Infermieristico Tecnico e Riabilitativo. Tipo di impiego Collaboratore Professionale Sanitario Esperto Infermiere Categoria Ds6.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Infermieristico Tecnico e Riabilitativo. Tipo di impiego Collaboratore Professionale Sanitario Esperto Infermiere Categoria Ds6."

Transcript

1 INFORMAZIONI PERSONALI Nome [LONGO ROCCO] Indirizzo [BOLOGNA ] Telefono Privato: ; Ufficio: Fax Ufficio: ; Ufficio: UniBO: Nazionalità Italiana Data di nascita [] Luogo di nascita Codice Fiscale ESPERIENZA LAVORATIVA Date (da a) Nome e indirizzo del datore di Tipo di azienda o settore Tipo di impiego Principali mansioni e responsabilità 1/10/ TUTT OGGI Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna Policlinico S.Orsola Malpighi Via Albertoni, Bologna Presidio Ospedaliero Dirigente delle professioni sanitarie infermieristiche e ostetriche, tecniche e riabilitative Area della Dirigenza Sanitaria, Professionale, Tecnica e Amministrativa. Responsabile Area Infermieristica e Ostetrica afferente alla Direzione Servizio Infermieristico Tecnico e Riabilitativo Date (da a) 1/11/ /09/ Nome e indirizzo del datore di Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna Policlinico S.Orsola Malpighi Via Albertoni, Bologna Tipo di impiego Collaboratore Professionale Sanitario Esperto Infermiere Categoria Ds6. Principali mansioni e responsabilità Responsabile Area Infermieristica e Ostetrica afferente alla Direzione Servizio Infermieristico Tecnico e Riabilitativo Date (da a) 28/01/ /10/2007 Nome e indirizzo del datore di Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna Policlinico S.Orsola Malpighi Via Albertoni, Bologna Tipo di impiego Collaboratore Professionale Sanitario Esperto Infermiere Categoria Ds5. Principali mansioni e responsabilità Responsabile Settore Processo di Programmazione del Personale e di Sviluppo Organizzativo del Servizio Infermieristico, Tecnico e Riabilitativo Date (da a) 13/10/ /01/2004 Nome e indirizzo del datore di Azienda Usl di Bologna Via Castiglione, Bologna Ospedale Bellaria Maggiore Tipo di impiego Collaboratore Professionale Sanitario Esperto Infermiere Ds3 Principali mansioni e responsabilità Incarico di Responsabile del Servizio Infermieristico e Tecnico del Presidio Ospedaliero Bellaria Maggiore di Bologna Date (da a) 12/09/ /10/1998 Nome e indirizzo del datore di Azienda Usl di Bologna Via Castiglione, Bologna Tipo di azienda o settore Azienda Unità Sanitaria Locale

2 Tipo di impiego Operatore Professionale Dirigente del Personale Infermieristico. Principali mansioni e responsabilità Ufficio Area organizzazione e gestione del personale infermieristico tecnico sanitario, della riabilitazione e di supporto del Presidio Ospedaliero Bellaria Maggiore di Bologna Date (da a) 24/01/ /09/1994 Nome e indirizzo del datore di Unità Sanitaria Locale n.14 Carpi Novi Ospedale B. Ramazzini Via San Giacomo, Carpi (Mo) Azienda USL di Modena Tipo di impiego Operatore Professionale Dirigente del Personale Infermieristico. Principali mansioni e responsabilità Responsabile Ufficio Infermieristico del Presidio Ospedaliero B. Ramazzini di Carpi Date (da a) 23/01/ /11/1989 Nome e indirizzo del datore di Unità Sanitaria Locale n.28 Bologna Nord Via Albertoni, Bologna Tipo di impiego Operatore Professionale Coordinatore Infermiere Professionale. Principali mansioni e responsabilità Caposala della Divisione di 6^ Geriatria ( ) e Divisione di Medicina Interna ( ) Policlinico S.Orsola Malpighi di Bologna Date (da a) 24/11/ /10/1989 Nome e indirizzo del datore di Unità Sanitaria Locale Ventotto Bologna Nord Via Albertoni, Bologna Tipo di impiego Operatore Professionale Collaboratore Infermiere Professionale. Principali mansioni e responsabilità Infermiere professionale presso la Divisione di 3^ Geriatria Policlinico S.Orsola Malpighi di Bologna Date (da a) 01/10/ /11/1985 Nome e indirizzo del datore di Unità Sanitaria Locale n.29 Bologna Est Via Castiglione, Bologna Tipo di impiego Operatore Professionale Collaboratore Infermiere Professionale. Principali mansioni e responsabilità Infermiere professionale presso l Ospedale Bellaria di Bologna Divisione di Medicina. Date (da a) 03/09/ /09/1985 Nome e indirizzo del datore di Croce Rossa Italiana Scuola per Infermieri Professionali Viale Ercolani, Bologna Tipo di azienda o settore Scuola per Infermieri Croce Rossa Italiana Tipo di impiego Operatore Professionale Collaboratore Infermiere Professionale. Principali mansioni e responsabilità Infermiere professionale frequentante il corso di Abilitazione a Funzioni Direttive nell Assistenza Infermieristica presso le Divisioni (sedi di tirocinio) del Policlinico S.Orsola Malpighi di Bologna. ISTRUZIONE E FORMAZIONE Date (da a) Anno accademico ; Nome e tipo di istituto di istruzione Corso di laurea specialistica in SCIENZE INFERMIERISTICHE E ED OSTETRICHE (classe o formazione SNT-SPEC/1) - LAUREE SPECIALISTICHE NELLE SCIENZE INFERMIERISTICHE E OSTETRICHE, Università degli Studi di Ferrara Facoltà di Medicina e Chirurgia Principali materie / abilità professionali oggetto dello studio Assistenza infermieristica e ostetrica per l acquisizione di competenze avanzate assistenziali, educative, preventive e manageriali agite nei processi assistenziali, gestionali, formativi e di ricerca. Qualifica conseguita Specialista in ambiti Didattico-Formativo, organizzativi-gestionali, assistenziali e di ricerca nel campo delle SCIENZE INFERMIERISTICHE E ED OSTETRICHE (classe SNT-SPEC/1) - LAUREE SPECIALISTICHE NELLE SCIENZE INFERMIERISTICHE E OSTETRICHE Livello nella classificazione Laurea Specialistica Date (da a) Anno accademico ; Nome e tipo di istituto di istruzione Corso di laurea specialistica in SCIENZE INFERMIERISTICHE E ED OSTETRICHE (classe o formazione SNT-SPEC/1) - LAUREE SPECIALISTICHE NELLE SCIENZE INFERMIERISTICHE E OSTETRICHE, Università degli Studi di Ferrara Facoltà di Medicina e Chirurgia Principali materie / abilità professionali oggetto dello studio Pagina 2 - Curriculum formativo e Assistenza infermieristica e ostetrica per l acquisizione di competenze avanzate assistenziali, educative, preventive e manageriali agite nei processi assistenziali, gestionali, formativi e di ricerca.

