bimbi bebè Stimolazione precoce Se il parto si fa aspettare... Sicurezza al parco giochi Bimbi in linea perfetta Perché i bambini non ubbidiscono

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "bimbi bebè Stimolazione precoce Se il parto si fa aspettare... Sicurezza al parco giochi Bimbi in linea perfetta Perché i bambini non ubbidiscono"

Transcript

1 bimbi bebè EDIZIONE 2009/2010 Consigli per genitori di bambini fino a cinque anni { } Esemplare Servitevi! gratuito Se il parto si fa aspettare... Sicurezza al parco giochi Bimbi in linea perfetta Perché i bambini non ubbidiscono Stimolazione precoce Intervista con il pediatra REMO LARGO GRAVIDANZA PARTO SALUTE ALIMENTAZIONE SVILUPPO EDUCAZIONE

2 bimbi bebè Indice Care lettrici, cari lettori, i bambini sanno suscitare in noi emozioni in genere positive, ma talvolta anche negative di cui non immaginavamo neppure l esistenza prima di diventare genitori. Se da un lato ogni fase dello sviluppo fa sussultare il nostro cuore di gioia e ci riempie di orgoglio, dall altra il nostro tesoro riesce a portarci al limite della resistenza fisica e psichica. «Bimbibebè» contiene numerose informazioni e suggerimenti utili per aiutarvi nel vostro compito quotidiano di genitori. Vi auguro una piacevole lettura. Susanna Steimer Miller Editrice e caporedattrice ATTUALITÀ 2 Stimolazione precoce 5 È arrivata la cicogna! 7 Sessualità nei primi anni di vita GRAVIDANZA PARTO 10 Consigli per il benessere della gestante 14 Se il parto si fa aspettare... salute 18 Perché gli strilli logorano? 20 Consigli essenziali per l allattamento 23 Cura del bebè dalla testa ai piedi 26 Come agiscono le vaccinazioni 28 Attenzione, scotta! 32 Sicurezza al parco giochi 35 Niente paura del dentista ALIMENTAZIONE 38 Cucinare con i figli 40 La ricetta 42 Bimbi in linea perfetta 45 Il nostro tesoro beve abbastanza? Scoprite il più dei momenti Ispirati dai bambini. Il tatto è il senso più sviluppato di un neonato. È per questo che i nostri prodotti, come le salviettine Pampers Sensitive e i pannolini Pampers New Baby, integrano ora il sistema Comfort Soft, per avvolgere il vostro bambino di una delicatezza incomparabile. Colophon Edizione e redazione Susanna Steimer Miller pr solutions gmbh, Kilchberg Direzione artistica Peter Yates Peter Yates Design, New York Composizione e litografie Annemarie Gantenbein satzbild, San Gallo Traduzione Patrizia Mina, Dino Revisione Tanya Schmid-Loringett, Stallikon Fotografie Andreas Steimer Foto Steimer, Rorschach; Siggi Bucher, Zurigo (ritratto di Remo Largo); Istockphoto (foto di copertina) Stampa AVD Goldach Amministrazione degli annunci pr solutions gmbh Kilchberg Tel SVILUPPO 48 Importanza dei rituali 50 Apprendimento tardivo del linguaggio 52 I piccoli vivono l attimo EDUCAZIONE 54 Perché i bambini non ubbidiscono 58 Insegnare l ordine ai piccoli 62 Asilo nido, gruppo di gioco o mamma diurna: come farlo sentire presto a suo agio

3 ATTUALITÀ I bambini traggono vantaggio uno dall altro per il linguaggio, e le capacità motorie. 2 Oggigiorno esistono tanti modi per stimolare i piccoli. Ma cosa occorre realmente al bambino nei primi anni di vita? Nell intervista seguente Remo Largo risponde a questa domanda e a molti altri interrogativi. Stimolazione precoce Ogni bambino è un individuo a sé e si sviluppa secondo i propri ritmi. In che modo i genitori possono stimolare il loro bebè? La sfida più difficile per i genitori è proprio quella di non lasciarsi guidare dalle proprie aspettative e paure, ma d impegnarsi a prendere sul serio e a soddisfare adeguatamente i bisogni espressi dal bambino. Il piccolo, ad esempio, sa perfettamente e molto meglio dei genitori quando è sazio. Mai come durante la prima infanzia l essere umano è in grado di acquisire conoscenze così facilmente. Non varrebbe quindi la pena stimolare maggiormente i bambini in età prescolare? Qual è il modo migliore per farlo? A mio avviso la stimolazione migliore è consentire al piccolo di sperimentare tutto ciò di cui ha bisogno per sviluppare le competenze basilari come il linguaggio, il comportamento sociale o la motricità fino all età di circa cinque anni. Intervista Professor Remo H. Largo, esperto in pediatria dello sviluppo e autore di best seller Oggi molti neonati e bambini piccoli hanno un agenda zeppa d impegni paragonabile a quella di un manager. Cosa pensa delle numerose proposte per stimolare i più piccoli? Nulla. Dal mio punto di vista stimolare un bambino non consiste nell iscriverlo a innumerevoli corsi. Significa piuttosto consentirgli di sviluppare le competenze di base. Non esiste alcuno studio che dimostri che stimolare un bambino al di fuori delle competenze di base procuri vantaggi a lungo termine. I bambini «ultrastimolati» non sono più bravi degli altri a scuola. Anzi, qualche volta capita addirittura che non riescano a sviluppare sufficientemente le competenze basilari tanto sono occupati. Nei primi anni di vita i bambini imparano una nuova lingua molto facilmente. Perché è critico nei confronti dei corsi, ad esempio d inglese, per i bambini piccoli? Il bambino deve innanzi tutto imparare a padroneggiare la propria lingua materna e per farlo gli occorrono almeno cinque anni. Oltre a questa può imparare una seconda lingua, ma non seguendo un corso, bensì attraverso uno scambio quotidiano di parole, ad esempio con una zia o una bambinaia che parla perfettamente la lingua. L importante è che ogni persona parli sempre una sola lingua, altrimenti il piccolo rischia di confondersi. Lei sostiene che i bambini debbano stare con gli altri bambini. Perché è tanto importante? A partire dai due anni il bambino ha bisogno dello scambio con gli altri bambini, più grandi o più piccoli, per diverse ore al giorno. Non c è maestro migliore dei bambini e sono molte le cose che un bambino può insegnare a un altro meglio degli adulti. Il linguaggio, ad esempio, viene esercitato molto più intensivamente con gli altri bambini che con gli adulti. Lo stesso vale per il comportamento nei rapporti con gli altri o per le capacità motorie. In che misura i bambini che frequentano un asilo nido sono avvantaggiati rispetto ai piccoli che stanno solo con la mamma? A seconda della condizioni di vita nelle abitazioni piccole, i vantaggi Lo sapevate che nei primi anni di vita l apprendimento avviene attraverso due percorsi diversi? Da una parte i bambini imparano e si orientano imitando i loro modelli, che possono essere i genitori o altre persone di riferimento, le sorelle e i fratelli e gli altri bambini. Dall altra vanno alla scoperta concreta del mondo che li circonda studiando gli oggetti.

4 ATTUALITÀ 4 Il modo migliore per sviluppare la competenza sociale è stare con gli altri bambini. possono essere molteplici. I più importanti sono le esperienze che il bambino vive con i suoi simili. Anche la più competente delle mamme non può sostituire i compagni di gioco. All asilo nido il bambino ha la possibilità di sperimentare attività che non sempre può fare nelle abitazioni piccole, come ad esempio sfogare la voglia di muoversi e sviluppare le capacità motorie scorrazzando all aperto o giocando nel bosco. Cosa possono fare i genitori per stimolare al meglio il loro bambino? La cosa più preziosa che i genitori possano offrire al bambino è il loro tempo: scoprire nuove cose, parlare CR_Ministeps_148x102_d_f_i:CR_Ministeps_148x102_d_f_i e stare semplicemente 15:10 insieme. Uhr Seite 3 x ss.ch e Scoprire Divertente cubo con forme Nelle singole aperture si potrà inserire la forma adatta. Basta premere un pulsante e le facce del cubo si aprono facendo uscire tutte le forme inserite. Dai 15 mesi in su. memory della fattoria Un passatempo classico e avvincente, ora con 24 cartine di morbida stoffa. Dai 2 anni e mezzo in su. la vita piccoli passi in un grande mondo con i cinque sensi Palla sonora Aqua Doodle Una leggera pressione su un disegno Basta riempire il pennarello con e subito si produce un tipico suono acqua e si può disegnare subito. La armonioso. I più piccoli impareranno superficie magica si colora di blu a così a percepire e distinguere i diversi contatto con l acqua. I disegni scompaiono appena l acqua si asciuga. suoni. Dai 6 anni in su. Dai 18 mesi in su. La nascita del primo figlio è un autentica rivoluzione per la coppia. Il neonato porta tanta gioia in casa, ma nel contempo pone i genitori di fronte a nuove sfide. Matrimoni e divorzi in cifre Nel 1970 gli uomini si erano sposati in media a 26,5 anni, le donne a 24,1 anni. Nel 2007 l età del matrimonio per gli uomini era salita a 31,2 anni e a 28,9 anni per le donne. Nel 1970 le coppie sposate erano state , mentre i divorzi nel medesimo anno avevano raggiunto il numero di Nel 2007 erano stati registrati matrimoni e divorzi. La durata media dei matrimoni sfociati in un divorzio si attestava a 11,6 anni nel 1970 e a 14,5 anni nel ATTUALITÀ È arrivata la cicogna! 5 I l primo figlio mette a dura prova la maggior parte delle coppie. Improvvisamente tutto cambia. Il tempo che ogni partner aveva da dedicare ai propri interessi, oltre che da trascorrere insieme, non c è più. «Entrambi i partner non possono più disporre liberamente del proprio tempo, ma devono accordarsi tra loro. Questo può causare tensioni», spiega Josef Jung, psicoterapeuta e membro della direzione dell Istituto KJF di Lucerna per le terapie rivolte ai bambini, agli adolescenti e alle famiglie. Anche se il nuovo arrivato è ancora piccolo, occorre spazio sovente limitato per la carrozzina, la coperta da gioco, il lettino e il fasciatoio. RUOLI DIVERSI Alla nascita del primo figlio, durante il congedo maternità o con la cessazione dell attività professionale la donna perde molti contatti esterni. La nuova situazione si ripercuote tuttavia anche sul partner maschile: «Molti papà subiscono una sorta di shock da breadwin L arrivo di un neonato rivoluziona la vita.

