Bitume Photofest Report. Presentazione delle attività, documentazione fotografica, analisi di monitoraggio, rassegna stampa

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Bitume Photofest 2014. Report. Presentazione delle attività, documentazione fotografica, analisi di monitoraggio, rassegna stampa"

Transcript

1 Bitume Photofest 2014 Report Presentazione delle attività, documentazione fotografica, analisi di monitoraggio, rassegna stampa A cura di Associazione Culturale Positivo Diretto finito di stampare nel mese di novembre 2014

2 Introduzione Note a margine della 1a edizione La città e le sue vene Gli stakeholder del festival L infrastruttura delle attività Profilo degli utenti Profilo dei partecipanti Open Call Esposizioni Bitume Preview Bitume Grand Tour Bitume Fab Bitume Photofest Indoor Bitume Photobook Edutainment Passeggiata inaugurale Open Talk Slideluck + Dj set Populous Live set Il Genio Seminario Creactivitas Dance Performance Talk di inaugurazione Ren Hang Luc Fierens Lorena Vaschetti Julia Borissova Talk con editori Luca Bandirali (skype) Mufoco Comunicazione Rassegna stampa cartacea Rassegna stampa web Materiali stampati Comunicazione online App multimediale Workshop Lorena Vaschetti Julia Borissova Associazione Zabar Allegra Martin Lorenzo Papadia

3 I Introduzione Note a margine della prima edizione BITUME PHOTOFEST è stato il primo festival urbano di fotografia contemporanea del Mezzogiorno, in programma a Lecce dal 12 al 27 settembre Bitume ha portato la fotografia per le strade della città, rendendo accessibile a fasce allargate di pubblico il fascino della contemporaneità, slegata dagli abituali contesti espositivi. Attraverso il tema della prima edizione, Street Memories, il Festival si è proposto di indagare il tessuto urbano come contenitore di racconti, ricordi, esistenze, archivi di memorie. L attività espositiva si è aperta con una mostra d anteprima, BITUME PREVIEW, presso gli spazi dell Aeroporto di Brindisi. Durante il festival è stato possibile visitare tre diversi circuiti espositivi. La sezione BITUME GRAND TOUR ha ospitato tredici protagonisti internazionali della fotografia contemporanea in esposizioni esterne che invadono il tessuto storico urbano, dai balconi dei palazzi storici alle facciate di abitazioni private. La selezione degli autori e delle opere è stata curata in modo da alimentare il dialogo sul paesaggio urbano e sulla memoria, in un gioco di rimandi che ha invitato il visitatore a fruire in maniera consapevole dell intero percorso espositivo. Gli esercizi commerciali del centro cittadino hanno ospitato la sezione BITUME FAB 30, che comprende fotografi emergenti under 35 selezionati tramite open call. I trenta artisti hanno declinato in maniera personale il tema della memoria della strada, utilizzando i più svariati linguaggi e tecniche della fotografia contemporanea. Dal reportage alla fotografia documentaristica, dal ritratto al fotoritocco, dall appropriazione di immagini del passato alla creazione di nuove immagini tridimensionali. Il Cineporto di Lecce, sede di attività di Apulia Film Commission, ha invece ospitato la sezione BITUME PHOTO- FEST INDOOR, che ha proposto una serie di mostre più intime, in grado di fornire un approfondimento sul patrimonio identitario della città e sul recupero della memoria locale. Alle attività espositive si è affiancata al Cineporto una serie di eventi formativi e di intrattenimento completamente gratuiti, dai workshop agli open talk con artisti internazionali, dalle presentazioni di libri fotografici e una rassegna dedicata all editoria specializzata a eventi musicali con artisti del panorama musicale indipendente. Il festival, reso possibile grazie al finanziamento di Apulia Film Commission e altri attori privati, ha potuto contare su una massiccia azione di comunicazione (bilingue, italiano e inglese), portata avanti attraverso una serie di artefatti comunicativi stampati, ma anche e soprattutto grazie alla comunicazione digitale, attraverso il sito internet, i social network e l applicazione multimediale per smartphone. La prima edizione di Bitume ha visto la partecipazione in qualità di visitatore di un pubblico ampio ed eterogeneo, composto sia da addetti al settore che da appassionati di arte e cultura. (positivo diretto)

