NOTA SULL'USO DEL CD-Rom

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "NOTA SULL'USO DEL CD-Rom"

Transcript

1 PARTE A NOTA SULL'USO DEL CD-Rom Il software Fascicolo del Fabbricato viene distribuito su supporto non riscrivibile ed è installabile liberamente su qualsiasi stazione di lavoro equipaggiata con i sistemi operativi e la configurazione riportati nella sezione Configurazione Minima del Sistema. Il software non è protetto con chiavi software né hardware. La redazione di un fascicolo è comunque vincolata all acquisto di un CD-Rom (contenente archivio e software) per ogni singolo fascicolo. Il CD-Rom acquistato deve essere consegnato insieme al CD-Rom creato dal professionista. Gli addetti, previo controllo sulla congruità dei dati riportati, provvederanno a restituire il CD-Rom con il software ed una copia del CD-Rom con i dati. Database Tutte le informazioni raccolte nella redazione del fascicolo ed inserite nel programma, vengono memorizzate in un archivio MsAccess denominato Fascicolo.Mdb. Questo file viene creato automaticamente all atto dell attivazione codice. Dovendo compilare più di un fascicolo non è necessario reinstallare necessariamente il programma. L attivazione di un codice provvede ad effettuare la creazione dei dati necessari alla compilazione del fascicolo ed al salvataggio dei documenti. 1) Procedure a) Per Windows 2000 o Windows ME Installare il Programma per la gestione del fascicolo b) Per Windows 95, 98, NT4 Installare le librerie MDAC Installare il Programma per la gestione del fascicolo c) Solo per Windows 95 e 98 Se l'installazione delle librerie MDAC non andasse a buon fine installare le librerie DCOM95 o DCOM98 come specificato al punto 7. 2) Verifica dell'ambiente Il software viene installato automaticamente su disco C (c:\programmi\fascicolodelfabbricato o c:\program Files\FascicoloDelFabbricato). Verificare preventivamente la disponibilità di spazio su disco. Nella sottodirectory \DataBase\ della directory di installazione, viene copiato il DataBase Fascicolo.Mdb. Eventuali copie già presenti saranno sovrascritte. Non verranno sovrascritte eventuali copie di fascicoli già compilati. Si consiglia comunque sempre di effettuare backup dei files dati sia di questo che di altri programmi presenti sul computer. 1

2 Durante l'installazione vengono create automaticamente le directory per i fascicoli da elaborare (C:\FascicoloDelFabbricato\Fascicoli\). All'atto dell'attivazione codice edificio in questa cartella verranno create le sottocartelle contenenti il database e le cartelle per i documenti. Al contrario del software e dei singoli fascicoli, la directory dei documenti può essere spostata in un'altra cartella o disco. Dopo ogni operazione di spostamento ricordarsi sempre di avviare la procedura di configurazione. Questa procedura è necessaria solo in caso di mancanza di spazio su disco C. 3) Prerequisiti di sistema - Personal Computer dotato di processore Pentium o superiore - Ms Windows 95/98/NT 4 (sp 4 o sup.)/2000/me - Almeno 32 Mb di Memoria Ram (consigliati 64Mb o sup.) - Almeno 32 Mb di spazio su disco C (ad esclusione dello spazio necessario alla memorizzazione dei documenti) - Lettore CD-Rom - Masterizzatore per la creazione del CD-Rom da riconsegnare - Scheda video configurata con una risoluzione di almeno 800x600 e colori (consigliato 1024x768). - Internet Explorer 5 o superiore 4) Avvio manuale dell'installazione Qualora l'installazione non fosse avviata in automatico posizionarsi sulla directory principale del CD-Rom e cliccare due volte sul file AvviaManuale.bat (alternativamente cliccare con il tasto destro e quindi APRI dal menu a tendina). Se anche questa procedura dovesse fallire posizionarsi nella directory SETUP del CD-Rom e quindi cliccare due volte sul file Setup.exe (alternativamente cliccare con il tasto destro e quindi APRI dal menu a tendina). Nota bene Per eseguire nuovamente l'avvio della schermata in automatico, estrarre e reinserire il CD-Rom. 5) Copia manuale del DataBase Fascicolo.Mdb É possibile copiare manualmente il DataBase "Fascicolo.Mdb" dal CD-Rom nella cartella \database sotto la cartella del programma. Il DataBase è collocato nella directory \Database del CD-Rom. 2

