Ecco qui ci ritroviamo

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ecco qui ci ritroviamo"

Transcript

1

2 Ecco qui ci ritroviamo tutti insieme lavoriamo non è semplice pensare e le idee riordinare che articolo scriviamo? con che disegno lo illustriamo? ma poi pensa e poi ripensa finchè l idea ti accontenta e allora scrivi in un baleno poi prepari un bel disegno e sei alfine soddisfatto del lavoro che hai fatto e così che collaboriamo e la redazione noi formiamo Enzo, Katia, Lorena, Marta, Christine più Dario siamo e un bel gruppo noi formiamo! la Redazione Introduzione Eccoci qua! Quest anno, dopo aver dedicato il giornalino dello scorso anno al 150 anniversario dell unità d Italia, abbiamo pensato di scrivere della nostra Brianza e dei paesi che la formano; i paesi dove noi abitiamo e che lasciamo tutte le mattine per raggiungere la cooperativa Penna Nera dove trascorriamo la giornata facendo tante attività interessanti e dove svolgiamo dei piccoli lavori di assemblaggio. Non tutti tra noi sono nativi di questi paesi e se noi lo siamo a volte non lo sono i nostri genitori che qui sono arrivati dai loro paesi di origine e qui hanno trovato lavoro.

3 Ci piace ricordare che questa nostra terra era terra di contadini che conoscevano il duro e faticoso lavoro dei campi, l allevamento dei bachi da seta e che poi si sono trasformati in piccoli artigiani del legno e poi in industriali costruttori di mobili, di tessuti e in florovivaisti per allestire le ville dei benestanti milanesi che nella verde, bella Brianza venivano a villeggiare. - Contadino - dice un saggio proverbio - scarpe grosse e cervello fino - e proprio questo hanno dimostrato gli abitanti di questa piccola zona della Lombardia che hanno cambiato il loro modo di vivere e hanno reso questa terra una delle zone più ricche d Italia. Questo è avvenuto soprattutto dopo la seconda guerra mondiale quando la città di Milano semidistrutta dai bombardamenti aveva bisogno di essere ricostruita e, dopo aver ricostruito le case, bisognava arredarle ed ecco che i nostri artigiani diventano industriali e i mobilifici dei nostri paesi si moltiplicano e si trasformano in piccole e medie industrie. Questo fa si che la Brianza diventi la terra che noi conosciamo. La Brianza però è anche ricca di storia, i suoi paesi sono ricchi di ville signorili, e questo ci è piaciuto ricercare per informarci ed informarvi di quello che noi abbiamo scoperto con grande piacere. Sulla cittadina di Mariano Comense abbiamo già scritto sul giornalino dell anno scorso; ora perciò vi racconteremo degli altri paesi, quelli in cui viviamo. Noi speriamo molto e saremmo molto contenti se questo nostro modesto lavoro possa interessare anche voi che siete i nostri abituali lettori. Quindi a tutti voi auguriamo una buona e speriamo piacevole lettura. Lettera dal Presidente della Repubblica L anno scorso nella ricorrenza del 150 anniversario dell Unità d Italia abbiamo dedicato il numero di luglio del nostro Giornalino a questo importante avvenimento e ne abbiamo spedito una copia al Presidente della Repubblica. Con nostra grande gioia, il Presidente Giorgio Napolitano, ci ha risposto e quindi noi ora pubblichiamo la sua graditissima lettera.

4

5 Brianza La Brianza ( Brianza o Briansa in dialetto brianzolo) è un area geografica della Lombardia, a nord di Milano, i cui comuni appartengono a quattro differenti nella forma bricch- in molti dialetti settentrionali, tra cui il brianzolo. Come confini generali dell area regionale si possono indicare il Canale Villoresi a sud, l Adda a est, le valli prealpine fin dove nasce il Lambro a nord e il fiume Severo a ovest. Nonostante la mancanza di un istituzione territoriale, il senso d appartenenza a quest area è decisamente spiccato tra i suoi abitanti. Con il termine Brianza, cioè, viene indicato un territorio della Lombardia non corrispondente a un ente territoriale. Le diverse zone della Brianza presentano del resto numerosi tratti che le accomunano tra loro e le differenziano dal resto della Lombardia, di natura geografica, demografica, economica, sociale, culturale e linguistica. Per quanto riguarda il significato, il nome Brianza deriva probabilmente dal termine celtico brig ( colle, altura) il quale si mantiene col medesimo significato ancora oggi- per lo più Si possono individuare, all interno della Brianza, due sottoaeree dal punto di vista degli aspetti geologici: una pianeggiante a sud e a ovest ed un altra collinare a nord e a est. province.

6 La sottoarea, a sud della sottoarea collinare, è la propaggine settentrionale della Pianura Padana, occupa il settore più propriamente detto della bassa Brianza, la parte maggiore della Brianza comasca e parte del Meratese. La porzione pianeggiante brianzola sale molto gradualmente, con dislivello altimetrico che va approssimativamente dai 160 metri dell inizio della bassa Brianza ai 370m di Cantù. Nelle giornate limpide qui si percepisce intensamente che le Alpi formano un arco attorno alla Pianura Padana; infatti oltre che dalle Grigne, dal Resegone e dalle Prealpi Orobiche il paesaggio è dominato dall imponente mole del Monte Rosa. Brianza comasca. Le montagne Briantee sono le prime che si vedono provenendo da Milano e dalla Valpadana salendo verso la Svizzera, il Lario o la Valtellina. Mediamente sono sui metri,ma in alcuni casi raggiungono altezze superiori, come: il monte Barro, 950 m; il monte Cornizzolo, 1241 m; il monte Bollettone, 1317 m; i Corni di Canzo, 1371m ; il monte Palanzone, 1436 m e il monte San Primo. La Brianza è solo marginalmente interessata dal Lago di Como che ne costituisce i confini con il Comasco e il Lecchese, tuttavia il suo territorio è costellato da numerosi piccoli laghi e specchi La Brianza è anche distinta in tre zone principali ma intimamente connesse: Brianza lecchese, Brianza ex milanese e

7 d acqua che rappresentano un elemento costituente e insostituibile del suo paesaggio. Il più importante è il lago di Annone, ventunesimo lago italiano per estensione ( 5,71 km); il lago di Pusiano, il lago di Alserio, il lago del Segrino tutti in provincia di Como. Per quanto riguarda i torrenti e i fiumi, l Adda è il più grande, con i suoi 313km di lunghezza bagna la Brianza Orientale per circa 30km. L altro fiume importante è il Lambro che dopo aver dato vita al lago di Pusiano scorre in terra Briantea per una decina di km fino ad arrivare al territorio di Monza. Il clima Brianzolo varia da zona a zona: la pianura della bassa Brianza risente di un effetto di cappa di calore simile a quella di Milano (dovuto alle emissioni inquinanti e alla elevatissima densità abitativa). In collina o in aree meno abitate si possono registrare anche 5 gradi in meno. Le diverse zone e i diversi comuni della Brianza, pur presentando proprie specificità formano un area che ha una sua identità. La terra di Brianza è una delle regioni più densamente abitate d Italia d Europa e del Mondo (questa caratteristica era già presente nel Medioevo quando i 40 abitanti per km, costituivano una rarità per gli standard del periodo) dovuta alla fertilità del suolo e al territorio pianeggiante o dolcemente collinare; l agricoltura, l industria tessile e la

