Passaggio dei materiali dal cliente all agenzia. Le figure che compongono un team Il brief creativo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Passaggio dei materiali dal cliente all agenzia. Le figure che compongono un team Il brief creativo"

Transcript

1

2

3 Agenda Intro sul comunicare Cos è comunicare e perché un azienda deve comunicare Prima parte: L azienda comunica con l agenzia Passaggio dei materiali dal cliente all agenzia Seconda parte: L agenzia pubblicitaria Le figure che compongono un team Il brief creativo Il messaggio pubblicitario oggi, dal monologo alla conversazione Esempi di come si è evoluta la pubblicità da semplice messaggio a conversazione

4 Non si può non comunicare (Paul Watzlawick, Pragmatica della comunicazione umana, 1977)

5 Cos è comunicare? Si può benissimo non comunicare ma chi non comunica viene rapidamente dimenticato e difficilmente i suoi prodotti entreranno nell immaginario comune e nel vissuto delle persone. Perché per un organizzazione comunicare è: Ribadire la propria esistenza Far conoscere una novità Risolvere una crisi d immagine Un dovere Istituzionali, prodotti stagionali Nuovi prodotti, tecnologie, promozioni e offerte Dell azienda o in generale del mercato di riferimento Organismi di diritto pubblico, ministeri, enti istituzionali

6 Comunicare non è così semplice, soprattutto ora che i rapporti di forza tra consumatori e aziende sono cambiati Microsoft- pranzo tra azienda e consumatrice

7 Prima parte L azienda comunica con l agenzia

8 IL Brief Un azienda per comunicare con i propri clienti da sempre si rivolge ad un agenzia di comunicazione a cui assegna il lavoro da svolgere attraverso il brief. Alcune frasi celebri per ispirarci Redigere un buon Brief non è così semplice, soprattutto se non si hanno, poi, le idee così chiare su come realizzarlo

9 Hanno lavorato tre mesi, macinato una montagna di dati, fatto ricerche complesse e poi mi hanno dato un brief che diceva: dobbiamo convincere i consumatori che il nostro prodotto ha un buon sapore * *Hal Riney, quando dirigeva la Ogilvy e Mather di San Francisco *Giovanni Rana, al direttore strategico di una nota agenzia che gli chiedeva di esprimere sinteticamente il proprio brief * La chiave per un briefing efficace è individuare un insight semplice che possa essere drammatizzato in modo memorabile. Assicuratevi di sapere esattamente cosa volete. Dopo ditelo all agenzia nel modo più chiaro possibile * *Alan Doyle, Volkswagen UK, Communications Manager

10 Cominciamo col definire cosa NON deve essere un brief

11 Un brief non deve essere vago e impreciso Il brief va sempre costruito attraverso un lavoro lungo, articolato, puntuale e profondo. tanto ci pensa l agenzia è una convinzione dalla quale è opportuno sgomberare le menti Una creatività incisiva nasce solo da una strategia precisa

12 Un brief non deve essere inconsistente Ricerca di distintività, unicità. Che permettano all agenzia di comunicare qualcosa di interessante ai consumatori Uscire dagli angusti confini di un prodotto e cercare di capire chi lo consuma, e perché, non è compito esclusivo dell agenzia Lapalissiano: quanto più un prodotto è uguale ad altri, tanto più sarà difficile per l agenzia farlo percepire come diverso!

13 Un brief non deve essere TUTTO lo scibile su una marca o su un prodotto Selezionare! Rielaborare! Sintetizzare! Sull azienda, la marca, il prodotto, ci sono informazioni utili per il pubblicitario, ma tante altre superflue Spesso i pubblicitari sprecano giorni per arrivare a conclusioni che poi risultano essere scontate per l azienda - solo perché il materiale fornito nel brief è eccessivo e disorganico L espressione una montagna di ricerche e documenti di marketing non è sinonimo di brief

14 Un brief non deve essere irrealizzabile Richieste ragionevoli, in tempi e modalità ragionevoli Lavorare in tempi stretti o strettissimi quasi sempre compromette la completezza e l originalità del risultato perché inibisce l iniziativa, l intuizione e la creatività del team d agenzia Obiettivi eccessivamente roboanti e ambiziosi, a fronte di modesti mezzi a disposizione per conseguirli, frustrano il team d agenzia

15 Fondamentalmente, un brief deve dare risposta a tre domande sull azienda Dove siamo Cosa vogliamo per il futuro Come ci arriviamo

16 Dove siamo Analisi situazionale Il nostro Brand La concorrenza I consumatori I macrotrend

17 Il Brand Il punto di partenza di qualsiasi brief deve essere una descrizione sintetica ma completa di tutti gli aspetti costitutivi che danno valore ad una marca, ovvero della BRAND EQUITY A volte può essere necessaria addirittura una premessa sulla storia dell azienda che possiede la marca Di certo, questa fase del brief deve trasferire all agenzia un idea precisa degli elementi di DIVERSITA che rendono il brand del quale ci occupiamo degno di questo nome

18 Il Brand Fedeltà Nome e simbolo Qualità percepita Valore per l azienda Notorietà Immagine Valore di marca EQUITY Identità Associazioni Risorse esclusive Valore per il consumatore

19 La concorrenza Un altro momento basilare di un brief è la ricostruzione dello scenario competitivo, ovvero chi sono, come si muovono e comunicano i brand della concorrenza Posizionamenti di Marketing Posizionamenti di Comunicazione Budget e Strategie Media

20 I consumatori A seconda del mercato, della linea di prodotti o del prodotto specifico, i consumatori a cui ci si rivolge possono cambiare. E quindi fondamentale sapere: Chi si rivolge alla categoria di prodotti alla quale appartiene la vostra marca Chi consuma la marca Quale relazione c è tra i consumatori e la marca. Quale relazione c è tra i consumatori e le marche concorrenti

21 I consumatori Fondamentalmente, le caratteristiche dei consumatori da descrivere chiaramente all agenzia sono di due tipi: SOCIO-DEMOGRAFICHE (Che rispondono alla domanda CHI? ) Aree geografiche di residenza (Aree Nielsen) Età Sesso Professione Classe socio-economica PSICOGRAFICHE (Che rispondono alla domanda PERCHE?) Motivazioni Potenzialità Influenzabilità Carattere, stile di vita, ideologia

22 I macrotrend A volte determinati macro-fenomeni, riguardanti non solo una specifica categoria di consumatori ma la società nel suo insieme, possono essere utili a comprendere meglio sia la marca di cui ci occupiamo, sia la relazione tra i consumatori e una determinata categoria di marche e prodotti Monitor sociali, scenari di consumo, analisi sociologiche, etc

23 Cosa vogliamo dal futuro Obiettivi di marketing Obiettivi di comunicazione

24 Obiettivi di marketing Conoscere gli obiettivi di marketing è utile anche per l agenzia: Distinzione tra obiettivi a breve e a medio-lungo termine Che si tratti di prodotti già esistenti o di nuovi lanci, di solito gli obiettivi di marketing sono espressi in pecentuali (di vendita, di mercato, di distribuzione, etc) Da tradurre in un linguaggio più vivace di quello dei freddi numeri Es. Essere il grande antagonista del leader, Diventare il nuovo punto di riferimento del mercato o di una data categoria di consumatori - così da far capire all agenzia l intensità dell intervento che deve essere attuato attraverso la comunicazione

25 Obiettivi di comunicazione A dati obiettivi di marketing si correlano gli obiettivi che deve porsi la comunicazione Stimolo della domanda primaria Crescita della brand awareness Miglioramento o costruzione dell immagine di marca Aumento dell intenzione di acquisto Dare rassicurazioni

26 Come ci arriviamo Target Positioning Budget&Timing

27 Target Per una marca che vuole evolversi e in particolare per il lancio di un nuovo prodotto, il target di riferimento può essere diverso o più segmentato rispetto a quello individuato nell analisi situazionale Caratteristiche socio-demo Caratteristiche psicografiche

28 Positioning Nel tracciare il posizionamento evolutivo di una marca o quello di un suo nuovo prodotto, bisogna innanzitutto ispirarsi a due principi guida: DISTINTIVITÀ rispetto ai competitors RILEVANZA per il target

29 Positioning E molto utile tracciare tutti gli elementi costitutivi dell identità che si vuole trasmettere attraverso la comunicazione Esterno Territorio Centrale ESSENCE Attributi Benefit Valori Target Marginale Oggettivo/Razionale Soggettivo/emotivo Riflesso Reale E infine scegliere il punto di leva : quell elemento sul quale si vuole incentrare la comunicazione Personalità

30 Budget&Timing Indicare sempre il più precisamente possibile L ammontare delle risorse economiche a disposizione per la comunicazione I tempi entro i quali le varie fasi del processo di comunicazione dovranno svolgersi

31 Una volta che il brief è stato redatto e condiviso con l agenzia pubblicitaria il ruolo dell azienda finisce, almeno fino alla presentazione della creatività Seconda parte L agenzia pubblicitaria La palla passa, ora, all agenzia che attiverà un team composto da diverse figure professionali per soddisfare le richieste del cliente

32 When i grow up i wanna work in advertising-bambini

33 Le figure che compongono un team che deve realizzare una comunicazione appartengono, principalmente, a tre mondi, distinti tra loro e, per questo, complementari Reparto Account Reparto Planning Reparto Creativo

34 Reparto Account Account che dice No davanti allo specchio

35 Reparto Account Rappresenta il cliente in agenzia e l agenzia dal cliente Per il cliente, di cui conosce tutto, è sempre disponibile, a qualsiasi telefono, aziendale o privato e a qualsiasi ora Speso è accusato di essere troppo uno yes man Deve possedere un ottima conoscenza del mercato, dell arena competitiva, dei target di riferimento Coordina il team, fissa riunioni e scadenze e redige il budget da presentare al cliente

36 Reparto Account Stagista account Publicis

37 Reparto Planning Planner-una grande mente

38 Reparto Strategic Planning Si posiziona a cavallo tra razionalità e creatività Viene considerato il secchione dell agenzia Studia il contesto, i trend emergenti più rilevanti per i consumatori da cui parte per realizzare la strategia di comunicazione Definisce il target, il posizionamento e i territori di marca Definisce insight del consumatore, promessa e reasons why Apre la strada alla creatività

39 Reparto Strategic Planning Stagista planner Publicis

40 IL Brief Creativo Il reparto account e il reparto planning collaborano alla stesura del brief creativo Un modello di Brief creativo Così come il Brief passato dall azienda all agenzia serve a dare indicazioni sul lavoro da svolgere, cosi il brief creativo indirizza il reparto creativo nella realizzazione del messaggio

41 Realizzazione brief creativo Background: Breve analisi del cliente, la categoria merceologica di appartenenza, la sua storia, il suo vissuto nella mente del consumatore Obiettivi di Marketing e Comunicazione Sono gli stessi obiettivi che l azienda ha presentato nel suo Brief Target Profilo socio-demografico del destinatario della comunicazione Consumer Insight È la verbalizzazione di un problema/stato d animo/ bisogno, una credenza, un comportamento, un opinione, largamente partecipato dal pubblico, che permetta di drammatizzare la promessa del copy brief Promessa È il modo in cui il prodotto/brand risolverà il problema proposto nell insight Reason Why Sono le prove che permettono al brand di dichiarare la sua promessa

42 Tono di voce, stile di comunicazione, personalità di marca Come la marca comunica, il registro espressivo utilizzato, il tono:comico, positivo, duro, arrabbiato, persuasivo o convincente Canali e mezzi(formati) Attraverso quali mezzi sarà comunicato il messaggio e in quali formati Mandatory elements Sono delle imposizioni date dall azienda elementi che non possono mancare, termini che non si possono usare, vincoli grafici da rispettare Cosa si richiede all agenzia Elenco dei materiali che vanno portati in sede di presentazione Timing Data di consegna ed eventuali presentazioni intermedie

43

44

45

46 Reparto Creativo Creatitvi-parodia Jack Nicholson

47 Reparto Creativo Ha il compito di dare vita alla strategia generando un idea capace di rappresentarla al meglio I creatvi lavorano quasi sempre in coppia: Artdirector: decide la parte visuale,grafica e tipografica della comunicazione Copywriter: Il copy elabora il concept creando headline,tagline, e bodycopy Hanno spesso un ego molto vasto e tendono ad innamorarsi delle loro idee difendendole fino alla fine Sono spesso costretti ri-lavorare su un progetto molte volte a causa delle innumerevoli modifiche e osservazioni che il cliente apporta ad ogni presentazione

48 Reparto Creativo Stagista creativo Publicis

49 Con la realizzazione creativa e la conseguente presentazione al cliente il processo di realizzazione del messaggio di comunicazione dovrebbe terminare e passare alla fase esecutiva. Ma non sempre è così, i messaggi vengono ripresi, cambiati innumerevoli volte prima di entrare in produzione Riunione presentazione creatività Spesso infatti la visione agenzia-cliente non corrisponde, sia per oggettive divergenze sia perché gli uomini d azienda hanno un determinato modo di vedere i pubblicitari e viceversa e ne sono condizionati

50 Ma se nel passato bastava uno spettacolare spot tv per ottenere un buon risultato. La comunicazione era esclusivamente monologhi Parte terza Il messaggio pubblicitario oggi, dal monologo alla conversazione Oggi non è sufficiente: la comunicazione è diventata Conversazioni

51

52 Non è proprio più così, Did you know La multicanalità la possibilità di avere informazioni qui e ora, gli innumerevoli media a disposizione delle persone rendono il mestiere del pubblicitario sempre più difficile.e stimolante

53 Ma se nel passato bastava uno spettacolare spot tv e la comunicazione era esclusivamente monologhi I brand comunicavano unidirezionalmente a cosumatori passivi

54 Oggi non è sufficiente: la comunicazione è diventata Conversazioni La conversazione è ciò che i consumatori pensano e dicono riguardo un brand in modo veloce, costante e altamente condiviso

55 I consumatori sono cambiati ed è cambiato il loro modo di accedere ai contenuti pubblicitari. La sfida per il presente/ futuro è riuscire a fornire loro nuovi spunti di conversazione e, soprattutto, creare nuovi luoghi di conversazione viruali, reali, o entrambi L ultima agenzia pubblicitaria sulla terra Le agenzie, soprattutto le più grandi, devono essere quindi in grado di saper avvertire questo cambiamento ed adeguarsi, il rischio è l immobilismo e il sedersi su antichi fasti.con conseguenze facilmente ipotizzabili

56 Il compito per un brand riuscire ad entrare nella conversazione tra i suoi consumatori, aprendosi completamente a loro, alle loro opinioni e giudizi

57 La sfida per il futuro La sfida per il presente/ futuro è riuscire a fornire loro nuovi spunti di conversazione e, soprattutto, creare nuovi luoghi di conversazione viruali, reali, o entrambi I mercati sono conversazioni The Cluetrain manifesto

58 La sfida per il futuro 1999 A powerful global conversation has begun. Through the Internet, people are discovering and inventing new ways to share relevant knowledge with blinding speed. As a direct result, markets are getting smarter and getting smarter and faster than most companies.

59 I nuovi volti del fare pubblicità

60 Engaging customers

61 IL Mulino che vorrei Il mulino che vorrei è la prima iniziativa italiana di user generated content che coinvolge la marca a 360. Gli utenti sono invitati a proporre idee originali e realizzabili per migliorare alcuni degli aspetti che caratterizzano un brand( prodotto, distribuzione, responsabilità sociale, pack)

62 Le due idee, per quanto riguarda i prodotti, più votate dalla community hanno già superato la fase di fattibilità da parte dell azienda. Palicao e Soldino sono pronti per essere rilanciati sul mercato

63 Adidas Football fan page La pagina Facebook di Adidas Football rappresenta un ottima piattaforma per gli utenti per conversazioni sul mondo del calcio e ciò che lo circonda. Adidas ha, invece, la possibilità di canalizzare milioni di persone sul brand e, ovviamente, utilizzarla come vetrina di prodotto

64 Sito ufficiale Mulino Bianco Nel sito internet di Mulino Bianco sono integrati alcuni strumenti tipici del social media come Blogs e Forum, gli utenti attraverso la conversazione, sono canalizzati dov è massima la visibilità di marca: il sito istituzionale

65 L aprirsi di un brand ai suoi consumatori è una pratica da quest ultimi molto apprezzata e capace di legarli a doppio filo alla marca

66 Esperienzialità

67 Olio carli Per far vivere appieno un esperienza di brand ai suoi clienti Olio Carli ha modificato il proprio negozio in modo che sia visibile la linea di produzione, dei monitor, inoltre, permettono di seguire in diretta il lavoro del frantoio. Una dimostrazione di trasparenza per un brand che fa della qualità delle materie prime e dei processi produttivi uno dei suoi punti di forza

68 Il tour del risveglio Mulino Bianco Mulino bianco realizza il tour del risveglio, un viaggio a tappe che tocca in due anni cento piazze italiane, per affermare l importanza di una prima colazione buona e sana. Le famiglie sono invitate a gustare una buona colazione offerta dal brand, mentre partecipano ad iniziative di edutainment. I consumatori vivono un esperienza di brand che difficilmente dimenticheranno e che li avvicinerà ancor più a mulino bianco e ai suoi prodotti

69 Trend Emergenti: La convergenza

70 Riscoprire i mezzi classici integrandoli con le nuove tecnologie, mixare realtà fisica e virtuale per creare un unicum in cui non esiste più confine tra i due territori, la geolocalizzazione sono alcuni dei trend emergenti più interessanti e a cui le aziende e gli addetti ai lavori del mondo della pubblicità devono guardare per essere sempre più vicini ai propri consumatori e non perdere il treno del progresso Digital native-bambina

71 AXA Belgium Lo scopo è il lancio di un applicazione per I-Phone di AXA. Publicis Modem Belgio realizza una pubblicità che, utilizzando come base un media classico come la stampa, è fruibile solamente se si possiede un I-phone. Ottimo esempio di come sia possibile e affascinante la rivisitazione dei mezzi classici garzie alle opportunità fornite dalle nuove tecnologie

72 Four square: essere sempre localizzati e localizzabili Four square è un social location-based mobile games, che combina gli aspetti di un gioco di competizione alla dimensione di social network alla connessione con i luoghi fisici e alla condivisione di opinioni. In qualsiasi momento si può condividere con gli amici la propria posizione e far sapere loro ciò che si sta facendo, convergono la propria realtà fisica con la realtà virtuale propria dei social media. Alcune aziende sono già entrate in questo mondo, Starbucks ad esempio mette in palio dei premi per chi si geolocalizzi all interno dei suoi store Messo in palio da Starbucks per gli utenti che fanno check-in in almeno cinque diversi punti vendita. Una delle principali leve che hanno decretato il successo di Foursquare consiste nella possibilità di accumulare badge, distintivi, virtuali, di ogni ordine e grado

73 555 KUBIK "How it would be, if a house was dreaming" Palazzi che sembrano crollare, video in 3d proiettati su facciate storiche di monumenti antichi, con le nuove tecnologie realtà fisiche e virtuali si fondono dando vita ad un ibrido in costante evoluzione e dai possibili suggestivi risvolti anche nell advertising Dimostrazione 555 kubik

74 Per concludere alcune delle migliori case history degli ultimi tempi

75 Dalla prima vera campagna virale Gorilla Cadbury

76 Alle nuove iniziative basate sull interattività v=4ba1bqj4s2m

77 Passando per il pluripremiato progetto non convenzionale Heineken partita-finto evento musicale

78 Fino all ultimo caso di successo Old spicy

79 Alcuni spot tv interessanti Alfa mito

80 Alcuni spot tv interessanti Sky sosia

81 Alcuni spot tv interessanti Twingo madre e figlia

82 Alcuni spot tv interessanti Vodafone più internet per Totti

83 Alcuni spot tv interessanti Heineken uomini che urlano

84 Nonostante la difficoltà ad individuare possibili target a cui rivolgersi, la saturazione di mezzi e messaggi, i rapporti non sempre idilliaci con i clienti, le nottate in agenzia e i documenti che hanno fino a 7 versioni definitive Mad man-significato pubblicità. fare pubblicità rimane uno dei lavori più gratificanti ed emozionanti.

85 Grazie

MENU SERVIZI. marketing esperienziale

MENU SERVIZI. marketing esperienziale MENU SERVIZI marketing esperienziale Le ultime tendenze e studi nel mondo del marketing e della comunie hanno decretati una sempre maggiore diffusione del Marketing Esperienziale. Un esperienza ricca di

Dettagli

Dalla Strategia all Esecuzione Creativa

Dalla Strategia all Esecuzione Creativa Dalla Strategia all Esecuzione Creativa Prof. Bruno Buzzo Docente di Tecnica della Comunicazione Facoltà di Economia - Università di Genova Amministratore Delegato e Condirettore Generale PBCOM S.p.A.

Dettagli

COME NASCE UNA CAMPAGNA PUBBLICITARIA. IL MARKETING E LA COMUNICAZIONE L agenzia e l azienda

COME NASCE UNA CAMPAGNA PUBBLICITARIA. IL MARKETING E LA COMUNICAZIONE L agenzia e l azienda COME NASCE UNA CAMPAGNA PUBBLICITARIA IL MARKETING E LA COMUNICAZIONE L agenzia e l azienda La strategia comunicativa è innanzitutto strategia MARKETING Per un azienda essere Marketing oriented, orientata

Dettagli

Un AGENZIA PUBBLICITARIA è un azienda che produce un servizio.

Un AGENZIA PUBBLICITARIA è un azienda che produce un servizio. Fare la pubblicità Un AGENZIA PUBBLICITARIA è un azienda che produce un servizio. All Agenzia si rivolge un azienda, cioè un BRAND, che ha bisogno di comunicare al mercato: un riposizionamento, il lancio

Dettagli

LA CAMPAGNA PUBBLICITARIA COPY STRATEGY

LA CAMPAGNA PUBBLICITARIA COPY STRATEGY LA CAMPAGNA PUBBLICITARIA COPY STRATEGY SVILUPPO DELLA CAMPAGNA Prima fase: IL BRIEFING scambio di informazioni fondamentale per lo sviluppo della campagna. Il brief contiene molteplici informazioni su:

Dettagli

STRATEGIA DI COMUNICAZIONE

STRATEGIA DI COMUNICAZIONE STRATEGIA DI COMUNICAZIONE Prof. Paolo Ricotti 30 Novembre 2009 STRATEGIA DI COMUNICAZIONE 1 CICLO DEL PRODOTTO 2 IMPATTO MEDIA DEFINIZIONE BUDGET GRP: GROSS RATING POINT OTS: OPPORTUNITY TO SEE NAZIONALE

Dettagli

Il Piano di comunicazione

Il Piano di comunicazione Il Piano di comunicazione 23 lezione 11 novembre 2011 Cosa è un piano di comunicazione Il piano di comunicazione è uno strumento utilizzato da un organizzazione per programmare le proprie azioni di comunicazione

Dettagli

STRUMENTI E TECNICHE LEZIONE 2: PIANO DI COMUNICAZIONE ONLINE

STRUMENTI E TECNICHE LEZIONE 2: PIANO DI COMUNICAZIONE ONLINE WEB 2.0 STRUMENTI E TECNICHE LEZIONE 2: PIANO DI COMUNICAZIONE ONLINE Tina Fasulo CRISI DEL MODELLO 1 A MOLTI La moltiplicazione dei contenuti digitali e distribuzione dell attenzione su molteplici canali

Dettagli

Progettazione e realizzazione di un annuncio pubblicitario a mezzo stampa (annunci in giornali o riviste).