5 ATTUALITÀ 6 Nei mesi successivi alla nascita del bambino il tempo a disposizione della coppia è pochissimo. Ragione di più per godersi questi momenti! {Consigli} Favorire il rapporto di coppia La capacità di comunicazione è determinante per la durata e la qualità del rapporto di coppia. Riservatevi mezz ora due volte alla settimana o un ora una sola volta alla settimana per dialogare con il vostro partner. Inserite l «appuntamento» in agenda e sfruttate l occasione per scambiarvi le vostre sensazioni e non per pianificare insieme la giornata. Raccontate di voi ed evitate di colpevolizzarvi a vicenda. Dite al vostro partner quali aspetti non gradite, in che ambito desiderate un maggiore appoggio o in che situazione vi siete sentiti incompresi. ner. Improvvisamente si ritrovano nel ruolo maschile, a quanto pare superato, di capofamiglia e unica fonte di sostentamento», spiega Josef Jung. Le tensioni nascono anche dal fatto che ora il salario, spesso basso, deve bastare per tre. «Passare da una relazione a due a un rapporto a tre costituisce un autentica sfida.» INFANZIA VISSUTA La mamma e il papà si trovano volenti o nolenti confrontati con le esperienze della loro infanzia e si chiedono se e in quali frangenti comportarsi come fecero i loro genitori. Le opinioni discordanti possono dare origine ad accese discussioni su quale delle famiglie d origine sia «la migliore». «Cercare l appoggio della propria famiglia ponendo nel contempo delle delimitazioni può rivelarsi una scelta pericolante», sottolinea Josef Jung. TEMPO PER LA COPPIA I genitori non dovrebbero mai dimenticare di essere anche una coppia. A tutte le coppie giova ritagliarsi dei momenti per stare insieme. Il rimedio più efficace per superare una crisi è il dialogo. «Che la voglia d intimità cali dopo la nascita del bambino è un dato di fatto. Per questa ragione è importantissimo che i partner affrontino insieme anche l argomento del sesso», raccomanda Josef Jung. Se l atmosfera è tesa, sarebbe sbagliato buttarsi nel lavoro invece che prendersi il tempo di affrontare i problemi con il partner. Anche ritenere inutili o evitare i litigi è controproducente. Una coppia che si sforza di stare insieme solo «per il bambino» è destinata prima o poi a sfaldarsi. Parlare delle attese personali, esprimere i bisogni individuali ed esporre la propria opinione aiuta molte coppie a superare la crisi. Il bambino è un essere sessuale sin dalla nascita. Ma la sua sessualità non assomiglia per nulla a quella degli adulti. Il bebè a ssapo ra il bacio del fratellino. Sessualità nei primi anni di vita I neonati amano toccare ed esplorare il mondo con i cinque sensi. Quando al cambio del pannolino il maschietto ha l erezione o il clitoride della femminuccia si inturgidisce, molti genitori rimangono disorientati. Bruno Wermuth, pedagogista e consulente sessuale di Berna, spiega: «Occorre innanzi tutto chiarire che si tratta di reazioni fisiche assolutamente normali, che non scaturiscono dalle stesse motivazioni sessuali degli adulti.» Al bebè piace scoprire i propri organi genitali ed è per questa ragione che dovrebbe avere la possibilità di sgambettare di tanto ATTUALITÀ 7 in tanto tutto nudo. «Se il piccolo esplora i genitali, è bene evitare esclamazioni di disprezzo come Non si fa che potrebbero comprometterne il sano sviluppo sessuale», spiega il pedagogista. L esperto consiglia inoltre ai genitori di chiamare gli organi sessuali con il loro nome come gene ralmente si fa con le altre parti del corpo, e questo sin da quando il bambino è piccolissimo. All inizio vanno molto bene i termini infantili, ma con il tempo è preferibile utilizzare parole precise e denominazioni corrette per indicare le singole parti degli organi sessuali. Secondo Bruno Wermuth questo è particolarmente importante per le

6 ATTUALITÀ 8 «Mamma, come ci è entrato il bebè nella tua pancia?» Tutto ciò che dovreste sapere sul «gioco del dottore» Giocare al dottore soddisfa il desiderio naturale del bambino di scoprire ciò che non conosce. Ogni bambino è libero di giocare e uscire dal gioco quando lo desidera. Nessun bambino ha diritto di fare del male a un altro bambino. I bambini giocano al dottore di preferenza a porte chiuse. I genitori non devono intromettersi, né pretendere di fare da spettatori o addirittura di partecipare al gioco. Vanno evitate le situazioni di diseguaglianza sul piano della forza fisica e mentale e quindi le grandi differenze di potere tra i bambini. femminucce che, data la loro morfologia, possiedono genitali assai meno visibili di quelli maschili. SENSAZIONI PIACEVOLI Dai due anni in poi il bambino comincia a toccare i propri genitali in modo mirato allo scopo di procurarsi sensazioni piacevoli. «La manipolazione dei genitali finalizzata al proprio godimento è possibile già in tenera età. Si tratta tuttavia soltanto di un contatto fisico che genera piacere», spiega l esperto. Molti genitori nel vedere il loro piccolo toccarsi si allarmano in quanto utilizzano un proprio codice adulto per interpretare questi atti, ciò che invece non avviene nel bambino. Bruno Wermuth spiega che i piccoli non sono ancora in grado di suddividere in categorie la sensualità, la tenerezza e la sessualità. RISPETTARE I LIMITI I bambini sono curiosi per natura. Molti di loro si mostrano piuttosto affascinati dagli organi sessuali dei genitori e vorrebbero toccarli, suscitando talvolta sconcerto. A tale pro posito Bruno Wermuth afferma: «Tutto dipende dall età del bambino. Se un piccolo di due anni desidera toccare velocemente il pene del papà, può andare bene. A sei anni invece questi contatti sono da ritenere inopportuni e fuori luogo. Naturalmente i toccamenti genitali sono vietati se il loro scopo è finalizzato al godimento di un adulto.» I genitori devono dire espressamente al bambino che non vogliono o non vogliono più essere toccati. Così facendo il piccolo impara che ogni essere umano è libero di decidere del proprio corpo e quindi anche di rifiutare tali contatti fisici. FAR MOSTRA DI SÉ La maggior parte dei bambini piccoli ama spogliarsi completamente. Alla fine del secondo anno di età molti si divertono a scoprire e mettere in mostra i loro genitali. «Si tratta di una fase del tutto normale, che passa da sé», spiega Bruno Wermuth. Il bambino scopre quanto può fare con il proprio corpo ed è fiero del suo sesso. In questa fase è importante che la mamma e il papà lo sostengano nel suo orgoglio. «Inibire la voglia del bambino di mettersi in mostra comprometterebbe lo sviluppo della sua autostima, perché il piccolo sarebbe indotto a pensare che provare piacere sul proprio corpo è una cosa da non fare», precisa il pedagogista sessuale. EDUCAZIONE SESSUALE IMPORTANTE Alle prime domande del bambino sulla sessualità o sulla riproduzione, molti genitori si trovano in imbarazzo. Bruno Wermuth spiega a tale riguardo: «L educazione sessuale è un processo continuo. Il bambino che chiede ha diritto di ottenere una risposta ed è importante che i genitori si attengano alla domanda senza spingersi in interpretazioni personali.» Se il piccolo chiede in che modo il bebè è entrato nella pancia della mamma, è inutile lanciarsi in spiegazioni biologiche. È meglio invece utilizzare un linguaggio semplice e simbolico. Le prime volte non è necessario fornire spiegazioni approfondite e dettagliate. Basta semplicemente dire al bambino che quando i genitori fanno le coccole il pisellino del papà entra nella farfallina della mamma. Dare un educazione sessuale al bambino è compito di ambedue i genitori. La mamma e il papà devono sostenersi a vicenda al fine di creare un approccio alla sessualità il più rilassato e confacente possibile all età del piccolo. L educazione sessuale è importante per la prevenzione degli abusi sessuali sui minori. Lettura consigliata Dal 2010 sarà disponibile presso la vostra consulente materna un nuovo opuscolo sul tema dell educazione sessuale nella tenera età e sulla prevenzione degli abusi sessuali sui minori. Questa pubblicazione è edita dalla Fondazione svizzera per la protezione dell infanzia e dal servizio svizzero di con sulenza genitore bambino.

