Computer Forensics. L esame della scena del crimine informatico. Roma, 10 maggio 2007

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Computer Forensics. L esame della scena del crimine informatico. Roma, 10 maggio 2007"

Transcript

1 Computer Forensics L esame della scena del crimine informatico Roma, 10 maggio 2007

2 Definizione di Computer Forensics 2 L'accezione Computer Forensics si riferisce a quella disciplina che si occupa della preservazione, dell'identificazione, dello studio, della documentazione dei computer, o dei sistemi informativi in generale, al fine di evidenziare prove per scopi di indagine. Questa disciplina viene erroneamente identificata come una branca giovane della computer security. In realtà è semplicemente giunta alla ribalta dei media di recente, con l'aumento dei crimini informatici e, specialmente, con una presa di coscienza da parte delle aziende che, finalmente, hanno cominciato a denunciare i crimini di cui sono vittime.

3 Interessarsi alla Computer Forensics 3 Richiede elevatissime conoscenze informatiche (migliorando di conseguenza il proprio know how ). Affina capacità di analisi, capacità di osservazione e pazienza. Le Forze dell Ordine non sempre possiedono le figure necessarie e c'è una fortissima richiesta di consulenti specializzati. La richiesta è destinata ad aumentare drasticamente.

4 C.F. - Competenze necessarie I 4 Conoscenza approfondita dei principali p Sistemi Operativi presenti (vari Windows, vari dialetti Unix e sistemi Unix like). Conoscenza molto approfondita dei principali file system (FAT, VFAT, FAT32, NTFS, Ext2, Veritas, Reiserfs). Buona conoscenza dei principali formati file un conto è sapere che jpeg è un formato grafico un conto riconoscere nella stringa ti 4A un pattern univoco per distinguere queste tipologie di file.

5 C.F. - Competenze necessarie II 5 Ottima conoscenza sull'uso di una serie di tool di monitor, hacking ed altro quali: Editor Esadecimali Vari tool di computer forensics (Encase, TCT, ForensiX) Debugger ASM Tool unix di ricerca (grep, ngrep, perl) Sniffer (Ettercap, Ethereal) IDS (Snort, NFR) Tool per l'analisi dei file system Vmware Networking (cablaggi e topologia) TCP/IP, IPX/SPX Vari protocolli applicativi (FTP, HTTP, SMTP) Hacking e Hardware

6 C.F. Software per l analisi 6 MC ottimo strumento per navigare nella struttura del file system ed incorpora un visualizzatore esadecimale (linux) IASC QuickView Il visualizzatore universale per i formati proprietari sotto Windows/Mac (Windows) Active Uneraser Probabilmente il miglior uneraser per i file system (*FAT* NTFS4 e 5) e per l analisi dello spazio non allocato (DOS) dd Gestione delle immagini dei dischi o dei media trovati md5sum Checksum e hash di immagini e file (multipiattaforma) GPG Firma digitale delle prove

7 C.F. Chain of Custody I 7 La preservazione in maniera corretta delle prove e dei materiali acquisiti è vitale al fine di evitare che l'intero lavoro sia invalidato per un cavillo legale. E' vitale ricordare che, lavorando con evidenze effimere (quali possono essere i file di log o un programma in ram) è fin troppo facile distruggere una prova determinante con un semplice passo falso.

8 C.F. Chain of Custody II 8 Il lavoro poi è reso particolarmente arduo dal fatto che spesso, quando si arriva all evidenza, gli amministratori di sistema, solitamente, hanno già pasticciato sul sistema incriminato, minando quindi l'indagine in partenza. La gestione e la raccolta delle prove richiedono disciplina, esperienza e un attenzione quasi maniacale per evitare di compromettere l integrità della prova acquisita.

9 C.F. Chain of Custody III 9 Sia nella raccolta sia nel mantenimento delle prove è vitale quindi tenere in considerazione quanto segue: - deve esserci sempre un sistema per garantire che le prove non vengano alterate nel corso dell'indagine (Digital Hash); - la firma digitale deve essere ovviamente conservata in luogo diverso dal file a cui si riferisce, tranne che per i supporti inalterabili; - operare SEMPRE, ove possibile, con delle copie e non con i file originali (off-line analysis).

10 C.F. Chain of Custody IV 10 Qualunque prova acquisita (immagini di dischi, CD-ROM, Floppy, Pen Drive USB, lettori MP3/MP4, etc..) deve essere verificata e QUANTO PRIMA, deve esservi applicato l algoritmo di hash. Tutto questo dovrebbe avvenire nella fase di sequestro, dando evidenza cartecea all interessato contenente l elenco del materiale sequestrato e l hash di tutti i dati presi in consegna.

11 C.F. Scelta degli Strumenti I 11 Open Source VS Sorgenti Proprietari Può sembrare una diatriba da geek ma è indispensabile esaminare il problema anche da un punto di vista legale e legislativo. Un atteggiamento superficiale riguardo all argomento rischia di rendere vano il lavoro e nullo il procedimento. Inoltre è bene guardare ciò che accade oltreoceano dato che il loro storico, in materia, è più vasto di quello disponibile in Italia.

12 C.F. Scelta degli Strumenti II 12 Oggetto chiave: - Il programma che genera l hash. I dubbi: - L algoritmo sarà affidabile? - Il programma non sarà stato manomesso (tampered)? - L hash è verificabile da chiunque? Open Source Algoritmo e suo impiego di implementazione verificabili. Possibilità di ricompilare il programma. Disponibile gratuitamente a chiunque. Sistemi Proprietari L algoritmo non è sempre verificabile. Non è possibile verificare il programma. I costi possono essere elevati.

