Risalgo le correnti in piccoli passi. non più diluite nel tempo. finiteinfinite speculazioni. si stabilizza il sussurro. la fine dell epoca

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Risalgo le correnti in piccoli passi. non più diluite nel tempo. finiteinfinite speculazioni. si stabilizza il sussurro. la fine dell epoca"

Transcript

1 out of the wood

2 4 out of the wood

3 Ceiling of our world Surface of the sea All that can be found Is to be sought below AION Risalgo le correnti in piccoli passi diseducando frammenti il fiume impazzito travolge non più diluite nel tempo finiteinfinite speculazioni avvolte ingirodigorgoingorgo come se fosse la fine dell epoca si stabilizza il sussurro le anime deboli salvatutto terminano nel giorno da oriente a occidente le braccia sottili dell uomo raggiungono il fondo dopo il breve respiro di una notte di pace e di terrore d amore nemmeno si parla. Ma girerà la pagina fino a quando le foglie bianche tutte saranno una l io stempererà l inchiostro ad azzurro del cielo e invertita la rotta si ricomincierà. Ora rischio la conoscenza luce luce luce R.Z. 5 out of the wood

4 out of the wood di Claudia Zanfi Fuori dal bosco, come nella musica quando si è out of the blue un pò fuori si sè, a metà tra lo stupore e lo straniamento. O forse, più esattamente, dentro al bosco, essere dentro alle cose, sognarle fino a renderle concrete, fino a prenderne reale coscienza, come nell'opera di Mario Giacomelli Presa di coscienza sulla natura (1). È questo il sottile filo che lega le opere in mostra, scelta certamente non esaustiva, che desidera proporre materiali problematici, aperti a svariate letture e a ulteriori considerazioni. In un'osservazione attenta del paesaggio si può notare come tutta la sua armonia dipenda da masse sedentarie e da masse dinamiche(2). Dinamiche possono essere le colline, le valli, i fiumi, i prati, luoghi in cui l'occhio può soffermarsi, o al contrario frugare, vagare, scorrere in libertà. Statico è invece l'albero, con le sue chiome, i rami, il tronco, le radici, la corteccia, che per sua intrinseca natura si trova radicato al terreno. A metà tra questi due movimenti all'interno della natura si trova l'uomo, il quale, con la sua presenza dentro o fuori dal bosco, crea una sorta di dinamismo intorno al paesaggio. Riuscire a vedere l'occhio della terra. Vedo il deserto mosso dal vento, la foresta mossa dal vento, l'uomo mosso dal vento.(3) In una coscienza della visione lo sguardo è trattenuto dalla presenza, sia fisica che teorica, dell'essere umano all'interno delle immagini in questione. Figure plasmate nella creta e nel bronzo abbracciano e si Giuseppe Penone fondono con gli alberi di un bosco. È il paesaggio del gesto vegetale ideato da Giuseppe Penone nel 1984, che insieme a ripetere il bosco, gli anni dell'albero più uno, essere fiume, verde del bosco, costituisce uno tra i più significativi 6 out of the wood

5 lavori dell'autore sull'intervento dell'uomo nella natura. Sento il respiro della foresta, odo la crescita lenta ed inesorabile del legno, modello il mio respiro sul respiro del vegetale, avverto lo scorrere dell'albero attorno alla mia mano appoggiata sul tronco. Il mutato rapporto di tempo rende fluido il solido e solido il fluido. La mano affonda nel tronco dell'albero che per la velocità della crescita e la plasticità della materia è l'elemento fluido ideale per essere plasmato (4). Benché parziale, (il solo calco di una mano) forte è la presenza dell'artista in questa immagine (di una serie di sei), in cui Penone testimonia il suo voler essere dentro e fuori dal bosco. Dentro al bosco quando il suo corpo si fa impronta, segno, respiro, propagazione; fuori dal bosco quando ricrea l'albero, ripete il bosco, cerca il centro della terra. Analoga è l'esperienza di Hamish Floris Neussus Fulton nelle sue walks into nature. L'artista è totalmente dentro al paesaggio, lo vive, lo attraversa, ne sente il coinvolgimento fisico. Le sue camminate in mezzo a valli, deserti, ghiacciai, foreste, permettono all'autore di recepire a pieno il senso profondo della natura e del paesaggio circostante. Si tratta di un gesto concreto, non teorico: zaino, sacco a pelo, tenda, cibo, caricare il minimo indispensabile in questa solitaria presa di coscienza dell'ambiente. Alberi verticali e colline orizzontali: il movimento dello sguardo è una dimensione importante nell'arte di Fulton. I am an artist who walks, not a walker who makes art (5). Influenzato dai nativi americani, dagli scalatori tibetani e dalla poesia Haiku, l'autore insegue quel flusso che va dalla natura all'uomo (non viceversa); diversamente da Penone, non interviene direttamente sulla natura, ma ne documenta l'esperienza. Più concretamente fotografica è la ricerca di artisti quali Neussus, Fontana, Uelsmann, che intervengono con sapienti manipolazioni tecniche a sovrapporre, o a fondere, 7 out of the wood

6 l'immagine dell'uomo col paesaggio. Uelsmann, in particolare, sogna un luogo nel bosco in cui ritrovare se stesso ( Small wood where I met myself,1967; Journey into self, 1967; A valley, 1969); between mountains a man is well acquainted with desire (6). Non meno significativi sono gli alberi (due palme) che affiancano il bianco schermo cinematografico di Sugimoto; slancio, sviluppo verso il cielo, colonne del tempio, a contrastare l'assoluto silenzio zen dello schermo, la sua piattezza, la distanza di quella porta verso l'infinito, il minimalismo di un tempo immoto. Altrettanto simbolica è la ricerca di Carol Marino. L autrice canadese indaga sul potere di alcuni luoghi(7), e sull influenza nell uomo di elementi naturali, attraverso violente simmetrie di immagini Jerry Uelsmann duplicate allo specchio. Metafora del paesaggio come luogo di esperienza del quotidiano sono i vasi di gerani di Luigi Ghirri, in uno dei suoi primi cicli di opere Colazione sull erba (8). Qui lo sguardo, apparentemente rapito dalla banalità di un dettaglio, ci mostra un artista poeticamente dentro al sentimento più vero e semplice della natura. Dentro al bosco è anche Filippo Maggia, nella sequenza di immagini che vede una figura umana cercarsi tra gli alberi; Carmelo Nicosia racconta il suo approccio con la natura attraverso fotografie dell isola (la sua isola, la Sicilia), colte, nel movimento del viaggio, tra il cielo, il vulcano e il mare. Se Fulton vive il paesaggio totalmente dall interno (lo attraversa), ma le sue immagini non rivelano il segno della sua presenza, Minkkinen(9) si fa paesaggio, disegna con il proprio corpo architetture naturali. Nella sua metamorfosi l autore si annulla per divenire, di volta in volta, sasso, radice, fiume, albero, montagna. Natura come luogo totale di esperienza del corpo, come massima possibilità intorno alla presa di coscienza di sè. Col suo gesto Penone afferra l albero di betulla e sente che lì il tronco non cre- 8 out of the wood

7 scerà più; Francesca Woodman, al contrario, si fa betulla, comprende la propria fine trasformandosi in albero dall interno. Rivestendosi di quella corteccia maculata, una seconda pelle, come lo erano state le tappezzerie, i calcinacci, le superfici murali vissute come croste dentro alle quali sparire, la Woodman intende quei rami, non come estensione del proprio corpo, bensì quali sostituzione stessa dei propri arti. Essere dentro alla natura fino a non sapere più staccarne il cordone ombelicale. Natura madre, matrigna, porta d accesso ai misteri della vita come nell immagine dell artista spagnolo Manel Esclusa, Francesca Woodman inevitabile rimando all inquietante figura di Ana Mendieta. Con la sua serie di Silhouettes (10), Mendieta ci conferma che la presenza dell uomo nella natura può raggiungere l assoluto solo nel momento in cui il corpo si fonde con la materia; allora non vi saranno più barriere, né fisiche, né sessuali, né politiche, né psicologiche, né culturali. In un certo senso è ciò che esprime l opera di Beuys, in cui il binomio uomo-natura ha sostenuto ogni sua azione. Beuys a dato vita ad operazioni quali 7000 Querce (11), una piantagione di alberi come opera rigenerativa e simbolica; evoca l uomo sempreverde, l uomo che vive dentro al bosco, in stretto rapporto con la natura e con i suoi cicli vitali; intende l esperienza quale battito costante, trasformazione attraverso la materia, rinnovamento e rinascita, flusso di energia vitale, linfa senza fine. Note (1) Dal 1967 M.Giacomelli inizia una approfondita ricerca intorno al tema della natura; i suoi studi fotografici diventano una combinazione di vedute aeree di paesaggi trattati come immagini astratte. 9 out of the wood

8 (2) Pensiero di relazione dinamica tra spazio ambientale e presenza dell uomo, nato dalla rilettura di M.Tournier, Immagini, paesaggi e altre piccole prose, Milano, (3) G.Penone, in Giuseppe Penone, cat. mostra Galleria Civica di Trento, Torino (4) G.Penone, op.cit. (5) Sono un artista che cammina, non un podista che fa arte, H.Fulton, in Hamish Fulton. Thirtyone Horizons, Monaco (6) Tra le montagne i desideri dell uomo sono ben appagati, J.Uelsmann, in Aperture monograph,vol.15, NYC, (7) I feel, like certain native people, that there Ana Mendieta are places that contains spirits. I did the photopraphy in those places (Sento, come certi nativi americani, che ci sono luoghi spirituali. È là che io fotografo). C.Marino, in Contemporary Canadian Photography, Toronto, (8) In Colazione sull erba è l immagine-mito della natura ad essere al centro dell interesse. L opera non vuole essere solamente un rilevamento del verde periferico, ma intende porsi come momento di analisi e riflessione., Luigi Ghirri, in Niente di antico sotto il sole. Scritti e immagini per un autobiografia., Torino, (9) Ciò che ispira l artista finlandese (trasferitosi a NYC) è il ricordo della natura nordica, la luce perlacea, i corsi d acqua, gli orizzonti estesi. (10) Ana Mendieta, figura quasi inedita in Italia, nasce a l Avana nel 1948 e muore misteriosamente a NYC nel Dalla metà degli anni settanta il suo lavoro è incentrato su impronte ( Silhouettes ) lasciate come traccia del nostro essere in contatto con la natura, memoria della trasformazione del corpo da materia a spirito. (11) Intervento per Documenta 6, nella città di Kassel dove, come in troppi altri luoghi della terra, si estendono asfalto e cemen- 10 out of the wood

9 to a dismisura. Un altra delle sue azioni Difesa della natura, prevedeva lo sviluppo di una sorta di paradiso presso Bolognano (Pescara), piantando settemila alberi ognuno di specie diversa. Ringraziamenti. Massimo Minini; Giuseppe Penone; Claudio Guenzani; Alberto Peola; Giorgina Bertolino; Uti e Franco Fontana; Alessia Paladini e Davide Faccioli di Photology; Filippo Maggia; Franco Debenedetti. Un grazie particolare a Walter Guadagnini, Gabriella Roganti, Maurizio Malagoli e allo staff della Galleria Civica di Modena per la collaborazione. Un forte sentimento di gratitudine a Sergio Risaliti per aver accolto e sostenuto con entusiasmo il progetto; ad Arabella Natalini e Daria Filardo per il preziosissimo contributo; a tutto lo staff del Palazzo delle Papesse di Siena. Grazie, inoltre, a tutti gli artisti per la loro generosa partecipazione. 11 out of the wood

10 Ci vuole arte per fare qualsiasi cosa, e nulla si può fare bene senza arte : non c è occupazione umana, per quanto umile, tenue e insignificante, che non richieda, in chi vi attende, arte, cioè la capacità di inventare il modo di fare facendo, e di fare sapendo fare, e in nulla si riesce se il fare non si fa inventivo oltre che produttivo, tentativo e figurativo oltre che esecutivo e realizzatore. L.Pareyson Quando al Palazzo delle Papesse si è tenuto il primo incontro con i membri dell associazione Holy Wood è nato subito un interesse reciproco ed abbiamo accolto con prontezza la proposta di collaborazione. Si trattava infatti non solo di intervenire con alcuni suggerimenti sull attività espositiva ma di abbracciare un progetto più ampio e articolato di promozione e produzione delle arti nel suo complesso. La diffusione e la promozione dell arte contemporanea qualifica e caratterizza l attività del Palazzo delle Papesse. Dalla sua apertura (novembre 1998) ad oggi il Centro Arte Contemporanea di Siena ha svolto un intensa attività che ha visto l alternarsi di mostre, eventi, convegni e conferenze. La programmazione del Centro si articola attraverso cicli di mostre che tornano periodicamente a indagare tematiche diverse. Fin da principio grande attenzione è stata dedicata alla scena emergente e agli artisti più giovani così come al rapporto tra arte e territorio, in particolar modo con il progetto Atlantide. In quest ottica è sembrato fondamentale aprirsi alla collaborazione con altri soggetti da cui far nascere nuove occasioni di confronto, consapevoli dell importanza di creare una rete, un sistema sistematico che possa offrire allo spettatore una vasta gamma di proposte. Così, la volontà di dar vita ad un luogo come quello dell associazione Holy Wood, progettato per ospitare musica e arti visive attraverso la messa a punto di una biblioteca, sale di registrazione, spazi espositivi e atelier per artisti, ci è parsa di particolar importanza, più che mai in un panorama come quello toscano che ha tanto da offrire dal punto di vista storico e paesaggi- 12 out of the wood

11 stico ma che appare spesso non del tutto preparato - salvo alcune interessanti eccezioni - ad accogliere la contemporaneità. Il tema di questo primo evento, arte e natura, pare essersi presentato in maniera quasi spontanea a Claudia Zanfi, ideatrice del progetto Out Of the Wood, alla sua prima visita agli spazi di Ponsano. La scelta di un casolare immerso nel verde non è casuale né tanto meno scindibile dal progetto dei membri dell associazione: l aprire uno spazio polivalente, lontano dai rumori e dal ritmo della città, non nasce infatti da un generico desiderio di ritiro dal mondo quanto piuttosto dalla ricerca di tempi altri e nuove modalità. L avvio della riflessione sul possibile rapporto tra arte e natura ha radici lontane. Senza soffermarci sulle diverse accezioni che questo ha assunto nel corso dei secoli, basterà forse ricordare che nonostante l avvento della società industriale questa relazione non ha cessato di costituire motivo di indagine e di interesse. Alla razionalizzazione illuministica si affianca presto la visione romantica di una natura come forza prorompente e incontrollabile mentre in campo artistico l idea del sublime alimenta la produzione di opere che di una tale visione fanno il tema centrale. Intorno alla fine del XIX secolo la natura continua ad essere soggetto della rappresentazione artistica, indagata ora con metodi che non possono prescindere dalle più recenti scoperte scientifiche. In questi stessi anni l avvento della fotografia inizia a mutare il rapporto con la percezione del reale e, conseguentemente, con il dato naturale. La pretesa obbiettività della registrazione fotografica rimette in gioco l essenza stessa del fare arte. Mentre la riflessione artistica si interroga sul ruolo e le pratiche dell arte e la progressiva urbanizzazione dell Occidente impone nuovi termini di confronto, il rapporto con la natura non smette di essere territorio di esplorazione. Essa ricopre altri spazi assumendo sempre più la dimensione del pos- 13 out of the wood

12 sibile e dell immaginazione, lasciando al paesaggio cittadino lo status di luogo del progresso e della produzione. Intorno al 1970 il rapporto arte-natura conquista una nuova centralità: la Land art, con le sue operazioni sul territorio, la cosiddetta Body art, con l interesse per il corpo e le sue alterazioni e, per restare in ambito prevalentemente italiano, il fenomeno dell Arte povera, con il programmatico utilizzo di materiali naturali per la realizzazione di opere in sintonia con le forme della natura, costituiscono momenti fondamentali nell ambito di questa relazione continua. Negli anni 80 altri temi sono stati posti al centro della pratica artistica e la natura, seppur non dimenticata, ha ricoperto un ruolo più marginale, mentre nell ultimo decennio, grazie anche ad una rinnovata attenzione all ambiente, sono emersi ulteriori interrogativi che hanno riportato i processi naturali in primo piano in relazione alle nuove scoperte della genetica e della realtà virtuale. Out of the Wood presenta artisti appartenenti a generazioni diverse non proponendosi di effettuare una ricognizione storica quanto piuttosto di mostrare opere, per lo più realizzate con il medium fotografico, che offrono nuove visioni e interpretazioni del naturale. Se la fotografia può essere considerata un dispositivo che respingendo nel passato la realtà attuale (percepita sensorialmente) le conferisce un carattere potenziale (P. Virno), questa potenzialità è qui accentuata dalla scelta stessa del soggetto. Sebbene la natura con cui l artista si trova a confrontarsi oggi sia quasi sempre il risultato di un intervento umano, questa, per quanto addomesticata, è ormai estranea alla dimensione quotidiana. Paradossalmente costituisce ora una dimensione artificiale a cui ci si avvicina attraverso continue mediazioni. Alcuni degli artisti presentati incentrano la loro ricerca sugli spazi di confine, sul limite tra il centro abitato e le aree marginali, conquistandosi spazi personali in luoghi problematici. Isole ritagliate tra edifici industriali vengono rese vivibili dalla presenza del verde che interrompe e addolcisce la durezza metropoli- 14 out of the wood

13 tana. Pur partendo dagli spazi urbani la natura è sentita come linea di confine valicabile. Altri elaborano l immagine naturale attraverso la presenza umana che si confonde con il paesaggio, divenendo il filtro indispensabile che permette di immedesimarsi e immergersi nello spazio aperto. Altri ancora accentuano il senso di sospensione in cui le forme vengono attraversate da uno sguardo lontano ma al tempo stesso intimo e personale. Come anche c è chi si avvicina alla natura attraverso l immagine sezionata dell archiviazione museale, in un percorso di ricostruzione tassonomica del dato naturale. E poi c è ancora chi si accosta alla natura trovando nell intervento umano l eco di antiche tradizioni che hanno costretto le forme naturali dentro codici artificiali ogni volta ri-immaginabili. Approcci e linguaggi diversi accomunabili da una visione in cui la natura viene ricreata e ricostruita come luogo del possibile e dell immaginazione. La natura oggi, contrariamente a quanto avveniva nelle società pre-industriali, è un resto ; 15 out of the wood quando l artificio tecnologico diventa processo naturale, la natura residua diviene una sorta di spazio dell invenzione e dell artificio nel senso stretto di artefatto, fatto ad arte, costruito dall uomo. Un qualcosa forse assimilabile alla logica che sta dietro alla biogenetica, dove attraverso l alterazione si attua una ricostruzione dei codici naturali più remoti: si ricostruisce la natura creando, paradossalmente, una dimensione artificiale. Se il bisogno di riappropriazione degli spazi urbani è ormai divenuto quasi un luogo comune, più di rado si riflette sulla medesima necessità rispetto agli spazi naturali e sulla progressiva perdita cognitiva della natura, un universo sempre meno frequentato. L utilizzo della fotografia diviene in questo contesto il mezzo attraverso cui l artista da vita ad immagini reali e in potenza, il mezzo e, allo stesso tempo, il processo con cui opera una reinvenzione e una riscoperta simbolica del mondo. Arabella Natalini, Daria Filardo

14

15 out of the wood

16 18 out of the wood

17 Botto & Bruno Gianmaria Conti Daniela De Lorenzo Manel Esclusa Franco Fontana Hamish Fulton Luigi Ghirri Mario Giacomelli Gianfranco Gorgoni Filippo Maggia Carol Marino Marzia Migliora Arno Raphael Minkkinen Floris Neussus Carmelo Nicosia Giuseppe Penone Gloria Salvatori Hiroshi Sugimoto Jerry Uelsmann Francesca Woodman Progetto speciale di: Chiyoko Miura 19 out of the wood

18 My school Botto & Bruno 2000 Laser transfer su forex cm 119x73x5 20 out of the wood

19 Può un sano atto di trascendenza generarsi nel 2000 tra Sasssuolo e Reggio Emilia Gianmaria Conti 21 out of the wood 2000 cm 45x280 stampa plotter su carta e poliestere

20 Per simpatia Daniela De Lorenzo Foto in b/n montata su legno cm 100x out of the wood

21 Senza titolo Manel Esclusa 23 out of the wood anni 70 mm 320x165 Galleria Civica di Modena

22 Nudo nel paesaggio Franco Fontana 1979 cm 39,5x27,5 coll. dell artista 24 out of the wood

23 A bouder by the trail Hamish Fulton 25 out of the wood 1995 mm 1110x1300 courtesy Massimo Minini, Brescia

24 da Colazione sull erba Luigi Ghirri mm 410x305 Galleria Civica di Modena 26 out of the wood

25 Presa di coscienza sulla natura Mario Giacomelli 27 out of the wood 1984 cm 300x400 Galleria Civica di Modena

26 Joseph Beuys Gianfranco Gorgoni 1971 mm 246x343 Galleria Civica di Modena 28 out of the wood

27 Senza titolo Filippo Maggia 29 out of the wood 1982 sette fotografie mm 130x180 cad. coll. dell artista

28 D où viennent les ésprits Carol Marino 1979 mm 162x388 Galleria Civica di Modena 30 out of the wood

29 Sotto-vuoto Sotto-vuoto Marzia Migliora 1999 vista dell installazione dieci scatole in legno laccato bianco di 49x22.5x32.5, visibili all interno diapositive a colori su vetro opalino courtesy Luigi Franco Arte Contemporanea. 31 out of the wood 1999 museo regionale di scienze naturali di Torino diapositiva a colori su vetro opalino, retroilluminata al neon, visibile all interno di scatole in legno laccato bianco, di 49x22.5x32.5

30 Berna Arno Raphael Minkkinen 1975 mm 235x220 Galleria Civica di Modena 32 out of the wood

31 Scioglimento Floris Neussüs 33 out of the wood 1976 mm 299x 399 Galleria Civica di Modena

32 Le immagini scorrono sullo schermo Carmelo Nicosia 1998 mm 225x340 Galleria Civica di Modena 34 out of the wood

33 Alpi Marittime Giuseppe Penone 35 out of the wood 1968 sei fotografie mm 700x500 cad. coll. privata

34 Senza titolo Gloria Salvatori out of the wood

35 Drive in Hiroshi Sugimoto 37 out of the wood 1990 mm 470x580 courtesy Massimo Minini, Brescia

36 Arles Jerry Uelsmann 1979 mm 325x227 Galleria Civica di Modena 38 out of the wood

37 Self -portait Francesca Woodman 39 out of the wood 1997 mm 354x278 Galleria Civica di Modena

38 dal giardino segreto Chiyoko Miura 1999 Video 40 out of the wood

39

40

41 biografie

42 Botto & Bruno Gianfranco Botto & Roberta Bruno nascono a Torino nel 1963 e nel La loro ricerca fotografica sviluppa un percorso e un indagine dentro gli spazi che caratterizzano la loro vicenda biografica: la periferia. Questa, luogo connotante della visione contemporanea, anonimo, presente nel vissuto e nell immaginario di tutti diventa il teatro delle incursioni fotografiche degli artisti che attraversano gli spazi urbani ricreandone visioni immaginarie, ricomposte al computer. Fra le mostre personali sono da ricordare: Acro 2000, Madrid, Suburb s Islands, Suburb s Day, (progetto del Palazzo delle Papesse e Fondazione Teseco); Galleria Alberto Peola, Torino, My Beautiful Box, 1999; Le Case D arte, Milano, Studio Pino Casagrande, Roma, (a cura di A. Pieroni), 1998; Gli stessi sogni,1997 Bullet Space, N.Y, Wall Paper, Fra le collettive: Fondazione A. Olivetti, Roma, Progetto Xenobia, (a cura di A. Pietromarchi), 2000; Big, Torino (a cura di Robert Fleck), 2000; Williamsbourgh Art&Historical Centre, NY, Nursery Crime, (a cura di I.Mulatero) 2000; Palazzo delle Papesse, Siena, Fwd>> Italia. Passaggi Invisibili, (a cura di D. Filardo, A. Natalini), 1999; Salara, Bologna,- La Posteria, Milano, Artbeat, Arte Narrativa Videoclip, (a cura di G. Bartorelli, F.Fabbri), 1999; Palazzo delle Esposizioni, Roma, XIII Quadriennale, Proiezioni 2000, 1999; MACS, Sassari, Atlante. Geografia e storia della giovane arte italiana, (a cura di G. Altea, M. Magnani), Gianmaria Conti È nato a Modena nel Dopo aver frequentato la Facoltà di Architettura presso l Università di Firenze, esordisce nella pittura sperimentando materiali e tecniche diverse. La ricerca attuale è 44 out of the wood

43 incentrata nell uso della fotografia, quale mezzo di elaborazione pittorica per trattare temi di introspezione personale, intimi e al tempo stesso universali (l identità, l alterità, la famiglia, la memoria, il corpo, i cinque sensi). Nel 1995 inizia il suo percorso espositivo attraverso varie mostre collettive tra cui: Al Muro, presso la Stazione Leopolda di Firenze; Passi nel giardino, Tavagnacco (Udine); Supermercarte, Mestre (Venezia), 1998; Exit presso il Campo delle Fragole di Bologna; Autori- Tratti-Italiani, alla Fondazione Bevilaqua la Masa di Venezia; Riparte presso l Hotel Hilton di Roma; II Biennale Giovani Artisti Modenesi, Chiesa di San Paolo a Modena, Tra le principali mostre personali: Altriluoghi (catalogo Castelvecchi) presso il Palazzo Ducale di Pavullo, 1999; Duetti, Galleria Rosanna Musumeci, Catania, 1999; Guarda, Galleria San Salvatore, Modena, 2000; installazione pubblica per il Museo Paolo Pini, Milano Daniela De Lorenzo Daniela De Lorenzo nasce a Firenze nel Il suo fare scultura nasce da una nozione di lavoro intesa come attività artigianale di tornitura e torsione pervasa da un grande amore per la materia (si tratti di legno, feltro o ceramica) e sublimata attraverso una dimensione aulica e mentale. A questa attività si affiancano i lavori fotografici che non si distaccano dal senso del lavoro ma lo accompagnano in questo processo di metamorfosi. Tra le principali personali ricorderemo Biffures presso la Galleria Bagnai di Siena (con Eufalia Valdossera) e la mostra alla Galleria Marsilio Margiacchi di Arezzo (1993). Successivamente, l esposizione alla Galleria La Nuova Pesa di Roma (con Antonio Catalani) (1996), Viceversa presso il Santa Maria della Scala di Siena e Indizio Galleria Biagiotti di Firenze (1998). Nel 1999 si tiene la mostra (con Addo Lodovico Trinci) alla Galleria 45 out of the wood

44 E/Static di Torino.Nell estate del 1999 l artista ha realizzato le scene e i costumi per l opera Hans e Gretel di E. Humperdinck, rappresentata al teatro Comunale di Firenze in occasione del Festival di Todi. Tra le numerose collettive si ricorderanno soltanto: Una Scena Emergente al Museo Pecci di Prato (1991); Korrespondenzen, Galerie im Martin Gropius Bau di Berlino (1992); Dono, Galleria Schema di Firenze (1995); Una Visione Italiana, Galleria Valentina Moncada di Roma (1995); Ultime Generazioni XII Quadriennale Nazionale d Arte di Roma (1996), Materiali Anonimi, Galleria d Arte Moderna di Bologna (1997); Due o tre cose che so di loro, Padiglione d Arte Contemporanea di Milano (1998); Something old, Something new, Something borrowed, Something blue, Casa Masaccio, San Giovanni Valdarno. Manel Esclusa Nasce a Barcellona (Spagna) nel Fin da ragazzo lavora con il padre fotografo professionista. Nel 1974 si dedica autonomamente ad una ricerca verso la fotografia artistica. Nello stesso anno partecipa ai Rencontres Internationales di Arles, dove ha la possibilità di seguire workshop con Ansel Adams, Jean Dieuzaide, Arthur Tress, Brassai, Lartigue e altri grandi maestri. Nel 1975 inizia la sua carriera come insegnante di fotografia e di filosofia. Concentra la propria ricerca in visioni notturne e di paesaggio. Le sue opere sono esposte in numerose istituzioni internazionali e pubblicate sulle più prestigiose riviste di fotografia. 46 out of the wood

45 Franco Fontana Nasce a Modena (Italia) nel Inizia a fotografare intorno al 1961, dedicandosi inizialmente ad un attività amatoriale. La sua prima mostra personale è a Modena, presso la Galleria Civica, nel Da quest anno si avvia verso una ricerca fotografica svolta a livello professionale. Realizza campagne e lavori pubblicitari per numerose aziende e per Enti Pubblici e Istituzioni culturali (Alitalia, Centre Pompidou, Ferrovie dello Stato, Fiat, Kodak, Lanerossi, Montedison, Volkswagen, solo per citarne alcune). È un artista che ha inventato un personale linguaggio fotografico legato da un lato all astrazione, dall altro alla pragmaticità del quotidiano. Si ricordano, a questo proposito, i suoi Paesaggi in codice: immagini i cui segni, cromaticamente intensi, tendono ad inventare una realtà ora astratta, ora metafisica. Dal 1968 in poi espone i suoi paesaggi in tutto il mondo, oltre a pubblicare numerosi volumi e a dedicarsi all attività didattica. Attualmente è uno dei fotografi italiani più noti e apprezzati anche all estero. Hamish Fulton Nasce a Londra nel Nel 1965 inizia i suoi studi presso l Hammersmith College of Art di Londra; in seguito approfondisce il proprio percorso alla St. Martins School of Art e al Royal College di Londra. Nel 1969 Fulton dà vita ad una lunga serie di passeggiate (walk) nella natura, in cui il coinvolgimento fisico dell autore (lunghi percorsi a piedi, con zaino e sacco a pelo sulle spalle, bivaccando in rifugi occasionali, spesso all aperto) crea una maggiore consapevolezza del territorio. Natura vissuta fisicamente, non teoricamente. Testimonianza del suo lavoro dentro alla natura sono le immagini fotografiche. Dal 1969 ad oggi 47 out of the wood

46 Fulton ha attraversato valli, colline, pianure in Inghilterra, Scozia, Galles, Irlanda, Francia, Italia, Svizzera, Austria, Stati Uniti, Canada, Perù, Nepal, India, Australia, Giappone, Lapponia, Messico, Islanda, Germania, Spagna e Portogallo. Il suo lavoro è stato esposto in numerose gallerie e nei più importanti musei internazionali, tra cui il Centro Pompidou di Parigi, il Centro d Arte Contemporanea di Ginevra, la National Gallery di Ottawa, l IVAM di Valenza, il Museum of Modern Art di Wakayama in Giappone. Luigi Ghirri Nasce a Scandiano (Reggio Emilia) nel Nel 1970 inizia la sua attività di fotografo amatoriale girando per le città e le periferie, fissando col suo obbiettivo momenti di vita quotidiana, spesso nei suoi aspetti più dismessi e anonimi. In seguito al successo ottenuto con le prime mostre quali Colazione sull erba presso la Sala di Cultura di Modena, Paesaggi di cartone e Atlante, nel 1974 intraprende l attività di fotografo professionista. Sono questi anni di intensa e incessante ricerca fotogra-fica, che si concretizza in numerosi libri fotografici tra cui, nel 1978, Kodachrome, pubblicato dalla casa editrice Punto e Virgola, fondata con la moglie Paola Borgonzoni e Giovanni Chiaromonte. Nel 1979 tiene la sua prima mostra antologica a Parma Vera Fotografia, a cura di Massimo Mussini e A. C. Quintavalle. Nel 1989 pubblica Paesaggio italiano e Il profilo delle nuvole, con testi di Gianni Celati. A una proficua attività espositiva seguono numerose indagini sul territorio e documentazioni in cui sempre più consapevole si fa il suo approccio con l architettura, in particolare quella di Aldo Rossi. L ultimo lavoro di Ghirri, prematuramente scomparso a Roncocesi (Reggio Emilia) nel 1992, è una ricerca condotta nell atelier di Giorgio Morandi. Ha partecipato alle più importanti rassegne storiche dedicate alla fotografia italiana negli ultimi 48 out of the wood

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

WILHELM SENONER E UNO DI NOI

WILHELM SENONER E UNO DI NOI WILHELM SENONER E UNO DI NOI Dopo l installazione presso il Padiglione Italia di Torino in occasione della 54 Biennale d Arte di Venezia, una nuova metafora della condizione umana rappresentata dal lavoro

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio

PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio GENER-AZIONI PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio Con il sostegno di Circuito Regionale Danza in Sardegna, Associazione Enti Locali

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

L UOMO IL CUI NOME È PRONUNCIATO

L UOMO IL CUI NOME È PRONUNCIATO 1 Enrico Strobino L UOMO IL CUI NOME È PRONUNCIATO Incontro immaginario tra Steve Reich e Gianni Rodari PREMESSA L esperienza che qui presento è stata realizzata nella classe 1aG della Scuola Media S.

Dettagli

Il Mobile Significante 2015 XII edizione

Il Mobile Significante 2015 XII edizione Internazionale Fondazione Aldo Morelato sull arte applicata nel mobile. Il Mobile Significante XII edizione I Luoghi del relax 2.0 oggetti d arredo per il relax domestico Art. 1 Tema del concorso Lo spazio

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

El lugar de las fresas

El lugar de las fresas El lugar de las fresas Il luogo delle fragole Un anziana contadina italiana dedita al lavoro, un immigrato marrocchino appena arrivato in Italia, una giovane cineasta spagnola; Da un incontro casuale al

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Repertorio Atti n. 1901 del 15 gennaio 2004 CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Oggetto: Accordo tra il Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca, il Ministro del lavoro

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

OGGETTO Proposta Spettacoli

OGGETTO Proposta Spettacoli O n a r t s d i Soc.Coop.Artemente Via Ronchi 12, Ca tania Fax 095.2935784 Mobile 320 0752460 www.onarts.net - info@onarts.net OGGETTO Proposta Spettacoli Con la presente siamo lieti di presentarvi le

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

Catturare una nuova realtà

Catturare una nuova realtà (Interviste "di LuNa" > di Nadia Andreini Strive - 2004 Catturare una nuova realtà L opera di Ansen Seale (www.ansenseale.com) di Nadia Andreini (www.nadia-andreini.com :: nadia@nadia-andreini.com) Da

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Omegna.doc. Laboratorio Fotografico. missione 1 - paesaggio urbano-industriale: la IRMEL. a cura di FRANCESCO LILLO

Omegna.doc. Laboratorio Fotografico. missione 1 - paesaggio urbano-industriale: la IRMEL. a cura di FRANCESCO LILLO Laboratorio Fotografico Omegna.doc missione 1 - paesaggio urbano-industriale: la IRMEL a cura di FRANCESCO LILLO Associazione Culturale Mastronauta progetto PER FARE UN ALBERO Laboratorio Fotografico Omegna.doc

Dettagli

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia 3) Heidegger: dall esistenza all ontologia Vita e opere Martin Heidegger (1889-1976) frequentò la facoltà di teologia dell Università di Friburgo. Nel 1919 divenne assistente e in seguito successore di

Dettagli

POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va

POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va di Alberto Pagliarino e Nadia Lambiase Una produzione di Pop Economy Da dove allegramente vien la crisi e dove va Produzione Banca Popolare

Dettagli

Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) Prof. Gianluca Todisco

Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) Prof. Gianluca Todisco Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) 1 LA LUCE NELLA STORIA Nell antica Grecia c era chi (i pitagorici) pensavano che ci fossero dei fili sottili che partono dagli

Dettagli

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI PREMESSA Nell ambito del Programma Torino e le Alpi, la Compagnia di San Paolo ha promosso dal 12 al 14 settembre 2014,

Dettagli

Il paracadute di Leonardo

Il paracadute di Leonardo Davide Russo Il paracadute di Leonardo Il sogno del volo dell'uomo si perde nella notte dei tempi. La storia è piena di miti e leggende di uomini che hanno sognato di librarsi nel cielo imitando il volo

Dettagli

ISERNIA. Il ponte ferroviario

ISERNIA. Il ponte ferroviario ISERNIA Caparbia, questo sembra Isernia: quanta determinazione dev essere costato far arrivare il treno nella parte alta della città, quanta opera di convincimento per ottenere un viadotto così grandioso

Dettagli

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE novantanove Atelier Castello o- vata- ove alberi ABBIAMO RIDOTTO L AREA PEDONALE DELIMITANDO I BRACCI A FILO DELLE TORRI DEL CASTELLO. IN QUESTO MODO LA PIAZZA CON I

Dettagli

CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale 100 METRI MASTER F SERIE - RISULTATI. Clas. Cors. Pett. Atleta Anno Cat. Società Prestazione Punti

CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale 100 METRI MASTER F SERIE - RISULTATI. Clas. Cors. Pett. Atleta Anno Cat. Società Prestazione Punti CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale CDS Master Organizzazione: Trionfo Ligure - Genova RISULTATI 100 METRI MASTER F Serie Unica VILLA GENTILE - 18 Maggio 2013 Ora Inizio: 16:26 - Vento: +0.4 1 4

Dettagli

L opera italiana. Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014. Scala.

L opera italiana. Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014. Scala. Fo oto Erio Piccaglian ni Teatro alla S Scala L opera italiana nel panorama mondiale Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014 ASK: CHI, PERCHE, COSA Siamo

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove

C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove I love Ci C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove poter crescere con gioia e buon senso, contribuendo

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

IL CORPO E LA SUA DANZA Primo percorso di formazione per atelieristi del movimento

IL CORPO E LA SUA DANZA Primo percorso di formazione per atelieristi del movimento Scritture di movimenti Autori bambine e bambini dai 5 ai 6 anni IL CORPO E LA SUA DANZA Primo percorso di formazione per atelieristi del movimento IL CORPO E LA SUA DANZA Incontri di studio per la formazione

Dettagli

OGGETTI VINTAGE E DA COLLEZIONE - LIBRI AUTOGRAFATI ASTA DEL 21 APRILE 2015

OGGETTI VINTAGE E DA COLLEZIONE - LIBRI AUTOGRAFATI ASTA DEL 21 APRILE 2015 OGGETTI VINTAGE E DA COLLEZIONE - LIBRI AUTOGRAFATI ASTA DEL 21 APRILE 2015 NUMERO LOTTO N 1 DESCRIZIONE E Frullatore da cucina Quick Batter Omre di Monza Prodotto tra gli anni '60 e '70. Spina originale.

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Regolamento. Regolamento Oltre le Mura di Roma 28 aprile 2015 1) PREMESSA

Regolamento. Regolamento Oltre le Mura di Roma 28 aprile 2015 1) PREMESSA Regolamento Oltre le Mura di Roma 28 aprile 2015 Regolamento 1) PREMESSA Oltre le Mura di Roma è un concorso di fotografia dedicato alle periferie di Roma organizzato dai Global Shapers (www.globalshapersrome.org),

Dettagli

Dai giochi del far finta ai giochi di ruolo e di simulazione

Dai giochi del far finta ai giochi di ruolo e di simulazione Università degli Studi di Udine Dai giochi del far finta ai giochi di ruolo e di simulazione Dott. Davide Zoletto Facoltà di Scienze della Formazione Il gioco del far finta Rappresentazione della realtà:

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano

PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano IO E PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA Accademia di Belle Arti di Brera - Milano Il diploma accademico di primo livello è equipollente alla laurea triennale. La scuola, a livello universitario, intende

Dettagli

INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO

INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO Area Affari Generali Servizio Società Partecipate INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO Di seguito si riportano i dati relativi alle partecipazioni in società

Dettagli

Mario Polito IARE: Press - ROMA

Mario Polito IARE: Press - ROMA Mario Polito info@mariopolito.it www.mariopolito.it IMPARARE A STUD IARE: LE TECNICHE DI STUDIO Come sottolineare, prendere appunti, creare schemi e mappe, archiviare Pubblicato dagli Editori Riuniti University

Dettagli

Stadio della socializzazione, identità e immaginazione (3-6 anni) Dott.ssa Maria Cristina Theis

Stadio della socializzazione, identità e immaginazione (3-6 anni) Dott.ssa Maria Cristina Theis Stadio della socializzazione, identità e immaginazione (3-6 anni) Dott.ssa Maria Cristina Theis Obiettivo dell incontro - Descrivere la fase evolutiva del bambino (fase 3-6 anni). - Attivare un confronto

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO TRIENNIO Classe: 3 A Corso: INDUSTRIA

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO TRIENNIO Classe: 3 A Corso: INDUSTRIA Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO TRIENNIO Classe: 3 A Corso: INDUSTRIA RELIGIONE 9788839302229 MARINONI GIANMARIO / CASSINOTTI DOMANDA DELL'UOMO (LA) - VOLUME UNICO - EDIZIONE AZZURRA / CORSO DI RELIGIONE

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI 0 IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI progetto Immaginari - Esodo con il contributo di di Vicenza e Verona quamproject Caritas Diocesana Bellunese, Veronese, Vicentina IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI progetto Immaginari

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo DIREZIONE DIDATTICA 3 Circolo di Carpi Progetto Educazione al Benessere Per star bene con sé e con gli altri Progetto di Circolo Anno scolastico 2004/2005 Per star bene con sé e con gli altri Premessa

Dettagli

Oltre che alla grande visibilità pubblica degli avvisi murali scritti, dei manifesti e

Oltre che alla grande visibilità pubblica degli avvisi murali scritti, dei manifesti e Piccola ma efficace 134 L ALtrA réclame: CArtOLINE, CALENDArIEttI, FIGUrINE, OPUSCOLI Nella pagina a fronte, dall alto in senso orario: blocco per annotazioni e corrispondenza delle Generali destinato

Dettagli

Le interfacce aptiche per i beni culturali

Le interfacce aptiche per i beni culturali Le interfacce aptiche per i beni culturali Massimo Bergamasco 1, Carlo Alberto Avizzano 1, Fiammetta Ghedini 1, Marcello Carrozzino 1,2 1PERCRO Scuola Superiore Sant Anna, Pisa 2IMT Institude for Advanced

Dettagli

Come è fatto un giornale?

Come è fatto un giornale? Come è fatto un giornale? 1. Com'è fatto un giornale? 2. Per iniziare o la testata è il titolo del giornale. o le manchette (manichette) sono dei box pubblicitari che le stanno al lato 3. La prima pagina

Dettagli

MODULO 3 LEZIONE 23 FORMAZIONE DEL MOVIMENTO (SECONDA PARTE)

MODULO 3 LEZIONE 23 FORMAZIONE DEL MOVIMENTO (SECONDA PARTE) MODULO 3 LEZIONE 23 FORMAZIONE DEL MOVIMENTO (SECONDA PARTE) Contenuti Michelene Chi Livello ottimale di sviluppo L. S. Vygotskij Jerome Bruner Human Information Processing Teorie della Mente Contrapposizione

Dettagli

Soli eravamo e senza alcun sospetto... La psicoterapia della coppia e i suoi percorsi affettivi

Soli eravamo e senza alcun sospetto... La psicoterapia della coppia e i suoi percorsi affettivi ISIPSÉ Istituto di Specializzazione Scuola di Psicoterapia in Psicologia Psicoanalitica del Sé e Psicoanalisi Relazionale presenta il convegno internazionale Soli eravamo e senza alcun sospetto... La psicoterapia

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

Il giardino nella macchina

Il giardino nella macchina Idee per una rilettura Il giardino nella macchina La nuova scienza della vita artificiale Claus Emmeche Bollati Boringhieri, 1996 È possibile la vita artificiale? In che modo gli strumenti offerti dalla

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3 IL SE E L ALTRO ANNI 3 Si separa facilmente dalla famiglia. Vive serenamente tutti i momenti della giornata scolastica. E autonomo. Stabilisce una relazione con gli adulti e i compagni. Conosce il nome

Dettagli

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Nominativo / SCS AZIONINNOVA SPA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BOLOGNA UNIVERSITA' LA

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO TRIENNIO Classe: 3 B Corso: SERVIZI COMMERCIALI (TRIENNIO)

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO TRIENNIO Classe: 3 B Corso: SERVIZI COMMERCIALI (TRIENNIO) Classe: 3 B ITALIANO LETTERATURA 9788822168191 SAMBUGAR MARTA / SALA' GABRIELLA LETTERATURA + / VOLUME 1 + GUIDA ESAME 1 + ANTOLOGIA DIVINA COMMEDIA + ESPANSIONE WEB 1 LA NUOVA ITALIA EDITRICE 32,80 No

Dettagli

Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO: L attore alla scoperta del proprio Clown. di Giovanni Fusetti

Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO: L attore alla scoperta del proprio Clown. di Giovanni Fusetti Giovanni Fusetti racconta il ruolo del Clown nella sua pedagogia teatrale Articolo apparso sulla rivista del Piccolo Teatro Sperimentale della Versilia Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO:

Dettagli

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto Provincia di Ravenna Album fotografico UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto CONSIGLI/CONSULTE DEI COMUNI PARTECIPANTI SCUOLA Consulta ragazzi di Alfonsine Michelacci Andrea Scuola Primaria "Matteotti

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA INDICE INTRODUZIONE scuola media obiettivo generale linee di fondo : mete educative e mete specifiche le abilità da sviluppare durante le sei sessioni alcune

Dettagli

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione John Dewey Le fonti di una scienza dell educazione educazione 1929 L educazione come scienza indipendente Esiste una scienza dell educazione? Può esistere una scienza dell educazione? Ṫali questioni ineriscono

Dettagli

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp. CATTANEO & Co. - BG SC_I 01/2005 S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.it Realizzare un connubio perfetto fra

Dettagli

Sono secoli che viviamo del futuro

Sono secoli che viviamo del futuro Sono secoli che viviamo del futuro La Toscana a Expo Milano 2015 LA TOSCANA A EXPO 2015 (1-28 MAGGIO) "Sono secoli che viviamo nel futuro" è questo il claim scelto dalla Toscana per presentarsi ad Expo

Dettagli

Istituto Comprensivo E. De Filippo

Istituto Comprensivo E. De Filippo Istituto Comprensivo E. De Filippo Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di primo grado Via degli Italici, 33 - tel. 0824-956054 fax 0824-957003 Morcone Bn (seconda annualità) Il tempo per leggere,

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

(da I Malavoglia, cap. XV)

(da I Malavoglia, cap. XV) 4. GIOVANNI VERGA (ANALISI DEL TESTO) L addio di Ntoni Una sera, tardi, il cane si mise ad abbaiare dietro l uscio del cortile, e lo stesso Alessi, che andò ad aprire, non riconobbe Ntoni il quale tornava

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

2. Fabula e intreccio

2. Fabula e intreccio 2. Fabula e intreccio Abbiamo detto che un testo narrativo racconta una storia. Ora dobbiamo però precisare, all interno della storia, ciò che viene narrato e il modo in cui viene narrato. Bisogna infatti

Dettagli

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp.

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. RECENSIONI&REPORTS recensione Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. 154, 12 «Il vasto e importante e molto

Dettagli

MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia

MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia Master of Arts MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia 1. Descrizione generale del programma Il conseguimento del titolo di «Master of Arts in Lingue

Dettagli

STORIA DELL USO DELL ENERGIA IN ITALIA Cesare Silvi Presidente GSES

STORIA DELL USO DELL ENERGIA IN ITALIA Cesare Silvi Presidente GSES STORIA DELL USO DELL ENERGIA IN ITALIA Cesare Silvi Presidente GSES NEW LIGHT ON ROME, ROMA, MERCATI DI TRAIANO, 2000 ARTISTA PETER ERSKINE Gruppo per la storia dell'energia solare (GSES) www.gses.it

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM Tra differenza e identità. Percorso di formazione sulla storia e la cultura delle donne Costituito con Decreto del Rettore il 22 gennaio 2003, «al fine di avviare

Dettagli

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Roma CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Castel Sant Angelo Sala Paolina Mostra su Giuseppe Garibaldi Tutt altra

Dettagli

HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain

HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain Communiqué de presse Octobre 2013 HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain Minimal e asimmetrici, due tavoli firmati Mjiila in HI-MACS Il design, è l arte di progettare degli oggetti per

Dettagli

All roads are long that lead toward one s heart s desire. Convegno interdisciplinare. Firenze, 18 marzo 2016

All roads are long that lead toward one s heart s desire. Convegno interdisciplinare. Firenze, 18 marzo 2016 decima edizione In collaborazione con Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano Dipartimento di Scienze linguistiche e letterature straniere

Dettagli

ESPERTI IN IMPORT EXPORT ITALIA USA

ESPERTI IN IMPORT EXPORT ITALIA USA ESPERTI IN IMPORT EXPORT ITALIA USA dal 14 ottobre 1999 al 10 luglio 2001 ITALIA Sassari Via P.ssa Iolanda n. 2 Tel. 079/292509 - Fax 079/295920 USA Stamford Sacred Heart University 12 Omega Drive USA

Dettagli

La Ville Radieuse di Le Corbusier

La Ville Radieuse di Le Corbusier Modelli 8: la città funzionale La Ville Radieuse di Le Corbusier Riferimenti bibliografici: - Le Corbusier, Verso una architettura, a cura di P. Cerri e P. Nicolin, trad. it., Longanesi, Milano, 1987 -

Dettagli

L incanto di Boccadarno. Insieme cercammo un titolo da dare al tuo bel libro, ma fosti tu poi a sceglierlo, e d incanto appunto si trattava.

L incanto di Boccadarno. Insieme cercammo un titolo da dare al tuo bel libro, ma fosti tu poi a sceglierlo, e d incanto appunto si trattava. Nuova edizione Copyright 1995 Prima Ristampa 1996 Seconda Ristampa 2012 Edizioni ETS Piazza Carrara, 16-19, I-56126 Pisa info@edizioniets.com - www.edizioniets.com Finito di stampare nel mese di maggio

Dettagli

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio IL FESTIVAL Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio della Tuscia ma con una forte vocazione internazionale, premiato al Jazzit Awards come

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli