Anno/ Year 2 Numero/ Issue 3 GENNAIO/ JANUARY 2011 INDEX. Bilancio del primo anno di attivita dell associazione. Agglonord, Breton, Cimstone,

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Anno/ Year 2 Numero/ Issue 3 GENNAIO/ JANUARY 2011 INDEX. Bilancio del primo anno di attivita dell associazione. Agglonord, Breton, Cimstone,"

Transcript

1 Newsletter Anno/ Year 2 Numero/ Issue 3 GENNAIO/ JANUARY 2011 Via del Marmo VOLARGNE (VR) - ITALY Contacts: dr.pierpaolo Tassone (Director of A.St.A.Europe) tel SOMMARIO Bilancio del primo anno di attivita dell associazione...pag. 01 Manuale per prevenire i rischi di silicosi nel lavoro...pag. 03 Esigenza del controllo di qualita nell industria...pag. 04 Che cos è la CPD...Pag. 06 Notizie in breve...pag. 08 INDEX The bottom line for the first year of association activity... pag. 01 Good practice guide on crystalline silica to prevent risk of silicosis on workforce... Pag. 03 Quality control requirements in industry...pag. 04 What is the cpd... Pag. 06 News in brief...pag. 08 Bilancio del primo anno di attivita dell associazione A Gennaio 2011 A.St.A. Europe compirà il primo anno di vita: è d obbligo un bilancio delle attività fin ora svolte. Ricordo che A.St.A. Europe è sorta per evoluzione dell Associazione italiana A.N.P.L.A. (l Associazione Nazionale dei Produttori di Lapidei Agglomerati) con lo scopo di estendere la possibilità di adesione a tutti i produttori dell area CEN. Quindi, oltre ai produttori europei, anche a quelli che si riconoscono nelle regole comunitarie per la commercializzazione dei loro prodotti nel mercato comune europeo. Oggi A.St.A. Europe rappresenta 15 Aziende (in rigoroso ordine alfabetico: Agglonord, Breton, Cimstone, Cosentino, Diresco, Marmi Scala, Privilege, Quarella, Quartzforms, Santa Margherita, Seieffe, Siderastone, Silicalia Compac, Stone Italiana, Technistone), dislocate in 8 differenti paesi (Italia, Spagna, Portogallo, Belgio, Germania, Repubblica Ceca, Romania e Turchia). In termini di volume si può stimare che la produzione delle Aziende associate ad A.St.A. Europe rappresenti circa il 95% del mercato europeo ed oltre l 85% del mercato mondiale. Le principali iniziative che sono state fino ad oggi intraprese riguardano la creazione del portale web dell Associazione e l avvio della pubblicazione trimestrale della Newsletter. Il sito web ha già richiamato un importante numero di visitatori con contatti provenienti da tutte le parti del mondo, analizzati mediante il programma google analytics. Si tratta di una soluzione di analisi che è stata impostata a Settembre di quest anno e che consente di ottenere informazioni dettagliate sul traffico del sito Agglonord, Breton, Cimstone, Cosentino, Diresco, Marmi Scala, Privilege, Quarella, Quartzforms, Santa Margherita, Seieffe, Siderastone, Silicalia Compac, Stone Italiana, Technistone The bottom line for the first year of association activity In January 2011 A.St.A Europe will celebrate its first anniversary. It is therefore obligatory to draw the bottom line on the activity carried on up to this point. Allow me to remind you that A.St.A. Europe was founded as an evolutionary development of the Italian AN- PLA Association (the National Association of Stone & Marble Agglomerate Producers) for the purpose of extending the possibility of membership to all producers in the CEN area. Therefore, in addition to European producers, the possibility of membership was extended to everyone who recognises the communitarian regulations for the sale of their products on the European common market. Today A.St.A. Europe represents 15 companies (rigorously, in alphabetical order: Agglonord, Breton, Cimstone, Cosentino, Diresco, Marmi Scala, Privilege, Quarella, Quartzforms, Santa Margherita, Seieffe, Siderastone, Silicalia Compac, Stone Italiana and Technistone), located in 8 different countries (Italy, Spain, Portugal, Belgium, Germany, the Czech Republic, Romania and Turkey). In terms of volume, it can be estimated that the production of A.St.A. Europe associate companies represents about 95% of the European market and over 85% of the world market. The most important initiatives undertaken to date concern the creation of the Association s web portal and the publication of the quarterly Newsletter. The website has already attracted many visitors, with contacts from every corner of the world, analysed through 1

2 web e di conseguenza della collegata campagna di marketing. Dei risultati di quest analisi daremo conto, quando sarà stato consuntivato un anno di analisi del sito, in uno dei prossimi numeri della Newsletter. La seconda importante iniziativa è stata la realizzazione della Newsletter, edita sia in formato cartaceo che elettronico, che è arrivata al terzo numero, essendo stata pubblicata per la prima volta a Luglio di quest anno. La Newsletter esce infatti con cadenza trimestrale e viene distribuita innanzitutto agli Associati: quindi circola in tutti i paesi dell area CEN. Inoltre viene spedita in formato elettronico ai Partners ed a vari interlocutori istituzionali. Infine tutti i numeri sono raccolti in modo permanente sul sito web dell Associazione da cui è possibile scaricarli. Anche in questo caso una prima valutazione del successo dell iniziativa potrà essere fatta solo dopo almeno il primo anno di attività. Le due iniziative descritte si affiancano quindi alle attività istituzionali dell Associazione che riguardano principalmente il sostenimento alla segreteria Europea del CEN per la preparazione delle norme tecniche sugli Agglomerati, l azione di marketing finalizzata ad una sempre maggiore penetrazione degli Agglomerati nel mercato delle costruzioni ed in quello dell arredamento, la preparazione di corsi e seminari destinati ad architetti ed ingegneri per favorire una sempre maggiore conoscenza dei prodotti. Inoltre sono state gettate le basi per un nuovo progetto che verrà sviluppato a partire dal prossimo anno e che prevede la formazione di appositi Comitati Tecnici, a cui parteciperanno gli specialisti delle varie Aziende, per la preparazione di specifici manuali di prodotto che riguarderanno temi di interesse comune, come ad esempio la posa in opera dei materiali e la sicurezza nelle operazioni di fabbricazione e trasformazione dei prodotti. Mi fa piacere sottolineare come il successo di quest Associazione potrebbe rappresentare la base su cui lavorare per arrivare in futuro ad una Associazione Mondiale dei Produttori di Agglomerato. Aldo Breoni (Presidente di A.St.A. Europe) the google analytics program. This is an analysis solution that was set up in September of this year and which permits us to obtain detailed information on the traffic through the website, and consequently on the related marketing campaign. We shall be reporting on the results of this analysis when the bottom line has been drawn for the first year of analysis of the site, in one of the upcoming editions of the Newsletter. The second important initiative was the realisation of the Newsletter, which is published in both hard copy and electronic form. Three editions have already been published, the first of which came out in July of this year. In fact, the Newsletter comes out on a quarterly basis and is distributed first of all to the Associates so it circulates in all countries in the CEN area. Additionally, it is mailed electronically to business partners and various institutional interlocutors. Finally, all of the editions of the newsletter are collected permanently on the Association website, where they can be downloaded. Again in this case, an initial evaluation of the success of the initiative will be made only after at least the first year of activity. The two initiatives described therefore support the institutional activities of the Association, which primarily concern the support of the European Office of the CEN for the preparation of technical norms on Agglomerates, marketing action for the purpose of improving the penetration of Agglomerates on the construction and home furnishing markets, the preparation of courses and seminars addressed to architects and engineers, in order to favour greater knowledge about the products. Additionally, the groundwork has been laid for a new project, to be developed starting from next year, which envisions the formation of special Technical Committees, where specialists from the various companies will participate, for the preparation of specific manuals of products relative to themes of common interest, such as the installation of materials and safety in manufacturing and transformation of products. It is a pleasure for me to stress that the success of this Association could be the basis upon which to work towards a future World Agglomerate Producers Association. Page 2

