CAPITOLATO D'APPALTO PER IL SERVIZIO DI CALL-CONTACT CENTER A SUPPORTO DELLE SEGRETERIE STUDENTI E DEL CENTRO DI SERVIZIO DI ATENEO PER LA GESTIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CAPITOLATO D'APPALTO PER IL SERVIZIO DI CALL-CONTACT CENTER A SUPPORTO DELLE SEGRETERIE STUDENTI E DEL CENTRO DI SERVIZIO DI ATENEO PER LA GESTIONE"

Transcript

1 CAPITOLATO D'APPALTO PER IL SERVIZIO DI CALL-CONTACT CENTER A SUPPORTO DELLE SEGRETERIE STUDENTI E DEL CENTRO DI SERVIZIO DI ATENEO PER LA GESTIONE DEL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO (CEDISU) DELL'UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA, PER IL PERIODO

2 INDICE DEGLI ARTICOLI ART.1 ENTE APPALTANTE ART.2 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO ART.3 IMPORTO A BASE DI GARA ART.4 DURATA DEL CONTRATTO ART.5 CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE ART.6 CONTROLLI ART.7 CAUZIONE PROVVISORIA, DEFINITIVA E POLIZZA ASSICURATIVA ART.8 RAGGRUPPAMENTI TEMPORANEI DI IMPRESE ART.9 VALIDITA DELLE OFFERTE ART.10 STIPULAZIONE DEL CONTRATTO ART.11 SPESE CONTRATTUALI ART.12 PAGAMENTI ART.13 PENALI ART.14 SUBAPPALTO ART.15 RISOLUZIONE DELLE CONTROVERSIE ART.16 INADEMPIMENTI CONTRATTUALI E RISOLUZIONE DEL CONTRATTO ART.17 AFFIDAMENTO A TERZI ART.18 DIVIETO DI CESSIONE DEL CONTRATTO ART.19 RESPONSABILITA DELL APPALTATORE ART.20 RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO ART.21 - CHIARIMENTI ART.22 RIFERIMENTI NORMATIVI ART.23 - INFORMATIVA PRIVACY 2

3 ARTICOLO 1 ENTE APPALTANTE Università degli Studi di Brescia Servizio Economato e Patrimonio Piazza del Mercato, Brescia telefono (0039) (0039) Telefax (0039) Sito internet: seguendo il percorso: Ateneo>Amministrazione centrale> Ufficio Economato > bandi di gara. ARTICOLO 2 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO L appalto ha per oggetto il servizio di call-contact center per la gestione in outsourcing dei servizi specifici legati alla comunicazione tra Ateneo e studenti dell Università degli Studi di Brescia. L accesso al servizio informativo e di assistenza è garantito tramite un numero verde fornito dall Università. Il numero verde avrà come obiettivo di fungere come Segreteria per gli Studenti dell Università degli Studi di Brescia, ossia un attività di sportello telefonico al fine di erogare un flusso di informazioni nell arco dell intera giornata lavorativa. Il servizio in oggetto dovrà essere erogato senza limiti al numero dei contatti gestiti. A titolo meramente indicativo, è possibile ipotizzare un volume di n chiamate annuali. Si precisa che non è possibile stabilire una durata media delle chiamate, poiché dipende dalla quantità e/o dalla complessità delle informazioni richieste dallo studente/utente. Il Numero verde è fornito dall Università e funziona tutti i giorni dal lunedì al sabato dalle ore 8,00 alle ore 20,00, con operatore. Il numero verde funziona dalle ore 20,00 alle ore 8,00 compresi i festivi tramite sistema integrato IVR (Interactive Voice Response), dovrà consentire l operatività su una linea di appoggio che sarà individuata nell utenza riferita alla ditta aggiudicataria, provvedendo a fornire: Operatori con utilizzo di postazioni direttamente collegate ad Internet (Intranet) con accesso diretto a risorse o servizi remoti in grado di fornire informazioni per chi accede tramite internet alle risorse dell Università (servizio ); Operatori in grado di gestire tutti i contatti Inbound ed Outbound al telefono o per altre vie, anche in lingua inglese; Un numero di operatori in linea, con minimo 10 operatori; Help-desk on line; Disponibilità degli operatori a svolgere un periodo di tirocinio formativo presso le strutture dell Università, al fine di ricevere una sintetica formazione sul funzionamento delle strutture universitarie, conoscere i principali meccanismi amministrativi, di diritto allo studio universitario e dare, pertanto, concretezza alle risposte da fornire. Non sono previsti rimborsi per gli spostamenti da e per l Università; Possibilità di comunicazione continua degli operatori con il personale delle segreterie studenti, e del Centro di Servizio di Ateneo per la gestione del Diritto allo Studio Universitario (Cedisu) per aggiornare, modificare od ampliare i contenuti delle risposte, anche mediante la predisposizione via rete, di tipologie di risposta aggiornate in funzione delle scadenze previste; 3

4 Fornitura di dati statistici, bimestralmente, relativi alle telefonate ed alle concernenti sia il numero dei contatti che le tipologie di richieste (numero chiamate mensili, numero chiamate evase, media tempo chiamate, segnalazioni varie tipologia di contatto, tipologia di informazione fornita, dati sui volumi di traffico, permanenza in code, gestione dei contatti, suddivisione tipologica del contatti, analisi degli elementi di crisi, etc.); Modulabilità e flessibilità del servizio in base alle effettive esigenze dell Università. Le informazioni da fornire tramite call-contact center riguarderanno i servizi di informazione generale delle Segreterie Studenti relative alle proposte didattiche ed ai servizi dell Ateneo. In via esemplificativa: offerta didattica, piano di studi, dottorati e master, termini e modalità per immatricolazione ed iscrizione, trasferimenti e passaggi di corso, domande di laurea, esami di stato, scadenze ed ammontare delle tasse universitarie, iniziative di orientamento e tutte le informazioni riguardanti il diritto allo studio universitario. Per richieste che comportino conoscenze dettagliate della situazione di carriera scolastica dello studente, anche per quanto riguarda il diritto allo studio universitario, gli operatori dovranno indicare gli uffici dell Università o i Responsabili del servizio a cui rivolgersi. Tutti i dati creati ed utilizzati per l erogazione del servizio sono di esclusiva proprietà dell Università e dovranno essere consegnati alla scadenza dell affidamento al Responsabile del Procedimento e resi disponibili in qualunque momento e con la periodicità richiesta dall Università. La ditta aggiudicataria non potrà mai cedere a terzi le informazioni in oggetto per qualsiasi uso diverso da quanto stabilito nel presente capitolato se non espressamente autorizzato. I dati, inoltre, saranno utilizzati conformemente alla normativa prevista dal D.lgs n.196 codice della privacy. Il costo della chiamata a base di gara + IVA, è pari ARTICOLO 3 IMPORTO A BASE DI GARA. 0,75 (zeroeuro/75) Si considera un totale presunto triennale di n chiamate corrispondente ad un importo complessivo triennale pari ad ,00 (novantamila euro virgola zero centesimi) + IVA. Il costo dei servizi in oggetto dovrà essere esplicitatamene espresso indicando singolarmente il costo a chiamata totale (i.v.a. esclusa) in ribasso rispetto al costo unitario a base di gara. L importo offerto deve intendersi comprensivo di tutte le spese che la ditta aggiudicataria dovrà sopportare per l espletamento del servizio. Si applica l art.115 del d.lgs. 12 aprile 2006, n.163 s.m.i. Si precisa che il costo del traffico telefonico ed i relativi canoni saranno a totale carico dell Università degli Studi di Brescia, con gestione diretta. 4

5 Con riferimento del costo unitario a chiamata, posto a base di gara, come sopra indicato, non sono ammesse offerte pari od in aumento, pena l'esclusione dalla gara. Trattandosi di servizio da svolgersi presso la sede della ditta aggiudicataria e per il quale non è prevista l esecuzione all interno di locali dell Università, non sono previsti oneri per la sicurezza per interferenze. Pertanto, l importo degli oneri della sicurezza per interferenze è pari a zero. L Università comunicherà alla Ditta aggiudicataria l aggiudicazione del servizio e concorderà con essa le modalità per l espletamento dello stesso. ARTICOLO 4 DURATA DEL CONTRATTO Il servizio di call-contact center a supporto delle Segreterie studenti e del Cedisu sarà svolto per il periodo di anni 3 (tre), per il periodo , eventualmente ripetibile ai sensi dell art. 57, comma 5 lett. b) del D.Lgs 12 aprile 2006, n. 163 s.m.i., fatta salva la possibilità di revoca parziale o totale dell appalto, ad insindacabile giudizio dell'università, qualora il servizio non fosse ritenuto adeguato agli standard qualitativi richiesti. Al fine di garantire la continuità del servizio attualmente in essere, la data dalla quale dovrà decorrere il contratto è il 01 maggio 2009, salvo diverse disposizioni da parte della Stazione Appaltante. L Università si riserva la facoltà di prorogare il contratto, alle stesse condizioni, nessuna esclusa, fino ad un massimo di mesi 6, nelle more di svolgimento delle ordinarie procedure di scelta del contraente. ARTICOLO 5 CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE La presente procedura di gara sarà espletata mediante gara aperta, ai sensi dell art.55 del D.lgs. 12 aprile 2006, n.163 s.m.i. L aggiudicazione avverrà, ai sensi degli articoli 81 e 83 del D.lgs. 12 aprile 2006, n.163 s.m.i., con il criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa, determinato in base all esame degli elementi e dei relativi coefficienti di seguito riportati: 1) relazione tecnica - qualità massimo 40 punti 2) prezzo massimo 60 punti L elemento della qualità è suddiviso nei seguenti sotto-elementi: 5

6 A) Organizzazione del servizio Fino a 20 punti di cui: A1) sistema di collegamento tra Università e call center A2) soluzioni tecniche ed organizzative per guasti e interruzioni del sistema 10 4 A3) disponibilità di lingua straniera: francese 3 A4) disponibilità di lingua straniera: spagnolo 3 B) Formazione professionale svolta nel periodo contrattuale del personale che si intende impiegare 6 C) Modalità di monitoraggio e controllo dei servizi quantitativi e qualitativi C.R.M. 5 D) Infrastrutture tecnologiche K.M 5 E) Agevolazioni, migliorie rispetto al servizio richiesto 4 I punteggi saranno calcolati raffrontando i requisiti minimi richiesti con quelli offerti, con le seguenti modalità: Relazione Tecnica - Qualità Per la valutazione dell elemento qualitativo sulla base della "relazione tecnica" presentata dalla ditta concorrente la Commissione valuterà il contenuto di ogni singolo elemento assegnandogli un punteggio. Al termine VCQ Max corrisponderà il punteggio massimo previsto per la qualità (MPQ), mentre alle altre offerte saranno attribuiti punteggi linearmente decrescenti secondo la seguente formula: PQ1 = VCQ1 x MPQ VCQ Max 6

7 Dove PQ1 VCQ1 VCQMax MPQ = punteggio da assegnare all offerta valutata = valore complessivo qualità dell offerta valutata = valore complessivo qualità dell offerta più vantaggiosa = punteggio massimo previsto per la qualità Nella relazione tecnica descrittiva la Ditta è invitata a fornire la più dettagliata descrizione del proprio servizio fornendo tutte le informazioni utili per una completa valutazione del servizio stesso. La Ditta concorrente dovrà descrivere le infrastrutture tecnologiche e le relative funzionalità che si intendono utilizzare, con riferimento alle postazioni di lavoro degli operatori, alle infrastrutture hardware e software dal lato server, incluse quelle destinate ad ospitare il sistema Knowledge Managment ed il sistema CMR indispensabile per una buona rendicontazione statistica sia qualitativa (dati sui volumi di traffico, permanenza in code, gestione dei contatti, etc) sia qualitativa (suddivisione tipologica del contatti, analisi degli elementi di crisi, etc.). 2) Prezzo La valutazione del prezzo offerto dalla ditta concorrente per il servizio di call-contact center, sarà dato dalla seguente formula e sarà espresso fino alla seconda cifra decimale: PP1= PMin x MPP P1 Dove PP1 P1 Pmin MPP = punteggio da assegnare all offerta valutata = prezzo dell offerta valutata = prezzo dell offerta più bassa = Punteggio Massimo previsto per il Prezzo La quantificazione del punteggio complessivo da attribuire a ciascuna offerta, sarà dato dalla somma del punteggio attribuito agli elementi esaminati. L'aggiudicazione sarà deliberata a favore del concorrente che avrà raggiunto il maggior punteggio. In caso di offerte uguali, (stesso punteggio finale) si procederà: - in primis alla richiesta di un miglioramento dell offerta tra i concorrenti presenti, in qualità di legali rappresentanti della ditta muniti di valida procura; 7

8 - in secundis all estrazione a sorte, se nessuno dei concorrenti è presente o se nessuno propone un offerta migliorativa. L aggiudicazione sarà immediatamente impegnativa per la Ditta aggiudicataria, mentre per l'università l aggiudicazione definitiva sarà effettuata con delibera del Consiglio di Amministrazione. L aggiudicazione definitiva diventerà efficace dopo la verifica del possesso dei requisiti prescritti, ai sensi dell art.11 del D.lgs. 12 aprile 2006, n.163 s.m.i. ARTICOLO 6 CONTROLLI L'Università, tramite il Servizio Economato e Patrimonio, avrà la facoltà di controllare o far controllare il servizio di call-contact center, al fine di verificare la rispondenza alle caratteristiche dichiarate nell'offerta ed alle norme di legge. L'accettazione del servizio da parte dell'università non solleva il prestatore del servizio dalla responsabilità per le proprie obbligazioni in ordine ai vizi apparenti e occulti del suddetto servizio fornito. La ditta aggiudicataria riconosce a suo carico tutti gli oneri previdenziali ed assicurativi relativi alle risorse umane occupate nelle attività oggetto del presente affidamento e si impegna ad osservare ogni norma vigente in materia di impiego, delle relative assicurazioni sociali con particolare riferimento a norme e circolari in materia di gestione di call-center. ARTICOLO 7 CAUZIONE PROVVISORIA, DEFINITIVA E POLIZZA ASSICURATIVA L offerta dei concorrenti deve essere corredata da garanzia provvisoria nella misura del 1% (uno per cento) dell importo complessivo dell appalto, ovvero pari a. 900,00 (novecento euro virgola zero centesimi). La cauzione può essere costituita, ai sensi dell art. 75 del D.lgs. 12 aprile 2006, n.163 s.m.i., sotto forma di cauzione o di fideiussione. La fideiussione può essere bancaria o assicurativa o rilasciata dagli intermediari finanziari iscritti nell elenco speciale di cui all art. 107 del d.lgs. n. 385/1993 e s.m.i. che svolgono in via esclusiva o prevalente attività di rilascio di garanzie, a ciò autorizzati dal Ministero dell economia e delle finanze. La cauzione può essere costituita, a scelta dell offerente, in contanti o in titoli del debito pubblico garantiti dallo Stato al corso del giorno del deposito, presso una sezione di tesoreria provinciale o presso le aziende autorizzate, a titolo di pegno a favore dell Università. La garanzia deve prevedere espressamente la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale, la rinuncia all eccezione di cui all art.1957, comma 2 del codice civile, nonché l operatività della garanzia medesima entro 15 giorni, a semplice richiesta della stazione appaltante. La garanzia deve avere validità per almeno 180 giorni dalla data di presentazione dell offerta. La garanzia copre la mancata sottoscrizione del contratto per fatto dell aggiudicatario ed è svincolata automaticamente al momento della sottoscrizione del contratto medesimo. L importo della garanzia, ai sensi dell art.75 comma 7 del D.lgs. 12 aprile 2006, n.163 s.m.i., è già stato ridotto del 8

9 50% poiché alla presente procedura di gara possono partecipare solo gli operatori economici ai quali venga rilasciata, da organismi accreditati, ai sensi delle norme europee della serie UNI CEI EN e della serie UNI CEI EN ISO/IEC 17000, la certificazione del sistema di qualità conforme alle norme europee della serie UNI CEI ISO La ditta aggiudicataria dovrà essere assicurata contro i danni cagionati all Università con un massimale almeno pari all importo contrattuale ed una polizza assicurativa R.C. terzi per risarcimento degli eventuali danni cagionati a terzi con un massimale non inferiore ad Euro ,00 (centomila euro virgola zero centesimi). ARTICOLO 8 RAGGRUPPAMENTI TEMPORANEI DI IMPRESE E ammessa la partecipazione di raggruppamenti temporanei di imprese nel rispetto delle disposizioni di cui all art.34 e ss. del D.lgs. 12 aprile 2006, n.163 succ. mod. ed integr. In questa ipotesi, la richiesta di partecipazione alla gara e la successiva offerta dovranno essere presentate con le modalità indicate nel disciplinare di gara. In questi casi unica referente nei confronti dell Università sarà la capogruppo. In caso di raggruppamento temporaneo di imprese devono essere indicate le parti del servizio che le imprese costituenti il raggruppamento eseguiranno singolarmente. E fatto divieto ai concorrenti di partecipare alla gara in più di un raggruppamento temporaneo o consorzio ovvero in forma individuale qualora abbiano partecipato alla gara medesima in raggruppamento o consorzio. ARTICOLO 9 VALIDITÀ DELLE OFFERTE L offerta è valida per un periodo di 180 giorni dalla scadenza del termine per la sua presentazione. ARTICOLO 10 STIPULAZIONE DEL CONTRATTO Il contratto sarà stipulato, previa verifica dei requisiti, ai sensi dell art. 11 del D.lgs. 12 aprile 2006, n.163. L aggiudicazione provvisoria è immediatamente vincolante per la società aggiudicataria, mentre per l Università diviene vincolante all approvazione degli atti da parte del Consiglio di Amministrazione ed alla verifica di tutti i requisiti. ARTICOLO 11 SPESE CONTRATTUALI Tutte le spese inerenti e conseguenti al contratto, registrazione del contratto, copie occorrenti, bolli, diritti ed altro, sono a totale carico dell aggiudicatario. 9

10 ARTICOLO 12 PAGAMENTI La fatturazione del servizio dovrà essere effettuata, posticipatamente, alla fine di ogni bimestre, sulla base delle chiamate effettive documentate. I pagamenti sono subordinati alla verifica della regolarità del servizio da parte dell Università e della regolarità contributiva. Le fatture dovranno essere intestate Università degli Studi di Brescia Piazza del Mercato, Brescia Part. IVA Codice Fiscale ed indirizzate a: Università degli Studi di Brescia Servizio Economato e Patrimonio Viale Europa, Brescia ARTICOLO 13 PENALI In caso di inosservanza delle disposizioni del presente capitolato, l Università, dopo avere contestato formalmente a mezzo lettera raccomandata l irregolarità, provvederà ad applicare una penale pecuniaria pari ad Euro 100,00 (cento euro/00) per ogni giorno di mancata erogazione del servizio. Perdurando la ditta aggiudicataria nell'inosservanza di pattuizioni di contratto, l'università potrà dichiarare risolto il contratto a proprio insindacabile giudizio e provvedere a nuovo contratto, ponendo le eventuali maggiori spese a carico della ditta aggiudicataria stessa. ARTICOLO 14 SUBAPPALTO Il subappalto è regolato dalla normativa vigente. I pagamenti relativi ai servizi svolti dal subappaltatore o cottimista verranno effettuati dall aggiudicatario che è obbligato a trasmettere all Università, entro venti giorni dalla data di ciascun pagamento effettuato, copia delle fatture quietanzate con l indicazione delle ritenute di garanzia effettuate. Il limite massimo dell importo del servizio che potrà essere subappaltato è pari al 30% dell importo contrattuale. Al fine di ottenere la prescritta autorizzazione al subappalto, è fatto obbligo all'impresa di consegnare al Direttore dell esecuzione del contratto, il contratto di subappalto, unitamente alla certificazione attestante il possesso da parte del subappaltatore dei necessari requisiti e alla documentazione richiesta ai sensi dell art.118 del D.lgs. 12 aprile 2006, n.163, almeno 20 giorni prima della data di effettivo inizio delle relative prestazioni. 10

11 ARTICOLO 15 RISOLUZIONE DELLE CONTROVERSIE Per tutte le controversie attinenti all'interpretazione o all'esecuzione del contratto è stabilita la competenza esclusiva del Foro di Brescia. ARTICOLO 16 INADEMPIMENTI CONTRATTUALI E RISOLUZIONE DEL CONTRATTO Il contratto relativo al presente capitolato si intende risolto di diritto, ai sensi dell art del Codice Civile, in caso di inadempienza della ditta aggiudicataria relativa alle obbligazioni contrattuali, previa notificazione scritta da inviarsi a cura dell Università, a mezzo lettera raccomandata con avviso di ricevimento, al domicilio della ditta aggiudicataria. L Università si rivarrà per il risarcimento dei danni e delle spese derivanti sul deposito cauzionale costituito a garanzia delle prestazioni contrattuali, fatta salva la richiesta di risarcimento dell eventuale ulteriore danno. In caso di risoluzione del contratto per fatto della ditta aggiudicataria, saranno riconosciuti a quest ultima solo gli importi corrispondenti alla parte del servizio effettuato. La ditta aggiudicataria dovrà in ogni caso risarcire l Università di qualsiasi danno diretto e indiretto che possa comunque derivare dalla sua inadempienza. Nell ipotesi di risoluzione contrattuale, l Università oltre all applicabilità delle penali previste, procederà all incameramento della cauzione prestata, salvo il risarcimento degli eventuali ulteriori danni. In caso di fallimento e/o di risoluzione del contratto ovvero di altri fatti che impediscano comunque la stipulazione del contratto, l Università si riserva la facoltà di procedere nello scorrimento della graduatoria. ARTICOLO 17 AFFIDAMENTO A TERZI Con la risoluzione del contratto sorge per l Università il diritto di affidare a terzi il servizio, a danno della ditta aggiudicataria inadempiente. L affidamento a terzi viene notificato, a mezzo lettera raccomandata con avviso di ricevimento, al domicilio della ditta aggiudicataria inadempiente. Alla ditta aggiudicataria inadempiente sono addebitate le maggiori spese sostenute rispetto a quelle previste dal contratto risolto e per la durata dell intero contratto, con prelievo dal deposito cauzionale e, dove questo non sia bastevole, da eventuali crediti dell Impresa, senza pregiudizio dei diritti dell Università sui beni della ditta aggiudicataria. L esecuzione in danno non esime la ditta aggiudicataria dalle responsabilità civili e penali in cui la stessa possa incorrere a norma di legge. 11

12 ARTICOLO 18 DIVIETO DI CESSIONE DEL CONTRATTO. È fatto divieto di cessione totale o parziale del contratto. Nel caso di contravvenzione, la cessione si intende nulla e l Università potrà risolvere di diritto il contratto e chiedere il risarcimento di ogni eventuale danno. ARTICOLO 19 RESPONSABILITÀ DELL APPALTATORE. La ditta aggiudicataria è responsabile, a tutti gli effetti degli adempimenti connessi alle clausole del contratto oggetto del presente appalto, restando implicitamente inteso che le norme contenute nel presente capitolato d appalto sono da essa riconosciute idonee al raggiungimento di tali scopi; la loro osservanza quindi non ne limita né riduce comunque la responsabilità. La ditta aggiudicataria sarà in ogni caso tenuta a rifondere gli eventuali danni che, in dipendenza dell esecuzione del servizio, fossero arrecati all Università. ARTICOLO 20 RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO Il responsabile del procedimento, ai sensi del D.lgs. 12 aprile 2006, n.163 s.m.i. e dell art. 4 della Legge 241 del 07/08/1990, è la Dott.ssa Gabriella Donda, Responsabile del Servizio Economato e Patrimonio dell Università degli Studi di Brescia Viale Europa, 39 Brescia, tel fax ARTICOLO 21 CHIARIMENTI Ogni richiesta di informazioni e/o chiarimenti di natura tecnica relativa alla gara, potrà essere inoltrata alla Dott.ssa Gabriella Donda, Responsabile del Servizio Economato e Patrimonio dell Università degli Studi di Brescia Viale Europa, 39 Brescia, tel fax I chiarimenti di carattere amministrativo relativi alla procedura di gara potranno essere richiesti al Dott. Luigi Micello Dirigente del Settore Affari Generali Servizio Affari Legali, Appalti e Contratti dell Università degli Studi di Brescia telefonicamente tel fax ARTICOLO 22 RIFERIMENTI NORMATIVI Per quanto non stabilito nel presente Capitolato, l'appalto è soggetto all'osservanza di tutte le leggi e disposizioni, compresi i regolamenti che abbiano applicabilità con l'appalto in oggetto, oltre che alle condizioni generali e particolari riportate nei documenti di gara e contrattuali. 12

13 Si intende, pertanto, che i concorrenti siano a conoscenza delle disposizioni che disciplinano l espletamento della gara ed il rapporto contrattuale conseguente all aggiudicazione e non sarà quindi ammessa alcuna ignoranza in merito. ARTICOLO 23 INFORMATIVA PRIVACY In ossequio a quanto previsto dal D. Lgs. n.196 del e successive integrazioni e modificazioni, si informa che i dati forniti dai concorrenti saranno trattati esclusivamente per lo svolgimento della procedura di gara e per le finalità strettamente connesse e strumentali alla gestione dei rapporti, all adempimento di obblighi previsti da leggi, regolamenti, normativa comunitaria, nonché da disposizioni impartite da autorità a ciò legittimate dalla legge e da organi di vigilanza e controllo. Il conferimento di dati ha natura obbligatoria connessa alla inderogabilità degli adempimenti da svolgere; il trattamento dei dati avverrà con l ausilio di supporti cartacei, informatici e telematici secondo i principi di correttezza e massima riservatezza previsti dalla legge. 13

Capitolato Servizio Call-Center

Capitolato Servizio Call-Center Azienda Servizi Spoleto S.p.A. Via dei Filosofi, 59 06049 Spoleto (PG) Capitolato Servizio Call-Center Periodo 01.07.2014 31.12.2014 Gestione del servizio di Call-Center telefonico dell A. Se. SpA Art.

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. periodo dal 01/03/2016 al 31/12/2018

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. periodo dal 01/03/2016 al 31/12/2018 SEUS SICILIA EMERGENZA-URGENZA SANITARIA SCpA Sede Legale: Via Villagrazia, 46 Edificio B - 90124 Palermo Registro delle Imprese di Palermo Codice Fiscale e Partita Iva. 05871320825 CAPITOLATO D APPALTO

Dettagli

CAPITOLATO DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO SPAZIO FAMIGLIA BUBU SETTETE

CAPITOLATO DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO SPAZIO FAMIGLIA BUBU SETTETE CAPITOLATO DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO SPAZIO FAMIGLIA BUBU SETTETE periodo: NOVEMBRE 2014/MAGGIO 2015 e NOVEMBRE 2015/ MAGGIO 2016 (CIG n. ZF6110FF72) 1 1. Oggetto dell appalto

Dettagli

C O M U N E D I P I A N O R O

C O M U N E D I P I A N O R O CAPITOLATO RELATIVO ALLA GESTIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA PER ALUNNI DISABILI Art. 1 - Oggetto e modalità di svolgimento del servizio Oggetto del presente capitolato è la gestione delle attività di

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO SERVIZIO DI CONSULENZA PER L IMPLEMENTAZIONE DEI REQUISITI CONFORMI ALLO STANDARD DI ACCREDITAMENTO J.A.C.I.E. (JOINT ACCREDITATION COMMITTEE-ISCT & EBMT) DELL U.S.D. TRAPIANTI

Dettagli

SERVIZIO SISTEMA INFORMATIVO

SERVIZIO SISTEMA INFORMATIVO AVVISO DI GARA DINAMICA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI PERSONAL COMPUTER ALL-IN-ONE SUPERCOMPATTI PER LA BIBLIOTECA COMUNALE A.LAZZERINI - CIG 0514619507 IL DIRIGENTE DEL SISTEMA INFORMATIVO

Dettagli

ALLEGATO B. Capitolato Speciale d Appalto (C.S.A.) relativo a FORNITURA IMBARCAZIONE AD USO DI POLIZIA LOCALE

ALLEGATO B. Capitolato Speciale d Appalto (C.S.A.) relativo a FORNITURA IMBARCAZIONE AD USO DI POLIZIA LOCALE ALLEGATO B Capitolato Speciale d Appalto (C.S.A.) relativo a FORNITURA IMBARCAZIONE AD USO DI POLIZIA LOCALE 1 INDICE ART. 1 ART. 2 ART. 3 ART. 4 ART. 5 ART. 6 ART. 7 ART. 8 ART. 9 ART. 10 ART. 11 ART.

Dettagli

CAPITOLATO CONTRATTUALE

CAPITOLATO CONTRATTUALE COMUNE DI PRATO CAPITOLATO CONTRATTUALE SERVIZIO DI NOLEGGIO CON MANUTENZIONE DI MACCHINE FOTOCOPIATRICI PER GLI UFFICI COMUNALI Area Risorse Finanziarie Servizio Patrimonio Amministrativo Via Del Ceppo

Dettagli

Materiale documentale messo a disposizione dal Committente 5) Durata dell appalto Ammontare dell appalto e finanziamento: è comprensivo

Materiale documentale messo a disposizione dal Committente 5) Durata dell appalto Ammontare dell appalto e finanziamento: è comprensivo SERVIZIO ELABORAZIONE STIPENDI ED ADEMPIMENTI PREVIDENZIALI E FISCALI CONNESSI PER IL PERSONALE DEL PARCO NAZIONALE VAL GRANDE 2016-2020 CIG ZB415FBACD Disciplinare di gara Il presente disciplinare di

Dettagli

AGENZIA PER I SERVIZI Ufficio Gestione Gare. Nota del 28 agosto 2009 - Prot. n. 6067/39/09/D

AGENZIA PER I SERVIZI Ufficio Gestione Gare. Nota del 28 agosto 2009 - Prot. n. 6067/39/09/D AGENZIA PER I SERVIZI Ufficio Gestione Gare AVVISO DI RETTIFICA Nota del 28 agosto 2009 - Prot. n. 6067/39/09/D Avviso di rettifica del bando di gara prot. n. 5188/39/09/D dd. 6 agosto 2009 procedura aperta

Dettagli

Capitolato d Oneri ESECUZIONE DI ATTIVITÀ DI COMUNICAZIONE ATTRAVERSO UN SERVIZIO DI CALL CENTER SPECIALISTICO SUI TEMI DEL LAVORO E DELLA FORMAZIONE.

Capitolato d Oneri ESECUZIONE DI ATTIVITÀ DI COMUNICAZIONE ATTRAVERSO UN SERVIZIO DI CALL CENTER SPECIALISTICO SUI TEMI DEL LAVORO E DELLA FORMAZIONE. BOLLO BOLLO Capitolato d Oneri ESECUZIONE DI ATTIVITÀ DI COMUNICAZIONE ATTRAVERSO UN SERVIZIO DI CALL CENTER SPECIALISTICO SUI TEMI DEL LAVORO E DELLA FORMAZIONE. SOMMARIO 1 OGGETTO...4 2 DESCRIZIONE DELLA

Dettagli

C O M U N E D I G A L A T I N A (Provincia di Lecce) ********* CAPITOLATO SPECIALE

C O M U N E D I G A L A T I N A (Provincia di Lecce) ********* CAPITOLATO SPECIALE C O M U N E D I G A L A T I N A (Provincia di Lecce) ********* DIREZIONE AFFARI GENERALI ED AVVOCATURA - Servizio di Segreteria Generale - FORNITURA IN ECONOMIA, MEDIANTE COTTIMO FIDUCIARIO, DI MATERIALE

Dettagli

COMUNE DI. Capitolato d Oneri per la Fornitura di contatori di energia elettrica BT monofase e trifase

COMUNE DI. Capitolato d Oneri per la Fornitura di contatori di energia elettrica BT monofase e trifase COMUNE DI FRANCAVILLA DI SICILIA P R O V I N C I A D I M E S S I N A Ente del Parco Fluviale dell Alcantara Area Tecnica Lavori Pubblici Servizio Idroelettrico Piazza Annunziata n. 3 98034 Francavilla

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO CITTA DI VITTORIO VENETO Provincia di Treviso Comando Polizia Locale e Protezione Civile CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI PREVIDENZA COMPLEMENTARE PER IL PERSONALE DELLA POLIZIA LOCALE ART. 1 OGGETTO

Dettagli

Comune di Galatina. Provincia di Lecce *********** GESTIONE DEL SERVIZIO DI AFFISSIONE MANIFESTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI GALATINA E FRAZIONI

Comune di Galatina. Provincia di Lecce *********** GESTIONE DEL SERVIZIO DI AFFISSIONE MANIFESTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI GALATINA E FRAZIONI GESTIONE DEL SERVIZIO DI AFFISSIONE MANIFESTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI GALATINA E FRAZIONI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO Oggetto dell Appalto è il Servizio di affissione

Dettagli

I.N.P.D.A.P. ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA

I.N.P.D.A.P. ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA I.N.P.D.A.P. ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA PROCEDURA APERTA FINALIZZATA ALLʹAFFIDAMENTO DEL SERVIZIO PROFESSIONALE DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO

Dettagli

FORNITURA MATERIALE ELETTRICO

FORNITURA MATERIALE ELETTRICO S.C. TECNICO PROGETTI INTEGRATI A ALLEGATO 1) FORNITURA MATERIALE ELETTRICO REDATTO DALL ASSISTENTE TECNICO SORANZO LORIS VISTO: IL DIRETTORE S.C. TECNICO PROGETTI INTEGRATI A Arch. Antonietta PASTORE

Dettagli

Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta

Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta Servizio Provveditorato TEL.0823/445189 - FAX 0823/279581 AVVISO DI GARA CIG: LOTTO N. 1 CIG 5758272460 LOTTO N. 2 CIG 57582870C2 Questa ASL di Caserta indice procedura

Dettagli

Amministrazione Aggiudicatrice Oggetto dell appalto : Esclusa Condizioni partecipazione

Amministrazione Aggiudicatrice Oggetto dell appalto : Esclusa Condizioni partecipazione DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA PER LE SCUOLE PRIMARIE DI PRIMO GRADO SITE NEL COMUNE DI BORZONASCA PER GLI ANNI SCOLASTICI 2010/2011, 2011/2012 E 2012/2013 Amministrazione

Dettagli

Bozza di contratto per AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO CARTACEI PER IL PERSONALE DIPENDENTE

Bozza di contratto per AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO CARTACEI PER IL PERSONALE DIPENDENTE Affari Generali Allegato A) alla lettera di "Ricerca di mercato" Bozza di contratto per AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO CARTACEI PER IL PERSONALE DIPENDENTE ART. 1 Oggetto

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA PER LE UTENZE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BRESCIA, PER IL PERIODO 01.10.

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA PER LE UTENZE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BRESCIA, PER IL PERIODO 01.10. CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA PER LE UTENZE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BRESCIA, PER IL PERIODO 01.10.2007 30.09.2009. ART. 1 - OGGETTO DELL APPALTO - L appalto

Dettagli

COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o

COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o Via IV Novembre, 12 C.A.P. 12083 - Tel.0174/244481-2 - Fax.0174/244730 e-mail: comune@comune.frabosa-sottana.cn.it PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

COMUNE DI ANZIO. Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI

COMUNE DI ANZIO. Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI COMUNE DI ANZIO Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI Art. 1 - OGGETTO L appalto ha per oggetto il servizio di prelievo

Dettagli

COMUNE DI CASTEL SANT ELIA (Provincia di Viterbo)

COMUNE DI CASTEL SANT ELIA (Provincia di Viterbo) COMUNE DI CASTEL SANT ELIA (Provincia di Viterbo) SCHEMA Concessione in esclusiva, dell uso di spazi pubblicitari su elementi di arredo urbano e segnaletica direzionale privata e pubblica nel territorio

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE per l affidamento di una collaborazione finalizzata alla ricognizione inventariale di Ateneo.

AVVISO DI SELEZIONE per l affidamento di una collaborazione finalizzata alla ricognizione inventariale di Ateneo. AVVISO DI SELEZIONE per l affidamento di una collaborazione finalizzata alla ricognizione inventariale di Ateneo. Il presente avviso è indetto a seguito di esito infruttuoso della ricerca di personale

Dettagli

Settore Amministrativo. U.O. Provveditorato Economato. Capitolato speciale di appalto per:

Settore Amministrativo. U.O. Provveditorato Economato. Capitolato speciale di appalto per: Settore Amministrativo U.O. Provveditorato Economato Capitolato speciale di appalto per: affidamento del servizio di brokeraggio assicurativo in favore di ARPA Lombardia, per la durata di 36 (trentasei)

Dettagli

COMUNE DI SANTA MARGHERITA LIGURE CAPITOLATO PER LA PRODUZIONE GESTIONE DEI VOUCHERS SOCIALI ART.1

COMUNE DI SANTA MARGHERITA LIGURE CAPITOLATO PER LA PRODUZIONE GESTIONE DEI VOUCHERS SOCIALI ART.1 COMUNE DI SANTA MARGHERITA LIGURE CAPITOLATO PER LA PRODUZIONE GESTIONE DEI VOUCHERS SOCIALI ART.1 L Amministrazione comunale intende affidare a Ditta specializzata la produzione gestione dei vouchers

Dettagli

Articolo 1 PROCEDURA DI GARA

Articolo 1 PROCEDURA DI GARA DISCIPLINARE DI GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI STABILI SEDE DEGLI UFFICI DEL CONSIGLIO REGIONALE IN TRIESTE LOTTO UNICO PERIODO TRE ANNI Articolo 1 PROCEDURA DI GARA L aggiudicazione

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Art. 1 OGGETTO DEL CONTRATTO L appalto ha per oggetto la

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Art. 1 OGGETTO DEL CONTRATTO L appalto ha per oggetto la CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Art. 1 OGGETTO DEL CONTRATTO L appalto ha per oggetto la fornitura del servizio di assistenza domiciliare a favore degli

Dettagli

BANDO DI GARA INSTALLAZIONE IMPIANTI FOTOVOLTAICI ED OPERE ACCESSORIE

BANDO DI GARA INSTALLAZIONE IMPIANTI FOTOVOLTAICI ED OPERE ACCESSORIE BANDO DI GARA INSTALLAZIONE IMPIANTI FOTOVOLTAICI ED OPERE ACCESSORIE Cuggiono (MI) Via Ugo Foscolo e Scuola Media 1 SEZIONE I: ENTE AGGIUDICATORE 1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO: E.E.S.CO.

Dettagli

Provincia di Pesaro e Urbino

Provincia di Pesaro e Urbino Economato - Patrimonio Rif. Prot. n. 38462/2010 determinazione dirigenziale n. 1459 dell8.06.2010 Allegato C OGGETTO: APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA PER ANNI UNO, CON FACOLTA

Dettagli

I CIRCOLO DIDATTICO GENNARO SEQUINO

I CIRCOLO DIDATTICO GENNARO SEQUINO I CIRCOLO DIDATTICO GENNARO SEQUINO Via Roma, 80 80018 MUGNANO DI NAPOLI Telefono 081-5710410/Fax 081-7451142 Distretto 26 Codice NAEE15100R Codice fiscale 80101770636 E-mail: naee15100r@istruzione.it

Dettagli

Provincia di Pesaro e Urbino

Provincia di Pesaro e Urbino Economato - Patrimonio APPALTO FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA PER ANNI UNO CON OPZIONE DI PROROGA DELLE UTENZE DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI PESARO E URBINO E DEGLI ISTITUTI SCOLASTICI DI COMPETENZA

Dettagli

Capitolato Amministrativo

Capitolato Amministrativo ALLEGATO C Capitolato Amministrativo Relativo al bando di gara per l affidamento del Servizio di realizzazione, personalizzazione, erogazione, monitoraggio e rendicontazione dei voucher sociali del valore

Dettagli

BURC n 01 del 07 gennaio 2002

BURC n 01 del 07 gennaio 2002 BURC n 01 del 07 gennaio 2002 REGIONE CAMPANIA - Assessorato ai Beni Culturali, Centro Direzionale isola A/6,-80143 Napoli - tel. 081-796.71.05, fax 081-796.71.10 - Bando di gara per offerta tecnico-economica

Dettagli

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA CIG. N. 483514470C BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA 1) STAZIONE APPALTANTE: Città di Mesagne Servizio Affari generali Appalti e Contratti - Via Roma n. 4-72023 Mesagne (BR), tel. 0831 732241 0831 732253,

Dettagli

COMUNE DI VOLVERA 10040 - Provincia di Torino

COMUNE DI VOLVERA 10040 - Provincia di Torino COMUNE DI VOLVERA 10040 - Provincia di Torino Ufficio Patrimonio e-mail contratti@comune.volvera.to.it BANDO DI GARA PER LA CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI DI VIA CASTAGNOLE

Dettagli

DISCIPLINARE TECNICO AMMINISTRATIVO ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO DI SERVIZI

DISCIPLINARE TECNICO AMMINISTRATIVO ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO DI SERVIZI PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI REVISIONE VOLONTARIA DELLO STATO PATRIMONIALE AL 01.01.2015 DEL BILANCIO UNICO DI ATENEO - GARA 5/S/2015 CIG: 6251179C17 DISCIPLINARE TECNICO AMMINISTRATIVO

Dettagli

Il sottoscritto nato a il Titolare (o legale rappresentante)

Il sottoscritto nato a il Titolare (o legale rappresentante) DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA MODULO I Procedura ristretta accelerata per l affidamento delle prestazioni relative all allestimento della mostra temporanea dal titolo provvisorio

Dettagli

EPAP ENTE DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA PLURICATEGORIALE. COD. FISC. 97149120582 VIA DEL TRITONE 169 00187 ROMA - Tel. 06/6964530 - fax 06/6964555

EPAP ENTE DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA PLURICATEGORIALE. COD. FISC. 97149120582 VIA DEL TRITONE 169 00187 ROMA - Tel. 06/6964530 - fax 06/6964555 EPAP ENTE DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA PLURICATEGORIALE COD. FISC. 97149120582 VIA DEL TRITONE 169 00187 ROMA - Tel. 06/6964530 - fax 06/6964555 Ufficio Economato e Logistica BANDO DI GARA mediante procedura

Dettagli

Tra l Agenzia Regionale per lo Sviluppo e i Servizi in Agricoltura Gestione Liquidatoria ex Art. 5

Tra l Agenzia Regionale per lo Sviluppo e i Servizi in Agricoltura Gestione Liquidatoria ex Art. 5 SCHEMA CONTATTO D APPALTO - art. 279 D.P.R. 207/2010 CONTRATTO D APPALTO Tra l Agenzia Regionale per lo Sviluppo e i Servizi in Agricoltura Gestione Liquidatoria ex Art. 5 L.R. 11.05.2007 n. 9 - e la Società,

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE CIG 543712162F

CAPITOLATO SPECIALE CIG 543712162F CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO ELETTRONICI IN FAVORE DEI DIPENDENTI DELLE SOCIETÀ DEL GRUPPO SALERNO ENERGIA CIG 543712162F Art. 1 Oggetto

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER FORNITURA TRIENNALE DI GAS MEDICINALI

DISCIPLINARE DI GARA PER FORNITURA TRIENNALE DI GAS MEDICINALI DISCIPLINARE DI GARA PER FORNITURA TRIENNALE DI GAS MEDICINALI Articolo 1 - SOGGETTI AMMESSI A PARTECIPARE ALLA GARA Sono ammessi a presentare offerta i prestatori di servizi singoli o imprese temporaneamente

Dettagli

INDICE. Art. 1 - Oggetto dell'appalto...2. Art 2 Sede e durata dell Appalto...2. Art. 3 Personale e organizzazione...2

INDICE. Art. 1 - Oggetto dell'appalto...2. Art 2 Sede e durata dell Appalto...2. Art. 3 Personale e organizzazione...2 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA ALLE DICHIARAZIONI ISEE, DATA ENTRY E CATALOGAZIONE DOCUMENTALE PER IL SERVIZIO COMUNALE DIRITTO ALLO STUDIO E GESTIONE SISTEMA QUOTE CONTRIBUTIVE

Dettagli

CAPITOLATO AMMINISTRATIVO PER LA FORNITURA DI PRODOTTI SURGELATI

CAPITOLATO AMMINISTRATIVO PER LA FORNITURA DI PRODOTTI SURGELATI ART.1 OGGETTO DELL APPALTO Oggetto del presente documento sono le clausole amministrative relative al contratto di appalto per la fornitura di prodotti alimentari surgelati per le esigenze delle mense

Dettagli

Oggetto: Procedura in economia per l affidamento del servizio di noleggio per mesi 36 di n. 6 furgoni nuovi. CIG 246044469D

Oggetto: Procedura in economia per l affidamento del servizio di noleggio per mesi 36 di n. 6 furgoni nuovi. CIG 246044469D Prot.n. Bari, Spett.le RACCOMANDATA A.R. Oggetto: Procedura in economia per l affidamento del servizio di noleggio per mesi 36 di n. 6 furgoni nuovi. CIG 246044469D Con determina n.21 del 16.05.2011 l

Dettagli

Disciplinare di gara. Il plico contenente la domanda di partecipazione unitamente alle offerte, pena l esclusione dalla

Disciplinare di gara. Il plico contenente la domanda di partecipazione unitamente alle offerte, pena l esclusione dalla PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI LAVAGGIO E SISTEMAZIONE DELLA VETRERIA E DEI MATERIALI DI LABORATORIO, PULIZIA DELLA STRUMENTAZIONE E DELLE SUPPELLETTILI DI LABORATORIO DELL AGENZIA

Dettagli

COMUNE DI CHIOPRIS VISCONE

COMUNE DI CHIOPRIS VISCONE COMUNE DI CHIOPRIS VISCONE Provincia di Udine AREA TECNICA AMMINISTRATIVA BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA" CUP I51B07000100002 - CIG 01633608ED ---------------------------------------------- OGGETTO:

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. DISCIPLINARE DI GARA (Allegato A - parte integrante e sostanziale del Bando di gara)

Università per Stranieri di Siena. DISCIPLINARE DI GARA (Allegato A - parte integrante e sostanziale del Bando di gara) Università per Stranieri di Siena Appalto per la contrazione di un mutuo ipotecario trentennale a tasso fisso per un importo compreso fra un minimo di Euro 13.635.204,00 ed un massimo di Euro 18.135.204,00

Dettagli

10040 - Provincia di Torino. Ufficio Contratti e-mail contratti@comune.volvera.to.it

10040 - Provincia di Torino. Ufficio Contratti e-mail contratti@comune.volvera.to.it BANDO DI GARA A PROCEDURA RISTRETTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE, CONSERVAZIONE, SORVEGLIANZA E CUSTODIA, MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA CONSERVATIVA, NONCHE PER LA RELATIVA FORNITURA DI

Dettagli

COMUNE DI ALTOPASCIO

COMUNE DI ALTOPASCIO COMUNE DI ALTOPASCIO PROVINCIA DI LUCCA C.A.P. 55011 tel. 0583 / 216455 c.f. 00197110463 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO per affidamento incarico del servizio di brokeraggio assicurativo 1 INDICE ART.1 Oggetto

Dettagli

PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA FORNITURA DI AUTOVETTURE PER L AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE.

PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA FORNITURA DI AUTOVETTURE PER L AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE. PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA FORNITURA DI AUTOVETTURE PER L AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE. Articolo 1 OGGETTO DELLA FORNITURA Le prestazioni richieste al soggetto appaltatore

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZIO DI RECUPERO E/O SMALTIMENTO RIFIUTI INGOMBRANTI, RUP ED ALTRI RIFIUTI SPECIALI, DERIVANTI DA RACCOLTA DIFFERENZIATA NEL COMUNE DI CARDITO PER LA DURATA DI ANNI 1. CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

Dettagli

Comune di Ponte San Pietro Cümü de Pùt San Piero Provincia di Bergamo Bèrghem CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

Comune di Ponte San Pietro Cümü de Pùt San Piero Provincia di Bergamo Bèrghem CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Comune di Ponte San Pietro Cümü de Pùt San Piero Provincia di Bergamo Bèrghem CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO TRIENNIO 2012-2014 ARTICOLO 1 OGGETTO DELL

Dettagli

COMUNE DI GUAGNANO PROVINCIA DI LECCE BANDO DI GARA

COMUNE DI GUAGNANO PROVINCIA DI LECCE BANDO DI GARA COMUNE DI GUAGNANO PROVINCIA DI LECCE SETTORE SERVIZI SOCIALI via Emilia Romagna tel. 0832/704360 fax 0832/705009 E-mail: servizisociali@comune.guagnano.le.it BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L ACQUISTO

Dettagli

TERMINE DI ESECUZIONE:

TERMINE DI ESECUZIONE: C O M U N E D I M O L A D I B A R I Provincia di Bari Settore VIII Lavori Pubblici e Manutenzioni Profilo Committente: www.comune.moladibari.ba.it BANDO DI GARA 1. STAZIONE APPALTANTE: Comune di Mola di

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO di call//contact center telefonico in outsourcing.

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO di call//contact center telefonico in outsourcing. Comune di Rimini Settore Contratti, Servizi Generali e Attività Economiche P.zza Cavour n. 27-47900 Rimini tel. 0541 704239 fax 0541 704230 www.comune.rimini.it c.f.-p.iva 00304260409 C DISCIPLINARE DI

Dettagli

SEZIONE III: INFORMAZIONI DI CARATTERE GIURIDICO, ECONOMICO, FINANZIA- RIO E TECNICO

SEZIONE III: INFORMAZIONI DI CARATTERE GIURIDICO, ECONOMICO, FINANZIA- RIO E TECNICO 1 BANDO DI GARA D APPALTO Lavori X Riservato all Ufficio delle pubblicazioni Forniture ٱ Data di ricevimento dell avviso... Servizi ٱ N. di identificazione. SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)

Dettagli

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA (ART. 54 E SEGG. DEL D.LGS N. 163/2006)

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA (ART. 54 E SEGG. DEL D.LGS N. 163/2006) Citta di Lomazzo P.zza IV Novembre, 4 22074 Lomazzo (Como) Tel. 029694121 fax 0296779146 info@comune.lomazzo.co.it www.comune.lomazzo.co.it C.F. e P. Iva 00566590139 BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA (ART.

Dettagli

Provincia di Milano. Area Gestione Territorio BANDO DI GARA. 1.STAZIONE APPALTANTE: COMUNE DI BARANZATE Via Conciliazione, 19 C.A.P.

Provincia di Milano. Area Gestione Territorio BANDO DI GARA. 1.STAZIONE APPALTANTE: COMUNE DI BARANZATE Via Conciliazione, 19 C.A.P. BANDO DI GARA 1.STAZIONE APPALTANTE: COMUNE DI BARANZATE Via Conciliazione, 19 C.A.P. 20021 2.PROCEDURA DI GARA: procedura aperta ai sensi dell art. 55 del D.Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. CODICE IDENTIFICATIVO

Dettagli

COMUNE DI SPOTORNO Provincia di Savona

COMUNE DI SPOTORNO Provincia di Savona COMUNE DI SPOTORNO Provincia di Savona AREA TERRITORIO AMBIENTE E LAVORI PUBBLICI Servizio Patrimonio e Demanio BANDO DI GARA PER LOCAZIONE DEL BAR RISTORANTE SITUATO PRESSO GLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI

Dettagli

BANDO DI GARA per l affidamento dei servizi di copertura assicurativa RC AUTO + Garanzie Accessorie

BANDO DI GARA per l affidamento dei servizi di copertura assicurativa RC AUTO + Garanzie Accessorie ALLEGATO 1 BANDO DI GARA per l affidamento dei servizi di copertura assicurativa RC AUTO + Garanzie Accessorie 1 ENTE/SOCIETÀ AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE E INDIRIZZO UFFICIALE DELL ENTE/SOCIETA AGGIUDICATRICE

Dettagli

BANDO PER L AFFIDAMENTO, MEDIANTE PROCEDURA APERTA, DEL SERVIZIO DI GESTIONE DELLA BIBLIOTECA COMUNALE INFORMAGIOVANI - 2016/2018 - CIG 6455128C21

BANDO PER L AFFIDAMENTO, MEDIANTE PROCEDURA APERTA, DEL SERVIZIO DI GESTIONE DELLA BIBLIOTECA COMUNALE INFORMAGIOVANI - 2016/2018 - CIG 6455128C21 COMUNE DI NONE Città Metropolitana di Torino Piazza Cavour 9 Cod. Fis. Cf 85003190015 Tel. 011 9990848 Fax 011 9863053 E-mail:protocollo@comune.none.to.it BANDO PER L AFFIDAMENTO, MEDIANTE PROCEDURA APERTA,

Dettagli

COMUNE DI MELZO Provincia di Milano BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA

COMUNE DI MELZO Provincia di Milano BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA COMUNE DI MELZO Provincia di Milano BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA GESTIONE DEL SERVIZIO DI RISCOSSIONE COATTIVA DELLE ENTRATE TRIBUTARIE, EXTRATRIBUTARIE, PATRIMONIALI E ASSIMILATE NON RISCOSSE DIRETTAMENTE

Dettagli

COMUNE DI MONTIGNOSO

COMUNE DI MONTIGNOSO COMUNE DI MONTIGNOSO SERVIZIO BIENNALE DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO DI GARA CIG Art. 1 FINALITA DEL SERVIZIO Il presente servizio ha per oggetto l affidamento, mediante gara a procedura aperta

Dettagli

COMUNE DI GENZANO DI ROMA

COMUNE DI GENZANO DI ROMA Lì, Spett.le OGGETTO: invito a formulare offerta per l affidamento ex art. 125 comma 11,del D.Lgs. 163/2006 del SERVIZIO DI GESTIONE DEI SINISTRI DERIVANTI DA RESPONSABILITÀ CIVILE E VERSO PRESTATORI D

Dettagli

La realizzazione dei lavori

La realizzazione dei lavori 131 Nel caso di lavori da aggiudicare con il criterio del prezzo più basso, di importo pari o inferiore alla soglia comunitaria, se il bando prevede l esclusione automatica delle offerte anomale e il numero

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DI ALCUNI SERVIZI BIBLIOTECARI PRESSO LA BIBLIOTECA COMUNALE UBERTO POZZOLI DI LECCO. PERIODO

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DI ALCUNI SERVIZI BIBLIOTECARI PRESSO LA BIBLIOTECA COMUNALE UBERTO POZZOLI DI LECCO. PERIODO COMUNE DI LECCO BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DI ALCUNI SERVIZI BIBLIOTECARI PRESSO LA BIBLIOTECA COMUNALE UBERTO POZZOLI DI LECCO. PERIODO 1.7.2015 31.12.2017 1. ENTE APPALTANTE Comune

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI NORME GENERALI

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI NORME GENERALI AZIENDA OSPEDALIERA PUGLIESE - CIACCIO AREA ACQUISIZIONE BENI E SERVIZI Via V. Cortese, 10-88100 CATANZARO Tel. 0961.883567 Fax 0961.883505-883588 Sede legale: Via V. Cortese, 10 Catanzaro - P.IVA 01991520790

Dettagli

Università degli Studi di Ferrara RIPARTIZIONE SERVIZIO TECNICO UFFICIO MANUTENZIONE ORDINARIA UFFICIO MANUTENZIONE STRAORDINARIA

Università degli Studi di Ferrara RIPARTIZIONE SERVIZIO TECNICO UFFICIO MANUTENZIONE ORDINARIA UFFICIO MANUTENZIONE STRAORDINARIA BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA DI LAVORI - CONTRATTO APERTO PER LA MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA NON PROGRAMMATA DEGLI EDIFICI DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA ANNO 2009 CODICE CIG: 0274255262

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Pubblico incanto per la fornitura, l installazione e la configurazione di attrezzature informatiche hardware e software per il ART. 1 AMMINISTRAZIONE APPALTANTE Regione Autonoma della

Dettagli

Luogo di prestazione del servizio: Comune di Todi (PG).

Luogo di prestazione del servizio: Comune di Todi (PG). COMUNE DI TODI SERVIZIO PATRIMONIO AMBIENTE Piazza di Marte,1 06059 Todi ( PG ) - Tel. 075/8956300- Fax. 075/8956259 e mail silvia.minciaroni@comune.todi.pg.it 3 AVVISO ED INVITO A PRESENTARE OFFERTA CON

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. n.7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

Stazione Appaltante Procedura di gara: Luogo di esecuzione, descrizione dei lavori e sistema di realizzazione dell opera

Stazione Appaltante Procedura di gara: Luogo di esecuzione, descrizione dei lavori e sistema di realizzazione dell opera INSULA S.p.A. Società per la manutenzione urbana di Venezia indirizzo: Venezia - Dorsoduro 2050 telefono: 041/2724.354 - telefax: 041/2724.244 Internet: http://www.insula.it e-mail: appalti@insula.it BANDO

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO TRA

SCHEMA DI CONTRATTO TRA SCHEMA DI CONTRATTO Repertorio n. del REGIONE PUGLIA Contratto relativo ai Servizi di assistenza tecnica e supporto alle attività, connesse all'applicazione dei Regolamenti (CE) 1083/2006 e 1828/06, dell'autorità

Dettagli

UNITA OPERATIVA AFFARI GENERALI PERSONALE - SERVIZI DEMOGRAFICI **************

UNITA OPERATIVA AFFARI GENERALI PERSONALE - SERVIZI DEMOGRAFICI ************** Comune di Isili Provincia di Cagliari 08033 Piazza San Giuseppe n.6 P.I. 00159990910 Tel.0782/804460-804461 Fax 0782/804469 Email affarigenerali@comune.isili.ca.it Pec protocollo.isili@pec.comunas.it UNITA

Dettagli

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città Prot. n. Cagliari, Spett. le Via Cap - Città OGGETTO: Procedura di affidamento diretto del servizio in economia inerente all imputazione sul SIL Sardegna dei dati relativi allo stato di attuazione degli

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA DIPARTIMENTO GESTIONE DELLE RISORSE PATRIMONIALI SERVIZIO ATTIVITA NEGOZIALE, ECONOMALE E PATRIMONIALE SETTORE I BANDO DI GARA DI PUBBLICO INCANTO 1. Ente Appaltante: Università

Dettagli

BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA CITTÀ DI REGGIO CALABRIA SETTORE PROGRAMMAZIONE ECONOMICA E FINANZIARIA Servizio appalti e contratti BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO, IN FAVORE DEL COMUNE DI REGGIO CALABRIA,

Dettagli

CAPITOLATO RISCOSSIONE COATTIVA SANZIONI AL CODICE DELLA STRADA, DELLE SANZIONI AMMINISTRATIVE E SERVIZIO DI ASSISTENZA LEGALE

CAPITOLATO RISCOSSIONE COATTIVA SANZIONI AL CODICE DELLA STRADA, DELLE SANZIONI AMMINISTRATIVE E SERVIZIO DI ASSISTENZA LEGALE COMUNE DI FORIO PROVINCIA DI NAPOLI STAZIONE DI CURA, SOGGIORNO E TURISMO ESTIVA ED INVERNALE CAPITOLATO RISCOSSIONE COATTIVA SANZIONI AL CODICE DELLA STRADA, DELLE SANZIONI AMMINISTRATIVE E SERVIZIO DI

Dettagli

CITTA DI CINISELLO BALSAMO. BANDO DI GARA PER LA FORNITURA DI UN SISTEMA DI SERVER E DI UN CLUSTER AD ALTA AFFIDABILITA PER IL CENTRO SISTEMA SISCoTEL

CITTA DI CINISELLO BALSAMO. BANDO DI GARA PER LA FORNITURA DI UN SISTEMA DI SERVER E DI UN CLUSTER AD ALTA AFFIDABILITA PER IL CENTRO SISTEMA SISCoTEL CITTA DI CINISELLO BALSAMO BANDO DI GARA PER LA FORNITURA DI UN SISTEMA DI SERVER E DI UN CLUSTER AD ALTA AFFIDABILITA PER IL CENTRO SISTEMA SISCoTEL 1 AMMINISTRAZIONE APPALTANTE Comune di Cinisello Balsamo;

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER I SERVIZI DI PULIZIA E GUARDIANIA DEI LOCALI DEL MUSEO DEL TESSUTO DURANTE LA MOSTRA LO STILE DELLO ZAR.

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER I SERVIZI DI PULIZIA E GUARDIANIA DEI LOCALI DEL MUSEO DEL TESSUTO DURANTE LA MOSTRA LO STILE DELLO ZAR. ALLEGATO 1 PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER I SERVIZI DI PULIZIA E GUARDIANIA DEI LOCALI DEL MUSEO DEL TESSUTO DURANTE LA MOSTRA LO STILE DELLO ZAR. Pag. 1/7 PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

Responsabile del Procedimento: VIOLA Maria Grazia Tel: 011/442.6800 MECC. N. 2004 08226/005 N. CRON. 2.351 DEL 11.10.2004 CAPITOLATO SPECIALE

Responsabile del Procedimento: VIOLA Maria Grazia Tel: 011/442.6800 MECC. N. 2004 08226/005 N. CRON. 2.351 DEL 11.10.2004 CAPITOLATO SPECIALE CITTA DI TORINO DIREZIONE ECONOMATO E ARCHIVI SETTORE ACQUISTO DI SERVIZI Ufficio Appalti Pulizie Responsabile del Procedimento: VIOLA Maria Grazia Tel: 011/442.6800 MECC. N. 2004 08226/005 N. CRON. 2.351

Dettagli

CITTÀ DI MONTICHIARI Provincia di Brescia

CITTÀ DI MONTICHIARI Provincia di Brescia CITTÀ DI MONTICHIARI Provincia di Brescia P.zza Municipio, 1 - CAP 255018 Montichiari (BS) Tel. 030/9656246 - Fax 030/9656351 e-mail: serviziallapersona@montitichiari.it http://www.comune.montichiari.bs.it

Dettagli

AREA RISORSE FINANZIARIE DIREZIONE SERVIZI A RETE E PATRIMONIO Servizio Patrimonio P.zza Matteotti n. 3-24121 Bergamo Tel. 035.399412 / fax 035.

AREA RISORSE FINANZIARIE DIREZIONE SERVIZI A RETE E PATRIMONIO Servizio Patrimonio P.zza Matteotti n. 3-24121 Bergamo Tel. 035.399412 / fax 035. AREA RISORSE FINANZIARIE DIREZIONE SERVIZI A RETE E PATRIMONIO Servizio Patrimonio P.zza Matteotti n. 3-24121 Bergamo Tel. 035.399412 / fax 035.399050 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI GESTIONE

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO FORNITURA DI ARREDAMENTO COMPLETO CENTRO ANZIANI VIA MARSAGLIA

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO FORNITURA DI ARREDAMENTO COMPLETO CENTRO ANZIANI VIA MARSAGLIA 1 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO FORNITURA DI ARREDAMENTO COMPLETO CENTRO ANZIANI VIA MARSAGLIA SETTORE SICUREZZA SOCIALE SERVIZIO INTERVENTI SOCIALI Via Roma, 54 18038 SANREMO (IM) Tel. 0184/59281 Fax

Dettagli

COMUNE DI CASIER CAPITOLATO D ONERI. per il servizio di noleggio full service di macchine fotocopiatrici digitali per gli Uffici comunali

COMUNE DI CASIER CAPITOLATO D ONERI. per il servizio di noleggio full service di macchine fotocopiatrici digitali per gli Uffici comunali COMUNE DI CAER CAPITOLATO D ONERI per il servizio di noleggio full service di macchine fotocopiatrici digitali per gli Uffici comunali Art. 1 Oggetto dell appalto L appalto ha per oggetto il noleggio full-service

Dettagli

CAPITOLATO D ONERI ---------------------- ART. 1 Oggetto del servizo

CAPITOLATO D ONERI ---------------------- ART. 1 Oggetto del servizo ALL. A PROCEDURA DI AFFIDAMENTO IN ECONOMIA, MEDIANTE COTTIMO FIDUCIARIO, DEL SERVIZIO DI PULIZIA ORDINARIA DEI LOCALI DELLA SEDE DEL GABINETTO G.P. VIEUSSEUX, SITI IN PALAZZO STROZZI, PALAZZO CORSINI

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Comune di Villacidro Provincia di Cagliari Servizio Affari Generali,Pubblica Istruzione, Sport e Turismo Tel- 070/93442213 15 fax 070/9316066 e-mail affarigenerali@comune.villacidro.vs.it CAPITOLATO SPECIALE

Dettagli

ART. 1 OGGETTO E PRESTAZIONI OGGETTO DELL INCARICO

ART. 1 OGGETTO E PRESTAZIONI OGGETTO DELL INCARICO CAPITOLATO D APPALTO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO DEL CONSIGLIO DELL ORDINE NAZIONALE DEI DOTTORI AGRONOMI E DEI DOTTORI FORESTALI SEDE IN VIA PO, 22

Dettagli

COMUNE DI CISTERNA DI LATINA

COMUNE DI CISTERNA DI LATINA COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d Argento al Valor Civile BANDO DI GARA Per l affidamento, mediante procedura aperta, della fornitura di materiali medicinali ed altri generi alla Farmacia Comunale

Dettagli

STAZIONE APPALTANTE: Assessorato Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità via Leonardo da Vinci n. 161 Palermo

STAZIONE APPALTANTE: Assessorato Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità via Leonardo da Vinci n. 161 Palermo Unione Europea REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana Assessorato delle Infrastrutture e della Mobilità Dipartimento delle Infrastrutture e della Mobilità e dei Trasporti Area 4 UOB A4 03- Gare e Contratti.

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA REP. N CONTRATTO DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E SANIFICAZIONE DEGLI EDIFICI

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA REP. N CONTRATTO DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E SANIFICAZIONE DEGLI EDIFICI UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA REP. N CONTRATTO DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E SANIFICAZIONE DEGLI EDIFICI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BRESCIA, PER IL PERIODO..........LOTTO.....

Dettagli

MANUTENZIONE, COORDINAMENTO ED ASSISTENZA SISTEMISTICA DEL SISTEMA INFORMATICO

MANUTENZIONE, COORDINAMENTO ED ASSISTENZA SISTEMISTICA DEL SISTEMA INFORMATICO Allegato E Capitolato speciale d appalto MANUTENZIONE, COORDINAMENTO ED ASSISTENZA SISTEMISTICA DEL SISTEMA INFORMATICO Sommario ART.1 PREMESSA... 3 ART.2 OGGETTO DELL APPALTO... 3 2.1.1 Manutenzione /

Dettagli

COMUNE DI GRAVINA DI CATANIA PROVINCIA DI CATANIA

COMUNE DI GRAVINA DI CATANIA PROVINCIA DI CATANIA CAPITOLATO SPECIALE SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO ART. 1 - OGGETTO DELL INCARICO L incarico ha per oggetto lo svolgimento del servizio di brokeraggio assicurativo di cui al D. Lgs n.209/2005. Le

Dettagli

SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZAASSICURATIVA (BROKERAGGIOASSICURATIVO) CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO

SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZAASSICURATIVA (BROKERAGGIOASSICURATIVO) CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO Provincia Regionale di Catania Ufficio Provveditorato-Economato (codice fiscale 00397470873) SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZAASSICURATIVA (BROKERAGGIOASSICURATIVO) CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO ART.

Dettagli

Comune di Rosignano Marittimo Provincia di Livorno

Comune di Rosignano Marittimo Provincia di Livorno Comune di Rosignano Marittimo Provincia di Livorno Settore Servizi alla Persona Servizio Attività Educative CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO Art. 1 - OGGETTO 1 - L appalto

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER: FORNITURA DI CARTOGRAFIA NUMERICA ALLA SCALA 1:500 DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI FIRENZE E SUO AGGIORNAMENTO DISCIPLINARE DI GARA

PROCEDURA APERTA PER: FORNITURA DI CARTOGRAFIA NUMERICA ALLA SCALA 1:500 DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI FIRENZE E SUO AGGIORNAMENTO DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE SISTEMI INFORMATIVI PROCEDURA APERTA PER: FORNITURA DI CARTOGRAFIA NUMERICA ALLA SCALA 1:500 DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI FIRENZE E SUO AGGIORNAMENTO DISCIPLINARE DI GARA Il

Dettagli

Allegato 4 CAPITOLATO D ONERI PER LA CATALOGAZIONE DEI DOCUMENTI DELLE BIBLIOTECHE MANTOVANE

Allegato 4 CAPITOLATO D ONERI PER LA CATALOGAZIONE DEI DOCUMENTI DELLE BIBLIOTECHE MANTOVANE Allegato 4 CAPITOLATO D ONERI PER LA CATALOGAZIONE DEI DOCUMENTI DELLE BIBLIOTECHE MANTOVANE DETERMINAZIONE NUMERO 07/08 DEL 3 gennaio 2007 PREMESSA La Provincia di Mantova intende procedere alla catalogazione

Dettagli