REPORT. Il nostro impegno contro la corruzione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "REPORT. Il nostro impegno contro la corruzione"

Transcript

1 REPORT 2013 Il nostro impegno contro la corruzione

2 LA NOSTRA MISSIONE CONTRASTARE TRANSPARENCY INTERNATIONAL È L ORGANIZZAZIONE NON GOVERNATIVA, NO PROFIT, LEADER NEL MONDO PER LE SUE ATTIVITÀ DI PROMOZIONE DELL ETICA E DELLA TRASPARENZA E DI PREVENZIONE E CONTRASTO ALLA CORRUZIONE. FONDATA NEL 1993, HA SEDE A BERLINO ED È OGGI PRESENTE IN OLTRE 90 NAZIONI. TRANSPARENCY INTERNATIONAL ITALIA (TI-ITALIA) È IL CAPITOLO NAZIONALE PER L ITALIA, FONDATO NEL 1996 CON SEDE A MILANO. ANALIZZARE SENSIBILIZZARE PROMUOVERE PROMUOVERE CONTRASTARE INCORAGGIARE

3 INDICE MESSAGGIO DELLA PRESIDENTE 05 LA NOSTRA ORGANIZZAZIONE 07 INDICI E RICERCHE 11 PROGETTI 17 EDUCAZIONE 25 SETTORE PUBBLICO 28 SETTORE PRIVATO 30 ADVOCACY 32 PUBBLICAZIONI 37 TRANSPARENCY INTERNATIONAL ITALIA REPORT

4 TI ITALIA

5 MESSAGGIO DELLA PRESIDENTE La corruzione è innanzitutto un problema culturale TRANSPARENCY INTERNATIONAL ITALIA REPORT

6 06 TRANSPARENCY INTERNATIONAL ITALIA REPORT 2013

7 LA NOSTRA ORGANIZZAZIONE Stiamo crescendo sempre più e insieme possiamo raggiungere obiettivi ambiziosi TRANSPARENCY INTERNATIONAL ITALIA REPORT

8 PRESIDENTE COMITATO ESECUTIVO ORGANO DI CONTROLLO REVISORI COMITATO ONORARIO TESORIERE COLLEGIO DEI PROBIVIRI VICE PRESIDENTI STAFF SOCI FONDATORI 08 TRANSPARENCY INTERNATIONAL ITALIA REPORT 2013

9 PRESIDENTE COMITATO ESECUTIVO VICE PRESIDENTE TESORIERE COLLEGIO DEI PROBIVIRI TRANSPARENCY INTERNATIONAL ITALIA REPORT

10 INDICI RICERCHE

11 INDICI E RICERCHE Analisi della corruzione a livello nazionale e globale per comprendere le cause e l entità del fenomeno TRANSPARENCY INTERNATIONAL ITALIA REPORT

12 GLOBAL CORRUPTION BAROMETER GCB TRANSPARENCY INTERNATIONAL ITALIA REPORT 2013

13 45% 32% partiti 89% parlamento 77% militari 25% ONG 26% media 45% enti religiosi 39% business 52% sistema educativo 29% sistema giudiziario 47% sanità 54% polizia 27% politici 61% TRANSPARENCY INTERNATIONAL ITALIA REPORT

14 CORRUPTION PERCEPTIONS INDEX CPI TRANSPARENCY INTERNATIONAL ITALIA REPORT 2013

15 Molto corrotto Per niente corrotto ITALIA 43/ I SEGNALI INCORAGGIANTI CHE ARRIVANO DALLE ISTITUZIONI TRANSPARENCY INTERNATIONAL ITALIA REPORT

16 PROGETTI

17 PROGETTI Il 2013 ci ha visto impegnati su molti fronti. Dalla sanità allo sport, dai beni confiscati al settore energetico TRANSPARENCY INTERNATIONAL ITALIA REPORT

18 GREEN CLEAN MARKET PUBBLICAZIONI INIZIATIVE ED EVENTI 18 TRANSPARENCY INTERNATIONAL ITALIA REPORT 2013

19 CORRUZIONE E SPRECHI IN SANITA INIZIATIVE ED EVENTI PUBBLICAZIONI TRANSPARENCY INTERNATIONAL ITALIA REPORT

20 WHISTLE- BLOWING EVENTI I TRAGUARDI RAGGIUNTI NEL TRANSPARENCY INTERNATIONAL ITALIA REPORT 2013

21 ALTRI PROGETTI BENI CONFISCATI Enhancing integrity and effectiveness of illegal asset confiscation LOBBYING Lifting the lid on lobbying ATTIVITA 2013 ATTIVITA 2013 IMPEGNI 2014 IMPEGNI 2014 TRANSPARENCY INTERNATIONAL ITALIA REPORT

22 STOP MATCH-FIXING STAYING ON SIDE Come contrastare e debellare le partite truccate PRESIDENZA UNIONE EUROPEA Engaging the EU Presidency in the fight against corruption ATTIVITA 2013 ATTIVITA 2013 IMPEGNI 2014 IMPEGNI TRANSPARENCY INTERNATIONAL ITALIA REPORT 2013

23 2014 SPEAK UP 2 Centralino anti-corruzione TACOD Open data come strumento anti-corruzione TRANSPARENCY INTERNATIONAL ITALIA REPORT

24 AREE DI ATTIVITA

25 EDUCAZIONE Perché bisogna partire dall educazione dei giovani ad un cultura della legalità TRANSPARENCY INTERNATIONAL ITALIA REPORT

26 GLOBAL CORRUPTION REPORT INIZIATIVE ED EVENTI UN PERCORSO ALLA RICERCA DELLA LEGALITÀ La mia scuola adotta TI-It 26 TRANSPARENCY INTERNATIONAL ITALIA REPORT 2013

27 LE SCUOLE DEL 2013: I percorsi affrontati: 20 GLI ESPERTI E I PROFESSIONISTI INTERVENUTI A PORTARE LE LORO TESTIMONIANZE 700circa GLI STUDENTI CHE HANNO PARTECIPATO ALLE NOSTRE INIZIATIVE 28 LE CLASSI COINVOLTE TRANSPARENCY INTERNATIONAL ITALIA REPORT

28 SETTORE PUBBLICO Responsabilizzare la pubblica amministrazione per ripristinare la fiducia dei cittadini nelle istituzioni 28 TRANSPARENCY INTERNATIONAL ITALIA REPORT 2013

29 CORSI DI FORMAZIONE PER PA Tematiche affrontate durante i corsi: TRASPARENZA ETICA PUBBLICA ANTICORRUZIONE GIORNATA DI FORMAZIONE E SENSIBILIZZAZIONE ALTRE INIZIATIVE E PROGETTI > CORRUZIONE E SPRECHI IN SANITA > WHISTLEBLOWING TRANSPARENCY INTERNATIONAL ITALIA REPORT

30 SETTORE PRIVATO Lo sforzo di indirizzare le aziende all etica viene ampiamente ripagato dal valore creato nell azienda stessa 30 TRANSPARENCY INTERNATIONAL ITALIA REPORT 2013

31 TRAC ITALIA 2013 TRANSPARENCY IN CORPORATE REPORTING SEMINARI DI FORMAZIONE PER PMI di Unioncamere Lombardia Calendario degli incontri: ALTRE INIZIATIVE E PROGETTI > GREEN CLEAN MARKET TRANSPARENCY INTERNATIONAL ITALIA REPORT

32 ADVOCACY Il coinvolgimento della società civile è fondamentale per contrastare in modo efficace la corruzione 32 TRANSPARENCY INTERNATIONAL ITALIA REPORT 2013

33 PREMIO GIORGIO AMBROSOLI TRANSPARENCY INTERNATIONAL ITALIA REPORT

34 CAMPAGNA SVEGLIATI! INIZIATIVE ED EVENTI > Campagna social #SVEGLIATI! > Concorso Fotografico METTI A FUOCO LA CORRUZIONE > Video SVEGLIATI! 34 TRANSPARENCY INTERNATIONAL ITALIA REPORT 2013

35 GIORNATA MONDIALE ONU CONTRO LA CORRUZIONE 2014 PRESIDENZA EUROPEA G20 TRANSPARENCY INTERNATIONAL ITALIA REPORT

36 PUBBLICAZIONI

37 PUBBLICAZIONI Tutte le nostre conoscenze e competenze a disposizione di tutti TRANSPARENCY INTERNATIONAL ITALIA REPORT

38 PUBBLICAZIONI TI ITALIA PARTITI POLITICI Trasparenza e democrazia BE CLEAN. GO GREEN! Prevenire e contrastare corruzione e frodi nella green economy TRAC 2013 ITALIA Transparency in corporate reporting CORRUZIONE E FRODE NELLA GREEN ECONOMY Energie rinnovabili Logistica e mobilità CORRUZIONE E SPRECHI IN SANITA 38 TRANSPARENCY INTERNATIONAL ITALIA REPORT 2013

39 PUBBLICAZIONI PRINCIPALI DEL SEGRETARIATO DI TRANSPARENCY INTERNATIONAL GLOBAL CORRUPTION BAROMETER 2013 GLOBAL CORRUPTION REPORT Education EXPORTING CORRUPTION Progress Report 2013 INTERNATIONAL PRINCIPLES FOR WHISTLEBLOWER LEGISLATION TRANSPARENCY IN CORPORATE REPORTING Assessing emerging market multinationals WHISTLEBLO- WING IN EUROPE Legal protections for whistleblowers in the EU UN CONVENTION AGAINST CORRUPTION Progress Report 2013 CORUPTION PERCEPTIONS INDEX 2013 BUSINESS PRINCIPLES FOR COUNTERING BRIBERY TRANSPARENCY INTERNATIONAL ITALIA REPORT

40

41 > MODULO DI ADESIONE 2014

42

43 LO SVOLGIMENTO DELLE ATTIVITÀ DI TRANSPARENCY INTERNATIONAL ITALIA NEL 2013 È STATO POSSIBILE GRAZIE AL CONTRIBUTO DEI SOCI E AL SOSTEGNO DI: SOSTIENICI ANCHE TU! DIVENTA SOCIO DI TI ITALIA TUTTE LE INFORMAZIONI SONO SUL SITO: SEGUICI ANCHE SU: PARTNER E NETWORK:

44

NIS Corruzione e Sistemi di Integrità

NIS Corruzione e Sistemi di Integrità NIS Corruzione e Sistemi di Integrità Roma, 5 ottobre 2012 Sede ACLI CHE COS E LA CORRUZIONE? LA CORRUZIONE E L ABUSO DELLA FIDUCIA PUBBLICA PER OTTENERE VANTAGGI PRIVATI Ma la corruzione è molto più di

Dettagli

I SISTEMI DI SEGNALAZIONE (WHISTLEBLOWING)

I SISTEMI DI SEGNALAZIONE (WHISTLEBLOWING) STRUMENTI E BUONE PRATICHE PER CONTRASTARE LA CORRUZIONE NEL SETTORE SANITARIO I SISTEMI DI SEGNALAZIONE (WHISTLEBLOWING) Giorgio Fraschini San Vittore Olona, 25.03.2014 Strumenti di TI-Italia Strumenti

Dettagli

CORRUZIONE E FRODE NELLA GREEN ECONOMY ENERGIE RINNOVABILI LOGISTICA E MOBILITÀ

CORRUZIONE E FRODE NELLA GREEN ECONOMY ENERGIE RINNOVABILI LOGISTICA E MOBILITÀ CORRUZIONE E FRODE NELLA GREEN ECONOMY ENERGIE RINNOVABILI LOGISTICA E MOBILITÀ In collaborazione con Partner scientifico Con il contributo di Progetto supportato dalla Siemens Integrity Initiative GREEN

Dettagli

Buone Prassi Farnesina che innova

Buone Prassi Farnesina che innova Buone Prassi Farnesina che innova Anno di riferimento: 2015 Titolo Responsabile del Progetto: Min. Plen. Cristiano Maggipinto Cons. Leg. Francesco Maria de Stefani Spadafora Referenti per successivi contatti

Dettagli

12 MLN DI EURO. Risultati ottenuti con Erasmus+ PROGETTI PRESENTATI PROGETTI APPROVATI INFO DAY ED INCONTRI SUL TERRITORIO

12 MLN DI EURO. Risultati ottenuti con Erasmus+ PROGETTI PRESENTATI PROGETTI APPROVATI INFO DAY ED INCONTRI SUL TERRITORIO Risultati ottenuti con Erasmus+ 12 MLN DI EURO 99% DELLE RISORSE UE IMPEGNATI IN FAVORE DEI GIOVANI In progetti di mobilità, partecipazione, inclusione, partenariati strategici, dialogo strutturato 1.300

Dettagli

Oltre le misure di percezione, le esperienze internazionali. Relatore Enrico Bisogno (UNODC).

Oltre le misure di percezione, le esperienze internazionali. Relatore Enrico Bisogno (UNODC). Oltre le misure di percezione, le esperienze internazionali Relatore Enrico Bisogno (UNODC). La misura della corruzione, fino ad oggi La misura della corruzione, un autentica sfida: Corruzione, concetto

Dettagli

Modelli di Corporate Venture Capital e Open Innovation nell ambito dell Industry Advisory Board Italia Startup

Modelli di Corporate Venture Capital e Open Innovation nell ambito dell Industry Advisory Board Italia Startup Modelli di Corporate Venture Capital e Open Innovation nell ambito dell Industry Advisory Board Italia Startup MISSION E POSIZIONAMENTO DALLO STATUTO «L Associazione ha lo scopo di riunire e rappresentare

Dettagli

Gaetano Zoccatelli, Global Power, impianti di produzione da fonti rinnovabili

Gaetano Zoccatelli, Global Power, impianti di produzione da fonti rinnovabili Gaetano Zoccatelli, Global Power, impianti di produzione da fonti rinnovabili Presieduta da Gaetano Zoccatelli, Global Power è leader nella fornitura di gas ed energia ad aziende, Enti e Amministrazioni

Dettagli

Terna ottiene la prima certificazione ISO da IMQ

Terna ottiene la prima certificazione ISO da IMQ Terna ottiene la prima certificazione ISO 37001 da IMQ Terna, AD Matteo Del Fante, è la prima azienda in Italia ad ottenere da IMQ la nuova certificazione internazionale ISO 37001:2016 per i sistemi di

Dettagli

Riccardo Campi Dottore Commercialista

Riccardo Campi Dottore Commercialista Riccardo Campi Dottore Commercialista A i S i g n o r i s o c i d e l l a A s s o c i a z i o n e T r a n s p a r e n c y I n t e r n a t i o n a l O g g e t t o : C e r t i f i c a z i o n e d e l b i

Dettagli

COSME. Regione Siciliana Bruxelles, 11/06/2014

COSME. Regione Siciliana Bruxelles, 11/06/2014 COSME Regione Siciliana Bruxelles, 11/06/2014 La presentazione di oggi: L'Agenzia Esecutiva per le PMI (EASME) La politica europea per le imprese: COSME Accesso ai finanziamenti L'accesso ai mercati e

Dettagli

AFI. Associazione Farmaceutici Industria Società Scientifica. Rev. 22 Giugno 2011

AFI. Associazione Farmaceutici Industria Società Scientifica. Rev. 22 Giugno 2011 AFI Associazione Farmaceutici Industria Società Scientifica Rev. 22 Giugno 2011 Che cosa è l AFI L AFI (Associazione Farmaceutici Industria) - Società Scientifica, fondata nel 1960, è un associazione di

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA IL MINISTERO PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE EL INNOVAZIONE, L ASSOCIAZIONE NAZIONALE COMUNI ITALIANI

PROTOCOLLO D INTESA TRA IL MINISTERO PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE EL INNOVAZIONE, L ASSOCIAZIONE NAZIONALE COMUNI ITALIANI PROTOCOLLO D INTESA TRA IL MINISTERO PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE EL INNOVAZIONE, L ASSOCIAZIONE NAZIONALE COMUNI ITALIANI E TRANSPARENCY INTERNATIONAL ITALIA Torino, 9 ottobre 2009 IL MINISTRO PER

Dettagli

WB quando le cose si complicano

WB quando le cose si complicano A che punto siamo col Whistleblowing? Istruzioni e casi reali 15 luglio 2015 Milano, Acquario Civico Parco del Castello WB quando le cose si complicano Michele Vitali (Transparency Italia - Advisory Board)

Dettagli

IL FENOMENO DELLA CORRUZIONE

IL FENOMENO DELLA CORRUZIONE SEMINATRIO FORMAZIONE PER LA PA IL FENOMENO DELLA CORRUZIONE TRANSPARENCY INTERNAIONAL INTRO Chi siamo Transparency International (TI) viene riconosciuta a livello internazionale come ONG Organizzazione

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra il. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca (di seguito denominato MIUR) Confindustria

PROTOCOLLO D INTESA. tra il. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca (di seguito denominato MIUR) Confindustria PROTOCOLLO D INTESA tra il Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca (di seguito denominato MIUR) E Confindustria Progetti di impiego dei beni confiscati alla criminalità organizzata,

Dettagli

Associazione Farmaceutici Industria Società Scientifica

Associazione Farmaceutici Industria Società Scientifica Associazione Farmaceutici Industria Società Scientifica Rev. Gennaio 2016 Che cosa è l AFI L AFI (Associazione Farmaceutici Industria) - Società Scientifica, fondata nel 1960, è un associazione di laureati

Dettagli

2 Aprile Parco Sempione - Milano

2 Aprile Parco Sempione - Milano 1 2 Aprile 2016 Parco Sempione - Milano PREMESSA I tumori neuroendocrini sono un gruppo eterogeneo di tumori rari, con incidenza annuale di 4-5 nuovi casi ogni 100.000 abitanti. Colpiscono le cellule del

Dettagli

Il punto di vista degli studenti delle Università milanesi su EXPO 2015

Il punto di vista degli studenti delle Università milanesi su EXPO 2015 Aspettative, Speranze, Progetti su EXPO 2015 Palazzo Marino, 14 aprile 2015 Responsabili scientifici: Francesca Zajczyk, Mario Boffi Università di Milano-Bicocca Tassi di risposta Profilo degli intervistati

Dettagli

PRESENTAZIONE V RAEE RAPPORTO ANNUALE sull EFFICIENZA ENERGETICA

PRESENTAZIONE V RAEE RAPPORTO ANNUALE sull EFFICIENZA ENERGETICA PRESENTAZIONE V RAEE RAPPORTO ANNUALE sull EFFICIENZA ENERGETICA Il Piano triennale di Informazione e Formazione per l efficienza energetica A. Disi F. Pacchiano - ENEA Roma 23 Giugno 2016 Ministero dello

Dettagli

Carla Collicelli Fondazione Censis

Carla Collicelli Fondazione Censis Carla Collicelli Fondazione Censis 1 Comportamenti scorretti per fare carriera o per conservare il posto di lavoro Aumenterà 64,1 Diminuirà 11,8 Rimarrà stabile 24,1 Evasione fiscale Aumenterà 58,6 Diminuirà

Dettagli

Reti per la promozione dell innovazione. Forum P.A. - Roma Scienza 12 maggio 2006

Reti per la promozione dell innovazione. Forum P.A. - Roma Scienza 12 maggio 2006 Rete Italiana per la Diffusione dell Innovazione e il Trasferimento Tecnologico alle imprese Reti per la promozione dell innovazione Forum P.A. - Roma Scienza 12 maggio 2006 Mauro Mallone Dipartimento

Dettagli

GAL MOLISE VERSO IL 2000

GAL MOLISE VERSO IL 2000 GAL MOLISE VERSO IL 2000 SEMINARIO SULL EFFICIENTAMENTO ENERGETICO I PROGETTI ERASMUS +: CLIMALL E C4ET UNIMOL 01/04/2016 CONTESTO DI ATTUAZIONE COP 21 Conferenza di Parigi sui cambiamenti climatici. Accordo

Dettagli

Master in Finanza: strumenti, mercati e sostenibilità

Master in Finanza: strumenti, mercati e sostenibilità ALTIS - Alta Scuola Impresa e Società dell Università Cattolica del Sacro Cuore - ha fondato il CSR Manager In sintesi Network e partecipa all Accademia italiana per la finanza sostenibile, promossa dal

Dettagli

1. Termini di riferimento per la presentazione di proposte progettuali nell Ambito tematico: Promozione della cittadinanza globale e diritti umani

1. Termini di riferimento per la presentazione di proposte progettuali nell Ambito tematico: Promozione della cittadinanza globale e diritti umani ALLEGATO B Regione Toscana Direzione generale della Presidenza - Settore Attività Internazionali D.C.R. n. 26 del 04/04/2012 Piano Integrato delle attività internazionali PROGETTI DI INTERESSE REGIONALE

Dettagli

Il Volto Nuovo della Comunicazione Sociale

Il Volto Nuovo della Comunicazione Sociale Il Volto Nuovo della Comunicazione Sociale - seconda edizione La collaborazione dei giovani per nuove azioni e nuovi linguaggi Per il secondo anno la Fondazione Pubblicità Progresso in occasione della

Dettagli

www.viveredasportivi.eu

www.viveredasportivi.eu Per informazioni: I.C.S. International Conference Service via Cadorna, 13-34124 Trieste tel. 06 90281729 mail: segreteria@viveredasportivi.eu www.viveredasportivi.eu CAMPAGNA PER LA DIFFUSIONE DELLO SPIRITO

Dettagli

Manager Network Italia. Susanna Galli CSR Manager Novamont S.p.A.

Manager Network Italia. Susanna Galli CSR Manager Novamont S.p.A. L esperienza del CSR Manager Network Italia Susanna Galli CSR Manager Novamont S.p.A. CARATTERISTICHE o è l associazione nazionale che raduna i professionisti della CSR di imprese, fondazioni d impresa,

Dettagli

Da dove nasce il Progetto?

Da dove nasce il Progetto? Da dove nasce il Progetto? RACCOMANDAZIONE (2010) 5 del Comitato dei Ministri del CONSIGLIO D EUROPA www.coe.int/t/dg4/lgbt/source/reccm2010_5_it.pdf PROGETTO LGBT DEL CONSIGLIO D EUROPA 2010-2013 www.youtube.com/watch?v=hdgpmcd2emw

Dettagli

CAMPAGNA DI SENSIBILIZZAZIONE. Presentazione del progetto

CAMPAGNA DI SENSIBILIZZAZIONE. Presentazione del progetto CAMPAGNA DI SENSIBILIZZAZIONE SUL RISPARMIO ENERGETICO 2010 Presentazione del progetto GLI OBIETTIVI DEL PROGETTO 1 Informare e guidare la cittadinanza sul tema del Risparmio Energetico attraverso l utilizzo

Dettagli

Premio Ambiente e Futuro: dove la formazione incontra l impresa

Premio Ambiente e Futuro: dove la formazione incontra l impresa Premio Ambiente e Futuro: dove la formazione incontra l impresa Marco Abbiati Professore di Ecologia Università di Bologna Coordinatore della laurea magistrale in Biologia Marina Il Premio Ambiente e Futuro

Dettagli

RELAZIONI ESTERNE. 3 Aprile 2014 / 12 Z AREA MARKETING, SALES & COMMUNICATION

RELAZIONI ESTERNE. 3 Aprile 2014 / 12 Z AREA MARKETING, SALES & COMMUNICATION - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA MARKETING, SALES & COMMUNICATION STRATEGIE

Dettagli

Nicoletta Parisi Professore ordinario di Diritto internazionale Dipartimento di Giurisprudenza, Università di Catania

Nicoletta Parisi Professore ordinario di Diritto internazionale Dipartimento di Giurisprudenza, Università di Catania Nata il 14 agosto 1950 a Milano Coniugata, con un figlio Nazionalità: italiana Abitazioni: Milano, 20124, Via Aldo Manuzio 15 Recapiti telefonici: 3472245013 02/39663394 Nicoletta Parisi Professore ordinario

Dettagli

LOWaste MARKET PLACE SEMINARIO TECNICO: PROGETTI INNOVATIVI SUI RIFIUTI A CONFRONTO FERRARA 11 MAGGIO 2012

LOWaste MARKET PLACE SEMINARIO TECNICO: PROGETTI INNOVATIVI SUI RIFIUTI A CONFRONTO FERRARA 11 MAGGIO 2012 LOWaste MARKET PLACE SEMINARIO TECNICO: PROGETTI INNOVATIVI SUI RIFIUTI A CONFRONTO FERRARA 11 MAGGIO 2012 With the contribution of the LIFE financial instrument of the European Community NOME PROGETTO

Dettagli

Azioni orientate. l educazione alla. La relazione n. 17/2014. Comitato Paritetico di Controllo e Valutazione

Azioni orientate. l educazione alla. La relazione n. 17/2014. Comitato Paritetico di Controllo e Valutazione Comitato Paritetico di Controllo e Valutazione Seduta del 15 maggio 2014 Azioni orientate verso l educazione alla legalitàlità La relazione n. 17/2014 Immagine: Festa della legalità Istituto comprensivo

Dettagli

Report di metà mandato

Report di metà mandato Report di metà mandato Nato il: 17 ottobre 1965 A: CORMONS (GO) Eletto nella lista: Partito Democratico con 10535 preferenze nella circoscrizione di Milano Proclamazione: 22 aprile 2010 Cariche ricoperte

Dettagli

Gli Strumenti di. Transparency International Italia

Gli Strumenti di. Transparency International Italia SPORTELLI LEGALITÀ PER LE CAMERE DI COMMERCIO LOMBARDE CORSO DI FORMAZIONE PER PERSONALE CAMERALE Gli Strumenti di Giovanni Colombo Unioncamere Lombardia Milano, 10.06.2014 Gli Strumenti di Transparency

Dettagli

China Green Companies Summit

China Green Companies Summit energy environement global exchange Invito alla delegazione presso: 2016 China Green Companies Summit Il 22 24 aprile 2016, Il CEC China Entrepreneur Club organizza la 9^ edizione del China Green Companies

Dettagli

PIANO TRIENNALE DI FORMAZIONE DEL PERSONALE DIPENDENTE IN MATERIA DI ANTICORRUZIONE E TRASPARENZA

PIANO TRIENNALE DI FORMAZIONE DEL PERSONALE DIPENDENTE IN MATERIA DI ANTICORRUZIONE E TRASPARENZA PIANO TRIENNALE DI FORMAZIONE DEL PERSONALE DIPENDENTE IN MATERIA DI ANTICORRUZIONE E TRASPARENZA 2016-2018 Delibera consiliare del 11/07/2016 1. PREMESSA La Legge n. 190/2012 recante Disposizione per

Dettagli

Progetticontrol omofobiae le discriminazioni basate sull orientamento sessuale e sull identità di genere

Progetticontrol omofobiae le discriminazioni basate sull orientamento sessuale e sull identità di genere Γνῶθι σεαυτόν Progetticontrol omofobiae le discriminazioni basate sull orientamento sessuale e sull identità di genere MIUR 26-27 novembre 2014 Prof. Vincenza Cicero Liceo Classico Statale Socrate, Roma

Dettagli

DECISIONE N.536 ORDINE DEL GIORNO, CALENDARIO E ALTRE MODALITÀ ORGANIZZATIVE DEL SEMINARIO NEL QUADRO DELLA DIMENSIONE UMANA 2003

DECISIONE N.536 ORDINE DEL GIORNO, CALENDARIO E ALTRE MODALITÀ ORGANIZZATIVE DEL SEMINARIO NEL QUADRO DELLA DIMENSIONE UMANA 2003 PC.DEC/536 Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa Consiglio Permanente ITALIANO Originale: INGLESE 443 a Seduta Plenaria PC Giornale N.443, punto 3 dell'ordine del giorno DECISIONE

Dettagli

Siamo responsabili non solo di quello che facciamo, ma anche di quello che non facciamo. Moliére

Siamo responsabili non solo di quello che facciamo, ma anche di quello che non facciamo. Moliére Siamo responsabili non solo di quello che facciamo, ma anche di quello che non facciamo Moliére RiEmergo Gli Sportelli Legalità delle Camere di Commercio lombarde Bergamo 13 aprile 2016 Sergio Valentini

Dettagli

ITALIA VI CONFERENZA DEGLI STATI PARTE DELLA CONVENZIONE DELLE NAZIONI UNITE CONTRO LA CORRUZIONE

ITALIA VI CONFERENZA DEGLI STATI PARTE DELLA CONVENZIONE DELLE NAZIONI UNITE CONTRO LA CORRUZIONE Ministero della Giustizia ITALIA VI CONFERENZA DEGLI STATI PARTE DELLA CONVENZIONE DELLE NAZIONI UNITE CONTRO LA CORRUZIONE San Pietroburgo, 2-6 Novembre 2015 Intervento del Capo Delegazione della Repubblica

Dettagli

IL CHAPTER LOMBARDIA DI GBC ITALIA

IL CHAPTER LOMBARDIA DI GBC ITALIA GIOVEDÌ 12 DICEMBRE 2013 ORE 16.30-19.00 URBAN CENTER Galleria Vittorio Emanuele II, Milano «La Direttiva Europea 27/2012, la rigenerazione urbana e la riqualificazione sostenibile degli edifici» IL CHAPTER

Dettagli

DECISIONE N.1165 ORDINE DEL GIORNO, CALENDARIO E MODALITÀ ORGANIZZATIVE DELLA CONFERENZA ASIATICA OSCE DEL 2015

DECISIONE N.1165 ORDINE DEL GIORNO, CALENDARIO E MODALITÀ ORGANIZZATIVE DELLA CONFERENZA ASIATICA OSCE DEL 2015 PC.DEC/1165 Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa Consiglio permanente ITALIAN Original: ENGLISH 1046 a Seduta plenaria Giornale PC N.1046, punto 5 dell ordine del giorno DECISIONE

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra L AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PALERMO

PROTOCOLLO D INTESA. tra L AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PALERMO PROTOCOLLO D INTESA tra L AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE e L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PALERMO L Autorità Nazionale Anticorruzione, nella persona del suo Presidente, Dott. Raffaele Cantone (di seguito

Dettagli

LA RESPONSABILITÀ SOCIALE NELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

LA RESPONSABILITÀ SOCIALE NELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE LA RESPONSABILITÀ SOCIALE NELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE A cura di Alessandro Braida (Partner COVECO Srl) Libro Verde 2001: La Responsabilità Sociale delle Imprese (RSI) è l integrazione volontaria delle

Dettagli

UN PERCORSO ALLA RICERCA DELLA LEGALITA LA MIA SCUOLA ADOTTA TI-IT

UN PERCORSO ALLA RICERCA DELLA LEGALITA LA MIA SCUOLA ADOTTA TI-IT UN PERCORSO ALLA RICERCA DELLA LEGALITA LA MIA SCUOLA ADOTTA TI-IT Non appena si entrava in uno Stato libero si poteva contare di trovarvi la lealtà nei negoziati e nei trattati, lo zelo per il bene di

Dettagli

ROMA, 18 SETTEMBRE 2014 BUONE PRATICHE E STRUMENTI ANTI CORRUZIONE PER IL SETTORE SANITARIO

ROMA, 18 SETTEMBRE 2014 BUONE PRATICHE E STRUMENTI ANTI CORRUZIONE PER IL SETTORE SANITARIO ROMA, 18 SETTEMBRE 2014 BUONE PRATICHE E STRUMENTI ANTI CORRUZIONE PER IL SETTORE SANITARIO Il Fenomeno Il Fenomeno LA CORRUZIONE IN SANITA «Abbiamo un vantaggio: sappiamo con precisione, sia dove, sia

Dettagli

Associazioni ambientaliste e consumeriste e imprese: criticità e opportunità. Ecoqual It 1 luglio 2009 Green Marketing

Associazioni ambientaliste e consumeriste e imprese: criticità e opportunità. Ecoqual It 1 luglio 2009 Green Marketing Associazioni ambientaliste e consumeriste e imprese: criticità e opportunità Ecoqual It 1 luglio 2009 Green Marketing Amici della Terra-Friend of the Earth L associazione Amici della Terra Lombardia, nasce

Dettagli

2015 ANNO EUROPEO PER LO SVILUPPO un opportunità da perseguire

2015 ANNO EUROPEO PER LO SVILUPPO un opportunità da perseguire 2015 ANNO EUROPEO PER LO SVILUPPO un opportunità da perseguire 13 Aprile 2015 Regione Molise Relatore: Dr.ssa Maria Grazia Rando Funzionario MAECI DGCS referente per il coordinamento della Cooperazione

Dettagli

Asociación D E S Y A M. Desarrollo Europeo Sostenible y de Ayuda a las Mujeres

Asociación D E S Y A M. Desarrollo Europeo Sostenible y de Ayuda a las Mujeres Asociación D E S Y A M Desarrollo Europeo Sostenible y de Ayuda a las Mujeres Cos è L Associazione DESYAM fondata agli inizi del 2014 mira a: Favorire ed aiutare la formazione e lo sviluppo di una società

Dettagli

Prassi e Comportamenti Responsabili nel mondo delle Imprese

Prassi e Comportamenti Responsabili nel mondo delle Imprese . Prassi e Comportamenti Responsabili nel mondo delle Imprese Renato Grottola Bologna, 16 Gennaio 2014 1 19 February, 2014 SAFER, SMARTER, GREENER Il Gruppo DNV GL 16.000 professionisti altamente qualificati

Dettagli

ERASMUS + Un unico programma integrato per istruzione, formazione, gioventù e sport

ERASMUS + Un unico programma integrato per istruzione, formazione, gioventù e sport LA NUOVA PROGRAMMAZIONE COMUNITARIA 2014-2020 2020 SPORT E GIOVANI LE OPPORTUNITA PREVISTE Campobasso 13 marzo 2014 Programmi comunitari mirati/settoriali Settore ISTRUZIONE, FORMAZIONE, GIOVANI, SPORT

Dettagli

Gabinetto. Comunicazione e Marketing Territoriale Unità Autonoma alle dirette dip. del Sindaco Comando Centrale

Gabinetto. Comunicazione e Marketing Territoriale Unità Autonoma alle dirette dip. del Sindaco Comando Centrale STAFF del Sindaco Corpo di Polizia Locale Unità Operativa Azione Note Servizio Autonomo Avvocatura Comunale Gabinetto Comunicazione e Marketing Territoriale Unità Autonoma alle dirette dip. del Sindaco

Dettagli

Attività marketing e comunicazione COORDINAMENTO MARKETING E COMUNICAZIONE ANVE Fabio fondatori

Attività marketing e comunicazione COORDINAMENTO MARKETING E COMUNICAZIONE ANVE Fabio fondatori Attività marketing e comunicazione 2014 2015-2016 COORDINAMENTO MARKETING E COMUNICAZIONE ANVE Fabio fondatori Marketing e Comunicazione ll Coordinamento Marketing e Comunicazione ANVE offre un servizio

Dettagli

Slide no 1 Public Affairs 25 May 2006

Slide no 1 Public Affairs 25 May 2006 " Il progetto DAWN- Diabete : un modello di partnership pubblico privato in patologie di alto impatto sociale F.Serra Public Affairs Manager Novo Nordisk Slide no 1 Public Affairs 25 May 2006 Agenda 1

Dettagli

CSV ROVIGO REPORT 2014

CSV ROVIGO REPORT 2014 CSV ROVIGO REPORT 2014 CHI SIAMO 157 Associazioni di volontariato, l 83%, del totale, costituiscono un Coordinamento: l Associazione Polesine Solidale che gestisce il Centro Servizi Volontariato di Rovigo.

Dettagli

Mobilità sostenibile e Commissione per l educazione ambientale e risparmio energetico

Mobilità sostenibile e Commissione per l educazione ambientale e risparmio energetico Verona 14 settembre 2010 Onirica Festival di design, arte ed intrattenimento per risvegliare una coscienza ecosostenibile Mobilità sostenibile e Commissione per l educazione ambientale e risparmio energetico

Dettagli

Etica e Competitività: quando le Pubbliche Amministrazioni diventano esempi di eccellenza

Etica e Competitività: quando le Pubbliche Amministrazioni diventano esempi di eccellenza Etica e Competitività: quando le Pubbliche Amministrazioni diventano esempi di eccellenza Vincenzo Scotti Amministratore Delegato Multiutility S.p.A. Alzano Lombardo (BG) 24 ottobre 204 Multiutility S.p.A.

Dettagli

ALLEGATO 1: ORGANIGRAMMA LA TRIENNALE DI MILANO PAGINE: 4 PROCEDURA INTERNA GFA.REV. ORGANIGRAMMA LA TRIENNALE DI MILANO

ALLEGATO 1: ORGANIGRAMMA LA TRIENNALE DI MILANO PAGINE: 4 PROCEDURA INTERNA GFA.REV. ORGANIGRAMMA LA TRIENNALE DI MILANO ALLEGATO 1: ORGANIGRAMMA LA TRIENNALE DI MILANO PAGINE: 4 PROCEDURA INTERNA GFA.REV. LA TRIENNALE DI MILANO ORGANIGRAMMA LA TRIENNALE DI MILANO ADOTTATA DAL CDA IL La Triennale di Milano Fondazione Triennale

Dettagli

Timing: l attività di sensibilizzazione è stata avviata nel Ha avuto due momenti fondamentali nel biennio 2013/2014 soprattutto nel pre e post

Timing: l attività di sensibilizzazione è stata avviata nel Ha avuto due momenti fondamentali nel biennio 2013/2014 soprattutto nel pre e post Azione 9.2. Attività di sensibilizzazione per coinvolgere i cittadini nella raccolta dell'olio vegetale esausto Obiettivo dell azione: informazione e comunicazione sul tema, in particolare sui rischi ambientali

Dettagli

Trasparenza e Partecipazione Trasparenza è Partecipazione

Trasparenza e Partecipazione Trasparenza è Partecipazione Trasparenza e Partecipazione Trasparenza è Partecipazione Il trasferimento metodologico del Barometro della Trasparenza in Regione Puglia Per condividere il LESSICO trasparenza [tra-spa-rèn-za] s.f. 1

Dettagli

DIREZIONE PARTECIPATE E PATRIMONIO IMMOBILIARE

DIREZIONE PARTECIPATE E PATRIMONIO IMMOBILIARE DIREZIONE PARTECIPATE E PATRIMONIO IMMOBILIARE DIREZIONE PARTECIPATE E PATRIMONIO IMMOBILIARE DIREZIONE PARTECIPATE E PATRIMONIO IMMOBILIARE STRUTTURE ORGANIZZATIVE AREA GOVERNANCE COMPETENZE Supporto

Dettagli

Convenzione Quadro Regione Sardegna - Formez PA

Convenzione Quadro Regione Sardegna - Formez PA Progetto Aretè RAS: Miglioramento dei processi, aggiornamento, partecipazione e rafforzamento delle competenze per la prevenzione della corruzione Convenzione Quadro Regione Sardegna - Formez PA ANAGRAFICA

Dettagli

Il programma settoriale LEONARDO DA VINCI e SECTOR SKILLS ALLIANCES (Erasmus for All)

Il programma settoriale LEONARDO DA VINCI e SECTOR SKILLS ALLIANCES (Erasmus for All) FORUM DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE 2012 Il programma settoriale LEONARDO DA VINCI e SECTOR SKILLS ALLIANCES (Erasmus for All) Relatore: Rossano Arenare Obiettivi del programma Oltre agli obiettivi del

Dettagli

Protocollo d intesa. Tra

Protocollo d intesa. Tra Protocollo d intesa Tra IL MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA (di seguito denominato MIUR) E IL VOLONTARIATO INTERNAZIONALE PER LO SVILUPPO (di seguito denominata VIS) VISTA la

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra L AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE IL DIPARTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE. dell UNIVERSITÀ DI PISA

PROTOCOLLO D INTESA. tra L AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE IL DIPARTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE. dell UNIVERSITÀ DI PISA Autorità Nazionale Anticorruzione - SG - UPROT Ufficio Protocollo - Prot. Ingresso N.0172394 del 18/12/2015 PROTOCOLLO D INTESA tra L AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE e IL DIPARTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE

Dettagli

Lazio con il Bando Torno Subito 2016.

Lazio con il Bando Torno Subito 2016. Lazio con il Bando Torno Subito 2016. ii edizione iii edizione WHO Master DBM Digital Business Management Kick-Off Presentazione del Master / Patto Formativo / Orientamento. Moduli Fondamentali, suddivisi

Dettagli

Riccardo Campi Dottore Commercialista

Riccardo Campi Dottore Commercialista Riccardo Campi Dottore Commercialista A i Signori soci della Associazione Transparency International Oggetto: Certificazione del bilancio chiuso al 31/12/2014 Abbiamo esaminato il bilancio della Associazione

Dettagli

Antenne Europee: il ruolo degli Uffici di Bruxelles

Antenne Europee: il ruolo degli Uffici di Bruxelles Antenne Europee: il ruolo degli Uffici di Bruxelles Giornata Informativa- Progetto Mattone Internazionale Azienda Ospedaliero Universitaria Careggi 21 Dicembre 2011 Sabrina Montante e Daniela Negri Staff

Dettagli

2. Il progetto: finalità e tipologia di attività

2. Il progetto: finalità e tipologia di attività 1. Introduzione La criminalità organizzata affonda ormai solide radici nel nord Italia ed i suoi esponenti, autentici manager, sono ben inseriti nel mondo degli affari. Le forze dell ordine svolgono ogni

Dettagli

INU LOMBARDIA: INNOVAZIONE E CAPACITY BUILDING

INU LOMBARDIA: INNOVAZIONE E CAPACITY BUILDING SEMINARIO DI FORMAZIONE POSSIBILI MODALITÀDIACCESSO AI FINANZIAMENTI DA BANDO CENTRO STUDI PIM, VILLA SCHEIBLER, GIOVEDÌ 14 LUGLIO 2016 INU LOMBARDIA: INNOVAZIONE E CAPACITY BUILDING MASSIMILIANO INNOCENTI

Dettagli

PRIMO INCONTRO FORMATIVO LA SCUOLA NELLA RETE CIVICA DELLA SALUTE 27 febbraio, Istituto Comprensivo Parini - Catania - RASSEGNA STAMPA -

PRIMO INCONTRO FORMATIVO LA SCUOLA NELLA RETE CIVICA DELLA SALUTE 27 febbraio, Istituto Comprensivo Parini - Catania - RASSEGNA STAMPA - PRIMO INCONTRO FORMATIVO LA SCUOLA NELLA RETE CIVICA DELLA SALUTE 27 febbraio, Istituto Comprensivo Parini - Catania - RASSEGNA STAMPA - Giovedı 27 febbraio, ore 16.00, Istituto Comprensivo Parini - Catania

Dettagli

«PLASTICA, QUANTO VALE!» DIAMO VALORE ALLA PLASTICA. Upcycling is not only an idea

«PLASTICA, QUANTO VALE!» DIAMO VALORE ALLA PLASTICA. Upcycling is not only an idea «PLASTICA, QUANTO VALE!» DIAMO VALORE ALLA PLASTICA Upcycling is not only an idea CHI SIAMO Plasturgica, azienda UP svizzera, è specializzata nella commercializzazione di materie plastiche e di servizi

Dettagli

Ogni giorno ci impegniamo per dare visibilità all azienda e ai sui protagonisti

Ogni giorno ci impegniamo per dare visibilità all azienda e ai sui protagonisti pag 1 Ogni giorno ci impegniamo per dare visibilità all azienda e ai sui protagonisti (Ufficio Comunicazione e Rapporti Istituzionali) Sono una mamma, vengo dal mondo del volontariato e dello sport e sono

Dettagli

Le strategie di comunicazione a supporto delle politiche ambientali realizzate a livello nazionale attraverso la rete Achab Group

Le strategie di comunicazione a supporto delle politiche ambientali realizzate a livello nazionale attraverso la rete Achab Group Le strategie di comunicazione a supporto delle politiche ambientali realizzate a livello nazionale attraverso la rete Achab Group Gianfranco Sghedoni Direttore tecnico-commerciale La Lumaca soc. coop.

Dettagli

Deliberazione n. 414

Deliberazione n. 414 Protocollo RC n. 20890/13 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 4 DICEMBRE 2013) L anno duemilatredici, il giorno di mercoledì quattro del mese di dicembre, alle

Dettagli

Opportunità commerciali in Serbia

Opportunità commerciali in Serbia Opportunità commerciali in Serbia Stabilizzazione economica Nel corso degli ultimi anni, l economia serba ha notato una crescita grazie ai grandi investimenti stranieri e un miglioramento continuo del

Dettagli

Conoscere la Bocconi

Conoscere la Bocconi Conoscere la Bocconi Strutture per la didattica e la ricerca 5 Scuole Scuola Universitaria Bocconi (Bocconi Undergraduate School) Scuola Superiore Universitaria Bocconi (Bocconi Graduate School) Scuola

Dettagli

ECOSPORTELLO PROVINCIALE GPP: obiettivi, attività e servizi

ECOSPORTELLO PROVINCIALE GPP: obiettivi, attività e servizi Provincia Olbia Tempio ECOSPORTELLO PROVINCIALE GPP: obiettivi, attività e servizi Olbia, Provincia Olbia Tempio Settore 5 Ambiente e Sostenibilità Nodo INFEA Ecosportello GPP OBIETTIVO GENERALE promuovere

Dettagli

Concorso nazionale A lezione di COSTITUZIONE!

Concorso nazionale A lezione di COSTITUZIONE! Concorso nazionale A lezione di COSTITUZIONE! Nella scuola nasce e cresce la cittadinanza attiva Regolamento Art. 1 Finalità Il Ministero dell Istruzione, e l Associazione Democrazia nelle Regole, che

Dettagli

Relazioni Istituzionali e Comunicazione

Relazioni Istituzionali e Comunicazione Relazioni Istituzionali e Comunicazione CHISIAMO COMUNICARE PER INNOVARE Inrete è una società dinamica che sviluppa progetti di Comunicazione e azioni a supporto di attività di Lobbying e Public Affairs.

Dettagli

Ufficio Scolastico Provinciale

Ufficio Scolastico Provinciale PROTOCOLLO D INTESA PER LA PREVENZIONE ED IL CONTRASTO DEL FENOMENO DELLA DIPENDENZA GIOVANILE DA SOSTANZE STUPEFACENTI VENEZIA, Premesso che il fenomeno della dipendenza da sostanze stupefacenti sta assumendo,

Dettagli

ACCORDO QUADRO PER LA REALIZZAZIONE DELLE ATTIVITA RELATIVE AL PROGETTO GLI STRUMENTI DELLA LEGALITA DEI CENTRI DI PROMOZIONE DELLA LEGALITA (CPL)

ACCORDO QUADRO PER LA REALIZZAZIONE DELLE ATTIVITA RELATIVE AL PROGETTO GLI STRUMENTI DELLA LEGALITA DEI CENTRI DI PROMOZIONE DELLA LEGALITA (CPL) Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia Ufficio V A.T. Como - Settore regionale Ordinamenti e Politiche per gli Studenti Via Pola, 11 20124

Dettagli

La normativa anticorruzione

La normativa anticorruzione La normativa anticorruzione Approcci concreti per le P.A. Corso 40 ore Area tematica: Anticorruzione e trasparenza La normativa anticorruzione dal 2012 ad oggi è stata ampliata sino ad arrivare a toccare

Dettagli

L'Expo 2015: una sfida per Milano e per l Italia

L'Expo 2015: una sfida per Milano e per l Italia L'Expo 2015: una sfida per Milano e per l Italia Sergio Rossi Dirigente Area Sviluppo del Territorio e del Mercato Camera di Commercio di Milano 17 settembre 2013 IL CONTESTO Expo 2015 è da ritenersi un

Dettagli

La 20121 come strumento e guida per l organizzazione dell evento sostenibile.

La 20121 come strumento e guida per l organizzazione dell evento sostenibile. La 20121 come strumento e guida per l organizzazione dell evento sostenibile. Federico Pasqui Milano, 17 luglio 2014 Che cosa significa applicare la sostenibilità ad un evento? Ogni evento (fiera, congresso,

Dettagli

La Raccolta delle buone prassi di CSR delle imprese lombarde e il Repertorio online

La Raccolta delle buone prassi di CSR delle imprese lombarde e il Repertorio online La Raccolta delle buone prassi di CSR delle imprese lombarde e il Repertorio online Sergio Valentini Unioncamere Lombardia Direttore Promozione e Sviluppo del territorio Salone della CSR e dell Innovazione

Dettagli

FORMAZIONE AVANZATA IL SISTEMA DEI CONTROLLI NELLE SOCIETA PUBBLICHE. Livello avanzato

FORMAZIONE AVANZATA IL SISTEMA DEI CONTROLLI NELLE SOCIETA PUBBLICHE. Livello avanzato FORMAZIONE AVANZATA IL SISTEMA DEI CONTROLLI NELLE SOCIETA PUBBLICHE Livello avanzato Indice 1. Obiettivi didattici pag.2 2. Destinatari pag.2 3. Coordinamento scientifico pag.2 4. Programma di dettaglio

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra il. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca (di seguito denominato MIUR)

PROTOCOLLO D INTESA. tra il. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca (di seguito denominato MIUR) PROTOCOLLO D INTESA tra il Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca (di seguito denominato MIUR) E l' Associazione Italiana Alberghi per la Gioventù (di seguito denominata AIG) Progetti

Dettagli

C O M U N E D I C E R V I G N A N O D E L F R I U L I PROVINCIA DI UDINE

C O M U N E D I C E R V I G N A N O D E L F R I U L I PROVINCIA DI UDINE C O M U N E D I C E R V I G N A N O D E L F R I U L I PROVINCIA DI UDINE Verbale di deliberazione della GIUNTA COMUNALE Registro delibere di Giunta Comunale COPIA N. 148 OGGETTO: Adesione all'iniziativa

Dettagli

Milano, 18 novembre 2009

Milano, 18 novembre 2009 Milano, 18 novembre 2009 Una soluzione partecipata per gli obiettivi del 20-20-20 e della Direttiva europea Clima-Energia. Nuove opportunità di coesione sociale e di sviluppo della sussidiarietà a cura

Dettagli

PROGRAMMA PER L INTEGRITÀ E LA TRASPARENZA DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

PROGRAMMA PER L INTEGRITÀ E LA TRASPARENZA DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE PROGRAMMA PER L INTEGRITÀ E LA TRASPARENZA DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Supporto alle attività di prevenzione della corruzione negli enti pubblici PREMESSA Fino agli anni 90 la corruzione era ancora

Dettagli

Sport Senza Frontiere Italia Movimento per lo sport etico e solidale

Sport Senza Frontiere Italia Movimento per lo sport etico e solidale Presentation title Sport Senza Frontiere Italia Movimento per lo sport etico e solidale "Sport has the power to change the world. It has the power to unite in a way that little else does. It speaks to

Dettagli

Comitato regionale di Coordinamento DPCM 21/12/07

Comitato regionale di Coordinamento DPCM 21/12/07 Comitato regionale di Coordinamento DPCM 21/12/07 La Legge Regionale 26 Novembre 2010 N.11 Disposizioni per la promozione della legalità e della semplificazione nel settore edile e delle costruzioni a

Dettagli

Non è colpa di Pandora

Non è colpa di Pandora TEAM Siamo tre ragazze di 22 anni. Studiamo a Milano e Non è colpa di Pandora, oltre ad essere il nome del nostro progetto, è quello della nostra associazione. L abbiamo fondata per continuare un percorso

Dettagli

Dalla consapevolezza all applicazione

Dalla consapevolezza all applicazione PIANO TRIENNALE ANTICORRUZIONE 2016/2018 Dalla consapevolezza all applicazione Cagliari, 19 febbraio 2016 Direzione generale per la comunicazione Cosa abbiamo fatto per la prevenzione corruzione e per

Dettagli

Université Franco Italienne. Università Italo Francese Sede di Grenoble (FR) Sede di Torino (IT)

Université Franco Italienne. Università Italo Francese Sede di Grenoble (FR) Sede di Torino (IT) Université Franco Italienne Università Italo Francese Sede di Grenoble (FR) Sede di Torino (IT) Presentazione - Istituita a seguito di un accordo intergovernativo firmato a Firenze il 6 ottobre 1998. -

Dettagli

CORRUZIONE Misure e contromisure

CORRUZIONE Misure e contromisure CORRUZIONE Misure e contromisure INPS Giornata della trasparenza Roma, 02.12.2015 Virginio Carnevali Presidente TRANSPARENCY LAC ITALIA Transparency International è la più grande organizzazione a livello

Dettagli