1 Introduzione Le cliniche africane Considerazioni e specifiche Gli strumenti utilizzati... 3

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "1 Introduzione 1 1.1 Le cliniche africane... 2 1.2 Considerazioni e specifiche... 2 1.3 Gli strumenti utilizzati... 3"

Transcript

1 Indice 1 Introduzione Le cliniche africane Considerazioni e specifiche Gli strumenti utilizzati Software per l ambito sanitario Software Gestionali: HIS - EMR Proposte Open - Source Care2X Problemi riscontrati Altri Software FreeMed GnuMed OpenMRS Open Infrastructure for Outcomes - OIO OpenClinic OpenEMR OpenHospital La scelta Definizione dei criteri di sperimentazione ed analisi Criteri tecnologici Criteri Funzionali Criteri di Usabilitá Schema di valutazione I

2 3.3 Sperimentazione ed Analisi sul software: risultati della valutazione Valutazione Care2X - HIS Valutazione OpenEMR - HIS Valutazione OpenHospital - HIS Valutazione FreeMed - EMR Valutazione GnuMed - EMR Valutazione OpenMRS - EMR Valutazione OIO - Open Infrastructure for Outcomes - EMR Valutazione OpenClinic - EMR Confronto dei risultati Conclusioni La scelta Proposta per lo sviluppo futuro A Script 49 B Configurazione sorgenti 54 B.1 Installazione del web server Apache da sorgenti B.2 Configurazione sorgenti PHP 4.x C Creazione distribuzione personalizzata 58 C.1 Prerequisiti C.2 Personalizzare la distribuzione D Immagini Care2X 62 E Immagini Altri Software 70 E.1 FreeMed E.2 GnuMed E.3 OpenClinic E.4 OpenEMR E.5 OpenMRS E.6 OpenHospital E.7 OIO - Open Infrastructure for Outcomes II

3 Elenco delle tabelle 2.1 Classificazione software sanitari Elenco Software Prerequisiti installazione Care2X a Prova installazione Care2X a Prova installazione Care2X a Prova installazione Care2X a Prova installazione Care2X a Prova installazione Care2X Care2X: risultati della valutazione OpenEMR: risultati della valutazione OpenHospital: risultati della valutazione FreeMed: risultati della valutazione GnuMed: risultati della valutazione OpenMRS: risultati della valutazione OIO: risultati della valutazione OpenClinic: risultati della valutazione Totale risultati della valutazione Totale risultati per l Usabilitá Classifica finale III

4 Elenco delle figure 2.1 Debian-Med 1: home-page del progetto Debian-Med 2: home-page del progetto Debian-Med 3: home-page classe HIS Debian-Med 4: home-page classe EMR Wikipedia: lista software sanitari Tabella d esempio per valutazione EMR Tabella d esempio per valutazione HIS Risultati della valutazione completa Risultati della valutazione, dettaglio usabilitá Risultati della valutazione, conclusioni D.1 Care2X: download D.2 Care2X: ced D.3 Care2X: ced D.4 Care2X: ced D.5 Care2X: errore ced D.6 Care2X: accetazione D.7 Care2X: login D.8 Care2X: sottosistema emr D.9 Care2X: sottosistema emr D.10 Care2X: home page amministratore D.11 Care2X: home page personalizzata D.12 Care2X: nuovo paziente D.13 Care2X: parametri D.14 Care2X: parametri IV

5 E.1 FreeMed login E.2 FreeMed home utente E.3 FreeMed home utente E.4 FreeMed ricerca E.5 FreeMed risultato ricerca E.6 FreeMed cartella clinica E.7 FreeMed amministrazione E.8 GnuMed: login E.9 GnuMed: finestra principale E.10 OpenClinic: pagina iniziale E.11 OpenClinic: EMR E.12 OpenClinic: ricerca E.13 OpenClinic: amministrazione E.14 OpenClinic: amministrazione E.15 OpenEMR: login E.16 OpenEMR: EMR E.17 OpenEMR: E.18 OpenEMR: pagina iniziale E.19 OpenMRS: login E.20 OpenMRS: ricerca E.21 OpenMRS: dizionario E.22 OpenMRS: EMR E.23 OpenMRS: amministrazione E.24 OpenHospital: menú E.25 OpenHospital E.26 OpenHospital E.27 OpenHospital E.28 OIO: login E.29 OIO: pagina iniziale E.30 OIO: nuovo paziente E.31 OIO: forms E.32 OIO: errore E.33 OIO amministrazione V

6 E.34 OIO: utenti E.35 OIO: reports E.36 OIO: dettaglio report VI

7 Capitolo 1 Introduzione Il lavoro presentato in questo elaborato é parte del progetto di collaborazione e sostegno a strutture cliniche sanitarie africane, voluto dal prof. Aldo Franco Dragoni dell Universitá Politecnica delle Marche con la collaborazione dell ASUR di Ancona. Il progetto ha come scopo la fornitura di sistemi hardware e software per sfruttare le risorse disponibili in queste realtá e completare la collaborazione preesistente con la facoltá di medicina della stessa facoltá. Questa parte del progetto si occupa di trovare un software gestionale che permetta di agevolare il normale svolgimento delle attivitá sanitarie, predisponendo un sistema per la raccolta e consultazione dei dati dei pazienti curati. Ovviamente essendo una situazione molto particolare, quella in cui ci si trova ad operare, vanno tenuti in considerazione diversi fattori prima di passare alla parte pratica, tra cui l ambiente dove sono situate queste cliniche, le difficoltá che vengono quotidianamente affrontate e le particolari richieste. Tutto questo ha condotto alla stesura di un certo numero di specifiche, inscindibili da quelle tecniche, derivanti dall approccio ingegneristico del problema. Innanzitutto si intende presentare brevemente quella che é la realtá in questione insieme alle richieste di chi opera sul campo, quelle che sono state le considerazioni scaturite in conseguenza dell approccio con questa situazione e che sono state il filo conduttore di tutta l analisi e sperimentazione descritte nei seguenti capitoli, in ultimo una descrizione degli strumenti e dell ambiente utilizzato per svolgere il progetto. 1

8 1 Introduzione 1.1 Le cliniche africane Le strutture che sono state contatatte ed oggetto di riflessione per studiare i requisiti e le caratteristiche minime necessarie al software, si trovano nello stato dello Zambia e sono tra le piú grandi presenti nel paese. Oltre alle sfide che vengono affrontate ogni giorno in ambito medico, si trovano a dover convivere con la scarsitá di personale e l inadeguatezza di spazi e strumenti che hanno a disposizione, a fronte di un elevato numero di pazienti. Le normali procedure burocratiche passano in secondo piano e sono registrate solamente su carta, il che genera diversi tipi di difficoltá, basti pensare alla necessitá di recuperare informazioni su un utente che era stato curato a distanza di qualche mese, o peggio ancora di un anno. Un ulteriore aspetto che é stato fortemente sottolineato durante le conversazioni, riguarda l analfabetismo informatico, nel senso che la semplicitá di utilizzo deve essere la prioritá in ogni valutazione, altrimenti gli strumenti che hanno a disposizione, ma non sono in grado di usare, rimarrebbero nell attuale condizione. 1.2 Considerazioni e specifiche Date le premesse, si rende evidente come sia necessario un supporto informatico a queste realtá. Tenendo presenti le necessitá e le problematiche ambientali si é quindi giunti alla individuazione di alcune linee guida per la scelta dei progetti da analizzare e per la valutazione conseguente, che sono: Open Source L aspetto economico é di fondamentale importanza, al momento non é possibile investire risorse in ambito informatico perché altre sono le prioritá, tra cui i laboratori e le attrezzature. Il panorama Open Source offre un ampia varietá di soluzioni, alcune giá in uso e supportate dalle comunitá che possono rappresentare un ottima alternativa, a costo zero, nei confronti di altri strumenti a pagamento; inoltre i sistemi operativi gratuiti, attualmente in circolazione, GNU/Linux in particolare, sono migliorati sensibilmente dal punto di vista della facilitá di utilizzo rendendo possibile il loro impiego senza alcuna difficoltá anche ad utenti inesperti. 2

9 1 Introduzione Facilitá di apprendimento Quest aspetto non é da sottovalutare per due motivi su tutti, il primo, pratico, é che non si puó gravare ulteriormente il carico di lavoro di medici e personale imponendo un corso di formazione che andrebbe a togliere tempo impiegato con i pazienti. Il secondo aspetto, direttemente derivante, é che tale corso dovrebbe essere tenuto da chi ha l incarico di portare ed installare il sistema in Africa, ció andrebbe ad aumentare notevolmente i costi. Per queste ragioni si cerca un sistema che abbia una buona comunitá alle spalle, per il supporto tecnico, ed una buona documentazione che faciliti l apprendimento e l utilizzo. Semplicitá di messa in opera Come accennato per quanto riguarda l apprendimento, non si deve dimenticare che i costi sono la principale difficoltá da affrontare, quindi un programma che necessiti di poche risorse e sia installabile in poco tempo é l obiettivo cercato. Queste sono le specifiche che saranno ripetute piú volte durante la spiegazione delle diverse fasi di realizzazione del progetto, proprio a sottolineare quale sia la loro importanza e che hanno guidato tutte le scelte sostenute. 1.3 Gli strumenti utilizzati Gli strumenti utilizzati per affrontare questi argomenti sono stati gli stessi che si é pensato di portare in Africa, per sperimentare in prima persona quelle che potrebbero essere le difficoltá e cercare una soluzione preventiva. Il Sistema Operativo utilizzato é la distribuzione GNU/Linux Ubuntu desktop-i386 nella configurazione di default, la stessa che é possibile scaricare dal sito della comunitá 1. A conclusione del presente lavoro sará presentata una distribuzione preparata appositamente per la portabilitá in Africa, costruita partendo da questa appena menzionata. Particolari software utilizzati, complementari allo svolgimento di test ed esperimenti, sono stati il web server Apache (v.2.0), l interprete del linguaggio 1 3

10 1 Introduzione PHP ( v.4.4), i due principali DBMS 2, disponibili gratuitamente: MySQL ( v.4.1) e POSTGRESQL ( v.7.9). Infine si é utilizzata una macchina virtuale attraverso l applicazione qemu per poter provare immagini.iso di distribuzioni linux (principalmente knoppix) predisposte con i vari sistemi software studiati, distribuite attraverso i siti dei produttorimanutentori. Il vantaggio di questo prodotto é che senza mai riavviare il sistema si é in grado emulare un altro pc, con altra architettura hardware e quindi avere a disposizione una nuova macchina dove fare prove e test senza rischiare di causare danni e conflitti nel sistema originale, il tutto a scapito delle prestazioni, ovviamente, ridotte; in particolare il sistema utilizzato é stato: qemu, il software di virtualizzazione vero e proprio, qtemu, l interfaccia grafica. 2 DataBase Management Systems 4

11 Capitolo 2 Software per l ambito sanitario I software esistenti per l utilizzo specifico in ambito sanitario sono divisibili in diverse categorie, a seconda di quale sia l ambito previsto di utilizzo. In base a quella che é la classificazione proposta dal portale Debian-Med 1 questa suddivisione é abbastanza articolata e viene riportata nella tabella 2.1. Quelle classi su cui ci si é concentrati maggiormente per lo sviluppo del progetto, sono le due differenziazioni di gestionali alle quali, da questo momento in poi, si fará riferimento utilizzando gli acronimi: HIS 2 ed EMR 3 ; nel prossimo paragrafo verrá spiegato il perché e si affronterá la descrizione ed il confronto tra le due, quindi si proverá a chiarire se esiste effettivamente un importante differenza tra le due e che cosa questo comporti al fine dello svolgimento della ricerca. 1 Sito del progetto Debian dedicato alla sanitá, che si propone di realizzare una distribuzione completa specifica per l utilizzo in qualsiasi branca della medicina, dalla gestione ospedaliera alla ricerca, passando per la veterinaria. Nell ambiente Open Source é una delle maggiori fonti di informazioni e novitá in tale ambito. 2 Hospital Information System 3 Electronic Medical Record 5

12 2 Software per l ambito sanitario Branca Gestionali per cartelle cliniche elettroniche (EMR) Gestionali per strutture sanitarie (HIS) Ricerca Medica Biologia Molecolare e Genetica Visione e Modifica di Immagini esami Odontoiatria Veterinaria Database Farmaceutici (medicine e droghe) Gestione Farmacie Fisioterapia Documentazione per la ricerca Altro Tabella 2.1. Classificazione dei software sanitari secondo il progetto Debian-Med Figura 2.1. Home-page del progetto Debian Med 6

13 2 Software per l ambito sanitario Figura 2.2. Home-page del progetto Debian Med, elenco software sanitari open source 2.1 Software Gestionali: HIS - EMR I software gestionali per l ambito sanitario sono strumenti che permettono di organizzare e memorizzare informazioni riguardo pazienti e cure ma anche relative agli aspetti burocratici e statistici legati alle procedure amministrative, complementari allo svolgimento della professione medica. In questo panorama si collocano le famiglie di software che sono state introdotte in precedenza, gli HIS e gli EMR. A fronte della richiesta di aiuto e collaborazione lanciata da quanti lavorano nelle strutture africane, si é subito intuito che il primo passo per aumentare il grado di automazione dei procedimenti ospedalieri, dovesse riguardare il modo in cui vengono raccolti ed archiviati i dati relativi alle attivitá svolte, quindi un sistema gestionale é risultata la soluzione preferibile. Come giá detto in questo campo le prospettive sono molte e variegate, ora si intende presentare le principali differenze tra le due classi di software per poi passare alla presentazione delle possibili scelte trovate. La prima differenza, fondamentale, riguarda il fatto che un software della classe HIS si puó definire come un pacchetto 7

14 2 Software per l ambito sanitario di servizi tra cui un sottosistema EMR. Questo significa che un software di gestione ospedaliera (HIS) ovviamente al suo interno fornisce un insieme di servizi per i pazienti che viene chiamato cartella clinica elettronica, il quale realizza in tutto e per tutto un software di tipo EMR. Un altra differenza riguarda il fatto che gli HIS prevedono una minore integrazione con altri software, hanno implementate all interno molte funzioni puntando all autosufficienza; gli EMR, dal canto loro, permettono di collegare ad ogni paziente dei documenti e file che peró non si occupano di gestire. Altre differenze risiedono nelle funzioni che mettono a disposizione, ma questo aspetto sará sottolineato in fase di analisi e sperimentazione (sez.3.1). Nel confronto tra le due classi, a livello generico, non si é riuscito a stabilire quale fosse la migliore soluzione, quale strada intraprendere, perché da un lato (HIS) i vantaggi rappresentati dalle numerose funzioni e completezza dei sistemi si scontra con la complessitá, mentre dall altro (EMR) l estrema semplicitá si scontra con la limitatezza degli strumenti a disposizione. Per questo si é deciso di percorrere parallelamente entrambe le strade, lasciando al termine dell analisi e sperimentazione la scelta di quale fosse la migliore soluzione per l eventuale installazione in Africa. Figura 2.3. Home-page della sezione HIS di Debian Med 8

15 2 Software per l ambito sanitario Figura 2.4. Home-page della sezione EMR di Debian Med 2.2 Proposte Open - Source Come si é detto (sez.1.2) lo studio é stato indirizzato verso il mondo del software Open Source, che in quest ambito fornisce numerose soluzioni, alcune molto interessanti, che sono state prese in considerazione. Nella tabella 2.2 sono riportati tutti i software studiati, organizzati secondo le categorie precedentemente descritte. Nello stilare questa lista si é fatta una comparazione tra due fonti informative, presenti sul web, che contengono al loro interno un gran numero di proposte, ma tra progetti collegati a link non piú esistenti ed altri che comparivano solamente in una delle due fonti, si é scelto di procedere con quanti fossero appartenuti ad entrambe e che avessero un collegamento funzionante ad un proprio portale di riferimento. Queste due fonti sono il giá citato Debian-Med 4 (sez. 2) e la pagina wikipedia relativa all healthcare software of open source healthcare software 9

16 2 Software per l ambito sanitario Nel resto del capitolo, questi selezionati, verranno presentati singolarmente per chiarire quali sono le caratteristiche macroscopiche ed agevolare la comprensione delle schede di valutazione che sono presentate nella sezione 3.3. Software della classe HIS Care2x OpenEMR OpenHospital Software della classe EMR FreeMed GnuMed OIO OpenClinic OpenMRS Tabella 2.2. Elenco completo dei software analizzati, organizzati per classi di appartenenza Figura 2.5. Pagine web del portale wikipedia in cui sono elencati software sanitari Open Source 10

17 2 Software per l ambito sanitario 2.3 Care2X Il primo prodotto che é stato preso in considerazione é stato il Care2X, un software appartenente alla famiglia degli Hospital Information System, che era giá stato oggetto di studio presso l azienda sanitaria di Ancona in previsione di un possibile utilizzo, in virtú di ció si é pensato, fin dall inizio, che la risposta alla richiesta di sostegno dall africa, fosse proprio questa. In realtá cosí non é stato dato che alcuni aspetti non si sono potuti trascurare nella valutazione. Il programma Care2X si presenta come un sistema integrato di gestione di servizi sanitari azzerando l incompatibilitá tra i vari formati dei dati utilizzati dai software presenti attualmente nelle strutture e diminuendo la ridondanza dei dati grazie all utilizzo di un unico database. É un progetto Open Source quindi il codice sorgente é disponibile e modificabile, anche se con qualche difficoltá, da chiunque, inoltre ha il supporto di una comunitá con piú di 100 membri, ma sembra tutto fermo ormai da tempo; é disponibile in 17 lingue, ed é per questo che la sua diffusione é a livello globale. Il Care2x permette di gestire quasi completamente una struttura sanitaria, dagli aspetti amministrativo-burocratici, stipendi e statistiche, alla programmazione degli interventi per il reparto di ortopedia, tanto per fare un esempio, in ogni caso esiste una versione dimostrativa, funzionante, raggiungibile tramite il sito web del progetto: -> HIS -> Online Demo, oppure, Una volta che si é preso confidenza con il sistema peró ci si accorge che non é cosí semplice da utilizzare come presentato nella documentazione ufficiale e, provare ad installarlo in un sistema relativamente recente, é quasi impossibile. Come si é giá detto il software in questione era giá stato provato presso l azienda sanitaria di Ancona nel 2006 e i problemi riscontrati dal personale sanitario, coinvolto nell utilizzo, sono stati un ottimo punto di partenza per concentrare l attenzione, durante la fase di analisi, su aspetti molto pratici che sono risultati i piú importanti al fine di determinare un vincitore. 11

18 2 Software per l ambito sanitario Problemi riscontrati I problemi riscontrati utilizzando questo programma si possono dividere in tre gruppi, il primo problema riguarda il sottosistema su cui si installa il software vero e proprio, si tratta, in altre parole, del server web su cui va eseguito il Care2X. Questo server é molto datato e non piú disponibile nei siti ufficiali di distribuzione in quanto sono necessari il pre-processore di linguaggio PHP versione 4.3.4, ed il DBMS MySQL versione 4.0.x insieme ad Apache utilizzabile in qualsiasi versione. Il guaio é che sia i sorgenti che i pacchetti pre-compilati per le diverse distribuzioni GNU/Linux, non sono piú supportati dalla comunitá, per quel che concerne il PHP, né dalla Sun Microsystems, proprietaria del marchio MySQL, né sono reperibili nei canali tradizionali come i siti dei progetti o i repository delle distribuzioni, il che equivale a dire che ormai sono obsoleti ed inutilizzabili. Il secondo problema é strettamente legato al precedente e forse ne spiega il motivo dato che ci si riferisce alla comunitá di sviluppo del programma bloccata da oltre un anno, per quanto riguarda l aggiornamento della release stabile disponibile per il download, ben oltre per quanto riguarda le news pubblicate sul sito. In questa situazione é forte la sensazione che ci sia qualche problema all interno, dato che le tappe dello sviluppo non sono state raggiunte definitivamente ed in molti si attendono un upgrade ad un ambiente LAMP piú aggiornato. In ultimo si presentano le osservazioni fatte utilizzando il prodotto in prima persona. Delle difficoltá in fase di installazione si é giá accennato e si rimanda alle tabelle successive (dalla tabella 2.8 in poi) che contengono una sintesi delle 5 prove svolte con i relativi dettagli. Le altre difficoltá sono legate all utilizzo, come si puó vedere negli screenshots raccolti nell appendice D, si riferiscono alla possibilitá di personalizzare l interfaccia grafica del prodotto e alla usabilitá. La personalizzazione possibile é male organizzata perché in ogni sezione si ha la possibilitá di cambiare dei parametri, non c é un unico strumento (vedi shots: D.2, D.7, D.13, D.14) per le modifiche che sono comunque vincolate al template classico originale; per modificare il template si deve possedere un ottima conoscenza del linguaggio PHP oltre che del CSS, dato che i template e gli stili sono gestiti da un sottosistema che prende il nome di Smarty Template Engine 6. A livello grafico si é giunti alla stessa conclusione che 6 É un progetto sviluppato in php integrabile in qualsiasi portale, realizzato con lo stesso linguaggio, 12

19 2 Software per l ambito sanitario aveva spinto l azienda sanitaria di Ancona ad abbandonare il progetto di utilizzo, data la complessitá del prodotto l interfaccia grafica é inadeguata, oscura, disomogenea e complicata, in un unica parola inutilizzabile. A fronte di quanto detto si é stabilito che il progetto Care2X fosse temporaneamente accantonato in attesa di un aggiornamento o, comunque, di un confronto con le altre proposte ritrovate in rete per cercare innanzitutto di portare aiuto in Africa dove una soluzione simile sarebbe risultata eccessiva, complicata ed inadeguata. Care2X installazioni, problemi e soluzioni Prerequisiti Apache 1.x, PHP (4.0.4p ), MySQL (3.2x 4.0.x), Realizzato uno script per la shell che verifica l installazione e funzionamento di questo ambiente, vedi appendice A. Tabella 2.3. Prerequisiti all installazione del software Care2X 1 a installazione Sistema Kubuntu 8.04 amd64 desktop. L ambiente LAMP viene installato dai repository attraverso il Synaptic Package manager. Errori I repository ufficiali della distro contengono il LAMP aggiornato all ultima versione, non adatto al Care2X Soluzione Installazione, nell ordine, di PHP4 e MySQL4, dai repository di Ubuntu 6.10, a seguire Apache dai repository Ubuntu Risultato Il software funziona correttamente Tabella a Prova di installazione del software Care2X allo scopo di separare il livello codice dal livello grafico semplificando il lavoro ad entrambe le parti. 13

20 2 Software per l ambito sanitario Sistema Errori Soluzione Risultato 2 a installazione Kubuntu 8.04 amd64 desktop. Installato, sul sistema della prima prova, il DBMS PostgreSQL da sorgenti. La routine automatina di installazione del Care2X non porta a compimento l installazione con PostgreS. Si passa all utilizzo della distribuzione Kubuntu 8.04 i386 desktop. Saltuari errori durante il salvataggio dei permessi avanzati per utenti. Con un riavvio del server il problema scompare (bug). Tabella a Prova di installazione del software Care2X 3 a installazione Sistema Kubuntu 8.04 i386 desktop. Installazione dell ambiente LAMP da sorgenti alla versione richiesta, tranne che per il MySQL, sorgenti introvabili, utilizzata versione 4.1 Errori La routine automatica del Care2X si interrompe durante la verifica. Soluzione Utilizzati sorgenti recuperati da un server non ufficiale alla versione Risultato Come per la prova precedente. Tabella a Prova di installazione del software Care2X 4 a installazione Sistema Kubuntu 8.04 i386 desktop. Installazione da sorgenti dell ambiente Apache 2, PHP 4, MySQL Errori Nessuno in fase d installazione. Risultato Come per la prova precedente. Tabella a Prova di installazione del software Care2X 14

21 2 Software per l ambito sanitario Sistema Errori Risultato 5 a installazione Kubuntu 8.04 i386 desktop. Installazione da sorgenti dell ambiente Apache 2, PHP 4, PostgreSQL 8.0 Nessuno in fase d installazione. Come per la prova precedente. Tabella a Prova di installazione del software Care2X 2.4 Altri Software I software rimanenti sono presentati in maniera meno dettagliata rispetto al precedente, si parte da una presentazione del progetto, descrivendo alcune delle caratteristiche principali e sottolineando, se ci sono, degli aspetti di notevole importanza; fino ad una breve descrizione dell installazione evidenziando quali sono gli aspetti piú significativi. Come per il precedente, tutte le immagini sono state raccolte nell appendice E FreeMed FreeMed é un software appartenente alla classe EMR, specificamente progettato per gestire una cartella clinica individuale e le procedure sanitarie collegate ad essa. Attualmente é alla versione stable: e la comunitá sembra sia attiva ed al lavoro verso una nuova versione, come si puó vedere dalle statistiche generate da Sourceforge.net dove é ospitato il download. Il progetto é sviluppato nei linguaggi JavaScript, Perl e PHP, mentre per il database il sistema preferito é il MySQL. La documentazione presente sul sito é decisamente scarsa ed indirizzata soltanto agli utilizzatori, quindi le specifiche tecniche vanno recuperate guardando i sorgenti o contattando direttamente i manutentori. Per quanto riguarda l installazione si deve dire che esiste un live cd, distribuito sempre attraverso Sourceforge.net, attraverso il quale é possibile valutare potenzialitá e 15

22 2 Software per l ambito sanitario difetti del software, in ogni caso l installazione non é complicata dato che puó essere installato su un ambiente LAMP di ultima generazione e predispone un file di configurazione, scritto in PHP, con il quale vengono installati il database e configurata la connessione. In pratica una volta scompattati i sorgenti all interno della cartella pubblica del nostro server, si procede a modificare il file settings.php nella directory freemed/lib/. Una volta settati i parametri per la connessione al database ed il path del progetto, come descritto quí di seguito, si deve aggiornare il file di configurazione del PHP, cambiando i limiti di memoria da 8MB portandoli a 64MB o 200MB. Modifica delle seguenti righe nel file settings.php: define ( INSTALLATION, "Stock FreeMED Install"); // installation name define ( DB_HOST, "localhost"); // database (SQL) host location define ( DB_NAME, "freemed"); // database name define ( DB_USER, "root"); // SQL server username define ( DB_PASSWORD, ""); // SQL server password define ( PHYSICAL_LOCATION, "/var/www/htdocs/freemed"); GnuMed GNUMed é un applicazione Open Source per la gestione di dati medici, appartiene alla classe EMR. L applicazione nasce in Germania, é scritta in Python e distribuita con licenza Gpl. Lo stato del progetto é abbastanza avanzato, anche se il software é ben lontano dalla maturitá e numerose funzioni interessanti aspettano uno sviluppatore. L architettura prevede un vero database e per il momento supporta PostgreSQL. Il software in questione fa parte del progetto Savannah 7 della GNU. I software per entrare a far parte di questo progetto devono rispondere a molti requisiti perché i visitatori possano trovare prodotti liberi e di qualitá. Lo stesso Savannah offre anche un servizio di assistenza e raccoglie le segnalazioni di bug. GNUMed puó girare su diversi sistemi operativi (GNU/Linux, Apple s MacOSX e MS Windows) e l installazione é molto semplice anche per utenti Linux perché é disponibile un pacchetto.deb nei repository supportati dalla comunitá, quelli che 7 16