3 Qualifica conseguita Specialista in ambiti Didattico-Formativo, organizzativi-gestionali, assistenziali e di ricerca nel campo delle SCIENZE INFERMIERISTICHE E ED OSTETRICHE (classe SNT-SPEC/1) - LAUREE SPECIALISTICHE NELLE SCIENZE INFERMIERISTICHE E OSTETRICHE Livello nella classificazione Laurea Specialistica Date (da a) Novembre Luglio 2002 Nome e tipo di istituto di istruzione Regione Emilia Romagna Agenzia Sanitaria Regionale in collaborazione con le Università di o formazione Bologna, Modena e Reggio Emilia, Ferrara, Parma e l Università di Montréal (Canada). Principali materie / abilità Epidemiologia statistica; Epidemiologia descrittiva e analitica Epidemiologia applicata; professionali oggetto dello studio Legislazione; Economia Sanitaria e finanza pubblica; Economia Aziendale; Strategie Organizzative e tecniche di management; Ricerca operativa ed organizzazione sanitaria. Qualifica conseguita Specialista in ambiti di Direzione amministrativo--gestionale e di ricerca nel campo dei Servizi Sanitari Livello nella classificazione Master in amministrazione e gestione dei servizi sanitari Date (da a) Anni accademici 1990/ 91 e 1991/ 92 Nome e tipo di istituto di istruzione Università Cattolica del Sacro Cuore Facoltà di Medicina e Chirurgia Agostino Gemelli, o formazione Roma Scuola Diretta a Fini Speciali per Dirigenti dell Assistenza Infermieristica. Principali materie / abilità professionali oggetto dello studio Pagina 3 - Curriculum formativo e Deontologia professionale; Filosofia Morale; Organizzazione delle associazioni professionali infermieristiche nazionali ed internazionali; Pedagogia; Psicologia; Sociologia; Statistica; Storia dell assistenza Infermieristica; Diritto Costituzionale e del Lavoro; Legislazione sanitaria; Igiene e Tecnica Ospedaliera; Organizzazione di Scuole per infermieri in Italia e all estero; Principi di amministrazione pubblica applicata all assistenza infermieristica; Tecnica infermieristica. Dirigente dell Assistenza Infermieristica. Diploma di Dirigente dell Assistenza Infermieristica Qualifica conseguita Livello nella classificazione Date (da a) Nome e tipo di istituto di istruzione Croce Rossa Italiana Scuola per Infermieri Professionali Bologna. o formazione Principali materie / abilità professionali oggetto dello studio Psicologia; Pedagogia; Nozioni giuridiche e medico-legali; Diritto del e sindacale; Legislazione sanitaria; Sanità Pubblica, Statistica; Tecniche amministrative e manageriali; Tecniche ed igiene ospedaliera ed extra-ospedaliera; Medicina preventiva e sociale; Etica professionale, tecnica, direttiva e didattica Qualifica conseguita Caposala Infermiere coordinatore Livello nella classificazione Certificato di Abilitazione a Funzioni Direttive nell Assistenza Infermieristica. Date (da a) Nome e tipo di istituto di istruzione Croce Rossa Italiana Scuola per Infermieri Professionali Bologna. o formazione Principali materie / abilità Programmi relativi alla normativa: L. 15 novembre 1973, n.795 e D.P.R. 13 ottobre 1975, n.867 professionali oggetto dello studio Scienze fondamentali umane; Scienze fondamentali mediche; Legislazione; Tecniche Infermieristiche; 1760 ore di teoria; 2840 di tirocinio clinico; D.M. (M.U.R.S.T.) 24 luglio 1996, n 168 TAB: XVIII/ter-04; Decreto 2 aprile 2001 Determinazione delle classi delle lauree universitarie delle professioni sanitarie. Qualifica conseguita Infermiere professionale. Livello nella classificazione Diploma Infermiere Professionale As FORMAZIONE/AGGIORNAMENTO (sono riportate le esperienze con maturazione dei Crediti E.C.M.) Date (da a) 2013 Seminario: "Grandi insufficienze d'organo «End Stage»", Azienda Ospedaliero - Universitaria di Bologna. Bologna, 7 dicembre 2013, ( ), 8 crediti E.C.M Corso di formazione: "Il ridimensionamento del persoale nelle aziende sanitarie e pubbliche e private: profili giuridici e gestionali.", CERISMAS Milano, 19 novembre 2013 ( / ) - crediti E.C.M.??

