I VINCISGRASSI. Etnomusica e variazione dialettale nella canzone di area romanza (LucianaQ, l.sbaffi, MatteoCo) Lorenza (l.sbaffi), Macerata_lingue

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I VINCISGRASSI. Etnomusica e variazione dialettale nella canzone di area romanza (LucianaQ, l.sbaffi, MatteoCo) Lorenza (l.sbaffi), Macerata_lingue"

Transcript

1 Etnomusica e variazione dialettale nella canzone di area romanza (LucianaQ, l.sbaffi, MatteoCo) Lorenza (l.sbaffi), Macerata_lingue I VINCISGRASSI Chi sono : I Vincisgrassi come gruppo musicale nasce da un idea condivisa di Maurizio Serafini, Paolo Mencoboni e Luciano Monceri, che lo fondarono nel Tutti provenienti da Macerata, nelle Marche, ambiscono a cantare in dialetto marchigiano. Testi e melodie delle canzoni si avvicinano allo stile di Elio e le storie tese, pur dicendo che spesso sui testi si riflettono le problematiche della realtà di provincia; dimostrando come I Vincisgrassi siano acuti osservatori, taglienti e spietati stornellatori e soprattutto profondi conoscitori e studiosi del tessuto sociale.

2 Nel 2006 il gruppo ha visto il distacco di Paolo Mencoboni, tastierista e voce. Questi è stato rimpiazzato da Roberto Marcucci, con il quale poi l'inseparabile duo Serafini-Monceri ha realizzato l'album Marducati. Dal tour 2007 si è avvicendato al posto di tastierista Simone Cicconi. Recentemente, negli spettacoli dal vivo, hanno unito la musica al cabaret ideando il Mario e Neno osceno show. Lungo l'estate 2008 hanno messo in scena attraverso la provincia di Macerata il Che cappella Dour/tour Perché questo nome? I vincisgrassi, o vincesgrassi sono un piatto tipico marchigiano e umbro. Si tratta di una sorta di variante regionale delle lasagne al forno tipica delle Marche (in particolare nell'area anconetana e maceratese). È un primo piatto che va tradizionalmente condito con ragù e con l'aggiunta di besciamella. Nelle ricette tradizionali sono presenti anche rigaglie di pollo ed eventualmente anche animelle, midollo, cervella bovine o tartufo. Nell'impasto delle lasagne possono entrare Marsala o vino cotto. La canzone: La canzone che vado a descrivere qui è intitolata Lu Tremotu in italiano tradotta Il Terremoto. Per farvi capire la canzone devo premettere che si svolge come una scimmiottatura di un servizio televisivo. Il conduttore, che si chiama Beppe Mazza, si trova in località Colfiorito, per intervistare due anziani che hanno assistito in prima persona ad un terremoto. Gli anziani parlano in dialetto, mentre il conduttore, parlando in italiano, rivolge loro delle domande. Il conduttore nel testo sarebbe A, l anziana che risponde è Gina il marito anziano è Neno. Tutto si svolge come un botta e riposta.

3 Alla fine della canzone si vedono gli anziani che iniziano a far richieste assurde e divertenti in forma di appelli, principalmente per aver notorietà perché in tv, essendo stati colpiti da una calamità naturale grazie alla quale il piccolo paese di Colfiorito ha avuto visibilità a livello nazionale. Video della canzone : https://www.youtube.com/watch?v=0pto2k1gudy Testo in dialetto : Lu Tremotu A : Chi vi parla è il cronista Beppe Mazza non c'è show se la gente non si incazza quando è pranzo la famiglia già mi aspetta perché vuole sangue e dramma in diretta Io per voi oggi sono a Colfiorito insieme a Gina un'anziana e a suo marito la terra trema ogni muro qui è caduto raccontatelo minuto per minuto Gina : Me so' rizzata come ogni jorno ho misto a coce lu pa' là lu fornu po' ho ditto a Neno "Dimme perché tu si spostato tutti li vicchiè?" Neno: Agghio risposto "Ma tu si scema io non so' entratu da ieri a cena!" po' so' saputu che anghe de notte lu tirimotu ha dato tre bbotte Gina : Sendo lu ca' che lucca forte se pacca lu muru se apre le porte da lu soffittu vene jò tutto casca li santi e lo presutto Neno : Scappo de fori e chiamo "Gina!" essa è rimasta chiusa in cucina rmango lontano in mezzo allu spiazzu intando so' sarvu me freca un cazzu A: Proprio ora viene il succo della festa la cisterna cade a Gina sulla testa scorre il sangue lei è in fin di vita ma ci dica "Perché non era uscita?" A quel punto per istinto naturale il marito risale per le scale poco dopo la moglie lui ha salvato in quel momento ci dica che ha pensato Gina: Dietro lu quadru de Patre Pio un po' de sordi io ce tinio li risparambi della pinziò de quanno stavo sotto patrò Tremava li vetri e la soffitta io su la sedia no' stavo ritta e mentre la mano li sordi tocca me casca un trao su la mazzocca Neno: In mezzo all'ara io e lu manzo e drendo casa Gina e lu pranzo emmò che era tuttu passatu vaco a vedè che s'era sarvatu Gina era sarva la testa è dura su li fornellu vullia la verdura "Oh moje rizzete rmettete a postu sennò se bruscia pure l'arrostu A: La tragedia è scampata per un niente il sorriso è tornato fra la gente volontari ministeri e soccorsi in TV mille gli appelli ed i discorsi Con il terremoto ora tutti sanno Colfiorito e Serravalle dove stanno e grazie a Beppe Mazza e alla TV per Neno e Gina problema non c'è più Gina: Io ne 'pprofitto pe' ffa 'na richiesta che pe' li pagni me serve na cesta Neno: e io so' rmastu senza cappellu me serve 'na vanga e 'n andru rastrellu Gina: Sopra lu lettu ce sta li coppi mannete li sordi che non so' mai troppi Neno: drendo la stalla è mortu un vitellu vojo un recinto e 'n andru cancellu

