Eleonora Agostini, Alessandro Manetti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Eleonora Agostini, Alessandro Manetti"

Transcript

1 La Cooperazione al cuore del Mediterraneo La Coopération au coeur de la Méditerranée Sistema integrato per il monitoraggio e il controllo dell ambiente marino Schedario procedure e tecnologie di monitoraggio per db Eleonora Agostini, Alessandro Manetti

2 Introduzione Attività Allegato: Realizzazione sistema software on-line per il monitoraggio e il controllo dell ambiente marino

3 Introduzione La Fondazione LEM quale partner del Progetto MOMAR, ha contribuito nel corso dell anno 2010 allo sviluppo del Progetto occupandosi della realizzazione della Fase 2 Azione 1 Attività Schedario procedure e tecnologie di monitoraggio per db mediante la messa a punto di un applicazione finalizzata alla descrizione delle metodologie di campionamento ed analisi utilizzate dai patners scientifici nell ambito del Progetto. L obiettivo che ci si era prefissati prevedeva dopo la raccolta d informazioni presso i partners scientifici relative alla loro attività, l individuazione di quelle voci che permettessero di esprimere in modo semplice ed esaustivo la metodologia di svolgimento temporale e spaziale della sezione scientifica del Progetto. Ciò allo scopo di sviluppare un applicazione di supporto al portale che la Regione Sardegna produrrà per il Progetto MOMAR. La prima fase, ossia la raccolta delle informazioni presso i partners scientifici, è stata realizzata attraverso la predisposizione di un questionario, il cui studio è stato pubblicato nel marzo 2010 sul sito del Progetto MOMAR con il documento Studio del questionario per la realizzazione del database sistemi di monitoraggio e presentato in occasione dell incontro svoltosi a Bonifacio il 9 e 10 giugno La seconda fase, ovvero la realizzazione dell applicazione da sottoporre ai patners per eventuali integrazioni che la potessero rendere completa sotto il profilo della descrizione dell attività scientifica sviluppata all interno del Progetto, è stata presentata in occasione dell incontro svoltosi a Livorno il 9 e 10 dicembre 2010 durante il quale è stata comunicata la procedura per accedere all applicazione via internet. Durante il periodo intercorso tra la realizzazione delle due fasi ha si sono svolti alcuni incontri ristretti al personale incaricato dalla Fondazione LEM in 2

4 relazione al Progetto ed altri allargati agli altri partners per definire al meglio il percorso da seguire per la realizzazione dell applicazione. In particolare, in conseguenza dell incontro svoltosi presso la sede della Fondazione LEM il 28 giugno 2010, il CIBM e il LAMMA hanno fornito la documentazione che ha agevolato un primo inserimento di informazioni e quindi una prima validazione dell applicazione predisposta dalla Fondazione LEM. Durante l incontro del dicembre 2010, in una riunione ristretta tra i rappresentanti della Fondazione LEM e quelli di Sardegna Ricerche incaricati da Regione Sardegna di realizzare il portale, si sono poste le basi per l integrazione tra le attività svolte dai due enti e si è discussa la possibilità di unificazione delle credenziali di accesso ai due sistemi, rimandando ad una successiva riunione da tenersi presso la sede di Sardegna Ricerche, l individuazione della metodologia più adatta per ottenere lo scopo prefisso. Attività Il documento Studio del questionario per la realizzazione del database sistemi di monitoraggio riporta dettagliatamente il percorso che è stato seguito per individuare tutte quelle informazioni che si ritengono sufficienti per descrivere il contributo che ciascuno dei partners scientifici del Progetto MOMAR sta apportando. Per quanto riguarda lo sviluppo dell applicazione, nella figura 1 si riporta l organigramma delle sezioni che ciascun partner può individuare collegandosi al sito del Progetto MOMAR. Si precisa che, al momento, l applicazione è consultabile esclusivamente da parte dei partner di Progetto; per questo motivo l accesso è possibile solo entrando nella sezione riservata del sito Nel documento allegato Realizzazione sistema software on-line per il monitoraggio e il controllo dell ambiente marino viene spiegata in modo dettagliato la modalità di navigazione all interno dell applicazione. 3

5 Autenticazione credenziali Menù delle attività Figura 1 Denominazione Tipologia misura (Puntiforme/areale) SITO Posizione geografica Foce di fiume Tipologia fondale Tipologia Sito marino Tipologia fondo Pressione antropica Tipologia metodo Descrizione metodo Descrizione misura PRELIEVO Durata campagna Unità di misura Data prelievo/telerilevamento Condizioni al contorno Strumentazione Descrizione Metodo standard Codice Tipologia metodo ANALISI Metodo non standard Descrizione metodo Strumentazione Descrizione

