la saggezza, la vera maturità della persona, sta nel saper cogliere nei vari momenti della nostra vita il meglio che questa ci può offrire

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "la saggezza, la vera maturità della persona, sta nel saper cogliere nei vari momenti della nostra vita il meglio che questa ci può offrire"

Transcript

1 PERIODICO TRIMESTRALE Registrazione n. 203/2008 del 01/02/2008 Tribunale di Venezia Poste Italiane S.p.A. - Spedizione in abbonamento postale - 70% CN% VE N. 02 / GIUGNO 2015 LA RIVISTA DEDICATA AI SOCI DI BANCA SANTO STEFANO Onorato Zanata Presidente di Banca Santo Stefano la saggezza, la vera maturità della persona, sta nel saper cogliere nei vari momenti della nostra vita il meglio che questa ci può offrire

2 PRIMO PIANO Editoriale PRIMO PIANO 3 / Editoriale Tempo di cambiamenti di Onorato Zanata 4 / Editoriale Grazie, Presidente di Francesco Beninato 5 / Attualità I Progetti di Expo Milano 2015 LA FONDAZIONE 26 / Facciamo il punto Accordo con IPLA e Proloco 27 / Facciamo il punto Impegnati anche nell Arte L estate sta arrivando. Tempo di Bonus Scolari! 28 / Eventi in programma Giovani note in Corte TEMPO DI CAMBIAMENTI di Onorato Zanata Presidente di Banca Santo Stefano BICHO/OJO - Coco Cano (Uruguay) Acrilico 90 x 90 cm Proprietà di Fondazione Banca Santo Stefano 10 / Notizie in breve 12 / Protagonisti Michele Bugliesi. Magnifico Rettore dell Università Ca Foscari Di Venezia 29 / Calendario iniziative Arena opera Festival 2015 "... la saggezza, la vera maturità della persona, sta nel saper cogliere nei vari momenti della nostra vita il meglio che questa ci può offrire" io Socio N. 02 / GIUGNO 2015 Presso Banca Santo Stefano Piazza Vittoria, (VE) tel Direttore Responsabile Federica Zanata Comitato di Redazione Francesco Beninato Norma Castellarin Raffaele D Errico Daniela Gambato Claudio Marchiori Marco Michieletto Gloria Tosetto Hanno collaborato Paolo Lenarda Veronica Maccatrozzo Progetto Grafico studio15_design Stampa Imoco Spa LA BANCA 15 / News & Eventi 16 / News & Eventi A Zianigo la 19 filiale di Banca Santo Stefano 17 / Convenzioni Il privilegio di Essere Socio 18 / La filiale La filiale di Peseggia 24 anni a servizio della clientela 20 / L'intervista al Socio Francesco Pavia: la mia rivoluzione della valigia 22 / Prodotti & Servizi Finanziamento Settore Agricolo 23 / Prodotti & Servizi Certificato di Deposito 24 / Prodotti & Servizi FormulaAuto RUBRICHE 30 / Itinerari Val Venegia e Baita Segantini 32 / Prodotti del territorio Il pesce di mare e di laguna 34 / Le mostre in corso 36 / Appuntamenti 38 / Lettera del Socio Le Anfore Non si tratta di un errore: il titolo di questo editoriale - uguale a quello del precedente - è corretto. Solo che allora si parlava dei cambiamenti esterni, delle nuove regole che si annunciano anche per le Banche di Credito Cooperativo, ora invece si parla di cambiamenti interni di Banca Santo Stefano. La prossima assemblea di maggio vedrà il rinnovo delle cariche sociali e i soci sceglieranno gli amministratori che guideranno la Banca per i prossimi tre anni. Da questa scelta deriva una certezza: sarà un nuovo presidente a guidare il Consiglio di Amministrazione, e sarà il quarto nella storia della nostra Banca. Solitamente chi lascia, in queste occasioni, traccia un bilancio delle cose fatte, dei risultati raggiunti in tutti questi (quindici, tanti davvero!) anni di presidenza: potrei ricordare che nel 2000, quando sono diventato presidente, i soci erano poco più di 800 (oggi sono in più), gli sportelli 7 (ora 19), i dipendenti una sessantina (173 ora), e così via Ma forse è opportuno lasciare ad altri questo compito; e poi, io preferisco guardare avanti. Scelgo quest ultima occasione per uno scopo più importante: ringraziare tutti coloro che mi hanno aiutato in questo percorso difficile ma entusiasmante. E sono in difficoltà perché sono davvero tante le persone da ricordare. Comincio dai direttori, Meneghetti prima e Beninato poi, i dipendenti tutti, veri autori del nostro sviluppo e del nostro successo, i soci, quelli fondatori da cui tutto è partito e via via tutti gli altri. Poi gli amministratori e i sindaci che si sono succeduti, con i quali ho condiviso il peso di tante decisioni importanti: uno per tutti, che non c è più da tempo e ancora mi manca. Luciano Scaggiante. Per me è stato un grande aiuto, professionalmente ed umanamente, una persona sulla quale poter contare sempre, compagno ed amico soprattutto nei momenti difficili. Nelle Memorie di Adriano, romanzo di Marguerite Yourcenar, ho trovato questa citazione: "Di saggezze ce n'è più d'una e tutte sono necessarie al mondo: non è male saperle alternare". Era quanto scriveva l'imperatore di Roma Adriano al giovane Marco Aurelio, che qualche anno dopo sarebbe diventato a sua volta imperatore. Ho riflettuto su queste parole e credo di aver capito che la saggezza, la vera maturità della persona, sta nel saper cogliere nei vari momenti della nostra vita il meglio che questa ci può offrire. Buon lavoro dunque ai nuovi amministratori, che sapranno condurre saggiamente la Banca su nuovi percorsi di successo. Da parte mia un grazie di nuovo a tutti, soci e dipendenti: è stato un onore fare questo cammino con voi.

3 Editoriale PRIMO PIANO GRAZIE, PRESIDENTE Attualità PRIMO PIANO I PROGETTI DI EXPO MILANO 2015 di Norma Castellarin di Francesco Beninato Direttore Generale di Banca Santo Stefano "Anni di grandi cambiamenti, di grandi sfide affrontate nel corso della più grave crisi economica di sempre, che abbiamo saputo affrontare uniti, guardando avanti senza mai abbassare lo sguardo" Sono numerosi gli argomenti che, per importanza ed attualità, meriterebbero una trattazione approfondita. L Autoriforma del sistema di credito cooperativo, gli effetti sulle banche locali della nuova normativa di vigilanza europea, gli stress test BCE, i loro effetti sull economia reale e sul rapporto banche/aziende, la cessione dei crediti deteriorati, il progetto di Bad Bank di sistema, sono senza dubbio temi di grande attualità e rilevanza. Anni di grandi cambiamenti, di grandi sfide affrontate nel corso della più grave crisi economica di sempre, che abbiamo saputo affrontare uniti, guardando avanti senza mai abbassare lo sguardo. Ma credo che dopo le parole del nostro presidente Onorato Zanata, tutto questo debba passare in subordine. Ti salutiamo così, Presidente. CONTINUIAMO A PARLARE IN QUESTO NUMERO DI EXPO MILANO 2015 CHE RICORDIAMO, Assolutamente convinti che non possano esistere difficoltà, per quanto complesse ed impreviste, in grado di piegare la volontà di porre sempre e comunque le persone al centro, al cuore del nostro vivere il lavoro quotidianamente. HA APERTO I BATTENTI IL PRIMO MAGGIO E SI CONCLUDERÀ IL 31 OTTOBRE PER TUTTA LA DURATA DELLA MANIFESTAZIONE, SONO IN PROGRAMMA EVENTI ARTISTICI E MUSICALI, CONVEGNI, SPETTACOLI, LABORATORI CREATIVI E MOSTRE. 7 Mila eventi Nessun editoriale dunque, ma un affettuoso e sincero ringraziamento per quanto fatto insieme in questi sei anni così intensi e difficili. durante i mesi dell'esposizione

4 PRIMO PIANO Attualità Expo Milano 2015 promuove una serie di progetti inerenti la scuola, il cinema, la ricerca e l innovazione, la tecnologia digitale e la femminilità, sviluppati attraverso il punto di vista del cibo, del gusto e dell alimentazione. WE-Women for Expo WE-Women for Expo parla di nutrimento e sostenibilità e lo fa per la prima volta mettendo al centro di un Esposizione Universale la cultura femminile legata al cibo. Ogni donna è depositaria di pratiche, conoscenze, tradizioni legate al cibo, alla capacità di nutrire e nutrirsi, di prendersi cura non solo di se stessi, ma anche degli altri. Laboratorio Expo Laboratorio Expo affronta i temi della produzione agricola e la trasformazione delle materie prime in prodotti finiti, sottolineando l importanza di un alimentazione adeguata dal punto di vista qualitativo e quantitativo nella prevenzione della salute; inoltre parla del cibo come occasione di convivialità, incontro e passaggio di tradizioni nelle diverse culture. Il fine ultimo è quello di sviluppare una Carta di Raccomandazioni della Scienza con i suggerimenti proposti per arrivare ad un futuro più sostenibile. Childrenshare Childrenshare è un programma ludico ed educativo, sui temi che sono alla base di Expo 2015: il nutrimento come valore e risorsa e l alimentazione come educazione e cultura. Oltre agli appuntamenti di gioco dal vivo, i social network della Fondazione MUBA (Museo dei Bambini di Milano) lanceranno un programma culturale a cui partecipare e un gioco per divertirsi con le culture del mondo. Ogni settimana vi sarà un tema per le famiglie, le organizzazioni educative e le associazioni da sviluppare con immagini, disegni e racconti della tavola e dalla tavola, da condividere e vivere. La tavola speciale che si prepara per gli amici, per una festa, con cui condividere un momento speciale. Programma Volontari Il Programma Volontari per Expo Milano 2015, ha come scopo principale quello di permettere a tutti i cittadini, italiani e non, che vorranno essere parte di questo grande evento, di attivarsi nell accoglienza e supporto per i visitatori e i partecipanti provenienti da tutta Italia e da tutto il mondo, dando un chiaro ed evidente messaggio e immagine di integrazione, universalità e solidarietà, trasferendo i valori e i contenuti del tema, attraverso un'opera di informazione e sensibilizzazione. In questo modo il Cittadino ha la possibilità di essere una parte attiva dell Evento. Made of Italians Nessun posto al mondo è come casa Per un italiano e per i numerosi cittadini nel mondo che in Italia hanno le proprie radici tornare a casa sarà un esperienza indimenticabile che attende solo di essere vissuta. Un opportunità eccezionale per ritrovare le proprie radici. E015 digital ecosystem E015 - Digital Ecosystem offre a tutte le imprese, gli enti pubblici, le associazioni e gli altri soggetti pubblici e privati che operano sul territorio l occasione di creare un progetto, sviluppando nuove relazioni e future collaborazioni. Un occasione imperdibile di confronto fra molteplici soggetti che desiderano mettere in comune le proprie conoscenze ed esperienze, e collaborare nel digitale per proporre soluzioni innovative per i visitatori e per i cittadini, non solo durante l evento, ma anche per il futuro, utilizzando le moderne tecnologie informatiche e multimediali. Progetto Scuola Molti bambini e adolescenti scoprono a scuola le corrette abitudini alimentari a tavola, quando si parla di nutrizione, cibo, sicurezza alimentare e sostenibilità. Il Progetto Scuola si articola in quattro fasi: Informazione in classe; concorsi di idee; visita a Expo Milano 2015; eredità di contenuti, condivisi su apposite piattaforme. Feeding Knowledge Feeding Knowledge è il programma che si basa sullo sviluppo e sulla condivisione delle seguenti tematiche: la gestione sostenibile delle risorse naturali; il miglioramento della qualità e quantità della produzione agricola; le dinamiche socio-economiche e i mercati globali; lo sviluppo sostenibile delle piccole comunità rurali in aree marginali; i modelli di consumo alimentare: dieta, ambiente, società, economia e salute. WAME & Expo2015 WAME & Expo2015 (World Access to Modern Energy) è l iniziativa che vuole far conoscere al pubblico il problema dell esclusione di una larga parte della popolazione mondiale dall accesso all energia e ai sistemi per cucinare a ridotto impatto ambientale (clean cooking solutions). Aquae Venezia 2015 Aquae Venezia 2015 è l esposizione che mira a raccontare, rappresentare, testimoniare le eccellenze della ricerca e dell impresa, dei valori simbolici e concreti legati all acqua. Una sezione di Aquae Venezia 2015 sorge a ridosso del Parco Scientifico Tecnologico di Venezia al centro congressi VEGA in continuità con il disegno di riqualificazione e riconversione al terziario avanzato di Porto Marghera che in passato ospitava uno tra i principali poli industriali d Europa. Milan Center for Food Law and Policy Con l'osservatorio permanente Milan Center for Food Law and Policy, Milano aspira a rimanere un punto di riferimento mondiale per il diritto al cibo anche dopo la fine dell Esposizione Universale. L attività del Centro consiste nella raccolta, nella sistematizzazione e nello studio comparato della normativa in materia di diritto al cibo, nella analisi e nel raffronto delle politiche pubbliche più virtuose in ambito alimentare. Slow Food Salva la Biodiversità. Salva il Pianeta. Illustra come Nutrire il Pianeta sia possibile soltanto ripartendo dalla biodiversità e preservandola per le generazioni future. Parlare di biodiversità, infatti, significa adottare una prospettiva olistica, che vuol dire parlare di agricoltura sostenibile, di sovranità alimentare, di accesso al cibo buono, pulito e giusto per tutti. Short Food Movie Feed your Mind, Film your Planet. L iniziativa intende coinvolgere le persone nell interpretazione personale delle tematiche di Expo Milano 2015 legate a nutrizione, sostenibilità e alla cooperazione chiedendo loro di creare brevi video. I video prodotti, realizzati con mezzi professionali e non, saranno caricati online dall utente su una piattaforma dedicata. Tra tutti i contributi caricati sulla piattaforma online ne verranno selezionati alcuni, che saranno esposti nel Padiglione Zero. 100 biglietti per i soci ad un prezzo vantaggioso Fondazione Banca Santo Stefano mette a disposizione dei propri soci 100 biglietti al prezzo di 21 euro invece che 32. Chi fosse interessato all acquisto del biglietto può rivolgersi in Fondazione.

