Sac. Prof. Don Luigi Maria Verzé

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sac. Prof. Don Luigi Maria Verzé"

Transcript

1 "A prescindere dalla professionalità, che nel San Raffaele dev'essere ammessa come scontata, è certo che il corredo dei valori, la carica del loro possesso nei medici, negli infermieri e nel complesso degli operatori sanitari costituiscono un potere determinante sulla malattia, sul contegno dei pazienti e dei parenti" Sac. Prof. Don Luigi Maria Verzé

2 Attività assistenziali sanitarie Altri tipi di assistenza Vita quotidiana in Ospedale Servizio Alberghiero Norme di comportamento per pazienti e visitatori Altri Servizi per pazienti e visitatori Informazioni per pazienti stranieri Informazioni per visitatori Aggiornamento 11Dicembre 2008 L edizione completa ed aggiornata della Carta dei Servizi è a cura dell Ufficio Relazioni con il Pubblico 2

3 Indice ATTIVITÀ ASSISTENZIALI SANITARIE 4 Assistenza medica.. 4 Assistenza infermieristica di supporto.. 4 Assistenza ostetrica... 5 Assistenza fisioterapica. 5 ALTRI TIPI DI ASSISTENZA... 6 Assistenza religiosa... 6 Progetto di assistenza globale per il paziente oncologico. 6 Volontariato... 6 Servizio Sociale. 8 Servizio Farmacia.. 8 Servizio di Fisica Sanitaria... 8 Servizio mortuario 9 VITA QUOTIDIANA IN OSPEDALE.. 11 Cosa portare in Ospedale 11 Visita medica e le attività di assistenza. 11 Informazione parole difficili e consenso informato.. 11 Privacy Permesso d uscita.. 12 Visita di parenti e/o conoscenti 12 SERVIZIO ALBERGHIERO 12 SICUREZZA PER PAZIENTI E VISITATORI. 15 Sicurezza Servizio di Primo Soccorso.. 15 Norme di comportamento nelle emergenze 15 ALTRI SERVIZI PER PAZIENTI E VISITATORI Centro Ippico Residenza Alberghiera San Raffaele. 16 Ricovero in Regime di Solvenza 16 Servizio fotocopie.. 16 Servizio postale. 17 Servizio Bancomat. 17 Gallerie delle Botteghe 17 Attività ricreative per bambini.. 17 Manifestazioni culturali.. 17 Zoo INFORMAZIONI PER PAZIENTI STRANIERI.. 18 INFORMAZIONI PER VISITATORI. 19 Orari visita parenti e/o conoscenti.. 19 Orari di visita differenziati 19 3

4 ATTIVITA ASSISTENZIALI SANITARIE Assistenza medica Dirigente Primariale Ad ogni Unità Operativa (U.O.) è preposto un Dirigente Primariale con funzioni di garante e coordinatore di tutte le attività mediche e dei servizi clinici forniti, nonché dell'attività di ricerca ad essi connessa. Dirigente Medico Un dirigente medico segue il paziente, durante il periodo di ricovero, nel suo iter diagnostico e terapeutico ed è l'interlocutore privilegiato per i familiari e per il medico curante (Medico di Medicina Generale). Il dirigente medico registra, sulla cartella clinica, l'andamento clinico del paziente e le procedure diagnostiche e terapeutiche da lui effettuate. All atto della dimissione, rilascia una lettera riassuntiva contenente la diagnosi di dimissione, i risultati degli accertamenti, i trattamenti effettuati e l'eventuale proposta di terapia e/o di ulteriori controlli. I medici sono disponibili per colloqui con i familiari previa esplicita autorizzazione del paziente Assistenza infermieristica e di supporto Caposala (Coordinatore infermieristico) Divisa con colletto ROSSO e bordo ROSSO sul taschino e/o camice BIANCO. In alcune U.O. il caposala ha la divisa AZZURRA. Assicura il buon funzionamento dell U.O.. Coordina il personale infermieristico e di supporto. E presente durante il giorno, esclusi Sabato e festivi, ed è a disposizione dei degenti e dei familiari per fornire informazioni in merito all organizzazione dell U.O. e alle attività cliniche e assistenziali. Personale infermieristico (Infermieri e Vigilatrici d Infanzia) Divisa con colletto ROSSO. In alcune U.O. gli infermieri hanno la divisa AZZURRA. E responsabile dell assistenza infermieristica generale, assicura tutte le prestazioni di natura assistenziale, tecnica (somministrazione terapie, medicazioni, rilevazione parametri, ecc.), relazionale ed educativa. L'assistenza infermieristica è garantita esclusivamente da personale in possesso dei requisiti previsti dalla normativa vigente. Il personale infermieristico, coordinato dal caposala, è presente nelle U.O. (24 ore su 24) e nei Servizi di Diagnosi e Cura ed è a disposizione dei pazienti per tutte le esigenze assistenziali. Le prestazioni infermieristiche sono registrate su apposita modulistica. Divisa con colletto AZZURRO. Infermieri generici Collaborano con gli infermieri nell assistenza e assicurano prestazioni di natura tecnica (somministrazione terapia orale e intramuscolare, rilevazione parametri, ecc.) e relazionale. Sono presenti nelle U.O. e negli Ambulatori; in quest ultimo caso assistono il paziente nelle visite o nelle prestazioni, affiancando il medico. 4

5 Personale di supporto Ausiliari, OTA, OSS Divisa con colletto VERDE. In alcune U.O. gli O.T.A. O.S.S. hanno la divisa AZZURRA O VERDE. O.T.A. = Operatori Tecnici addetti all Assistenza O.S.S. = Operatori Socio-Sanitari Assicurano il servizio domestico-alberghiero e supportano gli infermieri nello svolgimento di alcune attività assistenziali (OTA/OSS). Studenti del Corso di Laurea in Infermieristica presente un infermiere tutor. Divisa con colletto BLU. Sono presenti nelle U.O. e in alcuni Servizi di diagnosi e cura per l apprendimento delle competenze previste dall ordinamento didattico universitario; in affiancamento agli studenti è sempre Assistenza Ostetrica Divisa VERDE con camice BIANCO. Capo Ostetrica Assicura il buon funzionamento dell U.O.. Coordina il personale infermieristico, ostetrico e di supporto. E presente durante il giorno, esclusi i sabati e festivi ed è a disposizione dei degenti e familiari per fornire informazioni in merito all organizzazione dell U.O. e alle attività cliniche e assistenziali. Divisa VERDE con camice BIANCO. Ostetrica Accompagna la coppia in tutti gli aspetti connessi all evento della nascita: dal percorso che conduce al concepimento, ai corsi di preparazione alla nascita, all assistenza al parto e al puerperio, agli incontri post parto. L assistenza ostetrica è garantita esclusivamente da personale in possesso dei requisiti previsti dalla normativa vigente. Le prestazioni ostetriche di natura preventiva ed educativa sono registrate su apposita modulistica. Personale di supporto Ausiliari, OTA, OSS Divisa VERDE. O.T.A. = Operatori Tecnici addetti all Assistenza O.S.S. = Operatori Socio-Sanitari Assicurano il servizio domestico-alberghiero e supportano gli infermieri e le ostetriche nello svolgimento di alcune attività assistenziali (OTA/OSS). Assistenza fisioterapica Coordinatore Fisioterapisti Divisa BIANCA. Assicura il buon funzionamento dell'attività dei fisioterapisti secondo criteri di efficacia ed efficienza. E' la figura di riferimento per le capacità funzionali dei pazienti in trattamento fisioterapico. Divisa BIANCA. Fisioterapisti Si occupano di migliorare le abilità motorie dei pazienti. Utilizzano particolari tecniche di esercizio fisico o tecniche manipolative sull'apparato locomotore. Svolgono la loro attività sia in un apposita palestra sia direttamente sui piani di degenza. Studenti del Corso di Laurea in Fisioterapia Divisa BIANCA. Svolgono le attività previste dai fisioterapisti a seconda delle competenze sviluppate nel Corso di Studi e sono affiancati costantemente da tutor. 5

6 ALTRI TIPI DI ASSISTENZA Assistenza religiosa Sacerdoti cattolici visitano quotidianamente i pazienti nelle Unità Operative. Per richieste specifiche (confessioni, comunioni, ecc.) il paziente si può rivolgere al caposala oppure può telefonare direttamente ai Cappellani: Tel ; cercapersone (unicamente da un telefono interno): Ogni ricoverato può rivolgersi al personale sanitario per chiedere supporto nella ricerca di assistenza religiosa secondo il proprio credo. Orari delle Sante Messe Chiesa Madonna Madre della Vita (Settore C 1s, adiacente al Pronto Soccorso) giorni festivi alle ore da lunedì a venerdì alle ore sabato alle ore mercoledì alle ore (per gli operatori) giovedì Esposizione Eucaristica dalle ore 9.00 alle ore Cappella dell Ulivo (Settore R 1s, adiacente all Accettazione Centrale) Sempre aperta Oratorio dell'adorazione (Settore B piano terra, adiacente alla Direzione Sanitaria) Sempre aperta Cappella Madre della Consolazione (primo piano Di.Me.R.) giorni festivi alle ore 9.30 giorni feriali alle ore giovedì Esposizione Eucaristica dalle ore alle ore Cappella del Centro San Luigi (piano terra) martedì - mercoledì - giovedì alle ore Presso l U.O. Cardiochirurgia (Settore Q terzo piano) sabato alle ore Presso l U.O. Aritmologia (Settore Q quarto piano) domenica alle ore Progetto di assistenza globale per il paziente oncologico Presso la Sede Centrale dell Ospedale San Raffaele è in atto il Progetto di assistenza globale per il paziente oncologico. Tale Progetto riguarda gli aspetti clinici (processo di diagnosi e cura), il disagio psicologico, le difficoltà comunicative e relazionali e i bisogni informativi anche per questioni pratiche e logistiche. L attività è in atto presso l U.O. Radioterapia, l U.O. Oncologia Medica e tutto il Dipartimento di Oncologia. Per un primo approccio o per informazioni i pazienti si possono rivolgere ai medici oncologi curanti o ai volontari presenti che li indirizzeranno al referente psicologo. Volontariato Presso la Sede Centrale dell Ospedale San Raffaele sono presenti numerose Associazioni di Volontariato. E operativo lo Sportello Unico del Volontariato, Accettazione Centrale, Settore R -1s Sportello n. 31, con l obiettivo di fornire aiuto ai pazienti che si trovano all interno dell Ospedale San Raffaele o nel suo territorio. I volontari forniscono informazioni ed indicazioni quali: 6

7 le Associazioni di Volontariato presenti sul territorio Regionale e Nazionale con le relative caratteristiche e specificità; le case di Accoglienza facilmente raggiungibili dall Ospedale; la documentazione informativa semplice ed adeguata ad ogni livello culturale sulle patologie oncologiche e sugli effetti collaterali delle terapie; i mezzi di trasporto per raggiungere l Ospedale San Raffaele o per spostarsi in città o nel circondario. I volontari raccolgono e registrano le esigenze dei malati ricoverati quali: il sostegno, l ascolto, la compagnia e le richieste per piccole necessità. Quando la richiesta non permette un loro intervento provvedono a segnalare, a chi di competenza, i bisogni o le necessità. I volontari di diverse Associazioni, si alternano allo sportello e sono presenti dal Lunedì al Venerdì dalle ore 8.30 alle ore Telefono: Alcune Associazioni di Volontariato presenti presso la Sede dell Ospedale San Raffaele sono: Associazione Guida Onlus Milano Gli operatori di Guida-onlus sono medici, psicologi e volontari qualificati (Tutor) che forniscono, secondo la propria competenza, chiarimenti ed informazioni sulla malattia, primo supporto psicologico, ed informazioni sugli iter burocratici percorribili per ottenere facilitazioni, esenzioni, provvidenze ecc.. Quando non è possibile soddisfare subito le richieste, il Tutor contatta direttamente uffici pubblici, aziende sanitarie, servizi sociali ecc., per ottenere tutte le informazioni utili al paziente che ha preso in carico è il numero verde di Guida Onlus. I Volontari A.B.I.O. (Associazione per il Bambino in Ospedale)) I volontari sono presenti presso le Unità Operative Pediatria e Neonatologia da lunedì a sabato dalle ore 9.30 alle ore e dalle ore alle ore 18.00; sono identificabili dal tesserino di riconoscimento posto sul camice azzurro. La Segreteria A.B.I.O. si trova in Via Losanna 44, Milano; Tel , Fax I Volontari A.I.M.A.C. (Associazione Italiana Malati di Cancro) Associazione di Volontariato che si preoccupa dell informazione al paziente ed ai parenti. Diffonde documentazione, semplice adeguata ad ogni livello culturale, su tutte le patologie tumorali sulle terapie e sui relativi effetti collaterali (alimentazione, caduta dei capelli, ecc.). È possibile reperire tutti i servizi e la documentazione sul sito: www//aimac.it oppure contattando il Numero Verde I Volontari A.I.P.A. (Associazione Italiana Pazienti Anticoagulanti)) I volontari sono presenti da Lunedì a Venerdì presso gli ambulatori T.A.O. (Settore R -1s) dalle ore 8.30 alle ore ed è possibile contattare uno dei responsabili telefonando al numero: da lunedì a venerdì dalle ore alle ore Volontari A.M.I. (Associazione Maria Immacolata) I volontari offrono assistenza spirituale. Sono presenti almeno 2 volte alla settimana presso l Unità Operativa Recupero e Rieducazione Funzionale (3 Di.Me.R.) e presso la Neuroriabilitazione (4 Di.Me.R), presso il settore Q al terzo, sesto e settimo piano. Volontari Attivecomeprima Onlus Attivecomeprima Onlus è stata la prima Associazione in Italia ad occuparsi della vita della persona colpita dal cancro. Offre un supporto fisico durante le terapie oncologiche, sostegno psicologico di gruppo a pazienti e parallelamente ai loro familiari, attività creative e psicofisiche. Per informazioni: Tel (dal Lunedì al Giovedì dalle ore 9.00 alle ore 18.00) Sito Internet: ; 7

8 I Volontari A.V.O. (Associazione Volontari Ospedalieri Onlus Segrate) I volontari offrono ai pazienti e a tutti coloro che usufruiscono della struttura ospedaliera un servizio qualificato, volontario e gratuito. Il volontario A.V.O. è vicino al malato, lo ascolta, coglie il suo bisogno, capisce la sua solitudine e ne condivide la sofferenza; è vicino ai suoi familiari e dedica loro attenzioni e calore umano. E una presenza amichevole che, in modo costante e solidale aiuta a combattere noia, solitudine e difficoltà varie. Fornisce inoltre un supporto informativo interagendo con le altre associazioni tramite lo Sportello Unico del Volontariato. I volontari sono presenti da Lunedì a Sabato presso l Ospedale San Raffaele Sede, Di.Me.R. e San Raffaele Turro. La Sede Operativa è in via Olgettina, 60 a Milano. La Segreteria A.V.O. hsr è sita presso il Settore B -2s ed è aperta Lu-Ve dalle ore 9.00 alle ore Tel.: Volontari VIDAS (Volontari Italiani per l Assistenza ai Sofferenti) Hanno una convenzione con l Ospedale e vengono contattati dalle Assistenti Sociali, previa segnalazione del dirigente medico dell Unità Operativa. I volontari A.V.O. e A.M.I. sono identificabili dal distintivo e dal nome appuntato sul camice bianco. Afferiscono alle Unità Operative Pediatria e Neonatologia anche Associazioni di genitori a supporto dell'attività clinica. ArfSAG-ONLUS Si prefigge di offrire un sostegno alle famiglie nelle quali è presente un Lombardia soggetto con Sindrome Adreno Genitale (S.A.G.). Le Associazioni sono presenti in più regioni italiane. Per informazioni: Cell ; sito Internet: Associazione famiglie con soggetti ipotiroidei Associazioni familiari soggetti con Sindrome Prader- Willi SOStegno 70 Insieme ai ragazzi diabetici Si prefigge di offrire un sostegno alle famiglie nelle quali è presente un soggetto ipotiroideo. Si possono trovare informazioni sulle iniziative realizzate e sulla finalità dell Associazione sul sito Internet: Si prefigge di offrire un sostegno alle famiglie nelle quali è presente un soggetto con Sindrome di Prader-Willi. Per informazioni si può contattare il responsabile operativo della Sezione Lombardia, Sig. G. Pascetta: Tel , Cell , Cell E un Associazione ONLUS che promuove e sostiene le attività di supporto e di assistenza alle famiglie dei bambini e dei ragazzi diabetici. Per informazioni: Tel ; sono presenti Lunedì-Venerdì dalle ore 9.30 alle ore presso l U.O. di Pediatria. sito Internet: Servizio Sociale Nell'affrontare situazioni di particolare disagio socio-sanitario, il paziente e i suoi familiari possono avvalersi del supporto del Servizio Sociale che fornisce informazioni sui servizi territoriali e, in caso di necessità, provvede ad attivarli, allo scopo di assicurare al paziente la continuità delle cure domiciliari dopo la dimissione e/o il trasferimento in strutture idonee. Gli assistenti sociali ricevono unicamente su appuntamento e possono essere contattati direttamente o tramite il personale sanitario. 8

9 Servizio Sociale Ospedale San Raffaele Sede Centrale Tel Dove: Settore B -1s Quando: Lu-Ve dalle ore 9.00 alle ore (per fissare un appuntamento) Servizio So ciale Centro S. Luigi Servizio Sociale Centro San Luigi Tel Dove: San Raffaele Turro, Palazzina G, ingresso I, piano -1 Quando: Lu-Ve previo appuntamento concordato telefonicamente Servizio Farmacia All interno della struttura ospedaliera la gestione dei farmaci e dei disinfettanti sono di competenza del Servizio di Farmacia, che dispone di strutture organizzative che garantiscono la corretta conservazione e gestione nel rispetto delle norme previste. Lo staff del Servizio è composto da farmacisti ospedalieri specialisti in diverse discipline (farmacia ospedaliera, farmacia industriale, farmacologia, biochimica clinica), da personale amministrativo e da personale tecnico addetto al deposito. Tutte le attività del Servizio di Farmacia sono indirizzate a fornire servizi e prestazioni farmaceutiche appropriate, efficaci ed efficienti per rispondere ai bisogni di cura del paziente ed alle esigenze espresse dal personale sanitario. In questa prospettiva sono di particolare interesse le attività: di pianificazione, approvvigionamento e controllo di tutti i farmaci e disinfettanti necessari alle previste attività di diagnosi, terapia e riabilitazione, come definito in sedi di Commissione Terapeutica di informazione e documentazione alle Unità Operative e/o a singoli operatori sanitari su farmaci, disinfettanti, altri materiali in uso di farmacovigilanza e vigilanza sui dispositivi medici, in accordo con la normativa vigente di fornitura dei farmaci necessari a favorire la continuità assistenziale ospedale territorio, nel rispetto delle indicazioni fornite dal Ministero della Salute e/o dalla Regione Lombardia di allestimento di preparazioni farmaceutiche non reperibili in commercio, nel rispetto delle norme di buona preparazione di allestimento di preparazioni farmaceutiche da utilizzare nell ambito di protocolli sperimentali. Servizio di Fisica Sanitaria All interno della struttura ospedaliera è attivo un servizio di Fisica Sanitaria, che ha nel suo organico 8 unità di personale laureato e specializzato, 4 tecnici, 3 specializzandi e 2 amministrativi. Il Servizio si occupa di effettuare: una valutazione della dose paziente a seguito di esposizione per accertamenti diagnostici con apparecchiature radiologiche, con eventuale calcolo personalizzato della dose al feto in caso di esposizione di donna in stato interessante; una valutazione e calcolo personalizzato della distribuzione della dose al paziente in Radioterapia con fasci esterni e/o Brachiterapia prostatica tramite acquisizioni di immagini digitali e fusione delle stesse; dosimetria del paziente durante l esecuzione di procedure diagnostiche non standard; dosimetria del paziente durante l esecuzione di tutte le procedure radioterapiche. 9

10 Servizio mortuario In caso di decesso: è necessaria la collaborazione dei congiunti per il controllo di congruenza della parte anagrafica degli avvisi di morte. Tale controllo sarà effettuato dal personale della Camera Mortuaria, che richiederà un documento di riconoscimento del defunto. Verrà inoltre richiesta la sottoscrizione di un particolare modulo nel caso in cui sia richiesta la cremazione del defunto; la regolamentazione regionale permette che la salma del defunto possa essere trasferita al domicilio o presso una Sala del Commiato, purché nel territorio della Regione Lombardia, per la prosecuzione del periodo di osservazione. Tali trasferimenti possono essere effettuati da un Impresa di Onoranze Funebri di fiducia dei congiunti, partendo dai locali del Servizio Mortuario, negli orari di apertura dello stesso; l accesso alle Unità Operative è vietato agli incaricati delle Imprese di Onoranze Funebri. Il trasferimento della salma dal reparto al Servizio Mortuario può essere effettuato solo da personale hsr; se i congiunti decidono di non trasferire la salma al domicilio o alla Sala del Commiato è necessario che portino gli indumenti occorrenti alla vestizione e alla composizione della salma verificando, prima della loro consegna al Servizio Mortuario, che gli stessi non contengano oggetti di valore. La vestizione e la composizione della salma non ha nessun costo, perché è a cura dell Ospedale, in caso di trasferimento la vestizione sarà effettuata a destinazione a cura dell Impresa di fiducia gli orari di accesso alla Camera Mortuaria sono: o Quando: Lu-Sa dalle ore 8.00 alle ore e dalle ore alle ore 17.00; Domenica e festivi dalle ore 8.30 alle ore o Tel: Le visite ai defunti nella struttura di San Raffaele Turro vanno concordate di volta in volta telefonando agli operatori del Servizio Mortuario; per la gestione del servizio di Onoranze Funebri è necessario rivolgersi ad un Impresa Privata di fiducia o al Servizio Pubblico. A questo scopo è possibile consultare all interno della Camera Mortuaria le guide telefoniche a disposizione; i documenti necessari per la denuncia di morte presso l Ufficio di Stato Civile del Comune dove è avvenuto il decesso (Milano o Segrate) potranno essere ritirati dal congiunto o da un suo incaricato munito dell apposita delega corredata dalla fotocopia del documento d identità, dopo l accertamento definitivo della morte da parte del Medico Necroscopo che, salvo casi particolari, verrà effettuato secondo la Norma nazionale tra la 15 e la 30 ora dal decesso il giorno e l ora della partenza del feretro dalla Camera Mortuaria dovrà essere comunicato al seguente numero telefonico:

11 VITA QUOTIDIANA IN OSPEDALE Cosa portare in Ospedale In Ospedale occorre portare: documentazione clinica relativa ad eventuali ricoveri ed esami eseguiti in precedenza, da richiedere al momento della dimissione al medico di riferimento; elenco dei farmaci che si stanno assumendo (il Prontuario Terapeutico Ospedaliero non contiene tutti i farmaci presenti sul mercato); documenti per l accettazione amministrativa: libretto sanitario o Carta Regionale dei Servizi, codice fiscale, documento di identità valido ed eventuale richiesta di ricovero compilata dal Medico di Medicina Generale (M.M.G.) o dal Pediatra di Libera Scelta (P.L.S.) Per il soggiorno in Ospedale è opportuno munirsi di: biancheria personale: pantofole, pigiama o camicia da notte, vestaglia, asciugamani; accessori personali da toilette; bicchiere, tovagliolo e cucchiaino (non viene fornita acqua minerale con i pasti). Le Unità Operative Solventi sono dotate di stoviglie, asciugamani e accessori da toilette. Visita medica e attività di assistenza infermieristica Sono momenti fondamentali per il buon esito delle cure. Chiediamo al paziente di trattenersi in camera negli orari in cui queste vengono effettuate (di norma entro le ore 13.00). Negli altri momenti della giornata, previa informazione al caposala o agli infermieri, è possibile lasciare l Unità Operativa, rimanendo però all interno dell'area ospedaliera. Informazione... parole difficili e consenso informato I medici e gli infermieri sono tenuti a soddisfare ogni richiesta del paziente di spiegazioni in merito allo stato di salute, alle cure e alle indagini diagnostiche proposte. Il paziente ha diritto a conoscere con chiarezza la diagnosi e ad ricevere informazioni comprensibili sulle terapie e sulle cure per poter meglio collaborare con il personale medico ed infermieristico. Consenso Informato Ricevuta un adeguata informazione il paziente ha diritto a dare o a negare il proprio consenso per qualsiasi tipo di cura che non rientri nel piano terapeutico previsto per la sua patologia. L eventuale rifiuto del consenso deve essere dichiarato esplicitamente per iscritto. I Dirigenti Primariali, i medici e i caposala sono disponibili, per eventuali colloqui negli orari esposti sulla bacheca di ogni Unità Operativa. Privacy In nessun caso saranno comunicate informazioni per telefono (D.Lgs. 196/03) colloquiare. E garantito il segreto professionale riguardo tutte le informazioni di carattere privato e personale che potrebbero emergere durante la degenza del paziente. In Accettazione Ricoveri sarà richiesto al paziente di apporre una firma per l autorizzazione al trattamento dei dati personali/sensibili. Nell U.O. sarà chiesto al paziente di indicare con quali persone il medico referente potrà 11

12 Permesso d uscita Previa autorizzazione del medico e della Direzione Sanitaria E possibile, solo in caso di assoluta necessità, richiedere al medico dell Unità Operativa un permesso di uscita dall Ospedale. Qualora le condizioni cliniche del paziente lo consentano, il medico potrà rilasciare il permesso previa autorizzazione della Direzione Sanitaria. Visita di parenti e/o conoscenti Parenti e/o conoscenti possono effettuare visite negli orari consentiti Si prega di aiutare il personale a mantenere l'ambiente tranquillo parlando a voce bassa, nel rispetto degli altri pazienti. Per questo motivo è consentito al paziente ricevere la visita di un numero limitato di persone negli orari specificati su cartelli affissi nelle Unità Operative o in Portineria. Per ragioni igieniche e psicologiche, è sconsigliato l ingresso nelle Unità Operative ai bambini di età inferiore ai 12 anni ed ai visitatori affetti da sindrome influenzale. Per qualunque esigenza particolare, il paziente può rivolgersi al caposala. SERVIZIO ALBERGHIERO La cura delle principali componenti del servizio alberghiero (ristorazione, pulizie, lavanderia e guardaroba) è affidata in appalto a ditte esterne, sottoposte a controllo sistematico da parte della Direzione. Questa scelta permette all'istituto di concentrare le proprie risorse sulle attività assistenziali e di garantire un servizio alberghiero di più alto livello. Vitto Nel limite del possibile, saranno rispettate le abitudini alimentari del paziente. A seconda delle Unità Operative, la colazione viene servita tra le ore 7.00 e le ore 8.00, il pranzo tra le ore e le ore 13.00, la cena tra le ore e le ore E' vivamente consigliato al paziente attenersi alle indicazioni dietologiche ricevute, evitando di integrare l'alimentazione con altri cibi e bevande. I pasti serviti dall'ospedale non comprendono acqua minerale o altro tipo di bevanda. Non sono ammessi cibi provenienti dall esterno, salvo casi particolari valutabili con il personale dell Unità Operativa. Il menù è pianificato in funzione dell Unità Operativa e della stagione. Il paziente può variare il menù scegliendo tra alcune alternative proposte nella scheda di ordinazione; eventuali richieste specifiche potranno essere concordate con il caposala. Qualora sia necessaria la prescrizione di una dieta da parte del medico, il menù viene concordato da un dietista con il paziente. E' cura del personale infermieristico informare il paziente qualora debba attenersi al digiuno. Presso le Unità Operative Solventi è previsto un servizio alberghiero proprio a cura di personale dedicato che garantisce la distribuzione di colazione, pranzo e cena. Acqua, té e caffè sono invece serviti da personale dell Unità Operativa. 12

13 Ordine e pulizie I pazienti sono pregati di aiutare il personale a mantenere l ordine della camera di degenza evitando di lasciare oggetti personali al di fuori degli armadi e di portare in camera sdraio o sedie personali. E sconsigliato tenere in camera fiori e piante, perché possono essere fonte di infezioni o disturbare con il loro profumo. Per ragioni igieniche, non è consentito ai visitatori sedersi sui letti. Le camere e gli ambienti comuni all interno delle Unità Operative sono soggetti tutte le mattine a pulizia tra le ore 7.00 e le ore e ad una ripulitura tra le ore e le ore Lavanderia e guardaroba Tutta la biancheria utilizzata nelle Unità Operative di Degenza è in puro cotone, viene sottoposta a lavaggi ad alte temperature ed è confezionata in buste sigillate. Parrucchiere Presso l Ospedale è presente un negozio di Parrucchiere (Salone della catena Jean Louis David). Tel.: Dove: Settore R -1s Galleria delle Botteghe Quando: Lu-Ve dalle ore 9.00 alle ore 18.00; non è necessario l appuntamento. L accesso al salone è consentito solo in abiti civili o in tuta. Coloro che non sono autosufficienti possono richiedere presso le proprie camere i servizi di taglio e acconciatura per donna; sono esclusi dal servizio i pazienti con controindicazioni mediche. I numeri di telefono, i giorni e gli orari sono specificati sui cartelli affissi in ciascuna Unità Operativa. Il servizio in camera viene effettuato dal personale autorizzato e non dal personale del salone Jean Louis David. Servizio ristoro/bar I pazienti, in alcune Unità Operative, possono acquistare bevande ed altri generi di ristoro rivolgendosi ad un operatore addetto presente al piano una volta al giorno. Il servizio è attivo presso la Sede Centrale e presso il Di.Me.R. dal Lunedì al Sabato. Non è consentito effettuare ordinazioni telefoniche ai bar. Bar Settore B -1s Dove: Settore B -1s Quando: Lu-Sa dalle ore 8.00 alle ore 18.00; Domenica dalle ore 9.00 alle ore Chiusura quotidiana per il servizio di pulizie: dalle ore alle ore e dalle ore alle ore Bar Di.Me.R. Dove: Di.Me.R. primo piano Quando: Lu-Ve dalle ore 8.00 alle ore 19.00; Sabato e Domenica dalle ore alle ore e dalle ore alle ore Bar-Ristorante -Pizzeria Al pozzo di Samaria Dove: Settore R -1s, Galleria delle Botteghe Quando: Bar: Lu-Sa dalle ore 6.30 alle ore 18.00; Domenica dalle ore 9.00 alle ore Pizzeria: Lu-Sa dalle ore alle ore 15.00; Domenica dalle ore alle ore Ristorante: Lu-Sa dalle ore alle ore 15.00; Domenica dalle ore alle ore Bar - Ristorante Residenza Alberghiera San Raffaele Dove: Residenza Alberghiera San Raffaele Quando: Bar: tutti i giorni dalle 6.30 alle Ristorante: tutti i giorni dalle alle e dalle alle Distributori automatici Distributori di bevande calde sono presenti in quasi tutti i piani di degenza, presso il Pronto Soccorso, il Settore Q e il primo piano del Di.Me.R. Distributori di acqua, bevande fredde e snack sono presenti presso il Pronto Soccorso e Settore Q e il primo piano del Di.Me.R.. 13

14 Ristorante Self Service I pazienti ambulatoriali e i visitatori possono usufruire, a pagamento, del Ristorante Self Service interno, attivo tutti i giorni dalle ore alle ore e dalle ore alle ore Dove: Ristorante Self Service della Sede, Settore G. Ristorante Self Service del Di.Me.R., seminterrato. Il pasto comprende un primo, un secondo, un contorno, frutta fresca o dessert. Nelle Unità Operative Solventi è possibile richiedere il servizio di ristorazione in camera anche per un accompagnatore. Telefono e televisore Telefono: in molte Unità Operative di Degenza si trovano telefoni pubblici che funzionano con schede telefoniche reperibili presso il giornalaio. Presso le Accettazioni Ricoveri Centrale e Di.Me.R. è possibile noleggiare un apparecchio telefonico, da utilizzare nelle proprie camere di degenza, abilitato a chiamate urbane, extraurbane e/o internazionali; viene chiesta una cauzione che viene conguagliata al termine della degenza. Per garantire la tranquillità nell Unità Operativa le chiamate in arrivo possono essere ricevute entro le ore E possibile richiedere una stampa trasparente delle chiamate effettuate. Per evitare ogni tipo di interferenza con apparecchiature elettromedicali, è vietato l uso di telefoni cellulari all interno dell Ospedale nelle aree segnalate. Televisore: In ogni camera di degenza è presente un televisore con schermo a cristalli liquidi e il relativo regolamento per l attivazione. La TV funziona con ascolto in cuffia monouso. Il sistema consente un accesso libero unicamente al canale informativo interno dell Ospedale sul quale è possibile visionare i filmati degli Eventi Istituzionali e le Sante Messe (premendo il tasto 0 o un qualsiasi tasto del telecomando). Per la visione di tutti gli altri programmi (RAI, MEDIASET, SKY SPORT e CINEMA, ecc.) occorre anticipare un prezzo di noleggio che varia in base al numero dei giorni di previsto utilizzo. Per attivare il Servizio telefonare al numero Il Servizio è realizzato e gestito da Hospital Solutions S.r.L.. Per ragioni di sicurezza è vietato l'uso di apparecchi propri. Giornali e Riviste Giornali e riviste vengono venduti da Lunedì a Sabato mattina in alcune Unità Operative da un incaricato. Vi è, inoltre, la possibilità di acquistare quotidiani o riviste: Dove: Bar Settore B piano meno uno; Quando: Lu-Sa dalle ore 8.00 alle ore 18.00; Domenica dalle ore 9.00 alle ore (chiusura quotidiana per il servizio di pulizie: dalle ore alle ore e dalle ore alle ore 15.30) Dove: Libreria Mondadori (Galleria delle Botteghe), Settore R -1s Quando: Lu-Sa dalle ore 7.00 alle ore Nelle Unità Operative Solventi ogni mattina viene distribuito gratuitamente un quotidiano. Tutte le camere sono dotate di aria condizionata, telefono, televisore, asciugacapelli, frigorifero, cassaforte e di un letto o una poltrona letto per un accompagnatore. 14

