Rapporto di Autovalutazione del Team Qualità di Facoltà

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rapporto di Autovalutazione del Team Qualità di Facoltà"

Transcript

1 Team Qualità Sapienza PerCorso Qualità - A.A e Template PerCorso Qualità Rapporto di Autovalutazione del Team Qualità di Facoltà

2 Team Qualità Sapienza PerCorso Qualità - A.A e Template 2 R.A.V del Team Qualità della Facoltà di: Sede principale della Facoltà: Altre Sedi della Facoltà Sito Web della Facoltà: Il RAV è stato redatto da: Il RAV è stato inviato da: in data: Componenti del Team Qualità di Facoltà Medicina e Presidenza di Facoltà, Ospedale Sant Andrea, Via di Grottarossa, n , Roma Via dei Marsi n. 78, Roma Proff. F. Mangia, Prof. Ordinario, tel: , Giuseppe Familiari, Professore ordinario, tel , Prof. F. Mangia; Prof. G. Familiari Prof. F. Mangia (Presidente) 2. Prof. G. Familiari 3. Prof.ssa G. Antonucci 4. Prof. G. Tarsitani 5. Sig. Francesco Bruno (Studente)

3 Team Qualità Sapienza PerCorso Qualità - A.A e Template 3 Area 0 Informazioni sulla Facoltà La nuova è nata il dall unione delle precedenti due Facoltà di e la Facoltà di Medicina 2. Questa aggregazione ha portato allo sviluppo di un nuovo soggetto accademico molto più imponente e articolato, che ha tuttavia il merito di ricongiungere saperi affini e di integrare importanti realtà di studio e formazione. Il cambiamento ha reso possibile una sinergia e avviato la definizione di obiettivi e strategie comuni per lo sviluppo di nuove tipologie di laureati e professionalità più aderenti al mondo del lavoro. Permangono ancora diverse sfide di integrazione e di sviluppo, che rappresentano però un interessante percorso di adattamento alla realtà sociale e al contesto in cui non solo la Facoltà, ma tutto l Ateneo, si trova ad esercitare la sua importante funzione di formazione e sviluppo della persona. Nel rispetto dell identità e dell autonomia delle due culture accademiche di riferimento, il punto d incontro è rappresentato dal comune obiettivo di una felice e completa realizzazione della persona in tutti i suoi aspetti fisici, psichici e sociali. Sedi e organi amministrativi della Facoltà Sedi principali: Presidenza e area medica, Ospedale S. Andrea, Via di Grottarossa , Roma. Area psicologica, Via dei Marsi 78, Roma. Preside: Prof. Vincenzo Ziparo, tel ); Vicepreside: Prof. Cristiano Violani, tel /7781; Manager didattico: Dott.sa Daniela Roncone, tel ). Coordinatore del personale tecnico-amministrativo della Facoltà: Dott.ssa Arianna Romagnoli, tel Fino al dicembre 2011 il Coordinatore era invece la Dott.sa Simonetta Sorrentino. L Ufficio della Segreteria Didattica dell Area P della : Via dei Sardi 61, Roma. La segreteria Didattica è aperta agli studenti il lunedì, il martedì e il mercoledì dalle ore alle ore Il ricevimento telefonico al num. 06/ si svolge il lunedì dalle ore alle ore e il mercoledì dalle alle di riferimento: Il Responsabile della segreteria didattica è la Dott.ssa Daniela Roncone. Fanno inoltre parte della segreteria i Sig.ri Elena Mirabella, Sergio Sabene, Daniela Casini, Costanza Vilella, Franca Caso, Donatella Tavani e Paola Visentin. Segreteria Didattica del Corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia: situato all interno dell Azienda Sant Andrea. La Segreteria Didattica è coordinata dalla Dott.ssa Patrizia Tordi e vi lavorano le Sig.re Francesca Di Martino e Romina Spinelli. E aperta agli studenti Lunedì, Mercoledì e Venerdì ore 10-12, e Martedì, Giovedì ore Segreteria Didattica del Corso interfacoltà ClaSS: Via dei Sardi 58; responsabile è la Dott.ssa Cristina Caccia, La segreteria riceve gli studenti dal lunedì al giovedì dalle ore alle ore e il lunedì e mercoledì anche dalle ore alle Si può contattare la Segreteria al num /9. Segreteria Didattica delle Scuole di Specializzazione di area medica: situata all interno dell Azienda Sant Andrea, è coordinata dalla Dott.ssa Andreina Ciaglia; in essa inoltre lavorano le Sig.re Manuela Atzeri e Daniela Pedicone. Segreteria Didattica dei Corsi di Laurea delle Professioni Sanitarie: Via Vitorchiano 81; coordinata dal Sig. Roberto Galeotti; in essa inoltre lavorano i Sig.ri Giuliano Giuntella e Gianluca Pieri. E aperta agli studenti dal Lunedì al Venerdì. Tutti i dati e le informazioni sono reperibili sul sito della Facoltà. Sito Web unico della : <http://www.facmedepsi.uniroma1.it>. Rimangono comunque attivi, in questo momento di transizione, i due siti precedenti <http://w3.uniroma1.it/medicina2/> e <http://www.psicologia1.uniroma1.it/>. Alcune parti del nuovo sito unico risultano al momento in fase di aggiornamento, per consentire una maggiore standardizzazione delle informazioni fra aree didattiche e Corsi di Studio. Sono pure necessari aggiornamenti e revisioni del precedente sito della Facoltà di 1, ristrutturato per servire tutti i corsi dell area di, Pedagogia e Servizio Sociale.

4 Team Qualità Sapienza PerCorso Qualità - A.A e Template 4 Studenti Nell AA , qui preso come riferimento, le aree medica e psicologica e del servizio sociale dell attuale hanno avuto un numero totale di immatricolati o iscritti ai vari CdS, così distribuiti: la ex- Chirurgia 2 ha avuto un totale di 2990 iscritti, così distribuiti tra i vari CdS: Laurea Vecchio Ordinam. Ante DM 509/99: 29 Lauree Ordinam. DM 509/99, triennali: 949 Lauree specialistiche Ordinam. DM 509/99, biennali: 158 Lauree magistrali Ordinam. DM 509/99, a ciclo unico: 1039 Lauree magistrali Ordinam. DM 270, a ciclo unico: 206 Scuole di Specializzazione: 482 Corsi Master: 127 TOTALE Area psicologica Nell AA , la ex-facoltà di 1 ha avuto un totale di 7168 iscritti, così distribuiti tra i vari CdS: Laurea Vecchio Ordinam. Ante DM 509/99: 762 Lauree Ordinam. DM 509/99, triennali: 2389 Lauree specialistiche Ordinam. DM 509/99, biennali: 1251 Lauree Ordinam. DM 270, triennali: 1483 Lauree magistrali Ordinam. DM 270, biennali: 1076 Scuole di Specializzazione: 207 TOTALE Nell AA , la ex-facoltà di 2 ha avuto un totale di 4409 iscritti, così distribuiti tra i vari CdS: Laurea Vecchio Ordinam. Ante DM 509/99: 143 Lauree Ordinam. DM 509/99, triennali: 1750 Lauree specialistiche Ordinam. DM 509/99, biennali: 558 Lauree Ordinam. DM 270, triennali: 1099 Lauree magistrali Ordinam. DM 270, biennali: 859 Scuole di Specializzazione: 207 TOTALE TOTALE area psicologica Corsi di Studio Nell AA la ha offerto un totale di 112 corsi di studio di vari livelli, così suddivisi: Area dell ex-facoltà di Medicina 2 a) Medicina e Chirurgia (codice 14451, classe LM41) b) Infermieristica S. Andrea (codice 00652, classe SNT/1) c) Infermieristica S. Pietro (codice 00653, classe SNT/1) d) Infermieristica S.Camillo-Forlanini (codice 00654, classe SNT/1) e) Infermieristica ASL RM/D-Ostia (codice 12331, classe SNT/1) f) Infermieristica INRCA (codice 14602, classe SNT/1) g) /1 Infermieristica Croce Rossa Italiana Edoardo e Virginia Agnelli (codice 14603, classe SNT) h) Infermieristica Spallanzani (codice 15333, classe SNT/1) i) Scienze infermieristiche e ostetriche S. Andrea (codice 12335, classe SNTSPEC/1) j) Scienze infermieristiche e ostetriche S. Camillo-Forlanini (codice 12336, classe classe SNTSPEC/1) k) Fisioterapia S. Andrea (codice 15334, classe SNT/2) l) Podologia S. Andrea (codice 12333, classe SNT/2)

5 Team Qualità Sapienza PerCorso Qualità - A.A e Template 5 m) Terapia occupazionale Tivoli INI (codice 13607, classe SNT/2) n) Tecnica della riabilitazione psichiatrica ASL RM/A-ASL RM/E (codice 13606, classe SNT/2) o) Tecniche di radiologia medica per immagini e radioterapia Viterbo ASL Viterbo (codice 00659, classe SNT/3) p) Tecniche di radiologia medica per immagini e radioterapia Viterbo ASL Sora (codice 14604, classe SNT/3) q) Tecniche di laboratorio biomedico S. Andrea (codice 00660, classe SNT/3) r) Tecniche ortopediche S. Andrea (codice 00661, classe SNT/3) s) Tecniche di neurofisiopatologia S. Andrea (codice 00705, classe SNT/3) t) Tecniche di fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare S. Andrea (codice 12334, classe SNT/3) u) Scienze delle professioni sanitarie tecniche diagnostiche ASL Viterbo (codice 12989, classe SNTSPEC/3) v) Tecniche della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro S. Andrea (codice 5436, classe SNT/4 w) CORSO LAUREA/LAUREA MAGISTRALE DI Classe Medicina e Chirurgia LM/41 0 Biotecnologie L/2 0 Biotecnologie Mediche LM/09 0 Ostetricia L/SNT1 0 N. Curricula RESPSONSABILITA' DEL CORSO, Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali, Facoltà di Farmacia e Medicina, Facoltà di Farmacia e Medicina, Odontoiatria Dipartimento di Salute della Donna e Medicina Territoriale SEDE 00189, Via di Grottarossa 1035 Policlinico Sant Andrea Facoltà di Farmacia e Medicina Facoltà di Farmacia e Medicina 00189, Via di Grottarossa 1035 Policlinico Sant Andrea/San Pietro Fatebenefratelli MODALITA' D'ACCESSO e Numero sostenibile Posti Richiesti Posti Richiesti 30 locale ANNI DI CORSO ATTIVATI 1, 2, 3, 4, 5, 6 1, 2,3 1,2 1, 2. 3 Ostetricia L/SNT1 0 Dipartimento di Salute della Donna e Medicina Territoriale Ostia 00189, Via di Grottarossa 1035 Policlinico Sant Andrea Posti Richiesti 30 1, 2. 3 Fisioterapia L/SNT , Via di Grottarossa 1035 Policlinico Sant Andrea Posti Richiesti 25 1, 2, 3 Infermieristica L/SNT1 0 ASL RM/D Ostia Posti Richiesti 30 1, 2, 3 Infermieristica L/SNT1 0 Roma Croce Rossa Italiana Edoardo e Virginia Agnelli Posti Richiesti 25 1, 2, 3 Infermieristica L/SNT , Via di Grottarossa 1035 Policlinico Sant Andrea - INRCA Posti Richiesti 30 1, 2, 3 Infermieristica L/SNT , Via di Grottarossa 1035 Policlinico Sant Andrea Posti Richiesti 30 1, 2, 3 Infermieristica L/SNT1 0 INMI L. Spallanzani Posti Richiesti 25 1

6 Team Qualità Sapienza PerCorso Qualità - A.A e Template 6 Infermieristica L/SNT1 0 Ospedale San Camillo Forlanini Posti Richiesti 35 1, 2, 3 Infermieristica L/SNT1 0 Centro Studi San Giovanni di Dio, Ospedale San Pietro Posti Richiesti 30 1, 2, 3 Neurofisiopatologia L/SNT , Via di Grottarossa 1035 Policlinico Sant Andrea Posti Richiesti 20 3 Podologia L/NST , Via di Grottarossa 1035 Policlinico Sant Andrea Posti Richiesti 20 1, 2, 3 Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia L/SNT3 0 Sora Frosinone ASL Posti Richiesti 20 1, 2, 3 Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia L/SNT3 0 Viterbo, Viterbo ASL Posti Richiesti 30 1, 2, 3 Tecniche della riabilitazione Psichiatrica L/SNT2 0 Roma, ASL RM/A- ASL RM/E Posti Richiesti 25 1, 2, 3 Scienze Infermieristiche ed Ostetriche LM/SNT , Via di Grottarossa 1035 Policlinico Sant Andrea Posti Richiesti 25 1, 2 Scienze Infermieristiche ed Ostetriche LM/SNT1 0 A.O. San Camillo /Forlanini Posti Richiesti 25 1, 2 Tecniche di Laboratorio Biomedico L/SNT3 0 Dipartimento di Medicina Clinica e Molecolare 00189, Via di Grottarossa 1035 Policlinico Sant Andrea Posti Richiesti 30 1, 2, 3 Tecniche di Fisiopatologia Cardiocircolatoria e Perfusione Cardiovascolare L/SNT3 0 Dipartimento di Medicina Clinica e Molecolare 00189, Via di Grottarossa 1035 Policlinico Sant Andrea Posti Richiesti 10 3 Tecniche della Prevenzione nell Ambiente e nei Luoghi di Lavoro L/SNT , Via di Grottarossa 1035 Policlinico Sant Andrea Posti Richiesti 25 1, 2, 3 Scienze delle Professioni Sanitarie Tecniche Diagnostiche LM/SNT3 0 Sede Viterbo, ASL Viterbo Posti Richiesti 25 1, 2 Tecniche Ortopediche L/SNT , Via di Grottarossa 1035 Policlinico Sant Andrea Posti Richiesti 25 1, 2, 3 Terapia Occupazionale L/SNT2 0 Tivoli INI Divisione Medicus Posti Richiesti 20 1, 2, 3

7 Team Qualità Sapienza PerCorso Qualità - A.A e Template 7 Area dell ex-facoltà di 1 a) Scienze e tecniche psicologiche per l'analisi e la valutazione clinica dei processi cognitivi (codice 15264, classe L-24) b) Scienze e tecniche psicologiche per l'analisi dei processi psichici nello sviluppo e nella salute (codice 13658, classe L-24) c) Scienze e tecniche psicologiche di Valutazione Clinica nell'infanzia, nell'adolescenza e nella Famiglia (codice 13657, classe L-24) d) Scienze e tecniche psicologiche dell'intervento clinico per la persona, il Gruppo e le Istituzioni (codice 13659, classe L-24) e) Neuroscienze cognitive e riabilitazione psicologica (codice 15266, classe LM-51) f) Intervento e modelli psicologici nello sviluppo (codice 15267, classe LM-51) g) dinamico-clinica nell'infanzia, nell'ddolescenza, e nella famiglia (codice 13666, classe LM-51) h) clinica della persona, delle organizzazioni e della comunità (codice 13664, classe LM-51) i) clinica e tutela della salute (codice 13665, classe LM-51) Area dell ex-facoltà di 2 a) Scienze psicologiche (codice 13637, classe L-24) b) Discipline della ricerca psicologico-sociale (codice 13638, classe L-24) c) del lavoro e delle organizzazioni (codice 13690, classe LM-51) d) della comunicazione e del marketing (codice 13691, classe LM-51) e) dello sviluppo dell educazione e del benessere (codice 13692, classe LM-51) f) della salute, clinica e di comunità (codice 13693, classe LM-51) Area dell ex-facoltà di Filosofia Nell aa i CdS sotto elencati erano coordinati dalla Facoltà di Filosofia e sono poi afferiti a questa nell aa a) Scienze dell Educazione e della Formazione (cod , classe L-19) b) Pedagogia e Scienze dell Educazione e della Formazione (codice 16065, classe LM-85) c) Servizio Sociale CLASS (codice 15908, classe L-39), interfacoltà e svolto utilizzando docenti appartenenti alle Facoltà di Filosofia, Lettere, Scienze umanistiche e Studi orientali; Scienze Politiche, Sociologia e Comunicazione; Medicina e Odontoiatria; Economia; e Farmacia e Medicina. Percorsi di Eccellenza Area dell ex-facoltà di Medicina 2 a) Medicina e Chirurgia (codice 14451, classe LM41) Area dell ex Facoltà di 1 a) Neuroscienze cognitive e riabilitazione psicologica (codice 15266, classe LM-51) b) clinica della persona, delle organizzazioni e della comunità (codice 13664, classe LM-51) c) clinica e tutela della salute (codice 13665, classe LM-51) Area dell ex-facoltà di 2 a) del lavoro e delle organizzazioni (codice 13690, classe LM-51) b) della comunicazione e del marketing (codice 13691, classe LM-51) c) dello sviluppo dell educazione e del benessere (codice 13692, classe LM-51) d) della salute, clinica e di comunità (codice 13693, classe LM-51) Master di I livello Area dell ex-facoltà di Medicina 2 a) Case management nella rete integrata dei servizi a favore dell anziano (il case manager geriatrico) Direttore Prof. Paolo Falaschi b) Citopatologia diagnostica e screening di popolazione Direttore Prof.ssa Elisabetta Carico c) Gestione delle lesioni cutanee (wound care) Direttore Prof. Marco Cavallini d) Infermiere case manager Proponente Prof.ssa Paola Pierantognetti e) nfermiere geriatrico Proponente Prof. Raffaele D Amelio (In corso di istituzione) f) Infermieristica chirurgica e di sala operatoria Direttore Prof. Vincenzo Ziparo g) Infermieristica del mare Direttore ad Interim Prof. Gianfranco Tarsitani h) La ricerca infermieristica Proponente Prof. Raffaele D Amelio (In corso di istituzione) i) Mediazione interculturale per la salute Proponente Prof. Gianfranco Tarsitani

8 Team Qualità Sapienza PerCorso Qualità - A.A e Template 8 l) Metodiche protesiche in anaplastologia (tecniche implantari intra ed extraorali) Direttore Prof.ssa Giuseppina Fini m) Organizzazione e coordinamento delle professioni sanitarie Proponente Prof. Vincenzo David (In corso di istituzione) n) Sviluppo delle capacità gestionali per le funzioni di coordinamento nell area infermieristica, ostetrica, riabilitativa e tecnico sanitaria Direttore Prof. Stefano Maggi o) Tecniche in ecocardiografia Direttore Prof. Camillo Autore p) Traumatologia dello sport Direttore Prof. Andrea Ferretti Master di II livello: Area dell ex-facoltà di Medicina 2 a) Analisi del rischio e gestione delle emergenze CBRN Direttore Prof. Raffaele D Amelio b) Bioinformatica: applicazioni biomediche e farmaceutiche (Interfacoltà con la Facoltà di Farmacia e Medicina Dipartimento di Scienze Biochimiche A. Rossi Fanelli e con la Facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali) Direttore Prof. Stefano Pascarella.Chirurgia in day surgery Direttore Prof. Antonio Brescia c) Chirurgia ricostruttiva della mammella Direttore Prof. Fabio Santanelli d) Citopatologia diagnostica extravaginale Proponente Prof.ssa Maria Rosaria Giovagnoli e) Diagnosi, terapia e prevenzione delle allergie e pseudoallergie Direttore Prof. Guglielmo Bruno f) Dirigenza, organizzazione e gestione nelle professioni sanitarie Proponente Prof. Vincenzo David; h) Economia pubblica Percorso B: Economia e gestione dei servizi sanitari (Interfacoltà con la Facoltà di Economia - Dipartimento di Economia e Diritto) Direttore Prof. Felice Roberto Pizzuti l) Fitoterapia (Interfacoltà con la Facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali - Dipartimento di Biologia Ambientale, e con la Facoltà di Medicina I, vecchia denominazione) Direttore Prof. Mauro Serafini m) Implantologia protesica uditiva Direttore Prof. Maurizio Barbara n) Integrazione tra medicina tradizionale cinese e medicina occidentale Direttore Prof. Samuele Paparo Barbaro o) Medicina delle cefalee Direttore Prof. Paolo Martelletti p) Medicina generale e del territorio Proponente Prof. Antonio Brescia q) Metodologie di assessment per medici di area radiologica Direttore Prof. Vincenzo David r) Operatore Domiciliare in corso cambio denominazione in Operatore Domiciliare per famiglie con bambino autistico o altro familiare bisognoso (Home Visiting) Direttore: Prof.ssa Stefania Marinelli s) Politiche pubbliche e gestione sanitaria (Interfacoltà con le Facoltà di Scienze politiche, sociali e della comunicazione, Farmacia e Medicina, Medicina e Odontoiatria) Direttore Prof. Achille Chiappetti u) Psiconcologia e relazione con il paziente Direttore Prof. Paolo Marchetti v) Rischio clinico e negoziazione della salute. profili socio-sanitari e relazionali (Interfacoltà con la Facoltà di Farmacia e Medicina - Dipartimento di Sanità Pubblica e Malattie Infettive) Direttore Prof. Paolo de Nardis x) Senologia Direttore Prof. Claudio Amanti z) Teledidattica applicata alle scienze della salute ed ICT in medicina (MATAM) Direttore Prof.ssa Genoveffa Balducci za) Teoria e prassi in psichiatria forense: clinica, psicodiagnostica e aspetti criminologici e medico-legali Direttore da nominare

9 Team Qualità Sapienza PerCorso Qualità - A.A e Template 9 Area psicologica, pedagogica e del servizio sociale g) Diritto del minore (Interfacoltà con la Facoltà di Giurisprudenza) Proponente Prof. Giorgio Spangher i) Educazione delle abilità relazionali e tecniche di facilitazione della comunicazione nelle dinamiche interpersonali Proponente Prof.ssa Maria Serena Veggetti; t) dell arte e dell organizzazione museale. art management psychology Direttore: Prof. Marino Bonaiuto y) Strategie di intervento nei processi psicolinguistici e nei disturbi del linguaggio Proponente Prof.ssa Traute Taeschner (In corso di istituzione) zb) UX-User Experience Prof.ssa Alessandra Talamo. zc) Operatore domiciliare (non attivato) zd) dell arte e dell organizzazione museale (Art management psychology) Prof. M. Bonaiuto ze) della legalità e della sicurezza Prof.ssa A. M. Giannini

10 Team Qualità Sapienza PerCorso Qualità - A.A e Template 10 Area AF FABBISOGNI E OBIETTIVI AF1.1 CONSULTAZIONE CON LE ORGANIZZAZIONI RAPPRESENTATIVE DEL MONDO DELLA PRODUZIONE, DEI SERVIZI E DELLE PROFESSIONI SVILUPPATE A LIVELLO DI FACOLTÀ Organizzazioni rappresentative consultate Federazione Nazionale Ordine dei Medici ed Odontoiatri (FNOMCEO). Sono inoltre presenti per l area medica un Tavolo Tecnico per la dei corsi a numero programmato" istituito al MIUR con la partecipazione del Presidente della Conferenza Presidi di Facoltà, della Federazione Nazionale Ordine dei Medici e Odontoiatri (FNOMCEO) e del Ministero della Salute; una Conferenza Permanente dei Presidenti di Corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia; una Conferenza Permanente dei Presidenti di Corso di Laurea delle Professioni Sanitarie e un Centro Regionale di Controllo. Ordine degli psicologi del Lazio. Istituito ai sensi della Legge n. 56 del 18 febbraio 1989, l'ordine degli Psicologi è un Ente pubblico non economico sul quale vigila il Ministero della Salute. Sono iscritti all Ordine nel 2009 circa psicologi, circa nel 2010, circa nel L Ordine si occupa prevalentemente della predisposizione e dell aggiornamento di regolamenti che hanno validità a livello. Gli Ordini regionali, invece, oltre alla gestione degli Albi regionali hanno fondamentale funzione di tutelare la professione psicologica e di promuoverne lo sviluppo nel territorio regionale. L Ordine del Lazio, contando oltre iscritti, è il più grande tra gli Ordini regionali. Il Consiglio dell'ordine degli psicologi del Lazio è composto da 15 consiglieri. L'esecutivo è composto da: Presidente Marialori Zaccaria, Vicepresidente Paolo Cruciani, Segretario Gisella Gasparini, Tesoriere Mario D'Aguanno.

11 Team Qualità Sapienza PerCorso Qualità - A.A e Template 11 Modalità e tempi della consultazione Le consultazioni con le parti sociali sono avvenute in differenti sedi 1) in data 16 giugno 2008 nel "Tavolo Tecnico per la dei corsi a numero programmato" istituito al MIUR con la partecipazione del Presidente della Conferenza Presidi di Facoltà, della Federazione Nazionale Ordine dei Medici e Odontoiatri (FNOMCEO)e del Ministero della Salute; 2) In data 13 e 14 Giugno 2008 nella Conferenza Permanente dei Presidenti di Corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia tenutasi a Verona, e in data 25 Giugno 2008 nella Conferenza Permanente dei Presidi di Medicina e Chirurgia tenutasi a Roma. 3) In numerose riunioni che si sono tenute ad Ancona (quattro riunioni ogni anno solare) nella Conferenza Permanente dei Presidenti dei Corsi di Laurea delle Professioni Sanitarie 4) Nell'incontro finale della consultazione a livello di Ateneo del 19 gennaio 2009, considerati i risultati della consultazione telematica che lo ha preceduto, le organizzazioni intervenute hanno valutato favorevolmente la razionalizzazione dell'offerta Formativa della Sapienza, orientata, oltre che ad una riduzione del numero dei corsi, alla loro diversificazione nelle classi che mostrano un'attrattività elevata e per le quali vi è una copertura di docenti più che adeguata. Inoltre, dopo aver valutato nel dettaglio l'offerta Formativa delle Facoltà, le organizzazioni stesse hanno espresso parere favorevole all'istituzione dei singoli corsi. Sintesi del parere del comitato regionale di coordinamento Sulla base delle informazioni contenute negli ordinamenti didattici trasmessi e in particolare visti gli obiettivi formativi specifici e gli sbocchi occupazionali e professionali previsti, constatata la presenza del parere del Nucleo di Valutazione dell'ateneo, preso atto della sintesi della consultazione con le organizzazioni rappresentative a livello locale della produzione, servizi, professioni, ed avendo analizzato infine come le proposte si inquadrino positivamente in una azione che tende alla riorganizzazione dell'offerta formativa dei corsi universitari della Regione Lazio, il Comitato unanime approva. Area psicologica Prima consultazione ante 2010 La progettazione dell'offerta delle due Facoltà di si attiene agli orientamenti emersi a livello, nonché alle indicazioni del progetto europeo per la convergenza degli studi in (Europsy). Sono stati consultati i dati di Alma Laurea circa le occupazioni dei laureati triennali e le loro opinioni sul corso seguito e sull'opportunità di proseguire nella laurea di secondo livello. E' stato consultato l'ordine degli Psicologi- sezione Lazio che, nella delibera n del 17/1/08, si dichiara favorevole al progetto proposto sia per i corsi da attivare come trasformazioni degli attuali, sia per le proposte dei nuovi corsi nell'area clinica e della salute e nell'area della comunicazione e marketing. Nell'incontro finale della consultazione del 24 gennaio 2008, "sulla base delle motivazioni presentate e tenuto conto della consultazione e delle valutazioni effettuate precedentemente dalle facoltà proponenti, considerando favorevolmente la razionalizzazione dell'offerta complessiva con riduzione del numero dei corsi, in particolare dei corsi di laurea, preso atto che nessun rilievo è pervenuto nella consultazione telematica che ha preceduto l'incontro e parimenti nessun rilievo è stato formulato durante l'incontro, viene espresso parere favorevole all'istituzione dei singoli corsi, in applicazione del D.M. 270/2004 e successivi decreti." Seconda consultazione per offerta formativa La progettazione dell'offerta dell'area psicologica della si attiene agli orientamenti emersi a livello, nonché alle indicazioni del progetto europeo per la convergenza degli studi in (Europsy). Sono stati consultati i dati di Alma Laurea circa le occupazioni dei laureati triennali e le loro opinioni sul corso seguito e sull'opportunità di proseguire nella laurea di secondo livello. E' stato consultato l'ordine degli Psicologi Regione Lazio che si è dichiarato favorevole al progetto proposto per il corso da attivare come trasformazione della precedente offerta formativa. Nell'incontro finale della consultazione del 2 dicembre 2010 con il Presidente e il Vice-Presidente dell'ordine Regionale del Lazio "sulla base delle motivazioni presentate e tenuto conto della consultazione e delle valutazioni effettuate precedentemente dalla Facoltà proponente, considerando favorevolmente la razionalizzazione dell'offerta complessiva con riduzione del numero dei corsi di laurea, viene espresso parere favorevole all'istituzione dei singoli corsi, in applicazione del D.M. 270/2004 e successivi decreti".

12 Team Qualità Sapienza PerCorso Qualità - A.A e Template 12 Documentazione La documentazione relativa all area medica è depositata presso gli Uffici della Rip. IV Studenti. La documentazione relativa all area psicologica è depositata presso gli Uffici della Presidenza in Via dei Marsi 78, Roma Eventuali studi di settore effettuati I dati relativi alla condizione occupazionale dei laureati in Medicina e Chirurgia e in della Sapienza sono stati ottenuti consultando il sito web di Alma Laurea <http://www.almalaurea.it/universita/occupazione/>. Nell anno 2010 e un anno dopo la laurea, il 59,6% dei neolaureati presso la Chirurgia 2 di Sapienza aveva una occupazione lavorativa. Nel 2011 tale percentuale è stata invece pari al 57%. Area psicologica Per quanto riguarda il 2010, i neolaureati che lavoravano ad un anno dalla laurea erano rispettivamente il 47% dei provenienti da 1 e il 49,5% da 2. Nel 2011 le percentuali sono invece state del 49,4% per 1 e del 51% per 2. AF2.1 - OBIETTIVI E PERCORSI FORMATIVI DEI CORSI Gli obiettivi formativi dei Corsi, definiti originariamente dalle relative tabelle ministeriali, sono stati implementati secondo un modello comune di tipo biomedico-psicosociale. I percorsi e gli obiettivi formativi dei corsi di studio presenti nell offerta formativa di Facoltà sono stati definiti e ottimizzati dal Centro di Coordinamento delle Professioni sanitarie (diretto dal Prof. Gianfranco Tarsitani, si riunisce mensilmente), in collaborazione con i Presidenti, i Vice-Presidenti e i Coordinatori Tecnici dei corsi di studio di area sanitaria. Per quanto riguarda il corso di laurea magistrale in Medicina e Chirurgia, obiettivi e percorsi formativi sono periodicamente revisionati a cura della Commissione Tecnico- Pedagogica e della Commissione Medical Education, istituite dal Corso di Studio stesso. Le metodiche utilizzate hanno previsto una stretta collaborazione con gli studenti, con l obiettivo di ridurre, per quanto possibile, gli effetti di quello che viene definito hidden curiculum. Le attività di coordinamento hanno prestato attenzione a che gli obiettivi formativi specifici dei corsi di studio siano coerenti con gli obiettivi qualificanti delle classi di appartenenza dei CdS, con una razionalizzazione dei diversi corsi attivati nell ambito della stessa classe e con i fabbisogni formativi e gli sbocchi professionali e occupazionali individuati. Area psicologica Per quanto in particolare concerne i CdS triennali in Scienze e Tecniche Psicologiche, essi hanno la finalità generale di far acquisire agli studenti una solida base di nozioni di interesse a tutte le varie aree disciplinari della psicologia, con particolare riferimento alla storia, alle metodologie di indagine e di studio e all inquadramento degli studi psicologici nell ambito più generale delle moderne neuroscienze, con particolare riferimento alle più recenti acquisizioni derivanti dalle varie ricerche svolte in modo specifico nelle varie aree della psicologia. Per quanto invece concerne i CdS magistrali, essi hanno finalità prevalentemente di avviamento dello studente alla sua futura attività professionale. Esse quindi si differenziano tra loro per specifiche finalità e ambito di applicazione, con particolare attenzione sia, ove possibile, a un diretto inserimento del neolaureato nel mondo del lavoro, sia, come ad esempio per la psicologia clinica, a un successsivo inserimento del laureato in un ulteriore iter formativo, quale l ingresso in una Scuola di Specializzazione o un Dottorato di Ricerca. Per gli specifici obiettivi e percorsi formativi dei vari C.d.S. si fa riferimento a quanto riportato nei RAV presentati dai C.d.S. stessi.

13 Team Qualità Sapienza PerCorso Qualità - A.A e Template 13 AF3.1 - SBOCCHI PREVISTI PER I LAUREATI: DEFINIZIONE DELLA NUMEROSITÀ DEGLI STUDENTI DA AMMETTERE Definizione della numerosità per le lauree Gli sbocchi professionali e/o occupazionali relativi alla prosecuzione degli studi previsti per i laureati /laureati magistrali sono coerenti con gli obiettivi formativi specifici dei corsi e con gli sbocchi professionali e occupazionali individuati anche con riferimento alla numerosità degli studenti da ammettere, competenza, quest ultima, di ambito e ministeriale. E noto come l inserimento professionale per i laureati nelle professioni sanitarie sia il migliore rispetto ad altri corsi di studio (dati Alma Laurea), proprio in virtù della corretta programmazione in ingresso. Per quanto riguarda i laureati magistrali in Medicina e Chirurgia, deve essere notato che il loro percorso si continua generalmente con l ingresso nelle Scuole di specializzazione, e con l ingresso alle scuole di formazione regionali in medicina generale. Anche in questo caso, la programmazione dei posti assegnati alle scuole di specializzazione, unita alla programmazione regionale dei posti attribuiti alle scuole di formazione in medicina generale, assicura la prosecuzione degli studi a tutti i laureati in medicina e chirurgia. Area psicologica Alla luce degli incontri precedentemente avuti con l ordine degli psicologi sopra riportati, da cui era emersa una crescente difficoltà dei laureati in a inserirsi nel momdo del lavoro in modo adeguato al loro titolo professionale, ormai da vari anni le Facoltà di 1 e 2, ed ora la di Sapienza, hanno messo in atto una progressiva diminuizione del numero degli studenti all ingresso dei C.d.S. sia triennali che Magistrali. Per quanto in particolare attiene ai CdS triennali, oltre a diminuire il numero degli immatricolati, si è anche provveduto a ridurre il complesso dell offerta normativa, recuperando in tal modo docenza che rinforzasse la qualità dei CdS mantenuti in vita. In particolare a fronte di 4 CdS con 250 immatricolati ciascuno dell ex-facoltà di 1 e di 1 CdS con 300 immatricolati dell ex-facoltà di 2 nell AA , si è passati nel successivo AA a 3 CdS con 230 immatricolati ciascuno nell ex-facoltà di 1 e di 1 CdS con 300 immatricolati nell ex-facoltà di 2. Pertanto nel giro di un solo anno, l ingresso di studenti al 1 anno è quindi passato da un totale di studenti a 990. La tendenza alla diminuizione quantitativa dell offerta formativa dei CdS triennali, essenzialmente volta a migliorarne la qualità, è stata anche mantenuta nell attuale AA , in cui i CdS triennali sono stati ridotti a 2 con 300 immatricolati ciascuno, portando così a 600 il numero totale degli ingressi all area psicologica. Definizione della numerosità per le lauree magistrali Nell area medica, la definizione della numerosità per le lauree, per le lauree magistrali di area sanitaria, e per il corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia è determinata annualmente da apposito decreto interministeriale di concerto tra MIUR e ministero della Salute, sulla base dell analisi dei potenziali formatifivi indicati dalla Facoltà, e delle necessità nazionali individuate dalla Conferenza Stato Regioni, Ministero della Salute e Miur. Negli anni accademici di riferimento del presente RAV, la numerosità prevista per le professioni sanitarie è rimasta invariata, mentre per il corso di Medicina e Chirurgia si è avuto un incremento dei posti degli studenti da ammettere pari al 10%. L orientamento sulla numerosità dei singoli corsi di studio nelle professioni sanitarie della Facoltà di Medicina II, confermata dalla, è quello di proporre in offerta formativa corsi relativamente piccoli (25-30 studenti) adatti a favorire una docenza fortemente professionalizzate e commisurati alla capacità formativa delle strutture sanitarie allo scopo convenzionate. Area psicologica Contrariamente a quanto effettuato per i CdS triennali, nei due AA considerati in questo RAV l offerta formativa a livello di CdS magistrali ha subito una limitata contrazione, riconducible alla disattivazione di un CdS magistrale nella ex-facoltà di 1. Infatti, per quanto riguarda la ex-facoltà di 1, nel l offerta formativa è consistita in 5 CdS, di cui 2 con 160 immatricolati ciascuno e 3 con 120 immatricolati ciascuno, mentre nel sono stati attivati 4 CdS, di cui 2 con 160 immatricolati ciascuno e 2 con 120 immatricolati ciascuno. Per la ex-facoltà di 2 si sono invece avuti 4 CdS

14 Team Qualità Sapienza PerCorso Qualità - A.A e Template 14 con 120 immatricolati ciascuno in ambedue gli AA considerati. Accordi e sbocchi per i laureati I dati Alma Laurea 2011, diffusi anche a mezzo stampa, indicano che nelle Professioni Sanitarie, la percentuale dei laureati che sono occupati, a breve termine dalla laurea, è pari al 98%. Generalmente i laureati nelle Professioni sanitarie sono occupati nell ambito del sistema sanitario. Diversa situazione è da notare per i laureati in Medicina e Chirurgia, assorbiti, nella quasi totalità, dalle Scuole di Specializzazione post Laurea o dalle Scuole di formazione di Medicina Generale. I titoli forniti dalle Scuole di specializzazione o dalle scuole Regionali sono indispensabili per poter accedere al mondo del lavoro, la loro durata varia dai quattro ai sei anni di frequenza, e la loro frequenza è incompatibile con ogni altra forma di lavoro subordinato. Area psicologica L occupabilità degli psicologi risulta sempre più problematica. Al fine di introdurre lo studente prossimo alla laurea al mondo del lavoro, negli ultimi anni sono stati organizzati stage aperti ai suddetti studenti. Di tali stage ne sono stati formalmente approvati 32 nel 2009, 60 nel 2010 e 62 (di cui solo 54 poi effettivamente completati) nel 2011.

15 Team Qualità Sapienza PerCorso Qualità - A.A e Template 15 Area CF RISORSE CF1.1 - PERSONALE DOCENTE I docenti della Facoltà appartenenti all area medica sono elencati nell inidirizzo in cui alcuni dati sono ancora in corso di aggiornamento. In particolare, nei vari C.d.S. della Facoltà svolgono attività didattica 46 Professori Ordinari, 58 Professori Associati e 144 Ricercatori Universitari. Negli AA considerati in questo RAV, il personale Docente è stato adeguato, sia per numero che per qualificazione, a garantire l offerta formativa sostenibile nel tempo ad assicurare il conseguimento dei risultati di apprendimento attesi per i diversi CdS. Area psicologica I docenti della Facoltà appartenenti all area psicologica sono presenti sul sito all indirizzo ove per ciascuno di essi sono anche riportate informazioni relative agli orari e luogo di ricevimento, i corsi e gli orari delle lezioni, nonché i contatti telefonici e di posta elettronica. Per quanto concerne il CdS di Servizio Sociale Class, si può fare riferimento all indirizzo <http://w3.uniroma1.it/class/docenti.htm>. Trattandosi di un CdS interfacoltà (v. dopo), i Docenti impegnati nelle attività didattiche di questo CdS afferiscono solo in parte ai Dipartimenti della Facoltà di Medicina e, e in parte più significativa anche ad altri Dipartimenti.

16 Team Qualità Sapienza PerCorso Qualità - A.A e Template 16 CF2.1 INFRASTRUTTURE

17 Team Qualità Sapienza PerCorso Qualità - A.A e Template 17 Strutture comuni Area Medica PRESIDENZA e SEGRETERIE circa 150 mq. con 4 locali: stanza con 4 unità TAB, stanza con 3 unità TAB, stanza Preside e saletta riunioni SEGRETERIA Scuole di Specializzazione circa 50 mq. con 2 locali : 1 con 3 unità di personal TAB e 1 spazio archivio e sportelleria utenza SEGRETERIA Didattica circa 90 mq. con 1 locale con 3 unità TAB, 1 docente e sportello all'utenza LOCALI di Piazza Sassari circa 250 mq. in cui è allocato il personale TAB afferente ai Dipartimenti di area medica della Facoltà e un'aula multimediale dotata di 20 pc con postazione di regia con un docente e due cococo ( Si fa notare che i locali di Piazza Sassari dovranno essere lasciati non appena disponibili spazi idonei all'interno del Policlinico Umberto I Area di PRESIDENZA e SEGRETERIE Presidenza e segreteria. c.a 40 mq con 7 locali: stanza Vice Preside Vicario con 1 pc, stanza Segretario Amm.vo con 1 pc,1 stanza con 2 unità TAB con 2 pc, 1 fax, 1 stanza con 2 unità TAB con 2 pc,1 stanza con 2 unità TAB con 2 pc, sala riunioni, sala comune con 1 fax, 1 server e 1 fotocopiatrice. Segreteria didattica, ufficio tirocini di via dei Sardi 61 e 71 per un totale di circa 300 mq, 7 locali: 1 stanza con 4 unità TAB con 4pc, 1 stanza con 2 unità TAB con 2 pc, 1 stanza con 2 unità TAB con 2 pc, 1 stanza con 3 unità TAB con 3 pc, 1 locale destinato ad attività di sportello con un 1 fotocopiatrice e un fax, 1 sala riunioni con 1 Pc, 1 videoproiettore, connessione wi-fi. Per la Presidenza, gli uffici, le aule, la biblioteca e le altre pertinenze del Corso di Laurea in Servizio Sociale (ClaSS) presso la sede di via dei Sardi n. 58 di proprietà della Provincia di Roma, si utilizzano circa 700 mq. Inoltre la Facoltà utilizza in via degli Etruschi 3 aule (per un totale di circa 360 posti), 2 salette di studio e atri e servizi per un totale di circa 510 mq. Il Dipartimento di utilizza spazi assegnati per un totale di 1600 mq circa. Il Dipartimento di dei processi di sviluppo e socializzazione utilizza spazi assegnati per un totale di 800 mq circa. Il Dipartimento di dinamica e clinica utilizza spazi assegnati per un totale di mq circa. Aule Le aule utilizzate dai corsi dell area Modica della Facoltà sono le seguenti: PALAZZINA DI VIA VITORCHIANO (sede delle professioni sanitarie): 3 Piano - circa 280/300 mq., 2 piano - circa 300/320 mq. Il 3 piano è così composto: n 5 vani utilizzati per studenti con capienza per circa 25 studenti a vano n 2 vani utilizzati come Uffici dal Corpo Docente

18 Team Qualità Sapienza PerCorso Qualità - A.A e Template 18 2 piano: n 4 vani utilizzati per studenti con capienza per circa 25 studenti a vano n 1 vano utilizzato per studenti con capienza per circa 55/60 studenti n 1 vano utilizzato per studenti con capienza per circa 10/15 studenti n 5 vani utilizzati per Uffici compresa la Segreteria di Coordinamento OSPEDALE SANT'ANDREA (sede del C.d.S. magistrale in Medicina e Chirurgia, dei Corsi di Specializzazione, Master): Aula Carlo Urbani circa 200mq. dotata di videoproiettore, lavagna, rete internet e wi-fi Aula B circa 160 mq dotata di videoproiettore, lavagna, rete internet Aula C circa 110 mq dotata di videoproiettore, lavagna, rete internet e wi-fi Aula G circa 150 mq dotata di videoproiettore, lavagna, rete internet e wi-fi Aula H circa 150 mq dotata di videoproiettore, lavagna, rete internet e wi-fi Aula F circa 50 mq dotata di videoproiettore, lavagna, rete internet e wi-fi Aula D (tensostruttura) circa 150 mq. dotata di videoproiettore, lavagna, rete internet Aula E (tensostruttura) circa 150 mq. dotata di videoproiettore, lavagna, rete internet Stanze SORT circa 60 mq.dotata di videoproiettore, lavagna, rete internet e wi-fi (3 locali: 1 stanza con personale docente, 1 stanza con personale docente e personale CoCoCo, 1 spazio sportelleria utenza). Area psicologica Le aule utilizzate dai corsi dell area Psicologica della Facoltà sono inserite in allegato. Gli studi dei professori e la maggior parte delle aule in cui si svolgono le lezioni e gli esami sono situate nell'edificio di Via dei Marsi. Vengono altresì utilizzate, per alcuni corsi, le aule situate nell'ex-caserma Sani (Via Principe Amedeo, 184), le aule dell'opera S. Pio X in via degli Etruschi 36, ed infine l'aula Bandinelli di via Scarpa. Gli impegni delle aule della Facoltà di sono consultabili con il sistema AULE- GEST. Complessivamente lo spazio destinato al personale, alle aule e agli spazi per gli studenti è complessivamente di 2000 mq circa, ed è così suddiviso: piano terra, 2 aule e cortile destinato a diverse attività per gli studenti, 200 mq c.ca 1 piano, 4 aule e 1 laboratorio per 90 mq c.ca; 2 piano, 4 aule per 80 mq c.ca, 3 piano, 4 aule per 80 mq c.ca, 4 piano, Aula Magna 80 mq circa. Nome Posti Attrezzature AULA I Pc, 1 lavagna luminosa, 1 videoproiettore con doppio schermo, connessione wi-fi, amplificazione, 2 armadi AULA II Pc, 1 lavagna luminosa, 1 videoproiettore, connessione wi-fi, amplificazione AULA III lavagna luminosa, 1 videoproiettore, connessione wi-fi, amplificazione, AULA VI 40 5 Pc notebook, 1 lavagna luminosa, connessione wi-fi, 1 videoproiettore, 1 videoregistratore SALA T pc, 1 videoproiettore. Connessione wi-fi e lan. AULA VII lavagna luminosa, 1 videoproiettore, connessione wi-fi, amplificazione, AULA VIII lavagna luminosa, 1 videoproiettore, connessione wi-fi, amplificazione, AULA IX 40 8 Pc tower,15 pc notebook, 1 lavagna luminosa, 1 videoproiettore, connessione wi-fi AULA X Pc tower, 15 pc notebook, 1 lavagna luminosa, 1 videoproiettore, connessione wi-fi, 1 videoregistratore AULA XI videoproiettore, 1 lavagna luminosa, connessione wi-fi, amplificazione, 1 videoregistratore AULA XII notebook1 videoproiettore, 1 lavagna luminosa, connessione wi-fi, amplificazione, 1 videoregistratore AULA XIII 40 1 Pc, 1 lavagna luminosa, 1 videoproiettore, connessione wi-fi, 1

19 Team Qualità Sapienza PerCorso Qualità - A.A e Template 19 videoregistratore AULA XIV 40 1 Pc, 1 lavagna luminosa, 1 videoproiettore, connessione wi-fi, AULA MAGNA Pc, 2 videoproiettori con doppio schermo, 1 lavagna luminosa, connessione wi-fi, amplificazione, 1 videoregistratore A1 CLASS 50 A2 CLASS 33 1 Pc, 1 videoproiettore, amplificazione, 1 lavagna luminosa, 1 videoregistratore BIANCHI Pc, 1 videoproiettore, amplificazione, 1 lavagna luminosa, 1 BANDINELLI videoregistratore SANI Pc, 1 videoproiettore, amplificazione, 1 lavagna luminosa, 1 videoregistratore SANI Pc, 1 videoproiettore, amplificazione, 1 lavagna luminosa, 1 videoregistratore SANI Pc, 1 videoproiettore, amplificazione, 1 lavagna luminosa, 1 videoregistratore AULA A Pc, 1 videoproiettore, amplificazione, 1 lavagna luminosa, 1 videoregistratore AULA R 40 1 Pc, 1 lavagna luminosa,1 videoproiettore, amplificazione, 1 videoregistratore AULA P Pc, 1 lavagna luminosa,1 videoproiettore, amplificazione, v Lan, 1 videoregistratore AULA Q Pc,1 lavagna luminosa,1 videoproiettore, amplificazione, v Lan

20 Team Qualità Sapienza PerCorso Qualità - A.A e Template 20 Sale studio Nella sede in Via dei Marsi, oltre alla sala di lettura situata di fronte alla biblioteca vi sono spazi nel cortile, atrii e corridoi, oltre a ad una sala studio presente in via degli Etruschi. Per l area medica è presente una sala lettura studenti circa 100 mq. con circa 60 posti a sedere. Laboratori e aule informatiche I laboratori e le aule informatiche dell area di sono indicati nello stesso allegato relativo alle aule disponibili. In sintesi, sono presenti 6 aule informatizzate e 2 laboratori a disposizione degli studenti, anch essi dotati di pc e attrezzature informatiche. Per l area Medica sono presenti: un aula Microscopi e modellistica anatomica circa 70 mq. dotata di videoproiettore, lavagna, rete internet, 20 microscopi ottici, materiale plastico anatomico e 8modellini BLS un aula multimediale circa 30 mq. dotata di videoproiettore, rete internet, wi-fi, 10 pc un aula di Biochimica circa 50 mq. dotata di banconi con apparecchiature chimiche (phmetri, bilance di precisione etc.) con 20 posti per studenti. Biblioteche La Biblioteca Centrale della ex Seconda Chirurgia ora, realizzata nel 2001, nasce principalmente come biblioteca digitale, mantiene comunque un patrimonio cartaceo di opere di maggior rilievo nei vari settori scientifico-disciplinari oltre che manuali di studio per gli studenti. Ha un Comitato Scientifico, composto dai Professori: Antonella Stoppacciaro; Francesco Maria Primiero; Giuseppe Familiari; Paolo Sarti; Paolo Falaschi e Rosemarie Heyn. La Dir. Della Biblioteca è la Dott.ssa Susanna Rospo, mail: Fax Vi lavora inoltre la Sig.e Mimma Ariano Tel ) Orario dei Servizi: da lunedì a giovedì e venerdì ; Sala di lettura : Servizi offerti: Consultazione, Prestito, Prestito Interbibliotecario, Consultazione banche dati, Reference, Fornitura documenti. Consultazione: L'accesso è consentito a tutti coloro che mantengono un rapporto formale di ricerca o di didattica con l' Università La Sapienza. La consultazione riguarda sia il materiale cartaceo che l'elettronico. Sono a disposizione degli utenti postazioni informatiche, l'accesso è monitorato ed è consentito dietro registrazione e presentazione della tessera di biblioteca o di documento personale. Tessera: gli utenti abituali devono munirsi della tessera di Biblioteca,sarà loro consegnata presentando una foto ed un documento attestante i propri dati anagrafici. La tessera sarà richiesta sia per la consultazione dei testi che per l'utilizzo delle postazioni informatiche. Prestiti: Sono ammessi al prestito docenti e studenti, per le opere di maggiore consultazione, escluse dal prestito giornaliero, è data la possibilità del prestito notturno e festivo concordato con il responsabile. La restituzione deve avvenire entro le ore 9,30 del primo giorno di riapertura. Coloro che non si atterrano alla norma potranno essere sospesi dal prestito. Reference: Il servizio è rivolto a tutta l'utenza, in particolare ai laureandi e specializzandi. L'assistenza riguarda principalmente l'utilizzo dei vari strumenti di ricerca On-Line: repertori bibliografici, cataloghi, banche dati, periodici, testi, articoli ecc... Fornitura Documenti (Document Delivery): per il reperimento di articoli di riviste o altro materiale bibliografico, non posseduto dalla biblioteca, è attivo il servizio di Document Delivery attraverso circuiti di cooperazione inter-bibliotecaria ad esclusivo scopo di studio e di ricerca (SBN-ACNP-NILDE). Le richieste possono essere inoltrate anche attraverso mail al seguente indirizzo: Fotocopie: L'utenza può usufruire di un centro stampa in sede. Sito Web: La struttura del sito, realizzato in biblioteca, è stata pensata come strumento di facile consultazione sia per il reperimento del posseduto in rete di Ateneo (periodici -Databases- testi -cataloghi ), sia per semplificare e rendere disponibile alla consultazione quanto può essere utile alla ricerca. Sala Lettura: Il numero di posti a sedere, rispetto all'utenza giornaliera, purtroppo non ci consente di ospitare studenti non iscritti alla Sapienza Università di Roma. Norme di comportamento: E' vietato parlare o studiare ad alta voce; introdurre cibi o bevande; utilizzare

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo 1 2 Guida all accesso ai Corsi di Laurea (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo Anno Accademico 2014/2015 3 4 Concept and graphic design: Marketing e Fundraising

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Ai sensi del D.M. n. 270/2004 gli studenti che intendono iscriversi ad un corso di laurea

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

La Sapienza si presenta I docenti della Sapienza illustrano l offerta formativa e svolgono lezioni-tipo

La Sapienza si presenta I docenti della Sapienza illustrano l offerta formativa e svolgono lezioni-tipo Commissione Orientamento Tutorato e Placement di Ateneo Progetto Un ponte tra scuola e università La Sapienza si presenta I docenti della Sapienza illustrano l offerta formativa e svolgono lezioni-tipo

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Parere n. 5 del 22/6/2011 Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Oggetto: Programmazione nazionale dei

Dettagli

Disturbi dell Apprendimento

Disturbi dell Apprendimento Master in Disturbi dell Apprendimento in collaborazione con IPS nelle sedi di MILANO ROMA PADOVA BARI CAGLIARI CATANIA RAGUSA Questo modulo d iscrizione, unitamente alla fotocopia della ricevuta del versamento

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012 VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Verbale n. 1/2012 Il giorno 20 marzo 2012 alle ore 15.00 presso la sede universitaria di Via dei Caniana n. 2, si

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA ANNO ACCADEMICO 2013/2014 BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA Sono aperte le immatricolazioni per l anno accademico 2013/2014 ai corsi di laurea in

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

Manifesto degli studi Anno Accademico 2012-2013

Manifesto degli studi Anno Accademico 2012-2013 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA Manifesto degli studi Anno Accademico 2012-2013 Immatricolazione e Iscrizione ai Corsi di studio di cui ai DD.MM. 03.11.1999 n.509 (G.U. 04.01.2000), 04.08.2000 (G.U.

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO D. R. 767 del 30/06/2014 MANIFESTO GENERALE DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2014/2015 IL RETTORE VISTA la Legge 19 novembre 1990

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 1 Indice Art. 1 - Definizioni...4 Art. 2 - Autonomia Didattica... 5 Art. 3 - Titoli, Corsi di studio e Corsi di Alta Formazione.... 5 Art. 4 - Rilascio

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO STUDENTI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO Approvato dal Senato Accademico con delibera del 10 giugno 2008 e modificato con delibera del Senato Accademico del 14 giugno 2011 Decreto rettorale

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

Ripartizione Relazioni Studenti I L R E T T O R E

Ripartizione Relazioni Studenti I L R E T T O R E Ripartizione Relazioni Studenti I L R E T T O R E VISTA la legge 9 maggio 1989. n. 168; VISTO il D.P.R. del 3 maggio 1957 n. 686, Norme di esecuzione del T.U. delle disposizioni sullo statuto degli impiegati

Dettagli

dott.ssa C.ristina Mugnai Revisione: 1

dott.ssa C.ristina Mugnai Revisione: 1 Tipo di documento: Progetto - Commissione Didattica 27 giugno 2011 Pag. 1 di 9 Premessa Il progetto nasce con l obiettivo di: a) informatizzare il processo di presentazione della domanda di laurea in analogia

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI La Scheda Unica Annuale (SUA) è lo strumento di programmazione dei Corsi di Laurea e attraverso il quale l ANVUR farà le proprie valutazioni sull accreditamento (iniziale e periodico)

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza

Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza Giuseppe Carci La mobilità universitaria tra dispersione e riorientamento Con

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO D.R. n. 1000 del 16.7.2013 Master di I Livello in MANAGEMENT DEI PRODOTTI E SERVIZI DELLA COMUNICAZIONE I L R E T T O R E VISTO lo Statuto dell'università degli Studi di Cagliari, emanato con D.R. n. 339

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Presidio di Qualità Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Introduzione Al fine di uniformare e facilitare la compilazione delle schede SUA-CdS, il Presidio ha ritenuto utile pubblicare queste note

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

C.L. Tecniche della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro Polo di Rieti. Calendario Lezioni 3 anno 2 Semestre - A.A.

C.L. Tecniche della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro Polo di Rieti. Calendario Lezioni 3 anno 2 Semestre - A.A. I Settiman 2-6 Ore Lunedi 2 Martedi 3 Mercoledi 4 Giovedì 5 Venerdì 6 II 09-13 Ore Lunedì 9 Martedì 10 Mercoledì 11 Giovedì 12 Venerdì 13 III 16-20 Ore Lunedì 16 Martedì 17 Mercoledì 18 Giovedì 19 Venerdì

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali

Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali L Istituto Leopoldo Pirelli si propone di potenziare la cultura dell inclusione per rispondere in modo efficace alle necessità di

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative Curriculum Vitae Nome Da Campo Gianluigi Data di nascita 07.12.1958 Qualifica Dirigente di 1 livello Amministrazione Azienda 12 Veneziana Incarico attuale Responsabile di struttura semplice in chirurgia

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni! Statuto del Politecnico di Torino TITOLO 2 - ORGANI DI GOVERNO DEL POLITECNICO Art. 2.3 - Senato Accademico 1. Il Senato Accademico è

Dettagli

Facoltà di MEDICINA E ODONTOIATRIA BANDO DI CONCORSO ANNO ACCADEMICO 2014/2015

Facoltà di MEDICINA E ODONTOIATRIA BANDO DI CONCORSO ANNO ACCADEMICO 2014/2015 D.R. n. 3060 Facoltà di MEDICINA E ODONTOIATRIA BANDO DI CONCORSO ANNO ACCADEMICO 2014/2015 MASTER DI I LIVELLO IN TRATTAMENTO PRE-OSPEDALIERO E INTRA-OSPEDALIERO DEL POLITRAUMA VISTA la legge n. 341 del

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance Note e istruzioni per i test di ingresso ai Corsi di Studio del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche (DEAMS) a.a. 2013/2014 Gli insegnamenti relativi ai Corsi di Laurea

Dettagli

1) Sono fuori dai termini per cancellare/prenotare un esame, come posso rimediare?

1) Sono fuori dai termini per cancellare/prenotare un esame, come posso rimediare? 1) Sono fuori dai termini per cancellare/prenotare un esame, come posso rimediare? 2) Non ho prenotato, posso chiedere al docente di sostenere ugualmente l'esame? 3) La regola dell'appello alternato vale

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA Articolo 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di nomina dei Cultori della materia e le loro attività. Articolo 2 Funzioni 1.

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE Classe L2 Programmazione didattica a.a. 2014/2015 Per l anno accademico 2014-2015

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE

CONTRATTO CON LO STUDENTE Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE Il presente

Dettagli

Quante sono le matricole?

Quante sono le matricole? Matricole fuori corso laureati i numeri dell Universita Quante sono le matricole? Sono poco più di 307 mila i giovani che nell'anno accademico 2007/08 si sono iscritti per la prima volta all università,

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE SEDE DI TRENTO A.A. 2012/13 Livello I Durata Annuale CFU 60 (1 anno) ANAGRAFICA DEL CORSO - A Lingua Italiano

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12.

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12. Disposizioni regolamentari relative agli Organi Ausiliari approvate dal Senato Accademico in data 28.02.2012 e dal Consiglio di Amministrazione in data 08.03.2012 e successivamente modificate dal Senato

Dettagli

per le valutazioni pre-attivazione dei Corsi di Studio in modalità telematica da parte delle Commissione di Esperti della Valutazione Linee Guida

per le valutazioni pre-attivazione dei Corsi di Studio in modalità telematica da parte delle Commissione di Esperti della Valutazione Linee Guida LINEE GUIDA per le valutazioni pre-attivazione dei Corsi di Studio in modalità telematica da parte delle Commissione di Esperti della Valutazione (CEV) ai sensi dell art. 4, comma 4 del Decreto Ministeriale

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

INDICAZIONI OPERATIVE ALLE COMMISSIONI DI ESPERTI DELLA VALUTAZIONE PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLE SEDI E DEI CORSI DI STUDIO

INDICAZIONI OPERATIVE ALLE COMMISSIONI DI ESPERTI DELLA VALUTAZIONE PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLE SEDI E DEI CORSI DI STUDIO INDICAZIONI OPERATIVE ALLE COMMISSIONI DI ESPERTI DELLA VALUTAZIONE PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLE SEDI E DEI CORSI DI STUDIO 1. Attività di valutazione delle Commissioni di Esperti della Valutazione

Dettagli

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili U.O. AFFARI GENERALI E SEGRETERIA

Dettagli

Enti Pubblici ASL AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA G

Enti Pubblici ASL AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA G Enti Pubblici ASL AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA G Avviso Avviso pubblico, per titoli e colloquio, per la copertura a tempo determinato di n. 12 posti di Dirigente medico - Area medica e delle specialità

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

Il Progetto Orient@mente

Il Progetto Orient@mente Il Progetto Orient@mente Presentazione, 25 marzo 2015 Marina Marchisio Dipartimento di Matematica G. Peano Orient@mente Progetto di UNITO che ha come scopo la realizzazione di un orientamento in ingresso

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Organigramma e funzionigramma Formazione MOD.For0312 Pag. I dì 6. DIREZIONE GENERALE Direttore: dott. Francesco Pintus

Organigramma e funzionigramma Formazione MOD.For0312 Pag. I dì 6. DIREZIONE GENERALE Direttore: dott. Francesco Pintus -ijp ASLLanusei Formazione MOD.For0312 Pag. I dì 6 Organigramma DIREZIONE GENERALE Direttore: dott. Francesco Pintus DIREZIONE SANITARIA Direttore: dott. Maria Valentina Marras DIREZIONE AMMINISTRATIVA

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI CIMEA di Luca Lantero Settembre 2008 1 Cicli Titoli di studio EHEA 1 2 3 Istruzione superiore universitaria Laurea Laurea Magistrale

Dettagli

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO DIRITTO ALLO STUDIO I capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. art. 34 Costituzione della Repubblica Italiana Diritto allo studio universitario

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI

GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI ANNO ACCADEMICO 2013/2014 GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI ANNO ACCADEMICO 2013/2014 SOMMARIO L UNIVERSITÀ DI TRENTO 7 IL SISTEMA UNIVERSITARIO

Dettagli

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO.

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. ALLEGATO A PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. TITOLI ACCADEMICI VOTO DI LAUREA Medici Specialisti ambulatoriali, Odontoiatri,

Dettagli