ICTNEWSLETTER MARKETING SOFTWARE. Descrizione del prodotto. Manuale d uso. Release /12/2010

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ICTNEWSLETTER EMAIL MARKETING SOFTWARE. Descrizione del prodotto. Manuale d uso. Release 1.2 03/12/2010"

Transcript

1 ICTNEWSLETTER MARKETING SOFTWARE Descrizione del prodotto Manuale d uso Release /12/2010 1

2 La rete Internet è strumento affermato per una comunicazione multidirezionale a basso costo e sempre più utilizzato dalle aziende per informare i propri clienti su prodotti, servizi, nuove opportunità. In questo nuovo contesto si sente sempre più l esigenza di software applicativi che uniscano alle performance la semplicità d utilizzo per gli operatori aziendali e tempi ridotti di esecuzione. Tra le performance più richieste per queste tipologie di software occorre ricordare la velocità di trasferimento dell informazione, la possibilità di raggiungere un grande numero di utenti, la flessibilità nella proposizione visiva delle informazioni e nel numero delle stesse. Tutto ciò combinato a costi accessibili, in relazione all utilizzo richiesto. ICT Studio ha messo a punto un applicativo newsletter proprietario ottimizzato e scalabile che vuol raggruppare la soluzione alle suddette esigenze. Il software di newsletter utilizza il canale di posta elettronica permettendo l invio di un numero elevato di alle caselle degli utenti. Il software prevede sinteticamente due aree d azione: un archivio e un area di predisposizione e gestione degli invii. Per entrambe le aree d azione il software di newsletter messo a punto da ICT Studio prevede numerose personalizzazioni ed attività possibili. 2

3 ICTNEWSLETTER ICTNEWSLETTER non utilizza hardware e connessioni del cliente ma si appoggia su uno specifico sistema server, sollevando l utilizzatore da tutte le problematiche inerenti la connessione e la relativa lentezza di navigazione della rete aziendale. ICTNEWSLETTER grazie alla collocazione in specifici server solleva l utente da tutti i problemi di sicurezza informatica e di accessi indesiderati nella rete aziendale. ICTNEWSLETTER permette all utente di gestire con semplicità un ampio ventaglio di personalizzazioni ed impostazioni che possono essere salvate e richiamate ogni volta che lo si ritiene necessario. ICT NEWSLETTER consente una veloce organizzazione degli archivi delle che possono essere segmentati in gruppi secondo specifiche esigenze. L applicativo consente anche l importazione da basi dati presenti in Outlook, Outlook Express, Thunderbird, Excel, Access ed altri programmi di gestione contatti. ICTNEWSLETTER si avvale per la composizione e la visualizzazione dei contenuti di un editor HTML di semplice utilizzo che permette all utente una elevata flessibilità nella costruzione del corpo dell . ICTNEWSLETTER consente in automatico la personalizzazione di alcuni elementi fissi del corpo , come per esempio l intestazione con specifici termini quali Gentile cliente o ancora più specifico Gentile Sig. Mario Rossi. ICTNEWSLETTER è conforme alla direttiva 2002/58/CE del Parlamento Europeo e consente di inserire, in automatico e nella posizione definita dall utilizzatore, il link di cancellazione che permette a qualsiasi destinatario di cancellarsi dalla base dati con immediatezza e semplicità. ICTNEWSLETTER è organizzata per permettere all utilizzatore di allegare file alla newsletter. La dimensione massima dei file allegabili non supera i 2 MB, al fine di evitare i filtri antispam e, in generale, la mancata apertura dell da parte del destinatario. ICTNEWSLETTER consente, se richiesto, una integrazione con il sito aziendale permettendo allo stesso di acquisire i dati di iscrizione degli utenti via web che andranno automaticamente ad alimentare la base dati degli iscritti. Per tale funzione è necessaria una attività di programmazione da parte di ICT Studio. ICTNEWSLETTER gestisce più mittenti per consentire alle aziende di comunicare ai propri clienti con specifiche caselle di posta (es. ecc.). 3

4 ICTNEWSLETTER permette una gestione programmabile degli invii. Può essere effettuato un invio diretto ed immediato oppure uno programmato definendo ora e data nella quale il software procederà ad effettuare l invio. ICTNEWSLETTER opera in automatico un controllo delle importate da altre basi dati. L applicativo grazie ad uno specifico filtro segnala gli indirizzi duplicati presenti nella base dati. ICTNEWSLETTER permette di programmare l importazione definendo quali campi di una base dati debbano essere importati e associandoli nella propria base dati ad ogni specifica . Le basi dati possono essere cosi corredate da ulteriori informazioni quali nome, cognome, azienda, indirizzo, ecc. ICTNEWSLETTER crea un archivio cronologico degli invii consentendo all utilizzatore una agevole consultazione. ICTNEWSLETTER permette di acquisire dati marketing di elevato interesse su quante inviate sono state visualizzate o addirittura, utente per utente, chi sono coloro che le hanno visualizzate. Questa proprietà risulta di estremo interesse per orientare campagne marketing per promozioni o vendite. ICTNEWSLETTER ha funzionalità avanzate che permettono di descrivere la gestione degli invii attraverso un elevato numero di report e rappresentazioni statistiche, elementi che consentono di avere dati certi sui quali basare le proprie valutazioni marketing. ICTNEWSLETTER è organizzata per garantire assoluta sicurezza contro la possibile pirateria dei dati presenti nell archivio e di elevato valore per l utilizzatore. Algoritmi all avanguardia agiscono crittografando i dati e fornendo garanzia di protezione anche dagli stessi operatori di ICT Studio. 4

5 INDICE 1 Accesso riservato Pag. 6 2 Schermata di accesso Pag. 6 3 Mittenti Pag. 8 4 Gruppi Pag Sottogruppi Pag Destinatari Pag Creazione di nuovo destinatario Pag Ricerca di destinatario Pag Abilitazione/Disabilitazione destinatari Pag Elimina definitivamente Pag Svuota intero database Pag Importa Pag Segmentazione destinatari Pag Newsletter Pag Creazione di una nuova newsletter Pag Ricerca di una newsletter Pag Eliminazione di una newsletter Pag. 27 5

6 MANUALE D USO 1) Accesso riservato Ad ogni utilizzatore depositario di un contrato d uso di ICTNEWSLETTER è assegnato uno specifico accesso riservato costituito da username e password. Qualsiasi attività di gestione dell applicativo è subordinata all inserimento dei dati di accesso riservati (fig. 1). Fig. 1 Pagina iniziale di ICTNEWSLETTER ad accesso riservato L inserimento dei dati di accesso ed il successivo login, effettuato cliccando sul pulsante ACCEDI, permettono all utilizzatore di accedere a tutte le funzionalità del programma. 2) Schermata d accesso Il Login permette di accedere alla schermata iniziale di gestione delle attività. In questa visualizzazione sono raggruppate tutte le funzionalità possibili dell applicativo: per comodità, sono proposte in una tabella riepilogativa le informazioni generali sulle ultime 10 newsletter predisposte (inviate e non ancora inviate) I comandi presenti in questa prima schermata sono organizzati nella sezione STRUMENTI e sono i seguenti, come visibili in Fig. 2: 6

7 MITTENTI GRUPPI DESTINATARI NEWSLETTER SEGMENTAZIONE DESTINATARI Sin da questa schermata sono presenti informazioni di riepilogo sull attività d utilizzo dell applicativo ossia numero di newsletter totali, numero di newsletter inviate, utenti presenti, gruppi presenti. Nella tabella riepilogativa delle ultime 10 newsletter sono visibili le seguenti informazioni: Data/ora creazione Oggetto Stato Data invio stabilita Invio manuale Destinatari Bacino di utenza attuale inviate Fig. 2 Schermata d accesso con il riepilogo delle informazioni d utilizzo 7

8 3) Mittenti In questa schermata si gestiscono le informazioni relative al mittente. Nel caso l utilizzatore abbia necessità di configurare più mittenti è possibile agire più volte sul comando NUOVO e crearne quanti se ne desidera. L elenco dei mittenti creati apparirà in basso nell area elenco con informazioni sui mittenti presenti. Cliccando sulle voci in elenco è possibile visualizzare i dettagli. È inoltre possibile effettuare l eliminazione di mittenti presenti selezionandoli dall elenco e agendo sul pulsante elimina (Fig. 3). Fig. 3 Schermata di gestione dei MITTENTI Al momento della creazione del nuovo mittente l utilizzatore è chiamato ad inserire su specifico form le seguenti informazioni (Fig. 4): Nome è il nome del mittente che visualizzerà il destinatario (es. ICT Studio) è l indirizzo della casella di posta del mittente che effettua l invio Link di arrivo (subscribe) è l indirizzo di riferimento della pagina che conferma l avvenuta iscrizione. Questa pagina è visualizzata dall utente che si è iscritto. 8

9 Link di arrivo (unsubcribe) - è l indirizzo di riferimento della pagina che conferma l avvenuta cancellazione dall archivio newsletter. Questa pagina è visualizzata dall utente che si è cancellato. Fig. 4 Schermata di predisposizione delle informazioni del MITTENTE 4) Gruppi Quest area è deputata alla gestione dei gruppi. La gestione dei gruppi è parametro importante poiché permette di segmentare i destinatari in funzione della loro tipologia. Per esempio, l azienda può voler costituire il gruppo clienti, il gruppo fornitori, il gruppo dipendenti. Per la spedizione questi specifici gruppi di destinatari possono essere associati a singole newsletter appositamente costituite (Fig. 5). Nella sezione AZIONI sono presenti tre comandi da utilizzare per la gestione delle possibili funzioni: Nuovo consente di creare un nuovo gruppo assegnandogli un nome Cambia stato consente previa selezione dall elenco inferiore di rendere inattivato (e quindi di fatto non utilizzabile al momento) uno specifico gruppo. Il comando funziona anche in senso inverso ossia per riattivare un gruppo precedentemente disattivato. N.B. Il gruppo disattivato non può essere utilizzato per la spedizione della newsletter 9

10 Elimina consente di eliminare previa selezione sull elenco inferiore un gruppo presente. N.B. L eliminazione di un gruppo è operazione definitiva ed elimina anche tutte le ad esso assegnate. Fig. 5 Schermata relativa alla gestione dei GRUPPI Nella parte inferiore della schermata nella sezione ELENCO è presente la tabella di riepilogo dei gruppi presenti. In essa sono reperibili informazioni sullo stato, sul nome del gruppo, sul numero di utenti presenti per ogni singolo gruppo. La creazione del gruppo prevede la semplice assegnazione del nome (Fig. 6). Agendo sul comando NUOVO si aprirà una nuova schermata con una casella di testo per inserire il nome che si desidera assegnare al gruppo. Inserito il nome occorrerà definire se il gruppo deve essere attivo o non attivo. Nel caso della scelta di ATTIVO, il gruppo sarà prontamente utilizzabile; nel caso di scelta di NON ATTIVO occorrerà successivamente attivarlo con il comando CAMBIA STATO per renderlo utilizzabile per la newsletter. A questo punto non resterà che confermare agendo sullo specifico comando CONFERMA. Cliccando sul comando INDIETRO il gruppo non verrà creato. 10

11 Fig. 6 Schermata di creazione del GRUPPO In questa schermata è anche possibile definire si da subito gli appartenenti al gruppo se già presenti nel database. Se si desidera attivare questa funzione occorre apporre il flag su Vuoi associare degli utenti al gruppo già presenti nel database? In questo caso si carica la seguente nuova schermata. Fig. 7 Schermata di creazione del GRUPPO con abilitazione utenti da database 11

12 Questa nella parte bassa visualizza l elenco degli utenti presenti nella base dati che possono essere selezionati e aggiunti al gruppo che si sta creando SOTTOGRUPPI Come possibilità opzionale all interno di un gruppo è possibile creare dei sottogruppi che rappresentano con maggior specificità una categoria di appartenenza. La creazione del sottogruppo non è vincolante ai fini della creazione del gruppo, per cui la funzionalità di quest ultimo è corretta anche in assenza di sottogruppi. I connotati assegnati al sottogruppo sono i seguenti: Provincia Regione Nazione Lingua Codice utente gestionale (se i dati sono importati da gestionali aziendali ed identificati da record). Per l attivazione dei sottogruppi occorre prima aver creato un gruppo. Successivamente alla creazione del gruppo occorre cliccare sul nome dello stesso visualizzato in elenco; la scheda web che si visualizza contiene nella sua parte inferiore la sezione relativa al sottogruppo. Qui occorrerà assegnare per prima cosa il nome al sottogruppo e successivamente agire sui campi nell area contraddistinti dal titolo Crea sottogruppo in base a:. 5) Destinatari Quest area è deputata alla gestione dei destinatari ossia degli utenti titolari di casella di posta elettronica presenti o da inserire nella base dati (Fig.8). La schermata propone in alto le azioni possibili ed in basso, se presenti, l elenco degli utenti. Nella sezione AZIONI sono possibili le seguenti funzioni: Nuovo da utilizzare per creare un nuovo destinatario Cerca per ricercare un destinatario già presente nella base dati Abilita/Disabilita per rendere NON ATTIVO o viceversa ATTIVO il record relativo al destinatario Elimina definitivamente per eliminare il record di uno specifico destinatario Svuota intero database per eliminare tutti i destinatari presenti in archivio Importa per importare da basi dati esterne le informazioni dei destinatari. 12

13 Per visualizzare il successivo elenco ed in presenza di più gruppi a cui gli stessi sono assegnati si può agire sul comando FILTRO per selezionare il gruppo desiderato. In questo caso saranno visualizzabili e gestibili nelle varie funzionalità solo i destinatari dello specifico gruppo. Fig. 8 Schermata gestione dei DESTINATARI 5.1 NUOVO consente di inserire un nuovo contatto e tutte le informazioni ad esso relative. Pur essendo indispensabile per la newsletter la sola casella di posta elettronica ad essa posso essere associate ulteriori informazioni quali: Ragione sociale, Partita IVA, Nome, Cognome, indirizzo, città, CAP, Provincia, Regione, Nazione, Telefono, Fax, (Fig. 9). Occorre poi definire altre informazioni quali destinatario ATTIVO o NON ATTIVO. Nel caso di destinatario non attivo al momento della spedizione la newsletter non verrà inviata alla sua casella di posta. L utente potrà essere attivato agendo successivamente sul comando ABILITA/DISABILITA. Lo stesso comando si utilizzerà per rendere non attivo un destinatario attivo. Ultima azione da espletare è l assegnazione del destinatario ad uno o più gruppi. Se presenti più gruppi saranno visualizzati e contraddistinti da casella flag da cliccare per assegnare il destinatario allo specifico gruppo. Il destinatario può essere assegnato ad uno o più gruppi. 13

14 Al termine della compilazione il nuovo destinatario sarà archiviato cliccando sul comando CONFERMA. Fig. 9 Schermata di creazione di un NUOVO DESTINATARIO 5.2 CERCA consente di ricercare nella intera base dati un destinatario. La ricerca può essere effettuata inserendo il Nome, il Cognome o l ABILITA/DISABILITA permette di rendere non attivo un utente o in alternativa, se l utente è non attivo, di attivarlo. Tale azione si realizza selezionando dall elenco uno o più utenti interessati e successivamente cliccando sul comando ABILITA/DISABILITA (Fig. 10). Dopo aver effettuato la disabilitazione lo specifico record identificativo dell utente risulta contraddistinto dal seguente simbolo. 14

15 Fig. 10 Visualizzazione elenco con destinatario DISABILITATO 5.4 ELIMINA DEFINITIVAMENTE La funzione consente di eliminare definitivamente da un elenco uno o più record (soggetti iscritti). Effettuare l eliminazione definitiva comporta prima l apposizione del flag sui record che si desidera eliminare e successivamente cliccare sul comando Elimina definitivamente. L utilizzo di questo comando comporta l eliminazione fisica del record che non è quindi possibile ripristinare. Per questo motivo l esecuzione del comando richiede conferma (Fig. 11). L eliminazione può essere effettuata sia sul record precedentemente posto in stato non attivo che sul record attivo. Fig. 11 Esecuzione della funzione ELIMINA DEFINITIVAMENTE 15

16 5.5 SVUOTA INTERO DATABASE Svuotare l intero database dalla sezione Destinatari significa cancellare in maniera definitiva ossia senza la possibilità di essere recuperati tutti i dati presenti nell archivio; tutti indistintamente anche afferenti a più gruppi. Tale situazione comporta una seria presa di coscienza al fine di evitare che per leggerezza l intera base dati presente nell archivio destinatari persa. Agendo sul comando Svuota intero database verrà comunque proposta una schermata che segnala ATTENZIONE! Proseguendo verranno cancellati tutti dati. Continuare? come in Fig. 12. Fig. 12 Esecuzione della funzione ELIMINA DEFINITIVAMENTE 5.6 IMPORTA La funzione è studiata per agevolare il riempimento della base dati dei destinatari. Comporta la possibilità di importare informazioni da altre basi dati che abbiano la possibilità di essere convertite in formato.csv (Comma Separated Value). L utente si occuperà di convertire le proprie basi dati nel formato suggerito ponendo attenzione all esigenza di separare i valori con il simbolo (il carattere sopra la ù nella tastiera italiana ). Nella maggior parte dei casi il formato CSV fornisce dati separati o da punto e virgola o da virgola. 16

17 Risulta perciò necessario modificare tale separatore nel simbolo. Per tale esigenza si possono seguire le seguenti istruzioni: WINDOWS 7: cliccare su start pannello di controllo cambia tastiere e altri input (orologio e opzioni internazionali); sulla finestra di dialogo che si apre cliccare su formati e successivamente su impostazioni aggiuntive. Sulla nuova schermata, alla voce separatore di elenco inserire il simbolo (Fig. 13). WINDOWS VISTA: cliccare su start pannello di controllo opzioni internazionali sulla finestra di dialogo che si apre cliccare su formati e successivamente su impostazioni aggiuntive. Sulla nuova schermata, alla voce separatore di elenco inserire il simbolo (Fig. 12). WINDOWS XP: cliccare su start pannello di controllo opzioni internazionali e della lingua personalizza Alla voce separatore di elenco inserire il simbolo. Fig. 13 Opzioni internazionali e della lingua A questo punto aprire il file contente i dati con excel e procedere al salvataggio dello stesso in formato CSV. Tale opzione si realizza con file salva con nome su tipo file scegliere CSV (delimitato dal separatore di elenco) (*.csv) Nel caso l importazione individui record che contengono la medesima casella automaticamente verrà acquisito solo il primo in elenco. 17

18 A tal proposito si suggerisce di verificare a priori l elenco ad esempio su un foglio excel al fine di verificare se esistono due identiche assegnate erroneamente a record diversi. Nel caso di riscontro positivo, la correzione della base dati deve essere effettuata nel formato excel. L attività di importazione prevede alcuni passaggi definiti. Assegnazione del numero dei campi l utente dovrà definire il numero dei campi con i quali è strutturato il database di origine. La definizione del numero dei campi avverrà inserendo il numero nella specifica casella e cliccando sul comando vai (Fig. 14); Definizione dei nomi dei campi occorre assegnare ai campi il nome che corrisponde a quello presente all interno del database di origine. Tale assegnazione si effettua scegliendo i campi da specifico menù predefinito contenente le seguenti voci (Fig. 15): o Nome o Cognome o o Ragione sociale o Partita IVA o Indirizzo o Città o Telefono o Fax o Lingua o Provincia o Regione o Nazione o CAP Selezione del file da importare: da effettuare tramite il comando Sfoglia che accede al disco del proprio pc e poi successivo click sul comando Import (Fig. 16). 18

19 Fig. 14 Assegnazione del numero dei campi Fig. 15 Definizione del nome dei campi 19

20 Fig. 16 Importazione del file formato.csv Nel caso di consistenti basi di dati è consigliabile come riportato nella schermata di cui alla Fig. 13 procedere prima ad una prova con solo alcuni record e poi, se tutto appare corretto, svuotare il database e procedere con l intera importazione. L azione di importazione a seconda della dimensione della base dati da acquisire può durare da qualche secondo ad alcuni minuti. 6) Segmentazione destinatari Quest area è deputata alla consultazione di alcune informazioni proprie dell invio di ogni singola newsletter. All apertura della sezione è visualizzata una tabella con le informazioni relative a: data creazione, oggetto, destinatari, bacino di utenza, inviate, dettaglio segmentazione (Fig. 17). 20

21 Fig. 17 Tabella riepilogativa dell area SEGMENTAZIONE DESTINATARI Nel dettaglio i singoli campi forniscono le seguenti informazioni: Data creazione si riferisce alla data in cui è stata creata la newsletter; Oggetto riporta l oggetto della newsletter che appare nella visualizzazione della posta degli utenti; Destinatari segnala a quanti gruppi è stata spedita la newsletter (per es. una stessa newsletter può essere inviata sia ai clienti che ai fornitori); Bacino di utenza rappresenta la somma dei destinatari facenti parte dei gruppi a cui si è inviata la newsletter (se per es. si è inviata la newsletter al gruppo clienti 200 record - ed al gruppo fornitori 50 record il bacino di utenza è di 250 destinatari); inviate rappresenta il numero di inviate. Nel caso di invio corretto e se tutte le presenti nella base dati sono anch esse corrette, questo numero corrisponde a quello del bacino di utenza attuale. Nel caso in cui si siano verificati errori nell invio, per alcune caselle di posta o per altro motivo che ha impedito una corretta spedizione, sarà riportato l esatto numero delle effettivamente inviate. Segmentazione destinatari link cliccabile che propone ulteriori informazioni di dettaglio (Fig. 18). 21

22 Fig. 18 Visualizzazione di dettaglio informativo della singola newsletter In questa visualizzazione vengono fornite le seguenti informazioni: Oggetto della newsletter Mittente della newsletter Gruppo di destinatari al quale è stata inviata la newsletter Data di inserimento ossia data di archiviazione all interno dell elenco newsletter inviate. Link permette di visualizzare il corpo della newsletter inviata Lingua la lingua scelta per l invio della newsletter Bacino di utenza numero di destinatari dell invio Numero inviate numero delle effettivamente inviate Numero visite numero dei click effettuati sulle newsletter. Una newsletter può essere cliccata più volte o contenere più link da cliccare. Numero visitatori unici numero assoluto dei visitatori che hanno cliccato la newsletter Data ultima visita Ora ultima visita Elenco utenti cliccanti vengono proposte ulteriori informazioni sull attività degli utenti. Nello specifico cliccando su questa voce (visualizza elenco) è possibile 22

23 visualizzare , nome, cognome, lingua, numero di click effettuati dal singolo soggetto, data e ora dell ultima visita (Fig. 19). Fig. 19 Visualizzazione del dettaglio dei utenti cliccanti 7) Newlsetter Quest area è deputata alla costruzione ed all invio della newsletter. L accesso alla pagina riepiloga le informazioni delle newsletter precedentemente inviate (Fig. 2). In questa visualizzazione sono presenti 3 icone: Nuova per generare in toto una nuova newsletter Cerca per ricercare un newsletter precedentemente realizzata Elimina per eliminare una o più newsletter precedentemente realizzate 7.1 CREAZIONE DI UNA NUOVA NEWSLETTER Questa funzionalità si attiva agendo sul comando nuova (Fig. 21). Nella nuova schermata sono presenti numerose funzionalità sulle quali interagire: Mittente è presente un menù a discesa dal quale scegliere il mittente della newsletter. Il mittente potrà essere unico oppure sarà necessario scegliere una voce 23

24 dal menù fra quelli precedentemente inseriti. (Per la creazione dei mittenti il riferimento è a pag. 8). Gruppi di destinatari possono essere presenti uno o più gruppi di destinatari precedentemente inseriti. La scelta degli stessi può essere singola o multipla e si realizza selezionando con flag. (Per la creazione dei destinatari il riferimento è a pag. 12). Nel caso di più gruppi selezionati la newsletter arriverà a tutti i destinatari facenti capi agli specifici gruppi. Tipo di invio l invio di una newsletter può essere immediato o differito. La scelta si effettua selezionando il radio button accanto al nome. o Invio immediato la spedizione della newsletter sarà attivata manualmente o Invio differito in questo caso, dopo aver effettuato la selezione, si dovranno utilizzare i campi che definiscono la data e l ora di spedizione. Il software si occuperà in automatico di effettuare la spedizione. Template se in precedenza salvati, è possibile richiamare un template già utilizzato. Oggetto inserire nel campo l oggetto della newsletter. Questo è l oggetto che apparirà al destinatario. Contenuto rappresenta il corpo della newsletter ove poter posizionare titoli, testi, immagini, link di collegamento a specifici articoli presenti nel proprio sito. La costruzione del corpo della newsletter si realizza attraverso un editor che consente di strutturare la stessa con specifiche modalità esecutive, dal semplice testo con relativo link fino a costruzioni molto articolate. Queste possono comprendere strutture con tabelle, ove posizionare testi, immagini/banner di sponsorizzazione, link su testi ed immagini. Per queste strutture particolarmente articolate può essere utile effettuare un salvataggio come template al fine di riutilizzarle in futuro senza effettuare una nuova dispendiosa costruzione. L utilizzo dell editor genera una struttura della newsletter con linguaggio HTML. La stessa può anche essere perciò predisposta con altro editor e il linguaggio generato dallo stesso copiato sull editor HTML del software attivabile cliccabile sul pulsante HTML presente nella barra del menù. L editor del software molto simile al comune Word - consente di effettuare tutte le normali attività di formattazione testi e paragrafi, copia, taglia, incolla, rientri, elenchi puntati, inserimento link, inserimento immagini. Salva come template se si desidera, è possibile salvare template che per elevata complessità realizzativa necessitano molto tempo per essere ricostruiti. In questo caso è possibile cliccare sul comando Salva come template. In questo caso sarà necessario assegnare un nome allo stesso ed agire sul comando Conferma (Fig. 20). 24

25 Fig. 20 Finestra di salvataggio dei template Allegati alla newsletter è possibile associare uno o più file formato.doc,.pdf,.jpg,.tiff,.gif,.zip,.xls,.pps,.rtf,.txt N.B. È buona norma ricordare che la newsletter è uno strumento che utilizza il canale della posta elettronica. Onde evitare di creare difficoltà alla casella ricevente è auspicabile non caricare troppo l invio di immagini pesanti. 25

26 Fig. 21 Finestra di salvataggio dei template 7.2 RICERCA DI UNA NEWSLETTER Il software prevede la possibilità di ricercare dall elenco una specifica newsletter prodotta ed inviata in passato. Le modalità di ricerca sono molteplici e possono essere attivate anche contemporaneamente al fine di restringere il campo di ricerca. Le possibilità previste sono le seguenti (Fig. 22): 26

27 Data in questo caso l amministratore della newsletter può agire definendo un intervallo di tempo nel quale la newsletter è stata inviata. Oggetto è possibile inserire il testo dell oggetto della newsletter o una sua parte. Messaggio è possibile inserire parte del testo facente parte del corpo della newsletter. Cercare in archivio se la newsletter è stata archiviata è possibile segnalarlo al software. Lingua è possibile definire la lingua con la quale è stata scritta la newsletter Fig. 22 Schermata di ricerca delle newsletter inviate 7.3 ELIMINAZIONE NEWSLETTER Il software consente di eliminare le newsletter precedentemente inviate. Al fine di effettuare tale eliminazione occorre prima selezionare dall elenco la/le newsletter desiderate e poi cliccare sul comando elimina. Apparirà a questo punto la schermata di conferma per il proseguimento dell azione o l annullamento. 27

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Pagina 1 di 9 Indice generale 1 Accesso alla raccolta... 3 2 Il pannello di controllo della raccolta e attivazione delle maschere...

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

Guida al programma 1

Guida al programma 1 Guida al programma 1 Vicenza, 08 gennaio 2006 MENU FILE FILE Cambia utente: da questa funzione è possibile effettuare la connessione al programma con un altro utente senza uscire dalla procedura. Uscita:

Dettagli

Seconda Università degli studi di Napoli Servizi agli studenti Servizio di Posta Elettronica Guida estesa

Seconda Università degli studi di Napoli Servizi agli studenti Servizio di Posta Elettronica Guida estesa Seconda Università degli studi di Napoli Servizi agli studenti Servizio di Posta Elettronica Guida estesa A cura del Centro Elaborazione Dati Amministrativi 1 INDICE 1. Accesso ed utilizzo della Webmail

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO:

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO: ASTA IN GRIGLIA PRO Asta in Griglia PRO è un software creato per aiutare il venditore Ebay nella fase di post-vendita, da quando l inserzione finisce con una vendita fino alla spedizione. Il programma

Dettagli

Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S.

Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S. Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S. All accensione del Tab e dopo l eventuale inserimento del codice PIN sarà visibile la schermata iniziale. Per configurare

Dettagli

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email.

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email. Mail da Web Caratteristiche generali di Virgilio Mail Funzionalità di Virgilio Mail Leggere la posta Come scrivere un email Giga Allegati Contatti Opzioni Caratteristiche generali di Virgilio Mail Virgilio

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

Leg@lCom EasyM@IL. Manuale Utente. 1 Leg@lcom 2.0.0

Leg@lCom EasyM@IL. Manuale Utente. 1 Leg@lcom 2.0.0 Leg@lCom EasyM@IL Manuale Utente 1 Sommario Login... 5 Schermata Principale... 6 Posta Elettronica... 8 Componi... 8 Rispondi, Rispondi tutti, Inoltra, Cancella, Stampa... 15 Cerca... 15 Filtri... 18 Cartelle...

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA HOTSPOT Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA Hotspot è l innovativo servizio che offre ai suoi clienti accesso ad Internet gratuito, in modo semplice e veloce, grazie al collegamento

Dettagli

BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2

BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2 BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2 Premessa. In questa nuova versione è stata modificata la risoluzione (dimensione) generale delle finestre. Per gli utenti che navigano nella modalità a Finestre, la dimensione

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente 1 Sommario 1 Introduzione... 3 1.1 Accesso al Self Care Web di Rete Unica... 4 2 Servizi Aziendali... 6 2.1 Centralino - Numero

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali Manuale d uso Gestione Aziendale Software per l azienda Software per librerie Software per agenti editoriali 1997-2008 Bazzacco Maurizio Tutti i diritti riservati. Prima edizione: settembre 2003. Finito

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO

PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO Informazioni generali Il programma permette l'invio di SMS, usufruendo di un servizio, a pagamento, disponibile via internet. Gli SMS possono essere

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Protocollo... 9 Inserimento nuovo protocollo... 11 Invio SMS... 14 Ricerca... 18 Anagrafica...

Dettagli

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Pratiche... 10 Anagrafica... 13 Documenti... 15 Inserimento nuovo protocollo... 17 Invio

Dettagli

MANUALE OPERATIVO. Programma per la gestione associativa Versione 5.x

MANUALE OPERATIVO. Programma per la gestione associativa Versione 5.x Associazione Volontari Italiani del Sangue Viale E. Forlanini, 23 20134 Milano Tel. 02/70006786 Fax. 02/70006643 Sito Internet: www.avis.it - Email: avis.nazionale@avis.it Programma per la gestione associativa

Dettagli

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 1) Introduzione Pg 3 2) L area amministratore Pg 3 2.1) ECM Pg 4 2.1.1) Sezione Struttura Pg 5 2.1.2) Sezione Documento Pg 7 2.1.3) Sezione Pubblicazione

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Guida alla WebMail Horde

Guida alla WebMail Horde Guida alla WebMail Horde La funzione principale di un sistema Webmail è quella di gestire la propria posta elettronica senza dover utilizzare un programma client installato sul computer. Il vantaggio è

Dettagli

Guida alla compilazione

Guida alla compilazione Guida alla compilazione 1 Guida alla compilazione... 1 PARTE I REGISTRAZIONE ORGANIZZAZIONE... 5 LA PRIMA REGISTRAZIONE... 5 ACCESSO AREA RISERVATA (LOGIN)...11 ANAGRAFICA ORGANIZZAZIONE...12 ANAGRAFICA

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2012 Progetto Istanze On Line MOBILITÀ IN ORGANICO DI DIRITTO PRESENTAZIONE DOMANDE PER LA SCUOLA SEC. DI I GRADO ON-LINE 13 Febbraio 2012 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE

CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE 1 SOMMARIO 1 OBIETTIVI DEL DOCUMENTO...3 2 OFFERTA DEL FORNITORE...4 2.1 LOG ON...4 2.2 PAGINA INIZIALE...4 2.3 CREAZIONE OFFERTA...6 2.4 ACCESSO AL DOCUMENTALE...8

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

MANUALE DI UTILIZZO SMS MESSENGER

MANUALE DI UTILIZZO SMS MESSENGER MANUALE DI UTILIZZO SMS MESSENGER (Ultimo aggiornamento 14/05/2014) 2013 Skebby. Tutti i diritti riservati. INDICE INTRODUZIONE... 1 1.1. Cos è un SMS?... 1 1.2. Qual è la lunghezza di un SMS?... 1 1.3.

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA Ottimizzazione dei processi aziendali Con il modulo E-mail Integrata, NTS Informatica ha realizzato uno strumento di posta elettronica

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

GUIDA ALLA GESTIONE DEI TICKET REV. 1. guida_gestione_tck_rev1.doc - 1 di 9

GUIDA ALLA GESTIONE DEI TICKET REV. 1. guida_gestione_tck_rev1.doc - 1 di 9 GUIDA ALLA GESTIONE DEI TICKET REV. 1 guida_gestione_tck_rev1.doc - 1 di 9 INTRODUZIONE Dopo aver utilizzato internamente per alcuni anni il nostro software di Ticketing, abbiamo deciso di metterlo a disposizione

Dettagli

ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO

ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO Come eseguire una sessione DEMO CONTENUTO Il documento contiene le informazioni necessarie allo svolgimento di una sessione di prova, atta a verificare la

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

MANUALE SOFTWARE LIVE MESSAGE ISTRUZIONI PER L UTENTE

MANUALE SOFTWARE LIVE MESSAGE ISTRUZIONI PER L UTENTE MANUALE SOFTWARE ISTRUZIONI PER L UTENTE PAGINA 2 Indice Capitolo 1: Come muoversi all interno del programma 3 1.1 Inserimento di un nuovo sms 4 1.2 Rubrica 4 1.3 Ricarica credito 5 PAGINA 3 Capitolo 1:

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso [OFR] - - G.ALI.LE.O Versione 1.1.0 MANUALE D USO pag. 1 di 85 [OFR] - - pag. 2 di 85 [OFR] - - Sommario 1 - Introduzione... 6 2 - Gestione ALbI digitale Ordini (G.ALI.LE.O.)... 7 2.1 - Schema di principio...

Dettagli

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Il presente documento applica il Regolamento sulla gestione delle segnalazioni e dei reclami

Dettagli

INTERMITTENTI GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL FORM WEB

INTERMITTENTI GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL FORM WEB INTERMITTENTI GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL FORM WEB 1. Introduzione Attraverso la funzionalità Gestione chiamate intermittenti le aziende e i consulenti interessati potranno inviare il modulo di chiamata

Dettagli

Gestione Studio Legale

Gestione Studio Legale Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione dello Studio. Manuale operativo Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione

Dettagli

AlboTop. Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali

AlboTop. Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali AlboTop Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali Introduzione AlboTop è il nuovo software della ISI Sviluppo Informatico per la gestione dell Albo professionale dell Ordine Assistenti Sociali.

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

Dipartimento del Tesoro

Dipartimento del Tesoro Dipartimento del Tesoro POWER POINT AVANZATO Indice 1 PROGETTAZIONE DELL ASPETTO...3 1.2 VISUALIZZARE GLI SCHEMI...4 1.3 CONTROLLARE L ASPETTO DELLE DIAPOSITIVE CON GLI SCHEMI...5 1.4 SALVARE UN MODELLO...6

Dettagli

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali TeamPortal Servizi integrati con ambienti Gestionali 12/2013 Modulo di Amministrazione Il modulo include tutte le principali funzioni di amministrazione e consente di gestire aspetti di configurazione

Dettagli

Guida al portale produttori

Guida al portale produttori GUIDA AL PORTALE PRODUTTORI 1. SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 2. DEFINIZIONI... 3 3. GENERALITA... 4 3.1 CREAZIONE E STAMPA DOCUMENTI ALLEGATI... 5 3.2 INOLTRO AL DISTRIBUTORE... 7 4. REGISTRAZIONE AL PORTALE...

Dettagli

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account

Dettagli

Programma Servizi Centralizzati s.r.l.

Programma Servizi Centralizzati s.r.l. Via Privata Maria Teresa, 11-20123 Milano Partita IVA 09986990159 Casella di Posta Certificata pecplus.it N.B. si consiglia di cambiare la password iniziale assegnata dal sistema alla creazione della casella

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

REGEL - Registro Docenti

REGEL - Registro Docenti REGEL - Registro Docenti INFORMAZIONI GENERALI Con il Registro Docenti online vengono compiute dai Docenti tutte le operazioni di registrazione delle attività quotidiane, le medesime che si eseguono sul

Dettagli

SCUOLANET UTENTE DOCENTE

SCUOLANET UTENTE DOCENTE 1 ACCESSO A SCUOLANET Si accede al servizio Scuolanet della scuola mediante l'indirizzo www.xxx.scuolanet.info (dove a xxx corrisponde al codice meccanografico della scuola). ISTRUZIONI PER IL PRIMO ACCESSO

Dettagli

1x1 qs-stat. Pacchetto Software per la Soluzione di Problemi Statistici nel Controllo Qualità. Versione: 1 / Marzo 2010 Doc. n.

1x1 qs-stat. Pacchetto Software per la Soluzione di Problemi Statistici nel Controllo Qualità. Versione: 1 / Marzo 2010 Doc. n. 1x1 qs-stat Pacchetto Software per la Soluzione di Problemi Statistici nel Controllo Qualità Versione: 1 / Marzo 2010 Doc. n.: PD-0012 Copyright 2010 Q-DAS GmbH & Co. KG Eisleber Str. 2 D - 69469 Weinheim

Dettagli

HORIZON SQL PREVENTIVO

HORIZON SQL PREVENTIVO 1/7 HORIZON SQL PREVENTIVO Preventivo... 1 Modalità di composizione del testo... 4 Dettaglia ogni singola prestazione... 4 Dettaglia ogni singola prestazione raggruppando gli allegati... 4 Raggruppa per

Dettagli

SimplyFatt2 (versione Standard, Professional, Network e ipad) Versione 2.7.1 GUIDA UTENTE

SimplyFatt2 (versione Standard, Professional, Network e ipad) Versione 2.7.1 GUIDA UTENTE SimplyFatt2 (versione Standard, Professional, Network e ipad) Versione 2.7.1 GUIDA UTENTE Copyright 2008-2014 Lucanasoft di Vincenzo Azzone Tutti i diritti riservati. 1 Indice Generale INTRODUZIONE!...

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

Principali funzionalità di Tustena CRM

Principali funzionalità di Tustena CRM Principali funzionalità di Tustena CRM Importazione dati o Importazione da file dati di liste sequenziali per aziende, contatti, lead, attività e prodotti. o Deduplica automatica dei dati importati con

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail Configurare un programma di posta con l account PEC di Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account ii nel programma di

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12 Data ultima revisione del presente documento: domenica 8 maggio 2011 Indice Sommario Descrizione prodotto.... 3 Licenza e assunzione di responsabilità utente finale:... 4 Prerequisiti:... 5 Sistema Operativo:...

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

MANUALE DI UTILIZZO WEB SMS

MANUALE DI UTILIZZO WEB SMS MANUALE DI UTILIZZO WEB SMS (Ultimo aggiornamento 24/08/2011) 2011 Skebby. Tutti i diritti riservati. INDICE INTRODUZIONE... 8 1.1. Cos è un SMS?... 8 1.2. Qual è la lunghezza di un SMS?... 8 1.3. Chi

Dettagli