Funghi in tutte le stagioni

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Funghi in tutte le stagioni"

Transcript

1 Associazione Pro Loco Budoia 32 a Festa dei funghi e dell ambiente Funghi in tutte le stagioni Progetto: Janna/Pn Cucina creativa tutto l anno a cura di Ivana Rizzo con la collaborazione di Sara Saksida e Alessandro Kravanja

2 Buon appetito! Dedicata ai micofagi, ai molti cercatori di funghi spinti al loro hobby più da interesse alimentare che naturalistico. Ed in effetti i funghi sono degli alimenti eccellenti, grandi protagonisti della gastronomia autunnale. Ma è proprio vero che l autunno sia la stagione tipica dei funghi? Tradizionalmente viene considerata tale per la varietà e la gran quantità reperibile in questo periodo. In realtà i funghi nascono in ogni periodo dell anno: ogni specie ha il suo periodo di crescita preferita e talune specie, in verità rare, crescono tutto l anno. In inverno troviamo poche specie e per lo più dove non c è neve. Due di esse (Pleurotus ostreatus e Flammulina velutipes) sono tipicamente invernali e non spuntano se non con i primi geli o addirittura sotto la neve. Altre crescono in questa stagione in località dove l inverno è particolarmente mite oppure occasionalmente per improvvise variazioni climatiche. I funghi di primavera non sono numerosi, né per quantità né per varietà. In compenso appartengono ad alcune specie tipiche particolarmente pregiate, che crescono in habitat ben localizzati. In primavera non si va mai a caso nel bosco: il ricercatore esperto sceglie accuratamente il posto e soprattutto la specie che vuole raccogliere. L estate è un tutt uno con l autunno. In estate nascono le primizie dell autunno: la grande stagione dei funghi inizia alla fine di maggio e termina con i primi freddi di novembre con le ultime grandi raccolte dei chiodini (Armillariella mellea). E per il gastronomo che per pigrizia non vuole cimentarsi con la ricerca diretta o non si fida delle proprie conoscenze botaniche? Niente paura! Ci sono i funghi di coltivazione. In Italia vanno per la maggiore i prataioli (Agaricus bisporus) e gli orecchioni (Pleurotus ostreatus). Altre specie si stanno affermando come il piopparello (Agrocybe aegerita) e l esotico shitake (Lentinus edodes), mentre si sta tentando con successo la coltivazione del sempre richiesto porcino (Boletus edulis) e dell ancor più prezioso tartufo bianco (Tuber magnatum). Le ricette che vi proponiamo sono solo un piccolissimo esempio degli impieghi che le molte specie di funghi commestibili, caratterizzate da una gamma infinita di sapori e profumi diversi, offrono alla fantasia del cuoco. Le abbiamo proposte con la speranza che la maggior conoscenza dei pregi gastronomici ed alimentari di un sempre maggior numero di specie renda meno drammatica la situazione di quelle attualmente troppo ricercate, spesso in esclusiva.

3 Premessa Qualche regoletta da rispettare nell'andar per funghi e qualche consiglio prima di cimentarci ai fornelli con il prodotto del nostro raccolto. I funghi, per le loro caratteristiche intrinseche, sono protagonisti insostituibili nell'equilibrio dell'ambiente naturale, e perciò vanno rispettati. Chi va per funghi per soddisfare il piacere del palato deve sapere che è lecito cogliere quanto la natura ci offre, ma limitandoci a quanto ci serve e rispettando il resto. Cogliete quindi solo i funghi che conoscete bene, al giusto grado di maturazione, né troppo piccoli, né troppo vecchi e nemmeno quelli invasi dai vermi. Quelli che conoscete come velenosi o che non v'interessano, lasciateli sul posto senza raccoglierli o danneggiarli in alcun modo. Raccogliete i funghi esercitando una leggera torsione sul gambo, puliteli sommariamente sul posto e riponeteli in un cestino di vimini (non in un sacchetto di plastica che ne accelera la decomposizione e li rende sgradevoli al palato, se non addirittura tossici). Il fungo è un alimento che va consumato freschissimo, come il pesce. Conservato in frigorifero perde gran parte della sua sapidità. Limiti di legge a parte, smettete di raccogliere quando avete una quantità di funghi che siete in grado di pulire subito appena arrivati a casa. I funghi che non siete in grado di consumare subito, possono essere conservati in congelatore sia cotti che crudi.nel secondo caso è meglio non congelarli interi, specie se di grossa taglia, ma tagliati a fettine. Ricordatevi di mettere la data sulle confezioni e consumarli entro 4/5 mesi al massimo. Se avete qualche dubbio sull'identità o sulla commestibilità dei funghi che avete trovato, raccogliete due o tre esemplari a diverso stadio di maturazione, lasciateli integri, senza pulirli, riponeteli in un contenitore separato e portateli ad un vero esperto per l'identificazione. Non fidatevi dei metodi empirici popolari, non date retta ai pregiudizi: la velenosissima e mortale Amanita phalloides ha un gusto gradevole, non annerisce il cucchiaio d'argento, né l'aglio né il prezzemolo ed è particolarmente gradita alle lumache. E non usate il povero gatto di casa come cavia: oltreché una crudeltà nei suoi confronti, vi sono funghi i cui effetti venefici si manifestano anche dopo 15 giorni. E siete sicuri di aver tenuto d'occhio il gatto per tutto questo tempo? L unica vera certezza ve la può dare solo la conoscenza botanica dei funghi, che non si apprende in quattro e quattr otto, ma con pazienza, studio e osservazione.

4 Qualcuno sostiene che i funghi non vanno lavati. Questo può valere per qualche esemplare di porcino giovane e ben chiuso, raccolto in una bella pineta pulita, che può essere solo delicatamente strofinato con un panno umido. Ma la maggior parte dei funghi non si presenta così: foglie, terriccio, aghi di pino, animaletti vari, si annidano tra le lamelle, o nelle pliche del cappello. E' indispensabile quindi lavare accuratamente i funghi prima di consumarli, con prolungate immersioni in acqua acidulata con succo di limone o sotto l'acqua corrente, secondo la spugnosità della polpa o della sua fragilità. Se avete il sospetto che indesiderati vermetti si annidino nel vostro fungo, riponetelo nel cesto a testa in giù. Gli ospiti staranno quieti alla base del gambo, e i più arditi che hanno iniziato la migrazione verso la cappella del fungo, faranno precipitosa marcia indietro. Essendo poveri di calorie e ricchi di cellulosa, i funghi non esercitano un effetto ingrassante in chi li mangia. Sono tuttavia un alimento di non facile digeribilità. Ci sono persone che, spinte da incontrollabile ingordigia, mangiano troppi funghi nel periodo di massima raccolta, magari abusando nei condimenti o associandoli con cibi indigesti; ed ecco spiegati (purché non si tratti di specie velenose!) molti disturbi alimentari troppo spesso scambiati per avvelenamenti, dimenticando che ciò accade per tutti gli alimenti presi in eccesso. E per finire, non c'è niente di rigoroso e di tassativo in cucina. Tutto si presta a sperimentazioni. Le ricette di questo opuscoletto sono puramente indicative, poiché è la raccolta che decide della quantità e della qualità dei funghi disponibili per una data ricetta. Se non avete sottomano il fungo indicato per una ricetta che vi attrae date libero sfogo alla vostra fantasia sperimentando alternative. Di regola i funghi vanno consumati cotti, anche se non necessitano di una cottura prolungata. In genere 15/20 minuti a fuoco vivace sono più che sufficienti. Per qualche specie sarà necessario eliminare il gambo, perché troppo legnoso, o levare la cuticola del cappello, perché viscida. Alcune specie, come l'armillariella mellea (il popolare chiodino), necessitano anche di una prebollitura, per eliminare del tutto le sostanze termolabili che contengono. Solo poche specie ben definite possono essere consumate crude, sempre che siano raccolte sane e non troppo avanti nella maturazione. Potete sbizzarrirvi anche sui condimenti e sulle spezie, tenendo presente che regola aurea per una buona cucina è sempre e comunque il senso della misura: mai esagerare, ma usare il bilancino del farmacista per dosare. E quando proprio la giornata è stata magra ricordate che qualche misto si rimedia sempre e spesso risulta vincente per esaltare la solita fettina o due uova strapazzate. E per finire un doveroso ringraziamento a Sara Saksida e Alessandro Kravanja, che mi hanno aiutato nella ricerca e riordino di vecchie ricette di famiglia. Ivana Rizzo