8 produzione di energia elettrica (industrie) facilitava il processo di urbanizzazione del territorio. La prosperità economica brianzola, a partire dagli anni del boom o miracolo economico, ha attirato consistenti flussi migratori (397 ab./ km), una media nazionale ( 195 ab./ km) e con quella dell Unione Europea ( 113 ab./ km ). Il dialetto brianzolo è affine al dialetto milanese anche se poi ci sono ulteriori varianti locali legate anche alle singole province: Monza, Lecco, Como. La cucina brianzola è una cucina simile a quella milanese, sebbene più povera. prima del nord est e poi anche dall Italia Meridionale. A partire dagli anni novanta, dopo un decennio di pausa,è ripreso un significativo fenomeno immigratorio legato all arrivo di stranieri. Analizzando la popolazione urbana in Brianza si vede come essa tocca quota 1372 ab./km rispetto ad una media regionale Fra i piatti tipici vi sono: i salumi, compresa la murtadèla brianzola ( di fegato), i nervitt, la polenta,il risotto allo zafferano con l aggiunta di pezzetti di luganega, il minestrone brianzolo, la buseca, la cazzuoeula, gli ossibuchi, il cotechino vaniglia, i formaggi caprini,la turta paesana della Brianza ( dolce tipico delle feste patronali dei paesi brianzoli),ed i oss de mort, (biscotti duri a base di nocciole).

9 Nella giurisdizione ecclesiastica della Chiesa Cattolica, quasi tutti i comuni del territorio della Brianza fanno parte dell Arcidiocesi di Milano che segue il Rito Ambrosiano. In particolari casi alcune parrocchie pur appartenendo all Arcidiocesi di Milano fanno parte della Diocesi di Como e seguono il Rito Romano. Fabbrica Durini La frazione di Fabbrica Durini fa parte del comune di Alzate Brianza. Sembra che l origine di Alzate risalga all epoca Romana visto che alcuni scavi effettuati nella zona hanno portato alla luce due lapidi dedicati alla dea Minerva. La frazione di Fabbrica Durini è posta su una collina che guarda nel paesaggio circostante. La costruzione più importante è la Villa Castello Durini di cui non si conosce di preciso l anno di costruzione ma si sa già il nome in alcuni documenti degli anni 843 e 856 che prima di diventare dei Durini fu feudo dei Casati e che raggiunse il massimo del suo splendore nell ultimo quarto del secolo XVIII in cui ospitò anche letterati ed artisti tra cui Parini,

10 Rossini, Verga e persino i reali di casa Savoia. Sviluppatasi intorno ad una torre di origine Romana questo complesso architettonico è andato sempre crescendo fino ai primi dell ottocento. Nel 1818 l architetto Carlo Amati progettò la sala da pranzo, la cappella e il parco. Il balconcino che si affaccia sulla torre era posto sulla facciata di Palazzo Durini a Milano. All esterno vi è una bellissima scalinata barocca. La strada che porta alla Villa crea una veduta unica che si fonde con lo splendido panorama circostante formato dalla catena delle Alpi, dal Monte Rosa e dal Resegone. Di origine oscura fino all inizio del si affermarono con la mercatura dapprima a Como poi a Milano dove nel 1600 diventano anche banchieri. Crebbero rapidamente di importanza e nel 1648 acquistarono il titolo e la contea di Monza e così entrarono a far parte della nobiltà Milanese. Nella storia Milanese incontriamo gli esponenti della famiglia Durini non solo nella finanza ma anche nella diplomazia e nella carriera ecclesiastica come il Cardinale Angelo Maria Durini. La famiglia è ancora oggi importante. La villa oggi viene usata per dei ricevimenti, pranzi di nozze ecc. I Durini proprietari della omonima Villa sono una delle famiglie storiche della nobiltà Milanesi.

11 Inverigo Inverigo è un bel paese della Brianza. E situato in una zona collinare nelle vicinanze del fiume Lambro. Fa parte del Parco Regionale della Valle del Lambro. Notevoli sono le sue ville dimore di villeggiatura dei nobili milanesi. Ha un importanza storica anche il Santuario di S.Maria della Noce ed il suo mercato dove i contadini portavano i bozzoli per venderli ai filandieri che li trasformavano in lucenti fili di seta. Interessante il Viale Monumentale dei cipressi dagli Obelischi alle statue, e la Villa la Rotonda realizzata in stile neoclassico dall architetto Luigi Cagnola. Pur essendo un paese di 8561 abitanti ha diverse frazioni fra cui Crennago che ha nel suo comprensorio una grandiosa Villa dichiarata monumento nazionale fin dal Il complesso di Villa Perego rappresenta un esempio di stili che si sovrappongono in epoche differenti. Il palazzo residenziale è stato edificato dall architetto PierMarini, le scuderie da Simone Cantini. La cappella costituisce affreschi del 500, la limonaia ha elementi architettonici del 700. La villa è circondata da tre grandi giardini.

12 Lambrugo Lambrugo (da lamber bruig = villaggio del Lambro) ha origini molto antiche, risalenti alla dominazione celtica dei secoli V-IV prima di Cristo. Formato da poche capanne presso il fiume Lambro, le cui acque avevano un livello più alto dell attuale tanto da formare un piccolo lago, il paese si è poi trasferito sulle immediate alture poste ad occidente del fiume stesso. Ebbe un certo sviluppo attorno all anno Mille d.c. quando vi si stabili un ramo della potente e nobile famiglia Carcano, oriunda dall omonimo paese, ma da tempo trasferitasi a Milano dove occupava posti di potere e di comando. Essa, impadronitasi di un ampio territorio al di quà e al di là del Lambro, costruì nella parte alta di Lambrugo il suo castello e, qualche tempo dopo, verso la metà del secolo XI, fece edificare nella parte bassa del paese, un monastero benedettino femminile di clausura, dotandolo di alcuni terreni. Il monastero ebbe una lungha vita, circa 750 anni, e fu soppresso dalla Repubblica Cisalpina nel Era un monastero per ragazze provenienti da famiglie ricche e nobili del Comasco e del Milanese. Per questo raggiunse un grande prestigio e potere, attirando l attenzione di principi e duchi, di vescovi e cardinali, di papi e personalità più in vista del tempo. Attorno al monastero (parte bassa del paese) e attorno al castello (parte alta) si vennero costituendo due distinti comuni che tali rimasero fino alla metà del secolo XVIII quando furono uniti. Religiosamente appartenne alla diocesi di Milano e, in ambito più ristretto, alla pieve di Incino (Erba).

13 Civilmente era compreso nel contado della Martesana e nella pieve di Incino che affiancava al potere religioso anche quello civile. Fu poi infeudato ai conti Dal Verme (1380), in seguito al conte Crivelli (1691). Al momento della soppressione del monastero (1798) questo possedeva oltre 4 mila pertiche di terreno, in cui la metà in Lambrugo, e molti edifici (a Lambrugo, Nibionno, Lurago, Inverigo, Mariano). Buona parte dell arredo del monastero fu venduto dalle stesse monache. Il complesso del monastero e tutti i suoi beni,requisiti dalla Repubblica Cisalpina, furono ceduti ad una ditta milanese, che ha sua volta li vendette a diversi proprietari che cambiarono e si moltiplicarono nel tempo. L economia di Lambrugo fu sempre legata all agricoltura. All inizio del secolo XX sorse una filanda, poi qualche stabilimento di tessitura. Fu solamente dopo la seconda guerra mondiale ( dopo il 1950) che l agricoltura fu progressivamente abbandonata, così che ai nostri giorni rimane solamente qualche azienda agricola industrializzata. I Lambrughesi trovarono lavoro, manuale e impiegatizio, sia in paese (tessiture- tintorie) sia soprattutto fuori che nel circondario e verso Milano. NOVEDRATE Novedrate, in provincia di Como, confina a nord con il comune di Figino Serenza, a sud con Lentate sul Seveso, a ovest con Carimate e a est con Mariano Comense. Ha come frazione Villaggio San Giuseppe. Ha una superficie di 2,83 Km² e si trova a 277 metri sul livello del mare. Al 31 dicembre 2010 contava 2932 abitanti.

