Senza autorizzazione dell'autore ogni riproduzione totale o parziale è vietata GIMPA PAROLINI MAURIZIO GIANNI CONFUSIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Senza autorizzazione dell'autore ogni riproduzione totale o parziale è vietata GIMPA PAROLINI MAURIZIO GIANNI CONFUSIONE"

Transcript

1 Senza autorizzazione dell'autore ogni riproduzione totale o parziale è vietata GIMPA PAROLINI MAURIZIO GIANNI CONFUSIONE

2 SPAZIO Sono o vorrei esserlo, esprimo senza condividere eppure dovrei esistere. Sono una scheggia, un granello di polvere, un piccolo nulla dal grande potere. Non conto e nessuno sembra contare su di me; mi muovo, urto e spintono regalandomi costernati sguardi altrui. Quindi ho una forma, un ingombro, anche un peso. Persino una veste, un immagine, un riflesso negli occhi di chi non crede di vedermi. Non lo crede e ne è convinto fino a superarmi, sfiorandomi, penetrandomi. Per voi non ho massa, mi girate attorno come fossi un semplice ostacolo, aiuola o sacco di spazzatura non importa. Se fosse possibile mi passereste attraverso, come una banco di nebbia o il lieve fumo di una sigaretta. Sono niente, un niente. Un individuo della massa, uno dei tanti o dei troppi. Spersonalizzato. Sono come voi ma non sapete di esserlo, e vi credete diversi fino a convincervi. Siete coloro che io non sono, e nemmeno potrei esserlo. Per voi. Ma il vento non ha padroni e quando vuole cambia, come i pensieri e le azioni. In genere le sopiamo, lasciandole decantare negli angoli della mente. Si accumulano come i ricordi ed insieme agli oggetti inutili si accatastano fino al culmine. Qui cominciano a stringersi, a riempire ogni piccolo spazio, ogni minima fessura. Il limite è però vicino, e se non lasciamo fuggire qualche nemico l affollamento innescherà una ribellione interna, insana e incontrollabile. Prima di rendersene conto siamo in balìa degli eventi, complici e fautori di mille battaglie. Ci combattiamo sapendo di non poter vincere ma nemmeno fuggire, e l indifferenza altrui ne è il naturale innesco. Guardandoci senza vederci, toccandoci senza accorgersi - senza mai chiamarci, senza segue

3 mai allungare una mano, senza un piccolo segno di comune appartenenza siamo senza esserlo. Allora tocca a noi lasciare una traccia, una scia, quell impronta che gli altri non vedono. Ma quale? Che simbolo possiamo mostrare alla società che ci ha sempre lasciato ai margini? Combattuti e confusi cerchiamo di rientrarvi, ma non vivendola non sappiamo muoverci. Non sappiamo se scegliere l arma o il fioretto, la parola o i fatti, il bene o il male. Nel dubbio e nella necessità di far rifiorire noi stessi al mondo, scegliamo la via più breve, più semplice, più efficace: il male. Perché il male l abbiamo già dentro ed è il primo a risvegliarsi, il più veloce a farsi trovare pronto, il più deciso nelle azioni da intraprendere. Nell attimo immisurabile, nel momento stesso dell azione la ragione si sveglia per riassopirsi subito. Ma ormai siamo vivi, siamo tornati vivi. Come zombie ci nutriamo degli altri per gli altri, cancellando una vita per riscrivere la nostra. Assorbiamo quella che gli non sanno di possedere perché è già nei nostri pensieri, nelle nostre mani, nelle nostre azioni. Diventiamo protagonisti nostro malgrado, vogliamo solo occupare uno spazio ma per farlo dobbiamo liberarne altro, prendendolo ad altri. Però non è ammesso e questo ci trascina nel vortice della comunicazione, additati e screditati. Togliere non si può e di conseguenza finiamo in prima pagina, nella gogna mediatica, sbattuti fra tristi mura intrise di sguardi persi. Reclusi e processati, soli fra lettere di inutili fans, fra commenti sadici e amori improbabili, ci sentiamo finalmente appartenenti, siamo qualcuno fra milioni di vagabondi. Siamo ma non possiamo, varcata la soglia del nulla siamo ora reclusi famosi, desiderabili senza poter ricambiare. Ci tocchiamo e sentiamo il nostro corpo rioccupare lo spazio vitale, ma quello cui l abbiamo tolto se lo è ripreso rinchiudendoci,

4 relegandoci, nascondendoci al mondo cui vorremmo appartenere. Siamo tornati vivi ma senza vita, abbiamo tolto una vita per non riuscire a riprendere la nostra. Due vite spezzate ma nessun piacere.

5 IL SENSO DI UNA VITA Con quale diritto ci avete fatto nascere senza chiederci il permesso, regalandoci un mondo allo sbando, con un presente difficile e un futuro terribilmente incerto. Se decidete di rifarlo fermatevi!!! Contate fino a mille e se non vi basta usate il preservativo o meglio ancora la pillola, dimenticate i dogmi religiosi e limitatevi a godere visto che il mondo che avete costruito fa schifo. Solo quando riuscirete a raddrizzare le sorti della vostra vita potrete crearne di nuove, altrimenti sopportate da soli le sofferenze che vi siete creati. Ci ritroviamo nostro malgrado in un mondo che altri hanno costruito pensando al proprio futuro, proprio e quindi non di tutti. Un futuro che ora rappresenta il nostro presente, inesorabilmente subìto finché non lo capiremo. E solo allora, forse, potremo intervenire modificandolo, raddrizzandolo. Ma il tempo scorre e noi, vittime di un triste copulare religioso, ci affacciamo alla vita degli altri, i quali, convinti di clonarsi, generano in realtà dei mostri. Che stupidi, creano e procreano vinti e convinti. Lo fanno perché devono credere di doverlo fare: i ricchi per dare seguito alla loro casta e i poveri per condividere le loro fatiche quotidiane. Ma non siamo cloni o semplici copie, abbiamo, purtroppo per loro, un cervello che sembra funzionare. Ci vogliono istruire per instradarci verso la vita ma poi ci pilotano, si impongono, cercano di fotocopiarsi sostenendo di pensare alla nostra autonomia. Generano la vita che nessuno ha chiesto loro e poi si incazzano se usciamo dal seminato, dal loro orticello, dalla loro guida, dalla strada che dovremmo percorrere e che loro ci hanno costruito davanti. E se sbandiamo o ne usciamo volontariamente non segue

6 ci soccorrono come dovrebbero fare, ma ci additano come ingrati. Eppure chi più genera nuove vite viene ammirato, portato ad esempio. Fieri in pubblico. Ma in fin dei conti chi mai vi ha chiesto di condividere ricchezze e povertà, di procreare senza chiedere permesso, di crearci sapendo che non strisceremo, ne mai ci prostreremo per ringraziarvi. Plasmate nuovi esseri per appagare le vostre volontà imposte, convinti di dare un senso alla vostra banale vita, alla vostra spesso inutile esistenza. Ma non solo: c'è chi lo fa per garantirsi la pensione che si è giocato, per avere un supporto per la vecchiaia, per continuare una stirpe, per accontentare i parenti oppure un inesistente dio, per tacere le chiacchiere altrui, per dovere coniugale, per salvare un matrimonio già morto, per avere un nuovo giocattolo, perché la maggioranza lo fa e quindi è giusto così, perché si deve. Se invece non ci riuscite non cadete in depressione, la scienza è a vostra totale disposizione con mille aiuti e mille risorse. Ma se nemmeno così il clone si sviluppa dentro di voi allora vi sentirete additati, sfregiati, chiacchierati, estromessi dalla casta. Vi sentirete ai margini della società, inutili perché impossibilitati a procreare. Se così fosse e così pensate potete tranquillamente deprimervi perché non meritate altro, siete veramente e terribilmente inutili.