Progettazione e realizzazione di un annuncio pubblicitario a mezzo stampa (annunci in giornali o riviste). Progettazione e realizzazione di un annuncio pubblicitario a mezzo stampa (annunci in giornali o riviste). campagna pubblicitaria Serie di messaggi pubblicitari che, attraverso uno o più media, mirano

Dettagli

LA TUA CITTA A PORTATA DÌ CLICK. www.mycityweb.info

LA TUA CITTA A PORTATA DÌ CLICK. www.mycityweb.info LA TUA CITTA A PORTATA DÌ CLICK www.mycityweb.info Giulia si trova a Milano per un appuntamento di lavoro, le servono un paio di scarpe rosse e non sa in quale negozio trovarle. Allora decide di affidarsi

Dettagli

LA TUA CITTA A PORTATA DÌ CLICK. www.mycityweb.info

LA TUA CITTA A PORTATA DÌ CLICK. www.mycityweb.info LA TUA CITTA A PORTATA DÌ CLICK www.mycityweb.info IDEA INNOVATIVO SERVIZIO WEB/APP PER LA RICERCA DINEGOZI, RISTORANTI, PRODOTTI/SERVIZI ALL INTERNO DELL ECOSISTEMA CITTADINO. AVVICINARE LE PERSONE AI

Dettagli

Case history Miss Broadway

Case history Miss Broadway E giunto il momento per i brand di non preoccuparsi più dei social media, ma solo di goderne i benefici. Case history Miss Broadway Paglieri Sell System Miss Broadway http://www.missbroadway.it/ http://www.facebook.com/miss.broadway.makeup

Dettagli

SOCIAL MEDIA MARKETING. pubblishock.it

SOCIAL MEDIA MARKETING. pubblishock.it SOCIAL MEDIA MARKETING - 2 - COSA SONO I SOCIAL NETWORK? I social network sono delle piattaforme web nate per condividere idee e informazioni con altre persone, che a loro volta possono esprimere il proprio

Dettagli

WEB MARKETING 2.0. La nuova proposta di implementazione di un progetto Marketing 2.0

WEB MARKETING 2.0. La nuova proposta di implementazione di un progetto Marketing 2.0 WEB MARKETING 2.0 La nuova proposta di implementazione di un progetto Marketing 2.0 È un stato di evoluzione del Web, caratterizzato da strumenti e piattaforme che enfatizzano la collaborazione e la condivisione

Dettagli

Esperienza possibile Progettare un intervento pastorale su Social Network

Esperienza possibile Progettare un intervento pastorale su Social Network Esperienza possibile Progettare un intervento pastorale su Social Network Elaborazione di un esperienza pastorale utilizzando come mezzo di comunicazione un Social Network. I punti di partenza sono: Proposta

Dettagli

MUSICA E IMMAGINE. musica e cinema. musica e cinema. musica e TV. musica e pubblicità. Copyright Mirco Riccò Panciroli

MUSICA E IMMAGINE. musica e cinema. musica e cinema. musica e TV. musica e pubblicità. Copyright Mirco Riccò Panciroli MUSICA E IMMAGINE musica e cinema musica e TV musica e pubblicità Copyright Mirco Riccò Panciroli musica e cinema musica e cinema La colonna sonora colonna sonora Parlato inciso in varie lingue nelle sale

Dettagli

Social Media Marketing

Social Media Marketing Durata: 168 ore Social Media Marketing OBIETTIVI Il corso, con una formazione di carattere tecnico/pratico, fornisce agli allievi un approfondita panoramica delle più innovative strategie dell unconventional,

Dettagli

Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication

Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication G&P communication srl - Milano Dal web 1.0 al web 2.0 la grande rivoluzione web 1.0 Statico

Dettagli

LE POLITICHE DI COMUNICAZIONE

LE POLITICHE DI COMUNICAZIONE LE POLITICHE DI COMUNICAZIONE FINALITA far conoscere, differenziare e fare memorizzare il prodotto e la marca ad accrescerne il valore percepito (significati simbolici, segnali di valore) La differenziazione

Dettagli

Indice. Parte I L e-voluzione del marketing: il nuovo approccio al mondo digitale... 1

Indice. Parte I L e-voluzione del marketing: il nuovo approccio al mondo digitale... 1 Premessa Prefazioni... xi... xiii Parte I L e-voluzione del marketing: il nuovo approccio al mondo digitale... 1 Capitolo 1 La trasformazione digitale e la sfida per le organizzazioni... 3 1.1 Premessa...

Dettagli

un Cuore Verde a Pochi Passi dal Blu

un Cuore Verde a Pochi Passi dal Blu Destinazione Turismo Interno un Cuore Verde a Pochi Passi dal Blu Corso Turismatica Prof. Paini 1 Introduzione La breve relazione intende delineare i passi base per introdurre sul mercato della rete una

Dettagli

2.0: Facebook per dialogare con i clienti e promuovere un territorio. A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.

2.0: Facebook per dialogare con i clienti e promuovere un territorio. A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara. 2.0: Facebook per dialogare con i clienti e promuovere un territorio A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Novembre 2015 Dal Web 1.0 al Web 2.0 WEB 1.0 USO LA RETE WEB 2.0 SONO IN RETE WEB

Dettagli

Seminario sulle Sponsorizzazioni Stella Romagnoli. Lezione 4: valorizzazione delle sponsorizzazioni

Seminario sulle Sponsorizzazioni Stella Romagnoli. Lezione 4: valorizzazione delle sponsorizzazioni Seminario sulle Sponsorizzazioni Lezione 4: valorizzazione delle sponsorizzazioni Valorizzazione delle sponsorizzazioni Definizione: che vuol dire valorizzare le sponsorizzazioni Gli strumenti utilizzati

Dettagli

parlargli con che mezzo con quale intensità

parlargli con che mezzo con quale intensità 4.2.3 Il Piano di Il piano di integra le diverse attività di con l'obiettivo della soddisfazione del cliente Il tipo di pubblico da raggiungere con la determina contenuto e medium del messaggio Per una

Dettagli

COMUNICAZIONE ITALIANA

COMUNICAZIONE ITALIANA COMUNICAZIONE ITALIANA Il Business Social Media che comunica su carta, interagisce su internet, decide di persona. Edizioni Servizi Eventi COMUNICAZIONE ITALIANA Il Business Social Media che comunica su

Dettagli

Promuovere con successo un attività utilizzando Internet

Promuovere con successo un attività utilizzando Internet Promuovere con successo un attività utilizzando Internet Il piano operativo Quando si opera su Web non ci si deve lanciare in operazioni disorganizzate valutando solamente i costi. È fondamentale studiare

Dettagli

Influenza e uso dei social network per il messaggio politico. alessandro scartezzini

Influenza e uso dei social network per il messaggio politico. alessandro scartezzini Influenza e uso dei social network per il messaggio politico alessandro scartezzini CHI SONO http://www.linkedin.com/pub/alessandro-scartezzini/0/393/721 alessandro@webperformance.it - Dal 2010 fondatore

Dettagli

Chi siamo. La normativa ESOMAR (European Society For Opinion And Marketing Research), della quale istituzione Quaeris ha un membro associato.

Chi siamo. La normativa ESOMAR (European Society For Opinion And Marketing Research), della quale istituzione Quaeris ha un membro associato. Chi siamo Quaeris è un istituto di ricerca specializzato nel settore del marketing research e dei sondaggi. Nato a Treviso nel 1996 opera a livello nazionale ed internazionale. Quaeris fornisce servizi

Dettagli

Corso Marketing per il No-Profit. Pescara, 05 Febbraio 2016

Corso Marketing per il No-Profit. Pescara, 05 Febbraio 2016 Corso Marketing per il No-Profit Pescara, 05 Febbraio 2016 Il vero marketing per per la tua la azienda. tua azienda. Programma Introduzione Venerdì 5 Febbraio Il Marketing Strategico per il No Profit Sabato

Dettagli

Social media e btb: un binomio possibile? Prima parte Relatore: Federico Rossi

Social media e btb: un binomio possibile? Prima parte Relatore: Federico Rossi Social media e btb: un binomio possibile? Prima parte Relatore: Federico Rossi Prima parte - Parleremo di evoluzione della comunicazione btb Ma le aziende btb comunicano? Come cambia la comunicazione btb

Dettagli

Pubblicità e strategie di comunicazione integrata A. a. 2013-2014

Pubblicità e strategie di comunicazione integrata A. a. 2013-2014 Pubblicità e strategie di comunicazione integrata A. a. 2013-2014 La sfida: individuare e costruire un consumer insight Una motivazione rilevanteper il target specifico, necessariaa comunicare il beneficio

Dettagli

01 ABOUT 02 MISSION 03 DIRECT EMAIL MARKETING 04 DISPLAY ADVERTISING 05 SOCIAL MEDIA MARKETING 06 WEB DESIGN 07 SEO 08 IT CONSULTING 09 CONCLUSIONI

01 ABOUT 02 MISSION 03 DIRECT EMAIL MARKETING 04 DISPLAY ADVERTISING 05 SOCIAL MEDIA MARKETING 06 WEB DESIGN 07 SEO 08 IT CONSULTING 09 CONCLUSIONI 01 ABOUT 02 MISSION 03 DIRECT EMAIL MARKETING 04 DISPLAY ADVERTISING 05 SOCIAL MEDIA MARKETING 06 WEB DESIGN 07 SEO 08 IT CONSULTING 09 CONCLUSIONI 10 CONTATTI 01 ABOUT Il Network di GruppoFacile GruppoFacile

Dettagli

Presentazione d agenzia

Presentazione d agenzia Milan, Luglio 2014 Presentazione d agenzia http://vimeo.com/81486395 1. HURRICANE LA PRIMA AGENZIA IBRIDA IN ITALIA Hurricane è la PRIMA AGENZIA IBRIDA in Italia Oggi non esistono più differenti agenzie:

Dettagli

Un fattore decisivo per il vostro business è far arrivare il vostro messaggio al giusto pubblico.

Un fattore decisivo per il vostro business è far arrivare il vostro messaggio al giusto pubblico. Un fattore decisivo per il vostro business è far arrivare il vostro messaggio al giusto pubblico. Per raggiungere i vostri obiettivi affidatevi a dei professionisti. UFFICI STAMPA PR WEB UFFICI STAMPA

Dettagli

Fare business sul web: 5 regole fondamentali per le PMI

Fare business sul web: 5 regole fondamentali per le PMI Fare business sul web: 5 regole fondamentali per le PMI Impresa 2.0 Bologna, 8 giugno 2011 Chi sono Mi occupo di marketing online dal 2000 Digital Marketing Manager freelance da aprile 2011 Blogger dal

Dettagli

La LOYALTY come cuore della Brand Strategy

La LOYALTY come cuore della Brand Strategy La LOYALTY come cuore della Brand Strategy Julia Schwoerer Parma, 26 Ottobre 2012 Mulino Bianco Brand Health KPIs 2011 2009 2010 2011 KEY INDICATORS Brand Awareness Spontanea -TOM 42.4 48.1 48.8 Brand

Dettagli

EVENTI E GIOCO DI SQUADRA I successi non dipendono solo dal planner. Eventi e gioco di squadra

EVENTI E GIOCO DI SQUADRA I successi non dipendono solo dal planner. Eventi e gioco di squadra EVENTI E GIOCO DI SQUADRA I successi non dipendono solo dal planner 1 L Azienda Profilo Aziendale Un orologio, che con i suoi meccanismi interni permette di unire le energie di più elementi per raggiungere

Dettagli

7mas ti aiuta a entrare nel mondo della grafica PASSO DOPO PASSO!

7mas ti aiuta a entrare nel mondo della grafica PASSO DOPO PASSO! MONDO GRAFICA 7mas ti aiuta a entrare nel mondo della grafica PASSO DOPO PASSO! IL MATTONE di ogni comunicazione Grafica La pubblicità è quella forma di comunicazione che raggruppa la diffusione di messaggi

Dettagli

Ofi cina. d impresa. Marketing

Ofi cina. d impresa. Marketing d impresa Ofi cina d impresa Siamo una società di consulenza e servizi marketing che sviluppa innovazione e creatività fi nalizzate al raggiungimento di obiettivi tangibili e percepibili dal cliente,

Dettagli

/Creative agency for emerging media

/Creative agency for emerging media Nel 2002 quattro professionisti con esperienza decennale nella comunicazione danno vita a Imille, un agenzia creativa fortemente proiettata verso i media digitali. /Creative agency for emerging media Imille

Dettagli

Verifica acquisizione conoscenze. Pubblico: fornisce informazioni anche all esterno (diplomi, voti,...) Alla fine di un segmento di formazione

Verifica acquisizione conoscenze. Pubblico: fornisce informazioni anche all esterno (diplomi, voti,...) Alla fine di un segmento di formazione VALUTAZIONE SOMMATIVA VALUTAZIONE FORMATIVA Verifica acquisizione conoscenze Pubblico: fornisce informazioni anche all esterno (diplomi, voti,...) Alla fine di un segmento di formazione SCOPO CARATTERE

Dettagli

La Campagna di informazione e comunicazione: ideazione, monitoraggio e valutazione. Davide Bergamini Roma 24 giugno 2015

La Campagna di informazione e comunicazione: ideazione, monitoraggio e valutazione. Davide Bergamini Roma 24 giugno 2015 La Campagna di informazione e comunicazione: ideazione, monitoraggio e valutazione Davide Bergamini Roma 24 giugno 2015 GLI ATTORI DELLA COMUNICAZIONE 1 MEDIA MODERNI, CONTEMPORANEI E UGC: il bombardamento

Dettagli

SURF. La rivoluzione digitale: il ruolo del web nelle campagne di comunicazione sociale ELENA ZANELLA

SURF. La rivoluzione digitale: il ruolo del web nelle campagne di comunicazione sociale ELENA ZANELLA + ELENA ZANELLA La rivoluzione digitale: il ruolo del web nelle campagne di comunicazione sociale COMUNICARE PER CRESCERE PUBBLICITA PROGRESSO FONDAZIONE CARIPLO, 15 APRILE 2015 SURF STARTUPUNITÀRACCOLTAFONDI

Dettagli

Company Prof.ile. Il chi. Il come. Il perché.

Company Prof.ile. Il chi. Il come. Il perché. Company Prof.ile Il chi. Il come. Il perché. Sommario Introduzione Presentazione Approccio I plus La rete di progetti Servizi Perché scegliere Toast? Clienti Contatti Introduzione Il ruolo delle agenzie

Dettagli

LABORATORIO DI PSICOLOGIA COGNITIVA LA PERSUASIONE 4. Gaia Vicenzi - Laboratorio di 1

LABORATORIO DI PSICOLOGIA COGNITIVA LA PERSUASIONE 4. Gaia Vicenzi - Laboratorio di 1 LABORATORIO DI PSICOLOGIA COGNITIVA LA PERSUASIONE 4 Gaia Vicenzi - Laboratorio di 1 PUBBLICITA MARCA Gaia Vicenzi - Laboratorio di 2 LA PUBBLICITA Parlare di comunicazione persuasiva oggi significa evocare

Dettagli

2. e i risultati che si vogliono conseguire

2. e i risultati che si vogliono conseguire L obiettivo di questo intervento consiste nel mostrare come trarre la massima efficienza nelle operazioni multi-canale di vendita e sincronizzazione online. Per efficienza si intende la migliore coniugazione

Dettagli

PRESENTANO. La prima proposta di promozione Ticket Around. Per Music Festival, in Italia.

PRESENTANO. La prima proposta di promozione Ticket Around. Per Music Festival, in Italia. PRESENTANO La prima proposta di promozione Ticket Around. Per Music Festival, in Italia. ticket around significa ufficio stampa che pensa a come vendere biglietti. ticket around significa social network

Dettagli

Lezione 15: i mestieri della comunicazione Stella Romagnoli

Lezione 15: i mestieri della comunicazione Stella Romagnoli Lezione 15: i mestieri della comunicazione Stella Romagnoli } I mestieri della comunicazione In azienda Brand e Corporate Image Pubblicità (above the line) Below-the-line Media Eventi Sponsorizzazioni

Dettagli

Come sviluppare una strategia social per la promozione della propria struttura. www.claudiazarabara.it Dicembre 2015

Come sviluppare una strategia social per la promozione della propria struttura. www.claudiazarabara.it Dicembre 2015 Come sviluppare una strategia social per la promozione della propria struttura www.claudiazarabara.it Dicembre 2015 Utenti Internet nel mondo Utenti Internet in Europa Utenti Internet in Italia Utenti

Dettagli

creatività in movimento

creatività in movimento creatività in movimento Marketing, Promozione e Ufficio Stampa sono Comunicazione, le nostre molteplici inclinazioni nonché obiettivi aziendali per trasformare le idee in qualcosa di concreto, toccante,

Dettagli

1. Orientamento al prodotto 2. Orientamento alle vendite 3. Orientamento al mercato 4. Orientamento al marketing

1. Orientamento al prodotto 2. Orientamento alle vendite 3. Orientamento al mercato 4. Orientamento al marketing L ATTIVITA COMMERCIALE DELL AZIENDA: MARKETING Attività e processi mediante i quali l azienda è presente sul mercato reale su cui colloca i propri prodotti. Solitamente il marketing segue un preciso percorso,

Dettagli

22/10/2015 L AGENZIA DI PUBBLICITA ORGANIZZAZIONE DI UN AGENZIA I SERVIZI DELL AGENZIA REPARTO ACCOUNT

22/10/2015 L AGENZIA DI PUBBLICITA ORGANIZZAZIONE DI UN AGENZIA I SERVIZI DELL AGENZIA REPARTO ACCOUNT L AGENZIA DI PUBBLICITA ORGANIZZAZIONE DI UN AGENZIA I SERVIZI DELL AGENZIA Sono fondamentalmente 5: - LA PIANIFICAZIONE STRATEGICA - LA CREATIVITA - LA PRODUZIONE - IL MEDIA - LA GESTIONE LA PIANIFICAZIONE

Dettagli

TECNICHE PROFESSIONALI PER IL COMMERCIO E LA GRAFICA PUBBLICITARIA

TECNICHE PROFESSIONALI PER IL COMMERCIO E LA GRAFICA PUBBLICITARIA TECNICHE PROFESSIONALI PER IL COMMERCIO E LA GRAFICA PUBBLICITARIA TERZO ANNO U.D.A.: 01 LA MULTIMEDIALITÀ Individuare ed utilizzare le moderne forme di comunicazione visiva e multimediale, anche con riferimento

Dettagli

LE POLITICHE DI COMUNICAZIONE. Prof. Giancarlo Ferrero 1

LE POLITICHE DI COMUNICAZIONE. Prof. Giancarlo Ferrero 1 LE POLITICHE DI COMUNICAZIONE Prof. Giancarlo Ferrero 1 FINALITA Le politiche di comunicazione sono principalmente rivolte a: far conoscere, differenziare e fare memorizzare il prodotto e la marca ad accrescerne

Dettagli

La relazione con il cliente, evoluzione, tra nuove esigenze e opportunità

La relazione con il cliente, evoluzione, tra nuove esigenze e opportunità La relazione con il cliente, evoluzione, tra nuove esigenze e opportunità Mario Massone fondatore Club CMMC 1) Il Marketing, nuova centralità: meno invasivo, più efficace 2) La customer experience, come

Dettagli

IL BUDGET PUBBLICITARIO SILVIA LEGNANI

IL BUDGET PUBBLICITARIO SILVIA LEGNANI SILVIA LEGNANI IL BUDGET! È un programma di spesa, riferito ad un periodo di tempo stabilito.! Le voci che compongono il budget riguardano tutti i settori dell azienda.! IL BUDGET PUBBLICITARIO! È il programma

Dettagli

Comunicazione e Marketing Organizzazione Aziendale. Industria & ICT Energia Consumer Hi-Tech Cosmesi Turismo & Benessere

Comunicazione e Marketing Organizzazione Aziendale. Industria & ICT Energia Consumer Hi-Tech Cosmesi Turismo & Benessere Comunicazione e Marketing Organizzazione Aziendale Industria & ICT Energia Consumer Hi-Tech Cosmesi Turismo & Benessere MultiPiani si occupa dal 1994 di Comunicazione e Marketing strategico, rivolgendosi

Dettagli

Azienda 2.0. Le imprese e i social networks, opportunità e gestione dei rischi. Stefano Ventura

Azienda 2.0. Le imprese e i social networks, opportunità e gestione dei rischi. Stefano Ventura Azienda 2.0 Le imprese e i social networks, opportunità e gestione dei rischi Stefano Ventura 1. Il nuovo scenario social 2. Necessaria strategia 2.0 3. La nostra esperienza 4. La gestione dei rischi 1.

Dettagli

imirror dispositivi multimediali con sede nello stato della California. È attualmente una delle aziende più note, discusse, e produttive del mondo.

imirror dispositivi multimediali con sede nello stato della California. È attualmente una delle aziende più note, discusse, e produttive del mondo. imirror Scenario di riferimento \ Benchmarking Apple Inc. è un'azienda statunitense che produce sistemi operativi, computer e dispositivi multimediali con sede nello stato della California. È attualmente

Dettagli

A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Gennaio 2013

A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Gennaio 2013 Web e Social Network: non solo comunicazione ma condivisione A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Gennaio 2013 Dal Web 1.0 al Web 2.0 WEB 1.0 USO LA RETE WEB 2.0 SONO IN RETE WEB 2.0 SIAMO

Dettagli

DAL BRIEF ALLO SPOT. Prof.ssa Silvia Gravili silvia.gravili@unisalento.it

DAL BRIEF ALLO SPOT. Prof.ssa Silvia Gravili silvia.gravili@unisalento.it DAL BRIEF ALLO SPOT Prof.ssa Silvia Gravili silvia.gravili@unisalento.it 1 AVVERTENZA: i video discussi durante la lezione sono disponibili all indirizzo: http://www.youtube.com/user/mrsgravili#grid/user/76a6ca576d437ec5

Dettagli

territorio arte cultura viaggio

territorio arte cultura viaggio territorio arte cultura viaggio A REVOLUTION DOESN T HAPPEN WHEN A SOCIETY ADOPTS A NEW TOOLS, IT HAPPENS WHEN A SOCIETY ADOPTS A NEW BEHAVIOURS (Clay Shirky) EventOneItaly, è una giovane realtà che nasce

Dettagli

BRIEF. Eventi Non Convenzionali

BRIEF. Eventi Non Convenzionali ALL. 1 BRIEF Eventi Non Convenzionali Il Gruppo Ferrovie dello Stato ha l esigenza di individuare una società specializzata cui affidare la realizzazione di eventi non convenzionali secondo le modalità

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 COPYWRITER

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 COPYWRITER COPYWRITER 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Web Communication Strategies

Web Communication Strategies Web Communication Strategies The internet is becoming the town square for the global village of tomorrow. Bill Gates 1 ottobre 2013 Camera di Commercio di Torino Barbara Monacelli barbara.monacelli@polito.it

Dettagli

Approfondimento L interazione tra mercato e impresa

Approfondimento L interazione tra mercato e impresa Approfondimento L interazione tra mercato e impresa Glossario di marketing Accettazione: pubblico. misura l accoglimento di un annuncio pubblicitario da parte del Account: figura professionale che svolge

Dettagli

AB&A comunicazione: l agenzia con un cuore digitale

AB&A comunicazione: l agenzia con un cuore digitale AB&A comunicazione: l agenzia con un cuore digitale Un gruppo compatto e professionale, un esperienza pluriennale, un approfondita conoscenza del mondo della comunicazione in tutte le sue sfaccettature,

Dettagli

What you dream, is what you get.

What you dream, is what you get. What you dream, is what you get. mission MWWG si propone come punto di riferimento nella graduale costruzione di una immagine aziendale all'avanguardia. Guidiamo il cliente passo dopo passo nella creazione

Dettagli

COSTRUIRE STRATEGIE SUI SOCIAL MEDIA. www.bakeka.com info@ bakeka.com 02-43125800 Via Belfiore 16, 20145 - Milano

COSTRUIRE STRATEGIE SUI SOCIAL MEDIA. www.bakeka.com info@ bakeka.com 02-43125800 Via Belfiore 16, 20145 - Milano COSTRUIRE STRATEGIE SUI SOCIAL MEDIA Chi siamo Bakeka opera dal 2004 come agenzia di comunicazione "dinamica", creativa e intraprendente, offre alle aziende i servizi indispensabili per una buona strategia

Dettagli

ING DIRECT lancia Prendi Parte al Cambiamento : un iniziativa per stimolare il singolo e migliorare la collettività

ING DIRECT lancia Prendi Parte al Cambiamento : un iniziativa per stimolare il singolo e migliorare la collettività ING DIRECT lancia Prendi Parte al Cambiamento : un iniziativa per stimolare il singolo e migliorare la collettività Un progetto per premiare con 100.000 euro la start-up italiana più innovativa, un percorso

Dettagli

Master in marketing e comunicazione

Master in marketing e comunicazione Master in marketing e comunicazione Il Master intende fornire i fondamenti metodologici per operare in un settore in continua evoluzione come quello del marketing. Oggi la saturazione dei mercati impone

Dettagli

Puoi aumentare la popolarità della tua azienda e singoli prodotti, sia a livello locale che più ampio.

Puoi aumentare la popolarità della tua azienda e singoli prodotti, sia a livello locale che più ampio. A cosa può servire? Awareness Puoi aumentare la popolarità della tua azienda e singoli prodotti, sia a livello locale che più ampio. Lead generation Puoi aumentare la generazione di contatti profilati

Dettagli

Communication mix - Advertising

Communication mix - Advertising Economia e Tecnica della Comunicazione Aziendale Communication mix - Advertising Lezione 11 Pubblicità Qualunque forma di presentazione e promozione non personale di idee, beni o servizi svolta dietro

Dettagli

Introduzione al Retail

Introduzione al Retail Introduzione al Retail Lezione 14.03.13 Pio Zito MARKETING RELAZIONALE FACOLTA DI SCIENZE MANAGERIALI Il Retail etailè un sistema di vendita evoluto composto da una rete di punti caratterizzati da: SPECIALIZZAZIONE

Dettagli

BUZZ MARKETING PRESENTAZIONE GENERALE

BUZZ MARKETING PRESENTAZIONE GENERALE BUZZ MARKETING PRESENTAZIONE GENERALE info@nonickname.it Buzz Marketing - Indice Cos e il Buzz Marketing Posizionamento nel Marketing Mix I Buzzer, chi sono? Attività generale Viral marketing Brief di

Dettagli

soddisfiamo fame di successo la vostra nella comunicazione

soddisfiamo fame di successo la vostra nella comunicazione soddisfiamo la vostra fame di successo nella comunicazione L agenzia Vision & Mission Soluzioni Personalizzate Workflow Consulenze & Idee Below The Line Web & Multimedia Above The Line Promotional Tools

Dettagli

Pure Performance Una direzione chiara per raggiungere i nostri obiettivi

Pure Performance Una direzione chiara per raggiungere i nostri obiettivi Pure Performance Una direzione chiara per raggiungere i nostri obiettivi 2 Pure Performance La nostra Cultura Alfa Laval è un azienda focalizzata sul cliente e quindi sul prodotto con una forte cultura

Dettagli

ECCO PERCHÉ LE PUBBLICITÀ BRUTTE NON VENDONO

ECCO PERCHÉ LE PUBBLICITÀ BRUTTE NON VENDONO ECCO PERCHÉ LE PUBBLICITÀ BRUTTE NON VENDONO AREA BRANDING RELATORE ROBERTO RUSTICI AGENZIA ROBERTO RUSTICI s.a.s. ROBERTO RUSTICI ART DIRECTOR 20 anni di grafica pubblicitaria e comunicazione. Dal 2005

Dettagli

I Social Media per il Marketing Digitale C H I E F M A R KETING O F F I C ER S P I DW I T

I Social Media per il Marketing Digitale C H I E F M A R KETING O F F I C ER S P I DW I T I Social Media per il Marketing Digitale PAOLA MIRONE C H I E F M A R KETING O F F I C ER S P I DW I T Cos é il marketing Per marketing mix si intende la combinazione (mix) di 4 variabili pianificabili

Dettagli

CasaNoi + Adv Media Lab presentano. Pacchetto impresa Web

CasaNoi + Adv Media Lab presentano. Pacchetto impresa Web presentano Il nostro obiettivo, il vostro successo Aumenta i contatti per la tua iniziativa immobiliare Siamo un gruppo di professionisti che offre strumenti di comunicazione e web-marketing immobiliare

Dettagli

COME DIVENTARE BRAND. Percorso formativo I Mestieri della creatività. IAAD - 24 marzo 2014

COME DIVENTARE BRAND. Percorso formativo I Mestieri della creatività. IAAD - 24 marzo 2014 Andrea Terranova COME DIVENTARE BRAND Percorso formativo I Mestieri della creatività IAAD - 24 marzo 2014 Passo 1: Analisi di Start Up L'analisi di Start Up costituisce il passaggio fondamentale per poter

Dettagli

what your brand wants Relazioni Pubbliche

what your brand wants Relazioni Pubbliche Relazioni Pubbliche ottimi motivi per una campagna di RP Progettiamo e sviluppiamo campagne di Relazioni Pubbliche utilizzando in modo strategico ed integrato attività di comunicazione online ed offline

Dettagli

TRONY. Profilo dell insegna

TRONY. Profilo dell insegna TRONY Profilo dell insegna Chi è Trony La mission L offerta sul punto vendita E-Commerce e CRM Trony e i fattori di successo Il nuovo modello di vendita L importanza del personale di vendita La comunicazione

Dettagli

Laura Minestroni, La pubblicità nonostante i mass media. Verso una comunicazione integrata di marca, Mondadori Università, 2012.

Laura Minestroni, La pubblicità nonostante i mass media. Verso una comunicazione integrata di marca, Mondadori Università, 2012. Laura Minestroni, La pubblicità nonostante i mass media. Verso una comunicazione integrata di marca, Mondadori Università, 2012. Anni 50 Bill Bernbach mette art director e copywriter a lavorare insieme.

Dettagli

AV Communication Essere Comunicazione S2S

AV Communication Essere Comunicazione S2S AV Communication è una fucina creativa, il luogo d incontro tra idee e personalità. Ciascuna delle sue parti mette a disposizione la propria professionalità e genera valore attraverso l interrelazione.

Dettagli

CAPITOLO 4 MANAGER E COMUNICAZIONE D IMPRESA

CAPITOLO 4 MANAGER E COMUNICAZIONE D IMPRESA CAPITOLO 4 MANAGER E COMUNICAZIONE D IMPRESA Indice 4.1 LA COMUNICAZIONE INTERNA...............................................69 Comprendere lo stato dell arte...................................................70

Dettagli

MOTIVARE IL PERSONALE E PORTARLO AL SUCCESSO www.paoloruggeri.it

MOTIVARE IL PERSONALE E PORTARLO AL SUCCESSO www.paoloruggeri.it MOTIVARE IL PERSONALE E PORTARLO AL SUCCESSO www.paoloruggeri.it ESERCIZIO PER L ACQUISIZIONE DEI DATI 1) Qual è la prima cosa che un imprenditore o responsabile dovrebbe fare per far sì che i propri uomini

Dettagli

Progettazione Multimediale PIANIFICAZIONE E SVILUPPO DELLA COMUNICAZIONE MULTIMEDIALE. Parte 1. Le figure professionali. Prof. Gianfranco Ciaschetti

Progettazione Multimediale PIANIFICAZIONE E SVILUPPO DELLA COMUNICAZIONE MULTIMEDIALE. Parte 1. Le figure professionali. Prof. Gianfranco Ciaschetti Progettazione Multimediale PIANIFICAZIONE E SVILUPPO DELLA COMUNICAZIONE MULTIMEDIALE Parte 1 Le figure professionali Prof. Gianfranco Ciaschetti Prima della multimedialità Prima dell avvento dell era

Dettagli

Comunicare una consultazione online

Comunicare una consultazione online Comunicare una consultazione online Questo materiale didattico è stato realizzato da Formez PA nel Progetto PerformancePA, Ambito A Linea 1, in convenzione con il Dipartimento della Funzione Pubblica,

Dettagli

10 Le Nuove Strategie Fondamentali per Crescere nel Mercato di oggi. Report riservato a Manager, Imprenditori e Professionisti

10 Le Nuove Strategie Fondamentali per Crescere nel Mercato di oggi. Report riservato a Manager, Imprenditori e Professionisti 10 Le Nuove Strategie Fondamentali per Crescere nel Mercato di oggi Report riservato a Manager, Imprenditori e Professionisti Nel 2013 hanno chiuso in Italia oltre 50.000 aziende, con un aumento di oltre

Dettagli

A cura di: Barbagallo Valerio De Cicco Mario Di Fabio Ugo Fiorini Ivano Gemmiti Francesco. Project Work di Comunicazione Tecnico Scientifica

A cura di: Barbagallo Valerio De Cicco Mario Di Fabio Ugo Fiorini Ivano Gemmiti Francesco. Project Work di Comunicazione Tecnico Scientifica A cura di: Barbagallo Valerio De Cicco Mario Di Fabio Ugo Fiorini Ivano Gemmiti Francesco Project Work di Comunicazione Tecnico Scientifica Sommario Il mito : storia e passione Chi siamo Vision & Mission

Dettagli

AMICI VIRTUALI E AMICI REALI: Aspetti Psicosociali dei Social Network. Prof. Giuseppe Riva. Università Cattolica del Sacro Cuore

AMICI VIRTUALI E AMICI REALI: Aspetti Psicosociali dei Social Network. Prof. Giuseppe Riva. Università Cattolica del Sacro Cuore AMICI VIRTUALI E AMICI REALI: Aspetti Psicosociali dei Social Network Prof. Giuseppe Riva Università Cattolica del Sacro Cuore www.isocialnetwork.info 1-1 Indice I social network sono una moda? SN come

Dettagli

Le idee per il tuo futuro: un business possibile!

Le idee per il tuo futuro: un business possibile! Le idee per il tuo futuro: un business possibile! Antonio Usai ausai@uniss.it Marketing strategico e sviluppo nuovi prodotti Dipartimenti di scienze economiche e aziendali Università degli Studi di Sassari

Dettagli

Agenzia Marketing. e Comunicazione. www.adarosabalzan.it

Agenzia Marketing. e Comunicazione. www.adarosabalzan.it Agenzia Marketing e Comunicazione www.adarosabalzan.it Marketing & Comunicazione Il marketing è diverso dalla vendita come la chimica dall alchimia, l astronomia dall astrologia, gli scacchi dalla dama.

Dettagli

20 ottobre 14 novembre 2011

20 ottobre 14 novembre 2011 20 ottobre 14 novembre 2011 Il progetto ha coinvolto la Rete in un'attività di storytelling per immaginare un nuovo spot istituzionale online di Telecom Italia FUTURAFRANCESCA è uno dei primi grandi esperimenti

Dettagli

Web reputation, un patrimonio da mantenere ed accrescere

Web reputation, un patrimonio da mantenere ed accrescere Web reputation, un patrimonio da mantenere ed accrescere «La reputazione? È una veste effimera e convenzionale, guadagnata spesso senza merito e perduta senza colpa» W. Shakespeare Relatore: Marco Magistri,

Dettagli

4.1.4 Il marketing mix nella pubblica amministrazione

4.1.4 Il marketing mix nella pubblica amministrazione 4.1.4 Il marketing mix nella pubblica amministrazione La pianificazione strategica si sviluppa su più piani e individua gli strumenti in grado di soddisfare i bisogni dei segmenti obiettivo Nell ambito

Dettagli

COME COMUNICARE UN PROGETTO. MASTER IN MANAGEMENT, MARKETING E MULTIMEDIALITA' PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI Docente: Andrea Terranova

COME COMUNICARE UN PROGETTO. MASTER IN MANAGEMENT, MARKETING E MULTIMEDIALITA' PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI Docente: Andrea Terranova COME COMUNICARE UN PROGETTO PASSO #1: L'ANALISI DI START UP L'analisi di Start Up costituisce il passaggio fondamentale per poter capire da dove si partirà e per poter, in seguito, anche valutare i successi

Dettagli

Verso una Coop 2.0. Media e comunicazione nelle imprese cooperative: tecnologie comunicative, pratiche e partecipazione.

Verso una Coop 2.0. Media e comunicazione nelle imprese cooperative: tecnologie comunicative, pratiche e partecipazione. Verso una Coop 2.0 Media e comunicazione nelle imprese cooperative: tecnologie comunicative, pratiche e partecipazione Agata Meneghelli Obiettivi ricerca Che potenzialità hanno i nuovi media digitali per

Dettagli

L ENTUSIASMO E IMPORTANTE

L ENTUSIASMO E IMPORTANTE DISC PROFILO GIALLO INTRODUZIONE Le persone con un alto profilo comportamentale GIALLO influenzano il loro ambiente essendo socievoli, persuasivi e convincenti al punto da influenzare e ispirare gli altri.

Dettagli