LA DISFAGIA: CONSERVARE IL PIACERE DEL MANGIARE Perché mangiare deve rimanere sempre un piacere

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LA DISFAGIA: CONSERVARE IL PIACERE DEL MANGIARE Perché mangiare deve rimanere sempre un piacere"

Transcript

1 LA DISFAGIA: CONSERVARE IL PIACERE DEL MANGIARE Perché mangiare deve rimanere sempre un piacere A cura di Bertan Chiara CDL Dietistica 1

2 Spiegazione del lavoro: Quello che mi propongo di fare con questo opuscolo è fornire una scelta di ricette da poter utilizzare in persone con forme più o meno gravi di disfagia. La disfagia è la compromissione di una o più fasi della deglutizione e consiste nell impedimento o nel rallentamento della progressione del bolo alimentare nel canale oro-faringo-esofageo. Può essere causata da una patologia congenita o acquisita, conseguente ad interventi chirurgici, ai traumi cranici o ictus. Difficoltà di masticazione si possono avere anche in pazienti adentuli o con mucosite. Per questo le persone che hanno come sintomo la disfagia possono essere di tutte le età e molto spesso vivono con difficoltà il momento del pasto: spesso impiegano molto tempo per consumare una singola pietanza, hanno bisogno di aiuto e si sentono un peso per la famiglia, non riescono a mangiare in modo sufficiente e rischiano quadri di malnutrizione, i pasti frullati insieme hanno spesso colore, odore e sapore sgradevole e per la persona disfagica il momento del pasto diventa fonte di ansia, perde il suo valore sociale e il mangiare non è più un piacere come dovrebbe essere. Credo sia importante aiutare una persona che abbia difficoltà a mangiare con un percorso di educazione volto non solo al disfagico stesso ma anche ai caregivers. Il percorso educazionale dovrebbe essere svolto a livello multidisciplinare seguendo questo schema: - Diagnosi e determinazione del grado di disfagia spiegazione al paziente: personale medico - Consigli sulle posizioni da assumere durante il pasto: logopedista se presente oppure dietista - Incontri con il singolo paziente e con i caregivers: spiegazioni delle consistenze, come presentare i piatti, temperatura dell alimento, preparazione dei piatti e strategie. Per i pazienti che si trovano nelle Residenze sono opportuni incontri con il personale di assistenza nei quali ci saranno anche prove di preparazione dei piatti alla ricerca della consistenza più opportuna. È importante valutare il singolo caso per testare la tolleranza di alcuni alimenti ad esempio in alcuni casi di mucosite frutta e verdura bruciano il palato e il sale e altre spezie vengono poco tollerate. In altri casi sono più accetti sapori forti. 2

3 L importanza di preparare piatti gustosi e ben presentati è quello di: - Mantenere un introito alimentare sufficiente per non fare scadere le condizioni fisiche della persona. - Mantenere il piacere del mangiare bene e in compagnia. - Facilitare il momento del pranzo anche per i caregivers: è più semplice per la persona affrontare un piatto gradevole e il comportamento di fronte a un piatto di questo tipo sarà sicuramente più collaborante. INDICAZIONI GENERALI: Ci sono diversi tipi di disfagia, la più comune è quella chiamata orofaringea nella quale è presente una difficoltà a creare il bolo alimentare in bocca e c è difficoltà a deglutire con rischio di inalazione. È quindi importante avere cibi OMOGENEI, SEMISOLIDI (della consistenza di creme, budini, flan), NON VISCHIOSI (perché potrebbero attaccarsi alle pareti della bocca e creare una situazione di difficile gestione da parte del paziente). Le preparazioni alimentari possono avere vari tipi di consistenza: semiliquida, semisolida, solida a seconda delle capacità deglutitorie del paziente. L importante è che i cibi non devono sbriciolarsi in bocca creando dei piccoli frammenti che possono essere inalati. Non devono essere presenti cibi di due consistenze come ad esempio la minestra con la pastina, grumi o semini (ad esempio kiwi o anguria): i cibi devono essere omogenei. I cibi dovrebbero essere serviti a temperatura ambiente o freschi perché sono più tollerati dal paziente soprattutto nei casi di mucosite o alterazione del gusto. I liquidi devono essere addensati fino al raggiungimento della densità prescritta. Molto spesso l acqua addensata diventa molto più gradevole con l aggiunta di sciroppi meglio se dal sapore un po acidulo (arancia, pompelmo, limone). Gli addensanti sono sostanze che modificano la consistenza dell alimento di base. - Amido di mais modificato, prodotto dietetico dal gusto neutro, utile per addensare qualsiasi tipo di preparazione. - Colla di pesce o gelatina in fogli, gelatina di frutta, farina di semi di carrube, sostanze naturali utili come addensanti nella preparazioni dolci. - Maizena, farina di patate, farina di frumento, farina di riso, sono prodotti naturali comunemente usati in cucina e anche nella preparazione degli alimenti per i bambini. - Agar-agar, prodotto con effetto addensante molto elevato, derivato da un alga. L agar agar è disponibile in barrette, in fiocchi o in polvere, che hanno diverso potere gelificante: generalmente, per un litro di liquido servono 2,5c di polvere, 5C di fiocchi e 1 barretta di agar agar. L'agar-agar viene ampiamente impiegato anche come rimedio naturale, in quanto regolarizza le funzioni intestinali e ha un azione rilassante sulla muscolatura intestinale. - Fibra psyllium, prodotto dietetico che possiede un buon effetto addensante del liquido a cui viene aggiunto, aumentandone il contenuto di fibra dietetica. 3

4 Dietista dott.ssa Bertan Chiara Cell.: Ci sono inoltre prodotti dietetici ideati appositamente per far fronte alla problematica della disfagia che si possono reperire in farmacia come: Thicken up (Nestlè), Resource bevanda gelificata, Resource Bevanda addensata, Resource Purè Instant. PORZIONI GIORNALIERE: le seguenti indicazioni sono date per il raggiungimento di un alimentazione adeguata dal punto di vista calorico e con un quantitativo idoneo di proteine, carboidrati, lipidi e vitamine. Latte e derivati: 2-3 porzioni/die Sotto forma di mousse di yogurt, creme di formaggio, gelato, budini Il formaggio incorporato nella preparazione di primi, secondi e contorni. Cereali e patate: 4-5 porzioni/die Sotto forma di crema di riso, mais e tapioca, crema di patate Verdure: 2 porzioni/die Sotto forma di flan, mousse, crema, puree Frutta: 2-3 porzioni/die Sotto forma di budino, gelato, puree Olii e grassi da condimento: ad ogni pasto principali Legumi: 3 porzioni/settimana Sotto forma di creme Carne o Pesce: 2 porzioni/die Sotto forma di flan, creme e altre preparazioni Uova: vengono utilizzate molto spesso nella preparazione di creme, budini, gelati, flan Molto importante l apporto di acqua e bevande!! Il ricettario ha lo scopo di proporre diverse ricette per utilizzare gli alimenti necessari per un alimentazione completa, ma allo stesso tempo compatibile con la difficoltà del mangiare e la ricerca della consistenza più opportuna. 4

