EPREUVE ECRITE D ITALIEN. Durée de l'épreuve : 01h30. Master 1 «Animateurs de Cluster et Réseaux Territoriaux»

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "EPREUVE ECRITE D ITALIEN. Durée de l'épreuve : 01h30. Master 1 «Animateurs de Cluster et Réseaux Territoriaux»"

Transcript

1 EXAMENS D'ADMISSION EN SECTION DE RELATIONS INTERNATIONALES SESSION Juin 2013 EPREUVE ECRITE D ITALIEN Durée de l'épreuve : 01h30 Master 1 «Relations Internationales» Master 1 «Animateurs de Cluster et Réseaux Territoriaux» Master 2 «Etudes Européennes» Master 2 «Communication Internationale» Master 2 «Coopération Union Européenne Pays en Développement» Master 2 «Intelligence Economique et Gestion du Développement International» Aucun dictionnaire n'est autorisé Rendre le sujet avec la copie 1

2 1) Effettuare una sintesi di 15/20 righe, su un foglio a parte, del seguente articolo di giornale : Troppi ostacoli per chi studia Disoccupazione record tra i laureati, cervelli in fuga, precarietà diffusa: cronaca dell'incontro dall'università La Sapienza con Giuliano Cazzola, Bruno Manfellotto e Gianfrancesco Turano. Con il fuori programma della contestazione degli studenti al rettore Frati Abbiamo una disoccupazione giovanile al 35 percento, il record di senza lavoro tra i laureati under 35 (otto su cento) e un'emigrazione che si sposta sempre più verso le fasce colte della popolazione: i cosiddetti "cervelli in fuga". La domanda non può che nascere spontanea: ha ancora un senso oggi impegnarsi per avere una buona istruzione se questa non garantisce un lavoro o un buon reddito? E' intorno a questo tema che si è sviluppato l'incontro dei Dialoghi dell'espresso a La Sapienza di Roma, penultima tappa del nostro viaggio negli atenei di tutta Italia, con ospiti del mondo della politica, del sindacato e dello spettacolo. Dopo il saluto del rettore Luigi Frati, che ha segnalato come in Italia il diritto allo studio sia stato quasi cancellato nonostante gli sforzi delle singole Università, il direttore Bruno Manfellotto ha introdotto il dibattito: "Negli ultimi 10 anni trentamila imprese hanno lasciato l'italia. E' una situazione molto difficile, come se un motore si fosse inceppato. E in questa situazione chi studia incontra sempre maggiori difficoltà". Il giornalista di inchiesta Gianfrancesco Turano, moderatore dell'incontro, ha lanciato gli interventi degli ospiti partendo da alcuni dati. "Il titolo originale di questo incontro era "laureati senza lavoro, ma era un po' brutale. Eppure un po' da spaventarci c'è. Citando l'ex presidente dell'istat e oggi ministro del lavoro Giannini, Il mercato dei laureati è come un qualunque settore dell'import-export. Noi esportiamo laureati ma non ne importiamo e ogni laureato costa allo stato 120mila euro per essere formato. Perché non "importiamo" i laureati? Intanto per il livello di ingresso salariale troppo basso rispetto ad altri paesi e per le forme di precariato esistenti che non sono state migliorate dall'ultima legge Fornero". Pietro Lucisano, delegato al placement per La Sapienza, ha illustrato i dati forniti dal sistema Soul, con l'università mette in contatto studenti e aziende. "Oltre l'80% dei contratti sono atipici, con poche differenze tra lauree di primo e secondo livello. E' scomparso il diritto alle ferie e abbiamo registrato come in tre anni in media gli studenti hanno quattro contratti diversi, ma in un caso abbiamo visto 54 contratti. Che professionalità si può creare così? Il lungo precariato non favorisce l'acquisizione di nuove competenze". Giuliano Cazzola, ex sindacalista, economista e deputato del Pdl nella scorsa legislatura, ha difeso l'operato del passato governo, additando le colpe della situazione lavorativa al sistema universitario e scolastico, oltre che alla crisi. "Abbiamo dei difetti di sistema: i nostri giovani si laureano dopo i colleghi di altri paesi. E questo non perché studiano poco, ma perché i programmi portano a laurearsi a anni e la riforma delle lauree brevi non è stata risolutiva. La situazione è molto grave, ma il 2

3 principale responsabile è la crisi economica; all'interno di questa abbiamo fatto meno di altri paesi. Un altro problema è che domanda e offerta non si incontrano. Abbiamo un apparato produttivo che produce posti di lavoro non qualificati, come dimostra il numero di immigrati che lavorano in costante aumento". Posizione in parte contestata dall'intervento di Michele Raitano, docente di politica economica, che con l'ausilio di numerosi dati ha smentito alcuni luoghi comuni che circolano sul mondo del lavoro italiano. "Non si può dare la colpa alle università, visto che gli studenti italiani quando vanno all'estero si dimostrano sempre meglio preparati di altri. I dati che parlano di un'occupazione costante, anche precaria, devono poi essere filtrati: l'accumulazione di contributi nei primi anni di accesso del mondo del lavoro conferma l'esistenza di enormi vuoti. Serve sfatare anche il mito della rigidità contrattuale italiana: il 30% di chi ha un contratto 'stabile' ha provato negli ultimi 5 anni episodi di cassintegrazione e disoccupazione". di Mauro Munafò, l Espresso, 30 maggio ) Tradurre in italiano, su un foglio a parte, il seguente articolo, tratto dal quotidiano Libération dell 11 giugno scorso : Culture européenne en danger Le 14 juin, date de l adoption par le Conseil de l Union européenne du mandat définitif de négociation de l accord de libre-échange Europe - Etats-Unis, l Europe pourrait rentrer dans une nouvelle ère, celle dans laquelle le politique abdiquerait devant la seule logique de marché en sacrifiant l un de ses biens les plus précieux : la culture. C est un choc et une rupture politique majeure que la Commission européenne tente de faire valider par l Union européenne. La tentation de l Europe de faire sauter les digues qui soutiennent la création européenne, sa diffusion, et son financement, n est malheureusement pas nouvelle. Elle s était déjà exprimée lors des négociations du Gats*, il y a vingt ans, mais s était éteinte avec la reconnaissance de l exception culturelle. Nous comprenons aujourd hui que cette victoire était fragile, précaire et toujours sous la menace d intérêts commerciaux qui ignorent la nécessité de la protection des diverses cultures. [ ] * : General Agreement on Trades in Services 3

4 EXAMENS D'ADMISSION EN SECTION DE RELATIONS INTERNATIONALES SESSION Juin 2013 EPREUVE ECRITE D ITALIEN Durée de l'épreuve : 01h30 Master 2 «Etudes Européennes Master 2 «Communication Internationale» Master 2 «Coopération Union Européenne Pays en Développement Master 2 «Intelligence Economique et Gestion du Développement International Aucun dictionnaire n'est autorisé Rendre le sujet avec la copie

5 Si scriva una proposta di progetto in risposta alla seguente iniziativa sovvenzionata dal FEASR 2007/13 (Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Regionale), immaginandone e spiegandone le possibili peculiarità e finalità (il caso Campania è solo un esempio, che può servire come spunto, ma non è necessariamente il destinatario dell iniziativa). La redazione dovrà essere di circa 200 parole. Festival dell'europa - Concorso di idee - Scadenza 30/03/2013 Finalità L obiettivo del concorso è sensibilizzare gli studenti sul ruolo dell Unione Europea per lo sviluppo regionale ed accrescere la conoscenza delle iniziative e degli interventi realizzati dalla Regione Campania nell ambito della programmazione dei fondi europei. Attraverso il FESR, Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, l Unione europea entra infatti concretamente nella vita quotidiana di milioni di cittadini campani, finanziando la costruzione di infrastrutture, stimolando l innovazione e la modernizzazione dei sistemi produttivi, sostenendo una crescita compatibile con il rispetto dell ambiente, promuovendo la formazione e l occupazione. Destinatari Il concorso è rivolto agli studenti delle scuole superiori della Campania. Ogni classe, o gruppi di classi, potrà presentare un solo prodotto per ogni categoria prevista. I docenti delle suddette scuole verranno coinvolti per dare ampia diffusione all iniziativa nella propria scuola. La partecipazione al concorso è gratuita. Tema del concorso Due i temi previsti 1. Racconta all Europa: i partecipanti dovranno raccontare e approfondire, attraverso i prodotti che realizzeranno, l impatto degli investimenti europei nella propria scuola, nella propria comunità o più in generale nella regione. 2. Chiedi all Europa: gli studenti potranno individuare nuove tematiche e aspetti in cui l Europa dovrebbe investire, oppure evidenziare la possibilità di nuove ed innovative forme di collaborazione tra Europa, Regione e cittadini per la crescita della Campania.

GIOVANI: A ROMA FORUM INTERNAZIONALE, PER FUTURO E LAVORO

GIOVANI: A ROMA FORUM INTERNAZIONALE, PER FUTURO E LAVORO GIOVANI: A ROMA FORUM INTERNAZIONALE, PER FUTURO E LAVORO (ANSA) - ROMA, 22 APR - Dal 27 al 29 aprile l'acsig, Associazione Culturale per lo Sviluppo dell'inventiva Giovanile, in partnership con l'università

Dettagli

BACCALAURÉAT TECHNOLOGIQUE

BACCALAURÉAT TECHNOLOGIQUE BACCALAURÉAT TECHNOLOGIQUE SESSION 2015 ITALIEN VENDREDI 19 JUIN 2015 LANGUE VIVANTE 1 Séries STI2D, STD2A, STL, ST2S Durée de l épreuve : 2 heures coefficient 2 Série STMG Durée de l épreuve : 2 heures

Dettagli

Programma di doppia laurea in Giurisprudenza italiana e francese

Programma di doppia laurea in Giurisprudenza italiana e francese Programma di doppia laurea in Giurisprudenza italiana e francese UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE SCUOLA DI GIURISPRUDENZA UNIVERSITÉ PARIS 1 PANTHÉON SORBONNE - UFR7 Laurearsi in Giurisprudenza a Firenze

Dettagli

BACCALAURÉAT TECHNOLOGIQUE

BACCALAURÉAT TECHNOLOGIQUE BACCALAURÉAT TECHNOLOGIQUE SESSION 2014 ITALIEN LUNDI 23 juin 2014 LANGUE VIVANTE 2 Séries ST2S et STMG Durée de l épreuve : 2 heures coefficient : 2 Séries STI2D, STD2A, STL Durée de l épreuve : 2 heures

Dettagli

BACCALAURÉAT TECHNOLOGIQUE

BACCALAURÉAT TECHNOLOGIQUE BACCALAURÉAT TECHNOLOGIQUE SESSION 2015 ITALIEN LANGUE VIVANTE 1 Séries STI2D, STD2A, STL, ST2S Durée de l épreuve : 2 heures coefficient 2 Série STMG Durée de l épreuve : 2 heures coefficient 3 L'usage

Dettagli

BACCALAURÉAT GÉNÉRAL

BACCALAURÉAT GÉNÉRAL BACCALAURÉAT GÉNÉRAL Session 2015 ITALIEN Langue Vivante 2 séries ES/S Durée de l épreuve : 2 heures coefficient : 2 série L Langue vivante obligatoire (LVO) Durée de l épreuve : 3 heures coefficient :

Dettagli

Programma di doppia laurea in Giurisprudenza italiana e francese

Programma di doppia laurea in Giurisprudenza italiana e francese Programma di doppia laurea in Giurisprudenza italiana e francese UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE SCUOLA DI GIURISPRUDENZA UNIVERSITÉ PARIS 1 PANTHÉON SORBONNE - UFR7 Laurearsi in Giurisprudenza a Firenze

Dettagli

AGI CYBER E INTELLIGENCE ECONOMICA, GLI 007 STUDIANO ALLA SAPIENZA =

AGI CYBER E INTELLIGENCE ECONOMICA, GLI 007 STUDIANO ALLA SAPIENZA = AGI CYBER E INTELLIGENCE ECONOMICA, GLI 007 STUDIANO ALLA SAPIENZA = (AGI) - Roma, 6 dic. - Sara' presentato domani all'universita' La Sapienza dal Direttore generale del Dipartimento delle informazioni

Dettagli

Pubblicità sanitaria al pubblico

Pubblicità sanitaria al pubblico Pubblicità sanitaria al pubblico Come evolve la disciplina alla luce dei nuovi strumenti di comunicazione digitale Alessandra Canali Tavolo Interassociativo Dispositivi Medici 27 settembre 2012 In questo

Dettagli

Cena di Gala. La nostra Camera ha il piacere di festeggiare con voi i suoi 130 anni. Dossier per la Stampa. Martedì 9 Giugno 2015

Cena di Gala. La nostra Camera ha il piacere di festeggiare con voi i suoi 130 anni. Dossier per la Stampa. Martedì 9 Giugno 2015 Cena di Gala La nostra Camera ha il piacere di festeggiare con voi i suoi 130 anni Dossier per la Stampa Martedì 9 Giugno 2015 Palazzo Parigi Hotel - Corso di Porta Nuova, 1 Milano Service Communication

Dettagli

BUSINESS SCHOOL. Bastien, étudiant en Master in Management. d innombrable portes. www.edhec-ge.com

BUSINESS SCHOOL. Bastien, étudiant en Master in Management. d innombrable portes. www.edhec-ge.com Bastien, étudiant en Master in Management BIENVENUE DANS NOS RESEAUX D ENERGIE Avec 250 entreprises partenaires, 27 000 anciens diplômés présents dans 121 pays, un maillage unique de professeurs, d associations,

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA D.Lgs. 21 aprile 2000 n. 181 Disposizioni per agevolare l'incontro fra domanda ed offerta di lavoro, in attuazione dell'articolo 45, comma 1, lettera a), della L. 17 maggio 1999, n. 144. Pubblicato nella

Dettagli

Oggetto: risposta al comunicato stampa della campagna UDU denominata #CHIUSIFUORI.

Oggetto: risposta al comunicato stampa della campagna UDU denominata #CHIUSIFUORI. Agli Studenti Unione degli Universitari UDU Oggetto: risposta al comunicato stampa della campagna UDU denominata #CHIUSIFUORI. Gentili Studenti di UDU, come sapete, abbiamo iniziato già da qualche tempo

Dettagli

DIRITTO AL FUTURO. Bamboccioni a chi?

DIRITTO AL FUTURO. Bamboccioni a chi? DIRITTO AL FUTURO Bamboccioni a chi? Diritto al futuro è un insieme di azioni del Ministero della Gioventù rivolte alle nuove generazioni, sui temi del lavoro, della casa, della formazione e dell autoimpiego.

Dettagli

BACCALAURÉAT TECHNOLOGIQUE

BACCALAURÉAT TECHNOLOGIQUE BACCALAURÉAT TECHNOLOGIQUE SESSION 2014 ITALIEN LANGUE VIVANTE 2 Séries ST2S et STMG Durée de l épreuve : 2 heures coefficient : 2 Séries STI2D, STD2A, STL Durée de l épreuve : 2 heures épreuve facultative

Dettagli

Per l Anno Accademico 2013/2014 l offerta formativa promossa da LIUC - Università Cattaneo in collaborazione con Itinerari Previdenziali comprende:

Per l Anno Accademico 2013/2014 l offerta formativa promossa da LIUC - Università Cattaneo in collaborazione con Itinerari Previdenziali comprende: Per l Anno Accademico 2013/2014 l offerta formativa promossa da LIUC - Università Cattaneo in collaborazione con Itinerari Previdenziali comprende: Master di II livello in Assicurazioni, gestione e finanza

Dettagli

FISSATI I PALETTI AI CREDITI FORMATIVI

FISSATI I PALETTI AI CREDITI FORMATIVI Prot.1067/06/fnz-rm del 3 settembre 2006 FISSATI I PALETTI AI CREDITI FORMATIVI http://www.repubblica.it/2006/07/sezioni/scuola_e_universita/servizi/universita-governo/decretimussi/decreti-mussi.html Esami,

Dettagli

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Si è riunita oggi la Cabina di Regia per l attuazione del Piano di azione per l occupabilità dei

Dettagli

BACCALAURÉAT TECHNOLOGIQUE

BACCALAURÉAT TECHNOLOGIQUE BACCALAURÉAT TECHNOLOGIQUE SESSION 2014 ITALIEN LANGUE VIVANTE 1 Séries STI2D, STD2A, STL, ST2S : 2 heures coefficient 2 Série STMG : 2 heures coefficient 3 L'usage des dictionnaires et des calculatrices

Dettagli

I lavoratori maturi Over 40 sono dimenticati: sono zavorra?

I lavoratori maturi Over 40 sono dimenticati: sono zavorra? I lavoratori maturi Over 40 sono dimenticati: sono zavorra? Il problema Nel particolare momento di elezioni, tutti gli animi si scaldano: i politici promettono tutto a tutti pur di guadagnare qualche punto

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM di Maria Ambrosio

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM di Maria Ambrosio CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM di Maria Ambrosio Studi compiuti e titoli conseguiti 1988 Laurea in Giurisprudenza, con lode, all Università La Sapienza, tesi in Diritto commerciale su Le obbligazioni indicizzate,

Dettagli

FORMAZIONE. Newsletter FORMAZIONE, ISTRUZIONE, LAVORO n.1. 10 Maggio 2009 NEWS DELLA SETTIMANA

FORMAZIONE. Newsletter FORMAZIONE, ISTRUZIONE, LAVORO n.1. 10 Maggio 2009 NEWS DELLA SETTIMANA FORMAZIONE NEWS DELLA SETTIMANA SEMINARIO: Si terrà il prossimo 15 maggio alle ore 16.00 presso Irecoop Toscana, Piazza San Lorenzo 1, piano secondo, il seminario dal titolo: FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE

Dettagli

STORIE DA CONDIVIDERE IN RADIO

STORIE DA CONDIVIDERE IN RADIO VITE REALI STORIE VERE CAMBIAMENTI CONCRETI... OTTIMO LAVORO! STORIE DA CONDIVIDERE IN RADIO Fornire microfinanziamenti alle startup italiane, formare taglialegna in Scozia, ispirare i giovani scienziati

Dettagli

Università di Teramo Master in Scienze, cultura e comunicazione delle produzioni enogastronomiche Sarà presentato sabato 14 ottobre, alle ore 10.30, presso la Sala delle lauree della Facoltà di Scienze

Dettagli

Nell ambito del progetto Gioventù al Lavoro - Youth at Work Piano Locale Giovani per le Città Metropolitane

Nell ambito del progetto Gioventù al Lavoro - Youth at Work Piano Locale Giovani per le Città Metropolitane Nell ambito del progetto Gioventù al Lavoro - Youth at Work Piano Locale Giovani per le Città Metropolitane 15 Maggio 2015 Aula Rettorato, Università degli Studi di Messina - Piazza Pugliatti, 1 L evento

Dettagli

BACCALAURÉAT GÉNÉRAL

BACCALAURÉAT GÉNÉRAL BACCALAURÉAT GÉNÉRAL Session 2015 ITALIEN Langue Vivante 1 Durée de l épreuve : 3 heures séries ES/S coefficient : 3 série L langue vivante obligatoire (LVO) coefficient : 4 série L langue vivante approfondie

Dettagli

I- ACTIVITES DE COMPREHENSION ORALE : compréhension du document audio Dall università al lavoro

I- ACTIVITES DE COMPREHENSION ORALE : compréhension du document audio Dall università al lavoro CORRIGE I- ACTIVITES DE COMPREHENSION ORALE : compréhension du document audio Dall università al lavoro Opinioni di diversi studenti intervistati. VRAI FAU Dante Solazzo considera : a) che sia necessario

Dettagli

Di fatto l Africa è il paese del futuro: giovane di contro al nostro ineludibile invecchiamento, pieno di risorse ed in fase di sviluppo.