3 Manuale per prevenire i rischi di silicosi nel lavoro La Silice cristallina (principalmente quarzo) si trova in natura: forma il 12% della crosta terrestre ed è presente in quasi tutti i tipi di rocce e pietre. Nei processi di lavorazione l inalazione di polveri sottili contenenti silice cristallina può causare seri e irreversibili danni (malattia respiratoria detta silicosi). Tuttavia tali il rischi di salute possono essere facilmente tenuti sotto controllo e, utilizzando gli appropriati accorgimenti, ridotti sensibilmente o completamente eliminati. Infatti si tratta di valutare il rischio e adottare le opportune misure. Si tratta di impegnarsi per garantire la sicurezza. A questo scopo, nell anno 2006 è entrato in vigore l Accordo Europeo sul Silicio che, unitamente alla Guida delle Buone Pratiche, ha introdotto un utile strumento destinato a tutti i comparti dell industria. (*). Alla base di questo approccio c è la procedura di valutazione del rischio basata sui risultati del monitoraggio dell esposizione alla polvere, messa a confronto con i Limiti Nazionali di Esposizione Occupazionale della Respirabilità della Silice Cristallina (mg/m3 nell arco di 8 ore). Questo risulta essere necessariamente il punto centrale per confermare la validità delle attuali misure di sicurezza e accertare il bisogno di aggiungerne di nuove. La valutazione del rischio dovrà essere eseguita da un igienista industriale, normalmente un esperto esterno, che dovrà seguire il protocollo stabilito. Nel caso in cui l esposizione superi il limite, le misure tecniche dovranno essere incrementate, e la Guida alle Buone Pratiche dovrà contenere dettagliate raccomandazioni per ridurre l esposizione negli specifici siti industriali che trattano la silice. Nell industria degli agglomerati una soluzione efficace è usare macchinari a getto d acqua e strumenti manuali per il taglio, il trattamento e la levigatura delle lastre (la polvere viene intrappolata dall acqua, annullando la diffusione delle polveri nell aria e riducendone la pericolosità). Al tempo stesso si deve fare attenzione che la pavimentazione sia progettata per favorire un buon drenaggio e che i sistemi elettrici abbiano un adeguata protezione contro acqua e polvere. Durante il processo di lavaggio, la pulizia continua (con acqua o aspirazione della polvere secca) e una buona ventilazione generale sono procedure chiave affinché le polveri dannose diventino estremamente sottili e si disperdano facilmente nell aria. Per quanto riguarda l uso dell Equipaggiamento di Protezione Personale, si raccomanda di indossare sempre un respiratore anti-particolati P3 fino a che non siano state effettuate le valutazioni dei rischi o finché siano completamente sotto controllo. Tuttavia, sebbene il respiratore possa proteggere adeguatamente, non può considerarsi risolutivo e quindi i controlli dovranno essere incrementati (principio fondamentale di prevenzione: vedi Concilio Direttivo 89/391/CE). Inoltre, qualunque sia l esito della valutazione di rischio, i lavoratori potenzialmente esposti devono ricevere formazione e informazioni sui rischi per la salute e devono essere sottoposti ad un programma medico di monitoraggio respiratorio. Tale programma deve includere, per la diagnosi precoce delle malattie, raggi X della zona pettorale. Crystalline Silica (by far mainly quartz) is ubiquitous in nature: it forms 12% of the Earth crust and is present in almost all type of rocks and stones. In processes workplace, the inhalation of fine dust containing crystalline silica can cause serious and irreversible lung damages (respiratory disease called silicosis). However, this health risk can be easily controlled and, by using appropriate measures, reduced or eliminated completely. It is just a matter of assessing the risk and taking appropriate actions. It is indeed also a matter of commitment with safety. To this aim, in 2006, the European Agreement on Silica entered into force, and its Good Practice Guide provided a suitable management control program for all affected industry sectors (*). At the cornerstone of this approach is a risk-assessment procedure based on the results of personal dust exposure monitoring to be compared to National Occupational Exposure Limits of Respirable Crystalline Silica (in mg/m3-8 hours). This is a key and mandatory step to confirm validity of actual measures or to assess the need of additional ones. The risk-assessment must be performed by an industrial hygienist, usually an outsourced expert, who must follow the approved protocol. In case the exposition exceeds the limit, technical measures must be implemented and the Good Practice Guide contains a set of detailed recommendations to reduce exposure in the specific industrial settings encountered in each of the concerned industries by Silica. In the industry of Agglomerated Stones the proven efficient solution is the use of water-injected machines and hand tools for cutting, grinding and polishing of the slabs (thereby, the dust is trapped in water which prevents fine dust from becoming airborne and hazardous). Thus you must take care ensuring that the flooring is designed to promote good drainage and that electrical systems have adequate protection against water and dust. Complementary to the wet process, cleaning continuously (with water or vacuuming the dry dust) and having good general ventilation are keys because the hazardous dust is very fine and it spreads and stays in the air easily. Concerning now the use of Personal Protective Equipment, it is recommended to wear permanently a P3 particulate respirator as long as the risk is not properly assessed and/or not fully controlled. However, although the respirator can protect adequately, it is not accepted as unique solution, and, again, technical controls must be implemented first (fundamental principle of prevention: see Council Directive 89/391/CE). Additionally, whatever the outcome of the risk assessment, potentially exposed workers must receive ongoing training and information on the hazards to their health and also they must follow a respiratory medical surveillance program. For early detection of illness, this program must inwww.astaeurope.com Good practice guide on crystalline silica to prevent risk of silicosis on workforce Page 3

4 Infine ci si aspetta che ispezioni sul lavoro, condotte dalle Autorità Nazionali o Regionali su richiesta dei Sindacati di categoria o altri soggetti, creino maggior interesse sul tema della Silice, moltiplicando le visite ai siti industriali e raccogliendo documentazione: resoconti delle valutazioni di rischio, inclusi i monitoraggi delle polveri, programmi tecnici laddove le verifiche rivelino valori superiori ai limiti legali, verbali sulla fornitura dell equipaggiamento di protezione, relazioni sulla formazione impartita e sui controlli periodici sulla salute. Santiago Alfonfo (Cosentino S.A.) clude chest X-rays. Finally, it is expected that labour inspection, conducted by National or Regional Authorities urged by Unions or other stakeholders, is going to put more and more pressure on Silica issue, visiting most of the sites and requiring evidences: record of the risk assessment including dust monitoring, technical program if results are above the legal limit, record of the provision of protection equipment, record of the training and record of the periodical health checks. (*) Il 25 aprile 2006, i rappresentanti di impiegati e datori di lavoro di 14 comparti industriali hanno firmato l Accordo Europeo Multi-settoriale di Dialogo Sociale sulla Protezione della Salute dei Lavoratori per il Corretto Uso e Manipolazione della Silice Cristallina e dei Prodotti che la Contengono, fondando così il NEPSI. Per maggiori informazioni consultare il sito (*)On 25 April 2006, the Employer and Employee representatives of 14 industry sectors signed a European Multi-Sectoral Social Dialogue Agreement on Workers Health Protection through the Good Handling and Use of Crystalline Silica and Products Containing it and formed NEPSI. See more information on Esigenza del controllo di qualita nell industria Il controllo di qualità del prodotto finito, pratica da tempo ben codificata e consolidata nella maggior parte delle industrie, comincia invece a diffondersi soltanto ora nel comparto lapideo. Fino a che l impiego delle rocce ornamentali nelle costruzioni era rivolto essenzialmente ai materiali locali, in soluzioni costruttive tradizionali, il controllo di qualità non era in effetti indispensabile: il progettista poteva essere orientato nelle sue scelte semplicemente dall osservazione del comportamento in opera dei manufatti. Oggigiorno però non è più così: il mercato delle rocce ornamentali ha assunto dimensioni mondiali ed inoltre sempre nuovi materiali, sia naturali che artificiali, vengono proposti all utilizzatore che non è più in grado di ricorrere all esperienza diretta per prevedere il loro comportamento in opera. Vi è poi la tendenza, in molte applicazioni, ad impiegare i materiali in soluzioni costruttive innovative: gli esempi più comuni riguardano gli elementi per pavimentazioni sopraelevate, Page 4 Quality control requirements in industry Quality control on finished products, which has been well codified and consolidated for years now in most industries, is only now beginning to become widespread in the stone and marble sector. As long as ornamental stones made essentially from local materials were used in construction, in traditional types of solutions, quality control, in effect, was not indispensable. The designer could be oriented in his choices simply on the basis of observations of the behaviour of the materials in completed works. But the situation has changed today: the ornamental stone market has taken on worldwide dimensions and new materials of both natural and artificial origin are proposed with increasing frequency, for users who are no longer able to depend on direct experience to foresee the behaviour of those materials when they are installed in works. Then there is the tendency, in many applications, to use materials in innovative construction solutions. The most common examples

5 i pannelli destinati a facciate ventilate, i pannelli compositi costituiti da sottili lastre di materiale naturale o agglomerato (dello spessore di 5-10 millimetri e di superficie fino a 3 metri quadrati) accoppiate ad armature di diverso tipo (nido d ape di alluminio, rete in fibra di vetro, eccetera). Tali prodotti rispondono a precise esigenze dei progettisti e dei costruttori e mirano a favorire l impiego dei materiali naturali o agglomerati in alternativa a prodotti concorrenti; tuttavia comportano spesso anche condizioni di sollecitazione più severe del materiale in condizioni di esercizio, rispetto alle soluzioni tradizionali. In questa mutata situazione diventa dunque indispensabile un rigoroso controllo di qualità del prodotto finito. I prodotti lapidei agglomerati, così come i materiali naturali, commercializzati in Italia ed all estero sono di solito accompagnati da una scheda di qualificazione tecnica. In essa, oltre ai dati generali che definiscono la provenienza del materiale, sono spesso riportati i valori delle caratteristiche tecniche che il produttore ritiene importante segnalare. Per facilitare una lettura ragionata di una scheda tecnica, con particolare riferimento agli impieghi nell edilizia, la tabella 1 classifica le caratteristiche meccaniche, fisiche e chimiche in diverse categorie: è evidente infatti che, in funzione della destinazione d uso, alcune caratteristiche tecniche risulteranno più importanti di altre. Pierpaolo Tassone Table 1 Classification of the agglomerated stone products technical characteristics according to the different uses USE Specific gravity Water absorption Flexural strength / : not influential characteristic; C : poor significant characteristic; B : facultative characteristic to be evaluated according to the use time by time; A : important characteristic. concern elements for raised flooring, panels to be used in ventilated façades, composite panels made from thin slabs of natural or agglomerate material (with thickness from 5-10 mm and surface areas of up to 3 m2) coupled with various types of reinforcement (aluminium honeycomb, fibreglass mesh, etc.). These products respond to precise requirements of designers and builders and Abrasion resistance Surface hardness Thermal expansion Chemical resistance Freeze and taw resistance floors C B B A B C B C raised floors B B A A B / B C internal coverings C / / / / / / C external coverings C C A / C B B A bath tops B A B A A / B / kitchen tops B A B A A / A / cut to size products B C B B B C B C are intended to favour the use of natural or a g g l o m e rate materials as an alternative to competing products; nevertheless, they often involve conditions of more severe stress on the material during use, with respect to traditional solutions. In this changing situation it has therefore become indispensable to establish rigorous quality control procedures for the finished product. Stone and marble agglomerate products, like natural materials sold in Italy and abroad, are usually accompanied by a technical qualification card. In addition to the general data defining the origin of the material, values relative to the technical characteristics of the materials that the producer considers it important to note are also frequently shown. In order to facilitate a logical reading of the technical card, especially with reference to the use of the materials in construction, table 1 classifies the mechanical, physical and chemical characteristics in different categories: obviously, in fact, depending upon the intended use, some technical characteristics are more important than others. Page 5

6 Che cos è la CPD - (1 Parte) What Is The CPD - (Part 1^) Ai sensi della Direttiva Prodotti da costruzione, gli Stati membri della Comunità Europea hanno la responsabilità di assicurare che la progettazione e la realizzazione degli edifici e delle opere di ingegneria civile sul loro territorio avvenga in modo tale da non compromettere in alcun modo la sicurezza delle persone, degli animali domestici e delle proprietà, nonché rispettando al contempo altri requisiti essenziali atti a garantire un livello di benessere generale. A tal fine sono stati redatti dei documenti interpretativi il cui scopo è quello di dare forma concreta, sul piano tecnico, ai requisiti essenziali. Tali requisiti essenziali fungono da base per l elaborazione di norme armonizzate europee in materia di prodotti da costruzione, il cui fine è quello di ottenere il massimo beneficio possibile per un mercato interno comune, consentendo al maggior numero possibile di produttori di avere accesso a tale mercato, ottenere il maggiore livello possibile di trasparenza sul mercato e creare le condizioni necessarie per un regime normativo armonizzato nell ambito del settore delle costruzioni. Vista la necessità di redigere delle norme armonizzate, si è provveduto a riconoscere il Comitato Europeo di Normazione (CEN) come l organismo competente per l adozione di tali norme. La natura speciale dei prodotti da costruzione richiede che tali norme armonizzate siano formulate con la massima precisione: di conseguenza si rende necessario predisporre dei documenti interpretativi, così da creare le giuste correlazioni tra i mandati di normazione e i requisiti essenziali. Le norme armonizzate, che per quanto possibile devono essere espresse in termini di requisiti di prestazione dei prodotti, terranno conto di tali documenti interpretativi che, a loro volta, dovranno essere redatti in collaborazione con gli Stati membri. Requisiti essenziali I prodotti devono essere adatti alla realizzazione di opere di costruzione che nella loro integrità così come nelle relative parti, e tenendo conto dell aspetto economico siano idonee all uso previsto e, in tale ottica, soddisfino i seguenti requisiti essenziali laddove le opere siano subordinate a normative che ne richiedono il rispetto. Tali requisiti, in condizioni di una normale manutenzione, devono essere soddisfatti per una durata di vita economicamente accettabile. Essi riguardano in generale azioni prevedibili. 1 Resistenza meccanica e stabilità L opera di costruzione deve essere progettata e realizzata in modo tale che i carichi a cui probabilmente sarà sottoposta durante la sua costruzione e utilizzazione non comportino alcuna delle seguenti conseguenze: - il crollo dell intera opera o di una sua parte; - deformazioni di importanza inammissibile; - danni ad altre parti dell opera o di accessori o di attrezzature installate in seguito a una deformazione rilevante della struttura portante; - danni accidentali sproporzionati rispetto alla causa che li ha provocati. 2 Sicurezza in caso di incendio L opera di costruzione deve essere progettata e realizzata in modo che, in caso di incendio: Page 6 The Construction Products Directive defines that the Member States of the European Community are responsible for ensuring that building and civil engineering works on their territory are designed and executed in a way that does not endanger the safety of persons, domestic animals and property, while respecting other essential requirements in the interests of general well-being. To guarantee this aspect interpretative documents have been established in order to give concrete form to the essential requirements at a technical level. These essential requirements provide the basis for the preparation of harmonized standards at European level for construction products, in order to achieve the greatest possible advantage for a single internal market to afford access to that market for as many manufacturers as possible, to ensure the greatest possible degree of market transparency and to create the conditions for a harmonized system of general rules in the construction industry. Harmonized standards should be established, and for this purpose, the European Committee for Standardization (CEN) has been recognized as the competent body for the adoption of harmonized standards. The special nature of construction products requires the precise formulation of these harmonized standards: it is therefore necessary to draw up interpretative documents in order to establish links between mandates for standards and the essential requirements. The harmonized standards, expressed as far as possible in terms of product performance, take account of these interpretative documents, which shall be drawn up in cooperation with the Member States. Essential requirements The products must be suitable for construction works which (as a whole and in their separate part s) are fit for their intended use, account being taken of economy, and in this connection satisfy the following essential requirements where the works are subject to regulations containing such requirements. Such requirements must, subject to normal maintenance, be satisfied for an economically reasonable working life. The requirements generally concern actions which are foreseeable. 1 Mechanical resistance and stability The construction works must be designed and built in such a way that the loadings that are liable to act on it during its constructions and use will not lead to any of the following: - collapse of the whole or part of the work; - major deformations to an inadmissible degree; - damage to other parts of the works or to fittings or installed equipment as are result of major deformation of the load-bearing construction; -damage by an event to an extent disproportionate to the original cause 2 Safety in case of fire The construction works must be designed and built in such a way that in the event of an outbreak of fire:

7 - la capacità portante dell edificio possa essere garantita per un periodo di tempo determinato; - la produzione e la propagazione del fuoco e del fumo all interno delle opere siano limitate; - la propagazione del fuoco ad opere vicine sia limitata; - gli occupanti possano evacuare l opera o essere soccorsi altrimenti; - sia presa in considerazione la sicurezza delle squadre di soccorso. 3 Igiene, salute e ambiente L opera di costruzione deve essere progettata e realizzata in modo tale da non compromettere le condizioni igieniche o di salute dei relativi occupanti e dei loro vicini, in particolare in seguito a uno dei seguenti eventi: il rilascio di gas tossici, la presenza nell aria di particelle o gas pericolosi, l emissione di radiazioni pericolose, l inquinamento o la contaminazione dell acqua o del suolo, difetti nel drenaggio delle acque reflue (fumi, rifiuti solidi o liquidi), la formazione di umidità in parti delle opere di costruzione o su superfici delle stesse. 4 Sicurezza nell impiego L opera di costruzione deve essere progettata e realizzata in modo che la sua utilizzazione non comporti rischi di incidenti inammissibili, quali scivolate, cadute, collisioni, ustioni, folgorazioni o ferimenti a seguito di esplosioni. 5 Protezione contro il rumore L opera di costruzione deve essere progettata e realizzata in modo che il rumore cui sono sottoposti gli occupanti o le persone che si trovano nelle dirette vicinanze si mantenga a livelli tali da non nuocere alla loro salute e da consentire soddisfacenti condizioni di sonno, riposo e di lavoro. 6 Risparmio energetico e ritenzione del calore L opera di costruzione e i relativi impianti di riscaldamento, raffreddamento e aerazione devono essere progettati e realizzati in modo che il consumo di energia richiesto durante l utilizzazione dell opera sia moderato, tenuto conto delle condizioni climatiche del luogo e del benessere degli occupanti. Estratto da un documento della Commissione Europea (La seconda parte verrà pubblicata nella prossima edizione della newsletter) - the load-bearing capacity of the construction can be assumed for a specific period of time, - the generation and spread of fire and smoke within the works are limited. - the spread of the fire to neighbouring construction works is limited, - occupants can leave the works or be rescued by other means. - the safety of rescue teams is taken into consideration 3 Hygiene, health and the environment The construction work, must be designed and built in such a way that it will not be a threat to the hygiene or health of the occupants or neighbours, in particular as a result of any of the following: the giving-off of toxic gas, the presence of dangerous particles or gases in the air, the emission of dangerous radiation, pollution or poisoning of the water or soil, faulty elimination of waste water (smoke, solid or liquid wastes), the presence of damp in parts of the works or on surfaces within the works. 4 Safety in use The construction work must be designed and built in such a way that it does not present unacceptable risks of accidents in service or in operation such as slipping, falling, collision, burns, electrocution, injury from explosion. 5 Protection against noise The construction works must be designed and built in such a way that noise perceived by the occupants or people nearby is kept crown to a level that will not threaten their health and will allow them to sleep, rest and work in satisfactory conditions 6 Energy economy and heat retention The construction works and its heating, cooling and ventilation installations must be designed and built in such a way that the amount of energy required in use shall be low, having regard to the climatic conditions of the location and the occupants. From a Document of the European Commission (Part 2 will follow in the next issue of the Newsletter) Agglonord, Breton, Cimstone, Cosentino, Diresco, Marmi Scala, Privilege, Quarella, Quartzforms, Santa Margherita, Seieffe, Siderastone, Silicalia Compac, Stone Italiana, Technistone wish you a Merry Christmas and a Happy New Year Page 7

8 Notizie in breve IL 29 Settembre 2010 si è tenuto il 2 Comitato Direttivo e la 2 Assemblea Generale dell Associazione A.St.A. Europe. Hanno partecipato delegati in rappresentanza delle seguenti Società: Mariangela Quarella (AGGLONORD s.p.a.), Luca Toncelli (BRETON s.p.a.), Bulent Akgerman CIMSTONE A.S.), Josè Manuel Benito e Julio Martin (COSENTINO S.A.), Chris Schelfhout e Dick Schelfhout (DIRESCO NV), Alessandro Godi (QUARELLA s.p.a.), Riccardo Rossi (PRIVILEGE SA), Gideon Dadbin e Vincenzo Scapin (QUARTZFORMS s.p.a.), Aldo Breoni (SANTA MARGHERITA s.p.a.), Francisco Sanchis Brines (SILICALIA SL), Roberto della Valle (STONEITALIANA s.p.a.), Jiri Ludvik e Radek Prusak (TECHNISTONE SA), Pierpaolo Tassone (A.St.A. EUROPE). Sono stati discussi e messi in cantiere numerosi progetti che verranno sviluppati nel Bilancio positivo per la 45^ edizione di MARMOMACC: nei 4 giorni la manifestazione ha accolto 56 mila visitatori, il 6% in più rispetto al 2009, e con un incremento del 13% degli operatori esteri provenienti da più di 130 paesi. MARMOMACC ha anche promosso una numerosa serie di eventi ed iniziative rivolte agli operatori del settore. La considerazione generale è stata che la crisi non è superata, ma l inversione di tendenza c è, soprattutto per le esportazioni (da: Comunicato Stampa del Servizio Stampa Veronafiere). Alcuni dati dal comparto lapideo: in cifre assolute la produzione mondiale del 2009 è stata pari a circa 215 milioni di tonnellate ed ha indotto un consumo pari a 1140 milioni di mq equivalenti, riferiti allo spessore convenzionale di 2 cm. I sette maggiori produttori (nell ordine: Cina, India, Turchia, Italia, Iran, Brasile, Spagna) hanno espresso da soli il 75% della produzione mondiale, superando del 2% la quota del (da: Comunicato Stampa del Servizio Stampa Veronafiere). News in brief On 29th September 2010 the 2nd Management Committee and the 2nd General Assembly were held for the A.St.A Association of Europe. Delegates representing the following companies participated: Mariangela Quarella (AG- GLONORD s.p.a.), Luca Toncelli (BRETON s.p.a.), Bulent Akgerman CIM- STONE A.S.), Josè Manuel Benito e Julio Martin (COSENTINO S.A.), Chris Schelfhout e Dick Schelfhout (DIRESCO NV), Alessandro Godi (QUARELLA s.p.a.), Riccardo Rossi (PRIVILEGE SA), Gideon Dadbin e Vincenzo Scapin (QUARTZFORMS s.p.a.), Aldo Breoni (SANTA MARGHERITA s.p.a.), Francisco Sanchis Brines (SILICALIA SL), Roberto della Valle (STONEITALIANA s.p.a.), Jiri Ludvik e Radek Prusak (TECHNISTONE SA), Pierpaolo Tassone (A.St.A. EU- ROPE). Many projects were discussed and planned, which will be developed during The Balance for the 45th edition of the MARMOMACC Show was positive: the event welcomed some 56 thousand visitors during its four days, 6% more than in 2009, with an increase of 13% in foreign businesses participating, who came from over 130 different countries. MARMOMACC has also promoted many events and initiatives addressed to sector businesses. The general consensus is that the crisis has not been overcome, but there is a reversal of the negative trend, especially where exports are concerned (from the Press Release of the Veronafiere Press Office). Here are some statistics on the stone and marble sector: in absolute figures, world production in 2009 amounted to approximately 215 million tonnes, inducing consumption of 1,140 million m2, referred to the conventional thickness of 2 cm. The seven major producers (in order: China, India, Turkey, Italy, Iran, Brazil and Spain, represented 75% of the world production, exceeding the 2008 figure by 2% (from the Press Release of the Veronafiere Press Office). Comitato di redazione Editing committee: Alfonso Santiago - Crestani Giancarlo - Tassone Pierpaolo Costo pubblicità su questa NEWSLETTER per 1/3 di pagina: Iva a numero Advertising cost on this NEWSLETTER for 1/3 page: VAT each issue Costo per inserimento di un articolo tecnico (500 parole circa + foto): Iva a numero Advertising cost of a technical article (about 500 words + photo): VAT each issue La pubblicazione di questa Newsletter è gentilmente sponsorizzata da: The publication of this Newsletter is kindly sponsored by: Via Garibaldi Castello di Godego (TV) - ITALY Page 8