6 ALLEGATO Realizzazione sistema software on-line per il monitoraggio e il controllo dell ambiente marino Premesse 1 Introduzione tecnica 1.1 Sicurezza 1.2 Indipendenza dell infrastruttura 1.3 Amministrazione del sistema 1.4 Finalità del progetto 2 Entità e flusso di lavoro previsto 2.1 Entità di base Macrocategorie descrittive 2.2 Entità di base Misure 2.3 Entità di base Macroattività 2.4 Flusso di lavoro 3 Slides esplicative dell interazione del sistema con le Entità e il Flusso Premesse 3.1 Link di riferimento 3.2 Organizzazione delle pagine 3.3 Funzionalità principali Entità di base:siti - menù Surveys -> Sites Managment Entità di base: Campagne - Management Observation -> Campaigns Entità di base: Campagne - Management Observation -> Campaigns- >Campaigns Definition Entità di base: Metodologie - Management Observations -> Method Indicator Entità di base: Metodologie - Management Observations -> Method Instruments 3.4 Flusso di lavoro - Prelievo dei campioni Management 5

7 Observation -> Sampling 3.5 Flusso di lavoro - Analisi dei campioni Management Observation -> Sampling 4 Rev. 2.3 prelievo dei campioni: Telerilevamento 4.1 Definizione dei campioni per il telerilevamento Management Observation -> Sampling 6

8 Premesse Il presente documento definisce le funzionalità e la logica progettate e realizzate per supportare la gestione dei dati del progetto MOMAR Sistema ingrato per il monitoraggio e il controllo dell ambiente marino. In quest ottica la struttura del data base che serve da supporto al software e alle interazioni con l utente deve essere considerato solo per le funzionalità che il sistema offre e non per la propria struttura. Questo vuol dire che deve essere adeguato il sistema nel suo complesso, non il data base con la sua struttura o qualsiasi altra tecnologia di memorizzazione di dati utilizzata. Essendo un progetto completo, seppure in versione beta, all interno del data base sono presenti una serie di tabelle di contorno, la cui spiegazione in questa fase rischia di sviare dall obbiettivo primario che è quello di fare un prodotto realmente utilizzabile. 1 Introduzione tecnica Il sistema è stato sviluppato utilizzando tecnologia Microsoft, frame work.net versione 3.5 e data base in SQL server L interazione con l utente avviene attraverso pagine ASPX, visibili collegandosi al sito del Progetto MOMAR Una volta ottenuto l accesso alla zona riservata ai partners, digitare successivamente le icone links - LEM - Applicazione MOMAR. Si accederà direttamente alla schermata iniziale 7

9 dell applicazione dove, al momento, sono richieste ulteriori credenziali di autenticazione che permettono l accesso alle pagine di gestione dell applicazione. 1.1 Sicurezza Gli aspetti della sicurezza sono stati affrontati utilizzando la catalogazione degli utenti in gruppi e/o singolo user, la cui navigazione nel sistema è impostata attraverso l attribuzione di menù personalizzati. Allo stato attuale tutti gli utenti che ne abbiano accesso possono visualizzare/gestire tutti i dati. Si rimanda al comitato di pilotaggio la decisione di limitare o meno l accesso completo e la gestione dell applicazione solo ad alcune figure. Il sistema è attualmente ospitato in server facenti parte di un cluster con back automatico, questo permette la salvaguarda dei dati inseriti. 1.2 Indipendenza dall infrastruttura Tutta la struttura è trasportabile in qualsiasi altro sistema e server DB, con la sola modifica della stringa di connessione al DB stesso. 1.3 Amministrazione del sistema Il sistema prevede anche una sezione di amministrazione nella quale è possibile definire gli utenti, associarli a uno o più gruppi e quindi definire sia per gli utenti, sia per i gruppi la struttura dei menù di navigazione. Questa parte è già 8

10 stata introdotta nell intervento che la Fondazione LEM ha presentato in occasione dell incontro svoltosi a Bonifacio nel giugno Finalità del progetto Scopo di tutta l architettura è quello di permettere l interazione con il sistema senza la conoscenza specifica del linguaggio SQL o di altri strumenti per l interrogazione delle basi di dati. Per quanto possibile ogni aspetto di interesse deve essere fruibile all interno della piattaforma stessa. L inserimento di ogni dato deve essere completamente via web, quindi indipendente dalla piattaforma software dell utilizzatore. Fanno eccezione solo alcuni aspetti che dovranno essere gestiti una tantum, quindi con interazione diretta con il Data Base. Questa parte è riconducibile alla figura dell amministratore di sistema. 2 Entità e Flusso di lavoro previsto Tutto il sistema è stato progettato intorno alla definizione di un flusso di lavoro, già esposto in alcuni documenti precedentemente prodotti. Scopo di questa parte di relazione è calare il flusso di lavoro all interno dell applicazione e quindi delle varie pagine web pensate per la gestione. 9

11 2.1 Entità di base Macrocategorie Descrittive Per entità di base si intendono le definizioni intorno alle quali ruota l applicazione: Siti e Campagne. Siti Nella fase introduttiva i siti sono localizzazioni geografiche descrittive e morfologicamente caratterizzate. Campagne Le campagne sono programmazioni temporali in determinati siti e con determinate metodologie. 2.2 Entità di base Misure Per entità di base relative alle misure si intende la definizione delle grandezze legate alla metodologia utilizzata. Quindi data una metodologia, si potranno indicare le grandezze che si vogliono misurare, utilizzando un determinato protocollo e se le grandezze misurate sono oggetto della ricerca o condizioni al contorno. Ogni misura effettuata in laboratorio lo è con un determinato strumento. Metodologia Per metodologia si intende l insieme delle misure e dei metodi di gestione (protocollo usato per la misura e metodo usato per il prelievo del campione) del campione da analizzare. 10

12 Ogni metodologia viene specificata dalle grandezze che verranno misurate, che potranno essere oggetto della ricerca o condizioni al contorno che possono influenzare i risultati ottenuti. Protocolli di misura Ogni misura si basa su un campione prelevato da un determinato sito e ha bisogno di fasi di preparazione che influenzano la grandezza rilevata. Per questo motivo ogni grandezza collegata ad una metodologia, lo è tramite un protocollo di trattamento del campione utilizzato. Strumenti Fatte salve le premesse di cui sopra, ogni grandezza misurata è legata allo strumento che è stato utilizzato per rilevarla, quindi alle caratteristiche tecniche proprie dello stesso. 2.3 Entità di base Macroattività La definizione di un risultato passa attraverso diverse attività, che possono essere racchiuse in tre macro aree: definizione della campagna, prelievo dei campioni e misure di laboratorio. Definizione della campagna Per la definizione di campagna vedere punto

13 Prelievo dei campioni Ogni analisi viene effettuata su campioni prelevati in determinati siti 1, geograficamente referenziati, campioni catalogati con un proprio codice che indica il luogo esatto e la modalità di prelievo. Ad ogni sito possono corrispondere campioni diversi per posizione e/o data di prelievo. Analisi dei campioni Premesso che ogni campione è legato al sito e alla campagna, sullo stesso dovrà essere indicata la grandezza misurata correlata allo strumento utilizzato e alla metodologia che si vuole mettere in atto. 2.4 Flusso di lavoro Per flusso di lavoro si intende l organizzazione temporale e le correlazioni logiche fra le tre macro attività. Predisposizione della campagna L amministratore di sistema definisce un nome e una collocazione temporale. Oltre a questo collega la campagna ai siti che verranno monitorati e alle metodologie utilizzate. Se non ancora presenti, vengono inseriti gli strumenti utilizzati per le analisi e le tecniche impiegate per il prelievo del campione. Se non ancora presenti nel sistema, verranno inseriti sia i siti sia le metodologie. Quest ultime potrebbero prevedere delle nuove misure e quindi dei nuovi protocolli. 1 Queste considerazioni devono essere adattate per il telerilevamento. Si veda apposita sezione. 12

14 Tutte le operazioni indicate sono riconducibili a compiti tipici dell amministratore di sistema. Raccolta dei campioni La fase di raccolta dei campioni viene gestita con l inserimento catalogato di ogni campione che sarà prelevato, georeferenziandolo e collocandolo temporalmente. Sarà possibile gestire un campo per indicazioni generiche, il classico campo note. In questa fase, il modulo cartaceo che dovrà essere compilato, dovrà tener conto delle misure delle grandezze al contorno utili alla completa definizione della metodologia che utilizzerà il campione. Analisi dei campioni Per inserire le misure effettuate sui campioni, si dovrà selezionare campagna, sito, metodologia e campione. Fatto questo, poiché le misure da rilevare sono definite dalla metodologia scelta, si dovrà inserire la grandezza misurata, lo strumento utilizzato e la data di misurazione. In questa fase verranno inserite anche le grandezze al contorno rilevate in situ. Le fasi di raccolta e analisi dei campioni sono tipiche dell utilizzatore/ricercatore o utilizzatore/tecnico, in ogni modo non con funzioni di amministratore. 3 Slides esplicative delle interazione del sistema con le Entità e il Flusso Premesse Le slides mostrate rispecchiamo l impostazione sopra esposta. Ovviamente possono essere soggette a variazione, sia in seguito a indicazioni dei partners, 13