5 RICETTARIO Primi piatti: VELLUTATA DI MAIS 600 gr di mais in scatola 4 scalogni ½ bicchiere di vino bianco 250 ml di panna 5 fili di erba cipollina 30 gr di burro Olio extravergine di oliva Sale Pepe Preparazione Sgocciolate il mais dal liquido di conservazione e sciacquatelo sotto l acqua corrente fredda. Poi sbucciate gli scalogni, sciacquateli e tagliateli a pezzettini molto piccoli. In una pentola mettete il burro e fatelo sciogliere poi unite gli scalogni e fateli appassire per qualche minuto, aggiungete il mais e continuate a cuocere per altri 3 minuti mescolando abbastanza frequentemente. Versate nell pentola in vino bianco e fatelo evaporare, ci vorranno circa 3 minuti, poi unite 750 ml di acqua calda, aggiustate di sale e mettete un po di pepe, portate a ebollizione e poi continuate la cottura per altri 10 minuti. Tenete da parte 1 cucchiaio di mais e poi frullate tutti gli ingredienti con il minipimer fino ad avere un composto omogeneo, rimettete sul fuoco e incorporate la panna da cucina e fate cuocere per qualche minuto. Distribuite la zuppa nelle ciotole e cospargete con l erba cipollina pulita e tagliuzzata, completate con un filo di olio extravergine di oliva a crudo. VELLUTATA DI TOPINAMBUR: 800 grammi di topinambur 120 grammi di patate 100 ml di panna fresca liquida 5

6 Pepe Sale Preparazione Metti dell acqua in una pentola e falla bollire. Lava i topinambur e tuffali nell acqua bollente senza sbucciarli per 15 minuti. Scolali e lascia un pò intiepidire così da non scottarti. Poi spellali e falli a tocchetti. Lava e pela le patate, poi falle a cubetti e mettile in una pentola con dell acqua fredda salata cuocendo 20 minuti. In una pentola a parte piena d acqua bollente salata metti i pezzi di topinambur che dovranno cuocere per una decina di minuti. Poi scolali mantenendo circa 500 ml dell acqua di cottura in cui li riverserai insieme alle patate lasciando cuocere per altri 5 minuti. A questo punto puoi ridurre tutto in crema usando un frullatore ad immersione o versando tutto in un robot da cucina. Regola di sale. Monta la panna e servi la crema caldissima in delle ciotole o in dei piatti fondi decorando con la fetta di pancetta e una cucchiaiata di panna montata. CREMA DI LENTICCHIE: 100 g. di lenticchie; una carota; 1 cipolla; 600 ml. di brodo di carne o vegetale; 20 g. di burro; 40 g. di parmigiano grattugiato. Mettere le lenticchie a bagno in acqua per almeno 8 ore. Metterle quindi a cuocere in acqua salata fredda, aggiungere una cipolla e una carota affettate e lasciarle cuocere per il tempo necessario. Passare quindi al setaccio a maglia fine, aggiungendo alla fine il burro e il parmigiano. 6

7 SEMOLINO AL LATTE semolino g. 60; latte intero ml. 500; burro g. 15; parmigiano grattugiato g. 20; sale q.b. Far bollire il latte, versare il semolino a pioggia e farlo cuocere per15-20 minuti, rigirandolo spesso. Aggiungere il sale e fuori dal fuoco, il burro ed il parmigiano grattugiato. GNOCCHI ALLA ROMANA 350 ml. di latte intero; 15 g. di burro; 85 g. di semola; 25 g. di parmigiano; 1 tuorlo d uovo; poco sale; Noce moscata q.b. Far bollire il latte con il burro, sale e noce moscata. Versare il semolino a pioggia e mescolare tenendo sul fuoco almeno 15 minuti. Versare il composto su una superficie inumidita con acqua, appiattendolo fino allo spessore di 1 cm. Lasciare raffreddare e ricavare gli gnocchi con l aiuto di uno stampo del diametro di 5-6 cm. Ungere una teglia con un po di burro e disporre gli gnocchi a strati. Ricoprire il tutto con altro burro e parmigiano e mettere in forno per 30 minuti. Attenzione a non gratinare troppo perché non si deve formare la crosta in superficie. 7

8 Secondi piatti: FLAN DI CARNE 250 G Carne Di Vitello Tritata 50 G Prosciutto Cotto Pangrattato 3 Cucchiai Formaggio Grattugiato 1 Tuorlo D uovo Besciamella 1 Noce Burro Sale Pepe In una padella fate insaporire la carne con una noce di burro e mettetela in una ciotola. Aggiungete il prosciutto cotto tritato. Preparate la besciamella fatela raffreddare, salate e pepate e incorporatevi il tuorlo e il trito di prosciutto e carne. A seconda della consistenza del composto aggiungete tre cucchiai di formaggio grattugiato, imburrate una pirofila alta e stretta spolverizzata di pan grattato, versatevi l impasto e cospargete la superficie con un pizzico di pane grattato. Passate in forno preriscaldato a 180 gradi per 40 minuti fino a quando il flan è dorato in superficie. FLAN DI TONNO E CREMA AI PORRI 200 G Tonno Al Naturale 4 Uova Prezzemolo Tritato Burro Sale Pepe Per La Salsa: 4 Porri 2 Cucchiai Panna 1 Noce Burro Sale Pepe Frullate la metà del tonno con i tuorli. Incorporatevi gli albumi montati a neve soda. Versate in una terrina aggiungete il resto del tonno sminuzzato e sale e pepe. Mescolate. Imburrate uno stampo. Versatevi il composto e cuocete a bagnomaria in forno preriscaldato a 180 gradi per 45 minuti circa. Pulite i porri, tagliateli a fettine, insapori teli per 20 minuti a fuoco basso con una noce di burro e due cucchiai di panna. Frullate il tutto. Sformate il flan e copritelo con la salsa di porri. 8

9 VELLUTATA DI GAMBERETTI E POMODORO 300 gr di gamberetti sgusciati 30 gr di farina 1 uovo e 1 tuorlo 2 pomodori 1/2 cipolla 1 spicchio di aglio 8 dl di brodo vegetale 1 dl di vino bianco secco 40 gr di burro 2 cucchiai di formaggio morbido light prezzemolo q.b. 1 po di sale 1 pizzico di pepe 1 po di olio d oliva Fate rassodare l uovo nell acqua bollente per 10 minuti; tritate la cipolla, setacciate l aglio e rosolateli in una pentola con un po di olio. Unite i gamberetti frullati, spolverizzate con la farina, bagnate col vino e fate insaporire per qualche minuto; quindi aggiungete i pomodori pelati e sminuzzati, il brodo, il sale, il pepe, portate a ebollizione e cuocete per 15 minuti. Spegnete il fuoco, frullate la crema e riscaldatela a fuoco basso; sbattetete il tuorlo con il formaggio light, incorporate fuori dal fuoco alla crema e suddividete in 4 tazze da brodo. MOUSSE ALL UOVO 2 uova sode; 100 g. di patata lessa o purè di patata; 40 g. di parmigiano grattugiato; 20 g. di olio o una noce di burro; brodo di carne o vegetale q.b. Passare al frullatore le uova sode, poi unirle agli altri ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo e diluirlo con poco brodo, mantenendo la consistenza cremosa. 9

10 MOUSSE DI CARNE: carne già cotta di vitellone o altro tipo g. 160; patate lessate o purè di patate g. 100; olio d oliva extravergine g. 20; grana grattugiato g. 20; brodo vegetale o di carne q.b. Frullare la carne e unirla agli altri ingredienti; aggiungere il brodo fino ad ottenere una crema omogenea. FLAN DI RICOTTA E PORRI 100 g. di ricotta romana; 30 g. di porri; 2albumi; 2 cucchiaini di olio d oliva; Sale q.b. Frullare la ricotta con gli albumi, l olio e un pizzico di sale; amalgamare al composto i porri puliti, cotti in acqua e frullati. Raccogliere il tutto in uno stampino o in una piccola pirofila con il fondo ricoperto di carta da forno. Far cuocere a bagnomaria e poi passarlo in forno preriscaldato a 170 per 20 minuti. MOUSSE AL PROSCIUTTO E FORMAGGIO: 100 g. di prosciutto cotto; 130 g. di Philadelphia; 100 ml. di latte; 10 g. di parmigiano. Frullare il prosciutto cotto tagliato a dadini, il Philadelphia ed il parmigiano con 100 ml. di latte fino a ottenere un composto liscio ed omogeneo. 10

11 MOUSSE AL TONNO: 160 g. di tonno sott olio; 50 g. di patate lesse opurè di patate; 20 g. di parmigiano grattugiato; 20 g. di olio d oliva. Passare al frullatore il tonno, il parmigiano ed il purè di patate. Amalgamare il tutto fino ad ottenere un impasto omogeneo ed aggiungere un cucchiaio di olio d oliva. FLAN DI POMODORO E GROVIERA 500 G Passato Di Pomodoro 80 G Formaggio Groviera 4 Uova 1 Cucchiaio Panna 2 Scalogni Basilico Prezzemolo Erba Cipollina 3 Cucchiai Olio D oliva Sale in una casseruola scaldate tre cucchiai d olio e fatevi appassire gli scalogni finemente tritati. Unite il passato di pomodoro e lasciatelo insaporire per qualche minuto e ritirate il recipiente dal fuoco. Tritate il prezzemolo, il basilico e l erba cipollina. In una fondina sbattete le uova con un cucchiaio di panna. Amalgamate alla salsa di pomodoro le erbe tritate e le uova sbattute, regolate di sale. Spennellate d olio uno stampo, versatevi il composto di pomodoro e cuocete a bagnomaria in forno preriscaldato a 170 gradi per circa un ora. Ritirate dal forno e fate intiepidire alcuni minuti e sformate su un piatto da portata resistente al calore. Cospargete il flan di groviera grattugiata e tenetelo alcuni minuti nel forno spento ma ancora caldo per far sciogliere il formaggio. 11

12 Contorni: FLAN DI CAROTE 400 G Purea Di Carote 8 Tuorli D uovo Sale Pepe Bianco Burro Per Gli Stampi in una terrina lavorate la purea di carote con i tuorli d uovo ed insaporite con il sale necessaio e una macinata di pepe. Imburrate 4 piccoli stampi e riempiteli con il composto di carote che dovrà arrivare appena sotto il bordo. Battete leggermente gli stampini sul piano di lavoro in modo da eliminare eventuali bolle d aria già presenti nel composto. Cuocete i flan a bagnomaria nel forno preriscaldato a 180 gradi per circa 20 minuti. FLAN DI CAVOLFIORE 300 G Cavolfiore 30 G Burro e Farina 20 G Formaggio Parmigiano Grattugiato 1 Bicchiere Latte 2 Uova Sale Noce Moscata Pangrattato lessare il cavolfiore in acqua salata scolarlo e schiacciarlo con la forchetta. Insaporirlo nel burro e unire la farina e il latte un poco alla volta; cuocere per 15 minuti a fuoco basso sempre mescolando. Quando il composto è quasi freddo aggiungere sale, noce moscata e le uova sbattendo per 5 minuti. Versarlo in uno stampo unto e cosparso di pangrattato e cuocere a bagnomaria per un ora abbondante. VELLUTATA DI ZUCCA: 400 gr di zucca 6 dl di latte parzialmente scremato 2 carote 12

13 Una piccola zucchina 2 cipolle 30 gr di tapioca Erba cipollina Sale Pepe Sbucciate la zucca, tagliatela a pezzi e cuocetela per 20 minuti nel latte, insieme alle cipolle tritate. Tagliate a dadini le carote raschiate e la zucchina. Cuocetele per qualche minuto in acqua bollente, devono restare croccanti. Passate la zucca al mixer insieme al latte usato nella cottura, versate poi il composto in una casseruola, portate a ebollizione, unitevi la tapioca e fate cuocere per 3 4 minuti senza mai smettere di mescolare. 13

14 Dessert CREMA MONTATA 6 rossi d'uovo 70 gr zucchero in polvere 3 foglie di lauro ceraso intere od altro che più vi piaccia 6 o 7 fogli colla di pesce pari a 15 gr 3 quarti di un bicchiere da tavola di acqua Sbattete in una cazzaruola i rossi d'uovo e lo zucchero, aggiungete l'acqua e le dette foglie e mettetela al fuoco girando il mestolo, finché sia cotta, la qual cosa, come vi ho già detto, si conosce dal condensarsi e attaccarsi al mestolo. Allora versatela in una catinella e così calda battetela forte con la frusta finché abbia montato; levate le foglie e continuando sempre a batterla, aggiungete, quando sarà montata, la colla di pesce a poco per volta. Prendete uno stampo lavorato, ungetelo d'olio, circondatelo di ghiaccio e versatevi la crema montata, fra mezzo la quale, se vi pare, potete mettere savoiardi intinti nel rosolio o spalmati di conserva di frutta. Lasciatela nel ghiaccio più di un'ora, e se non vuole sformarsi naturalmente, passate intorno allo stampo un cencio bagnato nell'acqua calda. La colla di pesce si prepara avanti così: si mette prima in molle, poi al fuoco con due dita di un bicchier d'acqua, si fa bollire finché l'acqua, evaporando in parte, si formi un liquido alquanto denso, che appiccichi fra le dita, e così bollente si versa nella crema alla quale si può dare il gusto dell'alkermes, del caffè o della cioccolata. Questa dose potrà bastare per cinque o sei persone. MOUSSE AL LIMONE VARIEGATA AL LAMPONE 250 ml latte ben freddo 250 ml panna fresca liquida ben fredda 2 limoni 100 g zucchero Per la salsa: 100 g lamponi 1 cucchiaio zucchero 14

15 Mescolare il latte con la panna, entrambi freddissimi, e sbattere con la frusta elettrica fino a che il composto non gonfia e aumenta di volume. Unire il succo dei limoni, poco per volta, sempre sbattendo. Aggiungere infine lo zucchero, un cucchiaio per volta. Dividere la crema in 4 coppette e mettere in frigorifero fino al momento di servire. Preparare la salsa frullando i lamponi con lo zucchero e nappare le coppette al momento di portarle in tavola. MOUSSE NUTELLA E CAFFE 450g nutella 2 uova 1 tazza di caffè ristretto 1 bustina zucchero vanigliato 100g panna montata Amalgamare la nutella col caffè e i due tuorli. Aggiungere gli albumi montati a neve, lo zucchero e la panna montata. Dividere in coppette e passare in frigo per almeno 2 ore. CREMA AL MASCARPONE gr. 200 di mascarpone, gr. 200 di zucchero, 3 tuorli d'uovo, 2 albumi, 1 bicchierino di rum. In una terrina sbattere i tuorli d'uovo con lo zucchero. Quando saranno diventati spumosi, aggiungere il mascarpone e il rum continuando a sbattere bene per amalgamare la crema. Montare a neve fermissima i 2 albumi e a cucchiaiate incorporarli alla crema mescolando con il cucchiaio di legno dall'alto in basso per non smontare gli albumi. Sistemare la crema in coppette individuali o in un'unica coppa e servirla dopo averla lasciata raffreddare in frigorifero per qualche ora. 15