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

ENERGY-EFFICIENT HOME VENTILATION SYSTEMS

ENERGY-EFFICIENT HOME VENTILATION SYSTEMS SISTEMI DI RECUPERO RESIDENZIALE HOME RECOVERY SYSTEMS RECUPERO DI CALORE AD ALTA EFFICIENZA HIGH EFFICIENCY HEAT RECOVERY VENTILAZIONE A BASSO CONSUMO LOW ENERGY VENTILATION SISTEMI DI RICAMBIO CONTROLLATO

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com VIOLENZE NEI LUOGHI DI LAVORO: COSA SONO? any action, incident or behaviour, that departs from reasonable conduct in which a person

Dettagli

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE L esperienza e la passione per l ingegneria sono determinanti per la definizione della nostra politica di prodotto,

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

Principali prove meccaniche su materiali polimerici

Principali prove meccaniche su materiali polimerici modulo: Proprietà viscoelastiche e proprietà meccaniche dei polimeri Principali prove meccaniche su materiali polimerici R. Pantani Scheda tecnica di un materiale polimerico Standard per prove meccaniche

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

Declaration of Performance

Declaration of Performance Roofing Edition 06.06.2013 Identification no. 02 09 15 15 100 0 000004 Version no. 02 ETAG 005 12 1219 DECLARATION OF PERFORMANCE Sikalastic -560 02 09 15 15 100 0 000004 1053 1. Product Type: Unique identification

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

Process automation Grazie a oltre trent anni di presenza nel settore e all esperienza maturata in ambito nazionale e internazionale, Elsag Datamat ha acquisito un profondo know-how dei processi industriali,

Dettagli

Official Announcement Codice Italia Academy

Official Announcement Codice Italia Academy a c a d e m y Official Announcement Codice Italia Academy INITIATIVES FOR THE BIENNALE ARTE 2015 PROMOTED BY THE MIBACT DIREZIONE GENERALE ARTE E ARCHITETTURA CONTEMPORANEE E PERIFERIE URBANE cured by

Dettagli

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM 65 1 2 VS/AM 65 STANDARD VS/AM 65 CON RACCORDI VS/AM 65

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 Per la richiesta di accredito alla singola gara, le

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

24V DC ±10% 0.5... 1 W. Fluido Fluid. 15 Nl/min

24V DC ±10% 0.5... 1 W. Fluido Fluid. 15 Nl/min elettropiloti 0 mm 0 mm solenoids Elettropilota Solenoid valve 0 mm 00.44.0 ACCESSORI - ACCESSORIES 07.049.0 Connettore per elettropilota 0 mm con cavetto rosso/nero, lunghezza 400 mm - connector for 0

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOASCIUTT 16 SeccoAsciutto EL & SeccoAsciutto Thermo Piccolo e potente, deumidifica e asciuga Small and powerful, dehumidifies and dries Deumidificare

Dettagli

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé.

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. COLLECTION luna material and shapes evoke the celestial

Dettagli

Abbiamo un problema? 17/10/2012 ASPETTI LEGALI NELLE ATTIVITA SUBACQUEE BOLZANO 12 OTTOBRE 2012

Abbiamo un problema? 17/10/2012 ASPETTI LEGALI NELLE ATTIVITA SUBACQUEE BOLZANO 12 OTTOBRE 2012 ASPETTI LEGALI NELLE ATTIVITA SUBACQUEE BOLZANO 12 OTTOBRE 2012 La prevenzione primaria per la sicurezza delle attività subacquee professionali: risvolti procedurali, operativi, medici ed assicurativi

Dettagli

JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION

JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION PSS Worldwide is one of the most important diver training agencies in the world. It was created thanks to the passion of a few dedicated diving instructors

Dettagli

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tipo: Type: 5 cabine (1 main deck+ 4 lower deck) 5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tessuti: Dedar Fanfara, Paola Lenti Fabrics: Dedar Fanfara,

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Sede di Rappresentanza: Castello di San Donato in Perano 53013 Gaiole in Chianti (Si) Tel. 0577-744121 Fax 0577-745024 www.castellosandonato.it

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

Delta. Centro di progettazione e sviluppo. Research & Development Department. Controllo resistenza alla corrosione Corrosion resistance testing.

Delta. Centro di progettazione e sviluppo. Research & Development Department. Controllo resistenza alla corrosione Corrosion resistance testing. Delta PATENT PENDING Sistema di apertura per ante a ribalta senza alcun ingombro all interno del mobile. Lift system for doors with vertical opening: cabinet interior completely fittingless. Delta Centro

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life PRESENT SIMPLE Indicativo Presente = Presente Abituale Prerequisiti: - Pronomi personali soggetto e complemento - Aggettivi possessivi - Esprimere l ora - Presente indicativo dei verbi essere ed avere

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOTECH & S 8 SeccoTech & Secco Tecnologia al servizio della deumidificazione Technology at dehumidification's service Potenti ed armoniosi Seccotech

Dettagli

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE copertina univ. 21 11-04-2005 16:30 Pagina 1 A State and its history in the volumes 1-20 (1993-1999) of the San Marino Center for Historical Studies The San Marino Centre for Historical Studies came into

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto»

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Presentazione per «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Pascal Jansen pascal.jansen@inspearit.com Evento «Agile Project Management» Firenze, 6 Marzo 2013 Agenda Due parole su inspearit

Dettagli

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004 ! VERBI CHE TERMINANO IN... COME COSTRUIRE IL SIMPLE PAST ESEMPIO e aggiungere -d live - lived date - dated consonante + y 1 vocale + 1 consonante (ma non w o y) cambiare y in i, poi aggiungere -ed raddoppiare

Dettagli

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE Una proposta dall estetica esclusiva, in cui tutti gli elementi compositivi sono ispirati dalla geometria più pura e dalla massima essenzialità del disegno per un progetto caratterizzato da semplicità

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Informazioni per i pazienti e le famiglie

Informazioni per i pazienti e le famiglie Che cos è l MRSA? (What is MRSA? Italian) Reparto Prevenzione e controllo delle infezioni UHN Informazioni per i pazienti e le famiglie Patient Education Improving Health Through Education L MRSA è un

Dettagli

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 In merito alla nuova circolare del Sottosegretariato per il Commercio Estero del Primo Ministero della Repubblica di Turchia, la 2009/21, (pubblicata nella