7 GRAVIDANZA PARTO 10 La gravidanza non è una malattia, ma può essere accompagnata da piccoli disturbi. In caso di nausea Consumare a volontà: carne, insalate a foglia verde scuro, uova, formaggi duri, pancetta, pesce, alghe, sale iodato, lenticchie, orzo, mais, lievito, riso integrale, yogurt, quark, funghi prataioli, avocado, cavolo verde, panna, patate, prugne. Suggerimento: accompagnate sempre la frutta con un cibo salato (ad esempio cracker salati). Consumare con parsimonia: frutta (se non accompagnata con sale), peperoni rossi, pomodori, zucca, cavolfiore, tè nero e tè verde, pistacchi, sesamo, mandorle, pinoli, latte, latticini acidulati, miele. Consigli per il benessere della gestante I disturbi si manifestano soprattutto nel primo e nel secondo trimestre della gravidanza. All inizio l organismo deve prepararsi allo sviluppo del feto, mentre durante gli ultimi tre mesi deve far fronte all onere fisico che la crescita del bambino comporta. Molti disturbi possono essere alleviati seguendo i consigli della levatrice Anna Heldstab Indermaur di Berneck qui esposti. Se questi rimedi non funzionano, è bene chiedere aiuto alla levatrice o al medico. NAUSEA E VOMITO Alla gestante che soffre di nausea si consiglia d indossare collant contenitivi. La pressione esercitata sulle vene da queste calze impedisce ai liquidi di accumularsi nei tessuti e stabilizza la pressione arteriosa. Per combattere la nausea possono essere utili anche l agopuntura, lo zenzero fresco a fettine e il tè di menta (caldo, freddo o Il periodo durante il quale la maggior parte delle gestanti si sente meglio è il secondo trimestre. sotto forma di cubetti di ghiaccio). In caso di forte nausea all inizio della gravidanza, si suggerisce di provare a interrompere l assunzione di preparati a base di vitamine e sali minerali in quanto queste sostanze possono peggiorare i sintomi. Nel limite del possibile, la gestante dovrebbe ridurre il proprio carico di lavoro (in ufficio, a casa, nella cura degli altri figli) perché anche lo stress può causare la nausea. RITENZIONE IDRICA Durante la gravidanza i vasi sanguigni diventano più permeabili ai liquidi e tra le cellule può accumularsi acqua causando ad esempio stanchezza ai piedi e gonfiore alle mani. In questo caso giova indossare collant contenitivi sin dal mattino prima di alzarsi e adeguare la propria alimentazione. Il metodo più efficace per combattere l edema è quello di assumere sale e proteine a sufficienza (sono ideali sei piccole porzioni al giorno). Anche l infuso di foglie di grano saraceno si è rivelato un rimedio Per ridurre la ritenzione idrica Distribuite sull arco della giornata sufficienti dosi di sale e sei piccole porzioni di proteine: ad esempio quark, uova, latte, yogurt, pesce, carne, salsicce, formaggio, soia, noci, ceci, lenticchie e altri legumi.

8 Benvenuti da GRAVIDANZA PARTO 12 In caso di bruciori di stomaco Sono di aiuto: patate, popcorn, latte, panna, formaggio fresco, quark, yogurt, mele crude grattugiate, fiocchi di avena, mandorle spellate, crema di mandorle. Peggiorano i sintomi: pietanze grasse e piccanti, dosi abbondanti di carne, legumi, pomodori, dolci, cibi contenenti caffeina, mentine, succhi di frutta e alcolici. Contro i bruciori di stomaco Consumate da cinque a sette piccoli pasti al giorno. Fate una passeggiata digestiva invece di un pisolino pomeridiano. Mangiate almeno tre o quattro ore prima di coricarvi. Dormite con il busto leggermente sollevata. efficace. Per trovare temporaneo sollievo è consigliato inoltre il linfodre naggio. BRUCIORI DI STOMACO Gli ormoni della gravidanza rallentano la digestione e possono rilassare il muscolo costrittore tra esofago e stomaco. Crescendo, il feto comprime lo stomaco verso l alto impedendogli di distendersi completamente. Il risultato: il contenuto gastrico refluisce nell esofago provocando una dolorosa sensazione di bruciore. La buona notizia: dopo la 36 a settimana questo disturbo cessa grazie all abbassamento del feto nel bacino. VARICI ED EMORROIDI Gli ormoni gestazionali producono un effetto dilatante sull intero sistema venoso. Con la crescita il feto potrebbe premere sulle vene materne e causare una stasi. I collant contenitivi procurano sollievo alla maggior parte delle gestanti e riducono il rischio di trombosi. Per prevenire le emorroidi è importante garantire una buona digestione, possibilmente facendo tanto movimento fisico, seguendo un alimentazione ricca di fibre e bevendo molto. In caso di stitichezza, i semi di pulicaria possono fare miracoli. Per l uso esterno si addicono i gel per le vene e per le emorroidi le pomate all amamelide. Anche l agopuntura può essere di buon ausilio per questi disturbi. CRAMPI E CONTRAZIONI PRECOCI I crampi e le contrazioni precoci sono generalmente causati dall iperattività della muscolatura liscia e possono essere mitigati con l assunzione di calcio e magnesio. Per le contrazioni precoci il rimedio più efficace è generalmente il riposo. È indispensabile inoltre prevenire la stitichezza e la diarrea: la prima con i semi di pulicaria, la seconda con il tè nero (lasciato in infusione per almeno 10 minuti) abbinato ad esempio a Bioflorin. Anche l agopuntura dà buoni risultati. MAL DI SCHIENA In gravidanza il bacino si allarga per effetto degli ormoni rendendo lo scheletro instabile e accentuando le posture scorrette già presenti prima della gravidanza. Questo causa facilmente dolori di schiena. Con l osteopatia e la terapia craniosacrale è possibile correggere le posizioni sbagliate e sciogliere le tensioni muscolari. Anche l agopuntura, l acupressione e il massaggio con gli oli eterici aiutano a lenire i dolori. A titolo preventivo vanno benissimo lo yoga per le gestanti e la ginnastica per la schiena. DISTURBI DEL SONNO La gravidanza costituisce uno sforzo fisico per la donna. Il pancione e l ansia dell attesa, come pure il bisogno di andare sovente in bagno durante la notte possono disturbare sensibilmente il sonno. Oltre all agopuntura, la gestante può trovare sollievo grazie a diverse piante medicinali: fiori di arancio, melissa, menta bergamotto, luppolo, lavanda, iperico e valeriana. Ad eccezione della valeriana, queste piante possono essere assunte sotto forma di tisana. Se i disturbi del sonno sono causati da un costante moto di pensieri può essere utile anche la terapia con i fiori di Bach. OFFERTA LANCIO Fr.15.- * + IN OMAGGIO ** Il tappetino del risveglio Storie di animali La più vasta scelta online di MODA da 0 a 12 anni. DISPONIBILITÀ DEGLI ARTICOLI IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. Abiti di qualità a prezzi ragionevoli. Collezioni esclusive ed innovative concepite per sviluppare la loro autonomia. Tutta una serie di articoli da puericultura per coccolare il bebé. PER APPROFITTARE DELLA SUA OFFERTA, indichi il codice vantaggio 8300 al momento della conferma dell ordine direttamente sul nostro sito. *Offerta valida fino ad esaurimento scorte per ogni ordine minimo di Fr effettuato dalla collezione Vertbaudet fino al **A partire dal primo articolo fatturato. Se l omaggio indicato dovesse non essere più disponibile, Le sarà assegnato un omaggio di pari valore. Non cumulabile con altre offerte promozionali. REDCATS SUISSE SA, VERTBAUDET, CASELLA POSTALE, 1818 MONTREUX, tel SB2