4 Gina: La tilivisione s'è rotta a pizzi vojo conosce almeno a Frizzi Neno: S'è ruttu un carru pe' li somari vojo 'na Gippe e 'na Ferari Testo in italiano: A : Chi vi parla è il cronista Beppe Mazza, non c'è show, se la gente non si arrabbia; quando è pranzo la famiglia già mi aspetta, perché vuole sangue e dramma in diretta. Io per voi, oggi sono a Colfiorito, insieme a Gina un'anziana, e a suo marito la terra trema, ogni muro qui è caduto, raccontatelo minuto per minuto. Gina: Mi sono alzata come ogni giorno, ho messo a cuocere il pane nel forno, poi ho detto a Neno, dimmi perché, tu hai spostato tutti i bicchieri? Neno: Io ho risposto ma tu sei scema, io qui non sono entrato da ieri a cena! Poi ho saputo, che di notte il terremoto è passato con tre scosse. Gina: Sento il cane che abbaia forte, si spacca il muro, si aprono le porte, dal soffitto cade di tutto, cadono i santi, e il prosciutto. Neno: Esco fuori di casa, e chiamo Gina!, ma lei è rimasta chiusa in cucina Rimango lontano, in mezzo al cortile di casa, intanto io sono salvo, non mi frega nulla. A: Proprio ora viene il succo della festa, la cisterna cade a Gina sulla testa, scorre il sangue, lei è in fin di vita, ma ci dica "Perché non era uscita?" A quel punto per istinto naturale, il marito risale per le scale, poco dopo la moglie lui ha salvato, in quel momento ci dica Che ha pensato? Gina: Dietro il quadro di Padre Pio un po di soldi ci tenevo, i risparmi della pensione, di quando andavo a lavorare sotto padrone Ma tremavano i vetri di casa, anche la soffitta, e io sulla sedia non riuscivo a stare dritta, E mentre una mano, toccava i soldi, mi cade qualcosa sulla mia testa Neno: In mezzo all aia, io e la mucca, e dentro casa, Gina e il pranzo, e adesso che era tutto passato, vado a vedere chi si era salvato. Gina era salva, la testa è dura, sui fornelli bolliva la verdura, oh moglie alzati, mettiti a posto, sennò bruciamo anche l arrosto A: La tragedia è scampata per un niente, il sorriso è tornato fra la gente, volontari ministeri e soccorsi, in TV mille gli appelli ed i discorsi. Grazie al terremoto, ora tutti sanno Colfiorito e Serravalle dove stanno, e grazie a Beppe Mazza e alla TV, per Neno e Gina problema non c'è più Gina: io ne approfitto per fare una richiesta, a me per i panni mi serve una cesta Neno: io sono rimasto senza cappello, e mi serve una vanga e un altro rastrello Gina: sopra il letto ci stanno le tegole del tetto, mandateci i soldi che non sono mai troppi. Neno: dentro la stalla è morto il vitello, voglio un altro ricinto e un altro cancello Gina: La televisione si è rotta a pezzi, voglio conoscere almeno a Frizzi (presentatore italiano) Neno: si è rotto il carro per i somari, voglio una Jeep e una Ferrari

5 Davide van de Sfroos MatteoCo (Macerata_lingue) L AUTORE Davide van de Sfroos è il nome d arte di Davide Bernasconi, cantautore e chitarrista italiano, nato a Monza l 11 maggio 1965, ma presto trasferitosi con la famiglia a Mezzegra sul lago di Como. Dopo le prime esperienze punk, fonda la band De Sfroos, alla cui musica dà un impronta folk e nella quale canta in italiano e in dialetto lombardo occidentale, detto laghée (del lago di Como, appunto), ottenendo fin da subito un discreto successo e divenendo presto in tutta Italia il simbolo di Como, proprio a causa di questa scelta linguistica. Nel 1999 ottiene grande popolarità e attenzione da parte della critica grazie all album Brèva e Tivàn (nomi dialettali di due venti che soffiano sul lago di Como). LA CANZONE Link Youtube per l ascolto della canzone La canzone presente nella nostra rassegna stampa è estratta da questo album e rappresenta uno dei più grandi successi dell autore lombardo. Il cantautore prendendo spunto dalla tradizione dell Italia settentrionale culinaria (polenta e gallina fredda era il piatto tipico del giorno di Santo Stefano, in quanto si utilizzavano gli avanzi, freddi, della gallina lessata per il cenone di Natale) descrive un giorno d inverno freddo e ventoso quasi in procinto di iniziare un temporale, in cui si ritrova solo in casa e particolarmente pensieroso. Il risultato è un ritratto nostalgico del silenzio e della solitudine che però producono poesia carica di immagini di vita tradizionale, semplice e umile. De Sfroos ci parla dei suoi sogni, rimpianti e pensieri sul futuro (la fata e la strega, la ragnatela dei pensieri, i fantasmi, gli spiriti e i folletti) in un momento (poco prima di un temporale) in cui tutto ciò che lo circonda (la candela, la finestra) è agitato e irrequieto rispecchiando il suo stato d animo, ma grazie a un sigaro (toscanello), un po di barbera e un bicchiere di vino si consola riuscendo a superare il turbinio emotivo che lo sconvolge scrivendo queste poche rime. IL TESTO PULÈNTA E GALÈNA FRÈGIA In dialetto laghee Pulènta e galèna frègia e un fantasma in söe la veranda barbèra cume' petròli e anca la löena me paar che sbanda... cadrèga che fa frecàss e buca vèrta che diis nagòtt dumà la radio sgraffigna l'aria e i pensee fànn un gran casòtt... L'è minga vèra che nel silenzio

6 dorma dumà la malincunìa l'è minga vèra che un tuscanèll l'è minga bòn de fa una puesìa in questa stanza senza urelògg bàla la fata e bàla la stria in questu siit senza la lüüs che diis tücoos l'è duma' l'umbrìa... Scùlta el veent che pìca la pòrta g ha in cràpa una nìgula e in bràsc una sporta el diis che g'ha deent un bel regàal me sa che l'è el sòlito tempuraal... Scùlta i spiriti e scùlta i fulètt che ranpèghen in söel müür e sòlten föe di cassètt g'hann söe i vestii de quand sèri penènn i ne vànn e i ne vègnen cun't el büceer del vènn... E la candela la sta mai ferma la se möev cumè la memoria e anca el ràgn söe la balaüstra ricàma el quadru de la sua storia la ragnatela di mè pensèe la ciàpa tütt quèll che rüva scià ma tanti voolt la g'ha troppi böcc e l'è tüta de rammendà... La finestra la sbàtt i all, ma la sà che po' mea na' via e i stèll g'hann la facia lüstra cumè i öcc de la nustalgìa in questa stanza senza nissöen, vàrdi luntàn e se vedi in facia in questa stanza de un òltru teemp, i mè fantasmi i làssen la traccia Scùlta el veent che pìca la pòrta g ha in cràpa una nìgula e in bràsc una sporta el diis che g'ha deent un bel regàal me sa che l'è el sòlito tempuraal... Scùlta i spiriti e scùlta i fulètt che ranpèghen in söel müür e sòlten föe di cassètt g'hann söe i vestii de quand sèri penènn i ne vànn e i ne vègnen cun't el büceer del vènn... In italiano Polenta e gallina fredda e un fantasma sulla veranda barbera come petrolio e anche la luna mi sembra che sbandi... sedia che fa rumore e bocca aperta che non dice niente,