Di fatto l Africa è il paese del futuro: giovane di contro al nostro ineludibile invecchiamento, pieno di risorse ed in fase di sviluppo. UNO SGUARDO OLTRALPE I l 3 e 4 dicembre 2014 si è svolta a Marsiglia la prima edizione del salone Hopital Expo Méditerranée. L evento è stato realizzato con il patrocinio del Ministère des Affaires étrangères

Dettagli

STUDIO MAURO MICHELINI 31/07/07

STUDIO MAURO MICHELINI 31/07/07 IL TRATTAMENTO FISCALE DELLE ASSICURAZIONI SULLA VITA SOTTOSCRITTE IN FRANCIA DA PARTE DI NON RESIDENTI (ITALIANI) IN BASE AL DIRITTO INTERNO ITALIA-FRANCIA, AL REGIME CONVENZIONALE ED ALLA LUCE DELLA

Dettagli

FILIPPI, GRIMOLDI, GARAVAGLIA

FILIPPI, GRIMOLDI, GARAVAGLIA Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2637 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI FILIPPI, GRIMOLDI, GARAVAGLIA Disposizioni in materia di politiche giovanili Presentata il

Dettagli

Cristina Tajani, ricercatrice, Università Statale di Milano

Cristina Tajani, ricercatrice, Università Statale di Milano Cristina Tajani, ricercatrice, Università Statale di Milano A me dispiace non poter portare un contributo concreto come quelli interessantissimi che sono stati presentati. Io penso che soprattutto i dati

Dettagli

La disoccupazione giovanile in Europa Studio e opzioni politiche

La disoccupazione giovanile in Europa Studio e opzioni politiche La disoccupazione giovanile in Europa Studio e opzioni politiche Sintesi Francesco Berlingieri, Holger Bonin, Maresa Sprietsma Centre for European Economic Research Sintesi 2 3 Oggetto dello studio La

Dettagli

GHETTI CHIARA 26/03/1951 II Fascia MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Dirigente - UFFICIO ESECUZIONE PENALE ESTERNA VENEZIA, TREVISO E BELLUNO

GHETTI CHIARA 26/03/1951 II Fascia MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Dirigente - UFFICIO ESECUZIONE PENALE ESTERNA VENEZIA, TREVISO E BELLUNO INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Fax dell ufficio Email istituzionale GHETTI CHIARA 26/03/1951 II Fascia MINISTERO DELLA

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. Istituzione del prestito d onore per laureati N. 5336. d iniziativa del deputato CROLLA

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. Istituzione del prestito d onore per laureati N. 5336. d iniziativa del deputato CROLLA Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 5336 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato CROLLA Istituzione del prestito d onore per laureati Presentata il 3 luglio 2012 ONOREVOLI

Dettagli

LINEE GUIDA PER L ATTIVAZIONE DI TIROCINI FORMATIVI E DI ORIENTAMENTO ALL INTERNO DI STRUTTURE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA

LINEE GUIDA PER L ATTIVAZIONE DI TIROCINI FORMATIVI E DI ORIENTAMENTO ALL INTERNO DI STRUTTURE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA LINEE GUIDA PER L ATTIVAZIONE DI TIROCINI FORMATIVI E DI ORIENTAMENTO ALL INTERNO DI STRUTTURE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA Per favorire lo svolgimento di attività professionalizzanti

Dettagli

REGOLAMENTO CARRIERA UNIVERSITARIA DEGLI STUDENTI

REGOLAMENTO CARRIERA UNIVERSITARIA DEGLI STUDENTI Divisione Segreterie Studenti Area Studenti REGOLAMENTO CARRIERA UNIVERSITARIA DEGLI STUDENTI Art. 1 Ambito di applicazione 1. Il presente Regolamento contiene le norme organizzative, amministrative e

Dettagli

ANNALISA GIANFERMO VIA GIORDANO BRUNO, 42-01021 ACQUAPENDENTE (VT) 3388017801 a.gianfermo@usi7.toscana.it. italiana SIENA 8 MARZO 1967

ANNALISA GIANFERMO VIA GIORDANO BRUNO, 42-01021 ACQUAPENDENTE (VT) 3388017801 a.gianfermo@usi7.toscana.it. italiana SIENA 8 MARZO 1967 FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome e Cognome Residenza Comunicazioni Telefono E-mail Nazionalità Luogo e Data di nascita ANNALISA GIANFERMO VIA GIORDANO BRUNO, 42-01021

Dettagli

I caregiver familiari raccontano la loro vita agli "arresti domiciliari"

I caregiver familiari raccontano la loro vita agli arresti domiciliari I caregiver familiari raccontano la loro vita agli "arresti domiciliari" Parte la campagna #maipiùsoli : uno spot video, lanciato oggi in rete e prossimamente su reti Rai e Mediaset, racconta la quotidianità

Dettagli

culturama Invito Ufficiale raccontare mondo politica blog giornalismo idee commenti bellezzala stampa cultura LUISS Il Festival dell Informazione a

culturama Invito Ufficiale raccontare mondo politica blog giornalismo idee commenti bellezzala stampa cultura LUISS Il Festival dell Informazione a arta atira bellezzala stampa comunicazione mondo omande risposte oggi e domani tweets raccontare informazione sport commenti cultura giornalismo media politica blog esteri idee internet 1011 APRILE 2015

Dettagli

Seminario Impatto della crisi economica su università e ricerca in Europa Roma, 25-26 ottobre 2011

Seminario Impatto della crisi economica su università e ricerca in Europa Roma, 25-26 ottobre 2011 Seminario Impatto della crisi economica su università e ricerca in Europa Roma, 25-26 ottobre 2011 L Impatto della Crisi Economica sull Educazione Superiore in Turchia Anno Numero di Università Pubbliche

Dettagli

CRITICA TEATRALE IN RETE - WEB WRITER E WEB EDITOR

CRITICA TEATRALE IN RETE - WEB WRITER E WEB EDITOR CRITICA TEATRALE IN RETE - WEB WRITER E WEB EDITOR MASTER 2013 Tecnologie digitali e metodologie sullo spettacolo direttore scientifico da Antonella Ottai Il Centro Teatro Ateneo, insieme con il Dipartimento

Dettagli

POL I T E C N I C O D I M I L A N O

POL I T E C N I C O D I M I L A N O Rep. N. 3798 Prot. n. 50089 Data 31 ottobre 2014 Titolo I Classe UOR AG POL I T E C N I C O D I M I L A N O I L R E T T O R E VISTA la Legge 09.05.1989, n. 168; VISTO il Regolamento Didattico di Ateneo

Dettagli

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali UFFICIO STAMPA

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali UFFICIO STAMPA Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali UFFICIO STAMPA COMUNICATO STAMPA Presentato a parti sociali Piano per occupabilità giovani promosso da Gelmini, Sacconi e Meloni Stanziato oltre 1 miliardo

Dettagli

17.11.2012 Denaro (p.32) Enel apre le porte ai giovani: ricercatori, 20 borse di studio 1

17.11.2012 Denaro (p.32) Enel apre le porte ai giovani: ricercatori, 20 borse di studio 1 CRUI 17.11.2012 Denaro (p.32) Enel apre le porte ai giovani: ricercatori, 20 borse di studio 1 Segretario generale CRUI 17.11.2012 Eco Bergamo (p.23) «Le istituzioni tornino ad essere esempio di valori»

Dettagli

7. IL FONDO SOCIALE EUROPEO

7. IL FONDO SOCIALE EUROPEO Da ALLULLI G., Dalla Strategia di Lisbona a Europa 2020, Tipografia Pio XI, aprile 2015. 7. IL FONDO SOCIALE EUROPEO 1. Uno strumento per favorire un armonioso sviluppo economico e sociale degli Stati

Dettagli

Università degli Studi di Torino CLA UniTO Centro Linguistico di Ateneo

Università degli Studi di Torino CLA UniTO Centro Linguistico di Ateneo Decreto Direttoriale n. 101 del 24/08/2015 BANDO DI CONCORSO PER IL CONFERIMENTO DI N. 2 BORSE DI STUDIO NELL AMBITO DELLE LINEE STRATEGICHE 2013-2015 MIRATE A PROMUOVERE LA QUALITÀ DEL SISTEMA UNIVERSITARIO

Dettagli

Se la sussidiarietà diventa un voucher

Se la sussidiarietà diventa un voucher Voucher universale: ragioni e obiettivi della proposta Perché istituire un voucher universale per i servizi alla persona e alla famiglia? Quali sono i risultati attesi della riforma? di Roberto Cicciomessere

Dettagli

PRIMA PAGINA Edilizia e Territorio - 2013-01-19 - Pag. 1 Vedi ritaglio giornale» RIFORMA FORNERO «Fine lavori» più cara dal 2016

PRIMA PAGINA Edilizia e Territorio - 2013-01-19 - Pag. 1 Vedi ritaglio giornale» RIFORMA FORNERO «Fine lavori» più cara dal 2016 PRIMA PAGINA Edilizia e Territorio - 2013-01-19 - Pag. 1 Vedi ritaglio giornale» RIFORMA FORNERO «Fine lavori» più cara dal 2016 Contributi di licenziamento, nuova Aspi, «decantierizzazione». La macchina

Dettagli

PRESENTAZIONE PROGRAMMA DI FORMAZIONE IN DIRITTO ITALIANO E FRANCESE FINALIZZATO LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA

PRESENTAZIONE PROGRAMMA DI FORMAZIONE IN DIRITTO ITALIANO E FRANCESE FINALIZZATO LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA Pagina 1 di 8 PROGRAMMA DI FORMAZIONE IN DIRITTO ITALIANO E FRANCESE FINALIZZATO AL CONSEGUIMENTO DEI TITOLI DI: LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA E MAÎTRISE EN DROIT PRESENTAZIONE L integrazione europea

Dettagli

Nom : Prénom : Numéro de candidat-e :...

Nom : Prénom : Numéro de candidat-e :... Procédure de qualification LANGUE ÉTRANGÈRE ITALIEN Gestionnaire du commerce de détail CFC Série 1, 2010 Nom : Prénom : Numéro de candidat-e :......... Durée de l'épreuve : Moyens auxiliaires autorisés

Dettagli

Il programma ERASMUS PLUS

Il programma ERASMUS PLUS Il programma ERASMUS PLUS Nel Gennaio 2014 avrà inizio Erasmus +, il nuovo programma europeo per l'educazione, la formazione, i giovani e lo sport per gli anni 2014-2020. Il programma è stato adottato

Dettagli

Università degli studi di roma foro italico. Offerta formativa Università degli Studi di Roma Foro Italico Lauree Magistrali

Università degli studi di roma foro italico. Offerta formativa Università degli Studi di Roma Foro Italico Lauree Magistrali Offerta formativa Università degli Studi di Roma Foro Italico Lauree Magistrali L Università degli Studi di Roma Foro Italico è la quarta università statale di Roma, ed è l unico ateneo italiano, e uno

Dettagli

Dalla Relazione del Presidente 2008 Genova Levante =CONCORSO SCOLASTICO

Dalla Relazione del Presidente 2008 Genova Levante =CONCORSO SCOLASTICO Dalla Relazione del Presidente 2008 Genova Levante =CONCORSO SCOLASTICO Il Concorso scolastico è giunto alla quarta edizione, e i cui temi non si limitano a far parlare di sport, ma mirano a farne comprendere

Dettagli

1. «LE CAS D HOMME DE PILTDOWN» di Teilhard de Chardin apparve sulla rivista di divulgazione

1. «LE CAS D HOMME DE PILTDOWN» di Teilhard de Chardin apparve sulla rivista di divulgazione Nota della Redazione 1. «LE CAS D HOMME DE PILTDOWN» di Teilhard de Chardin apparve sulla rivista di divulgazione scientifica Revue des questions scientifiques n. XXVII del 1920. Benché le Œuvres edite

Dettagli

WELFARE E ATTRATTIVITA : PIU INCENTIVI E MENO SPESA. Roberto Perotti Università Bocconi - Milano

WELFARE E ATTRATTIVITA : PIU INCENTIVI E MENO SPESA. Roberto Perotti Università Bocconi - Milano WELFARE E ATTRATTIVITA : PIU INCENTIVI E MENO SPESA Roberto Perotti Università Bocconi - Milano Italia poco attraente Per aumentare l efficienza dell economia italiana e renderla più attraente per gli

Dettagli

Revue de Presse. Energy Efficiency Campus Accord Schneider Electric Services Environnementaux

Revue de Presse. Energy Efficiency Campus Accord Schneider Electric Services Environnementaux Revue de Presse Energy Efficiency Campus Accord Schneider Electric Services Environnementaux 1 Sommaire Energy Efficiency Campus... p.3 Accord Schneider Electric... p.5 Nouvelle classification des déchets...