9 GRAVIDANZA PARTO 14 Solo circa il 4% dei bebè viene al mondo alla data prevista del parto. Più di un terzo dei bambini si fa sospirare e nasce post-termine. Quanto dura la gravidanza? Se il parto si fa aspettare... Q uando si avvicina la data del parto, gran parte delle gestanti non vede l ora che il bebè nasca. La pancia è ingombrante e l impazienza cresce ogni giorno. Alcune future mamme si preoccupano pure per la salute del nascituro. Il dottor Markus Hodel, primario del reparto di ostetricia dell Ospedale universitario cantonale di Lucerna, tranquillizza le partorienti: «Oltrepassare il termine previsto non costituisce di Teoricamente la gravidanza dura 40 settimane, rispettivamente 40 x 7 = 280 giorni dall inizio dell ultima mestruazione oppure 38 x 7 = 266 giorni dal concepimento. Poiché sovente la donna non sa con precisione quando è avvenuto il concepimento, si preferisce basarsi sul giorno d inizio dell ultimo ciclo. Se anche questo è sconosciuto, oggigiorno è possibile determinare molto puntualmente l età del feto e la data prevista del parto grazie all ecografia tra l 11 a e la 14 a settimana di gravidanza. per sé un motivo di preoccupazione se il bambino sta bene.» Gli studi dimostrano che il già esiguo rischio di sofferenza fetale nel grembo materno comincia ad aumentare leggermente circa sette giorni dopo la scadenza del parto. A partire dal 14 giorno dopo il termine si parla di gravidanza prolungata. A questo punto le complicazioni diventano più probabili. CONTROLLI MINUZIOSI Superato il termine previsto, il dottor Markus Hodel consiglia di sottoporsi a controlli più frequenti per valutare la capacità funzionale residua della placenta. «Nella clinica ginecologica dell Ospedale cantonale di Lucerna visitiamo di regola la gestante alla scadenza del parto e poi 5, 7, 9, 11 e 13 giorni dopo. La procedura varia da clinica a clinica», spiega il dottor Hodel. Durante la consultazione vengono controllati il tono cardiaco, la quantità di liquido amniotico, l attività motoria del feto, i movimenti Se la gestante è rilassata, le contrazioni iniziano più facilmente. di respirazione prenatale e il peso del bambino. «Se l esito è buono, si può tranquillamente aspettare», rassicura il ginecologo. Nel decidere se attendere o meno viene comunque tenuto conto anche delle condizioni della futura mam ma e della sua disponibilità ad affrontare l attesa. MEZZI A DISPOSIZIONE DELLA MEDICINA La medicina alternativa offre svariati rimedi per indurre il travaglio (vedere a pagina 16). Se questi metodi non funzionano, l Ospedale cantonale di Lucerna propone alle gestanti che hanno oltrepassato il termine da sette giorni di provocare il parto artificialmente. «La gestante deve decidere da sola se vuole aspettare ancora o no», afferma Markus Hodel. Il parto indotto può essere effettuato soltanto in ospedale e implica il ricovero della partoriente. La gestante dev essere conscia della possibilità che il travaglio duri fino a 48 ore, talvolta persino 72. Un travaglio così può essere molto faticoso. L induzione artificiale del parto da 10 a 12 giorni dopo il termine prestabilito non influisce per nulla sulla probabilità di dover praticare un taglio cesareo. Induzione del parto Generalmente alla gestante viene somministrata una candeletta di prostaglandina, una sostanza contenuta anche nel liquido seminale. La candeletta viene inserita nella vagina dalla levatrice. La futura mamma deve rimanere sdraiata per un ora, dopo la quale può alzarsi rimanendo tuttavia in ospedale o nelle vicinanze. Se la cervice non è ancora perfettamente matura, è possibile ripetere l appli cazione. Per le donne che hanno già partorito con taglio cesareo non è possibile ricorrere a questo metodo in quanto le doglie indotte artificialmente potrebbero sollecitare eccessivamente le cicatrici cesaree. In questo caso alla donna viene somministrato per infusione un ormone che stimola le contrazioni (ossitocina). L ossitocina viene utilizzata anche per le gestanti la cui cervice uterina è già molto matura o qualora le candelette di prostaglandina non avessero prodotto alcun effetto. Rispetto alla somministrazione di candelette questo metodo consente di pilotare meglio le contrazioni, ma richiede il monitoraggio costante del tono cardiaco del bambino impedendo alla partoriente di muoversi liberamente.

10 LeShop.ch Oggi la spesa si fa così. GRAVIDANZA PARTO 16 Consigli utili per provocare le doglie Una volta giunta al termine prestabilito, la gestante può contribuire a provocare le contrazioni adottando determinati compor tamenti o applicando metodi naturali. La levatrice Anna Heldstab Indermaur di Berneck ha raccolto i più importanti. Evitare lo stress Lo stress inibisce le doglie. Godetevi il tempo che vi rimane da dedicare a voi stesse. Leggete, andate dalla pedicure o dal parrucchiere. L importante ora è svagarsi. Fare movimento Salire le scale, passeggiare, andare in bicicletta... Il parto è un processo attivo e muoversi contribuisce a provocarlo. Sesso I rapporti sessuali vicini al termine possono stimolare le contrazioni grazie all ormone prostaglandina contenuto nel liquido seminale. Inoltre, l orgasmo produce la contrazione dell utero. Agopuntura L agopuntura è indicata per preparare la gestante al parto già dalla 36 a settimana o per indurre le doglie se il termine è già stato superato. Omeopatia Chiedete alla vostra levatrice o al vostro omeopata quali globuli si addicono nel vostro caso per avviare le contrazioni. Aromaterapia Diluite nell acqua del bagno un olio che stimola le contrazioni (ad es. la speciale miscela di oli essenziali di Ingeborg Stadelmann). Stimolazione dei capezzoli Stimolando i capezzoli si favorisce la secrezione dell ossitocina, l ormone che induce le contrazioni. Delegate la stimolazione al vostro partner oppure utilizzate un tiralatte. Stimolate ogni seno per cinque minuti e state a vedere cosa succede. Tisana per le contrazioni Fate bollire 1 litro di acqua con 1 bastoncino di cannella, 10 chiodi di garofano e 1 cucchiaino di zenzero in polvere per 2 3 minuti. Unite un cucchiaio di verbena (acquistata in farmacia) e lasciate riposare la tisana incoperchiata per 5 minuti. Filtratela e bevetela tiepida sull arco della giornata. Se non succede nulla, ripetete l operazione dopo un giorno di pausa. Questa tisana può essere bevuta per una settimana dopo il termine previsto del parto. Cocktail per il travaglio Mischiate 2 3 cucchiai di olio di ricino e 2 3 cucchiai di Cognac con 2 dl di succo di frutta (arancia o albicocca) e agitate bene. Bevete il cocktail in una volta. L olio di ricino provoca la diarrea dopo 6 ore e stimola efficacemente la muscolatura uterina. Questo metodo dovrebbe essere utilizzato soltanto dopo dieci giorni dal termine previsto ed è l ultima speranza prima dell induzione artificiale del parto. «È così pratico quando si hanno dei bambini piccoli!» Laura C.*, 33 anni, mamma di Mattia, 3 anni, e Chiara, 4 mesi «Non è facile trovare un momento della giornata per fare la spesa al supermercato con i miei due bambini. Mattia vuole correre dappertutto e Chiara, la più piccola, fa ancora il pisolino più volte al giorno. Un amica mi ha dato la soluzione: LeShop.ch. Adesso ordino tranquillamente da casa, a qualsiasi ora. Mi ci sono appassionata subito (ride). Tutti i miei acquisti mi vengono consegnati il giorno dopo direttamente alla porta di casa. La mia vita è cambiata: adesso, mentre la piccola dorme, gioco a fare la spesa con mio figlio...» * Nome fittizio Servizio clienti: Tel Il vostro supermercato on line

Lettere ai genitori. Il primo mese di vita di vostro figlio o di vostra figlia

Lettere ai genitori. Il primo mese di vita di vostro figlio o di vostra figlia Lettere ai genitori Il primo mese di vita di vostro figlio o di vostra figlia 1 Indice Imparare a conoscersi e ad amarsi 4 Coccolare e curare 10 Allattamento al seno e/o con il biberon? 14 Succhiare non

Dettagli

02 Io sono: il bambino e il suo mondo durante la vita intrauterina 10. 03 È nato. Crescita e sviluppo del bambino 14

02 Io sono: il bambino e il suo mondo durante la vita intrauterina 10. 03 È nato. Crescita e sviluppo del bambino 14 VI Sommario Parte prima Da bambino a preadolescente Chi è il bambino? Come cresce? Come impara a interagire con il mondo e a lasciare un segno nel suo ambiente di vita? La prima parte del volume cerca

Dettagli

«Mamma, dopo che il dottore ti ha detto

«Mamma, dopo che il dottore ti ha detto Indice Cominciamo 7 La curiosità di Alice 9 Un po di imbarazzo 25 Innamorarsi 43 Fare l amore 55 Concepimento 71 Gravidanza 83 La nascita 95 Il nostro corpo: le donne 111 Il nostro corpo: gli uomini 127

Dettagli

Alimentazione e reflusso gastrico

Alimentazione e reflusso gastrico Cause Il reflusso gastrico è causato dal reflusso del contenuto acido dello stomaco nell esofago. Questo succede per esempio con una pressione troppo forte sullo stomaco o perché il muscolo superiore di

Dettagli

ALLATTARE AL SENO ITALIANO

ALLATTARE AL SENO ITALIANO ALLATTARE AL SENO ITALIANO Il latte materno è un investimento prezioso per il benessere e la salute tua e del tuo bambino. Presso i nostri Centri potete contare sull aiuto per consigli di operatori esperti

Dettagli

Per prodotti dermatologicamente. e approvati.

Per prodotti dermatologicamente. e approvati. Per prodotti dermatologicamente testati e approvati. La pelle sensibile richiede cure speciali La pelle è, fra gli organi del nostro corpo, quello di maggiori dimensioni. Giorno dopo giorno ci protegge

Dettagli

NANNA E PAPPA: AIUTAMI A ESSERE AUTONOMO! Dott.ssa Arianna Di Natale 17 Marzo 2015 arianna.dinatale@email.it

NANNA E PAPPA: AIUTAMI A ESSERE AUTONOMO! Dott.ssa Arianna Di Natale 17 Marzo 2015 arianna.dinatale@email.it NANNA E PAPPA: AIUTAMI A ESSERE AUTONOMO! Dott.ssa Arianna Di Natale 17 Marzo 2015 arianna.dinatale@email.it L INAPPETENZA Mio figlio NON MI MANGIA! Clima del pasto conflittuale e frustrante! Pur di farlo

Dettagli

ANATOMIA E FISIOLOGIA DELL ALLATTAMENTO AL SENO. Ost. Giovo Maura

ANATOMIA E FISIOLOGIA DELL ALLATTAMENTO AL SENO. Ost. Giovo Maura ANATOMIA E FISIOLOGIA DELL ALLATTAMENTO AL SENO Ost. Giovo Maura Come il latte va dal seno al bambino SESSIONE 6 2 Per aiutare una mamma con l'allattamento al seno bisogna sapere come è prodotto il latte

Dettagli

Estate sicura Come vincere il caldo in gravidanza

Estate sicura Come vincere il caldo in gravidanza Estate sicura Come vincere il caldo in gravidanza Pochi e semplici consigli per un estate in salute per la futura mamma ed il suo bambino sapere che... In estate, il caldo può nuocere alla mamma che non

Dettagli

Emergenza caldo. Conoscere e prevenire i rischi di un estate bollente.

Emergenza caldo. Conoscere e prevenire i rischi di un estate bollente. Emergenza caldo. Conoscere e prevenire i rischi di un estate bollente. Emergenza caldo. Ecco una serie di consigli pratici per prevenire e affrontare i pericoli del caldo estivo. Questi consigli, validi

Dettagli

Scritto da Administrator Martedì 10 Ottobre 2006 23:15 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 30 Dicembre 2009 17:51

Scritto da Administrator Martedì 10 Ottobre 2006 23:15 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 30 Dicembre 2009 17:51 La colite ulcerosa e il morbo di Crohn sono malattie che colpiscono l apparato intestinale e vengono definite generalmente col nome di malattie infiammatorie dell apparato intestinale. La colite ulcerosa

Dettagli

SEGNI CHE UN BAMBINO NON PRENDE ABBASTANZA LATTE. Segni attendibili

SEGNI CHE UN BAMBINO NON PRENDE ABBASTANZA LATTE. Segni attendibili 21. Poco latte 101 Sessione 21 POCO LATTE Introduzione La maggior parte delle madri può produrre latte a sufficienza per uno o anche due bambini. Generalmente, anche quando una madre pensa di non avere

Dettagli

AUMENTARE LA PRODUZIONE DI LATTE E RIALLATTARE

AUMENTARE LA PRODUZIONE DI LATTE E RIALLATTARE 27. Aumentare la produzione di latte e riallattare 129 Sessione 27 AUMENTARE LA PRODUZIONE DI LATTE E RIALLATTARE Introduzione Se l offerta di latte di una madre si riduce, è necessario aumentarla. Ciò

Dettagli

Le radiazioni ultraviolette e la fotoprotezione

Le radiazioni ultraviolette e la fotoprotezione Le radiazioni ultraviolette e la fotoprotezione DURANTE La più importante sorgente di raggi ultravioletti è il sole. Mentre i raggi UVC vengono quasi completamente assorbiti dallo strato di ozono dell

Dettagli

L uso delle mani e del corpo

L uso delle mani e del corpo PARTE SECONDA 77 78 1 L uso delle mani e del corpo Il contatto: massimo Il contatto delle mani e, quando possibile, delle avambraccia sul corpo, deve essere pieno e senza interruzioni. Durante il massaggio

Dettagli

ATTENTI AL CALDO!!!! come affrontare il rischio di ondate di calore. www.anpanacosenza.it

ATTENTI AL CALDO!!!! come affrontare il rischio di ondate di calore. www.anpanacosenza.it A.N.P.A.N.A. (Associazione Nazionale Protezione Animali Natura e Ambiente) Sezione Provinciale di Cosenza e COMUNE DI PAOLA PROVINCIA DI COSENZA presentano ATTENTI AL CALDO!!!! come affrontare il rischio

Dettagli

Disturbi del ciclo dell urea e acidurie organiche Guida per i giovani pazienti

Disturbi del ciclo dell urea e acidurie organiche Guida per i giovani pazienti Disturbi del ciclo dell urea e acidurie organiche Guida per i giovani pazienti www.e-imd.org Che cosa sono i difetti del ciclo dell urea/le acidurie organiche? Gli alimenti che mangiamo vengono scissi

Dettagli

www.goherb.eu PERSONAL WELLNESS COACH

www.goherb.eu PERSONAL WELLNESS COACH Nei mesi invernali freddo, vento e umidità sono i peggior nemici della pelle soprattutto delle zone delicate e sensibili del viso e del collo. Con alcune precauzioni è possibile mantenere la pelle in ottime

Dettagli

DA MADRE. Èla madre che -

DA MADRE. Èla madre che - DA MADRE a figlio 2 Èla madre che - durante la gravidanza e l allattamento - dona al figlio tutto il calcio necessario a formare lo scheletro. Durante la gravidanza, soprattutto nel terzo trimestre, il

Dettagli

Introduzione. A chi è destinato il programma? Obiettivi

Introduzione. A chi è destinato il programma? Obiettivi Introduzione Tina e Toni è un programma di prevenzione globale destinato alle strutture che accolgono bambini dai 4 ai 6 anni, come le scuole dell infanzia, le strutture d accoglienza e i centri che organizzano

Dettagli

Pronti per la scuola dell'infanzia. Italienisch

Pronti per la scuola dell'infanzia. Italienisch Pronti per la scuola dell'infanzia Italienisch I bambini hanno bisogno di compiti che li aiutino a crescere, di modelli ai quali ispirarsi, di comunità in cui sentirsi accettati. Prof. Dr. Gerald Hüther

Dettagli

1044 PIAZZE PER I 40 ANNI DELLA LEGGE 1044 SUI NIDI PENSIERI DEI NOSTRI GENITORI:

1044 PIAZZE PER I 40 ANNI DELLA LEGGE 1044 SUI NIDI PENSIERI DEI NOSTRI GENITORI: 1044 PIAZZE PER I 40 ANNI DELLA LEGGE 1044 SUI NIDI PENSIERI DEI NOSTRI GENITORI: L Asilo nido è un servizio essenziale per noi genitori lavoratori, sarebbe impossibile concepire l assenza di un servizio

Dettagli

UN ESTATE AL RIPARO DAL CALDO

UN ESTATE AL RIPARO DAL CALDO I.P. UN ESTATE AL RIPARO DAL CALDO QUESTO OPUSCOLO È STATO REALIZZATO PER FORNIRE UTILI CONSIGLI A SOSTEGNO DEGLI ANZIANI. FAVORISCI LA SUA DIFFUSIONE TRA LE FASCE DI POPOLAZIONE IN ETÀ PIÙ AVANZATA. GRAZIE.

Dettagli

INSEMINAZIONE ARTIFICIALE

INSEMINAZIONE ARTIFICIALE Procreazione medico assistita L assistenza di un medico e di un biologo si dimostrano talvolta indispensabili per riuscire a diventare genitori. Quando una metodica di laboratorio, più o meno complessa,

Dettagli

Sessione 22 IL PIANTO. 106 22. Il pianto. Introduzione

Sessione 22 IL PIANTO. 106 22. Il pianto. Introduzione 106 22. Il pianto Sessione 22 IL PIANTO Introduzione Molte madri cominciano a dare aggiunte inutili perché il loro bambino piange. Tuttavia le aggiunte spesso non fanno piangere di meno un bambino, che

Dettagli

Che cosa è la infezione da HIV?

Che cosa è la infezione da HIV? Che cosa è l HIV? L HIV - human immunodeficiency virus è un virus che progressivamente distrugge le difese del nostro corpo contro le infezioni e alcuni tumori Che cosa è la infezione da HIV? L infezione

Dettagli

Affrontare correttamente lo stress

Affrontare correttamente lo stress C o m u n i c a t o a i m e d i a - Berna, 6 settembre 2005 Le sollecitazioni psichiche affaticano il cuore più di quanto si riteneva Affrontare correttamente lo stress Chi non fuma, si alimenta nel modo

Dettagli

8 Trattamenti naturali fai-da-te per la cura di tutti i tipi di capelli

8 Trattamenti naturali fai-da-te per la cura di tutti i tipi di capelli 8 Trattamenti naturali fai-da-te per la cura di tutti i tipi di capelli uova e miele sono, a prima vista, tutti gli ingredienti di una gustosa ed energetica prima colazione, ma possono diventare all occorrenza

Dettagli

Vaccinazione per prevenire il cancro del collo dell'utero: risposte alle principali domande

Vaccinazione per prevenire il cancro del collo dell'utero: risposte alle principali domande Vaccinazione per prevenire il cancro del collo dell'utero: risposte alle principali domande Nel novembre 2006 è stato omologato in Svizzera un nuovo vaccino che può proteggere le donne dal cancro del collo

Dettagli

S T U D I O S P A Z I O

S T U D I O S P A Z I O S P A Z I O I nostri corsi 2014 La Cooperativa Co.Re.s.s. attraverso lo Spazio Arte 21, organizza percorsi dedicati alle persone che vogliono scoprire se stesse e le proprie emozioni attraverso l arte

