ALLEGATO TECNICO. Procedura aperta per l appalto del servizio di manutenzione di infrastrutture tecnologiche in dotazione all Ente Comune di Forio.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ALLEGATO TECNICO. Procedura aperta per l appalto del servizio di manutenzione di infrastrutture tecnologiche in dotazione all Ente Comune di Forio."

Transcript

1 ALLEGATO TECNICO Procedura aperta per l appalto del servizio di manutenzione di infrastrutture tecnologiche in dotazione all Ente Comune di Forio. RELAZIONE TECNICA INFRASTRUTTURALE Dotazioni attuali e servizi tecnici Premessa L appalto ha per oggetto, la fornitura del servizio di manutenzione, assistenza tecnica e costante controllo funzionale nonchè per gli aspetti afferenti la sicurezza delle informazioni in ottemperanza al DLgs. 196/2003 e successive modifiche, della infrastruttura tecnologica di presidio alle comunicazioni telefoniche e telematiche tra le sedi dell Ente, le sedi scolastiche attualmente raggiunte dal servizio e verso terzi, in particolare: hardware, software, cablaggio strutturato, apparati di rete, apparati di telecomunicazioni, apparati di ripresa e comunicazione video, audit logico proattivo, sistemi di alimentazione e continuità elettrica ecc., devono inoltre intendersi inclusi nell offerta e limitatamente alla sola nuova sede Municipale (ex hotel Green Flash), i canoni manutentivi afferenti gli impianti tecnologici in generale (impianti elettrici ed elettronici, idraulici, sanitari, pompaggio e climatizzazione ambientale). E, altresì, oggetto di gara e deve intendersi incluso nell offerta economica, il progressivo adeguamento delle dotazioni tecniche relative alle postazioni di lavoro, in numero di 20 (venti) unità, le cui caratteristiche sono appresso specificate e, con riferimento al sistema informativo, la successiva migrazione ad una tipologia totalmente server-centrica con terminali di tipo Thin-client. Per quanto attiene alla fornitura dei soli terminali di tipo Thin client, codesta Amministrazione ha optato per la formula a canone, pertanto i costi di acquisto e la garanzia funzionale di tali apparati per l intera durata del contratto, saranno a totale carico dell offerente. I componenti che dovessero successivamente presentare problemi tali da renderne necessaria la sostituzione, non devono essere considerati inclusi nell offerta. Per essi, pertanto, l offerente dovrà sottoporre preventivo di spesa a codesta Amministrazione, che si riserva la facoltà di valutare altre proposte e di accettarle se economicamente più vantaggiose. In tale seconda ipotesi, resterà a carico dell offerente l onere della installazione e configurazione senza ulteriori pretese di carattere economico. Caratteristiche funzionali della infrastruttura e dotazioni tecniche esistenti Per chiarezza espositiva, si elencheranno separatamente: 1. Le sedi sul territorio comunale in cui il servizio oggetto della gara dovrà essere espletato; 2. La tipologia degli apparati ed il tipo di servizio che essi forniscono; 3. La tipologia degli impianti la cui manutenzione e controllo funzionale è oggetto di gara; 4. La criticità del servizio, classificato nel modo seguente: A - massima criticità, con tempi di intervento immediato. B media criticità, con tempi di intervento entro le successive 8 (otto) ore. C bassa criticità, con tempi di intervento entro le successive 24 (ventiquattro) ore. 5. La tipologia dei software ed il tipo di servizio che essi forniscono.

2 1. Sedi ed installazioni puntuali sul territorio, coinvolti nel programma di manutenzione ed assistenza 1. Sito di montagna stazione radiolan di ripetizione e bouncing - 2. Palazzo Municipale Piazza Municipio n 1 3. Comando di Polizia Municipale sezione Panza 4. Comando di Polizia Municipale sezione Forio 5. Ufficio Assistenza Sociale Panza 6. Ufficio Lavori Pubblici Forio 7. Ufficio Edilizia Privata Forio 8. Ufficio Commercio Panza 9. Scuola Avallone Panza e periferiche 10. Scuola S. Caterina Panza 11. Scuola S. Caterina Forio 12. Scuola Balsofiore Forio e periferiche 13. Punto di ripresa video su palo Via Filippo Di Lustro Forio 14. Punto di ripresa video su palo Palazzetto dello sport Forio 15. Punto di ripresa video su palo Incrocio SS. 270/Panza Panza 16. Punto di ripresa video su palo Piazzale Marinai d Italia Forio 17. Punto di ripresa video su palo Spiaggia S. Francesco Forio 18. Punto di ripresa video su palo Campo Sportivo Forio 19. Punto di ripresa video su palo Piazza Maltese Forio 20. Punto di ripresa video su palo Piazza Maria SS. Imacolata Forio Punto di ripresa video su palo Piazza San Leonardo Forio 22. Punto di ripresa video su palo Scuola Media Forio - 2. Architettura generale della infrastruttura Infrastruttura fisica La dorsale (anello principale) di interconnessione è di tipo radiolan in tecnologia hiperlan Ciascuna sede ed installazione puntuale è dotata di un apparato radiolan, di capacità adeguata al tipo di flusso da gestire. Ciascuna sede (CED escluso, ove è previsto opportuno locale riservato) è, inoltre, dotata di apparato firewall perimetrale e UPS e, ove necessario, switch L2 per la distribuzione e l interconnessione fisica degli apparati di elaborazione. L insieme descritto è protetto da armadio dotato di chiusura a chiave, al fine di prevenire accessi non autorizzati. I flussi sono esclusivamente di tipo IP

3 Ciascuna installazione puntuale è dotata di dispositivo di ripresa per videosorveglianza urbana di tipo brandeggiabile, alloggiato in contenitore waterproof. Il Palazzo Municipale ospita, in locale dedicato e protetto da sistema di condizionamento autonomo, da impianto antiintrusione, gli armadi, il sistema di continuità elettrica, gli apparati di commutazione ip ed i server ove sono in esecuzione le procedure necessarie allo svolgimento delle attività amministrative, gestionali ed i servizi accessori. Nel medesimo locale risiedono anche gli apparati di elaborazione server-based per la gestione delle comunicazione in voce e per la registrazione dei flussi video del sottosistema di videosorveglianza urbana, con probabile possibilità di riallocazione a seguito degli spostamenti degli uffici. Apparati hardware e livelli di criticità in relazione ai tempi di ripristino Apparati di commutazione ed instradamento Sedi sensibili: tutte Installazioni puntuali: tutte Server di dominio primario AD Server di dominio secondario AD Server video-recorder Criticità di tipo C Server di posta elettronica Centralino PBX in tecnologia VOIP server-based Postazioni di lavoro Sedi sensibili: Uffici Comunali

4 Server Proxy Infrastruttura logica Flussi per tipologia e livelli di criticità in relazione ai tempi di ripristino Flusso radiolan primario (Ring 0) Sedi sensibili: tutte Installazioni puntuali: tutte Flusso audio comunicazioni foniche Sedi sensibili: Uffici comunali Flusso video sorveglianza urbana Sedi sensibili: NO Installazioni puntuali: videocamere Criticità di tipo C Flusso internet applicativi asp Sedi sensibili: Uffici comunali Flusso internet altri domini Sedi sensibili: Uffici comunali 3. Caratteristiche generali della infrastruttura e caratteristiche tecniche degli apparati Sedi comunali Gli apparati installati e gli impianti coperti dal servizio manutentivo sono: Apparato Radiolan di tipo Hiperlan Le postazioni di lavoro, il cui numero è fortemente variabile, pertanto sarà cura dell offerente effettuarne stima in sede di attestazione di avvenuto sopralluogo Firewall perimetrale, per il quale l offerente, oltre alle caratteristiche funzionali,

