Informazioni generali Certificazioni ed Approvazioni Funzionamento

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Informazioni generali Certificazioni ed Approvazioni Funzionamento"

Transcript

1 Informazioni generali Le valvole a diluvio Reliable Modello DDX sono valvole differenziali con funzionamento idraulico progettate per l uso come valvole di controllo principale in sistemi antincendio a diluvio, a preazione o di tipo SPECIALE. Seguendo le istruzioni la valvola può essere facilmente riarmata esternamente (vedi Fig.1) Il trim per linea pilota ad umido è collegato all uscita della camera differenziale e comprende gli attacchi per la valvola di scarico principale da 1 ¼, la valvola di prova allarme, il manometro sulla linea di alimentazione, ed i collegamenti per l alimentazione della camera differenziale. Il trim è necessario per qualsiasi tipo di utilizzo della valvola. L attuazione della valvola avviene o per mezzo di una linea sprinkler pilota (Modello F1-FTR) o PER MEZZO DI comando manuale idraulico d emergenza (Modelli A & B). Sono disponibili in alternativa due tipi di trim: Dry Pilot Line (utilizzo di una linea sprinkler pilota a secco) o attuazione elettrica (utilizzo di elettrovalvole). Nel caso di impiego di elettrovalvole è possibile usare un ampia gamma di rivelatori elettrici, associati ad un sistema di rivelazione. Certificazioni ed Approvazioni (Associando alla valvola esclusivamente Trim della Reliable) 1. Approvata UL (Underwriters Laboratories Inc.) e UL per il Canada (culus) 2. Approvata FM (Factory Mutual Approvals) Funzionamento La Figura 1 mostra le valvole a diluvio Reliable Modello DDX in entrambe le posizioni, chiusa e aperta. Nella posizione chiusa, la pressione di alimentazione si trasmette sul lato inferiore del piattello e nella camera differenziale attraverso il restrittore. La pressione esercitata nella camera differenziale agisce in modo che il pistone spinga sul grilletto di chiusura del piattello moltiplicandone il suo effetto di tenuta. La forza esercitata è sufficiente per vincere la forza della pressione di alimentazione e tenere il piattello chiuso. In caso di incendio, il sistema di attuazione scarica la pressione all interno della camera differenziale attraverso l uscita della stessa. La pressione all interno della camera differenziale cade istantaneamente poiché non può essere ripristinata attraverso il restrittore con la stessa rapidità con cui viene scaricata. Quando la pressione nella camera differenziale raggiunge un valore pari a circa 1/3 della pressione di alimentazione, il pistone si ritira, e la forza di spinta verso l alto della pressione di alimentazione esercitata sul piattello diventa maggiore della forza diretta verso il basso del grilletto e il piattello si apre. Una volta aperto il piattello il grilletto agisce da fermo ed impedisce allo stesso di ritornare nella posizione di chiusura. L acqua proveniente dalla linea d alimentazione fluisce attraverso la valvola a diluvio nelle tubazioni di distribuzione dell impianto sprinkler ed attraverso il collegamento della valvola stessa verso i dispositivi di allarme. Una volta che il sistema viene disattivato, la valvola a diluvio Modello DDX viene riarmata facilmente spingendo e ruotando la manopola di riarmo posizionata nella parte posteriore della valvola (vedi Fig.1). La funzione di riarmo idraulico della valvola a diluvio Modello DDX dall esterno costituisce un mezzo per provare il funzionamento dell impianto in modo semplice ed economico, requisito essenziale di un buon programma di manutenzione. Questa funzione non deve tuttavia prescindere da una buona manutenzione, ovvero pulizia e ispezione periodica dei componenti interni della valvola. Nel caso in cui all interno della valvola o nella linea per il test rimanga dell acqua o condensa, è possibile eliminarla attraverso un drenaggio predisposto, operando nel seguente modo. Dopo aver chiuso la saracinesca sulla linea di alimentazione, è possibile aprire una piccola valvola sull imbuto di raccolta degli scarichi ed allontanare così l acqua eventualmente rimasta nella valvola, nella linea di distribuzione, o in quella per il test. Qualora la valvola sia installata in situazioni in cui possano verificarsi alte temperature, la temperatura dell acqua presente nella camera differenziale potrebbe aumentare, e far si che la pressione all interno della camera stessa aumenti fino a superare il valore prestabilito.

2 Nelle installazioni all interno di stanze in cui possono raggiungersi alte temperature, è consigliabile installare il kit di sfiato P/N , sulla linea di attivazione con un limite di intervento di 175 psi (12,1 bar). La valvola a diluvio Reliable modello DDX ed I trim ad essa associati, avente dimensioni di 2 (50mm), 2 ½ (65mm) e 3 prevede, per il funzionamento, una pressione minima nella linea di alimentazione di 20 psi (1,4 bar) ed una pressione massima di 250 psi (17,2 bar). La temperatura dell acqua all ingresso della valvola e nella camera differenziale, deve essere compresa tra 4 C (40 F) e 60 C (140 F). Collegamento tra la camera differenziale e la linea di alimentazione Ogni valvola deve essere dotata di una linea di pressurizzazione per la camera differenziale. In presenza di un sistema con più valvole a diluvio le linee di pressurizzazione delle camere differenziali non devono mai essere collegate tra di loro, e/o ad una singola linea collegata alla condotta di alimentazione. Ogni valvola dovrà avere il proprio singolo collegamento per la messa in pressione della camera differenziale. Tale collegamento viene effettuato tra l entrata della camera stessa e la condotta di alimentazione in pressione (vedi Fig. 3), e può essere realizzato: o Utilizzando un rubinetto da posizionare al di sotto della saracinesca di controllo o nelle sue immediate vicinanze o l appropriata presa a staffa con una uscita scanalata (vedi Fig.3) o Utilizzando una valvola a sfera che abbia una uscita filettata (NPT) progettata per la connessione alla camera differenziale della valvola a diluvio DDX. Attenzione: la valvola DDX della Relaible è progettata e realizzata con un restrittore posizionato all ingresso della camera differenziale. E importante non introdurre altri restrittori ne sulla linea di pressurizzazione della camera, ne sulla linea di drenaggio della stessa, installando valvole addizionali o istallando in maniera errata la linea di rame utilizzata per il trim della valvola. Prova idrostatica della valvola DDX e del Sistema DDX Come richiesto dalla NFPA13, i sistemi antincendio sprinkler per pressione di lavoro fino a 150 psi (incluso) devono essere testati ad una pressione idrostatica di 200 psi, mantenendo questa pressione per 2 ore senza che si verifichino perdite. Per sistemi sprinkler che operino a pressioni superiori ai 150 psi la pressione idrostatica di prova deve essere di 50 psi superiore alla pressione di lavoro, e deve essere mantenuta per 2 ore senza che si verifichino delle perdite. In aggiunta alle prove idrostatiche sopra descritte, i sistemi a secco e i sistemi a preazione a doppio interblocco richiedono una prova ulteriore con aria a bassa pressione. In alcuni casi, la prova a pressione idrostatica (in accordo alla NFPA 13, come sopra menzionato) porterà a valori di pressione che superano i valori della pressione di lavoro della valvola e del trim per il periodo stabilito di due ore. La valvola ed i relativi trim ad essa collegabili sono stati testati, approvati e certificati in queste condizioni, ed in quanto tali la prova a pressione idrostatica in accordo alla NFPA 13 è accettabile. Inoltre durante la prova, il piattello della valvola può rimanere in posizione chiusa e il trim può non essere isolato, poiché entrambi sono stati progettati per resistere alla prova di pressione idrostatica come richiesto dalla NFPA 13. Come riportato nella NFPA 13 le prove della valvola e del trim a pressioni superiori a quelle di lavoro sono da effettuarsi limitatamente alle prove a pressione idrostatica. Non si segnalano effetti da colpo d ariete, che potrebbero invece danneggiare la valvola. Un colpo d ariete nella condotta di alimentazione potrebbe portare a pressioni superiori a quelle di riferimento, per cui deve essere sempre evitato con qualsiasi mezzo. Il verificarsi di un colpo d ariete può essere causato da impostazioni errate della stazione di pompaggio, azioni repentine sulle saracinesche della condotta di alimentazione o erroneo sfiato dell aria intrappolata all interno della condotta di alimentazione. Specifiche tecniche della valvola DDX Valvola a diluvio Modello DDX da 2 (50mm), 2 ½ (65mm), 3 (80mm) e 76 mm La valvola a diluvio è una valvola con funzionamento idraulico, con bloccaggio del piattello. E realizzata in ghisa sferoidale alleggerita, con la sede ed il piattello in acciaio inossidabile. La sede in acciaio è dotata di guarnizione (o-ring) per resistere alle perdite ed alla corrosione. La tenuta del

3 piattello è assicurata dalla pressione e dalla guarnizione presente tra il piattello stesso e la sede. La valvola è dotata di una maniglia esterna che ne permette il riarmo senza che si debba smontare il pannello frontale. La camera differenziale è progettata con all interno un pistone in acciaio inossidabile ed una molla montata con una membrana di tenuta e fissata alla sagoma in acciaio della camera per mezzo di una guida in plastica sintetica che resiste alla corrosione. La sagoma in acciaio è dotata di un foro di sfiato posizionato sulla camera per la segnalazione di eventuali perdite di aria/acqua. Il rapporto di forza differenziale è di circa 3:1. La valvola, progettata per minimizzare le perdite di carico, può essere attivata o per mezzo di un trim di attuazione per linea pilota ad umido, o linea pilota pneumatica a secco, o bassa pressione, ovvero elettricamente. Il restrittore sulla linea d ingresso non è un dispositivo separato, ma realizzato direttamente sul corpo della camera differenziale. Gli attacchi della valvola DDX sono scanalati secondo ANSI/AWWA C606, sia in ingresso che in uscita. La valvola a diluvio ha una pressione nominale di lavoro di 250 psi (17,2 bar), ed è stata provata in fabbrica ad un pressione idrostatica di 500 psi (34,5 bar). Per le valvole a diluvio DDX della Reliable da 2 (50mm), 2 ½ (65mm), 3 (80mm) e 76mm, si faccia riferimento al presente bollettino n 513. Trim di attuazione su linea pilota ad umido Il trim di attuazione per linea pilota ad umido è un trim zincato, ed include nelle dotazioni lo scarico principale da 1 ¼, linea di prova allarme, manometri acqua, i collegamenti della camera differenziale per la condotta di alimentazione, una valvola manuale di attuazione per le emergenze, e l insieme per lo scarico con un imbuto di raccolta da 4. Inoltre è possibile includere una linea di drenaggio per l eventuale acqua di condensa che dovesse accumularsi al disopra del piattello della valvola. La tubazione della linea pilota ad umido di attivazione dovrà essere zincata, schedula 40 e diametro da ½, e dovrà collegare l uscita della camera differenziale con l area da proteggere. La lunghezza massima della linea pilota ad umido dovrà essere in accordo a quanto stabilito dal costruttore. Gli sprinkler da utilizzare per la linea di rivelazione devono essere del tipo Reliable F- FTR a temperatura prefissata, distanziati e posizionati secondo le prescrizioni del dispositivo o la NFPA 72, rilevatori di calore a temperatura prefissata. Trim di attuazione su linea pilota a secco Il trim di attuazione con linea pilota a secco deve essere usato: o Dove la temperatura dell ambiente potrebbe superare i 65 C (150 F) o Dove vi siano possibilità di gelo o Dove l altezza massima e/o la lunghezza della linea pilota ad umido fosse superiore ai valori massimi consentiti Il trim di attuazione per linea pilota a secco è un trim zincato, ed include l attuatore per linea pilota a secco Modello LP, lo scarico principale da 1 ¼, la linea di prova allarme, manometri acqua e manometri aria, i collegamenti della camera differenziale con la condotta di alimentazione, una valvola manuale di attuazione per le emergenze, valvola di sfiato, pressostato di bassa pressione, i collegamenti con il DRY PILOT, e l insieme per lo scarico con un imbuto di raccolta da 4. Inoltre è possibile includere una linea di drenaggio per l eventuale acqua di condensa che dovesse accumularsi al disopra del piattello della valvola. La tubazione della linea pilota a secco di attivazione dovrà essere zincata, schedula 40 e diametro da ½, e dovrà collegare l uscita della camera differenziale con l area da proteggere. Gli sprinkler da utilizzare per la linea di rivelazione devono essere del tipo Reliable F-FTR a temperatura prefissata, distanziati e posizionati secondo le prescrizioni del dispositivo o la NFPA 72, rilevatori di calore a temperatura prefissata. Trim di attuazione elettrico Il trim di attuazione elettrico è un trim zincato, ed include nelle dotazioni una elettrovalvola normalmente chiusa per l attivazione della valvola, lo scarico principale da 1 ¼, la linea di prova allarme, manometri acqua, i collegamenti della camera differenziale con la condotta di alimentazione, una valvola manuale di attuazione per le emergenze, e l insieme per lo scarico con

4 un imbuto di raccolta da 4. Inoltre è possibile includere una linea di drenaggio per l eventuale acqua di condensa che dovesse accumularsi al disopra del piattello della valvola. Caratteristiche dell elettrovalvola Modello: Skinner 73218BN4UNLVN0C111C2 Pressione di lavoro (specificare): 175 psi (12,1 bar) o 250 psi (17,2 bar) Voltaggio: 24 VdC Potenza: 10 W Corrente: 0.42 A Custodia Bobina: NEMA 4X Dimensione foro: ½ NPT femmina Fattore Cv: 4.0 Descrizione della valvola a diluvio DDX-LP 1. Pressione di lavoro nominale: valvola e sistema 250 psi (17.2 bar) 2. Testata in fabbrica ad una pressione idrostatica di 500 psi (34.5 bar). Solo valvola 3. Attacchi terminali e per trim: o Scanalati in entrata ed uscita secondo ANSI/AWWA C606 Dimensioni Scanalature Dimensioni Diametro Larghezza Diametro uscita valvola scanalatura scanalatura 2 (50mm) (60mm) (57mm) 2 ½ (65mm) (73mm) (69mm) 11 /32 (9mm) 3 (80mm) (89mm) (85mm) 76 mm (76mm) (72mm) Bordo scanalatura 5 /8 (16mm) o Aperture filettate secondo ANSI B 2.1 o Colore della valvola Dimensioni valvola Colore 2 (50mm) 2 ½ (65mm) Nero 3 (80mm) 76 mm Rosso 4. Scartamento valvola DDX o 2 (50mm) 12 ½ (318mm) o 2 ½ (65mm) 12 ½ (318mm) o 3 (80mm) 12 ½ (318mm) o 76mm 12 ½ (318mm) 5. Peso valvola DDX: Dimensioni valvola Peso 2 (50mm) 2 ½ (65mm) 34 lb. (15 Kg) 3 (80mm) 76 mm 6. Perdite di carico [espresse in lunghezza equivalente di tubazione schedula 40, in accordo alla formula di Hazen Williams: C=120, velocità del flusso 15ft/sec (4.6 m/s)] Dimensioni valvola Lunghezza equivalente 2 (50mm) 4.4 (1.3 m)

5 7. Posizione di installazione: verticale 2 ½ (65mm) 6.0 (1.8 m) 3 (80mm) 12.6 (3.8 m) 76 mm 7.7 (2.3 m) Descrizione dei Trim I trim per la valvola a diluvio DDX della Reliable sono realizzati affinché il collegamento alla valvola risulti rapido, facile e compatto, ed inoltre servono come collegamento alla campana d allarme della Reliable (Modello C), e ad altri dispositivi. I modelli disponibili sono i seguenti: o Trim per linea pilota ad umido o Trim per linea pilota a secco o Trim per attuazione elettrica Per tutti e 3 i trim è possibile effettuare gli ordini di parti singole, di parti assemblate, o di tutto il trim totalmente assemblato e connesso alla valvola DDX (con o senza la valvola di intercettazione). Il comando manuale d emergenza Modello B (vedi fig.7) è un componente standard per tutti i trim della valvola a diluvio. E costituito da una targhetta in alluminio collegata con una valvola a sfera. La manopola della valvola a sfera quando è nella posizione di chiuso (OFF) è immobilizzata mediante una fascetta di nylon, in dotazione per tutti i tipi di trim, al fine di evitare rotazioni accidentali della stessa nella posizione di aperto (ON) e quindi la scarica del sistema. La fascetta viene fissata, come mostrato in fig. 7, dopo che la valvola è stata armata e ripristinata per il funzionamento. E progettata in modo che, in caso di emergenza, l apertura della valvola a sfera avvenga mediante la rotazione della manopola in posizione aperto (ON). Come alternativa al comando manuale Modello B, è possibile utilizzare la scatola d emergenza con pulsante Modello A (vedi bollettino 506), che può essere fornito in opzione. Gli sprinkler a temperatura prefissata F1-FTR della linea pilota e le regole per il loro distanziamento sono illustrati nel bollettino 180. Funzionamento con linea di attuazione umido La linea di attuazione ad umido rappresenta il metodo più semplice per l attuazione della valvola a diluvio. Il trim utilizzato è il modello base, ed è richiesto per tutti i modelli a diluvio Reliable DDX indipendentemente dall applicazione. Il trim è illustrato nella Fig.3, insieme a tutti i componenti comuni a tutti i tipi di installazione come lo scarico principale da 1 ¼, le porte di connessione per le linea di allarme e di prova, i manometri della linea di alimentazione e della linea della camera differenziale, le connessioni alla camera differenziale. La linea di attuazione ad umido viene realizzata utilizzando degli sprinkler chiusi (modello F1-FTR) posizionati sull area da proteggere, contiene acqua in pressione ed è connessa all uscita della camera differenziale. Quando uno degli sprinkler si rompe si verifica una diminuzione di pressione nella camera differenziale che provoca l attivazione della valvola. La valvola può anche essere attivata manualmente mediante l apertura della valvola a sfera del comando manuale d emergenza Modello B (vedi fig.7), ovvero la scatola d emergenza con pulsante Modello A (vedi bollettino 506). La linea di attivazione ad umido rappresenta solamente un metodo di rivelazione, e non contribuisce in alcun modo al controllo dell incendio. Il suo utilizzo è soggetto alle seguenti restrizioni: a) che non venga installata in aree soggette a gelo; b) che non venga installata in aree in cui si prevedano temperature superiori a 65 C; c) per la distanza tra gli sprinkler e l altezza della linea si deve consultare la NFPA 72, o le autorità competenti; d) la lunghezza e l altezza massima devono essere in accordo ai dati riportati in Fig.2 L installazione del trim sulla valvola DDX sfrutta otto aperture filettate per la connessione, ed ogni apertura con la sua funzione è indicata nella Fig.3. Riferendosi alla Fig.3, l installazione del trim è la seguente: 1. installare il nipplo da ½ (#31) nell apertura filettata indicata con TEST ; 2. installare il nipplo da ½ (#33) nell apertura filettata indicata con ALARM per connettere la linea relativa;

