Venite a conoscere i media multi-tasker d Europa

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Venite a conoscere i media multi-tasker d Europa"

Transcript

1 Venite a conoscere i media multi-tasker d Europa L aumento dell utilizzo simultaneo di TV e Internet in tutta Europa

2 Media Meshing: venite a conoscere i media multi-tasker d Europa L aumento dell utilizzo simultaneo di TV e Internet in tutta Europa Media Meshing, un nuovo studio condotto da Microsoft Advertising, ha indagato più a fondo che mai sulle abitudini di chi guarda la TV e contemporaneamente naviga online, un attività che ha portato a definire questo genere di persone media multi-tasker 1 Con interviste a adulti in sette Paesi europei 2, questa indagine si è avvalsa della ricerca Mediascope condotta da EIAA, che dal 2006 quantifica le tendenze in materia di media multi-tasking in Europa. Grazie a questo studio di Microsoft Advertising abbiamo appreso che navigare online e guardare contemporaneamente la TV è adesso un attività molto comune svolta, secondo Media Meshing, dal 70% degli europei 3. In effetti, sono in molti a operare quotidianamente in multi-tasking: Il 66% opera in multi-tasking una volta alla settimana Il 56% opera in multi-tasking diverse volte alla settimana Il 40% opera in multi-tasking quasi tutti i giorni o quasi tutte le sere Frequenza dell attività multi-tasking Tra tutti i mercati monitorati, la Danimarca e il Regno Unito emergono come quelli con la percentuale più elevata di multi-tasker, con il 77% degli navigatori che utilizzano contemporaneamente entrambi i media, almeno una volta alla settimana. Questi Paesi sono seguiti da vicino da Germania (73%), Belgio (71%) e Italia (69%). Francia (63%) e Spagna (56%) mostrano le percentuali più basse. pagina 2 1 Tutti i riferimenti ai media multi-tasker in questo rapporto si basano sulla seguente definizione del termine: tutti coloro che utilizzano/accedono a Internet mentre guardano anche la TV partecipanti in ciascun Paese: UK, FR, DE, ES, IT, DK, BE 3 Con una frequenza di almeno una volta ogni due settimane o maggiore

3 Punti chiave Le considerazioni riportate di seguito si riferiscono alla frequenza del media multi-tasking, con TV e Internet, di almeno una volta ogni due settimane: Il media multi-tasking è una tendenza dominante. Due navigatori europei su tre ora navigano online, mentre guardano la TV, almeno una volta alla settimana. Il 40% lo fa quasi tutti i giorni o quasi tutte le sere. Il media multi-tasking di TV e Internet presenta poche differenze tra uomini e donne. Non c è alcun sostanziale pregiudizio di genere nel media multi-tasking di TV e Internet, dato che la differenza tra uomini e donne si limita a tre punti percentuali. È più probabile che siano media multitasker di TV e Internet tutti i giorni i giovani nella fascia di età compresa tra i 16 e i 24 anni. Si dedicano a tale attività nove di loro su dieci, perciò i giovani tra i 16 e i 24 anni hanno il 20% di probabilità in più di essere media multi-tasker di TV e Internet. Il giorno della settimana è un significativo fattore di differenziazione per i media multi-tasker. Nel week-end, l attività di multi-tasking durante il giorno (dalle 10:00 alle 17:30) è il doppio di quella registrata durante la settimana lavorativa (il 47% rispetto al 23%). Lo zapping si trasforma in navigazione sul web. È un dato di fatto ormai accettato che se i telespettatori non restano sintonizzati sugli annunci, durante le interruzioni pubblicitarie in TV, allora è più probabile che facciano zapping e cambino canale. I dati del nostro studio confermano senz altro questo dato: il 39% degli intervistati sostiene di cambiare canale quando viene trasmessa la pubblicità in TV, mentre il 37% dichiara di navigare online. I ruoli complementari di TV e Internet advertising. I nostri media multi-tasker presentano interessanti similitudini nelle loro opinioni su TV e Internet advertising. Infatti, a loro avviso, entrambi i canali svolgono un ruolo simile nel suscitare ampia brand awareness, così come interesse, persuasione e desiderio di provare un prodotto. Internet stimola gli acquisti offline e online dei multi-tasker multimediali. Uno su tre dei nostri multi-tasker ha effettuato un acquisto offline in un negozio o punto vendita in seguito a un annuncio pubblicitario online, una percentuale inferiore rispetto a quella registrata con gli spot televisivi. Tuttavia, questa percentuale è molto simile a quella di coloro che hanno fatto shopping attraverso i più importanti canali per acquisti online, come i siti web dei dettaglianti offline o gli specialisti di vendita al dettaglio online come Amazon. La comunicazione è l attività più diffusa online quando si opera in multi-tasking. La comunicazione, come ad esempio l invio di o l utilizzo di Instant Messenger (IM), rappresenta tre delle quattro principali attività online svolte in media multi-tasking. Qui entrano in gioco le differenze di genere, infatti gli uomini navigano online alla ricerca di contenuti, mentre le donne sono più focalizzate sulla comunicazione nelle sue varie forme. pagina 3

4 Quando gli utenti operano in media multi-tasking? Non sorprende che il multi-tasking nei giorni feriali sia molto diverso dalla stessa attività svolta nel week-end. Vale anche la pena valutare più attentamente i momenti della giornata dedicati al multi-tasking, perché è lì che vediamo emergere delle differenze interessanti. Giorni feriali Durante la settimana, il multi-tasking è soprattutto un attività svolta nella fascia oraria serale. Se osserviamo le persone che operano in multi-tasking almeno una volta ogni due settimane, vediamo che: Il 71% lo fa nella fascia oraria serale, tra le 17:30 e le 21:00 Il 39% lo fa nella fascia oraria notturna, tra le 21:00 e le 06:00 Inoltre, malgrado di giorno le percentuali siano più basse, in questo gruppo quasi una persona su quattro opera in multi-tasking nella fascia oraria diurna (23%) La mattina, il momento della giornata più frenetico (tra le 06:00 e le 10:00), vede il tasso di incidenza precipitare ad appena il 10% Il multi-tasking è un area che prevediamo in crescita, man mano che terminali sempre connessi si diffondono nelle nostre case, tramite notebook/netbook che non vengono mai spenti o dispositivi portatili con capacità di connessione a Internet, come gli smartphone o le console di gioco e i dispositivi per navigare sul web. pagina 4

5 Le differenze di genere non sono significative, ma poiché a stare a casa (vicino alla TV) durante il giorno sono in maggioranza le donne, è più probabile che siano esse a operare in multi-tasking in questa parte della giornata: Mattina Giorno Sera Notte 7,2% 11,8% 39% di probabilità in più per gli uomini 21,7% 13% di probabilità in più per le donne 24,6% 43,7% 34,5% 27% di probabilità in più per gli uomini Uomini Donne 72,1% 69,6% 3,5% di probabilità in più per gli uomini (quindi non ci sono sostanziali differenze tra i due sessi) In termini di età e di sesso, notiamo che è più probabile che siano i seguenti gruppi a operare in multi-tasking: Giorno Sera Notte Week-end Come premesso, ci si aspetta che i modelli di media multi-tasking del week-end, di TV e Internet, siano molto diversi da quelli notati durante la settimana. E infatti, i risultati della nostra indagine confermano questo assunto in tutto e per tutto: l attività diurna di multi-tasking nei week-end risulta molto superiore a quella riscontrata durante la settimana. Il 47% dei nostri media multi-tasker abituali svolge tale attività durante il giorno, più del doppio rispetto alla percentuale registrata durante la settimana Meno significativa, ma pur degna di nota, è una percentuale inferiore dell 11% durante la fascia serale tra le 17:30 e le 21:00 L utilizzo notturno è più o meno lo stesso durante i giorni feriali e il week-end A livello di specificità di genere, notiamo che le probabilità che siano gli uomini a operare in multi-tasking durante il mattino sono più del doppio e, durante la notte, pari al 42% pagina 5

6 Che cosa fanno online gli utenti? In termini di canale e pianificazione dei messaggi pubblicitari, ci aiuta sapere esattamente che cosa fanno online gli utenti mentre guardano anche la televisione. L attività predominante è l (come del resto per tutta l attività online nell insieme): il 75% di tutti i media multi-tasker indica l come un attività svolta online. Infatti, tre su quattro attività principali hanno a che fare con la comunicazione (vedere il grafico riportato di seguito): i social media, e quindi il networking, e l instant messaging sono la terza e la quarta attività più popolare. La generica navigazione sul web è al secondo posto. 75% 64% Generica navigazione sul web 49% Accesso a profili/siti di social network, ad esempio Facebook, LinkedIn 39% Instant Messenger 37% Lettura di contenuti di interesse, ad esempio sport, spettacolo, finanza, musica, auto e così via. 34% Lettura di notizie/attualità, ad esempio un quotidiano online o altri siti di notizie come MSN news 34% Ricerca su un prodotto che si sta pensando di acquistare 20% Visione di altro contenuto TV/video, ad esempio. YouTube, MSN Video Domanda: Quale delle seguenti attività svolge su Internet, quando utilizza la rete mentre guarda la TV? Base: tutti coloro che operano in media multi-tasking (coloro che utilizzano Internet mentre guardano la televisione) almeno una volta ogni due settimane (n. = 735). pagina 6

7 Le attività online che richiedono livelli di coinvolgimento particolarmente alti sono ancora più comuni di quanto si pensi, il che indica quanta poca attenzione attiri la televisione in alcune occasioni di media multi-tasking. Al quinto e al sesto posto vediamo lettura di notizie e lettura di altri contenuti. A seguire, troviamo ricerca su un prodotto che si sta pensando di acquistare, con una persona su tre che identifica questa come l attività online che intraprende mentre guarda la televisione. Qui la TV ha una possibilità di influenza evidente, dato che l impatto audiovisivo della pubblicità televisiva è più vicino al punto di acquisto di quanto non lo sia mai stato prima che fosse possibile connettersi a Internet da casa, ventiquatt ore su ventiquattro. Esiste senz altro un rapporto complementare tra i due canali e sarà interessante vedere come influenzerà e, potenzialmente, consoliderà questo rapporto lo sviluppo del product placement durante i programmi televisivi. Emergono inoltre alcune interessanti differenze tra i due sessi, in particolare per il social networking (più probabile tra le donne) e per la lettura di altri contenuti, più probabile tra gli uomini. Tutti Uomini Donne Differenza (uomini rispetto a donne) 75% 71% 79% -11% Generica navigazione sul web 64% 67% 61% +10% Accesso a profili/siti di social network, ad esempio Facebook, LinkedIn 49% 41% 57% -28% Instant Messenger 39% 39% 39% - Lettura di contenuti di interesse, ad esempio: sport, spettacolo, finanza, musica, auto e così via 37% 47% 28% +68% Lettura di notizie/attualità, ad esempio un quotidiano online o altri siti di notizie come MSN news 34% 40% 28% +43% Ricerca su un prodotto che si sta pensando di acquistare 34% 22% 18% +22% Visione di altro contenuto TV/video, ad esempio YouTube, MSN Video 20% 37% 31% +19% Domanda: Quale delle seguenti attività svolge su Internet, quando utilizza la rete mentre guarda la TV? Base: tutti i media multi-tasker (coloro che utilizzano Internet mentre guardano la televisione) almeno una volta alla settimana o ogni due settimane (n. = 735). pagina 7

8 In che modo la pubblicità televisiva influenza il comportamento dell audience? Concentrandoci più attentamente sulla pubblicità e sulle implicazioni per i marketer, eravamo impazienti di analizzare il rapporto tra l utilizzo di Internet e gli spot televisivi, invece del più generico rapporto tra vedere la TV e utilizzare Internet in contemporanea. Per questo motivo abbiamo chiesto: Che cosa fa di solito, quando in TV vengono programmati spot o pubblicità durante o dopo un programma? I risultati: 39% Cambia canale 37% Parla con qualcun altro nella stanza 34% Usa Internet 18% Esce temporaneamente dalla stanza 16% Continua a guardare 9% Esce dalla stanza 7% Altro Base: tutti i partecipanti (n. = 1055) È interessante notare che lo zapping o la conversazione sono le distrazioni più comuni dalle interruzioni pubblicitarie in TV, seguiti da vicino dalla navigazione online. Altri studi in futuro dovranno approfondire questo aspetto, concentrarsi nello specifico su quali attività svolgono i telespettatori durante le interruzioni pubblicitarie e valutare se gli spot televisivi possono influenzare o stimolare queste attività. pagina 8

9 Gli spot televisivi stimolano la ricerca online? Abbiamo inoltre quantificato l influenza degli spot televisivi sulla ricerca online. Il 51% delle persone ha cercato online un annuncio (o il suo jingle) che aveva già visto in TV, rispetto al 49% che non lo aveva mai visto. Inoltre, mentre la ricerca online non presenta differenze di genere, non è decisamente neutrale a livello anagrafico, dato che due terzi (il 66%) dei giovani tra i 16 e i 24 anni ha svolto questo tipo di attività, ma le percentuali diminuiscono per fascia di età fino ad arrivare al 35% per le persone tra i 45 e i 55 anni. È significativo che il 40% degli intervistati affermi, inoltre, di aspettarsi di essere in grado di navigare di nuovo online per guardare uno spot televisivo, se lo desidera (con un modello analogo a quello sopra descritto, in termini di sesso e fasce di età). È stato esaminato anche l aspetto sociale/virale degli spot televisivi online. Quasi una persona su cinque ha già avuto occasione di inviare a qualcuno il link alla pagina Internet di uno spot televisivo, per o con un altro metodo di comunicazione sociale. Gli uomini hanno il 25% di probabilità in più di averlo già fatto e, ancora una volta, sono le fasce d età più giovani a mostrarsi più propense a condividere contenuti in modo virale. pagina 9

10 I ruoli di TV e Internet nella pubblicità Il ruolo della TV e dell Internet nella pubblicità. L indagine ha coinvolto un ampia tipologia di multi-tasker, con livelli diversi di conoscenza e impatto della persuasione in termini di brand. D: Fino a che punto concorda con le seguenti affermazioni? Ruolo simile per TV e Internet Aree più tradizionalmente considerate punti di forza degli spot televisivi Performance simili e relativamente efficaci per gli annunci pubblicitari online: fornire informazioni e aiutare a prendere le decisioni sono fattori che influenzano le fasi successive del purchase funnel Annunci pubblicitari online La informano su un brand/prodotto di 71% 75% cui non ha mai sentito parlare prima Le forniscono nuove informazioni 61% su un brand/prodotto di cui ha già 62% sentito parlare 50% Suscitano interesse in un brand 58% La inducono a parlarne con 45% 53% qualcun altro La convincono a provare un 45% 48% brand/prodotto Le fanno rivalutare un 41% 43% brand/prodotto L aiutano a decidere quali brand 42% 41% fanno al caso suo 33% Le fanno apprezzare un brand 40% Forniscono informazioni sufficienti 44% 37% per effettuare un acquisto Spot televisivi Come illustrato nel grafico riportato sopra, possiamo notare alcune interessanti analogie e differenze complementari, per i consumatori, tra il ruolo di uno spot televisivo e quello di un annuncio pubblicitario online. Consapevolezza più ampia: entrambe le tipologie pubblicitarie svolgono un ruolo analogo nell informare un consumatore su un prodotto di cui è già a conoscenza. Suscitare interesse, persuasione e desiderio di provare il prodotto: il tradizionale punto di forza degli spot televisivi, da questo punto di vista, è ancora evidente, ma anche gli annunci pubblicitari online hanno un buon rendimento e hanno le stesse probabilità di convincere qualcuno a provare un brand o un prodotto. pagina 10 Base: tutti i multi-tasker TV + online (n. = 735) D: Fino a che punto concorda con le seguenti affermazioni? (In base al modello di domande di IAB/Thinkbox 2006) I dati illustrati rappresentano le risposte nettamente affermative (sono decisamente d accordo o sono d accordo).

11 Risposte complementari a spot televisivi e Internet advertising In termini di risposta agli annunci, la maggior parte delle persone intervistate ha visitato il sito web di un brand o di un prodotto per saperne di più, oppure ha svolto ricerche online per scoprire dove acquistare un certo brand o prodotto. Entrambe le risposte indicano una performance analoga per TV e Internet, con circa il 50% di tutti i multi-tasker TV e online che hanno utilizzato entrambi i canali per svolgere ulteriori ricerche. Annunci pubblicitari online Spot televisivi Risposta a spot televisivi e Internet advertising La pubblicità televisiva e via Internet sollecita ulteriori ricerche online: le reazioni più comuni sono le ricerche sul prodotto e sull acquisto. Per ottenere questo risultato abbiamo chiesto: D: Ha mai reagito a spot televisivi o annunci pubblicitari online nei modi illustrati di seguito? Ho visitato un sito web di un brand/prodotto per saperne di più Ho svolto ricerche online per scoprire dove acquistare un certo brand/prodotto Risposte più tradizionalmente associate agli spot pubblicitari Ho cercato un brand/prodotto in un negozio al dettaglio Ho ricordato un brand/prodotto quando ho valutato un acquisto Ho parlato a qualcuno di un brand/prodotto Ho visitato un sito web comparativo/con recensioni Ho subito svolto ricerche online per ottenere ulteriori informazioni Ho svolto ricerche online per cercare la concorrenza Ho acquistato un brand/prodotto online Ho letto blog o forum per parlarne 0% 20% 40% 60% pagina 11

12 La differenza tra i due canali pubblicitari è un po più netta quando si tratta di stimolare una reazione sotto forma di: Visita a un negozio al dettaglio (in cerca di un brand o di un prodotto pubblicizzato) Ricordo di un brand o di un prodotto (pubblicizzato) quando si valuta un acquisto Informazione trasmessa a un altra persona (in merito al brand o al prodotto pubblicizzato) Senza dati sulle tendenze non possiamo illustrare in modo conclusivo come questa differenza sia cambiata nel corso del tempo. Tuttavia, se pensiamo a come gli annunci pubblicitari online siano sempre più in grado di incorporare messaggi sociali, con il beneplacito dei brand, probabilmente è corretto affermare che è aumentato il numero di persone che sono state sollecitate a parlare con qualcun altro di brand/ prodotti pubblicizzati online 1. Per quanto riguarda risposte online più specifiche, come ad esempio il ricorrere a siti web comparativi/di recensioni o l acquistare un brand/prodotto online, è chiaro che gli annunci online stimolano questo genere di reazione in percentuale maggiore. pagina 12 1 Un ulteriore analisi di tale aspetto, in ambito qualitativo, potrebbe indurre a vedere se la risposta di una persona a questa domanda comprende le sue conversazioni online, ad esempio via , Messenger o canali di social media.

13 Dove vengono effettuati gli acquisti? Disponiamo di una crescente quantità di ricerche sul modello econometrico che spiegano come, quando e dove la comunicazione online stimola le vendite off line 1. Questo studio prende in esame le risposte degli intervistati alla domanda su dove hanno l impressione che gli annunci li influenzino, nella decisione di acquisto offline e online. Effetto di stimolo all acquisto degli spot televisivi e degli annunci pubblicitari online Uno su tre afferma che gli annunci pubblicitari online l hanno spinto ad effettuare un acquisto offline, alla pari con diversi canali di acquisto online d importanza strategica. Q: Ha mai fatto acquisti, in ciascuno dei luoghi elencati di seguito, dopo aver visto uno spot televisivo o un annuncio pubblicitario online? Annunci pubblicitari online Spot televisivi 34% 67% Negozio/dettagliante, vale a dire un punto vendita vero e proprio (non un negozio online) 33% 34% Sito web di un noto negozio: un negozio che ha anche dei punti vendita veri e propri 28% 33% Negozio online, ad esempio acquistare una t-shirt Nike su Amazon 31% 28% ebay/altri siti di aste online 25% 35% Un negozio online dove è stato indirizzato da un sito web di confronto dei prezzi 23% 32% Direttamente dal sito web di un produttore, ad esempio acquistare un notebook Dell dal sito web Dell Base: tutti i multi-tasker TV + online (n. = 735) Q: Ha mai fatto acquisti, in ciascuno dei luoghi elencati di seguito, dopo aver visto uno spot televisivo o un annuncio pubblicitario online? I dati illustrati rappresentano gli intervistati che hanno risposto affermativamente. Uno su tre dei nostri multi-tasker ha effettuato un acquisto offline in un negozio o punto vendita in seguito a un annuncio pubblicitario online; una percentuale inferiore rispetto a quella registrata con gli spot televisivi 2, ma comunque significativa, identica a quella registrata con i più importanti canali per gli acquisti online, come i siti web dei dettaglianti offline o gli specialisti di vendita al dettaglio online, come Amazon. 1 Kellogg s ottiene uno strepitoso successo online con Microsoft. 2 Questa differenza sarà in parte effettiva e in parte anche distorta dalla nostra predisposizione a pensare immediatamente agli acquisti online quando ci vengono fatte domande sugli annunci pubblicitari online; una distorsione comprensibile, ma che vale la pena di ricordare in un approccio al sondaggio online in tempo reale. pagina 13

14 Stimolare la brand awareness Abbiamo già fatto cenno a come il modello econometrico inizi a far sentire la sua presenza quando si tratta di spiegare fino a che punto la pubblicità online può influenzare le offline sales. In precedenza, molti avevano creduto che il canale online non potesse funzionare in questo modo. Notiamo anche un altro preconcetto sulle capacità di branding e di brand awareness del canale online. Infatti molti preferiscono considerare l online soltanto un canale di risposta, mentre sarebbero TV, stampa e pubblicità esterna i grandi artefici della brand awareness. Nel mondo odierno, i vecchi presupposti sono ormai superati, non da ultimo per l aumento del media multi-tasking. Da questo studio sulle percezioni dei consumatori europei emerge che quando viene loro chiesto di pensare a quali tipi di annunci sono più calzanti nell informarci su brand o prodotti di cui prima non eravamo a conoscenza, gli annunci pubblicitari online vengono scelti da un media multi-tasker su due (51%). Soltanto la TV registra un livello di consenso superiore (72%). La pubblicità sulle riviste (30%) si classifica terza (dopo gli annunci pubblicitari online), seguita da cartelloni e poster pubblicitari (27%), dalla pubblicità sui quotidiani (23%) e dalla pubblicità radiofonica (19%). L impatto per i marketer Cosa significa, dunque, tutto questo per chi lavora nei vari settori dell industria del marketing e della comunicazione? Da questo studio abbiamo visto che navigare online guardando la televisione è ora un attività comune in tutta Europa, con ben il 70% di noi che lo fa almeno una volta ogni due settimane e il 40% di noi che lo fa quasi tutti i giorni o tutte le sere. Il multi-tasking di TV e Internet è una tendenza dominante e la sua frequenza può solo aumentare, con la progressiva crescita di netbook e notebook e quando si diffonderanno in tutte le famiglie televisori abilitati per l utilizzo dei widget che consentono di navigare online. Questa tendenza influisce sui presupposti convenzionali in merito a come utilizziamo i contenuti dei due canali (e a come comunichiamo per loro tramite) e all attenzione che prestiamo a ciascuno di essi, durante tale attività. Influisce anche sul funzionamento dei messaggi pubblicitari nei due canali. Sotto questo aspetto, una così ampia adozione del multi-tasking, anche al livello più semplice, significa che esiste la possibilità di integrare in modo più omogeneo la pubblicità televisiva e quella online. A partire dall inserimento dell indirizzo del sito negli spot televisivi fino a uno story-telling più integrato nelle due piattaforme, un approccio coeso consentirà il collegamento immediato e differito tra brand e messaggio del prodotto, creando un esperienza d uso più coinvolgente. Naturalmente, questo susciterà nuove domande, come a esempio che genere di suggerimenti dovrebbero offrire gli spot televisivi, quando lo scopo è invitare i consumatori target a continuare la conversazione online? Se la nostra attività principale online, quando guardiamo la TV, è la comunicazione, come emerge da questo studio, allora abbiamo una guida orientativa che ci aiuta a capire che cosa potrebbe funzionare, e cioè , instant pagina 14

15 messaging o canali di social media. Dal punto di vista della programmazione della piattaforma, è degna di nota l opinione di MTV. Dan Hart, Vicepresidente Senior di MTV Digital, ritiene che TV 2.0 debba affrontare l interazione tra telespettatori e programmi, con qualcosa che lui definisce la torta a strati. In pratica, significa compensare idee come l instant messaging con la TV in diretta, la programmazione per videofonini generata dagli utenti e il videoblogging nello stile di Twitter 1. Microsoft Advertising ha già sperimentato il grande successo di questo genere di iniziativa. In collaborazione con l emittente televisiva britannica E4, abbiamo distribuito i bot di Messenger in Windows Live Messenger, per consentire ai telespettatori della serie TV Skins, in onda su E4, di interagire con il bot e di vedere contenuti supplementari esclusivi, guardando contemporaneamente il programma in diretta TV. La soluzione multi-tasking è stata un enorme successo: la visualizzazione di tali contenuti è stata di quasi tre volte superiore al target previsto, mentre il sito web di E4 o di Skins è stato visitato dal doppio dei telespettatori rispetto alle previsioni. Un altro esempio deriva dal nostro recente progetto Tutti al cinema [http://advertising.microsoft.com/ italia/20th-century-fox-studio], uno studio condotto da Microsoft Advertising in collaborazione con 20th Century Fox e MESH Planning. Questo studio ha evidenziato il valore dell attività digitale nell ampliare la promozione per il lancio di un film, e ha fatto emergere chiaramente la tendenza degli spettatori ad allontanarsi dai punti di contatto tradizionali per esplorare ulteriormente online i trailer, le recensioni e le interviste sui film. Questo spalanca nuove opportunità di marketing e permette alle case di produzione di offrire funzionalità più personalizzate, come sfondi, concorsi, filmati esclusivi dietro le quinte e interviste con le star, per un interazione più coinvolgente. Film come Watchmen, Il cavaliere oscuro e Cloverfield sono tutti ottimi esempi di come questa modalità sia già stata applicata con successo. Si tratta decisamente di uno spazio in evoluzione. I canali TV e online continueranno a convergere sotto molti aspetti. Ci sono diversi fattori che stimolano questa convergenza, tra cui, a titolo esemplificativo: Servizi di catch-up online: rapido assorbimento della visione di contenuti televisivi dal PC, ad esempio servizi di catch-up da società radiotelevisive nazionali, come la BBC nel Regno Unito, e da imprese di media internazionali come MTV Visione online in tempo reale: visione in tempo reale, come ad esempio la recente partita di calcio dell Inghilterra che è stata un evento trasmesso esclusivamente sul web, e incremento della penetrazione dei televisori con capacità di connessione a Internet Video su richiesta: ad esempio, film da servizi come Xbox LIVE Video Marketplace, Amazon Video on Demand e da fornitori su mercati nazionali, come Sky nel Regno Unito, trasmessi nei suddetti esempi tramite console di gioco web oppure online e da set-top box. Il marketing e le comunicazioni dovranno inevitabilmente adattarsi, poiché questa convergenza comporta un cambiamento nei nostri comportamenti di consumo. Come possiamo sfruttare a nostro vantaggio questa percezione e monetizzarne il valore? Comprendere chi opera in media multi-tasking, dove, quando e perché, è un modo di affrontare questa domanda e di contribuire alla sua risposta. 1 pagina 15

16 You dream it. We deliver it Microsoft Corporation. Tutti i diritti riservati. Microsoft è un marchio dell omonimo gruppo di società.

Se conduci una piccola azienda, devi vendere. Se sei un medico o un avvocato o un commercialista, devi vendere.

Se conduci una piccola azienda, devi vendere. Se sei un medico o un avvocato o un commercialista, devi vendere. Se conduci una piccola azienda, devi vendere. Se sei un medico o un avvocato o un commercialista, devi vendere. GLI IMPRENDITORI DEVONO VENDERE Qualunque sia la nostra attività, imprenditoriale o manageriale,

Dettagli

Online shopping. & Conversion. Performance Marketing dalla prima impressione all ultimo clic. tradedoubler.com

Online shopping. & Conversion. Performance Marketing dalla prima impressione all ultimo clic. tradedoubler.com Online shopping & Conversion Performance Marketing dalla prima impressione all ultimo clic I consumatori europei in cerca di ispirazione sui brand o sui prodotti da acquistare si rivolgono prima di tutto

Dettagli

Mi chiamo Stefania Moretti e rappresento l Azienda AUDIO VIDEO ITALIANA, fondata nel 1972 da Vittorio Moretti.

Mi chiamo Stefania Moretti e rappresento l Azienda AUDIO VIDEO ITALIANA, fondata nel 1972 da Vittorio Moretti. Mi chiamo Stefania Moretti e rappresento l Azienda AUDIO VIDEO ITALIANA, fondata nel 1972 da Vittorio Moretti. La mia Azienda si occupa, sin dall anno di fondazione, di Produzione Cinematografica e Video,

Dettagli

Come realizzare campagne di branding online attraverso le nuove piattaforme di marketing digitale e aumentare la visibilità del tuo brand

Come realizzare campagne di branding online attraverso le nuove piattaforme di marketing digitale e aumentare la visibilità del tuo brand Come realizzare campagne di branding online attraverso le nuove piattaforme di marketing digitale e aumentare la visibilità del tuo brand Crea sempre contenuti di valore per i tuoi clienti Promozioni,

Dettagli

FOCUS. www.wikabu.com

FOCUS. www.wikabu.com FOCUS WIKABU: l innovativa app mobile che consente agli utenti di scoprire dove acquistare i prodotti visti in pubblicità (cartacea, cartellonistica e digitale). Il servizio mira a soddisfare sia il bisogno

Dettagli

Moda e tendenze nel retail online. Una nuova passerella per i marchi della moda. tradedoubler.com

Moda e tendenze nel retail online. Una nuova passerella per i marchi della moda. tradedoubler.com Moda e tendenze nel retail online Una nuova passerella per i marchi della moda tradedoubler.com I consumatori stanno reinventando il modo in cui vivono e acquistano articoli di moda; i marchi che si rifiutano

Dettagli

What you dream, is what you get.

What you dream, is what you get. What you dream, is what you get. mission MWWG si propone come punto di riferimento nella graduale costruzione di una immagine aziendale all'avanguardia. Guidiamo il cliente passo dopo passo nella creazione

Dettagli

Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication

Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication G&P communication srl - Milano Dal web 1.0 al web 2.0 la grande rivoluzione web 1.0 Statico

Dettagli

Corso Youtube. Il video marketing con Youtube per aumentare la visibilità del brand

Corso Youtube. Il video marketing con Youtube per aumentare la visibilità del brand Corso Youtube Il video marketing con Youtube per aumentare la visibilità del brand Argomenti del corso di Youtube Fare video marketing con Youtube Tipi di video contenuti per Youtube Creazione di un account

Dettagli

Tecnico Superiore per la filiera delle nuove produzioni vegetali e florovivaistiche

Tecnico Superiore per la filiera delle nuove produzioni vegetali e florovivaistiche Fondazione Minoprio - corso ITS Tecnico Superiore per la filiera delle nuove produzioni vegetali e florovivaistiche I social media Facebook La maggior parte dei proprietari di piccole aziende hanno dichiarato

Dettagli

Aziende cosmetiche e Internet: indagine on-line sull evoluzione. Relatore: Fabio Rossello Presidente UNIPRO

Aziende cosmetiche e Internet: indagine on-line sull evoluzione. Relatore: Fabio Rossello Presidente UNIPRO Aziende cosmetiche e Internet: indagine on-line sull evoluzione Relatore: Fabio Rossello Presidente UNIPRO Evoluzione industria cosmetica - valori in milioni di Previsioni mercato Italia - variazioni %

Dettagli

COME CATTURARE I MOMENTI CHE CONTANO: raggiungere le persone giuste con il messaggio giusto al momento giusto, ogni volta.

COME CATTURARE I MOMENTI CHE CONTANO: raggiungere le persone giuste con il messaggio giusto al momento giusto, ogni volta. COME CATTURARE I MOMENTI CHE CONTANO: raggiungere le persone giuste con il messaggio giusto al momento giusto, ogni volta. Parlare di sessione online è ormai obsoleto: oggi non si va più online, si vive

Dettagli

OSSERVATORIO IPSOS. per conto di

OSSERVATORIO IPSOS. per conto di OSSERVATORIO IPSOS per conto di DIFFUSIONE di COMPUTER e INTERNET tra le famiglie italiane Base: Totale famiglie Possesso di un computer Connessione a Internet TOTALE famiglie italiane 57 68 Famiglie monocomponente

Dettagli

DIGITAL MARKETING PER IL B2B Social Media Marketing parte 2

DIGITAL MARKETING PER IL B2B Social Media Marketing parte 2 DIGITAL MARKETING PER IL B2B Social Media Marketing parte 2 Ing. Maria Elena Milani maryinprogress@gmail.com +39 3404920480 1 Indice generale YOUTUBE...3 I vantaggi di un canale aziendale YouTube...5 Cosa

Dettagli

Un analisi su teenager e multimedialità, partendo dai dati della ricerca DOXA Junior 2007

Un analisi su teenager e multimedialità, partendo dai dati della ricerca DOXA Junior 2007 Un analisi su teenager e multimedialità, partendo dai dati della ricerca DOXA Junior 2007 KIDS & CO Il più completo sistema di ricerche dedicato al mondo 0-18 anni Doxa Junior, Baby&Teens I principali

Dettagli

SO Office Solutions SOLUZIONI E MACCHINE PER UFFICIO

SO Office Solutions SOLUZIONI E MACCHINE PER UFFICIO SO Office Solutions Con la Office Solutions da oggi. La realizzazione di qualsiasi progetto parte da un attenta analisi svolta con il Cliente per studiare insieme le esigenze al fine di individuare le

Dettagli

CHE COSA HANNO SULLO SCHERMO

CHE COSA HANNO SULLO SCHERMO CHE COSA HANNO SULLO Che cosa hanno in mente: raggiungere e coinvolgere il consumatore multi schermo Autore: Anita Caras, Head Of Research EMEA, Microsoft Advertising Il mondo multi schermo: il marketing

Dettagli

SOCIAL MEDIA MARKETING. pubblishock.it

SOCIAL MEDIA MARKETING. pubblishock.it SOCIAL MEDIA MARKETING - 2 - COSA SONO I SOCIAL NETWORK? I social network sono delle piattaforme web nate per condividere idee e informazioni con altre persone, che a loro volta possono esprimere il proprio

Dettagli

Fare business sul web: 5 regole fondamentali per le PMI

Fare business sul web: 5 regole fondamentali per le PMI Fare business sul web: 5 regole fondamentali per le PMI Impresa 2.0 Bologna, 8 giugno 2011 Chi sono Mi occupo di marketing online dal 2000 Digital Marketing Manager freelance da aprile 2011 Blogger dal

Dettagli

Comunicazione associativa & Social Media I social network e i social media come supporto alle organizzazioni e alle associazioni

Comunicazione associativa & Social Media I social network e i social media come supporto alle organizzazioni e alle associazioni Comunicazione associativa & Social Media I social network e i social media come supporto alle organizzazioni e alle associazioni Angelo Marra www.ammega.it Ogni organizzazione ha il cruciale problema del

Dettagli

STRUMENTI E TECNICHE LEZIONE 2: PIANO DI COMUNICAZIONE ONLINE

STRUMENTI E TECNICHE LEZIONE 2: PIANO DI COMUNICAZIONE ONLINE WEB 2.0 STRUMENTI E TECNICHE LEZIONE 2: PIANO DI COMUNICAZIONE ONLINE Tina Fasulo CRISI DEL MODELLO 1 A MOLTI La moltiplicazione dei contenuti digitali e distribuzione dell attenzione su molteplici canali

Dettagli

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB?

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Registro 1 COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Guida pratica per muovere con successo i primi passi nel web INTRODUZIONE INDEX 3 6 9 L importanza di avere un dominio e gli obiettivi di quest opera Come è cambiato

Dettagli

Il ruolo del web per le Associazioni

Il ruolo del web per le Associazioni Il ruolo del web per le Associazioni Nuove opportunità di comunicazione e raccolta fondi Francesca De Spirito Responsabile Comunicazione & Ufficio Stampa AISM Parliamo di > La rete AISM on line > Il web

Dettagli

Heineken, entertaining the audience.

Heineken, entertaining the audience. Customer case study / Food and Beverages Heineken, entertaining the audience. La diffusione virale del video Heineken Made to Entertain nelle pagine personali di Windows Live Messenger, Windows Live Hotmail

Dettagli

Incontra la Generation C

Incontra la Generation C incontra LA GENERAtion C 2 Incontra la Generation C Il GC rapporto tra utenti e mezzi di comunicazione è profondamente cambiato. Per la prima volta, un intera generazione é cresciuta costruendo una relazione

Dettagli

NetObserver Europa. PER SAPERE TUTTO SUI NAVIGATORI Comunicato stampa Parigi, Settembre 2008

NetObserver Europa. PER SAPERE TUTTO SUI NAVIGATORI Comunicato stampa Parigi, Settembre 2008 NetObserver Europa PER SAPERE TUTTO SUI NAVIGATORI Comunicato stampa Parigi, Settembre 2008 Conclusione della 17ˆ sessione dello studio NetObserver Europa: Marcate differenze di profilo e comportamento

Dettagli

LA TUA CITTA A PORTATA DÌ CLICK. www.mycityweb.info

LA TUA CITTA A PORTATA DÌ CLICK. www.mycityweb.info LA TUA CITTA A PORTATA DÌ CLICK www.mycityweb.info IDEA INNOVATIVO SERVIZIO WEB/APP PER LA RICERCA DINEGOZI, RISTORANTI, PRODOTTI/SERVIZI ALL INTERNO DELL ECOSISTEMA CITTADINO. AVVICINARE LE PERSONE AI

Dettagli

tra la pubblicità online e il ROI

tra la pubblicità online e il ROI Una chiara tra la pubblicità online e il ROI Analisi dell impatto della pubblicità online nel media mix delle società di telecomunicazioni Greg Forbes, Research Manager, Microsoft Advertising Una chiara

Dettagli

Page 1 COMUNICAZIONE INTEGRATA, PUBBLICITÀ, PROMOZIONE E RELAZIONI PUBBLICHE, SALES MANAGEMENT, MARKETING ON LINE (CAP.

Page 1 COMUNICAZIONE INTEGRATA, PUBBLICITÀ, PROMOZIONE E RELAZIONI PUBBLICHE, SALES MANAGEMENT, MARKETING ON LINE (CAP. COMUNICAZIONE D IMPRESA Anno Accademico 2015/2016 COMUNICAZIONE INTEGRATA, PUBBLICITÀ, PROMOZIONE E RELAZIONI PUBBLICHE, SALES MANAGEMENT, MARKETING ON LINE (CAP. 19, 20, 21, 22) Unit 12 Slide 12.2.1 SODDISFARE

Dettagli

La tv digitale: innovazione ed economia

La tv digitale: innovazione ed economia La tv digitale: innovazione ed economia Giuseppe Richeri Università della Svizzera Italiana, Lugano Il processo d innovazione in atto L applicazione delle tecniche digitali ai mezzi di comunicazione oggi

Dettagli

MEETWEB FACEBOOK PROFESSIONAL DESCRIZIONE DEL SERVIZIO. Napoli, Novembre 2010 Versione 2.00.000

MEETWEB FACEBOOK PROFESSIONAL DESCRIZIONE DEL SERVIZIO. Napoli, Novembre 2010 Versione 2.00.000 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO Napoli, Novembre 2010 Versione 2.00.000 INDICE 1. LA PREMESSA... 3 2. PERCHÈ IMPIEGARE FACEBOOK PER IL PROPRIO BUSINESS?... 4 3. CHE COS È MEETWEB FACEBOOK PROFESSIONAL... 6 4.

Dettagli

Nuovi Media, strumenti di condivisione. Prof. Roberto Maldacea

Nuovi Media, strumenti di condivisione. Prof. Roberto Maldacea Coordinamento CARITAS Operatori comunicazione NUOVI MEDIA Megafono di solidarietà Nuovi Media, strumenti di condivisione Prof. Roberto Maldacea Premessa Per raggiungere 1 Miliardo di utenti il telefono

Dettagli

Un fattore decisivo per il vostro business è far arrivare il vostro messaggio al giusto pubblico.

Un fattore decisivo per il vostro business è far arrivare il vostro messaggio al giusto pubblico. Un fattore decisivo per il vostro business è far arrivare il vostro messaggio al giusto pubblico. Per raggiungere i vostri obiettivi affidatevi a dei professionisti. UFFICI STAMPA PR WEB UFFICI STAMPA

Dettagli

AB&A comunicazione: l agenzia con un cuore digitale

AB&A comunicazione: l agenzia con un cuore digitale AB&A comunicazione: l agenzia con un cuore digitale Un gruppo compatto e professionale, un esperienza pluriennale, un approfondita conoscenza del mondo della comunicazione in tutte le sue sfaccettature,

Dettagli

Gli europei e le lingue

Gli europei e le lingue Speciale Eurobarometro 386 Gli europei e le lingue SINTESI Rispetto alla popolazione dell'ue, la lingua più parlata come lingua madre è il tedesco (16%), seguita da italiano e inglese (13% ciascuna), francese

Dettagli

Come gestire i Social Network

Come gestire i Social Network marketing highlights Come gestire i Social Network A cura di: Dario Valentino I Social Network sono ritenuti strumenti di Marketing imprescindibili per tutte le aziende che svolgono attività sul Web. Questo

Dettagli

SMART TV: IL PRODOTTO DEL FUTURO? GfK Group Smart TV 03/05/2013

SMART TV: IL PRODOTTO DEL FUTURO? GfK Group Smart TV 03/05/2013 SMART TV: IL PRODOTTO DEL FUTURO? 1 Metodologia Campione: 800 interviste, rappresentative degli italiani dai 30 ai 54 anni, utenti di internet negli ultimi 3 mesi Interviste su Panel Dialogatore di GfK

Dettagli

Su di noi TRIG SOCIAL

Su di noi TRIG SOCIAL IT Equity Story Su di noi Trig Social Media AB (publ.) è una piattaforma di social media che opera a livello internazionale e offre diversi prodotti che permettono la partecipazione attiva dei suoi membri.

Dettagli

SODDISFARE LE OPPORTUNITÀ DI MARKETING Capitolo 19 Comunicazione integrata di marketing e direct marketing

SODDISFARE LE OPPORTUNITÀ DI MARKETING Capitolo 19 Comunicazione integrata di marketing e direct marketing SODDISFARE LE OPPORTUNITÀ DI MARKETING Capitolo 19 Comunicazione integrata di marketing e direct marketing Il processo di comunicazione (1) Fonte: chi emette il messaggio nei confronti di un altro soggetto

Dettagli

Il Social Media Marketing: introduzione all uso dei social media nella comunicazione d impresa

Il Social Media Marketing: introduzione all uso dei social media nella comunicazione d impresa Il Social Media Marketing: introduzione all uso dei social media nella comunicazione d impresa CODICE CORSO: CMISM Conoscere le caratteristiche dei principali social networks e imparare a utilizzare i

Dettagli

Our Mobile Planet: Italia

Our Mobile Planet: Italia Our Mobile Planet: Italia Identikit dell utente smartphone Maggio 2012 Informazioni riservate e di proprietà di Google Riepilogo Gli smartphone sono diventati indispensabili nella nostra vita quotidiana.

Dettagli

IL MARKETING NON CONVENZIONALE: ANALISI DEL CASO COCA COLA. Tesi di laurea di Elisa De Filippi

IL MARKETING NON CONVENZIONALE: ANALISI DEL CASO COCA COLA. Tesi di laurea di Elisa De Filippi IL MARKETING NON CONVENZIONALE: ANALISI DEL CASO COCA COLA Tesi di laurea di Elisa De Filippi OBIETTIVO Comprendere le ragioni che hanno spinto la Coca Cola ad orientare le proprie strategie ad un ottica

Dettagli

L utenza Internet nei cinque grandi paesi europei Profili per sesso, età e frequenza di connessione

L utenza Internet nei cinque grandi paesi europei Profili per sesso, età e frequenza di connessione L utenza Internet nei cinque grandi paesi europei Profili per sesso, età e frequenza di connessione Uomini 54% Donne 46% 18-24 anni 18% 25-34 anni 25% 35-44 anni 23% 45-54 anni 18% 55+ anni 16% Bassa frequenza

Dettagli

Social Media: Nuovi modelli di Marketing e Vendita on-line

Social Media: Nuovi modelli di Marketing e Vendita on-line Social Media: Nuovi modelli di Marketing e Vendita on-line Enrico Bertoldo Marketing Director Stefano Marongiu Customer Segment Manager Andrej Crnjaric Social Media Specialist 2009 Amadeus IT Group SA

Dettagli

Il mobile e lo shopping on demand. Come il performance marketing aiuta a ridisegnare i percorsi d acquisto. tradedoubler.com

Il mobile e lo shopping on demand. Come il performance marketing aiuta a ridisegnare i percorsi d acquisto. tradedoubler.com Il mobile e lo shopping on demand Come il performance marketing aiuta a ridisegnare i percorsi d acquisto tradedoubler.com I canali di performance marketing mobile stanno trasformando l esperienza di acquisto

Dettagli

Case history Miss Broadway

Case history Miss Broadway E giunto il momento per i brand di non preoccuparsi più dei social media, ma solo di goderne i benefici. Case history Miss Broadway Paglieri Sell System Miss Broadway http://www.missbroadway.it/ http://www.facebook.com/miss.broadway.makeup

Dettagli

e-marketing company profile MOOVENTS snc P.IVA 01111630313

e-marketing company profile MOOVENTS snc P.IVA 01111630313 MOOVENTS snc P.IVA 01111630313 C.so Italia 36, 34170 Gorizia tel. 0481 550079 mob. +39 393 2289337 Via Montereale 75, 33170 Pordenone mob. +39 335 6893373 info@moovents.com www.moovents.com facebook.com/moovents

Dettagli

LA TUA CITTA A PORTATA DÌ CLICK. www.mycityweb.info

LA TUA CITTA A PORTATA DÌ CLICK. www.mycityweb.info LA TUA CITTA A PORTATA DÌ CLICK www.mycityweb.info Giulia si trova a Milano per un appuntamento di lavoro, le servono un paio di scarpe rosse e non sa in quale negozio trovarle. Allora decide di affidarsi

Dettagli

Contenuti di un sito web alcune considerazioni

Contenuti di un sito web alcune considerazioni Contenuti di un sito web alcune considerazioni Contenuti unici, interessanti e di qualità Il principale problema che tutti i siti devono affrontare riguarda l aere contenuti unici, interessanti e di qualità.

Dettagli

QRcode turistico QRpass al servizio del settore turistico

QRcode turistico QRpass al servizio del settore turistico QRcode turistico QRpass al servizio del settore turistico Al servizio dei cittadini, Pubblica Amministrazione, Imprese Il nostro servizio permette di: Trasformare campagne off- line in campagne on- line

Dettagli

Italia. Cento Vigne. Una storia di successo:

Italia. Cento Vigne. Una storia di successo: Una storia di successo: Cento Vigne Italia Adattare le nuove strategie di social media marketing a livello globale per avere successo nel settore enologico Cento Vigne Italia ha scoperto il segreto per

Dettagli

Manuale Employee Branding

Manuale Employee Branding Manuale Employee Branding Come coinvolgere i colleghi, per una azione di successo sui social media Luglio 2014 1 Indice 1. A COSA SERVE QUESTO MANUALE... 3 2. INSIEME SUI SOCIAL MEDIA... 3 3. INIZIAMO

Dettagli

develon web d.social il potere della conversazione develon.com

develon web d.social il potere della conversazione develon.com develon web d.social il potere della conversazione develon.com Facebook, Twitter, Flickr, YouTube, forum tematici, blog, community... Qualcuno dice che il Web 2.0 ha cambiato il mondo. Qualcun altro, meno

Dettagli

Il Video Advertising in Italia: fruizione, numeri e proiezioni

Il Video Advertising in Italia: fruizione, numeri e proiezioni Osservatorio New Media & New Internet Il Video Advertising in Italia: fruizione, numeri e proiezioni 16 ottobre 2014 Osservatorio New Media & New Internet 16 ottobre 2014 1 L Osservatorio New Media & New

Dettagli

Luca Milani C.Ri.d.e.e. & Unità di Ricerca in Psicologia Scolastica Università Cattolica di Milano

Luca Milani C.Ri.d.e.e. & Unità di Ricerca in Psicologia Scolastica Università Cattolica di Milano Luca Milani C.Ri.d.e.e. & Unità di Ricerca in Psicologia Scolastica Università Cattolica di Milano 1. I tempi cambiano 2. I dati del questionario 3. Bisogni e rischi 4. Istruzioni per l uso? 5. Indicazioni

Dettagli

Risultati della Sedicesima edizione di Studi NetObserver Europe:

Risultati della Sedicesima edizione di Studi NetObserver Europe: NetObserver Europa PER SAPERE TUTTO SUI NAVIGATORI Comunicato stampa Parigi, Marzo 2008 Risultati della Sedicesima edizione di Studi NetObserver Europe: Differenze nell utilizzo dei media fra generazioni

Dettagli

TROVA NUOVI CLIENTI E MOLTIPLICA I TUOI PROFITTI CON

TROVA NUOVI CLIENTI E MOLTIPLICA I TUOI PROFITTI CON TROVA NUOVI CLIENTI E MOLTIPLICA I TUOI PROFITTI CON MARKETING ON LINE UN SUCCESSO GARANTITO! PERCHÉ GOOGLE ADWORDS? A pprofitta di tutti i vantaggi della nostra offerta: credito omaggio per i tuoi annunci,

Dettagli

IL SUPEROGGI DEL NUOVO NORMALE

IL SUPEROGGI DEL NUOVO NORMALE IL SUPEROGGI DEL NUOVO NORMALE SUMMARY CHI SONO I MILLENNIALS LA VITA E UNA SOLA (CONVERGENZA TRA VITA REALE E DIGITALE) THE BEST SCREEN AVAILABLE LA GENESI DELLA CONVERSAZIONE NEL SUPEROGGI IL FUTURO

Dettagli

INTERNET SOLUTIONS SOCIAL SOLUTIONS MOBILE SOLUTIONS VIDEO SOLUTIONS MARKETING SOLUTIONS CONNETTITI CON NOI

INTERNET SOLUTIONS SOCIAL SOLUTIONS MOBILE SOLUTIONS VIDEO SOLUTIONS MARKETING SOLUTIONS CONNETTITI CON NOI INTERNET SOLUTIONS SOCIAL SOLUTIONS MOBILE SOLUTIONS VIDEO SOLUTIONS MARKETING SOLUTIONS CONNETTITI CON NOI INTERNET SOLUTIONS Sia che vogliate un nuovo sito completo e aggiornato secondo i nuovi criteri

Dettagli

Monitor semestrale Internet in Italia. I semestre 2012

Monitor semestrale Internet in Italia. I semestre 2012 Monitor semestrale Internet in Italia I semestre 2012 Luglio 2012 Indice Premessa Pag. 2 Sintesi Pag. 3 Le dimensioni complessive del mercato Pag. 6 L offerta e l audience di Rai Pag. 11 Rai nel contesto

Dettagli

I giovani e il rapporto con le assicurazioni

I giovani e il rapporto con le assicurazioni I giovani e il rapporto con le assicurazioni Francesco Saita Patrizia Contaldo CAREFIN, Università Bocconi Roma, 21 ottobre 2014 Introduzione (1) I giovani hanno un mix di caratteristiche che possono rendere

Dettagli

Viaggiatori. e percorsi d'acquisto. Come il Performance Marketing ispira e orienta la scelta nel settore dei viaggi. tradedoubler.

Viaggiatori. e percorsi d'acquisto. Come il Performance Marketing ispira e orienta la scelta nel settore dei viaggi. tradedoubler. Viaggiatori e percorsi d'acquisto Come il Performance Marketing ispira e orienta la scelta nel settore dei viaggi tradedoubler.com Gli europei sono determinati a scegliere hotel, voli e vacanze alle loro

Dettagli

Social Networking nella PA: vietare o educare all'uso? Caterina Policaro www.catepol.net caterina.policaro@gmail.com

Social Networking nella PA: vietare o educare all'uso? Caterina Policaro www.catepol.net caterina.policaro@gmail.com Social Networking nella PA: vietare o educare all'uso? Caterina Policaro www.catepol.net caterina.policaro@gmail.com Cosa sono i social network? Tutta una serie di programmi per il computer che...bla bla

Dettagli

WEB MARKETING 2.0. La nuova proposta di implementazione di un progetto Marketing 2.0

WEB MARKETING 2.0. La nuova proposta di implementazione di un progetto Marketing 2.0 WEB MARKETING 2.0 La nuova proposta di implementazione di un progetto Marketing 2.0 È un stato di evoluzione del Web, caratterizzato da strumenti e piattaforme che enfatizzano la collaborazione e la condivisione

Dettagli

Cittadini e Innovazione Tecnologica: un mercato in continua crescita

Cittadini e Innovazione Tecnologica: un mercato in continua crescita 1 Cittadini e Innovazione Tecnologica: un mercato in continua crescita L Osservatorio semestrale della Società dell Informazione, realizzato da Federcomin, analizza semestralmente lo stato e le dinamiche

Dettagli

Azienda 2.0. Le imprese e i social networks, opportunità e gestione dei rischi. Stefano Ventura

Azienda 2.0. Le imprese e i social networks, opportunità e gestione dei rischi. Stefano Ventura Azienda 2.0 Le imprese e i social networks, opportunità e gestione dei rischi Stefano Ventura 1. Il nuovo scenario social 2. Necessaria strategia 2.0 3. La nostra esperienza 4. La gestione dei rischi 1.

Dettagli

La relazione con il cliente, evoluzione, tra nuove esigenze e opportunità

La relazione con il cliente, evoluzione, tra nuove esigenze e opportunità La relazione con il cliente, evoluzione, tra nuove esigenze e opportunità Mario Massone fondatore Club CMMC 1) Il Marketing, nuova centralità: meno invasivo, più efficace 2) La customer experience, come

Dettagli

Our Mobile Planet: Italia

Our Mobile Planet: Italia Our Mobile Planet: Italia Identikit dell utente smartphone Maggio 2012 Informazioni riservate e proprietarie di proprietà di Google Riepilogo Gli smartphone sono diventati indispensabili nella nostra vita

Dettagli

Elaborazione questionario Notorietà ed efficacia del Fondo Sociale Europeo (FSE) in Campania

Elaborazione questionario Notorietà ed efficacia del Fondo Sociale Europeo (FSE) in Campania Elaborazione questionario Notorietà ed efficacia del Fondo Sociale Europeo (FSE) in Campania È stata attivata una ricerca per misurare la conoscenza e la percezione dell efficacia del Programma attraverso

Dettagli

The retail customer journey. Cosa dicono i retailer, cosa fa la gente: 1200 interviste, 400 osservazioni a punto vendita, 7 opinion leader

The retail customer journey. Cosa dicono i retailer, cosa fa la gente: 1200 interviste, 400 osservazioni a punto vendita, 7 opinion leader The retail customer journey Cosa dicono i retailer, cosa fa la gente: 1200 interviste, 400 osservazioni a punto vendita, 7 opinion leader Chi abbiamo intervistato GENERAZIONE GENERE +480 interviste telefoniche

Dettagli

Presentazione della ricerca AZIENDE ITALIANE E SOCIAL MEDIA EDIZIONE 2013. Spazio Eventi Mondadori Multicenter Milano, 20 Febbraio 2013

Presentazione della ricerca AZIENDE ITALIANE E SOCIAL MEDIA EDIZIONE 2013. Spazio Eventi Mondadori Multicenter Milano, 20 Febbraio 2013 Presentazione della ricerca AZIENDE ITALIANE E SOCIAL MEDIA EDIZIONE 2013 Spazio Eventi Mondadori Multicenter Milano, 20 Febbraio 2013 INDAGINE Introduzione: obiettivi

Dettagli

Stefanel Progetto website, ecommerce & social. Stefanel Progetto Website, ecommerce & social. Kettydo Digital, Meaningful

Stefanel Progetto website, ecommerce & social. Stefanel Progetto Website, ecommerce & social. Kettydo Digital, Meaningful Stefanel Progetto website, ecommerce & social Documento di presentazione del progetto Milano, 6 febbraio 2012 Articolazione dei contenuti 1. Cenni sull azienda 2. Cenni sull agenzia 3. Strategia: Seduction

Dettagli

L utilizzo del cloud nel web marketing. for

L utilizzo del cloud nel web marketing. for L utilizzo del cloud nel web marketing 2 Cos è il Cloud Computing? Web Internet Cloud Il cloud computing è una nuova concezione di infrastruttura, ovvero il complesso ambiente di server dove risiedono

Dettagli

Analisi dell evoluzione dell informazione online in Italia

Analisi dell evoluzione dell informazione online in Italia HUMAN HIGHWAY PER LIQUIDA Analisi dell evoluzione dell informazione online in Italia Milano, Maggio 2011 1 ANALISI DELL INFORMAZIONE ONLINE INDICE Oggi parleremo di: La domanda di informazione online Il

Dettagli

Indice. Parte I L e-voluzione del marketing: il nuovo approccio al mondo digitale... 1

Indice. Parte I L e-voluzione del marketing: il nuovo approccio al mondo digitale... 1 Premessa Prefazioni... xi... xiii Parte I L e-voluzione del marketing: il nuovo approccio al mondo digitale... 1 Capitolo 1 La trasformazione digitale e la sfida per le organizzazioni... 3 1.1 Premessa...

Dettagli

Sondaggio utenti 2016

Sondaggio utenti 2016 Sondaggio utenti 2016 Babbel presenta i risultati di un sondaggio condotto tra circa 45.000 utenti (44.584 per essere precisi) al fine di scoprire quali metodologie e ragioni si celano dietro l apprendimento

Dettagli

Principali campi di applicazione del Digital Signage sono:

Principali campi di applicazione del Digital Signage sono: Le caratteristiche di questa forma pubblicitaria offrono un maggior rapporto qualità/prezzo rispetto all investimento in tradizionali cartelloni stampati, e la sua malleabilità permette di trasformare

Dettagli

Promuovi la tua attività gratuitamente su INTERNET: il Social Media Marketing

Promuovi la tua attività gratuitamente su INTERNET: il Social Media Marketing Promuovi la tua attività gratuitamente su INTERNET: il Social Media Marketing Nethics siti internet e SMM C.so Stati Uniti 72 - Susa (TO) manutenzione@nethics.it - Tel.: 0122/881266 Programma del corso

Dettagli

Chi, Cosa, Come, Quando e Dove parlano di te

Chi, Cosa, Come, Quando e Dove parlano di te Chi, Cosa, Come, Quando e Dove parlano di te Analizzare il listening per monitorare il sentiment e pianificare correttamente l attività di Social Media e Digital Pr Mauro Cunial, Amministratore Delegato

Dettagli

Claudia Costantini costantini.pe.camcom@eccellenzeindigitale.it

Claudia Costantini costantini.pe.camcom@eccellenzeindigitale.it Claudia Costantini costantini.pe.camcom@eccellenzeindigitale.it Lo scenario mondiale Fonte: We are social Lo scenario italiano Fonte: We are social La gestione dei contenuti Il mito da sfatare: dei Social

Dettagli

STRATEGIE DI MARKETING NON CONVENZIONALE: MARKETING VIRALE E GUERRILLA MARKETING

STRATEGIE DI MARKETING NON CONVENZIONALE: MARKETING VIRALE E GUERRILLA MARKETING STRATEGIE DI MARKETING NON CONVENZIONALE: MARKETING VIRALE E GUERRILLA MARKETING IL MARKETING VIRALE Adriana Cristiano INDICE - Principale differenza tra marketing tradizionale e marketing virale - Definizione

Dettagli

La qualità. Di Stefano Azzini

La qualità. Di Stefano Azzini . La qualità Di Stefano Azzini Nel settore turisticoalberghiero e nella ristorazione, la parola qualità è molto di moda. E' vero che la maggior parte delle aziende che hanno superato la crisi sono quelle

Dettagli

PREMESSA. Indagine a cura di RIE e GRMPgroup. 3 a Indagine liberalizzazione mercato energia aprile 2010

PREMESSA. Indagine a cura di RIE e GRMPgroup. 3 a Indagine liberalizzazione mercato energia aprile 2010 PREMESSA L indagine, realizzata tra novembre 2009 e dicembre 2010, rappresenta la naturale prosecuzione del percorso d analisi iniziato nel 2007; anche quest anno l obiettivo principale è stato quello

Dettagli

A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Gennaio 2013

A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Gennaio 2013 Web e Social Network: non solo comunicazione ma condivisione A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Gennaio 2013 Dal Web 1.0 al Web 2.0 WEB 1.0 USO LA RETE WEB 2.0 SONO IN RETE WEB 2.0 SIAMO

Dettagli

01 Distribution, il cinema a portata di click.

01 Distribution, il cinema a portata di click. Customer case study / Entertainment and Media 01 Distribution, il cinema a portata di click. Strumenti advertising ed editoriali utilizzati in modo sinergico e integrato, coinvolgimento degli utenti e

Dettagli

Intesa come accesso ai media e capacità di uso degli strumenti (in particolare la TV);

Intesa come accesso ai media e capacità di uso degli strumenti (in particolare la TV); SKY: progetto Scuole/Sky TG24 Questionario studenti Le aree di indagine: 1. Accessibilità 2. Analisi critica 3. Comunicazione 4. Focus su nuove professionalità ---------------------------------------------------------------------

Dettagli

Comunicazione d impresa

Comunicazione d impresa Comunicazione d impresa Lorenza Rossini Anno 2005-2006 Programma I concetti fondamentali Le aree della comunicazione d impresa Gli strumenti e i mezzi della comunicazione Il piano di comunicazione Alcuni

Dettagli

MOBILE ADVERTISING Strategie di pianificazione Multi-screen

MOBILE ADVERTISING Strategie di pianificazione Multi-screen MOBILE ADVERTISING Strategie di pianificazione Multi-screen Mobile Marketing & Advertising 1 Luglio 2014 INDICE 3. Il Mobile e gli altri Media 4-5. Second screen 6. Adv extension 7. Il cellulare e internet

Dettagli

IL PRIMO PASSO PER NON FARTI SCHIACCIARE DALLA CONCORRENZA

IL PRIMO PASSO PER NON FARTI SCHIACCIARE DALLA CONCORRENZA Con questo special report vogliamo essere d aiuto e di supporto a tutte quelle aziende e professionisti che cercano nuovi spunti e idee illuminanti per incrementare il numero di clienti e di conseguenza

Dettagli

SOCIAL MEDIA MARKETING 2.0 BUZZ MARKETING NEI SOCIAL MEDIA

SOCIAL MEDIA MARKETING 2.0 BUZZ MARKETING NEI SOCIAL MEDIA SOCIAL MEDIA MARKETING 2.0 BUZZ MARKETING NEI SOCIAL MEDIA info@nonickname.it 02 INDICE 1. CRESCONO I CONSUMATORI MULTICANALE 2. NUOVE STRATEGIE AZIENDALI 3. SOCIAL MEDIA MARKETING PER LE AZIENDE 4. L

Dettagli

Commercio in Rete. tra il reale e il virtuale di Giuseppe Castiglia. giuseppe.castiglia@serviceupgrade.it

Commercio in Rete. tra il reale e il virtuale di Giuseppe Castiglia. giuseppe.castiglia@serviceupgrade.it Commercio in Rete tra il reale e il virtuale di Giuseppe Castiglia 1 Giuseppe Castiglia Titolare della Upgrade Electronic Service (www.serviceupgrade.net ) (servizi e hardware in tutta Italia grazie all

Dettagli

Come nasce ArreCasa. Numeri in crescita

Come nasce ArreCasa. Numeri in crescita Come nasce ArreCasa Numeri in crescita I nostri punti di forza I prossimi passi Arredamento è gusto e benessere! Casa è dove si sta bene e ci si esprime secondo i propri gusti! ArreCasa nasce dall incontro

Dettagli

il Web Marketing!" #r$%&'()"!)*à ()v'+*" +'#'%%)*à

il Web Marketing! #r$%&'()!)*à ()v'+* +'#'%%)*à Cristian Iobbi Simone Antonelli 1. Cos è? è il segmento delle attività di marketing dell azienda che sfrutta il canale online per studiare il mercato e sviluppare i rapporti commerciali tramite il Web.

Dettagli

ONLINE REPUTATION GUIDE

ONLINE REPUTATION GUIDE ONLINE REPUTATION GUIDE Consigli per gestire la Web Reputation La Web Reputation può influenzare la crescita o il declino di un'azienda. Cosa stanno dicendo i tuoi clienti circa il tuo business, prodotto

Dettagli

Trasforma i LIKE in RISULTATI

Trasforma i LIKE in RISULTATI Trasforma i LIKE in RISULTATI Vuoi che il tempo impiegato sui tuoi social network frutti grandi risultati? Pubblicare contenuti ed ottenere qualche nuovo Like è solo il primo passo... Utilizza queste 10

Dettagli

TWITTER, FACEBOOK E SOCIAL COMMERCE

TWITTER, FACEBOOK E SOCIAL COMMERCE TWITTER, FACEBOOK E SOCIAL COMMERCE Quando il business diventa social 1.1 Barbara Bonaventura Consulente in marketing strategico specializzata in progetti di alta innovazione. Laureata nel 1999 a Padova

Dettagli

575risposte. Riepilogo Vedi le risposte complete Pubblica i dati di analisi. 1 di 9 07/05/2013 12.00. Dati generali.

575risposte. Riepilogo Vedi le risposte complete Pubblica i dati di analisi. 1 di 9 07/05/2013 12.00. Dati generali. 1 di 9 07/05/2013 12.00 mediacocchi@gmail.com Modifica questo modulo 575risposte Riepilogo Vedi le risposte complete Pubblica i dati di analisi Dati generali Quale plesso della scuola frequenti? Todi 378

Dettagli

Quali liste per la multimedialità

Quali liste per la multimedialità Quali liste per la multimedialità A seguito di slogan che condividiamo del tipo : 1. il confine tra online e offline è caduto. 2. il futuro della comunicazione è multimediale. 3. il direct marketing sarà

Dettagli

European Social Media and Email Monitor Il dialogo digitale con Facebook, Twitter, email & Co. in 6 Paesi Europei - Parte 1. Milano, novembre 2010

European Social Media and Email Monitor Il dialogo digitale con Facebook, Twitter, email & Co. in 6 Paesi Europei - Parte 1. Milano, novembre 2010 European Social Media and Email Monitor Il dialogo digitale con Facebook, Twitter, email & Co. in 6 Paesi Europei - Parte 1 Milano, novembre 2010 I 5 risultati chiave sul dialogo digitale Facebook, Twitter,

Dettagli

Progetto Cittadini della rete,

Progetto Cittadini della rete, Progetto Cittadini della rete, IIS G. Galilei di Crema Scuole Medie Galmozzi di Crema Scuole Medie di Sergnano. Coinvolti: 471 ragazze /i Età: tra i 12 ed i 16 anni, Silvio Bettinelli, 14 novembre 2012

Dettagli