4 I Introduzione La città e le sue vene introduzione al catalogo Bitume Photofest 2014 La città e le sue vene, le sue giunture, le sue orbite, le sue guance, a cercare un nesso che sia ancora umano, umido e palpitante nelle strade che percorriamo sempre più di corsa, sempre meno a piedi, con le gambe, le giunture, le orbite, le guance. La città da sempre anche solo immaginata oppure sperata, quando le urbanistiche sembrano creature autistiche e addormentate, non più in dialogo con chi le vive, e le storie massa del nuovo turismo appannano le storie originarie, radicate, insinuate nella pietra, nelle pieghe, tra gli scalini delle porte. Le storie delle strade, i nomi, gli amori, le gesta piccole, quotidiane e gli sguardi di chi le guardava, l occhio del tempo da preservare. Abbiamo provato a immaginare un gioco di visioni che partisse da questo punto, il brulichio delle strade e ciò che custodisce, l urbano come dialogo intimo di chi si impegna ad osservarlo ed ha necessità di raccontarlo per trovare senso al suo stesso stare nell urbano, nel viaggio quotidiano, nel paesaggio. BITUME è un nome raso terra eppure stratificato e immerso nella storia della fotografia. Più livelli di lettura per un progetto che vuole includere, diffondere, avvicinare al vasto sguardo la cultura fotografica e la fotografia contemporanea, impresa stimolante e non sempre facile. Bitume Asfalto e tutto il mondo semantico che si porta dietro, come paesaggio, vita, storie, viaggio, visioni, e Bitume di Giudea la mistura di bitume, standolio, argilla ed essenza di trementina che Joseph Nicéphore Niépce, partendo dalla terrazza del suo studio, utilizzò per anni ed anni nel corso dell Ottocento al fine di ottenere la sensibilizzazione delle prime lastre fotografiche. La storia della fotografia è una storia di eccitanti e complicati tentativi, un filo di acrobata tra la chimica e lo spiritismo; oggi come ieri, nonostante i mutamenti genetici avvenuti, che sia di ricerca, di concetto, di documentazione o di social ità, avere a che fare con la fotografia vuol dire ancora esperire il mondo attraverso uno spazio che fin dall inizio della sua storia offre magia e scoperta. Questo primo esperimento avviene nella nostra città, Lecce, per alcuni di noi camminata e vissuta da sempre, per altri lasciata per perfezionare la propria formazione e poi ritrovata; dalla storia dell arte, al design, alla poesia, alla comunicazione creativa, le strade si uniscono e si mettono alla prova. La città, le sue memorie, gli autori del passato riaffiorano dagli archivi del tempo e provano a dialogare con visioni appartenenti a una contemporaneità piena di contraddizioni. Lecce, città oggi fortemente guardata, inquadrata dal mirino del cinema e dei media, vuole guardare sia dentro se stessa che fuori dai suoi confini, lontano, a riportare nuovi punti di vista, nuove esperienze d arte e formazione. Città terrazza meridiana su cui volgere la scatola magica che da sempre ci appassiona, per imprimere un segno di novità e scovare nuove strade di confronto sulla visione fotografica. (positivo diretto)

5 I Introduzione Gli stakeholder del festival Esposizioni Bitume Preview Bitume Grand Tour Bitume Fab 30 P.A Bitume Photofest Indoor Bitume Photobook Edutainment Passeggiata inaugurale Slideluck + Dj set Populous Piccole imprese Live set Il Genio Open Talk Seminario Creactivitas Dance Performance Talk di inaugurazione Ren Hang Luc Fierens Lorena Vaschetti Julia Borissova Industria creativa Istruzione Talk con editori Workshop Luca Bandirali (skype) Mufoco Lorena Vaschetti Editoria Julia Borissova Associazione Zabar Allegra Martin Lorenzo Papadia

6 I Introduzione Infrastruttura delle attività Esposizioni Bitume Preview Bitume Grand Tour Bitume Fab 30 Edutainment Bitume Photofest Indoor Bitume Photobook Passeggiata inaugurale Slideluck + Dj set Populous Live set Il Genio Seminario Creactivitas Dance Performance Open Talk Talk di inaugurazione Ren Hang Luc Fierens Lorena Vaschetti Julia Borissova mostra Il segno totale presso Fondo Verri Talk con editori Luca Bandirali (skype) Mufoco Workshop Lorena Vaschetti Julia Borissova Associazione Zabar Allegra Martin Lorenzo Papadia corso di fotografia I.I.S.S. A. De Pace

7 Introduzione Profilo degli utenti u F 5 u 1 4 V A P E 3 2 S I Diagramma I Settore professionale F...10,3% fotografia fotografi professionisti e artisti fotografi, fotoamatori, appassionati di fotografia A...20,5% [α] arte e cultura artisti visivi, architetti, designer, operatori e manager culturali, musicisti, storici dell arte, critici e curatori, performer E...7% educazione educatori, insegnanti e docenti, ricercatori universitari S...15,1% [β] studenti scolari dell istruzione superiore secondaria, studenti universitari, dottorandi P...19,6% liberi professionisti manager, lavoratori professionisti e specializzati, lavoratori autonomi V...17,3% vari lavoratori dipendenti, impiegati, casalinghe, inoccupati u...10,2% [γ] undefined campo non compilato, dato non censito Diagramma II Fascia di età 1...8,5% meno di 25 anni ,5% tra 25 e 34 anni ,3% tra 35 e 44 anni ,7% tra 45 e 59 anni 5...3,5% 60 anni e oltre u...3,5% undefined campo non compilato, dato non censito note al diagramma I [α] Unendo i primi due cluster si ottiene che oltre il 30% del campione analizzato è connesso lavorativamente con la natura del festival; [β] Unendo E+S, ricaviamo che oltre il 22% fa parte del macrocluster istruzione ; [γ] In questo caso la mancata compilazione del campo potrebbe suggerire empiricamente lo status disoccupato

8 I Introduzione Profilo degli utenti u u a 1 s e a 2 r c w 2 a 3 w 1 p Diagramma III Tipologia di contatto a ,1% diretto contatto diretto con i membri dell Associazione Positivo Diretto a ,8% tam tam passaparola di amici e di appartenenti al cluster a 1 a 3...3,1% [α] stampa inserzioni pubblicitarie e redazionali su stampa tradizionale e manifesti w ,4% internet contatto tramite visita al sito bitumephotofest.org o inserzioni pubblicitarie e redazionali online Diagramma IV Provenienza territoriale c...43,1% città p...23,6% provincia r...19,5% regione s...8% stato e...4,4% estero u...1,4% undefined campo non compilato, dato non censito w ,2% [β] social network visite agli account Facebook, Twitter, Google+ u...24,4% undefined campo non compilato, dato non censito note al diagramma III [α] I tre cluster con il marcatore a appartengono al macrocluster analogico (36%), trattandosi di tipologie di contatto che escludono l interfaccia digitale; [β] I due cluster con il marcatore w appartengono al macrocluster web (39,6%), che include i contatti tramite interfaccia digitale

9 I Introduzione Profilo dei partecipanti alla Open Call BITUME FAB30 N Tabella Ia Formazione dei selezionati per provenienza (occorrenze) 7: ISIA, Urbino Y llllll nnnnnnnnnnnnnn eeeeeee iii Diagramma V Partecipazioni all open call N...75% non selezionati (90/120) Y...25% selezionati (30/120) 30 selezionati di cui l...6 locali n...14 nazionali e...7 europee i...3 internazionali 2: Luz Academy, Milano; Scuola Romana Fotografia; Art University College, Bournemouth (UK); Università degli Studi, Bari 1: Naba, Milano; CFP Bauer, Milano; John Kaverdash, Milano; Ecal, Losanna; UniBZ, Bolzano; Politecnico, Milano; IUAV, Venezia; IUAV, San Marino; AABB, Venezia; Università degli Studi, Pescara; Università degli Studi, Firenze; Int. Center of Photography, NY (USA); Middlesex University, Londra (UK); Universidad de Cordoba (ARG); Univ. of Applied Art, Bielefeld (DE); Danish School of Media and Journalism; Usti nad Labem University (CZ) Tabella Ib Formazione dei selezionati per settore di studi (occorrenze) 19: Fotografia 4: Giornalismo; Design e Grafica 3: Filosofia 2: Architettura; Arti Visive 1: Sound Art; Economia

10 II Esposizioni Bitume Preview Bitume Grand Tour Bitume Fab Bitume Photofest Indoor Bitume Photobook Daniele Coricciati, Sola andata > Terminal Partenze, Aeroporto di Brindisi Ambra Biscuso (a cura di), Terra di permanenza temporanea Salvatore Starace (a cura di Ilderosa Laudisa e Positivo Diretto), Memorie di strada Andrea Laudisa, I.R.A. Italian Rap Anthology > Cineporto di Lecce Esposizione e fiera di editoria indipendente dedicata alla fotografia. > Cineporto di Lecce

11 II Bitume Preview Daniele CORICCIATI Sola andata Sola Andata è il racconto personale di un viaggio nell Azerbaijan. Sola Andata, perché il paese è in pieno boom economico ed ha intrapreso, come la totalità dei paesi occidentali, un percorso senza ritorno dai risvolti in parte sicuramente positivi ma anche difficili. Nei luoghi che l autore ha visitato è stato accolto come se fosse un emigrante, che torna a casa per le feste. Dall immancabile tchay a tutte le ore del giorno (e della notte) alle lunghe chiacchierate con la gente dei villaggi fumando sigarette preparate al momento, è stato un susseguirsi senza sosta di momenti di vita che ha cercato in tutti i modi di fissare al meglio sulla pellicola. Giornate intense, piene di luce e soprattutto di emozioni. Forti. num. opere: 20 stampa: analogica ai sali d argento supporto: carta baritata luogo: Aeroporto di Brindisi

