IT MANUALE TECNICO. Centralino telefonico Art Schede di espansione Art

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IT MANUALE TECNICO. Centralino telefonico Art. 2906 Schede di espansione Art. 2907-2908 - 2909-2913. www.comelitgroup.com"

Transcript

1 IT MANUALE TECNICO Centralino telefonico Art Schede di espansione Art

2

3 SOMMARIO 1. NORME DI SICUREZZA pag INTRODUZIONE pag INSTALLAZIONE pag SERVIZI TELEFONICI DI BASE pag Selezione linea urbana pag Risposta ad una chiamata telefonica esterna pag Selezione linea urbana specifica pag Chiamata a derivato interno pag Chiamata generale pag Chiamata di gruppo pag Selezione da agenda pag Messa in attesa pag Chiamata intermedia pag Conferenza pag Uscita dalla conferenza pag Trasferta senza offerta pag Trasferta con offerta pag Risposta ad avviso di chiamata pag Servizio RIDO ( RIsposta DOppia ): pag Parcheggio di una linea urbana pag SERVIZI DI CENTRALINO pag Servizio giorno/notte pag Descrizione pag Attivazione (PO) pag Servizio giorno/notte automatico pag Descrizione pag Configurazione pag Abilitazione / Disabilitazione (PO) pag Messaggio di cortesia pag Descrizione pag Configurazione pag Attivazione / Disattivazione (PO) pag Riconoscimento automatico fax pag Descrizione pag Configurazione pag Attivazione / Disattivazione (PO) pag Disa pag Descrizione pag Configurazione pag Attivazione / Disattivazione (PO) pag Televerifica rele pag Descrizione pag Configurazione pag Attivazione / Disattivazione (PO) pag Seguimi citofonico ( follow me ) pag Descrizione pag Configurazione pag Abilitazione (PO) pag. 34 1

4 5.8 Seguimi linea su linea pag Descrizione pag Configurazione pag Attivazione / Disattivazione (PO) pag Telesoccorso pag Descrizione pag Configurazione pag Filtri pag Descrizione pag Configurazione pag Configurazione con Software Art pag Attivazione Filtri su derivato pag SERVIZI TELEFONICI AUSILIARI pag Sblocco chiamate uscenti pag Risposta per assente pag Prenotazione interno / urbana pag Cattura chiamata pag Inclusione pag Abilitazione / Disabilitazione pag Inserimento numero breve (PO) pag Non disturbare pag Deviazione su interno pag Avviso di chiamata pag Chiamata notificata ai derivati (PO) (valida per i servizi Cortesia Seguimi citofonico Seguimi Linea su Linea) pag Conversazione automatica (PO) (valida per i servizi seguimi citofonico e seguimi linea linea) pag Sveglia pag Descrizione pag Configurazione pag Attivazione / Disattivazione pag Ascolto musica d attesa (PO) pag Teleprogrammazione / Telecaricamento firmware (PO) pag Connessione diretta linea urbana pag Reset configurazioni pag Room monitor pag STS (Servizi Telefonici Supplementari ) pag R1 pag R5 pag R2 pag R7 pag Messaggi di testo SMS pag SERVIZI CITOFONICI pag Chiamata verso posto esterno pag Attivazione rele pag Verifica stato rele pag CONFIGURAZIONI DI CENTRALINO pag Cambio codice impianto pag Definizione nazione pag Scelta musica d attesa pag. 49 2

5 8.4 Partizioni pag Attivazione partizioni pag Associazione derivati Partizioni pag Associazione linee Partizioni pag Associazione tasti di chiamata citofonica Partizioni pag Funzionamento Home / Office pag Caratterizzazione derivato pag Abilitazione / Disabilitazione uso linee pag Abilitazione pag Disabilitazione pag Accesso diretto line a urbana pag Definizione numero squilli per chiamata citofonica pag Gruppi di derivati pag CLI (Chi è) pag Funzionamento chiamate entranti pag Abilitazione / Disabilitazione linee su derivati pag Servizi telefonici supplementari pag Caratterizzazione tasti di chiamata citofonica pag Abilitazione / Disabilitazione tasti di chiamata citofonica pag Numero di squilli per servizi a risposta automatica pag Impostazione della data di sistema pag Impostazione dell orario di sistema pag TELEGESTIONE pag TELECONFIGURAZIONE pag Teleconfigurazione locale pag Configurazione pag TELECONFIGURAZIONE pag Startup pag Finestra di presentazione pag Pulsante configurazione PBX pag Pulsante configurazione URBANA pag Pulsante configurazione DISA pag Pulsante configurazione P.E. pag Pulsante configurazione RELE pag Pulsante configurazione Derivati pag Pulsante Abilitazione del centralino pag Pulsante Abilitazioni del derivato pag Pulsante Rubrica pag Pulsanti di comando e di finestre di stato pag Utility del programma pag. 68 APPENDICE A pag. 69 APPENDICE B pag. 77 APPENDICE C pag. 79 APPENDICE D pag. 81 APPENDICE E pag. 82 APPENDICE F pag. 83 3

6 1 NORME DI SICUREZZA Leggete attentamente le norme che seguono perché contengono importanti informazioni che riguardano la sicurezza delle persone e delle cose. NORME L accesso all interno del centralino è consentito solamente a personale specializzato. E vietato l utilizzo del centralino telefonico per usi che non siano quelli per cui è stato progettato. L impianto elettrico a cui il centralino verrà collegato deve rispondere alle normative vigenti. AVVERTENZE In caso di un guasto o malfunzionamento togliere l alimentazione estraendo la presa di rete o tramite l interruttore generale. Per ogni possibile guasto rivolgersi solamente a personale specializzato. Nell attesa della riparazione o sostituzione il centralino può funzionare nella modalità di emergenza. Per fare questo basta semplicemente staccare l alimentazione 220V. ALIMENTAZIONE La centrale deve essere alimentata con una tensione di rete di V ~. Si consiglia di dedicare un interruttore bipolare all uso esclusivo del centralino. In caso di mancanza della tensione di rete, il centralino si porta in modalità di EMERGENZA. In questo modo la prima linea telefonica è dirottata direttamente al derivato uno, mentre la seconda linea, se è montata l espansione 2908, al derivato due. E quindi garantito il funzionamento del servizio telefonico, mentre il servizio citofonico rimane escluso fino al ripristino della tensione di alimentazione. MANUTENZIONE Le manutenzioni al centralino debbono essere effettuate da personale specializzato. 4 2 INTRODUZIONE GENERALITÀ Il sistema è in grado di gestire: Autoapprendimento delle schede di espansione. Messa in attesa di una linea urbana o di un interno tramite tasto R. Avviso di chiamata per chiamate interne,citofoniche e telefoniche. Conferenza a tre interni o due interni + linea urbana. Configurazione di un derivato come FAX, SEGRETERIA, TELEFONO FAX o semplice TELEFONO. Programmazione del numero di squilli di suoneria del derivato a seguito di una chiamata citofonica. Configurazione di max 5 gruppi di telefoni. Chiamata interna generale o di gruppo. Room monitor per controllo ambiente. Servizio sveglia indipendente per ogni derivato. Possibilità di eseguire impianti con due partizioni. Funzionamento GIORNO/NOTTE distinto per ogni partizione. Il cambio di scenario avviene in modo manuale su digitazione di un codice oppure automaticamente ad orari preregistrati. Gestione di max 5 conversazioni contemporanee. Per esempio con centralino equipaggiato con 2 linee urbane,8 derivati e la scheda citofonica, potremmo avere 2 coppie di derivati in conversazione interna, 2 derivati in conversazione con linea urbana e 1 derivato in conversazione con il posto esterno.

7 Funzionamento HOME/OFFICE per dare la possibilità di semplificare il funzionamento del centralino. Selezione da derivato della prima linea urbana libera oppure di una linea urbana specifica. Rubrica con 40 numeri brevi comuni. E possibile definire numeri brevi come SOS, questi non saranno sottoposti ad eventuali filtri sui prefissi attivati nel centralino. Filtro sulle chiamate telefoniche per tipo di gestore e prefissi. Accesso ai servizi TELECOM, compresi quelli di messaggistica SMS. Connessione diretta di un derivato alla linea urbana solo sollevando il microtelefono. Gestione dell identificativo del chiamante (call identifier- standard ETSI). Scelta tra 3 musiche di attesa (Primavera di Vivaldi, Melodia Catalana, Over the Rainbow), con la possibilità di ascolto delle stesse. Attivazione anche da remoto di 3 relè ausiliari,con possibilità di controllarne lo stato. Connessione diretta alla linea urbana per i telefoni connessi ai derivati T1 e T2. Collegamento a PC tramite RS232 per velocizzare la programmazione. Funzione Telesoccorso che in caso di allarme, chiama fino a 5 numeri telefonici programmati e invia un messaggio preregistrato in caso di risposta. Funzione seguimi da linea telefonica a linea telefonica. Funzione seguimi da posto esterno citofonico a linea telefonica (follow-me). Possibilità di configurare un ingresso di chiamata citofonica come chiamata di piano. Funzione Messaggio di cortesia. Aggiornamento del firmware ( locale oppure remoto) e programmazione del centralino da remoto tramite PC oppure telefono. Divisione delle programmazioni in CONFIGURAZIONI e ABILITAZIONI. Tutte le CONFIGURAZIONI devono avvenire previo inserimento di una password personalizzata e solamente da derivato 1. Riconoscimento automatico di MODEM e FAX. Funzione DISA per instradamento automatico di una chiamata. Selezione del paese di utilizzo per modificare alcune impostazioni del centralino e potersi così adattare ai mercati Europei. Risposta per assente su chiamata interna o telefonica indirizzata al singolo interno. Funzione non disturbare. Funzione seguimi su interno,immediata o dopo n squilli. Possibilità di disabilitare il filtro sui gestori e i prefissi delle chiamata urbane tramite un codice + password personalizzabile. Prenotazione su interno occupato. Prenotazione di una linea urbana occupata. Trasferta di una chiamata telefonica con o senza offerta. Servizio Cattura chiamata. Possibilità di includersi in una conversazione se il derivato chiamato è abilitato. Servizio RIDO per messe in attesa multiple. Tabella 1: Prestazioni principali del centralino e delle espansioni ARTICOLO SERVIZI OFFERTI 2906 scheda base Servizi telefonici di base, servizio giorno notte, servizio giorno notte automatico, sveglia, filtri, STS, riconoscimento automatico fax 2907 espansione derivati Si aggiungono 4 derivati 2908 espansione linea urbana Si aggiunge 1 linea urbana, seguimi linea su linea 2909 espansione citofono tradizionale Servizi citofonici, Seguimi citofonico, televerifica relé 2913 espansione messaggi Messaggio di cortesia, DISA, telesoccorso 5

