Le operazioni Intracomunitarie

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le operazioni Intracomunitarie"

Transcript

1 Manuale Operativo Le operazioni Intracomunitarie UR

2 Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può essere riprodotta o trasmessa in qualsiasi forma o mezzo, elettronico, meccanico o altri, senza la preventiva autorizzazione di Wolters Kluwer Italia s.r.l. I manuali/schede programma sono costantemente aggiornate, tuttavia i tempi tecnici di redazione possono comportare che le esemplificazioni riportate e le funzionalità descritte non corrispondano esattamente a quanto disponibile all utente. L utente potrebbe avere attive tutte o solamente alcune delle funzioni descritte nel presente documento, per le diverse condizioni commerciali a cui ha aderito.

3 INDICE PREMESSA... 4 Quadro normativo... 4 SEQUENZA OPERATIVA... 5 Anagrafica... 5 Primo elenco Intrastat presentato - Cessazione di attività o variazione della partita IVA... 5 Gestione Automatismi PdC... 6 Manutenzione dei dettagli Intrastat... 6 Registrazione Fatture di vendita di beni Registrazione Fatture di acquisto di beni Registrazione Fatture relative a Servizi resi Registrazione Fatture relative a Servizi ricevuti Registrazione di Fatture con beni e servizi Gestione Rettifiche Invio telematico STAMPE Liquidazione IVA Periodica Stampa registri IVA Brogliaccio operazioni Intrastat Stampa progressivi Modelli Ministeriali Wolters Kluwer Italia Le operazioni Intracomunitarie Pag. 3/31

4 Quadro normativo Decreto Legge 30 agosto 1993, n Art Acquisti intracomunitari. PREMESSA "L'imposta sul valore aggiunto si applica sugli acquisti intracomunitari di beni effettuati nel territorio dello Stato nell'esercizio di imprese o di arti e professioni o comunque da enti, associazioni o altre organizzazioni di cui all'art. 4, 4 comma, del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633, soggetti passivi d'imposta nel territorio dello Stato. Costituiscono acquisti intracomunitari le acquisizioni, derivanti da atti a titolo oneroso, della proprietà di beni o di altro diritto reale di godimento sugli stessi, spediti o trasportati nel territorio dello Stato da altro Stato membro dal cedente, nella qualità di soggetto passivo d'imposta, ovvero dell'acquirente o da terzi per loro conto." Art Territorialità delle operazioni intracomunitarie. "Gli acquisti intracomunitari sono effettuati nel territorio dello Stato se hanno per oggetto beni, originari di altro Stato membro o ivi immessi in libera pratica ai sensi degli artt. 9 e 10 del Trattato istitutivo della Comunità economica europea, spediti o trasportati dal territorio di altro Stato membro nel territorio dello Stato." Art Cessioni intracomunitarie non imponibili. "Costituiscono cessioni non imponibili: a) le cessioni a titolo oneroso di beni, trasportati o spediti nel territorio di altro Stato membro, dal cedente o dall'acquirente, o da terzi per loro conto, nei confronti di cessionari soggetti di imposta o di enti, associazioni e altre organizzazioni indicate nell'art. 4, 4 comma, del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633, non soggetti passivi d'imposta;... b) le cessioni in base a cataloghi, per corrispondenza e simili, di beni diversi da quelli soggetti ad accisa, spediti o trasportati dal cedente o per suo conto nel territorio di altro Stato membro nei confronti di cessionari ivi non tenuti ad applicare l'imposta sugli acquisti intracomunitari e che non hanno optato per l'applicazione della stessa.... c) le cessioni, con spedizione o trasporto dal territorio dello Stato, nel territorio di altro Stato membro di beni destinati a essere ivi installati, montati o assiemati da parte del fornitore o per suo conto." Art Cessioni a viaggiatori. "Fino al 30 giugno 1999 sono non imponibili agli effetti dell'articolo 8 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, nr. 633, le cessioni di beni ai viaggiatori diretti in un altro stato membro, effettuate negli speciali negozi istituiti nell'ambito dei porti e degli aeroporti ai sensi dell'art. 128 del Testo Unico delle disposizioni legislative in materia doganale...". Art Operazioni non imponibili. "Non sono imponibili anche agli effetti del secondo comma dell'articolo 8 del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, nr. 633, le cessioni di beni, anche tramite commissionari, effettuate nei confronti di cessionari o commissionari di questi, se i beni sono trasportati o spediti in altro stato membro a cura o a nome del cedente, anche per incarico dei propri cessionari o commissionari di questi...". Inizio documento Wolters Kluwer Italia Le operazioni Intracomunitarie Pag. 4/31

5 Anagrafica SEQUENZA OPERATIVA Nell'anagrafica dell'azienda è necessario attivare la gestione Intracomunitaria tramite il test "Oper. INTRA e Servizi UE/fuori UE: S" e nei campi <Periodicità mod. INTRA Vendite> e <Periodicità mod. INTRA Acquisti> dovrà essere indicato se si intende stampare il modello Vendite e Acquisti con periodicità Mensile o Trimestrale oppure N se non viene compilato il modello. La periodicità degli elenchi si determina separatamente per acquisiti e cessioni intracomunitarie in relazione al volume delle operazioni effettuate. È inoltre possibile usufruire di una compilazione guidata selezionando le opzioni "Tipo Compilaz. Vendite" e "Tipo Compilaz. Acquisti". In presenza di una periodicità mensile si potrà scegliere un valore da "1" a "5", mentre lasciando l'opzione a "0" la compilazione dei dettagli Intrastat rimarrà libera. In presenza di una periodicità trimestrale si potrà scegliere alternativamente il valore "1" per la compilazione guidata o "0" per la compilazione libera. Negli automatismi deve essere specificato il conto relativo all'i.v.a. conto/cee. Per i soggetti che operano con periodicità trimestrale, in caso di superamento del limite del volume delle operazioni effettuate previsto dalla legge nel corso dell'anno, la periodicità diverrà mensile a partire dal mese successivo a quello di superamento del suddetto limite. In tale situazione si opererà il cambio di periodicità da trimestrale a mensile e si dovrà inviare il modello trimestrale contenente il primo mese (ovvero il primo ed il secondo mese del trimestre) e per i mesi successivi il modello mensile. In caso di variazione di periodicità da trimestrale a mensile in corso d'anno, l'operatività sarà la seguente: verranno inseriti i dettagli con la periodicità trimestrale impostata nell'anagrafica azienda fino all'ultimo giorno del mese in cui è avvenuto il superamento del limite; a partire dal mese successivo a quello in cui è avvenuto il superamento del limite si dovrà modificare la periodicità da trimestrale a mensile nell'anagrafica azienda e solo successivamente inserire i dettagli relativi alla suddetta mensilità ed alle successive; occorrerà poi effettuare l'invio del modello trimestrale contenente i dettagli del primo mese ovvero del primo e secondo mese del trimestre in cui è avvenuto il superamento del limite (se detto superamento è avvenuto nel terzo mese, l'invio del trimestre sarà di tipo ordinario); successivamente dovrà essere effettuato l'invio del modello relativo al mese successivo a quello in cui è avvenuto il superamento del limite, con periodicità mensile. Primo elenco Intrastat presentato - Cessazione di attività o variazione della partita IVA Attraverso la scelta esterna "Dati Anagrafici" è possibile gestire i seguenti casi: Primo elenco Intrastat presentato: si indicherà nell'opzione "Presentati elenchi riepilogativi in precedenza: N" e nell'opzione "Cessazione attività o variazione Partita I.V.A.: N"; Cessazione di attività o variazione della partita IVA: si indicherà nell'opzione "Presentati elenchi riepilogativi in precedenza: S" e nell'opzione "Cessazione attività o variazione Partita I.V.A.: S"; Wolters Kluwer Italia Le operazioni Intracomunitarie Pag. 5/31

6 Entrambe le fattispecie: si indicherà nell'opzione "Presentati elenchi riepilogativi in precedenza: N" e nell'opzione "Cessazione attività o variazione Partita I.V.A.: S"; Gestione Automatismi PdC Nella "Gestione Automatismi PdC" deve essere specificato il conto relativo alla contropartita "I.V.A. c/acquisti Intra/Extra UE". Manutenzione dei dettagli Intrastat La manutenzione dei dettagli Intrastat di Prima Nota può avvenire: direttamente dalla manutenzione dei movimenti di prima nota IVA, mediante la funzione "MP Manutenzione Prima Nota"; dalla scelta Intrastat, presente nella tendina Gestione Dati, e poi dalla scelta "Gestione Progressivi"; Wolters Kluwer Italia Le operazioni Intracomunitarie Pag. 6/31

7 dalla scelta del menu esterno "Gestione Progressivi". Di seguito la schermata di manutenzione dei dettagli mediante la funzione "MP Manutenzione Prima Nota", dopo la conferma della variazione del movimento di prima nota IVA. Se non risulta necessario modificare la scrittura contabile, ma solo l'intrastat, è possibile operare dalla scelta Intrastat, presente nella tendina Gestione Dati, e poi dalla scelta "Gestione Progressivi", oppure dalla scelta del meni esterno "Gestione Progressivi". Una volta individuato il Tipo Modello (Acquisti / Vendite / Prestazioni servizi resi / Prestazioni servizi ricevuti) si potrà scegliere il movimento da variare dagli estremi (Numero Partita/Data Inizio/Data Fine). È consigliabile questa modalità in quanto permette di variare il dettaglio dei dati richiesti dai modelli INTRA-1 e INTRA-2 senza avere conseguenze sulle movimentazioni contabili. Wolters Kluwer Italia Le operazioni Intracomunitarie Pag. 7/31

8 Il richiamo dei movimenti può avvenire: mediante il tasto [F2] che consente di evidenziare i righi compilati; mediante il tasto [Enter] che consente di evidenziare anche i movimenti contabili per quali non è stato compilato il modello Intrastat. Verifica partita IVA comunitaria In fase di caricamento del dettaglio Intrastat, il programma effettua un controllo automatico sulla struttura della partita IVA comunitaria. Tale controllo si attiva quando il cursore si posiziona sul campo <Ammontare delle operazioni> e in caso di mancata conformità della stessa viene proposto il seguente messaggio: Inoltre è possibile verificare l'esistenza della partita IVA comunitaria del cliente/fornitore, sia all'interno della funzione "MP Manutenzione Prima Nota" sia con scelta esterna "Gestione Progressivi", tramite la tendina richiamabile col tasto funzione [F11] Ulteriori funzioni. Wolters Kluwer Italia Le operazioni Intracomunitarie Pag. 8/31

9 Quest'ultimo apre un collegamento con il sito dell'agenzia delle Entrate, il quale offre un servizio di verifica della partita IVA comunitaria, comunicando all'utente l'effettiva validità della stessa tramite la seguente maschera. Nomenclatura combinata Qualora sia necessario compilare il campo <Nomenclatura combinata> (INTRA-1 bis/ter, INTRA-2 bis/ter), è possibile richiamare, attraverso il tasto funzione [F2], un help di scelta delle nomenclature combinate proposte. Quest'ultimo permette, tramite il tasto [RICERCA CODICE PER STRINGA], di effettuare una ricerca di una parola chiave all'interno dell'elenco. Il tasto [DETTAGLIO DESCRIZIONE] invece permette di visualizzare la descrizione completa del codice selezionato. Wolters Kluwer Italia Le operazioni Intracomunitarie Pag. 9/31

10 Inoltre è possibile personalizzare un elenco di nomenclature combinate mediante il tasto funzione [F7]. Verifica soglia euro In presenza di una periodicità trimestrale, nel momento in cui si effettua una nuova registrazione, è possibile, tramite il tasto funzione [F11] "Ulteriori funzioni", visualizzare l'ammontare totale delle operazioni caricate per una specifica categoria di operazioni (per es. vendite di beni). Nel caso in cui, sempre per una specifica categoria di beni, vengano caricate operazioni che superino la soglia dei euro, al termine del caricamento un messaggio avviserà l'utente del superamento della suddetto limite. Wolters Kluwer Italia Le operazioni Intracomunitarie Pag. 10/31

11 Registrazione Fatture di vendita di beni La registrazione di una fattura di vendita derivante da una operazione intracomunitaria va effettuata con una causale di vendita preceduta dal prefisso 40 (ad esempio 40200). Il cliente dovrà essere residente in uno dei paesi membri della U.E., sul campo relativo al Codice Fiscale dovrà essere riportato il codice IVA preceduto dal codice ISO dello stato di appartenenza. L'utente potrà effettuare la registrazione contabile mediante la funzione "PI Prima Nota Iva". Al termine della registrazione ai fini IVA e ai fini contabili, viene proposta una ulteriore schermata nella quale vengono richieste le informazioni aggiuntive utili alla compilazione del modello INTRA-1 bis. I dati richiesti per la compilazione del modello INTRA-1 bis dipendono dal valore inserito nell'opzione "Tipo Compilaz. Vendite". Per i soggetti mensili occorre compilare: 0 -> Nessun controllo in compilazione; 1 -> Fiscale (< 20 Ml): dalla colonna 2 alla 6; 2 -> Fiscale e statistico (< 20 Ml): dalla colonna 2 alla 8 e dalla colonna 12 alla 13; 3 -> Statistico (< 20 Ml): dalla colonna 5 alla 9 e dalla colonna 12 alla 13; 4 -> Fiscale e statistico (> 20 Ml): tutte le colonne; 5 -> Statistico (> 20 Ml): dalla colonna 5 alle 13. Per i soggetti trimestrali occorre compilare: 0 -> Nessun controllo in compilazione; 1 -> Fiscale: dalla colonna 2 alla 5. Wolters Kluwer Italia Le operazioni Intracomunitarie Pag. 11/31

12 Registrazione Fatture di acquisto di beni La registrazione di una fattura di acquisto derivante da un'operazione intracomunitaria va effettuata con una causale di acquisto preceduta dal prefisso 40 (ad esempio 40100). Il fornitore dovrà essere residente in uno dei paesi membri della U.E., sul campo relativo al Codice Fiscale dovrà essere riportato il Codice IVA preceduto dal codice ISO dello stato di appartenenza. L'utente potrà effettuare la registrazione contabile mediante la funzione "PI Prima Nota Iva". Al termine della registrazione ai fini IVA e ai fini contabili, viene proposta un'ulteriore schermata nella quale vengono richieste le informazioni aggiuntive utili alla compilazione del modello INTRA-2 bis. L'indicazione del corrispettivo in valuta estera deve essere riportato nel campo <Annotazioni> in sede di registrazione della fattura di acquisto. I dati richiesti per la compilazione del modello INTRA-2 bis dipendono dal valore inserito nell'opzione "Tipo Compilaz. Acquisti". Per i soggetti mensili occorre compilare: 0 -> Nessun controllo in compilazione; 1 -> Fiscale (< 20 Ml): dalla colonna 2 alla 7; 2 -> Fiscale e statistico (< 20 Ml): dalla colonna 2 alla 9 e dalla colonna 13 alla 15; 3 -> Statistico (< 20 Ml): dalla colonna 6 alla 10 e dalla colonna 13 alla 15; 4 -> Fiscale e statistico (> 20 Ml): tutte le colonne; 5 -> Statistico (> 20 Ml): dalla colonna 6 alle 15. Per i soggetti trimestrali occorre compilare: Wolters Kluwer Italia Le operazioni Intracomunitarie Pag. 12/31

13 0 -> Nessun controllo in compilazione; 1 -> Fiscale: dalla colonna 2 alla 6. La procedura permette l'inserimento consecutivo di più dettagli del modello INTRA-2 bis a fronte della medesima fattura. Al termine della registrazione del primo dettaglio, la procedura si predispone all'inserimento di un nuovo dettaglio in riferimento alla medesima fattura. Premendo il tasto [F7] "CONSULTAZIONI registrazioni intracomun" sul campo <Ammontare delle operazioni in Euro> è possibile visualizzare i dettagli delle registrazioni intracomunitarie precedentemente inserite con possibilità di richiamarle ed eventualmente apportare le opportune modifiche. Terminato l'inserimento dei dettagli della registrazione intracomunitaria, viene aperta una ulteriore schermata per la registrazione della cessione compensativa. In questo modo i dati relativi alla fattura di acquisto, verranno riportati anche sul registro delle fatture emesse, ottemperando così, all'obbligo di autoliquidazione dell'imposta. In fase di generazione del movimento registrato con causale 225 viene generata una scrittura contabile "fittizia" (cliente e conto di ricavo) che non viene trattata dalla procedura (stampa del libro giornale, schede, ecc ). I dati richiesti in questa schermata sono: Wolters Kluwer Italia Le operazioni Intracomunitarie Pag. 13/31

14 Campo Codice registro Codice cliente/conto Data documento Numero protocollo/numero documento Annotazioni Contenuto In caso di più sezionali dovrà essere indicato il sezionale sul quale si intende stampare la registrazione; in caso contrario viene proposto automaticamente 01. Verranno proposti in automatico i dati del fornitore da riportare sul registro IVA delle fatture con la contropartita cliente. Viene riportata la data del documento precedentemente inserita. Vengono proposti in automatico. Vengono riportate le eventuali annotazioni indicate precedentemente nella registrazione della fattura. In caso di variazione di un movimento di acquisto registrato con l'utilizzo del prefisso 40 viene visualizzato un messaggio nel quale si ricorda all'utente che sarà necessario effettuare anche la variazione della relativa fattura compensativa generata con la causale 225. Registrazione Fatture relative a Servizi resi La registrazione di una fattura relativa a servizi resi derivante da una operazione intracomunitaria va effettuata con una causale 285 preceduta dal prefisso 40 con codice IVA 7T (art.7 ter Dpr 633/72, classificazione fiscale 4 = N/IVA). Il cliente dovrà essere residente in uno dei paesi membri della U.E., sul campo relativo al Codice fiscale dovrà essere riportato il codice IVA preceduto dal codice ISO dello stato di appartenenza. L'utente potrà effettuare la registrazione contabile mediante la funzione "PI Prima Nota Iva". Wolters Kluwer Italia Le operazioni Intracomunitarie Pag. 14/31

15 I dati richiesti per la compilazione del modello INTRA-1 quater dipendono dal valore inserito nell'opzione "Tipo Compilaz. Vendite", senza nessuna differenza tra una periodicità mensile ed una trimestrale. Se "Tipo Compilaz. Vendite" ha valore 0 -> Nessun controllo in compilazione. Se "Tipo Compilaz. Vendite" assume valore 1,2,3,4,5 -> Occorre compilare tutte le colonne. Registrazione Fatture relative a Servizi ricevuti La registrazione di una fattura relativa ad un servizio ricevuto derivante da un'operazione intracomunitaria va effettuata con la causale 185 preceduta dal prefisso 40. Il fornitore dovrà essere residente in uno dei paesi membri della U.E., sul campo relativo al Codice fiscale dovrà essere riportato il codice IVA preceduto dal codice ISO dello stato di appartenenza come da tabella da noi rilasciata. L'utente potrà effettuare la registrazione contabile mediante la funzione "PI Prima Nota Iva". Wolters Kluwer Italia Le operazioni Intracomunitarie Pag. 15/31

