GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013"

Transcript

1 COMUNE DI VIGONZA UNITA OPERATIVA TRIBUTI GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 Il decreto legge 21 maggio 2013 n 54 ha sospeso il versamento dell'acconto IMU per alcuni immobili. A giugno non dev'essere pagato l'acconto IMU per i seguenti immobili: L'ABITAZIONE PRINCIPALE E LE RELATIVE PERTINENZE. Possono essere considerate pertinenze quelle classificate nelle categorie catastali C/2, C/6 e C/7, nella misura massima di un'unità pertinenziale per ciascuna delle categorie catastali indicate, anche se iscritte in catasto unitamente all'unità ad uso abitativo (p.es., il secondo garage / posto auto / cantina devono pagare l acconto di giugno con l aliquota del 7,6 ) [1]. NON sono escluse dalla sospensione dell'acconto le abitazioni classificate nelle categorie catastali A/1 (abitazioni signorili), A/8 (ville) ed A/9 (castelli e palazzi di eminenti pregi), come meglio sotto specificato; I TERRENI AGRICOLI, da chiunque posseduti; I FABBRICATI RURALI. Si sottolinea l'obbligatorietà dell'apposita annotazione, in catasto, come fabbricati rurali. La data di presentazione della richiesta dell'annotazione costituisce anche data di inizio di riconoscimento della ruralità. In caso di perdita dei requisiti di ruralità dev'essere richiesta, in catasto, la cancellazione della citata annotazione; la mancata presentazione di cancellazione dell'annotazione non costituisce presupposto di possesso dei requisiti di ruralità; LE UNITÀ IMMOBILIARI APPARTENENTI ALLE COOPERATIVE EDILIZIE A PROPRIETÀ INDIVISA, adibite ad abitazione principale e relative pertinenze dei soci assegnatari, nonché alloggi regolarmente assegnati dagli Istituti autonomi per le case popolari (IACP) o dagli enti di edilizia residenziale pubblica, comunque denominati, aventi le stesse finalità degli IACP, istituiti in attuazione dell'articolo 93 del decreto del Presidente della Repubblica 24 luglio 1977, n 616. L'ACCONTO IMU DEV'ESSERE VERSATO, entro il 17/6/2013, per tutte le altre fattispecie, diverse da quelle sopra indicate, con le medesime modalità dell'imu 2012 salvo quanto più sotto riportato: FABBRICATI DEL GRUPPO CATASTALE "D" (categorie speciali ai fini produttivi o commerciali): a.- per dette unità immobiliari l'imu va interamente versata allo Stato (codice tributo 3925, da usare nell'f24); b.- il coefficiente moltiplicatore è pari a 65 (nel 2012 era 60). Per la sola categoria D/5 il coefficiente rimane invariato ad 80; AREE FABBRICABILI: sono state predisposte, per l'anno 2013, le nuove tabelle con criteri e valori minimi diversi rispetto agli anni precedenti; ABITAZIONI PRINCIPALI APPARTENENTI ALLE CATEGORIE A/1 (abitazioni signorili), A/8 (ville) ed A/9 (castelli e palazzi di eminenti pregi), nonché le relative pertinenze l'aliquota da utilizzare è pari al 4 (nel 2012 era il 3,7 ). Per quanto riguarda le pertinenze si richiama quanto più sotto scritto per le pertinenze dell'abitazione principale [1]; PER TUTTI GLI IMMOBILI diversi da quelli appartenenti al gruppo catastale "D" l'imu dev'essere interamente versata al Comune (codici tributo 3912 abitazione principale, 3918 altri fabbricati e 3916 aree fabbricabili). Pag. 1 di 5

2 Con deliberazione di Consiglio comunale n 28 del 29 aprile 2013 sono state approvate, per l anno 2013, le seguenti aliquote, detrazioni e ulteriori detrazioni (N.B.: da usare solo per l'acconto in quanto possono essere modificate, dal Comune, entro il 09/11/2013): 4,0 2,0 ABITAZIONE PRINCIPALE (comprese le eventuali pertinenze [1], rientranti nelle categorie C/2, C/6 e C/7). ABITAZIONE POSSEDUTA DAL CITTADINO ITALIANO NON RESIDENTE NEL TERRITORIO DELLO STATO, A CONDIZIONE CHE LA STESSA NON RISULTI LOCATA. ABITAZIONE POSSEDUTA DA PERSONA ANZIANA CHE HA LA RESIDENZA IN ISTITUTI DI RICOVERO O SANITARI A SEGUITO DI RICOVERO PERMANENTE, A CONDIZIONE CHE LA STESSA NON RISULTI LOCATA. FABBRICATI RURALI STRUMENTALI (sono tali i fabbricati per i quali risulta l'apposita annotazione negli atti catastali). 10,0 AREE FABBRICABILI 7,6 IMMOBILI DIVERSI DA QUELLI SOPRA INDICATI, ad esempio: abitazioni non principali e relative pertinenze, unità immobiliari diverse dalle abitazioni, alloggi locati e non locati e relative pertinenze, terreni agricoli. 200,00 DETRAZIONE PER ABITAZIONE PRINCIPALE [2] 50,00 ULTERIORE DETRAZIONE PER ABITAZIONE PRINCIPALE per ogni figlio, di età inferiore agli anni 26, residente ed abitualmente dimorante nell'abitazione principale [2] [1] Le pertinenze vanno considerate nella misura massima di n 1 unità per ciascuna delle categorie C/2, C/6 e C/7 anche se iscritte in catasto unitamente all'unità ad uso abitativo. In altre parole se all'interno dell'abitazione esiste già una cantina, un magazzino o simili non può trovare applicazione l'agevolazione per l'unità in categoria C/2, stesse considerazioni valgono nel caso di garage, autorimessa, posto auto o simili e la categoria C/6 nonché per tettoie, portici e simili e la categoria C/7. [2] La detrazione e l'ulteriore detrazione va applicata fino alla concorrenza dell'imposta dovuta per l'abitazione principale e le relative pertinenze. SCADENZE DI VERSAMENTO: Il versamento dell'acconto I.M.U. per l anno 2013 deve essere eseguito entro: - il 17 giugno 2013: con la prima rata di giugno si versa l acconto pari al 50% dell imposta dovuta per l intera annualità 2013, calcolata con le aliquote e le detrazioni sopra riportate; Non è possibile effettuare il versamento I.M.U. per l anno 2013 in soluzione unica. NB: si evidenzia la necessità di verificare, dopo il 31/08 ed entro il 16/09/2013, la presenza di eventuali variazioni apportate dallo Stato. In tal caso questo Comune fornirà le necessarie istruzioni. MODALITA DI VERSAMENTO: Il versamento I.M.U. per l anno 2013 dev'essere effettuato con modello F24: presso qualsiasi ufficio postale o agenzia di credito (senza pagamento di commissioni). I codici tributo da utilizzare per il versamento dell acconto I.M.U sono i seguenti: Codici tributo aggiornati alla risoluzione n 33/E del 21/05/2013 Comune di VIGONZA L900 Descrizione IMU COMUNE STATO Abitazione principale e pertinenze 3912 == Fabbricati rurali ad uso strumentale (diversi dai fabbricati censiti in categoria D/10) 3913 == Altri fabbricati 3918 == Immobili classificati nel gruppo "D" == 3925 Terreni agricoli 3914 == Aree fabbricabili 3916 == Pag. 2 di 5

3 RAVVEDIMENTO OPEROSO (per IMU 2012 e 2013) I contribuenti che non hanno pagato l'imu, o l'hanno versata in misura minore a quella dovuta, entro la scadenza prevista possono regolarizzarsi con il "ravvedimento operoso". Il ravvedimento è previsto dall'art. 13 del D.Lgs. 472/97 e successive modificazioni. La regolarizzazione del tardivo versamento può essere effettuata entro quindici giorni dalla scadenza (sanzione pari allo 0,20% per ogni giorno di ritardo più gli interessi al tasso legale), dal sedicesimo al trentesimo giorno dalla scadenza (sanzione del 3% + interessi al tasso legale) ovvero oltre i 30 giorni dalla scadenza ma entro un anno o, per i soggetti che devono presentare la dichiarazione IMU, entro il 01/07/2013 (sanzione del 3,75% + interessi al tasso legale). I codici tributo da utilizzare per il versamento dell IMU 2012 con ravvedimento operoso sono: Codici tributo aggiornati alla risoluzione n 33/E del 21/05/2013 Comune di VIGONZA Descrizione L900 IMU COMUNE STATO Abitazione principale e pertinenze 3912 == Fabbricati rurali ad uso strumentale 3913 == Altri fabbricati Terreni agricoli Aree fabbricabili DICHIARAZIONI IMU (ANNO 2012): Per quanto riguarda la dichiarazione relativa all'imposta municipale propria (IMU) si precisa quanto segue: per le variazioni, intervenute tra il 01/01/2012 ed il 31/12/2012, che comportano una variazione della base imponibile la dichiarazione IMU va presentata (o spedita con raccomandata o inviata a mezzo PEC. Qualora l'invio avvenga tramite la PEC che non appartiene al contribuente, p.es. quella del commercialista, è necessario allegare anche copia del documento d'identità del dichiarante) al Comune entro il 01/07/2013. La dichiarazione ha effetto, salvo successive variazioni, anche per gli anni successivi; per la dichiarazione IMU dev essere utilizzato il modello ministeriale, appositamente predisposto dal Ministero delle Finanze e pubblicato nel sito internet del Comune di Vigonza (ovvero disponibile presso gli uffici comunali U.R.P. o Tributi); si ricordano i casi più frequenti nei quali non dev'essere presentata la dichiarazione IMU: o compravendite, donazioni ed altri atti notarili per i quali il Notaio utilizza il modello unico informatico, o o denuncia di successione per gli immobili ivi indicati, è già stata presentata la dichiarazione ICI e successivamente non sono intervenute modifiche agli elementi che comportano variazioni alla base imponibile. DETERMINAZIONE BASE IMPONIBILE: Per calcolare l'importo da pagare per il 2013, se dovuto, è necessario conoscere, oltre all'aliquota, la base imponibile e, per le abitazioni principali (appartenenti alle categorie A/!, A/8 ed A/9), la detrazione e la eventuale ulteriore detrazione. La base imponibile si determina nel seguente modo: - Fabbricati: la rendita catastale, in atti, della singola unità immobiliare (abitazione, garage, capannone, laboratorio, ufficio, ecc.) va aumentata del 5% (come lo scorso anno) e poi va ulteriormente moltiplicata per i seguenti coefficienti (il coefficiente è variato da 60 a 65 per i fabbricati classificati nel gruppo catastale D, esclusi quelli appartenenti alla categoria D/5): 160 per i fabbricati classificati nel gruppo catastale A e nelle categorie catastali C/2, C/6 e C/7, con esclusione della categoria catastale A/10; 140 per i fabbricati classificati nel gruppo catastale B e nelle categorie catastali C/3, C/4 e C/5; 80 per i fabbricati classificati nelle categorie catastali D/5 e A/10; 65 per i fabbricati classificati nel gruppo catastale D, ad eccezione dei fabbricati classificati nella categoria catastale D/5; 55 per i fabbricati classificati nella categoria catastale C/1. AREE FABBRICABILI La distinzione tra aree fabbricabili e terreni agricoli è data dallo strumento urbanistico generale anche semplicemente adottato dal Comune. Tutte le aree del territorio che non sono identificate solamente come zona agricola "E" sono considerate, ai fini del calcolo dell'imu, edificabili. Per tali aree l'imu non si determina sulla base del reddito dominicale ma si deve considerare il valore venale in comune commercio del terreno alla data del 1 gennaio In caso di varianti allo strumento urbanistico ovvero di trasformazione di un'area da non urbanizzata ad urbanizzata, andrà considerato anche il valore alla data della Pag. 3 di 5

4 variazione. Più sotto sono illustrati i criteri e le modalità applicativi. La zona urbanistica in cui ricade l'area in proprietà può essere verificata presso l'ufficio Urbanistica di questo Comune in via Cavour n 10, piano terra (mercoledì pomeriggio dalle alle 18.00; giovedì mattina dalle 9.00 alle 13.00). Con delibera di Giunta Comunale n 70 del 15/05/2013 sono stati approvati i valori minimi, e relativi criteri applicativi, delle aree edificabili presenti nel territorio del Comune di Vigonza. Tali valori potranno essere utilizzati quale valore minimo di riferimento per il calcolo dell IMU dovuta per l anno 2013 (ad esclusione dei casi illustrati nei sottostanti punti "8", "9" e "10"). Si sottolinea che detti valori minimi non possono essere utilizzati per eventuali richieste di rimborso. Si ricorda che dev'essere presentata anche la dichiarazione IMU entro il 30 giugno dell'anno successivo alla variazione del valore dell'area fabbricabile. Al fine di evitare eventuali errori si pone in evidenza che, come negli anni precedenti, i valori minimi tabellari suddetti possono essere utilizzati solo se superiori ai valori riportati in eventuali perizie di stima o negli atti di compravendita o riportati negli accordi pubblici / privati, in caso contrario si utilizzano i valori ivi riportati. Si sottolinea inoltre che le tabelle dei valori minimi delle aree fabbricabili dell'anno 2013 sono determinate secondo nuovi parametri e quindi vanno utilizzate con modalità diverse rispetto alle tabelle degli anni precedenti. 1.- Per le zone territoriali omogenee "A", "B", "C" e "D": il valore indicato nella tabella va moltiplicato per l'indice MASSIMO di edificabilità del proprio terreno. Esempio: zona C102 a Vigonza (ATO 2): 150,00 /mq (valore riportato in tabella) x 2,00 (indice massimo di edificabilità, riportato nel repertorio normativo, relativo alla zona in esempio) = 300,00 /mq. 2.- Nel caso di lottizzazioni il valore indicato nella tabella dev'essere moltiplicato per l'indice di edificabilità del lotto. Esempio: zona C286 a Vigonza (ATO 2): 180,00 /mq (valore della tabella se indice di edificabilità > di 1 e < di 1,6) x cubatura assegnata al lotto : superficie del lotto. 3.- Zone residenziali C1.1 con ambito per nuova edificazione: per le aree in cui è presente l ambito (400, 600 o 800 metri cubi) per nuova edificazione, nonché in ogni caso di utilizzazione edificatoria dell'area, va utilizzato il valore unitario tabellare, espresso in metri cubi, applicandolo alla totale cubatura permessa dall ambito di riferimento ovvero in assenza di ambito specifico dalla cubatura lorda risultante dal titolo abilitativo. Vanno, a tal fine, considerate due distinte situazioni: a.- AMBITI DA 400 o 600 METRI CUBI: il valore unitario tabellare (espresso in /metro cubo) va moltiplicato per i 400 o 600 mc attribuiti all ambito. Il valore risultante è riferito ad un lotto con superficie massima di metri quadrati L area eventualmente eccedente i mq va computata al valore unitario (espresso in /metro quadrato) previsto per l area libera di riferimento (vedi tabella, zona C1.1 Area Libera ); b.- AMBITO DA 800 METRI CUBI: il valore unitario tabellare (espresso in /metro cubo) va moltiplicato per gli 800 mc attribuiti all ambito. Il valore risultante è riferito ad un lotto con superficie massima di metri quadrati L area eventualmente eccedente i mq va computata al valore unitario (espresso in /metro quadrato) previsto per l area libera di riferimento (vedi tabella, zona C1.1 Area Libera ); 4.- Zone residenziali C1.1 senza ambito per nuova edificazione nonché senza utilizzazione edificatoria: per le aree ricadenti in zona C1.1, in cui NON è presente l ambito per nuova edificazione (come sopra espresso), la base imponibile IMU va determinata utilizzando il valore tabellare denominato C1.1 Area Libera moltiplicato per la superficie totale ricadente in detta zona territoriale omogenea. 5.- Zone destinate a "Verde Privato": per tali aree edificabili sono previste riduzioni della base imponibile IMU in funzione della dimensione totale del lotto in proprietà. Si invita la cittadinanza, a tal fine, a prendere contatto direttamente con l Unità Tributi o consultare la delibera di Giunta Comunale n 83 del 27/05/ Zone agricole ricomprese in piani complessi (codifica da piano degli interventi "PCn"): tali terreni devono scontare l imposta a titolo di area fabbricabile. Il valore minimo unitario è stato determinato in 20,00/mq. 7.- Costruzione / ristrutturazione / ampliamento nelle zone agricole "E", a partire dalla data di inizio dei lavori e fino al verificarsi del primo dei seguenti eventi: data in cui si verifica il suo effettivo utilizzo, data dell'accatastamento, data di ultimazione dei lavori, certificata ai sensi di Legge, l'imu va assolta come area fabbricabile. Il valore dell'area si determina secondo i seguenti criteri: situazione n 1: con concessione edilizia (ovvero qualsiasi titolo abilitante l'intervento edilizio) rilasciata in data antecedente alla data di adozione del Piano degli interventi (01/08/2011 e, comunque, riferita alle norme tecniche di attuazione del "vecchio" P.R.G.): [ (volume netto x 1,25)] x valore al mc situazione n 2: con concessione edilizia (ovvero qualsiasi titolo abilitante l'intervento edilizio) rilasciata a partire dal 01/08/2011 (e, comunque, riferita alle norme tecniche di attuazione del "nuovo" piano degli interventi): [ (volume netto x 1,50)] x valore al mc Pag. 4 di 5

