Informazioni generali Certificazioni ed Approvazioni Funzionamento

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Informazioni generali Certificazioni ed Approvazioni Funzionamento"

Transcript

1 Informazioni generali Le valvole a diluvio Reliable Modello DDX sono valvole differenziali con funzionamento idraulico progettate per l uso come valvole di controllo principale in sistemi antincendio a diluvio, a preazione o di tipo SPECIALE. Seguendo le istruzioni la valvola può essere facilmente riarmata esternamente (vedi Fig.1) Il trim per linea pilota ad umido è collegato all uscita della camera differenziale e comprende gli attacchi per la valvola di scarico principale da 1 ¼, la valvola di prova allarme, il manometro sulla linea di alimentazione, ed i collegamenti per l alimentazione della camera differenziale. Il trim è necessario per qualsiasi tipo di utilizzo della valvola. L attuazione della valvola avviene o per mezzo di una linea sprinkler pilota (Modello F1-FTR) o PER MEZZO DI comando manuale idraulico d emergenza (Modelli A & B). Sono disponibili in alternativa due tipi di trim: Dry Pilot Line (utilizzo di una linea sprinkler pilota a secco) o attuazione elettrica (utilizzo di elettrovalvole). Nel caso di impiego di elettrovalvole è possibile usare un ampia gamma di rivelatori elettrici, associati ad un sistema di rivelazione. Certificazioni ed Approvazioni (Associando alla valvola esclusivamente Trim della Reliable) 1. Approvata UL (Underwriters Laboratories Inc.) e UL per il Canada (culus) 2. Approvata FM (Factory Mutual Approvals) Funzionamento La Figura 1 mostra le valvole a diluvio Reliable Modello DDX in entrambe le posizioni, chiusa e aperta. Nella posizione chiusa, la pressione di alimentazione si trasmette sul lato inferiore del piattello e nella camera differenziale attraverso il restrittore. La pressione esercitata nella camera differenziale agisce in modo che il pistone spinga sul grilletto di chiusura del piattello moltiplicandone il suo effetto di tenuta. La forza esercitata è sufficiente per vincere la forza della pressione di alimentazione e tenere il piattello chiuso. In caso di incendio, il sistema di attuazione scarica la pressione all interno della camera differenziale attraverso l uscita della stessa. La pressione all interno della camera differenziale cade istantaneamente poiché non può essere ripristinata attraverso il restrittore con la stessa rapidità con cui viene scaricata. Quando la pressione nella camera differenziale raggiunge un valore pari a circa 1/3 della pressione di alimentazione, il pistone si ritira, e la forza di spinta verso l alto della pressione di alimentazione esercitata sul piattello diventa maggiore della forza diretta verso il basso del grilletto e il piattello si apre. Una volta aperto il piattello il grilletto agisce da fermo ed impedisce allo stesso di ritornare nella posizione di chiusura. L acqua proveniente dalla linea d alimentazione fluisce attraverso la valvola a diluvio nelle tubazioni di distribuzione dell impianto sprinkler ed attraverso il collegamento della valvola stessa verso i dispositivi di allarme. Una volta che il sistema viene disattivato, la valvola a diluvio Modello DDX viene riarmata facilmente spingendo e ruotando la manopola di riarmo posizionata nella parte posteriore della valvola (vedi Fig.1). La funzione di riarmo idraulico della valvola a diluvio Modello DDX dall esterno costituisce un mezzo per provare il funzionamento dell impianto in modo semplice ed economico, requisito essenziale di un buon programma di manutenzione. Questa funzione non deve tuttavia prescindere da una buona manutenzione, ovvero pulizia e ispezione periodica dei componenti interni della valvola. Nel caso in cui all interno della valvola o nella linea per il test rimanga dell acqua o condensa, è possibile eliminarla attraverso un drenaggio predisposto, operando nel seguente modo. Dopo aver chiuso la saracinesca sulla linea di alimentazione, è possibile aprire una piccola valvola sull imbuto di raccolta degli scarichi ed allontanare così l acqua eventualmente rimasta nella valvola, nella linea di distribuzione, o in quella per il test. Qualora la valvola sia installata in situazioni in cui possano verificarsi alte temperature, la temperatura dell acqua presente nella camera differenziale potrebbe aumentare, e far si che la pressione all interno della camera stessa aumenti fino a superare il valore prestabilito.

2 Nelle installazioni all interno di stanze in cui possono raggiungersi alte temperature, è consigliabile installare il kit di sfiato P/N , sulla linea di attivazione con un limite di intervento di 175 psi (12,1 bar). La valvola a diluvio Reliable modello DDX ed I trim ad essa associati, avente dimensioni di 2 (50mm), 2 ½ (65mm) e 3 prevede, per il funzionamento, una pressione minima nella linea di alimentazione di 20 psi (1,4 bar) ed una pressione massima di 250 psi (17,2 bar). La temperatura dell acqua all ingresso della valvola e nella camera differenziale, deve essere compresa tra 4 C (40 F) e 60 C (140 F). Collegamento tra la camera differenziale e la linea di alimentazione Ogni valvola deve essere dotata di una linea di pressurizzazione per la camera differenziale. In presenza di un sistema con più valvole a diluvio le linee di pressurizzazione delle camere differenziali non devono mai essere collegate tra di loro, e/o ad una singola linea collegata alla condotta di alimentazione. Ogni valvola dovrà avere il proprio singolo collegamento per la messa in pressione della camera differenziale. Tale collegamento viene effettuato tra l entrata della camera stessa e la condotta di alimentazione in pressione (vedi Fig. 3), e può essere realizzato: o Utilizzando un rubinetto da posizionare al di sotto della saracinesca di controllo o nelle sue immediate vicinanze o l appropriata presa a staffa con una uscita scanalata (vedi Fig.3) o Utilizzando una valvola a sfera che abbia una uscita filettata (NPT) progettata per la connessione alla camera differenziale della valvola a diluvio DDX. Attenzione: la valvola DDX della Relaible è progettata e realizzata con un restrittore posizionato all ingresso della camera differenziale. E importante non introdurre altri restrittori ne sulla linea di pressurizzazione della camera, ne sulla linea di drenaggio della stessa, installando valvole addizionali o istallando in maniera errata la linea di rame utilizzata per il trim della valvola. Prova idrostatica della valvola DDX e del Sistema DDX Come richiesto dalla NFPA13, i sistemi antincendio sprinkler per pressione di lavoro fino a 150 psi (incluso) devono essere testati ad una pressione idrostatica di 200 psi, mantenendo questa pressione per 2 ore senza che si verifichino perdite. Per sistemi sprinkler che operino a pressioni superiori ai 150 psi la pressione idrostatica di prova deve essere di 50 psi superiore alla pressione di lavoro, e deve essere mantenuta per 2 ore senza che si verifichino delle perdite. In aggiunta alle prove idrostatiche sopra descritte, i sistemi a secco e i sistemi a preazione a doppio interblocco richiedono una prova ulteriore con aria a bassa pressione. In alcuni casi, la prova a pressione idrostatica (in accordo alla NFPA 13, come sopra menzionato) porterà a valori di pressione che superano i valori della pressione di lavoro della valvola e del trim per il periodo stabilito di due ore. La valvola ed i relativi trim ad essa collegabili sono stati testati, approvati e certificati in queste condizioni, ed in quanto tali la prova a pressione idrostatica in accordo alla NFPA 13 è accettabile. Inoltre durante la prova, il piattello della valvola può rimanere in posizione chiusa e il trim può non essere isolato, poiché entrambi sono stati progettati per resistere alla prova di pressione idrostatica come richiesto dalla NFPA 13. Come riportato nella NFPA 13 le prove della valvola e del trim a pressioni superiori a quelle di lavoro sono da effettuarsi limitatamente alle prove a pressione idrostatica. Non si segnalano effetti da colpo d ariete, che potrebbero invece danneggiare la valvola. Un colpo d ariete nella condotta di alimentazione potrebbe portare a pressioni superiori a quelle di riferimento, per cui deve essere sempre evitato con qualsiasi mezzo. Il verificarsi di un colpo d ariete può essere causato da impostazioni errate della stazione di pompaggio, azioni repentine sulle saracinesche della condotta di alimentazione o erroneo sfiato dell aria intrappolata all interno della condotta di alimentazione. Specifiche tecniche della valvola DDX Valvola a diluvio Modello DDX da 2 (50mm), 2 ½ (65mm), 3 (80mm) e 76 mm La valvola a diluvio è una valvola con funzionamento idraulico, con bloccaggio del piattello. E realizzata in ghisa sferoidale alleggerita, con la sede ed il piattello in acciaio inossidabile. La sede in acciaio è dotata di guarnizione (o-ring) per resistere alle perdite ed alla corrosione. La tenuta del

3 piattello è assicurata dalla pressione e dalla guarnizione presente tra il piattello stesso e la sede. La valvola è dotata di una maniglia esterna che ne permette il riarmo senza che si debba smontare il pannello frontale. La camera differenziale è progettata con all interno un pistone in acciaio inossidabile ed una molla montata con una membrana di tenuta e fissata alla sagoma in acciaio della camera per mezzo di una guida in plastica sintetica che resiste alla corrosione. La sagoma in acciaio è dotata di un foro di sfiato posizionato sulla camera per la segnalazione di eventuali perdite di aria/acqua. Il rapporto di forza differenziale è di circa 3:1. La valvola, progettata per minimizzare le perdite di carico, può essere attivata o per mezzo di un trim di attuazione per linea pilota ad umido, o linea pilota pneumatica a secco, o bassa pressione, ovvero elettricamente. Il restrittore sulla linea d ingresso non è un dispositivo separato, ma realizzato direttamente sul corpo della camera differenziale. Gli attacchi della valvola DDX sono scanalati secondo ANSI/AWWA C606, sia in ingresso che in uscita. La valvola a diluvio ha una pressione nominale di lavoro di 250 psi (17,2 bar), ed è stata provata in fabbrica ad un pressione idrostatica di 500 psi (34,5 bar). Per le valvole a diluvio DDX della Reliable da 2 (50mm), 2 ½ (65mm), 3 (80mm) e 76mm, si faccia riferimento al presente bollettino n 513. Trim di attuazione su linea pilota ad umido Il trim di attuazione per linea pilota ad umido è un trim zincato, ed include nelle dotazioni lo scarico principale da 1 ¼, linea di prova allarme, manometri acqua, i collegamenti della camera differenziale per la condotta di alimentazione, una valvola manuale di attuazione per le emergenze, e l insieme per lo scarico con un imbuto di raccolta da 4. Inoltre è possibile includere una linea di drenaggio per l eventuale acqua di condensa che dovesse accumularsi al disopra del piattello della valvola. La tubazione della linea pilota ad umido di attivazione dovrà essere zincata, schedula 40 e diametro da ½, e dovrà collegare l uscita della camera differenziale con l area da proteggere. La lunghezza massima della linea pilota ad umido dovrà essere in accordo a quanto stabilito dal costruttore. Gli sprinkler da utilizzare per la linea di rivelazione devono essere del tipo Reliable F- FTR a temperatura prefissata, distanziati e posizionati secondo le prescrizioni del dispositivo o la NFPA 72, rilevatori di calore a temperatura prefissata. Trim di attuazione su linea pilota a secco Il trim di attuazione con linea pilota a secco deve essere usato: o Dove la temperatura dell ambiente potrebbe superare i 65 C (150 F) o Dove vi siano possibilità di gelo o Dove l altezza massima e/o la lunghezza della linea pilota ad umido fosse superiore ai valori massimi consentiti Il trim di attuazione per linea pilota a secco è un trim zincato, ed include l attuatore per linea pilota a secco Modello LP, lo scarico principale da 1 ¼, la linea di prova allarme, manometri acqua e manometri aria, i collegamenti della camera differenziale con la condotta di alimentazione, una valvola manuale di attuazione per le emergenze, valvola di sfiato, pressostato di bassa pressione, i collegamenti con il DRY PILOT, e l insieme per lo scarico con un imbuto di raccolta da 4. Inoltre è possibile includere una linea di drenaggio per l eventuale acqua di condensa che dovesse accumularsi al disopra del piattello della valvola. La tubazione della linea pilota a secco di attivazione dovrà essere zincata, schedula 40 e diametro da ½, e dovrà collegare l uscita della camera differenziale con l area da proteggere. Gli sprinkler da utilizzare per la linea di rivelazione devono essere del tipo Reliable F-FTR a temperatura prefissata, distanziati e posizionati secondo le prescrizioni del dispositivo o la NFPA 72, rilevatori di calore a temperatura prefissata. Trim di attuazione elettrico Il trim di attuazione elettrico è un trim zincato, ed include nelle dotazioni una elettrovalvola normalmente chiusa per l attivazione della valvola, lo scarico principale da 1 ¼, la linea di prova allarme, manometri acqua, i collegamenti della camera differenziale con la condotta di alimentazione, una valvola manuale di attuazione per le emergenze, e l insieme per lo scarico con

4 un imbuto di raccolta da 4. Inoltre è possibile includere una linea di drenaggio per l eventuale acqua di condensa che dovesse accumularsi al disopra del piattello della valvola. Caratteristiche dell elettrovalvola Modello: Skinner 73218BN4UNLVN0C111C2 Pressione di lavoro (specificare): 175 psi (12,1 bar) o 250 psi (17,2 bar) Voltaggio: 24 VdC Potenza: 10 W Corrente: 0.42 A Custodia Bobina: NEMA 4X Dimensione foro: ½ NPT femmina Fattore Cv: 4.0 Descrizione della valvola a diluvio DDX-LP 1. Pressione di lavoro nominale: valvola e sistema 250 psi (17.2 bar) 2. Testata in fabbrica ad una pressione idrostatica di 500 psi (34.5 bar). Solo valvola 3. Attacchi terminali e per trim: o Scanalati in entrata ed uscita secondo ANSI/AWWA C606 Dimensioni Scanalature Dimensioni Diametro Larghezza Diametro uscita valvola scanalatura scanalatura 2 (50mm) (60mm) (57mm) 2 ½ (65mm) (73mm) (69mm) 11 /32 (9mm) 3 (80mm) (89mm) (85mm) 76 mm (76mm) (72mm) Bordo scanalatura 5 /8 (16mm) o Aperture filettate secondo ANSI B 2.1 o Colore della valvola Dimensioni valvola Colore 2 (50mm) 2 ½ (65mm) Nero 3 (80mm) 76 mm Rosso 4. Scartamento valvola DDX o 2 (50mm) 12 ½ (318mm) o 2 ½ (65mm) 12 ½ (318mm) o 3 (80mm) 12 ½ (318mm) o 76mm 12 ½ (318mm) 5. Peso valvola DDX: Dimensioni valvola Peso 2 (50mm) 2 ½ (65mm) 34 lb. (15 Kg) 3 (80mm) 76 mm 6. Perdite di carico [espresse in lunghezza equivalente di tubazione schedula 40, in accordo alla formula di Hazen Williams: C=120, velocità del flusso 15ft/sec (4.6 m/s)] Dimensioni valvola Lunghezza equivalente 2 (50mm) 4.4 (1.3 m)

5 7. Posizione di installazione: verticale 2 ½ (65mm) 6.0 (1.8 m) 3 (80mm) 12.6 (3.8 m) 76 mm 7.7 (2.3 m) Descrizione dei Trim I trim per la valvola a diluvio DDX della Reliable sono realizzati affinché il collegamento alla valvola risulti rapido, facile e compatto, ed inoltre servono come collegamento alla campana d allarme della Reliable (Modello C), e ad altri dispositivi. I modelli disponibili sono i seguenti: o Trim per linea pilota ad umido o Trim per linea pilota a secco o Trim per attuazione elettrica Per tutti e 3 i trim è possibile effettuare gli ordini di parti singole, di parti assemblate, o di tutto il trim totalmente assemblato e connesso alla valvola DDX (con o senza la valvola di intercettazione). Il comando manuale d emergenza Modello B (vedi fig.7) è un componente standard per tutti i trim della valvola a diluvio. E costituito da una targhetta in alluminio collegata con una valvola a sfera. La manopola della valvola a sfera quando è nella posizione di chiuso (OFF) è immobilizzata mediante una fascetta di nylon, in dotazione per tutti i tipi di trim, al fine di evitare rotazioni accidentali della stessa nella posizione di aperto (ON) e quindi la scarica del sistema. La fascetta viene fissata, come mostrato in fig. 7, dopo che la valvola è stata armata e ripristinata per il funzionamento. E progettata in modo che, in caso di emergenza, l apertura della valvola a sfera avvenga mediante la rotazione della manopola in posizione aperto (ON). Come alternativa al comando manuale Modello B, è possibile utilizzare la scatola d emergenza con pulsante Modello A (vedi bollettino 506), che può essere fornito in opzione. Gli sprinkler a temperatura prefissata F1-FTR della linea pilota e le regole per il loro distanziamento sono illustrati nel bollettino 180. Funzionamento con linea di attuazione umido La linea di attuazione ad umido rappresenta il metodo più semplice per l attuazione della valvola a diluvio. Il trim utilizzato è il modello base, ed è richiesto per tutti i modelli a diluvio Reliable DDX indipendentemente dall applicazione. Il trim è illustrato nella Fig.3, insieme a tutti i componenti comuni a tutti i tipi di installazione come lo scarico principale da 1 ¼, le porte di connessione per le linea di allarme e di prova, i manometri della linea di alimentazione e della linea della camera differenziale, le connessioni alla camera differenziale. La linea di attuazione ad umido viene realizzata utilizzando degli sprinkler chiusi (modello F1-FTR) posizionati sull area da proteggere, contiene acqua in pressione ed è connessa all uscita della camera differenziale. Quando uno degli sprinkler si rompe si verifica una diminuzione di pressione nella camera differenziale che provoca l attivazione della valvola. La valvola può anche essere attivata manualmente mediante l apertura della valvola a sfera del comando manuale d emergenza Modello B (vedi fig.7), ovvero la scatola d emergenza con pulsante Modello A (vedi bollettino 506). La linea di attivazione ad umido rappresenta solamente un metodo di rivelazione, e non contribuisce in alcun modo al controllo dell incendio. Il suo utilizzo è soggetto alle seguenti restrizioni: a) che non venga installata in aree soggette a gelo; b) che non venga installata in aree in cui si prevedano temperature superiori a 65 C; c) per la distanza tra gli sprinkler e l altezza della linea si deve consultare la NFPA 72, o le autorità competenti; d) la lunghezza e l altezza massima devono essere in accordo ai dati riportati in Fig.2 L installazione del trim sulla valvola DDX sfrutta otto aperture filettate per la connessione, ed ogni apertura con la sua funzione è indicata nella Fig.3. Riferendosi alla Fig.3, l installazione del trim è la seguente: 1. installare il nipplo da ½ (#31) nell apertura filettata indicata con TEST ; 2. installare il nipplo da ½ (#33) nell apertura filettata indicata con ALARM per connettere la linea relativa;