5 PRIMO PIANO Attualità Eventi Culturali Nell anno dell Esposizione universale il capoluogo lombardo sarà una vera e propria capitale dell arte, con migliaia di eventi culturali tutti compresi nella declinazione Art di Expo in città. Oltre alle mostre realizzate nelle sedi espositive del Comune (Palazzo Reale, Palazzo della Ragione) e negli spazi museali civici (Castello Sforzesco, Museo del Novecento, Gam, Palazzo Morando, Palazzo Moriggia, Museo di Storia Naturale), il programma comprende anche le esposizioni che la Pinacoteca di Brera, la più importante istituzione artistica pubblica della città di Milano, dedica a due delle icone di Expo in città: il Bacio di Hayez e lo Sposalizio della Vergine di Raffaello. I padiglioni esterni di EXPO PADIGLIONE OPERE SIMBOLO Verranno esposte due opere simbolo: una rara opera orafa e l'unico gruppo scultoreo in bronzo dorato di tutta l'antichità. PADIGLIONE BRAMANTE Santa Maria Presso San Satiro e Santa Maria Delle Grazie Bramante con l esposizione degli affreschi di casa Punigarola e del Cristo alla colonna. E il caso di ricordare che nella chiesa di Santa Maria delle Grazie è possibile vedere L Ultima cena di Leonardo da Vinci, opera che viene messa in risalto grazie alla nuova illuminazione a led recentemente installata. PADIGLIONE LEONARDO Palazzo Reale Leonardo Da Vinci. Dall'Uomo Vitruviano alla Madonna Dreyfus, dalla Belle ferronnière al San Gerolamo. PADIGLIONE LEONARDO 2 Palazzo Bagatti Valsecchi Leonardo Da Vinci. Prima esposizione mondiale della Bella Principessa. Acquario Civico Leonardo Da Vinci. Leonardo e l acqua PADIGLIONE ANTONELLO Palazzo Reale Antonello Da Messina. Esposizione di Ritratto d uomo. Palazzo Bagatti Valsecchi Opere di Antonello da Messina. PADIGLIONE MICHELANGELO Castello Sforzesco Michelangelo. La Pietà Rondanini. PADIGLIONE RAFFAELLO E CARAVAGGIO Pinacoteca di Brera Perugino e Raffaello. Lo Sposalizio della Vergine. Dialogo tra maestro e allievo. Pinacoteca Ambrosina Caravaggio: mostra. PADIGLIONE TIEPOLO Palazzo Clerici Tiepolo. Disegni ed affreschi. PADIGLIONE STENDHAL Itinerari Milanesi - Palazzo Morando, Palazzo Manzoni Mostra Stendhal e Manzoni. PADIGLIONE FUTURISTI Museo del Novecento I Futuristi con i loro capolavori provenienti dal Museo del Novecento, da Brera e da raccolte private. Palazzo Italia Giacomo Balla. Esposizione del suo monumentale arazzo, dipinto per l esposizione di Parigi del PADIGLIONE DE CHIRICO E SAVINIO Teatro Parenti Ospita un itinerario dedicato a De Chirico e a Savinio. PADIGLIONE ARCHITETTURA OMAGGIO A GUGLIELMO MOZZONI Palazzo Pirelli, Stazione Centrale, Torre Velasca, Palazzo Mezzanotte, Torre Snia Viscosa di Piazza San Babila e Palazzo dell Arte di Viale Alemagna Guglielmo Mozzoni, ideatore di numerosi capolavori edilizi Milanesi. PADIGLIONE COLLEZIONI ITALIANE Palazzo Litta Arte Antica. Mostra con grandi collezioni private italiane e opere dell arte italiana dal Duecento al Novecento. PADIGLIONE DEL GIORNALISMO Sala Buzzati - Via Balzan Una mostra di macchine da scrivere (circa 400 pezzi) grazie alla Fondazione Seca PADIGLIONE PISANO Museo del Duomo o Museo Diocesano Pisano. Mostra delle sue opere. PADIGLIONE ARTE E POPOLO Palazzo Reale - Sala delle Cariatidi Il dialogo tra il Quarto Stato di Pellizza da Volpedo e Guernica di Pablo Picasso. PADIGLIONE BRERA SEGRETA Palazzo Cusani AREA EXPO - RHO PALAZZO ITALIA SALA BUZZATI VIA BALZAN PALAZZO CUSANI * SANTA MARIA DELLE GRAZIE Corso Sempione 14 CASTELLO SFORZESCO 6 PALAZZO * DELL ARTE PORTA MAGENTA Viale Papiniano MAGENTA PORTA GENOVA 1 13 PALAZZO LITTA Via Carducci PINACOTECA DI BRERA SANT AMBROGIO PORTA VOLTA CASTELLO SAN SATIRO Verranno esposte alcune opere dai depositi di Brera, tra cui un disegno preparatorio del Cenacolo Vinciano. PADIGLIONE EATALY - I TESORI D ITALIA Area Expo (Rho-Pero) La regione Lombardia coordina la presenza di tutte le regioni d'italia con una selezione di opere d'arte che rappresentano l'identità delle diverse regioni d'italia. *PALAZZO MEZZANOTTE TICINESE PORTA GARIBALDI Corso Garibaldi Via Pontaccio BRERA PORTA LODOVICA P.ZZO BAGATTI VALSECCHI 4 5 LA SCALA 10 PORTA NUOVA DUOMO UNIVERSITÀ MUSEO DEL NOVECENTO Via Senato MONTE NAPOLEONE PALAZZO MORANDO 7 *TORRE SNIA VISCOSA Via Francesco Sforza PORTA VIGENTINA PALAZZO REALE Corso Venezia Corso Lodi PORTA ROMANA STAZIONE CENTRALE * * PALAZZO PIRELLI 19 PALAZZO CLERICI 8 PADIGLIONE DEL LIBRO Palazzo del Governo Una mostra sul libro d'arte in collaborazione con l'università e la scuola d'arte del libro di Urbino. Verranno ricostruite la libreria Umberto Saba di Trieste e la biblioteca di Tomasi di Lampedusa. PALAZZO DEL GOVERNO 15 MUSEO DEL DUOMO 11 TEATRO PARENTI PORTA VITTORIA Milano 2015 Il capoluogo lombardo sarà una vera e propria capitale dell Arte.

6 PRIMO PIANO Notizie in breve 1Acquisti on line: consigli per evitare situazioni spiacevoli Sono 919 le imprese che utilizzano l e-commerce in Veneto (dato 2014), +11,5% rispetto all anno precedente. Padova è in testa alle vendite on line con 222 imprese attive, il 24% del totale regionale, in crescita del 12,1% dal Il gradino più alto della classifica per crescita in valore percentuale spetta però a Rovigo che, con un +34,6%, ha raggiunto quota 35 imprese, scavalcando così la provincia di Belluno che, unico caso in regione, ha perduto nell ultimo anno 4 realtà. Nella classifica assoluta seguono quindi Verona (189 imprese, +15,2%), Vicenza (167, +8,4%), Treviso (157, +9%) e Venezia (121, +14,2%). È UN MERCATO IN CONTINUO AUMENTO, CRESCIUTO COSTANTEMENTE A DOPPIA CIFRA NELL ULTIMO DECENNIO, CHE HA INTERESSANTI MARGINI DI SVILUPPO NEI PROSSIMI ANNI. GLI ACQUIRENTI ITALIANI SONO FORTEMENTE SODDISFATTI DELL ACQUISTO ON LINE, CON UNA VALUTAZIONE MEDIA PARI A 8,5 (SCALA 1-10). E nel 50% delle famiglie italiane vi è un componente che fa acquisti sul web. Il metodo di pagamento più utilizzato è il sistema PayPal con il 37,2% delle preferenze, lo seguono le carte prepagate con il 24,8%. Il valore delle frodi sul transato è dello 0,13% sul totale di milioni di euro delle vendite da siti italiani. (dati Consorzio NetComm) Ci sono però anche dati negativi forniti da Adiconsum, che partecipa al Centro Europeo Consumatori, incaricato dell assistenza sugli acquisti transfrontalieri: nel 2014 i reclami relativi all e-commerce gestiti dal CEC Italia, sono stati 807, in crescita del 32% rispetto all anno precedente, e rappresentano il 67,5% dei reclami totali. Le frodi possono essere legate alla transazione economica o al fatto che il prodotto acquistato non soddisfa il consumatore. La Guardia di Finanza ha fornito alcuni consigli per evitare situazioni spiacevoli: diffidare dei prodotti offerti con ribassi eccessivi, utilizzare piattaforme di pagamento elettronico (PayPal o GooglePly) associate ad una carta di credito ricaricabile; non fornire i dati della propria carta di credito telefonicamente; acquistare solo da siti web che forniscono transazioni protette; ricordare che gli acquisti fuori dalla UE sono soggetti a dazi doganali a carico dell acquirente, quindi un acquisto apparentemente conveniente potrebbe alla fine rivelarsi un pessimo affare; infine prestare particolare attenzione al pishing, pagine web fittizie del tutto uguali a quella del servizio originale dove viene richiesto l inserimento delle proprie credenziali o dettagli sulla propria carta di credito. (Fonte: Nordest. Quasi il 25% dell export va in Germania e in Francia 2 Quasi il 25% delle merci prodotte nel Nordest prende la strada del mercato franco-tedesco e un altro 7,8% quella per gli Usa. Anche nel 2014, secondo l Ufficio studi della CGIA, la Germania è stata la nostra principale partner commerciale: fatto 100 l export totale, il 15% è stato venduto ai tedeschi e un altro 9,5% ai francesi. Nel 2014 il Nordest ha incassato dalle vendite all estero oltre 73,4 miliardi di euro (+ 3% rispetto 2013). I macchinari sono la tipologia produttiva che sappiamo vendere meglio: ad eccezione di Belluno (che esporta soprattutto occhiali) e di Gorizia (che ha nella produzione delle navi il settore che traina l export), nelle altre 11 province del Nordest sono il prodotto più richiesto all estero. Il secondo prodotto esportato sono le apparecchiature elettriche e gli elettrodomestici (per un valore di 5,5 miliardi di euro) e il terzo è costituito dalle calzature e la pelletteria (5,2 miliardi di euro). Rispetto al 2013, le esportazioni dei macchinari sono aumentate del 4,1%. In termini assoluti, l anno scorso abbiamo piazzato nel mondo un volume di vendite pari a 15,2 miliardi di euro (il 20,8% dell export totale): di questi, poco più di 3 miliardi sono ascrivibili alla provincia di Vicenza, altri 2,75 a quella di Padova e circa 1,88 miliardi di euro sia per Verona che per Treviso. Se escludiamo la provincia scaligera dove si esportano soprattutto bruciatori, forni, macchine per la refrigerazione/ventilazione e apparecchi per la movimentazione e il sollevamento nelle altre principali realtà territoriali del Nordest come Vicenza, Padova, Treviso, Udine e Pordenone la parte del leone la fanno le macchine per gli impieghi speciali per la lavorazione metallurgica, per l industria alimentare, per la carta, per il tessile/abbigliamento, per le materie plastiche e per la gomma. Negli ultimi anni segnala il segretario della CGIA Giuseppe Bortolussi ci siamo specializzati nella produzione di macchinari, grazie al know how delle nostre maestranze, all affidabilità, alla qualità, all elevato livello tecnologico raggiunto e, soprattutto, ai servizi post vendita che siamo riusciti a garantire nei mercati stranieri. Abbiamo sbaragliato i competitori tedeschi, francesi, giapponesi e statunitensi, dimostrando di non temere alcun confronto, in particolar modo sul terreno della ricerca e dell innovazione tecnologica. (Fonte: Il mercato del lavoro in Veneto 3 E dedicato all analisi del mercato del lavoro l ultimo numero di Statistiche flash, pubblicazione periodica curata dalla Sezione Sistema Statistico della Regione Veneto. In particolare, dopo due anni di calo, nel 2014 l'occupazione torna a salire, +1,1% rispetto all anno precedente, pari a circa 22 mila persone in più al lavoro, mentre il numero di disoccupati, pari a , diminuisce dello 0,5%. Tra le province, Verona è quella che registra la crescita maggiore nel tasso di occupazione, pari a 67,5%, in linea con quello di Belluno (67,6%), e si attesta così al settimo posto nella graduatoria delle province d'italia per il tasso più alto accanto a Belluno che si guadagna il sesto posto. Inoltre, a Verona diminuisce fortemente la disoccupazione e con un tasso del 4,9% si classifica la seconda provincia d'italia per i livelli più bassi di disoccupazione. L analisi, oltre all occupazione giovanile e femminile, prende in esame anche la situazione dei lavoratori stranieri. Il Veneto è una delle prime regioni italiane per consistenza della popolazione straniera: quinta nel 2013 con 104 stranieri ogni mille abitanti. Di conseguenza, è una delle prime per l'incidenza di lavoratori stranieri sul totale degli occupati: nel 2013 il Veneto registra quasi lavoratori stranieri, assorbendo circa l'11% dei lavoratori immigrati in Italia e incidendo per il 12,2% sulla totalità degli occupati residenti nella regione. Con la crisi le differenze già esistenti tra cittadini locali e stranieri sono aumentate: più forte l'impatto negativo sull'occupazione immigrata che quella italiana e più nelle aree del Nord che in quelle del Sud. Sono meno gli immigrati assunti con un contratto a tempo indeterminato e decisamente più elevato il tasso di disoccupazione che in Veneto risulta pari al 14,3% per gli immigrati contro il 6,6% per gli italiani. Inoltre, gli stranieri hanno professioni di qualifica mediamente bassa e la loro retribuzione media mensile è inferiore a quella degli italiani di 230 euro. (Fonte:

7 PRIMO PIANO Protagonisti "La laurea deve essere intesa soprattutto come un occasione di crescita personale, di arricchimento culturale e poi anche professionale" MICHELE BUGLIESI MAGNIFICO RETTORE DELL UNIVERSITÀ CA FOSCARI DI VENEZIA Intervista di Federica Zanata Ho sempre agito nel segno della trasparenza, consapevole dell importanza della condivisione delle decisioni. Ho imparato che chi è chiamato a dirigere deve avere accanto a sé una squadra preparata con cui condividere strategie e visione, ma in grado di misurarsi dialetticamente sulle scelte, giorno per giorno, in un confronto alla pari, franco e diretto. Questo è quanto lei scriveva nella sua presentazione per la candidatura a Rettore di Ca Foscari. Quali sono dunque le doti per essere un buon leader? Professori, collaboratori, studenti - ognuno con le proprie peculiarità, il proprio pensiero e la propria struttura mentale - sono i diversi profili che compongono l ambiente universitario. Un mondo, quello accademico, che è abbastanza variegato ed eterogeneo. Ecco che un bravo leader deve saper ascoltare le diverse voci, per capire e comprendere i vari pensieri ed infine sintetizzare al meglio. Una buona leadership deve avere una visione generale complessiva, possedere una grande capacità di guida e costruire un percorso sul quale è necessario trovare una condivisione che, non per forza deve essere con tutti, ma nella quale tutti si devono riconoscere in un disegno complessivo. E importante far capire soprattutto il perché delle proprie scelte in quanto, spesso sono personali e se non vengono spiegate, possono risultare incomprensibili, mentre se sono motivate possono essere in grado di allargare il consenso. Parliamo della laurea. Se fino a qualche anno fa il fatidico «pezzo di carta» veniva considerato indispensabile per una buona carriera, oggi viceversa è bollato come «inutile» perché tanti neolaureati restano a casa senza lavoro o, quando va bene, si dibattono nella più selvaggia precarietà. Qual è il suo pensiero a riguardo? La laurea resta ancora un buon investimento? La laurea deve essere intesa soprattutto come un occasione di crescita personale, di arricchimento culturale e poi anche professionale. Non si può guardare esclusivamente al ritorno economico. Frequentare il mondo universitario significa interagire con altre persone e soprattutto ampliare le proprie opportunità e prospettive, che non sono solo quelle economiche. Come diceva il filosofo Marchionne la laurea aiuta ad aprire la mente e rende capaci di reinventarsi e questo a mio avviso è sicuramente il suo grande valore aggiunto. Il corso di laurea in economia di Cà Foscari da sempre è stato un corso di prestigio nazionale, basti ricordare che lo scorso anno un Cafoscarino ha vinto il premio di ASSIOM FOREX per il secondo migliore laureato, a livello nazionale. In un contesto come quello attuale in cui da un lato l università forma laureati di eccellenza e l azienda bancaria tende a tagliare risorse, come vede la formazione dei giovani nel settore affinché possano essere un reale valore aggiunto per il paese in questa fase di cambiamento? L Università Ca Foscari di Venezia è la prima business school d Italia, la seconda d Europa, un università in cui si insegnano oltre trenta lingue. Come la città che la ospita, è crocevia di culture, campi di ricerca, idee e creatività. Un ateneo moderno e al passo con i tempi che nei suoi otto Dipartimenti realizza avanzati progetti di ricerca e innovativi programmi di studio per garantire un offerta formativa d eccellenza. Offerta formativa che con le sue cinque Scuole Interdipartimentali, Ca Foscari ha reso trasversale e integrata tra più discipline. Così chi studia a Venezia può acquisire competenze più ampie ed articolate: l economia si avvicina ai beni culturali, le lingue incrociano gli studi economici, il restauro incontra le scienze solo per fare qualche esempio. Studiare a Ca Foscari non è dunque solo frequentare aule e biblioteche. Non è solo ricevere una formazione d eccellenza. E vivere un esperienza unica, in un contesto che come nessun altro mette assieme, arte, cultura, apertura internazionale e scambi con l estero. Michele Bugliesi è stato eletto rettore per il mandato 2014/ /20. Nato il 31 Maggio 1962, si è laureato in Scienze dell Informazione presso l Università di Pisa (1987), ha conseguito un Master in Computer Science presso Purdue University (1992) e il Dottorato di Ricerca in Informatica presso l Université Denis Diderot - Paris VII (2003). E' Professore Ordinario di Informatica presso l'università Ca' Foscari Venezia dal In precedenza ha ricoperto diverse posizioni a Venezia ( ), Padova ( ), Boston University (1999), ENS Paris (2000). Ha inoltre visitato numerose Università straniere, con diverse delle quali ha mantenuto consolidati rapporti di collaborazione scientifica. E' stato Direttore del Dipartimento di Science Ambientali Informatica e Statistica ( ), Direttore del Dipartimento di Informatica ( ), Membro della Giunta della Facoltà di Scienze MM.FF.NN. ( ) e Membro del Senato Accademico ( , ).

8 Banca Santo Stefano e Avis sostengono la donazione del sangue. avis.it bancasantostefano.it LA BANCA Più valore alla relazione: operazioni di cassa fino alle News & Eventi Dal 4 Maggio l'operatività di cassa è consentita esclusivamente fino alle ore 13,30. I nostri sportelli osserveranno i tradizionali orari di apertura riservando le ore pomeridiane alle attività consulenziali. Vogliamo rendere le nostre filiali più autorevoli, preparate ed orientate a qualificarsi come centri di confronto e di opportunità tra persone. Filiali in grado di mettere a servizio di soci e clienti impegno, professionalità e competenze. Scelte forti, idee innovative per confermare il ruolo insostituibile sul territorio di Banca Santo Stefano. Vita Dona Sangue Grazie Ama. Dona il sangue. Sarà un grande gesto d amore. Prendiamoci Cura di noi Diventa Donatore. 100% VITA. 15 minuti del tuo tempo, per qualcuno valgono una vita. Sei ancora in tempo per diventare donatore Avis. Dona il tuo sangue, dona la vita. I POMERIGGI PER LA TUA CONSULENZA DAL MESE DI MAGGIO Il nostro personale di filiale dedicherà le ore pomeridiane ai servizi di consulenza. Valore nella relazione Valore nella relazione È NELLO SVILUPPO DELLA RELAZIONE CHE BANCA SANTO STEFANO HA DECISO DI RAFFORZARE IL SUO IMPEGNO. DAL MESE DI MAGGIO. Le ore pomeridiane saranno riservate ai servizi di consulenza (risparmio, investimento, finanziamento) in linea alle attese più esigenti manifestateci dalla clientela. I motivi di questa nuova articolazione nell orario di sportello sono riconducibili ad un contesto in costante mutamento, che la Banca è chiamata ad interpretare, ripensando a combinazioni alternative e più efficienti delle proprie risorse. Operazioni di cassa FINO ALLE ORE 13:30 bancasantostefano.it Musile e San Donà di Piave: un unica filiale 2 La Banca ha stabilito l'accorpamento delle filiali con decorrenza 23 marzo I motivi, una revisione alle strategie di crescita della Banca ed una razionalizzazione di costi e di risorse, che responsabilmente non potevano essere rinviate. La vicinanza fisica dei due sportelli, i vantaggi derivanti dall unificazione di persone e mezzi, costituiscono i presupposti per allestire in San Donà di Piave un servizio maggiormente strutturato ed in linea con tutte le esigenze della clientela.

9 LA BANCA News & Eventi LA BANCA Convenzioni A Zianigo la 19 filiale di Banca Santo Stefano L evento, che si è svolto il 18 aprile scorso, ha visto la partecipazione del Sindaco di Mirano Maria Rosa Pavanello, del parroco don Ruggero Gallo, dell intero Consiglio di Amministrazione, della Direzione Generale oltre a numerosi dipendenti, soci e clienti della Banca. 3 IL PRIVILEGIO DI "ESSERE SOCIO" SEI UN SOCIO DELLA BANCA E TI PIACEREBBE POTER USUFRUIRE DI PARTICOLARI SCONTI NEI TUOI ACQUISTI? SEI UN'AZIENDA SOCIA E VORRESTI AVERE MAGGIORE VISIBILITÀ? Da oggi c è un nuovo punto di incontro tra soci: ESSERE SOCIO è uno spazio a voi riservato, una rete tra esercenti e consumatori, un opportunità per sfruttare al meglio il privilegio di essere socio di Banca Santo Stefano. Per aderire all iniziativa contatta l'ufficio soci della Banca telefonando tutti i giorni feriali, sabato escluso dalle 9,00 alle 13,00 e dalle 15,00 alle 17,00 allo oppure compila il modulo di adesione disponibile su - sezione soci ed invialo alla seguente Vi ricordiamo che per usufruire degli sconti è necessario esibire la carta socio, il tesserino del bancomat, la carta di credito o la rivista Io Socio. Queste le aziende socie che hanno aderito in questo numero: I locali già adibiti a sportello bancario progettati dall arch. Gabriele Rizzo di Mirano, sono stati completamente rinnovati e resi più accoglienti ed in grado di interpretare le aspirazioni e gli obiettivi del Credito Cooperativo. Dotati di tre uffici di consulenza, di una postazione cassa, di una saletta riunioni, di un locale riservato alle cassette di sicurezza e di un servizio ATM e cassa continua, offrono ai nostri clienti maggiore comodità nei servizi e nella consulenza. CON L APERTURA DI QUESTA NUOVA FILIALE DIRETTA DA NICOLA LAMON COADIUVATO DAL VICE RESPONSABILE FRANCESCO ZABEO E DA SABRINA SABBADIN, VIENE ANCORA DI PIÙ A CONSOLIDARSI IL RAPPORTO TRA BANCA SANTO STEFANO ED IL TERRITORIO DEL MIRANESE. Sono infatti tre le filiali presenti in questo comune: nel 1987 è stata aperta la prima filiale a Scaltenigo cui è seguita nel 2002 quella di Mirano ed ora quella di Zianigo. Nel suo intervento il presidente Onorato Zanata, a chi si chiedeva come mai la nostra Banca apre uno sportello in una piazza dove altri hanno chiuso, prendendo spunto da un colloquio con un amico ciclista che gli faceva notare come su certe strade si procede benissimo e veloci in bici da corsa mentre su altre ci si muove sicuri e senza intoppi con una mountain bike, rispondeva che ogni banca ha il suo stile ed i suoi strumenti per svolgere la propria attività e che il modo di operare di Banca Santo Stefano è in grado di assicurare un eccellente servizio agli abitanti di Zianigo che saprà soddisfare pienamente le richieste degli utenti: siano essi persone fisiche, piuttosto che famiglie o imprenditori. Infine, prima di ringraziare quanti hanno contribuito a questa nuova apertura, dal proprietario alle imprese che vi hanno lavorato, il presidente ha inteso ricordare che Banca Santo Stefano mette a disposizione delle aziende locali fino al 95% delle risorse che raccoglie nel territorio, contribuendo in modo concreto allo sviluppo economico delle zone dove opera: ciò che raccoglie nel territorio lo impiega in quel territorio e non magari dove sarebbe più conveniente farlo. Ed è questo che la rende diversa dalle altre banche. Sconto 10% IL GERMOGLIO Garden Center Via Cornarotta 7/c - Salzano (VE) UN ANGOLO DI PARADISO. Il Germoglio Garden Center è il centro giardinaggio specializzato per gli amanti del verde. All interno troverai un mondo dedicato alla natura, alle piante, ai complementi per la casa ed il giardino. Un atmosfera che si rinnova al mutare delle stagioni, che si tinge di mille colori, che profuma di fiori Il Tuo Angolo di Paradiso dove trascorrere tempo prezioso, tra corsi e workshop per gli appassionati di piante, tante iniziative ludiche per i più piccini, speciali aperture nei giorni di festa. Il Germoglio Garden Center offre servizi che agevolano privati ed aziende: allestimenti, composizioni verdi e floreali per le grandi occasioni, noleggi di piante ed accessori, manutenzione periodica delle piante, confezionamento di regali aziendali e bomboniere. Visita o la Pagina Facebook Il Germoglio Coop: diffondiamo l amore per il verde! Sconto 10% Hotel SORRENTO Via A. Bafile Lido di Jesolo (VE) L Hotel Sorrento di Jesolo Lido è un albergo 3 stelle recentemente rinnovato. Si trova a pochi passi dalla spiaggia e nelle vicinanze della centrale piazza Mazzini, situato in zona tranquilla direttamente sulla area pedonale, luogo dello shopping jesolano in cui è possibile passeggiare in un allegra atmosfera allietata dai numerosi locali. L Hotel è dotato di un ampio parcheggio in gran parte coperto, ascensore, bar, ristorante/pizzeria e spiaggia privata (con ombrellone, lettino e sdraio per ogni camera). A disposizione degli ospiti ci sono delle biciclette per salutari giri nella lunga pista ciclabile. Lo Staff è a vostra disposizione per consigliarvi ed organizzare diverse attività in Jesolo, Venezia o nelle principali città d arte. Per tutte le offerte e i prezzi delle camere collegarsi al sito

10 LA BANCA LA FILIALE DI PESEGGIA 24 ANNI A SERVIZIO DELLA CLIENTELA La nostra storia 1991 nasce a Gardigiano 1997 si trasferisce a Peseggia 2012 viene ampliata e ristrutturata Il personale 2 i dipendenti nel 1991 Claudio Marchiori e Daniele Brazzalotto 6 i dipendenti nel 2015 Paolo Trevisan Un passato in Polizia e una grande passione per la finanza degli anni '80. Nel 1987 supera un concorso presso la Federazione Veneta, decide si abbandonare la divisa ed entra in Banca Santo Stefano. Ha iniziato la propria carriera come cassiere, in filiale a per tre anni e in filiale a Scaltenigo per altri tre anni, poi in filiale a Gardigiano/Peseggia per 12 anni. Ricopre la carica di vicedirettore in filiale a Zelarino per 4 anni e poi di direttore e gestore Pmi in filiale a Peseggia da 6 anni Devis Barbiero E viceresponsabile e gestore Retail. Lavora nella filiale di Peseggia dal 2002, data della sua assunzione. Cristina Burbello E' gestore Retail. In Banca Santo Stefano dal 1989 e nella filiale di Peseggia dal novembre 2012 Alessandro Ugo E' gestore Pmi. In Banca Santo Stefano dal 2006 e nella filiale di Peseggia dal febbraio 2015 Stefano Baruzzo In Banca Santo Stefano dal 2003 e sportellista in filiale a Peseggia dall'ottobre 2013 Silvia Pomiato In Banca Santo Stefano dal 2008 e sportellista in filiale a Peseggia dal novembre 2014 Il nostro modo di operare Siamo orgogliosi di affermare che in questi anni abbiamo sempre operato con etica e professionalità nel rispetto delle aspettative dei nostri clienti. Abbiamo creato con loro un rapporto di fidelizzazione che si è costruito ed è cresciuto negli anni. Questo ha comportato agire cercando di condividere con i clienti, i progetti, le aspettative, le situazioni personali, in modo di proporre le soluzioni più adatte al fine di sviluppare relazioni durature nel tempo. Questo per noi significa fiducia. I nostri obiettivi Continuare ad ascoltare i bisogni dei nostri clienti cercando di soddisfarne il più possibile richieste ed esigenze, sempre e comunque nell ottica di una crescita della Banca gli impieghi la raccolta 180 I Soci i piu anziani 87 maschio i piu giovani 25 maschio altro 86 femmina 26 femmina di Federica Zanata I numeri della filiale i conti correnti della filiale 258 i depositi a risparmio 65% Maschi 25% Femmine 10% Aziende 40% Dipendenti 12% Commercianti 10% Artigiani 8% Liberi Professionisti 7% Agricoltori 13% Altro "Continuare ad ascoltare i bisogni dei nostri clienti cercando soluzioni adatte a soddisfarne al meglio le aspettative" Il luogo in cui operiamo. Peseggia. Peseggia fa parte del comune di Scorzè da cui dista circa otto chilometri. Assieme alla frazione attigua di Gardigiano conta circa 6000 abitanti. La vocazione prettamente agricola del paese, rispecchia quella che per secoli è stata la sua attività principale, vale a dire il lavoro delle terre. Molti gli ortaggi che vengono coltivati in questa zona: piselli, fragole, asparagi, pomodori Prodotto tipico delle campagne è il BISO che di recente ha ottenuto il Marchio DE.C.O. Numerose le feste che valorizzano i prodotti del territorio 46 festa dei Bisi Peseggia 4 domenica di maggio e 1 di giugno 39 festa dell Asparago e della Fragola Gardigiano 2 e 3 domenica di maggio 36 festa del Pomodoro Cappella ultime due domeniche di luglio o ultima di luglio e 1 di agosto * * * * * * * Alcune delle attività di Peseggia e Gardigiano La filiale CARPIN AUTOGRU SRL - GARDIGIANO Azienda leader da 30 anni nel settore del sollevamento. Il parco mezzi dispone di una vasta gamma di autogrù da 4 a 500 tonnellate dotate di falcone a volata variabile e piattaforme aeree in grado di raggiungere i 60 metri di altezza. ILNOR SPA - GARDIGIANO Si è affermata a livello europeo come uno dei produttori più dinamici di semilavorati in rame e leghe di rame e oggi fa parte dei più importanti produttori di laminati di metalli non ferrosi. MICHELETTO IMPIANTI SRL - PESEGGIA Azienda in grado di fornire servizi di Progettazione, Istallazione, Manutenzione impianti gas medicinali, tecnici e puri. OFFICINA PINZON SNC - GARDIGIANO Lavorazioni di alta qualità su qualsiasi metallo, nel campo dell'illuminazione, dell'arredamento, della cartellonistica, della nautica, della carpenteria leggera, della bigiotteria, grazie anche all'utilizzo di macchinari sofisticati. OTY SRL - PESEGGIA Importante azienda dell illuminotecnica, fondata nel 2000 dai fratelli Andrea e Simone Pamio. Tutti i collaboratori di Oty sono degli esperti nel settore dell illuminotecnica con una profonda cultura nel mondo della luce. PUBLIREMOR SNC - GARDIGIANO Professionisti nel campo della comunicazione. I prodotti spaziano dalla fornitura di adesivi fino alla progettazione e realizzazione di stand fieristici, passando per la decorazione di velivoli, la produzione di insegne, di striscioni e pannelli pubblicitari per arrivare all allestimento del punto vendita. RIGONI SAS - GARDIGIANO Commercio degli utensili per la lavorazione del marmo e del granito e di articoli per l'arredo cimiteriale. Centro distributivo del "marmo tecnico" OKITE per il triveneto.

11 LA BANCA FRANCESCO PAVIA: LA MIA RIVOLUZIONE DELLA VALIGIA. Intervista di Federica Zanata Non serve certo essere un genio a scuola per realizzarsi e realizzare qualcosa nella vita. Francesco Pavia ne è il classico esempio. Classe 1990, un percorso di studi un po faticoso, ma una grande creatività e tante idee. Il padre, ex direttore di un importante azienda della valigeria veneta, rendendosi conto della poca propensione del figlio agli studi, non lo costringe a stare sui libri, ma cerca di incentivarne le inclinazioni, ovvero quella passione di viaggiare, di conoscere, di scoprire il mondo che, fin da bambino, Francesco ha sempre manifestato. Ecco che si fa accompagnare in Cina dal figlio non ancora diciottenne: vuole fargli capire, conoscere, vedere il suo lavoro e il ragazzo si appassiona e inizia a tirare fuori le sue potenzialità e il suo talento. Dapprima collabora con varie aziende dove disegna e segue la produzione di nuove linee di trolley. Ma Francesco dopo qualche tempo si fa prendere dall idea di creare un brand tutto suo. E lui la mente di Crash Baggage, la valigia ammaccata che ha creato una nuova filosofia di viaggio. L idea nasce dopo aver osservato attentamente come sono trattati e spostati i bagagli negli aeroporti, quando da un nastro ad un carrello le nostre valigie vengono lanciate senza la minima cura. Da qui l intuizione di creare un prodotto già vissuto così da togliere l ansia del primo volo e la speranza di ritrovare la valigia in perfetto stato. Handle without care letteralmente maneggiare senza cura, perché ammaccarla non deve essere più un problema. Un nuovo modo dunque di concepire la valigia: più e rovinata più vuol dire che si è viaggiato. Francesco Pavia crea così con la valigia già ammaccata il suo personale modo di vedere il mondo del viaggio, grazie ad un prodotto emozionale, legato alla personalità di chi la utilizza: giovane, dinamico e viaggiatore del mondo. Dal primo prototipo alla produzione passano due anni. Nel 2013 Crash Baggage è pronta per il mercato. Ma l idea non è quella di distribuire il prodotto nella classica filiera delle valigie. Il trolley ammaccato è un oggetto di design, diverso, originale, al passo con i tempi e pertanto ha bisogno di altri canali di vendita: la si trova nei concept store, nei negozi di abbigliamento, di oggettistica, di arredamento e on line al sito La grande occasione per presentare Crash Baggage al pubblico arriva nel gennaio del L'intervista al Socio Entusiasmo, passione, impegno, creatività, ingegno. 25 anni, un proprio marchio, una forte posizione sul mercato. Francesco ha mille idee e tanta voglia di continuare su questa strada con la partecipazione ad una delle più importanti fiere di moda in Italia: Pitti Immagine Uomo. In un settore da anni statico e privo di innovazioni, finalmente una collezione di valigie originali che non lascia nessuno indifferente. Una valigia dedicata al nuovo e moderno viaggiatore: che lavora, si diverte, ma soprattutto non pone tanta attenzione all esterno del suo bagaglio. La funzionalità è quella di una vera e propria valigia, con la differenza però di essere unica nello stile. Il tutto senza dimenticare la comodità di un oggetto costruito con materiali ecologici e a basso impatto ambientale. I prezzi? Dai 180 ai 260 euro. Il target? Dai 20 ai 60 anni. Il cliente tipo? Una persona che non segue troppo le mode, che compra il prodotto perché lo emoziona. Il mercato? Oltre all Italia e all Europa, i maggiori clienti sono in Estremo Oriente: Giappone, Corea, Cina, Hong Kong, Singapore, Taiwan, Tailandia e Indonesia. Il prossimo passo? Sicuramente l America E oggi? Nel 2015 le cose sembrano andare sempre meglio. L obiettivo principale - spiega Francesco - è quello di aprire in un prossimo futuro dei negozi monomarca per poter trasmettere la nostra filosofia a 360 gradi. Stiamo inoltre ragionando su una linea di zaini e di borse ma non vi anticipiamo ancora nulla l unica cosa certa è che saranno cose strane, diverse da quelle che si vedono oggi sul mercato, ma sempre in linea con l idea del brand, ossia di un prodotto che possa essere una fonte di ispirazione, così proprio come un viaggio! 22

12 LA BANCA Prodotti & Servizi ESSERE SOCIO MACCHINARI E ATTREZZATURE PER ESSERE COMPETITIVI. Scopri il vantaggio di essere Socio con il finanziamento settore agroalimentare di Banca Santo Stefano FINANZIAMENTO SETTORE AGRICOLO FINANZIAMENTO AGEVOLATO TASSO FISSO 2% SPECIALE PLAFOND DEDICATO AL SETTORE AGROALIMENTARE Banca Santo Stefano mette a disposizione dei soci e coloro i quali presentano richiesta di ammissione a socio un finanziamento agevolato per investimenti in macchinari e attrezzature per il settore agroalimentare. max 50 mila euro durata max 36 mesi Siete interessati? Chiedete in filiale! Per maggiori informazioni recatevi nella vostra filiale Banca Santo Stefano di riferimento. Vi aspettano soluzioni personalizzate. La scadenza per la presentazione delle domande è il CERTIFICATO DI DEPOSITO DI BANCA SANTO STEFANO INVESTI CON NOI FAI FRUTTARE I TUOI RISPARMI IN MODO SEMPLICE E SICURO PROTEGGI I TUOI RISPARMI L'investimento non può subire alcuna fluttuazione negativa di valore e gode della ulteriore protezione del fondo interbancario dei depositi fino a per depositante. STRUMENTO FLESSIBILE Investimenti da breve a medio termine di importo minimo sottoscrivibile 1000 e multipli. POSSIBILITA' DI SMOBILIZZO Viene riconosciuta la facoltà di liquidare il certificato senza mai intaccare il capitale investito. DIVERSE TIPOLOGIE L investitore può scegliere tra Certificati di Deposito: Tasso step up con premio finale Tasso step up Tasso variabile Tasso one coupon Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le condizioni contrattuali ed economiche del prodotto illustrato é necessario fare riferimento ai Fogli Informativi disponibili presso tutte le nostre Filiali e sul sito internet della Banca. L'offerta corrisponde ad un TAEG del 3,01% calcolato sulla base delle seguenti condizioni: valore finanziato pari ad ,00, tasso fisso 2%, durata max mesi 36, spese istruttoria 0,70% - min 150 euro, spesa incasso rata 3 euromensili, imposta sostitutiva e S.G.F.A.Tali condizioni sono riservate ai soci BCC o a coloro che presentano la richiesta di ammissione a socio. La concessione è subordinata alla sussistenza dei necessari requisiti in capo al richiedente nonchè all'approvazione della Banca. "Per una completa comprensione e valutazione delle caratteristiche dei certificati di deposito e dei rischi ad essi connessi si raccomanda il cliente di leggere il Regolamento disponibile ai sensi Art. 31 Reg. Consob 16190/07. Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le condizioni contrattuali ed economiche del prodotto illustrato è necessario fare riferimento ai fogli informativi disponibili presso tutte le nostre Filiali e sul sito internet della banca." bancasantostefano.it

13 Assicurarsi è un gioco LA BANCA DA OGGI LA TUA POLIZZA AUTO È IN BANCA Prodotti & Servizi Siete interessati? Passate in filiale per un preventivo! In quanto Soci potrete avere un ulteriore vantaggioso sconto sulla garanzia RC Auto! FormulaAuto Con FormulaAuto assicurare la tua vettura sarà divertente. BCC Assicurazioni, la tua compagna di viaggio affidabile e conveniente. FormulaAuto ti offre la possibilità di scegliere diverse garanzie tra cui: Responsabilità civile Furto Incendio Atti vandalici Kasko Assistenza stradale Tutela legale ed altre coperture assicurative accessorie, sia per l'auto che per gli altri veicoli, tutte integrabili tra loro a seconda delle tue esigenze. Grazie a questa polizza assicurativa, BCC Assicurazioni vuole offrirti la possibilità di viaggiare e spostarti senza preoccupazioni a bordo della tua moto, della tua auto o del tuo camion, potendo contare su una polizza che garantisce la tranquillità su misura di cui necessiti. BCC ASSICURAZIONI, HA CREATO FormulaAuto, UNA NUOVA POLIZZA ASSICURATIVA IN GRADO DI PROTEGGERE L'AUTO, CHI VI È A BORDO E DIFENDERE GLI INTERESSI DEL GUIDATORE DA EVENTUALI RISCHI DOVUTI A SINISTRI. Questa polizza assicurativa è stata sviluppata per tutelare l'auto e tutti i veicoli, divenuti oggi più che mai indispensabili a garantire la mobilità quotidiana di milioni di persone. La polizza FormulaAuto ha una struttura modulare per offrire diverse soluzioni tra cui scegliere per proteggere la tua auto e la tua incolumità; BCC Assicurazioni ti mette a disposizione una cassetta degli attrezzi assicurativa con cui potrai decidere come mettere a punto il tuo livello di copertura dagli imprevisti alla tua auto o ai tuoi veicoli. Messaggio pubblicitario. Prima della sottoscrizione leggere il Fascicolo Informativo disponibile su e presso i nostri sportelli.

14 LA FONDAZIONE ACCORDO CON IPLA E PROLOCO di Norma Castellarin DOMENICA 7 GIUGNO, AL MATTINO, SARANNO INAUGURATE LE NUOVE SEDI DI IPLA (INSIEME PER L ALTRO) E DI PROLOCO MARTELLAGO NELL EDIFICIO DEL "GIARDINO SANTO STEFANO". IN QUELLA DATA SARANNO SIGLATE LE CONVENZIONI TRA LA FONDAZIONE BANCA SANTO STEFANO E LE ASSOCIAZIONI INTERESSATE PER L UTILIZZO DELLE QUATTRO SALE AL SECONDO PIANO, UN TEMPO UTILIZZATE COME AMBULATORI. L IPLA, associazione ONLUS iscritta all albo regionale, ha attualmente sede a Maerne, in via Guardi, ed è gestita da un centinaio di volontari che mettono a disposizione, gratuitamente, il loro tempo e la loro professionalità per: valorizzare la persona e le famiglie come nucleo fondamentale della società assistere le persone di qualsiasi età nei momenti di necessità e di disagio promuovere un proficuo impiego del tempo libero delle persone attraverso iniziative di natura ludico ricreativa, culturale, sociale e assistenziale valorizzare il volontariato nel territorio tramite corsi, incontri formativi e di informazione. NELLO SPECIFICO LA SEZIONE DI MARTELLAGO, NELLO SPIRITO ISTITUZIONALE, SI IMPEGNA A: ascoltare i bisogni della gente svolgere attività di intrattenimento e socializzazione per le persone della terza età mantenere operativo e fruibile un laboratorio di cultura per molteplici discipline promuovere incontri culturali su temi di attualità e situazioni ricorrenti con la partecipazione di esperti offrire un servizio di biblioteca promuovere corsi di ginnastica dolce organizzare escursioni e passeggiate sul territorio e nei luoghi di interesse. Per il futuro intende organizzare un servizio di trasporto per gli anziani non autosufficienti ed un centro diurno di socializzazione. PRO LOCO MARTELLAGO è un associazione, che svolge la propria azione nei tre centri che compongono il comune di (, Maerne ed Olmo) ed è aperta a tutti i cittadini che qui risiedono ed operano; i soci sono volontari che prestano la loro opera gratuitamente. L associazione, in particolare, promuove e coordina le iniziative (turistiche, culturali, ricreative, sportive, festeggiamenti, fiere e mostre), organizzate in proprio o come supporto a quelle promosse da altre istituzioni. Di particolare rilievo sono le iniziative sinora svolte e legate all artigianato, al folclore, alle tradizioni popolari o legate a particolari ricorrenze storiche. IMPEGNATI ANCHE NELL ARTE di Raffaele D'Errico SARANNO SFUGGITE A POCHI LE NUOVE, COLORATISSIME, COPERTINE DI IO SOCIO DI QUEST ANNO. SI TRATTA DI RIPRODUZIONI DI PARTICOLARI DI QUADRI ASTRATTI. PER IL 2015 SI È SCELTO INFATTI DI UTILIZZARE QUATTRO QUADRI (QUESTO NUMERO DELLA RIVISTA PORTA IL SECONDO DELLA SERIE) PER SIMBOLEGGIARE LE QUATTRO STAGIONI. Il primo, nel numero di marzo, richiamava la primavera con dominanti verde e rosa, in questo numero, invece, si ritrovano i colori caldi e solari - sudamericani - a riportare alla mente l estate. A questo punto qualcuno si chiederà anche la provenienza di queste opere. Ebbene i quadri fanno parte della collezione artistica di Fondazione Banca Santo Stefano. Com è noto, la Fondazione è fortemente impegnata nel campo culturale organizzando eventi, spettacoli, uscite, conferenze ed altre manifestazioni. Non tutti sanno però che la Fondazione gestisce attivamente una sala mostre nella Corte della Banca. Si tratta di un ambiente attrezzato ad ospitare opere - prevalentemente di pittura, grafica, fotografia e scultura - con l obiettivo di dare agli artisti, soprattutto locali, la possibilità di farsi apprezzare da un pubblico attento e preparato. D altra parte mette a disposizione della comunità un luogo dove è possibile apprezzare opere di qualità senza ricorrere a lunghi spostamenti. Per ogni mostra la tradizione vuole poi che gli artisti lascino alla Fondazione una testimonianza della loro presenza con un opera a loro scelta. Questi lasciti sono destinati nel tempo a formare il patrimonio artistico della Fondazione a disposizione della comunità. L estate sta arrivando. Tempo di Bonus Scolari! di Veronica Maccatrozzo Facciamo il punto Per informazioni più dettagliate e per essere sempre informati sulle attività: Fondazione Banca Santo Stefano ricorda a tutti i genitori soci che anche quest anno a settembre verranno assegnati i bonus scolari ai figli che frequentano la scuola d infanzia, primaria e secondaria. Se per gli alunni delle materne e delle medie è previsto un buono per la scuola di 100 euro, ai bambini delle elementari verrà invece consegnato uno splendido zaino seven/invicta. Non resta che consultare il regolamento sul nostro sito e inviare il modulo entro il 4 settembre 2015.

15 LA FONDAZIONE Eventi in programma LA FONDAZIONE Calendario iniziative GIOVANI NOTE IN CORTE 13 Giugno Corte di Banca Santo Stefano Ormai è inutile ricordarlo, i soci più affezionati lo sanno, alcuni addirittura lo aspettano, l annuale appuntamento con il concerto di giugno si sta avvicinando. Sabato 13 giugno le note di apertura della stagione estiva in Corte Banca Santo Stefano saranno eseguite dai giovani musicisti dell orchestra La Réjouissance. L orchestra composta da circa 50 ragazzi tra i 10 e i 20 anni, vanta una solida esperienza concertistica essendosi esibita in tutta Italia, spesso in prestigiosi teatri come il Goldoni di Venezia e il Verdi di Firenze. La Réjouissance diretta dal Maestro Elisabetta Maschio allieterà il pubblico della Corte con il fascino delle colonne sonore di film e musical di successo. Un evento imperdibile che vede da sempre come filo conduttore della serata il fresco connubio tra musica e giovani talenti e che quest anno sarà arricchito anche della collaborazione di un partner storico di Fondazione Banca Santo Stefano, ovvero la Fondazione Banca degli Occhi del Veneto che, ricordiamo, è una delle più prestigiose istituzioni al mondo nel settore ed è ben conosciuta dai nostri soci poiché in molti hanno potuto usufruire - presso questo centro - di una visita di controllo alla vista. ARENA OPERA FESTIVAL 2015 Calendario degli Spettacoli Estate 2015 Giugno Ore 21:00 19 Nabucco 20 Aida 25 Nabucco 26 Tosca 27 Aida Luglio Ore 21:00 03 Nabucco 04 Don Giovanni 05 Aida 07 Aida 08 Tosca 09 Nabucco 10 Don Giovanni 11 Tosca 12 Aida 14 Aida 15 Nabucco 16 Tosca 17 Don Giovanni 18 Nabucco 19 Aida 22 Gala Ore Roberto Bolle And Friends 23 Nabucco 24 Gala Ore Carmen Gala Concert 25 Aida 30 Don Giovanni 31 Aida Cari Soci, vi presentiamo in questo numero il calendario degli spettacoli dell Arena Opera Festival 2015 che quest anno si svolgerà dal 19 giugno al 6 settembre. Ricordiamo che la tradizione odierna della lirica e della musica in Arena è stata intrapresa agli inizi della seconda metà dell'ottocento per raggiungere l'apice agli inizi del secolo successivo, quando, nel 1913 ebbe inizio lo stimatissimo Festival Lirico con la rappresentazione dell'aida. Da allora, ogni estate, l anfiteatro romano si trasforma nel più grande teatro lirico all aperto, raccogliendo visitatori provenienti da tutto il mondo. Vi informiamo che Fondazione Banca Santo si sta attivando per rendere operativa una convenzione con l Arena per la prossima stagione, in modo da offrire ai soci la possibilità di acquistare dei biglietti a prezzi vantaggiosi. Non appena possibile vi forniremo maggiori dettagli. Chi nel frattempo volesse acquistare dei biglietti per la stagione 2015 lo può fare seguendo le indicazioni presenti nel sito Agosto Ore 20:45 01 Barbiere Di Siviglia 06 Tosca 07 Barbiere Di Siviglia 08 Romeo e Giulietta 09 Aida 11 Aida 12 Don Giovanni 13 Nabucco 14 Tosca 15 Aida 18 Nabucco 19 Aida 20 Barbiere Di Siviglia 21 Romeo e Giulietta 22 Nabucco 23 Aida 25 Gala Ore Carmina Burana 26 Nabucco 27 Aida 28 Barbiere Di Siviglia 29 Nabucco 30 Aida Settembre Ore 20:45 01 Nabucco 02 Aida 03 Romeo e Giulietta 04 Barbiere Di Siviglia 05 Nabucco 06 Aida

16 RUBRICHE Non appena si inizia la camminata, ci si trova catapultati in un mondo che pare essere fiabesco. Itinerari Chi desiderasse fare una passeggiata non impegnativa e allo stesso tempo godere di un panorama superlativo, segnaliamo un itinerario che lascerà tutti soddisfatti. Stiamo parlando della Val Venegia, situata all interno del Parco naturale di Paneveggio e delle Pale di San Martino. Saranno necessarie almeno un paio d ore per percorrere i 7 km che congiungono Pian de Casoni (m ) alla Baita Segantini (m ), meta d arrivo del nostro piccolo tour. 7 km 2 h ITINERARIO Pian de Casoni (m ) Baita Segantini (m ) DIFFICOLTÀ non impegnativa aree pic-nic Non appena si inizia la camminata ci si trova catapultati in un mondo che pare essere fiabesco; il sentiero - una strada sterrata - è costeggiato a sinistra da una vegetazione lussureggiante e a destra da un torrente, il Travignolo, che nasce a Punta Rolle (m 2267). Lungo il tragitto, ci sono numerose aree pic-nic particolarmente attrezzate con tavoli e sedie, dove chi lo desidera può fermarsi per un piccolo break. Proseguendo lungo il sentiero per circa 1 km, si arriva all agriturismo Malga Venegia (m. 1778) dove si producono formaggi e salami di notevole qualità. E qui si apre davanti ai nostri occhi un panorama da mozzare il fiato: compare infatti il maestoso monte Mulaz (m. 2906) e, a fianco, le tre Pale di S.Martino, che sono meta irrinunciabile dei turisti più scatenati e attrezzati. Si prosegue per un altro chilometro circa, lungo un tratto di strada assolutamente piano con sullo sfondo l anfiteatro di splendide montagne e il torrente Travignolo alla nostra destra. VAL VENEGIA E BAITA SEGANTINI In Val Venegia si arriva da Falcade tramite la SP 25 del Passo Valles, che si trasforma nella SP 81 una volta in cima al valico, quando dal Veneto si passa in Trentino, oppure da Predazzo seguendo la SS 50 fino alla diramazione per la SP 81, dopo Bellamonte e Paneveggio; per chi arrivasse da San Martino di Castrozza e Fiera di Primiero, la strada è sempre la SS 50, dopo aver percorso il passo Rolle, fino all innesto della SP81 per Falcade. Quando la mulattiera s innalza leggermente, significa che siamo arrivati nei pressi della Malga Venegiota (m ), dalla quale si gode davvero di un panorama unico. Da qui la via diventa leggermente più pendente. Si deve proseguire per circa un altra oretta e si giunge finalmente alla Baita Segantini (m ) dove ci si può riposare, prendendo magari il sole sdraiati in riva al pittoresco laghetto, situato proprio di fronte alla baita. Ma ci si può anche non fermare, continuando (stavolta in discesa) verso il Rifugio Capanna Cervino (m ) e il Passo Rolle (m ), a cui la Baita Segantini è collegata da un servizio navetta, o magari optare per il trekking del Cristo Pensante, una passeggiata mistica immersi nel silenzio, o infine decidere di tornare indietro, percorrendo nuovamente questa splendida valle. (fonte: vcomeviaggiare.freehostia.com)

17 RUBRICHE Prodotti del territorio IL PESCE DI MARE E DI LAGUNA di Daniela Gambato e Federica Zanata Se in passato la cucina del patriziato e dell alta borghesia veneziana attingeva a piene mani alla carne, relegando il pesce ai giorni di magro e alle tavole del popolo minuto, a partire dalla Belle Époque le cose sono andate cambiando, soprattutto in forza del grande sviluppo turistico che ha interessato dalla fine dell Ottocento Venezia e soprattutto il Lido. E quel turismo, inizialmente elitario, ha subito privilegiato la cucina di pesce. Grazie soprattutto ad una presenza cosmopolita, da più di un secolo la cucina veneziana è diventata progressivamente sinonimo di cucina marinara e lo stesso può dirsi delle varie cucine del litorale. È però vero che, nel corso della seconda metà del Novecento, il pescato dell Adriatico è andato gradualmente diminuendo, come del resto il numero dei pescatori che fanno riferimento ai centri pescherecci di Venezia, Cortellazzo, Cavallino, Burano, le altre isole della laguna e Pellestrina, mentre a Chioggia e a Caorle, l attività peschereccia è ancora molto importante, così come a Pila, nel profondo delta del Po. NEGLI ULTIMI DECENNI, TUTTAVIA, IL MERCATO DEL PESCE, ANCHE QUELLO VENEZIANO, SI È FATTO INTERNAZIONALE E SI È DOTATO DI UNA PIÙ EFFICIENTE ORGANIZZAZIONE E DI PIÙ FUNZIONALI COLLEGAMENTI. A VENEZIA, COME NELLE ALTRE LOCALITÀ MARINARE, NELLE ZONE DI SAN DONÀ DI PIAVE E PORTOGRUARO, LUNGO LA RIVIERA DEL BRENTA E IN TUTTO IL RESTANTE ENTROTERRA, SI PUÒ OGGI TROVARE QUOTIDIANAMENTE QUASI OGNI TIPO DI PESCE, MOLLUSCHI E CROSTACEI FRESCHISSIMI, PROVENIENTI DA OGNI PARTE DEL MONDO OLTRE CHE DAI NUMEROSI ALLEVAMENTI ITTICI SPARSI NEL MEDITERRANEO, NELL ADRIATICO E NEL SUD-EST ASIATICO. C è poi ampia scelta di prodotti congelati o surgelati capaci di risolvere ogni penuria di pesce fresco e, dato il loro costo solitamente inferiore a quello del fresco, sono presenti nelle dispense di numerosi alberghi e ristoranti non solo del veneziano. Ma sono ancora molti i ristoratori che operano esclusivamente con il pescato del giorno, garantendo prestigio alla grande cucina veneziana, così come avviene in moltissime famiglie. Non va tuttavia sottaciuto che la maggior parte delle preparazioni gastronomiche veneziane a base di pesce ha origine nella cucina popolare e piccolo borghese del passato, prima del Settecento, per cui si hanno cotture e presentazioni molto semplici; non ci sono quasi mai elaborazioni; le salse sono praticamente assenti, mentre le mode attuali, sulla spinta di quanto avviene nella cucina tradizionale, a cominciare da quella dei grandi alberghi, e soprattutto dopo l avvento della Nouvelle Cusine, hanno esigenze decisamente diverse. Le croccanti fritture marinare della tradizione veneziana restano sempre in auge e così altre preparazioni, ma oggi, oltre al cibo, si rincorrono nuovi piaceri gastronomici, soprattutto con una nuova e più attenta valorizzazione e presentazione della materia prima, della quale si esaltano con maggior cura i profumi, i sapori e la loro mediterraneità. Il pesce che si trova al mercato di Venezia, lì presso il Ponte di Rialto, negli altri centri di distribuzione e presso molti pescivendoli disseminati nell intera area veneziana, valorizzato da giuste cotture e dalla crescente professionalità di cuochi e ristoratori, esaltato dal felice incontro con i sapori mediterranei, rappresenta oggi un elemento fondamentale della moderna cucina veneziana e che di pesce freschissimo a Venezia ce ne sia ancora molto, lo confermano i tanti pescivendoli che presentano quotidianamente una vasta gamma di proposte. la ricetta GUAZZETTO ALLA VENETA CON CROSTONI DI PANE ALL AGLIO (ricetta consigliata dalla Locanda Al Ponte De Fero - Jesolo centro storico) Ingredienti per quattro persone: 400 gr. di gamberi 400 gr. di piovra 400 gr. di calamari 400 gr. di cozze 400 gr. di vongole pescato del giorno ad esempio: molli, san pietro, mormore, merluzzetti, pesce ragno vino bianco, prezzemolo, salsa di pomodoro, olio extravergine, aglio, cipolla, basilico Procedimento: In una casseruola mettere l olio extravergine, l aglio in camicia, la cipolla bianca tritata, e un pizzico di peperoncino. Fare appassire la cipolla e gradualmente aggiungere i calamari, la piovra, bagnare con un po di vino bianco secco ed aggiungere piano piano gli altri pesci: gamberi, cozze, vongole, ecc Far evaporare il vino e aggiungere la passata di pomodoro, cuocere il tutto per 10/15 minuti circa. Levare l aglio in camicia e finire il piatto con del prezzemolo tritato fresco, guarnire con i crostini di pane caldo e servire il formaggio grattato e servire. 14 RISTORANTE AL PONTE DE FERO Via Colombo, 1 - Jesolo Paese VE Tel OSTERIA BEA VITA Cannaregio 3082 Fondamenta Delle Capuccine - Venezia Tel RISTORANTE DA ALVISE Cannaregio 5045/A Fondamente Nuove - Venezia Tel Mare Adriatico È il bacino più produttivo per quantitativi di pescato fra tutti i mari che bagnano le coste italiane i mercati ittici in funzione nell area alto adriatica 6 in Veneto (Caorle, Chioggia, Pila, Porto Viro, Scardovari e Venezia), 5 in Emilia- Romagna (Cattolica, Cesenatico, Goro, Porto Garibaldi e Rimini) 3 in Friuli Venezia Giulia (Grado, Marano Lagunare e Trieste). NUMERI DEL MERCATO ITTICO VENETO t. di pesce azzurro t. di altri pesci t. di crostacei t. di molluschi t. totale della produzione ittica le imprese attive nella filiera ittica veneta Come si diceva, sono molti i ristoranti del veneziano che offrono ai propri clienti prodotti di prima scelta dando così prestigio alla grande cucina veneziana. Alcuni di questi sono soci e clienti della nostra Banca. Ne abbiamo contattati alcuni che si sono dimostrati molto disponibili e hanno accettato di offrire uno sconto del 10% a tutti i soci che desiderano assaggiare le loro ottime specialità. Raccomandiamo di avvisare i ristoratori al momento dell arrivo. Per il riconoscimento sarà necessario presentare a scelta la carta del socio, il tesserino del bancomat, la carta di credito oppure la rivista Io Socio. Questi i ristoranti che hanno aderito all'iniziativa: per i soci uno sconto del 10% (fonte: G. Rorato - La Grande Cucina Veneziana - De Bastiani Editore)

18 RUBRICHE Le mostre in corso Henri Rousseau. Il candore arcaico Venezia Palazzo Ducale Appartamento del Doge Piazza San Marco fino al 5 luglio 2015 Personalità centrale della cultura figurativa tra la fine del XIX secolo e il rivoluzionario periodo delle avanguardie, Henri Rousseau (Laval, 1844 Parigi, 1910), famoso per le atmosfere oniriche, le foreste e i paesaggi incantati, sfugge da sempre a qualsivoglia catalogazione. Inutile etichettare il suo lavoro: il modo stesso in cui il pittore è stato interpretato, il più delle volte, è stato frutto di una serie di malintesi; eppure la forza della sua pittura, snobbata dai critici ma apprezzata dagli artisti, è espressione di un fenomeno che non ha paragoni nel campo dell arte tra Otto e Novecento. A Rousseau, detto il Doganiere, è dedicata una mostra con oltre cento opere provenienti dalle più importanti istituzioni internazionali (quaranta capolavori dell artista e sessanta opere di confronto). Un evento mai realizzato prima d ora in Italia, che attraverso otto sezioni tematiche consente di ammirare alcuni dei più celebri capolavori del pittore francese, come il celebre Io: ritratto-paesaggio ( ), che l artista considerava il primo ritratto-paesaggio della storia dell arte, Il cortile ( ) acquistato personalmente da Kandinsky ed esposto nella prima mostra del Blaue Reiter a Monaco, La guerra o La cavalcata della Discordia (1894) dipinta da Rousseau con quello sguardo innocente che Ardengo Soffici, suo grande estimatore, definiva ricco di ingenuità da bambino. Un candore arcaico che emerge anche nelle opere dedicate alla natura selvaggia e nelle famosissime giungle, di cui ben sei sono in mostra dalla bellissima Incantatrice di serpenti (1907) al Cavallo assalito da un giaguaro (1910) come pure nei più bucolici paesaggi di campagna e di città. Quindi, le nature morte e la serie sorprendente dei ritratti maschili e femminili (spesso di amici o familiari), che mostrano anche la capacità di Rousseau di cogliere la vita della piccola borghesia, protagonista della placida e apparentemente innocua periferia cittadina, e la forza identitaria di un artista assolutamente unico e originale. Vino e Arte Verona Palazzo della Gran Guardia Piazza Brà fino al 16 agosto 2015 Il tema dell esposizione nasce dall incontro tra due eccellenze della tradizione e della storia italiana nonché veronese: il vino e l arte, che verranno raccontati attraverso il mito, la religione, il rapporto con l uomo e le sue emozioni, il lavoro e la rappresentazione della natura. Dalla figura di Bacco, dio dell ebbrezza e della follia, agli episodi del Vecchio e del Nuovo testamento, dai piaceri dei sensi alle rappresentazioni dei mesi e delle stagioni attraverso il lavoro in vigna: sono numerosissimi e antichissimi i legami tra il vino e la cultura italiana (i Greci chiamavano la penisola italiana Enotria: terra del vino). Tali legami sono stati rappresentati e narrati con approcci diversi dagli artisti in ogni epoca, dall antichità etrusca, greca e romana, passando per il medioevo cristiano, dove la vite e il vino si sono caricati di significati sacri, arrivando quindi alla modernità con il Rinascimento, il Seicento, fino al Noveceto e ai giorni nostri. Un mosaico di espressioni che permette un favoloso excursus all interno della rappresentazione del vino nell arte, ai suoi significati e alle sue molteplici interpretazioni. La mostra è organizzata in cinque sezioni tematiche tra loro collegate, che sviluppano il tema del vino attraverso le opere di grandi artisti tra cui Luca Giordano, Guido Reni, Annibale Carracci, Rubens, Ribera, Jacob Jordaens, Poussin, Sebastiano Ricci, Tiepolo, Picasso, Depero, Morandi, De Pisis e Guttuso solo per citarne alcuni. Non solo l opera di artisti italiani quindi, ma anche quella di maestri straneri che offrono l affascinante punto di vista di chi ha avuto uno stretto rapporto con l Italia e i suoi aspetti enologici, sia coma vera e propria frequentazione sia come semplice vicinanza culturale. Costo del biglietto: intero 12, ridotto 9 Telefono per informazioni: Carpaccio. Vittore e Benedetto da Venezia all'istria. L'autunno magico di un maestro Conegliano TV Palazzo Sarcinelli Via XX Settembre, 132 fino al 28 Giugno 2015 Costo del biglietto: intero 13, ridotto 11 Telefono per informazioni: Dopo la grande mostra di Palazzo Ducale a Venezia, il felice ritorno dell ultimo sorprendente Carpaccio e la scoperta del figlio Benedetto a Palazzo Sarcinelli a Conegliano. Circa cinquanta opere tra dipinti, pale d altare, disegni, documenti, stampe. Capolavori di grandissima qualità e originalità, dipinti celebri da ritrovare come il San Giorgio che lotta con il drago di San Giorgio Maggiore, la Pala di Pirano, il Polittico da Pozzale del Cadore, o la particolarissima Entrata del podestà Contarini a Capodistria che, nella prospettiva adottata, consente allo spettatore un insolito e realistico sguardo sulla città; opere da riscoprire come le clamorose Portelle d organo dal Duomo di Capodistria o il bellissimo Trittico di Santa Fosca ricomposto per la prima volta dopo cinquant anni, e ancora dipinti da scoprire, di fatto mai visti, come la novità assoluta del Padre eterno tra i cherubini da Sirtori, (Lecco). Costo del biglietto: intero 10, ridotto 8 Telefono per informazioni: Donatello e la sua lezione. Riflessioni su scultura e oreficeria nella Padova tra Quattro e Cinquecento Padova Musei Civici agli Eremitani Palazzo Zuckermann Corso Garibaldi, 33 fino al 26 Luglio 2015 Padova ospita un percorso di mostre volte alla scoperta di Donatello - scultore, orafo e disegnatore - che ha regalato alla Città opere artistiche di indiscusso valore ed ha saputo influenzare la cultura artistica locale con eccellente maestria.tra i Musei civici Eremitani e Palazzo Zuckermann un percorso tutto dedicato a questo grande artista. Dal 28 marzo al 26 luglio è visitabile la mostra dal titolo Donatello e la sua lezione. Sculture e oreficerie a Padova tra Quattro e Cinquecento. Mentre nello stesso periodo, al Museo Diocesano della città è per la prima volta esposto al pubblico il crocifisso di Donatello proveniente dalla Chiesa dei Servi da poco restaurato. La lezione del Maestro rivive ora in uno straordinario percorso che, dai capolavori di Donatello, conduce alla scoperta di preziose sculture in bronzo e terracotta degli artisti che continuarono e svilupparono la sua rivoluzione nell ambito della Serenissima. Costo del biglietto: intero 10, ridotto 8 Telefono per informazioni:

19 RUBRICHE Appuntamenti APPUNTAMENTI Centenaria fiera dei bisi maggio Dal 30 maggio al 2 giugno Pianiga Mostra Mercato Festa dei bisi dal 29 maggio Peseggia Weekend dello sport dal 29 al 31 maggio Olmo I zoghi de quando gerimo putei 30 maggio Mirano 24 Festa della Filatura maggio Salzano Festa dei fiori 31 maggio Jesolo Arena in coro 6 giugno Olmo Notte Bianca 6 giugno Mirano Infiorata 7 giugno Noale Torneo calcio a giugno Proloco Memorial I. Rossetto Notte Oro 13 giugno Olmo Concerto con orchestra giovanile La Réjouissance 13 giugno Notte Blu 20 giugno Scorzè Gara ciclistica agonistica categoria allievi 21 giugno Zianigo 14 Grand Prix PistaGiovanissimi 26 giugno Gara ciclistica Notte Azzurra 27 giugno Maerne Festa dell anguria dal 3 al 12 luglio Notte Gialla 4 luglio Spinea Concerto UBI Jazz Summer 4-5 luglio Trofeo città di dal 10 al 12 luglio Golf Club Cà della Nave Sagra del Pesce dal 10 al 19 luglio Chioggia-Sottomarina Notte Rosa 11 luglio Noale Festa del Redentore luglio Venezia Festa del pomodoro dal 24 luglio al 3 agosto Cappella di Scorzè Concerto UBI Jazz Summer 25 luglio Notte Rossa 25 luglio Maerne Festa medievale Patto d Amistà 7 agosto San Donà di Piave Sagra di San Rocco e fiera centenaria del bestiame dal 7 al 17 agosto Dolo Festa dello Sport dal 7 al 19 agosto Scorzè Max Pianta 8 agosto amici di Simone Sagra di San Bortolo dal 21 al 25 agosto Salzano Rally agosto Scorzè L ora di 5 settembre Festival della politica 9-13 settembre Mestre La Molinara 13 settembre Maerne ed Olmo Gran premio comune di 20 settembre Gara ciclistica

20 RUBRICHE LE ANFORE di Paolo Lenarda Lettera del Socio Caro Presidente, mi è venuta voglia di raccontarti come mai, nella zona del Brenta, da Mira a Bassano, c è un pullulare di concerie e di fabbriche di scarpe. Forse, oggi, un po meno perché la crisi e la concorrenza si sono fatte sentire, ma rimangono ancora le più solide. Se andiamo in un museo archeologico, sicuramente ci imbattiamo in un numero svariato di anfore con forme e dimensioni diverse, adatte alla merce trasportata. All epoca romana le anfore, infatti, erano il contenitore con cui venivano trasportate tutte le merci: dal grano ai minerali. Erano facilmente trasportabili, la loro forma permetteva un sicuro accatastamento e un non difficile trasporto via mare. Una volta liberate dal contenuto, le anfore venivano utilizzate anche per altri scopi. Molte anfore sono state trovate a Padova, durante la ristrutturazione e gli scavi in Via Boito e in Via Paoli. Come è egregiamente spiegato in uno studio di Stefania Pesavento Mattioli, le anfore sono state, a suo tempo, riutilizzate per consolidare e drenare il terreno, per colmare le pressioni e le fosse, per tenere asciutte le aree pavimentate scoperte o ambienti chiusi. Queste anfore, secondo quanto richiamato dallo studio, venivano da due isole del Mediterraneo e contenevano allume. Ma perché l allume? La studiosa ricorda che l allume, presente in natura nelle regioni vulcaniche, nell antichità, era impiegato nel campo medico e veniva usato per la tintura e lo sbiancamento dei tessuti e, inoltre, per la concia delle pelli. Lascio perdere, in questa sede, l aspetto estetico e archeologico delle anfore, per considerare l aspetto produttivo ed economico: questi nostri progenitori dovevano già avere una organizzazione per conciare le pelli, e forse per colorare i tessuti, se andavano a prendere l allume, necessario per queste attività, da zone, allora, molto lontane: l isola di Lipari a nord della Sicilia, e l isola di Milo a sud della Grecia. Non doveva essere una produzione saltuaria e la zona, fin dall epoca romana, certamente si dedicava alla lavorazione di pelli e di tessuti. E così anche oggi, dopo più di duemila anni, meravigliosi artigiani creano, con la pelle, prodotti di pregio che contribuiscono a portare il nostro gusto e la nostra manualità nelle più importanti strade del mondo. Sarebbe un vero peccato che la crisi, la globalizzazione e la produzione di massa facessero perdere questi secolari valori. Caro Onorato, la Banca che tu presiedi non può risolvere tutti i problemi, ma un occhio di riguardo e di amorevole attenzione questi eccezionali artigiani se lo attendono e se lo meritano. Buon lavoro. Consigli utili Le buone norme da seguire nell'utilizzo della tua CartaBCC nella quotidianità e per i tuoi viaggi Porta sempre con te un documento di riconoscimento da mostrare ai negozianti, nel caso lo richiedessero insieme alla carta. Soprattutto all estero è solito richiedere un documento prima di accettare pagamenti con carte di credito, prepagate e bancomat. Per garantirti un elevato livello di sicurezza CartaBCC Cash è dotata di un sistema di controllo intelligente che segnala eventuali anomalie nell utilizzo della carta come ad esempio transazioni effettuate all estero. Se prevedi di utilizzare la tua Cash all estero - in particolare al di fuori della comunità europea - è consigliabile avvisare la tua Banca o chiamare il Servizio Clienti al numero verde gratuito ed abilitare l utilizzo internazionale della tua CartaBcc Cash in completa sicurezza. Non perdere mai di vista la carta al momento del pagamento. Tutte le attività commerciali devono rendere la postazione ben visibile e di facile accesso, quindi presta attenzione a situazioni differenti. Stai attento che nessuno veda il PIN mentre viene digitato. Trascrivi in un posto sicuro i numeri delle tue carte di pagamento in modo da poterli comunicare in caso di furto o smarrimento. Fai attenzione all ATM che utilizzi, assicurandoti dell assenza di dispositivi particolari aggiunti o nella fessura dove inserisci la carta o sulla tastiera dove digiti il PIN. In caso di smarrimento o furto presenta la denuncia alle forze dell ordine e alla tua Banca e blocca subito la carta contattando: dall Italia dall estero +39 (02) Servizio clienti attivo 24 ore su 24 dall Italia: dall estero: Materiale pubblicitario con finalità promozionale. Per le condizioni contrattuali del prodotto illustrato e per quanto non espressamente indicato, è necessario fare riferimento ai Fogli Informativi che sono a disposizione dei clienti anche su supporto cartaceo, presso le Agenzie della Banca di Credito Cooperativo collocatrice oppure sul sito

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO Consigli e trucchi da esperti del settore IN QUESTA GUIDA: I. COME ORGANIZZARE UN TRASLOCO II. PRIMA DEL TRASLOCO III. DURANTE IL TRASLOCO IV. DOPO IL TRASLOCO V. SCEGLIERE

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

ENTERPRISE EBG EUROPEAN BUSINESS GAME

ENTERPRISE EBG EUROPEAN BUSINESS GAME Associazione Provinciale di Ravenna ENTERPRISE EBG EUROPEAN BUSINESS GAME COME PENSARE ALLA PROPRIA IDEA D IMPRESA IN 5 STEP 1 STEP UNO RIFLESSIONI PER INDIVIDUARE LE BUSINESS IDEA ALCUNI MODI PER INDIVIDUARE

Dettagli

Come si fa un giornale

Come si fa un giornale Come si fa un giornale COME SI FA UN GIORNALE dall idea alla distribuzione Un giornale è una struttura complessa composta da un gruppo di persone che lavorano insieme che chiameremo LA REDAZIONE Al vertice

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AL VIA LA CAMPAGNA AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO 1. ESSERE UN AGRONOMO E FORESTALE WAA for EXPO2015 Il grande appuntamento dell EXPO MILANO 2015 dal

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso.

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso. Deutsche Bank Easy. Guida all uso. . Le caratteristiche. è il prodotto di Deutsche Bank che si adatta al tuo stile di vita: ti permette di accedere con facilità all operatività tipica di un conto, con

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS.

L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS. SMS: usali per raggiungere i tuoi contatti... con un click! Guida pratica all utilizzo degli sms pubblicitari L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS. 2 SMS: usali

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore VOI esprime sia una dedica ai nostri graditissimi ospiti, destinatari delle nostre attenzioni quotidiane, sia l acronimo di VERA OSPITALITÀ ITALIANA,

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

Sono secoli che viviamo del futuro

Sono secoli che viviamo del futuro Sono secoli che viviamo del futuro La Toscana a Expo Milano 2015 LA TOSCANA A EXPO 2015 (1-28 MAGGIO) "Sono secoli che viviamo nel futuro" è questo il claim scelto dalla Toscana per presentarsi ad Expo

Dettagli

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE novantanove Atelier Castello o- vata- ove alberi ABBIAMO RIDOTTO L AREA PEDONALE DELIMITANDO I BRACCI A FILO DELLE TORRI DEL CASTELLO. IN QUESTO MODO LA PIAZZA CON I

Dettagli

in evidenza 2013-2014

in evidenza 2013-2014 in evidenza 2013-2014 Liberty of the Seas, la nave più incredibile del Mediterraneo A inaugurare gli imbarchi da Napoli sarà Liberty of the Seas, una nave straordinaria in partenza per la prima volta dall

Dettagli

Nella Vostra Azienda c è una flotta di autoveicoli indispensabile per la Vostra attività? Vorreste ottimizzarne l utilizzo, generare dei risparmi,

Nella Vostra Azienda c è una flotta di autoveicoli indispensabile per la Vostra attività? Vorreste ottimizzarne l utilizzo, generare dei risparmi, Nella Vostra Azienda c è una flotta di autoveicoli indispensabile per la Vostra attività? Vorreste ottimizzarne l utilizzo, generare dei risparmi, incrementarne la resa ma pensate che sia necessario un

Dettagli

Contribuite anche voi al nostro successo.

Contribuite anche voi al nostro successo. Entusiasmo da condividere. Contribuite anche voi al nostro successo. 1 Premi Nel 2009 e nel 2012, PostFinance è stata insignita del marchio «Friendly Work Space» per la sua sistematica gestione della salute.

Dettagli

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA Collegno, 17 novembre 2014 CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA PROPOSTA DI TRENO STORICO RIEVOCATIVO DA TORINO A UDINE progetto per la realizzazione di una tradotta militare rievocativa, da Torino a Udine

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Preambolo La Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale è il documento che definisce i valori e i princìpi condivisi da tutte le organizzazioni

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA I DESTINATION CENTER I Destination Center COS è UN DESTINATION CENTER? SHOPPING SPORT DIVERTIMENTO Un Destination Center e una combinazione di aree tematiche,

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività:

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività: Idecom è una società nata dal gruppo Ladurner che da anni è specializzato nella progettazione, costruzione e gestione di impianti nel campo dell ecologia e dell ambiente, in particolare in impianti di

Dettagli

L immagine gustativa della tua azienda Divisione Catering Aziendale

L immagine gustativa della tua azienda Divisione Catering Aziendale Catering fieristico e Banqueting per ogni evento di business L immagine gustativa della tua azienda Divisione Catering Aziendale Credo che un buon cibo, preparato con ingredienti di qualità e un equilibrato

Dettagli

5 %>"G: (JPWFOU} JO NPWJNFOUP * 08*/>0 Mµ&VSPQB TPTUJFOF J HJPWBOJ -67 6 D3"G: 63 & E"G& > 5J * * 5 6 1G:/ &G& "34 7 / "3*D 83: & in & U 3 OP "

5 %>G: (JPWFOU} JO NPWJNFOUP * 08*/>0 Mµ&VSPQB TPTUJFOF J HJPWBOJ -67 6 D3G: 63 & EG& > 5J * * 5 6 1G:/ &G& 34 7 / 3*D 83: & in & U 3 OP in U OP Né la Commissione europea né alcuna persona che agisca a nome della Commissione europea è responsabile dell uso che dovesse essere fatto delle informazioni contenute nella presente pubblicazione.

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

Facciamo scuola consapevolmente

Facciamo scuola consapevolmente SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO Progettazione e realizzazione di laboratori sull educazione al Consumo consapevole - Anno scolastico 2011/2012 BANDO 2011 ATTENZIONE La scheda progettuale, divisa in una parte

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM INDICE Premessa Adotta una Scuola per l EXPO 2015: obiettivi Tipologie di scuole La procedura di selezione delle scuole Le modalità per adottare la

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti

Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti Alessandra Cimatti*, Paolo Saibene Marketing Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti Nelle fasi iniziali del processo d acquisto, oggigiorno, i compratori sono dei fai da te e - sempre

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza X-Pay Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza Agenda CartaSi e l e-commerce Chi è CartaSi CartaSi nel mercato Card Not Present I vantaggi I vantaggi offerti da X-Pay I vantaggi offerti da

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Venga il Tuo Regno! COMISSIONE CENTRALE PER LA REVISIONE DEGLI STATUTI DEL REGNUM CHRISTI Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Cari promotori

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

EXPORTIAMO BUON VIVERE 2015

EXPORTIAMO BUON VIVERE 2015 Comune di Forlì PRESENTANO EXPORTIAMO BUON VIVERE 2015 NOTTE VERDE e dell'innovazione RESPONSABILE e SETTIMANA DEL BUON VIVERE a cura di Centro per l Innovazione e lo Sviluppo Economico AZIENDA SPECIALE

Dettagli

E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro

E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro E se domani, d'improvviso, non esistessero più gli artigiani? Una macchina

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno.

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. UPPLEVA Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. 5 anni di GARANZIA INCLUSA NEL PREZZO I televisori, i sistemi audio e gli occhiali 3D UPPLEVA sono garantiti 5 anni. Per saperne

Dettagli

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo AVVISO FOR.TE 3/12 OFFERTA FORMATIVA CAPAC POLITECNICO DEL COMMERCIO E DEL TURISMO CF4819_2012 Sicurezza: formazione specifica basso rischio - aggiornamento 4 ore Lavoratori che devono frequentare il modulo

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI MANIFESTO PER L ENERGIA SOSTENIBILE DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI COSTRUISCI CON NOI UN SISTEMA ENERGETICO SOSTENIBILE PER L ITALIA Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale. FINALITà Favorire la

Dettagli

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012 ATTIVITA 2012 L ORMA Educazione e Promozione Sociale Presentazione servizi e attività Anno 2012 L Orma è una realtà che opera da più di 10 anni nel settore dell Educazione e della Promozione Sociale. Tutte

Dettagli

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM La Guida di & La banca multicanale ADICONSUM In collaborazione con: 33% Diffusione internet 84% Paesi Bassi Grecia Italia 38% Spagna Svezia Francia 80% Germania Gran Bretagna 52% 72% 72% 63% 77% Diffusione

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT SAINT-MARCEL MARCEL Storia di un idea CONVEGNO INTERNAZIONALE Esperienze di turismo in ambiente alpino:

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Bando speciale BORSE LAVORO 2015

Bando speciale BORSE LAVORO 2015 Bando speciale BORSE LAVORO 2015 PREMESSA La Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia considera la mancanza di occasioni di lavoro per i giovani, in misura non più conosciuta da decenni, come

Dettagli

In collaborazione con:

In collaborazione con: In collaborazione con: DAY CAMP Peschiera del Garda dal 15 al 20 giugno / dal 22 al 27 giugno / dal 29 giugno al 4 luglio Centro Sportivo Parc Hotel Paradiso Borgo Roma dal 15 al 20 giugno Centro Sportivo

Dettagli