7 IO BANDIERA DESTRA (individualisti): non sono di destra perché al mondo non esistono solo quelli che ce la fanno, se uno su mille ce la fa, gli altri che sono, pezze da piedi? Non siamo tutti uguali ed è giusto rispettare le singole predisposizioni, nonché le occasioni che la vita può offrire anche se spesso nel momento sbagliato. E tutto questo senza dividere il mondo in individui di serie A (pochi) e di serie B (massa). SINISTRA (parassiti): non sono di sinistra perché non si può solo chiedere e pretendere, dare ma soprattutto avere. Bisogna anche darsi da fare senza l inutile buonismo statale. Tutti devono avere una vita decente all interno di un corretto equilibrio fra diritti e doveri. Chi può e vuole deve poter fare, ma senza che ciò avvenga alle spalle di chi non può. CENTRO (compromessi): non sono di centro perché la mediocrità paga ma non appaga. L abilità nel compromesso ci annega nella bambagia ma è solo un ingannevole apparenza (effimera e fugace) tipicamente centrista. Amano trasmettere una finta sicurezza che non possono garantire a lungo, e per scoprirlo basta semplicemente uscire di casa e aprire bene sia gli occhi che il cervello. ESTREMI (idealisti): non sono estremista perché non si può raggiungere un fine con qualsiasi mezzo, schiacciando o eliminando gli ostacoli qualunque forma o colore essi abbiano. Perseguire ciecamente un ideale o combattere gli opposti non porta mai a nulla di concreto ed efficace, ma solo a forme di inutile e sterile violenza che ricadono solo su chi non ha alcuna colpa. Morale: non sono, quindi sono.

8 LA TELEFONATA Ne sento parlare da sempre e allora un bel giorno mi sono deciso, ho cercato il numero sulla guida telefonica ed ho chiamato il sig. Dio. Purtroppo non era in casa e mi ha risposto la solita segreteria telefonica, dove una voce dolce ma decisa spiegava che si era trasferito in India a meditare in assoluta solitudine, dove espiare la sua unica grande colpa di aver creato l uomo. Davvero un bel tipo

9 ANGOLI DI VITA Mi volto di scatto e vedo un cesso! Sì, proprio un cesso che si avvicina sospettoso con chiazze scure che ricoprono ovunque il suo abito incernierato. E' solo, si sente solo e abbandonato da tutti, nessuno lo copre più e nemmeno si ricordano dello sciacquone. Lo sento soffrire, stanco di una vita fatta di persone senza pietà e senza mira, inesorabilmente sporco e maleodorante. Una colpa che tutti gli imputano fino a renderlo schivo e schivato, vittima del tutto innocente. Ora è a due passi da me, il cigolìo delle cerniere rinsecchite mi appare un lamento, quasi uno sfogo. Eppure sa che non posso nulla, che non ho tempo da dedicargli non avendo ora alcuno stimolo. Lui però continua a lamentarsi ma è di origine turca e quindi non lo capisco, quindi faccio finta di nulla e cerco di allontanarmi dileguandomi nella folla. Il suo alito puzzolente continuo però a sentirlo anche se non lo vedo, ma passano le ore e le necessità s impongono fino a desiderarlo, facendomi raggiungere. Terminati i bisogni tiro la catenella ed una cascata frusciante porta via tutto il mio e parte dell'altrui, sentendomi finalmente leggero e libero. Che fatica fare lo stronzo tutti i giorni!

10 L UFFICIO IN CITTA Abito a Milano da tempo e mi sento attaccato alla mia città anche se fa di tutto per cacciarmi, per farmela odiare. Per i miei bisnonni era un grande paesone, per i miei nonni era una città da rifare, per i miei genitori era un opportunità di lavoro, per me è solo un gran casino dove tutti corrono non si sa dove. Ma soprattutto si sta trasformando, incrementando qualsiasi cosa: dal traffico allo smog, dalla grande scelta ai prezzi sempre più alti. Ma non posso andarmene, lavoro e affetti sono tutti qui; potrei cambiare il primo ma non posso certo abbandonare i secondi. Quindi cerco di resistere ai mille cambiamenti spesso incomprensibili, tutti a voler trasformare Milano quale rappresentante unica degli affari italiani; un enorme vetrina del business. Una grigia distesa di palazzi animati ma senza cuore. E così le persone che possono fuggono, vivendola solo di giorno. Casa in periferia ma lavoro in città. Avanti di questo passo vivremo immersi nel traffico di giorno e impauriti di notte, quando non ci sarà nessuno in giro tranne nelle aree dove si concentrano i rumorosi locali di tendenza o gli ipermercati. Per il resto buio e solitudine. Questa grande città sempre più dedita agli affari - non sempre puliti - sembra quindi destinata a trasformarsi in una sorta di immenso ufficio, e non mi stupirei se un bel giorno decidessero di installare i tornelli per l accesso e la timbratura direttamente in periferia oppure ai capolinea della metropolitana; e una volta entrati in città sembrerà di trovarsi in mezzo al lavoro, sempre al lavoro, un unica e immensa distesa di uffici chiamata Milano.

11 MONDI PARALLELI Sono al mondo e lo vivo, ne faccio parte e vi sopravvivo. Sono una molecola in movimento, un atomo impazzito. Mi muovo e con me si spostano milioni di anime disperse che fluttuano intorno a me senza fine, senza meta. Come me. Mi specchio nelle vetrine e mi sento da loro osservato, mi scrutano e mi circondano con pensieri vuoti. Nemmeno loro capiscono quello che io non riesco a comprendere. Mi faccio spazio tra le loro braccia tese per riguadagnare lo spazio che mi stanno togliendo, che mi sto togliendo. Nelle grandi città l aria non è inquinata dallo smog, ma da queste anime che saturano l aria con le loro vite spezzate, con le loro antiche emozioni, con il loro respiro affannoso. Il loro fiato riempie le metropoli, aleggia sulle strade e nelle case, ovunque si sparge e ci confonde. Si mescola coi nostri pensieri e con i nostri incostanti umori. Bisogna quindi evadere, raccogliersi e scegliere luoghi tranquilli dove l aria è solo nostra, riempita solo dai nostri pensieri. Dove ti puoi muovere senza sforzo, liberamente. Come liberi saranno i pensieri, liberi di uscire allo scoperto per poi rientrare senza confondersi con gli altri. E così potrai seguirli e loro ti aiuteranno quando ti servirà, senza farti sbandare, senza farti compiere gesti inutili e dannosi. Come accade invece ai pensieri di oggi i quali, respirando e inspirando, getti confusamente al mondo e dentro il mondo, nell aria di tutti e contro tutti. Soffocandoli e soffocandoti fino a confonderli. Confondendoti.

12 FUTURO? NO GRAZIE Il futuro è cambiato, evolvendosi fino a modificarsi radicalmente. Si è trasformato da lontana certezza su cui pianificare a puro miraggio, così incerto da scomparire alla nostra debole vista. Ha perso significato, sovrapponendosi al presente confondendolo e confondendoci, fino a pensarlo un infinito tutt uno. Così ci convincono e ci convinciamo, lasciamo nel cassetto i progetti e i sogni, vivendo alla giornata. I valori e gli ideali cambiano identità e noi con loro. Il futuro non è più lui, e noi pure.

13 DA ZERO A CENTO IN POCHE RIGHE Da piccoli si cresce guidati in tutto e per tutto per evitare sorprese amare, negli anni successivi prendiamo coscienza ma siamo sempre al guinzaglio. Crescendo il guinzaglio si allenta ma invece di liberarci chiediamo sempre di più, senza mai restituire. Da grandicelli, dopo aver superato l ostacolo diploma, ci sentiamo coscienti e padroni di noi stessi, vorremmo spaccare il mondo e invece spacchiamo solo i coglioni! Dopo anni di fancazzismo dove chiediamo senza ancora dare, veniamo trascinati nel girone dell inferno chiamato lavoro e con la disponibilità economica accresce anche la voglia di fare, e di disfare. E quando ci sentiamo all apice della forma il profumo della gnocca assorbe tutto e ci ritroviamo prima fidanzati e poi sposati, con il nostro potere che invece di raddoppiare viene risucchiato nel vortice della vita quotidiana. Ma appena si dirada la nebbia cominciamo a comprare tutto il superfluo, compreso quello che ci è sfuggito vent anni prima. E così, confusi tra quello che abbiamo e quello che il fisico ci permette, continuiamo a timbrare il cartellino trascinandoci verso il miraggio della pensione, dove ci immaginiamo abbastanza borghesi da fare quello che vogliamo per poi rinunciarvi su consiglio dei malanni. Così, in prossimità dei 100 anni ai quali presto arriveremo - e dopo una vita unica e uguale a tante altre - chiuderemo gli occhi per svegliarci in un mondo tutto nuovo. Forse.

14 L EVOLUZIONE TECNOLOGICA E ENTUSIASMANTE: INVENTA QUELLO CHE NON CI SERVE

15 PRIMA & DOPO Siamo giovani quando nulla ci può fermare e le conseguenze sono solo uno spiacevole imprevisto. Siamo anziani quando non ci sentiamo più in grado di fare quello che non siamo mai stati capaci di fare. Siamo vecchi quando al risveglio non sappiamo se esserne contenti.

16 TUTTI UGUALI? Perché incazzarsi delle frequenti cene nei ristoranti più rinomati e costosi, per i gioielli d ogni forma e design, per le auto di lusso, per tanti armadi quanti sono gli stilisti, per un attico in centro ed uno sul mare vietato della Sardegna, per i misteriosi conti nei paradisi fiscali ed un week-end in barca quando se ne ha voglia? Ragazzi miei, se non esistessero le cose costose, i ricchi come potrebbero distinguersi dalla massa? Il problema, casomai, è quando la massa si indebita per somigliare ai ricchi...

17 BEATA GIOVENTU Mi alzo la mattina e cerco di passarmi una mano fra i capelli, in bagno l immagine allo specchio mi appare confusa anche se lo pulisco, e non ho più bisogno di forzare il pisello in basso per centrare il water. Ho i brividi ovunque senza avere la febbre e il riscaldamento costa sempre di più. Prendo l ascensore per uscire di casa e raggiungo l auto già col fiatone, una volta giunto in ufficio saluto i colleghi tra uno starnuto e un colpo di tosse e a metà mattina sono già in compagnia del mal di testa. Dopo pranzo combatto con le acidità di stomaco e mi trascino fino alle 18 con sforzi sovrumani. Rientro collerico a casa per l immancabile coda e dopo essermi riassettato ceno con cibo di fortuna adagiandomi sul divano fra i telecomandi, ma dopo una breve noia televisiva sono già nel mondo dei sogni. Sul più bello vengo svegliato dalla solita pubblicità invadente e con la schiena dolorante mi trascino in bagno barcollando. Dopo la solita breve abluzione indosso il pigiama di flanella per poi infilarmi fra le gelide lenzuola. Terminati i consueti brividi comincio a rigirarmi nel letto in attesa che ritorni il sonno in parte già sprecato, e quando i sogni finalmente mi avvolgono devo forzatamente riprendermi con l odioso suono della sveglia. Altro giorno, stesse cose, stessi faticosi riti, nessuna novità. Ma un giorno in meno.

18 ANIME INUTILI Anime disperse: entità astratte in un corpo reale su cui non hanno potere. Tacciono e subiscono, ogni tanto sembrano reagire per poi tornare subito nell oblìo. Insieme alla coscienza sono ospiti di un corpo che si muove loro malgrado. Lo seguono ovunque come un peso morto, ma senza peso. Leggére quanto inutili, non occupano né lo spazio né la mente. Eppur ci sono, non le ascoltiamo ma esistono. Ci accompagnano silenziose in ogni nostra azione, ad ogni nostro passo. Agiamo senza rendere loro conto, evitando di coinvolgerle. Volontariamente o meno partecipano alla nostra vita ma raramente la influenzano, e se lo fanno l effetto dura poco, troppo poco, a volte solo un attimo. Forse dovremmo ascoltarle, prima di agire.

19 DOMANDEPICHE Una partita fra due cerniere può finire in patta? La polenta è l'unico contorno sempre in ritardo? Le penne al ragù sono delle biro con inchiostro di carne? La carne ai ferri la mangiano solo i carcerati? Una minestra abbondante diventa un minestrone? Se tagliamo un bricco di latte scremato è ancora intero? La pancetta è un salume per obesi? Gli equilibri sono libri che non cadono mai? La turca è il collegamento fra l'uomo e la terra? La bistecca è il doppio di una stecca? Il culturismo è il turismo anale? Se i gitanti sono solo in due, diventano gipochi? Gli afrocubani e gli afrodisiaci sono due gruppi etnici?

20 VERSO IL LAVORO Prendo il treno? No, troppo pesante e lontano. Prendo l auto? Nemmeno, devo prima scaldarla per poi impazzire alla ricerca di un parcheggio, quindi altrettanto inutile. Provo allora col caffè macchiato caldo ma nonostante il gusto pieno e cremoso sono ancora confuso tra le mura di casa; l unico prigioniero con le chiavi. Senza valide alternative mi butto in strada, ma ormai stanco di schivare auto in coda mi catapulto sul marciapiede schivando i pensionati coi loro piccoli cani, che cagano e pisciano forse per ricordare loro la strada di casa, come un puzzolente filo di Arianna per rimbambiti. Arrivo trafelato alla fermata del bus che immancabilmente è appena passato, quindi salgo sul prossimo per poi scenderne come fossi uscito dallo spogliatoio di una palestra gremita di assatanati, e dopo pochi ma sudati passi timbro il cartellino, cazzo, alle 8 e 31.!!!!

21 QUANDO USCITE LA MATTINA NON DIMENTICATE IL CERVELLO SUL COMODINO

22 AMARE IL CAPO FA BENE? Il capo ci guida, ci esorta, ci spinge e ci vuole pronti ed efficienti. Spalleggia le nostre scelte affidandoci precisi compiti di rara responsabilità. Si fa trovare sempre disponibile e non si nega a nessuno, corre al nostro fianco e ci allunga un'amichevole pacca quando, seduti, riprendiamo fiato. Riporta i nostri desideri e li assolve quando può, o quantomeno ci rende più dolci le lunghe ore lavorative lontane dalla famiglia. Ci riprende con sano vigore quando sbagliamo ma ci fornisce gli strumenti necessari quando occorrono. E' severo e deciso ma non ci nega il caffè del mattino o i commenti del lunedì, partecipandovi magari con veloci e dotti pareri. Sublima le direttive dell'azienda facendole proprie mentre i suoi desideri prendono forma. Sembra incredibile ma le giornate scorrono attive e ghiotte, senza mai amareggiarsi o cadere in depressione. Ma poi suonò la sveglia.

23 ETA' CORPOREA Da giovani si vuole far colpo sembrando più vecchi di un corpo che non lo è ancora. Da vecchi cerchiamo di sembrare più giovani nascondendo un corpo che non lo è più.

24 INDISPENSABILI Correte pure in ufficio; vi aspettano telefoni che squillano insieme al cellulare, pratiche da terminare e nuove da visionare, colleghi che chiedono e voi pure, lavori che si accavallano e sembrano non risolversi mai, cose semplici che si complicano e infine l immancabile urgenza. Vi prendete la giusta pausa caffè ma poi il pranzo lo dovete ingurgitare per non tardare troppo. Sembrate al centro del mondo fino a credervi il perno su cui ruota l azienda stessa, che senza di voi andrebbe allo sbando chissà dove. Ma poi improvvisamente vi ammalate di una banale influenza e al vostro rientro è tutto normale, è tutto come prima. L azienda ha retto tranquillamente la vostra assenza e non ci sono stati né crolli in borsa né licenziamenti. Insomma, non è successo assolutamente nulla anche senza di voi. A questo punto non rimane altro che riprendere il vostro solito ritmo continuando a pensare, sbagliando, di ritenervi indispensabili.

25 CALCIATORE Sinistro di dio Destro della madonna In testa. un cazzo!

26 ITALIANI MASSA L italiano è morboso e gossipparo, inneggia la pace ma è sempre in lotta con tutto e tutti. Lavora perché deve, ma appena può scansa. Piange miseria ma possiede tutto il superfluo. Fa l istruito leggendo solo i titoli dei giornali, e si crede sportivo solo perché sa tutto della sua squadra. Vuole la cultura in TV ma poi cambia canale. In politica si crede libero, libero di votare solo chi promette meglio. Non è razzista finché gli stanno lontani. Dice di amare il proprio paese ma poi basta guardarlo per capire quanto lo ama veramente. Adora le istituzioni ma non le rispetta.

27 IL LOSCO Affari Sporchi entrò in famiglia ed iniziò a promettere auto di lusso, oro, gioielli, fama, rispetto, denaro a volontà e volontà di farlo. E così iniziò un lavoro senza vincoli e senza orari; una carriera, un nuovo giro di amicizie diverso ogni giorno, anche multirazziale. Lavoro ovunque e dovunque: fabbriche, case, banche e negozi, ma anche le scuole dove un tempo faceva finta di studiare. E così smise di cazzeggiare nel bar in piazza, divenuto ora base per incontri di lavoro o di vanto. Fughe dalla noia e non solo da quella, notti brave e tante cattive. Incontri cattivi con i buoni che ogni tanto diventano per fortuna altrettanto cattivi. Giorno dopo giorno, anno dopo anno, fece qualunque cosa con chiunque, senza remore e senza scrupoli. Fughe, nascondigli, amicizie ambigue, azioni riprovevoli, abbandoni e vendette. E dopo una vita ai margini con un occhio sempre rivolto alle proprie spalle, per un breve attimo sembrò rendersi conto di quanto sarebbe stato piacevole un semplice e noioso lavoro in ufficio. Ma fu tardi, troppo tardi, una banale distrazione e non fu più lui. Disponibilità di denaro e di falsi amici ne aveva ormai in abbondanza; ma non fece in tempo a ritirare l'auto nuova, il collier per la donna ed il saluto in piazza. Il rispetto quello sì, ai morti è d'obbligo, chiunque essi fossero. Ma solo per un attimo.

28 CON LE MANI IN MANO NON CI SI MASTURBA NEMMENO

29 PIRLATE Solo un uomo demotivato può preparare l'abbacchio al forno? Un sollevatore di pesi usa solo camicie di forza? Il vento ricco forma l'aria viziata? L'esame del sangue di un alcolizzato lo fa il sommellier? L'unico pesce con la carie è il dentice? La cintura di sicurezza la usa chi porta i pantaloni senza mutande? Ventilare un ipotesi significa pensare sottovento? I lenti sono balli vegetariani? Cos'è il glande per un cinese? Il salmone affumicato rischia il cancro ai polmoni? L'albero maestro si trova solo nelle navi scuola? L'albero maestro può dare buoni frutti? La pesca d'alto mare è un frutto per soli navigatori?

30 DA GIOVANE GODEVO COME UN MAIALE, OGGI DEL MAIALE HO SOLO LA FORMA

31 NORMALITA' 1 Mi masturbo, si mi masturbo. E lo faccio con gusto e senza sensi di colpa. E godo perché lo faccio per i cazzi miei, quando voglio e quando posso. E se uso una videocassetta non devo nemmeno faticare in attesa dell'erezione, senza la quale non potrei arrivare a nessuna conclusione. Che poi è quello che uno cerca. Certo che campare di sole seghe diventerebbe monotono come del resto avviene a chi ciula tanto ed in continuazione, quindi cerco di resistere alla tentazione per poterlo fare all'infinito. Ma poi arriva l'estate e le ragazze escono quasi nude, ed è impossibile non guardarle pensando di possederle ovunque; a letto, sulle scale o nel mezzanino del metrò. E più scorre l'estate, più se ne vedono, più mi masturbo. Ma poi ritorna l'inverno e si spengono gli sguardi, ma i ricordi per un poco resistono e quindi continuo a masturbarmi. Sempre meno, ma sempre. Il pensiero dell'estate ormai latita e ogni tanto fa capolino fra la mente e la mano ormai callosa, quindi controvoglia mi masturbo ancora. Ma dopo una lunga e grigia attesa l'estate ritorna e a ogni sguardo io ricomincio quando posso, senza problemi ma anche con meno soddisfazione. E chi ciula tanto? Stessi problemi; esaurito il missionario si passa alla pecorina per poi terminare con un esaltante smorzacandela che prelude alla movimentata carriola. Il giorno dopo si bissa e i successivi ancora, ma a furia di ripetersi il missionario ritrova il piacere della preghiera, le pecorine diventano così tante che a contarle ci si addormenta e lo smorzacandela non serve più perché ci dimentichiamo persino di accenderla. E la carriola, compresa di cazzuola, se la riprendono giustamente i muratori! Stanchi ormai di tutto ecco allora rispolverare il mitico kamasutra; le posizioni sono davvero tante come i segue

32 giorni, tante ma non infinite e quindi prima o poi si ricomincia ancora e ancora fino a ripetersi, al punto da conoscere a memoria sia le posizioni che le pagine in cui si trovano. Via l ormai konsumato kamasutra ecco apparire affascinanti giocattoli di ogni forma e colore, mille funzioni da far invidia al robot da cucina di vostra madre. Ma dopo averli usati fino a consumarli li trasformate prima in soprammobili da vanto e poi in soprammobili da cantina. Nemmeno le prostitute fanno godere perché lo fanno solo per soldi e non per gioco, mentre i più affascinanti trans rappresentano una bella novità, ma dopo il primo sgomento la noia si riappropria del sesso. Che fare? Come uscire dalla routine? Me lo ripeto all infinito ma un bel giorno, uscendo stanco di noia e ubriaco dall ennesimo bar, non mi vado mica a trovare a tu per tu con una biondina niente male. Senza apparenti pensieri la seguo per qualche via fino a sentirmi spingere da un incontrollabile forza interiore, e nell angolo più buio e nascosto, complice il buio, l abbraccio con inaspettato vigore catapultandola a terra nell'angolo più nascosto e appartato. La cosa strana è che urla e si dimena come una bestia, ma invece di spaventarmi, la situazione mi eccita ancora di più e la blocco con forza tappandogli la bocca con una mano mentre con l altra le strappo i vestiti. Alla fine ho il totale sopravvento e me la faccio fino all'apice dei sensi (miei). La lascio lì a terra sconvolta a piangere chiedendomi il perché di tanto casino, in fondo ho anch'io diritto al sesso e poi, alla fine, si tratta solo di una sveltina. Va bene che non me l'hai chiesta e magari non sono il tuo tipo. Ma se è tutto qui, che vuoi che sia! E poi parlano di solidarietà e altruismo.

33 L'AMANTE Famosa chiesa decide di sostituire l'organo, si dà via al trapianto. Tutti i fedeli fuori e gli infedeli lontano, dentro solo la fede perché il matrimonio è una cosa seria. Decidere il luogo - la data - il ristorante - la chiesa è molto difficile perché devono piacere a tutti, siano comodi per tutti, non costino troppo e facciano fare bella figura. E io pago. E gli altri mi regalano, badando bene a farsi belli bilanciando i costi. Minima spesa massima resa. E io lavoro. Non so dirvi quanto però mi pagano e quindi qualcosa devo fare, bene o male non importa, siamo in tanti e tutti nel calderone. Ma poi arriva Natale e tutti devono essere per forza buoni. E se non c è buonismo sbattetelo in prima pagina urlandolo al mondo. E se non bastasse richiamate i cosiddetti valori della famiglia e della bontà: ovvero i regali incipienti, il cane con le pulci, l'auto che va a super, le rate del mutuo, l'affitto, il caviale finito, il figlio dal dentista e la moglie dall'amante. Perché l'amante è comodo; non sporca, non ruba, non puzza e non lascia il segno. Dice sempre di sì perché non fa quadrare i conti, non fa i mestieri, non ti riempie di lavoro ma di regali, arriva prima del marito stanco ma prima della stanchezza della moglie. Lavora in anticipo sui problemi e quindi li lascia agli altri i quali, presi a risolverli, non hanno tempo per gli altri e per se stessi. Comodo vero?

34 AL LAVORO Mi sveglio oltre l orario e quindi torno subito a letto perché ormai è tardi e domani devo andare al lavoro.

35 COSTRUITEVI UNA VITA FELICE E ANDATE AL LAVORO CONSAPEVOLI CHE IL BELLO VIENE DOPO

36 MEZZ ETA 50 anni sono un età critica per il maschio latino, lasciando tutti di stucco comincia a fare cose che trent anni prima era troppo intelligente per farle.

37 SE L UNICA SPECIE IN VIA DI ESTINZIONE FOSSE L UOMO, IL MONDO INTERO RINGRAZIEREBBE

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Dimmi che è solo un sogno!

Dimmi che è solo un sogno! Mariuccia FADDA Istituto Tecnico Commerciale G. Dessì, classe 4 a E Dimmi che è solo un sogno! Tutto è iniziato con uno stupido intervento alla gamba, in quello stupido ospedale, con quello stupido errore

Dettagli

Trovare il lavorochepiace

Trovare il lavorochepiace Trovare il lavorochepiace Perché a molti sembra così difficile? Perché solo pochi ci riescono? Quali sono i pezzi che perdiamo per strada, gli elementi mancanti che ci impediscono di trovare il lavorochepiace?

Dettagli

IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro ***

IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro *** IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro *** Dormi. Lo ricordavo bene il tuo sonno: fragile e immobile di notte, inquieto e sfuggente al mattino. Ho messo su il disco

Dettagli

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci Pensieri. Perché? Cara dottoressa, credo di avere un problema. O forse sono io il problema... La mia storia? Stavo con un ragazzo che due settimane fa mi ha lasciata per la terza volta, solo pochi mesi

Dettagli

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C era una volta un album di foto scolorite. Un vecchio album di nome Sansone. Sansone era stato acquistato nel 1973 in un mercatino di Parigi da una certa signora Loudville.

Dettagli

Gaia. Il viaggio continua

Gaia. Il viaggio continua Gaia Il viaggio continua Laura Virgini GAIA Il viaggio continua Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Laura Virgini Tutti i diritti riservati A Te che Hai reso possibile l impossibile. A Te

Dettagli

SOS GIOCO! ARTICOLO 31

SOS GIOCO! ARTICOLO 31 ARTICOLO 31 1. Gli Stati parti riconoscono al fanciullo il diritto al riposo ed allo svago, a dedicarsi al gioco e ad attività ricreative proprie della sua età, ed a partecipare liberamente alla vita culturale

Dettagli

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci CAPITOLO 1 La donna della mia vita Oggi a un matrimonio ho conosciuto una donna fantastica, speciale. Vive a Palermo, ma appena se ne sente la cadenza, adora gli animali, cani e cavalli soprattutto, ma

Dettagli

Il Potere delle Affermazioni

Il Potere delle Affermazioni Louise L. Hay Il Potere delle Affermazioni Ebook Traduzione: Katia Prando Copertina e Impaginazione: Matteo Venturi 2 È così bello essere qui. Sono venuta in Italia, a Roma, tante volte, ma ogni volta

Dettagli

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO Credo che nella vita sia capitato a tutti di pensare a come gestire al meglio i propri guadagni cercando di pianificare entrate ed uscite per capire se, tolti i soldi per vivere, ne rimanessero abbastanza

Dettagli

Atto di fede, Luciano Ligabue

Atto di fede, Luciano Ligabue Atto di fede, Luciano Ligabue Ho visto belle donne spesso da lontano ognuno ha il proprio modo di tirarsele vicino e ho visto da vicino chi c'era da vedere e ho visto che l'amore cambia il modo di guardare

Dettagli

L amore viene considerato il motore del mondo, per amore (o pseudo tale) noi compiamo la

L amore viene considerato il motore del mondo, per amore (o pseudo tale) noi compiamo la Il vero Amore L amore viene considerato il motore del mondo, per amore (o pseudo tale) noi compiamo la maggior parte delle nostre azioni, inoltre credo che esso sia la cosa più bella che Dio ci ha donato,

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

<< La mia vita si consuma nel dolore; dammi forza secondo la tua Parola.>>

<< La mia vita si consuma nel dolore; dammi forza secondo la tua Parola.>> Salmo 119:28 > Cari fratelli e care sorelle in Cristo, Il grido di sofferenza del Salmista giunge fino a noi! Il grido di sofferenza

Dettagli

Polo didattico per la formazione PNL e Coaching Divisione Ebook

Polo didattico per la formazione PNL e Coaching Divisione Ebook 1 Alla ricerca di se stessi Federica Cortina 2 Titolo Alla ricerca di se stessi Autore Federica Cortina Editore PNL e Coaching edizioni Sito internet www.pnlecoaching.it ATTENZIONE: Tutti i diritti sono

Dettagli

2. Il Denaro è la radice di ogni sorta di cose dannose. Per questo i capi religiosi e le organizzazioni religiose lo tengono stretto.

