MANGIARE SANO & VIVERE FELICI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MANGIARE SANO & VIVERE FELICI"

Transcript

1 Comune di Gallarate Asili Nido MANGIARE SANO & VIVERE FELICI Belli da vedere, buoni da mangiare Le ricette dell Asilo Nido

2 ... All Asilo mangia sempre tutto, anche la verdura ; a casa è sempre tutto e solo no!!... E questa la frase che spesso le mamme e i papà rivolgono alle educatrici quando alla fine della giornata raccontano alle famiglie come il bambino ha trascorso il suo tempo all asilo nido. L alimentazione dei bambini è spesso per gli adulti che lo circondano fonte di stress e preoccupazione. Gli adulti si preoccupano di quali alimenti il bambino mangia, quanto mangia e come lo mangia. E vero che all asilo nido le attenzioni e le riflessioni in merito all organizzazione del momento del pasto hanno portato nel tempo al consolidamento di buone prassi, che aiutano il bambino ad accostarsi serenamente al cibo; è vero anche che qualche piccolo suggerimento in merito alla preparazione del cibo può essere d aiuto anche a casa. E da queste sollecitazioni che nasce l idea di questo breve ricettario che presenta cibi semplici, preparati con alimenti di qualità, cucinati con attenzione e con un pizzico di fantasia. Questa è la ricetta dell asilo nido : proporre, invitare, incuriosire... per far sì che ogni bimbo possa accostarsi al cibo senza imposizioni, alla scoperta di un suo gusto personale, in un mondo ricco di sapori. 2

3 Mangiare fuori casa, in così tenera età non è sicuramente un aspetto da sottovalutare Le preoccupazioni dei genitori: Rispetto dello svezzamento Rispetto delle proprie abitudini Il gradimento dei vari alimenti Accostarsi a cibi e sapori nuovi In ciascun asilo nido è presente un locale cucina dove le nostre cuoche cucinano giornalmente i pasti per tutti i bambini (e anche per gli adulti) seguendo il menù stilato sulle indicazioni di una dietista. Durante l anno scolastico si alternano il menù invernale ed estivo : questo permette di variare la proposta dei piatti che si offrono ai bambini, stimolando la formazione del gusto e l apprezzamento di nuovi cibi e sapori. Inoltre consente la fornitura di alimenti di stagione : come poter pensare che il pomodoro gustato a luglio, possa avere lo stesso gustoso sapore anche a dicembre? Il lavoro accurato delle cuoche e la fornitura di derrate fresche, alcune di origine bio, ci permette di rispondere anche alle esigenze di diete particolari. Per motivi eticoreligiosi o per intolleranze alimentari il menù diventa personalizzato. 3

4 I menù che vengono stilati dalla dietista sono ogni anno rivisitati dalle capogruppo e dalle cuoche dei quattro nidi e ciò permette di introdurre alcune novità e apportare modifiche nel caso di non gradimento di alcuni piatti. In tutti gli Asili alle 9.30, viene offerto uno spuntino a base di frutta ; per molti bambini che arrivano presto la colazione è un ricordo lontano, quindi prima di affrontare la giornata con tutte le attività previste è bene rifocillarsi! Ai più grandi si offre la frutta a pezzi, mentre per i più piccoli, le cuoche preparano della frutta frullata. La consolidata esperienza ha portato a questa scelta : spezzare la lunga mattinata con uno spuntino di frutta che non risulterebbe così gradita dopo un pasto completo come quello che viene proposto all asilo nido. All asilo nido l orario del pranzo varia a seconda dell età : alle ore viene servito il pasto ai lattanti e alle ai divezzini e ai divezzi. Per i bambini frequentanti le fasce pomeridiane alle viene proposta la merenda. 4

5 Caratteristiche tecniche del servizio Tutti i prodotti utilizzati nelle cucine degli asili nido del nostro Comune rispettano gli standard merceologici e qualitativi indicati dal Capitolato d Appalto che regola la gestione del servizio da parte della ditta incaricata. Nel nostro comune, si utilizzano frutta e verdura biologica di stagione. In particolare viene proposta la pera mantovana IGP (Indicazione Geografica Protetta), prodotto tipico dal sapore dolce e molto aromatico. Anche i legumi provengono da agricoltura biologica. Il parmigiano reggiano è DOP (Denominazione d Origine Protetta) con stagionatura 24 mesi e sono inseriti nel menù altri formaggi, alcuni dei quali sono biologici e prodotti da una Azienda Agricola Lodigiana. Sono pertanto prodotti a filiera corta. Con questa definizione si intende una particolare forma di approvvigionamento che prevede il basso chilometraggio tra la zona di produzione e quella di consumo e la riduzione nel numero dei passaggi di commercializzazione. Questo determina un minor impatto ambientale e la valorizzazione delle produzioni, nel rispetto della stagionalità, della tipicità del prodotto e della territorialità. L esclusivo utilizzo di olio extra vergine di oliva dà alle pietanze un gusto delicato ed equilibrato. Le carni utilizzate (pollo, tacchino, manzo) sono tutte di provenienza italiana e si pone particolare cura alla freschezza del prodotto e alle sue caratteristiche gustative. Particolare attenzione è dedicata alla documentazione attestante la tracciabilità di tutte le carni utilizzate acquisendo importanti garanzie in termini i sicurezza alimentare. Il pane, per specifica richiesta espressa in sede di gara d appalto, deve provenire da fornitori siti ad una distanza massima di 30 Km. Ciò permette di avere un prodotto che presenta migliori caratteristiche di fragranza e croccantezza. Viene servito pane comune non condito a ridotto contenuto di sale come da protocollo d Intesa del 31/12/2010 tra Direzione Regionale Sanità e Unione Regionale Panificatori Lombardia. Tutti i prodotti, provenienti da fornitori certificati, vengono consegnati al centro cottura e opportunamente stoccati fino alla consegna quotidiana alle cucine degli asili nido. L approvvigionamento frequente riduce al minimo i tempi di conservazione assicurando maggior freschezza al momento dell utilizzo. Le cuoche provvedono alla preparazione dei piatti, utilizzando metodi di cottura adatti ai piccoli ospiti e seguendo un menù stagionale che viene compilato in accordo con le capogruppo. L obiettivo è privilegiare la varietà, tener conto della stagionalità dei prodotti e proporre ai bambini piatti che stimolino la loro curiosità gustativa. Il menù proposto è molto simile, e in alcune giornate identico, a quello che viene offerto ai bambini che frequentano le scuole, infanzia e primaria, del Comune. In questo modo i bimbi del nido si avvicinano progressivamente, anche per questo aspetto, al mondo della scuola che li attende senza che il passaggio crei difficoltà di adattamento. 5