12 II Bitume Preview Daniele CORICCIATI Sola andata

13 II Bitume Preview Daniele CORICCIATI Sola andata

14 II Bitume Photofest Indoor Ambra BISCUSO Terra di Permanenza Temporanea C è sempre qualcosa di estremamente attraente e ripugnante insieme nelle fotografie di altri tempi, di altri uomini, di voci altrui, di storie e facce che non ci appartengono. Perché queste storie, non ci appartengono! Eppure prende una speciale pietà, un pathos che fa raccogliere ciò che rimane dalla battaglia, dall assenza, dalle macerie. Ciò che ancora si ostina a parlare. Così sempre si è preso, dai taschini dei soldati caduti, come bottini di anima, dalle case dei terremotati e disastrati di ogni latitudine; naturale o metaforica che sia la guerra in cui ci arruoliamo è sempre quella contro la disgregazione. Mi trovavo a scrivere sulla disgregazione, già qualche anno fa, davanti ad un singolare archivio nato sul web subito dopo la serie di tornado che devastarono l Alabama, in cui i resti di fotografie scompigliate, devastate, volate per aria e ritrovate chissà dove venivano messe in rete nel tentativo di cercare loro di nuovo un proprietario o restituire ai parenti delle vittime qualche traccia dei loro cari. È un operazione, quella del recupero, del lavoro concettuale sulla memoria e della de-contestualizzazione di rettangoli fotografici senza più padrone, immagini d archivio o rintracciate per caso nei mercatini o per strada, che affascina sempre più il mondo della fotografia contemporanea. Un esempio tra tutti, la ricerca compiuta dall artista tedesco Joachim Schmid, che già in tempi non sospetti raccoglieva dalle strade di tutto il mondo le fotografie di cui la gente, per volontà o per caso o per necessità, si sbarazzava. Le immagini ritrovate, che diventino oggetto d arte, progetto formativo o riflessione sociologica, portano sempre con sé tutta la potenza atavica che sta alla base dell esperienza fotografica: il rapporto dell umano col tempo e l identità. Specchio e monumento che nel profondo ci co-mmuove e ci parla dell appartenenza alla comunità visuale dell umano. num. opere: 22 stampa: analogica supporto: carta fotografica luogo: Cineporto di Lecce (Gioia Perrone)

15 II Bitume Photofest Indoor Ambra BISCUSO Terra di Permanenza Temporanea

16 II Bitume Photofest Indoor Salvatore STARACE Memorie di strada Il 1955 fu un anno importante da un punto di vista culturale per la città di Lecce, fu istituita l Università e il fermento che soffiava era nutrito da un folto gruppo di intellettuali tra cui si distinsero nomi importanti come quello di Vittorio Bodini. Proprio in questo anno, in questo contesto e in questa direzione prese forma un importante progetto artistico con il nome di Bella Lecce, a cura del neonato Circolo di Cultura, con il fine di inaugurare e dare inizio alle attività presso il Sedile. L intento della mostra fotografica, come scrive lo storico dell arte Ilderosa Laudisa nel libro La città dell anima, era quello di svelare agli occhi distratti e pigri degli abitanti, la città per molti versi ignorata, fraintesa, trascurata. Il ruolo primario per l ideazione e strutturazione del progetto venne affidato a Francesco Barbieri, scultore ed artista eclettico nonché fotografo amatore, che si avvalse tuttavia della preziosa collaborazione tecnica e artistica di Salvatore Starace, fotografo professionista ed esperto artigiano della camera oscura. La felice liaison artistica, nella quale spesso Starace si concedeva delle digressioni personali, si concretizzò in una mole di opere impressionante, si parla di circa duemila negativi, dai quali si selezionarono trecento fotografie per la mostra inaugurale datata 9 novembre Ad oggi una più acuta disamina circa la composizione e il taglio di queste immagini rivela particolari storici importanti. Barbieri e lo stesso Starace, di certo non vollero emulare i tratti distintivi delle maggiori esperienze fotografiche europee, ma è lampante come la ricercatezza delle immagini nella studiata compostezza dei luoghi che talvolta diventa azzardo nei dettagli, trovi radici nella somma di esperienze autoriali già consolidate, quasi come viaggiare velocemente tra la misura pacata di Atget e l audace ricerca di Rodchenko. Il felice risultato finale fu quell o di riportare uno sguardo rinnovato sui luoghi della quotidianità, scorci e vedute ordinari che agli occhi degli spettatori locali divennero quasi irriconoscibili, in fin dei conti come Ilderosa Laudisa sottolinea, per ritrarre la città non fu necessario muoversi nello spazio, ma scavare nel tempo e nella memoria. num. opere: 13 stampa: analogica ai sali d argento supporto: carta fotografica luogo: Cineporto di Lecce (Andrea Laudisa)

17 II Bitume Photofest Indoor Salvatore STARACE Memorie di strada

18 II Bitume Photofest Indoor Andrea LAUDISA I.R.A. Italian Rap Anthology Il rap italiano è in giro da tanto. Alcuni artisti hanno fatto la sua storia; quasi nessuno, al di fuori degli artisti, si è però preoccupato di raccontare questa storia, o anche semplicemente di documentarla in modo accurato. Andrea Laudisa, che è figlio di una cultura hip hop autentica, persino ortodossa, è riuscito attraverso il dispositivo meccanico della fotografia a staccarsi anzitutto da sé. La sua fotografia non è il gesto di chi si avvicina a un oggetto e lo indaga: lui si allontana, deve farlo, è già dentro l oggetto, la sua strategia è uscirne. A volte addirittura si nasconde: lo scatto live di Fabri Fibra, attraverso i boschi di braccia tese del pubblico, racconta anzitutto un fotografo che vuol essere altro da sé, un fotografo che preferisce identificarsi con i mezzi piuttosto che con i fini. L artista distanziato, Fabri Fibra, sprigiona tutta l energia del corpo glorioso; ciò accade grazie all occultamento del fotografo nell audience. Nella serie dei ritratti di artisti del rap, ogni volta Laudisa ripete l allontanamento: la distanza può essere composizione, luce, messa in quadro, elementi di stile che si frappongono tra occhio e realtà. In questo modo, finalmente questi artisti vivono non soltanto nella pura documentalità, ma trovano posto in un altra arte. I ritratti in bianco e nero apparsi su Nuovo Rap Italiano fanno la storia come l hanno fatta i soggetti dei ritratti. Se dovessi sintetizzare la tecnica peculiare di Laudisa per il rap, userei un verso del suo MC preferito, Ghemon: Nel silenzio nessuno che corre il rischio di fare un passo anche falso verso l altro. num. opere: 20 stampa: digitale supporto: carta cotone fine art luogo: Cineporto di Lecce (Luca Bandirali)