15 sia in seguito ai necessari adeguamenti e migliorie per renderle più funzionali. Anche in questo caso è richiesto l apporto dei partners. 3.1 Link di riferimento L applicazione si compone di tre distinte parti, raggiungibili dalla pagina: Scopo di questa serie di screenshot è illustrare le funzionalità della parte di applicazione per la gestione delle campagne con le relative misure. L accesso alle pagine di gestione misure è consentito solo a utenti registrati, quindi tramite nome utente e password. In questa fase del progetto si è preferito concentrarci sulle funzionalità piuttosto che sulla grafica. Questo anche perché si prevedono osservazioni che porteranno ad alcune modifiche. 3.2 Organizzazione delle pagine Dopo l inserimento delle credenziali, e il loro riconoscimento, si accede ad un area di lavoro organizzata come segue: Menù di navigazione: personalizzabile in base all utente e ai gruppi. Area di lavoro: in questa zona compaiono le funzioni selezionate dal menù di sinistra. 14

16 La personalizzazione del menù sulla sinistra dell area di lavoro avviene attraverso alcune funzionalità dell area di amministrazione come riportato nella relazione presentata in occasione dell incontro di Bonifacio. Come da accordi fra i partners del progetto, i termini tecnici sono in lingua inglese così come le voci nelle pagine. 3.3 Funzionalità principali In questa sezione sono riportate le schermate per la gestione delle entità introdotte nelle pagine precedenti. Per semplicità grafica si riportano solo le parti di pagina strettamente necessarie per le spiegazioni introdotte Entità di base: Siti menù Surveys -> Sites Managment In questa pagina si possono inserire nuovi siti, vedere quelli già inseriti e quindi gestire la tipologia degli stessi attribuendo i tre livelli di caratterizzazione e il livello di pressione antropica. 15

17 Questa definizione dei siti è utile per includere i rilevamenti in zone omogenee e quindi valutare in quest ottica i diversi rilievi legati anche a campagne differenti Entità di base: Campagne Management Observation -> Campaigns In questa pagina, in maniera simile a quella dei siti, è possibile gestire l anagrafica delle singole campagne. Questa pagina è dedicata all introduzione di due grandezze quali la data di inizio e fine della campagna. 16

18 3.3.3 Entità di base: Campagne Management Observation -> Campaigns- >Campaigns Definition Contrariamente alla definizione dei siti, la campagna ha ulteriori caratterizzazioni che vengono gestite nella seguente pagina: per ogni campagna si devono indicare i siti sui quali si effettueranno i prelievi dei campioni e le metodologie che verranno applicate. Lo scopo di questa pagina è quello di indicare, data una campagna, in che siti si andrà ad operare e quali metodologie (2.2.1) di analisi verranno utilizzate. 17

19 3.3.4 Entità di base: Metodologie Management Observations -> Method Indicator In questa sezione si definiscono le metodologie che verranno utilizzate, collegando ad ognuna di esse, suddivise per tipologia, le misure acquisite secondo un determinato protocollo. 18

20 3.3.5 Entità di base: Metodologie Management Observations -> Method Instruments In questa sezione si definiscono gli strumenti che verranno utilizzati. Si deve introdurre la marca e il modello dello strumento oltre che una descrizione più estesa per definirne le caratteristiche di base. Le sezioni fin qui definite si possono intendere come fasi preliminari che devono essere impostate prima delle vere e proprie campagne. Quindi è un lavoro che tipicamente si riconduce all amministrazione del sistema. 19

21 3.4 Flusso di lavoro: Prelievo dei campioni Management Observation -> Sampling In questa sezione si registrano i campioni prelevati collegandoli alla campagna. Oltre a georeferenziare il prelievo, è possibile catalogarlo con un proprio codice, definire il metodo utilizzato per prelevarlo, la data e inserire una breve descrizione. 20

22 3.5 Flusso di lavoro: Analisi dei campioni Management Observation -> Analysis In questa sezione si possono misurare le grandezze di interesse riscontrabili sui campioni prelevati. E necessario selezionare la campagna, il sito (se sono presenti più siti nella solita campagna), le misure da inserire riferite alla metodologia utilizzata, il campione sul quale si lavora e lo strumento utilizzato. È possibile anche modificare la misura inserita selezionandola e quindi modificando i valori gestiti: valore rilevato e data. 21

23 4 Rev. 2.3 prelievo dei campioni: Telerilevamento Il telerilevamento prevede un numero di campioni riconducile alla definizione delle immagini elaborate. Le immagini ricevute dal satellite sono definite da una griglia che ha un punto di partenza, sia in latitudine sia in longitudine, e un passo che caratterizza la precisione. 4.1 Definizione dei campioni per il telerilevamento Management Observation -> Sampling Per ogni sito è possibile definire una griglia attraverso il link Insert Array. Questa richiama una pagina per la definizione in concreto di una griglia: 22

24 La griglia è definita con le coordinate di inizio e fine sia in latitudine sia in longitudine, oltre che dallo step differenziabile per le due grandezze. Il resto della schermata segue la definizione standard di campione attribuita dal sistema. 23

CAPITOLO 20 AGGIORNAMENTO DEL CODICE DI STOCCAGGIO

CAPITOLO 20 AGGIORNAMENTO DEL CODICE DI STOCCAGGIO CAPITOLO 20 AGGIORNAMENTO DEL CODICE DI STOCCAGGIO 20.1 PREMESSA... 255 20.2 COMITATO DI CONSULTAZIONE... 255 20.3 SOGGETTI TITOLATI A PRESENTARE RICHIESTE DI MODIFICA... 255 20.4 REQUISITI DI RICEVIBILITA

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email. La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.it) Introduzione In questa serie di articoli, vedremo come utilizzare

Dettagli

La presente guida illustra i passaggi fondamentali per gestire l account posta elettronica certificata (PEC) sui dispositivi Apple ipad.

La presente guida illustra i passaggi fondamentali per gestire l account posta elettronica certificata (PEC) sui dispositivi Apple ipad. La presente guida illustra i passaggi fondamentali per gestire l account posta elettronica certificata (PEC) sui dispositivi Apple ipad. OPERAZIONI PRELIMINARI Dal menu impostazioni andate su E-mail, Contatti,

Dettagli

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana -

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana - Assessorato Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità OSSERVATORIO REGIONALE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via Camillo Camilliani, 87 90145 PALERMO LINEE GUIDA PER L UTILIZZO

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

GUIDA ALLA GESTIONE DEI TICKET REV. 1. guida_gestione_tck_rev1.doc - 1 di 9

GUIDA ALLA GESTIONE DEI TICKET REV. 1. guida_gestione_tck_rev1.doc - 1 di 9 GUIDA ALLA GESTIONE DEI TICKET REV. 1 guida_gestione_tck_rev1.doc - 1 di 9 INTRODUZIONE Dopo aver utilizzato internamente per alcuni anni il nostro software di Ticketing, abbiamo deciso di metterlo a disposizione

Dettagli

Figura 1 - Schermata principale di Login

Figura 1 - Schermata principale di Login MONITOR ON LINE Infracom Italia ha realizzato uno strumento a disposizione dei Clienti che permette a questi di avere sotto controllo in maniera semplice e veloce tutti i dati relativi alla spesa del traffico

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE SOMMARIO 1 POLITICHE DELLA SICUREZZA INFORMATICA...3 2 ORGANIZZAZIONE PER LA SICUREZZA...3 3 SICUREZZA DEL PERSONALE...3 4 SICUREZZA MATERIALE E AMBIENTALE...4 5 GESTIONE

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Finanziamenti on line -

Finanziamenti on line - Finanziamenti on line - Manuale per la compilazione dei moduli di Gestione dei Progetti Finanziati del Sistema GEFO Rev. 02 Manuale GeFO Pagina 1 Indice 1. Introduzione... 4 1.1 Scopo e campo di applicazione...

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

Il programma è articolato in due parti.

Il programma è articolato in due parti. 1 Il programma è articolato in due parti. La prima parte: illustra il sistema per la gestione dell anagrafica delle persone fisiche, con particolare riferimento all inserimento a sistema di una persona

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet Lavoro Occasionale Accessorio Internet 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo del documento... 3 1.2 Normativa... 3 1.3 Attori del Processo... 4 1.4 Accesso Internet... 5 1.4.1 Accesso Internet da Informazioni...

Dettagli

1. FileZilla: installazione

1. FileZilla: installazione 1. FileZilla: installazione Dopo aver scaricato e salvato (sezione Download >Software Open Source > Internet/Reti > FileZilla_3.0.4.1_win32- setup.exe) l installer del nostro client FTP sul proprio computer

Dettagli

Introduzione al GIS (Geographic Information System)

Introduzione al GIS (Geographic Information System) Introduzione al GIS (Geographic Information System) Sommario 1. COS E IL GIS?... 3 2. CARATTERISTICHE DI UN GIS... 3 3. COMPONENTI DI UN GIS... 4 4. CONTENUTI DI UN GIS... 5 5. FASI OPERATIVE CARATTERIZZANTI

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

Procedura Import tracciato ministeriale

Procedura Import tracciato ministeriale Progetto SINTESI Dominio Provinciale Modulo Applicativo:COB Procedura Import tracciato ministeriale 1 INDICE 1 INTRODUZIONE... 3 2 LETTURA DEL FILE... 4 3 IMPORT DEI FILE... 10 4 VERIFICA DELLE BOZZE E

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Guida ai servizi online della Provincia di Milano

Guida ai servizi online della Provincia di Milano Guida ai servizi online della Provincia di Milano - 1 - Il servizio CPI On line consente a tutti gli iscritti ai Centri per l impiego della Provincia di Milano di visualizzare, modificare e stampare alcune

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE Versione 1.0 Via della Fisica 18/C Tel. 0971 476311 Fax 0971 476333 85100 POTENZA Via Castiglione,4 Tel. 051 7459619 Fax 051 7459619

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it PROCEDURA E-COMMERCE BUSINESS TO BUSINESS Guida alla Compilazione di un ordine INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it INDICE 1. Autenticazione del nome utente

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

Speedy procedura per spedizionieri internazionali e doganali

Speedy procedura per spedizionieri internazionali e doganali Speedy procedura per spedizionieri internazionali e doganali La procedura è multi aziendale. L'accesso al software avviene tramite password e livello di accesso definibili per utente. L'interfaccia di

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero

Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero 1 Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero sistema e sui servizi a disposizione sia in qualità

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

SLAM: UN PROGETTO PER LA MAPPATURA E IL MONITORAGGIO DELLE FRANE

SLAM: UN PROGETTO PER LA MAPPATURA E IL MONITORAGGIO DELLE FRANE ORDINE REGIONALE DEI GEOLOGI PUGLIA SLAM: UN PROGETTO PER LA MAPPATURA E IL MONITORAGGIO DELLE FRANE Antonio Buonavoglia & Vincenzo Barbieri Planetek Italia s.r.l. n 2/2004 pagg. 32-36 PREMESSA Il progetto

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

Seconda Università degli studi di Napoli Servizi agli studenti Servizio di Posta Elettronica Guida estesa

Seconda Università degli studi di Napoli Servizi agli studenti Servizio di Posta Elettronica Guida estesa Seconda Università degli studi di Napoli Servizi agli studenti Servizio di Posta Elettronica Guida estesa A cura del Centro Elaborazione Dati Amministrativi 1 INDICE 1. Accesso ed utilizzo della Webmail

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

Business Intelligence

Business Intelligence aggregazione dati Business Intelligence analytic applications query d a t a w a r e h o u s e aggregazione budget sales inquiry data mining Decision Support Systems MIS ERP data management Data Modeling

Dettagli

Guida agli strumenti etwinning

Guida agli strumenti etwinning Guida agli strumenti etwinning Registrarsi in etwinning Prima tappa: Dati di chi effettua la registrazione Seconda tappa: Preferenze di gemellaggio Terza tappa: Dati della scuola Quarta tappa: Profilo

Dettagli

GUIDA ALLA REGISTRAZIONE

GUIDA ALLA REGISTRAZIONE PIATTAFORMA PER LA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI GUIDA ALLA REGISTRAZIONE PER LE AMMINISTRAZIONI E GLI ENTI PUBBLICI Versione 1.1 del 06/12/2013 Sommario Premessa... 3 Passo 1 - Registrazione dell Amministrazione/Ente...

Dettagli

AVCP Generatore di XML

AVCP Generatore di XML AVCP Generatore di XML Perché è necessario... 2 Come Funziona... 3 Appalto... 3 Indice... 5 Anagrafiche... 6 Lotto... 7 Partecipanti... 9 Partecipante in Solitario (Partecipante)... 9 Partecipante in Raggruppamento...

Dettagli

AlboTop. Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali

AlboTop. Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali AlboTop Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali Introduzione AlboTop è il nuovo software della ISI Sviluppo Informatico per la gestione dell Albo professionale dell Ordine Assistenti Sociali.

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007 Presentazione di alcuni casi di successo Paolo Piffer 28 Maggio 2007 AZIENDA 1 DEL SETTORE CERAMICO Il problema presentato L azienda voleva monitorare il fatturato in raffronto ai 2 anni precedenti tenendo

Dettagli

Guida all uso del portale dello studente

Guida all uso del portale dello studente Guida all uso del portale dello studente www.studente.unicas.it Versione 1.0 del 10/04/2010 Pagina 1 Sommario PREMESSA... 3 PROFILO... 7 AMICI... 9 POSTA... 10 IMPOSTAZIONI... 11 APPUNTI DI STUDIO... 12

Dettagli

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult Terminologia Ci sono alcuni termini che, a vario titolo, hanno a che fare col tema dell intervento KM ECM BPM E20 Enterprise

Dettagli

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO Francesco Marchione e Dario Richichi Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Sezione di Palermo Indice Introduzione...

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2012 Progetto Istanze On Line MOBILITÀ IN ORGANICO DI DIRITTO PRESENTAZIONE DOMANDE PER LA SCUOLA SEC. DI I GRADO ON-LINE 13 Febbraio 2012 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Banche Dati del Portale della Trasparenza. Manuale del sistema di gestione. Versione 2.4

Banche Dati del Portale della Trasparenza. Manuale del sistema di gestione. Versione 2.4 Banche Dati del Portale della Trasparenza Manuale del sistema di gestione Versione 2.4 Sommario Introduzione e definizioni principali... 3 Albero dei contenuti del sistema Banche Dati Trasparenza... 3

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

CORSO DI ALGORITMI E PROGRAMMAZIONE. JDBC Java DataBase Connectivity

CORSO DI ALGORITMI E PROGRAMMAZIONE. JDBC Java DataBase Connectivity CORSO DI ALGORITMI E PROGRAMMAZIONE JDBC Java DataBase Connectivity Anno Accademico 2002-2003 Accesso remoto al DB Istruzioni SQL Rete DataBase Utente Host client Server di DataBase Host server Accesso

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2011 Progetto Istanze On Line 21 febbraio 2011 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 PROGETTO ISTANZE ON LINE... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Gestisci. Organizza. Risparmia. Una lunga storia, uno sguardo sempre rivolto al futuro. InfoSvil è una società nata nel gennaio 1994 come

Dettagli

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE SETTEMBRE 2013 DATASIEL S.p.A Pag. 2/23 INDICE 1. INTRODUZIONE...3 1.1. Scopo...3 1.2. Servizio Assistenza Utenti...3 2. UTILIZZO DEL PROGRAMMA...4 2.1. Ricevere

Dettagli

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale DataFix D A T A N O S T O P La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale L a necessità di fornire un adeguato supporto agli utenti di sistemi informatici

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Monitoraggio Geologico e Meteo - Pluviometrico

Monitoraggio Geologico e Meteo - Pluviometrico Monitoraggio Geologico e Meteo - Pluviometrico Gregorio Mannucci & Luca Dei Cas ARPA Lombardia Settore Suolo, Risorse Idriche e Meteoclimatologia U.O. Suolo e Servizio Geologico Barzio- 23 settembre 2010

Dettagli

Manuale Utente IMPORT IATROS XP

Manuale Utente IMPORT IATROS XP Manuale Utente IMPORT IATROS XP Sommario Prerequisiti per l installazione... 2 Installazione del software IMPORT IATROS XP... 2 Utilizzo dell importatore... 3 Report della procedura di importazione da

Dettagli

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE Guida d uso per la registrazione e l accesso Ver 3.0 del 22/11/2013 Pag. 1 di 16 Sommario 1. Registrazione sul portale GSE... 3 2. Accesso al Portale... 8 2.1 Accesso alle

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Guida Titolo firma con certificato remoto DiKe 5.4.0. Sottotitolo

Guida Titolo firma con certificato remoto DiKe 5.4.0. Sottotitolo Guida Titolo firma con certificato remoto DiKe 5.4.0 Sottotitolo Pagina 2 di 14 Un doppio clic sull icona per avviare il programma. DiKe Pagina 3 di 14 Questa è la pagina principale del programma DiKe,

Dettagli

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA Ottimizzazione dei processi aziendali Con il modulo E-mail Integrata, NTS Informatica ha realizzato uno strumento di posta elettronica

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE

GUIDA ALLA COMPILAZIONE GUIDA ALLA COMPILAZIONE 1. L istanza di riconoscimento dei CFP, deve essere presentata esclusivamente al CNI mediante una compilazione online di apposito modulo disponibile sulla piattaforma della formazione

Dettagli

Procedura accesso e gestione Posta Certificata OlimonTel PEC

Procedura accesso e gestione Posta Certificata OlimonTel PEC Procedura accesso e gestione Posta Certificata OlimonTel PEC Informazioni sul documento Revisioni 06/06/2011 Andrea De Bruno V 1.0 1 Scopo del documento Scopo del presente documento è quello di illustrare

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

Cagliari, 22 luglio 2010

Cagliari, 22 luglio 2010 Cagliari, 22 luglio 2010 L azione dell Ance L Associazione Nazionale Costruttori Edili si è da sempre posta l obiettivo di supportare le imprese associate nella adozione di strumentazione organizzativa

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI MR & MISS ETCIU

REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI MR & MISS ETCIU REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI MR & MISS ETCIU PROMOSSO DALLA SOCIETA SCA HYGIENE PRODUCTS SPA Via XXV Aprile, 2 55011 ALTOPASCIO (LU) PIVA 03318780966 REA 186295 AREA:

Dettagli

Configurazione avanzata di IBM SPSS Modeler Entity Analytics

Configurazione avanzata di IBM SPSS Modeler Entity Analytics Configurazione avanzata di IBM SPSS Modeler Entity Analytics Introduzione I destinatari di questa guida sono gli amministratori di sistema che configurano IBM SPSS Modeler Entity Analytics (EA) in modo

Dettagli

General Linear Model. Esercizio

General Linear Model. Esercizio Esercizio General Linear Model Una delle molteplici applicazioni del General Linear Model è la Trend Surface Analysis. Questa tecnica cerca di individuare, in un modello di superficie, quale tendenza segue

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

Guida alla compilazione

Guida alla compilazione Guida alla compilazione 1 Guida alla compilazione... 1 PARTE I REGISTRAZIONE ORGANIZZAZIONE... 5 LA PRIMA REGISTRAZIONE... 5 ACCESSO AREA RISERVATA (LOGIN)...11 ANAGRAFICA ORGANIZZAZIONE...12 ANAGRAFICA

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

Quali dati potremmo modificare? Impostazioni sul campionato, risultati, designazioni, provvedimenti disciplinari, statistiche e tanto ancora.

Quali dati potremmo modificare? Impostazioni sul campionato, risultati, designazioni, provvedimenti disciplinari, statistiche e tanto ancora. WCM Sport è un software che tramite un sito web ha l'obbiettivo di aiutare l'organizzazione e la gestione di un campionato sportivo supportando sia i responsabili del campionato sia gli utilizzatori/iscritti

Dettagli

Prof. Like you. Prof. Like you. Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01. Email info@zerounoinformatica.it / Web www.hottimo.

Prof. Like you. Prof. Like you. Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01. Email info@zerounoinformatica.it / Web www.hottimo. Pag. 1/7 Prof. Like you Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01 Email / Web / Social Pag. 2/7 hottimo.crm Con CRM (Customer Relationship Management) si indicano tutti gli aspetti di interazione

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici ALLEGATO TECNICO ALLA CIRCOLARE N. 23/05 Ai sensi del presente allegato tecnico si intende: a) per "S.S.C.E. il sistema di sicurezza del circuito di emissione dei documenti di identità elettronica; b)

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2013 Progetto Istanze On Line ESAMI DI STATO ACQUISIZIONE MODELLO ES-1 ON-LINE 18 Febbraio 2013 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 COMPILAZIONE DEL MODULO

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Comprendere, gestire, organizzare e migliorare i processi di business Caso di studio a cura della dott. Danzi Francesca e della prof. Cecilia Rossignoli 1 Business process Un

Dettagli

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso [OFR] - - G.ALI.LE.O Versione 1.1.0 MANUALE D USO pag. 1 di 85 [OFR] - - pag. 2 di 85 [OFR] - - Sommario 1 - Introduzione... 6 2 - Gestione ALbI digitale Ordini (G.ALI.LE.O.)... 7 2.1 - Schema di principio...

Dettagli

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor NetMonitor Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor Cos è NetMonitor? NetMonitor è un piccolo software per il monitoraggio dei dispositivi in rete. Permette di avere una panoramica sui dispositivi

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli