Software per la Rilevazione delle deleghe sindacali. Manuale d uso anno 2010

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Software per la Rilevazione delle deleghe sindacali. Manuale d uso anno 2010"

Transcript

1 Software per la Rilevazione delle deleghe sindacali Settore Farmacie Manuale d uso anno

2 PREMESSA Il documento di seguito presentato descrive le caratteristiche ed il funzionamento del software per la rilevazione delle deleghe sindacali per il settore delle farmacie (SRDF). SRDF è un applicazione Excel implementata con l ausilio di visual basic (VB). Per il corretto funzionamento del software è necessario abilitare la propria versione di Excel all utilizzo delle macro. Nella versione di Microsoft Office 2007 andare su Opzioni di Excel dal menù principale, cliccare Centro protezione e nelle impostazioni ( Impostazioni Centro protezione ) selezionare l opzione Attiva tutte le macro. Chiudere e riaprire Excel. codice visual basic N.B. i dati riportati nelle tabelle che seguono non hanno alcuna attinenza con la realtà e sono da intendersi esclusivamente a titolo di esempio. 2

3 INDICE DEI CONTENUTI 1. STRUTTURA DEL SOFTWARE 2. MODULO AZIENDE SANITARIE 3. FUNZIONAMENTO E PROCEDURE 3

4 1. STRUTTURA DEL SOFTWARE A. Pagina di avvio B. SCHEDA_1 C. SCHEDA_2 D. Scheda di immissione dati (SCHEDA 2) 4

5 1. STRUTTURA DEL SOFTWARE A. Pagina di avvio B. SCHEDA_1 C. SCHEDA_2 D. Scheda di immissione dati (SCHEDA 2) 5

6 2. MODULO AZIENDE SANITARIE A. Copertina B. SCHEDA 1 C. SCHEDA 2 6

7 2. MODULO AZIENDE SANITARIE A. Copertina B. SCHEDA 1 C. SCHEDA 2 7

8 3. FUNZIONAMENTO E PROCEDURE A. Utilizzo del modulo aziende sanitarie B. Password di accesso, apertura e chiusura del software di rilevazione(srdf) C. Caratteristiche e descrizione della SCHEDA_1 D. Caratteristiche e descrizione della SCHEDA_2 E. Procedura di immissione dati F. Eliminazione schede e modifica dei dati inseriti G. Sistema di controllo e protezione del software H. Procedura di stampa e di acquisizione della firma sindacale I. Trasmissione della rilevazione alla SISAC 8

9 A. Utilizzo del modulo aziende sanitarie Il modulo aziende sanitarie consiste in un file.pdf che riproduce puntualmente la struttura delle schede di rilevazione (SCHEDA 1 e SCHEDA 2) presenti in SRDF. Il modulo può essere impiegato per acquisire le informazioni da ogni azienda sanitaria e per facilitare l inserimento dei dati nel software di rilevazione. Il delegato responsabile potrà pertanto distribuire il modulo in formato elettronico (.pdf) alle aziende sanitarie presenti nel territorio regionale e una volta terminata la rilevazione a livello periferico (ASL), potrà utilizzare i moduli restituiti dalle aziende, debitamente compilati e pervenuti in formato cartaceo, per eseguire l inserimento dei dati in SRDF. N.B. Il delegato regionale ha il compito di verificare la correttezza dei dati trasmessi dalle aziende sanitarie. 9

10 B. Password di accesso, apertura e chiusura del software di rilevazione (SRDF) SRDF è protetto da password, pertanto per eseguire la rilevazione il delegato regionale dovrà essere in possesso della password di accesso. All apertura di SRDF viene visualizzata la pagina di avvio, per iniziare la rilevazione premere il tasto avvio. Alla chiusura di SRDF, a prescindere da quale sia stato l ultimo salvataggio eseguito dall utente, il sistema ritorna alla pagina di avvio e concede un ulteriore possibilità per effettuare il salvataggio dei dati. 10

11 C. Caratteristiche e descrizione della SCHEDA_1 La SCHEDA_1 è una scheda di riepilogo nella quale vengono riportati i dati relativi al numero delle farmacie e delle deleghe sindacali per ogni azienda presente nel territorio regionale. LaSCHEDA_1ècompostadaunaschedadirilevazione(1)edaunapulsantiera(2). La scheda di rilevazione viene utilizzata principalmente per rilevare il numero delle Farmacie(Pubbliche, Private, di cui Rurali) ed i riferimenti del delegato regionale responsabile della rilevazione (Cognome, Nome, Telefono, e Fax); il numero delle deleghe, riportato nella scheda e calcolato automaticamente dal sistema, viene invece rilevato, come vedremo più avanti, tramite la procedura di immissione dati. La pulsantiera permette di compiere le seguenti operazioni: stampare di rilevazione (Scheda 1), stampare tutta la rilevazione, andare al DB Scheda 2 e andare alla scheda di immissione dati(scheda 2)

12 C. Caratteristiche e descrizione della SCHEDA_1 La scheda di rilevazione Al primo avvio di SRDF la scheda di rilevazione risulta essere completamente vuota e sotto l intestazione compare la dicitura evidenziata con il colore rosso SELEZIONARE LA REGIONE!. È pertanto necessario selezionare la regione per la quale si deve effettuare la rilevazione servendosi dell apposito menù a tendina. Non appena viene eseguita tale operazione, il sistema inserisce automaticamente nella scheda le aziende sanitarie appartenenti alla regione selezionata e indica(colore grigio) le celle da compilare.* * Questa funzionalità, meramente di controllo, non è supportata nelle versioni di Microsoft Office precedenti all anno 2000, il corretto funzionamento è perciò garantito solo nelle versioni successive. 12

13 C. Caratteristiche e descrizione della SCHEDA_1 La scheda di rilevazione Nella scheda di rilevazione sono stati implementati strumenti di controllo* diretti a facilitare l inserimento dei dati, questo riduce notevolmente il potenziale errore umano e, di conseguenza, crea maggiore efficienza. Le celle relative al numero delle deleghe verranno evidenziate con il colore rosso se non verrà indicato un numero positivo di farmacie. In assenza di farmacie non è possibile rilevare un numero positivo di deleghe. Le celle relative al numero di farmacie Rurali verranno evidenziate con il colore rosso se il numero totale di farmacie risulterà essere inferiore. Il numero delle farmacie Rurali non può essere maggiore del numero totale delle farmacie presenti nel territorio. * Queste funzionalità, meramente di controllo, non sono supportate nelle versioni di Microsoft Office precedenti all anno 2000, il corretto funzionamento è perciò garantito solo nelle versioni successive. 13

14 D. Caratteristiche e descrizione della SCHEDA_2 La SCHEDA_2 è un foglio di calcolo nel quale vengono inseriti i dati relativi alle schede particolari(scheda 2). LaSCHEDA_2èformatadalDBScheda2(1)edaunapulsantiera(2). Il DB Scheda 2 è un Data Base che riporta concretamente tutte le informazioni relative alle schede particolari inserite, ad ogni riga (record) corrisponde una scheda. Tale DB non è direttamente modificabile dall utente, il foglio è protetto e non è possibile eseguire alcun tipo di operazione, e viene alimentato esclusivamente tramite la procedura di immissione dati (si veda più avanti). La pulsantiera consente di eseguire diverse operazioni: inserire una nuova scheda, modificare una scheda esistente, stampare tutte le schede inserite, ritornare alla scheda di riepilogo (Scheda 1), eliminare l ultima scheda inserita e eliminare tutte le schede inserite