4 2013 FAD: "Sicurezza negli ambienti e nei luoghi di e/o patologie correlate", Azienda Ospedaliero - Universitaria di Bologna. Bologna, 24 giugno 2013, 6 crediti E.C.M International Meeting: "Sonnolenza, Lavoro e sicurezza sulle strade - Excessive Daytime Sleepiness, Work And Road Safety", Alma Mater Studiorum Università di Bologna - Harvard School of Public Health. Bologna, 22 marzo 2013 ( / ) 2013 Workshop: "Promuovere qualità clinico-organizzativa attraverso ricerca e innovazione", Azienda Ospedaliero - Universitaria di Bologna. Bologna, 20 marzo 2013 ( ) - crediti E.C.M.?? Corso di formazione: "Valutare la Performance delle Organizzazioni Sanitarie.", Fondazione GIMBE. Bologna, 13 e 14 dicembre ( / ) - 24 crediti E.C.M. Seminario: "Ruolo degli infermieri nel sistema salute della Provincia di Bologna" - Collegio IPASVI Provincia di Bologna - Bologna, 12 dicembre ( ) Corso di formazione: "Proteggiamo i dati...", Servizio Sanitario Regionale - Emilia Romagna - Azienda Ospedaliero- Universitaria di Bologna - Policlinico S.Orsola - Malpighi. Bologna, 23 novembre ( ) Seminario: "Le relazioni sindacali alla luce dei decreti Legislativi n.150/ e n.141/2001 e del D.L. n.95/", Servizio Sanitario Regionale - Emilia Romagna - Azienda Ospedaliero- Universitaria di Bologna - Policlinico S.Orsola - Malpighi. Bologna, 22 novembre ( / ) Convegno: "M 3 :Medical Malpractice e Media", Servizio Sanitario Regionale - Emilia Romagna - Azienda Ospedaliero- Universitaria di Bologna - Policlinico S.Orsola - Malpighi. Bologna, 9 novembre ( / ) Convegno Nazionale "Modelli di assistenza ospedaliera per intensità di cura - confronti nazionali e internazionali", Servizio Sanitario Regionale - Emilia Romagna - Agenzia Sanitaria e Sociale Regionale dell Emilia Romagna - Regione Emilia Romagna. Bologna, 29 marzo ( / ) -30 marzo ( / ) 2011 Seminario: "Le disposizioni della legge 4 novembre 2010, N 183 (c.d. Collegato ) in materia di nelle pubbliche amministrazioni", Azienda Ospedaliero - Universitaria di Bologna. Bologna, 20 aprile 2011, per la durata complessiva di 4 ore ( ) Corso di formazione "Le inidoneità al dopo il D.lgs 150/", promosso da Futura S.p.A.. S.Giovanni in Persiceto (Bologna), 28 marzo 2011, per la durata complessiva di 5 ore ( ) Seminario "Le disposizioni della legge 4 novembre 2010, N 183 (c.d. Collegato ) in materia di nelle pubbliche amministrazioni", Azienda Ospedaliero - Universitaria di Bologna. Bologna, 10 gennaio 2011, per la durata complessiva di 4 ore ( ) Pagina 4 - Curriculum formativo e 2010 Progetto formativo Coltivare l innovazione - I fase, promosso dall Agenzia Sanitaria e Sociale Regionale dell Emilia Romagna con la collaborazione dell Université du Quebec à Montréal (UQAM) - Bologna, marzo - luglio 2010, per la durata complessiva di 120 ore e N.50

5 (cinquanta) crediti formativi ECM per l'anno 2010 Corso di formazione Coltivare l innovazione, promosso dall Agenzia Sanitaria e Sociale Regionale dell Emilia Romagna con la collaborazione dell Université du Quebec à Montréal (UQAM) - "Ricerca e innovazione nel servizio sanitario dell'emilia-romagna:le strategie nazionali e regionali" - Bologna, 19 gennaio 2010, per la durata complessiva di 4 ore e N.3 (tre) crediti formativi ECM per l'anno 2010 Corso di formazione Coltivare l innovazione, promosso dall Agenzia Sanitaria e Sociale Regionale dell Emilia Romagna con la collaborazione dell Université du Quebec à Montréal (UQAM) - "Ricerca e innovazione nel servizio sanitario dell'emilia-romagna:le strategie nazionali e regionali" - Bologna, 18 gennaio 2010, per la durata complessiva di 7,5 ore e N.6 (sei) crediti formativi ECM per l'anno 2010 AltaVia Consulting S.n.c. Partecipazione al Modulo formativo: DOCAREA Una vista d insieme Dirigenti - Bologna, 24 novembre, / Partecipazione al Corso di aggiornamento: La Terza riforma del nelle pubbliche amministrazioni Il Decreto attuativo della legge 4 marzo, n.15 e le Amministrazioni del SSN - Bologna, 7 e 8 ottobre, dalle 9 alle 17 Partecipazione al Corso di aggiornamento: Influenza da nuovo virus A/H1N1v indicazioni per la sorveglianza, la gestione clinica e l applicazione delle norme di prevenzione - Bologna, 28 settembre, dalle alle 17 Partecipazione al Corso di aggiornamento per coordinatori: Il controllo di gestione - Bologna, 10 marzo : 4 crediti E.C.M. Partecipazione al Corso di aggiornamento per coordinatori: La responsabilità disciplinare in ambito pubblico come utilizzare il potere disciplinare per «educare» e non per «punire» - Bologna, 12 febbraio : 4 crediti E.C.M. Partecipazione al Corso di aggiornamento per coordinatori: Le novità più significative introdotte dal D.L. 25/ N.112 (Convertito, con modificazioni, nella legge 6/08/2008, n.133) - Bologna, 30 gennaio : 4 crediti E.C.M Partecipazione al Corso di formazione sul tema: La gestione del rischio nelle strutture sanitarie. Costruzione in un sistema di Incident reporting per la sorveglianza degli incidenti in azienda - Bologna, 6 e 20 ottobre 2008: 10 crediti E.C.M Partecipazione al Corso di formazione sul tema: Archivia 4 - Bologna, 16 ottobre 2008: 4 crediti E.C.M XXIV Convegno Regionale Collegi IPASVI Emilia Romagna Infermiere, una professione per la vita:formazione -Esercizio - Persona Bologna, 29 maggio : 8 crediti E.C.M. Pagina 5 - Curriculum formativo e 2008 Azienda Ospedaliero Universitaria di Bologna Policlinico S.Orsola Malpighi

