Per Christian, Hansen, Informatics and Mathematical Modelling, Technical University of Denmark, 2002, and 2004.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Per Christian, Hansen, Informatics and Mathematical Modelling, Technical University of Denmark, 2002, and 2004."

Transcript

1 Curriculum scientifico del prof. Sebastiano Seatzu Nato a Monti (SS) il Residente a Cagliari in: via Tigellio n.18, Cagliari. Te: uff , ab Fax: E mail: Titolo di studio: Laurea in Fisica con 110/110 e lode (Cagliari, ) Posizione attuale: Professore ordinario di Calcolo Numerico presso la Facoltà di Ingegneria dell'università di Cagliari dal Posizioni precedenti: Borsista MPI presso l'istituto di Fisica dell'università di Cagliari dal al ; Assistente incaricato di Analisi Matematica presso la Facoltà di Ingegneria dell'università di Cagliari dal al ; Assistente ordinario della stessa disciplina dal al ; Professore di Analisi Matematica presso la Facoltà di Ingegneria dell'università di Cagliari dal al ; Professore di Ricerca Operativa presso la Facoltà di Ingegneria dell'università di Cagliari dal al Attività organizzative. Presidente del C.C.L. in Ingegneria Elettrotecnica dal al Direttore del Dipartimento di Matematica nel triennio Coordinatore della Sezione territoriale A.I.R.O. (Associazione Italiana per la Ricerca Operativa) dal 1988 al Responsabile dal 1989 al 2001 del protocollo di collaborazione scientifica: Dipartimento di Matematica dell'università di Cagliari Institute of Mathematics and Mechanics of the Ural Branch of the Russian Academy of Science. Presidente della Sezione di Cagliari dell'unione Matematica Italiana (UMI) dal al Coordinatore dell'area scientifico disciplinare "Scienze Matematiche" dell'università di Cagliari dal 1996 al Direttore dell'unità di ricerca di Cagliari dell'istituto Nazionale di Alta Matematica dal giugno del Attività editoriali Associated Editor dal 1992 della rivista "Advances in Computational Mathematics". Coeditor della rivista Calcolo (la rivista italiana di Analisi Numerica finanziata dal CNR) dal Attività di referee Referee per le seguenti riviste a diffusione internazionale: Advances in Computational Mathematics, BIT, Calcolo, Computational and Applied Mathematics, Journal of Mathematical Analysis and Applications, Journal of Approximation Theory, Linear Algebra and Applications, Geophysical Prospecting. Referee per la International Science Foundation sui progetti di ricerca matematica provenienti dai paesi dell' ex Unione Sovietica. Comitati scientifici e commissioni Membro della commissione U.M.I. per l'insegnamento e la ricerca matematica nelle facoltà di Ingegneria nel triennio Corrispondente S.E.F.I. (Societé Europeanne pour la Formation des Ingenieurs) dal 1989 al Membro del Consiglio Scientifico del CRS4 (Centro di Ricerca, Sviluppo e Studi Superiori in Sardegna) dal al Membro del Consiglio Direttivo dell'irrsae Sardegna dal giugno 1998 al giugno del Membro del Consiglio Scientifico del Gruppo Nazionale per l'informatica Matematica dal gennaio '97 al dicembre 2001 e del Calcolo Scientifico dell'indam dal Componente dello Steering committee dell'iwota (International Workshop on Operator Theory and Applications) dal giugno 2003.

2 Organizzazione di Convegni Membro del Comitato organizzatore dei seguenti congressi nazionali e internazionali: X congresso nazionale dell'unione Matematica Italiana, Cagliari, settembre Convegno Nazionale di Analisi Numerica, Roma, settembre Organizzatore della International Conference on Computational and Applied Mathematics, Cagliari, ottobre EUROMEC "Discrete models in fluid dynamics: theory, simulation and experiments", Cagliari, settembre Congresso nazionale di Matematica: Ricerca e Didattica, Cagliari, aprile A.I.C.A '95 (Congresso '95 dell'associazione Italiana per l'informatica e il Calcolo Automatico), Baia di Chia (Cagliari), settembre Presidente del Comitato organizzatore di: Conference on Numerical Analysis: the State of the Art, University of Calabria, Rende, 19 21, SIMAI 2002, il Congresso nazionale della Società Italiana di Matematica Applicata e Industriale, maggio, 2002, Chia Laguna, Domus de Maria, Cagliari. IWOTA 2003, XIV International Workshop on Operator Theory and Applications, June, 2003, Cagliari. Scienza Scuola e Società, febbraio, 2005, La Maddalena, Sardegna. Membro del Comitato scientifico dei seguenti congressi internazionali: Guangzhou International Symposium on Computational Mathematics, Zhongshan University, Guangzhou, Cina, agosto International Conference on Inverse Problems, Vietri sul Mare, Salerno, Italia, 28 settembre 2 ottobre International Conference on Applied Inverse Problems, June 18 22, 2001, Montecatini Terme, Italy. IWOTA 2003, June 24 27, 2003, Cagliari, Italy. Cicli di seminari. Organizatore di cicli di seminari tenuti a Cagliari dai proff.: F. Utreras, Full Professor of Computational Mathematics, Santiago del Cile, V.V. Vasin, Full Professor of Numerical Analysis, Università di Ekaterinburg, giugno M. J. D. Powell, Fellow Researcher of Sciences, Università di Cambridge, dicembre 1993; A. V. Goncharsky, Full Professor of Computational Mathematics, Moscow State University, marzo 1994; Marchuk, Academician of the Russian Academy of Sciences (ex presidente dell'accademia delle Scienze Sovietiche), Moscow Academy, maggio J.C. Mason, Full Professor of Numerical Analysis, Huddersfield, UK, giugno 1995; T.N.T. Goodman, Full Professor of Applied Mathematics, Dundee, UK, settembre 1994 e settembre C.A. Micchelli, IBM T.J. Watson Research Center, Yorktown Heights, NW, novembre 1994 e gennaio 1996 W. Dahmen, Full Professor of Applied Mathematics, Aachen, Germania, aprile 1995; A. Pinkus, Full Professor of Applied Mathematics, Haifa, Israele, maggio 1995; C. Brezinski, Full Professor of Numerical Analysis, Lille, Francia, dicembre 1994, settembre 1996, giugno P.L. Lions, Full Professor and Field Medal 1994 (il massimo riconoscimento internazionale per la Matematica), luglio 1995; Z. Nashed, Full Professor di Applied Mathematics, Delaware, USA, ottobre 1998, giugno 2000; I. Gohberg, Full Professor of Mathematical Sciences, Tel Aviv, Israele; L. Rodman, Full professor of Mathematics, Department of Mathematics, College of William and Mary, Williamsburg, VA, U.S.A, giugno I. Spitovski, Full professor of Mathematics, Department of Mathematics, College of William and Mary, Williamsburg, VA, U.S.A, marzo A. Ran, Full Professor of Pure Mathematics, Vrije Universiteit, Amsterdam, The Netherlands, marzo 2002; M. Benzi, Full Professor, Emory University, Atlanta, GA, USA, giugno 2002, giugno H. J. Woerdman, Department of Mathematics, Drexel University, Philadelfia, USA;

3 Per Christian, Hansen, Informatics and Mathematical Modelling, Technical University of Denmark, 2002, and Corsi e cicli di lezioni Corso di Analisi Numerica presso l'istituto Nazionale di Alta Matematica "F. Severi", Roma, AA 1989/90. Corso di Teoria dell'approssimazione presso la scuola estiva di Matematica Computazionale, Rende (Cosenza), settembre Cicli di lezioni per i dottorati di Scienze Chimiche (Cagliari, giugno '91) e di Progettazione Meccanica (Cagliari, aprile '92 e maggio '93). Ciclo di seminari di Matematica applicata presso la scuola estiva di Matematica Computazionale, Vico Equense, Salerno, settembre, Ciclo di Seminari di Analisi numerica per il dottorato di ricerca in Matematica (AA ) Cicli di seminari di Matematica Applicata per n. 2 cicli del dottorato in Ingegneria Industriale (AA e ) Seminari all'estero LURE (laboratoire pour l'utilization de la rayonment electromagnetique) Saclay, Parigi, maggio, Institute of Mathematics and Mechanics of the Ural Branch of the Russian Academy of Science, Ekaterinburg, Russia, giugno Royal Military College of Sciences, Shrivenham, Cranfield, UK,maggio Department of Computational Mathematics and Cybernetics, Moscow State University, giugno 1994 e febbraio Partecipazione (invited speaker) a congressi internazionali. International Conference on Computational and Applied Mathematics, ottobre, "Ill Posed Problems in Natural Sciences", Mosca, agosto "NATO Advanced Research Workshop Algorithms for Approximation" Oxford, luglio International workshop on Multivariate Approximation and Interpolation, Montecatini, Toeplitz Matrices: Structure, Algorithms and Applications, Cortona, 9 12 settembre Guangzhou International Symposium on Computational Mathematics, Zhongshan University, Guangzhou, Cina, agosto Second Workshop on "Large Scale Scientific Computations", Sozopol, Bulgaria, 2 6 giugno, Special session Structured Matrix Analysis with Applications, Pisa, June 12 16, Partecipazione a progetti nazionali e internazionali. "Mathematics as an Industrial Resource" della Comunità Europea (Human Capital and Mobility). Responsabile locale per n. 4 progetti di rilevante interesse nazionale (PRIN). Affiliazioni UMI (Unione Matematica Italiana); SIMAI (Società Italiana per la Matematica Applicata e Industriale); EMS (European Mathematical Society); AMS (American Mathematical Society); SIAM (Society for Industrial and Applied Mathematics). Attività scientifica. Ampia preparazione di base nei seguenti settori: Teoria della approssimazione, Algebra lineare numerica, Equazioni differenziale ordinarie e a derivate parziali, Equazioni integrali di I e II specie, Programmazione matematica. La produzione scientifica interessa principalmente le seguenti aree di ricerca: approssimazione mediante splines e polinomi ortogonali, fattorizzazione spettrale di operatori di convoluzione, integrazione numerica, identificazione di parametri nelle equazioni differenziali, risoluzione numerica delle equazioni integrali di prima specie, metodi di regolarizzazione per la risoluzione di problemi inversi e malposti, risoluzione di sistemi finiti e infiniti con matrici strutturate, la teoria del campionamento. L'attività scientifica degli ultimi 10 anni in particolare ha riguardato: l'approssimazione multivariata

4 mediante funzioni splines, la risoluzione numerica delle equazioni integrali di prima specie, i metodi di regolarizzazione alla Tikhonov per la risoluzione dei problemi inversi e malposti, la identificazione di parametri in equazioni differenziali, la fattorizzazione spettrale delle matrici infinite di Toeplitz, la risoluzione di sistemi infiniti con matrici di Toeplitz di tipo mono e multi indici, la teoria del campionamento, la costruzione di matrici test di tipo multi indice. Gli interessi scientifici attuali riguardano: a) l'applicazione di risultati teorici e metodi numerici della teoria dell'approssimazione e della teoria della regolarizzazione alla risoluzione di problemi inversi e mal posti nelle scienze applicate; b) la risoluzione di equazioni integrali di II specie, tipiche dello scattering inverso in ottica e in acustica. Le ricerche in corso riguardano principalmente lo sviluppo di efficienti metodi di fattorizzazione spettrale e la loro applicazione sia alla identificazione del profilo limite nei processi di ortogonalizzazione di successioni di funzioni multivariate, sia alla risoluzione di equazioni integrali con nucleo di convoluzione. Le aree applicative di maggiore interesse sono le seguenti: identificazione di parametri geofisici mediante onde acustiche e sismiche; analisi, il telerilevamento e i modelli matematici di trasmissione dei segnali nelle fibre ottiche. Pubblicazioni scientifiche 1. F.Erdas, C. Milani, A.Pompei and S.Seatzu, A note on d(p,g)3he and (P,g)3H reactions, Il Nuovo Cimento (X) 45, (1966). 2. F.Erdas, C.Milani, A.Pompei and S.Seatzu, A contribution to theory of the radiative nucleon capture from deuterons, Il Nuovo Cimento (X) 64A, (1969). 3. A.Berio, G.Porru, S.Seatzu, Variazioni termiche stagionali entro il corpo delle dighe a gravità, L'Energia Elettrica, vol.xlix, 1 15 (1972). 4. G.Corriga, G.Porru, S.Seatzu, G.Usai, Analisi del transitorio termico nelle barre rotoriche durante l'avviamento dei grandi motori asincroni, L'Elettrotecnica, vol. LX, (1973). 5. S.Seatzu, Su un metodo di risoluzione di sistemi lineari con matrice a banda, Rend. Sem. Fac. Sci. Univ. Cagliari, vol.xliv, (1974). 6. S.Seatzu, un metodo per la costruzione di smoothing splines naturali mono e bidimensionali, Calcolo, vol.xii, (1975). 7. I.Galligani, S.Seatzu, Sulle funzioni interpolanti e regolarizzanti in una e due dimensioni, Applicazioni del Calcolo, (I.Galligani, ed.) V.Veschi, Roma (1975). 8. S.Seatzu, Sulla equivalenza tra formule di quadratura e monosplines, Atti Accad. Sci. Torino, Cl.Sci.Fis.Mat.Nat.,Sezione Analisi Matematica, vol.111, (1976). 9. S.Seatzu, F.Testa, Interpolazione e smoothing mono e bidimensionali relativi ad operatori differenziali lineari, Calcolo, vol.xiv, 1 13 (1977). 10. S.Seatzu, Sulla costruzione di basi a supporto minimo per splines generalizzate con nodi multipli, Calcolo, vol.xiv, (1977). 11. S. Seatzu, Sulla migliore approssimazione mediante L splines, Quaderni IAC, Serie III, n.3, Roma (1977). 12. S.Seatzu, Una rappresentazione del resto, in forma non integrale, nelle formule di quadratura, Atti

5 Accad. Sci. Torino, cl. Sci. Fis.Nat., Sezione Calcoli Numerici, Controllo e Automatica, vol.112, (1978). 13. R. Besenghi, S.Seatzu, Considerazioni sulla valutazione del resto nelle formule di quadratura e cubatura, Rend. Sem. Fac. Sci. Univ. Cagliari, vol.xlviii, (1978). 14. S. Seatzu, Sulla costruzione della migliore approssimazione di funzionali lineari nel senso di Sard, Calcolo, vol.xv, (1978). 15. S. Seatzu, Sulle formule di quadratura ottimali nel senso di Sard, Rend. Sem. Fac. Sci. Univ. Cagliari, vol. XLIX, (1979). 16. R. Besenghi, S. Seatzu, Alcuni risultati sulla valutazione del resto nelle formule di quadratura, Rend. Sem. Fac. Sci. Univ. Cagliari, vol.l, (1980). 17. S. Seatzu, Fomule di quadratura migliori nel senso di Sard con quasi tutti i coefficienti uguali, Rend. Mat. (7), (1981). 18. G. Di Cola, S. Seatzu, Identificazione di alcuni modelli ecologici mediante l'uso di funzioni regolarizzanti, Atti del Primo Congresso Nazionale della Società Italiana di Ecologia (A. Moroni, A.Rivera, A. Anelli, eds) , Edizioni Zara, Parma (1981). 19. S.Seatzu, On the uniform approximation by natural quintic interpolating splines having double nodes, Rend. Sem. Mat. Univ. Pol. Torino 39, (1981). 20. M.M. Pala, S. Seatzu, On a relation between the coefficients of a natural cubic spline and nodal values: application to interpolation and smoothing, Le Matematiche XXXVII, (1982). 21. S. Seatzu, Evaluation of the error in Sard's optimal quadrature formulae of order three, Boll. Un. Mat. It. (6) 2 B, (1983). 22. L.Guerri, S. Seatzu, Some properties of the regularized solutions of ill conditioned linear systems, Boll. Un. Mat. It. (6), 3 B, (1984). 23. G. Di Cola, S. Seatzu, Numerical parameter identification and optimal control in population dynamics, in Statistical and Mathematical Methods in Population Dynamics and Pest Control (R. Cavalloro, ed.) A.A.Balkema, Rotterdam and Boston (1984). 24. M. Frontini, S.Seatzu, Sulla regolarizzazione mediante la "Generalized Cross Validation" : una applicazione al caso dei polinomi ortogonali, Sem. Mat. Univ. Polit. Milano 14, (1984). 25. G. Di Cola, S. Seatzu, Identificazione numerica di parametri in equazioni differenziali ordinarie, Riv. Mat.Univ. Parma (4) 11, (1985). 26. S. Seatzu, P. Spano, On the evaluation of interpolation errors in C [a,b] (m=2,3,4,5) by quintic splines, Rend. Mat. Appl. Univ. Roma 5 (7), (1985). 27. M. Frontini, S. Seatzu, On the regularized approximation with orthogonal polynomials, Rend. Sem. Fac. Sci. Univ. Cagliari 55, (1985). 28. M.G. Manca, S. Seatzu, Considerazioni computazionali sulla risoluzione delle equazioni di Fredholm di 1 specie, Convegno Nazionale di Analisi Numerica, De Frede, Napoli, (1986).

6 29. S. Seatzu, A remark on the numerical solution of linear inverse problems with discrete data, Inverse Problems 2, L27 L30 (1986). 30. A. Corrias, G. Licheri, G. Navarra, S. Seatzu, Numerical methods in EXAFS analysis, in Synchroton Radiation at Frascati: 1986 Users Meeting, Phy. Soc. Conf. Proceedings, (1987). 31. A. Corrias, G. Navarra, S. Seatzu, F.I. Utreras, Two phase regularisation method in Hilbert spaces: description and application to EXAFS problems, Inverse Problems 4, (1988). 32. G. Licheri, G. Navarra and S. Seatzu, A cubic spline regularization method for an inverse problem in EXAFS spectroscopy, in Some Topics on Inverse Problems (P.C. Sabatier, ed.), World Scientific, Singapore (1988). 33. M.G. Cannas, C. Crobu, S. Seatzu, Differenziazione numerica mediante regolarizzazione in spazi di Hilbert con nucleo di riproduzione, Dip. Mat. Univ. Cagliari, Rapporto interno n.3, ottobre M. Frontini, G. Rodriguez, S. Seatzu, Sulla risoluzione numerica del problema dei momenti finiti mediante polinomi di Chebyshev, in Atti del Convegno Nazionale di Analisi Numerica (Roma, 26 28/9, 1988) , Edi. Press, Roma (1989). 35. M. Frontini, G. Rodriguez and S. Seatzu, An algorithm for computing minimum norm solutions of finite moment problem, in Algorithms for Approximation II (J.C. Mason & M.G. Cox, eds), , Chapman & Hall, London (1990). 36. G. Licheri, G. Navarra and S. Seatzu, Application of a regularization method to anomalous X ray scattering of amorphous materials, J. non Crys. Solids 119, (1990). 37. G. Rodriguez and S. Seatzu, Numerical solution of the finite moment problem in a reproducing kernel Hilbert space, J. Comp. Appl. Math. 33(3), (1990). 38. G. Rodriguez and S. Seatzu, On the numerical inversion of the Laplace transform with equally spaced data, Atti Sem. Mat. Fis. Univ. Modena, vol. XL, , (1992). 39. G. Rodriguez and S. Seatzu, On the numerical inversion of the Laplace transform with boundary constraints, Ill Posed Problems in Natural Sciences, A.N. Tikhonov (Ed.), VSP/TVP, The Netherlands, , (1992). 40. G. Rodriguez and S. Seatzu, On the solution of the finite moment problem, J. Math. Anal. Appl., 171, , (1992). 41. S. Seatzu, Industrial and Applied Mathematics at CRS4, Ecmi Newsletter, 13, 9 13, (1993). 42. G. Rodriguez and S. Seatzu, On the numerical inversion of the Laplace transform in reproducing kernel Hilbert spaces, IMA Journal of Numerical Analysis, 13, , (1993). 43. G. Rodriguez and S. Seatzu, Approximation methods for the finite moment problem, Numerical Algorithms, 5, , (1993). 44. J.C. Mason, G. Rodriguez and S. Seatzu, Orthogonal splines based on B splines with applications to least squares, smoothing and regularization problems, Numerical Algorithms, 5, 25 40, (1993). 45. A. Innocenti, G. Rodriguez and S. Seatzu, Orthogonal splines with applications to multivariate least squares and integral equations of the first kind, CRS4 Technical Report, CRS4 APPMATH (1993).