3 Ricordarsi di modificare l'attributo di sola lettura del File dopo averlo copiato su disco rigido (questa modifica non è necessaria per il database copiato dalla procedura di installazione normale). 6) Utilizzo dei Documenti e Modelli All'interno della directory \Modelli del CD-Rom sono archiviati prestampati e documenti in formato Microsoft(r)Word(r) e RTF. L'utente può copiarli sul proprio disco rigido, consultarli, modificarne il nome, compilarli e stamparli liberamente. 7) Disinstallazione Per disinstallare il programma inserire il CD-Rom ufficiale nel lettore e procedere come per un installazione. Non appena viene presentata la schermata di manutenzione scegliere la voce Rimuovi e seguire le istruzioni riportate. Le directory dei documenti e dei fascicoli compilati non vengono rimosse automaticamente. Effettuare comunque le necessarie copie di sicurezza dei files dati. Alcuni files possono essere mantenuti dall installazione nella directory c:\programmi\fascicolodelfabbricato o c:\program files\fascicolodelfabbricato. Eliminarli manualmente. Prima di effettuare un operazione di manutenzione sul programma effettuare sempre il backup delle directory contenenti i dati (C:\FascicoloDelFabbricato\Fascicoli) ed eventualmente quelle dei documenti se la collocazione di questi è stata modificata manualmente dall operatore. 8) Installazione file MDAc Mdac (Microsoft Data Access Component) è una libreria di funzioni necessaria per l'accesso ai dati. L'installazione di tale libreria non è necessaria in presenza di sistemi operativi Windows 2000 e ME (poiché già presente). Al contrario, per gli altri sistemi operativi previsti è necessario installarla per poter far funzionare correttamente il programma. In caso di re-installazione del software non è necessario installarla nuovamente ma un'eventuale reinstallazione della libreria non pregiudica il funzionamento del programma. Seguire attentamente le istruzioni riportate nelle schermate dell'installazione. N.B. In presenza di Windows 95 e 98 e in assenza di Internet Explorer 5 o superiore, l'installazione di MDAC potrebbe non funzionare. In questo e solo in questo caso accedere al CD-Rom dell'installazione e nella directory SetupDcom95 (per Windows 95) o SetupDcom98 (per Windows 98) cliccare due volte sul file contenuto (Dcom95 o Dcom98 a seconda della cartella selezionata). Seguire attentamente le istruzioni riportate nelle schermate dell'installazione. 3

4 A questo punto potete tornare al setup iniziale ed installare MDAC. 9) Note a) Non modificare manualmente alcun file della directory di programma. b) Non rinominare, eliminare, copiare manualmente alcun file relativo al Fascicolo (ad esclusione della fase di masterizzazione). c) Per la masterizzazione del CD-Rom consultare l'help in linea del programma. d) La procedura di installazione può richiedere diversi riavvii in funzione del Sistema Operativo presente e della configurazione. e) In fase di disinstallazione potrebbe apparire una schermata che comunica l'impossibilità di trovare un file. Inserire il CD-Rom di installazione e cercare il file di installazione con estensione MSI. f) Con alcuni programmi non 32bit in ambiente Windows 95/98 sono possibili malfunzionamenti degli stessi dopo la procedura di installazione. Potrebbe essere necessario reinstallarli. 10) Procedura operativa Effettuata l'installazione del Programma, per farlo partire occorre andare con il cursore su "Start", entrare in "PROGRAMMI" e cliccare su "Fascicolo del Fabbricato". Il Menu offre quattro opzioni: Attivazione Codice Compilazione Fascicolo Configurazione Documenti Aiuto ATTIVAZIONE CODICE L univocità dei dati contenuti nel supporto viene garantita da un CODICE EDIFICIO (9 caratteri con primo e ultimi due caratteri uguale ad 1) fornito insieme al CD-Rom stesso. Questo codice sarà inserito dall utente nella procedura di Attivazione Codice e contraddistinguerà univocamente l edificio censito. Azionando "Attivazione codice" compare una schermata. Nella parte superiore vengono riportati, se presenti, i Fascicoli già attivati. L'utente ha la possibilità anche di duplicare un fascicolo già esistente, attribuendo al fascicolo duplicato il nuovo codice. Questa procedura è utile in tutti quei casi in cui molte delle informazioni sono comuni a più edifici (professionisti, proprietari, dati strutturali, ecc.). Per duplicare un fascicolo selezionare dall elenco superiore il fascicolo da duplicare, contrassegnare la casella sulla destra e quindi inserire il codice del nuovo edificio. Per esempio si vuole creare un fascicolo uguale al fascicolo Si clicca su , già presente nel riquadro superiore. Questo numero comparirà nel riquadro centrale. Si aziona il riquadro "Duplica". Dopodiché si inserisce il nuovo numero , relativo al duplicato. Al termine della procedura, viene richiesta la conferma e quindi la schermata viene chiusa. 4

5 N.B. Non è necessario reinstallare il software su CD-Rom per ogni fascicolo da compilare. L installazione può essere effettuata per il primo fascicolo e quindi utilizzata solo la procedura di attivazione codice (che è comunque obbligatoria anche per il primo fascicolo). Per ogni Fascicolo da compilare deve essere effettuata la procedura di Attivazione Codice. Una schermata si presenta all utente dopo aver scelto dal menù la voce Configurazione Documenti e dopo aver scelto il fascicolo per il quale avviare la configurazione COMPILAZIONE FASCICOLO Non appena l utente ha selezionato la voce di menù "Compilazione Fascicolo", verrà proposta la schermata di selezione fascicolo e, quindi, selezionato il fascicolo verrà richiesta la conferma. A questo punto verrà caricata la schermata principale del programma Questa schermata si divide sostanzialmente in quattro aree: 1. Margine superiore con la dizione: Fascicolo del Fabbricato - Inserimento dati fascicolo (..numero..); 2. Area menu a tendina con le voci: Stampa fascicolo Stampa lista verifica Stampa richiesta validazione CD- Rom Le voci azionate con Report servono alla stampa del fascicolo, della lista di verifica e del modulo di richiesta di validazione del CD Rom da presentare al momento della consegna. Attivando Aiuto, compaiono quattro aree con un bordo superiore con la dizione: Comune di Roma - Fascicolo del Fabbricato. I menu hanno la seguente articolazione: Report Aiuto Esci File Modifica Segnalibro Opzioni? Apri Stampa argomento Esci Copia Annota Definisci Guida sempre in primo piano Predefinita In primo piano Non in primo piano Versione Abot Win Help2000 Visualizza finestra cronologia Tipo di carattere Piccolo Medio Grande Utilizza colori sistema Per tutte le funzioni di aiuto si rinvia al relativo riquadro, le cui indicazioni sono di agevole comprensione. Con Esci si chiude la schermata. 5

6 3. Quadro inferiore a sinistra: Nel quadro compaiono tre voci Radice : Fascicolo, Documentazione e Configurazione. Puntando il cursore su +, alla sinistra di Fascicolo, cliccando compaiono le voci principali: Anagrafica, Quadro A, Quadro B, Quadro C, Quadro D, Quadro E e Quadro F. Cliccando ancora sulle voci principali, appaiono le voci di dettaglio relative a quelle principali e in modo specifico le voci relative ai singoli quadri, che saranno più avanti esaminate nel dettaglio. Per le sottostanti voci Radice si ha: Documentazione, ALLEGA e GESTIONE; Configurazione, PROFESSIONISTI, PROPRIETARI, AMBIENTE. Per attivare i quadri selezionare le voci di dettaglio dopo aver aperto le voci principali. I simboli colorati presenti sul menù ad albero indicano lo stato di completamento del quadro stesso (Rosso = non completato, Giallo = Parzialmente completato, Verde = Completato). Per la compilazione dei punti relativi ai singoli quadri, si rinvia alle istruzioni accennate più avanti e riportate nel dettaglio dal programma. Come riportato nella guida per la compilazione del Fascicolo, tutta la documentazione a corredo deve essere allegata in formato elettronico al Fascicolo stesso. La raccolta documentale è quindi parte integrante della compilazione del Fascicolo del Fabbricato. Il software di compilazione assiste l utente nell organizzazione di tale raccolta. É importante, per una corretta archiviazione dei documenti seguire alcune regole fondamentali: 1) Individuare il disco in cui si vogliono memorizzare i documenti. Ricordarsi di verificare lo spazio disponibile; 2) Dare ai documenti nomi significativi che agevolino la successiva opera di associazione; 3) Scegliere per i documenti (in particolare le immagini) formati di memorizzazione compressi (ad es. JPG per le immagini a colori, TIF per quelle in bianco e nero); 4) Unire le scansioni effettuate di un documento (ad es. pagine di una relazione) in un unico file. A tale proposito esistono opzioni adeguate dei software di scansione che si fanno carico di tale procedura DOCUMENTAZIONE Per gestire la parte documentale del Fascicolo, sono presenti due voci principali in Documentazione: 1) Allega; 2) Gestione. La prima voce attiva la schermata di archiviazione dei documenti, la seconda permette di gestire la raccolta effettuata, nonché l associazione di note e riferimenti ai documenti. Allega La procedura di raccolta documentale viene effettuata copiando fisicamente i documenti in alcune directory prestabilite. La creazione di queste directory avviene in fase di configurazione e può essere modificata anche in seguito. Per allegare i documenti effettuare le seguenti operazioni: 1) Individuare la directory di partenza (dove i files sono archiviati), selezionando il disco e la directory con i controlli presenti sulla schermata in alto a sinistra. 2) Selezionare i files presenti (se non appaiono files nell elenco inferiore, significa che non è presente alcun file del tipo previsto dalla scheda selezionata - linguette in alto a destra). 3) Premere il pulsante a freccia presente al centro della schermata. Avviando la copia dei documenti, i files vengono fisicamente copiati dall origine alla destinazione lasciando inalterata l origine. Files con lo stesso nome sovrascrivono quelli già presenti nella cartella. Uscendo dalla schermata non si annulla la procedura. 6

7 La documentazione è stata suddivisa in cinque tipologie distinte in funzione del formato elettronico (un ulteriore distinzione è possibile in funzione della tipologia del documento stesso (es. Relazioni, Computi metrici, etc.). Le cinque tipologie sono le seguenti: Immagini Files Bitmap provenienti ad esempio da scansione di documenti o fotocamere digitali. Questi files possono essere consegnati nei formati riportati in appendice. Testi I formati elettronici previsti per l archiviazione presentano le estensioni DOC (Word per Windows), RTF, TXT. Tabelle Le tabelle o fogli elettronici previsti per l archiviazione presentano l estensione XLS (Excel per Windows). Disegni I disegni presentano le estensioni DWG (Drawing file per Autocad) e DXF (Drawing Exchange Format). Altri In questa sezione sono da archiviare tutti i documenti di formati non previsti nelle sezioni precedenti. Attenzione: i files memorizzati in questa sezione che presentassero le estensioni previste nelle sezioni precedenti (ad esempio.doc o.xls) verranno eliminati invalidando quindi il completamento del Fascicolo! La procedura di configurazione consente di creare una struttura adeguata per la memorizzazione dei documenti suddivisi in modo da rispettare le indicazioni riportate. L immagine seguente riporta un esempio della struttura creata in fase di configurazione. Gestisce La gestione dei documenti è una procedura che permette di arricchire il dato con approfondimenti necessari quali la tipologia del documento, il quadro cui è riferito e le note. Ricordiamo a tale proposito che il documento non viene considerato valido se non presenta tutte e tre queste informazioni. Il menù a tendina è attivabile con il tasto destro del mouse premuto in prossimità della griglia dei dati presenta le voci: 1) Modifica Documento; 2) Elimina Documento; 3) Sincronizza Documenti. Modifica Documento La modifica di un documento avvia la relativa schermata. Non viene modificato fisicamente il file ma solo le informazioni ad esso collegate. É importante riportare nelle note (max 255 caratteri) informazioni sufficienti a definirlo correttamente nell ambito della redazione del Fascicolo. Nel caso di documentazione facente parte di quanto riportato al Quadro B, annotare il tipo di elaborato (Originale, Variante, etc.). É possibile riferire un documento esclusivamente ad un quadro. Eventuali note possono aiutare l utente in casi particolari. Elimina Documento L eliminazione di un documento elimina il documento fisicamente dalla cartella tematica nella quale era stato copiato in precedenza. Viene anche eliminato il record di informazioni relativo. Sincronizza Documenti La sincronizzazione dei documenti deve sempre essere effettuata prima di masterizzare i dati del Fascicolo per la consegna. La sincronizzazione provvede ad eliminare i files eventualmente non più collegati a record nella tabella nonché ad eliminare i record non più corrispondenti a files su disco rigido. 7

8 Attenzione: l operazione non è reversibile. Assicurarsi di aver configurato correttamente la directory dei documenti per quel fascicolo prima di avviare la sincronizzazione (questa operazione è necessaria solo se si sono effettuate modifiche alla localizzazione della cartella documenti relativa al fascicolo). In questa sezione vengono riportate alcune informazioni importanti per la corretta compilazione del fascicolo. ANAGRAFICA Riguarda le informazioni di dettaglio sulla localizzazione e proprietà dell edificio. Il quadro inferiore riporta le informazioni relative all incarico ed alla redazione del fascicolo. Tutte le caselle relative ai quadri devono essere compilati manualmente. Per inserire i dati posizionarsi sulle griglie (Indirizzi e Proprietà) e agire sui pulsanti in altro a sinistra delle griglie. Convalidare quindi i dati con il pulsante relativo (Convalida). Per inserire i dati relativi a professionisti e proprietari, riempire prima le relative schede: Professionisti Proprietari CONFIGURAZIONE Professionisti La selezione di un professionista dall interno di un quadro viene effettuata con l apposita schermata. Scegliere un nominativo e quindi cliccare sul pulsante Seleziona. Qualora la schermata non presentasse nominativi, utilizzare la voce Configurazione - Professionisti dal Menù ad albero sulla sinistra. Chiudere la schermata di selezione per poter accedere al menù stesso. Aggiunta Professionisti Questa schermata permette di inserire, modificare, eliminare professionisti dall elenco. Le modifiche apportate in questa schermata si riflettono automaticamente sulle schede in cui compare l indicazione dei professionisti. Per aggiungere un nuovo professionista selezionare il pulsante nuovo sulla destra e quindi editare i campi inferiori della schermata. Una volta completato l inserimento fare click sul pulsante conferma. Analoga procedura per la modifica dei dati (eseguibile solo dopo aver selezionato un nominativo dall elenco). Per eliminare un nominativo utilizzare il pulsante elimina dopo aver selezionato anche in questo caso un nominativo. Proprietari La selezione di un proprietario dall interno di un quadro viene effettuata dalla schermata relativa. Puntare su un nominativo e quindi cliccare sul pulsante Seleziona. Qualora la schermata non presentasse nominativi, utilizzare la voce Configurazione Proprietari dal Menù ad albero sulla sinistra. Chiudere la schermata di selezione per poter accedere al menù stesso. Aggiunta Proprietari Questa schermata permette di inserire, modificare, eliminare proprietari dall elenco. Le modifiche apportate in questa schermata si riflettono automaticamente sulle schede in cui i proprietari sono stati utilizzati. 8

9 Per eliminare un nominativo utilizzare il pulsante elimina dopo aver selezionato anche in questo caso un nominativo. Stradario La schermata per l inserimento degli indirizzi nell anagrafica dell edificio riporta tutto lo stradario del Comune di Roma con la codifica ufficiale. Non è possibile aggiungere manualmente strade non ancora codificate ma riportare dall elenco a scelta tra quelle di tipo: 1) AAA Strada SENZA NOME a. Per tutte le strade di tipo Strada Nuova, Strada di Campagna, etc. 2) AAA Strada DI CANTIERE a. Per tutte le strade di cantiere 3) AAA Strada DI PRG a. Per le strade di Piano cui non sia stata ancora attribuita una codifica. Si ricorda che in questi casi, alla presentazione del fascicolo, dovranno essere riportate informazioni sufficienti alla localizzazione spaziale (su cartografia) del manufatto. La scelta della strada viene fatta dall elenco visibile nella schermata. É possibile filtrare le strade secondo criteri di ricerca (ad es. antonino per trovare Clivo S. Antonino). Per effettuare questa procedura, digitalizzare parte del nome cercato nella casella in alto e quindi marcare la casella sulla destra dello stesso L inserimento dei dati può avvenire azionando i tasti in alto a sinistra relativi alle funzioni aggiunge, modifica ed elimina, dopo aver selezionato o meno (in caso di nuovo inserimento) una delle voci della lista. Dopo avere inserito i nominativi del Proprietario/i, si deve cliccare sul tasto in basso a destra del riquadro convalida. Il programma, come sopra accennato, chiede di confermare l inserimento (o l aggiornamento). Una volta scelto si, nel caso di inserimento completo dei dati, il margine diventa verde. Il secondo quadro Dettagli (di Anagrafica), riguarda i dettagli dell incarico con il nome del professionista, notizie sugli aggiornamenti del Fascicolo e l indicazione dei quadri aggiornati. Eseguita l operazione si convalidano i dati. Il margine anche in questo caso, se i dati sono stati inseriti in modo corretto, diviene verde. Quadro A (punti 1/2) In questo quadro vengono riportate le informazioni relative alle caratteristiche del complesso immobiliare e all identificazione dell edificio (Epoca, vincoli, etc.) Laddove sia presente una scelta alternativa, il programma attiva o disattiva informazioni aggiuntive che devono, se attivate, sempre essere inserite. Se l immobile è vincolato, compilare l apposita scheda e seguirne le relative prescrizioni. Quadro A (punti 3/4) In questo quadro vengono riportate le informazioni relative agli eventuali manufatti contermini ed alle informazioni tipologico/dimensionali dell edificio (Piani, Cubatura, Superficie, etc.) Laddove sia presente una scelta alternativa, il programma attiva o disattiva informazioni aggiuntive che devono, se attivate, sempre essere inserite. Quadro A (punti 5/6/7) In questo quadro vengono riportate le informazioni relative alle unità immobiliari ed agli estremi catastali dell Edificio L inserimento delle unità immobiliari è possibile dopo aver inserito i dati nella sezione Catasto Urbano. Quadro A (punto 8a) In questo quadro vengono riportate le informazioni relative all inquadramento urbanistico nonché alla documentazione di dettaglio (certificazioni, licenze, etc.). 9

