Comune di Ostuni RASSEGNA STAMPA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Comune di Ostuni RASSEGNA STAMPA"

Transcript

1 Comune di Ostuni Ufficio Stampa RASSEGNA STAMPA selezione di ritagli-stampa ad uso del destinatario - non riproducibili sabato 14 marzo 2015 Sommario Un vertice delle categorie per il rilancio del Centro Storico (La Gazzetta del Mezzogiorno) Maxi store cinese: Le carte in Comune (Quotidiano) Made in Oriente: Affari in crescita in tutte le realtà (Quotidiano) Molto apprezzato l olio prodotto nel Parco Dune Costiere (La Gazzetta del Mezzogiorno) Il Rotary promuove: La gente felice legge e beve caffè (La Gazzetta del Mezzogiorno) Sport Calcio a 5. Il punto sul campionato di serie C (La Gazzetta del Mezzogiorno) Elezioni regionali: Al voto il 31 maggio (Quotidiano) Elezioni regionali: I timori di affrontare una campagna elettorale (La Gazzetta del Mezzogiorno) Regione Puglia. Innovatori in azienda, nuovi fondi (Quotidiano) Emergenza ulivi. Rapporto choc: Xylella fuori controllo (La Repubblica, ed. Bari) a cura di: Natalino Santoro Francesco Pecere Emilio Guagliani

2 IA GAZZETTA.DEL MEZZOGIORNO SABATO 14 MARZO CONVOCATO DAI.L'ASSESSORE COMUNALE ALLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE ljn~j~~ice delle categorie perll rìlancio del centro storico e OSTUNI. «Ho convocato le Associazioni di Categoria, Confcommercio, Ostuni Shoppjng, Confesercenti, Cidec, un. rappresentante del commercio ambulantè ed il Partito delle Aziende, per confrontarci ed accelerare sulla risoluzione delle tante problematiche del settore, quali la tassazione, la necessità. di rilanciare commercialmente tutto l'anno il centro storico attraverso un piano intersettoriale che si. interseca con il Turismo, il rilancio di viale Pola e di una viabilità che colleghi pezzi di città. E' un lavoro che costruiremo nel medio-lungo periodo:nel frattempo ho comunicato che in pochi giorni, grazie ai grande lavoro dell'ufficio Attività rroduttive che ringrazio,stiamo completando il Piano del commercio sulle aree pubbliche scaduto da sei anni, ci accingiamo a mettere le mani su quello delle medie strutture,anch'esso scaduto da alcuni anni e vogliamo fornire agli operatori, la possibilità di avere le autorizzazioni per 1 dehors ma rispettando la sicurezza stradale e l'eventuale metratura autorizzata:su questo saremo intransigenti>>. Ad affermarlo è Giovanni Fedele, assessore alle Attività produttive. «Ho inoltre comunicato alle «associazioni di categoria - prosegue la nota - che per quanto riguarda la richiesta di un centro commerciale in contrada Scopinaro, la domanda di una struttura è stata protocollata mercoìedì scorso,gli uffici hanno tre mesi di tempo per istruirla: controllerò passo passo l'evolversi della vicenda e chiederò una relazione finale al dirigente».

3 SABATO 14 MARZO 2015,La ''Bbk" ha depositato la richiesta;,safanendita da 800 melri quadri -Made in Oriente affari in crescita in tutte le realtà Maxi-store ciiiese Le carte in Comune di Danilo SANTORO La richiesta è giunta agkuffici comunali della città bianca. La doéumèntazione, seppur incompléta, coiltiene indicazio- ni ben precise: _ la volontà di aprire un centro commerciale cinese con una vendita al dettaglio in oltre 800 metri di spazi. Senza dubbio il più grande della provincia _di Brindisi. per quanto,riguarda prodotti a marcino Cina. Abbigliamento uomo, donna è bambino; ca_salinghi; i4ee regalo e açcessori; igien~ della persona: nélle intenzioni- dei due,soci cinesi che hanno dato vita ~ questa nuova sodetà ("Bbk srl'') per avviare lattività, qu:ella di un centro commerciale dotato di diversi-settori merceblqgicl. Oltre àl ma.xi -punto vendita, nelle -richieste giunte agli uffici comunali, -anche quelle della possibilità di realizzare un parcheggio nel piano superiore, con -I'aggiun.ta anch~ di un, grande magazzino, con. ogrri probabilità da allestire come deposito, ed im' are_a offici:. na. La documentazione giunta da parte della soèietà co.n _investitori cinesi; al.mo.mento ha bisogno di altre determipate integrazion~.. Quartdo _-verranno inoltrati tutti- gli ulteriori elementi del fascicolo, il Comun'e, tramite ildirigente e gli uf: fici preposti avrà 90 giorni di tempo per. istruire la pratica.. Intanto nel loèale individuato - Resta ' il nodo > ' delle ~,- ~-- dimensioni Deciderà l'ufficio commercio_. in. contrada "ScOPinaio"-,._un tempo adibito _-a conçessionaria di auto, i lavori per l'allesti~ mento del centro Commerciale 'continuano. L'aVviSo "prossima. apertu: ra" cònfenila la volontà dei capitàli cuiesi di Voler anctare- in fondo alla questione e p_ortaré a- casa l'obiettivo; Nella.città bianca sono: già quattro le atti: vità_ commerciali ges_tt_te da ci':" nesi Che si occupano della- vendita di diverse tipologie di ptodotci -"made in ciml". Il prqgetto,. inoltrato_ a~ due imprenditori, però, cò!ìtiene- iri_ sé Investimenti ~ portata nettamente qiilggiore,.nspetto agu _ att-.ia!i. Questo potrebbe anche portare, alle richieste eventµalmerite Pi _ derogh~, _dopo -l_a valutazione çle_l _ fascicol_o. Completo, al pia..: no del comri:iercio della città' bianc~..., La-qùestiòn,e, s~lla possìbi- lìtà che-, in Ostu~ possa sorgere qn centro.. comnierçìale ci_ij.e..., se~ è stafa_sollevat~.dal -rieo'as-. sessore_ ane Attivitft' pròduttive 'Oiovanni Fedele; poco_ più_ di - uria _settiriìana fa. Lo_ stesso componente della _giunta Cop-... 'pòla, ieri; ha: conferinàto l~ presentazione di_- tale- richiesta : «Controllerò costantemente l'e~ volversi della vicenda e chiede,.. rò una rèlazione finale al.diri -gente, che ringrazio per la disponibilità mostrata si.n da sul;>ito, in cui veng~no spiegate ìe moiivazlo.i:-j. alla base del rilascio o ~menò di quest~_ auto: rizzazione». Diverse erario state le per- - plessìtà e le preoc_c_up3:_-"?ioni_dimostrate dalle associazioni di categoria locali_ in _inerito al,l' eventualità-che nella città bianca Ostuni ppssa essere. allestito un centro. destinato_ alla vèndit3. 'al d.ettagliò -così _grande. Istan.ze che_ andavano nella direzione -di una fermo rispetto delle regole, in riferimento alla metratµra e alla tipologia di licenza richiesta, -e_ ai 'pds~ibili svantaggi all'economia local~ c~e un' operazìonè co_sì considerevole può contenere. - e: A rrancavilla ia, 'ch~i f~'~hl~dere negozi:di ab - bigli3men.tb,_ eserciii '~men_tap e -c_osì diversi lo ~ali 4el-~~n~ cittadin9 iimang<?ilo sfitti. _Ma alio ~.stesso tempo _spuntano ap.che -in çittà _ negozi _per. la casa e d_i bigiottèria gestiti da cinesi. Due di es~ si s01içl situati ii:t -Via _Quinto Erinio, uno in_ Via Brindisi, un.altro, in. via. San Francesco. Si tr~~a di esercizi commerciali che ri.m_angono aperti ~- che nei gi.qrn! festivi..-. _ Il tutto meriìre ci si interroga su come rihmèi_a~ re il centro s_torico e l'intero comparto commercia ' le, 'Si è_ in attesa _del varo del nuovo. piano commercillle. - ~ Un nù.ovo pun~o vendita di accessorl; abbigliamento, -tecnologia madejn Cina ha apert_o.i Qatten:: _ ~ nei giorni scorsi a Fasano, dove_ salgono a qua~tro le attività gestite d<1; orientali; due in via Ropia,. uno in corso Gapbaldi [vi~e St~iollé) e_i'ultiino in via San Lorenzo.. ', Anche a Fas~o; gi.tindj, mentre i negozi italia~ ~ çhiudono, aprono 11!3gaz~ni cinesi. -E _ottengo ançµe_ Uil _discreto.suçcess~.~s,opj.'.attu~to quello specializzato.nella te'cnol~gia per telefoni cellulari.._qtii si_ iiv~lgono sopra_ttutto!agazzi alla_ ricefca_.di çav~ pe~ b.".1-tterie, scocche~. peuicole. Ma. an-_. ISTRUTTORIA chè clii è "iritère.ssato a:pezzi di rica_mbio per c.om La società Bbk puter, ac~e~sori au~o e quan~'_altro._,_il.made in ha preserltato ltaly rìon riesce a reggere alla ~~n~orrenza -~i-~ese i documenti per p_erché.questi ultimi offro~o.pr~1'.zi _d~cisamente!'apertura di un più bassi, s~ppur con qualità. netta.i;nente inferiore: max i stare «E.il consumatore lo sa - afferma l'assessore cinese in una -al Commercio, Ren_zo De,Leonar.d_is -~ perché si sala da 800. rivolge _a questo_ tipo di negoz_io p~r acquistare _ metri quadri alla quei prodotti non_~ ecç:elleiu:a; m,a p_er il S?lo periferia de.ila consumo quotidiano. Chi vuole il prodo\10 <Ji qua, Città biaiic~. lità - afferma l'esponente della Gi~nta Di Bari.-: Entro 90 giorni ~i riyolge al negozio e.on il. m~de.:in ltaly :e per l'ufficio questo motivo non sì registrano grossi problemi commercio del di convivenza tra i commercianti focali e quelli di Corili.ln_e dovrà ria.zionalità-cinese>). - -, '" esprimersi Avere iii.formazioni-- diiettarile:iite daì -cominer- suwistanza cianti dagli.occhi a mandorla non è impresa faci- 1~. :Con -~olta tranquillità, _spiegano -che i soldi per aprire l~ loro-~~vità Bono_ il _ris_ultato di. rispar _mi lavorativi dei loro parenti in Cii:ia che «non sollo soldi rubati all'italia>>:,_, Altro irtvesfunento signific_ativo targat9 Cina - sta per prendere piede in un capannone ~o_mm~rciale alla periferia di Carovigno.

4 IA GAZZE'IfA DfLMEZZOGIORNO SABATO 14 MARZO 2015 r. }j ii]~ 11 ALI.A FIERA cc OLIO CAPITALE>> DI J~IESTE '. Molto apprezzato lolio prodottò nel Parco delle Dune costiere. nainternazionale irappresentan: ti del parco. hann() promçisso l'area naturale ma anèhe l'intero settore olivicolo dél territorio ol' tre alle tipiche produzioni biolo. gichè come il <qjomodoro della re- gina>>, dell'agroalimentare e prodotti tipici della gastronomia fa:, cendo oonoscere le eccellenza del, Jerritorio legate all'olivicoltura.~ alla cultura del mangiar sario:. All'interno dél 'salone snecializ :. e OSTUNI. Grande riscontro, al di là delle aspettative, ha riscosso lo spazio espositivo del par~ co regionale delle Dune Costiere (nell'area destinata all'associazione nazionaìe Città delrolio)al-, la IX edizione di "Olio Capitale", la più importante fiera specializzata interamente dedicata alle migliori prgduzioni di olio extravergine d'oliva, svoltasi presso la stazione marittima di Trièste. Organizzata dall' Aries - Azienda Speciale della Camera di Commercio di Trieste e dall'associazione Nazionale Città dell'olio-.vi hanno partecipato oltre 250 produttori di olio extravergine q'oli vadall'interoterritorionazionale' oltre che da Croazia,. Spagna e Grecia. Nell'annoQ.ell'ExpodiM:i-_ lano, pochi mestj)tjpla d.ella sùa apertura, in questà grande vetrizàto e dedicato aìla -cultura: > OSTUÌ\U lnjporlii~ ricoriqsèinieqtìj;per il Parco Dune costiere dell'olio extravergine di qualità,.., << '::~~., '<. "'~C.": : t'<, :e.' sei produttori dell'area: del parco (che producono olio extravergine dop), hanno presentato con successo il prodotto. 1() aziende agri. cole biologiche e le massèrie con il Marchio del Parco impegnate sui temi dello Sviluppo sostenibile e della tutela e corretta ge' ~tione del territorio che producono olio bio da olivetimonumenta:li, con il fine di tdtelare 1lllo dei 'paesaggi àgrap pfù antichi qel mondo, hann? ~ttratto_l'ffetteilzione dei visitatori. Presenti anche molti operatori turistici e del settore oltre a buyer internazionali, chehannoapprezzatoepresocontatti sulle. produzioni olivicole-olearie dell~ varie aziende rientranti nelle aree agricole del parco. E' statp'un grande successo questa partecipazione all'iniziativa. nazioìl,ale "Olio Capitale", dando risalto, alle ~ del Parco occupate ija.;~viiponumentali censiti. dalla Regione Puglia per l'alto valore paesaggistico e agli olii ottenuti da aziende agricole con il Marchio del Parco. In definitiv11., si è trattato di una manifestazione in cui, oltre apre. sentare la filiera dei prodotti dell'area del parco naturale delle Dune Costiere, si è anche pubblicizzata la collocazione geografica e di cerniera trà Ostuni-Fasano e il Mediterraneo.

5 IA GAZZETIA DEL MEZZOGIORNO SABATO 14 MARZO 2015

6 IA GAZZETTA DRMEZZOGIOR..~O SABATO 14 MARZO 2015 I BRINDISINI VOGLIONO RESTARE IN CORSA PER I PLAYDFF Il Messapia Brindisi stasera vuole i punti dal Monopoli A Monopoli il FutSal Messapia Brindisi deve vincere per rimanere in piena corsa per il quarto posto Rutigliano della sezione di Bari e Ramires di Lecce. che con tutta probabilità sarà l'ul- PROGRAMMA 29Q TURNO C1 - tima collocazione utile per parte- Atletico Qassano-Casalsavoia, Aucipare ai play-off: Questo perché e dace. Monopoli-Futsal, Messapia quasi certo che la seconda clas- Brindisi, Città dialtamura-thuriae, sificata. una tra Futsal Canosa e Diaz.Bisceglie-Fuente Lucera (ore Futsal Capurs(), avrà più. di nove 18.:JO), Five Bari-G.A. Rutigliano, punti di vantaggio sulla quinta alla. FutsajCanosa-Aquile Molfetta, Futfine della règular season, un divario saj Capurso;Grazy. Four Casamasche impedirà a quest'ultima di par~- sima, Real É'ive Carovigno-Jonny teciparyi.. Fròg Castellaneta (ore 18}. Riposa: Lo. stesso. ragio, nametito però Se lo pòngo11,0 ipa,<lr9ni di casa che spno penultimi in gra~' duatoria e retroce~ derebbero direttamente in serie C2, senza disputare la gara di play-out, se la distania dalla quintultima sarà altrettanto superiore, C'è da dire che da quanto sono stati introdotti questi limiti di differenze punti nella classi- FUTSAl MESSAPIA La formazione brindisina fica finale si è raggiunto il duplice obiettivo di dare Olympique Ostuni. una maggfore ptemialità alla miglior posiziòne al termine della sta- ClASSiflC:A - gione regolare e, allo stesso tempo, Canosa* 65; Capurso 64; Molfetta quello di assistere a partite più. S6; Five Bari* 50; Messa pia BJ;"indisi cariche di stimoli sino alla fine. 48; AtletiCo Cassano 45; Real Five Nel Messapia Brindisi non ci sa- Carovigno 39; Casalsavoia 38; Alranno gli squalificati Alessio Zac- tamlira, Thuriae 33; Bisceglie, Fuencaria e Macaolo, quest'ultimo sal- te Lucera 32; Castellaneta* 30; Olymterà anche la gara interna con la pique Ostuni* 28; G.A. Rutigliano 22; Diaz Biscegiie, mentre farà il suo Audac.e Monopoli 21; Grazy Four rientro Caselli dopo un turno di Casamassima* 5. stop. * Squadre.çhe al ritorno devono Dirigeranno l'incontro gli arbitri ancora riposare.

7 SABATO 14 MARZO 2015 Il Viminale: al voto il 31 maggio Ma il Consiglio chiude tra 15 giorni Ultime sedute dgl 24 al 27: c'è la "legge omnibus", poi finisce l'era Vendola ~ Giù il sipario, allo scoccare esatto dei cinque anni di legislatura: il Consiglio regionale pugliese èhiuderà i battenti, quantomeno per quel èhe riguarda lordinario pacchetto di attività, il 27 marzo. Due mesi prima, cioè, dell' election day fissato dal Viminale al 31 maggio. Una scelta suggerita probabilmente anche dal rischio di battaglie strumentali e dal sapore elettorale in aula e nelle commissioni. Insomma: marzo sarà il mese delle ultime curve nel decennio vendoliano e dei titoli di coda su un quinquennio a tratti. un,po' troppo travagliato, almeno m Consiglio. Da lunedì e fino a venerdì 27 saranno due settimane a ritmo più o meno serrato: fino a venerdì si riuniranno cinque coip... Tissioni, poi dal 24 al 27 sarà la volta del Consiglio regionale. Per l'ultima voltà «e cercando smaltire quanti più ordini del giorno possibili», spie-_ ga il presidente del Consiglio Onofrio Introna. Il provvedimento cardine sarà la "legge onmibus" sfornata dalla giunta vendòliana e che abbraccia un ventaglio variegato di correttivi normati vi, dalla sanità alla formazione professionale. Ma perché spegnere le lucide]]' aula COn CQSÌ largo anticipo rispetto alla data delle elezioni regionali (e comunali)? «La legislatura - commenta Introna - scade il 29 marzo. Dopo andiamo in regime di prorogatio e quindi il Consiglio potrà riunirsi solo per fatti straordinari. La prossima settimana non convocheremo lassise per consentire alle «La legislatura - spiega il presidente del Consiglio regionale, Onofrio Introna - si chiude ìl 29 marzo: durante la prossima settim_ana si riuniranno le Commissioni, poi dal 24 al 27 i~ Consiglio» Palese: sospetta quella scelta fatta dal governo Renzi Critico Rocco Palese, deputato Forza Italia, sulla scelta del 31 maggio da parte del governo Renzi: «L'aumento del~astensionismo, come ci dicono i sondaggisti, awantaggerà il centrosinistra?» commissioni consiliari di riunir- tassa (che privilegerà i Comuni si, poi andremo in aula dal 24. virtuosi in fatto di raccolta diffe A condizione naturalmente che renziata). Una proposta di legge le commissioni abbiano chiuso i dal èonsenso bipartisan, ma loro lavori». aspramente contestata dai consi- Corsia preferenziale in Con- glieri vendoliani. siglio per il disegno di legge Intanto è confermata la data "omnibus" ("Disposizioni urgen- del 31 maggio per I' election ti in materia di lavoro, formazio- day: il Consiglio dei ministri, su ne professionale, sanità, politi- proposta del ministro degli Interche sociali e sviluppo economi- ni Angelino Alfano, ha approvaco"), che abbraccia più norme: to un decreto legge che, proprio il 15% di posti vacanti nella.ca- _al fine di consentire lo svolgitegoria A delle Asi da garantire mento di tutte le èonsultazioni ai lavoratori in mobilità dalle -elettorali in un'unica data, interstrutture sanitarie private; la ri- viene per rendere flessibile I' ai:. forma della formazione profes- co temporale di riferimento. E sionale; l'estensione temporale infatti stabilito che le regionali del fondo di rotazione per l'at- possano tenersi nella prima dotuazione deì piani di ripianamen- menica successiva ai 60 giorni d A 1 d dalla scadenza della legislatura. to ei consorsi si; e proce u- La circostanza però fa storcere re di individuazione del presi-. 1 dente del Nucleo di valutazione 1 naso a qualcuno: «Avevamo pessimisticamente tirato in ballo e verifica degli investimenti pub-. la data del 31 maggio _ accusa blici della Regione (compito del-. Rocco Palese, deputato Forza la giunta pescando tra i compo- Italia _ e guarda caso quella nonenti interni o esterni all'ammi- stra previsione ha trovato confernistrazione ), e al Nucleo spetta ma nella realtà. Si voterà proesprimere il parere preventivo prio il 31 maggio, alla vigilia di sull'ammissibilità e finanziamen- un ponte lungo (il 2 giugno è la to degli investimenti regionali, Festa della Repubblica) e dun "eccetto i progetti di incentiva- que con un prevedibile àumento zione agli investimenti delle inl- dell'astensionismo. Solitamente, prese manifatturiere e di servizi ci dicono sondaggisti e opinioilidi importo superiore ai 1 O milio- sti, quando un maggior numero i:ii"; infine, la nomia rn base alla di cittadini non si reca alle urne quale la partecipazione ad uno ad essere awantaggiato è il cendei cantieri di. cittadinanza "non trosillistra. Il governò sarà stato configura alcun rapporto di lavo- ffifluenzato da queste consideraro ed è accompagnata. da. azioni zioni? Per di più ricordiamo che di orientamento e formazione". i Consigli regionali sono già stafn Consiglio sarà anche disco ti prorogati di 60 giorni, ora doverde per la proposta di legge, vrà essere ulteriormente prolunapprovata nei giorni scorsi in gato il tempo della loro validi Commissione consiliare, che tà». proroga l'applicazione dell'eco- F.G.G.

8 VERSO ll:.vojo o'.~~~~ ì'thìfilm?,,~_.., IA GAZZEIIA D.ELMEZZOGIOR.'"ID SABATO 14 MARZO 2015 tare '' };.~ ' ' una caftlm~gnaeiettorale,. ",.:,.~ ' '.-..e.,.. C'~~çbtdicg0 :~<N.o,grazie. Devo ancora saldare i debiti», e Ma quanto mi costi? Election day fissato per il 31 maggio, «cronoprogramma» stabilito quanto alle scadenze, ma liste ancora poco defmite. Motivi di tutto ciò? Sostanzialmente due: la ridefmizione del Consiglio regionale che ha scombinato i calcoli di chi aveva le sue certezze sul numero dei voti utili per raggingere un posto in via Capruzzi e l'assoluta mancanza di sostegno economico ai candidati da parte dei partiti e movimenti. La risposta più ricorrente di chi si vede offrire una candidatura in zona grigia, cioè di incertezza tra l'essere ELEZIONI Molte le liste ancora da definire [foto Mario Gioia] eletti ed il restare a casa è: «Grazie, abbiamo già dato», ricordando come - rispetto all'ultima consultazione - restino ancora delle «code da pagare», si tratti di tipografie, uffici di consulenza, agenzie di marketing od organizzatori d,i eventi che magari attendono il saldo. «Apprendo da Roma che il partito nazionale non è più in grado di garantire gli stipendi ai suoi dipendenti. All'eliminazione del finanziamento pubblico si aggiunge il mancato versamento. del contributo mensile in capo ai parlamentari», aveva detto nei giorni scorsi il commissario regionale di Forza Italia Vitali. Certo, la sua esternazione è stata bollata come»gaffe» perchè Vitali aveva aggiunto che «in Puglia la situazione è ancora più perniciosa perchè questo inadempimento riguarda il 90% dei parlamentari e dura da due anni» e che «dopo aver chiuso la sede regionale del partito e quella di Foggia si aggiunge questa grande responsabilità morale nei confronti di chi, i nostri dipendenti, per anni lavorando in silenzio hanno contribuito a sostenere il partito» ed alcuni ex vertici avevano prontamente risposto che le questioni non erano così come prospettate. Ma nelle parole del Commissario azzurro c'è tutto l'avvalorarsi di un interrogativo: «Chi paga la campagna elettorale?». E accanto ad esso, a pioggia, tutta una serie di domande che stanno emergendo in queste ore e che riguardano un po' tutti i partiti, <<facendo rimpiangere - dice un vecchio esponente politico - la Prima Repubblica quando i maggiorenti ed i parlamentari, primi fra tutti quel del Pci versavano parte dei loro emolumenti al partito: era questione di appartenenza, prima di tutto» In effetti il costo della campagna elettorale è un problema: cosa fare se, come dicono alcuni segretari autdrevoli, i partiti in genere non hanno il becco di un quatrino? «È un tema, quello delle risorse finanziarie, che bisogna affrontare seriamente ed urgentemente - dice l'avv. Rocco Lamarina, esponente dell'ude - per ottenere che il "potere circoli" e non rimanga nelle mani dei soliti noti, dotati di riserve. lo da parte mia, proporrò al mio partito, l'ude - aggiunge - che gli organi competenti espongano la questione agli iscritti e, ancor più, a tutti coloro che hanno fatto politica nelle liste, della "balena democristiana" e degli epigono di questa». E riprende: «In una aggregazione politica si sta nel bene e enelmale. In questa, ultima i poteri, facendo un lieve sacrificio; tenuto conto.di ciò che gli eletti hanno percepito, coj:lli:jndennità men;~: sile, come liquidazione anche di,~téitìsèrimento, péf'< permettere che le idee politiche, in ciit:àtforede abbi~?]\' cittadinanza e rilievo politico nelle,)stltjlzioni». E còih:f'ò cldue: «Se questo aiuto non ci sarà, nònef1ii lamenti degii aspetti patologici della politica che,.per essere praticata utilmente, ha bisogno, purtroppo, cli:taitte risorse umane, che ci sono, ma di altrettante risorse:?nnànziari(}, che, purtroppo, a quel che mi è dato sapere, scarse~iano».

9 E SABATO 14 MÀRZO 2015 Rifinanziato dalla Regione il progetto "Giovani innovatori in azienda", promosso dall'assessorato all'innovazione guidaio da Guglielmo. Minervini (nella loto in basso) \l!t La Regione Puglia ha rifinan- I ~~~~l!~~~~~~l~a:fv~;:~: nn ~ e e e d ova t on 1n a z 1en._ -. a mentale àvviata lo scorso autun- _ d '. ' 1 - no in collaborazione con I' Arti, nell'ambito dell'azione Innovazione per I' Occupabilità. È così possibile dare avvio alla realiz- zazione di altre collaborazioni e ~ ~~{J~~~i:~~~i~~~;!:~~ n uo. v1 on 1-:-re_,-. gio --_n" a- 1-~ rativi che sinora non era pòssibi- J.. I le attivare per esaurimento delle risorse. L'iniziativa, lanciata nel 2014, promuove 1'incontro.tra imprese operanti in Puglia e giovani pugliesi (di età compresa tra i 18 e i 35 anni) che hanno Indennità di 500 euro al mese per i giovani che presentano progetti proposto progetti negli ambiti dell'innovazione e dell'internazionalizzazione. L'obiettivo del-: la misma è quello di agevolare l'occupazione,. cogliendo un duplice L'incontro tra le proposte dei giovani e le esigenze -delle imprese permette la realizzazione dei progetti ali' interno delle il momento di mettere questa risorsa a disposizione dei tessuto di piccole e medie imprese per rispondere ai loro bisogni di intire aspetto: da un fato, consen aziende interessate per una duranovazione e internazionalizza ai. giovani di esprimere le ta di 3 mesi, in base a un piano zione. Per questo, all'interno del loro competenze ed il loro potenziale operativo concordato. Ai giova piano Bollenti Spiriti 2014 all'interno di aziende; ni viene corrisposta 2015 abbiamo lanciato Giovani dall'altro, rafforzare le Pmi pugliesi, un'indennità di euro. Innovatori in Azienda. E' nato aumentando la qualità. «Lo abbiamo sempre detto:. come un esperimento ma la tj del proprio capitale umano, il i giovani sono una risorsa», dichiara sposta in temrini di partecipazio proprio potenziale d'innovazione l'assessore alle Politiche ne da parte dei giovani ma sosposta e quindi la propria giovanili della Regione Puglia prattutto da parte jmprese, è ancompetitività.i giovani hanno potuto proporre la propria idea progettuale; le aziende hanno indicato i propri fabbisogni. Guglielmo Minervini. «Dopo aver lavorato molti anni per far. emerger~ il talento dei giovani pugliesi, pensiamo sia: arrivato. data oltre le migliori. aspettative. Oggi siamo molto contenti perché abbiamo trovato risorse sulft.cienti a rispondere alle richieste di tutti i giovani e di. tut-. te le. aziende pugliesi che hanno risposto al nostro invito. Alla fine di questo e~perimentci -sarà importante valutare i risultati: Capire Gioè quali opportunità nasceraiino dall'incontro tra realt.à imprenditoriali e giovani innovatori. Ma_ crediamo sia importante fare in modo che anche in futuro si realizzino. politiche. pubbliche per stimolare questo incontro>>-., ~ «Con Giovani innovatori iri aziellda Arti continua la sperimeritazionedi metodologie i,nnovative.l'obiettivo questa volta è favorire.l'inserimento di personale di talento n.elle,piccole e _ m~die inìpfese>>'; ha dichjarato _ fa Presidente dell'agenzia Eva Mifolla. «In questo percorno, abbiamo _riscçmtrato tin forte gradimento da parte sia dei giovani, che hanno presentato ben '427 progetti, ia delle imprese, con 486 richiéste di accogliere gio vani:!lall'inèontro trà gli uni.e le altre -sorin scaturiti i. progetti che abbiamo potuto valutaie. Ora ci stiamo Gòncentrando sui meccanismi di monitoraggio, che ci pern1éttano di validare la metodologia che abbiamo svi. luppato e' di valutarè l'impatto -della misura». Anche lè imprese hanno risposto in ipaniera ffi8:ssiçcia_: delle 486 mariifestazioni di inte rèsse aq accogliere i prvgetti. di innovazione_, 251 si sono trasfor mate in piani_ operativi sottopo sti all'approvazione dell'arti a seguito dell'incontro con i giovani. Sulla base dell'ordine di arrivo.dei. piani opèrativl I' A gen?=ia aveva sinora autorizzatò l'avvio di 30 piani operativi, di ' cui i prinù 22, ~ono già in corso -di reali?zazione: i gìoyanì c)i.e li harmo proposti hanno cominciato ad operare nel_le aziende che li hanno accolti. Adesso il Idro numero' cresc_~rà rapi~~ent~..,

10 Ulivi, il rapporto-choc: "XylellafuòfH:bntrollo" ri.ca Ilcontag... ì<cyçi~~ /",-;- -,_-.;-> -,.,_.-_:-.,,! -';- < oc' ; ' la Fòrestale ha completato1~ ref<ìzioneìn~~ati\tàstill' epidemia Tre ipotesi in campo. Nelmiripoç'era;Wqheùnconvegnqlam la Repubblica GIULIANO FOSCHJNI NOTIZIESOilO due. La priina U èlacertificazionedelcorpo orestalechelasituazioneè ormai.. fuoricòntrollo: èstci.tasl!- perata la linea.maginot tracciata e il batterio si espande oltre e piùvelocementerispettoaquello_ che avevamo immaginato". La seconda è che ormai si è arrivati a una certezza. Il ceppo che attacca gli ulivi pugliesi è quello della "Xylella fastidiosa sub.especie Pauca ceppo codiro", lo stesso che nei gj.orniscors~ è stato identificato su.ak;une piante di oleandro in ~arica. La novità delle ultiih.e ore per_ò, appena comuriicate dagli studiosi agliinvestigatori,è.chelostesso )jj~~?0f~\ij:;)i~ batterio è stato trova'to nelle ul- ;t timeoreanchesupiantedicaffè Y :t:c';;, /;;;;c',; intfffcettateinfranciaeinqlanda, provenienti dal co starica. "Significa quindi che è ilygt~do [)ag]iattiemeige che le primè segnalazioni di fiisscct:;3fjj1ento risalgono ca1201r. ;'di saltare da una specie a un' al- ' l*j11;;;i;~' ~J~~\,j;~J~~~i~f,à~~ tra: a cru:esto punto ci sono tutti gli elemeuti per dire che la _Xylella pudjies,e, al 99,9 per cento, èstataimportatadalcostarica". E' questa quindi la prima verità alla quale sarebbeto arrivati gli uomini della Forestale do. po mesi di indagine coordinati d_alsostituto procuratore di Lecce, Elsa Mignone, che ha aperto un fascicolo-per "diffusione colposad_i malattia della pianta". Il problemaeracapirecomejaxylella avesse potuto arrivare in Italia. UnaprimaipotesHnv:estigativapuntavaaunconvegnodi espertiintefnazioqali che si è te, nuto_abarinel2010',organizzato dallo Iam, dove il batterioseppurinsicurezza-fuportato perragionidistudio."maquesta - ha detto _il pm Mignone in Un milionè. un'intervistaafamigliacristiana - è un'ipotesi sulla quale abbiamo qualche difficoltà. AbbianointrodottiinunluogonelqualeiononpoS$0andarea.indagare.E' certo infatti che per motivi di studio -è stata concessa una deroga al divieto di iri:trodurre sul territorio itali&no getmi patogeni. Peccato però c~e l'al:>bfano intr.od~tti in un luogo nel quale io non posso andare a in-, dagare perché lo Iam dove si è svoltoilworkshopdel201q,gode per legge di immunità assoluta E questo è un cas_o pressoché unico Il!3'llo scenario europeo e forse mondiale: l'autorità giudiziaria italiana non può violare il_ domicilio dell'istituto, P,on può effettuare séquestri, perquisizioni o confische a. L'agente patogeno. portato conilcpnvegno,seppursempre di Xylella si tratti> saiebhe di- X: =frartciii:~.:òìarn:la ~ Piante di verso da quello che ha attacçato.. Cà.ffà)l (;erçh,~p dunqu,e dovrebgli ulivi. Mentr~ quello trovato _ :bei ~'~~.:re;~hiuso. ~a~ colldizie>: in Costarica è identico. Per.que- ;..naj~/è''d'oobligo.~ Pei'ché esiste sto gli investigatori hanno mes- r.l n_cp,e lllla t_~rza ipotesi nell'insosotto i riflettori g~iimportato- 'chièsta. E cioè che una parte deri di piante - centroamericane, gli ulivi possa essere stat_aattacmòlto utilizzate nelle masserie cata non dalla Xyleµa ma da un del Salento come ornamentali. batterio terzo, magari ehdoge Proprio quegli importatori sono no. Anche per qllesto laforestastati seguiti_ e hanno trovato lo le nelle ultime settimane ha sestesso virus. nelle scorse ore, in questrato documenti nègli uffici dell'assessorato della Regione e ha ascoltato una serie di aqi:ic9ltori.iltimoreèchedietro il rischio Xylella si nasconda anche una pos~ibile speculazione, visto che gli ulivi malati teoricamente dovrebbero essere abbattuti. Intanto però le ultime segnalazioniarrivatealki.forestalesono.preoccupanti. "Così qon si controlla più" dicono, dopo che a Oria è stata segnalata una pianta che probabilmente è stata!lttaccata dal batterio. Sulla carta la situazione doveva essere contenuta in una zona della provincia di Lecce. E invece sta mangiando tutta la provincia. Se. di Xylella.si parlasse, però,sulban codegliimputatifinirej.?beroan 'cheicontrolli.dagliattiemerge ' _che le prime segnalazioni di,disseccamento ris_algono al 2011, fo:rse alcune anche al La Forestale ha sequestrato tutte quelle carte per capire se sono state messe in atto misure di prevenzione adeguate a bloccare l'espandersi del batterio.

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

PROGRAMMA ELETTORALE AMMINISTRATIVE 2014

PROGRAMMA ELETTORALE AMMINISTRATIVE 2014 PROGRAMMA ELETTORALE AMMINISTRATIVE 2014 Linee guida, criteri e principi ispiratori della lista N. 2 per le elezioni amministrative 25.05.2014 SOMMARIO: PREMESSA LINEE PROGRAMMATICHE CONCLUSIONI PREMESSA

Dettagli

CONSIGLIO REGIONALE DEL. LAZIO

CONSIGLIO REGIONALE DEL. LAZIO CONSIGLIO DEL. LAZIO U f f i c i o D i P r e s i d e n z a D e lib e r a z io n e n. 13 V e r b a le n... a d o t t a t a n e lla s e d u ta d el OGGETTO: La posta elettronica certificata per la convocazione

Dettagli

Oggetto: CIRCOLARE INFORMATIVA DEL MESE DI LUGLIO 2009.

Oggetto: CIRCOLARE INFORMATIVA DEL MESE DI LUGLIO 2009. STUDIO ANSALDI & ASSOCIATI Dott. Rag. Marco Ansaldi e Rag. Antonella Bolla ALBA - Via San Paolo n. 3/A tel. 0173-366212 CANALE - P.zza Trento T. n. 21 tel. 0173-970386 www.ansaldiassociati.it Ai Signori

Dettagli

Giornale degli Alunni della Scuola Media "Virgilio" Via Trebbia - CREMONA. Sono in terza media Che cosa provo? Preoccupazione, gioia, speranza,

Giornale degli Alunni della Scuola Media Virgilio Via Trebbia - CREMONA. Sono in terza media Che cosa provo? Preoccupazione, gioia, speranza, Noi in poche pagine Giornale degli Alunni della Scuola Media "Virgilio" Via Trebbia - CREMONA XVI EDIZIONE ~ ANNO 2014-2015 9 ottobre 2014 SOMMARIO SPECIALE CLASSE 3^B Ø RIFLESSIONI DEI PRIMI GIORNI DI

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEL FORUM DEI GIOVANI

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEL FORUM DEI GIOVANI REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEL FORUM DEI GIOVANI Approvato con deliberazione consiliare n. 34 del 10.10.2008 Art. 1- Istituzione 1. Il Consiglio Comunale di Pontecagnano Faiano aderendo

Dettagli

Progetto di potenziamento della FILIERA OLIVICOLA nella provincia di Terni (promosso nell'ambito della Convenzione per il Lavoro e l'occupazione)

Progetto di potenziamento della FILIERA OLIVICOLA nella provincia di Terni (promosso nell'ambito della Convenzione per il Lavoro e l'occupazione) Giovanni B. Montironi 7.09.1998 Progetto di potenziamento della FILIERA OLIVICOLA nella provincia di Terni (promosso nell'ambito della Convenzione per il Lavoro e l'occupazione) Su iniziativa della Amministrazione

Dettagli

OGGETTO: INTERROGAZIONE PROT. 14821/2010 A FIRMA DEL CONSIGLIERE COMUNALE FORTUNATO MARCIANÒ, AVENTE AD OGGETTO; RISTRUTTURAZIONE CASA COMUNALE.

OGGETTO: INTERROGAZIONE PROT. 14821/2010 A FIRMA DEL CONSIGLIERE COMUNALE FORTUNATO MARCIANÒ, AVENTE AD OGGETTO; RISTRUTTURAZIONE CASA COMUNALE. Comune di Rometta Provincia di Messina DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE ORIGINALE N.37 del 15/11/2010 OGGETTO: INTERROGAZIONE PROT. 14821/2010 A FIRMA DEL CONSIGLIERE COMUNALE FORTUNATO MARCIANÒ, AVENTE

Dettagli

INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA

INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA Il sottoscritto Gianni Montali consigliere comunale di Forza Italia,

Dettagli

In caso di parità nelle votazioni, prevale il voto della Presidente.

In caso di parità nelle votazioni, prevale il voto della Presidente. c) d) e) f) g) h) mentare le opportunità di formazione e di progressione professionale delle donne stesse, in ottemperanza alle normative nazionali e comunitarie, con par ticolare riferimento a quelle

Dettagli

13ª COMMISSIONE PERMANENTE

13ª COMMISSIONE PERMANENTE SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA 13ª COMMISSIONE PERMANENTE (Territorio, ambiente, beni ambientali) INDAGINE CONOSCITIVA SULL EMERGENZA IDRICA NEI CENTRI URBANI DEL MEZZOGIORNO E DELLE ISOLE 9º

Dettagli

Intervento del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini

Intervento del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini Intervento del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini Grazie, vi ringrazio molto di avermi invitato. Come Ministro dell Ambiente ho tratto più di uno stimolo dalla

Dettagli

Relazione al bilancio 2012

Relazione al bilancio 2012 Relazione al bilancio 2012 L assemblea di oggi rappresenta una tappa importante sul cammino della nostra associazione in quanto segna un passaggio importante sulla sua esistenza e più ogni altro elemento

Dettagli

Come creare una CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE in solo 10 minuti e dal sicuro successo, attraverso un OGGETTO personalizzato!

Come creare una CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE in solo 10 minuti e dal sicuro successo, attraverso un OGGETTO personalizzato! Come creare una CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE in solo 10 minuti e dal sicuro successo, attraverso un OGGETTO personalizzato! Realizzato da Luca Giovannetti, responsabile marketing di Europromo La società Europromo

Dettagli

Lista PARTITO COMUNISTA C A N D I D A T I

Lista PARTITO COMUNISTA C A N D I D A T I Lista PARTITO COMUNISTA C A N D I D A T I ALLA CARICA DI SINDACO NASCITA COGNOME E NOME LUOGO DATA CHIRICO Antonio SAN MICHELE SALENTINO 20/02/1944 Ord. lista ALLA CARICA DI CONSIGLIERE COMUNALE 1 BARLETTA

Dettagli

La Rassegna Stampa è consultabile nel sito: www.ancesicilia.it

La Rassegna Stampa è consultabile nel sito: www.ancesicilia.it Collegio Regionale dei Costruttori Edili Siciliani 90133 Palermo, Via A. Volta, 44 Tel.: 091/333114/324724 Fax: 091/6193528 C.F. 80029280825 - info@ancesicilia.it www.ancesicilia.it La Rassegna Stampa

Dettagli

venerdì 13 dicembre 2013

venerdì 13 dicembre 2013 Ufficio Stampa CISL Bergamo Rassegna Stampa venerdì 13 dicembre 2013 venerdì 13 dicembre 2013 TERMOMETRO DELLA CRISI Salgono a 287 le istanze di fallimento depositate alla Camera di Commercio di Bergamo

Dettagli

DELLA REGIONE PUGLIA

DELLA REGIONE PUGLIA REPUBBLICA ITALIANA BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE PUGLIA Anno XXXVIII BARI, 20 NOVEMBRE 2007 N. 165 Sede Presidenza Giunta Regionale Deliberazioni del Consiglio e della Giunta Bollettino Ufficiale

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una modifica dell ordine del giorno? (Voci confuse). Io direi che per logica

Dettagli

Siamo in tanti, oggi, in questa sala e questo è un fatto positivo per il nostro partito e per gli appuntamenti che lo stanno attendendo.

Siamo in tanti, oggi, in questa sala e questo è un fatto positivo per il nostro partito e per gli appuntamenti che lo stanno attendendo. Sintesi del discorso di presentazione della mozione per la candidatura a segretario provinciale di Renato Veronesi, espressosi liberamente, senza l ausilio di una traccia scritta, durante i lavori della

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI LUOGHI DI PUBBLICO SPETTACOLO.

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI LUOGHI DI PUBBLICO SPETTACOLO. REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI LUOGHI DI PUBBLICO SPETTACOLO. Art. 1 Oggetto del regolamento Il presente regolamento, nell ambito dei principi di autonomia organizzativa, ha per oggetto la disciplina,

Dettagli

Presidente Ringrazio il Sindaco. Chiedo chi vuole intervenire? Ha chiesto la parola il consigliere Vinciguerra, ne ha facoltà.

Presidente Ringrazio il Sindaco. Chiedo chi vuole intervenire? Ha chiesto la parola il consigliere Vinciguerra, ne ha facoltà. CONSIGLIO COMUNALE DEL 18.12.2014 Interventi dei Sigg. consiglieri Nuovo regolamento per la disciplina dell attività e spettacolo viaggiante, circhi e simili. Abbiamo il quarto punto che è: Nuovo regolamento

Dettagli

CLASSI QUARTE A e D S. Aleramo SPICCHIO

CLASSI QUARTE A e D S. Aleramo SPICCHIO CLASSI QUARTE A e D S. Aleramo SPICCHIO CLASSE QUARTA B G.Galilei VINCI INSEGNANTI: Melani Cinzia, Parri Donatella, Voli Monica, Anno Scolastico 2011-2012 COMPETENZE INTERESSATE: Raccogliere, organizzare

Dettagli

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per Verbale di Consiglio del 25 gennaio 2012 INTERPELLANZA DEI CONSIGLIERI PERNIGOTTI E OLIVERI IN MERITO AGLI STRUMENTI DA ADOTTARE PER COMUNICARE CON I PAESI EMERGENTI ED ECONOMICAMENTE FORTI COME LA CINA

Dettagli

AUDIZIONE INFORMALE AC. 2426

AUDIZIONE INFORMALE AC. 2426 CAMERA DEI DEPUTATI VII COMMISSIONE CULTURA, SCIENZA E ISTRUZIONE AUDIZIONE INFORMALE AC. 2426 DECRETO LEGGE MAGGIO 2014, N. 83 (DISPOSIZIONI URGENTI PER LA TUTELA DEL PATRIMONIO CULTURALE, LO SVILUPPO

Dettagli

Data: 26 Ottobre 2012 Snag

Data: 26 Ottobre 2012 Snag Data: 26 Ottobre 2012 Snag EDITORIA: GIORNALAI,NIENTE ACCORDO SU ABBONAMENTO IN EDICOLA SNAG, SINAGI, UILTUCS E USIAGI ABBANDONANO TAVOLO CON FIEG (ANSA) - ROMA, 26 OTT - Niente accordo tra i sindacati

Dettagli

Roma, 26 novembre 2012

Roma, 26 novembre 2012 CIRCOLARE N. 45/E Roma, 26 novembre 2012 Direzione Centrale Servizi ai contribuenti OGGETTO: Sisma maggio 2012 Finanziamento per il pagamento di tributi, contributi previdenziali e premi assicurativi obbligatori

Dettagli

Circolare n. 14 / 2015 Roma, 20 aprile 2015

Circolare n. 14 / 2015 Roma, 20 aprile 2015 Circolare n. 14 / 2015 Roma, 20 aprile 2015 AI PREFETTI DELLA REPUBBLICA LORO SEDI e, per conoscenza: AI COMMISSARI DEL GOVERNO NELLE PROVINCE AUTONOME DI AL PRESIDENTE DELLA REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA

Dettagli

VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013

VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013 VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013 Oggetto: Quarto Punto all OdG: Modifica Elenco Annuale LL.PP. Anno 2013 e Piano Triennale OO.PP. 2013-2015. PRESIDENTE: Quarto Punto all OdG: Modifica

Dettagli

Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia

Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia Rischia di slittare la proclamazione degli eletti al Consiglio Regionale della Puglia a causa della scorretta trascrizione e conseguente

Dettagli

FORUM DEI GIOVANI CITTA DI AVELLINO REGOLAMENTO

FORUM DEI GIOVANI CITTA DI AVELLINO REGOLAMENTO FORUM DEI GIOVANI CITTA DI AVELLINO REGOLAMENTO INDICE ARTICOLO 1 ISTITUZIONE ARTICOLO 2 - IMPEGNI DELL AMMINISTRAZIONE ARTICOLO 3 - FINALITA DEL FORUM ARTICOLO 4 - AREE DI INTERESSE ARTICOLO 5 COMPETENZE

Dettagli

Regolamento Finanziario del Partito Democratico della Toscana

Regolamento Finanziario del Partito Democratico della Toscana Regolamento Finanziario del Partito Democratico della Toscana Art. 1 Validità Il presente Regolamento è approvato dalla direzione regionale. Le norme in esso contenute sono in attuazione degli statuti

Dettagli

Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi

Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi In mare aperto: intervista a CasAcmos Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi Nel mese di aprile la Newsletter ha potuto incontrare presso Casa Acmos un gruppo di ragazzi

Dettagli

FAMIGLIA E SOGGETTI SOCIALI

FAMIGLIA E SOGGETTI SOCIALI MOD. ISTAT/IMF-10/B1.03 SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA Provincia INDAGINE STATISTICA MULTISCOPO SULLE FAMIGLIE FAMIGLIA E SOGGETTI SOCIALI 1 2... Comune... Sezione di Censimento...

Dettagli

I NUOVI PARCHEGGI DI ROCCARAINOLA

I NUOVI PARCHEGGI DI ROCCARAINOLA Marzo - Aprile 2007 - Anno IV n 3 NEWS DI INFORMAZIONE POLITICA roccanews@supereva.it ESTRATTO DAL PROGRAMMA DELL ARCOBALENO A pag. 2 e 3 COLLEGAMENTO AD INTERNET CON IL WI-FI a pag. 4 Programma di Valorizzazione

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

C O M U N E D I O S T U N I Provincia di Brindisi * * * * * REGOLAMENTO DEL COMITATO CITTADINO PER LE PARI OPPORTUNITA FRA UOMO E DONNA

C O M U N E D I O S T U N I Provincia di Brindisi * * * * * REGOLAMENTO DEL COMITATO CITTADINO PER LE PARI OPPORTUNITA FRA UOMO E DONNA C O M U N E D I O S T U N I Provincia di Brindisi * * * * * REGOLAMENTO DEL COMITATO CITTADINO PER LE PARI OPPORTUNITA FRA UOMO E DONNA approvato dal Consiglio Comunale con deliberazione n. 18 del 18.05.05

Dettagli

Novità fiscali 2013: qualche buona notizia per gli odontoiatri

Novità fiscali 2013: qualche buona notizia per gli odontoiatri Novità fiscali 2013: qualche buona notizia per gli odontoiatri L inizio dell anno è, solitamente, un periodo ricco di novità fiscali. Oltre, infatti, alla Legge Finanziaria (ribattezzata anche Legge di

Dettagli

Intervento di Anna Donati Amministrazione comunale di Napoli

Intervento di Anna Donati Amministrazione comunale di Napoli Intervento di Anna Donati Amministrazione comunale di Napoli In Campania e a Napoli il trasporto pubblico sta vivendo una crisi drammatica dovuta, e qui sono d'accordo con quanto sostiene Marco Piuri,

Dettagli

La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno approvato: IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Promulga la seguente legge:

La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno approvato: IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Promulga la seguente legge: LEGGE 19 luglio 2013, n. 87: Istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno delle mafie e sulle altre associazioni criminali, anche straniere. (13G00130) (Gazzetta Ufficiale n. 175

Dettagli

Comune di Acquarica del Capo PROVINCIA DI LECCE. COPIA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 14 del 29/07/2015

Comune di Acquarica del Capo PROVINCIA DI LECCE. COPIA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 14 del 29/07/2015 Comune di Acquarica del Capo PROVINCIA DI LECCE COPIA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 14 del 29/07/2015 OGGETTO: RIACCERTAMENTO STRAORDINARIO DEI RESIDUI AL 1 GENNAIO 2015. - PRESA D`ATTO.- L'anno

Dettagli

Intervento del dr. Paolo scaroni

Intervento del dr. Paolo scaroni Convegno giovani Confindustria Santa Margherita Ligure, 8-9 giugno 2012 Intervento del dr. Paolo scaroni Buongiorno a tutti. Ringrazio Jacopo Morelli per avermi invitato al tradizionale convegno dei giovani

Dettagli

Reagire alla crisi: Credito e Liquidità per Imprese e Famiglie 1 2 3 4 5 7 8 9 LE TUE DOMANDE, LE NOSTRE RISPOSTE

Reagire alla crisi: Credito e Liquidità per Imprese e Famiglie 1 2 3 4 5 7 8 9 LE TUE DOMANDE, LE NOSTRE RISPOSTE Reagire alla crisi: 610 Credito e Liquidità per Imprese e Famiglie 1 2 3 4 5 7 8 9 LE TUE DOMANDE, LE NOSTRE RISPOSTE 10 Reagire alla crisi Se sei un imprenditore e hai bisogno di nuovi finanziamenti o

Dettagli

Ministero dell Istruzione, Università e Ricerca Direzione Generale Regionale per il Piemonte Via Pietro Micca 20 10122 Torino

Ministero dell Istruzione, Università e Ricerca Direzione Generale Regionale per il Piemonte Via Pietro Micca 20 10122 Torino Circ. Reg. n. 132 Ministero dell Istruzione, Università e Ricerca Direzione Generale Regionale per il Piemonte Via Pietro Micca 20 10122 Torino dirreg@scuole.piemonte.it Prot. n 5912/P Torino, 28/8/2002

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA Intervento dell Amministratore Delegato della Fiat, Sergio Marchionne Pomigliano d Arco (NA) - 14 dicembre 2011 h 9:00 Signore e signori, buongiorno a tutti. E un piacere

Dettagli

Roma, 17 Giugno 2014. Legacoop - Via G. A. Guattani, 9 - Salone Basevi

Roma, 17 Giugno 2014. Legacoop - Via G. A. Guattani, 9 - Salone Basevi FONDI COMUNITARI 2014-2020 I FONDI EUROPEI ED IL RUOLO DELLA COOPERAZIONE Roma, 17 Giugno 2014 Legacoop - Via G. A. Guattani, 9 - Salone Basevi Giorgio Gemelli Resp. Funzione Progetti interterritoriali

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO

LABORATORI DAL BASSO LABORATORI DAL BASSO La nuova idea di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. PREMESSE E OBIETTIVI DELL'INIZIATIVA Negli ultimi

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 682. Misure per favorire lo sviluppo della managerialità nelle imprese del Mezzogiorno

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 682. Misure per favorire lo sviluppo della managerialità nelle imprese del Mezzogiorno Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 682 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa dei senatori SANGALLI, BERTUZZI, FIORONI, VITALI e GHEDINI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 22 MAGGIO 2008 Misure per favorire

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Lorenzo Testa Supervisione di Chiara Marra

Dettagli

MOTIVARE IL PERSONALE E PORTARLO AL SUCCESSO www.paoloruggeri.it

MOTIVARE IL PERSONALE E PORTARLO AL SUCCESSO www.paoloruggeri.it MOTIVARE IL PERSONALE E PORTARLO AL SUCCESSO www.paoloruggeri.it ESERCIZIO PER L ACQUISIZIONE DEI DATI 1) Qual è la prima cosa che un imprenditore o responsabile dovrebbe fare per far sì che i propri uomini

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

L IMMAGINE DEL MEZZOGIORNO D ITALIA IN 11 PAESI DEL MONDO

L IMMAGINE DEL MEZZOGIORNO D ITALIA IN 11 PAESI DEL MONDO L IMMAGINE DEL MEZZOGIORNO D ITALIA IN 11 PAESI DEL MONDO (ricerca di mercato condotta da GPF e ISPO) 15 dicembre 2005 Mezzogiorno d Italia 2004 1/18 SCOPO DELL INDAGINE Analizzare presso la Business Community

Dettagli

NEWSLETTER N 13 GENNAIO 2014 ************

NEWSLETTER N 13 GENNAIO 2014 ************ ************ Innanzitutto Buon Anno a tutti. In questi giorni sono ripresi i lavori Consiglio regionale e quindi Vi aggiorno su alcuni provvedimenti di interesse, anche per il nostro territorio. In primo

Dettagli

COMUNE DI NERVIANO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER LE CONSULTE

COMUNE DI NERVIANO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER LE CONSULTE COMUNE DI NERVIANO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER LE CONSULTE (STATUTO art. 51: Il consiglio comunale può avvalersi di consulte di settore su tematiche specifiche: giovani, cultura,solidarietà

Dettagli

UN SISTEMA PREVIDENZIALE PIÙ FLESSIBILE

UN SISTEMA PREVIDENZIALE PIÙ FLESSIBILE UN SISTEMA PREVIDENZIALE PIÙ FLESSIBILE ALDO SMOLIZZA* Qualche anno fa svolgevo un attività internazionale e a seguito di quell attività conoscevo molto bene le indicazioni del Fondo Monetario Internazionale.

Dettagli

Provincia di Milano, al via unità di crisi per casi di emergenza

Provincia di Milano, al via unità di crisi per casi di emergenza 27 novembre 2012, al via unità di crisi per casi di emergenza La ha approvato in giunta l istituzione dell Unità di crisi provinciale (Ucp), una sorta di coordinamento in grado di coordinare risorse umane

Dettagli

Camera dei Deputati X Commissione (Attività Produttive, Commercio e Turismo) Audizione del Presidente di RetImpresa Aldo Bonomi

Camera dei Deputati X Commissione (Attività Produttive, Commercio e Turismo) Audizione del Presidente di RetImpresa Aldo Bonomi Camera dei Deputati X Commissione (Attività Produttive, Commercio e Turismo) Audizione del Presidente di RetImpresa Aldo Bonomi Risoluzione in commissione n. 7/00574 in tema di reti di impresa Roma, 7

Dettagli

Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani. Indagine giugno 2010

Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani. Indagine giugno 2010 Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani. Indagine giugno 2010 Dati rilevati nel mese di maggio 2010 Milano, 3 giugno 2010 Comunicato stampa La crescita della fiducia è bloccata dalla crisi

Dettagli

CONFESERCENTI Giovedì, 01 ottobre 2015

CONFESERCENTI Giovedì, 01 ottobre 2015 CONFESERCENTI Giovedì, 01 ottobre 2015 CONFESERCENTI Giovedì, 01 ottobre 2015 01/10/2015 Gazzetta di Modena Pagina 15 Da oggi fermi anche gli Euro 3 E i vigili fanno i "dissuasori" 1 01/10/2015 Il Resto

Dettagli

IL CIRCUITO DIRETTO DELL AGROALIMENTARE SICILIANO

IL CIRCUITO DIRETTO DELL AGROALIMENTARE SICILIANO CORERAS IL CIRCUITO DIRETTO DELL AGROALIMENTARE SICILIANO La Sicilia sulle tavole italiane Legge Regionale N 25 del 2011, Art. 10 VETRINE PROMOZIONALI E PUNTI MERCATALI Allarghiamo gli orizzonti, accorciamo

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE DEI SERVIZI ELETTORALI

DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE DEI SERVIZI ELETTORALI CIRCOLARE N. 17 / 2014 AI PREFETTI DELLA REPUBBLICA Al COMMISSARI DEL GOVERNO NELLE PROVINCE AUTONOME DI AL PRESIDENTE DELLA REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA SERVIZI DI PREFETTURA LORO SEDI TRENTO E BOLZANO

Dettagli

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo INTERVISTA 9 I- Prima di svolgere questa attività, svolgeva un altro lavoro B- Io ho sempre lavorato in proprio, finito il liceo ho deciso di non andare all università, prima ho avuto un giornale di annunci

Dettagli

Quadro di sintesi normativa

Quadro di sintesi normativa Allegato n.1 Quadro di sintesi normativa Articolo 19 del decreto-legge 29 novembre 2008, n. 185, convertito dalla legge 28 gennaio 2009, n. 2 Articolo 7 ter del decreto legge 10 febbraio 2009, n. 5, convertito

Dettagli

CASA DI CHARLIE. In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno.

CASA DI CHARLIE. In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno. NONNO: Sera a tutti. MAMMA: Ciao papà. CASA DI CHARLIE In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno. CHARLIE: Ciao nonno. NONNA: Ciao caro. MAMMA: La zuppa

Dettagli

Quando crescere resta l obiettivo primario

Quando crescere resta l obiettivo primario Quando crescere resta l obiettivo primario Nell intervista a Lucia Di Lauro, responsabile della Pro - tezione civile della Regione Puglia, le tappe di una carriera interamente dedicata alla Pubblica amministrazione

Dettagli

Partita la procedura per l iscrizione all'elenco dei beneficiari del 5x1000 per il 2015

Partita la procedura per l iscrizione all'elenco dei beneficiari del 5x1000 per il 2015 Newsletter realizzata nell ambito del Piano di interventi per l associazionismo della Città metropolitana di Bologna Aprile 2015 Partita la procedura per l iscrizione all'elenco dei beneficiari del 5x1000

Dettagli

COMUNE DI ASOLO Provincia di Treviso DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

COMUNE DI ASOLO Provincia di Treviso DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 11 Reg. Del. COMUNE DI ASOLO Provincia di Treviso DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione ordinaria seduta pubblica in prima convocazione del giorno 25/05/2006 OGGETTO: D.L. n. 444 del 27.10.1995,

Dettagli

Prot. n. 12275/2015 Area II Varese, 21 aprile 2015 Ai Sigg. Segretari dei partiti e movimenti politici della provincia LORO SEDI OGGETTO: Elezioni comunali di domenica 31 maggio 2015 ed eventuale turno

Dettagli

GUIDA PER DIVENTARE IMPRENDITORE NEL NETWORK MARKETING PERCHE IL NETWORK MARKETING E LA SCELTA MIGLIORE PER DIVENTARE IMPRENDITORI

GUIDA PER DIVENTARE IMPRENDITORE NEL NETWORK MARKETING PERCHE IL NETWORK MARKETING E LA SCELTA MIGLIORE PER DIVENTARE IMPRENDITORI GUIDA PER DIVENTARE IMPRENDITORE NEL NETWORK MARKETING PERCHE IL NETWORK MARKETING E LA SCELTA MIGLIORE PER DIVENTARE IMPRENDITORI http://www.creatoridibusiness.net Ciao e grazie per aver scaricato questo

Dettagli

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI - CATANIA. a cura di

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI - CATANIA. a cura di RASSEGNA STAMPA ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI - CATANIA a cura di Programma Comunicati stampa Rassegna stampa cartacea Rassegna stampa web Indice Spazio dedicato sul sito

Dettagli

CABINA DI REGIA PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE. Roma, 18 luglio 2012 Ore 17:00 CONCLUSIONI

CABINA DI REGIA PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE. Roma, 18 luglio 2012 Ore 17:00 CONCLUSIONI CABINA DI REGIA PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE Roma, 18 luglio 2012 Ore 17:00 CONCLUSIONI La Cabina di Regia per l internazionalizzazione, nella sua prima riunione svoltasi il 18 luglio 2012 al Ministero

Dettagli

COMUNE DI REZZATO CONSIGLIO COMUNALE DEL 31 AGOSTO 2015 PUNTO NUMERO 2 ALL ORDINE DEL GIORNO IL SINDACO

COMUNE DI REZZATO CONSIGLIO COMUNALE DEL 31 AGOSTO 2015 PUNTO NUMERO 2 ALL ORDINE DEL GIORNO IL SINDACO COMUNE DI REZZATO CONSIGLIO COMUNALE DEL 31 AGOSTO 2015 PUNTO NUMERO 2 ALL ORDINE DEL GIORNO IL SINDACO Invita il Consesso a voler discutere del seguente argomento: RICHIESTA DI APPROVAZIONE DELLA PROCEDURA

Dettagli

DECRETO LEGGE 65 DEL 21 MAGGIO 2015 Analisi e commento a cura del Sevizio Politiche Previdenziali UIL

DECRETO LEGGE 65 DEL 21 MAGGIO 2015 Analisi e commento a cura del Sevizio Politiche Previdenziali UIL DECRETO LEGGE 65 DEL 21 MAGGIO 2015 Analisi e commento a cura del Sevizio Politiche Previdenziali UIL Il 21 maggio 2015 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Legge 65 emanato dal Governo

Dettagli

I MERCATI E LE SFIDE DELLA COMPETIZIONE Ricerca sul commercio su aree pubbliche in Emilia Romagna. Presentazione principali risultati

I MERCATI E LE SFIDE DELLA COMPETIZIONE Ricerca sul commercio su aree pubbliche in Emilia Romagna. Presentazione principali risultati I MERCATI E LE SFIDE DELLA COMPETIZIONE Ricerca sul commercio su aree pubbliche in Emilia Romagna Presentazione principali risultati Modena 12 Febbraio 2015 Metodo di analisi e obiettivi Utilizzare dati

Dettagli

XI LEGISLATURA SEDUTA DEL 17/02/2015 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE NIRO

XI LEGISLATURA SEDUTA DEL 17/02/2015 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE NIRO Regione Molise -4- Resoconti Consiliari XI LEGISLATURA SEDUTA DEL 17/02/2015 PRESIDENZA DEL NIRO - ORE 12:13 - APERTURA DELLA SEDUTA, APPROVAZIONE DEL PROCESSO VERBALE DELLA SEDUTA PRECEDENTE E COMUNICAZIONI

Dettagli

E' Pistoia la nuova capitale italiana della cultura

E' Pistoia la nuova capitale italiana della cultura E' Pistoia la nuova capitale italiana della cultura Area centrale urbana, ampiezza dei settori toccati, qualità e completezza del progetto. Con queste motivazioni è stata Pistoia città toscana ad aggiudicarsi

Dettagli

Mobilità del personale, i paletti del SAP

Mobilità del personale, i paletti del SAP 49 Notiziario della Segreteria Generale del Sindacato Autonomo di Polizia Direttore Politico: NICOLA TANZI Direttore Responsabile: MASSIMO MONTEBOVE Registrazione Tribunale Roma n. 98 del 21 febbraio 2000

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Punto n. 6 all O.d.G.: Interpellanza, a. firma dei Consiglieri comunali di minoranza, su seggi elettorali a

Sindaco BERGAGNA Stefano Punto n. 6 all O.d.G.: Interpellanza, a. firma dei Consiglieri comunali di minoranza, su seggi elettorali a 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Punto n. 6 all O.d.G.: Interpellanza, a firma dei Consiglieri comunali di minoranza, su seggi elettorali a Buja. Prego. Cons. FASIOLO Rudi (senza microfono) Un altra interrogazione

Dettagli

Università degli studi Roma tre Facoltà di giurisprudenza Dottorato di diritto amministrativo XX ciclo Tesi di dottorato Sommario

Università degli studi Roma tre Facoltà di giurisprudenza Dottorato di diritto amministrativo XX ciclo Tesi di dottorato Sommario Università degli studi Roma tre Facoltà di giurisprudenza Dottorato di diritto amministrativo XX ciclo Tesi di dottorato Sommario L organizzazione delle pubbliche amministrazioni dopo la riforma del Titolo

Dettagli

Istituto Tecnico Tecnologico M. Buonarroti - Trento Consulta dei Genitori a.s. 2014/2015 ---------------------------------------

Istituto Tecnico Tecnologico M. Buonarroti - Trento Consulta dei Genitori a.s. 2014/2015 --------------------------------------- VERBALE del 07/11/2014 In seguito a regolare convocazione da parte della Presidente con lettera del 18/11/2014, il giorno 05/12/2014 alle ore 18:00, nell Aula magna dell I.T.T. Michelangelo Buonarroti

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

delle persone si riferiva alle persone Down chiamandole mongoloidi e l idea più diffusa era quella di persone ritardate mentalmente che sarebbero

delle persone si riferiva alle persone Down chiamandole mongoloidi e l idea più diffusa era quella di persone ritardate mentalmente che sarebbero DIVENTARE GRANDI: LA CONQUISTA DELL AUTONOMIA Anna Contardi annacontardi@aipd.it Associazione Italiana Persone Down Viale delle Milizie 106-00192- Roma - Italy In Italia 1 bambino ogni 1200 nasce con la

Dettagli

Il debutto pubblico del Comitato di Coordinamento del Volontariato lombardo

Il debutto pubblico del Comitato di Coordinamento del Volontariato lombardo Il debutto pubblico del Comitato di Coordinamento del Volontariato lombardo REGIONE LOMBARDIA 38 Con la nascita del CCV-Lombardia, il volontariato PC della Regione compie un importante salto di qualità,

Dettagli

PREFETTURA Ufficio territoriale del Governo di Milano Ufficio Elettorale

PREFETTURA Ufficio territoriale del Governo di Milano Ufficio Elettorale AREA II bis Consultazioni elettorali Trasmissione via pec Milano, data del protocollo Ufficio elettorale circoscrizionale c/o la Corte d Appello di Ufficio elettorale provinciale c/o il Tribunale di MONZA

Dettagli

MACARIOPOLI POLLUTION CITY? Racconto con immagini realizzato dagli studenti della Classe I B della Scuola Secondaria di I Grado di San Macario

MACARIOPOLI POLLUTION CITY? Racconto con immagini realizzato dagli studenti della Classe I B della Scuola Secondaria di I Grado di San Macario MACARIOPOLI O POLLUTION CITY? Racconto con immagini realizzato dagli studenti della Classe I B della Scuola Secondaria di I Grado di San Macario La Terra sembra essere divisa in due parti Una di queste

Dettagli

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 11 15/06/2014 Il Resto del Carlino (ed. Modena) Pagina 5 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 9 DOSSIER CONFCOMMERCIO

Dettagli

21 Giugno 2011 Estratto pag. 13 Sezione Salerno Il tema di quest anno è L innovazione tra rischio e opportunità e l evento è promosso dal Gruppo Servizi Innovativi e Tecnologici di Confindustria Salerno,

Dettagli

dinamismo ed un forte processo d'innovazione e di promozione delle produzioni sui mercati nazionali ed

dinamismo ed un forte processo d'innovazione e di promozione delle produzioni sui mercati nazionali ed Giunta Provinciale Presidente Gerardo Mario Oliverio Gerardo Mario Oliverio è nato a San Giovanni In Fiore (CS) il 4 gennaio 1953. Eletto Presidente della Provincia di Cosenza per la coalizione di centrosinistra

Dettagli

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO Credo che nella vita sia capitato a tutti di pensare a come gestire al meglio i propri guadagni cercando di pianificare entrate ed uscite per capire se, tolti i soldi per vivere, ne rimanessero abbastanza

Dettagli

La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi

La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi Vi avevo anticipato l anno scorso che il Difensore Civico s interessa dei

Dettagli

Misure anticrisi: Provincia a fianco di lavoratori e aziende. Ecco come. L'intervento del presidente Costa in Consiglio provinciale

Misure anticrisi: Provincia a fianco di lavoratori e aziende. Ecco come. L'intervento del presidente Costa in Consiglio provinciale ECONOMIA Misure anticrisi: Provincia a fianco di lavoratori e aziende. Ecco come. L'intervento del presidente Costa in Consiglio provinciale Cuneo Ecco il testo integrale dell'intervento di oggi (lunedì

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 3975 Seduta del 31/07/2015

DELIBERAZIONE N X / 3975 Seduta del 31/07/2015 DELIBERAZIONE N X / 3975 Seduta del 31/07/2015 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI MARIA CRISTINA CANTU' CRISTINA

Dettagli

Griglia Colloquio di Presentazione Oro Monetario

Griglia Colloquio di Presentazione Oro Monetario Griglia Colloquio di Presentazione Oro Monetario 1. SMALL TALK 2. FRASE D AGGANCIO 3. ANALISI GRAFICA 4. STRUMENTI INEFFICACI 5. NON È PER TUTTI COSÌ 6. LE CONDIZIONI OTTIMALI 7. 1 CONFERMA: 8. PRESENTAZIONE

Dettagli

TESTO DEL DECRETO-LEGGE COMPRENDENTE LE

TESTO DEL DECRETO-LEGGE COMPRENDENTE LE Decreto-legge 21 maggio 2015, n. 65, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 116 del 21 maggio 2015. TESTO DEL DECRETO-LEGGE TESTO DEL DECRETO-LEGGE COMPRENDENTE LE MODIFICAZIONI APPORTATE DALLA CAMERA

Dettagli

Si legga, in particolare, quanto riguarda gli effetti sui lavoratori in mobilità e gli iscritti ai Fondi di sostegno di settore.

Si legga, in particolare, quanto riguarda gli effetti sui lavoratori in mobilità e gli iscritti ai Fondi di sostegno di settore. La manovra correttiva interviene anche sulle pensioni. Nelle more degli approfondimenti sul testo definitivo del provvedimento, riportiamo di seguito un analisi, con risposte a quesiti, pubblicata da IL

Dettagli

SEDUTA DI MERCOLEDÌ 3 DICEMBRE 2008

SEDUTA DI MERCOLEDÌ 3 DICEMBRE 2008 Atti Parlamentari 1 Camera Deputati Senato Repubblica COMITATO PARLAMENTARE DI CONTROLLO SULL ATTUAZIONE DELL ACCORDO DI SCHENGEN, DI VIGILANZA SULL ATTIVITÀ DI EUROPOL, DI CON- TROLLO E VIGILANZA IN MATERIA

Dettagli

Prot. n. 13881/2016 Area II Prefettura di Varese Varese, 2 maggio 2016 Ai Sigg. Segretari dei partiti e movimenti politici della provincia LORO SEDI OGGETTO: Elezioni comunali di domenica 5 giugno 2016

Dettagli

Rassegna stampa del 06/05/2010

Rassegna stampa del 06/05/2010 Ufficio Stampa Rassegna stampa del 06/05/2010 www.kikloi.it - Prodotta da Kikloi s.r.l. Rassegna stampa del 06/05/2010 Il Sole 24 Ore Per il Terzo Settore riordino urgente(stampa Nazionale) Il Corriere

Dettagli