Dettagli

tmt 15 Rimozione ecologica di metalli pesanti da acque reflue

tmt 15 Rimozione ecologica di metalli pesanti da acque reflue tmt 15 Rimozione ecologica di metalli pesanti da acque reflue Rimozione ecologica di metalli pesanti da acque reflue Il problema: metalli pesanti nelle acque reflue In numerosi settori ed applicazioni

Dettagli

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of study and research according the Information System for

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

PEP Pompe centrifughe di processo a norme API 610 - XI edizione Centrifugal process pumps according to API 610 - XI edition Norms

PEP Pompe centrifughe di processo a norme API 610 - XI edizione Centrifugal process pumps according to API 610 - XI edition Norms PEP Pompe centrifughe di processo a norme API 610 - XI edizione Centrifugal process pumps according to API 610 - XI edition Norms Campo di selezione - 50 Hz Selection chart - 50 Hz 2950 rpm 1475 rpm Campo

Dettagli

Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy. da noi ogni sapone è unico. Authentically Made in Italy Florence

Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy. da noi ogni sapone è unico. Authentically Made in Italy Florence Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy da noi ogni sapone è unico alveare soap gori 1919 soap factory lavorazione artigianale italiana Handmade in Italy I nostri saponi sono il frutto di un

Dettagli

LA STRATEGIA SOBANE:

LA STRATEGIA SOBANE: LA STRATEGIA SOBANE: IL RUOLO STRATEGICO DELLA PARTECIPAZIONE NELLA INDIVIDUAZIONE, VALUTAZIONE E GESTIONE DEI RISCHI OCCUPAZIONALI S. Ghittori, Laboratorio Gestione e Analisi dei Rischi Occupazionali

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

These data are only utilised to the purpose of obtaining anonymous statistics on the users of this site and to check correct functionality.

These data are only utilised to the purpose of obtaining anonymous statistics on the users of this site and to check correct functionality. Privacy INFORMATIVE ON PRIVACY (Art.13 D.lgs 30 giugno 2003, Law n.196) Dear Guest, we wish to inform, in accordance to the our Law # 196/Comma 13 June 30th 1996, Article related to the protection of all

Dettagli

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR MANUALE DI ISTRUZIONI ACCENSIONE / SPEGNERE DEL TAG HOUND Finder GPS Il TAG HOUND

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Istruzioni per gli Autori Informazioni generali Aggiornamenti CIO è la rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi e pubblica articoli

Dettagli

KERMESSE 20 sospensione / suspension lamp Giulio Iacchetti 2012

KERMESSE 20 sospensione / suspension lamp Giulio Iacchetti 2012 KERMESSE 20 sospensione / suspension lamp Giulio Iacchetti 2012 CLASSE I - IP20 IT Avvertenze La sicurezza elettrica di questo apparecchio è garantita con l uso appropriato di queste istruzioni. Pertanto

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

Import-export. di riso: il ruolo dell Italia nel contesto europeo

Import-export. di riso: il ruolo dell Italia nel contesto europeo Import-export di riso: il ruolo dell Italia nel contesto europeo Il riso rappresenta dopo il frumento la coltura più diffusa al mondo. L Italia è il principale Paese produttore ed esportatore di riso dell

Dettagli

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 2 BUFALO MEDITERRANEO ITALIANO Mediterranean Italian Buffalo RICONOSCIUTO

Dettagli

Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche

Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche Versione 12.6.05 Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche 1 Il contesto del discorso (dalla lezione introduttiva)

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

T H O R A F L Y. Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems. Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C

T H O R A F L Y. Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems. Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C T H O R A F L Y Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C SOMMARIO GRUPPO C (SUMMARY C GROUP) 1/C II SISTEMI DI DRENAGGIO TORACICO COMPLETI

Dettagli

Stud-EVO Designer Pino Montalti

Stud-EVO Designer Pino Montalti Designer Pino Montalti È l evoluzione di un prodotto che era già presente a catalogo. Un diffusore per arredo urbano realizzato in materiali pregiati e caratterizzato dal grado di protezione elevato e

Dettagli

DTT : DECODER, SWITCH- OFF PROCESS, CNID. Roberto de Martino Contents and Multimedia Department RAK/AGCOM

DTT : DECODER, SWITCH- OFF PROCESS, CNID. Roberto de Martino Contents and Multimedia Department RAK/AGCOM DTT : DECODER, SWITCH- OFF PROCESS, CNID Roberto de Martino Contents and Multimedia Department RAK/AGCOM List of contents 1. Introduction 2. Decoder 3. Switch-off process 4. CNID Introduction 1. Introduction

Dettagli

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI INGLESE (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI INGLESE (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA Simple del verbo to be in tutte le sue forme Il Present Simple del verbo to have (got) in tutte le sue forme I pronomi soggetto e complemento Gli aggettivi e pronomi possessivi

Dettagli

IQNet SR 10. Sistemi di gestione per la responsabilità sociale. Requisiti. IQNet SR 10. Social responsibility management systems.

IQNet SR 10. Sistemi di gestione per la responsabilità sociale. Requisiti. IQNet SR 10. Social responsibility management systems. IQNet SR 10 Sistemi di gestione per la responsabilità sociale Requisiti IQNet SR 10 Social responsibility management systems Requirements IQNet SR 10 Social responsibility management systems Requirements

Dettagli

GENERAL CATALOGUE CATALOGO GENERALE LV & MV solutions for electrical distribution Soluzioni BT e MT per distribuzione elettrica

GENERAL CATALOGUE CATALOGO GENERALE LV & MV solutions for electrical distribution Soluzioni BT e MT per distribuzione elettrica Advanced solutions for: UTILITY DISTRIBUTION TERTIARY RENEWABLE ENERGY INDUSTRY Soluzioni avanzate per: DISTRIBUZIONE ELETTRICA TERZIARIO ENERGIE RINNOVABILI INDUSTRIA The company T.M. born in year 2001,

Dettagli

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not?

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not? Il passato Grammar File 12 Past simple Il past simple inglese corrisponde al passato prossimo, al passato remoto e, in alcuni casi, all imperfetto italiano. Con l eccezione del verbo be, la forma del past

Dettagli

SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014

SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014 SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014 MADE IN ITALY SOL - Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2013 Sol è un sistema basato interamente sull interpretazione di innovativi principi di calcolo

Dettagli

TODAY MORE PRESENT IN GERMANY

TODAY MORE PRESENT IN GERMANY TODAY MORE PRESENT IN GERMANY Traditionally strong in offering high technology and reliability products, Duplomatic is a player with the right characteristics to achieve success in highly competitive markets,

Dettagli

Conduzione di uno Studio: GCP e Farmacovigilanza

Conduzione di uno Studio: GCP e Farmacovigilanza Irene Corradino Clinical Operations Unit Fondato nel 1998 con sede a Milano Studi clinici di fase I-II in oncologia, soprattutto in Italia, Svizzera, Spagna ARO = Academic Research Organization Sponsor/CRO

Dettagli

Struttura dei Programmi Operativi 2014-2020 Risultati attesi, realizzazioni, indicatori. Oriana Cuccu, Simona De Luca, DPS-UVAL

Struttura dei Programmi Operativi 2014-2020 Risultati attesi, realizzazioni, indicatori. Oriana Cuccu, Simona De Luca, DPS-UVAL Struttura dei Programmi Operativi 2014-2020 Risultati attesi, realizzazioni, indicatori, DPS-UVAL Struttura dei Programmi Operativi Innovazioni di metodo Risultati attesi Risultati Azioni attesi Tempi

Dettagli

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 pag. 16 di 49 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 Identificare la zona dove sono poste le piazzole dove andremo a saldare il connettore. Le piazzole sono situate in tutte le centraline Bosch

Dettagli

Percorsi di qualità e trasparenza nell organizzazione, la gestione e il controllo interno delle ONG

Percorsi di qualità e trasparenza nell organizzazione, la gestione e il controllo interno delle ONG Lotta alla povertà, cooperazione allo sviluppo e interventi umanitari Percorsi di qualità e trasparenza nell organizzazione, la gestione e il controllo interno delle ONG Con il contributo del Ministero

Dettagli

MANUALE GRANDE PUNTO. A number of this manual are strongly recommends you read and download manuale grande punto information in this manual.

MANUALE GRANDE PUNTO. A number of this manual are strongly recommends you read and download manuale grande punto information in this manual. MANUALE GRANDE PUNTO A number of this manual are strongly recommends you read and download information in this manual. Although not all products are identical, even those that range from same brand name

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict 01NET NETWORK www.01net.it Pag 2 Dati di traffico 01net Network Totale

Dettagli

Per effettuare una chiamata in conferenza, seguire queste semplici istruzioni:

Per effettuare una chiamata in conferenza, seguire queste semplici istruzioni: premium access user guide powwownow per ogni occasione Making a Call Per effettuare una chiamata in conferenza, seguire queste semplici istruzioni: 1. Tell your fellow conference call participants what

Dettagli

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo Prova di verifica classi quarte 1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo lo studente prende 20. Qual è la media dopo il quarto esame? A 26 24

Dettagli

MANUALE CASALINI M10. A number of this manual are strongly recommends you read and download manuale casalini m10 information in this manual.

MANUALE CASALINI M10. A number of this manual are strongly recommends you read and download manuale casalini m10 information in this manual. MANUALE CASALINI M10 A number of this manual are strongly recommends you read and download information in this manual. Although not all products are identical, even people who come from the same brand

Dettagli

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI MANIFESTO PER L ENERGIA SOSTENIBILE DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI COSTRUISCI CON NOI UN SISTEMA ENERGETICO SOSTENIBILE PER L ITALIA Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale. FINALITà Favorire la

Dettagli

Manuale BDM - TRUCK -

Manuale BDM - TRUCK - Manuale BDM - TRUCK - FG Technology 1/38 EOBD2 Indice Index Premessa / Premise............................................. 3 Il modulo EOBD2 / The EOBD2 module........................... 4 Pin dell interfaccia

Dettagli

company P R O F I L E

company P R O F I L E company P R O F I L E la nostra azienda about us PASSIONE E TRADIZIONE NEL NOSTRO PASSATO PASSION AND DEEP-ROOTED TRADITION Lavorwash nasce nel 1975 ed è da oltre 35 anni uno dei maggiori produttori al

Dettagli

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice Maccarone Maccarone Maccarone integra 10 LED POWER TOP alta efficienza, in tecnologia FULL COLOR che permette di raggiungere colori e sfumature ad alta definizione. Ogni singolo led full color di Maccarone

Dettagli

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA?

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? OSSERVATORIO IT GOVERNANCE L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? A cura del Professor Marcello La Rosa, Direttore Accademico (corporate programs

Dettagli

TAL LIVELLO A2. Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo. PARTE II: Cloze test

TAL LIVELLO A2. Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo. PARTE II: Cloze test TAL LIVELLO A2 Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo PARTE II: Cloze test PARTE III: Grammatica PARTE IV: Scrittura guidata PARTE V: Scrittura

Dettagli

HIGH SPEED FIMER. HSF (High Speed Fimer)

HIGH SPEED FIMER. HSF (High Speed Fimer) HSF PROCESS HSF (High Speed Fimer) HIGH SPEED FIMER The development of Fimer HSF innovative process represent a revolution particularly on the welding process of low (and high) alloy steels as well as

Dettagli

Kaba PAS - Pubblic Access Solution

Kaba PAS - Pubblic Access Solution Kaba PAS - Pubblic Access Solution Fondata nel 1950, Gallenschütz, oggi Kaba Pubblic Access Solution, ha sviluppato, prodotto e venduto per oltre 30 anni soluzioni per varchi di sicurezza automatici. Oggi

Dettagli

The Verification Process in the ASTRI Project: the Verification Control Document (VCD)

The Verification Process in the ASTRI Project: the Verification Control Document (VCD) The Verification Process in the ASTRI Project: the Verification Control Document (VCD) L. Stringhetti INAF-IASF Milano on behalf of the ASTRI Collaboration 1 1 Summary The ASTRI/CTA project The ASTRI Verification

Dettagli

PRESTIGIOUS VILLAS. 1201 beverly hills - los angeles

PRESTIGIOUS VILLAS. 1201 beverly hills - los angeles OLIVIERI Azienda dinamica giovane, orientata al design metropolitano, da più di 80 anni produce mobili per la zona giorno e notte con cura artigianale. Da sempre i progetti Olivieri nascono dalla volontà

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo Seminario nell ambito del corso di Economia e tecnica degli scambi internazionali

Università degli Studi di Bergamo Seminario nell ambito del corso di Economia e tecnica degli scambi internazionali Università degli Studi di Bergamo Seminario nell ambito del corso di Economia e tecnica degli scambi internazionali Bergamo, 6 maggio 2013 GLI ADEMPIMENTI DOGANALI NEL COMMERCIO INTERNAZIONALE Dott.ssa

Dettagli

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni é Tempo di BILANCI Gli Investitori Hanno Sentimenti Diversi Verso le Azioni In tutto il mondo c è ottimismo sul potenziale di lungo periodo delle azioni. In effetti, i risultati dell ultimo sondaggio di

Dettagli