ESERCITAZIONI. I. 1)Una coppia ha già due figlie. Se pianificassero di avere 6 figli, con quale probabilità avranno una famiglia di tutte figlie?

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ESERCITAZIONI. I. 1)Una coppia ha già due figlie. Se pianificassero di avere 6 figli, con quale probabilità avranno una famiglia di tutte figlie?"

Transcript

1 ESERCITZIONI. I 1)Un coppi h già due figlie. Se pinificssero di vere 6 figli, con qule probbilità vrnno un fmigli di tutte figlie? ) 1/4 b)1/8 c)1/16 d)1/32 e)1/64 2)In un fmigli con 3 bmbini, qul e l probbilit che 2 sino mschi ed un femmin? d ogni nscit l probbilt di vere 1 mschio e ½ cosi come quell di vere un femmin Per cui l prob di vere 2 mschi e (½)^2 e di vere 1 femmin e ½ Quindi l P di vere 2 mschi ed 1 femmin sr (1/2)^3 ovvero 1/8 M l ordine di nscit puo essere : MMF MFM FMM Quindi dobbimo moltiplicre 1/8 per tutte le combinzioni possibili ovvero 3 Quindi bbimo P=3/8 2

2 Considerimo un fmigli con 4 bmbini Qul e l probbilit che ci sino 4 femmine? ½^4=1/16 Qul e l probbilit che lmeno 2 sino femmine? lmeno 2 vuol dire che possono essere 2 o 3 o 4 femmine Quindi i csi sono: 2 femmine/ 2 mschi ½^2 x ½^2 che dobbimo moltiplicre per tutte le combinzioni FFMM MMFF MFMF FMFM FMMF MFFM 3 Possimo rissumere tutte le combinzioni con l seguente formul del clcolo binomile: Se n=x+y, l probbilit che x rientri in un clsse (es mschi) e y nell ltr (es femmine) e : n! x!y! Quindi bbimo, per lmeno 2 femmine 4! 2! 2! 4!=1X2X3X4 2!=1x2 Per cui si h 24/4=6x(1/2^2x1/2^2)=6/16=3/8 Or dobbimo sommre l probbilit che simo 3 femmine e 1 mschio: 4! 3!1! =24/6=4x(1/2^3x1/2)=1/4 4

3 Infine dobbimo sommre l probbilit che sino 4 femmine Ovvero ½^4=1/16 Quindi sommimo le diverse probbilit 3/8+1/4+1/16=6+4+1/16=11/16 5 Due eterozigoti si incrocino. Qul é l probbilità che su 4 figli lmeno due sino eterozigoti? Chiedere l probbilità che su 4 figli LMENO 2 sino eterozigoti è ugule chiedere l probbilità che 2 figli sino eterozigoti OPPURE 3 figli sino eterozigoti OPPURE 4 figli sino eterozigoti. Considerndo che il genotipo di un figlio è indipendente d quello degli ltri figli si h che P(eteroz)=1/2 per ogni figlio. Ovvimente vri P(non eter.)=1/2, che comprende si che. Nell probbilità che 2 figli su 4 sino eterozigoti si dovr considerre: Indico con O un genotipo omozigote ( o ) e con E un genotipo eteroz. () -E E O O -E O E O - E O O E -O E E O -O E O E -O O E E quindi l probbilità totle è 6 x (1/2) 2 x (1/2) 2 =3/8 6

4 Stesso rgionmento per 3 figli eterozigoti su 4 Si hnno le seguenti possibilit - E E E O -E E O E -E O E E - O E E E In questo cso l probbilità totle è 4 x (1/2) 3 x (1/2)=1/4 Per il cso di 4 figli eterozigoti ovvimente si h solo 1 possibilità -E E E E P = (½) 4 = 1/16 Come generlizzre quest regol? 7 Quindi per trovre d es. l P che su 4 figli 2 sino eterozigoti e 2 omozigoti devi fre: 4! / (2!*(2)!) = 24/2*2 = 6 quindi P=6*1/4*1/4=3/8 L P che LMENO 2 figli sino eterozigoti, quindi clcoli col procedimento di sopr, sommndo le diverse probbilit : P(2 eteroz) = 3/8 P(3 eteroz) = 1/4 P(4 eteroz) = 1/16 Sommi le 3 e ottieni 11/16 8

5 Di seguenti incroci, qunti tipi differenti di gmeti F1, di genotipi e fenotipi F2 sono ttesi: -x -BBxbb -BBCCxbbcc Si possono estrpolre delle formule generli? - - x 2 gmeti 3 genotipi 2 fenotipi 9 -BBxbb F1 Bb Gmeti B, B, b,b 4 gmeti B b B BB Bb b Bb bb 9 genotipi BB Bb bb BB Bb bb BB Bb bb 4 fenotipi 10

6 Rissumimo Gmeti Genotipi Fenotipi Formul 2 n 3 n 2 n n numero delle coppie geniche eterozigoti 11 -BBCCxbbcc F1 BbCcxBbCc Gmeti 2^3=8 Genotipi 3^3=27 Fenotipi 2^3=8 3 coppie geniche eterozigoti 12

7 Nei conigli ci sono 2 geni: B, colore del pelo nero dominnte e b pelo mrrone, R pelo lungo dominnte e r pelo corto. Dll incrocio omozigote nero lungo con omozigote mrrone corto si ottiene un F1 dl pelo lungo nero che viene inincrocit. Qule proporzione di conigli dl pelo lungo nero e omozigote per i 2 geni? P RRBB x rrbb F1 RrBb x RrBb B nero R lungo inincrocio F2 R r B b R r RR Rr Rr rr B b BB Bb Bb bb 1/3x1/3=1/9 RRBB nero lungo 13 Nel seguente triibrido qul e l probbilit di vere un progenie con fenotipo bc? P1: BbCc X bbcc F1 p di vere progenie con fenotipo,b,c 3/4()x1/2(b)x1(C)=3/8 =X= 3/4- b=bbxbb=1/2bb C=CcxCC=1C- 14

8 Dl seguente incrocio qule frzione di progenie vr un fenotipo recessivo per lmeno un gene? Bb x Bb Il fenotipo recessivo per lmeno un gene sr : B- oppure -bb oppure bb Quindi si vr Probbilit per B- o -bb ¼ x ¾ =3/16 x2=6/16=3/8 B b Probbilit per bb 1/4x1/4 = 1/16 B b BB Bb Bb bb D cui, sommndo le probbilit si h: 3/8 + 1/16 = 7/16 1/4 3/4 15 Se un uomo ed un donn sono eterozigoti per un gene ed hnno 3 figli, qul e l probbilit che questi sino tutti eterozigoti? P x F1 P= ½ per ogni figlio ½x ½x ½= 1/8 16

9 Il fenotipo K ssocito gli individui qui indicti con simboli neri e rro nell popolzione, che modlit di trsmissione e in ccordo con questo pedigree? I II III utosomico recessivo utosomico dominnte Dominnte legto ll X Recessivo legto ll X Legto ll Y Nell III srebbero tutti ffetti Nell III le femmine srebbero ffette tutte Nell II i mschi tutti ffetti ffetti solo i mschi 17 Un lbero genelogico di un fmigli ffett d ipercolesterolemi fmilire: Qul è il meccnismo con cui si trsmette l mltti? L mltti è presente in tutte le generzioni. (trsmissione verticle) Un individuo ffetto h sempre un genitore ffetto. L mltti ricorre con l stess frequenz nei due sessi. Su un totle di 13 individui mlti, 7 sono di sesso mschile, 6 di sesso femminile. Gli individui III-9 e III-10 sono entrmbi ffetti e hnno vuto figli non ffetti. Se il crttere fosse recessivo, due genitori ffetti dovrebbero generre sempre prole ffett. Due genitori eterozigoti ffetti invece, possono vere figli omozigoti non ffetti. Queste deduzioni ricvte dll nlisi dell lbero genelogico permettono di stbilire che l mltti è 18 UTOSOMIC DOMINNTE

10 Determin nel seguente lbero genelogico se il fenotipo mutto è dominnte o recessivo. Qul è il meccnismo con cui si trsmette l mltti? 1.Il fenotipo mutto è presente nell prim generzione, poi rimne "nscosto nell II e nell III per poi ricomprire nell IV. 2.Il discendente ffetto IV-1 h due genitori non ffetti. L trsmissione è. UTOSOMIC RECESSIV 19 L lbinismo è un mltti trsmissione utosomic recessiv. Se Mrio, fenotipicmente normle, figlio di un genitore lbino spos un donn lbin, che percentule di figli dell coppi srnno lbini? -25% -50% -tutti (100%) -nessuno >Il genitore di Mrio è lbino, quindi omozigote recessivo per i due lleli che determinno il crttere. () >Mrio h cquisito dl pdre l llele recessivo, m essendo normle vrà come genotipo (srà cioè eterozigote). >Su moglie è lbin, quindi nch ell è omozigote recessiv per i due lleli () llor ci chiedimo qunti figli generti dll incrocio (Mrio) x (su moglie) srnno omozigoti per il crttere? -50% 20

11 Se due persone, ognun delle quli h un genitore lbino, si sposno, che percentule di figli dell coppi srnno lbini? -25% -50% -tutti -nessuno vendo ciscun un genitore lbino (omozigote recessivo per entrmbi gli lleli), entrmbe le persone srnno eterozigoti. È quindi necessrio clcolre qule percentule di figli srà dll incrocio x. 1/4 21 Un coppi, in cui l uomo è dltonico, h vuto due bmbini, un femmin con sindrome di Turner e dltonic, ed un mschio con sindrome di Klinefelter e criotipo 47,XYY. Dove e qundo, ovvero in che genitore ed in qule divisione meiotic, sono vvenute le nondisgiunzioni che hnno portto lle sindromi? L bmbin con sindrome di Turner h ereditto il suo unico cromosom X sicurmente dl pdre dltonico, essendo lei stess emizigote per il gene del dltonismo. Questo signific che il gmete fornito dl pdre er normle, e quindi l non-disgiunzione è vvenut nei gmeti mterni. I dti disposizione invece non permettono di stbilire in qule delle due divisioni meiotiche è vvenut l errt segregzione. Il bmbino Klinefelter present due cromosomi Y, quindi l nondisgiunzione è sicurmente vvenut nel pdre. Inoltre tle mutzione deve essere vvenut in meiosi II. Inftti, se fosse vvenut in meiosi I, si srebbero formti gmeti mschili XY che per dre origine d un individuo XYY vrebbero dovuto essere fecondti d un ltro gmete mschile recnte un cromosom Y, cos ovvimente impossibile. 22

12 L cecità rosso-verde è un ptologi legt ll'x nell'uomo Un vostr mic è figli di un pdre dltonico. Su mdre è normle, m il nonno d prte mtern è dltonico. Qul é l probbilità che l vostr mic non ved i colori? )1 b)1/2 c)1/4 d)3/4 e) zero Se il nonno dell nostr mic è dltonico, l mdre srà necessrimente eterozigote per il gene in questione (non omozigote perchè non è dltonic). L nostr mic h preso dl pdre l'unico cromosom X che egli h, dll mdre per il 50% quello che drà l mltti e per il 50% quello sno. L probbilità che non ved i colori dipende quindi solo dll mdre, ed è di 1/2. 23 Il dltonismo:qul e l probbilit che V-1 e IV-4 sino mlti? 24

13 Nell uomo l presenz di un fessur nell iride (colobom iridis,c) è controllt d un gene recessivo legto l sesso. Un figli ffett nsce d un coppi normle. Il mrito chiede il divorzio ccusndo l moglie di infedeltà. H rgione? XY? XcXc XcX 25 Crtteri dominnti o recessivi? 26

14 Che tipo di trsmissione c e nei seguenti lberi genelogici? Dominnte utosomic 27 Dominnte legt ll X 28

15 Recessiv utosomic 29 Dominnte utosomic 30

16 Recessiv legt ll X 31 Che tipo di trsmissione c e nel seguente lbero genelogico? Recessiv X-linked 32

17 (b) Se l coppi III-7 nd III-8 vesse un ltro figlio, qul è l probbilità che questi veng colpito dll mltti? ¼ (c) Se III-2 nd III-7 si unissero in mtrimonio, qul è l probbilità che uno dei loro figli si mlto? ½ 33 Nei seguenti lberi genelogici i simboli neri indicno il fenotipo dell'omozigote recessivo. Considerndo che i crtteri presi in esme sono rri, clcol con qule probbilità poss nscere un figlio ffetto dgli incroci indicti ¼x ½=1/8 ¼ ½ 34

18 ½ 1/4 ¼x ½=1/8 35 2/3 ½ 1/4 2/3 x ½ x ¼ = 1/12 36

19 ½ 1/4 ¼x ½=1/8 37 2/3 1/4 ¼ x 2/3 =1/6 38

20 Un femmin di Drosophil che port un sol copi del cromosom IV, ed è normle per il resto del genom, è dett plo-iv. Un femmin plo-iv con occhi binchi e setole normli è incrocit con un mschio con occhi rossi ed omozigote per l mutzione recessiv del cromosom IV shven (sv), crico delle setole.che rpporti fenotipici si ttendono nell F1? ssumendo che il crttere colore dell occhio e sul cromosom sessule X e lo chimimo w (white) (d cui w+ rosso selvtico e w binco), mentre il gene sv e sul cromosom IV, bbimo: XwXw/sv+0 x Xw + Y/sv sv femmin ½Xw+Xw x ½XwY ½sv + sv ½sv0 mschio ¼Xw+Xw sv+sv ¼Xw+Xw sv0 ¼XwY ¼XwY sv+sv sv0 P F1 39 L individuo II-6 e ffetto d lbinismo, mutzione utosomic recessiv. Qul e l probbilit che l individuo III-1 bbi ereditto il disordine d suo pdre? 1 2 I 2/3 II III /2 1 2/3 x ½= 1/3 40

21 Mrito e moglie entrmbi eterozigoti per l llele recessivo dell lbinismo, generno un coppi di gemelli dizigotici (derivti d 2 diverse uov). Qul e l probbilit che entrmbi i gemelli bbino lo stesso fenotipo rispetto ll pigmentzione? I gemelli dizigotici provengono d fecondzioni di uov diverse per cui possono vere genotipo differente e che puo essere per entrmbi o - o L probbilit che si per entrmbi - e ¾x ¾= 9/16 L probbilit che si per entrmbi e ¼ x ¼ = 1/16 D cui 9/16 + 1/16 = 10/16 = 5/8 41 Un coppi scopre che nelle fmiglie di entrmbi ci sono delle persone che sono morte cus dell mltti di Ty-Schs. Vorrebbero spere qul è l probbilità di vere un figlio che si ffetto d quest grve mltti. L mltti e utosomic recessiv. Tt Tt Tt Tt tt TT tt 2/3 Tt TT 2/3 Tt ½Tt? tt 1/4 ½Tt 2/3 x ½ x 2/3 x ½ x ¼= 1/36 42

22 Come si trsmette il crttere in questo lbero genelogico? 43 Come si trsmette il crttere in questo lbero genelogico? 44

23 L cpcit di sentire il spore dell feniltiocrbmmide (PTC) e un fenotipo utosomico dominnte, mentre l incpcit di sentirlo e recessiv. Se un donn tster (in grdo di sentire il spore), nt d un pdre che non vev tle cpcit, spos un uomo tster, il qule h vuto d un precedente mtrimonio un figli non tster, qul e l probbilit che il loro primo figlio si: -bmbin non tster -bmbin tster -bmbino tster ¼x ½= 1/8 ¾ x ½ = 3/8 ¾ x ½ = 3/8 Indicndo con T=llele Tster dominnte t=llele recessivo non tster si h: Qul e l probbilit che i loro primi 2 figli sino tster (non import di qule sesso) 3/4 x 3/4 = 9/16 T- x Tt tt x Tt x Tt T T TT t Tt tt t Tt tt 45 Un ipotetico gene h 2 lleli diversi D3 e D4 codominnti. Un individuo con fenotipo D3 che genitori puo vere (indicre i genotipi)? Per ognun di queste coppie indicre l probbilit che nsc un figlio con fenotipo D4. Fenotipo D3 vuol dire solo genotipo D3D3 I cui genitori possono essere D3D3-D3D3 oppure D3D4-D3D4 oppure D3D3- D3D4 Le cui probbilit di vere un figlio con fenotipo D4 sr rispettivmente: 0+1/4+0= ¼ 46

24 Nell specie umn l condroplsi e l Neurofibromtosi sono 2 condizioni dominnti estremmente rre. Se un donn con condroplsi spos un uomo con neurofibromtosi, quli fenotipi potrebbero pprire nei loro figli e in quli proporzioni? F1 condroplsi N neurofibromtosi Genotipi prentli P n n nn x Nn N Nn Nn n nn nn ¼Nn N ¼nn ¼Nn N ¼ nn normle 47 Un orgnismo diploide vente il seguente genotipo Bb Cc DD EE FF, incrocito con un orgnismo vente genotipo Bb cc dd ee ff, qunte clssi genotipiche può dre nell progenie, in quli proporzioni? E qunte clssi fenotipiche? Bb Cc DD EE FF x Bb cc dd ee ff - 4 gmeti diversi per il primo e 2 per il secondo (2^2 e 2^1) - 6 genotipi determinti d B b C c B BB Bb c Cc cc b Bb bb c Cc cc ¼ BB ½ Cc 1/8 ¼ BB ½ cc 1/8 ½Bb½Cc¼ ½Bb½cc ¼ ¼ bb ½ Cc 1/8 ¼ bb ½ cc 1/8 48

25 - B- C- ¾ x 1/2 = 3/8 - bbc- ¼ x 1/2 = 1/8 - B-cc ¾ x 1/2 = 3/8 - bbcc ¼ x 1/2 = 1/8-4 fenotipi 49 Sono stte incrocite tr loro pinte eterozigoti per tre geni che ssortiscono in modo indipendente. () Qul e l proporzione di omozigoti recessivi per i 3 lleli recessivi? (b) Qul e l proporzione di omozigoti per i 3 geni? (c) Qul e l proporzione di omozigoti per un gene ed eterozigoti per gli ltri 2? (d) Qul e l proporzione di omozigoti recessivi per lmeno un gene? Bb Cc x Bb Cc B b C c B BB Bb C CC Cc b Bb bb c Cc cc ) ¼ x ¼ x ¼ = 1/64 d) ¼ x ¾ x ¾ x 3= 27/64 b) ½ x ½ x ½ = 1/8 ¼ x ¼ x ¾ x 3= 9/64 c) ½ x ½ x ½ x 3 = 3/8 ¼ x ¼ x ¼ = 1/64 d cui sommndo le 3 probbilit si h: 27/54+9/64+1/64= 37/64 50

26 Il gene che determin il colore pezzto nei conigli e S dominnte mentre s determin colore uniforme recessivo. Si clcoli l probbilit che in questo pedigree vengno prodotti conigli di colore uniforme di seguenti incroci: ) III-1 x III-9, b) III-1 x III-5, c) III-3 x III-5, d) III-4 x III-6, e) III-6 x III-9, f) IV-1 x IV-2, g) III-9 x IV-2, h) III-5 x IV-2, i) III-6 x IV-1. I simboli neri rppresentno individui di colore uniforme. ss Ss SS Ss Ss Ss SS ½Ss ½Ss Ss Ss Ss ss 2/3 Ss ½ Ss 2/3 Ss 2/3 Ss 51 Per risolvere l'esercizio metti prim i genotipi di cui sei sicuro, tutti i recessivi srnno ss. Quelli non recessivi che hnno figli o genitori recessivi srnno Ss. Il pedigree si puo riscrivere indicndo i genotipi e le probbilit d cui si h: )½x ½x ¼= 1/16 b)½ x ½ = 1/4 c) 1/2 d)2/3 x ¼ =1/6 e)2/3 x ½ x ¼ =1/12 f) ½ x 2/3 x 2/3 x 2/3 x ½ x ¼ = 1/54 g)½ x ½ x 2/3 x 2/3 x ¼ =1/36 h)2/3 x ½ x 2/3 x ½ =1/9 i) 2/3 x 2/3 x ½ x ¼=1/18 52

27 Un singolo gene recessivo r e in lrg misur responsbile dei cpelli rossi, mentre i cpelli scuri sono dovuti ll llele dominnte R. Si clcoli in questo pedigree che nei seguenti mtrimoni possno nscere figli con i cpelli rossi: ) III-3 x III-9, b) III-4 x III-10, c) IV-1 x IV-2, d) IV-1 x IV-3. I componenti esterni ll fmigli si considerino non porttori meno che non ci sino prove del contrrio. Rr rr R dominnte su r rr cpelli rossi Rr rr Rr Rr RR RR Rr Rr ½Rr ½Rr ½Rr 2/3 Rr 2/3 Rr ) ½ x ¼ =1/8 c) ½ x 2/3 x ½ x ½ x 2/3 x ¼ = 1/72 b) 0 d) ½ x2/3 x ½ x ½ x ¼ = 1/48 ½Rr ½Rr 53 Un fmigli viene d voi per un consulenz genetic. Crlo, che h vuto d un precedente mtrimonio un bmbino ffetto d fibrosi cistic (mltti utosomic recessiv) e ttulmente sposto con Lur che h vuto un frtello morto cus dell stess mltti, nche se i genitori sono sni. Qul e l probbilt che Crlo e Lur bbino un bmbino ffetto? Indicndo con llele sno llele dell fibrosi cistic Crlo? 1/4 Lur 2/3 Frtello di Lur 2/3 x ¼ = 1/6 54

28 Nell'uomo l ctrtt gli occhi e l frgilità osse sono determinte d lleli dominnti che ssortiscono indipendente. Un uomo con ctrtt ed oss normli spos un donn senz ctrtt m con oss frgili. Il pdre dell'uomo vev occhi normli ed il pdre dell donn vev oss normli. )Qul è l probbilità che il primo figlio nsc sno? b)che bbi l ctrtt e le oss normli? c)che bbi oss frgili m non l ctrtt? e)che bbi si ctrtt che oss frgili? Indicndo con C ctrtt O oss frgili c no ctrtt o oss normli Si h: uomo donn Cc oo x cc Oo Perche il pdre e cc d cui Perche il pdre e oo c c C Cc Cc c cc cc o o ) ½ x ½ = ¼ b) ½ x ½ = ¼ c) ½ x ½ = ¼ d) ½ x ½ = ¼ e) ½ x ½ = ¼ O Oo Oo o oo oo 55 Clcolre le probbilit che dlle seguenti coppie di genotipi prentli si otteng il corrispettivo genotipo indicto in F1 (ssumete ssortimento indipendente per tutte le coppie geniche). 1 BbCC x Bbcc ----> BbCc 1/2 2 BbCC x BbCc ----> BbCc 1/4 1 B B BB b Bb c C Cc C Cc b Bb bb c Cc Cc 1 x 1/2 x 1 = 1/2 2 B b C C B BB Bb C CC CC b Bb bb c Cc Cc 1 x 1/2 x 1/2 = 1/4

Prima Legge di Mendel LEGGE DELLA SEGREGAZIONE IN PROPORZIONI UGUALI:

Prima Legge di Mendel LEGGE DELLA SEGREGAZIONE IN PROPORZIONI UGUALI: Prima Legge di Mendel LEGGE DELLA SEGREGAZIONE IN PROPORZIONI UGUALI: Durante la meiosi, i membri di una coppia allelica si separano in modo simmetrico nelle uova e negli spermatozoi. Questa separazione

Dettagli

ASSENZE PER ASSISTENZA PORTATORI DI HANDICAP

ASSENZE PER ASSISTENZA PORTATORI DI HANDICAP NORMATIVA ASSENZE PER ASSISTENZA PORTATORI DI HANDICAP A cur di Libero Tssell d Scuol&Scuol del 21/10/2003 Riferimenti normtivi: rt. 21 e 33 5.2.1992 n. 104 e successive modifiche ed integrzioni, Dlgs.

Dettagli

Integrali de niti. Il problema del calcolo di aree ci porterà alla de nizione di integrale de nito.

Integrali de niti. Il problema del calcolo di aree ci porterà alla de nizione di integrale de nito. Integrli de niti. Il problem di clcolre l re di un regione pin delimitt d gr ci di funzioni si può risolvere usndo l integrle de nito. L integrle de nito st l problem del clcolo di ree come l equzione

Dettagli

AUTOVALORI ED AUTOVETTORI. Sia V uno spazio vettoriale di dimensione finita n.

AUTOVALORI ED AUTOVETTORI. Sia V uno spazio vettoriale di dimensione finita n. AUTOVALORI ED AUTOVETTORI Si V uno spzio vettorile di dimensione finit n. Dicesi endomorfismo di V ogni ppliczione linere f : V V dello spzio vettorile in sé. Se f è un endomorfismo di V in V, considert

Dettagli

Facoltà di Economia - Università di Sassari Anno Accademico 2004-2005. Dispense Corso di Econometria Docente: Luciano Gutierrez.

Facoltà di Economia - Università di Sassari Anno Accademico 2004-2005. Dispense Corso di Econometria Docente: Luciano Gutierrez. Fcoltà di Economi - Università di Sssri Anno Accdemico 2004-2005 Dispense Corso di Econometri Docente: Lucino Gutierrez Algebr Linere Progrmm: 1.1 Definizione di mtrice e vettore 1.2 Addizione e sottrzione

Dettagli

Siano α(x), β(x) due funzioni continue in un intervallo [a, b] IR tali che. α(x) β(x).

Siano α(x), β(x) due funzioni continue in un intervallo [a, b] IR tali che. α(x) β(x). OMINI NORMALI. efinizione Sino α(), β() due funzioni continue in un intervllo [, b] IR tli che L insieme del pino (figur 5. pg. ) α() β(). = {(, ) [, b] IR : α() β()} si chim dominio normle rispetto ll

Dettagli

si definisce Funzione Integrale; si chiama funzione integrale in quanto il suo * x

si definisce Funzione Integrale; si chiama funzione integrale in quanto il suo * x Appunti elorti dll prof.ss Biondin Gldi Funzione integrle Si y = f() un funzione continu in un intervllo [; ] e si 0 [; ]; l integrle 0 f()d si definisce Funzione Integrle; si chim funzione integrle in

Dettagli

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO DI ORDINAMENTO 2002 Sessione straordinaria

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO DI ORDINAMENTO 2002 Sessione straordinaria ESAME DI STAT DI LICE SCIENTIFIC CRS DI RDINAMENT 00 Sessione strordinri Il cndidto risolv uno dei due problemi e 5 dei 0 quesiti in cui si rticol il questionrio. PRBLEMA Con riferimento un sistem monometrico

Dettagli

3. Funzioni iniettive, suriettive e biiettive (Ref p.14)

3. Funzioni iniettive, suriettive e biiettive (Ref p.14) . Funzioni iniettive, suriettive e iiettive (Ref p.4) Dll definizione di funzione si ricv che, not un funzione y f( ), comunque preso un vlore di pprtenente l dominio di f( ) esiste un solo vlore di y

Dettagli

10. Completare la seguente tabella, in cui sono riportate le produzioni assolute e relative di tre colture altamente diffuse in Italia.

10. Completare la seguente tabella, in cui sono riportate le produzioni assolute e relative di tre colture altamente diffuse in Italia. ESERCIZI DI BASE 1. I soci proprietri di un piccol compgni gricol sono tre: i signori A, B, C. Mentre i signori A e C hnno l stess quot di prtecipzione ll ziend, il signor B h solo il 50% dell quot degli

Dettagli

CORSO INTEGRATO DI GENETICA ESERCIZI

CORSO INTEGRATO DI GENETICA ESERCIZI CORSO INTEGRATO DI GENETICA A.A. 2007-2008 15 novembre 2007 dott.ssa E. Trabetti Lezioni 37-38 ESERCIZI (1) Una coppia sarda di rivolge a voi per una consulenza genetica poiché, nel corso di uno screening

Dettagli

COME SOPRAVVIVERE ALLA MATEMATICA. 1. La funzione matematica e la sua utilità in economia

COME SOPRAVVIVERE ALLA MATEMATICA. 1. La funzione matematica e la sua utilità in economia COME SOPRAVVIVERE ALLA MATEMATICA di Giuli Cnzin e Dominique Cppelletti Come potrete notre inoltrndovi nel corso di Introduzione ll economi, l interpretzione dell teori economic non presuppone conoscenze

Dettagli

GENETICA MENDELIANA. Per i suoi studi, Mendel utilizzò piante di pisello odoroso (Pisum sativum) Facilità di coltivazione. Disponibilità di varietà

GENETICA MENDELIANA. Per i suoi studi, Mendel utilizzò piante di pisello odoroso (Pisum sativum) Facilità di coltivazione. Disponibilità di varietà GENETICA: è la scienza che studia i caratteri ereditari degli organismi viventi, i meccanismi attraverso i quali si trasmettono ai discendenti e le modalità con cui si manifestano. La genetica moderna

Dettagli

Acidi Deboli. Si definisce acido debole un acido con K a < 1 che risulta perciò solo parzialmente dissociato in soluzione. Esempi di acidi deboli:

Acidi Deboli. Si definisce acido debole un acido con K a < 1 che risulta perciò solo parzialmente dissociato in soluzione. Esempi di acidi deboli: Acidi Deboli Si definisce cido debole un cido con < 1 che risult perciò solo przilmente dissocito in soluzione. Esempi di cidi deboli: Acido cetico (H OOH) 1.75 1-5 Acido scorbico (vitmin ) 1 6.76 1-5.5

Dettagli

Lezione 7: Rette e piani nello spazio

Lezione 7: Rette e piani nello spazio Lezione 7: Rette e pini nello spzio In quest lezione i metteremo in un riferimento rtesino ortonormle dello spzio. I primi oggetti geometrii he individuimo sono le rette e i pini. Per qunto rigurd le rette

Dettagli

Il volume del cilindro è dato dal prodotto della superficie di base per l altezza, quindi

Il volume del cilindro è dato dal prodotto della superficie di base per l altezza, quindi Mtemtic per l nuov mturità scientific A. Bernrdo M. Pedone 3 Questionrio Quesito 1 Provre che un sfer è equivlente i /3 del cilindro circoscritto. r 4 3 Il volume dell sfer è 3 r Il volume del cilindro

Dettagli

Esercizi sulle serie di Fourier

Esercizi sulle serie di Fourier Esercizi sulle serie di Fourier Corso di Fisic Mtemtic,.. 3- Diprtimento di Mtemtic, Università di Milno Novembre 3 Sviluppo in serie di Fourier (esponenzile) In questi esercizi, si richiede di sviluppre

Dettagli

I Teoremi di Green, della divergenza (o di Gauss) e di Stokes

I Teoremi di Green, della divergenza (o di Gauss) e di Stokes I Teoremi di Green, dell divergenz o di Guss e di Stokes In R Si un sottoinsieme limitto di R semplice rispetto d entrmbi gli ssi crtesini con costituit dll unione di un numero finito di sostegni di curve

Dettagli

BOZZA. 1 2a S/2 S/2. Lezione n. 27. Le strutture in acciaio Le unioni bullonate Le unioni saldate

BOZZA. 1 2a S/2 S/2. Lezione n. 27. Le strutture in acciaio Le unioni bullonate Le unioni saldate Lezione n. 7 Le strutture in cciio Le unioni bullonte Le unioni sldte Unioni Le unioni nelle strutture in cciio devono grntire un buon funzionmento dell struttur e l derenz dell stess llo schem sttico

Dettagli

Oggetto: SOGGETTI IRES - LA RILEVAZIONE CONTABILE DELLE IMPOSTE DI ESERCIZIO

Oggetto: SOGGETTI IRES - LA RILEVAZIONE CONTABILE DELLE IMPOSTE DI ESERCIZIO Ai gentili Clienti Loro sedi Oggetto: SOGGETTI IRES - LA RILEVAZIONE CONTABILE DELLE IMPOSTE DI ESERCIZIO Al termine di ciscun periodo d impost, dopo ver effettuto le scritture di ssestmento e rettific,

Dettagli

Nome.Cognome classe 5D 18 Marzo 2014. Verifica di matematica

Nome.Cognome classe 5D 18 Marzo 2014. Verifica di matematica Nome Cognome cls 5D 18 Mrzo 01 Problem Verific di mtemtic In un sistem di riferimento crtesino Oy, si consideri l funzione: ln f ( > 0 0 e si determini il vlore del prmetro rele in modo tle che l funzione

Dettagli

INTEGRALI IMPROPRI. f(x) dx. e la funzione f(x) si dice integrabile in senso improprio su (a, b]. Se tale limite esiste ma

INTEGRALI IMPROPRI. f(x) dx. e la funzione f(x) si dice integrabile in senso improprio su (a, b]. Se tale limite esiste ma INTEGRALI IMPROPRI. Integrli impropri su intervlli itti Dt un funzione f() continu in [, b), ponimo ε f() = f() ε + qundo il ite esiste. Se tle ite esiste finito, l integrle improprio si dice convergente

Dettagli

ANALISI REALE E COMPLESSA a.a. 2007-2008

ANALISI REALE E COMPLESSA a.a. 2007-2008 ANALISI REALE E COMPLESSA.. 2007-2008 1 Successioni e serie di funzioni 1.1 Introduzione In questo cpitolo studimo l convergenz di successioni del tipo n f n, dove le f n sono tutte funzioni vlori reli

Dettagli

Liceo Scientifico Sperimentale anno 2002-2003 Problema 1 Bernardo Pedone. ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO SPERIMENTALE PNI anno 2002-2003

Liceo Scientifico Sperimentale anno 2002-2003 Problema 1 Bernardo Pedone. ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO SPERIMENTALE PNI anno 2002-2003 Liceo Scientifico Sperimentle nno - Problem Bernrdo Pedone ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO SPERIMENTALE PNI nno - PROBLEMA Nel pino sono dti: il cerchio γ di dimetro OA =, l rett t tngente γ

Dettagli

VERSO L ESAME DI STATO LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE

VERSO L ESAME DI STATO LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE VERSO L ESAME DI STATO LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE Soluzioni di quesiti e prolemi trtti dl Corso Bse Blu di Mtemti volume 5 [] (Es. n. 8 pg. 9 V) Dell prol f ( ) si hnno le seguenti informzioni, tutte

Dettagli

La statistica nei test Invalsi

La statistica nei test Invalsi L sttisti nei test Invlsi 1) Osserv il grfio seguente he rppresent l distriuzione perentule di fmiglie per numero di omponenti, in se l ensimento 2001.. Qul è l perentule di fmiglie on 2 omponenti? Rispost:..%.

Dettagli

Introduzione all algebra

Introduzione all algebra Introduzione ll lgebr E. Modic ersmo@glois.it Liceo Scientifico Sttle S. Cnnizzro Corso P.O.N. Modelli mtemtici e reltà A.S. 2010/2011 Premess Codificre e Decodificre Nell vit quotidin ci cpit spesso di

Dettagli

Salvatore Loris Pelella. Corso di. Matematica RCS LIBRI EDUCATION SPA

Salvatore Loris Pelella. Corso di. Matematica RCS LIBRI EDUCATION SPA Slvtore Loris Pelell Corso di Mtemtic RCS LIBRI EDUCATION SPA ISBN 88-45-084-3 004 RCS Libri S.p.A.- Milno Prim edizione: gennio 004 Ristmpe 004 005 006 3 4 5 Stmp: V. Bon, Torino Coordinmento editorile

Dettagli

( X, Y ) che danno un livello costante di utilità (curva di livello). Fissando per esempio il valore U 0 per

( X, Y ) che danno un livello costante di utilità (curva di livello). Fissando per esempio il valore U 0 per Funzioni di utilità (finlmente un po di geroglifici, dopo i grffiti) NB: non fte leggere queste pgine un mtemtico, ltrimenti mi msscr!. Definizione e proprietà Considerimo due eni e di interesse per un

Dettagli

SOLUZIONI AI PROBLEMI DEL CAPITOLO 2. Domande concettuali

SOLUZIONI AI PROBLEMI DEL CAPITOLO 2. Domande concettuali SOLUZIONI AI PROBLEMI DEL CAPITOLO 2 Domande concettuali C1. Il lavoro di Mendel dimostrò che i determinanti genetici vengono ereditati con modalità dominante/recessiva. Questo era evidente in molti dei

Dettagli

GENETICA MENDELIANA NELL UOMO

GENETICA MENDELIANA NELL UOMO GENETICA MENDELIANA NELL UOMO GENETICA FORMALE o GENETICA CLASSICA basata unicamente su risultati visibili di atti riproduttivi. È la parte più antica della genetica, risalendo agli esperimenti di Mendel

Dettagli

CORSO INTEGRATO DI GENETICA E BIOLOGIA MOLECOLARE ESERCIZI DI GENETICA

CORSO INTEGRATO DI GENETICA E BIOLOGIA MOLECOLARE ESERCIZI DI GENETICA CORSO INTEGRATO DI GENETICA E BIOLOGIA MOLECOLARE ESERCIZI DI GENETICA (1) Dato il genotipo AaBb: quali sono i geni e quali gli alleli? Disegnate schematicamente questo genotipo con i geni concatenati

Dettagli

Questionario Richiesta per il rilascio di un certificato successorio tedesco

Questionario Richiesta per il rilascio di un certificato successorio tedesco Questionrio Richiest per il rilscio di un certificto successorio tedesco Vi preghimo di tener presente qunto segue: E' indispensbile fornire delle informzioni precise ed estte Ogni indiczione ftt nel questionrio

Dettagli

COMUNICAZIONE PER VARIAZIONE BIVACCHI FISSI (Legge regionale 18 febbraio 2010, n. 8)

COMUNICAZIONE PER VARIAZIONE BIVACCHI FISSI (Legge regionale 18 febbraio 2010, n. 8) COMUNICAZIONE PER VARIAZIONE BIVACCHI FISSI (Legge regionle 18 febbrio 2010, n. 8) N Prot. VARIAZIONE...del (d compilrsi cur dell ufficio competente) Al Comune di.. Il/L sottoscritto/: Cognome Nome Dt

Dettagli

EREDITA MENDELIANA IL CARATTERE E TRASMESSO CON GLI AUTOSOMI O E ASSOCIATO AI CROMOSOMI SESSUALI?

EREDITA MENDELIANA IL CARATTERE E TRASMESSO CON GLI AUTOSOMI O E ASSOCIATO AI CROMOSOMI SESSUALI? EREDITA MENDELIANA IL CARATTERE E TRASMESSO CON GLI AUTOSOMI O E ASSOCIATO AI CROMOSOMI SESSUALI? CARATTERE AUTOSOMICO -codificato da geni su cromosomi non sessuali -non ci sono differenze di trasmissione

Dettagli

Imparare: cosa, come, perché.

Imparare: cosa, come, perché. GIOCO n. 1 Imprre: cos, come, perché. L pprendimento scolstico non è solo questione di metodo di studio, m di numerose situzioni di tipo personle e di gruppo, oppure legte l contesto in cui pprendimo.

Dettagli

4 modulo didattico - Modalità di trasmissione delle malattie

4 modulo didattico - Modalità di trasmissione delle malattie 4 modulo didattico - Modalità di trasmissione delle malattie monogeniche. L analisi dell albero genealogico: uno strumento indispensabile della genetica medica I SIMBOLI DELL ALBERO GENEALOGICO L ANEMIA

Dettagli

Il lemma di ricoprimento di Vitali

Il lemma di ricoprimento di Vitali Il lemm di ricoprimento di Vitli Si I = {I} un fmigli di intervlli ciusi contenuti in R. Diremo ce l fmigli I ricopre l insieme E nel senso di Vitli (oppure ce I è un ricoprimento di Vitli di E) se per

Dettagli

LA COSTRUZIONE DEL PEDIGREE NELLA GENETICA UMANA

LA COSTRUZIONE DEL PEDIGREE NELLA GENETICA UMANA LA COSTRUZIONE DEL PEDIGREE NELLA GENETICA UMANA Un metodo di base di analisi genetica negli esseri umani è la costruzione di una storia familiare per seguire la trasmissione ereditaria di un carattere.

Dettagli

LA GENETICA scienza che studia i caratteri ereditari e i meccanismi che ne regolano la trasmissione.

LA GENETICA scienza che studia i caratteri ereditari e i meccanismi che ne regolano la trasmissione. LA GENETICA scienza che studia i caratteri ereditari e i meccanismi che ne regolano la trasmissione. Gregor Jhoann Mendel (1822-1884) Mendel viveva nel monastero di Brum, a Brno in Repubblica Ceca, studiò

Dettagli

1 b a. f(x) dx. Osservazione 1.2. Se indichiamo con µ il valore medio di f su [a, b], abbiamo che. f(x) dx = µ(b a) =

1 b a. f(x) dx. Osservazione 1.2. Se indichiamo con µ il valore medio di f su [a, b], abbiamo che. f(x) dx = µ(b a) = Note ed esercizi di Anlisi Mtemtic - (Fosci) Ingegneri dell Informzione - 28-29. Lezione del 7 novembre 28. Questi esercizi sono reperibili dll pgin web del corso ttp://utenti.unife.it/dmino.fosci/didttic/mii89.tml

Dettagli

Appunti di Analisi Matematica 1

Appunti di Analisi Matematica 1 Appunti di Anlisi Mtemtic 1 MASTER IN ECONOMIA DIGITALE & e-business Centro per lo studio dei sistemi complessi Università di Sien Mrzo 2005 Prof. Polo Nistri Un funzione (o ppliczione) tr due insiemi

Dettagli

LE MALATTIE GENETICHE CLASSE 3 C

LE MALATTIE GENETICHE CLASSE 3 C LE MALATTIE GENETICHE CLASSE 3 C Malattia causata da allele dominante Il nanismo acondroplastico è una malattia causata da un allele dominante; gli individui che ne sono affetti sono di statura molto bassa,

Dettagli

LA GENETICA. Dott.ssa Valentina Terio

LA GENETICA. Dott.ssa Valentina Terio LA GENETICA Dott.ssa Valentina Terio LLA GENETCA SCIENZA NATA CIRCA 150 ANNI FA GRAZIE AD UN STUDIOSO AUSTRIACO DI NOME MENDEL Pisello da giardino per la facilità di crescita e la possibilità di una impollinazione

Dettagli

3. Il calcolo a scuola (2): l uso della calcolatrice 1

3. Il calcolo a scuola (2): l uso della calcolatrice 1 Didttic 3. Il clcolo scuol (2): l uso dell clcoltrice 1 Ginfrnco Arrigo 57 1. Clcoli con un sol operzione L prim cos d insegnre d un giovne llievo che voglimo educre ll uso corretto dei moderni mezzi di

Dettagli

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO SPERIMENTALE P.N.I. 2003

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO SPERIMENTALE P.N.I. 2003 ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO SPERIMENTALE P.N.I. Il cndidto risolv uno dei due problemi e 5 dei quesiti in cui si rticol il questionrio. PROBLEMA Nel pino sono dti: il cerchio di dimetro OA,

Dettagli

Associazione. Cause di associazione: 1. Effetto diretto della variante genetica sul fenotipo. 2. Linkage disequilibrium. due loci sul cromosoma)

Associazione. Cause di associazione: 1. Effetto diretto della variante genetica sul fenotipo. 2. Linkage disequilibrium. due loci sul cromosoma) Associzione Correlzione di lleli o fenotipi livello di popolzione Linkge Associzione csi controlli 1 2 2 2 2 5 1 6 1 2 1 3 1 1 2 3 2 2 2 4 4 4 3 3 1 2 3 3 1 2 3 4 1 4 1 1 2 4 1 3 1 2 2 3 2 4 1 3 2 4 1

Dettagli

STUDIO COMMERCIALE TRIBUTARIO TOMASSETTI & PARTNERS Corso Trieste 88 00198 Roma Tel. 06/8848666 (RA) Fax 068844588 info@mt-partners.

STUDIO COMMERCIALE TRIBUTARIO TOMASSETTI & PARTNERS Corso Trieste 88 00198 Roma Tel. 06/8848666 (RA) Fax 068844588 info@mt-partners. CIRCOLARE INFORMATIVA NR. 14 del 30/11/2012 ARGOMENTO: IMPOSTA SOSTITUIVA TFR 2013 Scde il prossimo 16 dicembre il termine per pgre l impost sostitutiv sul TFR. Tle impost rppresent l nticipo di tsse dovute

Dettagli

I.7.1 Malattie genetiche legate al sesso

I.7.1 Malattie genetiche legate al sesso verificare tutti i possibili risultati della fecondazione tra cellula uovo e spermatozoi e constatare come le probabilità che nasca una femmina o un maschio sono entrambe pari al 50%. Figura 7 - Ad ogni

Dettagli

30 quesiti. 1 Febbraio 2011. Scuola... Classe... Alunno... Copyright 2011 Zanichelli Editore SpA, Bologna

30 quesiti. 1 Febbraio 2011. Scuola... Classe... Alunno... Copyright 2011 Zanichelli Editore SpA, Bologna verso LA RILEVAZIONE INVALSI SCUOLA SECONDARIA DI secondo GRADO PROVA DI Mtemtic 30 quesiti Febbrio 0 Scuol... Clsse... Alunno... e b sono numeri reli che verificno quest uguglinz: Qunto vle il loro prodotto?

Dettagli

Da 9.500,01 a 15.000,00 > 15.000,01 9.500,00 COSTO PASTO 1,15 2,30 3,45 4,60

Da 9.500,01 a 15.000,00 > 15.000,01 9.500,00 COSTO PASTO 1,15 2,30 3,45 4,60 Per l Anno Scolstico 2015/2016 l Deliber di Giunt Comunle n.25 del 16.04.2015 d oggetto: Determinzione dei criteri e ppliczione delle triffe dei servizi comunli introitti dl Comune nno 2015. Ricognizione

Dettagli

Regime di interesse semplice

Regime di interesse semplice Formule d usre : I = interesse ; C = cpitle; S = sconto ; K = somm d scontre V = vlore ttule ; i = tsso di interesse unitrio it i() t = it () 1 ; s () t = ( 2) 1 + it I() t = Cit ( 3 ) ; M = C( 1 + it)

Dettagli

Principi di mappatura genetica. Paolo Edomi - Genetica

Principi di mappatura genetica. Paolo Edomi - Genetica Principi di mappatura genetica Mappa genetica o di associazione cromosoma = mappa lineare posizione dei geni = punti sulla mappa loci genici frequenza di ricombinazione A B A B distanza dei geni > distanza

Dettagli

Definizioni fondamentali

Definizioni fondamentali Definizioni fondmentli Sistem scisse su un rett 1 Un rett si ce orientt qundo su ess è fissto un verso percorrenz Dti due punti qulsisi A e B un rett orientt r, il segmento AB che può essere percorso d

Dettagli

Borse di studio per i figli studenti e provvidenze a favore dei Dipendenti studenti. Ambito: Tutti

Borse di studio per i figli studenti e provvidenze a favore dei Dipendenti studenti. Ambito: Tutti Circolre n. 36 del 16 settembre 2014 Oggetto: Borse di studio per i figli studenti e provvidenze fvore dei Dipendenti studenti Serie: PERSONALE Argomento: Società interesste: Ambito: CONDIZIONI CONTRATTUALI

Dettagli

Genetica. Mendel e la genetica

Genetica. Mendel e la genetica Genetica Le leggi dell ereditarietà di Mendel Ereditarietà e cromosomi Estensioni della genetica mendeliana Applicazioni della genetica Genoma umano Mendel e la genetica Mendel 81822-1884), un monaco di

Dettagli

" Osservazione. 6.1 Integrale indefinito. R Definizione (Primitiva) E Esempio 6.1 CAPITOLO 6

 Osservazione. 6.1 Integrale indefinito. R Definizione (Primitiva) E Esempio 6.1 CAPITOLO 6 CAPITOLO 6 Clcolo integrle 6. Integrle indefinito L nozione fondmentle del clcolo integrle è quell di funzione primitiv di un funzione f (). Tle nozione è in qulche modo speculre ll nozione di funzione

Dettagli

TEORIA CROMOSOMICA : ALLEGATI

TEORIA CROMOSOMICA : ALLEGATI TEORIA CROMOSOMICA : ALLEGATI FIG. 2 a pag. 1 FIG. 5 a pag. 3 FIG. 7 a pag. 5 FIG. 9 a pag. 7 FIG. 3 e 4 a pag. 2 FIG. 6 a pag. 4 FIG. 8 a pag. 6 FIG. 10 e 11 a pag. 8 1 FIGURA 2 Perché sono tutti maschi

Dettagli

Capitolo 3 Riproduzione e trasmissione dei cromosomi

Capitolo 3 Riproduzione e trasmissione dei cromosomi Capitolo 3 Riproduzione e trasmissione dei cromosomi 3.1 Nelle cellule somatiche del topolino domestico vi sono 40 cromosomi. a. Quanti cromosomi riceve dal padre? b. Quanti autosomi sono presenti nel

Dettagli

PRESENTAZIONE AL QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE DELLA MEMORIA (Everyday Memory Questionnaire - EMQ)

PRESENTAZIONE AL QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE DELLA MEMORIA (Everyday Memory Questionnaire - EMQ) PRESENTAZIONE AL QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE DELLA MEMORIA (Everydy Memory Questionnire - EMQ) Drio Slmso e Giuseppin Viol CNR-Psicologi, Vile Mrx 15-00137 ROMA) L'EMQ (Sunderlnd et l., 1983) si propone

Dettagli

LA GENETICA MENDELIANA

LA GENETICA MENDELIANA LA GENETICA MENDELIANA A partire dal 1856, Johann Gregor Mendel (1822 1884) iniziò una lunga serie di esperimenti sulle piante di pisello (Pisum sativum), con le quali era facile effettuare incroci ed

Dettagli

Esercizi sulle curve in forma parametrica

Esercizi sulle curve in forma parametrica Esercizi sulle curve in form prmetric Esercizio. L Elic Cilindric. Dt l curv di equzioni prmetriche: xt cos t yt sin t t 0 T ] > 0 b IR zt bt trovre: versore tngente normle binormle vettore curvtur rggio

Dettagli

Ing. Alessandro Pochì

Ing. Alessandro Pochì Dispense di Mtemtic clsse quint -Gli integrli Quest oper è distriuit con: Licenz Cretive Commons Attriuzione - Non commercile - Non opere derivte. Itli Ing. Alessndro Pochì Appunti di lezione svolti ll

Dettagli

OMOZIGOTE Dominante. OMOZIGOTE Recessivo ETEROZIGOTE

OMOZIGOTE Dominante. OMOZIGOTE Recessivo ETEROZIGOTE GENI E CARATTERI EREDITARI I caratteri ereditari corrispondono a precisi tratti di DNA, i geni, che contengono le informazioni per la sintesi delle proteine. Ciascun gene occupa nel cromosoma una determinata

Dettagli

Corso di Analisi Matematica Calcolo integrale per funzioni di una variabile

Corso di Analisi Matematica Calcolo integrale per funzioni di una variabile Corso di Anlisi Mtemtic Clcolo integrle per funzioni di un vribile Lure in Informtic e Comuniczione Digitle A.A. 2013/2014 Università di Bri ICD (Bri) Anlisi Mtemtic 1 / 40 1 L integrle come limite di

Dettagli

Edizione dicembre 2010 - Rev 0. Manuale per l applicazione dell immagine coordinata

Edizione dicembre 2010 - Rev 0. Manuale per l applicazione dell immagine coordinata Edizione dicembre 20 - Rev 0 Mnule per l ppliczione dell immgine coordint 1 Mnule per l ppliczione dell immgine coordint 1 Presentzione 2 Elementi bse Logotipo generico 3-4 Logotipo d personlizzre 5-8

Dettagli

= femmina. = maschio. = fenotipo banda bianca. = fenotipo pezzato. =fenotipo colore uniforme

= femmina. = maschio. = fenotipo banda bianca. = fenotipo pezzato. =fenotipo colore uniforme Test n.8 Dalle Olimpiadi delle Scienze Naturali 2002 PARTE TERZA Le 5 domande di questa parte riguardano il medesimo argomento e sono introdotte da un breve testo e da uno schema. In una razza bovina il

Dettagli

ESERCIZI ESERCIZI. Test di autoverifica... 206 Prova strutturata conclusiva... 208 ESERCIZI

ESERCIZI ESERCIZI. Test di autoverifica... 206 Prova strutturata conclusiva... 208 ESERCIZI Indice cpitolo Insiemi ed elementi di logic... 7 8 Insiemi... Operzioni con gli insiemi... 8 Introduzione ll logic... 9 Connettivi e tvole di verità... Espressioni proposizionli... 0 Predicti e quntifictori...

Dettagli

RIChIestA di BORsA di studio UNIVeRsItà O IstItUtI equipollenti

RIChIestA di BORsA di studio UNIVeRsItà O IstItUtI equipollenti prot. Istituto di Previdenz e Assistenz RIChIestA di BORsA di studio UNIVeRsItà O IstItUtI equipollenti SpzIo RISeRVTo ll Ip Cndidto punteggio esito Il sottoscritto (iscritto ll Ip) nto/ il residente in

Dettagli

La scelta di equilibrio del consumatore. Integrazione del Cap. 21 del testo di Mankiw 1

La scelta di equilibrio del consumatore. Integrazione del Cap. 21 del testo di Mankiw 1 M.Blconi e R.Fontn, Disense di conomi: 3) quilirio del consumtore L scelt di equilirio del consumtore ntegrzione del C. 21 del testo di Mnkiw 1 Prte 1 l vincolo di ilncio Suonimo che il reddito di un consumtore

Dettagli

Conversione A/D e D/A. Quantizzazione

Conversione A/D e D/A. Quantizzazione Conversione A/D e D/A Per il trttmento dei segnli sempre più vengono preferite soluzioni di tipo digitle. È quindi necessrio, in fse di cquisizione, impiegre dispositivi che convertno i segnli nlogici

Dettagli

Genetica e sesso. Paolo Edomi - Genetica

Genetica e sesso. Paolo Edomi - Genetica Genetica e sesso determinazione genetica del sesso eredità legata al sesso prova della teoria cromosomica dell eredità compensazione di dose eredità autosomica e sesso Determinazione del sesso A. autofecondazione

Dettagli

La parabola. Fuoco. Direttrice y

La parabola. Fuoco. Direttrice y L prol Definizione: si definise prol il luogo geometrio dei punti del pino equidistnti d un punto fisso detto fuoo e d un rett fiss dett direttrie. Un rppresentzione grfi inditiv dell prol nel pino rtesino

Dettagli

Elementi grafici per Matematica

Elementi grafici per Matematica Elementi grfici per Mtemtic Sommrio: Sistemi di coordinte crtesine... Grfici di funzioni... 4. Definizione... 4. Esempi... 5.3 Verificre iniettività e suriettività dl grfico... 8.4 L rett... 9.5 Esempi

Dettagli

Manuale Generale Sintel Guida alle formule di aggiudicazione

Manuale Generale Sintel Guida alle formule di aggiudicazione MANUALE DI SUPPOTO ALL UTILIZZO DELLA PIATTAFOMA SINTEL GUIDA ALLE FOMULE DI AGGIUDICAZIONE Pgin 1 di 21 AGENZIA EGIONALE CENTALE ACQUISTI Indice 1 INTODUZIONE... 3 1.1 Cso di studio... 4 2 FOMULE DI CUI

Dettagli

Corso di Laurea in Chimica Regolamento Didattico

Corso di Laurea in Chimica Regolamento Didattico Corso di Lure in Chimic Regolmento Didttico Art.. Il Corso di Lure in Chimic h come finlità l formzione di lureti con competenze nei diversi settori dell chimic per qunto rigurd si gli spetti teorici che

Dettagli

Elettronica dei Sistemi Digitali Il test nei sistemi elettronici: guasti catastrofici e modelli di guasto (parte I)

Elettronica dei Sistemi Digitali Il test nei sistemi elettronici: guasti catastrofici e modelli di guasto (parte I) Elettronic dei Sistemi Digitli Il test nei sistemi elettronici: gusti ctstrofici e modelli di gusto (prte I) Vlentino Lierli Diprtimento di Tecnologie dell Informzione Università di Milno, 26013 Crem e-mil:

Dettagli

-STRUTTURE DI LEWIS SIMBOLI DI LEWIS

-STRUTTURE DI LEWIS SIMBOLI DI LEWIS STRUTTURE DI LEWIS SIMBLI DI LEWIS ELETTRI DI VALEZA: sono gli elettroni del guscio esterno, i responsbili principli delle proprietà chimiche di un tomo e quindi dell ntur dei legmi chimici che vengono

Dettagli

L eredita legata al sesso

L eredita legata al sesso L eredita legata al sesso La maggior parte delle specie animali e vegetali presenta dimorfismo sessuale Individui maschi Individui femmine Il sesso e determinato da specifici cromosomi sessuali Nell uomo

Dettagli

DESCRIZIONE PROGETTO. Free Software e Didattica

DESCRIZIONE PROGETTO. Free Software e Didattica Vi Lmrmor, 35 00010 Villnov di, Rom, 1. Tipologi progetto : Didttic curriculre Didttic extr-curriculre Accoglienz, orientmento, stge Formzione del personle Altro.. 2. Denominzione progetto Indicre Codice

Dettagli

L accertamento di un entrata corrente di natura patrimoniale

L accertamento di un entrata corrente di natura patrimoniale ........ Rilevzioni contbili: vecchi e nuov contbilità confronto. L ccertmento di un entrt corrente di ntur ptrimonile curdimurobellesi Dirigente Comune di Vicenz - Publicist... Premess Il cso L rubric

Dettagli

Capitolo 4 Estensione dell eredità mendeliana

Capitolo 4 Estensione dell eredità mendeliana Capitolo 4 Estensione dell eredità mendeliana 4.1 L assenza di zampe nei bovini ( amputati ) è stata attribuita a un gene letale completamente recessivo. Un toro normale viene incrociato con una vacca

Dettagli

GRUPPI SANGUIGNI. Supponendo che la popolazione italiana sia H-W, calcola la probabilità di ogni singolo allele e di ogni genotipo

GRUPPI SANGUIGNI. Supponendo che la popolazione italiana sia H-W, calcola la probabilità di ogni singolo allele e di ogni genotipo GRUPPI SANGUIGNI La distribuzione dei gruppi sanguigni nella popolazione italiana è: gruppo A 36%, gruppo B 17%, gruppo AB 7%, gruppo 0 40%. Il gruppo sanguigno è determinato da un locus genetico con tre

Dettagli

Temi speciali di bilancio

Temi speciali di bilancio Università degli Studi di Prm Temi specili di bilncio Le imposte (3) Il consolidto fiscle nzionle RIFERIMENTI Normtiv Artt. 117 129 del TUIR Art. 96 del TUIR Prssi contbile Documento OIC n. 25 Documento

Dettagli

I caratteri legati ai cromosomi. sessuali sono un eccezione rispetto alle leggi di Mendel

I caratteri legati ai cromosomi. sessuali sono un eccezione rispetto alle leggi di Mendel I caratteri legati ai cromosomi sessuali sono un eccezione rispetto alle leggi di Mendel I caratteri legati ai cromosomi sessuali sono un eccezione rispetto alle leggi di Mendel il sesso di un individuo

Dettagli

Stabilità dei sistemi di controllo in retroazione

Stabilità dei sistemi di controllo in retroazione Stbilità dei sistemi di controllo in retrozione Criterio di Nyquist Il criterio di Nyquist Estensione G (s) con gudgno vribile Appliczione sistemi con retrozione positiv 2 Criterio di Nyquist Stbilità

Dettagli

1) In una equazione differenziale del tipo y (t)=a y(t), con a > 0, il tempo di raddoppio, cioè il tempo T tale che y(t+t)=2y(t) è:

1) In una equazione differenziale del tipo y (t)=a y(t), con a > 0, il tempo di raddoppio, cioè il tempo T tale che y(t+t)=2y(t) è: 1) In un equzione differenzile del tipo y (t)= y(t), con > 0, il tempo di rddoppio, cioè il tempo T tle che y(t+t)=y(t) è: A) T = B) 1 T = log e C) 1 T = log e ** D) 1 T = E) T = log e ) L equzione differenzile

Dettagli

Variazioni di sviluppo del lobo frontale nell'uomo

Variazioni di sviluppo del lobo frontale nell'uomo Istituto di Antropologi dell Regi Università di Rom Vrizioni di sviluppo del lobo frontle nell'uomo pel Dott. SERGIO SERGI Libero docente ed iuto ll cttedr di Antropologi. Il problem dei rpporti di sviluppo

Dettagli

Modulo 6. La raccolta bancaria e il rapporto di conto corrente. Unità didattiche che compongono il modulo. Tempo necessario

Modulo 6. La raccolta bancaria e il rapporto di conto corrente. Unità didattiche che compongono il modulo. Tempo necessario 58 Modulo 6 L rccolt bncri e il rpporto di conto corrente I destintri del Modulo sono gli studenti del quinto nno che, dopo ver nlizzto e ppreso le crtteristiche fondmentli dell ttività delle ziende di

Dettagli

Il TFR nel Bilancio 2007 * Piero Pisoni, Fabrizio Bava, Donatella Busso e Alain Devalle **

Il TFR nel Bilancio 2007 * Piero Pisoni, Fabrizio Bava, Donatella Busso e Alain Devalle ** I temi MAP (Liber consultzione) Il TFR nel Bilncio 2007 * Piero Pisoni, Fbrizio Bv, Dontell Busso e Alin Devlle ** 1. Premess Il TFR è stto riformto con il D.Lgs. 05/12/2005, n. 252, concernente l disciplin

Dettagli

GENETICA GENERALE ED UMANA LA GENETICA E LA SCIENZA DELL EREDITARIETA, CIOE STUDIA LA TRASMISSIONE DELLE CARATTERISTICHE EREDITARIE, CHE DISTINGUONO UN SOGGETTO DALL ALTRO. NEGLI ULTIMI DECENNI LA GENETICA,

Dettagli

DEBITI VERSO BANCHE 1 PREMESSA 2 CONTENUTO DELLA VOCE. Passivo SP D.4. Prassi Documento OIC n. 12; Documento OIC n. 19 2.

DEBITI VERSO BANCHE 1 PREMESSA 2 CONTENUTO DELLA VOCE. Passivo SP D.4. Prassi Documento OIC n. 12; Documento OIC n. 19 2. Cp. 49 - Debiti verso bnche 49 DEBITI VERSO BANCHE Pssivo SP D.4 Prssi Documento OIC n. 12; Documento OIC n. 19 1 PREMESSA I debiti verso bnche ricomprendono tutti quei debiti in cui l controprte è un

Dettagli

Mancanze disciplinari Sanzioni disciplinari Organi competenti

Mancanze disciplinari Sanzioni disciplinari Organi competenti Allegto 1 - REGOLAMENTO DI DISCIPLINA PER LA SCUOLA PRIMARIA Prte integrnte dello stesso Regolmento Mncnze disciplinri Snzioni disciplinri Orgni competenti Il presente llegto costituisce un elenco esemplifictivo,

Dettagli

ERCIZI - R ICOMBINANTI COINCIDENZA - HW

ERCIZI - R ICOMBINANTI COINCIDENZA - HW ESERCIZI - RICOMBINANTI COINCIDENZA - HW Esercizio 1 Il 60% di una popolazione di semi riescono a germinare in un terreno contaminato grazie alla presenza di uno specifico allele. Qual'è la frequenza dell'allele

Dettagli

LE RETTIFICHE DI STORNO

LE RETTIFICHE DI STORNO Cpitolo 11 LE RETTIFICHE DI STORNO cur di Alfredo Vignò Le scritture di rettific di fine esercizio Sono composte l termine del periodo mministrtivo per inserire nel sistem vlori stimti e congetturti di

Dettagli

Automobile Club d'italia

Automobile Club d'italia Automobile Club d'itli SCHDA DI SINTSI MODALITA' DI AUTNTICA PRMSSA L'rt. 7 L. 24812006 non specific le modlit8 d seguire per I'utentic delle sottoscrizioni, né richim lcun disciplin già esistente, qule

Dettagli

Anno 1. Numeri reali: proprietà e applicazioni di uso comune

Anno 1. Numeri reali: proprietà e applicazioni di uso comune Anno Numeri reli: proprietà e ppliczioni di uso comune Introduzione L insieme dei numeri rzionli è composto d numeri che si ottengono dl rpporto tr due numeri interi. Tle rpporto, o frzione, è sempre ssociile

Dettagli