Tropea. nforma INCONTRIAMO IL SINDACO RODOLICO. prenota subito il tuo spazio! ESTATE. Pronto. - Cell

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Tropea. nforma INCONTRIAMO IL SINDACO RODOLICO. prenota subito il tuo spazio! ESTATE. Pronto. www.prontoestate.it - Cell. 3476035518-3899296009"

Transcript

1 prenota subito il tuo spazio! - Cell Pronto ESTATE 2015 Bimestrale gratuito di informazione indipendente - condividi con #tropeainforma Tropea nforma Anno 1 n. 1 gennnaio/febbraio 2015 Aut. del Trib. di Vibo Valentia n. 1/14 del 01/07/2014 Direttore Responsabile: Francesco Barritta INCONTRIAMO IL SINDACO RODOLICO

2 pag. 2 - gennaio/febbraio editoriale IL NUOVO GIORNALE DEI TROPEANI di Francesco Barritta Un nuovo giornale si affaccia sul panorama dell informazione tropeana. Si chiama Tropeainforma, ed è il primo free-press nato a Tropea. Avrà una tiratura cartacea di 3000 copie ad uscita, per un totale di 6 uscite nel una edizione on-line per permettere ai cittadini di sfogliarlo on-line se non dispongono della copia cartacea. Quando la Pubblicom mi ha proposto di diventare il nuovo direttore responsabile di Tropeainforma non me lo sono fatto ripetere due volte. Innanzitutto perché ero a conoscenza dell ottimo prodotto editoriale già in distribuzione a Ricadi, in seguito perché la linea editoriale scelta da Giuseppe Meligrana mi ha dapprima incuriosito e poi affascinato: offrire gratuitamente a tutti i cittadini tropeani un giornale capace di raccontare il bello della nostra città, di esaltarne gli aspetti positivi, di raccontarne le storie più interessanti. Per chi fa giornalismo sulla carta stampata quotidiana potrebbe sembrare un po limitativa la prospettiva di mettere da parte, per una volta, la cronaca, lo scoop a tutti i costi, la polemica. Potrebbe addirittura apparire quasi impensabile l idea di tralasciare il torbido che si insinua dietro ogni evento quotidiano, fomentato dal pettegolezzo, da maliziosi discorsi di parte, spesso artatamente esaltati per creare un caso su cui speculare (intendo giornalisticamente!) nei giorni successivi. Impensabile, dicevo, mettere da parte tutto ciò, che pure appartiene al mondo del giornalismo, per cercare, invece, di osservare oggettivamente la realtà e offrirla così come essa si presenta, sic et simpliciter, ai propri lettori. Ma a ben pensare dovrebbe essere proprio questo il primo dei compiti di chi si cimenta con la nostra attività: informare i cittadini sulle tante opportunità presenti, sulle varie iniziative che verranno realizzate, sulle molteplici e variegate energie positive che ci sono attorno e che potrebbero contribuire a rendere migliore la loro vita, piuttosto che limitarsi ad aggiornarli sulla cronaca, cercando di destare sempre la sorpresa con titoli dallo scontato sapore sensazionalistico. Ed è proprio questa, quindi, la missione della nostra nuova testata. Non troverete altro, sfogliando le pagine del giornale, che informazione riguardante la nostra splendida città. Sarà dato spazio al mondo delle associazioni, a quello della cultura e della scuola, all ambiente e dell economia, senza tralasciare perciò il turismo e la politica. L intento è quello di informare in modo indipendente e oggettivo con argomenti di interesse pubblico e fornire un utile servizio ai cittadini. È per questo che abbiamo scelto di riservare uno spazio all Amministra- gare, attraverso delle pagine istituzionali, con i cittadini, per informarli sulle iniziative in atto e illustrare loro ciò che bolle in pentola. Il format che abbiamo scelto sarà inoltre ricco di interviste, attraverso le quali far conoscere ai nostri lettori i tanti personaggi che, in un modo

3 pag. 3 - gennaio/febbraio 2015 o nell altro, contribuiscono a portare avanti la società in cui viviamo: politici, professionisti, artigiani, personaggi del momento. Per quanto riguarda gli eventi, cercheremo di stare sempre un passo avanti, evitando di limitarci alla cronaca (per la quale però vi rimandiamo alle pagine del nostro portale online all indirizzo ma tenteremo di darvi in anticipo quante più informazioni possibili. Per i prossimi numeri, pertanto, ci aspettiamo di ricevere tante proposte (e perché no, qualche critica) per migliorarci, con la speranza, ovviamente, di ricevere anche contributi dei cittadini, che potranno farci conoscere, attraverso la loro voce, nuove sfaccettature della realtà tropeana (abbiamo attivato apposta l indirizzo Vi auguriamo buona lettura e invitiamo tutti coloro che condividono il nostro spirito di entrare a far parte a vario titolo di Tropeainforma: proponendosi come collaboratori per scrivere, come inserzionista pubblicitario per la promozione dei propri prodotti e servizi, come punto di distribuzione intervista INCONTRIAMO IL SINDACO RODILICO di Francesco Barritta Vogliamo inaugurare il nostro giornale dando voce ai cittadini di Tropea. Perciò, oltre agli articoli che danno spazio alle iniziative di associazioni e di singoli, abbiamo voluto incontrare il sindaco Giuseppe Rodolico per fargli qualche domanda sul suo primo anno di amministrazione. A quasi un anno dall insediamento di questa amministrazione, è possibile tirare un primo bilancio? La mia amministrazione ha iniziato il suo percorso a giugno, a stagione estiva in avanzato svolgimento. Premetto che il Comune era privo di Bilancio di Previsione, il che rendeva impraticabile ogni ipotesi programmatica e vana ogni certezza di spesa. Abbiamo ereditato un alto rischio di strade dissestate, privi di uno stru- donati ovunque. Abbiamo dovuto far fronte all emergenza acqua, perché il Commissario aveva chiuso i pozzi del Campo e decretato la non potabilità. Prima di tutto, abbiamo condotto un energica pulizia straordinaria siamo occupati del diserbo delle vie cittadine e dei fossi. Siamo riusciti a rendere più accoglienti alcuni angoli strategici, come l aiuola ai piedi dell Isola. Penso poi al miglioramento della segnaletica stradale a terra e all adeguamento di quella verticale col montaggio di segnali nuovi e la rimozione di molti segnali pubblicitari spesso inadeguati e a volte abusivi. Sono stati installati all ingresso della città tre nuovi segnali di arrivo con la scritta Perla del Tirreno. Ci sono state poi varie iniziative culturali, con presentazioni di libri e ci sono state le manifestazioni portate avanti dall Associazione Tropea Eventi. In questa direzione l amministrazione ha dovuto fare collegialmente uno sforzo per reperire i fondi sul bilancio. Si è dovuta fronteggiare l emergenza della frana di Contrada Carmine, per la quale ci siamo attivati nell immediatezza tenendo sotto controllo la -

4 pag. 4 - gennaio/febbraio targhe realizzate nel lontano 1999 su iniziativa del Club Rotaract, che giacevano negli scantinati del Comune. sostenuto i mercatini per allietare e movimentare la piazza. Non dimentichiamo la mensa scolastica, partita per la prima volta in concomitanza all inizio della scuola: un congruo numero di buoni pasto sono andati alle famiglie bisognose e, grazie all Inner Wheel e al Centro Don Mottola, sono stati assegnati buoni per i diversamente abili del centro diurno e per i più indigenti. Le scuole, dopo tanti anni, hanno avuto nuovi banchi, nuove sedie e cattedre. Quali interventi sono in via di realizzazione? La raccolta differenziata, avviata a maggio col porta a porta, ha raggiunto buoni risultati durante l estate e prosegue a pieno ritmo. Tornando a Contrada Carmine, abbiamo presentato un progetto esecutivo alla Regione Calabria con ottime possi- paltati i lavori relativi agli interventi dell edilizia scolastica. Per il 2 plesso mento da 250 mila euro, mentre per il 3 è già stato assegnato un analo- ribasso, è stato aggiudicato per 105 mila euro, più 30 per il personale e 5 per gli oneri di sicurezza. Sono iniziati dopo cinque anni i lavori di ristrutturazione ed adeguamento sismico della scuola media Ignazio Toraldo. È poi in atto una convenzione con Fincalabria per consentire l accesso al microcredito a tutti i giovani e i piccoli imprenditori tropeani. Per l opera assidua, costante ed intelligente dell amministrazione si è giunti alla rateizzazione del debito Finocchiaro per l importo di circa 700 mila euro e ciò ha scongiurato il dissesto economico e il fallimento del Comune. Quali progetti, invece, sono già stati partoriti da questa amministrazione e vedranno la luce prossimamente? Tornando all emergenza acqua, ci siamo già attivati per la trivellazione di due nuovi pozzi. Abbiamo messo in cantiere numerosi progetti per lavori fattibili ed abbiamo riesumato pro- È stato previsto un parco giochi per ibile ai bambini e agli adulti questo spazio urbano ormai degradato. Ci sarà una rampa d accesso all arenile demaniale marittimo per i diversamente abili. Il suo ruolo le avrà certo regalato varie emozioni. Può raccontarci due aneddoti relativi alla cosa più bella che le è successa da sindaco e a quella che l ha delusa maggiormente? Partirei prima dalla cosa più brutta, che ovviamente è stato questo evento (l ordigno sulla sua macchina ndr.) che mi ha turbato molto. Non mi sarei mai aspettato una simile azione e in questi termini. Passiamo ora alla bella. Al di là delle emozioni che ho provato in occasione ra dell Isola e o la processione della Madonna di Romania, alla quale sono molto devoto, la cosa che mi ha commosso di più è stata, dopo lo spiacevole evento che mi ha colpito, quella di ritrovarmi accanto la mia maggioranza, che concretamente mi ha dimostrato un grande il calore umano, capace di darmi un motivo per andare avanti e prosegue il cammino iniziato assieme. Ho toccato con mano l affetto e la stima nei miei confronti nel momento in cui ne ho avuto bisogno.

5 condividi con #tropeainforma La crisi, si sa, colpisce un po tutti i paesi europei, ed è assurdo pensare che colpisca con maggiore violenza l Italia, prima riserva culturale, storica, artistica in campo internazionale. Ma a noi tropeani duole ancor più il cuore pensare che questa meravigliosa cittadina sia in preda al declino, che in questi periodi è molto più evidente. Molte volte si parla di giovani, che nella maggior parte dei casi sono disoccupati e privi di spiragli di luce e di speranza, che hanno tra le mani l unica eredità lasciata loro dalle generazioni precedenti: il nulla. Ma, in questo periodo di crisi, è importante dare una voce ai ragazzi, un piccolo palco su cui esibire e manifestare le proprie idee. Le brevissime interviste che seguono sono la piccola raccolta di idee e proposte di giovani liceali che, con i pag. 5 - gennaio/febbraio 2015 cultura QUATTORDICI ANNI CON IL GRUPPO FOLK di Valeria Muzzupappa Il Gruppo folk Città di Tropea si appresta a compiere nel 2015 il suo quattordicesimo giro di boa. Era infatti l ottobre del 2001 quando un gruppo di 10 giovani decise di dar vita all associazione culturale che poi, formalmente, venne costituita nella primavera successiva. Da allora - spiega il presidente Andrea Addolorato - circa 100 ragazzi si sono alternati, partecipando alle attività dell associazione, che da sempre si batte per favorire un equilibrato processo di crescita degli elementi di conoscenza delle tradizioni storiche e culturali. fondazione alla Federazione Italiana Tradizioni Popolari (FITP) e ha sempre cercato di partecipare alle attività che la stessa propone sul territorio nazionale e internazionale per poter così ampliare - continua Addolorato - il proprio bagaglio di conoscenza e cultura, confrontarsi con usi, culture e tradizioni di altri popoli. Dal 2013 il gruppo, impegnato da anni nella promozione e nell insegnamento del folklore ai giovani, ha costituito il gruppo dei Piccoli, che conta circa 20 bambini. È anche grazie a quest impegno e a quest impostazione, che il gruppo ha partecipato ad importanti rassegne in Italia, in Europa e in America, organizzando a Tropea il festival Culture a confronto. Per conoscere più nel dettaglio le esperienze fatte in questi primi quindici anni dal gruppo e permettere ai nostri lettori di avvicinarsi al mondo del folklore, ci riproponiamo di incontrare il presidente Addolorato e proporgli un intervista in esclusiva. economia COME USCIRE DALLA CRISI SECONDO GLI STUDENTI di Antonio Il Grande