23 2 Software per l ambito sanitario sono etichettati come universe, contenente il client che puó essere provato e fatto funzionare collegandosi ad un database pubblico, completamente funzionante. Per quanto riguarda il lato server, a differenza dei sistemi web based, non ha bisogno di un applicazione specifica, ma soltanto del database per la condivisione dei dati; l installazione di quest ultimo é anch essa molto semplice dato che nel sito del progetto sono disponibili script per l installazione per le diverse distribuzioni Linux, oltre alle istruzioni per svolgere tutto manualmente OpenMRS OpenMRS é un software Open-Source della classe EMR sviluppato da una comunitá che ha il principale intento di sostenere i paesi in via di sviluppo dal punto di vista informatico sanitario, specialmente dove HIV/AIDS, tubercolosi e malaria affliggono l esistenza di milioni di persone. Il programma é realizzato utilizzando il linguaggio Java e si appoggia su un database MySQL, fa largo uso di form caricabili all interno del sistema stesso ma questi sono realizzati con il software MS Office InfoPath. Sul sito del progetto, molto curato tranne che per la documentazione che risulta ancora in fase di sviluppo, si trovano tantissime informazioni riguardanti il progetto, la comunitá ed anche dati tecnici per sviluppatori e tester. Per quel che riguarda l installazione tutta la documentazione fa riferimento a sistemi MS Windows, dato che prevede l integrazione con i prodotti MS Office. Utilizza un server Tomcat, derivato da Apache, per eseguire il codice Java da server ed é predisposto un file.sql per l installazione del database direttamente da query browser MySQL o qualsiasi altra interfaccia Open Infrastructure for Outcomes - OIO Quest applicazione web appartiene alla categoria EMR ed é pensata per permettere a quanti non conoscono i linguaggi di programmazione e formattazione del testo, di creare record e documenti flessibili e portabili riguardanti dati di pazienti e ricerche. Il sistema infatti si sviluppa a partire da due componenti fondamentali, il server OIO e la libreria OIO. Il server é altamente flessibile ed ha la funzione di gestore 17

24 2 Software per l ambito sanitario delle informazioni-documenti, indipendentemente dal tipo delle stesse, mentre la libreria é lo strumento dove queste vengono salvate, un contenitore di metadati, come viene definito dagli stessi sviluppatori, per facilitare lo scambio e la disponibilitá dei contenuti. La comunitá alle spalle sembra importante, perché coinvolge universitá ed altri gruppi Open Source, come si legge nella presentazione del prodotto, ed anche la documentazione é molto dettagliata, tranne nelle specifiche tecniche. Quello che lascia un po riflettere é che l ultimo aggiornamento alla versione stabile risale al 2005 e non ci sono discussioni aperte di recente sul forum, probabilmente perché il prodotto ha raggiunto una maturitá tale da ritenere gli sviluppatori soddisfatti. Per quanto riguarda l installazione del sistema completo si puó dire che la documentazione a supporto sia dettagliata tanto da renderla possibile anche a chi non dovesse essere esperto di sistemi server, il punto in questione é che viene utilizzata un applicazione, dal nome Zope 8, che realizza il server OIO e si occupa della comunicazione ed interazione con il database PostgreSQL, soltanto che la configurazione ottimale richiede numerosi passaggi manuali, come giá detto spiegati nel dettaglio all interno della documentazione; altrimenti é possibile utilizzare una distribuzione live basata su Knoppix 9 che ha al proprio interno una routine per l installazione del sistema completo OpenClinic OpenClinic é un software della classe EMR molto semplice ed essenziale, pensato per essere un gestore di informazioni ed infatti le sue funzioni non vanno oltre questi scopi. La comunitá alle spalle sembra inesistente, a parte lo sviluppatore, e l ultima versione completa, resa disponibile, risale al dicembre L interesse suscitato da questo prodotto riguarda la semplicitá con cui é realizzata la grafica, come si puó vedere dagli screenshots riportati nell appendice E, anche se alcune soluzioni non sono sembrate le piú adatte, ma per questo si rimanda alla sezione di analisi (sez.3.3.8)

25 2 Software per l ambito sanitario L installazione é molto semplice e supportata da una breve guida, comunque sufficiente, presente sul sito del progetto. Una volta installato Apache web-server ed il PHP con i moduli per il collegamento al DBMS, MySQL, va creato il database vero e proprio e quindi le tabelle usate da OpenClinic, ma per quest ultimo passo della procedura é presente uno script, applicazione che automatizza la procedura. A questo punto non resta che settare i giusti permessi di lettura e scrittura per i file del programma all interno della cartella pubblica di Apache e collegarsi tramite browser OpenEMR Il software OpenEMR appartiene alla classe HIS, anche se non permette di gestire nel dettaglio una struttura sanitaria, nel senso che non possiede una funzione di organizzazione dei turni del personale o i dettagli dei reparti in cui si suddivide, ma é molto di piú di un software per la gestione di cartelle cliniche elettroniche. In particolare si puó dire che oltre alla gestione dei dati personali e clinici ha un sistema di organizzazione degli appuntamenti, di gestione delle prescrizioni e procedure come possono essere esami e test, oltre a questo, che esula dallo scopo sanitario, ha anche la possibilitá di gestire la fatturazione, secondo il sistema anglosassone, ed i dati relativi. La comunitá alle spalle é viva, e l ultimo aggiornamento al sistema completo risale ad agosto scorso. Per quanto riguarda i dettagli tecnici e l installazione, si é notato che i documenti prodotti sul web, all interno del sito stesso o comunque collegati ad esso, sono molti ed esaustivi in merito alle procedure di installazione, mentre i dettagli tecnici specifici, per esempio riguardo il database, non sono molto approfonditi. Ritornando all installazione, vengono messe a disposizione degli utenti delle guide passo-passo relative alla distribuzione GNU/Linux adottata, che si rivelano lunghe ed incomprensibili, ma ottime e che conducono al perfetto set-up del server OpenHospital Il presente programma é un applicazione Java che viene inserita nella categoria 19

26 2 Software per l ambito sanitario EMR, é sviluppato da un associazione no-profit, italiana, chiamata informatici senza frontiere, che, con la collaborazione di enti statali e coinvolgendo le scuole, realizza progetti di sostegno e sviluppo dedicati ad istituti sanitari, scuole, associazioni, carceri... ovunque nel mondo, dove ce ne sia il bisogno. Il programma é molto semplice ed essendo prodotto in Java ha il vantaggio di servirsi di un server solo per alloggiare il database, MySQL in questo caso, e non ha bisogno di installazioni e risoluzione di dipendenze; d altro canto peró la grafica swing 10 e la necessitá di dover portare fisicamente su ogni macchina gli aggiornamenti o la soluzione di problemi, ne fanno una soluzione scomoda. 10 Librerie Java che realizzano l interfaccia grafica. 20

27 Capitolo 3 La scelta A fronte della varietá delle alternative presentate nel paragrafo precedente (sez. 2.2) si rende evidente la necessitá di affrontare una scelta oggettiva su quale sia la migliore soluzione per far fronte alle esigenze africane. Come si é diffusamente spiegato nell introduzione l aspetto di maggior interesse, riguardo la scelta, é l usabilitá, ma nella sperimentazione ed analisi si é seguita una procedura standardizzata in cui si é tenuto conto di diversi fattori. Nelle seguenti sezioni si presentano le procedure e gli schemi utilizzati fino al compimento della valutazione. 3.1 Definizione dei criteri di sperimentazione ed analisi Il procedimento che si é seguito per valutare i diversi prodotti scelti (pensato ed organizzato con la supervisione del tutor aziendale) é stato strutturato in due fasi, la prima dedicata alla conoscenza con il prodotto - sperimentazione e la seconda volta all analisi - valutazione. La fase di conoscenza - sperimentazione é stata svolta in maniera graduale, nel senso che si é partiti studiando la documentazione e leggendo le recensioni trovate all interno dei canali informativi sul web 1, passando poi all utilizzo fino a giungere alla sperimentazione, una prova di funzionamento reale simulata: cioé si é finto di gestire un struttura clinica, compiendo le normali procedure mediche e burocratiche,

28 3 La scelta testando il funzionamento di ogni singola parte, provando l efficenza e la sicurezza. Con questo sistema si é ottenuta una migliore e profonda conoscenza delle reali capacitá e limiti di ogni prodotto. La fase di analisi - valutazione é stata complicata dal fatto che la maggior parte delle proposte non si differenziano, né dal punto di vista tecnico né da quello grafico e di utilizzo. In ogni modo grazie alla stesura di uno schema di valutazione rigoroso si é semplificato molto il processo e si sono ottenuti risultati soddisfacenti, che rispecchiano la realtá dei fatti. Di seguito sono elencati e spiegati i criteri utilizzati nella valutazione, per ognuno é specificato a quale classe é stato associato, nella compilazione dei voti: ció sottolinea la differenza che intercorre tra le due classi, spiegata nel capitolo 2. Gli stessi criteri sono stati organizzati in un documento OpenOffice - Calc 2 per effettuare la valutazione ed i calcoli conclusivi presentati (sez. 3.4) sotto forma di grafici. Il punteggio associato ad ogni singola voce della scheda di valutazione va da un minimo di 0 ad un massimo di 3 punti Criteri tecnologici Valutazione delle scelte di progettazione, programmazione e realizzazione. In questa sezione si analizza che tipo di software é stato prodotto e quali paradigmi sono stati seguiti, quale struttura é stata data e quali piattaforme é possibile utilizzare, privilegiando l Open Source e le grandi comunitá alla base del progetto. In questo senso prodotti che sfruttano software proprietari per il loro funzionamento sono stati scartati a priori o penalizzati nel punteggio. Open-Source e community Vengono presi in esame solo i software il cui codice non é proprietario, la valutazione prende in considerazione anche l attivitá e vitalitá della comunitá di sviluppo alle spalle. Valutato per le classi: HIS EMR. 2 L equivalente Open Source del piú noto Microsoft Excel 22

29 3 La scelta Paradigma di progetto Viene valutato se il software funziona in locale o se risiede su un server web, se ha una logica di progetto client-server, se lo si utilizza con il browser web, soluzione preferita, o possiede un applicazione client. Punteggio: 1 Software locale; 2 Paradigma client-server che non utilizza il browser web; 3 Paradigma client-server che utilizza il browser web. Valutato per le classi: HIS EMR. Database Vengono valutati diversi aspetti, dal numero delle tabelle presenti in relazione alle funzioni messe a disposizione, al sistema di gestione utilizzato. Punteggio: 0 Database non piú supportato dalle comunitá o societá (ad esempio il MySQL versione 4.0.x); 1-3 In base al numero di tabelle e ridondanza delle informazioni salvate. Valutato per le classi: HIS EMR. Installazione Viene valutata la facilitá di installazione del sistema completo, seguendo la documentazione ufficilale messa a disposizione dai manutentori del progetto. Punteggio: 1 scarsa documentazione, elevato numero di dipendenze da altri software complicazione elevata della procedura; 2 complessitá della procedura ma buona documentazione; 3 ottima documentazione ed elevata facilitá, oppure Valutato per le classi: HIS EMR. disponibilitá di pacchetti precompilati. Personalizzazione Viene valutata la facilitá con cui é possibile personalizzare il programma sia da un punto di vista grafico che funzionale. 23

30 3 La scelta Punteggio: 1 Scarsa e relativa solo ad alcuni aspetti tipo possibilitá di scelta dei template ma nessuno disponibile oppure possibilitá di scegliere quali funzioni rendere visibili o meno; 2 Personalizzazione disponibile per diverse funzioni ma non completa; 3 Possibilitá di personalizzare tutto il sistema. Valutato per le classi: HIS EMR. Integrazione Viene valutato se il programma prevede l integrazione con altri software, la facilitá con cui si realizzano queste funzioni e con che tipo di software. Punteggio: 0-1 Nulla o solo per file di sistema; 2-3 Permette upload di file esterni, all organizzazione degli stessi. Valutato per le classi: HIS EMR. differenza in base Sicurezza Viene valutato se il software utilizza delle tecnologie per rendere sicuri i dati e le comunicazioni, ad esempio password criptate e protocolli di comunicazione sicuri. Punteggio: 1 Nulla; 2 Password criptate; 3 Password criptate e protocollo SSL. Valutato per le classi: HIS EMR. Riservatezza Viene valutato se il software rispetta eventuali normative sulla privacy o se le informazioni sono chiare ed accessibili a chiunque. 24

31 3 La scelta Punteggio: 0-1 Accesso con password e database visibile completamente; 2 Accesso con password e permessi avanzati di accesso alle sezioni, ma completa visibilitá del database; 3 Accesso con password, permessi avanzati e visibilitá dei soli dati di interesse. Valutato per le classi: HIS EMR Criteri Funzionali Analisi della varietá di funzioni implementate ed organizzazione delle stesse. In questa sezione si cerca di capire se il software fornisce le funzioni di base per gestire le relazioni medico-paziente e la storia sanitaria degli individui. Gestione struttura Viene valutato in che modo e quanto dettagliatamente é possibile rappresentare la struttura dell ospedale o clinica all interno del sistema software. Punteggio: 0-2 Funzionalitá limitata; Valutato per la classe: HIS. 3 Funzionalitá supportata in pieno. Gestione accessi Viene valutato se l accesso al sistema é protetto oppure no, quindi se é possibile tenere traccia di quanti interagiscono con esso. Punteggio: 0 Funzionalitá non supportata; 3 Funzionalitá supportata in pieno. Valutato per le classi: HIS EMR. 25

32 3 La scelta Gestione privilegi Viene valutato se ed in che modo vengono distribuite le credenziali di accesso alle varie sezioni del software, in particolare se viene fatta una distinzione degli utenti attraverso permessi di lettura, scrittura e modifica, articolata secondo l organizzazione della struttura sanitaria rappresentata. Punteggio: 0 Funzionalitá non supportata; Valutato per la classe: HIS. 3 Funzionalitá supportata in pieno. Database medico Viene valutato se ed in che modo é implementato un database medico, concernente le valutazioni, le diagnosi e le terapie. In questa sezione é stato attribuito il massimo punteggio a quei software che utilizzano la codifica ICD 3, in quanto essendo riconosciuta a livello internazionale ed essendo completamente gratuito e disponibile é sembrata la scelta piú ovvia e consona. Punteggio: 0 Funzionalitá non supportata; 1-2 Funzionalitá supportata in parte con ultilizzo di altre soluzioni tipo tabella testuale nel database; 3 Funzionalitá supportata in pieno ed utilizzando un Valutato per le classi: HIS EMR. database standardizzato come l ICD. Database farmaceutico Viene valutato se é disponibile un database farmaceutico, in questo caso non esistendo uno standard internazionale sono stati privilegiati quei sistemi che sono provvisti di uno giá parzialmente compilato. 3 La classificazione ICD (dell inglese International Classification of Diseases)é la classificazione internazionale delle malattie e dei problemi correlati, stilata dall Organizzazione Mondiale della Sanitá (OMS). 26

33 3 La scelta Punteggio: 0 Funzionalitá non supportata; 2 Funzionalitá supportata in parte con ultilizzo di altre soluzioni tipo tabella testuale nel database; 3 Funzionalitá supportata in pieno. Valutato per le classi: HIS EMR. Statistica Vengono valutate le varietá di funzioni che generano report ed in che modo sono implementate, se con procedura guidata o con query SQL al database. Punteggio: 0 Funzioni di estrazione report non predisposte; 2 Funzioni predisposte in parte o con errori; 3 Funzioni predisposte in maniera completa. Valutato per le classi: HIS EMR. Cartella clinica elettronica Viene valutato il metodo di memorizzazione delle informazioni sanitarie, la loro organizzazione e facilitá di lettura. É la parte centrale del software, la varietá di funzioni e la semplicitá di utilizzo sono fondamentali perché un sistema sia adottabile in ambienti particolari. Ovviamente si prende in considerazione questa caratteristica solo per la classe HIS dato che rappresenta il sottosistema EMR di questi software (vedi sez. 2.1); per la classe EMR vale la considerazione che l analisi nel suo complesso e tutte le valutazioni tengono conto di quanto detto riguardo la semplicitá. Punteggio: 1 Incompleta; Valutato per la classe: HIS. 2 Non completa o di difficile utilizzo; 3 Completa e di utilizzo immediato Criteri di Usabilitá Verifica della semplicitá di utilizzo e della documentazione esistente. 27

34 3 La scelta In questa sezione si valuta come sono state organizzate, nella user-interface, le funzioni predisposte, privilegiando le semplicitá di raggiungimento dello scopo rispetto alla qualitá grafica in senso stretto. Accessibilitá Viene valutata l organizzazione delle funzioni, se siano facilmente raggiungibili, se esistano percorsi univoci per raggiungere uno scopo o se si generi confusione nell utilizzatore a fronte di una distribuzione scriteriata di menú e pulsanti. Punteggio: 1 Funzioni raggiungibili attraverso diversi percorsi ed organizzate in molti menú; 2 Molte funzioni organizzate in maniera confusa; 3 Tutte le funzioni sono raggiungibili univocamente tramite il menú. Valutato per le classi: HIS EMR. User Interface Viene valutata la presentazione di dati e funzioni, in particolare sono stati privilegiati sistemi che presentano un unico menú ed i dati sono organizzati in maniera chiara e leggibile, a scapito di colori ed immagini che non sono significativi allo scopo di quest analisi. Punteggio: 1 Disomogeneitá nella rappresentazione degli elementi grafici e schemi di colore contrastanti; 2 Alcune scelte non condivisibili nella scelta degli elementi grafici; 3 Interfaccia grafica semplice, funzionale e classica. Valutato per le classi: HIS EMR. Documentazione Viene valutata la completezza e chiarezza delle guide relative ai programmi, specialmente per quanto riguarda installazione e messa a punto iniziale. 28

35 3 La scelta Punteggio: 0-1 Inesistente, scarsa o in fase di sviluppo; 2 Completa ma con alcune lacune; 3 Completa ed efficace. Valutato per le classi: HIS EMR. 29

36 3 La scelta 3.2 Schema di valutazione Le immagini 3.1 e 3.2 rappresentano lo schema base del documento OpenOffice - Calc utilizzato per effettuare la valutazione, si noti il differente numero di record nella sezione FUNZIONALI, come precisato nella introduzione alla definizione dei criteri (sez. 3.1). Figura 3.1. Schema della tabella per la valutazione dei software appartenenti alla classe EMR 30

37 3 La scelta Figura 3.2. Schema della tabella per la valutazione dei software appartenenti alla classe HIS 31

38 3 La scelta 3.3 Sperimentazione ed Analisi sul software: risultati della valutazione Lo schema di valutazione appena presentato si é utilizzato per valutare tutti i software elencati nella sezione 2.2, per poter confrontare i punteggi ottenuti e scegliere quello che maggiormente risponde alle specifiche presentate nell introduzione. Di seguito sono elencati in forma di tabelle le valutazioni ed i commenti che poi verranno confrontati nella sezione seguente

39 3 La scelta Valutazione Care2X - HIS Criteri Giudizio Dettagli TECNOLOGICI Open-Source e Community 1 Aggiornamenti non costanti e significativi, ultima release risalente al 2007/12/01. Paradigmi di progetto 2 Paradigma client-server basato sul web, sviluppato utilizzando codice php versione 4. Database 1 Complesso, ridondante per alcuni aspetti e carente in altri, implementato con MySQL 4.0.x, non piú supportato dalla Sun Microsystem. Installazione 2 La complessitá risiede nel fatto che necessitá di software obsoleti. Personalizzazione 1 Permette di scegliere quali funzioni visualizzare e cosa nascondere, ma modificare la smarty template, programmata in php, per modificare i temi e la grafica risulta difficile. Integrazione 1 Nulla. Sicurezza 2 Non utilizza protocolli di comunicazione sicuri, soltanto password criptate. Riservatezza 2 Gestisce accessi privilegiati ma informazioni visibili a tutti. FUNZIONALI Gestione struttura 3 Funzionalitá supportata in pieno. Gestione accessi 3 Funzionalitá supportata in pieno. Gestione privilegi 3 Funzionalitá supportata in pieno. Database medico 3 Utilizza il database ICD 10, dando la possibilitá di scegliere la lingua da installare. Database farmaceutico 2 Predisposto ma da compilare. Statistica 1 Non mette a disposizione funzioni, unica soluzione é interagire direttamente col database. Cartella clinica elettronica 2 Completa ma di difficile utilizzo. USABILITÁ Accessibilitá 1 Le funzioni possono essere raggiunte seguendo diversi percorsi. User Interface 1 Non c é uniformitá di rappresentazione grafica tra le varie sezioni. Documentazione 2 Dettagliata ma non esaustiva. TOTALE 33 MEDIA 1,83 Tabella 3.1. Care2X: risultati della valutazione 33

40 3 La scelta Valutazione OpenEMR - HIS Criteri Giudizio Dettagli TECNOLOGICI Open-Source e Community 2 Ristretta comunitá di sviluppatori. Paradigmi di progetto 3 Paradigma client-server basato sul web, implementato in php. Database 2 Ben strutturato, utilizza il MySQL DBMS. Installazione 2 Non semplice ma dispone di una buona documentazione a supporto. Personalizzazione 1 Possibile solo a livello di codice, utilizza la smarty template del php. Integrazione 2 Permette di fare l upload sul server di file relativi ai pazienti che possono poi essere scaricati ed utilizzati nella macchina client. Sicurezza 3 Possibilitá di integrazione del protocollo SSL. Riservatezza 1 Gestisce gli accessi riservati ma non gestisce in alcun modo la privacy. FUNZIONALI Gestione struttura 2 Funzionalitá supportata in parte perché permette di definire le diverse sedi della struttura ma l organizzazione interna va descritta in senso lato, dato che alcuni parametri vanno ripetuti (indirizzo, telefono... ). Gestione accessi 3 Funzionalitá supportata in pieno. Gestione privilegi 1 Gestisce solo la differenza tra utente privilegiato (amministratore) e non (medico, infermiere o impiegato, dati inseribili tra le note). Database medico 1 Da compilare attraverso delle form, prevede la possibilitá di inserire i relativi codici della classificazione ICD. Database farmaceutico 1 Utilizza lo stesso db medico compilato dall utente. Statistica 3 Permette di stampare statistiche per un singolo individuo o di creare report generici attraverso delle form predisposte. Cartella clinica elettronica 2 Completa ma di difficile utilizzo. USABILITÁ Accessibilitá 2 Il menú é di difficile comprensione ma le funzioni sono tutte facilmente raggiungibili tramite lo stesso. User Interface 1 La grafica risulta confusa e di difficile comprensione. Documentazione 2 Dettagliata ma non esaustiva. TOTALE 34 MEDIA 1,89 Tabella 3.2. OpenEMR: risultati della valutazione 34

41 3 La scelta Valutazione OpenHospital - HIS Criteri Giudizio Dettagli TECNOLOGICI Open-Source e Community 3 Sviluppato dalla organizzazione no-profit informatici senza frontiere in collaborazione con enti pubblici ed un istituto di istruzione superiore italiano. Paradigmi di progetto 2 Paradigma client - server che sfrutta un apllicazione Java come client remoto. Database 2 Essenziale, manca la documentazione a riguardo. Installazione 3 Semplice, sono disponibili le classi Java o i file binari per il client, sul server viene caricato soltanto il db. Personalizzazione 1 Non sono disponibili funzioni per modificare la visualizzazione dei dati o l utilizzo del sistema, l unica possibilitá é di modificare i sorgenti. Integrazione 0 Non permette l upload di file esterni e non utilizza altri software per aumentare le proprie funzionalitá. Sicurezza 0 Non gestisce gli accessi privilegiati ne é presente documentazione rigurdante l implementazione di protocolli di sicurezza. Riservatezza 0 Non gestisce alcun tipo di privacy. FUNZIONALI Gestione struttura 1 Permette di definire nel db quali sono i reparti ma non si riflette in una differenziazione delle funzioni e della struttura del software. Gestione accessi 0 Funzionalitá non implementata. Gestione privilegi 0 Funzionalitá non implementata. Database medico 1 Va inserito manualmente, composto di campi di testo, probabilmente é possibile inserire la codifica ICD ma manca totalmente la documentazione a riguardo. Database farmaceutico 1 Come per quello medico. Statistica 2 La funzione statistica mette a disposizione diversi report preimpostati. Cartella clinica elettronica 2 Molto semplice e con poche funzionalitá ma di utilizzo immediato. USABILITÁ Accessibilitá 3 Le funzioni sono abbastanza articolate all interno del menú che peró é ben organizzato e di facile utilizzo. User Interface 2 Utilizza finestre multiple che rendono l utilizzo complicato ed i dati sono presentati in tabelle molto scarne. Documentazione 2 In fase di sviluppo, presenta solo una descrizione delle funzioni. TOTALE 25 MEDIA 1,39 Tabella 3.3. OpenHospital: risultati della valutazione 35

42 3 La scelta Valutazione FreeMed - EMR Criteri Giudizio Dettagli TECNOLOGICI Open-Source e Community 2 Ultima versione pubblicata a maggio del 2007, comunitá di modeste dimensioni. Paradigmi di progetto 3 Paradigma client - server basato sul web, sviluppato utilizzando javascript, perl e php. Database 2 Manca la documentazione sul sito del progetto, essenziale. Installazione 2 Esiste un pacchetto.deb, ma manca la documentazione. Personalizzazione 3 Permette di personalizzare la visualizzazione delle funzioni e caratteristiche del programma agendo direttamente sulle tabelle generate in automatico. Integrazione 2 Permette di fare l upload sul server di file per i pazienti che possono essere scaricati e visualizzati dal client. Sicurezza 2 Password criptate ma non c é documentazione su altre tecnologie di sicurezza implementate. Riservatezza 1 Non implementa alcun tipo di riservatezza dei dati, visibili a chiunque. FUNZIONALI Gestione accessi 3 Funzionalitá supportata in pieno. Database medico 3 Funzionalitá supportata in pieno. Database farmaceutico 3 Funzionalitá supportata in pieno. Statistica 3 Mette a disposizione numerose funzioni per creare report, sia sul singolo paziente che generiche. USABILITÁ Accessibilitá 3 Le sezioni del software sono tutte raggiungibili dal menú superiore, le funzioni sono poi organizzate per tabella che viene generata. User Interface 2,5 Molto intuitiva ma essendo molte le funzioni e le informazioni presentate, in alcune parti del sistema, la lettura risulta complicata. Documentazione 1 Decisamente scarsa ed insufficiente. TOTALE 35,5 MEDIA 2,37 Tabella 3.4. FreeMed: risultati della valutazione 36

43 3 La scelta Valutazione GnuMed - EMR Criteri Giudizio Dettagli TECNOLOGICI Open-Source e Community 3 Progetto appartenente alla distribuzione Debian. Paradigmi di progetto 3 Paradigma client - server che utilizza una interfaccia grafica basata sulle librerie dello Gnome desktop enviroment. Database 3 Utilizza il PostgreSQL, essenziale. Installazione 3 Pacchetto.deb disponibile per diverse distribuzioni GNU/Linux, installabile con qualsiasi package manager, per installare il server é disponibile uno script per la shell sul sito del progetto. Personalizzazione 1 Necessita la conoscenza del linguaggio Python. Integrazione 3 Permette l upload di file relativi ai pazienti, che possono essere scaricati e visualizzati dal client, utilizzando software esterni al programma.. Sicurezza 2 Non utilizza protocolli di comunicazione sicuri, soltanto password criptate. Riservatezza 1 Gestisce accessi privilegiati ma informazioni visibili a tutti. FUNZIONALI Gestione accessi 3 Funzionalitá supportata in pieno. Database medico 0 Non disponibile,diagnosi e valutazioni inseribili con campo di testo. Database farmaceutico 0 Come per quello medico. Statistica 2 É disponibile una funzione per eseguire query al database, alcune sono preimpostate. USABILITÁ Accessibilitá 3 Le funzioni sono organizzate in maniera semplice, diretta e di immediata comprensione. User Interface 3 L interfaccia grafica é essenziale e le informazioni sono presentate in maniera chiara. Documentazione 3 All interno del programma é disponibile un browser per visualizzare il manuale utente in formato html, completo, dettaglaito e sempre disponibile. TOTALE 33 MEDIA 2,2 Tabella 3.5. GnuMed: risultati della valutazione 37

44 3 La scelta Valutazione OpenMRS - EMR Criteri Giudizio Dettagli TECNOLOGICI Open-Source e Community 2 Il client va utilizzato su sistema MS Windows perché prevede l integrazione con la suite MS Office. Paradigmi di progetto 3 Paradigma client - server basato sul web, sviluppato in Java, necessita quindi di un server Tomcat. Database 2 Essenziale ma persone ed utenti sono raccolti in un unica anagrafica, usa il MySQL DBMS. Installazione 3 Documentazione dettagliata. Personalizzazione 3 Nella sezione amministratore sono disponibili numerose funzioni per la personalizzazione. Integrazione 1 Utilizza il software MS InfoPath della suite MS Office. Sicurezza 3 Possibilitá di utilizzo del protocollo SSL. Riservatezza 1 Nessun tipo di privacy, deriva dalla logica del progetto di creare una comunitá per lo scambio di informazioni riguardanti i malati di AIDS. FUNZIONALI Gestione accessi 3 Funzionalitá supportata in pieno. Database medico 1 Utilizza un dizionario interno da compilare. Database farmaceutico 2 Utilizza lo stesso dizionario medico. Statistica 1 Altamente difficile creare un report personalizzato, usa una descrizione XML e codice Java per interagire con il db. USABILITÁ Accessibilitá 2 Le funzioni sono diverse ma non sono semplicemente raggiungibili. User Interface 2 Sono utilizzati solo link, non esistono bottoni. Documentazione 2 Buona ma ancora in fase di sviluppo. TOTALE 30 MEDIA 2 Tabella 3.6. OpenMRS: risultati della valutazione 38

45 3 La scelta Valutazione OIO - Open Infrastructure for Outcomes - EMR Criteri Giudizio Dettagli TECNOLOGICI Open-Source e Community 3 Comunitá importante, alla quale partecipano universitá ed altre comunitá come OpenHealt.com. Paradigmi di progetto 2 Paradigma client - server basato sul web, é implementato con php ed utilizza un server Zope per gestire i moduli di cui é composto. Database 1 Permette di scegliere quale utilizzare ma manca la documentazione a riguardo. Installazione 1 Complicata, necessita di vari software a supporto e la documentazione é essenziale. Personalizzazione 2 Disponibile in varie lingue, possibilitá di creare form personalizzate, possibilitá di personalizzare i moduli caricati anche se questo richiede una notevole conoscenza del server Zope alla base. Integrazione 1 Non offre funzioni di upload sul server, utilizza invece file XML per descrivere le form, questi ultimi invece sono caricabili. Sicurezza 3 Utilizza il protocollo SSL e password criptate. Riservatezza 2 Gestisce accessi privilegiati e permessi avanzati per accesso ai moduli del programma, ma non é implementata alcun tipo di privacy. FUNZIONALI Gestione accessi 3 Funzionalitá supportata in pieno. Database medico 0 Non presente, le informazioni sono salvate come testo. Database farmaceutico 0 Come per quello medico. Statistica 2 Possibilitá di composizione query con procedura guidata. USABILITÁ Accessibilitá 2,5 Le funzioni, non molte, sono tutte presenti nel menú orizzontale, facilmente leggibili e raggiungibili. User Interface 2 L interfaccia utente utilizza dei colori molto contrastati che facilitano l enfatizzazione ma la presentazione dei dati é di difficile lettura. Documentazione 3 Molto buona la parte relativa all utilizzo del prodotto, piú scarsa quella tecnica. TOTALE 27,5 MEDIA 1,83 Tabella 3.7. OIO: risultati della valutazione 39

46 3 La scelta Valutazione OpenClinic - EMR Criteri Giudizio Dettagli TECNOLOGICI Open-Source e Community 0 Ultima versione pubblicata datata 2004, progetto con un unico sviluppatore, comunitá inesistente. Paradigmi di progetto 2 Paradigma client - server basato sul web, sviluppato utilizzando codice php versione 4. Database 1 Utilizza MySQL 4.0.x non piú supportato dalla Sun Microsystem. Installazione 3 Il software é essenziale quindi l installazione é semplice e veloce, documentazione efficace a supporto. Personalizzazione 1 Possibilitá di scelta tra temi preimpostati o di scrivere il proprio. Niente a riguardo di funzioni o report. Integrazione 1 Permette di fare l upload sul server di documenti relativi ad un paziente. Sicurezza 1 Password criptate. Riservatezza 1 Accessi riservati ma dati visibili a tutti gli utilizzatori. FUNZIONALI Gestione accessi 3 Funzionalitá supportata in pieno. Database medico 0 Non predisposto nel db, qualunque diagnosi o terapia viene inserita e salvata come testo. Database farmaceutico 0 Come per il db medico. Statistica 0 Non esistono funzioni a riguardo. USABILITÁ Accessibilitá 2 Le funzioni implementate, poche, sono organizzate in maniera non ottimale. User Interface 2 Non esistono bottoni, ogni funzione va attivata tramite link a parole o frasi, grafica essenziale come tutto il progetto. Documentazione 1 Scarsa, ottimo il documento relativo all installazione, manca totalmente la descrizione del db, manca la descrizione delle funzionalitá implementate. TOTALE 18 MEDIA 1,2 Tabella 3.8. OpenClinic: risultati della valutazione 40

47 3 La scelta 3.4 Confronto dei risultati Al termine dell analisi si é affrontato il confronto dei risultati per giungere alla scelta della migliore tra le soluzione valutate. In realtá, durante tutto il periodo di studio e sperimentazione dei software, si sono messe in relazione le singole caratteristiche tra diversi prodotti e si é stesa la valutazione tenendo conto di quelle che erano le differenze di realizzazione, ma anche avendo ben chiaro quello che si stava cercando. Tutto questo si é tradotto in una valutazione su due livelli, il primo che si definisce livello generico, e prende in considerazione la graduatoria risultante dal totale dei punteggi ottenuti nella valutazione; il secondo livello, definito livello specifico, si riferisce alla graduatoria stilata prendendo in considerazione soltanto i punteggi ottenuti nelle 3 domande conclusive del test, sull usabilitá. Si é optato per questa scelta nel momento in cui ci si é trovati di fronte risutati, a livello generico, molto omogenei, in cui nessun software potesse essere scelto per la superioritá dimostrata; in questo modo si é tenuta in maggior considerazione la parte pubblica, come si presenta ogni software analizzato, perché, non esistendo grandi differenze a livello di progetto e tecnologia, si é preferito privilegiare la facilitá di apprendimento ed utilizzo. Nel grafico 3.3 relativo alla tabella 3.9, sono elencati i punteggi totalizzati dai singoli prodotti analizzati, evidenziando la classe di appartenenza. Si noti la presenza di un punteggio percentuale, calcolato sul massimo ottenibile per la specifica classe: in questo modo si é ottenuto un criterio di paragone, indipendente dalla famiglia, per i risultati e per la compilazione della graduatoria finale. 41

48 3 La scelta Nome Totale Media Percentuale Posizione HIS max: 54 pt. OpenEMR 34 pt. 1,89 pt. 62,96 % 4 Care2x 33 pt. 1,83 pt. 61,11 % 5 OpenHospital 25 pt. 1,39 pt. 46,3 % 7 EMR max: 45 pt. FreeMed 35,5 pt. 2,37 pt. 78,89 % 1 GnuMed 33 pt. 2,2 pt. 73,33 % 2 OpenMRS 30 pt. 2 pt. 66,67 % 3 OIO 27,5 pt. 1,83 pt. 61,11 % 5 OpenClinic 18 pt. 1,2 pt. 40 % 8 Tabella 3.9. Totale dei punteggi ottenuti nella valutazione, dettaglio per classi Figura 3.3. Grafico dei risultati della valutazione completa Nel grafico 3.4 relativo alla tabella 3.10 sono raccolti e confrontati i punteggi relativi alla sezione USABILITÁ dello schema di valutazione. 42

49 3 La scelta Nome Accessibilitá U.I. Doc. Totale Posizione OpenEMR 2 pt. 1 pt. 2 pt. 5 pt. 6 Care2x 1 pt. 1 pt. 2 pt. 4 pt. 8 OpenHospital 3 pt. 2 pt. 2 pt. 7 pt. 3 FreeMed 3 pt. 2,5 pt. 1 pt. 7,5 pt. 4 GnuMed 3 pt. 3 pt. 3 pt. 9 pt. 1 OpenMRS 2 pt. 2 pt. 2 pt. 6 pt. 5 OIO 2,5 pt. 2 pt. 3 pt. 7,5 pt. 2 OpenClinic 2 pt. 2 pt. 1 pt. 5 pt. 6 Tabella Totale dei punteggi ottenuti nella sola sezione Usabilitá. Figura 3.4. Grafico dei risultati relativi alla sola sezione Usabilitá Nel grafico 3.5 relativo alla tabella 3.11 e disegnato in maniera inversamente proporzionale, sono rappresentate le classifiche relative ai risultati precedenti (3.9 e 3.10) e la classifica definitiva con la quale si é scelto il software piú idoneo allo scopo. 43

50 3 La scelta Nome Rank 1 Rank 2 Somma Classifica OpenEMR Care2x OpenHospital FreeMed GnuMed OpenMRS OIO OpenClinic Tabella Calcolo della classifica definitiva dalle graduatorie intermedie Figura 3.5. Grafico dei risultati conclusivi Si rimanda al capitolo seguente per i dettagli della scelta. 44

51 Capitolo 4 Conclusioni 4.1 La scelta Nel capitolo precedente si é giunti a stabilire quale tra i software analizzati fosse il migliore per affrontare il successivo passo del sostegno a strutture sanitarie africane. Innanzitutto si devono precisare alcune scelte che hanno condotto a queste conclusioni. Giá si é parlato riguardo il confronto tra software appartenenti a due classi distinte della famiglia dei gestionali (vedi sezione 2.1), ora é necessario spiegare perché ne é stato preferito uno della classe EMR che potrebbe sembrare incompleto e dalle funzionalitá ridotte. A tal proposito bisogna sottolineare ancora una volta quello che é il fine ultimo per cui si é svolto questo studio, ovvero l aiuto a persone che lavorano in situazioni svantaggiate, che non possiedono una elevata conoscenza della tecnologia oggi disponibile e soprattutto che hanno altre prioritá rispetto a quest ultima. A fronte di ció risulta evidente come la classe EMR, per le proprie caratteristiche, risponda all esigenza di semplicitá e facilitá di apprendimento che sono necessarie e sono state sottolineate piú volte durante i contatti instaurati tra la facoltá, nella persona del Prof. Dragoni, ed il personale che lavora sul campo. Inoltre si é immaginato uno scenario in cui questo sia il primo passo di una collaborazione volta alla realizzazione di un sistema ancora piú avanzato e ricco di funzioni. In questo progetto, presentato nella successiva sezione 4.2, il software GnuMed rappresenta il sistema di gestione delle relazioni medico-paziente, che si 45

52 4 Conclusioni andrebbe ad affiancare ad una suite di altri software dedicati alla gestione degli altri servizi medico-clinici. I vantaggi sarebbero notevoli perché il collegamento tra i software sarebbe realizzato esclusivamente da un sistema di gestione di comunicazioni e scambio dati, permettendo una configurazione di server distribuito e l indipendenza dei servizi offerti. In ultimo si vuole sottolineare un aspetto forse scontato ma molto rilevante, il denaro. Si pensi a quale sia la portata del progetto: viaggi e soggiorni in Africa di personale tecnico e predisposizione di tutto l hardware necessario alla realizzazione di un sistema software distribuito, ma anche manutenzione e risoluzione dei problemi. É evidente come il software GnuMed sia risultato la scelta piú ovvia data la sua semplicitá di installazione, di predisposizione del lato server e per la grande comunitá alle spalle che ne garantisce sostegno e sviluppo nel tempo. Tutti aspetti non di secondaria importanza quando giá le difficoltá geografiche e logistiche impongono un notevole dispendio di tempo, risorse ed energie. Al fine di facilitare ulteriormente la fase di installazione e predisposizione iniziale del sistema si é realizzata una guida per preparare una distribuzione GNU/Linux ad hoc, nella quale si é provveduto ad installare il software in questione ed il relativo sistema server. I dettagli e la guida seguita per la realizzazione sono raccolti nell Appendice C. 4.2 Proposta per lo sviluppo futuro Durante lo studio dei criteri di valutazione ed analisi é apparso evidente come un sistema software in abito clinico, o piú semplicemente medico, abbia la necessitá di essere distribuito, affidabile ed in tempo reale. Queste caratteristiche si sono poi venute a riassumere nel concetto di sistema event-driven. Con questo termine si intende un paradigma di progetto per un sistema di comunicazione, basato su logica client-server, che interagisca con una suite di software, i servizi offerti dal sistema completo, occupandosi della gestione di relazioni e scambio dati tra i componenti, in cui ogni evento costituisce l interruttore di avvio per l aggiornamento immediato di tutto il sistema. Si consideri ad esempio una piccola clinica che utilizza alcuni software scollegati 46

53 4 Conclusioni tra loro: uno per l anagrafica e gestione degli appuntamenti, uno per le operazioni economico-burocratiche ed infine, un altro per la visione di referti ed esami come radiografie o tac. In questo modo oltre a dover imparare ad utilizzare tre diversi software, con tutte le difficoltá connesse, nel caso in cui si dovessero passare dei dati da un programma all altro, considerando la piena compatibilitá tra standard e formati, scenario abbastanza improbabile di per se, soltanto il tempo di attesa, ad esempio per il trasferimento di un documento, costituisce tempo impiegato in maniera non proficua, con il rischio di perdersi nella ridondanza dell informazione. In un sistema ad eventi, come si é immaginato, tutti questi software rappresentano i servizi offerti e ad uno strato inferiore si trova il sistema di gestione delle comunicazioni ed interazioni tra i servizi stessi, il tutto accessibile attraverso una interfaccia grafica web based. Considerando ancora l esempio precedente della clinica, si puó pensare che nel momento in cui un utilizzatore, attraverso un client, inserisce un paziente, immediatamente ad un altro client arriva il messaggio e si aggiorna l elenco dei pazienti, per esempio nel servizio che gestisce i pagamenti piuttosto che nel servizio che gestisce i laboratori, senza che chi sta di fronte abbia chiesto un aggiornamento. In questo scenario i primi problemi eliminati sono la ridondanza di informazioni, un unico database per tutti i servizi, in primo luogo e di conseguenza il problema di compatiblitá e portabilitá dei formati di memorizzazione. Un ulteriore vantaggio é dovuto al fatto che il lato server potrebbe essere distribuito su diverse macchine e che ogni servizio é realmente indipendente dagli altri quindi, la manutenzione risulta semplificata e con disagio pressoché nullo: nel caso un software vada aggiornato o, addirittura sostituito, basterebbe interrompere solo quel servizio oppure predisporre un nuovo hardware per limitare al massimo l interruzione stessa. Il problema fondamentale é che un sistema del genere non sembra ancora esistere ma gli sforzi di altri studenti della facoltá si stanno rivolgendo a realizzare tale progetto in cui lo GnuMed potrebbe integrarsi alla perfezione. Infatti ci si é resi conto, durante la ricerca di software adatti allo scopo di questo progetto, che attualmente esistono tutti gli strumenti di base per iniziare lo sviluppo di una suite event-driven, il che non si limita all esistenza di un panorama molto vasto di programmi specifici per quasi ogni disciplina medica, ma all esistenza di uno standard per le comunicazioni e lo scambio di messaggi in ambito clinico. Questo protocollo, denominato HL7, 47

54 4 Conclusioni é il punto di partenza per l idea appena esposta, infatti é la standardizzazione di qualsiasi possibile evento-messaggio generabile in ambito sanitario, comprensivo di protocollo di scambio ed incapsulamento, in ultimo esiste anche un software che implementa un gestore di comunicazioni basato su HL7, dal nome Mirth, molto embrionale e lontano da quello che si é esposto, ma comunque un punto di partenza importante per pensare di portare a termine un progetto cosí ambizioso. In ultimo si vuole sottolineare come le realtá africane in oggetto siano vergini, cioé prive di preconcetti e pregiudizi, in ambito di software sanitari e sarebbe il terreno adatto per l installazione di un sistema cosí innovativo ed avanzato, libero da vincoli (si pensi alle licenze) e completamente personalizzabile. In quest ottica si pone il lavoro presentato, lo GnuMed é risultato il miglior punto di partenza, disponibile attualmente, nel panorama Open Source, completamente compatibile con uno sviluppo futuro nella direzione event-driven. 48

55 Appendice A Script Script per la verifica dei prerequisiti di sistema necessari all installazione di Care2x. #! /bin/bash ## Rossi Maurizio ## This script is intended to search for software needed by care2x to run. ## The hardware used to do this script is an ASUS F5SL intel core 2 duo T5500, ## the OS is a GNU/Linux Kubuntu 8.04 amd64 "Hardy Heron" with kernel ############################ ## Section 1 ## ## Variable definition ## ############################ ## Array for needed packages dip=([1]=apache [2]=apache-common [3]=apache2-utils [4]=libapache-mod-php4 [5]=php4 [6]=php4-gd [7]=php4-imap [8]=php4-mcal [9]=php4-mysql [10]=mysql-client-4.1 [11]=mysql-server-4.1 [12]=mysql-common) ## Log file saved in the current directory LOG="log_conf-care2x.txt" ## Flag: TRUE if all the packages are presents (default) flag=true 49

56 A Script ## Error Codes and messages ## 23 -> one or more packages are not found in the system ## 24 -> one or more packages found in the system are not yet installed or configured ## 25 -> one or more packages are updated on the wrong version ERR_PACK_NOT_FOUND=23 err_pack_not_fnd_str="one ore more packages are not present in /var/lib/dpkg/status... \n\t...more details in log file: $LOG" ERR_PACK_NOT_INST=24 err_pack_not_inst_str="one or more packages present in /var/lib/dpkg/status are not yet installed or wrong configured...\n\t...more details in log file: $LOG" ERR_PACK_WRONG_VER=25 err_pack_wrong_ver_str="one or more packages are updated on the wrong version... \n\t...more details in log file: $LOG" # Redirects stdandard error output in log file within other information { echo -e "\nconfigure4care2x-0.2\nstart:" >> $LOG date >> $LOG echo -e "\n" >> $LOG ########################################################### ## Section 2 ## ## Searching for packages listed in /var/lib/dpkg/status ## ########################################################### for i in do echo "searching for $i package..." if dpkg-query -l $i 1> /dev/null # with no output use: dpkg-query -l $i &> /dev/null then echo -e "\t$i...found" else echo -e "\terror $i...not found" flag=false fi echo #blank line in log file done ## When a package is not found in the directory the script exit with error code 23 if!($flag) 50

57 A Script fi then echo -e $err_pack_not_fnd_str exit $ERR_PACK_NOT_FOUND ############################## ## Section 3 ## ## Verifing packages status ## ############################## for i in do echo "verifing package $i status..." if dpkg-query -s $i grep installed 1> /dev/null then echo -e "\t$i...installed" else echo -e "\terror...$i not installed" flag=false fi echo #blank line in log file done ## When a package is not installed the script exit with error code 24 if!($flag) then echo -e $err_pack_not_inst_str exit $ERR_PACK_NOT_INST fi ############################## ## Section 4 ## ## Verifing package version ## ############################## # Apache # Care2x needs the 1.3.XX branch ap_v1=$(dpkg-query -s apache grep Version sed -e s/version:\ // -e s/\-[0-9]*\.[0-9]*// -e s/[\.][0-9]*// -e s/[\.][0-9]*//) ap_v2=$(dpkg-query -s apache grep Version sed -e s/version:\ // -e s/\-[0-9]*\.[0-9]*// -e s/^[0-9]*[\.]// -e s/[\.][0-9]*//) ap_v3=$(dpkg-query -s apache grep Version sed -e s/version:\ // 51

58 A Script -e s/\-[0-9]*\.[0-9]*// -e s/^[0-9]*[\.]// -e s/^[0-9]*[\.]//) if [ $ap_v1 -eq 1 ] then if [ $ap_v2 -eq 3 ] then echo "apache version...ok" elif [ $ap_v2 -lt 3 ] then echo "apache version...ok" else echo "apache wrong version" flag=false fi else echo "apache wrong version" flag=false fi ## If apache version is wrong the script exit with error code 25 if!($flag) then echo -e $err_pack_wrong_ver_str exit $ERR_PACK_WRONG_VER fi echo #blank line # MYSQL # Care2x needs the 4.1.XX branch mq_v=$(mysqladmin version grep [Ss]erver [vv]ersion sed -e s/[\-][0-9a-za-z]*\.[0-9a-za-z]//g -e s/[a-za-z]*[\ \t]//g -e s/\-[a-za-z\_0-9]*//g ) mq_v1=$(mysqladmin version grep [Ss]erver [vv]ersion sed -e s/[\-][0-9a-za-z]*\.[0-9a-za-z]//g -e s/[a-za-z]*[\ \t]//g -e s/\-[a-za-z\_0-9]*//g -e s/[\.][0-9]*//g -e s/[\.][0-9]*//g ) mq_v2=$(mysqladmin version grep [Ss]erver [vv]ersion sed -e s/[\-][0-9a-za-z]*\.[0-9a-za-z]//g -e s/[a-za-z]*[\ \t]//g -e s/\-[a-za-z\_0-9]*//g -e s/^[0-9]*[\.]//g -e s/[\.][0-9]*//g ) mq_v3=$(mysqladmin version grep [Ss]erver [vv]ersion sed -e s/[\-][0-9a-za-z]*\.[0-9a-za-z]//g -e s/[a-za-z]*[\ \t]//g -e s/\-[a-za-z\_0-9]*//g -e s/^[0-9]*[\.]//g -e s/^[0-9]*[\.]//g ) #echo $mq_v $mq_v1 $mq_v2 $mq_v3 # This script consider the release as the last mysql4 version 52

59 A Script if [ $mq_v1 -eq 4 ] then if [ $mq_v2 -eq 1 ] then echo "mysql version...ok" elif [ $mq_v2 -lt 1 ] then echo "mysql version...ok" else echo "mysql wrong version" flag=false fi elif [ $mq_v1 -eq 3 ] then if [ $mq_v2 -gt 19 ] then echo "mysql_version...ok" else echo "mysql wrong version" fi else echo "mysql wrong version" flag=false fi ## If mysql version is wrong the script exit with error code 25 if!($flag) then echo -e $err_pack_wrong_ver_str exit $ERR_PACK_WRONG_VER fi echo #blank line ## In this section is not made the search for php4 version ## because it was preceding verified the package presence. } 2> $LOG ############# ## Exit ok ## ############# echo -e "\nconfigure completed with no errors...\tready TO INSTALL CARE2X" echo -e "\n\tno ERROR FOUND IN THE SYSTEM\n\tend:" >> $LOG date >> $LOG exit 0 ######### ## End ## ######### 53

60 Appendice B Configurazione sorgenti In questa appendice si descrive la procedura seguita per l installazione del web-server Apache e del pre-processore di linguaggio PHP, seguita durante la fase preliminare dell installazione del software Care2X, si tralascia la descrizione della procedura relativa all installazione dei DBMS MySQL e PostgreSQL, dato che si sono seguite le istruzioni all interno dei pacchetti contenenti i sorgenti, mentre per i primi due si sono duvute apportare delle aggiunte alla configurazione di default. L installazione di software attraverso la compilazione dei sorgenti é una procedura complessa ed a volte lunga, che prevede la conoscenza delle dipendenze e dei prerequisiti di ogni software da risolvere in anticipo, oltre alla predisposizione degli strumenti necessari alla compilazione. In un sistema Ubuntu spesso non vengono installati di default i pacchetti necessari a questo scopo e quindi bisogna provvedere manualmente, in questo caso si é utilizzato il software Synaptic package manager per installare i seguenti pacchetti: build-essential, meta pacchetto che installa una serie di strumenti tra cui compilatori e librerie. linux-headers-generic, meta pacchetto che installa gli headers del kernel installato, utilizzati per compilare quei programmi che necessitano di funzioni eseguite direttamente da moduli del kernel, o che vanno ad aumentarne le funzionalitá. 54

61 B Configurazione sorgenti B.1 Installazione del web server Apache da sorgenti Per installare il web server Apache dai sorgenti anziché con i metodi tradizionali si devono scaricare gli stessi e poi provvedere alla configurazione, questa é la procedura seguita: si é scaricato l archivio compresso dal sito del progetto: in seguito da linea di comando, si entra nella directory dove é stato salvato il file e si lanciano i seguenti comandi: \$ tar -xzf httpd-x.tar.gz \$ cd httpd-x \$ sudo./configure --prefix=/usr/local/apache2 --enable-so da notare la presenza della parola chiave sudo necessaria perché il programma viene installato all interno della cartella /usr/local/ al di fuori della home utente. In secondo luogo la presenza del path dove effettuare l installazione --prefix=.... In ultimo l opzione necessaria alla compilazione, come moduli, delle estenzioni disponibili per il web-server, che permette anche di abilitare il caricamento dinamico delle stesse. Una volta conclusa, a buon fine, la configurazione si esegue la compilazione ed installazione con i comandi concatenati: \$ sudo make && sudo make install A questo punto il web server si avvia digitando il comando: \$ sudo /usr/local/apache2/bin/apachectl start La cartella dove vanno inserite le pagine da pubblicare é la: /usr/local/apache2/htdocs/. 55

62 B Configurazione sorgenti B.2 Configurazione sorgenti PHP 4.x La procedura di installazione del PHP si é rivelata piú complessa rispetto a tutte le altre, per le quali é stato sufficiente consultare il documento install.txt distribuito insieme ai sorgenti e seguire la procedura di default. Per questo componente invece é stato necessario confrontare le dipendenze del software care2x con la guida d installazione dei sorgenti, per provvedere alla configurazione di tutte le estensioni necessarie alla compilazione dei moduli, non standard, ma necessari al software. In questo senso é servito installare tutti i pacchetti headers delle librerie elencate in seguito nel comando di configurazione. Una volta compiuto questo passo si é proceduto alla compilazione. La procedura seguita é stata la seguente: Download dei sorgenti dal sito: estrazione dell archivio e configurazione: \$ cd./download/ \$ tar xzf php-x.tar.gz \$ cd php-x/ \$./configure --with-apxs2=/usr/bin/apxs2 --with-mysql --with-pgsql --with-gd --with-mcal --with-mcrypt --with-pear --enable-calendar --enable-mbstring --with-jpeg-dir=/usr/lib/libjpeg.so --with-png-dir=/usr/lib/libpng.so --with-zlib-dir=/usr/lib/zlibrary/ui/zlib-gtk.so --with-xpm-dir=/usr/lib/libxpm.so \$ make \$ sudo make install \$ sudo cp php.ini-dist /usr/local/lib/php.ini Una volta compilati ed installati i sorgenti, l ultima riga serve per installare il file di inizializzazione del php, si devono aggiungere le seguenti righe al file di configurazione di apache: \$ sudo vim /etc/apache2/httpd.conf Nella sezione Load Modules 56

63 B Configurazione sorgenti LoadModule php4_module modules/libphp4.so Nella sezione AddType AddType application/x-httpd-php.php.phtml AddType application/x-httpd-php-source.phps Al termine di questa procedura per provare il funzionamento si crea un file dal nome info.php nella cartella pubblica del server web apache con il seguente codice scritto all interno: // Print the complete php installation info. <?php phpinfo();?> Ora si riavvia il server web con il comando: \$ sudo /usr/local/apache2/bin/apachectl restart Poi una volta aperto il browser si digita la seguente url: Se tutto funziona correttamente si carica una pagina con la descrizione della versione installata del preprocessore di linguaggio e dei moduli caricati. 57

64 Appendice C Creazione distribuzione personalizzata Questa breve guida é volta alla presentazione e spiegazione della realizzazione di una distribuzione GNU/linux personalizzata, per le proprie esigenze. In questo senzo si é voluta realizzare una distribuzione che avesse pre-installato il software frutto della scelta commentata nei precedenti capitoli, in modo da avere a disposizione uno strumento di uso immediato nel momento in cui la collaborazione tra la facoltá di ingegneria e le cliniche africane fosse possibile. La distribuzione in oggetto si basa su una Ubuntu desktop-i386, come quella utilizzata durante lo svolgimento del lavoro; lo strumento di personalizzazione utilizzato é il progetto UCK - Ubuntu Customization Kit, distribuito attraverso Sourceforge.net. Il software in questione, sfruttando la tecnica della virtualizzazione del sistema attraverso un emulatore interno, carica la distribuzione di partenza e permette di modificarla con i software classici, ad esempio Synaptic package manager o attraverso la console, una volta terminate le modifiche, l immagine, viene nuovamente compressa e poi salvata con estensione.iso. C.1 Prerequisiti Innanzitutto bisogna provvedere al recupero degli strumenti necessari. Si deve recuperare una immagine.iso della distribuzione scelta come modello, in 58

65 C Creazione distribuzione personalizzata questo caso si é scaricata dal sito: l immagine della distribuzione ubuntu desktop-i386. In secondo luogo attraverso il portale Sourceforge.net (http://sourceforge.net/projects/uck/) si scarica l ultima versione pubblicata del progetto UCK, attualmente é disponibile il pacchetto: uck all.deb. A questo punto per procedere all installazione del software si consiglia di utilizzare un package manager che abbia la funzionalitá di controllare e risolvere le dipendenze in maniera automatica, ad esempio GDebi - Package Manager. Ora si é pronti per la creazione della propria distribuzione. C.2 Personalizzare la distribuzione Si avvia il programma UCK, si dovrebbe trovare all interno del menú nella sottosezione sistema, oppure lanciando da shell il comando: \$ uck-gui Tutta la procedura é guidata si seguono le istruzioni a video che, in ordine, permettono di scegliere quali lingue di sistema installare e quale scegliere come lingua predefinita. Si possono scegliere diverse lingue ma questo comporterá una maggiore dimensione della immagine.iso che si andrá a realizzare. In seguito viene chiesto quale desktop manager installare, kde, gnome o altro, anche quí si possono effettuare scelte multiple. Successivamente viene chiesto di indicare al programma il path dove é salvata l immagine della distribuzione di partenza che si é provveduto a scaricare, poi di inserire un nome per salvare la propria distro. Le restanti due schermate chiedono se si vuole procedere alla modifica attraverso strumenti diversi dagli script, i quali andrebbero predisposti in precedenza, e se si vogliono eliminare i file temporanei al termine della procedura, quindi é necessario rispondere in maniera affermativa ad entrambe le richieste, specialmente alla prima che ci permette di eseguire la macchina virtuale interna e modificare, al volo la distribuzione. Al termine, si chiude l interfaccia grafica e si digita la password di amministratore per permettere al programma di procedere alla esecuzione. 59

66 C Creazione distribuzione personalizzata Questa operazione puó risultare lunga poiché inizialmente l immagine viene scompattata e montata all interno del file-system come fosse un supporto rimovibile, dopodiché il programma si mette in pausa e chiede all utente di selezionare il metodo di modifica tra: package manager, console oppure termina la personalizzazione e procedi alla scrittura, al termine di ogni passo di modifica si ritorna a questo punto fino a che non si selezione l ultima opzione. Per procedere all installazione di GnuMed si sceglie, innanzitutto, di utilizzare il packcage manager. Una volta aperto il Synaptic, ricordandosi che si é in macchina virtuale, si modificano i repository abilitando anche quelli etichettati come universe e multiverse, si selezionano il DBMS Postgres ed il GnuMed, poi si procede all installazione cliccando su applica. La procedura termina con un errore dato che in emulazione non é possibile far partire il server postgres o riavviare il sistema ma questo inconveniente sará risolto automaticament, in fase di sonfigurazione al momento dell installazione effettiva. Non potendo quindi creare il database effettivamente si puó comunque precaricare nella distribuzione tutto il necessario per configurare il server senza l utilizzo di una connessione internet veloce e cioé le istruzioni scaricate dal sito del progetto (ad esempio sotto forma di pagina web completa) ed il pacchetto contenente gli script per la creazione del database ed altre operazioni di pulizia e test. Il link é il seguente: Istruzioni: Pacchetto: In questo caso si é caricato il pacchetto e le istruzioni aprendo una console di sistema ed un altra dalla finestra di personalizzazione generata da UCK perché con la prima si copiano i file dal proprio hard-disk al file-system temporaneo, generato dalla macchina virtuale, mentre con la seconda verifichiamo che effettivamente venga caricato, si digitano i seguenti comandi: Shell del proprio sistema: \$ sudo cp -r /home/x/download/istruzioni-gnumed* /home/x/tmp/remaster-root/home/x/ \$ sudo cp /home/x/download/gnumed-server.latest.tgz /home/x/tmp/remaster-root/home/x/ 60

67 C Creazione distribuzione personalizzata Dove /home/x/download/ é il path dove l utente x salva i dati scaricati. I file istruzioni-gnumed* rappresentano la pagina web completa salvata e la relativa cartella, per questo l opzione -r al comando di copia cp, il pacchetto GNUmed-server.latest.tgz é un file compresso, il tutto fatto da utente privilegiato poiché il file-system temporaneo é stato creato come super-user. Shell aperta da processo UCK: \$ ls /home/x/ In questo caso dovrebbero venire elencati i file copiati nelle istruzioni precedenti. Il path é identico a quello di sistema dato che il processo UCK usa come esempio proprio quello per creare il file-system temporaneo. A questo punto utilizzando un software di virtualizzazione come il Qemu, presentato in precedenza é possibile provare la distribuzione prima della masterizzazione per verificare la presenza di quanto introdotto. 61

68 Appendice D Immagini Care2X Figura D.1. Pagina di download del programma, cerchiata in rosso é la data di ultimo aggiornamento. 62

69 D Immagini Care2X Figura D.2. CED: pagina principale per la configurazione del sistema accessibile per gli utenti amministratori. Figura D.3. CED: pagina per la modifica delle impostazioni di visualizzazione delle form di inserimento dati. 63

70 D Immagini Care2X Figura D.4. CED: pagina per la creazione e modifica dei privilegi d accesso di utenti che possono accedere al sistema, la differenza tra i ruoli, ad esempio un dottore ed un dipendente amministrativo, si determina in base ai permessi specifici che vengono assegnati: sola lettura, lettura e scrittura oppure nessuno. Figura D.5. CED: errore di visualizzazione quando si chiude la pagina utilizzando il bottone in alto a destra nel frame principale, il refresh crea un nuovo menú CED a fianco del precedente ogni volta che si compie questa azione. 64

71 D Immagini Care2X Figura D.6. Pagina di accettazione pazienti, form per la ricerca di una persona precedentemente registrata, altrimenti é possibile passare all inserimento di un nuovo record nel database, cliccando sulla tab Nuova Persona sopra il riquadro di inserimento testo. Figura D.7. Pagina successiva al login con cui é possibile immettere una descrizione del pc in uso. 65

72 D Immagini Care2X Figura D.8. Sottosistema EMR specifico per pazienti inseriti all interno di un reparto, nel quale é possibile visualizzare tutte le informazioni relative al ricovero in corso. Nella finestra in secondo piano é possibile vedere i dettagli del reparto che si sta utilizzando con la lista dei pazienti ricoverati. Figura D.9. Sottosistema EMR genrico, relativo a tutti i pazienti inseriti all interno del database della struttura, in questa pagina vengono elencati i documenti prodotti, le informazioni e la storia clinica di ogni individuo. 66

73 D Immagini Care2X Figura D.10. Pagina iniziale dell utente amministratore che possiede il massimo dei privilegi e quindi il menú di sistema, sulla sinistra, é completo. Figura D.11. Pagina iniziale per utente con minori privilegi rispetto all amministratore, in questo caso il menú rispecchia la lista dei permessi posseduti, determinati attraverso la funzione CED. 67

74 D Immagini Care2X Figura D.12. Pagina per l inserimento di un nuovo paziente nel database, a questa form si arriva da ogni punto del sistema dove si trova il link nuovo paziente. Figura D.13. Pagina corrispondente al pulsante parametri del menú principale, quí é possibile settare delle impostazioni generiche relative alla struttura, al proprio account o alla sezione a cui puó accedere l utente loggato. 68

75 D Immagini Care2X Figura D.14. Pagina per la modifica della interfaccia grafica a cui si arriva dalla sezione parametri cliccando il link configurazione. 69

76 Appendice E Immagini Altri Software E.1 FreeMed Figura E.1. Pagina iniziale di login al sistema. 70

77 E Immagini Altri Software Figura E.2. Pagina iniziale dell utente loggato, vengono visualizzati tutti gli eventi e gli appuntamenti giornalieri, organizzati in categorie. Figura E.3. Pagina iniziale dell utente loggato, seconda parte della pagina precedente. 71

78 E Immagini Altri Software Figura E.4. Pagina per la ricerca o inserimento di un paziente all interno del database. Figura E.5. Pagina che presenta il risultato della ricerca all interno del database pazienti, cliccando sul nome si accede alla cartella clinica mentre dal piccolo menú in riga con il nome é possibile vedere, modificare o eliminare i dati. 72

79 E Immagini Altri Software Figura E.6. Cartella clinica individuale, tutte le informazioni sono organizzate in box separati, sui quali si puó agire direttamente per modificare le impostazioni di visualizzazione, espandi o elimina, rispetto al default. Figura E.7. Pagina di amministrazione del sistema. 73

80 E Immagini Altri Software E.2 GnuMed Figura E.8. Finestra di login al sistema in cui oltre ad inserire le credenziali si puó scegliere a quale database collegarsi, tra quelli imposati durante la fase di installazione o dall interno del programma. 74

81 E Immagini Altri Software Figura E.9. Finestra del programma. In alto, appena sotto la barra dei menú si trova il campo di ricerca paziente, e, una volta selezionato, vengono caricati i dati relativi nei frame sottostanti. Le informazioni sono presentate organizzate in tab, le cui linguette sono in basso nella finestre e sono riconoscibili grazie alle etichette. Tra queste tab da notare sono le ultime due: Manual e Setup, alla prima corrisponde il browaer interno che contiene il manuale completo del programma e la seconda permette di modificare le impostazioni, tra cui i dettagli del server. Le stesse funzioni ed altre, tra cui l inserimento di pazienti ed utenti del sistema, si trovano nella barra dei menú. 75

82 E Immagini Altri Software E.3 OpenClinic Figura E.10. In questa pagina, la prima dopo effettuato il login é possibile scegliere cosa fare, se amministrare il sistema oppure registrare dati riguardanti i pazienti. 76

83 E Immagini Altri Software Figura E.11. Pagina introduttiva alla gestione dei dati relativi ai pazienti, una volta effettuata la ricerca é possibile modificare, stampare ed aggiungere nuovi record. Figura E.12. Form per la ricerca di un paziente registrato. 77

84 E Immagini Altri Software Figura E.13. Pagina per la gestione del sistema da parte dell amministratore. Figura E.14. Seconda parte della pagina precedente. 78

85 E Immagini Altri Software E.4 OpenEMR Figura E.15. Pagina iniziale di login. 79

86 E Immagini Altri Software Figura E.16. Questa schermata presenta la visualizzazione dei dati demografici del paziente, nel frame top, mentre nel frame bot sono elencati i record relativi alla storia clinica, nessuno in questo caso. Figura E.17. Questa schermata presenta la visualizzazione dei record relativi al paziente con la possibilitá di modificarli ed aggiornarli, nel frame superiore; mentre in quello inferiore é aperta la sezione per il caricamento o apertura di documenti esterni al sistema riguardanti la persona stessa. 80

87 E Immagini Altri Software Figura E.18. Pagina iniziale del sistema in cui il frame a sinistra rappresenta il menú di scelta della sezione aperta nei due frame centrali, indicati col nome di top, il superiore, e bot, l inferiore; per questo motivo sono presenti due bottoni di scelta ai lati di ogni categoria. Il menú inizialmente é cliccabile per metá dato che non é ancora stato selezionato alcun paziente. 81

88 E Immagini Altri Software E.5 OpenMRS Figura E.19. Pagina iniziale di login. 82

89 E Immagini Altri Software Figura E.20. Pagina per la ricerca o creazione di un nuovo paziente. Figura E.21. Inquesta sezione é possibile fare una ricerca all interno del dizionario che viene compilato in automatico dal sistema quado si inseriscono record relativi a studi, diagnosi o procedure. 83

90 E Immagini Altri Software Figura E.22. In questa sezione é possibile inserire i dati all interno del sistema, tra cui appuntamenti, diagnosi, dati statistici e terapie utilizzate. Figura E.23. Questa pagina elenca tutte le funzioni disponibili per amministrare il sistema. 84

91 E.6 OpenHospital E Immagini Altri Software Figura E.24. All avvio del programma si apre questo menú che raccoglie tutte le funzioni del sistema. 85

92 E Immagini Altri Software Figura E.25. Questa immagine presenta alcune delle finestre che rappresentano le varie sezione, andando in ordine, partendo dal menú in senso orario, si vedono il sottomenú relativo al laboratorio analisi, l elenco dei reparti, l elenco delle cause di dimissione, le informazioni riguardanti la struttura e l elenco dei risultati relativi ai parti. 86

93 E Immagini Altri Software Figura E.26. Questa immagine presenta alcune delle finestre che rappresentano le varie sezione, andando in ordine, partendo dal menú in senso orario, si vedono il sottomenú relativo alla farmacia, l elenco dei pazienti con le relative funzioni e l elenco dei risultati degli esami di laboratorio. 87

94 E Immagini Altri Software Figura E.27. Questa immagine presenta alcune delle finestre che rappresentano le varie sezione, andando in ordine, partendo dal menú in senso orario, si vedono l elenco dei pazienti e la finestra per l inserimento di un nuovo record, l elenco dei risultati degli esami di laboratorio e la finestra per l inserimento di un nuovo record, in ultimo il database farmaceutico. 88

95 E Immagini Altri Software E.7 OIO - Open Infrastructure for Outcomes Figura E.28. Pagina di login al sistema. 89

96 E Immagini Altri Software Figura E.29. Pagina iniziale che viene aperta dopo il login, presenta l elenco dei pazienti e le funzioni di ricerca o aggiunta nuovo record. Figura E.30. Form per l aggiunta di un nuovo paziente. 90

97 E Immagini Altri Software Figura E.31. Pagina di presentazione, scelta ed aggiunta delle form che sono utilizzate per inserire i dati relativi ai pazienti. Figura E.32. Pagina di errore generato nel tentativo di accedere alla pagina folders, dove dovrebbero essere elencate le cartelle ed i documenti relativi ai file, esterni al sistema, caricati sul server. 91

98 E Immagini Altri Software Figura E.33. Pagina iniziale della sezione amministrazione. Figura E.34. Pagina per la creazione di un nuovo utente. 92

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO Francesco Marchione e Dario Richichi Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Sezione di Palermo Indice Introduzione...

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

Museo&Web CMS Tutorial: installazione di Museo&Web CMS Versione 0.2 del 16/05/11

Museo&Web CMS Tutorial: installazione di Museo&Web CMS Versione 0.2 del 16/05/11 Museo&Web CMS Tutorial: installazione di Museo&Web CMS Versione 0.2 del 16/05/11 Museo & Web CMS v1.5.0 beta (build 260) Sommario Museo&Web CMS... 1 SOMMARIO... 2 PREMESSE... 3 I PASSI PER INSTALLARE MUSEO&WEB

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

InitZero s.r.l. Via P. Calamandrei, 24-52100 Arezzo email: info@initzero.it

InitZero s.r.l. Via P. Calamandrei, 24-52100 Arezzo email: info@initzero.it izticket Il programma izticket permette la gestione delle chiamate di intervento tecnico. E un applicazione web, basata su un potente application server java, testata con i più diffusi browser (quali Firefox,

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

Software 2. Classificazione del software. Software di sistema

Software 2. Classificazione del software. Software di sistema Software 2 Insieme di istruzioni e programmi che consentono il funzionamento del computer Il software indica all hardware quali sono le operazioni da eseguire per svolgere determinati compiti Valore spesso

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) Ver. 1.0 (marzo 2009) ultimo aggiornamento aprile 2009 Easy Peasy è una distribuzione

Dettagli

Setup e installazione

Setup e installazione Setup e installazione 2 Prima di muovere i primi passi con Blender e avventurarci nel vasto mondo della computer grafica, dobbiamo assicurarci di disporre di due cose: un computer e Blender. 6 Capitolo

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Virtualizzazione e installazione Linux

Virtualizzazione e installazione Linux Virtualizzazione e installazione Linux Federico De Meo, Davide Quaglia, Simone Bronuzzi Lo scopo di questa esercitazione è quello di introdurre il concetto di virtualizzazione, di creare un ambiente virtuale

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

Manuale Utente IMPORT IATROS XP

Manuale Utente IMPORT IATROS XP Manuale Utente IMPORT IATROS XP Sommario Prerequisiti per l installazione... 2 Installazione del software IMPORT IATROS XP... 2 Utilizzo dell importatore... 3 Report della procedura di importazione da

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email. La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.it) Introduzione In questa serie di articoli, vedremo come utilizzare

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

L Azienda non è mai stata cosi vicina.

L Azienda non è mai stata cosi vicina. L Azienda non è mai stata cosi vicina. AlfaGestMed è il risultato di un processo di analisi e di sviluppo di un sistema nato per diventare il punto di incontro tra l Azienda e il Medico Competente, in

Dettagli

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA Ottimizzazione dei processi aziendali Con il modulo E-mail Integrata, NTS Informatica ha realizzato uno strumento di posta elettronica

Dettagli

UML Component and Deployment diagram

UML Component and Deployment diagram UML Component and Deployment diagram Ing. Orazio Tomarchio Orazio.Tomarchio@diit.unict.it Dipartimento di Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni Università di Catania I diagrammi UML Classificazione

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Web Conferencing Open Source

Web Conferencing Open Source Web Conferencing Open Source A cura di Giuseppe Maugeri g.maugeri@bembughi.org 1 Cos è BigBlueButton? Sistema di Web Conferencing Open Source Basato su più di quattordici componenti Open-Source. Fornisce

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

Installazione LINUX 10.0

Installazione LINUX 10.0 Installazione LINUX 10.0 1 Principali passi Prima di iniziare con l'installazione è necessario entrare nel menu di configurazione del PC (F2 durante lo start-up) e selezionare nel menu di set-up il boot

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Progetto VirtualCED Clustered

Progetto VirtualCED Clustered Progetto VirtualCED Clustered Un passo indietro Il progetto VirtualCED, descritto in un precedente articolo 1, è ormai stato implementato con successo. Riassumendo brevemente, si tratta di un progetto

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

Quali dati potremmo modificare? Impostazioni sul campionato, risultati, designazioni, provvedimenti disciplinari, statistiche e tanto ancora.

Quali dati potremmo modificare? Impostazioni sul campionato, risultati, designazioni, provvedimenti disciplinari, statistiche e tanto ancora. WCM Sport è un software che tramite un sito web ha l'obbiettivo di aiutare l'organizzazione e la gestione di un campionato sportivo supportando sia i responsabili del campionato sia gli utilizzatori/iscritti

Dettagli

Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2

Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2 Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2 Manuale utente Data ultima revisione: 22/10/2008 Fondamenti di informatica Università Facoltà Corso di laurea Politecnico di Bari 1 a Facoltà di

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Analisi della situazione iniziale

Analisi della situazione iniziale Linux in azienda Solitamente quando si ha un ufficio e si pensa all'acquisto dei computer la cosa che si guarda come priorità è la velocità della macchina, la potenza del comparto grafico, lo spazio di

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Suggerimenti forniti da MetaQuotes per l utilizzo di MetaTrader 4 con Mac OS

Suggerimenti forniti da MetaQuotes per l utilizzo di MetaTrader 4 con Mac OS Suggerimenti forniti da MetaQuotes per l utilizzo di MetaTrader 4 con Mac OS Nonostante esistano già in rete diversi metodi di vendita, MetaQuotes il programmatore di MetaTrader 4, ha deciso di affidare

Dettagli

Figura 1 - Schermata principale di Login

Figura 1 - Schermata principale di Login MONITOR ON LINE Infracom Italia ha realizzato uno strumento a disposizione dei Clienti che permette a questi di avere sotto controllo in maniera semplice e veloce tutti i dati relativi alla spesa del traffico

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

Import Dati Release 4.0

Import Dati Release 4.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Import Dati Release 4.0 COPYRIGHT 2000-2005 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati.questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright. Nessuna

Dettagli

Next MMG Semplicità per il mondo della medicina

Next MMG Semplicità per il mondo della medicina 2014 Next MMG Semplicità per il mondo della medicina Documento che illustra le principali caratteristiche di Next MMG EvoluS Srl Corso Unione Sovietica 612/15B 10135 Torino tel: 011.1966 5793/4 info@evolu-s.it

Dettagli

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Enterprise Content Management vi semplifica la vita Enterprise-Content-Management Gestione dei documenti Archiviazione Workflow www.elo.com Karl Heinz

Dettagli

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Easy-TO è il software professionale per il Tour Operator moderno. Progettato e distribuito in Italia e all estero da Travel Software srl (Milano), un partner

Dettagli

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici Sommario Sommario... 1 Parte 1 - Nuovo canale di sicurezza ANPR (INA-AIRE)... 2 Parte 2 - Collegamento Client INA-SAIA... 5 Indicazioni generali... 5 Installazione e configurazione... 8 Operazioni di Pre-Installazione...

Dettagli

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Data Sheet IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Panoramica Le medie aziende devono migliorare nettamente le loro capacità

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

Configurazione avanzata di IBM SPSS Modeler Entity Analytics

Configurazione avanzata di IBM SPSS Modeler Entity Analytics Configurazione avanzata di IBM SPSS Modeler Entity Analytics Introduzione I destinatari di questa guida sono gli amministratori di sistema che configurano IBM SPSS Modeler Entity Analytics (EA) in modo

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Progettisti dentro e oltre l impresa MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Pag 1 di 31 INTRODUZIONE Questo documento ha lo scopo di illustrare le modalità di installazione e configurazione dell

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Università degli Studi di Parma. Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica

Università degli Studi di Parma. Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica Università degli Studi di Parma Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica A.A. 2007-08 CORSO DI INGEGNERIA DEL SOFTWARE Prof. Giulio Destri http://www.areasp.com (C) 2007 AreaSP for

Dettagli

Relazione sul data warehouse e sul data mining

Relazione sul data warehouse e sul data mining Relazione sul data warehouse e sul data mining INTRODUZIONE Inquadrando il sistema informativo aziendale automatizzato come costituito dall insieme delle risorse messe a disposizione della tecnologia,

Dettagli

Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Formazione VPN

Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Formazione VPN Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Sommario Premessa Definizione di VPN Rete Privata Virtuale VPN nel progetto Sa.Sol Desk Configurazione Esempi guidati Scenari futuri Premessa Tante Associazioni

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

Simplex Gestione Hotel

Simplex Gestione Hotel Simplex Gestione Hotel Revisione documento 01-2012 Questo documento contiene le istruzioni per l'utilizzo del software Simplex Gestione Hotel. E' consentita la riproduzione e la distribuzione da parte

Dettagli

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1 Tutorial Configuration Managment Configurare il servizio EC2 su AWS Pagina 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. PROGRAMMI NECESSARI... 4 3. PANNELLO DI CONTROLLO... 5 4. CONFIGURARE E LANCIARE UN ISTANZA...

Dettagli

APRS su Linux con Xastir, installazione dai sorgenti

APRS su Linux con Xastir, installazione dai sorgenti APRS su Linux con Xastir Installazione dai sorgenti L installazione di Xastir Per installare Xastir non è richiesto essere un guru di Linux, anche se una conoscenza minima della piattaforma è necessaria.

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

Meetecho s.r.l. Web Conferencing and Collaboration tools. Guida all installazione e all uso di Meetecho beta

Meetecho s.r.l. Web Conferencing and Collaboration tools. Guida all installazione e all uso di Meetecho beta Web Conferencing and Collaboration tools Passo 1: registrazione presso il sito Accedere al sito www.meetecho.com e registrarsi tramite l apposito form presente nella sezione Reserved Area. In fase di registrazione

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

FASE DEBUGGING: Compiler Linker. controllando che la voce Genera le informazioni per il debug cioè. "Generate debugging information"

FASE DEBUGGING: Compiler Linker. controllando che la voce Genera le informazioni per il debug cioè. Generate debugging information FASE DEBUGGING: Prima della compilazione, si devono inserire 1 nel progetto informazioni per il debug cioè si devono visualizzare le opzioni di progetto seguendo il percorso: controllando che la voce Genera

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO:

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO: ASTA IN GRIGLIA PRO Asta in Griglia PRO è un software creato per aiutare il venditore Ebay nella fase di post-vendita, da quando l inserzione finisce con una vendita fino alla spedizione. Il programma

Dettagli

Web Solution 2011 EUR

Web Solution 2011 EUR Via Macaggi, 17 int.14 16121 Genova - Italy - Tel. +39 010 591926 /010 4074703 Fax +39 010 4206799 Cod. fisc. e Partita IVA 03365050107 Cap. soc. 10.400,00 C.C.I.A.A. 338455 Iscr. Trib. 58109 www.libertyline.com

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

Il software per la gestione smart del Call Center

Il software per la gestione smart del Call Center Connecting Business with Technology Solutions. Il software per la gestione smart del Call Center Center Group srl 1 Comunica : per la gestione intelligente del tuo call center Comunica è una web application

Dettagli

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti Parallels Plesk Automation Primo trimestre, 2013 Domande tecniche più frequenti Questo documento ha come scopo quello di rispondere alle domande tecniche che possono sorgere quando si installa e si utilizza

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Guida all uso del portale dello studente

Guida all uso del portale dello studente Guida all uso del portale dello studente www.studente.unicas.it Versione 1.0 del 10/04/2010 Pagina 1 Sommario PREMESSA... 3 PROFILO... 7 AMICI... 9 POSTA... 10 IMPOSTAZIONI... 11 APPUNTI DI STUDIO... 12

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina Cosa è il DSS L elevato sviluppo dei personal computer, delle reti di calcolatori, dei sistemi database di grandi dimensioni, e la forte espansione di modelli basati sui calcolatori rappresentano gli sviluppi

Dettagli

Come difendersi dai VIRUS

Come difendersi dai VIRUS Come difendersi dai VIRUS DEFINIZIONE Un virus è un programma, cioè una serie di istruzioni, scritte in un linguaggio di programmazione, in passato era di solito di basso livello*, mentre con l'avvento

Dettagli

Profilo Commerciale Collabor@

Profilo Commerciale Collabor@ Profilo Commerciale Collabor@ 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO E REQUISITI Collabor@ è un servizio di web conferenza basato sulla piattaforma Cisco WebEx, che consente di organizzare e svolgere riunioni web,

Dettagli

CORSO DI ALGORITMI E PROGRAMMAZIONE. JDBC Java DataBase Connectivity

CORSO DI ALGORITMI E PROGRAMMAZIONE. JDBC Java DataBase Connectivity CORSO DI ALGORITMI E PROGRAMMAZIONE JDBC Java DataBase Connectivity Anno Accademico 2002-2003 Accesso remoto al DB Istruzioni SQL Rete DataBase Utente Host client Server di DataBase Host server Accesso

Dettagli

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica: WebMail Una Webmail è un'applicazione web che permette di gestire uno o più account di posta elettronica attraverso un Browser.

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

OCS in un ora. Introduzione a Open Conference Systems Versione 2.0. OCS in un ora. Ultimo aggiornamento: dicembre 2007

OCS in un ora. Introduzione a Open Conference Systems Versione 2.0. OCS in un ora. Ultimo aggiornamento: dicembre 2007 Introduzione a Open Conference Systems Versione 2.0 Ultimo aggiornamento: dicembre 2007 1 Open Conference Systems è un iniziativa di ricerca sviluppata dal Public Knowledge Project dell Università della

Dettagli