15 D. Caratteristiche e descrizione della SCHEDA_2 Il DB Scheda 2 Le variabili del DB scheda 2 riportano le informazioni rilevate nei campi della scheda di immissione dati (SCHEDA2). n_scheda indica il numero identificativo della scheda particolare regione indica la Regione di riferimento azienda indica l Azienda di riferimento sindacato indica la denominazione del sindacato sigla indica la sigla del sindacato n_deleghe_pubb indica il numero di deleghe afferenti al sindacato- farmacie pubbliche trat_pubb indica l importo complessivo totale annuo della trattenuta sindacale farmacie pubbliche annot_pubb indica le eventuali annotazioni farmacie pubbliche n_deleghe_priv indica il numero di deleghe afferenti al sindacato farmacie private trat_priv indica l importo complessivo totale annuo della trattenuta sindacale farmacie private annot_priv indica le eventuali annotazioni farmacie private firma indica la presenza o meno della firma del rappresentante sindacale motivaz_mancata_firma indica la motivazione dell assenza della firma sindacale nome_firma: indica il nome e cognome del rappresentante sindacale 15

16 E. Procedura di immissione dati L inserimento dei dati nel DB scheda 2, come già anticipato, avviene per mezzo della procedura di immissione dati, per aprire la scheda di immissione dati premere il tasto INSERIRE SCHEDA 2 se si sta visualizzando la SCHEDA_1 oppure il tasto INSERIRE SCHEDA se ci si trova nella SCHEDA_2. SCHEDA_1 SCHEDA_2 Scheda di immissione dati (SCHEDA 2) 16

17 E. Procedura di immissione dati La scheda di immissione dati Di seguito vengono descritti i campi e le funzionalità della scheda di immissione dati. Il camporegione non è modificabile e viene compilato automaticamente dal sistema dopo che l utente avrà selezionato la Regione di riferimento nella SCHEDA_1. Il numero identificativo (Numero scheda) non è modificabile e viene assegnato alla scheda automaticamente dal sistema. Il campo Aziendadeve essere compilato a cura dell utente utilizzando l apposito menù a tendina, nel quale saranno elencate le aziende sanitarie presenti nel territorio regionale. Nei campi Sindacato (denominazione per estesoe Sindacato (sigla) devono essere indicati rispettivamente la denominazione e la sigla del sindacato a cui sono state rilasciate deleghe. Il Codice Struttura non è modificabile e viene attribuito automaticamente dal sistema una volta selezionata l Azienda di riferimento. Inserire nel campo Numero deleghe (farmacie pubbliche e private) il numero delle deleghe in essere alla data del 1 gennaio A tal riguardo si fa presente che dovranno essere contabilizzate anche le deleghe rilasciate o revocate nel mese di dicembre Utilizzare il campoannotazioni (farmacie pubbliche e private) per fornire maggiori dettagli e/o chiarire eventuali casi atipici sopraggiunti nella rilevazione, ad esempio: presenza di trattenute in assenza di deleghe; importo della trattenuta sindacale palesemente incongruo, troppo alto o troppo basso, in relazione al numero delle deleghe; specifica delle deleghe rilasciate o revocate nel mese di dicembre 2009; In riferimento al campo relativo alla trattenuta sindacale (Complessivo totale annuo trattenuta del sindacato), si precisa che il dato richiesto è il complessivo totale annuo trattenuto dal sindacato nell anno solare segue 17

18 In caso la firma sia assente, indicare la motivazione (Motivazione assenza firma), quest ultima può esclusivamente far riferimento ad una delle opzioni selezionabili dal menù a tendina ( Rappresentante sindacale sconosciuto, Rappresentante sindacale non reperibile, Rappresentante sindacale non presente alla convocazione ). Il campo Motivazione assenza firma scomparirà dalla scheda se la firma sarà presente (opzione SI nel campo Firma). N.B. si consiglia di lasciare vuoto questo campo e di procedere alla sua compilazione solo dopo aver acquisito la firma sindacale sulla scheda stampata. SISAC Rilevazione deleghe sindacali Settore Farmacie E. Procedura di immissione dati La scheda di immissione dati Nel campo Firmadeve essere indicata (SI/NO) la presenza o meno della firma del rappresentante sindacale. N.B. si consiglia di lasciare vuoto questo campo e di procedere alla sua compilazione solo dopo aver acquisito la firma sindacale sulla scheda stampata. Dopo aver terminato l inserimento dei dati nella scheda, l utente dovrà necessariamente trasferire le informazioni immesse nel DB Scheda 2, questa operazione viene compiuta con il tasto INSERISCI SCHEDA. Premendo tale tasto i dati saranno concretamente trasferiti nel DB e non saranno più visibili sulla scheda. N.B. il numero delle deleghe rilevato (farmacie pubbliche e private) verrà elaborato e riportato automaticamente dal sistema nelle rispettive caselle della scheda di rilevazione in SCHEDA_1. Contestualmente al trasferimento dei dati, il sistema creerà automaticamente una copia della scheda appena inserita (nell esempio 1 ) utile ai fini dell acquisizione della firma del rappresentante sindacale. In caso la firma sia presente, riportare il nome ed il cognome del rappresentante sindacale. Il campo Nome e cognome rappresentante sindacale scomparirà dalla scheda se la firma sarà assente (opzione NO nel campo Firma). N.B. si consiglia di lasciare vuoto questo campo e di procedere alla sua compilazione solo dopo aver acquisito la firma sindacale sulla scheda stampata. L etichetta Firma non è compilabile ed è necessaria esclusivamente ai fini dell acquisizione della firma del rappresentante sindacale nella scheda in formato cartaceo. Tale etichetta scomparirà dalla scheda di immissione dati se nel campo Firmaverrà selezionata l opzione NO. Premere il tasto CHIUDI, per chiudere la scheda di immissione dati, alternativamente è possibile premere l abituale tasto di chiusura di Microsoft Windows posizionato in alto a destra. Si fa presente che chiudendo la scheda tutte le informazioni non trasmesse al DB andranno perse. 18

19 F. Eliminazione schede e modifica dei dati inseriti Durante l inserimento dei dati può capitare di commettere degli errori di compilazione e/o di dover correggere alcune informazioni già rilevate. A tal riguardo è possibile attuare diverse procedure in grado di permettere all utente di modificare i dati trasferiti nel DB. Se l utente vuole rimuovere l ultima scheda inserita, dovrà eseguire la procedura di ELIMINAZIONE DELL ULTIMA SCHEDA, questa procedura, attuabile premendo il tasto ELIMINARE ULTIMA della pulsantiera in SCHEDA_2, consente di cancellare L ULTIMA riga (record) immessa nel DB e di rimuovere la corrispondente scheda generata dal sistema. ATTENZIONE! La scheda eliminata ed i dati in essa contenuti non potranno essere recuperati in alcun modo! Se l utente vuole rimuovere tutte le schede inserite, dovrà eseguire la procedura di ELIMINAZIONE DI TUTTE LE SCHEDE, questa procedura, attuabile premendo il tasto ELIMINARE TUTTE della pulsantiera in SCHEDA_2, consente di cancellare TUTTE le righe (record) immesse nel DB e di rimuovere TUTTE le schede generate dal sistema. ATTENZIONE! Le schede eliminate ed i dati in esse contenuti non potranno essere recuperati in alcun modo! ELIMINARE ULTIMA ELIMINARE TUTTE 19

20 F. Eliminazione schede e modifica dei dati inseriti Se invece l utente vuole semplicemente modificare una qualsiasi scheda inserita, senza necessariamente doverla eliminare e ricompilare, allora potrà servirsi della procedura di MODIFICA DEI DATI. Per effettuare la modifica dei dati premere il tasto MODIFICARE SCHEDA della pulsantiera in SCHEDA_2. La procedura di modifica dei dati prevede l apertura di una scheda di rilevazione (scheda di modifica dei dati) molto simile alla scheda di immissione dati precedentemente descritta. SCHEDA_2 Scheda di modifica dei dati (SCHEDA_2) 20

