PROPOSTA DI ISTITUZIONE - MASTER A.A.2014/2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROPOSTA DI ISTITUZIONE - MASTER A.A.2014/2015"

Transcript

1 PROPOSTA DI ISTITUZIONE - MASTER A.A.214/ TITOLO Titolo del Master Livello Durata Creti 6 Prima Attivazione/Rinnovo TIPOLOGIA In Italiano: Psicologia Giurica II livello Annuale Rinnovo Dipartimentale In inglese: Fnsic Psychology 2.a STRUTTURE PROPONENTI nº Dipartimento/Enti Data della delibera del Consiglio Dipartimento 1. SCIENZE DELLA FORMAZIONE, PSICOLOGIA, COMUNICAZIONE 16/4/214 2.b STRUTTURA DI RIFERIMENTO e SEDE AMMINISTRATIVA CONTABILE Denominazione del Dipartimento Scienze della Formazione, Psicologia, Comunicazione Dirett del Dipartimento Rosalinda Cassibba Telefono / Sito Web del Master se presente

2 giurica 2.c SEDE DIDATTICA DEL CORSO Denominazione della Sede PALAZZO ATENEO UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BARI "A. MORO" - Dipartimento FOR.PSI.COM. Inrizzo completo (Via, n., CAP, Città) PIAZZA UMBERTO I, 1 Telefono / d COORDINATORE DEL MASTER Cognome Nome Qualifica Sett Scientifico Disciplinare Struttura appartenenza Telefono / CURCI Antonietta Profess Associato confermato M-PSI/1 Scienze della Formazione, Psicologia, Comunicazione e DOCENTI PROPONENTI n º Cognome Nome Qualifi ca Sett Scientific o Disciplina re ATENE O Denominazione del Dipartimento Breve Curriculum 1. CURCI ANTONIETTA PA M- PSI/1 BARI Profess associato presso l Università degli Stu Bari, docente Psicologia Generale, Metodologia della Ricerca Psicologica e Psicologia

3 2. COLAMUSSI MARILENA RU IUS/16 BARI ba.it della Testimonianza, Coornat del Corso Stu Magistrale in Psicologia Clinica dell Università degli Stu Bari. È autrice numerose pubblicazioni nazionali e internazionali sui temi della memoria autobiografica, delle conseguenze cognitive delle emozioni e dell intelligenz a emotiva. Ricercat confermato Diritto processuale penale presso il Dipartimento Giurisprudenz a Bari, dove insegna per affidamento Diritto processuale penale e Diritto penale Minorile. È, inoltre, membro Associato dell Istituto Ricerca sui Sistemi Giuziari del Consiglio Nazionale delle Ricerche

4 3. MANUTI AMELIA RU M- PSI/6 (IRSIG-CNR, Bologna). BARI Ricercatrice confermata Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni presso il Dipartimento Scienze della Formazione, Psicologia, Comunicazion e dell'università Bari, dove insegna Psicologia del Comportament o Organizzativo e Sviluppo Organizzativo e Career Management. I suoi interessi ricerca riguardano la costruzione dell identità professionale ed il significato del lavoro, i processi socializzazion e al lavoro nella fase transizione formazionelavoro. E' consulente organizzativa nel campo dell'orientame nto, della formazione, della selezione e della valutazione

5 4. BASSO MARIALAURA 5. GRATTAGLIA NO IGNAZIO RU IUS/1 BARI a.it RU MED/43 BARI ba.it delle risorse umane. E' referente per il Dipartimento delle attività Orientamento e Tutorato. Ricercatrice confermata Istituzioni Diritto privato presso l'università Bari, avvocato, esperta ritto minorile e famiglia, è autrice numerosi contributi sui temi dei ritto famiglia e minorile. Psicologo Psicoterapeut a e Specialista in Criminologia Clinica. Ricercat e Docente Criminologia Clinica e Psicopatologia Fnse presso la Facoltà Mecina e Chirurgia e presso il Dipartimento Scienze della Formazione, Psicologia, Comunicazion e dell Università Bari.

