Revisione e Ragioneria Societaria

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Revisione e Ragioneria Societaria"

Transcript

1 Revisione e Ragioneria Societaria Ragioneria Societaria Lezione 8-9 Prof.ssa Anna Paris Dipartimento di Studi Aziendali e Giuridici Università degli Studi di Siena A.A La Società per Azioni Riparto Utili, Acconti sui Dividendi, Bilanci Straordinari, Riserve del Patrimonio netto 1

2 Riparto Utile BILANCIO DI ESERCIZIO APPROVAZIONE ENTRO I 120 gg SUCCESSIVI ALLA CHIUSURA DELL ESERCIZIO DEPOSITO PRESSO L UFFICIO DEL REGISTRO DELLE IMPRESE ENTRO 30 GIORNI DALL APPROVAZIONE, CORREDATO DA VERBALE DI APPROVAZIONE E, EVENTUALMENTE, DA - RELAZIONE SULLA GESTIONE - RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE - RELAZIONE DELL'ORGANO DI REVISIONE - BILANCIO CONSOLIDATO 2

3 Riparto Utile RIPARTO DELL UTILE DI ESERCIZIO (1/2) LA DELIBERAZIONE SULLA DISTRIBUZIONE DEGLI UTILI È ADOTTATA DALL ASSEMBLEA CHE APPROVA IL BILANCIO OVVERO, NON POSSONO ESSERE PAGATI DIVIDENDI SULLE AZIONI, SE NON PER UTILI REALMENTE CONSEGUITI E RISULTANTI DAL BILANCIO REGOLARMENTE APPROVATO. SE SI VERIFICA UNA PERDITA DEL CAPITALE SOCIALE, NON PUÒ FARSI LUOGO A RIPARTIZIONE DI UTILI FINO A CHE IL CAPITALE NON SIA REINTEGRATO O RIDOTTO IN MISURA CORRISPONDENTE. 3

4 Riparto Utile RIPARTO DELL UTILE DI ESERCIZIO (2/2) I DIVIDENDI EROGATI IN VIOLAZIONE DELLE DISPOSIZIONI DEL PRESENTE ARTICOLO NON SONO RIPETIBILI, SE I SOCI LI HANNO RISCOSSI IN BUONA FEDE IN BASE A BILANCIO REGOLARMENTE APPROVATO, DA CUI RISULTANO UTILI NETTI CORRISPONDENTI. (ART COD. CIV.) 4

5 Riparto Utile IL BILANCIO DI ESERCIZIO DEVE RAPPRESENTARE IN MODO CORRETTO E VERITIERO... IL RISULTATO ECONOMICO DELL ESERCIZIO (art c.c.) COPERTURA DELLE PERDITE DESTINAZIONE A RISERVA LEGALE (art c.c.) ART. 2426, comma 5, CC, ecc. DISTRIBUZIONE AI SOCI FONDATORI, AI SOCI PROMOTORI E AGLI AMMIN.TORI (art c.c.) DISTRIBUZIONE AI SOCI RISERVA STRAORDINARIA AVANZO UTILI 5

6 Riparto Utile RISERVA LEGALE (art c.c.) ALMENO IL 5% DEGLI UTILI A RISERVA FINO A CHE QUESTA ABBIA RAGGIUNTO 1/5 DEL CAPITALE SOCIALE NON SI POSSONO DISTRIBUIRE UTILI SE CI SONO NELL ATTIVO DI BILANCIO -COSTI DI IMPIANTO E DI AMPLIAMENTO -COSTI DI RICERCA E DI SVILUPPO - COSTI DI PUBBLICITA E TALI COSTI NON SONO COPERTI DA RISERVE DISPONIBILI 6

7 Riparto Utile DISTRIBUZIONE AI SOCI FONDATORI E PROMOTORI (art e art c.c.) I limiti dei benefici: - LA PARTECIPAZIONE AGLI UTILI NETTI NON DEVE SUPERARE 1/10 DEGLI UTILI RISULTANTI DAL BILANCIO - IL BENEFICIO NON PUO ESSERE CONCESSO PER PIU DI 5 ANNI 7

8 Riparto Utile COMPENSI DEGLI AMMINISTRATORI (art e art c.c.) L ASSEMBLEA PUO STABILIRE CHE GLI AMMINISTRATORI SIANO REMUNERATI ATTRAVERSO LA PARTECIPAZIONE ALL UTILE DI ESERCIZIO. LE QUOTE A LORO DESTINATE SI COMPUTANO SULL UTILE NETTO DI ESERCIZIO, PREVIA DEDUZIONE DELLA QUOTA DI UTILE DA ACCANTONARSI A RISERVA LEGALE. 8

9 Riparto Utile PRIVILEGI A SPECIFICHE CATEGORIE DI AZIONI E DI ALTRI STRUMENTI FINANZIARI (art. 2346, 2348 e art c.c.) LO STATUTO PUO ATTRIBUIRE PRIVILEGI NELLA RIPARTIZIONE DEGLI UTILI, A FAVORE DEI DETENTORI DI SPECIALI CATEGORIE DI AZIONI O DI ALTRI STRUMENTI FINANZIARI FORNITI DI DIRITTI PATRIMONIALI 9

10 Riparto Utile -Casistiche a) Utile di esercizio a Diversi a Riserva legale a Consiglio di Ammin. c/competenze a Riserva straord.ria a Azionisti ordinari c/ dividendi fase di fatto Azionisti ordinari a Diversi c/ dividendi a Erario c/ ritenute a Banca X c/c 10

11 Riparto Utile -Casistiche fase di fatto Consiglio di Ammin. a Diversi c/ competenze a Erario c/ ritenute a Banca X c/c 11

12 Riparto Utile -Casistiche b) Utile di esercizio a Diversi a Riserva legale a Azionisti ordinari c/ dividendi c) Diversi a Azionisti ordinari c/ dividendi Utile di esercizio Riserva straordinaria Come si commenta? 12

13 Riparto Utile/copertura perdita -Casistiche d) Riserva straord. a Diversi a Perdita di esercizio a Azionisti ordinari c/ dividendi Come si commenta? e) Diversi a Perdita di esercizio Riserva straord. Riserva legale Come si commenta? 13

14 Riparto Utile/copertura perdita -Casistiche f) Diversi a Perdita di esercizio 100 Riserva legale Perdite portate 40 a nuovo 60 Come si commenta? g) Perdite portate a Perdita di esercizio a nuovo Come si commenta? 14

15 Riparto Utile/copertura perdita -Casistiche h) Versamenti a a Perdita di esercizio copertura perdite Come si commenta? 15

16 Acconti sui dividendi (1/3) art bis LA DISTRIBUZIONE DI ACCONTI SUI DIVIDENDI È CONSENTITA SOLO ALLE SOCIETÀ IL CUI BILANCIO È ASSOGGETTATO PER LEGGE A REVISIONE LEGALE DEI CONTI, SECONDO IL REGIME PREVISTO DALLE LEGGI SPECIALI PER GLI ENTI DI INTERESSE PUBBLICO. LA DISTRIBUZIONE DI ACCONTI SUI DIVIDENDI DEVE ESSERE PREVISTA DALLO STATUTO ED È DELIBERATA DAGLI AMMINISTR. DOPO IL RILASCIO DA PARTE DEL SOGGETTO INCARICATO AD EFFETTUARE LA REVISIONE LEGALI DEI CONTI DI UN GIUDIZIO POSITIVO SUL BILANCIO DELL ESERCIZIO PRECEDENTE E LA SUA APPROVAZIONE. 16

17 Acconti sui dividendi (2/3) art bis NON È CONSENTITA LA DISTRIBUZIONE DI ACCONTI SUI DIVIDENDI QUANDO DALL ULTIMO BILANCIO APPROVATO RISULTINO PERDITE RELATIVE ALL ESERCIZIO O A ESERCIZI PRECEDENTI. L AMMONTARE DEGLI ACCONTI NON PUÒ SUPERARE LA MINOR SOMMA TRA L IMPORTO DEGLI UTILI CONSEGUITI DALLA CHIUSURA DELL ESERCIZIO PRECEDENTE, DIMINUITO DELLE QUOTE CHE DOVRANO ESSERE DESTINATE A RISERVA PER OBBLIGO LEGALE O STATUTARIO, E QUELLO DELLE RISERVE DISPONIBILI. 17

18 Acconti sui dividendi (3/3) art bis GLI AMMINISTRATORI DELIBERANO LA DISTRIBUZIONE DI ACCONTI SUI DIVIDENDI SULLA BASE DI UN PROSPETTO CONTABILE E DI UNA RELAZIONE, DAI QUALI RISULTI CHE LA SITUAZ. PATRIM, ECON. E FINANZ. DELLA SOCIETÀ CONSENTE LA DISTRIBUZIONE STESSA. SU TALI DOCUMENTI DEVE ESSERE ACQUISITO IL PARERE DEL SOGGETTO INCARICATO DELLA REVISIONE LEGALE DEI CONTI.» 18

19 Acconti sui dividendi Esempio UTILE DA RELAZ. SEMESTR OBBLIGO DI RIS. LEGALE OBBLIGO DI RIS. STAT UTILE DISTRIB. IN ACCONTO RISERVE DISPONIBILI ACCONTI SUI DIVIDENDI

20 Acconti sui dividendi -A Acconti sui a Azionisti c/acconto dividendi sui dividendi (posta del netto??) Azionisti c/acconto a Diversi sui dividendi a Banca X c/c a Erario c/ritenute (20%) 20

21 Acconti sui dividendi -A PATRIMONIO NETTO - CAPITALE SOCIALE - RISERVA LEGALE - RISERVA DA SOVRAPPREZZO AZIONI - UTILE DELL ESERCIZIO a) Utile risultante dal conto economico b) Acconti sui dividendi (8.000) TOTALE 21

22 Acconti sui dividendi -B Acconti sui a Azionisti c/acconto dividendi sui dividendi (credito) Azionisti c/acconto a Diversi sui dividendi a Banca X c/c a Erario c/ritenute (20%) 22

23 Acconti sui dividendi -B PATRIMONIO NETTO - CAPITALE SOCIALE - RISERVA LEGALE - RISERVA DA SOVRAPPREZZO AZIONI - UTILE DELL ESERCIZIO

24 Acconti sui dividendi Utile di esercizio a Diversi a Riserva straord. a Acconti sui dividendi a Azionisti ordinari c/ dividendi 24

25 Relazione finanziaria semestrale (1/3) Relazione intermedia sulla gestione - Organi di Amministrazione e Controllo - Profilo del Gruppo - Net AssetValue - Fatti di rilievo del primo semestre e successivi - Analisi dei risultati consolidati del Gruppo redatti in forma sintetica - Evoluzione prevedibile della gestione - Andamento della gestione delle imprese controllate e collegate operative 25

26 Relazione finanziaria semestrale (2/3) Bilancio consolidato semestrale abbreviato al 30 giugno Conto economico consolidato - Conto economico complessivo consolidato - Situazione patrimoniale-finanziaria consolidata - Rendiconto finanziario consolidato - Prospetto delle variazioni del patrimonio netto consolidato - Conto economico consolidato ai sensi della Delibera Consob n del 27 luglio Situazione patrimoniale-finanziaria consolidata ai sensi della Delibera Consob n del 27 luglio Rendiconto finanziario consolidato ai sensi della Delibera Consobn del 27 luglio Note illustrative 26

27 Relazione finanziaria semestrale (3/3) Attestazione del bilancio consolidato semestrale abbreviato ai sensi dell'art. 154-bis, comma 5, del D.Lgs. 58/1998 Relazione della Società di Revisione Elenco delle imprese del Gruppo al 30 giugno 27

28 Relazione finanziaria annuale (1/3) Relazione intermedia sulla gestione - Organi di Amministrazione e Controllo - Profilo del Gruppo - Net AssetValue - Corporate Governance - Rischi ed incertezze delle imprese del gruppo - Fatti di rilievo dell esercizio - Evoluzione prevedibile della gestione - Analisi dei risultati consolidati del Gruppo redatti in forma sintetica - Analisi dei risultati del bilancio separato - Proposta di approvazione del bilancio separato e di distribuzione dei dividendi 28

29 Relazione finanziaria annuale (2/3) Bilancio consolidato Bilancio separato 29

30 Relazione finanziaria annuale (3/3) Attestazione del bilancio consolidato ai sensi dell'art. 154-bis, comma 5, del D.Lgs. 58/1998 Attestazione del bilancio separato ai sensi dell'art. 154-bis, comma 5, del D.Lgs. 58/1998 Relazione della Società di Revisione sul bilancio consolidato Relazione della Società di Revisione sul separato Relazione del collegio Sindacale Elenco delle imprese del Gruppo al 31 dicembre 30

31 Bilanci Ordinari - BILANCIO D ESERCIZIO - RELAZIONE FINANZIARIA ANNUALE SOCIETA QUOTATE - RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE - BILANCIO PER EMETTERE OBBLIGAZIONI QUANDO NON SI RICORRE AL BIL DI ESERCIZIO ( ULTIMO BILANCIO APPROVATO IN BASE ALL ART. 2412, CO 1) - BILANCIO PER PROVEDERE AD UNA RIDUZIONE DEL CAPITALE SOCIALE (ART. 2445) - BILANCIO PER L ASSEMBLEA CHE DEVE DELIBERARE UNA FUSIONE O UNA SCISSIONE, IN CONSIDERAZIONE DELLA DATA DELL ULTIMO BILANCIO DI ESERCIZIO - BILANCIO PER L AUMENTO DEL CAPITAL SOCIALE CON L UTILIZZO DI RISERVE - BILANCIO PER L ACQUISTO DI AZIONI PROPRIE 31

32 Bilanci Non Ordinari (o straordinari) BILANCI PER LA STIMA (O NEL CONTESTO DELLA PROCEDURA DI STIMA) DEL CAPITALE ECONOMICO; AD ESEMPIO: - RELAZIONE DI STIMA DEI COMPLESSI AZIENDALI OGGETTO DI CONFERIMENTO - DETERMINAZIONE DELLA QUOTA DEL SOCIO CHE RECEDE - AUMENTO DI CAPITALE SOCIALE A PAGAMENTO CON ESCLUSIONE DEL DIRITTO DI OPZIONE BILANCI REDATTI NELLA FASE DI LIQUIDAZIONE - RENDICONTO SULLA GESTIONE - BILANCIO INIZIALE DI LIQUIDAZIONE - BILANCIO INTERMEDIO DI LIQUIDAZIONE 32

