CARTELLA STAMPA. GNAM! L Arte e la Scienza di trasformare gli alimenti. 24 aprile 26 luglio 2015 Villa Mirabello Monza

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CARTELLA STAMPA. GNAM! L Arte e la Scienza di trasformare gli alimenti. 24 aprile 26 luglio 2015 Villa Mirabello Monza"

Transcript

1 CARTELLA STAMPA GNAM! L Arte e la Scienza di trasformare gli alimenti 24 aprile 26 luglio 2015 Villa Mirabello Monza

2 CS n GNAM!: IN OCCASIONE DI EXPO LA DIVULGAZIONE SCIENTIFICA SI FA CREATIVA La mostra, facente parte del fitto programma di Expo2015, è in partenza il prossimo 24 aprile all interno di Villa Mirabello - Parco della Reggia di Monza Monza, 17 aprile 2015 Ad una settimana dall inaugurazione ufficiale della mostra Gnam!, in scena dal 24 aprile al 26 luglio presso Villa Mirabello Parco della Reggia di Monza, gli organizzatori svelano le primissime indicazioni su come sarà strutturata. Organizzata da CREDA Onlus, Multiversi divulgazione scientifica e Consorzio Villa Reale e Parco di Monza, patrocinata da Regione Lombardia, Provincia di Monza e Brianza, Comune di Monza, Parco Regionale Valle del Lambro e sostenuta dal main sponsor Auchan e gli sponsor tecnici Agritech e Cantine Zeni, sarà un appuntamento dedicato a grandi e piccini, volto a fare divulgazione scientifica e parlare di alimentazione in modo originale, attraverso laboratori, spazi espositivi, istallazioni tridimensionali, contributi multimediali: il tutto racchiuso all interno di otto sale, che andranno a definire la strada del sorprendente percorso interattivo. Un viaggio avventuroso nel mondo dell alimentazione costellato di impasti di storia dell alimentazione e della conservazione degli alimenti, frullati di curiosità alimentari, infornate di campioni espositivi viventi; il tutto con l aggiunta di un pizzico di esperimenti scientifici, una spruzzatina di giochi scientifico-alimentari e per finire una spolverata di opere d arte ispirate all alimentazione. Gnam! L arte e la scienza di trasformare e conservare i cibi è un percorso espositivo che abbiamo fortemente voluto portare in scena per poter parlare di alimentazione e scienza al più ampio pubblico. Con Gnam! abbiamo la possibilità di fare divulgazione scientifica arrivando a tutti spiega Luca Baglivo, Direttore Creda Onlus oggi è fondamentale farsi portavoce di un approccio originale e diverso per parlare di argomenti importanti e complessi quali la scienza, la chimica e le tematiche legate al mondo dell alimentazione. Un tour ad alto tasso di partecipazione che si svilupperà in un percorso attraverso otto sale, da quella del Gnam Training: un labirinto nel quale ci sarà un gioco a quiz, microrganismi da scoprire al microscopio e campioni alimentari da indagare, a quella dedicata alla trasformazione del cibo con anche macchine storiche legate alla raccolta e conservazione dell uva; da quella prettamente espositiva adornata di pannelli inerenti la storia e le tradizioni dell alimentazione a quella delle muffe: una vera e propria galleria degli orrori nella quale conoscere comunità di muffe e bacilli in espansione. Gnam! non si concretizzerà solo nel percorso all interno di questi otto mondi, la sua portata divulgativa sarà arricchita di iniziative, esposizioni ed eventi collaterali. Gnam! si inserisce all interno del fittissimo programma

3 EXPO2015 e, per l occasione, colorerà parte del Parco della Reggia di Monza con i colori dei Paesi ospitati durante la grande Esposizione Universale grazie ad un istallazione. Abbiamo voluto portare avanti questo progetto allineandoci pienamente con quella che è la tematica caposaldo di Expo Milano 2015: l individuazione delle migliori soluzioni per nutrire il pianeta nell interesse delle nuove generazioni e nel rispetto ambientale. Nutrire il corpo e nutrire la mente: si potrebbe riassumere così lo scopo principale di Gnam!. - commenta Roberto Scanagatti, Presidente del Consorzio Villa Reale e Parco di Monza e Sindaco di Monza Gnam! verrà aperta ufficialmente al pubblico il giorno successivo all inaugurazione della grande mostra Italia: fascino e mito. Dal cinquecento al contemporaneo : una delle grandi mostre di Expo ospitata presso la Villa Reale di Monza. Si tratta di due iniziative che senza dubbio attestano l impegno promosso nel voler essere parte integrante di quello che sarà la grande Esposizione Universale, consapevoli che scelte di questo tipo concorreranno ad accrescere il valore del territorio, portando visitatori e divulgando messaggi dal grande contenuto culturale. L appuntamento è quindi a Villa Mirabello il venerdì, sabato e domenica dal 24 aprile al 26 luglio per inebriare tutti i cinque sensi parlando di cultura, scienza, nutrizione e alimentazione. Per maggiori informazioni ************************ Ufficio Stampa Tramite R.P. & Comunicazione Via Mascherpa, 14 Carate Brianza T F

4 CREDA onlus è un associazione riconosciuta costituita da AGESCI (Associazione Guide e Scout Cattolici Italiani), Italia Nostra, Legambiente e WWF (World Wildlife Fund). Abbiamo sede nel Parco di Monza dove siamo impegnati in un progetto di recupero dell antico mulino di Cascina Mulini Asciutti. Operiamo dal 1987 nel campo della tutela dell ambiente, promuovendo progetti di ricerca, comunicazione, divulgazione ed educazione scientifica, ambientale e allo sviluppo sostenibile. Organizziamo e promuoviamo mostre ed eventi culturali aventi come tema l ambiente, la scienza, il rapporto arte-natura. Collaboriamo attivamente con enti, laboratori ambientali, associazioni, imprese pubbliche e private, a livello nazionale e internazionale. Ogni anno oltre bambini e ragazzi frequentano le attività proposte dal centro. La nostra mission consiste nella tutela e valorizzazione della natura e dell ambiente, coinvolgendo le comunità locali attraverso azioni educative e modalità di partecipazione attiva. Favoriamo il cambiamento di atteggiamenti e comportamenti che risultano dannosi per l ambiente o poco efficaci, sostenendo il protagonismo e la testimonianza personale e comunitaria. Offriamo ai nostri utenti servizi di qualità che sappiano adeguarsi all evoluzione e alla complessità delle problematiche ambientali e sociali e al livello di sensibilità e consapevolezza individuali. Proponiamo soluzioni, progetti, percorsi formativi ed educativi che partano da una visione sistemica della realtà sia ambientale sia sociale che culturale, per consentire a ciascuno di dare il proprio contributo a uno sviluppo più sostenibile ed ecocompatibile. Esposizioni ed eventi pubblici Proponiamo eventi per avvicinare le persone ai temi dell ambiente, della sostenibilità e della cittadinanza attiva: mostre, laboratori interattivi, corsi, incontri, feste, performance artistiche. Attività per le scuole e le famiglie Ogni anno incontriamo più di 400 classi a scuola e nel Parco di Monza proponendo laboratori e percorsi su scienza e tecnologia, creatività, arte e natura, energia e sostenibilità, alimentazione. Organizziamo campus per bambini e ragazzi durante le vacanze estive e invernali per oltre 500 bambini. Progetti per il territorio L associazione è impegnata in diversi progetti di promozione della cittadinanza attiva, mobilità sostenibile e progettazione partecipata degli spazi pubblici CREDA onlus

5 Reggia di Monza La Villa di Monza è progettata e realizzata a partire dal 1777 dall'architetto Giuseppe Piermarini ( ), giovane allievo e assistente di Vanvitelli. Ne commissiona la realizzazione e ne sostiene gli oneri finanziari l'imperatrice Maria Teresa d'austria, che la vuole come residenza di campagna per il suo quarto figlio, l'arciduca Ferdinando, suo rappresentante in Lombardia. Il complesso sorge in un'area non lontana dal Palazzo Reale di Milano, principale residenza imperiale, un tempo luogo di caccia e di splendidi panorami nei pressi di Monza, nobile borgo di notevole importanza commerciale. Con i Giardini di pertinenza e il Parco (successivamente ampliato su progetto dell architetto ticinese Luigi Canonica). La grande Villa si impone sul territorio in una scala dimensionale maestosa, attuata secondo il razionale rigore costruttivo, la chiara funzionalità, l'aulica e sobria eleganza, che caratterizzano le molte architetture milanesi piermariniane, fra le quali notissimo è il Teatro alla Scala. Razionale è l'impianto planimetrico complessivo della Villa, che riprende lo schema a corte aperta di ascendenza sei-settecentesca delle ville di delizia lombarde, organizzandone la visione lungo un asse di perfetta simmetria. Quest'ultimo prende inizio dallo stradone alberato di accesso lungo due chilometri; attraversa la corte d'onore, in origine priva di diaframmi con l'esterno; sfocia infine nel giardino retrostante, una volta superate le due soglie sopralzate tramite scalinata, anteriore e posteriore, aperte sull'importante atrio di ingresso e sul Salone d'onore. Un lungo cannocchiale visivo ancora pertanto i volumi della Villa al contesto. Lungo tale asse il Piermarini ordina la graduale organizzazione volumetrica del monumento, a partire dal blocco principale composto dal corpo nobile centrale e dalle due ali, cui si aggiungono i corpi di servizio laterali, le serre e le scuderie. L'effetto ottenuto è quello di una gigantesca e apparentemente semplice strutturazione volumetrica, con prevalente orizzontalità, le cui parti sono omogeneamente lavorate, con sapiente pacatezza, nel ritmo solenne delle modanature, delle paraste, delle cornici e delle trabeazioni, di matrice classica. Efficace è lo studio di ombre e luci sulle superfici, dalle chiare e delicate coloriture, più pacato nei prospetti rivolti verso la corte d'onore, più plastico e deciso nella facciata verso il giardino, raffinata per eleganza e tono privato, non celebrativo. Il Corpo centrale della Villa, articolato su tre lati - il volume centrale e le due ali attorno alla corte d'onore quasi quadrata, è sviluppato tutto alla stessa altezza. Il volume mediano è internamente articolato su due piani nobili soltanto; nelle ali simmetriche, a questi corrispondono due piani di minore altezza, raddoppiati da piani ammezzati di servizio. Concludono le due ali due avancorpi cubici, fortemente autonomi. Quello a sinistra è una Cappella di corte a pianta a croce greca e col capocroce coperto da cupola. L'avancorpo opposto è concepito per fungere da Cavallerizza. 1

6 Reggia di Monza Dalla Cappella si stacca un fabbricato, parallelo al volume centrale della Villa, che ospita un teatrino ad anfiteatro, non individuabile dall'esterno. Alla estremità di questo fabbricato ed ortogonalmente ad esso, una cilindrica Rotonda si raccorda con la lunga originaria serra per piante esotiche, oggi nota come Serrone, spazio di attività espositive della città di Monza. La Rotonda, celebre per gli affreschi di un Appiani ancora giovane sul tema di Amore e Psiche, è collegata, tramite lunghi corridoi, con gli appartamenti arciducali. Sul lato opposto, rispetto all'asse centrale di simmetria, sorgono i corpi edilizi destinati ad ospitare servizi vari, abitazioni della servitù, il maneggio, le scuderie. La concezione gerarchica dello schema distributivo interno è altrettanto razionale e monumentale della volumetria esterna, secondo una strutturazione funzionale ripresa dalle dimore delle ville lombarde barocche, ma non priva di qualche innovazione piermariniana. Il volume intermedio del Corpo principale ospita gli ambienti di rappresentanza al primo piano nobile, rialzato rispetto alla quota della corte e del giardino posteriore e accessibile tramite doppie scalinate assialmente disposte. L'atrio centrale, coperto da un sistema a volte su colonne a fascio di ordine ionico, consente l'accesso al Grande Salone d'onore centrale a doppia altezza, allo scalone d'onore anch'esso a doppia altezza sul fianco dell'atrio, e alle sale del primo piano tramite una scala a due rampe. Gli appartamenti reali e quelli degli ospiti sono collocati nel corpo centrale e nelle due ali simmetriche. Accessi riservati consentono di raggiungere dall'interno la Cappella, il Teatrino, la Rotonda. Nel progetto piermariniano i servizi igienici sono scarsi, nascosti in armadi a tre porte in locali spogliatoio. Gli Austriaci abbandonano la Villa all'ingresso di Napoleone in Milano, nel Occupata dapprima dalle truppe, viene presto riadattata, per ordine dei nuovi governanti francesi, a sede politica e di governo oltre che di propria residenza, sotto la direzione dell'architetto neoclassico Luigi Canonica. Nel 1803 vengono aggiunte le cancellate che delimitano il primo cortile e la corte d'onore, due piccoli casini simmetrici per i corpi di guardia, scuderie militari e edifici per alloggi delle truppe. Soprattutto viene mutato l' assetto viario del contesto circostante, per realizzare un più diretto collegamento con Monza e Milano. 2

7 Reggia di Monza Poche sono invece le modifiche all' interno della Villa. Nel 1838 il complesso torna ad essere proprietà austriaca; nel 1850 viene adattato a sede di villeggiatura del Conte Radetzki. L'architetto Luigi Tazzini, ispettore delle Regie Fabbriche dal 1838, rinnova con nuovi decori, soprattutto nel 1854, molte delle superfici interne (pavimenti in marmo e a parquet, decorazioni a stucco e ad affresco, tappezzerie, boiseries, decorazioni di porte, lavori in ferro battuto e vetrate). Con l'annessione della Lombardia al Regno di Italia nel 1859, la Villa diventa proprietà dei sovrani; per volontà dei Savoia vi si realizzano ampie modifiche, soprattutto al secondo piano nobile, dove si ricavano gli appartamenti della principessa Maria e della duchessa di Genova, sotto la direzione dell' architetto Giuseppe Vandoni, che aggiunge anche una scala per collegare il piano nobile dell' ala nord con i Giardini. Il passaggio di ospiti illustri comporta altre notevoli modifiche interne. Le ultime importanti trasformazioni sono volute da Umberto I, re d'italia dal 1878: che predilige la Villa e chiama come suoi consiglieri il marchese Villamarina, l'architetto di corte Luigi Tarantola e l'architetto di fiducia Achille Majnoni. Nell'ala sud viene organizzato l' Appartamento per Umberto I; confinante con questo ma nel corpo centrale, è ricavato l'appartamento per la regina Margherita. Majnoni decora quasi tutte le sale del secondo piano nobile in gusto neo-barocchetto. L'uccisione del re Umberto I a Monza nel luglio del 1900 interrompe i lavori; da questo momento la Villa è completamente abbandonata dai sovrani e dalla corte. Ha ora inizio la lunga fase di progressiva e crescente decadenza del complesso, delle sue radicali e improvvide spoliazioni, dell'uso frammentario e improprio dei suoi spazi, che continuano fino ad oggi. Con Regio Decreto del 3 ottobre 1919 Vittorio Emanuele II cede la Villa al Demanio statale; l'anno successivo essa viene assegnata in uso ad un Consorzio composto dalla milanese Società Umanitaria e dai Comuni di Milano e di Monza. Le Scuole d' arte e le esposizioni di arte applicata e di arredamento che vi vengono realizzate ne mettono in moto usi non certamente dei più confacenti al complesso. Il 4 aprile 1996 un atto di cessione definitiva gratuita della Villa e del parco è stipulato tra Ministero delle Finanze, Soprintendenza per i Beni Ambientali e Architettonici di Milano, Comune di Milano Comune di Monza, unici proprietari. Successivamente il comune di Milano cede la propria quota di proprietà del complesso architettonico alla Regione Lombardia. 3

8 L ente di Gestione Il Consorzio Villa Reale e Parco di Monza è stato costituito il 20 luglio 2009 per valorizzare la Reggia di Monza, con la sua Villa Reale ed il Parco, realizzandone il restauro e garantendone la conservazione programmata, in vista di un miglioramento della fruizione pubblica. Esso ha avviato le sue attività il 9 settembre ed è formato dalle istituzioni proprietarie delle varie sezioni della Villa e del Parco: lo Stato (Ministero per i Beni e le attività culturali e turismo), la Regione Lombardia, il Comune di Monza e il Comune di Milano. Pur non avendo proprietà all'interno del complesso monumentale, ha aderito fin dalle sue origini la Provincia di Monza e della Brianza; nel 2014 ha fatto il suo ingresso nella governance del Consorzio anche Confidustria Monza e Brianza. intende favorire la promozione turistica del sistema delle ville storiche della Brianza, in collaborazione con imprese ed amministrazioni del territorio. Ha tra le sue finalità la realizzazione o l'ospitalità di nuovi musei, di esposizioni artistiche e spettacoli di particolare pregio; non ha natura imprenditoriale, ma può produrre e vendere servizi coerenti con le sue finalità e può ricevere donazioni e contributi pubblici e privati, con la possibilità di benefici fiscali per i donatori. Dal 1 Gennaio 2012 ciascuna delle istituzioni proprietarie conferi sce in gestione al Consorzio i beni in suo possesso presenti nella Villa e nel Parco, per favorire un approccio unitario ed integrato alla valorizzazione del grande complesso monumentale. La Villa comprende circa 740 locali, inclusi la cappella ed un elegante, piccolo teatro; il Parco con i Giardini Reali, interamente cintato, si estende per circa 730 ettari, includendo boschi, edifici storici di pregio, antichi mulini, aree ed edifici agricoli, siti destinati alla ristorazione, all'educazione ambientale, al tempo libero ed allo sport, incluso il celebre Autodromo di Monza, noto in tutto il mondo come tappa storica fondamentale del campionato di "Formula 1". Il Consorzio, che non ha fini di lucro, può cooperare con università ed enti italiani e stranieri per la promozione e il sostegno alla ricerca applicata nel campo della salvaguardia e fruizione dei beni culturali e del paesaggio, ma anche in altri settori: ad esempio la cultura d'impresa, la sostenibilità energetica, l'alimentazione di qualità; 1

9 Reggia di Monza Monza s Villa Reale was built between 1777 and 1780 by the Royal Imperial architect Giuseppe Piermarini, commissioned by Archduke Ferdinand of Hapsburg, Governor General of Austrian Lombardy, and thanks to the considerable contribution (seventy thousand zecchins) handed out by his mother, the Empress Marie Therese of Austria. For the Hapsburg family (Ferdinand, Rainier) the villa was the archducal residence, for the French it was the seat of the Viceroys (Eugene de Beauharnais) and finally it became a royal home (Vittorio Emanuele II, Umberto I). The U-shaped layout applied to the villa in Monza is attributable to the typical plan of 17 century Lombard villas; the central body raises to only two floors and has two side wing of the same height that end with two lower cubic foreparts -on the left the Court Chapel and on the right the Manege - which thus form the court of honor.an ample semicircular forecourt and another two buildings flanking the U block were used for amenities, and confer the complex with a solemn monumentality. The main block consists of two floors and the fade has a horizontal tendency, cadenced by two orders of windows, interrupted centrally by the volume of the staircase that emphasizes the building s main nucleus, which terminates with an upper floor belvedere. Only the main block, the perspective backdrop and symbol of political power, deserved the application of classical orders; in fact, it was here that the archducal apartments were located, together with guest reception and entertainment rooms. The two wings, on the other hand, were used to house visitors and servants: the former on the main floor and the latter in the upper mezzanines. The rustic parts were organized as stables, carriage-houses and kitchens - where subsequently the Court Theatre was located, built in the early 19 century by Luigi Canonica -the glass- houses, called the Serrone and the rotunda or Rotonda. The interiors of the villa s main block are all set out around a square module and appear, overall, quite uniform, with the exception of the octagonal atrium where the influence of Vanvitelli is evident. The atrium actually constitutes the vestibule to the great ballroom, with its double height and the fulcrum of the views towards Milan and the gardens Most interesting inside are the royal apartments of Umberto and Margherita, located in the south wing on the first main floor, and the chapel, a lovely elaboration by Piermarini with a central plan. The tiny church is dedicated to the Immaculate Mary and it is without doubt the most richly decorated of the Villa s ambients, even though there is no lack of stucco design, wooden carving, furniture and fittings contributed by the genius of Giocondo Albertolli, Alessandro Sanquirico, Giuliano Traballesi. As far as pictorial art is concerned, the Rotonda is worthy of mention for its cycle of frescoes by Andrea Appiani, dedicated to the fable of Love and Psyche, mediated by Apuleio s- Golden Donkey. The Villa has its own annexed Gardens, the first in Italy to be conceived along the lines of the typical English Garden, with rich and rare floral essences, groups of trees alternating with stretches of lawns, grottoes, water that flows sinuously into small cascades and pools, a small Doric temple reflected by the waters of a I lake, an artificial hill; overrun with paths, and the Neo-Gothic Visconti tower. 1

10 MULTIVERSI divulgazione scientifica Progetto di WLO World Sede legale: Via Iazzitello, 28 Santeramo in Colle (BA) - Sede operativa: Via Altamura, 28 Santeramo in Colle (BA) P. Iva e C.F.: MULTIVERSI DIVULGAZIONE SCIENTIFICA Multiversi è un progetto di divulgazione e animazione scientifica nato per contribuire alla comprensione di concetti fisici, chimici, biologici, stravolgendo i normali canoni della didattica e riscoprendoli arricchiti dai concetti di divertimento e avventura. A tale scopo, presenta le scienze in maniera attraente, dinamica, coinvolgente, accessibile, appassionante e divertente così che le istituzioni, a tutti i livelli, diventino interlocutori privilegiati per intrecciare collaborazioni che promuovano una cultura anche scientifica. Multiversi stuzzica l intelligenza e la curiosità di bambini, ragazzi, giovani e adulti per ricreare i presupposti più adatti a migliorare o a tener vivo l apprendimento didattico. Si propone, quindi, al fianco di tutte le agenzie formative che si pongono l obiettivo di diffondere e divulgare le discipline scientifiche, per una alleanza educativa che possa risultare davvero vincente. Il sogno di Multiversi è quello di un gruppo di giovani professionisti nati e cresciuti in Puglia che hanno scelto di spiegare la scienza e la natura in tutto il mondo, servendosi di ogni linguaggio artistico: la musica, il teatro, l arte, i media, Per fare tutto ciò, Multiversi ha articolato la propria offerta divulgativa in: Mostre interattive, laboratori, spettacoli teatrali e di magia a sfondo scientifico, concerti in cui si intrecciano storia della musica e storia della scienza, conferenze nelle quali i temi scientifici diventano occasione per una riflessione sull attualità e sulla cittadinanza scientifica, grandi giochi con i quali i partecipanti, pungolati dal naturale agonismo dell attività ludica, si lanciano nella ricerca, guidati dalla scansione cognitiva del metodo scientifico, corsi di formazione per giovani divulgatori e animatori scientifici, insegnanti, studenti e guide museali, con i quali l'esperienza pratica in comunicazione della scienza si fa teoria e oggetto di approfondimento metodologico. Negli ultimi anni, Multiversi è stata invitata a partecipare a Festival di livello nazionale ed internazionale (Festival della Scienza di Genova, Bergamoscienza, ESOF 2014 Copenaghen, Festival della Ruralità, Festival della Chimica di Basilicata, ). Oltre ad essere impegnata con progetti in scuole di ogni ordine e grado, da due anni Multiversi organizza insieme al Liceo Leonardo di Cassano delle Murge Cassanoscienza, il primo festival scientifico del sud Italia, riconosciuto dal MIUR come evento di interesse culturale in ambito di promozione della cultura scientifica e che vede coinvolti studenti, insegnanti, scienziati e ricercatori di tutto il mondo, proponendo un approccio nel quale le scienze si intrecciano ad ogni disciplina del sapere. Info:

11 Il Sindaco Abbiamo voluto portare avanti questo progetto allineandoci pienamente con quella che è la tematica caposaldo di Expo Milano 2015: l individuazione delle migliori soluzioni per nutrire il pianeta nell interesse delle nuove generazioni e nel rispetto ambientale. Nutrire il corpo e nutrire la mente: si potrebbe riassumere così lo scopo principale di Gnam! che verrà aperta ufficialmente al pubblico il giorno successivo all inaugurazione della grande mostra Italia: fascino e mito. Dal cinquecento al contemporaneo : una delle grandi mostre di Expo ospitata presso la Villa Reale di Monza. Si tratta di due iniziative che senza dubbio attestano l impegno promosso nel voler essere parte integrante di quello che sarà la grande Esposizione Universale, consapevoli che scelte di questo tipo concorreranno ad accrescere il valore del territorio, portando visitatori e divulgando messaggi dal grande contenuto culturale. Roberto Scanagatti Presidente del Consorzio Villa Reale e Parco di Monza e Sindaco di Monza Ufficio Comunicazione e Urban Center Via Turati Monza Tel Sede Municipale: Piazza Trento e Trieste Monza Tel Fax Posta certificata: Codice Fiscale Partita IVA

12 Il conto alla rovescia sta per terminare. Tra pochissimi giorni Expo 2015 aprirà le sue porte al mondo intero, portando alla ribalta un caleidoscopio di protagonisti e di iniziative, dove anche la Brianza potrà accendere i riflettori sui tanti eventi in calendario, organizzati in luoghi d eccezione, capaci di valorizzare il binomio straordinario della Natura e della Cultura targati MB. Si parte con GNAM! la mostra dedicata all alimentazione e alla scienza, aperta al pubblico in un percorso assolutamente inedito e curioso alla scoperta degli alimenti, delle loro proprietà e della loro storia. Considero questo evento un altro obiettivo raggiunto grazie al gioco di squadra tra Enti locali, Associazioni, Imprese: tanti soggetti diversi uniti dall unico obiettivo di offrire al nostro territorio una occasione imperdibile di visibilità durante i mesi di Expo Per questo motivo la Provincia sostiene con grande entusiasmo la manifestazione e ringrazia gli organizzatori che si sono spesi per offrire ai turisti e ai cittadini un evento originale per valorizzare le nostre eccellenze alimentari. L agricoltura ha per la Brianza un valore strategico, spesso non conosciuto, ma di certamente di grande rilievo, considerando che oggi più che mai dalla terra possono avere origine nuove opportunità imprenditoriali, anche per i tanti giovani che sapranno unire il sapere della tradizione con le tecnologie dell innovazione: una scommessa che la Provincia ha già raccolto presentando in Expo alcune delle migliore esperienze imprenditoriali dedicate al food maturate sul territorio nell ambito del progetto Meet Brianza Expo - #MBEXPO. Il Presidente Gigi Ponti

13 Expo è ormai alle porte e il tema dello spreco alimentare, e in più in generale della nutrizione, sarà il cuore della manifestazione che si aprirà tra pochi giorni a Milano. Purtroppo il cibo, come l'ambiente, sono usati anche come strumenti di pressione economica e politica. È paradossale pensare che, ancora oggi, ci sia una parte del mondo che continua a produrre e sprecare cibo e l'altra che continua ad averne un grandissimo bisogno, un bisogno che non riesce a soddisfare. Secondo gli ultimi dati Onu nel 2014 sono 800 milioni nel mondo le persone vittime di malnutrizione cronica. Di queste, quasi 200 milioni sono bambini sotto i 5 anni. Allo stesso tempo, nei paesi più industrializzati sono in costante aumento i casi di obesità cronica negli adulti e di spreco alimentare: una contraddizione folle. Ecco perché ogni evento, incontro, mostra, libro possono aiutare come le buone abitudini a sensibilizzare le famiglie ad assumere atteggiamenti positivi. Qui gioca un ruolo chiave l'educazione. Quindi anche la scuola. Oggi i nostri ragazzi hanno tra le loro mani mezzi di comunicazione e informazioni migliori dei nostri: sfruttiamoli per insegnare loro che sprecare, sia esso cibo, acqua, tempo, fa male a loro e agli altri. E sono convinta che la mostra, all interno della splendida cornice di Villa Mirabello, saprà sensibilizzare chi la guarda anche sulle cause e gli effetti dello spreco affinché diventino cittadini/consumatori consapevoli e responsabili. Vi dicevo che Expo è alle porte: ma non puoi pensare di nutrire il pianeta se non rispetti l'ambiente. E per farlo si deve partire dall'amore per la propria terra. Un sincero plauso agli organizzatori e agli sponsor che hanno reso possibile questo evento. Cambiare si può, è una sfida che impegna ciascuno di noi. Expo 2015 diventi il trampolino di lancio per iniziare a risolvere concretamente anche uno dei temi cardine della manifestazione: lo spreco di cibo. CLAUDIA MARIA TERZI Assessore all Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile

14 «Per il Parco della Valle del Lambro essere partner in questo innovativo progetto è importante perché ancora una volta avvicina e fa conoscere alle nuove generazioni, i temi dell ambiente e dell alimentazione, un settore che grazie ad Expo avrà nei prossimi sei mesi un ampia divulgazione. La mostra Gnam da la possibilità, in modo innovativo, di riscoprire una parte importante del nostro territorio, all interno del Parco della Valle del Lambro. Valorizzare il territorio della Brianza, attraverso il coinvolgimento degli uomini e delle donne di domani, è una sfida per il futuro che il Parco della Valle del Lambro ha sempre intenzione di cogliere e diffondere». Avv. Eleonora Frigerio Presidente della Valle del Lambro Ufficio Comunicazione Parco Regionale della Valle del Lambro Triuggio (Mb) - Via Vittorio Veneto, 19 Laura Ballabio Seguici su e sul sito

15 AUCHAN MONZA SOSTIENE LA MOSTRA GNAM! E LE INIZIATIVE NEL PARCO E NELLA REGGIA DI MONZA PER IL SEMESTRE EXPO Il Centro Commerciale Auchan di Monza ha sottoscritto il Patto per Expo del Comune di Monza e sostiene le iniziative organizzate dal Consorzio del Parco e della Villa Reale di Monza, come la mostra Gnam!, un percorso interattivo sul tema della preparazione del cibo e dell'alimentazione, rivolto alle scuole e alle famiglie. «Educare alla buona alimentazione e alla lotta allo spreco di risorse è un obiettivo primario per Auchan, che parte dai nostri valori d impresa e si traduce in precise responsabilità dichiara Stefano Macone, Direttore dell'ipermercato Auchan di Monza. Sui nostri scaffali dedichiamo una costante attenzione allo sviluppo di un offerta alimentare di qualità, sicura e sostenibile, valorizzando i prodotti italiani e il legame con il territorio. Allo stesso tempo, per contrastare lo spreco alimentare mettiamo in campo diverse iniziative, come le donazioni di cibo ad associazioni no profit, la vendita di prodotti sfusi e gli sconti sui prodotti prossimi alla scadenza. Inoltre, riteniamo fondamentale sensibilizzare su questi temi le nuove generazioni attraverso progetti educativi, come la mostra Gnam!, rivolti alle scuole e alle famiglie.» All'interno delle iniziative per la valorizzazione delle eccellenze del Comune come opportunità di sviluppo turistico del territorio anche dopo l'esperienza Expo, Auchan Monza s impegna a sostenere alcuni eventi che si svolgeranno all interno del Parco e della Villa Reale; eventi che accoglieranno i turisti in visita nel territorio in occasione di Expo e che faranno da rampa di lancio per mettere in evidenza questo importante patrimonio artistico, architettonico e culturale locale. «Abbiamo risposto con entusiasmo all'appello del Comune e del Consorzio del Parco e della Villa Reale di Monza, per contribuire alle iniziative del semestre Expo. Il Patto per Expo ha sancito la nostra collaborazione con tutti gli attori coinvolti nel territorio monzese e si concretizza nel nostro impegno per dare valore al Parco e alla Villa Reale di Monza attraverso le manifestazioni che animeranno la città in questo periodo» dichiara Stefano Strazzer, Responsabile del Centro Commerciale Auchan di Monza. Monza, 24 aprile 2015 Per ulteriori informazioni su Auchan e Gallerie Auchan: Annalisa Cesario Damiano Beltotto Responsabile Relazioni Esterne Ufficio Stampa

16 Cantina F.lli Zeni si trova sulla suggestiva strada panoramica che si affaccia direttamente sul Lago di Garda, nel cuore della zona Classica del Bardolino e da cinque generazioni si dedica alla produzione dei grandi vini veronesi. L azienda famigliare nasce nel 1870 ma è con Gaetano Zeni che negli anni 60 la Cantina si sviluppa con una nuova prospettiva, ampliando in primis la selezione di etichette prodotte, con un attenzione sempre maggiore alla qualità di quest ultime. Aderisce successivamente anche a MAGIS, un avanzato progetto per la sostenibilità della produzione del vino in Italia. L idea non è però solo quella di produrre e vendere buon vino, ma far vivere agli ospiti una vera e propria esperienza enosensoriale. Tale concetto prende forma nel 1991, con l istituzione del Museo del Vino. Non poteva che nascere in una terra di vigneti questo museo che da oltre vent'anni racconta a turisti e appassionati la tradizione millenaria della produzione del vino. Per felice intuizione di Gaetano Zeni, il Museo del Vino presso la Cantina Zeni propone un interessante percorso tra attrezzi e macchinari rudimentali usati un tempo per la raccolta dell'uva e il processo di vinificazione. Dalle gerle in cui veniva depositata l'uva in grappoli, ai graticci per il suo riposo, dagli aratri, ai complessi per la torchiatura, dalle pompe, ai tini, ogni elemento qui esposto svela la saggezza del lavoro nei campi oltre che la dedizione e la passione di una famiglia contadina per il proprio lavoro e per il proprio vino. Il museo è accessibile gratuitamente per i visitatori individuali e tramite tour guidato su prenotazione e a pagamento per i gruppi o per soluzioni personalizzate. Nasce per tanto il progetto L Ora, che all interno di Cantina Zeni rappresenta il marchio che contraddistingue tour, degustazioni guidate ed eventi, proposti con uno stile innovativo e personalizzato. Il nome deriva dalla brezza che spira quotidianamente sul Lago di Garda, prendendo forma da altri piccoli venti, come ogni visitatore costituisce un tassello fondamentale che permette di creare l Accoglienza. Accoglienza nel mondo del vino significa ovviamente anche degustazioni. La Barricaia, sala affrescata e luogo di affinamento dei grandi vini in botte, è la infatti location per le degustazioni guidate e per gli eventi. I visitatori individuali possono invece assaggiare tutte le etichette nella Vinoteca, dove personale plurilingue è sempre a disposizione per ogni suggerimento ed informazione. Il punto vendita, adiacente la Vinoteca, offre la possibilità di acquistare non solo i vini Zeni, ma prodotti collaterali quali olio extra vergine di oliva, aceto di vino e balsamico, grappe e acquavite. Cantina F.lli Zeni 1870 Via Costabella, Bardolino VR Tel Fax

17 Agritech Store Sas Via dei Colli, Mori (TN) Agritechstore nasce dal desiderio di proporre online una vasta gamma di strumenti ad alta qualità per la lavorazione degli alimenti mantenendo, allo stesso tempo, dei prezzi contenuti. La qualità e il risparmio offerti insieme in modo semplice e conveniente! Oggi questo negozio online completamente Made-in-Italy si è dimostrato una mossa vincente: Agritechstore vanta una rapida crescita costante nelle vendite e-commerce, sia in Italia che all estero. Per scelta commerciale vengono trattati solo articoli affidabili, di una qualità superiore alla media del settore, caratterizzati da una facile reperibilità dei ricambi. Tutti i prodotti Agritechstore sono accompagnati dalla garanzia ufficiale delle migliori case produttrici, convalidata dalla fattura che accompagna tutte le spedizioni. Agritechstore inoltre fornisce alla sua clientela registrata e non, un elenco completo di tutti i centri di assistenza dislocati sul territorio nazionale, semplificando le eventuali richieste di ricambi e assistenza tecnica. Per quanto riguarda gli acquisti su Internet Agritechstore si avvale dei migliori programmi di sicurezza, al fine di garantire al cliente la massima tranquillità. Insomma, gli amanti della cucina su Agritechstore possono fidarsi: la scelta dei migliori articoli viene già effettuata a monte da un sito professionale, dedicato a chi ha attese elevate dai propri acquisti. Gli anni di esperienza e le conoscenze accumulate sono messe a disposizione gratuitamente per tutti gli utenti. Infine il risparmio è garantito grazie all attenta gestione della logistica e del servizio: scopri questi e tutti gli altri vantaggi che solo un sito professionale e di alto livello può darti! Silvano Pizzini- Amministratore Agritech Store SAS Via dei Colli, Mori (TN) P.iva e c.f Reg. Imprese TN

18

19

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Sede di Rappresentanza: Castello di San Donato in Perano 53013 Gaiole in Chianti (Si) Tel. 0577-744121 Fax 0577-745024 www.castellosandonato.it

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design

Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design Dove: Principioattivo Via Melzo 34, 20129 Milano Giorni/Orari apertura: 14/19

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

presenta MILANO, 18-24 maggio 2015 Orto Botanico di Brera dell Università degli Studi di Milano

presenta MILANO, 18-24 maggio 2015 Orto Botanico di Brera dell Università degli Studi di Milano presenta MILANO, 18-24 maggio 2015 Orto Botanico di Brera dell Università degli Studi di Milano Le piante producono alimenti, legno, carburante, tessuti, carta, fiori e l ossigeno che respiriamo! La vita

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 PROGRAMMA: Area Management e Marketing dei Beni Culturali INTRODUZIONE AL MARKETING Introduzione ed Obiettivi Il marketing nell

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO PROTOCOLLO D INTESA Comune di Milano Settore Gabinetto del Sindaco Fondazione Cariplo PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO Milano,.. Giugno 2014 2 Il Comune di Milano, con sede in Milano,

Dettagli

Sono secoli che viviamo del futuro

Sono secoli che viviamo del futuro Sono secoli che viviamo del futuro La Toscana a Expo Milano 2015 LA TOSCANA A EXPO 2015 (1-28 MAGGIO) "Sono secoli che viviamo nel futuro" è questo il claim scelto dalla Toscana per presentarsi ad Expo

Dettagli

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM INDICE Premessa Adotta una Scuola per l EXPO 2015: obiettivi Tipologie di scuole La procedura di selezione delle scuole Le modalità per adottare la

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE novantanove Atelier Castello o- vata- ove alberi ABBIAMO RIDOTTO L AREA PEDONALE DELIMITANDO I BRACCI A FILO DELLE TORRI DEL CASTELLO. IN QUESTO MODO LA PIAZZA CON I

Dettagli

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI PREMESSA Nell ambito del Programma Torino e le Alpi, la Compagnia di San Paolo ha promosso dal 12 al 14 settembre 2014,

Dettagli

A NE T O I S AZ I C O S VE AS

A NE T O I S AZ I C O S VE AS ASSOCIAZIONE VESTA L'Associazione Culturale Vesta nasce nel 2013 dall idea di creare un laboratorio di idee destinate alla fruizione e alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturalistico

Dettagli

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA Dear Mr. Secretary General, I m pleased to confirm that ALKEDO ngo supports the ten principles of the UN Global Compact, with the respect to the human

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

Concorso per le scuole primarie e secondarie di I e II grado - LA SCUOLA PER EXPO 2015 -

Concorso per le scuole primarie e secondarie di I e II grado - LA SCUOLA PER EXPO 2015 - Concorso per le scuole primarie e secondarie di I e II grado - LA SCUOLA PER EXPO 2015 - Dal 1 maggio al 31 ottobre 2015 Milano ospiterà l Esposizione Universale dal tema Nutrire il Pianeta, Energia per

Dettagli

6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI

6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI dell Ambiente del 6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI In questo capitolo esporremo i risultati che ci sembrano di maggior interesse tra quelli emersi dall elaborazione dei dati restituitici dagli

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino Cantiere Pastiglie Leone Rita Miccoli Cell. 335.80.22.975 r.miccoli@studioimmobiliareregina.it www.studioimmobiliareregina.it Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino RINASCE

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA AL LAVORO 25 maggio 2015 San Michele all Adige 3 e 4 giugno 2015 Rovereto Progetto dell associazione culturale Artea di Rovereto in collaborazione con

Dettagli

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE CULTURA e SVILUPPO FESR 2014-2020 Sintesi DICEMBRE 2014 1. Inquadramento e motivazioni Il Ministero dei Beni, delle

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA

10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA 1 10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA MEMORANDUM SULL EASS L' Educazione all Ambientale e allo Sviluppo Sostenibile, una necessità! L'Educazione Ambientale

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT SAINT-MARCEL MARCEL Storia di un idea CONVEGNO INTERNAZIONALE Esperienze di turismo in ambiente alpino:

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore VOI esprime sia una dedica ai nostri graditissimi ospiti, destinatari delle nostre attenzioni quotidiane, sia l acronimo di VERA OSPITALITÀ ITALIANA,

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

Corsi di General English

Corsi di General English Corsi di General English 2015 A Londra e in altre città www.linglesealondra.com Cerchi un corso di inglese a Londra? Un soggiorno studio in Inghilterra o in Irlanda? I nostri corsi coprono ogni livello

Dettagli

KATE OTTEN Sudafrica

KATE OTTEN Sudafrica Creare edifici che nutrano lo spirito umano e ispirino l immaginazione. Raggiungere l eccellenza architettonica nel contesto specifico dell Africa. Trovare una risposta adeguata alle peculiarità di ogni

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AL VIA LA CAMPAGNA AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO 1. ESSERE UN AGRONOMO E FORESTALE WAA for EXPO2015 Il grande appuntamento dell EXPO MILANO 2015 dal

Dettagli

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO TRIBUTO AL Fai sfilare la tua passione tra le strade di Torino. Iscrivi la tua vettura al DOMENICA, 14 GIUGNO 2015 la parata celebrativa delle automobili più importanti di sempre PARCO VALENTINO - SALONE

Dettagli

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo DIREZIONE DIDATTICA 3 Circolo di Carpi Progetto Educazione al Benessere Per star bene con sé e con gli altri Progetto di Circolo Anno scolastico 2004/2005 Per star bene con sé e con gli altri Premessa

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

ENTERPRISE EBG EUROPEAN BUSINESS GAME

ENTERPRISE EBG EUROPEAN BUSINESS GAME Associazione Provinciale di Ravenna ENTERPRISE EBG EUROPEAN BUSINESS GAME COME PENSARE ALLA PROPRIA IDEA D IMPRESA IN 5 STEP 1 STEP UNO RIFLESSIONI PER INDIVIDUARE LE BUSINESS IDEA ALCUNI MODI PER INDIVIDUARE

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Preambolo La Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale è il documento che definisce i valori e i princìpi condivisi da tutte le organizzazioni

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio IL FESTIVAL Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio della Tuscia ma con una forte vocazione internazionale, premiato al Jazzit Awards come

Dettagli

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Maggio 2015 Scusi presidente, ma il commercio equo e solidale è profit o non profit? La

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo Valutazione Crediti e proposte Progetti Area Turismo a cura di Bruno Turra Questo documento intende affrontare l analisi delle priorità di valutazione nell area turismo individuandone le principali componenti

Dettagli

IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA. Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni

IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA. Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni CONTESTO Dal punto di vista della DOMANDA... Consumatore postmoderno: attivo, esigente,

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

ASSOVINI SICILIA, L ASSOCIAZIONE CHE FA IMPRESA

ASSOVINI SICILIA, L ASSOCIAZIONE CHE FA IMPRESA ASSOVINI SICILIA, L ASSOCIAZIONE CHE FA IMPRESA Promuovere la Sicilia del vino di qualità come se fosse una grande azienda, dotata di obiettivi, strategia e know-how specifico. Ecco il segreto dell associazione

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

Bando di Concorso ENERGIOCHI 10

Bando di Concorso ENERGIOCHI 10 REGIONE ABRUZZO Servizio Politica Energetica, Qualità dell aria, SINA Bando di Concorso ENERGIOCHI 10 anno scolastico 2014-2015 1. PREMESSA La Regione Abruzzo - insieme al MIUR (Ministero della Pubblica

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

dai vita alla tua casa

dai vita alla tua casa dai vita alla tua casa SEMPLICE MENTE ENERGIA bioedilizia Una STRUTTURA INNOVATIVA PARETE MEGA PLUS N 10 01 struttura in legno 60/60 mm - 60/40 mm 02 tubazione impianto elettrico ø 21 mm 03 struttura portante

Dettagli

La Ville Radieuse di Le Corbusier

La Ville Radieuse di Le Corbusier Modelli 8: la città funzionale La Ville Radieuse di Le Corbusier Riferimenti bibliografici: - Le Corbusier, Verso una architettura, a cura di P. Cerri e P. Nicolin, trad. it., Longanesi, Milano, 1987 -

Dettagli

Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune

Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune 1 Il Progetto di Filiera Dalla liquirizia di Calabria DOP Il Progetto di Filiera Dalla liquirizia di Calabria

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

passione coinvolgente

passione coinvolgente passione coinvolgente Arte ed eleganza impreziosiscono gli interni di una villa appena ristrutturata. L arredo moderno incontra la creatività di artisti internazionali. progettazione d interni far arreda

Dettagli

Notte Europea dei Ricercatori a L Aquila il 26 settembre

Notte Europea dei Ricercatori a L Aquila il 26 settembre giovedì, luglio 10th, 2014 10:06 AM Contatti Meteo Attualita Esteri Politica Economia e Finanza Cultura e Spettacolo Scienza e medicina PANDORA laboratori di visioni Notte Europea dei Ricercatori a L Aquila

Dettagli

EXPORTIAMO BUON VIVERE 2015

EXPORTIAMO BUON VIVERE 2015 Comune di Forlì PRESENTANO EXPORTIAMO BUON VIVERE 2015 NOTTE VERDE e dell'innovazione RESPONSABILE e SETTIMANA DEL BUON VIVERE a cura di Centro per l Innovazione e lo Sviluppo Economico AZIENDA SPECIALE

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) Via Acquasantianni s.n. - (Tel. 0874-871770 - Fax 0874-871770) Sito web: http://digilander.libero.it/ictrivento/ - e-mail: cbmm185005@istruzione.it

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività:

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività: Idecom è una società nata dal gruppo Ladurner che da anni è specializzato nella progettazione, costruzione e gestione di impianti nel campo dell ecologia e dell ambiente, in particolare in impianti di

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

ZCZC7939/SXR OFI89189_SXR_QBXX R SPE S57 QBXX Arte: opere Talani a villa Artimino

ZCZC7939/SXR OFI89189_SXR_QBXX R SPE S57 QBXX Arte: opere Talani a villa Artimino ZCZC7939/SXR OFI89189_SXR_QBXX R SPE S57 QBXX Arte: opere Talani a villa Artimino (ANSA) - FIRENZE, 23 APR - Saranno le opere del pittore e scultore toscano Giampaolo Talani a inaugurare, il prossimo 25

Dettagli

UNA ZUPPA CON UN SASSO? E NON SOLO PERCHE LE VERDURE DANNO SAPORE!!!

UNA ZUPPA CON UN SASSO? E NON SOLO PERCHE LE VERDURE DANNO SAPORE!!! UNA ZUPPA CON UN SASSO? E NON SOLO PERCHE LE VERDURE DANNO SAPORE!!! SEDANO CAVOLO FINOCCHIO INTERPRETAZIONE GRAFICA DAL VERO CAROTA ZUCCHINA POMODORO E IL SASSO?...NON SI MANGIA MA SI USA PER GIOCARE

Dettagli

1. AGROALIMENTARE, PROMOZIONE TERRITORIALE E TURISMO

1. AGROALIMENTARE, PROMOZIONE TERRITORIALE E TURISMO CHI SIAMO Sagitter One é la compagnia specializzata nel fornire soluzioni all avanguardia nel mercato dell ospitalità, della promozione agroalimentare, del marketing territoriale e dell organizzazione

Dettagli

ISERNIA. Il ponte ferroviario

ISERNIA. Il ponte ferroviario ISERNIA Caparbia, questo sembra Isernia: quanta determinazione dev essere costato far arrivare il treno nella parte alta della città, quanta opera di convincimento per ottenere un viadotto così grandioso

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006)

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) Articolo 1 - Ente gestore, denominazione, natura e sede della scuola 1. L Ente Ispettoria Salesiana Lombardo Emiliana, Ente Ecclesiastico

Dettagli

Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO: L attore alla scoperta del proprio Clown. di Giovanni Fusetti

Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO: L attore alla scoperta del proprio Clown. di Giovanni Fusetti Giovanni Fusetti racconta il ruolo del Clown nella sua pedagogia teatrale Articolo apparso sulla rivista del Piccolo Teatro Sperimentale della Versilia Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO:

Dettagli

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo La storia del museo Il Museo deriva il suo nome da quello delle Muse, personaggi della mitologia greca. Le Muse erano 9 ed erano figlie

Dettagli