L EDITORIALE. di Stefano Carlini SOMMARIO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L EDITORIALE. di Stefano Carlini SOMMARIO"

Transcript

1

2 L EDITORIALE SOMMARIO Editoriale pag. 2 Flying per volare.. pag.3 Postura e scuola di pensiero pag. 5 Shorts - pillole di fitness e wellness pag. 8 Accademia Italiana Wellness. pag. 11 Accademia Italiana Wellness e OPES pag. 14 di Stefano Carlini Ho riflettuto molto su come iniziare questo editoriale, che non appare sulle prime pagine di Performance, il giornale della Fif che ho diretto per anni, ma su questo foglio elettronico che state leggendo dal vostro computer. E ho pensato che la formula migliore sia la più semplice: sono felice che mi leggiate anche qui. Inizio un nuovo corso professionale, intraprendo una nuova strada, perché come diceva John Kennedy: il cambiamento è la legge della vita, e rimanere nell immobilità delle vecchie consuetudini cominciava un po a pesarmi. Oggi sono ancora qui a parlarvi di fitness nel modo meno becero possibile, almeno questo è il mio tentativo dalle pagine di questo giornale, che ho voluto chiamare Snatch (che significa strappo, chi fa allenamento funzionale lo sa bene) per dare una idea onomatopeica che richiamasse sia l esercizio fisico che l immediatezza di una informazione veloce e di facile consultazione. Snatch uscirà ogni 45 giorni, circa otto volte all anno, e conterrà alcuni articoli tecnici e quando necessario reportage di eventi oltre che articoli che riguardino società e costume. Il periodico sarà soprattutto portavoce di una creatura che nasce assieme al giornale, l Accademia Italiana Wellness, o meglio, il giornale nasce per fornire una vetrina e un canale di comunicazione verso il pubblico, per informare sulle proposte didattiche della nuova scuola di formazione. Snatch sfrutta inoltre l opportunità tipica delle comunicazioni online, quella di inserire dei brevi video a corredo degli articoli. Sono dei clip, che serviranno a chiarire l esecuzione degli esercizi descritti oppure per suggerire una sequenza allenante. Ci si diverte, insomma, e spero che facciate parte di quella cerchia di amici/ colleghi per i quali cullo il progetto di creare una sorta di club a distanza, così da avere un reciproco scambio di idee e di informazioni. Per dare libertà alla nostra passione che è la nostra professione. Infine, devo rivolgere un sentito ringraziamento alla Federazione Italiana Fitness, con la quale ho collaborato per oltre 21 anni, lungo periodo che mi ha dato l opportunità di diventare un formatore, un giornalista, un conoscitore del settore. Ma soprattutto sono stati 21 anni durante ho conosciuto persone che forse non avrei mai incontrato se le sliding doors della mia vita fossero state altre. Signori, lo spettacolo continua. Il videoclip di questo numero: sequenza con medball 2

3 FLYING, PER VOLARE CON L ALLENAMENTO Gli esercizi in sospensione attivano schemi motori del tutto particolari, diversi da quelli ai quali si è abituati in sala pesi. Di Stefano Carlini Ho scoperto il Trx durante una convention Fif a Sportilia, almeno sei anni fa. Veniva presentato, quasi in sordina, nel corner della Gravity, appeso a una colonna. Mi è piaciuto immediatamente (ammetto che anche io, guardandolo, lo avevo scambiato per un elastico) e con la Sidea elaborammo un modello simile: il Flying, di cui mi avvalgo la paternità del nome. Ora la cinghia rossa e nera è appesa in molti club italiani, attrezzo che entra dalla porta principale nel novero dell equipaggiamento indispensabile per praticare l allenamento funzionale. Non è un attrezzo di difficile utilizzo, in quanto i movimenti sono generalmente intuitivi, ma questo non esclude il fatto che occorra possedere quante più informazioni possibili sulla tecnica, sugli effetti e sull approccio agli esercizi. Il movimento sospeso In questo tipo di allenamento entrano in gioco schemi motori del tut- to inusuali, in quanto eseguire esercizi rimanendo appesi attiva schemi di movimento ai quali il cervello non è abituato. A meno che non siate atleti di ginnastica artistica. Gli utilizza questo metodo avrà notato che molti, tra coloro si appendono per la prima volta a una cinghia, hanno la vaga sensazione di cadere. Infatti, il sistema nervoso attiva una sorta di modalità di protezione che tende a irrigidire i muscoli creando una situazione di tensione sfavorevole al movimento. Questo varia i fattori biomeccanici che regolano il rapporto tra mobilità e stabilità. Si parte comunque dall apprendimento della stabilità per passare alla dinamica. Quindi, se possiamo definire il movimento umano un comportamento, questi dovrebbe essere pensato appunto in termini di modelli, cercando far apprendere al corpo schemi motori efficienti ed economici. Un esempio? Uno squat deve sfruttare traiettorie ottimali, per non risultare inefficiente. Nell allenamento in sospensione vengono ricercati vettori direzionali dinamici, angoli di rotazione e corretti rapporti di for- 3

4 C è push up e push up Si può davvero dire che l idea dell allenamento in sospensione è stata proprio una gran bella trovata. Le condizioni motorie sono assolutamente applicabili nell ambito di un allenamento funzionale, oltre che a quello riabilitativo (si pensi allo scarico gravitario degli arti inferiori e alla possibilità di modulare l intensità del lavoro in qualunque esercizio) e la versatilità dell attrezzo permette così di sfruttare anche l aspetto preventivo rispetto alle lesioni muscolo-scheletriche. Per dire: ottimo sia per salvare muscoli e articolazioni da infortuni che per contribuire a rimetterli a posto Per quanto riguarda l aspetto allenante correlato all intensità, si può affermare che l allenamento in sospensione da una parte può facilitare l esercizio (uno squat per esempio) e dall altra può aumentare l intensità, e questo lo rende adatto a tutti, indipendentemente dal peso del soggetto che svolge l esercizio o dalla forza. Ma osserviamo come nel push up, quello praticato con le cinghie perpendicolari al terreno, si possano creare condizione di grande impegno muscolare. Riguardo a questo esiste una ricerca che si è avvalsa di una elettromiografia: Beach, Howarth, e Callaghan, nel 2008, indagarono l intensità del push up tradizionale con quello in sospensione. Bene, se le fibre dei muscoli pettorali sono attivate allo stesso modo, le elettromiografie evidenziarono come il retto addominale, gli obliqui esterni e il gran dorsale subirono un aumento dell attivazione rispettivamente del 184%, 46% e del 59%. Si assiste quindi a una maggiore attivazione globale. Esistono diversi motivi per credere che l allenamento in sospensione sia un ottimo metodo, e credo che chiunque lo usi ne sia convinto, ma voglio citare anche un altra ricerca elettromiografica che rivela come l attivazione muscolare indotta dallo squat jump e dallo overhead squat (eseguiti in sospensione) sia del tutto simile a quella rilevata nello hang clean, col bilanciere. L attivazione è simile nella sequenza di attivazione, ovviamente, e non nella intensità, in quanto l intensità dello hang clean varia a seconda del peso del bilanciere. Questo suggerisce che i due esercizi sopracitati possano servire come movimenti preparatori allo hang clean stesso, o come complemento per chi già lo pratica. Insomma, con un attrezzo di poche centinaia di grammi si possono praticare molti esercizi utilizzabili sia per chi inizia una attività fisica che per gli atleti evoluti. L allenamento in sospensione possiede l innegabile e insostituibile merito di far percepire l attivazione globale dei muscoli, percezione che migliora la pratica degli esercizi complessi sia con sovraccarico che a corpo libero. 4

