Cattedrali di Sassi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "www.liceoartisticomonza.net Cattedrali di Sassi"

Transcript

1 Cattedrali di Sassi

2 Liceo Artistico Preziosissimo Sangue via Pesa del Lino, 1 - Monza - Mi - Cattedrali di Sassi dal 7 maggio al 12 maggio 2011 Concorezzo Chiesa Santi Cosma e Damiano Vimercate Santuario Beata Vergine del Rosario, Chiesa Santo Stefano

3 > Titoli di testa > Indice Liceo Artistico Preziosissimo Sangue Monza Via Pesa del Lino 1, Monza Tel Disseminare la pietra Don Mirko Bellora Un progetto a cura di PRAS: Alberto Gianfreda, Roberto Giussani, Marta Valtolina Opere in catalogo classi 5B e 5C Anno Testi di: Don Mirko Bellora, parroco di Vimercate Alberto Gianfreda, docente discipline plastiche Stefania Arosio, Preside del Liceo artistico Preziosissimo Sangue Roberto Giussani, Marta Valtolina, docenti discipline pittoriche Gruppo PRAS Progetto grafico Laura Marelli Stampa Sigraf di Silvano Pedroncelli Pietre sacre Prof. Stefania Arosio All origine del progetto Cattedrali di Sassi Alberto Gianfreda Disseminare Concorezzo Chiesa Santi Cosma e Damiano quinta B Vimercate Chiesa Santo Stefano, Santuario Beata Vergine del Rosario quinta C Quel luogo Marta Valtolina I segni di una disseminazione permanente per sognare il futuro PRAS Ringraziamenti

4 Disseminare la pietra Don Mirko Bellora Sono molto felice di poter condividere con voi e con tutti, negli spazi del Santuario Beata Vergine del Rosario e della chiesa di S. Stefano in Vimercate, il frutto della vostra ricerca per l arte sacra contemporanea in questo Disseminare la pietra, un originale percorso e linguaggio simbolico, un insieme di segni che rimandano oltre, che evocano altro, che dischiudono altri significati, custodi della differenza e della distanza. Guardo sempre con stupore a un artista e alla sua opera perché L arte rende l infinito avvertibile, come ha detto l indimenticabile regista Andrej Tarkovskij. Ed è una meraviglia guardare a un opera «in grado di suscitare l emozione propria del mistero cui allude, di commuovere e portare alla lode, freccia lanciata all interiorità attraverso il Non ultimo, siate grandi conoscitori della Bibbia perché, come linguaggio della bellezza, sostegno alla contemplazione» diceva il mio amatissimo pittore Marc Chagall: C.M. Martini, Quale bellezza salverà il mondo? Fin dall infanzia fui affascinato dalla Bibbia. Guardo a voi con stupore e gratitudine per il vostro tentativo Ho sempre pensato che fosse talmente necessario e urgente, anche se difficile - di ridire nell oggi il sacro, il divino, per la vostra ricerca di bellezza. Siate audaci perché Indipendentemente dal lavoro che svolge, qualsiasi persona in cui si nasconde un artista, diventa una creatura piena di inventiva, di spirito di ricerca e di audacia, che esprime se stessa. Diventa interessante per gli altri, porta turbamento e scompiglio, illumina e apre nuove vie per una più profonda comprensione delle cose. Dove il non artista chiuderebbe il libro, questa persona invece lo apre e dimostra che possono esservi altre pagine. Robert Henri, The Art Spirit la più grande fonte di poesia di tutti i tempi. Questo mondo in cui viviamo ha bisogno di bellezza, per non oscurarsi nella disperazione. La bellezza, come la verità, è ciò che mette la gioia nel cuore degli uomini, è il frutto prezioso che resiste all usura del tempo, che unisce le generazioni e le congiunge nell ammirazione. Concilio Vaticano II, Messaggio agli artisti Don Mirko Bellora responsabile della Comunità Pastorale Beata Vergine del Rosario in Vimercate e Burago Molgora (Mb) Vi guardo e vi faccio un infinità di auguri. Siate dei tessitori di bellezza e il vostro amore del bello sia segno dell amore alle persone e alla città dove vivete, faccia venire alla luce il sogno bello di Dio per ogni uomo, per la nostra terra. Siate dei grandi sognatori. Perché, come ha scritto Marguerite Yourcenar Pittori o poeti hanno tutti bisogno d un grande paese, quello dei loro sogni. 7

5 8 Pietre sacre Prof. Stefania Arosio Quando l uomo agli inizi della storia ha voluto dare una evidenza al sacro, lo ha fatto con una pietra. Le pietre, infatti, hanno sempre esercitato una suggestiva attrazione sugli uomini per la convinzione profondamente radicata che molti materiali litici possedessero virtù terapeutiche o proprietà magiche. L esistenza e la sopravvivenza dell uomo sono legate da sempre La pietra è per Elia sul monte Horeb la grotta, luogo della alla pietra: dal manufatto in selce, ai monumenti megalitici, rivelazione, dell incontro, dell intimità e da qui le grotte alle piramidi, alle ziggurat, ai templi. La pietra è sempre stata diventeranno luoghi di apparizione (Lourdes), di rivelazione interpretata come strumento di vita e di morte, veicolo di (La Verna). Anche Cristo verrà deposto in un sepolcro nuovo, sacralità, simbolo di incorruttibilità e di eternità. scavato nella roccia, simbolo della terra che accoglie, sorgente Seminare pietre sacre cosa può voler dire oggi? Essa, quando si sovrappone ad altre pietre, rimanda della vita, ma anche della conoscenza. Nell antichità si pensava che le pietre fossero cadute dal cielo o alla costruzione, ma quando le pietre sovrapposte rimandano si fossero formate sulla terra per l influenza divina: la geometria Accade a Giacobbe che prese una pietra, se la pose come ad un cumulo di macerie, allora la pietra è segno di una dei cristalli, la luminescenza della perla, la trasparenza liquida guanciale e si coricò in quel luogo. Dopo aver viaggiato da Portare pietre, seminarle dentro e fuori dallo spazio di una ricostruzione, di un nuovo inizio, di un nuovo sapore di vita. Lo dell ambra, lo splendore metallico, la sonorità della giada Beer-Sheva a Carra, il libro della Genesi ci parla di questo chiesa ha a che fare con tutti questi significati: di fondamento, stesso che accadde quando, ribaltata la pietra dal sepolcro, si tutto conferiva alle pietre un aura di sacro, di magico e di arcano. E da questa visione che nasce, probabilmente, l idea dei poteri della pietra e forse da qui è nato anche il primo santuario all aperto pensato come un cerchio di pietre che, simili tante braccia innalzate verso il cielo, avrebbero potuto implorare l aiuto dall alto. Presso i Sumeri, gli Assiri, i Babilonesi e gli Accadi, fin dal IV millennio a.c., si instaura una vera e propria codificazione della fede nei poteri e nelle virtù delle pietre, soprattutto in stretto rapporto con i cicli cosmici astrologici, che potevano influenzare gli amuleti. Nella tradizione egizia ogni giorno del mese era collegato ad una pietra e così avveniva per ogni decano dei segni zodiacali. Questa tradizione fu poi ripresa anche dagli Ebrei. La pietra nella Bibbia ha la caratteristica di essere solida. Dio nell Antico Testamento è qualificato come una roccia (Dt 32) e con la pietra si innalzano altari e torri che prendono il posto della montagna. Una pietra sull altra, come la montagna, permette di salire verso l alto, di guardare verso l alto. scomodo cuscino in cui però Giacobbe sogna una scala che poggia sulla terra mentre la sua cima raggiunge il cielo. E il messaggio per un uomo in fuga, che aveva perso tutto, che si trova in una terra sconosciuta e che dovrà abbandonare tutto. Quella scala sognata poggiando la testa sulla pietra, era un chiaro messaggio da parte di Dio: Guarda che Io sono sempre con te e ti accompagnerò sempre. E quando si sveglia dal sonno, prende coscienza della presenza di Dio: Certo, il Signore è in questo luogo e io non lo sapevo. E il luogo diventa la casa di Dio, Betel appunto. E costruisce con quella pietra, disposta ora in verticale, il primo tempio al Signore. Anche Gesù è la casa di Dio, la roccia da cui esce l acqua di vita, è Cristo che accompagna il popolo nel cammino, come ricorda san Paolo nella lettera ai Corinti: Tutti mangiarono lo stesso cibo spirituale, tutti bevvero la stessa bevendo spirituale: bevevano infatti da una roccia spirituale che li accompagnava e quella roccia era Cristo. Pietre vive infine sono coloro che, vivificati dallo Spirito, costruiscono ogni giorno nella carità la città terrena in attesa di abitare nella città celeste le cui mura sono costruite con pietre dure e preziose. di stabilità, di costruzione, ma anche di conoscenza, di intimità, di tensione verso l alto e di legame con la terra. La pietra, seminata qua e là nello spazio, ci introduce in un cammino di profondità in uno spazio forte, dove il silenzio si fa corpo, dove la luce penetra e apre. Essa è a volte un semplice sasso, non lavorato dalle mani dell uomo, ed è lì per ricordare, a chi pensa di essere fautore del proprio destino, che l origine è altrove, in un Altro. Qui inizia il primo passo. Qui poggia il primo sasso e il primo seme. Essa è simbolo femminile, materno, rimanda alla protezione che viene dalla grotta, dalla madre, essa è spazio che abbraccia, luogo dove avviene il mistero dell amore e della conoscenza di sé. Mito della caverna o conoscenza che nasce dall uscita? Per chi si incammina nella fede, seminare pietre rimanda alla necessità di entrare nella propria interiorità per riconoscere una presenza che la abita e che la guida sempre anche negli incerti passi della vita. svegliò nel mondo la Pasqua. La Pasqua, appunto, il traguardo per tutti coloro che, credendo nella vittoria della vita sulla morte, sono chiamati a riscattare ogni situazione umana e a far rinascere la speranza. Gli artisti, che hanno imparato a trasfigurare anche la materia più povera, perfino quella già scartata, perfino i sassi che spesso ostacolano il cammino e che riteniamo superflui, sanno bene invece che niente a questo mondo può essere soltanto ciò che appare, anche la materia inanimata può ricevere, da chi sa onorarla, un alito di vita. 9

6 All origine del progetto

7 12 Cattedrali di Sassi Alberto Gianfreda All origine di questo progetto e di questa pubblicazione Questo testo è l occasione per riconoscere le volontà e gli c è il desiderio di documentare e raccogliere le opere di sguardi lungimiranti di chi come Sr. Stefania Arosio, religiosa quarantatré giovani artisti quale frutto di un esperienza del Preziosissimo Sangue, nonché preside del liceo artistico, interdisciplinare tra i corsi di indirizzo, pittura e scultura ha creduto in questo progetto didattico, coinvolgendo del Liceo artistico Preziosissimo Sangue di Monza e il i docenti delle discipline artistiche e architettoniche, che PRAS, il Polo di Ricerca per l Arte Sacra contemporanea hanno messo a disposizione degli studenti, veri ricercatori e che da ormai quattro anni è stabilmente inserito nell offerta disinibiti propositori di idee, le proprie competenze. formativa della scuola. È indispensabile ricordare il benestare della Curia di Milano Questo progetto espositivo è l occasione per verificare la all attivazione del PRAS e la disponibilità di Mons. Silvano riflessione condotta intrecciando le specifiche didattiche attorno Provasi, arciprete del Duomo di Monza, che da subito si è alle espressioni dell arte contemporanea e i luoghi del sacro e reso disponibile al dialogo. comprendere le connessioni e le reciproche determinazioni. Il PRAS si fonda proprio sull incontro delle singole volontà Cattedrali di sassi porta allo scoperto il desiderio di che avvertono l urgenza di ricostruire, per la Bellezza di rispondere, con consapevolezza, competenza e disinvolta entrambi, l antico rapporto tra sacro e arte e si propone immaginazione, alla dichiarata richiesta di collaborazione come polo di ricerca in grado di garantire un servizio che espressa da Paolo VI e poi rimarcata successivamente affronti con competenza le problematiche legate agli spazi da Giovanni Paolo II nelle lettere indirizzate agli artisti. sacri, dalla progettazione di adeguamenti dell aula liturgica a Sono numerose le esperienze condotte in Italia nate da questi ripetuti inviti, seppur sviluppate spesso in maniera disomogenea per territori e tipologia di ricerca. Tra queste esperienze sottolineo e cito quella decennale condotta dal Dipartimento di Arti e Antropolgia del Sacro presso l Accademia di Belle Arti di Brera in collaborazione con la Facoltà Teologica dell Italia Settentrionale, oggi purtroppo conclusa per mancanza di adeguato sostegno, ma che ha tracciato una linea di indagine precisa, superando la diatriba antica tra figurazione e astrazione in favore proprio di una antropologia del sacro. È questo l ambito di ricerca nel quale anche il PRAS inserisce i propri corsi di studio, le opere realizzate con una definitiva collocazione e i progetti espositivi come Cattedrali di Sassi. Celebrazione della Santa Messa con Mons. Provasi con gli arredi liturgici e gli abiti da celebrazione realizzati dagli studenti Progetto di una casula quella di nuovi edifici, dallo studio e realizzazione del piano iconografico, plastico e pittorico fino alle piccole suppellettili. Progetto di altare e ambone degli studenti Progetto di altare e ambone degli studenti 13

8 14 Disseminare Alberto Gianfreda È nell attività di ricerca del PRAS che si configura anche absidale, nei battisteri e sulle soglie. Si stabilisce un rapporto questa prima occasione espositiva condotta con gli studenti tra luogo e opera non calcolabile fino in fondo perché l opera, dell ultimo anno di corso. Con il progetto Cattedrali di sassi svincolata dallo spazio mentale, trova la sua collocazione in un sono disseminate in quattro differenti sedi quarantasette opere luogo d azione come quello dell aula liturgica, uno spazio vivo caratterizzate da differenti forme espressive. Ad ogni giovane perciò non inscrivibile nella logica della progettazione dell opera. artista è stato chiesto di lavorare per sensibilità e libera intuitività Le opere in tali condizioni autoacquisiscono nuovi valori connessi attorno alla suggestiva immagine del sasso e della pietra e di alla funzione del luogo che le ospita. rendersi disponibili a verificare la relazione delle loro opere in Cattedrali di sassi sovverte la percezione abitudinaria di questi chiese artisticamente e storicamente significative nonché luoghi luoghi di culto come definitivamente conclusi e inalterabili nei di fede viva. valori e invece rivela la forte capacità ricettiva di questi, in quanto Il Santuario della Madonna del Rosario e la chiesa di Santo luoghi storici e al contempo vivi. Stefano di Vimercate, guidate dal carisma di Don Mirko Bellora, Si delinea con chiarezza nell idea di questo progetto il desiderio e l attenzione di Don Pino Marelli che ha concesso l uso della di innescare connessioni e riflessioni inattese, da affrontare Cappella della Madonna del Santo Rosario e il chiostro di San e verificare in maniera responsabile e concreta, ed avviare Damiano a Concorezzo, sono il paesaggio di questa operazione ad una riflessione comune nella direzione di un rinnovato di disseminazione di segni, lasciati cadere come molteplici rapporto tra arte e sacro che non spaventi più per il timore semi nei luoghi in maniera organizzata ma non preventivamente definita. Ogni opera trova solo nel momento dell installazione una possibile destinazione instaurando con il luogo un inatteso e imprevedibile rapporto. Il progetto espositivo si definisce nella logica coerente della molteplicità dei segni installati e non definitivamente progettati per il luogo secondo una funzionalità specifica o un uso liturgico, ma semplicemente riflessivo. Si avvalora l idea che una cultura dell arte sacra contemporanea si possa fondare sulla condizione forte e specifica della riflessione personale, processo attraverso il quale l artista configura la propria espressività delineando valori inediti e contributi originali per l opera stessa e con possibili ricadute anche nella riflessione teologica. Basterebbero le parole nella lettera già citata di Paolo VI dedicata agli artisti del 1973 per trovare piena coerenza tra i processi creativi personali che caratterizzano la contemporaneità e una possibilità espressiva per il Sacro. L artista moderno è soggettivo, cerca più in se stesso che fuori di sé i motivi dell opera sua, ma proprio per questo è spesso eminentemente umano, è altamente apprezzabile. Oggi come ieri, la chiesa ha bisogno di voi e si volge verso di voi. Ogni opera del progetto trova il proprio spazio all interno di una delle aule liturgiche e degli spazi adiacenti. Questi luoghi si configurano come spazi fortemente caratterizzati da una successione di stili e da un sovrapporsi nel tempo di immagini e segni. In questo costante processo di sedimentazione, che S. Damiano, Concorezzo Cripta di S. Stefano, Vimercate spesso caratterizza il nostro patrimonio artistico e architettonico legato in particolar modo ai luoghi di culto antichi, trova giustificazione l aggiunta di un ulteriore segno che apre un dialogo con quelli preesistenti. I singoli segni sono il frutto del processo creativo dello studente, si presentano con una sensibilità espressiva autonoma e all origine non sono direttamente riconducibili all iconografia del patrimonio religioso cristiano ma in questa installazione si determinano in relazione al valore del luogo acquisendone i contenuti specifici. Ogni singolo intervento caratterizzato e avvalorato della responsabilità dello studente/artista incide nello spazio scelto dialogando con le suppellettili nelle cappelle devozionali, con i pavimenti e i colonnati nella navata centrale e nelle laterali, con gli arredi liturgici nel presbiterio e nel catino dell inadeguatezza dell incontro delle parti, ma che ci spinga a proseguire consapevoli di questa potente e profonda evidenza di un reciproco bisogno. L invito è tornare a frequentare con vivacità questi luoghi, a guardare con attenzione ciò che si fatica a capire, ma soprattutto a riconoscere nell opera dell ingegno della mano dell uomo una possibile strada per avvicinarsi al mistero del sacro. 15

9 Concorezzo Chiesa Santi Cosma e Damiano quinta B

10 18 Giussani 19

11 20 All art is quite useless Una macchina inutile Che sia sintesi di universo E multiverso Sassi, gravi, corpi Vincoli e svincoli. Sintesi di una leggerezza perduta La certezza del peso. Raggi che sfondano le barriere dello Spazio X, y, z Anime che girano, girano, girano. Olocausto Lenta la china scivola nell acqua, i colori si mescolano, si creano intrecci geometrici, una rete di infinite probabilità. Lenta si va a posare sul sasso, esso possiede sfumature nuove perché le sfumature di prima sono cadute. Tutto è dettato dal caso. In-out Caduta lacerazione Ciò che è in grado di precipitare, cade lacerando la struttura sottostante. Movimenti convulsi coesistono Un sasso risucchiato dalla vacuità del mondo interno sprofonda nella cavità del pozzo. La lacerazione è l effetto immediato del colpo che produce una ferita contrastante. Si attua così quel connubio tra mondo interno ed esteriore. Una lotta che potrà mai placarsi? Un continuo contrasto perenne? L opera esplica il passaggio inarrestabile dalla cruda realtà al mondo sotterraneo. Precipitazioni e ferite coesistono allo stesso tempo. Il binomio causa-effetto rende possibile il passaggio reale-irreale. Mare di sassi Tanti sassi, molteplici identità diverse si avvicinano e si uniscono interagendo tra loro. Si trovano incastrati, fissi, immobili in una nicchia da loro stessi scavata. Non saranno mai in grado di uscire da questa trappola. Una ma non a lungo la vita lascia solchi invisibili nel nostro Io. Come un segno lasciato da un sasso ripetutamente lanciato. Appare invisibile ai nostri occhi ma è l armatura nella quale ci si specchia che mostra le ferite più profonde. Sepolcro Sono pietre che parlano di silenzio, raccontano un eterno riposo e custodiscono nella roccia grigia parole di vita. La loro presenza sembra minacciare più che proteggere ma la loro quieta solennità testimonia la vita, immagine del rosso amore e di un esistenza nuova. Evanescence Invertendo il processo che si crea tra l acqua e il sasso si può immaginare un universo parallelo, totalmente opposto al nostro e spirituale. La visione di un paesaggio completamente cristallizzato, uniforme ed evanescente grazie alla presenza della luce. 20 Luglio 1969 Il sasso, nonostante la sua pesantezza, può essere leggero come una piuma che fluttua nell aria. La luna stessa è un grande sasso che galleggia senza peso nell universo. Sulla tela appare inesorabile la pesantezza del sasso, mentre sulla lastra si genera la leggerezza. Around the world Ciò che il sasso ci presenta è solo il suo involucro: in verità cela un mondo più vasto. Ma il sasso stesso non ci vuole rivelare la sua interiorità, la sua vera natura: aspetta solo che l uomo riesca a trovarlo e portarlo alla luce. Costellazione Guardando il cielo notturno osserviamo corpi freddi e senza vita, struttura, una gabbia, sospesa in una cornice di ferro, definisce la loro immobilità. Una cornice fredda, inaccogliente e precaria popolano un luogo apparentemente sterile ma potenzialmente capace di generare un universo, tutta l esistenza. Buffo come un circonda la realtà. Una fiaba Da un sasso può nascere la vita. Cos è la sfera sulla quale poggiamo i piedi in ogni momento sasso, ma anche un sasso privo di valore è riuscito a conoscere un passato lontano. Ha conosciuto il ventre dell universo, utero della nostra vita, se non un enorme pietra? Tale è la grandezza del nostro pianeta che nessuno riesce a comprenderla appieno: caldissimo procreatore di materia, angolo di vita al centro dell infinito. Piccola parte di un equilibrio perfetto è diventato, sulla Terra, eppure esso non è altro che una roccia che si muove placidamente in un enorme spazio vuoto. Confine Cammino solo in testimonianza dell origine: guardando una distesa sconfinata di pietre, si possono ritrovare l intima sostanza, sbocciata un giorno una valle dimenticata. Sete, aridità, terra lasciata da un antico fiume, mai esistito. Ed eccomi qui, parte infinitesimale del grande universo, solo, senza compagni in questa vastità di spazio. Tutto è a mia disposizione. Sento la terra secca sotto i miei piedi. Questo paesaggio desolato e desertico. Silenzio. Vortex L impeto degli eventi sempre più ha gonfiato i suoi muscoli raggiungendo luoghi nascosti, avviluppandomi nella sua tensione centripeta. Il desiderio è quello di essere vibrazione attiva di un vortice assoluto: partecipare ai fervori di un effervescenza irriducibile, per condurre i miei sensi all apogeo e liberare il mio corpo dalle occlusioni mentali e reali. Stone dress Un corpo umano, un sasso, un altro ed un altro ancora. La morbida debolezza accanto a fortezze di dimensioni minute. L uno dopo l altro si avvicinano, si uniscono in un unica forma, ricoprendo tutto. Un mare, una coperta, uno scudo di sassi pronto a proteggere le fragili fattezze umane. Qui si intravvede la durezza, proprietà fondamentale del sasso, che conferisce al corpo le stesse caratteristiche, rendendolo quasi invincibile. Una sorta di guscio, di corazza naturale che protegge e sostiene colui che la indossa. Il sasso non esprime sensazioni, è pesante, non ha vita. È il contrario della vita. Il cavaliere inesistente Segni, graffi, cicatrici, lasciati così profondi in ognuno di noi. Una corazza, un armatura ed un elmo ci proteggono, nel cielo. Ordinata confusione Il sasso ha la capacità di essere ciò che è nascosto al mondo, la parte più segreta che avvolge il mistero delle cose e si mantiene al centro del mondo. Da un sasso posto al centro della sfera, emergono ragnatele di luce, spazi che si allungano monotoni, forme irreali che si compongono fino a raggiungerci, per poi fondersi nello spazio che ci circonda. La caduta infinita La pietra, piccola, ferma, innocua, ma anche pesante e tagliente, se scagliata con violenza, cade, rompe, taglia, squarcia, frantuma, lacera, sconvolge la terra, scavandola e perforandola in profondità, senza sosta all infinito.proprio come una parola insensibile che risuona implacabile nell animo umano. Nuovo corso Un calice colmo che trabocca di gioia. Urna della vita. Un tutt uno tra due corpi. Dialogo segreto che si completa con uno stesso fluire. Un battito. Un respiro. L acqua è l involucro originale dell individuo: posto accogliente e sicuro. Coloro che popolano le acque si lasciano coccolare dai loro segreti e misteri, affidando loro la vita. Come l acqua protegge gli esseri che la abitano, allo stesso modo il grembo materno accoglie la nuova vita. Il sasso rimanda all idea del feto che col tempo cresce, così come l acqua leviga la dura pietra. La placenta per nove mesi è la casa del bambino e la natura lo è del sasso. La prima e l ultima immagine si rimandano l una all altra, ciclo vitale questo che non si esaurirà. 21

12 22 Chiara Agradi All art is quite useless Installazione Chiesa di Sant Antonio Beatrice Borgonovo Olocausto Fotografia su carta da lucido 100 x 68 cm Chiesa di Sant Antonio 23

13 24 Cristina Brambilla In-Out Installazione Chiesa di Sant Antonio Valentina Brizzi Mare di sassi Installazione Cappella Madonna del S.Rosario ex chiesa parrocchiale di San Damiano 25

14 26 Veronica Citterio Confine Tecnica mista (acrilico, carta velina, pastelli ad olio) 100x70 cm Chiesa di Sant Antonio Matteo Cavaglià Una fiaba Video Chiesa di Sant Antonio 27

15 28 Sara De Gaetano Vortex 60x60 cm Acrilico su tela, cellophane, sasso, carta da pacco Chiesa di Sant Antonio Valentina Fossati Stone dress Video Chiesa di Sant Antonio 29

16 30 Stefano Grassi Sepolcro Installazione Cappella Madonna del S. Rosario ex chiesa parrocchiale di San Damiano Giulia Falivene Il cavaliere inesistente Installazione Chiesa di Sant Antonio 31

17 32 Francesca Guerriero Evanescence Installazione Chiesa di Sant Antonio Giuseppe Masotti 20 Luglio 1969 Acrilico su tela, plexiglass, sasso 210x100 cm Chiesa di Sant Antonio 33

18 34 Riccardo Peraboni Around the world Tecnica mista (acrilico, gessetti, creta, sabbia, carta velina, foglia d oro) 100x80 cm Cappella Madonna del S. Rosario ex chiesa parrocchiale di San Damiano Veronica Motta Costellazione Installazione Cappella Madonna del S.Rosario ex chiesa parrocchiale di San Damiano 35

19 36 Cora Perego Ordinata confusione Installazione Chiesa di Sant Antonio Chiara Sangalli La caduta infinita Acrilico su tela e plexiglass 50X50cm Chiesa di Sant Antonio 37

20 38 Vimercate Chiesa Santo Stefano Beata Vergine del Rosario quinta C Mara Trevisan Nuovo corso Serie di fotografie ed acrilico 20x30 cm Cappella Madonna del S.Rosario ex chiesa parrocchiale di San Damiano

21 Quel luogo Marta Valtolina Mentre camminiamo lungo la strada, un sole caldo ci avvolge. sassi sasso-materia-corpo, la pelle dell elefante, contenitore Entriamo toccando appena la porta pesante; dentro è freddo, di contenuti, memoria di un profumo di pane, dentro lascio molto freddo. Il luogo, silenzio. Il tempo, sospeso come quel spazio un sasso come sguardo vuoto, impossibile. Vaghiamo sasso che portiamo con noi. Sassi dopo qualche passo in cerca di sogni di pietra. Il luogo ci parla. Siamo certi di essere sentiamo la pietra posarsi. E poi ancora e di nuovo. Abbiamo accompagnati. Qualcuno ci ascolta. Quel luogo ci abbraccia. alzato lo sguardo verso la luce che segnava un passaggio. Siamo Sospesi, immobili. Avvolti, creatori. Lasciamo i nostri sassi. Sono entrati in un luogo che cambiava. Un profumo leggero si alzava preziosi perché raccontano qualche cosa di sottilmente invisibile. in quel luogo. Con noi dentro, quel luogo si stava trasformando. Restano lì e aspettano il nuovo sguardo, il prossimo silenzio. Abbiamo trovato posti speciali, unici, piccoli, nascosti, carichi. Sassi che il mare ha consumato Parole e segni. Profondità Ci siamo fermati e abbiamo posato i sassi. Li abbiamo fissati. Ci e prospettive. Colonne e pareti. Luci e vetrate. Pitture e icone. siamo arrestati pensando al segno, al gesto, al modo. Ognuno Sedute e inginocchiatoi. Candele e Silenzio, in quel luogo denso. di noi ha trattenuto un sasso dentro di sé. E il sasso diventa Palpitante forma che aspetta di essere assorbita dall emozione di quasi per incanto segno lasciato. Nella polvere soffiamo brevi chi, sapendo, ode. sguardi. Gli occhi si immobilizzano sul sentimento profondo che si prova deponendo il sasso. Lo abbandoniamo, sasso ognuno di noi ha preso con sé il sasso: piccolo prezioso avvolto e circondato; un sasso solcato da chiodi e una corda che lo avvolge largamente; una faccia di sasso; un cumulo di sassi che, racchiuso in preziose scatole d uomo, aspetta la rinascita; una tela di pensieri sovrapposti come sasso che si srotola dalla vita; una madre-montagna-sasso; un sasso-pianeta, che aderisce a quel luogo concedendoci un pensiero più intimo; tanti sassi immersi nella natura cercano la ragione della loro durezza in un morbido giaciglio, duro e spigoloso e immobile nel prato della Riconciliazione; uovo nel nido di storia che avvolge il mistero della maternità e della creazione; istante di vita in una relazione con l io-me che ascolta i segni e i gesti. Nel silenzio riusciamo a sentire un suono che rievoca l incontro tra due sassi. Silenzio 41

22 Nature s poem L opera è un intensa interazione tra diverse entità che si compenetrano e si fondono fino a dare forma al nuovo che unisce tre dimensioni dissimili: arte, uomo e natura Head Stone Il sasso diventa qualcosa di pesante, come un macigno che si insinua nella mente. Dunque una sorta di testa di sasso. Finzione naturale Una roccia assolutamente artificiale e fortemente metallica, difficile da penetrare; situata in un prato, diventa per incanto una realtà viva, in eterno colloquio con l uomo e il luogo dove poggia. Distinzione Il grigio e bianco sasso si distingue come accade per ogni elemento che compone la terra. Il sasso duro adagiato sulla morbida e calda lana, adagiata a sua volta sul freddo marmo. E venne ad abitare in mezzo a noi Il Divino si apre e si cela nell umano, l Eterno si fa Presente Presenza. Da sasso nasce cosa, da cosa nasce luogo, da luogo nasce idea, da idea nasce, nasce Le macerie,occasione per una rinascita, una vita che riprende dal principio. È vita, è preziosa. Va preservata, custodita dentro uno scrigno. Pianeta sasso Il particolare di un sasso dai colori diversi, mi par di vedere una superficie di luna, come se dallo spazio volassi in quel luogo, sul luogo... Un sopralluogo. Si evoca così una realtà più alta che concede al pensiero più intimo di isolarsi in un silenzio che riesco a sentire. Emozioni I molteplici volti della vita possono far sprofondare l uomo o possono elevarlo... Tu sei in grado di mandare giù le pesantezze della vita? Senza titolo La montagna sovrasta il paesaggio e domina come madre la mia esistenza. Qui: pensieri I miei pensieri vengono immobilizzati, muti e fermi come sassi, trovano nella loro passività il valore della azione stessa. Contenuto per contenitore Memorie e ricordi di un passato di oggetti intimi che si fondono in un unica cosa: me. La fredda pietra che non trasmette alcun sentimento, ora si riempie di un emozione. Corpo è materia, materia è corpo, corpo e materia, materia e corpo Il sasso. Il sasso è materia. La materia è in continua trasformazione. Mi guardo. Rivedo i mutamenti nel mio volto. Sono lo scorrere del tempo e le emozioni. Sasso. Sasso è materia e corpo. Rivedo il sasso nel mio volto. Sasso: Il limite e l immenso Un sasso, due sguardi, un uomo. Colui che è sospeso tra il nulla e l oblio, Cade. Ha le palpebre serrate da una trave di legno, Specchio di un anima vuota. Colui che invece abbraccia la gioia della vita, coglie l immenso. Guarda da protagonista. La silenziosa melodia della natura: me L anima sospesa e quasi immobile della natura, la sua attività incessante ricorda la sua essenza mutabile, dinamica e creatrice: io. Fondo la mia vita sulla roccia della tua Parola La Bibbia diventa il fondamento sul quale si basa il linguaggio che si tramuta in solidità e stabilità della vita. Rielaborazione della materia grezza La rielaborazione della natura grezza del sasso, intesa come pietra preziosa, si tramuta in un manufatto dell uomo. Coldly close Quante volte si viene a contatto con l essenza più sincera, con il cuore pulsante delle cose?la verità a cui spesso approdiamo è solamente la superficie fredda e liscia, talvolta insapore e anonima delle cose....caduta Libera Il sasso oltrepassa quella linea di confine interposta tra parti conosciute e parti che possiamo immaginare e parti che si svelano alla rottura del confine stesso. Fragile Creare nell individuo un senso di smarrimento e turbamento: il sasso inteso come principio fondante, stabile e immutabile della storia umana. Lo scioglimento del sasso provoca l inquietudine, lo spaesamento, l abbandono. Solo un grande sasso Il sasso: pesantezza, stanchezza, spossatezza, tradotto nella vita di tutti i giorni. Il sasso: materializza ciò che non dovrebbe essere materiale. Ogni cosa viene strumentalizzata, anche i sentimenti più puri e intimi. In bilico sul mondo Tutto è uniforme, uguale uno sopra l alto, si appoggiano in bilico, silenzio Tutto è uniforme, uguale Tutto, tranne l artista. Home/God/Rock Come la magica pietra dello spirito divenne casa per l uomo. La pietra di Pietro Tu sei Pietro, e su questa pietra edificherò la mia Chiesa e a te darò le chiavi del Regno dei Cieli La dura vita di un uovo La maternità, l integrità della persona umana e la forza interiore che questa può possedere, la nascita: un uovo quasi schiuso, simile ad un sasso, origine della vita. La fatica Gli uomini portano sulle spalle un fardello, il fardello di errori che viene caricato dalla loro stessa umanità. Seguo i segni che lascia. A very Hard Rock Sentirsi parte di un opera, la mia. Sentirsi protagonisti e non spettatori che arrivano, guardano e se ne vanno. Solo per un momento, quel momento solo. 43

Tanti doni bellissimi!

Tanti doni bellissimi! Tanti doni bellissimi! Io sono dono di Dio e sono chiamato per nome. Progetto Educativo Didattico Religioso Anno Scolastico 2015 2016 Premessa Il titolo scelto per la programmazione religiosa 2015 2016

Dettagli

La tua Parola, Signore, è Luce alla mia strada

La tua Parola, Signore, è Luce alla mia strada La tua Parola, Signore, è Luce alla mia strada Che cos è la Lectio divina La Lectio Divina è l esercizio ordinato dell ascolto personale della Parola. ESERCIZIO: è qualcosa di attivo e, per questo, è importante.

Dettagli

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA I A6 BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA Parrocchia Domenica CANTO D INIZIO NEL TUO SILENZIO Nel tuo silenzio accolgo il mistero venuto a vivere dentro di me, sei tu che vieni, o forse è più vero

Dettagli

Sono stato crocifisso!

Sono stato crocifisso! 12 febbraio 2012 penultima dopo l epifania ore 11.30 con i fidanzati Sono stato crocifisso! Sia lodato Gesù Cristo! Paolo, Paolo apostolo nelle sue lettere racconta la sua storia, la storia delle sue comunità

Dettagli

17 gennaio 2014. Dio disse: Sia la luce. Ma quale luce, se il sole viene creato il terzo giorno?

17 gennaio 2014. Dio disse: Sia la luce. Ma quale luce, se il sole viene creato il terzo giorno? 1 17 gennaio 2014 Introduzione al quarto incontro L introduzione è relativa a uno studio nuovo, che ho fatto, e ci introduce nella Scrittura per quanto riguarda il respiro: sono i primi cinque versetti

Dettagli

Curricolo verticale di Religione Cattolica

Curricolo verticale di Religione Cattolica Curricolo verticale di Religione Cattolica Classe Prima Primaria Indicatori Obiettivi di apprendimento 1. DIO E L UOMO 2. LA BIBBIA E LE ALTRE FONTI 3. IL LINGUAGGIO RELIGIOSO 1.1 Scoprire che la vita,

Dettagli

08-03-2015 All ombra dei campanili. L Eucaristia, cuore della Domenica

08-03-2015 All ombra dei campanili. L Eucaristia, cuore della Domenica E chiedere il dono di nuove vocazioni anche nella nostra parrocchia di PARROCCHIA S. GIOVANNI OLTRONA DI SAN MAMETTE Comunità Appiano Gentile 08-03-2015 All ombra dei campanili L Eucaristia, cuore della

Dettagli

LA BIBBIA. composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18

LA BIBBIA. composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18 GRUPPOQUINTAELEMENTARE Scheda 02 LA La Parola di Dio scritta per gli uomini di tutti i tempi Antico Testamento composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18 Nuovo

Dettagli

Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2

Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2 Una parola per te Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2 Prima edizione Fabbri Editori: aprile

Dettagli

Scuola dell'infanzia Maria Immacolata Monteortone Progetto di educazione didattica religiosa IL SOLE ESISTE PER TUTTI! Cammino con Gesù, vera Luce!!!

Scuola dell'infanzia Maria Immacolata Monteortone Progetto di educazione didattica religiosa IL SOLE ESISTE PER TUTTI! Cammino con Gesù, vera Luce!!! Scuola dell'infanzia Maria Immacolata Monteortone Progetto di educazione didattica religiosa IL SOLE ESISTE PER TUTTI! Cammino con Gesù, vera Luce!!! Anno Scolastico 2011/2012 Progetto Educativo Didattico

Dettagli

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi Unità Pastorale Cristo Salvatore Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi 2 3 Introduzione LE DIMENSIONI DELLA FORMAZIONE CRISTIANA In qualsiasi progetto base di iniziazione

Dettagli

Cresco.. con Gesù!!! Scuola dell'infanzia Maria Immacolata Monteortone Percorso di educazione alla religione cattolica Anno 2010/2011

Cresco.. con Gesù!!! Scuola dell'infanzia Maria Immacolata Monteortone Percorso di educazione alla religione cattolica Anno 2010/2011 Cresco.. con Gesù!!! Scuola dell'infanzia Maria Immacolata Monteortone Percorso di educazione alla religione cattolica Anno 2010/2011 1 Unità di apprendimento: La creazione del mondo Motivazione Aiutare

Dettagli

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità Programmazione IRC 2014-2015 1 INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità della Chiesa, sia perché

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 1 programmazionescinfdonmandirc14.15 ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 2 GIORNATA SCOLASTICA

Dettagli

laici collaborazione Chiesa

laici collaborazione Chiesa Preghiamo insieme Prendi, Signore, e ricevi tutta la mia libertà, la mia memoria, il mio intelletto, la mia volontà, tutto quello che possiedo. Tu me lo hai dato; a te, Signore, io lo ridono. Tutto è tuo:

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

Una proposta di itinerario per... sposi in cammino

Una proposta di itinerario per... sposi in cammino Una proposta di itinerario per... sposi in cammino dedicato a tutti gli sposi che hanno il desiderio di interrogarsi sul significato del loro matrimonio Sposi in cammino FAMIGLIA SORGENTE DI COMUNIONE

Dettagli

QUANTE EMOZIONI GESU

QUANTE EMOZIONI GESU SCUOLA DELL INFANZIA SACRA FAMIGLIA La Spezia PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2014-2015 QUANTE EMOZIONI GESU Al centro di qualsiasi programmazione nella scuola dell Infanzia ci deve

Dettagli

Prefazione di Anselm Grün

Prefazione di Anselm Grün Prefazione di Anselm Grün Molti ritengono che la spiritualità e il lavoro siano due concetti in contraddizione l uno con l altro. Pensano che quelli che lavorano molto non possano essere spirituali e,

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

SANTA MARIA DEL FONTE presso Caravaggio patrona della diocesi

SANTA MARIA DEL FONTE presso Caravaggio patrona della diocesi 26 maggio SANTA MARIA DEL FONTE presso Caravaggio patrona della diocesi SOLENNITÀ Secondo attendibili testimonianze storiche, il 26 maggio 1432 in località Mazzolengo, vicino a Caravaggio, dove c era una

Dettagli

Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado

Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado ISTITUTO COMPRENSIVO G. MARCONI di Castelfranco Emilia Mo Via Guglielmo Marconi, 1 Tel 059 926254 - fax 059 926148 email: MOIC825001@istruzione.it Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado Anno

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Giulio Bevilacqua Via Cardinale Giulio Bevilacqua n 8 25046 Cazzago San Martino (Bs) telefono 030 / 72.50.53 - fax 030 /

Dettagli

Adorazione Eucaristica

Adorazione Eucaristica Adorazione Eucaristica Pregare come i Santi I santi sono coloro che hanno creduto e vissuto con amore il mistero di Cristo. Essi hanno saputo vivere nel difficile nascondimento la preghiera, sottratta

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 CLASSE PRIMA L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali

Dettagli

2. [19]Maria, da parte sua, serbava tutte queste cose meditandole nel suo cuore.

2. [19]Maria, da parte sua, serbava tutte queste cose meditandole nel suo cuore. MARIA DISCEPOLA DELLA PAROLA E MAESTRA DI PREGHIERA + Dal Vangelo secondo Luca 1,26-56 In quel tempo, l angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nazaret, a una vergine, sposa

Dettagli

Programmazione Didattica Scuola Primaria

Programmazione Didattica Scuola Primaria DIREZIONE DIDATTICA DI NAPOLI 5 E. MONTALE Viale della Resistenza 11K-80145 NAPOLI tel. e fax 081/5430772 Codice fiscale: 94023840633 Cod. Mecc. : NAEE005006 E-MAIL: naee005006@istruzione.it Web:www.5circolo.it

Dettagli

MONASTERO INVISIBILE. CONSACRATI A DIO... In una donazione totale di sé in risposta ad una chiamata a vivere alla sequela di Cristo

MONASTERO INVISIBILE. CONSACRATI A DIO... In una donazione totale di sé in risposta ad una chiamata a vivere alla sequela di Cristo MONASTERO INVISIBILE Diocesi di Treviso Centro Diocesano Vocazioni Aprile 2015 CONSACRATI A DIO... In una donazione totale di sé in risposta ad una chiamata a vivere alla sequela di Cristo Introduzione

Dettagli

UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 IL MIO MONDO

UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 IL MIO MONDO UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 IL MIO MONDO L alunno riflette su Dio Padre e si confronta con l esperienza religiosa. Cogliere nel proprio nome un mondo di potenzialità, dono di Dio Padre. Prendere coscienza

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA L I.R.C., come ogni altra materia curricolare, contribuisce allo sviluppo delle competenze per l apprendimento

Dettagli

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II Don Przemyslaw Kwiatkowski Ciao a tutti! Siamo Alberto e Silvia di Cherasco, in Piemonte e siamo sposati da quasi 6 anni. E noi siamo Alberto

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

Luigi Giulio Bonisoli GIGISLAND

Luigi Giulio Bonisoli GIGISLAND Luigi Giulio Bonisoli GIGISLAND Gigisland I edizione 2011 Luigi Giulio Bonisoli Responsabile della pubblicazione: Luigi Giulio Bonisoli Riferimenti web: www.melacattiva.com www.scribd.com/luigi Giulio

Dettagli

RELIGIONE SCUOLA PRIMARIA

RELIGIONE SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA 1 - IO NELLA CLASSE 1. Presentarsi nella propria particolarità 2. Capire che ognuno ha un posto 3. Comprendere che in classe non si è soli Presentazione degli insegnanti

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA Istituti Comprensivi di Udine allegato al Piano dell Offerta Formativa CURRICOLO VERTICALE Redatto sulla base delle Nuove Indicazioni Nazionali 2012 e I.N. 2007, in sintonia con le Raccomandazioni del

Dettagli

Parrocchia Santi Pietro e Paolo. Venite alla festa

Parrocchia Santi Pietro e Paolo. Venite alla festa Parrocchia Santi Pietro e Paolo Venite alla festa Questo libretto e di: Foto di gruppo 2 Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare Occhi: se i miei occhi sono attenti, possono cogliere i gesti

Dettagli

La forza del suo messaggio

La forza del suo messaggio 6 Testimone di vita santa Anche quest anno nelle varie sedi de La Nostra Famiglia, nelle Parrocchie ambrosiane e nelle comunità delle Piccole Apostole della Carità si è celebrata la memoria liturgica del

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio

N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio Celebrare un anniversario non significa rievocare un avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento di grazie una realtà presente che ha

Dettagli

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR PERSONE DA AIUTARE Ci sono persone che piangono dal dolore, li potremmo aiutare, donando pace e amore. Immagina

Dettagli

Si parla molto oggi di quanti preferiscono

Si parla molto oggi di quanti preferiscono COPERTINA Natale: una grata dipendenza da Cristo Il messaggio per i lettori di 30Giorni di sua grazia Rowan Williams, arcivescovo di Canterbury Si parla molto oggi di quanti preferiscono spiritualità a

Dettagli

La Fontana del villaggio

La Fontana del villaggio La Fontana del villaggio Anch io posso attingere alla sorgente! Scuola dell'infanzia Maria Immacolata Monteortone Abano Terme PD PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO RELIGIOSO Anno Scolastico 2013/2014 Premessa

Dettagli

Racconti di me. Un regalo

Racconti di me. Un regalo 1 Racconti di me di Cetta De Luca Un regalo Io non regalo oggetti. Magari un sogno, un emozione qualcosa che rimanga nella vita di valore. A volte solo un ricordo, a volte me stessa. 2 Apparenza Tu che

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

COME SPIEGARE AI PICCOLI LE COSE DEI GRANDI. Action 1 - Youth for Europe Sub-Action 1.2 - Youth Initiatives

COME SPIEGARE AI PICCOLI LE COSE DEI GRANDI. Action 1 - Youth for Europe Sub-Action 1.2 - Youth Initiatives COME SPIEGARE AI PICCOLI LE COSE DEI GRANDI Action 1 - Youth for Europe Sub-Action 1.2 - Youth Initiatives Prefazione Se mi fosse chiesto di indicare il senso di Fiabe giuridiche, lo rintraccerei nelle

Dettagli

Roma, gennaio 2011. EcclesiaStudio

Roma, gennaio 2011. EcclesiaStudio La Chiesa ha bisogno di santi, lo sappiamo, ma essa ha bisogno anche di artisti bravi e capaci; gli uni e gli altri, santi e artisti, sono testimoni dello spirito vivente in Cristo. PAOLO VI Lettera ai

Dettagli

PENSIERI IN ORDINE SPARSO. - Il diario di un seminarista - di Davide Corini

PENSIERI IN ORDINE SPARSO. - Il diario di un seminarista - di Davide Corini PENSIERI IN ORDINE SPARSO - Il diario di un seminarista - di Davide Corini Come al solito ho bisogno di qualche giorno, dopo un esperienza importante, per rimettere in ordine le cose e cercare di fare

Dettagli

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ======================================================================

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ====================================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO 03.01.2016 Grado della Celebrazione: DOMENICA Colore liturgico: Bianco ============================================ II DOMENICA

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Scarica questo libretto Ascolta le canzoni in MP3 http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Canti con accordi 1 Lo spirito e la sposa z do

Dettagli

BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA Beati voi, beati voi, beati voi, beati voi. BEATI VOI

BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA Beati voi, beati voi, beati voi, beati voi. BEATI VOI BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA MI FA#-7 Se sarete poveri nel cuore, beati voi: LA6 MI sarà vostro il Regno di Dio Padre. MI FA#-7 Se sarete voi che piangerete, beati voi, LA6 MI perché

Dettagli

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore grande, capace di affrontare il sacrificio per lasciarci. Enzo Baldoni non è solo. Ognuno di noi è Unico

Dettagli

Attimi d amore. Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza

Attimi d amore. Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza Attimi d amore Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza Distesa davanti alla collina Occhi verdi come il prato distesa e non pensi a nulla. Ricordo

Dettagli

Un loft a misura d uomo che respira aria trentina. Spazi contemporanei per emozioni senza tempo. progettazione d interni abitare design, proposte per

Un loft a misura d uomo che respira aria trentina. Spazi contemporanei per emozioni senza tempo. progettazione d interni abitare design, proposte per abitare LA LIBERTÀ Un loft a misura d uomo che respira aria trentina. Spazi contemporanei per emozioni senza tempo. progettazione d interni abitare design, proposte per un mobile qualificato, il laboratorio

Dettagli

poesie del rispetto Le muse per una città che si vuole bene

poesie del rispetto Le muse per una città che si vuole bene Una parola sola è come muta Pensiamo le parole: una a una, una parola sola è come muta, ombra d assenza, eco di silenzio. Anche quando è nobile, un nome, la parola assoluta di qualcuno, se è sola, si affanna,

Dettagli

esperienze naturali di gioco ascolti e ricerche in giardino

esperienze naturali di gioco ascolti e ricerche in giardino esperienze naturali di gioco ascolti e ricerche in giardino Indice Esperienze naturali di gioco di Sabrina Bonaccini.6 Il rapporto tra bambino e natura: una convivenza da ritrovare di Federica Marani e

Dettagli

CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011

CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011 CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011 Nicolas Poussin L istituzione dell Eucaristia, 1640, Musée du Louvre, Paris Nella Sinagoga di Cafarnao, Gesù parlò dell Eucarestia LECTIO SUL VANGELO DELLA SOLENNITÀ DEL

Dettagli

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale PROGETTO MUSICA e TEATRO La storia del Natale Il Progetto Musica e Teatro per l anno scolastico 2014/2015 è nato dalla decisione di tutti gli insegnanti del plesso di voler proseguire nel potenziamento

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN 1 CIRCOLO SPINEA ANNO SCOLASTICO 2005-06. Prog. MATEMATICA Gruppo ANNI 5 Periodo MARZO Documentazione di MIELE GIOVANNA

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN 1 CIRCOLO SPINEA ANNO SCOLASTICO 2005-06. Prog. MATEMATICA Gruppo ANNI 5 Periodo MARZO Documentazione di MIELE GIOVANNA SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN 1 CIRCOLO SPINEA ANNO SCOLASTICO 2005-06 Prog. MATEMATICA Gruppo ANNI 5 Periodo MARZO Documentazione di MIELE GIOVANNA Il progetto sulla Terza Dimensione Queste attività si

Dettagli

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì PREGHIERA PER LA NASCITA DI UN FIGLIO. Benedetto sei Tu, Signore, per l'amore infinito che nutri per noi. Benedetto sei Tu, Signore, per la tenerezza di cui ci

Dettagli

INDICAZIONI PER LA CELEBRAZIONE DEL BATTESIMO

INDICAZIONI PER LA CELEBRAZIONE DEL BATTESIMO I C1 INDICAZIONI PER LA CELEBRAZIONE DEL BATTESIMO Per il celebrante e l'équipe battesimale Monizioni Accoglienza Siamo radunati sulla soglia della chiesa è un luogo altamente simbolico, poiché evoca l

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA Scuola dell Infanzia di VESTRENO A.S. 2013/2014

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA Scuola dell Infanzia di VESTRENO A.S. 2013/2014 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA Scuola dell Infanzia di VESTRENO A.S. 2013/2014 Insegnante: BARINDELLI PAOLA PREMESSA: L insegnamento della Religione Cattolica nella scuola dell Infanzia

Dettagli

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I NUCLEI FONDANTI Dio e l uomo 1. Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre e che fin dalle origini ha voluto stabilire un alleanza con l uomo. 2. Conoscere Gesù di Nazareth, Emmanuele

Dettagli

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Gruppo G.R.E.M Piemonte e Valle d Aosta Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Il kit, pensato per l animazione di bambini, ragazzi e adulti sul tema famiglia è così composto: - 1 gioco

Dettagli

NIZZA. MUSEO NAZIONALE del MESSAGGIO BIBLICO di CHAGALL

NIZZA. MUSEO NAZIONALE del MESSAGGIO BIBLICO di CHAGALL NIZZA MUSEO NAZIONALE del MESSAGGIO BIBLICO di CHAGALL MARC CHAGALL Figlio di una modesta famiglia ebraica russa, Marc Chagall nasce a Vitebsk il 7 luglio 1887. Inizia subito a frequentare corsi di pittura

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016 ISTITUTO COMPRENSIVO CARLO DEL PRETE DI CASSOLNOVO VIA TORNURA 1 27023 CASSOLNOVO (PAVIA) PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016 SCUOLA PRIMARIA DI CASSOLNOVO:Fossati, Gavazzi e

Dettagli

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese Canti per i funerali Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese SYMBOLUM 77 (84) 1. Tu sei la mia vita, altro io non ho Tu sei la mia strada, la mia verità Nella tua parola io camminerò

Dettagli

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato)

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato) Conclusione dell anno catechistico Elementari e Medie Venerdì 30 maggio 2014 FESTA DEL GRAZIE Saluto e accoglienza (don Giancarlo) Canto: Alleluia, la nostra festa Presentazione dell incontro (Roberta)

Dettagli

«Io sono la via, la verità e la vita»

«Io sono la via, la verità e la vita» LECTIO DIVINA PER LA V DOMENICA DI PASQUA (ANNO A) Di Emio Cinardo «Io sono la via, la verità e la vita» Gv 14,1-12 Lettura del testo Dal Vangelo secondo Giovanni (14,1-12) In quel tempo, Gesù disse ai

Dettagli

Liturgia. Colui che scruta i segreti più intimi, conosce l anelito dello Spirito e lo raccoglie ( Rm 8,27) Fiorenza Pestelli

Liturgia. Colui che scruta i segreti più intimi, conosce l anelito dello Spirito e lo raccoglie ( Rm 8,27) Fiorenza Pestelli Liturgia Colui che scruta i segreti più intimi, conosce l anelito dello Spirito e lo raccoglie ( Rm 8,27) Fiorenza Pestelli C è un piacere nel credere e del credere insieme La fede non è solo un offerta

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

I doni dello SPIRITO SANTO CATECHESI DI PAPA FRANCESCO

I doni dello SPIRITO SANTO CATECHESI DI PAPA FRANCESCO I doni dello SPIRITO SANTO CATECHESI DI PAPA FRANCESCO I doni dello SPIRITO SANTO CATECHESI DI PAPA FRANCESCO SHALOM 1 Editrice Shalom - 06.08.2014 Trasfigurazione del Signore 2008 Fondazione di Religione

Dettagli

qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdf ghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmq wertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfg

qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdf ghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmq wertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfg qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdf ghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmq wertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfg CURRICOLO DI RELIGIONE hjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqw CATTOLICA ertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghj

Dettagli

Casa Cosmica del Sangha di Antonello Ruggieri

Casa Cosmica del Sangha di Antonello Ruggieri Per l aula di meditazione che ha sede in via Piranesi 14 a Milano abbiamo commissionato all artista Antonello Ruggieri una installazione che favorisca gli stati meditativi che intendiamo coltivare; tale

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE Il bambino osserva con meraviglia ed esplora con curiosità il mondo, come dono di Dio Creatore. RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO PRIMARIA

Dettagli

Frasi Immacolata Concezione

Frasi Immacolata Concezione Frasi Immacolata Concezione Oggi la città si riempie di luci e colori; è un trionfo di bagliori, nell aria c è già il profumo di festa e la voglia di donare un sorriso, un abbraccio e un augurio di una

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi Fratelli, il calice della benedizione che noi benediciamo, non è forse

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi Fratelli, il calice della benedizione che noi benediciamo, non è forse Dt 8, 2-3. 14-16 Dal libro del Deuteronòmio Mosè parlò al popolo dicendo: «Ricòrdati di tutto il cammino che il Signore, tuo Dio, ti ha fatto percorrere in questi quarant'anni nel deserto, per umiliarti

Dettagli

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio Anno pastorale 2011-2012 Suggerimenti per l animazione in oratorio Premessa: GIOCO E VANGELO Relazione Don Marco Mori, presidente Forum Oratori Italiani Il gioco può essere vangelo? Giocare può diventare

Dettagli

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone 1 ANNO CATECHISMO 2014-2015 Alla Scoperta di Gesù SUSSIDIO SCHEDE RISCOPERTA DEL BATTESIMO 1 NOME COGNOME Le mie catechiste NOME COGNOME Telefono NOME COGNOME Telefono

Dettagli

L UMANITA E I SUOI ARCHETIPI

L UMANITA E I SUOI ARCHETIPI IL LINGUAGGIO URBANO Il concetto di arte scivola un pò sempre a secondo dei tempi e delle mode culturali. Oggi scivola malamente anche in nome di uno scaltro mercato creando confusione e spaesamento. Come

Dettagli

VENITE ALLA FESTA. Nella vita della Chiesa ASCOLTARE SCOPRIRE PARTECIPARE

VENITE ALLA FESTA. Nella vita della Chiesa ASCOLTARE SCOPRIRE PARTECIPARE VENITE ALLA FESTA Nella vita della Chiesa ASCOLTARE SCOPRIRE PARTECIPARE DOPO LA SETTIMANA DELLA CHIESA MANTOVANA Alle comunità parrocchiali, alle associazioni, ai movimenti e gruppi, ai presbiteri e diaconi,

Dettagli

VANGELO SECONDO GIOVANNI PROF. CARLO RUSCONI ANNO ACCADEMICO 2012-2013

VANGELO SECONDO GIOVANNI PROF. CARLO RUSCONI ANNO ACCADEMICO 2012-2013 VANGELO SECONDO GIOVANNI PROF. CARLO RUSCONI ANNO ACCADEMICO 2012-2013 1. VANGELO SECONDO GIOVANNI LEZIONE DEL 21-09-2012 ARGOMENTI: a. Introduzione al corso; i. Il Vangelo di Giovanni parla di che cos

Dettagli

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI Silenzio e Parola: cammino di evangelizzazione Cari fratelli e sorelle, all avvicinarsi della Giornata

Dettagli

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio Grado della Celebrazione: Solennità' Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE (solo giorno 6) L Epifania è la manifestazione del Cristo nella carne dell uomo

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE IRC SCUOLA DELL INFANZIA

PIANO DI LAVORO ANNUALE IRC SCUOLA DELL INFANZIA PIANO DI LAVORO ANNUALE IRC SCUOLA DELL INFANZIA 1 ANNO SCOLASTICO 2009/2010 L educazione religiosa nella scuola dell infanzia concorre alla formazione integrale del bambino, promovendo la maturazione

Dettagli

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli

Davanti allo specchio di un anniversario

Davanti allo specchio di un anniversario Davanti allo specchio di un anniversario 1. La religiosità popolare è una porzione della cultura di un territorio e di una società, un elemento costitutivo della comune identità. Lo è perché riguarda tutti,

Dettagli

Persone coinvolte: tutti i bambini e le insegnanti Tempi: febbraio-marzo Spazi: cappella, sezioni e laboratorio

Persone coinvolte: tutti i bambini e le insegnanti Tempi: febbraio-marzo Spazi: cappella, sezioni e laboratorio Motivazioni Dopo aver scoperto come Gesù cresceva, aiutava la sua mamma e Giuseppe imparando il mestiere del falegname, ora vogliamo conoscerlo quando, da grande, lasciò la sua casa per andare tra la gente

Dettagli

E il Signore ci dice:

E il Signore ci dice: E il Signore ci dice: mettetevi sulla strada buona (Paolo VI) Itinerario quaresimale con i Papi del Concilio Vaticano II: Giovanni XXIII e Paolo VI A cura di Mons. Battista Rinaldi Consulenza redazionale

Dettagli

Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare

Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare Il Signore ci fa suoi messaggeri Abbiamo incontrato Gesù, ascoltato la sua Parola, ci siamo nutriti del suo Pane, ora portiamo Gesù con noi e viviamo nel suo amore. La gioia del Signore sia la vostra forza!

Dettagli

La Chiesa Dei Santi Tommaso E Benedetto Bosco Chiesanuova

La Chiesa Dei Santi Tommaso E Benedetto Bosco Chiesanuova La Chiesa Dei Santi Tommaso E Benedetto Bosco Chiesanuova Salienti pietra Facciata Campanile Pietra bianca Bifore vetro Rosone Pietra bianca e vetro Contrafforti pietra rossa chiara Lunetta affresco Portale

Dettagli

quaresima, cammino verso la pasqua.

quaresima, cammino verso la pasqua. quaresima, cammino verso la pasqua. Siamo in cammino verso la Pasqua. Nelle nostre comunità accoglieremo, con la fatica di una umanissima e trepidante attesa, la gioia della resurrezione: Cristo, nostra

Dettagli

Sin dalla nostra nascita, la camera da letto è testimone della nostra vita, delle nostre trasformazioni, delle gioie e dei dolori.

Sin dalla nostra nascita, la camera da letto è testimone della nostra vita, delle nostre trasformazioni, delle gioie e dei dolori. CAMPO FAMIGLIE 2010 SI SEPPE CHE GESU ERA IN CASA LA CAMERA DA LETTO Luogo dell intimità Quando preghi entra nella tua camera Mt. 6,6 IL SIGNIFICATO ANTROPOLOGICO Sin dalla nostra nascita, la camera da

Dettagli

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013]

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] 1. La risposta a Dio che ci parla; a Dio che intende vivere con noi; a Dio che ci fa una proposta di vita, è la fede. Questa sera cercheremo

Dettagli

Diocesi di Caserta Santuario di San Michele Arcangelo e Santa Maria del Monte Programma invernale del Santuario 25 Anniversario della Madonna del Monte Anno Mariano 1987-2012 novembre-aprile 2011-2012

Dettagli

Sono parole che volentieri riprendo con voi, sicuro che aiuteranno la nostra fede e la nostra vita anche per il futuro.

Sono parole che volentieri riprendo con voi, sicuro che aiuteranno la nostra fede e la nostra vita anche per il futuro. Ci ritroviamo in Cattedrale per celebrare la santa Messa di ringraziamento per il dono di Papa Benedetto XVI ed anche per pregare per la Chiesa chiamata, per la responsabilità dei cardinali, ad eleggere

Dettagli

Contro i miei occhi. È la carezza che ognuno di noi vorrebbe fare al proprio nemico, ma non ci riesce, perché il nemico sfugge sempre.

Contro i miei occhi. È la carezza che ognuno di noi vorrebbe fare al proprio nemico, ma non ci riesce, perché il nemico sfugge sempre. Contro i miei occhi È la carezza che ognuno di noi vorrebbe fare al proprio nemico, ma non ci riesce, perché il nemico sfugge sempre. Ogni riferimento a fatti realmente accaduti o luoghi e/o a persone

Dettagli