6 Partecipazione al Convegno Complessità e rischi nell attività sanitaria ospedaliera: ruolo e responsabilità dei professionisti dell organizzazione - Bologna, 7 maggio 2008 In attesa attestato di partecipazione: 7 crediti E.C.M Azienda Ospedaliero Universitaria di Bologna Policlinico S.Orsola Malpighi Partecipazione al Corso di Formazione per Formatori Senior - Bologna, 6,7,22 e 23 novembre 2007 In attesa attestato di partecipazione: 28 crediti E.C.M. Nome e tipo di istituto di formazione Principali materie / abilità professionali oggetto dello studio Qualifica conseguita Livello nella classificazione Anni accademici Debiti ECM interamente assolti Frequenza corso di laurea specialistica in SCIENZE INFERMIERISTICHE E ED OSTETRICHE (classe SNT-SPEC/1) - LAUREE SPECIALISTICHE NELLE SCIENZE INFERMIERISICE E OSTETRICHE Università degli Studi di Ferrara Facoltà di Medicina e Chirurgia Assistenza infermieristica e ostetrica per l acquisizione di competenze avanzate assistenziali, educative, preventive e manageriali agite nei processi assistenziali, gestionali, formativi e di ricerca. Laurea Specialistica CAPACITÀ E COMPETENZE PERSONALI Acquisite nel corso della vita e della carriera ma non necessariamente riconosciute da certificati e diplomi ufficiali. PRIMA LINGUA [ ITALIANO ] ALTRE LINGUE Capacità di lettura Capacità di scrittura Capacità di espressione orale Capacità di lettura Capacità di scrittura Capacità di espressione orale Capacità di lettura Capacità di scrittura Capacità di espressione orale ALTRE CAPACITÀ E COMPETENZE Competenze non precedentemente indicate. Attività di docenza [ FRANCESE ] [INGLESE ] [TEDESCO ] Amo aggiungere agli impegni di professionali, l' attività di docenza (ho iniziato nel 1990), sia in contesti formativi Istituzionali ( Scuole per infermieri, Corsi di laurea, Master e Laurea Specialistica Classe I), sia in ambito di formazione permanente (corsi di formazioineaggiornamento a professionisti infermieri appartenenti ai vari enti/aziende sanitarie o iscritti al Collegio IPASVI). Competenze promosse, dal percorso di studi, dalla formazioneaggiornamento e dall'esercizio del quotidiano aziendale: UNIVERSITÀ DI BOLOGNA SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA 1) Università degli Studi di Bologna Scuola Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica (abilitante alla professione sanitaria di infermiere) - Professore a contratto Med/45 Sede Formativa Bologna 1 (Azienda Ospedaliero Universitaria di Bologna Policlinico S.Orsola - Malpighi) Pagina 6 - Curriculum formativo e

7 ETICA E DEONTOLOGIA DELL'ESERCIZIO PROFESSIONALE AA Componente del Corso integrato SCIENZE DELL'AREA CRITICA (C.I.) 2) Università degli Studi di Bologna Facoltà di Medicina e Chirurgia Diploma Universitario e di Laurea per Infermiere - Professore a contratto Med/45 Sede Formativa Bologna 2 (ASL Bologna Città) C.D.L. INFERMIERE: C.I.INFERMIERISTICA GESTIONALE: ORGANIZZAZIONE DELLA PROFESSIONE INFERMIERISTICA dall'1/11/2002 al 31/10/2004 D.U. INFERMIERE: INFERMIERISTICA GENERALE I Integrativo di INFERMIERISTICA GENERALE E TEORIA DEL NURSING dall'1/11/2000 al 31/10/2002 INFERMIERISTICA GENERALE I Integrativo di INFERMIERISTICA CLINICA II dall'1/11/1998 al 31/10/2000 ORGANIZZAZIONE DELLA PROFESSIONE INFERMIERISTICA Integrativo di SCIENZE UMANE STORIA E FILOSOFIA DELLA MEDICINA dall'1/11/1998 al 31/10/1999 INFERMIERISTICA GENERALE I Integrativo di IGIENE EPIDEMIOLOGIA E STATISTICA MEDICA dall'1/11/1997 al 31/10/1999; INFERMIERISTICA CLINICA I dal'1/11/1996 al 31/10/1997; 3) Università degli Studi di Bologna Facoltà di Medicina e Chirurgia Laurea Specialistica/Magistrale Corso di Laurea in scienze infermieristiche e ostetriche - Professore a contratto Etica per infermieri ed ostetriche Crediti formativi 1- Sede Formativa (Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna Policlinico S.Orsola - Malpighi) AA: ; 2011-; ; -2010; 2008-; ; 4) Università degli Studi di Bologna Scuola Medicina e Chirurgia LABORATORIO DI GESTIONE DEI SERVIZI INFERMIERISTICI ED OSTETRICI Corso di Laurea in Scienze infermieristiche e ostetriche-laurea Magistrale - Componente del corso integrato MANAGEMENT DELL'ASSISTENZA INFERMIERISTICA ED OSTETRICA (C.I.) Professore a contratto Med/45 Sede Formativa Bologna 1 (Azienda Ospedaliero Universitaria di Bologna Policlinico S.Orsola - Malpighi) A.A.: ; -2013; 2011-; ; -2010; 2008-; Pagina 7 - Curriculum formativo e 5) Università degli Studi di Bologna Facoltà di Medicina e Chirurgia Master Universitario di I livello Assistenza infermieristica in ambito Pediatrico - Professore a contratto - Etica per infermieri ed ostetriche Sede Formativa (Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna Policlinico S.Orsola - Malpighi) AA: 2008-;

