ICTNEWSLETTER MARKETING SOFTWARE. Descrizione del prodotto. Manuale d uso. Release /12/2010

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ICTNEWSLETTER EMAIL MARKETING SOFTWARE. Descrizione del prodotto. Manuale d uso. Release 1.2 03/12/2010"

Transcript

1 ICTNEWSLETTER MARKETING SOFTWARE Descrizione del prodotto Manuale d uso Release /12/2010 1

2 La rete Internet è strumento affermato per una comunicazione multidirezionale a basso costo e sempre più utilizzato dalle aziende per informare i propri clienti su prodotti, servizi, nuove opportunità. In questo nuovo contesto si sente sempre più l esigenza di software applicativi che uniscano alle performance la semplicità d utilizzo per gli operatori aziendali e tempi ridotti di esecuzione. Tra le performance più richieste per queste tipologie di software occorre ricordare la velocità di trasferimento dell informazione, la possibilità di raggiungere un grande numero di utenti, la flessibilità nella proposizione visiva delle informazioni e nel numero delle stesse. Tutto ciò combinato a costi accessibili, in relazione all utilizzo richiesto. ICT Studio ha messo a punto un applicativo newsletter proprietario ottimizzato e scalabile che vuol raggruppare la soluzione alle suddette esigenze. Il software di newsletter utilizza il canale di posta elettronica permettendo l invio di un numero elevato di alle caselle degli utenti. Il software prevede sinteticamente due aree d azione: un archivio e un area di predisposizione e gestione degli invii. Per entrambe le aree d azione il software di newsletter messo a punto da ICT Studio prevede numerose personalizzazioni ed attività possibili. 2

3 ICTNEWSLETTER ICTNEWSLETTER non utilizza hardware e connessioni del cliente ma si appoggia su uno specifico sistema server, sollevando l utilizzatore da tutte le problematiche inerenti la connessione e la relativa lentezza di navigazione della rete aziendale. ICTNEWSLETTER grazie alla collocazione in specifici server solleva l utente da tutti i problemi di sicurezza informatica e di accessi indesiderati nella rete aziendale. ICTNEWSLETTER permette all utente di gestire con semplicità un ampio ventaglio di personalizzazioni ed impostazioni che possono essere salvate e richiamate ogni volta che lo si ritiene necessario. ICT NEWSLETTER consente una veloce organizzazione degli archivi delle che possono essere segmentati in gruppi secondo specifiche esigenze. L applicativo consente anche l importazione da basi dati presenti in Outlook, Outlook Express, Thunderbird, Excel, Access ed altri programmi di gestione contatti. ICTNEWSLETTER si avvale per la composizione e la visualizzazione dei contenuti di un editor HTML di semplice utilizzo che permette all utente una elevata flessibilità nella costruzione del corpo dell . ICTNEWSLETTER consente in automatico la personalizzazione di alcuni elementi fissi del corpo , come per esempio l intestazione con specifici termini quali Gentile cliente o ancora più specifico Gentile Sig. Mario Rossi. ICTNEWSLETTER è conforme alla direttiva 2002/58/CE del Parlamento Europeo e consente di inserire, in automatico e nella posizione definita dall utilizzatore, il link di cancellazione che permette a qualsiasi destinatario di cancellarsi dalla base dati con immediatezza e semplicità. ICTNEWSLETTER è organizzata per permettere all utilizzatore di allegare file alla newsletter. La dimensione massima dei file allegabili non supera i 2 MB, al fine di evitare i filtri antispam e, in generale, la mancata apertura dell da parte del destinatario. ICTNEWSLETTER consente, se richiesto, una integrazione con il sito aziendale permettendo allo stesso di acquisire i dati di iscrizione degli utenti via web che andranno automaticamente ad alimentare la base dati degli iscritti. Per tale funzione è necessaria una attività di programmazione da parte di ICT Studio. ICTNEWSLETTER gestisce più mittenti per consentire alle aziende di comunicare ai propri clienti con specifiche caselle di posta (es. ecc.). 3

4 ICTNEWSLETTER permette una gestione programmabile degli invii. Può essere effettuato un invio diretto ed immediato oppure uno programmato definendo ora e data nella quale il software procederà ad effettuare l invio. ICTNEWSLETTER opera in automatico un controllo delle importate da altre basi dati. L applicativo grazie ad uno specifico filtro segnala gli indirizzi duplicati presenti nella base dati. ICTNEWSLETTER permette di programmare l importazione definendo quali campi di una base dati debbano essere importati e associandoli nella propria base dati ad ogni specifica . Le basi dati possono essere cosi corredate da ulteriori informazioni quali nome, cognome, azienda, indirizzo, ecc. ICTNEWSLETTER crea un archivio cronologico degli invii consentendo all utilizzatore una agevole consultazione. ICTNEWSLETTER permette di acquisire dati marketing di elevato interesse su quante inviate sono state visualizzate o addirittura, utente per utente, chi sono coloro che le hanno visualizzate. Questa proprietà risulta di estremo interesse per orientare campagne marketing per promozioni o vendite. ICTNEWSLETTER ha funzionalità avanzate che permettono di descrivere la gestione degli invii attraverso un elevato numero di report e rappresentazioni statistiche, elementi che consentono di avere dati certi sui quali basare le proprie valutazioni marketing. ICTNEWSLETTER è organizzata per garantire assoluta sicurezza contro la possibile pirateria dei dati presenti nell archivio e di elevato valore per l utilizzatore. Algoritmi all avanguardia agiscono crittografando i dati e fornendo garanzia di protezione anche dagli stessi operatori di ICT Studio. 4

5 INDICE 1 Accesso riservato Pag. 6 2 Schermata di accesso Pag. 6 3 Mittenti Pag. 8 4 Gruppi Pag Sottogruppi Pag Destinatari Pag Creazione di nuovo destinatario Pag Ricerca di destinatario Pag Abilitazione/Disabilitazione destinatari Pag Elimina definitivamente Pag Svuota intero database Pag Importa Pag Segmentazione destinatari Pag Newsletter Pag Creazione di una nuova newsletter Pag Ricerca di una newsletter Pag Eliminazione di una newsletter Pag. 27 5

6 MANUALE D USO 1) Accesso riservato Ad ogni utilizzatore depositario di un contrato d uso di ICTNEWSLETTER è assegnato uno specifico accesso riservato costituito da username e password. Qualsiasi attività di gestione dell applicativo è subordinata all inserimento dei dati di accesso riservati (fig. 1). Fig. 1 Pagina iniziale di ICTNEWSLETTER ad accesso riservato L inserimento dei dati di accesso ed il successivo login, effettuato cliccando sul pulsante ACCEDI, permettono all utilizzatore di accedere a tutte le funzionalità del programma. 2) Schermata d accesso Il Login permette di accedere alla schermata iniziale di gestione delle attività. In questa visualizzazione sono raggruppate tutte le funzionalità possibili dell applicativo: per comodità, sono proposte in una tabella riepilogativa le informazioni generali sulle ultime 10 newsletter predisposte (inviate e non ancora inviate) I comandi presenti in questa prima schermata sono organizzati nella sezione STRUMENTI e sono i seguenti, come visibili in Fig. 2: 6

7 MITTENTI GRUPPI DESTINATARI NEWSLETTER SEGMENTAZIONE DESTINATARI Sin da questa schermata sono presenti informazioni di riepilogo sull attività d utilizzo dell applicativo ossia numero di newsletter totali, numero di newsletter inviate, utenti presenti, gruppi presenti. Nella tabella riepilogativa delle ultime 10 newsletter sono visibili le seguenti informazioni: Data/ora creazione Oggetto Stato Data invio stabilita Invio manuale Destinatari Bacino di utenza attuale inviate Fig. 2 Schermata d accesso con il riepilogo delle informazioni d utilizzo 7

8 3) Mittenti In questa schermata si gestiscono le informazioni relative al mittente. Nel caso l utilizzatore abbia necessità di configurare più mittenti è possibile agire più volte sul comando NUOVO e crearne quanti se ne desidera. L elenco dei mittenti creati apparirà in basso nell area elenco con informazioni sui mittenti presenti. Cliccando sulle voci in elenco è possibile visualizzare i dettagli. È inoltre possibile effettuare l eliminazione di mittenti presenti selezionandoli dall elenco e agendo sul pulsante elimina (Fig. 3). Fig. 3 Schermata di gestione dei MITTENTI Al momento della creazione del nuovo mittente l utilizzatore è chiamato ad inserire su specifico form le seguenti informazioni (Fig. 4): Nome è il nome del mittente che visualizzerà il destinatario (es. ICT Studio) è l indirizzo della casella di posta del mittente che effettua l invio Link di arrivo (subscribe) è l indirizzo di riferimento della pagina che conferma l avvenuta iscrizione. Questa pagina è visualizzata dall utente che si è iscritto. 8

9 Link di arrivo (unsubcribe) - è l indirizzo di riferimento della pagina che conferma l avvenuta cancellazione dall archivio newsletter. Questa pagina è visualizzata dall utente che si è cancellato. Fig. 4 Schermata di predisposizione delle informazioni del MITTENTE 4) Gruppi Quest area è deputata alla gestione dei gruppi. La gestione dei gruppi è parametro importante poiché permette di segmentare i destinatari in funzione della loro tipologia. Per esempio, l azienda può voler costituire il gruppo clienti, il gruppo fornitori, il gruppo dipendenti. Per la spedizione questi specifici gruppi di destinatari possono essere associati a singole newsletter appositamente costituite (Fig. 5). Nella sezione AZIONI sono presenti tre comandi da utilizzare per la gestione delle possibili funzioni: Nuovo consente di creare un nuovo gruppo assegnandogli un nome Cambia stato consente previa selezione dall elenco inferiore di rendere inattivato (e quindi di fatto non utilizzabile al momento) uno specifico gruppo. Il comando funziona anche in senso inverso ossia per riattivare un gruppo precedentemente disattivato. N.B. Il gruppo disattivato non può essere utilizzato per la spedizione della newsletter 9

10 Elimina consente di eliminare previa selezione sull elenco inferiore un gruppo presente. N.B. L eliminazione di un gruppo è operazione definitiva ed elimina anche tutte le ad esso assegnate. Fig. 5 Schermata relativa alla gestione dei GRUPPI Nella parte inferiore della schermata nella sezione ELENCO è presente la tabella di riepilogo dei gruppi presenti. In essa sono reperibili informazioni sullo stato, sul nome del gruppo, sul numero di utenti presenti per ogni singolo gruppo. La creazione del gruppo prevede la semplice assegnazione del nome (Fig. 6). Agendo sul comando NUOVO si aprirà una nuova schermata con una casella di testo per inserire il nome che si desidera assegnare al gruppo. Inserito il nome occorrerà definire se il gruppo deve essere attivo o non attivo. Nel caso della scelta di ATTIVO, il gruppo sarà prontamente utilizzabile; nel caso di scelta di NON ATTIVO occorrerà successivamente attivarlo con il comando CAMBIA STATO per renderlo utilizzabile per la newsletter. A questo punto non resterà che confermare agendo sullo specifico comando CONFERMA. Cliccando sul comando INDIETRO il gruppo non verrà creato. 10

11 Fig. 6 Schermata di creazione del GRUPPO In questa schermata è anche possibile definire si da subito gli appartenenti al gruppo se già presenti nel database. Se si desidera attivare questa funzione occorre apporre il flag su Vuoi associare degli utenti al gruppo già presenti nel database? In questo caso si carica la seguente nuova schermata. Fig. 7 Schermata di creazione del GRUPPO con abilitazione utenti da database 11

12 Questa nella parte bassa visualizza l elenco degli utenti presenti nella base dati che possono essere selezionati e aggiunti al gruppo che si sta creando SOTTOGRUPPI Come possibilità opzionale all interno di un gruppo è possibile creare dei sottogruppi che rappresentano con maggior specificità una categoria di appartenenza. La creazione del sottogruppo non è vincolante ai fini della creazione del gruppo, per cui la funzionalità di quest ultimo è corretta anche in assenza di sottogruppi. I connotati assegnati al sottogruppo sono i seguenti: Provincia Regione Nazione Lingua Codice utente gestionale (se i dati sono importati da gestionali aziendali ed identificati da record). Per l attivazione dei sottogruppi occorre prima aver creato un gruppo. Successivamente alla creazione del gruppo occorre cliccare sul nome dello stesso visualizzato in elenco; la scheda web che si visualizza contiene nella sua parte inferiore la sezione relativa al sottogruppo. Qui occorrerà assegnare per prima cosa il nome al sottogruppo e successivamente agire sui campi nell area contraddistinti dal titolo Crea sottogruppo in base a:. 5) Destinatari Quest area è deputata alla gestione dei destinatari ossia degli utenti titolari di casella di posta elettronica presenti o da inserire nella base dati (Fig.8). La schermata propone in alto le azioni possibili ed in basso, se presenti, l elenco degli utenti. Nella sezione AZIONI sono possibili le seguenti funzioni: Nuovo da utilizzare per creare un nuovo destinatario Cerca per ricercare un destinatario già presente nella base dati Abilita/Disabilita per rendere NON ATTIVO o viceversa ATTIVO il record relativo al destinatario Elimina definitivamente per eliminare il record di uno specifico destinatario Svuota intero database per eliminare tutti i destinatari presenti in archivio Importa per importare da basi dati esterne le informazioni dei destinatari. 12

13 Per visualizzare il successivo elenco ed in presenza di più gruppi a cui gli stessi sono assegnati si può agire sul comando FILTRO per selezionare il gruppo desiderato. In questo caso saranno visualizzabili e gestibili nelle varie funzionalità solo i destinatari dello specifico gruppo. Fig. 8 Schermata gestione dei DESTINATARI 5.1 NUOVO consente di inserire un nuovo contatto e tutte le informazioni ad esso relative. Pur essendo indispensabile per la newsletter la sola casella di posta elettronica ad essa posso essere associate ulteriori informazioni quali: Ragione sociale, Partita IVA, Nome, Cognome, indirizzo, città, CAP, Provincia, Regione, Nazione, Telefono, Fax, (Fig. 9). Occorre poi definire altre informazioni quali destinatario ATTIVO o NON ATTIVO. Nel caso di destinatario non attivo al momento della spedizione la newsletter non verrà inviata alla sua casella di posta. L utente potrà essere attivato agendo successivamente sul comando ABILITA/DISABILITA. Lo stesso comando si utilizzerà per rendere non attivo un destinatario attivo. Ultima azione da espletare è l assegnazione del destinatario ad uno o più gruppi. Se presenti più gruppi saranno visualizzati e contraddistinti da casella flag da cliccare per assegnare il destinatario allo specifico gruppo. Il destinatario può essere assegnato ad uno o più gruppi. 13

14 Al termine della compilazione il nuovo destinatario sarà archiviato cliccando sul comando CONFERMA. Fig. 9 Schermata di creazione di un NUOVO DESTINATARIO 5.2 CERCA consente di ricercare nella intera base dati un destinatario. La ricerca può essere effettuata inserendo il Nome, il Cognome o l ABILITA/DISABILITA permette di rendere non attivo un utente o in alternativa, se l utente è non attivo, di attivarlo. Tale azione si realizza selezionando dall elenco uno o più utenti interessati e successivamente cliccando sul comando ABILITA/DISABILITA (Fig. 10). Dopo aver effettuato la disabilitazione lo specifico record identificativo dell utente risulta contraddistinto dal seguente simbolo. 14

15 Fig. 10 Visualizzazione elenco con destinatario DISABILITATO 5.4 ELIMINA DEFINITIVAMENTE La funzione consente di eliminare definitivamente da un elenco uno o più record (soggetti iscritti). Effettuare l eliminazione definitiva comporta prima l apposizione del flag sui record che si desidera eliminare e successivamente cliccare sul comando Elimina definitivamente. L utilizzo di questo comando comporta l eliminazione fisica del record che non è quindi possibile ripristinare. Per questo motivo l esecuzione del comando richiede conferma (Fig. 11). L eliminazione può essere effettuata sia sul record precedentemente posto in stato non attivo che sul record attivo. Fig. 11 Esecuzione della funzione ELIMINA DEFINITIVAMENTE 15

16 5.5 SVUOTA INTERO DATABASE Svuotare l intero database dalla sezione Destinatari significa cancellare in maniera definitiva ossia senza la possibilità di essere recuperati tutti i dati presenti nell archivio; tutti indistintamente anche afferenti a più gruppi. Tale situazione comporta una seria presa di coscienza al fine di evitare che per leggerezza l intera base dati presente nell archivio destinatari persa. Agendo sul comando Svuota intero database verrà comunque proposta una schermata che segnala ATTENZIONE! Proseguendo verranno cancellati tutti dati. Continuare? come in Fig. 12. Fig. 12 Esecuzione della funzione ELIMINA DEFINITIVAMENTE 5.6 IMPORTA La funzione è studiata per agevolare il riempimento della base dati dei destinatari. Comporta la possibilità di importare informazioni da altre basi dati che abbiano la possibilità di essere convertite in formato.csv (Comma Separated Value). L utente si occuperà di convertire le proprie basi dati nel formato suggerito ponendo attenzione all esigenza di separare i valori con il simbolo (il carattere sopra la ù nella tastiera italiana ). Nella maggior parte dei casi il formato CSV fornisce dati separati o da punto e virgola o da virgola. 16

17 Risulta perciò necessario modificare tale separatore nel simbolo. Per tale esigenza si possono seguire le seguenti istruzioni: WINDOWS 7: cliccare su start pannello di controllo cambia tastiere e altri input (orologio e opzioni internazionali); sulla finestra di dialogo che si apre cliccare su formati e successivamente su impostazioni aggiuntive. Sulla nuova schermata, alla voce separatore di elenco inserire il simbolo (Fig. 13). WINDOWS VISTA: cliccare su start pannello di controllo opzioni internazionali sulla finestra di dialogo che si apre cliccare su formati e successivamente su impostazioni aggiuntive. Sulla nuova schermata, alla voce separatore di elenco inserire il simbolo (Fig. 12). WINDOWS XP: cliccare su start pannello di controllo opzioni internazionali e della lingua personalizza Alla voce separatore di elenco inserire il simbolo. Fig. 13 Opzioni internazionali e della lingua A questo punto aprire il file contente i dati con excel e procedere al salvataggio dello stesso in formato CSV. Tale opzione si realizza con file salva con nome su tipo file scegliere CSV (delimitato dal separatore di elenco) (*.csv) Nel caso l importazione individui record che contengono la medesima casella automaticamente verrà acquisito solo il primo in elenco. 17

18 A tal proposito si suggerisce di verificare a priori l elenco ad esempio su un foglio excel al fine di verificare se esistono due identiche assegnate erroneamente a record diversi. Nel caso di riscontro positivo, la correzione della base dati deve essere effettuata nel formato excel. L attività di importazione prevede alcuni passaggi definiti. Assegnazione del numero dei campi l utente dovrà definire il numero dei campi con i quali è strutturato il database di origine. La definizione del numero dei campi avverrà inserendo il numero nella specifica casella e cliccando sul comando vai (Fig. 14); Definizione dei nomi dei campi occorre assegnare ai campi il nome che corrisponde a quello presente all interno del database di origine. Tale assegnazione si effettua scegliendo i campi da specifico menù predefinito contenente le seguenti voci (Fig. 15): o Nome o Cognome o o Ragione sociale o Partita IVA o Indirizzo o Città o Telefono o Fax o Lingua o Provincia o Regione o Nazione o CAP Selezione del file da importare: da effettuare tramite il comando Sfoglia che accede al disco del proprio pc e poi successivo click sul comando Import (Fig. 16). 18

19 Fig. 14 Assegnazione del numero dei campi Fig. 15 Definizione del nome dei campi 19

20 Fig. 16 Importazione del file formato.csv Nel caso di consistenti basi di dati è consigliabile come riportato nella schermata di cui alla Fig. 13 procedere prima ad una prova con solo alcuni record e poi, se tutto appare corretto, svuotare il database e procedere con l intera importazione. L azione di importazione a seconda della dimensione della base dati da acquisire può durare da qualche secondo ad alcuni minuti. 6) Segmentazione destinatari Quest area è deputata alla consultazione di alcune informazioni proprie dell invio di ogni singola newsletter. All apertura della sezione è visualizzata una tabella con le informazioni relative a: data creazione, oggetto, destinatari, bacino di utenza, inviate, dettaglio segmentazione (Fig. 17). 20

21 Fig. 17 Tabella riepilogativa dell area SEGMENTAZIONE DESTINATARI Nel dettaglio i singoli campi forniscono le seguenti informazioni: Data creazione si riferisce alla data in cui è stata creata la newsletter; Oggetto riporta l oggetto della newsletter che appare nella visualizzazione della posta degli utenti; Destinatari segnala a quanti gruppi è stata spedita la newsletter (per es. una stessa newsletter può essere inviata sia ai clienti che ai fornitori); Bacino di utenza rappresenta la somma dei destinatari facenti parte dei gruppi a cui si è inviata la newsletter (se per es. si è inviata la newsletter al gruppo clienti 200 record - ed al gruppo fornitori 50 record il bacino di utenza è di 250 destinatari); inviate rappresenta il numero di inviate. Nel caso di invio corretto e se tutte le presenti nella base dati sono anch esse corrette, questo numero corrisponde a quello del bacino di utenza attuale. Nel caso in cui si siano verificati errori nell invio, per alcune caselle di posta o per altro motivo che ha impedito una corretta spedizione, sarà riportato l esatto numero delle effettivamente inviate. Segmentazione destinatari link cliccabile che propone ulteriori informazioni di dettaglio (Fig. 18). 21

22 Fig. 18 Visualizzazione di dettaglio informativo della singola newsletter In questa visualizzazione vengono fornite le seguenti informazioni: Oggetto della newsletter Mittente della newsletter Gruppo di destinatari al quale è stata inviata la newsletter Data di inserimento ossia data di archiviazione all interno dell elenco newsletter inviate. Link permette di visualizzare il corpo della newsletter inviata Lingua la lingua scelta per l invio della newsletter Bacino di utenza numero di destinatari dell invio Numero inviate numero delle effettivamente inviate Numero visite numero dei click effettuati sulle newsletter. Una newsletter può essere cliccata più volte o contenere più link da cliccare. Numero visitatori unici numero assoluto dei visitatori che hanno cliccato la newsletter Data ultima visita Ora ultima visita Elenco utenti cliccanti vengono proposte ulteriori informazioni sull attività degli utenti. Nello specifico cliccando su questa voce (visualizza elenco) è possibile 22

23 visualizzare , nome, cognome, lingua, numero di click effettuati dal singolo soggetto, data e ora dell ultima visita (Fig. 19). Fig. 19 Visualizzazione del dettaglio dei utenti cliccanti 7) Newlsetter Quest area è deputata alla costruzione ed all invio della newsletter. L accesso alla pagina riepiloga le informazioni delle newsletter precedentemente inviate (Fig. 2). In questa visualizzazione sono presenti 3 icone: Nuova per generare in toto una nuova newsletter Cerca per ricercare un newsletter precedentemente realizzata Elimina per eliminare una o più newsletter precedentemente realizzate 7.1 CREAZIONE DI UNA NUOVA NEWSLETTER Questa funzionalità si attiva agendo sul comando nuova (Fig. 21). Nella nuova schermata sono presenti numerose funzionalità sulle quali interagire: Mittente è presente un menù a discesa dal quale scegliere il mittente della newsletter. Il mittente potrà essere unico oppure sarà necessario scegliere una voce 23

24 dal menù fra quelli precedentemente inseriti. (Per la creazione dei mittenti il riferimento è a pag. 8). Gruppi di destinatari possono essere presenti uno o più gruppi di destinatari precedentemente inseriti. La scelta degli stessi può essere singola o multipla e si realizza selezionando con flag. (Per la creazione dei destinatari il riferimento è a pag. 12). Nel caso di più gruppi selezionati la newsletter arriverà a tutti i destinatari facenti capi agli specifici gruppi. Tipo di invio l invio di una newsletter può essere immediato o differito. La scelta si effettua selezionando il radio button accanto al nome. o Invio immediato la spedizione della newsletter sarà attivata manualmente o Invio differito in questo caso, dopo aver effettuato la selezione, si dovranno utilizzare i campi che definiscono la data e l ora di spedizione. Il software si occuperà in automatico di effettuare la spedizione. Template se in precedenza salvati, è possibile richiamare un template già utilizzato. Oggetto inserire nel campo l oggetto della newsletter. Questo è l oggetto che apparirà al destinatario. Contenuto rappresenta il corpo della newsletter ove poter posizionare titoli, testi, immagini, link di collegamento a specifici articoli presenti nel proprio sito. La costruzione del corpo della newsletter si realizza attraverso un editor che consente di strutturare la stessa con specifiche modalità esecutive, dal semplice testo con relativo link fino a costruzioni molto articolate. Queste possono comprendere strutture con tabelle, ove posizionare testi, immagini/banner di sponsorizzazione, link su testi ed immagini. Per queste strutture particolarmente articolate può essere utile effettuare un salvataggio come template al fine di riutilizzarle in futuro senza effettuare una nuova dispendiosa costruzione. L utilizzo dell editor genera una struttura della newsletter con linguaggio HTML. La stessa può anche essere perciò predisposta con altro editor e il linguaggio generato dallo stesso copiato sull editor HTML del software attivabile cliccabile sul pulsante HTML presente nella barra del menù. L editor del software molto simile al comune Word - consente di effettuare tutte le normali attività di formattazione testi e paragrafi, copia, taglia, incolla, rientri, elenchi puntati, inserimento link, inserimento immagini. Salva come template se si desidera, è possibile salvare template che per elevata complessità realizzativa necessitano molto tempo per essere ricostruiti. In questo caso è possibile cliccare sul comando Salva come template. In questo caso sarà necessario assegnare un nome allo stesso ed agire sul comando Conferma (Fig. 20). 24

25 Fig. 20 Finestra di salvataggio dei template Allegati alla newsletter è possibile associare uno o più file formato.doc,.pdf,.jpg,.tiff,.gif,.zip,.xls,.pps,.rtf,.txt N.B. È buona norma ricordare che la newsletter è uno strumento che utilizza il canale della posta elettronica. Onde evitare di creare difficoltà alla casella ricevente è auspicabile non caricare troppo l invio di immagini pesanti. 25

26 Fig. 21 Finestra di salvataggio dei template 7.2 RICERCA DI UNA NEWSLETTER Il software prevede la possibilità di ricercare dall elenco una specifica newsletter prodotta ed inviata in passato. Le modalità di ricerca sono molteplici e possono essere attivate anche contemporaneamente al fine di restringere il campo di ricerca. Le possibilità previste sono le seguenti (Fig. 22): 26

27 Data in questo caso l amministratore della newsletter può agire definendo un intervallo di tempo nel quale la newsletter è stata inviata. Oggetto è possibile inserire il testo dell oggetto della newsletter o una sua parte. Messaggio è possibile inserire parte del testo facente parte del corpo della newsletter. Cercare in archivio se la newsletter è stata archiviata è possibile segnalarlo al software. Lingua è possibile definire la lingua con la quale è stata scritta la newsletter Fig. 22 Schermata di ricerca delle newsletter inviate 7.3 ELIMINAZIONE NEWSLETTER Il software consente di eliminare le newsletter precedentemente inviate. Al fine di effettuare tale eliminazione occorre prima selezionare dall elenco la/le newsletter desiderate e poi cliccare sul comando elimina. Apparirà a questo punto la schermata di conferma per il proseguimento dell azione o l annullamento. 27

MANUALE UTENTE. Versione 1.2 novembre 2011 2011 MAILDEM Tutti i diritti sono riservati

MANUALE UTENTE. Versione 1.2 novembre 2011 2011 MAILDEM Tutti i diritti sono riservati MANUALE UTENTE Versione 1.2 novembre 2011 2011 MAILDEM Tutti i diritti sono riservati INDICE ACCESSO AL SERVIZIO... 3 GESTIONE DESTINATARI... 4 Aggiungere destinatari singoli... 5 Importazione utenti...

Dettagli

LA GESTIONE DELLE VISITE CLIENTI VIA WEB

LA GESTIONE DELLE VISITE CLIENTI VIA WEB LA GESTIONE DELLE VISITE CLIENTI VIA WEB L applicazione realizzata ha lo scopo di consentire agli agenti l inserimento via web dei dati relativi alle visite effettuate alla clientela. I requisiti informatici

Dettagli

Manuale d uso. 1. Introduzione

Manuale d uso. 1. Introduzione Manuale d uso 1. Introduzione Questo manuale descrive il prodotto Spazio 24.7 e le sue funzionalità ed è stato elaborato al fine di garantire un più agevole utilizzo da parte del Cliente. Il manuale d

Dettagli

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese.

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Presentazione: SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Il programma si distingue per la rapidità e l elasticità del processo di gestione

Dettagli

MANUALE DI ISTRUZIONI

MANUALE DI ISTRUZIONI GUIDA AL SITO ANIN MANUALE DI ISTRUZIONI Prima Sezione COME MUOVERSI NELL AREA PUBBLICA DELL ANIN Seconda Sezione COME MUOVERSI NELL AREA RISERVATA DELL ANIN http://www.anin.it Prima Sezione 1) FORMAZIONE

Dettagli

GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0)

GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0) GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0) GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0)...1 Installazione e configurazione...2 Installazione ICM Server...3 Primo avvio e configurazione di ICM

Dettagli

SOMMARIO. 1 ISTRUZIONI DI BASE. 2 CONFIGURAZIONE. 7 STORICO. 9 EDITOR HTML. 10 GESTIONE ISCRIZIONI E CANCELLAZIONI. 11 GESTIONE MAILING LIST.

SOMMARIO. 1 ISTRUZIONI DI BASE. 2 CONFIGURAZIONE. 7 STORICO. 9 EDITOR HTML. 10 GESTIONE ISCRIZIONI E CANCELLAZIONI. 11 GESTIONE MAILING LIST. INDICE 1) SOMMARIO... 1 2) ISTRUZIONI DI BASE... 2 3) CONFIGURAZIONE... 7 4) STORICO... 9 5) EDITOR HTML... 10 6) GESTIONE ISCRIZIONI E CANCELLAZIONI... 11 7) GESTIONE MAILING LIST... 12 8) E-MAIL MARKETING...

Dettagli

NUOVO PORTALE ANCE. MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI

NUOVO PORTALE ANCE. MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI NUOVO PORTALE ANCE MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI DEI CONTENUTI ACCESSO AL MENU PRINCIPALE PAG. 3 CREAZIONE DI UNA NUOVA HOME PAGE 4 SELEZIONE TIPO HOME PAGE 5 DATA

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Dexma Newsletter System

Dexma Newsletter System Dexma Newsletter System Quick Reference Indice Indice... 2 1 Introduzione a Postletter... 3 2 Richiesta di un account Demo... 3 3 Liste di invio... 5 3.1 Creazione di una lista... 5 3.2 Andare alla lista

Dettagli

GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA

GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA (Vers. 4.5.0) Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 6 Funzionalità... 7 Documenti... 8 Creazione di un nuovo documento... 9 Ricerca di un documento... 17 Calcolare

Dettagli

Introduzione all'uso di

Introduzione all'uso di Introduzione all'uso di Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica.

Dettagli

TaleteWeb. Funzionalità Trasversali e configurazioni generali. 1 rev. 0-280814

TaleteWeb. Funzionalità Trasversali e configurazioni generali. 1 rev. 0-280814 TaleteWeb Funzionalità trasversali e configurazioni generali 1 rev. 0-280814 Indice Per accedere ad un applicazione... 3 La home page di un applicazione... 4 Come gestire gli elementi di una maschera...

Dettagli

Archivio Parrocchiale

Archivio Parrocchiale BREVI INFORMAZIONI PER L UTILIZZO DEL PROGRAMMA Archivio Parrocchiale 1 INDICE PREMESSA...3 CENNI SUL PROGRAMMA...4 REQUISITI MINIMI DEL PC...5 LA FINESTRA PRINCIPALE...6 I PULSANTI DEL MENU PRINCIPALE...7

Dettagli

Creazione Account PEC (Posta Elettronica Certificata)

Creazione Account PEC (Posta Elettronica Certificata) Creazione Account PEC (Posta Elettronica Certificata) Come già specificato, il software è stato realizzato per la gestione di account PEC (Posta Elettronica Certificata), ma consente di configurare anche

Dettagli

Guida all'uso Della Piattaforma Email

Guida all'uso Della Piattaforma Email Guida all'uso Della Piattaforma Email Versione 1.0 01.10.2015 VOLA S.p.A. - Traversa Via Libeccio snc - zona industriale Cotone, 55049 Viareggio (LU) tel +39 0584 43671 - fax +39 0584 436700 http://www.vola.it

Dettagli

7.6 USO DELLA POSTA ELETTRONICA

7.6 USO DELLA POSTA ELETTRONICA 7.6 USO DELLA POSTA ELETTRONICA La principale utilità di un programma di posta elettronica consiste nel ricevere e inviare messaggi (con o senza allegati) in tempi brevissimi. Esistono vari programmi di

Dettagli

VIRTUAL MAIL. Guida rapida di utilizzo

VIRTUAL MAIL. Guida rapida di utilizzo VIRTUAL MAIL Guida rapida di utilizzo Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. ACCESSO AL SERVIZIO... 4 Requisiti di sistema... 4 3. PROFILO... 5 Menu Principale... 5 Pagina Iniziale... 5 Dati Personali... 6 4.

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione

Ministero della Pubblica Istruzione Ministero della Pubblica Istruzione Manuale di utilizzo del servizio di posta elettronica Istituzioni scolastiche Manuale di utilizzo del servizio di posta elettronica Pag. 1 di 18 1COME ISCRIVERSI AL

Dettagli

. A primi passi con microsoft a.ccepss SommarIo: i S 1. aprire e chiudere microsoft access Start (o avvio) l i b tutti i pro- grammi

. A primi passi con microsoft a.ccepss SommarIo: i S 1. aprire e chiudere microsoft access Start (o avvio) l i b tutti i pro- grammi Capitolo Terzo Primi passi con Microsoft Access Sommario: 1. Aprire e chiudere Microsoft Access. - 2. Aprire un database esistente. - 3. La barra multifunzione di Microsoft Access 2007. - 4. Creare e salvare

Dettagli

Breve visione d insieme

Breve visione d insieme Breve visione d insieme Per accedere occorre semplicemente collegarsi alla pagina http://wm.infocom.it/ ed inserire il proprio indirizzo e-mail e password. Inserimento delle Vostre credenziali Multilingua

Dettagli

Manuale Print and fax

Manuale Print and fax Manuale Print and fax Print And Fax è l applicativo che consente ai Clienti FastWeb che hanno sottoscritto il servizio Fax, di spedire fax dall interno di qualsiasi programma che preveda un operazione

Dettagli

Manuale. Print And Fax

Manuale. Print And Fax Manuale Print And Fax Print And Fax è l'applicativo che consente ai Clienti FastWeb che hanno sottoscritto il servizio Fax, di spedire fax dall interno di qualsiasi programma che preveda un operazione

Dettagli

Agritherm50. Software per la visualizzazione e controllo delle temperature SPECIFICHE

Agritherm50. Software per la visualizzazione e controllo delle temperature SPECIFICHE Agritherm50 documentazione tecnica 825A143A Software per la visualizzazione e controllo delle temperature Sistema di monitoraggio e supervisione Rilevamento in continuo di tutti i punti di lettura di sonde

Dettagli

GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE

GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE (Vers. 2.0.0) Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 6 Funzionalità... 7 Prima Nota... 8 Registrazione nuovo movimento... 10 Associazione di file all operazione...

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 32 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione

Ministero della Pubblica Istruzione Ministero della Pubblica Istruzione Manuale di utilizzo del servizio di posta elettronica Personale ATA, docente e dirigenti scolastici Manuale di utilizzo del servizio di posta elettronica Pag. 1 di 24

Dettagli

Manuale d uso Software di parcellazione per commercialisti Ver. 1.0.3 [05/01/2015]

Manuale d uso Software di parcellazione per commercialisti Ver. 1.0.3 [05/01/2015] Manuale d uso Software di parcellazione per commercialisti Ver. 1.0.3 [05/01/2015] Realizzato e distribuito da LeggeraSoft Sommario Premessa... 2 Fase di Login... 2 Menù principale... 2 Anagrafica clienti...

Dettagli

Manuale utente Revisione del 06/04/2010

Manuale utente Revisione del 06/04/2010 Manuale utente Revisione del 06/04/2010 Team Power s.r.l. v.le E. Garrone, 16/A Città Giardino 96010 Melilli tel./fax 0931.744575 0931.713517 www.teampower.it Introduzione Congratulazioni per la scelta

Dettagli

anthericacms Il sistema professionale per la gestione dei contenuti del tuo sito web Versione 2.0

anthericacms Il sistema professionale per la gestione dei contenuti del tuo sito web Versione 2.0 anthericacms Il sistema professionale per la gestione dei contenuti del tuo sito web Versione 2.0 Email: info@antherica.com Web: www.antherica.com Tel: +39 0522 436912 Fax: +39 0522 445638 Indice 1. Introduzione

Dettagli

GERICO 2015 p.i. 2014

GERICO 2015 p.i. 2014 Studi di settore GERICO 2015 p.i. 2014 Guida operativa 1 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. ASSISTENZA ALL UTILIZZO DI GERICO... 4 3. CARATTERISTICHE TECNICHE... 5 4. INSTALLAZIONE DEL PRODOTTO DA INTERNET...

Dettagli

GUIDA UTENTE BILLIARDS COUNTER (Vers. 1.2.0)

GUIDA UTENTE BILLIARDS COUNTER (Vers. 1.2.0) ------------------------------------------------- GUIDA UTENTE BILLIARDS COUNTER (Vers. 1.2.0) GUIDA UTENTE BILLIARDS COUNTER (Vers. 1.2.0)... 1 Installazione Billiards Counter... 2 Primo avvio e configurazione

Dettagli

Manuale dell Utente 1.0.4 VOLA 4. Release. Vola S.p.A.

Manuale dell Utente 1.0.4 VOLA 4. Release. Vola S.p.A. Release 1.0.4 VOLA 4 Manuale dell Utente Vola S.p.A. Traversa di Via Libeccio snc Z.I. Cotone 55049 Viareggio (LU) Tel +39 0584 43671 Fax +39 0584 436700 info@vola.it www.vola.it Sommario INTRODUZIONE

Dettagli

GESTIONE APPUNTAMENTI

GESTIONE APPUNTAMENTI GESTIONE APPUNTAMENTI 1 INTRODUZIONE Il CRM permette di gestire tutti gli appuntamenti degli Agenti di vendita, dalla creazione all inserimento di un feedback per ogni appuntamento. In questo modo l Agenzia

Dettagli

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Pagina 1 di 9 Indice generale 1 Accesso alla raccolta... 3 2 Il pannello di controllo della raccolta e attivazione delle maschere...

Dettagli

Le principali novità di Word XP

Le principali novità di Word XP Le principali novità di Word XP di Gemma Francone supporto tecnico di Mario Rinina Il programma può essere aperto in diversi modi, per esempio con l uso dei pulsanti di seguito riportati. In alternativa

Dettagli

Il traffico dati utilizzato per Tua Mail contribuisce ad erodere le eventuali soglie dati previste dal piano tariffario.

Il traffico dati utilizzato per Tua Mail contribuisce ad erodere le eventuali soglie dati previste dal piano tariffario. Manuale dell utente Da oggi con TuaMail puoi avere la tua casella mail sempre con te, sul tuo videofonino 3. Potrai leggere la tua posta, scrivere mail ai tuoi contatti della rubrica e visualizzare gli

Dettagli

HORIZON SQL MODULO AGENDA

HORIZON SQL MODULO AGENDA 1-1/11 HORIZON SQL MODULO AGENDA 1 INTRODUZIONE... 1-2 Considerazioni Generali... 1-2 Inserimento Appuntamento... 1-2 Inserimento Manuale... 1-2 Inserimento Manuale con Seleziona... 1-3 Inserimento con

Dettagli

testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni

testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni it 2 Informazioni generali Informazioni generali Questo manuale contiene importanti informazioni sulle caratteristiche e sull impiego

Dettagli

Scansione. Stampante/copiatrice WorkCentre C2424

Scansione. Stampante/copiatrice WorkCentre C2424 Scansione In questo capitolo sono inclusi i seguenti argomenti: "Nozioni di base sulla scansione" a pagina 4-2 "Installazione del driver di scansione" a pagina 4-4 "Regolazione delle opzioni di scansione"

Dettagli

UTILIZZO DI WORD PROCESSOR

UTILIZZO DI WORD PROCESSOR UTILIZZO DI WORD PROCESSOR (ELABORAZIONE TESTI) Laboratorio Informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche Università della Calabria Dott. Pierluigi Muoio (pierluigi.muoio@unical.it)

Dettagli

Mail And Fax Manuale Utente. Indice

Mail And Fax Manuale Utente. Indice Mail And Fax Manuale Utente Indice Manuale Utente 1 Indice 1 1 Introduzione 2 2 Requisiti di sistema 2 3 Predisposizione di Outlook 2 3.1 Controllo della versione di Outlook...3 3.2 Controllo della configurazione

Dettagli

CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DOCUMENTI. Aggiornato alla versione 2015J

CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DOCUMENTI. Aggiornato alla versione 2015J CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DOCUMENTI Aggiornato alla versione 2015J CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA Se l utente intende gestire la conservazione sostitutiva dei documenti rilevanti a livello fiscale differenti

Dettagli

Sistema di autopubblicazione di siti Web

Sistema di autopubblicazione di siti Web Sistema di autopubblicazione di siti Web Manuale d'uso Versione: SW 2.0 Manuale 2.0 Gennaio 2007 CEDCAMERA tutti i diritti sono riservati CEDCAMERA - Manuale d'uso 1 1 Introduzione Benvenuti nel sistema

Dettagli

Software Gestionale Politiche Giovanili

Software Gestionale Politiche Giovanili Software Gestionale Politiche Giovanili Guida all Uso Progettisti e Referenti tecnico-organizzativi Edizione 2012 1 INDICE DEI CONTENUTI: 1. NOZIONI GENERALI E ACCESSO AL SISTEMA 1.1 Requisiti di sistema...

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Guida all amministrazione del servizio MINIMANU.IT.DMPS1400 002 Posta Elettronica Certificata Manuale di amministrazione del servizio PEC di Telecom Italia Trust Technologies

Dettagli

introduzione a SUITEMAIL

introduzione a SUITEMAIL formazione SUITEMAIL introduzione a SUITEMAIL Raggiungi tutti i tuoi clienti in un solo click: Network Service ti aiuta a massimizzare i tuoi profitti delle tue campagne di mail marketing! Anche le e-mail,

Dettagli

Applicativo: Oggetto: Data di rilascio: 01/06/2011

Applicativo: Oggetto: Data di rilascio: 01/06/2011 Applicativo: Oggetto: Manuale Utente WEBPORTAL Data di rilascio: 01/06/2011 NOVITA Clienti e Documenti Nella sezione Visualizza Clienti è stato affinato il filtro di ricerca con un ulteriore flag per filtrare

Dettagli

B C. Panoramica di Access 2010. Elementi dell interfaccia

B C. Panoramica di Access 2010. Elementi dell interfaccia Panoramica di Access 2010 A B C D E Elementi dell interfaccia A Scheda File (visualizzazione Backstage) Consente l accesso alla nuova visualizzazione backstage di Access 2010, che contiene un menu di comandi

Dettagli

MODULO 7 SEZIONE 2 Utilizzo di Outlook Express 6.0 (Windows XP)

MODULO 7 SEZIONE 2 Utilizzo di Outlook Express 6.0 (Windows XP) 7.4 POSTA ELETTRONICA MODULO 7 SEZIONE 2 Utilizzo di Outlook Express 6.0 (Windows XP) prima parte 7.4.1 Concetti e termini 7.4.1.1 Capire come è strutturato un indirizzo di posta elettronica Tre parti

Dettagli

PostaCertificat@ GUIDA UTENTE ACCESSO DA TERMINALE MOBILE

PostaCertificat@ GUIDA UTENTE ACCESSO DA TERMINALE MOBILE Postecom S.p.A. Poste Italiane S.p.A. Telecom Italia S.p.A 1 INDICE 1 ASPETTI GENERALI DELL'... 4 2 TERMINALI MOBILI SUPPORTATI... 5 3 ACCESSO MOBILE - FUNZIONALITÀ PER UTENTE PUBBLICO... 6 3.1 ACCESSO

Dettagli

A cura di Enrico Eccel LA STAMPA UNIONE

A cura di Enrico Eccel LA STAMPA UNIONE La stampa unione permette di stampare unitamente due file di WinWord (o anche file creati con altri programmi come Excel o Access), solitamente un file che contiene dati ed un file di testo. Generalmente

Dettagli

sistemapiemonte Anagrafe Agricola Unica Manuale d'uso sistemapiemonte.it

sistemapiemonte Anagrafe Agricola Unica Manuale d'uso sistemapiemonte.it sistemapiemonte Anagrafe Agricola Unica Manuale d'uso sistemapiemonte.it 2 Indice 1 Premessa 3 2 Accesso al servizio 4 2.1 Configurazione minima per l utilizzo 4 2.2 Accesso alla home page del servizio

Dettagli

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo SUI Sportello Unico Immigrazione Sistema inoltro telematico domande di nulla osta al lavoro, al ricongiungimento familiare e conversioni

Dettagli

GENERAZIONE RAPPORTO XML

GENERAZIONE RAPPORTO XML E.C.M. Educazione Continua in Medicina GENERAZIONE RAPPORTO XML Guida rapida Versione 2.0 Luglio 2014 E.C.M. Guida rapida per la generazione Indice 2 Indice Revisioni 3 1. Introduzione 4 2. del report

Dettagli

ISTRUZIONI per l utilizzo della Firma Digitale Banca Marche INDICE. 2. Predisposizione iniziale: Installazione Driver e Avvio Menù di Gestione

ISTRUZIONI per l utilizzo della Firma Digitale Banca Marche INDICE. 2. Predisposizione iniziale: Installazione Driver e Avvio Menù di Gestione ISTRUZIONI per l utilizzo della Firma Digitale Banca Marche INDICE 1. Introduzione 2. Predisposizione iniziale: Installazione Driver e Avvio Menù di Gestione 3. Accessi Successivi al Menù Gestione 4. Utilizzo

Dettagli

UltraSMS. Introduzione. 1. Primo Avvio 1.1 Installazione 1.2 Impostazioni

UltraSMS. Introduzione. 1. Primo Avvio 1.1 Installazione 1.2 Impostazioni UltraSMS Introduzione 1. Primo Avvio 1.1 Installazione 1.2 Impostazioni 2. Gestire Contatti 2.1 Inserire/modificare/cancellare un contatto 2.2 Importare i contatti da Outlook 2.3 Creare una lista di numeri

Dettagli

UltraSMS. Introduzione. 1. Primo Avvio 1.1 Installazione 1.2 Impostazioni

UltraSMS. Introduzione. 1. Primo Avvio 1.1 Installazione 1.2 Impostazioni UltraSMS Introduzione 1. Primo Avvio 1.1 Installazione 1.2 Impostazioni 2. Gestire Contatti 2.1 Inserire/modificare/cancellare un contatto 2.2 Importare i contatti da Outlook 2.3 Creare una lista di numeri

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

POSTECERT POSTEMAIL CERTIFICATA GUIDA ALL USO DELLA WEBMAIL

POSTECERT POSTEMAIL CERTIFICATA GUIDA ALL USO DELLA WEBMAIL POSTECERT POSTEMAIL CERTIFICATA GUIDA ALL USO DELLA WEBMAIL Sommario Pagina di accesso... 3 Posta in arrivo... 4 Area Posta... 5 Area Contatti... 8 Area Opzioni... 10 Area Cartelle... 13 La Postemail Certificata

Dettagli

Programma per la gestione associativa Versione 5.3.x. Gestione SMS

Programma per la gestione associativa Versione 5.3.x. Gestione SMS Associazione Volontari Italiani del Sangue Viale E. Forlanini, 23 20134 Milano Tel. 02/70006786 Fax. 02/70006643 Sito Internet: www.avis.it - Email: avis.nazionale@avis.it Programma per la gestione associativa

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

INTERNET EXPLORER Breve manuale d uso

INTERNET EXPLORER Breve manuale d uso INTERNET EXPLORER Breve manuale d uso INDICE INTRODUZIONE... 3 COME IMPOSTARE LA PAGINA INIZIALE... 3 LA WORK AREA... 3 LE VOCI DI MENU... 5 IL MENU FILE... 5 IL MENU MODIFICA... 6 IL MENU VISUALIZZA...

Dettagli

eascom MANUALE per UTENTI A cura di eascom 2012 www.eascom.it

eascom MANUALE per UTENTI A cura di eascom 2012 www.eascom.it MANUALE per UTENTI A cura di eascom 2012 www.eascom.it Indice Introduzione... 3 Perchè Wordpress... 3 Pagina di accesso all amministrazione... 3 Bacheca... 4 Home... 4 Aggiornamenti... 5 Articoli... 6

Dettagli

Posta Elettronica Certificata Manuale di amministrazione semplificata del servizio PEC di TI Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argoment nti 1 Introduzione... 3 2 Caratteristiche

Dettagli

Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC

Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC 1 Introduzione Indice Accesso all applicazione 3 Installazione di Vodafone Applicazione Centralino 3 Utilizzo dell Applicazione Centralino con accessi ad internet

Dettagli

Manuale Utente. RADAR Osservatorio Lazio MANUALE UTENTE

Manuale Utente. RADAR Osservatorio Lazio MANUALE UTENTE Manuale Utente RADAR Osservatorio Lazio LAIT LAZIO INNOVAZIONE TECNOLOGICA S.P.A. Sede legale: Via Rosa Raimondi Garibaldi, 7-00145 Roma Sede operativa: Via Adelaide Bono Cairoli, 68 00145 Roma Tel: 06/51689800

Dettagli

Manuale utente Pubblicazione Fatture. 09/05/2008 KS-2/MB Manuale Pubblicazione Fatture_V3.doc. Pagina 1 di 12

Manuale utente Pubblicazione Fatture. 09/05/2008 KS-2/MB Manuale Pubblicazione Fatture_V3.doc. Pagina 1 di 12 Manuale utente Pubblicazione Fatture Pagina 1 di 12 REVISIONI Revisione n : 002 Data Revisione: 12/05/2008 Descrizione modifiche: Inserimento nuove funzionalità: Creazione menù Documenti nuovi Selezione

Dettagli

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO Informazioni preliminari Il primo avvio deve essere fatto sul Server (il pc sul quale dovrà risiedere il database). Verificare di aver installato MSDE sul Server prima

Dettagli

Capitolo 3 Guida operativa del programma TQ Sistema

Capitolo 3 Guida operativa del programma TQ Sistema Capitolo 3 Guida operativa del programma TQ Sistema Panoramica delle funzionalità Questa guida contiene le informazioni necessarie per utilizzare il pacchetto TQ Sistema in modo veloce ed efficiente, mediante

Dettagli

Olischool MANUALE UTENTE

Olischool MANUALE UTENTE Olischool MANUALE UTENTE Versione 1.1 MRDigital Olischool Manuale Utente Gennaio 2014 Informazioni generali Olischool è la piattaforma di comunicazione scuola famiglia che permette al mondo scuola di inviare

Dettagli

Gestione dei contenuti web Ultimi eventi

Gestione dei contenuti web Ultimi eventi Gestione dei contenuti web Ultimi eventi Questo manuale illustra le operazioni più comuni per la manutenzione e aggiornamento del sito web http://terremoti.ingv.it/ultimi eventi/ tramite l interfaccia

Dettagli

Introduzione. Alberto Fortunato alberto.fortunato@gmail.com. www.albertofortunato.com Pag. 1 di 137

Introduzione. Alberto Fortunato alberto.fortunato@gmail.com. www.albertofortunato.com Pag. 1 di 137 Introduzione Il software Gestione magazzino è stato realizzato con l intenzione di fornire uno strumento di apprendimento per chi intendesse cominciare ad utilizzare Access 2010 applicando le tecniche

Dettagli

GESTIONE PRESENZE MANUALE PER COMINCIARE

GESTIONE PRESENZE MANUALE PER COMINCIARE GESTIONE PRESENZE MANUALE Gestione archivi La prima operazione da effettuare, per poter utilizzare gestione presenze, è la creazione dell archivio dove saranno memorizzati tutti i dati riconducibili ad

Dettagli

GESTIONE DEL PROFILO

GESTIONE DEL PROFILO Manuale di supporto all utilizzo di SINTEL per stazione appaltante GESTIONE DEL PROFILO Data pubblicazione: 19/10/2015 Pagina 1 di 22 INDICE 1. Introduzione... 2 1.1. Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali TeamPortal Servizi integrati con ambienti Gestionali 12/2013 Installazione Installazione tipica Linux Installazione teamportal-linux21-20xx0x00.exe Ambiente dove è installato SysInt/U: Copiare il file

Dettagli

Presentazione funzionale. (utente redattore) Portale SPORVIC

Presentazione funzionale. (utente redattore) Portale SPORVIC TD Group S.p.A. www.tdgroup.it Presentazione funzionale (utente redattore) Portale SPORVIC TD Group S.p.A. Via del Fischione, 19 56019 Vecchiano - Migliarino P. (PI) Tel. (+39) 050.8971 Fax (+39) 050.897

Dettagli

I M P O S T A R E U N A C C O U N T D I P O S T A C O N M O Z I L L A T H U N D E R B I R D

I M P O S T A R E U N A C C O U N T D I P O S T A C O N M O Z I L L A T H U N D E R B I R D I M P O S T A R E U N A C C O U N T D I P O S T A C O N M O Z I L L A T H U N D E R B I R D C O N F I G U R A R E L A M A I L 1) Aperto il programma, cliccare su strumenti > impostazioni account. 2) Si

Dettagli

> P o w e r D R E A M < Catalogazione Sogni

> P o w e r D R E A M < Catalogazione Sogni > P o w e r D R E A M < Catalogazione Sogni Guida rapida all utilizzo del software (rev. 1.4 - lunedì 29 ottobre 2012) INSTALLAZIONE, ATTIVAZIONE E CONFIGURAZIONE INIZIALE ESECUZIONE DEL SOFTWARE DATI

Dettagli

Realizzato da: Ing. Francesco Cacozza

Realizzato da: Ing. Francesco Cacozza (ITALIANO) Software Gestionale Professionale Specifico per Comuni Realizzato da: Ing. Francesco Cacozza Indice Introduzione e requisiti tecnici 3 Installazione 5 Menu principale 6 Gestione 7 Dati Societari

Dettagli

DCSIT Area Gestione Reddituale redditiweb@inps.it CAMPAGNA RED ITALIA SERVIZI WEB MANUALE OPERATIVO VERSIONE 7.8.9 24/05/2013 1

DCSIT Area Gestione Reddituale redditiweb@inps.it CAMPAGNA RED ITALIA SERVIZI WEB MANUALE OPERATIVO VERSIONE 7.8.9 24/05/2013 1 CAMPAGNA RED ITALIA SERVIZI WEB MANUALE OPERATIVO VERSIONE 7.8.9 24/05/2013 1 Nota tecnica. La procedura è stata progettata ed ottimizzata per essere utilizzata con il browser Internet Explorer, si consiglia

Dettagli

OUTLOOK EXPRESS CORSO AVANZATO

OUTLOOK EXPRESS CORSO AVANZATO Pagina 1 di 9 OUTLOOK EXPRESS CORSO AVANZATO Prima di tutto non fatevi spaventare dalla parola avanzato, non c è nulla di complicato in express e in ogni caso vedremo solo le cose più importanti. Le cose

Dettagli

Guida alla Prima Configurazione dei Servizi

Guida alla Prima Configurazione dei Servizi Guida alla Prima Configurazione dei Servizi Guida alla Prima Configurazione dei Servizi 1 Indice 1 Configurazione del Centralino-Numero di Servizio...3 1.1 A. Servizio Cortesia e Gestione Code...5 1.2

Dettagli

List Suite 2.0. Sviluppo Software Il Telefono Sas 10/06/2010

List Suite 2.0. Sviluppo Software Il Telefono Sas 10/06/2010 2010 List Suite 2.0 Sviluppo Software Il Telefono Sas 10/06/2010 List Suite 2.0 List Suite 2.0 è un tool software in grado di archiviare, analizzare e monitorare il traffico telefonico, effettuato e ricevuto

Dettagli

Breve guida per immagini all uso di Esender. 1. Autenticazione. 2. Il menù di primo livello: i bottoni principali. 3. Anagrafiche

Breve guida per immagini all uso di Esender. 1. Autenticazione. 2. Il menù di primo livello: i bottoni principali. 3. Anagrafiche Breve guida per immagini all uso di Esender SEZIONE 1: ANAGRAFICHE 1. Autenticazione Inserire negli appositi campi il nome utente e la password di accesso all applicazione 2. Il menù di primo livello:

Dettagli

MANUALE D USO - ECOMMERCE INDICE. Passo 1 Autenticazione... 2. Passo 2 Pannello strumenti... 2

MANUALE D USO - ECOMMERCE INDICE. Passo 1 Autenticazione... 2. Passo 2 Pannello strumenti... 2 Pag. 1/17 INDICE Passo 1 Autenticazione... 2 Passo 2 Pannello strumenti... 2 Passo 3 Catalogo... 3 Passo 3.1 Catalogo Categorie...3 Passo 3.2 Catalogo Prodotti...5 Passo 3.3 Catalogo Produttore...8 Passo

Dettagli

Personalizzazione stampe con strumento Fincati

Personalizzazione stampe con strumento Fincati Personalizzazione stampe con strumento Fincati Indice degli argomenti Introduzione 1. Creazione modelli di stampa da strumento Fincati 2. Layout per modelli di stampa automatici 3. Impostazioni di stampa

Dettagli

MANUALE OPERATIVO. Programma di gestione della fatturazione. BDWinfatture 2007. Versione 6.0

MANUALE OPERATIVO. Programma di gestione della fatturazione. BDWinfatture 2007. Versione 6.0 MANUALE OPERATIVO Programma di gestione della fatturazione BDWinfatture 2007 Versione 6.0 MANUALE OP ERAT I V O BDWinfatture Belvedere Daniele Software Via Petitti, 25 10017 Montanaro (To) info@belvederesoftware.it

Dettagli

Guida SH.Shop. Inserimento di un nuovo articolo:

Guida SH.Shop. Inserimento di un nuovo articolo: Guida SH.Shop Inserimento di un nuovo articolo: Dalla schermata principale del programma, fare click sul menu file, quindi scegliere Articoli (File Articoli). In alternativa, premere la combinazione di

Dettagli

Supporto On Line Allegato FAQ

Supporto On Line Allegato FAQ Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-8JZGL450591 Data ultima modifica 22/07/2011 Prodotto Tuttotel Modulo Tuttotel Oggetto: Installazione e altre note tecniche L'utilizzo della procedura è subordinato

Dettagli

Rete Internet ALFABETIZZAZIONE INFORMATICA. Prof. Patti Giuseppe

Rete Internet ALFABETIZZAZIONE INFORMATICA. Prof. Patti Giuseppe Rete Internet ALFABETIZZAZIONE INFORMATICA Prof. Patti Giuseppe SERVIZI OFFERTI DA INTERNET INTERNET POSTA ELETTRONICA INTERNET Internet in pratica è una rete vastissima, costituita dall interconnessione

Dettagli

Manuale PartnerZone. (Riservato a rivenditori e agenzie) Versione Luglio 2010

Manuale PartnerZone. (Riservato a rivenditori e agenzie) Versione Luglio 2010 (Riservato a rivenditori e agenzie) Versione Luglio 2010 SOMMARIO Introduzione... 3 Accesso... 3 Le voci di menù... 4 HELPDESK... 4 Scheda anagrafica cliente... 5 Bottoni funzionali... 5 Nuovo intervento...

Dettagli

Manuale utente. Software Content Manager per HP ipaq 310 Series Travel Companion. Italiano Dicembre 2007. Part number: 467721-061

Manuale utente. Software Content Manager per HP ipaq 310 Series Travel Companion. Italiano Dicembre 2007. Part number: 467721-061 Manuale utente Software Content Manager per HP ipaq 310 Series Travel Companion Italiano Dicembre 2007 Part number: 467721-061 Copyright Note legali Il prodotto e le informazioni riportate nel presente

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file

Uso del computer e gestione dei file Uso del computer e gestione dei file 2.1 L AMBIENTE DEL COMPUTER 1 2 Primi passi col computer Avviare il computer Spegnere correttamente il computer Riavviare il computer Uso del mouse Caratteristiche

Dettagli

Libro Firma Un prodotto Eco-Mind Ingegneria Informatica Manuale per il Gestore del servizio

Libro Firma Un prodotto Eco-Mind Ingegneria Informatica Manuale per il Gestore del servizio Libro Firma Un prodotto Eco-Mind Ingegneria Informatica Manuale per il Gestore del servizio Versione 2.3.1, Revisione 1 Sommario SOMMARIO... 2 LIBRO FIRMA IN SINTESI... 3 PROFILI UTENTE... 3 LA GESTIONE

Dettagli

GESTIONE DELLE CASELLE PEC IN DURC CLIENT (ver. 1.1)

GESTIONE DELLE CASELLE PEC IN DURC CLIENT (ver. 1.1) Pag. 1 GESTIONE DELLE CASELLE PEC IN DURC CLIENT (ver. 1.1) INTRODUZIONE DURC Client fornisce le funzionalità complete per gestire l attivazione delle caselle PEC alle Imprese, dalla richiesta di apertura

Dettagli

AIRTEL Gestione telecontrollo allarmi

AIRTEL Gestione telecontrollo allarmi AIRTEL Gestione telecontrollo allarmi Guida utente AIRTEL Gestione telecontrollo allarmi Guida utente II 2004 Airtel s.a.s. Tutti i diritti riservati. Guida utente di Gestione Airtel per Windows. Se questa

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file. Parte 1

Uso del computer e gestione dei file. Parte 1 Uso del computer e gestione dei file Parte 1 Avviare il pc Il tasto da premere per avviare il computer è frequentemente contraddistinto dall etichetta Power ed è comunque il più grande posto sul case.

Dettagli

Siti web e Dreamweaver. La schermata iniziale

Siti web e Dreamweaver. La schermata iniziale Siti web e Dreamweaver Dreamweaver è la soluzione ideale per progettare, sviluppare e gestire siti web professionali e applicazioni efficaci e conformi agli standard e offre tutti gli strumenti di progettazione

Dettagli

MOBS Flussi informativi sanitari regionali

MOBS Flussi informativi sanitari regionali Indicazioni per una corretta configurazione del browser Versione ottobre 2014 MOBS--MUT-01-V03_ConfigurazioneBrowser.docx pag. 1 di 25 Uso: ESTERNO INDICE 1 CRONOLOGIA VARIAZIONI...2 2 SCOPO E CAMPO DI

Dettagli