13 C.F. Scelta degli Strumenti III 13 Oggetto chiave: - Il programma per la copia bit-a-bit bit. I dubbi: -E verificabile? - E reversibile? - E compatibile? Open Source DD è riconosciuto dalla maggior parte delle LEA nel mondo. DD è reversibile e questo protegge da eventuali errori DD è compatibile con molti prodotti in quanto produce file raw senza alterazioni Una sentenza sfavorevole può essere impugnabile in quanto basata solo su preconcetto Sistemi Proprietari Sistemi proprietari di copia (come ad esempio Encase) non godono degli stessi benefici in quanto non effettuano una copia in formato raw Inoltre non sono reversibili (in special modo Encase) e non sono interoperabili con altri tool

14 C.F. Best Practices I 14 Una corretta metodologia di analisi dovrebbe rispondere ai seguenti requisiti: I. Il risultato e l analisi stessa devono essere ripetibili II. Non devono danneggiare le evidenze III. L analisi i deve essere pienamente documentata t IV. Deve far fronte ad eventuali problemi nel pieno rispetto del trattamento delle prove V. Data la mancanza di uno storico di un certo rilievo deve essere quanto più lineare ed inattaccabile possibile

15 C.F. Best Practices II 15 Corretta procedura di analisi e gestione dei log Deve essere molto precisa in quanto a: Tempi Tool utilizzati Comandi dati ed i loro risultati Dovrebbe inoltre includere tools e o script creati ad hoc per lo scopo dell analisi. In conclusione dovrebbe essere dettagliata a sufficienza da poter essere ripetuta dal perito di parte avversa in un qualsiasi momento.

16 Addendum Analisi Headers mail.pelagus.it running Eudora Internet Mail Server 2.2 helo HF Received: from [nome] (xxx.xxx.xxx.xxx) 250 mail.pelagus.it hello HF (xxx.xxx.xxx.xxx) mail Reply-TO: sender OK rcpt Reale destinatario user known data 354 send your message From: "HF" To: it Subject: Prova Date: Wed, 13 Jan :47: X-Priority: 3 X-Mailer: Microsoft Outlook Express X-MimeOLE: Produced By Microsoft MimeOLE V Testo del messaggio message received OK

17 Addendum Analisi Headers 17 Return-Path: Received: from smtp-in5.libero.it ( ) by ims15b.libero.it ( ) id 45E7DA200069DFC0 for Sat, 5 May :11: Received: from ironrelay0.libero.it ( ) by smtp-in5.libero.it ( ) id 4611FE2604B18E81 for Sat, 5 May :11: X-IronPort-Anti-Spam-Filtered: true X-IronPort-Anti-Spam-Result: AusRAE7mO0bZc45Vh2dsb2JhbACCeyMQiy+BDxwBAQEIDiqBAQ X-IronPort-AV: E=Sophos;i="4.14,496, "; d="scan'208,217";a=" " Received: from bopp.webpack.hosteurope.de ([ ]) by ironrelay0.libero.it with ESMTP; 05 May :10: Received: from nobody by bopp.webpack.hosteurope.de running E using local id 1HkGI4-0002z5-K8; Sat, 05 May :10: To: Subject: Segnalato accredito temporaneamente bloccato From: Assistenza Servizi Poste Italiane

Modalità di intervento del Consulente Tecnico

Modalità di intervento del Consulente Tecnico Modalità di intervento del Consulente Tecnico Osservatorio CSIG di Reggio Calabria Corso di Alta Formazione in Diritto dell'informatica IV edizione 1 Il consulente tecnico Il Consulente Tecnico può raccogliere

Dettagli

Elementi probatori negli illeciti

Elementi probatori negli illeciti Elementi probatori negli illeciti StarHotel Splendido Milano 4/10/05 Centro di formazione Percorsi SpA Roma 25/10/05 Andrea Ghirardini 10 anni di esperienza nel campo della sicurezza informatica 5 anni

Dettagli

DEFT Linux. Soluzioni al servizio dell operatore informatico forense

DEFT Linux. Soluzioni al servizio dell operatore informatico forense DEFT Linux Soluzioni al servizio dell operatore informatico forense Dott. Stefano Fratepietro stefano@deftlinux.net Creative Commons Attribuzione-Non opere derivate 2.5 Roma, 23 gennaio - ICAA 2010 Computer

Dettagli

Le fasi del sequestro

Le fasi del sequestro Le fasi del sequestro Dr. Stefano Fratepietro stefano@yourside.it Contenuti Individuazione il sequestro problematiche frequenti Acquisizione Tecnologie più diffuse Blocker hardware Strumenti software Algoritmi

Dettagli

Marco Giorgi. Palazzo di Giustizia di Torino 30 marzo 2012

Marco Giorgi. Palazzo di Giustizia di Torino 30 marzo 2012 Marco Giorgi Palazzo di Giustizia di Torino 30 marzo 2012 Post mortem (Dopo lo spegnimento del sistema) Si smonta il dispositivo e lo si collega ad un PC dedicato all'acquisizione Live forensics (Direttamente

Dettagli

Sommario. Tesina di Sicurezza su reti EnCase di Artuso Tullio, Carabetta Domenico, De Maio Giovanni. Computer Forensic (1) Computer Forensic (2)

Sommario. Tesina di Sicurezza su reti EnCase di Artuso Tullio, Carabetta Domenico, De Maio Giovanni. Computer Forensic (1) Computer Forensic (2) Sommario Tesina di Sicurezza su reti di Artuso Tullio, Carabetta Domenico, De Maio Giovanni Computer Forensic Capisaldi per una corretta analisi Overview Preview Acquisizione di prove Eliminazione sicura

Dettagli

Computer Forensics. Tecniche di ricerca e tutela delle prove informatiche. Andrea Pila Ghirardini founder @PSS srl

Computer Forensics. Tecniche di ricerca e tutela delle prove informatiche. Andrea Pila Ghirardini founder @PSS srl Computer Forensics Tecniche di ricerca e tutela delle prove informatiche Andrea Pila Ghirardini founder @PSS srl Andrea Ghirardini Titolare @PSS srl Consulente per Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza

Dettagli

Protezione della posta elettronica mediante crittografia

Protezione della posta elettronica mediante crittografia Consorzio per la formazione e la ricerca in Ingegneria dell'informazione Politecnico di Milano Protezione della posta elettronica mediante crittografia Davide Cerri CEFRIEL - Area e-service e Technologies

Dettagli

Corso in Computer Digital Forensics (Esperto in Investigazioni Digitali) Certificazione EC- Council inclusa!

Corso in Computer Digital Forensics (Esperto in Investigazioni Digitali) Certificazione EC- Council inclusa! Corso in Computer Digital Forensics (Esperto in Investigazioni Digitali) Certificazione EC- Council inclusa! http://www.eccouncil.org/certification/computer_hacking_forensic_investigator.aspx (Computer

Dettagli

Seqrite Antivirus per Server

Seqrite Antivirus per Server Scansioni Antivirus Ottimizzate Leggero Tecnologicamente avanzato Panoramica Prodotto Un antivirus concepito appositamente per i server aziendali. Semplice installazione, scansioni antivirus ottimizzate,

Dettagli

Telematica II 13. Posta Elettronica

Telematica II 13. Posta Elettronica Posta Elettronica #1 la Posta Elettronica e basata su due componenti: s : applicativi utilizzati dall utente per comporre, inviare e leggere messaggi (p.e. Outlook) Telematica II 13. Posta Elettronica

Dettagli

Sistemi Operativi (modulo di Informatica II)

Sistemi Operativi (modulo di Informatica II) Sistemi Operativi (modulo di Informatica II) Implementazione del file system Patrizia Scandurra Università degli Studi di Bergamo a.a. 2011-12 Implementazione del File System Sommario Realizzazione del

Dettagli

Security Summit 2010

<Insert Picture Here> Security Summit 2010 Security Summit 2010 Corporate Forensics: dall infrastruttura alla metodologia Walter Furlan, CON.NEXO Presentazione CON.NEXO CON.NEXO, in qualità di Partner ORACLE, è la prima azienda

Dettagli

Software. Algoritmo. Algoritmo INFORMATICA PER LE DISCIPLINE UMANISTICHE 2 (13042)

Software. Algoritmo. Algoritmo INFORMATICA PER LE DISCIPLINE UMANISTICHE 2 (13042) INFORMATICA PER LE DISCIPLINE UMANISTICHE 2 (13042) Gli elaboratori utilizzano memoria per Dati da elaborare Istruzioni eseguite dall elaboratore software differenti risoluzione problemi differenti Algoritmo

Dettagli

Conservazione dei dati originali. Conformità dei dati acquisiti a quelli originali

Conservazione dei dati originali. Conformità dei dati acquisiti a quelli originali Conservazione dei dati originali Inalterabilità dei dati originali Conformità dei dati acquisiti a quelli originali Pag. 1 Sequestro di hardware: SEQUESTRO DELL INFORMAZIONE DIGITALE - Intera macchina

Dettagli

DFA Open Day 2014. DEFT come strumento di Incident Response. Paolo Dal Checco. 5 giugno 2014, Università degli Studi di Milano

DFA Open Day 2014. DEFT come strumento di Incident Response. Paolo Dal Checco. 5 giugno 2014, Università degli Studi di Milano DFA Open Day 2014! DEFT come strumento di Incident Response! Paolo Dal Checco 5 giugno 2014, Università degli Studi di Milano Incidente Informatico RFC 2350: Expectations for Computer Security Incident

Dettagli

Sistemi Operativi (modulo di Informatica II)

Sistemi Operativi (modulo di Informatica II) Sistemi Operativi (modulo di Informatica II) Implementazione del file system Patrizia Scandurra Università degli Studi di Bergamo a.a. 2009-10 Implementazione del File System Sommario Realizzazione del

Dettagli

Claudio Allocchio. SPAM? No Grazie! Claudio Allocchio. Spam? No Grazie! Firenze, 24 e 25 Gennaio 2001. III Incontro di GARR-B. III Incontro di GARR-B

Claudio Allocchio. SPAM? No Grazie! Claudio Allocchio. Spam? No Grazie! Firenze, 24 e 25 Gennaio 2001. III Incontro di GARR-B. III Incontro di GARR-B Spam? No Grazie! Firenze, 24 e 25 Gennaio 2001 Sommario Rissunto delle puntate precedenti......non c e un solo tipo di Spam! Come raccogliere le informazioni Header e logs : l impronta digitale del delitto

Dettagli

SISTEMA DI LOG MANAGEMENT

SISTEMA DI LOG MANAGEMENT SIA SISTEMA DI LOG MANAGEMENT Controllo degli accessi, monitoring delle situazioni anomale, alerting e reporting Milano Hacking Team S.r.l. http://www.hackingteam.it Via della Moscova, 13 info@hackingteam.it

Dettagli

Corso Configurazione e gestione dell Aula di Informatica (18 lezioni 54 ore)

Corso Configurazione e gestione dell Aula di Informatica (18 lezioni 54 ore) Corso Configurazione e gestione dell Aula di Informatica (18 lezioni 54 ore) 1. L hardware del PC (3 Lezioni - 9 ore) 2. Troubleshooting (1 Lezione - 3 ore) 3. Ambiente Operativo (5 Lezioni - 15 ore) 4.