5 N.B.: come per gli anni precedenti, nel caso sia prevista la demolizione parziale o totale di immobili, fino alla effettiva demolizione (con la presentazione della relativa variazione catastale che azzera o varia la rendita catastale) l'imu è dovuta, oltre che per l'area fabbricabile, anche per l'unità, o sua porzione, da demolire. 8.- Accordi pubblico-privato: in caso di accordo pubblico privato vanno considerati i tre distinti valori che avrà l'area e precisamente: il valore dell'area fino all'adozione dell'accordo, il valore intermedio e compreso tra le date di adozione ed approvazione dell'accordo ed infine il valore finale che decorre dalla data di approvazione dell'accordo. Di seguito sono indicati i criteri da utilizzare: TERMINI UTILIZZATI: - valore iniziale dell area: trattasi del valore dell immobile antecedente alla variazione urbanistica (valore ai fini ICI/IMU ante accordo); - valore finale dell area: trattasi del valore dell immobile successivo alla variazione urbanistica (valore post accordo indicato nella proposta sottoscritta dal proprietario dell'area - determinato con riferimento ai valori indicativi di massima stabiliti dalla Giunta Comunale con delibera n. 70 del 11/05/2011); area urbanizzata - periodo temporale ricompreso tra la data di adozione dell accordo e la data di approvazione dello stesso (entrambe le date devono riferirsi alla data della rispettiva delibera di Consiglio Comunale): [Valore ICI/IMU iniziale dell area] + [(valore finale dell area valore ICI/IMU iniziale dell area) x 0,90] area urbanizzata - periodo temporale successivo alla data di approvazione dell accordo (tale data va riferita alla data della rispettiva delibera di Consiglio Comunale): valore finale dell area area non urbanizzata - periodo temporale ricompreso tra la data di adozione dell accordo e la data di approvazione dello stesso (entrambe le date devono riferirsi alla data della rispettiva delibera di Consiglio Comunale): [Valore ICI/IMU iniziale dell area] + [(valore finale dell area valore ICI/IMU iniziale dell area) x 0,80] area non urbanizzata - periodo temporale successivo alla data di approvazione dell accordo (tale data va riferita alla data della rispettiva delibera di Consiglio Comunale): valore finale dell area 9.- Atto di trasferimento della proprietà e/o perizia di stima anche giurata: in caso di reperimento di un atto di trasferimento della proprietà e/o di perizia di stima anche giurata l ufficio tributi comunale utilizzerà, ai fini del controllo e dell accertamento ai fini IMU, il valore più alto tra quello risultante dall'applicazione delle tabelle dei valori comunali e quello indicato nell atto di trasferimento e/o nella perizia di stima anche giurata. Ciò significa che la cittadinanza dovrà utilizzare, in caso di presenza dei predetti atti/perizie, nel calcolo IMU, il valore maggiore come sopra indicato Tutti i valori minimi delle aree fabbricabili riportati nelle relative tabelle costituiscono la base per gli accertamenti IMU e: a) sono utilizzati dall'ufficio tributi ai fini del recupero della eventuale minore imposta pagata (chi paga usando valori più bassi si vedrà recapitare, dall'ufficio tributi, avviso di accertamento con recuperata la minore imposta pagata, le sanzioni e gli interessi); b) NON sono utilizzabili ai fini di eventuali richieste di rimborso. Nel caso il contribuente presenti richiesta di rimborso, e sia proprietario di aree fabbricabili, sarà necessario allegare anche una perizia di stima giurata relativa ai valori venali in comune commercio del terreno edificabile di proprietà La perizia dovrà riportare i valori del terreno edificabile al 1 gennaio di ogni anno per il quale viene richiesto il rimborso. Le tabelle dei valori minimi delle aree fabbricabili sono disponibili presso l'unità Operativa Tributi (orari di ricevimento: lunedì, martedì e giovedì ore ; mercoledì ore ) nonché l'ufficio Relazioni con il Pubblico (orari di ricevimento: dal lunedì al venerdì ore ; mercoledì ore ) di questo Comune in via Cavour n 16. I suddetti valori dovranno essere utilizzati dalla cittadinanza quale base per il pagamento dell IMU relativa alle aree edificabili in proprietà (salvo quanto previsto ai precedenti punti "8", "9" e "10"). Per ulteriori informazioni è possibile prendere contatto con l'unità Operativa Tributi di questo Comune, in via Cavour n 16 piano terra, nei suddetti orari di ricevimento al pubblico. Pag. 5 di 5

Come contattare l Ufficio Tributi. Che cosa è l IMU. Chi la paga. Su quali immobili si paga. Vuoi porre quesiti specifici?

Come contattare l Ufficio Tributi. Che cosa è l IMU. Chi la paga. Su quali immobili si paga. Vuoi porre quesiti specifici? Che cosa è l IMU Come contattare l Ufficio Tributi É la nuova imposta, istituita in via sperimentale dall anno 2012, che sostituisce l imposta comunale sugli immobili (ICI). Chi la paga I cittadini che

Dettagli

COMUNE DI ALBIOLO PROVINCIA DI COMO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA

COMUNE DI ALBIOLO PROVINCIA DI COMO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA COMUNE DI ALBIOLO PROVINCIA DI COMO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA IMU Comune di Albiolo REGOLAMENTO IMU Pag.. 1 INDICE: ART. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO ART. 2 IMPOSTA RISERVATA

Dettagli

Come contattare l Ufficio Tributi. Che cosa è l IMU. Chi la paga. Su quali immobili si paga. Vuoi porre quesiti specifici?

Come contattare l Ufficio Tributi. Che cosa è l IMU. Chi la paga. Su quali immobili si paga. Vuoi porre quesiti specifici? Che cosa è l IMU Come contattare l Ufficio Tributi É la nuova imposta, istituita in via sperimentale dall anno 2012, che sostituisce l imposta comunale sugli immobili (ICI). Chi la paga I cittadini che

Dettagli

COMUNE DI LORIA. Provincia di Treviso. ACCONTO I.M.U. 2013 Informazioni per i cittadini aggiornate al 22 maggio 2013

COMUNE DI LORIA. Provincia di Treviso. ACCONTO I.M.U. 2013 Informazioni per i cittadini aggiornate al 22 maggio 2013 COMUNE DI LORIA Provincia di Treviso ACCONTO I.M.U. 2013 Informazioni per i cittadini aggiornate al 22 maggio 2013 Si forniscono di seguito le istruzioni pratiche sulla determinazione dell acconto I.M.U.

Dettagli

INFORMATIVA I.M.U. 2013 IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. Novità rispetto all anno 2012

INFORMATIVA I.M.U. 2013 IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. Novità rispetto all anno 2012 INFORMATIVA I.M.U. 2013 IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA Ai sensi dell articolo 13 del decreto legge 6 dicembre 2011, convertito dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214, a partire dal 1.01.2012 è stata anticipata,

Dettagli

L'Imu è l'imposta municipale propria che, dall'1 gennaio 2012, ha sostituito, per la componente immobiliare l'ici - Imposta comunale sugli immobili;

L'Imu è l'imposta municipale propria che, dall'1 gennaio 2012, ha sostituito, per la componente immobiliare l'ici - Imposta comunale sugli immobili; COMUNE DI STRA UFFICIO TRIBUTI Cos'è l'imu L'Imu è l'imposta municipale propria che, dall'1 gennaio 2012, ha sostituito, per la componente immobiliare l'ici - Imposta comunale sugli immobili; Chi paga

Dettagli

COMUNE DI CASOREZZO. Guida per i contribuenti all applicazione dell Imposta Municipale Propria (IMU)

COMUNE DI CASOREZZO. Guida per i contribuenti all applicazione dell Imposta Municipale Propria (IMU) COMUNE DI CASOREZZO Provincia di Milano Per qualsiasi chiarimento, informazione e delucidazione in merito l Ufficio Tributi è a disposizione negli orari di apertura al pubblico tel 029010012 fax 0290296960

Dettagli

GUIDA PRATICA ALL IMU (IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA)

GUIDA PRATICA ALL IMU (IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA) GUIDA PRATICA ALL IMU (IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA) IMU - Imposta Municipale Propria Con il D.L. n.201/2011, convertito nella legge n.214/2011, è stata introdotta l imposta municipale propria (IMU) in via

Dettagli

INFORMATIVA IMU 2013 Imposta municipale propria Modalità per il calcolo del SALDO

INFORMATIVA IMU 2013 Imposta municipale propria Modalità per il calcolo del SALDO CITTÀ DI CAMPOSAMPIERO PROVINCIA DI PADOVA INFORMATIVA IMU 2013 Imposta municipale propria Modalità per il calcolo del SALDO NOVITÀ rispetto all acconto 2013 Il decreto legge n. 133 del 30/11/2013 ha stabilito

Dettagli

CHI DEVE PAGARE L'IMU:

CHI DEVE PAGARE L'IMU: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA Il Decreto Legislativo 14 marzo 2011, n. 23, recante disposizioni in materia di federalismo fiscale municipale, ha istituito con gli articoli 8 e 9 la nuova Imposta municipale

Dettagli

IMU INSERTO STACCABILE

IMU INSERTO STACCABILE IMU SCHEDE INFORMATIVE PER LA GUIDA AL CALCOLO DELL ACCONTO DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA IMU ANNO 2012 valevole per il contribuente residente e dimorante nel Comune di Piazzola sul Brenta per il solo

Dettagli

COMUNE DI F O R M I A. Provincia di Latina

COMUNE DI F O R M I A. Provincia di Latina COMUNE DI F O R M I A Provincia di Latina Piazza Municipio 0771/7781 - fax 0163/771680 2012 PREMESSA Il Comune di Formia, con la presente informativa, intende fornire al Cittadino/Contribuente uno strumento

Dettagli

COMUNE DI SAN MAURO CILENTO PROVINCIA SALERNO

COMUNE DI SAN MAURO CILENTO PROVINCIA SALERNO COMUNE DI SAN MAURO CILENTO PROVINCIA SALERNO Imposta Municipale Propria ANNO 2013 Art.13 del Decreto Legge 6 dicembre 2011 n. 201 (convertito con Legge 22 dicembre 2011 n. 214) Decreto Legislativo 14

Dettagli

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) - INFORMATIVA ANNO 2013 - Scopo della presente guida è fornire istruzioni pratiche sull'applicazione dell'imu, la cui disciplina è contenuta in diverse disposizioni

Dettagli

IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC)

IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) Con la legge di Stabilità 2014 Legge 27.12.2013 n.147 è stata istituita dal 1 gennaio 2014 l imposta unica comunale (IUC) basata su due presupposti impositivi: il primo costituito

Dettagli

I.M.U. VERSAMENTO RATA SALDO ENTRO il 17/12/2012

I.M.U. VERSAMENTO RATA SALDO ENTRO il 17/12/2012 COMUNE DI TRIUGGIO Provincia di Monza e Brianza I.M.U. VERSAMENTO RATA SALDO ENTRO il 17/12/2012 Gentile Contribuente, le aliquote per il calcolo del saldo IMU sono cambiate rispetto alle aliquote che

Dettagli

COMUNE DI CARMIGNANO DI BRENTA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA

COMUNE DI CARMIGNANO DI BRENTA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA COMUNE DI CARMIGNANO DI BRENTA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 21 del 31/07/2012 INDICE Art. 1 - Oggetto del regolamento Pag.

Dettagli

COMUNE DI SAN GIMIGNANO

COMUNE DI SAN GIMIGNANO COMUNE DI SAN GIMIGNANO SETTORE SERVIZI FINANZIARI Servizio Attività di Bilancio e Tributi IMU IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA ACCONTO 2012 Le seguenti informazioni sull IMU si riferiscono a quelle attualmente

Dettagli

IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA ANNO 2012

IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA ANNO 2012 IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA ANNO 2012 Il Decreto Legislativo 14 marzo 2011, n. 23, recante disposizioni in materia di federalismo fiscale municipale, ha istituito con gli articoli 8 e 9 la nuova Imposta

Dettagli

IMU 2012 GUIDA AL PAGAMENTO DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA

IMU 2012 GUIDA AL PAGAMENTO DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA CITTA di UGENTO IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA IMU 2012 GUIDA AL PAGAMENTO DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA Eventuali nuove norme potrebbero modificare le informazioni contenute Dal 1 gennaio 2012 è in vigore

Dettagli

INDICE ARTICOLO 1: ARTICOLO 2: ARTICOLO 3: ARTICOLO 4: ARTICOLO 5: ARTICOLO 6: ARTICOLO 7: ARTICOLO 8: ARTICOLO

INDICE ARTICOLO 1: ARTICOLO 2: ARTICOLO 3: ARTICOLO 4: ARTICOLO 5: ARTICOLO 6: ARTICOLO 7: ARTICOLO 8: ARTICOLO INDICE ARTICOLO 1: Finalità ARTICOLO 2: Aliquote ARTICOLO 3: Detrazioni ARTICOLO 4: Aree fabbricabili ARTICOLO 5: Versamenti ARTICOLO 6: Rimborsi ARTICOLO 7: Funzionario responsabile ARTICOLO 8: Rinvii

Dettagli

COMUNE DI ASSO (Provincia di Como)

COMUNE DI ASSO (Provincia di Como) COMUNE DI ASSO (Provincia di Como) IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (IMU) - ANNO 2013 Cos'è l'imu L'Imu è l'imposta municipale propria che, dall'1 gennaio 2012, ha sostituito, per la componente immobiliare:

Dettagli

L ABITAZIONE PRINCIPALE E RELATIVE PERTINENZE

L ABITAZIONE PRINCIPALE E RELATIVE PERTINENZE COMUNE DI ALSERIO REGIONE LOMBARDIA PROVINCIA DI COMO Ufficio Tributi VIA CARCANO, 9 22040 ALSERIO Tel. 031.630063 Fax 031.630917 e-mail: ufficiosegreteria@comune.alserio.co.it PARTITA IVA 00600170138

Dettagli

Guida IMU ATTENZIONE. Conseguentemente per determinare il versamento dell'imposta dovuta i contribuenti possono:

Guida IMU ATTENZIONE. Conseguentemente per determinare il versamento dell'imposta dovuta i contribuenti possono: Guida IMU L'IMU è l'imposta municipale propria, la cui istituzione è anticipata in via sperimentale a decorrere dall'anno 2012 e sostituisce l imposta comunale sugli immobili (ICI), l'imposta sul reddito

Dettagli

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO PROVINCIA DI TREVISO

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO PROVINCIA DI TREVISO IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) - INFORMATIVA ANNO 2014 - Scopo della presente guida è fornire istruzioni pratiche sull'applicazione dell'imu, quale componente patrimoniale della IUC, la cui disciplina

Dettagli

ACCONTO IMU 2014 GUIDA AL CALCOLO

ACCONTO IMU 2014 GUIDA AL CALCOLO ACCONTO IMU 2014 GUIDA AL CALCOLO Scade il 16 giugno 2014 il pagamento dell'acconto IMU E soggetto all IMU chiunque detenga un diritto reale su un immobile: proprietà, usufrutto, uso, abitazione o enfiteusi.

Dettagli

IUC Imposta unica comunale. IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA IMU per l anno 2016

IUC Imposta unica comunale. IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA IMU per l anno 2016 Città di Tarcento IUC Imposta unica comunale La legge 147 del 27 dicembre 2013 (legge di stabilità 2014) ha istituito la nuova imposta unica comunale (IUC) che si basa su due presupposti impositivi: uno

Dettagli

IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA LE PRINCIPALI NOVITÀ 2013 DELL IMU

IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA LE PRINCIPALI NOVITÀ 2013 DELL IMU IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA Dal 1 gennaio 2012 è in vigore l Imposta Municipale Propria (IMU), la cui istituzione è stata anticipata in via sperimentale dal decreto legge n. 201/2011 Salva Italia, convertito

Dettagli

IMPOSTA MUNICIPALE UNICA 2015

IMPOSTA MUNICIPALE UNICA 2015 IMPOSTA MUNICIPALE UNICA 2015 L'Imposta Municipale Propria (IMU) è stata istituita dall art. 13 del Decreto Legge 6/12/2011, n. 201, e ripresa dall art. 1, commi 707-729, della Legge 27/12/2013, n. 147

Dettagli

COMUNE DI MONTEMARCIANO PROVINCIA DI ANCONA I.U.C. IMPOSTA UNICA COMUNALE

COMUNE DI MONTEMARCIANO PROVINCIA DI ANCONA I.U.C. IMPOSTA UNICA COMUNALE I.U.C. IMPOSTA UNICA COMUNALE La Legge n. 147 del 27 dicembre 2013 (legge di stabilità) ha istituito la I.U.C., Imposta Unica Comunale, che è formata da tre componenti: IMU (Imposta Municipale Propria),

Dettagli

UNIONE DEI COMUNI DESTRA ADIGE COMUNE DI SAN PIETRO DI MORUBIO Provincia di Verona INFORMATIVA IUC - IMU ACCONTO 2016

UNIONE DEI COMUNI DESTRA ADIGE COMUNE DI SAN PIETRO DI MORUBIO Provincia di Verona INFORMATIVA IUC - IMU ACCONTO 2016 UNIONE DEI COMUNI DESTRA ADIGE COMUNE DI SAN PIETRO DI MORUBIO Provincia di Verona INFORMATIVA IUC - IMU ACCONTO 2016 CHI PAGA Devono pagare l IMU i proprietari di immobili anche se non residenti in Italia.

Dettagli

2 TIPOLOGIE DI IMMOBILI INTERESSATE DALLA MINI-IMU

2 TIPOLOGIE DI IMMOBILI INTERESSATE DALLA MINI-IMU STUDIO RENZO GORINI DOTTORE COMMERCIALISTA REVISORE LEGALE COMO 17.1.2014 22100 COMO - VIA ROVELLI, 40 TEL. 031.27.20.13 www.studiogorini.it FAX 031.27.33.84 E-mail: segreteria@studiogorini.it INFORMATIVA

Dettagli

IMU 2014 - COMUNE DI PEVERAGNO

IMU 2014 - COMUNE DI PEVERAGNO IMU 2014 - COMUNE DI PEVERAGNO Imposta Municipale Propria (I.M.U.) - anno 2014 Invitiamo alla consultazione periodica del nostro sito istituzionale, per le eventuali novità apportate in sede normativa.

Dettagli

INFORMATIVA Imposta Municipale Propria IMU Anno 2012 ALIQUOTA DI BASE ALIQUOTA PER ABITAZIONE PRINCIPALE E PERTINENZE

INFORMATIVA Imposta Municipale Propria IMU Anno 2012 ALIQUOTA DI BASE ALIQUOTA PER ABITAZIONE PRINCIPALE E PERTINENZE INFORMATIVA Imposta Municipale Propria IMU Anno 2012 A decorrere dal 1 Gennaio 2012 viene istituita l imposta municipale propria IMU, in tutti i comuni del territorio nazionale ; L'imposta municipale propria

Dettagli

TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI TASI APPLICAZIONE NEL COMUNE DI FOLLONICA

TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI TASI APPLICAZIONE NEL COMUNE DI FOLLONICA TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI TASI APPLICAZIONE NEL COMUNE DI FOLLONICA PRESUPPOSTO Presupposto della TASI è il possesso o la detenzione, a qualsiasi titolo, di fabbricati, ivi compresa l'abitazione

Dettagli

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO (Provincia di Pisa) UFFICIO TRIBUTI

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO (Provincia di Pisa) UFFICIO TRIBUTI NOVITA IMU 2013 La normativa IMU stabilita per l anno 2012 dal DL 201/2011 convertito in L. 214/2011 e successive modifiche ed integrazioni, è stata parzialmente modificata per l anno 2013: a) dall art.

Dettagli

IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (IMU) GUIDA PRATICA AL CALCOLO DELL IMPOSTA

IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (IMU) GUIDA PRATICA AL CALCOLO DELL IMPOSTA IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (IMU) GUIDA PRATICA AL CALCOLO DELL IMPOSTA IMU ON LINE (IL CONTRIBUENTE DEVE ESSERE IN POSSESSO DEI DATI CATASTALI) SI SEGNALA CHE SUL SITO DELL ENTE E POSSIBILE CALCOLARE L

Dettagli

COMUNE DI VIGONOVO (VE)

COMUNE DI VIGONOVO (VE) COMUNE DI VIGONOVO (VE) NOTA INFORMATIVA I.M.U. (la presente informativa è suscettibile di modifiche per la possibile evoluzione normativa della materia) Con la Manovra Monti delineata nel D.L. 201/2011

Dettagli

IMU 2012 GUIDA AL PAGAMENTO DEL SALDO DELL

IMU 2012 GUIDA AL PAGAMENTO DEL SALDO DELL OPUSCOLO II RATA per la stampa 23-11-2012 8:19 Pagina 1 IMU 2012 GUIDA AL PAGAMENTO DEL SALDO DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA OPUSCOLO II RATA per la stampa 23-11-2012 8:19 Pagina 2 Imposta municipale

Dettagli

CITTA DI TREVISO (I.M.U.) IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA

CITTA DI TREVISO (I.M.U.) IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA CITTA DI TREVISO (I.M.U.) IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA ANNO 2013 L art. 1 del D.L. del 21 maggio 2013, n. 54, nelle more di una complessiva riforma della disciplina dell imposizione fiscale sul patrimonio

Dettagli

COMUNE DI CICCIANO. Provincia di Napoli

COMUNE DI CICCIANO. Provincia di Napoli COMUNE DI CICCIANO Provincia di Napoli Con la Legge 27/12/2013 n 147 è stata istituita l Imposta Unica Comunale (IUC), nelle sue componenti Tari (Tassa rifiuti ex Tares/Tarsu), Tasi (nuovo tributo sui

Dettagli

COMUNE DI PALO DEL COLLE CITTA METROPOLITANA DI BARI

COMUNE DI PALO DEL COLLE CITTA METROPOLITANA DI BARI COMUNE DI PALO DEL COLLE CITTA METROPOLITANA DI BARI IMU - TASI SI RENDE NOTO che entro la scadenza del 16 giugno 2015 deve essere effettuato il versamento della prima rata dell Imposta Municipale propria

Dettagli

COMUNE DI DESENZANO DEL GARDA PROVINCIA DI BRESCIA SETTORE TRIBUTI. Tel. 030 9994230 E-mail: tributi@comune.desenzano.brescia.it MINI-GUIDA IMU 2014

COMUNE DI DESENZANO DEL GARDA PROVINCIA DI BRESCIA SETTORE TRIBUTI. Tel. 030 9994230 E-mail: tributi@comune.desenzano.brescia.it MINI-GUIDA IMU 2014 mod. TribIci-015 rev. 4 del 05/14 COMUNE DI DESENZANO DEL GARDA PROVINCIA DI BRESCIA SETTORE TRIBUTI Tel. 030 9994230 E-mail: tributi@comune.desenzano.brescia.it MINI-GUIDA IMU 2014 La Legge 27/12/2013

Dettagli

La prima rata IMU da pagarsi entro il 17/6/2013 viene sospesa (sino al 16/9/2013) per:

La prima rata IMU da pagarsi entro il 17/6/2013 viene sospesa (sino al 16/9/2013) per: Imposta Municipale Propria - I M U NOVITA IMU ANNO 2013 La prima rata IMU da pagarsi entro il 17/6/2013 viene sospesa (sino al 16/9/2013) per: - ABITAZIONE PRINCIPALE (escluse cat. A/1,A/8 e A/9) E PERTINENZE

Dettagli

IMU 2012 GUIDA AL PAGAMENTO DELL ACCONTO DELL I.M.U. IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA

IMU 2012 GUIDA AL PAGAMENTO DELL ACCONTO DELL I.M.U. IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA COMUNE DI SAN CANZIAN D ISONZO AREA ECONOMICO FINANZIARIA UFFICIO TRIBUTI Pieris Largo Garibaldi, 37 34075 SAN CANZIAN D ISONZO (GO) Tel: 0481/472350-369-354 Fax: 0481/472334 e-mail: tributi@comune.sancanziandisonzo.go.it

Dettagli

COMUNE DI SALBERTRAND

COMUNE DI SALBERTRAND IMU - ANNO 2013 INFORMAZIONI PER IL PAGAMENTO DELL ACCONTO Gentile contribuente, La informiamo che sul sito www.comune.salbertrand.to.it è presente il LINK CALCOLO IMU con il quale è possibile calcolare

Dettagli

Città di Trecate Settore ragioneria economato tributi Ufficio tributi. Imposta Municipale Propria IMU ANNO 2013

Città di Trecate Settore ragioneria economato tributi Ufficio tributi. Imposta Municipale Propria IMU ANNO 2013 Città di Trecate Settore ragioneria economato tributi Ufficio tributi Imposta Municipale Propria IMU ANNO 2013 Aggiornato al 23 maggio 2013 A decorrere dal 1 Gennaio 2012 è stata istituita l imposta municipale

Dettagli

INFORMATIVA TRIBUTI LOCALI 2014

INFORMATIVA TRIBUTI LOCALI 2014 INFORMATIVA TRIBUTI LOCALI 2014 1) IMPOSTA UNICA COMUNALE (I.U.C.) La Legge di Stabilità 2014 n. 147 del 27 dicembre 2013 (articolo 1 commi da 639 a 731) ha istituito, a partire dal 1/01/2014, l Imposta

Dettagli

Attenzione: L'art. 1 del Decreto legge 27 maggio 2008, n 93 ha disposto l'esenzione Ici prima casa.

Attenzione: L'art. 1 del Decreto legge 27 maggio 2008, n 93 ha disposto l'esenzione Ici prima casa. Chi deve pagare Deve pagare l Ici, Imposta Comunale sugli Immobili, chi è : proprietario di fabbricati, aree edificabili e terreni agricoli situati nel territorio dello Stato; titolare di diritti reali

Dettagli

C O M U N E D I V I D O R

C O M U N E D I V I D O R C O M U N E D I V I D O R Provincia di Treviso REGOLAMENTO IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA I.M.U. Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 13 del 05.05.2014 Art. 1 - Oggetto del Regolamento 1. Le

Dettagli

IMPOSTA MUNICIPALE UNICA LINEE GUIDA PER I CITTADINI

IMPOSTA MUNICIPALE UNICA LINEE GUIDA PER I CITTADINI IMPOSTA MUNICIPALE UNICA LINEE GUIDA PER I CITTADINI Con l approvazione dell Art.13 del D.L 201/2011 detto Decreto salva Italia, entrerà in vigore in via sperimentale, già a partire dal 01/01/2012, l IMU

Dettagli

COMUNE DI VALDASTICO (Provincia di Vicenza)

COMUNE DI VALDASTICO (Provincia di Vicenza) COMUNE DI VALDASTICO (Provincia di Vicenza) Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 36 del 28.09.2012 e successivamente modificato REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA

Dettagli

IMU (Imposta Municipale Propria) 2012

IMU (Imposta Municipale Propria) 2012 Comune di Cisliano IMU (Imposta Municipale Propria) 2012 Dal 1 gennaio 2012 è in vigore l Imposta Municipale Propria (IMU), la cui istituzione è stata anticipata in via sperimentale dal decreto legge n.

Dettagli

Principali novità IMU e TASI introdotte dalla Legge di stabilità 2016( Legge n. 208/2015)

Principali novità IMU e TASI introdotte dalla Legge di stabilità 2016( Legge n. 208/2015) IMU Principali novità IMU e TASI introdotte dalla Legge di stabilità 2016( Legge n. 208/2015) Agevolazioni/Riduzioni IMMOBILI CONCESSI IN COMODATO (art. 1, comma 10) La base imponibile IMU è ridotta del

Dettagli

V ààõ w w fxäätéétçé WxÇàÜÉ

V ààõ w w fxäätéétçé WxÇàÜÉ V ààõ w w fxäätéétçé WxÇàÜÉ @@ cüéä Çv t w w ctwéät @@ I.M.U. Imposta municipale propria anno 2013 NOVITA 2013 Con il Decreto legge 30 novembre 2013, n. 133, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 281

Dettagli

COMUNE DI CASACALENDA UFFICIO TRIBUTI ALIQUOTE IMU 2013

COMUNE DI CASACALENDA UFFICIO TRIBUTI ALIQUOTE IMU 2013 COMUNE DI CASACALENDA UFFICIO TRIBUTI ALIQUOTE IMU 2013 DELIBERATE NELLA SEDUTA DEL CONSIGLIO COMUNALE DEL 29 NOVEMBRE 2013 Con riferimento alle disposizioni contenute nel Decreto Legge 133 del 30 novembre

Dettagli

COMUNE DI PEVERAGNO Provincia di Cuneo

COMUNE DI PEVERAGNO Provincia di Cuneo COMUNE DI PEVERAGNO Provincia di Cuneo UFFICIO TRIBUTI Per Dall anno 2014 è entrata in vigore l Imposta Unica Comunale (IUC) che si articola in tre componenti: l Imposta Municipale Propria (IMU), il Tributo

Dettagli

IMU - ANNO 2012 INFORMAZIONI PER IL PAGAMENTO DELL ACCONTO

IMU - ANNO 2012 INFORMAZIONI PER IL PAGAMENTO DELL ACCONTO COMUNE DI SALBERTRAND Provincia di Torino P.ZZA MARTIRI DELLA LIBERTÀ, N.1 C.A.P.10050 Tel 0122/854595 Fax 0122/854733 email finanziario@comune.salbertrand.to.it Gentile contribuente, IMU - ANNO 2012 INFORMAZIONI

Dettagli

Comune di Balvano Provincia di Potenza Servizio Finanziario e Tributi

Comune di Balvano Provincia di Potenza Servizio Finanziario e Tributi Comune di Balvano Provincia di Potenza Servizio Finanziario e Tributi Tel. 0971 / 992014 0971/992002 - Fax 0971 / 992163 A decorrere dal 1 Gennaio 2012 viene istituita l imposta municipale propria IMU,

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA COMUNE DI MOLTENO Provincia di Lecco REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 38 del 25.10.2012 Modificato con deliberazione di

Dettagli

IMU IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA GUIDA AGLI ADEMPIMENTI. 1 - Cos è l IMU pag. 2. 56 - Base Esenzioni imponibili, calcolo imposta e aliquote pag. pag.

IMU IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA GUIDA AGLI ADEMPIMENTI. 1 - Cos è l IMU pag. 2. 56 - Base Esenzioni imponibili, calcolo imposta e aliquote pag. pag. COMUNE DI ANCONA IMU IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA GUIDA AGLI ADEMPIMENTI PER L ACCONTO L ANNO 01 013 1 - Cos è l IMU pag. 1 - Cos è Presupposto l IMU d imposta e soggetti passivi pag. pag. 3 - Novità Abitazione

Dettagli

IMU (Imposta municipale propria) 2013

IMU (Imposta municipale propria) 2013 Piazza Aldo Moro, 1-55012 Capannori (LU) Italia www.comune.capannori.lu.it SERVIZIO DIREZIONE GENERALE Ufficio Tributi - Entrate tel +39 0583 428361-428360 fax +39 0583 428203 e-mail ici@comune.capannori.lu.it

Dettagli

Comune di Cattolica Provincia di Rimini

Comune di Cattolica Provincia di Rimini Comune di Cattolica Provincia di Rimini PROPOSTA DELIBERAZIONE CONSIGLIO COMUNALE N. 33 del 23/04/2013 SETTORE: SERVIZIO: DIRIGENTE RESPONSABILE: # IL CONSIGLIO COMUNALE VISTA la deliberazione del Consiglio

Dettagli

Comune di Castel Sant Angelo

Comune di Castel Sant Angelo Comune di Castel Sant Angelo Istruzioni per il pagamento dell IMU Il decreto legge n. 201/2011 Salva Italia, convertito con modificazioni dalla legge n. 214/2011 e s.m. ha anticipato al 1 gennaio 2012

Dettagli

COMUNE DI VASTOGIRARDI Provincia Isernia

COMUNE DI VASTOGIRARDI Provincia Isernia COMUNE DI VASTOGIRARDI Provincia Isernia Sistema Gestione Ambientale Certificato a fronte della norma ISO14001:2004 IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA SPERIMENTALE (I.M.U.) INFORMATIVA IMU 2012: IMPOSTA MUNICIPALE

Dettagli

COMUNE DI CARUGO Provincia di COMO

COMUNE DI CARUGO Provincia di COMO COMUNE DI CARUGO Provincia di COMO I.M.U. IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA ANNO 2013 Con deliberazione di Consiglio Comunale n. 22 del 24/09/2013, sono state confermate per il versamento dell Imposta Municipale

Dettagli

Comune di. Ala dei Sardi. Prov. Olbia tempio. Regolamento per la disciplina dell imposta comunale propria

Comune di. Ala dei Sardi. Prov. Olbia tempio. Regolamento per la disciplina dell imposta comunale propria Comune di Ala dei Sardi Prov. Olbia tempio Regolamento per la disciplina dell imposta comunale propria Art.1 : Oggetto 1. Il presente Regolamento, adottato nell'ambito della potestà prevista dagli articoli

Dettagli

IMU 2012 GUIDA AL PAGAMENTO DELLÕACCONTO DELLÕIMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA

IMU 2012 GUIDA AL PAGAMENTO DELLÕACCONTO DELLÕIMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA IMU 2012 GUIDA AL PAGAMENTO DELLÕACCONTO DELLÕIMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA Eventuali nuove norme potrebbero modificare le informazioni contenute Dal 1 gennaio 2012 è in vigore l Imposta Municipale Propria

Dettagli

AREE FABBRICABILI TERRENI

AREE FABBRICABILI TERRENI l IMU L imposta municipale IMU è il nuovo tributo che, dal 1 gennaio 2012, in sostituzione dell ICI, va pagata al Comune e allo Stato sulla base del patrimonio immobiliare del contribuente. Per patrimonio

Dettagli

PREMESSA novità 2013 rispetto al 2012

PREMESSA novità 2013 rispetto al 2012 Informativa imu 2013 novita 2013 in sintesi : PREMESSA novità 2013 rispetto al 2012 1) per l anno 2013 il PRIMA RATA dell imposta municipale propria di cui all art.13 del decreto legge 6 dicembre 2011

Dettagli

Comune di Santarcangelo di Romagna

Comune di Santarcangelo di Romagna Comune di Santarcangelo di Romagna Imposta Comunale sugli Immobili (I.C.I.) Guida al calcolo Servizio Fiscalità Locale Piazza Ganganelli, 1 47822 Santarcangelo di R. (RN) 0541/356.265 289 273 www.comune.santarcangelo.rn.it

Dettagli

Comune di CAMPIGLIONE FENILE

Comune di CAMPIGLIONE FENILE IMU 2014 Imposta Municipale Unica GUIDA AL CALCOLO E VERSAMENTO DELL'IMU Decreto Salva Italia - art. 13 D.L. n. 201 del 06.12.2011, convertito con Legge n. 214 del 23.12.2011 -Legge di stabilità 2014 n.

Dettagli

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO PROVINCIA DI TREVISO

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO PROVINCIA DI TREVISO IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) - INFORMATIVA ANNO 2015 - Scopo della presente guida è fornire istruzioni pratiche sull'applicazione dell'imu, quale componente patrimoniale della IUC, la cui disciplina

Dettagli

IMU (Imposta municipale propria) 2014

IMU (Imposta municipale propria) 2014 Dal 1 gennaio 2012 si applica l IMU (imposta municipale propria) in sostituzione dell ICI. In fase di acconto, entro il 16 giugno 2014, si paga l imposta utilizzando le aliquote e le detrazioni dei dodici

Dettagli

COMUNE DI CAGNANO AMITERNO PROVINCIA DI L AQUILA. Ufficio Tributi. Avviso alla cittadinanza Imposta Unica Comunale - I.U.C.

COMUNE DI CAGNANO AMITERNO PROVINCIA DI L AQUILA. Ufficio Tributi. Avviso alla cittadinanza Imposta Unica Comunale - I.U.C. COMUNE DI CAGNANO AMITERNO PROVINCIA DI L AQUILA Ufficio Tributi Avviso alla cittadinanza Imposta Unica Comunale - I.U.C. Il Comune di Cagnano Amiterno con deliberazione di Consiglio Comunale n. 12 del

Dettagli

NOTA INFORMATIVA!!! ATTENZIONE!!!

NOTA INFORMATIVA!!! ATTENZIONE!!! NOTA INFORMATIVA!!! ATTENZIONE!!! Con decreto legge del 17.05.2013 il versamento della prima rata IMU E' SOSPESO per l'abitazione principale e relative pertinenze (esclusi i fabbricati di categoria catastale

Dettagli

IMU. Tutto ciò che c è da sapere sulla nuova Imposta Municipale Unica

IMU. Tutto ciò che c è da sapere sulla nuova Imposta Municipale Unica IMU Tutto ciò che c è da sapere sulla nuova Imposta Municipale Unica aggiornamento, maggio 2012 premessa L Imu, imposta municipale unica, è stata introdotta nell ordinamento italiano dal Decreto Legislativo

Dettagli

NOVITA' 2016 COMUNE DI CONSELICE IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA - IMU 2016 TASI 2016 NOTA INFORMATIVA

NOVITA' 2016 COMUNE DI CONSELICE IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA - IMU 2016 TASI 2016 NOTA INFORMATIVA COMUNE DI CONSELICE IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA - IMU 2016 TASI 2016 NOTA INFORMATIVA Lugo, 26 aprile 2016 NOVITA' 2016 La Legge di stabilità per l'anno 2016 (Legge 28 dicembre 2015 n. 208) ha apportato

Dettagli

PRIMA NOTA INFORMATIVA per il calcolo dell acconto dell Imposta Municipale Propria IMU Anno 2012

PRIMA NOTA INFORMATIVA per il calcolo dell acconto dell Imposta Municipale Propria IMU Anno 2012 PRIMA NOTA INFORMATIVA per il calcolo dell acconto dell Imposta Municipale Propria IMU Anno 2012 L art. 13 del Decreto Legge 6 dicembre 2011 n. 201, convertito con modificazioni in Legge n. 214 del 22.12.2011,

Dettagli

C O M U N E D I P R O S E R P I O. Prov. di Como REGOLAMENTO COMUNALE PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA I.M.U.

C O M U N E D I P R O S E R P I O. Prov. di Como REGOLAMENTO COMUNALE PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA I.M.U. C O M U N E D I P R O S E R P I O Prov. di Como REGOLAMENTO COMUNALE PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA I.M.U. INDICE Art. 1 OGGETTO Art. 2 - PRESUPPOSTO DELL'IMPOSTA Art. 3 - SOGGETTI

Dettagli

IMU 2012 GUIDA AL PAGAMENTO DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA Eventuali nuove norme e circolari potrebbero modificare le informazioni contenute.

IMU 2012 GUIDA AL PAGAMENTO DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA Eventuali nuove norme e circolari potrebbero modificare le informazioni contenute. COMUNE DI BOMARZO Provincia di Viterbo IMU 2012 GUIDA AL PAGAMENTO DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA Eventuali nuove norme e circolari potrebbero modificare le informazioni contenute.. Dal 1 gennaio 2012

Dettagli

INFORMATIVA - IMU 2015 Imposta Municipale Propria

INFORMATIVA - IMU 2015 Imposta Municipale Propria CITTA DI CASTELLEONE Provincia di Cremona INFORMATIVA - IMU 2015 Imposta Municipale Propria ALIQUOTE E DETRAZIONI ANNO 2015 N.B. Dal 2014 l IMU per ABITAZIONE PRINCIPALE E PERTINENZE continua ad applicarsi

Dettagli

GUIDA PRATICA ALLA TASI (TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI)

GUIDA PRATICA ALLA TASI (TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI) GUIDA PRATICA ALLA TASI (TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI) PREMESSA ISTITUZIONE DELLA IUC (IMPOSTA UNICA COMUNALE) Con i commi dal 639 al 705 dell articolo 1 della Legge 27.12.2013, n. 147 (Legge di

Dettagli

COMUNE DI CAMISANO VICENTINO

COMUNE DI CAMISANO VICENTINO COMUNE DI CAMISANO VICENTINO PROVINCIA DI VICENZA Piazza Umberto I n. 1 36043 Camisano Vicentino (Vi) Prot. n. 7100 IMU : IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA ANNO 2015 NOTA INFORMATIVA COS E L IMU IMU imposta municipale

Dettagli

COMUNE DI AZZATE. Provincia di Varese. Via C. B. Castellani, 1 21022 AZZATE ************ AREA RISORSE ECONOMICHE E FINANZIARIE

COMUNE DI AZZATE. Provincia di Varese. Via C. B. Castellani, 1 21022 AZZATE ************ AREA RISORSE ECONOMICHE E FINANZIARIE COMUNE DI AZZATE Provincia di Varese Via C. B. Castellani, 1 21022 AZZATE ************ AREA RISORSE ECONOMICHE E FINANZIARIE Aggiornato al 02.11.2015 INFORMATIVA IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) ANNO 2015

Dettagli

SOGGETTI PASSIVI DELL IMU. I soggetti tenuti al pagamento dell imposta sono:

SOGGETTI PASSIVI DELL IMU. I soggetti tenuti al pagamento dell imposta sono: SOGGETTI PASSIVI DELL IMU I soggetti tenuti al pagamento dell imposta sono: il proprietario d immobili ovvero il titolare di diritto reale di usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi, superficie sugli stessi;

Dettagli

Provincia di Bologna IMU REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA

Provincia di Bologna IMU REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA COMUNE DI MORDANO Provincia di Bologna IMU REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA INDICE Art. 1 - Oggetto 3 Art. 2 - Abitazione posseduta a titolo di proprietà o di usufrutto da

Dettagli

Imposta Unica Comunale IMU e TASI Anno 2016. ALIQUOTE E DETRAZIONI Anno 2016

Imposta Unica Comunale IMU e TASI Anno 2016. ALIQUOTE E DETRAZIONI Anno 2016 COMUNE DI BOSCO CHIESANUOVA Provincia di Verona Imposta Unica Comunale e Anno 2016 ALIQUOTE E DETRAZIONI Anno 2016 Con deliberazioni del Consiglio Comunale n. 6 e n. 7 del 29-04-2016 sono state determinate

Dettagli

Informativa IMU 2013

Informativa IMU 2013 COMUNE DI URBANIA Provincia di Pesaro e Urbino P.zza Libertà, 1 tel. 0722/313132-313149 Fax 0722/317246 e.mail: comune.urbania@provincia.ps.it home: www.comune.urbania.ps.it SETTORE PROGRAMMAZIONE FINANZIARIA

Dettagli

La IUC 2015 in pillole (aggiornamento del 16.10.2015)

La IUC 2015 in pillole (aggiornamento del 16.10.2015) La IUC 2015 in pillole (aggiornamento del 16.10.2015) LA DENOMINAZIONE L imposta unica comunale, comunemente conosciuta come IUC, si basa su due presupposti impositivi: il primo costituito dal possesso

Dettagli

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 OGGETTO DELL IMU L IMU sostituisce l ICI e, per la componente immobiliare, l IRPEF e le relative addizionali regionali e comunali, dovute

Dettagli

Comune di Suni Provincia di Oristano

Comune di Suni Provincia di Oristano Comune di Suni Provincia di Oristano REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA DEL COMUNE DI SUNI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 06 del 02.04.2012 Il Sindaco

Dettagli

Comune di Livorno GUIDA PER IL CONTRIBUENTE TASI 2014. numero verde: 800 585678

Comune di Livorno GUIDA PER IL CONTRIBUENTE TASI 2014. numero verde: 800 585678 Comune di Livorno UNITA' ORGANIZZATIVA ENTRATE TASI 2014 GUIDA PER IL CONTRIBUENTE UNITÀ ORG.VA ENTRATE Via Marradi, 118 57126 - LIVORNO L'ufficio è aperto al pubblico: il lunedì e il venerdì dalle ore

Dettagli

COMUNE di MIRANO Provincia di Venezia Ufficio Tributi IUC IMPOSTA UNICA COMUNALE ANNO 2014

COMUNE di MIRANO Provincia di Venezia Ufficio Tributi IUC IMPOSTA UNICA COMUNALE ANNO 2014 COMUNE di MIRANO Provincia di Venezia Ufficio Tributi IUC IMPOSTA UNICA COMUNALE ANNO 2014 Prot. n. 24405 1 E istituita con decorrenza dal 1 gennaio 2014 l imposta comunale (IUC), con la Legge 27/12/2013,

Dettagli

COMUNE DI MELAZZO PROVINCIA DI ALESSANDRIA REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA

COMUNE DI MELAZZO PROVINCIA DI ALESSANDRIA REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA COMUNE DI MELAZZO PROVINCIA DI ALESSANDRIA REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 09 del 01 Ottobre 2012 ARTICOLO N. 1 OGGETTO

Dettagli

TRIBUTO SUI SERVIZI INDIVISIBILI - TASI Anno 2015 versamento saldo entro il 16 Dicembre 2015

TRIBUTO SUI SERVIZI INDIVISIBILI - TASI Anno 2015 versamento saldo entro il 16 Dicembre 2015 TRIBUTO SUI SERVIZI INDIVISIBILI - TASI Anno 2015 versamento saldo entro il 16 Dicembre 2015 Il Comune di Castelfranco di Sotto, con delibera di Consiglio Comunale n. 41 del 27 luglio 2015, ha approvato

Dettagli

C O M U N E D I S O V E R E PROVINCIA DI BERGAMO SCHEMA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA I.M.U.

C O M U N E D I S O V E R E PROVINCIA DI BERGAMO SCHEMA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA I.M.U. C O M U N E D I S O V E R E PROVINCIA DI BERGAMO SCHEMA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA I.M.U. INDICE Art. 1 - Oggetto 3 Art. 2 Definizione abitazione principale - pertinenze

Dettagli

L I.M.U. PRESUPPOSTO DELL'IMPOSTA

L I.M.U. PRESUPPOSTO DELL'IMPOSTA L I.M.U. L art. 13 del decreto legge 201 del 6 dicembre 2011 convertito nella legge 22 dicembre 2012 n. 214 ha disposto l anticipo, in via sperimentale, a decorrere dall'anno 2012, dell imposta I.M.I.

Dettagli

CIRCOLARE N. 2/DF MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE DIPARTIMENTO DELLE FINANZE. Roma, 23 maggio 2013

CIRCOLARE N. 2/DF MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE DIPARTIMENTO DELLE FINANZE. Roma, 23 maggio 2013 CIRCOLARE N. 2/DF MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE DIPARTIMENTO DELLE FINANZE Roma, 23 maggio 2013 DIREZIONE LEGISLAZIONE TRIBUTARIA E FEDERALISMO FISCALE PROT. N. 10128 OGGETTO: Imposta municipale

Dettagli

COMUNE DI ROSETO DEGLI ABRUZZI

COMUNE DI ROSETO DEGLI ABRUZZI IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) linee guida PREMESSA L'art. 13 del D.L. 6.12.2011, n. 201, convertito, nella Legge 22.12.2011, n. 214 (Cd. Decreto salva Italia), così come, da ultimo, modificato dal

Dettagli