6 pag. 6 - gennaio/febbraio 2015 sione. 6 giovani tropeani che hanno risposto ad una domanda precisa. Cosa proporresti per risolvere, o per lo meno limitare, la triste realtà della disoccupazione giovanile tropeana? /1 PIÙ COLLABORAZIONE La disoccupazione giovanile a Tropea è una situazione molto grave. Molti di credendo che qui non si possa trovare nulla. Le soluzioni però ci sono sempre, e la fondamentale risposta si trova in una parola: collaborazione. Unirci tutti, noi giovani tropeani, per risollevare le sorti del nostro tanto amato paese, per risanare la situazione. Questo si- stra e le future generazioni, quelle che verranno, perché non vogliamo poi sentirci dire che è stata colpa nostra. /2 SPORT ED ENTUSIASMO Tutto parte dalle idee più semplici, che all apparenza potrebbero sembrare banali. Si potrebbe iniziare creando posti di lavoro con strutture sportive invernali, che riaccenderebbero nei giovani (e non solo) l entusiasmo giusto, che purtroppo sta mancando. Francesco Natale, Liceo classico /3 I GIOVANI COME RISORSA Per risolvere la disoccupazione giovanile a Tropea è necessario che le strutture ricettive di tutto il comprensorio, a livello locale, comincino, annualmente, a reclutare personale dalle scuole, perché ci sono ragazzi volenterosi e con la voglia di fare nuove esperienze nell ambito lavorativo, cioè nell ambito del turismo. Per chi volesse lavorare tutto l anno, invece, si potrebbero prendere accordi con banche o aziende in modo da dare ai ragazzi più giovani la possibilità di crearsi un avvenire in delle strutture dove fare subito del praticantato, prendendo esempio dalla Germania. Naturalmente tutte le strutture dovranno assumere sempre comprensorio. Walter Tarantino, prof. Ind. Serv. Comm. /4 MESTIERI E ARTIGIANATO Più idraulici, più elettricisti, più calzolai, più meccanici! Non sopporto il fatto che molti miei coetanei considerino questi lavori quasi umilianti. È assurdo. Dovremmo cambiare questa mentalità diretta a criticare alcuni mestieri, che, se ci pensiamo, sono fondamentali quanto gli altri. Francesco Barone, prof. Ind. Serv. Comm. /5 RIPARTIRE COL COMMERCIO È necessario che il sindaco riunisca tutti i commercianti e crei delle iniziative che possano rendere vita al nostro paese anche d inverno. I commercianti dovranno tenere aperte le proprie attività, coinvolgendo i giovani tropeani. Tutto poi verrà di conseguenza. ttilio La Torre, Liceo scienti co /6 EVENTI IN BASSA STAGIONE Per l inverno l unica cosa da fare sarebbe prolungare gli eventi che vengono svolti a Tropea, come i concerti, che potrebbero essere organizzati anche fuori stagione. I negozianti, inoltre, dovrebbero tenere costantemente aperto, perché loro sono fondamentali per la vita di Tropea. Samuele Lorenzo, Liceo classico Einstein diceva che è nella crisi che sorge l inventiva, le scoperte e le grandi strategie. [ ] Lavoriamo duro. Fi-

7 visita anche pag. 7 - gennaio/febbraio 2015 niamola una volta per tutte con l unica crisi pericolosa, che è la tragedia di non voler lottare per superarla. I giovani hanno la forza e l inventiva giusta per mettersi in gioco, per unirsi e superare questo periodo cupo per tutti. Ma quale primo passo migliore se non quello di ascoltare ciò che hanno da dire? libri di Chiara Condò Il libro di Franco Migliaccio Tropea - Storia, miti e leggende rappresenta pubblicato nel 1993 per la Teti Editore, ha riscontrato un successo costante, restando un punto di riferimento per studiosi, appassionati e curiosi di storia locale. Il testo è preceduto da una prefazione attenta dello storico Franco Della Peruta, che con poche righe è riuscito bene a inquadrarlo: [risulta infatti] un quadro completo, colorito, godibile nelle sue prospettive e nel suo alternarsi di luci e ombre, e al tempo stesso complesso e organico come sono le realtà cittadine nel loro divenire. Diviso in trentacinque brevi para- Tropea dalla sua origine ai primi anni novanta. A una grande semplicità si unisce una ricerca storica accurata e profonda. É molto interessante notare che i capitoli dedicati alla storia contempora- pre attuali - anche nonostante gli anni trascorsi dall uscita del libro. Scriveva infatti Migliaccio: Da decenni Tropea è presa letteralmente d assalto da ture non avrebbero modo di accogliere e di ospitare. Tutti conoscono oggi Tropea per il suo mare ancora bello, per la sua rupe che sorregge palazzi antichi e incantevoli soluzioni sceno- il suo sole caldissimo. Tutti conoscono Tropea, la perla del Tirreno, anche per le condizioni di degrado e fatiscenti che, soprattutto d estate, si associa al mente rimossi dalle strade. E ancora: Tropea, città nobile, anche detta la Superba, è ora una città bottega, che vive quasi esclusivamente di turismo; dove ogni cittadino ha tentato di industriarsi per estrarre da quest unica risorsa di che vivere. Ma senza alcuna programmazione, vivendo sull approssimazione e sull improvvisazione, soprattutto per mancanza di una vera cultura turistica. All apparato storico Migliaccio fa seguire una parte dedicata agli aspetti religiosi e artistici della città, ma anche sociali e antropologici. Scrive per esempio nel capitolo dedicato alle attività marinare che le navi della marineria tropeana trasportavano anche Bar Caffetteria Gelateria Pasticceria Rosticceria Tavola Calda Tabacchi Super Enalotto Slot Machine La Nostra Specialita : Torta Baba GPL - CARBURANTI Fashion Cafè - Q8 a Ricadi - SP 22 Garden Bar a San Nicolo di Ricadi

8 pag. 8 - gennaio/febbraio l uva zibibbo, le pesche di Capo Vaticano e in settembre carichi d avena diretti a Giarre e Catania. Da novembre secchi e a Napoli e Livorno il feldspato, il cuoio della fabbrica del Mazzitelli e le coperte impennacchiate che si tessevano a Tropea e venivano esportate interessanti segnaliamo La casa tropeana in cui vengono descritte le varie tipologie di abitazioni del paese, e le pagine dedicate alle leggende. Da U Passu du cavaleri a Formicoli, Migliaccio associa luoghi e storie, raccontando miti affascinanti del passato tropeano. Ma il fascino di questo libro risiede soprattutto nella grande semplicità e completezza che lo caratterizzano, e che ne fanno una lettura perfetta per tutte le età. turismo LA REPUTAZIONE ONLINE DI TROPEA di Bettina Rayer Non è mai stato così facile, come oggi, nell epoca nella multimedialità e della interconnessione globale, misurare la soddisfazione delle persone (che poi possiamo etichettare come followers, clienti, turisti, ecc.) rispetto ad un prodotto, servizio, azienda, attività commerciale ma anche rispetto ad una data località o paese in particolare. Questo vale naturalmente anche e soprattutto per il turismo. Qui infatti misurare la soddisfazione dei clienti vuole anche dire analizzare la reputazione digitale di una determinata attività o località, che poi, per usare un inglesismo, equivale a fare un primo passo di ORM (Online Reputation Management). Basta infatti collegarsi ad Internet, in qualsiasi momento del giorno e in un qualsiasi luogo dove vi sia connessione, con uno smartphone, tablet, notebook o PC e fare una semplice ricerca su uno dei tanti portali turistici o social network. Il turista di oggi si informa in digitale, ricerca sul web, prenota e valuta destinazioni, alberghi, servizi e luoghi da visitare, esclusivamente online; lo fa per esempio su TripAdvisor (60 milioni di visitatori al mese nel mondo e più di 75 milioni di recensioni e condivisioni di esperienze in tutto), Holiday- Check (4,1 milioni di visitatori al mese, soprattutto tedeschi) o Booking.com, solo per nominare alcuni dei tanti portali, per non parlare poi dei più noti social network. Questi siti, aspetto molto importante, spesso vengono visitati dai turisti non solo prima di scegliere la vacanza ma, grazie alla disponibilità di connessione dei dispositivi portatili che prima non era molto sviluppata, anche durante il soggiorno. Questo notevole cambiamento nel modo di informarsi e di viaggiare non si è certo fermato davanti alle porte di Tropea. Abbiamo pertanto analizzato, in generale, la reputazione online di Tropea (quindi non delle sue strutture ricettive) nei vari portali turistici, analizzando commenti e recensioni non solo in italiano ma anche in inglese e OGNI SABATO STINCO DI MAIALE AL FORNO 5,00 AL PEZZO A SANTA DOMENICA DI RICADI TEL CARNI PREGIATE SPECIALITA GASTRONOMICHE SALUMI ARTIGIANALI VINI E PROSECCHI DI QUALITA

9 pag. 9 - gennaio/febbraio 2015 Con la pagina destinata al Comune di Tropea nella prima edizione di Tropeainforma inizia un dialogo con tutta la cittadinanza su tematiche essenziali del nostro vivere comune, intraprendendo tutti insieme un virtuoso percorso. La nuova politica gianti. Insieme abbiamo contribuito a migliorare l immagine della nostra Città, nonostante gli inizi sono coincisi con il periodo più critico della stagione turistica. Il dato statistico da luglio a dicembre 2014 si attesta intorno al 35% di differenziata, molto vicino alla media nazionale. La raccolta porta a porta ha prodotto un cambiamento radicale nella comunità tropeana. Se continuiamo ad impegnarci in quello che è un dovere civico primario miglioreremo e salvaguarderemo ancora di più il nostro ambiente. Il nuovo capitolato di appalto licenziato dall Assessorato all Ambiente e di imminente approvazione ci aiuterà certamente a migliorare il processo di riciclaggio e recupero. Constatiamo giornalmente che molti ancora non rispettano l eco calendario, inserendo disordinatamente nei sacchetti colorati frazioni estranee, con un aumento notevole del costo di raccolta e selezione. Continuiamo a differenziare per favorire la crescita della nostra comunità, cambiare il nostro stile di vita, evitare gli sprechi e L Amministrazione Comunale Calendario settimanale conferimento/ritiro rifiuti Per informazioni rivolgersi direttamente a: ECOSHARK srl - Tel o Ufficio Tecnico Comune di Tropea - Tel

