NOTA SULL'USO DEL CD-Rom

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "NOTA SULL'USO DEL CD-Rom"

Transcript

1 PARTE A NOTA SULL'USO DEL CD-Rom Il software Fascicolo del Fabbricato viene distribuito su supporto non riscrivibile ed è installabile liberamente su qualsiasi stazione di lavoro equipaggiata con i sistemi operativi e la configurazione riportati nella sezione Configurazione Minima del Sistema. Il software non è protetto con chiavi software né hardware. La redazione di un fascicolo è comunque vincolata all acquisto di un CD-Rom (contenente archivio e software) per ogni singolo fascicolo. Il CD-Rom acquistato deve essere consegnato insieme al CD-Rom creato dal professionista. Gli addetti, previo controllo sulla congruità dei dati riportati, provvederanno a restituire il CD-Rom con il software ed una copia del CD-Rom con i dati. Database Tutte le informazioni raccolte nella redazione del fascicolo ed inserite nel programma, vengono memorizzate in un archivio MsAccess denominato Fascicolo.Mdb. Questo file viene creato automaticamente all atto dell attivazione codice. Dovendo compilare più di un fascicolo non è necessario reinstallare necessariamente il programma. L attivazione di un codice provvede ad effettuare la creazione dei dati necessari alla compilazione del fascicolo ed al salvataggio dei documenti. 1) Procedure a) Per Windows 2000 o Windows ME Installare il Programma per la gestione del fascicolo b) Per Windows 95, 98, NT4 Installare le librerie MDAC Installare il Programma per la gestione del fascicolo c) Solo per Windows 95 e 98 Se l'installazione delle librerie MDAC non andasse a buon fine installare le librerie DCOM95 o DCOM98 come specificato al punto 7. 2) Verifica dell'ambiente Il software viene installato automaticamente su disco C (c:\programmi\fascicolodelfabbricato o c:\program Files\FascicoloDelFabbricato). Verificare preventivamente la disponibilità di spazio su disco. Nella sottodirectory \DataBase\ della directory di installazione, viene copiato il DataBase Fascicolo.Mdb. Eventuali copie già presenti saranno sovrascritte. Non verranno sovrascritte eventuali copie di fascicoli già compilati. Si consiglia comunque sempre di effettuare backup dei files dati sia di questo che di altri programmi presenti sul computer. 1

2 Durante l'installazione vengono create automaticamente le directory per i fascicoli da elaborare (C:\FascicoloDelFabbricato\Fascicoli\). All'atto dell'attivazione codice edificio in questa cartella verranno create le sottocartelle contenenti il database e le cartelle per i documenti. Al contrario del software e dei singoli fascicoli, la directory dei documenti può essere spostata in un'altra cartella o disco. Dopo ogni operazione di spostamento ricordarsi sempre di avviare la procedura di configurazione. Questa procedura è necessaria solo in caso di mancanza di spazio su disco C. 3) Prerequisiti di sistema - Personal Computer dotato di processore Pentium o superiore - Ms Windows 95/98/NT 4 (sp 4 o sup.)/2000/me - Almeno 32 Mb di Memoria Ram (consigliati 64Mb o sup.) - Almeno 32 Mb di spazio su disco C (ad esclusione dello spazio necessario alla memorizzazione dei documenti) - Lettore CD-Rom - Masterizzatore per la creazione del CD-Rom da riconsegnare - Scheda video configurata con una risoluzione di almeno 800x600 e colori (consigliato 1024x768). - Internet Explorer 5 o superiore 4) Avvio manuale dell'installazione Qualora l'installazione non fosse avviata in automatico posizionarsi sulla directory principale del CD-Rom e cliccare due volte sul file AvviaManuale.bat (alternativamente cliccare con il tasto destro e quindi APRI dal menu a tendina). Se anche questa procedura dovesse fallire posizionarsi nella directory SETUP del CD-Rom e quindi cliccare due volte sul file Setup.exe (alternativamente cliccare con il tasto destro e quindi APRI dal menu a tendina). Nota bene Per eseguire nuovamente l'avvio della schermata in automatico, estrarre e reinserire il CD-Rom. 5) Copia manuale del DataBase Fascicolo.Mdb É possibile copiare manualmente il DataBase "Fascicolo.Mdb" dal CD-Rom nella cartella \database sotto la cartella del programma. Il DataBase è collocato nella directory \Database del CD-Rom. 2

3 Ricordarsi di modificare l'attributo di sola lettura del File dopo averlo copiato su disco rigido (questa modifica non è necessaria per il database copiato dalla procedura di installazione normale). 6) Utilizzo dei Documenti e Modelli All'interno della directory \Modelli del CD-Rom sono archiviati prestampati e documenti in formato Microsoft(r)Word(r) e RTF. L'utente può copiarli sul proprio disco rigido, consultarli, modificarne il nome, compilarli e stamparli liberamente. 7) Disinstallazione Per disinstallare il programma inserire il CD-Rom ufficiale nel lettore e procedere come per un installazione. Non appena viene presentata la schermata di manutenzione scegliere la voce Rimuovi e seguire le istruzioni riportate. Le directory dei documenti e dei fascicoli compilati non vengono rimosse automaticamente. Effettuare comunque le necessarie copie di sicurezza dei files dati. Alcuni files possono essere mantenuti dall installazione nella directory c:\programmi\fascicolodelfabbricato o c:\program files\fascicolodelfabbricato. Eliminarli manualmente. Prima di effettuare un operazione di manutenzione sul programma effettuare sempre il backup delle directory contenenti i dati (C:\FascicoloDelFabbricato\Fascicoli) ed eventualmente quelle dei documenti se la collocazione di questi è stata modificata manualmente dall operatore. 8) Installazione file MDAc Mdac (Microsoft Data Access Component) è una libreria di funzioni necessaria per l'accesso ai dati. L'installazione di tale libreria non è necessaria in presenza di sistemi operativi Windows 2000 e ME (poiché già presente). Al contrario, per gli altri sistemi operativi previsti è necessario installarla per poter far funzionare correttamente il programma. In caso di re-installazione del software non è necessario installarla nuovamente ma un'eventuale reinstallazione della libreria non pregiudica il funzionamento del programma. Seguire attentamente le istruzioni riportate nelle schermate dell'installazione. N.B. In presenza di Windows 95 e 98 e in assenza di Internet Explorer 5 o superiore, l'installazione di MDAC potrebbe non funzionare. In questo e solo in questo caso accedere al CD-Rom dell'installazione e nella directory SetupDcom95 (per Windows 95) o SetupDcom98 (per Windows 98) cliccare due volte sul file contenuto (Dcom95 o Dcom98 a seconda della cartella selezionata). Seguire attentamente le istruzioni riportate nelle schermate dell'installazione. 3

4 A questo punto potete tornare al setup iniziale ed installare MDAC. 9) Note a) Non modificare manualmente alcun file della directory di programma. b) Non rinominare, eliminare, copiare manualmente alcun file relativo al Fascicolo (ad esclusione della fase di masterizzazione). c) Per la masterizzazione del CD-Rom consultare l'help in linea del programma. d) La procedura di installazione può richiedere diversi riavvii in funzione del Sistema Operativo presente e della configurazione. e) In fase di disinstallazione potrebbe apparire una schermata che comunica l'impossibilità di trovare un file. Inserire il CD-Rom di installazione e cercare il file di installazione con estensione MSI. f) Con alcuni programmi non 32bit in ambiente Windows 95/98 sono possibili malfunzionamenti degli stessi dopo la procedura di installazione. Potrebbe essere necessario reinstallarli. 10) Procedura operativa Effettuata l'installazione del Programma, per farlo partire occorre andare con il cursore su "Start", entrare in "PROGRAMMI" e cliccare su "Fascicolo del Fabbricato". Il Menu offre quattro opzioni: Attivazione Codice Compilazione Fascicolo Configurazione Documenti Aiuto ATTIVAZIONE CODICE L univocità dei dati contenuti nel supporto viene garantita da un CODICE EDIFICIO (9 caratteri con primo e ultimi due caratteri uguale ad 1) fornito insieme al CD-Rom stesso. Questo codice sarà inserito dall utente nella procedura di Attivazione Codice e contraddistinguerà univocamente l edificio censito. Azionando "Attivazione codice" compare una schermata. Nella parte superiore vengono riportati, se presenti, i Fascicoli già attivati. L'utente ha la possibilità anche di duplicare un fascicolo già esistente, attribuendo al fascicolo duplicato il nuovo codice. Questa procedura è utile in tutti quei casi in cui molte delle informazioni sono comuni a più edifici (professionisti, proprietari, dati strutturali, ecc.). Per duplicare un fascicolo selezionare dall elenco superiore il fascicolo da duplicare, contrassegnare la casella sulla destra e quindi inserire il codice del nuovo edificio. Per esempio si vuole creare un fascicolo uguale al fascicolo Si clicca su , già presente nel riquadro superiore. Questo numero comparirà nel riquadro centrale. Si aziona il riquadro "Duplica". Dopodiché si inserisce il nuovo numero , relativo al duplicato. Al termine della procedura, viene richiesta la conferma e quindi la schermata viene chiusa. 4