Dettagli

L Età della vecchiaia: i fattori dell invecchiamento

L Età della vecchiaia: i fattori dell invecchiamento L Età della vecchiaia: i fattori dell invecchiamento Agenzia Formativa del Comune di Gorgonzola CORSO A.S.A. 2009 Prof.ssa Chiara Bertonati 1 Il ciclo di vita: la vecchiaia Fasi evolutive (periodi): L

Dettagli

Amo il mio lavoro e mi prendo cura delle mie mani. Materiale per la formazione dei parrucchieri

Amo il mio lavoro e mi prendo cura delle mie mani. Materiale per la formazione dei parrucchieri La sicurezza si può apprendere Amo il mio lavoro e mi prendo cura delle mie mani. Materiale per la formazione dei parrucchieri Obiettivo I lavoratori imparano a proteggersi le mani. Formatori Datori di

Dettagli

LA COPPIA TRA GENERATIVITÀ E GENITORIALITÀ

LA COPPIA TRA GENERATIVITÀ E GENITORIALITÀ LA COPPIA TRA GENERATIVITÀ E GENITORIALITÀ www.lezione-online.it 1 PREFAZIONE Da sempre la letteratura psicologica, pedagogica e scientifica propone modelli che sovente, negli anni, perdono di valore e

Dettagli

Le donne e il tumore al seno: informazione e programmi di prevenzione. Ricerca quantitativa settembre 2012

Le donne e il tumore al seno: informazione e programmi di prevenzione. Ricerca quantitativa settembre 2012 Le donne e il tumore al seno: informazione e programmi di prevenzione Ricerca quantitativa settembre 2012 Questa ricerca COMMISSIONATA AD ASTRARICERCHE DA LILT NEL SETTEMBRE 2012 REALIZZATA TRA L'11 E

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI LENO SCUOLE DELL INFANZIA DI LENO, CASTELLETTO E PORZANO PROGETTO

ISTITUTO COMPRENSIVO DI LENO SCUOLE DELL INFANZIA DI LENO, CASTELLETTO E PORZANO PROGETTO ISTITUTO COMPRENSIVO DI LENO SCUOLE DELL INFANZIA DI LENO, CASTELLETTO E PORZANO PROGETTO ANNO SCOLASTICO 2012-2013 RAGIONI DELLA SCELTA L acqua è un elemento fondamentale per la nostra vita. E importante

Dettagli

I CRAMPI NEL RUNNER. Come faccio a prevenire i crampi? oppure perché vengono i crampi?

I CRAMPI NEL RUNNER. Come faccio a prevenire i crampi? oppure perché vengono i crampi? I CRAMPI NEL RUNNER Ai bicipiti femorali o ai polpacci, i crampi, contrazioni muscolari involontarie, sono sempre molto fastidiosi e a volte dolorosi. La decisione di trattare questo argomento è nata dalle

Dettagli

Sezione Ticino. Gravidanza

Sezione Ticino. Gravidanza Sezione Ticino Gravidanza Una gravidanza normale dura circa 40 settimane ovvero 280 giorni dal primo giorno dell ultima mestruazione. Si considera a termine un bambino nato tra 37+0 e 41+6 e viene considerato

Dettagli

Un sano sorriso... per il tuo bambino

Un sano sorriso... per il tuo bambino Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari Provincia Autonoma di Trento Direzione per la promozione e l educazione alla salute Dipartimento di Odontostomatologia Un sano sorriso... per il tuo bambino Progetto

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

MAMMA, PAPÀ E... TANTI DENTINI!

MAMMA, PAPÀ E... TANTI DENTINI! MAMMA, PAPÀ E... TANTI DENTINI! 10 trucchi per aver cura dei propri denti e non avere mai paura del dentista. Cari genitori, lʼimportanza dellʼigiene orale e la familiarità con lʼambulatorio odontoiatrico

Dettagli

Consigli per assistere la Persona con Demenza

Consigli per assistere la Persona con Demenza Ospedale San Lorenzo Valdagno Dipartimento Medicina Interna Unità Operativa di Lungodegenza Responsabile dr. Marcello Mari Consigli per assistere la Persona con Demenza Strumenti per qualificare le cure

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

Una guida per aiutarvi a gestire il catetere e le sacche di drenaggio

Una guida per aiutarvi a gestire il catetere e le sacche di drenaggio Una guida per aiutarvi a gestire il catetere e le sacche di drenaggio Un catetere può migliorare la vostra salute e qualità di vita. Siccome sappiamo che potrebbe richiedere un bel po di adattamento, abbiamo

Dettagli

Attività fisica e. Per guadagnare salute 09/05/2013

Attività fisica e. Per guadagnare salute 09/05/2013 Attività fisica e Alimentazione Per guadagnare salute 09/05/2013 ? QUANTA ENERGIA ENERGIA SERVE AL PODISTA AMATORE? 09/05/2013 FABBISOGNO ENERGETICO Metabolismo basale (60-75%): età, sesso, massa corporea

Dettagli

Prevenzione & Salute

Prevenzione & Salute Prevenzione & Salute La salute comincia a tavola! Scoprilo insieme a Faschim. 3 Argomento BIMBI IN FORMA, SERVE UN GIRO DI VITA. Sapevate che in Italia i minori in sovrappeso o in condizioni di obesità

Dettagli

revisionato il 17 novembre 2013 - a cura di Antonio d'amore, Psicologo e Psicoterapeuta

revisionato il 17 novembre 2013 - a cura di Antonio d'amore, Psicologo e Psicoterapeuta revisionato il 17 novembre 2013 - a cura di Antonio d'amore, Psicologo e Psicoterapeuta Nel corso del primo anno : - riconosce il nome proprio; - dice due-tre parole oltre a dire mamma e papà ; - imita

Dettagli

01 Il sistema nervoso centrale 2

01 Il sistema nervoso centrale 2 VI Sommario Parte prima La mente e le sue funzioni nel ciclo di vita Pensare, imparare, conoscere se stessi e gli altri, farsi un idea dell ambiente che ci circonda, reagire agli stimoli che continuamente

Dettagli

HIV-AIDS e Benessere Riproduttivo

HIV-AIDS e Benessere Riproduttivo HIV-AIDS e Benessere Riproduttivo HIV-AIDS Un emergenza da non dimenticare A livello globale, l epidemia di HIV-AIDS pare essersi stabilizzata. Il tasso di nuove infezioni è in costante diminuzione dalla

Dettagli

www.regione.lombardia.it REGOLE D ORO Per affrontare il caldo estivo LOMBARDIA. COSTRUIAMOLA INSIEME.

www.regione.lombardia.it REGOLE D ORO Per affrontare il caldo estivo LOMBARDIA. COSTRUIAMOLA INSIEME. www.regione.lombardia.it 10 REGOLE D ORO Per affrontare il caldo estivo LOMBARDIA. COSTRUIAMOLA INSIEME. LOMBARDIA. COSTRUIAMOLA INSIEME. Ecco uno strumento utile per combattere il caldo estivo. Una serie

Dettagli

LA NATURA E LA SCIENZA

LA NATURA E LA SCIENZA LA NATURA E LA SCIENZA La NATURA è tutto quello che sta intorno a noi: le persone, gli animali, le piante, le montagne, il cielo, le stelle. e tante altre cose non costruite dall uomo. Lo studio di tutte

Dettagli

Alcol: sai cosa bevi? Più sai meno rischi! UN PROGRAMMA IN 6 PUNTI PER CAMBIARE LE ABITUDINI DEVI SMETTERE DI BERE? quando smettere di bere

Alcol: sai cosa bevi? Più sai meno rischi! UN PROGRAMMA IN 6 PUNTI PER CAMBIARE LE ABITUDINI DEVI SMETTERE DI BERE? quando smettere di bere quando smettere di bere DEVI SMETTERE DI BERE? Se il bere é una scelta libera e consapevole da parte di un individuo, é anche vero che molti non si trovano nelle condizioni di poter bere e continuare a

Dettagli

Obiettivo Principale: Spiegare come la stessa cosa possa essere realizzata in molti modi diversi e come, a volte, ci siano modi migliori di altri.

Obiettivo Principale: Spiegare come la stessa cosa possa essere realizzata in molti modi diversi e come, a volte, ci siano modi migliori di altri. 6 LEZIONE: Algoritmi Tempo della lezione: 45-60 Minuti. Tempo di preparazione: 10-25 Minuti (a seconda che tu abbia dei Tangram disponibili o debba tagliarli a mano) Obiettivo Principale: Spiegare come

Dettagli

INDAGINE LE DONNE AFFETTE DA LES E I MEDICI DI MEDICINA GENERALE:

INDAGINE LE DONNE AFFETTE DA LES E I MEDICI DI MEDICINA GENERALE: INDAGINE LE DONNE AFFETTE DA LES E I MEDICI DI MEDICINA GENERALE: Il Lupus Eritematoso Sistemico: quale conoscenza, consapevolezza ed esperienza? Sintesi dei risultati di ricerca per Conferenza Stampa

Dettagli

SOMMARIO 47 I DISTURBI PIÙ FREQUENTI 51 QUANDO IL COLON È IRRITABILE

SOMMARIO 47 I DISTURBI PIÙ FREQUENTI 51 QUANDO IL COLON È IRRITABILE SOMMARIO 7 L IMPORTANZA DEL COLON 11 UN ORGANO CON FUNZIONI VITALI 12 La fisiologia 20 La visione psicosomatica 36 L alimentazione 40 I rimedi naturali 47 I DISTURBI PIÙ FREQUENTI 51 QUANDO IL COLON È

Dettagli

Scuola dell Infanzia Parrocchiale San Domenico Via C.P. Taverna n.6 20050 Canonica di Triuggio Tel.0362.997127 P.I. 00985860964

Scuola dell Infanzia Parrocchiale San Domenico Via C.P. Taverna n.6 20050 Canonica di Triuggio Tel.0362.997127 P.I. 00985860964 Pagina 1 di 7 PREMESSA E FINALITA La sezione primavera nasce, all interno della scuola dell Infanzia nel settembre 2007 come sperimentazione messa in atto dal Ministro Fioroni e continua fino ad oggi.

Dettagli

Asilo nido Centro ricreativo Centro educativo. Progetto Educativo Asilo Piccoli Passi

Asilo nido Centro ricreativo Centro educativo. Progetto Educativo Asilo Piccoli Passi Progetto Educativo Asilo Piccoli Passi Asilo Asilo nido nido Centro Centro ricreativo ricreativo Centro Centro educativo educativo Indroduzione Il desiderio di aprire l Asilo Nido nasce da un istintivo

Dettagli

Percorso raccomandato:

Percorso raccomandato: Percorso raccomandato: 1) Ottenere una diagnosi accurata. 2) Crescere il paziente come un bambino o una bambina (il consiglio dei medici è di grande aiuto in questa fase). 3) Ottenere informazioni dettagliate

Dettagli

Giulia Mandrino Monica contiero MAMME g r a v i d a n z a

Giulia Mandrino Monica contiero MAMME g r a v i d a n z a Giulia Mandrino Monica Contiero MAMME prêt-à-porter gravidanza Nel caso di eventuali errori od omissioni nelle citazioni delle fonti, la Casa Editrice provvederà, nella prossima edizione, alle rettifiche

Dettagli

VIAGGIO ALLA SCOPERTA. della Malattia di Crohn e della Colite Ulcerosa. Leggi le avventure di Ricky e Susy. Scopri come affrontarle e dominarle!

VIAGGIO ALLA SCOPERTA. della Malattia di Crohn e della Colite Ulcerosa. Leggi le avventure di Ricky e Susy. Scopri come affrontarle e dominarle! VIAGGIO ALLA SCOPERTA della Malattia di Crohn e della Colite Ulcerosa. Scopri come affrontarle e dominarle! Impara cose importanti. Trova gli alleati per il tuo viaggio! Scopri le armi in tuo possesso.

Dettagli

Come prepararsi alla maratona Consigli per le quattro settimane prima e dopo la gara

Come prepararsi alla maratona Consigli per le quattro settimane prima e dopo la gara Come prepararsi alla maratona Consigli per le quattro settimane prima e dopo la gara Ogni maratona è un avventura. Tuttavia, se si arriva preparati all appuntamento, l avventura si trasforma in un esperienza

Dettagli

L IGIENE DEL NEONATO. Sempre con te, passo dopo passo

L IGIENE DEL NEONATO. Sempre con te, passo dopo passo L IGIENE DEL NEONATO CAMBIO DEL PANNOLINO BAGNETTO CURA DEL CORDONE OMBELICALE CURA DI OCCHI, ORECCHIE E NASO CURA DELLA CUTE TAGLIO DELLE UNGHIE VESTIARIO STERILIZZAZIONE Per ogni donna la maternità è

Dettagli

QUESTIONARIO SULL ADERENZA ALLA TERAPIA PER L EPATITE C

QUESTIONARIO SULL ADERENZA ALLA TERAPIA PER L EPATITE C ALLEGATO 5 Cod. paz.: Data compilazione / / Centro Clinico QUESTIONARIO SULL ADERENZA ALLA TERAPIA PER L EPATITE C Lo scopo di questa ricerca è quello di comprendere meglio i problemi legati all assunzione

Dettagli

INSIEME A LUPO ROSSO

INSIEME A LUPO ROSSO Istituto Comprensivo n.1 Bologna Anno Scolastico 2007-2008 Scuola dell'infanzia "Giovanni XXIII" INSIEME A LUPO ROSSO IMPARIAMO LE REGOLE DELLA STRADA PROGETTO DI EDUCAZIONE STRADALE GUIDATO DA SILVIA

Dettagli

ESERCIZI SU POCO LATTE E SUL PIANTO

ESERCIZI SU POCO LATTE E SUL PIANTO 23. Esercizi su poco latte e sul pianto 111 Sessione 23 ESERCIZI SU POCO LATTE E SUL PIANTO Esercizio 15. Poco latte e Il pianto Come svolgere l esercizio: Le storie che trovate qui di seguito riguardano

Dettagli

Materassino Agopressione. m a g o. Rigidità Tensioni muscolari Stress fisico e mentale Insonnia Dolori a schiena, spalle, collo

Materassino Agopressione. m a g o. Rigidità Tensioni muscolari Stress fisico e mentale Insonnia Dolori a schiena, spalle, collo Materassino Agopressione m a g o TM Rigidità Tensioni muscolari Stress fisico e mentale Insonnia Dolori a schiena, spalle, collo E' sufficiente distendersi e fin dal primo utilizzo proverai il suo benefico

Dettagli

ISTRUZIONI PRATICHE PER L IGIENE DEL NEONATO

ISTRUZIONI PRATICHE PER L IGIENE DEL NEONATO AZIENDA OSPEDALIERA DELLA PROVINCIA DI PAVIA Sede Legale: Viale Repubblica, 34-27100 PAVIA Tel. 0382 530596 - Telefax 0382 531174 www.ospedali.pavia.it ISTRUZIONI PRATICHE PER L IGIENE DEL NEONATO INTRODUZIONE

Dettagli

Alimentazione nel bambino in età scolare

Alimentazione nel bambino in età scolare Martellago 05 marzo 2015 Alimentazione nel bambino in età scolare Dr.ssa Maria Tumino Servizio Igiene degli alimenti e della Nutrizione Veneto Sovrappeso Obesità Obesità severa 17,45% 5,5% 1,5% latte

Dettagli

Depressione e comportamento suicidario. Opuscolo informativo

Depressione e comportamento suicidario. Opuscolo informativo Depressione e comportamento suicidario Opuscolo informativo Depressione La vita a volte è difficile e sappiamo che fattori come problemi di reddito, la perdita del lavoro, problemi familiari, problemi

Dettagli

TECNICHE DI DISTRAZIONE

TECNICHE DI DISTRAZIONE TECNICHE DI DISTRAZIONE Dobbiamo renderci conto che l ansia, la paura, la preoccupazione, sono sempre associati ad alcuni Pensieri Particolari per ogni persona, ed ognuno di noi Pensa, ha Immagini Particolari

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

I Papillomavirus sono tutti uguali?

I Papillomavirus sono tutti uguali? Cos è il Papillomavirus? Il Papillomavirus è un microscopico nemico della tua salute. Attento, però, a non sottovalutare la pericolosità di questo microrganismo lungo solo 55 milionesimi di millimetro.

Dettagli

FEBBRE DEL LABBRO MAI PIÙ HERPOTHERM

FEBBRE DEL LABBRO MAI PIÙ HERPOTHERM FEBBRE DEL LABBRO MAI PIÙ HERPOTHERM Alta tecnologia Made in Germany per una nuova terapia di Herpes Labialis - senza sostanze chimiche! Che cosa è HERPOTHERM? HERPOTHERM è un nuovo, ma soprattutto innovativo,

Dettagli

SESSUALITA' E GRAVIDANZA

SESSUALITA' E GRAVIDANZA SESSUALITA' E GRAVIDANZA Ost. Vaccari dott. Silvia Rimini, 24 marzo 2011 SESSUALITA': EDUCAZIONE ALL'AMORE Educazione come trasmissione di modelli Piacere sessuale come un peccato Senso del pudore o dell'onore

Dettagli

La Febbre: Info per i genitori. Calvani Mauro e Laura Reali

La Febbre: Info per i genitori. Calvani Mauro e Laura Reali La Febbre: Info per i genitori Calvani Mauro e Laura Reali 1. A cosa serve la febbre? La febbre èun importante e benefico meccanismo di difesa con cui il tuo bambino si difende dai germi che entrano nel

Dettagli

Stress sul posto di lavoro: segnali e cause. Check list personale (Versione 02.2006)

Stress sul posto di lavoro: segnali e cause. Check list personale (Versione 02.2006) Stress sul posto di lavoro: segnali e cause Check list personale (Versione 02.2006) Questa check list la aiuterà a identificare lo stress vissuto personalmente e a deteminarne le cause. Poi, sulla base

Dettagli

www.goherb.eu PERSONAL WELLNESS COACH

www.goherb.eu PERSONAL WELLNESS COACH L evoluzione della nutrizione negli ultimi decenni accompagna effetti nutrizionali positivi ma anche negativi! Gli scienziati hanno constatato una diminuzione della DENSITÁ delle vitamine e i minerali

Dettagli

INCENTIVAZIONE DELL ALLATTAMENTO AL SENO

INCENTIVAZIONE DELL ALLATTAMENTO AL SENO INCENTIVAZIONE DELL ALLATTAMENTO AL SENO Il reparto Maternità del Gaslini favorisce l'allattamento al seno, in base alle norme definite dall'oms (Organizzazione Mondiale della Sanità) e dall'unicef (Fondo

Dettagli

5 STRATEGIE PER COMBATTERE L ANSIA

5 STRATEGIE PER COMBATTERE L ANSIA Collana PROMUOVERE IL BENESSERE PSICOLOGICO A cura di Dott.ssa Sabina Godi 5 STRATEGIE PER COMBATTERE L ANSIA Roberto è un uomo di 40, lavora come impiegato in una azienda farmaceutica. Da ormai 20 anni

Dettagli

NON fumare. è la scelta migliore che puoi fare

NON fumare. è la scelta migliore che puoi fare Il programma GUADAGNARE SALUTE, promosso dal Ministero della Salute e dall Istituto Superiore di Sanità, con le Regioni e gli Enti locali, si propone di contrastare i 4 rischi fondamentali per la salute,

Dettagli

Atmosfera in sala travaglio. Presenza del marito o persona di fiducia durante il travaglio Clistere e tricotomia

Atmosfera in sala travaglio. Presenza del marito o persona di fiducia durante il travaglio Clistere e tricotomia Atmosfera in sala travaglio Presenza del marito o persona di fiducia durante il travaglio Clistere e tricotomia Libertà di movimento in travaglio Assunzione cibi e liquidi Monitoraggio continuo o intermittente?

Dettagli

Apparato Riproduttore

Apparato Riproduttore Apparato Riproduttore LA RIPRODUZIONE. Ogni essere vivente può creare un altro essere vivente, ed è possibile grazie alla RIPRODUZIONE. La riproduzione è possibile grazie all APPARATO RIPRODUTTORE. A differenza

Dettagli

SCIENZE FACILI PER LA CLASSE QUINTA

SCIENZE FACILI PER LA CLASSE QUINTA Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Carlo Scataglini SCIENZE FACILI PER LA CLASSE QUINTA Il corpo umano, il Sistema Solare

Dettagli

Sintesi dei risultati di uno studio concernente l efficacia del dondolio nei pazienti con demenza

Sintesi dei risultati di uno studio concernente l efficacia del dondolio nei pazienti con demenza Sintesi dei risultati di uno studio concernente l efficacia del dondolio nei pazienti con demenza Fonte: Nancy M. Watson, Thelma J. Wells, Christopher Cox (1998) Terapia con sedia a dondolo in pazienti

Dettagli

Esercizi per la fatigue

Esercizi per la fatigue Esercizi per la fatigue È stato dimostrato che, praticando una costante e adeguata attività fisica, la sensazione di fatigue provata dal paziente si riduce notevolmente e che di conseguenza si ottiene

Dettagli

Nausea e vomito da chemioterapia

Nausea e vomito da chemioterapia Nausea e vomito da chemioterapia La nausea e il vomito sono tra gli effetti collaterali più temuti dai soggetti che devono sottoporsi a una chemioterapia per un tumore perché hanno un grande impatto sulla

Dettagli

la base del benessere ph Basic AIUTA L EQUILIBRIO ACIDO-BASE

la base del benessere ph Basic AIUTA L EQUILIBRIO ACIDO-BASE la base del benessere ph Basic AIUTA L EQUILIBRIO ACIDO-BASE Il ph è l unità di misura dell acidità che va da 0 (acido) a 14 (basico o alcalino). 7 è il valore neutro. Il metodo più facile per avere un

Dettagli

Corso di Qualifica Professionale Operatore Socio-Sanitario (O.S.S.) ELEMENTI DI IGIENE. Igiene personale ed ambientale

Corso di Qualifica Professionale Operatore Socio-Sanitario (O.S.S.) ELEMENTI DI IGIENE. Igiene personale ed ambientale Corso di Qualifica Professionale Operatore Socio-Sanitario (O.S.S.) ELEMENTI DI IGIENE Igiene personale ed ambientale Tecnico della Prevenzione Azienda Sanitaria Locale LECCE Come affrontare i problemi

Dettagli

Tratto dal libro Come vivere 150 anni Dr. Dimitris Tsoukalas

Tratto dal libro Come vivere 150 anni Dr. Dimitris Tsoukalas Tratto dal libro Come vivere 150 anni Dr. Dimitris Tsoukalas Capitolo 1 - Il segreto della medicina In ogni argomento, scienza o disciplina c è sempre un dato che è superiore e di maggior importanza rispetto

Dettagli

Bimbi in acqua MANUALE DEL BAGNETTO PERFETTO! copyright. E vietata la copia e la diffusione anche a titolo gratuito.

Bimbi in acqua MANUALE DEL BAGNETTO PERFETTO! copyright. E vietata la copia e la diffusione anche a titolo gratuito. Bimbi in acqua MANUALE DEL BAGNETTO PERFETTO! LE COSE CHE DEVI SAPERE PER IL BAGNETTO A CASA! Il bagnetto non deve essere visto solamente come momento per pulire il proprio bambino ma come un'occasione

Dettagli

Test Verificate le vostre conoscenze sull epatite C!

Test Verificate le vostre conoscenze sull epatite C! Test Verificate le vostre conoscenze sull epatite C! L Epatite C può essere trasmessa attraverso: L uso comune di aghi e siringhe L uso comune di filtri, cucchiai e acqua al momento del consumo di droghe

Dettagli

Come e perché si aumenta di peso: il bilancio energetico

Come e perché si aumenta di peso: il bilancio energetico Come e perché si aumenta di peso: il bilancio energetico Intorno al concetto del giusto peso si sono formulate tante teorie, a volte vere, altre assolutamente prive di valenza scientifica. Nella grande

Dettagli

DIABETE GESTAZIONALE

DIABETE GESTAZIONALE DIABETE GESTAZIONALE SOMMARIO DEFINIZIONE 03 PERCHÈ VIENE IL DIABETE GESTAZIONALE E COME GESTIRLO 04 COME CONTROLLARE IL DIABETE 06 UN CORRETTO STILE DI VITA 08 DALLA NASCITA DEL BAMBINO IN POI 10 DEFINIZIONE

Dettagli

Comune di Assago Area Istruzione e Cultura

Comune di Assago Area Istruzione e Cultura Comune di Assago Area Istruzione e Cultura I diritti dei bambini in parole semplici Il Consigliere delegato alla cultura Emilio Benzoni Il Sindaco Graziano Musella L Assessore alla Pubblica Istruzione

Dettagli

Il diabete gestazionale

Il diabete gestazionale Il diabete gestazionale informazioni per la gestante Cosa è il diabete gestazionale? Con il termine di diabete gestazionale (DG) si definisce un disordine della regolazione del glucosio di entità variabile,

Dettagli

il piacere muoversi non ha età Progetto Integrato per la Promozione della Salute nella Popolazione adulta e anziana

il piacere muoversi non ha età Progetto Integrato per la Promozione della Salute nella Popolazione adulta e anziana il piacere di muoversi non ha età Progetto Integrato per la Promozione della Salute nella Popolazione adulta e anziana Muoviti per la salute Scienziati, medici ed esperti di problemi legati all età anziana

Dettagli

La cura dei denti. Come un insegnante di scuola primaria puo aiutare il dentista a fare il suo lavoro con bambini difficili

La cura dei denti. Come un insegnante di scuola primaria puo aiutare il dentista a fare il suo lavoro con bambini difficili La cura dei denti Come un insegnante di scuola primaria puo aiutare il dentista a fare il suo lavoro con bambini difficili Anna Maria Fratangelo, insegnante di scuola primaria C. è una bambina di otto

Dettagli

Il Pediatra e la scuola per una corretta alimentazione: Dott. Alberto Ferrando

Il Pediatra e la scuola per una corretta alimentazione: Dott. Alberto Ferrando Il Pediatra e la scuola per una corretta alimentazione: Dott. Alberto Ferrando Pediatra di Famiglia Past Pres. SIP Liguria Vicepresidente APEL Pres. Fed. Reg. Ordini dei Medici della Liguria In un ambiente

Dettagli

Dott.ssa Marcella Camellini

Dott.ssa Marcella Camellini Dott.ssa Marcella Camellini ALIMENTAZIONE Aumentare il consumo di frutta fresca, verdure e ortaggi di tutti i tipi, privi di grassi e ricchi di vitamine, minerali e fibre. Privilegiare gli oli vegetali,

Dettagli

Indagine su abitudini alimentari, attività motoria e benessere fisico dei bambini di 6-11 anni e dei giovani di 12-17 anni

Indagine su abitudini alimentari, attività motoria e benessere fisico dei bambini di 6-11 anni e dei giovani di 12-17 anni Indagine su abitudini alimentari, attività motoria e benessere fisico dei bambini di 611 anni e dei giovani di 1217 anni Sintesi dei risultati Aprile 2004 S. 0402930 Premessa Nelle pagine seguenti vengono

Dettagli