10 pag gennaio/febbraio tedesco. Analizzando parole chiave, titoli e valutazioni, i commenti su spiagge, monumenti, centro storico, panorama e qualità delle acque marine sono molto positivi (siamo nella media virtuale di 4 stelle e mezzo). Invece a risultare assolutamente negativi, sempre facendo un analisi complessiva, sono purtroppo i commenti sulla spazzatura e sulla sporcizia nelle strade e nella natura in generale (spiagge, corsi d acqua, prati, spazi verdi, ecc.); ancora negativi sono valutati i parcheggi pubblici e le strade (sia quelle per arrivare, sia quelle dello stesso paese). Giudizi negativi arrivano anche per quanto riguarda i servizi turistici in generale, la mancanza assoluta di un trasporto pubblico e, novità per il 2014, si trovano tantissime lamentele per la mancanza di acqua corrente. I diversi portali turistici, in conclusione, sono solo una delle piattaforme di informazione per i turisti, ma oggi è tra le più importanti. È fondamentale per chi offre un servizio, per chi vende un prodotto turistico o per chi è responsabile dell immagine di un paese tenere gli occhi aperti sulla reputazione online. È importantissimo ai nostri giorni non ignorare questi commenti perché moltissimi turisti italiani e stranieri scelgono la propria destinazione solo ed esclusivamente in base ai commenti o alle valutazioni che leggono sul web e questo numero è destinato solo ad aumentare. Molti operatori turistici si preoccupano, sbagliando, solo della buona reputazione on-line della loro struttura e non valutano o non si adoperano per migliorare la reputazione della città in generale. Dati fondamentali da analizzare (e dunque problemi da risolvere) non solo per la classe dirigente e per gli operatori turistici di qualsiasi genere ma soprattutto per tutti i cittadini che zioni e i commenti da negativi diventino positivi perché Tropea vive essenzialmente di turismo e una riduzione del numero di turisti corrisponderà ad una riduzione del reddito complessivo di tutti i tropeani. cultura LA CULTURA CHE FA BENE A TUTTE LE ETÀ di Antonio Il Grande Era il 15 Luglio 2009 quando la giornalista Vittoria Saccà portò a Tropea l Unitre, l associazione culturale fondata in Italia, a Torino, nel L associazione è anche detta Università della terza età e Università delle tre età, perché aperta a tutte le fasce d età. A spingerla un forte amore rivolto alla cultura, in ogni sua sfaccettatura, e un grande desiderio di promuoverla e conservarla. Ogni anno, a questo proposito, l associazione stila un programma contenente gli incontri che, dal mese di ottobre a quello di giugno, hanno luogo nella cittadina. Si tratta di appuntamenti culturalmente suggestivi che ospitano scrittori, medici e personalità di rilievo nell ambito culturale e artistico del territorio calabrese, che hanno vere le forze culturali di cui la terra di Calabria non è certamente priva. A portare avanti questo importante e formativo progetto sono persone di ogni età, come il nome stesso dell associazione detta; fra questi vi è la stessa Vittoria Saccà, che ricopre l incarico di presidente; il professore Antonio Pugliese, vicepresidente; il professore Pasquale De Luca, direttore dei corsi; la professoressa Irene Fazzari, che ricopre il ruolo di segretaria; e i consiglieri del direttivo, che sono rispettivamente: Romania Marzolo, Caterina Sorbilli e Francesco Apriceno, quest ultimo di rappresentanza giovanile. Cittadini tropeani, insomma, che amano la cultura e hanno intenzione di diffonderla, in un ambiente che a volte sembra allontanarsi dalle vie formative. L associazione, inoltre, bandisce un concorso di scrittura indirizzato ai giovani (il Premio di scrittura giovani ), che ogni anno affronta una tematica diversa. La presidente, Vittoria Saccà, afferma: Ci impegniamo a promuovere la cultura calabrese, che certamente non manca di personalità importanti e di grande rilievo in ambito nazionale e non. Cerchiamo semplicemente di mettere in risalto le grandi e innumerevoli risorse culturali che la Calabria vanta e invitiamo ad essere orgogliosi di essere calabresi, perché tutti noi sappiamo che la nostra terra non è solo la terra malata che i media mettono in risalto. ne estiva, saranno gli appuntamenti, a cui ogni tropeano (e non solo) che ami una Calabria di cultura fruttifera non potrà assolutamente mancare.

11 condividi con #tropeainforma pag gennaio/febbraio 2015 eventi IL PREMIO DI POESIA ALLA XII EDIZIONE di Fabio Muzzupappa Il 28 febbraio sarà il termine ultimo per partecipare alla XII edizione del premio internazionale di poesia Tropea: Onde Mediterranee. L edizione 2015 del certame poetico è connotata da un saldo legame alla tradizione dell evento, pur non rinunciando a quel pizzico di innovazione che, negli anni, è riuscito a migliorarlo e ad arricchirlo. A organizzare il premio è l associazione Onde Mediterranee, presieduta dal professore Pasquale De Luca, poeta e scrittore. Il premio, nato dodici anni fa su iniziativa del patron Pasquale De Luca, ha come scopo quello di promuovere l amore per la poesia, diffondere la poesia, valorizzare l arte poetica, far conoscere nuovi poeti e le loro opere in piena libertà espressiva e di pensiero senza condizionamenti ideologici, politici, religiosi, di nazionalità, o di altro genere (per come recita l art. 4 dello Statuto dell associazione Onde Mediterranee). dall inizio per la serietà degli organizzatori, impegnati a ricercare la qualità nell organizzazione. Negli anni, oltre ad una sempre crescente partecipazione di tantissimi poeti provenienti non solo dai dintorni di Tropea e dalla Calabria, ma da tutta Italia e da vari paesi del mondo, ha ricevuto gli apprezzamenti della stampa, del pubblico e dei critici, ponendosi all attenzione dei media e diventando una competizione molto seguita dagli amanti della poesia. Il premio si articola in sei sezioni, che vengono denominate onde. Scopriamole nel dettaglio. L Onda prima - Poesia giovani, si suddivide in 3 settori: poesia inedita in lingua italiana per alunni di scuola elementare, di scuola media inferiore e media superiore. L Onda seconda - Poesia adulti, è dedicata alla poesia inedita in lingua italiana, per adulti. L Onda terza - Poesia in vernacolo, è quella della poesia inedita in vernacolo delle varie regioni italiane. L Onda quarta - Poesia edita, è per le poesie edite in lingua italiana. L Onda quinta - Poesia d Europa e del mondo, è per la poesia inedita in lingua straniera. L Onda sesta - AVIS: Poesia per la gua italiana, per adulti, e per alunni di ogni ordine di scuola senza limiti di età, zione e della vita. Questa sesta ed ultima sezione, che non prevede quote di partecipazione per gli studenti, viene organizzata in collaborazione con l AVIS, che ha in città un suo circolo locale, presieduto da Caterina Forelli. Il tema che è stato scelto per l edizione di quest anno è scaturito dalla necessità di stimolare fra i giovani studenti un momento del proprio sangue, utile a salvare altre vite umane. Gli autori di componimenti poetici che intendono partecipare al concorso Tropea Onde Mediterranee dovranno attenersi scrupolosamente alle norme del concorso contenute nel bando e dovranno inviare le proprie poesie al seguente indirizzo di posta: Prof. Pasquale De Luca, Condrada Gornella n. 6, Tropea (VV). Il bando, con- dell associazione (vedi in link in basso), prevede che l evento culmini nella serata di premiazione del 30 aprile, che si terrà presso la chiesa di Michelizia. scuola SCEGLIERE PENSANDO AL FUTURO di Nicola Grillo Da poco il 2015 è iniziato e anche nelle scuole italiane, si respira aria di novità e gli studenti delle scuole medie si preparano alla scelta su quali studi in- ragazzi, che sono ora tenuti a prendere una decisione, importante e delicata, e che forse sono anche un po spaventati Per scongiurare questa eventualità, diventa fondamentale il ruolo delle scuole superiori che, durante il periodo dedicato proprio alle iscrizioni, accolgono gli alunni per indirizzarli verso una giusta valutazione di ciò che il territorio offre all interno delle scuole stesse, a livello formativo. Ma restano degli interrogativi nelle famiglie e tra i ragazzi. Cosa fare dopo la terza media? L ORIENTAMENTO. Con lo scopo di introdurre le nuove leve a una co- sono stati organizzati in tutte le rispettive sedi degli indirizzi di studio delle superiori cittadine gli incontri open

12 pag gennaio/febbraio 2015 day : una dimostrazione sul posto di come gli alunni dell istituto d IS Tropea svolgono le loro attività didattiche. Il comune di Tropea può vantare quattro ALBERGHIERO. L Istituto alberghiero, che plasma i propri iscritti in capaci e preparati operatori del settore, abili nello svolgimento delle attività utili che consentono di interagire con il mondo del lavoro nell industria alberghiera e nei servizi ad essa relativi come la cuci- Lo studio alberghiero prevede lo svolgimento di due attività, soprattutto pratiche, fondamentali, quali sala e cucina in 4 ore per ciascuna, e di una più teorica che è ricevimento a cui si dedicano invece 3 ore settimanali. Giunti al terzo anno gli alunni scelgono se avere un diploma più specializzato in un ruolo di cucina (come ad esempio:corporate chef, culinary director o executive chef, ecc.) oppure uno di sala (come ad esempio: Direttore di sala, F&B Food and beverage manager, Maître de salle, ecc.) ottenendo da entrambe le opzioni notevoli vantaggi. COMMERCIALE E TURISTICO. L istituto a indirizzo economico per i servizi commerciali e turistici, è invece una scuola che - attraverso l insegnamento di materie come il diritto, l economia aziendale, l informatica, la psicologia e il tedesco - dà la possibilità di interfacciarsi con le realtà moderne nelle varie frontiere dell economia e del turismo, e che, come anche la scuola alberghiera, già dal terzo anno di frequenza apre le porte dell odierno scenario lavorativo, selezionando alunni per stage presso alcune strutture locali convenzionate. Il diploma conseguito presso questo istituto, infatti, permette di esercitare svariate professioni, dal direttore di imprese turistiche al direttore d albergo, all esperto marketing turistico o ancora all hostes (o seward), al receptionist, al direttore tecnico d agenzia e molte altre, che lasciano al maturato solo l imbarazzo della scelta e la prospettiva di un futuro ricco di opportunità. SCIENTIFICO. incentrato sullo studio molto approfon- la matematica, la biologia e l informatica. Come tutti i licei dura 5 anni e, al termine di questo indirizzo, chiunque abbia conseguito la maturità può iscriversi a qualsiasi facoltà universitaria. Questo liceo, per chi lo frequenta con passione e impegno, inevitabilmente fornisce un elevata conoscienza in am- correlati. Lo studio e la pratica dell economia sono di vitale importanza a livello internazionale ed è molteplice la lista di enti professionali che se ne occupano: commercialisti, contabili, operatori informatici. Questo è solo un esempio, a tutto ciò va ad aggiungersi la formazione umanistica e linguistica che comprende la conoscenza della lingua e della cultura latina, della storia e della lingua inglese, che predispongono, essendo materie basilari, a intraprendere facoltà universitarie che portano alla realizzazione di professioni come quella dell avvocato, del medico, del professore, giusto per fare qualche esempio, sempre in base alle capacità sviluppate CLASSICO. percorso di studi che inizia nei ginnasi fa vivere e osservare lo studio vero della classicità, aiuta ad assimilare i valori della nostra civiltà fornendo allo studente gli strumenti necessari a comprenderne l utilità, con occhi diversi e una giusta mentalità. Le abilità acquisi- trovano ancora molte applicazioni nella vita di tutti i giorni, anche se la società è in continuo e veloce mutamento. Per questo il liceo classico ha come obbligo re nello studente queste abilità, oltre che ovviamente trasmettere un vero e proprio metodo di studio, solido ed scomporre e risolvere problemi di vario Il tutto ovviamente senza trascurare la grande importanza delle materie IL VALORE AGGIUNTO. Nel corso degli anni scolastici, inoltre, in ognuno dei vari indirizzi dell IS Tropea non mancano viaggi d istruzione, concorsi culturali, campus a tema e numerosi altri progetti, anche di tipo sportivo, come l adesione a giochi studenteschi e le settimane da trascorrere in mezzo alle bellezze del patrimonio culturale, archeologico, artistico, ambientale e museale della Calabria. Insomma inciampare nella scelta sbagliata è possibile sì, ma con la giusta determinazione e un po di informazione il rischio è sicuramente ridotto al minimo. eventi IL CARNEVALE TROPEANO DELLE SCUOLE di Caterina Sorbilli L Istituto Comprensivo Don Francesco Mottola, in collaborazione con i comuni di Tropea, Parghelia, Drapia,

