Genova, 9 Dicembre 2013 No. 1593

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Genova, 9 Dicembre 2013 No. 1593"

Transcript

1 Genova, 9 Dicembre 2013 No Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly Trade Winds International Shipping Gazette Journal pour le Transport International Shipping News International The Journal of Commerce (European edition) B.P. Statistical Review of World Energy H.P. Drewry: Shipping, Statistics & Economics Intertanko port information & bunkers International Bulk Journal Containerisation International Editore: Burke & Novi S.r.l. Via Domenico Fiasella, 4/ Genova Tel Telefax / Direttore responsabile: Giovanni Novi Registro Stampa del Tribunale di Genova N. 23/87 con autorizzazione n 6133 del Website: address:

2 ANDAMENTO DEI NOLI NELLA SETTIMANA 49 (2/6 Dicembre 2013) CISTERNE Settimana molto attiva per le VLCC (oltre dwt) con i noli sulla rotta principale dal Golfo mediorientale al Far East che hanno avuto molte oscillazioni anche nella stessa giornata. La settimana si è conclusa con rate stabilizzate intorno a Ws 64 pari ad un equivalente timecharter sempre superiore a dollari al giorno. Per le destinazioni occidentali i noli sono arrivati a Ws 39. L aumento dell attività di noleggio è dovuto principalmente alla domanda asiatica. La Cina deve completare entro la fine dell anno il riempimento delle nuove cisterne di stoccaggio con 75,3 milioni di barili. In aggiunta, il periodo di manutenzione delle raffinerie cinesi è stato completato o sta per esserlo creando una maggiore domanda da parte delle raffinerie. Tuttavia, un ulteriore rafforzamento dei noli sembra poco probabile, anche perché la presenza di navi, in particolare nel Golfo Arabo, appare in aumento per fine mese e inizio gennaio. In Atlantico la situazione è differente: nel Golfo americano e nei Caraibi le VLCC disponibili non hanno difficoltà a trovare impiego, mentre l area del West Africa può contare praticamente solo sulle VLCC che zavorrano dal Far East e che alleggeriscono la lista delle navi in Medio Oriente. Queste VLCC sono state fissate dal West Africa al Far East a noli di Ws 62. Le Suezmax ( dwt), hanno avuto una settimana molto attiva e i noli hanno raggiunto i livelli più alti degli ultimi anni. Per i viaggi dal West Africa al Golfo americano e l Europa sono saliti a Ws 85, pari ad un equivalente timecharter di dollari al giorno, mentre per i viaggi inter-med. i noli hanno raggiunto Ws 82,5 e dal Mar Nero i profitti delle Suezmax sono al livello di dollari al giorno. Le Aframax ( dwt) hanno registrato miglioramenti dei noli a Ws 90 per i viaggi in UK Cont. e dal Baltico poiché molte navi in precedenza fissate hanno avuto come destinazione il Mediterraneo. Il mercato del Mar Nero- Mediterraneo è invariato con domanda scarsa anche per effetto dell assenza della Libia. I noli rimangono intorno a Ws 70 per i viaggi inter-med. Dai Caraibi per la costa atlantica americana i noli si sono leggermente rafforzati, grazie ad un aumento della domanda. Nel settore delle Product Tanker pulite, le Medium Range ( dwt) sono riuscite a consolidare il miglioramento della scorsa settimana per i viaggi dal Continente alla costa atlantica americana, e i noli hanno recuperato altri 10 punti Worldscale attestandosi a Ws 110. Al contrario, i viaggi di ritorno dagli Stati Uniti a UK Cont.Med. hanno perso 5 punti scendendo a Ws 122,5. Nondimeno, l equivalente timecharter per questa combinazione di viaggi rimare intorno a dollari al giorno. Le Large Range 1 ( dwt) continuano ad essere fissate a Ws 100 dal Nord Europa agli Stati Uniti, ottenendo lo stesso nolo per il viaggio di ritorno dal Golfo americano. Ad est di Suez, le Large Range 2 ( dwt) sono state più richieste e hanno ottenuto per i viaggi dal Golfo Arabo al Giappone un miglioramento dei noli passati da Ws 67,5 a Ws 82,5. Le LR1 sembrano per ora escluse dal miglioramento con i noli per gli stessi viaggi invariati a Ws 92,5. I carichi per LR1 dal Medio Oriente a UK Cont. continuano ad essere coperti a 1,675 milioni di dollari lumpsum. In Far East, le MR vengono fissate per viaggi Singapore/Giappone a noli invariati di Ws