5 dovrà garantirne il livello di protezione mediante aggiornamento e controllo dei log e delle regole di instradamento in ottemperanza al DLgs. 196/2003 e successive modificazioni SwitchL2 se presenti Cablaggio IP Cablaggio elettrico - limitatamente alle funzionalità richieste dal sistema informativo e dagli apparati ad esso asserviti Gruppi UPS Sedi scolastiche Gli apparati installati e gli impianti coperti dal servizio manutentivo sono: Apparato Radiolan di tipo Hiperlan Firewall perimetrale, per il quale l offerente, oltre alle caratteristiche funzionali, dovrà garantirne il livello di protezione mediante aggiornamento e controllo dei log e delle regole di instradamento in ottemperanza al DLgs. 196/2003 e successive modificazioni Cablaggio IP in armadio Cablaggio elettrico in armadio Gruppo UPS allocato in armadio Installazioni puntuali sorveglianza urbana Apparato Radiolan di tipo Hiperlan Videocamera di sorveglianza Cablaggio elettrico Impianti tecnologici presso la nuova sede Municipale (ex hotel Green Flash) Relativamente alla nuova sede, dovranno considerarsi inclusi nell offerta i canoni relativi all assistenza di impiantistica generale anche se non strettamente correlata con le funzionalità di comunicazione voce/dati. Si precisa che, qualunque problematica afferente tali infrastrutture che comporti disservizi nelle funzionalità dell Ente anche se non strettamente connessa ai punti precedentemente specificati, dovrà essere considerata critica, pertanto il servizio correlato sarà classificato come sotto specificato: A - massima criticità, con tempi di intervento immediato Dettagli sulle dotazioni tecnico/impiantistiche di tipologia non informatica presso la nuova sede, coperte dal servizio manutentivo. Impianto elettrico generale, compreso impianto elettronico. Rivelazione incendi e audio Impianto idraulico sanitario Impianto di sollevamento acque e relative pompe in numero di 15 (quindici) Impianto di condizionamento composto da fan-coils in numero di 45 ( quarantacinque), UTA, Caldaie, Collettori e Circolatori) Tutte le modifiche, le integrazioni tecniche e gli interventi di riparazione, dovranno essere eseguiti rispettando le norme previste e per esse, se previsto, dovranno essere rilasciate le certificazioni di idoneità funzionale, in riferimento ai prodotti utilizzati ed ai criteri di installazione.

6 Obblighi di carattere generale a carico dell impresa. Manutenzione del sistema nel suo complesso In considerazione della tipologia dei sistemi oggetto di gara e della necessità che essi siano mantenuti costantemente in piena efficienza, è fondamentale stabilire a priori un adeguato programma di manutenzione definendo, altresì, tempi di intervento per il ripristino delle funzionalità, sufficientemente brevi e certi, in nessun caso superiori a quelli determinati dalla classe di criticità del servizio ben definita in altra sezione della relazione, per ciascun sottosistema. Pertanto, le ditte partecipanti, dovranno presentare un progetto di assistenza il più integrato e dettagliato possibile. La proposta di assistenza e manutenzione dovrà contenere almeno le seguenti indicazioni: 1) sedi operative (Località ed indirizzo); 2) mezzi e strumenti a disposizione; 3) struttura dei laboratori; 4) programma ed operazioni di manutenzione ordinaria; 6) gestione delle parti di ricambio; In particolare, la ditta dovrà impegnarsi ad eseguire gli interventi di riparazione che si rendessero necessari entro i tempi determinati dalla classe di criticità definita per ciascun sottosistema, dalla Stazione Appaltante. Corsi di formazione e documentazione Eventuali modifiche infrastrutturali, quantunque migliorative della qualità del servizio, anche se introdotte successivamente e non esplicitamente richieste da Codesto Ente, che dovessero richiedere adeguamenti alla modalità d uso, dovranno essere necessariamente accompagnati da un piano formativo rivolto al personale interno, da tenersi presso la sede del Committente. Tale piano formativo non potrà, in nessun caso, costituire voce di spesa aggiuntiva nell ambito del servizio oggetto di gara. Macroservizi correlati al servizio di gestione e manutenzione Audit funzionale proattivo Il proponente dovrà dotarsi di idonei strumenti logici/fisici atti a garantire la tempestiva rilevazione di guasti, per l immediata attivazione di tutte le procedure atte a valutare la gravità dell evento e la successiva risoluzione del problema. Gestione ed eventuale aggiornamento delle regole di accesso ai servizi Il proponente dovrà monitorare costantemente le attività sulla rete, sia a livello globale che su ciascuna tratta interna, allo scopo di impedire usi impropri del sistema, intrusioni o diffusione di codice maligno (virus, worm, apertura di backdoor, etc ) nel pieno rispetto del T.U. Privacy. Gestione del sito web istituzionale Il proponente dovrà predisporre il servizio di aggiornamento del sito istituzionale. Tale aggiornamento si traduce nella pubblicazione dei contenuti che progressivamente saranno prodotti nell espletamento della normale attività di governo. Aggiornamento ed integrazione del Documento Programmatico sulla Sicurezza in breve DPS

7 Il proponente dovrà provvedere all adeguamento, integrazione ed aggiornamento del DPS, in ottemperanza al DLGs. 196/2003 (T.U. Privacy) Raggiungibilità Il proponente dovrà attivare un indirizzo di posta elettronica dedicato all assistenza, sul quale saranno indirizzati i contenuti da rendere disponibili sul sito istituzionale e dovrà, inoltre, fornire un recapito telefonico al quale rivolgersi per ottenere assistenza e/o informazioni in caso di problemi della tipologia di interesse. Obiettivo RACCOMANDAZIONI GENERALI L approvvigionamento del bene/servizio tende ad ottenere un prodotto finale più consono alle aspettative e conveniente all amministrazione per raggiungere più elevati standard di efficienza e qualità nella erogazione dei servizi avanzati al cittadino, mediati dalle nuove tecnologie dell informazione. STRUTTURA ORGANIZZATIVA DEL FORNITORE E interesse di codesta Amministrazione, allo scopo di disporre di ulteriori elementi oggettivi per una più corretta valutazione dell offerta, che il proponente indichi le realizzazioni informatiche di natura similare realizzate e gli Enti in cui tali sistemi sono stati installati. L utilizzo nel progetto di tecnologie innovative rende preferibili i fornitori dotati di capacità di innovazione tecnologica e/o esperti della specifica tecnologia utilizzata nella infrastruttura di interesse. Thin-client caratteristiche e requisiti minimi RAM non inferiore a: 1 GB Risoluzione Max: non inferiore a 1024x768 Sistema operativo: XP Sp3 Client RDP Porta seriale Porta parallela Lettore Smartcard integrato Audio In MIC / Audio Out Cuffie Wireless integrata b/g con antenna interna (zona open office)

ALLEGATO TECNICO. Linee guida

ALLEGATO TECNICO. Linee guida ALLEGATO TECNICO Procedura aperta per l appalto del servizio di progettazione, fornitura, posa in opera ed implementazione di un impianto di videosorveglianza urbana ed informazione al cittadino nel Comune

Dettagli

Elementi per la stesura del Documento Programmatico sulla Sicurezza 2009 RILEVAZIONE DEGLI ELEMENTI UTILI AI FINI DELL AGGIORNAMENTO DEL DPS 2009

Elementi per la stesura del Documento Programmatico sulla Sicurezza 2009 RILEVAZIONE DEGLI ELEMENTI UTILI AI FINI DELL AGGIORNAMENTO DEL DPS 2009 RILEVAZIONE DEGLI ELEMENTI UTILI AI FINI DELL AGGIORNAMENTO DEL DPS 2009 Premessa Le informazioni di seguito riportate sono riferite a tutto ciò che attiene (dal punto di vista logistico, organizzativo

Dettagli

Allegato A CAPITOLATO TECNICO SISTEMA DI VIDEO SORVEGLIANZA

Allegato A CAPITOLATO TECNICO SISTEMA DI VIDEO SORVEGLIANZA Allegato A CAPITOLATO TECNICO SISTEMA DI VIDEO SORVEGLIANZA Il sistema di videosorveglianza urbana è un impianto asservito a sorveglianza del territorio costituito da telecamere installate opportunamente

Dettagli

Web and technologies solutions Il futuro non è troppo lontano

Web and technologies solutions Il futuro non è troppo lontano Web and technologies solutions Il futuro non è troppo lontano 1 L azienda 2 Vendita e assistenza 3 Siti internet e hosting 4 Telefonia 5 Impiantistica cablata 6 Perizie tecniche e sicurezza informatica

Dettagli

PROGETTO PRELIMINARE

PROGETTO PRELIMINARE Comune di Bruino Provincia di Torino OGGETTO: PROGETTO PRELIMINARE Intervento di installazione telecamere per la videosorveglianza presso il centro cittadino, l area ecologica e cimitero comunale.. DESCRIZIONE:

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO SERVIZIO DI SUPPORTO TECNICO SISTEMISTICO RETI E SERVER AZIENDALI INDICE

CAPITOLATO TECNICO SERVIZIO DI SUPPORTO TECNICO SISTEMISTICO RETI E SERVER AZIENDALI INDICE CAPITOLATO TECNICO SERVIZIO DI SUPPORTO TECNICO SISTEMISTICO RETI E SERVER AZIENDALI INDICE 1- Premessa 2- Tipologia della prestazione 3- Consistenza apparati di rete e macchine server 4- Luoghi di espletamento

Dettagli

Pubblicazione informazioni integrative e correttive

Pubblicazione informazioni integrative e correttive Gara per la fornitura dei servizi di assistenza tecnica e manutenzione per i sistemi dipartimentali e per gli impianti LAN ubicati presso gli uffici centrali e periferici della Regione Basilicata. CIG:

Dettagli

COMUNE DI POMARANCE PROVINCIA DI PISA

COMUNE DI POMARANCE PROVINCIA DI PISA COMUNE DI POMARANCE PROVINCIA DI PISA Capitolato speciale per l affidamento del servizio di assistenza hardware e software degli apparati del sistema informatico comunale, di amministrazione del sistema

Dettagli

Consorzio di Polizia Locale Valle Agno Corso Italia n.63/d 36078 Valdagno Vicenza

Consorzio di Polizia Locale Valle Agno Corso Italia n.63/d 36078 Valdagno Vicenza Committente : Consorzio di Polizia Locale Valle Agno Corso Italia n.63/d 36078 Valdagno Vicenza Titolo : Manutenzione e Formazione Descrizione : Implementazione del numero delle postazioni dei sistemi

Dettagli

ELABORATO TECNICO - ALLEGATO A

ELABORATO TECNICO - ALLEGATO A COMUNE DI SACILE AREA LAVORI PUB REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA PROVINCIA DI PORDENONE COMUNE DI SACILE * * * * * * Oggetto: Affidamento della fornitura, installazione, manutenzione preventiva

Dettagli

COMUNE DI TERNI DIREZIONE SICUREZZA E POLIZIA LOCALE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE GRUPPO OPERATIVO AFFARI GENERALI

COMUNE DI TERNI DIREZIONE SICUREZZA E POLIZIA LOCALE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE GRUPPO OPERATIVO AFFARI GENERALI COMUNE DI TERNI DIREZIONE SICUREZZA E POLIZIA LOCALE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE GRUPPO OPERATIVO AFFARI GENERALI Ufficio di Segreteria Cod. Fisc./Part. I.V.A. 00175660554 DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA

Dettagli

Sezione A Comma 594-a) e comma 595 Dotazioni strumentali anche informatiche, apparecchiature di telefonia mobile

Sezione A Comma 594-a) e comma 595 Dotazioni strumentali anche informatiche, apparecchiature di telefonia mobile PIANO TRIENNALE PER L INDIVIDUAZIONE DI MISURE FINALIZZATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DI BENI STRUMENTALI E DEGLI IMMOBILI TRIENNIO 2011-2013 Premessa Il presente documento è redatto in ottemperanza

Dettagli

CARTA dei SERVIZI. Servizi Informatici. di Dario Folli. Pagina 1 di 6 SERVIZI

CARTA dei SERVIZI. Servizi Informatici. di Dario Folli. Pagina 1 di 6 SERVIZI Pagina 1 di 6 CARTA dei? Pagina 2 di 6 per Hardware e Software di BASE Analisi, Progetto e Certificazione Sistema Informatico (HW e SW di base) Le attività di Analisi, Progetto e Certificazione del Sistema

Dettagli

SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA URBANA CAPITOLATO SPECIALE

SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA URBANA CAPITOLATO SPECIALE SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA URBANA CAPITOLATO SPECIALE 1/11 1. Oggetto del presente capitolato Il, intende dotare l Area cimiteriale comunale, compresa tra via Rimembranza ad Ovest, via della Centuriazione

Dettagli

CONTROLLO DEL TERRITORIO

CONTROLLO DEL TERRITORIO PROGETTO Nuvolento VIDEOSORVEGLIANZA e CONTROLLO DEL TERRITORIO Sicurezza Urbana Relazione Tecnica di gara Indice Introduzione:... 3 Analisi delle esigenze:... 4 Architettura generale:... 4 Localizzazione:...

Dettagli

ELABORATO TECNICO AL CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ALLEGATO 1)

ELABORATO TECNICO AL CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ALLEGATO 1) COMUNE DI MIRA Provincia di Venezia Via Livorno, 4-30034 Mira (Ve) - Tel. 041/56.28.362 - Fax 041/42.47.77 Indirizzo Internet: www.comune.mira.ve.it - PEC: comune.mira.ve@pecveneto.it Settore Servizi al

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO. Descrizione dell assistenza e modalità di esecuzione delle prestazioni.

CAPITOLATO TECNICO. Descrizione dell assistenza e modalità di esecuzione delle prestazioni. CAPITOLATO TECNICO Gara per la fornitura del Servizio di Outsourcing Fonia e Dati per complessive nr. 40 ore settimanali (nr. 8 ore giornaliere) per n.1 unità lavorativa da effettuarsi presso le sedi AGEA,

Dettagli

COMUNE di GRATTERI Provincia di Gratteri

COMUNE di GRATTERI Provincia di Gratteri COMUNE di GRATTERI Provincia di Gratteri CAPITOLATO D APPALTO PER LA FORNITURA ED INSTALLAZIONE DI UN SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA A TUTELA DEL CONTESTO AMBIENTALE NEL COMUNE DI GRATTERI (PA). OGGETTO

Dettagli

Sistemi di Video Sorveglianza

Sistemi di Video Sorveglianza Sistemi di Video Sorveglianza WEB Based Technology Il sistema di video-sorveglianza è basato su un sistema di visualizzazione-registrazione costituito da un Camera Server e da una o più telecamere Digitali

Dettagli

Gara pubblica europea Servizio di conduzione e manutenzione impianti e manutenzione strutture edili.

Gara pubblica europea Servizio di conduzione e manutenzione impianti e manutenzione strutture edili. QUESITO 1): Si richiede di specificare che cosa è da considerarsi incluso nella quotazione di gara per la sede di Roma, via del Campo Boario; inoltre si richiede di specificare che cosa è da considerarsi

Dettagli

CONSULENZA E ASSISTENZA COMUNICAZIONI UNIFICATE FORNITURA DI HARDWARE E SOFTWARE

CONSULENZA E ASSISTENZA COMUNICAZIONI UNIFICATE FORNITURA DI HARDWARE E SOFTWARE Con qualità, competenza e affidabilità offriamo nel settore informatico, grafico ed elettrico un servizio completo dalla A alla Z. Affidandovi a noi avrete la possibilità di unificare tutti i servizi di

Dettagli

Città di Ugento Provincia di Lecce

Città di Ugento Provincia di Lecce Originale Città di Ugento Provincia di Lecce DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE Settore 5 - Polizia Municipale N. 723 Registro Generale N. 35 Registro del Settore Oggetto : AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RIPARAZIONE

Dettagli

SERVIZIO DI MANUTENZIONE HARDWARE E SOFTWARE DEL SISTEMA INFORMATIVO DELL ISTITUTO AUTONOMO CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

SERVIZIO DI MANUTENZIONE HARDWARE E SOFTWARE DEL SISTEMA INFORMATIVO DELL ISTITUTO AUTONOMO CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI CASERTA SERVIZIO DI MANUTENZIONE HARDWARE E SOFTWARE DEL SISTEMA INFORMATIVO DELL ISTITUTO AUTONOMO CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI CASERTA C. E. D. (Centro Elaborazione Dati) Il Responsabile (P.I. Filippo Romano)

Dettagli

12_001_PE_Tav10_Cronoprogramma_Rev01.doc Tavola 10.Rev01 Pagina 1/1. STUDIO CASTAGNO Progettazione e consulenza

12_001_PE_Tav10_Cronoprogramma_Rev01.doc Tavola 10.Rev01 Pagina 1/1. STUDIO CASTAGNO Progettazione e consulenza CRONOPROGRAMMA 12_001_PE_Tav10_Cronoprogramma_Rev01.doc Tavola 10.Rev01 Pagina 1/1 COMUNE DI VALENZA (AL) FORNITURA E POSA IN OPERA DI UN SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA NELLE FRAZIONI MONTE VALENZA E VILLABELLA

Dettagli

Gestione integrata delle postazioni di lavoro (pdl) presenti presso gli uffici dell amministrazione comunale

Gestione integrata delle postazioni di lavoro (pdl) presenti presso gli uffici dell amministrazione comunale Gestione integrata delle postazioni di lavoro (pdl) presenti presso gli uffici dell amministrazione comunale DISCIPLINARE TECNICO Allegato A al Capitolato d Oneri 1 Premessa Il presente capitolato tecnico

Dettagli

Documento programmatico sulle misure di sicurezza adottate per il trattamento dei dati personali con strumenti elettronici e supporti cartacei

Documento programmatico sulle misure di sicurezza adottate per il trattamento dei dati personali con strumenti elettronici e supporti cartacei Documento programmatico sulle misure di sicurezza adottate per il trattamento dei dati personali con strumenti elettronici e supporti cartacei In base al disciplinare tecnico in materia di misure di sicurezza

Dettagli

Selezione pubblica per affidamento incarico di assistenza e gestione del sistema informativo,telematico e telefonico del Comune di Fisciano.

Selezione pubblica per affidamento incarico di assistenza e gestione del sistema informativo,telematico e telefonico del Comune di Fisciano. Selezione pubblica per affidamento incarico di assistenza e gestione del sistema informativo,telematico e telefonico del Comune di Fisciano. Oggetto della selezione In esecuzione della delibera di Giunta

Dettagli

Comune di Civitavecchia

Comune di Civitavecchia Comune di Civitavecchia Corpo di Polizia Locale REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO DI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL TERRITORIO Approvato con deliberazione di CC n. 97 del 22/12/2011 SOMMARIO

Dettagli

RICOGNIZIONE SPESE FUNZIONAMENTO STRUTTURE 2009 DI CUI AL PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE TRIENNIO 2008-2010

RICOGNIZIONE SPESE FUNZIONAMENTO STRUTTURE 2009 DI CUI AL PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE TRIENNIO 2008-2010 LE NORME RICOGNIZIONE SPESE FUNZIONAMENTO STRUTTURE 2009 DI CUI AL PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE TRIENNIO 2008-2010 La legge n. 244 del 24.12.2007 (finanziaria 2008), in particolare ai commi da 594 a 598

Dettagli

PROGETTO DEFINITIVO - ESECUTIVO

PROGETTO DEFINITIVO - ESECUTIVO PROVINCIA DI VARESE LAVORI DI AMPLIAMENTO DELL IMPIANTO DI VIDEOSORVEGLIANZA PER FINALITA DI SICUREZZA URBANA Elaborato 4 Redatto da PROGETTO DEFINITIVO - ESECUTIVO PIANO DI MANUTENZIONE E FORMAZIONE Rev.

Dettagli

PIANO TRIENNALE 2013-2015 DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FINANZIAMENTO

PIANO TRIENNALE 2013-2015 DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FINANZIAMENTO PIANO TRIENNALE 2013-2015 DI RAZIONALIZZAZIONE E CONTENIMENTO DELLE SPESE DI FINANZIAMENTO Premessa La Legge n. 244 del 24.12.2007 (legge finanziaria 2008)all articolo 2, commi 594 e seguenti, prevede

Dettagli

CAPITOLATO ART. 1 ENTE APPALTANTE. Comune di Castrolibero, via XX Settembre snc, 87040 Castrolibero (CS). ART. 2 OGGETTO DELL APPALTO

CAPITOLATO ART. 1 ENTE APPALTANTE. Comune di Castrolibero, via XX Settembre snc, 87040 Castrolibero (CS). ART. 2 OGGETTO DELL APPALTO CAPITOLATO ART. 1 ENTE APPALTANTE Comune di Castrolibero, via XX Settembre snc, 87040 Castrolibero (CS). ART. 2 OGGETTO DELL APPALTO Il Comune di Castrolibero intende affidare il servizio di manutenzione

Dettagli

Chiarimenti richiesti via fax in data 26 novembre 2012. Chiarimenti richiesti via fax in data 27 novembre 2012

Chiarimenti richiesti via fax in data 26 novembre 2012. Chiarimenti richiesti via fax in data 27 novembre 2012 Chiarimenti richiesti via fax in data 26 novembre 2012 QUESITO N. 65: La scrivente società chiede se sia possibile avere gli allegati E2 (Dichiarazione Amministrativa), E5 (Sopralluogo) ed E6 (Scheda di

Dettagli

1. ASSISTENZA ALL'AVVIO IN ESERCIZIO DEL SISTEMA... 3 2. ADDESTRAMENTO DEGLI UTENTI DEL SISTEMA... 4 3. ASSISTENZA TECNICA IN GARANZIA...

1. ASSISTENZA ALL'AVVIO IN ESERCIZIO DEL SISTEMA... 3 2. ADDESTRAMENTO DEGLI UTENTI DEL SISTEMA... 4 3. ASSISTENZA TECNICA IN GARANZIA... INDICE 1. ASSISTENZA ALL'AVVIO IN ESERCIZIO DEL SISTEMA... 3 2. ADDESTRAMENTO DEGLI UTENTI DEL SISTEMA... 4 3. ASSISTENZA TECNICA IN GARANZIA... 6 3.1. SERVICE LEVEL AGREEMENT... 7 3.2. PRESCRIZIONI DEL

Dettagli

5^ SEDUTA - data 22 ottobre 2010 (Riservata)

5^ SEDUTA - data 22 ottobre 2010 (Riservata) VERBALE DI GARA PER L APPALTO DEI LAVORI DI FORNITURA E POSA DI SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA IP COMPLETO DI APPARATI DI TRASMISSIONE E DI SUPPORTO, COMPONENTI HARDWARE E SOFTWARE TRAMITE UTILIZZO DI PUNTI

Dettagli

ASSOCIAZIONE DEI COMUNI DI SOLARUSSA, URAS E VILLAURBANA

ASSOCIAZIONE DEI COMUNI DI SOLARUSSA, URAS E VILLAURBANA CONSULMEDIA SRL STUDIO TECNICO PER. IND. DE GREGORIO ASSOCIAZIONE DEI COMUNI DI SOLARUSSA, URAS E VILLAURBANA PAESEDIGIT@LE Panchine intelligenti, wifi e videosorveglianza Specifiche Tecniche progetto

Dettagli

COMANDO GENERALE DELLA GUARDIA DI FINANZA. VII Reparto - Ufficio Telematica Servizio Telecomunicazioni CAPITOLATO TECNICO

COMANDO GENERALE DELLA GUARDIA DI FINANZA. VII Reparto - Ufficio Telematica Servizio Telecomunicazioni CAPITOLATO TECNICO COMANDO GENERALE DELLA GUARDIA DI FINANZA VII Reparto - Ufficio Telematica Servizio Telecomunicazioni CAPITOLATO TECNICO PER L AMMODERNAMENTO DEL SISTEMA DI COMUNICAZIONE del: - COMANDO GENERALE DELLA

Dettagli

DIPARTIMENTO INFORMATIVO e TECNOLOGICO

DIPARTIMENTO INFORMATIVO e TECNOLOGICO DIPARTIMENTO INFORMATIVO e TECNOLOGICO ARTICOLAZIONE DEL DIPARTIMENTO Il Dipartimento Informativo e Tecnologico è composto dalle seguenti Strutture Complesse, Settori ed Uffici : Struttura Complessa Sistema

Dettagli

RISPOSTE AI QUESITI FORMULATI

RISPOSTE AI QUESITI FORMULATI Comune di Padova COD. FISC. 00644060287 SETTORE SERVIZI INFORMATICI E TELEMATICI Via Fra P. Sarpi, 2 35138 Padova Tel. 049/8205300 Fax 049/8205315 e-mail: servizi.informatici@comune.padova.legalmail.it.

Dettagli

SOMMA DISPONIBILE 24.590,16 OLTRE I.V.A. ART. 1) DESCRIZIONE DEL SERVIZIO

SOMMA DISPONIBILE 24.590,16 OLTRE I.V.A. ART. 1) DESCRIZIONE DEL SERVIZIO COMUNE DI PALERMO Area AMMIN ISTRATIVA DELLA R IQUALIF ICAZIONE URBANA E DELLE INFRASTRUTTURE Ufficio Contratti ed Approvvigionamenti Via Roma, 209 90133 Palermo T e l. 0 9 1 7 4 0 3 5 9 2 - m a i l :

Dettagli

ALLEGATO 2 A DELIBERAZIONE N. 24 DEL 29/04/2011

ALLEGATO 2 A DELIBERAZIONE N. 24 DEL 29/04/2011 ALLEGATO 2 A DELIBERAZIONE N. 24 DEL 29/04/2011 RELAZIONE ANNUALE DEL PIANO DI RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI ANCHE INFORMATICHE, DELLE AUTOVETTURE DI SERVIZIO E DEI BENI IMMOBILI

Dettagli

DATI STATISTICI 2009

DATI STATISTICI 2009 DATI STATISTICI 2009 2/20 3/20 4/20 5/20 6/20 7/20 8/20 ALLEGATO 2 - PROGETTO 'SICUREZZA' 9/20 1.1 PREMESSA Per una struttura di servizio come il Centro Residenziale, la soddisfazione dell utenza costituisce

Dettagli

Fornitura e gestione di un sistema Wireless cittadino in standard WI-FI Capitolato Tecnico

Fornitura e gestione di un sistema Wireless cittadino in standard WI-FI Capitolato Tecnico Fornitura e gestione di un sistema Wireless cittadino in standard WI-FI Capitolato Tecnico Comune di Prato Sistema Informativo e Statistica Versione 1.4 Obiettivo del progetto Il progetto ha come obiettivo

Dettagli

COMUNE DI RAVENNA REGOLAMENTO DI VIDEO SORVEGLIANZA

COMUNE DI RAVENNA REGOLAMENTO DI VIDEO SORVEGLIANZA COMUNE DI RAVENNA REGOLAMENTO DI VIDEO SORVEGLIANZA Testo approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 08/02/2010 Regolamento di Videosorveglianza Capo Primo Principi Generali art. 1 finalità e definizioni

Dettagli

C O M U N E DI A S S E M I N I PROVINCIA DI CAGLIARI. ************* AREA DIREZIONALE Servizio SIC

C O M U N E DI A S S E M I N I PROVINCIA DI CAGLIARI. ************* AREA DIREZIONALE Servizio SIC allegato B C O M U N E DI A S S E M I N I PROVINCIA DI CAGLIARI ************* AREA DIREZIONALE Servizio SIC DISCIPLINARE TECNICO Per l espletamento del Servizio di assistenza alla rete informatica Comunale

Dettagli

Disciplinare per l uso dei sistemi informativi nell Unione Reno Galliera e nei comuni aderenti

Disciplinare per l uso dei sistemi informativi nell Unione Reno Galliera e nei comuni aderenti Disciplinare per l uso dei sistemi informativi nell Unione Reno Galliera e nei comuni aderenti Approvato con Delibera di Giunta N. 19 del 29/06/2010 Parte I Aspetti generali e comportamentali... 2 Art.

Dettagli

Determinazione n. 291 del 22/06/2012

Determinazione n. 291 del 22/06/2012 REGISTRO DELLE DETERMINAZIONI DEI RESPONSABILI DEI SERVIZI Determinazione n. 291 del 22/06/2012 SERVIZIO DI DIREZIONE O G G E T T O: FORNITURA E POSA IN OPERA PER UPGRADE E CONVERSIONE IMPIANTO VIDEOSORVEGLIANZA

Dettagli

System Integrator Networking & Communication

System Integrator Networking & Communication Servizi Assistenza - Consulenza Informatica La società Centro Multimediale nasce nel 2005 per offrire servizi ed assistenza in materia informatica. L'esperienza maturata negli anni ha permesso al personale

Dettagli

ASSEGNA LE SEGUENTI COMPETENZE ISTITUZIONALI AGLI UFFICI DELLA DIREZIONE GENERALE OSSERVATORIO SERVIZI INFORMATICI E DELLE TELECOMUNICAZIONI:

ASSEGNA LE SEGUENTI COMPETENZE ISTITUZIONALI AGLI UFFICI DELLA DIREZIONE GENERALE OSSERVATORIO SERVIZI INFORMATICI E DELLE TELECOMUNICAZIONI: IL PRESIDENTE VISTO il decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163 e successive modifiche ed integrazioni, in particolare l art. 8, comma 2, ai sensi del quale l Autorità stabilisce le norme sulla propria

Dettagli

Piano Integrato Urbano di Sviluppo Sostenibile dell area metropolitana fiorentina

Piano Integrato Urbano di Sviluppo Sostenibile dell area metropolitana fiorentina Piano Integrato Urbano di Sviluppo Sostenibile dell area metropolitana fiorentina Sistema Informativo della Città dei Saperi. Piattaforma di gestione dell informazione turistica, informazione interattiva

Dettagli

Lo scopo del presente progetto è quello definire l architettura di una rete che consenta l accesso ai servizi

Lo scopo del presente progetto è quello definire l architettura di una rete che consenta l accesso ai servizi DESCRIZIONE DEL PROGETTO Lo scopo del presente progetto è quello definire l architettura di una rete che consenta l accesso ai servizi on-line, al materiale didattico ed a tutti i nuovi servizi per la

Dettagli

COMUNE DI SANTO STEFANO DI CAMASTRA (PROVINCIA DI MESSINA)

COMUNE DI SANTO STEFANO DI CAMASTRA (PROVINCIA DI MESSINA) COMUNE DI SANTO STEFANO DI CAMASTRA (PROVINCIA DI MESSINA) PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE SICILIA 2007-2013 PROGETTO ESECUTIVO PER LA REALIZZAZIONE DI PUNTI DI ACCESSO INFO-TELEMATICI PUBBLICI A SANTO STEFANO

Dettagli

ALLEGATO 1 RETE D UNIVERSITA

ALLEGATO 1 RETE D UNIVERSITA ALLEGATO 1 RETE D UNIVERSITA INDICE - Rete dati - Descrizione fisica e logica. - Protocolli ed indirizzamento - Referenti informatici di struttura - Servizi: - Sicurezza - DNS - Posta elettronica d Ateneo

Dettagli

COMUNE DI ORZINUOVI Provincia di Brescia

COMUNE DI ORZINUOVI Provincia di Brescia COMUNE DI ORZINUOVI Provincia di Brescia REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 76 del 04.11.2005 Inviato al Garante per la protezione

Dettagli

COMUNE DI ATESSA Provincia di Chieti SETTORE V

COMUNE DI ATESSA Provincia di Chieti SETTORE V COMUNE DI ATESSA Provincia di Chieti SETTORE V DISCIPLINARE DI GARA Procedura aperta per l aggiudicazione della fornitura e posa in opera di telecamere ad integrazione dell impianto di videosorveglianza

Dettagli

Specifiche caratteristiche richieste

Specifiche caratteristiche richieste Specifiche caratteristiche richieste TERMINI DI CONSEGNA L immobile dovrà essere consegnato entro il 1/12/2013. Il canone di locazione verrà, in ogni caso, corrisposto a far data dal primo giorno del mese

Dettagli

Voce su IP e Telefonia su IP

Voce su IP e Telefonia su IP Voce su IP e Telefonia su IP Mario Baldi Politecnico di Torino mario.baldi[at]polito.it staff.polito.it/mario.baldi VoIP - 1 M. Baldi: see page 2 Nota di Copyright Questo insieme di trasparenze (detto

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DELLA FORNITURA DI CABLAGGIO STRUTTURATO E ATTIVO PER L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI L ORIENTALE

PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DELLA FORNITURA DI CABLAGGIO STRUTTURATO E ATTIVO PER L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI L ORIENTALE PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DELLA FORNITURA DI CABLAGGIO STRUTTURATO E ATTIVO PER L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI L ORIENTALE AGGIORNAMENTO QUESITI DI CARATTERE TECNICO D1-. si chiede se sia possibile

Dettagli

DOCUMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA NEL TERRITORIO COMUNALE DI MODENA

DOCUMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA NEL TERRITORIO COMUNALE DI MODENA DOCUMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA NEL TERRITORIO COMUNALE DI MODENA (Approvato con deliberazione di Giunta Comunale N 242 del 26/04/2011) INDICE CAPO I PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto

Dettagli

COMUNE DI ANAGNI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI SISTEMI INFORMATIVI CED STATISTICA. Pagina 1

COMUNE DI ANAGNI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI SISTEMI INFORMATIVI CED STATISTICA. Pagina 1 COMUNE DI ANAGNI Gestione manutenzione Hardware verifica tecnica corretto funzionamento apparecchiature informatiche risoluzione del problema da1 a 7 gg Gestione manutenzione software verifica tecnica

Dettagli

PIANO TRIENNALE PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO Legge 244 del 24.12.2007 art. 2 comma 594

PIANO TRIENNALE PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO Legge 244 del 24.12.2007 art. 2 comma 594 Approvato con delibera G.C. n. 101 del 26/10/2009 PIANO TRIENNALE PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE DI FUNZIONAMENTO Legge 244 del 24.12.2007 art. 2 comma 594 Premessa La legge n. 244 del 24.12.2007

Dettagli

Contratto Assistenza Hardware - Software

Contratto Assistenza Hardware - Software Rimini, 2015. PARTNER E CERTIFICAZIONE: Computer NEXT Solutions S.r.l. Sede amministrativa = Via Emilia Vecchia 75 - CAP 47922 Rimini (RN) Sede legale = Via Don Minzoni 64, CAP 47822, Santarcangelo di

Dettagli

presenti in Consip e Intercenter prevedono il ritiro dell usato oppure con il conferimento in discarica.

presenti in Consip e Intercenter prevedono il ritiro dell usato oppure con il conferimento in discarica. Allegato A) alla delibera G.P. nn. 145/39710 del 11/05/2010 Piano triennale anni 2010-2012 per l individuazione di misure finalizzate alla razionalizzazione dell utilizzo di beni strumentali Dotazioni

Dettagli

Comune di Casatenovo Provincia di Lecco

Comune di Casatenovo Provincia di Lecco Comune di Casatenovo Provincia di Lecco Ufficio Tributi/Ced/Pratiche concessioni cimiteriali. Tel. 039-9235203 email: servizio.tributi@comune.casatenovo.lc.it AGGIUDICAZIONE AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO RIGUARDANTE

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DI SERVIZI PER LA CONDUZIONE

Dettagli

SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE ARTICOLO 1 OGGETTO DEL CONTRATTO

SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE ARTICOLO 1 OGGETTO DEL CONTRATTO Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio I.P.S.S.S. Edmondo De Amicis Sede Centrale: Via Galvani, 6 00153 Roma 065750889/559-065759838 www.edeamicis.com

Dettagli

PROGRAMMA OPERATIVO PER L ANNO 2009

PROGRAMMA OPERATIVO PER L ANNO 2009 CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO PROGRAMMA OPERATIVO PER L ANNO 2009 UNITA COMPLESSA PER IL SISTEMA INFORMATIVO 127 SOMMARIO Scheda 1 GESTIONE E MANUTENZIONE DEL SISTEMA INFORMATIVO... 2 Scheda 2 MANUTENZIONE

Dettagli

COMUNE DI CAPRAIA ISOLA Provincia di Livorno

COMUNE DI CAPRAIA ISOLA Provincia di Livorno COMUNE DI CAPRAIA ISOLA Provincia di Livorno DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ATTO N. 9 SEDUTA DEL 25/03/2011. C O P I A OGGETTO: Approvazione piano triennale 2011-2013 per razionalizzazione utilizzo

Dettagli

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine 1999 Pier Luca Montessoro (si veda la nota a pagina 2) 1 Nota di Copyright

Dettagli

Progettazione di reti locali basate su switch - Switched LAN

Progettazione di reti locali basate su switch - Switched LAN Progettazione di reti locali basate su switch - Switched LAN Mario Baldi Politecnico di Torino mario.baldi@polito.it staff.polito.it/mario.baldi Nota di Copyright Questo insieme di trasparenze (detto nel

Dettagli

REP. EPNV n. 39 del 22/12/2014

REP. EPNV n. 39 del 22/12/2014 REP. EPNV n. 39 del 22/12/2014 ATTO AGGIUNTIVO E MODIFICATIVO DELLA CONVENZIONE RELATIVA ALL ATTIVITA DI MONITORAGGIO ATTRAVERSO UN SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL TERRITORIO DEL PARCO NAZIONALE DEL VESUVIO

Dettagli

REGOLAMENTO DI DISCIPLINA DEL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA URBANA NEL RISPETTO DELLA NORMATIVA IN TEMA DI RISERVATEZZA DEI DATI PERSONALI

REGOLAMENTO DI DISCIPLINA DEL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA URBANA NEL RISPETTO DELLA NORMATIVA IN TEMA DI RISERVATEZZA DEI DATI PERSONALI COMUNE DI CAMPAGNOLA CREMASCA REGOLAMENTO DI DISCIPLINA DEL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA URBANA NEL RISPETTO DELLA NORMATIVA IN TEMA DI RISERVATEZZA DEI DATI PERSONALI 1 TITOLO I PRINCIPI GENERALI Art.

Dettagli

Gara per la fornitura di un Sistema Integrato di Servizi Informatici specialistici

Gara per la fornitura di un Sistema Integrato di Servizi Informatici specialistici Agenzia Lucana di Sviluppo e di Innovazione in Agricoltura Gara per la fornitura di un Sistema Integrato di Servizi Informatici specialistici Allegato 1 La Rete Telematica dell Agenzia Area di Comunicazione

Dettagli

COMUNE DI PONTOGLIO REGOLAMENTO SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI MEDIANTE SISTEMI DI VIDEOSORVEGLIANZA

COMUNE DI PONTOGLIO REGOLAMENTO SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI MEDIANTE SISTEMI DI VIDEOSORVEGLIANZA COMUNE DI PONTOGLIO Provincia di Brescia REGOLAMENTO SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI MEDIANTE SISTEMI DI VIDEOSORVEGLIANZA (approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. del ) INDICE CAPO I

Dettagli

Il Comune Lo sviluppo informatico

Il Comune Lo sviluppo informatico Il Comune Lo sviluppo informatico Il SISTEMA INFORMATIVO COMUNALE Situazione di contesto Il sistema informativo del Comune di Fabriano è composto da due parti essenziali. La prima, più visibile è costituita

Dettagli

Specifiche caratteristiche richieste

Specifiche caratteristiche richieste Specifiche caratteristiche richieste TERMINI DI CONSEGNA L immobile dovrà essere consegnato entro il 1/12/2013. Il canone di locazione verrà in ogni caso corrisposto a far data dal primo giorno del mese

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA NEL TERRITORIO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA NEL TERRITORIO COMUNALE REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA NEL TERRITORIO COMUNALE Approvato con deliberazione del Commissario Straordinario n.35 del 10/04/2013 1/12 CAPO I PRINCIPI GENERALI Art. 1

Dettagli

Città di CASARANO. Integrazione Tecnica Impianto TVCC Comune Casarano. Esempio Tipo Postazione di ripresa Lampione Centro storico:

Città di CASARANO. Integrazione Tecnica Impianto TVCC Comune Casarano. Esempio Tipo Postazione di ripresa Lampione Centro storico: Integrazione Tecnica Impianto TVCC Comune Casarano Esempio Tipo Postazione di ripresa Lampione Centro storico: N 01 PNP3 Armadio di Campo Completo N 01 PNP5 Allacciamento Elettrico Postazione TVCC N 01

Dettagli

COMUNE DI AZZATE Provincia di Varese

COMUNE DI AZZATE Provincia di Varese COMUNE DI AZZATE Provincia di Varese MODALITA PER IL CORRETTO UTILIZZO DEL SISTEMA INFORMATICO COMUNALE Approvato con delib. G.C. n. 9 del 21.01.2006 - esecutiva Per l utilizzo corretto del sistema informatico,

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA NEL TERRITORIO COMUNALE DI BOSA CAPO I CAPO II

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA NEL TERRITORIO COMUNALE DI BOSA CAPO I CAPO II REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA NEL TERRITORIO COMUNALE DI BOSA (Approvato con deliberazione di C.C. N 56 del 05/09/2014 INDICE PRINCIPI GENERALI Art. 1 - Oggetto Art. 2 - Definizioni

Dettagli

PROVINCIA DI AVELLINO

PROVINCIA DI AVELLINO PROVINCIA DI AVELLINO Settore Lavori Pubblici Edilizia Scolastica ELENCO UNICO TELEMATICO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI LAVORI, BENI E SERVIZI -DISCIPLINARE Art. 1 - OGGETTO Il presente disciplinare stabilisce

Dettagli

Gestione integrata delle postazioni di lavoro (pdl) presenti presso gli uffici dell amministrazione comunale

Gestione integrata delle postazioni di lavoro (pdl) presenti presso gli uffici dell amministrazione comunale Gestione integrata delle postazioni di lavoro (pdl) presenti presso gli uffici dell amministrazione comunale DISCIPLINARE TECNICO Allegato A al Capitolato d Oneri 1 Premessa Il presente capitolato tecnico

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA DEI DATI INFORMATICI

COMUNE DI ROSSANO VENETO DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA DEI DATI INFORMATICI COMUNE DI ROSSANO VENETO SERVIZI INFORMATICI DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA DEI DATI INFORMATICI Allegato A) INDICE 1 INTRODUZIONE 2 ASPETTI GENERALI 2.1 Contenuti 2.2 Responsabilità 2.3 Applicabilità

Dettagli

Procedura aperta per l affidamento biennale di servizi manutenzione hardware e software mediante help desk.

Procedura aperta per l affidamento biennale di servizi manutenzione hardware e software mediante help desk. Procedura aperta per l affidamento biennale di servizi manutenzione hardware e software mediante help desk. Chiarimenti relativi alla fase di presentazione delle domande di partecipazione e delle offerte

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER I SISTEMI E LE TECNOLOGIE INFORMATICHE

TECNICO SUPERIORE PER I SISTEMI E LE TECNOLOGIE INFORMATICHE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE I.C.T. Information and Communication Technology TECNICO SUPERIORE PER I SISTEMI E LE TECNOLOGIE INFORMATICHE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI

Dettagli

COMUNE DI MARANO SUL PANARO PROVINCIA DI MODENA Piazza Matteotti, n.17 C.A.P. 41054 Tel. 059-705.711 Fax 059-705.158 Cod. Fisc. / P.

COMUNE DI MARANO SUL PANARO PROVINCIA DI MODENA Piazza Matteotti, n.17 C.A.P. 41054 Tel. 059-705.711 Fax 059-705.158 Cod. Fisc. / P. COMUNE DI MARANO SUL PANARO PROVINCIA DI MODENA Piazza Matteotti, n.17 C.A.P. 41054 Tel. 059-705.711 Fax 059-705.158 Cod. Fisc. / P. IVA 00675950364 DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE N. generale 112 data

Dettagli

HSVideo 4. HSVideo4. I moduli software. Videosorveglianza

HSVideo 4. HSVideo4. I moduli software. Videosorveglianza 4 moduli software integrabili tra loro per realizzare una soluzione intelligente, configurabile ed adattabile alle molteplici esigenze di un moderno sistema di videocontrollo HSVideo4 HSvideo4 è un software

Dettagli

Controllo degli Accessi

Controllo degli Accessi Controllo degli Accessi Sistema all avanguardia che consente il controllo di varchi e porte, attraverso terminali e software adatti ad ogni singola esigenza. Controllo Accessi Garanzia di sicurezza di

Dettagli

EQUITALIA ESATRI S.p.A. AVVISO DI RICERCA DI UN IMMOBILE A MILANO AD USO UFFICIO

EQUITALIA ESATRI S.p.A. AVVISO DI RICERCA DI UN IMMOBILE A MILANO AD USO UFFICIO EQUITALIA ESATRI S.p.A. AVVISO DI RICERCA DI UN IMMOBILE A MILANO AD USO UFFICIO 1. OGGETTO Equitalia Esatri S.p.A., società appartenente al Gruppo Equitalia, ricerca un immobile in locazione ubicato in

Dettagli

COMUNE DI CARMIANO. Provincia di Lecce

COMUNE DI CARMIANO. Provincia di Lecce COMUNE DI CARMIANO Provincia di Lecce Procedura aperta per l'affidamento del servizio di assistenza e manutenzione Hardware, Software di base, Sistemistica del SIC. Capitolato Tecnico 1. DEFINIZIONE DEL

Dettagli

Capitolato tecnico per il servizio di CALL CENTER

Capitolato tecnico per il servizio di CALL CENTER GENERALITA Capitolato tecnico per il servizio di CALL CENTER L Ufficio Nazionale per il Servizio Civile (UNSC) per far fronte alle diverse ed aumentate necessità derivanti dal nuovo quadro normativo per

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA NEL TERRITORIO DELL UNIONE DI COMUNI MONTANA LUNIGIANA

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA NEL TERRITORIO DELL UNIONE DI COMUNI MONTANA LUNIGIANA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA NEL TERRITORIO DELL UNIONE DI COMUNI MONTANA LUNIGIANA Approvato con deliberazione di Consiglio N 7 del 2013 INDICE 1 CAPO I PRINCIPI GENERALI Art.

Dettagli

COMUNE DI BREMBATE DI SOPRA

COMUNE DI BREMBATE DI SOPRA COMUNE DI BREMBATE DI SOPRA Piazza Papa Giovanni Paolo II Karol Josef Wojtyla N. 14 Telefono 035.623300 - Fax 035.623353 http://www.comune.brembatedisopra.bg.it PEC: pec@pec.comune.brembatedisopra.bg.it

Dettagli

UNIONE DI COMUNI MONTANA LUNIGIANA

UNIONE DI COMUNI MONTANA LUNIGIANA UNIONE DI COMUNI MONTANA LUNIGIANA FIVIZZANO STRUTTURA UNICA DI POLIZIA MUNICIPALE DETERMINA DEL COMANDANTE DETERMINAZIONE N. 498 DEL 11/06/2012 COPIA Oggetto : IMPEGNO DI SPESA A FAVORE DI TELECOM ITALIA

Dettagli

COMUNE DI GALLIPOLI Area delle Politiche territoriali ed Infrastrutturali

COMUNE DI GALLIPOLI Area delle Politiche territoriali ed Infrastrutturali APPALTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE DEL SISTEMA INFORMATICO COMUNALE BANDO DEL 16/05/2013 QUESITO N. 19 inviato alla casella di posta elettronica indicata sul bando in data 11/07/2013. " si richiede il seguente

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 54 del 26.07.2012 pagina 1.14 Indice CAPO I...4 PRINCIPI GENERALI...4 Art. 1 Oggetto

Dettagli

COMUNE DI BALLAO ALLEGATO ALLA DELIBERA G.C. N.11/06.04.2012

COMUNE DI BALLAO ALLEGATO ALLA DELIBERA G.C. N.11/06.04.2012 COMUNE DI BALLAO Piazza E. Lussu n.3 ~ 09040 Ballao (Cagliari) ~ 070/957319 ~ Fax 070/957187 C.F. n.80001950924 ~ P.IVA n.00540180924 ~ c/c p. n.16649097 ALLEGATO ALLA DELIBERA G.C. N.11/06.04.2012 PIANO

Dettagli

IMPIANTI TECNOLOGICI Via Antonio Veranzio 101-105 Cap. 00143 Roma -Italia

IMPIANTI TECNOLOGICI Via Antonio Veranzio 101-105 Cap. 00143 Roma -Italia IMPIANTI TECNOLOGICI Via Antonio Veranzio 101-105 Cap. 00143 Roma -Italia Versione1.4 2013 L AZIENDA La Brugnoli Impianti nasce come ditta individuale nel 1990 e si costituisce in società a responsabilità

Dettagli

Analisi e necessita della sicurezza e del controllo del territorio

Analisi e necessita della sicurezza e del controllo del territorio CBCom Sistemi Integrati di Videosorveglianza HD over WLAN Analisi e necessita della sicurezza e del controllo del territorio Le esigenze dei cittadini e delle aziende soprattutto nei Comuni al di sotto

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA SUL TERRITORIO COMUNALE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA SUL TERRITORIO COMUNALE allegato b) Comune di Arzergrande 35020 PROVINCIA DI PADOVA ****************************** REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA SUL TERRITORIO COMUNALE Il presente regolamento: 1) E' stato

Dettagli