1. Un periodo primario nel corso del quale l organismo reagisce attivamente al tossico e che è la «fase di congestione e di ipertrofia».

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "1. Un periodo primario nel corso del quale l organismo reagisce attivamente al tossico e che è la «fase di congestione e di ipertrofia»."

Transcript

1 1 AURUM METALLICUM di Renzo GALASSI I quattro principali metalli usati in omeopatia. Platino (peso atomico195,2), l Oro (197,2), il Mercurio (200,6) ed il Piombo (207,2). All infuori del Piombo, presente in tutti gli organismi animali, non si conosce finora alcun ruolo fisiologico di questi metalli nell organismo. La presenza di oro nel cervello, come alcuni hanno creduto, non è stata realmente dimostrata e solo il Piombo è riconosciuto come esistente allo stato di tracce infinitesimali dai fisiologi ufficiali, ma secondo essi nessun esperimento ha ancora potuto dimostrarne la funzione. L utilizzazione dell oro in omeopatia esige tutta una speciale preparazione. Tecnica secondo Berné: si comincia col trasformare l oro in cloruro per mezzo dell acqua regia, che è una mescolanza di acido cloridrico e di acido nitrico. Si evapora fino a consistenza sciropposa nel vuoto, aggiungendo dell HCL durante le prime operazioni al fine di cacciare l acido nitrico. Il liquore divenuto neutro è poi disteso e filtrato. Il filtrato è riacidificato con l HCL e vi si aggiunge una soluzione di solfato ferroso puro. Lasciando la mescolanza in un luogo caldo, l oro precipita sotto forma di una polvere estremamente fine. Questa polvere è lavata per decantazione. L oro è un metallo giallo d una densità di 19,3, di peso atomico di 197,2 molto molle, molto duttile ed estremamente malleabile, poiché può essere laminato in foglie di solo un decimillesimo di millimetro di spessore. Ciò implica una grandissima coesione molecolare. È il più stabile dei metalli, inossidabile all aria e nell acqua. Non è attaccato che dal cloro, dal fosforo, dai cianuri, dall acqua regia ed è amalgamato dal mercurio. L azione dell oro sull organismo è, come quella di tutti i metalli molto pesanti, essenzialmente tossica. Se vogliamo sintetizzarla, dobbiamo descriverla in due tempi principali: 1. Un periodo primario nel corso del quale l organismo reagisce attivamente al tossico e che è la «fase di congestione e di ipertrofia». 2. Un periodo secondario, quando l azione del tossico è più spinta e che possiamo chiamare «fase di sclerosi e di distruzione». Queste fasi non sono nettamente distinte o separate; esse possono coesistere in organi differenti, o perfino in uno stesso organo, come in certi fibromi, dove coesistono l ipertrofia e la sclerosi. Ma ad ogni modo, è sotto questi due aspetti che noi riscontriamo dovunque l azione dell oro sull organismo. Sarà particolarmente ben indicato nelle affezioni croniche. Quando avremo a che fare con una patologia insidiosa, che agisce lentamente e produce delle affezioni croniche, come in certi casi di sifilide, di tubercolosi torpida e in numerose affezioni sclerosanti croniche, l oro potrà essere indicato secondo la legge di similitudine. Ceppo: Aurum foliatum (oro metallico). Au (A. W ). Triturazione. Indicazioni cliniche: Affezioni delle orecchie. Alitosi. Amenorrea. Angina pectoris. Asma. Atassia. Catarro naso-faringeo. Depressione. Disturbi olfattivi. Disturbi visivi. Effetti

2 2 dell alcool. Emiopia. Emorragie. Emorroidi. Eretismo. Erisipela. Febbri. Gonorrea. Idrocele. Intossicazione da mercurio. Ittero. Leucorrea. Lingua, noduli sulla. Malinconia. Obesità. Oftalmopatie. Osteopatie. Ozena. Paralisi. Paure notturne. Ragazzi esili. Scrofola. Sifilide. Testicoli (malattie dei); testicoli non sviluppati. Tubercolosi. Tumori. Utero, indurimento dell. Vertigini Caratteristiche: L oro colpisce profondamente tutto l organismo, esercitando un azione solvente sui tessuti, producendo ulcerazioni e la comparsa di nuove escrescenze. Per questo è uno dei migliori antidoti per le dosi eccessive di mercurio, e specialmente nei casi di sifilide. Aurum è un rimedio anche per la scrofola e l osteite. Esso provoca flussi di sangue ed emorragie. Dolori tormentosi e fitte urenti sono predominanti con questo rimedio. Nessuna droga provoca un acuta depressione psichica quanto Aurum, e in ogni caso quando si ha questa malinconia profonda, Aurum deve essere ben studiato. Si ha una condizione di malinconia, disperazione, profonda depressione, tendenza al suicidio e desiderio di morire. Antropofobia Aggr. causato dalle emozioni. Disturbi dopo afflizione, spavento, collera, delusione amorosa, contraddizione, dispiaceri. Isterismo, il paziente ride e piange alternatamente. La testa gira, è piena e calda. Flusso di sangue alla testa. Vertigini piegandosi, come se si girasse in un cerchio, passano alzandosi. Il paziente sembra ubriaco quando cammina all aria aperta. Migl. movendosi; camminando; riscaldandosi Adatto alle persone sanguigne con capelli neri e occhi scuri, colorito olivastro. Anche alle persone scrofolose con capelli chiari. Ragazzi deboli, ragazze nella pubertà, e anziani. Pazienti sifilitici e mercuriali. Sintomi caratteristici Ossa del cranio dolenti, soprattutto stando coricati. Visione verticale dimezzata. Scintille infuocate. Carie del processo mastoideo delle ossa del naso. Ozena. Come con Merc., nella regione addominale si ha epatomegalia e ittero. Ernia inguinale o ombelicale; e nei bambini. Onanismo. Gli organi sessuali sono notevolmente affetti. Indurimento dei testicoli. Testicoli non sviluppati nei ragazzi deboli. Gonfiore o nevralgia del testicolo ds. Prolasso e indurimento dell utero; il suo peso causa il prolasso. (Il cloruro di oro e sodio agisce più efficacemente in queste condizioni). Shelton ha registrato su ragazze che lavorano lamine di oro la comparsa di «leucorrea densa, non sgradevole, bianca o giallastra, occasionalmente abbondante, che aggr. camminando». Attacchi di soffocamento, con oppressione soffocante nel torace. Palpitazione ansiosa dovuta a congestione al torace. Palpitazione, con ansia, paura e tremore. Dolore nella regione cardiaca che si estende lungo il braccio sin. fino alle dita. Dolori tormentosi nelle ossa, aggr. di notte. Ipersensibilità a tutti i dolori. Spasmi isterici, con riso alternato a pianto. Ebollizioni con congestione alla testa e al torace, e palpitazione del cuore. Sogni tremendi, il paziente singhiozza mentre dorme. Predomina la freddolosità; brividi all aria aperta; mani e piedi freddi, qualche volta per tutta la notte. Caldo solo in viso. Sudorazione al mattino; soprattutto intorno e sugli organi genitali. Ulcere che attaccano le ossa. Verruche scrofolose, sifilitiche, mercuriali. «L aggr. dal tramonto all alba» è una condizione principale di Aurum. Stiramenti paralizzanti negli arti, la mattina al risveglio; e raffreddandosi. aggr. di notte; al mattino; raffreddandosi; riposandosi. Brividi mettendosi a letto. Cause: Mercurio. Alcol. Ioduro di potassio. Effetti dell afflizione; dello spavento; della collera; della delusione amorosa; della contraddizione; dei dispiaceri.

3 3 Relazioni: Diagnosi differenziale: Syph. (sifilide); Am-c., Arg-m., Arg-n., Ars.; Asaf. (dolori negli occhi; ma Asaf. ha migl. con la pressione; carie mercuriale); Bell.; Caps. (carie mastoidea, obesità); Calc. (paure notturne; phlegmasia alba dolens) Aurum ha più ipersensibilità ed eretismo); Calc-p.; Cocc. (sens. di vuoto); Chin. e Coff. (ipereccitazione eccessiva); Cupr. (asma); Dig., Ferr.; Glon. (iperemia del polmone dal cuore); Hep., Iod.; Kali-bi. (ulcere profonde, oftalmia scrofolosa, ozena, sifilide); Kali-c.; Kalii. (sifilide); Kali-br. (ansia al cuore e desiderio di muoversi); Lach., Lyc., Merc., Nit-ac.; Nux-v., (ernia; prolasso dell utero); Pall., Plat., Puls., Spig., Sol-n., Sil., Sep., Sulph.; Tarent. (sens. che il cuore giri); Thuj., Verat-v. Antidotato da: Bell., Chin., Cocc., Coff., Cupr., Merc., Puls., Spig., Sol-n. È un antidoto per: Merc., Spig., effetti cronici dell alcol, Kali-i. Psichismo: Depressione, con inquietudine e desiderio di morire. Impulso irresistibile di piangere. Desiderio di vedere i propri parenti, simile a nostalgia. Pensa di avere perso l affetto dei suoi amici e ciò lo fa piangere. Vede ostacoli ovunque. Disperato. Tende al suicidio; è disperato; incline a lanciarsi nel vuoto; ad abbandonarsi nella sedia. Triste, pensa che tutto sia contro di lei e che la vita non è bella, solo il pensiero della morte dà sollievo. Molta angoscia, che induce addirittura a desiderare il suicidio, con contrazione crampiforme nell addome. Eccessivi scrupoli di coscienza. Dispera di sé e degli altri. Cattivo umore e avversione per la conversazione. Brontolone, litigioso. La minima contraddizione eccita la sua collera. Alterna cattivo umore e allegria. Rabbia e passione. Allegria alternata con irritabilità con depressione. Umore ipocondriaco. Indebolimento delle facoltà intellettive. Indebolimento della memoria. Sintomi fisici Testa: In Aurum metallicum la cefalea è violentissima, da fare impazzire; spesso è concomitante alla sensazione di aria che spira sul paziente; quest ultimo si guarda intorno per cercare da dove viene la corrente d aria, mentre non ce n è per niente; estrema sensibilità. Il paziente spesso deve tenere la testa coperta, benché sembri calda e sia sede di congestione e di vampate di calore. La testa è indolenzita e contusa. Dolori pungenti, urenti, laceranti in testa; e molte pulsazioni. Nelle cefalee congestizie il volto è tumefatto, congestionato e lucido. Queste cefalee si trovano spesso nei soggetti sifilitici; spesso sono relativi ad una malattia cardiaca. Dolore alla regione occipitale, associato ad una malattia cardiaca, con rallentamento della circolazione, colorito purpureo e cute molto scura. Vertigini piegandosi, come se si girasse in cerchio; migl. rialzandosi; il paziente sembra ubriaco quando cammina all aria aperta; pensa di cadere verso sin.; deve coricarsi, ma anche a letto le vertigini ritornano al minimo movimento. Stanchezza in seguito a sforzi intellettuali. Dolore, come di contusione, nel cervello, soprattutto al mattino o durante sforzo intellettuale, e qualche volta causa confusione di idee. Dolore in testa, come se l aria passasse sopra il cervello, quando non è ben coperta. Acuti dolori lancinanti in testa. Battiti e dolore martellante in un lato della testa. Congestione di sangue alla testa. Congestione e caldo in testa, con scintille davanti agli occhi e gonfiore del viso; aggr. con ogni sforzo mentale. Ronzio in testa. Dolore nelle ossa del cranio, specialmente stando coricati. Esostosi sulla testa; sul vertice ds., con dolore tormentoso. Esostosi come nella sifilide. Le ossa del cranio se vengono toccate sono sensibili; il periostio lo è ugualmente. Perdita dei capelli. Nei casi di avvelenamento mercuriale prolungato con affezioni ossee e necrosi del cranio, come nell associazione di sifilide e abuso di mercurio, i capelli cadono abbondantemente e il paziente diventa calvo. Alopecia dovuta alla sifilide; il cuoio capelluto è

4 lucido e i capelli non ricresceranno più. Anche nelle malattie acute vi è la caduta dei capelli, ma questi poi ricresceranno. Spesso i sifilitici giovani perdono i capelli e restano calvi per il resto della loro vita. Occhi: Dolore negli occhi che peggiora toccandoli, come se i globi oculari fossero spinti verso dentro. Tensione negli occhi, con diminuzione della vista. Dolore urente e rossore negli occhi. Oscuramento della vista. Macchie scure davanti agli occhi. Occhi molto sporgenti. Fiamme e scintille davanti agli occhi. Emiopia; gli oggetti si vedono tagliati in linee orizzontali. Gli occhi migliorano alla luce della luna e dopo un violento esercizio muscolare. Gli oggetti sembrano più piccoli e più lontani. Orecchio: Udito troppo sensibile. Otalgia nelle orecchie, come tensione interna. Carie del processo mastoideo. Flusso di pus fetido dalle orecchie. Ipersensibilità ai rumori, ma la musica migl. i disturbi. Naso: Dolore nelle ossa nasali quando vengono toccate. Gonfiore infiammatorio e rossore del naso, seguito da desquamazione. Osteite nasale. Cavità nasali ulcerate e coperte di croste spesse. Flusso dal naso di una sostanza fetida gialloverdastra. Naso rosso, gonfio; punta nodosa, rossa. Cancro. Odore fetido dal naso. Faccia: Viso gonfio e lucido, come se fosse sudato. Infiammazione delle ossa del viso. Parotidi gonfie, dolenti al tatto come se fossero contuse. Gonfiore delle ossa della fronte, della mandibola e del naso. Dolore nella mandibola. Gonfiore doloroso delle ghiandole sottolinguali. Denti: Odontalgia, con caldo e congestione alla testa. Denti instabili. Ulcere nelle gengive, con gonfiore delle guance. L odontalgia aggr. di notte, aspirando aria fredda in bocca. Bocca: Alito cattivo, come di uova marce. Lingua gonfia; con indurimento scirroso. Lingua patinata; secca; ulcerata. Gola: Carie nel palato, con ulcere bluastre, specialmente dopo abuso di mercurio. Tonsille gonfie e ulcerate. Dolore pressante sordo nella ghiandola sotto l angolo mascellare, con o senza deglutizione. Appetito: Rifiuto del cibo, specialmente della carne. Grande desiderio di caffè. Fame e sete eccessiva. I ragazzi deboli non vogliono mangiare cibi semplici. Stomaco: Sens. di malessere indescrivibile nell epigastrio. Gonfiore dell epigastrio e degli ipocondri, con dolori folgoranti se toccati. Bruciore di stomaco ed eruttazioni calde. Dolore urente, lacerante e tagliente; pressione. Pressione a sin. dello scrobicolo, sotto la cartilagine delle false coste superiori ; aggr. Durante l espirazione. Addome: Un altra caratteristica di rilievo di Aurum metallicum è il suo potere nell indurire, ingrossare e infiammare il fegato; indurimento del fegato nelle affezioni cardiache; ipertrofia cardiaca ed epatica. Quando osservate il sistema venoso, il sistema portale, e il suo stretto collegamento col cuore per la regolazione del sangue nell addome e il lavoro che vi compie come grande serbatoio di sangue, non vi sorprenderete di trovare che le affezioni cardiache ed epatiche sono collegate allo scoraggiamento e alla disperazione. La congestione del fegato potrà essere tanto una congestione attiva in conseguenza dell azione congestizia dell oro o di una tossina analoga, che passiva in conseguenza del cattivo stato cardiaco e circolatorio, dato che il malato di Aurum è molto spesso un cardiaco o un cardiorenale. Per questa doppia ragione il fegato può diventare grosso e duro, evolvendo prima verso la cirrosi ipertrofica, reagendo inizialmente con un flusso di bile dovuto alla sua congestione attiva che provocherà le diarree copiose e spesso notturne proprie del rimedio. Poi evolverà verso la sclerosi e l atrofia, con una stipsi, che risulta dall insufficienza secretoria della bile che ne è allora la conseguenza ed in seguito con feci scolorite. Caldo urente e dolore tagliente nell ipocondrio ds. Tendenza dell ernia a sporgere, qualche volta 4

5 5 con dolore crampiforme e flatulenza ostacolata. Gonfiore e suppurazione delle ghiandole inguinali a causa della sifilide o dell uso di mercurio. Colica flatulenta di notte, con fitte, rumoreggiamento e borborigmo. Frequente emissione di flatulenza molto fetida. Feci: Abbondanti evacuazioni. Diarrea notturna. Diarrea durante la notte, con bruciore nel retto. Stipsi; feci molto grosse, dure e nodose. Apparato urinario: Il malato Aurum sarà tanto più spesso un cardio-renale, quanto spesso vediamo prodursi simultaneamente al parenchima renale, la caratteristica evoluzione di Aurum: un primo stadio di congestione e di ipertrofia, seguito da un secondo stadio di sclerosi e di distruzione del parenchima nobile del rene. Nel primo stadio compare la poliuria; la congestione delle arterie renali aumenta il flusso sanguigno nel rene e la filtrazione si accelera. Questa poliuria sarà sia notturna che diurna in un individuo spesso iperteso. Le urine malgrado la loro abbondanza, sono torbide con abbondante deposito di sedimento. Esse hanno un odore forte e si decompongono rapidamente, emanando un odore ammoniacale molto forte, che farebbe pensare a Benzoicum acidum o a Nitri acidum. Il malato elimina di conseguenza dei fosfati ammoniacali. Non dimentichiamo che Aurum è un intossicato e con le coniugazioni ammoniacali si sbarazza dei residui del metabolismo azotato, particolarmente tossici per l organismo. Ma quando si installerà il secondo stadio, quello della sclerosi, lo stadio di escrezione diminuirà o cesserà ed egli diventerà allora molto più intossicato. In questo stadio più avanzato, le urine diminuiranno molto e si concentreranno maggiormente. Il processo di sclerosi renale farà comparire l albuminuria. Il malato evolve verso la nefrite cronica ipertensiva con tutte le sue conseguenze. Dolorosa ritenzione dell urina, con urgenza di mingere e pressione sulla vescica. Urina torbida, come siero di latte, con sedimento denso e mucoso. ORGANI GENITALI L istinto di conservazione del soggetto e la sua volontà che ne è la leva, sono distrutti dall oro. A maggior ragione quello di riproduzione, che normalmente appare dopo e scompare prima di quello. È per questo che l individuo Aurum perde rapidamente l interesse per i problemi sessuali e diventa un impotente psichico. Nell uomo adulto e anche nel bambino si può assistere alla comparsa dell orchite, dell indurimento dei testicoli che si accompagna o no all idrocele con dolori ai testicoli e ai cordoni; poi, con il secondo stadio, atrofia testicolare e fase terminale del processo congestivo, che evolve verso la sclerosi. Nella donna, la congestione ovarica provoca dolori ovarici con la sensazione che stiano per giungere le mestruazioni. L utero si congestiona, si ipertrofizza e conseguentemente si verifica un prolasso. La donna avverte allora una pesantezza al piccolo bacino e in particolare avverte dolore quando alza le braccia per pettinarsi, perché allora essa tira in alto l utero prolassato tramite il diaframma e i muscoli addominali. La congestione e l ipertrofia manifestandosi sull utero, determinano l installarsi della fibromatosi. La sterilità è la regola nella donna Aurum. Questo stato va spesso di pari passo con lo psichismo di Aurum: nevrastenia sessuale nelle donne affette da prolasso uterino o da utero fibromatoso. Ciò può anche verificarsi se, malgrado la sterilità abituale, sopravviene una gravidanza: prolasso uterino in corso di gravidanza con grave stato malinconico e tendenza al suicidio, o per lo meno in quel momento uno stato fortemente collerico. Ci si aspetterebbe che questa donna congesta avesse mestruazioni abbondanti in conseguenza della congestione uterina. Niente di tutto ciò; l ipertrofia del tessuto muscolare impedisce al contrario l emorragia e constatiamo questo apparente paradosso di un utero ipertrofico, congestionato e prolassato, che ha mestruazioni in ritardo e poco abbondanti. Le ovaie, inizialmente congeste, si sclerotizzano spesso, diventano cistiche o si atrofizzano, subendo il secondo stadio di evoluzione dell intossicazione propria all oro e ciò spiega sia la sterilità che la diminuzione delle mestruazioni.

6 Organi genitali e sessualità maschile: Notevole aumento del desiderio sessuale. Tutto l apparato genitale è fortemente affetto. Erezioni e polluzioni notturne. Emissione di liquido prostatico, con flaccidità del pene. Gonfiore del testicolo (ds., parte inferiore). Gonfiore dei testicoli, con dolore se vengono toccati e strofinati. Indurimento dei testicoli. Testicoli ciondolanti (nei ragazzi deboli). Idrocele. Bubbone. Sifiloma iniziale. Organi genitali e sessualità femminile: Dolori nell addome, come se dovessero arrivare le mestruazioni. Prolasso e indurimento dell utero. Affezioni uterine con depressione e tendenza al suicidio. Mestruazioni troppo tardi; e scarse o assenti. Dolori lancinanti nel pube; regione inguinale ds. dolente al tatto. Prima delle mestruazioni si ha gonfiore delle ghiandole ascellari. Durante le mestruazioni, colica e prolasso del retto. Leucorrea, abbondante e corrosiva, gialla; bianca, densa, non fetida; aggr. camminando. Durante la gravidanza si ha depressione suicida e ittero. Apparato respiratorio: Questo cattivo stato circolatorio si ripercuote naturalmente sull albero respiratorio, perché il semplice fatto di respirare, cioè il semplice movimento di contrazione del suo diaframma, lo aggrava come ogni altro movimento. E così ha una dispnea a volte costante. Quando compare il dolore cardiaco, la dispnea peggiora. In questo momento non può restare coricato e deve sedersi, il corpo leggermente inclinato in avanti, come Kali carbonicum, ma per tutta un altra ragione. Si aggrava coricato, perché in questa posizione la ventilazione polmonare si attua meno bene ed il cuore si sforza dunque maggiormente. Questo aggravamento stando coricato è correlativo al suo aggravamento notturno. La dispnea appare o s aggrava di notte. Ha allora una sensazione dolorosa sul petto; e tutti questi sintomi si accompagnano all ansietà ed alla mentalità propria del rimedio Accumulo di muco nella trachea e nel torace; espettorato con difficoltà al mattino. Voce nasale. Tosse dovuta a mancanza di respiro durante la notte. Tosse con sputi gialli e densi, la mattina al risveglio. Torace: Molta difficoltà di respirazione la notte e camminando all aria aperta, il paziente deve inspirare profondamente. Crisi di soffocamento, con oppressione nel torace, caduta, perdita dei sensi e viso bluastro. Dolore, come se ci fosse un tappo sotto le coste. Dolore continuo nel lato sin. del torace. Dolore e fitte vicino lo sterno. Peso sul torace; specialmente sullo sterno. Forte congestione nel torace. Apparato cardiovascolare: Effetti sulla circolazione e sul cuore I vasi sanguigni pulsano in tutto il corpo. «L eretismo o la replezione vascolare caratterizzano quasi tutti i disturbi». Replezione venosa degli arti, che si aggrava sino alla comparsa del gonfiore e della debolezza, in modo che in tutte le parti del corpo predomina l edema. Edema delle estremità del tipo che conserva l impronta, come nelle malattie cardiache ed epatiche. Sembra che esista nel corpo una falsa pletora, che sfocia nell agitazione e nella sovreccitazione. Nel corpo vi sono violenti orgasmi che a volte si rivelano con un grande calore, vampate e sovreccitazione. Agitazione nervosa e sensazione che nel corpo succederà qualcosa di terribile. Poi per un momento torna la calma, e subito dopo si ripetono calore ed eccitazione. Tali violenti orgasmi sono l annunzio della localizzazione o della costituzione di un crollo organico di un qualsiasi genere. A volte è un affezione cardiaca, con notevole oppressione dietro lo sterno oppure, se il paziente cammina veloce o sale una scala, la dispnea. L endocardite presenterà questo disturbo del corpo; non tardate a fare la ricerca dell albumina nelle urine, o controllare l ingrossamento del fegato e a cercare i segni del cancro uterino e le affezioni profonde. «Dolore penetrante nelle ossa». «I dolori lo portano alla disperazione». L individuo che richiede Aurum, comincia con l avere congestione e ipertrofia vascolare. I vasi e soprattutto le arterie si dilatano; e per resistere a questa dilatazione la loro tunica muscolare si ipertrofizza proporzionalmente. Lo stadio congestizio inizia insidiosamente e può raggiungere un grado elevato. Il cuore si ipertrofizza correlativamente. Si installa in questi malati uno stato di 6

7 pletora. Tutti gli organi possono così congestionarsi; ciò si fa sentire particolarmente al viso ed al cervello, l individuo prende un aspetto congesto ed il suo stato migliora all aria fredda, con i bagni freddi e scoprendosi. In questo stadio primitivo lo si potrebbe confondere con Sulphur: si installa l ipertensione, si producono vampate di calore, eretismo cardiaco, batticuori, ecc. Ciò è comune a tutti i congestivi, come Arnica, Sulphur, ecc. Il cuore ipertrofico si dilaterà solo più tardi. Ma la tunica muscolare ipertrofizzata dei vasi e del cuore stesso, reagiranno a questo stato di pletora. Alla lunga, irritati dalla loro stessa congestione, avranno degli spasmi, i terribili spasmi di Aurum, spasmi tanto più forti in quanto la tunica muscolare arteriosa ipertrofica si contrarrà di più quanto più è forte. Vi saranno dopo le palpitazioni con ansietà, gli spasmi aortici e coronarici, gli spasmi cardiaci, con quella sensazione di cuore che si arresta per cominciare a battere a scatti, o quella sensazione che il cuore sta per essere proiettato fuori dal petto. Il viso si congestiona, diventa rosso periodicamente poi costantemente, ma non è la facies rossa un po fresca di tipo Sulphur, è un rosso scuro, quasi violaceo, con pliche naso-geniene molto accentuate come in Thuja, un aspetto congestizio della pelle ed una tendenza ansiosa, angosciata, malinconica, pessimista. Il soggetto sente violenti battiti nel petto, nella testa e perfino alle estremità delle dita; ha un visibile battito delle carotidi e delle temporali. L angor pectoris è il segno più importante di questi spasmi e si installerà quando la sclerosi e la distruzione del tessuto elastico compariranno nello stadio secondario; la fase distruttrice segue la fase di ipertrofia e gli spasmi diventano incessanti. L angina pectoris è spesso il traguardo di un vecchio reumatismo che ha vagato da un articolazione all altra. Si perde l elasticità e si installa lo spasmo permanente. I vasi non riescono più modificare il loro diametro in rapporto alle variazioni del flusso circolatorio dovuto ai movimenti e alle contrazioni muscolari. Appena il malato fa un movimento compare lo spasmo, mentre le palpitazioni lo obbligano a fermarsi ed egli, immobile, sostiene il suo cuore comprimendolo con le mani. Se cammina, parla, ride, sale una scala, si muove un po in fretta, è colpito da uno spasmo e deve arrestarsi immediatamente. Pertanto, tutti i dolori di Aurum peggiorano col movimento. Palpitazione ansiosa del cuore, dovuta alla congestione del torace. Battiti del cuore irregolari o spasmodici, qualche volta con angoscia e oppressione al torace. Dolore nella regione del cuore esteso lungo il braccio sin. fino alle dita. Cuore affaticato. Quando si cammina sembra che il cuore si muova come se fosse libero. Sens. che il cuore sia immobile. La palpitazione costringe il paziente a stare fermo. Collo e Dorso: Ghiandole cervicali gonfie. Tensione nel collo, come se i muscoli fossero troppo corti, anche durante il riposo; aggr. piegandosi. Dolori pungenti lombari. Gressus gallinaceus (andatura da gallinaceo di Charcot, nelle malattie spinali). Dolore nella parte più bassa della colonna vertebrale. Dolori, generalmente passivi, o lancinanti e acuti, nella schiena, soprattutto la mattina e qualche volta così violenti da impedire ogni movimento degli arti. Azione sulle ossa Qui, come altrove, si ritroveranno i due stadi caratteristici dell oro: dopo uno stadio di congestione e di ipertrofia, uno stadio di distruzione. La congestione verrà messa in risalto dalla comparsa di dolori osteocopi, dolori laceranti, terebranti alle ossa, acuti come tutti i dolori ossei, più aggravati di notte come tutti i sintomi del rimedio, con fenomeni di osteite e di osteo-periostite. Questi dolori sono frequenti nelle ossa corte e nelle ossa piatte ed in particolare nelle ossa del cranio e della faccia: arcata zigomatica, mastoide, mascellare superiore, osso frontale, palatino, vomere, sterno. Si osservano spesso dolori violenti all arcata zigomatica, confusi a volte con nevralgia facciale. Questi dolori possono anche esistere nelle ossa lunghe. Questo stadio di congestione si accompagnerà talvolta ad ipertrofia dell osso e noi avremo la comparsa di esostosi, esostosi situate spesso nelle stesse ossa del cranio; esostosi per esempio all interno dell orbita, che provoca la protrusione di un globo oculare, esostosi a volte intraarticolari che provocano una specie di reumatismo deformante e particolarmente certe coxalgie dell adulto. 7

8 8 Il secondo stadio di Aurum, quello della distruzione, si noterà in seguito sull osso come sugli altri tessuti. La necrosi può comparire qui sull osso come in Fluoricum acidum, al quale in tal caso si avvicina. Noi la vediamo installarsi anche nelle ossa del cranio: distruzione e suppurazione del setto nasale e dell impalcatura ossea delle cavità nasali, cosa che ne fa un rimedio per l ozena e per le gomme sifilitiche nasali; carie della mastoide e carie degli ossicini, con suppurazioni croniche, otorrea cronica, con scolo fetido e tenace, che può sopravvenire, quest ultimo, come in Nitri e Fluoricum acidum, dopo una scarlattina o negli eredo-luetici. Aurum sarà un rimedio per le affezioni ossee croniche che si impiantano in un terreno luetico o mercurializzato; occasionalmente potrà essere un rimedio per le affezioni tubercolari delle ossa e non è escluso che possa essere utile in alcune osteomieliti ed in alcune osteiti di origine traumatica, quando l insieme dei sintomi lo richiede. Estremità Arti addormentati; intorpiditi, insensibili risvegliandosi; più quando si è coricati che quando si è in movimento. Il paziente deve tenere il braccio sin. durante gli attacchi di palpitazione. Arti gonfi, dolenti, quasi anchilosati. Arti superiori: Fastidio nella spalla sin. Dolore nel braccio e nell avambraccio. Dolori crampiforme e lancinanti nelle ossa del carpo e del metacarpo. Prurito sulle palme; herpes; unghie blu. Arti inferiori: Coxalgia. Dolori acuti nelle cosce, specialmente mattino e sera. Debolezza paralizzante e dolorosa delle ginocchia, come se fossero fasciati strettamente; sono deboli e cedono. Dolori lancinanti e fitte acute nelle ossa e nelle articolazioni delle dita del piede, con debolezza paralizzante. Dolori acuti negli arti, con molta tristezza. Infiammazione delle ossa, con dolori notturni. Esostosi sulla testa, sulle braccia e sulle gambe. Ipersensibilità a tutti i dolori e all aria fredda. Spasmi isterici, qualche volta con riso e lacrime alternati. Molta sensibilità al freddo, o forte desiderio di stare all aria aperta, anche con cattivo tempo, perché il paziente trova sollievo. Sonno: Il paziente è stanco ma non riesce né a dormire né a riposarsi. Sonnolenza dopo i pasti. Il paziente dorme solo fino alle 4 di notte È svegliato da dolori nelle ossa; è disperato. Stanchezza e debolezza la mattina al risveglio. Sonno agitato, con sogni ansiosi; di ladri. Mormorio notturno in forma di domande. Temperatura: Polso piccolo ma accelerato. Brividi febbrili in tutto il corpo la sera nel letto, senza caldo né sete. Freddo in tutto il corpo, con unghie bluastre, sapore nauseante, voglia di vomitare, qualche volta seguita da aumento del calore. Caldo in viso, con mani e piedi freddi. La mattina presto si ha abbondante sudorazione generale; soprattutto sugli organi genitali.

Iperestesia tattile di tutta la superficie corporea, intolleranza agli indumenti stretti, soprattutto intorno al collo. Lateralità sinistra.

Iperestesia tattile di tutta la superficie corporea, intolleranza agli indumenti stretti, soprattutto intorno al collo. Lateralità sinistra. LACHESIS E un rimedio che influenza il sistema nervoso, il sangue, la circolazione ed il fegato. Fase di eccitazione e di depressione fino ad un estrema debolezza generale. Il sangue subisce importanti

Dettagli

Congestione passiva pelvica con secchezza e calore ano-rettale, sensazione di spine nel retto

Congestione passiva pelvica con secchezza e calore ano-rettale, sensazione di spine nel retto PATOLOGIA GASTROINTESTINALE MATERIA MEDICA CLINICA I.R.M.S.O. ISTITUTO DI RICERCA MEDICO SCIENTIFICA OMEOPATICA ACONITUM Per problemi acuti, immediati, con dolori a fitta,taglienti, spesso accompagnati

Dettagli

Dispnea, tosse secca incessante con sensazione di pizzicore e costrizione laringea,

Dispnea, tosse secca incessante con sensazione di pizzicore e costrizione laringea, Materia medica comparata delle sindromi respiratorie I.R.M.S.O. dott Alviani ISTITUTO DI RICERCA MEDICO SCIENTIFICA OMEOPATICA ACONITUM Dispnea, tosse secca incessante con sensazione di pizzicore e costrizione

Dettagli

Stimola la riparazione dei tessuti. Magnetoterapia BF 167

Stimola la riparazione dei tessuti. Magnetoterapia BF 167 Stimola la riparazione dei tessuti Magnetoterapia BF 167 Illustrazioni esplicative per famiglie che intendono utilizzare trattamenti con Magnetoterapia BF 167: Illustrazione Descrizione Diffusori Frequenza

Dettagli

ARNICA MONTANA. dal I volume, 3 edizione, 1830

ARNICA MONTANA. dal I volume, 3 edizione, 1830 ARNICA MONTANA dal I volume, 3 edizione, 1830 2 Cantani (Manuale di farmacologia Clinica, 1887) la pelle e le mucose cui viene applicata offrono iperemia, turgescenza e aumento di calore La polvere dei

Dettagli

dott. Andrea Pelosi Cartella Clinica Paziente: GPS - Global Postural System - Rel.4.6.68 Pag. 1 di 11

dott. Andrea Pelosi Cartella Clinica Paziente: GPS - Global Postural System - Rel.4.6.68 Pag. 1 di 11 Cartella Clinica Paziente: GPS - Global Postural System - Rel.4.6.68 Pag. 1 di 11 Anamnesi Paziente: Legenda No Occasionale Farmaci Mai Più di una volta al mese Più di una volta alla settimana Tutti i

Dettagli

Factsheet calore. Lucerna, 01.06.2006. 1. Introduzione

Factsheet calore. Lucerna, 01.06.2006. 1. Introduzione Lucerna, 01.06.2006 Factsheet calore 1. Introduzione Il lavoro nei giorni di canicola provoca un aumento della temperatura corporea, dovuto a fattori come il caldo, il lavoro fisico e, in alcuni casi,

Dettagli

Disordini del sistema gastroenterico

Disordini del sistema gastroenterico Capitolo 10 Disordini del sistema gastroenterico Milza e stomaco sono fondamentali nel processo di digestione. Localizzati nel jiao medio, 1 costituiscono la «radice del qi del Cielo posteriore»: lo stomaco

Dettagli

Scopri la tua Prakriti/ Test Ayurvedico

Scopri la tua Prakriti/ Test Ayurvedico Scopri la tua Prakriti/ Test Ayurvedico STRUTTURA FISICA V - Molto alto o molto basso, esile, ossuto P - Corporatura media K - Grosso, massiccio, struttura ampia PESO V - Leggero, con ossa sporgenti, variazioni

Dettagli

INSURANCE TEAM di Farina & C. S.a.s.

INSURANCE TEAM di Farina & C. S.a.s. CONGELAMENTO E una lesione locale da freddo che interessa una o più parti del corpo, generalmente le estremità: mani, piedi, naso, orecchie. - Diminuito apporto di sangue nei tessuti interessati (colore

Dettagli

Corso di formazione per soccorritori VALUTAZIONE PARAMETRI VITALI

Corso di formazione per soccorritori VALUTAZIONE PARAMETRI VITALI Corso di formazione per soccorritori VALUTAZIONE PARAMETRI VITALI Quali sono i Parametri Vitali? ATTIVITA RESPIRATORIA ATTIVITA CIRCOLATORIA - RILEVAZIONE DEL POLSO - RILEVAZIONE DELLA PRESSIONE ARTERIOSA

Dettagli

Quali sono le malattie reumatiche più importanti?

Quali sono le malattie reumatiche più importanti? Quali sono le malattie reumatiche più importanti? L ARTROSI, una patologia legata alla degenerazione delle cartilagini e del tessuto osseo nelle articolazioni, è la malattia reumatica più frequente. Il

Dettagli

Riconoscere lo stato di incoscienza. Saper effettuare manovre su pazienti incoscienti. Saper riconoscere un paziente in stato di shock

Riconoscere lo stato di incoscienza. Saper effettuare manovre su pazienti incoscienti. Saper riconoscere un paziente in stato di shock Corso Base per Aspiranti Volontari della CROCE ROSSA ITALIANA INFORTUNATO INCOSCIENTE SHOCK OBIETTIVO DELLA LEZIONE Riconoscere lo stato di incoscienza Saper effettuare manovre su pazienti incoscienti

Dettagli

DISTURBI METABOLICI. Modulo 1 Lezione C Croce Rossa Italiana Emilia Romagna

DISTURBI METABOLICI. Modulo 1 Lezione C Croce Rossa Italiana Emilia Romagna DISTURBI METABOLICI Modulo 1 Lezione C Croce Rossa Italiana Emilia Romagna IL PANCREAS Funzione esocrina: supporto alla digestione Funzione endocrina: produzione di due ormoni: insulina e glucagone I due

Dettagli

LO SHOCK Cors r o s B as a e s.. Relat a ore: Mo M nitore C RI R oberto Va V l a erian a i

LO SHOCK Cors r o s B as a e s.. Relat a ore: Mo M nitore C RI R oberto Va V l a erian a i LO SHOCK Corso Base. Relatore: Monitore CRI Roberto Valeriani Lo shock è l insieme dei sintomi che sopravvengono quando l organismo subisce un aggressione acuta. Questo stato patologico esprime la reazione

Dettagli

Corso di Primo Soccorso. Dolore. Gonfiore. Turgore. Calore. Funzione lesa. Corso di Primo Soccorso. contrazione in eccentrica

Corso di Primo Soccorso. Dolore. Gonfiore. Turgore. Calore. Funzione lesa. Corso di Primo Soccorso. contrazione in eccentrica Patologie dell apparato locomotore Traumatologia Traumatologia Ossa Fratture Definizioni Per trauma si intende una lesione fisica di natura violenta che si manifesta in maniera più o meno improvvisa. Articolazioni

Dettagli

INCONTRI DELLA SALUTE

INCONTRI DELLA SALUTE INCONTRI DELLA SALUTE TERZO APPUNTAMENTO 16.10.2014 CONTR-ATTACCO CARDIACO: ELEMENTI DI PRIMO SOCCORSO CARDIACO Relatore: Dott.ssa Marcella Camellini Dirigente Medico Cardiologia Ospedale di Sassuolo APPUNTI:

Dettagli

A - Primo stadio dei prodromi

A - Primo stadio dei prodromi SALUS INFIRMORUM snc Sede Fiscale: Via Piovese, 181 35127 Padova - - - Sede Operativa: Via Friuli, 17-35030 Tencarola (PD) Tel. 340-1201963 Fax 049-2106981 - P.I. 02661820288 E-mail: edizionisalus@gmail.com

Dettagli

A cura di Marcello Ghizzo

A cura di Marcello Ghizzo IL PRIMO SOCCORSO A NOI E AGLI ALTRI A cura di Marcello Ghizzo Per cominciare Il rischio che tu o i tuoi compagni possiate restare vittime di incidenti durante la pratica sportiva, il gioco, a scuola o

Dettagli

Questionario sulla salute della paziente affetta da endometriosi

Questionario sulla salute della paziente affetta da endometriosi Questionario sulla salute della paziente affetta da endometriosi Età: - Altezza: cm - Peso: Kg 1. A quanti interventi chirurgici per endometriosi è stata sottoposta? Numero: Specificare il tipo: endometriosi

Dettagli

Corso Passo dopo passo RESPIRO

Corso Passo dopo passo RESPIRO I Corsi di 1 Corso Passo dopo passo RESPIRO Per mantenere una salute radiosa, una mente bilanciata e una buona energia per ritrovare pace, serenità e allegria 2 QUANDO IL RESPIRO E IRREGOLARE ANCHE LA

Dettagli

PACLITAXEL (Taxolo) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

PACLITAXEL (Taxolo) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI PACLITAXEL (Taxolo) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

LO SHOCK. I fattori che determinano la pressione sanguigna sono:

LO SHOCK. I fattori che determinano la pressione sanguigna sono: CROCE ROSSA ITALIANA Corso TSSA LO STATO DI SHOCK LO STATO DI SHOCK Lo stato di shock o IPOPERFUSIONE è determinato dalla incapacità dell apparato cardio- circolatorio di irrorare in modo adeguato i tessuti.

Dettagli

Dr. Reckeweg R1 - Gocce

Dr. Reckeweg R1 - Gocce Dr. Reckeweg R1 - Gocce Tonsilliti, infiammazioni acute e croniche, scarlattina, otiti dell orecchio medio, adeniti. Controindicazioni: ipersensibilità al cromo, disfunzioni renali, gravidanza e allattamento.

Dettagli

POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI CISPLATINO POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori informazioni:

Dettagli

PEMETREXED (ALIMTA) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

PEMETREXED (ALIMTA) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI PEMETREXED (ALIMTA) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

. - I Fondamenti della Medicina Tradizionale Cinese: i Cinque Movimenti o Cinque Fasi. Agopuntura e Tecniche correlate. Dr. Roberto Favalli (UMAB)

. - I Fondamenti della Medicina Tradizionale Cinese: i Cinque Movimenti o Cinque Fasi. Agopuntura e Tecniche correlate. Dr. Roberto Favalli (UMAB) Università degli Studi di Brescia Facoltà di Medicina e Chirurgia Dipartimento di Scienze Cliniche e Sperimentali U.M.A.B. (Unione Medici Agopuntori Bresciani) Agopuntura e Tecniche correlate I Fondamenti

Dettagli

Prefazione... 7 Che cosa offre questo libro... 13 Esecuzione dello... 29

Prefazione... 7 Che cosa offre questo libro... 13 Esecuzione dello... 29 Indice Prefazione...7 Che cosa offre questo libro...13 Che cos è lo Yoga Nidra?... 17 Swami Satyananda Saraswati... 19 Effetti dello Yoga Nidra... 20 A chi serve?... 22 Che cosa succede di preciso?...

Dettagli

Informazione sul processo di morte

Informazione sul processo di morte Informazione sul processo di morte Se non avete mai visto qualcuno morire, potreste temere ciò che accadrà, ma il momento della morte è solitamente tranquillo. Questa brochure è stata progettata per aiutarvi.

Dettagli

DOXORUBICINA (Adriamicina) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

DOXORUBICINA (Adriamicina) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI DOXORUBICINA (Adriamicina) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ;

Dettagli

Informazioni per utenti e familiari

Informazioni per utenti e familiari LA DEPRESSIONE MAGGIORE Informazioni per utenti e familiari In questa dispensa parleremo di depressione e dei problemi che può dare nella vita di una persona. Nella vita, è comune attraversare periodi

Dettagli

Foglio illustrativo: informazioni per l utilizzatore. VFEND 200 mg polvere per soluzione per infusione Voriconazolo

Foglio illustrativo: informazioni per l utilizzatore. VFEND 200 mg polvere per soluzione per infusione Voriconazolo Foglio illustrativo: informazioni per l utilizzatore VFEND 200 mg polvere per soluzione per infusione Voriconazolo Legga attentamente questo foglio prima di prendere questo medicinale perché contiene informazioni

Dettagli

La principale causa di patologia cardiovascolare è la cardiopatia ischemica.

La principale causa di patologia cardiovascolare è la cardiopatia ischemica. MEDICINA DELLO SPORT LEZIONE 4 CARDIOPATIA ISCHEMICA E DILATATIVA La principale causa di patologia cardiovascolare è la cardiopatia ischemica. ISCHEMIA È un processo generale che può interessare qualsiasi

Dettagli

La lipotimia Di cosa si tratta Le cause più comuni Segni e sintomi

La lipotimia Di cosa si tratta Le cause più comuni Segni e sintomi Situazioni Mediche Situazioni mediche Lipotimia. Sincope. Shock. Crisi convulsiva. Diabete. Dolore toracico anginoso. Infarto del miocardio. Edema polmonare acuto. Crisi asmatica. Ictus. Reazioni allergiche

Dettagli

More information >>> HERE <<<

More information >>> HERE <<< More information >>> HERE http://pdfo.org/hbritalian/pdx/ftpg163/ Tags: download, 14211 best way to get curare il

Dettagli

IN UN CICLO RESPIRATORIO SI HA UNA DIMINUZIONE DI OSSIGENO ED UN AUMENTO DI ANIDRIDE CARBONICA. CORSO OSS DISCIPLINA: PRIMO SOCCORSO MASSIMO FRANZIN

IN UN CICLO RESPIRATORIO SI HA UNA DIMINUZIONE DI OSSIGENO ED UN AUMENTO DI ANIDRIDE CARBONICA. CORSO OSS DISCIPLINA: PRIMO SOCCORSO MASSIMO FRANZIN PRIMO SOCCORSO PATOLOGIE RESPIRATORIE ANATOMIA E FISIOLOGIA LA FUNZIONE PRINCIPALE DELL APPARATO RESPIRATORIO È DI FORNIRE AI TESSUTI UN SUFFICIENTE APPORTO DI OSSIGENO PER SODDISFARNE LE RICHIESTE ENERGETICHE

Dettagli

Sindromi influenzali

Sindromi influenzali Sindromi influenzali Nel paragrafo 73 dell Organon si fa riferimento alle malattie acute che si classificano in molte categorie che a loro volta si ripartiscono in due classi: I Malattie individuali II

Dettagli

PATOLOGIE MEDICHE in EMERGENZA

PATOLOGIE MEDICHE in EMERGENZA PATOLOGIE MEDICHE in EMERGENZA COSA SONO, COME SI RICONOSCONO, COME SI OPERA Patologia Ischemica (Infarto) Cuore (infarto) Cervello (Ictus) Scompenso Cardiaco Difficoltà Respiratorie Shock Che cosa sono,

Dettagli

La Prevenzione del Rischio da MMC. Introduzione. Newsletter 08/2014

La Prevenzione del Rischio da MMC. Introduzione. Newsletter 08/2014 Codroipo, lì 15 settembre 2014 Prot. 4714LM La Prevenzione del Rischio da Movimentazione Manuale dei Carichi MMC Introduzione Newsletter 08/2014 ECONSULTING del dott. Luciano Martinelli Via Roma, 15 int.

Dettagli

Full version is >>> HERE <<<

Full version is >>> HERE <<< Full version is >>> HERE

Dettagli

CERVELLO. Perdita progressiva della memoria e del senso dell orientamento.

CERVELLO. Perdita progressiva della memoria e del senso dell orientamento. Gruppo 2 M. f. g. CERVELLO Perdita progressiva della memoria e del senso dell orientamento. Nervo ottico Diminuzione della vista e della sensibilità ai colori GOLA Cancro della laringe e della faringe

Dettagli

PRINCIPI DI NEUROLOGIA

PRINCIPI DI NEUROLOGIA Indice 1 2 INTRODUZIONE........................... 1 1.1 Sviluppo della tecnica del massaggio connettivale................ 1 1.2 Diagnostica dell area del riflesso............ 4 Cambiamenti di tipo nervoso

Dettagli

Riscaldamento/Rilassamento

Riscaldamento/Rilassamento Riscaldamento/Rilassamento Eseguite ciascuno dei movimenti almeno quattro volte da ogni lato in maniera lenta e controllata. Non trattenete il respiro. 1) Testa Sollevate e abbassate la testa. Fissate

Dettagli

Lesioni apparato locomotore, politrauma, trauma cranico e. trauma oculare

Lesioni apparato locomotore, politrauma, trauma cranico e. trauma oculare Lesioni apparato locomotore, politrauma, trauma cranico e vertebrale,trauma toracico, trauma oculare APPARATO LOCOMOTORE Composto da ossa, articolazioni e muscoli Serve a: sostenere l organismo proteggere

Dettagli

La depressione maggiore è un disturbo mentale che si manifesta con: uno stato d animo di profondo dolore o tristezza

La depressione maggiore è un disturbo mentale che si manifesta con: uno stato d animo di profondo dolore o tristezza La depressione maggiore è un disturbo mentale che si manifesta con: uno stato d animo di profondo dolore o tristezza mancanza di energia e di voglia di fare le cose Materiale a cura di: L. Magliano, A.

Dettagli

I cinque elementi. Il Sud è lo Yang massimo, il mezzogiorno, all estate, al fuoco.

I cinque elementi. Il Sud è lo Yang massimo, il mezzogiorno, all estate, al fuoco. I cinque elementi La teoria dello Yin e dello Yang da sola non bastava a spiegare la complessità dell approccio teorico e pratico alla MTC. Occorreva, sempre da un punto di vista analogico, un sistema

Dettagli

GEMCITABINA POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

GEMCITABINA POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI GEMCITABINA POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori informazioni:

Dettagli

MALATTIE ESANTEMATICHE

MALATTIE ESANTEMATICHE MALATTIE ESANTEMATICHE Le malattie esantematiche vengono sempre più frequentemente soppresse con i vaccini, quando invece sarebbero un utile mezzo per l organismo di esonerazione e di formazione di un

Dettagli

CARATTERISTICHE angina SENSAZIONE

CARATTERISTICHE angina SENSAZIONE Dolore coronarico: gravativo, oppressivo, costrittivo, retrosternale, a morsa, in crescendo,con irradiazioni anche extratoraciche Dolore da dissecazione aortica: lacerante, precordiale e/dorsale, andamento

Dettagli

tessuto muscolare 600 l apparato locomotore

tessuto muscolare 600 l apparato locomotore SISTEMA MUSCOLARE INDICE Muscolo striato Muscolo liscio Muscolo cardiaco Come si contrae un muscolo I muscoli scheletrici lavorano in coppia I muscoli del capo e del collo I muscoli del tronco I muscoli

Dettagli

Herpes zoster. (fuoco di Sant Antonio)

Herpes zoster. (fuoco di Sant Antonio) (fuoco di Sant Antonio) Cosa è Cosa è Cosa è Cosa è Cosa è Cosa è Cosa è Cosa è (Cosa è L è un infezione causata dal virus Varicella Zoster (che per semplicità chiameremo VZV) che è caratterizzata dalla

Dettagli

Cosa succede con la chemioterapia. e gli altri trattamenti

Cosa succede con la chemioterapia. e gli altri trattamenti Cosa succede con la chemioterapia e gli altri trattamenti SANGUE e SISTEMA CARDIO-CIRCOLATORIO: ALTERAZIONI EMATOLOGICHE Anemia Leucopenia Piastrinopenia FEBBRE ALTERAZIONI PSICHICHE Immagine corporea

Dettagli

EFFETTI DEL TABAGISMO SULLA SALUTE Malattie e danni provocati

EFFETTI DEL TABAGISMO SULLA SALUTE Malattie e danni provocati EFFETTI DEL TABAGISMO SULLA SALUTE Malattie e danni provocati Cancro Ictus Bronchite Malattie provocate Danni provocati All apparato respiratorio All apparato cardiovascolare All apparato digerente All

Dettagli

FOGLIO ILLUSTRATIVO: INFORMAZIONI PER L UTILIZZATORE

FOGLIO ILLUSTRATIVO: INFORMAZIONI PER L UTILIZZATORE FOGLIO ILLUSTRATIVO: INFORMAZIONI PER L UTILIZZATORE GABAPENTIN EG 100 mg capsule rigide GABAPENTIN EG 300 mg capsule rigide GABAPENTIN EG 400 mg capsule rigide Medicinale equivalente Legga attentamente

Dettagli

COLPO DI SOLE IL DISTURBO CHE SI MANIFESTA PER UNA PROTRATTA ESPOSIZIONE AL SOLE.

COLPO DI SOLE IL DISTURBO CHE SI MANIFESTA PER UNA PROTRATTA ESPOSIZIONE AL SOLE. COLPO DI SOLE IL DISTURBO CHE SI MANIFESTA PER UNA PROTRATTA ESPOSIZIONE AL SOLE. COLPO DI SOLE CAUSE LA CAUSA DETERMINANTE E L ECCESSIVA ESPOSIZIONE A L AZIONE DEI RAGGI SOLARI, RADIAZIONE INFRAROSSE

Dettagli

More information >>> HERE <<<

More information >>> HERE <<< More information >>> HERE

Dettagli

More details >>> HERE <<<

More details >>> HERE <<< More details >>> HERE http://urlzz.org/hbritalian/pdx/palo1445/ Tags:

Dettagli

Corso Base. Convulsioni Crisi convulsiva isterica Ipotermia Ipertermia Avvelenamenti Intossicazioni

Corso Base. Convulsioni Crisi convulsiva isterica Ipotermia Ipertermia Avvelenamenti Intossicazioni Corso Base Convulsioni Crisi convulsiva isterica Ipotermia Ipertermia Avvelenamenti Intossicazioni Convulsioni Sono movimenti involontari, scoordinati e violenti degli arti, della testa o dell intero corpo

Dettagli

LEZIONE PRONTO SOCCORSO

LEZIONE PRONTO SOCCORSO LEZIONE DI PRONTO SOCCORSO 1 Arresto CARDIOCIRCOLATORIO SICUREZZA A Coscienza Sequenza a 2 soccorritori B-C VALUTA Respiro e Mo.To.Re. MAX. PER 10 sec Guarda l espansione del torace + movimenti Ascolta

Dettagli

Paura della povertà, della morte, ansia per l avvenire.

Paura della povertà, della morte, ansia per l avvenire. Paure ed effetti relativi a perdita di danaro o di posizione - DUPRAT - BRYONIA ALBA 1. Quadro individuale caratteristico Paura della povertà, della morte, ansia per l avvenire. - DUPRAT - CALCAREA FLUORICA

Dettagli

PILATES IN GRAVIDANZA

PILATES IN GRAVIDANZA PILATES IN GRAVIDANZA PRINCIPI FONDAMENTALI: continuo CONTROLLO della posizione corretta del proprio corpo durante L ESECUZIONE ARMONICA di un gesto STABILIZZAZIONE del centro ( trasverso addominale, multifido,

Dettagli

Norme d igiene per proteggere il sistema nervoso

Norme d igiene per proteggere il sistema nervoso Norme d igiene per proteggere il sistema nervoso Colora il quadratino posto accanto alle indicazioni corrette. Per mantenere il nostro sistema nervoso sano ed efficiente è opportuno... ALLA SALUTE respirare

Dettagli

A.V.A.P. MARANELLO CORSO BASE 8/11/2005 LE USTIONI ANATOMIA DELLA CUTE EPIDERMIDE DERMA (follicoli piliferi, ghiandole sebacee, terminazioni nervose) IPODERMA (grasso) DEFINIZIONE E CAUSE Le ustioni sono

Dettagli

Allegato 2 ISTRUZIONI DI PRIMO SOCCORSO PER LE SCUOLE

Allegato 2 ISTRUZIONI DI PRIMO SOCCORSO PER LE SCUOLE Allegato 2 SERVIZIO MEDICINA PREVENTIVA NELLE COMUNITA E DELLO SPORT ISTRUZIONI DI PRIMO SOCCORSO PER LE SCUOLE IN CASO DI COSA FARE COSA NON FARE Indossare i guanti monouso Lavare la ferita con acqua

Dettagli

www.regione.lombardia.it REGOLE D ORO Per affrontare il caldo estivo LOMBARDIA. COSTRUIAMOLA INSIEME.

www.regione.lombardia.it REGOLE D ORO Per affrontare il caldo estivo LOMBARDIA. COSTRUIAMOLA INSIEME. www.regione.lombardia.it 10 REGOLE D ORO Per affrontare il caldo estivo LOMBARDIA. COSTRUIAMOLA INSIEME. LOMBARDIA. COSTRUIAMOLA INSIEME. Ecco uno strumento utile per combattere il caldo estivo. Una serie

Dettagli

Stretching 1. Polmoni e Intestino Crasso

Stretching 1. Polmoni e Intestino Crasso Stretching 1 Polmoni e Intestino Crasso Elemento: Metallo mano biancastra come colorito della pelle, viso allungato con labbra a fessura, occhi chiari acquosi e tristi, spalle strette e gambe lunghe, andatura

Dettagli

Lesione di una parte dell'organismo prodotta da una causa esterna in modo rapido e violento Può riguardare (tra l'altro...):

Lesione di una parte dell'organismo prodotta da una causa esterna in modo rapido e violento Può riguardare (tra l'altro...): COS'E' IL TRAUMA: Lesione di una parte dell'organismo prodotta da una causa esterna in modo rapido e violento Può riguardare (tra l'altro...): l'apparato scheletrico (fratture) le articolazioni (distorsioni,

Dettagli

CAPECITABINA (Xeloda)

CAPECITABINA (Xeloda) CAPECITABINA (Xeloda) 1 POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

Tabacco, alcool, droghe

Tabacco, alcool, droghe Tabacco e prestaziome Tabacco, alcool, droghe Essere in pieno possesso delle proprie capacità cardio respiratorie e muscolari è indispensabile per la pratica di uno sport, qualunque esso sia. Alcune sigarette

Dettagli

Lo shock. Insieme di sintomi che sopravvengono quando l organismo subisce un aggressione acuta, come meccanismo di reazione e difesa.

Lo shock. Insieme di sintomi che sopravvengono quando l organismo subisce un aggressione acuta, come meccanismo di reazione e difesa. Lo shock Insieme di sintomi che sopravvengono quando l organismo subisce un aggressione acuta, come meccanismo di reazione e difesa. Emorragia Ustioni Ferite gravi Fratture imponenti Contrazione Card.

