XEarth. Che cosa fa il programma

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "XEarth. Che cosa fa il programma"

Transcript

1 Copyright Alessandro de Simone (www.alessandrodesimone.net) - È vietato trascrivere, copiare, stampare, tradurre, riprodurre o divulgare il presente documento, anche parzialmente, senza l autorizzazione scritta dell autore. I siti Internet, le case editrici e le pubblicazioni di settore che intendano utilizzare questo documento possono contattare l autore per gli accordi del caso. Copyright Alessandro de Simone (www.alessandrodesimone.net) No transcribing, no copyng, no reproducing, no translating, no printing, no publishing this document even if partially without author s written authorization. Websites and publishing house who wish to employ this document must write the author XEarth E il 1989 la data in cui nasce il primo embrione del programma, almeno stando a ciò che compare sull about dell applicativo (scaricabile da e che occupa solo 285 Kilobyte). Il progetto, oltre che gratuito, è infatti individuabile sotto forma di formato sorgente in altri siti (in verità pochini) rintracciati tutti con gran rapidità da un qualsiasi motore di ricerca, digitando semplicemente Xearth nel campo specifico. Si tratta di un programma che non ha bisogno di installazione e nemmeno di approfondite conoscenze astronomiche per apprezzarne le funzionalità. Il programma *non* contiene trojan, né spyware (scansione compiuta in data 11 settembre 2003 con il programma "Spybot - Search & Destroy" aggiornato al 3 settembre 2003). Inoltre non sono stati individuati cookies né in fase di download del programma né in seguito alla connessione a Internet per scaricare i dati relativi all'elenco dei terremoti (cartella Quakes). Che cosa fa il programma Una volta lanciato il file xearth.exe, l immagine eventualmente presente sul desktop (la cosiddetta wallpaper ) viene sostituita dall immagine della Terra, parzialmente illuminata dal sole. Nel caso in cui si disponga di scheda grafica con doppio schermo (come, per esempio, la Matrox 550), su ognuno degli schermi disponibili verrà riprodotta la medesima immagine. L icona del nostro pianeta viene automaticamente collocata sulla systray e cliccandola con il tasto destro è possibile accedere alle proprietà, che consentono di personalizzare le impostazioni. La Terra viene visualizzata, per default, esattamente come apparirebbe se fosse osservata in quel preciso momento avendo le spalle al sole, istante che ovviamente è rappresentato dall ora e dalla data del PC sul quale il programma gira. Grazie al ricco menu di cui dispone come infatti vedremo tra breve è possibile osservare il pianeta da una qualunque angolazione, ingrandirne i particolari, inserire stelle sul fondo ed evidenziare perfino la griglia di coordinate, per orientarsi meglio. Ma non è finita: il mondo rappresentato sullo schermo gira esattamente in sincrono con il movimento della Terra, grazie ad un aggiornamento della grafica impostabile in un intervallo di tempo che varia da un secondo (invero fastidioso) a parecchie ore. Possiamo quindi assistere in Copyright Pag. 1

2 diretta al tramonto sulla nostra città, evidenziata da un puntino rosso (magari affiancato dal nome). Grazie ad una manciata di altri parametri è possibile osservare la variazione delle zone illuminate e in ombra, a seconda della data: è quindi possibile rendersi conto dell effetto dell inclinazione dell asse terrestre nei confronti delle stagioni, in corrispondenza dei solstizi ed equinozi e soprattutto capire finalmente perché, mentre in alcune città italiane il sole è già tramontato, nella nostra è ancora perfettamente visibile all orizzonte (o viceversa). Come funziona il programma Una volta lanciato, come già detto, la Terra viene raffigurata prendendo come riferimento ora e data del PC, e la parte visibile è quella che si vedrebbe con il sole alle spalle. Sullo sfondo del cielo, nero, compaiono tanti piccoli puntini, che raffigurano le stelle, disposte in modo assolutamente casuale. La Terra non appartiene a una finestra specifica, ma è raffigurabile esclusivamente sullo sfondo del desktop, che se risulta pieno di icone e finestre impedisce in parte, ovviamente, l osservazione. Cliccando sul menu Properties dell icona di Xearth compare una finestra formata da nove schede, la cui utilità riassumiamo brevemente qui di seguito. Prima di continuare è bene tener presente che i valori numerici decimali vanno digitati indifferentemente utilizzando il punto (esempio 3.6) oppure la virgola (esempio: 3,6). In alcuni casi, però, è necessario ricorrere solo al punto e non alla virgola. In caso contrario, comunque, il programma segnala l'altrimenti inspiegabile segnalazione di errore "Value must be positive" (Il valore deve essere positivo). A sinistra il menu contestuale del programma, che appare cliccando con il tasto destro sulla corrispondente icona della systray. A destra le nove cartelle del programma. La cartella Image E' la prima cartella, suddivisa in cinque sezioni, descritte una per una nei paragrafi che seguono. Copyright Pag. 2

3 Cartella Image (1): Visualizzazione della Terra applicando il segno di spunta su Orthographics (sinistra) oppure Mercator (destra) della sezione Projection. Cartella Image (2). Il parametro Rotation (numeri interi tra -180 e + 360) simula l'osservazione dalla posizione indicata: 0 (sinistra), 90 (destra). Questo spazio è disponibile per il tuo messaggio pubblicitario. Per informazioni, clicca qui o invia un messaggio This space is for your advertisement. Click here for details or Contacts Espace puor votre annonce. Clic ici pour détail ou Contact Copyright Pag. 3

4 Cartella Image (3). Il parametro Magnification (numeri interi o decimali, 1 di default) determina la dimensione dell'immagine: 5 (sinistra), 1 (destra). Cartella Image (4). I due parametri Shift (X e Y, numeri interi o decimali, 0 di default) determinano lo spostamento in pixel in orizzontale e verticale dell'immagine rispetto al centro dello schermo. Esempio: -50 (sinistra), 100 (destra). Questo spazio è disponibile per il tuo messaggio pubblicitario. Per informazioni, clicca qui o invia un messaggio This space is for your advertisement. Click here for details or Contacts Espace puor votre annonce. Clic ici pour détail ou Contact Copyright Pag. 4

5 Cartella Image (5). Il parametro "Use screen size" è, in realtà, poco pratico: la sua impostazione di default (segno di spunta nella casella "Use screen size") è quella ottimale perché coincide con quella impostata correntemente sul monitor. E' comunque possibile simulare una risoluzione diversa: per esempio, 1280 x 960 (sinistra), 640 x 480 (destra). La cartella Viewpoint (punto di osservazione) La seconda cartella è suddivisa in cinque sezioni, descritte una per una nei paragrafi che seguono. Ognuna delle 5 opzioni (Default, Fixed, Sun-relative, Orbit, Random) esclude le altre. Con l'impostazione di "Default" l'osservazione della Terra si attua supponendo che l'osservatore sia sempre posizionato sull'asse Sole - Terra, avendo il Sole alle spalle. Ciò significa che, con il procedere delle ore e dei minuti, la Terra apparirà sempre illuminata perpendicolarmente dal Sole (cioè a mezzogiorno). Con i parametri indicati nella sezione "Fixed", invece, la Terra verrà visualizzata sempre nello stesso punto, come se l'osservatore fosse a bordo di un satellite artificiale geostazionario e guardasse in verticale il nostro pianeta. In quest'ultimo caso sarà quindi possibile osservare il graduale passaggio dal giorno alla notte dell'area selezionata (per l'italia i parametri suggeriti sono 45 per la latitudine e 0 per la longitudine). I parametri di "Sunrelative" simulano l'osservazione da un satellite eliostazionario (cioè posizionato in un punto stabilito rispetto al Sole e non alla Terra), quindi non perpendicolarmente come avviene quando si seleziona Cartella Viewpoint. I due parametri "Fixed", rispettivamente per la Latitudine e la Longitudine, permettono di indicare con precisione il punto di osservazione dal quale simulare l'osservazione della Terra. Copyright Pag. 5

6 "Default", ma spostati degli angoli indicati. I parametri di "Orbit", invece, permettono di simulare l'osservazione che si avrebbe a bordo di un satellite artificiale che percorre un'orbita completa nel periodo di tempo denominato "Period" (da indicare in ore o frazioni) e con inclinazione ben definita (da indicare in gradi). In quest'ultimo caso l'osservazione, che inizia a partire dall'istante in cui l'utente preme il pulsante "Applica", suppone che il satellite artificiale sia posizionato a perpendicolo sulla Terra in quel preciso momento. La cartella Sun Bisogna lasciare i parametri di default ( Use actual position oppure 0, 0) per una visione normale. In caso contrario è comunque possibile posizionare il sole in modo irreale, come per esempio perfettamente perpendicolare al Polo Nord (Latitude 90). Con I parametri Latidue 90 e Longitude 0 il sole viene posizionato, in modo irreale, a perpendicolo sul Polo Nord Questo spazio è disponibile per il tuo messaggio pubblicitario. Per informazioni, clicca qui o invia un messaggio This space is for your advertisement. Click here for details or Contacts La cartella Labels Espace puor votre annonce. Clic ici pour détail ou Contact Questa cartella conserva in memoria, per visualizzarle al posto giusto, tutte le città di cui vengono fornite le coordinate. Per default sono disponibili decine di città, il cui elenco può comunque essere modificato a volontà dall'utente. Prima di compiere esperimenti con questa cartella, pertanto, conviene registrare a parte (pulsante Export) tutti i parametri di default, in modo da poterli recuperare in caso di necessità. Con il pulsante Import, infatti, i dati presenti nel file che si desidera caricare sostituiscono integralmente (e quindi *non* aggiungono) i dati presenti in archivio. L elenco delle città non è altro che un file di puro testo in cui ogni rigo deve contenere (A) latitudine, (B) longitudine, (C) nome della relativa città racchiuso tra virgolette, (D) eventuale commento preceduto dal carattere cancelletto (#). Esempio: Milano # Italia Copyright Pag. 6

7 Per inserire i dati della propria città basta consultare un qualsiasi atlante scolastico sufficientemente dettagliato. La cartella "Labels" e, sullo sfondo, il file di default che contiene i dati di decine di città. La cartella Dispaly Imposta il periodo di aggiornamento automatico (per imporre un aggiornamento istantaneo è comunque possibile agire sulla voce Refresh del menu contestuale) che si desidera assegnare per garantire una corrispondenza tra ciò che si osserva sul desktop e ciò che realmente avviene nello spazio. Si consiglia di non usare valori troppo bassi (cinque minuti va benissimo) per evitare i corrispondenti (inevitabili) sfarfallii del monitor durante l aggiornamento. L'effetto del parametro Gamma correction, variabile tra un valore decimale maggiore di zero e un valore massimo consigliato di circa 3, è visibile solo su particolari configurazioni di alcuni monitor. Si consiglia di lasciare inalterato il valore unitario. Copyright Pag. 7

8 La cartella Dots E la scheda in cui indicare il numero di stelle (assolutamente casuale: inutile mettersi alla ricerca dell Orsa Maggiore ) per rendere più suggestiva la visione. E anche la scheda con la quale evidenziare la griglia delle longitudini e latitudini (Grid lines per quadrant). Con il parametro Dots per grid line si imposta l'intensità del tratteggio. Valori molto elevati (tipicamente 50 e oltre) trasformano la linea tratteggiata in continua, a meno che il valore dell'ingrandimento (Cartella Image/Magnification) sia abbastanza grande da renderlo nuovamente individuabile. La cartella Time Consente di osservare l illuminazione della Terra in una data e in un ora prestabilita. E quindi possibile capire che cosa realmente succede nel giorno in cui iniziano le quattro stagioni (21 dicembre, 21 marzo, 21 giugno e 21 settembre), ma anche perché quando a Brindisi il sole è già tramontato, a Torino è ancora abbastanza alto sull orizzonte. Le quattro posizioni della Terra, rispettivamente a mezzogiorno del 21 dicembre (solstizio d'inverno), 21 marzo (equinozio di primavera), 21 giugno (solstizio d'estate) e 21 settembre (equinozio d'autunno). Il 21 giugno, alle ore 20:45, quando a sud di Roma il sole è tramontato, nel nord Italia è ancora alto sull'orizzonte. Questo spazio è disponibile per il tuo messaggio pubblicitario. Per informazioni, clicca qui o invia un messaggio This space is for your advertisement. Click here for details or Contacts Espace puor votre annonce. Clic ici pour détail ou Contact Copyright Pag. 8

9 La cartella Shading Anche questa è una scheda che sovrintende all estetica della rappresentazione: è infatti possibile stabilire la gradualità con cui la luce deve passare dalle zone notturne a quelle in pieno sole, come pure la linea di demarcazione tra il giorno e la notte. Il parametro Daylight intensity (impostabile tra 0 e 100) indica l'intensità della luce del giorno; analogamente si comporta il parametro Night intensity, con l'ovvia differenza che impostando il valore nullo, la parte della Terra in cui è notte fonda non sarà visibile (tranne le etichette delle città, se presenti). Un valore intermedio (per esempio, 3) consentirà di individuare le linee di separazione tra terra e mare. Il parametro Terminator faloff riguarda la gradualità con cui le zone illuminate vengono separate da quelle al buio. Il segno di spunta sulla casella Enable shading (presente per default) genera l'ombra nella parte in ombra. In caso contrario la Terra appare uniformemente illuminata, senza linea di separazione tra notte e giorno. Un valore ragionevole del parametro "Terminator falloff" (8, nella figura a sinistra) è più gradevole alla vista del parametro 80 (a destra). Valori elevati permettono comunque di valutare con maggio r precisione la linea di demarcazione tra giorno e notte. La cartella Quakes E una funzione che richiede una connessione a Internet. Premendo il pulsante Update now, infatti, il programma scarica da un sito non meglio identificabile le informazioni relative agli ultimi terremoti registrati sulla Terra e non solo elenca le caratteristiche più importanti (data, ora, latitudine, longitudine, magnitudo e località) ma evidenzia la loro locazione con un circoletto di diametro proporzionale alla magnitudine. E un vero peccato che le informazioni non rimangano in memoria dopo la chiusura del programma o lo spegnimento del PC. Copyright Pag. 9

10 Con la scheda "Quakes" è possibile scaricare l elenco dei terremoti più recenti. E incredibile il numero dei sismi (vedi sullo sfondo i terremoti evidenziati in una giornata diversa da quella in primo piano) che si susseguono sul nostro pianeta. Questo spazio è disponibile per il tuo messaggio pubblicitario. Per informazioni, clicca qui o invia un messaggio This space is for your advertisement. Click here for details or Contacts Espace puor votre annonce. Clic ici pour détail ou Contact Il presente Tutorial è stato modificato il giorno 14 settembre 2005 Per ulteriori aggiornamenti consultare il sito Copyright Pag. 10

2 D: Come posso esaminare / cancellare le pagine visitate in passato? 3 D: Come posso individuare specifiche pagine visitate in passato?

2 D: Come posso esaminare / cancellare le pagine visitate in passato? 3 D: Come posso individuare specifiche pagine visitate in passato? Copyright Alessandro de Simone 2010 (www.alessandrodesimone.net) - È vietato trascrivere, copiare, stampare, tradurre, riprodurre o divulgare il presente documento, anche parzialmente, senza l autorizzazione

Dettagli

Premessa. Le figure per fare esperimenti

Premessa. Le figure per fare esperimenti Copyright Alessandro de Simone 2003 2004 2005 (www.alessandrodesimone.net) - È vietato trascrivere, copiare, stampare, tradurre, riprodurre o divulgare il presente documento, anche parzialmente, senza

Dettagli

MailWasher Free Edition

MailWasher Free Edition Copyright Alessandro de Simone 2003 2004 2005 2006 (www.alessandrodesimone.net) - È vietato trascrivere, copiare, stampare, tradurre, riprodurre o divulgare il presente documento, anche parzialmente, senza

Dettagli

Premessa. Il risultato finale

Premessa. Il risultato finale Copyright Alessandro de Simone 2003 2004 2005 (www.alessandrodesimone.net) - È vietato trascrivere, copiare, stampare, tradurre, riprodurre o divulgare il presente documento, anche parzialmente, senza

Dettagli

Usando MailWasher Pro 3.3

Usando MailWasher Pro 3.3 Copyright Alessandro de Simone 2003 2004 2005 2006 (www.alessandrodesimone.net) - È vietato trascrivere, copiare, stampare, tradurre, riprodurre o divulgare il presente documento, anche parzialmente, senza

Dettagli

Considerazioni preliminari

Considerazioni preliminari Copyright Alessandro de Simone 2003 2004 2005 2006 (www.alessandrodesimone.net) - È vietato trascrivere, copiare, stampare, tradurre, riprodurre o divulgare il presente documento, anche parzialmente, senza

Dettagli

Copyright www.alessandrodesimone.net

Copyright www.alessandrodesimone.net Copyright Alessandro de Simone 2003 2004 2005 (www.alessandrodesimone.net) - È vietato trascrivere, copiare, stampare, tradurre, riprodurre o divulgare il presente documento, anche parzialmente, senza

Dettagli

Come funziona Benign. Come funziona un browser

Come funziona Benign. Come funziona un browser Copyright Alessandro de Simone 2003 2004 2005 (www.alessandrodesimone.net) - È vietato trascrivere, copiare, stampare, tradurre, riprodurre o divulgare il presente documento, anche parzialmente, senza

Dettagli

Premessa. Effetti video speciali. Primi passi nella titolazione

Premessa. Effetti video speciali. Primi passi nella titolazione Copyright Alessandro de Simone 2003 2004 2005 2006 (www.alessandrodesimone.net) - È vietato trascrivere, copiare, stampare, tradurre, riprodurre o divulgare il presente documento, anche parzialmente, senza

Dettagli

Questo spazio è disponibile per il tuo messaggio pubblicitario. Per informazioni, clicca qui o invia un messaggio

Questo spazio è disponibile per il tuo messaggio pubblicitario. Per informazioni, clicca qui o invia un messaggio Copyright Alessandro de Simone 2003 2004 2005 (www.alessandrodesimone.net) - È vietato trascrivere, copiare, stampare, tradurre, riprodurre o divulgare il presente documento, anche parzialmente, senza

Dettagli

Cartografia, topografia e orientamento

Cartografia, topografia e orientamento Cartografia, topografia e orientamento Mappa tratta dall archivio dei musei vaticani ANVVFC,, Presidenza Nazionale, febbraio 2008 pag 1 Orbita terrestre e misura del tempo Tutti sappiamo che la terra non

Dettagli

MANUALE OPERATIVO EXCEL 2003

MANUALE OPERATIVO EXCEL 2003 1. Novità di Excel 2003 MANUALE OPERATIVO EXCEL 2003 CAPITOLO 1 Microsoft Office Excel 2003 ha introdotto alcune novità ed ha apportato miglioramenti ad alcune funzioni già esistenti nelle precedenti versioni

Dettagli

Scegli per ciascuna risposta l'alternativa corretta. Scegli per ciascuna risposta l'alternativa corretta

Scegli per ciascuna risposta l'alternativa corretta. Scegli per ciascuna risposta l'alternativa corretta ERIICA La Terra e la Luna Cognome Nome Classe Data I/1 ero o also? L eclisse di Sole è dovuta all ombra della Luna che si proietta sulla Terra Durante un eclisse di Sole la Luna può oscurare il Sole anche

Dettagli

Capitolo3. Si apre la seguente finestra. Figura 29. Proprietà immagine di sfondo. - Università degli Studi della Repubblica di San Marino -

Capitolo3. Si apre la seguente finestra. Figura 29. Proprietà immagine di sfondo. - Università degli Studi della Repubblica di San Marino - Capitolo3 LAVORARE CON LE IMMAGINI E certo che l impatto visivo in un sito internet è molto importante ma è bene tenere presente che immagini e fotografie, pur arricchendo la struttura grafica di un web,

Dettagli

GESTIONE DI FINESTRE, FILE E CARTELLE con Windows XP

GESTIONE DI FINESTRE, FILE E CARTELLE con Windows XP GESTIONE DI FINESTRE, FILE E CARTELLE con Windows XP Desktop (scrivania) Il Desktop è la prima schermata che appare all accensione del computer. icone Barra delle applicazioni Le piccole immagini che appaiono

Dettagli

Altezza del sole sull orizzonte nel corso dell anno

Altezza del sole sull orizzonte nel corso dell anno Lucia Corbo e Nicola Scarpel Altezza del sole sull orizzonte nel corso dell anno 2 SD ALTEZZA DEL SOLE E LATITUDINE Per il moto di Rivoluzione che la Terra compie in un anno intorno al Sole, ad un osservatore

Dettagli

3.3 Formattazione. Formattare un testo. Copyright 2008 Apogeo. Formattazione del carattere

3.3 Formattazione. Formattare un testo. Copyright 2008 Apogeo. Formattazione del carattere 3.3 Formattazione Formattare un testo Modificare la formattazione del carattere Cambiare il font di un testo selezionato Modificare la dimensione e il tipo di carattere Formattazione del carattere In Word,

Dettagli

Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail.

Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail. Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail.com Indice: La finestra di Word Barra del titolo Barra dei menu Barra degli

Dettagli

IMPOSTARE LO SFONDO DEL DESKTOP

IMPOSTARE LO SFONDO DEL DESKTOP IMPOSTARE LO SFONDO DEL DESKTOP per Windows 7 (SEVEN) Sei stanco di vedere il solito sfondo quando accendi il computer? Bene, è giunto il momento di cambiare lo sfondo dello schermo iniziale (il desktop).

Dettagli

paragrafo. Testo Incorniciato Con bordo completo Testo Incorniciato Con bordo incompleto

paragrafo. Testo Incorniciato Con bordo completo Testo Incorniciato Con bordo incompleto Applicare bordi e sfondi ai paragrafi Word permette di creare un bordo attorno ad un intera pagina o solo attorno a paragrafi selezionati. Il testo risulta incorniciato in un rettangolo completo dei quattro

Dettagli

Cenni di geografia astronomica. Giorno solare e giorno siderale.

Cenni di geografia astronomica. Giorno solare e giorno siderale. Cenni di geografia astronomica. Tutte le figure e le immagini (tranne le ultime due) sono state prese dal sito Web: http://www.analemma.com/ Giorno solare e giorno siderale. La durata del giorno solare

Dettagli

OROLOGIO SOLARE Una meridiana equatoriale

OROLOGIO SOLARE Una meridiana equatoriale L Osservatorio di Melquiades Presenta OROLOGIO SOLARE Una meridiana equatoriale Il Sole, le ombre e il tempo Domande guida: 1. E possibile l osservazione diretta del Sole? 2. Come è possibile determinare

Dettagli

UTILIZZO DI WORD PROCESSOR

UTILIZZO DI WORD PROCESSOR UTILIZZO DI WORD PROCESSOR (ELABORAZIONE TESTI) Laboratorio Informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche Università della Calabria Dott. Pierluigi Muoio (pierluigi.muoio@unical.it)

Dettagli

USARE WORD. - non solo per scrivere - Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica

USARE WORD. - non solo per scrivere - Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica Pagina 1 di 32 USARE WORD - non solo per scrivere - Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica Indice: - La finestra di Word pag. 2 - Barra del titolo pag. 3 - Barra dei menu pag.

Dettagli

USARE WORD - non solo per scrivere -

USARE WORD - non solo per scrivere - GUIDA WORD USARE WORD - non solo per scrivere - corso Word Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica Indice: - La finestra di Word pag. 2 - Barra del titolo pag. 3 - Barra dei menu

Dettagli

Sistema operativo. Sommario. Sistema operativo...1 Browser...1. Convenzioni adottate

Sistema operativo. Sommario. Sistema operativo...1 Browser...1. Convenzioni adottate MODULO BASE Quanto segue deve essere rispettato se si vuole che le immagini presentate nei vari moduli corrispondano, con buona probabilità, a quanto apparirà nello schermo del proprio computer nel momento

Dettagli

Tratto dal saggio di Alessando Scandella Come si leggono le Meridiane e gli Orologi Solari

Tratto dal saggio di Alessando Scandella Come si leggono le Meridiane e gli Orologi Solari Tratto dal saggio di Alessando Scandella Come si leggono le Meridiane e gli Orologi Solari Gli orologi solari rappresentano una piacevole evasione dal mondo tecnologico e l'immersione in una nuova dimensione,

Dettagli

Personalizzazione del PC

Personalizzazione del PC È la prima volta che utilizzi Windows 7? Anche se questa versione di Windows è molto simile a quella precedente, potrebbero tornarti utili alcune informazioni per partire a razzo. Questa Guida contiene

Dettagli

SoftWare DMGraphics. Indice. Manuale d uso. 1) Introduzione. 2) Pagine grafiche. 3) Grafici. 4) Menù

SoftWare DMGraphics. Indice. Manuale d uso. 1) Introduzione. 2) Pagine grafiche. 3) Grafici. 4) Menù SoftWare DMGraphics Manuale d uso Indice 1) Introduzione 2) Pagine grafiche. 2.1) Pagina grafica 2.2) Concetti generali 2.3) Scale dei valori 2.4) Posizionamento elementi nel grafico 3) Grafici 3.1) Grafici

Dettagli

DINAMIC: gestione assistenza tecnica

DINAMIC: gestione assistenza tecnica DINAMIC: gestione assistenza tecnica INSTALLAZIONE SU SINGOLA POSTAZIONE DI LAVORO PER SISTEMI WINDOWS 1. Installazione del software Il file per l installazione del programma è: WEBDIN32.EXE e può essere

Dettagli

Olga Scotti. Basi di Informatica. Il sistema operativo Windows

Olga Scotti. Basi di Informatica. Il sistema operativo Windows Basi di Informatica Il sistema operativo Windows Perchè Windows? MS-DOS: Interfaccia di solo testo Indispensabile conoscere i comandi Linux & Co. : Meno diffuso soprattutto nelle aziende Bella interfaccia

Dettagli

A destra è delimitata dalla barra di scorrimento verticale, mentre in basso troviamo una riga complessa.

A destra è delimitata dalla barra di scorrimento verticale, mentre in basso troviamo una riga complessa. La finestra di Excel è molto complessa e al primo posto avvio potrebbe disorientare l utente. Analizziamone i componenti dall alto verso il basso. La prima barra è la barra del titolo, dove troviamo indicato

Dettagli

Fondamenti osservativi di un Mappamondo Parallelo

Fondamenti osservativi di un Mappamondo Parallelo Fondamenti osservativi di un Mappamondo Parallelo Néstor CAMINO Complejo PLAZA DEL CIELO Facultad de Ingeniería (UNPSJB) y ISFD N 804 Esquel, Chubut, Patagonia, ARGENTINA. nestor.camino@speedy.com.ar -

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file. Parte 1

Uso del computer e gestione dei file. Parte 1 Uso del computer e gestione dei file Parte 1 Avviare il pc Il tasto da premere per avviare il computer è frequentemente contraddistinto dall etichetta Power ed è comunque il più grande posto sul case.

Dettagli

COM È FATTA UNA MERIDIANA

COM È FATTA UNA MERIDIANA COM È FATTA UNA MERIDIANA L orologio solare a cui noi comunemente diamo il nome di meridiana, in realtà dovrebbe essere chiamato quadrante; infatti è così che si definisce il piano su cui si disegnano

Dettagli

SOMMARIO IL SISTEMA OPERATIVO WINDOWS... 1 LE FINESTRE... 3

SOMMARIO IL SISTEMA OPERATIVO WINDOWS... 1 LE FINESTRE... 3 Corso per iill conseguiimento delllla ECDL ((Paatteenttee Eurropeeaa dii Guiidaa deell Computteerr)) Modullo 2 Geessttiionee ffiillee ee ccaarrtteellllee Diisspenssa diidattttiica A curra dell ssiig..

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE PRIMI PASSI

MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE PRIMI PASSI MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE Si tratta di un software appartenente alla categoria dei fogli di calcolo: con essi si intendono veri e propri fogli elettronici, ciascuno dei quali è diviso in righe e colonne,

Dettagli

1 CIRCOLO SPINEA (VE) CORSO CONOSCENZA E MANUTENZIONE DEL COMPUTER APRILE 2010 COME RIPULIRE IL PC UTILIZZANDO UN APPOSITO SOFTWARE

1 CIRCOLO SPINEA (VE) CORSO CONOSCENZA E MANUTENZIONE DEL COMPUTER APRILE 2010 COME RIPULIRE IL PC UTILIZZANDO UN APPOSITO SOFTWARE 1 CIRCOLO SPINEA (VE) CORSO CONOSCENZA E MANUTENZIONE DEL COMPUTER APRILE 2010 COME RIPULIRE IL PC UTILIZZANDO UN APPOSITO SOFTWARE In alternativa alle procedure che si seguono utilizzando le specifiche

Dettagli

g. Ferrari m. cerini d. giallongo Piattaforma matematica Informatica Aritmetica 1 trevisini EDITORE

g. Ferrari m. cerini d. giallongo Piattaforma matematica Informatica Aritmetica 1 trevisini EDITORE g. Ferrari m. cerini d. giallongo Piattaforma matematica Aritmetica 1 trevisini EDITORE 2 Excel: la matematica con i fogli di calcolo Excel è il programma di fogli di calcolo, o fogli elettronici, più

Dettagli

MANUALE PERSONALIZZAZIONE STAMPE PROGRAMMI ARGO DEL 12/05/2008

MANUALE PERSONALIZZAZIONE STAMPE PROGRAMMI ARGO DEL 12/05/2008 MANUALE PERSONALIZZAZIONE STAMPE PROGRAMMI ARGO DEL 12/05/2008 Tutti i nominativi riportati in questo documento sono inventati e non riconducibili a nessuna persona realmente esistente (in ottemperanza

Dettagli

MICROSOFT WORD INTRODUZIONE

MICROSOFT WORD INTRODUZIONE 1 MICROSOFT WORD INTRODUZIONE Word è il programma più diffuso per elaborazione di testi, il cui scopo fondamentale è assistere l utente nelle operazioni di digitazione, revisione e formattazione di testi.

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

ThermalVision 160 PC Software Manuale di istruzioni

ThermalVision 160 PC Software Manuale di istruzioni ThermalVision 160 PC Software Manuale di istruzioni Copyright 2011 IDEAL diritti riservati. Nessun parte di questa publicazione può essere riprodotta, salvata in un sistema o trasmessa in qualsiasi formato,

Dettagli

Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 4. Lezione 3: Grafici Impostazione e verifica del foglio Opzioni di stampa. Anno 2011/2012 Syllabus 5.

Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 4. Lezione 3: Grafici Impostazione e verifica del foglio Opzioni di stampa. Anno 2011/2012 Syllabus 5. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 4 Lezione 3: Grafici Impostazione e verifica del foglio Opzioni di stampa Anno 2011/2012 Syllabus 5.0 Una delle funzioni più importanti di un foglio elettronico

Dettagli

LUdeS Informatica 2 EXCEL. Prima parte AA 2013/2014

LUdeS Informatica 2 EXCEL. Prima parte AA 2013/2014 LUdeS Informatica 2 EXCEL Prima parte AA 2013/2014 COS E EXCEL? Microsoft Excel è uno dei fogli elettronici più potenti e completi operanti nell'ambiente Windows. Un foglio elettronico è un programma che

Dettagli

Guida alla personalizzazione Istruzioni per adattare il computer alle esigenze dei disabili visivi

Guida alla personalizzazione Istruzioni per adattare il computer alle esigenze dei disabili visivi Guida alla personalizzazione Istruzioni per adattare il computer alle esigenze dei disabili visivi Aggiornamento 2008 Indice Introduzione... 2 La definizione dello schermo... 3 Scegliere la definizione

Dettagli

L interfaccia. La barra delle applicazioni. MS Windows Barra delle Applicazioni

L interfaccia. La barra delle applicazioni. MS Windows Barra delle Applicazioni Windows XP In questa sezione, si desidero evidenziare le caratteristiche principali di Windows cercando possibilmente di suggerire, per quanto possibile, le strategie migliori per lavorare velocemente

Dettagli

Condividere i documenti

Condividere i documenti Appendice Condividere i documenti Quando si lavora in gruppo su uno stesso documento, spesso succede che ciascun redattore stampi una copia del testo per segnare su di essa, a mano, le proprie annotazioni

Dettagli

Indice III. Indice. Unità 1 Il personal computer, 1. Unità 2 AutoCAD, 9

Indice III. Indice. Unità 1 Il personal computer, 1. Unità 2 AutoCAD, 9 Indice III Indice Unità 1 Il personal computer, 1 1.1 Struttura del personal computer, 2 1.2 Il software, 5 1.3 I dispositivi informatici di stampa, 6 1.4 Il disegno al computer, 7 1.5 La fotografia digitale,

Dettagli

I Grafici. La creazione di un grafico

I Grafici. La creazione di un grafico I Grafici I grafici servono per illustrare meglio un concetto o per visualizzare una situazione di fatto e pertanto la scelta del tipo di grafico assume notevole importanza. Creare grafici con Excel è

Dettagli

COME CREARE TEST IN AUTOCORREZIONE CON QUESTBASE

COME CREARE TEST IN AUTOCORREZIONE CON QUESTBASE COME CREARE TEST IN AUTOCORREZIONE CON QUESTBASE A. OPERAZIONI PRELIMINARI Guida redatta da Attilio Galimberti 1. Collegati a Internet e vai all indirizzo www.questbase.com Clicca sul pulsante Iscriviti

Dettagli

Statistica 4038 (ver. 1.2)

Statistica 4038 (ver. 1.2) Statistica 4038 (ver. 1.2) Software didattico per l insegnamento della Statistica SERGIO VENTURINI, MAURIZIO POLI i Il presente software è utilizzato come supporto alla didattica nel corso di Statistica

Dettagli

Corso di Informatica di Base

Corso di Informatica di Base Corso di Informatica di Base LEZIONE N 3 Cortina d Ampezzo, 4 dicembre 2008 ELABORAZIONE TESTI Grazie all impiego di programmi per l elaborazione dei testi, oggi è possibile creare documenti dall aspetto

Dettagli

MDM-Metrosoft - Guida al programma GearSoftMan Ver. 4.08. Guida a GearSoftMan Codice Software: 193 Ver. 4.08

MDM-Metrosoft - Guida al programma GearSoftMan Ver. 4.08. Guida a GearSoftMan Codice Software: 193 Ver. 4.08 MDM-Metrosoft - Guida al programma GearSoftMan Ver. 4.08 Guida a GearSoftMan Codice Software: 193 Ver. 4.08 MDM-Metrosoft - Guida al programma GearSoftMan Ver. 4.08 Pagina 2 di 31 INDICE 1 IMMISSIONE DATI

Dettagli

Corso di Introduzione all Informatica MS-WINDOWS. Esercitatore: Fabio Palopoli

Corso di Introduzione all Informatica MS-WINDOWS. Esercitatore: Fabio Palopoli Corso di Introduzione all Informatica MS-WINDOWS Esercitatore: Fabio Palopoli IL SISTEMA OPERATIVO Il Sistema Operativo è il software che permette l interazione tra uomo e macchina (hardware). Il S.O.

Dettagli

IMPARIAMO WORD. Nella prima lezione abbiamo digitato un breve testo e abbiamo imparato i comandi base per formattarlo, salvarlo e stamparlo.

IMPARIAMO WORD. Nella prima lezione abbiamo digitato un breve testo e abbiamo imparato i comandi base per formattarlo, salvarlo e stamparlo. II^ lezione IMPARIAMO WORD Nella prima lezione abbiamo digitato un breve testo e abbiamo imparato i comandi base per formattarlo, salvarlo e stamparlo. Oggi prendiamo in esame, uno per uno, i comandi della

Dettagli

Copyright Alessandro de Simone www.alessandrodesimone.net

Copyright Alessandro de Simone www.alessandrodesimone.net 1 Copyright Alessandro de Simone 2005 (www.alessandrodesimone.net) - È vietato trascrivere, copiare, stampare, tradurre, riprodurre o divulgare il presente documento, anche parzialmente, senza l autorizzazione

Dettagli

Laboratorio CAD - Supporto didattico n. 4 - docente Giuseppe Modica - A.A. 2010-2011. AutoCAD. Creazione di un Nuovo Disegno.

Laboratorio CAD - Supporto didattico n. 4 - docente Giuseppe Modica - A.A. 2010-2011. AutoCAD. Creazione di un Nuovo Disegno. Laboratorio CAD - Supporto didattico n. 4 - docente Giuseppe Modica - AutoCAD Creazione di un Nuovo Disegno Everyday drafting will never be the same Laboratorio CAD docente: Giuseppe 1 Modica Creare un

Dettagli

STRUMENTI. Impostare una pubblicazione. I programmi di pubblicazione. Come progettare una pubblicazione. Creare una nuova pubblicazione

STRUMENTI. Impostare una pubblicazione. I programmi di pubblicazione. Come progettare una pubblicazione. Creare una nuova pubblicazione STRUMENTI Impostare una pubblicazione I programmi di pubblicazione I programmi di pubblicazione o desktop publishing consentono di creare e stampare pubblicazioni di vario genere, come ad esempio brochure,

Dettagli

Il nuovo PC, passo dopo passo

Il nuovo PC, passo dopo passo Copyright Alessandro de Simone 2003 2004 2005 2006 (www.alessandrodesimone.net) - È vietato trascrivere, copiare, stampare, tradurre, riprodurre o divulgare il presente documento, anche parzialmente, senza

Dettagli

CREARE UN JUKEBOX CON POWERPOINT

CREARE UN JUKEBOX CON POWERPOINT CREARE UN JUKEBOX CON POWERPOINT La creazione di un Jukebox con PowerPoint ti consentirà di sfruttare alcune interessanti funzioni di questo programma, che potrai riutilizzare in futuro anche per altri

Dettagli

M.U.T. Modulo Unico Telematico

M.U.T. Modulo Unico Telematico Via Alessandria, 215 Roma tel: 06/852614 fax: 06/85261500 e-mail: info@cnce.it M.U.T. Modulo Unico Telematico http://mut.cnce.it Installazione certificato digitale su Windows Indice dei contenuti NOTE

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file

Uso del computer e gestione dei file Uso del computer e gestione dei file 2.1 L AMBIENTE DEL COMPUTER 1 2 Primi passi col computer Avviare il computer Spegnere correttamente il computer Riavviare il computer Uso del mouse Caratteristiche

Dettagli

Tabelle 3.4. Unità didattica. Copyright 2009 Apogeo. Obiettivi. Prerequisiti

Tabelle 3.4. Unità didattica. Copyright 2009 Apogeo. Obiettivi. Prerequisiti Unità didattica 3.4 In questa unità realizzerai un annuncio da appendere in una bacheca per la vendita del tuo lettore MP3. Il tuo annuncio deve essere gradevole e armonioso in modo che, tra tanti altri

Dettagli

La pagina di Explorer

La pagina di Explorer G. Pettarin ECDL Modulo 7: Internet 11 A seconda della configurazione dell accesso alla rete, potrebbe apparire una o più finestre per l autenticazione della connessione remota alla rete. In linea generale

Dettagli

WINDOWS XP: MANUTENZIONE DI BASE, SCANDISK, DEFRAG E PULIZIA ERRORI DI BASE

WINDOWS XP: MANUTENZIONE DI BASE, SCANDISK, DEFRAG E PULIZIA ERRORI DI BASE 1 WINDOWS XP: MANUTENZIONE DI BASE, SCANDISK, DEFRAG E PULIZIA ERRORI DI BASE Software richiesti: Piriform CC Cleaner Xp Antispy StartupLite SpyBoot Search & Destroy 2 LA MANUTENZIONE DI WINDOWS: DEFRAG

Dettagli

Guida per l utente. Versione 2.5.4 - gennaio 2011 info@fotostampadiscount.it. FotoMax editor è il software gratuito di

Guida per l utente. Versione 2.5.4 - gennaio 2011 info@fotostampadiscount.it. FotoMax editor è il software gratuito di Guida per l utente Versione 2.5.4 - gennaio 2011 info@fotostampadiscount.it FotoMax editor è il software gratuito di Indice Contenuti Introduzione... pag. 1 Copyright e contenuti... 2 Privacy... 2 Download

Dettagli

Laboratorio Informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche Università della Calabria Dott.

Laboratorio Informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche Università della Calabria Dott. Strumenti di presentazione (Microsoft PowerPoint) Laboratorio Informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche Università della Calabria Dott. Pierluigi Muoio (pierluigi.muoio@unical.it)

Dettagli

L interfaccia di P.P.07

L interfaccia di P.P.07 1 L interfaccia di P.P.07 Barra Multifunzione Anteprima delle slide Corpo della Slide Qui sotto vediamo la barra multifunzione della scheda Home. Ogni barra è divisa in sezioni: la barra Home ha le sezioni

Dettagli

Comandi per i primi passi con Word Tasti di scelta rapida

Comandi per i primi passi con Word Tasti di scelta rapida 2.1 Primi Passi con Word 2.1.1 Cenni storici e versioni di Word Uno dei word processor più diffusi è Microsoft Word. Qui illustriamo in particolare la versione 2000, ma vi sono anche versioni successive

Dettagli

Approccio alla Multimedialità

Approccio alla Multimedialità Terza lezione Multimedialità Nel cuore della Multimedialità, le immagini Windows Paint Strumenti della barra multifunzione Risoluzione e Pixel Tools di visualizzazione, Aprire, Salvare, Acquisire, Inviare

Dettagli

Laboratorio informatico di base

Laboratorio informatico di base Laboratorio informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche (DISCAG) Università della Calabria Dott. Pierluigi Muoio (pierluigi.muoio@unical.it) Sito Web del corso: www.griadlearn.unical.it/labinf

Dettagli

STRUMENTI PER L ACCESSIBILITÀ DEL COMPUTER.

STRUMENTI PER L ACCESSIBILITÀ DEL COMPUTER. STRUMENTI PER L ACCESSIBILITÀ DEL COMPUTER. Windows 7 e 8 strumenti per l ipovisione. Windows Seven/8 offrono ottimi strumenti per personalizzare la visualizzazione in caso di ipovisione: - una lente di

Dettagli

GUIDA UTENTE WEB PROFILES

GUIDA UTENTE WEB PROFILES GUIDA UTENTE WEB PROFILES GUIDA UTENTE WEB PROFILES... 1 Installazione... 2 Primo avvio e registrazione... 5 Utilizzo di web profiles... 6 Gestione dei profili... 8 Fasce orarie... 13 Log siti... 14 Pag.

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file

Uso del computer e gestione dei file Uso del computer e gestione dei file Sommario Uso del computer e gestione dei file... 3 Sistema Operativo Windows... 3 Avvio di Windows... 3 Desktop... 3 Il mouse... 4 Spostare le icone... 4 Barra delle

Dettagli

IL PROGRAMMA INSTALLAZIONE

IL PROGRAMMA INSTALLAZIONE INDICE Il Programma... 3 Installazione... 3 La finestra DI AVVIO... 4 Salvare il documento acquisito... 5 MODALITA AVANZATA... 7 Menu File... 8 MENU HOME... 10 MENU MODIFICA... 11 MENU SCANNER... 12 Modalita

Dettagli

1. ACCESSO AL PORTALE easytao

1. ACCESSO AL PORTALE easytao 1. ACCESSO AL PORTALE easytao Per accedere alla propria pagina personale e visualizzare la prescrizione terapeutica si deve possedere: - un collegamento ad internet - un browser (si consiglia l utilizzo

Dettagli

TEST: Hardware e Software

TEST: Hardware e Software TEST: Hardware e Software 1. Che tipo di computer è il notebook? A. da tavolo B. generico C. non è un computer D. Portatile 2. Come è composto il computer? A. Software e Freeware B. Freeware e Antivirus

Dettagli

Foglio di calcolo. Numero Valuta Testo Data e Ora Percentuale

Foglio di calcolo. Numero Valuta Testo Data e Ora Percentuale Foglio di calcolo Foglio di calcolo Foglio organizzato in forma matriciale: migliaia di righe e centinaia di colonne In corrispondenza di ciascuna intersezione tra riga e colonna vi è una CELLA Una cella

Dettagli

[Dimensionare la pagina-creare le tabelle-formattare le tabelle-formattare la pagina

[Dimensionare la pagina-creare le tabelle-formattare le tabelle-formattare la pagina [Dimensionare la pagina-creare le tabelle-formattare le tabelle-formattare la pagina Creare cartelle per salvare il lavoro] Per iniziare dobbiamo imparare a gestire quello spazio bianco che diverrà la

Dettagli

MODULO STAMPA BOLLETTINO PDF

MODULO STAMPA BOLLETTINO PDF MODULO STAMPA BOLLETTINO PDF MODULO STAMPA BOLLETTINO PDF pagina 2 di 7 INTRODUZIONE Il modulo STAMPA BOLLETTINO PDF è una applicazione stand-alone, sviluppata in linguaggio Java, che permette di produrre

Dettagli

Capitolo 6. 6.1 TOTALI PARZIALI E COMPLESSIVI Aprire la cartella di lavoro Lezione2 e inserire la tabella n 2 nel Foglio1 che chiameremo Totali.

Capitolo 6. 6.1 TOTALI PARZIALI E COMPLESSIVI Aprire la cartella di lavoro Lezione2 e inserire la tabella n 2 nel Foglio1 che chiameremo Totali. Capitolo 6 GESTIONE DEI DATI 6.1 TOTALI PARZIALI E COMPLESSIVI Aprire la cartella di lavoro Lezione2 e inserire la tabella n 2 nel Foglio1 che chiameremo Totali. Figura 86. Tabella Totali Si vuole sapere

Dettagli

Magic Wand Manager. Guida Utente. Rel. 1.1 04/2011. 1 di 28

Magic Wand Manager. Guida Utente. Rel. 1.1 04/2011. 1 di 28 Magic Wand Manager Guida Utente Rel. 1.1 04/2011 1 di 28 Sommario 1. Setup del Software... 3 2. Convalida della propria licenza software... 8 3. Avvio del software Magic Wand manager... 9 4. Cattura immagini

Dettagli

Product Updater. Scaricamento e Installazione aggiornamento

Product Updater. Scaricamento e Installazione aggiornamento CUBE AZIENDA CUBE TAGLIE & COLORI CUBE AUTOTRASPORTI EXPERT UP Product Updater Scaricamento e Installazione aggiornamento Attenzione! REQUISITO ESSENZIALE PER SCARICARE PRODUCT UPDATER È AVERE INSTALLATO

Dettagli

Scaricare la versione 7.1 di TutoreDattilo per tastiera italiana dal sito. http://www.maurorossi.net/pagine/programmi/tutoredattilo.

Scaricare la versione 7.1 di TutoreDattilo per tastiera italiana dal sito. http://www.maurorossi.net/pagine/programmi/tutoredattilo. TUTOREDATTILO 7.1 GUIDA PER L INSEGNANTE Scaricare la versione 7.1 di TutoreDattilo per tastiera italiana dal sito http://www.maurorossi.net/pagine/programmi/tutoredattilo.htm e installarla sui PC utilizzati

Dettagli

h t t p : / / w w w. e p - s u i t e. i t C o r s o d i P o s ta Elettronica

h t t p : / / w w w. e p - s u i t e. i t C o r s o d i P o s ta Elettronica h t t p : / / w w w. e p - s u i t e. i t C o r s o d i P o s ta Elettronica 1 S O M M A R I O CORSO DI POSTA ELETTRONICA...1 SOMMARIO...2 1 COS È L E-MAIL...3 2 I CLIENT DI POSTA...4 3 OUTLOOK EXPRESS...5

Dettagli

idaq TM Manuale Utente

idaq TM Manuale Utente idaq TM Manuale Utente Settembre 2010 TOOLS for SMART MINDS Manuale Utente idaq 2 Sommario Introduzione... 5 Organizzazione di questo manuale... 5 Convenzioni... Errore. Il segnalibro non è definito. Installazione...

Dettagli

Concetti di base della Tecnologia dell'informazione e della Comunicazione. Studio Elfra sas Via F.lli Ruffini 9 17031 Albenga SV 0182596058

Concetti di base della Tecnologia dell'informazione e della Comunicazione. Studio Elfra sas Via F.lli Ruffini 9 17031 Albenga SV 0182596058 by Studio Elfra sas Concetti di base della Tecnologia dell'informazione e della Comunicazione Aggiornato a Aprile 2009 Informatica di base 1 Elaborazione testi I word processor, o programmi per l'elaborazione

Dettagli

APPUNTI WORD PER WINDOWS

APPUNTI WORD PER WINDOWS COBASLID Accedemia Ligustica di Belle Arti Laboratorio d informatica a.a 2005/06 prof Spaccini Gianfranco APPUNTI WORD PER WINDOWS 1. COSA È 2. NOZIONI DI BASE 2.1 COME AVVIARE WORD 2.2 LA FINESTRA DI

Dettagli

Ver. 1.1. Manuale d uso e configurazione

Ver. 1.1. Manuale d uso e configurazione Ver. 1.1 Manuale d uso e configurazione Introduzione Questa applicazione consente di gestire le principali funzioni delle centrali Xpanel, Imx e Solo da un dispositivo mobile dotato di sistema operativo

Dettagli

software applicativo per AutoCAD OmbraSolare 1.0 - Manuale d uso

software applicativo per AutoCAD OmbraSolare 1.0 - Manuale d uso software applicativo per AutoCAD OmbraSolare 1.0 - Manuale d uso Indice Descrizione...pag. 3 Installazione. pag. 4 Caricamento in AutoCAD ed avvio del programma. pag. 4 Uso di OmbraSolare....pag. 5 Disegno

Dettagli

Microsoft PowerPoint

Microsoft PowerPoint Microsoft introduzione a E' un programma che si utilizza per creare presentazioni grafiche con estrema semplicità e rapidità. Si possono realizzare presentazioni aziendali diapositive per riunioni di marketing

Dettagli

Interfaccia software per pc

Interfaccia software per pc Interfaccia software per pc Istruzioni per l uso Grazie per aver scelto un prodotto Esse-ti Questo prodotto è stato progettato appositamente per facilitare l'utente nelle attività telefoniche quotidiane.

Dettagli

&RUVRGLLQWURGX]LRQH DOO LQIRUPDWLFD. Microsoft Word. Tutorial

&RUVRGLLQWURGX]LRQH DOO LQIRUPDWLFD. Microsoft Word. Tutorial &RUVRGLLQWURGX]LRQH DOO LQIRUPDWLFD Microsoft Word Tutorial Sommario Introduzione Formattazione del documento Formattazione della pagina Layout di pagina particolari Personalizzazione del documento Integrazione

Dettagli

Lezione 5 Introduzione a Microsoft Excel Parte Seconda

Lezione 5 Introduzione a Microsoft Excel Parte Seconda Lezione 5 Introduzione a Microsoft Excel Parte Seconda Utilizzo delle funzioni... 1 Utilizzo di intervalli nelle formule... 2 Riferimenti di cella e di intervallo... 5 Indirizzi assoluti, relativi e misti...

Dettagli

Epsilon Test. Guida all installazione e all uso. versione 2.2

Epsilon Test. Guida all installazione e all uso. versione 2.2 Epsilon Test Guida all installazione e all uso versione 2.2 2000-2008 Epsilon Test - versione 2.2 Epsilon Test Guida all installazione e all uso Sommario 1 INSTALLAZIONE E OPERATIVITÀ... 1 UNA VISIONE

Dettagli

USO DEL COMPUTER E GESTIONE DEI FILE. I.I.S. B. PINCHETTI TIRANO (SO) pag. 1 di 16

USO DEL COMPUTER E GESTIONE DEI FILE. I.I.S. B. PINCHETTI TIRANO (SO) pag. 1 di 16 USO DEL COMPUTER E GESTIONE DEI FILE I.I.S. B. PINCHETTI TIRANO (SO) pag. 1 di 16 SOMMARIO PREMESSA...3 L AMBIENTE OPERATIVO WINDOWS...3 CARRELLATA DEGLI ELEMENTI PRESENTI SUL DESKTOP...3 PULSANTE AVVIO...4

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

VIRTUAL MAIL. Guida rapida di utilizzo

VIRTUAL MAIL. Guida rapida di utilizzo VIRTUAL MAIL Guida rapida di utilizzo Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. ACCESSO AL SERVIZIO... 4 Requisiti di sistema... 4 3. PROFILO... 5 Menu Principale... 5 Pagina Iniziale... 5 Dati Personali... 6 4.

Dettagli