16 CREMA AL LIMONE 1lt di succo di mela 2-3 cucchiaini di crema di mandorle bianca ( si trova così in commercio) 3-4 cucchiaini di malto di riso, di miglio, di frumento o di mais 5 cucchiai di agar agar in fiocchi succo e buccia grattugiata di 1 limone 1 pizzico di sale Unire al succo di mela l agar agar e il sale e portare a bollore, mescolando con una frusta. Bollire fino a quando i fiocchi non si saranno sciolti. Spegnere il fuoco e aggiungere il succo e la buccia grattugiata di limone. Far raffreddare il composto e frullarlo aggiungendo la crema di mandorle e il malto. BUDINO AL CIOCCOLATO 1 litro di latte 5 cucchiai abbondanti di cacao amaro 10 cucchiai di zucchero 6 cucchiai di farina 1 scorza di limone Prendete un tegame e mettete a bollire il latte con la scorza di limone immersa. Ora prendete un recipiente e mescolate lo zucchero al cacao e la farina (setacciatela bene prima); quando il latte bolle, versate ora il composto (zucchero, cacao e farina) e mescolate senza sosta stando attenti a non far bruciare il fondo, continuate a mescolare fin quando non sarà denso; ora non resterà che prendere degli stampi e versare la crema, fate raffreddare e lasciate in frigorifero almeno 12 ore per gustarlo al meglio. PANNA COTTA Colla di pesce 3 fogli (6 grammi) Panna liquida 500 ml Vaniglia 1 baccello Zucchero a velo 150 gr La prima cosa che dovete fare è mettere a mollo i fogli di colla di pesce in acqua fredda per 10 minuti e tagliare nel senso della lunghezza la bacca di vaniglia. 16

17 Mettete in un pentolino la panna, aggiungete la bacca di vaniglia incisa, lo zucchero al velo e scaldate a fuoco basso il tutto, ma senza far bollire; strizzate bene la colla di pesce e immergetela nella panna, quindi mescolate fin quando non si sia sciolta completamente. A questo punto, filtrate il composto per mezzo di un colino a maglie strette e preparate degli stampini individuali oppure uno stampo unico a cassetta; versateci dentro la panna cotta. Tenete la panna cotta in frigorifero per almeno 5 ore e, al momento di servirla, immergete lo stampo per qualche secondo in acqua bollente, poi sformatela sul piatto da portata: servite al naturale, con caramello, con cioccolato fuso o con la guarnizione che più vi aggrada. 17

18 INDICE Pag 3 Spiegazione del lavoro e presentazione Pag 4 Indicazioni alle porzioni dei gruppi alimentari Pag 5 Primi Piatti Pag 8 Secondi Piatti Pag 12 Contorni Pag 14 Dessert 18

Esercitazione pratica di cucina N 11

Esercitazione pratica di cucina N 11 Esercitazione pratica di cucina N 11 Millefoglie di grana Con funghi porcini trifolati alla nepitella --------------------------------- Timballo di anelletti Siciliani al Ragù ---------------------------------

Dettagli

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER Da oggi Michelle Hunziker è la nuova testimonial di quello che è considerato il Re dei formaggi svizzeri, l Emmentaler

Dettagli

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Conserve: verdure sott'olio e sott'aceto VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Le verdure non possono essere conservate semplicemente sott'olio: infatti, non hanno sufficiente acidità per scongiurare il pericolo

Dettagli

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi)

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) 1 settimana MENU D Tabella asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) petti di pollo al latte piselli e macedonia di al limone e biscotti risotto giallo involtini di tacchino cavolfiore fresca minestrina di piselli

Dettagli

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI PRANZO PRIMA SETTIMANA LUNEDI': MARTEDI': MERCOLEDI': GIOVEDI': VENERDI': PASTA AL

Dettagli

Dal Forum una raccolta di dolci estivi senza l ausilio del forno

Dal Forum una raccolta di dolci estivi senza l ausilio del forno Dal Forum una raccolta di dolci estivi senza l ausilio del forno www.giallozafferano.it Plumciok by marilena1 250 gr mascarpone 250 ml panna fresca montata 1 tubetto latte condensato (quasi tutto) meringhe

Dettagli

90 Ricette con Chef Menu di JET CHEF Premium. Essere uno chef non è mai stato così facile

90 Ricette con Chef Menu di JET CHEF Premium. Essere uno chef non è mai stato così facile 90 Ricette con Chef Menu di JET CHEF Premium Essere uno chef non è mai stato così facile Congratulazioni per aver acquistato il forno a microonde con tecnologia 6 SENSO Whirlpool Jet Chef Premium! Da oggi

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

Manuale per la preparazione dei dolci in casa Nuova edizione

Manuale per la preparazione dei dolci in casa Nuova edizione Gentile Signora, con questo libro Le proponiamo, insieme alle più note ed apprezzate ricette delle precedenti edizioni, molte nuove idee di dolci da preparare in casa. L ampio ricettario è allo stesso

Dettagli

Freschezza in Svizzera

Freschezza in Svizzera Freschezza in Svizzera Tutte le sedi nel mondo sono disponibili all indirizzo: marche-restaurants.com AIRPORT ZÜRICH Diventate fan di Marché! facebook.com/marcherestaurantsschweiz BELLINZONA Tempo di spezie

Dettagli

PER UNA MIGLIORE RIUSCITA DEI DOLCI

PER UNA MIGLIORE RIUSCITA DEI DOLCI Dolci PER UNA MIGLIORE RIUSCITA DEI DOLCI Il burro deve esser lasciato ammorbidire a temperatura ambiente prima di essere mescolato all'impasto o alla farina. Se dovete aggiungere delle uvette, o dei canditi,

Dettagli

TRECCIA AL BURRO RICETTE

TRECCIA AL BURRO RICETTE TRECCIA AL BURRO RICETTE TRECCIA AL BURRO 1 kg di farina bianca 1 cucchiaio di sale (20 g ca.) 1 cubetto di lievito fresco (42 g) 1 cucchiaio di zucchero 120 g di burro 6 dl di latte 1 uovo sbattuto per

Dettagli

UN ALT RA IDEA DI PAS TA ricettario

UN ALT RA IDEA DI PAS TA ricettario UN ALT RA IDEA DI PAS TA ricettario CUCINARE SUPERFACILE cucinaresuperfacile.com BioStory: Il mio nome è Antonella. Sono fatta di esperienza e buonsenso, voglia di vivere e tenacia, il buon cibo è la mia

Dettagli

OH CIELO...SIAMO FRITTI!!!

OH CIELO...SIAMO FRITTI!!! Kitchen Cri OH CIELO...SIAMO FRITTI!!! 10 Ricette per aumentare Grassi e Colesterolo Ecco l'indice delle ricette: 1. Cordonbleu di pollo e prosciutto 2. Gamberi in panatura di patate 3. Mozzarella in carrozza

Dettagli

Appunti della panificazione rurale

Appunti della panificazione rurale Appunti della panificazione rurale MATERIE PRIME Dal grano duro coltivato nell area del Sarcidano con il metodo di produzione Biologica, alla produzione di farine e semole macinate nel mulino di Nurri,

Dettagli

A cura di Franca Pasticci Dottore in Dietistica. Unità complessa di Nefrologia e Dialisi Azienda USL 2 dell Umbria

A cura di Franca Pasticci Dottore in Dietistica. Unità complessa di Nefrologia e Dialisi Azienda USL 2 dell Umbria Mangia con gusto A cura di Franca Pasticci Dottore in Dietistica Unità complessa di Nefrologia e Dialisi Azienda USL 2 dell Umbria Socio fondatore; Comitato Direttivo FIR (Fondazione Italiana del Rene)

Dettagli

MENÙ SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA, CDD, CENTRO ERGOTERAPICO DIETA RELIGIOSA PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 (CUCINA IN LOCO)

MENÙ SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA, CDD, CENTRO ERGOTERAPICO DIETA RELIGIOSA PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 (CUCINA IN LOCO) PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 Giorno Prima settimana Seconda settimana Terza settimana Quarta Pasta all olio e Uova strapazzate Riso alla zucca Bresaola* / formaggio fresco Pasta olio e Bocconcini

Dettagli

Introduzione alla cucina vegan Ingredienti, consigli e 60 ricette complete

Introduzione alla cucina vegan Ingredienti, consigli e 60 ricette complete Introduzione alla cucina vegan Ingredienti, consigli e 60 ricette complete Questo opuscolo è per chi vuole imparare a cucinare piatti vegan, vale a dire 100% vegetali: spiega in dettaglio quali sono gli

Dettagli

CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE

CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE Menu MILANO CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE L eventuale attesa è sinonimo di preparazioni espresse e artigianali. Perdonateci! e se avete fretta, ditelo all Oste. L acqua pura microfiltrata è offerta dall

Dettagli

Pane 100% farina di grano saraceno

Pane 100% farina di grano saraceno Questa ricetta l'ho elaborata grazie ai preziosi consigli di un grande chef e amico, ovvero il titolare del Ristorante dal Sem ad Albissola Superiore Sv (http://www.ristorantedasem.it/). Uno sguardo al

Dettagli

Raccolta ricette salate e dolci con la pasta fillo

Raccolta ricette salate e dolci con la pasta fillo Raccolta ricette salate e dolci con la pasta fillo -ricette del contest Raccolta ricette con la pasta fillo del blog Matrioska s Adventures(http://matrioskadventures.com)- Ancutza - http://matrioskadventures.com

Dettagli

Auguri e vedi di fare il tuo esame, cuoco dilettante che non sei altro!

Auguri e vedi di fare il tuo esame, cuoco dilettante che non sei altro! 1. A parte questo, possedevo un paio di altre caratteristiche che non facevano propriamente pensare a un cuoco in carriera. Ero soprattutto lento. Ero lento a muovermi, lento a pensare, lento di comprendonio,

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO. La qualità dei cibi per la qualità della vita. Prefazione di Francesco Schittulli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO. La qualità dei cibi per la qualità della vita. Prefazione di Francesco Schittulli FRANCO NOBILE GIORGIA ROMEO LA SALUTE VIEN MANGIANDO La qualità dei cibi per la qualità della vita Prefazione di Francesco Schittulli Agli amici paracadutisti della Brigata Folgore Layout e impaginazione

Dettagli

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute)

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) La ristorazione collettiva ed in particolare quella scolastica è stata individuata come un ambito prioritario di intervento relativamente al Progetto MA.RI.SA.

Dettagli

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA ALIMENTAZIONE ANTICANCRO L alimentazione è un bisogno essenziale dell uomo: per funzionare, un individuo deve introdurre una certa quantità

Dettagli

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 TALK SHOW IL SORRISO VIEN MANGIANDO D.ssa Clelia Iacoviello Consulente Nutrizionale Nutraceutico Agenda Chi sono I problemi di oggi - Fame di Testa

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

Gruppo Mangiarsano Germinal. Book prodotti

Gruppo Mangiarsano Germinal. Book prodotti Gruppo Mangiarsano Germinal Book prodotti Il Gruppo MangiarsanoGerminal opera nel mercato dei prodotti biologici e salutistici con un unica missione: prendersi cura della salute dell uomo e dell ambiente.

Dettagli

La corretta alimentazione

La corretta alimentazione La corretta alimentazione www.salute.gov.it 2 Tutta la comunità scientifica è d accordo sul fatto che esista uno stretto legame tra una corretta alimentazione e una vita in buona salute. Per mantenersi

Dettagli

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 36 1. ZUCCHERI E SAPORE DOLCE Tutti gli zuccheri sono fonti di energia e non

Dettagli

di albicocche. ) senza glutine ) senza lattosio GIu~BuII~

di albicocche. ) senza glutine ) senza lattosio GIu~BuII~ Dr Schàr Foodservice ri Chi è affetto da celiachia non deve assolutamente rinunciare a mangiare al ristorante; attenendosi ad alcune regole e suggerimenti è possibile consumare i propri pasti al ristorante,

Dettagli

guida ai metodi per la cottura degli alimenti

guida ai metodi per la cottura degli alimenti guida ai metodi per la cottura degli alimenti Progetto a cura di ANDID - Associazione Nazionale Dietisti Member of andid in breve Il dietista é un professionista sanitario competente per tutte le attivitá

Dettagli

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO. L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni )

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO. L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni ) IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni ) ALIMENTAZIONE ANTICANCRO L alimentazione è un bisogno essenziale dell uomo: per funzionare, un individuo deve introdurre una certa

Dettagli

Libro di cucina. k = 100% RED k = 2% This will only be printed in 4 Colour Process as per the colour breakdown shown here. m = 100% c = 11% c = 0%

Libro di cucina. k = 100% RED k = 2% This will only be printed in 4 Colour Process as per the colour breakdown shown here. m = 100% c = 11% c = 0% Libro di cucina Libro di cucina Kenwood Cooking Chef è l ultima rivoluzionaria innovazione di Kenwood, da oltre 60 anni leader nella preparazione dei cibi. E la combinazione perfetta di esperienza, qualità

Dettagli

LE IRRESISTIBILI DOLCI TENTAZIONI DEL MOMENTO, SCEGLI LA TUA BASE SCATENA LA TUA FANTASIA CONQUISTA TANTI NUOVI CLIENTI!

LE IRRESISTIBILI DOLCI TENTAZIONI DEL MOMENTO, SCEGLI LA TUA BASE SCATENA LA TUA FANTASIA CONQUISTA TANTI NUOVI CLIENTI! Le ALL ITALIANA CREA LA TUA ALL ITALIANA Decidi di essere oriin le, cre tivo e diverso d i tuoi concorrenti : Cre le tue person lissime cup c kes ll it li n, LE IRRESISTIBILI DOLCI TENTAZIONI DEL MOMENTO,

Dettagli

La Leggenda degli Spaghetti alla Carbonara

La Leggenda degli Spaghetti alla Carbonara La Leggenda degli Spaghetti alla Carbonara Prologo Se vi domandate il perchè di questo mio curioso documento è presto detto: il 17 Gennaio è stato festeggiato il Carbonara Day. Quel giorno tutti i ristoranti

Dettagli

alimentazione come e di promozione della SALUTE

alimentazione come e di promozione della SALUTE LA SALUTE VIEN MANGIANDO: alimentazione come fattore di rischio e di promozione della SALUTE Dr. Saverio Chilese Resp. Unità Operativa di Nutrizione Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione ULSS 4 Referente

Dettagli

D.O.P. Nutrirsi tra Piacere e Benessere

D.O.P. Nutrirsi tra Piacere e Benessere aleggio D.O.P. Nutrirsi tra Piacere e Benessere Trenta ricette con il Taleggio D.O.P. con notizie sulle proprietà funzionali di alcuni ingredienti (pillole di salute) Gallette di riso con crema di Taleggio

Dettagli

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AGRICOLTURA BIOLOGICA LA FILIERA (dal campo alla tavola) AL MERCATO L ETICHETTA PRODOTTI A KM ZERO MERCATI CONTADINI, VENDITA DIRETTA, GAS ALLA TAVOLA LA PIRAMIDE ALIMENTARE

Dettagli

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?»

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?» 1 a STRATEGIA EVITARE LA CONTAMINAZIONE conoscere «DOVE SI TROVANO I BATTERI?» I batteri si trovano ovunque nell ambiente (aria, acqua, suolo ed esseri viventi): Sono presenti sulle materie prime, ad es.

Dettagli

Piramide alimentare svizzera Raccomandazioni alimentari per adulti che conciliano piacere ed equilibrio nell alimentazione. Indice

Piramide alimentare svizzera Raccomandazioni alimentari per adulti che conciliano piacere ed equilibrio nell alimentazione. Indice pag. 1 / 20 Piramide alimentare svizzera Raccomandazioni alimentari per adulti che conciliano piacere ed equilibrio nell alimentazione Indice Versione lunga / Novembre 2011 2 Piramide alimentare svizzera

Dettagli

Emilia Romagna I Terra da gustare

Emilia Romagna I Terra da gustare Emilia Romagna I Terra da gustare Emilia Romagna I Terra da gustare 2 Dopo l interesse suscitato dal percorso enogastronomico sul filo della memoria, alla ricerca dei sapori perduti dell Emilia Romagna,

Dettagli

Indice. Ecco alcune idee per gustare i nostri prodotti non solo come antipasto o contorno ma anche come gustosissimi primi piatti!

Indice. Ecco alcune idee per gustare i nostri prodotti non solo come antipasto o contorno ma anche come gustosissimi primi piatti! Ricette ci trovi anche su www.tuttocalabria.com Ecco alcune idee per gustare i nostri prodotti non solo come antipasto o contorno ma anche come gustosissimi primi piatti! Indice Promi Piatti Penne Stuzzicanti....

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

La corretta alimentazione nell infanzia Dedicato ai genitori

La corretta alimentazione nell infanzia Dedicato ai genitori La corretta alimentazione nell infanzia Dedicato ai genitori A cura dell U.O.C. Igiene Alimenti e Nutrizione Dipartimento Prevenzione Medica, A.S.L. di Pavia, V.le Indipendenza,3 0382 432451 TROVA L EQUIILIIBRIIO

Dettagli

Guida alla perfetta copertura di cioccolato al latte

Guida alla perfetta copertura di cioccolato al latte Guida alla perfetta copertura di cioccolato al latte Egregio Collega, Qual è la migliore copertura di cioccolato al latte? Quali sono le sue potenzialità? oppure Che sapore assume quando utilizzato in

Dettagli

La Temperatura degli Alimenti

La Temperatura degli Alimenti La Temperatura degli Alimenti L'ATP è la regolamentazione per i trasporti frigoriferi refrigerati a temperatura controllata di alimenti deperibili destinati all'alimentazione umana. A.T.P. = Accord Transport

Dettagli

L uomo ed il suo essere è in continuo adattamento. PRESERVARE LA SALUTE PASSA PER IL CIBO E DALLO STILE DI VITA. a cura del Dott.

L uomo ed il suo essere è in continuo adattamento. PRESERVARE LA SALUTE PASSA PER IL CIBO E DALLO STILE DI VITA. a cura del Dott. L uomo ed il suo essere è in continuo adattamento. PRESERVARE LA SALUTE PASSA PER IL CIBO E DALLO STILE DI VITA a cura del Dott. Samorindo Peci Appunti dell autore Ho fatto in modo di realizzare questo

Dettagli

Utenti: 3,2 = Prodotti destinati al consumatore finale = Prodotti destinati unicamente agli operatori della ristorazione

Utenti: 3,2 = Prodotti destinati al consumatore finale = Prodotti destinati unicamente agli operatori della ristorazione Utenti: 3,2 = Prodotti destinati al consumatore finale = Prodotti destinati unicamente agli operatori della ristorazione SELEX ACETI AROMATIZZATI - BALSAMICI - CONDIMENTI Crema Classica all'aceto Balsamico

Dettagli

1.Il Ristorante/La Trattoria

1.Il Ristorante/La Trattoria Agli italiani piace andare a mangiare in trattoria. Ma che cos è la trattoria? È un locale tipicamente italiano, che rispecchia il gusto e la mentalità degli italiani. Agli italiani piace mangiare bene,

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

10. sicurezza. dei tuoi cibi dipende anche da te. sicurezza

10. sicurezza. dei tuoi cibi dipende anche da te. sicurezza 10. sicurezza La dei tuoi cibi dipende anche da te sicurezza 10. La sicurezza dei tuoi cibi dipende anche da te Oggi i consumatori sono sempre più attenti alle questioni della sicurezza degli alimenti,

Dettagli

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO?

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? Il cuore è un organo che ha la funzione di pompare il sangue nell organismo. La parte destra del cuore pompa il sangue ai polmoni, dove viene depurato dall anidride carbonica

Dettagli

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo 3 IN ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo sezione 1 L ALIMENTAZIONE Latte e coccole... Il latte materno costituisce l alimento più adatto ai bisogni del neonato e non solo dal punto di vista nutrizionale:

Dettagli

CATALOGO DEI PRODOTTI. Dall orto alla tavola

CATALOGO DEI PRODOTTI. Dall orto alla tavola CATALOGO DEI PRODOTTI Dall orto alla tavola Tutti i prodotti della nostra gamma sono senza coloranti nè conservanti, per preservare la vera natura delle pregiate materie prime utilizzate nella lavorazione

Dettagli

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO La mostra è allestita nelle sale del Museo di Storia Naturale di Milano dal 28 Novembre 2014 al 28 Giugno 2015. Affronta il complesso tema del cibo

Dettagli

Cos'è esattamente la gelatina

Cos'è esattamente la gelatina Cos'è esattamente la gelatina LA GELATINA È PURA E NATURALE La gelatina attualmente in commercio viene prodotta in moderni stabilimenti operanti in conformità ai più rigorosi standard di igiene e sicurezza.

Dettagli

Etichettatura degli alimenti

Etichettatura degli alimenti Ministero della Salute Direzione generale per l igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione Etichettatura degli alimenti Cosa dobbiamo sapere La scelta di alimenti e bevande condiziona la nostra

Dettagli

Linee guida per una sana alimentazione e per un corretto stile di vita

Linee guida per una sana alimentazione e per un corretto stile di vita Linee guida per una sana alimentazione e per un corretto stile di vita SOMMARIO PRINCIPI DI NUTRIZIONE Pag. 2 I NUTRIENTI Pag. 2 LE VITAMINE Pag. 3 I GRUPPI ALIMENTARI Pag. 6 LA PIRAMIDE ALIMENTARE Pag.

Dettagli

HUROM RICETTE DI ESTRATTI NATURALI. www.huromitalia.it ITALIA

HUROM RICETTE DI ESTRATTI NATURALI. www.huromitalia.it ITALIA HUROM RICETTE DI ESTRATTI NATURALI ITALIA DALLA HUROM A TE Alla Hurom ci impegniamo ad offrire una nutrizione della più alta qualità e dal sapore il più vicino possibile alla forma più pura presente in

Dettagli

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5).

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5). Ceramica Nell antichità il vaso non era un semplice un semplice oggetto utile nella vita quotidiana, ma era anche merce di scambio. Il lavoro del vasaio, inizialmente era collegato alle stagioni e dunque

Dettagli

La nutrizione nel malato oncologico

La nutrizione nel malato oncologico La Collana del Girasole n. 13 La nutrizione nel malato oncologico Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti e amici La Collana del Girasole La nutrizione nel malato oncologico 13 Legenda Per praticità

Dettagli

É tutto pronto... Scopri le nostre confezioni natalizie!

É tutto pronto... Scopri le nostre confezioni natalizie! É tutto pronto... Scopri le nostre confezioni natalizie! Family Trancio di Prosciutto 2 kg Trancio di Pancetta Arrotolata 600 gr Zampone 1 kg Lenticchie 500 gr Trentingrana 500 gr Mortadella 500 gr Pasta

Dettagli

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Le necessità del nostro corpo Cibo e bevande sono i mezzi con cui il nostro organismo si procura le sostanze di cui ha bisogno per le sue attività vitali.

Dettagli

Sezione Mista Scuola dell infanzia Cassiani. Progetto. Degli esseri viventi: fattori legati al percorso alimentare

Sezione Mista Scuola dell infanzia Cassiani. Progetto. Degli esseri viventi: fattori legati al percorso alimentare Sezione Mista Scuola dell infanzia Cassiani Progetto Degli esseri viventi: fattori legati al percorso alimentare Come presa in carico di responsabilità, di tutoraggio Percorso1 dalla spiga al pane Percorso

Dettagli

Gioco sensoriale stagionale

Gioco sensoriale stagionale Obiettivi Conoscere la frutta e la verdura di stagione grazie all aiuto dei cinque sensi. Allenare l utilizzo isolato dei sensi Età Da 7 anni Luogo In classe Timo Ullmann/WWF Svizzera Il gioco sensoriale

Dettagli

PENTOLE A PRESSIONE ISTRUZIONI D USO E GARANZIA

PENTOLE A PRESSIONE ISTRUZIONI D USO E GARANZIA PENTOLE A PRESSIONE ISTRUZIONI D USO E GARANZIA LA COTTURA IN PENTOLA A PRESSIONE La pentola a pressione è uno strumento ancora tutto da scoprire, da conoscere e da valorizzare, sia dal punto di vista

Dettagli

L'appetito vien...assaggiando!

L'appetito vien...assaggiando! SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA MAGIC SCHOOL 2 coop. soc. VIA G. MELI, N. 8 90010 FICARAZZI PROGETTO EDUCATIVO A.S. 2014 / 2015 L'appetito vien...assaggiando! INSEGNANTI : Benfante Rosa, Bentivegna Simona,

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO LA SALUTE VIEN MANGIANDO PERCHÉ MANGIAMO? Il nostro organismo per sopravvivere e stare in buona salute, per crescere, per svolgere attività fisica, per riparare le parti del corpo danneggiate e sostituire

Dettagli

A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI?

A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI? A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI? Dopo la fecondazione il fiore appassisce e i petali cadono. L ovulo fecondato si trasforma in SEME, mentre l ovario si ingrossa e si trasforma in FRUTTO. Il SEME ha il compito

Dettagli

o ami la carne o te ne innamorerai Menù

o ami la carne o te ne innamorerai Menù o ami la carne o te ne innamorerai Menù Hanno inventato il matrimonio perché non si può cucinare per una persona sola. Anche per questa ragione amiamo cucinare gli stessi piatti per più persone. Nel caso,

Dettagli

SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO

SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO RIFLESSIONI E PROSPETTIVE SU NOI STESSI E SUL MONDO BISOGNI PRIMARI DELL'UOMO Quali sono i bisogni dell'uomo? Volendo semplificare i bisogni basilari sono due: vogliamo evitare

Dettagli

Anni d argento, anni di valore. Piccoli consigli per vivere al meglio la terza e quarta età

Anni d argento, anni di valore. Piccoli consigli per vivere al meglio la terza e quarta età Anni d argento, anni di valore. Piccoli consigli per vivere al meglio la terza e quarta età Beata vecchiaia. Nel nostro paese è in corso una grande sfida: trasformare la vecchiaia in un periodo della vita

Dettagli

Hai chiesto qual è il piatto del giorno? Il nostro Maître sarà lieto di illustrarvi le novità del giorno

Hai chiesto qual è il piatto del giorno? Il nostro Maître sarà lieto di illustrarvi le novità del giorno Hai chiesto qual è il piatto del giorno? Il nostro Maître sarà lieto di illustrarvi le novità del giorno 2014 Hai chiesto qual è il piatto del giorno? { } (Il maresciallo Carotenuto Vittorio De Sica Che

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

MAN- GIAR BENE. Mantenere il corpo in buona

MAN- GIAR BENE. Mantenere il corpo in buona MAN- GIAR BENE vivere sani 3 Mantenere il corpo in buona salute ha la sua base in una corretta alimentazione. Essa si basa sull apporto equilibrato di acqua, carboidrati (zuccheri e amidi), proteine, grassi

Dettagli

Latte & Co. Cucinare senza lattosio. Abitudini alimentari e tendenze. Alimentazione equilibrata. Una guida per più gusto e benessere.

Latte & Co. Cucinare senza lattosio. Abitudini alimentari e tendenze. Alimentazione equilibrata. Una guida per più gusto e benessere. free.salute Alimentazione Benessere Una guida per più gusto e benessere. Latte & Co. Quando il malessere nasce a tavola. Cucinare senza lattosio. Menu leggero di 3 portate. Abitudini alimentari e tendenze.

Dettagli

PROTEINE VERDURE GRASSI ERBE E SPEZIE

PROTEINE VERDURE GRASSI ERBE E SPEZIE Senza le migliaia di persone che hanno contribuito al blog, ai podcast e infine al libro di Robb Wolf, la Paleo Dieta non avrebbe potuto essere d aiuto a così tanta gente. È stato solo interagendo con

Dettagli

IL DISCIPLINARE. Art. 1 Descrizione del prodotto.

IL DISCIPLINARE. Art. 1 Descrizione del prodotto. DISCIPLINARE INTERNAZIONALE PER L OTTENIMENTO DEL MARCHIO COLLETTIVO VERACE PIZZA NAPOLETANA (VERA PIZZA NAPOLETANA) IL DISCIPLINARE Aspetti merceologici e legislativi del prodotto Scopo del presente disciplinare

Dettagli

PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione

PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione Arriva l'estate ed ecco, regolarmente, "spuntare" le solite diete dimagranti. Ne esistono

Dettagli

I GIORNI DELLA MERLA. Sapori forti per celebrare il grande freddo

I GIORNI DELLA MERLA. Sapori forti per celebrare il grande freddo I GIORNI DELLA MERLA Sapori forti per celebrare il grande freddo I giorni degli auspici. Dal 1 al 24 gennaio i cresèent e calèent 25 gennaio San Paul dei sègn 26, 29 gennaio Li quatar stagion 30-31 gennaio,

Dettagli

19 VOCI PER UNA CORRETTA ALIMENTAZIONE ED UN ADEGUATO ESERCIZIO FISICO. a cura di Stefania Agrigento prefazione di Eugenio Del Toma

19 VOCI PER UNA CORRETTA ALIMENTAZIONE ED UN ADEGUATO ESERCIZIO FISICO. a cura di Stefania Agrigento prefazione di Eugenio Del Toma 19 VOCI PER UNA CORRETTA ALIMENTAZIONE ED UN ADEGUATO ESERCIZIO FISICO a cura di Stefania Agrigento prefazione di Eugenio Del Toma ISBN 978-88-96646-46-5 2015 - Clio S.p.A., Lecce www.clioedu.it Proprietà

Dettagli

LA LEGGE SUL PESO NETTO

LA LEGGE SUL PESO NETTO La Legge sul Peso Netto 1 LA LEGGE SUL PESO NETTO Comando Polizia Municipale Via Bologna 74 - salone Ufficio Verbali Relatori: Pietro Corcione, Igor Gallo D.Lgs. 6 settembre 2005 n 206 (Codice del Consumo)

Dettagli

Manuale informativo sull H.A.C.C.P.

Manuale informativo sull H.A.C.C.P. Manuale informativo sull H.A.C.C.P. per il controllo dell igiene degli alimenti (con particolare riferimento al controllo della temperatura) Manuale redatto dalla GIORGIO BORMAC S.r.l. Le informazioni

Dettagli

ÒMangio a scuolaó sezione bambini

ÒMangio a scuolaó sezione bambini DISCRIMINANTI DEL CAMPIONE Istituto scolastico Classe Comune 1) Sesso maschio femmina 2) Etˆ 7-10 anni 11-13 anni 3) Preparazione dei pasti preparati nella cucina preparati altrove e della scuola portati

Dettagli

Il vapor saturo e la sua pressione

Il vapor saturo e la sua pressione Il vapor saturo e la sua pressione Evaporazione = fuga di molecole veloci dalla superficie di un liquido Alla temperatura T, energia cinetica di traslazione media 3/2 K B T Le molecole più veloci sfuggono

Dettagli

Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO ndice 1 Fai come fa la Natura 2 Cosa ci metti per fare la terra? 3 Come funziona il Compostaggio 4 Le cose

Dettagli

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua.

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua. La DIGESTIONE Perché è necessario nutrirsi? Il corpo umano consuma energia per muoversi, pensare, mantenere la temperatura costante, ma anche solo per riposarsi. Il consumo minimo di energia è detto metabolismo

Dettagli

Sicurezza alimentare. Come usare e conservare correttamente i prodotti alimentari

Sicurezza alimentare. Come usare e conservare correttamente i prodotti alimentari Sicurezza alimentare Come usare e conservare correttamente i prodotti alimentari Indice Introduzione 3 1. La sicurezza inizia al momento dell acquisto 4 2. La dispensa moderna: il vostro frigorifero 6

Dettagli

Hawos Pegasus 230 Volt

Hawos Pegasus 230 Volt olt Pagina 2 Pagina 3 Pagina 3 Pagina 4 Pagina 5 Pagina 5 Pagina 6 Pagina 6/7 Pagina 7 Pagina 7 Pagina 8 Introduzione a Pegasus Scegliere le dimensioni della macinatura Iniziare e terminare il processo

Dettagli

ISTRUZIONI IMPORTANTI PER LA SICUREZZA PERICOLO AVVERTENZA

ISTRUZIONI IMPORTANTI PER LA SICUREZZA PERICOLO AVVERTENZA ISTRUZIONI IMPORTANTI PER LA SICUREZZA IMPORTANZA DELLA SICUREZZA PER SÉ E PER GLI ALTRI Il presente manuale e l apparecchio stesso sono corredati da importanti messaggi relativi alla sicurezza, da leggere

Dettagli

Forni ECO: Funzione pizza: Resistenza cielo + resistenza suola (cottura tradizionale o statica):

Forni ECO: Funzione pizza: Resistenza cielo + resistenza suola (cottura tradizionale o statica): Forni ECO: la combinazione tra il grill centrale e la resistenza inferiore più la ventola è particolarmente indicata per per la cottura di piccole quantità di cibo, a bassi consumi energetici. Funzione

Dettagli

Il ristorante. Marco Mazzanti

Il ristorante. Marco Mazzanti Il ristorante I colori del mare, i sapori della tradizione la calda accoglienza e la cantina generosa sono le note caratteristiche della Tartana. Benvenuti nel nostro ristorante. Marco Mazzanti Il mare

Dettagli

IL CIBO DALLA TERRA ALLA TAVOLA. Dott. Francesco Andreoli

IL CIBO DALLA TERRA ALLA TAVOLA. Dott. Francesco Andreoli IL CIBO DALLA TERRA ALLA TAVOLA Dott. Francesco Andreoli CHI PRODUCE? Grande industria Piccole industrie Piccoli produttori LE ETICHETTE Sono la carta d identità del prodotto (dati reali) Il pacchetto

Dettagli

GUIDA PER LA PREPARAZIONE DELL UTENTE ALLA COLONSCOPIA

GUIDA PER LA PREPARAZIONE DELL UTENTE ALLA COLONSCOPIA GUIDA PER LA PREPARAZIONE DELL UTENTE ALLA COLONSCOPIA LA COLONSCOPIA: CHE COS È E PERCHÉ VIENE ESEGUITA La colonscopia è un esame che permette di visualizzare l intestino ed individuare o escludere la

Dettagli

Slowfood. aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE. Slowine. Acqua alle corde. Slowfood. Azioni sostenibili

Slowfood. aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE. Slowine. Acqua alle corde. Slowfood. Azioni sostenibili 45 aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE Slowfood aprile 2010 www.slowfood.it Acqua alle corde Azioni sostenibili Professione happycoltore La rete delle comunità

Dettagli

AZIENDA CERTIFICATA ISO 9001:2000 APPENDICE INTEGRATIVA AL CATALOGO GENERALE EUROPAST

AZIENDA CERTIFICATA ISO 9001:2000 APPENDICE INTEGRATIVA AL CATALOGO GENERALE EUROPAST AZIENDA CERTIFICATA ISO 9001:2000 APPENDICE INTEGRATIVA AL CATALOGO GENERALE EUROPAST SOLO UNA GRANDE PASSIONE CI GUIDA A CREARE PRODOTTI SEMPRE MIGLIORI ATTRAVERSO I QUALI SI ESPRIME LA MISSION DELLA

Dettagli

ID: 20696-2105 IT V1 ID: 20696-2105 IT V1

ID: 20696-2105 IT V1 ID: 20696-2105 IT V1 Bimby LIBRETTO ISTRUZIONI ID: 20696-2105 IT V1 ID: 20696-2105 IT V1 LIBRETTO ISTRUZIONI Norme per la Vostra sicurezza... 5 Caratteristiche tecniche... 10 Introduzione... 11 Il Vostro Bimby... 12 Prima

Dettagli

ALLEGATO 5 CARATTERISTICHE MERCEOLOGICHE DELLE DERRATE ALIMENTARI

ALLEGATO 5 CARATTERISTICHE MERCEOLOGICHE DELLE DERRATE ALIMENTARI ALLEGATO 5 CARATTERISTICHE MERCEOLOGICHE DELLE DERRATE ALIMENTARI (i prodotti DOP e IGP che l OEA è tenuto ad offrire sono evidenziati in grassetto e sottolineati) REQUISITI QUALITATIVI DI CARATTERE GENERALE

Dettagli

La salute vien mangiando!

La salute vien mangiando! La salute vien mangiando! Sede Legale: Monza 20052 viale Elvezia, 2 tel. 039 23841 www.aslmonzabrianza.it - C.F. / P. IVA Sede Legale: Monza 20052 02734330968 viale Elvezia, 2 tel. 039 23841 www.aslmonzabrianza.it

Dettagli