Comune di Bucchianico (CH) INVENTARIO STORICO. 1 Archivio del Comune di Bucchianico, Sezione Antica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Comune di Bucchianico (CH) INVENTARIO STORICO. 1 Archivio del Comune di Bucchianico, Sezione Antica"

Transcript

1 Comune di Bucchianico (CH) INVENTARIO STORICO 1 Archivio del Comune di Bucchianico, Sezione Antica 2 Archivio del Comune di Bucchianico, Sezione Storica 3 ECA, Ente Comunale di Assistenza 4 Congregazioni di carità 5 O.N.M.I. 6 Patronato Scolastico 7 CEM 8 Ufficio di Conciliazione 9 CMCD 10 Asilo Infantile dal 1764 al 1980 Resp. ditta Proni Federica dicembre

2 Redatto dalla dr.ssa Federica Proni, archivista di beni culturali. Progetto di riordino ai sensi della Legge Regionale n. 36 del 1999 (Norme per la partecipazione della Regione Abruzzo alle iniziative indirizzate alla costituzione, inventariazione, conservazione e valorizzazione degli archivi storici degli enti locali e degli archivi di interesse storico dei privati). Direzione Tecnica della Soprintendenza Archivistica per l Abruzzo di Pescara

3 Comune di Bucchianico (CH) INTRODUZIONE Il lavoro esposto in questi volumi è il risultato di anni di impegno da parte dell Amministrazione Comunale della città di Bucchianico, nell ottica della valorizzazione del proprio patrimonio storico, non perdendo di vista l importanza dell archivio storico comunale. Varie vicende sono avvenute al patrimonio archivistico comunale, ma si è sempre cercato di mantenerlo intatto e di preservarne la consistenza fino ad arrivare alla decisione, con una parte del contributo nel bilancio e un altra più consistente da parte della Regione Abruzzo con i finanziamenti della Legge Regionale 36/99, di provvedere al suo riordino e alla sua informatizzazione. Le origini storiche documentate del paese risalgono all 876 1, nel Memoratorium dell abate casauriene Giovanni di Berardo quando cita le chiese di sant Eleuterio e di san Paolo come possedimenti del Monastero di San Liberatore a Maiella come in pertinentia de Boclanico. Il paese mantiene forti queste sue tradizioni culturali e lo dimostra attivamente ogni anno nelle sue manifestazioni folkloristiche, come quella devota a S. Urbano e quella dei Banderesi divenuto evento, ormai, di rilevanza nazionale. La Festa dei Banderesi è una rievocazione storico-folkloristica che trae origine da un fatto d arme, accaduto a Bucchianico nel Medioevo

4 Proprio nella scia della ricerca storica e della necessità di documentare l accaduto che dimostra una superiorità che in epoca medioevale valse una vittoria sulla vicina Teate, oggi Chieti, si è sensibilizzata l opinione nei confronti dell archivio storico comunale. I lavori realizzati ne hanno fatto emergere dei pezzi archivistici di un certo valore storico, non tanto perché datati ma perché legati ad un paese che ha visto le opere di grandi personaggi come San Camillo De Lellis, (1550-Roma, 1614), santo italiano fondatore dei Chierici Regolari Ministri degli Infermi, nonché Angelo Camillo De Meis, (Bucchianico, 1817 Bologna, 1891), medico e patriota. Di quest ultimo sono presenti in archivio dei volumi manoscritti riguardanti l elenco dei volumi della biblioteca e contratti di varia natura e oggetto. L archivio storico del Comune di Bucchianico vanta una consistenza pari a n. 483 buste e a n registri, considerati nel periodo storico che va dalle origini al 1980 compreso. Il documento più antico risale al 1764, libro dei parlamenti antichi, anche se c è il dubbio sulla datazione di un documento che fa da copertina ad un altro libro dei parlamenti. Si tenta, di seguito, di riepilogare quanto svolto nei lavori di riordino dell archivio, cercando di sintetizzare mesi e mesi di lavori, traslochi e sistemazioni varie dell archivio. Il progetto è iniziato concretamente nel dicembre del 2008 quando è stato stipulato il contratto con la presente ditta individuale che si è aggiudicata la gara d appalto per i lavori da realizzare. La situazione che si è presentata alla ditta era quella comune a tante realtà, e cioè la documentazione cartacea, a causa di traslochi e spostamenti vari degli uffici comunali, è stata rinvenuta in diversi locali, anche di diversi edifici. In sede di contratto si è deciso di provvedere alla schedatura del materiale archivistico non fino agli affari esauriti da oltre 40 anni, bensì fino al 1980 compreso. Questa regola vale ben poco per gli archivi aggregati che invece hanno avuto tutta la documentazione rinvenuta schedata, indipendentemente dal termine cronologico. Dopo aver effettuato i sopralluoghi nei vari locali dove era depositato il materiale archivistico, si è provveduto ad individuare le varie tipologie di documentazione in base al Titolario Astengo del 1897 e da lì procedere con la schedatura. Dopo aver provveduto alla schedatura i dati sono stati inseriti nel computer all interno del software Sesamo versione 4.1, che li ha elaborati ed ordinati per categoria/classe/data. Da questo riordinamento digitale ne è susseguito uno fisico dei vari fascicoli e registri, condizionando tutto il materiale in buste e all interno di queste in fascicoli con adeguate cartelline munite di etichetta di riconoscimento nel Titolario. Si è provveduto a segnalare materiale archivistico particolarmente danneggiato, da proporre per un eventuale restauro, e altro materiale che può essere proposto per lo scarto

5 Tutto quanto premesso, per fornire alcune annotazioni su varie problematiche venutesi a creare durante i lavori, che sono state risolte come di seguito specificato. - I locali dove è conservato l archivio storico sono tre: locale Centro Linfa, in Via S. Urbano n. 13, armadio in ferro nel corridoio al primo piano del Municipio di fronte all ufficio protocollo, l ufficio dei vigili urbani, il piano terra del Municipio e alla stanza archivio al primo piano. - Si è deciso di non raggruppare l intero patrimonio storico perché vi è del materiale particolarmente antico o prezioso che va tenuto presso il Municipio e anche in aree di facile accesso. La struttura del Centro Linfa prevede un vantaggio di grandi spazi ma il disagio di non essere nei pressi del Municipio e quindi di non facile accesso per la consultazione. - Presso l archivio sito al primo piano, dove c è l archivio di deposito è stata lasciata la documentazione storica relativa ai libri mastri e alle concessioni edilizie perché di consultazione corrente da parte del personale amministrativo del Comune. - Si è voluta creare una sezione antica della documentazione, non solo perché ante Titolario Astengo ma perché, pur essendo documentazione archivistica, non aveva uno stretto legame con gli affari del Comune, a differenza di libri antichi che sono stati inseriti in serie della sezione storica che invece rivestono un legame continuativo con le deliberazioni sulla vita cittadina. - Si è provveduto a cambiare le unità di condizionamento danneggiate dall usura e dalla polvere o dal carico eccessivo di documenti per la portata del supporto. - Vi sono, inoltre, altre annotazioni da fare riguardo alcune iniziative prese in sede di ordinamento e che è bene specificare: 1) Nel campo del contenuto vi si può trovare spesso contiene documentazione varia ; può sembrare vaga come descrizione però si è scelto di adoperare questa dicitura poiché non vi erano sufficienti elementi per una descrizione analitica del contenuto. 2) I contratti si trovano sia nella cat. I che V, e sono stati collocati nella medesima categoria in cui sono stati rinvenuti. 3) I registri sono contenuti in buste per essere meglio individuati e permetterne una più facile consultazione. Già dalle precedenti note, sarà emersa la generale intenzione di non modificare radicalmente le unità costituite dai fascicoli, pur andando contro quelle che possono essere scelte di logica, se non in casi i necessità. Il riordino è stato effettuato seguendo le indicazioni del Titolario Astengo del 1897, diviso per categorie, 15, e classi, provvedendo ad individuare gli archivi aggregati ritrovati, in una classificazione indicativa delle suddivisioni principali di documentazione prodotta. La numerazione delle unità inizia per ogni classe di ogni categoria del Titolario Astengo, come pure per ogni categoria degli archivi aggregati; i registri hanno una numerazione progressiva dal primo all ultimo, visto che non hanno classi nella loro schedatura

6 Le buste sono numerate dal principio per ogni categoria dell archivio, sezione storica del Comune di Bucchianico, non per ogni classe; per gli archivi aggregati, invece è stata scelta una numerazione per ognuna, indipendentemente dalla divisione delle categorie. Tutto il lavoro sopra esposto non sarebbe stato reso possibile se non sarebbero stati in prima linea l impegno e la sensibilità degli amministratori, a partire dal Sindaco, il dott. Mario Di Paolo, per proseguire con il Segretario Comunale, la dr.ssa Emanuela Gentilezza, per non dimenticare le responsabili dell area, che si sono alternate, la dr.ssa Silvia Tucci e la dr.ssa Deborak Iacono. L archivio, situato presso il Centro Linfa, in Via S. Urbano n. 13, si presenta al pubblico come documentato dalla foto di seguito. Il suo patrimonio può essere consultato previa richiesta all Amministrazione Comunale di Bucchianico, la quale valuterà la domanda presentata e provvederà all assistenza alla ricerca. Tanto è stato fatto e si può continuare su questa scia rendendo funzionali gli sforzi economici dell amministrazione e dei cittadini di Bucchianico

7 BIBLIOGRAFIA - L archivio comunale postunitario, Contributo all ordinamento degli archivi dei comuni di Augusto Antoniella, Giunta Regionale Toscana, La Nuova Italia Editrice, 1979, Firenze - Nuovo prontuario di classificazione e di fascicolazione per categorie dell archivio comunale e relativo indice analitico-alfabetico, Noccioli Editore, 1983, Firenze - Che cos è un archivio, Maria Barbara Bertini, Carocci Editore, 2008, Roma - Archivistica Principi e problemi, Elio Lodolini, Franco Angeli, 13 a edizione, 2008, Milano - Le fonti archivistiche: ordinamento e conservazione, Paola Carucci, Carocci Editore, 2007, Roma - Il documento contemporaneo, Diplomatica e criteri di edizione, Paola Carucci, Carocci Editore, 2004, Roma - Primi passi nel mondo degli archivi, Giorgetta Bonfiglio-Dosio, CLEUP, 2007, Padova

8 Comune di Bucchianico (CH) Progetto di riordino e informatizzazione dell archivio storico comunale Planimetria locali adibiti ad archivio storico comunale presso il locale denominato Centro Linfa in Via S. Urbano n. 13, Bucchianico Il Comune di Bucchianico custodisce il suo patrimonio archivistico nel piano terra dell edificio di proprietà comunale sito in Via S. Urbano n. 13. Ci sono tre stanze, contigue, dove è custodita la documentazione, con l allestimento di appositi spazi e arredamenti per la consultazione del materiale. Ci sono scaffalature metalliche che contengono le buste e i registri, scaffalature di nuova fornitura, come pure l arredamento, scrivanie e sedie sono nuove. Non vi è luce diretta sulla documentazione e lo spazio è ampio. Di seguito sono elencate le unità relative alle buste che compongono l archivio storico, individuate per singolo scaffale. Si allega, anche, l elenco dei complessi archivistici a legenda delle sigle in elenco

9 SCAFFALE 1 1/A Serie 2.1: buste 1-7 1/B S. 2.1: buste /C S. 2.1: busta 14, S. 2.2, cat. I, busta 1 1/D S. 2.2: cat. I, buste 2-8 SCAFFALE 2 2/A S. 2.2: cat. I, buste /B S. 2.2: cat. I, buste /C S. 2.2: cat. I, buste /D S. 2.2: cat. I, buste /E S. 2.2: cat. I, buste ELENCO UNITA Scaffali 3-9 SCAFFALE 3 3/A S. 2.2: cat. I, buste 41-43, cat. II, buste 1-3, cat. III, busta 1, cat. IV, busta 1 3/B S. 2.2: cat. IV, buste 2-8 3/C S. 2.2: cat. IV, busta 9, cat. V, buste 1-6 3/D S. 2.2: cat. V, buste /E S. 2.2: cat. V, buste SCAFFALE 4 4/A S. 2.2: cat. V, buste /B S. 2.2: cat. V, buste /C S. 2.2: cat. V, buste /D S. 2.2: cat. V, buste 39-40, cat. VI, buste 1-5 4/E S. 2.2: cat. VI, buste 6-10, cat. VII, buste

10 SCAFFALE 5 5/A S. 2.2: cat. VII, buste 3-5, cat. VIII, buste 1-5, cat. IX, busta 1 5/B S. 2.2: cat. IX, buste 2-9 5/C S. 2.2: cat. IX, buste 10-15, cat. X, buste 1-3 5/D S. 2.2: cat. X, buste /E S. 2.2: cat. X, buste SCAFFALE 6 6/A S. 2.2: cat. X, buste /B S. 2.2: cat. X, buste /C S. 2.2: cat. X, buste /D S. 2.2: cat. X, buste 40-42, cat. XI, buste 1-4 6/E S. 2.2: cat. XI, buste 5-11 SCAFFALE 7 7/A /B S. 2.2: cat. XII, buste 1-7 7/C S. 2.2: cat. XII, buste 8-11, cat. XIII, buste 1-2 7/D S. 2.2: cat. XIII, buste 3-6, cat. XIV, buste 1-4 7/E S. 2.2: cat. XIV, buste 5-7, cat. XV, buste 1-3 SCAFFALE 8 8/A S. 2.8: buste 1-7 8/B S. 2.8: buste 8-9, S. 2.9: buste 1-5, S. 2.10: busta 1 8/C S. 2.10: buste 2-6, S. 12: buste 1-3 8/D S. 2.12: buste 4-10 SCAFFALE 9 9/A S. 2.12: buste /B S. 2.12: buste /C S. 2.12: buste /D S. 2.12: buste /E S. 2.12: buste

11 SCAFFALE 10 10/A S. 2.12: buste 42-43, S. 2.13: buste /B S. 2.13: buste 4-6, S. 2.14: buste /C S. 2.14: busta 3, S. 2.15: buste 1-4, S. 2.16: buste /D S. 2.16: buste /E S. 2.16: buste 9-14 SCAFFALE 11 11/A S. 2.17: buste /B S. 2.17: buste /C S. 2.17: buste /D S. 2.17: buste /E S. 2.17: buste SCAFFALE 12 (Sopra: S. 2.17: busta 30, S. 2.19: buste 1-2, S. 2.24: busta 1) 12/A S. 2.24: buste /B Archivio 3: buste /C A3: buste /D A3: buste /E A3: buste 22-23, A4: busta 1, A5: buste 1-5 SCAFFALE 13 13/A A5: busta /B A5: buste /C A5: buste 20-21, A6: buste /D A6: buste 7-10, A7: buste /E A7: buste 5-6, A8: buste 1-3, A9:, busta 1, A10: busta

12 Comune di Bucchianico (CH) ELENCO UNITA con elenco dei complessi archivistici 1. Archivio del Comune di Bucchianico, Sezione Antica 2. Archivio del Comune di Bucchianico, Sezione Storica 2.1 Protocolli della corrispondenza 2.2 Carteggio generale degli affari ordinato per categorie Categoria I, Amministrazione Categoria II, Opere pie e beneficienza Categoria III, Polizia urbana e rurale Categoria IV, Sanità ed igiene pubblica e dell ambiente Categoria V, Finanze Categoria VI, Governo Categoria VII, Grazia, giustizia e culto Categoria VIII, Leva e truppe Categoria IX, Istruzione pubblica e cultura Categoria X, Lavori Pubblici, Poste, Telegrafi, Telefoni, Radiotelecomunicazioni Categoria XI, Agricoltura, industria, commercio, artigianato e lavoro Categoria XII, Stato civile Anagrafe Censimento - Statistica Categoria XIII, Esteri Categoria XIV, Oggetti diversi Categoria XV, Sicurezza pubblica e polizia amministrativa Volume 1 Resp. ditta Proni Federica dicembre

13 N. scheda Tipologia Classificazione Denominazione Estremi cronologici Consistenza 1 Archivio 1 Archivio del Comune di Bucchianico, Sezione Antica 2 Archivio 2 Archivio del Comune di Bucchianico, Sezione Storica 3 Serie 2.1 Protocolli della corrispondenza 4 Serie 2.2 Carteggio generale degli affari ordinato per categorie 5 Categoria Amministrazione 6 Classe Comune 7 Classe Ufficio Comunale, archivio e protocollo 8 Classe Economato 9 Classe Elezioni amministrative Provinciali, Comunali e 10 Classe Sindaco, Commissari, Assessori e consiglieri 11 Classe Ordinanze e deliberazioni 12 Classe Locali e mobili per gli uffici 13 Classe Personale comunale in genere 14 Classe Cause, liti, conflitti riguardanti l'amministrazione 15 Classe Andamento dei servizi amministrativi e relativa 16 Classe Istituti o servizi diversi amministrati dal Comune - 17 Classe Aste e appalti 18 Classe Circolari - Disposizioni - Manifesti - Avvisi al pubblico, 19 Categoria Opere pie e beneficienza 20 Classe Istituzioni pubbliche di assistenza e beneficienza 21 Classe Assistenza e servizi sociali 22 Classe Ricoveri e case di riposo 23 Classe Assistenza maternità ed infanzia - Bretotrofi - Orfanotrofi 1

14 N. scheda Tipologia Classificazione Denominazione Estremi cronologici Consistenza 24 Classe Croce Rossa - Società di pubblica assistenza - Compagnie 25 Classe Lotterie - Tombole - Fiere di Beneficienza 26 Classe Circolari - Disposizioni - Manifesti - Avvisi al pubblico, 27 Categoria Polizia urbana e rurale 28 Classe Personale 29 Classe Servizi e regolamenti 30 Classe Attività di vigilanza - Varie 31 Classe Circolari - Disposizioni - Manifesti - Avvisi al pubblico, 32 Categoria Sanità ed igiene pubblica e dell'ambiente 33 Classe Organizzazione sanitaria 34 Classe Personale sanitario 35 Classe Servizi sanitari 36 Classe Epidemie - Malattie contagiose - Epizozie - Idrofobia 37 Classe Sanità marittima - Lazzaretti 38 Classe Igiene pubblica e dell'ambiente - Regolamenti e servizi 39 Classe Macelli pubblici 40 Classe Polizia mortuaria - Cimiteri 41 Classe Circolari - Disposizioni - Manifesti - Avvisi al pubblico, 42 Categoria Finanze 43 Classe Proprietà comunali - Inventari dei beni mobili ed 44 Classe Bilanci - Conti - Contabilità - Verifiche di cassa 45 Classe Imposte e tasse - Compartecipazioni e diritti - 46 Classe Catasto 2

15 N. scheda Tipologia Classificazione Denominazione Estremi cronologici Consistenza 47 Classe Privative - Uffici finanziari 48 Classe Mutui 49 Classe Servizio di esattoria e tesoreria 50 Classe Eredità e donazioni 51 Classe Demanio dello Stato 52 Classe Circolari - Disposizioni - Manifesti - Avvisi al pubblico, 53 Categoria Governo 54 Classe Leggi e decreti - Gazzetta Ufficiale - Foglio degli 55 Classe Liste elettorali - Elezioni politiche - Referendum 56 Classe Feste nazionali - Commemorazioni 57 Classe Azioni di valor civile - Decorazioni - Araldica 58 Classe Concessioni governative - Pensioni 59 Classe Partiti politici - Associazioni - Organizzazioni 60 Classe Ente Regione 61 Classe Elezioni regionali e referendum regionali 62 Classe Circolari - Disposizioni - Manifesti - Avvisi al pubblico, 63 Categoria Grazia, giustizia e culto 64 Classe Circoscrizione giudiziaria - Pretura - Tribunale - Corte di 65 Classe Giudici popolari di Corte d'assise e di Corte d'assise 66 Classe Case circondariali e giudiziarie di pena 67 Classe Conciliatore, Vice Conciliatore - Ufficio - Personale di 68 Classe Archivio notarile 69 Classe Culto - Edifici e spese - Parrocchie e Parroci - 3

16 N. scheda Tipologia Classificazione Denominazione Estremi cronologici Consistenza 70 Classe Circolari - Disposizioni - Manifesti - Avvisi al pubblico, 71 Categoria Leva e truppe 72 Classe Leva terrestre, marittima, aeronautica - Liste e operazioni 73 Classe Servizi militari 74 Classe Tiro a segno nazionale 75 Classe Caserme militari - Alloggi e requisizioni - Ospedali 76 Classe Difesa nazionale - Mobilitazione - Danni di guerra e per 77 Classe Assistenza reduci, ex combattenti, partigiani, mutilati ed 78 Classe Sussidi militari 79 Classe Circolari - Disposizioni - Manifesti - Avvisi al pubblico, 80 Categoria Istruzione pubblica e cultura 81 Classe Autorità scolastiche - Personale 82 Classe Asili d'infanzia - Scuole materne - Scuole elementari 83 Classe Educatori comunali, statali e privati - Convitti 84 Classe Scuola media d'obbligo - Ginnasi - Licei - Istituti tecnici, 85 Classe Istituzioni scolastiche 86 Classe Università - Istituti superiori 87 Classe Istituti scientifici - Biblioteche - Gallerie - Musei - 88 Classe Bande musicali - Società filarmoniche e Teatri 89 Classe Borse di studio 90 Classe Associazioni ed attività culturali e sportive 91 Classe Circolari - Disposizioni - Manifesti - Avvisi al pubblico, 92 Categoria Lavori pubblici, Poste, Telegrafi, Telefoni e 4

17 N. scheda Tipologia Classificazione Denominazione Estremi cronologici Consistenza 93 Classe Strade e piazze - Ponti - Fognature - Gallerie - Mercati - 94 Classe Illuminazione pubblica 95 Classe Acque e fontane pubbliche 96 Classe Consorzi stradali e idraulici, di bonifica, di depurazione, 97 Classe Espropriazioni per cause pubblica utilità 98 Classe Poste, telegrafi, telefoni e radiotelecomunicazioni - 99 Classe Ferrovie - Tramvie - Autolinee - Aeroporti - Navigazione 100 Classe Ufficio tecnico ed urbanistico 101 Classe Urbanistica - Edilizia - Assetto del territorio 102 Classe Porti - Fari - Spiagge 103 Classe Circolari - Disposizioni - Manifesti - Avvisi al pubblico, 104 Categoria Agricoltura, industria, commercio, artigianato e lavoro 105 Classe Agricoltura - Caccia - Pesca - Zootecnia - Boschi e 106 Classe Industria e artigianato 107 Classe Commercio 108 Classe Turismo e industria alberghiera 109 Classe Fiere e mercati - Mostre ed esposizioni 110 Classe Pesi e misure 111 Classe Credito ed assicurazione 112 Classe Lavoro e previdenza sociale 113 Classe Programmazione e sviluppo economico 114 Classe Circolari - Disposizioni - Manifesti - Avvisi al pubblico, 115 Categoria Stato civile - Anagrafe - Censimento - Statistica 5

18 N. scheda Tipologia Classificazione Denominazione Estremi cronologici Consistenza 116 Classe Stato civile 117 Classe Anagrafe 118 Classe Censimento 119 Classe Statistica 120 Classe Circolari - Disposizioni - Manifesti - Avvisi al pubblico, 121 Categoria Esteri 122 Classe Comunicazioni con l'estero 123 Classe Immigrati - Stranieri 124 Classe Emigranti - Passaporti 125 Classe Circolari - Disposizioni - Manifesti - Avvisi al pubblico, 126 Categoria Oggetti diversi 127 Classe Affari pubblici e privati - Informazioni 128 Classe Circolari - Disposizioni - Manifesti - Avvisi al pubblico, 129 Categoria Sicurezza pubblica e polizia amministrativa 130 Classe Pubblica incolumità - Protezione civile 131 Classe Polveri e materie esplodenti - Materie infiammabili Classe Teatri - Cinematografi - Spettacoli e trattenimenti 133 Classe Esercizi pubblici - Licenze varie di P.S. - Mestieri 134 Classe Scioperi e disordini 135 Classe Mendicità 136 Classe Pregiudicati - Confinati - Ammoniti - Vigilati - Espulsi 137 Classe Avvenimenti straordinari ed affari vari interessanti la P.S. 138 Classe Agenti della Forza pubblica - Carabinieri 6

19 N. scheda Tipologia Classificazione Denominazione Estremi cronologici Consistenza 139 Classe Incendi e vigili del fuoco 140 Classe Carte d'identità 141 Classe Stranieri (denunce e soggiorno) 142 Classe Circolari - Disposizioni - Manifesti - Avvisi al pubblico, 143 Serie 2.3 Delibere del Consiglio 144 Serie 2.4 Delibere della Giunta 145 Serie 2.5 Delibere del Podestà 146 Serie 2.6 Delibere Decurionato 147 Serie 2.7 Libri dei parlamenti 148 Serie 2.8 Liste elettorali 149 Serie 2.9 Conti consuntivi 150 Serie 2.10 Bilanci o stati presuntivi 151 Serie 2.11 Libri mastri 152 Serie 2.12 Mandati di pagamento 153 Serie 2.13 Reversali di cassa 154 Serie 2.14 Buoni economato 155 Serie 2.15 Verbali di chiusura dell'esercizio finanziario 156 Serie 2.16 Ruoli tasse 157 Serie 2.17 Cartelle Esattoria 158 Serie 2.18 Libri relativi al censo o catasto 159 Serie 2.19 Registri dei diritti di segreteria e stato civile 160 Serie 2.20 Registri di nascite 161 Serie 2.21 Registri di matrimoni 7

20 N. scheda Tipologia Classificazione Denominazione Estremi cronologici Consistenza 162 Serie 2.22 Registri di morte 163 Serie 2.23 Registri degli atti diversi 164 Serie 2.24 Registri diversi 165 Archivio 3 ECA, Ente Comunale di Assistenza 166 Categoria 3.1 Deliberazioni 167 Categoria 3.2 Assistenza 168 Categoria 3.3 Contabilità 169 Categoria 3.4 Corrispondenza 170 Archivio 4 Congregazioni di Carità 171 Categoria 4.1 Contabilità 172 Archivio 5 O.N.M.I. 173 Categoria 5.1 Deliberazioni 174 Categoria 5.2 Assistenza e sussidi 175 Categoria 5.3 Consultorio pediatrico 176 Categoria 5.4 Contabilità e statistiche 177 Categoria 5.5 Corrispondenza 178 Archivio 6 Patronato Scolastico 179 Categoria 6.1 Assistenza 180 Categoria 6.2 Contabilità 181 Categoria 6.3 Corrispondenza 182 Archivio 7 Commissione Elettorale Mandamentale 183 Categoria 7.1 Deliberazioni 184 Categoria 7.2 Fascicoli personali elettori 8

21 N. scheda Tipologia Classificazione Denominazione Estremi cronologici Consistenza 185 Categoria 7.3 Revisioni elettorali 186 Categoria 7.4 Elezioni 187 Categoria 7.5 Verbali elezioni 188 Categoria 7.6 Corrispondenza 189 Archivio 8 Ufficio di Conciliazione 190 Categoria 8.1 Sentenze 191 Categoria 8.2 Fascicoli d'ufficio 192 Categoria 8.3 Registri 193 Archivio 9 Cassa Mutua Coltivatori Diretti 194 Categoria 9.1 Normativa e corrispondenza 195 Archivio 10 Asilo Infantile 196 Categoria 10.1 Deliberazioni 9

22 Libro dei parlamenti antichi, , Archivio Storico Comunale di Bucchianico, Sezione Storica, class. 2.7, busta 1, fascicolo

23 1 1 1 Biblioteca Angelo Camillo De Meis, Municipio di (0) Bucchianico Contiene elenco dei libri della Biblioteca su volume prestampato manoscritto Vendita di beni rustici ed urbani in Provincia di Chieti 1883 (0) fatta per dal sig. Professore Angelo Camillo De Meis al signor Raffaele Volpe Contiene contratto notarile manoscritto Inventario del fu Comm. Professor Angelo Camillo De 1891 (0) Meis di Bologna Contiene contratto notarile manoscritto 1

24 Biblioteca Angelo Camillo De Meis, Municipio di Bucchianico, s.d., Archivio Storico Comunale di Bucchianico, Sezione Antica, class. 1.1, busta 1, fascicolo

25 Vendita di beni rustici ed urbani in provincia di Chieti, fatta per dal sig. Professore Angelo Camillo De Meis al sig. Raffaele Volpe, 1883, Archivio Storico Comunale di Bucchianico, Sezione Antica, class. 1.1, busta 1, fascicolo

26 Inventario del fu Comm. Professor Angelo Camillo De Meis di Bologna, 1891, Archivio Storico Comunale di Bucchianico, Sezione Antica, class. 1.1, busta 1, fascicolo

27 Registro protocollo della corrispondenza 1944 (0) Registro protocollo della corrispondenza 1946 (0) Registro protocollo della corrispondenza 1947 (0) Registro protocollo della corrispondenza 1947 (0) Registro protocollo della corrispondenza 1948 (0) Registro protocollo della corrispondenza 1949 (0) Registro protocollo della corrispondenza (0) Registro protocollo della corrispondenza (0) Registro protocollo della corrispondenza (0) Registro protocollo della corrispondenza (0) Registro protocollo della corrispondenza 1954 (0) Registro protocollo della corrispondenza 1956 (0) Registro protocollo della corrispondenza (0) Registro protocollo della corrispondenza 1959 (0) Registro protocollo della corrispondenza (0) Registro protocollo della corrispondenza 1961 (0) Registro protocollo della corrispondenza 1962 (0) Registro protocollo della corrispondenza (0) 1

28 Registro protocollo della corrispondenza (0) Registro protocollo della corrispondenza (0) Registro protocollo della corrispondenza (0) Registro protocollo della corrispondenza (0) Registro protocollo della corrispondenza 1968 (0) Registro protocollo della corrispondenza (0) Registro protocollo della corrispondenza (0) Registro protocollo della corrispondenza (0) Registro protocollo della corrispondenza 1971 (0) Registro protocollo della corrispondenza 1972 (0) Registro protocollo della corrispondenza 1973 (0) Registro protocollo della corrispondenza 1974 (0) Registro protocollo della corrispondenza 1975 (0) Registro protocollo della corrispondenza 1976 (0) Registro protocollo della corrispondenza 1977 (0) Registro protocollo della corrispondenza 1978 (0) Registro protocollo della corrispondenza 1979 (0) Registro protocollo della corrispondenza 1980 (0) 2

29 Notifica e consegna di atti, comunicazioni varie (0) Certificati diversi, atti notori: richieste e rilasci, (0) informazioni varie Stemma del comune, bollo, Gonfalone (0) Certificati diversi, atti notori, richieste e rilasci, (0) informazioni varie Stemma del Comune, bollo, gonfalone 1956 (0) Contiene corrispondenza Certificati diversi, atti notori: richieste e rilasci, (0) informazioni varie Sistemazione cortile interno municipio 1957 (0) Stemma del Comune, bollo, gonfalone 1959 (0) Contiene lettera Notifica e consegna di atti, comunicazioni varie (0) Contiene corrispondenza Orario uffici comunali (0) Uffici comunali: ripartizione. Orario d'ufficio 1961 (0) Contiene lettera Notifica e consegna di atti. Comunicazioni (0) Comune ed ufficio comunale 1967 (0) Comune ed ufficio Comunale 1969 (0) Comune ed ufficio Comunale 1970 (0) Comune ed Ufficio Comunale 1971 (0) Comune ed Ufficio Comunale 1973 (0) 3

CONTO DEL BILANCIO 2013

CONTO DEL BILANCIO 2013 CONTO DEL BILANCIO 03 IMPEGNI PER SPESE CORRENTI I N T E R V E N T I C O R R E N T I Personale Acquisto di beni di Consumo e/o di Materie Prime Prestazioni di servizi Utilizzo di Beni di terzi Trasferimenti

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

Archivio storico comunale di Putignano (1950-1970). Inventario 4. SANITA E IGIENE. 4.1.1 Ufficio sanitario, personale, sindacati (cl.

Archivio storico comunale di Putignano (1950-1970). Inventario 4. SANITA E IGIENE. 4.1.1 Ufficio sanitario, personale, sindacati (cl. 4. SANITA E IGIENE Busta 6 (1960 1961), fascc. 2 4.1 1960, s.fascc. 5 4.1.1 Ufficio sanitario, personale, sindacati (cl. 1) 1. Comunicazioni del sindaco relative alle prescrizioni di medicinali e cure

Dettagli

VERBALE DELLE OPERAZIONI

VERBALE DELLE OPERAZIONI MODELLO N. 15 (PARL. EUR.) Verbale delle operazioni dell ufficio elettorale di sezione per l elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all Italia ELEZIONE DEI MEMBRI DEL PARLAMENTO EUROPEO SPETTANTI

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 009 Funzion 9 0 3 Servizio. Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 0 Segreteria

Dettagli

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO Taviano Città dei Fiori (Lecce Italy) Decreto sindacale 02 lì 22 gennaio 2014 Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO VISTA la legge 191/98, recante modifiche

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni generali di amministrazione, di gestione e di controllo - Organi istituzionali, partecipazione e decentramento - Segreteria generale, Personale e Organizzazione - Gestione economica, Finanziaria, Programmazione,

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2012

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2012 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 0 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 38.83,47.000,00 75.86,00

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2014

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2014 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 04 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 0,00 980,00 9.007,00

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 009 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 6.40,57.44,00 38.640,43

Dettagli

LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE

LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE 6 PARTE PRIMA LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE Sezione I LEGGI REGIONALI LEGGE REGIONALE 17 settembre 2013, n. 16. Norme in materia di prevenzione delle cadute dall alto. Il Consiglio

Dettagli

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI DIGNANO Provincia di UDINE REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO *** Testo coordinato Allegato alla deliberazione C.C. n 10 del 21-02-2011 SOMMARIO Art. 1 - Istituzione del servizio Art. 2

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI La Parrocchia Art. 1. La parrocchia è una persona giuridica pubblica, costituita con decreto dell Ordinario Diocesano (can. 515,3 ), riconosciuta

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

GUIDA per la richiesta dei CERTIFICATI URBANISTICI e le Visure di Piano Regolatore

GUIDA per la richiesta dei CERTIFICATI URBANISTICI e le Visure di Piano Regolatore ROMA CAPITALE Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica Direzione Attuazione degli Strumenti Urbanistici U.O. Permessi di costruire Ufficio Sala Visure e Certificazioni Urbanistiche Viale della

Dettagli

PRONTUARIO. DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle segreterie)

PRONTUARIO. DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle segreterie) Codice del processo amministrativo - Commissione per l esame dei profili organizzativi ed informatici - PRONTUARIO DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Degl Innocenti Alessandro Data di nascita 4/10/1951 Qualifica Dirigente Amministrazione Comune di Pontassieve Incarico attuale Dirigente Area Governo del Territorio

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2007

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2007 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 007 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 9 0 3 5.00 7.00.00 Servizio

Dettagli

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 SEZIONE I 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI LEGGE REGIONALE 3 aprile 2006, n. 12 Norme in materia di polizia comunale. IL CONSIGLIO REGIONALE

Dettagli

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo ALL. 1) Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo 1. Sono eleggibili a sindaco, presidente della provincia, consigliere comunale, provinciale e circoscrizionale gli elettori di un qualsiasi

Dettagli

Tassi di Assenza e di Maggior presenza del personale in servizio presso COMUNE DI SALERNO dal 01 03 2015 al 31 03 2015 GG. LAVORATIVI TOTALE PERSONALE

Tassi di Assenza e di Maggior presenza del personale in servizio presso COMUNE DI SALERNO dal 01 03 2015 al 31 03 2015 GG. LAVORATIVI TOTALE PERSONALE GRECO GIUSEPPE Dirigente DIREZIONE/SEGRETERIA (INGGRECO), EDILIZIA SCOLASTICA, MAN.PATRIMONIO ABITATIVO, MANUTENZIONE IMPIANTI ELETTRICI, PUBBLICA ILLUMINAZIONE UOPI ASSENZA ASSENZA/ PRESENZA PRESENZA/

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

Istruzioni per le operazioni dei seggi

Istruzioni per le operazioni dei seggi Parlamento europeo Pubblicazione n. 4 Elezione del Parlamento europeo Istruzioni per le operazioni dei seggi Le pagine che seguono sono una proposta di riformulazione delle Istruzioni per le operazioni

Dettagli

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO C O M U N E D I A L A N N O (PROVINCIA DI PESCARA) DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AREA AFFARI GENERALI - UFFICIO PERSONALE N. 162 del Reg. Oggetto: PROCEDURA DI MOBILITA, PER TITOLI E COLLOQUIO

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA

REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA PREMESSA Le attività dell Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Ravenna sono regolate dal DLCPS 233/1946, dal DPR 221/1950 e dalla legge 409/1985

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza

COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI Approvato con deliberazione di G.C. n. 232 in data 30.09.1998 Modificato con deliberazione di G.C. n. 102

Dettagli

Comune di Cotignola ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - PROGETTO RPP: RESPONSABILE: UFFICIO URP - SPORTELLO POLIFUNZIONALE BARBERINI GIOVANNI

Comune di Cotignola ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - PROGETTO RPP: RESPONSABILE: UFFICIO URP - SPORTELLO POLIFUNZIONALE BARBERINI GIOVANNI CdC ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - CDR005 PROGETTO RPP: RESPONSABILE: RESP. COMUNICAZIONE UFFICIO URP - SPORTELLO POLIFUNZIONALE BARBERINI GIOVANNI 100 Miglioramento e razionalizzazione attività ordinarie

Dettagli

CALENDARIO DELLE OPERAZIONI ELETTORALI

CALENDARIO DELLE OPERAZIONI ELETTORALI PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROGETTO PER LO SVILUPPO DELLA RIFORMA ISTITUZIONALE ELEZIONE DEGLI ORGANI DEL COMUN GENERAL DE FASCIA COMUNI DI CAMPITELLO DI FASSA/CIAMPEDEL-CANAZEI/CIANACEI- MAZZIN/MAZIN-MOENA/MOENA-

Dettagli

Repertorio n. CONVENZIONE PER LA CESSIONE IN PROPRIETA DI AREA P.E.E.P. GIA CONCESSA IN DIRITTO DI SUPERFICIE REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI ROCCASTRADA (Provincia di Grosseto) L anno duemila il giorno

Dettagli

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato PROVINCIA DI ROMA Regolamento Servizio di Economato Adottato con delibera del Consiglio Provinciale: n. 1111 dell 1 marzo 1995 Aggiornato con delibera del Consiglio Provinciale n. 34 del 12 luglio 2010

Dettagli

LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27. dalle fondamenta alla copertura un organismo edilizio funzionalmente autonomo.

LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27. dalle fondamenta alla copertura un organismo edilizio funzionalmente autonomo. 17875 LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27 Disposizioni urgenti in materia di prevenzione del rischio e sicurezza delle costruzioni Istituzione del fascicolo del fabbricato. IL CONSIGLIO REGIONALE HA

Dettagli

FUNZIONI FONDAMENTALI DEI COMUNI E MODALITA DI ESERCIZIO ASSOCIATO DI FUNZIONI E SERVIZI COMUNALI ( ART. 19 DL 95/2012)

FUNZIONI FONDAMENTALI DEI COMUNI E MODALITA DI ESERCIZIO ASSOCIATO DI FUNZIONI E SERVIZI COMUNALI ( ART. 19 DL 95/2012) FUNZIONI FONDAMENTALI DEI COMUNI E MODALITA DI ESERCIZIO ASSOCIATO DI FUNZIONI E SERVIZI COMUNALI ( ART. 19 DL 95/2012) L art.19 del DL 95/2012 convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012,

Dettagli

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA AMMINISTRATIVA RESPONSABILE: GIANGRANDI TIZIANA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i.

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i. CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Mod. Comunale (Modello 1088 Versione 001 2015) Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: COMUNICAZIONE

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

Comune di Sant'Agata sul Santerno

Comune di Sant'Agata sul Santerno CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA SERVIZI GENERALI RESPONSABILE: RAMBELLI STEFANO 100 Miglioramento e razionalizzazione attività ordinarie Area Servizi Generali 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI INDICE CAPO I - NORME GENERALI ART: 1 - FINALITA ART.

Dettagli

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE La Santa Sede ed il Governo della Repubblica Italiana, qui di seguito denominati anche Parti contraenti; tenuto conto

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d argento al Valor Civile REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 11.05.2009 a cura di : Dott. Bruno Lorello

Dettagli

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione 1)- PER UN VEICOLO ESPORTATO ALL'ESTERO E SUCCESSIVAMENTE REISCRITTO IN ITALIA DALLO STESSO INTESTATARIO QUALE IPT PAGA?: A - L'IPT si paga in misura proporzionale B - Non si paga IPT C - L'IPT si paga

Dettagli

COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA

COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA REGOLAMENTO COMUNALE per la disciplina della concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari e l attribuzione di vantaggi economici 1 CAPO

Dettagli

A.R.C.E.A. Agenzia della Regione Calabria per. le Erogazioni in Agricoltura

A.R.C.E.A. Agenzia della Regione Calabria per. le Erogazioni in Agricoltura A.R.C.E.A. Agenzia della Regione Calabria per le Erogazioni in Agricoltura Regolamento per l istituzione di un elenco di operatori economici di fiducia ai sensi dell art. 125, comma 12 del D.lgs. n. 163

Dettagli

Istruzioni per le operazioni degli uffici elettorali di sezione

Istruzioni per le operazioni degli uffici elettorali di sezione MINISTERO DELL INTERNO Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale dei Servizi Elettorali Elezioni comunali, provinciali e regionali Pubblicazione n. 14 Elezione diretta del presidente

Dettagli

Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 E 1011060 E 75-0

Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 E 1011060 E 75-0 Numer o Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 Previsione 2012 Previsione 2013 1 16/08/2011 E 1011060 E 75-0 1011060: ADDIZIONALE COMUNALE ALL'IRPEF

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI In base alla Deliberazione del Direttore Generale n. 312 del 18 ottobre 2012 si è provveduto all istituzione e disciplina dell Albo dei Fornitori dell

Dettagli

CONTO DEL BILANCIO 2012

CONTO DEL BILANCIO 2012 CONTO DEL BILANCIO 0 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 7.640,44 750,00 8.66,48 5.343,90

Dettagli

Comune di Bagnara di Romagna

Comune di Bagnara di Romagna CdC ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - CDR009 PROGETTO RPP: RESPONSABILE: RESP. SEGRETERIA GENERALE AREA AMMINISTRATIVA (URP E SERVIZI DEMOGRAFICI - UFFICIO SEGRETERIA) CANTAGALLI PAOLO 100 Miglioramento e razionalizzazione

Dettagli

Regolamento per l'accesso agli atti amministrativi

Regolamento per l'accesso agli atti amministrativi MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO LICEO GINNASIO STATALE "M. T. CICERONE" RMPC29000G Via Fontana Vecchia, 2 00044 FRASCATI tel. 06.9416530 fax 06.9417120 Cod.

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014)

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) Protocollo RC n. 28105/14 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) L anno duemilaquattordici, il giorno di martedì trenta del mese di dicembre, alle

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

COMUNE DI LARI Provincia di Pisa

COMUNE DI LARI Provincia di Pisa COMUNE DI LARI Provincia di Pisa DETERMINAZIONE N. 519 Numerazione servizio 201 Data di registrazione 17/12/2009 COPIA Oggetto : DECRETO DI ESPROPRIO RELATIVO A PROCEDIMENTO ESPROPRIATIVO PER PUBBLICA

Dettagli

CLASSIFICAZIONE DEI SERVIZI PUBBLICI

CLASSIFICAZIONE DEI SERVIZI PUBBLICI CLASSIFICAZIONE DEI SERVIZI PUBBLICI Il presente documento contiene la classificazione dei servizi pubblici adottata per l iniziativa Mettiamoci la faccia. Si tratta di una classificazione e non di una

Dettagli

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI Comune di Cerignola Provincia di Foggia Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI INDICE Art. 1 - Art. 2 - Art. 3 - Art. 4 - Art. 5 - Art. 6 - Art. 7 - Art. 8 - Art. 9

Dettagli

Norme Disciplinari Trattamento Economico e Organi di Rappresentanza del personale militare INTRODUZIONE PREMESSA... 23

Norme Disciplinari Trattamento Economico e Organi di Rappresentanza del personale militare INTRODUZIONE PREMESSA... 23 Norme Disciplinari Trattamento Economico e Organi di Rappresentanza del personale militare INTRODUZIONE a cura di Enzo Trevisiol PREMESSA... 23 1. CENNI STORICI SULLE NORME DISCIPLINARI 1.1 Il regolamento

Dettagli

Comune di Bagnacavallo

Comune di Bagnacavallo CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: SETTORE SEGRETERIA RESPONSABILE: GRATTONI ANGELA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Settore Segreteria 1 SETTORE SEGRETERIA

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

D. Lgs. 20 dicembre 1993, n. 533 e successive modificazioni Testo unico delle leggi recanti norme per l'elezione del Senato della Repubblica

D. Lgs. 20 dicembre 1993, n. 533 e successive modificazioni Testo unico delle leggi recanti norme per l'elezione del Senato della Repubblica D. Lgs. 20 dicembre 1993, n. 533 e successive modificazioni Testo unico delle leggi recanti norme per l'elezione del Senato della Repubblica Titolo I Disposizioni generali Articolo 1 1. Il Senato della

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili

Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili RICHIAMO AL TESTO UNICO PER LA SICUREZZA D.lgs.vo 9 aprile 2008 n 81 Dott. Ing Luigi ABATE DPR N NN 37 3712 12 gennaio 1998 regolamento

Dettagli

COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI

COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI Approvato con deliberazione G.C. n. 45 del 27/11/2008 esecutiva il 10/01/2009 Depositato in Segreteria Generale con avviso

Dettagli

ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE

ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE In relazione all attività di gestione svolta nell anno 2011, si riportano i dati riguardanti le undici aree cimiteriali di Roma Capitale: Verano, Flaminio, Laurentino,

Dettagli

TARIFFA PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA. DECRETO 15 LUGLIO 1992, n. 430 (G.U. n. 265 10/11/92)

TARIFFA PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA. DECRETO 15 LUGLIO 1992, n. 430 (G.U. n. 265 10/11/92) TARIFFA PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA DECRETO 15 LUGLIO 1992, n. 430 (G.U. n. 265 10/11/92) REGOLAMENTO RECANTE APPROVAZIONE DELLE DELIBERAZIONI IN DATA 16 MAGGIO

Dettagli

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD -

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - REGOLAMENTO DI CONTABILITÀ SOMMARIO: Capo I - Le competenze del servizio economico-finanziario Capo II - La programmazione

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA Allegato alla deliberazione consiliare n. 03 del 31.01.2014 COMUNE DI ROTA D IMAGNA PROVINCIA DI BERGAMO TELEFONO E FAX 035/868068 C.F. 00382800167 UFFICI: VIA VITTORIO EMANUELE, 3-24037 ROTA D IMAGNA

Dettagli

Comune di Massa Lombarda

Comune di Massa Lombarda CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA AFFARI GENERALI RESPONSABILE: CANTAGALLI PAOLO 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Affari Generali 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI

OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI Provincia di Bologna COPIA n. 28 del 30.04.2014 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI Il giorno 30 aprile 2014 alle ore 20.30 nella sala consiliare del Municipio, previa l'osservanza di tutte le formalità

Dettagli

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER IL DIRITTO ALL INFORMAZIONE E ALL ACCESSO AGLI ATTI E DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Approvato dal Consiglio Comunale con atto n. 8 in data 9/2/1995 Annullato

Dettagli

COMUNE DI ROTTOFRENO Provincia di Piacenza SETTORE: SVILUPPO ECONOMICO cod: SE UFFICIO: COMMERCIO cod: ELENCO DEI PROCEDIMENTI

COMUNE DI ROTTOFRENO Provincia di Piacenza SETTORE: SVILUPPO ECONOMICO cod: SE UFFICIO: COMMERCIO cod: ELENCO DEI PROCEDIMENTI rev.0 -data:pagina 1 di 10 TTORE: SVILUPPO ECONOMICO cod: 01 COM 1- Esercizio di vicinato: (Sup di vendita fino a 250 mq.) apertura, trasferimento di sede, ampliamento della superficie, subentro, cessazione,

Dettagli

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi Redditi diversi Redditi diversi - art. 67 Sono redditi diversi se non costituiscono redditi di capitale, ovvero se non sono conseguiti nell esercizio di arti e professioni o di imprese commerciali, o da

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

REGOLAMENTO ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI ISTITUTO di ISRUZIONE SUPERIORE - Luigi Einaudi Sede Legale ed Amministrativa Porto Sant Elpidio (FM) - Via Legnano C. F. 81012440442 E-mail: apis00200g@istruzione.it Pec: apis00200g@pec.istruzione.it

Dettagli

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto ARTICOLO 1- COSTITUZIONE E' costituito il Club denominato I Borghi più Belli d'italia ai sensi dello Statuto dell Associazione Nazionale Comuni Italiani, in breve ANCI.

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA

COMUNE DI FINALE EMILIA COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA DETERMINAZIONE N. 922 DEL 12/11/2013 PROPOSTA N. 191 Centro di Responsabilità: Servizi Sociali, Istruzione, Associazionismo, Cultura, Promozione del Territorio

Dettagli

PARTE SPESA. Comune di Fano Esercizio: 2011 PEG PER VOCE E SERVIZIO ASSEGNATARIO Data: 13-04-2011 Pag. 1

PARTE SPESA. Comune di Fano Esercizio: 2011 PEG PER VOCE E SERVIZIO ASSEGNATARIO Data: 13-04-2011 Pag. 1 Comune di Fano Esercizio: 2011 PEG PER VOCE E SERVIZIO ASSEGNATARIO Data: 13-04-2011 Pag. 1 ASSEGNATARIO 15 50 10 00 U.O. GABINETTO DEL SINDACO Dott. Giuseppe De Leo 1010102 1011.203.01 SPESE PER IL FUNZIONAMENTO

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2013

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2013 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 203 Funzion Servizi. Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo Servizi 0. 02 Segreteria generale,personale e organizzazione Servizi 0. 03

Dettagli

Anagrafe, Stato Civile, Elettorale. n. 5 monitor n. 3 stampanti laser di rete n. 3 stampanti ad aghi n. 1 calcolatrice n. 3 apparecchi telefonici

Anagrafe, Stato Civile, Elettorale. n. 5 monitor n. 3 stampanti laser di rete n. 3 stampanti ad aghi n. 1 calcolatrice n. 3 apparecchi telefonici Indicazione delle dotazioni strumentali, anche informatiche, che corredano le stazioni di lavoro nell automazione dell ufficio Segreteria SS.DD. - Affari Generali Anagrafe, Stato Civile, Elettorale Segreteria,

Dettagli

Decreto del Ministro degli affari esteri 30 dicembre 1978, n.4668 bis, Regolamento per il rilascio dei passaporti diplomatici e di servizio.

Decreto del Ministro degli affari esteri 30 dicembre 1978, n.4668 bis, Regolamento per il rilascio dei passaporti diplomatici e di servizio. Decreto del Ministro degli affari esteri 30 dicembre 1978, n.4668 bis, Regolamento per il rilascio dei passaporti diplomatici e di servizio. 1. I passaporti diplomatici e di servizio, di cui all'articolo

Dettagli

Istituzione della figura di Agente Ambientale.

Istituzione della figura di Agente Ambientale. Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 7 21 gennaio 2015 Oggetto : Istituzione della figura di Agente Ambientale. Il giorno 21 gennaio 2015 in Cremona, con

Dettagli

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE TASSE IMPOSTE SANZIONI COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE (DA COMPILARE A CURA DEL CONCESSIONARIO DELLA BANCA O DELLE POSTE) FIRMA Autorizzo addebito sul conto corrente

Dettagli

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA N. 37 del 16.12.2013 OGGETTO: Legge Regionale N. 1 Del 03/01/1986, Art. 8. Alienazione di terreni di proprietà collettiva di uso civico edificati o edificabili.

Dettagli

Fattura elettronica: esenzioni

Fattura elettronica: esenzioni Fattura elettronica: esenzioni Con l entrata in vigore del sistema della fatturazione elettronica, istituita dall articolo 1, commi da 209 a 213 della legge 24 dicembre 2007, n. 244 e regolamentata dal

Dettagli

TITOLO I Ambito di applicazione. TITOLO II Disposizioni generali.

TITOLO I Ambito di applicazione. TITOLO II Disposizioni generali. Regolamento d uso del verde Adottato dal Consiglio Comunale nella seduta del 17.7.1995 con deliberazione n. 173 di Reg. Esecutiva dal 26.10.1995. Sanzioni approvate dalla Giunta Comunale nella seduta del

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

Comune di Isola del Liri

Comune di Isola del Liri SERVIZIO 1 - SEGRETERIA DEL SINDACO U.R.P. AFFARI GENERALI E PERSONALE AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO, AI SENSI DELL ART. 110, COMMA 1, DEL D. LGS. 267/2000, DI N. 1

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI A N. 5 POSTI A TEMPO PIENO ED

Dettagli

REGOLAMENTO Autorizzazione al funzionamento e Accreditamento delle strutture, Accreditamento Soggetti erogatori Servizi Sociali

REGOLAMENTO Autorizzazione al funzionamento e Accreditamento delle strutture, Accreditamento Soggetti erogatori Servizi Sociali AMBITO TERRITORIALE DI AGNONE AGNONE BELMONTE DEL SANNIO CAPRACOTTA CAROVILLI CASTEL DEL GIUDICE CASTELVERRINO PESCOPENNATARO PIETRABBONDANTE POGGIO SANNITA SAN PIETRO AVELLANA SANT ANGELO DEL PESCO VASTOGIRARDI

Dettagli

MODIFICHE AL NUMERO DEI CONSIGLIERI E DEGLI ASSESSORI E DELLE

MODIFICHE AL NUMERO DEI CONSIGLIERI E DEGLI ASSESSORI E DELLE NOTA INFORMATIVA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE DEL 25 MAGGIO 2014 Aprile 2014 PREMESSA Le prossime elezioni amministrative, fissate per il 25 maggio, segneranno il rinnovo di 4106 amministrazioni comunali.

Dettagli

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che A LLEGATO Min nistero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, I SERVIZI INFORMATIVI E STATISTICI DIREZIONE GENERALE EDILIZIA STATALE E INTERVENTI SPECIALI CONVENZIONE TRA

Dettagli

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari - 2 COPIA- VERBALE DI ADUNANZA DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione Ordinaria Seduta Pubblica N. 2 Del 21.01.2010 OGGETTO: DETERMINAZIONE QUANTITA E QUALITA DELLE AREE

Dettagli