6 3. installare il tappo da ¼ (#41) nell apertura filettata indicata con SUPPLY ; 4. installare il nipplo da ½ (#30) nell apertura filettata indicata con OUT per connettere la linea relativa; 5. installare la valvola di ritegno (#58) femmina-maschio da ¼, nell apertura indicata con IN per connettere la linea relativa. Attenzione: un serraggio eccessivo della valvola potrebbe causare una diminuzione del flusso e prevenire il riarmo della valvola; 6. installare il nipplo da 1 ¼ (#36) nello scarico filettato per collegare la linea relativa; 7. installare il giunto ridotto ¾ x ¼ (#5) nell apertura filettata inferiore sulla parte posteriore della valvola per connettere la linea relativa; 8. installare il tappo da ¾ (#42) nell apertura filettata superiore sulla parte posteriore della valvola a diluvio; Funzionamento con linea di attuazione a secco La linea di attuazione a secco viene utilizzata in aree soggette a gelo, o per i casi in cui sia necessario utilizzare lunghezze della linea o altezze degli sprinkler maggiori di quelle permesse per la linea ad umido. La linea di attuazione a secco viene realizzata utilizzando degli sprinkler chiusi (modello F1-FTR) posizionati sull area da proteggere e contiene aria in pressione. La linea in pressione è collegata all attuatore per linea pilota a secco Modello LP, che funziona come una piccola valvola a secco. In aree dove una eccessiva umidità dell aria può causare problemi di gelo all interno della tubazione di attivazione si consiglia l uso di una bombola di azoto anidro per la pressurizzazione della linea. In questo caso sono richiesti regolatori di pressione approvati e relative connessioni. Quando uno degli sprinkler si rompe la diminuzione di pressione nella linea di attivazione causa l intervento dell attuatore per linea pilota a secco Modello LP, che attua la valvola. Per la distanza tra gli sprinkler e l altezza della linea si deve consultare la NFPA 72, o le autorità competenti. Il trim per linea pilota a secco è mostrato in Fig.5, ed include i manometri per la misurazione della pressione dell aria e dell acqua, un pressostato di bassa pressione, una valvola di sicurezza, l attuatore per linea pilota a secco Modello LP, e le connessioni per la linea di attivazione degli sprinkler. L installazione del trim sulla valvola DDX sfrutta otto aperture filettate per la connessione, ed ogni apertura con la sua funzione è indicata nella Fig.5. Riferendosi alla Fig.5, l installazione del trim è la seguente: 1. installare il nipplo da ½ (#38) nell apertura filettata indicata con TEST ; 2. installare il nipplo da ½ (#40) nell apertura filettata indicata con ALARM per connettere la linea relativa; 3. installare il tappo da ¼ (#49) nell apertura filettata indicata con SUPPLY ; 4. installare il nipplo da ½ (#36) nell apertura filettata indicata con OUT per connettere la linea relativa; 5. installare la valvola di ritegno (#67) femmina-maschio da ¼, nell apertura indicata con IN per connettere la linea relativa. Attenzione: un serraggio eccessivo della valvola potrebbe causare una diminuzione del flusso e prevenire il riarmo della valvola; 6. installare il nipplo da 1 ¼ (#32) nello scarico filettato per collegare la linea relativa; 7. installare la boccola ridotta ¾ x ¼ (#6) nell apertura filettata inferiore sulla parte posteriore della valvola per connettere la linea relativa; 8. installare il tappo da ¾ (#50) nell apertura filettata superiore sulla parte posteriore della valvola a diluvio; Connettere l alimentazione dell aria sull ingresso dell attuatore per linea pilota a secco Modello LP come mostrato in Fig.5. La tabella A specifica i valori di pressione da utilizzare nella linea pilota. La regolazione della pressione può essere effettuata rimuovendo la copertura sulla valvola di sfiato (#66 Fig.5) e ruotando la vite in senso orario per aumentare la pressione ed in senso antiorario per diminuirla. Rimettere la copertura sulla valvola di sfiato dopo aver regolato correttamente la pressione a 5 psi al di sopra del valore massimo di quella richiesta per la linea nella tabella A. Per evitare l intervento della valvola, dovuto a perdite nella linea pilota a secco, si deve utilizzare un

7 dispositivo di mantenimento pressione automatico. Si consultino i bollettini 250 e 251 per informazioni sui dispositivi di mantenimento pressione. Installare la linea pilota a secco come prescritto. Collegare il pressostato di bassa pressione (#5, Fig. 5) ad un dispositivo di segnalazione o ad una centralina. Questo pressostato di bassa pressione deve essere impostato sulla posizione di aperto ad un valore di pressione che sia appena al di sotto del valore indicato nella colonna non inferiore a della tabella A. Tabella A Pressione Acqua, psi (bar) Pressione di pompaggio nella linea a Sprinkler, psi (bar) Massimo Non inferiore a Non superiore a 20 (1.4) 10 (0.7) 14 (0.9) 50 (3.4) 12 (0.8) 16 (1.1) 75 (5.2) 13 (0.9) 17 (1.2) 100 (6.9) 15 (1.0) 19 (1.3) 125 (8.6) 16 (1.1) 20 (1.4) 150 (10.3) 17 (1.2) 21 (1.4) 175 (12.1) 18 (1.2) 22 (1.5) 200 (13.8) 19 (1.3) 23 (1.6) 225 (15.5) 21 (1.5) 25 (1.7) 250 (17.2) 22 (1.5) 26 (1.8) Nota: In fase di avvio del sistema, potrebbe essere necessaria una pressione di pompaggio superiore a quella richiesta al fine di installare correttamente l attuatore per linea pilota a secco Modello LP. Manutenzione per l attuatore per linea pilota a secco Modello LP Vedi Fig. 4 e Fig. 9 Un flusso continuo d acqua attraverso l attuatore per linea pilota a secco Modello LP, e dallo scarico, segnala che c è una perdita nella tenuta della sede dell attuatore. In tal caso effettuare le seguenti operazioni. 1. Chiudere la saracinesca sulla linea di adduzione dell acqua alla valvola DDX (Fig. 9), ed interrompere il flusso di aria/azoto che pressurizza l impianto sprinkler. Chiudere la valvola A (Fig. 9). 2. Diminuire la pressione nell impianto aprendo la valvola ad angolo da ¼, valvola H (Fig. 9), e rimuovere l attuatore dall impianto. 3. Rimuovere tutti i 6 bulloni (#9, Fig. 4) dell attuatore. Pulire o sostituire il piattello (#5, Fig. 4) e la sede (#3, Fig. 4). 4. Richiudere l attuatore, avvitando il dado di chiusura (#7, Fig. 4) del piattello con una forza di circa 8 ft-lbs, ed i sei bulloni con una forza di circa 12 ft-lbs. Serrare i bulloni a schema incrociato. Installare nuovamente l attuatore, e ri-armare la valvola a diluvio modello DDX secondo quanto riportato nel paragrafo Riarmo della valvola a diluvio DDX. Trim ad attuazione elettrica L attuazione elettrica della valvola a diluvio modello DDX (Fig. 7) si ottiene mediante l utilizzo combinato di una valvola solenoide normalmente chiusa (in condizione di aperto è attivata), e il trim di attivazione per linea pilota ad umido. La valvola solenoide da utilizzare è disponibile per pressioni di 175 psi (12.1 bar) e 250 psi (17.2 bar). I particolari sulla parte elettrica del trim possono essere consultati sul bollettino 700. Attenzone: La riparazione o lo smontaggio della valvola solenoide deve essere effettuata esclusivamente da un tecnico competente. Una impropria riparazione o assemblaggio della valvola solenoide da parte di personale non competente potrebbe causare un non funzionamento della solenoide e quindi conseguentemente della valvola DDX. L installazione del trim ad attuazione elettrica sulla valvola a diluvio modello DDX sfrutta otto aperture filettate per la connessione, ed ogni apertura con la sua funzione è indicata nella Fig.7. Riferendosi alla Fig.7, l installazione del trim è la seguente:

8 1. installare il nipplo da ½ (#33) nell apertura filettata indicata con TEST ; 2. installare il nipplo da ½ (#35) nell apertura filettata indicata con ALARM per connettere la linea relativa; 3. installare il tappo da ¼ (#43) nell apertura filettata indicata con SUPPLY ; 4. installare il nipplo da ½ (#32) nell apertura filettata indicata con OUT per connettere la linea relativa; 5. installare la valvola di ritegno (#60) femmina-maschio da ¼, nell apertura filettata indicata con IN per connettere la linea relativa. La linea di adduzione dell acqua alla camera differenziale deve essere collegata a monte della saracinesca per ciascuna valvola DDX utilizzata. Attenzione: un serraggio eccessivo della valvola potrebbe causare una diminuzione del flusso e prevenire il riarmo della valvola; 6. installare il nipplo da 1 ¼ (#28) nello scarico filettato per collegare la linea relativa; 7. installare la boccola ridotta ¾ x ¼ (#6) nell apertura filettata inferiore sulla parte posteriore della valvola per connettere la linea relativa; 8. installare il tappo da ¾ (#44) nell apertura filettata superiore sulla parte posteriore della valvola a diluvio. Manutenzione La valvola a diluvio Reliable modello DDX e gli accessori ad essa associati devono essere periodicamente ispezionati e testati. Secondo la NFPA 25 gli interventi di ispezione, prova e manutenzione devono essere effettuati almeno una volta all anno con le eventuali sostituzioni delle parti danneggiate. Riarmo degli impianti con valvola a diluvio modello DDX Riferirsi alle Fig. 5, 8 e 9 1. Chiudere la saracinesca a monte della valvola DDX, sulla linea di adduzione dell acqua, e chiudere la valvola A (Fig. 9). 2. Aprire il rubinetto di drenaggio principale B (Fig. 9) e svuotare l impianto. 3. Aprire tutte le valvole di drenaggio e gli sfiati nei punti più bassi dell impianto, e richiuderli quando il flusso di acqua è terminato. Aprire la valvola D (fig. 9). 4. Tenendo la valvola G (Fig. 9) aperta, spingere il pistone della valvola a sfera E (Fig. 9) per spostare la sfera dalla sua sede e verificare che la pressione all interno della valvola DDX sia quella atmosferica. 5. Spingere ruotando in senso orario la manopola di riarmo (#14, Fig. 8) finché non si sente distintamente un rumore che indica che il piattello si è richiuso. 6. Ispezionare e sostituire qualsiasi elemento dell impianto di rivelazione che sia stato danneggiato dal fuoco. 7. Aprire la valvola A (Fig. 9) per riempire la camera differenziale. Chiudere la valvola D (Fig. 9). 8. Sfiatare tutta l aria dalla linea di attuazione. A. Trim con linea di attuazione ad umido Lasciare che la linea si riempia completamente di acqua facendo uscire tutta l aria fino al più lontano sprinkler di attuazione. B. Trim ad attuazione elettrica Attivare la valvola solenoide o mediante l intervento di un rivelatore, o mediante il comando manuale di emergenza elettrico. Quando il flusso attraversa la valvola solenoide dis-eccitarla affinché si chiuda. Per i particolari relativi al solenoide riferirsi al bollettino 700. C. Trim con linea di attuazione a secco Mantenendo la valvola D (Fig. 9) aperta far fluire l acqua attraverso l attuatore per linea pilota. Quando tutta l aria sulla linea per l attuatore sarà uscita e attraverso il drenaggio dello stesso ci sarà un flusso costante di acqua nella coppa di drenaggio J (Fig. 9), pressurizzare la linea degli sprinkler di attuazione con aria o azoto per mezzo del dispositivo di mantenimento pressione per chiudere l attuatore. Successivamente richiudere la valvola D (Fig. 9) o (#8, Fig. 5), e regolare il valore di pressione nella linea a secco in accordo ai valori della tabella A leggendone i valori sul manometro (#25, Fig. 5).

9 9. Controllare che la valvola D (Fig. 9) e F (Fig. 9) siano chiuse, e che la valvola G (Fig. 9) sia aperta. Aprire parzialmente la saracinesca principale sulla linea di adduzione dell acqua, e quando si osserva un flusso costante di acqua attraverso il drenaggio principale B (Fig. 9) richiuderlo. Osservare che non ci siano perdite attraverso la valvolina a sfera E (Fig. 9) ed assicurarsi che la valvola G (Fig. 9) sia completamente aperta. Se non si rilevano perdite vuol dire che è assicurata la tenuta tra il piattello e la sua sede. Aprire lentamente ma completamente la saracinesca principale, e verificare che sia completamente aperta e monitorata in questa posizione. 10. La valvola A (Fig. 9) deve rimanere aperta, quando la valvola a diluvio DDX è in servizio, affinché l acqua nella camera differenziale sia in pressione. 11. Verificare che il comando manuale di emergenza Modello B, e la valvola D siano chiuse ed assicurate con l apposita fascetta di nylon. Controllo ed ispezione Riferirsi alle Fig. 8 e Linea di adduzione Controllare che la saracinesca sulla linea di alimentazione dell acqua alla valvola DDX sia completamente aperta e monitorata. 2. Linea di allarme Controllare che la valvola G (Fig. 9) sia aperta e rimanga in questa posizione. 3. Altre valvole del trim Controllare che la valvola A (Fig. 9) sia aperta, così come la valvolina a tre vie da ¼ del manometro. Le valvole D, F e H (Fig. 9) devono essere chiuse. 4. Valvola a sfera E (Fig. 9) Dopo essersi assicurati che la valvola G (Fig. 9) sia aperta, spingere il pistoncino della valvola a sfera E affinché la sfera venga rimossa dalla sua sede. Se non si osservano perdite di acqua, la tenuta tra il piattello e la sede all interno della valvola DDX è assicurata. Ispezionare il foro di sfiato (Fig. 8) nella parte inferiore della camera differenziale, e verificare che non ci siano perdite. 5. Linea pilota a secco Controllare che la pressione riportata sul manometro aria sia conforme ai valori riportati nella tabella A. 6. Dispositivi di attivazione Controllare che all uscita dei dispositivi di attivazione (linea pilota a secco, valvola solenoide, comando manuale) non siano presenti delle perdite. Verificare inoltre che le linee dei tubi dei drenaggi provenienti dai comandi di attivazione non siano schiacciati o altrimenti danneggiati, al fine di non compromettere la corretta attivazione della valvola. 7. Test di allarme Verificare che la valvola G (Fig. 9) sia aperta. Aprire quindi la valvola F (Fig. 9) per permettere all acqua proveniente dalla linea di alimentazione di fluire nella linea di allarme fino a raggiungere i dispositivi di segnalazione (pressostato, campana di allarme). Dopo aver rilevato il funzionamento corretto dei dispositivi di segnalazione di allarme, richiudere la valvola F (Fig. 9), e successivamente spingere il pistoncino della valvola a sfera di gocciolamento E (Fig. 9) fino a che l acqua presente nella linea di allarme non sia stata del tutto drenata. 8. Test di funzionamento Aprire il comando manuale di emergenza Modello B, valvola D (Fig. 9). Nota: il test di funzionamento causerà l apertura della valvola a diluvio, ed il flusso d acqua raggiungerà il sistema di distribuzione sprinkler. 9. Successivamente, dopo aver ri-armato la valvola a diluvio, riportare in posizione OFF la valvola D (Fig. 9) ed assicurarla con la fascetta di nylon. Test del sistema di rilevamento senza attivazione della valvola a diluvio Riferirsi alle fig. 5 & Chiudere la saracinesca sulla linea di adduzione alla valvola a diluvio, ed aprire lo scarico principale, valvola B (Fig. 9).

Figura 1 Clapet in posizione chiusa aperta con blocco a leva completamente aperta. Informazioni generali

Figura 1 Clapet in posizione chiusa aperta con blocco a leva completamente aperta. Informazioni generali Informazioni generali Le valvole a diluvio Reliable Modello B e BX sono valvole differenziali con funzionamento idraulico progettate per l uso come valvole di controllo principale in sistemi antincendio

Dettagli

Informazioni generali

Informazioni generali Informazioni generali I sistemi a preazione ad azione interdipendente a singola attuazione Supertrol sono progettati per quelle aree che richiedono una protezione dal rischio di fuoriuscite d acqua accidentali.

Dettagli

Istruzioni di Installazione, Funzionamento, Uso e Manutenzione

Istruzioni di Installazione, Funzionamento, Uso e Manutenzione Istruzioni di Installazione, Funzionamento, Uso e Manutenzione Bullettino 408 Rev.J Valvola di Allarme Modello E 2½ 3 con trim modello E1 Listata Underwriters Laboratories, Inc. Approvata Factory Mutual

Dettagli

Istruzioni operative e di montaggio EB 8546 IT. Regolatore della pressione di alimentazione Tipo 4708

Istruzioni operative e di montaggio EB 8546 IT. Regolatore della pressione di alimentazione Tipo 4708 Regolatore della pressione di alimentazione Tipo 4708 Tipo 4708-5352 su posizionatore Tipo 3730 Tipo 4708-52 con filtro a bicchiere Tipo 4708-6252 su attuatore Tipo 3372 Fig. Regolatori della pressione

Dettagli

GRUPPI DI ALLARME. - Campana idraulica di allarme - art.902. - Camera di ritardo - art.901 (solo per impianti a pressione variabile)

GRUPPI DI ALLARME. - Campana idraulica di allarme - art.902. - Camera di ritardo - art.901 (solo per impianti a pressione variabile) GRUPPI DI ALLARME Art. 925 Gruppo di allarme ad UMIDO Firelock serie 751 preassemblato omologato VdS/CE/LPCB per impianti antincendio a sprinkler ove non sussiste il rischio di gelo, applicazioni tipiche:

Dettagli

Valvola di allarme ad umido

Valvola di allarme ad umido MANUALE VALVOLA UMIDO 1 Manuale di installazione e manutenzione Valvola di allarme ad umido MODELLO H da 3-4 4-6 6-8 MANUALE VALVOLA UMIDO 2 Valvole di allarme ad umido AG modello H Panoramica... 3 Dati

Dettagli

Istruzioni per l installazione, il funzionamento la cura e la manutenzione

Istruzioni per l installazione, il funzionamento la cura e la manutenzione Istruzioni per l installazione, il funzionamento la cura e la manutenzione Caratteristiche: Impianto bassa pressione, da 8 psi a 40 psi (da 0,6 a 2,8 bar) Nota: Per l aggiornamento di installazioni esistenti

Dettagli

AEROVIT Int. Pat. Pend.

AEROVIT Int. Pat. Pend. AEROVIT DATI TECNICI E MANUALE D USO PER IL FUNZIONAMENTO E LA MANUTENZIONE DEL SOFFIATORE DI FULIGGINE AEROVIT Int. Pat. Pend. AEROVIT A/S Korden 15 ٠DK - 8751 Gedved Tel. +45 86 92 44 22 ٠Fax +45 86

Dettagli

GRUPPI DI ALLARME. - Campana idraulica di allarme - art.902. - Camera di ritardo - art.901 (solo per impianti a pressione variabile)

GRUPPI DI ALLARME. - Campana idraulica di allarme - art.902. - Camera di ritardo - art.901 (solo per impianti a pressione variabile) GRUPPI DI ALLARME Art. 925 Gruppo di allarme ad UMIDO Firelock serie 751 preassemblato omologato VdS/CE/LPCB per impianti antincendio a sprinkler ove non sussiste il rischio di gelo, applicazioni tipiche:

Dettagli

ATTUATORE PNEUMATICO A CILINDRO SERIE 1-X-431 con COMANDO MANUALE SERIE 1-X-4006 ISTRUZIONI PER INSTALLAZIONE - IMPIEGO - MANUTENZIONE

ATTUATORE PNEUMATICO A CILINDRO SERIE 1-X-431 con COMANDO MANUALE SERIE 1-X-4006 ISTRUZIONI PER INSTALLAZIONE - IMPIEGO - MANUTENZIONE ISTRUZIONI PER INSTALLAZIONE - IMPIEGO - MANUTENZIONE MAN0059I / Rev.0 LIMITAZIONI D'USO: NTG 76/556 ATTUATORE PNEUMATICO A CILINDRO SERIE 1-X-431 con COMANDO MANUALE SERIE 1-X-4006 - 2 - MAN0059I / Rev.0

Dettagli

I-769P-DPA-ITA Valvola a preazione FireLock NXT con attuatore pneumatico/pneumatico serie 798

I-769P-DPA-ITA Valvola a preazione FireLock NXT con attuatore pneumatico/pneumatico serie 798 (A INTERLOCK DOPPIO, RILASCIO PNEUMATICO/PNEUMATICO) APPENDERE QUESTE ISTRUZIONI SULLA VALVOLA INSTALLATA PER UTILIZZARLE COME RIFERIMENTO IN FUTURO ATTENZIONE ATTENZIONE La mancata osservanza delle istruzioni

Dettagli

ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO GRUPPO IDRAULICO per SOLAR SYSTEM (COD. A00.650053)

ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO GRUPPO IDRAULICO per SOLAR SYSTEM (COD. A00.650053) DATA: 07.11.08 PAG: 1 DI: 12 Il Gruppo idraulico racchiude tutti gli elementi idraulici necessari al funzionamento del circuito solare (circolatore, valvola di sicurezza a 6 bar, misuratore e regolatore

Dettagli

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT)

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT) PT-27 Torcia per il taglio con arco al plasma Manuale di istruzioni (IT) 0558005270 186 INDICE Sezione/Titolo Pagina 1.0 Precauzioni per la sicurezza........................................................................

Dettagli

SERIE 500 TRASMETTITORE PNEUMATICO DI PRESSIONE DIFFERENZIALE A CAMPO VARIABILE

SERIE 500 TRASMETTITORE PNEUMATICO DI PRESSIONE DIFFERENZIALE A CAMPO VARIABILE Man500n 09/2006 Istruzioni d'installazione Uso e Manutenzione SERIE 500 TRASMETTITORE PNEUMATICO DI PRESSIONE DIFFERENZIALE A CAMPO VARIABILE INDICE 1. MONTAGGIO 2. COLLEGAMENTO ALLA RETE ARIA COMPRESSA

Dettagli

DISTRIBUTORE ESCLUSIVO PER L ITALIA MACCHINE SOFFIA CAVO MINIFOK

DISTRIBUTORE ESCLUSIVO PER L ITALIA MACCHINE SOFFIA CAVO MINIFOK FAR s.r.l. Elettronica - Elettrotecnica - Telecomunicazioni - Test Via Firenze n.2-8042 NAPOLI Tel 08-554405 - Fax 08-5543768 E mail: faritaly@tin.it web : www.farsrlitaly.com DISTRIBUTORE ESCLUSIVO PER

Dettagli

Stazioni delle valvole di ritegno allarme europee FireLock

Stazioni delle valvole di ritegno allarme europee FireLock AFFIGGERE QUESTE ISTRUZIONI SULLA VALVOLA INSTALLATA PER UTILIZZARLE COME RIFERIMENTO IN FUTURO ATTENZIONE ATTENZIONE La mancata osservanza delle istruzioni e avvertenze può causare il guasto del prodotto,

Dettagli

Termoregolatori auto-servoazionati a pilota 37D e 37DE

Termoregolatori auto-servoazionati a pilota 37D e 37DE TI-P102-01 CH Ed. 4 IT - 2006 Termoregolatori auto-servoazionati a pilota 37D e 37DE Descrizione Le valvole 37D sono dei regolatori di temperatura a pilota per l utilizzo su applicazioni di scambio termico

Dettagli

Dispositivo di protezione e regolazione TR5037TE

Dispositivo di protezione e regolazione TR5037TE 3B.501 Ed. 4.1 IT - 2006 Dispositivo di protezione e regolazione TR5037TE per scambiatori a vapore ed acqua fino a 100 C Raccolta R - Prot. ISPESL (ANCC) 26460 del 29/7/1981 - DM 1/12/75 Descrizione Il

Dettagli

Sprinkler modello F1 LO Sprinkler a incasso a risposta standard modello F1 LO

Sprinkler modello F1 LO Sprinkler a incasso a risposta standard modello F1 LO Bulletin 117 Rev. X_IT Sprinkler modello F1 LO Sprinkler a incasso a risposta standard modello F1 LO Bulletin 117 Rev. X_IT Sprinkler The Designer modello F1 LO Upright standard Pendent standard Pendent

Dettagli

ATTUATORI PNEUMATICI A DIAFRAMMA SERIE 1 X 210 ISTRUZIONI PER INSTALLAZIONE - IMPIEGO MANUTENZIONE

ATTUATORI PNEUMATICI A DIAFRAMMA SERIE 1 X 210 ISTRUZIONI PER INSTALLAZIONE - IMPIEGO MANUTENZIONE MAN0006I / rev.0 ISTRUZIONI PER INSTALLAZIONE - IMPIEGO MANUTENZIONE per LIMITAZIONI D'USO vedere documento PARCOL "NTG 76/555" (Rischi residui rispetto ai requisiti essenziali di sicurezza di cui all''allegato

Dettagli

Serie ECO 3T. Disconnettore filettato a zona di pressione ridotta controllabile. made in. Campi di applicazione. Protezione. 174 www.brandoni.

Serie ECO 3T. Disconnettore filettato a zona di pressione ridotta controllabile. made in. Campi di applicazione. Protezione. 174 www.brandoni. erie ECO T Disconnettore filettato a zona di pressione ridotta controllabile made in Campi di applicazione ACQUA ANTINCENDIO ACQUA POTABILE 74 www.brandoni.it erie ECO T I disconnettori filettati ECOT

Dettagli

Scheda tecnica. Pressostato tipo CS 520B1237

Scheda tecnica. Pressostato tipo CS 520B1237 Agosto 2002 DKACT.PD.P10.A2.06 520B1237 Introduzione I pressostati della serie CS fanno parte della gamma dei prodotti Danfoss destinati al controllo della pressione. Tutti i pressostati CS sono dotati

Dettagli

RAIMONDI. Istruzioni di installazione e manutenzione. Valvole a sfera, trunnion mounted, side entry. Valvole a sfera side entry

RAIMONDI. Istruzioni di installazione e manutenzione. Valvole a sfera, trunnion mounted, side entry. Valvole a sfera side entry RAIMONDI Valvole a sfera, trunnion mounted, side entry. Sezione 1 - Immagazzinaggio della valvola 1.1 Preparazione e conservazione della valvola per il trasporto Tutte le valvole sono imballate in modo

Dettagli

MANUALE DI ISTRUZIONI IT 10-11

MANUALE DI ISTRUZIONI IT 10-11 F111.HT.01 Sensore a Turbina per installazioni in carico MANUALE DI ISTRUZIONI IT 10-11 INDICE 1. Introduzione 2 1.1 Istruzioni per la sicurezza 2 2. Descrizzione 2 Caratteristiche principali... 3 Dati

Dettagli

Istruzioni d installazione

Istruzioni d installazione Istruzioni d installazione Accessori Tubazioni di collegamentocaldaia-accumulatore Logano plus GB225-Logalux LT300 Per i tecnici specializzati Leggere attentamente prima del montaggio. 6 720 642 640 (01/2010)

Dettagli

FILTRO PER LA DISAREAZIONE AUTOMATICA DI IMPIANTI DI RISCALDAMENTO

FILTRO PER LA DISAREAZIONE AUTOMATICA DI IMPIANTI DI RISCALDAMENTO CB AQA THERM FILTRO PER LA DISAREAZIONE AUTOMATICA DI IMPIANTI DI RISCALDAMENTO NOTE GENERALI DATI TECNICI INSTALLAZIONE AVVIAMENTO MANUTENZIONE ORDINARIA INTERVENTI STRAORDINARI ISTRUZIONI DI INSTALLAZIONE

Dettagli

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17)

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) FILTRI OLEODINAMICI Filtri sul ritorno con cartuccia avvitabile Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Corpo filtro Attacchi:

Dettagli

ISTRUZIONI PER INSTALLAZIONE - IMPIEGO - MANUTENZIONE POSIZIONATORE A EFFETTO SEMPLICE MODELLO 2-4649

ISTRUZIONI PER INSTALLAZIONE - IMPIEGO - MANUTENZIONE POSIZIONATORE A EFFETTO SEMPLICE MODELLO 2-4649 ISTRUZIONI PER INSTALLAZIONE - IMPIEGO - MANUTENZIONE POSIZIONATORE A EFFETTO SEMPLICE MODELLO 2-4649 EDIZ. 07-2000 ISTRUZIONI PER INSTALLAZIONE - IMPIEGO - MANUTENZIONE POSIZIONATORE A SEMPLICE EF- FETTO

Dettagli

III LE VALVOLE (PARTE I)

III LE VALVOLE (PARTE I) Tecnologie Chimiche Industriali classe III LE VALVOLE (PARTE I) Carroli Filippo a.s.200.2008/2009 IN QUESTA PUNTATA CLASSIFICAZIONE DELLE VALVOLE VALVOLE DI INTERCETTAZIONE CON MASCHIO TRONCO CONICO VALVOLE

Dettagli

Modell 1256 03.0/2011. www.viega.com. Art.-Nr.

Modell 1256 03.0/2011. www.viega.com. Art.-Nr. Modell 1256 03.0/2011 Art.-Nr. 684112 560725 Fonterra Kleinflächenregelstation A 2 Fonterra Kleinflächenregelstation B C D E F G 3 Istruzioni per l uso della stazione di regolazione per superfici ridotte

Dettagli

Multivalvola Tomasetto Modello AT 02

Multivalvola Tomasetto Modello AT 02 Multivalvola Tomasetto Modello AT 02 Indice pag. Descrizione multivalvola... 4 Descrizione dei dispositivi... 5 a). Dispositivo di limitazione di riempimento del serbatoio all 80%... 5 b) Indicatore di

Dettagli

Istruzioni di manutenzione

Istruzioni di manutenzione Istruzioni di manutenzione CR, CRN 120 e 150 50/60 Hz 3~ 1. Identificazione del modello... 2 1.1 Targhetta identificativa... 2 1.2 Codice del modello... 2 2. Coppie di serraggio e lubrificanti... 3 3.

Dettagli

MORIN. Attuatori pneumatici Modelli B-C-S Istruzioni di installazione e manutenzione. Figura 1: Modelli B, C e S Alimentazione Alimentazione

MORIN. Attuatori pneumatici Modelli B-C-S Istruzioni di installazione e manutenzione. Figura 1: Modelli B, C e S Alimentazione Alimentazione MORIN Applicazioni generali Gli attuatori Morin sono idonei per servizi on-off o di regolazione su valvole a farfalla o a sfera a un quarto di giro, su valvole a maschio rotative o su valvole di scarico.

Dettagli

Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q 630 (98 05)

Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q 630 (98 05) Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q 630 (98 05) Sostituzione guarnizione della testa, rovinata a causa di una perdita dell acqua dal tubo inferiore del radiatore (la vettura ha circolato senza liquido

Dettagli

Indice 1 Da Osservare... 4 2 Descrizione... 6 3 Dati tecnici... 8 4 Installazione... 9 5 Dosaggio...13

Indice 1 Da Osservare... 4 2 Descrizione... 6 3 Dati tecnici... 8 4 Installazione... 9 5 Dosaggio...13 97125 97127 1 2 Indice 1 Da Osservare... 4 1.1 Sezioni Evidenziate... 4 1.2 Articoli Forniti... 4 1.3 Per la Vostra Sicurezza... 5 1.4 Impiego... 5 2 Descrizione... 6 2.1 Concetti Operativi... 6 2.2 Display,

Dettagli

ANDERSON GREENWOOD. Valvole di scarico di sicurezza azionate tramite pilota Serie 700 ad apertura istantanea Per alte temperature

ANDERSON GREENWOOD. Valvole di scarico di sicurezza azionate tramite pilota Serie 700 ad apertura istantanea Per alte temperature Serie 7 ad apertura istantanea Per alte temperature ANDERSON GREENWOOD La valvola di sicurezza azionata tramite pilota Serie 7 è unica nel suo genere, in quanto costituita da una valvola principale e da

Dettagli

nava NPP30 - Manuale Utente CALIBRAZIONE DELLA PRESSIONE Manuale Operativo

nava NPP30 - Manuale Utente CALIBRAZIONE DELLA PRESSIONE Manuale Operativo Manuale Operativo MO-NPP30-IT Rev.0 Ed.12 - Tutte le modifiche tecniche riservate senza preavviso. Manuale Operativo Pag. 1 Pompa manuale di calibrazione tipo NPP30 MANUALE OPERATIVO Contenuti: 1) Istruzioni

Dettagli

Il braccio corto mobile è disponibile in due tipi ( tipo 5-22**-A ; tipo 5-22**- B )

Il braccio corto mobile è disponibile in due tipi ( tipo 5-22**-A ; tipo 5-22**- B ) Questa attrezzatura Meyer soddisfa interamente le norme di sicurezza CE. Il certificato di conformità è spedito con l attrezzatura. Il simbolo CE è riportato sulla targhetta del costruttore. Descrizione

Dettagli

SANISPLIT 1 SANISPLIT 2 SANISPLIT 3 SANISPLIT K2 SANISPLIT K3 ECOSPLIT

SANISPLIT 1 SANISPLIT 2 SANISPLIT 3 SANISPLIT K2 SANISPLIT K3 ECOSPLIT Tecnologia nel bagno - Un amico in cucina ISTRUZIONI PER LA INSTALLAZIONE E L USO DEGLI APPARECCHI SANISPLIT 1 SANISPLIT 2 SANISPLIT 3 SANISPLIT K2 SANISPLIT K3 ECOSPLIT Via Madonna della Stradella n.10-01034

Dettagli

ATTUATORE ELETTRICO ROTATIVO SERIE SBD (AB1 E )

ATTUATORE ELETTRICO ROTATIVO SERIE SBD (AB1 E ) ATTUATORE ELETTRICO ROTATIVO SERIE SBD (AB1 E ) ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO E LA MANUTENZIONE 1) CARATTERISTICHE GENERALI pag. 1 2) ATTENZIONE pag. 1 3) DATI TECNICI pag. 1 4) INSTALLAZIONE pag. 2 5) COLLEGAMENTI

Dettagli

MANUALE DI FUNZIONAMENTO. Modello BHT 10440 Durometro Brinell Portatile

MANUALE DI FUNZIONAMENTO. Modello BHT 10440 Durometro Brinell Portatile MANUALE DI FUNZIONAMENTO Modello BHT 10440 Durometro Brinell Portatile 1. Introduzione Questo è un durometro portatile di tipo Brinell. È progettato in accordo con il metodo dinamico di prova di durezza.

Dettagli

40.68-ITA V33, K5.6 PRODOTTI ANTINCENDIO SPRINKLER AUTOMATICI

40.68-ITA V33, K5.6 PRODOTTI ANTINCENDIO SPRINKLER AUTOMATICI PER DETTAGLI CONSULTARE LA PUBBLICAZIONE VICTAULIC 10.01 Lo sprinkler a secco pendent a scomparsa serie V33 con gruppo coperchio filettato e regolazione da ½" utilizza componenti interni in acciaio inossidabile.

Dettagli

Istruzioni di montaggio

Istruzioni di montaggio Istruzioni di montaggio Accessori 7 77 09 5-08/007 IT Lato circuito di riscaldamento Gruppo tubazioni per Logalux S5/S60 affiancato Logano plus GB5-8 Logano G5-5 Logano plus SB05 Per l installatore Leggere

Dettagli

Capitolo 10 VERIFICHE PERIODICHE

Capitolo 10 VERIFICHE PERIODICHE Capitolo 10 VERIFICHE PERIODICHE Moris Italia s.r.l. Via Per Cadrezzate, 21/C 21020 Brebbia (VA) Italy Tel. ++39 0332 984211 Fax ++39 0332 984280 e mail moris@moris.it www.moris.it MORIS ITALIA S.r.l.

Dettagli

: acciaio (flangia in lega d alluminio)

: acciaio (flangia in lega d alluminio) FILTRI OLEODINAMICI Filtri in linea per media pressione, con cartuccia avvitabile Informazioni tecniche Pressione: Max di esercizio (secondo NFPA T 3.1.17): FA-4-1x: 34,5 bar (5 psi) FA-4-21: 24 bar (348

Dettagli

Attuatore pneumatico RPD

Attuatore pneumatico RPD Attuatore pneumatico RPD BIFFI Attuatore pneumatico a doppio effetto per azionamento a 90 su servizi gravosi on-off e di modulazione Generale Gli attuatori idraulici della serie RPD sono stati progettati

Dettagli

CODICI COrSa 300 mm COrSa 500 mm COrSa 700 mm COrSa 1000 mm 40083L 40085N 40087P 40090K

CODICI COrSa 300 mm COrSa 500 mm COrSa 700 mm COrSa 1000 mm 40083L 40085N 40087P 40090K CIlINDrI PNeuMatICI Sistemi pneumatici per evacuazione fumo e calore Costruiti con materiali resistenti alla corrosione e caratterizzati da un elevato rendimento ottenuto grazie al minimo attrito generato

Dettagli

Istruzioni di montaggio

Istruzioni di montaggio Istruzioni di montaggio Accessori Collegamento di tubi Logano G5 con Logalux LT300 Logano G5/GB5 con bruciatore e Logalux LT300 Per l installatore Leggere attentamente prima del montaggio. 6066600-0/00

Dettagli

PURIFICATORE DI GASOLIO MECCANICO PER PULIZIA CISTERNE FB 800

PURIFICATORE DI GASOLIO MECCANICO PER PULIZIA CISTERNE FB 800 PURIFICATORE DI GASOLIO MECCANICO PER PULIZIA CISTERNE FB 800 FB 800 SPECIFICHE TECNICHE Alimentazione: 220 V Frequenza: 50 Hz Max. Variazioni: tensione: + / - 5% del valore nominale Frequenza: + / -2%

Dettagli

Manuale di installazione

Manuale di installazione Manuale di installazione Bollitori ad accumulo TSW-120/CSW-120 per caldaie murali e caldaie murali a condensazione Wolf GmbH Postfach 1380 84048 Mainburg Tel. 08751/74-0 Fax 08751/741600 Internet: www.wolf-heiztechnik.de

Dettagli

Art.S001-S002 MODULO SOLARE CON ATTACCHI DI MANDATA E RITORNO

Art.S001-S002 MODULO SOLARE CON ATTACCHI DI MANDATA E RITORNO Art.S001-S002 MODULO SOLARE CON ATTACCHI DI MANDATA E RITORNO FUNZIONE I gruppi di circolazione serie S001- S002, vengono applicati sul circuito primario degli impianti solari e presiedono alla gestione

Dettagli

IMPIANTI SPRINKLERS. impianti a umido. impianti a secco

IMPIANTI SPRINKLERS. impianti a umido. impianti a secco IMPIANTI SPRINKLERS impianti a umido Quello a umido è il sistema sprinkler più semplice e diffuso. E installato di frequente in stabilimenti, depositi e centri direzionali dove non esiste alcun rischio

Dettagli

MANUALE REVISIONE Indice:

MANUALE REVISIONE Indice: MANUALE REVISIONE Indice: 1.0 SMONTAGGIO GENERALE 1.1 SOSTITUZIONE OLIO 1.2 RIVALVOLARE IL PISTONE 1.3 REVISIONARE IL COVER 1.4 RIASSEMBLAGGIO 1.0 SMONTAGGIO GENERALE 1 Rimuovere la molla e il portamolla.

Dettagli

Attuatori pneumatici PN9000 per valvole di regolazione SPIRA-TROL serie K e L - DN 15 100

Attuatori pneumatici PN9000 per valvole di regolazione SPIRA-TROL serie K e L - DN 15 100 Pagina 1 di 10 TI-P357-30 CH Ed. 7 IT - 2010 Descrizione Gli attuatori pneumatici serie PN9000 sono una famiglia di attuatori lineari compatti, disponibili con diaframmi di 3 dimensioni diverse per andare

Dettagli

MANUALE D USO STAZIONE DI RECUPERO DI REFRIGERANTE

MANUALE D USO STAZIONE DI RECUPERO DI REFRIGERANTE MANUALE D USO STAZIONE DI RECUPERO DI REFRIGERANTE COD. 11131104-11131106 INDICE NORME GENERALI DI SICUREZZA 3 SPECIFICHE 4 PROCEDURA STANDARD PER IL RECUPERO DI FLUIDI/VAPORI 4 PROCEDURA DI SCARICO AUTOMATICO

Dettagli

CARATTERISTICHE TECNICHE

CARATTERISTICHE TECNICHE MODELLO OFWM 19 Stazione per la produzione istantanea dell' acqua calda sanitaria tramite scambiatore di calore. Attivazione del circolatore tramite flussostato. Riduzione del calcare tramite la valvola

Dettagli

OFFICINE OROBICHE S.p.A. 1/5

OFFICINE OROBICHE S.p.A. 1/5 OFFICINE OROBICHE S.p.A. 1/5 MANUALE ISTRUZIONI PER FLUSSIMETRI Serie RV 1. DESCRIZIONE Il flussimetro RV è un misuratore economico per grandi e grandissime portate del tipo a diaframma. Dotato di un tubo

Dettagli

ATTUATORE ELETTRICO ROTATIVO SERIE SEF (AR2 )

ATTUATORE ELETTRICO ROTATIVO SERIE SEF (AR2 ) ATTUATORE ELETTRICO ROTATIVO SERIE SEF (AR2 ) ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO E LA MANUTENZIONE Leggere le istruzioni prima dell'uso. Questo dispositivo di controllo deve essere installato secondo i regolamenti

Dettagli

Pompa antincendio 415 Rosemount

Pompa antincendio 415 Rosemount Guida di installazione rapida 0025-0102-30, Rev AA Gennaio 200 Pompa antincendio 15 Rosemount Pompa antincendio 15 Rosemount Fase 1: posizione e orientamento Fase 2: trapanatura dei fori nel tubo Fase

Dettagli

Dettaglio rubinetteria. Il maniglione è un accessorio acquistabile separatamente.

Dettaglio rubinetteria. Il maniglione è un accessorio acquistabile separatamente. Dettaglio rubinetteria. Il maniglione è un accessorio acquistabile separatamente. Immagine indicativa della bugnatura sul fondo. DESCRIZIONE Vasca a sedere ideale per anziani, installabile ad angolo o

Dettagli

Sega a disco idraulica. HCS14 Pro HCS16 Pro HCS18 Pro. HYCON A/S Juelstrupparken 11 DK-9530 Støvring Danimarca

Sega a disco idraulica. HCS14 Pro HCS16 Pro HCS18 Pro. HYCON A/S Juelstrupparken 11 DK-9530 Støvring Danimarca Sega a disco idraulica HCS14 Pro HCS16 Pro HCS18 Pro HYCON A/S Juelstrupparken 11 DK-9530 Støvring Danimarca Tel: +45 9647 5200 Fax: +45 9647 5201 Mail: hycon@hycon.dk www.hycon.dk Indice Pagina 1. Misure

Dettagli

Istruzioni di montaggio

Istruzioni di montaggio 0 07/00 IT Per i tecnici specializzati Istruzioni di montaggio Gruppo sfiato aria SKS per collettori piani a partire dalla versione. Prego, leggere attentamente prima del montaggio Volume di fornitura

Dettagli

Attuatori pneumatici PN9000 per valvole di regolazione SPIRA-TROL serie K e L da DN 15 a DN 100

Attuatori pneumatici PN9000 per valvole di regolazione SPIRA-TROL serie K e L da DN 15 a DN 100 Pagina 1 di 10 TI-P357-30 CH Ed. 8 IT - 2012 Descrizione Gli attuatori pneumatici serie PN9000 sono una famiglia di attuatori lineari compatti, disponibili con diaframmi di 3 dimensioni diverse per andare

Dettagli

Gruppo Freno a Disco MILLENNIUM

Gruppo Freno a Disco MILLENNIUM Gruppo Freno a Disco MILLENNIUM Manutenzione Sistema 11 17-19 idraulico Bassano Grimeca S.p.A. Via Remigia, 42 40068 S. Lazzaro di Savena (Bologna) Italy tel. +39-0516255195 fax. +39-0516256321 www.grimeca.it

Dettagli

MAG-NEX HP Professional Filtro magnetico defangatore

MAG-NEX HP Professional Filtro magnetico defangatore MAG-NEX HP Professional Filtro magnetico defangatore PREMESSA: Viviamo in un epoca di caldaie ad alta efficienza ma, per molti anni, poca attenzione è stata data al corretto trattamento degli impianti

Dettagli

Sistemi di scarico in PP

Sistemi di scarico in PP Sistemi di scarico in PP Condensazione / Accessori Residenziale SEZIONE 1 Introduzione 1.1 Sistema per intubamento in PP traslucido per caldaie a condensazione Beretta propone, esclusivamente per le caldaie

Dettagli

ML94 EP / E2R. Riduttore di Pressione Elettronico GPL MANUALE DI REVISIONE. MRV004it Rel0502 Copyright Emmegas Printed 21/07/2009 1 / 21

ML94 EP / E2R. Riduttore di Pressione Elettronico GPL MANUALE DI REVISIONE. MRV004it Rel0502 Copyright Emmegas Printed 21/07/2009 1 / 21 ML94 EP / E2R Riduttore di Pressione Elettronico GPL IT MANUALE DI REVISIONE MRV004it Rel0502 Copyright Emmegas Printed 21/07/2009 1 / 21 NOTE MRV004it Rel0502 Copyright Emmegas Printed 21/07/2009 2 /

Dettagli

9 gennaio 2014 26a_Umido DATI TECNICI

9 gennaio 2014 26a_Umido DATI TECNICI 9 gennaio 2014 26a_Umido 1. DESCRIZIONE La valvola di allarme Viking Modello J-1 funziona da valvola di ritegno trattenendo l'acqua in pressione a valle dell'otturatore ed evitando il riflusso dell'acqua

Dettagli

VALVOLA DI REGOLAZIONE

VALVOLA DI REGOLAZIONE I VALVOLA DI REGOLAZIONE DELTAFLUX MANUALE TECNICO MT100 ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE, LA MESSA IN SERVIZIO E LA MANUTENZIONE Edizione Novembre 2009 AVVERTENZE AVVERTENZE GENERALI - L apparecchiatura

Dettagli

VALVOLE DI BLOCCO. Serie BM5. Process Management TM

VALVOLE DI BLOCCO. Serie BM5. Process Management TM VALVOLE DI BLOCCO Serie BM5 Process Management TM Valvole di blocco La valvola di blocco serie BM5 è un organo di intercettazione automatico adatto per essere installato come dispositivo di sicurezza nelle

Dettagli

THE TOTAL SOLUTION PROVIDER

THE TOTAL SOLUTION PROVIDER Le CASSETTE STAGNE vengono usate per il comando a distanza di valvole a membrana di tipo VEM e sono disponibili in tre tipi di contenitori: -, da 1 a piloti montati all interno. - 8, da 6 a 8 piloti montati

Dettagli

Murali Condensing. Sommario. Introduzione 2 Configurazioni di scarico 3 Installazione 10 Gamma condotti fumi 12

Murali Condensing. Sommario. Introduzione 2 Configurazioni di scarico 3 Installazione 10 Gamma condotti fumi 12 Murali Condensing Sommario Introduzione 2 Configurazioni di scarico 3 Installazione 10 Gamma condotti fumi 12 1 Sistemi di scarico in PP Introduzione Sistema per intubamento in PP per caldaie a condensazione

Dettagli

MONTAGGIO 1 - POWER UNIT EPS V2 (SOLUZIONE 1) Attrezzi e accessori:

MONTAGGIO 1 - POWER UNIT EPS V2 (SOLUZIONE 1) Attrezzi e accessori: MONTAGGIO 1 - POWER UNIT EPS V2 (SOLUZIONE 1) 1.1 - POSIZIONAMENTO ALL INTERNO DEL TUBO VERTICALE (CON MAGGIOR INGOMBRO VERSO L ALTO) Consigliato nei telai di taglia normale o grande. E la soluzione più

Dettagli

Unità motocondensanti ad incasso mod. InClima. Manuale di installazione

Unità motocondensanti ad incasso mod. InClima. Manuale di installazione Unità motocondensanti ad incasso mod. InClima Manuale di installazione INCLIMA MULTI MANUALE DI INSTALLAZIONE Per garantire un installazione semplice e veloce e nel contempo evitare eventuali problematiche

Dettagli

Renault Clio II 1.2 16V Motore benzina D4F 712 (00 06) Difetto: spia iniezione accesa e funzionamento al minimo irregolare, causa valvole bruciate.

Renault Clio II 1.2 16V Motore benzina D4F 712 (00 06) Difetto: spia iniezione accesa e funzionamento al minimo irregolare, causa valvole bruciate. Renault Clio II 1.2 16V Motore benzina D4F 712 (00 06) Difetto: spia iniezione accesa e funzionamento al minimo irregolare, causa valvole bruciate. Soluzione: sostituzione valvole. Note: La vettura di

Dettagli

Manuale di riparazione

Manuale di riparazione SS70- SN70 Manuale di riparazione INDICE 1.INTRODUZIONE 3 2. NORME DI RIPARAZIONE 3 2.1 RIPARAZIONE DELLA PARTE MECCANICA...3 2.1.1 SMONTAGGIO DELLA PARTE MECCANICA...4 2.1.2 RIMONTAGGIO DELLA PARTE MECCANICA...6

Dettagli

Dati tecnici Pressione (bar) : max. 10 Temperatura ( C) : max. 200 Volume campione (ml) : 150 / 250 / 500 / 1000

Dati tecnici Pressione (bar) : max. 10 Temperatura ( C) : max. 200 Volume campione (ml) : 150 / 250 / 500 / 1000 NEOTECHA Dispositivo di campionamento sicuro e affidabile, in grado di soddisfare le esigenze del settore chimico e farmaceutico. Caratteristiche Estrazione di campioni rappresentativi da reattori in condizioni

Dettagli

Istruzioni di montaggio e manutenzione

Istruzioni di montaggio e manutenzione 6301 9387 11/2001 IT Per i tecnici specializzati Istruzioni di montaggio e manutenzione Accumulatore-produttore d'acqua calda Logalux SF 300/3 Leggere attentamente prima di procedere al montaggio e alla

Dettagli

ISTRUZIONI D USO E MANUTENZIONE

ISTRUZIONI D USO E MANUTENZIONE ISTRUZIONI D USO E MANUTENZIONE VIBRATORI PNEUMATICI VBD 35 VBD 45 VBD 55 VBD 75 09.06 INDICE 1. DESCRIZIONE pag. 3 2. INFORMAZIONI DI SICUREZZA pag. 4 2.1 Rischi dovuti al rumore pag. 4 2.2 Modalità operative

Dettagli

SIT 840-843-845 SIGMA

SIT 840-843-845 SIGMA SIT -3-5 SIGMA Dispositivo multifunzionale per apparecchi di combustione gas 9.955.1 1 Il contenuto è soggetto a modifiche senza preavviso Campo di applicazione Apparecchi domestici a gas quali: caldaie

Dettagli

g r u p p i m o t o p o m p a

g r u p p i m o t o p o m p a gruppi motopompa in linea Gruppo attacco motopompa in linea PN 12 FILETTATO L H P RB0834 Orizzontale con 1 idrante 2 320 225 180 RB0835 Orizzontale con 1 idrante 2 1/2 350 230 183 RB0954 Orizzontale con

Dettagli

Indice del manuale: Grazie per aver scelto un prodotto Rinnai.

Indice del manuale: Grazie per aver scelto un prodotto Rinnai. Unità di ricircolo Istruzioni per l uso Modello del prodotto: RCD-XH Codice prodotto: RCD-XH(F) Indice del manuale: Grazie per aver scelto un prodotto Rinnai. Componenti... 1 Modalità di utilizzo... 2

Dettagli

Demolitori idraulici

Demolitori idraulici Demolitori idraulici HH20 HH23 HH25 HH27 HYCON A/S Juelstrupparken 11 DK-9530 Støvring Danimarca Tel: +45 9647 5200 Fax: +45 9647 5201 Mail hycon@hycon.dk www.hycon.dk Indice Pagina 1. In generale... 2

Dettagli

Pure-Flo e Dia-Flo Attuatore Advantage Manuale di manutenzione

Pure-Flo e Dia-Flo Attuatore Advantage Manuale di manutenzione AAMM99 PureFlo e DiaFlo Attuatore Advantage Manuale di manutenzione Questo manuale fornisce istruzioni relative all installazione e alla manutenzione per valvole a membrana azionate dall ATTUATORE ADVANTAGE.

Dettagli

NEWS 61. Moltiplicatore di pressione Serie

NEWS 61. Moltiplicatore di pressione Serie NEWS 61 Componenti per l'automazione pneumatica Moltiplicatore di pressione www.pneumaxspa.com Generalità In alcune applicazioni, la spinta generata da un attuatore pneumatico è insufficiente a compiere

Dettagli

Sponge-Jet Feed Unit Manuale Utente

Sponge-Jet Feed Unit Manuale Utente Sponge-Jet Sponge Blasting System Sponge-Jet Feed Unit Manuale Utente Modelli: 400-HP 400-HP-CE 400-HP-J Sede / Fabbricato da: Sponge-Jet, Inc. (USA) 14 Patterson Lane, Newington, NH 03801 1-603-610-7950

Dettagli

Disconnettori idraulici Serie BA009

Disconnettori idraulici Serie BA009 Disconnettori idraulici Serie BA9 Caratteristiche principali Disconnettori a zona di pressione ridotta per la protezione della rete di distribuzione dell acqua potabile. A Division of Watts Water Technologies

Dettagli

DEUMIDIFICATORE PARETE

DEUMIDIFICATORE PARETE DEUMIDIFICATORE PARETE INTRODUZIONE CONFRONTO DESCRIZIONE - INGOMBRI CARATTERISTICHE TECNICHE RESA SCHEMA ELETTRICO LOGICA DI FUNZIONAMENTO INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE ACCESSORI Pagina 1 di 13 INTRODUZIONE

Dettagli

GEP 11 SCALDA ACQUA A GAS 11 LITRI TIRAGGIO NATURALE. Istruzioni per l'installazione

GEP 11 SCALDA ACQUA A GAS 11 LITRI TIRAGGIO NATURALE. Istruzioni per l'installazione GEP 11 SCALDA ACQUA A GAS 11 LITRI TIRAGGIO NATURALE Istruzioni per l'installazione Prodotto / Produzione / Certificazione 1. Operazioni necessarie e misure di sicurezza prima dell installazione 2 2. Tabella

Dettagli

MeteoSense Manuale Installazione cod. DTC0201300I - rev. 1.0. Manuale Installazione

MeteoSense Manuale Installazione cod. DTC0201300I - rev. 1.0. Manuale Installazione MeteoSense Manuale Installazione cod. DTC0201300I - rev. 1.0 Manuale Installazione Indice 1. Guida all installazione Stazione Base... 3 1.1. Scelta del punto di installazione... 3 1.2. Installazione della

Dettagli

Passione per servizio e comfort.

Passione per servizio e comfort. Istruzioni di montaggio e manutenzione SK750 - SK1000-1 ZB Modelli e brevetti depositati Réf.: 6 70 615 13 Passione per servizio e comfort. Note 1 Note generali...............................................

Dettagli

I sistemi a norma UNI EN 12845. Curva caratteristica Pompa principale per sistemi di pressurizzazione idrica antincendio a norme UNI EN 12845

I sistemi a norma UNI EN 12845. Curva caratteristica Pompa principale per sistemi di pressurizzazione idrica antincendio a norme UNI EN 12845 Curva caratteristica Pompa principale per sistemi di pressurizzazione idrica antincendio a norme UNI EN 12845 Tipologie di pompe ammesse: 1. Pompe base-giunto di tipo back Pull-out 2. Pompe base-giunto

Dettagli

Serie 1700 Taglia 2 3.27

Serie 1700 Taglia 2 3.27 Serie 1700.27 Serie 1700 Trattamento aria Filtro 17201c.s.t c CONNESSIONI A = G 1/4" B = G /8" SOGLIA DI FILTRAZIONE A = 5 s B = 20 C = 50 t TIPOLOGIA S = Scarico automatico Esempio: 17201A.B Filtro con

Dettagli

Manuale d istruzioni

Manuale d istruzioni Kummert CompactPlus Manuale d istruzioni vers. 04/04/203 . Operazioni iniziali Equipaggiamento protettivo: guanti di protezione NOTA BENE Danni materiali a causa di procedure o utilizzo errati! Una messa

Dettagli

ACQUEDOTTICA ANTINCENDIO

ACQUEDOTTICA ANTINCENDIO $ $ GIUNTI SCANALATI, F.M. Per la giunzione di tubazioni scanalate su impianti antincendio. Materiali: corpo di ghisa verniciata, bulloni di acciaio zincato, guarnizione di gomma EPDM. RIGIDI Non tollerano

Dettagli

Stazione di miscelazione vapore/acqua Sicurezza e funzionamento Istruzioni di installazione e manutenzione

Stazione di miscelazione vapore/acqua Sicurezza e funzionamento Istruzioni di installazione e manutenzione IM-P157-03 CHi 04.01 Stazione di miscelazione vapore/acqua Sicurezza e funzionamento Istruzioni di installazione e manutenzione 1. Generale Contiene importanti informazioni per la sicurezza 2. Dimensionamento

Dettagli

Istruzioni di montaggio e manutenzione

Istruzioni di montaggio e manutenzione 6300 3030 04/99 IT Istruzioni di montaggio e manutenzione Accumulatore-produttore d acqua calda Logalux ST 400/2, 500/2, 750/2 e 1000/2 Pregasi conservare Indice 1 Note generali...........................................................

Dettagli

ideale per la pulizia interna e esterna di tutte le autovetture rinnovamento di tessuti, tappeti e divani desert steam gun

ideale per la pulizia interna e esterna di tutte le autovetture rinnovamento di tessuti, tappeti e divani desert steam gun steam mop Unifica il potere di pulizia del vapore con la tecnologia delle microfibre, capaci di catturare sporco e polvere grazie alla carica elettrostatica. Steam mop offre una pratica soluzione per un

Dettagli

GLI ATTUATORI PNEUMATICI

GLI ATTUATORI PNEUMATICI GLI ATTUATORI PNEUMATICI 1. Attuatori pneumatici In generale gli attuatori sono gli organi finali di un sistema automatico. Essi trasformano una energia (elettrica o di pressione di un liquido o di un

Dettagli