3 COMPRAVENDITA E importante rilevare che SCORPIO BULKERS Inc, dopo essersi resa recentemente partecipe di rilevanti ordinativi, risulterebbe ora dietro all acquisizione di cinque unità Kamsarmax Newbuilding da Dwt presso il cantiere Hudong-Zhonghua Shipbuilding (Group) CO., LTD, in consegna tra il 2015 e il 2016 per una cifra che dovrebbe aggirarsi intorno ai 157mil USD. Questo continuo susseguirsi di nuovi ordinativi da parte della società in consegna 2015/2016 lascia non poche perplessità tra gli addetti ai lavori che temono per il futuro dei noli in previsione appunto dell entrata in mercato di tutto questo nuovo tonnellaggio. Per quanto concerne la compravendita Tanker, si evidenzia la transazione relativa alla Chemical Oil Tanker M T CLIPPER KAREN ( Dwt Costr STX, Korea Epoxy - IMO II) ceduta a compratori del Far East per circa 11,5mil USD, mentre la società genovese Ottavio Novella parrebbe aver venduto la Oil -Chem tanker IMO II MT FRECCIAMARE (Dwt Costr Cicek, Turchia) a compratori russi per circa 8,5mil USD; anche se al riguardo si è in attesa di conferme ufficiali. Il tonnellaggio Bulker, la scorsa settimana, si è contraddistinto per una intensa attività come si evince dalle numerose unità tra le quali si segnala la cessione agli svizzeri di Cargill delle MV PROUD ( Dwt Costr. 2009, Cina H/H 9/9) per circa 42,5mil USD, della MV CAPE PROVENCE ( Dwt Costr. 2005, Giappone H/H 9/9) per circa 32mil USD e della MV SCOPE ( Dwt Costr. 2006, Cina H/H 9/9) per circa 33mil USD mentre la Handy open hatch/box shaped MV CIELO DI GENOVA ( Dwt Costr 2005, Giappone H/H 5/5 gru 4x30.5t) di proprietà della D Amico Società di Navigazione sarebbe stata ceduta per circa 16,5mil USD. ALTRE NOTIZIE Come era nelle previsioni, i ministri dell Opec riuniti nei giorni scorsi a Vienna hanno deciso di lasciare invariato il tetto di produzione di circa 30 milioni di barili al giorno sino alla prossima riunione in programma per l 11 giugno Il mercato petrolifero è ben equilibrato e il prezzo del greggio Brent mostra scarsa volatilità rimanendo intorno al livello medio dell anno di 110 dollari a barile. L interesse delle delegazioni presenti alla riunione si è incentrato su Iran ed Iraq. Dopo le sanzioni di Stati Uniti ed Unione Europea, le esportazioni iraniane sono diminuite di circa un milione di barili al giorno e pochi si aspettano cambiamenti prima della fine del Nel frattempo, l Iraq potrebbe aumentare il prossimo anno la sua produzione di barili al giorno, per un totale di 3,5 milioni b/g, il livello più alto dall invasione del Kuwait nel Buona parte del greggio extra verrà fornito ai Paesi dell Estremo Oriente che, in altre circostanze, avrebbero acquistato greggio iraniano. Se questo dovesse accadere, le prossime riunioni Opec saranno più cariche di tensioni. L altro argomento che grava sul mercato petrolifero è la sospensione della produzione della Libia dove è in atto una guerra civile. Difficilmente il milione di barili di produzione libica sospesa ritornerà in mercato all inizio del prossimo anno. L altro importante argomento in discussione è l espansione straordinaria negli Stati Uniti della produzione di greggio e gas da depositi scistosi, e la possibilità che altri Paesi sviluppino risorse 3

4 simili preoccupa i ministri Opec, da tempo abituati ad essere gli unici Paesi che possono espandere significativamente la loro produzione di greggio e gas. Gli Stati Uniti sono a capo di una lunga lista di Paesi non-opec, tra cui Brasile, Canada, Russia e Kazakistan, che contano di aumentare la loro produzione complessiva di 1,5 milioni b/g nel 2014, in previsione di un aumento globale della domanda di greggio di un milione b/g. La possibilità che gli Stati Uniti modifichino le loro leggi per poter esportare greggio, potrebbe avere un impatto significativo sui modelli di traffico via mare, con circa b/g forniti dagli Stati Uniti principalmente ad Europa e Sud America. Le moderne petroliere per gas naturale liquefatto attirano i noleggiatori e sono destinate ad estromettere sempre più dal mercato le navi costruite negli anni 80 riducendo le opportunità di impiego per le unità di seconda generazione. La Awilco LNG, quotata alla borsa di Oslo, che possiede cinque metaniere dopo aver ricevuto in consegna pochi giorni fa la WilPride dai cantieri sudcoreani Daewoo, intende tenere in attività il più a lungo possibile le sue tre navi più vecchie per approfittare delle rate di nolo a buoni livelli, ma probabilmente finirà per far convertire queste tre metaniere in FSRU (floating storage and regasification units). I noli spot per le navi che trasportano gas naturale nelle aree ad est del Canale di Suez sono intorno a dollari al giorno. Tuttavia, l arrivo di nuove unità nei prossimi anni farà aumentare la concorrenza sui mercati spot o per impiego a breve periodo. Le circa 100 nuove unità che verranno consegnate dai cantieri nei prossimi due anni, si aggiungeranno alle circa 400 metaniere che compongono la flotta globale. Queste nuove unità sono molto più economiche da gestire rendendo la vita difficile per le unità più vecchie. Ma queste ultime saranno le candidate ideali per la conversione in FSRU o per progetti shuttle. Le cisterne all interno di queste navi hanno un aspettativa di vita di circa 300 anni e la demolizione delle unità più vecchie non rappresenta un opzione valida poiché le conversioni aggiungerebbero valore alle navi. Nell ultima edizione del World Energy Outlook della IEA, è previsto che gli Stati Uniti sorpasseranno l Arabia Saudita nel 2015 come primi produttori mondiali di greggio, con due anni di anticipo rispetto alle previsioni di 12 mesi fa, tuttavia a questo ottimismo si contrappone la previsione che la produzione americana di greggio raggiungerà un picco nel 2020 per poi iniziare lentamente a diminuire. Infatti, il mantenimento di un elevato livello di produzione richiederà continui e sostanziali investimenti nella perforazione di nuovi pozzi per compensare il declino di quelli più vecchi. La IEA è preoccupata che paesi come l Arabia Saudita sopravvalutino l impatto del greggio da scisti tagliando gli investimenti. Per i mercati petroliferi, la IEA vede due fasi: sino al 2020 la produzione di greggio leggero è destinata ad aumentare e poiché l aumento deriverà in massima parte dal Brasile, la necessità di greggio mediorientale nei prossimi anni 4

5 sarà decisamente inferiore. Ma a causa della limitata risorsa di base negli Stati Uniti, la produzione raggiungerà il picco e successivamente diminuirà. Dopo il 2020 il greggio mediorientale dominerà i mercati. La domanda globale di greggio è prevista aumentare dal livello corrente di circa 90 milioni di barili al giorno a oltre 100 milioni b/g nel Paradossalmente, gran parte di questa domanda deriverà dal tradizionale centro di produzione, il Medio Oriente. La IEA prevede che la domanda interna dell area del Golfo Arabo raggiungerà 10 milioni b/g nel 2035, l equivalente del consumo cinese corrente. Buona parte della crescita della domanda petrolifera nei prossimi 21 anni deriverà dai Paesi in via di sviluppo, nel decennio in corso vedrà al primo posto la Cina che verrà poi superata dall India e dal sud-est asiatico dopo il L Asia diventerà il centro senza rivali dei traffici petroliferi globali, ma gli Stati Uniti potrebbero rimanere il primo produttore petrolifero per buona parte del periodo sino al La Cargill, gigante del trading di materie prime, avrebbe approfittato della recente ripresa dell attività di nuova costruzione per vendere tre Capesize da dwt, in costruzione presso i cantieri Shanghai Waigaoqiao Shipbuilding (SWS), alla Scorpio Bulkers in rapida espansione, sostituendole con altrettante unità di seconda mano tra cui due di Geden Lines. Le tre Capesize erano state ordinate nel maggio scorso, probabilmente già con l intenzione di rivenderle, per consegna nel 2015, al prezzo di 47,5 milioni di dollari e Scorpio avrebbe pagato 57 milioni di dollari per ciascuna nave. La Cargill ha sostituito le tre nuove costruzioni con due Capesize di Geden costruite da SWS, Proud di dwt costr e Scope di dwt del 2006 al prezzo rispettivamente di 42,5 e 33 milioni di dollari. La terza Capesize acquistata da Cargill è la Cape Provence, controllata dai giapponesi, di dwt costruita nel 2005 da Namura il cui prezzo sarebbe di milioni di dollari. La Cargill ha intravisto la possibilità di realizzare un guadagno sulle nuove costruzioni di almeno 10 milioni di dollari a nave che per una società di trading è molto attraente. Il 3% circa della flotta di portacontainer è inattiva, il livello più alto in oltre sette mesi dovuto alla imminente bassa stagione invernale. L inattività riguarda teu su una flotta complessiva di oltre 17 milioni di teu. In termini numerici, 286 navi sono fuori servizio su un totale di navi. Si tratta del livello più alto dall inizio di maggio quando teu erano inattivi pari al 3,1% della flotta all epoca. Nel corrente anno, il picco di inattività è stato toccato a fine marzo-inizio giugno quando il 4,3% della flotta complessiva era inattivo. La classe di capacità con la maggiore capacità inutilizzata è quella delle panamax, classificate come navi da a teu. In totale, la capacità inattiva è di teu nel settore panamax, che è sotto pressione poiché le navi più grandi vengono impiegate su rotte di traffico dove in precedenza dominavano le 5

6 Panamax. Nessuna nave superiore a teu figura nella lista delle portacontainer inattive. Il gruppo Scorpio in forte espansione, ha annunciato una nuova serie di ordinativi di nuove costruzioni ed acquisizioni del valore di 1 miliardo di dollari che comprendono un primo passo nel settore delle petroliere VLCC. La compagnia monegasca ha rivelato contratti di costruzione per sette VLCC con i costruttori sudcoreani Daewoo e Hyundai, per un costo complessivo di circa 652,5 milioni di dollari. La consegna della prima VLCC è prevista per il terzo trimestre 2015 e le altre a seguire sino al quarto trimestre Sempre nel settore delle petroliere, la compagnia ha confermato di aver rilevato quattro product tanker Medium Range per 154 milioni di dollari attualmente in costruzione nella Corea del Sud. Il 20% circa del prezzo di acquisto di queste navi sarà rappresentato da azioni di nuova emissione della Scorpio Tankers. La rimanenza verrà coperta da liquidità della compagnia e finanziamento bancario. La consegna delle quattro MR è prevista tra il terzo trimestre 2014 e il primo trimestre 2015 e le navi sono simili a quelle ordinate da Scorpio presso lo stesso cantiere. Con gli ultimi ordinativi salgono a 65 le petroliere di nuova costruzione che nei prossimi tre anni entreranno a far parte della flotta Scorpio, di cui 45 previste nel Contemporaneamente, la Scorpio Bulkers che esiste solo da metà 2013, ha concluso contratti per altre otto nuove costruzioni. La compagnia ha acquisito due Kamsarmax di circa dwt in costruzione presso i cantieri cinesi Shanghai Waigaoqiao la cui consegna è prevista nella seconda metà del prossimo anno. Inoltre la Scorpio Bulkers rileverà altre quattro Kamsarmax dai cantieri Jiangsu Yangzijiang tra la fine del 2015 e l inizio del Inoltre sta acquistando due Ultramax dalla Mitsui Engineering. Complessivamente, le otto navi avranno un costo di 242 milioni di dollari. Gli ultimi acquisti portano a oltre 1,4 miliardi di dollari gli investimenti di Scorpio Bulkers in nuove costruzioni. La flotta che verrà consegnata, a partire dal secondo trimestre 2014, da costruttori giapponesi, cinesi e rumeni comprenderà 28 Ultramax, 16 Kamsarmax e tre Capesize. I trasporti marittimi e la costruzione navale rischiano di dover subire nei prossimi dieci anni gli effetti negativi del surplus di capacità in entrambi questi settori. E quanto è emerso da una riunione tenutasi nei giorni scorsi a Shanghai, dove è stato anche espresso un incoraggiamento per armatori e costruttori. Per neutralizzare questa combinazione negativa esiste un surplus di fondi di investimento da essere utilizzato, esattamente come negli anni 70 quando i petrodollari furono riciclati nell industria della costruzione navale. La sopravvivenza dei cantieri cinesi è dovuta alla riduzione della produzione che ha permesso ai costruttori cinesi di rimanere nel settore dove continueranno a dominare nel lungo termine, allo stesso modo come i grandi cantieri sudcoreani 6