5 Indice ANTIPASTI Funghi bruschi con l'agliata pag. 7 Insalata di ovoli 8 Insalata di coprini e gamberi Uova sode e funghi champignon 9 Funghi crudi in insalata PRIMI PIATTI E PIATTI DI MEZZO Arrosto di funghi pag. 11 Risotto ai porcini 12 Risotto giallo con gallinacci Spaghetti ai piopparelli 13 Zuppa di funghi misti di coltivazione Crema di porcini con polenta e tartine 14 Tegamino alla valdostana Polenta unta al burro 15 Timballo di funghi Torta di funghi 16 Sformato di funghi e patate Pranzo contadino ai funghi 17 Chiodini e zucca Salsiccia e porcini con polenta 18 Risotto con funghi misti Schiacciata di riso ai funghi chiodini 19 CONTORNI Funghi alla crema pag. 21 Insalatina con funghi Fagioli con funghi Cipolle esotiche shi-take 22 Carciofi ripieni ai funghi Sformato di spinaci con sanguinelli 23 Barboni alla veneziana Steccherini al brandy 24 Patate farcite di funghi Verdure del buongustaio 25 Orecchioni impanati Funghi alla provenzale 26 Melanzane ai funghi

6 Paonazzi fritti in pastella pag. 27 Patate ai funghi Asparagi e funghi 28 Funghi al coriandolo Funghi alle mandorle 29 Trombette con radicchio rosso trevigiano Carciofi con igrofori 30 Funghi alle olive Cappelle di funghi ripiene 31 Insalata di funghi porcini e topinambur Strudel di porcini e spinaci con salsa al prosciutto 32 CARNI Filetti di pollo, panna e funghi pag. 34 Tacchino ai funghi Strogonoff ai funghi 35 Coscia di capriolo con salsa di crema ai funghi Riso e trippe alla vicentina con mazze di tamburo 36 PESCI Trotelle farcite alle spugnole pag. 38 Cappelle di fungo di San Giorgio con merluzzo Capesante alle colombine 39 Orata al forno con patate e boleti 40 Calamari alla cinese con verdura 41 Carpa porchettata con i geloni 42 TARTUFI Tartufo nero alla spoletina pag. 44 Tartufo bianco d'alba al gratin Tartufo nero alla francese Tartufo bianco d'alba alla contadina 45 Tartufo nero alla nursina Tartufo all'italiana Risotto con i tartufi 46 Tartufi all'acciuga Tartufo bianco allo sherry 47 Tartufo nero all'imperiale Fonduta 48 Tacchino con i tartufi neri

7 Antipasti

8 Funghi bruschi con l'agliata 7 Clitocybe geotropa 500 g di funghi 6 dl circa di aceto forte (meglio se bianco) sale grosso 4 spicchi d aglio 1 rametto di origano 4 foglie di salvia 1 foglia di alloro 1 mazzolino di prezzemolo 5 cucchiai di olio extra vergine d oliva 1 manciatina di mollica di pane Pulite e lavate bene i funghi. Mondate e sciacquate aglio, origano, salvia, alloro. Mondate e tritate grossolanamente il prezzemolo. In una pentola portate a bollore mezzo litro d aceto con circa 8 decilitri d acqua, due spicchi d aglio, l origano, la salvia, l alloro e il sale grosso. Tuffate i funghi in questo liquido (che deve coprirli abbondantemente e può essere allungato se necessario con acqua bollente) e lasciateli bollire per un buon quarto d ora. Scolate i funghi facendoli sgocciolare bene poi estraeteli uno ad uno ed affettateli. Preparate nel mortaio, o nel frullatore, l agliata riducendo in pasta due spicchi d aglio con un po di mollica di pane intrisa d aceto. Diluite la pasta con altro aceto, fino ad incorporarne mezzo bicchiere. Scaldate l olio in una padella e saltatevi a fuoco vivace il prezzemolo e i funghi affettati (che dovrebbero già essere salati ma si possono aggiustare se del caso) finendo così di cuocerli in circa 10 minuti: aggiungete l'agliata e continuate a cuocere sempre a fuoco vivo, rimescolando per uno o due minuti in modo da farla amalgamare e restringere un po. Servite e consumate caldi con crostini di pane nero.

9 Insalata di ovoli Amanita caesarea 400 g di funghi olio extra vergine d'oliva succo di 1/2 limone 1 pizzico di sale 1 tartufo a piacere 8 Pulite gli ovoli con cura (attenzione alla parte terrosa della base), lavateli bene, asciugateli perfettamente, ma con delicatezza con un panno morbido, tagliateli a fettine sottilissime, disponeteli nei piatti e affettatevi il tartufo (se si desidera) a petali. Preparate una citronette emulsionando con la forchetta l'olio, il limone e il sale e irroratene i funghi. Volendo potete insaporire l'insalata di ovoli (senza tartufi) sfregando i piatti con aglio fresco. Insalata di coprini e gamberi Coprinus comatus 500 g di funghi 4 gamberi olio extra vergine d'oliva aceto bianco 1 pizzico di pepe di Caienna 1 cucchiaio di senape dolce 1 uovo sodo tritato 1 tazza di maionese verde sale Ad un pranzo nel quale è presente il Coprinus comatus non somministrare bevande contenenti alcol I coprini devono essere piccoli, a cappello ancora serrato, freschissimi e vanno utilizzati immediatamente dopo la raccolta perché la loro carne tende ad annerire rapidamente, rendendoli non commestibili. Lessare i gamberi per 5-6 minuti. Sgusciateli e tritatene finemente la polpa. Mescolate nel frullatore olio, aceto, pepe di Caienna, senape e uovo sodo tritato. Amalgamate il frullato con la polpa di gamberi e aggiustate di sale. Pulite bene i funghi e affettateli sottilmente per il lungo. Versate nei piatti la crema di gamberi, adagiatevi i funghi e ponete nel mezzo un cucchiaio di maionese verde. Per quest'ultima: unite ad una comune maionese una purea ottenuta frullando o pestando 10 ramoscelli di crescione, 10 foglie di spinaci e 4 rametti di prezzemolo preventivamente coperti con acqua bollente per 3 minuti, scolati e asciugati.

10 Uova sode ai funghi champignons 9 4 uova sode 50 g di funghi di coltivazione mollica di pane latte salsa di pomodoro burro sale Lessate le uova. Pulite ed affettate i funghi, fateli saltare in poco burro, salate, pepate. A fine cottura tritateli finemente. Tagliate a metà nel senso della lunghezza le uova sode e togliete delicatamente il tuorlo. Amalgamatelo con la stessa quantità di burro e di mollica di pane bagnata nel latte e strizzata e con i funghi. Lavorate il composto fino a quando non è ben omogeneo. Riempite con il composto i mezzi albumi rassodati. Sistemateli in una teglia imburrata, cospargeteli con salsa di pomodoro e qualche fiocco di burro, passate il tutto in forno a calore moderato per 20 minuti circa. Funghi crudi in insalata Boletus edulis, Agaricus bisporus anche di coltivazione 500 g di funghi aglio olio extra vergine di oliva formaggio Montasio stravecchio Sfregate con lo spicchio di aglio l'interno di una terrina. Pulite accuratamente i funghi, tagliateli a fette sottili, metteteli nella terrina e conditeli con olio, sale e pepe. Lasciate riposare mezz'ora. Prima di servire aggiungete al piatto scaglie di Montasio stravecchio.

11 Primi piatti Piatti di mezzo

12 Arrosto di funghi 1 kg di funghi misti prataioli, finferli, porcini, chiodini (anche surgelati) 1 litro scarso di latte 2 panini integrali 1 ciuffetto di prezzemolo 3 cipolline 1 spicchio d'aglio 4 cucchiai di pangrattato 2 cucchiai di farina di grano integrale 3 uova 3 cucchiai di formaggio olandese 1 cucchiaio di panna liquida sale marino alle erbe 3 cucchiai d'olio extra vergine d'oliva 11 Bagnate i panini con il latte caldo. Pulite i funghi e tagliateli a fettine. Tritate il prezzemolo, tagliate a rondelle le cipolle e schiacciate lo spicchio di aglio. Scaldate l'olio e rosolatevi prima le cipolle e l'aglio e poi i funghi: il tutto per non più di 10 minuti. Strizzate bene i panini e aggiungeteli al soffritto; impastate con il pangrattato e la farina. Levate dal fuoco, lasciate raffreddare un poco, poi mescolate con le uova, il prezzemolo, il formaggio e la panna. Salate, pepate e versate il composto in uno stampo, leggermente imburrato. Passate nel forno già caldo a 170 C per tre quarti d'ora. Lasciate riposare per qualche minuto poi rovesciate lo stampo sul piatto di portata, sformate e servite.friggere lo speck tagliato a dadini in un po di burro, unirvi le cipolle affettate, le erbe aromatiche tritate, i cappelli dei funghi tagliati grossolanamente. Cuocere per qualche minuto. Fuori dal fuoco aggiungere le patate tagliate a fette, salare e pepare. Sbattere le uova, unirvi il composto, mescolare bene. In un padellino adatto, sciogliere una nocciola di burro, versarvi il composto necessario a formare un'omelette. Cuocerla. Proseguire fino ad esaurimento del composto. Servire con insalata verde.