8 DESCRIZIONE DELLE PRINCIPALI FUNZIONI PARTIZIONI: Si intende la possibilità di distribuire le risorse del centralino su 2 sistemi distinti detti PARTIZIONI. Ad ognuno si può associare linee urbane, telefoni derivati oppure tasti di chiamata citofonica per permettere di dividere una stessa unità abitativa in due zone distinte. GRUPPI DI DERIVATI: Si intende la possibilità di dividere in gruppi i telefoni derivati collegati al centralino. E possibile definirne fino a un massimo di 5, dove un derivato può appartenere a diversi gruppi. (Vedi paragrafo 8.10 per creare un gruppo, vedi paragrafo 2.5 per la chiamata.) CARATTERIZZAZIONE DEL TELEFONO DERIVATO: (Vedi paragrafo 8.6) Il telefono derivato connesso al centralino può essere configurato affinché venga riconosciuto come: - Normale telefono BCA - Telefono Posto Operatore. Ha l autorizzazione ad eseguire tutte le abilitazioni / disabilitazioni dei servizi di centralino ( MESSAGGIO DI CORTESIA - RICONOSCIMENTO FAX DISA etc ) - Fax. Le chiamate entranti riconosciute come Fax verranno instradate su questo derivato. - Telefono Fax. Su di esso vengono instradate chiamate entranti sia di tipo Fax che di tipo voce. E una configurazione adatta ad apparecchi multifunzione. - Segreteria telefonica SCENARI GIORNO / NOTTE: E possibile stabilire due scenari operativi,definiti come SCENARIO GIORNO e NOTTE, che si differenziano per : - Diversa configurazione delle linee urbane in ingresso o uscita per singolo derivato. - Diversa distribuzione delle chiamate citofoniche sui telefoni derivati. - Diversa caratterizzazione dei derivati interni. - Diversa attivazione dei servizi MESSAGGIO DI CORTESIA SEGUIMI CITOFONICO e SEGUIMI LINEA LINEA. Il passaggio da uno scenario all altro avviene in modo manuale su digitazione di un comando (Vedi paragrafo 5.1), oppure in modo automatico ad orari stabiliti dall utente (Vedi paragrafo 5.2). FUNZIONAMENTO HOME / OFFICE: (Vedi paragrafo 8.5) E possibile impostare il centralino affinché funzioni in modalità HOME oppure OFFICE: - HOME : semplifica le operazioni di chiamata su linea urbana, risposta per assente e cattura chiamata. E indicata per applicazioni domestiche. - OFFICE: è la modalità indicata per applicazioni in uffici ed aziende,è l impostazione di fabbrica del centralino. DISA: E il servizio che permette l instradamento automatico della chiamata da linea urbana. Il chiamante può selezionare direttamente tramite codice DTMF il derivato o i gruppi di derivati con cui interloquire (Vedi paragrafo 5.5). MESSAGGIO DI CORTESIA: E il servizio tale per cui il centralino emette un messaggio di benvenuto preregistrato,quando sulla linea urbana oppure sul citofono è in arrivo una chiamata (Vedi paragrafo 5.3). FOLLOW-ME: E il servizio che permette di trasferire una chiamata citofonica sulla linea urbana ad un numero di telefono programmato dall utente (Vedi paragrafo 5.7). 6

9 TELESOCCORSO: E il servizio che permette di chiamare una lista di numeri telefonici se presente su centralino un segnale d allarme (Vedi paragrafo 5.9). SEGUIMI LINEA SU LINEA: E il servizio che permette di trasferire una chiamata da linea urbana sull altra linea urbana ad un numero di telefono programmato dall utente (Vedi paragrafo 5.8). RICONOSCIMENTO AUTOMATICO FAX: E il servizio che permette di instradare automaticamente i fax su un derivato caratterizzato come Fax oppure Telefono Fax (Vedi paragrafo 5.4). TELEVERIFICA RELE : E il servizio che permette di attivare dalla linea urbana i relè presenti sulla scheda espansione citofonica art.2909 ed eventualmente di controllarne lo stato di chiuso o aperto (Vedi paragrafo 5.6). PROGRAMMAZIONE LOCALE: Permette di eseguire la configurazione del centralino tramite linea seriale RS232, utilizzando il software Configuration Manager Art TELEGESTIONE: Permette sia l aggiornamento del firmware che la configurazione del centralino da linea urbana (Vedi paragrafo 9). CHIAMATA DI PIANO: Il segnale di chiamata citofonica presente sui morsetti S1 / S2 / S3 / S4 viene trattato come semplice segnalazione in luogo della chiamata standard che prevede connessione fonica con il posto esterno (Vedi paragrafo 8.17). RIDO ( RIsposta DOppia ): E il servizio che permette al derivato 801 che si trova nella situazione di chiamata intermedia,di servire un ulteriore chiamata proveniente da una linea urbana. TIPI DI APPARECCHI La centrale può funzionare con telefoni BCA a tastiera (decadici o DTMF), cordless (CT1, CT2, DECT), segreterie telefoniche, fax,.. Inoltre è possibile collegare il telefono COMTEL Art in versione posto operatore o utente derivato. 7

10 3 INSTALLAZIONE RACCOMANDAZIONI Il centralino va installato in un ambiente chiuso, con una temperatura che vari tra 0 e 40 gradi C e con una umidità relativa da 0% a 85% non condensante. Perché siano soddisfatti i requisiti dell autorizzazione dell ente gestore dei telefoni, la centrale deve essere collegata alla presa telefonica mediante cavo telefonico e tassativamente con spina estraibile. Non far passare i cavi telefonici vicino alla rete 220 V. GENERALITÀ I comandi di configurazioni sono effettuati dal derivato 01 con un telefono multifrequenza. Come in tutte le operazioni previste da questo centralino, il comando viene accettato solo se in cornetta é presente il tono continuo di attesa comandi. Se é presente il tono temporizzato di dissuasione o nessun tono si deve agganciare la cornetta e ripetere l operazione. CENTRALINO BASE 2906 La centrale è contenuta in una scatola 12 moduli DIN. Per poter accedere ai morsetti di collegamento togliere il coperchio laterale come in Fig. 1. Fig. 1: accesso vano morsettiere La spina di alimentazione di rete deve essere disinserita durante le operazioni di cablaggio e collegamento dell impianto. La connessione agli apparati telefonici (linee Telecom e apparecchi derivati) deve essere realizzata con un doppino telefonico. Sia lato rete che lato derivato non ha alcuna importanza la polarità del collegamento. Lo schema di installazione base è riportato di seguito (Schema 1). I morsetti di collegamento presenti sulla interfaccia sono riportati in Tabella 2. 8

11 Tabella 2: Morsetti centralino e schede espansioni associate MORSETTO FUNZIONE ESPANSIONE EARTH Morsetto di terra L1 - L1 Morsetti linea 1 L2 - L2 Morsetti linea V Morsetto alimentazione 5V per telefono PO RX Morsetto RX per PO TX Morsetto TX per PO T1 Morsetti derivato 1. T2 Morsetti derivato 2. T3 Morsetti derivato 3. T4 Morsetti derivato 4. T5 Morsetti derivato T6 Morsetti derivato T7 Morsetti derivato T8 Morsetti derivato Fonia verso microfono posto esterno citofonico Fonia verso altoparlante posto esterno citofonico Massa impianto citofonico S1 Ingresso segnale di chiamata citofonico S2 Ingresso segnale di chiamata citofonico S3 Ingresso segnale di chiamata citofonico S4 Ingresso segnale di chiamata citofonico Uscita tensione +24Vdc ( max 30mA ) 2909 GND Massa AL Ingresso di allarme per servizio telesoccorso 2913 N1 Contatto relè 10A ( attivabile con cifra DTMF # ) 2909 C1 Contatto relè 10A ( attivabile con cifra DTMF # ) 2909 N2 Contatto relè 1A ( attivabile con cifra DTMF * ) 2909 C2 Contatto relè 1A ( attivabile con cifra DTMF * ) 2909 N3 Contatto relè 1A ( attivabile con cifra DTMF 5 ) 2909 C3 Contatto relè 1A ( attivabile con cifra DTMF 5 ) VAC BAT 12V Connettore Jack Alimentazione 230V di rete (sui poli esterni del morsetto) Ingresso per batteria di emergenza (max 80mA) Ingresso per musica esterna 9

12 Schema 1 - CT 08A: Impianto con 1 linea analogica e 4 derivati L=14,5mm -- + ø3,5mm Jack per musica esterna BAT 12V 230V AC Fig. 2: collegamento alimentazione 230VAC, batteria 12V, Jack per musica esterna. 10

13 SCHEDA ESPANSIONE LINEA URBANA ANALOGICA ART Questa scheda permette di collegare una seconda linea telefonica Telecom al centralino. Si può inserire una sola espansione 2908 per un massimo di due linee telefoniche. In case di mancanza di alimentazione, la seconda linea telefonica é connessa automaticamente sul derivato T2. Installazione della espansione Prima di procedere si deve togliere la tensione 220V al centralino. A questo punto, secondo quanto riportato in Fig. 3: 1. Togliere dal centralino i coperchi laterali e la calotta centrale. 2. Togliere il tappo dal connettore che alloggerà la scheda. 3. Inserire la scheda Per garantire stabilità alla scheda è necessario il fissaggio tramite il distanziale fornito in dotazione. 5. Rimontare i coperchi e la calotta. 6. Rimettere l alimentazione 220V. 7. La scheda verrà riconosciuta automaticamente. Configurazione di default Una volta inserita la scheda, la configurazione dei derivati in funzione della linea 2 è la seguente: Tutti i derivati sono abilitati a ricevere chiamate dalla linea 2 Tutti i derivati sono abilitati ad uscire sulla linea 2 Cosa bisogna programmare in caso di sostituzione della scheda: Non è necessario eseguire nessuna programmazione,le configurazioni / abilitazioni della seconda linea urbana vengono mantenute. IMPIANTO ISDN 1 ACCESSO BASE CON INTERFACCIA TELECOM NT1 PLUS Nel caso di impianto telefonico a due linee ISDN (un accesso base) con un solo numero telefonico e un unico gruppo di derivati che rispondono e chiamano indifferentemente sulla linea 1 e 2 è necessario configurare l interfaccia Telecom NT1 PLUS in modo appropriato. Facciamo un esempio: ipotizziamo che l utente Rossi abbia un accesso base ISDN con interfaccia NT1 PLUS. Sulle due linee analogiche (1 e 2) della interfaccia è attaccato un centralino 2906 completo di espansione seconda linea. Il numero telefonico del signor Rossi è Con la configurazione di default della NT1 PLUS chiamando il numero entrambe le linee 1 e 2 squillano. La prima che viene impegnata per la risposta libera la seconda. Per un uso corretto del centralino telefonico è necessario programmare la NT1 plus in modo che chiamando il numero squilli solo una delle due linee, la prima che viene trovata libera. Per programmare l interfaccia Telecom si deve eseguire la configurazione estesa delle chiamate entranti: par manuale NT1 PLUS sconnettere l alimentazione di rete aprire il vano morsettiere e sconnettere il doppino di linea riconnettere l alimentazione di rete collegare un telefono alla uscita analogica a/b 1 o a/b 2 par manuale NT1 PLUS digitare i tasti multifrequenza # * # #*# 11

14 par manuale NT1 PLUS eseguire il comando di assegnazione: * 05*1# dopo la conferma vocale della accettazione del comando si può riconnettere il doppino di linea: sconnettere l alimentazione di rete aprire il vano morsettiere connettere il doppino di linea chiudere il vano morsettiere connettere l alimentazione di rete NOTA: i passaggi sopra riportati si riferiscono al manuale di installazione AETHRA della NT1 plus rev. 0. A B A B Fig. 3: installazione espansione seconda linea 12

15 IMPIANTO A DUE LINEE TELEFONICHE Nello Schema 3 é riportato lo schema di installazione di un impianto con due linee telefoniche e quattro derivati. Schema 3 - CT 09A: Impianto con 2 linee analogiche e 4 derivati SCHEDA ESPANSIONE DERIVATI ART Inserendo una scheda espansione 2907 è possibile ampliare a 8 il numero di derivati interni. Installazione della espansione Prima di procedere si deve togliere la tensione 220V al centralino. A questo punto, secondo quanto riportato in Fig. 4 : 1. Togliere dal centralino i coperchi laterali e la calotta centrale. 2. Inserire la scheda 2907 nell apposito alloggiamento. ATTENZIONE a rispettare la giusta polarità di inserzione. 3. Rimettere i coperchi e la calotta. 4. Riconnettere la tensione 220V al centralino. 5. La scheda verrà riconosciuta automaticamente. Configurazione di default Una volta installata e configurata la scheda la configurazione dei derivati aggiunti è la seguente: Sono abilitati a ricevere e chiamare sulle linee presenti nel centralino Se è presente l espansione citofonica (2909) sono abilitati a ricevere le chiamate da posto esterno Sono configurati come derivati utente Cosa bisogna programmare in caso di sostituzione della scheda: Non è necessario eseguire nessuna programmazione, le configurazioni / abilitazioni dei derivati vengono mantenute. 13

16 IMPIANTO A OTTO DERIVATI Nello Schema 4 é riportato lo schema di installazione di un impianto a due linee e 8 derivati. Fig. 4: Installazione scheda

17 Schema 4 - CT01A: Impianto con 2 linee analogiche ed 8 derivati SCHEDA ESPANSIONE INTERFACCIA CITOFONICA ART Questa scheda permette di collegare il centralino telefonico ad un impianto citofonico. In questo modo é possibile rispondere alle chiamate citofoniche direttamente dai telefoni e comandare da questi l apertura della porta, l accensione delle luci... E possibile gestire quattro ingressi di chiamata da posto esterno o, in alternativa, configurare questi come chiamata di piano. Installazione della espansione Prima di procedere si deve togliere la tensione 220V al centralino. A questo punto, secondo quanto riportato in Fig. 5 : 1. Togliere dal centralino i coperchi laterali e la calotta centrale. 2. Inserire la scheda 2909 nell apposito alloggiamento. 3. Rimontare i coperchi. 4. Riconnettere la tensione 220V al centralino. 5. La scheda verrà riconosciuta automaticamente. Configurazione di default Una volta installata l espansione 2909 la configurazione è la seguente: Sono configurate quattro chiamate da posto esterno Tutti i telefoni sono abilitati a ricevere le chiamate citofoniche La durata dell apriporta è di un secondo Le uscite ausiliarie a relé sono monostabili Cosa bisogna programmare in caso di sostituzione della scheda: E necessario eseguire la regolazione dei volumi del posto esterno. 15

18 Comandi a relé Con microtelefono sollevato è possibile attivare le seguenti uscite a relé: Tabella 4: Descrizione dei relè presenti su scheda 2909 MORSETTO DESCRIZIONE POTENZA COMTEL BCA NOTE N1 C1 Comando Relé Max # L uscita può essere configurata Apriporta 7 A come bistabile o come monostabile. 80Vdc Questa uscita può essere attivata 50Vrms da remoto su chiamata dalla linea telefonica. N2 C2 Comando Relè Max * L uscita può essere configurata come: Luci Scale 1A - - Bistabile o monostabile. 24Vdc - Uso Accensione interna o uso generico. 120Vrms Se configurata come Accensione interna,l uscita non può essere attivata da remoto con il servizio Televerifica Relè N3 C3 Comando Relè Max 5 L uscita può essere configurata Apri cancello 1A - come bistabile o come monostabile. 24Vdc Questa uscita può essere attivata 120Vrms da remoto su chiamata dalla linea telefonica Regolazione volume posto esterno La fonia dell interfaccia citofonica è stata progettata in modalità full-duplex, secondo cui chi parla può anche ascoltare il proprio interlocutore. Dispone di volumi preimpostati da Comelit, stabilita una conversazione con il posto esterno è però possibile modificarli direttamente da telefono agendo sui tasti , secondo la modalità visibile nella figura sottostante. Sono possibili 17 livelli di regolazione,ogni pressione del tasto modifica il volume di 1 livello. E necessario digitare la cifra 2 per memorizzare i livelli di volume raggiunti. 16 Per aumentare il volume nella direzione Posto esterno Derivato interno Per diminuire il volume nella direzione Posto esterno Derivato interno # Per aumentare il volume nella direzione Derivato interno Posto esterno Memorizzazione dei volumi raggiunti. Per diminuire il volume nella direzione Derivato interno Posto esterno

19 Fig. 5: Installazione espansione citofonica 17

20 18 Schema 5 - CT 02A: Impianto citofonico COMELIT con 4 chiamate da posto esterno

21 Schema 6 - CT FA: Impianto citofonico COMELIT chiamata da posto esterno, chiamata di piano, comando luci scale 19

22 20 Schema 7 - CT 10A: Impianto citotelefonico con IDEALKIT

23 Schema 8 - VCT 01A: Impianto video citotelefonico a cablaggio tradizionale. 21

24 SCHEDA ESPANSIONE MESSAGGI ART L aggiunta di questa scheda permette di poter registrare i messaggi necessari al corretto funzionamento di alcuni servizi di centralino vedi Messaggio di Cortesia, DISA etc.. Installazione della espansione Prima di procedere si deve togliere la tensione 220V al centralino. A questo punto, secondo quanto riportato in Fig Togliere dal centralino i coperchi laterali e la calotta centrale. 2. Inserire la scheda 2913 nell apposito alloggiamento. 3. Rimontare i coperchi e la calotta. 4. Riconnettere la tensione 220V. 5. La scheda verrà riconosciuta automaticamente. Configurazione di default Non è registrato nessun messaggio. Cosa bisogna programmare in caso di sostituzione della scheda: E necessario registrare i messaggi desiderati. Schema 13 - CT GA: Impianto con ricevitore radio per telesoccorso 22

25 4 SERVIZI TELEFONICI DI BASE 4.1 SELEZIONE LINEA URBANA Accesso alla linea urbana da un derivato Selezione dell utente remoto 0 ESEMPIO Bla bla Alzo cornetta Tono continuo Accesso alla linea urbana Tono di invito a selezionare Numero telefonico L utente remoto suona Tono di chiamata Conversazione Viene selezionata la prima linea libera. E possibile selezionare solo linee della stessa partizione. La versione HOME ha di default l accesso diretto alla linea urbana. Sono possibili le seguenti alternative: Sulla pressione del tasto 0 il centralino invia il tono di occupato nel caso in cui la linea o le linee su cui il derivato è abilitato sono già impegnate. Se il derivato genera in linea delle cifre che fanno parte dei prefissi disabilitati riceve in cornetta il tono di dissuasione. 4.2 RISPOSTA AD UNA CHIAMATA TELEFONICA ESTERNA Il derivato squilla sulla chiamata Bla bla Il telefono squilla Alzo cornetta Conversazione 4.3 SELEZIONE LINEA URBANA SPECIFICA Accesso alla linea urbana 1 da un derivato Selezione dell utente remoto 9 1 ESEMPIO Bla bla Alzo cornetta Tono continuo Accesso alla linea 1 Tono di invito a selezionare Numero telefonico L utente remoto suona Tono di chiamata Conversazione Accesso alla linea urbana 2 da un derivato Selezione dell utente remoto 9 2 ESEMPIO Bla bla Alzo cornetta Tono continuo Accesso alla linea 2 Tono di invito a selezionare Numero telefonico L utente remoto suona Tono di chiamata Conversazione E possibile selezionare solo linee della stessa partizione. La versione HOME ha di default l accesso diretto alla linea urbana. 23

26 4.4 CHIAMATA A DERIVATO INTERNO TELEFONO BCA STANDARD Chiamata Conversazione ESEMPIO Bla bla Alzo cornetta Tono continuo Tasto 8 seguito dall interno desiderato da 01 a 08 (es. 04) L interno chiamato squilla Tono di chiamata Conversazione 4.5 CHIAMATA GENERALE Si intende la possibilità da parte di un derivato di chiamare contemporaneamente tutti i derivati della propria partizione. Chiamata TELEFONO BCA STANDARD Conversazione Bla bla Alzo cornetta Tono continuo Tasto 800 Tutti gli interni squillano Tono di chiamata Conversazione 4.6 CHIAMATA DI GRUPPO Questo servizio si può eseguire solo dopo aver creato un gruppo di derivati (Vedi paragrafo 8.10). TELEFONO BCA STANDARD Chiamata Conversazione ESEMPIO Bla bla Alzo cornetta Tono continuo Tasti 8 e 3 seguiti dal gruppo desiderato da 1 a 5 (es. 5) Gli interni appartenenti al gruppo squillano Tono di chiamata Conversazione 4.7 SELEZIONE DA AGENDA La centrale telefonica dispone di una memoria di 40 (da 01 a 40) numeri brevi di 16 cifre max ciascuno. Tutti i derivati possono richiamare i numeri brevi, solo i posti operatore li possono programmare (Vedi paragrafo 6.7). La selezione viene ignorata se il numero breve non è stato programmato. TELEFONO BCA STANDARD Richiamo del numero breve ESEMPIO Conversazione Bla bla Alzo cornetta Tono continuo Tasto 4 Numero breve da 01 a 40 ( es. 19 ) L utente remoto suona Tono di chiamata Conversazione Nel caso di partizioni, ad ognuna viene assegnata una rubrica composta da 20 numeri brevi. 24

Mod. 1372. Sch. 1372/312 MANUALE D USO, PROGRAMMAZIONE E INSTALLAZIONE DS 1372-001E LBT 7945

Mod. 1372. Sch. 1372/312 MANUALE D USO, PROGRAMMAZIONE E INSTALLAZIONE DS 1372-001E LBT 7945 Mod. 1372 DS 1372-001E LBT 7945 MANUALE D USO, PROGRAMMAZIONE E INSTALLAZIONE Sch. 1372/312 INDICE GENERALITÀ... 5 1 Il centralino Agorà 2...6 2 Configurazione...7 2.1 Tipi di apparecchi...7 2.2 Tipi di

Dettagli

Centralino Telefonico

Centralino Telefonico PART. T5853C - 11/05 - PC Manuale d installazione Centralino Telefonico 335828 3 INDICE 1. INTRODUZIONE Pag. 7 Avvertenze per l installatore Pag. 7 Contenuto della confezione Pag. 7 2. IL CENTRALINO Pag.

Dettagli

Centralino telefonico art. 335828

Centralino telefonico art. 335828 Centralino telefonico art. 335828 Manuale d uso Part. T5852C - 11/05 - PC Centralino telefonico 335828 BTicino la ringrazia per aver scelto il centralino telefonico art. 335828, un prodotto che consente

Dettagli

Per una corretta funzionalità del centralino si consiglia l'utilizzo di apparecchiature telefoniche omologate.

Per una corretta funzionalità del centralino si consiglia l'utilizzo di apparecchiature telefoniche omologate. DOMINO 2.8 N Gentile cliente, La ringraziamo per la preferenza accordataci. Acquistando un centralino DOMINO 2.8 N, Lei è entrato in possesso di un sistema affidabile, completo di possibilità e concepito

Dettagli

CENTRALINO TELEFONICO INTERTEL IPX21S MANUALE DI PROGRAMMAZIONE

CENTRALINO TELEFONICO INTERTEL IPX21S MANUALE DI PROGRAMMAZIONE CENTRALINO TELEFONICO INTERTEL IPX21S MANUALE DI PROGRAMMAZIONE INTERTEL S.r.l. Sede operativa: Via 4 Novembre, 66 20050 Ronco Briantino (MI) Tel. (039) 6815272/3 6889026 (ISDN) 6889037 (ISDN) Fax. (039)

Dettagli

Centralino telefonico art. 335818

Centralino telefonico art. 335818 Centralino telefonico art. 335818 Manuale d uso Part. T5842C - 11/05 - PC Note BTicino la ringrazia per aver scelto il centralino telefonico art. 335818, un prodotto che consente di integrare le funzioni

Dettagli

Grazie per aver scelto un prodotto Esse-ti

Grazie per aver scelto un prodotto Esse-ti GUIDA PER L USO - I manuali di Installazione-Programmazione e Software di Teleprogrammazione sono contenuti all interno del CD-ROM fornito a corredo della centrale - 7IS-80298 17/10/2013 Grazie per aver

Dettagli

CENTRALINO. SEZIONE 3E (Rev.G) INDICE DI SEZIONE. Scaricabile dal sito www.urmetdomus.com nell area Manuali Tecnici. sez.3e

CENTRALINO. SEZIONE 3E (Rev.G) INDICE DI SEZIONE. Scaricabile dal sito www.urmetdomus.com nell area Manuali Tecnici. sez.3e SEZIONE 3E (Rev.G) CENTRALINO Scaricabile dal sito www.urmetdomus.com nell area Manuali Tecnici. CONFIGURAZIONE...2 Tipi di apparecchi...2 Tipi di impianto citofonico...2 Alimentazione...2 DICHIARAZIONE

Dettagli

DESCRIZIONE GENERALE CARATTERISTICHE

DESCRIZIONE GENERALE CARATTERISTICHE DESCRIZIONE GENERALE Il sistema PABX BP-208 è un piccolo centralino telefonico analogico con capacità modulare studiato per soddisfare le piccole utenze tipo abitazioni, negozi e piccoli uffici. L apparato

Dettagli

Centralino Telefonico

Centralino Telefonico PAT. T5843C 11/05 - PC Manuale d installazione Centralino Telefonico 335818 3 INDICE 1. INTODUZIONE Pag. 7 Avvertenze per l installatore Pag. 7 Contenuto della confezione Pag. 7 2. IL CENTALINO Pag. 8

Dettagli

C 127. Centralino telefonico C127 Due linee urbane / sei interni DESCRIZIONE DEL CENTRALINO

C 127. Centralino telefonico C127 Due linee urbane / sei interni DESCRIZIONE DEL CENTRALINO 2 3 Centralino telefonico C127 Due linee urbane / sei interni GENERALITA': Il C127 è un centralino telefonico che permette di collegare due linee urbane e sei apparecchi telefonici standard a due fili

Dettagli

MANUALE. Software di teleprogrammazione

MANUALE. Software di teleprogrammazione MANUALE Software di teleprogrammazione Grazie per aver scelto un prodotto Esse-ti Questo prodotto è stato progettato appositamente per facilitare l'utente nelle attività telefoniche quotidiane. I prodotti

Dettagli

Capitolo 1 Informazioni generali

Capitolo 1 Informazioni generali Indice Capitolo 1 Introduzione Capitolo 2 Installazione Capitolo 3 Programmazione del sistema Capitolo 4 utilizzo del sistema Capitolo 5 Manutenzione e soluzione dei problemi Capitolo 6 Appendice 1 Capitolo

Dettagli

Teleprogrammatore Europa280B, CT312K, CT416K

Teleprogrammatore Europa280B, CT312K, CT416K Teleprogrammatore Europa280B, CT312K, CT416K GUIDA PER L UTENTE MANUALE TELEPROGRAMMATORE Grazie per aver scelto un prodotto Esse-ti Questo prodotto è stato progettato appositamente per facilitare l'utente

Dettagli

MANUALE. Software di teleprogrammazione

MANUALE. Software di teleprogrammazione MANUALE Software di teleprogrammazione Grazie per aver scelto un prodotto Esse-ti Questo prodotto è stato progettato appositamente per facilitare l'utente nelle attività telefoniche quotidiane. I prodotti

Dettagli

GUIDA PER L UTENTE. Installazione ed uso

GUIDA PER L UTENTE. Installazione ed uso GUIDA PER L UTENTE Installazione ed uso Grazie per aver scelto un prodotto Esse-ti Questo prodotto è stato progettato appositamente per facilitare l'utente nelle attività telefoniche quotidiane ed è stato

Dettagli

SOFTWARE DI TELEPROGRAMMAZIONE GUIDA PER L UTENTE

SOFTWARE DI TELEPROGRAMMAZIONE GUIDA PER L UTENTE SOFTWARE DI TELEPROGRAMMAZIONE GUIDA PER L UTENTE 7IS-80305 Grazie per aver scelto un prodotto Esse-ti Questo prodotto è stato progettato appositamente per facilitare l'utente nelle attività telefoniche

Dettagli

Centralino telefonico PABX

Centralino telefonico PABX 345829 Centralino telefonico PABX Istruzioni d'uso 08/13-01 PC 2 1 Introduzione 6 1.1 Il Centralino telefonico 6 Descrizione generale 6 2 Utilizzo 8 2.1 Funzioni telefoniche 8 Tasti dedicati presenti sui

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CONFORMITA' CE

DICHIARAZIONE DI CONFORMITA' CE DICHIARAZIONE DI CONFORMITA' CE Il prodotto al quale si riferisce questo manuale è conforme alle seguenti norme: EN 55022 (1998) +A1 (2000) + A2 (2003) (Compatibilità elettromagnetica) EN 55024 (1998)

Dettagli

FLIP.20. SISTEMA TELEFONICO VoIP GUIDA ALL USO CON TELEFONI BCA

FLIP.20. SISTEMA TELEFONICO VoIP GUIDA ALL USO CON TELEFONI BCA FLIP.20 SISTEMA TELEFONICO VoIP GUIDA ALL USO CON TELEFONI BCA Sommario FLIP.20 - BCA SOMMARIO USO DEI TELEFONI ANALOGICI... 3 RISPONDERE AD UNA CHIAMATA... 3 EFFETTUARE UNA CHIAMATA... 4 SOSPENDERE, PARCHEGGIARE

Dettagli

CLD 2/8 CLD 2/8 S. Centralini telefonici. Manuale d'uso. Versione 4.0

CLD 2/8 CLD 2/8 S. Centralini telefonici. Manuale d'uso. Versione 4.0 CLD 2/8 CLD 2/8 S Centralini telefonici Manuale d'uso Versione 4.0 via Serenari, 1-40013 Castel Maggiore (BO) Italy Telefono +39 051 706711 - Fax +39 051 706700 saiettelecom.it - e-mail: sales@saiettelecom.it

Dettagli

SOFTWARE DI TELEPROGRAMMAZIONE GUIDA PER L UTENTE

SOFTWARE DI TELEPROGRAMMAZIONE GUIDA PER L UTENTE SOFTWARE DI TELEPROGRAMMAZIONE GUIDA PER L UTENTE 7IS-80263 Grazie per aver scelto un prodotto Esse-ti Questo prodotto è stato progettato appositamente per facilitare l'utente nelle attività telefoniche

Dettagli

Manuale Operativo Telefoni Bca

Manuale Operativo Telefoni Bca Manuale Operativo Telefoni Bca Collegati ai sistemi Open Ip Autore:Cristiano Resnati 1 Sommario Manuale Operativo... 1 1_ Chiamata interna... 3 2_ Chiamata esterna... 3 3_ Messa in attesa.... 4 4_ Trasferta

Dettagli

MANUALE. Software di teleprogrammazione

MANUALE. Software di teleprogrammazione MANUALE Software di teleprogrammazione Grazie per aver scelto un prodotto Esse-ti Questo prodotto è stato progettato appositamente per facilitare l'utente nelle attività telefoniche quotidiane. I prodotti

Dettagli

Home plus /Office plus

Home plus /Office plus Home plus /Office plus Centrale PBX ISDN Manuale d Uso Ver.1.0 Programma di Configurazione Via Serenari, 1 40013 Castel Maggiore (BO) Italia Telefono +39 051 706711 fax +39 051 706700 http://www.saiet.it

Dettagli

MANUALE. Installazione Programmazione - Uso 7IS-80015

MANUALE. Installazione Programmazione - Uso 7IS-80015 MANUALE Installazione Programmazione - Uso 7IS-80015 Grazie per aver scelto un prodotto Esse-ti Questo prodotto è stato progettato appositamente per facilitare l'utente nelle attività telefoniche quotidiane

Dettagli

Telesoccorso per ascensori su linea telefonica PSTN. Telesoccorso per ascensori su linea telefonica GSM.

Telesoccorso per ascensori su linea telefonica PSTN. Telesoccorso per ascensori su linea telefonica GSM. Telesoccorso per ascensori su linea telefonica PSTN. Telesoccorso per ascensori su linea telefonica GSM. Manuale di Installazione Versione 4.2 PSTN Versione 2.0 GSM ITA MANUALE INSTALLATORE 1. Introduzione......

Dettagli

Manuale di installazione ed uso 7IS-80237

Manuale di installazione ed uso 7IS-80237 Manuale di installazione ed uso 7IS-80237 Grazie per aver scelto un prodotto Esse-ti Questo prodotto è stato progettato appositamente per facilitare l'utente nelle attività telefoniche quotidiane ed è

Dettagli

UFFICIO TUTTOCOMPRESO

UFFICIO TUTTOCOMPRESO Manuale Servizi Sistema Telefonico UFFICIO TUTTOCOMPRESO Indice 1. Chiamate Esterne ed Interne... 3 1.1 Chiamata interna IP Phone 12/24D... 3 1.2 Chiamata esterna IP Phone 12/24D... 3 1.3 Chiamata interna

Dettagli

COMBY GSM BUS. Combinatore GSM su BUS 485. Manuale di installazione ed uso. Made in Italy 13.07-M1.0-H1.0F0.0S1.2

COMBY GSM BUS. Combinatore GSM su BUS 485. Manuale di installazione ed uso. Made in Italy 13.07-M1.0-H1.0F0.0S1.2 COMBY GSM BUS Combinatore GSM su BUS 485 13.07-M1.0-H1.0F0.0S1.2 Manuale di installazione ed uso Made in Italy 1 PRIMA DI INSTALLARE IL SISTEMA LEGGERE CON ATTENZIONE TUTTE LE PARTI DEL PRESENTE MANUALE.

Dettagli

GUIDA PER L UTENTE. Installazione ed uso 7IS-80096

GUIDA PER L UTENTE. Installazione ed uso 7IS-80096 GUIDA PER L UTENTE Installazione ed uso 7IS-80096 Grazie per aver scelto un prodotto Esse-ti Questo prodotto è stato progettato appositamente per facilitare l'utente nelle attività telefoniche quotidiane

Dettagli

Part. T5852A. Centralino telefonico. Terraneo PABX 28D. Istruzioni d uso per l utente 01/02 - PC. Art. 335828

Part. T5852A. Centralino telefonico. Terraneo PABX 28D. Istruzioni d uso per l utente 01/02 - PC. Art. 335828 Part. T5852A Terraneo Centralino telefonico PABX 28D Istruzioni d uso per l utente /2 - PC Art. 335828 Sistema telefonico Funzioni base Funzione Chiamata di un telefono interno Chiamata generale interna

Dettagli

SEZIONE 3E (REV.F) CENTRALINO

SEZIONE 3E (REV.F) CENTRALINO SEZIONE 3E (REV.F) CENTRALINO Scaricabile dal sito www.urmetdomus.com nell area Manuali Tecnici. CONFIGURAZIONE...2 Tipi di apparecchi...2 Tipi di impianto citofonico...2 Alimentazione...2 DICHIARAZIONE

Dettagli

TELEFONIA DIGITALE CENTRALE DIGITALE DK 80

TELEFONIA DIGITALE CENTRALE DIGITALE DK 80 CENTRALE DIGITALE DK 80 Equipaggiata 4 L.U. 8 Interni Digitali. 1.150,00 Equipaggiata 4 L.U. 2 Int. Digitali + 6 Int. BCA. 1.250,00 9 Slott espansione 1 Slott SK Funzioni 3Slott SK L.U. 4 Slott SK Interni

Dettagli

UniCo TLU 2. Manuale di istruzioni. Sistema di: ...abbiamo molte cose da dirvi in termini di servizi... Interfaccia cito-telefonica universale

UniCo TLU 2. Manuale di istruzioni. Sistema di: ...abbiamo molte cose da dirvi in termini di servizi... Interfaccia cito-telefonica universale UniCo TLU 2 Sistema di:...abbiamo molte cose da dirvi in termini di servizi... TELEDIF ITALIA S.R.L. Interfaccia cito-telefonica universale Per Traslatori di Linea Urbana analogica Comando dispositivi

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE E PROGRAMMAZIONE

MANUALE DI INSTALLAZIONE E PROGRAMMAZIONE MANUALE DI INSTALLAZIONE E PROGRAMMAZIONE Sommario 1. INSTALLAZIONE... 6 1.1 AVVERTENZE... 6 1.1.1 Note sulla sicurezza... 6 1.2 DISIMBALLAGGIO E VERIFICA PRELIMINARE... 7 1.3 POSIZIONAMENTO DEL CENTRALINO...

Dettagli

POLARIS PLUS Centrale telefonica

POLARIS PLUS Centrale telefonica POLARIS PLUS Centrale telefonica MANUALE DI INSTALLAZIONE, PROGRAMMAZIONE ED USO Grazie per aver scelto un prodotto Esse-ti Questo prodotto è stato progettato appositamente per facilitare l'utente nelle

Dettagli

InterCom GSM. Manuale di Installazione

InterCom GSM. Manuale di Installazione Manuale di Installazione Sommario Descrizione delle funzioni del dispositivo... Pagina 3 Descrizione dei terminali della morsettiera... Pagina 3 Vantaggi... Pagina 4 Installazione e configurazione... Pagina

Dettagli

Manuale istruzioni. 01941 Comunicatore GSM.

Manuale istruzioni. 01941 Comunicatore GSM. Manuale istruzioni 094 Comunicatore GSM. Indice. Descrizione................................................................ 2 2. Campo di applicazione.......................................................

Dettagli

MANUALE TECNICO PANDA 4. Combinatore Telefonico GSM CON MODULO INDUSTRIALE TRI-BAND 900+1800+1900

MANUALE TECNICO PANDA 4. Combinatore Telefonico GSM CON MODULO INDUSTRIALE TRI-BAND 900+1800+1900 MANUALE TECNICO PANDA 4 Combinatore Telefonico GSM CON MODULO INDUSTRIALE TRI-BAND 900+1800+1900 La Sima dichiara che questo prodotto è conforme ai requisiti essenziali delle direttive 1999/5/CE 89/336/CEE

Dettagli

Part. T5842A. Centralino telefonico. Terraneo PABX 18D. Istruzioni d uso per l utente 01/02 - PC. Art. 335818

Part. T5842A. Centralino telefonico. Terraneo PABX 18D. Istruzioni d uso per l utente 01/02 - PC. Art. 335818 Part. T5842A Terraneo Centralino telefonico PABX 18D Istruzioni d uso per l utente 1/2 - PC Art. 335818 Sistema telefonico Funzioni base Funzione Chiamata di un telefono interno Chiamata generale interna

Dettagli

Combivox NewLink Cod. 11.668 (in contenitore) Cod. 11.666 (solo scheda) Cod. 11.669 (senza alimentatore) Combivox 2010

Combivox NewLink Cod. 11.668 (in contenitore) Cod. 11.666 (solo scheda) Cod. 11.669 (senza alimentatore) Combivox 2010 Combivox NewLink Cod. 11.668 (in contenitore) Cod. 11.666 (solo scheda) Cod. 11.669 (senza alimentatore) Combivox 2010 RIVENDITORE AUTORIZZATO Combivox srl Unipersonale Via Suor Marcella Arosio, 15-70019

Dettagli

C E N T R A L I N I A N A L O G I C I

C E N T R A L I N I A N A L O G I C I Via IV Novembre, 66 20050 Ronco Briantino - MI Tel. +39 039 6815272/3 Fax +39 039 6815274 www.intertel.it intertel@intertel.it CENTRALINI ANALOGICI I D L 1 / 6-2 / 8 S Modem Stampante PC IDL 1/6S 1 a Linea

Dettagli

Prima di procedere alla installazione ed all'uso di questa apparecchiatura, leggere attentamente questo manuale in tutte le sue parti

Prima di procedere alla installazione ed all'uso di questa apparecchiatura, leggere attentamente questo manuale in tutte le sue parti 1 Euro28..N 1 Gentile cliente, La ringraziamo per aver acquistato una apparecchiatura progettata e costruita in Italia dalla EUROSYSTEMS. Per realizzare questo prodotto abbiamo dedicato tutto il nostro

Dettagli

Questo manuale vuole essere una guida di riferimento per installare, programmare e usare la centrale telefonica mod. Euro2084N

Questo manuale vuole essere una guida di riferimento per installare, programmare e usare la centrale telefonica mod. Euro2084N Gentile cliente, La ringraziamo per aver acquistato una apparecchiatura progettata e costruita in Italia dalla Eurosystems. Per realizzare questo prodotto abbiamo dedicato tutto il nostro impegno e la

Dettagli

GUIDA PER L UTENTE. Installazione ed uso

GUIDA PER L UTENTE. Installazione ed uso GUIDA PER L UTENTE Installazione ed uso Grazie per aver scelto un prodotto Esse-ti Questo prodotto è stato progettato appositamente per facilitare l'utente nelle attività telefoniche quotidiane ed è stato

Dettagli

Sistemi telefonici con risponditore automatico integrato

Sistemi telefonici con risponditore automatico integrato Sistemi telefonici con risponditore automatico integrato Piattaforme HI-PRO1, sistemi professionali dalle prestazioni elevate Realizzata per soddisfare ogni richiesta, la nuova serie di centrali Hi-Pro

Dettagli

FLIP.T102. TELEFONO DI SISTEMA VoIP PER IL SISTEMA TELEFONICO FLIP. MANUALE D USO

FLIP.T102. TELEFONO DI SISTEMA VoIP PER IL SISTEMA TELEFONICO FLIP. MANUALE D USO TELEFONO DI SISTEMA VoIP PER IL SISTEMA TELEFONICO FLIP. MANUALE D USO Avvertenze e Sommario FLIP.T102 AVVERTENZE DESTINAZIONE D'USO I telefoni di sistema FLIP.T102 sono apparecchi VoIP progettati per

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE E USO

MANUALE DI INSTALLAZIONE E USO MANUALE DI INSTALLAZIONE E USO DESCRIZIONE Il GSM-CB33 è un combinatore telefonico GSM a 3 ingressi di allarme per la trasmissione di 3 messaggi vocali + 3 messaggi SMS (prioritari) relativi agli ingressi

Dettagli

Guida rapida Cisco SPA 504G

Guida rapida Cisco SPA 504G Guida rapida Cisco SPA 504G Indice Indice Introduzione 3 Panoramica del telefono 4 Gestione delle chiamate 6 Effettuare una chiamata 6 Rispondere a una chiamata 6 Concludere una chiamata 7 Mettere una

Dettagli

w w w.pr otexital i a. it DIGICOM combinatore telefonico GSM con modulo industriale MANUALE ISTRUZIONI

w w w.pr otexital i a. it DIGICOM combinatore telefonico GSM con modulo industriale MANUALE ISTRUZIONI w w w.pr otexital i a. it DIGICOM combinatore telefonico GSM con modulo industriale MANUALE ISTRUZIONI Edizione marzo 2008 1 INDICE Caratteristiche DIGICOM. Schema generale.. Descrizione morsetti. Programmazione

Dettagli

T ivr. Manuale di istruzioni. Sistema di risponditore telefonico e operatore automatico per centrali analogiche e ISDN

T ivr. Manuale di istruzioni. Sistema di risponditore telefonico e operatore automatico per centrali analogiche e ISDN T ivr interactive voice response lavorare con amore è un vincolo con i clienti Sistema di risponditore telefonico e operatore automatico per centrali analogiche e ISDN TELEDIF ITALIA S.R.L. Strada della

Dettagli

Servizio Fonia Cloud PBX

Servizio Fonia Cloud PBX Servizio Fonia Cloud PBX Manuale utente Telefono VoIP Polycom VVX 400 e servizi offerti dalla piattaforma Cloud PBX Acantho Revisioni del documento Revisione Autore Data Descrizione 1.0 P. Pianigiani 11/12/2014

Dettagli

Telefono Sirio lassico

Telefono Sirio lassico GUIDA USO Telefono Sirio lassico 46755H Aprile 2013 3 Indice INTRODUZIONE...1 CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI...1 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE...1 INSTALLAZIONE...2 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO...3

Dettagli

Manuale tecnico e operativo. Modello: GSM100:convertitore linea GSM-PSTN

Manuale tecnico e operativo. Modello: GSM100:convertitore linea GSM-PSTN www.vegalift.it Manuale tecnico e operativo Modello: GSM100:convertitore linea GSM-PSTN GSM102:convertitore linea GSM-PSTN con porta seriale RS232 per la comunicazione dati. 1 Gentile cliente, La ringraziamo

Dettagli

Guida rapida Cisco SPA 303

Guida rapida Cisco SPA 303 Giugno 2011 Guida rapida Cisco SPA 303 www.vodafone.it numero breve 42323, gratuito da cellulare Vodafone numero verde 800-227755, dalle 8.00 alle 24.00 Questo materiale è stato realizzato con carta riciclata

Dettagli

Manuale Utente Aspire Mini Terminale Multifunzione

Manuale Utente Aspire Mini Terminale Multifunzione Manuale Utente Aspire Mini Terminale Multifunzione INDICE TERMINALE MULTIFUNZIONE ASPIRE MINI... 3 CHIAMATE USCENTI... 3 CHIAMATE USCENTI... 4 CHIAMATE URBANE... 4 CHIAMATE INTERNE... 4 IN CASO DI MANCATA

Dettagli

Manuale di installazione ed uso 7IS-80330

Manuale di installazione ed uso 7IS-80330 Manuale di installazione ed uso 7IS-80330 Grazie per aver scelto un prodotto Esse-ti Questo prodotto è stato progettato appositamente per facilitare l'utente nelle attività telefoniche quotidiane ed è

Dettagli

STI202 MODULO SEGRETERIA TELEFONICA PER IL TELEFONO XF-PHONE TI242 MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

STI202 MODULO SEGRETERIA TELEFONICA PER IL TELEFONO XF-PHONE TI242 MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO STI202 MODULO SEGRETERIA TELEFONICA PER IL TELEFONO XF-PHONE TI242 MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario Modulo STI202 SOMMARIO PRESENTAZIONE... 3 CARATTERISTICHE... 4 INSTALLAZIONE... 5 LOCALIZZAZIONE

Dettagli

CENTRALINO TELEFONICO INTERTEL IPX21S MANUALE D USO

CENTRALINO TELEFONICO INTERTEL IPX21S MANUALE D USO CENTRALINO TELEFONICO INTERTEL IPX21S MANUALE D USO INTERTEL S.r.l. Sede : Via Cav.Vittorio Veneto 2 23870 Cernusco Lombardone LC Tel. (039) 9908494/9285126 Fax. (039) 6815274 www.intertel.it e mail intertel@intertel.it

Dettagli

Alcatel OmniPCX 4400. Servizi Telefonici

Alcatel OmniPCX 4400. Servizi Telefonici Alcatel OmniPCX 4400 Servizi Telefonici Indice Indice... 2 Servizi Interni... 3 CHIAMATA OPERATORE... 3 COMUNICAZIONE LOCALE... 3 Richiamata richiamata alternata... 3 CONFERENZA A TRE... 4 Immagine n.2...errore.

Dettagli

TELEFONO GRANDSTREAM GXP1400/1405 GUIDA DELL UTENTE

TELEFONO GRANDSTREAM GXP1400/1405 GUIDA DELL UTENTE TELEFONO GRANDSTREAM GXP400/405 GUIDA DELL UTENTE a cura di FABIO SOLARINO e-mail: fabio.solarino@unifi.it Università degli Studi di Firenze C.S.I.A.F. Via delle Gore, 2 - FIRENZE SOMMARIO. LE INTERFACCE

Dettagli

TELEVOX 892 COMBINATORE TELEFONICO EVOLUTO MANUALE TECNICO

TELEVOX 892 COMBINATORE TELEFONICO EVOLUTO MANUALE TECNICO TELEVOX 892 COMBINTORE TELEFONICO EVOLUTO MNULE TECNICO Il combinatore TELEVOX 892 provvede alle segnalazioni telefoniche di allarme con messaggi vocali che riportano chiaramente la situazione e l'indirizzo.

Dettagli

CENTRALINO TELEFONICO INTERTEL IDL1/6S IDL2/8S MANUALE D USO

CENTRALINO TELEFONICO INTERTEL IDL1/6S IDL2/8S MANUALE D USO CENTRALINO TELEFONICO INTERTEL IDL1/6S IDL2/8S MANUALE D USO INTERTEL SRL - Via Cavalieri di Vittorio Veneto, 2-23870 CERNUSCO LOMBARDONE (LC) Tel. 039 9908494 - www.intertel.it intertel@intertel.it Manuale

Dettagli

Gentile cliente opzione

Gentile cliente opzione Gentile cliente La ringraziamo per la preferenza accordataci. Acquistando un centralino HEIMO PLUS 2.8 VIEW, Lei é entrato in possesso di un sistema veramente completo e concepito per le sue esigenze di

Dettagli

Convertitore di linea

Convertitore di linea Convertitore di linea PSTN-GSM. Manuale Installatore Versione 1.1 Indice 1. Introduzione... 3 2. Installazione... 3 2.1. Alimentazione.... 3 2.2. Linea telefonica analogica.... 4 2.3. Led di stato....

Dettagli

Manuale Utente DECT Gigaset A510 IP

Manuale Utente DECT Gigaset A510 IP Manuale Utente DECT Gigaset A510 IP Manuale Utente DECT Gigaset - Evolution INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 1.1. FUNZIONALITÀ EVOLUTION... 4 1.2. LIMITAZIONI ALLE FUNZIONALITÀ DEL TERMINALE DECT... 4 2. PANORAMICA

Dettagli

Sistema Digitale Super Ibrido KX-TD612

Sistema Digitale Super Ibrido KX-TD612 P Sistema Digitale Super Ibrido KX-TD612 KX-TD612 KX-T7536 Un nuovo sistema telefonico digitale perfettamente adatto nell era di Internet Il sistema KX-TD612 fornisce le più avanzate funzioni digitali

Dettagli

BEGHELLI TELEALLARMEVITA ISTRUZIONI PER L USO L E L INSTALLAZIONE AVVERTENZE ORE A SINTESI VOCALE, PER L'INVIO TELEFONICO DI UN MESSAGGIO DI SOCCORSO

BEGHELLI TELEALLARMEVITA ISTRUZIONI PER L USO L E L INSTALLAZIONE AVVERTENZE ORE A SINTESI VOCALE, PER L'INVIO TELEFONICO DI UN MESSAGGIO DI SOCCORSO AVVERTENZE - Questo apparecchio dovrà essere destinato solo all uso per il quale è stato costruito. Ogni altro uso è da considerarsi improprio e quindi pericoloso. Il costruttore non può essere considerato

Dettagli

AMICO SPORT. Manuale di istruzioni - Italiano

AMICO SPORT. Manuale di istruzioni - Italiano AMICO SPORT Manuale di istruzioni - Italiano 1 1. Descrizione Telefono 2 2. Iniziare a utilizzare 1. Rimuovere il coperchio della batteria. 2. Inserire la batteria nel suo vano. Rivolgere i tre punti in

Dettagli

Manuale PC APP EVOLUZIONE UFFICIO

Manuale PC APP EVOLUZIONE UFFICIO Manuale PC APP EVOLUZIONE UFFICIO Release 1.1 1 Sommario 1 INTRODUZIONE... 4 2 PREREQUISITI HARDWARE E SOFTWARE... 4 3 INSTALLAZIONE DELLA PC APP... 5 3.1 DOWNLOAD DA PORTALE CONFIGURA EVOLUZIONE UFFICIO...

Dettagli

TELESALVALAVITA BEGHELLI COMBINATORE TELEFONICO A SINTESI VOCALE, PER L'INVIO TELEFONICO DI UN MESSAGGIO DI SOCCORSO E PER COLLOQUIO A VIVAVOCE

TELESALVALAVITA BEGHELLI COMBINATORE TELEFONICO A SINTESI VOCALE, PER L'INVIO TELEFONICO DI UN MESSAGGIO DI SOCCORSO E PER COLLOQUIO A VIVAVOCE TELESALVALAVITA BEGHELLI COMBINATORE TELEFONICO A SINTESI VOCALE, PER L'INVIO TELEFONICO DI UN MESSAGGIO DI SOCCORSO E PER COLLOQUIO A VIVAVOCE 4.98.225 B Telesalvalavita Beghelli è un sofisticato dispositivo

Dettagli

CTF-20/B COMMUTATORE AUTOMATICO FAX - TELEFONO

CTF-20/B COMMUTATORE AUTOMATICO FAX - TELEFONO CTF-20/B COMMUTATORE AUTOMATICO FAX - TELEFONO Installazione ed Uso 7IS-80037 V 2.0 09.12.96 INTRODUZIONE.2 MODALITÀ DI INSTALLAZIONE 2 MODALITÀ DI FUNZIONAMENTO.3 MODALITÀ AUTOMATICA:....3 MODALITÀ TELEFONO:.

Dettagli

Servizio Fonia Cloud PBX

Servizio Fonia Cloud PBX Servizio Fonia Cloud PBX Manuale utente Telefono VoIP Gigaset SL610 Pro e servizi offerti dalla piattaforma Cloud PBX Acantho Revisioni del documento Revisione Autore Data Descrizione 1.0 P. Pianigiani

Dettagli

Servizio Fonia Cloud PBX

Servizio Fonia Cloud PBX Servizio Fonia Cloud PBX Manuale utente Telefono VoIP Snom 710 e servizi offerti dalla piattaforma Cloud PBX Acantho Revisioni del documento Revisione Autore Data Descrizione 1.0 P. Pianigiani 12/12/2014

Dettagli

unico ICT 3 Manuale di istruzioni Sistema di: Interfaccia cito-telefonica universale Comando dispositivi a distanza

unico ICT 3 Manuale di istruzioni Sistema di: Interfaccia cito-telefonica universale Comando dispositivi a distanza VI RINGRAZIAMO PER AVER SCELTO UN PRODOTTO TELEDIF ITALIA unico ICT Sistema di: Interfaccia cito-telefonica universale Per interno analogico di centralini Comando dispositivi a distanza Attivazione di

Dettagli

TEMA TELECOMUNICAZIONI S.r.l. Telecomunicazioni - Elettronica - Microapplicazioni Audiotelefoniche

TEMA TELECOMUNICAZIONI S.r.l. Telecomunicazioni - Elettronica - Microapplicazioni Audiotelefoniche TEMA TELECOMUNICAZIONI S.r.l. Telecomunicazioni - Elettronica - Microapplicazioni Audiotelefoniche Sede (Headq.) 20161 Milano MI - Via C. Girardengo 1/4 Filiale (Branch Office) 00151 Roma RM -Via Boccapaduli,

Dettagli

GUIDA PER L UTENTE. Installazione ed uso

GUIDA PER L UTENTE. Installazione ed uso GUIDA PER L UTENTE Installazione ed uso Grazie per aver scelto un prodotto Esse-ti Questo prodotto è stato progettato appositamente per facilitare l'utente nelle attività telefoniche quotidiane ed è stato

Dettagli

Manuale Utente Alcatel IP600 - Evolution. Manuale Utente Alcatel IP600

Manuale Utente Alcatel IP600 - Evolution. Manuale Utente Alcatel IP600 Manuale Utente Alcatel IP600 - Evolution Manuale Utente Alcatel IP600 INDICE 1. TELEFONO: PANORAMICA E COLLEGAMENTI... 3 1.1. CONNESSIONI VIA CAVO... 3 1.2. PULSANTI E FUNZIONI... 4 1.3. TASTI FUNZIONE

Dettagli

COMBINATORE TELEFONICO SA031

COMBINATORE TELEFONICO SA031 COMBINATORE TELEFONICO SA0 INTRODUZIONE Il binatore telefonico modello SA0 è stato progettato per essere collegato alle più uni centrali d allarme, consentendo all occorrenza l invio di telefonate verso

Dettagli

Gentile Cliente, Telecom Italia La ringrazia per aver scelto il sistema multiportatile cordless IBISCO TRIO, il nostro sistema Cordless in tecnologia

Gentile Cliente, Telecom Italia La ringrazia per aver scelto il sistema multiportatile cordless IBISCO TRIO, il nostro sistema Cordless in tecnologia Gentile Cliente, Telecom Italia La ringrazia per aver scelto il sistema multiportatile cordless IBISCO TRIO, il nostro sistema Cordless in tecnologia digitale secondo lo standard DECT e profilo GAP. Un

Dettagli

Kit con telefoni Pivot e centralino PABX

Kit con telefoni Pivot e centralino PABX Kit con telefoni Pivot e centralino PABX Art. 3642 Istruzioni d uso Per l utente Part. T4565B 6/2 DM M P M P M P M P FUNZIONI PINCIPALI Le seguenti operazioni possono essere effettuate senza nessuna specifica

Dettagli

3 USO DELL APPARECCHIO

3 USO DELL APPARECCHIO 3 USO DELL APPARECCHIO 21 Chi è CHI E *65# 4 GHI 21# *43# #43# *43# SMS# USO DEI SERVIZI TELEFONICI SPECIALI DI TELECOM ITALIA ED INVIO E RICEZIONE DEI MESSAGGI SMS, FAX E-MAIL 4 Chi è CHI E' 3 DEF *65#

Dettagli

Modulo Vocale. Modello RP128EV00ITA. Istruzioni per l Uso e la Programmazione

Modulo Vocale. Modello RP128EV00ITA. Istruzioni per l Uso e la Programmazione Modulo Vocale Modello RP128EV00ITA Istruzioni per l Uso e la Programmazione Compatibile con le centrali Serie ProSYS RP116MC00ITA, RP140MC00ITA, RP128MC00ITA II LIVELLO Avvertenza Questo manuale è soggetto

Dettagli

IT MANUALE TECNICO. Manuale tecnico software ViP Manager Art. 1449. www.comelitgroup.com

IT MANUALE TECNICO. Manuale tecnico software ViP Manager Art. 1449. www.comelitgroup.com IT MANUALE TECNICO Manuale tecnico software ViP Manager Art. 1449 www.comelitgroup.com SOMMARIO 1 Installazione software ViP Manager Art. 1449... 5 1.1 Requisiti sistema....5 1.2 Procedura di installazione...5

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE, PROGRAMMAZIONE ED USO

MANUALE DI INSTALLAZIONE, PROGRAMMAZIONE ED USO Centrale telefonica hotels MANUALE DI INSTALLAZIONE, PROGRAMMAZIONE ED USO Grazie per aver scelto un prodotto Esse-ti Questo prodotto è stato progettato appositamente per facilitare l'utente nelle attività

Dettagli

Guida di riferimento rapido

Guida di riferimento rapido Guida di riferimento rapido Informazioni importanti Telefono proprietario digitale N. modello KX-T7665 Utilizzando i modelli della serie KX-T7665 vi preghiamo di rispettare scrupolosamente le seguenti

Dettagli

SISTEMA. SEZIONE 1 (Rev. B) INDICE DI SEZIONE. Scaricabile dal sito www.urmet.com nell area Manuali Tecnici. sez.1. Glossario...2

SISTEMA. SEZIONE 1 (Rev. B) INDICE DI SEZIONE. Scaricabile dal sito www.urmet.com nell area Manuali Tecnici. sez.1. Glossario...2 SEZIONE 1 (Rev. B) SISTEMA Scaricabile dal sito www.urmet.com nell area Manuali Tecnici. caratteristiche generali 2 Glossario...2 TIPOLOGIE DI IMPIANTO 3 Esempi di impianti per varie capacità...4 FUNZIONAMENTO

Dettagli

XRGSM2_APGSM2 MODULO GSM PER CENTRALE XR16_AP16

XRGSM2_APGSM2 MODULO GSM PER CENTRALE XR16_AP16 XRGSM2_APGSM2 MODULO GSM PER CENTRALE XR16_AP16 CARATTERISTICHE TECNICHE Assorbimento: Banda GSM: Temperatura di funzionamento: 80 ma (min) / 300 ma (max) Dual Band da 0 a +40 C DESCRIZIONE Il kit XRGSM2_APGSM2

Dettagli

CENTRALINO TELEFONICO PABX ISDN

CENTRALINO TELEFONICO PABX ISDN SEZIONE 4 CENTRALINO TELEFONICO PABX ISDN FINO AD ESAURIMENTO SCORTE Scaricabile dal sito www.urmetdomus.com nell area Manuali Tecnici. sez.4 1 2 sez.4 SUPERLINEA ISDN SUPERLINEA ISDN Con la superlinea

Dettagli

la risposta che cerchi è qui!

la risposta che cerchi è qui! Ottobre 2013 la risposta che cerchi è qui! Centralini NEC Vuoi conoscere il meglio dei centralini avanzati e i nuovi telefoni? schede prodotti - centralini NEC offerta centralini NEC 2 offerta centralini

Dettagli

MANUALE DI PROGRAMMAZIONE

MANUALE DI PROGRAMMAZIONE w w w.pr otexital i a. it Combinatore Telefonico GSM MANUALE DI PROGRAMMAZIONE 8 numeri di telefono per canale 2 canali vocali o sms programmabili 2 teleattivazioni 2 risposte a teleattivazioni Display

Dettagli

Istruzioni per l uso. Telefono Portatile DECT. N. modello KX-TCA175

Istruzioni per l uso. Telefono Portatile DECT. N. modello KX-TCA175 Istruzioni per l uso Telefono Portatile DECT N. modello KX-TCA175 Si ringrazia la gentile clientela per l'acquisto di un telefono portatile DECT Panasonic. Leggere questo manuale attentamente prima di

Dettagli

combinatore telefonico GSM + PSTN combinatore telefonico GSM

combinatore telefonico GSM + PSTN combinatore telefonico GSM w w w. p r o t e x i t a l i a. i t combinatore telefonico GSM + PSTN & combinatore telefonico GSM manuale Skorpion Dual Com (articolo SKRDCM) & manuale Skorpion Gsm (articolo SKRGSM) aggiornato il 1 marzo

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente Guida ai Servizi Voce per l Utente Guida ai ai Servizi Voce per l Utente 1 Indice Introduzione... 3 1 Servizi Voce Base... 4 1.1 Gestione delle chiamate... 4 1.2 Gestione del Numero Fisso sul cellulare...

Dettagli

Centrale telefonica MANUALE DI INSTALLAZIONE, PROGRAMMAZIONE ED USO 7IS-80189

Centrale telefonica MANUALE DI INSTALLAZIONE, PROGRAMMAZIONE ED USO 7IS-80189 Centrale telefonica MANUALE DI INSTALLAZIONE, PROGRAMMAZIONE ED USO 7IS-80189 Grazie per aver scelto un prodotto Esse-ti Questo prodotto è stato progettato appositamente per facilitare l'utente nelle attività

Dettagli

GSM Plus MANUALE D USO. Cod. 23700 Combinatore Telefonico GSM. Italian. Quality

GSM Plus MANUALE D USO. Cod. 23700 Combinatore Telefonico GSM. Italian. Quality GSM Plus Cod. 23700 Combinatore Telefonico GSM 4 canali vocali o sms programmabili 1 teleattivazioni con riconoscimento ID 1 risposta a tele attivazioni Invio sms settimanale di esistenza in vita Menù

Dettagli

CT10-M CT11-M. Comunicatore telefonico GSM. Comunicatore telefonico GSM/PSTN. Manuale utente

CT10-M CT11-M. Comunicatore telefonico GSM. Comunicatore telefonico GSM/PSTN. Manuale utente CT10-M Comunicatore telefonico GSM CT11-M Comunicatore telefonico GSM/PSTN DS80CT46-002A LBT80042 Manuale utente Sommario degli argomenti 1.0 Descrizione Leds e tasti... 3 1.1 Descrizione leds... 3 1.2

Dettagli

Codici da tastiera per telefono e segreteria. Codici da tastiera per telefono e segreteria

Codici da tastiera per telefono e segreteria. Codici da tastiera per telefono e segreteria Codici da tastiera per telefono e segreteria 1 Introduzione In questa mini-guida illustreremo i principali codici telefonici da utilizzare con le funzioni di centralino integrate nel FRITZ!Box assieme

Dettagli