Anno II Marzo 2009 Numero QUATTRO LA CITTA CHE SALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Anno II Marzo 2009 Numero QUATTRO LA CITTA CHE SALE"

Transcript

1 Anno II Marzo 2009 Numero QUATTRO LA CITTA CHE SALE

2 La città che sale. L eredità. È questo probabilmente il tema centrale su cui si può basare qualsiasi pensiero e qualsiasi discussione intorno al futurismo, a ciò che è stato, che ci ha voluto dire. L eredità che a 100 anni di distanza diventa storia e tradizione. Strano ma vero, una tradizione che arriva direttamente da chi della tradizione voleva liberarsi (Noi vogliamo distruggere i musei, le biblioteche, le accademie d ogni specie). Ora dopo 100 anni, cosa è rimasto? Questa è forse l unica domanda da porsi. E tra mille risposte che si possono trovare, abbiamo deciso di darvi la nostra visione: questo è quello che è rimasto nel sottosuolo di città che sono salite, sì. Ma verso dove né Marinetti, né Balla, né i loro compagni futuristi si aspettavano. Allora mi rivolgo direttamente a te, caro Marinetti, che hai voluto far dell Italia, per un poco, la culla di una cultura rivoluzionaria, ribelle, moderna, veloce. Cosa ne pensi, caro Marinetti, di ciò che accompagna e rappresenta l arte contemporanea, oggi? Di questo variopinto valzer di mosche intorno alla spazzatura di finanziamenti pubblici, poltrone, amministrazioni, assessori, critici stantii; tutti sempre facilmente ripiegati su se stessi? E cosa ne pensi delle poche api laboriose, che tentano coi propri mezzi, con una passione sana, di essere fedeli solo e unicamente alla loro ape regina Arte, e che vengono regolarmente schiacciati dal fantastico esercito di burocrati, camuffati da maglioncini, sciarpette e scarpette varie? pag. 14 pag. 4 pag. 10 copertina Francesco Pignatelli pag. 9 Stefano Venturini IN QUESTO NUMERO: Paco Francesco Bongiorni In copertina: Berlino Potsdamer Platz 1, 2003 Stampa a mano su carta baritata ai sali d argento Patrizia della Porta E cosa ne dici, Marinetti, di tutto quello che esiste adesso, e del nuovo mondo che abbiamo conquistato? Hai visto la velocità cosa ci ha portato? Per dipingere oggi si usa anche il computer, non ci si sporca neppure le mani. O sennò c è anche chi (delinquenti dicono), le mani se le sporca pure e dipinge di notte, sui muri delle nostre città, dominate ormai dalla fretta, più che dalla velocità. Loro secondo me ti starebbero simpatici ricordo quella poesia, L esecrabile sonno si chiamava, che iniziava così Quando non posso volar via/col mio monoplano, io percorro la città/ a notte alta,/ con orde pazze di studenti,/ rompendo tutti i vetri dei pianterreni. pag. 30 pag. 18 Riccardo Zuliani pag. 23 Paco pag. 24 Patrizia della Porta Giacomo Costa E poi, hai visto la magia di Internet? E dei vari forum, blog, fanzine, pdf magazine, flickr, siti, portali. E anche dei myspace, youtube, facebook, eccetera... Oggi gli uomini comunicano così. Strano vero? Affascinante sicuramente. Le città sono salite, ora i grattacieli sono in mezzo alle nuvole. E con loro siamo saliti noi, la nostra cultura e la nostra civiltà. pag. 40 pag. 36 Walter Trecchi Michele Brancati pag. 44 Moneyless Probabilmente il tuo manifesto oggi si perderebbe nella rete della nostra ultrainformazione, del nostro esiste tutto. Forse in questo tutto non c è proprio niente, ma fammelo dire: ancora dopo 100 anni i musei, le biblioteche, le accademie di ogni specie non sono ancora state distrutte. pag. 48 pag. 52 Sergio Tringali Guido Bagini Ci stiamo lavorando. Be Different - numero quattro. pag. 54 Massimo Falsaci pag. 58 Giuliano Pastori Editor-in-chief, Art Director Lorenzo Brusadelli web: Editor, Copywriter Francesco Perrone web: Press officer, Web Marketing Matteo Pizzolla Collaboratori Erica Bellomi Laura Brignoli Rosalba Di Perna Simone Galasso Simona Gavioli Pietro Marigo Stefano Mastronicola Bianca Matita pag. 63 pag. 62 Simone Lucciola Appendice degli autori Ai sensi della L.633/41 e successive modifiche, è vietato l utilizzo, totale o parziale, di tutte le immagini e degli scritti presenti in questa pubblicazione; essi sono di proprietà dei rispettivi autori e/o di chi ne detiene i diritti. Be Different Magazine non è in alcun modo responsabile del loro utilizzo da parte di terzi senza il consenso dei titolari dei diritti medesimi.

3 Francesco Pignatelli Chikatetsu. Tokyo, 2000 stampa Lambda su carta Kodak, montata con plexiglas e dbond 4 5

4 Francesco Pignatelli Francesco Pignatelli (Milano, 1971) è un nome che si incontra sempre più di frequente quando si parla di nuova fotografia contemporanea. Riteniamo i suoi lavori molto interessanti sotto molteplici aspetti. Innanzitutto il ribaltamento del senso e del significato stesso della fotografia. La tecnica utilizzata da sempre per imbalsamare attimi, quindi strumento di memoria, crea in questi lavori una suggestione inversa, che cancella le tracce del ricordo per trasportare l immagine in una dimensione in cui il tempo è solo ed esclusivamente verticale, interiorizzato. Lo spazio non viene più colto in un istante particolare ma nell istante definitivo, quello che non è mai rivolto verso il passato, al massimo verso un futuro più metafisico che probabile. L effetto che ottiene Pignatelli nelle sue foto è frutto di un particolare processo di stampa in negativo, che gli consente quel risultato cromatico che a primo impatto esalta lo sguardo e proietta subito l immagine nello spazio privato delle caratteristiche che tendiamo da sempre ad attribuirgli. Tra il 1999 e il 2008 l artista realizza installazioni e mostre in gallerie e spazi pubblici a Torino, Milano, Roma, Venezia, Colonia, Strasburgo, Bonn, Parigi e Toronto. Attualmente vive e lavora a Milano. Taxi-Caracas. Caracas, 1992 stampa Lambda su carta Kodak, montata con plexiglas e dbond 6 6 A destra: Barcelona Tours. Barcellona, 2003 stampa Lambda su carta Kodak, montata con plexiglas e dbond 7

5 Francesco Pignatelli Paco MI 757. Milano, 2004 stampa Lambda su carta kodak, montata con plexiglas e dbond Milano, il mare. I relitti abbandonati alle fermate dei metrò affondati dalla vostra elemosina m hanno insegnato a non fidarmi di te, Milano. Mi hanno insegnato che la fretta non è un dono ma qualcosa da curare, che la velocità è nobile diversa da tutto questo vociare, correre, delirare; e che il mare lo si può sentire, rimescolato e straniero, lo si può toccare nello scorrere di sguardi addosso alle vetrine e vedere infrangersi sui palazzi, grigio e vivo. E così ti mantieni una grande: tu senza identità; che quando vieni fuori è come un duomo costruito su di un primato singolare: inventarsi un mare e non saperci nuotare. La nebbia non è scesa anche qui, nel metrò: si è rotta sui corrimano delle scale, sulle teste dei pendolari, chine - come i frati - a illudersi e pregare. 8 9

6 Francesco Bongiorni Spouse support, 2007 tecnica digitale Il lavoro di Francesco Bongiorni (Milano, 1984) è riconducibile al filone dell illustrazione concettuale. Le sue illustrazioni sono realizzate con media digitali ma il procedimento passa da studi, sperimentazioni e campiture dipinte, che rendono il suo lavoro un ibrido tra digitale e tecniche tradizionali. Ironiche e visionarie, le illustrazioni di Bongiorni fanno quello che le illustrazioni devono fare: divertire e far riflettere. Un mix talmente equilibrato, in questo caso, da non cadere mai, né lasciarsi tentare, dall ovvio. Non per niente l illustratore, che lavora a Madrid, collabora con alcune tra le più importanti riviste del mondo (New York Times, The Boston magazine, The Harvard Business review, Mondadori, Il Corriere della Sera ed El Mundo). Sopra: Findig rest in financial chaos, 2008 tecnica digitale A pagina 11: When You Shouldn t Go Global, 2009 tecnica digitale 10 11