13 Risotto ai porcini Boletus edulis g di funghi 70 g di burro mezza cipolla 250 g di riso Carnaroli o Vialone nano veronese 1/2 bicchiere di Pinot bianco Parmigiano Reggiano brodo q.b. Soffriggete la cipolla nel burro aggiungendo il pepe. Unite i funghi lavati e tagliati a fettine in senso longitudinale. Dopo pochi minuti versate il riso e mescolate fino a che assorba tutto il burro. Aggiungete il vino e fatelo evaporare, dopodiché procedete come per un risotto normale, unendo via via il brodo bollente. Aggiustate il sale a cottura ultimata, unite una noce di burro e Parmigiano Reggiano. Risotto giallo con gallinacci Cantharellus cibarius 300 g di funghi 1/2 spicchio d aglio 400 g di riso Carnaroli o Vialone nano veronese 1 cipolla media 60 g di burro 4 cucchiai d olio 1 bicchiere di vino bianco secco 1,5 l di brodo magro di carne 1 pizzico di zafferano 1 mazzolino di prezzemolo 1 rametto di dragoncello 60 g di Parmigiano Reggiano Pulire e lavare i funghi spezzettando i più grossi. In un tegame, con 20 g di burro, 2 cucchiai d olio e l aglio tritato finissimo, cuocere i funghi, salati e pepati quanto basta, a fiamma bassa per una ventina di minuti. Mondate e tritate prezzemolo e dragoncello. Grattugiate il formaggio. Tritate la cipolla e fatela ammorbidire cuocendola piano piano in casseruola, con 20 g di burro e 2 cucchiai di olio, quindi aggiungete al soffritto il riso, rigiratelo bene con un cucchiaio di legno per farlo tostare ed insaporire, versatevi il vino e lasciatelo evaporare. Sempre continuando a rimestare, aggiungete mano a mano il brodo bollente a mestoli. In un mestolo di brodo, prima di versarlo sul riso, sciogliete lo zafferano. Dopo minuti, quando il riso è quasi cotto, regolatelo di sale e pepe, versate in casseruola anche i funghi saltati e rimescolate bene. Togliete il risotto dal fuoco e mantecatelo con il resto del burro, il formaggio, il trito di prezzemolo ed il dragoncello, prima di servirlo in una bella zuppiera.

14 Spaghetti ai piopparelli 13 Agrocybe aegerita 500 g di spaghetti 500 g di funghi due spicchi di aglio origano prezzemolo tritato olio extra vergine d oliva 4 filetti di acciughe pomodori pelati salsa Worchester a piacere Rosolate l aglio nell olio d oliva insieme alle acciughe; quando l aglio sarà ben dorato toglietelo e versate i pomodori pelati e i funghi precedentemente tagliati a fettine omogenee e fatti saltare in una padella con un po d olio, sale e pepe. Aggiungete l origano, correggete il sale e il pepe e completate con uno spruzzo di salsa Worchester. Lasciate cuocere il sugo ultimando con l aggiunta del prezzemolo tritato. A parte cuocete gli spaghetti al dente e conditeli col sugo. Zuppa di funghi misti di coltivazione Pleurotus ostreatus, Agrocybe aegerita, Agaricus bisporus 1 kg di funghi misti: prataioli, pleuroti, piopparelli 3 tuorli d uovo pane integale 200 g di Parmigiano Reggiano grattugiato fresco burro prezzemolo olio d oliva brodo bollente q.b. per 6 persone Pulite e lavate i funghi, tagliateli a listarelle e rosolateli in olio d oliva, spolverate di sale, pepe e prezzemolo tritato. A parte friggete nel burro le fette di pane. Strapazzate i tuorli d uovo nel brodo bollente, aggiungete il Parmigiano Reggiano grattugiato e fate cuocere pochi minuti. Preparate i crostini di pane nelle scodelle, ricopriteli con i funghi e bagnateli col brodo bollente.

15 Crema di porcini con polenta e tartine 14 Boletus edulis 500 g di funghi freschi 50 g di cipolla 1 spicchio di aglio 1/2 bicchiere di vino bianco 1 dado da brodo 1 cucchiaio di panna Fuori stagione, sostituire i porcini con quantità equivalente di funghi prataioli coltivati ed aggiungere per il sapore 50 g di porcini secchi. Pulire i porcini. Soffriggere nell'olio l'aglio e la cipolla precedentemente tritati. Aggiungere i funghi tagliati sottili, far saltare a fuoco vivace per qualche minuto. Passarli al tritatutto fino a ridurli a poltiglia. Rimetterli nel tegame, unire il vino bianco ed il dado e portare a cottura a fuoco medio per circa mezz'ora. Aggiustare di sale e pepe. Alla fine legare con la panna. Servire su fettine sottili di polenta abbrustolita o su crostini di pane. Tegamino alla valdostana Macrolepiota procera 500 g di funghi (solo il cappello) 2 cucchiai d olio 25 g di burro qualche filo di erba cipollina 4 fette di prosciutto cotto 4 fette sottili di formaggio Fontina brodo Pulire i funghi, scartando i gambi, affettarli e cuocerli in olio e burro salando, pepando e insaporendo con erba cipollina tagliuzzata. Verso fine cottura bagnare con un po di brodo. Prima che si asciughino del tutto, suddividere i funghi in 4 tegamini di coccio, porvi sopra una fetta di prosciutto e una di fontina e passarli a forno moderato finché la fontina tende a fondere. Servire nei tegamini stessi: è una presentazione rustica ed aggraziata, che fa tanto cucina country.

16 Polenta unta al burro 15 Boletus edulis 8 fette di polenta 500 g di funghi 60 g di burro 100 g di Gorgonzola dolce (o 150 g di Gorgonzola al mascarpone) 2 cucchiai d olio 1 spicchio d aglio 1 piccola cipolla 1 cucchiaio di prezzemolo finemente tritato vino bianco secco o brodo Pulite bene i funghi e affettateli a tocchetti. In una padella saltate in olio e burro un battuto d aglio, cipolla e prezzemolo, unite i funghi e lasciateli cuocere, a padella scoperta e a fuoco moderato, per una ventina di minuti, salando poco. Bagnate se del caso con un po' di vino bianco o del brodo. Spalmate su metà delle fette un abbondante strato di burro e Gorgonzola ben amalgamati, sovrapponete un altra fetta di polenta e formate tanti tramezzini. Disponeteli su di una placca unta e passateli in forno giusto il tempo di scaldarli. Servite la polenta farcita in piatti precedentemente ben scaldati, sopra un letto di funghi stufati. Timballo di funghi Agaricus bisporus 300 g di funghi prataioli 200 g di prosciutto cotto 1 g di Fontina o formaggio Montasio dolce 100 g di Emmenthal 8 fette di pan carré 2 uova un po di Parmigiano Reggiano un po di latte prezzemolo burro q.b. Affettate i funghi dopo averli puliti e lavati. Fateli rosolare con un poco di burro, sale, pepe e prezzemolo tritato. Bagnate con il latte le fette di pane a cassetta. Mettetene 4 in una pirofila imburrata, ricopritele con fettine di Montasio ed Emmenthal, un po do funghi, un po di prosciutto precedentemente tagliato a dadini. Fate un altro strato con le rimanenti fette di pane. Distribuite sopra l Emmenthal, il Montasio e i funghi rimasti. Versate sul tutto le uova sbattute con il latte, il Parmigiano grattugiato, sale e pepe. Fate dorare in forno caldo e servite.

17 Torta di funghi Macrolepiota procera 500 g di funghi 250 g di ricotta 500 g di farina di frumento 2 spicchi di aglio 1 uovo 50 g di Parmigiano Reggiano origano acqua olio extra vergine di oliva 16 Impastate 400 g di farina con un cucchiaio di olio, un poco di acqua tiepida ed un pizzico di sale. Dopo averla lavorata per una decina di minuti dividetela in pagnottelle che lascerete riposare per mezz ora, protette da un canovaccio inumidito. Nel frattempo pulite i funghi, scartando i gambi, e tagliateli a fettine. Scottate lo spicchio d'aglio nell'olio e toglietelo prima che annerisca. Gettate i funghi e fateli saltare a fuoco vivo per qualche minuto, salate e pepate abbassate la fiamma e fate cuocere a fuoco moderato per venti minuti circa, insaporite con origano. Con il resto della farina preparate un impasto con l'uovo, il parmigiano grattugiato e la ricotta. Tirate le pagnottelle a sfoglie sottili. Ungete con olio il fondo di una teglia, stendete la prima sfoglia, cospargete con l'impasto di ricotta e i funghi. Ripetete l'operazione con la seconda sfoglia fino ad esaurimento degli impasti, avendo cura di terminare con la sfoglia. Praticate dei forellini ed infornate a fuoco medio per circa un'ora. Sformato di funghi e patate Russula vesca, Russula alutacea 500 g di funghi 500 g di patate due spicchi di aglio un mazzetto di prezzemolo olio sale peperoncino in polvere un bicchiere di vino bianco secco qualche cucchiaio di pangrattato Lavate accuratamente i funghi sotto acqua corrente. Asciugateli e tagliate i gambi a fette sottili. Sbucciate le patate e tagliatele a fette. Fate un trito di aglio e prezzemolo che unirete alle patate ed ai gambi dei funghi in una teglia da forno precedentemente unta di olio e spolverata di pane grattato. Prima di infornare coprite il tutto con le cappelle dei funghi tagliate a fettine. Spolverate ancora con un poco di prezzemolo e aggiungete il vino. Salate e pepate. Cuocete in forno a temperatura media per 40 minuti.

18 Pranzo contadino ai funghi 17 Flammulina velutipes 300 g di funghi 150 g di patate cotte 200 g di speck 2 cipolle tritate un mazzetto di erbe aromatiche a piacere (salvia, rosmarino, timo, origano, ec.) 80 g di burro 6 uova Friggere lo speck tagliato a dadini in un po di burro, unirvi le cipolle affettate, le erbe aromatiche tritate, i cappelli dei funghi tagliati grossolanamente. Cuocere per qualche minuto. Fuori dal fuoco aggiungere le patate tagliate a fette, salare e pepare. Sbattere le uova, unirvi il composto, mescolare bene. In un padellino adatto, sciogliere una nocciola di burro, versarvi il composto necessario a formare un'omelette. Cuocerla. Proseguire fino ad esaurimento del composto. Servire con insalata verde. Chiodini e zucca Armillariella mellea 500 g di chiodini 100 g di scalogni o di cipolline 400 g di zucca gialla 4 cucchiai di olio extra vergine d oliva 30 g di burro 1 pizzico di peperoncino piccante in polvere 1 mestolo di brodo concentrato di pollo o di carne 1 ciuffo di prezzemolo per guarnire sale Se non si dispone di un buon fondo chiaro già pronto, mettere a bollire circa 1 litro di buon brodo e lasciarlo concentrare e ridurre almeno della metà. Pulire i funghi scartando i gambi fibrosi: se ne otterranno più o meno 300 g netti. Risciacquarli e tagliare a pezzi i più grossi. Sbollentarli per un paio di minuti a fuoco vivo. Scolarli. Pulire gli scalogni (o le cipolline) e spezzettarli grossolanamente. Pelare, privare dei semi e tagliare a pezzetti la zucca gialla. Mettere in un tegame l olio e il burro, farvi appassire gli scalogni, badando a moderare il calore in modo che rosolino bene senza bruciare; aggiungere i funghi, la zucca, il peperoncino in polvere, un pizzico di sale e far soffriggere, sempre rimuovendo con un cucchiaio, per qualche minuto, lasciando così evaporare l umidità naturale dei funghi. Versare allora nel tegame il brodo concentrato bollente, rimescolare, coprire e lasciar cuocere e restringere per una ventina i minuti circa, verificando e bagnando ancora se necessario. Alla fine si può guarnire a piacere con prezzemolo.

19 Salsiccia e porcini con polenta 18 Boletus edulis 300 g di salsiccia o salamella fresca 400 g di funghi freschi oppure 50 g di quelli secchi 500 di polpa di pomodoro mezza cipolla di media grandezza 1 piccola carota mezza costa di sedano mezzo bicchiere d'olio extra vergine d'oliva 50 g di Montasio stravecchio grattugiato Punzecchiate le salsicce con una forchetta appuntita e poi tagliatele a tocchi di due centimetri di lunghezza. Versate in un tegame metà dell'olio, aggiungetevi i pezzi di salsiccia e fateli rosolare lentamente finché saranno cotti e dorati, quindi sgocciolateli, pelateli e metteteli da parte. Mondate, lavate e tagliate a fette i funghi (se si tratta di quelli secchi prima ammollateli per un'ora in acqua tiepida), e fateli saltare nello stesso olio delle salsicce. Dopo cotti sgocciolateli con una schiumarola e metteteli da parte con la salsiccia. Sempre nello stesso tegame aggiungete il rimanente olio e fateci rosolare il trito di cipolla, carota e sedano, la polpa di pomodoro, sale e pepe. Continuate la cottura molto lentamente per una ventina di minuti, unite la salsiccia ed i funghi e fate insaporire bene il tutto. Servite sopra le fette di polenta nelle fondine con una bella manciata di Risotto con funghi misti Rozites caperata 400 g di riso 150 g di funghi freschi misti (boleti, russule, cantarelli, ecc) 1 cipolla piccola 1/2 litro abbondante di brodo 1 bicchiere di vino bianco 1/2 tazza di besciamella classica 1 rametto di rosmarino 30 g di burro Pulite i funghi e affettateli. Ponete in una casseruola il burro, soffriggetevi la cipolla affettata e il rosmarino, versatevi i funghi e il riso, bagnate con il vino bianco e fate evaporare per un paio di minuti. Aggiungete a mano a mano il brodo e portate il riso a cottura al dente. Spegnete il fuoco, aggiungete la besciamella, mescolate bene e servite sul piatto di portata.

20 Schiacciata di riso ai funghi chiodini 19 Armillariella mellea 350 g di riso S. Andrea 350 g di funghi chiodini (in mancanza una scatola di quelli conservati al naturale) 30 g di funghi secchi, 70 g d'olio extra vergine d'oliva 1 dado da brodo 70 g di Parmigiano Reggiano grattugiato 150 g di scamorza appassita (non fresca) Fate rinvenire i funghi secchi in acqua calda una mezz'ora prima di usarli. In una teglia capace soffriggete nell'olio i chiodini, precedentemente puliti e sbollentati, ed i funghi secchi. Quando i funghi saranno cotti (saranno sufficienti una quindicina di minuti a fuoco basso) toglieteli con una schiumarola. All'olio di cottura rimasto nella teglia aggiungete il dado, il riso e l'acqua dell'ammollo dei funghi secchi. Se necessario aggiungete ancora acqua bollente, salate e pepate. Fate cuocere molto al dente, togliete dal fuoco ed aggiungete il Parmigiano mescolando bene con un cucchiaio di legno. Mettete in una padella antiaderente metà del riso, distribuitelo bene in modo da ottenere una superficie perfettamente liscia sulla quale disporrete i funghi e la scamorza tagliata a fettine sottili. Coprite con l'altra metà del riso e fate cuocere a fuoco molto moderato in forno (150 C) finché non si sarà formata una crosta dorata. Servite caldo.

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Conserve: verdure sott'olio e sott'aceto VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Le verdure non possono essere conservate semplicemente sott'olio: infatti, non hanno sufficiente acidità per scongiurare il pericolo

Dettagli

Esercitazione pratica di cucina N 11

Esercitazione pratica di cucina N 11 Esercitazione pratica di cucina N 11 Millefoglie di grana Con funghi porcini trifolati alla nepitella --------------------------------- Timballo di anelletti Siciliani al Ragù ---------------------------------

Dettagli

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER Da oggi Michelle Hunziker è la nuova testimonial di quello che è considerato il Re dei formaggi svizzeri, l Emmentaler

Dettagli

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi)

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) 1 settimana MENU D Tabella asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) petti di pollo al latte piselli e macedonia di al limone e biscotti risotto giallo involtini di tacchino cavolfiore fresca minestrina di piselli

Dettagli

OH CIELO...SIAMO FRITTI!!!

OH CIELO...SIAMO FRITTI!!! Kitchen Cri OH CIELO...SIAMO FRITTI!!! 10 Ricette per aumentare Grassi e Colesterolo Ecco l'indice delle ricette: 1. Cordonbleu di pollo e prosciutto 2. Gamberi in panatura di patate 3. Mozzarella in carrozza

Dettagli

90 Ricette con Chef Menu di JET CHEF Premium. Essere uno chef non è mai stato così facile

90 Ricette con Chef Menu di JET CHEF Premium. Essere uno chef non è mai stato così facile 90 Ricette con Chef Menu di JET CHEF Premium Essere uno chef non è mai stato così facile Congratulazioni per aver acquistato il forno a microonde con tecnologia 6 SENSO Whirlpool Jet Chef Premium! Da oggi

Dettagli

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI PRANZO PRIMA SETTIMANA LUNEDI': MARTEDI': MERCOLEDI': GIOVEDI': VENERDI': PASTA AL

Dettagli

Appunti della panificazione rurale

Appunti della panificazione rurale Appunti della panificazione rurale MATERIE PRIME Dal grano duro coltivato nell area del Sarcidano con il metodo di produzione Biologica, alla produzione di farine e semole macinate nel mulino di Nurri,

Dettagli

Freschezza in Svizzera

Freschezza in Svizzera Freschezza in Svizzera Tutte le sedi nel mondo sono disponibili all indirizzo: marche-restaurants.com AIRPORT ZÜRICH Diventate fan di Marché! facebook.com/marcherestaurantsschweiz BELLINZONA Tempo di spezie

Dettagli

UN ALT RA IDEA DI PAS TA ricettario

UN ALT RA IDEA DI PAS TA ricettario UN ALT RA IDEA DI PAS TA ricettario CUCINARE SUPERFACILE cucinaresuperfacile.com BioStory: Il mio nome è Antonella. Sono fatta di esperienza e buonsenso, voglia di vivere e tenacia, il buon cibo è la mia

Dettagli

MENÙ SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA, CDD, CENTRO ERGOTERAPICO DIETA RELIGIOSA PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 (CUCINA IN LOCO)

MENÙ SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA, CDD, CENTRO ERGOTERAPICO DIETA RELIGIOSA PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 (CUCINA IN LOCO) PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 Giorno Prima settimana Seconda settimana Terza settimana Quarta Pasta all olio e Uova strapazzate Riso alla zucca Bresaola* / formaggio fresco Pasta olio e Bocconcini

Dettagli

CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE

CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE Menu MILANO CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE L eventuale attesa è sinonimo di preparazioni espresse e artigianali. Perdonateci! e se avete fretta, ditelo all Oste. L acqua pura microfiltrata è offerta dall

Dettagli

CATALOGO DEI PRODOTTI. Dall orto alla tavola

CATALOGO DEI PRODOTTI. Dall orto alla tavola CATALOGO DEI PRODOTTI Dall orto alla tavola Tutti i prodotti della nostra gamma sono senza coloranti nè conservanti, per preservare la vera natura delle pregiate materie prime utilizzate nella lavorazione

Dettagli

A cura di Franca Pasticci Dottore in Dietistica. Unità complessa di Nefrologia e Dialisi Azienda USL 2 dell Umbria

A cura di Franca Pasticci Dottore in Dietistica. Unità complessa di Nefrologia e Dialisi Azienda USL 2 dell Umbria Mangia con gusto A cura di Franca Pasticci Dottore in Dietistica Unità complessa di Nefrologia e Dialisi Azienda USL 2 dell Umbria Socio fondatore; Comitato Direttivo FIR (Fondazione Italiana del Rene)

Dettagli

TRECCIA AL BURRO RICETTE

TRECCIA AL BURRO RICETTE TRECCIA AL BURRO RICETTE TRECCIA AL BURRO 1 kg di farina bianca 1 cucchiaio di sale (20 g ca.) 1 cubetto di lievito fresco (42 g) 1 cucchiaio di zucchero 120 g di burro 6 dl di latte 1 uovo sbattuto per

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO. La qualità dei cibi per la qualità della vita. Prefazione di Francesco Schittulli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO. La qualità dei cibi per la qualità della vita. Prefazione di Francesco Schittulli FRANCO NOBILE GIORGIA ROMEO LA SALUTE VIEN MANGIANDO La qualità dei cibi per la qualità della vita Prefazione di Francesco Schittulli Agli amici paracadutisti della Brigata Folgore Layout e impaginazione

Dettagli

Indice. Ecco alcune idee per gustare i nostri prodotti non solo come antipasto o contorno ma anche come gustosissimi primi piatti!

Indice. Ecco alcune idee per gustare i nostri prodotti non solo come antipasto o contorno ma anche come gustosissimi primi piatti! Ricette ci trovi anche su www.tuttocalabria.com Ecco alcune idee per gustare i nostri prodotti non solo come antipasto o contorno ma anche come gustosissimi primi piatti! Indice Promi Piatti Penne Stuzzicanti....

Dettagli

Auguri e vedi di fare il tuo esame, cuoco dilettante che non sei altro!

Auguri e vedi di fare il tuo esame, cuoco dilettante che non sei altro! 1. A parte questo, possedevo un paio di altre caratteristiche che non facevano propriamente pensare a un cuoco in carriera. Ero soprattutto lento. Ero lento a muovermi, lento a pensare, lento di comprendonio,

Dettagli

Introduzione alla cucina vegan Ingredienti, consigli e 60 ricette complete

Introduzione alla cucina vegan Ingredienti, consigli e 60 ricette complete Introduzione alla cucina vegan Ingredienti, consigli e 60 ricette complete Questo opuscolo è per chi vuole imparare a cucinare piatti vegan, vale a dire 100% vegetali: spiega in dettaglio quali sono gli

Dettagli

PER UNA MIGLIORE RIUSCITA DEI DOLCI

PER UNA MIGLIORE RIUSCITA DEI DOLCI Dolci PER UNA MIGLIORE RIUSCITA DEI DOLCI Il burro deve esser lasciato ammorbidire a temperatura ambiente prima di essere mescolato all'impasto o alla farina. Se dovete aggiungere delle uvette, o dei canditi,

Dettagli

Manuale per la preparazione dei dolci in casa Nuova edizione

Manuale per la preparazione dei dolci in casa Nuova edizione Gentile Signora, con questo libro Le proponiamo, insieme alle più note ed apprezzate ricette delle precedenti edizioni, molte nuove idee di dolci da preparare in casa. L ampio ricettario è allo stesso

Dettagli

C era una volta... Nel castello di Roccabisaccia è un giorno di festa tutti sono contenti perché è finalmente pace con i vicini del regno, dopo una guerra lunga dieci anni! Re Baldassarre medita di preparare

Dettagli

Raccolta ricette salate e dolci con la pasta fillo

Raccolta ricette salate e dolci con la pasta fillo Raccolta ricette salate e dolci con la pasta fillo -ricette del contest Raccolta ricette con la pasta fillo del blog Matrioska s Adventures(http://matrioskadventures.com)- Ancutza - http://matrioskadventures.com

Dettagli

PROTEINE VERDURE GRASSI ERBE E SPEZIE

PROTEINE VERDURE GRASSI ERBE E SPEZIE Senza le migliaia di persone che hanno contribuito al blog, ai podcast e infine al libro di Robb Wolf, la Paleo Dieta non avrebbe potuto essere d aiuto a così tanta gente. È stato solo interagendo con

Dettagli

1.Il Ristorante/La Trattoria

1.Il Ristorante/La Trattoria Agli italiani piace andare a mangiare in trattoria. Ma che cos è la trattoria? È un locale tipicamente italiano, che rispecchia il gusto e la mentalità degli italiani. Agli italiani piace mangiare bene,

Dettagli

Dal Forum una raccolta di dolci estivi senza l ausilio del forno

Dal Forum una raccolta di dolci estivi senza l ausilio del forno Dal Forum una raccolta di dolci estivi senza l ausilio del forno www.giallozafferano.it Plumciok by marilena1 250 gr mascarpone 250 ml panna fresca montata 1 tubetto latte condensato (quasi tutto) meringhe

Dettagli

Emilia Romagna I Terra da gustare

Emilia Romagna I Terra da gustare Emilia Romagna I Terra da gustare Emilia Romagna I Terra da gustare 2 Dopo l interesse suscitato dal percorso enogastronomico sul filo della memoria, alla ricerca dei sapori perduti dell Emilia Romagna,

Dettagli

Utenti: 3,2 = Prodotti destinati al consumatore finale = Prodotti destinati unicamente agli operatori della ristorazione

Utenti: 3,2 = Prodotti destinati al consumatore finale = Prodotti destinati unicamente agli operatori della ristorazione Utenti: 3,2 = Prodotti destinati al consumatore finale = Prodotti destinati unicamente agli operatori della ristorazione SELEX ACETI AROMATIZZATI - BALSAMICI - CONDIMENTI Crema Classica all'aceto Balsamico

Dettagli

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute)

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) La ristorazione collettiva ed in particolare quella scolastica è stata individuata come un ambito prioritario di intervento relativamente al Progetto MA.RI.SA.

Dettagli

É tutto pronto... Scopri le nostre confezioni natalizie!

É tutto pronto... Scopri le nostre confezioni natalizie! É tutto pronto... Scopri le nostre confezioni natalizie! Family Trancio di Prosciutto 2 kg Trancio di Pancetta Arrotolata 600 gr Zampone 1 kg Lenticchie 500 gr Trentingrana 500 gr Mortadella 500 gr Pasta

Dettagli

Hai chiesto qual è il piatto del giorno? Il nostro Maître sarà lieto di illustrarvi le novità del giorno

Hai chiesto qual è il piatto del giorno? Il nostro Maître sarà lieto di illustrarvi le novità del giorno Hai chiesto qual è il piatto del giorno? Il nostro Maître sarà lieto di illustrarvi le novità del giorno 2014 Hai chiesto qual è il piatto del giorno? { } (Il maresciallo Carotenuto Vittorio De Sica Che

Dettagli

Pane 100% farina di grano saraceno

Pane 100% farina di grano saraceno Questa ricetta l'ho elaborata grazie ai preziosi consigli di un grande chef e amico, ovvero il titolare del Ristorante dal Sem ad Albissola Superiore Sv (http://www.ristorantedasem.it/). Uno sguardo al

Dettagli

D.O.P. Nutrirsi tra Piacere e Benessere

D.O.P. Nutrirsi tra Piacere e Benessere aleggio D.O.P. Nutrirsi tra Piacere e Benessere Trenta ricette con il Taleggio D.O.P. con notizie sulle proprietà funzionali di alcuni ingredienti (pillole di salute) Gallette di riso con crema di Taleggio

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI?

A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI? A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI? Dopo la fecondazione il fiore appassisce e i petali cadono. L ovulo fecondato si trasforma in SEME, mentre l ovario si ingrossa e si trasforma in FRUTTO. Il SEME ha il compito

Dettagli

antipasto del pescatore insalata di mare tiepida alla catalana piovra tiepida tartare di tonno rosso del Mediterraneo selezione di affettati

antipasto del pescatore insalata di mare tiepida alla catalana piovra tiepida tartare di tonno rosso del Mediterraneo selezione di affettati Quand je n ai rien à faire, et qu à peine un nuage Dans les champs bleus du ciel, flocon de laine, nage, J aime à m écouter vivre, et, libre de soucis, Loin des chemins poudreux, à demeurer assis T. G.

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

Al Roccolo. Fattoria Piolanti. A ghè, un bèl sit in mezz al vert Lazàà l è ùl paès ndua te dè andà.

Al Roccolo. Fattoria Piolanti. A ghè, un bèl sit in mezz al vert Lazàà l è ùl paès ndua te dè andà. Al Roccolo Fattoria Piolanti A ghè, un bèl sit in mezz al vert Lazàà l è ùl paès ndua te dè andà. Ragiungèl, l è facil tè po minga sbaglià. Ocio, sculta che tè spieghi mi Ciapa la strada che la và de là.

Dettagli

La Temperatura degli Alimenti

La Temperatura degli Alimenti La Temperatura degli Alimenti L'ATP è la regolamentazione per i trasporti frigoriferi refrigerati a temperatura controllata di alimenti deperibili destinati all'alimentazione umana. A.T.P. = Accord Transport

Dettagli

Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO ndice 1 Fai come fa la Natura 2 Cosa ci metti per fare la terra? 3 Come funziona il Compostaggio 4 Le cose

Dettagli

Quelli che non abboccano

Quelli che non abboccano Quelli che non abboccano Cose da sapere prima di acquistare pesci, molluschi e crostacei d allevamento Indice Perché una guida? 1 Che cos è l acquacoltura? 2 Quanto pesa l acquacoltura sull ambiente? 4

Dettagli

TOASTER. Istruzioni per l uso

TOASTER. Istruzioni per l uso TOASTER Istruzioni per l uso 5 4 3 1 6 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO 1) Manopola temporizzatore 2) Tasto Stop 3) Leva di accensione 4) Bocche di caricamento 5) Pinze per toast 6) Raccoglibriciole estraibile

Dettagli

Gioco sensoriale stagionale

Gioco sensoriale stagionale Obiettivi Conoscere la frutta e la verdura di stagione grazie all aiuto dei cinque sensi. Allenare l utilizzo isolato dei sensi Età Da 7 anni Luogo In classe Timo Ullmann/WWF Svizzera Il gioco sensoriale

Dettagli

guida ai metodi per la cottura degli alimenti

guida ai metodi per la cottura degli alimenti guida ai metodi per la cottura degli alimenti Progetto a cura di ANDID - Associazione Nazionale Dietisti Member of andid in breve Il dietista é un professionista sanitario competente per tutte le attivitá

Dettagli

La Leggenda degli Spaghetti alla Carbonara

La Leggenda degli Spaghetti alla Carbonara La Leggenda degli Spaghetti alla Carbonara Prologo Se vi domandate il perchè di questo mio curioso documento è presto detto: il 17 Gennaio è stato festeggiato il Carbonara Day. Quel giorno tutti i ristoranti

Dettagli

Le specie di funghi commestibili più comuni

Le specie di funghi commestibili più comuni Le specie di funghi commestibili più comuni Macrolepiota procera Mazza di tamburo Cappello: da 10 a 25 cm di diametro, dapprima ovoidale, quasi sferico, poi piano umbonato al centro, con margine sfrangiato;

Dettagli

Libro di cucina. k = 100% RED k = 2% This will only be printed in 4 Colour Process as per the colour breakdown shown here. m = 100% c = 11% c = 0%

Libro di cucina. k = 100% RED k = 2% This will only be printed in 4 Colour Process as per the colour breakdown shown here. m = 100% c = 11% c = 0% Libro di cucina Libro di cucina Kenwood Cooking Chef è l ultima rivoluzionaria innovazione di Kenwood, da oltre 60 anni leader nella preparazione dei cibi. E la combinazione perfetta di esperienza, qualità

Dettagli

Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015.

Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015. Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015. Giorni favorevoli per il taglio di legname da costruzione e uso falegnameria. Gli alberi dai quali si ricava legname da costruzione e per la fabbricazione

Dettagli

L'appetito vien...assaggiando!

L'appetito vien...assaggiando! SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA MAGIC SCHOOL 2 coop. soc. VIA G. MELI, N. 8 90010 FICARAZZI PROGETTO EDUCATIVO A.S. 2014 / 2015 L'appetito vien...assaggiando! INSEGNANTI : Benfante Rosa, Bentivegna Simona,

Dettagli

di albicocche. ) senza glutine ) senza lattosio GIu~BuII~

di albicocche. ) senza glutine ) senza lattosio GIu~BuII~ Dr Schàr Foodservice ri Chi è affetto da celiachia non deve assolutamente rinunciare a mangiare al ristorante; attenendosi ad alcune regole e suggerimenti è possibile consumare i propri pasti al ristorante,

Dettagli

ALLEGATO 5 CARATTERISTICHE MERCEOLOGICHE DELLE DERRATE ALIMENTARI

ALLEGATO 5 CARATTERISTICHE MERCEOLOGICHE DELLE DERRATE ALIMENTARI ALLEGATO 5 CARATTERISTICHE MERCEOLOGICHE DELLE DERRATE ALIMENTARI (i prodotti DOP e IGP che l OEA è tenuto ad offrire sono evidenziati in grassetto e sottolineati) REQUISITI QUALITATIVI DI CARATTERE GENERALE

Dettagli

IL DISCIPLINARE. Art. 1 Descrizione del prodotto.

IL DISCIPLINARE. Art. 1 Descrizione del prodotto. DISCIPLINARE INTERNAZIONALE PER L OTTENIMENTO DEL MARCHIO COLLETTIVO VERACE PIZZA NAPOLETANA (VERA PIZZA NAPOLETANA) IL DISCIPLINARE Aspetti merceologici e legislativi del prodotto Scopo del presente disciplinare

Dettagli

ISTRUZIONI IMPORTANTI PER LA SICUREZZA PERICOLO AVVERTENZA

ISTRUZIONI IMPORTANTI PER LA SICUREZZA PERICOLO AVVERTENZA ISTRUZIONI IMPORTANTI PER LA SICUREZZA IMPORTANZA DELLA SICUREZZA PER SÉ E PER GLI ALTRI Il presente manuale e l apparecchio stesso sono corredati da importanti messaggi relativi alla sicurezza, da leggere

Dettagli

PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione

PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione Arriva l'estate ed ecco, regolarmente, "spuntare" le solite diete dimagranti. Ne esistono

Dettagli

Hawos Pegasus 230 Volt

Hawos Pegasus 230 Volt olt Pagina 2 Pagina 3 Pagina 3 Pagina 4 Pagina 5 Pagina 5 Pagina 6 Pagina 6/7 Pagina 7 Pagina 7 Pagina 8 Introduzione a Pegasus Scegliere le dimensioni della macinatura Iniziare e terminare il processo

Dettagli

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5).

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5). Ceramica Nell antichità il vaso non era un semplice un semplice oggetto utile nella vita quotidiana, ma era anche merce di scambio. Il lavoro del vasaio, inizialmente era collegato alle stagioni e dunque

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

Vincenzo Antonina e tutto lo Staff

Vincenzo Antonina e tutto lo Staff Tutti i prodotti che potete assaporare, pane, pasta fresca,dolci e quant'altro sono tutti confezionati dalla nostra cucina. Poniamo particolare attenzione ai prodotti tipici locali e alle materie prime

Dettagli

o ami la carne o te ne innamorerai Menù

o ami la carne o te ne innamorerai Menù o ami la carne o te ne innamorerai Menù Hanno inventato il matrimonio perché non si può cucinare per una persona sola. Anche per questa ragione amiamo cucinare gli stessi piatti per più persone. Nel caso,

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Clitopilus prunulus (Scop.: Fr.) P. Kummer

Clitopilus prunulus (Scop.: Fr.) P. Kummer La risorsa FUNGO in Alta Valle del Vara Clitopilus prunulus (Scop.: Fr.) P. Kummer Famiglia: Entolomataceae Sinonimi: Clitopilus orcella (Bull.) P. Kumm.; Agaricus orcella Bull. Etimologia: dal gr. kleitús,

Dettagli

Sezione Mista Scuola dell infanzia Cassiani. Progetto. Degli esseri viventi: fattori legati al percorso alimentare

Sezione Mista Scuola dell infanzia Cassiani. Progetto. Degli esseri viventi: fattori legati al percorso alimentare Sezione Mista Scuola dell infanzia Cassiani Progetto Degli esseri viventi: fattori legati al percorso alimentare Come presa in carico di responsabilità, di tutoraggio Percorso1 dalla spiga al pane Percorso

Dettagli

Valutazione dell incidenza dello scarto sul peso degli ingredienti.

Valutazione dell incidenza dello scarto sul peso degli ingredienti. Valutazione dell incidenza dello scarto sul peso degli ingredienti. Nel calcolo del costo delle merci relative ad un singolo piatto non si possono ignorare le percentuali di scarto degli ingredienti. Se

Dettagli

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE In questo congelatore possono essere conservati alimenti già congelati ed essere congelati alimenti freschi. Messa in funzione del congelatore Non occorre impostare la

Dettagli

PINOT GRIGIO FRIULI COLLI ORIENTALI D.O.C. : marnoso argilloso UVE : Pinot Grigio 100% FORMA DI ALLEVAMENTO : cordone speronato basso

PINOT GRIGIO FRIULI COLLI ORIENTALI D.O.C. : marnoso argilloso UVE : Pinot Grigio 100% FORMA DI ALLEVAMENTO : cordone speronato basso PINOT GRIGIO : marnoso argilloso UVE : Pinot Grigio 100% : in bianco, solo acciaio NOTE GUSTATIVE : colore giallo paglierino con riflessi dorati. Profumo elegante di frutta matura, fiori di campo e fieno

Dettagli

IL CIBO DALLA TERRA ALLA TAVOLA. Dott. Francesco Andreoli

IL CIBO DALLA TERRA ALLA TAVOLA. Dott. Francesco Andreoli IL CIBO DALLA TERRA ALLA TAVOLA Dott. Francesco Andreoli CHI PRODUCE? Grande industria Piccole industrie Piccoli produttori LE ETICHETTE Sono la carta d identità del prodotto (dati reali) Il pacchetto

Dettagli

IL COST CONTROL. Il controllo dei Costi nella Ristorazione. a cura di Marco Comensoli

IL COST CONTROL. Il controllo dei Costi nella Ristorazione. a cura di Marco Comensoli IL COST CONTROL Il controllo dei Costi nella Ristorazione a cura di Marco Comensoli 1 La Ristorazione I Costi I Costi I principali costi delle attività di ristorazione sono: Le risorse umane; Gli alimenti;

Dettagli

CONTENUTO DI FERRO (100 g.di ALIMENTO

CONTENUTO DI FERRO (100 g.di ALIMENTO CONTENUTO DI FERRO (100 g.di ALIMENTO parte edibile) Milza, bovino 42.0000 Fegato, suino 18.0000 Tè, in foglie 15.2000 Cacao, amaro in polvere 14.3000 Crusca di frumento 12.9000 Fegato, ovino 12.6000 Storione,

Dettagli

Il ristorante. Marco Mazzanti

Il ristorante. Marco Mazzanti Il ristorante I colori del mare, i sapori della tradizione la calda accoglienza e la cantina generosa sono le note caratteristiche della Tartana. Benvenuti nel nostro ristorante. Marco Mazzanti Il mare

Dettagli

PENTOLE A PRESSIONE ISTRUZIONI D USO E GARANZIA

PENTOLE A PRESSIONE ISTRUZIONI D USO E GARANZIA PENTOLE A PRESSIONE ISTRUZIONI D USO E GARANZIA LA COTTURA IN PENTOLA A PRESSIONE La pentola a pressione è uno strumento ancora tutto da scoprire, da conoscere e da valorizzare, sia dal punto di vista

Dettagli

MAN- GIAR BENE. Mantenere il corpo in buona

MAN- GIAR BENE. Mantenere il corpo in buona MAN- GIAR BENE vivere sani 3 Mantenere il corpo in buona salute ha la sua base in una corretta alimentazione. Essa si basa sull apporto equilibrato di acqua, carboidrati (zuccheri e amidi), proteine, grassi

Dettagli

alimentazione come e di promozione della SALUTE

alimentazione come e di promozione della SALUTE LA SALUTE VIEN MANGIANDO: alimentazione come fattore di rischio e di promozione della SALUTE Dr. Saverio Chilese Resp. Unità Operativa di Nutrizione Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione ULSS 4 Referente

Dettagli

Gruppo Mangiarsano Germinal. Book prodotti

Gruppo Mangiarsano Germinal. Book prodotti Gruppo Mangiarsano Germinal Book prodotti Il Gruppo MangiarsanoGerminal opera nel mercato dei prodotti biologici e salutistici con un unica missione: prendersi cura della salute dell uomo e dell ambiente.

Dettagli

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?»

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?» 1 a STRATEGIA EVITARE LA CONTAMINAZIONE conoscere «DOVE SI TROVANO I BATTERI?» I batteri si trovano ovunque nell ambiente (aria, acqua, suolo ed esseri viventi): Sono presenti sulle materie prime, ad es.

Dettagli

10. sicurezza. dei tuoi cibi dipende anche da te. sicurezza

10. sicurezza. dei tuoi cibi dipende anche da te. sicurezza 10. sicurezza La dei tuoi cibi dipende anche da te sicurezza 10. La sicurezza dei tuoi cibi dipende anche da te Oggi i consumatori sono sempre più attenti alle questioni della sicurezza degli alimenti,

Dettagli

ÒMangio a scuolaó sezione bambini

ÒMangio a scuolaó sezione bambini DISCRIMINANTI DEL CAMPIONE Istituto scolastico Classe Comune 1) Sesso maschio femmina 2) Etˆ 7-10 anni 11-13 anni 3) Preparazione dei pasti preparati nella cucina preparati altrove e della scuola portati

Dettagli

QUALITà IN LOMBARDIA: DOP IGP E PRODOTTI DI MONTAGNA

QUALITà IN LOMBARDIA: DOP IGP E PRODOTTI DI MONTAGNA QUALITà IN LOMBARDIA: DOP IGP E PRODOTTI DI MONTAGNA I T A L I A N O EXPO 2015 I marchi DOP e IGP sono marchi di qualità che vengono assegnati dalla Commissione Europea. I requisiti per il riconoscimento

Dettagli

L arancio. Galleria di immagini Le arance Le zagare I mandarini I limoni I pompelmi Indovinelli Le filarance

L arancio. Galleria di immagini Le arance Le zagare I mandarini I limoni I pompelmi Indovinelli Le filarance L arancio La leggenda L albero Il frutto Gli agrumi La spremuta Le decorazioni Verifiche Galleria di immagini Le arance Le zagare I mandarini I limoni I pompelmi Indovinelli Le filarance Bevi un goccio

Dettagli

AZIENDA CERTIFICATA ISO 9001:2000 APPENDICE INTEGRATIVA AL CATALOGO GENERALE EUROPAST

AZIENDA CERTIFICATA ISO 9001:2000 APPENDICE INTEGRATIVA AL CATALOGO GENERALE EUROPAST AZIENDA CERTIFICATA ISO 9001:2000 APPENDICE INTEGRATIVA AL CATALOGO GENERALE EUROPAST SOLO UNA GRANDE PASSIONE CI GUIDA A CREARE PRODOTTI SEMPRE MIGLIORI ATTRAVERSO I QUALI SI ESPRIME LA MISSION DELLA

Dettagli

Bene Insieme rispetta l ambiente

Bene Insieme rispetta l ambiente valle d'aosta l'antica fiera di sant'orso in forma pelle protetta dentro e fuori casa uscire i locali dove si gusta e si legge bambini dopo le feste ristabiliamo i giusti ritmi gennaio-febbraio 2011 cucina

Dettagli

Piramide alimentare svizzera Raccomandazioni alimentari per adulti che conciliano piacere ed equilibrio nell alimentazione. Indice

Piramide alimentare svizzera Raccomandazioni alimentari per adulti che conciliano piacere ed equilibrio nell alimentazione. Indice pag. 1 / 20 Piramide alimentare svizzera Raccomandazioni alimentari per adulti che conciliano piacere ed equilibrio nell alimentazione Indice Versione lunga / Novembre 2011 2 Piramide alimentare svizzera

Dettagli

Food Cost e gestione informatizzata della cucina. Marco Terrile 2008 ChefMaTe - Software per la Ristorazione 1

Food Cost e gestione informatizzata della cucina. Marco Terrile 2008 ChefMaTe - Software per la Ristorazione 1 Food Cost e gestione informatizzata della cucina 1 Determinazione e controllo dei costi La locuzione economie di scala è usata in economia per indicare la relazione esistente tra aumento della scala di

Dettagli

SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO

SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO RIFLESSIONI E PROSPETTIVE SU NOI STESSI E SUL MONDO BISOGNI PRIMARI DELL'UOMO Quali sono i bisogni dell'uomo? Volendo semplificare i bisogni basilari sono due: vogliamo evitare

Dettagli

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO. L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni )

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO. L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni ) IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni ) ALIMENTAZIONE ANTICANCRO L alimentazione è un bisogno essenziale dell uomo: per funzionare, un individuo deve introdurre una certa

Dettagli

La corretta alimentazione nell infanzia Dedicato ai genitori

La corretta alimentazione nell infanzia Dedicato ai genitori La corretta alimentazione nell infanzia Dedicato ai genitori A cura dell U.O.C. Igiene Alimenti e Nutrizione Dipartimento Prevenzione Medica, A.S.L. di Pavia, V.le Indipendenza,3 0382 432451 TROVA L EQUIILIIBRIIO

Dettagli

L INDICE LA PREMESSA. Testo: Agostino Macrì Disegni: Arianna Buzzi LA PREMESSA 1 AMBIENTE E PRODUZIONI ALIMENTARI 3 LA TRASFORMAZIONE DEGLI ALIMENTI 5

L INDICE LA PREMESSA. Testo: Agostino Macrì Disegni: Arianna Buzzi LA PREMESSA 1 AMBIENTE E PRODUZIONI ALIMENTARI 3 LA TRASFORMAZIONE DEGLI ALIMENTI 5 LA PREMESSA L INDICE LA PREMESSA 1 AMBIENTE E PRODUZIONI ALIMENTARI 3 LA TRASFORMAZIONE DEGLI ALIMENTI 5 INIZIATIVE DELL UNIONE EUROPEA 6 TUTELA DELLE PRODUZIONI ALIMENTARI TRADIZIONALI 7 SITUAZIONE ITALIANA

Dettagli

Vini SPUMANTI. Franciacorta Cuve Imperiale Brut. Valdobbiadene Prosecco. Superiore Brut. Prosecco Treviso Extra Dry. Valdobbiadene Prosecco

Vini SPUMANTI. Franciacorta Cuve Imperiale Brut. Valdobbiadene Prosecco. Superiore Brut. Prosecco Treviso Extra Dry. Valdobbiadene Prosecco Carta dei Vini 2015 Vini SPUMANTI Franciacorta Cuve Imperiale Brut Superiore Brut Berlucchi Regione LOMBARDIA Uve Chardonnay e Pinot Nero Vino Bouquet ricco e persistente,con note fruttate e floreali.

Dettagli

i pesci da mettere nel piatto e qvelli da lasciare in mare. Miniguida per combinare piacere e responsabilità

i pesci da mettere nel piatto e qvelli da lasciare in mare. Miniguida per combinare piacere e responsabilità i pesci da mettere nel piatto e qvelli da lasciare in mare. Miniguida per combinare piacere e responsabilità sommario prepararsi all acqvisto 4 passi per compilare la lista della spesa 1 ~ Individuare

Dettagli

PROVINCIA DI AGRIGENTO

PROVINCIA DI AGRIGENTO PROVINCIA DI AGRIGENTO CEREALI LEGUMINOSE DA GRANELLA OLEAGINOSE FORAGGERE ELENCO COLTURE Rese e prezzi medi (triennio 2009/2011) Prezzo medio /q. Resa media q./ha Prezzo medio ottenuto nell'anno 2012

Dettagli

60,99 cad. Monet. Da soli

60,99 cad. Monet. Da soli Monet Da soli 60,99 cad. Cesto in vimini intrecciato bicolore con manici: Panettone classico Milanese, incartato a mano Tre Marie, 750 g Bottiglia legatura Mionetto frizzante Mionetto, 750 ml Bottiglia

Dettagli

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO?

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? Il cuore è un organo che ha la funzione di pompare il sangue nell organismo. La parte destra del cuore pompa il sangue ai polmoni, dove viene depurato dall anidride carbonica

Dettagli

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag.

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag. DEM8.5/10 Istruzioni per l uso............pag. 2 Use and maintenance manual....pag. 11 Mode d emploi et d entretien.....pag. 20 Betriebsanleitung.............pag. 29 Gebruiksaanwijzing..............pag.

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA ALIMENTAZIONE ANTICANCRO L alimentazione è un bisogno essenziale dell uomo: per funzionare, un individuo deve introdurre una certa quantità

Dettagli

Sicurezza alimentare. Come usare e conservare correttamente i prodotti alimentari

Sicurezza alimentare. Come usare e conservare correttamente i prodotti alimentari Sicurezza alimentare Come usare e conservare correttamente i prodotti alimentari Indice Introduzione 3 1. La sicurezza inizia al momento dell acquisto 4 2. La dispensa moderna: il vostro frigorifero 6

Dettagli

Il vapor saturo e la sua pressione

Il vapor saturo e la sua pressione Il vapor saturo e la sua pressione Evaporazione = fuga di molecole veloci dalla superficie di un liquido Alla temperatura T, energia cinetica di traslazione media 3/2 K B T Le molecole più veloci sfuggono

Dettagli

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 36 1. ZUCCHERI E SAPORE DOLCE Tutti gli zuccheri sono fonti di energia e non

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

La corretta alimentazione

La corretta alimentazione La corretta alimentazione www.salute.gov.it 2 Tutta la comunità scientifica è d accordo sul fatto che esista uno stretto legame tra una corretta alimentazione e una vita in buona salute. Per mantenersi

Dettagli