5 N.B. Non è necessario reinstallare il software su CD-Rom per ogni fascicolo da compilare. L installazione può essere effettuata per il primo fascicolo e quindi utilizzata solo la procedura di attivazione codice (che è comunque obbligatoria anche per il primo fascicolo). Per ogni Fascicolo da compilare deve essere effettuata la procedura di Attivazione Codice. Una schermata si presenta all utente dopo aver scelto dal menù la voce Configurazione Documenti e dopo aver scelto il fascicolo per il quale avviare la configurazione COMPILAZIONE FASCICOLO Non appena l utente ha selezionato la voce di menù "Compilazione Fascicolo", verrà proposta la schermata di selezione fascicolo e, quindi, selezionato il fascicolo verrà richiesta la conferma. A questo punto verrà caricata la schermata principale del programma Questa schermata si divide sostanzialmente in quattro aree: 1. Margine superiore con la dizione: Fascicolo del Fabbricato - Inserimento dati fascicolo (..numero..); 2. Area menu a tendina con le voci: Stampa fascicolo Stampa lista verifica Stampa richiesta validazione CD- Rom Le voci azionate con Report servono alla stampa del fascicolo, della lista di verifica e del modulo di richiesta di validazione del CD Rom da presentare al momento della consegna. Attivando Aiuto, compaiono quattro aree con un bordo superiore con la dizione: Comune di Roma - Fascicolo del Fabbricato. I menu hanno la seguente articolazione: Report Aiuto Esci File Modifica Segnalibro Opzioni? Apri Stampa argomento Esci Copia Annota Definisci Guida sempre in primo piano Predefinita In primo piano Non in primo piano Versione Abot Win Help2000 Visualizza finestra cronologia Tipo di carattere Piccolo Medio Grande Utilizza colori sistema Per tutte le funzioni di aiuto si rinvia al relativo riquadro, le cui indicazioni sono di agevole comprensione. Con Esci si chiude la schermata. 5

6 3. Quadro inferiore a sinistra: Nel quadro compaiono tre voci Radice : Fascicolo, Documentazione e Configurazione. Puntando il cursore su +, alla sinistra di Fascicolo, cliccando compaiono le voci principali: Anagrafica, Quadro A, Quadro B, Quadro C, Quadro D, Quadro E e Quadro F. Cliccando ancora sulle voci principali, appaiono le voci di dettaglio relative a quelle principali e in modo specifico le voci relative ai singoli quadri, che saranno più avanti esaminate nel dettaglio. Per le sottostanti voci Radice si ha: Documentazione, ALLEGA e GESTIONE; Configurazione, PROFESSIONISTI, PROPRIETARI, AMBIENTE. Per attivare i quadri selezionare le voci di dettaglio dopo aver aperto le voci principali. I simboli colorati presenti sul menù ad albero indicano lo stato di completamento del quadro stesso (Rosso = non completato, Giallo = Parzialmente completato, Verde = Completato). Per la compilazione dei punti relativi ai singoli quadri, si rinvia alle istruzioni accennate più avanti e riportate nel dettaglio dal programma. Come riportato nella guida per la compilazione del Fascicolo, tutta la documentazione a corredo deve essere allegata in formato elettronico al Fascicolo stesso. La raccolta documentale è quindi parte integrante della compilazione del Fascicolo del Fabbricato. Il software di compilazione assiste l utente nell organizzazione di tale raccolta. É importante, per una corretta archiviazione dei documenti seguire alcune regole fondamentali: 1) Individuare il disco in cui si vogliono memorizzare i documenti. Ricordarsi di verificare lo spazio disponibile; 2) Dare ai documenti nomi significativi che agevolino la successiva opera di associazione; 3) Scegliere per i documenti (in particolare le immagini) formati di memorizzazione compressi (ad es. JPG per le immagini a colori, TIF per quelle in bianco e nero); 4) Unire le scansioni effettuate di un documento (ad es. pagine di una relazione) in un unico file. A tale proposito esistono opzioni adeguate dei software di scansione che si fanno carico di tale procedura DOCUMENTAZIONE Per gestire la parte documentale del Fascicolo, sono presenti due voci principali in Documentazione: 1) Allega; 2) Gestione. La prima voce attiva la schermata di archiviazione dei documenti, la seconda permette di gestire la raccolta effettuata, nonché l associazione di note e riferimenti ai documenti. Allega La procedura di raccolta documentale viene effettuata copiando fisicamente i documenti in alcune directory prestabilite. La creazione di queste directory avviene in fase di configurazione e può essere modificata anche in seguito. Per allegare i documenti effettuare le seguenti operazioni: 1) Individuare la directory di partenza (dove i files sono archiviati), selezionando il disco e la directory con i controlli presenti sulla schermata in alto a sinistra. 2) Selezionare i files presenti (se non appaiono files nell elenco inferiore, significa che non è presente alcun file del tipo previsto dalla scheda selezionata - linguette in alto a destra). 3) Premere il pulsante a freccia presente al centro della schermata. Avviando la copia dei documenti, i files vengono fisicamente copiati dall origine alla destinazione lasciando inalterata l origine. Files con lo stesso nome sovrascrivono quelli già presenti nella cartella. Uscendo dalla schermata non si annulla la procedura. 6

7 La documentazione è stata suddivisa in cinque tipologie distinte in funzione del formato elettronico (un ulteriore distinzione è possibile in funzione della tipologia del documento stesso (es. Relazioni, Computi metrici, etc.). Le cinque tipologie sono le seguenti: Immagini Files Bitmap provenienti ad esempio da scansione di documenti o fotocamere digitali. Questi files possono essere consegnati nei formati riportati in appendice. Testi I formati elettronici previsti per l archiviazione presentano le estensioni DOC (Word per Windows), RTF, TXT. Tabelle Le tabelle o fogli elettronici previsti per l archiviazione presentano l estensione XLS (Excel per Windows). Disegni I disegni presentano le estensioni DWG (Drawing file per Autocad) e DXF (Drawing Exchange Format). Altri In questa sezione sono da archiviare tutti i documenti di formati non previsti nelle sezioni precedenti. Attenzione: i files memorizzati in questa sezione che presentassero le estensioni previste nelle sezioni precedenti (ad esempio.doc o.xls) verranno eliminati invalidando quindi il completamento del Fascicolo! La procedura di configurazione consente di creare una struttura adeguata per la memorizzazione dei documenti suddivisi in modo da rispettare le indicazioni riportate. L immagine seguente riporta un esempio della struttura creata in fase di configurazione. Gestisce La gestione dei documenti è una procedura che permette di arricchire il dato con approfondimenti necessari quali la tipologia del documento, il quadro cui è riferito e le note. Ricordiamo a tale proposito che il documento non viene considerato valido se non presenta tutte e tre queste informazioni. Il menù a tendina è attivabile con il tasto destro del mouse premuto in prossimità della griglia dei dati presenta le voci: 1) Modifica Documento; 2) Elimina Documento; 3) Sincronizza Documenti. Modifica Documento La modifica di un documento avvia la relativa schermata. Non viene modificato fisicamente il file ma solo le informazioni ad esso collegate. É importante riportare nelle note (max 255 caratteri) informazioni sufficienti a definirlo correttamente nell ambito della redazione del Fascicolo. Nel caso di documentazione facente parte di quanto riportato al Quadro B, annotare il tipo di elaborato (Originale, Variante, etc.). É possibile riferire un documento esclusivamente ad un quadro. Eventuali note possono aiutare l utente in casi particolari. Elimina Documento L eliminazione di un documento elimina il documento fisicamente dalla cartella tematica nella quale era stato copiato in precedenza. Viene anche eliminato il record di informazioni relativo. Sincronizza Documenti La sincronizzazione dei documenti deve sempre essere effettuata prima di masterizzare i dati del Fascicolo per la consegna. La sincronizzazione provvede ad eliminare i files eventualmente non più collegati a record nella tabella nonché ad eliminare i record non più corrispondenti a files su disco rigido. 7