7 46. P. Benvenuti, F. Maggio and S. Seatzu, Regularization and smoothing for the restoration of the faint object camera images, in The Restoration of HST Images and Spectra II, in Proceedings of The restoration of HST images and spectra II, R.J.Hanisch and R.L.White, Eds., Baltimore, November A. Backushinsky, A. Goncharsky, S. Romanov and S. Seatzu, On the identification of velocity in seismics and in acoustic sounding, Pubblicazioni IAGA, Serie "Problemi non ben posti e inversi", n. 71, (1994). 48. T.N.T. Goodman, C.A. Micchelli, G.Rodriguez and S. Seatzu, On the Cholesky factorization of the Gram matrix of locally supported functions, BIT 35 (2) , C. van der Mee, G. Rodriguez and S. Seatzu, LDU factorization results for bi infinite and semiinfinite scalar and block Toeplitz matrices, Calcolo 33, , T.N.T. Goodman, C.A. Micchelli, G.Rodriguez and S. Seatzu, Spectral factorization of Laurent polynomials, Advances in Computational Mathematics 7, , T.N.T. Goodman, C.A. Micchelli, G.Rodriguez and S. Seatzu, On the limiting profile of exponentially decaying functions, IMA Journal of Numerical Analysis 18, , C. van der Mee, G. Rodriguez and S. Seatzu, Block Cholesky factorization of infinite matrices, and orthonormalization of vectors of functions, in Z. Chen, Y. Li, C.A. Micchelli and Y. Xu, editors, Advances in Computational Mathematics, volume 202 of Lecture Notes in Pure and Applied Mathematics, pages , Marcel Dekker Inc., New York and Basel, C. Brezinski, M. Redivo Zaglia, G. Rodriguez and S. Seatzu, Extrapolation techniques for illconditioned linear systems, Numer. Math. 81, C. van der Mee, G. Rodriguez and S. Seatzu, Solution methods for perturbed semi infinite linear systems of block Toeplitz type, Proceedings of the Second Workshop on "Large Scale Scientific Computations", Sozopol, Bulgaria, June 2 6, 1999, Nova Science Publisher Inc., New York, T.N.T. Goodman, C.A. Micchelli, G. Rodriguez, and S. Seatzu, On the Cholesky factorization of the Gram matrix of multivariate functions, SIAM Journal on Matrix Analysis and its Applications, 22(2): , C.V.M. van der Mee, G. Rodriguez, and S. Seatzu, Solution methods for perturbed semi infinite linear systems of block Toeplitz type, In M. Griebel, S. Margenov, and P. Yalamov, editors, Large Scale Scientific Computations of Engineering and Environmental Problems II, volume 73 of NNFM, pages Vieweg, C.V.M. van der Mee, G. Rodriguez, and S. Seatzu, Spectral factorization of bi infinite block Toeplitz matrices with applications, In L. Brugnano and D. Trigiante, editors, Recent Trends in Numerical Analysis, pages , New York, Nova Science Publisher Inc. 58. C.V.M. van der Mee, G. Rodriguez, and S. Seatzu, Solution methods for semi infinite linear systems of block Toeplitz systems and their perturbations, In D. Bini, E. Tyrtyshnikov, and P. Yalamov, editors, Structured Matrices: Recent Developments in Theory and Computations, pages , New York, Nova Science Publisher Inc. 59. C.V.M. van der Mee, G. Rodriguez, and S. Seatzu., Spectral factorization of bi infinite multi index

8 block Toeplitz matrices, Linear Aqlgebra and its Applications, : , C.V.M. van der Mee, G. Rodriguez, and S. Seatzu, Semi infinite multi index perturbed block Toeplitz systems, Linear Algebra and its Applications, 366(C): , C. Brezinski, M. Redivo Zaglia, G. Rodriguez, and S. Seatzu, Multi parameter regularization techniques for ill conditioned linear systems, Numerische Mathematik, 94: , Cornelis V.M. van der Mee, M.Z. Nashed, and Sebastiano Seatzu, Sampling expansions in unitarily translation invariant reproducing kernel Hilbert spaces, Advances in Computational Mathematics 19(4), (2003). 63. G. Rodriguez, S. Seatzu, and D. Theis, A new technique for ill conditioned linear systems, Numerical Algorithms, 33: , C.V.M van der Mee, MZ. Nashed, and S. Seatzu, Sampling expansions and interpolation in unitary translation invariant reproducing kernel Hilbert spaces, Adv. Comp. Math., 19, pp G. Rodriguez, S. Seatzu, and D. Theis, An algorithm for solving Toeplitz systems by embedding in infinite systems. In R. Kaashoek, S. Seatzu, and C.V.M. van der Mee, editors, Recent Advances in Operator Theory and its Applications, IWOTA 2003 Proceedings, Operator Theory: Advances and Applicationsi, Vol. 160, Birkhauser Verlag, Basel, C.V.M. van der Mee, and S. Seatzu, A method for generating infinite positive self adjoint test metrices and Riesz bases, SIAM Journal on Matrix Analysis and Applications 26(4), (2005). 67. R. Kaashoek, S. Seatzu, and C.V.M. van der Mee, editors, Recent Advances in Operator Theory and its Applications, IWOTA 2003 Proceedings, Operator Theory: Advances and Applicationsi, Vol. 160, Birkhauser Verlag, Basel, C.V.M. van der Mee, G. Rodriguez, and S. Seatzu, Fast computation of two level circulant preconditioners, Submitted. 69. C.V.M. van der Mee, G. Rodriguez, and S. Seatzu, Circulant Preconditionig of multiindex Toepltz matrices, Submitted. 70. C.V.M van der Mee, S. Seatzu, and D. Theis, Structured matrix algorithms for inverse scattering on the line, Submitted.

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema Res User Meeting 2014 con la partecipazione di Scriviamo insieme il futuro Paolo Ferrandi Responsabile Tecnico Research for Enterprise Systems Federico Bonelli Engineer Process mining & Optimization Un

Dettagli

Knowlab Un Sistema Computerizzato per la Valutazione Adattiva della Conoscenza e dell'apprendimento

Knowlab Un Sistema Computerizzato per la Valutazione Adattiva della Conoscenza e dell'apprendimento Knowlab Un Sistema Computerizzato per la Valutazione Adattiva della Conoscenza e dell'apprendimento Debora de Chiusole PhD Candidate deboratn@libero.it Università degli Studi di Padova Dipartimento FISPPA

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale "G.

Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale G. CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM FRANCO FRATTOLILLO Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale "G. Rummo" di Benevento, con votazione 60/60.

Dettagli

Andrea Dall Aglio - Curriculum vitae et studiorum - aggiornamento: July 20, 2008 1. Andrea DALL AGLIO. Curriculum vitae et studiorum

Andrea Dall Aglio - Curriculum vitae et studiorum - aggiornamento: July 20, 2008 1. Andrea DALL AGLIO. Curriculum vitae et studiorum Andrea Dall Aglio - Curriculum vitae et studiorum - aggiornamento: July 20, 2008 1 Andrea DALL AGLIO Curriculum vitae et studiorum Andrea Dall Aglio è nato a Livorno il 27 aprile 1963. E sposato, ha due

Dettagli

Approssimazione polinomiale di funzioni e dati

Approssimazione polinomiale di funzioni e dati Approssimazione polinomiale di funzioni e dati Approssimare una funzione f significa trovare una funzione f di forma più semplice che possa essere usata al posto di f. Questa strategia è utilizzata nell

Dettagli

SciPy. Programmazione Orientata agli Oggetti e Scripting in Python

SciPy. Programmazione Orientata agli Oggetti e Scripting in Python SciPy Programmazione Orientata agli Oggetti e Scripting in Python SciPy: Informazioni di Base Libreria di algoritmi e strumenti matematici Fornisce: moduli per l'ottimizzazione, per l'algebra lineare,

Dettagli

Trasport@ndo: l Osservatorio TPL on line.

