Rapporto di Autovalutazione del Team Qualità di Facoltà

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rapporto di Autovalutazione del Team Qualità di Facoltà"

Transcript

1 Team Qualità Sapienza PerCorso Qualità - A.A e Template PerCorso Qualità Rapporto di Autovalutazione del Team Qualità di Facoltà

2 Team Qualità Sapienza PerCorso Qualità - A.A e Template 2 R.A.V del Team Qualità della Facoltà di: Sede principale della Facoltà: Altre Sedi della Facoltà Sito Web della Facoltà: Il RAV è stato redatto da: Il RAV è stato inviato da: in data: Componenti del Team Qualità di Facoltà Medicina e Presidenza di Facoltà, Ospedale Sant Andrea, Via di Grottarossa, n , Roma Via dei Marsi n. 78, Roma Proff. F. Mangia, Prof. Ordinario, tel: , Giuseppe Familiari, Professore ordinario, tel , Prof. F. Mangia; Prof. G. Familiari Prof. F. Mangia (Presidente) 2. Prof. G. Familiari 3. Prof.ssa G. Antonucci 4. Prof. G. Tarsitani 5. Sig. Francesco Bruno (Studente)

3 Team Qualità Sapienza PerCorso Qualità - A.A e Template 3 Area 0 Informazioni sulla Facoltà La nuova è nata il dall unione delle precedenti due Facoltà di e la Facoltà di Medicina 2. Questa aggregazione ha portato allo sviluppo di un nuovo soggetto accademico molto più imponente e articolato, che ha tuttavia il merito di ricongiungere saperi affini e di integrare importanti realtà di studio e formazione. Il cambiamento ha reso possibile una sinergia e avviato la definizione di obiettivi e strategie comuni per lo sviluppo di nuove tipologie di laureati e professionalità più aderenti al mondo del lavoro. Permangono ancora diverse sfide di integrazione e di sviluppo, che rappresentano però un interessante percorso di adattamento alla realtà sociale e al contesto in cui non solo la Facoltà, ma tutto l Ateneo, si trova ad esercitare la sua importante funzione di formazione e sviluppo della persona. Nel rispetto dell identità e dell autonomia delle due culture accademiche di riferimento, il punto d incontro è rappresentato dal comune obiettivo di una felice e completa realizzazione della persona in tutti i suoi aspetti fisici, psichici e sociali. Sedi e organi amministrativi della Facoltà Sedi principali: Presidenza e area medica, Ospedale S. Andrea, Via di Grottarossa , Roma. Area psicologica, Via dei Marsi 78, Roma. Preside: Prof. Vincenzo Ziparo, tel ); Vicepreside: Prof. Cristiano Violani, tel /7781; Manager didattico: Dott.sa Daniela Roncone, tel ). Coordinatore del personale tecnico-amministrativo della Facoltà: Dott.ssa Arianna Romagnoli, tel Fino al dicembre 2011 il Coordinatore era invece la Dott.sa Simonetta Sorrentino. L Ufficio della Segreteria Didattica dell Area P della : Via dei Sardi 61, Roma. La segreteria Didattica è aperta agli studenti il lunedì, il martedì e il mercoledì dalle ore alle ore Il ricevimento telefonico al num. 06/ si svolge il lunedì dalle ore alle ore e il mercoledì dalle alle di riferimento: Il Responsabile della segreteria didattica è la Dott.ssa Daniela Roncone. Fanno inoltre parte della segreteria i Sig.ri Elena Mirabella, Sergio Sabene, Daniela Casini, Costanza Vilella, Franca Caso, Donatella Tavani e Paola Visentin. Segreteria Didattica del Corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia: situato all interno dell Azienda Sant Andrea. La Segreteria Didattica è coordinata dalla Dott.ssa Patrizia Tordi e vi lavorano le Sig.re Francesca Di Martino e Romina Spinelli. E aperta agli studenti Lunedì, Mercoledì e Venerdì ore 10-12, e Martedì, Giovedì ore Segreteria Didattica del Corso interfacoltà ClaSS: Via dei Sardi 58; responsabile è la Dott.ssa Cristina Caccia, La segreteria riceve gli studenti dal lunedì al giovedì dalle ore alle ore e il lunedì e mercoledì anche dalle ore alle Si può contattare la Segreteria al num /9. Segreteria Didattica delle Scuole di Specializzazione di area medica: situata all interno dell Azienda Sant Andrea, è coordinata dalla Dott.ssa Andreina Ciaglia; in essa inoltre lavorano le Sig.re Manuela Atzeri e Daniela Pedicone. Segreteria Didattica dei Corsi di Laurea delle Professioni Sanitarie: Via Vitorchiano 81; coordinata dal Sig. Roberto Galeotti; in essa inoltre lavorano i Sig.ri Giuliano Giuntella e Gianluca Pieri. E aperta agli studenti dal Lunedì al Venerdì. Tutti i dati e le informazioni sono reperibili sul sito della Facoltà. Sito Web unico della : <http://www.facmedepsi.uniroma1.it>. Rimangono comunque attivi, in questo momento di transizione, i due siti precedenti <http://w3.uniroma1.it/medicina2/> e <http://www.psicologia1.uniroma1.it/>. Alcune parti del nuovo sito unico risultano al momento in fase di aggiornamento, per consentire una maggiore standardizzazione delle informazioni fra aree didattiche e Corsi di Studio. Sono pure necessari aggiornamenti e revisioni del precedente sito della Facoltà di 1, ristrutturato per servire tutti i corsi dell area di, Pedagogia e Servizio Sociale.

4 Team Qualità Sapienza PerCorso Qualità - A.A e Template 4 Studenti Nell AA , qui preso come riferimento, le aree medica e psicologica e del servizio sociale dell attuale hanno avuto un numero totale di immatricolati o iscritti ai vari CdS, così distribuiti: la ex- Chirurgia 2 ha avuto un totale di 2990 iscritti, così distribuiti tra i vari CdS: Laurea Vecchio Ordinam. Ante DM 509/99: 29 Lauree Ordinam. DM 509/99, triennali: 949 Lauree specialistiche Ordinam. DM 509/99, biennali: 158 Lauree magistrali Ordinam. DM 509/99, a ciclo unico: 1039 Lauree magistrali Ordinam. DM 270, a ciclo unico: 206 Scuole di Specializzazione: 482 Corsi Master: 127 TOTALE Area psicologica Nell AA , la ex-facoltà di 1 ha avuto un totale di 7168 iscritti, così distribuiti tra i vari CdS: Laurea Vecchio Ordinam. Ante DM 509/99: 762 Lauree Ordinam. DM 509/99, triennali: 2389 Lauree specialistiche Ordinam. DM 509/99, biennali: 1251 Lauree Ordinam. DM 270, triennali: 1483 Lauree magistrali Ordinam. DM 270, biennali: 1076 Scuole di Specializzazione: 207 TOTALE Nell AA , la ex-facoltà di 2 ha avuto un totale di 4409 iscritti, così distribuiti tra i vari CdS: Laurea Vecchio Ordinam. Ante DM 509/99: 143 Lauree Ordinam. DM 509/99, triennali: 1750 Lauree specialistiche Ordinam. DM 509/99, biennali: 558 Lauree Ordinam. DM 270, triennali: 1099 Lauree magistrali Ordinam. DM 270, biennali: 859 Scuole di Specializzazione: 207 TOTALE TOTALE area psicologica Corsi di Studio Nell AA la ha offerto un totale di 112 corsi di studio di vari livelli, così suddivisi: Area dell ex-facoltà di Medicina 2 a) Medicina e Chirurgia (codice 14451, classe LM41) b) Infermieristica S. Andrea (codice 00652, classe SNT/1) c) Infermieristica S. Pietro (codice 00653, classe SNT/1) d) Infermieristica S.Camillo-Forlanini (codice 00654, classe SNT/1) e) Infermieristica ASL RM/D-Ostia (codice 12331, classe SNT/1) f) Infermieristica INRCA (codice 14602, classe SNT/1) g) /1 Infermieristica Croce Rossa Italiana Edoardo e Virginia Agnelli (codice 14603, classe SNT) h) Infermieristica Spallanzani (codice 15333, classe SNT/1) i) Scienze infermieristiche e ostetriche S. Andrea (codice 12335, classe SNTSPEC/1) j) Scienze infermieristiche e ostetriche S. Camillo-Forlanini (codice 12336, classe classe SNTSPEC/1) k) Fisioterapia S. Andrea (codice 15334, classe SNT/2) l) Podologia S. Andrea (codice 12333, classe SNT/2)

5 Team Qualità Sapienza PerCorso Qualità - A.A e Template 5 m) Terapia occupazionale Tivoli INI (codice 13607, classe SNT/2) n) Tecnica della riabilitazione psichiatrica ASL RM/A-ASL RM/E (codice 13606, classe SNT/2) o) Tecniche di radiologia medica per immagini e radioterapia Viterbo ASL Viterbo (codice 00659, classe SNT/3) p) Tecniche di radiologia medica per immagini e radioterapia Viterbo ASL Sora (codice 14604, classe SNT/3) q) Tecniche di laboratorio biomedico S. Andrea (codice 00660, classe SNT/3) r) Tecniche ortopediche S. Andrea (codice 00661, classe SNT/3) s) Tecniche di neurofisiopatologia S. Andrea (codice 00705, classe SNT/3) t) Tecniche di fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare S. Andrea (codice 12334, classe SNT/3) u) Scienze delle professioni sanitarie tecniche diagnostiche ASL Viterbo (codice 12989, classe SNTSPEC/3) v) Tecniche della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro S. Andrea (codice 5436, classe SNT/4 w) CORSO LAUREA/LAUREA MAGISTRALE DI Classe Medicina e Chirurgia LM/41 0 Biotecnologie L/2 0 Biotecnologie Mediche LM/09 0 Ostetricia L/SNT1 0 N. Curricula RESPSONSABILITA' DEL CORSO, Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali, Facoltà di Farmacia e Medicina, Facoltà di Farmacia e Medicina, Odontoiatria Dipartimento di Salute della Donna e Medicina Territoriale SEDE 00189, Via di Grottarossa 1035 Policlinico Sant Andrea Facoltà di Farmacia e Medicina Facoltà di Farmacia e Medicina 00189, Via di Grottarossa 1035 Policlinico Sant Andrea/San Pietro Fatebenefratelli MODALITA' D'ACCESSO e Numero sostenibile Posti Richiesti Posti Richiesti 30 locale ANNI DI CORSO ATTIVATI 1, 2, 3, 4, 5, 6 1, 2,3 1,2 1, 2. 3 Ostetricia L/SNT1 0 Dipartimento di Salute della Donna e Medicina Territoriale Ostia 00189, Via di Grottarossa 1035 Policlinico Sant Andrea Posti Richiesti 30 1, 2. 3 Fisioterapia L/SNT , Via di Grottarossa 1035 Policlinico Sant Andrea Posti Richiesti 25 1, 2, 3 Infermieristica L/SNT1 0 ASL RM/D Ostia Posti Richiesti 30 1, 2, 3 Infermieristica L/SNT1 0 Roma Croce Rossa Italiana Edoardo e Virginia Agnelli Posti Richiesti 25 1, 2, 3 Infermieristica L/SNT , Via di Grottarossa 1035 Policlinico Sant Andrea - INRCA Posti Richiesti 30 1, 2, 3 Infermieristica L/SNT , Via di Grottarossa 1035 Policlinico Sant Andrea Posti Richiesti 30 1, 2, 3 Infermieristica L/SNT1 0 INMI L. Spallanzani Posti Richiesti 25 1

6 Team Qualità Sapienza PerCorso Qualità - A.A e Template 6 Infermieristica L/SNT1 0 Ospedale San Camillo Forlanini Posti Richiesti 35 1, 2, 3 Infermieristica L/SNT1 0 Centro Studi San Giovanni di Dio, Ospedale San Pietro Posti Richiesti 30 1, 2, 3 Neurofisiopatologia L/SNT , Via di Grottarossa 1035 Policlinico Sant Andrea Posti Richiesti 20 3 Podologia L/NST , Via di Grottarossa 1035 Policlinico Sant Andrea Posti Richiesti 20 1, 2, 3 Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia L/SNT3 0 Sora Frosinone ASL Posti Richiesti 20 1, 2, 3 Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia L/SNT3 0 Viterbo, Viterbo ASL Posti Richiesti 30 1, 2, 3 Tecniche della riabilitazione Psichiatrica L/SNT2 0 Roma, ASL RM/A- ASL RM/E Posti Richiesti 25 1, 2, 3 Scienze Infermieristiche ed Ostetriche LM/SNT , Via di Grottarossa 1035 Policlinico Sant Andrea Posti Richiesti 25 1, 2 Scienze Infermieristiche ed Ostetriche LM/SNT1 0 A.O. San Camillo /Forlanini Posti Richiesti 25 1, 2 Tecniche di Laboratorio Biomedico L/SNT3 0 Dipartimento di Medicina Clinica e Molecolare 00189, Via di Grottarossa 1035 Policlinico Sant Andrea Posti Richiesti 30 1, 2, 3 Tecniche di Fisiopatologia Cardiocircolatoria e Perfusione Cardiovascolare L/SNT3 0 Dipartimento di Medicina Clinica e Molecolare 00189, Via di Grottarossa 1035 Policlinico Sant Andrea Posti Richiesti 10 3 Tecniche della Prevenzione nell Ambiente e nei Luoghi di Lavoro L/SNT , Via di Grottarossa 1035 Policlinico Sant Andrea Posti Richiesti 25 1, 2, 3 Scienze delle Professioni Sanitarie Tecniche Diagnostiche LM/SNT3 0 Sede Viterbo, ASL Viterbo Posti Richiesti 25 1, 2 Tecniche Ortopediche L/SNT , Via di Grottarossa 1035 Policlinico Sant Andrea Posti Richiesti 25 1, 2, 3 Terapia Occupazionale L/SNT2 0 Tivoli INI Divisione Medicus Posti Richiesti 20 1, 2, 3

7 Team Qualità Sapienza PerCorso Qualità - A.A e Template 7 Area dell ex-facoltà di 1 a) Scienze e tecniche psicologiche per l'analisi e la valutazione clinica dei processi cognitivi (codice 15264, classe L-24) b) Scienze e tecniche psicologiche per l'analisi dei processi psichici nello sviluppo e nella salute (codice 13658, classe L-24) c) Scienze e tecniche psicologiche di Valutazione Clinica nell'infanzia, nell'adolescenza e nella Famiglia (codice 13657, classe L-24) d) Scienze e tecniche psicologiche dell'intervento clinico per la persona, il Gruppo e le Istituzioni (codice 13659, classe L-24) e) Neuroscienze cognitive e riabilitazione psicologica (codice 15266, classe LM-51) f) Intervento e modelli psicologici nello sviluppo (codice 15267, classe LM-51) g) dinamico-clinica nell'infanzia, nell'ddolescenza, e nella famiglia (codice 13666, classe LM-51) h) clinica della persona, delle organizzazioni e della comunità (codice 13664, classe LM-51) i) clinica e tutela della salute (codice 13665, classe LM-51) Area dell ex-facoltà di 2 a) Scienze psicologiche (codice 13637, classe L-24) b) Discipline della ricerca psicologico-sociale (codice 13638, classe L-24) c) del lavoro e delle organizzazioni (codice 13690, classe LM-51) d) della comunicazione e del marketing (codice 13691, classe LM-51) e) dello sviluppo dell educazione e del benessere (codice 13692, classe LM-51) f) della salute, clinica e di comunità (codice 13693, classe LM-51) Area dell ex-facoltà di Filosofia Nell aa i CdS sotto elencati erano coordinati dalla Facoltà di Filosofia e sono poi afferiti a questa nell aa a) Scienze dell Educazione e della Formazione (cod , classe L-19) b) Pedagogia e Scienze dell Educazione e della Formazione (codice 16065, classe LM-85) c) Servizio Sociale CLASS (codice 15908, classe L-39), interfacoltà e svolto utilizzando docenti appartenenti alle Facoltà di Filosofia, Lettere, Scienze umanistiche e Studi orientali; Scienze Politiche, Sociologia e Comunicazione; Medicina e Odontoiatria; Economia; e Farmacia e Medicina. Percorsi di Eccellenza Area dell ex-facoltà di Medicina 2 a) Medicina e Chirurgia (codice 14451, classe LM41) Area dell ex Facoltà di 1 a) Neuroscienze cognitive e riabilitazione psicologica (codice 15266, classe LM-51) b) clinica della persona, delle organizzazioni e della comunità (codice 13664, classe LM-51) c) clinica e tutela della salute (codice 13665, classe LM-51) Area dell ex-facoltà di 2 a) del lavoro e delle organizzazioni (codice 13690, classe LM-51) b) della comunicazione e del marketing (codice 13691, classe LM-51) c) dello sviluppo dell educazione e del benessere (codice 13692, classe LM-51) d) della salute, clinica e di comunità (codice 13693, classe LM-51) Master di I livello Area dell ex-facoltà di Medicina 2 a) Case management nella rete integrata dei servizi a favore dell anziano (il case manager geriatrico) Direttore Prof. Paolo Falaschi b) Citopatologia diagnostica e screening di popolazione Direttore Prof.ssa Elisabetta Carico c) Gestione delle lesioni cutanee (wound care) Direttore Prof. Marco Cavallini d) Infermiere case manager Proponente Prof.ssa Paola Pierantognetti e) nfermiere geriatrico Proponente Prof. Raffaele D Amelio (In corso di istituzione) f) Infermieristica chirurgica e di sala operatoria Direttore Prof. Vincenzo Ziparo g) Infermieristica del mare Direttore ad Interim Prof. Gianfranco Tarsitani h) La ricerca infermieristica Proponente Prof. Raffaele D Amelio (In corso di istituzione) i) Mediazione interculturale per la salute Proponente Prof. Gianfranco Tarsitani

8 Team Qualità Sapienza PerCorso Qualità - A.A e Template 8 l) Metodiche protesiche in anaplastologia (tecniche implantari intra ed extraorali) Direttore Prof.ssa Giuseppina Fini m) Organizzazione e coordinamento delle professioni sanitarie Proponente Prof. Vincenzo David (In corso di istituzione) n) Sviluppo delle capacità gestionali per le funzioni di coordinamento nell area infermieristica, ostetrica, riabilitativa e tecnico sanitaria Direttore Prof. Stefano Maggi o) Tecniche in ecocardiografia Direttore Prof. Camillo Autore p) Traumatologia dello sport Direttore Prof. Andrea Ferretti Master di II livello: Area dell ex-facoltà di Medicina 2 a) Analisi del rischio e gestione delle emergenze CBRN Direttore Prof. Raffaele D Amelio b) Bioinformatica: applicazioni biomediche e farmaceutiche (Interfacoltà con la Facoltà di Farmacia e Medicina Dipartimento di Scienze Biochimiche A. Rossi Fanelli e con la Facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali) Direttore Prof. Stefano Pascarella.Chirurgia in day surgery Direttore Prof. Antonio Brescia c) Chirurgia ricostruttiva della mammella Direttore Prof. Fabio Santanelli d) Citopatologia diagnostica extravaginale Proponente Prof.ssa Maria Rosaria Giovagnoli e) Diagnosi, terapia e prevenzione delle allergie e pseudoallergie Direttore Prof. Guglielmo Bruno f) Dirigenza, organizzazione e gestione nelle professioni sanitarie Proponente Prof. Vincenzo David; h) Economia pubblica Percorso B: Economia e gestione dei servizi sanitari (Interfacoltà con la Facoltà di Economia - Dipartimento di Economia e Diritto) Direttore Prof. Felice Roberto Pizzuti l) Fitoterapia (Interfacoltà con la Facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali - Dipartimento di Biologia Ambientale, e con la Facoltà di Medicina I, vecchia denominazione) Direttore Prof. Mauro Serafini m) Implantologia protesica uditiva Direttore Prof. Maurizio Barbara n) Integrazione tra medicina tradizionale cinese e medicina occidentale Direttore Prof. Samuele Paparo Barbaro o) Medicina delle cefalee Direttore Prof. Paolo Martelletti p) Medicina generale e del territorio Proponente Prof. Antonio Brescia q) Metodologie di assessment per medici di area radiologica Direttore Prof. Vincenzo David r) Operatore Domiciliare in corso cambio denominazione in Operatore Domiciliare per famiglie con bambino autistico o altro familiare bisognoso (Home Visiting) Direttore: Prof.ssa Stefania Marinelli s) Politiche pubbliche e gestione sanitaria (Interfacoltà con le Facoltà di Scienze politiche, sociali e della comunicazione, Farmacia e Medicina, Medicina e Odontoiatria) Direttore Prof. Achille Chiappetti u) Psiconcologia e relazione con il paziente Direttore Prof. Paolo Marchetti v) Rischio clinico e negoziazione della salute. profili socio-sanitari e relazionali (Interfacoltà con la Facoltà di Farmacia e Medicina - Dipartimento di Sanità Pubblica e Malattie Infettive) Direttore Prof. Paolo de Nardis x) Senologia Direttore Prof. Claudio Amanti z) Teledidattica applicata alle scienze della salute ed ICT in medicina (MATAM) Direttore Prof.ssa Genoveffa Balducci za) Teoria e prassi in psichiatria forense: clinica, psicodiagnostica e aspetti criminologici e medico-legali Direttore da nominare

9 Team Qualità Sapienza PerCorso Qualità - A.A e Template 9 Area psicologica, pedagogica e del servizio sociale g) Diritto del minore (Interfacoltà con la Facoltà di Giurisprudenza) Proponente Prof. Giorgio Spangher i) Educazione delle abilità relazionali e tecniche di facilitazione della comunicazione nelle dinamiche interpersonali Proponente Prof.ssa Maria Serena Veggetti; t) dell arte e dell organizzazione museale. art management psychology Direttore: Prof. Marino Bonaiuto y) Strategie di intervento nei processi psicolinguistici e nei disturbi del linguaggio Proponente Prof.ssa Traute Taeschner (In corso di istituzione) zb) UX-User Experience Prof.ssa Alessandra Talamo. zc) Operatore domiciliare (non attivato) zd) dell arte e dell organizzazione museale (Art management psychology) Prof. M. Bonaiuto ze) della legalità e della sicurezza Prof.ssa A. M. Giannini

10 Team Qualità Sapienza PerCorso Qualità - A.A e Template 10 Area AF FABBISOGNI E OBIETTIVI AF1.1 CONSULTAZIONE CON LE ORGANIZZAZIONI RAPPRESENTATIVE DEL MONDO DELLA PRODUZIONE, DEI SERVIZI E DELLE PROFESSIONI SVILUPPATE A LIVELLO DI FACOLTÀ Organizzazioni rappresentative consultate Federazione Nazionale Ordine dei Medici ed Odontoiatri (FNOMCEO). Sono inoltre presenti per l area medica un Tavolo Tecnico per la dei corsi a numero programmato" istituito al MIUR con la partecipazione del Presidente della Conferenza Presidi di Facoltà, della Federazione Nazionale Ordine dei Medici e Odontoiatri (FNOMCEO) e del Ministero della Salute; una Conferenza Permanente dei Presidenti di Corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia; una Conferenza Permanente dei Presidenti di Corso di Laurea delle Professioni Sanitarie e un Centro Regionale di Controllo. Ordine degli psicologi del Lazio. Istituito ai sensi della Legge n. 56 del 18 febbraio 1989, l'ordine degli Psicologi è un Ente pubblico non economico sul quale vigila il Ministero della Salute. Sono iscritti all Ordine nel 2009 circa psicologi, circa nel 2010, circa nel L Ordine si occupa prevalentemente della predisposizione e dell aggiornamento di regolamenti che hanno validità a livello. Gli Ordini regionali, invece, oltre alla gestione degli Albi regionali hanno fondamentale funzione di tutelare la professione psicologica e di promuoverne lo sviluppo nel territorio regionale. L Ordine del Lazio, contando oltre iscritti, è il più grande tra gli Ordini regionali. Il Consiglio dell'ordine degli psicologi del Lazio è composto da 15 consiglieri. L'esecutivo è composto da: Presidente Marialori Zaccaria, Vicepresidente Paolo Cruciani, Segretario Gisella Gasparini, Tesoriere Mario D'Aguanno.

11 Team Qualità Sapienza PerCorso Qualità - A.A e Template 11 Modalità e tempi della consultazione Le consultazioni con le parti sociali sono avvenute in differenti sedi 1) in data 16 giugno 2008 nel "Tavolo Tecnico per la dei corsi a numero programmato" istituito al MIUR con la partecipazione del Presidente della Conferenza Presidi di Facoltà, della Federazione Nazionale Ordine dei Medici e Odontoiatri (FNOMCEO)e del Ministero della Salute; 2) In data 13 e 14 Giugno 2008 nella Conferenza Permanente dei Presidenti di Corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia tenutasi a Verona, e in data 25 Giugno 2008 nella Conferenza Permanente dei Presidi di Medicina e Chirurgia tenutasi a Roma. 3) In numerose riunioni che si sono tenute ad Ancona (quattro riunioni ogni anno solare) nella Conferenza Permanente dei Presidenti dei Corsi di Laurea delle Professioni Sanitarie 4) Nell'incontro finale della consultazione a livello di Ateneo del 19 gennaio 2009, considerati i risultati della consultazione telematica che lo ha preceduto, le organizzazioni intervenute hanno valutato favorevolmente la razionalizzazione dell'offerta Formativa della Sapienza, orientata, oltre che ad una riduzione del numero dei corsi, alla loro diversificazione nelle classi che mostrano un'attrattività elevata e per le quali vi è una copertura di docenti più che adeguata. Inoltre, dopo aver valutato nel dettaglio l'offerta Formativa delle Facoltà, le organizzazioni stesse hanno espresso parere favorevole all'istituzione dei singoli corsi. Sintesi del parere del comitato regionale di coordinamento Sulla base delle informazioni contenute negli ordinamenti didattici trasmessi e in particolare visti gli obiettivi formativi specifici e gli sbocchi occupazionali e professionali previsti, constatata la presenza del parere del Nucleo di Valutazione dell'ateneo, preso atto della sintesi della consultazione con le organizzazioni rappresentative a livello locale della produzione, servizi, professioni, ed avendo analizzato infine come le proposte si inquadrino positivamente in una azione che tende alla riorganizzazione dell'offerta formativa dei corsi universitari della Regione Lazio, il Comitato unanime approva. Area psicologica Prima consultazione ante 2010 La progettazione dell'offerta delle due Facoltà di si attiene agli orientamenti emersi a livello, nonché alle indicazioni del progetto europeo per la convergenza degli studi in (Europsy). Sono stati consultati i dati di Alma Laurea circa le occupazioni dei laureati triennali e le loro opinioni sul corso seguito e sull'opportunità di proseguire nella laurea di secondo livello. E' stato consultato l'ordine degli Psicologi- sezione Lazio che, nella delibera n del 17/1/08, si dichiara favorevole al progetto proposto sia per i corsi da attivare come trasformazioni degli attuali, sia per le proposte dei nuovi corsi nell'area clinica e della salute e nell'area della comunicazione e marketing. Nell'incontro finale della consultazione del 24 gennaio 2008, "sulla base delle motivazioni presentate e tenuto conto della consultazione e delle valutazioni effettuate precedentemente dalle facoltà proponenti, considerando favorevolmente la razionalizzazione dell'offerta complessiva con riduzione del numero dei corsi, in particolare dei corsi di laurea, preso atto che nessun rilievo è pervenuto nella consultazione telematica che ha preceduto l'incontro e parimenti nessun rilievo è stato formulato durante l'incontro, viene espresso parere favorevole all'istituzione dei singoli corsi, in applicazione del D.M. 270/2004 e successivi decreti." Seconda consultazione per offerta formativa La progettazione dell'offerta dell'area psicologica della si attiene agli orientamenti emersi a livello, nonché alle indicazioni del progetto europeo per la convergenza degli studi in (Europsy). Sono stati consultati i dati di Alma Laurea circa le occupazioni dei laureati triennali e le loro opinioni sul corso seguito e sull'opportunità di proseguire nella laurea di secondo livello. E' stato consultato l'ordine degli Psicologi Regione Lazio che si è dichiarato favorevole al progetto proposto per il corso da attivare come trasformazione della precedente offerta formativa. Nell'incontro finale della consultazione del 2 dicembre 2010 con il Presidente e il Vice-Presidente dell'ordine Regionale del Lazio "sulla base delle motivazioni presentate e tenuto conto della consultazione e delle valutazioni effettuate precedentemente dalla Facoltà proponente, considerando favorevolmente la razionalizzazione dell'offerta complessiva con riduzione del numero dei corsi di laurea, viene espresso parere favorevole all'istituzione dei singoli corsi, in applicazione del D.M. 270/2004 e successivi decreti".

12 Team Qualità Sapienza PerCorso Qualità - A.A e Template 12 Documentazione La documentazione relativa all area medica è depositata presso gli Uffici della Rip. IV Studenti. La documentazione relativa all area psicologica è depositata presso gli Uffici della Presidenza in Via dei Marsi 78, Roma Eventuali studi di settore effettuati I dati relativi alla condizione occupazionale dei laureati in Medicina e Chirurgia e in della Sapienza sono stati ottenuti consultando il sito web di Alma Laurea <http://www.almalaurea.it/universita/occupazione/>. Nell anno 2010 e un anno dopo la laurea, il 59,6% dei neolaureati presso la Chirurgia 2 di Sapienza aveva una occupazione lavorativa. Nel 2011 tale percentuale è stata invece pari al 57%. Area psicologica Per quanto riguarda il 2010, i neolaureati che lavoravano ad un anno dalla laurea erano rispettivamente il 47% dei provenienti da 1 e il 49,5% da 2. Nel 2011 le percentuali sono invece state del 49,4% per 1 e del 51% per 2. AF2.1 - OBIETTIVI E PERCORSI FORMATIVI DEI CORSI Gli obiettivi formativi dei Corsi, definiti originariamente dalle relative tabelle ministeriali, sono stati implementati secondo un modello comune di tipo biomedico-psicosociale. I percorsi e gli obiettivi formativi dei corsi di studio presenti nell offerta formativa di Facoltà sono stati definiti e ottimizzati dal Centro di Coordinamento delle Professioni sanitarie (diretto dal Prof. Gianfranco Tarsitani, si riunisce mensilmente), in collaborazione con i Presidenti, i Vice-Presidenti e i Coordinatori Tecnici dei corsi di studio di area sanitaria. Per quanto riguarda il corso di laurea magistrale in Medicina e Chirurgia, obiettivi e percorsi formativi sono periodicamente revisionati a cura della Commissione Tecnico- Pedagogica e della Commissione Medical Education, istituite dal Corso di Studio stesso. Le metodiche utilizzate hanno previsto una stretta collaborazione con gli studenti, con l obiettivo di ridurre, per quanto possibile, gli effetti di quello che viene definito hidden curiculum. Le attività di coordinamento hanno prestato attenzione a che gli obiettivi formativi specifici dei corsi di studio siano coerenti con gli obiettivi qualificanti delle classi di appartenenza dei CdS, con una razionalizzazione dei diversi corsi attivati nell ambito della stessa classe e con i fabbisogni formativi e gli sbocchi professionali e occupazionali individuati. Area psicologica Per quanto in particolare concerne i CdS triennali in Scienze e Tecniche Psicologiche, essi hanno la finalità generale di far acquisire agli studenti una solida base di nozioni di interesse a tutte le varie aree disciplinari della psicologia, con particolare riferimento alla storia, alle metodologie di indagine e di studio e all inquadramento degli studi psicologici nell ambito più generale delle moderne neuroscienze, con particolare riferimento alle più recenti acquisizioni derivanti dalle varie ricerche svolte in modo specifico nelle varie aree della psicologia. Per quanto invece concerne i CdS magistrali, essi hanno finalità prevalentemente di avviamento dello studente alla sua futura attività professionale. Esse quindi si differenziano tra loro per specifiche finalità e ambito di applicazione, con particolare attenzione sia, ove possibile, a un diretto inserimento del neolaureato nel mondo del lavoro, sia, come ad esempio per la psicologia clinica, a un successsivo inserimento del laureato in un ulteriore iter formativo, quale l ingresso in una Scuola di Specializzazione o un Dottorato di Ricerca. Per gli specifici obiettivi e percorsi formativi dei vari C.d.S. si fa riferimento a quanto riportato nei RAV presentati dai C.d.S. stessi.

13 Team Qualità Sapienza PerCorso Qualità - A.A e Template 13 AF3.1 - SBOCCHI PREVISTI PER I LAUREATI: DEFINIZIONE DELLA NUMEROSITÀ DEGLI STUDENTI DA AMMETTERE Definizione della numerosità per le lauree Gli sbocchi professionali e/o occupazionali relativi alla prosecuzione degli studi previsti per i laureati /laureati magistrali sono coerenti con gli obiettivi formativi specifici dei corsi e con gli sbocchi professionali e occupazionali individuati anche con riferimento alla numerosità degli studenti da ammettere, competenza, quest ultima, di ambito e ministeriale. E noto come l inserimento professionale per i laureati nelle professioni sanitarie sia il migliore rispetto ad altri corsi di studio (dati Alma Laurea), proprio in virtù della corretta programmazione in ingresso. Per quanto riguarda i laureati magistrali in Medicina e Chirurgia, deve essere notato che il loro percorso si continua generalmente con l ingresso nelle Scuole di specializzazione, e con l ingresso alle scuole di formazione regionali in medicina generale. Anche in questo caso, la programmazione dei posti assegnati alle scuole di specializzazione, unita alla programmazione regionale dei posti attribuiti alle scuole di formazione in medicina generale, assicura la prosecuzione degli studi a tutti i laureati in medicina e chirurgia. Area psicologica Alla luce degli incontri precedentemente avuti con l ordine degli psicologi sopra riportati, da cui era emersa una crescente difficoltà dei laureati in a inserirsi nel momdo del lavoro in modo adeguato al loro titolo professionale, ormai da vari anni le Facoltà di 1 e 2, ed ora la di Sapienza, hanno messo in atto una progressiva diminuizione del numero degli studenti all ingresso dei C.d.S. sia triennali che Magistrali. Per quanto in particolare attiene ai CdS triennali, oltre a diminuire il numero degli immatricolati, si è anche provveduto a ridurre il complesso dell offerta normativa, recuperando in tal modo docenza che rinforzasse la qualità dei CdS mantenuti in vita. In particolare a fronte di 4 CdS con 250 immatricolati ciascuno dell ex-facoltà di 1 e di 1 CdS con 300 immatricolati dell ex-facoltà di 2 nell AA , si è passati nel successivo AA a 3 CdS con 230 immatricolati ciascuno nell ex-facoltà di 1 e di 1 CdS con 300 immatricolati nell ex-facoltà di 2. Pertanto nel giro di un solo anno, l ingresso di studenti al 1 anno è quindi passato da un totale di studenti a 990. La tendenza alla diminuizione quantitativa dell offerta formativa dei CdS triennali, essenzialmente volta a migliorarne la qualità, è stata anche mantenuta nell attuale AA , in cui i CdS triennali sono stati ridotti a 2 con 300 immatricolati ciascuno, portando così a 600 il numero totale degli ingressi all area psicologica. Definizione della numerosità per le lauree magistrali Nell area medica, la definizione della numerosità per le lauree, per le lauree magistrali di area sanitaria, e per il corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia è determinata annualmente da apposito decreto interministeriale di concerto tra MIUR e ministero della Salute, sulla base dell analisi dei potenziali formatifivi indicati dalla Facoltà, e delle necessità nazionali individuate dalla Conferenza Stato Regioni, Ministero della Salute e Miur. Negli anni accademici di riferimento del presente RAV, la numerosità prevista per le professioni sanitarie è rimasta invariata, mentre per il corso di Medicina e Chirurgia si è avuto un incremento dei posti degli studenti da ammettere pari al 10%. L orientamento sulla numerosità dei singoli corsi di studio nelle professioni sanitarie della Facoltà di Medicina II, confermata dalla, è quello di proporre in offerta formativa corsi relativamente piccoli (25-30 studenti) adatti a favorire una docenza fortemente professionalizzate e commisurati alla capacità formativa delle strutture sanitarie allo scopo convenzionate. Area psicologica Contrariamente a quanto effettuato per i CdS triennali, nei due AA considerati in questo RAV l offerta formativa a livello di CdS magistrali ha subito una limitata contrazione, riconducible alla disattivazione di un CdS magistrale nella ex-facoltà di 1. Infatti, per quanto riguarda la ex-facoltà di 1, nel l offerta formativa è consistita in 5 CdS, di cui 2 con 160 immatricolati ciascuno e 3 con 120 immatricolati ciascuno, mentre nel sono stati attivati 4 CdS, di cui 2 con 160 immatricolati ciascuno e 2 con 120 immatricolati ciascuno. Per la ex-facoltà di 2 si sono invece avuti 4 CdS

14 Team Qualità Sapienza PerCorso Qualità - A.A e Template 14 con 120 immatricolati ciascuno in ambedue gli AA considerati. Accordi e sbocchi per i laureati I dati Alma Laurea 2011, diffusi anche a mezzo stampa, indicano che nelle Professioni Sanitarie, la percentuale dei laureati che sono occupati, a breve termine dalla laurea, è pari al 98%. Generalmente i laureati nelle Professioni sanitarie sono occupati nell ambito del sistema sanitario. Diversa situazione è da notare per i laureati in Medicina e Chirurgia, assorbiti, nella quasi totalità, dalle Scuole di Specializzazione post Laurea o dalle Scuole di formazione di Medicina Generale. I titoli forniti dalle Scuole di specializzazione o dalle scuole Regionali sono indispensabili per poter accedere al mondo del lavoro, la loro durata varia dai quattro ai sei anni di frequenza, e la loro frequenza è incompatibile con ogni altra forma di lavoro subordinato. Area psicologica L occupabilità degli psicologi risulta sempre più problematica. Al fine di introdurre lo studente prossimo alla laurea al mondo del lavoro, negli ultimi anni sono stati organizzati stage aperti ai suddetti studenti. Di tali stage ne sono stati formalmente approvati 32 nel 2009, 60 nel 2010 e 62 (di cui solo 54 poi effettivamente completati) nel 2011.

15 Team Qualità Sapienza PerCorso Qualità - A.A e Template 15 Area CF RISORSE CF1.1 - PERSONALE DOCENTE I docenti della Facoltà appartenenti all area medica sono elencati nell inidirizzo in cui alcuni dati sono ancora in corso di aggiornamento. In particolare, nei vari C.d.S. della Facoltà svolgono attività didattica 46 Professori Ordinari, 58 Professori Associati e 144 Ricercatori Universitari. Negli AA considerati in questo RAV, il personale Docente è stato adeguato, sia per numero che per qualificazione, a garantire l offerta formativa sostenibile nel tempo ad assicurare il conseguimento dei risultati di apprendimento attesi per i diversi CdS. Area psicologica I docenti della Facoltà appartenenti all area psicologica sono presenti sul sito all indirizzo ove per ciascuno di essi sono anche riportate informazioni relative agli orari e luogo di ricevimento, i corsi e gli orari delle lezioni, nonché i contatti telefonici e di posta elettronica. Per quanto concerne il CdS di Servizio Sociale Class, si può fare riferimento all indirizzo <http://w3.uniroma1.it/class/docenti.htm>. Trattandosi di un CdS interfacoltà (v. dopo), i Docenti impegnati nelle attività didattiche di questo CdS afferiscono solo in parte ai Dipartimenti della Facoltà di Medicina e, e in parte più significativa anche ad altri Dipartimenti.

16 Team Qualità Sapienza PerCorso Qualità - A.A e Template 16 CF2.1 INFRASTRUTTURE

17 Team Qualità Sapienza PerCorso Qualità - A.A e Template 17 Strutture comuni Area Medica PRESIDENZA e SEGRETERIE circa 150 mq. con 4 locali: stanza con 4 unità TAB, stanza con 3 unità TAB, stanza Preside e saletta riunioni SEGRETERIA Scuole di Specializzazione circa 50 mq. con 2 locali : 1 con 3 unità di personal TAB e 1 spazio archivio e sportelleria utenza SEGRETERIA Didattica circa 90 mq. con 1 locale con 3 unità TAB, 1 docente e sportello all'utenza LOCALI di Piazza Sassari circa 250 mq. in cui è allocato il personale TAB afferente ai Dipartimenti di area medica della Facoltà e un'aula multimediale dotata di 20 pc con postazione di regia con un docente e due cococo ( Si fa notare che i locali di Piazza Sassari dovranno essere lasciati non appena disponibili spazi idonei all'interno del Policlinico Umberto I Area di PRESIDENZA e SEGRETERIE Presidenza e segreteria. c.a 40 mq con 7 locali: stanza Vice Preside Vicario con 1 pc, stanza Segretario Amm.vo con 1 pc,1 stanza con 2 unità TAB con 2 pc, 1 fax, 1 stanza con 2 unità TAB con 2 pc,1 stanza con 2 unità TAB con 2 pc, sala riunioni, sala comune con 1 fax, 1 server e 1 fotocopiatrice. Segreteria didattica, ufficio tirocini di via dei Sardi 61 e 71 per un totale di circa 300 mq, 7 locali: 1 stanza con 4 unità TAB con 4pc, 1 stanza con 2 unità TAB con 2 pc, 1 stanza con 2 unità TAB con 2 pc, 1 stanza con 3 unità TAB con 3 pc, 1 locale destinato ad attività di sportello con un 1 fotocopiatrice e un fax, 1 sala riunioni con 1 Pc, 1 videoproiettore, connessione wi-fi. Per la Presidenza, gli uffici, le aule, la biblioteca e le altre pertinenze del Corso di Laurea in Servizio Sociale (ClaSS) presso la sede di via dei Sardi n. 58 di proprietà della Provincia di Roma, si utilizzano circa 700 mq. Inoltre la Facoltà utilizza in via degli Etruschi 3 aule (per un totale di circa 360 posti), 2 salette di studio e atri e servizi per un totale di circa 510 mq. Il Dipartimento di utilizza spazi assegnati per un totale di 1600 mq circa. Il Dipartimento di dei processi di sviluppo e socializzazione utilizza spazi assegnati per un totale di 800 mq circa. Il Dipartimento di dinamica e clinica utilizza spazi assegnati per un totale di mq circa. Aule Le aule utilizzate dai corsi dell area Modica della Facoltà sono le seguenti: PALAZZINA DI VIA VITORCHIANO (sede delle professioni sanitarie): 3 Piano - circa 280/300 mq., 2 piano - circa 300/320 mq. Il 3 piano è così composto: n 5 vani utilizzati per studenti con capienza per circa 25 studenti a vano n 2 vani utilizzati come Uffici dal Corpo Docente

18 Team Qualità Sapienza PerCorso Qualità - A.A e Template 18 2 piano: n 4 vani utilizzati per studenti con capienza per circa 25 studenti a vano n 1 vano utilizzato per studenti con capienza per circa 55/60 studenti n 1 vano utilizzato per studenti con capienza per circa 10/15 studenti n 5 vani utilizzati per Uffici compresa la Segreteria di Coordinamento OSPEDALE SANT'ANDREA (sede del C.d.S. magistrale in Medicina e Chirurgia, dei Corsi di Specializzazione, Master): Aula Carlo Urbani circa 200mq. dotata di videoproiettore, lavagna, rete internet e wi-fi Aula B circa 160 mq dotata di videoproiettore, lavagna, rete internet Aula C circa 110 mq dotata di videoproiettore, lavagna, rete internet e wi-fi Aula G circa 150 mq dotata di videoproiettore, lavagna, rete internet e wi-fi Aula H circa 150 mq dotata di videoproiettore, lavagna, rete internet e wi-fi Aula F circa 50 mq dotata di videoproiettore, lavagna, rete internet e wi-fi Aula D (tensostruttura) circa 150 mq. dotata di videoproiettore, lavagna, rete internet Aula E (tensostruttura) circa 150 mq. dotata di videoproiettore, lavagna, rete internet Stanze SORT circa 60 mq.dotata di videoproiettore, lavagna, rete internet e wi-fi (3 locali: 1 stanza con personale docente, 1 stanza con personale docente e personale CoCoCo, 1 spazio sportelleria utenza). Area psicologica Le aule utilizzate dai corsi dell area Psicologica della Facoltà sono inserite in allegato. Gli studi dei professori e la maggior parte delle aule in cui si svolgono le lezioni e gli esami sono situate nell'edificio di Via dei Marsi. Vengono altresì utilizzate, per alcuni corsi, le aule situate nell'ex-caserma Sani (Via Principe Amedeo, 184), le aule dell'opera S. Pio X in via degli Etruschi 36, ed infine l'aula Bandinelli di via Scarpa. Gli impegni delle aule della Facoltà di sono consultabili con il sistema AULE- GEST. Complessivamente lo spazio destinato al personale, alle aule e agli spazi per gli studenti è complessivamente di 2000 mq circa, ed è così suddiviso: piano terra, 2 aule e cortile destinato a diverse attività per gli studenti, 200 mq c.ca 1 piano, 4 aule e 1 laboratorio per 90 mq c.ca; 2 piano, 4 aule per 80 mq c.ca, 3 piano, 4 aule per 80 mq c.ca, 4 piano, Aula Magna 80 mq circa. Nome Posti Attrezzature AULA I Pc, 1 lavagna luminosa, 1 videoproiettore con doppio schermo, connessione wi-fi, amplificazione, 2 armadi AULA II Pc, 1 lavagna luminosa, 1 videoproiettore, connessione wi-fi, amplificazione AULA III lavagna luminosa, 1 videoproiettore, connessione wi-fi, amplificazione, AULA VI 40 5 Pc notebook, 1 lavagna luminosa, connessione wi-fi, 1 videoproiettore, 1 videoregistratore SALA T pc, 1 videoproiettore. Connessione wi-fi e lan. AULA VII lavagna luminosa, 1 videoproiettore, connessione wi-fi, amplificazione, AULA VIII lavagna luminosa, 1 videoproiettore, connessione wi-fi, amplificazione, AULA IX 40 8 Pc tower,15 pc notebook, 1 lavagna luminosa, 1 videoproiettore, connessione wi-fi AULA X Pc tower, 15 pc notebook, 1 lavagna luminosa, 1 videoproiettore, connessione wi-fi, 1 videoregistratore AULA XI videoproiettore, 1 lavagna luminosa, connessione wi-fi, amplificazione, 1 videoregistratore AULA XII notebook1 videoproiettore, 1 lavagna luminosa, connessione wi-fi, amplificazione, 1 videoregistratore AULA XIII 40 1 Pc, 1 lavagna luminosa, 1 videoproiettore, connessione wi-fi, 1

19 Team Qualità Sapienza PerCorso Qualità - A.A e Template 19 videoregistratore AULA XIV 40 1 Pc, 1 lavagna luminosa, 1 videoproiettore, connessione wi-fi, AULA MAGNA Pc, 2 videoproiettori con doppio schermo, 1 lavagna luminosa, connessione wi-fi, amplificazione, 1 videoregistratore A1 CLASS 50 A2 CLASS 33 1 Pc, 1 videoproiettore, amplificazione, 1 lavagna luminosa, 1 videoregistratore BIANCHI Pc, 1 videoproiettore, amplificazione, 1 lavagna luminosa, 1 BANDINELLI videoregistratore SANI Pc, 1 videoproiettore, amplificazione, 1 lavagna luminosa, 1 videoregistratore SANI Pc, 1 videoproiettore, amplificazione, 1 lavagna luminosa, 1 videoregistratore SANI Pc, 1 videoproiettore, amplificazione, 1 lavagna luminosa, 1 videoregistratore AULA A Pc, 1 videoproiettore, amplificazione, 1 lavagna luminosa, 1 videoregistratore AULA R 40 1 Pc, 1 lavagna luminosa,1 videoproiettore, amplificazione, 1 videoregistratore AULA P Pc, 1 lavagna luminosa,1 videoproiettore, amplificazione, v Lan, 1 videoregistratore AULA Q Pc,1 lavagna luminosa,1 videoproiettore, amplificazione, v Lan

20 Team Qualità Sapienza PerCorso Qualità - A.A e Template 20 Sale studio Nella sede in Via dei Marsi, oltre alla sala di lettura situata di fronte alla biblioteca vi sono spazi nel cortile, atrii e corridoi, oltre a ad una sala studio presente in via degli Etruschi. Per l area medica è presente una sala lettura studenti circa 100 mq. con circa 60 posti a sedere. Laboratori e aule informatiche I laboratori e le aule informatiche dell area di sono indicati nello stesso allegato relativo alle aule disponibili. In sintesi, sono presenti 6 aule informatizzate e 2 laboratori a disposizione degli studenti, anch essi dotati di pc e attrezzature informatiche. Per l area Medica sono presenti: un aula Microscopi e modellistica anatomica circa 70 mq. dotata di videoproiettore, lavagna, rete internet, 20 microscopi ottici, materiale plastico anatomico e 8modellini BLS un aula multimediale circa 30 mq. dotata di videoproiettore, rete internet, wi-fi, 10 pc un aula di Biochimica circa 50 mq. dotata di banconi con apparecchiature chimiche (phmetri, bilance di precisione etc.) con 20 posti per studenti. Biblioteche La Biblioteca Centrale della ex Seconda Chirurgia ora, realizzata nel 2001, nasce principalmente come biblioteca digitale, mantiene comunque un patrimonio cartaceo di opere di maggior rilievo nei vari settori scientifico-disciplinari oltre che manuali di studio per gli studenti. Ha un Comitato Scientifico, composto dai Professori: Antonella Stoppacciaro; Francesco Maria Primiero; Giuseppe Familiari; Paolo Sarti; Paolo Falaschi e Rosemarie Heyn. La Dir. Della Biblioteca è la Dott.ssa Susanna Rospo, mail: Fax Vi lavora inoltre la Sig.e Mimma Ariano Tel ) Orario dei Servizi: da lunedì a giovedì e venerdì ; Sala di lettura : Servizi offerti: Consultazione, Prestito, Prestito Interbibliotecario, Consultazione banche dati, Reference, Fornitura documenti. Consultazione: L'accesso è consentito a tutti coloro che mantengono un rapporto formale di ricerca o di didattica con l' Università La Sapienza. La consultazione riguarda sia il materiale cartaceo che l'elettronico. Sono a disposizione degli utenti postazioni informatiche, l'accesso è monitorato ed è consentito dietro registrazione e presentazione della tessera di biblioteca o di documento personale. Tessera: gli utenti abituali devono munirsi della tessera di Biblioteca,sarà loro consegnata presentando una foto ed un documento attestante i propri dati anagrafici. La tessera sarà richiesta sia per la consultazione dei testi che per l'utilizzo delle postazioni informatiche. Prestiti: Sono ammessi al prestito docenti e studenti, per le opere di maggiore consultazione, escluse dal prestito giornaliero, è data la possibilità del prestito notturno e festivo concordato con il responsabile. La restituzione deve avvenire entro le ore 9,30 del primo giorno di riapertura. Coloro che non si atterrano alla norma potranno essere sospesi dal prestito. Reference: Il servizio è rivolto a tutta l'utenza, in particolare ai laureandi e specializzandi. L'assistenza riguarda principalmente l'utilizzo dei vari strumenti di ricerca On-Line: repertori bibliografici, cataloghi, banche dati, periodici, testi, articoli ecc... Fornitura Documenti (Document Delivery): per il reperimento di articoli di riviste o altro materiale bibliografico, non posseduto dalla biblioteca, è attivo il servizio di Document Delivery attraverso circuiti di cooperazione inter-bibliotecaria ad esclusivo scopo di studio e di ricerca (SBN-ACNP-NILDE). Le richieste possono essere inoltrate anche attraverso mail al seguente indirizzo: Fotocopie: L'utenza può usufruire di un centro stampa in sede. Sito Web: La struttura del sito, realizzato in biblioteca, è stata pensata come strumento di facile consultazione sia per il reperimento del posseduto in rete di Ateneo (periodici -Databases- testi -cataloghi ), sia per semplificare e rendere disponibile alla consultazione quanto può essere utile alla ricerca. Sala Lettura: Il numero di posti a sedere, rispetto all'utenza giornaliera, purtroppo non ci consente di ospitare studenti non iscritti alla Sapienza Università di Roma. Norme di comportamento: E' vietato parlare o studiare ad alta voce; introdurre cibi o bevande; utilizzare

Facoltà di Scienze della formazione

Facoltà di Scienze della formazione Percorsi Formativi Facoltà di Scienze della formazione Laurea magistrale Brescia a.a. 2011-2012 www.unicatt.it 1 2 INDICE Scienze della Formazione 4 Laurea magistrale in Progettazione 6 pedagogica e formazione

Dettagli

F.A.Q. IMMATRICOLAZIONI 2013

F.A.Q. IMMATRICOLAZIONI 2013 INDICE OFFERTA FORMATIVA... 2 CORSI AD ACCESSO PROGRAMMATO... 3 VERIFICA DELLA PREPARAZIONE INIZIALE... 7 INIZIO DELLE LEZIONI... 8 1 OFFERTA FORMATIVA 1) Mi sono appena diplomato. A quali corsi potrei

Dettagli

Biblioteca della Facoltà di Medicina e Psicologia Ernesto Valentini. Regolamento dei servizi

Biblioteca della Facoltà di Medicina e Psicologia Ernesto Valentini. Regolamento dei servizi Biblioteca della Facoltà di Medicina e Psicologia Ernesto Valentini Art. 1. PRINCIPI GENERALI Regolamento dei servizi In conformità alle indicazioni contenute nel Regolamento Quadro dei Servizi di Biblioteca

Dettagli

REGOLAMENTO BIBL. STORIA DELLA MUSICA

REGOLAMENTO BIBL. STORIA DELLA MUSICA REGOLAMENTO BIBL. STORIA DELLA MUSICA ART. 1 PRINCIPI GENERALI La Biblioteca di Storia della Musica del Dipartimento di Studi Greco-Latini, Italiani, Scenico-Musicali è una struttura di supporto alla didattica

Dettagli

MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL AREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE

MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL AREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE Master di I livello MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL AREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE (MA 106) 1500 ore 60 CFU A.A. 2011/2012 TITOLO MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL AREA

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Medicina e Chirurgia. LAUREA MAGISTRALE IN Scienze infermieristiche ed ostetriche

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Medicina e Chirurgia. LAUREA MAGISTRALE IN Scienze infermieristiche ed ostetriche UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Medicina e Chirurgia LAUREA MAGISTRALE IN Scienze infermieristiche ed ostetriche REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008 DESCRIZIONE Il Corso

Dettagli

REGOLAMENTO DEI CORSI PER MASTER UNIVERSITARIO

REGOLAMENTO DEI CORSI PER MASTER UNIVERSITARIO REGOLAMENTO DEI CORSI PER MASTER UNIVERSITARIO Art. 1 Corsi per master universitario 1. L Università promuove, secondo la normativa vigente corsi di alta formazione per il conseguimento di diplomi di master

Dettagli

Coordinatore educativo nei servizi per l infanzia a.a. 2011-2012

Coordinatore educativo nei servizi per l infanzia a.a. 2011-2012 Master di II livello Coordinatore educativo nei servizi per l infanzia a.a. 2011-2012 Obiettivi formativi Il Master si propone come un percorso altamente specializzato, finalizzato a formare professionisti

Dettagli

Criteri irrinunciabili nella ridefinizione dei

Criteri irrinunciabili nella ridefinizione dei Commissione Nazionale Corsi di Laurea in Infermieristica Milano 10 giugno 2011 Criteri irrinunciabili nella ridefinizione dei protocolli d intesa d Università - Regioni Valerio Dimonte Legge 30 DICEMBRE

Dettagli

Rapporto di Riesame - novembre 2014

Rapporto di Riesame - novembre 2014 Rapporto di Riesame - novembre 2014 Corso di laurea in FISIOTERAPIA L/SNT2 PROFESSIONI SANITARIE DELLA RIABILITAZIONE Università degli Studi di Cagliari 1 Denominazione del Corso di Studio : Fisioterapia

Dettagli

REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE (ROMA)

REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE (ROMA) REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE (ROMA) Art. 1 Istituzione del Master di primo livello per le funzioni di coordinamento

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SALERNO

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SALERNO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SALERNO MANIFESTO DEGLI STUDI Anno Accademico 2013/14 Approvato dal Senato Accademico nella seduta del 18 giugno 2013 INDICE >OFFERTA FORMATIVA< TEST E PROVE DI ACCESSO IMMATRICOLAZIONI

Dettagli

MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL AREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE

MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL AREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE Master di I livello Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL AREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE Master 84 1 Titolo MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO

Dettagli

QUICKSTART PER GLI STUDENTI DEL PRIMO ANNO. Orientarsi tra i servizi offerti per i Corsi di Laurea. Anno Accademico 2013-14

QUICKSTART PER GLI STUDENTI DEL PRIMO ANNO. Orientarsi tra i servizi offerti per i Corsi di Laurea. Anno Accademico 2013-14 Dipartimento di Ingegneria dell Informazione e Scienze Matematiche Via Roma, 56 Siena www.diism.unisi.it QUICKSTART PER GLI STUDENTI DEL PRIMO ANNO Orientarsi tra i servizi offerti per i Corsi di Laurea

Dettagli

(AA 2007/2008) 180 CFU

(AA 2007/2008) 180 CFU (AA 007/008) Corso di Laurea in Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia (abilitante alla professione sanitaria di tecnico di radiologia medica) Classe delle lauree in professioni sanitarie

Dettagli

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016 (Regolamento didattico 2014)

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016 (Regolamento didattico 2014) Università degli Studi di Perugia Dipartimento di Matematica e Informatica Corso di Laurea in Informatica CLASSE L-31 (Lauree in Scienze e Tecnologie Informatiche) Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016

Dettagli

La Sapienza si presenta I docenti della Sapienza illustrano l offerta formativa e svolgono lezioni-tipo

La Sapienza si presenta I docenti della Sapienza illustrano l offerta formativa e svolgono lezioni-tipo Commissione Orientamento Tutorato e Placement di Ateneo Progetto Un ponte tra scuola e università La Sapienza si presenta I docenti della Sapienza illustrano l offerta formativa e svolgono lezioni-tipo

Dettagli

INTERFACOLTÀ IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE

INTERFACOLTÀ IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE Anno accademico 2010/2011 ECONOMIA FARMACIA GIURISPRUDENZA INGEGNERIA LETTERE E FILOSOFIA MEDICINA E CHIRURGIA MUSICOLOGIA SCIENZE MM. FF. NN. SCIENZE POLITICHE http://cim.unipv.it/web/ INTERFACOLTÀ IN

Dettagli

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2012-2013 (Regolamento didattico 2011)

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2012-2013 (Regolamento didattico 2011) Università degli Studi di Perugia Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Informatica CLASSE L-31 (Lauree in Scienze e Tecnologie Informatiche) Manifesto degli Studi A.A. 2012-2013

Dettagli

MA132 - MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL'AREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE (I

MA132 - MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL'AREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE (I MASTER di I Livello MA132 - MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL'AREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE (I edizione) 1500 ore - 60 CFU Anno Accademico 2012/2013 MA132 www.unipegaso.it Titolo MA132

Dettagli

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE 27 giugno 2012 SENATO ACCADEMICO 17 luglio 2012 DECRETO RETTORALE DI EMANAZIONE:

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE 27 giugno 2012 SENATO ACCADEMICO 17 luglio 2012 DECRETO RETTORALE DI EMANAZIONE: Università degli Studi di Ferrara REGOLAMENTO DIDATTICO DI MEDICINA E CHIRURGIA E DEI CORSI DI STUDIO AFFERENTI Regolamento per i corsi di studio attivi in base al D.M. 270/04 ANNO ACCADEMICO 2012-2013

Dettagli

FOTO. Facoltà di. Laurea triennale. Servizio orientamento. Milano a.a. 2013-2014. www.unicatt.it. Percorsi Formativi. www.unicatt.

FOTO. Facoltà di. Laurea triennale. Servizio orientamento. Milano a.a. 2013-2014. www.unicatt.it. Percorsi Formativi. www.unicatt. Percorsi Formativi Facoltà di Psicologia XXXXX Servizio orientamento FOTO Milano - Largo A. Gemelli, 1 Scrivi a servizio.orientamento@unicatt.it Telefona al numero 02 72348530 da lunedì a venerdì ore 9.30-12.30

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2009-2010

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2009-2010 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA SAN LUIGI GONZAGA MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2009-2010 CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MEDICINA E CHIRURGIA 1 Sede Regione Gonzole,

Dettagli

\ Emanato con D.R. n. 1292 2006 Prot. n. 20351 del 29.05.2006 Modificato con D.R. n. 889-2007 Prot. n. 11393 del 23.03.2007 REGOLAMENTO MASTER

\ Emanato con D.R. n. 1292 2006 Prot. n. 20351 del 29.05.2006 Modificato con D.R. n. 889-2007 Prot. n. 11393 del 23.03.2007 REGOLAMENTO MASTER \ Emanato con D.R. n. 1292 2006 Prot. n. 20351 del 29.05.2006 Modificato con D.R. n. 889-2007 Prot. n. 11393 del 23.03.2007 Art.1 Master universitari REGOLAMENTO MASTER 1. In attuazione dell articolo 1,

Dettagli

Sanitario) Data del DM di approvazione del ordinamento 19/04/2005 didattico. Data del DR di emanazione del ordinamento 19/04/2005 didattico

Sanitario) Data del DM di approvazione del ordinamento 19/04/2005 didattico. Data del DR di emanazione del ordinamento 19/04/2005 didattico Scheda informativa Università Classe Universita' degli Studi di PADOVA Nome del corso Data del DM di approvazione del ordinamento 19/04/2005 didattico Data del DR di emanazione del ordinamento 19/04/2005

Dettagli

Università degli Studi di Pavia C.so Strada Nuova, 65 - Pavia www.unipv.eu FULLPRINT

Università degli Studi di Pavia C.so Strada Nuova, 65 - Pavia www.unipv.eu FULLPRINT Università degli Studi di Pavia C.so Strada Nuova, 65 - Pavia www.unipv.eu FULLPRINT Odontoiatria e protesi dentaria Medicine and Surgery Medicina e chirurgia MEDICINA E CHIRURGIA MEDICINA E CHIRURGIA

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. (Approvata dal Comitato di Ateneo nella sua riunione del 25.06.2009)

CARTA DEI SERVIZI. (Approvata dal Comitato di Ateneo nella sua riunione del 25.06.2009) UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA STRUTTURA PER L INTEGRAZIONE DEGLI STUDENTI DISABILI CARTA DEI SERVIZI (Approvata dal Comitato di Ateneo nella sua riunione del 25.06.2009) Art.1 - Principi e finalità

Dettagli

tutto ciò premesso REQUISITI PER L AMMISSIONE

tutto ciò premesso REQUISITI PER L AMMISSIONE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BRESCIA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA BANDO DI AMMISSIONE CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN BIOTECNOLOGIE MEDICHE AFFERENTE ALLA CLASSE DELLE LAUREE LM-9 ANNO ACCADEMICO 2013/2014

Dettagli

IL SISTEMA BIBLIOTECARIO DI ATENEO

IL SISTEMA BIBLIOTECARIO DI ATENEO IL SISTEMA BIBLIOTECARIO DI ATENEO data ultimo aggiornamento: 13 maggio 2015 portale: biblioteche.unipv.it L insieme delle biblioteche dell Università di Pavia è formalmente organizzato, fin dal 1996,

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA BASILICATA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA BASILICATA UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA BASILICATA Rapporto di Riesame Iniziale relativo all a.a. 2011/12 Denominazione del Corso di Studio: Scienze Forestali e Ambientali Classe: LM73 Sede: Potenza Gruppo di Riesame:

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata OFFERTA FORMATIVA A.A. 2012/ 2013. www.uniroma2.it

Università degli Studi di Roma Tor Vergata OFFERTA FORMATIVA A.A. 2012/ 2013. www.uniroma2.it Università degli Studi di Roma Tor Vergata OFFERTA FORMATIVA A.A. 2012/ 2013 www.uniroma2.it Macroaree: ECONOMIA GIURISPRUDENZA INGEGNERIA LETTERE E FILOSOFIA MEDICINA E CHIRURGIA SCIENZE MATEMATICHE FISICHE

Dettagli

UNIVERSITA' EUROPEA DI ROMA. C o r s o b i e n n a l e d i p e r f e z i o n a m e n t o

UNIVERSITA' EUROPEA DI ROMA. C o r s o b i e n n a l e d i p e r f e z i o n a m e n t o UNIVERSITA' EUROPEA DI ROMA C o r s o b i e n n a l e d i p e r f e z i o n a m e n t o (ex art. 6 comma 2 lettera c L. 341/90) in PROGETTAZIONE EDUCATIVA: LA NUOVA PROFESSIONALITA DOCENTE TRA AUTONOMIA

Dettagli

I test di valutazione/ammissione ai corsi triennali e a ciclo unico dell Ateneo di Cagliari A.A. 2009/2010

I test di valutazione/ammissione ai corsi triennali e a ciclo unico dell Ateneo di Cagliari A.A. 2009/2010 UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI CAGLIARI Direzione per la Didattica e le Attività Post Lauream SENATO DEL 28/09/2009 I test di valutazione/ammissione ai corsi triennali e a ciclo unico dell Ateneo di Cagliari

Dettagli

MANAGEMENT IN COMUNICAZIONI E RELAZIONI IN AMBITO SOCIO-SANITARIO

MANAGEMENT IN COMUNICAZIONI E RELAZIONI IN AMBITO SOCIO-SANITARIO Facoltà di Lettere Dipartimento di Lettere, Arti, Storia e Società in collaborazione con Azienda Ospedaliero Universitaria di Parma Formazione ed Aggiornamento Master Universitario di I^livello in MANAGEMENT

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SALERNO DIPARTIMENTO DI FARMACIA. Corso di Laurea di I Livello in Tecniche Erboristiche. Orientamento in ingresso

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SALERNO DIPARTIMENTO DI FARMACIA. Corso di Laurea di I Livello in Tecniche Erboristiche. Orientamento in ingresso UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SALERNO DIPARTIMENTO DI FARMACIA Corso di Laurea di I Livello in Tecniche Erboristiche Orientamento in ingresso Attività svolte e servizi offerti dal Centro di Ateneo per l Orientamento

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

LA FORMAZIONE DELL ASSISTENTE SANITARIO

LA FORMAZIONE DELL ASSISTENTE SANITARIO BRESCIA 6 OTTOBRE 2006 LA FORMAZIONE DELL ASSISTENTE SANITARIO PROF. FRANCESCO DONATO Sezione di Igiene, Epidemiologia e Sanità Pubblica Facoltà di Medicina e Chirurgia Università degli Studi di Brescia

Dettagli

DIPARTIMENTO DI BIOTECNOLOGIE MOLECOLARI E SCIENZE PER LA SALUTE CORSI DI STUDIO EX D.M. 270/2004

DIPARTIMENTO DI BIOTECNOLOGIE MOLECOLARI E SCIENZE PER LA SALUTE CORSI DI STUDIO EX D.M. 270/2004 ELENCO CORSI ATTIVATI A.A. 2015-2016 DIPARTIMENTO DI BIOTECNOLOGIE MOLECOLARI E SCIENZE PER LA SALUTE 1. 056701 Biotecnologie (Classe L-2) Dipartimenti: Biotecnologie molecolari e scienze per la salute,

Dettagli

Prestito interbibliotecario da lunedì a venerdì 9.00 13.00 martedì e giovedì 15.00 17.00

Prestito interbibliotecario da lunedì a venerdì 9.00 13.00 martedì e giovedì 15.00 17.00 1.Principi generali La Carta dei Servizi individua tutti i servizi che il Sistema Bibliotecario di Ateneo si impegna a fornire all'utenza, ne definisce le modalità di erogazione e le norme che regolano

Dettagli

DIZIONARIO UNIVERSITARIO

DIZIONARIO UNIVERSITARIO DIZIONARIO UNIVERSITARIO ANNO ACCADEMICO L anno accademico può essere suddiviso in due periodi dell anno in cui frequentare le lezioni e dare gli esami. In genere il primo periodo dura da ottobre a gennaio,

Dettagli

Presa visione del Protocollo d Intesa tra Regione Campania e Università degli Studi di

Presa visione del Protocollo d Intesa tra Regione Campania e Università degli Studi di UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA BANDO DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DI INCARICHI D INSEGNAMENTO DELLE DISCIPLINE DEI CORSI DI LAUREA PER L ANNO ACCADEMICO 2013-2014

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 39/36 DEL 10.10.2014

DELIBERAZIONE N. 39/36 DEL 10.10.2014 Oggetto: Contratti di Formazione Specialistica per la frequenza delle Scuole di Specializzazione in discipline mediche delle Facoltà di Medicina e Chirurgia delle Università degli Studi di Cagliari e di

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA DIREZIONE AMMINISTRATIVA Servizio Disabilità Carta dei servizi Art. 1 Principi Generali Il Servizio Disabilità dell Università di Padova trova il suo fondamento operativo

Dettagli

MASTER di II Livello PLMA10 - Management delle innovazioni delle aziende sanitarie I EDIZIONE 1500 ore - 60 CFU Anno Accademico 2013/2014

MASTER di II Livello PLMA10 - Management delle innovazioni delle aziende sanitarie I EDIZIONE 1500 ore - 60 CFU Anno Accademico 2013/2014 MASTER di II Livello PLMA - Management delle innovazioni delle aziende sanitarie I EDIZIONE 1500 ore - 60 CFU Anno Accademico 2013/2014 Titolo Area Categoria Livello Anno accademico Durata PLMA - Management

Dettagli

Università degli studi di Palermo

Università degli studi di Palermo Università degli studi di Palermo Prot. N. 7446 del 04.02.2010 IL RETTORE VISTA la delibera del Senato Accademico del 9 novembre 2004; Decreto N. 370/2010 VISTO il D.M. 509 del 3 novembre 1999 ed in particolare

Dettagli

SCHEDA DI PRESENTAZIONE / REGOLAMENTO DIDATTICO

SCHEDA DI PRESENTAZIONE / REGOLAMENTO DIDATTICO SCHEDA DI PRESENTAZIONE / REGOLAMENTO DIDATTICO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SOCIO-SANITARIE Art. 1 FINALITA - Presso l'ateneo

Dettagli

Il Rettore. Decreto n. 44409 (352) Anno 2015

Il Rettore. Decreto n. 44409 (352) Anno 2015 Il Rettore Decreto n. 44409 (352) Anno 2015 VISTI gli articoli 16 e 17 del decreto del Presidente della Repubblica n. 162/82 e l articolo 6 della legge n. 341/90; VISTO l articolo 32 del Regolamento Didattico

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA D.R. 7675 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA IL RETTORE - Vista la Legge del 19 novembre 1990, n.341 e in particolare gli articoli 6 e 7, concernenti la riforma degli ordinamenti didattici universitari;

Dettagli

Il Ministro dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Università e della Ricerca VISTO l'articolo 17, comma 95, della legge 15 maggio 1997, n. 127 e successive modificazioni; VISTO l'articolo 11, commi 1 e 2, della legge 19 novembre 1990, n. 341; VISTI gli articoli 2 e 3 del decreto

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE DI CORSI PER MASTER UNIVERSITARIO, CORSI DI PERFEZIONAMENTO E CORSI DI AGGIORNAMENTO E FORMAZIONE PERMANENTE Art. 1 Definizione 1. L Università promuove, ai sensi della normativa

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca U.R.S.T. - DIPARTIMENTO PER LA PROGRAMMAZIONE, IL COORDINAMENTO E GLI AFFARI ECONOMICI SERVIZIO PER L AUTONOMIA UNIVERSITARIA E GLI STUDENTI Prot.: 1216 Roma, 8/8/2003 Ai Rettori delle Università LORO

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA DIREZIONE AMMINISTRATIVA Servizio Segreterie Studenti Avviso di selezione per l assegnazione di contratti per attività di tutorato (tutor junior) presso le Facoltà dell

Dettagli

Il Ministro dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Università e della Ricerca VISTO l'articolo 17, comma 95, della legge 15 maggio 1997, n. 127 e successive modificazioni; VISTO l'articolo 11, commi 1 e 2, della legge 19 novembre 1990, n. 341; VISTI gli articoli 2 e 3 del decreto

Dettagli

Università Cattolica del Sacro Cuore Facoltà di Medicina e Chirurgia

Università Cattolica del Sacro Cuore Facoltà di Medicina e Chirurgia Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea Magistrale in Scienze infermieristiche e Sede U.C.S.C. Manifesto degli studi Anno Accademico 2012-2013 CLASSE DI LAUREA DI APPARTENENZA: LM/SNT1 SCIENZE

Dettagli

MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE

MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE Facoltà di Medicina e Chirurgia A. Gemelli Istituto di Igiene FONDAZIONE POLIAMBULANZA ISTITUTO OSPEDALIERO BRESCIA 10 corso parallelo di Laurea triennale in Infermiere

Dettagli

Master di II livello Medicina Generale III Edizione. Servizio Formazione Post-Lauream

Master di II livello Medicina Generale III Edizione. Servizio Formazione Post-Lauream Master di II livello Medicina Generale III Edizione Servizio Formazione Post-Lauream Direzione Scientifica Dott. Antonio Picardi Responsabile UOS di Epatologia Policlinico Universitario Campus Bio-Medico

Dettagli

Relazione tecnica del Nucleo di Valutazione dell Università Politecnica delle Marche Riordino Ordinamenti didattici Scuole di Specializzazione c/o la

Relazione tecnica del Nucleo di Valutazione dell Università Politecnica delle Marche Riordino Ordinamenti didattici Scuole di Specializzazione c/o la Relazione tecnica del Nucleo di Valutazione dell Università Politecnica delle Marche Riordino Ordinamenti didattici Scuole di Specializzazione c/o la Facoltà di Medicina e Chirurgia NUCLEO DI VALUTAZIONE

Dettagli

Regolamento del Sistema Bibliotecario dell Università. I. DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1

Regolamento del Sistema Bibliotecario dell Università. I. DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 Regolamento del Sistema Bibliotecario dell Università I. DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 1. Il Sistema bibliotecario dell Università è costituito dalle biblioteche presenti nelle sedi dell ateneo, ed è strumento

Dettagli

D.R. N. 1002/14 IL RETTORE

D.R. N. 1002/14 IL RETTORE D.R. N. 1002/14 IL RETTORE Vista la Legge 9 maggio 1989, n. 168, istitutiva del Ministero dell'università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica; Vista la Legge n. 240 del 30 dicembre 2010; Visto lo

Dettagli

MA256 - MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL'AREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE (I

MA256 - MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL'AREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE (I MASTER di I Livello MA256 - MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL'AREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE (I edizione) 1500 ore - 60 CFU Anno Accademico 2013/2014 MA256 www.unipegaso.it Titolo MA256

Dettagli

GUIDA BREVE FACOLTA' SCIENZE M.F.N.

GUIDA BREVE FACOLTA' SCIENZE M.F.N. GUIDA BREVE FACOLTA' SCIENZE M.F.N. INFORMAZIONI GENERALI Presidenza PRESIDE: Prof. Mario Girardi Ufficio di Presidenza Responsabile: dr.ssa Mariella Giannangeli Collaboratori: sigg.re Simona Cecconi,

Dettagli

Indagine sulle opinioni degli studenti frequentanti in ordine alle attività didattiche (art.1 comma 2, della legge 19/10/1999, n.

Indagine sulle opinioni degli studenti frequentanti in ordine alle attività didattiche (art.1 comma 2, della legge 19/10/1999, n. Indagine sulle opinioni degli studenti frequentanti in ordine alle attività didattiche (art.1 comma 2, della legge 19/10/1999, n. 73) anno accademico 2008/2009 Aprile 2010 INDICE 1. Obiettivi 2. Metodologia

Dettagli

SEZIONE III - Corsi di Aggiornamento, Perfezionamento e di Formazione professionale. SEZIONE I Disposizioni generali. Art.

SEZIONE III - Corsi di Aggiornamento, Perfezionamento e di Formazione professionale. SEZIONE I Disposizioni generali. Art. Regolamento per l istituzione e la gestione dei Master universitari di I e di II livello, dei Corsi di aggiornamento, perfezionamento e di formazione professionale SEZIONE I- Disposizioni generali SEZIONE

Dettagli

La Sapienza si presenta I docenti della Sapienza illustrano l offerta formativa e svolgono lezioni-tipo

La Sapienza si presenta I docenti della Sapienza illustrano l offerta formativa e svolgono lezioni-tipo Commissione Orientamento Tutorato e Placement di Ateneo Progetto Un ponte tra scuola e università La Sapienza si presenta I docenti della Sapienza illustrano l offerta formativa e svolgono lezioni-tipo

Dettagli

PRESENTAZIONE DEL CORSO DI STUDIO TRIENNALE IN «SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE» DM 270/04 RIFORMATO

PRESENTAZIONE DEL CORSO DI STUDIO TRIENNALE IN «SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE» DM 270/04 RIFORMATO PRESENTAZIONE DEL CORSO DI STUDIO TRIENNALE IN «SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE» DM 270/04 RIFORMATO CONSIGLIO DI CORSO DI STUDIO I Consigli di Corso di Studio sono costituiti da tutti i docenti che insegnano

Dettagli

VERBALE RIUNIONE COMITATO DI COORDINAMENTO MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN

VERBALE RIUNIONE COMITATO DI COORDINAMENTO MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN VERBALE RIUNIONE COMITATO DI COORDINAMENTO MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN DIDATTICA DELLE SCIENZE PER INSEGNANTI DELLA SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO: UNA FORMAZIONE QUALIFICATA PER

Dettagli

Associazione di Sanità solidale e Iniziative di Utilità Sociale ASIUS

Associazione di Sanità solidale e Iniziative di Utilità Sociale ASIUS Associazione di Sanità solidale e Iniziative di Utilità Sociale ASIUS Sito: www.asius.onweb.it E-Mail: sanitàsolidale@gmail.com Via Paternum 179 San Pietro Patierno - Napoli LAUREE TRIENNALI PER LE PROFESSIONI

Dettagli

SEGRETERIA SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE TFA E PAS. Bando di concorso per l ammissione al primo anno delle Scuole di Specializzazione area sanitaria

SEGRETERIA SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE TFA E PAS. Bando di concorso per l ammissione al primo anno delle Scuole di Specializzazione area sanitaria DIV.III-7/ED/GB/mb Il D.P.R. 10.03.1982, n. 162; il D.M. 16.09.1982; SEGRETERIA SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE TFA E PAS Bando di concorso per l ammissione al primo anno delle Scuole di Specializzazione area

Dettagli

Rettore: Prof. Alessandro Del Maschio Presidente: Dott. Roberto Mazzotta

Rettore: Prof. Alessandro Del Maschio Presidente: Dott. Roberto Mazzotta Rettore: Prof. Alessandro Del Maschio Presidente: Dott. Roberto Mazzotta Sede: via Olgettina 58, 20132 Milano Sito internet: www.unisr.it Numero Iscritti : 2.480 circa (pre e post lauream) Numero verde

Dettagli

Salvo Mura Coordinamento Area Didattica. Il Coordinamento Area Didattica di Ateneo: attività e prospettive future

Salvo Mura Coordinamento Area Didattica. Il Coordinamento Area Didattica di Ateneo: attività e prospettive future Salvo Mura Coordinamento Area Didattica Il Coordinamento Area Didattica di Ateneo: attività e prospettive future Il Coordinamento Area Didattica è stato costituito come unità organizzativa nel 2008 e le

Dettagli

IL PRESIDE DELLA FACOLTÀ DI MEDICINA E PSICOLOGIA

IL PRESIDE DELLA FACOLTÀ DI MEDICINA E PSICOLOGIA BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI BORSE DI STUDIO PER TESI DI LAUREA ALL ESTERO ANNO ACCADEMICO 2014-2015 IL PRESIDE DELLA FACOLTÀ DI MEDICINA E PSICOLOGIA VISTO VISTA PRESO PRESO il Regolamento per l attribuzione

Dettagli

BANDO DEL MASTER DI 2 LIVELLO

BANDO DEL MASTER DI 2 LIVELLO I^ Facoltà di Medicina e Chirurgia Dipartimento di Medicina Legale Cattedra di medicina sociale Anno Accademico 2007-2008 BANDO DEL MASTER DI 2 LIVELLO IN MEDICINA E SANITA PENITENZIARIA Codice del Corso

Dettagli

Anno Accademico 2005/2006. 3 Corso di perfezionamento. Gestione di organizzazioni non profit e Progettazione sociale.

Anno Accademico 2005/2006. 3 Corso di perfezionamento. Gestione di organizzazioni non profit e Progettazione sociale. Università degli Studi di Bergamo Centro Servizi del Volontariato Anno Accademico 2005/2006 3 Corso di perfezionamento Gestione di organizzazioni non profit e Progettazione sociale Presentazione Giunto

Dettagli

A relazione del Vicepresidente Pichetto Fratin:

A relazione del Vicepresidente Pichetto Fratin: REGIONE PIEMONTE BU15 10/04/2014 Deliberazione della Giunta Regionale 10 marzo 2014, n. 20-7210 Approvazione Fabbisogni Formativi delle Professioni Sanitarie e dei Laureati magistrali delle Professioni

Dettagli

LA FACOLTÀ DI MEDICINA TRA PASSATO E PRESENTE UNA FACOLTÀ PROIETTATA VERSO IL FUTURO

LA FACOLTÀ DI MEDICINA TRA PASSATO E PRESENTE UNA FACOLTÀ PROIETTATA VERSO IL FUTURO LA FACOLTÀ DI MEDICINA TRA PASSATO E PRESENTE UNA FACOLTÀ PROIETTATA VERSO IL FUTURO Palazzo della medicina interna e specialistica UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI www.uniss.it Università di Sassari

Dettagli

CHIARA BOGGIO GILOT STRADA DEL FIOCCARDO, 97 - TORINO

CHIARA BOGGIO GILOT STRADA DEL FIOCCARDO, 97 - TORINO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo CHIARA BOGGIO GILOT STRADA DEL FIOCCARDO, 97 - TORINO Telefono 3389688974 Fax E-mail chiara.boggiogilot@tin.it

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ATTIVITA FORMATIVA PRATICA E DI TIROCINIO CLINICO

REGOLAMENTO PER L ATTIVITA FORMATIVA PRATICA E DI TIROCINIO CLINICO Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica Sezione Formativa di Ravenna Forlì Cotignola REGOLAMENTO PER L ATTIVITA FORMATIVA PRATICA E DI TIROCINIO CLINICO Premessa L'attività formativa

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Chimiche

Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Chimiche Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Chimiche Articolo 1 - Denominazione del Corso e Classe di appartenenza È istituito presso l Università degli Studi della Basilicata il Corso

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO CONGIUNTO DI II LIVELLO RADIOPROTEZIONE. Sicurezza nel campo delle Radiazioni Ionizzanti e Radiazioni Non Ionizzanti

MASTER UNIVERSITARIO CONGIUNTO DI II LIVELLO RADIOPROTEZIONE. Sicurezza nel campo delle Radiazioni Ionizzanti e Radiazioni Non Ionizzanti MASTER UNIVERSITARIO CONGIUNTO DI II LIVELLO RADIOPROTEZIONE Sicurezza nel campo delle Radiazioni Ionizzanti e Radiazioni Non Ionizzanti Direzione Scientifica Prof. Sergio Silvestri Facoltà Dipartimentale

Dettagli

Corso di laurea triennale in Disegno industriale e multimedia classe L-4 a.a. 2013-2014 Rapporto 2014

Corso di laurea triennale in Disegno industriale e multimedia classe L-4 a.a. 2013-2014 Rapporto 2014 Corso di laurea triennale in Disegno industriale e multimedia classe L-4 a.a. 2013-2014 Rapporto 2014 Direttore del corso: prof.ssa Laura Badalucco Servizio Quality Assurance e gestione banche dati ministeriali

Dettagli

Cultura del lavoro e formazione universitaria

Cultura del lavoro e formazione universitaria Conferenza dei Servizi Sanitari Aziendali Bracciano 30 Novembre 1 Dicembre 2015 Cultura del lavoro e formazione universitaria Dott.ssa Maria Antonietta Lai, Dott.ssa Marina Manna Dott.ssa Serenella Savini

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello (1500 ore 60 CFU) Anno Accademico 2010/2011 MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE (MA-08) TITOLO MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE FINALITA Con la locuzione Management e

Dettagli

MASTER di I Livello MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL'AREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE

MASTER di I Livello MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL'AREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE MASTER di I Livello MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL'AREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE 1ª EDIZIONE 1500 ore 60 CFU Anno Accademico 2015/2016 MA372 Pagina 1/7 Titolo MANAGEMENT PER LE FUNZIONI

Dettagli

CORSO DI MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO in TECNOLOGIE FARMACEUTICHE E ATTIVITA REGOLATORIE

CORSO DI MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO in TECNOLOGIE FARMACEUTICHE E ATTIVITA REGOLATORIE CORSO DI MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO in TECNOLOGIE FARMACEUTICHE E ATTIVITA REGOLATORIE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA IN COLLABORAZIONE CON CONSORZIO INTERUNIVERSITARIO DI TECNOLOGIE FARMACEUTICHE

Dettagli

La Sapienza orienta Le strutture di orientamento

La Sapienza orienta Le strutture di orientamento Seminario nazionale su La dimensione sociale nelle Università in Europa e in Italia: Quali risposte alle nuove domande degli studenti 29 Marzo 2012 Miur Sala Conferenze A Paolo Falaschi La Sapienza orienta

Dettagli

Università degli Studi di Firenze - Facoltà di Medicina e Chirurgia

Università degli Studi di Firenze - Facoltà di Medicina e Chirurgia Università degli Studi di Firenze - Facoltà di Medicina e Chirurgia 2009 - ATTIVITÀ DI ORIENTAMENTO E PREPARAZIONE PROVE D AMMISSIONE 1. PREPRECORSO (Programma, all. 1) Incontri di orientamento e preparazione

Dettagli

LAUREA MAGISTRALE PSICOLOGIA CLINICA E DI COMUNITÀ

LAUREA MAGISTRALE PSICOLOGIA CLINICA E DI COMUNITÀ LAUREA MAGISTRALE PSICOLOGIA CLINICA E DI COMUNITÀ CLASSE LM 51 SECONDO CICLO: LICENZA O LAUREA MAGISTRALE IN PSICOLOGIA Il secondo ciclo di Licenza o Laurea Magistrale in Psicologia si propone di formare

Dettagli

VISTO il Regolamento Didattico di Ateneo (R.D.A.) emanato con D.R. n. 2440 del 16 luglio 2008 e s.m.i.;

VISTO il Regolamento Didattico di Ateneo (R.D.A.) emanato con D.R. n. 2440 del 16 luglio 2008 e s.m.i.; DR/014/403 del 1/0/014 Firmatari: MARRELLI Massimo U.S.R. IL RETTORE VISTO lo Statuto di Ateneo emanato con Decreto Rettorale n. 897 del 04.09.013; VISTO il Decreto Ministeriale ottobre 004 n. 70; VISTO

Dettagli

SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE

SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE CORSO DI LAUREA TRIENNALE SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE Classe di Laurea L 24 DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE COMUNICAZIONE, FORMAZIONE, PSICOLOGIA PRESIDENTE DEL CORSO DI STUDIO Prof.ssa Caterina Fiorilli

Dettagli

MASTER di II Livello. Management delle Aziende Sanitarie. 1ª EDIZIONE 1500 ore 60 CFU Anno Accademico 2015/2016 MA383

MASTER di II Livello. Management delle Aziende Sanitarie. 1ª EDIZIONE 1500 ore 60 CFU Anno Accademico 2015/2016 MA383 MASTER di II Livello 1ª EDIZIONE 1500 ore 60 CFU Anno Accademico 2015/2016 MA383 Pagina 1/7 Titolo Edizione 1ª EDIZIONE Area SANITÀ Categoria MASTER Livello II Livello Anno accademico 2015/2016 Durata

Dettagli

FACOLTÀ DI FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO

FACOLTÀ DI FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO FACOLTÀ DI FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO Art. 1 CONSIGLIO DI FACOLTÀ 1. Il Consiglio di Facoltà ha il compito di programmare, coordinare e gestire tutte le attività didattiche che fanno capo alla Facoltà.

Dettagli

I Facoltà di Medicina e Chirurgia. Master di II Livello in. Salute Mentale e Benessere dello Sportivo e del Praticante Attività Fisica

I Facoltà di Medicina e Chirurgia. Master di II Livello in. Salute Mentale e Benessere dello Sportivo e del Praticante Attività Fisica I Facoltà di Medicina e Chirurgia Master di II Livello in Salute Mentale e Benessere dello Sportivo e del Praticante Attività Fisica (Codice Corso di Studio da inserire nel bollettino di immatricolazione:

Dettagli

L evoluzione formativa: le prospettive occupazionali. Dr Maurilio BESSONE Torino, 9 Maggio 2009

L evoluzione formativa: le prospettive occupazionali. Dr Maurilio BESSONE Torino, 9 Maggio 2009 L evoluzione formativa: le prospettive occupazionali Dr Maurilio BESSONE Torino, 9 Maggio 2009 Nei momenti di crisi, la formazione è il fulcro della ripresa. Formare significa potenziare le risorse umane

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SERVIZIO SOCIALE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SERVIZIO SOCIALE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SERVIZIO SOCIALE CLASSE DELLE LAUREE IN SERVIZIO SOCIALE L-39 Ai sensi del D.M. 270/2004 (Social Service) A.A. 2014/2015 TITOLO

Dettagli

Regolamento della Biblioteca di Filosofia

Regolamento della Biblioteca di Filosofia Regolamento della Biblioteca di Filosofia (Proposta approvata dal Consiglio di Dipartimento nella seduta del 28 marzo 2000) La Biblioteca di Filosofia dell'università degli Studi di Milano, sita in Via

Dettagli

ART. 1 Oggetto del Regolamento

ART. 1 Oggetto del Regolamento REGOLAMENTO DELLA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN DIDATTICA DELL ITALIANO COME LINGUA STRANIERA ART. 1 Oggetto del Regolamento Il presente regolamento disciplina, ai sensi dell articolo 1 comma 3 del Regolamento

Dettagli

Università Cattolica del Sacro Cuore Facoltà di Medicina e Chirurgia A. Gemelli. Corso di Laurea Magistrale in Scienze infermieristiche e ostetriche

Università Cattolica del Sacro Cuore Facoltà di Medicina e Chirurgia A. Gemelli. Corso di Laurea Magistrale in Scienze infermieristiche e ostetriche Facoltà di Medicina e Chirurgia A. Gemelli Corso di Laurea Magistrale in Scienze infermieristiche e Manifesto degli studi Anno Accademico 2014-2015 CLASSE DI LAUREA DI APPARTENENZA: LM/SNT1 SCIENZE INFERMIERISTICHE

Dettagli

L università che cambia. Una nuova università. Come funziona l università Accesso all università RIFORMA UNIVERSITARIA

L università che cambia. Una nuova università. Come funziona l università Accesso all università RIFORMA UNIVERSITARIA L università che cambia Il volto e l organizzazione degli atenei in Italia è in continua trasformazione. Nell anno accademico 2001/2002, infatti, è stata applicata in tutti gli atenei la riforma universitaria

Dettagli

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE Piacenza e Cremona

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE Piacenza e Cremona UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE Piacenza e Cremona I TIROCINI FORMATIVI E DI ORIENTAMENTO : UNO STRUMENTO DI POLITICA ATTIVA DEL LAVORO ESPERIENZE, CRITICITA E PROPOSTE DI MIGLIORAMENTO PIACENZA,

Dettagli

Scuola di Bioscienze e Biotecnologie. corso di laurea (I livello) Biologia della nutrizione

Scuola di Bioscienze e Biotecnologie. corso di laurea (I livello) Biologia della nutrizione Scuola di Bioscienze e Biotecnologie corso di laurea (I livello) Biologia della nutrizione L-13 Scienze Biologiche 3 anni sede: San Benedetto del Tronto crediti complessivi da acquisire: 180 nutrition.unicam.it

Dettagli