7 che fecero il loro debutto nei giorni più bui degli anni 80. Per il momento, coloro che fanno costruire nuove navi sono mossi da investimenti speculativi imprevidenti piuttosto che da domanda di mercato. Le stime di crescita dei traffici sono del 3,8% per i mercati dei carichi secchi sulla base della tendenza a lungo termine, e del 2,8% per le petroliere. Il divario con le costruzioni navali è chiaro: la capacità cantieristica è probabilmente scesa a 122 milioni dwt nel corrente anno da 154 milioni dwt nel 2012, e 100 milioni dwt sono previsti nel 2014, ma questo non basta. Uno scenario a lungo termine indicherebbe una domanda di costruzione da 60 a 80 milioni dwt per anno nel prossimo decennio. La compagnia cinese Shandong Landbridge Group sta per assegnare un ordinativo per tre VLCC ai cantieri Dalian ad un costo di 93 milioni di dollari a nave. Secondo fonti di mercato, l impresa privata, anche conosciuta come Rizhao Lan Qiao, che ha interessi commerciali in porti e raffinerie, sta finalizzando un ordinativo per tre VLCC presso la Dalian Shipbuilding Industry per consegna nel La compagnia è anche interessata in alcune Suezmax ma per queste ultime i contatti sono nella fase iniziale. Vi sono voci secondo le quali la Landbridge potrebbe dare le navi a noleggio alla Wah Kwong dato che manca dell esperienza nella gestione di grandi petroliere, ma potrebbe impiegare le nuove costruzioni per trasportare i propri carichi poiché è responsabile anche delle installazioni di stoccaggio del greggio. La Cina ha da tempo espresso l intenzione di controllare i trasporti del suo fabbisogno di greggio essendo al secondo posto nel mondo come consumi di greggio con importazioni per 271 milioni di tonnellate lo scorso anno, ma vi sono attualmente solo 60 VLCC di proprietà cinese in attività e la Cina gestisce la terza maggiore flotta di VLCC dopo il Giappone e la Grecia. Lo scorso anno sembrava che la Cina fosse in procinto di far costruire una cinquantina di VLCC per sostenere i cantieri nazionali ed aumentare la sicurezza energetica del Paese. Ma poco è stato fatto per ora. L ultima volta che la Cina ha ordinato VLCC è stato nel febbraio scorso quando la China Merchant Energy Shipping (CMES) assegnò un ordinativo per cinque navi a ciascuno dei cantieri Dalian Shipbuilding e Shanghai Waigaoqiao Shipbuilding al prezzo di 85 milioni di dollari ciascuna. I recenti prezzi di costruzione delle navi Landbridge indicano un rafforzamento per i cantieri cinesi. Il mese scorso i principali cantieri come SWS richiedevano 91 milioni di dollari circa per una VLCC. La previsione di una attenuazione delle sanzioni verso l Iran potrebbe far ritornare la flotta delle petroliere iraniane alle società di classifica e registri di bandiera principali, dopo anni in cui è stata costretta ad operare al di fuori della classe e con bandiere minori. Le sanzioni di Stati Uniti ed Europa restano in atto, ma la vendita di quantitativi ridotti di greggio è consentita. Il ministro degli esteri iraniano Javad Zarif ritiene che l embargo su assicurazioni e servizi di 7

8 trasporto dovrebbe essere annullato per facilitare il ritorno delle petroliere NITC alle bandiere e società di classifica che la maggior parte delle compagnie di assicurazioni riconosce. Gli ultimi due anni sono stati un vortice di cambiamenti di bandiera, classe e nomi per le petroliere NITC. Alcune navi della flotta hanno subito anche quattro cambiamenti di nome nel periodo, mentre altre sono senza bandiera o stato di classifica. La registrazione della VLCC Damavand di dwt costruita nel 2003 è indicata come sconosciuta mentre la sua classifica col Registro coreano è scaduta in aprile dello scorso anno. Anche le VLCC Darab e Daylam della stessa capacità costruite rispettivamente nel 2004 e 2003 hanno uno stato simile. Tra le navi che hanno cambiato nome recentemente è la Nyos di dwt del 1996 che in origine era conosciuta come Nabi, ma in giugno 2012 ha cambiato il suo nome in Brawny, per modificarlo nuovamente in Marigold nel settembre dello stesso anno e finalmente in Nyos nell ottobre scorso. La nave è anche passata dal registro di Tuvalu a quello della Tanzania in ottobre. La società di classifica francese Bureau Veritas ha ritirato la sua classificazione nel dicembre dello scorso anno. Altre tre VLCC hanno cambiato nominativo e sono passate alla bandiera della Tanzania negli ultimi mesi. 8

Già negli anni precedenti, la nostra scuola. problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a

Già negli anni precedenti, la nostra scuola. problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a Già negli anni precedenti, la nostra scuola si è dimostrata t sensibile alle problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a stage in aziende e in centri di ricerca

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie Agricoltura Bio nel mondo: la superficie L agricoltura biologica occupa una superficie di circa 37,04 milioni di ettari nel 2010. Le dimensioni a livello globale sono rimaste pressoché stabili rispetto

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

LE RISORSE ENERGETICHE FOSSILI LORO EVOLUZIONE A LIVELLO MONDIALE

LE RISORSE ENERGETICHE FOSSILI LORO EVOLUZIONE A LIVELLO MONDIALE LE RISORSE ENERGETICHE FOSSILI LORO EVOLUZIONE A LIVELLO MONDIALE Alessandro Clerici Chairman Gruppo di Studio WEC «World Energy Resources» Senior Corporate Advisor - CESI S.p.A. ATI--MEGALIA Conferenza

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio 1 lezione: risorse energetiche e consumi Rubiera novembre 2006 1.1 LE FONTI FOSSILI Oltre l'80 per cento dell'energia totale consumata oggi nel mondo è costituita

Dettagli

Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE

Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE Scenario di riferimento Lo studio WETO (World energy, technology and climate policy

Dettagli

WORLD ENERGY OUTLOOK 2012 SINTESI. Italian translation

WORLD ENERGY OUTLOOK 2012 SINTESI. Italian translation WORLD ENERGY OUTLOOK 2012 SINTESI Italian translation SINTESI WORLD ENERGY OUTLOOK 2012 Il World Energy Outlook (WEO) 2012 è uno strumento indispensabile per i decision maker della politica e dell industria

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Energia Italia 2012 Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Anche il 2012 è stato un anno in caduta verticale per i consumi di prodotti energetici, abbiamo consumato: 3 miliardi

Dettagli

Dov è andata a finire l inflazione?

Dov è andata a finire l inflazione? 24 novembre 2001 Dov è andata a finire l inflazione? Sono oramai parecchi anni (dai primi anni 90) che la massa monetaria mondiale cresce ininterrottamente dell 8% all anno nel mondo occidentale con punte

Dettagli

LE PETROLIERE DELL ULTIMA GENERAZIONE

LE PETROLIERE DELL ULTIMA GENERAZIONE MEZZI PETROLIERE LE PETROLIERE DELL ULTIMA GENERAZIONE L evoluzione delle navi cisterna in termini di sicurezza contro i rischi di inquinamento ha subito negli ultimi anni una forte accelerazione che ha

Dettagli

LA DECOLONIZZAZIONE. Nel 1947 l India diventa indipendente

LA DECOLONIZZAZIONE. Nel 1947 l India diventa indipendente LA DECOLONIZZAZIONE Nel 1939 quasi 4.000.000 km quadrati di terre e 710 milioni di persone (meno di un terzo del totale) erano sottoposti al dominio coloniale di una potenza europea. Nel 1941, in piena

Dettagli

Studio di settore 03. Gas naturale. Marzo 2013. Il mercato del gas naturale. Cassa depositi e prestiti. in Italia: lo sviluppo. delle infrastrutture

Studio di settore 03. Gas naturale. Marzo 2013. Il mercato del gas naturale. Cassa depositi e prestiti. in Italia: lo sviluppo. delle infrastrutture Cassa depositi e prestiti Gas naturale Marzo 2013 Il mercato del gas naturale in Italia: lo sviluppo delle infrastrutture nel contesto europeo Studio di settore 03 Cassa depositi e prestiti Gas naturale

Dettagli

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica Alessandro Clerici Presidente FAST e Presidente Onorario WEC Italia Premessa La popolazione mondiale è ora di 6,7 miliardi

Dettagli

RELAZIONE ANNUALE SULLO STATO DEI SERVIZI E SULL ATTIVITÀ SVOLTA

RELAZIONE ANNUALE SULLO STATO DEI SERVIZI E SULL ATTIVITÀ SVOLTA Autorità per l energia elettrica e il gas RELAZIONE ANNUALE SULLO STATO DEI SERVIZI E SULL ATTIVITÀ SVOLTA 31 marzo 2013 VOLUME I Stato dei servizi Autorità per l energia elettrica e il gas RELAZIONE

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Finanziarizzazione delle risorse naturali.

Finanziarizzazione delle risorse naturali. La finanziarizzazione dell acqua. Scheda preparata da CRBM in occasione dell incontro Europeo For the construction of the European Network of Water Commons Napoli, 10-11 dicembre 2011 a cura di Antonio

Dettagli

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower Previsioni Q1 14 Manpower sull Occupazione Italia Indagine Manpower Previsioni Manpower sull Occupazione Italia Indice Q1/14 Previsioni Manpower sull Occupazione in Italia 1 Confronto tra aree geografiche

Dettagli

1.Produzione e costo dell energia in Italia

1.Produzione e costo dell energia in Italia 1.Produzione e costo dell energia in Italia L Italia é ai primi posti in Europa per consumo energetico annuo dopo Germania, Regno Unito e Francia. Il trend dal 2000 al 2008 mostra un aumento del consumo

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

E=mc 2 : l innovazione tecnologica per la tutela dell ambiente e la produzione di energia dalle fonti rinnovabili

E=mc 2 : l innovazione tecnologica per la tutela dell ambiente e la produzione di energia dalle fonti rinnovabili E=mc 2 : l innovazione tecnologica per la tutela dell ambiente e la produzione di energia dalle fonti rinnovabili «Pas du pétrole mais des idées..» Lucio IPPOLITO Fisciano, 12 maggio 2011 L. IPPOLITO 2011

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y QATAR DISCIPLINA IMPORT EXPORT IN QATAR di Avv. Francesco Misuraca Regole dell import-export in Qatar Licenza d importazione, iscrizione nel Registro Importatori, altre regole La legge doganale del Qatar,

Dettagli

2nd Conference on Liquefied Natural Gas for Transport Italy and the Mediterranean Area Andrea Stegher, Head of Business Development

2nd Conference on Liquefied Natural Gas for Transport Italy and the Mediterranean Area Andrea Stegher, Head of Business Development 2nd Conference on Liquefied Natural Gas for Transport Italy and the Mediterranean Area Andrea Stegher, Head of Business Development Roma, 10-11 aprile 2014 snam.it «Small-scale LNG»: un interesse in crescita

Dettagli

SCUOLA NAZIONALE DEL BROKER MARITTIMO

SCUOLA NAZIONALE DEL BROKER MARITTIMO SCUOLA NAZIONALE DEL BROKER MARITTIMO Presentazione del corso Istituzionale Il broker marittimo: la figura professionale Lo Shipbroker, in italiano mediatore marittimo, è colui che media fra il proprietario

Dettagli

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI Risorse energetiche e struttura del mercato L Italia produce piccoli volumi di gas naturale

Dettagli

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari INTERSCAMBIO USA - Mondo 2011 2012 Var. IMPORT USA dal Mondo 508.850 552.432 8,56% EXPORT USA verso il Mondo 351.109 381.471 8,65% Saldo Commerciale - 157.741-170.961 INTERSCAMBIO USA - Unione Europea

Dettagli

FOCUS ON Iran, alla rincorsa del tempo perduto

FOCUS ON Iran, alla rincorsa del tempo perduto FOCUS ON Iran, alla rincorsa del tempo perduto A cura dell Ufficio Studi Economici EXECUTIVE SUMMARY Il raggiungimento di un accordo sul nucleare iraniano potrebbe aprire interessanti opportunità per le

Dettagli

Salentini nel mondo. Le statistiche ufficiali. Provincia di Lecce

Salentini nel mondo. Le statistiche ufficiali. Provincia di Lecce Salentini nel mondo Le statistiche ufficiali Provincia di Lecce 1 I SALENTINI NEL MONDO, OGGI 150 ANNI DI PARTENZE DAL SALENTO I TRASFERIMENTI ALL ESTERO NEL TERZO MILLENNIO 2 I SALENTINI NEL MONDO, OGGI

Dettagli

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 La BRI, in collaborazione con le banche centrali e le autorità monetarie di tutto il mondo, raccoglie e diffonde varie serie di dati sull attività

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA Noi, i Ministri dell Energia di Canada, Francia, Germania, Italia,

Dettagli

D. Da quali paesi ed in che modo la normativa ISPM15 viene già applicata?

D. Da quali paesi ed in che modo la normativa ISPM15 viene già applicata? CON-TRA S.p.a. Tel. +39 089 253-110 Sede operativa Fax +39 089 253-575 Piazza Umberto I, 1 E-mail: contra@contra.it 84121 Salerno Italia Internet: www.contra.it D. Che cosa è la ISPM15? R. Le International