Dettagli

OSINT: tecniche investigative basate sulle fonti aperte su Internet

OSINT: tecniche investigative basate sulle fonti aperte su Internet tecniche investigative basate sulle fonti aperte su Internet 1 Giuseppe Colazzo Laurea specialistica in Economia e management (tesi in Internet Marketing); Perfezionato in Digital Forensics, Privacy, Cloud

Dettagli

Indice generale. Introduzione. Capitolo 1 Panoramica generale... 1. Capitolo 2 Il panorama giuridico italiano... 7

Indice generale. Introduzione. Capitolo 1 Panoramica generale... 1. Capitolo 2 Il panorama giuridico italiano... 7 Introduzione Ringraziamenti...xv...xix Capitolo 1 Panoramica generale... 1 Che cos è la Computer Forensics?... 1 Applicazioni della Computer Forensics... 3 Una metodologia forense... 4 Una filosofia di

Dettagli

INFORMATICA DISTRIBUITA. lez 6 World Wide Web (cont)

INFORMATICA DISTRIBUITA. lez 6 World Wide Web (cont) INFORMATICA DISTRIBUITA prof. lez 6 World Wide Web (cont) Università degli Studi di Milano Scienze e Tecnologie della Comunicazione Musicale a.a. 2009-2010 Scripting Invece di avere un programma esterno,

Dettagli

Corso Configurazione e gestione dell Aula di Informatica (18 lezioni 54 ore)

Corso Configurazione e gestione dell Aula di Informatica (18 lezioni 54 ore) Corso Configurazione e gestione dell Aula di Informatica (18 lezioni 54 ore) 1. L hardware del PC (3 Lezioni - 9 ore) 2. Troubleshooting (1 Lezione - 3 ore) 3. Ambiente Operativo (5 Lezioni - 15 ore) 4.

Dettagli

L ultima versione rilasciata è a pagamento. Il caricamento del CD su un sistema Windows consente di avere a disposizione un ampio campionario di

L ultima versione rilasciata è a pagamento. Il caricamento del CD su un sistema Windows consente di avere a disposizione un ampio campionario di Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma Helix Helix3 è un LiveCD basato su Linux per l Incident Response, l aquisizione dei dischi e dei dati volatili, la ricerca della cronologia di internet e

Dettagli

DEFT Linux. Sviluppare una distribuzione libera per le investigazioni digitali

DEFT Linux. Sviluppare una distribuzione libera per le investigazioni digitali DEFT Linux Sviluppare una distribuzione libera per le investigazioni digitali Dott. Stefano Fratepietro stefano@deftlinux.net Creative Commons Attribuzione-Non opere derivate 2.5 Milano, 11 marzo 2010

Dettagli

Reti di Comunicazione e Internet

Reti di Comunicazione e Internet Politecnico di Milano Dipartimento di Elettronica e Informazione Reti di Comunicazione e Internet Laboratorio 6. Wireshark e Protocolli Applicativi Agenda della lezione Wireshark Protocolli applicativi:

Dettagli

FAW Forensics Acquisition of Website

FAW Forensics Acquisition of Website FAW Forensics Acquisition of Website www.fawproject.com Multiutente Il software profila in maniera separata i vari utenti riservando aree separate per ogni investigatore gestendo la concorrenza in maniera

Dettagli

COMPUTER FORENSICS ELEMENTI BASE E METODOLOGIA DI INVESTIGAZIONE DIGITALE. Roberto Obialero GCFA, GCFW, SSP-GHD

COMPUTER FORENSICS ELEMENTI BASE E METODOLOGIA DI INVESTIGAZIONE DIGITALE. Roberto Obialero GCFA, GCFW, SSP-GHD COMPUTER FORENSICS ELEMENTI BASE E METODOLOGIA DI INVESTIGAZIONE DIGITALE Roberto Obialero GCFA, GCFW, SSP-GHD 1 SANS Institute Sysadmin, Audit, Network & Security Organizzazione americana fondata nel

Dettagli

CORSO EDA Informatica di base. Sicurezza, protezione, aspetti legali

CORSO EDA Informatica di base. Sicurezza, protezione, aspetti legali CORSO EDA Informatica di base Sicurezza, protezione, aspetti legali Rischi informatici Le principali fonti di rischio di perdita/danneggiamento dati informatici sono: - rischi legati all ambiente: rappresentano

Dettagli

ANALISI FORENSE. irecovery_analisi_forence.indd 1 21/01/14 17:48

ANALISI FORENSE. irecovery_analisi_forence.indd 1 21/01/14 17:48 ANALISI FORENSE irecovery_analisi_forence.indd 1 21/01/14 17:48 COSA è L informatica forense è la scienza che studia l individuazione, la conservazione, la protezione, l estrazione, la documentazione,

Dettagli

Le Partizioni. Corsi di Formazione "Open Source & Scuola" Provincia di Pescara gennaio 2005 aprile 2005. WinFAT32 24,00% WinNTFS 22,00% Swap 11,00%

Le Partizioni. Corsi di Formazione Open Source & Scuola Provincia di Pescara gennaio 2005 aprile 2005. WinFAT32 24,00% WinNTFS 22,00% Swap 11,00% Corsi di Formazione "Open Source & Scuola" Provincia di Pescara gennaio 2005 aprile 2005 Le Partizioni WinFAT32 24,00% WinNTFS 22,00% Swap 11,00% WinNTFS WinFAT32 Swap Linux Linux 43,00% 1 Cosa sono? Un

Dettagli

Seminario di Sicurezza - Filtri Antispam

Seminario di Sicurezza - Filtri Antispam Seminario di Sicurezza - Filtri Antispam Daniele Venzano 27 dicembre 2003 Sommario Il problema dello SPAM sta diventando di proporzioni sempre più grandi. Alcuni Service Provider riportano che l 80% del

Dettagli

Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server

Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server 1 Prerequisiti Pagine statiche e dinamiche Pagine HTML Server e client Cenni ai database e all SQL 2 1 Introduzione In questa Unità si illustra il concetto

Dettagli

RISCOM. Track Your Company,.. Check by isecurity

RISCOM. Track Your Company,.. Check by isecurity RISCOM (Regia & isecurity Open Monitor) Soluzione software per la Registrazione degli accessi e la Sicurezza dei dati sulla piattaforma IBM AS400 e Sistemi Open Track Your Company,.. Check by isecurity

Dettagli

Analisi forense di un sistema informatico

Analisi forense di un sistema informatico Analisi forense di un sistema informatico Attacco dr. Stefano Fratepietro Grado di difficoltà Sentiamo spesso parlare di sequestri ed indagini, fatti dalla polizia giudiziaria, di materiale informatico

Dettagli

Live Forensics. Fabio Fulgido Gaetano Rocco Mario Fiore Vitale

Live Forensics. Fabio Fulgido Gaetano Rocco Mario Fiore Vitale Live Forensics Fabio Fulgido Gaetano Rocco Mario Fiore Vitale Sommario Computer Forensics Metodologie forensi Live forensics Distribuzioni DEFT Helix CAINE Analisi Forense dei dati volatili Tipologie di

Dettagli

FreeNAS non è un semplice sistema operativo specializzato nell'archiviazione dati, come questo ad esempio.

FreeNAS non è un semplice sistema operativo specializzato nell'archiviazione dati, come questo ad esempio. FreeNAS guida FreeNAS FreeNAS non è un semplice sistema operativo specializzato nell'archiviazione dati, come questo ad esempio. Supporta molti protocolli di comunicazione, fornisce servizi multimediali

Dettagli

REQUISITI TECNICI HR INFINITY ZUCCHETTI

REQUISITI TECNICI HR INFINITY ZUCCHETTI REQUISITI TECNICI HR INFINITY ZUCCHETTI Documento aggiornato al 21 Novembre 2014 (Valido fino al 30/06/2015) Le versioni di sistemi operativi di seguito indicati rappresentano quelle utilizzate nei nostri

Dettagli

Comunicazione remota asincrona

Comunicazione remota asincrona Comunicazione remota asincrona di gruppo Comunicazione remota asincrona di gruppo Messaggi (post) su argomenti (thread) a cui partecipano più persone Modello di comunicazione asincrona I messaggi sono

Dettagli

Printer Driver. Questa guida descrive l installazione dei driver stampante per Windows Vista e Windows XP.

Printer Driver. Questa guida descrive l installazione dei driver stampante per Windows Vista e Windows XP. 4-153-310-42(1) Printer Driver Guida all installazione Questa guida descrive l installazione dei driver stampante per Windows Vista e Windows XP. Prima di usare questo software Prima di usare il driver

Dettagli

Tratte da (18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET)

Tratte da (18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET) Tratte da (18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET) Ipotesi di partenza: concetti di base del networking Le ipotesi di partenza indispensabili per poter parlare di tecniche di accesso

Dettagli

Tecnologie di Sviluppo per il Web

Tecnologie di Sviluppo per il Web Tecnologie di Sviluppo per il Web Introduzione alle Reti di Calcolatori versione 1.0 del 11/03/2003 G. Mecca mecca@unibas.it Università della Basilicata Reti >> Sommario Sommario dei Concetti Elab. Client-Server

Dettagli

Norton Internet Security 2012 La tua difesa contro le minacce online

Norton Internet Security 2012 La tua difesa contro le minacce online Norton Internet Security 2012 La tua difesa contro le minacce online Blocca virus, spam e altre minacce online Protegge la tua identità quando sei connesso E veloce e non rallenta il tuo computer CARATTERISTICHE

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione La Rete Internet Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Che cos è Internet? Il punto

Dettagli

1) Una periferica di input è: A) il mouse B) il monitor C) la stampante

1) Una periferica di input è: A) il mouse B) il monitor C) la stampante CONOSCENZE DI INFORMATICA 1) Una periferica di input è: A) il mouse B) il monitor C) la stampante 2) Una memoria in sola lettura con la particolarità di essere cancellata in particolari condizioni è detta:

Dettagli

MSAck Hacklab. MSAck is prouds to announce: Metti al sicuro i tuoi dati: cifrali! MSAck::Hacklab C4Occupata WarmUp Hackit 0x0D

MSAck Hacklab. MSAck is prouds to announce: Metti al sicuro i tuoi dati: cifrali! MSAck::Hacklab C4Occupata WarmUp Hackit 0x0D MSAck Hacklab MSAck is prouds to announce: Metti al sicuro i tuoi dati: cifrali! Metti al sicuro i tuoi dati Perche': La privacy e' FONDAMENTALE Dove: Email, hard disk, file, swap/paging, etc. Come: Crittografia

Dettagli

Software di gestione della stampante

Software di gestione della stampante Questo argomento include le seguenti sezioni: "Uso del software CentreWare" a pagina 3-11 "Uso delle funzioni di gestione della stampante" a pagina 3-13 Uso del software CentreWare CentreWare Internet

Dettagli

Uso di Avast Free 8.01

Uso di Avast Free 8.01 Uso di Avast Free 8.01 Rispetto alla precedente versione, Avast Free 8.01, creato da Avast Software, ha introdotto rilevanti modifiche nell interfaccia utente, mantenendo comunque inalterata la sua ottima

Dettagli

Università degli Studi di Genova Facoltà di Ingegneria Elettronica

Università degli Studi di Genova Facoltà di Ingegneria Elettronica Università degli Studi di Genova Facoltà di Ingegneria Elettronica Analisi e Recupero Dati da Hard Disk in ambito Forense e studio delle metodologie con strumenti Hardware e Software Relatore: Chiar.mo

Dettagli

INFORMATICA DISTRIBUITA. prof. Carlo Bellettini. lez7 email (cont)

INFORMATICA DISTRIBUITA. prof. Carlo Bellettini. lez7 email (cont) INFORMATICA DISTRIBUITA prof. lez7 email (cont) Università degli Studi di Milano Scienze e Tecnologie della Comunicazione Musicale a.a. 2009-2010 Header settabili dall utente From Sender Reply-to To Cc

Dettagli

Corso di Laurea in Ingegneria Informatica. Corso di Reti di Calcolatori (a.a. 2011/12)

Corso di Laurea in Ingegneria Informatica. Corso di Reti di Calcolatori (a.a. 2011/12) Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Corso di Reti di Calcolatori (a.a. 2011/12) Roberto Canonico (roberto.canonico@unina.it) Giorgio Ventre (giorgio.ventre@unina.it) Protocolli applicativi: e POP3

Dettagli

Il File System. È la componente del S.O. che si occupa della gestione della memoria di massa e dell organizzazione logica dei dati

Il File System. È la componente del S.O. che si occupa della gestione della memoria di massa e dell organizzazione logica dei dati Il File System È la componente del S.O. che si occupa della gestione della memoria di massa e dell organizzazione logica dei dati Le operazioni supportate da un file system sono: eliminazione di dati modifica

Dettagli

Gli strumenti dell ICT

Gli strumenti dell ICT Gli strumenti dell ICT 1 CREARE, GESTIRE E FAR CRESCERE IL PROPRIO SITO La rete è sempre più affollata e, per distinguersi, è necessario che le aziende personalizzino il proprio sito sulla base dei prodotti/servizi

Dettagli

Introduzione...xv. I cambiamenti e le novità della quinta edizione...xix. Ringraziamenti...xxi. Condivisione delle risorse con Samba...

Introduzione...xv. I cambiamenti e le novità della quinta edizione...xix. Ringraziamenti...xxi. Condivisione delle risorse con Samba... Indice generale Introduzione...xv I cambiamenti e le novità della quinta edizione...xix Ringraziamenti...xxi Capitolo 1 Capitolo 2 Condivisione delle risorse con Samba...1 Reti Windows... 2 Struttura base

Dettagli

Procedure Standard Applicazione Misure Minime Sicurezza

Procedure Standard Applicazione Misure Minime Sicurezza PROCEDURE STANDARD MISURE MINIME DI SICUREZZA DEFINIZIONE E GESTIONE DELLE USER ID Autorizzazione informatica al trattamento Gli Incaricati del trattamento sono autorizzati a livello informatico singolarmente

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione La Rete Internet Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Che cos è Internet? Il punto

Dettagli

Sistemi Operativi IMPLEMENTAZIONE DEL FILE SYSTEM. Implementazione del File System. Struttura del File System. Implementazione

Sistemi Operativi IMPLEMENTAZIONE DEL FILE SYSTEM. Implementazione del File System. Struttura del File System. Implementazione IMPLEMENTAZIONE DEL FILE SYSTEM 9.1 Implementazione del File System Struttura del File System Implementazione Implementazione delle Directory Metodi di Allocazione Gestione dello spazio libero Efficienza

Dettagli

Sistemi Operativi IMPLEMENTAZIONE DEL FILE SYSTEM. D. Talia - UNICAL. Sistemi Operativi 9.1

Sistemi Operativi IMPLEMENTAZIONE DEL FILE SYSTEM. D. Talia - UNICAL. Sistemi Operativi 9.1 IMPLEMENTAZIONE DEL FILE SYSTEM 9.1 Implementazione del File System Struttura del File System Implementazione Implementazione delle Directory Metodi di Allocazione Gestione dello spazio libero Efficienza

Dettagli

Reti di Calcolatori:

Reti di Calcolatori: Reti di Calcolatori: Internet, Intranet e Mobile Computing a.a. 2007/2008 http://www.di.uniba.it/~lisi/courses/reti/reti0708.htm dott.ssa Francesca A. Lisi lisi@di.uniba.it Orario di ricevimento: mercoledì

Dettagli

Mussida Musica Editore Guida all installazione e autorizzazione del software

Mussida Musica Editore Guida all installazione e autorizzazione del software Mussida Musica Editore Guida all installazione e autorizzazione del software Risposte alle domande e ai problemi più comuni Enciclopedie Didattiche in DVD Guida all installazione e autorizzazione del software

Dettagli

Parte II: Reti di calcolatori Lezione 7

Parte II: Reti di calcolatori Lezione 7 Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2013-14 Pietro Frasca Parte II: Reti di calcolatori Lezione 7 Martedì 25-03-2014 1 Il protocollo FTP

Dettagli

nstallazione di METODO

nstallazione di METODO nstallazione di METODO In questo documento sono riportate, nell ordine, tutte le operazioni da seguire per una corretta installazione di Metodo. Per procedere con l installazione è necessario avere a disposizione

Dettagli

Davide Casale, Politecnico di Torino

Davide Casale, Politecnico di Torino Davide Casale, Politecnico di Torino : una parola, mille pericoli. 29 Novembre 2003 : perché? : cos è? : perché? E la garanzia dei requisiti di: - RISERVATEZZA - INTEGRITA - DISPONIBILITA dei servizi elaborativi

Dettagli

Corso di Sistemi Operativi DEE - Politecnico di Bari. Windows vs LINUX. G. Piscitelli - M. Ruta. 1 di 20 Windows vs LINUX

Corso di Sistemi Operativi DEE - Politecnico di Bari. Windows vs LINUX. G. Piscitelli - M. Ruta. 1 di 20 Windows vs LINUX Windows vs LINUX 1 di 20 Windows vs LINUX In che termini ha senso un confronto? Un O.S. è condizionato dall architettura su cui gira Un O.S. è condizionato dalle applicazioni Difficile effettuare un rapporto

Dettagli

Windows SteadyState?

Windows SteadyState? Domande tecniche frequenti relative a Windows SteadyState Domande di carattere generale È possibile installare Windows SteadyState su un computer a 64 bit? Windows SteadyState è stato progettato per funzionare

Dettagli

Che cosa è un VIRUS?

Che cosa è un VIRUS? Virus & Antivirus Virus Nella sicurezza informatica un virus è un software, appartenente alla categoria dei malware, che è in grado, una volta eseguito, di infettare dei file in modo da riprodursi facendo

Dettagli

Implementazione del File System

Implementazione del File System Implementazione del file system Implementazione del File System Struttura del file system. Realizzazione del file system. Implementazione delle directory. Metodi di allocazione. Gestione dello spazio libero.

Dettagli

Connessioni sicure: ma quanto lo sono?

Connessioni sicure: ma quanto lo sono? Connessioni sicure: ma quanto lo sono? Vitaly Denisov Contenuti Cosa sono le connessioni sicure?...2 Diversi tipi di protezione contro i pericoli del network.....4 Il pericolo delle connessioni sicure

Dettagli

Internet:: i servizi e i protocolli di VII livello

Internet:: i servizi e i protocolli di VII livello Operatore Informatico Giuridico Informatica Giuridica A.A 2005/2006 I Semestre Internet:: i servizi e i protocolli di VII livello prof. Monica Palmirani Client/Server Gli strati applicativi che si poggiano

Dettagli

ALLEGATO AL CONTRATTO DI FORNITURA DEL SERVIZIO LEGALMAIL

ALLEGATO AL CONTRATTO DI FORNITURA DEL SERVIZIO LEGALMAIL ALLEGATO AL CONTRATTO DI FORNITURA DEL SERVIZIO LEGALMAIL.1. Introduzione Legalmail è il servizio di posta elettronica con valore legale realizzato da InfoCamere. Esso consente al Cliente di disporre di

Dettagli

SS SISTEMI DI COMUNICAZIONE: C O PROTOCOLLI APPLICATIVI

SS SISTEMI DI COMUNICAZIONE: C O PROTOCOLLI APPLICATIVI SS SISTEMI DI COMUNICAZIONE: C O PROTOCOLLI APPLICATIVI Economia - Informatica - A.A. 2009-10 136 Servizio Protocolli applicativi, servizi di e applicazioni Tipologia di SW applicativo Esempio Protocollo

Dettagli

Guida Pro di Email Verifier

Guida Pro di Email Verifier Guida Pro di Email Verifier 1) SOMMARIO 2) ISTRUZIONI DI BASE 3) CONFIGURAZIONE 1) SOMMARIO Pro Email Verifier è un programma che si occupa della verifica della validità di un certo numero di indirizzo

Dettagli

Il documento informatico nel Comune di Cuneo. Francesca Imperiale Settore Segreteria Generale Servizio Archivio Comune di Cuneo

Il documento informatico nel Comune di Cuneo. Francesca Imperiale Settore Segreteria Generale Servizio Archivio Comune di Cuneo Il documento informatico nel Comune di Cuneo Francesca Imperiale Settore Segreteria Generale Servizio Archivio Comune di Cuneo 1 Firma digitale e documento informatico L acquisizione della firma digitale

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Lezione 6 a.a. 2010/2011 Francesco Fontanella La Complessità del Hardware Il modello di Von Neumann è uno schema di principio. Attualmente in commercio esistono: diversi

Dettagli

Aspetti SW delle reti di calcolatori. L architettura del sistema. La struttura di Internet 22/04/2011

Aspetti SW delle reti di calcolatori. L architettura del sistema. La struttura di Internet 22/04/2011 Aspetti SW delle reti di calcolatori L architettura del sistema contenuto della comunicazione sistema per la gestione della comunicazione sottosistema C sottosistema B sottosistema A protocollo applicativo

Dettagli

Sicurezza dei sistemi e delle reti Introduzione

Sicurezza dei sistemi e delle reti Introduzione Sicurezza dei sistemi e delle reti Introduzione Damiano Carra Università degli Studi di Verona Dipartimento di Informatica Riferimenti! Cap. 8 di Reti di calcolatori e Internet. Un approccio topdown, J.

Dettagli

PROGRAMMA CORSO SISTEMISTA INFORMATICO

PROGRAMMA CORSO SISTEMISTA INFORMATICO PROGRAMMA CORSO SISTEMISTA INFORMATICO Corso Sistemista Junior OBIETTIVI L obiettivo dei corsi sistemistici è quello di fornire le conoscenze tecniche di base per potersi avviare alla professione di sistemista

Dettagli

Corso di Informatica per la PA. Docenti: Prof. Ing. Francesco Buccafurri Ing. Gianluca Caminiti Ing. Gianluca Lax

Corso di Informatica per la PA. Docenti: Prof. Ing. Francesco Buccafurri Ing. Gianluca Caminiti Ing. Gianluca Lax Corso di Informatica per la PA Docenti: Prof. Ing. Francesco Buccafurri Ing. Gianluca Caminiti Ing. Gianluca Lax Finalità del corso Fornire le basi tecniche e metodologiche per un utilizzo consapevole

Dettagli

I Live CD : una nuova vita per il vostro computer... Paolo Faeti Linux Day PLUG PARMA 22 Ottobre 2011

I Live CD : una nuova vita per il vostro computer... Paolo Faeti Linux Day PLUG PARMA 22 Ottobre 2011 I Live CD : una nuova vita per il vostro computer... Paolo Faeti Linux Day PLUG PARMA 22 Ottobre 2011 Cos' è un Live CD? Di solito un sistema operativo (OS) è installato su di una partizione di un hard

Dettagli

Università Degli Studi dell Insubria. Centro Sistemi Informativi e Comunicazione (SIC) Rete Wireless di Ateneo UninsubriaWireless

Università Degli Studi dell Insubria. Centro Sistemi Informativi e Comunicazione (SIC) Rete Wireless di Ateneo UninsubriaWireless Università Degli Studi dell Insubria Centro Sistemi Informativi e Comunicazione (SIC) Rete Wireless di Ateneo UninsubriaWireless Istruzioni per l accesso alla rete WiFi INSUBRIA CAMPUS STUDENTI Configurazione

Dettagli

Re# di Comunicazione e Internet

Re# di Comunicazione e Internet Politecnico di Milano Dipar#mento di Ele8ronica e Informazione Re# di Comunicazione e Internet Laboratorio 5. Wireshark e Protocolli Applica5vi Agenda della lezione Wireshark Protocolli applica5vi: File

Dettagli

Dove installare GFI EventsManager sulla rete?

Dove installare GFI EventsManager sulla rete? Installazione Introduzione Dove installare GFI EventsManager sulla rete? GFI EventsManager può essere installato su qualsiasi computer che soddisfi i requisiti minimi di sistema, indipendentemente dalla

Dettagli

Sistemi Operativi. Implementazione del File System

Sistemi Operativi. Implementazione del File System Sistemi Operativi (modulo di Informatica II) Implementazione del file system Patrizia Scandurra Università degli Studi di Bergamo a.a. 2008-09 Implementazione del File System Sommario Realizzazione del

Dettagli

La rete Internet. Percorso di Preparazione agli Studi di Ingegneria. Università degli Studi di Brescia. Docente: Massimiliano Giacomin

La rete Internet. Percorso di Preparazione agli Studi di Ingegneria. Università degli Studi di Brescia. Docente: Massimiliano Giacomin La rete Internet Percorso di Preparazione agli Studi di Ingegneria Università degli Studi di Brescia Docente: Massimiliano Giacomin Elementi di Informatica e Programmazione Università di Brescia 1 Che

Dettagli

Internet: i servizi. Client/Server

Internet: i servizi. Client/Server Operatore Informatico Giuridico Informatica Giuridica A.A 2004/2005 I Semestre Internet: i servizi prof. Monica Palmirani Client/Server Gli strati applicativi che si poggiano sul TCP/IP utilizzano quasi

Dettagli

201509241305 Manuale di Gestione MIUR ALLEGATO n. 5 Pag. 1

201509241305 Manuale di Gestione MIUR ALLEGATO n. 5 Pag. 1 Indice dei contenuti GENERALITÀ 1. ASPETTI DI SICUREZZA INERENTI LA FORMAZIONE DEI DOCUMENTI 2. ASPETTI DI SICUREZZA INERENTI LA GESTIONE DEI DOCUMENTI 3. COMPONENTE ORGANIZZATIVA DELLA SICUREZZA 4. COMPONENTE

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

06/11/2008. SAN Storage Area Network Virtualizzazione IP Telephony e VOIP Sicurezza Network e Desktop Management Open Source

06/11/2008. SAN Storage Area Network Virtualizzazione IP Telephony e VOIP Sicurezza Network e Desktop Management Open Source Le nuove frontiere dell informatica Perché ha senso virtualizzare? Dott. Giuseppe Mazzoli Presidente 3CiME Technology www.3cime.com Perché ha senso virtualizzare? Giuseppe Mazzoli - 3CiME Technology Citrix

Dettagli

Puppy Linux : semplice e fantastico... Paolo Faeti Linux Day PLUG PARMA 26 Ottobre 2013

Puppy Linux : semplice e fantastico... Paolo Faeti Linux Day PLUG PARMA 26 Ottobre 2013 Puppy Linux : semplice e fantastico... Paolo Faeti Linux Day PLUG PARMA 26 Ottobre 2013 Con Puppy Linux non occorre necessariamente un hard disk... Memoria e Processori Dai 128 Mb di Ram in su... Puppy

Dettagli

Dall acquisizione del materiale alla formazione della prova informatica

Dall acquisizione del materiale alla formazione della prova informatica Dall acquisizione del materiale alla formazione della prova informatica Cosimo Anglano Centro Studi sulla Criminalita Informatica & Dipartimento di Informatica Universita del Piemonte Orientale, Alessandria

Dettagli

Strumenti e Metodi della Computer Forensics

Strumenti e Metodi della Computer Forensics Strumenti e Metodi della Computer Forensics N. Bassetti Abstract. Descriveremo i metodi e gli strumenti usati nella disciplina della digital forensics. Il focus è sul metodo scientifico e le abilità necessarie

Dettagli

SMSPortal. SMS-Gateway interfaccia SMTP. Versione 1.0.0. 2004, 2005, 2006 SMSPortal. Digitel Mobile Srl Via Raffaello, 77 65124 Pescara (Italy)

SMSPortal. SMS-Gateway interfaccia SMTP. Versione 1.0.0. 2004, 2005, 2006 SMSPortal. Digitel Mobile Srl Via Raffaello, 77 65124 Pescara (Italy) SMS-Gateway interfaccia SMTP Versione 1.0.0 2004, 2005, 2006 SMSPortal 1 1 Introduzione 1.1 Sommario Solo gli utenti autorizzati hanno accesso al nostro SMS Gateway e possono trasmettere messaggi SMS attraverso

Dettagli

Application Layer FTP, SMTP, POP3, IMAP. Ricapitolando. FTP: File Transfer Protocol [RFC 959] porta 80

Application Layer FTP, SMTP, POP3, IMAP. Ricapitolando. FTP: File Transfer Protocol [RFC 959] porta 80 Ricapitolando host or host or Application Layer process controlled by application developer process, SMTP, POP3, IMAP socket TCP with buffers, variables Internet socket TCP with buffers, variables controlled

Dettagli

Fondamenti di Informatica MultiDAMS

Fondamenti di Informatica MultiDAMS Fondamenti di Informatica MultiDAMS Docente: Prof. Rossano Gaeta Lezioni: Lunedì ore 8-12 (aula 15) Martedì ore 8-10 (aula 38) Mercoledì ore 8-10 (aula 38) Orario e luogo di ricevimento: sala docenti MultiDams

Dettagli

KEVIN CARDWELL. Certification ROMA 15-19 GIUGNO 2009 VISCONTI PALACE HOTEL - VIA FEDERICO CESI, 37

KEVIN CARDWELL. Certification ROMA 15-19 GIUGNO 2009 VISCONTI PALACE HOTEL - VIA FEDERICO CESI, 37 LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA KEVIN CARDWELL Q/FE (Qualified Forensic Expert) Certification ROMA 15-19 GIUGNO 2009 VISCONTI PALACE HOTEL - VIA FEDERICO CESI, 37 info@technologytransfer.it www.technologytransfer.it

Dettagli

Virus informatici Approfondimenti tecnici per giuristi

Virus informatici Approfondimenti tecnici per giuristi Creative Commons license Stefano Fratepietro - www.stevelab.net 1 Virus informatici Approfondimenti tecnici per giuristi Ciclo dei seminari Informatica nei laboratori del CIRSFID Facoltà di Giurisprudenza

Dettagli

Concetti base del computer

Concetti base del computer Concetti base del computer Test VERO o FALSO (se FALSO giustifica la risposta) 1) La memoria centrale è costituita dal disco fisso VERO/FALSO 2) Allo spegnimento del PC la RAM perde il suo contenuto VERO/FALSO

Dettagli