19 II Bitume Photofest Indoor Andrea LAUDISA I.R.A. Italian Rap Anthology

20 II Bitume Photobook Editori: Rumore Nero (Milano) Osservatorio Fotografico (Ravenna) Postcart (Roma) Skinnerboox (Milano) Wittikiwi (Napoli) Autori: Ren HANG Julia Borissova Mauro MARINO AURORA Pierangelo LATERZA Sofia BUCCI Emile ANTIC Veronica MACCARI Stefano MANIERO Luca MARIANACCIO Francesca OCCHI Vika HASHIMOTO Emanuele BRUTTI Joseph LA MELA Tatyana PALYGA Alice CARACCIOLO IDUME Studio Anne-Sophie STOLZ

21 II Bitume Photobook

22 II Esposizioni Bitume Preview Bitume Grand Tour Bitume Fab Bitume Photofest Indoor Bitume Photobook 1) Giorgio Barrera, Attraverso la finestra > Ex Convento dei Teatini - Corso Vittorio Emanuele II, 16 2) Julia Borissova, Dom Document. Object. Model > B&B Suites Chiesa Greca - Piazzetta Chiesa Greca, 11 3) Andrea Botto, Ka-boom > Palazzo Tamborino Cezzi - Via Guglielmo Paladini 50 4) Michele Cera, Dust > Palazzo Turrisi Palumbo - Via Marco Basseo, 1 5) Claudio Corrivetti, Non si avrà ragione di me > Ex Ospedale Spirito Santo - Via Libertini 4 6) Paola De Grenet, Life as a transexual > Via Idomeneo 3 7) Anna Di Prospero, Urban Self-portrait > VicodellaCavallerizza - Vico della Cavallerizza 8) Ren Hang > Accademia Belle Arti - Via Adua 9) Allegra Martin > Palazzo Maremonti Chillino - Via Principe dei Savoia 67 10) Anastasia Rudenko, A visual dictionary of Russia > Viale Francesco Lo Re 11) Sasha Rudensky, Remains > Piazzetta Mariotto Corso, 11 12) Pio Tarantini, Il passato e i pensieri > Chiesetta di San Marco, Piazza S. Oronzo 13) Lorena Guillén Vaschetti, Historia, memoria y silencios > Palazzo Belli - Via Vittorio Emanuele II, 33

23 II Bitume Grand Tour Giorgio BARRERA Attraverso la finestra Attraverso la finestra è un progetto che ha accompagnato Barrera per diversi anni, partendo da lontano, dalla Danimarca, e toccando più paesaggi urbani e geografie fino ad arrivare a Reggio Emilia, quando Fotografia Europea gli commissionò di riprendere la vita di ogni giorno di una certa particolare area, il quartiere Rosta Nuova e il complesso dell INA CASE, costruzioni edificate subito dopo la seconda Guerra Mondiale. Barrera documenta una determinata porzione di spazio urbano abitato seguendo una linea formale ben precisa, sceglie la serialità e include in ogni inquadratura una parte di spazio legato all abitazione e le sue presenze scene realizzate ad hoc e frutto di un lavoro di collaborazione e complicità degli stessi abitanti degli appartamenti e una parte di spazio legato al contesto esterno, più fortuito ma sempre rientrante in un approccio cinematografico che l autore studia nei minimi dettagli. L operazione, nonostante la sua essenza chirurgica ha, lungi dall essere una fredda riflessione sul paesaggio contemporaneo, in sé un germe fortemente ludico e fresco. Cosa si vede attraverso la finestra? Cosa si vede attraverso la fotografia? Ciò che a Barrera interessa è il gioco della messa in scena all interno di una riflessione estremamente interessante su spazio, sguardo, mezzo fotografico, rapporto tra chi guarda e chi viene guardato. [...] num. opere: 3 stampa: digitale supporto: pvc luogo: Ex Convento dei Teatini - Corso Vittorio Emanuele II, 16 (Gioia Perrone)