21 F. Eliminazione schede e modifica dei dati inseriti La scheda di modifica dei dati Di seguito vengono descritti i campi e le funzionalità della scheda di modifica dei dati. La scheda di modifica dei dati ha praticamente le medesime caratteristiche della scheda di immissione dati, risulta perciò ridondante analizzare ogni campo e funzionalità presente nella scheda. Vi sono però alcuni elementi distintivi tra le due schede, evidenziati nella figura con il colore rosso, sui quali è necessario soffermarsi per comprendere con maggiore chiarezza l utilità ed il funzionamento della scheda di modifica dei dati. All apertura della procedura di modifica tutti i campi della scheda risultano vuoti. L utente dovrà scegliere la scheda particolare da modificare selezionando il numero identificativo nell apposito menù a tendina, così come viene suggerito dal messaggio (colore verde) riportato sulla scheda. Non appena viene selezionato il numero identificativo, il messaggio di colore verde non sarà più visualizzato ed i campi della scheda verranno automaticamente compilati dal sistema con i relativi valori presenti nel DB Scheda 2. A questo punto l utente può procedere con la modifica dei dati, effettuando le dovute correzioni sui campi della scheda. Terminate le correzioni, l utente renderà effettive le modifiche apportate premendo il tasto MODIFICA SCHEDA, in questo modo verrà eseguito il trasferimento dei nuovi dati nel DB e verrà aggiornata la corrispondente scheda particolare precedentemente generata dal sistema. Trasferimento dati in DB Scheda 2 Aggiornamento scheda particolare generata dal sistema 21

22 G. Sistema di controllo e protezione del software SRDF è dotato di un efficace sistema di controllo e protezione dei dati in grado di monitorare e di salvaguardare da eventuali episodi accidentali, il lavoro svolto dal delegato regionale. Insieme alla funzionalità di salvataggio alla chiusura (pag. 10), agli strumenti di controllo nella SCHEDA_1 (pagg. 12 e 13) e all elaborazione automatica delle deleghe (pagg. 11 e 18) già illustrati precedentemente, SRDF dispone di tre adeguati sistemi di protezione dei dati: la protezione del DB Scheda 2, la protezione delle schede particolari e la protezione della struttura. Laprotezione del DB Scheda 2, permettendo all utente di inserire i dati nel DB esclusivamente per mezzo della procedura di immissione o modifica dei dati, impedisce di intervenire direttamente sul DB. In questo modo viene preservata la correttezza dei dati rilevati da eventuali operazioni impreviste e non espressamente volute. La protezione delle schede particolari, generate dal sistema durante la fase di immissione o modifica dei dati, garantisce la perfetta corrispondenza tra i dati inseriti nel DB Scheda 2 e quelli visibili sulle schede stesse. Tali schede possono essere consultate/stampate, ma non possono in alcun modo essere modificate. Laprotezione della struttura prevede la definizione di un preciso ordine nella struttura delle componenti del software, in tale contesto l utente è impossibilitato a creare autonomamente delle schede ed a spostare/eliminare le schede che compongono il software (SCHEDA_1, SCHEDA_2 e schede particolari generate dal sistema). 22

23 H. Procedura di stampa e di acquisizione della firma sindacale Al termine della rilevazione stampare tutte le schede inserite utilizzando l apposito tasto STAMPARE SCHEDE della pulsantiera in SCHEDA_2. SCHEDA_2 Acquisire su ogni scheda in formato cartaceo l informazione relativa alla presenza della firma(si/no), la firma stessa, il nome ed il cognome del rappresentante sindacale oppure indicare la motivazione ostativa che ha determinato l assenza della firma. Tornare sul software (SRDF) per effettuare su ogni scheda della rilevazione la procedura di modifica dei dati illustrata in precedenza. Selezionare nel campo Firma, SI o NO a seconda che sia rispettivamente presente ovvero assente la firma del rappresentante sindacale. In entrambi i casi verrà visualizzato l apposito campo dove indicare il nome ed il cognome del rappresentate sindacale o la motivazione dell assenza della firma. Quest ultima può esclusivamente far riferimento ad una delle opzioni selezionabili dal menù a tendina ( Rappresentante sindacale sconosciuto, Rappresentante sindacale non reperibile, Rappresentante sindacale non presente alla convocazione ). Premere infine il tasto MODIFICA SCHEDA per trasferire i dati modificati nel DB e per aggiornare la corrispondente scheda particolare precedentemente generata dal sistema. N.B. la rilevazione potrà considerarsi conclusa SE E SOLO SE ci sarà una perfetta corrispondenza tra le schede particolari in formato cartaceo e quelle in formato elettronico generate dal software. 23

24 H. Procedura di stampa e di acquisizione della firma sindacale Il delegato regionale dovrà a questo punto, dopo essersi assicurato che non vi siano celle evidenziate in rosso (si veda pag. 13), stampare la scheda di rilevazione della SCHEDA_1(scheda di riepilogo), firmarla ed accluderla alle schede particolari già stampate. Per stampare la scheda utilizzare l apposito tasto STAMPARE SCHEDA 1 della pulsantiera in SCHEDA_1. SCHEDA_1 N.B. Il documento stampato (scheda 1 + schede particolari) deve essere conservato agli atti della Regione a cura del delegato responsabile. N.B. Le schede, debitamente compilate e sottoscritte dal rappresentante sindacale, devono essere notificate in formato cartaceo alla organizzazione sindacale di pertinenza e non anche alla SISAC. In caso di necessità il delegato regionale può stampare tutta la rilevazione (scheda 1 + schede particolari), premendo il tasto STAMPARE RILEVAZIONE della pulsantiera in SCHEDA_1. In caso di necessità il delegato regionale può stampare una qualsiasi scheda particolare inserita, premendo il tasto STAMPARE SCHEDA presente in ogni scheda generata dal sistema. 24

25 I. Trasmissione della rilevazione alla SISAC Terminata la rilevazione ed eseguite tutte le procedure fin qui descritte, il delegato regionale deve procedere all invio del software alla SISAC. Effettuare il salvataggio finale modificando il nome del software nel modo seguente: SRDF_2010_REGIONE.xls dove REGIONE sta per la Regione nella quale è stata effettuata la rilevazione (ad esempio nel caso della Regione Lazio il software verrà salvato con il nome SRDF_2010_LAZIO.xls ). Trasmettere il software all indirizzo di posta elettronica: Per ulteriori richieste di informazioni sull utilizzo del software si prega voler fare riferimento alla SISAC al seguente numero telefonico 06/

SETTORE FARMACIE CONVENZIONATE APPLICAZIONE PER LA RILEVAZIONE DELLE DELEGHE SINDACALI

SETTORE FARMACIE CONVENZIONATE APPLICAZIONE PER LA RILEVAZIONE DELLE DELEGHE SINDACALI SETTORE FARMACIE CONVENZIONATE APPLICAZIONE PER LA RILEVAZIONE DELLE DELEGHE SINDACALI MANUALE D USO - ANNO 2011 Funzionario aziendale ATTENZIONE! Cliccare sul seguente link per vedere il video del manuale:

Dettagli

MEDICINA CONVENZIONATA. Progetto "Stima Spesa Assistenza Convenzionata" APPLICAZIONE PER LA RILEVAZIONE DEI DATI FISICI E DI SPESA

MEDICINA CONVENZIONATA. Progetto Stima Spesa Assistenza Convenzionata APPLICAZIONE PER LA RILEVAZIONE DEI DATI FISICI E DI SPESA MEDICINA CONVENZIONATA Progetto "Stima Spesa Assistenza Convenzionata" APPLICAZIONE PER LA RILEVAZIONE DEI DATI FISICI E DI SPESA MANUALE D USO - ANNO 2014 Delegato regionale Accesso all applicazione L

Dettagli

MANUALE D USO DEL SOFTWARE DoRA-Express

MANUALE D USO DEL SOFTWARE DoRA-Express MANUALE D USO DEL SOFTWARE DoRA-Express Sommario LA STRUTTURA DI DoRA-Express... 1 COME ACQUISIRE DoRA-Express... 1 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE... 1 SEZIONE 1 ANAGRAFICHE / DOMANDA... 2 SEZIONE 2 ESPRESSIONI

Dettagli

GUIDA RAPIDA SOFTWARE GESTIONE RIFIUTI CONTROL WASTE 15.06. Revisione OO del 01/06/2015

GUIDA RAPIDA SOFTWARE GESTIONE RIFIUTI CONTROL WASTE 15.06. Revisione OO del 01/06/2015 SOFTWARE GESTIONE RIFIUTI CONTROL WASTE 15.06 Revisione OO del 01/06/2015 Copyright 2015 by Maggioli S.p.A. Maggioli Editore è un marchio di Maggioli S.p.A. Azienda con sistema qualità certificato ISO

Dettagli

Sommario. 1. Che cos è DocFly Fatturazione PA... 3. 1.1. Il Gestionale Web... 3. 1.2. Accesso all interfaccia Web... 3

Sommario. 1. Che cos è DocFly Fatturazione PA... 3. 1.1. Il Gestionale Web... 3. 1.2. Accesso all interfaccia Web... 3 Sommario 1. Che cos è DocFly Fatturazione PA... 3 1.1. Il Gestionale Web... 3 1.2. Accesso all interfaccia Web... 3 1.3 Funzionalità dell interfaccia Web... 4 1.3.1 Creazione guidata dela fattura in formato

Dettagli

Monitor Orientamento. Manuale Utente

Monitor Orientamento. Manuale Utente Monitor Orientamento Manuale Utente 1 Indice 1 Accesso al portale... 3 2 Trattamento dei dati personali... 4 3 Home Page... 5 4 Monitor... 5 4.1 Raggruppamento e ordinamento dati... 6 4.2 Esportazione...

Dettagli

7. Microsoft Access. 1) Introduzione a Microsoft Access

7. Microsoft Access. 1) Introduzione a Microsoft Access 1) Introduzione a Microsoft Access Microsoft Access è un programma della suite Microsoft Office utilizzato per la creazione e gestione di database relazionali. Cosa è un database? Un database, o una base

Dettagli

Regione Toscana Direzione generale competitività del sistema regionale e sviluppo delle competenze. Settore Formazione e orientamento

Regione Toscana Direzione generale competitività del sistema regionale e sviluppo delle competenze. Settore Formazione e orientamento Regione Toscana Direzione generale competitività del sistema regionale e sviluppo delle competenze Settore Formazione e orientamento ACCREDITAMENTO DELLE BOTTEGHE SCUOLA FORMULARIO ONLINE Guida alla compilazione

Dettagli

Manuale di istruzioni per la compilazione sul sito dell INVALSI del modulo online per le informazioni di contesto. Rilevazioni Nazionali 2015

Manuale di istruzioni per la compilazione sul sito dell INVALSI del modulo online per le informazioni di contesto. Rilevazioni Nazionali 2015 Manuale di istruzioni per la compilazione sul sito dell INVALSI del modulo online per le informazioni di contesto Rilevazioni Nazionali 2015 1 Data di pubblicazione 20.03.2015 Quest anno non ci saranno

Dettagli

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO Informazioni preliminari Il primo avvio deve essere fatto sul Server (il pc sul quale dovrà risiedere il database). Verificare di aver installato MSDE sul Server prima

Dettagli

Iscrizione esami Online / verbalizzazione online

Iscrizione esami Online / verbalizzazione online Iscrizione esami Online / verbalizzazione online Guida per il Docente Effettuare il login sul sito http://studiare.unife.it usando il codice di posta elettronica e la relativa password. Le voci relative

Dettagli

Manuale d uso Gestione Condomini

Manuale d uso Gestione Condomini Manuale d uso Gestione Condomini Guida Per Amministratori Indice 1. Introduzione 1.1 Principali Videate pag. 3 2. Comandi 2.1 Inserire una riga pag. 4 2.2 Cancellare una riga pag. 4 2.3 Aggiornare una

Dettagli

Legge 808/85 Vademecum per la compilazione della domanda di finanziamento. Divisione VIII Industria dell'aerospazio e della difesa

Legge 808/85 Vademecum per la compilazione della domanda di finanziamento. Divisione VIII Industria dell'aerospazio e della difesa Ministero dello Sviluppo Economico Dipartimento per l Impresa e l Internazionalizzazione Direzione generale per la politica industriale e la competitività Divisione VIII Industria dell'aerospazio e della

Dettagli

Appunti di Excel Macro Convalida Filtri Cerca.vert ---------------------------- Giuseppe Quaggiotto. Macro con Excel

Appunti di Excel Macro Convalida Filtri Cerca.vert ---------------------------- Giuseppe Quaggiotto. Macro con Excel Macro con Excel Le macro sono un insieme di comandi (istruzioni) per eseguire semplici e ripetitivie sequenze di operazioni. Le macro sono costruite con un linguaggio di programmazione detto Visual Basic

Dettagli

Manuale di istruzioni per l inserimento dei dati delle PROVE PQM PON

Manuale di istruzioni per l inserimento dei dati delle PROVE PQM PON Manuale di istruzioni per l inserimento dei dati delle PROVE PQM PON 1 SI PREGA DI LEGGERE ATTENTAMENTE QUESTO MANUALE PRIMA DELLA COMPILAZIONE DELLA MASCHERA INSERIMENTO DATI Download del file per l inserimento

Dettagli

APPENDICE LINEE GUIDA PER SPERIMENTAZIONE WEB

APPENDICE LINEE GUIDA PER SPERIMENTAZIONE WEB APPENDICE LINEE GUIDA PER SPERIMENTAZIONE WEB L indagine web ha il vantaggio di eliminare dal processo, rispetto a quello cartaceo, la fase dedicata alla codifica e all inserimento dati. L applicazione

Dettagli

ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DELLA SCHEDA INFORMATIZZATA E MODALITA DI INVIO DEI DATI - L. R. 162/98 PROGRAMMA 2012 052013

ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DELLA SCHEDA INFORMATIZZATA E MODALITA DI INVIO DEI DATI - L. R. 162/98 PROGRAMMA 2012 052013 Allegato alla nota n. 6592 del 10 maggio 2013 ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DELLA SCHEDA INFORMATIZZATA E MODALITA DI INVIO DEI DATI - L. R. 162/98 PROGRAMMA 2012 052013 Premessa Il seguente documento illustra

Dettagli

Manuale di istruzioni per l inserimento dei dati delle PROVE PQM PON

Manuale di istruzioni per l inserimento dei dati delle PROVE PQM PON Manuale di istruzioni per l inserimento dei dati delle PROVE PQM PON 1 SI PREGA DI LEGGERE ATTENTAMENTE QUESTO MANUALE PRIMA DELLA COMPILAZIONE DELLA MASCHERA INSERIMENTO DATI Download del file per l inserimento

Dettagli

Allegato C Questionario Attività delle imprese di costruzione italiane all estero Modulo Excel

Allegato C Questionario Attività delle imprese di costruzione italiane all estero Modulo Excel Allegato C Questionario Attività delle imprese di costruzione italiane all estero Modulo Excel User Guide Indice 1 Introduzione... 2 2 Impostazione del livello di protezione di Excel... 2 3 Compilazione

Dettagli

Affari Generali. Manuale Utente. AGSPR - Produzione Lettere Interne e In Uscita. Sistema di qualità certificato secondo gli standard ISO9001

Affari Generali. Manuale Utente. AGSPR - Produzione Lettere Interne e In Uscita. Sistema di qualità certificato secondo gli standard ISO9001 Sistema di qualità certificato secondo gli standard ISO9001 Indice e Sommario 1 PRODUZIONE LETTERE INTERNE ED IN USCITA 3 1.1 Descrizione del flusso 3 1.2 Lettere Interne 3 1.2.1 Redazione 3 1.2.2 Firmatario

Dettagli

Manuale di istruzioni sulle maschere per il calcolo del punteggio e del voto (unico) degli studenti che sostengono la Prova nazionale 2011

Manuale di istruzioni sulle maschere per il calcolo del punteggio e del voto (unico) degli studenti che sostengono la Prova nazionale 2011 Manuale di istruzioni sulle maschere per il calcolo del punteggio e del voto (unico) degli studenti che sostengono la Prova nazionale 2011 (CLASSI NON CAMPIONE) Prova nazionale 2010 11 1 A.S. 2010 11 Pubblicato

Dettagli

Angelo Gueli da Puntoedu.indire Corso sull uso delle Nuove Tecnologie 1

Angelo Gueli da Puntoedu.indire Corso sull uso delle Nuove Tecnologie 1 Guida n 13 Ti è mai capitato di dover inviare lo stesso documento a più persone e di non avere il tempo di scrivere ogni singola lettera? Niente paura, Word ti aiuta mettendoti a disposizione il comando

Dettagli

Esportare dati da Excel

Esportare dati da Excel Esportare dati da Excel Per esportare i fogli di Excel occorre salvarli in altri formati. Si possono poi esportare direttamente i dati da un foglio di Excel in un foglio dati di Access, mentre per altri

Dettagli

Procedura di Rinnovo Organi Camerali 2015-2020. Istruzioni Tecniche

Procedura di Rinnovo Organi Camerali 2015-2020. Istruzioni Tecniche Procedura di Rinnovo Organi Camerali 2015-2020 Istruzioni Tecniche (La procedura è valida per le Associazioni di categoria, le Organizzazioni Sindacali e le Associazioni di Tutela dei Consumatori) Sommario

Dettagli

guida all iscrizione Registro nazionale delle associazioni e società sportive dilettantistiche

guida all iscrizione Registro nazionale delle associazioni e società sportive dilettantistiche Registro nazionale delle associazioni e società sportive dilettantistiche guida all iscrizione Versione aggiornata con le modalità di iscrizione all Albo della Regione Sardegna a cura dell Ufficio Riconoscimento

Dettagli

Il DATABASE Access. Concetti Fondamentali

Il DATABASE Access. Concetti Fondamentali Il DATABASE Access Concetti Fondamentali Con la nascita delle comunità di uomini, si è manifestata la necessità di conservare in maniera ordinata informazioni per poi poterne usufruire in futuro. Basta

Dettagli

Manuale Operativo Adesione Attività. Promozionali FIPAV

Manuale Operativo Adesione Attività. Promozionali FIPAV Manuale Operativo Adesione Attività Promozionali FIPAV Indice Introduzione... 3 2. Modalità di accesso... 6 3. Modalità operative... 11 4. Modifica Dati Scuola... 16 5. Adesione Alunni... 17 6. Interrogazione...

Dettagli

Obiettivi del corso. Creare, modificare e formattare un semplice database costituito da tabelle, query, maschere e report utilizzando Access 2000.

Obiettivi del corso. Creare, modificare e formattare un semplice database costituito da tabelle, query, maschere e report utilizzando Access 2000. ECDL Excel 2000 Obiettivi del corso Creare, modificare e formattare un semplice database costituito da tabelle, query, maschere e report utilizzando Access 2000. Progettare un semplice database Avviare

Dettagli

NUOVO PORTALE ANCE. MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI

NUOVO PORTALE ANCE. MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI NUOVO PORTALE ANCE MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI DEI CONTENUTI ACCESSO AL MENU PRINCIPALE PAG. 3 CREAZIONE DI UNA NUOVA HOME PAGE 4 SELEZIONE TIPO HOME PAGE 5 DATA

Dettagli

GUIDA OPERATIVA CGM CSE CGM CSE. 1 of 22

GUIDA OPERATIVA CGM CSE CGM CSE. 1 of 22 GUIDA OPERATIVA 1 of 22 2 of 22 INDICE 1 INSTALLAZIONE 4 1.1 Verifiche preliminari 4 Requisiti minimi di sistema 5 1.1.1 Requisiti hardware e di connettività 5 1.2 Installazione postazione medico 6 1.3

Dettagli

Modulo 4.2 Fogli di calcolo elettronico

Modulo 4.2 Fogli di calcolo elettronico Modulo 4.2 Fogli di calcolo elettronico 1 Finestra principale di Excel 2 Finestra principale di Excel Questi pulsanti servono per ridurre ad icona, ripristinare e chiudere la finestra dell applicazione.

Dettagli

Sistema Informatico per l Elaborazione dei Ruoli e la Gestione Integrata degli Avvisi

Sistema Informatico per l Elaborazione dei Ruoli e la Gestione Integrata degli Avvisi S.IN.E.R.G.I.A. Sistema Informatico per l Elaborazione dei Ruoli e la Gestione Integrata degli Avvisi Manuale Operativo SINERGIA Manuale Operativo S.IN.E.R.G.I.A. 2.5 Pagina 1 di 26 SOMMARIO PRESENTAZIONE...

Dettagli

Maschera Panel M@t.abel+ 2009 2010

Maschera Panel M@t.abel+ 2009 2010 Manuale di istruzioni per la compilazione della Maschera Panel M@t.abel+ 2009 2010 COMPETENZE PER LO SVILUPPO (FSE) A 2 FSE 2009 2 SI PREGA DI LEGGERE ATTENTAMENTE QUESTO MANUALE PRIMA DELLA COMPILAZIONE

Dettagli

1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

GUIDA ALL INSERIMENTO DEI DATI PAES

GUIDA ALL INSERIMENTO DEI DATI PAES GUIDA ALL INSERIMENTO DEI DATI PAES Indice 1 MENU PAES... 5 1.1 ADESIONE AL PATTO DEI SINDACI... 5 1.2 CARICAMENTO DATI... 6 1.2.1 Il template vuoto... 6 1.2.2 Caricamento file PAES compilato... 7 1.3

Dettagli

2. Salvare il file (cartella di lavoro) con il nome Tabelline 3. Creare le seguenti due tabelle (una tabellina non compilata e una compilata)

2. Salvare il file (cartella di lavoro) con il nome Tabelline 3. Creare le seguenti due tabelle (una tabellina non compilata e una compilata) Tabellina Pitagorica Per costruire il foglio elettronico per la simulazione delle tabelline occorre: 1. Aprire Microsoft Excel 2. Salvare il file (cartella di lavoro) con il nome Tabelline 3. Creare le

Dettagli

A cura di Enrico Eccel LA STAMPA UNIONE

A cura di Enrico Eccel LA STAMPA UNIONE La stampa unione permette di stampare unitamente due file di WinWord (o anche file creati con altri programmi come Excel o Access), solitamente un file che contiene dati ed un file di testo. Generalmente

Dettagli

VISO - OPERE PARAMASSI (Versione Access)

VISO - OPERE PARAMASSI (Versione Access) VISO - OPERE PARAMASSI (Versione Access) Installazione e avvio del programma VISO Per ogni contratto stipulato per il censimento delle opere di protezione, viene esportato un DB Viso dalla banca dati centrale

Dettagli

MANUALE UTENTE. P.I.S.A. Progetto Informatico Sindaci Asl

MANUALE UTENTE. P.I.S.A. Progetto Informatico Sindaci Asl MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE DIPARTIMENTO DELLA RAGIONERIA GENERALE DELLO STATO Ispettorato Generale di Finanza MANUALE UTENTE P.I.S.A. Progetto Informatico Sindaci Asl Versione 1.0 INDICE

Dettagli

A destra è delimitata dalla barra di scorrimento verticale, mentre in basso troviamo una riga complessa.

A destra è delimitata dalla barra di scorrimento verticale, mentre in basso troviamo una riga complessa. La finestra di Excel è molto complessa e al primo posto avvio potrebbe disorientare l utente. Analizziamone i componenti dall alto verso il basso. La prima barra è la barra del titolo, dove troviamo indicato

Dettagli

MANUALE D USO DEL SOFTWARE PROGETTI IFTS 2.3

MANUALE D USO DEL SOFTWARE PROGETTI IFTS 2.3 MANUALE D USO DEL SOFTWARE PROGETTI IFTS 2.3 Il Software Progetti IFTS 2.3 è la versione software del formulario per la presentazione dei progetti IFTS e contiene reinserito: - lo Standard Minimo delle

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI CREMONA PROCEDIMENTO DEL RINNOVO DEL CONSIGLIO CAMERALE 2013-2018

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI CREMONA PROCEDIMENTO DEL RINNOVO DEL CONSIGLIO CAMERALE 2013-2018 CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI CREMONA PROCEDIMENTO DEL RINNOVO DEL CONSIGLIO CAMERALE 2013-2018 Istruzioni tecniche per la compilazione degli elenchi contenuti nell allegato

Dettagli

Guida alla procedura informatica di Gestione progetti aziendali Operazione anticrisi

Guida alla procedura informatica di Gestione progetti aziendali Operazione anticrisi Guida alla procedura informatica di Gestione progetti aziendali Operazione anticrisi ANNO 2009 Indice INTRODUZIONE... 4 CAP 1. REQUISITI E MODALITA DI ACCESSO... 5 CAP 1.1 MODALITA DI ACCESSO... 5 CAP.