2. Il Denaro è la radice di ogni sorta di cose dannose. Per questo i capi religiosi e le organizzazioni religiose lo tengono stretto. 1. La Mafia ormai sta nelle maggiori città italiane dove ha fatto grossi investimenti edilizi, o commerciali e magari industriali. A me interessa conoscere questa accumulazione primitiva del capitale mafioso,

Dettagli

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli

Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online. chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili

Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online. chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili COME PARTIRE Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online Questo report si pone l obiettivo di dare una concreta speranza a chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili

Dettagli

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE FAMIGLIA ED EDUCAZIONE Card. Carlo Caffarra Cari genitori, ho desiderato profondamente questo incontro con voi, il mio primo incontro con un gruppo di genitori nel mio servizio pastorale a Bologna. Sono

Dettagli

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali)

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Al mare, verso gli undici anni, avevo fatto amicizia con un bagnino. Una cosa innocentissima, ma mia madre mi chiedeva

Dettagli

CASA DI CHARLIE. In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno.

CASA DI CHARLIE. In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno. NONNO: Sera a tutti. MAMMA: Ciao papà. CASA DI CHARLIE In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno. CHARLIE: Ciao nonno. NONNA: Ciao caro. MAMMA: La zuppa

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

Il prossimo progetto

Il prossimo progetto Il prossimo progetto Probabilmente avrei dovuto usare una pietra più chiara per il pavimento. Avrebbe sottolineato la dimensione naturale della hall di ingresso, o forse è sbagliato il legno, anche se

Dettagli

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti Tabelle relative ai pazienti con depressione maggiore e ai loro familiari adulti e minori che hanno partecipato allo studio e sono stati rivalutati a sei mesi - dati preliminari a conclusione dello studio

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito

Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito che la globalizzazione ha degli effetti positivi per il

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono COLLANA VITAE A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono Serena Milano HO SCELTO DI GUARIRE Un viaggio dal Cancro alla Rinascita attraverso le chiavi della Metamedicina, della Psicologia,

Dettagli

Perché non ho provato

Perché non ho provato Elena Colella Perché non ho provato Sin dai primi giorni, l arrivo di Esther mise sottosopra l intero quartiere. Esther, 30 anni circa. Jeans aderenti e stivali neri in pelle. Maglie scure aderenti. Carnagione

Dettagli

L AZIONE DI DIFFUSIONE

L AZIONE DI DIFFUSIONE L AZIONE DI DIFFUSIONE 28 Messaggio, 4 marzo 1951 La volontà del Figlio Vedo una luce intensa e odo: Eccomi di nuovo. Attraverso la luce vedo la Signora. Dice: Guarda bene e ascolta quello che ho da dirti.

Dettagli

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Obiettivi: - informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara - dare alcune indicazioni pratiche - suggerire alcuni

Dettagli

LE ABILITÀ DI AIUTO DEL COUNSELLOR 1. PRESTARE ATTENZIONE FASI DELLA RELAZIONE DI AIUTO

LE ABILITÀ DI AIUTO DEL COUNSELLOR 1. PRESTARE ATTENZIONE FASI DELLA RELAZIONE DI AIUTO LE ABILITÀ DI AIUTO DEL COUNSELLOR 1. PRESTARE ATTENZIONE FASI DELLA RELAZIONE DI AIUTO ESERCIZI FASE DELL ATTENZIONE Il cliente sarà coinvolto nel processo di auto se prestiamo attenzione Es.1: prestare

Dettagli

Intervista con Elsa Moccetti

Intervista con Elsa Moccetti Intervista con Elsa Moccetti [L intervista è condotta da Sonja Gilg di Creafactory SA. Intervengono altre due persone di cui un ospite: Antonietta Santschi] Dicevo, che è stata una mia scelta di venire

Dettagli

L arte del caffè. un caffè con gli amici per rilassarci e passare il tempo a chiacchierare e con il rituale del caffè il tempo (dilatarsi)

L arte del caffè. un caffè con gli amici per rilassarci e passare il tempo a chiacchierare e con il rituale del caffè il tempo (dilatarsi) Test di controllo (Unità 6-10) Hai fatto progressi? Controlla. Ogni esercizio ripete uno o più argomenti grammaticali, se raggiungi più della metà del totale: BRAVO! In caso contrario ripeti l'argomento

Dettagli

La Scorciatoia per Guadagnare Online

La Scorciatoia per Guadagnare Online La Scorciatoia per Guadagnare Online Sono anni che mi sgolo sul Blog per convincere le persone sul fatto che non esistono scorciatoie per Guadagnare con Internet. Sono anni che lo dico in tutte le salse,

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Ottavia Ferrannini Supervisione di Chiara

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

L amore è un granello di sabbia

L amore è un granello di sabbia L amore è un granello di sabbia Erika Zappoli L AMORE È UN GRANELLO DI SABBIA romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Erika Zappoli Tutti i diritti riservati A Serena e Samuel con la sola vostra

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è I fogli bianchi Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è frutto di immaginazione e non ha nessuna

Dettagli

Tutti i diritti letterari di quest opera sono di esclusiva proprietà dell autore

Tutti i diritti letterari di quest opera sono di esclusiva proprietà dell autore 13 Maggio Tutti i diritti letterari di quest opera sono di esclusiva proprietà dell autore Raffaella Nassisi 13 MAGGIO Romanzo Milano,Giugno 2011 Settembre 2011 Per te, Alberto Prefazione 13 Maggio è

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli

Testimonianze: Vivere la sessualità secondo il disegno di Dio

Testimonianze: Vivere la sessualità secondo il disegno di Dio X Forum Internazionale dei Giovani - Rocca di Papa (Roma), 24-28 marzo 2010 Testimonianze: Vivere la sessualità secondo il disegno di Dio Fabian Lair, Austria PREMESSA Viviamo in un mondo in cui tutto

Dettagli

Louise L. Hay. vivi bene adesso. Ebook

Louise L. Hay. vivi bene adesso. Ebook Louise L. Hay vivi bene adesso Ebook Traduzione: Katia Prando Editing: Enza Casalino Revisione: Martina Marselli, Gioele Cortesi Impaginazione: Matteo Venturi 2 E ora parliamo di autostima. Non avrai mai

Dettagli

PROGETTI PER IL FUTURO

PROGETTI PER IL FUTURO PROGETTI PER IL FUTURO 77 LA NOSTRA ANTOLOGIA La mia vita la vivo io Oggi mi sento integrato molto bene qui perché ho perso le paure che avevo, ho cambiato molti pensieri: adesso non ho più paura di quello

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai?

Dettagli

vuoto o una ferita" come dice Antonio Origgi.

vuoto o una ferita come dice Antonio Origgi. Cambiare la vita... dalla Auto-Osservazione Cambiare vita richiede prima di tutto una consapevolezza del punto reale in cui ci si trova adesso. Cambiare vita richiede poi una consapevolezza di cosa realmente

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Lorenzo Testa Supervisione di Chiara Marra

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Senza tanti perchè, bevo caffè e annaffio le piante

Senza tanti perchè, bevo caffè e annaffio le piante Senza tanti perchè, bevo caffè e annaffio le piante Francesco Chiarini SENZA TANTI PERCHÈ, BEVO CAFFÈ E ANNAFFIO LE PIANTE poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Francesco Chiarini Tutti i diritti

Dettagli

Questionario COMPASS*

Questionario COMPASS* Questionario COMPS* Istruzioni Il presente questionario viene utilizzato per addestrarsi a discriminare fra le varie modalità di reazione a situazioni sociali specifiche in casa e fuori. Consta di 30 casi

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

MACARIOPOLI POLLUTION CITY? Racconto con immagini realizzato dagli studenti della Classe I B della Scuola Secondaria di I Grado di San Macario

MACARIOPOLI POLLUTION CITY? Racconto con immagini realizzato dagli studenti della Classe I B della Scuola Secondaria di I Grado di San Macario MACARIOPOLI O POLLUTION CITY? Racconto con immagini realizzato dagli studenti della Classe I B della Scuola Secondaria di I Grado di San Macario La Terra sembra essere divisa in due parti Una di queste

Dettagli

Antonella Bomboi UN AMORE NASCOSTO

Antonella Bomboi UN AMORE NASCOSTO Un amore nascosto Antonella Bomboi UN AMORE NASCOSTO racconto A Mario, per ringraziarlo di avermi fatto scoprire cos'è l'amore. s ei e trenta in punto: lo squillo della sveglia non poteva essere che

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA

PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA Cari figli, la strada sarà breve per colui che verrà con il desiderio di fare un lungo cammino. Sappiate, voi tutti, che il fuoco si diffonderà in varie nazioni,

Dettagli

Logopedia in musica e. canzoni

Logopedia in musica e. canzoni Logopedia in musica e canzoni Un Lavoro di Gruppo, Giugno 2013 INTRODUZIONE Siamo un gruppo di persone, chi ricoverato in Degenza e chi in Day Hospital, del Presidio Ausiliatrice-don Gnocchi di Torino

Dettagli

I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita

I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita Come Guadagnare Molto Denaro Lavorando Poco Tempo Presentato da Paolo Ruberto Prima di iniziare ti chiedo di assicurarti di

Dettagli

ΤΠΟΤΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΔΙΕΤΘΤΝΗ ΑΝΩΣΕΡΗ ΚΑΙ ΑΝΩΣΑΣΗ ΕΚΠΑΙΔΕΤΗ ΤΠΗΡΕΙΑ ΕΞΕΣΑΕΩΝ ΠΑΓΚΤΠΡΙΕ ΕΞΕΣΑΕΙ 2012. 11:00π.μ. 14:15π.μ.

ΤΠΟΤΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΔΙΕΤΘΤΝΗ ΑΝΩΣΕΡΗ ΚΑΙ ΑΝΩΣΑΣΗ ΕΚΠΑΙΔΕΤΗ ΤΠΗΡΕΙΑ ΕΞΕΣΑΕΩΝ ΠΑΓΚΤΠΡΙΕ ΕΞΕΣΑΕΙ 2012. 11:00π.μ. 14:15π.μ. Μάθημα: ΙΣΑΛΙΚΑ ΤΠΟΤΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΔΙΕΤΘΤΝΗ ΑΝΩΣΕΡΗ ΚΑΙ ΑΝΩΣΑΣΗ ΕΚΠΑΙΔΕΤΗ ΤΠΗΡΕΙΑ ΕΞΕΣΑΕΩΝ ΠΑΓΚΤΠΡΙΕ ΕΞΕΣΑΕΙ 2012 Ημεπομηνία και ώπα εξέτασηρ : Δεςτέπα, 21 Μαϊος 2012 11:00π.μ. 14:15π.μ. ΣΟ

Dettagli

MOSTRISCHIO ha paura dei bimbi e delle persone sveglie, attente, che sanno capire e vedere dove si nasconde prima che faccia danni; ha paura perché

MOSTRISCHIO ha paura dei bimbi e delle persone sveglie, attente, che sanno capire e vedere dove si nasconde prima che faccia danni; ha paura perché Questa mattina le nostre insegnanti per avviare questa attività ci hanno accompagnato nell aula ATELIER e sorpresa ci siamo trovati davanti due nostre mamme: mamma Doris e mamma Sara. Lo stupore più grande

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

IL SEGRETO PER FARE I SOLDI Scritto da Sharon di Giovanbattista

IL SEGRETO PER FARE I SOLDI Scritto da Sharon di Giovanbattista IL SEGRETO PER FARE I SOLDI Scritto da Sharon di Giovanbattista Premessa Per lungo tempo ho cercato delle risposte, le ho cercate in tutte le persone che mi erano e mi sono vicine, ho guardato fissa nei

Dettagli

IL PROTAGONISMO DEI GIOVANI ED IL FUTURO DELLE NUOVE GENERAZIONI

IL PROTAGONISMO DEI GIOVANI ED IL FUTURO DELLE NUOVE GENERAZIONI RICERCA INTERVENTO: IL PROTAGONISMO DEI GIOVANI ED IL FUTURO DELLE NUOVE GENERAZIONI Paese di provenienza Età Sesso Scuola Classe Il coordinamento della Scuola dei Genitori, in collaborazione con la parrocchia,

Dettagli

Ci sono gesti che sono semplici, che non

Ci sono gesti che sono semplici, che non famiglia oggi Donare, per salvare una vita di Giorgia Cozza Storia di Laura e della sua grave malattia. E di come la speranza possa di nuovo tornare, attraverso un donatore di midollo osseo che risiede

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione -

DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione - PROVA DI ITALIANO DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione - Molti anni fa vivevo con la mia famiglia in un paese di montagna. Mio padre faceva il medico, ma guadagnava poco perché i suoi malati erano poveri

Dettagli

Maria Ponticello MA VIE

Maria Ponticello MA VIE Ma vie Maria Ponticello MA VIE racconti odierni www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Maria Ponticello Tutti i diritti riservati Dedicato a Romano Battaglia, che con i suoi libri ha intrattenuto la

Dettagli

DBT SKILLS TRAINING ABILITÀ DI REGOLAZIONE EMOZIONALE

DBT SKILLS TRAINING ABILITÀ DI REGOLAZIONE EMOZIONALE DBT SKILLS TRAINING ABILITÀ DI REGOLAZIONE EMOZIONALE Maria Elena Ridolfi Regolazione emozionale: obiettivi COMPRENDERE LE EMOZIONI RIDURRE LA VULNERABILITA EMOZIONALE RIDURRE LA SOFFERENZA EMOZIONALE

Dettagli

La Felicità con gli occhi di

La Felicità con gli occhi di La Felicità con gli occhi di Di Paolo Sichel, Giorgia Zanierato e Sidney Fontana Classe 4 BSU Indice Felicità: Con la spensieratezza di un bambino Con la grinta dell adolescente Con la serenità di un adulto

Dettagli

Come imparare a disegnare

Come imparare a disegnare Utilizzare la stupidità come potenza creativa 1 Come imparare a disegnare Se ti stai domandando ciò che hai letto in copertina è vero, devo darti due notizie. Come sempre una buona e una cattiva. E possibile

Dettagli

IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA.

IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA. IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA. COME AL SOLITO CI SIAMO MESSI IN CERCHIO ABBIAMO ASCOLTATO LA FIABA DEI Mille

Dettagli

La lunga strada per tornare a casa

La lunga strada per tornare a casa Saroo Brierley con Larry Buttrose La lunga strada per tornare a casa Traduzione di Anita Taroni Proprietà letteraria riservata Copyright Saroo Brierley 2013 2014 RCS Libri S.p.A., Milano Titolo originale

Dettagli

Federico Platania Il primo sangue Copyright 2008 Via Col di Lana, 23 Ravenna Tel. 0544 401290 - fax 0544 1390153 www.fernandel.it fernandel@fernandel.it ISBN: 978-88-87433-89-0 Copertina di Riccardo Grandi

Dettagli

L economia: i mercati e lo Stato

L economia: i mercati e lo Stato Economia: una lezione per le scuole elementari * L economia: i mercati e lo Stato * L autore ringrazia le cavie, gli alunni della classe V B delle scuole Don Milanidi Bologna e le insegnati 1 Un breve

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

LA FAMIGLIA CHE EDUCA

LA FAMIGLIA CHE EDUCA LA FAMIGLIA CHE EDUCA Messaggio alle famiglie - Pasqua 2009 Diocesi di Fano Fossombrone Cagli Pergola L educazione delle virtù umane è alla base dell educazione cristiana Il senso dell autorità La famiglia

Dettagli

Ambiente/Beni materiali VALORE Crescita personale VALORE Svago VALORE

Ambiente/Beni materiali VALORE Crescita personale VALORE Svago VALORE VALUTA OGNUNA DI QUESTE DIMENSIONI LEGGI BENE LE DOMANDE, PENSA CON TRASPARENZA ED ONESTA CON TE STESSE E COMPLETA CON UN AUTOVALUTAZIONE DA A 0 PER OGNUNA. RIPORTA IL SUL GRAFICO (UTILIZZA QUELLO IN FONO

Dettagli

Scegliete la risposta che corrisponde maggiormente a ciò che voi fareste nella situazione descritta.

Scegliete la risposta che corrisponde maggiormente a ciò che voi fareste nella situazione descritta. Cognome : Nome: Data : Istruzioni Sono state elaborate sotto forma di questionario a scelta multipla alcune tipiche situazioni professionali dell assistenza domiciliare. Vengono proposte tre situazioni

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

1 Consiglio. Esercizi 1 1

1 Consiglio. Esercizi 1 1 1 Consiglio Prima di andare a dormire scrivi cinque parole italiane che ti interessano. La mattina dopo, prima di alzarti, cerca di ricordarti le parole scritte la sera prima. 1 Animali Fai il cruciverba.

Dettagli

L OCCHIO RIVELATORE. Scritto e diretto da MARCO CASSINI. Con EUGENIA ROFI MATTIA BELLA PIERGIUSEPPE DI TANNO VALENTINA COZZI JULIA ESPOSITO

L OCCHIO RIVELATORE. Scritto e diretto da MARCO CASSINI. Con EUGENIA ROFI MATTIA BELLA PIERGIUSEPPE DI TANNO VALENTINA COZZI JULIA ESPOSITO L OCCHIO RIVELATORE Scritto e diretto da MARCO CASSINI Con EUGENIA ROFI MATTIA BELLA PIERGIUSEPPE DI TANNO VALENTINA COZZI JULIA ESPOSITO Assistente alla regia MATTIA BELLA Cast SPAZIO TRE TEATRO Hanno

Dettagli

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER Idea Una ragazza è innamorata della sua istruttrice, ma è spaventata da questo sentimento, non avendo mai provato nulla per una

Dettagli

Italo Testa. 11 m o n o l o g h i

Italo Testa. 11 m o n o l o g h i Italo Testa Non ero io 11 m o n o l o g h i HGH 2010 HGH 2010 Hosted Gammm Hosting thanks to the Author for allowing this publication (hosting) non ero io 11 m o n o l o g h i 1 non ero io, non vedi,

Dettagli

Parabola delle grosse pietre

Parabola delle grosse pietre Parabola delle grosse pietre Un giorno, un vecchio professore fu chiamato come esperto per parlare sulla pianificazione più efficace del proprio tempo ai quadri superiori di alcune grosse compagnie nordamericane.

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

Consigli per assistere la Persona con Demenza

Consigli per assistere la Persona con Demenza Ospedale San Lorenzo Valdagno Dipartimento Medicina Interna Unità Operativa di Lungodegenza Responsabile dr. Marcello Mari Consigli per assistere la Persona con Demenza Strumenti per qualificare le cure

Dettagli

La fiducia. alle scelte di risparmio. Educare i giovani alla finanza e. consapevoli

La fiducia. alle scelte di risparmio. Educare i giovani alla finanza e. consapevoli dicembre 2010 Percorso formativo sperimentale di educazione economico-finanziaria Educare i giovani alla finanza e alle scelte di risparmio consapevoli La fiducia 2 La fiducia Durata: 1 ora. Obiettivo

Dettagli

Accompagnare i bambini 3-6 anni attraverso la liturgia nella diversità di tempi e spazi

Accompagnare i bambini 3-6 anni attraverso la liturgia nella diversità di tempi e spazi Cammino 3-6 anni 13 gennaio 2015 Accompagnare i bambini 3-6 anni attraverso la liturgia nella diversità di tempi e spazi Premessa Prima di condividere con voi le idee che come equipe abbiamo pensato di

Dettagli

[NRG] Power Sponsoring Video#1 Trascrizione del video:

[NRG] Power Sponsoring Video#1 Trascrizione del video: [NRG] Power Sponsoring Video#1 Trascrizione del video: "Come venire invitato: Perché i contatti dal mercato freddo sono morti, e che cosa fare ora... " Ciao il mio nome è Alessandro Zani e io sono il creatore

Dettagli

P.31 F. 6 anni Io odissimo* la radioattività.

P.31 F. 6 anni Io odissimo* la radioattività. P.30 F. 6 anni Signor Kan, faccia sparire la radioattività per favore. Sono Sae Ogawa di Fukushima. Voglio uscire a giocare fuori. Da Sae 6 anni 1 elementare. (letto da Simona) P.31 F. 6 anni Io odissimo*

Dettagli

I 47 Errori Più Comuni Della Seduzione

I 47 Errori Più Comuni Della Seduzione I 47 Errori Più Comuni Della Seduzione "Il Primo Ebook In Italia Che Ti Svela Gratuitamente Tutti Gli Errori Che Commetti Durante La Seduzione" Istruzioni passo per passo... Parte 1 Dal 1 al 10 1 I 47

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II Don Przemyslaw Kwiatkowski Ciao a tutti! Siamo Alberto e Silvia di Cherasco, in Piemonte e siamo sposati da quasi 6 anni. E noi siamo Alberto

Dettagli