7 Francesco Bongiorni 12 13

8 Stefano Venturini A sinistra: Still II, 2008 olio su tela Luce. È la prima cosa che colpisce gli occhi alla vista dei quadri di Venturini. Una luce forte, che non illumina ma acceca, che non definisce, ma al contrario rende tutto inafferrabile, che toglie identità, distrugge, scompone. Grazie ad uno studio sulla luce e sul tratto che trova radici nella pittura dei macchiaioli, ci troviamo davanti ad uno scenario contemporaneo e quotidiano, quando nel camminare verso una qualsiasi meta, presi come sempre solo da noi stessi, non ci accorgiamo del mondo che ci circonda, non diamo né volto né identità a chi fa lo stesso con noi. L artista (Blevio, Como 1956) sviluppa i suoi lavori come vere e proprie variazioni sul tema, come nella serie people, in cui, tra tutta questa gente, ci troviamo, senza troppa retorica, come sempre soli

9 Stefano Venturini People II, 2008 olio su tela Controluce VII, 2008 olio su tela 16 17

10 Riccardo Zuliani Dice Zuliani delle sue opere: Sono realizzate attraverso la tecnica del collage, scelta in seguito alla sperimentazione di possibilità espressive diverse, come medium più congeniale per concepire vedute di città immaginarie. Piccoli pezzi di carta ritagliati e applicati sulla tela o sulla tavola come una sorta di preziose tessere di mosaico. Quadri che permettono una dualità di percezione, offrendo la possibilità di osservare la superficie da vicino e vedere così i frammenti delle immagini inseriti l uno sull altro e quella, invece, di cogliere attraverso attraverso la distanza, un immagine che l occhio ricostruisce attraverso la memoria visiva. Secondo noi è geniale, suggestivo, romantico, attuale: reinterpreta il collage in una chiave semplice e davvero originale. Peculiarità, queste, sempre più difficili da trovare. New City, 2008 collage e acrilico su tela 18 19

11 Riccardo Zuliani Lights from the city #2, 2008 collage e acrilico su tela 20 21

12 Riccardo Zuliani Suburban, 2007 collage e acrilico su tela New Skyline, 2008 collage e acrilico su tela Marlboro in pacchetto morbido Chiave gira in elettronica serratura radio canta freno a mano. Finestrini a lato, il mondo va: - a destra: a destra destra, - a sinistra: le stesse volte che a destra, ma indietro indietro, in verità va. Il fumo lascia una traccia del me-tallizzato, destra, più avanti verde: cabriolet gira a destra pullman - grigio verde rosso- a sinistra va, clacson freno. Freccia destra, specchietto. L animo? Nel cruscotto. Ombra di tir, tracce pneumatiche specchietto: situazione stretta - curva a sinistra - perfetta. Rosso, verde: stop, taxi arancio, qui posso superare, mi sento meglio respirare (Accendisigari - finestrino - traccia 6, volumi ok. Bassi? Da regolare. Puzza di fumo, rosso: fermo canticchio, specchietto barba, insonnia, occhiaie, nausea suoni, alberi, cose spettinati) Clacson pedoni attraversamento lento bambini, mamma, donna, anziano, arabo cemento arancione! Affrettarsi. Omini stilizzati affettati affrèttati! Affrettatevi! State per diventare rossi non siate timidi, non lo vedete? Verde, tana per tutti! Marciapiede comanda color Attraversate-mi! Attraversate! Berlina spegne ritarda, ira fa. Superami: grossa cilindrata almeno 90 all ora, allora non faccio caso a chi mi sta intorno, resuscito l orgoglio e uomo impreco: tono alto, pugni chiusi. (Bocche: in-comunicabilità im- possibilità finestrino sordomuto non reagisce) destra precedenza, lavori, attenzione dimentico l imprecazione. Insegna T luminosa s illumina quasi nervosa. T è qualcosa di meno uccide: è catrame, veleno, ma T sarà d aiuto fermarsi è necessario. Tutto il restante è Tutto l esistente accessorio, ma occorrente Marboro in pacchetto morbido 23-4euro e 20 - Paco

13 Patrizia della Porta La rivincita dei bubini, 2008 disegno a penna su carta Patrizia dalla Porta è un artista che non ha bisogno di presentazioni, data la carriera ventennale e la collaborazione con alcune tra le principali istituzioni di arte contemporanea del mondo (Beaubourg, Whitney, per arrivare alla National Gallery of Art di Washington, che possiede una parte del portfolio dell artista nella sua collezione permanente). Le sue immagini, inoltre, hanno una forza espressiva così intensa da raccontare da sole molto sullo sguardo della fotografa, cosicché, l operazione più onesta che ci sembra il caso di proporre, è riportare le parole dell artista stessa, la sua personale visione del lavoro: Il mio processo di visualizzazione/interpretazione/ trasfigurazione tende, attraverso la persistenza dello sguardo come atto contemplativo e di indagine profonda, a creare spazi o meglio, luoghi mentali. Con il mezzo fotografico cerco di rendere tangibile il messaggio profondo delle forme o come ha detto I.M PEI del mio lavoro catturare l anima degli edifici. Per scommessa creativa e per scelta di rigore ontologico, non uso alcun trucco fotografico o fotomontaggio. Fotografo sempre a mano libera, senza cavalletto e in formato 24x36 con una Nikon F2A. Una scrupolosa e maniacale attenzione nel lavoro in camera oscura mi permette di creare sfumature, nuances, campiture, composizioni, che rendono ogni stampa una vera e propria tela. Eliminando ogni riferimento dimensionale, di proporzione, di contesto, di funzione, Patrizia della Porta riesce nel suo intento, non di documentare, bensì di creare uno spazio metafisico di contemplazione, in cui, citando un proverbio zen Ogni cosa é la stessa. Ogni cosa é diversa. A destra: Kuala Lumpur Torri Petronas variazioni sul tema 7, 2000 Stampa a mano su carta baritata ai sali d argento Nella pagina seguente: Tokio C2, 1984 Stampa a mano su carta baritata ai sali d argento 24 25

14 Patrizia della Porta 26 27

15 A destra: Tokio A6, 1984 Stampa a mano su carta baritata ai sali d argento Patrizia della Porta Sotto: Tokio D1, 1984 Stampa a mano su carta baritata ai sali d argento 28 29

16 Giacomo Costa Atto n. 2, 2006 c-print I lavori di Giacomo Costa commentano da soli la loro importanza, la loro imponenza, la caparbietà, la sintesi perfetta tra osare e descrivere la contemporaneità. Le presenze così eccessive, giganti, all interno di un paesaggio di città abbandonata, ci lascia immaginare la suggestione che preferiamo. E così allora ci sembra più interessante parlare della vita di Costa, se è vero che molto spesso la biografia di un artista è da sola la critica ai suoi lavori. Nasce a firenze nel 1970, studia violino da bambino fino a quando ha 14 anni, abbandona gli studi di liceo classico nel 1986 e si dedica all attività di motocrossista e meccanico di moto, poi trova nella montagna la sua dimensione ideale e si trasferisce sul Monte Bianco, dove comincia a fare foto paesaggistiche (1990). Nel 93 torna a Firenze per fare il servizio civile, inizia in questo periodo la sua ricerca fotografica sull autoritratto e sulla sua sessualità; pian piano si palesa la necessità di intervenire sulla fotografia. Grazie all incontro col fotografo Richard Nieto, che gli insegna una particolare tecnica basata su un punto di luce mobile, il suo desiderio di modificare la fotografia viene esaudito. Nel 94 ha l occasione di presentare le sue ricerche al pubblico con la sua prima personale al castello di Rivara. Si inizia così a muovere nel mondo dell arte e ad abbandonare gli impegni professionali. Nel 95 la sua ricerca si sposta sulle Polaroid. Nel 96 scopre il computer e la sua potenzialità. Abbandona così le fotografie e si dedica all arte digitale, con risultati ottimi, sia in termini di critica che di popolarità. Tra il 1997 (anno in cui diventa soccorritore di ambulanza) e il 2000 (anno in cui ricomincia a correre in moto) partecipa a collettive, personali, fiere in tutto il mondo. Nel 2003 comincia a costruire pipe. Nel 2006 la sua opera agglomerato n.9 entra a far parte della collezione permanente del Pompidou di Parigi. Nel 2007 comincia a restaurare una barca, così navigando trascorre il suo tempo libero. Siamo sempre più convinti che ognuno ha la vita che si merita. Secret Garden n. 8, 2008 c-print 30 31

17 Giacomo Costa Atto n. 9, 2007 c-print 32 33

18 Giacomo Costa Consistenza n. 5, 2008 c-print

19 Walter Trecchi A sinistra: Cantiere VII, 2004 tecnica mista su tela Nato a Como nel 1964, Walter Trecchi inizia il suo percorso nella pittura durante la seconda metà degli anni 90; nel 98 è finalista al premio di pittura della rivista Arte Mondadori. Da allora è presente nel panorama artistico con personali, collettive e rassegne in tutta la penisola e all estero. I soggetti dei suoi dipinti sono i cantieri, le gru, tutto ciò che rende una città non statica, che rimanda alla sua mutazione continua e spesso proiettata verso l alto. Materia e figurazione si incontrano così per svilupparsi in un contesto etereo, poetico, ma d altra parte tangibile e concreto. Cantiere LVIII, 2008 tecnica mista su tela 36 37

20 Walter Trecchi Sogni, 2007 china nera e acrilico Cantiere II, tecnica mista su carta intelata 39

21 Michele Brancati Michele Brancati, fotografo originario di Reggio Calabria, che vive a Bologna dal 2000, ha una formazione che spazia dal cinema (è laureato in Storia e Critica del Cinema) alla fotografia (ha frequentato più corsi presso l Istituto Italiano di Fotografia di Milano). Le foto che ci propone fanno parte di un lavoro ancora in corso che ha come tema il mondo delle metropolitane e tutto quello che succede al di sotto del contesto urbano, in cui ci si immerge per il breve tempo di un tragitto, per poi riemergere e scoprire un mondo sopra che non ci si ricordava più così illuminato e vitale. Questo lavoro prende spunto da quello di un grande fotografo purtroppo scomparso molto giovane, Marco Pesaresi. A sinistra: Visioni Sotterranee, 2008 tecnica digitale su forex Nella pagina seguente: Belgrado, 2009 tecnica digitale su forex 40 41

22 Michele Brancati 42 43

23 Moneyless Ci voleva proprio un artista che unisse l attitudine e l esperienza street-art ad una ricerca su quei movimenti artistici che hanno fatto dell architettura, della geometria, del design, delle costruzioni e, di conseguenza, anche delle metropoli, il loro principale metro di confronto e di ricerca della realtà (Bauhaus, Costruttivismo). Per questo ci hanno colpito i lavori di Moneyless, per la semplicità con cui crea questi piccoli inni all unione di arte e metropoli. L artista riesce così ad astrarre le forme che la città sputa fuori dalle sue costruzioni, dalle automobili, dalle vetrine, persino dai volti, per ridonarle alla città in una veste nuova e affascinante, che interagisce perfettamente con rumori, colori e sapori dal gusto contemporaneo. Struttura multipiano bobbe, 2009 mixed media Ago, 2009 viareggio quarzo su muro Struttura multipiano bobb, mixed media 45

24 MoneyLess Struttura 004, 2008 quarzo su legno sagomato 46 47

25 Guido Bagini Guido Bagini, torinese nato nel 1970, crea un nuovo mondo dimensionale attraverso la propria arte. Le prime opere consistevano in paesaggi architettonici realizzati con smalti lucidi su cartone; nel 2008 l artista si è evoluto attraverso l uso di un nuovo materiale, il Corian, un impasto di polvere di marmo e resine artificiali utilizzato nel mondo del design, e attraverso l approdo alla terza dimensione. Le geometrie che avevano caratterizzato i suoi precedenti lavori diventano ancora più essenziali e si snodano in tubi metafisici che ricordano forme organiche e sinuose. Le sagome presenti nelle opere su cartone vengono ricreate in tre dimensioni: le sculture ricordano visionari oggetti di design e spingono l osservatore ad indagare la novità di forme e materiali. Bianco luminoso e sezioni di colori saturi si alternano e seguono un continuo rovesciamento dei piani visivi, smaterializzando a poco a poco la percezione razionale dello spettatore. Le opere di Bagini diventano così paesaggi mentali, in mezzo ai quali è emozionante smarrirsi. Laura Brignoli Senza titolo, 2006 smalto su cartone intelato 48 49

26 Guido Bagini MYWorld 002, 2008 smalto su cartone intelato 50 MYWorld 003, 2008 smalto su cartone intelato 51

27 Sergio Tringali Sergio Tringali (Augusta - SR, 1976) oltre ad essere pittore da sempre, si occupa di design e web (tra le consulenze si annovera la Baleri Italia e la Renault). Il lavoro di Tringali fa tesoro della celebre citazione dell architetto tedesco Mies Van der Rohe less is more che sintetizza alla perfezione il concetto di semplicità e di minimalismo, rappresentato nelle tele dell artista. Nell ultimo suo lavoro Look up, una serie di oli su tela che ritraggono imponenti edifici di Manhattan, è facile intuire questa linea di pensiero; l artista infatti restituisce, con semplici pennellate ritmiche di bianco su fondo nero, prospettiva e volume a questi imponenti colossi di New York in un processo di sottrazione portato all estremo. A destra: Look up - op. 7, olio su tela 53

28 Massimo Falsaci Il sogno, 2008 acrilico su tela Artista dalla formazione poliedrica (illustrazione, acquarello e tecniche pittoriche varie) Massimo Falsaci (Verbania, 1974) crea un immaginario personale e di forte impatto comunicativo. Legato al filone della Nuova Figurazione, il suo lavoro prende a piene mani dall immaginario contemporaneo plasmato, ma anche inquinato, dai mass media. Utilizza quindi fotografie scattate da lui stesso, oppure prese da quotidiani, riviste, o anche da internet, che vengono rielaborate al computer per accentuare colori e contrasti e arrivare così allo scheletro, all essenza delle stesse. A questo punto il risultato viene riportato su tela, scomposto e colorato in acrilico, con l utilizzo di un numero limitato di colori e l assenza totale di sfumature, per arrivare ad un risultato quasi grafico, che toglie morbidezza e vita, ma che non smette di coinvolgere. Ed è proprio il togliere con precisione e parsimonia, la cifra con cui le sue opere si confrontano con il contemporaneo, illudono e svaniscono, lasciando una traccia fredda quanto realistica. La Gabbia, 2008 acrilico su tela 54 55

29 Massimo Falsaci Miraggi, 2006 acrilico su tela Sogni, 2007 china nera e acrilico 56 57

30 Giuliano Pastori Tempo, 2008 acrilico e smalti su tela Dimensioni parallele, 2008 tecnica mista 58 59

31 Giuliano Pastori Per ottenere, attraverso la pittura, un risultato coerente con le linee portanti del suo lavoro, cioè una visione in movimento, in azione, del contesto metropolitano, Giuliano Pastori (Roma, 1975) utilizza materiali moderni, artificiali, sintetici. È così che, con supporti di plastica dipinti con smalti, l artista rilegge la lezione sul movimento in una chiave aggiornata, che alterna una visione, un occhio fotografico, a una pennellata decisa, movimentata e rapida. Vernici, smalti, gomma, quindi, che rappresentano le città sempre più compromesse e vive grazie all intervento artificiale, in cui la natura sta praticamente scomparendo. Da sottolineare, inoltre, è la ricerca complementare del movimento riguardo ai punti di luce, mutuata direttamente dall altro mezzo usato da Pastori per i suoi lavori, la fotografia. È insomma un insieme di sfaccettature molto personali, che coinvolgono allo stesso modo il lato tecnico e di significato, che vanno a formare uno scenario unico, riconoscibile solo attraverso gli occhi maltrattati del nostro sguardo contemporaneo. Aut-60-Aut, 2008 Sentire, acrilico e smalti su tela smalti su plastica applicata su tela 61