8 Attenzione: l operazione non è reversibile. Assicurarsi di aver configurato correttamente la directory dei documenti per quel fascicolo prima di avviare la sincronizzazione (questa operazione è necessaria solo se si sono effettuate modifiche alla localizzazione della cartella documenti relativa al fascicolo). In questa sezione vengono riportate alcune informazioni importanti per la corretta compilazione del fascicolo. ANAGRAFICA Riguarda le informazioni di dettaglio sulla localizzazione e proprietà dell edificio. Il quadro inferiore riporta le informazioni relative all incarico ed alla redazione del fascicolo. Tutte le caselle relative ai quadri devono essere compilati manualmente. Per inserire i dati posizionarsi sulle griglie (Indirizzi e Proprietà) e agire sui pulsanti in altro a sinistra delle griglie. Convalidare quindi i dati con il pulsante relativo (Convalida). Per inserire i dati relativi a professionisti e proprietari, riempire prima le relative schede: Professionisti Proprietari CONFIGURAZIONE Professionisti La selezione di un professionista dall interno di un quadro viene effettuata con l apposita schermata. Scegliere un nominativo e quindi cliccare sul pulsante Seleziona. Qualora la schermata non presentasse nominativi, utilizzare la voce Configurazione - Professionisti dal Menù ad albero sulla sinistra. Chiudere la schermata di selezione per poter accedere al menù stesso. Aggiunta Professionisti Questa schermata permette di inserire, modificare, eliminare professionisti dall elenco. Le modifiche apportate in questa schermata si riflettono automaticamente sulle schede in cui compare l indicazione dei professionisti. Per aggiungere un nuovo professionista selezionare il pulsante nuovo sulla destra e quindi editare i campi inferiori della schermata. Una volta completato l inserimento fare click sul pulsante conferma. Analoga procedura per la modifica dei dati (eseguibile solo dopo aver selezionato un nominativo dall elenco). Per eliminare un nominativo utilizzare il pulsante elimina dopo aver selezionato anche in questo caso un nominativo. Proprietari La selezione di un proprietario dall interno di un quadro viene effettuata dalla schermata relativa. Puntare su un nominativo e quindi cliccare sul pulsante Seleziona. Qualora la schermata non presentasse nominativi, utilizzare la voce Configurazione Proprietari dal Menù ad albero sulla sinistra. Chiudere la schermata di selezione per poter accedere al menù stesso. Aggiunta Proprietari Questa schermata permette di inserire, modificare, eliminare proprietari dall elenco. Le modifiche apportate in questa schermata si riflettono automaticamente sulle schede in cui i proprietari sono stati utilizzati. 8

9 Per eliminare un nominativo utilizzare il pulsante elimina dopo aver selezionato anche in questo caso un nominativo. Stradario La schermata per l inserimento degli indirizzi nell anagrafica dell edificio riporta tutto lo stradario del Comune di Roma con la codifica ufficiale. Non è possibile aggiungere manualmente strade non ancora codificate ma riportare dall elenco a scelta tra quelle di tipo: 1) AAA Strada SENZA NOME a. Per tutte le strade di tipo Strada Nuova, Strada di Campagna, etc. 2) AAA Strada DI CANTIERE a. Per tutte le strade di cantiere 3) AAA Strada DI PRG a. Per le strade di Piano cui non sia stata ancora attribuita una codifica. Si ricorda che in questi casi, alla presentazione del fascicolo, dovranno essere riportate informazioni sufficienti alla localizzazione spaziale (su cartografia) del manufatto. La scelta della strada viene fatta dall elenco visibile nella schermata. É possibile filtrare le strade secondo criteri di ricerca (ad es. antonino per trovare Clivo S. Antonino). Per effettuare questa procedura, digitalizzare parte del nome cercato nella casella in alto e quindi marcare la casella sulla destra dello stesso L inserimento dei dati può avvenire azionando i tasti in alto a sinistra relativi alle funzioni aggiunge, modifica ed elimina, dopo aver selezionato o meno (in caso di nuovo inserimento) una delle voci della lista. Dopo avere inserito i nominativi del Proprietario/i, si deve cliccare sul tasto in basso a destra del riquadro convalida. Il programma, come sopra accennato, chiede di confermare l inserimento (o l aggiornamento). Una volta scelto si, nel caso di inserimento completo dei dati, il margine diventa verde. Il secondo quadro Dettagli (di Anagrafica), riguarda i dettagli dell incarico con il nome del professionista, notizie sugli aggiornamenti del Fascicolo e l indicazione dei quadri aggiornati. Eseguita l operazione si convalidano i dati. Il margine anche in questo caso, se i dati sono stati inseriti in modo corretto, diviene verde. Quadro A (punti 1/2) In questo quadro vengono riportate le informazioni relative alle caratteristiche del complesso immobiliare e all identificazione dell edificio (Epoca, vincoli, etc.) Laddove sia presente una scelta alternativa, il programma attiva o disattiva informazioni aggiuntive che devono, se attivate, sempre essere inserite. Se l immobile è vincolato, compilare l apposita scheda e seguirne le relative prescrizioni. Quadro A (punti 3/4) In questo quadro vengono riportate le informazioni relative agli eventuali manufatti contermini ed alle informazioni tipologico/dimensionali dell edificio (Piani, Cubatura, Superficie, etc.) Laddove sia presente una scelta alternativa, il programma attiva o disattiva informazioni aggiuntive che devono, se attivate, sempre essere inserite. Quadro A (punti 5/6/7) In questo quadro vengono riportate le informazioni relative alle unità immobiliari ed agli estremi catastali dell Edificio L inserimento delle unità immobiliari è possibile dopo aver inserito i dati nella sezione Catasto Urbano. Quadro A (punto 8a) In questo quadro vengono riportate le informazioni relative all inquadramento urbanistico nonché alla documentazione di dettaglio (certificazioni, licenze, etc.). 9

10 Inoltre devono essere fornite indicazioni sulla zona di PRG., sulle destinazioni d uso (prevalente), i dati sulla licenza di abitabilità/agibilità. Nel riquadro centrale devono essere inseriti gli estremi dell altra documentazione acquisita; il programma chiede di indicare lo stato della documentazione (non specificato, rilasciata non disponibile, non rilasciata, non effettuata), nonché il numero e la data. Relativamente alla certificazione di conformità impiantistica, le indicazioni si limitano agli impianti elettrico, antincendio, idrico e fognario. Eventuali certificati potranno essere indicati nelle note del numero 1 del quadro D (Impianti tecnici presenti nel fabbricato). Quadro A (punti 8b/9/10) Inserire tutte le informazioni relative agli eventuali certificati sia selezionandoli nella griglia (agendo sui pulsanti in alto a sinistra) sia completando la compilazione nella parte superiore. Quadro B In questa schermata vengono riportate le informazioni relative alla documentazione e relazioni raccolte (presenti e non). Per rendere effettiva la relazione che esiste tra i dati di questa schermata e i documenti allegati, nella procedura prevista in Allega Documenti, deve essere sempre riportata la categoria del documento. Elenco elaborati Devono essere elencati tutti gli elaborati allegati al Fascicolo. Se un tipo di elaborato (es. progetto di variante) è composto di più elaborati, anche costituenti un unica strisciata, questi devono essere riportati singolarmente. Nella parte dedicata alla documentazione (Gestisce e Allega), devono essere acquisite separatamente i singoli elaborati e riportata in nota la tipologia del documento cui si riferiscono. Relazione Geologica La delibera del Comune di Roma n.166, prevede che nel fascicolo del fabbricato siano, tra l altro, riportate le caratteristiche del sottosuolo desunte da testi e mappe esistenti presso l Amministrazione Comunale, le Università con le quali il Comune è in rapporto e l Istituto di Geologia. Peraltro la stessa delibera dà mandato all Assessore alle Politiche manutentive e dei Lavori Pubblici, d intesa con l Assessorato alle Politiche del Territorio, di predisporre, entro 12 mesi dall approvazione della delibera, una mappatura informatizzata della città di Roma che evidenzi le differenti situazioni geologiche da mettere a disposizione come strumento unitario dell Amministrazione Comunale integrando le documentazioni già disponibili e senza inficiare le scadenze previste per la redazione dei fascicoli. Pertanto, ove non fosse disponibile una relazione geologica, un Geologo provvederà a compilarne una in forma speditiva, sulla base degli elementi e strumenti stabiliti dalla citata delibera, effettuando all occorrenza apposito sopralluogo, al fine di descrivere le caratteristiche del sottosuolo e di rilevare la presenza di indizi di instabilità tali da rendere necessarie ulteriori indagini strumentali ovvero adeguati approfondimenti per l eventuale adozione di provvedimenti d urgenza. In calce alla relazione geologica, il tecnico incaricato della stesura del fascicolo fornirà le indicazioni relative alla tipologia delle fondazioni adottate, ricavate dal progetto statico ovvero reperite, in termini deduttivi, dalla conoscenza del suolo e dal tipo di fondazioni degli edifici limitrofi. Relazione geotecnica Qualora si rendesse necessaria una relazione geotecnica, anche sulla scorta delle indicazioni della relazione geologica, dovrà essere effettuata nella Seconda Fase. Progetto Strutturale Nel caso che il tecnico abbia l incarico di redigere il rilievo strutturale, provvederà all individuazione di lesioni, fessurazioni, ecc., evidenziandole con i consueti metodi grafici e fotografici. Quadro C (punti 1/3/4/5/6) Compilare i dati dei singoli riquadri e convalidarli singolarmente per memorizzare i dati. Se sono presenti alberature, deve essere redatta una relazione da parte di un esperto. Quadro C (punti 7/8/9) Inserire i dati sulle strutture nella griglia apposita. 10