14 Rispetto al termine Novedrate vi sono diverse ipotesi: alcuni sostengono derivi dal latino Noventulum che significa maggese, cioè un campo che si coltiva per la prima volta. Altri invece dicono che sta ad indicare le nove cascine che si trovavano prima nel paese. I primi insediamenti umani in Brianza li ritroviamo già anni fa, al termine delle grandi glaciazioni dove, nonostante condizioni di vita molto difficili, vi sono gruppi dediti alla caccia e al nomadismo. I veri e propri insediamenti però ci sono nel Neolitico (circa 4000 anni fa): gli uomini passarono ad una vita stanziale e oltre alla caccia si dedicarono all agricoltura e all allevamento. Intorno al 1000 a.c. si stanziano alcune popolazioni di origine ligure dando inizio a quella che è stata definita civiltà comacina. Nel II secolo a.c. la Brianza viene conquistata dai Romani diventando definitivamente, dopo diverse vicissitudini, possedimento romano. È nel 1093 che abbiamo per la prima volta notizie di Novedrate in un documento dell epoca in cui si dichiara che il beato Alberto di Sagra aveva donato dei beni ad un monastero di monache: ciò ci indica che in realtà la città esisteva già da diverso tempo. Agli inizi del 1200 Novedrate è al centro di una contesa tra Milano e nobili canturini. Nel corso del 1300 fino al 1447 Novedrate è sotto la signoria dei Visconti; a seguito di una guerra con Venezia (celebre è l assedio fallito nel luglio del 1447 della città di Cantù) che si conclude il 26 febbraio del 1450 la città di Novedrate passa sotto gli Sforza. Tra il 1535 e il 1706 il territorio finisce sotto la dominazione spagnola e vive uno dei periodi più difficili della sua storia anche a causa di molteplici carestie e calamità naturali.

15 La Lombardia passa poi sotto il dominio austriaco e con la regina Maria Teresa è interessata a tutta una serie di riforme giudiziarie, amministrative, tributarie, monetarie ed ecclesiastiche. Nel corso dell 800 Novedrate finisce brevemente sotto l impero di Napoleone per ritornare poi sotto gli austriaci il 21 giugno 1814 a seguito del Congresso di Vienna. La città di Novedrate è definitivamente annessa al regno d Italia nel 1861 a seguito della Seconda Guerra di Indipendenza. Sotto il governo fascista, nel 1928 Novedrate viene accorpata a Carimate per ritornare poi indipendente nel 1950; l anno seguente il barone Rinaldo Casana, proprietario di Villa Casana, diviene il primo sindaco della città rimanendo in carica fino al La sua villa viene ceduta all IBM che realizza un centro di formazione per i tecnici dei centri meccanografici. Dal 30 gennaio 2006 in questi stabili Novedrate ospita l Università telematica e-campus. Ancora oggi Novedrate è famosa per la produzione del pizzo ed infatti ogni due anni ospita la Mostra biennale internazionale del pizzo che accoglie i merletti provenienti da tutte le parti del mondo. Per quanto riguarda i monumenti di particolare interesse, oltre a villa Casana, vi sono il monumento ai caduti e la chiesa dei SS. Donato e Carpoforo. Dario canzone sui bachi da seta Versione originale Càta la föia càtan asè in de la prìma ì caualè là ghe vör vérda mìnga bagnàda pòrtan a cà üna sgerlada càta la föia càtan püsè Traduzione in italiano Raccogli la foglia raccogline abbastanza nella prima (dormita) i bachi ci vuole verde non bagnata portane a casa una gerlata raccogli la foglia raccogline di più

16 ìn la segùnda ì caualé dà terza e quàrta dà buna vöia trè volt al dé ga vör la föia ma quàn naran la bósc-ch a fà la séda alùra tüt la cà sarà induràda o quàntu fàdiga però misè a vènt tut ì galet quanti danè va inànz catà la foia va inànz càtan pusè ca l è un afàri d òr a vèch i càvalè va inànz cata la foia va inànz catàn pusè ca l è un afàri d òr avèch i càvalè nella seconda i bachi da la terza e la quarta di buona voglia tre volte al giorno ci vuole la foglia ma quando andranno al bosco a fare la seta allora tutta la casa sarà indorata o quanto faticare però massaro a vendere tutti i bozzoli quanti denari va avanti a raccogliere la foglia va avanti a raccoglierne di più che è un affare d oro avere i bachi

17 PAGINA DI CHRISTINE Buon compleanno Il quattro luglio è arrivato come ogni anno ed è la festa del mio compleanno Nell aria c è qualcosa di particolare si tratta di un anniversario annuale Come passa in fretta il tempo corre corre e se ne va Alle ore sedici e trenta di trentacinque anni fa a Lugano venni al mondo in una bella giornata col lago Ceresio sullo sfondo La vita è bella cerco di essere ottimista per molti anni spero di rimanere in pista Oggi i miei colleghi e gli educatori un augurio mi fanno insieme mi augureranno Buon compleanno I fuochi artificiali A me piacciono i fuochi artificiali sono davvero eccezionali possono essere di qualsiasi colore è difficile scegliere il migliore Ecco i primi, rossi come le fragole poi sono gialli come il limone mamma mia ma che emozione! Belli anche quelli verdi non perderti questi attimi stupendi Infine nel cielo appaiono d oro e d argento i fuochi sono un bellissimo evento. La luna rosa Giovedì scorso mi è successa questa cosa per la prima volta ho visto la luna rosa non potevo credere ai miei occhi ascoltatemi tutti, non fate gli sciocchi Era proprio una bella serata perciò sono rimasta fuori a guardarla incantata.

18 Vicino c era una stella gialla meravigliosa che mandava una luce luminosa Intanto la notte stava per arrivare quindi in casa sono dovuta rientrare perché a letto dovevo andare era l ora di riposare la Brianza Evviva la Brianza Terra ricca di laghi e montagne per le sue caratteristiche il Resegone è riconoscibile anche in lontananza. Quando è buio dalla mia stanza vedo accese le luci di tanti paesi della Brianza Ad Alzate c è Villa Odescalchi meravigliosa famosissima e grandiosa. puoi recarti anche a Monza il duomo a vedere e la storia della corona ferrea potrai sapere. Io abito a Lambrugo poco dopo Inverigo e vi racconto una bella coincidenza perché io abito guardacaso in via Brianza

19 Saggezza contadina Proverbi L è mej una gaina magra incoe che un capon grass duman. (É meglio una gallina magra oggi che un cappone grasso domani.) La vita l è una roeda che la gira deperlee e gh è nissugn che poeda cambià ul so sentee. (La vita è una ruota che gira da sola e non c è nessuno che possa cambiare il suo corso.) Se te voeret che ul vess amis el se mantegna, cumbina che un cavagnoe el vaga e vun el vegna. (Se vuoi che l amicizia si mantenga, fa che un cesto vada e l altro venga.) Tutt i roes gh hann i soe spinn spungius, ma apena per i dii di curius. (Tutte le rose hanno le loro spine pungenti, ma soltanto per le dita dei curiosi.) Zücch e melon oġni frűtt a la sua stagion (Zucche e meloni ogni frutto alla sua stagione) April el ghe n ha trenta, ma s el piuvess trentün ġhe farìa maa a nissügn. (Aprile ne ha trenta, ma se piovesse trentuno non farebbe male a nessuno.)

20 L ANGOLO DELLA NOSTRA CUCINA TORTA PAESANA La torta paesana o torta di pane è un dolce brianzolo, nato a Cabiate. Essendo un dolce di estrazione povera non esiste una vera e propria ricetta precisa in quanto per realizzare questa torta si era soliti riciclare il pane vecchio e raffermo e bagnato poi nel latte a cui poi venivano aggiunti amaretti (o biscotti secchi), uvetta, cacao e pinoli. Gli ingredienti però cambiavano molto in base della disponibilità del momento. Ingredienti 120 gr di amaretti (o biscotti secchi) 6 cucchiai di cacao amaro in polvere 1 litro di latte fresco 300 gr di pane raffermo 100 gr Pinoli 2 uova medie 70 gr di uvetta 120 gr di zucchero semolato Procedimento: Tagliare a tocchetti il pane ben raffermo (o, se fresco, tostato), metterlo in una capiente terrina e poi versarvi il latte ben caldo; mescolare con un cucchiaio di legno e coprire con un piatto; lasciar a macerare il pane nel latte per 3-4 ore o anche per un intera notte. Di tanto in tanto mescolare ancora in modo che tutto il pane assorba il latte e si ammorbidisca per bene. Trascorso questo tempo, tritare finemente gli amaretti (o i biscotti secchi) mettendoli nel mixer insieme al cacao; mettere in ammollo l uvetta con dell acqua calda e un goccio di Amaretto di Saronno o rhum a piacere. Schiacciare il pane ormai morbido con un cucchiaio o una forchetta in modo da romperlo ancor di più; unirvi la farina di amaretti e cacao e le uova. Unire poi anche lo zucchero e i pinoli e mescolare per bene tutti gli ingredienti; aggiungere infine anche l uvetta strizzata; mescolare di nuovo e versare poi in uno stampo tondo a cerniera da 28 cm leggermente imburrato (o coperto con carta forno). Infornare in forno caldo a 190 per un ora. Togliere dal forno e lasciar raffreddare completamente. Si consiglia di mangiare la torta il giorno seguente. Buon Appetito Dario

21

22

23

Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni

Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni Le risposte dei ragazzi, alcune delle quali riportate sotto, hanno messo in evidenza la grande diversità individuale nel concetto

Dettagli

GLI STRUMENTI DELLA GEOGRAFIA

GLI STRUMENTI DELLA GEOGRAFIA VOLUME 1 CAPITOLO 0 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE GLI STRUMENTI DELLA GEOGRAFIA 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: Terra... territorio...

Dettagli

Benvenuti In Italia. Genova - Roma - Torino - Terme di Valdieri. Fotografia di Ross Thompson

Benvenuti In Italia. Genova - Roma - Torino - Terme di Valdieri. Fotografia di Ross Thompson Benvenuti In Italia Genova - Roma - Torino - Terme di Valdieri Fotografia di Ross Thompson La Piazza Raffaele De Ferrari e` la piazza centrale della citta` di Genova. Tutte le feste della citta` avvengono

Dettagli

IL GEOGRAFO E I SUOI AIUTANTI

IL GEOGRAFO E I SUOI AIUTANTI IL GEOGRAFO E I SUOI AIUTANTI La geografia studia le caratteristiche dell ambiente in cui viviamo, cioè la Terra. Per fare questo, il geografo deve studiare: com è fatto il territorio (per esempio se ci

Dettagli

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it 1 Il progetto Short Travel è in continuo e costante miglioramento. I contenuti di questo documento sono ricavati da informazioni di pubblico dominio e in quanto tali possono contenere inesattezze o non

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

Gli strumenti della geografia

Gli strumenti della geografia Gli strumenti della geografia La geografia studia lo spazio, cioè i tanti tipi di luoghi e di ambienti che si trovano sulla Terra. La geografia descrive lo spazio e ci spiega anche come è fatto, come vivono

Dettagli

DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione -

DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione - PROVA DI ITALIANO DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione - Molti anni fa vivevo con la mia famiglia in un paese di montagna. Mio padre faceva il medico, ma guadagnava poco perché i suoi malati erano poveri

Dettagli

6. La Terra. Sì, la terra è la tua casa. Ma che cos è la terra? Vediamo di scoprire qualcosa sul posto dove vivi.

6. La Terra. Sì, la terra è la tua casa. Ma che cos è la terra? Vediamo di scoprire qualcosa sul posto dove vivi. 6. La Terra Dove vivi? Dirai che questa è una domanda facile. Vivo in una casa, in una certa via, di una certa città. O forse dirai: La mia casa è in campagna. Ma dove vivi? Dove sono la tua casa, la tua

Dettagli

Perché partire dalla popolazione? La crescita economica deriva dall energia. E per molti secoli l uomo è rimasto la macchina principale in grado di

Perché partire dalla popolazione? La crescita economica deriva dall energia. E per molti secoli l uomo è rimasto la macchina principale in grado di La popolazione Perché partire dalla popolazione? La crescita economica deriva dall energia. E per molti secoli l uomo è rimasto la macchina principale in grado di trasformare il cibo in lavoro. Data l

Dettagli

L Impero bizantino. L Impero bizantino. 4. L Impero paga ai Germani tanto oro per far rimanere i Germani lontani dai confini delle regioni orientali.

L Impero bizantino. L Impero bizantino. 4. L Impero paga ai Germani tanto oro per far rimanere i Germani lontani dai confini delle regioni orientali. il testo: 01 L Impero romano d Oriente ha la sua capitale a Costantinopoli. Costantinopoli è una città che si trova in Turchia, l antico (vecchio) nome di Costantinopoli è Bisanzio, per questo l Impero

Dettagli

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla!

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Quarta Primaria - Istituto Santa Teresa di Gesù - Roma a.s. 2010/2011 Con tanto affetto... un grande grazie anche da me! :-) Serena Grazie Maestra

Dettagli

Se vieni qua troverai salute e tranquillità e sei piccino portapuremammae papà!

Se vieni qua troverai salute e tranquillità e sei piccino portapuremammae papà! L agriturismo Se vieni qua troverai salute e tranquillità e sei piccino portapuremammae papà! Agriturismo come modello L agriturismo èun modello culturale perché,come dice la parola stessa, propone la

Dettagli

Repertorio dei beni storico ambientali 1

Repertorio dei beni storico ambientali 1 Repertorio dei beni storico ambientali 1 Indice Casate... 3 Oberga... 4 Pagliarolo... 5 Fontanelle... 6 Travaglino... 7 Oratorio di San Rocco... 8 Calvignano... 9 Castello... 10 Valle Cevino... 11 Repertorio

Dettagli

Giovani poeti crescono.

Giovani poeti crescono. Giovani poeti crescono. L amicizia Passa un aereo Passa un treno Ma cosa si portano sul loro sentiero? E un qualcosa di luminoso Sarà la notte che fugge via o forse solo la vita mia?. Ora ho capito che

Dettagli

Auguri mamma! Festa della mamma 2014

Auguri mamma! Festa della mamma 2014 Festa della mamma 2014 Quest anno dedichiamo alla mamma un intero libro. Si tratta de L abbraccio di David Grossman, splendido nell edizione Mondadori illustrata da Michal Rovner. Il nostro libro si presenterà

Dettagli

So quello che voglio! Compro quello che voglio!

So quello che voglio! Compro quello che voglio! So quello che voglio! Compro quello che voglio! Le persone con disturbi dell apprendimento hanno la capacità di scegliere i loro servizi di assistenza. Questo libricino è scritto in modo che sia facile

Dettagli

INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania

INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania Cara Arianna, ciao, io sono Federica D.L. e abito a Latina e frequento la scuola elementare dell IC Don

Dettagli

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it 1 Il progetto Short Travel è in continuo e costante miglioramento. I contenuti di questo documento sono ricavati da informazioni di pubblico dominio e in quanto tali possono contenere inesattezze o non

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente LISTA DIALOGHI Non ti aspettavo di barbara rossi prudente - EST. GIORNO Oggi è 28 maggio? 28 maggio? Sì, forse sì PAOLO: 29 al massimo Come 29? No, 30 PAOLO: Secondo me è 29. Comunque, quanti giorni fa

Dettagli

La Scuola dell infanzia L. Scotti. Presenta SCUOLE EMISSIONE ZERO PROGETTO PER UN MIGLIOR RISPARMIO DI CO2

La Scuola dell infanzia L. Scotti. Presenta SCUOLE EMISSIONE ZERO PROGETTO PER UN MIGLIOR RISPARMIO DI CO2 La Scuola dell infanzia L. Scotti Presenta SCUOLE EMISSIONE ZERO PROGETTO PER UN MIGLIOR RISPARMIO DI CO2 REGINA MADRE TERRA Siamo partiti da un racconto dal titolo: REGINA MADRE TERRA Per sensibilizzare

Dettagli

Se analizziamo quel segnale luminoso possiamo capire parecchie cose sulla sorgente che lo ha emesso (che si chiama sorgente luminosa).

Se analizziamo quel segnale luminoso possiamo capire parecchie cose sulla sorgente che lo ha emesso (che si chiama sorgente luminosa). Ciao a tutti! Il segnale che arriva, sotto forma di luce visibile, è quello che permette di studiare quei puntini luminosi che vediamo in cielo la notte. Se analizziamo quel segnale luminoso possiamo capire

Dettagli

LE NOSTRE CANZONI DI NATALE

LE NOSTRE CANZONI DI NATALE CANZONE: LE NOSTRE CANZONI DI NATALE VIENI BAMBINO TRA I BAMBINI Quando la notte è buia E buio è anche il giorno, non credi che il domani potrà mai fare ritorno. Quando la notte è fredda C è il gelo nel

Dettagli

RECITA MUSICALE DELLA PACE 4 ottobre 2007

RECITA MUSICALE DELLA PACE 4 ottobre 2007 ATTORI: 3B RECITA MUSICALE DELLA PACE 4 ottobre 2007 CANTANTI: 4B Narratrice Valentina Massimo Re sì Re no Orsetto Farfalla Uccellino Cerbiatto Lepre Popolo del paese sì Popolo del paese no Sophie Dana

Dettagli

Lasciatevi incantare

Lasciatevi incantare Lasciatevi incantare Rita Pecorari LASCIATEVI INCANTARE favole www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Rita Pecorari Tutti i diritti riservati Tanto tempo fa, io ero ancora una bambina, c era una persona

Dettagli

(Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B

(Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B (Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B A.s. 2010/2011 1 Con un genitore o di un adulto che ti conosce bene, rivivi il momento bellissimo della tua nascita e poi, con il suo aiuto, raccogli foto,

Dettagli

L alimentazione: Alla scoperta del gusto

L alimentazione: Alla scoperta del gusto L alimentazione: Alla scoperta del gusto Breve storia del cibo Anche se preferiamo un bel piatto di pasta siamo tutti accomunati dal bisogno di cibo.oggi non è fame ma è questione di gusto. L uomo primitivo

Dettagli

In Africa muoiono milioni di persone a causa della mancanza di cibo.

In Africa muoiono milioni di persone a causa della mancanza di cibo. Pensieri.. In Africa muoiono milioni di persone a causa della mancanza di cibo. Simone Per me non è giusto che alcune persone non abbiano il pane e il cibo che ci spettano di diritto. E pensare che molte

Dettagli

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19 01 - Voglio Di Piu' Era li', era li', era li' e piangeva ma che cazzo hai non c'e' piu',non c'e' piu',non c'e' piu' e' andato se ne e' andato via da qui Non c'e' niente che io possa fare puoi pensarmi,

Dettagli

Progetto Guggenheim: Arte segni e parole. I.C. Spinea 1 Scuola Vivaldi classe seconda a.s. 2012-2013 ins. N.Paterno S. Salici

Progetto Guggenheim: Arte segni e parole. I.C. Spinea 1 Scuola Vivaldi classe seconda a.s. 2012-2013 ins. N.Paterno S. Salici Progetto Guggenheim: Arte segni e parole I.C. Spinea 1 Scuola Vivaldi classe seconda a.s. 2012-2013 ins. N.Paterno S. Salici Composizione di segni Prove di scrittura Disegnare parole e frasi Coltivare

Dettagli

Tempi di percorrenza 5:00 ore se si va all attacco del sentiero in auto. Aggiungere 40 minuti se si usa il treno

Tempi di percorrenza 5:00 ore se si va all attacco del sentiero in auto. Aggiungere 40 minuti se si usa il treno Il Cornizzolo da Civate Zona Prealpi Lombarde Triangolo Lariano Corni di Canzo Tipo itinerario Ad anello Difficoltà E (per Escursionisti) Tempi di percorrenza 5:00 ore se si va all attacco del sentiero

Dettagli

Poesie, filastrocche e favole per bambini

Poesie, filastrocche e favole per bambini Poesie, filastrocche e favole per bambini Jacky Espinosa de Cadelago Poesie, filastrocche e favole per bambini Ai miei grandi tesori; Elio, Eugenia ed Alejandro, coloro che ogni giorno mi fanno crescere

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

La Finlandia confina a nord con la Norvegia, a est con la Russia, a ovest con la Svezia; a sud e a ovest è bagnata dal Mar Baltico.

La Finlandia confina a nord con la Norvegia, a est con la Russia, a ovest con la Svezia; a sud e a ovest è bagnata dal Mar Baltico. Finlandia La Finlandia confina a nord con la Norvegia, a est con la Russia, a ovest con la Svezia; a sud e a ovest è bagnata dal Mar Baltico. Il suo territorio fu ricoperto da antichi ghiacciai che hanno

Dettagli

una storia di solidità e sicurezza

una storia di solidità e sicurezza G. CASE viene fondata nel 1996 da persone provenienti da esperienze pluriennali nel settore edilizio, che sentivano l esigenza di realizzare un progetto autonomo nel settore immobiliare delle seconde case

Dettagli

Cari bambini, Mi chiamo x02 e arrivo da Ecopolis, un pianeta lontano anni luce. A causa di un guasto alla mia astronave sono atterrato sulla terra.