32 Simone Lucciola Appendice degli autori: Guido Bagini Francesco Bongiorni Michele Brancati Giacomo Costa Patrizia della Porta Massimo Falsaci Simone Lucciola Paco Giuliano Pastori Francesco Pignatelli Walter Trecchi Sergio Tringali Stefano Venturini Riccardo Zuliani urbancollage.wordpress.com Moneyless Il prossimo numero: MUTAZIONI Boccioni ( ) a cui è dedicato questo numero di Be Different, per onorare il centenario del manifesto futurista, abbracciò in prima istanza il divisionismo e il simbolismo: suggestioni e giochi di luce per esplorare dapprima i paesaggi, quindi la vita quotidiana e poi le pieghe dell esistenza con fare onirico ed emotivo. Poi arriva il futurismo, caro elogio della velocità e della sollecitazione. L immagine stessa diventa sulla tela un movimento, una linea, una traiettoria. Boccioni si appropria e sviluppa nelle sue opere l assenza del continuum spazio-temporale. Artista a tutto tondo si cimentò anche con la scultura. Tuttavia, coinvolto e angustiato dalla politica, scivolò verso una piccola crisi personale che lo fece morire in sella a un cavallo, invece che a bordo di una maschia italica autovettura. 62 Saper parlare al mondo contemporaneo con il linguaggio più vecchio del mondo: l arte. Questa è la missione di Be Different, primo esperimento di magazine on-line e cartaceo che si presenta come una galleria d arte virtuale, un catalogo delle nuove tendenze artistiche e visive. Per questo motivo invitiamo i nostri lettori a collaborare con noi, spedendoci una selezione di lavori, oppure di racconti, saggi, notizie, sempre con un occhio al tema prescelto per il numero successivo. Be Different non si pone limiti, né di formato, né di risorse. Vuole avere la Vostra collaborazione perché sa che solo con la passione di chi si nutre d arte ogni giorno, si può davvero realizzare un prodotto onesto, reale, che rifletta e sintetizzi il contemporaneo in un unica proposta. Il tema del prossimo numero è: MUTAZIONI. Come sempre la pertinenza al tema è libera. Inviate le vostre opere: entro il 20 maggio 2009, specificando nome, cognome ed allegando una breve presentazione a Specifiche per i materiali: Per immagini, disegni e fotografie, si consiglia il formato JPEG. E possibile inviarci prima i file in bassa definizione. Sarà richiesto successivamente, il materiale selezionato in alta risoluzione. Per i testi, si raccomanda il formato DOC o RTF. Non è previsto un limite minimo o massimo di inivii.

33 Spazio libero. Spazio pubblicitario. Spazio disponibile. Advertising here. L arte contemporanea ha bisogno di nuove leve. Menti fresche e non compromesse che siano capaci di portare idee e soluzioni innovative, che sappiano far convivere in armonia l arte, vecchia come l uomo, con tutto ciò che l uomo è oggi. Ciò significa riuscire a dare visibilità alle novità che ci propongono gli artisti del nostro tempo, sia per quanto riguarda quelle che noi consideriamo le nuove avanguardie - street-art e digital art sia per le proposte di fotografia, e pure della più classica pittura. Lo spazio vuoto che vedete sopra questa scritta rappresenta il nostro desiderio di portare avanti il progetto Be Different. La pubblicità, come qualsiasi tipo di donazione alla nostra causa, non dà esclusivamente a noi l opportunità di migliorare la qualità di ciò che offriamo, e di perseguire con passione gli obiettivi che ci siamo prefissati. I Vostri sforzi concreti, infatti, saranno ricambiati col nostro concreto impegno, per far sì che la rivista (e il sito direttamente collegato) abbia la maggiore diffusione possibile, grazie allo sfruttamento del web e delle nuove tecnologie, ma anche all organizzazione di eventi espositivi che coinvolgano un universo di artisti che ormai si muovono su canali paralleli a quelli del sistema arte canonico. Così, il nome Be Different diventerà presto un segno di riconoscimento per chi crede ad un modo diverso e aggiornato di concepire, diffondere, e fare arte. Be Different è a vostra disposizione per qualsiasi informazione e richiesta di investimento pubblicitario all interno del nostro Magazine. La sfida alla modernità è iniziata col nuovo millennio. È ora che l arte torni ad essere al passo coi tempi. GIALLO&CO

il fotografo 32 Profili d autore grandi maestri di Giovanni Pelloso Irene Kung Dalla pittura alla fotografia con lo stesso impatto espressivo

il fotografo 32 Profili d autore grandi maestri di Giovanni Pelloso Irene Kung Dalla pittura alla fotografia con lo stesso impatto espressivo 32 Profili d autore grandi maestri di Giovanni Pelloso Irene Kung Dalla pittura alla fotografia con lo stesso impatto espressivo 33 34 profili d autore pagina precedente Pingyao 2012, D-print on rag paper

Dettagli

Le scuole dell infanzia del 1 Circolo di ABBIATEGRASSO

Le scuole dell infanzia del 1 Circolo di ABBIATEGRASSO Le scuole dell infanzia del 1 Circolo di ABBIATEGRASSO Scuola dell infanzia di v.le Papa Giovanni XXIII Scuola dell infanzia di Ozzero Scuola dell infanzia di Morimondo propongono ampliamento del progetto

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO ARTE E IMMAGINE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO ARTE E IMMAGINE ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO ARTE E IMMAGINE ARTE E IMMAGINE Competenze 1, 2, 3, 4, 5 al termine del primo biennio Riconoscere gli elementi fondamentali del linguaggio visuale e utilizzarli

Dettagli

nel nel giardino del gigante...

nel nel giardino del gigante... nel nel giardino del del gigante... Scuola dell infanzia Scuola dell infanzia - Scuola primaria classi 1^ 2^ 3^ Scuola primaria classi 4^ 5^ - Scuola secondaria di I grado Visita autogestita al Giardino

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA

SCUOLA DELL INFANZIA IL SE E L ALTRO IL CORPO IN MOVIMENTO Prendere coscienza della propria identità Scoprire le diversità Apprendere le prime regole di vita sociale Osservare l ambiente che lo circonda Ascoltare le narrazioni

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI ARTE E IMMAGINE SCUOLA DELL INFANZIA

CURRICOLO VERTICALE DI ARTE E IMMAGINE SCUOLA DELL INFANZIA CURRICOLO VERTICALE DI ARTE E IMMAGINE SCUOLA DELL INFANZIA OBIETTIVI FORMATIVI TRAGUARDI Educare al piacere del bello e del sentire estetico Stimolare la creatività attraverso lì esplorazione di materiali

Dettagli

Racconti di me. Un regalo

Racconti di me. Un regalo 1 Racconti di me di Cetta De Luca Un regalo Io non regalo oggetti. Magari un sogno, un emozione qualcosa che rimanga nella vita di valore. A volte solo un ricordo, a volte me stessa. 2 Apparenza Tu che

Dettagli

Dipinti di paesaggi: cosa serve e come fare, le regole del buon artista.

Dipinti di paesaggi: cosa serve e come fare, le regole del buon artista. Dipinti di paesaggi: cosa serve e come fare, le regole del buon artista Vi piacciono i dipinti su tela? Vorreste riuscire a realizzarne uno con le vostre mani? Ecco a voi come dar vita ai quadri di paesaggi

Dettagli

Obiettivi specifici di apprendimento per lo sviluppo delle competenze della disciplina per la scuola dell infanzia e per il primo ciclo d istruzione

Obiettivi specifici di apprendimento per lo sviluppo delle competenze della disciplina per la scuola dell infanzia e per il primo ciclo d istruzione Obiettivi specifici di apprendimento per lo sviluppo delle competenze della disciplina per la scuola dell infanzia e per il primo ciclo d istruzione 1 INFANZIA 3 anni INFANZIA 4 anni Incontrare l arte

Dettagli

MAKE UP BASE ED EFFETTO SPECIALE

MAKE UP BASE ED EFFETTO SPECIALE MAKE UP BASE ED EFFETTO SPECIALE Il workshop di make up base ed effetto speciale è tenuto da Darioloris Cerfolli, make up artist che lavora per cinema, moda, pubblicità e per tutte le donne che concepiscono

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Giochi polisensi fra colore, soggettività e arte.

Giochi polisensi fra colore, soggettività e arte. Giochi polisensi fra colore, soggettività e arte. Piergiorgio Trotto Finalità: Sviluppare le capacità espressive con esercizi attinenti al colore e all immagine. Ricercare la propria identità. Sperimentare

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE ARTE E IMMAGINE

CURRICOLO VERTICALE ARTE E IMMAGINE ISTITUTO COMPRENSIVO DI CISANO BERGAMASCO CURRICOLO VERTICALE ARTE E IMMAGINE SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA COMPETENZE DI AMBITO ABILITA CONOSCENZE ESPERIENZE DI APPRENDIMENTO 1 ESPRIMERSI E COMUNICARE

Dettagli

Crea la Mappa per la tua autorealizzazione. di Anthony Robbins

Crea la Mappa per la tua autorealizzazione. di Anthony Robbins di Anthony Robbins Ti sei mai accorto che nella vita esistono cose che, non appena diventano rilevanti per noi, iniziano ad apparirci sempre più spesso? Pensa, ad esempio, all ultima volta che hai desiderato

Dettagli

testo di Giorgia Calò

testo di Giorgia Calò G I A N P A O L O R A B I T O C I T T À S I L E N T E testo di Giorgia Calò 15 aprile - 14 maggio 2011 I L S O L E A R T E C O N T E M P O R A N E A VOLUME XXIV Città silente Giorgia Calò Il lavoro di

Dettagli

identità virtuali 20 maggio 17 luglio 2011 Disegni di Giacomo Cardelli

identità virtuali 20 maggio 17 luglio 2011 Disegni di Giacomo Cardelli identità virtuali 20 maggio 17 luglio 2011 Questa mostra affronta il nostro rapporto con il computer e con gli altri strumenti digitali tramite cui possiamo accedere al mondo di internet: un mondo senza

Dettagli

Laura Zeni L Esperienza del Risveglio. a cura di Fortunato D Amico

Laura Zeni L Esperienza del Risveglio. a cura di Fortunato D Amico Laura Zeni L Esperienza del Risveglio a cura di Fortunato D Amico Laura Zeni L Esperienza del Risveglio a cura di Fortunato D Amico Chiesa San Giuseppe - Alba 07 27 aprile 2013 Laura Zeni www.laurazeni.blogspot.it

Dettagli

Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado

Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado ISTITUTO COMPRENSIVO G. MARCONI di Castelfranco Emilia Mo Via Guglielmo Marconi, 1 Tel 059 926254 - fax 059 926148 email: MOIC825001@istruzione.it Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado Anno

Dettagli

ARTE ED IMMAGINE MODULI OPERATIVI:

ARTE ED IMMAGINE MODULI OPERATIVI: ARTE ED IMMAGINE INDICATORE DISCIPLINARE Promuovere l alfabetizzazione dei linguaggi visivi per la costruzione e la lettura dei messaggi iconici e per la conoscenza delle opere d arte con particolare riferimento

Dettagli

testo di Giorgia Calò

testo di Giorgia Calò A N D R E A M A R C O C C I A A R O U N D T R I P testo di Giorgia Calò 16 giugno - 9 luglio 2011 I L S O L E A R T E C O N T E M P O R A N E A VOLUME XXV Around trip Giorgia Calò Around Trip, che letteralmente

Dettagli

ARTE E IMMAGINE Competenze Scuola Primaria. PRIMO BIENNIO - Classe Prima e Seconda Scuola Primaria. Competenze Abilità Conoscenze

ARTE E IMMAGINE Competenze Scuola Primaria. PRIMO BIENNIO - Classe Prima e Seconda Scuola Primaria. Competenze Abilità Conoscenze ARTE E IMMAGINE Competenze Scuola Primaria PRIMO BIENNIO - Classe Prima e Seconda Scuola Primaria Competenze Abilità Conoscenze Riconoscere gli elementi fondamentali del linguaggio visuale e utilizzarli

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA DI RIFERIMENTO : ARTE E IMMAGINE CLASSE PRIMA

SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA DI RIFERIMENTO : ARTE E IMMAGINE CLASSE PRIMA Fonti di legittimazione: Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio 18.12.2006 - Indicazioni Nazionali per il Curricolo 2012 SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA DI RIFERIMENTO : ARTE E IMMAGINE CLASSE

Dettagli

Discipline pittoriche, Discipline plastiche e scultoree Laboratorio della figurazione (pittura/scultura)

Discipline pittoriche, Discipline plastiche e scultoree Laboratorio della figurazione (pittura/scultura) Discipline pittoriche, Discipline plastiche e scultoree Laboratorio della figurazione (pittura/scultura) PROFILO GENERALE E COMPETENZE Pittura Al termine del percorso liceale lo studente conoscerà e saprà

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA:

SCUOLA DELL INFANZIA: CURRICOLO VERTICALE DI ARTE SCUOLA DELL INFANZIA: CAMPO DI ESPERIENZA: LINGUAGGI, CREATIVITÀ, ESPRESSIONE (gestualità, arte, musica, multimedialità) È il campo delle attività inerenti alla comunicazione

Dettagli

Incontri psicoeducativi di avvicinamento all arte: il racconto di un esperienza

Incontri psicoeducativi di avvicinamento all arte: il racconto di un esperienza Bergamo, 3 Ottobre 2008 Incontri psicoeducativi di avvicinamento all arte: il racconto di un esperienza Dott.ssa Laura Marchesi Da cosa nasce quest idea idea??? L idea nasce, in collaborazione con la Dott.ssa

Dettagli

GAETANO LICATA IL FASCINO DISCRETO DELLA GEOMETRIA

GAETANO LICATA IL FASCINO DISCRETO DELLA GEOMETRIA GAETANO LICATA IL FASCINO DISCRETO DELLA GEOMETRIA GAETANO LICATA IL FASCINO DISCRETO DELLA GEOMETRIA 2 Catalogo a cura di Nello Basili Testo critico di Ubaldo Riccobono Realizzazione editoriale Centro

Dettagli

Estratto del POF (Piano dell Offerta Formativa) del Liceo Artistico G. de Chirico Torre Annunziata

Estratto del POF (Piano dell Offerta Formativa) del Liceo Artistico G. de Chirico Torre Annunziata Estratto del POF (Piano dell Offerta Formativa) del Liceo Artistico G. de Chirico Torre Annunziata Il Progetto educativo e formativo del Liceo Artistico G. de Chirico è finalizzato alla crescita globale

Dettagli

1. Esplorare immagini, forme e oggetti presenti nell ambiente utilizzando le capacità visive, gestuali, tattili e cinestesiche.

1. Esplorare immagini, forme e oggetti presenti nell ambiente utilizzando le capacità visive, gestuali, tattili e cinestesiche. SEZIONE A: Traguardi formativi CLASSE TERZA COMPETENZE ABILITÁ CONOSCENZE A- Esprimersi,comunicare e sperimentare le tecniche e i codici propri del linguaggio visuale e audiovisivo. 1. Esplorare immagini,

Dettagli

testo di Roberto Mutti 10 aprile - 4 maggio 2008

testo di Roberto Mutti 10 aprile - 4 maggio 2008 F L O R E N C E D I B E N E D E T T O S T R E E T W I S E M A N H A T T A N testo di Roberto Mutti 10 aprile - 4 maggio 2008 I L S O L E A R T E C O N T E M P O R A N E A V O L U M E XI NEW YORK, UN PALCOSCENICO

Dettagli

Mimmo Jodice, perdersi a guardare

Mimmo Jodice, perdersi a guardare Professione Mimmo Jodice, perdersi a guardare Riflessioni sulla fotografia: cos è la fotografia? Cos è la luce? Perché la scelta del bianconero? Cosa cambia con la fotografia digitale? Come avvicinarsi

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO ISA 1 Scuola Statale Secondaria di primo grado Jean Piaget La Spezia ARTE E IMMAGINE

ISTITUTO COMPRENSIVO ISA 1 Scuola Statale Secondaria di primo grado Jean Piaget La Spezia ARTE E IMMAGINE ISTITUTO COMPRENSIVO ISA 1 Scuola Statale Secondaria di primo grado Jean Piaget La Spezia ARTE E IMMAGINE Programmazione biennio a.s. 2013/2014-2014/2015 (Primo e secondo anno di scuola media) L educazione

Dettagli

Le nove opere esposte a Matera sono ispirate all equilibrio che nell essere umano si stabilisce

Le nove opere esposte a Matera sono ispirate all equilibrio che nell essere umano si stabilisce Venerdì 18 luglio 2014 dalle ore 19 alle ore 20 nella sala meeting di Palazzo Gattini a Matera l artista Smerakda Giannini presenta Entità. Una personale di opere che ritraggono il lavoro di una fotografa

Dettagli

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio Anno pastorale 2011-2012 Suggerimenti per l animazione in oratorio Premessa: GIOCO E VANGELO Relazione Don Marco Mori, presidente Forum Oratori Italiani Il gioco può essere vangelo? Giocare può diventare

Dettagli

MEDIAKIT. Suoni GPS GPS. Comunicazione. Multimediale. Comunicazione. Facebook. Facebook. YouTube. YouTube. Show. Slide. Twitter. Slide Show.

MEDIAKIT. Suoni GPS GPS. Comunicazione. Multimediale. Comunicazione. Facebook. Facebook. YouTube. YouTube. Show. Slide. Twitter. Slide Show. Comunicazione Video Testi Slide Show Twitter Brochure Linkedin Slide Portale Immagini Editoria Newsletter Show Web Portale Editoria Editoria Flickr Digitale Device Mappe Cataloghi GPS Facebook Magazine

Dettagli

STORIE BREVI. Il murales delle storie Processi generativi di racconto dall interno all esterno della scuola

STORIE BREVI. Il murales delle storie Processi generativi di racconto dall interno all esterno della scuola STORIE BREVI Il murales delle storie Processi generativi di racconto dall interno all esterno della scuola Scuola dell Infanzia Municipale di Via Fattori in collaborazione con la Redazione Pedagogica del

Dettagli

ARTE E IMMAGINE CLASSE PRIMA E PRIMO BIENNIO

ARTE E IMMAGINE CLASSE PRIMA E PRIMO BIENNIO ARTE E IMMAGINE Competenze finali AMBITO ARTISTICO [Dal Profilo educativo, Culturale e Professionale dello studente alla fine del primo ciclo di istruzione (6-11 anni)] per l'espressione di sé e per la

Dettagli

Prodotto realizzato con il contributo della Regione Toscana nell'ambito dell'azione regionale di sistema. Laboratori del Sapere Scientifico

Prodotto realizzato con il contributo della Regione Toscana nell'ambito dell'azione regionale di sistema. Laboratori del Sapere Scientifico Prodotto realizzato con il contributo della Regione Toscana nell'ambito dell'azione regionale di sistema Laboratori del Sapere Scientifico Scuola primaria Capraia Isola Pluriclasse (classi terza e quinta):

Dettagli

LE STORIE DELLA CAMERA BLU

LE STORIE DELLA CAMERA BLU LE STORIE DELLA CAMERA BLU Il nome del progetto nasce dalla modalità video utilizzata per le riprese, svolte a conclusione del laboratorio. La Camera Blu è infatti una struttura smontabile, costituita

Dettagli

Percorsi didattico-museali e formazione agli insegnanti gratuiti per le scuole dell infanzia, primarie e secondarie

Percorsi didattico-museali e formazione agli insegnanti gratuiti per le scuole dell infanzia, primarie e secondarie Percorsi didattico-museali e formazione agli insegnanti gratuiti per le scuole dell infanzia, primarie e secondarie ANNO SCOLASTICO 2013-2014 A cura di Un iniziativa proposta alle scuole da Intesa Sanpaolo

Dettagli

Trento, novembre 2015. Alessandro Franceschini

Trento, novembre 2015. Alessandro Franceschini La storia delle città è molto spesso una storia di lente stratificazioni e l immagine che oggi abbiamo di esse non è altro che l ultima, provvisoria, tappa di un lungo lavoro di costruzione e ricostruzione.

Dettagli

RED STAMP ART GALLERY FRANCESCO CANDELORO OTHER LIGHTS COMUNICATO STAMPA

RED STAMP ART GALLERY FRANCESCO CANDELORO OTHER LIGHTS COMUNICATO STAMPA RED STAMP ART GALLERY COMUNICATO STAMPA FRANCESCO CANDELORO OTHER LIGHTS INAUGURAZIONE: SABATO 5 DICEMBRE 2015 16:00 / 20:00 MOSTRA: 5 DICEMBRE 2015 25 FEBBRAIO 2016 CURATORE / TESTO CRITICO: SONIA ARATA

Dettagli

I LABORATORI ESPRESSIVI: CREATIVITA E METODOLOGIA. EDUCAZIONE VISIVA IL LINGUAGGIO DELLE IMMAGINI

I LABORATORI ESPRESSIVI: CREATIVITA E METODOLOGIA. EDUCAZIONE VISIVA IL LINGUAGGIO DELLE IMMAGINI I LABORATORI ESPRESSIVI: CREATIVITA E METODOLOGIA. EDUCAZIONE VISIVA IL LINGUAGGIO DELLE IMMAGINI Nel laboratorio vengono presentati e analizzati, attraverso la sperimentazione di materiali e tecniche

Dettagli

LE COMPETENZE ESSENZIALI DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE

LE COMPETENZE ESSENZIALI DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE LE ESSENZIALI DI DISEGNO E classe prima Liceo scientifico utilizzare regole e tecniche grafiche progettare un minimo percorso grafico costruire un disegno geometrico, impiegando in maniera appropriata

Dettagli

ARTE E IMMAGINE CLASSE 1

ARTE E IMMAGINE CLASSE 1 ARTE E IMMAGINE OB. FORMATIVI COMPETENZE CLASSE 1 1. UTILIZZARE IL DISEGNO IN MODO SIGNIFICATIVO. 1.1 Individuare i colori primari e secondari. 1.2 Riconoscere i colori nella realtà. 1.3 Rappresentare

Dettagli

Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan)

Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan) PROGETTO: Una vita, tante storie Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan) Introduzione: Il racconto della propria vita è il racconto di ciò che si pensa

Dettagli

Estratto del POF (Piano dell Offerta Formativa) dell Istituto Statale D Arte G. de Chirico - Torre Annunziata Corso Liceo Artistico

Estratto del POF (Piano dell Offerta Formativa) dell Istituto Statale D Arte G. de Chirico - Torre Annunziata Corso Liceo Artistico ISTITUTO STATALE D ARTE GIORGIO de CHIRICO DIS. SCOL. N.37 C. S. NASDO4000B C. F. 82008380634 Sede: TORRE ANNUNZIATA (NA) Via Vittorio Veneto, 514 Tel.0815362838- Fax 081.862.89.41-sito:www.isadechirico.it

Dettagli

Gianni Maffi PAESAGGI D ACQUA. immagini del territorio lombardo tra Milano e Pavia

Gianni Maffi PAESAGGI D ACQUA. immagini del territorio lombardo tra Milano e Pavia Gianni Maffi PAESAGGI D ACQUA immagini del territorio lombardo tra Milano e Pavia Fotografie 2007-2011 Nella complessa e multiforme realtà che chiamiamo paesaggio assume un risalto particolare l acqua,

Dettagli

LE RAGIONI DEL CUORE concorso per la scuola primaria e secondaria di I grado

LE RAGIONI DEL CUORE concorso per la scuola primaria e secondaria di I grado LE RAGIONI DEL CUORE concorso per la scuola primaria e secondaria di I grado Esplorare e abitare il territorio con il cuore: esercizi di training sensoriale Siamo veramente «presenti» ai luoghi che abitiamo

Dettagli

Giacomo Bruno I 5 SEGRETI DEI BLOG

Giacomo Bruno I 5 SEGRETI DEI BLOG Giacomo Bruno I 5 SEGRETI DEI BLOG Report tratto da: Fare Soldi Online con Blog e MiniSiti Puoi distribuire gratuitamente questo ebook a chiunque. Puoi inserire i tuoi link affiliato. I segreti dei Blog

Dettagli

Chiara, Giada, Maria, Matteo, Matteo

Chiara, Giada, Maria, Matteo, Matteo Eccoci pronti a partire per Aprica, dove ci aspetta un tranquillo weekend in montagna. Ci andiamo spesso e conosciamo perfettamente tutto il tragitto. Appena ci spostiamo in direzione nord le case iniziano

Dettagli

2 TUTTOMONDO LEGGO L IMMAGINE

2 TUTTOMONDO LEGGO L IMMAGINE 2 TUTTOMONDO ARTE Osserva il murale «Tuttomondo» di Keith Haring. Che cosa significa «murale»? è una pittura realizzata un muro esterno è una pittura realizzata su tela Come sono stati dipinti i personaggi

Dettagli

Bando per la partecipazione di giovani artisti al progetto WALL IN ART Muri d arte nella Valle dei Segni

Bando per la partecipazione di giovani artisti al progetto WALL IN ART Muri d arte nella Valle dei Segni Bando per la partecipazione di giovani artisti al progetto WALL IN ART Muri d arte nella Valle dei Segni Premessa La Comunità Montana di Valle Camonica (BS) ha dato vita al primo Distretto Culturale della

Dettagli

Breve corso di educazione stradale per i ragazzi

Breve corso di educazione stradale per i ragazzi Breve corso di educazione stradale per i ragazzi L importanza delle regole Perché esistono le regole? Perché se non esistessero regnerebbe il caos totale. Le regole sono necessarie perché senza esse nulla

Dettagli

ARTI FIGURATIVE PROGETTO CULTURALE E FORMATIVO ( nuovo ordinamento- Progettazione e Laboratorio)

ARTI FIGURATIVE PROGETTO CULTURALE E FORMATIVO ( nuovo ordinamento- Progettazione e Laboratorio) Obiettivi Tematiche Argomenti Dal profilo in uscita nuovo ordinamento Scopo del corso di studi di Arti Figurative è approfondire la consistenza delle conoscenze e delle abilità, affrontate e sviluppate

Dettagli

COME PARLARE DI CULTURA ONLINE

COME PARLARE DI CULTURA ONLINE Registro 6 COME PARLARE DI CULTURA ONLINE Consigli per gestire contenuti e pubblico creando un magazine di successo TIPS&TRICKS DI SIMONE SBARBATI INDEX 3 5 8 13 15 Introduzione Senza nome resta (sempre)

Dettagli

01. Una domanda d'obbligo: quando hai cominciato ad avvertire sollecitazioni artistiche?

01. Una domanda d'obbligo: quando hai cominciato ad avvertire sollecitazioni artistiche? {oziogallery 463} 01. Una domanda d'obbligo: quando hai cominciato ad avvertire sollecitazioni artistiche? Da sempre! Fin da piccola ho avuto una grande passione per l arte, mi soffermavo spesso a contemplare

Dettagli

Morfologia dell auto. Automobile Tendenze

Morfologia dell auto. Automobile Tendenze Automobili Morfologia dell auto una macchina per amica simpatica e rassicurante confortevole e accogliente da sentirsi come a casa, ma anche solida e sicura massiccia e muscolosa per dominare la strada,

Dettagli

LABORATORIO TEATRALE PER LA SCUOLA ELEMENTARE E SCUOLA DELL INFANZIA PROGETTO: LA FIABA

LABORATORIO TEATRALE PER LA SCUOLA ELEMENTARE E SCUOLA DELL INFANZIA PROGETTO: LA FIABA LABORATORIO TEATRALE PER LA SCUOLA ELEMENTARE E SCUOLA DELL INFANZIA PROGETTO: LA FIABA L obbiettivo di questo laboratorio è quello di rielaborare ed interpretare un antica fiaba usando i significati profondi

Dettagli

L attimo fuggente. Charlot soldato. Charlot soldato

L attimo fuggente. Charlot soldato. Charlot soldato L attimo fuggente Charlot soldato L attimo fuggente Charlot soldato Due sequenze tratte da due film assai diversi e lontani nel tempo: Charlot soldato di Charlie Chaplin (1918) e L attimo fuggente di Peter

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE SCUOLA DELL'INFANZIA. IC Borgaro Torinese

CURRICOLO VERTICALE SCUOLA DELL'INFANZIA. IC Borgaro Torinese via Ciriè 52 10071 BORGARO (TO) Tel. 0114702428-0114703011 Fax 0114510084 Cod. Fiscale 92045820013 TOIC89100P@istruzione.it http://www.icborgaro.it Marchio SAPERI certificato n. 14 CURRICOLO VERTICALE

Dettagli

Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo:

Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo: Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo: ACCESSO AI CODICI MATEMATICI NELLA SCUOLA DELL INFANZIA ATTRAVERSO UNA DIDATTICA INCLUSIVA CENTRATA SUCAMPI DI ESPERIENZA E GIOCO. Anno accademico

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI ARTE

CURRICOLO VERTICALE DI ARTE CURRICOLO VERTICALE DI ARTE SCUOLA DELL INFANZIA: CAMPO DI ESPERIENZA: LINGUAGGI, CREATIVITÀ, ESPRESSIONE (gestualità, arte, musica, multimedialità) È il campo delle attività inerenti alla comunicazione

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

PIANO PROGETTUALE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA

PIANO PROGETTUALE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA PIANO PROGETTUALE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA PREMESSA La Scuola dell Infanzia offre a ciascun bambino un ambiente di vita e di cultura, un luogo di apprendimento e di crescita dalle forti connotazioni

Dettagli

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CONOSCENZE ABILITA

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CONOSCENZE ABILITA DISCIPLINA ARTE E IMMAGINE CURRICOLO VERTICALE SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA Esprimere sensazioni, emozioni, pensieri in modo spontaneo tecniche personali sia grafiche che manipolative. OSSERVARE E LEGGERE

Dettagli

PROGRAMMA BABY PARK AL MAXXI

PROGRAMMA BABY PARK AL MAXXI PROGRAMMA BABY PARK AL MAXXI Gennaio 2014 Martedì 7 gennaio Il mestiere dell architetto L attività è dedicata alla scoperta di alcuni progetti esposti nella mostra di architettura Erasmus Effect. Osservando

Dettagli

UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere. FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) IL TESTO, I TESTI

UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere. FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) IL TESTO, I TESTI UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) PER COMINCIARE: IL TESTO, I TESTI Es, Misto (Verbale/Non verbale) Fumetto Verbale Non verbale (Visivo/Acustico)

Dettagli

ALL.A - CURRICOLO D ISTITUTO

ALL.A - CURRICOLO D ISTITUTO ALL.A - CURRICOLO D ISTITUTO CURRICOLO SCUOLA DELL INFANZIA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA (dalle INDICAZIONI NAZIONALI) IL SE E L ALTRO: Il bambino gioca

Dettagli

Mostra Personale Enrico Crucco

Mostra Personale Enrico Crucco Mostra Personale Enrico Crucco Dal 03 al 09 Maggio 2013 Ragazza con libro e funghi - olio su tela 70x90-2013 2 Uomo, donna, bambino - acquerello su carta 50x70 Cosa ti spinge a fare arte? R. Ci sono svariati

Dettagli

Abitare. le metropoli ", le foto e il libro di Basilico. AlMaxxi " ritratto da Toni Thorimbert. Basilico MAXXI. L ' anticipazione a pag.

Abitare. le metropoli , le foto e il libro di Basilico. AlMaxxi  ritratto da Toni Thorimbert. Basilico MAXXI. L ' anticipazione a pag. Diffusione : 189861 Pagina 1: AlMaxxi " Abitare le metropoli " le foto e il libro di Basilico L anticipazione a pag. 21 LUIGI MORETTI Due scatti della mostra che ha inaugurato il museo nel maggio 2010

Dettagli

PERCORSO FORMATIVO CLASSI PRIME

PERCORSO FORMATIVO CLASSI PRIME ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE TARRA BUSTO GAROLFO Via Correggio 80,- 20020 PERCORSO FORMATIVO CLASSI PRIME SCUOLA PRIMARIA SCUOLE TARRA, MENTASTI, FERRAZZI-COVA A.S. 2014-2015 1 LINGUA ITALIANA 1. ASCOLTO

Dettagli

OLIVIERO TOSCANI. SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione

OLIVIERO TOSCANI. SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione OLIVIERO TOSCANI SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione D. Quando si nasce e si cresce in una famiglia dove si respira fotografia, diventare fotografo è un atto dovuto o può rappresentare, in ogni

Dettagli

Mostra Personale Milano Mostra Personale

Mostra Personale Milano Mostra Personale fgdfgdfgdsfgfdg RICCARDO DAMETTI 09 Mostra Personale Milano Riccardo Dametti 2009 Testo di Luca Nicoletti Edizione avere@tin.it Il catalogo è stato realizzato in occasione della mostra Riccardo Dametti

Dettagli

CURRICOLO FORMATIVO CLASSI PRIME

CURRICOLO FORMATIVO CLASSI PRIME CURRICOLO FORMATIVO CLASSI PRIME Disciplina Indicatori Descrittori Ascoltare, comprendere e comunicare oralmente Esprimere oralmente le proprie emozioni ed esperienze mediante linguaggi diversi verbali

Dettagli

Progetto di esperienze Sulle tracce di Mirò

Progetto di esperienze Sulle tracce di Mirò Progetto di esperienze Sulle tracce di Mirò Gli bastava un emozione anche piccola e la sua immaginazione si metteva in moto. Una macchia sul muro. Un filo che usciva dalla tela, un granello di polvere.

Dettagli

MOA.TODAY. Interattività per menti curiose

MOA.TODAY. Interattività per menti curiose Interattività per menti curiose About Us Dove siamo Metodologia Servizi Space sharing Progetti 2 ABOUT US Design interattivo per menti curiose Siamo creatori appassionati dell arte multimediale, di idee

Dettagli

Programmazione educativo-didattica didattica anno scolastico 2014-2015 ARTE E IMMAGINE CLASSE PRIMA PRIMARIA

Programmazione educativo-didattica didattica anno scolastico 2014-2015 ARTE E IMMAGINE CLASSE PRIMA PRIMARIA Istituto Maddalena di Canossa Corso Garibaldi 60-27100 Pavia Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria di 1 grado Programmazione educativo-didattica didattica anno scolastico 2014-2015 ARTE

Dettagli

CURRICOLO DISCIPLINARE DI ARTE E IMMAGINE

CURRICOLO DISCIPLINARE DI ARTE E IMMAGINE A.S. 2014/2015 MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA Istituto Comprensivo Palena-Torricella Peligna Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di 1 grado Palena (CH) SCUOLA PRIMARIA

Dettagli

Giorgio De Chirico 1888-1978

Giorgio De Chirico 1888-1978 Giorgio De Chirico 1888-1978 De Chirico e la Metafisica La Metafisica è quella verità nuova che si cela in ogni oggetto se solo si riesce a vederlo o immaginarlo al di fuori del suo solito contesto La

Dettagli

gaetano grazia orizzonti SPAZIO ARTE DEI MORI Venice International

gaetano grazia orizzonti SPAZIO ARTE DEI MORI Venice International gaetano grazia orizzonti SPAZIO ARTE DEI MORI Venice International SPAZIO ARTE DEI MORI Venice International Cannaregio 3384/b Campo dei Mori 30121 Venezia www.spazioartedeimori.com info@spazioartedeimori.com

Dettagli

5 Durante un rally l automobile di un concorrente. [1 m/s; 4 km/h]

5 Durante un rally l automobile di un concorrente. [1 m/s; 4 km/h] ESERCIZI 5 LA VELOCITÀ MEDIA 3 A Firenze, un turista percorre la distanza tra la stazione di Santa Maria Novella e Piazza della Signoria in 5 min. Questa distanza è di circa km. Qual è stata la velocità

Dettagli

IL MUSEO DI TUTTI L INTEGRAZIONE DI PERSONE DIVERSAMENTE ABILI

IL MUSEO DI TUTTI L INTEGRAZIONE DI PERSONE DIVERSAMENTE ABILI IL MUSEO DI TUTTI L INTEGRAZIONE DI PERSONE DIVERSAMENTE ABILI Un obiettivo di questi progetti speciali è dimostrare che la conoscenza dell arte può essere favorita da varie modalità d apprendimento; tale

Dettagli

SCHEDA PROFILO ARTISTICO

SCHEDA PROFILO ARTISTICO SCHEDA PROFILO ARTISTICO Ermanno Franchini nato a Salò ( BS ) il 14/10/1958 residente a Toscolano Maderno in via Paolo Veronese, 32 Tel. 0365-548482 Cell. 349-8133604 E.mail : ermanno.franchini@libero.it

Dettagli

CURRICOLO ARTE E IMMAGINE CLASSE PRIMA

CURRICOLO ARTE E IMMAGINE CLASSE PRIMA CURRICOLO ARTE E IMMAGINE CLASSE PRIMA Traguardi per lo sviluppo delle competenze L alunno elabora creativamente produzioni personali per esprimere sensazioni ed emozioni. Sperimenta strumenti e tecniche

Dettagli

Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo

Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo Matteo SIMONE Silvio Trivelloni sceglie l Atletica Leggera alla scuola media con il Concorso Esercito Scuola e poi diventa un Atleta

Dettagli

biettivo SERVIZI SCOLASTICI INTEGRATIVI COMUNALI SCUOLA PRIMARIA A.S. 2010-2011

biettivo SERVIZI SCOLASTICI INTEGRATIVI COMUNALI SCUOLA PRIMARIA A.S. 2010-2011 biettivo scuola SERVIZI SCOLASTICI INTEGRATIVI COMUNALI SCUOLA PRIMARIA A.S. 2010-2011 Cari genitori, come vi avevamo anticipato a inizio anno scolastico i vostri bambini, nell ambito delle attività proposte

Dettagli

L arte come gioco di forme e colori. a.s. 2007-08 Laboratori scuola dell infanzia via Amantea

L arte come gioco di forme e colori. a.s. 2007-08 Laboratori scuola dell infanzia via Amantea L arte come gioco di forme e colori a.s. 2007-08 Laboratori scuola dell infanzia via Amantea Le forme di Kandiskij Scrive Kandinskij: Oggi il punto può significare qualche volta nella pittura più di una

Dettagli

laboratori ANNO SCOLASTICO 2011/2012

laboratori ANNO SCOLASTICO 2011/2012 laboratori ANNO SCOLASTICO 2011/2012 TEATRO DEL VENTO SNC Via Valle, 3 24030 Villa d'adda (BG) tel/fax 035/799829 348/3117058 contatto Chiara Magri info@teatrodelvento.it www.teatrodelvento.it A SCUOLA

Dettagli

PROPOSTA DIDATTICA 2011/12

PROPOSTA DIDATTICA 2011/12 PROPOSTA DIDATTICA 2011/12 ATTIVITA DIDATTICHE 2011/12 SanGimignano1300 è uno spazio magico all interno del quale convivono armoniosamente Storia, Arte, Cultura e Tradizione. Un Museo particolarmente sensibile

Dettagli

Intervista ad Anke Merzbach

Intervista ad Anke Merzbach Intervista ad Anke Merzbach a cura di Giorgio Tani Seravezza Fotografia, iniziata da alcuni anni, si è affermata, per le proposte che vengono fatte, come una delle più interessanti manifestazioni nazionali.

Dettagli

A R R E D A M E N T I I N T E R N I. A p p i g n a n o ( m c )

A R R E D A M E N T I I N T E R N I. A p p i g n a n o ( m c ) A R R E D A M E N T I I N T E R N I A p p i g n a n o ( m c ) INDICE CUCINE - PAG.2 SOGGIORNI - PAG.6 TAVOLI_SEDIE_COMPLEMENTI - PAG.8 DIVANI - PAG.12 CAMERE - PAG.14 CAMERETTE - PAG.18 INDOOR_OUTDOOR

Dettagli

PROGETTI DI ALTERNANZA SCUOLA / LAVORO. Anno scolastico 2015/2016

PROGETTI DI ALTERNANZA SCUOLA / LAVORO. Anno scolastico 2015/2016 PROGETTI DI ALTERNANZA SCUOLA / LAVORO Anno scolastico 2015/2016 Le recenti disposizioni in materia di alternanza scuola / lavoro sono state una preziosa opportunità per sviluppare nuovi progetti di collaborazione

Dettagli

Come migliorare la tua relazione di coppia

Come migliorare la tua relazione di coppia Ettore Amato Come migliorare la tua relazione di coppia 3 strategie per essere felici insieme I Quaderni di Amore Maleducato Note di Copyright Prima di fare qualunque cosa con questo Quaderno di Amore

Dettagli

Potenziamento DISCIPLINE GRAFICHE E PITTORICHE A021. PROGETTO POTENZIAMENTO di Discipline Grafiche e Pittoriche

Potenziamento DISCIPLINE GRAFICHE E PITTORICHE A021. PROGETTO POTENZIAMENTO di Discipline Grafiche e Pittoriche Alessandra Cerini DOCENTE di DISCIPLINE PITTORICHE - A021 Organico di Potenziamento Liceo Classico P. Albertelli - Roma PROGETTO POTENZIAMENTO di Discipline Grafiche e Pittoriche Introduzione Pensando

Dettagli

Presentazione attività

Presentazione attività Il re dei Confini - a cura di Alessandro Carboni L'arte, il paesaggio e l'architettura per bambini Presentazione attività Il Re dei confini è un progetto che promuove attività per bambini sull arte, l

Dettagli

NUOVA COLLEZIONE 2013

NUOVA COLLEZIONE 2013 , NUOVA COLLEZIONE 2013 Da oltre 30 anni Boscolo propone ai propri clienti idee originali ed esclusive con un qualcosa in più: la passione innata di chi ama offrire sempre una nuova, sorprendente emozione.

Dettagli

STILL LIFE LIGHT PAINTING DIPINGERE CON LA LUCE

STILL LIFE LIGHT PAINTING DIPINGERE CON LA LUCE STILL LIFE LIGHT PAINTING DIPINGERE CON LA LUCE 1 LIGHT PAINTING dipingere con la luce Il LIGHT PAINTING è una tecnica fotografica che permette di realizzare scatti ricercati e suggestivi attraverso l

Dettagli

il cibo non è mai esistito il cibo non esiste io odio il cibo

il cibo non è mai esistito il cibo non esiste io odio il cibo FOOD_ART AWARDS 2012 BANDO III EDIZIONE ARTE ELEVATA AL COMUNE Castello Ducale Ceglie Messapica Puglia Italy Promosso dalla Regione Puglia Organizzato dall'assessorato alla Cultura di Ceglie Messapica

Dettagli