Ecco qui ci ritroviamo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ecco qui ci ritroviamo"

Transcript

1

2 Ecco qui ci ritroviamo tutti insieme lavoriamo non è semplice pensare e le idee riordinare che articolo scriviamo? con che disegno lo illustriamo? ma poi pensa e poi ripensa finchè l idea ti accontenta e allora scrivi in un baleno poi prepari un bel disegno e sei alfine soddisfatto del lavoro che hai fatto e così che collaboriamo e la redazione noi formiamo Enzo, Katia, Lorena, Marta, Christine più Dario siamo e un bel gruppo noi formiamo! la Redazione Introduzione Eccoci qua! Quest anno, dopo aver dedicato il giornalino dello scorso anno al 150 anniversario dell unità d Italia, abbiamo pensato di scrivere della nostra Brianza e dei paesi che la formano; i paesi dove noi abitiamo e che lasciamo tutte le mattine per raggiungere la cooperativa Penna Nera dove trascorriamo la giornata facendo tante attività interessanti e dove svolgiamo dei piccoli lavori di assemblaggio. Non tutti tra noi sono nativi di questi paesi e se noi lo siamo a volte non lo sono i nostri genitori che qui sono arrivati dai loro paesi di origine e qui hanno trovato lavoro.

3 Ci piace ricordare che questa nostra terra era terra di contadini che conoscevano il duro e faticoso lavoro dei campi, l allevamento dei bachi da seta e che poi si sono trasformati in piccoli artigiani del legno e poi in industriali costruttori di mobili, di tessuti e in florovivaisti per allestire le ville dei benestanti milanesi che nella verde, bella Brianza venivano a villeggiare. - Contadino - dice un saggio proverbio - scarpe grosse e cervello fino - e proprio questo hanno dimostrato gli abitanti di questa piccola zona della Lombardia che hanno cambiato il loro modo di vivere e hanno reso questa terra una delle zone più ricche d Italia. Questo è avvenuto soprattutto dopo la seconda guerra mondiale quando la città di Milano semidistrutta dai bombardamenti aveva bisogno di essere ricostruita e, dopo aver ricostruito le case, bisognava arredarle ed ecco che i nostri artigiani diventano industriali e i mobilifici dei nostri paesi si moltiplicano e si trasformano in piccole e medie industrie. Questo fa si che la Brianza diventi la terra che noi conosciamo. La Brianza però è anche ricca di storia, i suoi paesi sono ricchi di ville signorili, e questo ci è piaciuto ricercare per informarci ed informarvi di quello che noi abbiamo scoperto con grande piacere. Sulla cittadina di Mariano Comense abbiamo già scritto sul giornalino dell anno scorso; ora perciò vi racconteremo degli altri paesi, quelli in cui viviamo. Noi speriamo molto e saremmo molto contenti se questo nostro modesto lavoro possa interessare anche voi che siete i nostri abituali lettori. Quindi a tutti voi auguriamo una buona e speriamo piacevole lettura. Lettera dal Presidente della Repubblica L anno scorso nella ricorrenza del 150 anniversario dell Unità d Italia abbiamo dedicato il numero di luglio del nostro Giornalino a questo importante avvenimento e ne abbiamo spedito una copia al Presidente della Repubblica. Con nostra grande gioia, il Presidente Giorgio Napolitano, ci ha risposto e quindi noi ora pubblichiamo la sua graditissima lettera.

4

5 Brianza La Brianza ( Brianza o Briansa in dialetto brianzolo) è un area geografica della Lombardia, a nord di Milano, i cui comuni appartengono a quattro differenti nella forma bricch- in molti dialetti settentrionali, tra cui il brianzolo. Come confini generali dell area regionale si possono indicare il Canale Villoresi a sud, l Adda a est, le valli prealpine fin dove nasce il Lambro a nord e il fiume Severo a ovest. Nonostante la mancanza di un istituzione territoriale, il senso d appartenenza a quest area è decisamente spiccato tra i suoi abitanti. Con il termine Brianza, cioè, viene indicato un territorio della Lombardia non corrispondente a un ente territoriale. Le diverse zone della Brianza presentano del resto numerosi tratti che le accomunano tra loro e le differenziano dal resto della Lombardia, di natura geografica, demografica, economica, sociale, culturale e linguistica. Per quanto riguarda il significato, il nome Brianza deriva probabilmente dal termine celtico brig ( colle, altura) il quale si mantiene col medesimo significato ancora oggi- per lo più Si possono individuare, all interno della Brianza, due sottoaeree dal punto di vista degli aspetti geologici: una pianeggiante a sud e a ovest ed un altra collinare a nord e a est. province.

6 La sottoarea, a sud della sottoarea collinare, è la propaggine settentrionale della Pianura Padana, occupa il settore più propriamente detto della bassa Brianza, la parte maggiore della Brianza comasca e parte del Meratese. La porzione pianeggiante brianzola sale molto gradualmente, con dislivello altimetrico che va approssimativamente dai 160 metri dell inizio della bassa Brianza ai 370m di Cantù. Nelle giornate limpide qui si percepisce intensamente che le Alpi formano un arco attorno alla Pianura Padana; infatti oltre che dalle Grigne, dal Resegone e dalle Prealpi Orobiche il paesaggio è dominato dall imponente mole del Monte Rosa. Brianza comasca. Le montagne Briantee sono le prime che si vedono provenendo da Milano e dalla Valpadana salendo verso la Svizzera, il Lario o la Valtellina. Mediamente sono sui metri,ma in alcuni casi raggiungono altezze superiori, come: il monte Barro, 950 m; il monte Cornizzolo, 1241 m; il monte Bollettone, 1317 m; i Corni di Canzo, 1371m ; il monte Palanzone, 1436 m e il monte San Primo. La Brianza è solo marginalmente interessata dal Lago di Como che ne costituisce i confini con il Comasco e il Lecchese, tuttavia il suo territorio è costellato da numerosi piccoli laghi e specchi La Brianza è anche distinta in tre zone principali ma intimamente connesse: Brianza lecchese, Brianza ex milanese e

7 d acqua che rappresentano un elemento costituente e insostituibile del suo paesaggio. Il più importante è il lago di Annone, ventunesimo lago italiano per estensione ( 5,71 km); il lago di Pusiano, il lago di Alserio, il lago del Segrino tutti in provincia di Como. Per quanto riguarda i torrenti e i fiumi, l Adda è il più grande, con i suoi 313km di lunghezza bagna la Brianza Orientale per circa 30km. L altro fiume importante è il Lambro che dopo aver dato vita al lago di Pusiano scorre in terra Briantea per una decina di km fino ad arrivare al territorio di Monza. Il clima Brianzolo varia da zona a zona: la pianura della bassa Brianza risente di un effetto di cappa di calore simile a quella di Milano (dovuto alle emissioni inquinanti e alla elevatissima densità abitativa). In collina o in aree meno abitate si possono registrare anche 5 gradi in meno. Le diverse zone e i diversi comuni della Brianza, pur presentando proprie specificità formano un area che ha una sua identità. La terra di Brianza è una delle regioni più densamente abitate d Italia d Europa e del Mondo (questa caratteristica era già presente nel Medioevo quando i 40 abitanti per km, costituivano una rarità per gli standard del periodo) dovuta alla fertilità del suolo e al territorio pianeggiante o dolcemente collinare; l agricoltura, l industria tessile e la

8 produzione di energia elettrica (industrie) facilitava il processo di urbanizzazione del territorio. La prosperità economica brianzola, a partire dagli anni del boom o miracolo economico, ha attirato consistenti flussi migratori (397 ab./ km), una media nazionale ( 195 ab./ km) e con quella dell Unione Europea ( 113 ab./ km ). Il dialetto brianzolo è affine al dialetto milanese anche se poi ci sono ulteriori varianti locali legate anche alle singole province: Monza, Lecco, Como. La cucina brianzola è una cucina simile a quella milanese, sebbene più povera. prima del nord est e poi anche dall Italia Meridionale. A partire dagli anni novanta, dopo un decennio di pausa,è ripreso un significativo fenomeno immigratorio legato all arrivo di stranieri. Analizzando la popolazione urbana in Brianza si vede come essa tocca quota 1372 ab./km rispetto ad una media regionale Fra i piatti tipici vi sono: i salumi, compresa la murtadèla brianzola ( di fegato), i nervitt, la polenta,il risotto allo zafferano con l aggiunta di pezzetti di luganega, il minestrone brianzolo, la buseca, la cazzuoeula, gli ossibuchi, il cotechino vaniglia, i formaggi caprini,la turta paesana della Brianza ( dolce tipico delle feste patronali dei paesi brianzoli),ed i oss de mort, (biscotti duri a base di nocciole).

9 Nella giurisdizione ecclesiastica della Chiesa Cattolica, quasi tutti i comuni del territorio della Brianza fanno parte dell Arcidiocesi di Milano che segue il Rito Ambrosiano. In particolari casi alcune parrocchie pur appartenendo all Arcidiocesi di Milano fanno parte della Diocesi di Como e seguono il Rito Romano. Fabbrica Durini La frazione di Fabbrica Durini fa parte del comune di Alzate Brianza. Sembra che l origine di Alzate risalga all epoca Romana visto che alcuni scavi effettuati nella zona hanno portato alla luce due lapidi dedicati alla dea Minerva. La frazione di Fabbrica Durini è posta su una collina che guarda nel paesaggio circostante. La costruzione più importante è la Villa Castello Durini di cui non si conosce di preciso l anno di costruzione ma si sa già il nome in alcuni documenti degli anni 843 e 856 che prima di diventare dei Durini fu feudo dei Casati e che raggiunse il massimo del suo splendore nell ultimo quarto del secolo XVIII in cui ospitò anche letterati ed artisti tra cui Parini,

10 Rossini, Verga e persino i reali di casa Savoia. Sviluppatasi intorno ad una torre di origine Romana questo complesso architettonico è andato sempre crescendo fino ai primi dell ottocento. Nel 1818 l architetto Carlo Amati progettò la sala da pranzo, la cappella e il parco. Il balconcino che si affaccia sulla torre era posto sulla facciata di Palazzo Durini a Milano. All esterno vi è una bellissima scalinata barocca. La strada che porta alla Villa crea una veduta unica che si fonde con lo splendido panorama circostante formato dalla catena delle Alpi, dal Monte Rosa e dal Resegone. Di origine oscura fino all inizio del si affermarono con la mercatura dapprima a Como poi a Milano dove nel 1600 diventano anche banchieri. Crebbero rapidamente di importanza e nel 1648 acquistarono il titolo e la contea di Monza e così entrarono a far parte della nobiltà Milanese. Nella storia Milanese incontriamo gli esponenti della famiglia Durini non solo nella finanza ma anche nella diplomazia e nella carriera ecclesiastica come il Cardinale Angelo Maria Durini. La famiglia è ancora oggi importante. La villa oggi viene usata per dei ricevimenti, pranzi di nozze ecc. I Durini proprietari della omonima Villa sono una delle famiglie storiche della nobiltà Milanesi.

11 Inverigo Inverigo è un bel paese della Brianza. E situato in una zona collinare nelle vicinanze del fiume Lambro. Fa parte del Parco Regionale della Valle del Lambro. Notevoli sono le sue ville dimore di villeggiatura dei nobili milanesi. Ha un importanza storica anche il Santuario di S.Maria della Noce ed il suo mercato dove i contadini portavano i bozzoli per venderli ai filandieri che li trasformavano in lucenti fili di seta. Interessante il Viale Monumentale dei cipressi dagli Obelischi alle statue, e la Villa la Rotonda realizzata in stile neoclassico dall architetto Luigi Cagnola. Pur essendo un paese di 8561 abitanti ha diverse frazioni fra cui Crennago che ha nel suo comprensorio una grandiosa Villa dichiarata monumento nazionale fin dal Il complesso di Villa Perego rappresenta un esempio di stili che si sovrappongono in epoche differenti. Il palazzo residenziale è stato edificato dall architetto PierMarini, le scuderie da Simone Cantini. La cappella costituisce affreschi del 500, la limonaia ha elementi architettonici del 700. La villa è circondata da tre grandi giardini.

12 Lambrugo Lambrugo (da lamber bruig = villaggio del Lambro) ha origini molto antiche, risalenti alla dominazione celtica dei secoli V-IV prima di Cristo. Formato da poche capanne presso il fiume Lambro, le cui acque avevano un livello più alto dell attuale tanto da formare un piccolo lago, il paese si è poi trasferito sulle immediate alture poste ad occidente del fiume stesso. Ebbe un certo sviluppo attorno all anno Mille d.c. quando vi si stabili un ramo della potente e nobile famiglia Carcano, oriunda dall omonimo paese, ma da tempo trasferitasi a Milano dove occupava posti di potere e di comando. Essa, impadronitasi di un ampio territorio al di quà e al di là del Lambro, costruì nella parte alta di Lambrugo il suo castello e, qualche tempo dopo, verso la metà del secolo XI, fece edificare nella parte bassa del paese, un monastero benedettino femminile di clausura, dotandolo di alcuni terreni. Il monastero ebbe una lungha vita, circa 750 anni, e fu soppresso dalla Repubblica Cisalpina nel Era un monastero per ragazze provenienti da famiglie ricche e nobili del Comasco e del Milanese. Per questo raggiunse un grande prestigio e potere, attirando l attenzione di principi e duchi, di vescovi e cardinali, di papi e personalità più in vista del tempo. Attorno al monastero (parte bassa del paese) e attorno al castello (parte alta) si vennero costituendo due distinti comuni che tali rimasero fino alla metà del secolo XVIII quando furono uniti. Religiosamente appartenne alla diocesi di Milano e, in ambito più ristretto, alla pieve di Incino (Erba).

13 Civilmente era compreso nel contado della Martesana e nella pieve di Incino che affiancava al potere religioso anche quello civile. Fu poi infeudato ai conti Dal Verme (1380), in seguito al conte Crivelli (1691). Al momento della soppressione del monastero (1798) questo possedeva oltre 4 mila pertiche di terreno, in cui la metà in Lambrugo, e molti edifici (a Lambrugo, Nibionno, Lurago, Inverigo, Mariano). Buona parte dell arredo del monastero fu venduto dalle stesse monache. Il complesso del monastero e tutti i suoi beni,requisiti dalla Repubblica Cisalpina, furono ceduti ad una ditta milanese, che ha sua volta li vendette a diversi proprietari che cambiarono e si moltiplicarono nel tempo. L economia di Lambrugo fu sempre legata all agricoltura. All inizio del secolo XX sorse una filanda, poi qualche stabilimento di tessitura. Fu solamente dopo la seconda guerra mondiale ( dopo il 1950) che l agricoltura fu progressivamente abbandonata, così che ai nostri giorni rimane solamente qualche azienda agricola industrializzata. I Lambrughesi trovarono lavoro, manuale e impiegatizio, sia in paese (tessiture- tintorie) sia soprattutto fuori che nel circondario e verso Milano. NOVEDRATE Novedrate, in provincia di Como, confina a nord con il comune di Figino Serenza, a sud con Lentate sul Seveso, a ovest con Carimate e a est con Mariano Comense. Ha come frazione Villaggio San Giuseppe. Ha una superficie di 2,83 Km² e si trova a 277 metri sul livello del mare. Al 31 dicembre 2010 contava 2932 abitanti.

14 Rispetto al termine Novedrate vi sono diverse ipotesi: alcuni sostengono derivi dal latino Noventulum che significa maggese, cioè un campo che si coltiva per la prima volta. Altri invece dicono che sta ad indicare le nove cascine che si trovavano prima nel paese. I primi insediamenti umani in Brianza li ritroviamo già anni fa, al termine delle grandi glaciazioni dove, nonostante condizioni di vita molto difficili, vi sono gruppi dediti alla caccia e al nomadismo. I veri e propri insediamenti però ci sono nel Neolitico (circa 4000 anni fa): gli uomini passarono ad una vita stanziale e oltre alla caccia si dedicarono all agricoltura e all allevamento. Intorno al 1000 a.c. si stanziano alcune popolazioni di origine ligure dando inizio a quella che è stata definita civiltà comacina. Nel II secolo a.c. la Brianza viene conquistata dai Romani diventando definitivamente, dopo diverse vicissitudini, possedimento romano. È nel 1093 che abbiamo per la prima volta notizie di Novedrate in un documento dell epoca in cui si dichiara che il beato Alberto di Sagra aveva donato dei beni ad un monastero di monache: ciò ci indica che in realtà la città esisteva già da diverso tempo. Agli inizi del 1200 Novedrate è al centro di una contesa tra Milano e nobili canturini. Nel corso del 1300 fino al 1447 Novedrate è sotto la signoria dei Visconti; a seguito di una guerra con Venezia (celebre è l assedio fallito nel luglio del 1447 della città di Cantù) che si conclude il 26 febbraio del 1450 la città di Novedrate passa sotto gli Sforza. Tra il 1535 e il 1706 il territorio finisce sotto la dominazione spagnola e vive uno dei periodi più difficili della sua storia anche a causa di molteplici carestie e calamità naturali.

15 La Lombardia passa poi sotto il dominio austriaco e con la regina Maria Teresa è interessata a tutta una serie di riforme giudiziarie, amministrative, tributarie, monetarie ed ecclesiastiche. Nel corso dell 800 Novedrate finisce brevemente sotto l impero di Napoleone per ritornare poi sotto gli austriaci il 21 giugno 1814 a seguito del Congresso di Vienna. La città di Novedrate è definitivamente annessa al regno d Italia nel 1861 a seguito della Seconda Guerra di Indipendenza. Sotto il governo fascista, nel 1928 Novedrate viene accorpata a Carimate per ritornare poi indipendente nel 1950; l anno seguente il barone Rinaldo Casana, proprietario di Villa Casana, diviene il primo sindaco della città rimanendo in carica fino al La sua villa viene ceduta all IBM che realizza un centro di formazione per i tecnici dei centri meccanografici. Dal 30 gennaio 2006 in questi stabili Novedrate ospita l Università telematica e-campus. Ancora oggi Novedrate è famosa per la produzione del pizzo ed infatti ogni due anni ospita la Mostra biennale internazionale del pizzo che accoglie i merletti provenienti da tutte le parti del mondo. Per quanto riguarda i monumenti di particolare interesse, oltre a villa Casana, vi sono il monumento ai caduti e la chiesa dei SS. Donato e Carpoforo. Dario canzone sui bachi da seta Versione originale Càta la föia càtan asè in de la prìma ì caualè là ghe vör vérda mìnga bagnàda pòrtan a cà üna sgerlada càta la föia càtan püsè Traduzione in italiano Raccogli la foglia raccogline abbastanza nella prima (dormita) i bachi ci vuole verde non bagnata portane a casa una gerlata raccogli la foglia raccogline di più

16 ìn la segùnda ì caualé dà terza e quàrta dà buna vöia trè volt al dé ga vör la föia ma quàn naran la bósc-ch a fà la séda alùra tüt la cà sarà induràda o quàntu fàdiga però misè a vènt tut ì galet quanti danè va inànz catà la foia va inànz càtan pusè ca l è un afàri d òr a vèch i càvalè va inànz cata la foia va inànz catàn pusè ca l è un afàri d òr avèch i càvalè nella seconda i bachi da la terza e la quarta di buona voglia tre volte al giorno ci vuole la foglia ma quando andranno al bosco a fare la seta allora tutta la casa sarà indorata o quanto faticare però massaro a vendere tutti i bozzoli quanti denari va avanti a raccogliere la foglia va avanti a raccoglierne di più che è un affare d oro avere i bachi

17 PAGINA DI CHRISTINE Buon compleanno Il quattro luglio è arrivato come ogni anno ed è la festa del mio compleanno Nell aria c è qualcosa di particolare si tratta di un anniversario annuale Come passa in fretta il tempo corre corre e se ne va Alle ore sedici e trenta di trentacinque anni fa a Lugano venni al mondo in una bella giornata col lago Ceresio sullo sfondo La vita è bella cerco di essere ottimista per molti anni spero di rimanere in pista Oggi i miei colleghi e gli educatori un augurio mi fanno insieme mi augureranno Buon compleanno I fuochi artificiali A me piacciono i fuochi artificiali sono davvero eccezionali possono essere di qualsiasi colore è difficile scegliere il migliore Ecco i primi, rossi come le fragole poi sono gialli come il limone mamma mia ma che emozione! Belli anche quelli verdi non perderti questi attimi stupendi Infine nel cielo appaiono d oro e d argento i fuochi sono un bellissimo evento. La luna rosa Giovedì scorso mi è successa questa cosa per la prima volta ho visto la luna rosa non potevo credere ai miei occhi ascoltatemi tutti, non fate gli sciocchi Era proprio una bella serata perciò sono rimasta fuori a guardarla incantata.

18 Vicino c era una stella gialla meravigliosa che mandava una luce luminosa Intanto la notte stava per arrivare quindi in casa sono dovuta rientrare perché a letto dovevo andare era l ora di riposare la Brianza Evviva la Brianza Terra ricca di laghi e montagne per le sue caratteristiche il Resegone è riconoscibile anche in lontananza. Quando è buio dalla mia stanza vedo accese le luci di tanti paesi della Brianza Ad Alzate c è Villa Odescalchi meravigliosa famosissima e grandiosa. puoi recarti anche a Monza il duomo a vedere e la storia della corona ferrea potrai sapere. Io abito a Lambrugo poco dopo Inverigo e vi racconto una bella coincidenza perché io abito guardacaso in via Brianza

19 Saggezza contadina Proverbi L è mej una gaina magra incoe che un capon grass duman. (É meglio una gallina magra oggi che un cappone grasso domani.) La vita l è una roeda che la gira deperlee e gh è nissugn che poeda cambià ul so sentee. (La vita è una ruota che gira da sola e non c è nessuno che possa cambiare il suo corso.) Se te voeret che ul vess amis el se mantegna, cumbina che un cavagnoe el vaga e vun el vegna. (Se vuoi che l amicizia si mantenga, fa che un cesto vada e l altro venga.) Tutt i roes gh hann i soe spinn spungius, ma apena per i dii di curius. (Tutte le rose hanno le loro spine pungenti, ma soltanto per le dita dei curiosi.) Zücch e melon oġni frűtt a la sua stagion (Zucche e meloni ogni frutto alla sua stagione) April el ghe n ha trenta, ma s el piuvess trentün ġhe farìa maa a nissügn. (Aprile ne ha trenta, ma se piovesse trentuno non farebbe male a nessuno.)

20 L ANGOLO DELLA NOSTRA CUCINA TORTA PAESANA La torta paesana o torta di pane è un dolce brianzolo, nato a Cabiate. Essendo un dolce di estrazione povera non esiste una vera e propria ricetta precisa in quanto per realizzare questa torta si era soliti riciclare il pane vecchio e raffermo e bagnato poi nel latte a cui poi venivano aggiunti amaretti (o biscotti secchi), uvetta, cacao e pinoli. Gli ingredienti però cambiavano molto in base della disponibilità del momento. Ingredienti 120 gr di amaretti (o biscotti secchi) 6 cucchiai di cacao amaro in polvere 1 litro di latte fresco 300 gr di pane raffermo 100 gr Pinoli 2 uova medie 70 gr di uvetta 120 gr di zucchero semolato Procedimento: Tagliare a tocchetti il pane ben raffermo (o, se fresco, tostato), metterlo in una capiente terrina e poi versarvi il latte ben caldo; mescolare con un cucchiaio di legno e coprire con un piatto; lasciar a macerare il pane nel latte per 3-4 ore o anche per un intera notte. Di tanto in tanto mescolare ancora in modo che tutto il pane assorba il latte e si ammorbidisca per bene. Trascorso questo tempo, tritare finemente gli amaretti (o i biscotti secchi) mettendoli nel mixer insieme al cacao; mettere in ammollo l uvetta con dell acqua calda e un goccio di Amaretto di Saronno o rhum a piacere. Schiacciare il pane ormai morbido con un cucchiaio o una forchetta in modo da romperlo ancor di più; unirvi la farina di amaretti e cacao e le uova. Unire poi anche lo zucchero e i pinoli e mescolare per bene tutti gli ingredienti; aggiungere infine anche l uvetta strizzata; mescolare di nuovo e versare poi in uno stampo tondo a cerniera da 28 cm leggermente imburrato (o coperto con carta forno). Infornare in forno caldo a 190 per un ora. Togliere dal forno e lasciar raffreddare completamente. Si consiglia di mangiare la torta il giorno seguente. Buon Appetito Dario

21

22

23

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

IL TEMPO METEOROLOGICO

IL TEMPO METEOROLOGICO VOLUME 1 CAPITOLO 4 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE IL TEMPO METEOROLOGICO 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: tempo... Sole... luce... caldo...

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER Da oggi Michelle Hunziker è la nuova testimonial di quello che è considerato il Re dei formaggi svizzeri, l Emmentaler

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 2 ... ... ... ... ... ...

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 2 ... ... ... ... ... ... VOLUME 1 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE ACQUE INTERNE 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: valle... ghiacciaio... vulcano... cratere...

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia Patrizia Toia Patrizia Toia (born on 17 March 1950 in Pogliano Milanese) is an Italian politician and Member of the European Parliament for North-West with the Margherita Party, part of the Alliance of

Dettagli

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino Cantiere Pastiglie Leone Rita Miccoli Cell. 335.80.22.975 r.miccoli@studioimmobiliareregina.it www.studioimmobiliareregina.it Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino RINASCE

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

DOVE SONO I MIEI OCCHIALI

DOVE SONO I MIEI OCCHIALI DOVE SONO I MIEI OCCHIALI 60 NOTE PER L INSEGNANTE Questo gioco è utile per l apprendimento o il rinforzo di alcune strutture e di indicatori spaziali. Le strutture da utilizzare possono partire dalla

Dettagli

DOVE SONO I MIEI OCCHIALI

DOVE SONO I MIEI OCCHIALI DOVE SONO I MIEI OCCHIALI 60 NOTE PER L INSEGNANTE Questo gioco è utile per l apprendimento o il rinforzo di alcune strutture e di indicatori spaziali. Le strutture da utilizzare possono partire dalla

Dettagli

Auguri e vedi di fare il tuo esame, cuoco dilettante che non sei altro!

Auguri e vedi di fare il tuo esame, cuoco dilettante che non sei altro! 1. A parte questo, possedevo un paio di altre caratteristiche che non facevano propriamente pensare a un cuoco in carriera. Ero soprattutto lento. Ero lento a muovermi, lento a pensare, lento di comprendonio,

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

Alice e la zuppa di quark e gluoni

Alice e la zuppa di quark e gluoni Alice e la zuppa di quark e gluoni Disegnatore: Jordi Boixader Storia e testo: Federico Antinori, Hans de Groot, Catherine Decosse, Yiota Foka, Yves Schutz e Christine Vanoli Produzione: Christine Vanoli

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

L agricoltura nell Europa industrializzata

L agricoltura nell Europa industrializzata L agricoltura nell Europa industrializzata L agricoltura delle società industrializzate europee si differenzia da quella dell età moderna per gli attrezzi, le fonti di energia, i macchinari utilizzati

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente?

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Ognuno di noi ha espresso le proprie opinioni, poi la maestra le ha lette ad alta voce. Eravamo proprio curiosi di conoscere le idee ti tutti! Ecco tutti

Dettagli

SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO

SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO Rete di Treviso Integrazione Alunni Stranieri LABORATORIO SUL TRATTAMENTO DEI TESTI DISCIPLINARI SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO TITOLO: IL SISTEMA SOLARE AMBITO DISCIPLINARE: SCIENZE AUTORE: GIANCARLA VOLPATO

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

Esercitazione pratica di cucina N 11

Esercitazione pratica di cucina N 11 Esercitazione pratica di cucina N 11 Millefoglie di grana Con funghi porcini trifolati alla nepitella --------------------------------- Timballo di anelletti Siciliani al Ragù ---------------------------------

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE novantanove Atelier Castello o- vata- ove alberi ABBIAMO RIDOTTO L AREA PEDONALE DELIMITANDO I BRACCI A FILO DELLE TORRI DEL CASTELLO. IN QUESTO MODO LA PIAZZA CON I

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

ASILO NIDO PARCO PINETA San Salvatore M.to

ASILO NIDO PARCO PINETA San Salvatore M.to ASILO NIDO PARCO PINETA San Salvatore M.to Progetto educativo "Le quattro stagioni" ANNO 2011-2012 Il progetto Le stagioni al nido intende proporre ai bambini un viaggio nelle stagioni e nel tempo finalizzato

Dettagli

Scheda 4 «Territorio e Turismo sostenibile» IL TERRITORIO CULTURALE ED ECONOMICO. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Scheda 4 «Territorio e Turismo sostenibile» IL TERRITORIO CULTURALE ED ECONOMICO. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Scheda 4 «Territorio e Turismo sostenibile» IL TERRITORIO TERRITORIO CULTURALE ED ECONOMICO GREEN JOBS Formazione e Orientamento L uomo è il principale agente di trasformazione del territorio sia direttamente,

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Come si fa un giornale

Come si fa un giornale Come si fa un giornale COME SI FA UN GIORNALE dall idea alla distribuzione Un giornale è una struttura complessa composta da un gruppo di persone che lavorano insieme che chiameremo LA REDAZIONE Al vertice

Dettagli

Appunti della panificazione rurale

Appunti della panificazione rurale Appunti della panificazione rurale MATERIE PRIME Dal grano duro coltivato nell area del Sarcidano con il metodo di produzione Biologica, alla produzione di farine e semole macinate nel mulino di Nurri,

Dettagli

TRECCIA AL BURRO RICETTE

TRECCIA AL BURRO RICETTE TRECCIA AL BURRO RICETTE TRECCIA AL BURRO 1 kg di farina bianca 1 cucchiaio di sale (20 g ca.) 1 cubetto di lievito fresco (42 g) 1 cucchiaio di zucchero 120 g di burro 6 dl di latte 1 uovo sbattuto per

Dettagli

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Le correnti marine sono masse d acqua che si spostano in superficie o in profondità negli oceani: sono paragonabili a enormi fiumi che scorrono lentamente (in media

Dettagli

Sono nati per l autoconsumo,

Sono nati per l autoconsumo, Il prodotto bio è fai da te Consumatori Li considerano troppo cari e con una tracciabilità inadeguata. Eppure gli shopper apprezzano sempre di più le referenze biologiche. Così decidono di coltivarle in

Dettagli

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige)

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) Dott. Huber Josef Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) La pietra dei solstizi di Montevila é un blocco di granito con un volume di ca. 1,3 m³. Ha cinque fori con un diametro di ca. 3 cm

Dettagli

Edizione N 8 Mese GIUGNO/LUGLIO 2011. Giorni da ricordare nei mesi di APRILE e MAGGIO. 28/05/2011 Qui affianco la nostra Elide che compie 100 anni!!!

Edizione N 8 Mese GIUGNO/LUGLIO 2011. Giorni da ricordare nei mesi di APRILE e MAGGIO. 28/05/2011 Qui affianco la nostra Elide che compie 100 anni!!! 09/05/2011 e 16/05/2011 Fazzoletto Bandiera con i ragazzi del catechismo!! 12/05/2011 Uscita al mercato Paesano.. 18/04/2011 CINOTERAPIA!! 08/05/2011 FESTA DELLA MAMMA 03/04/2011 Canti e Balli con Rinaldo

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO La mostra è allestita nelle sale del Museo di Storia Naturale di Milano dal 28 Novembre 2014 al 28 Giugno 2015. Affronta il complesso tema del cibo

Dettagli

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo Vi preghiamo di tener presente che le sistemazioni offerte sono in linea con lo spirito del luogo, lontane dal comfort e dagli standard delle strutture ricettive. In particolare, alcune abitazioni hanno

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città 1 Ciao!! Quando guardi il cielo ogni volta che si fa buio, se è sereno, vedi tanti piccoli punti luminosi distribuiti nel cielo notturno: le stelle. Oggi si apre l immaginario Osservatorio per guardare...

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

L incanto di Boccadarno. Insieme cercammo un titolo da dare al tuo bel libro, ma fosti tu poi a sceglierlo, e d incanto appunto si trattava.

L incanto di Boccadarno. Insieme cercammo un titolo da dare al tuo bel libro, ma fosti tu poi a sceglierlo, e d incanto appunto si trattava. Nuova edizione Copyright 1995 Prima Ristampa 1996 Seconda Ristampa 2012 Edizioni ETS Piazza Carrara, 16-19, I-56126 Pisa info@edizioniets.com - www.edizioniets.com Finito di stampare nel mese di maggio

Dettagli

ISERNIA. Il ponte ferroviario

ISERNIA. Il ponte ferroviario ISERNIA Caparbia, questo sembra Isernia: quanta determinazione dev essere costato far arrivare il treno nella parte alta della città, quanta opera di convincimento per ottenere un viadotto così grandioso

Dettagli

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI Presentazione per le scuole primarie A cura di Enrico Forcucci, Paola Di Giacomo e Alessandra Santini ni Promuovere la conoscenza e la diffusione delle energie provenienti

Dettagli

e r r e 3 s t u d i o t e c n i c o a s s o c i a t o a r c h. c r i s t i n a r o s t a g n o t t o

e r r e 3 s t u d i o t e c n i c o a s s o c i a t o a r c h. c r i s t i n a r o s t a g n o t t o Come disposto nelle norme di attuazione, artt. 15, 16, 17 e dall Allegato 5 alle NTA del PTC2 gli strumenti urbanistici generali e le relative varianti assumono l obbiettivo strategico e generale del contenimento

Dettagli

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute)

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) La ristorazione collettiva ed in particolare quella scolastica è stata individuata come un ambito prioritario di intervento relativamente al Progetto MA.RI.SA.

Dettagli

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso L'ULTIMO PARADISO Lasciarsi alle spalle la vita caotica della città a partire alla volta di località tranquille, senza rumori nel completo relax sentendosi in paradiso,

Dettagli

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16 ALLA SCUOLA MATERNA Marzia: Buongiorno, sono venuta per iscrivere il mio bambino. Maestra: Buongiorno, signora. Io sono la maestra. Come si chiama il bambino. Marzia: Si chiama Renatino Ribeiro. Siamo

Dettagli

DIDATTICA ALLA PIOPPA. Non insegnate ai bambini quello che possono imparare da soli facendo. Cit.

DIDATTICA ALLA PIOPPA. Non insegnate ai bambini quello che possono imparare da soli facendo. Cit. DIDATTICA ALLA PIOPPA Non insegnate ai bambini quello che possono imparare da soli facendo. Cit. La nostra proposta dida,ca nasce dalla voglia di infondere passione e rispe3o verso la natura e gli animali,

Dettagli

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Matite italiane ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Edizione italiana a cura di Gianni Rodari Editori Riuniti I edizione in

Dettagli

Il paracadute di Leonardo

Il paracadute di Leonardo Davide Russo Il paracadute di Leonardo Il sogno del volo dell'uomo si perde nella notte dei tempi. La storia è piena di miti e leggende di uomini che hanno sognato di librarsi nel cielo imitando il volo

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

OGGETTI VINTAGE E DA COLLEZIONE - LIBRI AUTOGRAFATI ASTA DEL 21 APRILE 2015

OGGETTI VINTAGE E DA COLLEZIONE - LIBRI AUTOGRAFATI ASTA DEL 21 APRILE 2015 OGGETTI VINTAGE E DA COLLEZIONE - LIBRI AUTOGRAFATI ASTA DEL 21 APRILE 2015 NUMERO LOTTO N 1 DESCRIZIONE E Frullatore da cucina Quick Batter Omre di Monza Prodotto tra gli anni '60 e '70. Spina originale.

Dettagli

QUALITà IN LOMBARDIA: DOP IGP E PRODOTTI DI MONTAGNA

QUALITà IN LOMBARDIA: DOP IGP E PRODOTTI DI MONTAGNA QUALITà IN LOMBARDIA: DOP IGP E PRODOTTI DI MONTAGNA I T A L I A N O EXPO 2015 I marchi DOP e IGP sono marchi di qualità che vengono assegnati dalla Commissione Europea. I requisiti per il riconoscimento

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 30 Titolo: Presunte avventure di Lucrezia e Cesare Dimensioni: 50 cm x 35 cm Costo: 2625 euro Tavola

Dettagli

ANALISI DEL PEGGIORAMENTO AVVENUTO SUL VENETO DAL 7 AL 10 SETTEMBRE 2010 A cura di Alessandro Buoso Una pubblicazione di SERENISSIMAMETEO.

ANALISI DEL PEGGIORAMENTO AVVENUTO SUL VENETO DAL 7 AL 10 SETTEMBRE 2010 A cura di Alessandro Buoso Una pubblicazione di SERENISSIMAMETEO. AVVENUTO SUL VENETO DAL 7 AL 10 SETTEMBRE 2010 A cura di Alessandro Buoso Una pubblicazione di SERENISSIMAMETEO.EU Tra le giornate di martedì 7 e venerdì 10 Settembre 2010, il Veneto è stato interessato

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Conserve: verdure sott'olio e sott'aceto VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Le verdure non possono essere conservate semplicemente sott'olio: infatti, non hanno sufficiente acidità per scongiurare il pericolo

Dettagli

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali -

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - (tratto dalla relazione di Martino Buzzi del 17.09.06) Lo stagno: un angolo di natura Avere uno stagno nel proprio

Dettagli

Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta!

Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta! Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta! Scuola dell Infanzia Istituto di Cultura e di Lingue Marcelline Progettazione Didattica Annuale a.s. 2014-2015 Dimensione valoriale L idea fondante del progetto

Dettagli

1.Il Ristorante/La Trattoria

1.Il Ristorante/La Trattoria Agli italiani piace andare a mangiare in trattoria. Ma che cos è la trattoria? È un locale tipicamente italiano, che rispecchia il gusto e la mentalità degli italiani. Agli italiani piace mangiare bene,

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

Una notte incredibile

Una notte incredibile Una notte incredibile di Franz Hohler nina aveva dieci anni, perciò anche mezzo addormentata riusciva ad arrivare in bagno dalla sua camera. La porta della sua camera era generalmente accostata e la lampada

Dettagli

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri Laboratorio lettura Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. 1) Quali anilmali sono i protagonisti della storia? 2) Che cosa fanno tutto l anno? 3) Perché decidono di scappare dal

Dettagli