Cari bambini, Mi chiamo x02 e arrivo da Ecopolis, un pianeta lontano anni luce. A causa di un guasto alla mia astronave sono atterrato sulla terra. Cari bambini, Mi chiamo x02 e arrivo da Ecopolis, un pianeta lontano anni luce. A causa di un guasto alla mia astronave sono atterrato sulla terra. Che puzza extragalattica c è qui!. Il mio mondo è bello,

Dettagli

Ciao! Il mio nome è Nilani e vivo in Sri Lanka.

Ciao! Il mio nome è Nilani e vivo in Sri Lanka. Ciao! Il mio nome è Nilani e vivo in Sri Lanka. 1 Lo Sri Lanka è una bellissima isola a sud dell India, conosciuta anche col suo vecchio nome, Ceylon, oppure chiamata Lacrima dell India, per via della

Dettagli

IRINA E GIOVANNI. La giornata di Irina

IRINA E GIOVANNI. La giornata di Irina IRINA E GIOVANNI La giornata di Irina La mia sveglia suona sempre alle 7.00 del mattino: mi alzo, vado in bagno e mi lavo, mi vesto, faccio colazione e alle 8.00 esco di casa per andare a scuola. Spesso

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

VISITA A PALAZZO CISTERNA A TORINO

VISITA A PALAZZO CISTERNA A TORINO VISITA A PALAZZO CISTERNA A TORINO Martedì, 1 marzo siamo andati a Palazzo Cisterna di Torino. Questo palazzo, tanti anni fa, era di proprietà di Amedeo I di Savoia, duca d Aosta, re di Spagna e sua moglie

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΤΕΛΙΚΕΣ ΕΝΙΑΙΕΣ ΓΡΑΠΤΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ ΣΧΟΛΙΚΗ ΧΡΟΝΙΑ 2009-2010 Μάθημα: Ιταλικά Επίπεδο: 2 Διάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία:

Dettagli

Davanti allo specchio di un anniversario

Davanti allo specchio di un anniversario Davanti allo specchio di un anniversario 1. La religiosità popolare è una porzione della cultura di un territorio e di una società, un elemento costitutivo della comune identità. Lo è perché riguarda tutti,

Dettagli

TESTO SCRITTO DI INGRESSO

TESTO SCRITTO DI INGRESSO TESTO SCRITTO DI INGRESSO COGNOME NOME INDIRIZZO NAZIONALITA TEL. ABITAZIONE/ CELLULARE PROFESSIONE DATA RISERVATO ALLA SCUOLA LIVELLO NOTE TOTALE DOMANDE 70 TOTALE ERRORI Test Livello B1 B2 (intermedio

Dettagli

C era una volta. la Coniglietta Carotina

C era una volta. la Coniglietta Carotina C era una volta la Coniglietta Carotina Storia elaborata dalle Classi Seconde delle scuole: B. Gigli Le Grazie e San Vito La Coniglietta Carotina è bella, simpatica; sorride sempre. E tutta celestina sul

Dettagli

Umbria Domus. Il Castello sul Lago. Agenzia Immobiliare. www.umbriadomus.it - info@umbriadomus.it. 430 mq 8 8. Castello di origine medievale.

Umbria Domus. Il Castello sul Lago. Agenzia Immobiliare. www.umbriadomus.it - info@umbriadomus.it. 430 mq 8 8. Castello di origine medievale. Umbria Domus Agenzia Immobiliare Il Castello sul Lago 430 mq 8 8 Tipologia: Contratto: Superficie: Castello di origine medievale Vendita circa 430 mq Piani: 3 Terreno: Piscina: Stato: 65.068 mq no Abitabile

Dettagli

Zucca zuccone tutta arancione

Zucca zuccone tutta arancione Zucca zuccone tutta arancione La festa di Halloween, tradizione dei paesi anglosassoni, è oramai entrata nella nostra società; i bambini sono molto attratti dalle icone paurose di questo festeggiamento:

Dettagli

Esercizi pronomi accoppiati

Esercizi pronomi accoppiati Esercizi pronomi accoppiati 1. Rispondete secondo il modello: È vero che regali una casa a Marina?! (il suo compleanno) Sì, gliela regalo per il suo compleanno. 1. È vero che regali un orologio a Ruggero?

Dettagli

CANTIAMO IL NOSTRO PAESE

CANTIAMO IL NOSTRO PAESE CANTIAMO IL NOSTRO PAESE Laboratorio di poesia della classe I D Prof.ssa Daniela Marraccini L ITALIA L Italia è uno stato che mi hanno regalato. La bandiera tricolore ci sta molto nel cuore. L Italia ha

Dettagli

Esercizi pronomi indiretti

Esercizi pronomi indiretti Esercizi pronomi indiretti 1. Completate il dialogo con i pronomi dati: Bella la parita ieri, eh? Ma quale partita! Ho litigato con mia moglie e... alla fine non l ho vista! Ma che cosa ha fatto? Niente...

Dettagli

INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI

INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI Lo scrittore Jacopo Olivieri ha incontrato gli alunni delle classi quarte e quinte della scuola A. Aleardi del plesso di Quinto nelle giornate del 18 e 19 febbraio

Dettagli

Ricerca azione LA VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE LINGUISTICHE. Dott.ssa Stefania Ferrari

Ricerca azione LA VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE LINGUISTICHE. Dott.ssa Stefania Ferrari Ricerca azione LA VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE LINGUISTICHE Dott.ssa Stefania Ferrari Villafranca, Marzo/Maggio 2010 Osservazione delle competenze di ascolto e produzione orale nella narrazione Insegnanti

Dettagli

IL COLORE DELL ACQUA. Che cosa vuol dire trasparente? IL SAPORE DELL ACQUA I bambini dicono

IL COLORE DELL ACQUA. Che cosa vuol dire trasparente? IL SAPORE DELL ACQUA I bambini dicono Scuola dell infanzia di Legoli la casa sull albero Ins. Giorgi Michela- Sartini Antonella Parte prima IL SAPORE DELL ACQUA I bambini dicono L acqua del mare è salata perché c è il sale Si sente bene che

Dettagli

LA NATURA E LA SCIENZA

LA NATURA E LA SCIENZA LA NATURA E LA SCIENZA La NATURA è tutto quello che sta intorno a noi: le persone, gli animali, le piante, le montagne, il cielo, le stelle. e tante altre cose non costruite dall uomo. Lo studio di tutte

Dettagli

CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA!

CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA! CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA! PREPARATIVI - Preparare un grande cerchio di cartoncino marrone (la torta ) e tanti spicchi di diversi colori vivaci (le fette ), in modo che ci sia uno spicchio

Dettagli

FIRENZE, 15-17 APRILE 2016

FIRENZE, 15-17 APRILE 2016 FIRENZE, 15-17 APRILE 2016 CONCEPT Villa d Este ha da tempo valorizzato il proprio legame con la storia del design automobilistico, accogliendo nella sua collezione d arte una Alfa Romeo 6C 2500 SS Coupé

Dettagli

Prima che la storia cominci

Prima che la storia cominci 1 Prima che la storia cominci Non so da dove sia scaturita questa mia voglia di scrivere storie. So che mi piace ascoltare le narrazioni degli altri e poi ripensare quelle storie fra me e me, agitarle,

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

Camminata in Maslana a cura della scuola Primaria di Gorno

Camminata in Maslana a cura della scuola Primaria di Gorno Progetto Accoglienza Camminata in Maslana a cura della scuola Primaria di Gorno Ieri 22 settembre è stata una giornata speciale per noi alunni di Gorno delle classi3a, 4a e 5a... infatti non siamo stati

Dettagli

La storia di Victoria Lourdes

La storia di Victoria Lourdes Mauro Ferraro La storia di Victoria Lourdes Diario di un adozione internazionale La storia di Victoria Lourdes Diario di un adozione internazionale Dedicato a Monica e Victoria «La vuoi sentire la storia

Dettagli

Venite tutti a casa mia. Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Quanti CD hai?

Venite tutti a casa mia. Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Quanti CD hai? TEMPO LIBERO Venite tutti a casa mia Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Ho molti CD di musica ska; tanti di musica punk-rock, pochi invece di altri generi. Per me la musica ska è la più divertente

Dettagli

1. Scrivere ad amici e parenti

1. Scrivere ad amici e parenti 1. Scrivere ad amici e parenti In questo capitolo ci concentreremo sulle lettere per le persone che conosciamo. Normalmente si tratta di lettere i cui argomenti sono piuttosto vari, in quanto i nostri

Dettagli

CIAO, SONO LA BEFANA. TI VOGLIO RACCONTARE UNA DELLE TANTE STORIE CHE RACCONTANO SU DI ME. E COME TUTTE LE STORIE LA MIA COMINCIA CON

CIAO, SONO LA BEFANA. TI VOGLIO RACCONTARE UNA DELLE TANTE STORIE CHE RACCONTANO SU DI ME. E COME TUTTE LE STORIE LA MIA COMINCIA CON NON SONO TANTO BELLA. HO UN NASO LUNGO E BITORZOLUTO, MA SONO TANTO, TANTO BUONA. CIAO, SONO LA BEFANA. TI VOGLIO RACCONTARE UNA DELLE TANTE STORIE CHE RACCONTANO SU DI ME. E COME TUTTE LE STORIE LA MIA

Dettagli

Isola di Ortigia. Storia dell Isola di Ortigia

Isola di Ortigia. Storia dell Isola di Ortigia Isola di Ortigia Isola di Ortigia costituisce la parte più antica della città di Siracusa. Il suo nome deriva dal greco antico ortyx che significa quaglia. È il cuore della città, la prima ad essere abitata

Dettagli

CASTELLO IN VENDITA IN UMBRIA. PERUGIA

CASTELLO IN VENDITA IN UMBRIA. PERUGIA Rif 374 - CASTELLO GALLENGA STUART Trattativa Riservata CASTELLO IN VENDITA IN UMBRIA. PERUGIA Perugia - Perugia - Umbria www.romolini.com/it/374 Superficie: 3500 mq Terreno: 6 ettari Camere: 28 Bagni:

Dettagli

PAOLO VA A VIVERE AL MARE

PAOLO VA A VIVERE AL MARE PAOLO VA A VIVERE AL MARE Paolo è nato a Torino. Un giorno i genitori decisero di trasferirsi al mare: a Laigueglia dove andavano tutte le estati e ormai conoscevano tutti. Paolo disse porto tutti i miei

Dettagli

AL CENTRO COMMERCIALE

AL CENTRO COMMERCIALE AL CENTRO COMMERCIALE Ciao Michele, come va? Che cosa? Ciao Omar, anche tu sei qua? Sì, sono con Sara e Fatima: facciamo un giro per vedere e, forse, comprare qualcosa E dove sono? Voglio regalare un CD

Dettagli

Classe IV materiali di lavoro Storia Medioevo I CONTADINI DEL VILLAGGIO E I LORO RAPPORTI COL SIGNORE

Classe IV materiali di lavoro Storia Medioevo I CONTADINI DEL VILLAGGIO E I LORO RAPPORTI COL SIGNORE Scheda 5 I CONTADINI DEL VILLAGGIO E I LORO RAPPORTI COL SIGNORE La maggior parte degli abitanti del villaggio lavorava la terra. I contadini non avevano tutti gli stessi obblighi verso il signore, e si

Dettagli

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone 1 ANNO CATECHISMO 2014-2015 Alla Scoperta di Gesù SUSSIDIO SCHEDE RISCOPERTA DEL BATTESIMO 1 NOME COGNOME Le mie catechiste NOME COGNOME Telefono NOME COGNOME Telefono

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

IL MIO CARO AMICO ROBERTO

IL MIO CARO AMICO ROBERTO IL MIO CARO AMICO ROBERTO Roberto è un mio caro amico, lo conosco da circa 16 anni, è un ragazzo sempre allegro, vive la vita alla giornata e anche ora che ha 25 anni il suo carattere non tende a cambiare,

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

Sedotta dal mondo del POKER. il punto G del gioco SPECIALE ENADA. Il gioco ritorna in fiera. POKER FACE High Stakes con Fabrizio Baldassari

Sedotta dal mondo del POKER. il punto G del gioco SPECIALE ENADA. Il gioco ritorna in fiera. POKER FACE High Stakes con Fabrizio Baldassari NUMERO 04 MARZO 2010 il punto G del gioco ZERO ASSOLUTO CASINÒ DI SANREMO SPECIALE ENADA SPECIALE ENADA Il gioco ritorna in fiera POKER FACE High Stakes con Fabrizio Baldassari numero 04 marzo 2010 PAMELA

Dettagli

Colori e pensieri per i. bambini emiliani 04/06/2012. Colori e pensieri per i bambini emiliani 04/06/2012

Colori e pensieri per i. bambini emiliani 04/06/2012. Colori e pensieri per i bambini emiliani 04/06/2012 Colori e pensieri per i Colori e pensieri per i bambini emiliani bambini emiliani 04/06/2012 04/06/2012 Ass. Culturale B-Side in Spazio Luce, Milano. Da una idea di: Dott.ssa Anna La Guzza, Psicologa Noi

Dettagli

A. I PRONOMi RELATIVi CHE E CUI. Forma le frasi relative secondo l esempio.

A. I PRONOMi RELATIVi CHE E CUI. Forma le frasi relative secondo l esempio. SLZ G2 LEZIONE 4 A. I PRONOMi RELATIVi CHE E CUI. Forma le frasi relative secondo l esempio. Esempio: L ho vista con uno studente. Ecco lo studente con cui l ho vista. 1. Usciamo sempre con Sandra e Rina.

Dettagli

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE FAVOLA LA STORIA DI ERRORE C era una volta una bella famiglia che abitava in una bella città e viveva in una bella casa. Avevano tre figli, tutti belli, avevano belle auto e un bel giardino, ben curato,

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio

Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio L incontro con padre Fabrizio è stato molto importante per capire che noi siamo fortunatissimi rispetto a tante altre persone e l anno prossimo

Dettagli

Università degli Studi di Genova. Anno Accademico 2011/12 LIVELLO A1

Università degli Studi di Genova. Anno Accademico 2011/12 LIVELLO A1 Anno Accademico 2011/12 COGNOME NOME NAZIONALITA NUMERO DI MATRICOLA FACOLTÀ TEST Di ITALIANO (75 MINUTI) 3 ottobre 2011 LIVELLO A1 1. Completa le frasi con gli articoli determinativi (il, lo, la, l, i,

Dettagli

Io/tu/lei/lui noi voi loro

Io/tu/lei/lui noi voi loro CONGIUNTIVO PARTE 1 I verbi regolari. Completa la tabella: comprare finire mettere prendere mangiare aprire chiudere partire parlare cantare scrivere trovare vivere cercare dormire preferire abitare capire

Dettagli

L acqua si infiltra. Scuola Primaria- Classe Prima. Dante - Pontedera- I. C. Pacinotti - Insegnante Natalina Grasso

L acqua si infiltra. Scuola Primaria- Classe Prima. Dante - Pontedera- I. C. Pacinotti - Insegnante Natalina Grasso L acqua si infiltra Scuola Primaria- Classe Prima Dante - Pontedera- I. C. Pacinotti - Insegnante Natalina Grasso Schema per costruire il diario di bordo riguardo a precise situazioni di lavoro scelte

Dettagli

COME SI PRODUCEVA, COSA SI CONSUMAVA, COME SI VIVEVA IN EUROPA

COME SI PRODUCEVA, COSA SI CONSUMAVA, COME SI VIVEVA IN EUROPA Scheda 1 Introduzione Lo scopo di questo gruppo di schede è di presentare alcuni aspetti della grande trasformazione dei modi di produrre, consumare e vivere avvenuta in alcuni paesi europei (Inghilterra,

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA

ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA DOPO LE OSSERVAZIONI FATTE DALLE MAESTRE DURANTE I NOSTRI GIOCHI CON IL MATERIALE DESTRUTTURATO SI SONO FORMATI QUATTRO GRUPPI PER INTERESSE DI GIOCO.

Dettagli

Alice e la zuppa di quark e gluoni

Alice e la zuppa di quark e gluoni Alice e la zuppa di quark e gluoni Disegnatore: Jordi Boixader Storia e testo: Federico Antinori, Hans de Groot, Catherine Decosse, Yiota Foka, Yves Schutz e Christine Vanoli Produzione: Christine Vanoli

Dettagli

INTRODUZIONE. motivazioni e finalità

INTRODUZIONE. motivazioni e finalità Un mondo di bellissimi colori: io e l'ambiente. Tanti bambini tutti colorati: io e gli altri. Un bambino dai colori speciali: io e la famiglia. Avvento e Natale. Io e Gesù, una giornata insieme a Gesù.

Dettagli

Borgo Cuore Del Vino

Borgo Cuore Del Vino Vista del lago e di Monte Isola Monastero di S.Pietro in Lamosa e Torbiere del Sebino Cantina in Franciacorta Una vista del Parco Nazionale Delle Torbiere Vigneti a Provaglio d'iseo Un progetto dalle soluzioni

Dettagli

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it 1 Il progetto Short Travel è in continuo e costante miglioramento. I contenuti di questo documento sono ricavati da informazioni di pubblico dominio e in quanto tali possono contenere inesattezze o non

Dettagli

Con queste ricette preparate a partire. dal pane raffermo, nell a.sc. 2011-2012, l allora classe 1 A (attuale 3 A),

Con queste ricette preparate a partire. dal pane raffermo, nell a.sc. 2011-2012, l allora classe 1 A (attuale 3 A), Con queste ricette preparate a partire dal pane raffermo, nell a.sc. 2011-2012, l allora classe 1 A (attuale 3 A), vinse il secondo premio al concorso promosso dal WWF Ricette amiche dell ambiente. CLASSE:

Dettagli

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it 1 Il progetto Short Travel è in continuo e costante miglioramento. I contenuti di questo documento sono ricavati da informazioni di pubblico dominio e in quanto tali possono contenere inesattezze o non

Dettagli

DA VARESE, CITTÀ GIARDINO, un escursione sulle vie della Fede

DA VARESE, CITTÀ GIARDINO, un escursione sulle vie della Fede DA VARESE, CITTÀ GIARDINO, un escursione sulle vie della Fede Varese Villa Panza Sacro Monte Campo dei Fiori il Forte di Orino - Durata 1 giorno Percorso: indirizzato a gambe un po allenate Sviluppo: 35

Dettagli

Giornalismo investigativo strumento di verità

Giornalismo investigativo strumento di verità colophon editore delos store Ordinaria Follia a cura di ARIANNA E SELENA MANNELLA Giornalismo investigativo strumento di verità di ARIANNA E SELENA MANNELLA Oggi il problema non è la mancanza di informazione

Dettagli

- 1 reference coded [1,15% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [1,15% Coverage] - 1 reference coded [1,15% Coverage] Reference 1-1,15% Coverage ok, quindi tu non l hai mai assaggiato? poi magari i giovani sono più attratti sono più attratti perché

Dettagli

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo Intervista a Rosita Marchese, Rappresentante Legale dell asilo il Giardino di Madre Teresa di Palermo, un associazione di promozione sociale. L asilo offre una serie di servizi che rappresentano una risorsa

Dettagli

PARTIAMO DAL VISSUTO DEL BAMBINO «DOVE SIETE STATI IN VACANZA QUEST ESTATE?»

PARTIAMO DAL VISSUTO DEL BAMBINO «DOVE SIETE STATI IN VACANZA QUEST ESTATE?» PARTIAMO DAL VISSUTO DEL BAMBINO «DOVE SIETE STATI IN VACANZA QUEST ESTATE?» «SONO STATO A IESOLO E POI A MINORCA CON L AEREO» «SONO STATA IN POLONIA A TROVARE LA NONNA» «IN SICILIA.E UN PO LONTANO CI

Dettagli

PARLA COME MANGI. Illustrazione di Matteo Pericoli 2003

PARLA COME MANGI. Illustrazione di Matteo Pericoli 2003 PARLA COME MANGI Illustrazione di Matteo Pericoli 2003 Lui. Permesso? Ciao, scusa l improvvisata. Ho colto queste fragoline di bosco e mi sono ricordato che tu ne sei sempre stata golosa. Lei. Ma che meraviglia!

Dettagli

LA VOCE DEGLI ANTA. Autunno

LA VOCE DEGLI ANTA. Autunno È lieta di presentarvi LA VOCE DEGLI ANTA Numero 10, Ottobre 2015 Autunno La terra si veste del giallo delle foglie in autunno. Il vento raccoglie i sussurri dei trepidi uccelli e gioca coi rami avvizziti

Dettagli

Percorso, Marcellise giro delle contrade (lungo)

Percorso, Marcellise giro delle contrade (lungo) A cura di A. Scolari Marcellise alto: itinerario lungo (Marcellise, Borgo, Casale, Cao di sopra, Casale di Tavola, San Briccio, Marion, Borgo, Marcellise). Dislivello m 205, tempo h 3.00'. Percorso facile.

Dettagli

FOTO. Panorama di Torino. Nel 2008 l'area torinese ha registrato una presenza di 5,3 milioni di turisti. Torino - La Mole Antonelliana

FOTO. Panorama di Torino. Nel 2008 l'area torinese ha registrato una presenza di 5,3 milioni di turisti. Torino - La Mole Antonelliana FOTO Panorama di Torino Capoluogo dell'omonima provincia, con 2,3 milioni di abitanti. È una delle province più estese d'italia oltre ad essere la provincia con il più alto numero di comuni (315). Torino

Dettagli