6 3. installare il tappo da ¼ (#41) nell apertura filettata indicata con SUPPLY ; 4. installare il nipplo da ½ (#30) nell apertura filettata indicata con OUT per connettere la linea relativa; 5. installare la valvola di ritegno (#58) femmina-maschio da ¼, nell apertura indicata con IN per connettere la linea relativa. Attenzione: un serraggio eccessivo della valvola potrebbe causare una diminuzione del flusso e prevenire il riarmo della valvola; 6. installare il nipplo da 1 ¼ (#36) nello scarico filettato per collegare la linea relativa; 7. installare il giunto ridotto ¾ x ¼ (#5) nell apertura filettata inferiore sulla parte posteriore della valvola per connettere la linea relativa; 8. installare il tappo da ¾ (#42) nell apertura filettata superiore sulla parte posteriore della valvola a diluvio; Funzionamento con linea di attuazione a secco La linea di attuazione a secco viene utilizzata in aree soggette a gelo, o per i casi in cui sia necessario utilizzare lunghezze della linea o altezze degli sprinkler maggiori di quelle permesse per la linea ad umido. La linea di attuazione a secco viene realizzata utilizzando degli sprinkler chiusi (modello F1-FTR) posizionati sull area da proteggere e contiene aria in pressione. La linea in pressione è collegata all attuatore per linea pilota a secco Modello LP, che funziona come una piccola valvola a secco. In aree dove una eccessiva umidità dell aria può causare problemi di gelo all interno della tubazione di attivazione si consiglia l uso di una bombola di azoto anidro per la pressurizzazione della linea. In questo caso sono richiesti regolatori di pressione approvati e relative connessioni. Quando uno degli sprinkler si rompe la diminuzione di pressione nella linea di attivazione causa l intervento dell attuatore per linea pilota a secco Modello LP, che attua la valvola. Per la distanza tra gli sprinkler e l altezza della linea si deve consultare la NFPA 72, o le autorità competenti. Il trim per linea pilota a secco è mostrato in Fig.5, ed include i manometri per la misurazione della pressione dell aria e dell acqua, un pressostato di bassa pressione, una valvola di sicurezza, l attuatore per linea pilota a secco Modello LP, e le connessioni per la linea di attivazione degli sprinkler. L installazione del trim sulla valvola DDX sfrutta otto aperture filettate per la connessione, ed ogni apertura con la sua funzione è indicata nella Fig.5. Riferendosi alla Fig.5, l installazione del trim è la seguente: 1. installare il nipplo da ½ (#38) nell apertura filettata indicata con TEST ; 2. installare il nipplo da ½ (#40) nell apertura filettata indicata con ALARM per connettere la linea relativa; 3. installare il tappo da ¼ (#49) nell apertura filettata indicata con SUPPLY ; 4. installare il nipplo da ½ (#36) nell apertura filettata indicata con OUT per connettere la linea relativa; 5. installare la valvola di ritegno (#67) femmina-maschio da ¼, nell apertura indicata con IN per connettere la linea relativa. Attenzione: un serraggio eccessivo della valvola potrebbe causare una diminuzione del flusso e prevenire il riarmo della valvola; 6. installare il nipplo da 1 ¼ (#32) nello scarico filettato per collegare la linea relativa; 7. installare la boccola ridotta ¾ x ¼ (#6) nell apertura filettata inferiore sulla parte posteriore della valvola per connettere la linea relativa; 8. installare il tappo da ¾ (#50) nell apertura filettata superiore sulla parte posteriore della valvola a diluvio; Connettere l alimentazione dell aria sull ingresso dell attuatore per linea pilota a secco Modello LP come mostrato in Fig.5. La tabella A specifica i valori di pressione da utilizzare nella linea pilota. La regolazione della pressione può essere effettuata rimuovendo la copertura sulla valvola di sfiato (#66 Fig.5) e ruotando la vite in senso orario per aumentare la pressione ed in senso antiorario per diminuirla. Rimettere la copertura sulla valvola di sfiato dopo aver regolato correttamente la pressione a 5 psi al di sopra del valore massimo di quella richiesta per la linea nella tabella A. Per evitare l intervento della valvola, dovuto a perdite nella linea pilota a secco, si deve utilizzare un

7 dispositivo di mantenimento pressione automatico. Si consultino i bollettini 250 e 251 per informazioni sui dispositivi di mantenimento pressione. Installare la linea pilota a secco come prescritto. Collegare il pressostato di bassa pressione (#5, Fig. 5) ad un dispositivo di segnalazione o ad una centralina. Questo pressostato di bassa pressione deve essere impostato sulla posizione di aperto ad un valore di pressione che sia appena al di sotto del valore indicato nella colonna non inferiore a della tabella A. Tabella A Pressione Acqua, psi (bar) Pressione di pompaggio nella linea a Sprinkler, psi (bar) Massimo Non inferiore a Non superiore a 20 (1.4) 10 (0.7) 14 (0.9) 50 (3.4) 12 (0.8) 16 (1.1) 75 (5.2) 13 (0.9) 17 (1.2) 100 (6.9) 15 (1.0) 19 (1.3) 125 (8.6) 16 (1.1) 20 (1.4) 150 (10.3) 17 (1.2) 21 (1.4) 175 (12.1) 18 (1.2) 22 (1.5) 200 (13.8) 19 (1.3) 23 (1.6) 225 (15.5) 21 (1.5) 25 (1.7) 250 (17.2) 22 (1.5) 26 (1.8) Nota: In fase di avvio del sistema, potrebbe essere necessaria una pressione di pompaggio superiore a quella richiesta al fine di installare correttamente l attuatore per linea pilota a secco Modello LP. Manutenzione per l attuatore per linea pilota a secco Modello LP Vedi Fig. 4 e Fig. 9 Un flusso continuo d acqua attraverso l attuatore per linea pilota a secco Modello LP, e dallo scarico, segnala che c è una perdita nella tenuta della sede dell attuatore. In tal caso effettuare le seguenti operazioni. 1. Chiudere la saracinesca sulla linea di adduzione dell acqua alla valvola DDX (Fig. 9), ed interrompere il flusso di aria/azoto che pressurizza l impianto sprinkler. Chiudere la valvola A (Fig. 9). 2. Diminuire la pressione nell impianto aprendo la valvola ad angolo da ¼, valvola H (Fig. 9), e rimuovere l attuatore dall impianto. 3. Rimuovere tutti i 6 bulloni (#9, Fig. 4) dell attuatore. Pulire o sostituire il piattello (#5, Fig. 4) e la sede (#3, Fig. 4). 4. Richiudere l attuatore, avvitando il dado di chiusura (#7, Fig. 4) del piattello con una forza di circa 8 ft-lbs, ed i sei bulloni con una forza di circa 12 ft-lbs. Serrare i bulloni a schema incrociato. Installare nuovamente l attuatore, e ri-armare la valvola a diluvio modello DDX secondo quanto riportato nel paragrafo Riarmo della valvola a diluvio DDX. Trim ad attuazione elettrica L attuazione elettrica della valvola a diluvio modello DDX (Fig. 7) si ottiene mediante l utilizzo combinato di una valvola solenoide normalmente chiusa (in condizione di aperto è attivata), e il trim di attivazione per linea pilota ad umido. La valvola solenoide da utilizzare è disponibile per pressioni di 175 psi (12.1 bar) e 250 psi (17.2 bar). I particolari sulla parte elettrica del trim possono essere consultati sul bollettino 700. Attenzone: La riparazione o lo smontaggio della valvola solenoide deve essere effettuata esclusivamente da un tecnico competente. Una impropria riparazione o assemblaggio della valvola solenoide da parte di personale non competente potrebbe causare un non funzionamento della solenoide e quindi conseguentemente della valvola DDX. L installazione del trim ad attuazione elettrica sulla valvola a diluvio modello DDX sfrutta otto aperture filettate per la connessione, ed ogni apertura con la sua funzione è indicata nella Fig.7. Riferendosi alla Fig.7, l installazione del trim è la seguente:

8 1. installare il nipplo da ½ (#33) nell apertura filettata indicata con TEST ; 2. installare il nipplo da ½ (#35) nell apertura filettata indicata con ALARM per connettere la linea relativa; 3. installare il tappo da ¼ (#43) nell apertura filettata indicata con SUPPLY ; 4. installare il nipplo da ½ (#32) nell apertura filettata indicata con OUT per connettere la linea relativa; 5. installare la valvola di ritegno (#60) femmina-maschio da ¼, nell apertura filettata indicata con IN per connettere la linea relativa. La linea di adduzione dell acqua alla camera differenziale deve essere collegata a monte della saracinesca per ciascuna valvola DDX utilizzata. Attenzione: un serraggio eccessivo della valvola potrebbe causare una diminuzione del flusso e prevenire il riarmo della valvola; 6. installare il nipplo da 1 ¼ (#28) nello scarico filettato per collegare la linea relativa; 7. installare la boccola ridotta ¾ x ¼ (#6) nell apertura filettata inferiore sulla parte posteriore della valvola per connettere la linea relativa; 8. installare il tappo da ¾ (#44) nell apertura filettata superiore sulla parte posteriore della valvola a diluvio. Manutenzione La valvola a diluvio Reliable modello DDX e gli accessori ad essa associati devono essere periodicamente ispezionati e testati. Secondo la NFPA 25 gli interventi di ispezione, prova e manutenzione devono essere effettuati almeno una volta all anno con le eventuali sostituzioni delle parti danneggiate. Riarmo degli impianti con valvola a diluvio modello DDX Riferirsi alle Fig. 5, 8 e 9 1. Chiudere la saracinesca a monte della valvola DDX, sulla linea di adduzione dell acqua, e chiudere la valvola A (Fig. 9). 2. Aprire il rubinetto di drenaggio principale B (Fig. 9) e svuotare l impianto. 3. Aprire tutte le valvole di drenaggio e gli sfiati nei punti più bassi dell impianto, e richiuderli quando il flusso di acqua è terminato. Aprire la valvola D (fig. 9). 4. Tenendo la valvola G (Fig. 9) aperta, spingere il pistone della valvola a sfera E (Fig. 9) per spostare la sfera dalla sua sede e verificare che la pressione all interno della valvola DDX sia quella atmosferica. 5. Spingere ruotando in senso orario la manopola di riarmo (#14, Fig. 8) finché non si sente distintamente un rumore che indica che il piattello si è richiuso. 6. Ispezionare e sostituire qualsiasi elemento dell impianto di rivelazione che sia stato danneggiato dal fuoco. 7. Aprire la valvola A (Fig. 9) per riempire la camera differenziale. Chiudere la valvola D (Fig. 9). 8. Sfiatare tutta l aria dalla linea di attuazione. A. Trim con linea di attuazione ad umido Lasciare che la linea si riempia completamente di acqua facendo uscire tutta l aria fino al più lontano sprinkler di attuazione. B. Trim ad attuazione elettrica Attivare la valvola solenoide o mediante l intervento di un rivelatore, o mediante il comando manuale di emergenza elettrico. Quando il flusso attraversa la valvola solenoide dis-eccitarla affinché si chiuda. Per i particolari relativi al solenoide riferirsi al bollettino 700. C. Trim con linea di attuazione a secco Mantenendo la valvola D (Fig. 9) aperta far fluire l acqua attraverso l attuatore per linea pilota. Quando tutta l aria sulla linea per l attuatore sarà uscita e attraverso il drenaggio dello stesso ci sarà un flusso costante di acqua nella coppa di drenaggio J (Fig. 9), pressurizzare la linea degli sprinkler di attuazione con aria o azoto per mezzo del dispositivo di mantenimento pressione per chiudere l attuatore. Successivamente richiudere la valvola D (Fig. 9) o (#8, Fig. 5), e regolare il valore di pressione nella linea a secco in accordo ai valori della tabella A leggendone i valori sul manometro (#25, Fig. 5).

9 9. Controllare che la valvola D (Fig. 9) e F (Fig. 9) siano chiuse, e che la valvola G (Fig. 9) sia aperta. Aprire parzialmente la saracinesca principale sulla linea di adduzione dell acqua, e quando si osserva un flusso costante di acqua attraverso il drenaggio principale B (Fig. 9) richiuderlo. Osservare che non ci siano perdite attraverso la valvolina a sfera E (Fig. 9) ed assicurarsi che la valvola G (Fig. 9) sia completamente aperta. Se non si rilevano perdite vuol dire che è assicurata la tenuta tra il piattello e la sua sede. Aprire lentamente ma completamente la saracinesca principale, e verificare che sia completamente aperta e monitorata in questa posizione. 10. La valvola A (Fig. 9) deve rimanere aperta, quando la valvola a diluvio DDX è in servizio, affinché l acqua nella camera differenziale sia in pressione. 11. Verificare che il comando manuale di emergenza Modello B, e la valvola D siano chiuse ed assicurate con l apposita fascetta di nylon. Controllo ed ispezione Riferirsi alle Fig. 8 e Linea di adduzione Controllare che la saracinesca sulla linea di alimentazione dell acqua alla valvola DDX sia completamente aperta e monitorata. 2. Linea di allarme Controllare che la valvola G (Fig. 9) sia aperta e rimanga in questa posizione. 3. Altre valvole del trim Controllare che la valvola A (Fig. 9) sia aperta, così come la valvolina a tre vie da ¼ del manometro. Le valvole D, F e H (Fig. 9) devono essere chiuse. 4. Valvola a sfera E (Fig. 9) Dopo essersi assicurati che la valvola G (Fig. 9) sia aperta, spingere il pistoncino della valvola a sfera E affinché la sfera venga rimossa dalla sua sede. Se non si osservano perdite di acqua, la tenuta tra il piattello e la sede all interno della valvola DDX è assicurata. Ispezionare il foro di sfiato (Fig. 8) nella parte inferiore della camera differenziale, e verificare che non ci siano perdite. 5. Linea pilota a secco Controllare che la pressione riportata sul manometro aria sia conforme ai valori riportati nella tabella A. 6. Dispositivi di attivazione Controllare che all uscita dei dispositivi di attivazione (linea pilota a secco, valvola solenoide, comando manuale) non siano presenti delle perdite. Verificare inoltre che le linee dei tubi dei drenaggi provenienti dai comandi di attivazione non siano schiacciati o altrimenti danneggiati, al fine di non compromettere la corretta attivazione della valvola. 7. Test di allarme Verificare che la valvola G (Fig. 9) sia aperta. Aprire quindi la valvola F (Fig. 9) per permettere all acqua proveniente dalla linea di alimentazione di fluire nella linea di allarme fino a raggiungere i dispositivi di segnalazione (pressostato, campana di allarme). Dopo aver rilevato il funzionamento corretto dei dispositivi di segnalazione di allarme, richiudere la valvola F (Fig. 9), e successivamente spingere il pistoncino della valvola a sfera di gocciolamento E (Fig. 9) fino a che l acqua presente nella linea di allarme non sia stata del tutto drenata. 8. Test di funzionamento Aprire il comando manuale di emergenza Modello B, valvola D (Fig. 9). Nota: il test di funzionamento causerà l apertura della valvola a diluvio, ed il flusso d acqua raggiungerà il sistema di distribuzione sprinkler. 9. Successivamente, dopo aver ri-armato la valvola a diluvio, riportare in posizione OFF la valvola D (Fig. 9) ed assicurarla con la fascetta di nylon. Test del sistema di rilevamento senza attivazione della valvola a diluvio Riferirsi alle fig. 5 & Chiudere la saracinesca sulla linea di adduzione alla valvola a diluvio, ed aprire lo scarico principale, valvola B (Fig. 9).

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17)

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) FILTRI OLEODINAMICI Filtri sul ritorno con cartuccia avvitabile Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Corpo filtro Attacchi:

Dettagli

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT)

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT) PT-27 Torcia per il taglio con arco al plasma Manuale di istruzioni (IT) 0558005270 186 INDICE Sezione/Titolo Pagina 1.0 Precauzioni per la sicurezza........................................................................

Dettagli

: acciaio (flangia in lega d alluminio)

: acciaio (flangia in lega d alluminio) FILTRI OLEODINAMICI Filtri in linea per media pressione, con cartuccia avvitabile Informazioni tecniche Pressione: Max di esercizio (secondo NFPA T 3.1.17): FA-4-1x: 34,5 bar (5 psi) FA-4-21: 24 bar (348

Dettagli

Manuale di installazione, uso e manutenzione

Manuale di installazione, uso e manutenzione Industrial Process Manuale di installazione, uso e manutenzione Valvole azionato con volantino (903, 913, 963) Sommario Sommario Introduzione e sicurezza...2 Livelli dei messaggi di sicurezza...2 Salute

Dettagli

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H 1. Aria compressa e attacco idraulico Fluido in pressione Azionamento Aria compressa,

Dettagli

Scaricatori di condensa per aria compressa e gas CAS 14 e CAS 14S - ½, ¾ e 1 Istruzioni di installazione e manutenzione

Scaricatori di condensa per aria compressa e gas CAS 14 e CAS 14S - ½, ¾ e 1 Istruzioni di installazione e manutenzione 3.347.5275.106 IM-P148-39 ST Ed. 1 IT - 2004 Scaricatori di condensa per aria compressa e gas CAS 14 e CAS 14S - ½, ¾ e 1 Istruzioni di installazione e manutenzione 1. Informazioni generali per la sicurezza

Dettagli

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Schede tecniche Moduli Solari MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Il gruppo con circolatore solare da 1 (180 mm), completamente montato e collaudato, consiste di: RITORNO: Misuratore regolatore

Dettagli

NOVITA! Sono in via di pubblicazione la nuova norma sulle reti idranti UNI 10779 e la specifica tecnica TS sulle reti idranti a secco

NOVITA! Sono in via di pubblicazione la nuova norma sulle reti idranti UNI 10779 e la specifica tecnica TS sulle reti idranti a secco NOVITA! Sono in via di pubblicazione la nuova norma sulle reti idranti UNI 10779 e la specifica tecnica TS sulle reti idranti a secco Ing. Marco Patruno Forum Prevenzione Incendi Milano : 1 ottobre 2014

Dettagli

Valvole di controllo. per ogni tipo di servizio

Valvole di controllo. per ogni tipo di servizio Valvole di controllo per ogni tipo di servizio v a l v o l e d i c o n t r o l l o Valvole di controllo per ogni tipo di servizio Spirax Sarco è in grado di fornire una gamma completa di valvole di controllo

Dettagli

Hawos Pegasus 230 Volt

Hawos Pegasus 230 Volt olt Pagina 2 Pagina 3 Pagina 3 Pagina 4 Pagina 5 Pagina 5 Pagina 6 Pagina 6/7 Pagina 7 Pagina 7 Pagina 8 Introduzione a Pegasus Scegliere le dimensioni della macinatura Iniziare e terminare il processo

Dettagli

Pressostati e termostati, Tipo CAS

Pressostati e termostati, Tipo CAS MAKING MODERN LIVING POSSIBLE Opuscolo tecnica Pressostati e termostati, Tipo CAS La serie CAS consiste di una serie di interruttori controllati mediante pressione e di interruttori controllati mediante

Dettagli

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (acc. to NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (acc. to NFPA T 3.10.17)

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (acc. to NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (acc. to NFPA T 3.10.17) FILTI OLEODINMICI Serie F-1 Filtri con cartuccia avvitabile (spin-on) Informazioni tecniche Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (acc. to NFP T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (acc. to NFP

Dettagli

Cos è uno scaricatore di condensa?

Cos è uno scaricatore di condensa? Cos è uno scaricatore di condensa? Una valvola automatica di controllo dello scarico di condensa usata in un sistema a vapore Perchè si usa uno scaricatore di condensa? Per eliminare la condensa ed i gas

Dettagli

Identificazione delle parti IL CARBURATORE SI

Identificazione delle parti IL CARBURATORE SI Identificazione delle parti IL CARBURATORE SI A) Vite di regolazione del minimo. B) Getto MAX C) Getto MIN D) Vite corta coperchio camera del galleggiante E) Vite lunga coperchio camera del galleggiante

Dettagli

NE FLUSS 20 EL PN CE

NE FLUSS 20 EL PN CE LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO Appr. nr. B94.02 A - CE 0063 AQ 2150 MANTELLATURA 7 3 1 102 52 101 99-97 83 84-64 63 90 139 93 98 4 5

Dettagli

COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI 7,5-10 - 15-20 HP

COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI 7,5-10 - 15-20 HP LABORATORI INDUSTRIA COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI HP SERVIZIO CLIENTI CSM Maxi la Gamma MAXI HP Una soluzione per ogni esigenza Versione su Basamento Particolarmente indicato per installazioni

Dettagli

INJEX - Iniezione senza ago

INJEX - Iniezione senza ago il sistema per le iniezioni senz ago INJEX - Iniezione senza ago Riempire le ampolle di INJEX dalla penna o dalla cartuccia dalle fiale con la penna Passo dopo Passo Per un iniezione senza ago il sistema

Dettagli

Guide a sfere su rotaia

Guide a sfere su rotaia Guide a sfere su rotaia RI 82 202/2003-04 The Drive & Control Company Rexroth Tecnica del movimento lineare Guide a sfere su rotaia Guide a rulli su rotaia Guide lineari con manicotti a sfere Guide a sfere

Dettagli

Scheda tecnica. Pressostati e termostati tipo CAS 01/2002 DKACT.PD.P10.B2.06 520B0998

Scheda tecnica. Pressostati e termostati tipo CAS 01/2002 DKACT.PD.P10.B2.06 520B0998 Scheda tecnica Pressostati e termostati tipo CAS 01/2002 DKACT.PD.P10.B2.06 520B0998 Pressostati, tipo CAS Campo Ulteriori 0 10 20 30 40 50 60 bar p e Tipo informazioni bar a pag. Pressostati standard

Dettagli

NE FLUSS 24 EL CE LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO CODICE EDIZIONE MERCATO VISTO

NE FLUSS 24 EL CE LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO CODICE EDIZIONE MERCATO VISTO LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO Appr. nr. B94.01 A - CE 0063 AQ 2150 CODICE EDIZIONE MERCATO VISTO... 30R0032/0... 02-99... IT... MANTELLATURA

Dettagli

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche Manuale d uso Regolatore di carica EP5 con crepuscolare Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche ITALIANO IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA Questo manuale contiene importanti informazioni sulla

Dettagli

Avendo effettuato il tagliando di cui sopra al mio mezzo ho pensato di realizzare questo semplice DOC per chi ne avesse necessità.

Avendo effettuato il tagliando di cui sopra al mio mezzo ho pensato di realizzare questo semplice DOC per chi ne avesse necessità. Tagliando Manutentivo Km. 10.000/30.000/50.000 XP500 TMAX. Avendo effettuato il tagliando di cui sopra al mio mezzo ho pensato di realizzare questo semplice DOC per chi ne avesse necessità. IMPORTANTE:

Dettagli

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo 86-W Sistema integrato compatto di valvole con I/O elettronici Sistemi personalizzati premontati e collaudati per il pilotaggio del

Dettagli

NE FLUSS 20 CE LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO CODICE EDIZIONE MERCATO VISTO

NE FLUSS 20 CE LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO CODICE EDIZIONE MERCATO VISTO LISTA PEZZI DI RICAMBIO SPARE PART LIST ERSATZSTEILE LISTE PIECES DETACHES LISTA PIEZAS DE REPUESTO Appr. nr. B94.02 T - CE 0063 AQ 2150 Appr. nr. B95.03 T - CE 0063 AQ 2150 CODICE EDIZIONE MERCATO VISTO...

Dettagli

Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata)

Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata) Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata) 1 Spruzzo convenzionale (aria nebulizzata) Una pistola a spruzzo convenzionale è uno strumento che utilizza aria compressa per atomizzare ( nebulizzare

Dettagli

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING POTENZA FRIGORIFERA DA 4 A 26,8 kw ED.P 161 SF E K 98 FC La gamma di condizionatori

Dettagli

Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT

Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT Istruzioni per l'installazione TempsensorAmb-IIT110610 98-0042610 Versione 1.0 IT SMA Solar Technology AG Indice Indice 1 Avvertenze su queste istruzioni.....................

Dettagli

CALEFFI. Valvola di scarico termico con reintegro incorporato. serie 544 01058/09. sostituisce dp 01058/07. Funzione

CALEFFI. Valvola di scarico termico con reintegro incorporato. serie 544 01058/09. sostituisce dp 01058/07. Funzione Valvola di scarico termico con reintegro incorporato serie 544 R EGI STERED BS EN ISO 9001:2000 Cert. n FM 21654 UNI EN ISO 9001:2000 Cert. n 0003 CALEFFI 01058/09 sostituisce dp 01058/07 Funzione La valvola

Dettagli

LE VALVOLE PNEUMATICHE

LE VALVOLE PNEUMATICHE LE VALVOLE PNEUMATICHE Generalità Le valvole sono apparecchi per il comando, per la regolazione della partenza, arresto e direzione, nonché della pressione e passaggio di un fluido proveniente da una pompa

Dettagli

Manuale di installazione, manutenzione ed assistenza dei freni a disco idraulici

Manuale di installazione, manutenzione ed assistenza dei freni a disco idraulici Manuale di installazione, manutenzione ed assistenza dei freni a disco idraulici HFX-Mag HFX-Mag Plus HFX-9 HFX-9 HD Informazioni sulla sicurezza Questo tipo di freno è stato progettato per l uso su mountain

Dettagli

CB 1 CB 2. Manuale di istruzioni 810737-00 Valvola di non ritorno a clapet 1..., CB 2...

CB 1 CB 2. Manuale di istruzioni 810737-00 Valvola di non ritorno a clapet 1..., CB 2... CB 1 CB 2 Manuale di istruzioni 810737-00 Valvola di non ritorno a clapet 1..., CB 2... 1 Indice Note importanti Pagina Corretto impiego...8 Note di sicurezza...8 Pericolo...8 Applicabilità secondo articolo

Dettagli

Regolatore della soglia (RLC, RLT & X)

Regolatore della soglia (RLC, RLT & X) Cannotto Tappo dell aria (forcelle ad aria) Regolatore dell escursione (TALAS) Manopola del precarico (forcelle a molla) Manopola del ritorno (tutte le forcelle) Levetta di bloccaggio (RL, RLC & RLT) Regolatore

Dettagli

ESPLOSO RICAMBI CALDAIE MURALI A GAS mod. META 20 MFFI/RFFI-CE mod. META 24 MFFI/RFFI-CE

ESPLOSO RICAMBI CALDAIE MURALI A GAS mod. META 20 MFFI/RFFI-CE mod. META 24 MFFI/RFFI-CE ESPLOSO RICAMBI CALDAIE MURALI A GAS mod. META 20 MFFI/RFFI-CE mod. META 24 MFFI/RFFI-CE E d i z i o n e 1 d a t a t a A P R I L E 1 9 9 5 POOL AZIENDE SERVIZIO SICUREZZA GAS 53 52 51 50 49 48 47 46 351

Dettagli

MANUALE DI ISTRUZIONI PRESSOSTATI DIFFERENZIALI

MANUALE DI ISTRUZIONI PRESSOSTATI DIFFERENZIALI Rev. 5 01/07 PRESSOSTATI DIFFERENZIALI STAGNI: SERIE DW Modelli DW40, DW100 e DW160 A PROVA DI ESPLOSIONE: SERIE DA Modelli DA40, DA100 e DA160 A B Modelli DW10 ingresso cavi PESO 6,2 kg A B Modelli DA10

Dettagli

Co.ma. S.p.a. COILS MANUFACTURER BATTERIE RADIANTI MANUALE DI MONTAGGIO, AVVIAMENTO E MANUTENZIONE BATTERIE ALETTATE

Co.ma. S.p.a. COILS MANUFACTURER BATTERIE RADIANTI MANUALE DI MONTAGGIO, AVVIAMENTO E MANUTENZIONE BATTERIE ALETTATE Co.ma. S.p.a. COILS MANUFACTURER BATTERIE RADIANTI MANUALE DI MONTAGGIO, AVVIAMENTO E MANUTENZIONE BATTERIE ALETTATE Sommario Premessa Movimentazione Installazione Manutenzione Avvertenze 2 Premessa 3

Dettagli

Sede Legale: Via Forche 2/A Castelfranco V.to. (Tv) Sede Amministrativa: Via G. Verdi 6/A 31050 Vedelago ( Tv )

Sede Legale: Via Forche 2/A Castelfranco V.to. (Tv) Sede Amministrativa: Via G. Verdi 6/A 31050 Vedelago ( Tv ) SIVIERA GIREVOLE A RIBALTAMENTO IDRAULICO BREVETTATA TRASPORTABILE CON MULETTO MODELLO S.A.F.-SIV-R-G SIVIERA A RIBALTAMENTO MANUALE MODELLO S.A.F. SIV-R1-R2 1 DESCRIZIONE DELLA SIVIERA Si è sempre pensato

Dettagli

Elettrovalvole a comando diretto Serie 300

Elettrovalvole a comando diretto Serie 300 Elettrovalvole a comando diretto Serie 00 Minielettrovalvole 0 mm Microelettrovalvole 5 mm Microelettrovalvole mm Microelettrovalvole mm Modulari Microelettrovalvole mm Bistabili Elettropilota CNOMO 0

Dettagli

Elettrificatori per recinti

Elettrificatori per recinti Elettrificatori per recinti 721 Cod. R315527 Elettri catore multifunzione PASTORELLO SUPER PRO 10.000 Articolo professionale, dotato di rotoregolatore a 3 posizioni per 3 diverse elettroscariche. Può funzionare

Dettagli

Calettatori per attrito SIT-LOCK

Calettatori per attrito SIT-LOCK Calettatori per attrito INDICE Calettatori per attrito Pag. Vantaggi e prestazioni dei 107 Procedura di calcolo dei calettatori 107 Gamma disponibile dei calettatori Calettatori 1 - Non autocentranti 108-109

Dettagli

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES LIMITED WARRANTY PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES Sistem Cube La centrale Sistem Cube è una soluzione geniale per tutti gli spazi ridotti. Compattezza, razionalità e potenza la rendono adatta

Dettagli

Manuale di assemblaggio e preparazione della motocicletta

Manuale di assemblaggio e preparazione della motocicletta Z750 Z750 ABS Manuale di assemblaggio e preparazione della motocicletta Premessa Per una efficiente spedizione dei veicoli Kawasaki, prima dell imballaggio questi vengono parzialmente smontati. Dal momento

Dettagli

Modell 8108.1 H D. Modell 8108.1. Modell 8108.1. Modell 8108.1

Modell 8108.1 H D. Modell 8108.1. Modell 8108.1. Modell 8108.1 ie gelieferten bbildungen sind teilweise in arbe. Nur die Vorschaubilder sind in raustufen. ei ruckdatenerstellung bitte beachten, dass man die ilder ggf. in raustufen umwandelt. 햽 햾 Vielen ank 12.0/2010

Dettagli

Regolatori ad alta precisione Serie R210 / R220 / R230

Regolatori ad alta precisione Serie R210 / R220 / R230 Regolatori ad alta precisione Serie R210 / R220 / R230 Catalogo PDE2542TCIT-ca ATTENZIONE LA SCELTA OPPURE L UTILIZZO ERRATI DEI PRODOTTI E/O SISTEMI IVI DESCRITTI OPPURE DEGLI ARTICOLI CORRELATI POSSONO

Dettagli

Guide Guide su rotelle, guide su sfera Quadro, e sistema di estrazione portatastiere

Guide Guide su rotelle, guide su sfera Quadro, e sistema di estrazione portatastiere Guide Guide su rotelle, guide su sfera Quadro, e sistema di estrazione portatastiere Sommario Kit di assemblaggio InnoTech 2-3 Guida Quadro 6-7 Guide su sfere 8-11 Guide su rotelle 12-13 Portatastiere

Dettagli

1 Sifoni per vasca da bagno Geberit

1 Sifoni per vasca da bagno Geberit Sifoni per vasca da bagno Geberit. Sistema.............................................. 4.. Introduzione............................................. 4.. Descrizione del sistema.................................

Dettagli

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI OPERE SPECIALI PREFABBRICATI (Circ. Min. 13/82) ISTRUZIONI SCRITTE (Articolo 21) Il fornitore dei prefabbricati e della ditta di montaggio, ciascuno per i settori di loro specifica competenza, sono tenuti

Dettagli

Unità fan coil. Dati Tecnici EEDIT12-400

Unità fan coil. Dati Tecnici EEDIT12-400 Unità fan coil Dati Tecnici EEDIT12-400 FWL-DAT FWM-DAT FWV-DAT FWL-DAF FWM-DAF FWV-DAF Unità fan coil Dati Tecnici EEDIT12-400 FWL-DAT FWM-DAT FWV-DAT FWL-DAF FWM-DAF FWV-DAF Indice Indice Unità tipo

Dettagli

Tubo di Pitot Modello FLC-APT-E, versione estraibile Modello FLC-APT-F, versione fissa

Tubo di Pitot Modello FLC-APT-E, versione estraibile Modello FLC-APT-F, versione fissa Misura di portata Tubo di Pitot Modello FLC-APT-E, versione estraibile Modello FLC-APT-F, versione fissa Scheda tecnica WIKA FL 10.05 FloTec Applicazioni Produzione di petrolio e raffinazione Trattamento

Dettagli

Istruzioni di manutenzione

Istruzioni di manutenzione Istruzioni di manutenzione NB/NBG 1. Identificazione... 2 1.1 Targhetta di identificazione... 2 1.2 Descrizione del modello... 3 1.3 Movimentazione... 4 2. Smontaggio e montaggio... 5 2.1 Informazioni

Dettagli

la nuova generazione

la nuova generazione O - D - Giugno - 20 Sistemi di adduzione idrica e riscaldamento in Polibutilene la nuova generazione Push-fit del sistema in polibutilene Sistema Battuta dentellata La nuova tecnologia in4sure è alla base

Dettagli

Piccoli attuatori elettrici angolari 2SG5

Piccoli attuatori elettrici angolari 2SG5 Piccoli attuatori elettrici angolari 2SG5 Istruzioni per l uso supplementari SIPOS 5 Edizione 05.13 Tutti i diritti riservati! Indice Istruzioni per l uso supplementari SIPOS 5 Indice Indice 1 Informazioni

Dettagli

Principio di funzionamento di sistemi frenanti ad aria compressa. Corso base

Principio di funzionamento di sistemi frenanti ad aria compressa. Corso base Principio di funzionamento di sistemi frenanti ad aria compressa Alle seguenti pagine trovate una descrizione del principio di funzionamento generale dei sistemi frenanti ad aria compressa installati in

Dettagli

Gentile cliente, Bongioanni spa

Gentile cliente, Bongioanni spa GX NE Gentile cliente, La ringraziamo per aver acquistato un prodotto Bongioanni. Questo libretto è stato preparato per informarla, con avvertenze e consigli, sulla installazione, il corretto uso e la

Dettagli

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA 1 Specifiche tecniche WFC-SC 10, 20 & 30 Ver. 03.04 SERIE WFC-SC. SEZIONE 1: SPECIFICHE TECNICHE 1 Indice Ver. 03.04 1. Informazioni generali Pagina 1.1 Designazione

Dettagli

UNA 23 UNA 25 UNA 26 UNA 27

UNA 23 UNA 25 UNA 26 UNA 27 GESTRA Steam Systems UNA 23 UNA 25 UNA 26 UNA 27 I Manuale di istruzioni 818642-00 Scaricatori di condensa UNA 23, UNA 25, UNA 26, UNA 26h Acciaio Inox, UNA 27h Indice Note importanti Pagina Corretto impiego...4

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE

MANUALE DI INSTALLAZIONE MANUALE DI INSTALLAZIONE La soluzione in nero La soluzione Comax La soluzione Quadmax La soluzione universale La soluzione estetica La soluzione Utility Il modulo Honey Versione IEC TSM_IEC_IM_2011_RevA

Dettagli

Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T

Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T 02F051 571T 560T 561T 566T 565T 531T 580T Caratteristiche principali: Comando funzionamento manuale/automatico esterno Microinterruttore

Dettagli

Valvole KSB a flusso avviato

Valvole KSB a flusso avviato Valvole Valvole KSB a flusso avviato Valvole KSB di ritegno Valvole Idrocentro Valvole a farfalla Valvole a sfera Valvoleintercettazionesaracinesca Valvole di ritegno Giunti elastici in gomma Compensatori

Dettagli

Catalogo profili per strutture e banchi e linee modulari

Catalogo profili per strutture e banchi e linee modulari Profilati in alluminio a disegno/standard/speciali Dissipatori di calore in barre Dissipatori di calore ad ALTO RENDIMENTO Dissipatori di calore per LED Dissipatori di calore lavorati a disegno e anodizzati

Dettagli

Sostituzione del contatore di energia elettrica

Sostituzione del contatore di energia elettrica Istruzioni di montaggio per il personale specializzato VIESMANN Sostituzione del contatore di energia elettrica per Vitotwin 300-W, tipo C3HA, C3HB e C3HC e Vitovalor 300-P, tipo C3TA Avvertenze sulla

Dettagli

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico ALLEGATO A ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico A) SOPRALLUOGHI, VISITE TECNICHE, VERIFICHE DI IMPIANTI A.1) Sopralluogo ed esame

Dettagli

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I)

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) 5. MOTORE ELETTRICO 2 Generalità 2 CONFIGURAZIONE PART-WINDING 2 CONFIGURAZIONE STELLA-TRIANGOLO 3 Isolamento del motore elettrico 5 Dispositivi di

Dettagli

Manuale dell operatore

Manuale dell operatore Technical Publications 20 Z-30 20HD Z-30 Manuale dell operatore Modelli precedenti al numero di serie 2214 First Edition, Second Printing Part No. 19052IT Sommario Pagina Norme di sicurezza... 3 Controllo

Dettagli

Termocoppie per alte temperature serie Rosemount 1075 e 1099

Termocoppie per alte temperature serie Rosemount 1075 e 1099 Termocoppie per alte temperature serie Rosemount 1075 e 1099 Misure precise e affidabili in applicazioni ad alta temperatura, come il trattamento termico e i processi di combustione Materiali ceramici

Dettagli

Note tecniche per l installazione

Note tecniche per l installazione Mod. 24 SE EST 28 SE EST Note tecniche per l installazione Importante Il libretto... L installazione... deve essere letto attentamente; si potrà così utilizzare la caldaia in modo razionale e sicuro;

Dettagli

Sistemi di presa a vuoto su superfici FXC/FMC

Sistemi di presa a vuoto su superfici FXC/FMC Sistemi di presa a vuoto su superfici / Massima flessibilità nei processi di movimentazione automatici Applicazione Movimentazione di pezzi con dimensioni molto diverse e/o posizione non definita Movimentazione

Dettagli

MANUALE D USO E MANUTENZIONE PER EROGATORI DOC/0258/ITA ISSUE 1

MANUALE D USO E MANUTENZIONE PER EROGATORI DOC/0258/ITA ISSUE 1 DOC/0258/ITA ISSUE 1 Copyright Questo manuale è coperto da copyright, tutti i diritti sono riservati. Ne è vietata la riproduzione, la copiatura, la traduzione o la riduzione a formato elettronico, sia

Dettagli

MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-1200-SE MBC-300-N MBC-700-N

MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-1200-SE MBC-300-N MBC-700-N GasMultiBloc Combinato per regolazione e sicurezza Servoregolatore di pressione MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-10-SE MBC-300-N MBC-700-N 7.01 Max. pressione di esercizio 3 mbar (36 kpa) forma compatta grande

Dettagli

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE In questo congelatore possono essere conservati alimenti già congelati ed essere congelati alimenti freschi. Messa in funzione del congelatore Non occorre impostare la

Dettagli

Gruppo termico murale a gas a premiscelazione. Serie

Gruppo termico murale a gas a premiscelazione. Serie Gruppo termico murale a gas a premiscelazione Serie GENIO Tecnic Serie GENIO TECNIC Caratteristiche principali Quali evoluzione subirà il riscaldamento per rispondere alle esigenze di case e utenti sempre

Dettagli

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 MANUALE D ISTRUZIONE SEMPLIFICATO La centralina elettronica FAR art. 9600-9612-9613 è adatta all utilizzo su impianti di riscaldamento dotati di valvola

Dettagli

Elegant ECM. La serie è composta da 12 modelli: la versione RE-ECM, Condizionatore Pensile

Elegant ECM. La serie è composta da 12 modelli: la versione RE-ECM, Condizionatore Pensile Elegant ECM Condizionatore Pensile I condizionatori Elegant ECM Sabiana permettono, con costi molto contenuti, di riscaldare e raffrescare piccoli e medi ambienti, quali negozi, sale di esposizione, autorimesse,

Dettagli

SEZIONE 22 PAGINA 01

SEZIONE 22 PAGINA 01 TUBO ARIA COMPRESSA GOMMA 20 BAR 22 100 102 Tubo per aria compressa 8x17 22 100 104 Tubo per aria compressa 10x19 22 100 106 Tubo per aria compressa 13x23 22 100 110 Tubo per aria compressa 19x30 Tubo

Dettagli

Guida alla scelta di motori a corrente continua

Guida alla scelta di motori a corrente continua Motori Motori in in corrente corrente continua continua 5 Guida alla scelta di motori a corrente continua Riddutore Coppia massima (Nm)! Tipo di riduttore!,5, 8 8 8 Potenza utile (W) Motore diretto (Nm)

Dettagli

pag. 1 Num.Ord. TARIFFA E DEGLI Quantità R. E L E M E N T I unitario TOTALE R I P O R T O

pag. 1 Num.Ord. TARIFFA E DEGLI Quantità R. E L E M E N T I unitario TOTALE R I P O R T O pag. 1 R I P O R T O 023573g Valvola a sfera in ottone cromato di diam. 2" con maniglia a leva gialla. Si intende compreso nel prezzo la mano d'opera e quanto altro necessario a rendere l'opera finita

Dettagli

Interruttori di posizione precablati serie FA

Interruttori di posizione precablati serie FA Interruttori di posizione precablati serie FA Diagramma di selezione 01 08 10 11 1 15 1 0 guarnizione guarnizione esterna in esterna in gomma gomma AZIONATORI 1 51 5 54 55 56 5 leva leva regolabile di

Dettagli

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 ESEDRA ENERGIA S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 La decennale esperienza di Esedra nel mondo delle energie rinnovabili ha dato vita alla linea

Dettagli

Basta un tocco leggero in un punto qualunque del frontale e il cassetto si apre senza difficoltà esercitare una leggera pressione o una lieve spinta

Basta un tocco leggero in un punto qualunque del frontale e il cassetto si apre senza difficoltà esercitare una leggera pressione o una lieve spinta Apertura agevole al tocco Apertura affidabile senza maniglia Nel moderno design del mobile, i frontali senza maniglia svolgono un ruolo sempre più importante. Con il supporto per l apertura meccanico di

Dettagli

Sistemi e attrezzature per la sicurezza

Sistemi e attrezzature per la sicurezza SISTEMI E ATTREZZATURE PER LA SICUREZZA Cavalletti di segnalazione...85 Segnalatore di sicurezza fisso...85 Over-The-Spill System...85 Coni di sicurezza e accessori...86 Barriere mobili...87 Segnalatore

Dettagli

Sensore su fascetta stringitubo 0085 Rosemount

Sensore su fascetta stringitubo 0085 Rosemount Bollettino tecnico Gennaio 2013 00813-0102-4952, Rev. DC Sensore su fascetta stringitubo 0085 Rosemount Design non intrusivo per una misura di temperatura facile e veloce in applicazioni su tubazioni Sensori

Dettagli

Valvole di sicurezza a molla qualificate ad alzata totale Leser modello 441 e 442 (DN 20-200)

Valvole di sicurezza a molla qualificate ad alzata totale Leser modello 441 e 442 (DN 20-200) Pagina 1 di 9 6A.050 Ed. 6 IT - 2009 Leser modello 441 e 442 ( 20-200) Impiego Le valvole di sicurezza modello 441 e 442 sono utilizzabili con vapore, gas e liquidi. Versioni Mod. 4411 - Costruzione in

Dettagli

VALVOLA NORMALE ATTACCO RAME MISURA PREZZO CODICE PZ/CF SQUADRO 3/8" 10,23 RFAR0001 10 SQUADRO 1/2" 12,93 RFAR0011 10

VALVOLA NORMALE ATTACCO RAME MISURA PREZZO CODICE PZ/CF SQUADRO 3/8 10,23 RFAR0001 10 SQUADRO 1/2 12,93 RFAR0011 10 VALVOLA NORMALE ATTACCO RAME SQUADRO 3/8" 10,23 R0001 10 SQUADRO 1/2" 12,93 R0011 10 DIRITTA 3/8" 12,87 R0031 10 DIRITTA 1/2" 13,98 R0041 10 VALVOLA TERMOSTATIZZABILE ATTACCO RAME SQUADRO 3/8" 15,36 R0031

Dettagli

MANUALE D USO MB3195-IT-B

MANUALE D USO MB3195-IT-B MANUALE D USO IT -B Introduzione Ci congratuliamo con voi per aver acquistato questa nuova sedia a rotelle. La qualità e la funzionalità sono le caratteristiche fondamentali di tutte le sedie a rotelle

Dettagli

TIP-ON inside. TIP-ON per AVENTOS HK. Il supporto per l'apertura meccanico per ante a ribalta standard senza maniglia. www.blum.

TIP-ON inside. TIP-ON per AVENTOS HK. Il supporto per l'apertura meccanico per ante a ribalta standard senza maniglia. www.blum. TIP-ON inside TIP-ON per AVENTOS HK Il supporto per l'apertura meccanico per ante a ribalta standard senza maniglia www.blum.com Facilità di apertura con un semplice tocco 2 Comfort di apertura per le

Dettagli

Serie. Genio Tecnic. Moduli termici a premiscelazione a condensazione. Emissioni di NOx in classe V

Serie. Genio Tecnic. Moduli termici a premiscelazione a condensazione. Emissioni di NOx in classe V Serie Genio Tecnic Moduli termici a premiscelazione a condensazione Emissioni di NOx in classe V Serie Genio tecnic Vantaggi Sicurezza Generatore totalmente stagno rispetto all ambiente. Progressiva riduzione

Dettagli

Intelligenza fin nell'ultimo dettaglio

Intelligenza fin nell'ultimo dettaglio Intelligenza fin nell'ultimo dettaglio «La questione non è ciò che guardate, bensì ciò che vedete.» Henry David Thoreau, scrittore e filosofo statunitense Noi mettiamo in discussione l'esistente. Voi usufruite

Dettagli

Istruzioni supplementari. Adattatore con tubo schermante. per VEGACAL 63, 64/VEGACAP 63 Stilo-ø 16 mm. Document ID: 34849

Istruzioni supplementari. Adattatore con tubo schermante. per VEGACAL 63, 64/VEGACAP 63 Stilo-ø 16 mm. Document ID: 34849 Istruzioni supplementari Adattatore con tubo schermante per VEGACAL 63, 64/VEGACAP 63 Stilo-ø 16 mm Document ID: 34849 1 Descrizione del prodotto 1 Descrizione del prodotto L'adattatore con tubo schermante

Dettagli

Compressori rotativi a vite da 2,2 a 11 kw. Serie BRIO

Compressori rotativi a vite da 2,2 a 11 kw. Serie BRIO Compressori rotativi a vite da 2,2 a 11 kw Serie BRIO Approfittate dei vantaggi BALMA Fin dal 1950, BALMA offre il giusto mix di flessibilità ed esperienza per il mercato industriale, professionale e hobbistico

Dettagli

Valvole ED ed EAD Fisher easy-e da CL125 a CL600

Valvole ED ed EAD Fisher easy-e da CL125 a CL600 Manuale di istruzioni Valvola ED Valvole ED ed EAD Fisher easy-e da CL25 a CL600 Sommario Introduzione... Scopo del manuale... Descrizione... 2 Specifiche... 2 Servizi educativi... 3 Installazione... 3

Dettagli

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE LIMITED WARRANTY EDILIZIA VERTICALE Wolly 2 La centrale che per la sua versatilità di installazione ha rivoluzionato il concetto di aspirapolvere centralizzato, consentendo la sua installazione anche nei

Dettagli

/ * " 6 7 -" 1< " *,Ê ½, /, "6, /, Ê, 9Ê -" 1/ " - ÜÜÜ Ìi «V Ì

/ *  6 7 - 1<  *,Ê ½, /, 6, /, Ê, 9Ê - 1/  - ÜÜÜ Ìi «V Ì LA TRASMISSIONE DEL CALORE GENERALITÀ 16a Allorché si abbiano due corpi a differenti temperature, la temperatura del corpo più caldo diminuisce, mentre la temperatura di quello più freddo aumenta. La progressiva

Dettagli

Unità monoblocco aria - aria. Scroll : solo unità NE. modello 65 a 155 GAMMA LIMITI OPERATIVI. Batteria interna. Batteria esterna

Unità monoblocco aria - aria. Scroll : solo unità NE. modello 65 a 155 GAMMA LIMITI OPERATIVI. Batteria interna. Batteria esterna Unità monoblocco Potenza frigorifera: da 11 a 70.6 kw Potenza calorifica: da 11.7 a 75.2 kw Unità verticali compatte Ventilatori centrifughi Aspirazione e mandata canalizzate Gestione free-cooling con

Dettagli

Misure di temperatura nei processi biotecnologici

Misure di temperatura nei processi biotecnologici Misure di temperatura nei processi biotecnologici L industria chimica sta mostrando una tendenza verso la fabbricazione di elementi chimici di base tramite processi biotecnologici. Questi elementi sono

Dettagli

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future.

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. ATTENZIONE: Utilizzare il prodotto solo per l uso al quale

Dettagli

www.jabsco.com Nuova autoclave autoaspirante a basso consumo energetico, può servire in contemporanea 2 rubinetti massimo.

www.jabsco.com Nuova autoclave autoaspirante a basso consumo energetico, può servire in contemporanea 2 rubinetti massimo. Autoclave Autoclave Mod. RFL 122202A Nuova autoclave autoaspirante a basso consumo energetico, può servire in contemporanea 2 rubinetti massimo. Protezione termica interna per i sovracarichi. Gira a secco

Dettagli

ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 04.07.2006 9:56:34 Uhr

ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 04.07.2006 9:56:34 Uhr ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 1 LIFTKAR, il carrello motorizzato saliscale e MODULKAR, il carrello manuale. 2 3 Caratteristiche principali: 1) Tubolare in Alluminio in

Dettagli

Guida agli Oblo e Osteriggi

Guida agli Oblo e Osteriggi Guida agli Oblo e Osteriggi www.lewmar.com Introduzione L installazione o la sostituzione di un boccaporto o oblò può rivelarsi una procedura semplice e gratificante. Seguendo queste chiare istruzioni,

Dettagli

LISTINO MINIMOTO 2013

LISTINO MINIMOTO 2013 LISTINO MINIMOTO 2013 NOTE: - Il presente listino annulla e sostituisce qualsiasi precedente - I prezzi indicati si intendono trasporto ed assicurazione esclusi - BZM Trade Srl si riserva qualsiasi variazione

Dettagli

MANUALE USO E MANUTENZIONE

MANUALE USO E MANUTENZIONE DAL DEGAN 0 MANUALE USO E MANUTENZIONE POMPE A MEMBRANA SERIE DL DL DL DL 0 DL 0 DL DL DL 0 DL 0 DL 0 LEGGERE ATTENTAMENTE LE ISTRUZIONI PRIMA DI USARE LA POMPA IDENTIFICAZIONE COMPONENTI DL DL DL DL 0

Dettagli

E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI?

E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI? E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI? Buona Caccia e Buon Volo, giovani amici di Eureka! Siete tra gli eletti che hanno deciso di passare al livello successivo: site pronti? Questo mese vi proponiamo

Dettagli