13 visita anche nella programmazione dell istituzione, si pone come un ulteriore momento di confronto educativo, volendo imbastire un altra occasione per aprirsi al territorio, offrendo alle famiglie, ma anche ad altre Istituzioni scolastiche e territoriali, un terreno per incontrarsi in modo ludico e goliardico. territorio LE STRADE MALCONCE CHE COSTANO IL DOPPIO di Francesco Barone pag gennaio/febbraio 2015 Non c è automobilista, motociclista o semplice pedone, che scorrendo le strade del vibonese non abbia rischiato di cadere in uno dei crateri di cui è costellato il manto stradale: tombini che ai tempi dell installazione erano perfettamente a livello, oggi si ritrovano cinti di innumerevoli strati di catrame al punto che sembrano sprofondare, intere porzioni di manto stradale collassati in stile Vulcano a Los Angeles, cigli stradali che - abbandonati dalle varie pubbliche amministrazioni - vengono conquistati centimetro dopo centimetro dalle erbacce circostanti; ad aggravare la situazione, le abbondanti piogge invernali che dissestano, riempiono di detriti e talvolta divellono le pubbliche vie. A pagarne le spese, ovviamente, i cittadini i quali, oltre alla procurata felicità di gommisti e meccanici - che sono oramai loro clienti giornalieri - hanno anche loro da essere contenti... in quanto è meglio essere clienti di un meccanico che non pazienti di un ospedale... L emergenza, estremamente grave sulle strade extraurbane, è più contenuta all interno dei centri abitati, dove le amministrazioni pur muovendosi nelle strettissime scarpe della spending review e, dunque, con risorse di nare come possono la situazione. Anche le strade del comune di Tropea, di certo, non brillano per essere intonse ma, ovviamente, come un po in tutto il Meridione, le risorse necessarie per il rifacimento integrale del manto stradale non sono a disposizione dell Ente. Così, in condizione di emergenza, si provvede limitando la circolazione con i segnali di pericolo, per poi cercare di risolvere la situazione come possibile. ancora una volta si è fatto promotore di un evento in vista delle festività carnevalesche Giorno 16 febbraio le strade di Tropea si rianimeranno di tanti colori e saranno attraversate da trattenimenti musicali, giochi, caraoke, presso piazza Vittorio Veneto, poi. La manifestazione in cui l Istituto Comprensivo di Tropea svolge un ruolo da protagonista, oltre che da collante tra i diversi compartecipanti, quest anno avrà come tematica di fon- legherà tutti i gruppi partecipanti in un unico grande spettacolo non solo goliardico, per l intrattenimento di grandi e piccini, ma voluto per sottolineare l importanza del ricercare storico ed antropologico del nostro vissuto. dell evento l Admo provinciale, associazione sempre attiva ed attenta ai progetti educativi rivolti alla sensibilizzazione dei più giovani, mentre già si preannunciano le partecipazioni di diverse scuole del territorio, di molte associazioni sociali e di volontariato Fisica e Sportiva A. T di Vibo Valentia). Il progetto di Carnevale promosso dall Istituto Comprensivo ed inserito La problematica che investe Tropea è, inoltre, il fatto che alcuni tratti di strada sono particolarmente soggetti ad erosione per le intemperie e per lo scorretto o mancato convogliamento delle acque piovane, così alcuni tratti di strada diventano pressoché impraticabili dopo solo pochi minuti di abbondante pioggia. Per citare qualche esempio: via Marina del Convento, fra o via Martiri della Repubblica, vicino l ospedale, che sembra diventare un Certamente, oltre ai cittadini, nemmeno alle amministrazioni conviene mantenere le strade in cattivo stato di conservazione, come è dimostrato, chieste di risarcimento che vengono poste agli enti locali, che aggravano ulteriormente la situazione, rosicchiando le già parche risorse di comuni e province. Negli anni i lavori alle reti fognarie, idriche e del gas di certo non hanno fatto bene alla conservazione delle nostre strade e, da ultima, ci sta mettendo se a tal riguardo pare che l amministrazione comunale abbia già provveduto a sollecitare la ditta che sta facendo i tica a ripristinare, al termine dei lavori, una condizione ottimale del manto

14 pag gennaio/febbraio stradale. Circola, intanto, per gli stretti vicoli del centro storico, la notizia che, con un po di fortuna, l Amministrazione Comunale possa riuscire ad accedere alle risorse necessarie per un sostanzioso rifacimento del manto stradale, che - se realmente verrà compiuto - rimarrà negli annali della storia di Tro- no solo sperare di non tuffarsi in uno dei tanti crateri di cui è costellata la perla del tirreno e dintorni. tropeani fuori A. ADDOLORATO, CHEF DI SUCCESSO di Francesco Barritta 29 anni da compiere a luglio, un diploma di Alberghiero in tasca, una carriera già ricca di soddisfazioni alle spalle e tanta voglia di migliorarsi, imparando sempre cose nuove e scoprendo nuovi sapori per arricchire la sua cucina italiana all estero: è il ritratto di Antonio Addolorato, giovane cittadino tropeano che sta facendo strada a Linz, una delle più grandi cittadine austriache, capoluogo della regione nord. Antonio, bito valere al terzo campionato nazionale, e prima edizione internazionale, del Finger Food, conquistando il Gran diploma di merito all edizione denominata Chef in punta di dita. Poi, con tan- di esperienza fatto durante gli anni di studio, ha deciso di partire. Lo abbiamo contattato su Facebook, per chiedergli della sua esperienza di vita e abbiamo scoperto un ragazzo semplice, pieno di sani principi, che ha messo radici fuori Tropea e che già pensa al futuro e al suo piccolo bimbo, Pasquale Alexander, nato un mesetto fa. Da quanto tempo vivi all estero? Sei stato in vari posti o sempre lì? Io sono da due anni in Austria e mi trovo molto bene. Sono stato in altri posti in Europa: ho lavorato a Montecarlo e a Monaco di Baviera. Cosa ti ha spinto a partire? A partire mi ha spinto la voglia di aggiornarmi e la voglia di crescere professionalmente, per scoprire nuovi stili di cucina, nuove tecniche, perché con il lavoro che faccio non mi posso permettere di stare fermo, ma devo tenermi sempre in aggiornamento. Poi c è un altro fattore che mi ha spinto a partire, cioè il fatto che da noi ormai di lavoro ce n è pochissimo e comunque quello che si riesce a fare da noi non ti permette di crescere professionalmente (parlo dell Italia in genere). Io sono all estero e posso vedere l Italia con occhi diversi e mi domando: perché l Italia non cresce? Perché una terra così bella sul piano del lavoro arranca? Non è solo il Sud, è tutta l Italia che rappresenta un problema... La cosa più di cile da emigrato e quella più facile. fatto che all inizio non conosci la lingua. Se vieni da un posto bello come Tropea, sradicare le tue radici e andare fuori a al tempo e alle persone giuste, che ti stanno accanto e che ti dimostrano affetto, sei in grado di superare tutto.la cosa più bella é che scopri nuove culture, nuovi posti. Cosa fai attualmente, e come ci sei arrivato? Faccio il Cuoco nel ristorante Fratelli a Linz, in Austria, di proprietà di mio cugino Giuseppe La Torre e di Giuseppe La Ruffa, che ringrazio per l opportunità che mi hanno dato. Come tutti i ragazzi che seguono questa professione ho studiato presso l Alberghiero di Tropea, dove ho avuto come insegnante di italiano il professor Giuseppe Barritta, che diceva sempre: Imparare è la migliore cosa per non restare indietro, non dire mai io so già tutto. Parlaci della tua gavetta. Io ho iniziato a lavorare a 14 anni come aiuto cuoco a Tropea, nel ristorante di Salvatore Muscia, un mio grande amico. Poi ho fatto molte altre esperienze lavorative in vari ristoranti Brigata dell executive chef Domenico Muscia, che è anche il mio maestro di cucina e che non smetterò mai di ringraziare, anche perché nella sua brigata non ho avuto colleghi ma amici. Che progetti hai per il futuro? In futuro non so, magari aprire un qualcosa di mio, perché no. Usa il nostro giornale per esprimere un tuo pensiero per Tropea. Vorrei dire ai ragazzi che decidono di partire dalla propria terra per andare all estero di non aver paura di osare. Partite, andate fuori, imparate cose nuove, nuovi pensieri, nuove culture, nuovi sapori. Un giorno, se vorrete tornare, avrete un buon bagaglio di esperienze per istruire chi ancora è rimasto indietro. E per un ragazzo che decide di partire la cosa più importante è il sostegno della famiglia, con i suoi buoni consigli. E grazie a Dio la mia famiglia mi ha sostenuto e mi sostiene tuttora. Perciò li voglio ringraziare uno a uno, i mei genitori, mio fratello e mia sorella, gli zii, i cugini, i nonni e la mia compagna, che

15 pag gennaio/febbraio 2015 attività commerciali OFFICINE HAIR BEAUTY di Fabrizio Giuliano È noto che la cura della propria immagine stimola il benessere interiore ed esteriore, aumentando l autostima. Inoltre, il proprio look è a tutti gli effetti come un biglietto da visita da mettere in mostra nelle relazioni che si hanno con le altre persone e determina in un certo senso anche il nostro umore. In poche parole, migliorare il proprio aspetto contribuisce a farci rag- co utile a farci vivere in armonia con noi stessi. Per aiutare le persone a curare il proprio look nel migliore dei 2004, un salone interamente dedicato alla bellezza. Lo studio è situato in via Roma, nella frazione di Santa Domenica di Ricadi. fessioniste cura il look dei clienti dalla testa ai piedi: capelli, estetica, stylist, make-up. aperta tutto l anno dal martedì al venerdì dalle 8.30 alle e dalle alle Ogni sabato l orario è no stop, dalle 8.30 alle Lo studio offre ai clienti un ambiente accogliente e rilassante in cui poter dialogare con lo staff, per scegliere le modalità di intervento che meglio valorizzano il proprio aspetto. Nel centro i clienti possono trovare i prodotti Kérastase Paris, Farmaca International, Comfort-zone e lcn-nail la cui tecnologia ad altissimo livello si sposa con un nuovo approccio al trattamento e al benessere. Per i capelli vi sono diverse soluzioni: colore senza ammoniaca, mèches, taglio o make-over. Inoltre, gli stilisti Kérastase vi consiglieranno come ridonare vitalità ai vostri capelli. A Of- prodotti ad alta performance e innovativi che agiscono a lungo nel rispetto del cuoio capelluto. Inoltre, i clienti possono dedicarsi al benessere estetico attraverso la professionalità dell estetista specializzata nella ricostruzione delle unghie, nella manicure, pedicure e nei massaggi viso e corpo all insegna del benessere. integrazione HEIKE RUFFA, UN ARTISTA DA BERLINO di Giuseppe Meligrana Heike Ruffa, tedesca, di Berlino, ha 40 anni e da 11 anni vive a Tropea. È Artista poliedrica, ci ha concesso una breve ma importante intervista con cui inauguriamo la rubrica Integrazione su Tropeainforma con la quale conosceremo nei prossimi mesi i tanti stranieri che da molti anni si sono trasferiti nella nostra città e che a Tropea hanno deciso di rimanere e di vivere, creando una famiglia oppure iniziando un attività economica. Heike, quando hai deciso esattamente di trasferirti da Berlino a Tropea? Quali sono le maggiori differenze che, dopo tutti questi anni, hai notato tra la mentalità tedesca e quella italiana, calabrese in particolare? - glio, Rocco, esattamente il 5 gennaio 2004, lui aveva quasi 2 mesi. All inizio non solo per la lingua ma anche con la mentalità italiana in generale e tropeana in particolare. Ho avuto la fortuna che tutta la famiglia di mio marito mi ha accolta in modo straordinario, cosa non comune per una straniera; loro si sono molto affezionati a me, anche troppo, e per noi tedeschi non è normalissimo perché in Italia, soprattutto al Sud, le famiglie sono molto più unite TROPEA NATURAL MARKET w EA ww t tura lmarket.com TROPEA - VIA CARMINE Cell che in Germania. Quando sei arrivata qui è stato facile integrarti nel contesto sociale e artistico-lavorativo tropeano? Ti sei sentita accolta o hai notato una certa dif denza? Nel contesto sociale e familiare, come detto, e anche per ciò che ri- trovata benissimo. Fortunatamente anche dal punto di vista artistico sono stata molto apprezzata ed ho avuto importanti soddisfazioni, come ad esempio la commessa di moltissimi quadri che oggi sono esposti sia in diverse camere dell Hotel Tropis, uno degli alberghi più importanti della città, sia in molti appartamenti di Tropea. A parte il discorso artistico, però, ho trovato delle differenze enormi ri- per quanto riguarda il lavoro; di fatti in tutti questi anni ho trovato solo dei lavori stagionali legati al turismo, quindi ho lavorato solo per alcuni mesi l anno. La tua passione è quindi la pittura. Il trasferimento a Tropea ha in uenzato lo stile delle tue opere artistiche? Non solo la pittura, anche creare bigiotteria e composizioni di legno, la r lm ET

16 pag gennaio/febbraio sartoria per eventi teatrali, per il carnevale, ecc... Nella pittura ho cercato di mantenere mio stile, ma a Tropea lo ho di certo migliorato perché in Italia l arte è di casa e si respira ovunque. Ho inoltre imparato ad usare nelle mie creazioni i materiali naturali proprio di questa terra, come la sabbia, le pietre e le conchiglie o tutto ciò che il mare porta alla deriva, cosa che ovviamente a Berlino non avrei mai potuto fare. Cosa ti piace di più di Tropea e dei suoi abitanti? Sono rimasta incantata dalle sue bellezze naturali come il paesaggio e il clima. Degli abitanti di Tropea non posso dire che bene. Penso di avere avuto una famiglia che mi ha dato l opportunità di conoscere molte persone e di inserirmi tra queste e avere con loro relazioni molto positive. Da persona che viene da una grande città, come Berlino, ho sempre selezionato le mie amicizie, qui invece ho fatto molte amicizie e ho tantissime conoscenze, perché i tropeani nei rapporti sociali sono più aperti rispetto ai berlinesi. Qual è la cosa che da Berlino porteresti a Tropea per migliorare la città? E quale invece da Tropea a Berlino? Da Berlino porterei più spazi comuni e strutture sociali, per fare stare insieme bambini, ragazzi, adulti e anche anziani, soprattutto in inverno dove non c è molto da fare Vorrei che a Tropea ci fosse più cura per l ambiente, fossero creati dei giardini e dei parchi pubblici, anche piccoli, e che, una volta creati, siano puliti, come è normale che sia! Da Tropea a Berlino vorrei portare il bellissimo mare e la sua famosa cipolla! Quali consigli ti sentiresti di dare a una persona straniera che sta per trasferirsi a Tropea? Il mio consiglio oggi, dopo 11 anni di residenza a Tropea, è quello di cercare di prendere il meglio da questa città e dal diverso modo di vivere, senza analizzare troppo gli aspetti negativi o le differenze rispetto alla terra di origine e di avere la volontà e la capacità di accettare la mentalità del luogo in modo tale da avere la determinazione per adattarsi in tutti i sensi. ex sindaci PEPPINO ROMANO di Francesco Apriceno Ricostruire la storia amministrativa di un paese è un operazione molto interessante per ogni cittadino perché aiuta a capire meglio il senso e le ragioni di alcuni interventi che hanno cittadina, determinando comunque un evoluzione socio-culturale ed economica. Ma ciò è utile anche per cogliere le differenze tra la situazione attuale e quella precedente. Pertanto, abbiamo deciso di ascoltare i protagonisti principali dei vari periodi, dagli anni 70 ad oggi, che si sono avvicendati alla carica di sindaco e hanno avuto il compito di affrontare te durante il loro mandato, nonché la possibilità di lasciare alla città futura un segno del loro operato. Il primo ex sindaco che incontriamo è Giuseppe Maria Romano, per tutti Peppino. da giovanissimo al partito della Democrazia Cristiana ed è stato eletto sindaco nel 1976, a 27 anni. È rimasto in carica per quattro legislature, a parte brevi interruzioni (sindaci Egi- 6 Gennaio del 93. Di quel periodo ci racconta: La città si presentava come un ambiente chiuso da molti punti di vista: urbanistico, della viabilità, culturale ecc. Le amministrazioni che ho guidato, composte dai rappresentanti di altri partiti che mi hanno sostenuto, hanno messo in atto una trasformazione della cittadina sotto diversi punti di vista. Che tipo di situazioni ha dovuto affrontare durante il suo mandato? È quasi impossibile riassumere tutto ciò che abbiamo fatto in circa 20 anni, ma proverò ad elencare i punti principali dell azione amministrativa portata avanti sin dall inizio. Come prima cosa, metto in evidenza il fatto che i nostri interventi hanno riguardato la viabilità, l urbanistica, il turismo, la cultura, ma abbiamo portato avanti anche diverse battaglie risultate vittoriose come quella contro la centrale a carbone che doveva essere realizzata a Gioia Tauro; ricordo anche la battaglia insieme al compianto Senatore Murmura per istituire la Provincia di Vibo Valentia e altre battaglie portate avanti insieme agli altri sindaci contro la soppressione di alcune tratte ferroviarie. Ma una delle battaglie più

17 condividi con #tropeainforma pag gennaio/febbraio 2015 importanti, combattuta su più fronti, ma soprattutto dal punto di vista burocratico, ha riguardato la realizzazione dell Ospedale, importantissima opera a tutela del diritto alla salute su questo territorio. Quando ho acquisito la carica di Vicepresidente dell USL N. 23, dopo cinque anni di lotta siamo riusciti a redigere il progetto e otte- lire grazie all interessamento dell allora sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Riccardo Misasi. Nel 1986 sono stati spesi i soldi, l opera compiuta e l ospedale di Tropea si è trasferito nella nuova sede Lei ha accennato ad altre situazioni quali viabilità, urbanistica, opere pubbliche. Quali sono stati i vostri interventi in merito? Per quanto riguarda la viabilità, ricordo che nei primi 60 giorni si è dovuta affrontare con urgenza la problematica relativa alla strada che collegava la Marina Vescovado con la città di Tropea poiché era rimasta chiusa in seguito a crolli. Abbiamo risolto prontamente quel problema, riuscendo poi a realizzare in diversi momenti l intera strada del mare che pletare il quadro degli interventi sulla viabilità è stata la realizzazione della tangenziale, ex S.S. 522, opera per la quale ci siamo attivati con lo scopo cato dai veicoli che attraversavano la città. Dal punto di vista dell urbanistica la città si presentava con diversi quartieri sprovvisti di marciapiedi, illuminazione, rete fognaria e altri servizi essenziali. Abbiamo creato ex novo il quartiere San Francischiello, situato davanti Rocca Nettuno, una zona nella quale abbiamo realizzato nuove case popolari e un ampio parcheggio oltre a quello detto dei carabinieri e il parcheggio di Viale Stazione. Abbiamo affrontato sin dal primo momento la questione dell acqua, risolta scavando nuovi pozzi. Per quanto riguarda l edilizia scolastica, abbiamo ristrutturato tutte le scuole (Medie, Elementari, Liceo Classico) e cio che ospita l indirizzo Economico- Aziendale. Inoltre, siamo stati tra i primi in Italia ad avere un depuratore all avanguardia. La scelta del sito non è stata nostra, ma ci siamo impegnati a mandare avanti l appalto dell opera, includendovi il nostro progetto di realizzare la condotta sottomarina che sfociava a quasi 500 metri dalla battigia. Ricordo anche il nostro impegno volto ad assicurare alla cittadina la Pretura, il Posto Fisso di Polizia e la Caserma dei Carabinieri a cui ab- vorrei mettere in evidenza il nostro impegno per la realizzazione del Por- concessione nel Per quanto riguarda il turismo e la cultura, quali iniziative avete portato avanti? Grazie al forte miglioramento dell assetto urbanistico e della viabilità si è diffuso il mito di Tropea, cittadina accogliente e ben organizzata. Molti cittadini hanno investito, avviando nuove attività. Anziché partire, la gente ritornava e la città ha avuto vamo un importante punto di riferimento a livello regionale, nazionale e poi anche internazionale. Per quanto riguarda la cultura ci siamo adoperati molto. Ricordo che si svolgeva ogni anno il simposio dei pittori tropeani con quelli austriaci, manifestazione a cui intervenivano le autorità locali, regionali e nazionali sia austriache che italiane. Abbiamo inoltre organizzato per diverse edizioni la stagione teatrale all aperto le cui manifestazioni si tenevano in piena estate in largo Galluppi e Largo Municipio con i migliori artisti: dal nostro concittadino Raf Vallone, a Vittorio Gassman, Terence Hill, Michele Placido e altri personaggi di tale rilievo. Ricordo anche il Premio di Poesia Città di Tropea Brutium Poesia incontro, articolato in due sezioni: quella dedicata alla poesia con presidente Walter Pedullà, allora presidente Rai, e dalla compianta Rina Li Vigni Galli, poetessa che è stata il trait d union con me per l organizzazione dell evento. La sezione dedicata a teatro e narrativa era presieduta da Alberto Moravia. Quali sono i ricordi particolari della sua azione amministrativa? Ricordo il periodo degli hippies, momento storico in cui erano comuni le espressioni di nudismo nella nostra cittadina. A quel punto in consiglio comunale si discuteva sulla regolamentazione dei lidi, ragion per cui nel corso del dibattito è venuta fuori l idea provocatoria del permesso di restare in topless riservato soltanto alle donne belle. Il capogruppo di opposizione dell epoca colse la palla al balzo e diede la notizia all Ansa, azione che ha creato un vero e proprio fenomeno mediatico a livello nazionale ed internazionale Cosa avrebbe fatto se fosse ancora rimasto alla guida del Comune e cosa non avrebbe rifatto? Non siamo riusciti a realizzare un altro parcheggio in Contrada Carmine, vicino alla Chiesa della Michelizia, luogo che ha sempre ospitato eventi di rilievo. Inoltre, avrei realizzato l an- località Marina Vescovado, che era stato progettato dall architetto Coccia e per il quale avevamo già ottenuto avuto la possibilità di realizzare l opera perché non ho fatto più il sindaco mittente dalle amministrazioni che sono venute dopo. Non ci sono cose che non avrei rifatto, la storia mi ha

18 pag gennaio/febbraio 2015 dato ragione perché tutte le opere sono state positivamente valutate e hanno risolto i problemi della città. Quali sono le differenze tra il modo di amministrare dell epoca e quello di oggi? Innanzitutto all epoca funzionavano i partiti. Ogni partito aveva le sue strutture interne che venivano vivacizzate dai dibattiti suscitati dalle problematiche locali, regionali e nazionali. La discussione avveniva già in quelle sedi. Quando il rappresentante di questi partiti arrivava nel consiglio comunale, o in maggioranza o minoranza, arrivava già preparato per la soluzione dei problemi. In consiglio comunale non c erano maggioranze pre-costituite, le maggioranze nascevano all indomani delle votazioni in seguito al formarsi di coalizioni, per approvarlo e poi scegliere gli uomini in base alle competenze, l anzianità nei partiti, l anzianità nel consiglio comunale. Solitamente gli assessori avevano già una legislatura alle spalle, non ci si improvvisava amministratorie nei consigli comunali si dibattevano i problemi e si arrivava alle conclusioni. Certamente le grandi decisioni non venivano prese in una stanza tetra e buia e da soli. C era più senso civico e amore per la città, meno egoismo e meno arrivismo. Come si difende dai detrattori che hanno sempre etichettato le sue amministrazioni come inef caci a risolvere le problematiche della cittadina? Penso che all epoca si comunicava poco con gli organi di informazione. All epoca si realizzavano opere importantissime dopo mesi e anni di lavoro come è avvenuto per l ospedale. Non abbiamo fatto conferenze stampa o comunicati. Molto probabilmente abbiamo sbagliato. È bastato poi un anno in cui non è stata raccolta regolarmente l immondizia. Infatti, in seguito alla chiusura della discarica di Torre Galli, a causa della scarsa estensione territoriale la legge ci impediva di realizzare un area del genere in territorio comunale perché non vi erano le distanze - dall abi- dalla legge, poiché il comune di Tropea è il più piccolo d Italia. Il problema è stato poi risolto attraverso la realizzazione di una discarica a Drapia. Quali sono le s de più urgenti che la cittadina deve affrontare e vincere nell immediato per migliorare la vivibilità e la competitività come località turistica? Tropea deve sicuramente insistere con Provincia e Regione per ottenere quello che le spetta, i servizi adeguati, perché ormai è una cittadina conosciuta in tutto il mondo e non si può arrivare qui percorrendo una strada piena di buche e senza segnaletica, non si possono accettare altre emer- non si può accettare l inquinamento del comprensorio. Non ultimo aspetto da considerare è il necessario rilancio dell ospedale, struttura che ai tempi in cui l abbiamo realizzata, ha costituito un importante fattore incentivante poiché anche i turisti avevano la tranquillità di recarsi in una località con un ospedale ben funzionante. Risolvendo questi problemi e potenziando l industria del turismo e dei prodotti tipici noi abbiamo trovato l oro. Siamo uno dei paesi al mondo dove, con il tasso d inquinamento basso, l aria pulita, le bellezze naturali che il Padre eterno ci ha dato, insieme al patrimonio derivante dalla storia millenaria, e con un mare splendido e caldo, potremmo stare non bene, be- negli anni 80 in cui le attività restavano aperte 24 ore, anni in cui diversi cittadini hanno costruito le proprie fortune. Da ex sindaco, nonché da persona con decenni di esperienza in politica, quale pensa che potrà essere il suo contributo per la sua cittadina nel futuro prossimo? Il mio impegno continua per la cittadina continuerà ad esserci, sempre e comunque, avendo fatto una scelta di me e la mia famiglia, ma certamente non mi pento per quello che ho fatto e per quello che continuerò a fare, perché ritengo, e concludo, che bisogna voler bene alla propria città e prodigarsi per il prossimo. religione LA PARROCCHIA DEL ROSARIO di Francesco Apriceno Le Parrocchie sono luoghi di culto, centri di aggregazione, ambienti educativi, esperienze di carità. Sono realtà molto importanti nella nostra società che vanno al di là della liturgia la quale rappresenta un pilastro della vita cristiana, ma non l unico. In quest ottica si ritiene interessante approfondire la conoscenza delle parrocchie della nostra cittadina. Iniziamo dalla Parrocchia del Santo Rosario. È composta da circa 2200 anime, mente il 3 marzo del 1847 con decreto vescovile, dopo aver acquisito il parere favorevole del Beato Papa Pio IX nel dicembre del La chiesa del Santo Rosario è però preesistente e dri Agostiniani Scalzi che risiedevano nel convento adiacente, oggi Palazzo Toraldo. Dopo il devastante terremoto del 1783 fu ristrutturata. L ultimo intervento di sistemazione è stato eseguito nel È nata come parrocchia del cosiddetto borgo di Tropea, ma oggi si estende dall ingresso comprende la Chiesa della Madonna della Sanità con il Convento dei Frati Minori e la Chiesa del Cuore di Gesù, chiesetta prefabbricata costruita per le esigenze della zona alta dopo il terremoto del 1908, voluta dal parroco -

19 visita anche pag gennaio/febbraio 2015 pre nell ambito parrocchiale, vi è la comunità delle suore del Cottolengo le quali curano la propria Scuola Materna. Il parroco attuale è don Nicola De Luca, nato a Vibo Valentia nel 1979 ma originario di Moladi. Proviene da una famiglia umile, i suoi nonni erano contadini, questo gli ha dato modo di crescere con il senso dell umiltà e del Moladi. Nel 92 è entrato nel Seminario minore (equivalente alle scuole superiori) dove ha frequentato il Liceo Classico. Terminato questo ciclo di gli studi è entrato nel Seminario maggiore di Posilipo a Napoli, retto dai gesuiti. Don Nicola è stato ordinato sacerdote il 22 novembre del Nel 2009 è stato nominato dal Vescovo parroco del Santo Rosario di Tropea, lasciando tutti gli altri incarichi per potersi dedicare pienamente alla realtà parrocchiale. In merito al suo incarico Don Nicola ha affermato: Devo dire che mi trovo in una bella comunità e in una bella cittadina, anche se ovviamente te a famiglie che vivono in situazioni disagiate e a cui diamo ascolto e aiuto. L esperienza è positiva ed è in crescendo, pian piano si stanno rafforzano i rapporti di amicizia e collaborazione, sto conoscendo meglio le persone, la loro realtà. La realtà giovanile è bella, ma il rischio che corrono i giovani oggi e da cui dobbiamo preservarli è quello di essere abbagliati dalla ricerca della ricchezza e del piacere a tutti i costi. Don Nicola ha poi illustrato l azione della parrocchia su diversi fronti, ma si può dire che tutte le iniziative ruotino intorno a tre pilastri: la liturgia, la catechesi, la carità. Tutte e tre le componenti si intrecciano e costituiscono nel loro insieme un esempio di vita cristiana vissuta in modo autentico. Scopriamo le iniziative principali: LA CATECHESI. Il catechismo è diviso per gruppi in base al età, si va dai le scuole elementari seguono il nuovo cammino di iniziazione cristiana, pensato per mettere in evidenza l autenticità del percorso che non è visto come un mero corso di preparazione ai sacramenti, ma come un percorso che prosegue gradualmente dall infanzia all età matura. Il giorno dedicato alle adesioni è l 8 di dicembre di ogni anno. Come dicevamo, anche gli adulti hanno la possibilità di continuare il loro cammino di fede. Infatti, Don De Luca ha aggiunto: Abbiamo iniziato l anno scorso con un cammino di catechesi dedicato agli adulti e alle famiglie e quest anno lo abbiamo ripreso. Altro aspetto importante è quello della formazione dei catechisti. A tal proposito Don Nicola ha ricordato che c è un gruppo di catechisti ben nutrito che segue un percorso di formazione. Tale appuntamento è in canonica. LA LITURGIA. La Parrocchia del Santo Rosario ha, da tradizione, il gruppo del coro liturgico che è molto attivo e cura i canti della Santa Messa domenicale. A farne parte sono perlopiù gli stessi ragazzi del catechismo e qualche mamma. C è poi il gruppo di ministranti, i chierichetti che curano e abbelliscono la liturgia. Per quanto riguarda le messe, si ricorda che la domenica Mattina vi è una prima funzione alle 8,30 presso la Chiesa del Cuore di Gesù ed una seconda alle ore 10,30 presso la Chiesa del Santo Rosario. Inoltre, ricordiamo che Don Nicola è rettore del Santuario dell Isola che da Aprile in poi sarà aperto tutti i giorni. Durante la settimana le Messe sono celebrate invece dal Lunedì al venerdì alle 17,30 presso la Chiesa del Cuore di Gesù ed il sabato alle ore 17,30 presso la Chiesa del Santo Rosario. Ogni venerdì ha luogo inoltre l adorazione Eucaristica prima della Messa.. LA CARITA. Don Nicola ci ha illustrato le diverse attività portate avanti dalla Parrocchia per quanto riguarda l espressione concreta della carità cristiana Abbiamo dato avvio, insieme agli altri parroci, all esperienza della Charitas Interparrocchiale grazie all aiuto di volontari delle varie parrocchie. Il gruppo si occupa della raccolta di generi alimentari e di igiene, il più delle volte durante lo svolgimento del mercato settimanale, ma anche nei negozi. Abbiamo adottato ai bisognosi. Non facciamo venire la gente in sede, ma portiamo noi nelle case dei bisognosi ciò che serve perché la gente molte volte non viene a chiedere perché si vergogna della propria situazione. Quindi si cerca di individuare in gruppo i casi che hanno bisogno del nostro aiuto, in base alle conoscenze di ognuno. Con questo metodo abbiamo scoperto più di 20 situazioni nella nostra cittadina. Don Nicola ha aggiunto: Vorrei ricordare che la prima domenica del mese in Parrocchia si raccolgono generi alimentari e vestiti, mentre l ultima domenica si raccolgono soldi che vengono poi devoluti alla Charitas. Anche i soldi raccolti durante i funerali vengono destinati alla Charitas. TROPEAINFORMA Bimestrale gratuito di informazione indipendente Autorizzazione dei Tribunale di Vibo Valentia n. 1/2014 dell 1 luglio 2014 Anno 1 - n. 1 - gennaio/febbraio 2015 Chiuso in redazione il 30 gennaio 2015 Tiratura uscita: 3000 copie Direttore responsabile: Francesco Barritta Vice-direttore: Francesco Apriceno Direttore editoriale: Giuseppe Meligrana Ricadinforma è un progetto di: Francesco Barritta, Fabrizio Giuliano, Giuseppe Meligrana e Fabio Muzzupappa Proprietà letteraria riservata. È vietata la copia totale o parziale di foto o articoli pubblicati sul bimestrale senza citarne l autore e la fonte. La collaborazione è da intendersi a titolo gratuito e a scopo divulgativo. Amministrazione e pubblicità: PUBBLICOM Sas Via Provinciale, snc Capo Vaticano di Ricadi (VV) Cell Stampa: Romano Arti Gra che - Tropea.

20 Latte Parz. Screm. Conad UHT lt. 1 0,72 Pasta Conad Formato Nomrale Vari Tipi - gr ,42 Mozzarella Conad gr. 125 x 3 2,10 Passata di Pomodoro Classica Conad gr ,62 Riso Parboiled Classico - Cott. Rapida Conad - Kg. 1 1,59 Via Provinciale snc, Santa Domenica di Ricadi (VV) - Tel Via Castello 27, Nicotera (VV) - Tel

IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE.

IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE. IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE Istituto ROSMINI DOMANDA 1 Che cosa ti ha portato a scegliere la scuola superiore

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Newsletter dell associazione La Casa sull Albero, anno VI, mese di maggio 2016. ..il musical

Newsletter dell associazione La Casa sull Albero, anno VI, mese di maggio 2016. ..il musical Newsletter dell associazione La Casa sull Albero, anno VI, mese di maggio 2016 Ci vuole tutta una città per.....il musical Cari tutti, piccoli e grandi. Questa lettura e questo invito sono per ciascuno

Dettagli

IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE POLO LICEALE

IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE POLO LICEALE IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE POLO LICEALE LICEO SCIENTIFICO DOMANDA 1 Che cosa ti ha portato a scegliere la

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Dettato. DEVI SCRIVERE IL TESTO NEL FOGLIO DELL ASCOLTO PROVA N.1 - DETTATO. 2 Ascolto Prova n. 2 Ascolta il testo: è un dialogo tra due ragazzi

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

Caro Sindaco, ti scrivo...

Caro Sindaco, ti scrivo... a cura di Nadia Mazzon e Francesco Vivacqua Caro Sindaco, ti scrivo... I bambini si rivolgono al Sindaco di Milano Giuliano Pisapia www.culturasolidarieta.it Indice. Prefazione. Analisi pedagogica. Analisi

Dettagli

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla!

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Quarta Primaria - Istituto Santa Teresa di Gesù - Roma a.s. 2010/2011 Con tanto affetto... un grande grazie anche da me! :-) Serena Grazie Maestra

Dettagli

Scrivere o digitare? Questo è il problema

Scrivere o digitare? Questo è il problema Scrivere o digitare? Questo è il problema Alla carta stampata si è affiancato un fedele compagno: il web. Libro ed E-Book, lettera ed e-mail: la loro sarà convivenza o antagonismo? 1 / 6 Tempo addietro,

Dettagli

-------------------------------------------------------------------------------------------------------

------------------------------------------------------------------------------------------------------- pelle su pelle Testo tratto dalle interviste realizzate in occasione della festa del volontariato - Casalecchio di Reno 22 aprile 2013 a cura dell associazione di promozione sociale Gruppo Elettrogeno

Dettagli

riportare quindi il centro del nostro mondo tra le mura della nostra città.

riportare quindi il centro del nostro mondo tra le mura della nostra città. magazine free press Firenze Urban Lifestyle è un magazine freepress che nasce dalla volontà di dare energia alla forza intrinseca della città di Firenze. La nostra redazione vuole dar voce a realtà e situazioni

Dettagli

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo INTERVISTA 9 I- Prima di svolgere questa attività, svolgeva un altro lavoro B- Io ho sempre lavorato in proprio, finito il liceo ho deciso di non andare all università, prima ho avuto un giornale di annunci

Dettagli

PROGETTO PON MATEMATICAMENTE

PROGETTO PON MATEMATICAMENTE PROGETTO PON MATEMATICAMENTE In quest anno scolastico nel nostro Circolo Didattico per la prima volta si è realizzato il Progetto PON: Obiettivo C Migliorare i livelli di conoscenza e competenza dei giovani

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo

Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo Matteo SIMONE Silvio Trivelloni sceglie l Atletica Leggera alla scuola media con il Concorso Esercito Scuola e poi diventa un Atleta

Dettagli

Insight - Viaggi nel Servizio Civile è la nuova rubrica del Servizio Civile Nazionale della Regione Lazio.

Insight - Viaggi nel Servizio Civile è la nuova rubrica del Servizio Civile Nazionale della Regione Lazio. MAGGIO 2016 47 GIOVANI COINVOLTI DAL 2013 3 PROGETTI VIAGGI NEL SERVIZIO CIVILE COMUNE DI RIETI Insight - Viaggi nel Servizio Civile è la nuova rubrica del Servizio Civile Nazionale della Regione Lazio.

Dettagli

5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010 9:45 Pagina 1

5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010 9:45 Pagina 1 5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010 9:45 Pagina 1 Giugno 2010 5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010 9:45 Pagina 2 5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Lorenzo Testa Supervisione di Chiara Marra

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

Impariamo a volare...

Impariamo a volare... Impariamo a volare... Francesca Maccione IMPARIAMO A VOLARE... www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Francesca Maccione Tutti i diritti riservati L amore è longanime, è benigno, l amore non ha invidia,

Dettagli

Scegliere cosa fare dopo la terza media era quindi per lui una questione un po complicata, anche se non troppo preoccupante.

Scegliere cosa fare dopo la terza media era quindi per lui una questione un po complicata, anche se non troppo preoccupante. I RAGAZZI E LE RAGAZZE RACCONTANO Daniele Quando aveva 13 anni Daniele viveva vicino a Milano con la sua famiglia: mamma, papà e Emanuele, il fratello maggiore, con cui andava molto d accordo; anzi, possiamo

Dettagli

Giornale degli Alunni della Scuola Media "Virgilio" Via Trebbia - CREMONA. Sono in terza media Che cosa provo? Preoccupazione, gioia, speranza,

Giornale degli Alunni della Scuola Media Virgilio Via Trebbia - CREMONA. Sono in terza media Che cosa provo? Preoccupazione, gioia, speranza, Noi in poche pagine Giornale degli Alunni della Scuola Media "Virgilio" Via Trebbia - CREMONA XVI EDIZIONE ~ ANNO 2014-2015 9 ottobre 2014 SOMMARIO SPECIALE CLASSE 3^B Ø RIFLESSIONI DEI PRIMI GIORNI DI

Dettagli

Dalle aspirazioni giovanili al mondo dei mestieri e delle professioni: le aspettative e la realtà

Dalle aspirazioni giovanili al mondo dei mestieri e delle professioni: le aspettative e la realtà Dalle aspirazioni giovanili al mondo dei mestieri e delle professioni: le aspettative e la realtà Numero del Questionario Completato Attenzione! Ogni questionario completato deve riportare il numero progressivo

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: Ciao, Flavia. Mi sono

Dettagli

Siamo a novembre, la bella stagione è terminata. Sarebbe bello se fosse così semplice, Se possiedi un albergo, un hotel, un B&B,

Siamo a novembre, la bella stagione è terminata. Sarebbe bello se fosse così semplice, Se possiedi un albergo, un hotel, un B&B, Siamo a novembre, la bella stagione è terminata. Hai lavorato tanto e adesso ti si prospettano diversi mesi in cui potrai rilassarti in vista della prossima estate. Sarebbe bello se fosse così semplice,

Dettagli

l amore criminale 5 uccise vanno solo a ingrossare il numero di una statistica. E a ricordare quelle figlie ammazzate restano solo le madri e i padri.

l amore criminale 5 uccise vanno solo a ingrossare il numero di una statistica. E a ricordare quelle figlie ammazzate restano solo le madri e i padri. «La famiglia ammazza piú della mafia». Tutto è iniziato da qui, dal titolo di un articolo che commentava i dati di una ricerca. Era il 2007 e in Italia la legge sullo stalking non esisteva ancora. Secondo

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato)

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato) Conclusione dell anno catechistico Elementari e Medie Venerdì 30 maggio 2014 FESTA DEL GRAZIE Saluto e accoglienza (don Giancarlo) Canto: Alleluia, la nostra festa Presentazione dell incontro (Roberta)

Dettagli

Ora puoi studiare ed insegnare musica. nella comodità di casa tua!

Ora puoi studiare ed insegnare musica. nella comodità di casa tua! Ora puoi studiare ed insegnare musica nella comodità di casa tua! Se stai leggendo questo report vuol dire che ti sei iscritto alla mia lista di utenti interessati a questo nuovo progetto. Mille grazie

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2 per Stranieri di Siena Centro CILS : Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi. Sono brevi dialoghi o annunci. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE «PANTINI PUDENTE» VASTO (CH) IL MAGGIO DEI LIBRI nella SCUOLA

Dettagli

FONDAZIONE CAUSA PIA D'ADDA PROGETTO EDUCATIVO UNITARIO

FONDAZIONE CAUSA PIA D'ADDA PROGETTO EDUCATIVO UNITARIO FONDAZIONE CAUSA PIA D'ADDA PROGETTO EDUCATIVO UNITARIO S.M. Causa Pia d'adda di Settimo Milanese (MI) S.M. Causa Pia d'adda di Seguro di Settimo Milanese (MI) S.M. Causa Pia d'adda di Segrate (MI) S.M.

Dettagli

..parlattare tra genitori

..parlattare tra genitori 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE..parlattare tra genitori Cari amici e care amiche, vi presentiamo una chiacchierata che abbiamo avuto il piacere di raccogliere dai genitori che partecipano a Parlattando

Dettagli

Le Vostre idee per migliorare il nostro paese

Le Vostre idee per migliorare il nostro paese I giovani e Cavour Le Vostre idee per migliorare il nostro paese Questionario Ai giovani dai 21 ai 30 anni rivolto ai giovani dai 21 ai 30 anni Carissimo/a giovane, quante volte, passeggiando per Cavour

Dettagli

PROGRAMMA COMUNE DI SINNAI irs - Indipendentzia Repùbrica de Sardigna

PROGRAMMA COMUNE DI SINNAI irs - Indipendentzia Repùbrica de Sardigna PROGRAMMA COMUNE DI SINNAI irs - Indipendentzia Repùbrica de Sardigna ELEZIONI COMUNALI SINNAI 28 MAGGIO 2006 Irs, indipendentzia repubrica de Sardigna si presenta per la prima volta alle elezioni comunali

Dettagli

DIOCESI DI RIETI Ufficio per la Pastorale della Salute IL DIRETTORE

DIOCESI DI RIETI Ufficio per la Pastorale della Salute IL DIRETTORE Grazie a voi ragazzi, ai vostri Professori, ai vostri Presidi che vi hanno dato il permesso di partecipare al nostro incontro. Il nostro incontro formativo di oggi ha un titolo particolare: Facebook: Dalla

Dettagli

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Sono Graziella, insegno al liceo classico e anche quest anno non ho voluto far cadere l occasione del Donacibo come momento educativo per

Dettagli

Bloggiornalismo. Dal web publishing alle comunità di blog per la classe in rete

Bloggiornalismo. Dal web publishing alle comunità di blog per la classe in rete Bloggiornalismo. Dal web publishing alle comunità di blog per la classe in rete Giulia Caminada Professoressa di Materie Letterarie Scuola Media G. Segantini di Asso giulia.caminada@tiscali.it - www.bloggiornalismo.it

Dettagli

18. No perché, ti dico è talmente particolare, ma in modo positivo eh (alza leggermente tono di voce per sottolineare l inciso), 19.

18. No perché, ti dico è talmente particolare, ma in modo positivo eh (alza leggermente tono di voce per sottolineare l inciso), 19. Insegnante intervistata: 12 anni di insegnamento; al momento dell intervista insegna nelle classi II di una scuola primaria Durata intervista: 30 minuti 1. Ti chiederei gentilmente di pensare ad un bambino

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNO SCOLASTICO 2014/2015

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 L Isola che non c è Asilo Nido Via Dublino, 34 97100 Ragusa Partita Iva: 01169510888 Tel. / Fax 0932-25.80.53 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 1 Prima unità di apprendimento: Settembre

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2013/14

ANNO SCOLASTICO 2013/14 ANNO SCOLASTICO 2013/14 LA LETTERA AL SINDACO L INVITO DEL SINDACO Palermo, 6 Novembre 2013 Caro Sindaco, siamo gli alunni della classe 4^ C della scuola Francesco Orestano che si trova a Brancaccio, in

Dettagli

Relazione al bilancio di previsione. Antonella Ferrari Assessore alla Cultura, Tempo libero Pubblica Istruzione, Servizi informativi Comunicazione

Relazione al bilancio di previsione. Antonella Ferrari Assessore alla Cultura, Tempo libero Pubblica Istruzione, Servizi informativi Comunicazione Relazione al bilancio di previsione Antonella Ferrari Assessore alla Cultura, Tempo libero Pubblica Istruzione, Servizi informativi Comunicazione Anno 2013 Pubblica Istruzione Dimensionamento Scolastico

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Dicembre 2009 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi o messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo.

Dettagli

Superiori: quale scuola scegliere dopo le medie?

Superiori: quale scuola scegliere dopo le medie? Superiori: quale scuola scegliere dopo le medie? A cura dell I.I.S.S. di LERCARA FRIDDI A.S.2013-2014 Progetto P.O.F. UNA BUSSOLA PER ORIENTARSI! DOCENTE: Terrasi Francesca Nuovo impianto organizzativo

Dettagli

Aci Brescia: il futuro dell Ente è un bene comune

Aci Brescia: il futuro dell Ente è un bene comune Aci Brescia: il futuro dell Ente è un bene comune di Attilio Camozzi Presidente Aci Brescia C i siamo lasciati alle spalle un anno complesso. Il 2014 va negli archivi della storia recente. Confido che

Dettagli

La Movida. Richiesta partecipazione al progetto Travel game, la cultura della lettura

La Movida. Richiesta partecipazione al progetto Travel game, la cultura della lettura Alla C.A. del dirigente scolastico Richiesta partecipazione al progetto Travel game, la cultura della lettura Da realizzarsi nel corso dell anno scolastico 2013-2014 Foto di gruppo Salone internazionale

Dettagli

educazione finanziaria atelier condividere con voi la mia esperienza di insegnamento

educazione finanziaria atelier condividere con voi la mia esperienza di insegnamento Ringrazio gli organizzatori e i colleghi che hanno deciso di dedicare il loro tempo a questa iniziativa. Mi presento. Io insegno EIF e FA nei corsi di Laurea di Economia: quindi insegno a ragazzi grandi

Dettagli

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa 11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio raccolta integrato dei rifiuti solidi urbani. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa delibera di Consiglio,

Dettagli

MODELO DE CORRECCIÓN

MODELO DE CORRECCIÓN ESCUELAS OFICIALES DE IDIOMAS DEL PRINCIPADO DE ASTURIAS PRUEBA ESPECÍFICA DE CERTIFICACIÓN DE NIVEL INTERMEDIO DE ITALIANO SEPTIEMBRE 2013 COMPRENSIÓN ORAL MODELO DE CORRECCIÓN HOJA DE RESPUESTAS EJERCICIO

Dettagli

PANORAMA TURISMO MARE ITALIA OSSERVATORIO ITALIANO DELLE DESTINAZIONI BALNEARI

PANORAMA TURISMO MARE ITALIA OSSERVATORIO ITALIANO DELLE DESTINAZIONI BALNEARI PANORAMA TURISMO MARE ITALIA OSSERVATORIO ITALIANO DELLE DESTINAZIONI BALNEARI L ESTATE 2013 DEI TEDESCHI Panorama Turismo Mare Italia è il centro ricerca specializzato sul turismo balneare di JFC INDICE

Dettagli

VALORE VACANZA 2012 I RISULTATI DELL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION

VALORE VACANZA 2012 I RISULTATI DELL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION VALORE VACANZA 2012 I RISULTATI DELL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION Il presente report sintetizza i risultati dell indagine di customer satisfaction, condotta dall Ufficio II della Direzione Centrale

Dettagli

L ESERCITO DEI BISCOTTI

L ESERCITO DEI BISCOTTI L ESERCITO DEI BISCOTTI Siamo gli alunni del Convitto Nazionale Paolo Diacono, un Istituzione Educativa dello Stato, presente a Cividale del Friuli dal 1876. L offerta formativa del Convitto comprende:

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

Scopri con noi cosa abbiamo in Comune

Scopri con noi cosa abbiamo in Comune Scopri con noi cosa abbiamo in Comune Piccoli cittadini crescono Lidia Tonelli, Scuola Primaria Calvisano INPUT: L Assessorato alla Pubblica Istruzione propone alle classi quinte un percorso di educazione

Dettagli

- 1 reference coded [3,14% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [3,14% Coverage] - 1 reference coded [3,14% Coverage] Reference 1-3,14% Coverage quindi ti informi sulle cose che ti interessano? sì, sui blog dei miei amici ah, i tuoi amici hanno dei

Dettagli

Parlamento delle Idee

Parlamento delle Idee Il 14 aprile 2015 siamo andati a Potenza per far visita alla sede della Regione Basilicata. Siamo stati accolti in una delle tante sale che la compongono e ci è stato mostrato un breve filmato che spiegava

Dettagli

Apocalittico. 1 Metapontino: la zona pianeggiante della Basilicata che si affaccia sul Mar Ionio

Apocalittico. 1 Metapontino: la zona pianeggiante della Basilicata che si affaccia sul Mar Ionio Intervistato: Angelo Cotugno, Segretario Generale della CGIL della Provincia di Matera Soggetto: Matera (sviluppo urbanistico, condizioni di vita fino agli anni 50, sua storia personale di vita nei Sassi,

Dettagli

campo dell osso - gioco e natura -

campo dell osso - gioco e natura - campo dell osso - gioco e natura - ci presentiamo Campo dell Osso - Gioco e Natura è un campo per ragazzi dai 6 ai 13 anni, che parte da un innovativo ambito progettuale pensato per far trascorrere ai

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO I GNAZIOM ARI NO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO I GNAZIOM ARI NO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO I GNAZIOM ARI NO.IT Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma. La nostra città mi piace molto, ma negli ultimi

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 Il Progetto Teatro viene proposto ogni anno a gruppi di classe individuati in base alle scelte

Dettagli

RIACCENDI LA TUA PASSIONE PER LA FISIOTERAPIA IN 5 PASSI

RIACCENDI LA TUA PASSIONE PER LA FISIOTERAPIA IN 5 PASSI RIACCENDI LA TUA PASSIONE PER LA FISIOTERAPIA IN 5 PASSI WWW.FISIOPROGRAM-INTENSIVE.COM Come accendere e coltivare la tua passione per la Fisioterapia: Nell articolo precedente FISIOTERAPISTI MOTIVATI

Dettagli

8. Credi che le materie scolastiche che ti vengono insegnate ti preparino per questo lavoro? No.

8. Credi che le materie scolastiche che ti vengono insegnate ti preparino per questo lavoro? No. Intervista 1 Studente 1 Nome: Dimitri Età: 17 anni (classe III Liceo) Luogo di residenza: città (Patrasso) 1. Quali fattori ti hanno convinto ad abbandonare la scuola? Io volevo andare a lavorare ed essere

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA ALTINO

SCUOLA PRIMARIA ALTINO SCUOLA PRIMARIA ALTINO PROGETTO CONTINUITA : MANGIA SANO E VAI LONTANO Incontro con i bambini di 5 anni delle scuole dell infanzia di Altino Durante gli incontri di continuità con la Scuola dell Infanzia

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Quello che i libri sulle diete e sul fitness non ti diranno mai.

Quello che i libri sulle diete e sul fitness non ti diranno mai. Quello che i libri sulle diete e sul fitness non ti diranno mai. Prima di tutto voglio farti i complimenti per l apertura mentale che ti ha portato a voler scaricare questo mini ebook. Infatti, non è da

Dettagli

PROGRAMMAZIONE NIDO MADONNA DI FATIMA di Breda di Piave

PROGRAMMAZIONE NIDO MADONNA DI FATIMA di Breda di Piave PROGRAMMAZIONE NIDO MADONNA DI FATIMA di Breda di Piave PREMESSA: Il collegio docenti è composto da quattro insegnanti e la coordinatrice e si riunisce una volta al mese circa. Una cosa molto importante

Dettagli

PROGETTI PER IL FUTURO

PROGETTI PER IL FUTURO PROGETTI PER IL FUTURO 77 LA NOSTRA ANTOLOGIA La mia vita la vivo io Oggi mi sento integrato molto bene qui perché ho perso le paure che avevo, ho cambiato molti pensieri: adesso non ho più paura di quello

Dettagli

PAOLO COLOSSO LE MIE ESPERIENZE CON IL PERSONAL COMPUTER COME RAGAZZO DIVERSAMENTE ABILE - 1 -

PAOLO COLOSSO LE MIE ESPERIENZE CON IL PERSONAL COMPUTER COME RAGAZZO DIVERSAMENTE ABILE - 1 - PAOLO COLOSSO LE MIE ESPERIENZE CON IL PERSONAL COMPUTER COME RAGAZZO DIVERSAMENTE ABILE - 1 - Indice: 1. Presentazione di me stesso. 2. Come ho imparato ad usare il p. c. 3. Che programmi ci sono nel

Dettagli

LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI. La Biblioteca per i Pazienti. Impressioni dei Volontari

LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI. La Biblioteca per i Pazienti. Impressioni dei Volontari LA BIBLIOTECA PER I PAZIENTI SERVIZIO CIVILE VOLONTARIO Anno 2005/2006 La Biblioteca per i Pazienti Impressioni dei Volontari Gloria Lombardo, Valeria Bonini, Simone Cocchi, Francesca Caffarri, Riccardo

Dettagli

Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito

Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito che la globalizzazione ha degli effetti positivi per il

Dettagli

2.Cos è il nuoto sincronizzato...4-3. Penalità... 7-8. 4.Conclusione... 9

2.Cos è il nuoto sincronizzato...4-3. Penalità... 7-8. 4.Conclusione... 9 1.Introduzione... 2.Cos è il nuoto sincronizzato...4-3. Penalità... 7-8 4.Conclusione... 9 Elisa Boffi 2009/2010 Opzione Storia 2 1) Introduzione In questo lavoro parlerò del mio sport, il nuoto sincronizzato.

Dettagli

Il Quotidiano in Classe

Il Quotidiano in Classe Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati dagli studenti sul HYPERLINK "../Downloads/ ilquotidiano.it"ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Laura Torelli Supervisione

Dettagli

DA GRANDE ITALIA A IL MONDO IN SCALA WORKSHOP STUDENTI di Micol Metzinger e Antonella Panico

DA GRANDE ITALIA A IL MONDO IN SCALA WORKSHOP STUDENTI di Micol Metzinger e Antonella Panico DA GRANDE ITALIA A IL MONDO IN SCALA WORKSHOP STUDENTI di Micol Metzinger e Antonella Panico il primo giorno era un po strano tra noi ragazzi c era molto silenzio poi la situazione è migliorata penso che

Dettagli

MALEVIČ PER LA SCUOLA

MALEVIČ PER LA SCUOLA MALEVIČ PER LA SCUOLA Kazimir Malevič nasce a Kiev nel 1878, e nel 1915 il suo Quadrato nero su fondo bianco che vede quest anno il centenario - è stato identificato come l icona del nostro tempo dal suo

Dettagli

Fondazione Pirelli Educational. Scuola secondaria di I grado

Fondazione Pirelli Educational. Scuola secondaria di I grado Fondazione Pirelli Educational 2015 2016 Laboratori Fondazione Pirelli Per l anno scolastico 2015-2016 la Fondazione organizza un programma gratuito di percorsi didattici e creativi rivolto alle scuole

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

Un incontro significativo con l autore: motivazioni e obiettivi fondamentali per la realizzazione di un progetto di lettura per le scuole

Un incontro significativo con l autore: motivazioni e obiettivi fondamentali per la realizzazione di un progetto di lettura per le scuole Un incontro significativo con l autore: motivazioni e obiettivi fondamentali per la realizzazione di un progetto di lettura per le scuole Mi presento Mi chiamo Lisa Cappellazzo, ho 35 anni e son un insegnante

Dettagli

Aiuto allo Studio: ai ragazzi serve passione!

Aiuto allo Studio: ai ragazzi serve passione! Ottobre 2012 Anno 1 Sezione 1 L Accademia e la Scuola di Oliver Sezione 1 L Accademia e la Scuola di Oliver Aiuto allo Studio: ai ragazzi serve passione! L esperienza di Luca: Quest anno voglio farcela.

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS Maria Luisa Cosso Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007 Via G. Verdi, 8 - Torino Magnifico Rettore, Signor Preside, Professor Conti, Signore e Signori,

Dettagli

DICEMBRE 2013 ANNO 4 - NUMERO 1 L ECO DELL OPERA PIA OPERA PIA CORBETTA - VIA GENTILINI, 4 BORGOLAVEZZARO TEL. 0321-885215

DICEMBRE 2013 ANNO 4 - NUMERO 1 L ECO DELL OPERA PIA OPERA PIA CORBETTA - VIA GENTILINI, 4 BORGOLAVEZZARO TEL. 0321-885215 DICEMBRE 2013 ANNO 4 - NUMERO 1 L ECO DELL OPERA PIA OPERA PIA CORBETTA - VIA GENTILINI, 4 BORGOLAVEZZARO TEL. 0321-885215 Anche quest anno ormai sta volgendo al termine. Con tanta gioia nel cuore posso

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

La Scuola dell Infanzia

La Scuola dell Infanzia La Scuola dell Infanzia Un ambiente educativo accogliente e stimolante; nel quale sia naturale sviluppare, attraverso esperienze, attività e giochi, alcune competenze di base che strutturino la crescita

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

MALEVIČ PER LA SCUOLA

MALEVIČ PER LA SCUOLA MALEVIČ PER LA SCUOLA KazimirMalevič nasce a Kiev nel 1878, e nel 1915 il suo Quadrato nero su fondo bianco che vede quest anno il centenario - è stato identificato come l icona del nostro tempo dal suo

Dettagli

Guida Intelligente agli Acquisti: Come Sopravvivere ai Saldi

Guida Intelligente agli Acquisti: Come Sopravvivere ai Saldi Guida Intelligente agli Acquisti: Come Sopravvivere ai Saldi Gennaio è il periodo delle grandi svendite nella maggior parte delle principali piazze d Europa. Ma è lecito considerare Gennaio il mese migliore

Dettagli

Il vostro compito Leggete il testo e mettete una crocetta sulla risposta giusta. La prima risposta = esempio.

Il vostro compito Leggete il testo e mettete una crocetta sulla risposta giusta. La prima risposta = esempio. 1 LA FAMIGLIA 1.1 Lettura primo testo Il prossimo anno l austriaca Alexandra partirà per l Italia. Per quattro mesi frequenterà il liceo a Ravenna. Stamattina ha ricevuto una lettera dalla sua famiglia

Dettagli

Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario

Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario Scopri come i grandi investitori hanno posto le basi per il loro successo. Tutto quello che devi assolutamente conoscere prima

Dettagli

Vocabolario Scelte corrette.../20 Data...

Vocabolario Scelte corrette.../20 Data... UNITÀ Vocabolario Scelte corrette.../0 Data... Completa il dialogo con le parole: dimmi, ci vediamo, ciao, pronto, ti ringrazio..., Pronto parlo con casa Marini? Sì Marco, sono Andrea che cosa vuoi?...,

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le Indice Introduzione 7 Miagolina si presenta 11 Quella volta che Miagolina è caduta nel buco della vasca 24 Quando è nato Spigolo 44 Miagolina e le parole storte 56 Spigolo va all asilo 75 Miagolina si

Dettagli

NOTIZIE DALL INTERNO

NOTIZIE DALL INTERNO Istituto Comprensivo Cantù2 Scuola Primaria di Fecchio Anno 7. Numero 3 Giugno 2012 SCUOLA IN...FORMA Pag. 2 NOTIZIE DALL INTERNO (CURIOSANDO NELLA SCUOLA) A CURA DI ALICE, TABATA, MATTEO CAMESASCA (QUINTA)

Dettagli

ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE

ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE - di Deepak Chopra Sette esercizi spirituali per portare la pace all interno delle tua vita e nel mondo che ti circonda. L approccio alla trasformazione personale

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano GABRIELLA tanti master,

Dettagli

CLASSI QUARTE A e D S. Aleramo SPICCHIO

CLASSI QUARTE A e D S. Aleramo SPICCHIO CLASSI QUARTE A e D S. Aleramo SPICCHIO CLASSE QUARTA B G.Galilei VINCI INSEGNANTI: Melani Cinzia, Parri Donatella, Voli Monica, Anno Scolastico 2011-2012 COMPETENZE INTERESSATE: Raccogliere, organizzare

Dettagli

La Scuola Primaria. Affrontare insieme le difficoltà

La Scuola Primaria. Affrontare insieme le difficoltà La Scuola Primaria Un percorso di crescita fondamentale nello sviluppo delle competenze e delle conoscenze. Un ambiente educativo sereno e inclusivo nel quale è possibile promuovere, sostenere ed accompagnare

Dettagli

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe Numero 3 Maggio 2008 A cura di Giuseppe Prencipe Il nostro campione Meggiorini Riccardo nazionalità: Italia nato a: Isola Della Scala (VR) il: 4 Settembre 1985 altezza: 183 cm peso: 75 kg Società di appartenenza:

Dettagli

Racconti di me. Un regalo

Racconti di me. Un regalo 1 Racconti di me di Cetta De Luca Un regalo Io non regalo oggetti. Magari un sogno, un emozione qualcosa che rimanga nella vita di valore. A volte solo un ricordo, a volte me stessa. 2 Apparenza Tu che

Dettagli

Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani

Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani Autore: Alban Trungu Categoria : Mondo Migrante Data : 15 febbraio 2011 Intervista con Khalid Chaouki, responsabile immigrazione e seconde generazioni dei

Dettagli