6 MANGIARE SANO & VIVERE FELICI Belli da vedere, buoni da mangiare PRIMI PIATTI 6

7 Passato di verdura Ingredienti: cipolla carota sedano bietole zucchine patate parmigiano reggiano olio di oliva extravergine sale Il passato di verdura è un ottima base di partenza per lo svezzamento, arricchendolo di verdure mammano che il bimbo cresce. E importante scegliere le verdure in base alla stagionalità. Non aggiungere sale! È meglio che i bimbi non si abituino a gusti troppo salati. Il parmigiano reggiano dà il gusto giusto e insaporisce il passato, oltre che arricchire il piatto di proteine! Preparazione: Versare le verdure in acqua fredda. Dopo circa 30 minuti di cottura passarle al passaverdure, avendo cura di ottenere un passato cremoso. Rimettere il composto sul fuoco e a cottura ultimata condire con olio extra vergine e parmigiano. 7

8 Pasta, zucca e speck Ingredienti: Pasta, formato piccolo (mezze penne, gnocchetti sardi, ditalini) Zucca Speck Formaggio Grana Cipolle Sale La zucca trova in cucina un ampio utilizzo grazie al suo sapore dolce. Dal punto di vista nutrizionale ha un basso contenuto calorico, un discreto contenuto in magnesio ma soprattutto è ricca di vit. A inferiore solo alla carota. Tutti gli ortaggi giallo-arancio hanno la proprietà di potenziare le difese del nostro organismo e proteggere la vista e gli epiteli. e: Preparazion 8

9 Pulire e tagliare la zucca a cubetti piccoli, tagliare la cipolla a fettine sottili. Sporcare il fondo di una padella con un filo d olio e far saltare all interno di essa una parte della cipolla con la zucca. Coprire con un coperchio e cuocere a fuoco basso, salare prima di terminare la cottura, circa 30 minuti. Tritare finemente lo speck e farlo saltare e dorare in una padella con l altra parte della cipolla, per pochi minuti. Cuocere la pasta in acqua leggermente salata, scolarla. Aggiungere la zucca e successivamente lo speck saltato, mescolare bene. 9

10 Cospargere con una buona manciata di formaggio grana e servire in tavola. 10

11 MANGIARE SANO & VIVERE FELICI Belli da vedere, buoni da mangiare SECONDI PIATTI 11

12 Arista con agrumi Ingredienti: Arista (lonza di maiale) Agrumi (mandarini e arance) Cipolle Carote Sale Olio extra vergine di oliva Preparazione: Mettere un filo d olio extra vergine di oliva in un tegame. Tagliare le cipolle e le carote, metterle a rosolare con la carne nel tegame a fuoco vivo. 12

13 Aggiungere i mandarini tagliati in quarti, le arance sbucciate e tagliate a piccoli tocchi e la scorza d arancia pulita bene dalla sua parte bianca. Salare. Cuocere il tutto con il tegame coperto per circa 40 minuti. Quando la carne è cotta, toglierla dal tegame e tagliarla a fettine sottili. Frullare il fondo di cottura facendolo restringere un po a fuoco vivo, per creare una salsina da servire sopra le fettine di arista. 13

14 Le carni: carne di: Acqua Glucidi Proteine Grassi Colesterolo Ferro Calorie Bovino adulto 74,0 0 21,5 3, ,6 117 Vitello 76,9 0 20,7 2,7 71 2,3 107 Maiale leggero (lombo) 70,7 0 20,7 7,0 62 1,3 146 Coniglio (coscio) 72, ,9 60 1,0 137 Pollo (petto) 74,9 0 23,3 0,8 60 1,6 100 Cavallo 74,9 0,6 19,8 6,8 g 61 3,9 143 Nello svezzamento le carni migliori da inserire sa già a partire dal sesto-settimo mese, sono le carni bianche (pollo, tacchino e coniglio), magre e molto digeribili. A seguire la carne di vitello. Per quanto riguarda la carne di maiale, un taglio magro come la lonza, o arista, è sicuramente adatto anche per i bimbi piccoli. Per quanto riguarda gli insaccati, meglio scegliere un prosciutto cotto privo di polifosfati aggiunti ed escludere quelli molto ricchi di grassi e sale (mortadella, salame). Non dimenticate il pesce nell alimentazione dei vostri bambini!! Generalmente, infatti, viene introdotto come sostituto della carne già a partire dal settimo/ottavo mese di vita del piccolo a meno che in famiglia non vi siano casi di accertata intolleranza nei confronti dell'alimento. I pesci più adatti sono la trota, il nasello e i pesci dal gusto delicato. L unica accortezza è privarli delle spine, ecco perché durante lo svezzamento a volta è più pratico inserirlo come omogeneizzato o liofilizzato. 14

15 Lonza alla pizzaiola Ingredienti lonza pelati origano olive aglio olio extravergine di oliva sale 15

16 PREPARAZIONE Tagliare la lonza a fettine sottili. Mettere un filo di olio sulla base di una teglia, stendervi le fettine di lonza. A freddo aggiungere i pelati, l origano, le olive e l aglio sminuzzato. Infornare per circa 25 minuti. 16

17 Frittata Ingredienti uova erbette formaggio grattugiato (parmigiano) latte farina olio extra vergine La frittata è un ottimo piatto a cui aggiungere moltissimi diversi ingredienti rendendola ricca e saporita! Con l aggiunta delle verdure permetterà ai bimbi di arricchire la dieta in questi importanti alimenti; se aggiungiamo formaggio o prosciutto arricchiamo il piatto rendendolo ancora più completo. Possiamo spalmarla con la marmellata e creare un dolce ottimo e veloce.. le uova: alimento ricco e completo! Preparazione Sbattere le uova; a parte preparare una pastella con latte e farina. 17

18 Nel frattempo lessare le erbette in abbondante acqua. Unire le uova alla pastella, le erbette e un goccio d olio. Foderare una teglia con carta forno, versare una parte del composto formando uno strato alto circa mezzo centimetro. Cuocere nel forno preriscaldato a 180 per circa 20. A cottura ultimata lasciare raffreddare la frittata, capovolgerla, arrotolarla e tagliarla a piccole rondelle. Un bel modo per far mangiare ai bambini più verdure!! 18

19 MANGIARE SANO & VIVERE FELICI Belli da vedere, buoni da mangiare CONTORNI 19

20 I bambini e le verdure Innanzitutto chiediamoci: perché ai bambini non piacciono le verdure? Alcuni ortaggi hanno un gusto amaro, altre un aspetto non invitante.. ma come fanno a non piacere le dolci e colorate carote? Gli aspetti che condizionano l apprezzamento del cibo coinvolgono anche la sfera emotiva ed emozionale: a volte basta una esperienza di assaggio nel contesto sbagliato perché si generi un rifiuto. Le verdure hanno un gusto fine e complesso che va valorizzato e proposto con attenzione ai bambini, che spesso sono abitudinari e ripetitivi nelle loro scelte. Le preferenze sono il risultato del vissuto alimentare che comincia già nel grembo materno. Infatti, ciò che la mamma mangia durante la gestazione e a maggior ragione durante l allattamento, può condizionare i gusti futuri del bimbo. In particolar modo le verdure consumate dalla mamma danno sapore al latte materno, favorendo in seguito l accettazione di questi alimenti. Solo attraverso l assaggio e la familiarizzazione costante con i sapori delle verdure, e dei cibi diversi in genere, è possibile superare i naturali rifiuti sensoriali, abituando i bambini ad accettare verdure e alimenti dal gusto forte. La proposta quotidiana ripetuta trasformerà, lentamente e senza forzature, il rifiuto in accettazione. Fino a circa 18 mesi, i bambini tendono a mangiare tutti gli alimenti che sono loro proposti. Verso i due anni, in compenso, la metà dei bambini diventa difficile e si presentano comportamenti di neofobia (la reticenza ad assaggiare prodotti sconosciuti) e di selettività (l accettazione di un numero ristretto di alimenti tra quelli noti). La prima infanzia costituisce un momento importante per la formazione delle preferenze alimentari. È stato dimostrato che quanto più l offerta di verdura è varia tra i 2-3 anni di età, e tanto più si consumano maggiori quantità di questi alimenti in età adulta. In altre parole, l apprezzamento delle verdure e la varietà consumata sono in parte acquisite già a partire dai tre anni di età. Per quanto riguarda il numero delle ripetizioni, sarebbero necessarie da otto a dieci proposte con assaggio dello stesso cibo per fare accettare un alimento a un bambino di 2-3 anni. È fondamentale far assaggiare ai bambini il maggior numero di verdure diverse possibile, variando il metodo di preparazione e di presentazione per vincere la naturale reticenza verso i gusti nuovi e marcati. Consigli per i genitori per favorire il consumo di verdura: Date il buon esempio anche ai piccoli mangiando la verdura Non usate ricatti a tavola: se mangi tutti gli spinaci alla fine ti darò il gelato.. questa frase abbassa la gradevolezza degli spinaci e alza quella del gelato. Proprio il contrario di quello che si vuole ottenere! Scegliere ricette per inserire la verdura come ingrediente: frittate, torte salate, ripieni, condimenti per primi piatti. Rendere attraenti le verdure a tavola: curate gli abbinamenti di colore del cibo e sceglietele di colore diverso e di stagione. Lasciate che i bambini anche piccoli vi aiutino con le verdure in cucina: possono lavarle e scolarle, disporle su un piatto, pelarle. 20

21 Purè di patate Ingredienti: Patate Latte Burro Formaggio Grana Sale Ricordate che le patate sono tuberi e come tali sono ricchi di amido e non di fibra come gli altri ortaggi. Sono ottimi sostituti della pasta, del pane e di tutti i cereali. Per cui attenzione ad usarle spesso come contorno. Ai bambini piacciono tanto ma non possono sostituire le verdi zucchine, il rosso pomodoro e il bianco cavolfiore 21

22 Preparazione: Pelare e lessare le patate intere in acqua moderatamente salata, per circa 20 minuti. Quando sono ben cotte scolarle. Prendere una pentola e lo schiaccia patate. Schiacciare le patate nella pentola. Fatevi aiutare dai bimbi in cucina!! Sono bravissimi! 22

23 Rimettere la pentola sul fuoco e aggiungere il burro, il latte freddo e una parte del formaggio grana. Servire ben caldo. 23

24 Finocchi gratinati Ingredienti finocchi burro parmigiano reggiano grattugiato pan grattato sale reparazione Affettate i finocchi e fateli bollire in acqua per circa 30 minuti. Scolarli e disporli in una teglia. Aggiungere qualche fiocchetto di burro e poi spolverare con parmigiano reggiano e pan grattato. Infornare fino a che sulla superficie si formi una croccante doratura. 24

25 MANGIARE SANO & VIVERE FELICI Belli da vedere, buoni da mangiare PIATTI UNICI 25

26 Lasagne al forno Ingredienti Per il ragù: manzo macinato battuto di verdure (cipolla, sedano, carota) pelati olio extravergine di oliva sale Per besciamella: latte burro farina sale pasta all uovo parmigiano reggiano grattugiato 26

27 Preparazione In un tegame, mettere un filo di olio extravergine,il battuto di verdure, la carne e rosolare. Aggiungere poi i pelati. Cuocere per circa 2 ore e 30 minuti. Nel frattempo preparare la besciamella ; portare il latte ad ebollizione, mentre in un altro tegame fate sciogliere il burro ed aggiungete la farina e il latte, continuate a mescolare fino ad ottenere la densità desiderata. In una teglia assemblate gli ingredienti, alternando uno strato di pasta, uno di ragù e uno di besciamella, fino a formarne quattro. Spolverare di parmigiano reggiano grattugiato. Infornare per circa 30 minuti. 27

28 Riso thai, salsiccia e fagioli Ingredienti riso thai fagioli secchi salsiccia di pollo sedano carote pelati Preparazione Mettere i fagioli secchi a bagno tutta la notte e la mattina dopo lessarli. Cuocere il riso. 28

29 A parte preparare un sughetto con sedano,cipolla e i pelati e a cottura ultimata frullare le verdure; unire i fagioli al sughetto. Nel frattempo cuocere la salsiccia nel forno a 180 per circa 20. Servire la salsiccia accompagnandola al riso e ai fagioli. L importanza dei piatti unici Quelli che vi abbiamo presentato sono dei piatti unici ottimi, appetitosi e molto graditi dai bambini. La combinazione è tra una base di pasta o riso, ricca di carboidrati, con l aggiunta di proteine che rendono il piatto completo e equilibrato dal punto di vista nutrizionale. Spesso vi è anche la presenza di un po di verdura, ma spesso è meglio accompagnarli con un contorno fresco e leggero, oppure con una buona porzione di frutta. I piatti unici hanno il pregio di piacere anche ai bambini che hanno poco appetito che soddisfano le loro esigenze nutritive con una sola portata, spesso molto appetitosa. I bambini che invece mangiano troppo, con i piatti unici si saziano facilmente ed evitano pericolosi bis di più piatti diversi. Nella nostra tradizione gastronomica ci sono moltissimi piatti unici, Spesso hanno come base i legumi che, abbinati ai cereali, sostituiscono degnamente gli alimenti di origine animale (carne, pesce e uova) e l apporto nutrizionale è equilibrato anche per i bambini. 29

30 MANGIARE SANO & VIVERE FELICI Belli da vedere, buoni da mangiare DOLCI 30

31 Torta variegata Ingredienti uova farina latte lievito zucchero burro cacao buccia grattugiata di limone Preparazione 31

32 In una terrina sbattere le uova con lo zucchero, aggiungere il latte, la buccia di limone, la farina e il lievito; amalgamare bene il composto, dividere l impasto in due parti,e in una aggiungere il cacao in polvere. Foderare la pirofila con carta forno : stendere l impasto senza cacao e successivamente, non in modo uniforme, quello al cioccolato. Infornare nel forno preriscaldato a 180 per circa 30, al termine della cottura gustarla accompagnandola a una bella tazza di the. 32

Esercitazione pratica di cucina N 11

Esercitazione pratica di cucina N 11 Esercitazione pratica di cucina N 11 Millefoglie di grana Con funghi porcini trifolati alla nepitella --------------------------------- Timballo di anelletti Siciliani al Ragù ---------------------------------

Dettagli

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI PRANZO PRIMA SETTIMANA LUNEDI': MARTEDI': MERCOLEDI': GIOVEDI': VENERDI': PASTA AL

Dettagli

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi)

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) 1 settimana MENU D Tabella asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) petti di pollo al latte piselli e macedonia di al limone e biscotti risotto giallo involtini di tacchino cavolfiore fresca minestrina di piselli

Dettagli

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute)

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) La ristorazione collettiva ed in particolare quella scolastica è stata individuata come un ambito prioritario di intervento relativamente al Progetto MA.RI.SA.

Dettagli

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER Da oggi Michelle Hunziker è la nuova testimonial di quello che è considerato il Re dei formaggi svizzeri, l Emmentaler

Dettagli

MENÙ SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA, CDD, CENTRO ERGOTERAPICO DIETA RELIGIOSA PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 (CUCINA IN LOCO)

MENÙ SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA, CDD, CENTRO ERGOTERAPICO DIETA RELIGIOSA PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 (CUCINA IN LOCO) PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 Giorno Prima settimana Seconda settimana Terza settimana Quarta Pasta all olio e Uova strapazzate Riso alla zucca Bresaola* / formaggio fresco Pasta olio e Bocconcini

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

90 Ricette con Chef Menu di JET CHEF Premium. Essere uno chef non è mai stato così facile

90 Ricette con Chef Menu di JET CHEF Premium. Essere uno chef non è mai stato così facile 90 Ricette con Chef Menu di JET CHEF Premium Essere uno chef non è mai stato così facile Congratulazioni per aver acquistato il forno a microonde con tecnologia 6 SENSO Whirlpool Jet Chef Premium! Da oggi

Dettagli

CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE

CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE Menu MILANO CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE L eventuale attesa è sinonimo di preparazioni espresse e artigianali. Perdonateci! e se avete fretta, ditelo all Oste. L acqua pura microfiltrata è offerta dall

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Conserve: verdure sott'olio e sott'aceto VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Le verdure non possono essere conservate semplicemente sott'olio: infatti, non hanno sufficiente acidità per scongiurare il pericolo

Dettagli

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AGRICOLTURA BIOLOGICA LA FILIERA (dal campo alla tavola) AL MERCATO L ETICHETTA PRODOTTI A KM ZERO MERCATI CONTADINI, VENDITA DIRETTA, GAS ALLA TAVOLA LA PIRAMIDE ALIMENTARE

Dettagli

Appunti della panificazione rurale

Appunti della panificazione rurale Appunti della panificazione rurale MATERIE PRIME Dal grano duro coltivato nell area del Sarcidano con il metodo di produzione Biologica, alla produzione di farine e semole macinate nel mulino di Nurri,

Dettagli

TRECCIA AL BURRO RICETTE

TRECCIA AL BURRO RICETTE TRECCIA AL BURRO RICETTE TRECCIA AL BURRO 1 kg di farina bianca 1 cucchiaio di sale (20 g ca.) 1 cubetto di lievito fresco (42 g) 1 cucchiaio di zucchero 120 g di burro 6 dl di latte 1 uovo sbattuto per

Dettagli

1.Il Ristorante/La Trattoria

1.Il Ristorante/La Trattoria Agli italiani piace andare a mangiare in trattoria. Ma che cos è la trattoria? È un locale tipicamente italiano, che rispecchia il gusto e la mentalità degli italiani. Agli italiani piace mangiare bene,

Dettagli

OH CIELO...SIAMO FRITTI!!!

OH CIELO...SIAMO FRITTI!!! Kitchen Cri OH CIELO...SIAMO FRITTI!!! 10 Ricette per aumentare Grassi e Colesterolo Ecco l'indice delle ricette: 1. Cordonbleu di pollo e prosciutto 2. Gamberi in panatura di patate 3. Mozzarella in carrozza

Dettagli

A cura di Franca Pasticci Dottore in Dietistica. Unità complessa di Nefrologia e Dialisi Azienda USL 2 dell Umbria

A cura di Franca Pasticci Dottore in Dietistica. Unità complessa di Nefrologia e Dialisi Azienda USL 2 dell Umbria Mangia con gusto A cura di Franca Pasticci Dottore in Dietistica Unità complessa di Nefrologia e Dialisi Azienda USL 2 dell Umbria Socio fondatore; Comitato Direttivo FIR (Fondazione Italiana del Rene)

Dettagli

La corretta alimentazione

La corretta alimentazione La corretta alimentazione www.salute.gov.it 2 Tutta la comunità scientifica è d accordo sul fatto che esista uno stretto legame tra una corretta alimentazione e una vita in buona salute. Per mantenersi

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

alimentazione come e di promozione della SALUTE

alimentazione come e di promozione della SALUTE LA SALUTE VIEN MANGIANDO: alimentazione come fattore di rischio e di promozione della SALUTE Dr. Saverio Chilese Resp. Unità Operativa di Nutrizione Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione ULSS 4 Referente

Dettagli

La corretta alimentazione nell infanzia Dedicato ai genitori

La corretta alimentazione nell infanzia Dedicato ai genitori La corretta alimentazione nell infanzia Dedicato ai genitori A cura dell U.O.C. Igiene Alimenti e Nutrizione Dipartimento Prevenzione Medica, A.S.L. di Pavia, V.le Indipendenza,3 0382 432451 TROVA L EQUIILIIBRIIO

Dettagli

L'appetito vien...assaggiando!

L'appetito vien...assaggiando! SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA MAGIC SCHOOL 2 coop. soc. VIA G. MELI, N. 8 90010 FICARAZZI PROGETTO EDUCATIVO A.S. 2014 / 2015 L'appetito vien...assaggiando! INSEGNANTI : Benfante Rosa, Bentivegna Simona,

Dettagli

Auguri e vedi di fare il tuo esame, cuoco dilettante che non sei altro!

Auguri e vedi di fare il tuo esame, cuoco dilettante che non sei altro! 1. A parte questo, possedevo un paio di altre caratteristiche che non facevano propriamente pensare a un cuoco in carriera. Ero soprattutto lento. Ero lento a muovermi, lento a pensare, lento di comprendonio,

Dettagli

PROTEINE VERDURE GRASSI ERBE E SPEZIE

PROTEINE VERDURE GRASSI ERBE E SPEZIE Senza le migliaia di persone che hanno contribuito al blog, ai podcast e infine al libro di Robb Wolf, la Paleo Dieta non avrebbe potuto essere d aiuto a così tanta gente. È stato solo interagendo con

Dettagli

guida ai metodi per la cottura degli alimenti

guida ai metodi per la cottura degli alimenti guida ai metodi per la cottura degli alimenti Progetto a cura di ANDID - Associazione Nazionale Dietisti Member of andid in breve Il dietista é un professionista sanitario competente per tutte le attivitá

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

MAN- GIAR BENE. Mantenere il corpo in buona

MAN- GIAR BENE. Mantenere il corpo in buona MAN- GIAR BENE vivere sani 3 Mantenere il corpo in buona salute ha la sua base in una corretta alimentazione. Essa si basa sull apporto equilibrato di acqua, carboidrati (zuccheri e amidi), proteine, grassi

Dettagli

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA ALIMENTAZIONE ANTICANCRO L alimentazione è un bisogno essenziale dell uomo: per funzionare, un individuo deve introdurre una certa quantità

Dettagli

UN ALT RA IDEA DI PAS TA ricettario

UN ALT RA IDEA DI PAS TA ricettario UN ALT RA IDEA DI PAS TA ricettario CUCINARE SUPERFACILE cucinaresuperfacile.com BioStory: Il mio nome è Antonella. Sono fatta di esperienza e buonsenso, voglia di vivere e tenacia, il buon cibo è la mia

Dettagli

di albicocche. ) senza glutine ) senza lattosio GIu~BuII~

di albicocche. ) senza glutine ) senza lattosio GIu~BuII~ Dr Schàr Foodservice ri Chi è affetto da celiachia non deve assolutamente rinunciare a mangiare al ristorante; attenendosi ad alcune regole e suggerimenti è possibile consumare i propri pasti al ristorante,

Dettagli

PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione

PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione Arriva l'estate ed ecco, regolarmente, "spuntare" le solite diete dimagranti. Ne esistono

Dettagli

ÒMangio a scuolaó sezione bambini

ÒMangio a scuolaó sezione bambini DISCRIMINANTI DEL CAMPIONE Istituto scolastico Classe Comune 1) Sesso maschio femmina 2) Etˆ 7-10 anni 11-13 anni 3) Preparazione dei pasti preparati nella cucina preparati altrove e della scuola portati

Dettagli

Introduzione alla cucina vegan Ingredienti, consigli e 60 ricette complete

Introduzione alla cucina vegan Ingredienti, consigli e 60 ricette complete Introduzione alla cucina vegan Ingredienti, consigli e 60 ricette complete Questo opuscolo è per chi vuole imparare a cucinare piatti vegan, vale a dire 100% vegetali: spiega in dettaglio quali sono gli

Dettagli

CATALOGO DEI PRODOTTI. Dall orto alla tavola

CATALOGO DEI PRODOTTI. Dall orto alla tavola CATALOGO DEI PRODOTTI Dall orto alla tavola Tutti i prodotti della nostra gamma sono senza coloranti nè conservanti, per preservare la vera natura delle pregiate materie prime utilizzate nella lavorazione

Dettagli

Freschezza in Svizzera

Freschezza in Svizzera Freschezza in Svizzera Tutte le sedi nel mondo sono disponibili all indirizzo: marche-restaurants.com AIRPORT ZÜRICH Diventate fan di Marché! facebook.com/marcherestaurantsschweiz BELLINZONA Tempo di spezie

Dettagli

Manuale per la preparazione dei dolci in casa Nuova edizione

Manuale per la preparazione dei dolci in casa Nuova edizione Gentile Signora, con questo libro Le proponiamo, insieme alle più note ed apprezzate ricette delle precedenti edizioni, molte nuove idee di dolci da preparare in casa. L ampio ricettario è allo stesso

Dettagli

QUALITà IN LOMBARDIA: DOP IGP E PRODOTTI DI MONTAGNA

QUALITà IN LOMBARDIA: DOP IGP E PRODOTTI DI MONTAGNA QUALITà IN LOMBARDIA: DOP IGP E PRODOTTI DI MONTAGNA I T A L I A N O EXPO 2015 I marchi DOP e IGP sono marchi di qualità che vengono assegnati dalla Commissione Europea. I requisiti per il riconoscimento

Dettagli

Slowfood. aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE. Slowine. Acqua alle corde. Slowfood. Azioni sostenibili

Slowfood. aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE. Slowine. Acqua alle corde. Slowfood. Azioni sostenibili 45 aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE Slowfood aprile 2010 www.slowfood.it Acqua alle corde Azioni sostenibili Professione happycoltore La rete delle comunità

Dettagli

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO. L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni )

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO. L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni ) IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni ) ALIMENTAZIONE ANTICANCRO L alimentazione è un bisogno essenziale dell uomo: per funzionare, un individuo deve introdurre una certa

Dettagli

SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO

SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO RIFLESSIONI E PROSPETTIVE SU NOI STESSI E SUL MONDO BISOGNI PRIMARI DELL'UOMO Quali sono i bisogni dell'uomo? Volendo semplificare i bisogni basilari sono due: vogliamo evitare

Dettagli

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Le necessità del nostro corpo Cibo e bevande sono i mezzi con cui il nostro organismo si procura le sostanze di cui ha bisogno per le sue attività vitali.

Dettagli

Linee guida per una sana alimentazione e per un corretto stile di vita

Linee guida per una sana alimentazione e per un corretto stile di vita Linee guida per una sana alimentazione e per un corretto stile di vita SOMMARIO PRINCIPI DI NUTRIZIONE Pag. 2 I NUTRIENTI Pag. 2 LE VITAMINE Pag. 3 I GRUPPI ALIMENTARI Pag. 6 LA PIRAMIDE ALIMENTARE Pag.

Dettagli

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 TALK SHOW IL SORRISO VIEN MANGIANDO D.ssa Clelia Iacoviello Consulente Nutrizionale Nutraceutico Agenda Chi sono I problemi di oggi - Fame di Testa

Dettagli

Gioco sensoriale stagionale

Gioco sensoriale stagionale Obiettivi Conoscere la frutta e la verdura di stagione grazie all aiuto dei cinque sensi. Allenare l utilizzo isolato dei sensi Età Da 7 anni Luogo In classe Timo Ullmann/WWF Svizzera Il gioco sensoriale

Dettagli

LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere di salvaguardia della terra???

LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere di salvaguardia della terra??? DIREZIONE DIDATTICA DI MARANELLO SCUOLA DELL INFANZIA STATALE J.DA GORZANO PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

UNA ZUPPA CON UN SASSO? E NON SOLO PERCHE LE VERDURE DANNO SAPORE!!!

UNA ZUPPA CON UN SASSO? E NON SOLO PERCHE LE VERDURE DANNO SAPORE!!! UNA ZUPPA CON UN SASSO? E NON SOLO PERCHE LE VERDURE DANNO SAPORE!!! SEDANO CAVOLO FINOCCHIO INTERPRETAZIONE GRAFICA DAL VERO CAROTA ZUCCHINA POMODORO E IL SASSO?...NON SI MANGIA MA SI USA PER GIOCARE

Dettagli

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 36 1. ZUCCHERI E SAPORE DOLCE Tutti gli zuccheri sono fonti di energia e non

Dettagli

É tutto pronto... Scopri le nostre confezioni natalizie!

É tutto pronto... Scopri le nostre confezioni natalizie! É tutto pronto... Scopri le nostre confezioni natalizie! Family Trancio di Prosciutto 2 kg Trancio di Pancetta Arrotolata 600 gr Zampone 1 kg Lenticchie 500 gr Trentingrana 500 gr Mortadella 500 gr Pasta

Dettagli

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo 3 IN ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo sezione 1 L ALIMENTAZIONE Latte e coccole... Il latte materno costituisce l alimento più adatto ai bisogni del neonato e non solo dal punto di vista nutrizionale:

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO. La qualità dei cibi per la qualità della vita. Prefazione di Francesco Schittulli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO. La qualità dei cibi per la qualità della vita. Prefazione di Francesco Schittulli FRANCO NOBILE GIORGIA ROMEO LA SALUTE VIEN MANGIANDO La qualità dei cibi per la qualità della vita Prefazione di Francesco Schittulli Agli amici paracadutisti della Brigata Folgore Layout e impaginazione

Dettagli

STORIA E TRADIZIONE. Da allora Tradizione e Qualità sono rimasti il fiore all occhiello della Pasticceria Orlandi.

STORIA E TRADIZIONE. Da allora Tradizione e Qualità sono rimasti il fiore all occhiello della Pasticceria Orlandi. STORIA E TRADIZIONE La Pasticceria Orlandi nasce per volontà di Romano Orlandi che dopo una lunga gavetta nelle più famose pasticcerie milanesi, nel 1952 decide di mettersi in proprio aprendo il suo negozio

Dettagli

Etichettatura degli alimenti

Etichettatura degli alimenti Ministero della Salute Direzione generale per l igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione Etichettatura degli alimenti Cosa dobbiamo sapere La scelta di alimenti e bevande condiziona la nostra

Dettagli

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO?

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? Il cuore è un organo che ha la funzione di pompare il sangue nell organismo. La parte destra del cuore pompa il sangue ai polmoni, dove viene depurato dall anidride carbonica

Dettagli

Cosa sono le vitamine?

Cosa sono le vitamine? Cosa sono le vitamine? Le vitamine sono sostanze di natura organica indispensabili per la vita e per l accrescimento. Queste molecole non forniscono energia all organismo umano ma sono indispensabili in

Dettagli

Pane 100% farina di grano saraceno

Pane 100% farina di grano saraceno Questa ricetta l'ho elaborata grazie ai preziosi consigli di un grande chef e amico, ovvero il titolare del Ristorante dal Sem ad Albissola Superiore Sv (http://www.ristorantedasem.it/). Uno sguardo al

Dettagli

L INDICE LA PREMESSA. Testo: Agostino Macrì Disegni: Arianna Buzzi LA PREMESSA 1 AMBIENTE E PRODUZIONI ALIMENTARI 3 LA TRASFORMAZIONE DEGLI ALIMENTI 5

L INDICE LA PREMESSA. Testo: Agostino Macrì Disegni: Arianna Buzzi LA PREMESSA 1 AMBIENTE E PRODUZIONI ALIMENTARI 3 LA TRASFORMAZIONE DEGLI ALIMENTI 5 LA PREMESSA L INDICE LA PREMESSA 1 AMBIENTE E PRODUZIONI ALIMENTARI 3 LA TRASFORMAZIONE DEGLI ALIMENTI 5 INIZIATIVE DELL UNIONE EUROPEA 6 TUTELA DELLE PRODUZIONI ALIMENTARI TRADIZIONALI 7 SITUAZIONE ITALIANA

Dettagli

La Leggenda degli Spaghetti alla Carbonara

La Leggenda degli Spaghetti alla Carbonara La Leggenda degli Spaghetti alla Carbonara Prologo Se vi domandate il perchè di questo mio curioso documento è presto detto: il 17 Gennaio è stato festeggiato il Carbonara Day. Quel giorno tutti i ristoranti

Dettagli

Utenti: 3,2 = Prodotti destinati al consumatore finale = Prodotti destinati unicamente agli operatori della ristorazione

Utenti: 3,2 = Prodotti destinati al consumatore finale = Prodotti destinati unicamente agli operatori della ristorazione Utenti: 3,2 = Prodotti destinati al consumatore finale = Prodotti destinati unicamente agli operatori della ristorazione SELEX ACETI AROMATIZZATI - BALSAMICI - CONDIMENTI Crema Classica all'aceto Balsamico

Dettagli

10. sicurezza. dei tuoi cibi dipende anche da te. sicurezza

10. sicurezza. dei tuoi cibi dipende anche da te. sicurezza 10. sicurezza La dei tuoi cibi dipende anche da te sicurezza 10. La sicurezza dei tuoi cibi dipende anche da te Oggi i consumatori sono sempre più attenti alle questioni della sicurezza degli alimenti,

Dettagli

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar.

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutto il fascino delle montagne dell Alto Adige, catturato nelle specialità L Alto Adige,

Dettagli

Forni ECO: Funzione pizza: Resistenza cielo + resistenza suola (cottura tradizionale o statica):

Forni ECO: Funzione pizza: Resistenza cielo + resistenza suola (cottura tradizionale o statica): Forni ECO: la combinazione tra il grill centrale e la resistenza inferiore più la ventola è particolarmente indicata per per la cottura di piccole quantità di cibo, a bassi consumi energetici. Funzione

Dettagli

Valutazione dell incidenza dello scarto sul peso degli ingredienti.

Valutazione dell incidenza dello scarto sul peso degli ingredienti. Valutazione dell incidenza dello scarto sul peso degli ingredienti. Nel calcolo del costo delle merci relative ad un singolo piatto non si possono ignorare le percentuali di scarto degli ingredienti. Se

Dettagli

La Temperatura degli Alimenti

La Temperatura degli Alimenti La Temperatura degli Alimenti L'ATP è la regolamentazione per i trasporti frigoriferi refrigerati a temperatura controllata di alimenti deperibili destinati all'alimentazione umana. A.T.P. = Accord Transport

Dettagli

Ogni giorno gettiamo il seme della qualità

Ogni giorno gettiamo il seme della qualità Ogni giorno gettiamo il seme della qualità La qualità scivola tra gesti semplici Una vocazione dalle radici profonde Ieri è già domani La molitura del grano è una preziosa tradizione che si tramanda di

Dettagli

Libro di cucina. k = 100% RED k = 2% This will only be printed in 4 Colour Process as per the colour breakdown shown here. m = 100% c = 11% c = 0%

Libro di cucina. k = 100% RED k = 2% This will only be printed in 4 Colour Process as per the colour breakdown shown here. m = 100% c = 11% c = 0% Libro di cucina Libro di cucina Kenwood Cooking Chef è l ultima rivoluzionaria innovazione di Kenwood, da oltre 60 anni leader nella preparazione dei cibi. E la combinazione perfetta di esperienza, qualità

Dettagli

Progetto La salute vien mangiando. 4 B Crolle

Progetto La salute vien mangiando. 4 B Crolle Progetto La salute vien mangiando 4 B Crolle Obiettivi, finalità Conoscere i cibi e le sostanze nutrienti che rispondono ai bisogni del nostro organismo. Valorizzare l'importanza di una corretta e sana

Dettagli

I prodotti a Denominazione di Origine Protetta (DOP), ad Indicazione Geografica Protetta (IGP), e le Specialità Tradizionali Garantite (STG)

I prodotti a Denominazione di Origine Protetta (DOP), ad Indicazione Geografica Protetta (IGP), e le Specialità Tradizionali Garantite (STG) I prodotti a Denominazione di Origine Protetta (DOP), ad Indicazione Geografica Protetta (IGP), e le Specialità Tradizionali Garantite (STG) EMAA 13/14 XII / 1 DO e IG protette da cosa? Il Regolamento

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

ASI. 0-3 anni XX MUNICIPIO ASSESSORATO ALLE ATTIVITÀ E SERVIZI CULTURALI, SPORT, POLITICHE SCOLASTICHE. www.scuoleventesimo.it

ASI. 0-3 anni XX MUNICIPIO ASSESSORATO ALLE ATTIVITÀ E SERVIZI CULTURALI, SPORT, POLITICHE SCOLASTICHE. www.scuoleventesimo.it Gli Asili Nido del XX Municipio 0-3 anni ASI LO NI DO www.scuoleventesimo.it XX MUNICIPIO ASSESSORATO ALLE ATTIVITÀ E SERVIZI CULTURALI, SPORT, POLITICHE SCOLASTICHE DIPARTIMENTO SERVIZI EDUCATIVI E SCOLASTICI

Dettagli

La salute vien mangiando!

La salute vien mangiando! La salute vien mangiando! Sede Legale: Monza 20052 viale Elvezia, 2 tel. 039 23841 www.aslmonzabrianza.it - C.F. / P. IVA Sede Legale: Monza 20052 02734330968 viale Elvezia, 2 tel. 039 23841 www.aslmonzabrianza.it

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

1 Decidi come finisce la frase.

1 Decidi come finisce la frase. No mamma no A1/A2 anno di produzione: 1993 durata: 18 genere: commedia regia: Cecilia Calvi sceneggiatura: Cecilia Calvi fotografia: Franco Lecca montaggio: Valentina Migliaccio interpreti: Isa Barsizza,

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO La mostra è allestita nelle sale del Museo di Storia Naturale di Milano dal 28 Novembre 2014 al 28 Giugno 2015. Affronta il complesso tema del cibo

Dettagli

D.O.P. Nutrirsi tra Piacere e Benessere

D.O.P. Nutrirsi tra Piacere e Benessere aleggio D.O.P. Nutrirsi tra Piacere e Benessere Trenta ricette con il Taleggio D.O.P. con notizie sulle proprietà funzionali di alcuni ingredienti (pillole di salute) Gallette di riso con crema di Taleggio

Dettagli

IL DISCIPLINARE. Art. 1 Descrizione del prodotto.

IL DISCIPLINARE. Art. 1 Descrizione del prodotto. DISCIPLINARE INTERNAZIONALE PER L OTTENIMENTO DEL MARCHIO COLLETTIVO VERACE PIZZA NAPOLETANA (VERA PIZZA NAPOLETANA) IL DISCIPLINARE Aspetti merceologici e legislativi del prodotto Scopo del presente disciplinare

Dettagli

Hai chiesto qual è il piatto del giorno? Il nostro Maître sarà lieto di illustrarvi le novità del giorno

Hai chiesto qual è il piatto del giorno? Il nostro Maître sarà lieto di illustrarvi le novità del giorno Hai chiesto qual è il piatto del giorno? Il nostro Maître sarà lieto di illustrarvi le novità del giorno 2014 Hai chiesto qual è il piatto del giorno? { } (Il maresciallo Carotenuto Vittorio De Sica Che

Dettagli

Livello intermedio DAL GRANO AL PANE

Livello intermedio DAL GRANO AL PANE Livello intermedio DAL GRANO AL PANE Indice Storia del pane 4 Selezione dei cereali 5 Cerealicoltura 6 Dal mugnaio 7 Dal panettiere 8 I tipi di pane 9 Il pane nell alimentazione 10/11 Il pane nelle usanze

Dettagli

ALLEGATO 5 CARATTERISTICHE MERCEOLOGICHE DELLE DERRATE ALIMENTARI

ALLEGATO 5 CARATTERISTICHE MERCEOLOGICHE DELLE DERRATE ALIMENTARI ALLEGATO 5 CARATTERISTICHE MERCEOLOGICHE DELLE DERRATE ALIMENTARI (i prodotti DOP e IGP che l OEA è tenuto ad offrire sono evidenziati in grassetto e sottolineati) REQUISITI QUALITATIVI DI CARATTERE GENERALE

Dettagli

Al Roccolo. Fattoria Piolanti. A ghè, un bèl sit in mezz al vert Lazàà l è ùl paès ndua te dè andà.

Al Roccolo. Fattoria Piolanti. A ghè, un bèl sit in mezz al vert Lazàà l è ùl paès ndua te dè andà. Al Roccolo Fattoria Piolanti A ghè, un bèl sit in mezz al vert Lazàà l è ùl paès ndua te dè andà. Ragiungèl, l è facil tè po minga sbaglià. Ocio, sculta che tè spieghi mi Ciapa la strada che la và de là.

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA Allegato alla deliberazione consiliare n. 03 del 31.01.2014 COMUNE DI ROTA D IMAGNA PROVINCIA DI BERGAMO TELEFONO E FAX 035/868068 C.F. 00382800167 UFFICI: VIA VITTORIO EMANUELE, 3-24037 ROTA D IMAGNA

Dettagli

Indice. Ecco alcune idee per gustare i nostri prodotti non solo come antipasto o contorno ma anche come gustosissimi primi piatti!

Indice. Ecco alcune idee per gustare i nostri prodotti non solo come antipasto o contorno ma anche come gustosissimi primi piatti! Ricette ci trovi anche su www.tuttocalabria.com Ecco alcune idee per gustare i nostri prodotti non solo come antipasto o contorno ma anche come gustosissimi primi piatti! Indice Promi Piatti Penne Stuzzicanti....

Dettagli

IL CIBO DALLA TERRA ALLA TAVOLA. Dott. Francesco Andreoli

IL CIBO DALLA TERRA ALLA TAVOLA. Dott. Francesco Andreoli IL CIBO DALLA TERRA ALLA TAVOLA Dott. Francesco Andreoli CHI PRODUCE? Grande industria Piccole industrie Piccoli produttori LE ETICHETTE Sono la carta d identità del prodotto (dati reali) Il pacchetto

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIPARTIMENTO PER LA SANITA PUBBLICA VETERINARIA, LA NUTRIZIONE E LA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI DIREZIONE GENERALE DELLA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI E DELLA NUTRIZIONE LINEE DI INDIRIZZO

Dettagli

ISTRUZIONI IMPORTANTI PER LA SICUREZZA PERICOLO AVVERTENZA

ISTRUZIONI IMPORTANTI PER LA SICUREZZA PERICOLO AVVERTENZA ISTRUZIONI IMPORTANTI PER LA SICUREZZA IMPORTANZA DELLA SICUREZZA PER SÉ E PER GLI ALTRI Il presente manuale e l apparecchio stesso sono corredati da importanti messaggi relativi alla sicurezza, da leggere

Dettagli

Latte & Co. Cucinare senza lattosio. Abitudini alimentari e tendenze. Alimentazione equilibrata. Una guida per più gusto e benessere.

Latte & Co. Cucinare senza lattosio. Abitudini alimentari e tendenze. Alimentazione equilibrata. Una guida per più gusto e benessere. free.salute Alimentazione Benessere Una guida per più gusto e benessere. Latte & Co. Quando il malessere nasce a tavola. Cucinare senza lattosio. Menu leggero di 3 portate. Abitudini alimentari e tendenze.

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO LA SALUTE VIEN MANGIANDO PERCHÉ MANGIAMO? Il nostro organismo per sopravvivere e stare in buona salute, per crescere, per svolgere attività fisica, per riparare le parti del corpo danneggiate e sostituire

Dettagli

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?»

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?» 1 a STRATEGIA EVITARE LA CONTAMINAZIONE conoscere «DOVE SI TROVANO I BATTERI?» I batteri si trovano ovunque nell ambiente (aria, acqua, suolo ed esseri viventi): Sono presenti sulle materie prime, ad es.

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

Food Cost e gestione informatizzata della cucina. Marco Terrile 2008 ChefMaTe - Software per la Ristorazione 1

Food Cost e gestione informatizzata della cucina. Marco Terrile 2008 ChefMaTe - Software per la Ristorazione 1 Food Cost e gestione informatizzata della cucina 1 Determinazione e controllo dei costi La locuzione economie di scala è usata in economia per indicare la relazione esistente tra aumento della scala di

Dettagli

Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta!

Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta! Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta! Scuola dell Infanzia Istituto di Cultura e di Lingue Marcelline Progettazione Didattica Annuale a.s. 2014-2015 Dimensione valoriale L idea fondante del progetto

Dettagli

19 VOCI PER UNA CORRETTA ALIMENTAZIONE ED UN ADEGUATO ESERCIZIO FISICO. a cura di Stefania Agrigento prefazione di Eugenio Del Toma

19 VOCI PER UNA CORRETTA ALIMENTAZIONE ED UN ADEGUATO ESERCIZIO FISICO. a cura di Stefania Agrigento prefazione di Eugenio Del Toma 19 VOCI PER UNA CORRETTA ALIMENTAZIONE ED UN ADEGUATO ESERCIZIO FISICO a cura di Stefania Agrigento prefazione di Eugenio Del Toma ISBN 978-88-96646-46-5 2015 - Clio S.p.A., Lecce www.clioedu.it Proprietà

Dettagli

Disciplinare di Produzione della DOP Pecorino Romano

Disciplinare di Produzione della DOP Pecorino Romano Disciplinare di Produzione della DOP Pecorino Romano Art. 1 La zona di provenienza del latte destinato alla trasformazione del formaggio Pecorino Romano comprende l intero territorio delle regioni della

Dettagli

Società Agricola: Emon Agri

Società Agricola: Emon Agri Società Agricola: Emon Agri INTERVISTA AD UN AGRICOLTORE DELLA SOCIETA' AGRICOLA: Sul vostro logo c'è scritto che attuate una coltivazione virtuosa, ci può dire cosa si intende? Ci spiega: Per coltivazione

Dettagli

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

DIDATTICA ALLA PIOPPA. Non insegnate ai bambini quello che possono imparare da soli facendo. Cit.

DIDATTICA ALLA PIOPPA. Non insegnate ai bambini quello che possono imparare da soli facendo. Cit. DIDATTICA ALLA PIOPPA Non insegnate ai bambini quello che possono imparare da soli facendo. Cit. La nostra proposta dida,ca nasce dalla voglia di infondere passione e rispe3o verso la natura e gli animali,

Dettagli

ASILO NIDO PARCO PINETA San Salvatore M.to

ASILO NIDO PARCO PINETA San Salvatore M.to ASILO NIDO PARCO PINETA San Salvatore M.to Progetto educativo "Le quattro stagioni" ANNO 2011-2012 Il progetto Le stagioni al nido intende proporre ai bambini un viaggio nelle stagioni e nel tempo finalizzato

Dettagli

A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI?

A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI? A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI? Dopo la fecondazione il fiore appassisce e i petali cadono. L ovulo fecondato si trasforma in SEME, mentre l ovario si ingrossa e si trasforma in FRUTTO. Il SEME ha il compito

Dettagli