16 I dati richiesti per la compilazione del modello INTRA-1 quater dipendono dal valore inserito nel test "Tipo Compilaz. Acquisti", senza nessuna differenza tra una periodicità mensile e una trimestrale. Se "Tipo Compilaz. Acquisti" ha valore 0 -> Nessun controllo in compilazione. Se "Tipo Compilaz. Acquisti" assume valore 1,2,3,4,5 -> Occorre compilare tutte le colonne. In presenza di un apposito sezionale per la registrazione della cessione compensativa (indicato nell'opzione "Fatture" in Anagrafica), è possibile indicare il relativo numero del sezionale, tramite il tasto funzione [F11] nel campo <Numero Fattura>, in modo tale che la procedura proponga il numero fattura corrispondente alla cessione compensativa. Terminato l'inserimento della registrazione intracomunitaria, viene aperta una ulteriore schermata per la registrazione della cessione compensativa. In questo modo i dati relativi alla fattura di acquisto, verranno riportati anche sul registro delle fatture emesse, ottemperando così, all'obbligo di autoliquidazione dell'imposta. Registrazione di Fatture con beni e servizi In fase di registrazione di una fattura in Prima Nota IVA è possibile la compilazione sia dell'intra dei beni che dei servizi mediante, a seconda dei casi, le funzioni Apertura INTRA-1 bis (beni), Apertura INTRA-1 quater (servizi), Apertura INTRA-2 bis (beni), Apertura INTRA-2 quater (servizi), che permettono di accedere ai diversi modelli INTRA. Wolters Kluwer Italia Le operazioni Intracomunitarie Pag. 16/31

17 Tali funzioni sono richiamabili dal tasto funzione [F11] Ulteriori funzioni che raccoglie anche le funzionalità già esistenti Verifica Codice Iva via web e Verifica Limite euro (laddove attive). Si possono presentare i seguenti casi: A seguito della registrazione in Prima Nota IVA di una fattura intracomunitaria relativa alla cessione di beni e di servizi resi (contemporanea presenza nel castelletto IVA), la procedura: richiama automaticamente entrambi i modelli INTRA-1 bis e INTRA-1 quater in base all'ordine di inserimento; permette all operatore, accedendo alla tendina [F11] "Ulteriori funzioni, il passaggio fra i due modelli. A seguito della registrazione in Prima Nota IVA di una fattura intracomunitaria di cessione di beni (servizi resi), la procedura: richiama automaticamente il modello INTRA-1 bis (INTRA-1 quater) in relazione alla causale ed al Codice IVA selezionati (l operatività rimane invariata); permette all operatore, accedendo al tasto funzione [F11] "Ulteriori funzioni, di richiamare il corrispondente modello INTRA-1 quater dei servizi resi (INTRA-1 bis), qualora la fattura contenga al suo interno voci relative a prestazioni di servizi rese (cessioni di beni). Analoga funzionalità è disponibile in fase di registrazione di fatture relative all'acquisto di beni e di servizi ricevuti. Gestione Rettifiche Rettifiche alle cessioni/acquisti di beni relativi a periodi precedenti La rettifica dei movimenti di acquisto e vendita di beni relativi a periodi precedenti (inviati con i Modelli INTRA-1 bis e INTRA-2 bis) dovute a variazioni nell'ammontare delle operazioni intervenute successivamente alla presentazione degli elenchi, ovvero dovute ad errori od omissioni sostanziali non già rilevati dagli uffici doganali o dagli altri organi dell Amministrazione finanziaria, possono essere effettuate tramite la scelta esterna "Gestione Rettifiche". Le rettifiche determinano l'obbligo di inviare i modelli INTRA-1 ter e INTRA-2 ter. Wolters Kluwer Italia Le operazioni Intracomunitarie Pag. 17/31

18 Si possono presentare i seguenti casi: 1. rettifica dell'ammontare delle operazioni o del valore statistico: è sufficiente indicare le variazioni in aumento od in diminuzione degli importi, dopo aver riportato il numero di identificazione (Stato e codice IVA) e, nel caso di rettifiche di elenchi mensili, il codice della nomenclatura combinata e la natura della transazione. All'interno della scelta esterna "Gestione Rettifiche", nell'opzione "Estremi Presentazione", occorre inserire il mese in cui avviene la presentazione della rettifica mentre il campo <Periodo di Riferimento> si riferisce al periodo del dettaglio che si desidera rettificare. Si riporta di seguito un esempio di registrazione e successiva rettifica delle colonne "Ammontare delle operazioni" e "Valore statistico". Wolters Kluwer Italia Le operazioni Intracomunitarie Pag. 18/31

19 2. In caso di rettifica del numero di identificazione dell acquirente (Stato e codice IVA), ovvero della nomenclatura combinata, ovvero della natura della transazione occorre compilare due distinte righe dettaglio: la prima per annullare quanto dichiarato in precedenza riportando in tutte le colonne i dati già comunicati ed indicando il segno - nella colonna 7; la seconda per inserire i dati corretti, indicando il segno + nella colonna 7. Si riporta di seguito un esempio di registrazione e successive rettifiche di annullamento e di variazione delle colonne "Stato" e "Codice IVA", "Natura transazione" e "Nomenclatura combinata". Wolters Kluwer Italia Le operazioni Intracomunitarie Pag. 19/31

20 3. In caso di cancellazione di un dettaglio occorre riportare in tutte le colonne i dati già comunicati e indicare il segno - nella colonna 7. Per poter presentare una dichiarazione con esclusivamente delle rettifiche occorre attivare, all'interno della scelta esterna "Telematico completo", l'opzione "Filtri telematico:s" (si veda relativo paragrafo). Rettifiche alle prestazioni di servizi resi o ricevuti relativi a periodi precedenti Le rettifiche dei servizi resi o prestati relativi a periodi precedenti (quindi inviati con i Modelli INTRA-1 quater e INTRA-2 quater) dovute a variazioni intervenute successivamente alla presentazione degli elenchi, ovvero dovute ad errori e/o correzioni non già rilevati dagli organi dell Amministrazione finanziaria, possono essere effettuate nella scelta esterna "Gestione Rettifiche". Le rettifiche determinano l'obbligo di inviare i modelli INTRA-1 quinquies e INTRA-2 quinquies. Wolters Kluwer Italia Le operazioni Intracomunitarie Pag. 20/31

21 In caso di modifica di una qualsiasi informazione di una riga dettaglio dichiarata in precedenza occorre: indicare nelle colonne da 2 a 5 gli estremi che identificano la riga dettaglio da modificare dichiarata in precedenza; indicare nelle colonne da 6 a 14 tutti i dati comprensivi delle modifiche. Si riporta di seguito un esempio di registrazione e di una rettifica di modifica. Wolters Kluwer Italia Le operazioni Intracomunitarie Pag. 21/31

22 In caso di cancellazione di una riga dettaglio dichiarata in precedenza occorre: indicare nelle colonne da 2 a 5 gli estremi che identificano la riga dettaglio da cancellare dichiarata in precedenza; non compilare le colonne da 6 a 14; le colonne 6 e 7 vengono compilate in automatico dalla procedura ma non saranno considerate nella generazione del file SCAMBI.CEE. Si riporta di seguito un esempio di una rettifica di cancellazione. Qualora, invece, sia necessario integrare in una precedente dichiarazione prestazioni di servizio rese (all'interno dei termini di presentazione) si dovrà compilare un apposita dichiarazione indicando tale/i operazione/i nei moduli INTRA-1 quater e INTRA-2 quater. Per poter presentare una dichiarazione con esclusivamente delle rettifiche occorre attivare, all'interno della scelta esterna "Telematico completo", l'opzione "Filtri telematico:s" (si veda relativo paragrafo). La gestione delle rettifiche non comporta nessun collegamento con il movimento contabile oggetto della rettifica stessa. Wolters Kluwer Italia Le operazioni Intracomunitarie Pag. 22/31

23 Invio telematico Tramite la scelta esterna "Telematico completo" è possibile effettuare un singolo invio telematico che comprenda tutte le anagrafiche dello Studio, anche se appartenenti a contabilità diverse e/o operatori dello studio con archivi diversi. Inoltre è stato presente l'opzione "Modalità di invio" che permette di selezionare più anagrafiche a fronte del medesimo Soggetto Delegato (indipendentemente dalla Contabilità in cui si sta operando). Questo può assumere i seguenti valori: "1" se l'invio è effettuato dal Soggetto Delegato (con possibilità di creare un file multi azienda); "2" se l'invio è effettuato dal Soggetto Obbligato (file mono azienda). La scelta "Telematico completo" permette di creare: il file SCAMBI.CEE da inviare tramite il file ZENT<data>.I<nn> (si tratta del file SCAMBI.CEE integrato con il record di testa), da inviare tramite Entratel; Il file XXXX<data>.I<nn> (si tratta del file SCAMBI.CEE integrato con il record di testa) da inviare direttamente alle Dogane. Al posto delle XXXX la procedura inserirà, dopo averlo richiesto all'utente in fase di generazione del telematico, il "Codice Utente" (codice di 4 caratteri reperibile nell istanza di adesione all Agenzia delle Dogane). Dopo aver generato il file SCAMBI.CEE, la procedura pone la seguente domanda: In caso di risposta (E)ntratel verrà visualizzata la seguente maschera, dove andranno inseriti i campi <Cod. sez. doganale> e <Progressivo invio>. Anche nel caso in cui venga utilizzato il canale Entratel ed il file telematico da trasmettere venga sottoposto a verifica tramite i Controlli Sogei, risulta ancora necessario effettuare il controllo formale del contenuto attraverso l applicazione Stand-Alone dell Agenzia delle Dogane. In caso di risposta (D)ogane verrà visualizzata la seguente maschera, dove andranno inseriti i campi <Cod. utente abilitato>, <Cod. sez. doganale> e <Progressivo invio>, successivamente memorizzati dalla procedura dopo la conferma. Il <Cod. utente abilitato> sarà anche presente all'interno del file telematico nel record di testa. Wolters Kluwer Italia Le operazioni Intracomunitarie Pag. 23/31

24 Durante la generazione del file telematico la procedura propone l'ultimo numero progressivo usato per l'invio e ne permette eventualmente la variazione. Questo numero progressivo è legato agli invii effettuati dal Soggetto Delegato o, in assenza di questo, dal Soggetto Obbligato. Periodicità variata Nel caso di variazione della periodicità da trimestrale a mensile, l'invio telematico del modello trimestrale dovrà essere effettuato selezionando l'opzione "Tipo elaborazione: Periodicità Variata", indicando il trimestre interessato e se le informazioni riguardano solo il primo oppure il primo ed il secondo mese del trimestre (frontespizio dei modelli INTRA-1 e INTRA-2). Wolters Kluwer Italia Le operazioni Intracomunitarie Pag. 24/31

25 Di seguito alcuni esempi di cambio di periodicità in corso d anno da trimestrale a mensile. Caso 1: se un soggetto trimestrale nel mese di gennaio supera il tetto di ,00 euro (calcolato con riferimento ai 4 trimestri precedenti) cambia periodicità a partire dal mese di febbraio e si dovrà operare come segue: si registreranno con l'opzione "Periodicità modello Acquisti/Vendite: Trimestrale" i movimenti di gennaio; dal 1 di febbraio si varierà l'opzione " Periodicità modello Acquisti/Vendite" impostandolo a Mensile ; si registreranno con l'opzione "Periodicità modello Acquisti/Vendite: Mensile" i movimenti di febbraio e i successivi (nel caso siano stati già caricati dei movimenti di febbraio con periodicità trimestrale occorrerà modificare la periodicità di ciascuno di essi); si trasmetterà il modello Trimestrale contenente il solo mese di gennaio; si trasmetterà il modello mensile a partire dal mese di febbraio. Caso 2: se un soggetto trimestrale supera il tetto di ,00 euro nel mese di febbraio, cambia periodicità a partire dal mese di marzo e si dovrà operare come segue: si registreranno con l'opzione "Periodicità modello Acquisti/Vendite: Trimestrale" i movimenti di gennaio e di febbraio; dal 1 di marzo si varierà l'opzione "Periodicità modello Acquisti/Vendite" impostandolo a Mensile ; si registreranno con l'opzione "Periodicità modello Acquisti/Vendite: Mensile i movimenti di marzo e i successivi (nel caso siano stati già caricati dei movimenti di marzo con periodicità trimestrale occorrerà modificare la periodicità di ciascuno di essi); si trasmetterà il modello Trimestrale contenente i mesi di gennaio e di febbraio; si trasmetterà il modello mensile a partire dal mese di marzo. Caso 3: se un soggetto trimestrale supera il tetto di ,00 euro nel mese di marzo, cambia periodicità a partire dal mese di aprile e si dovrà operare come segue: si registreranno con l'opzione "Periodicità modello Acquisti/Vendite: Trimestrale" i movimenti di gennaio, febbraio e marzo; dal 1 di aprile si varierà l'opzione "Periodicità modello Acquisti/Vendite" impostandolo a Mensile ; si registreranno con l'opzione "Periodicità modello Acquisti/Vendite: Mensile" i movimenti di aprile e i successivi (nel caso siano stati già caricati dei movimenti di aprile con periodicità trimestrale occorrerà modificare la periodicità di ciascuno di essi); si trasmetterà il modello Trimestrale contenente i mesi di gennaio, febbraio e marzo; si trasmetterà il modello mensile a partire dal mese di aprile. Wolters Kluwer Italia Le operazioni Intracomunitarie Pag. 25/31

26 Nel caso si voglia effettuare una rettifica di un periodo o di una singola operazione che presenta una periodicità differente da quella attualmente in uso, occorre, nella scelta esterna "Modelli ministeriali", selezionare l'opzione "Tipo elaborazione:p" ossia Periodicità variata come mostrato di seguito. Filtri telematico L'opzione "Filtri telematico:s", all'interno della scelta esterna "Telematico completo", permette di selezionare i dettagli delle rettifiche che si vogliono inserire nell'invio, indipendentemente dagli altri dettagli del medesimo periodo di presentazione. Dopo l'attivazione dell'opzione "Filtri telematico:s" e l'inserimento dell'anagrafica dell'azienda e del numero di riferimento oggetto dell'invio telematico, verrà visualizzata la schermata "Filtri per il telematico" come di seguito riportata. Al suo interno, l'utente potrà scegliere fra le seguenti opzioni: S: seleziona tutti i movimenti caricati; N: non seleziona alcuno dei movimenti caricati; P: permette di scegliere, tramite un help di campo (di seguito riportato), fra i movimenti caricati quali inserire nell'invio. Wolters Kluwer Italia Le operazioni Intracomunitarie Pag. 26/31

27 Quindi la scelta <P> consente di generare un file SCAMBI.CEE che contenga esclusivamente le rettifiche che si vogliono inviare. Accodamento All'interno della scelta esterna "Telematico completo" è possibile generare un unico file SCAMBI.CEE che contenga più presentazioni. Dopo aver impostato le opzione "Parametri Stampa" ed aver scelto nel campo <Codice> una o più aziende, è possibile accodare tramite l'opzione "Vuoi (A)ccodare altri elenchi o (G)enerare il dischetto:a" altre presentazioni che abbiano diversi "Parametri Stampa". Questa opportunità si può utilizzare solo se le varie aziende che si vogliono accodare hanno il medesimo Soggetto Delegato. Funzionalità opzionali relative all invio telematico: Opzione Telematico di prova che consente di generare il file telematico senza incrementare il numero progressivo dell invio e la data di invio telematico (v/schermata a seguire). In fase di invio telematico, attivazione di filtri che consentano di inviare le dichiarazioni sulla base di specifiche opzioni (v/schermata a seguire). Wolters Kluwer Italia Le operazioni Intracomunitarie Pag. 27/31

28 Opzione Tipo stampa che consente, in luogo della stampa del solo frontespizio, la stampa del modello completo al termine del processo di generazione del file telematico (v/schermata a seguire che si attiva rispondendo affermativamente alla seguente domanda. Inizio documento Wolters Kluwer Italia Le operazioni Intracomunitarie Pag. 28/31

29 Liquidazione IVA Periodica STAMPE La liquidazione dell'iva periodica può essere effettuata nella scelta esterna "Chiusura IVA Periodica". Una volta che la liquidazione è stata elaborata, nella colonna credito è evidenziata una riga intestata "IVA su acquisti beni UE + servizi UE/fuori UE" nella quale viene riportato l'importo dell'imposta risultante dai movimenti generati con causali di acquisto precedute dal prefisso 40. Tale imposta non rientra però nel calcolo della liquidazione IVA in quanto viene compensata dall'importo risultante nella colonna debito evidenziato nella riga intestata "IVA su cess. compensativa beni UE + servizi UE/fuori UE" importo generato in automatico dalla causale 225. Stampa registri IVA La stampa dei registri IVA può essere effettuata nella scelta esterna "Registro IVA". Le operazioni intracomunitarie vengono evidenziate da un asterisco che viene stampato a fianco della data di registrazione e riportate nel riepilogo IVA in una sezione specifica. Allo stesso modo, l'autoliquidazione dell'imposta, ottenuta con la generazione del movimento mediante la causale 225, viene riportata sul registro delle fatture emesse e la sola imposta viene riportata nel riepilogo IVA (tale operazione non incrementa il volume d'affari). Wolters Kluwer Italia Le operazioni Intracomunitarie Pag. 29/31

30 Brogliaccio operazioni Intrastat È possibile visualizzare tutti i dettagli delle operazioni Intrastat attraverso la scelta esterna "Brogliaccio Operaz. Intra". Con un asterisco vengono evidenziate le operazioni senza movimento contabile. Stampa progressivi È possibile avere un riepilogo del totale dell'ammontare delle operazioni Intrastat caricate, visualizzando anche i vari dettagli di cui è composto, attraverso la scelta esterna "Stampa progressivi". Wolters Kluwer Italia Le operazioni Intracomunitarie Pag. 30/31

31 Modelli Ministeriali Con la scelta esterna "Modelli Ministeriali" è possibile ottenere la stampa dei Modelli Ministeriali INTRA-1 bis/ter/quarter/quinquies e INTRA-2 bis/ter/quarter/quinquies conformi alla determinazione dell'agenzia delle Dogane del 22/02/2010. Inizio documento Wolters Kluwer Italia Le operazioni Intracomunitarie Pag. 31/31

Le operazioni Intracomunitarie

Le operazioni Intracomunitarie UR1007106000 Le operazioni Intracomunitarie Manuale Operativo Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può essere riprodotta o trasmessa in qualsiasi

Dettagli

Le operazioni Intracomunitarie

Le operazioni Intracomunitarie UR1001101000 Le operazioni Intracomunitarie Manuale Operativo Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può essere riprodotta o trasmessa in qualsiasi

Dettagli

Operazioni Intracomunitarie

Operazioni Intracomunitarie Informatica Aretusa Operazioni Intracomunitarie Dal singolo movimento all invio telematico by Informatica Aretusa 08/07/2010 Operazioni Intracomunitarie Le voci di questo menù permettono la gestione degli

Dettagli

Manuale Operativo UR09040930. IVA Editoria. Manuale Operativo

Manuale Operativo UR09040930. IVA Editoria. Manuale Operativo Manuale Operativo UR09040930 IVA Editoria Manuale Operativo Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può essere riprodotta o trasmessa in qualsiasi forma

Dettagli

Manuale Operativo. IVA Editoria UR0904093000

Manuale Operativo. IVA Editoria UR0904093000 Manuale Operativo IVA Editoria UR0904093000 Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può essere riprodotta o trasmessa in qualsiasi forma o mezzo, elettronico,

Dettagli

Allegato XI. Titolo I AVVERTENZE GENERALI

Allegato XI. Titolo I AVVERTENZE GENERALI Titolo I ISTRUZIONI PER L'USO E LA COMPILAZIONE DEGLI ELENCHI RIEPILOGATIVI DELLE CESSIONI E DEGLI ACQUISTI INTRACOMUNITARI DI BENI E DEI SERVIZI RESI E RICEVUTI AVVERTENZE GENERALI 1 Allegato XI 1. Gli

Dettagli

Comunicazione Black list

Comunicazione Black list UR1010107000 Comunicazione Black list Manuale Operativo Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può essere riprodotta o trasmessa in qualsiasi forma

Dettagli

Manuale Operativo. Gestione Beni Usati UR1405144000

Manuale Operativo. Gestione Beni Usati UR1405144000 Manuale Operativo Gestione Beni Usati UR1405144000 Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può essere riprodotta o trasmessa in qualsiasi forma o mezzo,

Dettagli

Documentazione illustrativa

Documentazione illustrativa Documentazione illustrativa 1. INTRODUZIONE... 3 2. DESCRIZIONE SOMMARIA DEL SOFTWARE... 3 2.1 Tabelle per semplificare l inserimento dei dati... 3 2.2 Gestione delle dichiarazioni intrastat... 4 2.3 Stampa

Dettagli

Milano, 30 Marzo 2010

Milano, 30 Marzo 2010 Milano, 30 Marzo 2010 Circolare 2/2010 Gentile cliente, trasmettiamo la seguente circolare riguardo alle nuove regole dei modelli intracee da presentare a partire dal 01 Gennaio 2010. A) NOVITÀ NELL INVIO

Dettagli

Comunicazione degli acquisti da operatori economici sammarinesi

Comunicazione degli acquisti da operatori economici sammarinesi Manuale Operativo Comunicazione degli acquisti da operatori economici sammarinesi UR1410147000 Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può essere riprodotta

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. di concerto con il Direttore dell Agenzia delle Entrate e d intesa con l Istituto Nazionale di Statistica

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. di concerto con il Direttore dell Agenzia delle Entrate e d intesa con l Istituto Nazionale di Statistica Prot. n. 22778/RU IL DIRETTORE DELL AGENZIA di concerto con il Direttore dell Agenzia delle Entrate e d intesa con l Istituto Nazionale di Statistica VISTA la direttiva 2006/112/CE del Consiglio, del 28

Dettagli

SOFTWARE GESTIONALE. Manuale d uso

SOFTWARE GESTIONALE. Manuale d uso SOFTWARE GESTIONALE Manuale d uso Le informazioni riportate su questo documento potrebbero risultare, al momento della lettura, obsolete o poco attinenti alla versione in uso. Consigliamo la consultazione

Dettagli

AGENZIE DI VIAGGIO. Pagina 13 di 46

AGENZIE DI VIAGGIO. Pagina 13 di 46 AGENZIE DI VIAGGIO Con il presente rilascio è stata completata la gestione dei registri IVA con l implementazione della gestione delle fatture emesse art. 74-ter; sarà possibile utilizzare le nuove causali

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. di concerto con il Direttore dell Agenzia delle Entrate e d intesa con l Istituto Nazionale di Statistica

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. di concerto con il Direttore dell Agenzia delle Entrate e d intesa con l Istituto Nazionale di Statistica Prot. n. 18978/RU IL DIRETTORE DELL AGENZIA di concerto con il Direttore dell Agenzia delle Entrate e d intesa con l Istituto Nazionale di Statistica VISTA la direttiva 2006/112/CE del Consiglio, del 28

Dettagli

La circolare per i clienti 06 agosto 2012

La circolare per i clienti 06 agosto 2012 La circolare per i clienti 06 agosto 2012 Anteprima I dati delle dichiarazioni dei redditi vanno on-line pag. 2 Annotazione cumulativa anche per registrare incassi e pagamenti pag. 2 Società in perdita:

Dettagli

Si rammenta che per accedere all invio telematico è necessario effettuare l apposita abilitazione collegandosi al sito dell Agenzia delle Dogane.

Si rammenta che per accedere all invio telematico è necessario effettuare l apposita abilitazione collegandosi al sito dell Agenzia delle Dogane. Confederazione Generale Italiana dei Trasporti e della Logistica 00198 Roma - via Panama 62 tel.068559151-3337909556 - fax 068415576 e-mail: confetra@confetra.com - http://www.confetra.com Roma, 23 febbraio

Dettagli

NOTE OPERATIVE DI RELEASE

NOTE OPERATIVE DI RELEASE NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release. RELEASE Versione 2010.0.2 Applicativo: GECOM

Dettagli

Gestione Ordini. Manuale operativo. Rel. 6.00

Gestione Ordini. Manuale operativo. Rel. 6.00 Gestione Ordini Manuale operativo Rel. 6.00 INDICE GUIDA RIFERIMENTO... 5 ORDINI... 5 Gestione Dati... 5 Emissione Ordini Clienti... 5 Variazione Ordini Clienti... 8 Annullamento Ordini Clienti... 8 Bollettazione

Dettagli

Ricordiamo tuttavia che le prestazioni accessorie vengono attratte dall operazione principale (es. addebito spese di trasporto su cessione di beni).

Ricordiamo tuttavia che le prestazioni accessorie vengono attratte dall operazione principale (es. addebito spese di trasporto su cessione di beni). 09 febbraio 2012 INTRASTAT: Periodicità degli elenchi e termini di presentazione Con la presente comunicazione si intende fornire un quadro completo dei principali adempimenti in materia di compilazione

Dettagli

REGISTRAZIONE DA PRIMA NOTA DI ACQUISTI E VENDITE INTRA CON METODO REVERSE CHARGE

REGISTRAZIONE DA PRIMA NOTA DI ACQUISTI E VENDITE INTRA CON METODO REVERSE CHARGE REGISTRAZIONE DA PRIMA NOTA DI ACQUISTI E VENDITE CON METODO REVERSE CHARGE Note: Il presente manuale vuole essere solo una guida sommaria per agevolare l operatore nell utilizzo della procedura e pertanto

Dettagli

Operazioni intracomunitarie: nuove regole

Operazioni intracomunitarie: nuove regole Numero 24/2013 Pagina 1 di 14 Operazioni intracomunitarie: nuove regole Numero : 24/2013 Gruppo : Oggetto : IVA OPERAZIONI INTRACOMUNITARIE Norme e prassi : ART. 39, DL 331/93; ART. 47, DL 331/93; ART.

Dettagli

Causali IVA e Causali contabili

Causali IVA e Causali contabili UR0911100000 Causali IVA e Causali contabili Manuale Operativo Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può essere riprodotta o trasmessa in qualsiasi

Dettagli

Manuale Operativo. Rimborso IVA Auto UR0707076000

Manuale Operativo. Rimborso IVA Auto UR0707076000 Manuale Operativo Rimborso IVA Auto UR0707076000 Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può essere riprodotta o trasmessa in qualsiasi forma o mezzo,

Dettagli

OPERAZIONI INTRACOMUNITARIE (D.L. 30 agosto 1993, n.331 convertito con L. 29/10/1993 n 427)

OPERAZIONI INTRACOMUNITARIE (D.L. 30 agosto 1993, n.331 convertito con L. 29/10/1993 n 427) OPERAZIONI INTRACOMUNITARIE (D.L. 30 agosto 1993, n.331 convertito con L. 29/10/1993 n 427) DETERMINAZIONE DELLA BASE IMPONIBILE Art.43 Base imponibile ed aliquota 1. Per gli acquisti intracomunitari di

Dettagli

OPERAZIONI INTRACOMUNITARIE

OPERAZIONI INTRACOMUNITARIE OPERAZIONI INTRACOMUNITARIE OPERAZIONI INTRACOMUNITARIE CESSIONI ACQUISTI NON IMPONIBILI IMPONIBILI CESSIONI INTRACOMUNITARIE Costituiscono cessioni intracomunitarie: le cessioni a titolo oneroso di beni,

Dettagli

Registrazioni IVA particolari

Registrazioni IVA particolari Registrazioni IVA particolari Tra le operazioni IVA, alcune necessitano di particolari modalità di registrazione. Le casistiche IVA prese in considerazione sono le seguenti: Operazioni intracomunitarie

Dettagli

Causali IVA e Causali contabili

Causali IVA e Causali contabili Manuale Operativo Causali IVA e Causali contabili UR1312140100 Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può essere riprodotta o trasmessa in qualsiasi

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.20.1F. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.20.1F. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 5.20.1F DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 2 3 4 5 6 PER APPLICARE L AGGIORNAMENTO... 3 ARCHIVI E GENERALE... 5 2.1

Dettagli

Gestione Clienti / Associati

Gestione Clienti / Associati Manuale Operativo Gestione Clienti / Associati UR1307136000 Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può essere riprodotta o trasmessa in qualsiasi forma

Dettagli

11 febbraio 2011 Le operazioni con l estero Le operazioni intracomunitarie Il reverse charge Dr. Michele La Torre

11 febbraio 2011 Le operazioni con l estero Le operazioni intracomunitarie Il reverse charge Dr. Michele La Torre Primo Corso Base di Contabilità Bilancio e Diritto Tributario 2011 11 febbraio 2011 Le operazioni con l estero Le operazioni intracomunitarie Il reverse charge Dr. Michele La Torre Territorialità art.

Dettagli

STUDIO CATELLANI COMMERCIALISTI -REVISORI CONTABILI

STUDIO CATELLANI COMMERCIALISTI -REVISORI CONTABILI Circolare 13/2013 Spett.li clienti in indirizzo Reggio Emilia, li 08/010/2013 Oggetto: Elenchi clienti e fornitori riferiti al 2012 - Spesometro L. 30.7.2010, n. 122, ha, come noto, introdotto l'obbligo

Dettagli

Documentazione tecnica Gestione Intracomunutaria. Software Gestionale ebridge Professionisti

Documentazione tecnica Gestione Intracomunutaria. Software Gestionale ebridge Professionisti Acquisti Intra Gli acquisti effettuati da Paesi Intracomunitari, vanno registrati nella contabilità ebridge, con i seguenti accorgimenti: Tabella Causali Contabili. Dovrà essere generata un'apposita Causale

Dettagli

Guida rapida all uso del prodotto

Guida rapida all uso del prodotto Filosofia e metodologia di lavoro 17 Guida rapida all uso del prodotto Il capitolo espone in maniera semplice e pratica l uso normale dell applicativo StudioXp, leggendolo vi renderete conto immediatamente

Dettagli

Gruppo Buffetti S.p.A. Via del Fosso di S. Maura, snc - 00169 Roma

Gruppo Buffetti S.p.A. Via del Fosso di S. Maura, snc - 00169 Roma Gruppo Buffetti S.p.A. Via del Fosso di S. Maura, snc - 00169 Roma VERSIONI CONTENUTE NEL PRESENTE CD Modulo Versione Run Time ebridge 02.43.00 Modulo Base 01.85.01 Modulo Base Contabile 02.08.02 Contabilità

Dettagli

Aspetti fiscali del commercio elettronico o e-commerce

Aspetti fiscali del commercio elettronico o e-commerce Aspetti fiscali del commercio elettronico o e-commerce 2014-01-02 19:54:35 Il presente lavoro è tratto dalle guide: Imprese ed e-commerce. Marketing, aspetti legali e fiscali. e Il commercio elettronico

Dettagli

Informativa Clienti. del 1 marzo 2010

Informativa Clienti. del 1 marzo 2010 S T U D I O C O M M E R C I A L I S T A dott. sa Ausilia RUBIANO Commercialista Revisore Contabile Consulente Tecnico del Giudice Informativa Clienti. del 1 marzo 2010 MODELLI INTRASTAT: NOVITA. Con il

Dettagli

NOTE OPERATIVE Elaborazione Dati Fiscali (EDF) - 02/2010

NOTE OPERATIVE Elaborazione Dati Fiscali (EDF) - 02/2010 Elaborazione Dati Fiscali (EDF) - 02/2010 Sommario 1. Modello Intrastat: novità 2010... 2 Integrazione dati Intrastat... 2 Supporto magnetico... 2 Stampa Modello... 2 Consegna dichiarazioni Intrastat all'agenzia

Dettagli

Università degli Studi di Ferrara

Università degli Studi di Ferrara INTRODUZIONE ALL UTILIZZO DELLA PROCEDURA ISOIVA Il programma utilizza una directory principale denominata ISOIVA. Durante la fase di installazione del programma viene creata un altra directory: IVASALVA.

Dettagli

OPERAZIONI INTRACOMUNITARIE

OPERAZIONI INTRACOMUNITARIE OPERAZIONI INTRACOMUNITARIE A seguito dell ingresso di Romania e Bulgaria nell Unione europea a decorrere dall 1.1.2007, le operazioni poste in essere con operatori residenti in tali Stati sono qualificate

Dettagli

Art. 7 Dpr n. 633/72 Territorialità dell'imposta (1)

Art. 7 Dpr n. 633/72 Territorialità dell'imposta (1) Art. 7 Dpr n. 633/72 Territorialità dell'imposta (1) Agli effetti del presente decreto: a) per "Stato" o "territorio dello Stato" si intende il territorio della Repubblica italiana, con esclusione dei

Dettagli

Mandati di pagamento Reversali di incasso

Mandati di pagamento Reversali di incasso Manuale Operativo Mandati di pagamento Reversali di incasso UR0901091000 Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può essere riprodotta o trasmessa in

Dettagli

CONTABILITÀ. Regime Beni Usati. Release 4.90 Manuale Operativo

CONTABILITÀ. Regime Beni Usati. Release 4.90 Manuale Operativo Release 4.90 Manuale Operativo CONTABILITÀ Regime Beni Usati Il D.L. 41/1995, conv. in L. 85/1995 prevede un particolare regime (cd. Regime del margine) per la cessione di beni mobili usati e di oggetti

Dettagli

IVA 2014 Dichiarazione annuale relativa al periodo d imposta 2013

IVA 2014 Dichiarazione annuale relativa al periodo d imposta 2013 n 07 del 14 febbraio 2014 circolare n 149 del 13 febbraio 2014 referente BERENZI/mr IVA 2014 Dichiarazione annuale relativa al periodo d imposta 2013 Con il provvedimento del direttore dell'agenzia delle

Dettagli

Corso New Entry Sistema Ipsoa - Contabilità Cespiti Ritenute

Corso New Entry Sistema Ipsoa - Contabilità Cespiti Ritenute Sistema Ipsoa Corso New Entry 1 REGIMI CONTABILI 3 Contabilità Ordinaria Imprese Caratteristiche e impostazione.3 Contabilità Ordinaria Professionisti Caratteristiche e impostazione 3 Contabilità Semplificata

Dettagli

STUDIO CIGANOTTO CINELLI MANGIONE DOTTORI COMMERCIALISTI. Spesometro per l anno 2014

STUDIO CIGANOTTO CINELLI MANGIONE DOTTORI COMMERCIALISTI. Spesometro per l anno 2014 A tutti i clienti, loro indirizzi mail Circolare n. 3/2015 del 24 marzo 2015. Spesometro per l anno 2014 Sono obbligati alla comunicazione di cui all'art. 21 del DL 78/2010 (c.d. "spesometro") tutti i

Dettagli

Manuale Operativo. Gestione FARMACIE UR1504152020

Manuale Operativo. Gestione FARMACIE UR1504152020 Manuale Operativo Gestione FARMACIE UR1504152020 Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può essere riprodotta o trasmessa in qualsiasi forma o mezzo,

Dettagli

Stampe Contabili, Registri IVA e Bollati

Stampe Contabili, Registri IVA e Bollati Release 5.20 Manuale Operativo CONTABILITA' Stampe Contabili, Registri IVA e Bollati Nel presente manuale verranno analizzate tutte le stampe contabili, quali ad esempio la stampa del bilancio, quella

Dettagli

Gestione Ratei e Risconti

Gestione Ratei e Risconti HELP DESK Nota Salvatempo 0024 MODULO FISCALE Gestione Ratei e Risconti Quando serve Questa procedura, presente nei moduli delle Contabilità Ordinaria e Semplificata, consente la gestione, la stampa ed

Dettagli

Oggetto Registrazioni Contabili - Prestazioni di servizi intra ed extra UE

Oggetto Registrazioni Contabili - Prestazioni di servizi intra ed extra UE Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-84XK8U24404 Data ultima modifica 02/03/2011 Prodotto Contabilità Modulo Contabilità, Intrastat Oggetto Registrazioni Contabili - Prestazioni di servizi intra

Dettagli

L adesione al servizio telematico

L adesione al servizio telematico L adesione al servizio telematico effettuate le operazioni di generazione dell'ambiente di sicurezza l'utente deve collegarsi via internet, al sito Servizio Telematico doganale Ambiente di Prova e selezionare

Dettagli

Regimi IVA Speciali MULTI. Gestione Beni Usati

Regimi IVA Speciali MULTI. Gestione Beni Usati Gestione Beni Usati Introduzione e Impostazioni Il regime speciale per i rivenditori di Beni Usati, di oggetti d arte, di antiquariato e da collezione, introdotto dalla legislazione italiana con il D.L.

Dettagli

Iva nelle operazioni con l estero

Iva nelle operazioni con l estero Genova, 5 febbraio 2015 Iva nelle operazioni con l estero Dott.ssa Carla Bellieni Dott. Fabrizio Moscatelli 1 La territorialità delle operazioni L'IVA si applica sulle operazioni che soddisfano tre requisiti

Dettagli

Ai gentili Clienti Loro sedi INDICE

Ai gentili Clienti Loro sedi INDICE Ai gentili Clienti Loro sedi Circolare n 17 del 08.10.2010. Novità in materia di comunicazione all Agenzia delle Entrate delle operazioni con controparti localizzate in paradisi fiscali INDICE 1 Premessa...

Dettagli

GUIDA ALLA COMUNICAZIONE ANNUALE DEI DATI IVA 2014: SCADENZA AL 28 FEBBRAIO 2014 a cura di Celeste Vivenzi Premessa generale

GUIDA ALLA COMUNICAZIONE ANNUALE DEI DATI IVA 2014: SCADENZA AL 28 FEBBRAIO 2014 a cura di Celeste Vivenzi Premessa generale GUIDA ALLA COMUNICAZIONE ANNUALE DEI DATI IVA 2014: SCADENZA AL 28 FEBBRAIO 2014 a cura di Celeste Vivenzi Premessa generale Entro il 28 febbraio 2014 i titolari di partita Iva sono tenuti a presentare

Dettagli

Gli acquisti intracomunitari * Benedetto Santacroce **, Alessandro Fruscione **, Roberto Moscati ***, Isidoro Volo ***

Gli acquisti intracomunitari * Benedetto Santacroce **, Alessandro Fruscione **, Roberto Moscati ***, Isidoro Volo *** Gli acquisti intracomunitari * Benedetto Santacroce **, Alessandro Fruscione **, Roberto Moscati ***, Isidoro Volo *** 1. Premessa Dal 1 gennaio 1993 il mercato unico europeo è divenuto una realtà e il

Dettagli

COMUNICAZIONE DELLE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA

COMUNICAZIONE DELLE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA COMUNICAZIONE DELLE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA Spesometro 2013 La soluzione Magico per adempiere tale obbligo. MULTIMEDIA POINT s.r.l. Via Monte Rosa 2 I-22079 Villa Guardia (CO) Tel. +39 031 563

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE FINANZIARIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE FINANZIARIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE FINANZIARIA Prot. n. 10'2...34 del o 7 MAG. 2010 ------ Ai Dipartimenti Ai Centri Alle Facoltà Alla Direzione Amministrativa Alla Direzione per i servizi bibliotecari

Dettagli

«LE REGOLE IVA NEGLI SCAMBI INTRACOMUNITARI E LA COMPILAZIONE DEI MODELLI INTRASTAT»

«LE REGOLE IVA NEGLI SCAMBI INTRACOMUNITARI E LA COMPILAZIONE DEI MODELLI INTRASTAT» «LE REGOLE IVA NEGLI SCAMBI INTRACOMUNITARI E LA COMPILAZIONE DEI MODELLI INTRASTAT» 10-12-18 Marzo 2015 - ore 13,45 sala Turismo Relatore: Raffaella Moro Direzione Settore Commercio Estero Unione Confcommercio

Dettagli

SPESOMETRO: comunicazione telematica delle operazioni rilevanti ai fini IVA

SPESOMETRO: comunicazione telematica delle operazioni rilevanti ai fini IVA Manuale Operativo SPESOMETRO: comunicazione telematica delle operazioni rilevanti ai fini IVA UR1504152020 Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può

Dettagli

Supporto On Line Allegato FAQ

Supporto On Line Allegato FAQ Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-7C6LPA62329 Data ultima modifica 08/09/2009 Prodotto Contabilità Modulo Contabilità Oggetto Gestione contabilità degli Autotrasportatori * in giallo le modifiche

Dettagli

Registrazione in Prima Nota

Registrazione in Prima Nota Registrazione in Prima Nota Il programma consente l'immissione dei movimenti di Contabilità Generale, fatture clienti /fornitori, movimenti contabili, corrispettivi etc. Il programma lavora in tempo reale,

Dettagli

7 febbraio 2014. Quesiti. pagina 1 di 27. Renato Portale dottore commercialista

7 febbraio 2014. Quesiti. pagina 1 di 27. Renato Portale dottore commercialista Quesiti pagina 1 di 27 Caso prospettato Un imprenditore va all'estero per eseguire dei lavori e sostiene spese per vitto. e alloggio. Gli viene emessa fattura con IVA per quelle UE e senza IVA per quelle

Dettagli

Presentare una dichiarazione Intrastat per via telematica. Dott. Simone Remorgida Genova, 28 settembre 2011

Presentare una dichiarazione Intrastat per via telematica. Dott. Simone Remorgida Genova, 28 settembre 2011 Presentare una dichiarazione Intrastat per via telematica Dott. Simone Remorgida Genova, 28 settembre 2011 I contenuti: Le modalitàper l invio telematico delle dichiarazioni intrastat Approfondimento sull

Dettagli

Collegamento Gestionale 1 e Contabilità Studio AGO Infinity

Collegamento Gestionale 1 e Contabilità Studio AGO Infinity Collegamento Gestionale 1 e Contabilità Studio AGO Infinity Indice degli argomenti Premessa 1. Scenari di utilizzo 2. Parametri 3. Archivi Collegamento 4. Import Dati 5. Export Dati 6. Saldi di bilancio

Dettagli

NOVITA IVA 2015. Diapositive a cura di: Maurizio Roberto Barone

NOVITA IVA 2015. Diapositive a cura di: Maurizio Roberto Barone NOVITA IVA 2015 Diapositive a cura di: Maurizio Roberto Barone 1 NOVITA IVA 2015-BLACK LIST ART.21 Comunicazione delle operazioni intercorse con i Paesi black-list Con riferimento alla nozione di importo

Dettagli

Manuale Operativo. SPESOMETRO: Comunicazione telematica delle operazioni rilevanti ai fini IVA

Manuale Operativo. SPESOMETRO: Comunicazione telematica delle operazioni rilevanti ai fini IVA Manuale Operativo SPESOMETRO: Comunicazione telematica delle operazioni rilevanti ai fini IVA UR1403142010 Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può

Dettagli

Gestione di Casi Particolari

Gestione di Casi Particolari UR1001100200 Gestione di Casi Particolari Manuale Operativo Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può essere riprodotta o trasmessa in qualsiasi forma

Dettagli

PAOLO RIPAMONTI ELENA INVERNIZZI

PAOLO RIPAMONTI ELENA INVERNIZZI PAOLO RIPAMONTI ELENA INVERNIZZI Commercialisti Associati Revisori Legali Largo Caleotto, 1-23900 LECCO (LC) Tel. 0 3 4 1 / 3 6 4 0 2 2 - Fax 0 3 4 1 / 2 8 7 0 4 2 Gent. Sig.ra / Egr. Sig. Spett. le Ditta

Dettagli

Dott.ssa Federica Terzi

Dott.ssa Federica Terzi CIRCOLARE SETTIMANALE DEL 21 FEBBRAIO 2014 In sintesi le principali novità della settimana appena trascorsa. Con il provvedimento del Direttore dell Agenzia delle Entrate prot. 24663/2013 pubblicato il

Dettagli

ELENCO CLIENTI E FORNITORI (SPESOMETRO)

ELENCO CLIENTI E FORNITORI (SPESOMETRO) ELENCO CLIENTI E FORNITORI (SPESOMETRO) RADIX ERP by ACS Data Systems Comunicazione telematica art 21 del DL. 72/2010 (spesometro) Operazioni IVA 2012 Release: 31.10.2013 ACS Data Systems AG/spa 1 / 23

Dettagli

Expert Up. Modulo Contabilità. Versioni...NET e VB Tipo agg.to...dynet Rel. agg.to...08.01.80 Rel. docum.to...eu050215_con Data docum.to...

Expert Up. Modulo Contabilità. Versioni...NET e VB Tipo agg.to...dynet Rel. agg.to...08.01.80 Rel. docum.to...eu050215_con Data docum.to... Modulo Contabilità Versioni....NET e VB Tipo agg.to...dynet Rel. agg.to...08.01.80 Rel. docum.to...eu050215_con Data docum.to...05/02/2015 INDICE A) AGGIORNAMENTO APPLICATIVO...cfr. documento Moduli Installazione

Dettagli

Check-list raccolta dati dello spesometro 2015 (anno 2014)

Check-list raccolta dati dello spesometro 2015 (anno 2014) Periodico informativo n. 51/2015 Check-list raccolta dati dello spesometro 2015 (anno 2014) Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo ricordarle che il prossimo 10/20

Dettagli

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma FLUSSI OPERATIVI Acquisti di beni da soggetti residenti nel territorio della Comunità Europea. Il paragrafo contiene un flusso operativo per la registrazione di una fattura acquisti intracomunitaria di

Dettagli

Comunicazione Dati Iva relativa al 2009

Comunicazione Dati Iva relativa al 2009 PERIODICO INFORMATIVO N. 08/2010 Comunicazione Dati Iva relativa al 2009 Come di consueto entro la fine del mese di febbraio va presentata, esclusivamente in via telematica, la Comunicazione dati IVA.

Dettagli

COMUNICAZIONE POLIVALENTE. Art. 21, DL n. 78/2010 Provvedimento Agenzia Entrate 2.8.2013, n. 94908 Nota Agenzia Entrate 19.11.2013, n.

COMUNICAZIONE POLIVALENTE. Art. 21, DL n. 78/2010 Provvedimento Agenzia Entrate 2.8.2013, n. 94908 Nota Agenzia Entrate 19.11.2013, n. COMUNICAZIONE POLIVALENTE Art. 21, DL n. 78/2010 Provvedimento Agenzia Entrate 2.8.2013, n. 94908 Nota Agenzia Entrate 19.11.2013, n. 94908 Dott.ssa Silvia Ferraro Torino, 20 marzo 2015 INDICE Scadenze

Dettagli

Invio Telematico Modello 770

Invio Telematico Modello 770 HELP DESK Nota Salvatempo 0009 MODULO Invio Telematico Modello 770 Quando serve Per la creazione ed il controllo della Dichiarazione Telematica 770. Termini presentazione Entro il 31 Luglio 2014. Il modello

Dettagli

L art. 1 commi 96-117 Legge 24/12 n. 244 introduce con decorrenza 1 gennaio 2008 il nuovo regime agevolato per i contribuenti minimi.

L art. 1 commi 96-117 Legge 24/12 n. 244 introduce con decorrenza 1 gennaio 2008 il nuovo regime agevolato per i contribuenti minimi. Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-7BHDGU9929 Data ultima modifica 08/09/2009 Prodotto Sistema Professionista - Picomwin Modulo Contabilità Oggetto Nuovo regime Contribuenti Minimi * in giallo

Dettagli

FISCALITA' D'IMPRESA N.

FISCALITA' D'IMPRESA N. OCSE LE NOVITA' 2013 LE DICHIARAZIONI INTRASTAT E LE NOVITA' IVA 2013 1 LE DICHIARAZIONI INTRASTAT 2013 Le novità fiscali, entrate in vigore dal 1 gennaio 2013, intervenute a seguito del recepimento della

Dettagli

GESTIONE INTRA con IMPRESA

GESTIONE INTRA con IMPRESA GESTIONE INTRA con IMPRESA 1) CONFIGURAZIONE DI SISTEMA - AZIENDA Folder: ALTRO: Mettere nel campo Codice Sez. Doganale, la sezione doganale immessa nell Obbligato nel programma Intr@web (vedi punto 16);

Dettagli

Note di Rilascio Utente Versione 12.20.20 - Tutti gli Applicativi

Note di Rilascio Utente Versione 12.20.20 - Tutti gli Applicativi Note di Rilascio Utente Versione 12.20.20 - Tutti gli Applicativi INFORMAZIONI AGGIORNAMENTO Eseguire il salvataggio degli archivi prima di procedere con l aggiornamento. La FIX 12.20.20 può essere utilizzata

Dettagli

Bologna, 30 marzo 2015. Circolare n. 06/2015. Oggetto: Spesometro 2015

Bologna, 30 marzo 2015. Circolare n. 06/2015. Oggetto: Spesometro 2015 Dott. Rag. Giorgio Palmeri Rag. Tiberio Frascari Dott. Fabio Ceroni Dott. Carlo Bacchetta Dott. Mariangela Frascari Dott. Marta Lambertucci Dott. Lorenzo Nadalini Dott. Simone Pizzi Rag. Marinella Quartieri

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.0.1H3. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.0.1H3. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 5.0.1H3 DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 PER APPLICARE L AGGIORNAMENTO... 3 2 ARCHIVI E GENERALE... 5 2.1 Gestione

Dettagli

Il commento. Modello INTRASTAT - Il punto della situazione

Il commento. Modello INTRASTAT - Il punto della situazione Modello INTRASTAT - Il punto della situazione Il commento Negli scambi intracomunitari di beni riveste una particolare importanza la compilazione dei modelli Intrastat. Le regole di compilazione e di presentazione

Dettagli

La Comunicazione Dati Iva 2014 entro il 28.02.2014

La Comunicazione Dati Iva 2014 entro il 28.02.2014 Numero 24/2014 Pagina 1 di 10 La Comunicazione Dati Iva 2014 entro il 28.02.2014 Numero : 24/2014 Gruppo : Oggetto : Norme e prassi : IVA COMUNICAZIONE DATI IVA PROVVEDIMENTO DIRETTORE AGENZIA DELLE ENTRATE

Dettagli

PRINCIPALI SCADENZE FISCALI DAL 1 OTTOBRE 2013 AL 31 OTTOBRE 2013

PRINCIPALI SCADENZE FISCALI DAL 1 OTTOBRE 2013 AL 31 OTTOBRE 2013 PRINCIPALI SCADENZE FISCALI DAL 1 OTTOBRE 2013 AL 31 OTTOBRE 2013 Martedì 15 ottobre Fatture e autofatture di importo inferiore a euro 300,00 Annotazione dell'eventuale documento cumulativo delle fatture

Dettagli

Invio Telematico Modello 770

Invio Telematico Modello 770 HELP DESK Nota Salvatempo 0009 MODULO Invio Telematico Modello 770 Quando serve Per la creazione ed il controllo della Dichiarazione Telematica 770. Termini presentazione Entro il 31 Luglio 2015. Il modello

Dettagli

Corso New Entry Sistema Ipsoa Invio Clienti e Fornitori - Corrispettivi

Corso New Entry Sistema Ipsoa Invio Clienti e Fornitori - Corrispettivi Sistema Ipsoa Corso New Entry 1 Installazione.3 Creazione azienda.13 Inserimento Nominativi. 18 Inserimento dati nel Dettaglio 20 Dettaglio Fornitori.20 Dettaglio Clienti...20 Dettaglio Corrispettivi..22

Dettagli

NOTE OPERATIVE SPRING/SQ-SB - 10/2013

NOTE OPERATIVE SPRING/SQ-SB - 10/2013 S/O277 SPRING/SQ-SB - 10/2013 NOTE OPERATIVE SPRING/SQ-SB - 10/2013 Sommario 1. Comunicazione Polivalente: Spesometro... 3 1.1 Inquadramento normativo... 3 1.1.1 Soggetti obbligati e soggetti esonerati...

Dettagli

La circolare che guida passo passo al rispetto degli adempimenti

La circolare che guida passo passo al rispetto degli adempimenti Fiscal Adempimento La circolare che guida passo passo al rispetto degli adempimenti N. 13 26.03.2012 Presentazione istanza rimborso o compensazione infrannuale Entro fine aprile 2012 si dovrà presentare

Dettagli

Oggetto: ELENCHI RIEPILOGATIVI INTRASTAT - DAL 2010 OBBLIGO ESTESO ALLE PRESTAZIONI INTRACOMUNITARIE DI SERVIZI

Oggetto: ELENCHI RIEPILOGATIVI INTRASTAT - DAL 2010 OBBLIGO ESTESO ALLE PRESTAZIONI INTRACOMUNITARIE DI SERVIZI Oggetto: ELENCHI RIEPILOGATIVI INTRASTAT - DAL 2010 OBBLIGO ESTESO ALLE PRESTAZIONI INTRACOMUNITARIE DI SERVIZI L applicazione - a partire dal 1 gennaio 2010 - de lle nuove regole riguardanti la territorialità

Dettagli

Il sistema Intrastat: cosa cambia dal 1 gennaio 2010

Il sistema Intrastat: cosa cambia dal 1 gennaio 2010 Il sistema Intrastat: cosa cambia dal 1 gennaio 2010 Legnano, 14 gennaio 2010 Claudia Salvini Area Internazionalizzazione Confindustria Alto Milanese NORMATIVA DI RIFERIMENTO DIRETTIVA 8/2008/CE DIRETTIVA

Dettagli

DOCUMENTAZIONE PER LA COMUNICAZIONE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI I.V.A. (SPESOMETRO 2014)

DOCUMENTAZIONE PER LA COMUNICAZIONE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI I.V.A. (SPESOMETRO 2014) PAGINA 1/13 DOCUMENTAZIONE PER LA COMUNICAZIONE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI I.V.A. (SPESOMETRO 2014) SINTESI DELLA NORMA PREMESSA Con il provvedimento N. 2013/94908 del 2 agosto, l Agenzia delle Entrate

Dettagli

ESEMPI DI COMPILAZIONE SUL SOFTWARE ISOIVA FATTURE DI BENI E SERVIZI IN AMBITO ISTITUZIONALE

ESEMPI DI COMPILAZIONE SUL SOFTWARE ISOIVA FATTURE DI BENI E SERVIZI IN AMBITO ISTITUZIONALE ESEMPI DI COMPILAZIONE SUL SOFTWARE ISOIVA FATTURE DI BENI E SERVIZI IN AMBITO ISTITUZIONALE Il programma è stato realizzato per gestire sia l attività istituzionale che quella commerciale. Durante l inserimento

Dettagli

BONELLI BERNARDI AGOSTINO E ASSOCIATI COMMERCIALISTI

BONELLI BERNARDI AGOSTINO E ASSOCIATI COMMERCIALISTI FULVIO BONELLI LUCIA BERNARDI ROSETTA AGOSTINO ROSSANA CIRIGLIANO ANNA QUAI Torino, lì 24 ottobre 2013 Ai signori Clienti Loro indirizzi email Questa circolare ha la finalità di informare i clienti che

Dettagli

Circolare n. 34. del 21 ottobre 2013

Circolare n. 34. del 21 ottobre 2013 Circolare n. 34 del 21 ottobre 2013 Spesometro, operazioni con paradisi fiscali, contratti di leasing, locazione e noleggio e altre comunicazioni all Anagrafe tributaria - Nuove modalità e termini di effettuazione

Dettagli

Novità in materia di Intrastat, Comunicazioni Black List, Manovra Estiva 2010. Accenni Teorici Casi Pratici. 20 settembre 2010

Novità in materia di Intrastat, Comunicazioni Black List, Manovra Estiva 2010. Accenni Teorici Casi Pratici. 20 settembre 2010 Novità in materia di Intrastat, Comunicazioni Black List, Manovra Estiva 2010 Accenni Teorici Casi Pratici 20 settembre 2010 AGENDA 1. Elenchi Intrastat 2. Elenchi Intrastat: casi pratici 3. Comunicazioni

Dettagli

Modello INTRASTAT: modalità di compilazione e casistiche operative

Modello INTRASTAT: modalità di compilazione e casistiche operative Modello INTRASTAT: modalità di compilazione e casistiche operative a cura di Marco Politano Torino Martedì, 08 novembre 2011 Modelli Intrastat Elenco riepilogativo delle cessioni intracomunitarie di beni

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, Dispone: Prot. 203/94908 Definizione delle modalità tecniche e dei termini relativi alla comunicazione all'anagrafe tributaria delle operazioni rilevanti ai fini dell imposta sul valore aggiunto di cui all'articolo

Dettagli

IL MINISTRO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

IL MINISTRO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE Decreto Ministero dell Economia e delle Finanze 23 gennaio 2015 G.U. 3 febbraio 2015 n. 27 Modalita' e termini per il versamento dell'imposta sul valore aggiunto da parte delle pubbliche amministrazioni.

Dettagli