33 Composizione del Patrimonio netto (2424) A) PATRIMONIO NETTO I. CAPITALE SOCIALE II. RISERVA DA SOVRAPPREZZO AZIONI III. RISERVE DI RIVALUTAZIONE IV. RISERVA LEGALE V. RISERVE STATUTARIE VI. RISERVA PER AZIONI PROPRIE IN PORTAFOGLIO VII. ALTRE RISERVE, DISTINTAMENTE INDICATE VIII. UTILI (PERDITE) PORTATI A NUOVO IX. UTILE (PERDITA) DELL ESERCIZIO TOTALE 33

34 La classificazione delle riserve DI UTILI COSTITUITE CON L ACCANTONAMENTO DEGLI UTILI IN SEDE DI PIANO DI RIPARTO DELL UTILE DI CAPITALI QUELLE CHE DERIVANO, AD ESEMPIO, DA ULTERIORI APPORTI DEI SOCI CONVERSIONE DI OBBLIGAZIONI IN AZIONI RIVALUTAZIONI MONETARIE DONAZIONI DEI SOCI, RINUNCIA DEI CREDITI DA PARTE DEI SOCI, RILEVAZIONE DI DIFFERENZE DI FUSIONE 34

35 La classificazione delle riserve DISPONIBILITA = POSSIBILITA DI UTILIZZAZIONE CON DECISIONE DA PARTE DEI SOCI IN ASSEMBLEA INDISPONIBILITA = IMPOSSIBILITA DI UTILIZZAZIONE DISTRIBUIBILITA = POSSIBILITA DI EROGAZIONE AI SOCI DI SOMME A FRONTE DELLE RISERVE DISPONIBILITA E DISTRIBUIBILITA POSSONO O MENO COESISTERE 35

36 La classificazione delle riserve LA DISTRIBUIBILITA = POSSIBILITA DI EROGAZIONE AI SOCI DI SOMME A FRONTE DELLE RISERVE - AUMENTO NOMINALE DEL CAPITALE SOCIALE; COMPORTA DISTRIBUZIONE DI AZIONI GRATUITE AI SOCI O AUMENTO DEL VN DI QUELLE EMESSE - DIVIDENDI DISPONIBILITA E DISTRIBUIBILITA POSSONO O MENO COESISTERE SI PENSI ALLA RISERVA LEGALE DISPONIBILE PER LA COPERTURA DI PERDITE 36

37 Riserva sovrapprezzo azioni (o quote) Raccoglie l eccedenza del prezzo di emissione delle azioni rispetto al loro valore nominale, le differenze di conversione delle obbligazioni in azioni, il ricavato della vendita dei diritti di opzione inoptati dai soci e riferiti ad aumenti di capitale. Rappresenta una riserva di capitale disponibile ma non distribuibile fino a che la riserva legale non abbia raggiunto 1/5 del capitale sociale (art cod.civ.). Può essere usata per la copertura di perdite, l aumento gratuito del capitale sociale e per la distribuzione quando (vedi sopra) 37

38 Riserve di rivalutazione Contabilizzano i plusvoloridalle rivalutazioni delle immobilizzazioni. Rappresentano riserve di capitali e richiamano le leggi speciali in materia in virtù delle quali si è proceduto alla rivalutazione. 38

39 Riserve di rivalutazione di immobilizzazioni In modo semplicistico, si è verificato. Diversi Impianti Immobili Fabbricati a Riserva di rivalutazione Ex Lex n.. 39

40 Riserva legale - Almeno il 5% dell utile di esercizio fino a che l importo della riserva non abbia raggiunto 1/5 del capitale sociale - Se l importo della riserva scende al di sotto del limite di 1/5 del capitale sociale, la riserva deve essere reintegrata con il progressivo accantonamento di almeno il 5% dell utile - Se è stato emesso un prestito obbligazionario ed il capitale è stato ridotto in conseguenza di perdite, la riserva legale deve essere reintegrata finché l ammontare del capitale, della riserva legale e delle riserve disponibili non sia pari alla metà dell ammontare delle obbligazioni in circolazione (art. 2413) 40

41 Riserva legale nella Srlsemplificata o a capitale ridotto - Almeno il 20% dell utile di esercizio fino a che la riserva legale ed il capitale sociale di costituzione non abbiano raggiunto (art. 2463, co 4, cod.civ.) - La riserva così formata può essere utilizzata solo per imputazione a capitale e per copertura di eventuali perdite. Essa deve essere reintegrata se viene diminuita per qualsiasi ragione. 41

42 Riserve statutarie Si iscrivono tutte le tipologie di riserve previste dallo statuto della società. Le condizioni, i vincoli e le modalità di formazione e di movimentazione di queste riserve sono disciplinate dallo statuto 42

43 Riserva per azioni proprie in portafoglio Art. 2357: Acquisto delle proprie azioni (1/2) La società non può acquistare azioni proprie se non nei limiti degli utili distribuibili e delle riserve disponibili risultanti dall ultimo bilancio regolarmente approvato. Possono essere acquistate soltanto azioni interamente liberate. L acquisto deve essere autorizzato dall assemblea, la quale ne fissa le modalità, indicando in particolare il numero massimo di azioni da acquistare, la durata, non superiore ai diciotto mesi, per la quale l autorizzazione è accordata, il corrispettivo minimo ed il corrispettivo massimo. 43

44 Riserva per azioni proprie in portafoglio Art. 2357: Acquisto delle proprie azioni (2/2) Il valore nominale delle azioni acquistate a norma del primo e secondo comma dalle società che fanno ricorso al mercato del capitale di rischio non può eccedere la quinta parte del capitale sociale, tenendosi conto a tal fine anche delle azioni possedute da società controllate. Vd. Anche art

45 Acquisto di azioni proprie Svariate possono essere le motivazioni dell acquisto di azioni proprie: 1. impiego di eccedenze di liquidità; 2. sostenere la quotazione delle azioni; 3. ostacolare eventuali scalate ostili; 4. vendita ad un investitore di cui si vuole agevolare l ingresso in società; 5. ridurre il capitale sociale mediante l annullamento delle azioni proprie acquistate; 6. attribuzione di azioni ai dipendenti. 45

46 Riserva per acquisto azioni proprie e Riserva azioni proprie in portafoglio - al momento della deliberazione dell assemblea Utile di esercizio a Diversi a Riserva legale a Riserva per acquisto azioni proprie oppure Riserva straord. a Riserva per acquisto Azioni proprie 46

47 Riserva per acquisto azioni proprie e Riserva per azioni proprie in portafoglio - al momento dell acquisto Azioni proprie a Banca X c/c Ris. per acquisto a Riserva per azioni Azioni proprie proprie in portafoglio

48 Acquisto azioni proprie Costituzione di una riserva indisponibile di importo pari al valore delle azioni proprie del bilancio dell esercizio nel quale è avvenuto l acquisto (c.d. «Riserva per azioni proprie in portafoglio»). 48

49 Riserva per acquisto azioni proprie e Riserva per azioni proprie in portafoglio Situaz. Patrimoniale A) PATRIMONIO NETTO I. Capitale sociale II. V. Ris. per azioni proprie in portafoglio Azioni proprie VII. Altre Riserve - Ris. per acquisto azioni proprie

50 Vendita azioni proprie La vendita delle azioni proprie acquistate può avvenire ad un prezzo diverso da quello di acquisto, quindi si può verificare: -Se il prezzo di vendita è maggiore di quello di acquisto: Banca X c/c -Se il prezzo di vendita è inferiore a quello di acquisto: Diversi Banca X c/c Minusv. su az. proprie a a a Diversi Azioni proprie Plusv. su azioni proprie a Azioni proprie

51 Vendita azioni proprie -Se il prezzo di vendita è uguale a quello di acquisto: Banca X c/c a Azioni proprie Dopo la vendita delle azioni la riserva per azioni proprie costituita in precedenza si rende libera e può quindi essere distribuita ai soci oppure girata in aumento di una o più riserve disponibili (ovviamente, se non si procede ad un riacquisto). 51

52 PASSIVO A) PATRIMONIO NETTO VII ALTRE RISERVE, DISTINTAMENTE INDICATE - Riserva straordinaria o facoltativa - Riserva per acquisto azioni proprie - Riserva da riduzione del capitale sociale - Riserva azioni della società controllante - Riserva non distribuibile da rivalutazione delle partecipazioni - Riserva da deroghe ex art.2423 c.c. - Versamenti in conto capitale - Versamenti a copertura perdite - Versamenti in conto aumento di capitale - Versamenti in conto futuro aumento di capitale 52

53 Riserva straordinaria o volontaria E una riserva di tipo generico; pertanto, il suo utilizzo è sottoposto alle formalità richieste per il futuro atto di destinazione Riserva da riduzione capitale sociale Accoglie la differenza tra l ammontare della riduzione operata nel capitale sociale e la perdita coperta o la parte della riduzione del capitale non restituita ai soci (art. 2445) 53

54 Riserva da deroghe ex art Le rivalutazioni (utili) derivanti dalle rivalutazioni effettuate in deroga delle regole di valutazione del codice al fine di soddisfare il principio della rappresentazione veritiera e corretta Riserva da conguaglio utili in corso (1/3) Quando si procede ad un aumento reale di capitale con emissione di nuove azioni, è necessario stabilire da quando decorre il diritto al dividendo da parte delle nuove azioni. Dall inizio dell anno? Allora non ci sono problemi. 54

55 Riserva da conguaglio utili in corso (2/3) Se invece l aumento è a metà anno (es X), il nuovo socio acquisisce il diritto al dividendo sugli utili dell esercizio in cui c è stato l aumento ( 0X); pertanto, può essere tenuto a versare una differenza al momento della sottoscrizione dell aumento del capitale (ad es. 0,05 per ogni nuova azione; n. azioni emesse Totale azioni n dopo l aumento) Azionisti c/ a DIVERSI sottoscrizioni a CAPITALE SOCIALE a RISERVA DA CONGLUAGLIO UTILI IN CORSO

56 Riserva da conguaglio utili in corso (3/3) X Utile di esercizio a Diversi a Riserva straord. a Azionisti ordinari c/ dividendi Supponendo che è stato distribuito 0,1 ad ognuna delle azioni in circolazione. 56

57 Riserva da rivalutazione delle partecipazioni Si costituisce a seguito della valutazione delle partecipazioni in controllate e collegate in base al metodo del patrimonio netto 57

58 Riserva da rivalutazione delle partecipazioni Esempio 1 step: La Soc A partecipa al 100% al capitale sociale di B; la partecipazione nasce dalla costituzione di B il cui capitale sociale è S.P. di A S.P. di B Part. in Controllate Cap. Soc Situazione alla costituzione della Società B. La contabilizzazione della Partecipazione è al Valore Nominale delle azioni 58

59 Riserva da rivalutazione delle partecipazioni Esempio 2 step: La Soc A dopo qualche anno dalla costituzione di B valuta la partecipa al 100% al capitale sociale di B non più al costo ma al patrimonio netto. In tal caso, supponendo che il netto di B sia 230 S.P. di A S.P. di B Part. in Controllate Ris. da rivalutaz. Cap. Soc. 230 delle part Riserve 30 59

60 Riserva azioni (quote) della controllante Accoglie l importo delle risorse accantonate in base a modalità analoghe a quelle previste per la riserva per le azioni proprie in portafoglio, a seguito dell acquisto di azioni della controllante (riserva costituita con utili distribuibili e con riserve disponibili) (art bis) 60

61 Riserva azioni (quote) della controllante Esempio 3 step: La Soc. B acquista il 3% del capitale Soc. A di 1000 garantito con le riserve disponibili che si suppongono pari ad 35 su un totale di riserve pari a 50. In tal caso: S.P. di A S.P. di B Part. In C.S Controllate Part. in - Cap. Soc controllante -Riserva 30 azioni contr.te 30 - Altre ris

62 Riserva per versamenti soci Si possono effettuare a vario titolo - Versamenti a copertura perdite - Versamenti in conto aumento di capitale - Versamenti in conto futuro aumento di capitale Oppure senza alcun intendimento di utilizzarli per una specifica destinazione. Allora: Versamenti in c/capitale 62

63 Patrimonio netto nel caso di copertura di perdite durante l esercizio (2424) A) PATRIMONIO NETTO I. CAPITALE SOCIALE II. RISERVA DA SOVRAPPREZZO AZIONI. IV. RISERVA LEGALE VIII. UTILI (PERDITE) PORTATI A NUOVO IX. UTILE (PERDITA) DELL ESERCIZIO Perdita dell esercizio (20.000) Perdita coperta nel corso dell esercizio TOTALE

64 La classificazione delle riserve -DI UTILI E DI CAPITALI - DISPONIBILI E INDISPONIBILI - DISTRIBUIBILI O MENO DISPONIBILITA E DISTRIBUIBILITA POSSONO O MENO COESISTERE 64

65 Utilizzi Riserve Per aumento nominale del capitale sociale -RISERVA DA SOVRAPPREZZO AZIONI (a condizione che la riserva legale abbia raggiunto il limite di 1/5 del Cap. Soc.) -RISERVA DA CONVERSIONE OBBLIGAZIONI (a condizione che la riserva legale abbia raggiunto il limite di 1/5 del Cap. Soc.) -RISERVA DA DEROGHE EX ART. 2423, CO. 4 -UTILI PORTATI A NUOVO - RISERVA STRAORDINARIA -VERSAMENTI SOCI IN C/CAPITALE, oltreché, ovviamente, i versamenti dei soci effettuati esclusivamente per aumentare il capitale sociale 65

66 Utilizzi Riserve Per la copertura di perdite di esercizio -RISERVA DA SOVRAPPREZZO AZIONI (a condizione che la riserva legale abbia raggiunto il limite di 1/5 del Cap. Soc.) -RISERVA DA CONVERSIONE OBBLIGAZIONI (a condizione che la riserva legale abbia raggiunto il limite di 1/5 del Cap. Soc.) - RISERVA LEGALE -RISERVA DA DEROGHE EX ART. 2423, CO. 4 -UTILI PORTATI A NUOVO - RISERVA STRAORDINARIA -VERSAMENTI SOCI IN C/CAPITALE, oltreché, ovviamente, i versamenti dei soci effettuati esclusivamente per coprire le perdite 66