8 6) ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITÀ DI BOLOGNA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA e AZIENDA OSPEDALIERO - UNIVERSITARIA DI BOLOGNA Master di 1 livello in Management nell area Infermieristica, Ostetrica e Tecnico Sanitaria per le funzioni di coordinamento, - SSD MED/45 Scienze Infermieristiche I Determinazione delle dotazioni organiche e gli strumenti per la progettazione dei turni Sedi formative di Bologna e Rimini Università degli Studi di Bologna Fondazione Alma Mater Facoltà di Medicina e Chirurgia Master Universitario di I livello Management nell area Infermieristica, Ostetrica e Tecnico Sanitaria - Professore a contratto Med/45 Sede Formativa (Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna Policlinico S.Orsola - Malpighi) dal 11/09/2013 al 07/01/2014: 28 ore Università degli Studi di Bologna Fondazione Alma Mater Facoltà di Medicina e Chirurgia Master Universitario di I livello Management nell area Infermieristica, Ostetrica e Tecnico Sanitaria - Professore a contratto Med/45 Sede Formativa (Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna Policlinico S.Orsola - Malpighi) dal 12/01/2011 al 24/05/2011: 24 ore Università degli Studi di Bologna Fondazione Alma Mater Facoltà di Medicina e Chirurgia Master Universitario di I livello Management nell area Infermieristica, Ostetrica e Tecnico Sanitaria - Professore a contratto Med/45 Sede Formativa (Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna Policlinico S.Orsola - Malpighi) dal 12/09/2008 al 25/09/2008: 22 ore Università degli Studi di Bologna Fondazione Alma Mater Facoltà di Medicina e Chirurgia Master Universitario di I livello Management nell area Infermieristica, Ostetrica e Tecnico Sanitaria - Professore a contratto Med/45 Sede Formativa (Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna Policlinico S.Orsola - Malpighi) dal 22/09/2006 al 5/10/2006: 21 ore 7) UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA - Sede formativa di Mantova Master di 1 livello in Management Infermieristico, A.A Analisi organizzativa e gestione dei processi di Master di I livello in Management Infermieristico A.A Facoltà di Medicina e Chirurgia - 2 Insegnamento - Controllo dei processi di, in Infermieristica applicata ai processi produttivi, 8) AZIENDA USL DI IMOLA: Scuola per infermieri - Insegnamento delle seguenti materie, per l anno scolastico : - Deontologia Professionale, 10 ore, classe III; - Deontologia Professionale, 6 ore, classe II, anno scolastico 1996/97; - Deontologia Professionale, 18 ore, classe III, anno scolastico 1997/98; - Infermieristica Transculturale, 10 ore, classe III; Relatore nell anno scolastico nei seminari sul tema: - Collegio IPASVI in Italia ed in Europa, 4 ore, classe I; - Umanizzazione dell assistenza e i diritti del malato, 4 ore, classe I; - Visione antropologica dell assistenza, 4 ore, classe I. 9) AZIENDA USL DI BOLOGNA Scuola per infermieri professionali Relatore ai seminari: Il ruolo e le attribuzioni dell infermiere nell organizzazione sanitaria, 6 ore, studenti 3 anno di corso, febbraio Pagina 8 - Curriculum formativo e

9 10) AZIENDA USL DI BOLOGNA - 1 Corso di Formazione per Infermiere Professionale tutor di tirocinio 1 modulo Dall analisi dell organizzazione all analisi del ruolo professionale - 24 ore 1996/ Corso di Formazione per Infermiere Professionale tutor di tirocinio 1 modulo Dall analisi dell organizzazione all analisi del ruolo professionale - 24 ore Corso di Formazione per Infermiere Professionale tutor di tirocinio 1 modulo Dall analisi dell organizzazione all analisi del ruolo professionale - 24 ore ) COLLEGIO IPASVI PROVINCIA DI BOLOGNA - Professione sanitaria Infermieristica competenza responsabilità autonomia L. 26 febbraio 1999, n ore, anno Competenze organizzative, assistenziali e formative dei professionisti infermieri D.M. 739/94 - Profilo Professionale 12) AZIENDA USL BOLOGNA SUD - Corso di aggiornamento per infermieri: Lo specifico infermieristico al Corso per facilitatore dei processi di apprendimento tutor di tirocinio per studenti infermieri e neo assunti, dal 18 ottobre al 20 dicembre ) AZIENDA USL DI FERRARA Corso di aggiornamento finalizzato alla realizzazione del Servizio Infermieristico, 8 ore, ) USL 28 BOLOGNA NORD Corso di aggiornamento per caposala e personale infermieristico operanti preso le divisioni di Geriatria, 1990 Esperienze professionali significative Responsabile e Componente Commissioni, Consigli Direttivi, Uffici ESPERIENZE PROFESSIONALI SIGNIFICATIVE: COMPONENTE COMMISSIONI CONSIGLI DIRETTIVI Componente Aziendale per il Tavolo di negoziazione con R.S.U. ASL della Citta di Bologna e Azienda Ospedaliero-Univesitaria di Bologna dal 1998 a tutt oggi Trienni: , , , Componente Consiglio Direttivo Collegio Provinciale IPASVI di Bologna Presidente Commissione Esaminatrice: Selezione Interna Operatore Socio-Sanitario ASL Città di Bologna Presidente Commissione Esaminatrice: Concorso Pubblico per Titoli ed esami O.P.S. Infermiere ( circa candidati iscritti) ASL Città di Bologna Presidente Commissione Esaminatrice: Concorso Pubblico per Titoli ed esami C.P.S. Tecnico di Fisiopatologia Cardiocircolatoria Componente Commissione Esaminatrice: Concorso Pubblico per Titoli ed esami O.P.S. Infermiere ( circa candidati iscritti) ASL Città di Bologna & Azienda Ospedaliera di Bologna Policlinico S.Orsola -Malpighi Presidente Commissione: Esame di Stato Diploma per il conseguimento del diploma di Infermiere Professionale Sessione Estiva Scuola per Infermieri Santa Maria Della Vita ASL Città di Bologna Componente Ufficio per i Procedimenti Disciplinari Sanità: ASL Città di Bologna Presidente Commissione: Esame di Stato Diploma per il conseguimento del diploma di Infermiere Professionale Sessione Autunnale Scuola per Infermieri Santa Maria Della Vita ASL Città di Bologna Rappresentante Ministero della Sanità: commissione di Esame Pagina 9 - Curriculum formativo e

10 di Stato per il conseguimento del diploma di infermiere professionale - USL zona 10 D Firenze- anno scolastico 1993/94 ESPERIENZE PROFESSIONALI SIGNIFICATIVE: REDAZIONE CAPITOLI DI TESTO E/O ARTICOLI RIVISTE Coautore- capitolo 47 - Gerontologia e Geriatria, - F. CAVAZZUTI, Casa editrice Ambrosiana, 1992 Autore - capitolo 24 - L organizzazione del infermieristico, Manuale giuridico professionale per l esercizio del nursing- L. BENCI, McGraw-Hill, 1996; Autore- La professione infermieristica dopo l abrogazione del mansionario Ospedali della Vita anno XXVIII, numero 2, aprile Editore ZADIG AUTORE 1. La misurazione della temperatura corporea in ambito sanitarioi - In: Professione Infermiere, Periodico del Collegio I.P.A.S.V.I. della Provincia di Bologna, Anno XXI, n.3 novembre, Bologna 2. Contratto collettivo Nazionale dei Lavoratori del Comparto sanità parte economica II Biennio In: Professione Infermiere, Periodico del Collegio I.P.A.S.V.I. della Provincia di Bologna, Anno XXI, n.3 novembre, Bologna 3. Contratto collettivo Nazionale dei Lavoratori del Comparto sanità parte economica II Biennio In: Professione Infermiere, Periodico del Collegio I.P.A.S.V.I. della Provincia di Bologna, Anno XXI, n.2 giugno, Bologna 4. Sistemi sanitari, salute e benessere economico l Europa che avanza - In: Professione Infermiere, Periodico del Collegio I.P.A.S.V.I. della Provincia di Bologna, Anno XXI, n.1 marzo, Bologna 5. Il nuovo Contratto Collettivo Nazionale dei Lavoratori del comparto sanità pubblica relativo al quadriennio normativo 2006/ e al biennio economico In: Professione Infermiere, Periodico del Collegio I.P.A.S.V.I. della Provincia di Bologna, Anno XX, n.2 agosto 2008, Bologna 6. La riforma delle pensioni: i punti principali - In: Professione Infermiere, Periodico del Collegio I.P.A.S.V.I. della Provincia di Bologna, Anno XX, n.1 febbraio 2008, Bologna 7. La salute: non mandiamola in fumo In: Professione Infermiere, Periodico del Collegio I.P.A.S.V.I. della Provincia di Bologna, Anno XIX, n.3 dicembre 2007, Bologna 8. Essere infermieri: la formazione e l esercizio professionale nell Unione Europea Un analisi comparativa In: Professione Infermiere, Periodico del Collegio I.P.A.S.V.I. della Provincia di Bologna, Anno XIX, n.3 dicembre 2007, Bologna 9. Cassa di previdenza e libera professione In: Professione Infermiere, Periodico del Collegio I.P.A.S.V.I. della Provincia di Bologna, Anno XVIII, n.3- ottobre/dicembre 2006, Bologna 10. Elaborazione: Documento programmatico «Guadagnare salute» - (D.P.C.M.4 maggio 2007) In: Professione Infermiere, Periodico del Collegio I.P.A.S.V.I. della Provincia di Bologna, Anno XIX, n.2 settembre/dicembre 2007, Bologna 11. Il contratto collettivo nazionale di del 5 giugno 2006 Comparto del personale del servizio sanitario nazionale parte economica II biennio Gli aspetti principali in sintesi In: Professione Infermiere, Periodico del Collegio I.P.A.S.V.I. della Provincia di Bologna, Anno XVIII, n.2 luglio/settembre 2006, Bologna 12. Il contratto collettivo nazionale di del comparto del personale del servizio sanitario nazionale parte normativa quadriennio e parte economica biennio : alcune Pagina 10 - Curriculum formativo e

11 considerazioni in sintesi In: Professione Infermiere, Periodico del Collegio I.P.A.S.V.I. della Provincia di Bologna, Anno XVI, n.1 gennaio/marzo 2004, Bologna 13. La professione infermieristica dopo l abrogazione del mansionario Ospedali della Vita anno XXVIII, numero 2, aprile Editore ZADIG, Milano 14. L infermiere professionale e il tecnico di cardiologia:agonisti o antagonisti nella cardiologia moderna? - Atti del VIII Convegno Nazionale Clinica e Terapia delle Aritmie. Bologna, Febbraio Attualità in tema di assistenza infermieristica - Atti Convegno Nazionale Attualità in Cardiologia, Bologna, Maggio COAUTORE L infermiere e la somministrazione dei farmaci In: Professione Infermiere, Periodico del Collegio I.P.A.S.V.I. della Provincia di Bologna, Anno XVII, n.2 luglio/settembre 2005, Bologna 17. COAUTORE Libera professione libera ed extramoenia In: Professione Infermiere, Periodico del Collegio I.P.A.S.V.I. della Provincia di Bologna, Anno IX, n.3 luglio/settembre 1997, Bologna 18. COAUTORE- Articolo È utile la ginnastica vescicale? - In: Professione Infermiere, Periodico del Collegio I.P.A.S.V.I. della Provincia di Bologna, Anno VII, n.1/1995, Bologna 19. COAUTORE - Linea guida Proposta di linee guida per lì approccio diagnostico e terapeutico dei pazienti con ictus in fase acuta In: I quaderni di VENTOTTO n.60 PROGETTO PRISMA Regione Emilia-Romagna U.S.L. 28 Bologna Nord Ospedale Sant Orsola-Malpighi, Bologna, COAUTORE È utile la ginnastica vescicale? - Atti Corso su attualità Geriatriche Società Italiana Geriatri Ospedalieri Castello di Bentivoglio, 30 settembre COAUTORE- Articolo Ricerca infermieristica per l individuazione e la soluzione di alcuni problemi assistenziali in una divisione geriatrica Estratto dalla Rivista «Gli Ospedali della Vita» anno XVI, n 3 Maggio/Giugno 1989, Bologna Bologna, 3 settembre 2014 In fede f.to Rocco LONGO Pagina 11 - Curriculum formativo e

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 27/07/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO II Fascia AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione 1 di 11 ID_Candidato 19 Nome Cognome Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione fabrizio di bella Data_Nascita 31/01/1962 Luogo_Nascita Provincia_Nascita Residenza_Comune

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE SEDE DI TRENTO A.A. 2012/13 Livello I Durata Annuale CFU 60 (1 anno) ANAGRAFICA DEL CORSO - A Lingua Italiano

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE La sottoscritta Nannini Emanuela nata ad Arezzo il 20.08.1965, consapevole della decadenza dai benefici di cui all art. 75 del DPR 445/2000 e dalle norme penali

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E 1 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TELATTIN PIERLUIGI Indirizzo V.le Stadio 24/a 23100- SONDRIO (Italy) Telefono 0039/0342/201666; 0039/338/6421337

Dettagli

p e r i l c u r r i c u l u m

p e r i l c u r r i c u l u m F o r m a t o e u r o p e o p e r i l c u r r i c u l u m v i t a e Informazioni personali Nome Indirizzo Ferraina Caterina Rosaria Località Feudotto compl. AZUR Vibo Valentia Telefono 0963.94428 328/2888930

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

Dettagli

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014 Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE v. 1.6 16 giugno 2014 Indice Indice...2 1. Introduzione...3 1.1 Il debito informativo del Co.Ge.A.P.S....3 1.2 Il debito informativo regionale...3

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura Dip.to di Continuità Assistenziale - U.O.C. di Geriatria Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura 1^ ed. 6 maggio 2014 Centro Servizi alla Persona Fondazione Zanetti di Oppeano

Dettagli

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DELPIANO Laura Indirizzo Via Torino n. 112 int. 2 10036 SETTIMO TORINESE Telefono 011.898.26.34 Mobile: 333.10.60.176 Fax 011.898.26.34 E-mail laura.delpiano@cespi-centrostudi.it

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI. Seduta del 20 dicembre 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI. Seduta del 20 dicembre 2001 (rep.atti n. 1358 del 20 dicembre 2001) CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 20 dicembre 2001 OGGETTO: Accordo tra il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano, sugli

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass I Informazioni personali Cognome(i/)/Nome(i) Rouame Abdelaziz Indirizzo(i) 7, via S. Andrea, 48022, Lugo di Romagna, Italia Telefono(i) 051 6597766/ 0545 24698 Mobile: 3282119380

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva.

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Mario Saia CIO: Normativa Italiana Circolare Ministeriale 52/1985 Lotta contro

Dettagli

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi Allegato al Decreto del Direttore Generale n. 53.. del 04/02/14 REGOLAMENTO PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO EX ART. 15 SEPTIES DEL D.LGS. 502/92 AREA DIRIGENZA MEDICA E VETERINARIA E AREA DIRIGENZA

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA Articolo 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di nomina dei Cultori della materia e le loro attività. Articolo 2 Funzioni 1.

Dettagli

Dal 2002 a tutt oggi è Direttore Sanitario dell Ospedale di Mormanno.

Dal 2002 a tutt oggi è Direttore Sanitario dell Ospedale di Mormanno. C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome MARILENA MORANO Data di nascita 04-07-1956 Qualifica Direzione Sanitaria Amministrazione ASP COSENZA Incarico attuale DIRETTORE SANITARIO OSPEDALE

Dettagli

*** L ora è riservata per comunicazioni e riunioni (Collegio Studenti, Commissioni )

*** L ora è riservata per comunicazioni e riunioni (Collegio Studenti, Commissioni ) ORARIO LEZIONI 2 semestre - Anno accademico 2014/2015 2 semestre 1 ANNO GIORNI ORE LUNEDÌ Teologia morale fondamentale Teologia morale fondamentale Psicologia dello sviluppo I Psicologia dello sviluppo

Dettagli

EMILIA ROMAGNA. Natura giuridica. Contatti Via Piero Maroncelli, 40 47014 Meldola, Forlì Cesena. Terapie avanzate nell ambito dell oncologia medica

EMILIA ROMAGNA. Natura giuridica. Contatti Via Piero Maroncelli, 40 47014 Meldola, Forlì Cesena. Terapie avanzate nell ambito dell oncologia medica Altri Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico IRCCS (area di ricerca oncologica) presenti sul territorio nazionale, suddivisi per area geografica Gli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere

Dettagli

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI CIMEA di Luca Lantero Settembre 2008 1 Cicli Titoli di studio EHEA 1 2 3 Istruzione superiore universitaria Laurea Laurea Magistrale

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile Quante volte l anno si svolgono gli esami di Stato? Sono previste due sessioni d esame

Dettagli

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Parere n. 5 del 22/6/2011 Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Oggetto: Programmazione nazionale dei

Dettagli

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative Curriculum Vitae Nome Da Campo Gianluigi Data di nascita 07.12.1958 Qualifica Dirigente di 1 livello Amministrazione Azienda 12 Veneziana Incarico attuale Responsabile di struttura semplice in chirurgia

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

Corso di LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (CLASSE L-14)

Corso di LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (CLASSE L-14) Corso di LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (CLASSE L-14) Curriculum in Consulente del lavoro PIANO DI STUDIO COORTE DI RIFERIMENTO A.A. 2014-2015 I anno II anno IUS 01 - Istituzioni

Dettagli

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 (emanato con decreto rettorale 24 ottobre 2014, n. 478) INDICE

Dettagli

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo 1 2 Guida all accesso ai Corsi di Laurea (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo Anno Accademico 2014/2015 3 4 Concept and graphic design: Marketing e Fundraising

Dettagli

GUIDA OPERATIVA. Comparto Sanità (aree dirigenziali e personale dei livelli) Permessi retribuiti e non retribuiti

GUIDA OPERATIVA. Comparto Sanità (aree dirigenziali e personale dei livelli) Permessi retribuiti e non retribuiti GUIDA OPERATIVA Comparto Sanità (aree dirigenziali e personale dei livelli) Permessi retribuiti e non retribuiti Dicembre 2014 INDICE INTRODUZIONE... 2 PERMESSI PER CONCORSI, ESAMI, AGGIORNAMENTO... 3

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 1 Indice Art. 1 - Definizioni...4 Art. 2 - Autonomia Didattica... 5 Art. 3 - Titoli, Corsi di studio e Corsi di Alta Formazione.... 5 Art. 4 - Rilascio

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza

Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza Giuseppe Carci La mobilità universitaria tra dispersione e riorientamento Con

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 Repertorio Atti n. 1161 del 22 febbraio 2001 Oggetto: Accordo tra il Ministro della sanità, il Ministro per la solidarietà sociale e le Regioni e Province

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome CAPPELLI CRISTINA Telefono Uff. 050 509750 Fax 050 509471 E-mail c.cappelli@sns.it Nazionalità ITALIANA ESPERIENZA LAVORATIVA Nome e

Dettagli

EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI

EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI Ai fini della partecipazione ai pubblici concorsi: nei bandi che fanno riferimento all ordinamento previgente

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

Agosto 2004. Pagina 1 di 1

Agosto 2004. Pagina 1 di 1 Progetto per la riorganizzazione dell attività di assistenza infermieristica, ostetrica e di supporto nelle Unità Organizzative del Policlinico S. Orsola-Malpighi Gruppo di lavoro P. Taddia L. Angelini

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Delibera n.12/2013: Requisiti e procedimento per la nomina dei

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE

EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE 1. CARTA D IDENTITÀ...2 2. CHE COSA FA...4 3. DOVE LAVORA...5 4. CONDIZIONI DI LAVORO...6 5. COMPETENZE...7 CHE COSA DEVE ESSERE IN GRADO DI FARE...7 CONOSCENZE...10

Dettagli

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Con il patrocinio di Corso di formazione ECM con metodo Problem Based Learning LE MALFORMAZIONI VASCOLARI CONGENITE: IL SOSPETTO DIAGNOSTICO E LA COMUNICAZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

Art. 3 Procedura di selezione

Art. 3 Procedura di selezione Regolamento per l'attribuzione a professori e ricercatori dell'incentivo di cui all'articolo 29, comma 19 della legge 240/10 (Emanato con Decreto del Rettore n.110 del 4 aprile 2014) Art. 1 Oggetto 1.

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum Principi base per un buon CV Il curriculum vitae è il resoconto della vostra vita professionale, e può essere il vostro rappresentante più fedele, a patto che sia fatto bene. Concentratevi sui punti essenziali

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO.

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. ALLEGATO A PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. TITOLI ACCADEMICI VOTO DI LAUREA Medici Specialisti ambulatoriali, Odontoiatri,

Dettagli

CONTRATTO FORMATIVO DI TIROCINIO Studenti II anno A.A. 2013-2014

CONTRATTO FORMATIVO DI TIROCINIO Studenti II anno A.A. 2013-2014 Università Politecnica delle Marche Corso di Laurea in Infermieristica Ancona CONTRATTO FORMATIVO DI TIROCINIO Studenti II anno A.A. 2013-2014 U.O. : BLOCCO OPERATORIO I.N.R.C.A. Studente Guida di Tirocinio:

Dettagli

DECRETO N.173 IL CAPO DELL UFFICIO NAZIONALE

DECRETO N.173 IL CAPO DELL UFFICIO NAZIONALE Prot. n. 21096/II/1 dell 11 giugno 2009 UFFICIO NAZIONALE PER IL SERVIZIO CIVILE DECRETO N.173 IL CAPO DELL UFFICIO NAZIONALE VISTA la Legge 8 luglio 1998, n. 230, recante "Nuove norme in materia di obiezione

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL TIROCINIO E DELL ESAME FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL TITOLO DI STUDIO Art. 1 Ambito di applicazione Il presente

Dettagli

FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA

FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA LAUREE QUADRIENNALI: FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA o ECONOMIA E COMMERCIO media aritmetica dei voti degli esami di profitto con esclusione dei voti delle Teologie e di quelli riguardanti

Dettagli

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura INTRODUZIONE L obiettivo è fornire la migliore cura per i pazienti con il coinvolgimento di tutto il personale

Dettagli

100 PERCHE Sull ECM 2011-2013

100 PERCHE Sull ECM 2011-2013 100 PERCHE Sull ECM 2011-2013 LE DOMANDE DEI DISCENTI, DOCENTI(n 43),PROVIDERS(n 46), DEL COGEAPS(n 11) E QUALCHE RISPOSTA PER ORIENTARSI 1 Gennaio 2013 1 1 In Italia il programma di Educazione Continua

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO Generalità (per informazioni specifiche sui singoli corsi (date, sedi,) consultare il sito del provider

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

Indagine nazionale. sulla salute. e sicurezza sul lavoro

Indagine nazionale. sulla salute. e sicurezza sul lavoro Indagine nazionale sulla salute e sicurezza sul lavoro Servizi di Prevenzione Sicurezza Ambienti di Lavoro PREMESSA La legge L. 833/1978 ha istituito il Sistema Sanitario Nazionale (SSN) e successive norme

Dettagli

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI RAZIONALE L Iperplasia Prostatica Benigna (IPB), a causa dell elevata prevalenza e incidenza, in virtù del progressivo invecchiamento della popolazione maschile, e grazie alla disponibilità di adeguati

Dettagli

Stato giuridico del personale delle Unità sanitarie locali

Stato giuridico del personale delle Unità sanitarie locali Testo aggiornato al 15 dicembre 2005 Decreto del Presidente della Repubblica 20 dicembre 1979, n. 761 Gazzetta Ufficiale 15 febbraio 1980, n. 45, S. O. Stato giuridico del personale delle Unità sanitarie

Dettagli

La scuola in Lombardia

La scuola in Lombardia La scuola in Lombardia Documentazione Anno scolastico 2010/2011 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 1 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 2 INDICE Sezione 1 Le scuole... 5 IL SISTEMA SCOLASTICO LOMBARDO...

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

Lauree triennali ed equipollenza dei titoli di studio pregressi: si sta per chiarire un grande equivoco?

Lauree triennali ed equipollenza dei titoli di studio pregressi: si sta per chiarire un grande equivoco? Lauree triennali ed equipollenza dei titoli di studio pregressi: si sta per chiarire un grande equivoco? Al fine dell iscrizione alle Lauree specialistiche delle professioni sanitarie non è necessario

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome / Cognome Assunta Guillari Indirizzo Telefono Viale 4 Aprile 59, 80144, Napoli. +39 0817384537 Cellulare: +39 3391845680 Fax E-mail assia_g70@libero.it

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Quante sono le matricole?

Quante sono le matricole? Matricole fuori corso laureati i numeri dell Universita Quante sono le matricole? Sono poco più di 307 mila i giovani che nell'anno accademico 2007/08 si sono iscritti per la prima volta all università,

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E C U R R I C U L U M V I T A E Dr.ssa La Seta Concetta INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome Data di nascita Luogo di nascita Nazionalità Indirizzo Telefono La Seta Concetta 10 Febbraio 1963 Palermo Italiana

Dettagli

Il Servizio sanitario regionale dell Emilia-Romagna e il nuovo welfare

Il Servizio sanitario regionale dell Emilia-Romagna e il nuovo welfare STRUTTURE, SPESA, ATTIVITÀ Il Servizio sanitario regionale dell Emilia-Romagna e il nuovo welfare PROGRAMMI LE STRUTTURE, LA SPESA, LE ATTIVITÀ AL 31.12.2008 I PROGRAMMI, I MODELLI ORGANIZZATIVI MODELLI

Dettagli

IL SETTORE DELL ASSISTENZA E DELL AIUTO DOMICILIARE IN ITALIA

IL SETTORE DELL ASSISTENZA E DELL AIUTO DOMICILIARE IN ITALIA IL SETTORE DELL ASSISTENZA E DELL AIUTO DOMICILIARE IN ITALIA Il settore dell assistenza e dell aiuto domiciliare in Italia L assistenza domiciliare. Che cos è In Italia l assistenza domiciliare (A.D.)

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli