Magazine.qxd 13/09/ Pagina 1

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Magazine.qxd 13/09/2006 9.36 Pagina 1"

Transcript

1 Magazine.qxd 13/09/ Pagina 1

2 Magazine.qxd 13/09/ Pagina 2

3 Magazine.qxd 13/09/ Pagina 3 Sommario Ai Lettori Presso il quartiere espositivo di Vallo della Lucania si svolge, ormai dal 1999, il Salone Industria Casearia - Biennale delle Tecnologie Lattiero Casearie. La manifestazione, della quale è programmata la V edizione nel periodo 19-22/ottobre 2006, vanta importanti risultati e rappresenta un momento di grande interesse per la promozione e, quindi, la crescita sia delle aziende partecipanti, sia del comprensorio che, attraverso tale evento, ha una significativa opportunità per trasmettere la propria immagine, anche in un periodo di bassa stagione. Il polo d'attrazione che la "Biennale delle Tecnologie Lattiero Casearie" rappresenta catalizza la presenza di moltissimi operatori che promuovono prodotti ed immagine attraverso un evento fieristico specializzato nelle novità tecnologiche che ben si sposa con una realtà economica protesa alla valorizzazione ed al potenziamento del settore. Sono oltre 200, infatti, le aziende di diverse regioni italiane che saranno rappresentate ed è prevista anche una significativa partecipazione di aziende straniere. Assolutamente degno di nota è, poi, il dato relativo all'indotto creato dal Salone per il Cilento che beneficia della presenza di visitatori di varia provenienza, i quali, abbinando all'interesse specialistico una piacevole, seppur breve, visita del meraviglioso territorio cilentano favoriscono un vantaggioso ritorno economico per la strutture ricettive locali. L'importanza dell'evento è testimoniata, inoltre, dal livello dei patrocini e dalle collaborazioni scientifiche offerte, nonché dall'interesse manifestato da importanti testate nazionali e locali, quali partner della comunicazione. E' con particolare orgoglio, quindi, che la Città di Vallo della Lucania ospita questo evento, rivolgendo un cordiale benvenuto a tutti coloro che, a diverso titolo, saranno presenti e un sincero ringraziamento agli organizzatori che, nel corso del tempo, hanno dedicato energie ed impegno, lavorando per favorire il successo della manifestazione in un' ottica di continuo miglioramento e per promuovere in maniera pregnante il ruolo della struttura che si candida a divenire significativo riferimento dell'intero territorio regionale. Luigi Cobellis Sindaco di Vallo della Lucania Il Quartiere Fieristico Il Salone Industria Casearia Gli Espositori I Minicaseifici Informazioni Utili Il Consorzio P.R.O.D.A.L. La I. Com. Advertising Provincia di Salerno Il Consorzio Artigiani Vallo L Ente A.L.S.I.A.

4 Magazine.qxd 13/09/ Pagina 4 Il quartiere fieristico Un volano di crescita per l economia campana Tra i più grandi e attrezzati del Sud Italia, i padiglioni espositivi delle Fiere di Vallo possono contare su una superficie complessiva di metri quadri completamente urbanizzata e dotata di 4 padiglioni di metri quadri ciascuno, Più una palazzina uffici e servizi di due piani, bar e ristoranti interni al centro fieristico, aree verdi attrezzate sia per il parcheggio che per le attività di relax. Facilmente raggiungibile dall'autostrada A3 (uscita Battipaglia per chi proviene da Nord ed uscita Eboli per chi proviene da Sud), il centro espositivo è collegato ad essa dalla variante alla S.S. 18, superstrada a scorrimento veloce. La stazione ferroviaria di Vallo Scalo, posta sulla direttrice Salerno - Reggio Calabria, consente di raggiungere facilmente il quartiere fieristico, anche utilizzando il treno. I visitatori e gli espositori possono usufruire di particolari convenzioni siglate dallo staff organizzativo delle Fiere con le strutture ricettive della zona, selezionandole in base al rapporto qualità-prezzo e consentendo sia la scelta di hotel a 4 e 5 stelle che di confortevoli agriturismi. Tutte le strutture ricettive, per la gran parte di nuova concezione e dagli standard qualitativi accertati, sono posizionate a una distanza massima di 15 minuti di auto dal quartiere fieristico. Fiere di Vallo Uscita Pattano della V.nte SS Vallo della Lucania (Sa) Tel. 0974/4888 Fax 0974/

5 Magazine.qxd 13/09/ Pagina 5 Il salone industria casearia Èl'unico evento fieristico specializzato nelle novità tecnologiche che si svolge dal 1999 a servizio dei caseifici del Mezzogiorno e ha già ottenuto il patrocinio del Ministero delle Attività produttive. La quinta edizione del Salone industria casearia, in programma dal 19 al 22 ottobre 2006 nel quartiere espositivo delle Fiere di Vallo (Salerno), è una biennale dedicata alla filiera della trasformazione lattiero-casearia. Indicata la location, che è nel Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano, ai confini della Piana del Sele, il territorio principe della mozzarella di bufala campana. L'evento ha già fatto parlare di sé grazie ai numeri dell'ultima edizione: 200 aziende italiane rappresentate negli stand con il 20% delle ditte salernitane di produzione e commercializzazione e il 10% delle imprese campane, metri quadri di aree espositive allestite, aziende casearie e zootecniche italiane che hanno visitato la fiera (di cui campane), 28 unità lavorative impiegate per l'organizzazione, la vendita e gli allestimenti. In aggiunta, un'area dedicata che ha ospitato le maggiori federazioni di allevatori italiane, assieme ai produttori di formaggi dell'appennino e dell'entroterra salernitano. Benefici dall'indotto creato dal Salone in un periodo di bassa stagione sono venuti anche per le strutture ricettive del Cilento, con 720 pernotti da parte degli espositori e di 250 pernotti prenotati attraverso Fiere di Vallo dei visitatori (non sono stati monitorati i visitatori che hanno prenotato autonomamente). Per l'edizione 2006 è registrato un incremento del 30% delle aree espositive con spazi significativi per la zootecnia (stalle, impianti di mungitura e di raccolta latte), con l'obiettivo di presentare l'intera filiera della trasformazione lattiero-casearia. Riflettori puntati, in particolare, sui minicaseifici, l'ultima risposta della tecnologia a servizio delle imprese di produzione zootecnica: fabbricare latticini e formaggi direttamente in azienda per la vendita diretta al consumatore è il promettente busi- 3

6 Magazine.qxd 13/09/ Pagina 6 Il salone industria casearia ness che si apre con questi impianti di ultima generazione. Ma le nuove frontiere della tecnica si abbinano agli approfondimenti formativi, all'enogastronomia di qualità e alla salute. L'attenzione del mondo produttivo e istituzionale al Salone industria casearia è testimoniata anche dai patrocini e dalle collaborazioni scientifiche offerte all'evento. Una lunga lista che vede in testa il Ministero delle Attività produttive e include la Provincia di Salerno, la Camera di Commercio di Salerno, il Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano, Confindustria Salerno, l'azienda lucana di sviluppo ed innovazione nel Mezzogiorno (Alsia), il consorzio Osservatorio Appennino meridionale e l'università degli studi di Salerno. Fiere di Vallo è un marchio commerciale nato nel 1997 dalla sinergia instauratasi tra il Cav - Consorzio artigiani Vallo che gestisce il centro espositivo, il Comune di Vallo della Lucania che è l'ente proprietario della struttura e l'i.com. Advertising di Mercato S. Severino (Sa), società che cura la commercializzazione e la comunicazione degli eventi. Gli espositori Sono oltre 200 le aziende rappresentate in fiera e provengono da tutte le regioni italiane, ma si registra anche una significativa presenza di imprese straniere. Dall'installazione della stalla e della sala mungitura, all'allestimento del punto vendita: è tutto quello che sarà possibile trovare negli stand. In pratica è l'intera filiera dell'oro bianco ad essere rappresentata nel Salone industria casearia Come da tradizione, lo spazio più significativo sarà rappresentato dalle macchine, dalle attrezzature per la trasformazione ed il confezionamento, nonché da tutti i materiali di consumo usati nelle aziende casearie. Saranno presenti anche le migliori ditte che lavorano alla pavimentazione, all'isolamento, all'allestimento dei caseifici e degli annessi punti vendita, ma anche alla realizzazione di impianti di refrigerazione e sanificazione in loco.oltre metri quadri di attrezzature e macchinari, per lo più in acciaio inox, fanno di questa Biennale delle tecnologie lattiero-casearie il primo e più ricco appuntamento specifico del comparto, al servizio delle aziende agricole e della trasformazione del Centro-Sud Italia, che è poi il cuore della produzione di formaggi a pasta filata. 4

7 Magazine.qxd 13/09/ Pagina 7 Il salone industria casearia Punto d incontro per le piccole e medie imprese Il Salone industria casearia conferma anche per il 2006 la leadership italiana nel settore dei saloni specializzati per il comparto Lattiero Caseario, accogliendo nella nuovissima struttura di Vallo della Lucania i rappresentanti delle migliaia di caseifici di piccole e medie dimensioni, che costituiscono la spina dorsale dell'economia del Mezzogiorno. Una risorsa inestimabile per lo sviluppo di un territorio che ha saputo patrimonializzare la frammentazione delle aziende come una peculiarità e non come un limite. Lazio, Molise, Puglia e Campania le aree di provenienza della maggioranza dei visitatori specializzati, ma è in costante crescita anche il trend di operatori provenienti dalla B a s i l i c a t a, dall'abruzzo, dalla Calabria e dalla Sicilia. Già da diverse edizioni la presenza dei titolari dei caseifici si affianca ad un numero sempre più consistente di allevatori, che spesso trasformano direttamente il latte prodotto da propri capi di bestiame. In particolare a loro è dedicato il Sic 2006, che in questa quinta edizione rinnova l'abbinamento tra area espositiva ed importanti momenti di approfondimento tecnico-scientifico. Orario Fiera: Info: 0974/4888 5

8 Magazine.qxd 13/09/ Pagina 8 Gli espositori Gli espositori aziende registrate al 31/07/06 ABB SACE SPA Via Statale, Lenno (Co) Strumenti di controllo di processo Stand: Termotecnica Industriale Srl ACRAM SPA Via Pigna, S.Ambrogio Valpolicella (Vr) Tel. 045/ Fax 045/ Impianti di raccolta, misura e prelievo campione su automezzo e al ricevimento, registrazione e trasmissione automatica dati di raccolta A&D Forniture Via Sant'Eustacchio, Salerno Macchine confezionatrici termoretraibili, macchine per sottovuoto e termosigillatrici ALMAC SRL Via Emilia Est, Loc. Gaggio - S.Cesario sul Panaro (Mo) Tel. 059/ fax 059/ Progettazione e costruzione di macchine, impianti e automazioni per l industria casearia A.L.S.I.A. Agenzia Lucana di Sviluppo e di Innovazione in Agricoltura Via della Chimica Potenza Tel. 0971/ ARCO CHIMICA SRL Via Canalazzo, 30/ Mendolla (Mo) Detergenti Stand: Ge.ca Sas ARISTEA SPA Via Bosco Fili Battipaglia (Sa) Monouso in plastica Stand: Ge.ca Sas AUTOSALA SPA Via Maglianiello Atena Lucana (Sa) Tel. 0975/ fax 0975/ Vendita automezzi refrigerati BANCA DELLA CAMPANIA Direzione Generale Collina Liguorini Avellino Tel. 0825/651 Istituto di credito BERKEL Spa Via F. Olgiati, Milano Tel fax 02/ Bilance affettatrici Stand Rubino sas BETA TECNO 4 Srl Via Antonio Sogliano,5 Trav Improta Napoli Tel. 081/ Fax 081/ Etichette adesive, stampanti per etichette, codici a barre, nastri di stampa, lettori per codici a barra, etichette di materiali speciali anche 3M BG PACK SPA Via C. A. Dalla Chiesa, Treviolo (Bg) Tel. 035/ Fax 035/ Confezionatrici verticali per realizzare confezioni con sistemi Apri e Chiudi Stand: PFM Spa BLINK INTERBAU Hauptstrasse Ransbach - Germania Piastrelle in ceramica Klinker Stand: Keramica srl BUCCINO GIOVANNI Via Salicuneta, Casal Velino Scalo (Sa) Tel. 0974/62037 Infissi in alluminio CAGLIFICIO CLERICI Spa Via Alessandro Manzoni, Cadorago (Co) Caglio Stand Miltech Sas CARTIERA LUCCHESE SPA Via Ciarpi, Porcari (Lu) Carta Stand: Ge.ca Sas COGNIS SPA (CAGLIO GRACO) Via Barrella, Milano Caglio, additivi per coagulazione Stand: Tecnocarmec Srl COMPASS Concessionaria AGIP GAS Via Dei Mille, Potenza Tel. 0971/ fax 0971/34494 Gas e GPL C.T.M. SRL Cartotecniche Meridionali Via C. Colombo, Campochiaro (Cb) Tel. 0874/ fax 0874/ Carta politenata stampata, in bobine, per incarto prodotti caseari, pergamena vegetale stampata, film microforato, film per: copertura vaschette (sovrastampato) carta politenata da banco, etichette per prodotti caseari C.M.T. SPA Via Cuneo, S.Lorenzo Peveragno (Cn) Filatrici, formatrici, vasche rassodamento Stand: Tecnocarmec Srl 6

9 Magazine.qxd 13/09/ Pagina 9 Gli espositori COIM Srl Contrada Colle delle Api, Campobasso Tel. 0874/ Impianti e macchine casearie Stand Rubino sas COMIZ FLOW SRL Via Martiri della libertà Schio (Vi) Confezionatrici Flowpack, impianti di confezionamento in atmosfera modificata, wrappina machines, form fiilseal: linee COMIZ PACKAGING SRL Via dell Artigianato, Torrebelvicino (Vi) Tel. 0445/ fax 0445/ Impianti per il confezionamento di prodotti caseari tipo mozzarelle, formaggi, prodotti liquidi, semiliquidi, pastosi, densi e secchi. Confezionatrici verticali ed orizzontali, incartatrici, pesatrici e dosatori CO.MAT SRL Via dell Artigianato, Bellizzi (Sa) Tel. 0828/ fax 0828/ Impianti e macchine per la produzione di formaggi a pasta filata (mozzarella, pizza-chees, provolone, stringchees, kasseri, kashkaval, queso de mano) per qualsiasi capacità produttiva. Linee automatiche produzione pasta filata. Macchine filatrici continue e discontinue. Formatrici automatiche CONSORZIO OSSERVATORIO DELL APPENNINO MERIDIONALE Via Ponte Don Melillo - Campus Università Fisciano (Sa) Tel. 089/ Fax 089/ CUBEX TRADING Via Bosco Catena Portici (Na) Detergenza Stand: Miranda Srl DARSA SRL Via Segaluzza, 30/A Pordenone Tecnologia per l ambiente Stand: Enecos System Srl DIMENSION PLASTIC Srl Via S. Mauro, Nocera Inferiore (Sa) Tel. 081/ Fax 081/ Imballaggi flessibili DITTA CALZA CLEMENTE Srl (caglificio) Via Chiesa, Acquanegra Cremonese (Cr) Tel. 0372/70012 fax 0372/ Caglio in pasta, liquido, polvere di capretto, agnello e vitello. Commercializzazione di prodotti per caseifici DEPURACQUA ITALIA Srl Via R. Wenner, 50 - Z.I. Fuorni Fuorni (Sa) Tel. 089/ Fax 089/ Impianti di depurazione acque primarie e acque reflue ELETTROMERID SRL Via Francesco Budi, Scafati (Sa) Tel. 081/ Fax 081/ Quadri elettrici, sistemi di telecontrollo, sistemi di supervisione scada, controllo di processo, automazione, telegestione web server, controllo accessi, sistemi prepagati, sistemi di pesatura ELETTROTECNICA GREGORIO Via Olimpia, Agropoli (Sa) Tel. 335/ , 0974/ Impianti elettrici, tecnologici, zootecnici e caseari EMILOS SRL Via C. A. dalla Chiesa, Cavriago (Re) Tel. 0522/ Fax 0522/ Vibrovagli 7

10 Magazine.qxd 13/09/ Pagina 10 Gli espositori ENECOS SYSTEM SRL ITALIA Viale Unità d Italia, 13/a Bari Tel. 080/ fax 080/ Sistemi e impianti per trattamento reflui provenienti da industrie agroalimentari e agroindustriali (Caseifici, frantoi, cantine, allevamenti, trattamento pellame, industria chimica etc. etc..) F.LLI RESTA SRL II trav. Via Vicinale Le Strettole, Gioia del Colle (Ba) Tel. 080/ Fax 080/ Progettazione, produzione, commercializzazione, installazione e assistenza di attrezzature e macchine per l industria casearia ed alimentare FIBOSA MILK SRL Via Raimondo della Costa, 670/A Modena Tel. 059/ Fax 059/ Macchine e impianti per la produzione di formaggi a pasta filata (mozzarella, pizza-chees, caciocavallo, cheddar) e formaggi fusi. Filatrici continue e discontinue, formatrici, cuocitori, estrusori, vasche di rassodamento e salamoia. Porzionatori e formatori per cagliata. Macchine per la plastificazione e l asciugatura del formaggio. Tunnel, cabine di lavaggio e sanificazione FLUXINOS ITALIA SRL Via Genova, Grosseto Tel. 0564/ fax 0564/ Pompe in acciaio inox per l industria lattiero-casearia, per liquidi alimentari (olio, acqua, vino, ecc.). Valvole a sfera e raccorderia in acciaio inox FRIGONOVA SRL Via Calnova, 38/ San Donà di Piave (Ve) Tel. 0421/ fax 0421/ Realizzazione ed assistenza di impianti di refrigerazione di tipo sia commerciale che industriale, arredamento e condizionamento GAMBARDELLA INOX SRL Loc. Fosso Imperatore, Lotto nr Nocera Inferiore (Sa) Tel. 081/ fax 081/ Produzione raccorderia ed accessori in acciaio inossidabile GE. CA. SAS Via Ferrante Imparato, Napoli Tel. 081/ fax 081/ Prodotti e sistemi per l igiene, forniture per comunità, prodotti chimici GIARETTA ITALIA SRL Viale Europa, Pove del Grappa (VI) Tel. 0424/808341fax 0424/ Pavimenti e rivestimenti in Klinker e sistemi di drenaggio in acciaio inox GZ POMPE INDUSTRIALI INOX SRL Via Della Fisica, Thiene (Vi) Tel. 0445/ fax 0445/ Elettropompe, pompe centrifughe e autodrenanti HANNA INSTRUMENTS ITALIA SRL Filiale di Salerno SS 18 Km. 82, Eboli (Sa) Tel. 0828/ fax 0828/ Strumenti di misura ed analisi phmetri - Conduttivimetri - Titolatori - Termometri e termoigrometri - data loger - Kit per analisi chimiche - miniregolatori e strumenti da processo IL SOLE 24 ORE EDAGRICOLE srl Via Goito, Bologna Tel. 051/65751 fax 051/ Manuali e trattati di industria agroalimentare, ispezione degli alimenti e tecnologie alimentari IMBALLAGINET Viale Colli Aminei, 461/ Napoli Tel. 081/ fax 081/ Portale internet

11 Magazine.qxd 13/09/ Pagina 11 Gli espositori IMPERATORE VINCENZO AUTOTRASPORTI Via Nuova Bellavista, Ercolano (Na) Trasporti macchine industriali Stand: Tecnocarmec Srl INOX ARTE SRL Via C. Contegiacomo, Zona Ind Putignano (Ba) Tel. 080/ fax 080/ , - Costruzione macchine, attrezzature, cisterne, serbatoi per l industria casearia ed alimentare INVENTA NUOVE SOLUZIONI TECNOLOGICHE Srl Via Carli, Formigine (Mo) Tel. 059/ fax 059/ Macchine, impianti ed attrezzature per la produzione di formaggi, ricotta, latte pastorizzato, yogurt, burro, formaggi a pasta filata e fusi, gelato, ecc. POLICASEIFICIO, unità autonoma ad alta efficienza e a coagulatori mobili, idoneo per la pastorizzazione del latte per produzione casearie e per la lavorazione di succhi e passata di frutta o verdura. MINICASEIFICI con riscaldamento elettrico, a gasolio a gas o a vapore ITALKALI SPA Via P. Pegranatelli, Palermo Sale Alimentare Stand: Miranda Srl ITASYSTEM SRL Via G. di Vittorio, Brescia Tel. 030/ fax 030/ Sigilli di garanzia di plastica per l identificazione e rintracciabilità del prodotto. Macchine applicatrici IWT SRL Via Galliani, 68/B Casale Litta (Va) Tel. 0332/96701 fax 0332/ Lavatrici industriali a tunnel ed a cabina, macchine ed impianti per il lavaggio e la sanitizzazione di tutte quelle attrezzature utilizzate nelle aziende lattiero casearie come stampi, cassette, secchielli, Blockmold, fuscelle, bidoni, contenitori, carrelli e parti macchina LISAL SRL Strada per Z.I. Macchiareddu Uta (Ca) Sale alimentare e sale industriale Stand: Miranda Srl KERAMICA SRL P.zza Emilia, Milano Tel. 02/ fax 02/ Piastrele e pezzi speciali in klinker per pavimenti e rivestimenti di industrie alimentari. KERNEL SISTEMI SRL Via Vignolese, Modena Tel. 059/ fax 059/ Apparecchiature elettroniche per automazione: terminali operatore, terminali operatore con PLC integrato (DLC), PLC e soluzioni custom MAGNABOSCO SRL Via Roma, Zugliano (Vi) Tel. 0445/ fax 0445/ Impianti per lavorazione latte, joghurt, formaggi, esporremo due novità mondiali il MALGAMATIC e il COW BATCH. Malgamatic è un minicaseificio indipendente e il Cow Batch è la sua versione baby che permette anche la pastorizzazione del latte destinato all alimentazione animale MANARA ROBERTO SRL Via Praga, Bianconese - Fontevivo (Pr) Tel. 0521/ fax 0521/ Generatori di vapore, tubi di fumo orizzontali, produzione vapore da 50 a too Kg/h ad una pressione di 5 bar. Generatori di vapore a serpentino orizzontale avvolto a spirale produzione vapore da 50 a 700 Kg./h pressione 12 bar esenti conduttore patentato MAPA SPONTEX SPA Via Nazionale Italiana, Veniano (Co) Panni e spugne Stand: Ge.ca Sas

12 Magazine.qxd 13/09/ Pagina 12 Gli espositori Veronella (Vr) Tel. 0442/47844 Fax 0442/ Macchine per applicare sleeve sui flaconi, vasetti e bottiglie NUOVA M.A.I.P. PIERALISI SPA Via Don Battistoni, Jesi (An) Separatori, centrifughe ed impianti Stand: Tecnocarmec srl OFFICINE DI PIETRO VINCENZO Srl Via Obbligatoria Umberto I, Aversa (Na) Tel. 081/ fax 081/ Progettazione, costruzione e vendita attrezzature, impianti e sistemi di automazione per industrie alimentari e casearie OIL COMPANY Via Ponza, Casoria (Na) Tel. 081/ Fax 081/ Produzione di cisterne per gasolio e lubrificanti MBP SRL WEIGHERS AND BAG MAKER Via Toscanini, 48/B Castiglione delle Stiviere (Mn) Tel. 0376/ fax 0376/ Pesatrici mutiteste specializzate nel settore caseario Stand: PFM Spa M. I. INOX Srl Via Francica, S.Giovanni di Mileto (Vv) Tel. 0963/ fax 0963/ Costruzione attrezzature, impianti per l industria casearia e alimentare MILTECH Sas Via Ponte Cappuccini, 17/A Silla di Sassano (Sa) Tel. 0975/72020 fax 0975/ Forniture e tecnologie per l industria casearia MIRANDA SRL Via Cocaro, Somma Vesuviana (Na) Tel. 081/ fax 081/ Sali alimentari e industriali e prodotti per caseifici MONGELLI FRANCESCO Vico dei Carradori, Taranto Tel. 099/ ffax 099/ Bilici, bascule, pese a ponte, impianti di pesa lattine NORTAN SRL Via dell industria, 11 ORMAD COM SRL Via S.P. Terlizzi Ruvo, 26 Int Terlizzi (Ba) Tel. 080/ fax 080/ Macchine termosigillatrici per confezioni sigillate in atmosfera modificata e sottovuoto ORVED Srl Via dell'artigianato, Musile di Piave (Ve) Tel. 0421/54387 fax 0421/ Produzione confezionatrici sottovuoto e termosigillatrici di vaschette Stand RUBINO sas PAMA Srl Via Trinità, Sala Consilina (Sa) Tel. 0975/45373 fax 0975/

13 Magazine.qxd 13/09/ Pagina 13 Gli espositori Progettazione, produzione ed allestimento negozi e locali pubblici, celle e banchi frigo, cucine ed attrezzature industriali, scaffalature metalliche e in legno, assistenza tecnica PARCO NAZIONALE DEL CILENTO E VALLO DI DIANO Palazzo Mainenti Vallo della Lucania (Sa) Tel 0974/ fax 0974/ Ente pubblico di promozione e salvaguardia PAVITEAM SRL Via E. de Amicis, Dueville (Vi) Tel. 0444/ fax 0444/ Squadre posa pavimenti civili e industriali, pavimenti antiacido, sistemi di scarico in acciaio inox PCS PACKAGING Srl Via Montevergine, Napoli Tel. 081/ fax 081/ Macchine ed impianti per il confezionamento, progettazione impianti e linee (anche sottovuoto), consulenza tecnica PFM SPA PACKGING MACHINERY Via Pasubio, Torrebelvicino (Vi) Tel. 0445/ fax 0445/ Macchine confezionatrici orizzontali tipo Flow-pack, verticali tipo Form Fill & Seal specializzate per prodotti caseari. Pesatrici multiteste e lineari. Confezionatrici per atmosfera modificata. Confezionatrici per confezioni flessibili tipo Apri e chiudi POLYSOUDE ITALIA Viale Italia, 4/b Lainate (Mi) Tel. 02/ fax 02/ PRINGRAF SRL Via A. Vespucci (Z.I.) Campochiaro (Cb) Tel. 0874/ fax 0874/ Produzione etichette, incarti, cartellini, bollini PROVINCIA DI SALERNO Palazzo S. Agostino Salerno Assessorato all agricoltura ROMANA CHIMICI Loc. Paduni Anagni (Rm) Acido citrico mono F600 UF - VA BBV Stand: Miranda Srl RONTANI SPA Via Provinciale, Monsagrati (Lu) Stivali in gomma, grembiuli in gomma Stand: Miranda srl ROVERSI UMBERTO E FIGLI MASSIMO E FAUSTO & C. Snc Via Veneto, 8/A Suzzara (Mn) Tel. 0376/ Fax 0376/ Macchine ed impianti per la produzione di formaggi. Macchine ed impianti per la produzione di formaggi fusi e preparato alimentare. Produzione di macchine per burrifici RUBINO Sas Corso Italia, Montesano sulla Marecallana (Sa) Tel.0975/ fax 0975/ Commercializzazione di confezionatrici sottovuoto e termosigillatrici di vaschette SABIA ag. VERPACKUNGSMA- SCHINEN Via Obere,ey, Dulliken (Svizzera) Tel. 0041/ fax 0041/ Forniamo assistenza tecnica a molte aziende in Svizzera e all'estero,nel settore delle macchine da imballaggio anche nell'ambito caseario,e veniamo incontro ad ogni esigenza del cliente realizzandola al meglio e dandogli le migliori soluzioni innovative. Sia nell'ambito del nuovo che dell'usato,facciamo ricerche a livello internazionale della macchina che soddisfa maggiormente l'esigenza dei nostri clienti,proponendo un offerta vantaggiosa. La ditta Sabia AG,è in grado grazie ad uno studio di progettazione,di creare macchinari personalizzati non esistenti sul mercato. SACCO SRL Via Alessandro Manzoni, Cadorago (Co) Fermenti Stand: Miltech Sas SB MILK Via Ceroni, 7/ Montegalda (Vi) Tel. 0444/ fax 0444/ Griglie in filo d'acciaio inox aisi 304 e 316L e racks per lo stoccaggio dei formaggi; tavole in polipropilene e in acciaio inox aisi 304 e 316L forate per la salatura, asciugatura e stagionatura dei prodotti alimentari; accessori per laboratori, come: armadi, spogliatoi, lavelli inox, lava stivali automatici, lava occhi, carrelli porta ricotta, tavoli inox; griglie in polietilene; attrezzature per mini caseifici completi; sistemi di sterilizzazione impianti e ambienti; clean rooms; impianti frigoriferi industriali; vasche produzione acqua gelida; tunnel di congelamento e surgelazione; abbattitori; surgelatori e unità di conservazione; pannelli e porte frigorifere; manipolatori industriali. Stand FRIGONOVA Srl S. G. F. GRAPHIC FANTASY Via Z. I. Loc. Cognulo -Angellara, Vallo della Lucania (Sa) Tel. 0974/4203 Grafica pubblicitaria, generatori di vapore 11

14 Magazine.qxd 13/09/ Pagina 14 Gli espositori SPS SPA ITALIANA PACK SYSTEMS Via Salvemini, Cressa (No) Tel. 0322/ fax 0322/ Linee automatiche di confezionamento per prodotti da forno Stand PFM Spa SYDEX SRL Via A. De Curtis, Cercola (Na) Tel. 081/ Fax 081/ Industria chimica TECNOALIMENTA SAS Via De Pisis, Reggio Emilia (Re) Tel. 0522/ Fax 0522/ Commercio all ingrosso di macchine e attrezzature per macellazione, industria agroalimentare, lavorazioni carni. Prodotti per l igiene e pulizia, prodotti utilizzati per produzione di alimenti, imballaggi in genere TECNO CAD SRL Via Tenente Bruno Lombardi, Castel San Giorgio (Sa) Tel. 081/ fax 081/ Pulitrici, titolatrici, scrematrici, centrifughe autopulenti, scambiatori di calore a piastre e tubolari. Stand CO.Mat. Srl TECNOCARMEC SRL Via Provinciale Nocera, S.Valentino Torio (Sa) Tel. 081/ Fax 081/ Macchine e impianti per l industria alimentare. Tecnologia e costruzione TECNOLAT SPA Via S. D Alessandro, Nocera Inferiore (Sa) Tel. 081/ Fax 081/ Costruzione macchine ed impianti per l industria alimentare e casearia. Progettazione ed automazione impianti, processi applicativi: stoccaggio, refrigerazione, sterilizzazione, pastorizzazione, separazione, fermentazione, coagulazione, rassodamento e salatura TERMOFRIGO SNC Contrada S. Jacopo (Z.I) Castellana Grotte (Ba) Tel. 080/ Coibentazione e montaggio gruppi frigoriferi sui veicoli commerciali TERMOTECNICA INDUSTRIALE SRL Viale Brodolini Z.I Battipaglia (Sa) Tel. 0828/303131fax 0828/ Fornitura ed installazione di generatori di vapore alimentati a gas, gasolio, olio combustibile, completi di ogni accessorio. Impianti di pastoriz- 12

15 Magazine.qxd 13/09/ Pagina 15 Gli espositori zazione, impianti di sterilizzazione, sistemi di controllo e supervisione TOSHIBA TEC CORPORATION Via L. Da Vinci, Corsico (Mi) Stampanti per etichette Stand: Beta Tecno 4 sr VALKO SRL Via Berlino, Bottanuco (Bg) Tel. 035/ Fax 035/ Confezionatrici vuoto esterno, confezionatrici sottovuoto, termosigillatrici manuali e automatiche, retrattili, termosigillatrici in atmosfera modificata, sterilizzatori, impacchettatrici manuali, forniture di vaschette, buste, bobine film VEMA Srl Via Messina, 18/ Seregno (Mi) Tel. 0362/ fax 0362/ Sistemi di lavaggio Stand Rubino sas VERYIMBALL SAS di Granelli R. & C. Via Picelli, Traversetolo (Pr) Tel. 0521/ Fax 0521/ Grembiuli per industria alimentare. prodotti per imballaggi di materie plastiche VIESSMANN SRL Via Brennero, Balconi di Pescatina (Vr) Caldaie di piccola, media e grande potenzialità. Sistemi solari, bollitori Stand: Termotecnica Industriale Srl VEMAR ECOLOGIA SRL Via Topazio, Grosseto Tel. 0564/ Fax 0564/ Sistemi di depurazione liquami V.I.MA.C. Srl Via F. Frattini, Terni Tel. 0744/ Fax 0744/ Rivenditore di minicaseifici, confezionatrici, impianti di mungitura YANG SRL Via Canturino, Vertemate (CO) - Produzione e commercializza macchine per il confezionamento e l imballaggio alimentare. Confezionatrici sottovuoto in busta a singola e doppia campana, termosigillatrici di vaschette manuali e automatiche con o senza sottovuoto e atmosfera protettiva (MAP) Stand Miltech Sas Gli Espositori sono aggiornati al 31 luglio 2006 per la lista completa consultare il sito internet: Una oculata strategia di comunicazione alla base del successo del Salone Industria Casearia Direct Marketing è la parola chiave della strategia di comunicazione, messa in piedi dalla I.Com Advertisng di Mercato San Severino a supporto della V edizione del Salone Industria Casearia che verrà realizzato nel mese di ottobre presso il quartiere espositivo delle Fiere di Vallo. Contatto diretto e continuo con tutti gli operatori della filiera italiana, spiega Massimiliano Viviano responsabile della Comunicazione: un piano di comunicazione che ha visto come protagonisti gli addetti di tutti i segmenti produttivi dediti alla trasformazione lattiero casearia, dagli allevatori ai trasformatori. Notevole l'investimento finanziario per la promozione dell'evento ripreso dalle maggiori testate di settore nazionali: Il Latte - L'Informatore Zootecnico - Agri Sole - L'Informatore Agrario - L'Agrotecnico Oggi - RL Rivista Il Latte - Imballagginet. L'intensa attività promozionale ha visto la presenza di delegati dello staff organizzatore presenti al CibusTec di Parma, Ipack-Ima di Milano, Anugua di Colonia, Salone della Mozzarella di Paestum / Salerno, Fieragricola di Verona In ambito regionale a partire dal prossimo mese di settembre una capillare presenza nei comuni di manifesti e poster luminosi, rafforzeranno ulteriormente la visibilità dell'evento nelle aree di maggiore concentrazione di produttori. Oltre al magazine "Speciale Salone Industria Casearia" anche il Sole 24Ore - Edagricole, tramite l'informatore Zootecnico ha approntato un dossier informativo in distribuzione all'interno del n.15/2006. Un continuo invio di materiale informativo cartaceo e in forma digitale, ha anticipatamente aggiornato i potenziali visitatori delle linee guida che caratterizzeranno la prossima edizione del Salone di Vallo della Lucania. 13

16 Magazine.qxd 13/09/ Pagina 16

17 Magazine.qxd 13/09/ Pagina 17 I minicaseifici Minicaseifici crescono I minicaseifici per la produzione aziendale di formaggio destinato alla vendita diretta stanno aumentando sempre di più in tutta Italia, in particolare nelle regioni del centro-sud. Merito degli incentivi regionali, statali e comunitari che valorizzano le produzioni alimentari tradizionali e delle macchine polivalenti, piccoli impianti che consentono tutte le fasi della produzione di formaggio e ricotta. Si può parlare di fenomeno dei minicaseifici. Sono sempre di più, infatti, le aziende agricole e zootecniche di dimensioni contenute che intendono valorizzare la propria produzione di latte trasformandolo al loro interno, nonché le aziende di agriturismo che vogliono offrire ai propri clienti formaggi "fatti in casa". Una realtà sempre più importante che ha usufruito di una serie di agevolazioni e finanziamenti regionali, statali e comunitari per la valorizzazione di determinate zone agricole e che stanno spingendo la creazione di queste piccole strutture adibite alla trasformazione del latte in formaggio, ma solo nell'ottica di produzioni limitate e mirate quasi esclusivamente alla vendita diretta al consumatore finale. "Da qualche anno il fenomeno dei minicaseifici sta assumendo sempre più rilevanza, soprattutto nel centro-sud Italia, che vive di piccole realtà produttive", afferma Angelo Coda, Responsabile Commerciale della I.Com Advertising, organizzatore del SIC, Salone Industria Casearia, che si tiene presso le Fiere di Vallo: "Le piccolemedie aziende zootecniche, la maggior parte delle quali a condizione familiare, hanno cominciato, un po' per il problema delle quote latte un po' per la bassa remuneratività della materia prima venduta ai caseifici, a trasformare una parte del latte prodotto direttamente in azienda, aumentando il reddito della propria attività. E' un fenomeno che è di Stefania Milanello tratto dal Il Latte Aprile

18 Magazine.qxd 13/09/ Pagina 18 I minicaseifici cominciato in sordina da due o tre anni e che sta coinvolgendo anche parecchie aziende agrituristiche, con produzioni minori di 50 quintali di latte al giorno. A questi fattori si aggiunge anche la crescente richiesta da parte dei consumatori di prodotti tipici e genuini, da acquistare direttamente dal produttore, nelle fiere di paese o nei negozi specializzati". Contributi statali e comunitari incentivano i minicaseifici Una mano all'incremento del numero di minicaseifici in Italia l'hanno data gli aiuti economici provenienti dall'unione Europea e da alcune leggi nazionali e regionali sul finanziamento alle comunità disagiate e alle deroghe igienico-sanitarie del Dpr 54/97 di cui le piccole aziende agricole hanno usufruito. La legge 488, per esempio, è lo strumento attraverso cui il Ministero dell'industria distribuisce alle aziende italiane circa il 50% di quelli che comunemente vengono definiti contributi a fondo perduto. Si tratta di una cifra che si approssima ai 3 miliardi di euro per anno, suddivisi in tre bandi: industria servizi ed edi- Tutto il caseificiio in una macchina Le aziende produttrici di macchine e linee per la lavorazione del latte in formaggio e ricotta, anche quelle che si sono sempre rivolte alle grandi produzioni, hanno seguito questo fenomeno e propongono minicaseifici sempre più polivalenti e all'avanguardia sia dal punto di vista tecnologico che igienico-sanitario. E mentre, in passato nei piccoli caseifici a conduzione familiare la principale attrezzatura era la caldaia a fuoco diretto, da qualche anno non è più così. Le nuove macchine per minicaseifici, ovvero le caldaie polivalenti, rendono il processo di lavorazione più igienico, grazie ai materiali utilizzati e alla tecnologia, e allo stesso tempo riducono l'intervento della manodopera e aumentano la produttività. Con queste polivalenti è possibile produrre diversi tipi di formaggio, di pezzatura variabile tra 1 e 2 chili. Non solo. E' possibile effettuare tutte le operazioni di trattamento del latte dalla refrigerazione alla conservazione del latte dalla mungitura alla lavorazione. Tramite gli scambiatori di calore, di cui è dotata la polivalente, viene effettuata la pastorizzazione, a cui seguono le altre fasi della lavorazione del formaggio, l'inoculo dei fermenti lattici e l'aggiunta del caglio. Una volta avvenuta la coagulazione e il consolidamento della cagliata si procede alla rottura e allo spurgo della stessa. Quasi tutte le vasche sono sopraelevate di circa 1 metro rispetto al piano di lavoro, per consentire la fuoriuscita per caduta del siero e della cagliata dal rubinetto di scarico. La cagliata viene formata e sottoposta a salatura e stagionatura, mentre il siero è pompato nuovamente dentro la vasca e riscaldato per la produzione della ricotta. I tipi più comuni di vasche polivalenti per caseifici aziendali hanno una capacità di 500 litri, ma ci sono anche minicaseifici più piccoli e semovibili. 16

19 Magazine.qxd 13/09/ Pagina 19 I minicaseifici lizia, turismo e commercio. La 488 è stata pensata per favorire le aziende del settore produttivo, di servizio, edili, turistiche e commerciali che vogliono attuare dei programmi di investimento. La legge, anche se non ha limiti minimi, è indirizzata a finanziare piani di spesa di importo medio (500 mila euro), disposti su più anni. Per ottenere il contributo occorre predisporre un piano d'impresa che descriva dettagliatamente l'investimento, l'impresa e il mercato in cui opera. La legge 488 funziona con un meccanismo a bando con cadenza più o meno annuale. La graduatoria tiene conto di diversi parametri tra cui quello regionale che premia le aziende appartenenti a settori ritenuti prioritari, o che effettuano una tipologia di investimento gradita, come l'avvio di un minicaseificio in zone particolarmente vocate. Molti minicaseifici hanno ricevuto finanziamenti dalla misura 1.1 A, del progetto Leader plus, dedicata alle PMI operanti nei settori industria, artigianato, commercio al dettaglio, turismo, servizi alla produzione e imprese cooperative, che intendano avviare nuove iniziative imprenditoriali. Questa misura ha permesso il finanziamento di oltre dieci minicaseifici che si trovano localizzati nell'area del Gal (gruppo azione locale con il compito di favorire l'avvio di nuove iniziative economiche del territorio) Barbagie Mandrolisai (26 paesi della provincia di Nuoro tra Gennargentu e Supramonte). Il bando per la concessione dei finanziamenti è stato pubblicato nel maggio 2004 e le prime pratiche, con la realizzazione del progetto, sono state chiuse entro dicembre dello stesso anno. Un'altra serie di aziende è stata finanziata nel corso del Il finanziamento è arrivato a un massimo di euro ed è stato concesso in due tranche (anticipazione) con il pagamento a saldo dopo il collaudo. L'intervento è stato caratterizzato dalla messa a norma delle strutture aziendali e l'acquisto di macchine utili per la trasformazione e lavorazione del latte. In questo modo gli allevatori della Barbagia, pur conservando la tipicità del prodotto, in particolare Fiore Sardo e Pecorino Sardo, hanno valorizzato gli aspetti igienico sanitari e aperto le porte a una maggiore commercializzazione del prodotto, ora con- 17

20 Magazine.qxd 13/09/ Pagina 20 I minicaseifici fezionato e dotato di etichetta. Una parte di questi imprenditori ha poi partecipato a fiere di settore come Cheese di Bra. E nei prossimi mesi il Gal si occuperà di valorizzare le aziende del suo territorio grazie alla creazione di un marchio di qualità, che attraverso appositi disciplinari, permetterà di valorizzare la qualità del prodotto. Un altro Gal che ha aiutato la nascita di minicaseifici è quello dell'alto Casertano: tramite un'azione ha previsto la creazione di tre minicaseifici per la trasformazione casearia con caratteristiche di innovazione tecnologica (perfetta igiene della lavorazione e buona efficienza). L'obiettivo nel medio - lungo periodo è la formulazione di un'ipotesi di sviluppo per le aziende del settore, basata sull'applicazione di un modello concreto, affinché il tessuto produttivo locale sia in grado di offrire prodotti, tradizionali, ma nel rispetto delle normative igienico-sanitarie a tutela del consumatore. Interessanti per lo sviluppo dei minicaseifici sono anche i bandi regionali o provinciali. Nell'ottobre del 2003, ad esempio, la Provincia Regionale di Palermo, nell'intento di valorizzare le zone montane ha indetto un bando per l'assegnazione in comodato gratuito per sette anni di 8 minicaseifici ad allevatori singoli o associati per la produzione di formaggi tradizionali. Gli scopi sono stati molteplici: elevare il grado di conoscenza e di professionalità degli operatori del settore, promuovere forme associative tra gli allevatori e razionalizzare i processi di produzione e di trasformazione del latte al fine di una opportuna standardizzazione dei prodotti caseari tipici. I minicaseifici sono stati forniti completi di attrezzature complementari idonee alla produzione di formaggi storici riconosciuti con Decreto dell'assessorato Regionale Agricoltura e Foreste del 28 dicembre Ci sono poi progetti comunali per il rilancio del settore agricolo della zona. E' dell'inizio di quest'anno la notizia che la sede della cooperativa allevatori di Corbello (Oristano) è diventata un minicaseificio. Il progetto è nato dall'idea dell'amministrazione comunale di sviluppare un percorso del gusto, che coinvolga non solo i formaggi, ma anche gli insaccati, il pane e i dolci tipici della zona, da affiancare a quello del miele già attivo. Già nel 1998, l'amministrazione comunale aveva destinati 80 milioni di lire per realizzare un centro di raccolta per il latte con un refrigeratore collettivo. Fu rimandata invece la creazione di un piccolo centro di trasformazione del latte, che ha preso vita 8 anni dopo. L'amministrazione ha riprogrammato in consiglio 105 mila euro della legge regionale n. 37 del 1998 (Norme concernenti interventi finalizzati all'occupazione e allo sviluppo del sistema produttivo regionale): serviranno per acquistare e restaurare i locali dell'ex coop degli allevatori, una struttura, dismessa da 40 anni. Il continuo sviluppo dei minicaseifici sta diventando un fenomeno sociale di rilancio del settore agropastorale, grazie alla migliore remuneratività e alla creazione di nuovi posti di lavoro, nel rispetto della tradizione casearia di molti paesi italiani e delle normative igienico-sanitarie. 18

21 Magazine.qxd 13/09/ Pagina 21 Informazioni utili In Automobile A3 uscita di Battipaglia immettersi sulla Variante SS.18 direzione Vallo della Lucania uscita Pattano della Variante SS 18 Hotel Stella Maris Via Velia Casal Velino Marina (Sa) Tel Az. Agrituristica Parmenide Contrada Coppola Castelnuovo Cilento (Sa) Tel Hotel La Palazzina Contrada Coppola, 41 Castelnuovo Cilento (Sa) Tel Hotel Gelbison Via Monte Gelbison, 2 Novi Velia (Sa) Tel Az. Agrituristica La Petrosa Via Fabbrica, 76 - Loc. Petrosa Ceraso (Sa) Tel Hotel Villa Marelea Viale Magna Grecia Ascea Velia (Sa) Tel Hotel Taverna dei Focei Via Porta Rosa, 1 Loc. Velia di Ascea (Sa) Tel Hotel Buca di Bacco Via Piana di Velia Marina di Ascea (Sa) Tel In Treno Linee Salerno Reggio Calabria fino alla stazione di Vallo Scalo indi servizi automobilistici In Aereo Aeroporto di Napoli - Capodichino, autostrada A30, direzione Salerno proseguire per A3 uscita Battipaglia direzione Vallo della Lucania uscita Pattano della Variante SS 18 In Autobus P.zza della Concordia - Salerno Info: 0974/4888 Orario Fiera:

22 Magazine.qxd 13/09/ Pagina 22 Consorzio PRODAL Il Centro nasce nel settembre 2002 in funzione della strategia dell'innovazione della Regione Campania, volta a mettere a sistema le competenze di ricerca trasferibile presenti sul territorio nei settori di interesse produtivo. Nel settore agroalimentare, ciò ha portato alla costituzione di un Centro che raggruppa in rete 7 Enti di Ricerca e che si è trasformato, dopo tre anni di attività, nella società consortile denominata PRODAL partecipata dagli Enti stessi: Università degli Studi di Salerno - che ospita la sede amministrativa della società Università di Napoli Federico II Seconda Università di Napoli Università di Napoli Parthenope Università del Sannio Consiglio Nazionale delle Ricerche Stazione Sperimentale per l'industria delle Conserve Alimentari, Angri Punto di forza è la disponibilità delle attrezzature acquisite nel corso del progetto Centro di Competenza, per un ammontare di oltre 15 milioni di Euro, e la collaborazione di circa 400 ricercatori. La società opera sia attraverso i preesistenti laboratori, sia attraverso laboratori di nuova costituzione, ospitati in parte presso gli Enti partecipanti ed in parte presso la sede consortile, costruita ex novo presso il campus di Fisciano dell'università di Salerno. Tale sede ospita anche un Laboratorio Impianti Pilota dedicato ai test su scala pilota delle nuove tecnologie di trattamento degli alimenti. I settori metodologici di intervento del Centro sono: Qualificazione e valorizzazione delle materie prime vegetali e animali Innovazione di prodotto nella filiera agroalimentare Innovazione tecnologica nell'industria alimentare, con riferimento ai processi di lavorazione ed ai sistemi di confezionamento Metodologie e tecniche innovative per la biosicurezza degli alimenti Ottimizzazione del sistema complessivo dei processi di produzione, di controllo qualità, tracciabilità, marketing e distribuzione Diffusione dell'innovazione e assistenza alle imprese Le modalità di intervento prevedono tra l'altro le seguenti azioni: Caratterizzazioni analitiche complesse di tipo chimico, fisico, strutturale, organolettico e sensoriale di prodotti alimentari e di materiali di imballaggio Assistenza nella redazione di progetti di sviluppo e innovazione tecnologica e gestionale Identificazione delle caratteristiche oggettive di prodotti tradizionali e tipici al fine di caratterizzarne le "impronte digitali" per la rivendicazione e la difesa del marchio. Assistenza tecnica di supporto e consulenza scientifica alle imprese per la qualificazione delle produzioni attraverso l'innovazione Attività di formazione specifica per operatori del settore agroalimentare 20

23 Magazine.qxd 13/09/ Pagina 23 La I. Com. Advertising La I. Com. Advertising Una realtà imprenditoriale del Sud che riesce a far parlare bene di sé in tutto lo stivale. Nata nel 1998 la I.Com Advertising si presenta come agenzia di comunicazione a 360 che offre un range di servizi completo e professionale. Marketing, Advertising, Corporate Identity, Web Architetture, Events, Public Relation, Sponsoring e New Media sono alcune delle divisioni che compongono la struttura dell'azienda, per un servizio di livello superiore. Uno staff giovane ed efficiente, una preparazione consolidata sul campo e tanta forza creativa coniugata alle più moderne ed avanzate strategie di marketing e di comunicazione; è questo il punto di forza della Icom Advertising di Mercato San Severino (Sa), l'azienda che dal 1999 ha ideato, organizzato e con grande tenacia, fatto crescere, il Salone dell'industria Casearia di Vallo della Lucania Dal 1998 la I.Com Advertising gestisce con destrezza e riconosciuta maestria la struttura espositiva di Vallo della Lucania, che rappresenta oggi un punto di riferimento essenziale per l'economia del Meridione, essendo la stessa, per dimensioni e per attività, la terza struttura in ordine di grandezza, dopo i quartieri fieristici di Napoli e Bari. La I.Com Advertising vanta tra la propria clientela aziende di diversa caratura, ed è proprio questa eterogeneità del pacchetto clienti, che fa della I.Com Advertising un azienda flessibile, adeguata a rispondere a qualsiasi esigenza di mercato. Anche se tra le attività principali dell'azienda figura l'organizzazione di fiere e saloni espositivi, nel corso degli anni, la I.Com Advertising ha saputo imporre il proprio stile nell'organizzazione di convegni e meeting, eventi sportivi e strategie di comunicazione globale, studiate e personalizzate per le aspettative di aziende pubbliche e private. Tutti i progetti sono supportati ed integrati da una assistenza continua, anticipando i bisogni dei clienti con soluzioni innovative ed efficaci, monitorando costantemente ogni piccolo cambiamento del sistema dei media e degli andamenti del mercato Una bella realtà imprenditoriale del Sud che riesce a far parlare bene di sé in tutto lo stivale. I.Com.Advertising sas Via Roma, Mercato S. Severino (Sa) Tel. 089/ Fax 089/ Lo staff: in alto gli uffici di Mercato S. Severino (Sa), in basso gli uffici di Vallo della Lucania (Sa). 21

24 Magazine.qxd 13/09/ Pagina 24

25 Magazine.qxd 13/09/ Pagina 25 Provincia di Salerno A destra Angelo Villani Presidente della Provincia di Salerno al centro Corrado Martinangelo Assessore all Agricoltura della Provincia di Salerno La Provincia di Salerno in prima fila a sostegno della filiera lattiero casearia di Elisabetta Maganiello U n mercato in stagnazione, quello caseario. Ma il futuro della mozzarella passa attraverso il marketing e gli eventi specializzati. Parola di Corrado Martinangelo, assessore all'agricoltura della Provincia di Salerno. Assessore, qual è il ruolo del Salone industria casearia di Vallo nella provincia di Salerno e nella regione Campania? In un epoca di forte attenzione per i prodotti di qualità e soprattutto per il fresco, il settore caseario deve poter fornire l'assoluta garanzia di sicurezza nel processo di lavorazione dei derivati dal latte, attrezzandosi per assicurare anche un elevato standard qualitativo del prodotto finito. Il Salone dell'industria casearia di Vallo della Lucania individua la duplice esigenza, sia dei consumatori che strutturano delle aspettative nei confronti del mercato locale, che degli imprenditori obbligati ad attrezzarsi per non deludere le attese. Settore caseario: qual è il presente e quale il futuro della mozzarella? Il futuro è nel marketing e, ovviamente, in una buona politica del territorio. Il quadro, intanto, registra una fase di stagnazione. Il comparto tiene il mercato incrementando i volumi, ma soffre per la caduta dei prezzi. Si ferma l'export, che arretra nel complesso di 1,5 punti. Il Consorzio per la tutela del formaggio Mozzarella di bufala campana Dop ha reso noti i dati definitivi del 2005: i volumi prodotti aumentano del 7% (produzione dichiarata) e del 4,43% (produzione reale stimata), ma a causa della caduta del prezzo di cessione al caseificio, il fatturato è a crescita zero sul L'impegno della Provincia nel settore caseario? Investire di più in pubblicità e promozione per sostenere il marchio di qualità, lavorare alla rete politica, senza trascurare la ricerca per sostenere più in generale la competitività del comparto. 23

26 Magazine.qxd 13/09/ Pagina 26 Il Consorzio Artigiani Vallo Il Consorzio Artigiani Vallo Il dialogo e la cooperazione alla base delle strategie di sviluppo del Consorzio Artigiani di Vallo della Lucania Sono 50 imprese artigiane, di produzione e servizi: insieme formano il Cav, Consorzio Artigiani Vallo, che dal 1998 gestisce il terzo centro espositivo del Mezzogiorno, sede di Fiere di Vallo. A raccontare la storia di un successo, su cui 9 anni fa avrebbero scommesso in pochi, è il Presidente del Cav, Rolando Dura. Innanzitutto, come è nato e quali sono gli obiettivi del Cav? "Il Cav si è costituito nel 1988 ad opera di diverse aziende cilentane, allo scopo di mettere in rete le diverse realtà imprenditoriali del territorio, realizzando tra l'altro una delle prime aree artigianali del cilento. Dal 1998 il Consorzio gestisce anche il Centro Espositivo Artigianale: gli è stato affidato dal Comune di Vallo della Lucania, che è proprietario della struttura". Cosa rappresenta oggi Fiere di Vallo? "Un volano di crescita per l'economia campana e una realtà affermata sul mercato nazionale, ma non era così quando nel 1997 abbiamo preso in gestione la struttura. Allora il centro non era completato né tanto meno risultava utilizzabile. Si trattava della classica cattedrale nel deserto e in pochi credevano che saremmo riusciti a fare qualcosa". Invece, cosa è accaduto? "Noi soci del Cav abbiamo stretto i denti e siamo andati avanti con costanza e spirito di squadra. La nostra spinta in più era la voglia di fare e fare bene. Per questo ci siamo affiancati a degli esperti del marketing e della comunicazione, ovvero lo staff dell'i.com Advertising. E in questo modo siamo riusciti a realizzare un piccolo miracolo: fare della struttura un punto di riferimento sia per le produzioni vocaliche per i settori portanti dell'economia regionale. Mi riferisco all'industria casearia, ma anche alla pirotecnia e al turismo rurale, grazie alla Provincia di Salerno, al Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano e al Comune di Vallo che hanno scommesso sulla Borsa verde. Quali rapporti ha il Cav con gli altri operatori economici del territorio? "da sempre il Consorzio ha dialogato con Enti pubblici e privati, realizzando con essi progetti e percorsi anche di grande respiro, entrando in partnership con gruppi di azioni locali, patti territoriali ed associazioni di categoria. Da sempre il Cav ha intravisto nel dialogo e nella cooperazione, la base di ogni possibile sviluppo" In che modo Fiere di Vallo Rolando Dura Presidente del Consorzio Artigiani Vallo 24

27 Magazine.qxd 13/09/ Pagina 27 Il Consorzio Artigiani Vallo ha inciso sulla crescita del territorio cilentano e salernitano? "Innanzitutto, offrendo una vetrina per le produzioni locali, ma anche incentivando il confronto e lo scambio di esperienza con realtà economiche che provengono da altre regioni e dall'estero. Grazie alle Fiere, inoltre, si è creato un indotto che offre opportunità di lavoro ai giovani e ricadute economiche alle aziende della ristorazione e della ricettività. Tutto questo lascia una traccia indelebile sul territorio". Come trasformare il rifiuto in risorsa economica? Vi svela il segreto l'azienda leader in Europa del trat at- tamento degli scarti e dei reflui di lavor orazione Anche questo anno il S.I.C., oltre ad essere consolidata vetrina italiana delle innovazione tecnologiche per la trasformazione lattiero casearia, sarà un importante momento di informazione e formazione, per ciò che concerne i sistemi di processo e le nuove linee guida per migliorare la qualità e la redditività della propria azienda. Nello stand della Enecos System, ad esempio, la parola d'ordine è abbattimento dei costi di smaltimento nella depurazione degli scarti e dei reflui di lavorazione dell'industria casearia, trasformando il rifiuto in una risorsa economica, tramite la valorizzazione dei reflui con processi e sistemi all'avanguardia nel campo ambientale ed energetico, recependo il DL 11/05/99 n. 152 (decreto Ronchi) e la direttiva CEE 91/271 per il trattamento delle acque reflue industriali. Tra le tante iniziative messe in campo dal Team Aziendale della Enecos System, in occasione del Salone Industria Casearia, saranno eseguite prove dimostrative inerenti la concentrazione del Siero di latte. Tali prove verranno effettuate all'interno dello stand dagli specialisti della Enecos System, arricchendo così il già fitto calendario degli eventi collaterali.

28 Magazine.qxd 13/09/ Pagina 28

29 Magazine.qxd 13/09/ Pagina 29 L Ente A. L. S. I. A. Agenzia Lucana di Sviluppo e di Innovazione in Agricoltura L'Alsia, Agenzia Lucana di Sviluppo e di Innovazione in Agricoltura, è l'ente strumentale della Regione Basilicata nel settore agroalimentare. Attraverso le sue dieci Unità territoriali e le sue otto Aziende agricole sperimentali dimostrative collega il mondo della ricerca scientifica agli agricoltori, attraverso i Sevizi di sviluppo agricolo. Ricerca e sperimentazione agraria, divulgazione delle innovazioni tecnologiche, formazione e aggiornamento professionale in materia agroambientale e agroalimentare, attività tecniche di supporto per la "buona pratica agricola", a tutela delle risorse naturali e del ricco patrimonio di biodiversità. Parallelamente l'alsia completa l'azione di Riforma fondiaria, con la vendita e la dismissione di terreni e fabbricati provenienti dalla Riforma, valorizzandoli all'interno del sistema dell'economia agricola lucana. L'Alsia agisce anche in termini di promozione del patrimonio agroalimentare di qualità. Su delega della Regione, infatti, l'agenzia attua specifiche misure del Por, il Programma Operativo Regionale, intessendo azioni di marketing territoriale. Coinvolgendo numerosi enti locali, valorizza le produzioni tipiche lucane e promuove la nascita di Consorzi di tutela e Associazioni di filiera. Solo negli ultimi tre anni è stato assegnato un marchio comunitario a 9 prodotti, altri 7 sono in corso di riconoscimento e altri 2 con certificazione volontaria. Tre i panieri certificati riferiti ad aree protette, altrettanti i prodotti a marchio territoriale e 6 prodotti in fase di certificazione. Tra questi, le eccellenze del settore caseario, che annoverano il Pecorino di Filiano Dop, il Canestrato di Moliterno Igp e alcuni formaggi in via d'estinzione da recuperare, come la Manteca, il Casiello e il Casieddu. Ciascuno di questi è stato al centro di "Miredaf" (Mise en place d'un réseau euroméditerranéen technique et professionnel pour la protection, la promotion et le développement territorial du patrimoine fromager artisanal méditerranéen), il progetto che rientra nel programma comunitario Interreg Medocc. Per la cooperazione tra i paesi del Mediterraneo occidentale, Miredaf studia piani d'azione per la promozione delle produzioni casearie artigianali. Il progetto, che ha visto l'alsia come capofila, insieme a Campania, Corsica, Provenza e Andalusia, ha dato una visibilità europea ai piccoli sistemi caseari artigianali delle cinque regioni partecipanti. Oggi Miredaf prosegue la sua azione con l'associazione dei formaggi artigianali del Mediterraneo, una rete di città produttrici di formaggi artigianali e di fattoria, fondata dalle regioni partner del progetto nel giugno di quest'anno, che favorirà gli scambi d'esperienze e organizzerà gruppi di lavoro a livello europeo. L'associazione, che ha sede a Moliterno (PZ), prima città entrata a far parte della rete, comunica le sue attività di ricerca e di promozione attraverso il sito che rappresenta lo strumento comune di dialogo con operatori e amanti del settore caseario. 27

30 Magazine.qxd 13/09/ Pagina 30

31 Magazine.qxd 13/09/ Pagina 31

32 Magazine.qxd 13/09/ Pagina 32

CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese

CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese l unione fa la forza per restituire valore aggiunto alla produzione 1 Il Consorzio Il Consorzio CO.PA.VIT. è nato nel 2008 a partire da un iniziativa

Dettagli

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività:

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività: Idecom è una società nata dal gruppo Ladurner che da anni è specializzato nella progettazione, costruzione e gestione di impianti nel campo dell ecologia e dell ambiente, in particolare in impianti di

Dettagli

La Temperatura degli Alimenti

La Temperatura degli Alimenti La Temperatura degli Alimenti L'ATP è la regolamentazione per i trasporti frigoriferi refrigerati a temperatura controllata di alimenti deperibili destinati all'alimentazione umana. A.T.P. = Accord Transport

Dettagli

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONE VENETO 2007-2013 PROGETTI INTEGRATI DI FILIERA PIF

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONE VENETO 2007-2013 PROGETTI INTEGRATI DI FILIERA PIF PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONE VENETO 2007-2013 PROGETTI INTEGRATI DI FILIERA PIF www.progettoverde.info - pv@ progettover de.i nfo 1 COS E IL PROGETTO INTEGRATO DI FILIERA (PIF) Il progetto integrato

Dettagli

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT SAINT-MARCEL MARCEL Storia di un idea CONVEGNO INTERNAZIONALE Esperienze di turismo in ambiente alpino:

Dettagli

DOP&IGP_Guida. Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO

DOP&IGP_Guida. Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO +39.06.97602592 DOP&IGP_Guida Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO Pag. 2 Intro e Fonti Pag. 3 DOP o IGP? Differenze

Dettagli

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA ANUGA COLONIA 05-09 OTTOBRE 2013 Ragione Sociale Inviare a : all'attenzione di : Padiglione Koelnmesse Srl Giulia Falchetti/Alessandra Cola Viale Sarca 336 F tel. 02/86961336 Stand 20126 Milano fax 02/89095134

Dettagli

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche istruzioni per l uso Raccolta Differenziata Una soluzione alla portata di tutti La produzione di rifiuti è in continuo aumento e deve essere gestita in modo

Dettagli

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale CIRCOLAZIONE NATURALE NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale 1964 2014 Immergas. Una lunga storia alle spalle, insegna a guardare in avanti. Il 5 febbraio del 1964, Immergas nasceva dal

Dettagli

Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute

Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute Chi Siamo Hygeia Lab S.r.l. nasce nel 2011 dalla passione e dal desiderio di giovani laureati di continuare la crescita e la formazione scientifica. E una Start-Up

Dettagli

Sintesi modifiche apportate alle Disposizioni Attuative Specifiche della Mis. 123 - Accrescimento del valore aggiunto del settore agricolo e forestale

Sintesi modifiche apportate alle Disposizioni Attuative Specifiche della Mis. 123 - Accrescimento del valore aggiunto del settore agricolo e forestale REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO REGIONALE DELLE RISORSE AGRICOLE E ALIMENTARI DIPARTIMENTO REGIONALE INTERVENTI STRUTTURALI Programma di Sviluppo Rurale Regione Sicilia 2007-2013 Reg.

Dettagli

VADECUM PER IL CORSISTA

VADECUM PER IL CORSISTA VADECUM PER IL CORSISTA L organismo Formativo Dante Alighieri, con sede in Fasano alla Via F.lli Trisciuzzi, C.da Sant Angelo s.n. - Zona Industriale Sud, nel quadro del P.O. Puglia 2007-2013 AVVISO PR.BR

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune

Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune 1 Il Progetto di Filiera Dalla liquirizia di Calabria DOP Il Progetto di Filiera Dalla liquirizia di Calabria

Dettagli

Dr. Maurizio Apicella

Dr. Maurizio Apicella Dr. Maurizio Apicella Nato a Campagna (SA) il 2.2.1962 Residente in Roma Coniugato con 2 figli FORMAZIONE 1985 Laurea in Giurisprudenza, Università di Salerno 1987 Master Formez per Consulenti di Direzione

Dettagli

LA LEGGE SUL PESO NETTO

LA LEGGE SUL PESO NETTO La Legge sul Peso Netto 1 LA LEGGE SUL PESO NETTO Comando Polizia Municipale Via Bologna 74 - salone Ufficio Verbali Relatori: Pietro Corcione, Igor Gallo D.Lgs. 6 settembre 2005 n 206 (Codice del Consumo)

Dettagli

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti pubblici ecologici Olbia, 17 maggio 2013 Gli appalti pubblici coprono una quota rilevante del PIL, tra il 15 e il 17%: quindi possono

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp. CATTANEO & Co. - BG SC_I 01/2005 S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.it Realizzare un connubio perfetto fra

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE TITOLO RELAZIONE I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità A partire dal 3 gennaio 2013 è entrato in vigore il regolamento (UE)

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ LE SOLUZIONI AMBIENTALI INTEGRATE DI UN GRUPPO LEADER SOLYECO GROUP ha reso concreto un obiettivo prezioso: conciliare Sviluppo e Ambiente. Questa è la mission

Dettagli

Prodotti di cui ti puoi fidare

Prodotti di cui ti puoi fidare Prodotti di cui ti puoi fidare Vogliamo offrirti alimenti di buona qualità a prezzi bassi, prodotti in modo responsabile. Stiamo lavorando in tutte le parti della catena alimentare, dalla fattoria al negozio

Dettagli

I prodotti a Denominazione di Origine Protetta (DOP), ad Indicazione Geografica Protetta (IGP), e le Specialità Tradizionali Garantite (STG)

I prodotti a Denominazione di Origine Protetta (DOP), ad Indicazione Geografica Protetta (IGP), e le Specialità Tradizionali Garantite (STG) I prodotti a Denominazione di Origine Protetta (DOP), ad Indicazione Geografica Protetta (IGP), e le Specialità Tradizionali Garantite (STG) EMAA 13/14 XII / 1 DO e IG protette da cosa? Il Regolamento

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

POSSIBILITA DI SVILUPPO DELLA FILIERA BIOGAS - BIOMETANO IN TRENTINO

POSSIBILITA DI SVILUPPO DELLA FILIERA BIOGAS - BIOMETANO IN TRENTINO POSSIBILITA DI SVILUPPO DELLA FILIERA BIOGAS - BIOMETANO IN TRENTINO Seminario di promozione del biometano in Veneto Veneto Agricoltura, Corte Benedettina Legnaro (PD), 23 ottobre 2013 Silvia Silvestri

Dettagli

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 www.autotrasportionline.com Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 01/set/2009-30/set/2011 Rispetto a: Sito Visualizzazioni di pagina uniche 30.000 30.000 15.000 15.000 0 0 1

Dettagli

Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee.

Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee. Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee. Sono definite temporanee tutte quelle manifestazioni quali Sagre, Feste Campestri ecc. aperte al pubblico, in cui,

Dettagli

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI QUADRO MACROECONOMICO IMPORT-EXPORT PAESI BASSI Il positivo quadro macroeconomico dei Paesi Bassi é confermato dagli indicatori economici pubblicati per il 2007. Di fatto l economia dei Paesi Bassi sta

Dettagli

F10101 Autovetture Compresi ricambi e materiali di consumo. F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) Compresi ricambi e materiali di consumo

F10101 Autovetture Compresi ricambi e materiali di consumo. F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) Compresi ricambi e materiali di consumo BARRARE CATEGORIA DI INTERESSE CATEGORIA ISCRIZIONE DESCRIZIONE NOTE VEICOLI F10101 Autovetture F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) F10301 Veicoli Commerciali Leggeri (autotelaio) F10501 Macchine

Dettagli

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 Giuseppe Gargano Rete Rurale Nazionale - INEA Varzi, 18 giugno 2014 Priorità dell'unione in materia

Dettagli

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Franco Leccese 84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma Telefono 3461722196 Fax Email Nazionalità

Dettagli

Settori. Personale qualificato. Chi siamo

Settori. Personale qualificato. Chi siamo Settori Pubblico Pulizia di edifici di Pubbliche amministrazioni seguendo le richieste indicate nei capitolati d oneri, controllate inoltre delle specifiche norme UNI EN ISO 9001 e SA8000. Privato personalizzati

Dettagli

Attualmente concorrono al Consorzio le seguenti Cooperative :

Attualmente concorrono al Consorzio le seguenti Cooperative : Il Consorzio Servizi Plus, è una società di outsourcing, operante da oltre 10 anni nel settore dei servizi facchinaggio, trasporti e pulizia, con lo scopo precipuo di associare in forma consortile tutte

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza AN001 Centro di Ateneo di Documentazione - Polo Villarey - Facoltà

Dettagli

Solare Pannelli solari termici

Solare Pannelli solari termici Solare Pannelli solari termici Il Sole: fonte inesauribile... e gratuita Il sole, fonte energetica primaria e origine di tutti gli elementi naturali, fonte indiscussa dell energia pulita, libera, eterna,

Dettagli

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro.

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro. C Caldaia L'unità centrale scambiatore termico-bruciatore destinata a trasmettere all'acqua il calore prodotto dalla combustione. v. Camera di combustione, Centrali termiche, Efficienza di un impianto

Dettagli

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Saint-Gobain, attraverso i suoi marchi, sviluppa e produce nuove generazioni di materiali con un approccio moderno e completo al mercato delle costruzioni:

Dettagli

Sviluppare le competenze per far crescere la competitività delle imprese e l occupazione nel Sud

Sviluppare le competenze per far crescere la competitività delle imprese e l occupazione nel Sud capitale umano, formato a misura dei fabbisogni delle imprese possa contribuire alla crescita delle imprese stesse e diventare così un reale fattore di sviluppo per il Mezzogiorno. Occorre, infatti, integrare

Dettagli

La movimentazione dei materiali (material handling)

La movimentazione dei materiali (material handling) La movimentazione dei materiali (material handling) Movimentazione e stoccaggio 1 Obiettivo generale La movimentazione e stoccaggio dei materiali (material handling MH) ha lo scopo di rendere disponibile,

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

Tiziano Bettati, Maria Teresa Pacchioli Centro Ricerche Produzioni Animali

Tiziano Bettati, Maria Teresa Pacchioli Centro Ricerche Produzioni Animali Il Divulgatore n.10/2002 Sicurezza alimentare PARTENDO DALLA DOP Tr@ce.pig è un progetto di tracciabilità della filiera del suino pesante utilizzato come materia prima per i Prosciutti di Parma a Denominazione

Dettagli

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI Risorse energetiche e struttura del mercato L Italia produce piccoli volumi di gas naturale

Dettagli

Repower guarda al futuro con fiducia

Repower guarda al futuro con fiducia Repower guarda al futuro con fiducia Giovanni Jochum Quale membro della Direzione di Repower, società con sede a Poschiavo, desidero presentare il mio punto di vista sui fattori che stanno cambiando radicalmente

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

CHECK UP 2012 La competitività dell agroalimentare italiano

CHECK UP 2012 La competitività dell agroalimentare italiano Rapporto annuale ISMEA Rapporto annuale 2012 5. La catena del valore IN SINTESI La catena del valore elaborata dall Ismea ha il fine di quantificare la suddivisione del valore dei beni prodotti dal settore

Dettagli

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto!

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! Umido Plastica e Lattine Carta e Cartone Secco non riciclabile Vetro (bianco e colorato) Farmaci scaduti Pile Legno Umido I rifiuti umidi vanno conferiti

Dettagli

COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA

COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA E composta dalla sigla CE e, nel caso un Organismo Notificato debba intervenire nella fase del controllo della produzione, contiene anche il numero d identificazione

Dettagli

CONSORZIO REAL CLEAN GROUP

CONSORZIO REAL CLEAN GROUP (Pag. 1) CONSORZIO REAL CLEAN GROUP (Pag. 2) AGENDA Il Consorzio Le Aziende Consorziate I Servizi I Nostri Clienti Mission Dove Siamo Dove Operiamo (Pag. 3) IL CONSORZIO.: Il nasce da un team di imprese

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Pizzaport il Thermoport di classe 2 per pizze e quant altro! [ Sistemi universali di trasporto vivande ] buone soluzioni

Pizzaport il Thermoport di classe 2 per pizze e quant altro! [ Sistemi universali di trasporto vivande ] buone soluzioni Pizzaport il Thermoport di classe 2 per pizze e quant altro! [ Sistemi universali di trasporto vivande ] buone soluzioni Appena sfornate! Calde... pizze dal Pizzaport Per un ottimo isolamento: struttura

Dettagli

Presentazione aziendale Technology General Services

Presentazione aziendale Technology General Services Presentazione aziendale Technology General Services T.G.S.. S.r.l. Uffici/Officine: Via Sandro Pertini 9 27050 Casei Gerola (PV) Tel. 0383.398009 e-mail: info@srltgs.com www.srltgs.com C.F. e P.IVA 024615550184

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA. Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni

IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA. Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni CONTESTO Dal punto di vista della DOMANDA... Consumatore postmoderno: attivo, esigente,

Dettagli

Presentazione format Konopizza per nuove aperture Punti Vendita ITALIA.

Presentazione format Konopizza per nuove aperture Punti Vendita ITALIA. Presentazione format Konopizza per nuove aperture Punti Vendita ITALIA. In che cosa consiste il nostro format? Il cono è l attore protagonista di tutte le formule Konopizza diventando un ottimo contenitore

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

STORIA E TRADIZIONE. Da allora Tradizione e Qualità sono rimasti il fiore all occhiello della Pasticceria Orlandi.

STORIA E TRADIZIONE. Da allora Tradizione e Qualità sono rimasti il fiore all occhiello della Pasticceria Orlandi. STORIA E TRADIZIONE La Pasticceria Orlandi nasce per volontà di Romano Orlandi che dopo una lunga gavetta nelle più famose pasticcerie milanesi, nel 1952 decide di mettersi in proprio aprendo il suo negozio

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

Le opportunità economiche dell efficienza energetica

Le opportunità economiche dell efficienza energetica Le opportunità economiche dell efficienza energetica i problemi non possono essere risolti dallo stesso atteggiamento mentale che li ha creati Albert Einstein 2 SOMMARIO 1. Cosa è una ESCO 2. Esco Italia

Dettagli

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Ferrara, giovedì 27 Settembre 2012 Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Giacomo Zanni (Dipartimento di Ingegneria ENDIF, Università di Ferrara) giacomo.zanni@unife.it SOMMARIO

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

LE ATTIVITA AGRICOLE CONNESSE: DEFINIZIONE, REGOLE E CONCETTI

LE ATTIVITA AGRICOLE CONNESSE: DEFINIZIONE, REGOLE E CONCETTI Forlì, 5 luglio 2013 Prot. n. 115/2013 LE ATTIVITA AGRICOLE CONNESSE: DEFINIZIONE, REGOLE E CONCETTI Continuano a pervenire al nostro ufficio studi, numerose richieste di chiarimenti sulla gestione fiscale

Dettagli

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 Arrivi 2.016.536 Presenze 8.464.905 PROVINCIA IN COMPLESSO Arrivi: superata

Dettagli

Spiegami e dimenticherò, mostrami e

Spiegami e dimenticherò, mostrami e PROGETTO Siracusa e Noto anche in lingua dei segni Spiegami e dimenticherò, mostrami e ricorderò, coinvolgimi e comprenderò. (Proverbio cinese) Relatrice: Prof.ssa Bernadette LO BIANCO Project Manager

Dettagli

Protagonista dello sviluppo locale

Protagonista dello sviluppo locale Bic Umbria Protagonista dello sviluppo locale Sviluppo Italia Bic Umbria promuove, accelera e diffonde lo sviluppo produttivo e imprenditoriale nella regione. È controllata da Sviluppo Italia, l Agenzia

Dettagli

GE.NE Srl - MERCATOPESCA Srl - GEM Srl

GE.NE Srl - MERCATOPESCA Srl - GEM Srl 1 Ge.Ne S.r.l è un'azienda che opera con successo da 20 anni nel commercio di prodotti ittici freschi e congelati, carne fresca confezionata di alta qualità, verdure e primi piatti surgelati. I moderni

Dettagli

Imballaggio primario. Imballaggio secondario. Imballaggio terziario. Funzioni primarie dell imballaggio

Imballaggio primario. Imballaggio secondario. Imballaggio terziario. Funzioni primarie dell imballaggio ALTO BELICE AMBIENTE S.p.A. Cos'è l'imballaggio L uomo ha sempre fatto uso di contenitori e già 3500 anni fa le popolazioni egizie immagazzinavano e trasportavano unguenti, oli e vino in contenitori di

Dettagli

HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE. GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE

HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE. GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE FACILITÀ TECNOLOGIA DISPONIBILITÀ ASSISTENZA D USO WI-FI IN 8 LINGUE TECNICA Collegamento

Dettagli

APPENDICE A. DATI CLIMATICI

APPENDICE A. DATI CLIMATICI APPENDICE A. DATI CLIMATICI A.1 Temperature esterne invernali di progetto UNI 5364 Torino -8 Reggio Emilia -5 Alessandria -8 Ancona -2 Asti -8 Ascoli Piceno -2 Cuneo -10 Macerata -2 Alta valle cuneese

Dettagli

DIRETTIVE COMUNITARIE INTERESSATE DAL REGOLAMENTO

DIRETTIVE COMUNITARIE INTERESSATE DAL REGOLAMENTO DIRETTIVE COMUNITARIE INTERESSATE DAL REGOLAMENTO 1. Direttiva 66/401/CEE: commercializzazione sementi di piante foraggere 2. Direttiva 66/402/CEE: commercializzazione di sementi di cereali 3. Direttiva

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE INDICE Art. 1 - Oggetto e finalità del regolamento Art. 2 - Requisiti di ammissibilità al contributo Art. 3 - Tipologie di spese ammissibili

Dettagli

Relazione specialistica

Relazione specialistica Relazione specialistica Dipl.-Ing. Hardy Ernst Dipl.-Wirtschaftsing. (FH), Dipl.-Informationswirt (FH) Markus Tuffner, Bosch Industriekessel GmbH Basi di progettazione per una generazione ottimale di vapore

Dettagli

L immagine gustativa della tua azienda Divisione Catering Aziendale

L immagine gustativa della tua azienda Divisione Catering Aziendale Catering fieristico e Banqueting per ogni evento di business L immagine gustativa della tua azienda Divisione Catering Aziendale Credo che un buon cibo, preparato con ingredienti di qualità e un equilibrato

Dettagli

Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico

Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico Marco Glisoni Maria Lisa Procopio Incontro formativo Progetto APE settembre 2014 Il Piano d Azione Nazionale per il GPP Piano d azione per la

Dettagli

Il trattamento dell acqua per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici

Il trattamento dell acqua per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici Il trattamento dell acqua per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici 12 Giugno 2014 Stefano Bonfanti Product Manager - Cillichemie Italiana S.r.l. L azienda n.2 Sedi n.47 Agenti

Dettagli

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE PASSEPARTOUT PLAN Passepartout Plan è l innovativo software Passepartout per la gestione dei servizi. Strumento indispensabile per una conduzione organizzata e precisa dell attività, Passepartout Plan

Dettagli

Disciplinare di produzione del Formaggio Castelmagno Denominazione di Origine Protetta (DOP)

Disciplinare di produzione del Formaggio Castelmagno Denominazione di Origine Protetta (DOP) Disciplinare di produzione del Formaggio Castelmagno Denominazione di Origine Protetta (DOP) Art. 1 La Denominazione di Origine Protetta Castelmagno è riservata esclusivamente al formaggio che risponde

Dettagli

Disciplinare di Produzione della DOP Pecorino Romano

Disciplinare di Produzione della DOP Pecorino Romano Disciplinare di Produzione della DOP Pecorino Romano Art. 1 La zona di provenienza del latte destinato alla trasformazione del formaggio Pecorino Romano comprende l intero territorio delle regioni della

Dettagli

AUTOCALCOLO ONERI RELATIVI ALLA PRATICA DI:

AUTOCALCOLO ONERI RELATIVI ALLA PRATICA DI: COMUNE DI FINALE EMILIA (Provincia di Modena) P.zza Verdi, 1 41034 Finale Emilia (Mo) Tel. 0535-788111 fa 0535-788130 Sito Internet: www.comunefinale.net SERVIZIO URBANISTICA E EDILIZIA PRIVATA AUTOCALCOLO

Dettagli

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2.1 Gli effetti dell iscrizione nel Registro delle Imprese L art. 2 del d.lgs. 18 maggio 2001, n. 228 (in materia di orientamento e modernizzazione del settore

Dettagli

Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche

Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche tradizionali. Il principo dell uso è di deviare energie

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI Art. 1 Oggetto del capitolato Il presente appalto prevede: la

Dettagli

DOP E IGP: I NUMERI DELLA QUALITA. Lo strumento Dop e Igp: utilità, punti di forza e principali criticità

DOP E IGP: I NUMERI DELLA QUALITA. Lo strumento Dop e Igp: utilità, punti di forza e principali criticità DOP E IGP: I NUMERI DELLA QUALITA Bologna, 12 settembre 2008 Lo strumento Dop e Igp: utilità, punti di forza e principali criticità Denis Pantini Coordinatore di Area Agricoltura e Industria alimentare

Dettagli

Cos è uno scaricatore di condensa?

Cos è uno scaricatore di condensa? Cos è uno scaricatore di condensa? Una valvola automatica di controllo dello scarico di condensa usata in un sistema a vapore Perchè si usa uno scaricatore di condensa? Per eliminare la condensa ed i gas

Dettagli

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo del Trasporto Ferroviario e dell Alta Velocità in Italia Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo della mobilità in treno: i grandi corridoi europei La rete TEN (Trans European Network) gioca un ruolo

Dettagli

Classificazioni dei sistemi di produzione

Classificazioni dei sistemi di produzione Classificazioni dei sistemi di produzione Sistemi di produzione 1 Premessa Sono possibili diverse modalità di classificazione dei sistemi di produzione. Esse dipendono dallo scopo per cui tale classificazione

Dettagli

Manuale informativo sull H.A.C.C.P.

Manuale informativo sull H.A.C.C.P. Manuale informativo sull H.A.C.C.P. per il controllo dell igiene degli alimenti (con particolare riferimento al controllo della temperatura) Manuale redatto dalla GIORGIO BORMAC S.r.l. Le informazioni

Dettagli

S.C. Igiene degli alimenti di origine animale. Requisiti igienico-sanitari applicati al settore della pesca

S.C. Igiene degli alimenti di origine animale. Requisiti igienico-sanitari applicati al settore della pesca Requisiti igienico-sanitari applicati al settore della pesca La Spezia 20 ottobre 2009 Requisiti : Strutturali (Strutture ed attrezzature) Funzionali Requisiti strutturali : n Applicabili a tutte le imbarcazioni

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

il fiorire del S E C C H I A progetto di integrazione socio-spaziale Corte Ospitale Rubiera 25 maggio 2007

il fiorire del S E C C H I A progetto di integrazione socio-spaziale Corte Ospitale Rubiera 25 maggio 2007 il fiorire del S E C C H I A progetto di integrazione socio-spaziale Corte Ospitale Rubiera 25 maggio 2007 Fiorire del Secchia La costruzione di un Parco Aperto Obbiettivi: Salvaguardare l ambientale;

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA Axpo Italia AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA UN GRUPPO A DIMENSIONE EUROPEA Axpo opera direttamente in oltre 20 paesi europei L Italia è uno dei mercati principali del gruppo Axpo in Italia Alla presenza

Dettagli

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA Collegno, 17 novembre 2014 CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA PROPOSTA DI TRENO STORICO RIEVOCATIVO DA TORINO A UDINE progetto per la realizzazione di una tradotta militare rievocativa, da Torino a Udine

Dettagli

RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE

RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO ISTAT/PDC/NRE

Dettagli