11 Strutture composite possono essere descritte inserendo più voci relative allo stesso elemento strutturale. Quadro C (punti 9a/9b) Compilare dettagliatamente tutte le voci. L attivazione di alcune voci in funzione della selezione di una o altra scelta comporta l obbligo di compilare o meno le voci (se non necessario, la voce viene disselezionata). Quadro C (punti 9b/9c) Compilare dettagliatamente tutte le voci. L attivazione di alcune voci in funzione della selezione di una o altra scelta comporta l obbligo di compilare o meno le voci (se non necessario, la voce viene disselezionata). Quadro C (punto 10) Inserire e modificare i dati selezionando i pulsanti della griglia. Quadro D (punto 1) Compilare questo quadro selezionando le voci presenti. Il quadro non viene convalidato se almeno una delle voci non è selezionata. Quadro D (punti 2/3) Compilare completamente il quadro ed inserire le informazioni di dettaglio sui materiali componenti ed il loro stato di manutenzione. Quadro D (punto 4) Compilare i dati richiesti laddove le voci siano attive. Dettagli Compilare sia le caselle nella parte superiore che la parte testuale in quella inferiore. Riepilogo Selezionare tutte le caselle manualmente. In caso contrario il quadro non è convalidato. Sintesi Completare la compilazione di questo quadro inserendo i dettagli necessari. Per quanto riguarda le relazioni, ricordarsi che la relazione Agroforestale e quella Geologica devono essere compilate da professionisti abilitati. Consigli per l ottimizzazione dello spazio su disco. Tutta la documentazione iconografica (foto, scansioni di documenti ed altro) occupa notoriamente uno spazio consistente su disco rigido. É interesse del professionista, per una più agevole masterizzazione del supporto, contenere tale occupazione al di sotto dei 600 MB. Si consiglia quindi di utilizzare formati di compressione per le immagini (ad esempio JPG per le immagini a colori, etc.). Come detto nella parte del manuale relativa all installazione, il software provvede a creare le directory necessarie ed a configurare il sistema sia per il file del Fascicolo che per i documenti. Qualora sul disco rigido non fosse disponibile uno spazio sufficiente per l archiviazione dei documenti (ricordiamo che i files vengono fisicamente copiati nelle directory del fascicolo), è possibile creare una directory apposita su un altra unità del disco rigido (ad es. D). Non è necessario creare le sottocartelle (es. Altri, Disegni, etc.) poiché provvede a crearle il programma. Sarà sufficiente sfogliare (SFOGLIA) il disco rigido alla ricerca di una cartella Documenti sotto la quale creare la struttura (si consiglia di creare una propria cartella documenti e di non utilizzare quella di sistema - a tale scopo è sufficiente utilizzare CREA DIRECTORY e selezionare una cartella sotto la quale il programma creerà una sottocartella Documenti e le ulteriori sottocartelle necessarie). Attenzione: 11

12 Modificando la struttura delle directory dei documenti o spostandole, vengono persi i riferimenti tra DataBase e documenti ed un successivo riallineamento potrebbe cancellare i files. Prima di riallineare i documenti (procedura disponibile nella gestione dei documenti) utilizzare la funzione di configurazione per ristabilire la corretta corrispondenza dei files). Sincronizza Documenti La sincronizzazione dei documenti deve sempre essere effettuata prima di masterizzare i dati del Fascicolo per la consegna. La sincronizzazione provvede ad eliminare i files eventualmente non più collegati a record nella tabella nonché ad eliminare i record non più corrispondenti a files su disco rigido. Attenzione: l operazione non è reversibile. Assicurarsi di aver configurato correttamente la directory dei documenti per quel fascicolo prima di avviare la sincronizzazione (questa operazione è necessaria solo se si sono effettuate modifiche alla localizzazione della cartella documenti relativa al fascicolo). Creazione del CD-Rom Dopo aver completato il fascicolo, i dati relativi e la documentazione devono essere masterizzati su CD- Rom. Se non è stata modificata la collocazione della cartella documenti, è sufficiente copiare l intera cartella con il codice del fascicolo presente nella directory C\FascicoloDelFabbricato\Fascicoli\..codice fascicolo.. Se invece la directory documenti è stata spostata, sarà necessario copiare sia la directory del fascicolo (come visto sopra), sia la directory dei documenti da dove è stata spostata. Si dovrà ricreare una struttura simile a quella originaria SINTESI In estrema sintesi le operazioni da effettuare sono nell'ordine: PREDISPOSIZIONE DEI DOCUMENTI DA ALLEGARE COMPILAZIONE DEL FASCICOLO CONFIGURAZIONE DELL INSIEME MASTERIZZAZIONE DEL CD-ROM 12

13 SOMMARIO NOTA SULL'USO DEL CD-ROM 1 Database 1 1) Procedure 1 2) Verifica dell'ambiente 1 3) Prerequisiti di sistema 2 4) Avvio manuale dell'installazione 2 5) Copia manuale del DataBase Fascicolo.Mdb 2 6) Utilizzo dei Documenti e Modelli 3 7) Disinstallazione 3 8) Installazione file MDAc 3 9) Note 4 10) Procedura operativa ATTIVAZIONE CODICE COMPILAZIONE FASCICOLO DOCUMENTAZIONE CONFIGURAZIONE SINTESI 12 13

Guida all installazione

Guida all installazione Guida all installazione Presentazione Vi ringraziamo per aver scelto Evoluzioni SL. Evoluzioni SL, è un software appositamente studiato per la gestione degli studi legali, in ambiente monoutente e multiutente,

Dettagli

Non sono supportate reti peer to peer, è necessario avere un server dedicato.

Non sono supportate reti peer to peer, è necessario avere un server dedicato. Il software gestionale per le Piccole e Medie Imprese Requisisti hardware e software Sistema operativo Server: NT Server Windows 2000/2003 Server e superiori Novell 3.12 o superiori con supporto nomi lunghi

Dettagli

Magic Wand Manager. Guida Utente. Rel. 1.1 04/2011. 1 di 28

Magic Wand Manager. Guida Utente. Rel. 1.1 04/2011. 1 di 28 Magic Wand Manager Guida Utente Rel. 1.1 04/2011 1 di 28 Sommario 1. Setup del Software... 3 2. Convalida della propria licenza software... 8 3. Avvio del software Magic Wand manager... 9 4. Cattura immagini

Dettagli

Versione 2.0. Manuale d uso. Software per la gestione. degli applicativi Bticino. TiManager 03/07-01 PC

Versione 2.0. Manuale d uso. Software per la gestione. degli applicativi Bticino. TiManager 03/07-01 PC Versione 2.0 03/07-01 PC Manuale d uso TiManager Software per la gestione degli applicativi Bticino TiManager INDICE 2 1. Requisiti Hardware e Software Pag. 4 2. Installazione Pag. 4 3. Concetti fondamentali

Dettagli

PARAMETRI. Guida all installazione

PARAMETRI. Guida all installazione PARAMETRI Guida all installazione 1 INTRODUZIONE Il prodotto Parametri 2009 consente di determinare i ricavi o compensi realizzabili da parte dei contribuenti esercenti attività d impresa o arti e professioni

Dettagli

COMUNE DI PESCARA SETTORE TRIBUTI COMUNICAZIONE ICI PROCEDURA DI COMPILAZIONE

COMUNE DI PESCARA SETTORE TRIBUTI COMUNICAZIONE ICI PROCEDURA DI COMPILAZIONE COMUNE DI PESCARA SETTORE TRIBUTI COMUNICAZIONE ICI PROCEDURA DI COMPILAZIONE INSTALLAZIONE DEL PROGRAMMA Requisisti di sistema L applicazione COMUNICAZIONI ICI è stata installata e provata sui seguenti

Dettagli

testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni

testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni it 2 Informazioni generali Informazioni generali Questo manuale contiene importanti informazioni sulle caratteristiche e sull impiego

Dettagli

Supporto On Line Allegato FAQ

Supporto On Line Allegato FAQ Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-8JZGL450591 Data ultima modifica 22/07/2011 Prodotto Tuttotel Modulo Tuttotel Oggetto: Installazione e altre note tecniche L'utilizzo della procedura è subordinato

Dettagli

Registro unico Antiriciclaggio

Registro unico Antiriciclaggio Registro unico Antiriciclaggio VERSIONE PROFESSIONISTI E CED VERSIONE 4.0.0 Sommario Introduzione... 4 Requisiti di sistema... 5 Installazione del software... 6 Verifica automatica dei requisiti di installazione...

Dettagli

> Gestione Invalidi Civili <

> Gestione Invalidi Civili < > Gestione Invalidi Civili < GUIDA RAPIDA ALL'UTILIZZO DEL PRODOTTO (rev. 1.3) INSTALLAZIONE, ATTIVAZIONE E CONFIGURAZIONE INIZIALE ESECUZIONE DEL SOFTWARE INSERIMENTO ANAGRAFICA RICERCA ANAGRAFICA INSERIMENTO

Dettagli

MANUALE D USO DEL SOFTWARE PROGETTI IFTS 2.3

MANUALE D USO DEL SOFTWARE PROGETTI IFTS 2.3 MANUALE D USO DEL SOFTWARE PROGETTI IFTS 2.3 Il Software Progetti IFTS 2.3 è la versione software del formulario per la presentazione dei progetti IFTS e contiene reinserito: - lo Standard Minimo delle

Dettagli

MANUALE D USO DEL SW PER PROCEDURE STANDARDIZZATE

MANUALE D USO DEL SW PER PROCEDURE STANDARDIZZATE GENERALITÀ SULL USO DEL SW In tutti gli ambiti in cui è stato possibile farlo, sono stati predisposti menù a tendina o tabelle predefinite (conformi alle indicazioni ministeriali) allo scopo di inserire

Dettagli

Compilazione rapporto di Audit in remoto

Compilazione rapporto di Audit in remoto Compilazione rapporto di Audit in remoto Installazione e manuale utente CSI S.p.A. V.le Lombardia 20-20021 Bollate (MI) Tel. 02.383301 Fax 02.3503940 E-mail: info@csi-spa.com Rev. 1.1 23/07/09 Indice Indice...

Dettagli

PRATICHE EDILIZIE ON LINE MANUALE UTENTE

PRATICHE EDILIZIE ON LINE MANUALE UTENTE PRATICHE EDILIZIE ON LINE MANUALE UTENTE MARZO 2006 INDICE 1. INTRODUZIONE... 4 1.1 SCOPO DEL DOCUMENTO... 4 1.2 RIFERIMENTI NORMATIVI... 4 2. STRUMENTAZIONE NECESSARIA... 5 3. ACCESSO AL SERVIZIO... 6

Dettagli

MANUALE OPERATIVO. Programma di gestione della fatturazione. BDWinfatture 2007. Versione 6.0

MANUALE OPERATIVO. Programma di gestione della fatturazione. BDWinfatture 2007. Versione 6.0 MANUALE OPERATIVO Programma di gestione della fatturazione BDWinfatture 2007 Versione 6.0 MANUALE OP ERAT I V O BDWinfatture Belvedere Daniele Software Via Petitti, 25 10017 Montanaro (To) info@belvederesoftware.it

Dettagli

SOFTWARE Marker Detection (per kit NLM su striscia)

SOFTWARE Marker Detection (per kit NLM su striscia) SOFTWARE NLM 7537 - ver 02/11/2015 DO018 CND W02069082 SOFTWARE Marker Detection (per kit NLM su striscia) Versione 1.7 NUCLEAR LASER MEDICINE S.r.l. UFFICI OPERATIVI: Viale delle Industrie, 3 20090 SETTALA

Dettagli

"LA SICUREZZA NEL CANTIERE"

LA SICUREZZA NEL CANTIERE Andrea Maria Moro "LA SICUREZZA NEL CANTIERE" 1 Il programma allegato al volume è un utile strumento di lavoro per gestire correttamente in ogni momento il cantiere, nel rispetto delle norme a tutela della

Dettagli

PARAMETRI 2012 P.I. 2011. Guida all installazione

PARAMETRI 2012 P.I. 2011. Guida all installazione PARAMETRI 2012 P.I. 2011 Guida all installazione 1 INTRODUZIONE Il prodotto PARAMETRI 2012 consente di stimare i ricavi o compensi realizzabili da parte dei contribuenti esercenti attività d impresa o

Dettagli

GUIDA OPERATIVA CGM PH-NET CGM PH-NET. CompuGroup Medical Italia spa www.cgm.com/it. 1 di 16

GUIDA OPERATIVA CGM PH-NET CGM PH-NET. CompuGroup Medical Italia spa www.cgm.com/it. 1 di 16 GUIDA OPERATIVA 1 di 16 INDICE 1... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 1.2.1 Prerequisiti... 3 1.2.2 Verifiche preliminari... 4 1.2.3 Attivazione su postazione medico... 4

Dettagli

Sharpdesk V3.3. Guida all installazione Versione 3.3.04

Sharpdesk V3.3. Guida all installazione Versione 3.3.04 Sharpdesk V3.3 Guida all installazione Versione 3.3.04 Copyright 2000-2009 di SHARP CORPORATION. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione, l adattamento o la traduzione senza previa autorizzazione

Dettagli

. A primi passi con microsoft a.ccepss SommarIo: i S 1. aprire e chiudere microsoft access Start (o avvio) l i b tutti i pro- grammi

. A primi passi con microsoft a.ccepss SommarIo: i S 1. aprire e chiudere microsoft access Start (o avvio) l i b tutti i pro- grammi Capitolo Terzo Primi passi con Microsoft Access Sommario: 1. Aprire e chiudere Microsoft Access. - 2. Aprire un database esistente. - 3. La barra multifunzione di Microsoft Access 2007. - 4. Creare e salvare

Dettagli

Procedura di installazione e configurazione per l'applicazione. SchedeCet

Procedura di installazione e configurazione per l'applicazione. SchedeCet Procedura di installazione e configurazione per l'applicazione SchedeCet usata per l'immissione delle schede utenti dei Centri Ascolto Caritas della Toscana. Questo documento è destinato agli operatori

Dettagli

SOMMARIO IL SISTEMA OPERATIVO WINDOWS... 1 LE FINESTRE... 3

SOMMARIO IL SISTEMA OPERATIVO WINDOWS... 1 LE FINESTRE... 3 Corso per iill conseguiimento delllla ECDL ((Paatteenttee Eurropeeaa dii Guiidaa deell Computteerr)) Modullo 2 Geessttiionee ffiillee ee ccaarrtteellllee Diisspenssa diidattttiica A curra dell ssiig..

Dettagli

GERICO 2015 p.i. 2014

GERICO 2015 p.i. 2014 Studi di settore GERICO 2015 p.i. 2014 Guida operativa 1 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. ASSISTENZA ALL UTILIZZO DI GERICO... 4 3. CARATTERISTICHE TECNICHE... 5 4. INSTALLAZIONE DEL PRODOTTO DA INTERNET...

Dettagli

Scansione. Stampante/copiatrice WorkCentre C2424

Scansione. Stampante/copiatrice WorkCentre C2424 Scansione In questo capitolo sono inclusi i seguenti argomenti: "Nozioni di base sulla scansione" a pagina 4-2 "Installazione del driver di scansione" a pagina 4-4 "Regolazione delle opzioni di scansione"

Dettagli

Sistema Informatico per l Elaborazione dei Ruoli e la Gestione Integrata degli Avvisi

Sistema Informatico per l Elaborazione dei Ruoli e la Gestione Integrata degli Avvisi S.IN.E.R.G.I.A. Sistema Informatico per l Elaborazione dei Ruoli e la Gestione Integrata degli Avvisi Manuale di Installazione SINERGIA Manuale di Installazione S.IN.E.R.G.I.A. 2.2 Pagina 1 di 28 GENERALITÀ...3

Dettagli

Calcolando. Calcolo della Rivalutazione monetaria e degli interessi EDIZIONI IL MOMENTO LEGISLATIVO VERSIONE 1.0.5

Calcolando. Calcolo della Rivalutazione monetaria e degli interessi EDIZIONI IL MOMENTO LEGISLATIVO VERSIONE 1.0.5 Calcolando Calcolo della Rivalutazione monetaria e degli interessi VERSIONE 1.0.5 EDIZIONI IL MOMENTO LEGISLATIVO Calcolando a cura de «Il Momento Legislativo» Seconda Edizione: Ottobre 2004 Stampa ed

Dettagli

Manuale Operativo per la firma digitale

Manuale Operativo per la firma digitale Manuale Operativo per la firma digitale Indice 1. Introduzione... 1 2. Installazione del lettore di smart card... 1 3. Installazione del Dike e Dike Util... 7 1. Premessa... 8 2. Installazione DikeUtil...

Dettagli

GUARINI PATRIMONIO CULTURALE VERSIONE MSDE/SQL SERVER MANUALE DI INSTALLAZIONE GUARINI PATRIMONIO CULTURALE VERSIONE MSDE/SQL SERVER

GUARINI PATRIMONIO CULTURALE VERSIONE MSDE/SQL SERVER MANUALE DI INSTALLAZIONE GUARINI PATRIMONIO CULTURALE VERSIONE MSDE/SQL SERVER MANUALE DI INSTALLAZIONE GUARINI PATRIMONIO CULTURALE SOMMARIO 1. Installazione guarini patrimonio culturale MSDE... 3 1.1 INSTALLAZIONE MOTORE MSDE...4 1.2 INSTALLAZIONE DATABASE GUARINI PATRIMONIO CULTURALE

Dettagli

Il Personal Computer. Uso del Computer e gestione dei File ECDL Modulo 2

Il Personal Computer. Uso del Computer e gestione dei File ECDL Modulo 2 Il Personal Computer Uso del Computer e gestione dei File ECDL Modulo 2 1 accendere il Computer Per accendere il Computer effettuare le seguenti operazioni: accertarsi che le prese di corrente siano tutte

Dettagli

LEXTEL SPA GUIDA AL RINNOVO DEI CERTIFICATI DIGITALI

LEXTEL SPA GUIDA AL RINNOVO DEI CERTIFICATI DIGITALI LEXTEL SPA GUIDA AL RINNOVO DEI CERTIFICATI DIGITALI 2009 SOMMARIO INFORMAZIONI... 3 VERIFICA VERSIONE DIKE... 4 DOWNLOAD DIKE... 5 INSTALLAZIONE DIKE... 7 RIMUOVERE DIKE... 7 INSTALLARE DIKE... 7 DOWNLOAD

Dettagli

TiAxoluteNighterAndWhiceStation

TiAxoluteNighterAndWhiceStation 09/09-01 PC Manuale d uso TiAxoluteNighterAndWhiceStation Software di configurazione Video Station 349320-349321 3 INDICE 1. Requisiti Hardware e Software 4 2. Installazione 4 3. Concetti fondamentali

Dettagli

hottimo procedura di installazione

hottimo procedura di installazione hottimo procedura di installazione LATO SERVER Per un corretto funzionamento di hottimo è necessario in primis installare all interno del server, Microsoft Sql Server 2008 (Versione minima Express Edition)

Dettagli

HORIZON SQL MODULO AGENDA

HORIZON SQL MODULO AGENDA 1-1/11 HORIZON SQL MODULO AGENDA 1 INTRODUZIONE... 1-2 Considerazioni Generali... 1-2 Inserimento Appuntamento... 1-2 Inserimento Manuale... 1-2 Inserimento Manuale con Seleziona... 1-3 Inserimento con

Dettagli

Manuale Utente Gestione Atti Delibere, Determine, Disposizioni e Convenzioni

Manuale Utente Gestione Atti Delibere, Determine, Disposizioni e Convenzioni Giugno 2007 LUCA A SISTEMI s.r.l. Via Cicerone,13 Matera Tel 0835/381935 - Fax 381937 Pag. 1 di 47 Indice 1. PREMESSA... 3 1.1 Icone utilizzate... 3 2. I STALLAZIO E GESTIO E ATTI... 4 2.1 Prerequisiti...

Dettagli

Progeo S.r.l. Largo XXIV Maggio 14 63033 Centobuchi (AP) T e r a p i a c o g n i t i v a

Progeo S.r.l. Largo XXIV Maggio 14 63033 Centobuchi (AP) T e r a p i a c o g n i t i v a Progeo S.r.l. Largo XXIV Maggio 14 63033 Centobuchi (AP) T e r a p i a c o g n i t i v a M a n u a l e d u s o Requisiti minimi per l utilizzo del software Il software è soggetto ai seguenti prerequisiti:

Dettagli

Modulo 2 - ECDL. Uso del computer e gestione dei file. Fortino Luigi

Modulo 2 - ECDL. Uso del computer e gestione dei file. Fortino Luigi 1 Modulo 2 - ECDL Uso del computer e gestione dei file 2 Chiudere la sessione di lavoro 1.Fare Clic sul pulsante START 2.Cliccare sul comando SPEGNI COMPUTER 3.Selezionare una delle opzioni STANDBY: Serve

Dettagli

PARAMETRI 2014 P.I. 2013. Guida all uso ed all installazione

PARAMETRI 2014 P.I. 2013. Guida all uso ed all installazione PARAMETRI 2014 P.I. 2013 Guida all uso ed all installazione 1 INTRODUZIONE Il prodotto PARAMETRI 2014 consente di stimare i ricavi o i compensi dei contribuenti esercenti attività d impresa o arti e professioni

Dettagli

GESTIONE DI FINESTRE, FILE E CARTELLE con Windows XP

GESTIONE DI FINESTRE, FILE E CARTELLE con Windows XP GESTIONE DI FINESTRE, FILE E CARTELLE con Windows XP Desktop (scrivania) Il Desktop è la prima schermata che appare all accensione del computer. icone Barra delle applicazioni Le piccole immagini che appaiono

Dettagli

Istruzioni per una corretta installazione

Istruzioni per una corretta installazione INDICE > Premessa 2 Istruzioni per una corretta installazione 3 Configurazione Hardware e Software excellent Computi 3 > Nuova Installazione 4 Installazione di excellent Computi 5 > Aggiornamento di excellent

Dettagli

Laboratorio informatico di base

Laboratorio informatico di base Laboratorio informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche (DISCAG) Università della Calabria Dott. Pierluigi Muoio (pierluigi.muoio@unical.it) Sito Web del corso: www.griadlearn.unical.it/labinf

Dettagli

9.1. Nuova fattura fase 1...12 9.2. Nuova fattura Aggiungi voce...13 9.3. Nuova fattura fase 2...13 9.4. Nota di credito...14 10. Pagamenti...14 11.

9.1. Nuova fattura fase 1...12 9.2. Nuova fattura Aggiungi voce...13 9.3. Nuova fattura fase 2...13 9.4. Nota di credito...14 10. Pagamenti...14 11. Sommario 1. SOMMARIO... 3 1. Guida introduttiva... 3 2. L ACCESSO... 3 1. MASCHERA PRINCIPALE... 4 1.1 Codice... 4 1.2 Marca... 4 1.3 Descrizione... 4 1.4 Descrizione 2... 4 1.5 Taglia o Confezione...

Dettagli

Spegnere e riavviare il computer

Spegnere e riavviare il computer Spegnere e riavviare il computer Cliccare sul pulsante Start Disconnetti: chiudi o disconnetti l attuale sessione utente e vieni ridirezionato alla schermata di scelta dell account Modalità standby Salva

Dettagli

HP Capture and Route (HP CR) Guida utente

HP Capture and Route (HP CR) Guida utente HP Capture and Route (HP CR) Guida utente HP Capture and Route (HP CR) Guida utente Numero riferimento: 20120101 Edizione: marzo 2012 2 Avvisi legali Copyright 2012 Hewlett-Packard Development Company,

Dettagli

> P o w e r A i r S o f t < Software gestione iscrizioni e tesseramento per Soft-Air club

> P o w e r A i r S o f t < Software gestione iscrizioni e tesseramento per Soft-Air club > P o w e r A i r S o f t < Software gestione iscrizioni e tesseramento per Soft-Air club Guida rapida all utilizzo del software (rev. 1.5 - venerdì 6 marzo 2015) INSTALLAZIONE, ATTIVAZIONE E CONFIGURAZIONE

Dettagli

Guida per l'installazione SENSORE PER RADIOVIDEOGRAFIA RX4. Responsabile di redazione: Francesco Combe Revisione: Ottobre 2012

Guida per l'installazione SENSORE PER RADIOVIDEOGRAFIA RX4. Responsabile di redazione: Francesco Combe Revisione: Ottobre 2012 Guida per l'installazione SENSORE PER RADIOVIDEOGRAFIA RX4 Responsabile di redazione: Francesco Combe FH056 Revisione: Ottobre 2012 CSN INDUSTRIE srl via Aquileja 43/B, 20092 Cinisello B. MI tel. +39 02.6186111

Dettagli

Istruzioni Operative

Istruzioni Operative Soluzioni Paghe Gestionali d Impresa (ERP) Software Development E-Business Solutions ASP e Hosting System Integration e Networking Architetture Cluster Fornitura e Installazione Hardware Istruzioni Operative

Dettagli

Redazione parcelle per Geometri con il software TG-SOFT

Redazione parcelle per Geometri con il software TG-SOFT SOFTWARE Collana Software Professional aided software Sergio Giardina Redazione parcelle per Geometri con il software TG-SOFT Fogli di calcolo con compilazione guidata Calcolo degli onorari e delle spese

Dettagli

Il programma di utilità UPX-C200 consente di caricare fotografie memorizzate in una fotocamera, selezionarne il formato adeguato e stamparle.

Il programma di utilità UPX-C200 consente di caricare fotografie memorizzate in una fotocamera, selezionarne il formato adeguato e stamparle. 3-207-419-52(2) UPX-C200 Programma di utilità Manuale dell utente Il programma di utilità UPX-C200 consente di caricare fotografie memorizzate in una fotocamera, selezionarne il formato adeguato e stamparle.

Dettagli

DOCTOR LINER. Sistema di misurazione elettronica USO E MANUTENZIONE

DOCTOR LINER. Sistema di misurazione elettronica USO E MANUTENZIONE DOCTOR LINER Sistema di misurazione elettronica USO E MANUTENZIONE 1 INTRODUZIONE 1.1 Oggetto TERMOMECANICA GL è lieta di proporle questo innovativo Sistema di Misura Digitale, frutto dell'esperienza e

Dettagli

Mail And Fax Manuale Utente. Indice

Mail And Fax Manuale Utente. Indice Mail And Fax Manuale Utente Indice Manuale Utente 1 Indice 1 1 Introduzione 2 2 Requisiti di sistema 2 3 Predisposizione di Outlook 2 3.1 Controllo della versione di Outlook...3 3.2 Controllo della configurazione

Dettagli

Foglio elettronico. Foglio elettronico EXCEL. Utilizzo. Contenuto della cella. Vantaggi EXCEL. Prof. Francesco Procida procida.francesco@virgilio.

Foglio elettronico. Foglio elettronico EXCEL. Utilizzo. Contenuto della cella. Vantaggi EXCEL. Prof. Francesco Procida procida.francesco@virgilio. Foglio elettronico Foglio elettronico EXCEL Prof. Francesco Procida procida.francesco@virgilio.it Il foglio elettronico è un programma interattivo, che mette a disposizione dell utente una matrice di righe

Dettagli

Manuale Operativo per la firma digitale

Manuale Operativo per la firma digitale Manuale Operativo per la firma digitale Indice 1. Introduzione... 3 2. Installazione del lettore di smart card... 3 3. Installazione del Dike... 8 4. Attivazione della smart card... 9 5. PIN per la firma

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file (Sistema operativo Linux)

Uso del computer e gestione dei file (Sistema operativo Linux) Modulo Uso del computer e gestione dei file (Sistema operativo Linux) Modulo - Uso del computer e gestione dei file, richiede che il candidato dimostri di possedere conoscenza e competenza nell uso delle

Dettagli

ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DELLA SCHEDA INFORMATIZZATA E MODALITA DI INVIO DEI DATI - L. R. 162/98 PROGRAMMA 2012 052013

ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DELLA SCHEDA INFORMATIZZATA E MODALITA DI INVIO DEI DATI - L. R. 162/98 PROGRAMMA 2012 052013 Allegato alla nota n. 6592 del 10 maggio 2013 ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DELLA SCHEDA INFORMATIZZATA E MODALITA DI INVIO DEI DATI - L. R. 162/98 PROGRAMMA 2012 052013 Premessa Il seguente documento illustra

Dettagli

roberto.albiero@cnr.it

roberto.albiero@cnr.it 2.2 Gestione dei file 2.2.1 Concetti fondamentali Un file (termine inglese che significa archivio) è un insieme di informazioni codificate ed organizzate come una sequenza di byte; queste informazioni

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file

Uso del computer e gestione dei file Uso del computer e gestione dei file 2.1 L AMBIENTE DEL COMPUTER 1 2 Primi passi col computer Avviare il computer Spegnere correttamente il computer Riavviare il computer Uso del mouse Caratteristiche

Dettagli

cost manager per stampanti e plotter Versione per Windows 2000 - XP 32 - XP 64 - Vista 32 - Vista 64 Manuale d'uso

cost manager per stampanti e plotter Versione per Windows 2000 - XP 32 - XP 64 - Vista 32 - Vista 64 Manuale d'uso cost manager per stampanti e plotter Versione per Windows 2000 - XP 32 - XP 64 - Vista 32 - Vista 64 Manuale d'uso Sommario BENVENUTI IN COST MANAGER 3 CAPITOLO I - INSTALLAZIONE E PRIMO AVVIO 4 REQUISITI

Dettagli

S.C.S. - survey CAD system Tel. 045 / 7971883. Il menu file contiene tutti i comandi predisposti per:

S.C.S. - survey CAD system Tel. 045 / 7971883. Il menu file contiene tutti i comandi predisposti per: 1 - File Il menu file contiene tutti i comandi predisposti per: - l apertura e salvataggio di disegni nuovi e esistenti; - al collegamento con altri programmi, in particolare AutoCAD; - le opzioni di importazione

Dettagli

Programma per l elaborazione delle buste paga. dei collaboratori domestici VERSIONE 4.0.0 01/07/2010

Programma per l elaborazione delle buste paga. dei collaboratori domestici VERSIONE 4.0.0 01/07/2010 BADANTI & COLF 4 Programma per l elaborazione delle buste paga dei collaboratori domestici MANUALE D INSTALLAZIONE VERSIONE 4.0.0 01/07/2010 LCL srl via G. Bruni, 12-14 25121 Brescia Tel. 030 2807229 Fax

Dettagli

Istruzioni operative instal azione FirmaVerifica3.0 Pag.1 di 27

Istruzioni operative instal azione FirmaVerifica3.0 Pag.1 di 27 Istruzioni operative installazione FirmaVerifica3.0 Pag.1 di 27 Generalità... 3 Operazioni preliminari... 4 Requisiti tecnici... 5 Installazione applicazione...6 Visualizzazione fornitura... 14 Gestione

Dettagli

Esercitazione n. 9: Creazione di un database relazionale

Esercitazione n. 9: Creazione di un database relazionale + Strumenti digitali per la comunicazione A.A 2013/14 Esercitazione n. 9: Creazione di un database relazionale Scopo: Scopo di questa esercitazione è la creazione di una base dati relazionale per la gestione

Dettagli

Manuale di Outlook Express

Manuale di Outlook Express 1. Introduzione 2. Aprire Outlook Express 3. L'account 4. Spedire un messaggio 5. Opzione invia ricevi 6. La rubrica 7. Aggiungere contatto alla rubrica 8. Consultare la rubrica 9. Le cartelle 10. Come

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file. Parte 1

Uso del computer e gestione dei file. Parte 1 Uso del computer e gestione dei file Parte 1 Avviare il pc Il tasto da premere per avviare il computer è frequentemente contraddistinto dall etichetta Power ed è comunque il più grande posto sul case.

Dettagli

Portale cartografico del Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli Guida utente

Portale cartografico del Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli Guida utente Portale cartografico del Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli Guida utente 1. Introduzione Il Portale cartografico del Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli (SGSS) rappresenta l evoluzione dell ambiente

Dettagli

Direttiva 2011/24/UE Reporting ASL

Direttiva 2011/24/UE Reporting ASL MINISTERO DELLA SALUTE Direttiva 2011/24/UE Reporting ASL Manuale dell applicazione A cura del Punto Nazionale di Contatto Italiano maggio 2014 Sommario I. Panoramica generale... 2 Campo di applicazione...

Dettagli

I Codici Documento consentono di classificare le informazioni e di organizzare in modo logico l archiviazione dei file.

I Codici Documento consentono di classificare le informazioni e di organizzare in modo logico l archiviazione dei file. Archivia Modulo per l acquisizione, l archiviazione e la consultazione di informazioni Il modulo Archivia permette l acquisizione, l archiviazione e la consultazione di informazioni (siano esse un immagine,

Dettagli

Manuale d uso M-bus View

Manuale d uso M-bus View Manuale d uso M-bus View Indice Richieste minime...3 installazione...3 Definizioni...4 Lista Hot-Keys...4 sommario banca dati...5 simboli per l edificio...6 simboli per gli apparecchi...6 Stato di lettura

Dettagli

Aggiornamento, backup e ripristino del software

Aggiornamento, backup e ripristino del software Aggiornamento, backup e ripristino del software Guida per l utente Copyright 2007 Hewlett-Packard Development Company, L.P. Windows è un marchio registrato negli Stati Uniti di Microsoft Corporation. Le

Dettagli

> P o w e r D R E A M < Catalogazione Sogni

> P o w e r D R E A M < Catalogazione Sogni > P o w e r D R E A M < Catalogazione Sogni Guida rapida all utilizzo del software (rev. 1.4 - lunedì 29 ottobre 2012) INSTALLAZIONE, ATTIVAZIONE E CONFIGURAZIONE INIZIALE ESECUZIONE DEL SOFTWARE DATI

Dettagli

Capitolo 1 Installazione del programma

Capitolo 1 Installazione del programma Capitolo 1 Installazione del programma Requisiti Hardware e Software Per effettuare l installazione del software Linea Qualità ISO, il computer deve presentare una configurazione minima così composta:

Dettagli

Canon cost manager. per stampanti e plotter Canon LFP. Versione per Windows 98-ME, NT 4.0-2000-XP. Manuale d'uso

Canon cost manager. per stampanti e plotter Canon LFP. Versione per Windows 98-ME, NT 4.0-2000-XP. Manuale d'uso Canon cost manager per stampanti e plotter Canon LFP Versione per Windows 98-ME, NT 4.0-2000-XP Manuale d'uso Sommario Manuale di Canon cost manager BENVENUTI IN CANON COST MANAGER 3 CAPITOLO I - INSTALLAZIONE

Dettagli

Manuale delle funzioni client per lo scambio dei dati tra cassa ed enti esterni

Manuale delle funzioni client per lo scambio dei dati tra cassa ed enti esterni Manuale delle funzioni client per lo scambio dei dati tra cassa ed enti esterni Edilnet Soldo Edilnet Web Sistema On Line Denunce Operai Sportello virtuale per gli utenti aperto h24 Cfp Informatica Srl

Dettagli

FPf per Windows 3.1. Guida all uso

FPf per Windows 3.1. Guida all uso FPf per Windows 3.1 Guida all uso 3 Configurazione di una rete locale Versione 1.0 del 18/05/2004 Guida 03 ver 02.doc Pagina 1 Scenario di riferimento In figura è mostrata una possibile soluzione di rete

Dettagli

5-1 FILE: CREAZIONE NUOVO DOCUMENTO

5-1 FILE: CREAZIONE NUOVO DOCUMENTO Capittol lo 5 File 5-1 FILE: CREAZIONE NUOVO DOCUMENTO In Word è possibile creare documenti completamente nuovi oppure risparmiare tempo utilizzando autocomposizioni o modelli, che consentono di creare

Dettagli

Esercitazione n. 8: Funzionalità base di MS Access

Esercitazione n. 8: Funzionalità base di MS Access + Strumenti digitali per la comunicazione A.A 2013/14 Esercitazione n. 8: Funzionalità base di MS Access Scopo: Familiarizzare con le funzionalità principali del DBMS (Database Management System) Microsoft

Dettagli

Nuove funzionalità SEE Electrical V5

Nuove funzionalità SEE Electrical V5 Nuove funzionalità SEE Electrical V5 Le informazioni contenute nel presente manuale sono soggette a modifiche senza preavviso. Se non specificato diversamente, ogni riferimento a società, nomi, dati, ed

Dettagli

Università degli studi di Brescia Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica. Corso propedeutico di Matematica e Informatica

Università degli studi di Brescia Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica. Corso propedeutico di Matematica e Informatica Università degli studi di Brescia Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica a.a. 2008/2009 Docente Ing. Andrea Ghedi IL DESKTOP Lezione 2 Il Desktop Tipi di icone Cartelle. Una

Dettagli

GUIDA OPERATIVA CGM CSE CGM CSE. 1 of 22

GUIDA OPERATIVA CGM CSE CGM CSE. 1 of 22 GUIDA OPERATIVA 1 of 22 2 of 22 INDICE 1 INSTALLAZIONE 4 1.1 Verifiche preliminari 4 Requisiti minimi di sistema 5 1.1.1 Requisiti hardware e di connettività 5 1.2 Installazione postazione medico 6 1.3

Dettagli

GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0)

GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0) GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0) GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0)...1 Installazione e configurazione...2 Installazione ICM Server...3 Primo avvio e configurazione di ICM

Dettagli

ECDL Mod.2. Uso del computer e gestione dei file. novembre 2003 CRIAD - ECDL Mod. 2 1

ECDL Mod.2. Uso del computer e gestione dei file. novembre 2003 CRIAD - ECDL Mod. 2 1 ECDL Mod.2 Uso del computer e gestione dei file novembre 2003 CRIAD - ECDL Mod. 2 1 2.1 L ambiente del computer novembre 2003 CRIAD - ECDL Mod. 2 2 Primi passi col computer Avviare il computer Spegnere

Dettagli

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Università degli Studi dell Aquila Corso ECDL programma START Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Maria Maddalena Fornari Aprire il programma Per creare un nuovo documento oppure per

Dettagli

AGRISIAN. Sommario. Manuale delle procedure Distillazione facoltativa campagna 2006/2007 Edizione luglio 2007

AGRISIAN. Sommario. Manuale delle procedure Distillazione facoltativa campagna 2006/2007 Edizione luglio 2007 AGRISIAN S.C.p.A. Manuale delle procedure Applicazione per la compilazione degli allegati alle domande di aiuto distillazione facoltativa art. 29 Reg. CE 1493/99 Campagna 2006/2007 Luglio 2007 AGRISIAN

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE OMNIPOINT

MANUALE DI INSTALLAZIONE OMNIPOINT MANUALE DI INSTALLAZIONE OMNIPOINT Pagina 1 di 31 Requisiti necessari all installazione:... 3 Configurazione Browser per WIN7... 3 Installazione Software... 6 Configurazione Java Runtime Environment...

Dettagli

Manuale per l installazione Internet-Starter-Kit. Windows NT 4.0 Istruzioni per l'installazione Internet-Starter-Kit 3.2

Manuale per l installazione Internet-Starter-Kit. Windows NT 4.0 Istruzioni per l'installazione Internet-Starter-Kit 3.2 Manuale per l installazione Internet-Starter-Kit I Windows NT 4.0 Istruzioni per l'installazione Internet-Starter-Kit 3.2 Bluewin SA Telefono Customer Care Services: Hardturmstrasse 3 HighWay 0900 900

Dettagli

DUPLIKO! Manuale Utente

DUPLIKO! Manuale Utente DUPLIKO Manuale Utente Indice 1. Introduzione 1.1 Scopo 1.2 Generalità 2. Menu Principale 2.1 Interfaccia 2.2 Il Menu Principale 3. Archivi 3.1 Tabelle Generiche 4. Gestione 4.1 Caricare un anagrafica

Dettagli

Installazione o aggiornamento di 3CAD Azzurra Arredobagno

Installazione o aggiornamento di 3CAD Azzurra Arredobagno Azzurra S.r.l. Via Codopé, 62-33087 Cecchini di Pasiano (PN) Telefono 0434 611056 - Fax 0434 611066 info@azzurrabagni.com - www.azzurrabagni.com Installazione o aggiornamento di 3CAD Azzurra Arredobagno

Dettagli

GFI Product Manual. ReportPack

GFI Product Manual. ReportPack GFI Product Manual ReportPack http://www.gfi.com info@gfi.com Le informazioni contenute nel presente documento sono soggette a modifiche senza preavviso. Salvo se indicato diversamente, le società, i nomi

Dettagli

GUIDA RAPIDA SOFTWARE GESTIONE RIFIUTI CONTROL WASTE 15.06. Revisione OO del 01/06/2015

GUIDA RAPIDA SOFTWARE GESTIONE RIFIUTI CONTROL WASTE 15.06. Revisione OO del 01/06/2015 SOFTWARE GESTIONE RIFIUTI CONTROL WASTE 15.06 Revisione OO del 01/06/2015 Copyright 2015 by Maggioli S.p.A. Maggioli Editore è un marchio di Maggioli S.p.A. Azienda con sistema qualità certificato ISO

Dettagli

STAMPANTE LASER SAMSUNG Guida dell utente. Samsung IPP1.1 Software

STAMPANTE LASER SAMSUNG Guida dell utente. Samsung IPP1.1 Software STAMPANTE LASER SAMSUNG Guida dell utente Samsung IPP1.1 Software SOMMARIO Introduzione... 1 Definizione di IPP?... 1 Definizione di Samsung IPP Software?... 1 Installazione... 2 Requisiti di sistema...

Dettagli

Manuale Operativo per la firma digitale

Manuale Operativo per la firma digitale Manuale Operativo per la firma digitale Indice 1. Introduzione...3 2. Installazione del lettore di smart card...4 3. Installazione del Dike...9 4. Attivazione della smart card... 10 5. PIN per la firma

Dettagli

L interfaccia. La barra delle applicazioni. MS Windows Barra delle Applicazioni

L interfaccia. La barra delle applicazioni. MS Windows Barra delle Applicazioni Windows XP In questa sezione, si desidero evidenziare le caratteristiche principali di Windows cercando possibilmente di suggerire, per quanto possibile, le strategie migliori per lavorare velocemente

Dettagli

3. MENU GENERALE - GESTIONE DELLE ANAGRAFICHE - APERTURA DELLA PRATICA

3. MENU GENERALE - GESTIONE DELLE ANAGRAFICHE - APERTURA DELLA PRATICA 3. MENU GENERALE - GESTIONE DELLE ANAGRAFICHE - APERTURA DELLA PRATICA 1. Menù generale Inseriti i dati di configurazione in maniera completa, il sistema presenta una schermata d approccio all applicazione

Dettagli

Modulo Rilevazione Assenze

Modulo Rilevazione Assenze Argo Modulo Rilevazione Assenze Manuale Utente Versione 1.0.0 del 06-09-2011 Sommario Premessa... 3 Requisiti minimi per l installazione:... 3 Installazione del software... 3 Uso del programma... 4 Accesso...

Dettagli

Istruzioni per l installazione del software per gli esami ICoNExam (Aggiornate al 15/01/2014)

Istruzioni per l installazione del software per gli esami ICoNExam (Aggiornate al 15/01/2014) Istruzioni per l installazione del software per gli esami ICoNExam (Aggiornate al 15/01/2014) Il software per gli esami ICON può essere eseguito su qualunque computer dotato di Java Virtual Machine aggiornata.

Dettagli

Sommario. Premessa Inserimento della nuova aliquota IVA nella configurazione di FOCUS 2000 Utility Modifica IVA. Configurazione del backup

Sommario. Premessa Inserimento della nuova aliquota IVA nella configurazione di FOCUS 2000 Utility Modifica IVA. Configurazione del backup Sommario I Sommario Premessa 1 Inserimento della nuova aliquota IVA nella configurazione di FOCUS 2000 2 Utility Modifica IVA 6 Stampa delle etichette barcode Configurazione del backup 12 14 1 1 Premessa

Dettagli

Introduzione. Introduzione a NTI Shadow. Panoramica della schermata iniziale

Introduzione. Introduzione a NTI Shadow. Panoramica della schermata iniziale Introduzione Introduzione a NTI Shadow Benvenuti in NTI Shadow! Il nostro software consente agli utenti di pianificare dei processi di backup continui che copiano una o più cartelle ( origine del backup

Dettagli

Note operative per Windows 7

Note operative per Windows 7 Note operative per Windows 7 AVVIO E ARRESTO DEL SISTEMA All avvio del computer, quando l utente preme l interruttore di accensione, vengono attivati i processi di inizializzazione con i quali si effettua

Dettagli