7 solo la radio graffia l'aria e i pensieri fanno un gran casino... Non è vero che nel silenzio dorme solo la malinconia, non è vero che un toscanello non è capace di fare una poesia, in questa stanza senza orologi balla la fata e balla la strega in questo posto senza la luce che dice tutto è solo l'ombra... Ascolta il vento che picchia alla porta ha in testa una nuvola e in braccio una borsa dice che ha dentro un bel regalo mi sa che è il solito temporale... Ascolta gli spiriti e ascolta i folletti che si arrampicano sul muro e saltan fuori dai cassetti hanno su i vestiti di quand'ero piccolo vanno e vengono con il bicchiere del vino... E la candela non sta mai ferma si muove come la memoria e anche il ragno sulla balaustra ricama il quadro della sua storia la ragnatela dei miei pensieri prende tutto quello che arriva qua ma tante volte ha troppi buchi ed è tutta da rammendare... La finestra sbatte le ali, m ma lo sa che non può andar via e le stelle hanno la faccia lucida come gli occhi della nostalgia in questa stanza senza nessuno, guardo lontano e mi vedo in faccia in questa stanza di un altro tempo, i miei fantasmi lasciano la traccia... Ascolta il vento che picchia alla porta ha in testa una nuvola e in braccio una borsa dice che ha dentro un bel regalo mi sa che è il solito temporale... Ascolta gli spiriti e ascolta i folletti che si arrampicano sul muro e saltan fuori dai cassetti hanno su i vestiti di quand'ero piccolo vanno e vengono con il bicchiere del vino...

8 El español en Argentina y en España. LucianaQ (Las Emperatrices y los Emperadores del sur) El español es una lengua muy cohesionada, las más unitaria de todas las grandes lenguas del mundo. Sus diferencias dialectales son mínimas en comparación con las que suelen ofrecer otros dominios lingüísticos y no impiden ni dificultan la intercomprensión entre hablantes. El español que se habla en Argentina se diferencia en algunos detalles del que se habla en otros países hispanohablantes. Lo más destacado es la entonación, influencia del italiano, y la conjugación de la segunda persona del singular. Los argentinos utilizan vos en lugar del tú utilizado en España y en otros países. La frase que en la mayoría de los países hispanohablantes se dice tú sabes o sabes. En Argentina se dice: vos sabés. La pronunciación de las letras ll e y en la zona del Río de la Plata es muy peculiar porque se convierten en sh. No obstante, no hay mucha diferencia entre el español hablado en los distintos países hispanohablantes del mundo. Esta diferencia significativa del uso del vos y tú se puede apreciar en dos canciones que se proponen a continuación. La primera es de un cantante español Melendi con Mis rumbitas pa tus pies. La segunda es de un grupo argentino Los fabulosos cadillacs con Yo te avisé. Mis rumbitas pa tus pies. Siete vidas tiene un gato Como una y cuento cien Y como de hablar no canso Voy y te como a ti también Ya ha acabao el Gran Hermano Abre un buen champán francés Lo mejor de tol programa Fue la novia de un tal Ness Y ayer vi al sol, to quemao en la oficina del INEM Llorando por, que alumbra más tu mirada que su piel Ya no hay Rock Americano, yo no suena el Pop Inglés Y lo que peta en la radio, mi rumbita pa tus pies

9 Ya nadie roba diarios, ya no hay nada que esconder La navidad la ha inventado el Corte Inglés. Quien hace un cesto hace un ciento Dijo un día un carcamal Y por culpa de estos versos Alguien no para de currar Jugábamos de pequeños A imitar verano azul Yo me pedía siempre a Pancho A quien te pedías tu? Y ayer vi al sol, to quemao en la oficina del INEM Llorando por, que alumbra más tu mirada que su piel Ya no hay Rock Americano, yo no suena el Pop Inglés Y lo que peta en la radio, mi rumbita pa tus pies Ya nadie roba diarios, ya no hay nada que esconder La navidad la ha inventado el Corte Inglés. Rasgos dialectales andaluces: -Elisión de d intervocálica: acabao (acabado). -Aspiración o elisión ocasional de s y otras consonantes d en posición final de sílaba. -Apócope de para y todo a pa y to. -Yeísmo: yorando (llorando). Yo te avisé Yo te avisé, y vos no me escuchaste yo te avisé, y vos no me dejaste convencerte conmigo no hablés, yo no soy de tu clase conmigo no bailás, porque yo bailo en la calle Pelado, se que soy un pelado bocón Pelado, se que soy un pelado bocón Yo te avisé, y vos no me escuchaste yo te avisé, y vos no me dejaste convencerte conmigo no hablás, yo no soy de tu clase

10 conmigo no bailás, porque yo bailo en la calle Pelado, se que soy un pelado bocón Pelado, se que soy un pelado bocón Y si vuelves a casa no me pidas por favor que el rio esta creciendo, no me pidas,no y si vuelves a casa no me pidas por favor que el rio es algo tuyo no me pidas, no y si vuelves a casa no me pidas por favor que yo estando borracho no me pidas nooo Pelado, se que soy un pelado bocón Rasgos dialectales: -Voseo: vos -Aspiración de s en posición final de la sílaba -Vocabulario: pelado (pobre, destituido) y bocón (hablador).

TESTO SCRITTO DI INGRESSO

TESTO SCRITTO DI INGRESSO TESTO SCRITTO DI INGRESSO COGNOME NOME INDIRIZZO NAZIONALITA TEL. ABITAZIONE/ CELLULARE PROFESSIONE DATA RISERVATO ALLA SCUOLA LIVELLO NOTE TOTALE DOMANDE 70 TOTALE ERRORI Test Livello B1 B2 (intermedio

Dettagli

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente LISTA DIALOGHI Non ti aspettavo di barbara rossi prudente - EST. GIORNO Oggi è 28 maggio? 28 maggio? Sì, forse sì PAOLO: 29 al massimo Come 29? No, 30 PAOLO: Secondo me è 29. Comunque, quanti giorni fa

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

12. Un cane troppo fedele

12. Un cane troppo fedele 42 La commissaria 12. Un cane troppo fedele Personaggi Sara Corelli & Pippo Caraffa Anita Ruffini - una signora Tino Saffi - un amico di Anita Ruffini Carmine Rossi - un amico di Anita Ruffini Fido - il

Dettagli

Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1)

Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1) Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1) Cos è il virtu@le? Un giorno entrai di fretta e molto affamato in un ristorante. Scelsi un tavolo lontano da tutti,

Dettagli

SCUOLA D INFANZIA DI MOTTALCIATA ANNO SCOL. 2003/04 GRUPPO DI BAMBINI DI 4 E 5 ANNI.