Dettagli

Docente: Paolo Barelli. Disturbi d ansia

Docente: Paolo Barelli. Disturbi d ansia Docente: Paolo Barelli Disturbi d ansia Funzioni Della Vita Psichica (Rappresentazione Del Modo Di Essere Della Persona) Controllo e soddisfazione istinti Controllo attività motoria Intelligenza Ansia

Dettagli

L'apparato cardiocircolatorio. I disturbi della circolazione CULTURA DELLA SICUREZZA SUL LAVORO NEL TERZIARIO E NEI SERVIZI

L'apparato cardiocircolatorio. I disturbi della circolazione CULTURA DELLA SICUREZZA SUL LAVORO NEL TERZIARIO E NEI SERVIZI CULTURA DELLA SICUREZZA SUL LAVORO NEL TERZIARIO E NEI SERVIZI L'apparato cardiocircolatorio I disturbi della circolazione Cultura della sicurezza patrimonio comune del mondo del lavoro: impresa, lavoratori

Dettagli

Additional information >>> HERE <<<

Additional information >>> HERE <<< Additional information >>> HERE http://urlzz.org/hbritalian/pdx/1154t273/

Dettagli

More information >>> HERE <<<

More information >>> HERE <<< More information >>> HERE http://urlzz.org/hbritalian/pdx/port3788/ Tags: download, download

Dettagli

Additional details >>> HERE <<<

Additional details >>> HERE <<< Additional details >>> HERE

Dettagli

ATTENTI AL CALDO!!!! come affrontare il rischio di ondate di calore. www.anpanacosenza.it

ATTENTI AL CALDO!!!! come affrontare il rischio di ondate di calore. www.anpanacosenza.it A.N.P.A.N.A. (Associazione Nazionale Protezione Animali Natura e Ambiente) Sezione Provinciale di Cosenza e COMUNE DI PAOLA PROVINCIA DI COSENZA presentano ATTENTI AL CALDO!!!! come affrontare il rischio

Dettagli

Additional details >>> HERE <<<

Additional details >>> HERE <<< Additional details >>> HERE http://pdfo.org/hbritalian/pdx/port3356/

Dettagli

LA SALUTE COMINCIA DAI PIEDI

LA SALUTE COMINCIA DAI PIEDI MASSAGGIAPIEDI LA SALUTE COMINCIA DAI PIEDI Fin dai tempi più antichi, l uomo ha imparato ad adoperare i suoi piedi per reggersi col corpo, ma poche persone hanno cercato di capire la struttura e l importanza

Dettagli

More information >>> HERE <<<

More information >>> HERE <<< More information >>> HERE

Dettagli

Introduzione IL MAL DI SCHIENA COME SINTOMO

Introduzione IL MAL DI SCHIENA COME SINTOMO Introduzione IL MAL DI SCHIENA COME SINTOMO Il mal di schiena non è una malattia ma un sintomo, il segnale che qualcosa non va, anche se non è sempre facile capire con esattezza cosa. Quasi a tutti capita

Dettagli

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: vincristina, doxorubicina (adriamicina) o epidoxorubicina, cortisone. Le informazioni contenute in questo modello

Dettagli

GLI EFFETTI DELL ESERCIZIO IN ACQUA. Le risposte fisiologiche dell immersione

GLI EFFETTI DELL ESERCIZIO IN ACQUA. Le risposte fisiologiche dell immersione GLI EFFETTI DELL ESERCIZIO IN ACQUA Le risposte fisiologiche dell immersione L acqua È importante che chi si occupa dell attività in acqua sappia che cosa essa provoca nell organismo EFFETTI DELL IMMERSIONE

Dettagli

Test di verifica delle limitazioni, delle cause e degli indicatori di funzionalità respiratoria

Test di verifica delle limitazioni, delle cause e degli indicatori di funzionalità respiratoria Test di verifica delle limitazioni, delle cause e degli indicatori di funzionalità respiratoria 2007 Michael Grant White ( adattato ). All rights reserved Metti una crocetta sulle affermazioni che riconosci

Dettagli

Monitore Primo Soccorso Chiara Parola CRI Casciana Terme

Monitore Primo Soccorso Chiara Parola CRI Casciana Terme Monitore Primo Soccorso Chiara Parola CRI Casciana Terme OBIETTIVI: Anatomia del cuore Fisiologia del cuore Patologie dell apparato cardiaco Sangue e vasi sanguigni Come funziona la circolazione del sangue

Dettagli

Le ossa e i muscoli. Per saperne di più. Nella terra e nello spazio. Immagini del corpo umano

Le ossa e i muscoli. Per saperne di più. Nella terra e nello spazio. Immagini del corpo umano Le ossa e i muscoli Le ossa Le ossa sono formate da tessuto osseo compatto e spugnoso. All interno delle ossa c è il midollo irrorato dai vasi sanguigni. I muscoli I muscoli dello scheletro sono collegati

Dettagli

Full version is >>> HERE <<<

Full version is >>> HERE <<< Full version is >>> HERE http://urlzz.org/hbritalian/pdx/broa7433/

Dettagli

METHOTREXATE POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

METHOTREXATE POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI METHOTREXATE POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori informazioni:

Dettagli

7 Sintomi da non sottovalutare per capire se è necessario controllare la TIROIDE

7 Sintomi da non sottovalutare per capire se è necessario controllare la TIROIDE 7 Sintomi da non sottovalutare per capire se è necessario controllare la TIROIDE Associazione Sistema Helios Via Appia Nuova, 185-00183 Roma --- Informazioni: 06 700 52 52 www.sistemahelios.it -associazione@sistemahelios.it

Dettagli

Additional information >>> HERE <<<

Additional information >>> HERE <<< Additional information >>> HERE http://pdfo.org/hbritalian/pdx/sjzf1222/ Tags: mai piã¹ reflusso acido - curare il

Dettagli

Unità Didattica 1: La gestione dello Stress

Unità Didattica 1: La gestione dello Stress Unità Didattica 1: La gestione dello Stress Lo Stress è inevitabile nella vita. Ogni giorno ti confronti con diverse situazioni e con il bisogno continuo di fare delle scelte, ciascuna in qualche modo

Dettagli

Ipotiroidismo. Società Italiana di Endocrinologia. Sintomi. Cosa è l ipotiroidismo?

Ipotiroidismo. Società Italiana di Endocrinologia. Sintomi. Cosa è l ipotiroidismo? Società Italiana di Endocrinologia Le informazioni presenti sul sito non intendono sostituire il programma diagnostico, il parere ed il trattamento consigliato dal vostro medico. Poiché non esistono mai

Dettagli

Dott.ssa M.Versino 1

Dott.ssa M.Versino 1 Dott.ssa M.Versino 1 Stress lo stress è inteso come risposta aspecifica dell organismo a tutto ciò che lo costringe ad uno sforzo di adattamento lo stress è la risposta a una o più stimolazioni fisiche

Dettagli

Problemi respiratori nella Malattia di Pompe

Problemi respiratori nella Malattia di Pompe Problemi respiratori nella Malattia di Pompe Molti neonati, bambini e adulti affetti dalla Malattia di Pompe presentano sintomi precoci di difficoltà respiratoria, che può aggravarsi con il progressivo

Dettagli

Crisi convulsive Sostanze psicoattive

Crisi convulsive Sostanze psicoattive CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO PROVINCIALE DI ROMA Crisi convulsive Sostanze psicoattive CROCE ROSSA ITALIANA - a cura del Capo Monitore V.d.S. Iannozzi Emanuela CRISI CONVULSIVE Susseguirsi di movimenti

Dettagli

Full version is >>> HERE <<<

Full version is >>> HERE <<< Full version is >>> HERE

Dettagli

Patologia da incendio

Patologia da incendio USTIONI FUMI TOSSICI TRAUMI Patologia da incendio la vittima di un incendio può essere intossicata senza essere ustionata, al contrario ustioni gravi sono sempre concomitanti con una intossicazione da

Dettagli

MagnaGræcia di Catanzaro. Corso di Anatomia Umana a.a. 2007/2008 Prof.ssa G.Vescio

MagnaGræcia di Catanzaro. Corso di Anatomia Umana a.a. 2007/2008 Prof.ssa G.Vescio Università degli Studi MagnaGr MagnaGræcia di Catanzaro Corso di Anatomia Umana a.a. 2007/2008 Prof.ssa G.Vescio Organizzazione e struttura generale del corpo Livelli di organizzazione, terminologia e

Dettagli

RIPOSO-SONNO DOTTORESSA MONICA GIOVANNA IACOBUCCI

RIPOSO-SONNO DOTTORESSA MONICA GIOVANNA IACOBUCCI DOTTORESSA MONICA GIOVANNA IACOBUCCI DEFINIZIONE È uno stato in cui diminuisce la capacità di reazione agli stimoli e la capacità percettiva. DURATA MEDIA Sonno: 7-8 ore; Riposo: 30 minuti - 1 ora. VARIAZIONI

Dettagli

CORPO UMANO. CAPO o TESTA TRONCO ARTI CRANIO ADDOME ARTI SUPERIORI AVAMBRACCIO BRACCIO ARTI INFERIORI MANO

CORPO UMANO. CAPO o TESTA TRONCO ARTI CRANIO ADDOME ARTI SUPERIORI AVAMBRACCIO BRACCIO ARTI INFERIORI MANO CORPO UMANO CAPO o TESTA TRONCO ARTI CRANIO FACCIA ARTI SUPERIORI ARTI INFERIORI TORACE ADDOME AVAMBRACCIO BRACCIO MANO COSCIA GAMBA PIEDE EPIDERMIDE Strato corneo Strato germinativo Ghiandole sebacee

Dettagli