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

OIL & BIO TRADING. Guida al trading petrolifero, biocarburanti e price risk management. FrancoAngeli. Nuova edizione ampliata. Fabio Di Benedetto

OIL & BIO TRADING. Guida al trading petrolifero, biocarburanti e price risk management. FrancoAngeli. Nuova edizione ampliata. Fabio Di Benedetto Fabio Di Benedetto OIL & BIO TRADING Guida al trading petrolifero, biocarburanti e price risk management Nuova edizione ampliata FrancoAngeli Informazioni per il lettore Questo file PDF è una versione

Dettagli

OSSERVATORIO VENDITE MACCHINE E IMPIANTI PER LE COSTRUZIONI 2014 CRESME PATROCINATO DA SAIE PROMOSSO DA

OSSERVATORIO VENDITE MACCHINE E IMPIANTI PER LE COSTRUZIONI 2014 CRESME PATROCINATO DA SAIE PROMOSSO DA CRESME RICERCHE SPA OSSERVATORIO VENDITE MACCHINE E IMPIANTI PER LE COSTRUZIONI CRESME PATROCINATO DA SAIE PROMOSSO DA Cantiermacchine-ASCOMAC Comamoter-FEDERUNACOMA Ucomesa-ANIMA NELL AMBITO DI FEDERCOSTRUZIONI

Dettagli

PROSPETTO INFORMATIVO

PROSPETTO INFORMATIVO Emittente Finaval S.p.A. PROSPETTO INFORMATIVO relativo all Offerta Globale e all ammissione a quotazione sul Mercato Telematico Azionario organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A. di azioni ordinarie

Dettagli

ENERGIA PER L ITALIA. A cura di Giovanni Caprara SAGGI BOMPIANI

ENERGIA PER L ITALIA. A cura di Giovanni Caprara SAGGI BOMPIANI ENERGIA PER L ITALIA A cura di Giovanni Caprara SAGGI BOMPIANI 2014 Bompiani / RCS Libri S.p.A. Via Angelo Rizzoli, 8 20132 Milano ISBN 978-88-452-7688-0 Prima edizione Bompiani ottobre 2014 Introduzione

Dettagli

Impianti fotovoltaici

Impianti fotovoltaici saeg Impianti fotovoltaici che manda calore e luce che giungono ai nostri sensi e ne risplendono le terre - Inno al SOLE FONTE DI TUTTA L ENERGIA SULLA TERRA calor lumenque profusum perveniunt nostros

Dettagli

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA L Italia è in crisi, una crisi profonda nonostante i timidi segnali di ripresa del Pil. Ma non è un paese senza futuro. Dobbiamo

Dettagli

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK OUTLOOK Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio Non è facile assumersi rischi in modo intelligente e calcolato: la soluzione è Smart Risk AUTORE: STEFAN HOFRICHTER 16 Il 2013 è

Dettagli

Il sistema energetico. Introduzione. L uomo e l energia. Il sistema energetico

Il sistema energetico. Introduzione. L uomo e l energia. Il sistema energetico Il sistema energetico Introduzione Con il termine "sistema energetico" si è soliti indicare l'insieme dei processi di produzione, trasformazione, trasporto e distribuzione di fonti di energia. I sistemi

Dettagli

Statistiche su produzione e consumo di energia primaria e di energia elettrica

Statistiche su produzione e consumo di energia primaria e di energia elettrica Materiale didattico di supporto al corso di Complementi di macchine Statistiche su produzione e consumo di energia primaria e di energia elettrica Michele Manno Dipartimento di Ingegneria Industriale Università

Dettagli

LA VALUTAZIONE PUBBLICA. Altri ponti. di Pierluigi Matteraglia

LA VALUTAZIONE PUBBLICA. Altri ponti. di Pierluigi Matteraglia LA VALUTAZIONE PUBBLICA Altri ponti di Pierluigi Matteraglia «Meridiana», n. 41, 2001 I grandi ponti costruiti recentemente nel mondo sono parte di sistemi di attraversamento e collegamento di zone singolari

Dettagli

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02 Impar a il tr ading da i m aestr i Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale Cos'è l'analisi Fondamentale? L'analisi fondamentale esamina gli eventi che potrebbero influenzare il valore

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che,

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, prevedendo un aumento delle quotazioni dei titoli, li acquistano,

Dettagli

Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014

Quadro di valutazione L'Unione dell'innovazione 2014 Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014 Quadro di valutazione dei risultati dell'unione dell'innovazione per la ricerca e l'innovazione Sintesi Versione IT Imprese e industria Sintesi Quadro

Dettagli

10 1 Gli obiettivi dell OMC 2 I sussidi alle esportazioni agricole in un Paese piccolo 3 I sussidi alle esportazioni agricole in un Paese grande 4

10 1 Gli obiettivi dell OMC 2 I sussidi alle esportazioni agricole in un Paese piccolo 3 I sussidi alle esportazioni agricole in un Paese grande 4 I SUSSIDI ALLE ESPORTAZIONI NELL AGRICOLTURA E NEI SETTORI AD ALTA TECNOLOGIA 10 1 Gli obiettivi dell OMC 2 I sussidi alle esportazioni agricole in un Paese piccolo 3 I sussidi alle esportazioni agricole

Dettagli

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi;

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi; Capitolo 3 Prodotti derivati: forward, futures ed opzioni Per poter affrontare lo studio dei prodotti derivati occorre fare delle ipotesi sul mercato finanziario che permettono di semplificare dal punto

Dettagli

I dati Import-Export. 1 semestre 2014

I dati Import-Export. 1 semestre 2014 I dati Import-Export 1 semestre 2014 Import, Export e bilancia commerciale (valori in euro) Provincia di Mantova, Lombardia e Italia, 1 semestre 2014 (dati provvisori) import 2014 provvisorio export saldo

Dettagli

INDICE. Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni

INDICE. Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni OPZIONI FORMAZIONE INDICE Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni 3 5 6 8 9 10 16 ATTENZIONE AI RISCHI: Prima di

Dettagli

Progetto IMPORT STRATEGICO 2015. Dr. Francesco Pensabene Dirigente Ufficio Partenariato Industriale e Rapporti con gli Organismi Internazionali

Progetto IMPORT STRATEGICO 2015. Dr. Francesco Pensabene Dirigente Ufficio Partenariato Industriale e Rapporti con gli Organismi Internazionali Progetto IMPORT STRATEGICO 2015 Dr. Francesco Pensabene Dirigente Ufficio Partenariato Industriale e Rapporti con gli Organismi Internazionali Milano, 10 febbraio 2015 IRAN - dati macroeconomici 2013 2014

Dettagli

In Olanda serricoltori come broker di borsa

In Olanda serricoltori come broker di borsa ORTICOLTURA In Olanda serricoltori come broker di borsa Le importazioni a basso prezzo di energia dalla Germania hanno reso poco redditizia la vendita alla rete, i coltivatori monitorano le quotazioni

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II TESI DI LAUREA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II TESI DI LAUREA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II FACOLTÀ DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRONICA TESI DI LAUREA FONTI ENERGETICHE RINNOVABILI, GENERAZIONE DISTRIBUITA E CELLE AD IDROGENO: STATO

Dettagli

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI QUADRO MACROECONOMICO IMPORT-EXPORT PAESI BASSI Il positivo quadro macroeconomico dei Paesi Bassi é confermato dagli indicatori economici pubblicati per il 2007. Di fatto l economia dei Paesi Bassi sta

Dettagli

Humana comoedia. Una riflessione sulla condizione umana oggi

Humana comoedia. Una riflessione sulla condizione umana oggi Humana comoedia Una riflessione sulla condizione umana oggi Biagio Pittaro HUMANA COMOEDIA Una riflessione sulla condizione umana oggi saggio www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Biagio Pittaro Tutti

Dettagli

RAPPORTI ECONOMICI E COMMERCIALI

RAPPORTI ECONOMICI E COMMERCIALI RAPPORTI ECONOMICI E COMMERCIALI TRA L ITALIA E I PAESI DEL NORD AFRICA MAROCCO TUNISIA ALGERIA LIBIA EGITTO L Italia, grazie anche alla prossimità geografica ed a storici rapporti politici e culturali,

Dettagli

Le risorse energetiche mondiali, il nucleare l Italia

Le risorse energetiche mondiali, il nucleare l Italia Le risorse energetiche mondiali, il nucleare l Italia Alessandro Clerici 1 Link to the relevant page on the WEC website http://www.worldenergy.org/wecgeis/publications/default/launches/ser04/ser04.asp?mode=print&x=5&y=19

Dettagli

TECO 13 Il Tavolo per la crescita

TECO 13 Il Tavolo per la crescita Componenti TECO 13 Il Tavolo per la crescita Assiot, Assofluid e Anie Automazione, in rappresentanza di un macro-settore che in Italia vale quasi 40 miliardi di euro, hanno deciso di fare un percorso comune

Dettagli

2. LE DEFINIZIONI DI SICUREZZA ENERGETICA

2. LE DEFINIZIONI DI SICUREZZA ENERGETICA 2. LE DEFINIZIONI DI SICUREZZA ENERGETICA Prima di affrontare le principali proposte di definizione del concetto di sicurezza energetica, è necessario capire in che misura l accesso all energia presenti

Dettagli

UMBRIA Import - Export. caratteri e dinamiche 2008-2014

UMBRIA Import - Export. caratteri e dinamiche 2008-2014 UMBRIA Import - Export caratteri e dinamiche 2008-2014 ROADSHOW PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE ITALIA PER LE IMPRESE Perugia, 18 dicembre 2014 1 Le imprese esportatrici umbre In questa sezione viene proposto

Dettagli

OCCUPATI E DISOCCUPATI DATI RICOSTRUITI DAL 1977

OCCUPATI E DISOCCUPATI DATI RICOSTRUITI DAL 1977 24 aprile 2013 OCCUPATI E DISOCCUPATI DATI RICOSTRUITI DAL 1977 L Istat ha ricostruito le serie storiche trimestrali e di media annua dal 1977 ad oggi, dei principali aggregati del mercato del lavoro,

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

Nota 5 PREZZI E IMPORT DI COMMODITIES ENERGETICHE E METALLI

Nota 5 PREZZI E IMPORT DI COMMODITIES ENERGETICHE E METALLI Nota 5 PREZZI E IMPORT DI COMMODITIES ENERGETICHE E METALLI Roberta Mosca (settembre 2008) 1 - L impennata dei prezzi delle materie prime La stabilità e la crescita dell economia globale è stata di recente

Dettagli

Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE

Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE ITALIA Problematiche chiave Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE La performance degli italiani varia secondo le caratteristiche socio-demografiche

Dettagli

Produzione di energia elettrica e carbone: l anomalia italiana Pag. 1

Produzione di energia elettrica e carbone: l anomalia italiana Pag. 1 DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA Produzione di energia elettrica e carbone: l anomalia italiana Pag. 1 I vantaggi del carbone Pag. 3 Il carbone e l ambiente Pag. 8 Le centrali a carbone in Italia

Dettagli

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo L IFAD in breve Lo scopo dell IFAD La finalità del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) è mettere le popolazioni rurali povere in condizione di raggiungere una maggiore sicurezza alimentare,

Dettagli

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 Analisi statistiche Giugno 2012 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI Anni 2009-2011 Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT

Dettagli

Il sistema energetico italiano e gli obiettivi ambientali al 2020

Il sistema energetico italiano e gli obiettivi ambientali al 2020 6 luglio 2010 Il sistema energetico italiano e gli obiettivi ambientali al 2020 L Istat presenta un quadro sintetico del sistema energetico italiano nel 2009 e con riferimento all ultimo decennio. L analisi

Dettagli

L import-export dei diritti d autore per libri, in Italia. Indagine condotta dall Istituto DOXA per l Istituto Commercio Estero (I.C.E.

L import-export dei diritti d autore per libri, in Italia. Indagine condotta dall Istituto DOXA per l Istituto Commercio Estero (I.C.E. L import-export dei diritti d autore per libri, in Italia. Indagine condotta dall Istituto DOXA per l Istituto Commercio Estero (I.C.E.) Milano, 25 marzo 2004 p. 1 L import-export dei diritti d autore

Dettagli

Repower guarda al futuro con fiducia

Repower guarda al futuro con fiducia Repower guarda al futuro con fiducia Giovanni Jochum Quale membro della Direzione di Repower, società con sede a Poschiavo, desidero presentare il mio punto di vista sui fattori che stanno cambiando radicalmente

Dettagli

Manuale del Trader. Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario!

Manuale del Trader. Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario! Manuale del Trader Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario! Questo manuale spiega esattamente cosa sono le opzioni binarie, come investire e familiarizzare con il nostro sito web. Se avete delle

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA I DESTINATION CENTER I Destination Center COS è UN DESTINATION CENTER? SHOPPING SPORT DIVERTIMENTO Un Destination Center e una combinazione di aree tematiche,

Dettagli

I dati pubblicati possono essere riprodotti purché ne venga citata la fonte

I dati pubblicati possono essere riprodotti purché ne venga citata la fonte IMPORT & EXPORT DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA 1 semestre 2013 A cura di: Vania Corazza Ufficio Statistica e Studi Piazza Mercanzia, 4 40125 - Bologna Tel. 051/6093421 Fax 051/6093467 E-mail: statistica@bo.camcom.it

Dettagli

RAPPORTO ANNUALE2014. La situazione del Paese

RAPPORTO ANNUALE2014. La situazione del Paese RAPPORTO ANNUALE2014 La situazione del Paese Rapporto annuale 2014. La situazione del Paese. Presentato mercoledì 28 maggio 2014 a Roma presso la Sala della Regina di Palazzo Montecitorio RAPPORTO ANNUALE2014

Dettagli

ROTTE ANALIZZATE NEL SEMINARIO. 6.000 teus

ROTTE ANALIZZATE NEL SEMINARIO. 6.000 teus ROTTE ANALIZZATE NEL SEMINARIO 6.000 teus EVOLUZIONE NAVI PORTA CONTENITORI I PORTI: MASSIME ESIGENZE MSC OSCAR Lunghezza x Larghezza : 396 m x 59 m DWT: 196000 t Pescaggio: 15 m I PORTI: MINIME ESIGENZE

Dettagli

IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI

IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI AVVERTENZA SUGLI INVESTIMENTI AD ALTO RISCHIO: Il Trading sulle valute estere (Forex) ed i Contratti per Differenza (CFD) sono altamente speculativi, comportano un alto livello

Dettagli

RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO E AL PARLAMENTO EUROPEO. La situazione del mercato europeo del carbonio nel 2012

RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO E AL PARLAMENTO EUROPEO. La situazione del mercato europeo del carbonio nel 2012 COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 14.11.2012 COM(2012) 652 final RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO E AL PARLAMENTO EUROPEO La situazione del mercato europeo del carbonio nel 2012 (Testo rilevante ai

Dettagli

RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA

RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA Da produttore/grossista a utente non domestico - Prezzo di mercato prevalente della componente energia e della commercializzazione al dettaglio

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

L impianto di trigenerazione del Policlinico di Modena: le motivazioni delle scelte progettuali dal punto di vista dell Energy Manager

L impianto di trigenerazione del Policlinico di Modena: le motivazioni delle scelte progettuali dal punto di vista dell Energy Manager Workshop Tecnico Efficientamento energetico nelle strutture ospedaliere e residenziali sanitarie Area Science Park Padriciano, Trieste 29 aprile 2015 L impianto di trigenerazione del Policlinico di Modena:

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA

LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA Perché la Banca d Italia detiene le riserve ufficiali del Paese? La proprietà delle riserve ufficiali è assegnata per legge alla Banca d Italia. La Banca d Italia

Dettagli

Leimportazioni italianedimaterieprime

Leimportazioni italianedimaterieprime Leimportazioni italianedimaterieprime Questo rapporto è stato redatto da un gruppo di lavoro dell Area Studi, Ricerche e Statistiche dell Ex - ICE Coordinamento Gianpaolo Bruno Redazione Francesco Livi

Dettagli

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL EUROPEAN TRADE UNION CONFEDERATION (ETUC) SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVORO 01 Tendenze generali riguardanti l orario

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

Forse non tutto si può misurare ma solo ciò che si può misurare si può migliorare

Forse non tutto si può misurare ma solo ciò che si può misurare si può migliorare Forse non tutto si può misurare ma solo ciò che si può misurare si può migliorare Se non siamo in grado di misurare non abbiamo alcuna possibilità di agire Obiettivo: Misurare in modo sistematico gli indicatori

Dettagli

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico

Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico Autorità per l energia elettrica il gas e il sistema idrico COMUNICATO Energia: da aprile ancora in calo la bolletta elettricità, -1,1%, e forte riduzione per il gas -4,0% sull anno risparmi per 75 euro

Dettagli

STUDIES 2015 KITCHEN BATHROOM APPLIANCES

STUDIES 2015 KITCHEN BATHROOM APPLIANCES STUDIES 2015 KITCHEN BATHROOM APPLIANCES CSIL, CENTRE FOR INDUSTRIAL STUDIES CHI SIAMO Fondato a Milano nel 1980, CSIL, Centro Studi Industria Leggera è un istituto di ricerca indipendente, specializzato

Dettagli

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE Italiani Energia elettrica e metano costano poco, rispetto al resto d Europa, solo per livelli bassi di consumo. Man mano che l utilizzo aumenta, diventiamo

Dettagli

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque L'attuale ambiente di business è senz'altro maturo e ricco di opportunità, ma anche pieno di rischi. Questa dicotomia si sta facendo sempre più evidente nel mondo dell'it, oltre che in tutte le sale riunioni

Dettagli

L Italia nell economia internazionale

L Italia nell economia internazionale Sistema Statistico Nazionale L Italia nell economia internazionale Rapporto ICE 2012-2013 ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Sistema Statistico

Dettagli

Il Rosso e il Nero Settimanale di strategia

Il Rosso e il Nero Settimanale di strategia Il Rosso e il Nero Settimanale di strategia SCHREBERGARTEN 8 luglio 2015 Questione greca e scontro di civiltà Le città del mondo sono fatte di case, strade, piazze, fabbriche e parchi ma sono anche piene

Dettagli