5 POSTURA E SCUOLE DI PENSIERO Esistono alcune teorie legate alle catene muscolari, vediamole, analizzando anche un test posturale che fornisce indicazioni sulla catena estensoria. Di Giuseppe Azzarà Inizio con un assunto: le catene muscolari si possono definire sequenze di fasce e di muscoli al cui interno esiste un passaggio preferenziale di tono. Ogni serie di muscoli, che compone una singola catena muscolare, è topograficamente disposta sul corpo in una sequenza longitudinale. Chi è stato il primo a parlare di catene muscolari? Sembra essere stato un terapista belga che si chiamava Struyf-Denis, intorno agli anni 60. Introdusse il concetto di catena muscolare nel mondo scientifico, illustrò la struttura delle catene muscolari, descrivendone la sinergia nell attivazione dei diversi muscoli. Fu quindi questo terapista ad aprirci gli occhi su come il movimento, che è il retaggio di abitudini e condizionamenti che affondano le sue radici nel passato più remoto, sia l espressione di una sequenza cinetica, cioè la propagazione di un onda motoria che si attiva in successione. Ma è più facile fare un esempio: immaginate un giocatore di pallavolo che salta per andare a muro, il movimento riguarda una sequenza che fa scattare una risposta neuromuscolare con attivazione che parte dalle gambe e finisce sulle braccia, sviluppata in alcuni millisecondi, ma non simultanea. Che ci siano famiglie di muscoli che agiscono assieme per garantire il movimento è un fatto ormai assunto, ma quello che forse confonde un po più le idee è il come queste famiglie siano raggruppate. Esistono infatti alcune teorie che val la pena riportare, seppure brevemente, in quanto sono esposte da studiosi di grande valore. Ecco allora alcuni modelli di catene muscolari: Filip Dudal Il francese descrive 5 catene muscolari bilaterali posterolaterale posteromediale anterolaterale anteromediale sagittale (anteroposteriore e posteroanteriore) Tom Myers E noto per il suo celebre libro: Anatomy Train, dove sviluppa i concetti di catene legati a quelli di continuità mio fasciale. L americano fa questa suddivisione Superficiale posteriore Superficiale anteriore Anteriore profonda Laterale Spirale Del braccio Funzionali 5

6 Leopold Bousquet Bousquet ordina le catene muscolari in una serie di concatenazioni muscolo-connettivali. Didatticamente separa le catene del tronco da quelle degli arti inferiori e il francese ritiene difficoltoso - a livello terminologico - inquadrare tali concatenazioni seguendo un percorso logico, tanto che alcune catene sono identificate con la funzione ed altre con la disposizione spaziale: Catena statica laterale Catena statica dinamica posteriore Catena statica dinamica anteriore Catena di flessione Catena di estensione Catena spirale posteriore Catena spirale anteriore Catena di inclinazione laterale Francoise Mezieres La Mezieres considerala struttura umana essenzialmente un gioco di retrazioni e raccorciamenti muscolari che si manifestano in dismorfismi (scoliosi, iperlordosi, cifosi, ginocchio varo o valgo, cancellazione delle curve, ecc). Quindi, se la forma di un corpo è deformata la funzione che ne consegue è falsata. Le catene prese in considerazione dalla fisioterapista sono quattro: La Catena Posteriore La Catena Antero-Inferiore La Catena Anteriore del Collo La Catena Anteriore del Braccio Oggi l allenamento è visto soprattutto dal punto di vista funzionale, ma spesso si perde il significato di questo termine funzionale che consiste essenzialmente nel fatto di pensare, come chiave dell allenamento, l integrazione, facendo apprendere ai muscoli il lavoro di squadra piuttosto che l attivazione isolata. Ricordo a questo proposito che la corteccia motoria è organizzata in modo tale da ottimizzare la selezione di sinergie muscolari, e non per selezionare l attività di un singolo muscolo. Quindi, la corteccia motoria realizza una risposta allo stimolo in termini di movimento globale e non di singoli muscoli. Allenare i muscoli isolatamente interrompe la catena cinetica, mentre farlo in maniera integrale, migliora la funzione. Se si concettualizza e si analizza un gesto funzionale abituale, prendendo ad esempio i più comuni (squat, sollevamento di una palla medica, un esercizio in sospensione ) si nota come vengono sempre e comunque attivate catene cinetiche funzionali, si innesca una richiesta di controllo motorio delle catene stesse, si attiva la cintura addominale (o il core, se preferite), e si sviluppa un flusso di contrazione muscolare che se ben gestito porta all ottimizzazione del gesto. FOOT ELEVATED 6

7 L estensione del bacino A prescindere da chi possa essere l autore di riferimento, è ormai convenzione che nei pattern di movimento dove risulta necessaria l estensione del bacino, i due sistemi primari sono quelli che comprendono l azione del grande gluteo e dei muscoli ischiotibiali, o hamstrings. Spesso i programmi d allenamento danno un eccessiva enfasi all azione degli hamstrings come flessori del ginocchio e non come estensori del bacino. In realtà questo non è sempre corretto. Esiste un test che fornisce una indicazione sul grado di forza che il soggetto può esprimere nell estensione del bacino grazie all utilizzo degli hamstring: il Cook hip lift. Questo test consente all atleta, oltre che al trainer, di apprendere come separare la funzione degli estensori del bacino da quella degli estensori lombari. Esecuzione Da supino, gambe piegate, si posiziona una pallina da tennis sul torace mantenendola ferma col ginocchio al petto, come da foto. Da questa posizione si spinge sul piede d appoggio sollevando il bacino, continuando a premere la pallina tra la coscia e il torace. Il test è positivo in presenza di scarsa capacità di elevazione del bacino con pochi gradi di movimento, che aumentano diminuendo la presa sul ginocchio. Questo evidenzia l incapacità di reclutare correttamente il grande gluteo predisponendo l atleta ad un uso eccessivo degli estensori lombari, che spesso porta ad accusare mal di schiena. Il test può diventare trattamento/esercizio con tre grandi benefici: - uso sinergico del grande gluteo e degli hamstring come estensori lombari - insegna all atleta a distinguere l estensione del bacino da quella lombare - evidenzia al trainer la debolezza che, limitando l estensione del bacino, contribuisce ad un lower-back pain. Se il test ha generato un crampo agli hamstring, siamo in presenza di glutei deboli. Cosa fare? Innanzitutto occorre eseguire esercizi in quadrupedia che sviluppino una migliore capacità di reclutamento dei glutei, per poi passare al Foot-Elevated Hip Lift. Foot-Elevated-Hip Lift Questo esercizio rappresenta una forma più intensa di Cook hip lift: stesi a terra, tenere una gamba piegata e l altra estesa verso l alto. A questo punto si spinge sulla gamba a terra per sollevare il bacino. Per dare una maggiore intensità all esercizio, il piede di appoggio può essere sistemato su uno step, su un bosu rovesciato, su un balance board, su un roller o su una palla medica. L esercizio eseguito su un foam roller e sulla medica sono quelli che consentono il maggior reclutamento delle fibre dei muscoli ischiotibiali, garantendo un grande beneficio. Cosa resta da dire... Buon allenamento a tutti! HIP LIFT 7

8 SHORTS Pillole di fitness e wellness La musica riduce il senso di fatica Sembra che la musica riesca davvero a ridurre la percezione dello sforzo muscolare da attività fisica. E lo sanno bene quelli che corrono con gli auricolari. Diciamo che quello che già tutti sapevano è stato validato scientificamente dai ricercatori del Max Planck Institute for Human Cognitive and Brain Sciences, con una ricerca pubblicata su C è da dire che, contrariamente a quanto sinora ipotizzato, la musica non ci distrae solo psicologicamente da un lavoro stressante, rendendocelo più facile, ma alleggerisce il nostro organismo, riducendo la fatica. Per la ricerca sono stati utilizzati partecipanti ai quali sono stati misurati dati metabolici in esercizi praticati con e senza musica. Quelli praticati con la musica davano risultati, in termini di fatica, migliori rispetto agli altri. Quale musica è preferibile? Mi spiace deludere quelli che preferiscono il rock e la dance, ma sembra che il genere che garantisce migliori risultati siano il blues e i gospel. D altra parte, gli schiavi che lavoravano nelle piantagioni di cotone ci avranno insegnato qualcosa Niente certificato medico in palestra La notizia è recente e si riferisce all articolo 42 del Decreto del Fare parla chiaro: Al fine di salvaguardare la salute dei cittadini promuovendo la pratica sportiva, per non gravare cittadini e Servizio sanitario nazionale di ulteriori onerosi accertamenti e certificazioni, è soppresso l obbligo di certificazione per l attività ludico-motoria e amatoriale previsto dall articolo 7. È la legge Balduzzi che si rivolge principalmente a quel 90% dell attività sportiva praticata nelle palestre, che rientra proprio nella definizione ludico-motoria amatoriale. Rimane invece per legge l obbligo del certificato per chi svolge un attività non agonistica (gli alunni che seguono attività parascolastiche organizzate dagli istituti, dal Coni o società affiliate e chi partecipa ai Giochi della Gioventù). La legge ha comunque dei risvolti poco chiari. Ne parleremo ancora nei prossimi numeri Per fermarsi un po e rilassarsi Giusto per chi si vuole prendere un break rilassante in qualche amena località di qualche angolo del mondo. Si parla quasi sempre di Spa, ovviamente, tutte offrono un servizio di altissimo livello e conseguentemente non costano poco. Ma ogni tanto uno sfizio bisogna toglierselo. Date un occhiata (magari solo per il gusto di vedere cosa succede nel mondo) a questo sito: healthy-breaks. Si trovano i migliori luoghi dove è possibile fare yoga, pilates, ricevere massaggi e frequentare centri benessere. Luoghi al top. C è anche una proposta inglese di boot camp, 3 giorni da 380 euro (più il viaggio naturalmente). La Tv ti accorcia la vita Lo studio è australiano, ed esattamente proviene dal Baker IDI Hearth and Diabetes Institute, che si trova nello stato di Victoria. Bene, i ricercatori hanno rilevato che rimanere incollati alla televisione per molte ore al giorno causa gravi danni ala salute. Quali? Si rischia il cancro con una percentuale del 9% in più rispetto a chi trascorre meno ore guardando il monitor della Tv e ci si espone a malattie cardiovascolari per l 11% in più. Lo studio è apparso sul Journal of the American Heart Association. Va quindi bene guardare i Simpson ma appena si può è meglio dirottare verso una vita più attiva. 8

9 SHORTS Pillole di fitness e wellness Un buon libro che parli di forza Simposio di training funzionale Convention IHRSA. Un libro sull allenamento per la forza? Questo Starting Strength può fare al caso vostro. Sempre che leggiate l inglese. Negli USA è uno dei libri più venduti nel settore sport e fitness. L autore, Mark Rippetoe è uno degli allenatori più noti d oltreoceano e nel suo libro illustra i metodi base per l allenamento col bilanciere. Starting Strength è alla sua terza edizione e ogni volta di più l autore aggiunge pagine derivanti dalle sue più recenti esperienze. Fino ad oggi ha venduto copie (tantissime per un manuale tecnico) e lo si può ordinare online. Dal sito Amazon, per esempio. Costa 26 dollari ma si può ordinare anche la versione Kindle (che si scarica dalla rete) e che costa 12,25 dollari Si chiama Funzioni in azione ed è il primo simposio che ha come argomento l allenamento funzionale. È atteso nelle giornate del 29 e 30 marzo, a Bologna, presso l AC Hotel. Nel programma sono proposte lezioni teoriche e sessioni pratiche, condotte dai migliori specialisti italiani e stranieri, che forniranno una panoramica completa sul settore che ha conquistato il mondo del fitness e dell allenamento. L evento nasce da un idea di Igor Castiglia, Andrea Scala e Amir Lafdaigui, tre noti professionisti del benessere. Tra i relatori molti personaggi noti del functional training: da Fabio Zonin a Luigi Colbax, da Carlo Buzzichelli a Andrea Boaretto. Non mancherà Stefano Carlini, che rappresenterà l Accademia Italiana Wellness. È già in calendario la prossima convention IHRSA, l Annual International Convention & Trade Show, la trentatreesima, attesa dal 12 al 15 marzo a San Diego, California. Tra i relatori, alcuni tra i più affermati manager americani, come Sally Hogshead, Dan Heath, Luke Williams, nomi che forse a noi italiani dicono poco ma che risultano tra i massimi esperti del settore. 9

10 SHORTS Pillole di fitness e wellness PERIODIZATION MASTER TRAINER TM SCE PPS RTS SSE Resort Borgo San Luigi, Monteriggioni (Siena) Il corso Periodization Master Trainer (PMT ) è una full immersion nella teoria e la metodologia dell allenamento divulgata dal Tudor Bompa Institute. Il corso ha due sessioni: primaverile e autunnale. Queste le date della sessione primaverile /2: Pianificazione e Programmazione dell Allenamento Sportivo (Strength Coaching Expert /Periodization Planning Specialist ) Periodizzazione della Forza per lo Sport (Strength Coaching Expert ) 15-16/3: - Sessione pratica in palestra (Strength Coaching Expert ) Periodizzazione di Velocità e Resistenza (Periodization Planning Specialist ) 29-30/3: Scenari d applicazione pratica della pianificazione e programmazione per SCE /PPS (Sabato) Sport Supplements Expert (Domenica) 19-20/04: Recovery & Regeneration Techniques Specialist I docenti: Carlo Buzzichelli e il suo team, carlo Buzzichelli è TBI-MPS, Profesor Invitado di Teoria e Metodologia dell Allenamento, presso l Instituto Superior de Cultura Fisica Manuel Fajardo di Camaguey (Cuba). per maggiori informazioni: 10

11 ACCADEMIA ITALIANA WELLNESS L Accademia Italiana Wellness è un organismo che si occupa di formazione e specializzazione nel campo del fitness e del wellness. Il focus didattico riguarda soprattutto la tonificazione, l allenamento funzionale e quello posturale. Tre campi che appaiono tra i più popolari e tra i più recenti nel settore professionale delle palestre. L impianto formativo è semplice ed efficace: si dedica un giorno (a volte due) di insegnamento all uso di attrezzi per la tonificazione o per il training funzionale. Per quanto riguarda il settore posturale, la programmazione si sviluppa attorno a più weekend, ma almeno per i primi mesi dell anno, non sono previsti appuntamenti didattici. L approccio della Accademia Italiana Wellness con il mercato è quello che privilegia un rapporto diretto con gli allievi, senza intermediazioni, così da poter crescere grazie a un feedback continuo e a un aggiornamento continuo degli elementi della formazione. La porta dell Accademia è aperta a tutti, e tutti possono contribuire allo sviluppo dei percorsi didattici, grazie a suggerimenti e proposte. I certificati rilasciati hanno il riconoscimento dell Opes Italia (Organizzazione Per l Educazione allo Sport), ente di promozione sportiva riconosciuto dal CONI. Per maggiori informazioni sull associazione: oppure chiamare il CORSI DI FORMAZIONE Questa è la sessione dei Corsi dell Accademia Italiana Wellness, relativi al periodo che va da fine gennaio a maggio. Al termine del corso sarà rilasciato un certificato che attesta la qualifica di istruttore, riconosciuto dall Opes Italia e quindi dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano. Per ulteriori delucidazioni o chiarimenti, chiamare il , oppure inviare una mail a: I moduli di iscrizione ai corsi si possono trovare nelle ultime due pagine. Tecnico di Stability Ball Il corso della durata di un giorno fornisce le competenze utili a condurre diversi tipi di allenamento con l utilizzo della Stability Ball, osservandone in maniera mirata e specifica, tutti gli utilizzi praticabili nei fitness club: la tonificazione, il core stability, il posturale, lo stretching. Gran parte degli esercizi con la Stability Ball sono tra l altro di carattere funzionale. Programma: Caratteristiche dell attrezzo La tonificazione sulla ball Stretching tradizionale e de compensato Esercizi funzionali Esercizi con palla e piccoli attrezzi I corsi: Riccione 25 gennaio; Bari 26 aprile Il costo del corso è di 110 euro, comprensivi di dispensa in formato elettronico. Tecnico di Dune Ball Il corso dura un giorno. L insegnamento verte sull uso della mezza sfera gonfiabile per la tonificazione, per la riatletizzazione, per la riabilitazione del ginocchio e della caviglia, ma anche per programmi di carattere olistico. La giornata fornisce un quadro esaustivo sull uso di questo attrezzo. Programma: Caratteristiche dell attrezzo La propriocezione La tonificazione Body balance La riabilitazione I corsi: Modena 9 febbraio; Bari 2 marzo Il costo del corso è di 110 euro, comprensivi di dispensa in formato elettronico. Istruttore di Flying System Training Questo corso della durata di un giorno rilascia l attestato di istruttore di Flying Training System. Si parte dall insegnamento delle tecniche di base per arrivare a quelle avanzate del suspension training, esplorando ed analizzando gli aspetti di biomeccanica dei principali esercizi effettuati. Si apprenderanno inoltre le metodologie di allenamento sia di gruppo che per singoli individui. Programma: Caratteristiche dell attrezzo, le tenute, gli esercizi di spinta e di trazione gli esercizi vincolati ai piedi, core conditioning, sequenze, modelli di allenamento. I corsi: Milano, 11 maggio Il costo del corso è di 110 euro, comprensivi di dispensa in formato elettronico. 11

12 ACCADEMIA ITALIANA WELLNESS Tecnico di Flow Stretching Il Flow Stretching è un programma olistico di ispirazione posturale. Dura un giorno e rilascia l attestato di tecnico di Flow Stretching. La disciplina è una fusion di yoga, pilates, stretching e ginnastica posturale. Si sviluppa in sequenze e mira a rafforzare la forza, la stabilità, la propriocezione e la flessibilità. Ottimo training per ogni età. Programma: Cenni di fisiologia dell equilibrio della flessibilità Le posizioni base Il movimento flow Sequenza Flow Stretching e props I corsi: Cagliari, 2 febbraio Il costo del corso è di 110 euro, comprensivi di dispensa in formato elettronico. Tecnico di Bodyweight Functional Conditioning Il corso per Tecnico di BFC ha la durata di un giorno e consiste nella messa a punto di una serie di esercizi funzionali a corpo libero, mirati a sviluppare forza, flessibilità ed elasticità. Mediante la pratica di movimenti istintivi e naturali capaci di stimolare anche l aspetto cardiovascolare, si realizza un allenamento di straordinaria efficacia e di grande motivazione, che include anche una sessione con piccoli attrezzi come le medicine ball. Programma: I fondamenti della biomeccanica I basics: squat, lunge, push up, plank, roll back La struttura delle sequenza Tecniche per l incremento della preparazione fisica BFC con la palla medica I corsi: Riccione 26 gennaio; Cagliari 1 febbraio; Bari 1 marzo; Milano 10 maggio Il costo del corso è di 110 euro, comprensivi di dispensa in formato elettronico. Istruttore di Total Body Pump Questo percorso formativo si articola in due giornate, nell ambito delle quali sarà possibile apprendere sia gli esercizi che lo schema allenante per due diverse tipologie di lezioni: Total Body e Gag. Nel primo caso saranno affrontati gli argomenti utili alla costruzione delle dieci stazioni, con i vari esercizi e le principali varianti, mentre la parte di lezione inerente il Gag, con gli esercizi disposti nella successione che garantisce una sequenza di gambe addominali glutei, saranno proposti esercizi innovativi e varianti alternative. Programma: Fisiologia della tonificazione Esercizi base e complementari La struttura della lezione Analisi delle dieci stazioni allenanti Masterclass di Total Body Pump Masterclass di Gag Pump I corsi: Napoli, 1 e 2 febbraio; Genova, 8 e 9 febbraio; Riccione, 22 e 23 febbraio Il costo del corso è di 190 euro, comprensivi di dispensa in formato elettronico. Tecnico di Slidisk Il corso della durata di un giorno, affronta le tematiche inerenti gli esercizi che si possono eseguire con l utilizzo due ovali di stoffa, mediante lo scivolamento a terra. Al termine del training, i partecipanti all iniziativa avranno appreso le tecniche più innovative per l utilizzo degli Slidisk e le inedite possibilità di allenamento sia per la tonificazione, che per il condizionamento olistico che per il core training. Programma: Caratteristiche dell attrezzo Movimenti in posizione eretta Movimenti nei decubiti Sequenza tonificanti Sequenze olistiche Il costo del corso è di 110 euro, comprensivi di dispensa in formato elettronico. 12

13 ACCADEMIA ITALIANA WELLNESS Schema riassuntivo delle sedi e date dei corsi anno 2014 Gennaio 25 RICCIONE Stability Ball; docente Stefano Carlini 26 RICCIONE Bodyweight Functional Conditioning; docente Stefano Carlini Febbraio 1-2 NAPOLI Total Body Pump; docente Salvatore Nocerino 1 CAGLIARI Bodyweight Functional Conditioning; docente Stefano Carlini 2 CAGLIARI Flow Stretching; docente Stefano Carlini 8-9 GENOVA Total Body Pump; docente Stefano Carlini 9 MODENA (Maranello) Duneball; docente Giuseppe Azzarà RICCIONE Total Body Pump; docente Stefano Carlini Marzo 1 BARI Bodyweight Functional Conditioning; docente Stefano Carlini 2 BARI Duneball; docente Stefano Carlini NAPOLI Convention Tone & Wellness, patrocinata dall Accademia Italiana Wellness Aprile 26 BARI Stability ball; docente Salvatore Nocerino Maggio 10 MILANO (Carugate) Bodyweight Functional Conditioning; docente Stefano Carlini 11 MILANO (Carugate) Flying Training System; docente Stefano Carlini QUOTE DI ISCRIZIONE Per tutti i corsi della durata di un giorno, la quota di iscrizione è di 110 euro, mentre per le attività che si articolano su due giornate è prevista una quota 190 euro Per poter accedere ai corsi, occorre essere soci di Accademia Italiana Wellness e la quota annuale di tesseramento ad AIWELL di 20 euro. La quota associativa include il tesseramento all Opes Italia e l assicurazione. 13

14 CCADEMIA ITALIANA WELLNESS E OPES L Accademia Italiana Wellness si lega all Opes, l Organizzazione Per l Educazione allo Sport, ente di promozione sportiva riconosciuto dal CONI. Grazie al neonato rapporto tra i due organismi, le certificazioni rilasciate dalla AIW godranno quindi del riconoscimento del Comitato Olimpico attraverso l ente presieduto dal dott. Marco Perissa. Legarsi a un ente di promozione sportiva era un passo doveroso da parte della scuola di formazione, e così l anno zero della Accademia Italiana Wellness comincia con questo affiancamento importante, con un ente nuovo, dinamico, pieno di entusiasmo. Il saluto del presidente dell OPES, dott. Marco Perissa È con grande piacere che Opes Italia, ente di promozione sportiva riconosciuto dal Coni, accoglie al suo interno l arrivo di Accademia Italiana Wellness. Ed è con entusiasmo che intendiamo iniziare, assieme alla neonata scuola di formazione, un percorso didattico ed educativo che sia di concreto supporto agli autentici valori sportivi che entrambe le organizzazioni perseguono. Sia Opes che Accademia Italiana Wellness sono realtà giovani, piene di entusiasmo, che operano sull intero territorio nazionale e che agiscono in un ottica di grande cooperazione e di supporto sia nei confronti delle società sportive, che degli atleti, agonisti od amatori che siano. Crediamo profondamente nel benessere, in una società che aspiri alla salute come valore comunitario capace di perseguire un più alto livello di civiltà, nella convinzione che più una società è sana, migliore sarà la qualità della vita, con conseguenze positive non solo sulla durata della vita stessa, ma anche in termini di un maggior benessere sociale e dunque di una minore incidenza economica sull apparato sanitario nazionale. Un saluto di benvenuto va a questa nuova scuola, che entra nel panorama nazionale della formazione nel fitness e le cui certificazioni saranno riconosciute dal nostro organismo, a sua volta riconosciuto dal Comitato Olimpico. Il nostro sarà un cammino congiunto e, ne sono certo, ricco di soddisfazioni. OPES ITALIA L OPES è l Organizzazione Per l Educazione allo Sport ed è un Ente che promuove e organizza, senza scopo di lucro, iniziative legate allo sport e al benessere. L OPES si occupa di molte discipline sportive, dal fitness al calcio, dal ciclismo al rugby, dalla danza sportiva alle arti marziali, sia a livello agonistico che promozionale. L OPES opera anche nel campo della formazione, con l obiettivo di creare, anche in collaborazione con le Federazioni professionistiche del settore sportivo, corsi di formazione per arbitri, atleti e dirigenti far crescere e migliorare le attività di ogni associazione affiliata. L OPES ha sede a Roma e possiede le diramazioni territoriali in tutte le regioni italiane. 14

15 MODULO ISCRIZIONE CORSI E TESSERAMENTO COMPILARE IL MODULO AVENDO CURA DI SCRIVERE IN STAMPATELLO ED INVIARLO CONTESTUALMENTE ALLA RICEVUTA DI AVVENUTO PAGAMENTO DEL CORSO ALL INDIRIZZO MAIL oppure inviare un fax allo NB: LA RICEVUTA DI PAGAMENTO DOVRA ESSERE ESIBITA ANCHE IL GIORNO DEL CORSO IL SOTTOSCRITTO : COGNOME E NOME SESSO: F M LUOGO E DATA DI NASCITA CITTA DI RESIDENZA, PROVINCIA E CAP VIA E NUMERO CIVICO NUMERO TELEFONICO E CF / P. IVA PALESTRA CITTA TELEFONO DEL CLUB DICHIARA di volersi iscrivere al corso (contrassegnare con una X): CORSO DATA SEDE Stability Ball Total Body Pump Dune Ball Flying Training System Bodyweight functional conditioning Flow stretching Slidisk Dichiara inoltre di prendere atto delle regole che determinano la suddetta iscrizione: 1 L iscrizione è subordinata alla verifica delle disponibilità dei posti già effettuata tramite telefono: Il corso sarà avviato a condizione che vi siano almeno 10 partecipanti iscritti 3 Per motivi organizzativi, la ricevuta del pagamento dell iscrizione dovrà pervenire all Associazione almeno 3 giorni prima dell inizio del corso; superato tale limite, le quote di iscrizione subiranno un aumento del 20% 4. In caso di disdetta non comunicata anticipatamente, la quota di iscrizione non sarà rimborsata, ne sarà considerata valida per iscrizioni a corsi successivi. 5. Le disdette si accettano fino a 2 giorni prima dell inizio del corso; oltre tale periodo la quota versata non sarà rimborsata se non per giustificato motivo mediante l invio di certificato medico tramite mail 6. Salvo diversa comunicazione, il corso si intende confermato. In caso di non raggiungimento del numero minimo dei partecipanti al corso, la quota versata sarà conservata per la partecipazione ad un successivo corso 7. Si dichiara inoltre di essere in possesso di certificazione medica in corso di validità, attestante l idoneità allo svolgimento dell attività fisica (certificato di sana e robusta costituzione) 9. Dichiara di avere effettuato il pagamento della quota del corso a mezzo bonifico bancario intestato a Accademia Italiana Wellness a.s.d. piazzetta Ubaldini Rimini codice IBAN: IT 74 R Data Firma La sottoscrizione del suddetto modulo implica l autorizzazione da parte del richiedente sia all utilizzo della propria immagine che dei dati contenuti in forma anonima e collettiva. L. 196/2003.

16 RICHIESTA DI AMMISSIONE A SOCIO DI ACCADEMIA ITALIANA WELLNESS COMPILARE IL MODULO AVENDO CURA DI SCRIVERE IN STAMPATELLO E INVIARLO CONTESTUALMENTE ALLA RICEVUTA DI AVVENUTO PAGAMENTO DELLA QUOTA ASSOCIATIVA ANNUALE PARI A 20 ALL INDIRIZZO MAIL: oppure inviare un fax allo DATA RICHIESTA IL SOTTOSCRITTO : COGNOME E NOME SESSO: F M LUOGO E DATA DI NASCITA CITTA DI RESIDENZA, PROVINCIA E CAP VIA E NUMERO CIVICO NUMERO TELEFONICO E CF / P. IVA CHIEDE DI POTER ESSERE AMMESSO/A IN QUALITA DI SOCIO ALL ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA AFFILIATA ALL OPES ITALIA ACCADEMIA ITALIANA WELLNESS AFFILIATA ALL OPES ITALIA DICHIARA: - DI ESSERE A CONOSCENZA CHE L ASSOCIAZIONE RISPONDE PER GLI INFORTUNI DEI PROPRI SOCI SECONDO QUANTO STABILITO DAL CONTRATTO CHE L ENTE STIPULA A TUTELA DEI SOCI CON L ADOZIONE DELLA TESSERA NAZIONALE. - DI ESSERE A CONOSCENZA CHE LA DURATA DELLA TESSERA DI AFFILIAZIONE HA DURATA ANNUALE - DI AVER LETTO E DI RISPETTARE LO STATUTO ESPOSTO NELLA BACHECA DELLA SEDE E SI IMPEGNA INOLTRE A PAGARE LE QUOTE ASSOCIATIVE STABILITE DAL CONSIGLIO DIRETTIVO. - DI ESSERE IN POSSESSO DI CERTIFICAZIONE MEDICA ATTESTANTE L IDONEITÀ ALLO SVOLGIMENTO DELL ATTIVITÀ FISICA (CERTIFICATO DI SANA E ROBUSTA COSTITUZIONE). - DI AVER EFFETTUATO IL PAGAMENTO DELLA QUOTA ASSOCIATIVA PARI A (VENTI) A MEZZO BONIFICO BANCARIO INTESTATO A: Accademia Italiana Wellness a.s.d. piazzetta Ubaldini Rimini codice IBAN: IT 74 R RICEVUTA L INFORMATIVA SULL UTILIZZAZIONE DEI MIEI DATI PERSONALI, AI SENSI EX ART. 13 DEL D. Lgs. N. 196/2003, CONSENTO AL LORO TRATTAMENTO NELLA MISURA NECESSARIA PER IL PERSEGUIMENTO DEGLI SCOPI STATUTARI. FIRMA DEL SOCIO (FIRMA DEL GENITORE DI SOCIO MINORENNE) FIRMA DEL PRESIDENTE

«Top 10» per l inverno

«Top 10» per l inverno «Top 10» per l inverno Suva Sicurezza nel tempo libero Casella postale, 6002 Lucerna Informazioni Tel. 041 419 51 11 Ordinazioni www.suva.ch/waswo-i Fax 041 419 59 17 Tel. 041 419 58 51 Autori dott. Hans

Dettagli

Occhio alle giunture La migliore prevenzione

Occhio alle giunture La migliore prevenzione Occhio alle giunture La migliore prevenzione 1 Suva Istituto nazionale svizzero di assicurazione contro gli infortuni Sicurezza nel tempo libero Casella postale, 6002 Lucerna Informazioni Telefono 041

Dettagli

ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA

ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA DAI 5 AI 7 ANNI LO SCOPO FONDAMENTALE DELL ALLENAMENTO E CREARE SOLIDE BASI PER UN GIUSTO ORIENTAMENTO VERSO LE DISCIPLINE SPORTIVE DELLA GINNASTICA. LA PREPARAZIONE

Dettagli

CORSO ALLIEVO ALLENATORE

CORSO ALLIEVO ALLENATORE CORSO ALLIEVO ALLENATORE GUIDA DIDATTICA 2013 1. Introduzione La presente guida vuole essere uno strumento a disposizione del Formatore del Corso Allievo Allenatore. In particolare fornisce informazioni

Dettagli

ESERCIZI PER COSCE E ANCHE

ESERCIZI PER COSCE E ANCHE ESERCIZI PER COSCE E ANCHE Testo e disegni di Stelvio Beraldo ANDATURA DA SEMIACCOSCIATA Varianti: andatura frontale (a) e andatura laterale (b) (a carico naturale, con manubri o cintura zavorrata) - Con

Dettagli

11+ Un programma di riscaldamento completo per ridurre gli infortuni nel calcio MANUALE

11+ Un programma di riscaldamento completo per ridurre gli infortuni nel calcio MANUALE 11+ Un programma di riscaldamento completo per ridurre gli infortuni nel calcio MANUALE 11+ MANUALE UN PROGRAMMA DI RISCALDAMENTO COMPLETO PER RIDURRE GLI INFORTUNI NEL CALCIO INDICE PREFAZIONE 4 INTRODUZIONE

Dettagli

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA Dopo avere visto e valutato le capacità fisiche di base che occorrono alla prestazione sportiva e cioè Capacità Condizionali

Dettagli

Istituto SuperioreD'istruzione-Liceo Sportivo C. Piaggia di Viareggio. Prof. Alessandro Guglielmo Cucurnia. Anno scolastico 2014/2015

Istituto SuperioreD'istruzione-Liceo Sportivo C. Piaggia di Viareggio. Prof. Alessandro Guglielmo Cucurnia. Anno scolastico 2014/2015 Istituto SuperioreD'istruzione-Liceo Sportivo C. Piaggia di Viareggio. Prof. Alessandro Guglielmo Cucurnia. Anno scolastico 2014/2015 MATERIA: Scienze Motorie classe : V A SIA dell'istituto Superiore D'istruzione

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO SETTORE SINCRO SISTEMA DELLE STELLE

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO SETTORE SINCRO SISTEMA DELLE STELLE FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO SETTORE SINCRO SISTEMA DELLE STELLE 1 SISTEMA DELLE STELLE Tutte le atlete di nuoto sincronizzato tesserate per la Federazione Italia Nuoto dovranno partecipare all attività

Dettagli

Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato

Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato F.I.M.P. Federazione Italiana Medici Pediatri Regione Veneto Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato Il Codice

Dettagli

Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario

Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario Il lavoro sedentario può essere all origine di vari disturbi, soprattutto se il posto di lavoro è concepito secondo criteri non

Dettagli

presenta: CUCCIOLI SPRINT (progetto di attività cognitivo-motoria per bambini dai 20 mesi ai tre anni)

presenta: CUCCIOLI SPRINT (progetto di attività cognitivo-motoria per bambini dai 20 mesi ai tre anni) presenta: CUCCIOLI SPRINT (progetto di attività cognitivo-motoria per bambini dai 20 mesi ai tre anni) Premessa: Sportivissimo a.s.d. è un associazione affiliata all ACSI e al CONI che intende promuovere

Dettagli

C.A.S. Teoria dell allenamento PARTE II: IL MOVIMENTO UMANO. Le funzioni Le componenti

C.A.S. Teoria dell allenamento PARTE II: IL MOVIMENTO UMANO. Le funzioni Le componenti Di Marco Mozzi PARTE II: IL MOVIMENTO UMANO Le funzioni Le componenti Avendo riportato, all interno del paragrafo dedicato agli obiettivi, alcuni concetti che possono risultare di difficile comprensione

Dettagli

Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma. Anno 2014

Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma. Anno 2014 Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma BANDO DI CONCORSO CORSO DI FORMAZIONE PER ISTRUTTORE DI 1 GRADO DI TENNIS ISTRUTTORE DI 1 LIVELLO DI BEACH TENNIS

Dettagli

Convenzione tra. Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA

Convenzione tra. Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA Convenzione tra Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA Convenzione F.I.N. C.N.S. FIAMMA La Federazione Italiana Nuoto (F.I.N.), con sede legale in Roma, rappresentata

Dettagli

MEZZI E METODI PER LO SVILUPPO DELLA FORZA (link PAGINA La Forza e PAGINA AREA SPORTIVA)

MEZZI E METODI PER LO SVILUPPO DELLA FORZA (link PAGINA La Forza e PAGINA AREA SPORTIVA) MEZZI E METODI PER LO SVILUPPO DELLA FORZA (link PAGINA La Forza e PAGINA AREA SPORTIVA) L allenamento della Forza come capacità condizionale, è oggi di rigore anche nelle discipline sportive in cui era

Dettagli

30-APRILE/03 MAGGIO-2015.

30-APRILE/03 MAGGIO-2015. INFORMAZIONI GENERALI Il corso ISA 2015 DISCIPLINE OLIMPICHE è un corso formativo ed evolutivo relativamente alle discipline della Fossa Olimpica Skeet Double Trap, e viene organizzato per la 1 volta in

Dettagli

Disturbi dell Apprendimento

Disturbi dell Apprendimento Master in Disturbi dell Apprendimento in collaborazione con IPS nelle sedi di MILANO ROMA PADOVA BARI CAGLIARI CATANIA RAGUSA Questo modulo d iscrizione, unitamente alla fotocopia della ricevuta del versamento

Dettagli

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO 1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO Sono molte le definizioni di allenamento: Definizione generale: E un processo che produce nell organismo un cambiamento di stato che può essere fisico, motorio, psicologico.

Dettagli

ORGANIZZA Corsa podistica non competitiva su strada di km. 6.

ORGANIZZA Corsa podistica non competitiva su strada di km. 6. ASSOCIAZIONE MEZZAMARATONA DEL GIUDICATO DI ORISTANO REGOLAMENTO CORSA PODISTICA NON COMPETITIVA SU STRADA L Associazione MEZZAMARATONA DEL GIUDICATO DI ORISTANO, con il patrocinio del Comune e della Provincia

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

LA MOBILITÀ ARTICOLARE

LA MOBILITÀ ARTICOLARE LA MOBILITÀ ARTICOLARE DEFINIZIONE La mobilità articolare (detta anche flessibilità o scioltezza articolare) è la capacità di eseguire, nel rispetto dei limiti fisiologicamente imposti dalle articolazioni,

Dettagli

ALLENARE GLI ADDOMINALI

ALLENARE GLI ADDOMINALI ALLENARE GLI ADDOMINALI La teoria di allenamento degli addominali spesso non è ben compresa; molte persone si limitano ad eseguire centinaia di crunch senza però capire come funzionano i muscoli addominali

Dettagli

CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE

CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE REGOLAMENTO 2015 ART. 1. IL CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE 2015 A CARATTERE INTERNAZIONALE SI SVOLGERA ATTRAVERSO VARIE TAPPE IN TUTTA ITALIA DA AGOSTO A NOVEMBRE. LE TAPPE

Dettagli

CSI Varese Corso Allenatori di Calcio

CSI Varese Corso Allenatori di Calcio Lo sport è caratterizzato dalla RICERCA DEL CONTINUO MIGLIORAMENTO dei risultati, e per realizzare questo obiettivo è necessaria una PROGRAMMAZIONE (o piano di lavoro) che comprenda non solo l insieme

Dettagli

COME ALLENERO QUEST ANNO?

COME ALLENERO QUEST ANNO? COME ALLENERO QUEST ANNO? Io sono fatto così!!! Io ho questo carattere!!! Io sono sempre stato abituato così!!!! Io ho sempre fatto così!!!!!! Per me va bene così!!!!! Io la penso così!!! Quando si inizia

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU INTRODUZIONE ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE IN QUALSIASI FORMA COSTITUITE

Dettagli

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI COMUNE DI ALA REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd. 19.06.2003 Modificato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd.

Dettagli

10 consigli per la salute e il benessere degli addetti ai lavori

10 consigli per la salute e il benessere degli addetti ai lavori L ergonomia al microscopio 10 consigli per la salute e il benessere degli addetti ai lavori 1 Regolare correttamente l altezza della sedia. Per lavorare in maniera confortevole è importante adattare gli

Dettagli

presenta: Tutti a scuola con lo Sport (Progetto di integrazione motoria per la scuola primaria)

presenta: Tutti a scuola con lo Sport (Progetto di integrazione motoria per la scuola primaria) presenta: Tutti a scuola con lo Sport (Progetto di integrazione motoria per la scuola primaria) SPORTIVISSIMO chi è? L Associazione Sportiva Dilettantistica SPORTIVISSIMO, è un team di insegnanti di educazione

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

I teenagers che fanno sport hanno una pagella brillante!

I teenagers che fanno sport hanno una pagella brillante! I teenagers che fanno sport hanno una pagella brillante! I teenagers che fanno sport non solo stanno meglio in salute ma prendono anche voti migliori a scuola! Lo dimostra una ricerca svolta al dipartimento

Dettagli

Oggetto: Rinnovo tesseramenti 2011.

Oggetto: Rinnovo tesseramenti 2011. Alle Compagnie Ai Comitati Regionali Loro Sedi Rif.: 049/2010. Milano, 1 ottobre 2010. Oggetto: Rinnovo tesseramenti 2011. Gentile Presidente, con il rinnovo del tesseramento per il 2011, colgo l'occasione

Dettagli

Documento per il Processo di Accreditamento EHFA (EAD 01)

Documento per il Processo di Accreditamento EHFA (EAD 01) Documento per il Processo di Accreditamento EHFA (EAD 01) Nome dell Ente di Formazione: Copyright EHFA 2009 Tutti i diritti sono riservati. Senza porre limiti ai diritti riservati in virtù del copyright

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGOLAMENTO 16 luglio 2014, n. 6 Regolamento per la formazione continua IL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE nella seduta del 16 luglio 2014 visto l art. 11 della legge 31 dicembre 2012, n. 247, rubricato Formazione

Dettagli

Ergonomia in uffi cio. Per il bene della vostra salute

Ergonomia in uffi cio. Per il bene della vostra salute Ergonomia in uffi cio Per il bene della vostra salute Ogni persona è unica, anche per quanto riguarda la struttura corporea. Una postazione di lavoro organizzata in modo ergonomico si adatta a questa individualità.

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

In forma con la FASCIA ELASTICA

In forma con la FASCIA ELASTICA RICHIEDETE In forma con la FASCIA ELASTICA L O R I G L E I N A www.thera-band.de Istruzioni professionali per il Vostro allenamento quotidiano Astrid Buscher Charlotta Cumming Gesine Ratajczyk Indice

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

IL CALCIO VISTO CON GLI OCCHI DEI DILETTANTI

IL CALCIO VISTO CON GLI OCCHI DEI DILETTANTI IL CALCIO VISTO CON GLI OCCHI DEI DILETTANTI DAGLI AMATORI AI PROFESSIONISTI DI FATTO ATTRAVERSO LO STUDIO DELLE SOCIETÀ CALCISTICHE a cura di MATTEO SPERDUTI 2 0 1 5 INDICE ACRONIMI E ABBREVIAZIONI......

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

attività motorie per i senior euro 22,00

attività motorie per i senior euro 22,00 Le attività motorie Chi è il senior? Quali elementi di specificità deve contenere la programmazione delle attività motorie destinate a questa tipologia di utenti? Quali sono le capacità motorie che necessitano

Dettagli

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum Principi base per un buon CV Il curriculum vitae è il resoconto della vostra vita professionale, e può essere il vostro rappresentante più fedele, a patto che sia fatto bene. Concentratevi sui punti essenziali

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ Stagione Sportiva 2014/2015 Tornei organizzati da società Norme, disposizioni

Dettagli

INCONTR-AIOSS 2015 COMPETENZE E ETICA BEST PRACTICE VS. 15-17 Ottobre 2015 AIOSS. Hotel Serena Majestic Montesilvano Lido (PE)

INCONTR-AIOSS 2015 COMPETENZE E ETICA BEST PRACTICE VS. 15-17 Ottobre 2015 AIOSS. Hotel Serena Majestic Montesilvano Lido (PE) Brochure Montesilvano 2015 30/07/15 12: Pagina 1 Associazione Italiana Operatori Sanitari di Stomaterapia INCONTR- 2015 Certificazione EN ISO 9001:2008 IQ-0905-12 per formazione ed aggiornamento COMPETENZE

Dettagli

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE L Università degli Studi Niccolò Cusano Telematica Roma attiva il Master di

Dettagli

1. I FONDAMENTI DEL SISTEMA NAZIONALE DI QUALIFICHE DEI TECNICI SPORTIVI E I SUOI RAPPORTI CON LE POLITICHE EUROPEE DEL SETTORE

1. I FONDAMENTI DEL SISTEMA NAZIONALE DI QUALIFICHE DEI TECNICI SPORTIVI E I SUOI RAPPORTI CON LE POLITICHE EUROPEE DEL SETTORE SOMMARIO INTRODUZIONE 1. I FONDAMENTI DEL E I SUOI RAPPORTI CON LE POLITICHE EUROPEE DEL SETTORE 2. CHE COSA È IL 3. QUALIFICHE E COMPETENZE DEGLI OPERATORI SPORTIVI 4. I QUATTRO LIVELLI DI QUALIFICA DEI

Dettagli

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof.

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof. ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE CESARE BECCARIA ISTITUTO TECNICO - SETTORE ECONOMICO - ISTITUTO PROFESSIONALE per l AGRICOLTURA e l AMBIENTE Sedi associate di - SANTADI e VILLAMASSARGIA VERBALE N. SCRUTINIO

Dettagli

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R.

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R. Napoli Centro Psicopedagogico Formazione Studi e Ricerche OIDA Scuola di Formazione riconosciuta dal M.I.U.R. Decreto 3 agosto 2011 Scuola di Formazione riconosciuta dalla P.ED.I.AS. Comunicazione Efficace

Dettagli

con il Patrocinio della Città di Ostuni ORGANIZZA IL A N T O N I O L E G R O T T A G L I E 14-16 maggio 2014

con il Patrocinio della Città di Ostuni ORGANIZZA IL A N T O N I O L E G R O T T A G L I E 14-16 maggio 2014 SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO N. O. Barnaba- S. G. BOSCO di OSTUNI Sede centrale: N. O. Barnaba via C. Alberto,2 tel/fax 0831301527 Plesso S. G. Bosco Via G. Filangieri, 24 TEL./FAX 0831 332088 C.F. 90044950740

Dettagli

Ambientamento Galleggiamento Scivolamento Propulsioni Partenze e tuffi. Br = braccio/a R.R. = Ritmo Respiratorio

Ambientamento Galleggiamento Scivolamento Propulsioni Partenze e tuffi. Br = braccio/a R.R. = Ritmo Respiratorio Brevetto N. 1 Seduti sul bordo con gambe in acqua (valutare emotività) Discesa dalla scaletta (valutare emotività) Studio equilibrio verticale Andature con Remate, movimenti braccia SL e Do (M.I.) Valutazione

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO SERVIZIO DECENTRAMENTO E ASSISTENZA AMMINISTRATIVA AI PICCOLI COMUNI SERVIZIO PROGRAMMAZIONE E GESTIONE ATTIVITA TURISTICHE E SPORTIVE www.provincia.torino.gov.it FORUM IN MATERIA DI ENTI SPORTIVI DILETTANTISTICI

Dettagli

Progetto di collaborazione Scuola Elementare di Piangipane con JAJO Sport Associazione Dilettantistica 2014-2015

Progetto di collaborazione Scuola Elementare di Piangipane con JAJO Sport Associazione Dilettantistica 2014-2015 Con la collaborazione di: EDUCAZIONE ATTRAVERSO IL MOVIMENTO Le abilità di movimento sono conquiste tangibili che contribuiscono alla formazione di un immagine di sé positiva. Progetto di collaborazione

Dettagli

In collaborazione con:

In collaborazione con: In collaborazione con: DAY CAMP Peschiera del Garda dal 15 al 20 giugno / dal 22 al 27 giugno / dal 29 giugno al 4 luglio Centro Sportivo Parc Hotel Paradiso Borgo Roma dal 15 al 20 giugno Centro Sportivo

Dettagli

Tutto ciò porta a migliore coordinazione motoria e miglioramento delle prestazioni.

Tutto ciò porta a migliore coordinazione motoria e miglioramento delle prestazioni. Cipryen Fondriest Vialli Il vantaggio per lo sportivo è quello di ottimizzare il funzionamento dell apparato muscoloscheletrico di tutto il corpo col risultato di aumentare il rilassamento muscolare e

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO di Sergio Mazzei Direttore dell Istituto Gestalt e Body Work TEORIA DEL SÉ Per organismo nella psicoterapia della Gestalt si intende l individuo che è in relazione con

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE.

ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE. ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE. Casi pratici sulla corretta registrazione delle operazioni attinenti la gestione collettiva del risparmio

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 DATA: 29/8/2013 N. PROT: 475 A tutte le aziende/enti interessati Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 Roma, 15-16 ottobre 2013 Bruxelles,

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

Federazione Italiana Canottaggio Ufficio Comunicazione & Marketing QUESTIONARIO CENSIMENTO C.A.S.

Federazione Italiana Canottaggio Ufficio Comunicazione & Marketing QUESTIONARIO CENSIMENTO C.A.S. Federazione Italiana Canottaggio Ufficio Comunicazione & Marketing QUESTIONARIO CENMENTO C.A.S. Ringraziamo per aver prontamente risposto al nostro questionario relativo ai Centri di Avviamento al Canottaggio

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI Art. 1 Oggetto. Il Comune di Varedo, nell ottica di garantire una sempre maggiore attenzione alle politiche sportive e ricordando i principi ispiratori del

Dettagli

FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA

FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA novembre 2004 FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA CICLO DI FORMAZIONE SUL RUOLO E SULLA VALORIZZAZIONE DELLA MARCA NELLA VITA AZIENDALE 3, rue Henry Monnier F-75009 Paris www.arkema.com TEL (+33)

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

Quaderno d'allenamento G+S Pattinaggio sul ghiaccio Danza sul ghiaccio Pattinaggio artistico Pattinaggio sincronizzato

Quaderno d'allenamento G+S Pattinaggio sul ghiaccio Danza sul ghiaccio Pattinaggio artistico Pattinaggio sincronizzato Una produzione della Scuola universitaria federale dello sport di Macolin SUFSM 30.910.310 i / Edizione 2002 (02.04) Quaderno d'allenamento G+S Pattinaggio sul ghiaccio Danza sul ghiaccio Pattinaggio artistico

Dettagli

FORMAZIONE PROFESSIONALE

FORMAZIONE PROFESSIONALE FORMAZIONE PROFESSIONALE Le coperture a tutela dell impresa EDIZIONE 21 maggio 2014 DOCENZA IN WEBCONFERENCE PROGRAMMA La partecipazione è valevole ai fini IVASS per il conseguimento della formazione professionale

Dettagli

UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO

UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO Le capacità cognitive richieste per far fronte alle infinite modalità di risoluzione dei problemi motori e di azioni di gioco soprattutto

Dettagli

LO SPORT PER TUTTI: BUONE PRATICHE DI BENESSERE

LO SPORT PER TUTTI: BUONE PRATICHE DI BENESSERE CAPITOLO V LO SPORT PER TUTTI: BUONE PRATICHE DI BENESSERE PREMESSA Questo capitolo affronta l analisi dello sport come diritto di cittadinanza non solo metaforico, emotivo, ma anche commerciale ed identitario.

Dettagli

WWW.JUNIORGOLFCADDIE.IT. L organizzazione e la gestione economica, didattica e agonistica dei Club dei Giovani

WWW.JUNIORGOLFCADDIE.IT. L organizzazione e la gestione economica, didattica e agonistica dei Club dei Giovani WWW.JUNIORGOLFCADDIE.IT L organizzazione e la gestione economica, didattica e agonistica dei Club dei Giovani Il programma ideato da Luigi Pelizzari con il Patrocinio del Comitato Regionale Lombardo della

Dettagli

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015. CONTRIBUTI A CARICO DELLE SOCIETÀ NON PROFESSIONISTICHE E CENTRI MINIBASKET Consiglio federale n. 6 del 10 maggio 2014

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015. CONTRIBUTI A CARICO DELLE SOCIETÀ NON PROFESSIONISTICHE E CENTRI MINIBASKET Consiglio federale n. 6 del 10 maggio 2014 STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 CONTRIBUTI A CARICO DELLE SOCIETÀ NON PROFESSIONISTICHE E CENTRI MINIBASKET Consiglio federale n. 6 del 10 maggio 2014 COMUNICATO UFFICIALE N. 1097 del 10 maggio 2014 Indice

Dettagli

Under 14/12/10/ 8/ 6 REGOLAMENTO DI GIOCO CATEGORIE PROPAGANDA INDICE PREMESSA 3. TABELLA RIASSUNTIVA n. 1 5. TABELLA RIASSUNTIVA n.

Under 14/12/10/ 8/ 6 REGOLAMENTO DI GIOCO CATEGORIE PROPAGANDA INDICE PREMESSA 3. TABELLA RIASSUNTIVA n. 1 5. TABELLA RIASSUNTIVA n. INDICE pag. FEDERAZIONE ITALIANA RUGBY PREMESSA 3 REGOLAMENTO DI GIOCO CATEGORIE PROPAGANDA Under 14/12/10/ 8/ 6 TABELLA RIASSUNTIVA n. 1 5 TABELLA RIASSUNTIVA n. 2 6 REGOLAMENTO U14 8 REGOLAMENTO U12

Dettagli

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente Cari Associati, abbiamo da poco celebrato a Napoli il ventennale del Congresso Fismad, appuntamento scientifico riconosciuto

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO (F.I.N.) - ASSOCIAZIONE NAZIONALE DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE REGOLAMENTO DELLA STRUTTURA DI PROTEZIONE CIVILE

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO (F.I.N.) - ASSOCIAZIONE NAZIONALE DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE REGOLAMENTO DELLA STRUTTURA DI PROTEZIONE CIVILE FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO (F.I.N.) - ASSOCIAZIONE NAZIONALE DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE Premessa La Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento di Protezione Civile, in base alla Legge

Dettagli

Gruppo Roche. Policy sull Occupazione

Gruppo Roche. Policy sull Occupazione Gruppo Roche Policy sull Occupazione 2 I Principi Aziendali di Roche esprimono la nostra convinzione che il successo del Gruppo dipenda dal talento e dai risultati di persone coscienziose e impegnate nel

Dettagli

SPC Scuola di Process Counseling

SPC Scuola di Process Counseling SPC Scuola di Process Counseling In uno scenario professionale e sociale in cui la relazione è il vero bisogno di individui e organizzazioni, SPC propone un modello scientifico che unisce l attenzione

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità Introduzione AIAS Bologna onlus, in collaborazione con altre organizzazioni europee, sta realizzando un progetto che intende favorire lo sviluppo di un ambiente positivo nelle famiglie dei bambini con

Dettagli

L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE

L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE 1 INDICE Introduzione pag. 5 Domanda (1) Cos è il sistema regionale di accreditamento? pag. 5 Domanda (2) Cosa deve fare un Ente di formazione per

Dettagli

Presentazione ai Dirigenti Scolastici

Presentazione ai Dirigenti Scolastici Il Progetto Adolescenza del Lions Quest International Presentazione ai Dirigenti Scolastici La scuola sta vivendo, da alcuni anni, un periodo molto complesso Potersi dotare di strumenti che facilitino

Dettagli

NORME DI FUNZIONAMENTO DEGLI ORGANI TECNICI DELL A.I.A.

NORME DI FUNZIONAMENTO DEGLI ORGANI TECNICI DELL A.I.A. NORME DI FUNZIONAMENTO DEGLI ORGANI TECNICI DELL A.I.A. Art. 1 - Organi tecnici A. ORGANI TECNICI NAZIONALI Gli Organi Tecnici Nazionali dell A.I.A. composti da un Responsabile e più componenti, sono:

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

LABORATORIO DI INGEGNERIA DEL SISTEMA NEUROMUSCOLARE (LISiN) Via Cavalli 22H, 10138 Torino

LABORATORIO DI INGEGNERIA DEL SISTEMA NEUROMUSCOLARE (LISiN) Via Cavalli 22H, 10138 Torino Compagnia di San Paolo LABORATORIO DI INGEGNERIA DEL SISTEMA NEUROMUSCOLARE (LISiN) Via Cavalli 22H, 10138 Torino Comunità Europea European Space Agency Attività extraveicolare sulla Stazione Spaziale

Dettagli

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO M A G A Z I N E PRINCIPI BASE DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO w w w. a l l f o1 o t b a l l. i t IL TUTOR MARIO BERETTA 1959 Milano, è ex calciatore e attuale allenatore professionista. Diplomato Isef e

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

CAMPIONATO REGIONALE AICS 2013 TOSCANA GINNASTICA RITMICA

CAMPIONATO REGIONALE AICS 2013 TOSCANA GINNASTICA RITMICA CAMPIONATO REGIONALE AICS 2013 TOSCANA GINNASTICA RITMICA 1 CONCORSI Concorso individuale LIVELLO A Categorie: ALLIEVE: un attrezzo a scelta e Corpo libero obbligatorio JUNIOR: 2 attrezzi a scelta SENIOR:

Dettagli

ENGLISH FOR NURSES 25 CREDITI ECM - ID: 1585-20939 IN PARTNERSHIP CON DE AGOSTINI

ENGLISH FOR NURSES 25 CREDITI ECM - ID: 1585-20939 IN PARTNERSHIP CON DE AGOSTINI ENGLISH FOR NURSES 25 CREDITI ECM - ID: 1585-20939 IN PARTNERSHIP CON DE AGOSTINI DESTINATARI: INFERMIERE, INFERMIERE PEDIATRICO INIZIO: 01/01/2012 FINE: 31/12/2012 COSTO: 84,70 (IVA INCLUSA) OBIETTIVI

Dettagli

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento Sede corso:

Dettagli

Codice IBAN: IT 52 H 07601 03200 001013078355

Codice IBAN: IT 52 H 07601 03200 001013078355 Pagamenti Per iscriversi a uno dei corsi di lingua italiana della Scuola Romit è necessario il pagamento della tassa di iscrizione di 50 euro più l importo equivalente al 20% del totale costo del corso,

Dettagli