6 DOCENTI PROPONENTI DI ALTRI ENTI nº Cognome Nome Qualifica Sett Scientifico Disciplinare ATENEO Denominazione del Dipartimento Breve Curriculum 2.f COMITATO TECNICO SCIENTIFICO a) docenti universitari nº Cognome Nome Qualifica Sett Scientifico Disciplinare 1. CURCI ANTONIETTA 2. COLAMUSSI MARILENA Ateneo/ Struttura consorziata Breve Curriculum PA M-PSI/1 BARI Profess associato presso l Università degli Stu Bari, docente Psicologia Generale, Metodologia della Ricerca Psicologica e Psicologia della Testimonianza, Coornat del Corso Stu Magistrale in Psicologia Clinica dell Università degli Stu Bari. È autrice numerose pubblicazioni nazionali e internazionali sui temi della memoria autobiografica, delle conseguenze cognitive delle emozioni e dell intelligenza emotiva. RU IUS/16 BARI Ricercat confermato Diritto processuale penale presso il

7 3. MANUTI AMELIA Dipartimento Giurisprudenza Bari, dove insegna per affidamento Diritto processuale penale e Diritto penale Minorile. È, inoltre, membro Associato dell Istituto Ricerca sui Sistemi Giuziari del Consiglio Nazionale delle Ricerche (IRSIG- CNR, Bologna). RU M-PSI/6 BARI Ricercatrice confermata Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni presso il Dipartimento Scienze della Formazione, Psicologia, Comunicazione dell'università Bari, dove insegna Psicologia del Comportamento Organizzativo e Sviluppo Organizzativo e Career Management. I suoi interessi ricerca riguardano la costruzione dell identità professionale ed il significato del lavoro, i processi socializzazione al lavoro nella fase transizione formazione-lavoro. E' consulente organizzativa nel campo dell'orientamento, della formazione, della selezione e della valutazione delle

8 4. BASSO MARIA LAURA 5. GRATTAGLIANO IGNAZIO risorse umane. E' referente per il Dipartimento delle attività Orientamento e Tutorato. RU IUS/1 BARI Ricercatrice confermata Istituzioni Diritto privato presso l'università Bari, avvocato, esperta ritto minorile e famiglia, è autrice numerosi contributi sui temi dei ritto famiglia e minorile. RU MED/43 BARI Psicologo Psicoterapeuta e Specialista in Criminologia Clinica. Ricercat e Docente Criminologia Clinica e Psicopatologia Fnse presso la Facoltà Mecina e Chirurgia e presso il Dipartimento Scienze della Formazione, Psicologia, Comunicazione dell Università Bari. a) esperti interni/esterni n º Cognome Nome Interno/Estern o Qualifica Competenze specifiche Ente/Struttur a appartenenza Breve Curriculum 1. De Michele Vincenzo Esterno Avvocato -Esperto esterno Procedura penale per abusi sessuali, psicologia della Libero professionist a - Foro Bari Avvocato penalista presso il Foro Bari. Stuoso psicologia

9 testimonianz a giurica, è stato relat a numerosi convegni e seminari su argomenti psicologia fnse. 2. Soleti Emanuela Esterno Psicologa -Esperto estern Devianza, trattamento, capacità intendere e volere Libero professionist a Psicologa, psicoterapeut a, consigliere dell'orne degli Psicologi della Puglia, consulente per il Tribunale penale e civile, formatrice, autrice e coautrice pubblicazioni nazionali e internazionali su argomenti psicologia giurica. 3. ENTI COLLABORATORI nº Nome ENTE Modalità collaborazione 1. ORDINE AVVOCATI BARI Altro Note 2. FONDAZIONE SCUOLA FORENSE BARESE 3. CAMERA PENALE BARI ACHILLE LOMBARDO PIJOLA Altro Altro 4. AIGA-SEZIONE DI BARI Altro 5. CASA CIRCONDARIALE BARI tirocinio/stages 6. TRIBUNALE PER I I MINORENNI BARI tirocinio/stages 7. Centro Stu Abusi Psicologici-CeSAP tirocinio/stages

10 Onlus 8. Comunità Oasi2 tirocinio/stages 4. PRESENTAZIONE DEL MASTER, CONTENUTI GENERALI e SBOCCHI OCCUPAZIONALI testo in italiano: Il Master 2 livello in Psicologia Giurica si propone formare professionisti in grado operare, nell ambito delle proprie competenze, nei vari settori della psicologia giurica. Il Master offre formazione teorico-pratica nell ambito : Psicologia della Memoria e della Testimonianza; Psicologia Giuziaria e Fnse ornaria; Psicologia della devianza e del sagio giovanile; Psicologia della rieducazione penitenziaria; Psicoagnostica fnse; Psicopatologia del comportamento criminale; Metodologia e tecniche investigative; Neuroscienze e ritto; Diritto e Procedura Civile e Penale; Diritto Famiglia; Diritto minorile. Master si rivolge a professionisti delle scienze umane e ai giuristi fornendo elementi essenziali per la comprensione dell interfaccia tra le due scipline, il ritto e la psicologia. La figura professionale che si intende formare è, pertanto, quella dell esperto in psicologia giurica che potrà operare nel proprio contesto professionale con le competenze interfaccia tra la sciplina psicologica e il ritto. In particolare, per gli psicologi, le competenze acquisite attraverso il Master potranno essere spese nella funzione perito, consulente tecnico d ufficio o parte in procementi penali, civili e minorili, nonché nell affiancamento al lavoro giuristi, psichiatri e meci legali. Per giuristi ed esperti scienze umane, le competenze acquisite potranno essere nelle funzioni giuce onorario, in incarichi consulenza presso enti e strutture che operano nel campo della prevenzione e trattamento della devianza, del sagio infantile, adolescenziale e familiare, nel trattamento delle pendenze patologiche con risvolti giuziari. testo in inglese: The 2nd level Master Program in Fnsic Psychology is a postgraduate program aiming to prepare professionals of fferent background and education to work in many areas of fnsic psychology. The Master program covers the following topics: Psychology of Memory and Eyewitness Testimony; Basic Fnsic Psychology; Psychology of Deviant Behaviour and Youth Problems; Prison and Rehabilitation Psychology; Fnsic Psychoagnostics; Psychopathology of Deviant Behaviour; Methodology and Tecniques of Fnsic Investigation; Neurosciences and Law; Civil and Criminal Law; Family Law; Juvenile Law. The Master program is addressed to professionals in the fields of human sciences and law, to give them a common basis to understand the interface between psychology and law. The ensuing professional profile will correspond to an expert of fnsic psychology able to operate in his/her professional context through the acquired competencies of interface between psychology and law. M specifically, psychologists will use these competencies by proving expertise in civil, criminal and juvenile proceengs as well as working in cooperation with lawyers, psychiatrists and coroners. Jurists and human scientists will use these competencies as honorary judges, prison and

11 rehabilitation consultants, family and Youth consultants and in the fnsic treatment of adction. 5. STRUTTURA DEL PERCORSO FORMATIVO Frequenza minima Obbligatoria: 8% MODALITA' DELLE VERIFICHE E DELLA PROVA FINALE: - eventuali complessiva per tutti gli insegnamenti CFU: 6 verifiche perioche e CFU attribuiti - prova finale e CFU attribuiti tesi CFU: 6 Ulteriori Informazioni (per es. attività pratiche/attività ricerca/viaggi stuo... ) (max 2 caratteri) La registrazione della presenza è obbligatoria. Le verifiche perioche saranno effettuate in aula e tramite la consegna relazioni perioche da parte dei corsisti. 5.a ELENCO DEI MODULI DENOMINAZIONE MODULO 1: Fondamenti Psicologia Giurica nº Titolo Tematica 1. Introduzione alla Psicologia Giurica Docente Antonie tta Curci lezio ni 1. laborator i esercitazi oni semin ari stuo invidu ali stage altre attivi tà Ore impeg no totale CF U Psicologia della memoria e Antonie tta Curci

12 della testimonianz a 3. L'incidenza sul ritto interno del ritto europeo: Riflessioni per la prassi psicogiurica Antonel la Damato Bugie, ricor, suggestionab ilità Antonel la Bianco Comunicazio ne e persuasione in ambito fnse Amelia Manuti Argomentazi one e retorica in ambito fnse Giusep pe Mininni Stage modulo Verifiche intermee Verifica finale Responsabile del Modulo Antonietta Curci TOTALE DENOMINAZIONE MODULO 2: Fondamenti criminologia e psicopatologia fnse nº Titolo Tematica Docente lezio laborator i semin ari stuo invidu stage altre attivi Ore impeg no CF U

13 ni esercitazi oni ali tà totale 1. Perizia e consulenza psicologica e criminologi ca Cristina Cabras Elementi psicopatolo gia fnse Ignazio Grattaglia no Fondament i criminologi a clinica Roberto Catanesi Ragioname nto morale, devianza minorile e rieducazion e Emanuel a Soleti Criminalità femminile e organizzat a: aspetti criminologi ci e giurici 6. Psicologia fnse: questioni aperte Gianluca Denora Guglielm o Gulotta Stage modulo Verifiche intermee 9. Verifica finale Responsabil e del Modulo Roberto Catanesi TOTALE

14 DENOMINAZIONE MODULO 3: Il min nel processo penale e civile nº Titolo Tematica 1. Valutazion e e perizie sul sagio infantile Docente Rosalind a Cassibb a lezio ni 1. laborator i esercitazi oni semin ari stuo invidu ali stage altre attivi tà Ore impeg no totale CF U Conflitti familiari: Separazion e e vorzio Maria Laura Basso Nuove forme genitorialità /Le alleanze familiari- LTP Alessan dro Taurino Esperienze sfavvoli infantili e impatto sulla salute Maria Grazia Foschin o Alienazione parentale: criteri agnostici e valutazione in ambito fnse Valeria Verrastr o Incidente probatorio e testimonian za del min vittima Melania Scali

15 reato 7. Stage modulo Verifiche intermee 9. Verifica finale Responsabil e del Modulo Rosalinda Cassibba TOTALE DENOMINAZIONE MODULO 4: Psicologia penitenziaria e riabilitazione minorile e degli adulti nº Titolo Tematica 1. L'intervento psicologico nel contesto carcerario Docente Patrizia Patrizi lezio ni 1. laborato ri esercitazi oni semin ari stuo invid uali stag e altre attivi tà Ore impeg no totale CF U Elementi pedagogia penitenziaria Silvana Calaprice Programmaz ione e progettazion e welfare contrasto alla devianza 4. Esecuzione penale esterna Michele Corriero Eustachio Vincenzo Petralla Fondamenti ritto penale minorile-le Marilena Colamussi

16 misure precautelari e cautelari per i minnni 6. Il paragma della giustizia riparativa e gli interventi version: l'irrilevanza del fatto e la messa alla prova Marilena Colamussi Le misure cautelari minorili 8. Le relazioni familiari durante l'esecuzione della pena Valeria Montaruli Giuseppe Mastropas qua Stage modulo 4 1. Verifiche intermee Verifica finale Responsabile del Modulo Marilena Colamussi TOTALE DENOMINAZIONE MODULO 5: Investigazione, indagini fensive, assessment psicofnse nº Titolo Tematica 1. La ricognizione Docente Nicola Triggian lezio ni 1. laborator i esercitazi oni semina ri stuo invidu ali stage altre attivi tà Ore impeg no totale CF U 15.

17 persone: profili psicologici e giurici i 2. L uso dell MMPI-2 in ambito fnse Tiziana Lancian o Grafologia in ambito fnse e altre tecniche investigazio ne 4. Elementi balistica fnse Ezio Provaro ni Nicola Donno Violenza domestica e maltrattame nti: Valutazione del rischio Anna Baldry Psicologia giuziaria degli abusi sessuali Vincenz o De Michele Il ruolo del fens nei reati abuso sessuale Antonio Forza Stage modulo Verifiche intermee Verifica finale Responsabil e del Modulo Vincenzo De Michele TOTALE

18 DENOMINAZIONE MODULO 6: Nuove frontiere della psicologia giurica nº Titolo Tematica 1. La devianza nei contesti organizzativi e amministrativ i: Il mobbing Docente Giancarl o Tanucci lezio ni 1. laborator i esercitazi oni semin ari stuo invidu ali stag e altre attivi tà Ore impeg no totale CF U Perizia sul cambio genere Filippo Petrucce lli Comprension e, valutazione e quantificazio ne del danno biologico Maria Fara De Caro Psicosessuol ogia giurica Luigi Scaringe llo Violenza sessuale e ipotesi trattamento Gianluigi Lepri Le neuroscienze alla fesa Cataldo Intrieri Stage modulo Verifiche intermee Verifica finale Responsabile del Modulo Cataldo Intrieri TOTALE

19 Riepilogo delle attività formativa Ore CFU lezioni laboratori esercitazioni seminari stuo inviduali stage altre attività totali attività formativa b TUTOR D'AULA INTERNI ED ESTERNI nº Cognome Nome Struttura appartenenza Profilo Impegno orario 1. Tutor d'aula Procedura valutazione comparativa Laureato 5 5.c PERSONALE INTERNO/ESTERNO PER L'ORGANIZZAZIONE E LA GESTIONE AMMINISTRATIVA DEL MASTER nº Cognome Nome Funzioni/mansioni Struttura appartenenza Impegno orario 1. PREZIOSO ANTONIO supporto organizzazione del corso 2. MINAFRA ANTONIO supporto organizzazione del corso UNIVERSITA' DI BARI UNIVERSITA' DI BARI DI FONTE MARIA LUISA supporto organizzazione del corso UNIVERSITA' DI BARI 15

20 4. FIORE TERESA supporto organizzazione del corso 5. PICCARRETA FEDERICA entrambi: supporto alla dattica e all'organizzazione UNIVERSITA' DI BARI UNIVERSITA' DI BARI 5 15 TOTALE 65 5.d EVENTUALI MODULI DIDATTICI APERTI A PARTECIPANTI ESTERNI Incare n.ro max moduli dattici aperti a partecipanti esterni (art. 5 lett. i) 6. POSTI DISPONIBILI numero minimo Corsisti per l'attivazione del Master 2 numero massimo Corsisti iscrivibili 5 numero massimo Partecipanti a singoli moduli numero massimo Utori 4 7.a TITOLI DI ACCESSO LAUREE ANTE D.M. 59 DIPLOMA UNIVERSITARIO DI DURATA TRIENNALE Tutti i Corsi Nessun Corso CLASSI DI LAUREE TRIENNALI CLASSI DI LAUREE SPECIALISTICHE D.M. 59 CLASSI DI LAUREE MAGISTRALI D.M. 27 Nessuna Classe Tutte le classi Tutte le classi Scuola Specializzazione in: PROFESSIONI SANITARIE (L. 1/22, art. 1 comma 1)

21 Altri Titoli: 7.b SELEZIONE Titoli TOTALE: Prova scritta NO Sarà cura del Coornamento dattico-scientifico del Master comunicare data e luogo della prova tramite: Colloquio NO Sarà cura del Coornamento dattico-scientifico del Master comunicare data e luogo della prova tramite: REQUISITI PREFERENZIALI La selezione dei candati avverrà sulla base una graduatoria merito stabilita dalla valutazione del curriculum personale in funzione dell attinenza dei titoli all oggetto del corso ad insindacabile giuzio della Commissione. Nel caso in cui il numero delle domande presentate superi il numero dei posti sponibili (max 5), verranno selezionati i partecipanti che abbiano ottenuto punteggi più alti. A parità merito, sarà preferito l aspirante età inferi. I titoli valutati e i punteggi sono i seguenti: 1. Voto laurea in Laurea specialistica o vecchio ornamento in scipline psicologiche o giuriche: 11 e lode: 12 punti; 11: 1 punti; 16-19: 8 punti; 11-15: 6 punti; 95-1: 4 punti; meno 95: 2 punti; 2. Dottorato ricerca in scipline

22 psicologiche, giuriche o criminali: punti 6 3. Specializzazione in scipline psicologiche, giuriche, criminologiche: punti 4 4. Master in scipline psicologiche, giuriche, criminologiche: punti 3 5. Perfezionamento o Alta Formazione in scipline psicologiche, giuriche, criminologiche (max 3): punti 2 6. Pubblicazioni Psicologia Giurica (per pubblicazione: punti 5) 7. Esercizio della professione magistrato, fnse, psicologo: punti 5 8. Incarico giuce onorario: punti 5 La commissione per la valutazione dei titoli sarà composta dai proff. Antonietta Curci (Presidente), Alessandro Taurino e Amelia Manuti. La data fissata per le operazioni valutazione è il 16/1/15, 1.. Le operazioni si svolgeranno presso il Dipartimento For.Psi.Com., stuo n. 16. Admission will be granted following an evaluation of applicants CVs, considering the relevance of the invidual s qualifications with the subject of the Master, on scretion of an evaluation committee. If the number of applications exceeds the available places (max 5), admissions will be granted on the basis of a classification list. In case of equal classification, the youngest applicants will be chosen. Qualifications will be awarded the following scs: 1. 2nd level (or 5-years) degree marks in Psychology or Law: summa cum laude: 12 points; 11: 1 points; 16-19: 8 points; 11-15: 6 points; 95-1: 4 points; less than 95: 2 points; 2. PhD in Psychology, Law, or Criminology: 6 points; 3. Graduate school qualification in Psychology, Law or Criminology (PsyD, JD, etc.): 4 points;

23 4. Master degree in Psychology, Law or Criminology: 3 points; 5. Advanced (annual) qualification in Psychology, Law or Criminology (max 3 plomas): 2 points; 6. Publications on Fnsic Psychology (5 points for each publication); 7. Judges (employment); Lawyers or Psychologists (authorization to practice): 5 points; 8. Appointment as honorary judge: 5 points. The evaluation committee will be composed by prof. Antonietta Curci (chair), prof. Alessandro Taurino, and prof. Amelia Manuti and will meet on January 16th, 215, 1am, in room 16 of Departement For.Psi.Com. 8.a QUOTA D'ISCRIZIONE E CONTRIBUTO Quota iscrizione Euro 2.6, Numero rate N. 3 Importo Prima rata Euro 1.4, Importo rate successive Euro 1.2, 8.b AGEVOLAZIONE PER I MERITEVOLI e BORSE DI STUDIO Esenzione tasse Borse stuo NO

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

Corso di LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (CLASSE L-14)

Corso di LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (CLASSE L-14) Corso di LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (CLASSE L-14) Curriculum in Consulente del lavoro PIANO DI STUDIO COORTE DI RIFERIMENTO A.A. 2014-2015 I anno II anno IUS 01 - Istituzioni

Dettagli

Carcere & Scuola: ne vale la Pena

Carcere & Scuola: ne vale la Pena PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA E CIVILTA Carcere & Scuola: ne vale la Pena Scuola di Alta Formazione in Scienze Criminologiche, Istituto FDE, Mantova Associazione LIBRA Rete per lo Studio e lo Sviluppo

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE SEDE DI TRENTO A.A. 2012/13 Livello I Durata Annuale CFU 60 (1 anno) ANAGRAFICA DEL CORSO - A Lingua Italiano

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione 1 di 11 ID_Candidato 19 Nome Cognome Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione fabrizio di bella Data_Nascita 31/01/1962 Luogo_Nascita Provincia_Nascita Residenza_Comune

Dettagli

Università Vita~Salute San Raffaele

Università Vita~Salute San Raffaele Università Vita~Salute San Raffaele DECRETO RETTORALE N. 4185 IL RETTORE Visto lo Statuto dell'università Vita-Salute San Raffaele approvato con Decreto del Ministero dell'università e della Ricerca Scientifica

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA Articolo 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di nomina dei Cultori della materia e le loro attività. Articolo 2 Funzioni 1.

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI La Scheda Unica Annuale (SUA) è lo strumento di programmazione dei Corsi di Laurea e attraverso il quale l ANVUR farà le proprie valutazioni sull accreditamento (iniziale e periodico)

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE

CONTRATTO CON LO STUDENTE Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE Il presente

Dettagli

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile INFORMAZIONI PERSONALI Nome Attilio Vercelloni Data di nascita 28/01/1960 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio dirigente medico ASL DI VERCELLI Staff - S.C. Neuropsichiatria

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

Università degli Studi di Macerata MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN

Università degli Studi di Macerata MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN Università degli Studi di Macerata MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN FORMAZIONE, GESTIONE E CONSERVAZIONE DI ARCHIVI DIGITALI IN AMBITO PUBBLICO E PRIVATO Anno Accademico 2014/2015 VIII edizione BANDO

Dettagli

RIUNIONE DEL COMITATO DIDATTICO TRANSITORIO PER LA CLASSE DI TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO A017 VERBALE DELLA SEDUTA

RIUNIONE DEL COMITATO DIDATTICO TRANSITORIO PER LA CLASSE DI TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO A017 VERBALE DELLA SEDUTA Dipartimento di Studi Aziendali e Giusprivatistici RIUNIONE DEL COMITATO DIDATTICO TRANSITORIO PER LA CLASSE DI FORMATIVO ATTIVO A017 VERBALE DELLA SEDUTA Il giorno 23 del mese di aprile dell anno 2013,

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA Modena, il _ 11.01.2012 Prot. N 9 Pos. N /_ (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA VISTO il DPR 22 dicembre

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO 1. Qual è la differenza tra Master di primo livello e Master di secondo livello? 2. Ai fini dell ammissione al Master, cosa bisogna fare se si possiede un titolo di

Dettagli

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014 CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE Anno accademico 2013-2014 Como - Varese, 15 febbraio 2014 DESCRIZIONE DELLA PROPOSTA DI

Dettagli

Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma. Anno 2014

Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma. Anno 2014 Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma BANDO DI CONCORSO CORSO DI FORMAZIONE PER ISTRUTTORE DI 1 GRADO DI TENNIS ISTRUTTORE DI 1 LIVELLO DI BEACH TENNIS

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

Disturbi dell Apprendimento

Disturbi dell Apprendimento Master in Disturbi dell Apprendimento in collaborazione con IPS nelle sedi di MILANO ROMA PADOVA BARI CAGLIARI CATANIA RAGUSA Questo modulo d iscrizione, unitamente alla fotocopia della ricevuta del versamento

Dettagli

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Ai sensi del D.M. n. 270/2004 gli studenti che intendono iscriversi ad un corso di laurea

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA

FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA LAUREE QUADRIENNALI: FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA o ECONOMIA E COMMERCIO media aritmetica dei voti degli esami di profitto con esclusione dei voti delle Teologie e di quelli riguardanti

Dettagli

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Con il patrocinio di Corso di formazione ECM con metodo Problem Based Learning LE MALFORMAZIONI VASCOLARI CONGENITE: IL SOSPETTO DIAGNOSTICO E LA COMUNICAZIONE

Dettagli

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C. laformazione che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.M Premessa Di recente i disturbi specifici dell

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

Master Universitario di I livello

Master Universitario di I livello Master Universitario di I livello In Obiettivi e sbocchi professionali: Il nostro obiettivo è quello di fornire ai partecipanti, gli strumenti adatti per gestire con efficacia progetti nel settore delle

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Delibera n.12/2013: Requisiti e procedimento per la nomina dei

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

FORMULARIO. Allegato 2) REGIONE TOSCANA. P.O.R. FONDO SOCIALE EUROPEO CRO 2007/2013 anno 2012

FORMULARIO. Allegato 2) REGIONE TOSCANA. P.O.R. FONDO SOCIALE EUROPEO CRO 2007/2013 anno 2012 Allegato 2) REGIONE TOSCANA P.O.R. FONDO SOCIALE EUROPEO CRO 2007/2013 anno 2012 Direzione Generale Competitività del sistema regionale e sviluppo delle competenze FORMULARIO Area Istruzione e educazione

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Che cos è un Master Universitario? Il Master Universitario è un corso di perfezionamento scientifico e di alta qualificazione formativa, finalizzato

Dettagli

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DELPIANO Laura Indirizzo Via Torino n. 112 int. 2 10036 SETTIMO TORINESE Telefono 011.898.26.34 Mobile: 333.10.60.176 Fax 011.898.26.34 E-mail laura.delpiano@cespi-centrostudi.it

Dettagli

l sottoscritt nat a prov. il e residente in Via cap

l sottoscritt nat a prov. il e residente in Via cap ZIONI SOSTITUTIVE DI CERTIFICAZIONI AI SENSI DELL ART. 46 DEL D.P.R. 28 DICEMBRE 2000 N. 445 Requisito 1: Titolo di studio voto finale di laurea l sottoscritt nat a prov. il e residente in Via cap di essere

Dettagli

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13 Con l Europa investiamo nel vostro futuro DIREZIONE DIDATTICA STATALE Circolo San Giovanni Bosco C.so Fornari, 68-70056 - MOLFETTA (Ba) Tel 080809 Fax 0808070 Codice Fiscale N 80047079 Distretto n. 6 Molfetta

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari Decreto Direttoriale n. 51 del 20.06.2011 SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO INDIVIDUALE CON CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA VISTA DEL

Dettagli

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO.

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. ALLEGATO A PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. TITOLI ACCADEMICI VOTO DI LAUREA Medici Specialisti ambulatoriali, Odontoiatri,

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISCRIZIONE DEGLI STUDENTI A TEMPO PARZIALE AI CORSI DI STUDIO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA TUSCIA

REGOLAMENTO PER L ISCRIZIONE DEGLI STUDENTI A TEMPO PARZIALE AI CORSI DI STUDIO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA TUSCIA Università degli Studi della Tuscia Regolamento per l iscrizione degli studenti a tempo parziale ai corsi di studio dell Università degli Studi della Tuscia (D.R. n. 637/07 del 01.08.2007) REGOLAMENTO

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

DECRETO N.173 IL CAPO DELL UFFICIO NAZIONALE

DECRETO N.173 IL CAPO DELL UFFICIO NAZIONALE Prot. n. 21096/II/1 dell 11 giugno 2009 UFFICIO NAZIONALE PER IL SERVIZIO CIVILE DECRETO N.173 IL CAPO DELL UFFICIO NAZIONALE VISTA la Legge 8 luglio 1998, n. 230, recante "Nuove norme in materia di obiezione

Dettagli

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo 1 2 Guida all accesso ai Corsi di Laurea (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo Anno Accademico 2014/2015 3 4 Concept and graphic design: Marketing e Fundraising

Dettagli

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Presidio di Qualità Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Introduzione Al fine di uniformare e facilitare la compilazione delle schede SUA-CdS, il Presidio ha ritenuto utile pubblicare queste note

Dettagli

In questo servizio si svolgeranno le seguenti attività:

In questo servizio si svolgeranno le seguenti attività: Insieme si può Arcigay Pistoia La Fenice dopo le varie attività svolte sul territorio pistoiese e zone limitrofe, ha valutato l opportunità di realizzare un progetto con la collaborazione di personale

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO D.R. n. 1000 del 16.7.2013 Master di I Livello in MANAGEMENT DEI PRODOTTI E SERVIZI DELLA COMUNICAZIONE I L R E T T O R E VISTO lo Statuto dell'università degli Studi di Cagliari, emanato con D.R. n. 339

Dettagli

Art. 3 Procedura di selezione

Art. 3 Procedura di selezione Regolamento per l'attribuzione a professori e ricercatori dell'incentivo di cui all'articolo 29, comma 19 della legge 240/10 (Emanato con Decreto del Rettore n.110 del 4 aprile 2014) Art. 1 Oggetto 1.

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 1 Indice Art. 1 - Definizioni...4 Art. 2 - Autonomia Didattica... 5 Art. 3 - Titoli, Corsi di studio e Corsi di Alta Formazione.... 5 Art. 4 - Rilascio

Dettagli

IL RETTORE. Prot. 4 2_ 5 7.0 M. Vit.C11.1 - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - vista la legge 19 novembre 1990, n. 341;

IL RETTORE. Prot. 4 2_ 5 7.0 M. Vit.C11.1 - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - vista la legge 19 novembre 1990, n. 341; UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DICA IL RETTORE Ii[NyMITÀ DEGLI STUDI MI I ACATANIA Protocollo Generale 0 8 APR. 2014 Prot. 4 2_ 5 7.0 M. Vit.C11.1 - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - vista la legge 19

Dettagli

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA (Operazione 2011-796/PR - approvata con Delibera di Giunta Provinciale n. 608 del 01/12/2011) BANDO DI SELEZIONE DOCENTI E CONSULENTI La Provincia di Parma ha

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA Emanato con D.R. n. 306 del 17/07/2012 Integrato con D.R. n. 65 12/02/2014. DISPOSIZIONI PRELIMINARI Articolo 1 (Oggetto) 1. Il presente

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE ESPERTI PON- FSE - 2007-IT 05 1 PO007 Competenze per lo sviluppo Annualità 2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO

BANDO DI SELEZIONE ESPERTI PON- FSE - 2007-IT 05 1 PO007 Competenze per lo sviluppo Annualità 2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE LUIGI EINAUDI Distr. Sc. n 9 - Via V. Veneto 89822 SERRA SAN BRUNO (VV) FONDI STRUTTURALI 2007-2013 PEC: vvis003008@pec.istruzione.it PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE FONDO

Dettagli

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 (emanato con decreto rettorale 24 ottobre 2014, n. 478) INDICE

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA ALLEGATO I parametri e i criteri, definiti mediante indicatori quali-quantitativi (nel seguito denominati Indicatori), per il monitoraggio e la valutazione (ex post) dei risultati dell attuazione dei programmi

Dettagli

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO DIRITTO ALLO STUDIO I capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. art. 34 Costituzione della Repubblica Italiana Diritto allo studio universitario

Dettagli

p e r i l c u r r i c u l u m

p e r i l c u r r i c u l u m F o r m a t o e u r o p e o p e r i l c u r r i c u l u m v i t a e Informazioni personali Nome Indirizzo Ferraina Caterina Rosaria Località Feudotto compl. AZUR Vibo Valentia Telefono 0963.94428 328/2888930

Dettagli