Trasport@ndo: l Osservatorio TPL on line. Provincia di Cosenza Dipartimento di Economia e Statistica Università della Calabria Trasport@ndo: l Osservatorio TPL on line. Il trasporto pubblico locale della Provincia di Cosenza in rete - 1 - Premessa

Dettagli

English as a Second Language

English as a Second Language 1. sviluppo della capacità di usare l inglese per comunicare 2. fornire le competenze di base richieste per gli studi successivi 3. sviluppo della consapevolezza della natura del linguaggio e dei mezzi

Dettagli

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione Convegno Scientifico Internazionale di Neuroetica e I Congresso della Società Italiana di Neuroetica - SINe UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza AN001 Centro di Ateneo di Documentazione - Polo Villarey - Facoltà

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

Convegno Prospettive e Impatto dell Automatica nello Sviluppo del Paese e nelle Relazioni Internazionali Accademia delle Scienze dell Istituto di

Convegno Prospettive e Impatto dell Automatica nello Sviluppo del Paese e nelle Relazioni Internazionali Accademia delle Scienze dell Istituto di Cent anni di scienza del controllo Sergio Bittanti Politecnico di Milano Convegno Prospettive e Impatto dell Automatica nello Sviluppo del Paese e nelle Relazioni Internazionali Accademia delle Scienze

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

La rilevazione del radon e del toron con strumenti attivi ad elevata risoluzione

La rilevazione del radon e del toron con strumenti attivi ad elevata risoluzione La rilevazione del radon e del toron con strumenti attivi ad elevata risoluzione 1 Carlo Sabbarese Gruppo di ricerca: R. Buompane, F. De Cicco, V. Mastrominico, A. D Onofrio 1 L attività di ricerca è svolta

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

SUA-RD. Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara. 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1

SUA-RD. Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara. 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1 SUA-RD Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1 Finalità della presentazione Questa presentazione ha lo scopo di esaminare le modalità di compilazione della

Dettagli

IL GIOCO DEL 15. OVVERO: 1000$ PER SPOSTARE DUE BLOCCHETTI

IL GIOCO DEL 15. OVVERO: 1000$ PER SPOSTARE DUE BLOCCHETTI IL GIOCO DEL. OVVERO: 000$ PER SPOSTARE DUE BLOCCHETTI EMANUELE DELUCCHI, GIOVANNI GAIFFI, LUDOVICO PERNAZZA Molti fra i lettori si saranno divertiti a giocare al gioco del, uno dei più celebri fra i giochi

Dettagli

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE FACOLTÀ DI ECONOMIA REGOLAMENTO SUI REQUISITI E SULLA PROCEDURA DI (IL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO )

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE FACOLTÀ DI ECONOMIA REGOLAMENTO SUI REQUISITI E SULLA PROCEDURA DI (IL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO ) UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE FACOLTÀ DI ECONOMIA ESTRATTO DA REGOLAMENTO SUI REQUISITI E SULLA PROCEDURA DI RECLUTAMENTO DI RICERCATORI E DOCENTI (IL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO ) 1 Requisiti

Dettagli

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD)

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) Indice 1. Le basi normative e aspetti generali 2. Parte I: obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

Principal Component Analysis

Principal Component Analysis Principal Component Analysis Alessandro Rezzani Abstract L articolo descrive una delle tecniche di riduzione della dimensionalità del data set: il metodo dell analisi delle componenti principali (Principal

Dettagli

NASCITA: DATA DI NASCITA: 11/08/'63 RESIDENZA: via Ugo Foscolo n 18-00040 Castel Gandolfo - (Rm) STATO CIVILE: Separato SERVIZIO

NASCITA: DATA DI NASCITA: 11/08/'63 RESIDENZA: via Ugo Foscolo n 18-00040 Castel Gandolfo - (Rm) STATO CIVILE: Separato SERVIZIO Via Ugo Foscolo 18 Castel Gandolfo - Marino - Roma Tel.: 3351572723 e-mail fbusico@inwind.it CURRICULUM VITAE DATI PERSONALI NOME: Fabio COGNOME: Busico LUOGO DI Roma NASCITA: DATA DI NASCITA: 11/08/'63

Dettagli

Rapida Introduzione all uso del Matlab Ottobre 2002

Rapida Introduzione all uso del Matlab Ottobre 2002 Rapida Introduzione all uso del Matlab Ottobre 2002 Tutti i tipi di dato utilizzati dal Matlab sono in forma di array. I vettori sono array monodimensionali, e così possono essere viste le serie temporali,

Dettagli

AL MAGNIFICO RETTORE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO. Nausicaa Elena Milani Curriculum Vitae

AL MAGNIFICO RETTORE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO. Nausicaa Elena Milani Curriculum Vitae AL MAGNIFICO RETTORE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO Nausicaa Elena Milani Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Luogo e data di nascita Ponte dell Olio (PC), 7 September 1984 Cittadinanza: Italiana

Dettagli

Schede SUA-RD 2011-2013: Istruzioni per l Uso

Schede SUA-RD 2011-2013: Istruzioni per l Uso Schede SUA-RD 2011-2013: Istruzioni per l Uso Breve Introduzione Questo è un documento di lavoro per la composizione delle schede SUA-RD 2011, 2012 e 2013. In questa prima sezione vengono rapidamente ricapitolate

Dettagli

Sistemi e modelli matematici

Sistemi e modelli matematici 0.0.. Sistemi e modelli matematici L automazione è un complesso di tecniche volte a sostituire l intervento umano, o a migliorarne l efficienza, nell esercizio di dispositivi e impianti. Un importante

Dettagli

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO Requisiti d'ammissione Dal Regolamento didattico del Conservatorio di Como Ex Art. 24: Ammissione ai corsi di

Dettagli

Cristian Secchi Pag. 1

Cristian Secchi Pag. 1 CONTROLLI DIGITALI Laurea Magistrale in Ingegneria Meccatronica SISTEMI A TEMPO DISCRETO Ing. Tel. 0522 522235 e-mail: cristian.secchi@unimore.it http://www.dismi.unimo.it/members/csecchi Richiami di Controlli

Dettagli

Introduzione a Sage. Franco V. Saliola saliola@gmail.com. 24 Maggio 2009. IRMA/CNRS Université de Strasbourg

Introduzione a Sage. Franco V. Saliola saliola@gmail.com. 24 Maggio 2009. IRMA/CNRS Université de Strasbourg Introduzione a Sage Franco V. Saliola saliola@gmail.com IRMA/CNRS Université de Strasbourg 24 Maggio 2009 Che cosa è Sage? Sage è... una distribuzione di software Sage è una distribuzione di software Software

Dettagli

SVILUPPO IN SERIE DI FOURIER

SVILUPPO IN SERIE DI FOURIER SVILUPPO IN SERIE DI FOURIER Cenni Storici (Wikipedia) Jean Baptiste Joseph Fourier ( nato a Auxerre il 21 marzo 1768 e morto a Parigi il 16 maggio 1830 ) è stato un matematico e fisico, ma è conosciuto

Dettagli

C è solo un acca tra pi e phi ing. Rosario Turco, prof. Maria Colonnese

C è solo un acca tra pi e phi ing. Rosario Turco, prof. Maria Colonnese C è solo un acca tra pi e phi ing. Rosario Turco, prof. Maria Colonnese Introduzione Nell articolo vengono mostrate vari possibili legami tra la costante di Archimede (pi greco) e la sezione aurea (phi).

Dettagli

email: vito.introna@uniroma2.it telefono: +39.0672597179 luogo: Dip. di Ing. Mecc., st. 2102/13 Sito internet personale: non disponibile

email: vito.introna@uniroma2.it telefono: +39.0672597179 luogo: Dip. di Ing. Mecc., st. 2102/13 Sito internet personale: non disponibile email: vito.introna@uniroma2.it telefono: +39.0672597179 luogo: Dip. di Ing. Mecc., st. 2102/13 Sito internet personale: non disponibile Orario di ricevimento studenti: su appuntamento via mail * foto

Dettagli

su web che riportano documentazione e software dedicati agli argomenti trattati nel libro, riportandone, alla fine dei rispettivi capitoli, gli

su web che riportano documentazione e software dedicati agli argomenti trattati nel libro, riportandone, alla fine dei rispettivi capitoli, gli Prefazione Non è facile definire che cosa è un problema inverso anche se, ogni giorno, facciamo delle operazioni mentali che sono dei metodi inversi: riconoscere i luoghi che attraversiamo quando andiamo

Dettagli

f(x, y, z) = (x + ky + z, x y + 2z, x + y z) f(x, y, z) = (x + 2y z, x + y z, x + 2y) F (f(x)) = (f(0), f(1), f(2))

f(x, y, z) = (x + ky + z, x y + 2z, x + y z) f(x, y, z) = (x + 2y z, x + y z, x + 2y) F (f(x)) = (f(0), f(1), f(2)) Algebra Lineare e Geometria Analitica Politecnico di Milano Ingegneria Applicazioni Lineari 1. Sia f : R 3 R 3 l applicazione lineare definita da f(x, y, z) = (x + ky + z, x y + 2z, x + y z) per ogni (x,

Dettagli

Matrice rappresent. Base ker e img. Rappresentazione cartesiana ker(f) + im(f).

Matrice rappresent. Base ker e img. Rappresentazione cartesiana ker(f) + im(f). Due Matrici A,B. Ker f = ker g. 1- Ridurre a scala A e B e faccio il sistema. 2 Se Vengono gli stessi valori allora, i ker sono uguali. Cauchy 1 autovalore, 1- Metto a matrice x1(0),x2(0),x3(0) e la chiamo

Dettagli

Linee guida per la compilazione della SUA-RD da parte di docenti, ricercatori, dottorandi e assegnisti

Linee guida per la compilazione della SUA-RD da parte di docenti, ricercatori, dottorandi e assegnisti Linee guida per la compilazione della SUA-RD da parte di docenti, ricercatori, dottorandi e assegnisti Versione 1.1 2 dicembre 2014 Sommario 1 Introduzione... 3 2 Cosa devono fare docenti, ricercatori,

Dettagli

Curriculum vitae di Serena Arima

Curriculum vitae di Serena Arima Curriculum vitae di Serena Arima Dati anagrafici Nome: Serena Arima Luogo e data di nascita: Lecce, 18 Maggio 1981 Indirizzo: via Oslavia, 46 Lecce E-mail: serena.arima@uniroma1.it Posizione attuale Ricercatore

Dettagli

Parte 2. Determinante e matrice inversa

Parte 2. Determinante e matrice inversa Parte. Determinante e matrice inversa A. Savo Appunti del Corso di Geometria 013-14 Indice delle sezioni 1 Determinante di una matrice, 1 Teorema di Cramer (caso particolare), 3 3 Determinante di una matrice

Dettagli

DAI NUMERI COMPLESSI ALLA REALTA FISICA. (in particolare gli ottonioni)

DAI NUMERI COMPLESSI ALLA REALTA FISICA. (in particolare gli ottonioni) DAI NUMERI COMPLESSI ALLA REALTA FISICA (in particolare gli ottonioni) Gruppo B. Riemann Michele Nardelli, Francesco Di Noto *Gruppo amatoriale per la ricerca matematica sui numeri primi, sulle loro congetture

Dettagli

Prodotto Isi Web Knowledge

Prodotto Isi Web Knowledge Guida pratica all uso di: Web of Science Prodotto Isi Web Knowledge acura di Liana Taverniti Biblioteca ISG INMP INMP I prodotti ISI Web of Knowledge sono basi di dati di alta qualità di ricerca alle quali

Dettagli

Iscrizione Albo Regione Sardegna n. 259

Iscrizione Albo Regione Sardegna n. 259 CURRICULUM VITAE EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI Nome Cognome Data e luogo di nascita ESPERIENZE LAVORATIVE ANTONELLO CATOGNO 13/06/1974 - Alghero (SS) Indirizzo Via Degli Orti, 68 Cap, Città 07041 Alghero

Dettagli

UN MODELLO MATEMATICO PER LA PIROLISI DI BIOMASSE

UN MODELLO MATEMATICO PER LA PIROLISI DI BIOMASSE UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA MAIM ENGINEERING S.r.l. UN MODELLO MATEMATICO PER LA PIROLISI DI BIOMASSE Mario Cruccu, Laura Sanna Maim Engineering S.r.l., Piazza Giovanni

Dettagli

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative Curriculum Vitae Nome Da Campo Gianluigi Data di nascita 07.12.1958 Qualifica Dirigente di 1 livello Amministrazione Azienda 12 Veneziana Incarico attuale Responsabile di struttura semplice in chirurgia

Dettagli

ARMANDO PERES: «L ITALIA SI MUOVA O PERDERÀ MOLTE OPPORTUNITÀ DI FAR CRESCERE IL BUSINESS CONGRESSUALE».

ARMANDO PERES: «L ITALIA SI MUOVA O PERDERÀ MOLTE OPPORTUNITÀ DI FAR CRESCERE IL BUSINESS CONGRESSUALE». Federcongressi&eventi è l associazione delle imprese e dei professionisti che lavorano nell industria italiana dei convegni, congressi ed eventi: un industria che dà lavoro a 287.741 persone, di cui 190.125

Dettagli

TEST INGEGNERIA 2014

TEST INGEGNERIA 2014 scienze www.cisiaonline.it TEST INGEGNERIA 2014 Ing. Giuseppe Forte Direttore Tecnico CISIA Roma, 1 ottobre 2014, Assemblea CopI DATI CISIA - MARZO, SETTEMBRE 2014 test erogati al 15 settmebre CARTACEI

Dettagli

Universitá di Firenze. Che cosa é realmente successo ai colloqui di pace di Parigi fra Henry Kissinger e Le Duc Tho

Universitá di Firenze. Che cosa é realmente successo ai colloqui di pace di Parigi fra Henry Kissinger e Le Duc Tho Universitá di Firenze FACOLTÁ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI Corso di Laurea in Matematica Che cosa é realmente successo ai colloqui di pace di Parigi fra Henry Kissinger e Le Duc Tho What

Dettagli

4 Quarta lezione: Spazi di Banach e funzionali lineari. Spazio duale

4 Quarta lezione: Spazi di Banach e funzionali lineari. Spazio duale 4 Quarta lezione: Spazi di Banach e funzionali lineari. Spazio duale Spazi Metrici Ricordiamo che uno spazio metrico è una coppia (X, d) dove X è un insieme e d : X X [0, + [ è una funzione, detta metrica,

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO:

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO: Due mondi, due culture, due storie che si incontrano per dare vita a qualcosa di unico: la scoperta di ciò che ci rende unici ma fratelli. Per andare insieme verso EXPO 2015 Tutt altra storia Il viaggio

Dettagli

Tecnologia personale per l autonomia di persone con disabilità nel calcolo del resto

Tecnologia personale per l autonomia di persone con disabilità nel calcolo del resto Tecnologia personale per l autonomia di persone con disabilità nel calcolo del resto Giovanni Dimauro 1, Marzia Marzo 2 1 Dipartimento di Informatica, Università degli Studi di Bari, dimauro@di.uniba.it

Dettagli

QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE

QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE - Matematica - Griglie di valutazione Materia: Matematica Obiettivi disciplinari Gli obiettivi indicati si riferiscono all intero percorso della classe quarta

Dettagli

Criteri, parametri e indicatori per l abilitazione scientifica nazionale AREA 01 MATEMATICA E INFORMATICA. Premesso

Criteri, parametri e indicatori per l abilitazione scientifica nazionale AREA 01 MATEMATICA E INFORMATICA. Premesso Criteri, parametri e indicatori per l abilitazione scientifica nazionale AREA 01 MATEMATICA E INFORMATICA Premesso che l attività scientifica e di ricerca nei settori MAT/01-09 e INF/01 consiste principalmente

Dettagli

General Linear Model. Esercizio

General Linear Model. Esercizio Esercizio General Linear Model Una delle molteplici applicazioni del General Linear Model è la Trend Surface Analysis. Questa tecnica cerca di individuare, in un modello di superficie, quale tendenza segue

Dettagli

Web of Science. Institute for Scientific Information

Web of Science. Institute for Scientific Information Web of Science Institute for Scientific Information Web of Knowledge è la piattaforma che che permette di raggiungere le prestigiose banche dati prodotte dall'institute of Scientific Information (ISI).

Dettagli

Corso di Analisi Numerica - AN2. Parte 3: metodi alle differenze. per Equazioni Differenziali Ordinarie. Roberto Ferretti

Corso di Analisi Numerica - AN2. Parte 3: metodi alle differenze. per Equazioni Differenziali Ordinarie. Roberto Ferretti Corso di Analisi Numerica - AN2 Parte 3: metodi alle differenze per Equazioni Differenziali Ordinarie Roberto Ferretti Qualche richiamo analitico Filosofia generale dei metodi alle differenze: i metodi

Dettagli

FONDAMENTI DI ECONOMIA AZIENDALE E IMPIANTISTICA INDUSTRIALE. Sistemi di rilevazione dei costi Job Costing, Process Costing

FONDAMENTI DI ECONOMIA AZIENDALE E IMPIANTISTICA INDUSTRIALE. Sistemi di rilevazione dei costi Job Costing, Process Costing FONDAMENTI DI ECONOMIA AZIENDALE E IMPIANTISTICA INDUSTRIALE Proff.. Alberto Baggini Marco Melacini A.A. 2008/2009 Sistemi di rilevazione dei costi Job Costing, Process Costing Allocazione dei costi industriali

Dettagli

Il Metodo di analisi multicriterio Analitic Hierarchy Process (AHP) Corso di Analisi delle Decisioni Chiara Mocenni (mocenni@dii.unisi.

Il Metodo di analisi multicriterio Analitic Hierarchy Process (AHP) Corso di Analisi delle Decisioni Chiara Mocenni (mocenni@dii.unisi. Il Metodo di analisi multicriterio Analitic Hierarchy Process (AHP) Corso di Analisi delle Decisioni Chiara Mocenni (mocenni@dii.unisi.it) L analisi multicriterio e il processo decisionale L analisi multicriterio

Dettagli

SUA-RD Sperimentazione anno 2013

SUA-RD Sperimentazione anno 2013 Firenze 21 Gennaio 2015 Sperimentazione anno 2013 La Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) è strutturata in 3 parti Parte I Obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento Parte II:

Dettagli

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine 1999 Pier Luca Montessoro (si veda la nota a pagina 2) 1 Nota di Copyright

Dettagli

POLITECNICO DI BARI REGOLAMENTO TEST DI AMMISSIONE

POLITECNICO DI BARI REGOLAMENTO TEST DI AMMISSIONE POLITECNICO DI BARI REGOLAMENTO TEST DI AMMISSIONE IMMATRICOLAZIONI AL PRIMO ANNO DEI CORSI DI LAUREA TRIENNA- LI IN INGEGNERIA DEL POLITECNICO DI BARI - A.A. 2015/2016 Sommario REGOLAMENTO TEST DI AMMISSIONE...

Dettagli

Art. 3 Procedura di selezione

Art. 3 Procedura di selezione Regolamento per l'attribuzione a professori e ricercatori dell'incentivo di cui all'articolo 29, comma 19 della legge 240/10 (Emanato con Decreto del Rettore n.110 del 4 aprile 2014) Art. 1 Oggetto 1.

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

Modal 2 Modulo Analisi modale Modulo per l Analisi della dinamica strutturale.

Modal 2 Modulo Analisi modale Modulo per l Analisi della dinamica strutturale. Modal 2 Modulo Analisi modale Modulo per l Analisi della dinamica strutturale. L analisi modale è un approccio molto efficace al comportamento dinamico delle strutture, alla verifica di modelli di calcolo

Dettagli

Per far sviluppare appieno la

Per far sviluppare appieno la 2008;25 (4): 30-32 30 Maria Benetton, Gian Domenico Giusti, Comitato Direttivo Aniarti Scrivere per una rivista. Suggerimenti per presentare un articolo scientifico Riassunto Obiettivo: il principale obiettivo

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Articolazione didattica on-line

Articolazione didattica on-line L organizzazione della didattica per lo studente L impegno di tempo che lo studente deve dedicare alle attività didattiche offerte per ogni singolo insegnamento è così ripartito: - l auto-apprendimento

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

I teenagers che fanno sport hanno una pagella brillante!

I teenagers che fanno sport hanno una pagella brillante! I teenagers che fanno sport hanno una pagella brillante! I teenagers che fanno sport non solo stanno meglio in salute ma prendono anche voti migliori a scuola! Lo dimostra una ricerca svolta al dipartimento

Dettagli

PROGETTO EM.MA PRESIDIO

PROGETTO EM.MA PRESIDIO PROGETTO EM.MA PRESIDIO di PIACENZA Bentornati Il quadro di riferimento di matematica : INVALSI e TIMSS A CONFRONTO LE PROVE INVALSI Quadro di riferimento per la valutazione Quadro di riferimento per i

Dettagli

COORDINAMENTO PER MATERIE SETTEMBRE 2013 MATERIA DI NUOVA INTRODUZIONE PER EFFETTO DELLA RIFORMA

COORDINAMENTO PER MATERIE SETTEMBRE 2013 MATERIA DI NUOVA INTRODUZIONE PER EFFETTO DELLA RIFORMA Pagina 1 di 5 COORDINAMENTO PER MATERIE SETTEMBRE 2013 MATERIA DI NUOVA INTRODUZIONE PER EFFETTO DELLA RIFORMA AREA DISCIPLINARE : Indirizzo Informatica e Telecomunicazioni, articolazione Informatica.

Dettagli

Gli standard per la crescita staturo-ponderale dai 2 ai 18 anni

Gli standard per la crescita staturo-ponderale dai 2 ai 18 anni Cenƒsthesis... dalla Ricerca Gli standard per la crescita staturo-ponderale dai 2 ai 18 anni A. Luciano, G. Zoppi, F. Bressani I Cattedra di Pediatria Università di Verona 8 Più di 40.000 soggetti sono

Dettagli

La prova di matematica nelle indagini IEA TIMSS e

La prova di matematica nelle indagini IEA TIMSS e PIANO DI INFORMAZIONE E FORMAZIONE SULL INDAGINE OCSE-PISA E ALTRE RICERCHE NAZIONALI E INTERNAZIONALI Seminario provinciale rivolto ai docenti del Primo Ciclo La prova di matematica nelle indagini IEA

Dettagli

Valutazione della capacità sismica delle strutture in acciaio mediante la metodologia del Robustness Based Design

Valutazione della capacità sismica delle strutture in acciaio mediante la metodologia del Robustness Based Design UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II FACOLTA DI INGEGNERIA DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA STRUTTURALE CATTEDRA DI TECNICA DELLE COSTRUZIONI I RELATORE: TESI DI LAUREA Valutazione della capacità sismica

Dettagli

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance Note e istruzioni per i test di ingresso ai Corsi di Studio del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche (DEAMS) a.a. 2013/2014 Gli insegnamenti relativi ai Corsi di Laurea

Dettagli

(V) (FX) Z 6 è un campo rispetto alle usuali operazioni di somma e prodotto.

(V) (FX) Z 6 è un campo rispetto alle usuali operazioni di somma e prodotto. 29 giugno 2009 - PROVA D ESAME - Geometria e Algebra T NOME: MATRICOLA: a=, b=, c= Sostituire ai parametri a, b, c rispettivamente la terzultima, penultima e ultima cifra del proprio numero di matricola

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED ANALYTICS WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 info@technologytransfer.it www.technologytransfer.it ADVANCED ANALYTICS

Dettagli

Politecnico di Bari Facoltà di Ingegneria

Politecnico di Bari Facoltà di Ingegneria Politecnico di Bari Facoltà di Ingegneria Dispensa per il Corso di Controlli Automatici I Uso del software di calcolo Matlab 4. per lo studio delle risposte nel tempo dei sistemi lineari tempoinvarianti

Dettagli

IL SAMPLE AND HOLD UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO. Progetto di Fondamenti di Automatica. PROF.: M. Lazzaroni

IL SAMPLE AND HOLD UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO. Progetto di Fondamenti di Automatica. PROF.: M. Lazzaroni UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI Corso di Laurea in Informatica IL SAMPLE AND HOLD Progetto di Fondamenti di Automatica PROF.: M. Lazzaroni Anno Accademico

Dettagli

Lezione 12: La visione robotica

Lezione 12: La visione robotica Robotica Robot Industriali e di Servizio Lezione 12: La visione robotica L'acquisizione dell'immagine L acquisizione dell immagine Sensori a tubo elettronico (Image-Orthicon, Plumbicon, Vidicon, ecc.)

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

il ruolo del Service Manager e i vantaggi conseguiti

il ruolo del Service Manager e i vantaggi conseguiti il ruolo del Service Manager e i vantaggi conseguiti Alessandro Bruni CIO at Baglioni Hotels Workshop AICA: "Il Service Manager: il ruolo e il suo valore per il business" 8/ 2/2011 Il gruppo Baglioni Hotels

Dettagli

Indice generale. Modulo 1 Algebra 2

Indice generale. Modulo 1 Algebra 2 Indice generale Modulo 1 Algebra 2 Capitolo 1 Scomposizione in fattori. Equazioni di grado superiore al primo 1.1 La scomposizione in fattori 2 1.2 Raccoglimento a fattor comune 3 1.3 Raccoglimenti successivi

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

Laboratorio di Elettrotecnica

Laboratorio di Elettrotecnica 1 Laboratorio di Elettrotecnica Rappresentazione armonica dei Segnali Prof. Pietro Burrascano - Università degli Studi di Perugia Polo Scientifico Didattico di Terni 2 SEGNALI: ANDAMENTI ( NEL TEMPO, NELLO

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA ROMA 20-22 OTTOBRE 2014 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA,

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto Urban Farming: Second Use of Public Spaces Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking Scheda progetto CSAVRI - Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e Incubatore

Dettagli

Livello di applicazione. Reti di Calcolatori. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica. Livello di applicazione DNS A.A.

Livello di applicazione. Reti di Calcolatori. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica. Livello di applicazione DNS A.A. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Reti di Calcolatori Livello di applicazione DNS A.A. 2013/2014 1 Livello di applicazione Web e HTTP FTP Posta elettronica SMTP, POP3, IMAP DNS Applicazioni P2P

Dettagli

Corso di Laurea a Distanza in Ingegneria Elettrica Corso di Comunicazioni Elettriche Processi casuali A.A. 2007-08. Alberto Perotti, Roberto Garello

Corso di Laurea a Distanza in Ingegneria Elettrica Corso di Comunicazioni Elettriche Processi casuali A.A. 2007-08. Alberto Perotti, Roberto Garello Corso di Laurea a Distanza in Ingegneria Elettrica Corso di Comunicazioni Elettriche Processi casuali A.A. 2007-08 Alberto Perotti, Roberto Garello DELEN-DAUIN Processi casuali Sono modelli probabilistici

Dettagli

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012 VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Verbale n. 1/2012 Il giorno 20 marzo 2012 alle ore 15.00 presso la sede universitaria di Via dei Caniana n. 2, si

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

PRINCIPI BASILARI DI ELETTROTECNICA

PRINCIPI BASILARI DI ELETTROTECNICA PRINCIPI BASILARI DI ELETTROTECNICA Prerequisiti - Impiego di Multipli e Sottomultipli nelle equazioni - Equazioni lineari di primo grado e capacità di ricavare le formule inverse - nozioni base di fisica

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli