A. PAPERS IN REVIEWED INTERNATIONAL JOURNALS

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "A. PAPERS IN REVIEWED INTERNATIONAL JOURNALS"

Transcript

1 Ettore BOLISANI LIST OF PUBLICATIONS 24/02/ A. PAPERS IN REVIEWED INTERNATIONAL JOURNALS A17) Scarso E., Bolisani E. (2010), Knowledge Based Strategies for Knowledge Intensive Business Services: a Multiple Case study of Computer Service Companies, Electronic Journal of Knowledge Management, vol. 8, n. 1. A16) Bolisani E., Scarso E. (2010), Editorial: knowlwedge management at a turning point, Electronic Journal of Knowledge Management, vol. 8, n. 1. A15) Scarso E., Bolisani E., Salvador L. (2009), A systematic framework for analysing the critical success factors of communities of practice, Journal of Knowledge Management, vol 13, issue 6, pp A14) Bolisani E., Scarso E., (2009), The role of KIBS in the technological renovation of local economies. Evidence from the computer services sector, International Journal of Entrepreneurship and Innovation Management, vol. 9, n. 1/2, A13) Bolisani E., Scarso E. (in press), Managing new professions and job profiles in the era of knowledge management, International Journal of Learning and Intellectual Capital, vol. 3, no 6, A12) Scarso E., Bolisani E. (2008), Communities of Practice as Structures for Managing Knowledge in Networked Corporations, Journal of Manufacturing Technology Management, 19(3), A11) Bolisani E., Gottardi G. (2005), Online technology markets and suitable marketing strategies, International Journal of Technology Marketing, vol. 1, n. 1, A10) Bolisani E., Scarso E., (2004), Knowledge intensive transfer of innovation: the case of e commerce and small firms, International Journal of Networking and Virtual Organizations, vol. 2, n 4, A9) Gottardi G., Bolisani E., Di Biagi M. (2004), Electronic Commerce and open communities. An assessment of Internet EDI, International Journal of Services Technology and Management, vol. 5, n. 2, pp A8) Bolisani E., Scarso E. (2003), Editorial. Seeking out the links between Knowledge Management and Electronic Commerce, International Journal of Electronic Business, vol. 1, n. 2. A7) Marchi G., Nardin G., Scarso E., Bolisani E., (2003), A knowledge management reading of electronic commerce: experience in the Italian clothing industry, International Journal of Electronic Business, vol. 1, n. 3. A6) Bolisani E., Scarso E. (2000), Electronic Communication and Knowledge Transfer, International Journal of Technology Management, vol. 20, n.1 2. A5) Bolisani E., Scarso E., (1999), "Information Technology Management: a Knowledge Based Perspective", Technovation, vol. 19, A4) Bolisani E., Scarso E., Miles I. and Boden M, (1999), "Electronic Commerce Implementation: a Knowledge Based Analysis", International Journal of Electronic Commerce,, vol. 3, n. 3, Spring, A3) Bolisani E., Gottardi G. (1996), "A Critical Perspective on Information Technology Management: the Case of Electronic Data Interchange", International Journal of Technology Management, vol. 12, n. 4, A2) Bolisani E., Scarso E. (1996), "International Manufacturing Strategies: Experience From the Clothing Industry", International Journal of Operations & Production Management, vol. 16, n. 11, A1) Bolisani E., Scarso E. (1996), "Technology Transfer to Supplier Dominated Sectors. Lessons From the Diffusion of CAD in the Fashion Industry", International Journal of Technology Management, vol. 12, n. 4, B. INTERNATIONAL EDITED BOOK B1) Bolisani, E. (Ed.) (2008), Building the Knowledge Society on the Internet. Sharing and Exchanging Knowledge in Networked Environments, Hershey, PA: IGI Global Publishing C. CHAPTERS IN INTERNATIONAL BOOKS 1

2 C9) Bolisani E. (in press), Knowledge Assets in Virtual Enterprises: Sources of Risk and Management Issues, in Stavros P. (ed.) Managing Risk in Virtual Enterprise Networks, IGI Global, Hershey PA. C8) Bolisani E. (2008), Preface: Understanding Knowledge Exchanges: a Challenge for Research and Practice, in: Bolisani E. (ed.), Building the Knowledge Society on the Internet. Sharing and Exchanging Knowledge in Networked Environments, Hershey, PA: IGI Global Publishing C7) Bolisani E. (2008), Understanding Knowledge Transfer on the Net: Useful Lessons from the Knowledge Economy, in: Bolisani E. (ed.), Building the Knowledge Society on the Internet. Sharing and Exchanging Knowledge in Networked Environments, Hershey, PA: IGI Global Publishing C6) Scarso E., Bolisani E. (2008), Computer Services as Innovation Agents for Local Production Areas, in: Horlesberger M. et al. (eds.), Challenges in the Management of New Technologies, Singapore: World Scientific Publishing C5) Scarso E., Bolisani E. (2007), Industry Portals for Small Businesses, in Tatnall, A. (ed.), Encyclopedia of Portal Technologies and Applications, IGI Publishing, Hershey (PA) C4) Scarso E. Bolisani E., Di Biagi M. (2006), Knowledge intermediation, in Schwartz D. (ed.), Encyclopedia of Knowledge Management, IDEA Group, Hershey (PA). Reprinted in: Jennex M.E. (2008), Knowledge Management: Concepts, Methodologies, Tools, and Applications C3) Bolisani E., Scarso E., Di Biagi M. (2006), Economic issues of online professional communities, in Coakes E., Clarke S. (eds), Encyclopedia of Communities of Practice in Information and Knowledge Management, IDEA Group, Hershey (PA) C2) I. Miles, E. Bolisani, M. Boden (2000), "Ecommerce: servicing a new service market, in Andersen B. et al. (eds) Knowledge and Innovation in the New Service Economy, Aldershot: Elgar. C1) Bolisani E., Gottardi G. and Scarso E., (1994), "Sharing in Telematic Network Organizations: Opportunities and Entry Barriers", in: G. Pogorel (ed.), Global Telecommunications Strategies and Technological Changes, Amsterdam: Elsevier D. PAPERS PRESENTED IN REVIEWED INTERNATIONAL CONFERENCES D20) Bolisani E. (2009), Modelling Cognitive Transactions for Economic and Accounting Analysis, International Conference on Knowledge Management and Information Sharing KMIS 2009, Madeira, 6 8 October D19) Scarso E., Bolisani E., (2009), Managing knowledge for innovation in small computer service companies, 4 th European Conference on Management of Technology, University of Glasgow, 6 8 September D18) Bolisani E., Oltramari A., (2009), Formalising Knowledge as a Measurable Economic Asset: an Interdisciplinary Approach, 10 th European Conference on Knowledge Management, University of Padua, Vicenza, 3 4 September D17) Scarso E., Bolisani E., (2009) Knowledge based Strategies: Case study Analysis of Local Computer Service Companies, 10 th European Conference on Knowledge Management, University of Padua, Vicenza, 3 4 September D16) Bolisani E., Scarso E., (2009) Models and strategies for managing knowledge in networked environments: The viewpoint of small business, ICSB World Conference International Council for Small Business, Seoul, South Korea, June D15) Bolisani E., Oltramari A. (2009), Capitalizing flows of knowledge: models and accounting perspectives, 4 th International Forum on Knowledge Asset Dynamics IFKAD, University of Glasgow, February D14) Scarso E., Bolisani E., Padova A. (2008), Measuring the value of KM projects: insights into practical issues, 9 th European Conference on Knowledge Management, Southampton, Solent University, 4 5 September. D13) Scarso E., Bolisani E., Salvador L. (2007) Critical Success Factors of CoPs: Evidence From a Global Company, 8 th European Conference on Knowledge Management, Barcelona, 6 7 September D12) Bolisani E., Ruaro R., (2006) Knowledge Intermediation in Regulated Electronic Commerce Environments. The Case Study of NETMA (Nato Eurofighter and Tornado Management Agency), ECKM Conference, Budapest, 4 5 September D11) Scarso E., Bolisani E., Aricò MR., (2006), Knowledge Management in the Extended and Virtual Enterprises: A Review of the Current Literature, ECKM Conference, Budapest, 5 6 September D10) Scarso E., Bolisani E., (2006), CoPs as Structures for Managing Knowledge in Dispersed Organisations, EUROMOT Conference, Birmingham, September 2

3 D9) Bolisani E., Scarso E., Di Biagi M. (2003), Knowledge Management between co operation and business: a case study of virtual community of practice, 4 th European Conference on Knowledge Management, Oriel College, Oxford (UK), September, pp D8) Bolisani E., Scarso E., Di Biagi M. (2003), Knowledge intermediation: new business models in the Digital Economy, 16 th Bled ecommerce Conference etransformation, Bled, Slovenia, June 9 11 D7) Scarso E., Bolisani E. (2000), Potential and failures of local institutional organisations in the development of Electronic Commerce, 13 th International Bled Electronic Commerce Conference, Bled, Slovenia, June 19 21, D6) Bolisani E., (1999), "Communication Processes and Electronic Communication: A Framework for the Assessment", 7th European Conference on Information Systems, edited by J. et al. Pries Heje, June. D5) Bolisani E., Tassoni L., (1999), "Mapping Italian Electronic Commerce Sites", 12th Bled Electronic Commerce Conference "Global Networked Organizations", edited by Gricar J Pucihar A. Klein S., Bled, Slovenia, June 7 9. D4) Bolisani E., Miles I. Boden M., (1998), "EDI Services As Innovation", proceedings of the 11th International Bled Electronic Commerce Conference Electronic Commerce in the Information Society, edited by Gricar J. Novak J. Doukidis G.J., Bled (Slovenia), June 8 10 D3) Bolisani E., Scarso E., (1998), "Knowledge Management and Electronic Commerce Applications: Aprilia s After Sales Service System", 6th European Conference on Information Systems (ECIS98), edited by W. R. J Baets, Aix en Provence, June 4 6 D2) Scarso E., Bolisani E., (1998), "Creating Value From Information: Managerial Implications for Small Firms", 7th IAMOT Conference "Management of Technology, Sustainable Development and Eco Efficiency", Orlando (Florida), February D1) Bolisani E., Scarso E. (1996), "On the Viability of a Quick Response Strategy in the Italian Clothing Industry", proceedings of the 3rd EurOMA Conference "Manufacturing Strategy. Operations Strategy in a Global Context", edited by Voss C.A., London Business School, London, June 2 4 E. PAPERS PRESENTED IN OTHER INTERNATIONAL CONFERENCES E12) Bolisani E., Scarso E. (2008), Codification of Knowledge and Management of Knowledge Exchanges in International Business Networks: an Interpretation of the Role of IT, 9 th Global Information Technology Management Association (GITMA) World Conference, Atlanta (GA), June E12) Scarso E., Bolisani E. (2008), Knowledge Management in Business Networks: New Challenges and Critical Issues, International Association for Management of Technology (IAMOT) International Conference, Dubai City, April 6 10 E11) Bolisani E., Negri M. (2005), Multidimensional view of e commerce socio economic impacts, IAMOT 14th international conference on Management of Technology, Vienna, May E10) Scarso E., Bolisani E. (2005), Computer Services as a Catalyst of Innovation in Local Manufacturing Areas, IAMOT 14th international conference on Management of Technology, Vienna, May E9) Bolisani E., Bolzonello S., Scarso E. (2002), Transfer of Electronic Commerce to Small Firms. The Role of Innovation Centres in the E.U., Proceedings of the ISMOT 02 Conference, Hangzhou, China, October 2002 E8) E. Scarso, E. Bolisani, (1997), "The Economic Evaluation of Telematic Projects: Problems and Methods", 6th International Conference on Management of Technology, Göteborg, Sweden, June. E7) Bolisani E., (1997), "Recent Developments in Electronic Commerce: Opportunities and Problems", XI ISPIM International Conference "Theory and Tools for Innovation Management", San Sebastian, 1 3 October E6) Bolisani E., Scarso E. (1996), "Technology Transfer and Localised Innovation. The Diffusion of CAD in the Fashion Industry", COSTA3 International Research Workshop on "Managing Technological Knowledge Transfer", Milan, February 1 2 E5) Bolisani E., Scarso E., (1995), "The International Decentralization of Production Actiivities: The Case of the Italian Apparel Industry", 2nd EurOMA Conference "Management and New Production Systems", edited by Boer H. Krabbendam K. Draaijer D., University of Twente, Enschede (NL), May E4) Bolisani E., Scarso E., (1994), "On Design Criteria for Manufacturing Networks", TIMS/ORSA Joint National Meeting "OR/MS Without Boundaries", Boston, April E3) Bolisani E., Gottardi G. Scarso E., (1993), "The Management of International Manufacturing Networks", 4th International Production Management Conference "Management and New Production Systems", London, April

4 E2) Bolisani E., Gottardi G. Scarso E., (1992), "Managing Effective Product Development: Some Operative Guidelines", International Product Development Management Conference "New Approaches to Development and Engineering", Brussels, May E1) Bolisani E., Scarso E., (1993), "Managing Complexity in Manufacturing Networks: A Simulation Approach", EIASM Workshop on "Complexity of Industrial Systems", Strasbourg, September F. BOOKS AND BOOK CHAPTERS (IN ITALIAN) F28) Gottardi G., Bolisani E., (2009), Conclusioni, in: Gottardi G. (a cura di), Nuovi modelli di gestione dell impresa. Governare le reti internazionali di conoscenza. Roma: Carrocci editore F27) Bolisani E., Gottardi G. (2009), Reti nei servizi avanzati, in: Gottardi G. (a cura di), Nuovi modelli di gestione dell impresa. Governare le reti internazionali di conoscenza. Roma: Carrocci editore F26) Bolisani E. (2009), Reti nel tessile abbigliamento, in: Gottardi G. (a cura di), Nuovi modelli di gestione dell impresa. Governare le reti internazionali di conoscenza. Roma: Carrocci editore F25) Bolisani E. (2009), Macchine agricole: la rete Case New Holland, in: Gottardi G. (a cura di), Nuovi modelli di gestione dell impresa. Governare le reti internazionali di conoscenza. Roma: Carrocci editore F24) Bolisani E., Scarso E. (2009), La conoscenza come valore d impresa. Stato e prospettive del settore dei servizi informatici nel Veneto, Milano: Franco Angeli. F13) Bolisani E., Scarso E. (2004), E business e gestione della conoscenza nella filiera tessileabbigliamento: alcune riflessioni a partire dall esperienza BasicNet, in Marchi G., Nardin G., Internet nell industria dell abbigliamento. Esperienze nel distretto carpigiano e nel sistema moda italiano, FrancoAngeli, Milano F12) Gottardi G., Bolisani E., Di Biagi M., (2004), Mercati elettronici internazionali. Varietà ed evoluzione, CLEUP, Padova F11) Scarso E., Bolisani E., Friso A. (2004). Gli intermediari della conoscenza. Riflessioni su un nuovo modello di business online. FrancoAngeli, Milano F10) Gottardi G., Bolisani E., Di Biagi M. (2003), Mercati elettronici internazionali. Un indagine su otto settori, in Mariotti S., Gottardi G. (a cura di), Crisi e trasformazione dell economia digitale, FrancoAngeli, Milano F9) Gottardi G., Bolisani E. (a cura di), (2003), Quale futuro per il commercio elettronico? Un analisi delle prospettive alla luce del dibattito internazionale, FrancoAngeli, Milano F8) Bolisani E., Gottardi G. (2001), "La nascita e l'evoluzione di Internet", in Garrone P., Mariotti S. L'economia digitale, Bologna: Il Mulino F7) Bolisani E., Gottardi G. (2001), "Il commercio elettronico e le nuove forme di intermediazione", in Garrone P., Mariotti S. L'economia digitale, Bologna: Il Mulino F6) Bolisani E. (2001), "Tecnologie produttive e struttura del settore. Prospettive tecnologiche", in Gottardi G., Scarso E. Tradizione ed evoluzione: il distretto orafo vicentino. Creare valore in un mercato che cambia, Padova: CLEUP. F5) Bolisani E, Gottardi G., (1995), "Reti Organizzative e Reti Telematiche: Diffusione Dei Sistemi EDI e Mutamenti Nelle Relazioni Inter Impresa", in: A. Zanoni (ed), Le Relazioni Clienti Fornitori, Padova: AiIG. F4) Bolisani E, Gottardi G., (1994), "Telematica e Organizzazione", Sviluppo & Organizzazione, n. 124, Marzo Aprile, F3) Bolisani E., Scarso E., (1994), "Come Cambia L'Industria Italiana Dell'Abbigliamento. Un'Analisi Per Casi", in: Gottardi G. (a cura di), Da Flessibilità a Trasformazione, Padova: CLEUP. F2) Bolisani E., Gottardi G. Scarso E., (1992), Integrazione dei mercati e crisi dei sistemi locali di subfornitura. Un'indagine sull'artigianato vicentino nel Tessile Abbigliamento., Padova: CLEUP. F1) Bolisani E., Gottardi G. and Scarso E., (1991), Trasferimento di tecnologie in un settore maturo, Padova: CLEUP. G. PAPERS PRESENTED IN ITALIAN CONFERENCES G5) Bolisani E., Scarso E., (2002), L intermediazione cognitiva nell economia digitale. Tipologie e modelli di business, Atti della XIII Riunione Scientifica AiIG Impresa e competizione knowledge based, Lecce, 7 8 Novembre G4) Bolisani E. (2000), "Commercio elettronico, processi di virtualizzazione e possibili impatti sull'economia tradizionale", Atti del Workshop AiIG "Tecnologie emergenti ed in sviluppo: Modelli di gestione", San Marino, 7 luglio

5 G3) Gottardi G., Bolisani E., (1998), "Internet EDI: si tratta di un nuovo paradigma?", Conference "Caboto98" (Quale Commercio Elettronico Per La Piccola e Media Impresa Del Nord Est Nel 2000?), Venezia, Febbraio G2) Bolisani E., Gottardi G. (1996), "Tecnologie dell'informazione e sistemi produttivi territoriali", Workshop AiIG "Competitività Delle Imprese e Sviluppo Locale", Potenza, 14 Giugno G1) Bolisani E, Gottardi G., (1994), "Reti Organizzative e Reti Telematiche. Aspetti Strategici e Strutturali Della Scelta Dello Standard EDI", Workshop AiIG "Le Relazioni Interorganizzative", Bologna, 1 Luglio. H. WORKING PAPERS, TEXTBOOKS, AND OTHER PUBLICATIONS H26) Bolisani E., Scarso E. (eds) (2009), Proceedings of the 10th European Conference on Knowledge Management, ACI Academic Conferences Limited, Reading (UK) H25) Gottardi G., Bolisani E., Carta D. (2009), Il Settore Biomedicale Veneto. Elementi metodologici per la costruzione di Profili Economici e Tecnologici e pratiche di Healt Technology Assessement, Rapporto di ricerca riservato, DTG Laboratorio TeSI, Università di Padova H24) Gottardi G., Tamiozzo G., Macorig W., Bolisani E. (2008), Sistema per la gestione, riutilizzazione e capitalizzazione delle informazioni prodotte in fase di progettazione, Progetto di ricerca relazione finale. Metadistretto Calzaturiero Veneto: Strà (VE) H23) Bolisani E., Scarso E. (2008), Il settore dei servizi informatici: struttura, funzionamento, problematiche, interventi, Rapporto preliminare di Ricerca, DTG Laboratorio TeSI, Università di Padova H22) Bolisani E., Aricò M.R., (2006), Virtual And Extended Enterprises As New Business Paradigms, rapporto di ricerca, Università di Padova, DTG Laboratorio TeSI H21) Scarso E., Bolisani E. (a cura di), (2006), Economia applicata all ingegneria, edizione italiana adattata del testo Engineering Economy di Sullivan W.G., Wicks E.M., Luxhoj J.T., Pearson Education Italia, Milano H20) Bolisani E., Gottardi G., Scarso E. (2006) Teorie emergenti, analisi del territorio e ricognizione sul sistema degli inserimenti di soggetti svantaggiati in Provincia di Belluno, rapporto di ricerca, Università di Padova, DTG Laboratorio TeSI H19) Bolisani E., Dotto A., Scarso E. (2005), La diffusione delle tecnologie Web nelle piccole imprese della provincia di Modena, rapporto di ricerca, Università di Padova, DTG Laboratorio TESI. H18) Bolisani E. (2003), Capitolo 5: la meccanica e l elettromeccanica. Capitolo 6: il settore moda (tessile, abbigliamento, calzature), in Gottardi G. (a cura di), I vettori dell innovazione nella Provincia di Rovigo, Rapporto di ricerca, CCIAA Rovigo e Polesine Innovazione, Rovigo H17) Bolisani E. (1998), Internet EDI. Valutazione delle caratteristiche tecniche e applicative, wp. 02/98, Università di Padova, DTG Laboratorio TESI H16) P. Windrum, K. Flanagan M. Tomlinson M. Boden I. Miles E. Bolisani C. McKinlay, (1998), Innovation in UK Services: Recent Trends and Patterns, January 1998, SI4S WP 5&6 Project Report, PREST, University of Manchester. H15) Bolisani E. (1997), "Sistemi di interconnessione interimpresa nei settori non manifatturieri: prospettive di impiego e diffusione dell EDI nel settore costruzioni e impianti", in Gottardi G. (a cura di), Gestione internazionale della tecnologia e delle operazioni nel settore costruzioni e progettazione impianti, rapporto redatto per il CNR, WP 1/97, Università di Padova, Istituto di Ingegneria Gestionale H14) Boden M., Bolisani E. Miles I. (1997), EDI in the UK, report prepared for the Services in Innovation, Innovation in Services (SI4S) project, workpackages 5&6, PREST, University of Manchester H13) Bolisani E. (1997), "EDI in Retailing: the ASDA network", in P.Windrum, K. Flanagan, M.Tomlinson, Recent Patterns of Services Innovation in the UK, report prepared for the Services in Innovation, Innovation in Services (SI4S) project, workpackages 3&4, PREST, University of Manchester H12) Gottardi G., Bolisani E., (1996), Obstacles to EDI Diffusion and the Role of Value Added Services, WP 19/96, Università di Padova, Istituto di Ingegneria Gestionale H11) Gottardi G., Bolisani E. (1995), The Case of EDI Diffusion and the Role of Service Providers, WP 5/95, Istituto di Ingegneria Gestionale, Università di Padova. H10) Bolisani E., Scarso E., (1995), "Tessile Laniero. Abbigliamento. Maglieria", in: Innovazione, Sviluppo Industriale e Processi Formativi Nell'Area Veneta, Padova: CUOA e Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo. H9) Bolisani E., (1995), "Simulazione di sistemi produttivi complessi tramite reti di Petri", Seminario Sui Modelli Quantitativi Nell'Ingegneria Economico Gestionale, a cura di G. Gottardi, Istituto di Ingegneria Gestionale. H8) Bolisani E., Scarso E. (1994), Managing Complex Manufacturing Networks by Simulation, Report n. 5

6 1/94, DIMEG, Università di Padova. H7) Bolisani E. (1993), L'impresa di fronte alla complessità. Modellistica di simulazione come metodologia cognitiva: un esame critico, Tesi di Dottorato, Università di Padova e Udine. H6) Bolisani E. (1993), Problemi e prospettive di realizzazione di reti EDI aperte: un esame delle soluzioni tecnologiche praticabili, Report 2/1993, Università di Padova, DIMEG. H5) Bolisani E. (a cura di), (1993), La lettura del bilancio di esercizio, Report 1/1993, Dispense del corso di Economia Applicata all'ingegneria, Università di Padova, DIMEG. H4) Bolisani E, Gottardi G. (1993), Standard di comunicazione EDI e rapporti tra imprese, Report 3/1993, Università di Padova, DIMEG. H3) Bolisani E., Gottardi G. Scarso E. (1991), Prospettive di automazione dell'azienda calzaturiera veneta. Stato e prestazioni delle tecnologie CAD CAM, Rapporto di ricerca, Padova Ricerche e Centro Veneto Calzaturiero. H2) Gottardi G., Bolisani E. (1991), Diffusione dell'innovazione e processi di evoluzione selezione, Report 1/91, Dipartimento di Innovazione Meccanica e Gestionale, Università di Padova. H1) Gottardi G., Bolisani E. (1990), L'interazione strategica tra imprese eterogenee operanti sotto incertezza definisce le traiettorie dell'innovazione e i profili della diffusione, Report 12/90, Dipartimento di Innovazione Meccanica e Gestionale, Università di Padova. 6

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of study and research according the Information System for

Dettagli

CURRICULUM VITAE di Andrea Payaro

CURRICULUM VITAE di Andrea Payaro CURRICULUM VITAE di Andrea Payaro Nome e Cognome Luogo e data di nascita: Residenza: Telefono: Internet Site: e-mail: C.F. e P.I. Iscrizione all Ordine Andrea Payaro Padova, 08 Ottobre 1972 Via Monte Bianco,

Dettagli

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema Res User Meeting 2014 con la partecipazione di Scriviamo insieme il futuro Paolo Ferrandi Responsabile Tecnico Research for Enterprise Systems Federico Bonelli Engineer Process mining & Optimization Un

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Trasport@ndo: l Osservatorio TPL on line.

Trasport@ndo: l Osservatorio TPL on line. Provincia di Cosenza Dipartimento di Economia e Statistica Università della Calabria Trasport@ndo: l Osservatorio TPL on line. Il trasporto pubblico locale della Provincia di Cosenza in rete - 1 - Premessa

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict 01NET NETWORK www.01net.it Pag 2 Dati di traffico 01net Network Totale

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

Innovazione e competitività: un confronto settoriale tra l Italia e gli altri Paesi europei.

Innovazione e competitività: un confronto settoriale tra l Italia e gli altri Paesi europei. Innovazione e competitività: un confronto settoriale tra l Italia e gli altri Paesi europei. Alessia Amighini (Università del Piemonte Orientale) Versione preliminare Intervento al convegno Innovare per

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 sviluppo risorse per l azienda CISITA PARMA IMPRESE Executive TOOLS STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 IN COLLABORAZIONE CON Executive TOOLS Executive Tools - Strumenti

Dettagli

E INNOVAZIONE EFFICIENZA AND INNOVATION EFFICIENCY PER CRESCERE IN EDEFFICACIA TO GROW IN AND EFFECTIVENESS

E INNOVAZIONE EFFICIENZA AND INNOVATION EFFICIENCY PER CRESCERE IN EDEFFICACIA TO GROW IN AND EFFECTIVENESS Una società certificata di qualità UNI EN ISO 9001-2000 per: Progettazione ed erogazione di servizi di consulenza per l accesso ai programmi di finanziamento europei, nazionali e regionali. FIT Consulting

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com

IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com 2 Tecnoteca è nata nel 2000 con sede a Tavagnacco ha scelto da subito di lavorare

Dettagli

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Il primo bando del programma Interreg CENTRAL EUROPE, Verona, 20.02.2015 Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Benedetta Pricolo, Punto di contatto nazionale, Regione del Veneto INFORMAZIONI DI BASE 246

Dettagli

email: vito.introna@uniroma2.it telefono: +39.0672597179 luogo: Dip. di Ing. Mecc., st. 2102/13 Sito internet personale: non disponibile

email: vito.introna@uniroma2.it telefono: +39.0672597179 luogo: Dip. di Ing. Mecc., st. 2102/13 Sito internet personale: non disponibile email: vito.introna@uniroma2.it telefono: +39.0672597179 luogo: Dip. di Ing. Mecc., st. 2102/13 Sito internet personale: non disponibile Orario di ricevimento studenti: su appuntamento via mail * foto

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

CURRICULUM VITAE DI FRANCESCA MARIA CESARONI

CURRICULUM VITAE DI FRANCESCA MARIA CESARONI CURRICULUM VITAE DI FRANCESCA MARIA CESARONI PERSONAL Francesca Maria Cesaroni - Urbino, 8 Marzo 1964 Personal Address: Via del Domenichino, 17A, Fano (PU), 61032, Italy Cod.Fisc. CSR FNC 64C48 L500A EDUCATION

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Seminario associazioni: Seminario a cura di itsmf Italia Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Andrea Praitano Agenda Struttura dei processi ITIL v3; Il Problem

Dettagli

CURRICULUM VITAE MARIA CRISTINA ARCURI

CURRICULUM VITAE MARIA CRISTINA ARCURI CURRICULUM VITAE MARIA CRISTINA ARCURI DATI PERSONALI Luogo e data di nascita: Catanzaro 29/03/1984 Residenza/Domicilio: Viale G. Rustici, 52 43123 Parma (PR) Stato civile: Nubile POSIZIONE ATTUALE Assegnista

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale "G.

Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale G. CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM FRANCO FRATTOLILLO Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale "G. Rummo" di Benevento, con votazione 60/60.

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

2. Cos è una buona pratica

2. Cos è una buona pratica 2. Cos è una buona pratica Molteplici e differenti sono le accezioni di buona pratica che è possibile ritrovare in letteratura o ricavare da esperienze di osservatori nazionali e internazionali. L eterogeneità

Dettagli

Webinar. Il Cloud computing tra diritto e tecnologia

Webinar. Il Cloud computing tra diritto e tecnologia DATA: 14 giugno ore 15 16 LOCATION: Internet (online) Organizzazione: Centro Europeo per la Privacy - EPCE Webinar Il Cloud computing tra diritto e tecnologia Abstract Il ciclo di due web conference sul

Dettagli

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT MASTER Istituto Studi Direzionali Management Academy EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT SEDI E CONTATTI Management Academy Sida Group master@sidagroup.com www.mastersida.com

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze

GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze Evidence-Based Medicine Italian Group Workshop Evidence-based Medicine Le opportunità di un linguaggio comune Como, 9-11 maggio 2003 Sezione

Dettagli

EXECUTIVE MBA LA VERA IMPRESA SEI TU. www.emba.it

EXECUTIVE MBA LA VERA IMPRESA SEI TU. www.emba.it EXECUTIVE MBA LA VERA IMPRESA SEI TU www.emba.it Favorendo valori quali imprenditorialità, innovazione, merito, impegno ed eccellenza, al MIB crediamo fermamente nell importanza di aiutare le persone a

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA ROMA 20-22 OTTOBRE 2014 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA,

Dettagli

Continua evoluzione dei modelli per gestirla

Continua evoluzione dei modelli per gestirla Governance IT Continua evoluzione dei modelli per gestirla D. D Agostini, A. Piva, A. Rampazzo Con il termine Governance IT si intende quella parte del più ampio governo di impresa che si occupa della

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Marco Galvagno. ALTRE POSIZIONI Responsabile formazione del Contamination Lab dell Università degli Studi di Catania

Marco Galvagno. ALTRE POSIZIONI Responsabile formazione del Contamination Lab dell Università degli Studi di Catania Marco Galvagno Dipartimento di Economia e Impresa Università degli Studi di Catania Corso Italia, 55-95129 Catania tel. 095 7537644 fax. 095 7537510 email: mgalvagno@unict.it www.marcogalvagno.com POSIZIONE

Dettagli

dott. Roberto Andreatta Trento, February 20 th, 2015

dott. Roberto Andreatta Trento, February 20 th, 2015 dott. Roberto Andreatta Trento, February 20 th, 2015 History Integrated Mobility Trentino Transport system TRANSPORTATION AREAS Extraurban Services Urban Services Trento P.A. Rovereto Alto Garda Evoluzione

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte Mariano Ammirabile Cloud Computing Sales Leader - aprile 2011 2011 IBM Corporation Evoluzione dei modelli di computing negli anni Cloud Client-Server

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Master della Facoltà di scienze della comunicazione non più attivi

Master della Facoltà di scienze della comunicazione non più attivi Master della Facoltà di scienze della comunicazione non più attivi Master of Science in Formazione L ultima edizione del Master in Formazione è stata attivata nell anno accademico 2006/07. Descrizione

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il "continuous improvement" ed e'

ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il continuous improvement ed e' ITIL v3 ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il "continuous improvement" ed e' giusto che lo applichi anche a se' stessa... Naturalmente una

Dettagli

Focus, impegno e lealtà: queste sono le caratteristiche che contraddistinguono Emaze Networks.

Focus, impegno e lealtà: queste sono le caratteristiche che contraddistinguono Emaze Networks. Company Backgrounder : i pilastri su cui si fonda Focus, impegno e lealtà: queste sono le caratteristiche che contraddistinguono Emaze Networks. Focalizzati per essere il partner di riferimento delle grandi

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969 Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Nome FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN Nazionalità Italiana Data di nascita 28 gennaio 1969 Titolo di studio Laurea in Ingegneria Elettronica conseguita presso il politecnico

Dettagli

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni MTA Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni L accesso ai mercati dei capitali ha permesso a Campari di percorrere una strategia di successo per l espansione e lo sviluppo del proprio

Dettagli

UN AMBIENTE OPEN SOURCE PER LA GESTIONE DEL PODCASTING E UNA SUA APPLICAZIONE ALLA DIDATTICA

UN AMBIENTE OPEN SOURCE PER LA GESTIONE DEL PODCASTING E UNA SUA APPLICAZIONE ALLA DIDATTICA Alberto Betella, Marco Lazzari, "Un ambiente open source per la gestione del podcasting e una sua applicazione alla didattica", Didamatica 2007, Cesena, 10-12/5/2007 Abstract UN AMBIENTE OPEN SOURCE PER

Dettagli

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4.

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4. Industry 4.0 - La Fabbrica prossima ventura? Incontro e Dibattito per esplorazione di >> Cosa succederà per gli Imprenditori, i Manager, i Cittadini?

Dettagli

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com http://www.sinedi.com ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1 L estrema competitività dei mercati e i rapidi e continui cambiamenti degli scenari in cui operano le imprese impongono ai

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

STRATEGIE E SVILUPPO COMMERCIALE

STRATEGIE E SVILUPPO COMMERCIALE te eti Vendita eting Strategico As nter Sviluppo Reti Vendita ting Operativo Marketing Strategic ssessment Center Sviluppo Reti Vendita M eti Vendita Marketing Operativo Marketing Strategic Marketing Strategico

Dettagli

gli Insights dai Big Data

gli Insights dai Big Data Iscriviti ora! CONSUMER INTELLIGENCE FORUM Come cogliere gli Insights dai Big Data per anticipare i bisogni Le 11 Best Practice del 2014: Credem* Feltrinelli Groupon International Hyundai Motor Company

Dettagli

Lo strumento per la pianificazione di energia che mostra sia le implicazioni finanziarie che i risultati della decarburazione.

Lo strumento per la pianificazione di energia che mostra sia le implicazioni finanziarie che i risultati della decarburazione. Lo strumento per la pianificazione di energia che mostra sia le implicazioni finanziarie che i risultati della decarburazione. Da dove viene remac... remac è un'iniziativa a seguito del progetto EUCO2

Dettagli

Smart Specialisation Strategy della Provincia Autonoma di Trento. Esempi e strumenti di attuazione. A. A Beccara I. Pilati Trento RISE

Smart Specialisation Strategy della Provincia Autonoma di Trento. Esempi e strumenti di attuazione. A. A Beccara I. Pilati Trento RISE Smart Specialisation Strategy della Provincia Autonoma di Trento Esempi e strumenti di attuazione A. A Beccara I. Pilati Trento RISE S3 PAT ICT Micro nano-elett. Qualità della vita Agrifood Nanotech. Fotonica

Dettagli

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER Alessio Cuppari Presidente itsmf Italia itsmf International 6000 Aziende - 40000 Individui itsmf Italia Comunità di Soci Base di conoscenze e di risorse Forum

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Process automation Grazie a oltre trent anni di presenza nel settore e all esperienza maturata in ambito nazionale e internazionale, Elsag Datamat ha acquisito un profondo know-how dei processi industriali,

Dettagli

La ISA nasce nel 1994 DIGITAL SOLUTION

La ISA nasce nel 1994 DIGITAL SOLUTION digitale La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di consulenza ICT alle organizzazioni nell'ottica di migliorare la qualità e il valore dei servizi IT attraverso

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

Training Seminars Cooperate for an intelligent, sustainable and inclusive growth Trasform opportunities into projects

Training Seminars Cooperate for an intelligent, sustainable and inclusive growth Trasform opportunities into projects Training Seminars Cooperate for an intelligent, sustainable and inclusive growth Trasform opportunities into projects PRESENTATION Innovation plays a key role within the European political agenda and impacts

Dettagli

Il Metodo di analisi multicriterio Analitic Hierarchy Process (AHP) Corso di Analisi delle Decisioni Chiara Mocenni (mocenni@dii.unisi.

Il Metodo di analisi multicriterio Analitic Hierarchy Process (AHP) Corso di Analisi delle Decisioni Chiara Mocenni (mocenni@dii.unisi. Il Metodo di analisi multicriterio Analitic Hierarchy Process (AHP) Corso di Analisi delle Decisioni Chiara Mocenni (mocenni@dii.unisi.it) L analisi multicriterio e il processo decisionale L analisi multicriterio

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non tutti lo conoscono Marco Marchetti L Health Technology Assessment La valutazione delle tecnologie sanitarie, è la complessiva e sistematica valutazione

Dettagli

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione Convegno Scientifico Internazionale di Neuroetica e I Congresso della Società Italiana di Neuroetica - SINe UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI

Dettagli

Specialista ITIL. Certificate of Advanced Studies. www.supsi.ch/fc

Specialista ITIL. Certificate of Advanced Studies. www.supsi.ch/fc Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento tecnologie innovative Istituto sistemi informativi e networking Specialista ITIL Certificate of Advanced Studies www.supsi.ch/fc

Dettagli

SEZIONE F: DESCRIZIONE DELL'AZIONE. F.l- Modalita organizzative, gestione operativa e calendario dell'intervento. (Max 200 righe):

SEZIONE F: DESCRIZIONE DELL'AZIONE. F.l- Modalita organizzative, gestione operativa e calendario dell'intervento. (Max 200 righe): SEZIONE F: DESCRIZIONE DELL'AZIONE Project Management e Information Technology Infrastructure Library (ITIL V3 F.l- Modalita organizzative, gestione operativa e calendario dell'intervento. (Max 200 righe):

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi 18 ottobre 2012 Il business risk reporting: lo strumento essenziale per la gestione continua dei rischi Stefano Oddone, EPM Sales Consulting Senior Manager di Oracle 1 AGENDA L importanza di misurare Business

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

INTELLIGENT TRANSPORT SYSTEMS IN SOUTH EAST EUROPE

INTELLIGENT TRANSPORT SYSTEMS IN SOUTH EAST EUROPE Progetto SEE-ITS in breve SEE-ITS è un progetto transnazionale che mira a stimolare la cooperazione, l'armonizzazione e l'interoperabilità tra Sistemi di Trasporto Intelligenti (ITS) nel Sud-Est Europa.

Dettagli

Computer Mediated Communication (CMC) e Second Life

Computer Mediated Communication (CMC) e Second Life Form@re, ISSN 1825-7321 Edizioni Erickson, www.erickson.it Questo articolo è ripubblicato per gentile concessione della casa editrice Edizioni Erickson. Computer Mediated Communication (CMC) e Second Life

Dettagli