10 Inoltre devono essere fornite indicazioni sulla zona di PRG., sulle destinazioni d uso (prevalente), i dati sulla licenza di abitabilità/agibilità. Nel riquadro centrale devono essere inseriti gli estremi dell altra documentazione acquisita; il programma chiede di indicare lo stato della documentazione (non specificato, rilasciata non disponibile, non rilasciata, non effettuata), nonché il numero e la data. Relativamente alla certificazione di conformità impiantistica, le indicazioni si limitano agli impianti elettrico, antincendio, idrico e fognario. Eventuali certificati potranno essere indicati nelle note del numero 1 del quadro D (Impianti tecnici presenti nel fabbricato). Quadro A (punti 8b/9/10) Inserire tutte le informazioni relative agli eventuali certificati sia selezionandoli nella griglia (agendo sui pulsanti in alto a sinistra) sia completando la compilazione nella parte superiore. Quadro B In questa schermata vengono riportate le informazioni relative alla documentazione e relazioni raccolte (presenti e non). Per rendere effettiva la relazione che esiste tra i dati di questa schermata e i documenti allegati, nella procedura prevista in Allega Documenti, deve essere sempre riportata la categoria del documento. Elenco elaborati Devono essere elencati tutti gli elaborati allegati al Fascicolo. Se un tipo di elaborato (es. progetto di variante) è composto di più elaborati, anche costituenti un unica strisciata, questi devono essere riportati singolarmente. Nella parte dedicata alla documentazione (Gestisce e Allega), devono essere acquisite separatamente i singoli elaborati e riportata in nota la tipologia del documento cui si riferiscono. Relazione Geologica La delibera del Comune di Roma n.166, prevede che nel fascicolo del fabbricato siano, tra l altro, riportate le caratteristiche del sottosuolo desunte da testi e mappe esistenti presso l Amministrazione Comunale, le Università con le quali il Comune è in rapporto e l Istituto di Geologia. Peraltro la stessa delibera dà mandato all Assessore alle Politiche manutentive e dei Lavori Pubblici, d intesa con l Assessorato alle Politiche del Territorio, di predisporre, entro 12 mesi dall approvazione della delibera, una mappatura informatizzata della città di Roma che evidenzi le differenti situazioni geologiche da mettere a disposizione come strumento unitario dell Amministrazione Comunale integrando le documentazioni già disponibili e senza inficiare le scadenze previste per la redazione dei fascicoli. Pertanto, ove non fosse disponibile una relazione geologica, un Geologo provvederà a compilarne una in forma speditiva, sulla base degli elementi e strumenti stabiliti dalla citata delibera, effettuando all occorrenza apposito sopralluogo, al fine di descrivere le caratteristiche del sottosuolo e di rilevare la presenza di indizi di instabilità tali da rendere necessarie ulteriori indagini strumentali ovvero adeguati approfondimenti per l eventuale adozione di provvedimenti d urgenza. In calce alla relazione geologica, il tecnico incaricato della stesura del fascicolo fornirà le indicazioni relative alla tipologia delle fondazioni adottate, ricavate dal progetto statico ovvero reperite, in termini deduttivi, dalla conoscenza del suolo e dal tipo di fondazioni degli edifici limitrofi. Relazione geotecnica Qualora si rendesse necessaria una relazione geotecnica, anche sulla scorta delle indicazioni della relazione geologica, dovrà essere effettuata nella Seconda Fase. Progetto Strutturale Nel caso che il tecnico abbia l incarico di redigere il rilievo strutturale, provvederà all individuazione di lesioni, fessurazioni, ecc., evidenziandole con i consueti metodi grafici e fotografici. Quadro C (punti 1/3/4/5/6) Compilare i dati dei singoli riquadri e convalidarli singolarmente per memorizzare i dati. Se sono presenti alberature, deve essere redatta una relazione da parte di un esperto. Quadro C (punti 7/8/9) Inserire i dati sulle strutture nella griglia apposita. 10

11 Strutture composite possono essere descritte inserendo più voci relative allo stesso elemento strutturale. Quadro C (punti 9a/9b) Compilare dettagliatamente tutte le voci. L attivazione di alcune voci in funzione della selezione di una o altra scelta comporta l obbligo di compilare o meno le voci (se non necessario, la voce viene disselezionata). Quadro C (punti 9b/9c) Compilare dettagliatamente tutte le voci. L attivazione di alcune voci in funzione della selezione di una o altra scelta comporta l obbligo di compilare o meno le voci (se non necessario, la voce viene disselezionata). Quadro C (punto 10) Inserire e modificare i dati selezionando i pulsanti della griglia. Quadro D (punto 1) Compilare questo quadro selezionando le voci presenti. Il quadro non viene convalidato se almeno una delle voci non è selezionata. Quadro D (punti 2/3) Compilare completamente il quadro ed inserire le informazioni di dettaglio sui materiali componenti ed il loro stato di manutenzione. Quadro D (punto 4) Compilare i dati richiesti laddove le voci siano attive. Dettagli Compilare sia le caselle nella parte superiore che la parte testuale in quella inferiore. Riepilogo Selezionare tutte le caselle manualmente. In caso contrario il quadro non è convalidato. Sintesi Completare la compilazione di questo quadro inserendo i dettagli necessari. Per quanto riguarda le relazioni, ricordarsi che la relazione Agroforestale e quella Geologica devono essere compilate da professionisti abilitati. Consigli per l ottimizzazione dello spazio su disco. Tutta la documentazione iconografica (foto, scansioni di documenti ed altro) occupa notoriamente uno spazio consistente su disco rigido. É interesse del professionista, per una più agevole masterizzazione del supporto, contenere tale occupazione al di sotto dei 600 MB. Si consiglia quindi di utilizzare formati di compressione per le immagini (ad esempio JPG per le immagini a colori, etc.). Come detto nella parte del manuale relativa all installazione, il software provvede a creare le directory necessarie ed a configurare il sistema sia per il file del Fascicolo che per i documenti. Qualora sul disco rigido non fosse disponibile uno spazio sufficiente per l archiviazione dei documenti (ricordiamo che i files vengono fisicamente copiati nelle directory del fascicolo), è possibile creare una directory apposita su un altra unità del disco rigido (ad es. D). Non è necessario creare le sottocartelle (es. Altri, Disegni, etc.) poiché provvede a crearle il programma. Sarà sufficiente sfogliare (SFOGLIA) il disco rigido alla ricerca di una cartella Documenti sotto la quale creare la struttura (si consiglia di creare una propria cartella documenti e di non utilizzare quella di sistema - a tale scopo è sufficiente utilizzare CREA DIRECTORY e selezionare una cartella sotto la quale il programma creerà una sottocartella Documenti e le ulteriori sottocartelle necessarie). Attenzione: 11

12 Modificando la struttura delle directory dei documenti o spostandole, vengono persi i riferimenti tra DataBase e documenti ed un successivo riallineamento potrebbe cancellare i files. Prima di riallineare i documenti (procedura disponibile nella gestione dei documenti) utilizzare la funzione di configurazione per ristabilire la corretta corrispondenza dei files). Sincronizza Documenti La sincronizzazione dei documenti deve sempre essere effettuata prima di masterizzare i dati del Fascicolo per la consegna. La sincronizzazione provvede ad eliminare i files eventualmente non più collegati a record nella tabella nonché ad eliminare i record non più corrispondenti a files su disco rigido. Attenzione: l operazione non è reversibile. Assicurarsi di aver configurato correttamente la directory dei documenti per quel fascicolo prima di avviare la sincronizzazione (questa operazione è necessaria solo se si sono effettuate modifiche alla localizzazione della cartella documenti relativa al fascicolo). Creazione del CD-Rom Dopo aver completato il fascicolo, i dati relativi e la documentazione devono essere masterizzati su CD- Rom. Se non è stata modificata la collocazione della cartella documenti, è sufficiente copiare l intera cartella con il codice del fascicolo presente nella directory C\FascicoloDelFabbricato\Fascicoli\..codice fascicolo.. Se invece la directory documenti è stata spostata, sarà necessario copiare sia la directory del fascicolo (come visto sopra), sia la directory dei documenti da dove è stata spostata. Si dovrà ricreare una struttura simile a quella originaria SINTESI In estrema sintesi le operazioni da effettuare sono nell'ordine: PREDISPOSIZIONE DEI DOCUMENTI DA ALLEGARE COMPILAZIONE DEL FASCICOLO CONFIGURAZIONE DELL INSIEME MASTERIZZAZIONE DEL CD-ROM 12

13 SOMMARIO NOTA SULL'USO DEL CD-ROM 1 Database 1 1) Procedure 1 2) Verifica dell'ambiente 1 3) Prerequisiti di sistema 2 4) Avvio manuale dell'installazione 2 5) Copia manuale del DataBase Fascicolo.Mdb 2 6) Utilizzo dei Documenti e Modelli 3 7) Disinstallazione 3 8) Installazione file MDAc 3 9) Note 4 10) Procedura operativa ATTIVAZIONE CODICE COMPILAZIONE FASCICOLO DOCUMENTAZIONE CONFIGURAZIONE SINTESI 12 13

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento -

Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento - Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento - Nota preliminare La presente guida, da considerarsi quale mera indicazione di massima fornita a titolo esemplificativo,

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop...

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop... Kobo Desktop Manuale Utente INDICE Informazioni Generali... 4 Installare Kobo Desktop su Windows... 5 Installare Kobo Desktop su Mac... 6 Comprare ebook con Kobo Desktop... 8 Usare la Libreria di Kobo

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali Manuale d uso Gestione Aziendale Software per l azienda Software per librerie Software per agenti editoriali 1997-2008 Bazzacco Maurizio Tutti i diritti riservati. Prima edizione: settembre 2003. Finito

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

SCUOLANET UTENTE DOCENTE

SCUOLANET UTENTE DOCENTE 1 ACCESSO A SCUOLANET Si accede al servizio Scuolanet della scuola mediante l'indirizzo www.xxx.scuolanet.info (dove a xxx corrisponde al codice meccanografico della scuola). ISTRUZIONI PER IL PRIMO ACCESSO

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

per Scanner Serie 4800/2400

per Scanner Serie 4800/2400 Agosto, 2003 Guida d installazione e guida utente per Scanner Serie 4800/2400 Copyright 2003 Visioneer. Tutti i diritti riservati. La protezione reclamata per il copyright include tutte le forme, gli aspetti

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Simplex Gestione Hotel

Simplex Gestione Hotel Simplex Gestione Hotel Revisione documento 01-2012 Questo documento contiene le istruzioni per l'utilizzo del software Simplex Gestione Hotel. E' consentita la riproduzione e la distribuzione da parte

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

Mini manuale di Audacity.

Mini manuale di Audacity. Mini manuale di Audacity. Questo mini manuale è parte del corso on-line Usare il software libero di Altrascuola. Il corso è erogato all'interno del portale per l'e-learning Altrascuola con la piattaforma

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company Manuale di installazione Data Protector Express Hewlett-Packard Company ii Manuale di installazione di Data Protector Express. Copyright Marchi Copyright 2005 Hewlett-Packard Limited. Ottobre 2005 Numero

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

MANUALE OPERATIVO. Programma per la gestione associativa Versione 5.x

MANUALE OPERATIVO. Programma per la gestione associativa Versione 5.x Associazione Volontari Italiani del Sangue Viale E. Forlanini, 23 20134 Milano Tel. 02/70006786 Fax. 02/70006643 Sito Internet: www.avis.it - Email: avis.nazionale@avis.it Programma per la gestione associativa

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI

PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI GENERAZIONE ARCHIVI Per generazione archivi si intende il riportare nel nuovo anno scolastico tutta una serie di informazioni necessarie a preparare il lavoro

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM SPOSTARE un file o una sottodirectory da una directory ad un altra COPIARE un file o una directory da una directory all altra RINOMINARE un file o una directory CANCELLARE un file o una directory CREARE

Dettagli

INDICE INTRODUZIONE...3 REQUISITI MINIMI DI SISTEMA...4 INSTALLAZIONE DEI PROGRAMMI...5 AVVIAMENTO DEI PROGRAMMI...7 GESTIONE ACCESSI...

INDICE INTRODUZIONE...3 REQUISITI MINIMI DI SISTEMA...4 INSTALLAZIONE DEI PROGRAMMI...5 AVVIAMENTO DEI PROGRAMMI...7 GESTIONE ACCESSI... ambiente Windows INDICE INTRODUZIONE...3 REQUISITI MINIMI DI SISTEMA...4 INSTALLAZIONE DEI PROGRAMMI...5 AVVIAMENTO DEI PROGRAMMI...7 GESTIONE ACCESSI...8 GESTIONE DELLE COPIE DI SICUREZZA...10 AGGIORNAMENTO

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

Gestione Studio Legale

Gestione Studio Legale Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione dello Studio. Manuale operativo Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Software Emeris Communication Manager

Software Emeris Communication Manager ecm Software Emeris Communication Manager Manuale operativo Fantini Cosmi S.p.A. Via dell Osio 6 20090 Caleppio di Settala MI Tel 02.956821 - Fax 02.95307006 e-mail: info@fantinicosmi.it http://www.fantinicosmi.it

Dettagli

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso Parte 5 Adv WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso 1 di 30 Struttura di un Documento Complesso La realizzazione di un libro, di un documento tecnico o scientifico complesso, presenta

Dettagli

MANUALE DOS INTRODUZIONE

MANUALE DOS INTRODUZIONE MANUALE DOS INTRODUZIONE Il DOS è il vecchio sistema operativo, che fino a qualche anno fa era il più diffuso sui PC, prima dell avvento di Windows 95 e successori. Le caratteristiche principali di questo

Dettagli

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 G. Pettarin ECDL Modulo 2: Sistema Operativo 2 Modulo 2 Il sistema operativo Windows

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer,

Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer, Guida Introduttiva Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer, Heike Schilling. Data di rilascio:

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Guida al programma 1

Guida al programma 1 Guida al programma 1 Vicenza, 08 gennaio 2006 MENU FILE FILE Cambia utente: da questa funzione è possibile effettuare la connessione al programma con un altro utente senza uscire dalla procedura. Uscita:

Dettagli

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Protocollo... 9 Inserimento nuovo protocollo... 11 Invio SMS... 14 Ricerca... 18 Anagrafica...

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione.

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Indice Trovare le informazioni necessarie... 3 Ripristino e backup... 4 Cos'è il ripristino

Dettagli

HORIZON SQL PREVENTIVO

HORIZON SQL PREVENTIVO 1/7 HORIZON SQL PREVENTIVO Preventivo... 1 Modalità di composizione del testo... 4 Dettaglia ogni singola prestazione... 4 Dettaglia ogni singola prestazione raggruppando gli allegati... 4 Raggruppa per

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Pratiche... 10 Anagrafica... 13 Documenti... 15 Inserimento nuovo protocollo... 17 Invio

Dettagli

Guida alla gestione dei File in Aulaweb 2.0

Guida alla gestione dei File in Aulaweb 2.0 Guida alla gestione dei File in Aulaweb 2.0 Università degli Studi di Genova Versione 1 Come gestire i file in Moodle 2 Nella precedente versione di Aulaweb, basata sul software Moodle 1.9, tutti i file

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

4 - Dati generali e climatici

4 - Dati generali e climatici 4 - Dati generali e climatici 88 Sommario 4.1 Dati catasto energetico... 91 4.1.1 Edificio... 91 4.1.2 Proprietario e responsabile dell impianto... 92 4.2 Dati generali... 96 4.2.1 Richiesta... 96 4.2.2

Dettagli

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 Con questo aggiornamento sono state implementate una serie di funzionalità concernenti il tema della dematerializzazione e della gestione informatica dei documenti,

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

Guida al sistema Bando GiovaniSì

Guida al sistema Bando GiovaniSì Guida al sistema Bando GiovaniSì 1di23 Sommario La pagina iniziale Richiesta account Accesso al sistema Richiesta nuova password Registrazione soggetto Accesso alla compilazione Compilazione progetto integrato

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

Se il corso non si avvia

Se il corso non si avvia Se il corso non si avvia Ci sono quattro possibili motivi per cui questo corso potrebbe non avviarsi correttamente. 1. I popup Il corso parte all'interno di una finestra di popup attivata da questa finestra

Dettagli

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12 Data ultima revisione del presente documento: domenica 8 maggio 2011 Indice Sommario Descrizione prodotto.... 3 Licenza e assunzione di responsabilità utente finale:... 4 Prerequisiti:... 5 Sistema Operativo:...

Dettagli

ipod shuffle Manuale Utente

ipod shuffle Manuale Utente ipod shuffle Manuale Utente 1 Indice Capitolo 1 3 Informazioni su ipod shuffle Capitolo 2 5 Nozioni di base di ipod shuffle 5 Panoramica su ipod shuffle 6 Utilizzare i controlli di ipod shuffle 7 Collegare

Dettagli

Gestione Fascicoli Guida Utente

Gestione Fascicoli Guida Utente Gestione Fascicoli Guida Utente Versione 2.3 Guida Utente all uso di Gestione Fascicoli AVVOCATI Sommario Premessa... 4 Struttura... 5 Pagamento fascicoli... 9 Anagrafica Avvocati... 17 1.1 Inserimento

Dettagli

Guida all utilizzo del Portaltermico per i privati che installano un sistema di riscaldamento a biomassa

Guida all utilizzo del Portaltermico per i privati che installano un sistema di riscaldamento a biomassa Guida all utilizzo del Portaltermico per i privati che installano un sistema di riscaldamento a biomassa (intervento 2.B - art. 4, comma 2, lettera b) D.M. 28 dicembre 2012 Agosto 2013 AIEL Annalisa Paniz

Dettagli

Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione

Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione 2013. 12 (Revisione 2.6.) Esclusione di responsabilità legale SAMSUNG ELECTRONICS SI RISERVA IL DIRITTO DI MODIFICARE I PRODOTTI, LE INFORMAZIONI

Dettagli

guida all'utilizzo del software

guida all'utilizzo del software guida all'utilizzo del software Il software Gestione Lido è un programma molto semplice e veloce che permette a gestori e proprietari di stabilimenti balneari di semplificare la gestione quotidiana dell?attività

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Pagina 1 di 9 Indice generale 1 Accesso alla raccolta... 3 2 Il pannello di controllo della raccolta e attivazione delle maschere...

Dettagli

2.2. Il modello di denuncia e la documentazione

2.2. Il modello di denuncia e la documentazione 2.2. Il modello di denuncia e la documentazione Per tutte le opere e gli interventi sottoposti a denuncia e sull intero territorio regionale, la denuncia è redatta ai sensi dell art. 93 del D.P.R. 380/2001

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

News versione 6.0.0. Parte Generale:

News versione 6.0.0. Parte Generale: News versione 6.0.0 Parte Generale: 1. Coesistenza sul PC delle diverse release; 2. Aggiornamento delle modalità di duplicazione, esportazione ed importazione della specifica professionale prescelta; 3.

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

ECM Educazione Continua in Medicina Accreditamento Provider MANUALE UTENTE

ECM Educazione Continua in Medicina Accreditamento Provider MANUALE UTENTE ECM Educazione Continua in MANUALE UTENTE Ver. 3.0 Pagina 1 di 40 Sommario 1. Introduzione... 3 2. Informazioni relative al prodotto e al suo utilizzo... 3 2.1 Accesso al sistema... 3 3. Accreditamento

Dettagli

PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA

PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA La Scheda Valutazione Anziano FRAgile al momento dell inserimento è abbinata al paziente. E possibile modificarla o inserirne una nuova per quest ultimo. Verrà considerata

Dettagli

della domanda di agevolazione

della domanda di agevolazione Guida alla presentazione della domanda di agevolazione 1. MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA La domanda di agevolazione e i relativi allegati, pena l inammissibilità della stessa domanda, devono essere

Dettagli