Romina Eramo. Dipartimento di Informatica Università degli Studi dell Aquila (Italy)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Romina Eramo. Dipartimento di Informatica Università degli Studi dell Aquila (Italy) romina.eramo@univaq.it"

Transcript

1 Università degli Studi dell Aquila Lab. disistemi Operativi A.A Romina Eramo Dipartimento di Informatica Università degli Studi dell Aquila (Italy)

2 Informazioni generali Orario: martedì 9: aula 1.7 (Coppito I) Docente: Romina Eramo Home page del corso: Ricevimento: su appuntamento

3 Obiettivi Conoscenze Conoscenza dell architettura UNIX e della bash UNIX. Principi di programmazione del sistema operativo UNIX/Linux ed alcuni aspetti elementari della programmazione in ambiente concorrente e/o distribuito Capacità Manualità nell'utilizzo delle system-call di UNIX/Linux. Capacità di risolvere semplici problematiche applicando le tecniche base della programmazione di sistema in ambiente UNIX/Linux Comportamenti attesi Interesse per gli aspetti realizzativi e pragmatici connessi alla tecnologia dei sistemi operativi

4 Programma (1) Architettura UNIX Struttura del kernel, processi, system call La bash di UNIX Concetti fondamentali: cosa è la shell, struttura del file system Unix, il pathname, standard stream Comandi bash: (ls, cd, pwd, mkdir, rmdir, cp, rm, mv, ln, mount, umount, chmod ) La shell e le modalità di esecuzione dei comandi, job control, redirezione, variabili di shell, espansioni dei comandi Scripting di shell, costrutti di controllo, file di configurazione/inizializzazione. Programmazione di sistema processi Gestione dei processi, strutture dati del kernel I processi e la loro creazione: le system call fork, exec, wait,..., Gestione segnali Programmazione di sistema I/O e File System Le system call di Unix per l'accesso ai file: open, creat, close,read, write, lseek, unlink, remove, fcntl, stat File System: Strutture dati del Kernel e su disco

5 Programma (2) Comunicazione e sincronizzazione tra processi System pipe e Named pipe.usodellesystem call pipe, read, write IPC system V: i semafori e shared memory Cenni su Thread Principali nozioni sulle system call per la gestione dei thread. Applicazioni distribuite Richiami su architettura TCP/IP Struttura dei servizi Internet Socket Cenni Applicazioni basate su RPC

6 Testi di riferimento Testo di riferimento Unixfor Programmers and Users. Graham Glass e King Ables, terza edizione, Pearson-PrenticeHall, Bibliografia consigliata Manuale on-line del sistema operativo unix/linux (man). Advanced programming in the UNIX environment W. R. Stevens Addison-Wesley, 1992 Unixnetwork programming.w.r.stevens,b.fenner,a.m.rudoff, Addison-Wesley, TCP/IP Illustrated Vol. 1 W. R. Stevens Addison-Wesley, 1999 The design and implementation of the 4.4 BSD M.KMcKusick, K. Bostic, M.J. Karels, J.S. Quarterman Addison Wesley

7 Modalità d esame Per superare il corso di laboratorio di Sistemi Operativi è necessario svolgere due progetti, uno per ciascuna parte del corso, e stendere per ciascuno una breve relazione. Shell UNIX: progettazione e implementazione di uno script per la shell Bash, opportunamente commentato. Programmazione di sistema: progettazione e implementazione di due programmi C(client e server) I dettagli dei progetti saranno comunicati durante il corso, così come le consegne dei progetti che saranno circa a completamento della relativa parte del corso. I progetti svolti devono essere inviati via e saranno discussi nelle date di appello.

8 INTRODUZIONE AL SISTEMA OPERATIVO UNIX

9 Il sistema operativo UNIX Unix nasce negli anni 70 con l introduzione dei mini computer. Oggi è perfettamente integrato con i nuovi sistemi. Nuove generazioni di sistemi operativi Unix-like: Linux, BSD, Darwin (su cui è basato Mac OS X) UNIX riveste un ruolo importante nell ambiente di rete Filosofia Opern Source Ottimo oggetto didattico

10 Sistema aperto ed elaborazione distribuita (1) Unix è predisposto per comunicarefacilmente con altri sistemi e ad essere interconnessocon altre macchine Lo scopo è di operare su risorse non più centralizzate su un unico grosso sistema, ma distribuite su più macchine di media potenza La configurazione del sistema e i formati utilizzati per i suoi file sono aspetti noti e documentati (aperti) Chiunque viene messo nelle condizioni di poter intervenire su di essi adattando il funzionamento e la configurazione del sistema alle proprie specifiche esigenze

11 Sistema aperto ed elaborazione distribuita (2) Soprattutto nelle versioni più recenti le caratteristiche di Unix si sono via via uniformate allo standardposix (Portable Operating System Interface for Unix) Inoltre, Unix realizza alcuni dei più diffusi servizi e protocolli di comunicazione della rete Internet, rendendo possibile una facile integrazione di sistemi Unix all'interno di una rete

12 Il Kernel Unix è basato su un nucleo (il kernel) che è strettamente legato all hardware del computer e che gestisce la comunicazione di basso livello con la macchina l esecuzione dei programmi l uso e la condivisione o la protezione delle risorse del sistema Il resto del sistema è costituito da una serie di moduli aggiuntivi finalizzati alla gestione dei vari sottosistemi che completano l ambiente operativo il riconoscimento degli utenti, la visualizzazione a video, l input da tastiera, l esecuzione dei comandi impostati dall utente, la posta elettronica, la stampa, ecc.

13 Sistema multiutente Più utenti possono interagire contemporaneamente (da terminali diversi) con il sistema, che evita interferenze tra le attività dei vari utenti. All'interno del sistema ogni utente è individuato univocamente da un nome logico (lousername). Inoltre, gli utenti sono suddivisi in gruppi, ciascuno individuabile univocamente mediante il suo nome (ilgroupname). In ogni sistema è definito l'utente root, che rappresenta l'amministratore di sistema, e che, in generale, non ha alcuna limitazione nell'accesso alle risorse del sistema stesso.

14 Sistema multiprogrammato(multitasking) Il suo nucleo può supportare la contemporanea esecuzione di più processi (task) gestiti a divisione di tempo Il sistema operativo a controllare che la CPU ripartisca equamente le sue prestazioni tra tutti i processi attivi Quando un processo va in crash i restanti processi e l intero sistema non subiscono alcun danneggiamento e possono proseguire senza conseguenze i compiti loro assegnati

15 Gestione della memoria virtuale Il sistema di gestione della memoria in Unix si basa su paginazione e segmentazione. Queste caratteristiche consentono ad ogni processo di indirizzare un'area di memoria di dimensioni eventualmente superiori a quelle della memoria centrale effettivamente disponibile

16 Un sistema portabile Ogni modulo è in genere portabile,cioè è possibile adattarlo quasi senza nessuna modifica sostanziale ed utilizzarlo su macchine completamente diverse, corredate del loro specifico kernel Unix è un sistema operativo apertoe facilmente trasportabile su hardware diversi La possibilità da parte di chiunque di sviluppare moduli aggiuntivi per il sistema operativo ha fatto sì che oggi possiamo disporre di una grande varietà di Unix differenti, utilizzabili su piattaforme diverse Grazie all'impiego dellinguaggio Cnella realizzazione del sistema, esso gode di un'elevata portabilità, ed è oggi disponibile su una vasta gamma di architetture;

17 Ambiente di sviluppo per programmi "C" Unix mantiene tuttora uno stretto legame con il linguaggio di programmazione C Questa relazione si manifesta anche nella disponibilità all'interno delle utilità di sistema di un insieme piuttosto ricco di strumenti per lo sviluppo di applicazioni in C tra i quali ilcompilatore cc

18 Diritti e attributi (1) Gli utenti Unix non hanno tutti gli stessi diritti Ogni utente è identificato univocamente mediante uno username Gli utenti sono distribuiti in più gruppi (ogni utente fa parte di almeno un gruppo) Utente privilegiato (root) che rappresenta l amministratore del sistema (system manager) - può modificare la configurazione dell intero sistema -ha accesso totale al sistema

19 Diritti e attributi (2) Ad ogni utente viene assegnata una propria homedirectory nel filesystem della macchina. Ad utenti differenti corrispondono home directory diverse (di solito hanno lo stesso nome dell utente). Ogni file nel filesystemha un proprietario che, mediante un apposito comando, ne stabilisce le modalità d uso (i diritti di accesso) per se stesso e per gli altri utenti del sistema. E possibile inotre stabilire i diritti di lettura, scrittura ed accesso, per ogni directory. Infine è possibile stabilire i diritti di lettura, scrittura ed esecuzione per file binari contenenti le applicazioni (programmi).

20 Uno sguardo al filesystem L insieme dei supporti di memorizzazione, fisici o virtuali, collegati al sistema (in gergo: montati sul sistema). Esiste un unità (disco) principale (root, radice, da non confondersi con lo username del system manager) a cui vengono agganciate come sottodirectory tutte le altre unità: -hard disk - unità di memorizzazione di massa - volumi condivisi via rete attraverso appositi protocolli L insieme di tutte le unita` di del filesystem memorizzazione (volumi), accorpate in un unica grande struttura ad albero, costituiscono il filesystem.

21

22 Il contenuto delle directory (1) /bin Contiene molti dei file binari (eseguibili) presenti sul sistema. /dev E una directory molto importante che contiene i puntatori ai device driver delle unità hardware installate sul sistema. Sono alcune estensioni del kernel che permettono al sistema di gestire le unità ad esso collegate. Ad esempio il file /dev/ttys0 gestisce l input/output attraverso il primo terminale collegato al sistema, mentre /dev/console gestisce la console del sistema. /dev/null è l unità nulla, che risulta assai utile in alcune situazioni. /etc Contiene una serie di file che non trovano collocazione migliore in altre directory; sono per lo più file di configurazione generale del sistema. /home Contiene le home directory degli utenti.

23 Il contenuto delle directory (2) /lib Contiene le librerie di sistema, dei file che contengono parte di codice eseguibile e che vengono utilizzati per la compilazione di applicazioni. Questo consente di ridurre la dimensione dei programmi, inserendo nelle librerie parti di codice comuni a più applicazioni. /proc E una directory piuttosto particolare: i file che contiene non sono memorizzati su disco, ma direttamente nella memoria dell elaboratore; contengono i riferimenti ai vari processi attivi nel sistema e le informazioni utili per potervi accedere. /sbin Contiene i file eseguibili ( binari ) riservati all amministratore del sistema. /tmp E la directory temporanea di default. Spesso le applicazioni devono scrivere dei dati su un file temporaneo, che al termine dell esecuzione verrà cancellato; in questi casi spesso usano la directory /tmp, che è sempre presente sui sistemi Unix.

24 Il contenuto delle directory (3) /usr Contiene numerose sottodirectory molto importanti per il sistema: nulla di ciò che è contenuto sotto la directory /usr è di vitale importanza per il funzionamento della macchina, ma spesso è proprio sotto /usr che vengono collocate tutte quelle cose che rendono utile il sistema. /usr/x11 Contiene ciò che riguarda l interfaccia grafica X Window. /usr/bin Altri eseguibili (file binari). /usr/include Contiene i file include per i programmi in linguaggio C relativi alle librerie installate sul sistema. /usr/lib Altre librerie di sistema. /usr/local Contiene file tipici della nostra macchina; tipicamente applicazioni installate successivamente al sistema operativo. /usr/man Contiene le pagine di manuale (l help on-line del sistema operativo Unix).

25 Il contenuto delle directory (4) /var Contiene diversi tipi di file il cui contenuto varia con una frequenza elevata; i file presenti in queste directory vengono gestiti da altri programmi attivi sul sistema. /var/log Contiene il registro storico (i file di log) degli eventi accaduti sul sistema e tracciati da alcuni dei programmi attivi sul sistema stesso. /var/mail Contiene i file con le mailbox di posta elettronica degli utenti del sistema, con i messaggi di posta elettronica giacenti e non ancora letti dai rispettivi destinatari. /var/spool Contiene i file in attesa di essere elaborati da altri programmi, come ad esempio la coda di stampa e la coda dei messaggi di posta elettronica in uscita.

26 Gli standard Standard di riferimento per gli sviluppatori di sistemi UNIX: BSD(Berkeley System Distribution) UNIX System V(noto anche come SVR4 e probabilmente il più diffuso) I sistemi operativi open source Unix di tipo BSD più noti sono FreeBSD(http://www.freebsd.org) NetBSD(http://www.netbsd.org) Open BSD (http://www.openbsd.org) Darwin(su cui si fonda il sistema operativo della Apple, Mac OS X; Sulla versione UNIX System V sono basati invece: Linux(http://www.linux.org/) IBMAIX (http://www.ibm.com/aix) Sun Solaris(http://www.sun.com/solaris) HP UX di Hewlett Packard (http://www.hp.com/products1/unix/operating/) molti altri

27 PANORAMICA SULLE DISTRIBUZIONI GNU/LINUX

28 Cos è una distribuzione GNU/Linux consiste in: - un kernel (Linus Torvalds, Agosto 1991), -una collezione di software open-source (per la maggior parte opera del progetto GNU, 1984). Ogni software è modificabile da tutti sotto GPL (GNU Public License) o altre licenze derivate. Aziende e community confezionano in CD, DVD e/o repository on-line le loro versioni del kernel e di diversi applicativi. Queste confezioni sono chiamate distribuzioni.

29 Differenze tra le distribuzioni Le distribuzioni GNU/Linux si distinguono per: -la tipologia di utente a cui sono destinate: -power user/ smanettone, utente normale, utente alle prime armi (titubante) - la tipologia di utilizzo: -desktop, server, utilizzo occasionale, emulazione da Windows - la gestione del software: - compilazione a partire dai sorgenti - gestione a pacchetti (con gestione delle dipendenze): RPM (Red Hat based), deb (Debian based). -

30 Tipologia di utente Utente smane one Slackware, Gentoo, Debian Tool di configurazione tipicamente testuali Utente normale Ubuntu, Fedora, Red Hat, Suse, Mandriva Tool di configurazione grafici e user friendly (Adept, Synaptic, Anaconda, YaST, Drake, tool del desktop manager KDE o Gnome) Utente tubante Knoppix, Suse Live, Mandriva Live, Ubuntu Non necessitano di configurazione per l utilizzo Live o utilizzano tool grafici

31 Tipologia di utilizzo Desktop Ubuntu, Fedora, Suse, Mandriva Server Debian, Ubuntu, Red Hat Utilizzo occasionale Knoppix, Suse Live, Mandriva Live, Ubuntu Emulazione da Win Cygwin, qualsiasi distro mediante VMWare, VirtualBox, VirtualPC o altri software per la gestione di macchine virtuali

32 Gestione del software Per installare dei programmi su Linux esistono vari modi: -compilare il sorgente, pratica che può essere complessa ma è utile in casi particolari; -utilizzare pacchetti (packages) che contengono i programmi già compilati e pronti per l'uso, facilitando e standardizzando la gestione del software sul sistema. Compilazione da sorgenti (configure, make, make install) Slackware, Gentoo Pacche deb (apt get, apt cache, dselect) Debian, Ubuntu Pacchetti RPM (rpm, urpmi) Red Hat, Fedora, Suse, Mandriva

33 Distribuzioni più diffuse (1) Arch Linux-È leggera, veloce, estremamente scalabile e adattabile alle proprie esigenze. Ottimizzata per i686 e X Backtrack-Offre tools per fare test di penetrazione. Fino alla versione 3.0 derivava dalla distro WHAX, dalla versione 4.0 è invece basata su Ubuntu. CentOS-È una distribuzione basata sui sorgenti di Red Hat Enterprise Linux, quindi uguale ad essa in tutto e per tutto se non per i loghi e il nome che vengono cambiati in quanto marchi registrati. È usata per lo più in ambito server. Debian-Offre un ottimo sistema di gestione dei pacchetti software (in formato deb), compilati per 11 architetture differenti: Alpha, AMD64, ARM, HP PA-RISC, Intel x86, Intel IA-64, MIPS (big endian), MIPS (little endian), PowerPC, IBM S/390, SPARC. Viene definita per questo "il sistema operativo universale". Ha un'installazione disponibile sia in modalità testuale che grafica.

34 Distribuzioni più diffuse (2) Fedora-Distribuzione non commerciale sponsorizzata dared Hat. Piuttosto curata nell'aspetto, viene aggiornata frequentemente con le ultime novità. Il sistema di pacchettizzazione è basato surpm Package Managere l'installazione è disponibile sia in modalità testuale che grafica. Gentoo Linux-Distribuzione non commerciale basata sui sorgenti che permette di ottimizzare e rendere estremamente flessibile il sistema. Implementa un sistema di porting derivato da *BSD. L'installazione avviene manualmente, seguendo l'apposito manuale oppure attraverso l'installer del livecd. Ulteriori punti di forza della distribuzione sono l'ottima documentazione e la comunità molto disponibile. Knoppix-La distribuzione live CD più famosa. Nata per uso forense, deriva da Debian. Molto indicata per i principianti, permette di avere un sistema completo avviabile direttamente da CD-ROM o DVD che permette, tra i vari usi, l'utilizzo dimostrativo, come tool di diagnostica, come test di compatibilità hardware, ecc. Presenta alcune varianti come Eduknoppix. Linspire-Era un distribuzione commerciale derivata dadebianche puntava alla facilità d'installazione e d'utilizzo anche da parte di principianti.

35 Distribuzioni più diffuse (3) GNOME 2.20 desktop. Mandriva-Conosciuta come Mandrake fino al 2005, anno in cui lamandrakesoftha acquisitoconectiva. È una tra le distribuzioni più diffuse e maggiormente orientate all'utente desktop. È distribuita sia in forma gratuita che come prodotto commerciale (in questo caso include alcuni pacchetti proprietari), con nuove release a cadenza approssimativamente annuale. Ha un sistema di pacchettizzazione basato su RPM. Mint-Derivata daubuntu, comprende alcuni software personalizzati per installazione e gestione, un menù principale che richiama quello diwindows Vista, e comprende codec multimediali preinstallati per DVD, MP3 ecc. OpenSUSE-È una distribuzione non commerciale nata dall'apertura allo sviluppo comunitario di SuSE. Puppy-Distribuzione molto leggera, disponibile in versione Live cd, ed adatta a pc poco potenti o datati, occupa poche risorse e spazio su disco. Se la quantità diramè sufficiente (256 MB o più), può girare integralmente in memoria.

36 Distribuzioni più diffuse (4) Red Hat LinuxEnterprise -È la distribuzione commerciale più diffusa. Leggera, non viene aggiornata alle ultime novità ma predilige versioni di kernel e componenti stabili e collaudate. Gli sviluppatori di Red Hat hanno realizzato il diffuso sistema di pacchetti RPM. Sabayon-Sabayon è una distro basata su Gentoo che si caratterizza per la compresenza di due package manager (binario e sorgente). È disponibile in diverse versioni con KDE, GNOME, XFCE, LXDE, Enlightenment, Fluxbox. Slackware-Viene spesso definita come la distribuzione più "pura" dal punto di vista degli standard GNU Linux. Possiede un sistema di gestione dei pacchetti molto rigido con una relativa scarsità di software precompilato. SLAX-Deriva direttamente da Slackware e ne conserva le caratteristiche di velocità, stabilità, leggerezza e ampia configurabilità in base alle varie esigenze del singolo utente. Adotta un approccio modulare avanzato. SuSE-Celebre distribuzione europea, molto usata a livello aziendale, ma rivolta anche all'utente Desktop. Anch'essa basata su RPM, è un prodotto commerciale. È basata sul lavoro del progetto OpenSUSE.

37 Distribuzioni più diffuse (5) Ubuntu-Distribuzione derivata dadebian, è salita alla ribalta per la facilità d'installazione e d'utilizzo e per la disponibilità di frequenti aggiornamenti della versione stabile. Supporta i pacchetti Debian e il desktopgnome. Esistono numerose varianti, tra cuikubuntu,xubuntu,lubuntuededubuntu. Secondo una statistica relativa al mese didicembre2010risulta la distribuzione più diffusa.

38

LE DISTRIBUZIONI di GNU/LINUX

LE DISTRIBUZIONI di GNU/LINUX LE DISTRIBUZIONI di GNU/LINUX Cosa sono le distribuzioni? Le distribuzioni GNU/Linux sono delle raccolte di programmi gratuiti, liberi (da cui la denominazione GNU) e a volte anche proprietari basati sul

Dettagli

Corso base GNU/Linux 2014. Latina Linux Group. Sito web: www.llg.it. Mailing list:http://lists.linux.it/listinfo/latina

Corso base GNU/Linux 2014. Latina Linux Group. Sito web: www.llg.it. Mailing list:http://lists.linux.it/listinfo/latina Corso base GNU/Linux 2014 Latina Linux Group Sito web: www.llg.it Mailing list:http://lists.linux.it/listinfo/latina 1 / 34 Obiettivi di questo incontro Fornire delle informazioni di base sul funzionamento

Dettagli

LPIC-1 Junior Level Linux Certification

LPIC-1 Junior Level Linux Certification Corso 2012/2013 Introduzione a GNU/Linux Obiettivi Il percorso formativo ha l obiettivo di fornire ai partecipanti le competenze basilari necessarie per installare, configurare e gestire un server/workstation

Dettagli

Castelli Flavio - 2009. Panoramica su Linux

Castelli Flavio - 2009. Panoramica su Linux @ Un po' di storia Castelli Flavio - 2009 Linus Torvalds Un po' di storia D: Chi è Richard Stallman? R: Uno degli hacker più talentuosi del MIT D: Qual'era il suo problema? R: la progressiva chiusura del

Dettagli

Reti Informatiche. Corso di Laurea Triennale in Ingegneria Informatica. Ing. Domenico De Guglielmo. 2008 Vanessa Gardellin & Sara Lioba Volpi

Reti Informatiche. Corso di Laurea Triennale in Ingegneria Informatica. Ing. Domenico De Guglielmo. 2008 Vanessa Gardellin & Sara Lioba Volpi Reti Informatiche Corso di Laurea Triennale in Ingegneria Informatica Ing. Domenico De Guglielmo 2008 Vanessa Gardellin & Sara Lioba Volpi Informazioni Generali (1/2) Ricevimento su appuntamento (tramite

Dettagli

GNU/Linux Concetti di base

GNU/Linux Concetti di base GNU/Linux Concetti di base Sommario GNU/Linux Open Source e GPL Login/Logout Shell e comandi Files Stdin, stdout Redirezione e pipe Filesystem 2 Cos'è Linux Linux è basato su UNIX (filosofia, comandi,

Dettagli

Installare GNU/Linux

Installare GNU/Linux Installare GNU/Linux Installare GNU/Linux Linux non è più difficile da installare ed usare di qualunque altro sistema operativo Una buona percentuale di utenti medi si troverebbe in difficoltà ad installare

Dettagli

http://www.linuxtrent.it/ Corso Linux Base -mini guida-

http://www.linuxtrent.it/ Corso Linux Base -mini guida- http://www.linuxtrent.it/ Corso Linux Base -mini guida- Software Libero Il software libero è software rilasciato con una licenza che permette a chiunque di utilizzarlo e che ne incoraggia lo studio, le

Dettagli

Introduzione a LINUX. Unix

Introduzione a LINUX. Unix Introduzione a LINUX Introduzione a Linux 1 Unix 1969: Ken Thompson AT&T Bell Lab realizza un ambiente di calcolo multiprogrammato e portabile per macchine di medie dimensioni. Estrema flessibilità nel

Dettagli

Corso UNIX avanzato. Utente avanzato. Amministratore. Gestione proprio account Gestione dei propri processi Ricerca e manipolazione file

Corso UNIX avanzato. Utente avanzato. Amministratore. Gestione proprio account Gestione dei propri processi Ricerca e manipolazione file Corso UNIX avanzato Corso UNIX avanzato Utente avanzato Gestione proprio account Gestione dei propri processi Ricerca e manipolazione file Amministratore Gestione utenti Aggiunta rimozione hardware Backup

Dettagli

Il Sistema Operativo Linux

Il Sistema Operativo Linux Il Sistema Operativo Linux Sistema Linux storia Unix deriva da Unix open source software libero software open source GNU, GPL, LGPL storia Linux amministrazione struttura concetti base comandi shell Unix

Dettagli

Note sull ambiente di lavoro utilizzato ai Laboratori di Fondamenti di Informatica I

Note sull ambiente di lavoro utilizzato ai Laboratori di Fondamenti di Informatica I Università di Pisa Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Note sull ambiente di lavoro utilizzato ai Laboratori di Fondamenti di Informatica I a cura di Marco Cococcioni a.a. 2013-2014 Un po di terminologia

Dettagli

Il sistema operativo Linux installato sul vostro computer non è un unico, grande

Il sistema operativo Linux installato sul vostro computer non è un unico, grande CAPITOLO 2 Scegliere una distribuzione di Linux Il sistema operativo Linux installato sul vostro computer non è un unico, grande programma, ma un insieme di molti programmi. Potete ottenere autonomamente

Dettagli

Abilità Informatiche A.A. 2010/2011 Lezione 4: SoftWare. Facoltà di Lingue e Letterature Straniere

Abilità Informatiche A.A. 2010/2011 Lezione 4: SoftWare. Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Abilità Informatiche A.A. 2010/2011 Lezione 4: SoftWare Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Software È un insieme di programmi che permettono di trasformare un insieme di circuiti elettronici (=

Dettagli

Introduzione ai sistemi UNIX/Linux

Introduzione ai sistemi UNIX/Linux Introduzione ai sistemi UNIX/Linux Corso di laurea magistrale in Ingegneria Elettronica Ing. Simone Brienza E-mail: simone.brienza@for.unipi.it Pervasive Computing & Networking Lab () http://www.perlab.it

Dettagli

Linux-Unix. Pregi di Linux

Linux-Unix. Pregi di Linux Linux-Unix Linux è un termine che può assumere più di un significato. A seconda del contesto infatti può indicare il kernel originariamente sviluppato da Linus Torvalds, oppure il sistema operativo basato

Dettagli

Il software del PC. Il BIOS

Il software del PC. Il BIOS Il software del PC La parola software è un neologismo che è stato coniato in contrapposizione all hardware (ferraglia). L hardware si può prendere a calci, contro il software si può solo imprecare. Il

Dettagli

Il computer: primi elementi

Il computer: primi elementi Il computer: primi elementi Tommaso Motta T. Motta Il computer: primi elementi 1 Informazioni Computer = mezzo per memorizzare, elaborare, comunicare e trasmettere le informazioni Tutte le informazioni

Dettagli

Informatica di Base. Il software

Informatica di Base. Il software di Base 1 Sistemi informatici Hardware Microprocessore Memoria Periferiche di input e output Software Software di sistema Programmi applicativi 2 Il sw applicativo Il sw applicativo è costituito dall insieme

Dettagli

DESCRIZIONE: IL KERNEL 1/3

DESCRIZIONE: IL KERNEL 1/3 CORSO BASE DI TECNICO RIPARATORE HARDWARE LINUX Docente: Dott. Ing. Antonio Pagano DESCRIZIONE: IL KERNEL 1/3 Linux è una famiglia di sistemi operativi di tipo Unix-like aventi la caratteristica comune

Dettagli

I.S. Sobrero. Dipartimento di Informatica. Utilizzo. install.linux@home. 16/02/2007 install.linux@home Marco Marchisotti

I.S. Sobrero. Dipartimento di Informatica. Utilizzo. install.linux@home. 16/02/2007 install.linux@home Marco Marchisotti I.S. Sobrero Dipartimento di Informatica Utilizzo install.linux@home 1 La shell La shell di Linux è a linea di comando. Appare obsoleta e difficile da usare, ma in realtà è molto più potente e versatile

Dettagli

Sistemi Operativi. Funzioni e strategie di progettazione: dai kernel monolitici alle macchine virtuali

Sistemi Operativi. Funzioni e strategie di progettazione: dai kernel monolitici alle macchine virtuali Modulo di Sistemi Operativi per il corso di Master RISS: Ricerca e Innovazione nelle Scienze della Salute Unisa, 17-26 Luglio 2012 Sistemi Operativi Funzioni e strategie di progettazione: dai kernel monolitici

Dettagli

LINUX AMBIENTE DESKTOP

LINUX AMBIENTE DESKTOP LINUX AMBIENTE DESKTOP INTRODUZIONE WINDOW MAKER GNOME KDE E ICEWM FLUXBOX Jwm lxde WINDOW MAKER www.windowmaker.info Window Maker fu originariamente scritto da Alfredo Kojima, un programmatore Brasiliano.

Dettagli

C era una volta una scienza. Di tutti. Per tutti.

C era una volta una scienza. Di tutti. Per tutti. C era una volta una scienza. Di tutti. Per tutti. Nicola Corriero 26.10.2013 Scienza o business? I programmi fanno parte della nostra cultura come le poesie o i brani musicali. Al contrario ci vogliono

Dettagli

Corso Linux base: primo incontro. Sommario. Alessandro Pasotti (apasotti@gmail.com) License: Creative Commons Attribution Share Alike 3.

Corso Linux base: primo incontro. Sommario. Alessandro Pasotti (apasotti@gmail.com) License: Creative Commons Attribution Share Alike 3. Corso Linux base: primo incontro Alessandro Pasotti (apasotti@gmail.com) License: Creative Commons Attribution Share Alike 3.0 Sommario 1. hardware 2. software 3. concetti base 4. cos'è GNU/Linux 5. le

Dettagli

Linux. Linux. Paolo Zatelli. Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Trento. Paolo Zatelli Università di Trento 1 / 24

Linux. Linux. Paolo Zatelli. Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Trento. Paolo Zatelli Università di Trento 1 / 24 Linux Linux Paolo Zatelli Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Trento Paolo Zatelli Università di Trento 1 / 24 Linux Outline 1 Linux 2 Interfaccia 3 File e directory 4 Comandi

Dettagli

I Sistemi Operativi. Introduzione ai Sistemi Operativi (parte B) Stefano Quer Dipartimento di Automatica e Informatica Politecnico di Torino

I Sistemi Operativi. Introduzione ai Sistemi Operativi (parte B) Stefano Quer Dipartimento di Automatica e Informatica Politecnico di Torino I Sistemi Operativi Introduzione ai Sistemi Operativi (parte B) Stefano Quer Dipartimento di Automatica e Informatica Politecnico di Torino 2 Principali SO I SO possono essere classificati utilizzando

Dettagli

Corso di Linux. Dott. Paolo PAVAN pavan@netlink.it

Corso di Linux. Dott. Paolo PAVAN pavan@netlink.it Corso di Linux Dott. Paolo PAVAN pavan@netlink.it Origini di Linux Nasce a fine anni 1980 ad opera del finlandese Linus Torvalds Linux non è gratis e neanche freeware è protetto da licenza GNU: "GNU non

Dettagli

Conferenze Introduttive

Conferenze Introduttive Conferenze Introduttive Scegliere la distribuzione GNU/Linux più adatta alle proprie esigenze Montebelluna 27 settembre 2007 27 set 2007 - Montebelluna 1 Licenza d'utilizzo Copyright 2007, Manuel Dalla

Dettagli

Architettura di un sistema operativo

Architettura di un sistema operativo Architettura di un sistema operativo Dipartimento di Informatica Università di Verona, Italy Struttura di un S.O. Sistemi monolitici Sistemi a struttura semplice Sistemi a livelli Virtual Machine Sistemi

Dettagli

Parte V. Sistemi Operativi & Reti. Sistemi Operativi. Sistemi Operativi

Parte V. Sistemi Operativi & Reti. Sistemi Operativi. Sistemi Operativi Parte V & Reti Sistema operativo: insieme di programmi che gestiscono l hardware Hardware: CPU Memoria RAM Memoria di massa (Hard Disk) Dispositivi di I/O Il sistema operativo rende disponibile anche il

Dettagli

Laboratorio di Programmazione

Laboratorio di Programmazione Laboratorio di Programmazione Federico Spizzo Dipartimento di Fisica / Edificio C Stanza 006 Tel: 0532 974231 E-mail: federico.spizzo@unife.it Gianluigi Cibinetto Dipartimento di Fisica / Edificio C Stanza

Dettagli

Prima Esercitazione. Unix e GNU/Linux. GNU/Linux e linguaggio C. Stefano Monti smonti@deis.unibo.it

Prima Esercitazione. Unix e GNU/Linux. GNU/Linux e linguaggio C. Stefano Monti smonti@deis.unibo.it Prima Esercitazione GNU/Linux e linguaggio C Stefano Monti smonti@deis.unibo.it Unix e GNU/Linux Unix: sviluppato negli anni '60-'70 presso Bell Labs di AT&T, attualmente sotto il controllo del consorzio

Dettagli

Corso base GNU/Linux 2014. Latina Linux Group. Sito web: www.llg.it. Mailing list:http://lists.linux.it/listinfo/latina

Corso base GNU/Linux 2014. Latina Linux Group. Sito web: www.llg.it. Mailing list:http://lists.linux.it/listinfo/latina Corso base GNU/Linux 2014 Latina Linux Group Sito web: www.llg.it Mailing list:http://lists.linux.it/listinfo/latina Corso Base 2014 Lezione 3 15/04/2014 1 / 21 Obiettivi di questo incontro Conoscere cosa

Dettagli

fare hard link fra file system diversi e su directory.

fare hard link fra file system diversi e su directory. Un sistema GNU/Linux, come ogni Unix, ha una directory principale, chiamata root ed indicata con / sotto la quale si trovano TUTTE le altre directory e TUTTI gli altri filesystems eventualmente montati

Dettagli

Corso Software Open Source 2009 I.P.S.I.A A.M. Barlacchi Crotone

Corso Software Open Source 2009 I.P.S.I.A A.M. Barlacchi Crotone Corso Software Open Source 2009 I.P.S.I.A A.M. Barlacchi Crotone Linux is a free Unix-type operating system originally created by Linus Torvalds with the assistance of developers around the world. 1 Free

Dettagli

Unix e GNU/Linux Eugenio Magistretti emagistretti@deis.unibo.it Prima Esercitazione Fork Stefano Monti smonti@deis.unibo.it Unix: sviluppato negli anni '60-'70 presso Bell Labs di AT&T, attualmente sotto

Dettagli

Corso di Sistemi Operativi DEE - Politecnico di Bari. LINUX - Introduzione. G. Piscitelli - M. Ruta. 1 di 26 LINUX - Introduzione

Corso di Sistemi Operativi DEE - Politecnico di Bari. LINUX - Introduzione. G. Piscitelli - M. Ruta. 1 di 26 LINUX - Introduzione LINUX - Introduzione 1 di 26 LINUX - Introduzione Cos è LINUX? Si tratta di un clone di UNIX Più precisamente è il kernel del S.O. Funzionalità di base Scheduling dei processi Gestione della memoria virtuale

Dettagli

Corso ForTIC C2 LEZIONE n. 1

Corso ForTIC C2 LEZIONE n. 1 Corso ForTIC C2 LEZIONE n. 1 Presentazione generale del concetto di open source Il sistema operativo LINUX e le varie distribuzioni Uso di una versione Knoppix live Presentazione di OpenOffice.org I contenuti

Dettagli

Struttura di un sistema operativo. Struttura dei Sistemi Operativi. Servizi per l utente generico. Servizi per l utente generico

Struttura di un sistema operativo. Struttura dei Sistemi Operativi. Servizi per l utente generico. Servizi per l utente generico Impossibile visualizzare l'immagine. Struttura di un sistema operativo Struttura dei Sistemi Operativi Servizi di un sistema operativo Interfaccia Utente Capitolo 2 -- Silberschatz Chiamate di sistema

Dettagli

Strutture dei sistemi operativi

Strutture dei sistemi operativi Contenuti della lezione di oggi Strutture dei sistemi operativi Descrizione dei servizi messi a disposizione dell utente dal SO Utente generico Programmatore Esame delle possibili strutture di un SO Monolitica

Dettagli

Un Sistema Operativo multiuser-multitask UNIX

Un Sistema Operativo multiuser-multitask UNIX Un Sistema Operativo multiuser-multitask UNIX I lucidi che seguono sono stati prodotti sulla base dei seguenti riferimenti: lucidi del corso di Architettura degli Elaboratori Dip. Informatica dell Università

Dettagli

SOMMARIO: ------- 1. INFORMAZIONI SU PARALLELS TRANSPORTER

SOMMARIO: ------- 1. INFORMAZIONI SU PARALLELS TRANSPORTER File Leggimi di Parallels Transporter SOMMARIO: 1. Informazioni su Parallels Transporter 2. Requisiti di Sistema 3. Installazione di Parallels Transporter 4. Rimozione di Parallels Transporter 5. Informazioni

Dettagli

Alberto Cammozzo anno accademico 2006-2007

Alberto Cammozzo anno accademico 2006-2007 Laboratorio Linux/FOSS Alberto Cammozzo anno accademico 2006-2007 Parte Prima Sistemi operativi Indice Cenni storici Struttura e alcuni modelli di sistema operativo Funzioni del sistema operativo tipo

Dettagli

ISTVAS Ancona Introduzione ai sistemi operativi Tecnologie Informatiche

ISTVAS Ancona Introduzione ai sistemi operativi Tecnologie Informatiche ISTVAS Ancona Introduzione ai sistemi operativi Tecnologie Informatiche Sommario Definizione di S. O. Attività del S. O. Struttura del S. O. Il gestore dei processi: lo scheduler Sistemi Mono-Tasking e

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Lezione 6 a.a. 2010/2011 Francesco Fontanella La Complessità del Hardware Il modello di Von Neumann è uno schema di principio. Attualmente in commercio esistono: diversi

Dettagli

Il File System di Linux

Il File System di Linux Il File System di Linux La struttura ad albero / Cartella radice, detta ROOT DIRECTORY, di cui sono figlie tutte le altre Ci si muove nel file system con percorsi relativi o percorsi assoluti In un albero,

Dettagli

Introduzione al Software Libero e a GNU/Linux

Introduzione al Software Libero e a GNU/Linux Introduzione al Software Libero e a GNU/Linux Enrico Albertini 1 Di cosa stiamo parlando? L'hardware è la parte del computer che possiamo toccare, ciò che è composto da atomi. Il software, invece, è una

Dettagli

Linux e le distribuzioni

Linux e le distribuzioni GNU/Linux e le Distribuzioni cos'è Linux e come si distribuisce Montebelluna, 21 marzo 2009 Linux e le distribuzioni 21 marzo 2009 1 Cos'è Linux? Linux (non) è (solo) un sistema operativo 2 Kernel, GNU,

Dettagli

Lezione T11 Virtual File System

Lezione T11 Virtual File System Lezione T11 Virtual File System Sistemi Operativi (9 CFU), CdL Informatica, A. A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Fisiche, Informatiche e Matematiche Università di Modena e Reggio Emilia http://weblab.ing.unimo.it/people/andreolini/didattica/sistemi-operativi

Dettagli

Distribuzioni GNU/Linux Scegliere la distribuzione GNU/Linux più adatta alle proprie esigenze. 29 Aprile/1 Maggio 2007 LinuxArena 2007

Distribuzioni GNU/Linux Scegliere la distribuzione GNU/Linux più adatta alle proprie esigenze. 29 Aprile/1 Maggio 2007 LinuxArena 2007 Distribuzioni GNU/Linux Scegliere la distribuzione GNU/Linux più adatta alle proprie esigenze 29 Aprile/1 Maggio 2007 LinuxArena 2007 ~# whois EndelWar Socio fondatore, Presidente e root@montellug Socio

Dettagli

Istruzioni di installazione di IBM SPSS Modeler Server 15per UNIX

Istruzioni di installazione di IBM SPSS Modeler Server 15per UNIX Istruzioni di installazione di IBM SPSS Modeler Server 15per UNIX IBM SPSS Modeler Server può essere installato e configurato per l esecuzione in modalità di analisi distribuita insieme ad altre installazioni

Dettagli

confinamento e virtualizzazione 2006-2009 maurizio pizzonia sicurezza dei sistemi informatici e delle reti

confinamento e virtualizzazione 2006-2009 maurizio pizzonia sicurezza dei sistemi informatici e delle reti confinamento e virtualizzazione 1 oltre i permessi dei file... nei sistemi operativi standard il supporto per il confinamento è abbastanza flessibile per quanto riguarda i files scarso per quanto riguarda

Dettagli

Introduzione a GNU/Linux e alle licenze libere

Introduzione a GNU/Linux e alle licenze libere Introduzione a GNU/Linux e alle licenze libere Luca Syslac Mezzalira Montebelluna Linux User Group 20/09/2007 Montebelluna Syslac (MontelLUG) Intro Linux/GPL 20/09/2007 Montebelluna 1 / 27 Licenza d utilizzo

Dettagli

Componenti di Sistemi Operativi. System Call Programmi di sistema Componenti di un SO Servizi di SO

Componenti di Sistemi Operativi. System Call Programmi di sistema Componenti di un SO Servizi di SO Componenti di so 1 Componenti di Sistemi Operativi System Call Programmi di sistema Componenti di un SO Servizi di SO 2 System Call Le system call forniscono l'interfaccia tra running program e SO Generalmente

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Il Sistema Operativo Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela Fogli Cos

Dettagli

Sistemi Operativi. Modulo 2. C. Marrocco. Università degli Studi di Cassino

Sistemi Operativi. Modulo 2. C. Marrocco. Università degli Studi di Cassino Sistemi Operativi Modulo 2 Schema di un Sistema di Calcolo Programmi Dati di Input Calcolatore Dati di output Modello di von Neumann Bus di sistema CPU Memoria Centrale Memoria di Massa Interfaccia Periferica

Dettagli

CAPITOLO 5 - Sistemi Operativi Moderni

CAPITOLO 5 - Sistemi Operativi Moderni CAPITOLO 5 - Sistemi Operativi Moderni PRESENTAZIONE DI INSIEME Vedremo ora come si è evoluta nel tempo la struttura di un sistema operativo, per passare dalle vecchie strutture di tipo normalmente modulari,

Dettagli

Castelli Flavio - 2012. Panoramica su Linux

Castelli Flavio - 2012. Panoramica su Linux @ Un po' di storia Castelli Flavio - 2012 Linus Torvalds Un po' di storia D: Chi è Richard Stallman? R: Uno degli hacker più talentuosi del MIT D: Qual'era il suo problema? R: la progressiva chiusura del

Dettagli

L i n u x LINUX. Cosa è e come si usa. Paolo Testa Francesco M. Taurino. LinuxDAY 2006 - Caserta

L i n u x LINUX. Cosa è e come si usa. Paolo Testa Francesco M. Taurino. LinuxDAY 2006 - Caserta L i n u x LINUX Cosa è e come si usa Paolo Testa Francesco M. Taurino LinuxDAY 2006 - Caserta C o s a è Risposta breve Linux è un sistema operativo Open Source, gratuito e liberamente distribuibile Risposta

Dettagli

Sistema Operativo Compilatore

Sistema Operativo Compilatore MASTER Information Technology Excellence Road (I.T.E.R.) Sistema Operativo Compilatore Maurizio Palesi Salvatore Serrano Master ITER Informatica di Base Maurizio Palesi, Salvatore Serrano 1 Il Sistema

Dettagli

Introduzione Il sistema operativo Linux è oggi una delle principali distribuzioni di Unix, in grado di portare in ogni PC tutta la potenza e la flessibilità di una workstation Unix e un set completo di

Dettagli

AlmaWeb Universita` di Bologna. Master in Tecnologia del Software Libero e Open Source

AlmaWeb Universita` di Bologna. Master in Tecnologia del Software Libero e Open Source AlmaWeb Universita` di Bologna Master in Tecnologia del Software Libero e Open Source Corso di Sistemi Operativi Prof. Anna Ciampolini aciampolini@deis.unibo.it Dott. Stefano Zacchiroli zack@bononia.it

Dettagli

Indice degli argomenti del s.o. Software. Software. Buona lezione a tutti!! SISTEMI OPERATIVI

Indice degli argomenti del s.o. Software. Software. Buona lezione a tutti!! SISTEMI OPERATIVI Buona lezione a tutti!! SISTEMI OPERATIVI Gli appunti sono disponibili per tutti gratis sul sito personale del Prof M. Simone al link: www.ascuoladi.135.it nella pagina web programmazione, sezione classi

Dettagli

Lezione 3. Sistemi operativi. Marco Cesati System Programming Research Group Università degli Studi di Roma Tor Vergata.

Lezione 3. Sistemi operativi. Marco Cesati System Programming Research Group Università degli Studi di Roma Tor Vergata. di un Lezione 3 di un Sistemi operativi 10 marzo 2015 System Programming Research Group Università degli Studi di Roma Tor Vergata SO 15 3.1 Di cosa parliamo in questa lezione? di un È ancora una lezione

Dettagli

2006-2011 maurizio pizzonia sicurezza dei sistemi informatici e delle reti. confinamento e virtualizzazione

2006-2011 maurizio pizzonia sicurezza dei sistemi informatici e delle reti. confinamento e virtualizzazione confinamento e virtualizzazione 1 oltre i permessi dei file... nei sistemi operativi standard il supporto per il confinamento è abbastanza flessibile per quanto riguarda i files scarso per quanto riguarda

Dettagli

Parte VI SISTEMI OPERATIVI

Parte VI SISTEMI OPERATIVI Parte VI SISTEMI OPERATIVI Sistema Operativo Ogni computer ha un sistema operativo necessario per eseguire gli altri programmi Il sistema operativo, fra l altro, è responsabile di riconoscere i comandi

Dettagli

SoftWare. Dr Damiano Macedonio damiano.macedonio@univr.it

SoftWare. Dr Damiano Macedonio damiano.macedonio@univr.it SoftWare Dr Damiano Macedonio damiano.macedonio@univr.it Software È un insieme di programmi che permettono di trasformare un insieme di circuiti elettronici (= hardware) in un oggetto in grado di svolgere

Dettagli

PARTE 4 La Macchina Software

PARTE 4 La Macchina Software PARTE 4 La Macchina Software 94 Macchina Hardware e Macchina Software applicativi sistema operativo macchina hardware Agli albori dell'informatica, si programmava in binario, cioe` in linguaggio macchina,

Dettagli

Il file system e la shell di windows. a.s. 2015-16

Il file system e la shell di windows. a.s. 2015-16 Il file system e la shell di windows Un pò di ripasso Sistemi Operativi: avvio All avvio del computer, il BIOS (Basic Input-Output System) esegue una serie di test diagnostici per controllare lo stato

Dettagli

Per questo motivo le distribuzioni Live richiedono la presenza di un maggior quantitativo di RAM rispetto ad una installazione tradizionale.

Per questo motivo le distribuzioni Live richiedono la presenza di un maggior quantitativo di RAM rispetto ad una installazione tradizionale. LiveCD LiveCD è un termine generico utilizzato per indicare una distribuzione di un sistema operativo in grado di essere avviato ed eseguito senza richiedere una preventiva installazione su hard disk.

Dettagli

SchoolData. Pagina 1 di 6

SchoolData. Pagina 1 di 6 SchoolData Pagina 1 di 6 Cos è SchoolData: A partire dalle esperienze professionali di singoli docenti e dalle problematiche emerse nella gestione delle programmazioni didattiche di un istituto scolastico

Dettagli

Strutture dei Sistemi Operativi

Strutture dei Sistemi Operativi Strutture dei Sistemi Operativi Componenti di sistema Servizi del sistema operativo Chiamate di sistema Programmi di sistema Struttura del sistema Macchine virtuali Progetto e implementazione di sistemi

Dettagli

Internet: Software Open Source e Sistemi operativi. conoscerlo al meglio per usarlo meglio. 2011 Gabriele Riva - Arci Barzanò

Internet: Software Open Source e Sistemi operativi. conoscerlo al meglio per usarlo meglio. 2011 Gabriele Riva - Arci Barzanò Internet: conoscerlo al meglio per usarlo meglio Software Open Source e Sistemi operativi Indice Cos'è un Software Open Source Perchè utilizzare Software Open Source Sistemi operativi Licenze software

Dettagli

Ca ra tteristiche dei sistem i GN U/L inux. Struttura di un sistema GNU/Linux Il filesystem La shell

Ca ra tteristiche dei sistem i GN U/L inux. Struttura di un sistema GNU/Linux Il filesystem La shell Struttura di un sistema GNU/Linux Il filesystem La shell 1 GNU/Linux è un sistema operativo, cioè un insieme di programmi che collaborano fra di loro rendendo utilizzabile un calcolatore, infatti senza

Dettagli

Linux: distribuzioni e installazione. Maurizio Grillini RELug Reggio Emilia Linux User Group

Linux: distribuzioni e installazione. Maurizio Grillini RELug Reggio Emilia Linux User Group Linux: distribuzioni e installazione Maurizio Grillini RELug Reggio Emilia Linux User Group Le Distro GNU/Linux è solo il kernel del sistema operativo Per utilizzare il sistema operativo occorrono anche

Dettagli

I Server. Andrea Sommaruga: I server e le OSC (12:15-13:00) I Sistemi Operativi alternativi: Distribuzioni Linux,

I Server. Andrea Sommaruga: I server e le OSC (12:15-13:00) I Sistemi Operativi alternativi: Distribuzioni Linux, I Server Andrea Sommaruga: I server e le OSC (12:15-13:00) I Sistemi Operativi alternativi: Distribuzioni Linux, FreeBSD, ecc. Apache / Tomcat / Jakarta / Samba e l'accesso a Windows Antivirus, firewall,

Dettagli

Esercitazioni - 2. Corso Reti ed Applicazioni Mauro Campanella Como 2003

Esercitazioni - 2. Corso Reti ed Applicazioni Mauro Campanella Como 2003 Esercitazioni - 2 Corso Reti ed Applicazioni Mauro Campanella Como 2003 Remotizzare le applicazioni grafiche: X-WINDOW Matteo Valsasna Remotizzazione del terminale testuale: telnet, ssh L utente interagisce

Dettagli

LINUX E OPEN INNOVATION

LINUX E OPEN INNOVATION BENVENUTI LINUX E OPEN INNOVATION Storia, filosofia e concept a cura di Fabio Lovato (INFO@SCULDASCIALAB.ORG) COSA SAREBBE UN PC SENZA PROGRAMMI? Un computer per funzionare necessita di un sistema operativo.

Dettagli

Indice generale. Directory opt... 24 Directory proc... 24

Indice generale. Directory opt... 24 Directory proc... 24 Prefazione...xiii Ringraziamenti...xv Capitolo 1 Capitolo 2 Un Linux (veramente) per tutti...1 Un codice di onore...4 Le barriere iniziali...5 La dotazione software predefinita...6 Origini importanti...7

Dettagli

Installazione di Ubuntu 10.04. Mauro Piccolo piccolo@di.unito.it

Installazione di Ubuntu 10.04. Mauro Piccolo piccolo@di.unito.it Installazione di Ubuntu 10.04 Mauro Piccolo piccolo@di.unito.it Operazioni preliminari Backup di tutti i dati dalla partizione Windows Deframmentazione di tutte le partizioni Windows (n volte...) Abilitare

Dettagli

Primi passi con Linux. Introduzione alla sopravvivenza in ambienti (operativi) ostili

Primi passi con Linux. Introduzione alla sopravvivenza in ambienti (operativi) ostili Introduzione alla sopravvivenza in ambienti (operativi) ostili Linux: Linux: perche' perche' NO NO...o meglio: elementi da valutare nella pianificazione della migrazione Linux: Linux: perche' perche' NO

Dettagli

Shell di Linux e Comandi Utente

Shell di Linux e Comandi Utente Shell di Linux e Comandi Utente Sistemi Operativi Roberto Aringhieri DTI Crema - Università degli Studi di Milano Sistemi Operativi - Shell di Linux e Comandi Utente Roberto Aringhieri p.1/23 Outline Accesso

Dettagli

Venerdì 16 Marzo 2007 Primi passi fra testo e finestre

Venerdì 16 Marzo 2007 Primi passi fra testo e finestre Venerdì16Marzo2007 Primipassifra testoefinestre LUG GOVONIS OpenSourceInitiative Tuttoilmaterialeutilizzatoperlapresenteesposizioneè gratuitamente scaricabile da internet e riutilizzabile secondol'iniziativaopensource.

Dettagli

Una distribuzione GNU/Linux italiana Cos'e' una distribuzione e

Una distribuzione GNU/Linux italiana Cos'e' una distribuzione e Una distribuzione GNU/Linux italiana Cos'e' una distribuzione e come si realizza. Le motivazioni del progetto, breve storia, stato attuale. Caratteristiche: profili hardware, pannello di controllo, gestione

Dettagli

Il sistema di elaborazione

Il sistema di elaborazione Il sistema di elaborazione Hardware e software Hardware e software Un sistema di elaborazione è formato da: parti hardware: componenti fisiche parti software: componenti logiche i dati da trattare le correlazioni

Dettagli

UNIX: introduzione elementare

UNIX: introduzione elementare UNIX: introduzione elementare Guida introduttiva al sistema operativo Unix per principianti Marco Liverani Seconda edizione Settembre 2005 Questo fascicolo è stato prodotto utilizzando il software L A

Dettagli

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Sistemi Operativi Francesco Fontanella La Complessità del Hardware Il modello di Von Neumann è uno schema di principio. Attualmente in commercio esistono:

Dettagli

Laboratorio di Sistemi Operativi II Semestre - Marzo/Giugno 2007

Laboratorio di Sistemi Operativi II Semestre - Marzo/Giugno 2007 II Semestre - Marzo/Giugno 2007 Orario del corso Classe 1 Prof. Ferdinando Cicalese Dipartimento di Informatica ed Applicazioni Università di Salerno cicalese@dia.unisa.it Lunedì 16:00 18:00 P-3 Mercoledì

Dettagli

Evoluzione dei sistemi operativi (5) Evoluzione dei sistemi operativi (4) Classificazione dei sistemi operativi

Evoluzione dei sistemi operativi (5) Evoluzione dei sistemi operativi (4) Classificazione dei sistemi operativi Evoluzione dei sistemi operativi (4) Sistemi multiprogrammati! più programmi sono caricati in contemporaneamente, e l elaborazione passa periodicamente dall uno all altro Evoluzione dei sistemi operativi

Dettagli

Corso Linux ARCES. Lezione 2: Lavorare in ambiente grafico

Corso Linux ARCES. Lezione 2: Lavorare in ambiente grafico Corso Linux ARCES Lezione 2: Lavorare in ambiente grafico Un pò di storia... Il Graphical User Interface fu inventato dai ricercatori dello Standford Research institute; Il progetto fu poi ampliato da

Dettagli

UNIX: introduzione elementare

UNIX: introduzione elementare UNIX: introduzione elementare Guida introduttiva al sistema operativo Unix per principianti Marco Liverani Seconda edizione Settembre 2005 Questo fascicolo è stato prodotto utilizzando il software L A

Dettagli

Il Sistema Operativo (1)

Il Sistema Operativo (1) E il software fondamentale del computer, gestisce tutto il suo funzionamento e crea un interfaccia con l utente. Le sue funzioni principali sono: Il Sistema Operativo (1) La gestione dell unità centrale

Dettagli

Comandi di base UNIX. cd, cp, rm, mkdir, mv tar, gzip, kill, bg, fg chmod, chown sudo, su redirezione, >, >>, pagine di manuale, man

Comandi di base UNIX. cd, cp, rm, mkdir, mv tar, gzip, kill, bg, fg chmod, chown sudo, su redirezione, >, >>, pagine di manuale, man Comandi di base UNIX cd, cp, rm, mkdir, mv tar, gzip, kill, bg, fg chmod, chown sudo, su redirezione, >, >>, pagine di manuale, man Percorso 7 Linux kernel 2 Esercizio Copiare una directory da un punto

Dettagli

Il software (su un computer)

Il software (su un computer) Il software (su un computer) L insieme dei programmi che un elaboratore può eseguire Scopo della lezione Descrivere il software di base e le sue funzionalità principali ovvero: la gestione della memoria

Dettagli

In un modello a strati il SO si pone come un guscio (shell) tra la macchina reale (HW) e le applicazioni 1 :

In un modello a strati il SO si pone come un guscio (shell) tra la macchina reale (HW) e le applicazioni 1 : Un Sistema Operativo è un insieme complesso di programmi che, interagendo tra loro, devono svolgere una serie di funzioni per gestire il comportamento del computer e per agire come intermediario consentendo

Dettagli

Analisi delle soluzioni basate sul software libero

Analisi delle soluzioni basate sul software libero Analisi delle soluzioni basate sul software libero Documento Analisi delle soluzioni basate sul software libero Versione 1.0 Data Documento 12 dicembre 2004 Autore Giuseppe Sacco

Dettagli

Differenze fra Pacchetti

Differenze fra Pacchetti Differenze fra Pacchetti Gran parte del software distribuito con i sistemi GNU è sottoposto alla licenza GNU-GPL (GNU general public license), che impone la disponibilità dei sorgenti. Per questo motivo,

Dettagli

Corso di Sistemi Operativi DEE - Politecnico di Bari. Windows vs LINUX. G. Piscitelli - M. Ruta. 1 di 20 Windows vs LINUX

Corso di Sistemi Operativi DEE - Politecnico di Bari. Windows vs LINUX. G. Piscitelli - M. Ruta. 1 di 20 Windows vs LINUX Windows vs LINUX 1 di 20 Windows vs LINUX In che termini ha senso un confronto? Un O.S. è condizionato dall architettura su cui gira Un O.S. è condizionato dalle applicazioni Difficile effettuare un rapporto

Dettagli

MODULO 02. Iniziamo a usare il computer

MODULO 02. Iniziamo a usare il computer MODULO 02 Iniziamo a usare il computer MODULO 02 Unità didattica 01 Conosciamo il sistema operativo In questa lezione impareremo: a conoscere le caratteristiche del sistema operativo a cosa servono i sistemi

Dettagli