SCUOLA D INFANZIA DI MOTTALCIATA ANNO SCOL. 2003/04 GRUPPO DI BAMBINI DI 4 E 5 ANNI. SCUOLA D INFANZIA DI MOTTALCIATA ANNO SCOL. 2003/04 GRUPPO DI BAMBINI DI 4 E 5 ANNI. SITUAZIONE: L insegnante invita i bambini a rispondere ad alcune domande relative all ombra. Dopo aver raccolto le prime

Dettagli

Racconti di me. Un regalo

Racconti di me. Un regalo 1 Racconti di me di Cetta De Luca Un regalo Io non regalo oggetti. Magari un sogno, un emozione qualcosa che rimanga nella vita di valore. A volte solo un ricordo, a volte me stessa. 2 Apparenza Tu che

Dettagli

RISCRIVI SUL FOGLIO CHE VIENE DOPO QUESTE FRASI IN ORDINE:

RISCRIVI SUL FOGLIO CHE VIENE DOPO QUESTE FRASI IN ORDINE: RISCRIVI SUL FOGLIO CHE VIENE DOPO QUESTE FRASI IN ORDINE: La frase la maestra scrive sulla lavagna Chiara una foto ai bambini fa Una torta prepara la mamma al cioccolato Giocano con la corda i ragazzi

Dettagli

PRUEBAS SELECTIVAS PARA LA PROVISIÓN DE 12 PLAZAS DE LA CATEGORÍA DE OFICIAL DEL CUERPO DE POLICÍA MUNICIPAL AYUNTAMIENTO DE MADRID SEGUNDO EJERCICIO

PRUEBAS SELECTIVAS PARA LA PROVISIÓN DE 12 PLAZAS DE LA CATEGORÍA DE OFICIAL DEL CUERPO DE POLICÍA MUNICIPAL AYUNTAMIENTO DE MADRID SEGUNDO EJERCICIO PRUEBAS SELECTIVAS PARA LA PROVISIÓN DE 12 PLAZAS DE LA CATEGORÍA DE OFICIAL DEL CUERPO DE POLICÍA MUNICIPAL AYUNTAMIENTO DE MADRID SEGUNDO EJERCICIO IDIOMA: ITALIANO MODELO A PRUEBA DE IDIOMA PARA ACCESO

Dettagli

Roberta Santi AZ200. poesie

Roberta Santi AZ200. poesie AZ200 Roberta Santi AZ200 poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Roberta Santi Tutti i diritti riservati T amo senza sapere come, né quando né da dove, t amo direttamente, senza problemi né orgoglio:

Dettagli

LE AVVENTURE DI PINOCCHIO

LE AVVENTURE DI PINOCCHIO LE AVVENTURE DI PINOCCHIO Esercizi UNITà IV www.inmigrazione.it collana lingua italiana l2 La storia di Pinocchio col Grillo-Parlante, dove si vede come i ragazzi cattivi hanno a noia di sentirsi correggere

Dettagli

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Io..., papà di...... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Lettura albo, strumento utilizzato in un Percorso di Sostegno alla Genitorialità biologica EMAMeF - Loredana Plotegher, educatore professionale

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

1 Consiglio. Esercizi 1 1

1 Consiglio. Esercizi 1 1 1 Consiglio Prima di andare a dormire scrivi cinque parole italiane che ti interessano. La mattina dopo, prima di alzarti, cerca di ricordarti le parole scritte la sera prima. 1 Animali Fai il cruciverba.

Dettagli

La canzone: storia, analisi e pratica vocale

La canzone: storia, analisi e pratica vocale DECS UIM Prova cantonale di educazione musicale 2015 DIPARTIMENTO DELL EDUCAZIONE, DELLA CULTURA E DELLO SPORT UFFICIO DELL INSEGNAMENTO MEDIO Prova Cantonale 2015 di Educazione Musicale CLASSE TERZA 2

Dettagli

TEATRO COMUNALE CORSINI. giovedì 28 febbraio 2013

TEATRO COMUNALE CORSINI. giovedì 28 febbraio 2013 TEATRO COMUNALE CORSINI giovedì 28 febbraio 2013 Credo che tutti i ragazzi in questa fase di età abbiamo bisogno di uscire con gli amici e quindi di libertà. Credo che questo spettacolo voglia proprio

Dettagli

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19 01 - Voglio Di Piu' Era li', era li', era li' e piangeva ma che cazzo hai non c'e' piu',non c'e' piu',non c'e' piu' e' andato se ne e' andato via da qui Non c'e' niente che io possa fare puoi pensarmi,

Dettagli

Vasco Rossi Buoni o Cattivi

Vasco Rossi Buoni o Cattivi Vasco Rossi Buoni o Cattivi si può spegnere ogni tanto il pensiero smettere almeno di crederci per davvero e non essere più schiavi per lo meno di un'idea come di un'altra, di un mistero sembra che non

Dettagli

"UN NATALE MAGICO" Farsa in Musica per Bambini di Oreste De Santis

UN NATALE MAGICO Farsa in Musica per Bambini di Oreste De Santis "UN NATALE MAGICO" Farsa in Musica per Bambini di Oreste De Santis *** Attenzione è possibile acquistare il cd musicale ( 20 ) con le canzoni con voce e le basi musicali direttamente dall autore scrivi

Dettagli

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Scarica questo libretto Ascolta le canzoni in MP3 http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Canti con accordi 1 Lo spirito e la sposa z do

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

E ora inventiamo una vita.

E ora inventiamo una vita. E ora inventiamo una vita. - Venga Cristina, facciamo due chiacchiere. Il ragioniere dell'ufficio personale si accomoda e con un respiro inizia il suo discorso. Lei sa vero che ha maturato l'età per il

Dettagli

RITORNO ALLA CAVA. LA SI (per 3 volte) LA2 SIb7 LA2

RITORNO ALLA CAVA. LA SI (per 3 volte) LA2 SIb7 LA2 Volto che sfugge, nebbia di idee, 9 tu sei solo una grossa bugia! SIb7+ Ti dicono tutti che hai dei talenti, LA9 in fondo ci speri che così sia! RITORNO ALLA CAVA RAP Questo è il mio mondo, qui sono il

Dettagli

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!!

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! Test your Italian This is the entrance test. Please copy and paste it in a mail and send it to info@scuola-toscana.com Thank you! BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! TEST DI INGRESSO Data di inizio del corso...

Dettagli

Reference 1-0,73% Coverage

Reference 1-0,73% Coverage - 1 reference coded [0,73% Coverage] Reference 1-0,73% Coverage Dove ti piacerebbe andare ma anche vivere sì, sì. All interno dell Europa, sicuramente. Però mi piacerebbe vedere anche

Dettagli

http://www.sprachkurse-hochschule.de

http://www.sprachkurse-hochschule.de Lingua: Italiana Livello: A1/A2 1. Buongiorno, sono Sandra, sono di Monaco. (a) Buongiorno, sono Sandra, sono da Monaco. Buongiorno, sono Sandra, sono in Monaco. 2. Mia sorella chiama Kerstin. (a) Mia

Dettagli

Venite tutti a casa mia. Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Quanti CD hai?

Venite tutti a casa mia. Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Quanti CD hai? TEMPO LIBERO Venite tutti a casa mia Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Ho molti CD di musica ska; tanti di musica punk-rock, pochi invece di altri generi. Per me la musica ska è la più divertente

Dettagli

Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO

Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO 6. ABITO A 7. QUESTA E LA MIA FAMIGLIA: 1 8. A CASA

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA

ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA DOPO LE OSSERVAZIONI FATTE DALLE MAESTRE DURANTE I NOSTRI GIOCHI CON IL MATERIALE DESTRUTTURATO SI SONO FORMATI QUATTRO GRUPPI PER INTERESSE DI GIOCO.

Dettagli

Esercizi pronomi indiretti

Esercizi pronomi indiretti Esercizi pronomi indiretti 1. Completate il dialogo con i pronomi dati: Bella la parita ieri, eh? Ma quale partita! Ho litigato con mia moglie e... alla fine non l ho vista! Ma che cosa ha fatto? Niente...

Dettagli

apre lavora parti parla chiude prende torno vive

apre lavora parti parla chiude prende torno vive 1. Completa con la desinenza della 1 a (io) e della 2 a (tu) persona singolare dei verbi. 1. - Cosa guard...? - Guardo un film di Fellini. 2. - Dove abiti? - Abit... a Milano. 3. - Cosa ascolt...? - Ascolto

Dettagli

ANGELA RAINONE POESIE

ANGELA RAINONE POESIE 1 ANGELA RAINONE POESIE EDIZIONE GAZZETTA DIE MORRESI EMIGRATI Famiglia Rainone Angela Lugano Svizzera 2 3 PREFAZIONE Tra i giovani che hanno sporadicamente inviato delle poesie per pubblicarle sulla Gazzetta

Dettagli

Maurizio Albanese DONARE È AMARE!

Maurizio Albanese DONARE È AMARE! Donare è amare! Maurizio Albanese DONARE È AMARE! raccolta di poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Maurizio Albanese Tutti i diritti riservati Ai miei genitori Santo e Maria L associazione Angeli

Dettagli

Gaia. Il viaggio continua

Gaia. Il viaggio continua Gaia Il viaggio continua Laura Virgini GAIA Il viaggio continua Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Laura Virgini Tutti i diritti riservati A Te che Hai reso possibile l impossibile. A Te

Dettagli

Maria Antonietta Bafile URLO D AMORE

Maria Antonietta Bafile URLO D AMORE Urlo d amore Maria Antonietta Bafile URLO D AMORE racconti brevi www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Maria Antonietta Bafile Tutti i diritti riservati A tutti gli innamorati... A tutti gli amori assurdi

Dettagli

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le Indice Introduzione 7 Miagolina si presenta 11 Quella volta che Miagolina è caduta nel buco della vasca 24 Quando è nato Spigolo 44 Miagolina e le parole storte 56 Spigolo va all asilo 75 Miagolina si

Dettagli

La poesia per mia madre

La poesia per mia madre La poesia per mia madre Oggi scrivo una poesia per la mamma mia. Lei ha gli occhi scintillanti come dei diamanti i capelli un po chiari e un po scuri il corpo robusto come quello di un fusto le gambe snelle

Dettagli

L'orologio. di Nello Filippetti

L'orologio. di Nello Filippetti L'orologio di Nello Filippetti E il bimbo sognava l orologio che camminava giorno e notte, il cuore di smalto fiorito che nel fiore della vita la mamma dette al babbo in segno di lei, perché traducesse

Dettagli

BELLA LUNA (Marco Calliari / Marco Calliari, Lysandre Champagne, Carlos Araya, Luzio Altobelli, Alexis Dumais)

BELLA LUNA (Marco Calliari / Marco Calliari, Lysandre Champagne, Carlos Araya, Luzio Altobelli, Alexis Dumais) BELLA LUNA (Marco Calliari / Marco Calliari, Lysandre Champagne, Carlos Araya, Luzio Altobelli, Alexis Dumais) Quando la notte scende giu devo mi fidare Mi fidare su sta luce se ci sei E se ci sei tu in

Dettagli

MA COSA SARA QUELLO STRANO BIDONE? VIAGGIO AVVENTUROSO NEL MONDO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA A CISTERNA D ASTI 1 19 NOVEMBRE 2010

MA COSA SARA QUELLO STRANO BIDONE? VIAGGIO AVVENTUROSO NEL MONDO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA A CISTERNA D ASTI 1 19 NOVEMBRE 2010 MA COSA SARA QUELLO STRANO BIDONE? VIAGGIO AVVENTUROSO NEL MONDO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA A CISTERNA D ASTI 1 19 NOVEMBRE 2010 Il cantoniere di Cisterna, Roberto Massocco, ci ha portato un bel bidone

Dettagli

Luisa Mattia Sibilla nel cappello

Luisa Mattia Sibilla nel cappello Luisa Mattia Sibilla nel cappello Prima edizione settembre 2015 Copyright 2015 biancoenero edizioni srl www.biancoeneroedizioni.com Testo di Luisa Mattia Illustrazioni di Andrea Mongia Font biancoenero

Dettagli

Corso d italiano L2 a cura di Paola Sguazza

Corso d italiano L2 a cura di Paola Sguazza Corso d italiano L2 a cura di Paola Sguazza elementare 1 Presentarsi Ciao! Mi chiamo John e sono senegalese. Il mio Paese è il Senegal. Il Senegal è uno Stato dell Africa. Ho 17 anni e vivo in Italia,

Dettagli

Illustrazioni, ideazione grafica e impaginazione realizzate da MoaiStudio di Canovi Christian e Roggerone Maurizio www.moaistudio.

Illustrazioni, ideazione grafica e impaginazione realizzate da MoaiStudio di Canovi Christian e Roggerone Maurizio www.moaistudio. Illustrazioni, ideazione grafica e impaginazione realizzate da MoaiStudio di Canovi Christian e Roggerone Maurizio www.moaistudio.com Storia di Milena Lanzetta SE C È UN GIORNO DELLA SETTIMANA CHE FILIPPO

Dettagli

PROVE DI VERIFICA DI ITALIANO CLASSE III II QUADRIMESTRE DIREZIONE DIDATTICA STATALE A. D ANDRADE PAVONE CANAVESE SCUOLA PRIMARIA STATALE DI

PROVE DI VERIFICA DI ITALIANO CLASSE III II QUADRIMESTRE DIREZIONE DIDATTICA STATALE A. D ANDRADE PAVONE CANAVESE SCUOLA PRIMARIA STATALE DI DIREZIONE DIDATTICA STATALE A. D ANDRADE PAVONE CANAVESE SCUOLA PRIMARIA STATALE DI PROVE DI VERIFICA DI ITALIANO CLASSE III ANNO SCOLASTICO II QUADRIMESTRE ALUNNO/A PROVE DI VERIFICA PERIODO: SECONDO

Dettagli

"Macerie dentro e fuori", il libro di Umberto Braccili

Macerie dentro e fuori, il libro di Umberto Braccili La presentazione venerdì 14 alle 11 "Macerie dentro e fuori", il libro di Umberto Braccili "Macerie dentro e fuori" è il libro scritto dal giornalista Umberto Braccili, inviato della Rai Abruzzo, insieme

Dettagli

- 1 reference coded [1,94% Coverage]

<Documents\bo_min_3_F_17_ita_stu> - 1 reference coded [1,94% Coverage] - 1 reference coded [1,94% Coverage] Reference 1-1,94% Coverage Spesso andiamo al cinese, prendiamo il cibo da asporto, è raro che andiamo fuori a mangiare, anzi quando

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

L ESAME PER LA PATENTE

L ESAME PER LA PATENTE L ESAME PER LA PATENTE Abdelkrim.: Ciao, Mario. Mario: Ciao, Abdelkrim. Dove vai? Abdelkrim: Sono stato a fare l esame per la patente. E tu? Mario: Vado a fare i documenti perché anch io devo fare la patente.

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Tutto ciò che sappiamo di noi due

Tutto ciò che sappiamo di noi due Colleen Hoover Tutto ciò che sappiamo di noi due Traduzione di Giulia De Biase Proprietà letteraria riservata Copyright 2012 by Colleen Hoover Italian language rights handled by Agenzia Letteraria Italiana,

Dettagli

IRINA E GIOVANNI. La giornata di Irina

IRINA E GIOVANNI. La giornata di Irina IRINA E GIOVANNI La giornata di Irina La mia sveglia suona sempre alle 7.00 del mattino: mi alzo, vado in bagno e mi lavo, mi vesto, faccio colazione e alle 8.00 esco di casa per andare a scuola. Spesso

Dettagli

Non è necessario stampare questo file, puoi anche solo scrivere le risposte in maniera chiara e ordinata su un foglio a parte

Non è necessario stampare questo file, puoi anche solo scrivere le risposte in maniera chiara e ordinata su un foglio a parte Compiti delle vacanze estive per chi in agosto sarà al livello 3 Non è necessario stampare questo file, puoi anche solo scrivere le risposte in maniera chiara e ordinata su un foglio a parte Questi compiti

Dettagli

Poesie, filastrocche e favole per bambini

Poesie, filastrocche e favole per bambini Poesie, filastrocche e favole per bambini Jacky Espinosa de Cadelago Poesie, filastrocche e favole per bambini Ai miei grandi tesori; Elio, Eugenia ed Alejandro, coloro che ogni giorno mi fanno crescere

Dettagli

Maggie Stiefvater. Il ritorno dei Lupi di Mercy Falls. Traduzione di Cristina Proto

Maggie Stiefvater. Il ritorno dei Lupi di Mercy Falls. Traduzione di Cristina Proto Maggie Stiefvater Il ritorno dei Lupi di Mercy Falls Traduzione di Cristina Proto Titolo originale: Sinner 2014 Maggie Stiefvater Pubblicato in accordo con Scholastic Inc., 557 Broadway, New York, NY 10012,

Dettagli

La Combriccola della Mezza Luna. pae e di e nd r e. illustrato da Ottavia Rizzo

La Combriccola della Mezza Luna. pae e di e nd r e. illustrato da Ottavia Rizzo La Combriccola della Mezza Luna pae e di e nd r e illustrato da Ottavia Rizzo www.lacombriccoladellamezzaluna.it A quelli che sanno sognare, perché non debbano mai smettere. A quelli che non sanno sognare,

Dettagli

TOPO FELICE, I GIOCHI E LA FATA

TOPO FELICE, I GIOCHI E LA FATA TOPO FELICE, I GIOCHI E LA FATA (Buio, musica, voce narrante inizia a raccontare) VOCE NARRANTE Questa è la storia di Felice, un topolino che vive in un parco meraviglioso. FELICE IL TOPOLINO VIVE IN QUESTO

Dettagli

IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE

IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE Rappresentazione teatrale degli Alunni dell'ic di San Cipirello Esplorazione della Memoria Alle radici del Primo Maggio A.S. 2014 / 15 Narratore È il primo maggio. Un'anziana

Dettagli

UN VIAGGIO NEL PAESE DELLE EMOZIONI. adesso che abbiamo la strada ferrata in mezza giornata si viene e

UN VIAGGIO NEL PAESE DELLE EMOZIONI. adesso che abbiamo la strada ferrata in mezza giornata si viene e UN VIAGGIO NEL PAESE DELLE EMOZIONI adesso che abbiamo la strada ferrata in mezza giornata si viene e si va Il paese della RABBIA 1. Dove si sente la rabbia 2. Io mi arrabbio quando 3. Cosa mi aiuta 4.