67 Utilizzi Riserve Per la distribuzione ai soci -RISERVA DA SOVRAPPREZZO AZIONI (a condizione che la riserva legale abbia raggiunto il limite di 1/5 del Cap. Soc.) -RISERVA DA CONVERSIONE OBBLIGAZIONI (a condizione che la riserva legale abbia raggiunto il limite di 1/5 del Cap. Soc.) -UTILI PORTATI A NUOVO - RISERVA STRAORDINARIA Ci sono anche altre ipotesi LA RISERVA SOVRAPPREZZO AZIONI PUO ESSERE UTILIZZATA PER AUMENTARE LA RISERVA LEGALE 67

68 Utilizzi Riserve LA RISERVA SOVRAPPREZZO AZIONI PUO ESSERE UTILIZZATA PER AUMENTARE LA RISERVA LEGALE 68

69 Riserve Vincolate - RISERVA AZIONI PROPRIE IN PORTAFOGLIO (riserva per azioni proprie) - RISERVA AZIONI o QUOTE CONTROLLANTI IN PORTAFOGLIO (riserva per azioni o quote controllanti) 69

70 In nota integrativa: -le variazioni intervenute nella consistenza delle voci del patr. netto, nonché indicazioni sulla loro formazione e utilizzazione (n. 4); -le voci del patr. netto devono essere analiticamente indicate, con specificazione in appositi prospetti della loro origine, possibilità di utilizzazione e distribuibilità, nonché della loro avvenuta utilizzazione nei precedenti esercizi (n. 7-bis); -il numero e il val. nominale di ciascuna categoria di azioni della società e il numero e il val. nominale delle nuove azioni sottoscritte durante l esercizio (n. 17); -le azioni di godimento, le obbligazioni convertibili in azioni e i titoli o valori simili emessi dalla società, specificando il loro numero e i diritti che essi attribuiscono (n. 18). 70

71 Informativa in Nota Integrativa su - la movimentazione del Patrimonio Netto - la composizione del Patrimonio netto e regime di disponibilità Si tratta di redigere due prospetti che, sulla base dello schema previsto dall OIC 28 presentano le strutture di seguito riportate: 71

72 Capitale sociale Riserva legale Riserva da sopraprezzo Riserva straordinaria Risultato esercizio Totale All inizio dell esercizio precedente Destinazione del risultato dell esercizio: - attribuzione dei dividendi - altre destinazioni Altre variazioni Utili/Perdite dell eserc. precedente Patrimonio netto dell esercizio precedente Destinazione del risultato dell esercizio: - attribuzione dei dividendi - altre destinazioni Altre variazioni Utili/Perdite dell esercizio corrente 72 Patrimonio netto dell esercizio corrente

73 All inizio dell esercizio Cap. sociale Riserva legale Riserva sopraprez Riserva straor.ria Risult. eserc. Totale Destinazione del risultato dell esercizio: -attribuzione dei dividendi - altre destinazioni Altre variazioni Utili/Perdite dell eserc Patrimonio netto dell esercizio

74 All inizio dell esercizio Cap. sociale Riserva legale Riserva sopraprez Riserva straor.ria Risult. eserc. Totale Destinazione del risultato dell esercizio: -attribuzione dei dividendi - altre destinazioni Altre variazioni Utili/Perdite dell eserc Patrimonio netto dell esercizio

75 Capitale sociale Riserva legale Riserva da sopraprezzo Riserva straordinaria Risultato esercizio Totale All inizio dell esercizio precedente Destinazione del risultato dell esercizio: attribuzione dei dividendi altre destinazioni Altre variazioni Utili/Perdite dell eserc. precedente 8000 Patrimonio netto dell esercizio precedente Destinazione del risultato dell esercizio: - attribuzione dei dividendi altre destinazioni Utili/Perdite dell esercizio corrente Patrimonio netto dell esercizio corrente

76 Natura/Descriz. Importo Capitale Possibilità di utilizz.one Quota disponibil e Riepilogo delle utilizzazioni effettuate nei tre precedenti esercizi Per copertura perdite Per altre ragioni Riserva di capitale: Riserva da sopraprezzo quote Riserve di utili: Riserva legale Riserva straord. Utili portati a nuovo Totale 76

77 Legenda: A : per aumento di capitale B : per copertura perdite C: per distribuzione ai soci 77

78 Natura/Descriz. Importo Capitale 1000 Possibilità di utilizz.one Quota disponibil e Riepilogo delle utilizzazioni effettuate nei tre precedenti esercizi Per copertura perdite Per altre ragioni Riserva per azioni proprie Riserva da sovraprezzo azion 100 A, B, C 100? Riserva da conv obblig in azioni 300 A, B, C 300 Riserva legale 200 B Riserva per azioni proprie 80 Riserva straordinaria 50 A, B, C 50 Riserva da rivalut. part. PN 8 A,B 8 Utili portati a nuovo 3 A, B,C 3 78

79 Natura/Descriz. Importo Continua prospetto Totale Possibilità di utilizz.one Quota disponibil e Riepilogo delle utilizzazioni effettuate nei tre precedenti esercizi Per copertura perdite Per altre ragioni Quota non distribuibile Residuo quota distribuibile 79

80 Natura/Descriz. Importo Possibilità di utilizz.one Quota disponibil e Continua prospetto Totale 461 Riepilogo delle utilizzazioni effettuate nei tre precedenti esercizi Per copertura perdite Per altre ragioni Quota non distribuibile 8 Residuo quota 453 distribuibile 80

81 Prospetto delle movimentazioni del Patrimonio Netto in base agli IAS/IFRS Saldo al '10 Allocazio ne del risultato 2009 Variazion e di riserve Oper.oni sul capitale Risultato 2010 Saldo al '10 Capitale sociale Riserva Legale Riserva straordinaria Riserva Sovrapprezzo azioni Risultato di esercizio Totali

OIC 28: Il Patrimonio netto Sintesi dei principali interventi

OIC 28: Il Patrimonio netto Sintesi dei principali interventi OIC 28: Il Patrimonio netto Sintesi dei principali interventi Format Si è modificata la struttura del principio utilizzando il format standard dei nuovi principi salvo apportare i necessari adeguamenti

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 La valutazione delle IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI Prima lezione di Alberto Bertoni 1 IMMOBILIZZAZIONI Definizione Cod. Civ. art. 2424-bis, 1 c. Le immobilizzazioni sono

Dettagli

Copertura delle perdite

Copertura delle perdite Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 107 09.04.2014 Copertura delle perdite Categoria: Bilancio e contabilità Sottocategoria: Varie Le assemblee delle società di capitali che, nelle

Dettagli

Fondazione Luca Pacioli

Fondazione Luca Pacioli Fondazione Luca Pacioli LE NOVITÀ DELLA RIFORMA DEL DIRITTO SOCIETARIO SUL BILANCIO D ESERCIZIO BILANCIO IN FORMA ABBREVIATA Documento n. 15 del 28 aprile 2005 CIRCOLARE Via G. Paisiello, 24 00198 Roma

Dettagli

LE IMPOSTE SUL REDDITO

LE IMPOSTE SUL REDDITO LE IMPOSTE SUL REDDITO LE IMPOSTE SUL REDDITO Il risultato che scaturisce dal bilancio redatto in base alla normativa del codice civile rappresenta il valore di partenza a cui fa riferimento la disciplina

Dettagli

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.)

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) COSTITUZIONE DELLA SOCIETA INVALIDITA DELLA SOCIETA L ORDINAMENTO PATRIMONIALE Mastrangelo dott. Laura NOZIONE (ART. 2291 C.C) Nella società in

Dettagli

BILANCIO AL 31/12/2012

BILANCIO AL 31/12/2012 BILANCIO AL 31/12/2012 S T A T O P A T R I M O N I A L E - A T T I V O - B IMMOBILIZZAZIONI I IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 1 COSTI DI IMPIANTO E DI AMPLIAMENTO 12201 Spese pluriennali da amm.re 480,00

Dettagli

IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE

IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE CAPITOLO 19 IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE di Piero Pisoni, Fabrizio Bava, Donatella Busso e Alain Devalle 1. PREMESSA La relazione del revisore legale deve esprimere il giudizio sull attendibilità

Dettagli

Bilancio consolidato e metodo del patrimonio netto

Bilancio consolidato e metodo del patrimonio netto OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Bilancio consolidato e metodo del patrimonio netto Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

18. PARTECIPAZIONI ISCRITTE TRA LE IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE

18. PARTECIPAZIONI ISCRITTE TRA LE IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE CONTENUTO 18. PARTECIPAZIONI ISCRITTE TRA LE IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE CONTENUTO L utilizzo durevole è il criterio per classificare le partecipazioni come immobilizzazioni finanziarie. Le tipologie

Dettagli

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Natura e composizione Non vi sono specifiche indicazioni in merito alle modalità di redazione del bilancio; Il bilancio finale di liquidazione dovrebbe

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Debiti. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Debiti. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Debiti Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

MONTEFIBRE S.p.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI SULLE MODIFICHE DELLO STATUTO. Provvedimenti ai sensi dell art. 2446 del Codice Civile.

MONTEFIBRE S.p.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI SULLE MODIFICHE DELLO STATUTO. Provvedimenti ai sensi dell art. 2446 del Codice Civile. MONTEFIBRE S.p.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI SULLE MODIFICHE DELLO STATUTO Provvedimenti ai sensi dell art. 2446 del Codice Civile. Signori Azionisti, come illustrato nella Relazione sulla

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO

PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO IL BILANCIO D ESERCIZIO E UN DOCUMENTO AZIENDALE DI SINTESI, DI DERIVAZIONE CONTABILE, RIVOLTO A VARI DESTINATARI, CHE RAPPRESENTA IN TERMINI CONSUNTIVI E

Dettagli

ROMA SOLIDALE ONLUS. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2012

ROMA SOLIDALE ONLUS. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2012 ROMA SOLIDALE ONLUS Codice fiscale 08060901009 Partita iva 09559981007 BORGO PIO 10-00193 ROMA RM Numero R.E.A. 1176430 Fondo di dotazione Euro 350.000 Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C.

Dettagli

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso.

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MODIFICHE DEGLI ARTICOLI 15, 17, 27 E 28 DELLO STATUTO SOCIALE, E SULL INTRODUZIONE DELL ART. 28 BIS. La presente Relazione ha lo scopo di illustrare in

Dettagli

Rendiconto finanziario

Rendiconto finanziario OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Rendiconto finanziario Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna Cos è e come si costituisce una cooperativa Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna 1 Che cos è una cooperativa un'associazione autonoma di persone che si uniscono volontariamente per soddisfare i propri

Dettagli

OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione

OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione Luca Bilancini (Commercialista, Pubblicista, coordinatore scientifico MAP) OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione 1 OIC 23 - Principali novità Non ci sono più i paragrafi relativi alle commesse in valuta

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

I contributi pubblici nello IAS 20

I contributi pubblici nello IAS 20 I contributi pubblici nello IAS 20 di Paolo Moretti Il principio contabile internazionale IAS 20 fornisce le indicazioni in merito alle modalità di contabilizzazione ed informativa dei contributi pubblici,

Dettagli

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO I NUOVI PRINCIPI CONTABILI. LA DISCIPLINA GENERALE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO E CONSOLIDATO. OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO GABRIELE SANDRETTI MILANO, SALA

Dettagli

LA RICLASSIFICAZIONE DEL BILANCIO:

LA RICLASSIFICAZIONE DEL BILANCIO: LA RICLASSIFICAZIONE DEL BILANCIO: STATO PATRIMONIALE ATTIVO: + ATTIVO IMMOBILIZZATO: Investimenti che si trasformeranno in denaro in un periodo superiore ad un anno + ATTIVO CIRCOLANTE: Investimenti che

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE.

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE. Trattamento delle somme corrisposte da una società di persone al socio nel caso di recesso, esclusione, riduzione del capitale, e liquidazione, ed aspetti fiscali per la società. Questo convegno ci offre

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Imposte sul reddito. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Imposte sul reddito. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Imposte sul reddito Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di

Dettagli

Gli articoli del codice civile sulla redazione del bilancio d esercizio

Gli articoli del codice civile sulla redazione del bilancio d esercizio Gli articoli del codice civile sulla redazione del bilancio d esercizio Sezione IX Del bilancio Art. 2423. Redazione del bilancio. Gli amministratori devono redigere il bilancio di esercizio, costituito

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC Il bilancio con dati a scelta Classe V ITC Il metodo da seguire Premesso che per la costruzione di un bilancio con dati a scelta si possono seguire diversi metodi, tutti ugualmente validi, negli esempi

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La sezione relativa all esposizione sintetica e analitica dei dati relativi al Tfr, alle indennità equipollenti e alle altre indennità e somme,

Dettagli

StarRock S.r.l. Bilancio 2014

StarRock S.r.l. Bilancio 2014 StarRock S.r.l. Bilancio 2014 Pagina 1 StarRock S.r.l. Sede legale in Milano 20135, Viale Sabotino 22 Capitale sociale sottoscritto Euro 35.910,84 i.v. Registro Imprese di Milano, Codice Fiscale, P.IVA

Dettagli

COLLEGIO dei SINDACI dell A.GE.S. S.p.A. di Paderno Dugnano

COLLEGIO dei SINDACI dell A.GE.S. S.p.A. di Paderno Dugnano A.GE.S. S.p.A. Sede in Paderno Dugnano (Mi) Via Oslavia 21 Capitale sociale euro 850.000,00 interamente versato Codice fiscale e Partita Iva : 02286490962 Iscritta al Registro delle Imprese di Milano Società

Dettagli

IL MARCHIO E LE ALTRE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI NELLA LEGISLAZIONE CIVILISTICA E FISCALE

IL MARCHIO E LE ALTRE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI NELLA LEGISLAZIONE CIVILISTICA E FISCALE IL MARCHIO E LE ALTRE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI NELLA LEGISLAZIONE CIVILISTICA E FISCALE Le immobilizzazioni immateriali sono caratterizzate dalla mancanza di tangibilità

Dettagli

RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF )

RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF ) RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF ) (modello di amministrazione e controllo tradizionale) Emittente: SALINI

Dettagli

CIRCOLARE N. 14/E. Roma, 4 giugno 2014

CIRCOLARE N. 14/E. Roma, 4 giugno 2014 CIRCOLARE N. 14/E Roma, 4 giugno 2014 OGGETTO: Le perdite e svalutazioni su crediti La nuova disciplina ai fini IRES e IRAP introdotta dall articolo 1, commi 158-161, della legge 27 dicembre 2013, n. 147

Dettagli

Compensi agli amministratori

Compensi agli amministratori Università Politecnica delle Marche Idee imprenditoriali innovative Focus group 23 ottobre 2009 Le società ed il bilancio Dividendi e compensi agli amministratori aspetti fiscali e contributivi Compensi

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

dalla G.U. n. 199 del 28 agosto 2014 (s.o. n. 73) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2014, n. 126

dalla G.U. n. 199 del 28 agosto 2014 (s.o. n. 73) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2014, n. 126 dalla G.U. n. 199 del 28 agosto 2014 (s.o. n. 73) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2014, n. 126 Disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118, recante disposizioni in

Dettagli

Nome e cognome.. I beni strumentali. Esercitazione di economia aziendale per la classe IV ITE

Nome e cognome.. I beni strumentali. Esercitazione di economia aziendale per la classe IV ITE Nome e cognome.. Classe Data I beni strumentali Esercitazione di economia aziendale per la classe IV ITE di Marcella Givone 1. Costituzione di azienda con apporto di beni strumentali, sia in natura disgiunti

Dettagli

ACE: le novità 2014 per i soggetti IRES

ACE: le novità 2014 per i soggetti IRES Circolare Monografica 12 maggio 2014 n. 1971 DICHIARAZIONI ACE: le novità 2014 per i soggetti IRES Le istruzioni per i soggetti IRES di Ivan Cemerich Il 2014 è un anno di svolta per l'applicazione dell'aiuto

Dettagli

Partecipazioni e azioni proprie

Partecipazioni e azioni proprie OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Partecipazioni e azioni proprie Giugno 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

Patrimoni destinati ad uno specifico affare. A cura di Davide Colarossi Dottore Commercialista

Patrimoni destinati ad uno specifico affare. A cura di Davide Colarossi Dottore Commercialista Patrimoni destinati ad uno specifico affare A cura di Davide Colarossi Dottore Commercialista Riferimenti normativi D.Lgs. Numero 6 del 17 gennaio 2003 Introduce con gli articoli 2447-bis e seguenti del

Dettagli

Fideiussione Corporate (la "Garanzia")

Fideiussione Corporate (la Garanzia) Fideiussione Corporate (la "Garanzia") OGGETTO: A ciascun detentore di obbligazioni convertibili in azioni della società Sacom S.p.A. denominati "Sacom 2013 2018 Obbligazioni Convertibili" (ciascun Obbligazionista,

Dettagli

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi Le principali novità in materia di tassazione dei redditi fondiari Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Dettagli

REGOLAMENTO OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

REGOLAMENTO OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE REGOLAMENTO OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE Delibera n. 17221 del 12.3.2010 A cura della Divisione Tutela del Consumatore Ufficio Relazioni con il Pubblico Giugno 2010 [pagina bianca] Regolamento recante

Dettagli

Fisco & Contabilità La guida pratica contabile

Fisco & Contabilità La guida pratica contabile Fisco & Contabilità La guida pratica contabile N. 17 07.05.2014 Riporto perdite e imposte differite Categoria: Bilancio e contabilità Sottocategoria: Varie Il meccanismo del riporto delle perdite ex art.

Dettagli

Il riparto dell utile nelle società per Azioni

Il riparto dell utile nelle società per Azioni Il riparto dell utile nelle società per Azioni Il riparto dell utile nelle spa è soggetto alle limitazioni imposte dal codice civile e dallo statuto. Solo dopo aver soddisfatto i predetti vincoli l utile

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA DELLE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE Questa procedura definisce le modalità adottate di approvazione ed esecuzione delle operazioni poste in essere

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 approvate dal Consiglio di Amministrazione di Davide Campari-Milano S.p.A. l 11 novembre 2010 e in

Dettagli

Capitolo 7 Le scritture di assestamento

Capitolo 7 Le scritture di assestamento Edizioni Simone - vol. 39 Compendio di economia aziendale Capitolo 7 Le scritture di assestamento Sommario 1. Il completamento. - 2. Le scritture di assestamento dei valori di conto secondo il principio

Dettagli

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo DECRETO N. 12 (Disposizioni regolamentari per la costituzione dei consorzi obbligatori ai sensi dell art. 7 dell ordinanza

Dettagli

OIC xx Passaggio ai principi contabili nazionali

OIC xx Passaggio ai principi contabili nazionali OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI OIC xx Passaggio ai principi contabili nazionali BOZZA PER LA CONSULTAZIONE Si prega di inviare eventuali osservazioni preferibilmente entro il

Dettagli

GUIDA ALL AUMENTO DI CAPITALE.

GUIDA ALL AUMENTO DI CAPITALE. GUIDA ALL AUMENTO DI CAPITALE. CONSERVA QUESTA GUIDA, TI SARÀ UTILE NEL PERIODO DI OFFERTA. IL PRESENTE DOCUMENTO NON È UN PROSPETTO INFORMATIVO, OGNI DECISIONE DI INVESTIMENTO DEVE ESSERE ASSUNTA SOLO

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Conti d ordine. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Conti d ordine. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Conti d ordine Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI MEDIOLANUM S.P.A. IN BANCA MEDIOLANUM S.P.A. *** *** *** REDATTO AI SENSI E PER GLI EFFETTI DELL ARTICOLO 2501-TER DEL CODICE CIVILE PREMESSA A norma dell articolo

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA L Amministrazione Città metropolitana di Roma Capitale, con sede in Roma,

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Titoli di debito. Giugno 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Titoli di debito. Giugno 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Titoli di debito Giugno 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

Una posta di bilancio che necessita particolare

Una posta di bilancio che necessita particolare Costi di ricerca e sviluppo: aspetti contabili e fiscali I principi contabili possono aiutare a interpretare correttamente le scarne istruzioni del legislatore in tema di deducibilità dei costi sostenuti

Dettagli

COSEV SERVIZI S.P.A. Nota integrativa al bilancio al 31/12/2013

COSEV SERVIZI S.P.A. Nota integrativa al bilancio al 31/12/2013 Reg. Imp. 12815 Rea 104630 COSEV SERVIZI S.P.A. Sede in VIA PETRARCA, 6-64015 NERETO (TE) Capitale sociale Euro 471.621,00 I.V. Nota integrativa al bilancio al 31/12/2013 Premessa Signori Soci/Azionisti,

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA

COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA REGOLAMENTO PER LA EROGAZIONE DI CONTRIBUTI, SOVVENZIONI ED ALTRE AGEVOLAZIONI ART. 1 FINALITA 1. Con il presente Regolamento la Comunità della Valle di Cembra, nell esercizio

Dettagli

TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA

TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA punto 94: ammontare corrisposto nel 2007: - al netto di quanto corrisposto in anni precedenti casella 95; - ridotto

Dettagli

Le modificazioni del capitale nominale senza modificazione del patrimonio netto (seconda parte)

Le modificazioni del capitale nominale senza modificazione del patrimonio netto (seconda parte) CONSIGLIO NAZIONALE DEL NOTARIATO Studio n. 140-2011/I Le modificazioni del capitale nominale senza modificazione del patrimonio netto (seconda parte) Approvato dalla Commissione studi d impresa il 14

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Decreto Legislativo 5 dicembre 2005, n. 252 Documento aggiornato 28 maggio 2015 Via Savoia, 82-00198 Roma,

Dettagli

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido Sommario: 1. Il rendiconto finanziario 2. L OIC 10 ed il suo contenuto 3. La costruzione del rendiconto finanziario: il metodo diretto

Dettagli

MODIFICHE AL REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO PATRIMONIO UNO

MODIFICHE AL REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO PATRIMONIO UNO MODIFICHE AL REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO PATRIMONIO UNO Regolamento del fondo comune di investimento immobiliare chiuso riservato ad investitori qualificati PATRIMONIO UNO promosso da Patrimonio

Dettagli

ASPETTI FISCALI, AMMINISTRATIVI ED ACCERTAMENTO NELLE A.S.D.

ASPETTI FISCALI, AMMINISTRATIVI ED ACCERTAMENTO NELLE A.S.D. ASPETTI FISCALI, AMMINISTRATIVI ED ACCERTAMENTO NELLE A.S.D. Convegno del 7 dicembre 2010 Dott. ssa Mariangela Brunero Il rendiconto: criteri e modalità di redazione ed approvazione Introduzione Attività

Dettagli

IAS 12 Imposte sul Reddito (Income Taxes)

IAS 12 Imposte sul Reddito (Income Taxes) IAS 12 Imposte sul Reddito (Income Taxes) INDICE INTRODUZIONE L EVOLUZIONE DELLO STANDARD OGGETTO, FINALITÀ ED AMBITO DI APPLICAZIONE DELLO STANDARD LA RILEVAZIONE DI IMPOSTE RILEVAZIONE DEGLI EFFETTI

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

Immobilizzazioni materiali

Immobilizzazioni materiali OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Immobilizzazioni materiali Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011 CIRCOLARE N. 45/E Roma, 12 ottobre 2011 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Aumento dell aliquota IVA ordinaria dal 20 al 21 per cento - Articolo 2, commi da 2-bis a 2-quater, decreto legge 13 agosto

Dettagli

PATRIMONI E FINANZIAMENTI DESTINATI AD UNO SPECIFICO AFFARE

PATRIMONI E FINANZIAMENTI DESTINATI AD UNO SPECIFICO AFFARE OIC 2 PATRIMONI E FINANZIAMENTI DESTINATI AD UNO SPECIFICO AFFARE ottobre 2005 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) nasce dall esigenza, avvertita dalle principali parti

Dettagli

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Regolamento emittenti TITOLO II CAPO II SEZIONE IV Art. 87 (Comunicazioni dei capigruppo Comunicazioni delle operazioni di compravendita

Dettagli

Il riporto delle perdite nelle società cooperative e la deducibilità degli interessi sul prestito sociale

Il riporto delle perdite nelle società cooperative e la deducibilità degli interessi sul prestito sociale Il riporto delle perdite nelle società cooperative e la deducibilità degli interessi sul prestito sociale Sebastiano Di Diego Sebastiano Di Diego Il regime fiscale delle perdite La disciplina generale

Dettagli

CONTABILITA GENERALE

CONTABILITA GENERALE CONTABILITA GENERALE 5 SCRITTURE DI RETTIFICA SU ACQUISTI e SCRITTURE RELATIVE AL REGOLAMENTO DEI DEBITI 24 ottobre 2010 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità generale 1 3) Rettifiche

Dettagli

LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA

LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA Perché la Banca d Italia detiene le riserve ufficiali del Paese? La proprietà delle riserve ufficiali è assegnata per legge alla Banca d Italia. La Banca d Italia

Dettagli

Le società di capitali. Società Per Azioni Società in accomandita per azioni Società a responsabilità limitata

Le società di capitali. Società Per Azioni Società in accomandita per azioni Società a responsabilità limitata Le società di capitali Società Per Azioni Società in accomandita per azioni Società a responsabilità limitata Le Società per azioni Art. 2325. Responsabilità. Nella societa' per azioni per le obbligazioni

Dettagli

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD -

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - REGOLAMENTO DI CONTABILITÀ SOMMARIO: Capo I - Le competenze del servizio economico-finanziario Capo II - La programmazione

Dettagli

ATTO DI INDIRIZZO LINEE GUIDA E SCHEMI PER LA REDAZIONE DEI BILANCI DI ESERCIZIO AGENZIA PER LE ONLUS DEGLI ENTI NON PROFIT

ATTO DI INDIRIZZO LINEE GUIDA E SCHEMI PER LA REDAZIONE DEI BILANCI DI ESERCIZIO AGENZIA PER LE ONLUS DEGLI ENTI NON PROFIT AGENZIA PER LE ONLUS ATTO DI INDIRIZZO ai sensi dell art. 3, comma 1, lett. a) del D.P.C.M. 21 marzo 2001 n. 329 LINEE GUIDA E SCHEMI PER LA REDAZIONE DEI BILANCI DI ESERCIZIO DEGLI ENTI NON PROFIT Approvato

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE REGISTRO DELLE IMPRESE SCIOGLIMENTO, LIQUIDAZIONE e CANCELLAZIONE 1/2005 maggio 2005 www.an.camcom.it 1 PREMESSA... 3 SOCIETÀ DI CAPITALI... 3 DELIBERA DI SCIOGLIMENTO E NOMINA DEL LIQUIDATORE... 3 SCIOGLIMENTO

Dettagli

LOTTOMATICA S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00153 Roma. Capitale sociale Euro 150.212.152,00 i.v.

LOTTOMATICA S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00153 Roma. Capitale sociale Euro 150.212.152,00 i.v. LOTTOMATICA S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00153 Roma Capitale sociale Euro 150.212.152,00 i.v. Partita IVA, codice fiscale ed iscrizione presso il registro delle imprese di Roma n. 08028081001

Dettagli

DATA EFFETTO SCIOGLIMENTO

DATA EFFETTO SCIOGLIMENTO DATA EFFETTO SCIOGLIMENTO Art 2484 Cause indipendenti dalla volontà dei soci Cause dipendenti dalla volontà dei soci Dichiarazione amministratori da eseguire senza indugio Delibera assembleare Iscrizione

Dettagli

Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7

Allegato A al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE In Atto Art. 1) Ai sensi della Legge 7 Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7 dicembre 2000, n. 383 e delle norme del codice civile in tema

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA SENATO DELLA REPUBBLICA Attesto che il Senato della Repubblica, il 21 dicembre 2007, ha approvato il seguente disegno di legge, d iniziativa del Governo, già approvato dal Senato e modificato dalla Camera

Dettagli

Il comune non può costituire una fondazione per ricerca di finanziamenti

Il comune non può costituire una fondazione per ricerca di finanziamenti ........ Reperimento risorse per interventi in ambito culturale e sociale Il comune non può costituire una fondazione per ricerca di finanziamenti di Federica Caponi Consulente di enti locali... Non è

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

TITOLO I DENOMINAZIONE SEDE OGGETTO E DURATA

TITOLO I DENOMINAZIONE SEDE OGGETTO E DURATA TITOLO I DENOMINAZIONE SEDE OGGETTO E DURATA ARTICOLO 1 - DENOMINAZIONE Ai sensi dell Art. 113 del Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267, come modificato dal comma 1 dell art. 35 delle legge 28/12/2001

Dettagli

PRINCIPI CONTABILI. Operazioni e partite in moneta estera

PRINCIPI CONTABILI. Operazioni e partite in moneta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e del Consiglio Nazionale dei Ragionieri modificati dall OIC in relazione alla riforma del diritto

Dettagli

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi dott. Gianluca Odetto Eutekne Tutti i diritti riservati Interessi passivi soggetti a monitoraggio AMBITO OGGETTIVO Tutti gli interessi passivi sostenuti

Dettagli