Dettagli

Il modello sociale europeo e il programma di riforma economica europea una contraddizione o politiche complementari?

Il modello sociale europeo e il programma di riforma economica europea una contraddizione o politiche complementari? UNION EUROPEENNE DE L ARTISANAT ET DES PETITES ET MOYENNES ENTREPRISES EUROPÄISCHE UNION DES HANDWERKS UND DER KLEIN- UND MITTELBETRIEBE EUROPEAN ASSOCIATION OF CRAFT, SMALL AND MEDIUM-SIZED ENTERPRISES

Dettagli

ANNEE SCOLAIRE 2013-2014 ACADEMIE D AIX-MARSEILLE. Evaluations en fin de classe de troisième lv2 ITALIEN DOCUMENT PROFESSEUR

ANNEE SCOLAIRE 2013-2014 ACADEMIE D AIX-MARSEILLE. Evaluations en fin de classe de troisième lv2 ITALIEN DOCUMENT PROFESSEUR ANNEE SCOLAIRE 2013-2014 ACADEMIE D AIX-MARSEILLE Evaluations en fin de classe de troisième lv2 ITALIEN DOCUMENT PROFESSEUR Compréhension de l oral CONSIGNES Début de l épreuve : Appuyez sur la touche

Dettagli

Tirocini. Casa. Servizio civile. Fare impresa. Lavoro. Studio e formazione

Tirocini. Casa. Servizio civile. Fare impresa. Lavoro. Studio e formazione Tirocini Casa Servizio civile Fare impresa Lavoro Studio e formazione INDICE 3. Presentazione 4. Un progetto per l autonomia dei giovani 4. Le opportunità di Giovanisì 5. Tirocini 5. Casa 6. Servizio civile

Dettagli

DECRETO RETTORALE N. 6164

DECRETO RETTORALE N. 6164 DECRETO RETTORALE N. 6164 Regolamento dei corsi di dottorato di ricerca e delle scuole di dottorato di ricerca dell Università Cattolica del Sacro Cuore IL RETTORE Visto visto visto vista vista vista lo

Dettagli

Università degli Studi di FIRENZE. Laurea Magistrale in GIURISPRUDENZA ITALIANA E FRANCESE

Università degli Studi di FIRENZE. Laurea Magistrale in GIURISPRUDENZA ITALIANA E FRANCESE Università degli Studi di FIRENZE Laurea Magistrale in GIURISPRUDENZA ITALIANA E FRANCESE D.M. 22/10/2004, n. 270 Regolamento didattico - anno accademico 2013/2014 1 Premessa Denominazione del corso Denominazione

Dettagli

Programma Italia Francia. Programme France Italie. Objectif coopération territoriale européenne. Obiettivo cooperazione territoriale europea

Programma Italia Francia. Programme France Italie. Objectif coopération territoriale européenne. Obiettivo cooperazione territoriale europea Obiettivo cooperazione territoriale europea Objectif coopération territoriale européenne Programma Italia Francia Programme France Italie RIAPERTURA BANDO: nuovo meccanismo finanziario GENOVA 23 1 2012

Dettagli

Giovedì 14 settembre 2006 UNA LAUREA PER GLI AGRICOLTORI ALL UNIVERSITÀ DI TERAMO: ECCO IL PROGETTO (ASTRA) - 13 set - Pescara Un corso di laurea ad hoc per gli agricoltori. E un progetto che l Università

Dettagli

Programmazione F.S.E. della Provincia di Roma triennio 2011 2013. Progetti Obiettivo 2011. Presentazione

Programmazione F.S.E. della Provincia di Roma triennio 2011 2013. Progetti Obiettivo 2011. Presentazione Programmazione F.S.E. della Provincia di Roma triennio 2011 2013 Progetti Obiettivo 2011 Presentazione Struttura generale della banditura I progetti obiettivo saranno 4: 1. per cittadini occupati 2. per

Dettagli

Master: Gestione e recupero delle risorse ambientali. Traffico urbano: i sistemi di pedaggio sono una soluzione?

Master: Gestione e recupero delle risorse ambientali. Traffico urbano: i sistemi di pedaggio sono una soluzione? Master: Gestione e recupero delle risorse ambientali Traffico urbano: i sistemi di pedaggio sono una soluzione? Francesco Ramella, Istituto Bruno Leoni Università degli studi Milano Bicocca Dipartimento

Dettagli

SCHEDA DESCRITTIVA DELLE ATTIVITA PREVISTE DAL PROGETTO

SCHEDA DESCRITTIVA DELLE ATTIVITA PREVISTE DAL PROGETTO Prot. n. 007-08 ong Ente Nazionale Giuseppini del Murialdo SCHEDA DESCRITTIVA DELLE ATTIVITA PREVISTE DAL PROGETTO Titolo del progetto Paese d intervento Progetto 3 F: FORMARE, FORMARSI, IN-FORMARE MALI

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 689. Disposizioni in materia di politiche giovanili

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 689. Disposizioni in materia di politiche giovanili Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 689 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa dei senatori Alberto FILIPPI e Massimo GARAVAGLIA COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 22 MAGGIO 2008 Disposizioni in materia di politiche

Dettagli

CORSO IN ESPERTO DI METODI E TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE E LA GESTIONE DI PROGETTI FINANZIATI DALL UNIONE EUROPEA

CORSO IN ESPERTO DI METODI E TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE E LA GESTIONE DI PROGETTI FINANZIATI DALL UNIONE EUROPEA CORSO IN ESPERTO DI METODI E TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE E LA GESTIONE DI PROGETTI FINANZIATI DALL UNIONE EUROPEA SEDE del Corso: EuropeAurum, Largo Gardone Riviera Pescara QUOTA D ISCRIZIONE CON BORSA

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale In Ingegneria Informatica Facoltà di Ingegneria Università degli Studi del Sannio

Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale In Ingegneria Informatica Facoltà di Ingegneria Università degli Studi del Sannio Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale In Ingegneria Informatica Facoltà di Ingegneria Università degli Studi del Sannio ART. 1 Definizioni 1. Ai sensi del presente Regolamento s intende:

Dettagli

Salvo Mura Coordinamento Area Didattica. Il Coordinamento Area Didattica di Ateneo: attività e prospettive future

Salvo Mura Coordinamento Area Didattica. Il Coordinamento Area Didattica di Ateneo: attività e prospettive future Salvo Mura Coordinamento Area Didattica Il Coordinamento Area Didattica di Ateneo: attività e prospettive future Il Coordinamento Area Didattica è stato costituito come unità organizzativa nel 2008 e le

Dettagli

Progetto didattico Diritto al Lavoro

Progetto didattico Diritto al Lavoro Progetto didattico Diritto al Lavoro Con il contributo di e il patrocinio di Anno scolastico 2005-2006 Presentazione Costituzione della Repubblica Italiana Art. 1 - L Italia è una Repubblica democratica

Dettagli

1) Copia del documento di identità 2) Copia del codice fiscale 3) Autocertificazione del Titolo di Laurea 4) Marca da bollo da 16,00 euro

1) Copia del documento di identità 2) Copia del codice fiscale 3) Autocertificazione del Titolo di Laurea 4) Marca da bollo da 16,00 euro La domanda di iscrizione dovrà essere compilata in STAMPATELLO e in TUTTI I SUOI CAMPI e dovrà essere corredata dei seguenti documenti 1) Copia del documento di identità 2) Copia del codice fiscale 3)

Dettagli

SCHEDA TECNICA PAS, TFA E EXCURSUS STORICO SU COSA C'ERA PRIMA DEGLI ATTUALI SISTEMI DI IMMISSIONE

SCHEDA TECNICA PAS, TFA E EXCURSUS STORICO SU COSA C'ERA PRIMA DEGLI ATTUALI SISTEMI DI IMMISSIONE SCHEDA TECNICA PAS, TFA E EXCURSUS STORICO SU COSA C'ERA PRIMA DEGLI ATTUALI SISTEMI DI IMMISSIONE NELL'INSEGNAMENTO Il reclutamento degli insegnanti nelle scuole statali avviene mediante contratto che

Dettagli

Martedì 7 marzo 2006 PREMIO GIUSEPPE PRISCO E PREMIO SPECIALE NANDO MARTELLINI La giuria, presieduta da Sergio Zavoli e composta da Gabriele Carletti, delegato allo sport universitario dell Ateneo di Teramo,

Dettagli

Area Transizione istruzione Lavoro. Programma Formazione e Innovazione per l Occupazione FIxO - Fase II

Area Transizione istruzione Lavoro. Programma Formazione e Innovazione per l Occupazione FIxO - Fase II Area Transizione istruzione Lavoro Programma Formazione e Innovazione per l Occupazione FIxO - Fase II Procedura operativa per l avvio, la realizzazione, la gestione e la rendicontazione dei dispositivi

Dettagli

Discutila nel workshop

Discutila nel workshop Seconda Edizione Invia la tua proposta Discutila nel workshop Presentala in Senato Alla prima edizione hanno partecipato 90 giovani provenienti da tutta Italia Sono state presentate ad un delegazione di

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA IN MATERIA DI APPRENDISTATO DI ALTA FORMAZIONE E DI RICERCA di cui all art. 5 del D. Lgs 14 settembre 2011 n 167

PROTOCOLLO D INTESA IN MATERIA DI APPRENDISTATO DI ALTA FORMAZIONE E DI RICERCA di cui all art. 5 del D. Lgs 14 settembre 2011 n 167 PROTOCOLLO D INTESA IN MATERIA DI APPRENDISTATO DI ALTA FORMAZIONE E DI RICERCA di cui all art. 5 del D. Lgs 14 settembre 2011 n 167 TRA LA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO e L Università degli studi di Trento

Dettagli

25.11.2013 Italia Oggi (p.49) Cosri&master 42. Pag. I

25.11.2013 Italia Oggi (p.49) Cosri&master 42. Pag. I Universita' - Scenari e commenti 25.11.2013 Sole 24 Ore (p.11) Un prestito d'onore per sostenere gli studi. 1 25.11.2013 Italia Oggi (p.48) Un più a Erasmus 3 25.11.2013 L'Unita' (p.14) Gli atenei del

Dettagli

master in Management della Comunicazione Pubblica e Istituzionale

master in Management della Comunicazione Pubblica e Istituzionale master in Management della Comunicazione Pubblica e Istituzionale Eidos Communication Via A. Salandra, 1/A - 00187 Roma T. 06.42.01.41.00 F. 06.42.00.48.73 E. info@eidos.co.it W. www.eidos.co.it informazioni

Dettagli

I servizi di job placement nelle Università italiane

I servizi di job placement nelle Università italiane I servizi di job placement nelle Università italiane Un indagine della Fondazione CRUI Aprile 2010 1 L indagine La partecipazione all indagine La Fondazione CRUI, nel dicembre 2009, ha realizzato un indagine

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA Direzione Studenti - Area Post Lauream Responsabile Dott.ssa Maria Letizia De Battisti

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA Direzione Studenti - Area Post Lauream Responsabile Dott.ssa Maria Letizia De Battisti PRINCIPALE NORMATIVA DI RIFERIMENTO AUTONOMIA DIDATTICA Legge 19 novembre 1990, n. 341 Riforma degli ordinamenti didattici universitari (G.U. 23 novembre 1990, n.274) Decreto Ministeriale 3 novembre 1999,

Dettagli

EXAMEN D ITALIEN RESULTAT

EXAMEN D ITALIEN RESULTAT REPUBLIQUE ET CANTON DE GENEVE Département de l'instruction publique, de la culture et du sport Enseignement secondaire II Direction générale CFP Commerce Examen d'admission en 2 CFCi Nom... Prénom...

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. Disposizioni per la valorizzazione della ricerca indipendente N. 1962. d iniziativa del deputato CAPUA

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. Disposizioni per la valorizzazione della ricerca indipendente N. 1962. d iniziativa del deputato CAPUA Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 1962 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato CAPUA Disposizioni per la valorizzazione della ricerca indipendente Presentata il 16 gennaio

Dettagli

COUNSELING PSICOLOGICO UNIVERSITARIO. Counseling psicologico universitario: dalla teoria alle buone pratiche

COUNSELING PSICOLOGICO UNIVERSITARIO. Counseling psicologico universitario: dalla teoria alle buone pratiche COUNSELING PSICOLOGICO UNIVERSITARIO Roma, 10 febbraio 2012 sede Fondazione CRUI Programma del seminario Counseling psicologico universitario: dalla teoria alle buone pratiche INTRODUZIONE AL SEMINARIO

Dettagli

Palermo, al Grand Hotel et des Palmes due giorni di dibattiti, Busetta: "In 30 anni persi 200 mila posti di lavoro" - 05-

Palermo, al Grand Hotel et des Palmes due giorni di dibattiti, Busetta: In 30 anni persi 200 mila posti di lavoro - 05- Palermo, al Grand Hotel et des Palmes due giorni di dibattiti, Busetta: "In 30 anni persi 200 mila posti di lavoro" di Teresa Fabiola Calabria - 29, mag, 2015 http://www.siciliajournal.it/palermo-al-grand-hotel-et-des-palmes-due-giorni-di-dibattiti-busettain-30-anni-persi-200-mila-posti-di-lavoro-485/

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO «MARIO PAGANO»

LICEO SCIENTIFICO «MARIO PAGANO» LICEO SCIENTIFICO «MARIO PAGANO» anno scolastico 2012/2013 PROGETTO GIORNALINO DI ISTITUTO DOCENTI REFERENTI DESTINATARI FINALITA' prof.sse Maria-Eleonora De Nisco Claudia Liberatore Alunni di tutte le

Dettagli

Scuola Superiore di Giornalismo

Scuola Superiore di Giornalismo Nucleo di Valutazione di Ateneo Scuola Superiore di Giornalismo Rilevazione dell opinione degli studenti sulla didattica Biennio 2005/2007 a.a. 2005/2006 I anno Novembre 2006 a.a. 2005/2006 I anno Il Nucleo

Dettagli

FONDI COMUNITARI E LORO UTILIZZAZIONE

FONDI COMUNITARI E LORO UTILIZZAZIONE FONDI COMUNITARI E LORO UTILIZZAZIONE Corso di formazione convenzionato da INPS per i dipendenti delle Amministrazioni pubbliche partecipanti al programma Valore P.A. A.A. 2015-2016 1. Finalità I Fondi

Dettagli

SVILUPPO CREATIVO E GESTIONE DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO I - A.A. 2015-2016 EDIZIONE II

SVILUPPO CREATIVO E GESTIONE DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO I - A.A. 2015-2016 EDIZIONE II SVILUPPO CREATIVO E GESTIONE DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO I - A.A. 2015-2016 EDIZIONE II Presentazione Un Master per i mestieri della cultura Un anno dopo la triennale, con una forte componente professionale,

Dettagli

Corsi regionali di abilitazione istituiti in strutture del Servizio sanitario nazionale(decreto del Ministro della sanità del 3 dicembre 1982)

Corsi regionali di abilitazione istituiti in strutture del Servizio sanitario nazionale(decreto del Ministro della sanità del 3 dicembre 1982) EQUIPOLLENZA TITOLI Il Decreto Ministeriale 27 luglio 2000 e il Decreto Ministeriale 10 luglio 2002 definiscono quali sono i titoli pregressi (ai sensi della legge 42/1999 art. 4, comma 1) equipollenti

Dettagli

INIZIATIVE NAZIONALI A SUPPORTO DELL INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE UNIVERSITA

INIZIATIVE NAZIONALI A SUPPORTO DELL INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE UNIVERSITA INIZIATIVE NAZIONALI A SUPPORTO DELL INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE UNIVERSITA Marzia Foroni Direzione Generale per l Università, lo Studente e il Diritto allo Studio Universitario Ufficio IV Ministero dell

Dettagli

BACCALAURÉAT GÉNÉRAL

BACCALAURÉAT GÉNÉRAL BACCALAURÉAT GÉNÉRAL 13IT1MLRA1 SESSION 2013 LANGUE VIVANTE I : ITALIEN Partie écrite de l épreuve SERIES ES et S : Durée de l épreuve : 3 heures Coefficient : 3 SERIE L Durée de l épreuve : 3 heures Coefficient

Dettagli

Roma, Napoli, Reggio Calabria, Palermo e con sede di corrispondenza a Bruxelles

Roma, Napoli, Reggio Calabria, Palermo e con sede di corrispondenza a Bruxelles il Velino è un agenzia giornalistica quotidiana nazionale con sede a Roma, Napoli, Reggio Calabria, Palermo e con sede di corrispondenza a Bruxelles Occupa da quindici anni una posizione di preminenza

Dettagli

Regione Toscana. Regione Toscana. Guida

Regione Toscana. Regione Toscana. Guida Regione Toscana Regione Toscana Guida Indice Presentazione Un progetto per l autonomia dei giovani Le opportunità di Giovanisì Tirocini Casa Servizio civile Fare impresa Lavoro Studio e formazione Cantieri

Dettagli

Fano (PU) Marzo LUGLIO 2012

Fano (PU) Marzo LUGLIO 2012 1 CONCORSO di FUMETTI Fano (PU) Marzo LUGLIO 2012 Nell ambito di: Festival del fumetto che vive il quotidiano Promosso da: In collaborazione con: PRESENTAZIONE Il primo concorso di fumetti Diversi e Uguali

Dettagli

ABITUDINI DI RICERCA E DI STUDIO SU INTERNET E CONFRONTO DEI DATI FRA IL 2007 E IL 2012

ABITUDINI DI RICERCA E DI STUDIO SU INTERNET E CONFRONTO DEI DATI FRA IL 2007 E IL 2012 ABITUDINI DI RICERCA E DI STUDIO SU INTERNET E CONFRONTO DEI DATI FRA IL 2007 E IL 2012 Di Anne Hamel-Lacroix & Fréderic Agnès Un indagine proposta e condotta da Compilatio.net Aprile- Maggio 2012 2 1

Dettagli

12.09.2013 La Stampa (p.19) Dal campo all'azienda. Così Harvard scopre la lezione di sir Alex 39

12.09.2013 La Stampa (p.19) Dal campo all'azienda. Così Harvard scopre la lezione di sir Alex 39 Universita' - Scenari e commenti 18.09.2013 Panorama (p.108) Fanno bene i voti agli atenei? Valutazoni non sempre trasparenti ma 1 i ranking restano fondamentali 12.09.2013 Repubblica (p.26) Il nostro

Dettagli

Data di nascita: 22.06.1961. Stato civile: coniugata. Residenza: Via Tavanti, 8 50134 Firenze

Data di nascita: 22.06.1961. Stato civile: coniugata. Residenza: Via Tavanti, 8 50134 Firenze Orfeo Maria tel. 0861.266251 E- mail:-maria.orfeo@unite.it Maria Orfeo Dati personali Luogo di nascita: Trapani (TP) Data di nascita: 22.06.1961 Stato civile: coniugata Residenza: Via Tavanti, 8 50134

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE SBROLLINI, SCUVERA

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE SBROLLINI, SCUVERA Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 1479 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI SBROLLINI, SCUVERA Disposizioni per la stabilizzazione dei lavoratori socialmente utili di

Dettagli

Documento di sintesi del programma I-Start 2013... Premessa... Analisi delle attività a totale carico pubblico...

Documento di sintesi del programma I-Start 2013... Premessa... Analisi delle attività a totale carico pubblico... Umbria Innovazione Scarl Documento di sintesi del programma I-Start 2013 Risultati dei progetti a totale carico pubblico e a costi condivisi Sommario Documento di sintesi del programma I-Start 2013...

Dettagli