Dettagli

Capitolo primo. Introduzione

Capitolo primo. Introduzione Capitolo primo Introduzione Questo corso si propone di insegnare a creare applicazioni database con Access utilizzando il linguaggio VBA-Visual Basic for Application: vale a dire quel caratteristico dialetto

Dettagli

COMUNE DI PESCARA SETTORE TRIBUTI COMUNICAZIONE ICI PROCEDURA DI COMPILAZIONE

COMUNE DI PESCARA SETTORE TRIBUTI COMUNICAZIONE ICI PROCEDURA DI COMPILAZIONE COMUNE DI PESCARA SETTORE TRIBUTI COMUNICAZIONE ICI PROCEDURA DI COMPILAZIONE INSTALLAZIONE DEL PROGRAMMA Requisisti di sistema L applicazione COMUNICAZIONI ICI è stata installata e provata sui seguenti

Dettagli

Direttiva 2011/24/UE Reporting ASL

Direttiva 2011/24/UE Reporting ASL MINISTERO DELLA SALUTE Direttiva 2011/24/UE Reporting ASL Manuale dell applicazione A cura del Punto Nazionale di Contatto Italiano maggio 2014 Sommario I. Panoramica generale... 2 Campo di applicazione...

Dettagli

Posizione ASSicurativa WEB

Posizione ASSicurativa WEB Istituto nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica Direzione Provinciale di Asti Posizione ASSicurativa WEB VERSIONE INTEGRATA CON SCRIVANIA VIRTUALE L INPDAP, istituito con

Dettagli

FILE COGE per contabilità in Excel

FILE COGE per contabilità in Excel FILE COGE per contabilità in Excel L utilizzo del foglio di calcolo elettronico può simulare il funzionamento della COntabilità GEnerale (COGE), permette di avere sicurezza dei calcoli e controllo dei

Dettagli

Versione 5.0. La cartella di Excel contiene, di default, le seguenti schede: Classe, Criteri, 1, Riepilogo, Archivio, Doc15 come si vede in figura:

Versione 5.0. La cartella di Excel contiene, di default, le seguenti schede: Classe, Criteri, 1, Riepilogo, Archivio, Doc15 come si vede in figura: Versione 5.0 Premessa Cicero è costruito per la correzione della prova d italiano e per la seconda prova del liceo classico (latino o greco); facilita la correzione della prova, aiutando a mantenere un

Dettagli

U N I O N C A F GUIDA ALLA COMPILAZIONE ONLINE DEL MODELLO 730/2015

U N I O N C A F GUIDA ALLA COMPILAZIONE ONLINE DEL MODELLO 730/2015 U N I O N C A F GUIDA ALLA COMPILAZIONE ONLINE DEL MODELLO 730/2015 REGISTRATI AL SERVIZIO ED UTILIZZA INTERNET EXPLORER USERNAME E PASSWORD DI ACCESSO HANNO DURATA ANNUALE. PER FRUIRE DEL SERVIZIO DI

Dettagli

Servizio di Invio Telematico delle Schedine Alloggiati

Servizio di Invio Telematico delle Schedine Alloggiati . Servizio di Invio Telematico delle Schedine Alloggiati 1. Login Fig.1.1: Maschera di Login Per accedere all applicativo inserire correttamente nome utente e password poi fare clic sul pulsante Accedi,

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Dal sito https://alloggiatiweb.poliziadistato.it accedere al link Accedi al Servizio (figura 1) ed effettuare l operazione preliminare

Dettagli

LINEE GUIDA e ISTRUZIONI TECNICHE

LINEE GUIDA e ISTRUZIONI TECNICHE Legge regionale 22 aprile 2002, n. 12, art. 53 bis, c. 1 Contributi alle imprese artigiane per investimenti in ricerca, sviluppo, trasferimento tecnologico e innovazione LINEE GUIDA e ISTRUZIONI TECNICHE

Dettagli

Condividere i documenti

Condividere i documenti Appendice Condividere i documenti Quando si lavora in gruppo su uno stesso documento, spesso succede che ciascun redattore stampi una copia del testo per segnare su di essa, a mano, le proprie annotazioni

Dettagli

PORTALE PER GESTIONE REPERIBILITA Manuale e guida O.M. e ufficio distribuzione

PORTALE PER GESTIONE REPERIBILITA Manuale e guida O.M. e ufficio distribuzione PORTALE PER GESTIONE REPERIBILITA Manuale e guida O.M. e ufficio distribuzione Portale Numero Verde Vivisol pag. 1 di 31 INDICE 1. INTRODUZIONE...3 2. SCHERMATA PRINCIPALE...4 3. REPERIBILITÀ...5 4. RICERCA

Dettagli

CREAZIONE DI UN DATABASE E DI TABELLE IN ACCESS

CREAZIONE DI UN DATABASE E DI TABELLE IN ACCESS CONTENUTI: CREAZIONE DI UN DATABASE E DI TABELLE IN ACCESS Creazione database vuoto Creazione tabella Inserimento dati A) Creazione di un database vuoto Avviamo il programma Microsoft Access. Dal menu

Dettagli

IDEAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN MODELLO DI GESTIONE INTEGRATA DELLE ACQUE DEI BACINI LAGO DI VARESE, LAGO DI COMABBIO E PALUDE BRABBIA

IDEAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN MODELLO DI GESTIONE INTEGRATA DELLE ACQUE DEI BACINI LAGO DI VARESE, LAGO DI COMABBIO E PALUDE BRABBIA IDEAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN MODELLO DI GESTIONE INTEGRATA DELLE ACQUE DEI BACINI LAGO DI VARESE, LAGO DI ALLEGATO 1 ALLA RELAZIONE GENERALE MANUALE D USO DEL MODELLO CONDIVISO GIUGNO 2007 GRAIA srl

Dettagli

Versione 1.0. La cartella di Excel contiene, di default, le seguenti schede: Classe, Criteri, 1,Riepilogo, Doc15 come si vede in figura:

Versione 1.0. La cartella di Excel contiene, di default, le seguenti schede: Classe, Criteri, 1,Riepilogo, Doc15 come si vede in figura: Versione 1.0 Premessa Dixit è la griglia per la definizione del voto d orale all esame di Stato; aiuta a mantenere un criterio unico e oggettivo nell assegnazione del voto. La cartella di Excel contiene,

Dettagli

CONTATTI In questa sezione si gestiscono i contatti e si selezionano i destinatari dei comunicati

CONTATTI In questa sezione si gestiscono i contatti e si selezionano i destinatari dei comunicati LOGIN Inserite nella pagina del login (figura 1) i dati che avete ricevuto in seguito alla vostra registrazione e cliccate su "invia" per accedere al sistema. Fate attenzione a rispettare maiuscole e minuscole

Dettagli

GUIDA TECNICA ALLA RENDICONTAZIONE SU SIRIO

GUIDA TECNICA ALLA RENDICONTAZIONE SU SIRIO GUIDA TECNICA ALLA RENDICONTAZIONE SU SIRIO Guida per l Istituto Convenzionato Versione 1.1 Sommario 1 Novità nella procedura informatica... 2 2 Valutazione tecnica... 2 2.1 Valutazione costi... 2 2.2

Dettagli

NB MAI SALVARE LA PASSWORD! MAI RIVELARE LA PASSWORD!!!

NB MAI SALVARE LA PASSWORD! MAI RIVELARE LA PASSWORD!!! Collegarsi al sito web.spaggiari.eu Corso di formazione registro elettronico Per l accesso bisogna inserire i seguenti dati: 1. Cod scuola (uguale per tutti): PTLS0001 2. Utente: numerico es. 1010381 3.

Dettagli

per interventi strutturali di rafforzamento locale o di miglioramento sismico, - art. 2, comma 1, lettere b) e c) -

per interventi strutturali di rafforzamento locale o di miglioramento sismico, - art. 2, comma 1, lettere b) e c) - INTERVENTI DI RIDUZIONE DEL RISCHIO SISMICO DISCIPLINATI DAL PROGRAMMA O.P.C.M. n. 4007 del 29/03/2012 Manuale del software per la gestione delle richieste di contributo per interventi strutturali di rafforzamento

Dettagli

CONTACT CENTER ISTRUZIONI PER L USO

CONTACT CENTER ISTRUZIONI PER L USO CONTACT CENTER ISTRUZIONI PER L USO Sommario SOMMARIO Accedere al Contact Center... 2 Inviare un quesito alla CIPAG tramite il Contact Center... 5 Consultare lo stato di lavorazione dei quesiti... 8 Recupero

Dettagli

DCSIT Area Gestione Reddituale redditiweb@inps.it CAMPAGNA RED ITALIA SERVIZI WEB MANUALE OPERATIVO VERSIONE 7.8.9 24/05/2013 1

DCSIT Area Gestione Reddituale redditiweb@inps.it CAMPAGNA RED ITALIA SERVIZI WEB MANUALE OPERATIVO VERSIONE 7.8.9 24/05/2013 1 CAMPAGNA RED ITALIA SERVIZI WEB MANUALE OPERATIVO VERSIONE 7.8.9 24/05/2013 1 Nota tecnica. La procedura è stata progettata ed ottimizzata per essere utilizzata con il browser Internet Explorer, si consiglia

Dettagli

La gestione degli esami di profitto in UniTn -Verbalizzazione cartacea-

La gestione degli esami di profitto in UniTn -Verbalizzazione cartacea- La gestione degli esami di profitto in UniTn -Verbalizzazione cartacea- Area Docente Sommario Premessa... 2 1 Gli esami di profitto... 3 1.1 La gestione degli esami di profitto in UniTn... 3 1.1.1 Definizione

Dettagli

Microsoft Access - dispensa didattica ECDL Modulo 5 - a cura di Antonino Terranova PAG 1

Microsoft Access - dispensa didattica ECDL Modulo 5 - a cura di Antonino Terranova PAG 1 Microsoft Access - Determinare l input appropriato per il database...2 Determinare l output appropriato per il database...2 Creare un database usando l autocomposizione...2 Creare la struttura di una tabella...4

Dettagli

Procedura di Rinnovo Organi Camerali 2014 2019 Istruzioni Tecniche

Procedura di Rinnovo Organi Camerali 2014 2019 Istruzioni Tecniche Procedura di Rinnovo Organi Camerali 2014 2019 Istruzioni Tecniche (La procedura è valida per le Associazioni di categoria, le Organizzazioni Sindacali e le Associazioni di Tutela dei Consumatori) Sommario

Dettagli

RINNOVO ORGANI CONSIGLIO CCIAA LIVORNO 2013 2018 D.M. 4 AGOSTO 2011 NN. 155 E 156

RINNOVO ORGANI CONSIGLIO CCIAA LIVORNO 2013 2018 D.M. 4 AGOSTO 2011 NN. 155 E 156 RINNOVO ORGANI CONSIGLIO CCIAA LIVORNO 2013 2018 D.M. 4 AGOSTO 2011 NN. 155 E 156 MANUALE OPERATIVO CREAZIONE ELENCO DEGLI ISCRITTI NELLE ORGANIZZAZIONE IMPRENDITORIALI ALLEGATO B Piazza del Municipio

Dettagli

DENUNCE EDILCONNECT GUIDA COMPILAZIONE

DENUNCE EDILCONNECT GUIDA COMPILAZIONE Cassa Edile Como e Lecco DENUNCE EDILCONNECT GUIDA COMPILAZIONE COMPILAZIONE MANUALE DENUNCIA Guida per i consulenti e le imprese che compilano la denuncia senza utilizzare il file di esportazione dei

Dettagli

POSIZIONAMENTO DEI FILE MASCHERA INSERIMENTO DAM LR 19-15.XLS E STAMPA DAM.DOC

POSIZIONAMENTO DEI FILE MASCHERA INSERIMENTO DAM LR 19-15.XLS E STAMPA DAM.DOC POSIZIONAMENTO DEI FILE MASCHERA INSERIMENTO DAM LR 19-15.XLS E STAMPA DAM.DOC Copiare i due file in una cartella a scelta dell utilizzatore. Abilitare la possibilità di eseguire le macro. UTILIZZO FILE

Dettagli

Sistema solare termico giacosun. Indice dei contenuti

Sistema solare termico giacosun. Indice dei contenuti Indice dei contenuti 1. AVVIO (schermata principale) 2 2. Elaborazione preventivo 3 3. Distinta materiali 4 4. Scelta del collettore solare 4 5. Scelta del numero di collettori 5 6. Scelta del tipo di

Dettagli

WOPSpesometro Note sull utilizzo v. 5.0.0 marzo 2015 (comunicazione dati 2012, 2013 e 2014)

WOPSpesometro Note sull utilizzo v. 5.0.0 marzo 2015 (comunicazione dati 2012, 2013 e 2014) WOPSpesometro Note sull utilizzo v. 5.0.0 marzo 2015 (comunicazione dati 2012, 2013 e 2014) Sommario: 1) Attivazione del prodotto; 2) Configurazione; 3) Contribuente; 4) Gestione operazioni rilevanti ai

Dettagli

OpenOffice.org Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

OpenOffice.org Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. OpenOffice.org Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. OpenOffice.org è una suite di proprietà Sun Microsystems con copyright e licenza LGPL, che può essere classificato come software di produttività personale.

Dettagli

PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2014

PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2014 PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2014 Il parere al bilancio di previsione 2014 predisposto da ANCREL è disponibile in un file.zip Si consiglia di salvare il file

Dettagli

Manuale utente PDFONE

Manuale utente PDFONE Manuale utente PDFONE Servizio GEDCONS Societàcon socio unico, soggetta ad attività di direzione e coordinamento (ex art. 2497 bis c.c.) da parte di Credito Emiliano SpA INDICE CENNI SULL ORDINAMENTO DELLE

Dettagli

B C. Panoramica di Access 2010. Elementi dell interfaccia

B C. Panoramica di Access 2010. Elementi dell interfaccia Panoramica di Access 2010 A B C D E Elementi dell interfaccia A Scheda File (visualizzazione Backstage) Consente l accesso alla nuova visualizzazione backstage di Access 2010, che contiene un menu di comandi

Dettagli

GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0)

GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0) GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0) GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0)...1 Installazione e configurazione...2 Installazione ICM Server...3 Primo avvio e configurazione di ICM

Dettagli

Statistica 4038 (ver. 1.2)

Statistica 4038 (ver. 1.2) Statistica 4038 (ver. 1.2) Software didattico per l insegnamento della Statistica SERGIO VENTURINI, MAURIZIO POLI i Il presente software è utilizzato come supporto alla didattica nel corso di Statistica

Dettagli

Archimede Beta 1. Manuale utente

Archimede Beta 1. Manuale utente Archimede Beta 1 Manuale utente Archimede (Beta 1) Antares I.T. s.r.l. Indice Prerequisiti... 3 Installazione... 3 Accesso... 4 Recupero password... 4 Scadenza password... 4 Gestione Clienti... 6 Ricerca

Dettagli

Servizio Statini Web 2.0

Servizio Statini Web 2.0 Servizio Statini Web 2.0 Iscrizione al servizio Per accedere al servizio Statini 2.0 bisogna accedere con un Web Browser all indirizzo http://statini.unipi.it/. L accesso al servizio avviene indicando:

Dettagli

GUIDA ILLUSTRATA ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER LO SPESOMETRO 2013. di Matilde Fiammelli

GUIDA ILLUSTRATA ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER LO SPESOMETRO 2013. di Matilde Fiammelli GUIDA ILLUSTRATA ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER LO SPESOMETRO 2013 di Matilde Fiammelli Sicuramente tutti gli operatori del settore tributario e fiscale, i quali devono adempiere per conto dei propri clienti

Dettagli

PROGETTO FABBISOGNI STANDARD GUIDA DI ACCESSO E COMPILAZIONE DEL QUESTIONARIO. www.sose.it

PROGETTO FABBISOGNI STANDARD GUIDA DI ACCESSO E COMPILAZIONE DEL QUESTIONARIO. www.sose.it PROGETTO FABBISOGNI STANDARD GUIDA DI ACCESSO E COMPILAZIONE DEL QUESTIONARIO www.sose.it Sommario 1 Scopo del documento... 3 2 Accesso al portale... 3 3 Utilizzo del portale... 3 3.1 Accesso... 3 3.2

Dettagli

------------------------------------------------------------------------------------------------------------ MANUALE SOFTWARE LOCAZIONI

------------------------------------------------------------------------------------------------------------ MANUALE SOFTWARE LOCAZIONI MANUALE SOFTWARE LOCAZIONI 1. Introduzione... 2 2. Accesso al programma... 2 2.1. Menù principale... 3 3. Dati Fornitura... 3 3.1. Sezione - Dati Fornitura... 4 3.2. Sezione Soggetto richiedente la registrazione...

Dettagli

Portale tirocini. Manuale utente Per la gestione del Progetto Formativo

Portale tirocini. Manuale utente Per la gestione del Progetto Formativo GESTIONE PROGETTO FORMATIVO Pag. 1 di 38 Portale tirocini Manuale utente Per la gestione del Progetto Formativo GESTIONE PROGETTO FORMATIVO Pag. 2 di 38 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. ACCESSO AL SISTEMA...

Dettagli

RE Registro Elettronico

RE Registro Elettronico RE Registro Elettronico Premessa Il RE Registro Elettronico è la sezione della piattaforma WEB che consente, ai Docenti, di utilizzare le funzionalità di Registro di classe e di Registro del professore.

Dettagli

Maschera Panel PON Valutazione.M@t.abel+

Maschera Panel PON Valutazione.M@t.abel+ Manuale di istruzioni per la compilazione della Maschera Panel PON Valutazione.M@t.abel+ COMPETENZE PER LO SVILUPPO (FSE) A-2-FSE-2009-2 SI PREGA DI LEGGERE ATTENTAMENTE QUESTO MANUALE PRIMA DELLA COMPILAZIONE

Dettagli

ISTRUZIONI DI COMPILAZIONE

ISTRUZIONI DI COMPILAZIONE ISTRUZIONI DI COMPILAZIONE I due files (CPP.xls per il Consiglio Pastorale Parrocchiale e CPCP.xls per il Consiglio Pastorale della Comunità Pastorale) devono essere scaricati sul proprio PC: non è possibile

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO BILANCIO E FINANZE Dipartimento Finanze e Credito

REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO BILANCIO E FINANZE Dipartimento Finanze e Credito REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO BILANCIO E FINANZE Dipartimento Finanze e Credito Servizio Informatica Servizio Agevolazioni nelle Operazioni creditizie di garanzia Manuale per la compilazione

Dettagli

ANAGRAFE ALUNNI ISTRUZIONI PER LE SCUOLE PARITARIE Linee guida per la trasmissione delle nuove iscrizioni a.s. 2010/11

ANAGRAFE ALUNNI ISTRUZIONI PER LE SCUOLE PARITARIE Linee guida per la trasmissione delle nuove iscrizioni a.s. 2010/11 ANAGRAFE ALUNNI ISTRUZIONI PER LE SCUOLE PARITARIE Linee guida per la trasmissione delle nuove iscrizioni a.s. 2010/11 Al fine di poter trasmettere i dati delle Iscrizioni per l a.s. 2010/11 le scuole

Dettagli

Prontuario PlaNet Contabilità lavori

Prontuario PlaNet Contabilità lavori Prontuario PlaNet Contabilità lavori Status: Definitivo Pag. 1/34 File: Prontuario PlaNet Fornitori_00.doc INDICE PREMESSA...3 REQUISITI HARDWARE E SOFTWARE...4 ATTIVITÀ AMBITO DEL PROCESSO...5 Accesso

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2011 Progetto Istanze On Line 22 luglio 2011 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

INPS. Area Aziende. Manuale utente: Procedura di gestione delle deleghe

INPS. Area Aziende. Manuale utente: Procedura di gestione delle deleghe Istituto Nazionale Previdenza Sociale INPS Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Area Aziende : Procedura di gestione delle deleghe Documento: della procedura per la comunicazione e la gestione

Dettagli

Sistema GEFO Manuale di Gestione dei Progetti Finanziati

Sistema GEFO Manuale di Gestione dei Progetti Finanziati Sistema GEFO Manuale di Gestione dei Progetti Finanziati INDICE 1 INTRODUZIONE...3 1.1 NOTE PER L USO DEL MANUALE...3 1.2 IL MOTORE DI WORKFLOW...4 2 IL MOTORE DI WORKFLOW - PANORAMICA...5 2.1 ACCEDERE

Dettagli

Manuale delle funzioni client per lo scambio dei dati tra cassa ed enti esterni

Manuale delle funzioni client per lo scambio dei dati tra cassa ed enti esterni Manuale delle funzioni client per lo scambio dei dati tra cassa ed enti esterni Edilnet Soldo Edilnet Web Sistema On Line Denunce Operai Sportello virtuale per gli utenti aperto h24 Cfp Informatica Srl

Dettagli

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese.

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Presentazione: SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Il programma si distingue per la rapidità e l elasticità del processo di gestione

Dettagli

Manuale per la compilazione dei Questionari di rilevazione Monitor440 Modalità On-line e Off-Line

Manuale per la compilazione dei Questionari di rilevazione Monitor440 Modalità On-line e Off-Line Manuale per la compilazione dei Questionari di rilevazione Monitor440 Modalità On-line e Off-Line INVALSI Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e di formazione Via Borromini,

Dettagli

Questionario di Monitoraggio per Gruppo - Scuola

Questionario di Monitoraggio per Gruppo - Scuola Piano di informazione e formazione sull'indagine OCSE-PISA e altre ricerche nazionali e internazionali. Azione 2 Guida alla compilazione del Questionario di Monitoraggio per Gruppo - Scuola 1. Informazioni

Dettagli

MANUALE PER I DOCENTI: GESTIONE APPELLI E VERBALIZZAZIONE ESAMI ONLINE ESAMI SCRITTI

MANUALE PER I DOCENTI: GESTIONE APPELLI E VERBALIZZAZIONE ESAMI ONLINE ESAMI SCRITTI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO MANUALE PER I DOCENTI: GESTIONE APPELLI E VERBALIZZAZIONE ESAMI ONLINE ESAMI SCRITTI 1 SOMMARIO ACCESSO ALLA MYUNITO DOCENTE...3 GESTIONE LISTA ISCRITTI...4 INSERIMENTO

Dettagli

Manuale Blumatica Itaca

Manuale Blumatica Itaca 0 MANUALE BLUMATICA ITACA Il Protocollo ITACA è uno strumento adottato dalle Regioni per la valutazione del grado di sostenibilità energetico ambientale delle costruzioni approvato il 15 gennaio 2004 dalla

Dettagli

DENUNCE EDILCONNECT GUIDA COMPILAZIONE

DENUNCE EDILCONNECT GUIDA COMPILAZIONE Cassa Edile Como e Lecco DENUNCE EDILCONNECT GUIDA COMPILAZIONE COMPILAZIONE DA FILE PAGHE Guida per i consulenti e le imprese che compilano la denuncia utilizzando il file di esportazione dei software

Dettagli