Ul Murum Estate Sommario

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ul Murum Estate 2014. Sommario"

Transcript

1 Sommario Editoriale pag. 1 C era una volta pag. 3 Perché si dice? pag 8 La poesia pag. 9 Proverbi e filastrocche pag. 13 Il nostro dialetto pag. 15 Ricordiamo i Santi più noti pag. 17 Ul cugiaa de legn pag. 21 Arrivederci pag. 23

2 Editoriale Tra i vari tirocinanti che si susseguono nella nostra struttura per apprendere nuove conoscenze abbiamo interpellato un simpatico ragazzo che ci ha descritto la sua breve esperienza a Residenza Amica. Buongiorno cari lettori e lettrici del Ul Murum, mi chiamo Guy, ma i nonni della casa mi chiamano: gi oppure cioccolatino. Vengo dal Togo (un piccolo paese dell Africa ovest) e sono in Italia da quasi 8 mesi perché, lo scorso settembre mi sono sposato con una ragazza italiana. A febbraio ho iniziato il tirocinio a Residenza Amica di Giussano a fianco delle animatrici e degli infermieri. All inizio mi faceva un po strano l idea di una struttura di riposo in cui ci sono gli anziani, perché al mio paese queste case non esistono e quindi gli anziani rimangono a casa con i loro figli e quando possono aiutano a portare avanti le attività quotidiane. Mi ricordo che quando ero bambino mia nonna era a casa con noi, ci raccontava le belle storie e ci faceva giocare mentre i genitori erano al lavoro. Dopo alcuni giorni passati qui a Residenza Amica però ho capito l importanza, la necessità e l utilità della casa di riposo o meglio, oserei dire, di questa grande famiglia. Gli ospiti hanno sempre qualcuno che è pronto ad aiutarli quando non stanno bene, soprattutto quando hanno qualche malattia un po particolare mentre da noi, in Togo, è difficile portarli all ospedale quando non stanno bene. La maggior parte del tempo che sono qui lo uso per aiutare le animatrici a preparare le attività di animazione che facciamo nel pomeriggio come il coro o l arte terapia. Fondazione Residenza Amica Onlus pag. 1

3 Mi sto trovando molto bene, lo staff lavora sempre con professionalità ma soprattutto con entusiasmo, cercano ogni giorno di fare il massimo per il benessere di ciascun nonno, per dare loro qualche momento di svago però ho notato subito che la cosa che li rende più felici in assoluto è il momento in cui qualche familiare, figlio o nipote viene a trovarli per passare un po di tempo con loro si sentono un po speciali perché c è qualcuno che è li per stare proprio con loro. Tra pochi mesi terminerò la mia esperienza in questa struttura, ho imparato molte cose, ma sicuramente le persone che, con semplicità, mi hanno insegnato di più sono stati proprio gli anziani! Fondazione Residenza Amica Onlus pag. 2

4 I mestieri di una volta In questo nostro nuovo numero la rubrica C era una volta è stata interamente scritta da un nostro ospite, leggete con molta attenzione Ul ciclista ovvero il meccanico delle biciclette Per fare ul ciclista bisogna conoscere bene la bicicletta ci racconta Fernando Longoni che per tanti anni ha fatto questo mestiere. La bicicletta è fatta da un telaio al quale sono unite per mezzo del mozzo centrale le ruote allineate una dietro all altra ed è dotata di un sistema meccanico che attraverso il pignone trasmette potenza alla ruota motrice e di un sistema frenante, con i freni a erre azionati da bacchette di ferro per le bici da passeggio e da fili per quelle sportive. Ul ciclista l è ul dutur de la bicicletta, si va da lui per riparare la gomma forata, per raddrizzare un cerchione storto, per un raggio dissaldato, per sostituire i freni o i pattini usurati, cambiare un parafango, un copertone, la catena o per raddrizzare una forcella. L inconveniente maggiore è sicuramente quello di forare la camera ad aria e per ul ciclista ripararla è una cosa da ragazzi, se ha già avuto altre riparazioni va Fondazione Residenza Amica Onlus pag. 3

5 sostituita, ci dice Fernando, altrimenti una volta smontato il copertone si procede individuando il buco; per rilevare il foro basta gonfiare la camera d aria e farla passare vicino al viso oppure immergerla in un catino pieno d acqua, una volta localizzato il buco si procede a scartavetrare la parte intorno (per far meglio aderire il mastice) e si passa uno strato di mastice sia sulla toppa sia sulla parte levigata, si attende che evapori il solvente e si applica la toppa sul foro lasciando per qualche tempo, prima di riposizionarla è ovvio che è meglio prima verificare che tutto sia stato fatto a regola d arte. Come abbiamo già detto un buon ciclista conosce bene ogni ingranaggio di una bicicletta ed è per questo che consiglia di portare la bici dal ciclista ogni tanto per una lubrificazione alle parti esterne che vanno lubrificate dopo una pulizia approfondita, e per una revisione che prevede lo smontaggio dei vari componenti, pulizia, controllo ed eventuali sostituzioni, lubrificazione e montaggio. L officina del ciclista non è grande e le attrezzature necessarie non sono ingombranti, bastano dei cacciaviti, leve estrattori, rocchetti, centro ruote (un arco dove viene posizionata la ruota storta per essere raddrizzata), pattini di varie misure, fili per i freni, carter e catene, raggi, cerchioni, camere d aria, copertoni, pedali, mozzi centrali, dinamo, lampadine, niples, carta da vetro e mastice e con un po di olio di gomito fai un ottimo lavoro parola di Fernando! Fondazione Residenza Amica Onlus pag. 4

6 Fondazione Residenza Amica Onlus pag. 5

7 A tutti noi parlando della bicicletta è tornata alla mente la bella canzone scritta da Marcello Marchesi ed interpreta dal Quartetto Cetra, da Silvana Pampanini e dalla grande Mina,: MA DOVE VAI BELLEZZA IN BICICLETTA Ma dove vai bellezza in bicicletta, così di fretta pedalando con ardor. Le gambe snelle, tornite e belle, m'hanno già messo la passione dentro al cuor. Ma dove vai con i capelli al vento, col cuor contento e col sorriso incantator. Se tu lo vuoi, o prima o poi, arriveremo sul traguardo dell'amor. Se incontriamo una salita, io ti sospingerò e stringendoti alla vita, d'amor ti parlerò. Ma dove vai bellezza in bicicletta, non aver fretta, resta un poco sul mio cuor. Lascia la bici, dammi i tuoi baci, è tanto bello, tanto bello far l'amor. Quando a primavera per le strade passa il "Giro" gridan tutti ai corridor: Dai, dai, dai, dai, dai, dai! Dai, dai, dai, dai, dai, dai! Ma se una maschietta in bicicletta passerà vedrai che ognuno, là per là, la testa girerà e allegro canterà: Ma dove vai bellezza in bicicletta, così di fretta pedalando con ardor. Le gambe snelle, tornite e belle, m'hanno già messo la passione dentro al cuor. Fondazione Residenza Amica Onlus pag. 6

8 Ma dove vai con i capelli al vento, col cuor contento e col sorriso incantator. Se tu lo vuoi, o prima o poi, arriveremo sul traguardo dell'amor. Se incontriamo una salita, io ti sospingerò e stringendoti alla vita, d'amor ti parlerò. Ma dove vai bellezza in bicicletta, non aver fretta, resta un poco sul mio cuor. Lascia la bici, dammi i tuoi baci, è tanto bello, tanto bello far l'amor. Ma dove vai bellezza in bicicletta, così di fretta pedalando con ardor. Le gambe snelle, tornite e belle, m'hanno già messo la passione dentro al cuor. È tanto bello far l'amor! Fondazione Residenza Amica Onlus pag. 7

9 Perché si dice? PRENDERE UN GRANCHIO Sbagliarsi, credere di aver fatto un affare e invece si è stati beffati; raggiungere un risultato notevolmente inferiore a quello sperato. Molto probabilmente, questa espressione, molto vecchia, deriva dalla pesca con la canna. Quando il pescatore ha calato la lenza in un fondale molto basso, e l amo con l esca posa sul fondo, spesso, anziché il pesce, abbocca un granchio, che comincia subito a dibattersi, per sganciarsi, dando l impressione che all amo si sia attaccata una grossa preda. Ma quando si tira su l amo, la delusione è forte. Con lo stesso significato si usa Prendere lucciole per lanterne, prendere una cantonata (originata dal fatto che una volta i carri, svoltando in stradine troppo strette, andavano a urtare, con il mozzo della ruota contro la cantonata di un abitazione) e Prendere una papera, quest ultima usata soprattutto per indicare chi, parlando, commette un errore o non riesce a pronunciare esattamente una parola. SALVARE CAPRA E CAVOLO Brigare in modo da ottenere due vantaggi che parevano escludersi, o anche far sì da accontentare tutti. Deriva da un vecchio rompicapo che si propone ai ragazzi: un pastore deve attraversare un fiume su una barca, trasportando, uno alla volta, un lupo, una capra e un cavolo. Se comincia col traghettare il lupo, la capra, restando sola, mangerà il cavolo; se si porta dietro per prima la capra, nel secondo tragitto dovrà portare o il lupo o il cavolo, e allora o il lupo mangerà la capra, o la capra mangerà il cavolo. E qualcosa corre sempre il rischio di essere divorato. Perciò il pastore dovrà trasportare prima la capra, che lascerà sull altra riva; poi il cavolo, che sbarcherà, ripigliando la capra e portandola con sé; e infine il lupo, che potrà lasciare col cavolo senza pericolo, mentre, finalmente, nell ultimo tragitto, riporterà la capra. Fondazione Residenza Amica Onlus pag. 8

10 La poesia SEGUENDO LE ORME DEL GIORNALINO PRECEDENTE CONTINUIAMO IL NOSTRO ESCURSUS IN GIRO PER LA BRIANzA Quando prendo la strada per Carate mi sembra di respirare, tanto che le bellezze naturali mi corrono incontro sulla collina. LA BRIANZA Appena superato il ponte del Lambro, lascio indietro tutti i sciocchi che sono al caffè a vedere chi passa ma non sanno quanto è bella la Brianza. E vado in su contento come fosse Pasqua, mi sento leggero come il corso dell acqua. Riesco a dimenticare tutte le preoccupazioni e li lascio andare per altre spiagge. Sono tutto preso a vedere questo spettacolo che sembra un miracolo. Un miracolo veramente difficile a scoprire ad ogni angolo di altre strade. Non vorrei dire una stupidaggine, non voglio prendere una smentita, ma quando vado in Brianza sono tanto felice che quello che ho sempre in mente (il lavoro), lo dimentico. Ma non è tutta colpa mia, ma piuttosto della strada panoramica che non mi da il tempo di potermi ricordare della gente. Fondazione Residenza Amica Onlus pag. 9

11 Volete venire con me? Mi piacerebbe farvi vedere e sentire con una passeggiata tante belle cose in una volata. Che strada volete prendere? Per me van tutte bene è come stare in casa mia, la giro in lungo in largo in allegria. Andiamo su per Inverigo, dove il Gigante (viale della statua) porta nella valle (S. Maria della Noce) due belle file di piante. Piante che si chiamano cipressi anche il Carducci li ha citati spesso (davanti a S.Guido). Attraversiamo un bosco, che viene chiamato orrido perché pauroso, ma dentro c è un acqua fresca che fa passare la sete. Ormai poche sono le persone che vanno a visitarlo, ma forse non tocca a me giudicare. Più avanti c è il lago d Alserio che guardandolo sembra molto serio, non vuole essere disturbato da qualche pescatore che ci va a pescare. A un tiro di schioppo c è subito Erba, quando eravamo giovani, almeno una volta siamo stati alla Salute, che per l aria sua buona gli hanno dato un nome giusto. Lì vicino c è il Buco del Piombo che è una caverna, ma per visitarla fino in fondo ci vuole la lanterna, ed è lì a dimostrare, per le sue scoperte paleoantropologiche che fin dai tempi dell antichità è stato abitato. E se i primi uomini hanno trovato tante belle cose, in questa regione, considerata non sismica, fuori dai terremoti, credetemi a ciò che vi sto dicendo, non pensate che voglia stancarvi nel ripeterlo. Fondazione Residenza Amica Onlus pag. 10

12 Ma lasciamo perdere questa storia, e prendiamo la strada della Longone, la quale passa per un lago che sembra un letto, come un presepio, dove invece dell acqua si mette uno specchio. Dico uno specchio, perché corrono lì a lavarsi le montagne tutte intorno in eterno a rimirarsi, in quell acqua chiara e dolce del Segrino che ci offre uno spettacolo sopraffino. Torniamo indietro, e portiamoci avanti voltando le spalle alle montagne dei Corni di Canzo, andiamo giù per Eupilio in pianura e troviamo il lago di Pusiano. Un lago una volta ricco di pesci, ma che oggi è meglio buttarli nella pattumiera. Ormai è considerato tutto inquinato E più nessuno ci va a pescare. Traversiamo intanto il paese di Bosisio, quello del Parini, un nostro glorioso poeta del settecento, e forse è qui che ha scritto Il giorno e La notte, una satira contro la dominazione spagnola di quell epoca. Ora saliamo a Garbagnate Monastero, un tempio antico romano e austero, giriamo attorno al lago di Oggiono e Annone, mentre ci si presenta lo spettacolo del monte Resegone. A ottocento metri di altezza a Colle Brianza, la vista si allarga e ci appaiono in tutta la loro esuberanza, i cinque laghi che abbiamo visto, con le montagne dei Corni Grigna Grignone che fanno da corona al bel scenario che ci impressiona. Scendiamo a valle scavalcando questo monte e troviamo Montevecchia davanti a noi. E una ricca e fine collina e dalla sua cima quando è sereno si può vedere il duomo di Milano e la sua Madonnina. Fondazione Residenza Amica Onlus pag. 11

13 Per il fresco che da lassù si gode, per il suo vino e per i suoi famosi formaggini, è presa d assalto la domenica dalla gente, che sembrano soldati come una volta quando l assediavano con la lancia in resta. Qui finisce la nostra passeggiata e torniamo a casa, ci corre incontro lo stradone di Casatenovo, quello di Missaglia, Monticello, Besana e Villa Raverio fino al ponte del Lambro e siamo tutti in fila. Infine vediamo spuntare il campanile del nostro Seregno, ed è quasi sera ma sereni e contenti come il signor Trelira (così chiamato perché lo diceva a tutti quando aveva in tasca tre lire ed era felicissimo). Si accendono tutte le luci e in cielo le stelle, conserviamo il ricordo delle cose viste più care più belle. AUTORE SCONOSCIUTO Fondazione Residenza Amica Onlus pag. 12

14 Proverbi e filastrocche Ugìn BEL Io son l ape piccolina qualche volta birichina quando volo in giardino scappa scappa bel bambino! Ma son anche operosa: cerco la più bella rosa, so la cera fabbricare e il mio miele si può mangiare. Maria Z. TRENTA QUARANTA Dopo il giorno vien la sera, dopo l inverno la primavera, dalla vite viene il vino, viene il fumo dal camino, va la mucca con il bue, van le ochette a due a due. E la vita in fondo in fondo È un allegro girotondo! Ornella Fondazione Residenza Amica Onlus pag. 13

15 GIUGNO A San Luis e dan fastidi anca i barbis. (21 giugno) A San Luigi danno fastidio anche i baffi. LUGLIO Sant Ana le porta l aqua in la balzana. (26 luglio) Sant Anna porta l acqua nella sottogonna. AGOSTO A la fin de agost, giò ul suu, l è fosch. Alla fine di agosto, al calore del sole è sera. Fondazione Residenza Amica Onlus pag. 14

16 Il nostro dialetto Fescett fescett I Fescett, monelli, teppistelli in senso bonario. Fondazione Residenza Amica Onlus pag. 15

17 POESIA: LA DOMENICA DE FIOEU Domenega matinna, on quart ai des, el mè resgioo, settaa dente l so offizzi, el me dava on cavorin per i mè spes, o mei, hin so parol, per i mè vizzi. Scisciabobò a fa el gir di bombonatt: el vecc Tatèle per i straccadent, la Dolores per dolz e ciccolatt e la Pidrella, se g hoo ben in ment. Poeu a Messa granda e dopo colezion, all Oratori a corr come on dannaa; giugavi quasi semper al balon, rivavi a cà che seri stracch mè on fraa. El mangià de la sera, poeu via in lett: sott ai covert d inverno on frecc de biss, la cioccava la zia: dormii fescett, se ai noeuv or gh era on ciar ancamò pizz. Fondazione Residenza Amica Onlus pag.16

18 San Lorenzo Diacono e martire 10 agosto Fin dai primi secoli del cristianesimo, Lorenzo viene generalmente raffigurato come un giovane diacono rivestito della dalmatica, con il ricorrente attributo della graticola o, in tempi più recenti, della borsa del tesoro della Chiesa romana da lui distribuito, secondo i testi agiografici, ai poveri. Gli agiografi sono concordi nel riconoscere in Lorenzo il titolare della necropoli della via Tiburtina a Roma. È certo che Lorenzo è morto per Cristo probabilmente sotto l'imperatore Valeriano, ma non è così certo il supplizio della graticola su cui sarebbe stato steso e bruciato. Il suo corpo è sepolto nella cripta della confessione di san Lorenzo insieme ai santi Stefano e Giustino. I resti furono rinvenuti nel corso dei restauri operati da papa Pelagio II. Numerose sono le chiese in Roma a lui dedicate, tra le tante è da annoverarsi quella di San Lorenzo in Palatio, ovvero l'oratorio privato del Papa nel Patriarchio lateranense, dove, fra le reliquie custodite, vi era il capo. Patronato: Diaconi, Cuochi, Pompieri Etimologia: Lorenzo = nativo di Laurento, dal latino Emblema: Graticola, Palma Martirologio Romano: Festa di San Lorenzo, diacono e martire, che, desideroso, come riferisce san Leone Magno, di condividere la sorte di papa Sisto anche nel martirio, avuto l ordine di consegnare i tesori della Chiesa, mostrò al tiranno, prendendosene gioco, i poveri, che aveva nutrito e sfamato con dei beni elemosinati. Tre giorni dopo vinse le fiamme per la fede in Cristo e in onore del suo trionfo migrarono in cielo anche gli strumenti del martirio. Fondazione Residenza Amica Onlus pag. 17

19 Il suo corpo fu deposto a Roma nel cimitero del Verano, poi insignito del suo nome. Forse da ragazzo ha visto le grandiose feste per i mille anni della città di Roma, celebrate nel , regnando l imperatore Filippo detto l Arabo, perché figlio di un notabile della regione siriana. Poco dopo le feste, Filippo viene detronizzato e ucciso da Decio, duro persecutore dei cristiani, che muore in guerra nel 251. L impero è in crisi, minacciato dalla pressione dei popoli germanici e dall aggressività persiana. Contro i persiani combatte anche l imperatore Valeriano, salito al trono nel 253: sconfitto dall esercito di Shapur I, morirà in prigionia nel 260. Ma già nel 257 ha ordinato una persecuzione anticristiana. Ed è qui che incontriamo Lorenzo, della cui vita si sa pochissimo. E noto soprattutto per la sua morte, e anche lì con problemi. Le antiche fonti lo indicano come arcidiacono di papa Sisto II; cioè il primo dei sette diaconi allora al servizio della Chiesa romana. Assiste il papa nella celebrazione dei riti, distribuisce l Eucaristia e amministra le offerte fatte alla Chiesa. Vieta le adunanze di cristiani, blocca gli accessi alle catacombe, esige rispetto per i riti pagani, ma non obbliga a rinnegare pubblicamente la fede cristiana. Nel 258, però, Valeriano ordina la messa a morte di vescovi e preti, così il vescovo Cipriano di Cartagine, esiliato nella prima fase, viene poi decapitato. La stessa sorte tocca ad altri vescovi e allo stesso papa Sisto II, ai primi di agosto del 258. Si racconta appunto che Lorenzo lo incontri e gli parli, mentre va al supplizio. Poi il prefetto imperiale ferma lui, chiedendogli di consegnare i tesori della Chiesa. Nella persecuzione sembra non mancare un intento di confisca; e il prefetto deve essersi convinto che la Chiesa del tempo possieda chissà quali ricchezze. Lorenzo, comunque, chiede solo un po di tempo. Si affretta poi a distribuire ai poveri le offerte di cui è amministratore. Infine compare davanti al prefetto e gli mostra la turba dei malati, storpi ed emarginati che lo accompagna, dicendo: "Ecco, i tesori della Chiesa sono questi". Allora viene messo a morte. E un antica passione, raccolta da sant Ambrogio, precisa: "Bruciato sopra una graticola": un supplizio che ispirerà opere d arte, testi di pietà e detti popolari per secoli. Fondazione Residenza Amica Onlus pag. 18

20 Ma gli studi (v. Analecta Bollandiana 51, 1933) dichiarano leggendaria questa tradizione. Valeriano non ordinò torture. Possiamo ritenere che Lorenzo sia stato decapitato come Sisto II, Cipriano e tanti altri. Il corpo viene deposto poi in una tomba sulla via Tiburtina. Su di essa, Costantino costruirà una basilica, poi ingrandita via via da Pelagio II e da Onorio III; e restaurata nel XX secolo, dopo i danni del bombardamento americano su Roma del 19 luglio Fonte: Celebre la poesia di Giovanni Pascoli, che interpreta la pioggia di stelle cadenti come lacrime celesti, intitolata appunto, dal giorno dedicato al santo, X agosto: San Lorenzo, io lo so perché tanto di stelle per l'aria tranquilla arde e cade, perché si gran pianto nel concavo cielo sfavilla Fondazione Residenza Amica Onlus pag. 19

21 POESIA SAN LORENZ (des de agost) Còsa cerchett stanott su-la riva del lagh? Forsi credett anmò che l ritòrna e con lù, San Lòrenz. O te specciett ol fressh in l Agost che soffega? Còsa hann vist i toeu oeucc? (ma l è on òmbra) San Lòrenz su-la barca che porta tò pà l è anmò su-la spònda, (de-là) Va! quanti srell che se pizza stanott, San Lòrenz le dree piang l è per quest che l ritarda. Ma, ona stella se stacca dal ciel, desideri esprimù de scondon Ona lus sòra l onda, na fòlada de vent San Lòrenz su-la barca con on remm bagnà benedis ol discors con tò pà. Autore Ignoto Fondazione Residenza Amica Onlus pag. 20

22 Ul cugiaa de legn VITELLO TONNATO Ingredienti: 800 g di fesa di tacchino - Per la marinatura: un litro di vino bianco secco una costa di sedano, una carota, una cipolla 2 foglie di alloro 3 chiodi di garofano pepe in grani, sale q.b. - Per la salsa: 150 g di tonno 3 acciughe salate un tuorlo d uovo un cucchiaino di aceto di vino 20 g di capperi mezzo bicchiere di olio di oliva il succo di due limoni Preparazione Dissalate e sfilettate le acciughe, dissalate e tritate finemente i capperi. Dopo aver fasciato il pezzo di carne, mettetelo a marinare insieme a tutti gli ingredienti, compreso il vino e lasciatelo a bagno per un intera notte. L indomani, sdraiate la carne in una casseruola e versatevi sopra la marinata, quindi fatela cuocere, a fuoco basso, per circa due ore. Sfasciate la carne quando è fredda, affettatela e disponetela in bell ordine nel grande piatto da portata. Fondazione Residenza Amica Onlus pag. 21

23 Nel frattempo preparate la salsa, montando assieme il tuorlo, l olio e il succo dei limoni (come per la maionese); unitevi il tonno passato al setaccio, diluite con l aceto quindi aggiungete il trito di capperi e mescolate fino ad ottenere una salsina liquida, da cospargere sopra le fette di vitello; ponete in frigorifero e servite il piatto freddo, dopo alcune ore. Commento: Questo è certamente un piatto fresco e saporito, ideale per le calde giornate estive Coniglio in umido Ingredienti: un coniglio di circa 1,5 kg 60 g di burro mezzo bicchiere di olio di oliva un bicchiere di vino bianco secco 200 g di pomodori, privati della pelle, dei semi e dell acqua di vegetazione (oppure un bicchiere di passata di pomodoro) gremolada (condimento composto da trito di prezzemolo, aglio e scorza di limone grattugiato) sale e pepe q.b. Preparazione: Fatevi pulire dal macellaio (o dal pollivendolo) il coniglio; a casa, tagliatelo a pezzi, lavatelo ed asciugatelo con un canovaccio. I pezzi, conditeli con sale e pepe, poi infarinateli. Nella casseruola, soffriggete il burro insieme all olio, quindi rosolatevi i pezzi di coniglio, rigirandoli più volte. Versate il vino bianco e fate evaporare; ora, unite la polpa dei pomodori frantumata con le dita, coprite e lasciate cuocere, a fuoco leggero; badando che non si attacchi al fondo, altrimenti potete aggiungere un po d acqua. Dopo circa un ora e mezzo il coniglio è ben cotto; disponete i pezzi in un grande piatto da portata, spolverizzateli con la gremolada e serviteli ben caldi. Fondazione Residenza Amica Onlus pag. 22

24 Commento: M. Silvia tutte le volte che incontra le figlie e le sue tre nipoti, chiede loro di poter mangiare questo gustoso secondo piatto! Anche se in estate fa caldo vi consigliamo di accompagnarlo ad una bella polentina con qualche fungo fresco! A prestissimo La redazione giornalino in attesa della ripresa di tutte le attività, dopo il periodo estivo, coglie l occasione per augurarvi buone vacanze e vi consiglia di portare con voi il nostro Ul Murum da leggere in pineta o all ombra delle piante, coccolati dal mormorio delle acque fresche di un ruscello. La redazione del giornalino (Alba, Angelo, Antonio, Edoardo, Elisabella, Erminia, Ida, Ivo, Maria S., Maria Z., Ornella, Renato e consulenti) Fondazione Residenza Amica Onlus pag. 23

25

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Io..., papà di...... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Lettura albo, strumento utilizzato in un Percorso di Sostegno alla Genitorialità biologica EMAMeF - Loredana Plotegher, educatore professionale

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Attimi d amore. Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza

Attimi d amore. Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza Attimi d amore Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza Distesa davanti alla collina Occhi verdi come il prato distesa e non pensi a nulla. Ricordo

Dettagli

stelle, perle e mistero

stelle, perle e mistero C A P I T O L O 01 In questo capitolo si parla di un piccolo paese sul mare. Elenca una serie di parole che hanno relazione con il mare. Elencate una serie di parole che hanno relazione con il mare. Poi,

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

PAOLO VA A VIVERE AL MARE

PAOLO VA A VIVERE AL MARE PAOLO VA A VIVERE AL MARE Paolo è nato a Torino. Un giorno i genitori decisero di trasferirsi al mare: a Laigueglia dove andavano tutte le estati e ormai conoscevano tutti. Paolo disse porto tutti i miei

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

La poesia per mia madre

La poesia per mia madre La poesia per mia madre Oggi scrivo una poesia per la mamma mia. Lei ha gli occhi scintillanti come dei diamanti i capelli un po chiari e un po scuri il corpo robusto come quello di un fusto le gambe snelle

Dettagli

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER Idea Una ragazza è innamorata della sua istruttrice, ma è spaventata da questo sentimento, non avendo mai provato nulla per una

Dettagli

Poesie, filastrocche e favole per bambini

Poesie, filastrocche e favole per bambini Poesie, filastrocche e favole per bambini Jacky Espinosa de Cadelago Poesie, filastrocche e favole per bambini Ai miei grandi tesori; Elio, Eugenia ed Alejandro, coloro che ogni giorno mi fanno crescere

Dettagli

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013]

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] 1. La risposta a Dio che ci parla; a Dio che intende vivere con noi; a Dio che ci fa una proposta di vita, è la fede. Questa sera cercheremo

Dettagli

Maurizio Albanese DONARE È AMARE!

Maurizio Albanese DONARE È AMARE! Donare è amare! Maurizio Albanese DONARE È AMARE! raccolta di poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Maurizio Albanese Tutti i diritti riservati Ai miei genitori Santo e Maria L associazione Angeli

Dettagli

DI MARIO LODI Analisi e rielaborazione del libro BANDIERA Realizzato dall insegnante Micheletti Angela e dagli alunni di 2 A e B LA FONTE anno

DI MARIO LODI Analisi e rielaborazione del libro BANDIERA Realizzato dall insegnante Micheletti Angela e dagli alunni di 2 A e B LA FONTE anno DI MARIO LODI Analisi e rielaborazione del libro BANDIERA Realizzato dall insegnante Micheletti Angela e dagli alunni di 2 A e B LA FONTE anno scolastico 2013/14 LA STORIA Questa storia comincia il primo

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

6. La Terra. Sì, la terra è la tua casa. Ma che cos è la terra? Vediamo di scoprire qualcosa sul posto dove vivi.

6. La Terra. Sì, la terra è la tua casa. Ma che cos è la terra? Vediamo di scoprire qualcosa sul posto dove vivi. 6. La Terra Dove vivi? Dirai che questa è una domanda facile. Vivo in una casa, in una certa via, di una certa città. O forse dirai: La mia casa è in campagna. Ma dove vivi? Dove sono la tua casa, la tua

Dettagli

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Traccia: Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Per la preghiera: vedi in allegato. Sviluppo dell

Dettagli

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì PREGHIERA PER LA NASCITA DI UN FIGLIO. Benedetto sei Tu, Signore, per l'amore infinito che nutri per noi. Benedetto sei Tu, Signore, per la tenerezza di cui ci

Dettagli

- Siamo lontani - Andremo lontano. - Lontani - Nessuno ci avvicina

- Siamo lontani - Andremo lontano. - Lontani - Nessuno ci avvicina Voce fuori campo: Nell ora presente,noi siamo forse alla vigilia del giorno nel quale l Austri si butterà sulla Serbia e dall ora l Austria e la Germania gettandosi sui serbi e sui russi è l Europa in

Dettagli

Corso d italiano L2 a cura di Paola Sguazza

Corso d italiano L2 a cura di Paola Sguazza Corso d italiano L2 a cura di Paola Sguazza elementare 1 Presentarsi Ciao! Mi chiamo John e sono senegalese. Il mio Paese è il Senegal. Il Senegal è uno Stato dell Africa. Ho 17 anni e vivo in Italia,

Dettagli

Al mare. Al mare. Al mare

Al mare. Al mare. Al mare domani al mare andrò e tanti bagni io farò Poi la crema spalmerò così la pelle non brucerò e se il sole brucia un po' sotto l'ombrellone io starò Ludovica Belmonte 3^C Oggi ho deciso di viaggiare e andare

Dettagli

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente LISTA DIALOGHI Non ti aspettavo di barbara rossi prudente - EST. GIORNO Oggi è 28 maggio? 28 maggio? Sì, forse sì PAOLO: 29 al massimo Come 29? No, 30 PAOLO: Secondo me è 29. Comunque, quanti giorni fa

Dettagli

Ombra di Lupo Chiaro di Luna SCHEDE 1/5

Ombra di Lupo Chiaro di Luna SCHEDE 1/5 Ombra di Lupo Chiaro di Luna Tratto da Lupus in Fabula di Raffaele Sargenti Narrazione e Regia Claudio Milani Adattamento Musicale e Pianoforte Federica Falasconi Soprano Beatrice Palombo Testo Francesca

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

Io vivo al campo, un posto non molto bello

Io vivo al campo, un posto non molto bello Sezione 1 Io vivo al campo, un posto non molto bello Sezione 1 Io vivo al campo, un posto non molto bello I bambini, nei disegni che seguono, illustrano con immediatezza cosa significhi vivere in un campo

Dettagli

MORENDO. Camminando con triste fatica su terra bruna, dormendo svegli su letti di legno, è come quando morendo si sta. (Giacomo C.

MORENDO. Camminando con triste fatica su terra bruna, dormendo svegli su letti di legno, è come quando morendo si sta. (Giacomo C. Scuola primaria E. Fermi di Bogliasco anno scolastico 2014/2015 1 MORENDO Camminando con triste fatica su terra bruna, dormendo svegli su letti di legno, è come quando morendo si sta. (Giacomo C.) 2 IL

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

Articolo giornale campo scuola 2014

Articolo giornale campo scuola 2014 Articolo giornale campo scuola 2014 Condivisione, stare assieme sempre, conoscersi? In queste tre parole racchiuderei la descrizione del campo estivo. Sono sette giorni bellissimi in cui si impara prima

Dettagli

La storia di Quim....ovvero, per sapere qualcosa di più sulla bassa statura... Mònica Peitx Triay

La storia di Quim....ovvero, per sapere qualcosa di più sulla bassa statura... Mònica Peitx Triay La storia di Quim...ovvero, per sapere qualcosa di più sulla bassa statura... Mònica Peitx Triay Editorial Glosa, S.L. Avinguda de Francesc Cambò, 21 V Piano 08003 Barcellona Telefono: 932 684946 / 932

Dettagli

Questa storia parla di tre esploratori del popolo Taooiy, mandati avanti per trovare un posto adatto in cui vivere. All inizio del nostro viaggio noi

Questa storia parla di tre esploratori del popolo Taooiy, mandati avanti per trovare un posto adatto in cui vivere. All inizio del nostro viaggio noi Il popolo Taooiy Questa storia parla di tre esploratori del popolo Taooiy, mandati avanti per trovare un posto adatto in cui vivere. All inizio del nostro viaggio noi esploratori abbiamo perlustrato la

Dettagli

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi, di professione astrofisica, è senza dubbio l autrice fantasy italiana più amata. All

Dettagli

CONOSCERE IL PROPRIO CORPO

CONOSCERE IL PROPRIO CORPO CONOSCERE IL PROPRIO CORPO Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla!

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Quarta Primaria - Istituto Santa Teresa di Gesù - Roma a.s. 2010/2011 Con tanto affetto... un grande grazie anche da me! :-) Serena Grazie Maestra

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Monica, vuoi venire al concerto di Cold

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

Luigi Broggini. In fondo al Corso. poesie. Le Lettere

Luigi Broggini. In fondo al Corso. poesie. Le Lettere Luigi Broggini In fondo al Corso poesie Le Lettere Paesaggio romano con leone di pietra, 1932. Se qualcuno chiede di me digli che abito sul Corso dove i giorni sono ugualmente felici e le ragazze più belle.

Dettagli

In Africa muoiono milioni di persone a causa della mancanza di cibo.

In Africa muoiono milioni di persone a causa della mancanza di cibo. Pensieri.. In Africa muoiono milioni di persone a causa della mancanza di cibo. Simone Per me non è giusto che alcune persone non abbiano il pane e il cibo che ci spettano di diritto. E pensare che molte

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

Illustrazioni, ideazione grafica e impaginazione realizzate da MoaiStudio di Canovi Christian e Roggerone Maurizio www.moaistudio.

Illustrazioni, ideazione grafica e impaginazione realizzate da MoaiStudio di Canovi Christian e Roggerone Maurizio www.moaistudio. Illustrazioni, ideazione grafica e impaginazione realizzate da MoaiStudio di Canovi Christian e Roggerone Maurizio www.moaistudio.com Storia di Milena Lanzetta SE C È UN GIORNO DELLA SETTIMANA CHE FILIPPO

Dettagli

So quello che voglio! Compro quello che voglio!

So quello che voglio! Compro quello che voglio! So quello che voglio! Compro quello che voglio! Le persone con disturbi dell apprendimento hanno la capacità di scegliere i loro servizi di assistenza. Questo libricino è scritto in modo che sia facile

Dettagli

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte!

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte! Titivillus presenta la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. I Diavoletti per tutti i bambini che amano errare e sognare con le storie. Questi racconti arrivano

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano:

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano: Imparare a "guardare" le immagini, andando al di là delle impressioni estetiche, consente non solo di conoscere chi eravamo, ma anche di operare riflessioni e confronti con la vita attuale. Abitua inoltre

Dettagli

Dai, domanda! 6. Vita romana

Dai, domanda! 6. Vita romana Italiano per Sek I e Sek II Dai, domanda! 6. Vita romana 9:46 minuti Olivia: Edward: Margherita Un vecchio proverbio dice che tutte le strade portano a Roma. E finalmente sono venuto qua, giusto in tempo

Dettagli

Indice analitico. Il tempo e i numeri

Indice analitico. Il tempo e i numeri Indice analitico Il tempo e i numeri Esercizio 1 e 2 Il lunedì il parrucchiere è chiuso Il martedì faccio la spesa Il mercoledì accompagno i bambini in piscina Il giovedì c è mercato Al venerdì vado alla

Dettagli

UN LIBRO CHE ANNUNCIA.. LA GIOIA DEL NATALE ... VANGELO NASCITA NATALE GESU GIOIA FESTA. Parole chiave. Novembre-dicembre

UN LIBRO CHE ANNUNCIA.. LA GIOIA DEL NATALE ... VANGELO NASCITA NATALE GESU GIOIA FESTA. Parole chiave. Novembre-dicembre UN LIBRO Novembre-dicembre CHE ANNUNCIA..... LA GIOIA DEL NATALE VANGELO NASCITA NATALE GESU GIOIA FESTA Parole chiave SEGNI E SIMBOLI DELLA FESTA DI NATALE nella borsina ci sono due scatole che contengono

Dettagli

Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni

Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni Le risposte dei ragazzi, alcune delle quali riportate sotto, hanno messo in evidenza la grande diversità individuale nel concetto

Dettagli

Roberta Santi AZ200. poesie

Roberta Santi AZ200. poesie AZ200 Roberta Santi AZ200 poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Roberta Santi Tutti i diritti riservati T amo senza sapere come, né quando né da dove, t amo direttamente, senza problemi né orgoglio:

Dettagli

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Sono Graziella, insegno al liceo classico e anche quest anno non ho voluto far cadere l occasione del Donacibo come momento educativo per

Dettagli

CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA!

CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA! CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA! PREPARATIVI - Preparare un grande cerchio di cartoncino marrone (la torta ) e tanti spicchi di diversi colori vivaci (le fette ), in modo che ci sia uno spicchio

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici Come possono due genitori, entrambi lavoratori e con dei bambini piccoli, fare volontariato? Con una San Vincenzo formato famiglia! La Conferenza Famiglia

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA

ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA DOPO LE OSSERVAZIONI FATTE DALLE MAESTRE DURANTE I NOSTRI GIOCHI CON IL MATERIALE DESTRUTTURATO SI SONO FORMATI QUATTRO GRUPPI PER INTERESSE DI GIOCO.

Dettagli

Giovani poeti crescono.

Giovani poeti crescono. Giovani poeti crescono. L amicizia Passa un aereo Passa un treno Ma cosa si portano sul loro sentiero? E un qualcosa di luminoso Sarà la notte che fugge via o forse solo la vita mia?. Ora ho capito che

Dettagli

CANZONI NEL CERCHIO I VOLUME

CANZONI NEL CERCHIO I VOLUME CANZONI NEL CERCHIO I VOLUME 1. IL SERPENTE FILIBERTO 2. BUONGIORNO 3. IL TORO NASO D ORO 4. LA RANA 5. IL LUPO DANTE 6. IL GATTO FIFONE 7. SE VUOI CUCINARE 8. IL PICCOLO SEMINO IL SERPENTE FILIBERTO Il

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

Luisa Mattia Sibilla nel cappello

Luisa Mattia Sibilla nel cappello Luisa Mattia Sibilla nel cappello Prima edizione settembre 2015 Copyright 2015 biancoenero edizioni srl www.biancoeneroedizioni.com Testo di Luisa Mattia Illustrazioni di Andrea Mongia Font biancoenero

Dettagli

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso unità 7 - quattro chiacchiere con gli amici lezione 13: un tè in compagnia 64-66 lezione 14: al telefono 67-69 vita italiana 70 approfondimenti 71 unità 8 - una casa nuova lezione 15: cercare casa 72-74

Dettagli

Lasciatevi incantare

Lasciatevi incantare Lasciatevi incantare Rita Pecorari LASCIATEVI INCANTARE favole www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Rita Pecorari Tutti i diritti riservati Tanto tempo fa, io ero ancora una bambina, c era una persona

Dettagli

Canzoncina. Di qui potete vedere Come sia innocuo il bere. Canto di un amata.

Canzoncina. Di qui potete vedere Come sia innocuo il bere. Canto di un amata. Canzoncina I. C era una volta un tizio A diciottanni prese il vizio Di bere, e per questa china Lui andò in rovina. Morì a ottantant anni e il perché È chiaro a me e a te. 2. C era una volta un piccolo,

Dettagli

Favola e disegni di Maria Maddalena Covassi

Favola e disegni di Maria Maddalena Covassi Favola e disegni di Maria Maddalena Covassi La grande quercia del bosco era molto vecchia. Nella corteccia del tronco e dei rami, i solchi lasciati dal tempo erano profondi. Non sapeva ancora quanto le

Dettagli

IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE

IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE Rappresentazione teatrale degli Alunni dell'ic di San Cipirello Esplorazione della Memoria Alle radici del Primo Maggio A.S. 2014 / 15 Narratore È il primo maggio. Un'anziana

Dettagli

Estate_. - Se fosse per te giocheremmo solo a pallamuso. - aggiunse Morbidoso, ridendo.

Estate_. - Se fosse per te giocheremmo solo a pallamuso. - aggiunse Morbidoso, ridendo. Estate_ Era una giornata soleggiata e piacevole. Né troppo calda, né troppo fresca, di quelle che ti fanno venire voglia di giocare e correre e stare tra gli alberi e nei prati. Bonton, Ricciolo e Morbidoso,

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO I GNAZIOM ARI NO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO I GNAZIOM ARI NO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO I GNAZIOM ARI NO.IT Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma. La nostra città mi piace molto, ma negli ultimi

Dettagli

LA STORIA DEI DIRITTI UMANI

LA STORIA DEI DIRITTI UMANI LA STORIA DEI DIRITTI UMANI IL DOCUMENTO CHE SEGNA UNA TAPPA FONDAMENTALE NELL AFFERMAZIONE DEI DIRITTI UMANI È LA DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL UOMO SIGLATA NEL 1948. OGNI DIRITTO PROCLAMATO

Dettagli

Test di Ingresso. Italiano classi prime

Test di Ingresso. Italiano classi prime Test di Ingresso Italiano classi prime 1. Inserisci nella frase il termine corretto: da, dà, da a. Ho fatto una lunga camminata casa al mare b. Non mi mai la mano c. il vestito a tua sorella 2. In quale

Dettagli

Tutti i giorni con me, i miei consigli e le mie ricette

Tutti i giorni con me, i miei consigli e le mie ricette Tutti i giorni con me, i miei consigli e le mie ricette Introduzione... 7 Ti lascio una ricetta... 9 Ottobre... 13 Novembre... 51 Dicembre... 89 Gennaio...127 Febbraio...167 Marzo... 203 Aprile... 241

Dettagli

Adotto un animale CD1 2

Adotto un animale CD1 2 Adotto un anima CD 2 Ascolta e indica chi parla. Oggi vado al canile a lavare i miei cani.. Ma tu non hai cani. Lo so. Per questo vado a lavare quelli del canile. Perché non ne prendi uno? La mia mamma

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato)

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato) Conclusione dell anno catechistico Elementari e Medie Venerdì 30 maggio 2014 FESTA DEL GRAZIE Saluto e accoglienza (don Giancarlo) Canto: Alleluia, la nostra festa Presentazione dell incontro (Roberta)

Dettagli

SCUOLA D INFANZIA DI MOTTALCIATA ANNO SCOL. 2003/04 GRUPPO DI BAMBINI DI 4 E 5 ANNI.

SCUOLA D INFANZIA DI MOTTALCIATA ANNO SCOL. 2003/04 GRUPPO DI BAMBINI DI 4 E 5 ANNI. SCUOLA D INFANZIA DI MOTTALCIATA ANNO SCOL. 2003/04 GRUPPO DI BAMBINI DI 4 E 5 ANNI. SITUAZIONE: L insegnante invita i bambini a rispondere ad alcune domande relative all ombra. Dopo aver raccolto le prime

Dettagli

01 Aprile 2015 Don Marco

01 Aprile 2015 Don Marco Aprile 2015 01 Aprile 2015 - Don Marco:"Carissimi amici oggi è il mio compleanno. Se fossi stato a casa non avrei organizzato una festa (quelle per me non mi piacciono) ma sicuramente tanta gente sarebbe

Dettagli

IL MIO CARO AMICO ROBERTO

IL MIO CARO AMICO ROBERTO IL MIO CARO AMICO ROBERTO Roberto è un mio caro amico, lo conosco da circa 16 anni, è un ragazzo sempre allegro, vive la vita alla giornata e anche ora che ha 25 anni il suo carattere non tende a cambiare,

Dettagli

IRINA E GIOVANNI. La giornata di Irina

IRINA E GIOVANNI. La giornata di Irina IRINA E GIOVANNI La giornata di Irina La mia sveglia suona sempre alle 7.00 del mattino: mi alzo, vado in bagno e mi lavo, mi vesto, faccio colazione e alle 8.00 esco di casa per andare a scuola. Spesso

Dettagli

Logopedia in musica e. canzoni

Logopedia in musica e. canzoni Logopedia in musica e canzoni Un Lavoro di Gruppo, Giugno 2013 INTRODUZIONE Siamo un gruppo di persone, chi ricoverato in Degenza e chi in Day Hospital, del Presidio Ausiliatrice-don Gnocchi di Torino

Dettagli

Ti racconto attraverso i colori

Ti racconto attraverso i colori Ti racconto attraverso i colori Report del viaggio a Valcea Ocnele Mari Copacelu INVERNO 2013 "Reale beatitudine Libero vuol dire vivere desiderando casa protetta Libertà è tenere persone accanto libere

Dettagli

INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania

INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania Cara Arianna, ciao, io sono Federica D.L. e abito a Latina e frequento la scuola elementare dell IC Don

Dettagli

LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto)

LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto) LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto) La Repubblica è una forma di governo. La Repubblica è un modo per governare uno Stato. Nella Repubblica romana c era un Senato e c erano

Dettagli

Contro i miei occhi. È la carezza che ognuno di noi vorrebbe fare al proprio nemico, ma non ci riesce, perché il nemico sfugge sempre.

Contro i miei occhi. È la carezza che ognuno di noi vorrebbe fare al proprio nemico, ma non ci riesce, perché il nemico sfugge sempre. Contro i miei occhi È la carezza che ognuno di noi vorrebbe fare al proprio nemico, ma non ci riesce, perché il nemico sfugge sempre. Ogni riferimento a fatti realmente accaduti o luoghi e/o a persone

Dettagli

RECITA MUSICALE DELLA PACE 4 ottobre 2007

RECITA MUSICALE DELLA PACE 4 ottobre 2007 ATTORI: 3B RECITA MUSICALE DELLA PACE 4 ottobre 2007 CANTANTI: 4B Narratrice Valentina Massimo Re sì Re no Orsetto Farfalla Uccellino Cerbiatto Lepre Popolo del paese sì Popolo del paese no Sophie Dana

Dettagli

BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA Beati voi, beati voi, beati voi, beati voi. BEATI VOI

BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA Beati voi, beati voi, beati voi, beati voi. BEATI VOI BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA MI FA#-7 Se sarete poveri nel cuore, beati voi: LA6 MI sarà vostro il Regno di Dio Padre. MI FA#-7 Se sarete voi che piangerete, beati voi, LA6 MI perché

Dettagli

Camminata in Maslana a cura della scuola Primaria di Gorno

Camminata in Maslana a cura della scuola Primaria di Gorno Progetto Accoglienza Camminata in Maslana a cura della scuola Primaria di Gorno Ieri 22 settembre è stata una giornata speciale per noi alunni di Gorno delle classi3a, 4a e 5a... infatti non siamo stati

Dettagli

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19 01 - Voglio Di Piu' Era li', era li', era li' e piangeva ma che cazzo hai non c'e' piu',non c'e' piu',non c'e' piu' e' andato se ne e' andato via da qui Non c'e' niente che io possa fare puoi pensarmi,

Dettagli

Nonni si diventa. Il racconto di tutto quello che non sapete

Nonni si diventa. Il racconto di tutto quello che non sapete Nonni si diventa Il racconto di tutto quello che non sapete Introduzione Cari nipoti miei, quando tra qualche anno potrete leggere e comprendere fino in fondo queste pagine, forse vi chiederete perché

Dettagli

TANDEM Köln www.tandem-koeln.de info@tandem-koeln.de

TANDEM Köln www.tandem-koeln.de info@tandem-koeln.de Nome: Telefono: Data: Kurs- und Zeitwunsch: 1. Ugo è a. italiano b. da Italia c. di Italia d. della Italia 3. Finiamo esercizio. a. il b. lo c. gli d. l 5. Ugo e Pia molto. a. non parlano b. non parlare

Dettagli

In classe è arrivato da due settimane Adriatik, un ragazzo albanese. Alcuni compagni fanno con lui un giro per la città.

In classe è arrivato da due settimane Adriatik, un ragazzo albanese. Alcuni compagni fanno con lui un giro per la città. IN GIRO PER LA CITTÀ In classe è arrivato da due settimane Adriatik, un ragazzo albanese. Alcuni compagni fanno con lui un giro per la città. Allora, ragazzi, ci incontriamo oggi pomeriggio alle 3.00 in

Dettagli

FLEPY E L ACQUA. Testo e idea: Wilfried Vandaele Illustrazioni: Tini Bauters Traduzione: Stefania Calicchia

FLEPY E L ACQUA. Testo e idea: Wilfried Vandaele Illustrazioni: Tini Bauters Traduzione: Stefania Calicchia FLEPY E L ACQUA Testo e idea: Wilfried Vandaele Illustrazioni: Tini Bauters Traduzione: Stefania Calicchia A G E N Z I A P E R L A P R O T E Z I O N E D E L L A M B I E N T E E P E R I S E R V I Z I T

Dettagli

La Gazzetta di Emmaus

La Gazzetta di Emmaus E D I T O R E E M M A U S S P A A N N O 2 N U M E R O 3 3 Ad Emmaus si canta che è una bellezza S O M M A R I O In Prima 1 Caro amico 2 ti scrivo Eventi 3 Articolo 4 Fashion Lavelli 5 LA SETTIMANA SCORSA

Dettagli

Mario Basile. I Veri valori della vita

Mario Basile. I Veri valori della vita I Veri valori della vita Caro lettore, l intento di questo breve articolo non è quello di portare un insegnamento, ma semplicemente di far riflettere su qualcosa che noi tutti ben sappiamo ma che spesso

Dettagli

Venite tutti a casa mia. Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Quanti CD hai?

Venite tutti a casa mia. Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Quanti CD hai? TEMPO LIBERO Venite tutti a casa mia Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Ho molti CD di musica ska; tanti di musica punk-rock, pochi invece di altri generi. Per me la musica ska è la più divertente

Dettagli

*** SASHA per SEMPRE ***

*** SASHA per SEMPRE *** *** SASHA per SEMPRE *** Siamo una coppia di portoghesi che abita in Italia da più di 10 anni. Abbiamo un figlio piccolo e nel 2010 abbiamo deciso di avventurarci in un progetto di solidarietà e di Amore:

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript 2015 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners ( Section I Listening) Transcript Familiarisation Text Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai? Ehh Francesco! Sono stata

Dettagli

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Scarica questo libretto Ascolta le canzoni in MP3 http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Canti con accordi 1 Lo spirito e la sposa z do

Dettagli