Dettagli

Colaboração: Sandra Gazzoni

Colaboração: Sandra Gazzoni Coordenadora didattica: Paola Baccin Colaboração: Sandra Gazzoni VERBI ESSERCI E AVERE: RIPASSO Nella lezione 7 abbiamo visto la differenza tra il verbo esserci e il verbo avere. Il verbo esserc indica

Dettagli

PERSONAGGI/ 10/12 bambini che dormono- 10/12 bambini che sfilano - RE - POETA -TELEGIORNALE tot. da 23 a 27.

PERSONAGGI/ 10/12 bambini che dormono- 10/12 bambini che sfilano - RE - POETA -TELEGIORNALE tot. da 23 a 27. "UN NATALE MAGICO" Farsa in Musica per Bambini di Oreste De Santis Opera tutelata dalla SIAE - *** LA SCENA e La stanza di un Bambino, molto semplice, con giocattoli, poster, e Tv. PERSONAGGI/ 10/12 bambini

Dettagli

Si precisa che i testi con accordi sono da intendersi esclusivamente a uso di studio, di ricerca e di divulgazione delle opere di Francesco De

Si precisa che i testi con accordi sono da intendersi esclusivamente a uso di studio, di ricerca e di divulgazione delle opere di Francesco De Alice non lo sa (1973) www.iltitanic.com - pag. 1 ,4,,4, Alice guarda i gatti e i gatti guardano nel sole ALICE RE RE4 RE mentre il mondo sta girando senza fretta. Irene al quarto piano è lì tranquilla,

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

Script. Professor Toto. en italien. 2 ème Partie

Script. Professor Toto. en italien. 2 ème Partie Script en italien Professor Toto 2 ème Partie Notes VIDEO 2 SCRIPT Professor Toto SEGMENTO 8B Ora vediamo cosa stanno facendo gli altri animali. Che cosa fa il cane? Prepara la cena. Giusto! Il cane prepara

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

1. FUMO PERCHÉ È PIACEVOLE

1. FUMO PERCHÉ È PIACEVOLE 1. FUMO PERCHÉ È PIACEVOLE Si dicono un sacco di cose brutte sulle sigarette, ma la verità è che si fuma perché è piacevole. È piacevole aspirare il fumo con calma, è piacevole sentirlo impossessarsi dei

Dettagli

Ejercicios de traducción

Ejercicios de traducción Ejercicios de traducción POR LAURA SANFELICI TRADUCE: 1. -Sei mai stato a Cuba? -Sì, ci sono stato l estate scorsa con la mia fidanzata. 2. Suo marito è francese ma vive in Spagna da vent anni. 3. Studio

Dettagli

DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione -

DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione - PROVA DI ITALIANO DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione - Molti anni fa vivevo con la mia famiglia in un paese di montagna. Mio padre faceva il medico, ma guadagnava poco perché i suoi malati erano poveri

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

- 1 reference coded [3,04% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [3,04% Coverage] - 1 reference coded [3,04% Coverage] Reference 1-3,04% Coverage ok, quindi qua, secondo te, è solo il vestito che identifica beh l amicizia e il modo di vestire. Voi,

Dettagli

Sono Nato Per Essere Veloce

Sono Nato Per Essere Veloce 01 - Nato Per Essere Veloce roppo veloce sta correndo la mia vita troppo veloce scorre via la musica musica selvaggia? furiosa adrenalina frenetico sussulto, incontrollabile rumore Sono Nato Per Essere

Dettagli

Margherita: Ma...chi sei? dove siamo? da dove veniamo? cosa facciamo? perchè c è la vita? resteremo qui per sempre?...

Margherita: Ma...chi sei? dove siamo? da dove veniamo? cosa facciamo? perchè c è la vita? resteremo qui per sempre?... Dialoghi. 1. Margherita: Ma...chi sei? dove siamo? da dove veniamo? cosa facciamo? perchè c è la vita? resteremo qui per sempre?... Francesco: Eh Oh... pian pian pian quante domande mariassignòre... Comisiemo

Dettagli

Attimi d amore. Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza

Attimi d amore. Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza Attimi d amore Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza Distesa davanti alla collina Occhi verdi come il prato distesa e non pensi a nulla. Ricordo

Dettagli

Umberto Fiori Nove poesie

Umberto Fiori Nove poesie Umberto Fiori Nove poesie APPARIZIONE Alte sopra la tangenziale, chiare, due case con in mezzo un capannone. E questa l apparizione, ma non c è niente da annunciare. Eppure solo a vederli là fermi, diritti

Dettagli

1. Usa le parole per creare i superlativi relativi. Attenzione alle concordanze. Es.: Gatti/animali/agile/terra.

1. Usa le parole per creare i superlativi relativi. Attenzione alle concordanze. Es.: Gatti/animali/agile/terra. 1. Usa le parole per creare i superlativi relativi. Attenzione alle concordanze. Es.: Gatti/animali/agile/terra. I gatti sono gli animali più agili della terra. 1. Gianni/bambino/bravo/classe 2. Barbara/ragazza/

Dettagli

Australia. Il sogno infranto di un giovane emigrante italiano

Australia. Il sogno infranto di un giovane emigrante italiano Australia Il sogno infranto di un giovane emigrante italiano Ogni riferimento a fatti realmente accaduti o luoghi e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Antonino Santamaria

Dettagli

Esercizi il condizionale

Esercizi il condizionale Esercizi il condizionale 1. Completare secondo il modello: Io andare in montagna. Andrei in montagna. 1. Io fare quattro passi. 2. Loro venire da noi. 3. Lui prendere un caffè 4. Tu dare una mano 5. Noi

Dettagli

- 1 reference coded [1,02% Coverage]

<Documents\bo_min_2_M_17_ita_stu> - 1 reference coded [1,02% Coverage] - 1 reference coded [1,02% Coverage] Reference 1-1,02% Coverage Sì, adesso puoi fare i filmati, quindi alla fine se non hai niente da fare passi anche un ora al cellulare

Dettagli

Perché non ho provato

Perché non ho provato Elena Colella Perché non ho provato Sin dai primi giorni, l arrivo di Esther mise sottosopra l intero quartiere. Esther, 30 anni circa. Jeans aderenti e stivali neri in pelle. Maglie scure aderenti. Carnagione

Dettagli

L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ

L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ CAPITOLO XV L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO IL TERZO TENTATIVO SI SOLLEVÒ, SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ NELLA CAMERA. VEDENDO IL LETTO,

Dettagli

Pompei, area archeologica.

Pompei, area archeologica. Pompei, area archeologica. Quello che impressione è l atteggiamento di queste persone nell ultimo momento di vita. Cercano di coprirsi da qualcosa. Si intuisce che il motivo principale della causa è il

Dettagli

Unit 4 The picnic / Il picnic 1 Bud: Facciamo un picnic.

Unit 4 The picnic / Il picnic 1 Bud: Facciamo un picnic. TREETOPS 2 a Unit stories Unit 1 Bang! / Bang! 1 Holly: Quanti palloncini, Bud? Bud: Uno, due, tre, quattro, cinque, sei, sette, otto, nove, dieci. Dieci palloncini. 2 Bud: In alto, in alto e via! Holly

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Gruppo G.R.E.M Piemonte e Valle d Aosta Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Il kit, pensato per l animazione di bambini, ragazzi e adulti sul tema famiglia è così composto: - 1 gioco

Dettagli

IL NATALE DEI BAMBINI

IL NATALE DEI BAMBINI IL NATALE DEI BAMBINI Recita (Classe I) E ACCADUTO UN FATTO STRANO Narratore1 MARCO: Babbo Natale vive in un paese lontano, al POLO NORD. Insieme ai suoi folletti, costruisce i giochi che porta ai bimbi

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

Lezione 11. Coordinatrice didattica: Paola Baccin. Collaborazione: Sandra Gazzoni

Lezione 11. Coordinatrice didattica: Paola Baccin. Collaborazione: Sandra Gazzoni Lezione 11 Coordinatrice didattica: Paola Baccin Collaborazione: Sandra Gazzoni ALCUNI VERBI ALL INDICATIVO PRESENTE: RIPASSO Il contrario di accendere (la luce, una candela, il computer, la televisione)

Dettagli

ANYWAY - IN NESSUN MODO

ANYWAY - IN NESSUN MODO ANYWAY - IN NESSUN MODO Non voglio sapere che devo morire Non avrò bisogno di sapere che devo provare Non imparerò mai come muovermi a tempo Non riesco a sentirlo in nessun modo Non terrò gli occhi aperti

Dettagli

Scuola dell infanzia Fornase Anno Scolastico 2007-08 Gruppo bambini di 5 anni Periodo gennaio-febbraio Ins. Gennari Manuela

Scuola dell infanzia Fornase Anno Scolastico 2007-08 Gruppo bambini di 5 anni Periodo gennaio-febbraio Ins. Gennari Manuela Scuola dell infanzia Fornase Anno Scolastico 2007-08 Gruppo bambini di 5 anni Periodo gennaio-febbraio Ins. Gennari Manuela - osservare consapevolmente i fenomeni e le cose di ogni giorno - raccontare

Dettagli

Logopedia in musica e. canzoni

Logopedia in musica e. canzoni Logopedia in musica e canzoni Un Lavoro di Gruppo, Giugno 2013 INTRODUZIONE Siamo un gruppo di persone, chi ricoverato in Degenza e chi in Day Hospital, del Presidio Ausiliatrice-don Gnocchi di Torino

Dettagli

Lasciatevi incantare

Lasciatevi incantare Lasciatevi incantare Rita Pecorari LASCIATEVI INCANTARE favole www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Rita Pecorari Tutti i diritti riservati Tanto tempo fa, io ero ancora una bambina, c era una persona

Dettagli

musica e si univano miracolosamente. caffè. Il caffè era per Paolo, si era addormentato sere- occupava della madre mi aveva detto che avrei dovuto

musica e si univano miracolosamente. caffè. Il caffè era per Paolo, si era addormentato sere- occupava della madre mi aveva detto che avrei dovuto 330 ELENA ARMILLEI musica e si univano miracolosamente. - - caffè. Il caffè era per Paolo, si era addormentato sere- - occupava della madre mi aveva detto che avrei dovuto - informare sullo stato di tua

Dettagli

Candela bianca. Silvia Angeli

Candela bianca. Silvia Angeli Candela bianca È successo ancora. Il buio della stanza mi chiama alla realtà. Abbandono riluttante le coperte calde, rifugio sicuro e accendo una candela bianca, con la sua fiamma dorata. È successo di

Dettagli

Un pinguino in seconda A o forse più di uno?

Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Immaginiamo, per un momento, che una cicogna un po distratta voli con un fagotto tra le zampe. Nel fagotto c è un pinguino. Un delizioso, buffo e tenero pinguino.

Dettagli

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: Ciao Renata.

Dettagli

www.iluss.it - Italiano online Scheda grammaticale

www.iluss.it - Italiano online Scheda grammaticale Discorso indiretto - o n 1 Trasformare il discorso diretto in indiretto 1. "Che cosa fai?". Mi chiese che cosa. 2. "Sono venuto a saperlo per caso". Disse a saperlo per caso. 3. "Per favore, telefoni a

Dettagli

La scala maggiore. In questa fase è come se sapessimo il modo giusto di aprire la bocca per parlare ma non avessimo idea delle parole da dire

La scala maggiore. In questa fase è come se sapessimo il modo giusto di aprire la bocca per parlare ma non avessimo idea delle parole da dire La scala maggiore Ora che abbiamo dato un pò di cenni teorici e impostato sia la mano destra che la sinistra è venuto il momento di capire cosa suonare con il basso ( impresa ardua direi ), cioè quando

Dettagli

PADRE MAESTRO E AMICO

PADRE MAESTRO E AMICO PADRE MAESTRO E AMICO Padre, di molte genti padre, il nostro grido ascolta: è il canto della vita. Quella perenne giovinezza che tu portavi in cuore, perché non doni a noi? Padre, maestro ed amico noi

Dettagli

LA CHIESA I SUOI SIMBOLI ED I SUOI SIGNIFICATI. Maggio-Giugno

LA CHIESA I SUOI SIMBOLI ED I SUOI SIGNIFICATI. Maggio-Giugno LA CHIESA I SUOI SIMBOLI ED I SUOI SIGNIFICATI Maggio-Giugno Le campane nel campanile suonano a festa. E risorto Gesù E Pasqua senti come suonano allegre! ascoltiamole Queste suonano forte! Maestra perchè

Dettagli

le #piccolecose che amo di te

le #piccolecose che amo di te Cleo Toms le #piccolecose che amo di te Romanzo Proprietà letteraria riservata 2016 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-08605-9 Prima edizione: febbraio 2016 Illustrazioni: Damiano Groppi Questo libro

Dettagli