24 II Bitume Grand Tour Giorgio BARRERA Attraverso la finestra

25 II Bitume Grand Tour Julia BORISSOVA DOM (Document. Object. Model) Julia Borissova ha intrapreso una ricerca concettuale che dura da soli cinque anni, ma il suo amore per l immagine fotografica ha inizio molto tempo fa quando prese a fotografare i paesaggi familiari che la circondavano. La storia della sua patria, e il rapporto-dialogo che lei stessa ha con il Tempo è un aspetto fondante della sua ricerca. Ideatrice, curatrice ed editor dei suoi progetti, Borissova riesce a far ascoltare il flusso del tempo attraverso le sue stesse produzioni, costruzioni, l utilizzo dei materiali fragili che ricerca e utilizza con cura per poi farne restare solo le visioni, solo il succo primo del processo che innesca, una danza di specchi e ricostruzioni intorno al ricordare. Per DOM (Document. Object. Model), progetto nato nel 2013, l autrice ha costruito dei micro-set esterni (le case di cartone, che ha riempito di terra diventando anche fioriere ), ed interni, con l utilizzo di vari tipi di carta, collage, materiali originali anni 60, come le foto acquistate nei mercatini, e risalenti appunto a quel che in Russia hanno definito periodo del disgelo. L autrice: Io non miro a creare un immagine realistica, ma piuttosto il contrario, sono attratta dalla possibilità di riflettere sulla mia interpretazione del tempo. Di alcuni periodi ricordo solo i raggi del sole attraverso le tende, il suono del tram la mattina presto e l odore di neve, e mia mamma nello specchio quando si stava ancora facendo l acconciatura con le forcine. Dove finiscono i ricordi e comincia la fantasia? Il viaggio di Borissova è attraverso gli specchi ed i rimandi di questi modellini, e quindi attraverso la scatola magica della sua macchina fotografica, uno sguardo che dall esterno, dalla documentazione del paesaggio e della terra di Russia, si proietta in un interno immaginifico che conserva, come unico appiglio, pezzetti di immagini vintage, sguardi sconosciuti che si ergono a simbolo del rapporto tra tempo, storia e intima immaginazione. num. opere: 2 stampa: digitale supporto: pvc luogo: B&B Suites Chiesa Greca - Piazzetta Chiesa Greca, 11 (Gioia Perrone)

26 II Bitume Grand Tour Julia BORISSOVA DOM (Document. Object. Model)

27 II Bitume Grand Tour Andrea BOTTO Ka-boom Secondo Francesco Zanot Le fotografie di Andrea Botto sono il frutto (o la misura) di un attesa. Lo scatto non avviene nel momento esatto dell esplosione, ma appena dopo. È una questione di pochi secondi, forse anche meno, eppure la differenza è sostanziale. Perché si possa vedere un esplosione, infatti, deve essere già avvenuta. È come un suono udibile esclusivamente attraverso la sua eco. Le fotografie di KA-BOOM rappresentano la causa attraverso il suo effetto, evidenziando una caratteristica tanto banale quanto spaventosa di qualsiasi processo di questo tipo: l irreversibilità. Dal 2008 Botto costruisce questa serie fotografica dedicata alle esplosioni e a come l esplosivo viene usato in diversi ambiti civili, dalla demolizione, alla bonifica ambientale, fino alla pirotecnica. La parola irreversibilità utilizzata da Zanot fa molto riflettere sulla natura del mezzo fotografico, il rapporto con il tempo che esso ha insegnato e modificato fin dalla sua nascita, incuneando nei sogni, nei desideri, nelle fascinazioni dell uomo contemporaneo il concetto di frammento staccato dal flusso temporale. Ai tanti appassionati di fotografia questo discorso sul tempo potrebbe far pensare inevitabilmente al celebre attimo decisivo di Henri Cartier Bresson, ma lungi dall interessarsi a quel tipo di decisività del tempo, Botto sottolinea come tutto ciò che lo interessa è cosa accade e cosa c è tra questi momenti decisivi. Le esplosioni di Botto fermano processi di demolizione, cancellazione, limite, margine tra fine di qualcosa e inizio di qualcos altro. Tutto è cancellato ma è anche segnato, tracciato, reso voragine-cicatrice. Le stesse stratificazioni lasciate da questi processi fanno parte di quel paesaggio reale e metafisico che Botto insegue con la sua macchina grande formato 4 x 5 pollici, e che, come natura fotografica vuole, ricrea un mondo, fornendo una visione cristallina e pur viva e brulicante del sentimento contemporaneo dell attesa. num. opere: 2 stampa: digitale supporto: pvc luogo: Palazzo Tamborino Cezzi - Via Guglielmo Paladini 50 (Gioia Perrone)

28 II Bitume Grand Tour Andrea BOTTO Ka-boom

29 II Bitume Grand Tour Michele CERA Dust Dust è un lavoro fotografico, lungo 10 anni, dedicato al volto dell Albania. O in realtà, a tutti i volti dell Albania ritratti lungo quella striscia polverosa di terra affacciata sul Mediterraneo. Michele Cera decostruisce l ideologia del racconto lineare per restituirci in un unico frame l universo umano del popolo albanese. Nella geometria del quadrato la figura umana non solo vi abita, ma è resa unica e tattile nel continuo rimando tra uomo e paesaggio circostante, entrambi assolutamente presenti ma precari. Mentre le città scompaiono nell universale anonimato topografico così come i soggetti si sottraggono allo sguardo deciso della camera questi fotogrammi prendono in considerazione l ambiente urbano innanzitutto come ambiente umano e poi come terreno di un gioco di partecipazione tra l autore e il paesaggio, attivandolo di compresenza e compenetrazione. Questa forte immersione del narratore onnisciente è giustificata e difesa dalla volontà dello stesso Cera di consegnarsi alla memoria dei suoi nonni che hanno cresciuto i genitori in Italia dopo la seconda guerra mondiale. Dust è anche un libro con un corpus di 37 fotografie ma un ampia letteratura concernente la questione della marginalità, geofisica e antropica in totale mimetismo. Ha vinto il premio Open Your Books assegnato ad autori di libri fotografici autoprodotti al SI Fest E stato pubblicato lo scorso novembre dall editore tedesco Kehrer con il supporto di Lab Laboratorio di Fotografia di Architettura e Paesaggio, con cui da qualche edizione Michele Cera addestra lo sguardo di numerosi fotografi e appassionati. num. opere: 2 stampa: digitale supporto: pvc luogo: Palazzo Turrisi Palumbo - Via Marco Basseo, 1 (Valentina Isceri)

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3 IL SE E L ALTRO ANNI 3 Si separa facilmente dalla famiglia. Vive serenamente tutti i momenti della giornata scolastica. E autonomo. Stabilisce una relazione con gli adulti e i compagni. Conosce il nome

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

Il mondo in cui viviamo

Il mondo in cui viviamo Il mondo in cui viviamo Il modo in cui lo vediamo/ conosciamo Dalle esperienze alle idee Dalle idee alla comunicazione delle idee Quando sono curioso di una cosa, matematica o no, io le faccio delle domande.

Dettagli

Mario Polito IARE: Press - ROMA

Mario Polito IARE: Press - ROMA Mario Polito info@mariopolito.it www.mariopolito.it IMPARARE A STUD IARE: LE TECNICHE DI STUDIO Come sottolineare, prendere appunti, creare schemi e mappe, archiviare Pubblicato dagli Editori Riuniti University

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

Catturare una nuova realtà

Catturare una nuova realtà (Interviste "di LuNa" > di Nadia Andreini Strive - 2004 Catturare una nuova realtà L opera di Ansen Seale (www.ansenseale.com) di Nadia Andreini (www.nadia-andreini.com :: nadia@nadia-andreini.com) Da

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia 3) Heidegger: dall esistenza all ontologia Vita e opere Martin Heidegger (1889-1976) frequentò la facoltà di teologia dell Università di Friburgo. Nel 1919 divenne assistente e in seguito successore di

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

approfondimento e informazione CHI È LA PERSONA SENZA DIMORA OGGI i clochard esistono ancora? Fondazione Comunità Solidale

approfondimento e informazione CHI È LA PERSONA SENZA DIMORA OGGI i clochard esistono ancora? Fondazione Comunità Solidale Fondazione Comunità Solidale approfondimento e informazione CHI È LA PERSONA SENZA DIMORA OGGI i clochard esistono ancora? chi è la persona senza dimora povertà assoluta e povertà relativa Di cosa parleremo:

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM Tra differenza e identità. Percorso di formazione sulla storia e la cultura delle donne Costituito con Decreto del Rettore il 22 gennaio 2003, «al fine di avviare

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

IL CORPO E LA SUA DANZA Primo percorso di formazione per atelieristi del movimento

IL CORPO E LA SUA DANZA Primo percorso di formazione per atelieristi del movimento Scritture di movimenti Autori bambine e bambini dai 5 ai 6 anni IL CORPO E LA SUA DANZA Primo percorso di formazione per atelieristi del movimento IL CORPO E LA SUA DANZA Incontri di studio per la formazione

Dettagli

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio IL FESTIVAL Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio della Tuscia ma con una forte vocazione internazionale, premiato al Jazzit Awards come

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Painting by Miranda Gray

Painting by Miranda Gray Guarire le antenate Painting by Miranda Gray Questa è una meditazione facoltativa da fare specificamente dopo la benedizione del grembo del 19 ottobre. Se quel giorno avete le mestruazioni questa meditazione

Dettagli

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA INDICE INTRODUZIONE scuola media obiettivo generale linee di fondo : mete educative e mete specifiche le abilità da sviluppare durante le sei sessioni alcune

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA DELF DALF Le certificazioni ufficii della lingua francese ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO www.testecertificazioni.it IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

(da I Malavoglia, cap. XV)

(da I Malavoglia, cap. XV) 4. GIOVANNI VERGA (ANALISI DEL TESTO) L addio di Ntoni Una sera, tardi, il cane si mise ad abbaiare dietro l uscio del cortile, e lo stesso Alessi, che andò ad aprire, non riconobbe Ntoni il quale tornava

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI 0 IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI progetto Immaginari - Esodo con il contributo di di Vicenza e Verona quamproject Caritas Diocesana Bellunese, Veronese, Vicentina IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI progetto Immaginari

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days L educazione non formale e l apprendimento interculturale Info days Roma, 16 novembre 2009 Una donna portò suo figlio a vedere Gandhi, il quale le chiese il motivo della sua presenza. Vorrei che mio figlio

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

Omegna.doc. Laboratorio Fotografico. missione 1 - paesaggio urbano-industriale: la IRMEL. a cura di FRANCESCO LILLO

Omegna.doc. Laboratorio Fotografico. missione 1 - paesaggio urbano-industriale: la IRMEL. a cura di FRANCESCO LILLO Laboratorio Fotografico Omegna.doc missione 1 - paesaggio urbano-industriale: la IRMEL a cura di FRANCESCO LILLO Associazione Culturale Mastronauta progetto PER FARE UN ALBERO Laboratorio Fotografico Omegna.doc

Dettagli

Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO: L attore alla scoperta del proprio Clown. di Giovanni Fusetti

Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO: L attore alla scoperta del proprio Clown. di Giovanni Fusetti Giovanni Fusetti racconta il ruolo del Clown nella sua pedagogia teatrale Articolo apparso sulla rivista del Piccolo Teatro Sperimentale della Versilia Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO:

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

Regolamento. Regolamento Oltre le Mura di Roma 28 aprile 2015 1) PREMESSA

Regolamento. Regolamento Oltre le Mura di Roma 28 aprile 2015 1) PREMESSA Regolamento Oltre le Mura di Roma 28 aprile 2015 Regolamento 1) PREMESSA Oltre le Mura di Roma è un concorso di fotografia dedicato alle periferie di Roma organizzato dai Global Shapers (www.globalshapersrome.org),

Dettagli

Stadio della socializzazione, identità e immaginazione (3-6 anni) Dott.ssa Maria Cristina Theis

Stadio della socializzazione, identità e immaginazione (3-6 anni) Dott.ssa Maria Cristina Theis Stadio della socializzazione, identità e immaginazione (3-6 anni) Dott.ssa Maria Cristina Theis Obiettivo dell incontro - Descrivere la fase evolutiva del bambino (fase 3-6 anni). - Attivare un confronto

Dettagli

MODULO 3 LEZIONE 23 FORMAZIONE DEL MOVIMENTO (SECONDA PARTE)

MODULO 3 LEZIONE 23 FORMAZIONE DEL MOVIMENTO (SECONDA PARTE) MODULO 3 LEZIONE 23 FORMAZIONE DEL MOVIMENTO (SECONDA PARTE) Contenuti Michelene Chi Livello ottimale di sviluppo L. S. Vygotskij Jerome Bruner Human Information Processing Teorie della Mente Contrapposizione

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo L utopia dell educazione L educazione è un mezzo prezioso e indispensabile che

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

GLI ELEMENTI DI UNO SPOT PUBBLICITARIO

GLI ELEMENTI DI UNO SPOT PUBBLICITARIO GLI ELEMENTI DI UNO SPOT PUBBLICITARIO Uno spot pubblicitario è formato da tre elementi principali: IMMAGINI MUSICA PAROLE L INFLUENZA DELLO SPOT SULLO SPETTATORE LE IMMAGINI Possono, anche tramite l'utilizzo

Dettagli

El lugar de las fresas

El lugar de las fresas El lugar de las fresas Il luogo delle fragole Un anziana contadina italiana dedita al lavoro, un immigrato marrocchino appena arrivato in Italia, una giovane cineasta spagnola; Da un incontro casuale al

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design

Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design Dove: Principioattivo Via Melzo 34, 20129 Milano Giorni/Orari apertura: 14/19

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 PIANO DI IO CI SARÒ LIA LEVI LETTURA dai 9 anni Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE Lia Levi è oggi una delle più affermate

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

ISERNIA. Il ponte ferroviario

ISERNIA. Il ponte ferroviario ISERNIA Caparbia, questo sembra Isernia: quanta determinazione dev essere costato far arrivare il treno nella parte alta della città, quanta opera di convincimento per ottenere un viadotto così grandioso

Dettagli

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA Dear Mr. Secretary General, I m pleased to confirm that ALKEDO ngo supports the ten principles of the UN Global Compact, with the respect to the human

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

ANDREA FONTANA. Storyselling. Strategie del racconto per vendere se stessi, i propri prodotti, la propria azienda

ANDREA FONTANA. Storyselling. Strategie del racconto per vendere se stessi, i propri prodotti, la propria azienda ANDREA FONTANA Storyselling Strategie del racconto per vendere se stessi, i propri prodotti, la propria azienda Impostazione grafica di Matteo Bologna Design, NY Fotocomposizione e redazione: Studio Norma,

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove

C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove I love Ci C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove poter crescere con gioia e buon senso, contribuendo

Dettagli

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione John Dewey Le fonti di una scienza dell educazione educazione 1929 L educazione come scienza indipendente Esiste una scienza dell educazione? Può esistere una scienza dell educazione? Ṫali questioni ineriscono

Dettagli

Il Mobile Significante 2015 XII edizione

Il Mobile Significante 2015 XII edizione Internazionale Fondazione Aldo Morelato sull arte applicata nel mobile. Il Mobile Significante XII edizione I Luoghi del relax 2.0 oggetti d arredo per il relax domestico Art. 1 Tema del concorso Lo spazio

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L allievo partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe o di gruppo) con compagni e insegnanti

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli