AIGA: 17 Gennaio Accesso abusivo informatico: tra digital forensics e privacy. Raoul «Nobody» Chiesa Founder, President, Security Brokers SCpA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AIGA: 17 Gennaio 2014. Accesso abusivo informatico: tra digital forensics e privacy. Raoul «Nobody» Chiesa Founder, President, Security Brokers SCpA"

Transcript

1 AIGA: 17 Gennaio 2014 Accesso abusivo informatico: tra digital forensics e privacy Raoul «Nobody» Chiesa Founder, President, Security Brokers SCpA

2 Agenda Il relatore Il 615/ter Lo scenario odierno Hackers Cybercrime Privacy?!? La Digital Forensics Conclusioni Bibliografia e sitografia

3 Chi sono Il relatore President, Founder, Security Brokers SCpA Principal, CyberDefcon Ltd., UK HPP Special UNICRI (United Nations Interregional Crime & Justice Research Institute) PSG Member, ENISA (Permanent Stakeholders Group, European Network & Information Security Agency) Founder, Board of Directors and Technical Commitee CLUSIT (Italian Information Security Association) Steering Committee, AIP/OPSI, Privacy & Security Observatory Member, Coordinator of the WG «Cyber World» at CASD/OSN Board of Directors, ISECOM Board of Directors, OWASP Italian Chapter

4 Il 615 /ter «Accesso abusivo a sistemi informatici protetti da misure di sicurezza» Norme del 1994 Dopo il caso del Policlinico Gemelli (1993), sezione trapianti, prima dell operazione Ice Trap (1995) Ecosistema hacker molto differente; nuovi attori, nuova geopolitica (cfr. ITU Dubai Dicembre 2012, Datagate,.) «protetti da misure di sicurezza»?!? DGLS 196 Privacy («protetti da adeguate misure di sicurezza) Legislazione rimasta ancorata al 1994 (password guessing, brute forcing, default accounts: «old-school hacking») Il «Domicilio telematico» (analogie e confronti tipo «è come se, entrati in casa,») Evoluzione delle tecnologie (3G & LTE, Wi-Fi, Bluetooth, smartphone & tablet, etc..), delle tecniche di attacco e dell impatto sociale e sulla privacy (anno 2000): passaggio dall hacking «fine a sé stesso» al Crimine Organizzato Cybercrime Turnover: circa 10 miliardi di USD/anno (la punta dell iceberg) Cybercrime: Russia, Ucraina, Cina, India, Lettonia,. Information Warfare: USA, UK, Canada, Russia, Cina, India..

5 Ecosistema hacker Lo scenario odierno Profile OFFENDER ID LONE / GROUP HACKER Wanna Be Lamer Script Kiddie Cracker Ethical Hacker Quiet, Paranoid, Skilled Hacker Cyber-Warrior Industrial Spy Government Agent 9-16 years I would like to be a hacker, but I can t years The script boy years The destructor, burned ground years The ethical hacker s world years The very specialized and paranoid attacker years The soldier, hacking for money years Industrial espionage years CIA, Mossad, FBI, etc. TARGET MOTIVATIONS / PURPOSES GROUP End-User For fashion, It s cool => to boast and brag GROUP: but they may act alone SME / Specific security flaws To give vent of their anger / attract mass-media attention LONE Business company To demonstrate their power / attract massmedia attention LONE / GROUP (only for fun) Vendor / Technology For curiosity (to learn) and altruistic purposes LONE On necessity For curiosity (to learn) => egoistic purposes LONE Symbol business company / End-User LONE Business company / Corporation LONE / GROUP Government / Suspected Terrorist/ Strategic company/ Individual Military Hacker years LONE / GROUP Government / Strategic company For profit For profit Espionage/ Counter-espionage Vulnerability test Activity-monitoring Monitoring / controlling / crashing systems

6 Ecosistema hacker Lo scenario odierno DETERRENCE EFFECT OF: LAWS CONVICTIONS SUFFERED BY OTHER HACKERS CONVICTIONS SUFFERED BY THEM TECHNICAL DIFFICULTIES Wanna Be Lamer NULL NULL ALMOST NULL HIGH Script Kiddie NULL NULL HIGH: they stop after the 1st conviction HIGH Cracker NULL NULL NULL MEDIUM Ethical Hacker NULL NULL Quiet, Paranoid, Skilled Hacker HIGH: they stop after the 1st conviction NULL NULL NULL NULL NULL Cyber-Warrior NULL NULL NULL Industrial Spy NULL NULL NULL NULL: they do it as a job NULL: they do it as a job

7 Perché «Cybercrime»? Lo scenario odierno «Cybercrime ranks as one of the top four economic crimes» PriceWaterhouseCoopers LLC Global Economic Crime Survey Cybercrime financial turnover apparently scored up more than Drugs dealing, Human Trafficking and Weapons Trafficking turnovers Various sources (UN, USDOJ, INTERPOL, 2011) Financial Turnover, estimation: 6-12 BLN USD$/year Source: Group IB Report 2011 & content/uploads/2011/04/group- IB_Report_Russian-cybercrimemarket_2011_eng.pdf

8 Perché «Cybercrime»? Lo scenario odierno

9 Lo scenario odierno Il Cybercrime non è (più) perpetrato da hackers

10 Lo scenario odierno Shift geopolitico: Map of Cyber Defense evolving Member States (partial) Source: Flavia Zappa, Security Brokers, 2013

11 Lo scenario odierno Shift geopolitico: Map of ITU Dubai General Assembly December (red=not signed; black=signed) Source: Flavia Zappa, Security Brokers, 2013

12 Attori Lo scenario odierno La prima caratteristica del cyberwarfare è che si tratta di uno spettro molto ampio di tecniche di confronto alla portata di un numero crescente di attori, che le applicano per scopi, con modalità ed intensità variabili e contro ogni genere di bersaglio (infrastrutture critiche, sistemi governativi, sistemi militari, aziende di ogni dimensione, banche, media, gruppi di interesse, privati cittadini, ) Stati Nazionali IC / LEAs Cybercrime organizzato Hacktivisti Spie industriali Terroristi Corporations Mercenari Tutti contro tutti

13 Non si scherza più A PsyOps test via Twitter (by the Syrian Electronic Army, a pro-assad mercenary group)

14 Non si scherza più Associated Press Twitter account hijacking caused to NYSE a 53B $ loss in 5 minutes

15 La situazione nel 2012 VITTIME PER TIPOLOGIA Variazioni 2012 su 2011 Institutions: Gov - Mil - LEAs - Intelligence ,44% Others ,00% Industry: Entertainment / News ,26% Industry: Online Services / Cloud ,67% Institutions: Research - Education ,00% Industry: Banking / Finance ,06% Industry: Software / Hardware Vendor ,52% Industry: Telco ,73% Gov. Contractors / Consulting ,67% Industry: Security Industry: ,65% Religion Industry: Health ,00% Industry: Chemical / Medical ,00% Nel 2012 gli attacchi sui ed ai Social Network sono aumentati del 800% rispetto al Quelli al settore bancario del 247%. Gli attacchi realizzati con successo sono diminuiti solo la dove hanno cominciato ad applicare contromisure adeguate per prevenire le minacce.

16 Nel 2013 Macro-tipologie di attaccanti ATTACCANTI PER TIPOLOGIA Variazioni 2012 su H H 2013 Variazioni 1H 2013 su 2H 2012 Cybercrime ,35% ,34% Unknown ,68% Hacktivism ,81% ,64% Espionage / Sabotage ,09% ,18% Cyber warfare ,14% ,25% Nel 2013 il Cyber Crime è rimasto sostanzialmente ai livelli percentuali del 2012 (circa il 50% del totale, su 600 attacchi gravi analizzati tra gennaio e giugno). Sono ulteriormente cresciuti: l Hacktivism (sempre più di origine non occidentale) Le attività di Cyber Espionage (+140%) E si fanno notare le prime avvisaglie di Information Warfare

17 Nel 2013 Distribuzione degli attaccanti

18 Nel 2013 Classificazione delle vittime Oltre alla crescita degli attacchi verso Gov/Mil ed Entertainment/News, si osserva un aumento significativo di attacchi alle Banche. Tra le nuove categorie, Automotive ed Infrastrutture Critiche (NB le auto stanno diventando computer semoventi)

19 Automotive Security

20 Nel 2013 Distribuzione delle vittime

21 Nel 2013 Classificazione delle tecniche di attacco TECNICHE PER TIPOLOGIA Variazioni 2012 su H H H 2013 su 2H 2012 SQL Injection ,81% ,58% Unknown ,74% ,67% DDoS ,11% ,78% Known Vulnerabilities / Misconfig ,71% ,29% Malware ,41% ,33% Account Cracking ,00% ,59% Phishing / Social Engineering ,00% ,00% Multiple Techniques / APT ,67% ,67% 0-day ,00% ,33% Phone Hacking Anche nel 2013 la maggior parte degli attacchi sono stati realizzati con tecniche ben conosciute, sfruttando la mancanza di patch, misconfigurazioni, falle organizzative, la mancanza di awareness da parte degli utenti etc, ovvero tutte vulnerabilità che potrebbero e dovrebbero essere mitigate con una certa facilità, mentre anche in questo primo semestre rappresentano il 69% del totale. Aumentano gli attacchi DDoS (+44%) e le APT (+900%).

22 Nel 2013 Classificazione delle tecniche di attacco

23 Lo scenario odierno Parlando di DDoS La situazione attuale in un grafico (ieri alle 11:45) NB sotto quel pallino rosso c è l Italia. Questi sono i DDoS in corso in questo momento.

24 Lo scenario odierno «Privacy?!?» Vodafone Greece 2004 ( The Athens affair ) Rootkit on MSC Ericsson AXE Inbound and Outbound Voice calls, SMS in/out, forwarded to 14 pay-as-you-go SIM cards (anonymous ones) Olympic Games 14 DEC 2007: Vodafone GR fined with 76M security/the-athens-affair _telephone_tapping_case_ The illegally wiretapped cellphones in the Athens affair included those of the prime minister, his defense and foreign affairs ministers, top military and law enforcement officials, the Greek EU commissioner, activists, and journalists.

25 «Privacy?!?» Lo scenario odierno PRISM and other secret project s scandals ( the Snowden case ) NSA s budgets for black operations revealed gee-dans-la-pieuvre-de-la-cybersurveillance-de-lansa_ _ html sa_231_cyber- attacchi_nel_2011_cos_colpiva_l_intelligence_americana /

26 Lo scenario odierno NSA «black-ops Budget» exposed NSA s black budget : 652M$ (2011) 231 black operation until today (2011) 16 US agencies involved from the US Intelligence community ( employees) Targets: US intelligence agencies high priority: Iran Russia China Afghanistan North Korea Syria Cyber Attacks Unit GENIE Hacking into foreign systems in order to spy on contents, controlling functions

27 Lo scenario odierno What happened on September 2013? Belgian Telco says it was hacked, while reports point to NSA or GCHQ as culprit

28 «Privacy?!?» Ma mi faccia il piacere! Lo scenario odierno

29 Evolving scenarios:

30 La Digital Forensics Tipologie di DF Computer Forensics; Mobile Forensics; GPS Forensics; Network Forensics; Cloud Forensics; Etc..

31 La Digital Forensics Il dato Il dato digitale, per sua natura immateriale, può essere tipicamente ritrovato sul campo in tre diverse modalità: 1. Sequestrato 2. Copiato 3. Intercettato Qualunque altra situazione può essere ricondotta a una di queste tre.

32 La Digital Forensics Passi Operativi Identificazione e repertamento Acquisizione e verifica Conservazione Analisi Valutazione e presentazione

33 La Digital Forensics On the field!!! UFED SPEKTOR

34 La Digital Forensics Tutti questi strumenti sono solamente di supporto all analista forense!

35 La Digital Forensics Nelle aziende e nella PA cosa accade?

36 Insider: casi reali

37 Conclusioni Il mondo in cui viviamo oggi è drasticamente cambiato: è il caso che ce ne accorgiamo! Ci fidiamo ancora troppo degli altri; Non consideriamo d oro le nostre informazioni; Il cybercrime ha successo (anche) perché non c è abbastanza cultura contro i poteri oscuri come la NSA non possiamo ovviamente fare molto Ed a volte non è possibile recuperare tutto dal punto di vista forense, come ci fa vedere CSI

38 Letture caldamente consigliate

39 Letture consigliate /1 Profiling Hackers: the Science of Criminal Profiling as applied to the world of hacking, Raoul Chiesa, Stefania Ducci, Silvio Ciappi, CRC Press/Taylor & Francis Group, 2009 H.P.P. Questionnaires Fatal System Error: the Hunt for the new Crime Lords who are bringing down the Internet, Joseph Menn, Public Affairs, 2010 Stealing the Network: How to 0wn a Continent, (an Identity), (a Shadow) (V.A.), Syngress Publishing, 2004, 2006, 2007 Stealing the Network: How to 0wn the Box, (V.A.), Syngress Publishing, 2003 Underground: Tales of Hacking, Madness and Obsession on the Electronic Frontier, Suelette Dreyfus, Random House Australia, 1997 The Cuckoo s Egg: Tracking a Spy Through the Maze of Computer Espionage, Clifford Stoll, DoubleDay (1989), Pocket (2000) Masters of Deception: the Gang that Ruled Cyberspace, Michelle Stalalla & Joshua Quinttner, Harpercollins, 1995 Kevin Poulsen, Serial Hacker, Jonathan Littman, Little & Brown, 1997 Takedown, John Markoff and Tsutomu Shimomura, Sperling & Kupfler, (Hyperion Books), 1996 The Fugitive Game: online with Kevin Mitnick, Jonathan Littman, Little & Brown, 1997 The Art of Deception, Kevin D. Mitnick & William L. Simon, Wiley, 2002 The Art of Intrusion, Kevin D. Mitnick & William L. Simon, Wiley, Large: the Strange Case of the World s Biggest Internet Invasion, Charles Mann & David Freedman, Touchstone, 1998

40 Letture consigliate /2 The Estonia attack: Battling Botnets and online Mobs, Gadi Evron, 2008 (white paper) Who is n3td3v?, by Hacker Factor Solutions, 2006 (white paper) Mafiaboy: How I cracked the Internet and Why it s still broken, Michael Calce with Craig Silverman, 2008 The Hacker Diaries: Confessions of Teenage Hackers, Dan Verton, McGraw-Hill Osborne Media, 2002 Cyberpunk: Outlaws and Hackers on the Computer Frontier, Katie Hafner, Simon & Schuster, 1995 Cyber Adversary Characterization: auditing the hacker mind, Tom Parker, Syngress, 2004 Inside the SPAM Cartel: trade secrets from the Dark Side, by Spammer X, Syngress, 2004 Hacker Cracker, Ejovu Nuwere with David Chanoff, Harper Collins, 2002 Compendio di criminologia, Ponti G., Raffaello Cortina, 1991 Criminalità da computer, Tiedemann K., in Trattato di criminologia, medicina criminologica e psichiatria forense, vol.x, Il cambiamento delle forme di criminalità e devianza, Ferracuti F. (a cura di), Giuffrè, 1988 United Nations Manual on the Prevention and Control of Computer-related Crime, in International Review of Criminal Policy Nos. 43 and 44 Criminal Profiling: dall analisi della scena del delitto al profilo psicologico del criminale, Massimo Picozzi, Angelo Zappalà, McGraw Hill, 2001 Deductive Criminal Profiling: Comparing Applied Methodologies Between Inductive and Deductive Criminal Profiling Techniques, Turvey B., Knowledge Solutions Library, January, 1998 Malicious Hackers: a framework for Analysis and Case Study, Laura J. Kleen, Captain, USAF, US Air Force Institute of Technology Criminal Profiling Research Site. Scientific Offender Profiling Resource in Switzerland. Criminology, Law, Psychology, Täterpro

41 Contatti

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte Mariano Ammirabile Cloud Computing Sales Leader - aprile 2011 2011 IBM Corporation Evoluzione dei modelli di computing negli anni Cloud Client-Server

Dettagli

Proteggere le informazioni in tempo di crisi: si può essere sicuri con investimenti contenuti? Lino Fornaro Net1 sas Giovanni Giovannelli - Sophos

Proteggere le informazioni in tempo di crisi: si può essere sicuri con investimenti contenuti? Lino Fornaro Net1 sas Giovanni Giovannelli - Sophos Proteggere le informazioni in tempo di crisi: si può essere sicuri con investimenti contenuti? Lino Fornaro Net1 sas Giovanni Giovannelli - Sophos L Autore Lino Fornaro, Security Consultant Amministratore

Dettagli

Webinar. Il Cloud computing tra diritto e tecnologia

Webinar. Il Cloud computing tra diritto e tecnologia DATA: 14 giugno ore 15 16 LOCATION: Internet (online) Organizzazione: Centro Europeo per la Privacy - EPCE Webinar Il Cloud computing tra diritto e tecnologia Abstract Il ciclo di due web conference sul

Dettagli

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Seminario associazioni: Seminario a cura di itsmf Italia Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Andrea Praitano Agenda Struttura dei processi ITIL v3; Il Problem

Dettagli

Cyber Security: Rischi & Soluzioni

Cyber Security: Rischi & Soluzioni Cyber Security: Rischi & Soluzioni Massimo Basile VP Cyber Security Italian Business Area Celano, 21/11/2014 Il gruppo Finmeccanica HELICOPTERS AgustaWestland NHIndustries DEFENCE AND SECURITY ELECTRONICS

Dettagli

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007 Security Governance Chief Security Advisor Microsoft Italia feliciano.intini@microsoft.com http://blogs.technet.com/feliciano_intini

Dettagli

rischi del cloud computing

rischi del cloud computing rischi del cloud computing maurizio pizzonia dipartimento di informatica e automazione università degli studi roma tre 1 due tipologie di rischi rischi legati alla sicurezza informatica vulnerabilità affidabilità

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema Res User Meeting 2014 con la partecipazione di Scriviamo insieme il futuro Paolo Ferrandi Responsabile Tecnico Research for Enterprise Systems Federico Bonelli Engineer Process mining & Optimization Un

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. IT Security. Syllabus

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. IT Security. Syllabus EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE IT Security Syllabus Scopo Questo documento presenta il syllabus di ECDL Standard IT Security. Il syllabus descrive, attraverso i risultati del processo di apprendimento,

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Cosa fare in caso di violazioni di sicurezza

Cosa fare in caso di violazioni di sicurezza OUCH! Settembre 2012 IN QUESTO NUMERO I vostri account utente I vostri dispositivi I vostri dati Cosa fare in caso di violazioni di sicurezza L AUTORE DI QUESTO NUMERO Chad Tilbury ha collaborato alla

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI Riconoscendo che i diritti sessuali sono essenziali per l ottenimento del miglior standard di salute sessuale raggiungibile, la World Association for Sexual Health (WAS):

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict 01NET NETWORK www.01net.it Pag 2 Dati di traffico 01net Network Totale

Dettagli

Cosa fare in caso di perdita di smartphone o tablet

Cosa fare in caso di perdita di smartphone o tablet OUCH! Ottobre 2012 IN QUESTO NUMERO Introduzione Le precauzioni da prendere Cosa fare in caso di smarrimento o furto Cosa fare in caso di perdita di smartphone o tablet L AUTORE DI QUESTO NUMERO Heather

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969 Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Nome FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN Nazionalità Italiana Data di nascita 28 gennaio 1969 Titolo di studio Laurea in Ingegneria Elettronica conseguita presso il politecnico

Dettagli

Vodafone Case Study Pulitalia

Vodafone Case Study Pulitalia Quello con Vodafone e un vero è proprio matrimonio: un lungo rapporto di fiducia reciproca con un partner veramente attento alle nostre esigenze e con un account manager di grande professionalità. 1 Il

Dettagli

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi 18 ottobre 2012 Il business risk reporting: lo strumento essenziale per la gestione continua dei rischi Stefano Oddone, EPM Sales Consulting Senior Manager di Oracle 1 AGENDA L importanza di misurare Business

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE???

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Opportunità di lavoro: ICT - Information and Communication Technology in Azienda Vendite Acquisti Produzione Logistica AFM SIA ICT

Dettagli

Il CIO del futuro Report sulla ricerca

Il CIO del futuro Report sulla ricerca Il CIO del futuro Report sulla ricerca Diventare un promotore di cambiamento Condividi questo report Il CIO del futuro: Diventare un promotore di cambiamento Secondo un nuovo studio realizzato da Emerson

Dettagli

Portfolio Prodotti MarketingDept. Gennaio 2015

Portfolio Prodotti MarketingDept. Gennaio 2015 Portfolio Prodotti Gennaio 2015 L azienda Symbolic Fondata nel 1994, Symbolic è presente da vent'anni sul mercato italiano come Distributore a Valore Aggiunto (VAD) di soluzioni di Data & Network Security.

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

COME FRODE. la possibilità propri dati. brevissimo. Reply www.reply.eu

COME FRODE. la possibilità propri dati. brevissimo. Reply www.reply.eu FRAUD MANAGEMENT. COME IDENTIFICARE E COMB BATTERE FRODI PRIMA CHE ACCADANO LE Con una visione sia sui processi di business, sia sui sistemi, Reply è pronta ad offrire soluzioni innovative di Fraud Management,

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA ROMA 20-22 OTTOBRE 2014 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA,

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine Portfolio Network Data Center Desktop & MDM ServiceDesk & Asset Active Directory Log &

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life PRESENT SIMPLE Indicativo Presente = Presente Abituale Prerequisiti: - Pronomi personali soggetto e complemento - Aggettivi possessivi - Esprimere l ora - Presente indicativo dei verbi essere ed avere

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

ITIL Versione 3: un contributo all importanza crescente del Business Service Management

ITIL Versione 3: un contributo all importanza crescente del Business Service Management BEST PRACTICES WHITE PAPER ITIL Versione 3: un contributo all importanza crescente del Business Service Management Sharon Taylor, Presidente di Aspect Group, Chief Architect e Chief Examiner per ITIL Ken

Dettagli

GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY

GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY Con Kaspersky, adesso è possibile. www.kaspersky.it/business Be Ready for What's Next SOMMARIO Pagina 1. APERTI 24 ORE SU 24...2

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

Criteri di valutazione e certificazione della sicurezza delle informazioni. Cesare Gallotti Milano, 14 maggio 2004 1

Criteri di valutazione e certificazione della sicurezza delle informazioni. Cesare Gallotti Milano, 14 maggio 2004 1 Criteri di valutazione e certificazione della sicurezza delle informazioni Cesare Gallotti Milano, 14 maggio 2004 1 AGENDA Introduzione Valutazione dei prodotti Valutazione dell organizzazione per la sicurezza

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Quando il CIO scende in fabbrica

Quando il CIO scende in fabbrica Strategie di protezione ed esempi pratici Alessio L.R. Pennasilico - apennasilico@clusit.it Maurizio Martinozzi - maurizio_martinozzi@trendmicro.it Security Summit Verona, Ottobre 2014 $whois -=mayhem=-

Dettagli

Mobile Enterprise: produttività recuperata per 9 miliardi di nel 2014

Mobile Enterprise: produttività recuperata per 9 miliardi di nel 2014 Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano www.osservatori.net COMUNICATO STAMPA Osservatorio Mobile Enterprise Mobile Enterprise: produttività recuperata per 9 miliardi di nel 2014 Il mercato

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

Balance GRC. Referenze di Progetto. Settembre 2013. Pag 1 di 18 Vers. 1.0. BALANCE GRC S.r.l.

Balance GRC. Referenze di Progetto. Settembre 2013. Pag 1 di 18 Vers. 1.0. BALANCE GRC S.r.l. Balance GRC Referenze di Progetto Settembre 2013 Pag 1 di 18 Vers. 1.0 Project Management Anno: 2012 Cliente: ACEA SpA Roma Durata: 1 anno Intervento: Gestione dei progetti riguardanti l implementazione

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE. Cosa è l HTA?

HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE. Cosa è l HTA? HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE Cosa è l HTA? Marco Marchetti Unità di Valutazione delle Tecnologie Policlinico Universitario "Agostino Gemelli Università Cattolica del Sacro Cuore L Health

Dettagli

DIFENDERSI DAI MODERNI ATTACCHI DI PHISHING MIRATI

DIFENDERSI DAI MODERNI ATTACCHI DI PHISHING MIRATI DIFENDERSI DAI MODERNI ATTACCHI DI PHISHING MIRATI DIFENDERSI DAI MODERNI ATTACCHI DI PHISHING MIRATI 2 Introduzione Questa email è una truffa o è legittima? È ciò che si chiedono con sempre maggiore frequenza

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA 2ª PARTE NEL CAPITOLO PRECEDENTE NOTA METODOLOGICA LA PAROLA AI CIO I MIGLIORI HYPERVISOR AFFIDARSI AI VENDOR INVESTIRE PER IL CLOUD APPLICAZIONI

Dettagli

LA CRIMINALITÀ INFORMATICA E I RISCHI PER L'ECONOMIA E LE IMPRESE A LIVELLO ITALIANO ED EUROPEO

LA CRIMINALITÀ INFORMATICA E I RISCHI PER L'ECONOMIA E LE IMPRESE A LIVELLO ITALIANO ED EUROPEO LA CRIMINALITÀ INFORMATICA E I RISCHI PER L'ECONOMIA E LE IMPRESE A LIVELLO ITALIANO ED EUROPEO PROGETTO DI RICERCA La criminalità informatica e i rischi per l'economia e le imprese a livello italiano

Dettagli

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx. Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.com Avvertenza di Rischio: Il Margin Trading su forex e/o CFD comporta

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

Homeland & Logistica e Servizi di Distribuzione

Homeland & Logistica e Servizi di Distribuzione STE è una società di integrazione di sistemi che opera nell Information e Communication Technology applicata alle più innovative e sfidanti aree di mercato. L azienda, a capitale italiano interamente privato,

Dettagli

I laureati magistrali in Scienze Statistiche

I laureati magistrali in Scienze Statistiche http://www.safs.unifi.it I laureati magistrali in Scienze Statistiche I nostri testimonial Nota: la Laurea Magistrale in Statistica, Scienze Attuariali e Finanziarie è stata attivata nell a.a. 2012/2013

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS.

L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS. SMS: usali per raggiungere i tuoi contatti... con un click! Guida pratica all utilizzo degli sms pubblicitari L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS. 2 SMS: usali

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il "continuous improvement" ed e'

ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il continuous improvement ed e' ITIL v3 ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il "continuous improvement" ed e' giusto che lo applichi anche a se' stessa... Naturalmente una

Dettagli

BUONE, CATTIVE O INVADENTI: SAI VERAMENTE COSA FANNO LE TUE APP?

BUONE, CATTIVE O INVADENTI: SAI VERAMENTE COSA FANNO LE TUE APP? BUONE, CATTIVE O INVADENTI: SAI VERAMENTE COSA FANNO LE TUE APP? Le app sono divertenti, utili e gratuite, ma qualche volta hanno anche costi nascosti e comportamenti nocivi. Non aspettare che ti capiti

Dettagli

UNITA DI MISURA E TIPO DI IMBALLO

UNITA DI MISURA E TIPO DI IMBALLO Poste ALL. 15 Informazioni relative a FDA (Food and Drug Administration) FDA: e un ente che regolamenta, esamina, e autorizza l importazione negli Stati Uniti d America d articoli che possono avere effetti

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS

Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS CONFERENCE Institutional archives for research: experiences and projects in open access Istituto Superiore di Sanità Rome, 30/11-1/12 2006 Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS Paola

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ( a cura di Stefania Renna ITIL - IBM) Pag. 1 Alcune immagini contenute in questo documento fanno riferimento a documentazione prodotta da ITIL Intl che ne detiene

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé.

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. COLLECTION luna material and shapes evoke the celestial

Dettagli

Titolo: La Sicurezza dei Cittadini nelle Aree Metropolitane

Titolo: La Sicurezza dei Cittadini nelle Aree Metropolitane Titolo: La Sicurezza dei Cittadini nelle Aree Metropolitane L esperienza di ATM Il Sistema di Sicurezza nell ambito del Trasporto Pubblico Locale Claudio Pantaleo Direttore Sistemi e Tecnologie Protezione

Dettagli

gtld: i nuovi domini web gtld strategies

gtld: i nuovi domini web gtld strategies gtld: i nuovi domini web gtld strategies CEO MEMO 2011 INNOVA ET BELLA 2011 - Riproduzione vietata - www.i-b.com p. 1 gtld: i nuovi domini web gtld strategies Con una decisione rivoluzionaria l ICANN,

Dettagli

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 sviluppo risorse per l azienda CISITA PARMA IMPRESE Executive TOOLS STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 IN COLLABORAZIONE CON Executive TOOLS Executive Tools - Strumenti

Dettagli

Sicurezza del DNS. DNSSEC & Anycast. Claudio Telmon ctelmon@clusit.it

Sicurezza del DNS. DNSSEC & Anycast. Claudio Telmon ctelmon@clusit.it Sicurezza del DNS DNSSEC & Anycast Claudio Telmon ctelmon@clusit.it Perché il DNS Fino a metà degli anni '80, la traduzione da nomi a indirizzi IP era fatta con un grande file hosts Fino ad allora non

Dettagli

Il Project management in IS&T L esperienza Alstom

Il Project management in IS&T L esperienza Alstom Il Project management in IS&T L esperienza Alstom Agata Landi Convegno ANIMP 11 Aprile 2014 IL GRUPPO ALSTOM Project management in IS&T L esperienza Alstom 11/4/2014 P 2 Il gruppo Alstom Alstom Thermal

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Rischi e Opportunità nella gestione della sicurezza ecommerce

Rischi e Opportunità nella gestione della sicurezza ecommerce Rischi e Opportunità nella gestione della sicurezza ecommerce Andrea Gambelli Head of Functional Analysis, Fraud, Test and Client Service Management Financial Services Division Roma, 3 Novembre 2011 AGENDA

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

Costruire uno Spin-Off di Successo. Non fidarsi mai dei professori

Costruire uno Spin-Off di Successo. Non fidarsi mai dei professori Costruire uno Spin-Off di Successo Non fidarsi mai dei professori Spin-Off da Università: Definizione Lo Spin-Off da Università è in generale un processo che, partendo da una tecnologia disruptiva sviluppata

Dettagli

N 2 2009 di Lorenzo Caselli

N 2 2009 di Lorenzo Caselli cerca home chi siamo la rivista contattaci saggi working paper autori archivio siamo in: Homepage / archivio N 2 2009 di Lorenzo Caselli Insegnare etica nelle Facoltà di Economia recensioni segnalazioni

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014 Milano, Settembre 2014 la nostra promessa Dialogare con centinaia, migliaia o milioni di persone. Una per una, interattivamente. 10/1/2014 2 la nostra expertise YourVoice è il principale operatore italiano

Dettagli

CONVEGNO ENERGY MANAGEMENT IDEE E STRUMENTI PER L IMPRESA DEL DOMANI. GIOVEDI 2 Ottobre 2014 Ore 10.00 presso la sede legale

CONVEGNO ENERGY MANAGEMENT IDEE E STRUMENTI PER L IMPRESA DEL DOMANI. GIOVEDI 2 Ottobre 2014 Ore 10.00 presso la sede legale CONVEGNO ENERGY MANAGEMENT IDEE E STRUMENTI PER L IMPRESA DEL DOMANI GIOVEDI 2 Ottobre 2014 Ore 10.00 presso la sede legale In collaborazione con: AEPI INDUSTRIE SRL Via Enrico Fermi n.28 40026 Imola (BO)

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non tutti lo conoscono Marco Marchetti L Health Technology Assessment La valutazione delle tecnologie sanitarie, è la complessiva e sistematica valutazione

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

Focus, impegno e lealtà: queste sono le caratteristiche che contraddistinguono Emaze Networks.

Focus, impegno e lealtà: queste sono le caratteristiche che contraddistinguono Emaze Networks. Company Backgrounder : i pilastri su cui si fonda Focus, impegno e lealtà: queste sono le caratteristiche che contraddistinguono Emaze Networks. Focalizzati per essere il partner di riferimento delle grandi

Dettagli

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input Problem Management Obiettivi Obiettivo del Problem Management e di minimizzare l effetto negativo sull organizzazione degli Incidenti e dei Problemi causati da errori nell infrastruttura e prevenire gli

Dettagli

4 MOTIVI PER CUI NON PUOI PIÙ FARE A MENO DELLA DATA VISUALIZATION

4 MOTIVI PER CUI NON PUOI PIÙ FARE A MENO DELLA DATA VISUALIZATION 4 MOTIVI PER CUI NON PUOI PIÙ FARE A MENO DELLA DATA VISUALIZATION 4 MOTIVI PER CUI NON PUOI PIÙ FARE A MENO DELLA DATA VISUALIZATION INDICE La semplicità nell era dei Big Data 05 01. Data Visualization:

Dettagli