15 SICUREZZA PER PAZIENTI E VISITATORI Sicurezza Divieto di fumare La Legge 11/11/75 n 584 e la Legge 16/1/03 n 3 - art. 51 e le successive modifiche e integrazioni impongono il divieto di fumare in tutta l'area dell'ospedale. E vietato, inoltre, fare uso di bevande alcoliche. Divieto di gettare oggetti dalle finestre E' vietato gettare dalle finestre o collocare sui davanzali qualsiasi oggetto; l'inosservanza di questa norma, oltre a comportare gravi rischi a terzi, è perseguibile civilmente e penalmente. Custodire oggetti personali e di valore Si consiglia di non tenere con sé oggetti di valore, documenti e denaro contante durante il ricovero. Per ogni eventualità in Ospedale sono presenti sportelli Bancomat, si veda la sezione Altri Servizi. L Amministrazione dell'ospedale San Raffaele declina ogni responsabilità per eventuali danni e/o furti che dovessero avvenire all'interno della Struttura. Presso l Ospedale è operativo un Servizio di Vigilanza e Controllo che ha il compito di rendere più sicuri gli ambienti ospedalieri. Comportamento responsabile Durante la permanenza in Ospedale i pazienti sono tenuti a mantenere un comportamento responsabile, a collaborare con gli operatori, a rispettare la riservatezza e la tranquillità degli altri pazienti, avendo cura di non danneggiare ambienti, attrezzature ed arredi. Servizio di Primo Soccorso Il Servizio di Primo Soccorso ha il compito di garantire soccorso e trasporto in tutte le situazioni accidentali (cadute, malori, ecc.) che coinvolgano pazienti, visitatori, personale hsr che si trovano nell area del complesso San Raffaele (hsr Sede, Di.Me.R., Università, Di.Bi.T. 1 e 2, Area cantieri, Residenza Alberghiera, Cascina, Asilo Nido, Centro Ippico, Oasi San Raffaele, Parcheggio). Tale servizio è prestato dal personale della Croce Pronto Assistenza ed è attivo 24 ore su 24 per 365 giorni l anno. CHIUNQUE, in caso di necessità, può attivare il servizio secondo la seguente procedura: 1. da un telefono interno, comporre il numero di cicalino 8080 ( numero dell apparecchio dal quale si chiama); 2. attendere la chiamata del soccorritore; 3. spiegare il motivo della chiamata; 4. indicare il luogo dove si trova la persona bisognosa di soccorso; 5. attendere l arrivo dei soccorritori. Norme di comportamento nelle emergenze Nell'Istituto è stato predisposto un piano di emergenza che può entrare in funzione tempestivamente. Gli obiettivi del piano sono: ridurre al minimo i pericoli cui possono andare incontro le persone a causa dell'evento portare soccorso alle persone eventualmente colpite delimitare e controllare l'evento al fine di ridurre i danni. 15

16 In caso di abbandono rapido della struttura: In tutti i casi di emergenza nella vostra camera (incendio, presenza di fumo, ecc.) mantenere la calma avvisare il personale dell Unità Operativa e seguirne le indicazioni non utilizzare gli ascensori non perdere tempo a recuperare oggetti personali non ritornare nella propria stanza, ma indirizzarsi alla più vicina uscita di sicurezza adeguatamente segnalata i pazienti in grado di muoversi dovranno lasciare l Unità Operativa autonomamente seguendo i cartelli indicatori delle vie d'emergenza e le istruzioni del personale i pazienti non in grado di muoversi dovranno attendere con calma i soccorsi già predisposti dal personale, che giungeranno tempestivamente. ALTRI SERVIZI PER PAZIENTI E VISITATORI Centro Ippico Il Nuovo Centro Ippico San Raffaele è situato presso l interno dell Ospedale Via Olgettina, 46. Il Centro dispone di pony e cavalli sia per principianti che per livelli avanzati. Si effettuano lezioni di equitazione per adulti e bambini a partire da 4 anni. Tel: Quando: Orari Invernali Ma - Ve dalle ore alle ore Sabato e Domenica dalle ore alle ore e dalle ore alle ore Residenza Alberghiera San Raffaele Nell area dell Ospedale è sita la Residenza Alberghiera San Raffaele. Per informazioni o prenotazioni: Tel: Fax:: Quando: tutti i giorni, 24 ore su 24 Ricovero in regime di solvenza Il paziente che non intende effettuare il ricovero con il S.S.N. può richiedere allo specialista di essere ricoverato in regime di solvenza. In questo caso il ricovero avviene in Unità Operative specificatamente dedicate e tutte le prestazioni sanitarie e domestico-alberghiere erogate sono a carico del paziente o delle Compagnie Assicuratrici, Fondi o Enti che hanno stipulato una convenzione con la nostra Struttura. Per ulteriori informazioni o per ottenere un preventivo dettagliato: Call Center Servizio Ricoveri Solventi: Quando Lu-Ve dalle ore 8.30 alle ore 17.00; Sabato dalle ore 9.00 alle ore Servizio fotocopie Presso il Centro Stampa dell'ospedale è disponibile un servizio di fotocopie: Dove: Settore R -2s, adiacente all Archivio Cartelle Cliniche Quando: Lu-Ve dalle ore 8.30 alle ore Tel: Servizio postale E' attivo uno sportello postale riservato ai pazienti per l'esecuzione di tutte le normali operazioni (esclusa la spedizione di vaglia internazionali). I pazienti possono rivolgersi al caposala o direttamente al Servizio Posta: 16

17 Tel: Dove: Settore G nelle vicinanze della Direzione Personale zona Baracche Quando: Lu-Gio dalle ore 8.00 alle ore e dalle ore alle ore 16.30; Venerdì dalle ore 8.00 alle ore e dalle ore alle ore Servizio Bancomat E possibile usufruire di un servizio Bancomat e/o dell Agenzia Bancaria presso: Settore B -1s: Agenzia Banca Intesa San Paolo (esclusivamente servizio Bancomat). Settore R -1s: Agenzia Banca Popolare di Milano con annesso Servizio Bancomat (Accettazione Centrale) Tel.: D.Bi.T. 1, piano terra: Agenzia Banca Intesa San Paolo con annesso Servizio Bancomat Tel.: Galleria delle Botteghe Al fine di rendere più confortevole la permanenza in Ospedale dei pazienti e dei loro accompagnatori, è disponibile al Settore R -1s la Galleria delle Botteghe. Supermercato DìperDì, Tel Bar Ristorante Pizzeria Al pozzo di Samaria, Tel Ottico Aspesi 1910, Tel Negozio di articoli sanitari Ortopedia Leone, Tel Libreria Mondadori, Tel Parrucchiere Salone della catena Jean Louis David, Tel Attività ricreative per bambini I bambini ricoverati nell Unità Operativa Pediatria hanno a disposizione due ludoteche (attrezzate, rispettivamente, per la prima e per la seconda infanzia). Le attività ricreative sono organizzate da animatrici di gioco, presenti Lu-Ve dalle ore alle ore 16.00, in collaborazione con i volontari dell'a.b.i.o. I Clowns del Sorriso presentano uno spettacolo ogni Martedì e Venerdì pomeriggio. Manifestazioni culturali Periodicamente per i pazienti vengono organizzate manifestazioni culturali (concerti, mostre di pittura e di scultura); tali iniziative si svolgono presso l'aula San Raffaele, presso la Divisione di Chirurgia 6 C o presso Piazzetta degli Amici al Di.Me.R. Zoo Sul retro della palazzina del Di.Me.R., lungo il viale interno, si trova l'oasi San Raffaele, un piccolo zoo ricco di esemplari acquatici, volatili e di terra. I pazienti e i visitatori possono accedervi momentaneamente solo per una parte, causa lavori in corso. 17

18 INFORMAZIONI PER PAZIENTI STRANIERI I cittadini stranieri che possono accedere alle prestazioni ospedaliere sono: Assistiti U.E. titolari di TEAM (Tessera Europea di Assistenza Malattia) hanno diritto alle prestazioni sanitarie urgenti e necessarie durante il temporaneo soggiorno in un altro Paese dell U.E. e S.E.E.; Assistiti U.E. in possesso di modello E 112 con presa in carico del ricovero e cure di alta specializzazione in un altro Paese U.E. e S.E.E.; Assistiti di Paesi extra-comunitari con i quali vige una convenzione di sicurezza sociale (accordi bilaterali), titolari di idoneo attestato di diritto. Gli Stati con convenzione sono: Argentina, Australia, Brasile, Croazia, Capoverde, Ex-Jugoslavia, Principato di Monaco, San Marino, Tunisia, Vaticano; Cittadini irregolari e indigenti per prestazioni urgenti ed essenziali, possono ricevere il trattamento sanitario previa presentazione del modulo S.T.P. (Straniero Temporaneamente Presente) rilasciato dalla Struttura erogante. Il codice S.T.P. non dà diritto all iscrizione al S.S.N.; viene rilasciato da: Pronto Soccorso degli ospedali pubblici o accreditati, altre strutture erogatrici di prestazioni urgenti ed essenziali. I cittadini stranieri che entrano in Italia con motivazione sul permesso di soggiorno motivi di cura non hanno diritto all iscrizione al S.S.N., escluse le donne in stato di gravidanza. Tali cittadini per potersi curare nel nostro Paese devono essere in possesso della seguente documentazione: Attestazione dell avvenuto deposito di una somma a titolo cauzionale pari al 30% sulla base del costo presumibile delle prestazioni richieste; Dichiarazione della Struttura Sanitaria prescelta che indichi il tipo di cura, la data di inizio e la durata presumibile della stessa; Documentazione comprovante la disponibilità in Italia di risorse sufficienti per l integrale pagamento delle spese sanitarie e di quelle di vitto e alloggio; Non sono invece tenuti alla corresponsione degli oneri per cure mediche ricevute, gli stranieri che si trasferiscono in Italia nell ambito di programmi umanitari e quindi, previa autorizzazione. La partecipazione alla spesa sanitaria dei cittadini stranieri avviene a parità di condizioni con i cittadini italiani. Le esenzioni previste sono: Per reddito (come i cittadini italiani); Per età (come i cittadini italiani); Per patologie certificate dallo specialista (senza il rilascio del tesserino di esenzione); Per gravidanza e maternità. Al di fuori dei casi elencati, il cittadino straniero è tenuto al pagamento delle prestazioni, in modo diretto (anche in valuta) o in modo indiretto (tramite assicurazioni). Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi alla ASL di competenza. 18

19 INFORMAZIONI PER VISITATORI I visitatori sono tenuti al rispetto degli ammalati e dell Ospedale. Si consiglia di attenersi agli orari di visita e si raccomanda un comportamento corretto onde evitare situazioni di disagio o di disturbo a pazienti e/o ad operatori nello svolgimento delle loro funzioni. Per motivi igienici è sconsigliato sedersi e/o appoggiare borse o indumenti sui letti o sui tavoli, utilizzare i servizi igienici interni alle stanze e introdurre piante e fiori nelle stanze di degenza. I visitatori del Centro San Luigi San Raffaele Turro, Via Stamira d Ancona, 20 hanno anche l'obbligo di esporre il tesserino di riconoscimento ricevuto in portineria, di indossare la mascherina e di attenersi a quanto esposto sulle porte di ingresso di ogni singola camera per gli altri dispositivi. I visitatori delle terapie intensive hanno l obbligo di rispettare gli orari di visita, di indossare mascherina, cuffietta, camice e calzari. Orari visita parenti e/o conoscenti Le visite ai pazienti sono consentite nei seguenti orari: Feriali: dalle ore alle ore Sabato: dalle ore alle ore Domenica e Festivi: dalle ore alle ore e dalle ore alle ore Le visite di parenti e conoscenti nelle Unità Operative solventi non hanno limitazioni d orario. La Direzione Sanitaria, su segnalazione del dirigente medico, può rilasciare l'autorizzazione a un solo visitatore per visite a pazienti neo-operati o a pazienti le cui condizioni lo richiedano, in orari diversi da quelli sopra indicati. Non è consentito l'accesso alle Unità Operative di Degenza al di fuori degli orari di visita senza specifica autorizzazione, la mattina prima delle ore e la sera dopo le ore Fanno eccezione i pazienti in età pediatrica, che hanno diritto alla presenza continua di un accompagnatore e gli anziani socialmente deboli, cui è favorita (ove possibile) la presenza prolungata di un familiare e/o conoscente (Manuale della Qualità 6.5; Legge 48/88 art. 16). Orari di visita differenziati Aritmologia: Lu-Sa dalle ore alle ore 18.00, Festivi dalle ore alle ore e dalle ore alle ore 19.00; è consentita la presenza di un visitatore il giorno della procedura dal rientro del paziente dalla sala operatoria e non oltre le ore Cardiologia: Lu-Ve dalle ore alle ore 19.00; sabato e festivi dalle alle e dalle alle 19.00; il giorno della procedura una persona dalle ore alle ore Cardiologia Emodinamica: Lu-Ve dalle ore alle ore 19.00, sabato e festivi dalle alle e dalle alle 19.00; il giorno della procedura una persona dalle ore alle ore Cardiochirurgia: Lu-Do non più di due visitatori dalle ore alle ore e dalle ore alle ore Chirurgia Endocrino Pancreatica ed Epatobiliare: Lu-Sa dalle ore alle ore 19.00, Festivi dalle ore alle ore e dalle ore alle ore Chirurgia Gastroenterologica: Lu-Sa dalle ore alle ore 19.00, Festivi dalle ore alle ore e dalle ore alle ore Chirurgia Vascolare: Lu-Ve dalle ore alle ore 19.00, Sabato dalle ore alle ore 19.00, Domenica e Festivi dalle ore alle ore e dalle ore alle ore 19.00, il giorno dell intervento un parente è autorizzato a rimanere in camera dal momento del rientro del paziente dalla sala operatoria; non è consentito permanere oltre le ore

20 Chirurgia Toracica: Lu-Sa dalle ore alle ore 19.00, Domenica e Festivi dalle ore alle ore e dalle ore alle ore 19.00, è consentita la presenza di un visitatore Lu-Do dalle ore compatibilmente con l organizzazione dell U.O.. Ematologia UTMO: Lu-Do dalle ore alle ore Malattie Infettive Centro San Luigi: Lu-Ve dalle ore alle ore 19.00, Sabato e Festivi dalle ore alle ore e dalle ore alle ore 19.00, nei giorni feriali è consentito l ingresso anche al mattino su richiesta del medico. Medicina Oncologica 1Q: Lu-Ve dalle ore alle ore 19.00, Sabato dalle ore alle ore 19.00, Festivi dalle ore alle ore e dalle alle Neonatologia e Patologia Neonatale: visione neonati dalla vetrata Lu-Do dalle ore alle ore 18.00; papà o persona indicata possono vedere il neonato dalle ore 8.00 alle ore 22.00; in Patologia Neonatale è consentita l entrata ai genitori Lu-Do dalle ore alle ore 13.45, dalle ore alle ore e dalle ore alle ore Neurochirurgia 3B e 3C: Lu-Sa dalle ore alle ore 19.00, Festivi dalle ore alle ore e dalle ore alle ore Neurologia 1Di.Me.R. e Neuroriabilitazione: Lu-Ve dalle ore alle ore 19.00, Sabato e Festivi dalle ore alle ore e dalle ore alle ore Ortopedia e Traumatologia: Lu-Sa dalle ore alle ore 19.00, Festivi dalle ore alle ore e dalle ore alle ore Ostetricia e Neonatologia: Lu-Do non più di due visitatori dalle ore alle ore 19.00; è consentita la presenza di una persona scelta dalla donna fino alle ore Recupero Riabilitazione Funzionale 3 Di.Me.R.: Lu-Sa dalle ore alle ore 19.00, Festivi dalle ore alle ore e dalle ore alle ore Terapia Intensiva Cardiochirurgica: un visitatore dalle ore alle ore 17.00, ma dipende dal decorso clinico del paziente. Il giorno dell'intervento, non essendo consentite visite, il medico di guardia è disponibile per colloqui anche al di fuori degli orari sopra indicati. Terapia Intensiva Generale: Lu-Do non più di due visitatori (senza potersi alternare) dalle ore alle ore I medici sono disponibili per colloqui anche dalle ore 9.30 alle ore Terapia Intensiva Neurochirurgica: Lu-Do un visitatore per paziente dalle ore alle ore L ingresso è consentito a non più di tre visitatori al giorno. Unità Coronarica: Lu-Do non più di due visitatori dalle ore alle ore e dalle ore alle ore Urologia: un visitatore dalle ore per i pre-operati. 20

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione.

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione. L erogazione dell assistenza in favore dei cittadini stranieri non può prescindere dalla conoscenza, da parte degli operatori, dei diritti e dei doveri dei cittadini stranieri, in relazione alla loro condizione

Dettagli

RESIDENZA LE ROSE SCHEDA SERVIZIO DATI ANAGRAFICI STRUTTURA. Residenza LE ROSE. Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD. info@residenzalerose.

RESIDENZA LE ROSE SCHEDA SERVIZIO DATI ANAGRAFICI STRUTTURA. Residenza LE ROSE. Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD. info@residenzalerose. RESIDENZA LE ROSE DATI ANAGRAFICI STRUTTURA SCHEDA SERVIZIO Residenza LE ROSE DENOMINAZIONE Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD INDIRIZZO CAP CITTÀ PROVINCIA 0429 644544 TELEFONO info@residenzalerose.net

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA

REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA PREMESSA Il ricovero in ambiente ospedaliero rappresenta per la persona e la sua

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale SERVIZIO SANITARIO REGIONALE BASILICATA Azienda Sanitaria Locale di Potenza INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP Relazione Generale A cura degli Uffici URP

Dettagli

www.policlinico.mo.it A cura dell ufficio Comunicazione e accoglienza Ufficio stampa tel 059 4222213 poliurp@policlinico.mo.it

www.policlinico.mo.it A cura dell ufficio Comunicazione e accoglienza Ufficio stampa tel 059 4222213 poliurp@policlinico.mo.it A cura dell ufficio Comunicazione e accoglienza Ufficio stampa tel 059 4222213 poliurp@policlinico.mo.it Progetto grafico Avenida Stampa Artestampa srl Diffusione 50.000 copie Dicembre 2003 www.policlinico.mo.it

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili U.O. AFFARI GENERALI E SEGRETERIA

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani CARTA DEI SERVIZI Questa Carta dei Servizi ha lo scopo di illustrare brevemente il nostro Poliambulatorio per aiutare i cittadini a conoscerci, a rendere comprensibili ed accessibili i nostri servizi,

Dettagli

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI PREMESSO CHE Nel 2001 è stata adottata in Italia la prima Carta dei diritti dei bambini in ospedale. Tale Carta era già ispirata alle norme

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA Allegato alla deliberazione consiliare n. 03 del 31.01.2014 COMUNE DI ROTA D IMAGNA PROVINCIA DI BERGAMO TELEFONO E FAX 035/868068 C.F. 00382800167 UFFICI: VIA VITTORIO EMANUELE, 3-24037 ROTA D IMAGNA

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

Alassio AL MARE RESIDENZA. Stagione 2014-2015

Alassio AL MARE RESIDENZA. Stagione 2014-2015 RESIDENZA AL MARE Alassio Stagione 2014-2015 Periodi e tariffe giornaliere di soggiorno: PERIODO DAL AL SOCI AGOAL AGGREGATI NOTE Festività fine Anno 28/12/2014 02/01/2015 72,00 77,00 Periodo non frazionabile

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Potassio cloruro. ed altre soluzioni contenenti Potassio

Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Potassio cloruro. ed altre soluzioni contenenti Potassio cloruro cloruro Data Revisione Redazione Approvazione Autorizzazione N archiviazione 00/00/2010 e Risk management Produzione Qualità e Risk management Direttore Sanitario 1 cloruro INDICE: 1. Premessa

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

CONTRATTO FORMATIVO DI TIROCINIO Studenti II anno A.A. 2013-2014

CONTRATTO FORMATIVO DI TIROCINIO Studenti II anno A.A. 2013-2014 Università Politecnica delle Marche Corso di Laurea in Infermieristica Ancona CONTRATTO FORMATIVO DI TIROCINIO Studenti II anno A.A. 2013-2014 U.O. : BLOCCO OPERATORIO I.N.R.C.A. Studente Guida di Tirocinio:

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 Repertorio Atti n. 1161 del 22 febbraio 2001 Oggetto: Accordo tra il Ministro della sanità, il Ministro per la solidarietà sociale e le Regioni e Province

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE CENTRO ASSISTENZA PRIMARIA PRESSO IL DISTRETTO DI CIVIDALE Dicembre 2014 1 Indice Premessa 1) La progettualità

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 62,39 S.O. OCULISTICA 83,23 U.O. S.O. CHIRURGIE 64,58 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 76,74 U.O.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 62,39 S.O. OCULISTICA 83,23 U.O. S.O. CHIRURGIE 64,58 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 76,74 U.O. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 0/201. Pag. 1 di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari

Dettagli

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 MINIMI RETRIBUTIVI FISSATI DALLA COMMISSIONE NAZIONALE DECORRENZA 1 GENNAIO 2014 CONVIVENTI DI CUI ART. 15-2

Dettagli

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus Carta dei Servizi Famiglie Anziani Infanzia Indice di revisione n. 1 del 1/3/2014 3 INDICE CHI SIAMO IDENTITA E VALORI 4 5 COSA FACCIAMO

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

ENGLISH FOR NURSES 25 CREDITI ECM - ID: 1585-20939 IN PARTNERSHIP CON DE AGOSTINI

ENGLISH FOR NURSES 25 CREDITI ECM - ID: 1585-20939 IN PARTNERSHIP CON DE AGOSTINI ENGLISH FOR NURSES 25 CREDITI ECM - ID: 1585-20939 IN PARTNERSHIP CON DE AGOSTINI DESTINATARI: INFERMIERE, INFERMIERE PEDIATRICO INIZIO: 01/01/2012 FINE: 31/12/2012 COSTO: 84,70 (IVA INCLUSA) OBIETTIVI

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

Guida alle prestazioni ambulatoriali

Guida alle prestazioni ambulatoriali Az i e n d a O s p e d a l i e r a O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte M e s s i n a P r e s i d i o O s p e d a l i e r o P AP AR D O Guida alle prestazioni ambulatoriali Gentile Signore/a, l Azienda,

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO (ai sensi dell articolo 26 del D.Lgs. 81/2008) Allegato

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI Ufficio del Piano di Zona Sociale dell' Ambito Territoriale A 1 COMUNE DI ARIANO IRPINO Capofila REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI erogato nei Comuni dell ambito territoriale

Dettagli

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R.

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. /2007 Sommario PREMESSA COMUNE ALLE SEZIONI A E B...3 SEZIONE A - SERVIZI

Dettagli

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30 TRATTAMENTI 1 Accesso e custodia C/C DH 2 Accesso e custodia dati pazienti informatizzati 3 Accesso e custodia faldoni cartacei referti 4 Agenda prenotazione esami interni 5 Agenda prenotazione visite

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 83,22 U.O. S.O. CHIRURGIE 80,29 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 79,44 U.O. ALLERGOLOGIA 95,51 U.O. A.L.P.I.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 83,22 U.O. S.O. CHIRURGIE 80,29 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 79,44 U.O. ALLERGOLOGIA 95,51 U.O. A.L.P.I. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 0/1. Pag. 1 di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge,

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

VILLA FRANCIA CASA DI RIPOSO CON REPARTO PROTETTO

VILLA FRANCIA CASA DI RIPOSO CON REPARTO PROTETTO Distretto Di Casalecchio Di Reno CASA DI RIPOSO CON REPARTO PROTETTO Carta dei Servizi Il testo della Carta dei servizi è stato condiviso dal Gruppo Tecnico costituito ai sensi della L.R. 377/2004, istituito

Dettagli

Regolamento interno Residenze Sanitarie Assistenziali. (Allegato alla Carta dei Servizi)

Regolamento interno Residenze Sanitarie Assistenziali. (Allegato alla Carta dei Servizi) Regolamento interno Residenze Sanitarie Assistenziali (Allegato alla Carta dei Servizi) REGOLAMENTO INTERNO RSA ************* TITOLO 1 OGGETTO, FINALITA, CARATTERISTICHE Art. 1 OGGETTO Il presente regolamento

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 75,36 U.O. S.O. CHIRURGIE 83,52 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 78,20 U.O. ALLERGOLOGIA 90,00 U.O. A.L.P.I.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 75,36 U.O. S.O. CHIRURGIE 83,52 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 78,20 U.O. ALLERGOLOGIA 90,00 U.O. A.L.P.I. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 2/. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge,

Dettagli

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 6 febbraio 2006 e rettificato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

Al SUAP. Denominazione società/ditta

Al SUAP. Denominazione società/ditta COMUNICAZIONE SUBINGRESSO DI COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE SU POSTEGGIO L.R. 28/2005 e s.m.i. Codice del Commercio art.74 e D.P. G.R. n. 15/R del 1 aprile 2009 Regolamento di attuazione della legge n. 28/2005

Dettagli

La PET/CT. con. Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Informazione per pazienti. Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare

La PET/CT. con. Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Informazione per pazienti. Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare Informazione per pazienti La PET/CT con Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare Dott. Annibale Versari - Direttore INDICE Cos è e come funziona la

Dettagli

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura INTRODUZIONE L obiettivo è fornire la migliore cura per i pazienti con il coinvolgimento di tutto il personale

Dettagli

IL SETTORE DELL ASSISTENZA E DELL AIUTO DOMICILIARE IN ITALIA

IL SETTORE DELL ASSISTENZA E DELL AIUTO DOMICILIARE IN ITALIA IL SETTORE DELL ASSISTENZA E DELL AIUTO DOMICILIARE IN ITALIA Il settore dell assistenza e dell aiuto domiciliare in Italia L assistenza domiciliare. Che cos è In Italia l assistenza domiciliare (A.D.)

Dettagli

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia Pag. 1 di 6 Rev Data Redatto e elaborato Approvato Firma 0 04/03/2011 Coord.Infermieristico M.Renovi Dirigente Medico Resp. Dr. A. Stefanelli Direttore U.O.C. Medicina Generale Dott.ssa P. Lambelet Direttore

Dettagli

MEDICINA GENERALE DIRETTORE: Prof. Giovannella Baggio

MEDICINA GENERALE DIRETTORE: Prof. Giovannella Baggio Azienda Ospedaliera di Padova Medicina Generale AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA MEDICINA GENERALE DIRETTORE: Prof. Giovannella Baggio IL REPARTO Telefono: 049 8212675 CARTA DI ACCOGLIENZA PER IL PAZIENTE

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57

Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57 DOMANDA DI ISCRIZIONE Al Dirigente Scolastico Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57 _l_ sottoscritt in qualità di padre

Dettagli

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI Art. 1 Oggetto del capitolato Il presente appalto prevede: la

Dettagli

Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori?

Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori? Le proposte emerse dai gruppi di RLS 1 Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori? Il RLS consulta il documento di valutazione dei rischi e verifica se il rischio

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013 STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA Aggiornamento dicembre 2013 1 ASPETTI DI SISTEMA 2 PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE

Dettagli

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva.

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Mario Saia CIO: Normativa Italiana Circolare Ministeriale 52/1985 Lotta contro

Dettagli

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E Assistenza sanitaria e sociale a domicilio Servizio medico specialistico: Cardiologi, Chirurghi, Dermatologi Ematologi, Nefrologi, Neurologi Pneumologi, Ortopedici,

Dettagli

! " # $" $ () # $ $ % % # % $ + $ & "!" $ $ $ # #

!  # $ $ () # $ $ % % # % $ + $ & ! $ $ $ # # !!"!%!!!& '! " " ()! **" % % % + & "!"!" " ' % ''(, ( ) ) *+ (, + ( +! ( - "&.& + & & ''-- + / 0( 0 1 2 ))3-01"( + ( +! % ( + + & ( + 4 + & ( 5 + + 4 ( 6 + 0 (+ ( + + ( 6 / 6 0 (! ' 7 3!. ( 89 :;:

Dettagli

PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI

PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI PIANO DISTRETTUALE DEGLI INTERVENTI del Distretto socio-sanitario di Corigliano Calabro Rif. Decreto Regione Calabria n. 15749 del 29/10/2008 ANALISI DELBISOGNO

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

La privacy a scuola DAI TABLET ALLA PAGELLA ELETTRONICA. LE REGOLE DA RICORDARE

La privacy a scuola DAI TABLET ALLA PAGELLA ELETTRONICA. LE REGOLE DA RICORDARE La privacy DAI TABLET ALLA PAGELLA ELETTRONICA. LE REGOLE DA RICORDARE Temi in classe Non lede la privacy l insegnante che assegna ai propri alunni lo svolgimento di temi in classe riguardanti il loro

Dettagli

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE l originale www.casadelcammino.it for SI RINGRAZIANO IN MODO

Dettagli

COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI

COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI Approvato con deliberazione G.C. n. 45 del 27/11/2008 esecutiva il 10/01/2009 Depositato in Segreteria Generale con avviso

Dettagli

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale.

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale. PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA NORME DI COMPORTAMENTO DOCENTI: I docenti si impegnano a: 1. Fornire con il comportamento in classe esempio di buona condotta ed esercizio di virtù. 2. Curare la chiarezza

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

Legge 22 maggio 1978, n. 194. Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza

Legge 22 maggio 1978, n. 194. Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza Legge 22 maggio 1978, n. 194 Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza (Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale Gazzetta Ufficiale del 22 maggio 1978, n. 140)

Dettagli

Gran Fondo PUNT DEL DIAU

Gran Fondo PUNT DEL DIAU LANZO TORINESE - SABATO 04 OTTOBRE 2014 Gran Fondo PUNT DEL DIAU REGOLAMENTO LA GARA GRAN FONDO DI CORSA IN MONTAGNA PUNT DEL DIAU avrà una lunghezza di circa km.25 e un dislivello positivo di circa 1450

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE E LA CONSEGNA DELLE DOMANDE DI ISCRIZIONE ANNO SCOLASTICO 2015/2016

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE E LA CONSEGNA DELLE DOMANDE DI ISCRIZIONE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 ISTITUTO COMPRENSIVO DI PASIAN DI PRATO Pasian di Prato (UD) - Via Leonardo da Vinci, 23 - C.A.P. 33037 tel/fax: 0432 699954 e-mail: ddpasian@tin.it udic856004@istruzione.it udic856004@pec.istruzione.it

Dettagli

COMUNITA SOL LEVANTE Carta dei Servizi 2010/2012

COMUNITA SOL LEVANTE Carta dei Servizi 2010/2012 COMUNITA SOL LEVANTE Carta dei Servizi 2010/2012 La Sol Levante nasce nel 1998 per dare una risposta alle esigenze delle persone, di ogni fascia d età, affette da disagio psichico e con problematiche in

Dettagli

Sistema informativo per il monitoraggio dell assistenza domiciliare

Sistema informativo per il monitoraggio dell assistenza domiciliare GLOSSARIO DEI TRACCIATI SIAD Sistema informativo per il monitoraggio dell assistenza domiciliare Dicembre 2011 Versione 4.0 SIAD Glossario_v.4.0.doc Pag. 1 di 35 Versione 4.0 Indice 1.1 Tracciato 1 Definizione

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola.

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014 protocollo elettronico n. CRI/CC/0084024/2014 Oggetto: Ebola. Ai DRAE, loro sedi Ai Presidenti, loro sedi Ai Comitati Regionali, loro sedi All Ispettorato

Dettagli

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS)

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS) CANTONE TICINO DIPARTIMENTO DELLA SANITÀ E DELLA SOCIALITÀ Istituto delle assicurazioni sociali TEL: 0041 / (0)91 821 92 92 FAX: 0041 / (0)91 821 93 99 DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

La sua cartella sanitaria

La sua cartella sanitaria La sua cartella sanitaria i suoi diritti All ospedale, lei decide come desidera essere informato sulla sua malattia e sulla sua cura e chi, oltre a lei, può anche essere informato Diritto di accesso ai

Dettagli

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM La Guida di & La banca multicanale ADICONSUM In collaborazione con: 33% Diffusione internet 84% Paesi Bassi Grecia Italia 38% Spagna Svezia Francia 80% Germania Gran Bretagna 52% 72% 72% 63% 77% Diffusione

Dettagli

Disturbi dell Apprendimento

Disturbi dell Apprendimento Master in Disturbi dell Apprendimento in collaborazione con IPS nelle sedi di MILANO ROMA PADOVA BARI CAGLIARI CATANIA RAGUSA Questo modulo d iscrizione, unitamente alla fotocopia della ricevuta del versamento

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

Elenco provvidenze nuova mutualità

Elenco provvidenze nuova mutualità Elenco provvidenze nuova mutualità Tipologia sussidio Importo erogato Periodicità del sussidio Documentazione da allegare Ricovero 15,00 al giorno (per massimo 20 giorni all anno) Ogni anno Certificato

Dettagli

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità Hand 6 - COD.SR64 coniuge disabile in situazione di gravità (art. 42 comma 5 T.U. sulla maternità e paternità - decreto legislativo n. 151/2001, come modificato dalla legge n. 350/2003) Per ottenere i

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI In base alla Deliberazione del Direttore Generale n. 312 del 18 ottobre 2012 si è provveduto all istituzione e disciplina dell Albo dei Fornitori dell

Dettagli

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE La sottoscritta Nannini Emanuela nata ad Arezzo il 20.08.1965, consapevole della decadenza dai benefici di cui all art. 75 del DPR 445/2000 e dalle norme penali

Dettagli

Protocollo d intesa. tra. Ministero della Giustizia. Autorità garante per l'infanzia e l adolescenza. Bambinisenzasbarre ONLUS

Protocollo d intesa. tra. Ministero della Giustizia. Autorità garante per l'infanzia e l adolescenza. Bambinisenzasbarre ONLUS Protocollo d intesa tra Ministero della Giustizia Autorità garante per l'infanzia e l adolescenza e Bambinisenzasbarre ONLUS IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA L'AUTORITÀ GARANTE PER L'INFANZIA E L ADOLESCENZA

Dettagli

MANUALE DI GESTIONE GOVERNO QUOTIDIANO DEGLI ANIMALI

MANUALE DI GESTIONE GOVERNO QUOTIDIANO DEGLI ANIMALI MANUALE DI GESTIONE Breve descrizione del canile (fabbricati: box, locali accessori). Modalità di approvvigionamento idrico e smaltimento reflui animali. Individuazione responsabile generale (titolare)

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 95,45 DIPARTIMENTO PREVENZIONE

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 95,45 DIPARTIMENTO PREVENZIONE Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso nel mese /. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge, avis, allattamento, matrimonio, lutto,

Dettagli

Carta Servizi. Poliambulatorio Sani.Med. 98 S.r.l. Medicina dello sport Medicina del lavoro 4 revisione- Gennaio 2015.

Carta Servizi. Poliambulatorio Sani.Med. 98 S.r.l. Medicina dello sport Medicina del lavoro 4 revisione- Gennaio 2015. Sani.Med. S.r.l. Via Palombarese km. 19,0 Marcosimone di Guidonia 00010 Roma Carta Servizi Prestazioni di: Fisioterapia Cardiologia Dermatologia Ginecologia Endocrinologia Oculistica Neurologia Reumatologia

Dettagli

QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE

QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE N.B. Qualora ritenga importante integrare il questionario con commenti particolari o chiarimenti che ritiene importanti può farlo scrivendo quanto ritiene opportuno nello

Dettagli