Allegato A alle Disposizioni attuative del Piano delle regole del Piano di governo del territorio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Allegato A alle Disposizioni attuative del Piano delle regole del Piano di governo del territorio"

Transcript

1 Allegato A alle Disposizioni attuative del del Piano di governo del territorio Criteri d intervento relativi agli ambiti di pianificazione convenzionata Elaborato adeguato rispetto alle osservazioni approvate con delibera di consiglio comunale n. 38 del

2 Localizzazione ecografica: Via per Introbio Foglio 913; mappali mq APC01 La concentrazione edilizia dovrà avvenire a monte dell ambito individuato, a completamento del tessuto urbano consolidato esistente, in coerenza con l andamento della quota del terreno. Redazione di un approfondimento paesaggistico necessario al fine di addivenire ad un corretto inserimento estetico visuale nel tessuto edilizio esistente mc destinazioni Tutte tranne la residenza e le Mantenimento del canocchiale ottice esistente Settore di ecopermeabilità della rete ecologica provinciale (art. 61 Nta Ptcp) Realizzazione della rotonda tra via Introbio e via Bergamini.. Cessione dei terreni, nella misura adeguata, per consentire l allargamento di via per Introbio. Obbligo di mantenimento a verde privato Non previsto Ulteriori mitigazioni da Studio Da mitigare con quinte verdi alberate di incidenza di fatto ai sensi della Dgr 8757/2008 e conseguente valutazione Media

3 Localizzazione ecografica: traversa Via Milano Foglio 9; mappale 2772, APC mq Allineamento fronte strada. orientamenti e per- corsi mc 3 piani fuori terra Destinazioni d'uso non ammis- sibili Settore di ecopermeabilità della rete ecologica provinciale (art. 61, Ptcp) Pari a 30 /mc, ovvero , da pubblici all interno dell abitato di Barzio ritenuti strategici dall amministrazione inseriti nel Piano dei Servizi Ulteriori mitigazioni da Studio Da mitigare con quinte verdi alberate di incidenza Da Media a Bassa

4 Localizzazione ecografica: Comune di Barzio traversa Via Milano Foglio 9; mappale 1023 (parte), 1024 (parte). APC mq La concentrazione edilizia dovrà avvenire sul fronte sud dell ambito di intervento mc 3 piani fuori terra Settore di ecopermeabilità della rete ecologica provinciale (art. 61, Ptcp) Ulteriori mitigazioni da Studio di incidenza Obbligo di mantenimento a verde privato nell area identificata con retino. Pari a 30 /mc, ovvero , da pubblici all interno dell abitato di Barzio ritenuti strategici dall amministrazione inseriti nel Piano dei Servizi Da mitigare con quinte verdi alberate Media

5 Localizzazione ecografica: Via Noccoli Foglio 9; mappale mq APC04 La concentrazione edilizia dovrà avvenire in coerenza con l andamento della quota del terreno. 630 mc 3 piani fuori terra Ulteriori mitigazioni da Studio di incidenza Settore di ecopermeabilità della rete ecologica provinciale (art. 61, Ptcp); ambiti agricoli di interesse provinciale (art. 56, Ptcp); fiumi e corsi d acqua (D. Lgs 2004, art. 142, l. c). Obbligo di mantenimento a verde privato nell area identificata con retino. Pari a 30 /mc, ovvero , da pubblici all interno dell abitato di Barzio ritenuti strategici dall amministrazione inseriti nel Piano dei Servizi Da mitigare con quinte verdi alberate Medio-Bassa

6 Localizzazione ecografica: Via Gaggio Foglio 920; mappale 403, 415, 2054, 2055, 2056 Caratteristiche tipologiche, allineamenti, orientamenti e percorsi mq APC05 La concentrazione edilizia dovrà avvenire a valle dell ambito individuato su fronte strada, a completamento del tessuto urbano consolidato esistente lungo via Gaggio, in coerenza con l andamento della quota del terreno mc Rete ecologica zone tampone (art. 61, Ptcp); Bosco (D.Lgs. 2004, art. 142, l. g). Contributo di miglioria oltre gli Ulteriori mitigazioni da Studio di incidenza Obbligo di mantenimento a verde privato Si prescrive di mantenere una servitù di passo nella strada a valle dell intervento così da consentire il transito lungo il sentiero di Nebbiana. Pari a 30 /mc, ovvero , da pubblici all interno dell abitato di Barzio ritenuti strategici dall amministrazione inseriti nel Piano dei Servizi Da mitigare con quinte verdi alberate e compensare con ulteriori interventi di rinaturazione su elementi di primo livello della rete ecologica regionale (Cap. 5. Un possibile abaco per la compensazione ambientale dello Studio di incidenza) di fatto ai sensi della Dgr 8757/2008 e conseguente valutazione Da Media a Elevata

7 Localizzazione ecografica: Comune di Barzio Via Gaggio Foglio 920; mappale 401, 402, 404 (parte) APC mq La distribuzione volumetrica dovrà avvenire in coerenza con l APC mc Rete ecologica zone tampone (art. 61, Ptcp). Cessione dei terreni per la realizzazione della strada di collegamento tra via Gaggio e via Vallicello Obbligo di mantenimento a verde privato nell area identificata con retino. Pari a 20 /mc, ovvero , da pubblici all interno dell abitato di Barzio ritenuti strategici dall amministrazione inseriti nel Piano dei Servizi Da Media a Elevata

8 APC07 Localizzazione ecografica: Via Gaggio Foglio 920; mappale 384, 385, 387, 2016, 2019, 2511, 2512, 2017, 2020, 2018, 2021, 386, 2672, 413, mq La distribuzione volumetrica dovrà avvenire in adiacenza con l APC mc Rete ecologica zone tampone (art. 61, Ptcp). Cessione dei terreni per la realizzazione della strada di collegamento tra via Gaggio e via Vallicello Obbligo di mantenimento a verde privato nell area identificata con retino. Pari a 20 /mc, ovvero , da pubblici all interno dell abitato di Barzio ritenuti strategici dall amministrazione inseriti nel Piano dei Servizi Media

9 Localizzazione ecografica: Via per Moggio Foglio 902; mappale x22, 550 APC mq La concentrazione edilizia dovrà avvenire a monte dell ambito individuato nel rispetto della fascia cimiteriale. La tipologia edilizia deve corrispondere a villa uni o bi-familiare mc Fascia di rispetto cimiteriale (R.D. 3267/23, art. 7), fascia di rispetto stradale (art. 16 let. d delle Disposizioni attuative del PdR). Obbligo di mantenimento a verde privato nell area identificata con retino. Pari a 30 /mc, ovvero , da pubblici all interno dell abitato di Concenedo ritenuti strategici dall amministrazione inseriti nel Piano dei Servizi Media-Bassa

10 Localizzazione ecografica: Via per Concenedo Foglio 902; mappale x12 APC mq La concentrazione edilizia dovrà avvenire in contiguità con le preesitenze, in coerenza con l andamento della quota del terreno. La tipologia edilizia deve corrispondere a villa uni o bi-familiare mc Ambiti agricoli di interesse provinciale (art. 56, Ptcp); fiumi e corsi d acqua (D. Lgs 2004, art. 142, l. c). Obbligo di mantenimento a verde privato nell area identificata con retino. Pari a 30 /mc, ovvero , da pubblici all interno dell abitato di Concenedo ritenuti strategici dall amministrazione inseriti nel Piano dei Servizi Media

11 Localizzazione ecografica: Comune di Barzio Via per Concenedo Foglio 902; mappale x3 (parte), x6 (parte) APC mq La concentrazione edilizia dovrà avvenire a monte dell ambito individuato. La tipologia edilizia deve corrispondere a villa uni o bi-familiare. 980 mc Fiumi e corsi d acqua (D. Lgs 2004, art. 142, l. c). Pari a 30 /mc, ovvero , da pubblici all interno dell abitato di Concenedo ritenuti strategici dall amministrazione inseriti nel Piano dei Servizi Ulteriori mitigazioni da Studio Da mitigare con quinte verdi alberate di incidenza Bassa

12 Localizzazione ecografica: Via Milano/Via privata Buzzoni Foglio 9; mappale 2090, mq APC11 Riproposizione del costruito precedentemente esistente vincolato dalla sovraintendenza, con allineamento lungo frontestrada (via Milano) e lungo marciapiede da realizzarsi contestualmente alla realizzazione del parcheggio (via C. Buzzoni), in aderenza con l edificato dei lotti limitrofi mc energetica B Cened e utilizzo di Fiumi e corsi d acqua (D. Lgs 2004, art. 142, l. c), beni storico-artisticomonumentali oggetto di tutela ex L. 1089/39, ora ai sensi del D.Lgs. 22 gennaio 2004, n.42, ai sensi dell articolo 10 della legge 6 luglio 2002, n Realizzazione del marciapiede lungo via privata Buzzoni per una lunghezza complessiva non inferiore a 75 metri lineari. Obbligo di mantenimento a verde privato Non previsto di fatto ai sensi della Dgr 8757/2008 e conseguente valutazione Media

13 Localizzazione ecografica: Via Milano Foglio 913; mappale 805, x4; Foglio 919; mappale x2, x5 APC mq La tipologia edilizia deve corrispondere a villa uni o bifamiliare mc destinazioni Tutte tranne la residenza, Fiumi e corsi d acqua (D. Lgs 2004, art. 142, l. c). Obbligo di concentrazione volumetrica nell area identificata con retino. Pari a 30 /mc, ovvero , da destinarsi per la realizzazione di servizi pubblici all interno dell abitato di Barzio ritenuti strategici dall amministrazione inseriti nel Piano dei Servizi 7/11045 (in prevalenza) Da Media a Elevata

14 Localizzazione ecografica: Via privata Buzzoni Foglio 9; mappale 2594 (parte), 3464 (parte), 971 (parte) APC13 Caratteristiche tipologiche, allineamenti, orientamenti e percorsi mq La concentrazione edilizia dovrà avvenire a completamento del tessuto urbano consolidato esistente in modo tale da garantire la continuità con le aree a servizio esistenti (tensostruttura). La tipologia edilizia deve corrispondere a villa uni o bifamiliare mc energetica B Cened e utilizzo di Altri accordi da convenire tra i Contributo di miglioria oltre gli Fiumi e corsi d acqua (D. Lgs 2004, art. 142, l. c). Cessione di parte del lotto per permettere il raccodo con l area della tensostruttura per una superficie pari a 450 mq. Realizzazione, per la porzione di perimetro in prossimità della tensostruttura, di pannelli fonoassorbenti mascherati da opportune cortine arboree realizzate con essenze autoctone. Cessione al demoanio comunale del foglio 9 mappale Pari a 10 /mc, ovvero , da pubblici all interno dell abitato di Barzio ritenuti strategici dall amministrazione inseriti nel Piano dei Servizi di fatto ai sensi della Dgr 8757/2008 e conseguente valutazione Da Media a Bassa

15 Localizzazione ecografica: Comune di Barzio traversa Via Roma Foglio 920; mappale 687, 688, 3738 (parte) Caratteristiche tipologiche, allineamenti, orientamenti e percorsi mq APC14 La concentrazione edilizia dovrà avvenire a monte dell ambito individuato su fronte strada, a completamento del tessuto urbano conso-lidato esistente, in coerenza con l andamento della quota del terreno mc Requisiti qualitativi degli interventi Altri accordi da convenire tra i Contributo di miglioria oltre gli Settore di ecopermeabilità della rete ecologica provinciale (art. 61 Nta Ptcp); fiumi e corsi d acqua (D. Lgs 2004, art. 142, l. c); classe 4 fattibilità geologica; fasce di rispetto del reticolo idrico minore (art. 49 Prg - Lr. 1/200 D.G.R. 7/7868 e D.G.R. 7/13950). Cessione di parte del lotto per realizzazione pista ciclopedonale per una misura non inferiora a 500 mq, identificato al foglio 920 mappale 3738 (parte). Realizzazione di 200 metri lineari di pista ciclopedonale. La porzione di ambito interessata dalla classe di fattibilità geologica IV dovrà essere destinata a verde privato e giardino. Non previsto Media

16 Localizzazione ecografica: Comune di Barzio ampliamento di 50 mq della Slp di vendita pasticceria in parte all ex municipio Foglio 25; mappale 2413 (parte) Rapporti di copertura Requisiti qualitativi degli inter- 50 mq APC15 La trasformazione dovrà avvenire mantenendo sagoma e sedime esistenti. 150 mc Esistente Esistente Tutte tranne commerciale. - venti Fiumi e corsi d acqua (D. Lgs 2004, art. 142, l. c). Obbligo di concentrazione volumetrica nell area identificata con retino. Pari a 30 /mc, ovvero 4.500, da destinarsi per la realizzazione di servizi pubblici all interno dell abitato di Barzio ritenuti strategici dall amministrazione inseriti nel Piano dei Servizi Elevata

17 Localizzazione ecografica: Comune di Barzio via Coldogna Foglio -; mappale 4288 (parte) mq APC16 Sul fronte a monte allineamento con il fabbricato esistente mc destinazioni Tutte tranne la residenza, - Settore di ecopermeabilità della rete ecologica provinciale (art. 61 Nta Ptcp); fiumi e corsi d acqua (D. Lgs 2004, art. 142, l. c); classe 4 fattibilità geologica. Ulteriori mitigazioni da Studio Da mitigare con quinte verdi alberate di incidenza Accesso carraio esclusivamente dalla nuova strada privata da realizzarsi. Realizzazione e cessione dei parcheggi per il miglioramento dell accessibilità. Obbligo di concentrazione volumetrica nell area identificata con retino. Obbligo di mantenimento a verde privato nell area identificata con retino. Non previsto Media

Studio tecnico arch. Marielena Sgroi

Studio tecnico arch. Marielena Sgroi 0 NOTA : LE PARTI MODIFICATE SONO SCRITTE IN COLORE BLU LE PARTI MODIFICATE A SEGUITO ACCOGLIMENTO ERRORI MATERIALI VARIANTE AL PIANO DELLE REGOLE SONO SCRITTE IN COLORE BLU LE PARTI STRALCIO DEL P.T.R.

Dettagli

Comune di Pradalunga. Variante n.2 al Piano di Governo del Territorio

Comune di Pradalunga. Variante n.2 al Piano di Governo del Territorio 1 Comune di Pradalunga Variante n.2 al Piano di Governo del Territorio 1 - OBIETTIVI DELLA La presente variante n.2 al PGT di Pradalunga ha come obiettivo principale la riorganizzazione infrastrutturale

Dettagli

- - - - - 1 - 2 - - - - 3 - - 4 - 5 - - 6 - - 7 - 8 PROGETTO SPECIALE n.6 - Caionvico Inquadramento dell area Localizzazione: Quadrante est della città Via S. Orsola Stato di fatto: L ambito interessa

Dettagli

Il Piano di Governo del Territorio Primo workshop di formazione esterna

Il Piano di Governo del Territorio Primo workshop di formazione esterna Il Piano di Governo del Territorio Primo workshop di formazione esterna Arch. Paolo Simonetti Illustrazione di alcuni casi applicativi TEATRO AUDITORIUM SAN FEDELE Milano, 16 novembre 2010 I casi illustrati

Dettagli

TITOLO I - NORME GENERALI

TITOLO I - NORME GENERALI TITOLO I - NORME GENERALI - CAPO I - GENERALITÀ Art. 1 - Natura, scopi, contenuti e riferimenti del PRG pag. 1 Art. 2 - Modalità generali di attuazione, piani attuativi pag. 1 Art. 3 - Effetti e cogenza

Dettagli

PROGETTO DI AREA ARTIGIANALE IN COMUNE DI SAN GENESIO ED UNITI (PV)

PROGETTO DI AREA ARTIGIANALE IN COMUNE DI SAN GENESIO ED UNITI (PV) Variante di PRG Redatta ai sensi del DPR 447/98 S.U.A.P. Sportello Unico Attività Produttive PROGETTO DI AREA ARTIGIANALE IN COMUNE DI SAN GENESIO ED UNITI (PV) Luglio 2009 VIA SCOPOLI, 12 27100 PAVIA

Dettagli

Piano di Governo del Territorio Documento di Piano Allegato A Ambiti di Trasformazione

Piano di Governo del Territorio Documento di Piano Allegato A Ambiti di Trasformazione Comune di Dovera Provincia di Cremona Piano di Governo del Territorio Documento di Piano Allegato A Ambiti di Trasformazione 10 luca menci responsabile del progetto gianluca vicini analisi ambientali roberto

Dettagli

TITOLO I - NORME GENERALI

TITOLO I - NORME GENERALI TITOLO I - NORME GENERALI - CAPO I - GENERALITÀ Art. 1 - Natura, scopi, contenuti e riferimenti del PRG pag. 1 Art. 2 - Modalità generali di attuazione, piani attuativi pag. 1 Art. 3 - Effetti e cogenza

Dettagli

AUTOSTRADE // per l ITALIA S.p.A. A14 BOLOGNA BARI TARANTO Tratto: Vasto Sud Termoli

AUTOSTRADE // per l ITALIA S.p.A. A14 BOLOGNA BARI TARANTO Tratto: Vasto Sud Termoli AUTOSTRADE // per l ITALIA S.p.A. A14 BOLOGNA BARI TARANTO Tratto: Vasto Sud Termoli Realizzazione di una bretella autostradale in località Petacciato tra il Km 461+938 e il Km 463+576 (viadotti Cacchione

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA PREMESSA La presente richiesta di Piano Esecutivo Convenzionato prevede variazioni interne del locali di proprietà della ditta Ribauto s.a.s., su lotto sito in Alba in Corso

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA Il presente progetto tratta del Piano di Recupero ai sensi degli art. 27 e 28 della L. 457/78 e della contestuale applicazioni delle previsioni della L.R. n. 22 del 08/10/2009

Dettagli

PIANO DI LOTTIZZAZIONE PERLA

PIANO DI LOTTIZZAZIONE PERLA studio di architettura candiani PIANO DI LOTTIZZAZIONE PERLA MAGNAGO (MI) VIA MAMELI - VIA PIER DELLE VIGNE NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE DI PIANO N.T.A. IMPALA S.p.a. C.so Buenos Aires, 54 Milano Busto

Dettagli

COMUNE DI SARNONICO Provincia di Trento. AVVISO ESPLORATIVO per separate manifestazioni di interesse inerenti

COMUNE DI SARNONICO Provincia di Trento. AVVISO ESPLORATIVO per separate manifestazioni di interesse inerenti COMUNE DI SARNONICO Provincia di Trento Allegato A AVVISO ESPLORATIVO per separate manifestazioni di interesse inerenti LA LOCAZIONE DI SPAZI PER RISTORAZIONE ESERCIZI PUBBLICI COMMERCIALI LA CESSIONE

Dettagli

Terreno in via Santorre di Santarosa - Marghera

Terreno in via Santorre di Santarosa - Marghera Terreno in via Santorre di Santarosa - Marghera Terreno in via Santorre di Santarosa - Marghera UBICAZIONE: tra via Settembrini e via Santorre di Santarosa - Marghera CARATTERI GENERALI Descrizione dell

Dettagli

RELAZIONE SULLE FOGNATURE

RELAZIONE SULLE FOGNATURE RELAZIONE SULLE FOGNATURE La lottizzazione in oggetto, sita a Milano Marittima, si sviluppa in un area posta al termine di Via del Giorgione, racchiusa fra l abitato esistente posto sul confine est del

Dettagli

Garante della Comunicazione Artt. 19 e 20 L.R.T. n. 1/2005

Garante della Comunicazione Artt. 19 e 20 L.R.T. n. 1/2005 Garante della Comunicazione Artt. 19 e 20 L.R.T. n. 1/2005 RAPPORTO ATTIVITA DEL GARANTE PER ADOZIONE NELLA PROSSIMA SEDUTA CONSILIARE del 30 settembre 2013 DELLE SEGUENTI VARIANTI: - scheda norma 5-iru2,

Dettagli

Allegato I. Relazione sul sistema della viabilità e mobilità. 01 Aprile 2016. 22 Giugno 2015. Arch. Franco Oggioni

Allegato I. Relazione sul sistema della viabilità e mobilità. 01 Aprile 2016. 22 Giugno 2015. Arch. Franco Oggioni Allegato I Relazione sul sistema della viabilità e mobilità Arch. Franco Oggioni 01 Aprile 2016 22 Giugno 2015 Z:\monza\via_taccona_giambelli\IN CORSO\ Premessa L area oggetto del presente Piano Attuativo

Dettagli

COMUNE DI BONATE SOPRA

COMUNE DI BONATE SOPRA COMUNE DI BONATE SOPRA PROVINCIA DI BERGAMO PIANO DI ALIENAZIONE E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE TRIENNIO 2016-2018 Adottato con deliberazione della G.C. n. 10 del 21-01-2016 Approvato con

Dettagli

COMUNE DI MUGGIA NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE. Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia. P.R.G.C. Variante non sostanziale n.32. Maggio 2015.

COMUNE DI MUGGIA NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE. Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia. P.R.G.C. Variante non sostanziale n.32. Maggio 2015. Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Provincia di Trieste COMUNE DI MUGGIA P.R.G.C. Variante non sostanziale n.32 Maggio 2015 Il Sindaco: dott. Nerio Nesladek Il Responsabile del Servizio Pianificazione

Dettagli

Zona destinata a insediamenti produttivi artigianali e di attrezzature commerciali e ricettive alberghiere nonché attività produzione servizi.

Zona destinata a insediamenti produttivi artigianali e di attrezzature commerciali e ricettive alberghiere nonché attività produzione servizi. VARIANTE ALL ART.13 (zona omogenea D1-Insediamenti Produttivi), ART.14(zona omogenea D2-Insediamenti Produttivi), ART.16(zona omogenea F - Attrezzature Pubbliche di interesse Comprensoriale), ART.17(zona

Dettagli

COMUNE DI FORLI' AREA SERVIZI AL TERRITORIO SERVIZIO PIANIFICAZIONE URBANISTICA E SVILUPPO ECONOMICO Unità Pianificazione Urbanistica *********

COMUNE DI FORLI' AREA SERVIZI AL TERRITORIO SERVIZIO PIANIFICAZIONE URBANISTICA E SVILUPPO ECONOMICO Unità Pianificazione Urbanistica ********* COMUNE DI FORLI' AREA SERVIZI AL TERRITORIO SERVIZIO PIANIFICAZIONE URBANISTICA E SVILUPPO ECONOMICO Unità Pianificazione Urbanistica ********* VARIANTE AL PIANO OPERATIVO COMUNALE ED AL REGOLAMENTO URBANISTICO

Dettagli

ALLEGATO 1 SCHEDE DI VALUTAZIONE AMBIENTALE

ALLEGATO 1 SCHEDE DI VALUTAZIONE AMBIENTALE VAS Rapporto Ambientale Allegato 1 Schede di valutazione ambientale ALLEGATO 1 SCHEDE DI VALUTAZIONE AMBIENTALE D.R.E.Am. Italia 2014 LE PREVISIONI NEL SISTEMA INSEDIATIVO Centro abitato San Martino 1

Dettagli

Ditta: Village Camping Joker di Vedovato Mario & C Sas

Ditta: Village Camping Joker di Vedovato Mario & C Sas Ditta: Village Camping Joker di Vedovato Mario & C Sas Richiedente La presente viene redatta per la proprietà della ditta Village Camping Joker di Vedovato Mario & C sas con sede in Cavallino-Treporti

Dettagli

INTRODUZIONE. I fabbricati interessati dal presente progetto sono di proprietà dei seguenti soggetti:

INTRODUZIONE. I fabbricati interessati dal presente progetto sono di proprietà dei seguenti soggetti: INTRODUZIONE Il presente Piano di Recupero prevede la ricomposizione volumetrica con variazione di destinazione d uso dei capannoni e delle tettoie presenti all interno dell area sita nel comune di Sanfront

Dettagli

COMUNE DI SAN MAURO PASCOLI VARIANTE PARZIALE N 18/2015. ai sensi dell art.15 comma 4 della Legge regionale n 47/1978 STESURA ADOTTATA

COMUNE DI SAN MAURO PASCOLI VARIANTE PARZIALE N 18/2015. ai sensi dell art.15 comma 4 della Legge regionale n 47/1978 STESURA ADOTTATA REGIONE EMILIA ROMAGNA PROVINCIA FORLI -CESENA P.R.G. PIANO REGOLATORE GENERALE COMUNE DI SAN MAURO PASCOLI VARIANTE PARZIALE N 18/2015 ai sensi dell art.15 comma 4 della Legge regionale n 47/1978 STESURA

Dettagli

Piano di Governo del Territorio 1

Piano di Governo del Territorio 1 Piano di Governo del Territorio 1 INDICE Nuove aree di trasformazione di iniziativa privata... 3 TR 1 Area di trasformazione residenziale... 4 TR 2 Area di trasformazione residenziale... 8 TR 3 Area terziaria

Dettagli

LA GIUNTA COMUNALE. B3$ Aree di particolare valore storico-ambientale Zona Monterosso B3 Aree ricadenti nel Perimetro del Parco, assoggettate

LA GIUNTA COMUNALE. B3$ Aree di particolare valore storico-ambientale Zona Monterosso B3 Aree ricadenti nel Perimetro del Parco, assoggettate LA GIUNTA COMUNALE VISTO che sulla proposta di deliberazione di cui trattasi è stato favorevolmente espresso il parere ai sensi dell art. 49 del D. Lgs. n. 267 del 18.8.2000 in ordine alla regolarità tecnica

Dettagli

Planivolumetrico Parco Possibile

Planivolumetrico Parco Possibile Area Garibaldi-Repubblica-Isola-Varesine Planivolumetrico Parco Possibile 5 dicembre 2007 Superfici lorde di pavimento calcolate su tutti i piani (slp) Intervento Città della Moda mq slp 110.500 mq slp

Dettagli

PGT ALLEGATO A. Norme Tecniche di Attuazione N.T.A. Lonate Ceppino. PIANO di GOVERNO del TERRITORIO

PGT ALLEGATO A. Norme Tecniche di Attuazione N.T.A. Lonate Ceppino. PIANO di GOVERNO del TERRITORIO Regione Lombardia comune Lonate Ceppino PGT PIANO di GOVERNO del TERRITORIO adottato in data 15 novembre 2012 approvato in data 10 giugno 2013 Norme Tecniche di Attuazione N.T.A. ALLEGATO A MODALITA DI

Dettagli

COMUNE DI PARATICO Provincia di Brescia

COMUNE DI PARATICO Provincia di Brescia COMUNE DI PARATICO Provincia di Brescia Piano Governo del Territorio VARIANTE 3 PIANO DEI SERVIZI ALL. E1 - NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE APPROVAZIONE Il Progettista arch. Agostino Baronchelli l u g l i

Dettagli

PROGETTO DEFINITIVO DI PUC ELENCO ELABORATI GENNAIO 2012

PROGETTO DEFINITIVO DI PUC ELENCO ELABORATI GENNAIO 2012 COMUNE DI SAVONA SERVIZIO PIANIFICAZIONE TERRITORIALE PROGETTO DEFINITIVO DI PUC ELENCO ELABORATI GENNAIO 2012 PROGETTO DEFINITIVO DI PUC ELENCO ELABORATI GENNAIO 2012 DF 1 1.1 tav Uso del suolo per classi

Dettagli

Cap.3. IL PRG, LA SITUAZIONE IDROGRAFICA E IL PARERE DELLA SOVRINTENDENZA

Cap.3. IL PRG, LA SITUAZIONE IDROGRAFICA E IL PARERE DELLA SOVRINTENDENZA Cap.3. IL PRG, LA SITUAZIONE IDROGRAFICA E IL PARERE DELLA SOVRINTENDENZA 3. 1 Il deposito e il nuovo PRG La figura seguente mostra la tavola del PRG (sistemi e regole) dove sono riportati il sistema insediativo,

Dettagli

Comune di Gromo. Variante n.1 al Piano di Governo del Territorio

Comune di Gromo. Variante n.1 al Piano di Governo del Territorio 1 Comune di Gromo Variante n.1 al Piano di Governo del Territorio 1 - PREMESSE La presente variante n.1 al Piano di Governo del Territorio, si è resa necessaria al fine di risolvere una complicata questione

Dettagli

P.R.C. - P.I. Variante 2/2014 (art. 17, L.r. 11/2004)

P.R.C. - P.I. Variante 2/2014 (art. 17, L.r. 11/2004) COMUNE DI GAMBELLARA PROVINCIA DI VICENZA P.R.C. - P.I. NORME Variante 2/2014 (art. 17, L.r. 11/2004) N T O All. D Allegato D-Realizzazione di impianti di distribuzione dei carburanti IL SINDACO Michela

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA

RELAZIONE ILLUSTRATIVA RELAZIONE ILLUSTRATIVA Il Piano Urbanistico di Attuazione inoltrato è relativo alla piccola Area di Trasformazione Tipo AT3 n. 12/17 sita in località Case Gentili di Cesena, lungo la via Passo Corelli,

Dettagli

---------------------------------------- RELAZIONE DI STIMA PER VALUTAZIONE IMMOBILE ----------------------------------------

---------------------------------------- RELAZIONE DI STIMA PER VALUTAZIONE IMMOBILE ---------------------------------------- ---------------------------------------- RELAZIONE DI STIMA PER VALUTAZIONE IMMOBILE ---------------------------------------- Immobile di proprietà comunale sito in Via Rosmini n.4 Descritto all Agenzia

Dettagli

COMUNE DI SESTO S. GIOVANNI PROVINCIA DI MILANO

COMUNE DI SESTO S. GIOVANNI PROVINCIA DI MILANO COMUNE DI SESTO S. GIOVANNI PROVINCIA DI MILANO PROGRAMMA INTEGRATO DI INTERVENTO - LEGGE REGIONALE 11 MARZO 2005, N 12 AMBITO VIA FALCK/VIA MAZZINI RELAZIONE ECONOMICA SULLA FATTIBILITA DEL PROGRAMMA

Dettagli

VILLAFRANCA DI VERONA - CAPOLUOGO

VILLAFRANCA DI VERONA - CAPOLUOGO VILLAFRANCA DI VERONA - CAPOLUOGO VALORE MEDI FISSO (euro a metro quadro di superficie lorda) determinata dalla volumetria del fabbricato diviso tre Z.T.O. "A" Centro Storico fabbricati soggetti agli interventi

Dettagli

Sup. Utile Sup. Edilizia Totale Abitazioni 1.050 mq 1.800 mq. Altezze massime m Piani fuori terra - edifici di base residenziale 10,50 m 3

Sup. Utile Sup. Edilizia Totale Abitazioni 1.050 mq 1.800 mq. Altezze massime m Piani fuori terra - edifici di base residenziale 10,50 m 3 N 101: EX SCUOLA SAN PROSPERO (ADOTTATA) Strumento di attuazione: Permesso di costruire Descrizione e obiettivi delle trasformazioni PARTE I - DISPOSIZIONI GENERALI Realizzare una nuova zona Bc, completando

Dettagli

N. SEZIONE del PGT Numerazione DOCUMENTO TITOLO_TAVOLA QUADRO SCALA. Documentazione Generale - Area vasta. Documentazione Generale - Area Vasta

N. SEZIONE del PGT Numerazione DOCUMENTO TITOLO_TAVOLA QUADRO SCALA. Documentazione Generale - Area vasta. Documentazione Generale - Area Vasta N. SEZIONE del PGT Numerazione DOCUMENTO TITOLOTAVOLA QUADRO SCALA 1 E00 Elenco Elaborati Elenco elaborati del P.G.T. del Comune di Brescia 2 RG00 Generale Generale del P.G.T. 3 RG00app Generale Consumo

Dettagli

LE SISTEMAZIONI SUPERFICIALI

LE SISTEMAZIONI SUPERFICIALI LE SISTEMAZIONI SUPERFICIALI L opera è stata suddivisa in quattro lotti funzionali con progetti esecutivi approvati dalla Giunta Comunale nel mese di febbraio 2014. Nel mese di novembre 2014, dopo la conversione

Dettagli

ZONA URBANISTICA. Caratteri generali: La zona è interessata da aree a servizi ed attrezzature di livello comunale e sovracomunale e zone agricole.

ZONA URBANISTICA. Caratteri generali: La zona è interessata da aree a servizi ed attrezzature di livello comunale e sovracomunale e zone agricole. ZONA URBANISTICA Z13 Caratteri generali: La zona è interessata da aree a servizi ed attrezzature di livello comunale e sovracomunale e zone agricole. Superficie territoriale m² 2.680.200 La zona è interessata

Dettagli

VARIANTE AL PRIMO PIANO DEGLI INTERVENTI

VARIANTE AL PRIMO PIANO DEGLI INTERVENTI VARIANTE AL PRIMO PIANO DEGLI INTERVENTI Documento Programmatico Preliminare (LR 11/2004 artt. 17 e 18) PREMESSA 2 IL RUOLO DEI PRIVATI 2 LA VARIANTE AL PI 3 Gli obiettivi della Variante 3 Gli ambiti di

Dettagli

4 ambito progettuale deviatore marecchia tratto compreso tra la darsena e il parco marecchia

4 ambito progettuale deviatore marecchia tratto compreso tra la darsena e il parco marecchia 4 ambito progettuale deviatore marecchia tratto compreso tra la darsena e il parco marecchia Project manager: gruppo dirigenti: master plan e progettazione urbanistica: progettazione urbana: progettazione

Dettagli

PROGETTI SPECIALI DEL PIANO DELLE REGOLE

PROGETTI SPECIALI DEL PIANO DELLE REGOLE SOMMARIO PROGETTI SPECIALI DEL PIANO DELLE REGOLE QUADRANTE NORD QUADRANTE OVEST QUADRANTE CENTRO QUADRANTE SUD QUADRANTE EST PRN1 CONICCHIO 3 PRN2 SGUASS 5 PRN3 CAMPANE 7 PRN4 TRIUPLINA-GRAZZINE 9 PRN5

Dettagli

REGOLAMENTO DI APPLICAZIONE DEGLI ONERI TABELLARI, DEL CONTRIBUTO PER IL COSTO DI COSTRUZIONE E DELLE MONETIZZAZIONI AGGIORNAMENTO 2016

REGOLAMENTO DI APPLICAZIONE DEGLI ONERI TABELLARI, DEL CONTRIBUTO PER IL COSTO DI COSTRUZIONE E DELLE MONETIZZAZIONI AGGIORNAMENTO 2016 COMUNE DI PREGNANA MILANESE (Città Metropolitana di Milano) SETTORE ASSETTO ED USO DEL TERRITORIO UFFICIO URBANISTICA REGOLAMENTO DI APPLICAZIONE DEGLI ONERI TABELLARI, DEL CONTRIBUTO PER IL COSTO DI COSTRUZIONE

Dettagli

2010-2015. Piano Operativo Comunale POCRUE PSC. Comune di Ravenna Area Pianificazione Territoriale

2010-2015. Piano Operativo Comunale POCRUE PSC. Comune di Ravenna Area Pianificazione Territoriale Elaborato prescrittivo POC.4c 2010-2015 PRG 2003 PSC POC POCRUE POC.4c Città di nuovo impianto Integrazione alla Scheda M02 relativa all Avamporto di Porto Corsini per la realizzazione di servizi alla

Dettagli

ALLEGATO 2 MANTENIMENTO DEL VALORE DI MERCATO DELLA RETE DISTRIBUTIVA FISICA

ALLEGATO 2 MANTENIMENTO DEL VALORE DI MERCATO DELLA RETE DISTRIBUTIVA FISICA ALLEGATO 2 MANTENIMENTO DEL VALORE DI MERCATO DELLA RETE DISTRIBUTIVA FISICA INDICE PREMESSA 3 1. MANTENIMENTO DEL VALORE DI MERCATO DELLA RETE DISTRIBUTIVA FISICA 5 1.1. ALLINEAMENTO DELLA RETE DISTRIBUTIVA

Dettagli

Comune di San Vendemiano Provincia di Treviso

Comune di San Vendemiano Provincia di Treviso San Vendemiano, 12 agosto 2015 OGGETTO: Perizia di stima del valore di mercato di un area con soprastante fabbricato di proprietà comunale, situata in località Saccon - Via Trieste n. 79 (ex Scuola Elementare).

Dettagli

RELAZIONE INDIVIDUAZIONE NUOVO AMBITO PER TRASPOSIZIONE CUBATURA LOTTO C-108 IN ZONA B1.2

RELAZIONE INDIVIDUAZIONE NUOVO AMBITO PER TRASPOSIZIONE CUBATURA LOTTO C-108 IN ZONA B1.2 RELAZIONE INDIVIDUAZIONE NUOVO AMBITO PER TRASPOSIZIONE CUBATURA LOTTO C-108 IN ZONA B1.2 AMBITO D'INTERVENTO L'ambito del nuovo intervento consiste in un'area situata in Jesolo adiacente alla lottizzazione

Dettagli

NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE DEL P. DI L.

NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE DEL P. DI L. DDL Studio Tecnico Associato COMUNE DI RONCADE PROVINCIA DI TREVISO PIANO DI LOTTIZZAZIONE SCHEDA DI ACCORDO N. 13 Committente: IMMOBILIARE DUE EMME SRL Via San Floriano, 11- San Biagio di C.ta All. D

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE CON IMPEGNO DI SPESA. Determinazione n 5876 del 17/12/2013

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE CON IMPEGNO DI SPESA. Determinazione n 5876 del 17/12/2013 Servizio Pianificazione territoriale e della mobilità, Patrimonio, risorse naturali e politiche energetiche Urbanistica - Ufficio presidio e supporto attività d'area DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE CON IMPEGNO

Dettagli

Destinazione principale: attività residenziali inclusi gli spazi di pertinenza (soffitte, cantine, spazi per il parcheggio, accessori).

Destinazione principale: attività residenziali inclusi gli spazi di pertinenza (soffitte, cantine, spazi per il parcheggio, accessori). Norme Tecniiche dii Attttuaziione 1. PREMESSA Le presenti N.T.A. si riferiscono al Piano Attuativo residenziale denominato 5 situato in Via F.lli Kennedy, nel territorio del comune di Pian Camuno (Bs).

Dettagli

le implicazioni sul territorio

le implicazioni sul territorio Napoli, 08 11 settembre 2010 l hinterland milanese tra sregolazione e illegalità la mafia le implicazioni sul territorio Intenso sviluppo edilizio svincolato dall andamento demografico che genera offerta

Dettagli

COMUNE DI MARINO PIANO DI LOTTIZZAZIONE CONVENZIONATA IN LOCALITA SANTA MARIA DELLE MOLE

COMUNE DI MARINO PIANO DI LOTTIZZAZIONE CONVENZIONATA IN LOCALITA SANTA MARIA DELLE MOLE COMUNE DI MARINO PIANO DI LOTTIZZAZIONE CONVENZIONATA IN LOCALITA SANTA MARIA DELLE MOLE Relazione Tecnico-Urbanistica L area oggetto della presente procedura di accordo di programma, interessa dei terreni

Dettagli

Art. 72 Altezza dell'edificio

Art. 72 Altezza dell'edificio Comune di Padova Settore Edilizia Privata Settore Pianificazione Urbanistica Piano Regolatore Generale Nuovo Regolamento Edilizio Comunale (Approvato con Deliberazione del C.C. n. 41 del 05/06/2006) Specifiche

Dettagli

Elenco alloggi liberi da mettere all' asta

Elenco alloggi liberi da mettere all' asta PIANO STRAORDINARIO DI VENDITA l.r. n. 7/2011 - art. 6 allegato sub A 1 Elenco alloggi in vendita - Comune di Cavallino- Treporti Prog. Ubicazione alloggio Identificativi Catastali N. Vani o Anno Stima

Dettagli

NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE

NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE ART.1 VALIDITAʼ DELLE NORME La porzione di territorio del Comune di Ceggia, situata tra via Roma e via Foscolo, che insiste sui mappali 92, 94, 824, 756, 1639, 1641, del Foglio

Dettagli

Roma Castelli Romani Villa in vendita a Frascati sui Castelli Romani ville in vendita

Roma Castelli Romani Villa in vendita a Frascati sui Castelli Romani ville in vendita Ville@Casali Real Estate s.r.l. Telefono: 800 984 481 Email: info@villeecasalinetwork.com Roma Castelli Romani Villa in vendita a Frascati sui Castelli Romani ville in vendita Frascati, IT Descrizione

Dettagli

Comune di Pisa Assessorato all Urbanistica Direzione Pianificazione Urbanistica d Area PIANO DI RIQUALIFICAZIONE DEL LUNGOMARE DI MARINA DI PISA

Comune di Pisa Assessorato all Urbanistica Direzione Pianificazione Urbanistica d Area PIANO DI RIQUALIFICAZIONE DEL LUNGOMARE DI MARINA DI PISA Comune di Pisa Assessorato all Urbanistica Direzione Pianificazione Urbanistica d Area PIANO DI RIQUALIFICAZIONE DEL LUNGOMARE DI MARINA DI PISA FIN DAL 2001 IL REGOLAMENTO URBANISTICO HA INDIVIDUATO IL

Dettagli

La pianificazione urbanistica in Toscana: Il Piano di indirizzo territoriale PIT

La pianificazione urbanistica in Toscana: Il Piano di indirizzo territoriale PIT Università di Pisa Facoltà di Ingegneria AA 2014/2015 CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA EDILE-ARCHITETTURA Luisa Santini TECNICA URBANISTICA I La pianificazione urbanistica in Toscana: Il Piano di indirizzo

Dettagli

VALUTAZIONE DI MASSIMA delle Opere Pubbliche e di Urbanizzazione

VALUTAZIONE DI MASSIMA delle Opere Pubbliche e di Urbanizzazione VALUTAZIONE DI MASSIMA delle Opere Pubbliche e di Urbanizzazione SEZIONE 1 Opere Stradali* *La stima dei costi è stata dedotta da interventi analoghi realizzati dall amministrazione, o almeno alla fase

Dettagli

RELAZIONE GENERALE SUGLI ESPROPRI E STIMA DELLE INDENNITA

RELAZIONE GENERALE SUGLI ESPROPRI E STIMA DELLE INDENNITA RELAZIONE GENERALE SUGLI ESPROPRI E STIMA DELLE INDENNITA 1. GENERALITA. Gli interventi contenuti nel presente progetto riguardano i lavori "risagomatura orizzontale della discarica" dell'impianto di selezione,

Dettagli

Specifiche Operative

Specifiche Operative Comune di Padova Settore Edilizia Privata Settore Pianificazione Urbanistica Piano Regolatore Generale Nuovo Regolamento Edilizio Comunale (Approvato con Deliberazione del C.C. n. 41 del 05/06/2006) Specifiche

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Diego Guerini, nato a Brescia il 23 gennaio 1959, C.F. GRNDGI59A23B157D. Titoli

CURRICULUM VITAE. Diego Guerini, nato a Brescia il 23 gennaio 1959, C.F. GRNDGI59A23B157D. Titoli 1 CURRICULUM VITAE Diego Guerini, nato a Brescia il 23 gennaio 1959, C.F. GRNDGI59A23B157D Titoli Diploma Liceo Scientifico 1978 Brescia; Diploma Conservatorio 1983 Brescia; Laurea in Ingegneria Civile

Dettagli

COMUNE DI SCARPERIA Provincia di Firenze

COMUNE DI SCARPERIA Provincia di Firenze COMUNE DI SCARPERIA Provincia di Firenze TABELLE PARAMETRICHE RELATIVE AGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA, CONTRIBUTO SUL COSTO DI COSTRUZIONE E ONERI VERDI PER INTERVENTI SOTTOPOSTI A:

Dettagli

Michele Cagliani, Divisione Valutazioni Ambientali. 28 Marzo 2012

Michele Cagliani, Divisione Valutazioni Ambientali. 28 Marzo 2012 La Pianificazione dell illuminazione pubblica comunale e i finanziamenti della Regione del Veneto Michele Cagliani, Divisione Valutazioni Ambientali 28 Marzo 2012 Venezia INDICE DELLA PRESENTAZIONE INDICE

Dettagli

ESAME DI STATO PER L'ABILITAZIONE ALLA PROFESSIONE DI ARCHITETTO OVO ORDINAMENTO - ARCHITETTO VECCHIO O INAMEN - SESSIONE GIUGNO 2008

ESAME DI STATO PER L'ABILITAZIONE ALLA PROFESSIONE DI ARCHITETTO OVO ORDINAMENTO - ARCHITETTO VECCHIO O INAMEN - SESSIONE GIUGNO 2008 ESAME DI STATO PER L'ABILITAZIONE ALLA PROFESSIONE DI ARCHITETTO OVO ORDINAMENTO - ARCHITETTO VECCHIO O INAMEN - SESSIONE GIUGNO 2008 a) In un lotto localizzato in zona marina di dimensioni 70 x 30 con

Dettagli

CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA

CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 34 del 21/02/2013 Oggetto: ACQUISIZIONE AREA IN VIA VERGA PER FUTURO ALLARGAMENTO DELLA SEDE STRADALE L anno duemilatredici

Dettagli

Consiglio regionale della Toscana

Consiglio regionale della Toscana Consiglio regionale della Toscana SEDUTA DEL CONSIGLIO REGIONALE DEL 24 LUGLIO 2013. Presidenza del Presidente del Consiglio regionale Alberto Monaci. Deliberazione 24 luglio 2013, n. 74: Adozione dell

Dettagli

ADOZIONE P.U.A. DEL COMPARTO N. 2 DELL AMBITO C1-6 DI VIA EUROPA

ADOZIONE P.U.A. DEL COMPARTO N. 2 DELL AMBITO C1-6 DI VIA EUROPA ADOZIONE P.U.A. DEL COMPARTO N. 2 DELL AMBITO C1-6 DI VIA EUROPA RELAZIONE Con istanza acquisita al protocollo comunale in data 10/4/2015 al n. 6514, il sig. Oliviero Francesco nella qualità di Procuratore

Dettagli

COMUNE DI MONZA PIANO ATTUATIVO. AREA SISTEMA RESIDENZIALE Via della Birona_via Perosi

COMUNE DI MONZA PIANO ATTUATIVO. AREA SISTEMA RESIDENZIALE Via della Birona_via Perosi COMUNE DI MONZA PIANO ATTUATIVO AREA SISTEMA RESIDENZIALE Via della Birona_via Perosi Allegato N Relazione sul sistema della viabilità Settembre 2014_Novembre 2014_Luglio 2015 Pietro Giulio Malvezzi Architetto

Dettagli

Comune di Sezze Provincia di Latina Allegato A

Comune di Sezze Provincia di Latina Allegato A Comune di Sezze Provincia di Latina Allegato A Determinazione valore unitario aree edificabili e valore imponibile ai fini IMU L art. 5 del D.Lgs. 504/92 stabilisce che la base imponibile ai fini della

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri

Presidenza del Consiglio dei Ministri FAQ del 23 giugno 2016 In riferimento all Art. 3 comma 2) del bando ed all art. 7: l attuazione di progetti infrastrutturali anche da parte di soggetti privati e la loro eventuale partecipazione al finanziamento

Dettagli

Schema di ATTI DI PROGRAMMAZIONE DEGLI INTERVENTI

Schema di ATTI DI PROGRAMMAZIONE DEGLI INTERVENTI ATTI DI PROGRAMMAZIONE DEGLI INTERVENTI (API) P 04 Schema di ATTI DI PROGRAMMAZIONE DEGLI INTERVENTI TITOLO I - Disposizioni preliminari Articolo 1 - Finalità 1. Gli Atti di programmazione degli interventi

Dettagli

REGISTRO DEI CREDITI EDILIZI

REGISTRO DEI CREDITI EDILIZI Comune di Lusiana Regione del Veneto Legge regionale 23 aprile 2004, n. 11 Norme per il governo del territorio in materia di paesaggio e Adottato con D.C.C. n... in data... Approvato con D.C.C. n... in

Dettagli

CITTÀ DI FOLIGNO AREA GOVERNO DEL TERRITORIO SERVIZIO URBANISTICA

CITTÀ DI FOLIGNO AREA GOVERNO DEL TERRITORIO SERVIZIO URBANISTICA CITTÀ DI FOLIGNO AREA GOVERNO DEL TERRITORIO SERVIZIO URBANISTICA VARIANTE PARZIALE AL PRG 97: 1) Località Sant Eraclio - Recepimento cartografico opere pubbliche stradali in via Londra, via Berlino e

Dettagli

Comune di GANDOSSO. Variante n.1 al Piano di Governo del Territorio

Comune di GANDOSSO. Variante n.1 al Piano di Governo del Territorio 1 Comune di GANDOSSO Variante n.1 al Piano di Governo del Territorio 1 OBIETTIVI DELLA VARIANTE L Amministrazione Comunale di Gandosso, ha predisposto la presente Variante al PGT al fine di perseguire

Dettagli

COMUNICATO STAMPA: LA PROVINCIA DI MILANO BOCCIA IL PIANO DI (S)GOVERNO DEL TERRITORIO DI DESIO

COMUNICATO STAMPA: LA PROVINCIA DI MILANO BOCCIA IL PIANO DI (S)GOVERNO DEL TERRITORIO DI DESIO COMUNICATO STAMPA: LA PROVINCIA DI MILANO BOCCIA IL PIANO DI (S)GOVERNO DEL TERRITORIO DI DESIO Desio, 07 aprile 2009. Che il PGT dell amministrazione Mariani non fosse il non plus ultra lo sapevamo già,

Dettagli

Adozione con Delibera di Consiglio Comunale n. 60 del 20/12/2012 Approvazione con Delibera di Consiglio Comunale n.

Adozione con Delibera di Consiglio Comunale n. 60 del 20/12/2012 Approvazione con Delibera di Consiglio Comunale n. COMUNE DI PAVIA Assessorato al Territorio, Urbanistica ed Edilizia Privata PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO PIANO DELLE REGOLE Adozione con Delibera di Consiglio Comunale n. 60 del 20/12/2012 Approvazione

Dettagli

PIANO DI RECUPERO. progetto Roma Nord. progetto Roma Nord. Road Show

PIANO DI RECUPERO. progetto Roma Nord. progetto Roma Nord. Road Show PIANO DI RECUPERO progetto Roma Nord Road Show 1 INIZIATIVA PRIVATA IN VIA SELVA CANDIDA - ROMA progetto Roma Nord Piano di Recupero 2 IL PROPONENTE Proponente: CMB Cooperativa Muratori e Braccianti di

Dettagli

Provincia Autonoma di Trento. Comune di CANAL SAN BOVO

Provincia Autonoma di Trento. Comune di CANAL SAN BOVO Provincia Autonoma di Trento Comune di CANAL SAN BOVO REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DEL CONTRIBUTO DI CONCESSIONE Legge provinciale 04 marzo 2008 nr. 01 1 INDICE Art. 1 - Ambito di applicazione pag. 3

Dettagli

Il Dirigente Responsabile/ Il Responsabile di P.O. delegato: Maria Chiara Montomoli. Decreto N 6307 del 23 Dicembre 2011

Il Dirigente Responsabile/ Il Responsabile di P.O. delegato: Maria Chiara Montomoli. Decreto N 6307 del 23 Dicembre 2011 REGIONE TOSCANA-GIUNTA REGIONALE DIREZIONE GENERALE PRESIDENZA AREA DI COORDINAMENTO PROGRAMMAZIONE SETTORE STRUMENTI DELLA PROGRAMMAZIONE REGIONALE E LOCALE. Il Dirigente Responsabile/ Il Responsabile

Dettagli

I N G E G N E R E Via Carlo Ederle, 40 Tel. 045-8102891 37126 - Verona Fax 045-8198337 Cell. 335-5437806 PERIZIA DI STIMA

I N G E G N E R E Via Carlo Ederle, 40 Tel. 045-8102891 37126 - Verona Fax 045-8198337  Cell. 335-5437806 PERIZIA DI STIMA Enrico Firpo I N G E G N E R E Via Carlo Ederle, 40 Tel. 045-8102891 37126 - Verona Fax 045-8198337 E-mail studio@ingfirpo.it Cell. 335-5437806 PERIZIA DI STIMA IMMOBILI IN PERIZIA: 8 APPARTAMENTI CON

Dettagli

Piazza Città di Lombardia n.1 20124 Milano. Tel 02 6765.1

Piazza Città di Lombardia n.1 20124 Milano. Tel 02 6765.1 Giunta Regionale DIREZIONE GENERALE AGRICOLTURA SVILUPPO DI SISTEMI FORESTALI, AGRICOLTURA DI MONTAGNA, USO E TUTELA DEL SUOLO AGRICOLO USO E TUTELA DEL SUOLO AGRICOLO Piazza Città di Lombardia n.1 20124

Dettagli

COMUNE DI CAPENA (RM) REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DEI MANUFATTI PERTINENZIALI

COMUNE DI CAPENA (RM) REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DEI MANUFATTI PERTINENZIALI COMUNE DI CAPENA (RM) REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DEI MANUFATTI PERTINENZIALI Allegato alla Delibera di Consiglio Comunale n. 15 del 08/04/2014 COMUNE DI CAPENA REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DEI

Dettagli

Adozione con delibera di CC nr 30 in data 18/7/2013. Approvazione con delibera di CC nr 50 in data 18/12/2013. Pubblicazione sul BURV in data

Adozione con delibera di CC nr 30 in data 18/7/2013. Approvazione con delibera di CC nr 50 in data 18/12/2013. Pubblicazione sul BURV in data Provincia di Treviso Regione Veneto Piano degli Interventi P.I. L.R. n. 11/2004 Allegato I Attività produttive in zona impropria Adozione con delibera di CC nr 30 in data 18/7/2013 Approvazione con delibera

Dettagli

RESORT CASTAGNA Paladina (Bg) www.resortcastagna.com

RESORT CASTAGNA Paladina (Bg) www.resortcastagna.com RESORT CASTAGNA Paladina (Bg) STRUTTURA RESIDENZIALE e RICETTIVA denominata RESORT CASTAGNA Paladina BERGAMO (Italia) La Società Immobiliare Galileo Srl con sede in Paladina (Bg) sta ultimando la costruzione

Dettagli

ESTRATTO DELLE NUEA VOLUME I - ART. 14 STATO ATTUALE E VARIANTE

ESTRATTO DELLE NUEA VOLUME I - ART. 14 STATO ATTUALE E VARIANTE VARIANTE AL P.R.G. IN ACCORDO DI PROGRAMMA A46 (AI SENSI DELL'ART. 34, DEL D.LGS 267/2000 S.M.I.) AMBITO MIRAFIORI A ESTRATTO DELLE NUEA VOLUME I - ART. 14 STATO ATTUALE E VARIANTE Abc Abc testo vigente

Dettagli

Piano casa della Regione Marche Le modifiche

Piano casa della Regione Marche Le modifiche Piano casa della Regione Marche Le modifiche Febbraio 2011 Arch. Rodolfo Novelli L.R. n. 22 del 8 Ottobre 2009 modificata dalla L.R. 19 del 2010 INTERVENTI DELLA REGIONE PER IL RIAVVIO DELLE ATTIVITA EDILIZIE

Dettagli

INDIVIDUAZIONE COEFFICIENTI

INDIVIDUAZIONE COEFFICIENTI ESTRATTO DELIBERA G.C. N. 31 DEL 27.03.2014 OGGETTO Aggiornamento dei valori di mercato delle aree edificabili per l anno 2014. Il mercato immobiliare italiano attraversa un momento molto particolare della

Dettagli

Tabella n. 3 - Computo dell incidenza degli oneri relativi alle opere di urbanizzazione primarie per un insediamento teorico di 5.

Tabella n. 3 - Computo dell incidenza degli oneri relativi alle opere di urbanizzazione primarie per un insediamento teorico di 5. Tabella n. 3 - Computo dell incidenza degli oneri relativi alle opere di urbanizzazione primarie per un insediamento teorico di 5.000 abitanti opere di urbanizzazione primaria sistema viario pedonale e

Dettagli

Permessi di Costruire - II semestre 2014

Permessi di Costruire - II semestre 2014 Estremi Permesso N. Data OGGETTO - CONTENUTO UBICAZIONE Estremi principali documenti fascicolo N. pratica 01/07/2014 2014/53 DIVISIONE IMMOBILIARE DEL PIANO TERRA LOCALE ESPOSIZIONE LE GRAZIE (VIA), 55

Dettagli

Classificazione delle strade La classificazione delle strade deve avvenire in sintonia con quanto riportato in:

Classificazione delle strade La classificazione delle strade deve avvenire in sintonia con quanto riportato in: ALLEGATO 02 Classificazione delle strade La classificazione delle strade deve avvenire in sintonia con quanto riportato in: Decreto Legislativo 30 aprile 1992, n. 285 - Nuovo codice della strada. Pubblicato

Dettagli

ACUSTICA IN EDILIZIA Domodossola, 4 ottobre 2012

ACUSTICA IN EDILIZIA Domodossola, 4 ottobre 2012 GREEN: IL COLORE DEL FUTURO Giornate della sostenibilità energetica e ambientale ACUSTICA IN EDILIZIA Domodossola, 4 ottobre 2012 LA CLASSIFICAZIONE ACUSTICA DEL COMUNE DI VERBANIA: PROPOSTA DI REVISIONE

Dettagli

# # % & (( ) ! # % & ( ) ) ) ) ) +,

# # % & (( ) ! # % & ( ) ) ) ) ) +, !! # # % & (( )! # % & ( ) ) ) ) ) +, Premesse Calcolo del Bacino di laminazione con il metodo delle sole pioggie Per il dimensionamento del bacino di invaso si utilizza il metodo di laminazione delle

Dettagli

Comune di Casorezzo Allegato energetico al Regolamento Edilizio

Comune di Casorezzo Allegato energetico al Regolamento Edilizio Comune di Casorezzo Allegato energetico al Regolamento Edilizio Approvato con deliberazione C.C. n. 11 del 15/04/2013, esecutiva ai sensi dell art. 134 comma 3^ del D.Lgv. n. 267/2000. Pubblicato all Albo

Dettagli

Piano degli Investimenti 2015-2017

Piano degli Investimenti 2015-2017 degli Investimenti 2015-2017 ALLEGATO "B" Codice di Capitolo e articolo di PEG ANNO 2015 Variazione Stanziamento 4.01.0960 4.01.0970 4.01.0960 4.03.1020 4.04.1040 4.04.1040 4.05.1050 4.05.1060 4.05.1060

Dettagli

RELAZIONE DI STIMA RELATIVA AD UN TERRENO DI PROPRIETÀ COMUNALE.

RELAZIONE DI STIMA RELATIVA AD UN TERRENO DI PROPRIETÀ COMUNALE. RELAZIONE DI STIMA RELATIVA AD UN TERRENO DI PROPRIETÀ COMUNALE. UBICAZIONE: I terreni oggetto di stima sono in parte ubicati lungo la strada di collegamento fra Via Profeti e Via Pistelli in prossimità

Dettagli

Norme tecniche di Variante Urbanistica

Norme tecniche di Variante Urbanistica Norme tecniche di Variante Urbanistica relative al Comparto di via Milano via Pace / ex Monastero di San Nicolao, oggetto di Programma Integrato di Intervento ex Legge Regionale 9/99. 1 Le presenti disposizioni

Dettagli